DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI VERGATO PROVINCIA DI BOLOGNA C O P I A. Cognome e Nome Carica Presente SINDACO DEGLI ESPOSTI GIULIANA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI VERGATO PROVINCIA DI BOLOGNA C O P I A. Cognome e Nome Carica Presente SINDACO DEGLI ESPOSTI GIULIANA"

Transcript

1 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI VERGATO PROVINCIA DI BOLOGNA Comunicata ai Capigruppo C O P I A il Nr. Prot. APPROVAZIONE ACCORDO DI COLLABORAZIONE HOME CARE PREMIUM PROGETTI INNOVATIVI E SPERIMENTALI DI ASSISTENZA DOMICILIARE IN FAVORE DI UTENTI DELL'INPS - GESTIONE DIPENDENTI PUBBLICI NON AUTOSUFFICIENTI Nr. Progr. Data 7 27/02/2014 L'anno DUEMILAQUATTORDICI questo giorno VENTISETTE del mese di FEBBRAIO alle ore 15:00 convocata con le prescritte modalità, Solita sala delle Adunanze si è riunita la Giunta Fatto l'appello nominale risultano: Cognome e Nome Carica Presente FOCCI SANDRA SINDACO Presente DEGLI ESPOSTI GIULIANA ASSESSORE Presente BEDINI GIANLUCA ASSESSORE Assente ALIBERTI CATIA ASSESSORE Presente PREZZI ELIO ASSESSORE Presente DI FRESCO SERGIO ASSESSORE Presente Totale Presenti 5 Totale Assenti 1 Assenti giustificati i signori: BEDINI GIANLUCA Assenti NON giustificati i signori: Nessun convocato risulta assente ingiustificato Partecipa il Segretario Generale, Dott.ssa FRANCA LEONARDI Sandra Focci in qualità di Sindaco assume la presidenza e, constatata la legalità dell'adunanza, dichiara aperta la seduta invitando la Giunta Comunale a deliberare sull'oggetto sopra indicato.

2 OGGETTO: APPROVAZIONE ACCORDO DI COLLABORAZIONE HOME CARE PREMIUM PROGETTI INNOVATIVI E SPERIMENTALI DI ASSISTENZA DOMICILIARE IN FAVORE DI UTENTI DELL'INPS - GESTIONE DIPENDENTI PUBBLICI NON AUTOSUFFICIENTI APPROVAZIONE ACCORDO DI COLLABORAZIONE HOME CARE PREMIUM PROGETTI INNOVATIVI E SPERIMENTALI DI ASSISTENZA DOMICILIARE IN FAVORE DI UTENTI DELL INPS - GESTIONE DIPENDENTI PUBBLICI NON AUTOSUFFICIENTI Premesso che: In data 3 dicembre 2013 l INPS - Direzione Centrale Credito e Welfare pubblicava l avviso Home Care Premium 2014 per la ricerca e il convenzionamento di Ambiti Territoriali Sociali disponibili alla gestione convenzionata di Progetti Innovativi e Sperimentali di Assistenza Domiciliare in favore di utenti dell INPS Gestione Dipendenti Pubblici non autosufficienti; In data 23 dicembre 2013 il Distretto di Porretta Terme presentava domanda di adesione al Progetto Home Care Premium 2014, tramite il Comune di Vergato (prot del 23/12/2013), quale capofila dei Comuni del Distretto di Porretta Terme ai sensi della Convenzione tra i Comuni di Camugnano, Castel d Aiano, Castel di Casio, Castiglione dei Pepoli, Gaggio Montano, Grizzana Morandi, Lizzano in Belvedere, Marzabotto, Monzuno, Porretta Terme, San Benedetto Val di Sambro e Vergato per l esercizio associato delle funzioni tecniche, amministrative e gestionali collegate al Piano di zona distrettuale per la salute ed il benessere sociale. Triennio ; Nella stessa domanda di adesione al Progetto Home Care Premium 2014, il Comune di Vergato: o si impegnava al rispetto delle previsioni definite dal collegato Regolamento di Adesione e Gestione Home Care Premium 2014; o dichiarava una possibilità di presa in carico di un numero di soggetti beneficiari presumibilmente pari a 50 utenti; o chiedeva l erogazione del corrispondente contributo pari a euro ,00 (duecentosessantamilacento/00) di cui euro ,00 (novantamila/00) per le spese afferenti le Attività Gestionali; Dato atto che: con nota del 25/01/2014 (ns. prot. n del 25/01/2014) l INPS - Direzione Centrale Credito e Welfare ha comunicato che: o la proposta di accreditamento per la gestione del progetto HCP 2014, presentata da Comune di Vergato, è stata positivamente valutata e accolta; o l effettivo numero di beneficiari che verranno presi in carico, presso l Ambito del Distretto di Porretta Terme, con il Progetto HCP 2014 sarà compreso nel limite dei 50 utenti; o la somma, già impegnata dalla Direzione Centrale INPS in favore del Comune di Vergato per le spese afferenti le Attività Gestionali, nel periodo 1 marzo novembre 2015 è pari a quanto richiesto, ovvero euro ,00 (novantamila/00); o i costi relativi alle Prestazioni Accessorie saranno integralmente rimborsate periodicamente, nel limite del budget che verrà identificato da INPS in sede di pubblicazione del Bando di concorso in favore degli utenti, mentre i contributi economici in favore delle famiglie saranno versate direttamente da INPS agli utenti presi in carico; con nota del 10/02/2014 (ns. prot del 10/02/2014) l INPS - Direzione Centrale Credito e Welfare ha inviato, ai fini della sottoscrizione, al Comune di Vergato lo schema di Accordo di Collaborazione Home Care Premium progetti innovativi e sperimentali di assistenza domiciliare in favore di utenti dell INPS - gestione dipendenti pubblici non autosufficienti ; Visto lo schema di Accordo di Collaborazione Home Care Premium progetti innovativi e sperimentali di assistenza domiciliare in favore di utenti dell INPS - gestione dipendenti pubblici non autosufficienti ; Ritenuto di poter procedere in merito, dando atto che, in continuità con le attività di programmazione e gestione tipiche dell Ufficio di Piano e nel rispetto delle funzioni di programmazione, regolazione e committenza del Comitato di Distretto, la concreta gestione del progetto potrà essere delegata al soggetto associativo individuato nell ambito del percorso di riordino territoriale di cui alla L.R. 21/2012 e s.m.i.; 1

3 Dato atto che la presente deliberazione è corredata dai previsti pareri favorevoli in ordine alla regolarità tecnica e contabile, nonché del parere di conformità espresso dal Segretario Generale ai sensi dell art. 49, T.U.E.L. D.Lgs 267/2000 e del vigente Regolamento comunale sui controlli interni; Ad unanimità di voti favorevoli legalmente espressi; per i motivi espressi in parte narrativa: DELIBERA 1. di approvare l Accordo di Collaborazione Home Care Premium progetti innovativi e sperimentali di assistenza domiciliare in favore di utenti dell INPS - gestione dipendenti pubblici non autosufficienti nel testo allegato al presente provvedimento per formarne parte integrante e sostanziale; 2. di autorizzare la Responsabile dell Unità Operativa Ufficio di Piano alla completa gestione del Progetto Home Care Premium 2014 nei Comuni del Distretto di Porretta Terme, in continuità con le attività di programmazione e gestione tipiche dell Ufficio di Piano; 3. di dare atto che: - l Unità Operativa Ufficio di Piano promuoverà il progetto nei Comuni del Distretto di Porretta Terme; - l Unità Operativa Ufficio di Piano si coordinerà con i Servizi Sociali Territoriali dei Comuni del Distretto di Porretta Terme; - l Unità Operativa Ufficio di Piano rendiconterà le spese delle attività previste nel Progetto Home Care Premium 2014; - il Sindaco pro-tempore provvederà a sottoscrivere l Accordo di Collaborazione Home Care Premium progetti innovativi e sperimentali di assistenza domiciliare in favore di utenti dell INPS - gestione dipendenti pubblici non autosufficienti. 4. di rinviare agli atti di programmazione e gestione successivi, la definizione degli aspetti contabili conseguenti all adesione dell Accordo in oggetto, anche in considerazione del fatto che la concreta gestione del progetto potrà essere delegata al soggetto associativo individuato nell ambito del percorso di riordino territoriale di cui alla L.R. 21/2012 e s.m.i. ************************* DI DICHIARARE, con voto unanime favorevole espresso con separata votazione, la presente deliberazione immediatamente eseguibile, ai sensi dell'art. 134, 4 comma, del T.U n

4 ALLEGATO ALLA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE NR. 7 DEL 27/02/2014 OGGETTO: APPROVAZIONE ACCORDO DI COLLABORAZIONE HOME CARE PREMIUM PROGETTI INNOVATIVI E SPERIMENTALI DI ASSISTENZA DOMICILIARE IN FAVORE DI UTENTI DELL'INPS - GESTIONE DIPENDENTI PUBBLICI NON AUTOSUFFICIENTI Direzione Centrale Credito e Welfare COMUNE DI VERGATO Ufficio di Piano Distretto di Porretta Terme Home Care Premium 2014 Progetti Innovativi e Sperimentali di Assistenza Domiciliare in favore di utenti dell INPS Gestione Dipendenti Pubblici non autosufficienti Accordo di Collaborazione ai sensi dell articolo 15 della legge 241/90

5 TRA INPS Direzione Centrale Credito e Welfare, di seguito denominato Istituto, ivi rappresentato dal Direttore Centrale Dottor Maurizio Manente, E Comune di Vergato (C.F ), capofila dei Comuni del Distretto di Porretta Terme ai sensi della Convenzione tra i Comuni di Camugnano, Castel d Aiano, Castel di Casio, Castiglione dei Pepoli, Gaggio Montano, Grizzana Morandi, Lizzano in Belvedere, Marzabotto, Monzuno, Porretta Terme, San Benedetto Val di Sambro e Vergato per l esercizio associato delle funzioni tecniche, amministrative e gestionali collegate al Piano di zona distrettuale per la salute ed il benessere sociale. Triennio , di seguito denominato Soggetto Proponente, ivi rappresentato da Sandra Focci, in qualità di Sindaco del Comune di Vergato e Presidente del Comitato di Distretto di Porretta Terme, nata a Vergato (BO) il 21/09/1967 e domiciliata per la carica in Vergato, Piazza Capitani della Montagna n. 1, presso la sede del Comune di Vergato; PREMESSO CHE con Determinazione Dirigenziale n. 56 del 3 dicembre 2013 è stato pubblicato l Avviso Home Care Premium 2014, per la ricerca e il convenzionamento di Ambiti Territoriali Sociali disponibili alla gestione convenzionata di Progetti Innovativi e Sperimentali di Assistenza Domiciliare in favore di Utenti dell INPS - Gestione Dipendenti Pubblici NON autosufficienti; il Progetto Home Care Premium 2014 si pone l obiettivo di attuare e sostenere finanziariamente percorsi funzionalmente ed economicamente sostenibili, anche sulla base dei parametri strutturanti il sistema economico e socio demografico nazionale: risorse finanziarie limitate, crescita del bisogno a seguito dell invecchiamento della popolazione, evoluzione delle strutture familiari e sociali di base; attraverso l Avviso HCP 2014, l Istituto ha ricercato nuovi ambiti territoriali sociali, ulteriori a quelli già attualmente convenzionati, disponibili a gestire il Modello assistenziale proposto, in favore degli utenti della Gestione Dipendenti Pubblici, residenti sul territorio di competenza; anche il nuovo Avviso 2014 rappresenta un costante e continuativo work in progress che nel futuro modificherà ulteriormente la propria struttura, alla ricerca di un modello di eccellenza nelle politiche sociali in favore della disabilità e della non autosufficienza; CONSIDERATO CHE nei termini previsti dall Avviso, il Soggetto Proponente ha idoneamente presentate la Domanda, sottoscrivendo per accettazione il Regolamento di adesione e gestione, indicando il numero di beneficiari obiettivo compreso tra i 50 e i 150 utenti, disponibile ad assistere; con Determinazioni Dirigenziali n. 62 del 30 dicembre 2013 e n. 4 del 7 febbraio 2014 si è proceduto a: accreditare i Soggetti Proponenti, di cui agli allegati 1 delle medesime Determinazioni, parti integranti del presente Accordo, per la gestione convenzionata di Progetti Innovativi e Sperimentali di Assistenza Domiciliare in favore di Utenti dell INPS - Gestione Dipendenti Pubblici NON autosufficienti; 2

6 sottoscrivere le Convenzioni con i medesimi Soggetti Proponenti di cui agli Allegati 1, per la gestione di Progetti Innovativi e Sperimentali di Assistenza Domiciliare in favore di Utenti dell INPS - Gestione Dipendenti Pubblici NON autosufficienti, per un numero a regime pari a quanto indicato nella Colonna NA dei medesimi allegati, nelle modalità previste dal Regolamento di adesione e gestione; autorizzare l Area Ricerca, Sviluppo, Innovazione e Sperimentazione delle Attività Creditizie e Sociali a procedere con i corrispondenti impegni di spesa, relativo alle spese gestionali, per le somme indicate alla colonna Budget A ; a definire che le spese afferenti le Prestazioni Integrative, previste dal Progetto saranno impegnate sui bilanci di previsione 2014 e 2015, dalla data di effettivo avvio dei Programmi Familiari Assistenziali (presumibilmente dal 1 agosto 2014 alla conclusione prevista per il 30 novembre 2015) sulla base delle effettive rendicontazioni di ciascun ambito, nei limiti di budget previsti dal Regolamento, a cura della Direzione Centrale Credito e Welfare; a definire che le prestazioni prevalenti, contributi economici alle famiglie, previste dal Progetto, saranno liquidate, a cura della Direzione Centrale Credito e Welfare con bonifici mensili centralizzati, nel medesimo periodo, con impegno di spesa sui bilanci di previsione 2014 e 2015; VISTO l Articolo 15 (Accordi fra pubbliche amministrazioni) della Legge 241/1990 s.m.i. prevede che le amministrazioni pubbliche possono sempre concludere tra loro accordi per disciplinare lo svolgimento in collaborazione di attività di interesse comune ; SI CONVIENE E SI STIPULA QUANTO SEGUE Art. 1. Oggetto dell Accordo di Collaborazione. Il Soggetto Proponente si impegna a dare attuazione al programma di assistenza domiciliare in favore degli utenti Inps Gestione Dipendenti Pubblici, secondo le modalità definite nel Regolamento di Adesione e gestione, allegato all Avviso Home Care Premium 2014, parte integrante del presente Accordo di Collaborazione. L Avviso Home Care Premium 2014 e il Regolamento di adesione, pubblicati a seguito della Determinazione del Direttore Centrale della Direzione Centrale Credito e Welfare n. 56 del 3 dicembre 2013, sono parte integrante del presente Accordo. Art. 2. Numero beneficiari Il numero massimo di beneficiari dei piani socio assistenziali in carico al Soggetto Proponente è identificato negli allegati 1 delle Determinazioni Dirigenziali sopra citate, alla colonna NA (numero utenti assegnato). L Istituto potrà richiedere l aumento del numero di utenti obiettivo, con il corrispondente rimborso delle spese gestionali e integrative ad essi afferenti. Art. 3. Prestazioni in favore dei beneficiari Il contributo economico a favore dei beneficiari, direttamente erogato dall Istituto, così come le condizioni di erogazione, descritti nel Regolamento di adesione e gestione, saranno definiti all interno dell Avviso Pubblico in favore dei soggetti beneficiari da pubblicarsi nel mese di maggio

7 Il budget per le prestazioni integrative complementari, descritte nel Regolamento di adesione e gestione, di cui ogni beneficiario dispone per l intervento, ANNUO, a carico dell Istituto, sarà, anch esso, definito all interno del suddetto Avviso Pubblico in favore dei soggetti beneficiari da pubblicarsi nel mese di maggio Art. 4. Il Modello Gestionale a cura del Soggetto Proponente Per la realizzazione del Modello Gestionale HCP 2014, l Istituto riconoscerà la somma complessiva identificata negli allegati 1 delle Determinazioni Dirigenziali sopra citate, alla colonna Budget A (budget assegnato). La somma complessivamente pattuita verrà liquidata attraverso un acconto, pari al 50 %, entro 30 giorni dalla data di sottoscrizione del presente Accordo di Collaborazione. A far data dal 30 giugno 2014, bimestralmente, il Soggetto Proponente procederà con il rendiconto delle attività gestionali effettivamente svolte, comprensive delle prestazioni integrative effettivamente erogate a ciascuna data. In fase di liquidazione delle somme periodiche a rendiconto, come sopra definite, verrà versato il 50 % del valore maturato rispetto ai costi di gestione, con il virtuale reintegro delle somme versate in acconto, oltre al rimborso integrale dei costi per le attività integrative effettivamente erogate. Le attività gestionali saranno rendicontabili dalla sottoscrizione del presente Accordo e fino 30 novembre Art. 5. L Ambito Tutor Il Soggetto Proponente potrà identificare un ambito partner tutor, a livello regionale o interregionale, già convenzionato con l Istituto, attraverso cui agevolare la comprensione e la messa a regime del modello. I costi di tutoraggio a carico degli ambiti partner graverà sulla voce di ciascun soggetto coinvolto, alla voce Formazione. Art. 6. Pagamenti L Istituto rimborserà entro 45 giorni dalla data di rendicontazione le spese periodicamente comprovate e inserite sulla piattaforma di progetto. I pagamenti avverranno esclusivamente tramite giro fondi tra conti di Tesoreria Statale. La liquidazione degli importi non è vincolato all acquisizione del DURC. L Accordo NON è vincolato alle disposizioni normative in tema di tracciabilità dei flussi finanziari. Art. 7. Durata dell Accordo di Collaborazione Il Presente Accordo di Collaborazione ha validità dalla sua sottoscrizione tra le parti e fino al 30 novembre Nel caso al 31 ottobre 2014, non sia stato raggiunto nemmeno il numero minimo di utenti presi in carico pari a 50, l Accordo di Collaborazione sarà revocato con il riversamento delle somme eventualmente già liquidate dall Istituto a titolo di acconto o parziale rendiconto per le spese non ancora sostenute e/o non comprovate. Per utenti si identificano i soggetti indistintamente beneficiari di Prestazioni Integrative o di Contributi economici o di entrambe le prestazioni. 4

8 Non concorrono alla formazione del numero obiettivo eventuali programmi non accettati o decaduti per il mancato raggiungimento di un diritto alla prestazione (esempio laddove il contributo economico sia azzerato da altri emolumenti economici e l utente non maturi o accetti prestazioni integrative). Eventuali autorizzazioni al differimento temporale dell avvio dei Progetti Socio Assistenziali Individuali, per il mancato raggiungimento del numero minimo di utenti o autorizzazioni per un numero inferiore di utenti, potranno essere concesse, laddove debitamente motivate. Art. 8. Protezione dei dati personali L INPS e il Soggetto Proponente agiscono in qualità di autonomi titolari in riferimento ai dati personali, anche sensibili, trattati, per quanto di rispettiva competenza, nell ambito della realizzazione del progetto Home Care Premium 2014, assicurando che le informazioni personali vengano utilizzate per fini non diversi da quelli previsti dalle disposizioni normative vigenti e limitatamente ai trattamenti strettamente connessi agli scopi di cui al progetto. L INPS e il Soggetto Proponente si vincolano alla scrupolosa osservanza delle disposizioni contenute nel decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196, in particolare per quanto concerne la sicurezza dei dati, gli adempimenti e la responsabilità nei confronti degli interessati, dei terzi e dell Autorità del Garante per la protezione dei dati personali. È assicurato, altresì, che i dati trattati non siano divulgati, comunicati, ceduti a terzi né in alcun modo riprodotti, al di fuori dei casi previsti dalla legge. L INPS e il Soggetto Proponente garantiscono che l accesso alle informazioni verrà consentito esclusivamente ai soggetti coinvolti nelle operazioni di trattamento (personale INPS, Operatori dello Sportello sociale, Assegnatari, Case Manager..) che siano stati a tal fine preventivamente designati quali Responsabili o Incaricati del trattamento dei dati, impartendo, ai sensi degli articoli 29 e 30 del D-lgs. 196/2003, precise e dettagliate istruzioni e richiamando la loro attenzione sulle responsabilità connesse all uso illegittimo dei dati, nonché ad uno scorretto utilizzo delle funzionalità dei collegamenti. E fatto assoluto divieto di duplicare i dati personali acquisiti per la creazione di autonome banche dati e il divieto di utilizzo di dispositivi automatici (robot) che consentono di consultare in forma massiva i dati personali. L INPS e il Soggetto Proponente devono adottare, nel rispetto dell autonomia del proprio patrimonio informativo, le misure minime di sicurezza ai sensi degli artt. 33 e 34 del decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 e relativo disciplinare tecnico e, ai sensi dell art. 31 del citato decreto legislativo, procedono, altresì, al tracciamento degli accessi alla Piattaforma tecnologica, tramite registrazioni che consentono di verificare a posteriori le operazioni eseguite da ciascun utente. I dati contenuti nei log di tracciamento delle operazioni compiute possono essere trattati solo da appositi incaricati al trattamento esclusivamente in forma anonima mediante loro opportuna aggregazione. Tali dati possono essere trattati in forma non anonima unicamente laddove ciò risulti indispensabile al fine di verificare la correttezza e la legittimità delle singole interrogazioni effettuate. ART. 9. Foro Competente Per qualsiasi controversia inerente l'applicazione del presente accordo è competente il Foro di Roma. ART. 10. Norme di rinvio 5

9 Per quanto non espressamente disciplinato dal presente Accordo di Collaborazione, si rinvia alle disposizioni del Codice Civile. Il presente accordo è registrato solamente in caso d'uso, ai sensi del DPR n. 131/86 art. 4 Tariffa parte II, a cura e spese del richiedente. Ciascuna parte contraente provvederà alle spese di bollo per l esemplare di propria spettanza. Il presente accordo di collaborazione si compone di 10 articoli, è redatto in duplice copia originale. Roma, 26 febbraio 2014 Per il Soggetto Proponente Il Sindaco del Comune di Vergato Presidente del Comitato di Distretto di Porretta Terme Sandra Focci Per INPS Il Direttore Centrale Dr. Maurizio Manente 6

10 COMUNE DI VERGATO PROVINCIA DI BOLOGNA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Delibera nr. 7 Data Delibera 27/02/2014 OGGETTO APPROVAZIONE ACCORDO DI COLLABORAZIONE HOME CARE PREMIUM PROGETTI INNOVATIVI E SPERIMENTALI DI ASSISTENZA DOMICILIARE IN FAVORE DI UTENTI DELL'INPS - GESTIONE DIPENDENTI PUBBLICI NON AUTOSUFFICIENTI PARERI DI CUI ALL' ART. 49, COMMA 1 D.Lgs. 267/2000 IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO INTERESSATO Per quanto concerne la REGOLARITA' TECNICA esprime parere : FAVOREVOLE Data 21/02/2014 IL RESPONSABILE DI UNITA' OPERATIVA F.to Fanini Annalisa Per quanto concerne la REGOLARITA' CONTABILE esprime parere : IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO FINANZIARIO FAVOREVOLE Data 27/02/2014 IL RESPONSABILE SERVIZI FINANZIARI F.to Serra Milena IL SEGRETARIO GENERALE Con riferimento alla proposta di deliberazione ed alla relativa istruttoria ivi contenuta, esprime parere favorevole di conformità dell azione amministrativa alle Leggi, allo Statuto ed ai Regolamenti. Data 27/02/2014 IL SEGRETARIO GENERALE F.to Leonardi Franca

11 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE NR. 7 DEL 27/02/2014 Letto, approvato e sottoscritto. IL SINDACO F.to SANDRA FOCCI IL SEGRETARIO GENERALE F.to DOTT.SSA FRANCA LEONARDI CERTIFICATO DI PUBBLICAZIONE Copia della presente deliberazione viene pubblicata in data odierna mediante trasmissione all'albo pretorio on line, per 15 giorni consecutivi, ai sensi e per gli effetti dell'art. 32 legge 18 giugno 2009, n.69 e s.m.i.. Addì, 07/03/2014 IL SEGRETARIO GENERALE F.to DOTT.SSA FRANCA LEONARDI La presente è copia conforme all'originale, in carta libera per uso amministrativo. Addì, 07/03/2014 IL Segretario Generale DOTT.SSA FRANCA LEONARDI Il sottoscritto Segretario Generale, visti gli atti d'ufficio ATTESTA che la presente deliberazione: è stata dichiarata immediatamente eseguibile ai sensi dell'art. 134, comma 4, D.Lgs. Nr. 267/2000 e pertanto in data 27/02/2014 IL SEGRETARIO GENERALE F.to DOTT.SSA FRANCA LEONARDI

Home Care Premium 2012

Home Care Premium 2012 Home Care Premium 2012 Per la gestione di Progetti Innovativi e Sperimentali di Assistenza Domiciliare per l intervento in favore di soggetti NON autosufficienti e fragili Utenti dell INPS - Gestione Ex

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI VERGATO PROVINCIA DI BOLOGNA C O P I A. Cognome e Nome Carica Presente SINDACO DEGLI ESPOSTI GIULIANA

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI VERGATO PROVINCIA DI BOLOGNA C O P I A. Cognome e Nome Carica Presente SINDACO DEGLI ESPOSTI GIULIANA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI VERGATO PROVINCIA DI BOLOGNA Comunicata ai Capigruppo C O P I A il Nr. Prot. TASSA RACCOLTA E SMALTIMENTO RIFIUTI SOLIDI URBANI. DETERMINAZIONE TARIFFE ANNO

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI FRASSINORO PROVINCIA DI MODENA C O P I A Comunicata ai Capigruppo Consiliari ai sensi dell'art. 125 D.Lgs. 267/2000 il 03/04/2013 Nr. Prot. 1470 Affissa all'albo

Dettagli

COMUNE DI ANZOLA DELL'EMILIA. Data 18/01/2011 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE PROVINCIA DI BOLOGNA C O P I A

COMUNE DI ANZOLA DELL'EMILIA. Data 18/01/2011 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE PROVINCIA DI BOLOGNA C O P I A DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI ANZOLA DELL'EMILIA PROVINCIA DI BOLOGNA C O P I A Comunicata ai Capigruppo Consiliari il 25/01/2011Nr. Prot. 1148 ART. 38 DEL REGOLAMENTO DI CONTABILITA' -

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA ESECUTIVA DEL CONSORZIO N. 11 DEL 27.08.2014

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA ESECUTIVA DEL CONSORZIO N. 11 DEL 27.08.2014 Azienda USL 10 di Firenze - Comuni Zona Socio-Sanitaria del Mugello Società della Salute del Mugello C.F. e P. IVA 05517830484 Via Palmiro Togliatti, 29-50032 BORGO SAN LORENZO (FI) Tel. 0558451430 Fax

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI VERGATO PROVINCIA DI BOLOGNA C O P I A

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI VERGATO PROVINCIA DI BOLOGNA C O P I A DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI VERGATO PROVINCIA DI BOLOGNA Comunicata ai Capigruppo C O P I A il Nr. Prot. PARERE NEGATIVO DEL COMUNE DI VERGATO ALLA RICERCA DI IDROCARBURI "FIUME PANARO"

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA DELL UNIONE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA DELL UNIONE UNIONE DEI COMUNI DELL AENNINO BOLOGNESE Comuni di: Castel d Aiano Castiglione dei epoli Gaggio Montano Grizzana Morandi San Benedetto Val di Sambro Vergato C O I A DELIBERAZIONE Nr. 2 Data 22/01/2014

Dettagli

COMUNE DI CAPOLIVERI

COMUNE DI CAPOLIVERI COMUNE DI CAPOLIVERI PROVINCIA DI LIVORNO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE C O P I A Comunicata ai Capigruppo Consiliari il 30/07/2015Nr. Prot. 11869 SERVIZIO POSTALIZZAZIONE TARI 2015 - IMBUSTAMENTO,

Dettagli

AZIENDA ULSS 20 DI VERONA

AZIENDA ULSS 20 DI VERONA AZIENDA ULSS 20 DI VERONA Sede legale: via Valverde n. 42-37122 Verona - tel. 045/8075511 Fax 045/8075640 Deliberazione del Direttore Generale n. 13 del 08/01/2015 Il Direttore Generale dell.azienda U.L.S.S.

Dettagli

CITTÀ DI NARNI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. 76 del 29-04-2015

CITTÀ DI NARNI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. 76 del 29-04-2015 CITTÀ DI NARNI ORIGINALE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE 76 del 29-04-2015 Oggetto: Progetto Home Care Premium 2014 - Avviso pubblico per la selezione di fornitori di ausili sanitari vari e strumenti

Dettagli

CITTÀ DI SPINEA PROVINCIA DI VENEZIA

CITTÀ DI SPINEA PROVINCIA DI VENEZIA CITTÀ DI SPINEA PROVINCIA DI VENEZIA ORIGINALE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 48 del 27/03/2013 Oggetto: ADESIONE ALL'AVVISO "HOME CARE PREMIUM 2012" PER LA GESTIONE DI PROGETTI INNOVATIVI E SPERIMENTALI

Dettagli

COMUNE DI FORMIGARA Provincia di Cremona

COMUNE DI FORMIGARA Provincia di Cremona COMUNE DI FORMIGARA Provincia di Cremona VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Originale N 48 del 27/08/2015 OGGETTO: ADESIONE ALL'INIZIATIVA DI REGIONE LOMBARDIA "DOTE SPORT" L'anno duemilaquindici,

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI FRASSINORO PROVINCIA DI MODENA C O P I A Comunicata ai Capigruppo Consiliari ai sensi dell'art. 125 D.Lgs. 267/2000 il 29/07/2014 Nr. Prot. 2856 Affissa all'albo

Dettagli

CITTÀ DI DOMODOSSOLA Provincia del Verbano Cusio Ossola

CITTÀ DI DOMODOSSOLA Provincia del Verbano Cusio Ossola Copia VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N.48 Oggetto:D.Lgs. n. 150/2009. Approvazione metodologia di valutazione dei dipendenti. L anno duemilaquindici addì diciassette del mese di marzo alle

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI PESCARA CITTA' DI PESCARA ME:daglia d'qlo al Merito CÌl/i~i!!: COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Numero 543 Del 12/08/2014 Oggetto: APPROVAZIONE PROGETTO HOME CARE PREMIUM

Dettagli

COMUNE DI MONTEFIORINO PROVINCIA DI MODENA

COMUNE DI MONTEFIORINO PROVINCIA DI MODENA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI MONTEFIORINO PROVINCIA DI MODENA C O P I A Comunicata ai Capigruppo Consiliari il 15/12/2014 Nr. Prot. 6854 Affissa all'albo Pretorio il 15/12/2014 Allegati

Dettagli

ASSEMBLEA DEI SOCI. Sindaco e Assessore delegato 1,62 X. Barbara Di Sciullo

ASSEMBLEA DEI SOCI. Sindaco e Assessore delegato 1,62 X. Barbara Di Sciullo ASSEMBLEA DEI SOCI Deliberazione n. 4 del 09.02.2015 OGGETTO: Progetto Home Care Premium 2014 Linee di indirizzo, accertamento e imputazione di spesa Ente rappresentato Nome e Cognome Carica Quote Presenti

Dettagli

COMUNE DI SCANDOLARA RAVARA PROVINCIA DI CREMONA

COMUNE DI SCANDOLARA RAVARA PROVINCIA DI CREMONA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI SCANDOLARA RAVARA PROVINCIA DI CREMONA Comunicata ai Capigruppo Consiliari C O P I A il 10/05/2012 Nr. Prot. AGGIORNAMENTO TARIFFE ONERI DI URBANIZZAZIONE

Dettagli

COMUNE DI FINALE EMILIA

COMUNE DI FINALE EMILIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI FINALE EMILIA PROVINCIA DI MODENA C O P I A APPROVAZIONE CONTRATTO DI LOCAZIONE CON DOTT.SSA STEFANIA MAINI PER L'UTILIZZO DELL'AMBULATORIO C/O LA DELEGAZIONE

Dettagli

COMUNE DI SALA CONSILINA Provincia di Salerno

COMUNE DI SALA CONSILINA Provincia di Salerno COMUNE DI SALA CONSILINA Provincia di Salerno GIUNTA COMUNALE DELIBERAZIONE *** COPIA *** numero 1 del 22-01-2015 OGGETTO: ANTICIPAZIONE DI TESORERIA - UTILIZZO ENTRATE A SPECIFICA DESTINAZIONE - AI SENSI

Dettagli

REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 6 VICENZA DELIBERAZIONE. n. 265 del 30-4-2015 O G G E T T O

REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 6 VICENZA DELIBERAZIONE. n. 265 del 30-4-2015 O G G E T T O REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 6 VICENZA DELIBERAZIONE n. 265 del 30-4-2015 O G G E T T O Home Care Premium 2014 Accordo con il Comune di Sossano Proponente: U.O.C. di Infanzia

Dettagli

COMUNE DI MONTEFIORINO

COMUNE DI MONTEFIORINO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI MONTEFIORINO PROVINCIA DI MODENA C O P I A Comunicata ai Capigruppo Consiliari il 16/04/2014 Nr. Prot. 1932 Affissa all'albo Pretorio il 16/04/2014 Allegati

Dettagli

COMUNE DI RIO MARINA PROVINCIA DI LIVORNO

COMUNE DI RIO MARINA PROVINCIA DI LIVORNO COMUNE DI RIO MARINA PROVINCIA DI LIVORNO PIAZZA SALVO D'ACQUISTO, 7-57038 - RIO MARINA (LI) C.F. 82001270493 - P.I. 00418180493 TEL 0565/925511 - FAX 0565/925536 www.comuneriomarina.li.it urp@comuneriomarina.li.it

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. ORIGINALE N 90 del 29/08/2015

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. ORIGINALE N 90 del 29/08/2015 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE ORIGINALE N 90 del 29/08/2015 OGGETTO: DETERMINAZIONE DELLA TARIFFA DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO A CARICO DELLE FAMIGLIE DEGLI ALUNNI FRUITORI AGEVOLAZIONI

Dettagli

COMUNE DI ZIANO DI FIEMME TRENTO

COMUNE DI ZIANO DI FIEMME TRENTO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI ZIANO DI FIEMME TRENTO C O P I A Affissa all'albo Pretorio il 10/04/2015 PROPAGANDA ELETTORALE. DESIGNAZIONE E DELIMITAZIONE DEGLI SPAZI RISERVATI ALLA PROPAGANDA

Dettagli

COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA -------------------- Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale

COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA -------------------- Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale Comunicazione Prefettura ex art. 135 D.Lgs. 267/2000 COPIA WEB Deliberazione N. 30 in data 11/03/2014 Prot. N. 4218 COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA -------------------- Verbale di Deliberazione

Dettagli

COMUNE DI MONTEFIORINO

COMUNE DI MONTEFIORINO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI MONTEFIORINO PROVINCIA DI MODENA C O P I A Comunicata ai Capigruppo Consiliari il 22/03/2013 Nr. Prot. 1614 Affissa all'albo Pretorio il 22/03/2013 Allegati

Dettagli

COMUNE DI SALUGGIA ************************ VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 85 *********************************

COMUNE DI SALUGGIA ************************ VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 85 ********************************* COMUNE DI SALUGGIA ************************ VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 85 ********************************* OGGETTO: Saluggia Social Card Determinazioni per la concessione dei prestiti

Dettagli

COMUNE DI SPILAMBERTO

COMUNE DI SPILAMBERTO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI SPILAMBERTO PROVINCIA DI MODENA C O P I A Trasmessa ai Capigruppo Consiliari il 23/01/2014 Affissa all'albo Pretorio il 23/01/2014 RINNOVO CONVENZIONE CON

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Copia P.zza Municipio-- C.A.P. 10010 Provincia di Torino Tel. (0125) 750.150 Fax. (0125) 750.317 C.F. n. 02156820017 www.comune.quassolo.it e-mail Quassolo@ruparpiemonte.it VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA

Dettagli

COMUNE DI CIRO MARINA ( PROVINCIA DI CROTONE )

COMUNE DI CIRO MARINA ( PROVINCIA DI CROTONE ) COMUNE DI CIRO MARINA (Provincia di Crotone) COPIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 37 DEL 05.03. 2012 OGGETTO: Definizione delle misure organizzative per garantire la tempestività dei pagamenti

Dettagli

Comune di Campegine Provincia di Reggio nell Emilia

Comune di Campegine Provincia di Reggio nell Emilia Comune di Campegine Provincia di Reggio nell Emilia V E R B A L E D I D E L I B E R A Z I O N E D E L L A G I U N T A C O M U N A L E N. 49 DEL 27/06/2015 OGGETTO IMPOSTA SULLA PUBBLICITA' E DIRITTI SULLE

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI MOLTENO Provincia di Lecco ORIGINALE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 31 Reg. Delib. Oggetto: TARIFFE PER LE CONCESSIONI E I SERVIZI CIMITERIALI PER L'ANNO 2014. L'anno duemilaquattordici

Dettagli

CITTÀ DI PIANO DI SORRENTO

CITTÀ DI PIANO DI SORRENTO CITTÀ DI PIANO DI SORRENTO Provincia di Napoli DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 265 del 27/11/2013 OGGETTO: CONTRIBUTO STRAORDINARIO PER SPESE FUNERARIE. L'anno 2013, il giorno ventisette del mese

Dettagli

COMUNE DI CHIARAMONTE GULFI PROVINCIA DI RAGUSA

COMUNE DI CHIARAMONTE GULFI PROVINCIA DI RAGUSA COMUNE DI CHIARAMONTE GULFI PROVINCIA DI RAGUSA ORIGINALE DELLA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 133delReg.Delib. data 27.05.2015 OGGETTO: Distretto Socio Sanitario 44. Erogazione dei Servizi di

Dettagli

COMUNE DI ANZOLA DELL'EMILIA

COMUNE DI ANZOLA DELL'EMILIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI ANZOLA DELL'EMILIA PROVINCIA DI BOLOGNA C O P I A Comunicata ai Capigruppo Consiliari il 26/06/2008Nr. Prot. 12558 APPROVAZIONE ELEMENTI DI VALUTAZIONE PER

Dettagli

Oggetto: APPROVAZIONE CONTRATTO DI SERVIZIO TRA LA SOCIETA' CANAVESANA SERVIZI ED IL COMUNE DI STRAMBINELLO PER I SERVIZI DI IGIENE AMBIENTALE

Oggetto: APPROVAZIONE CONTRATTO DI SERVIZIO TRA LA SOCIETA' CANAVESANA SERVIZI ED IL COMUNE DI STRAMBINELLO PER I SERVIZI DI IGIENE AMBIENTALE COPIA COMUNE DI STRAMBINELLO Provincia di Torino Regione Piemonte VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 14 DEL 27/03/2015 Oggetto: APPROVAZIONE CONTRATTO DI SERVIZIO TRA LA SOCIETA' CANAVESANA

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA DELL UNIONE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA DELL UNIONE UNIONE DEI COMUNI DELL AENNINO BOLOGNESE Comuni di: Castel d Aiano Castel di Casio Castiglione dei epoli Gaggio Montano Grizzana Morandi Marzabotto Monzuno San Benedetto Val di Sambro Vergato C O I A DELIBERAZIONE

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI TORRI DEL BENACO Provincia di Verona Viale F.lli Lavanda, 3 - Cap. 37010 0456205888 - fax 0456205800 P.IVA 00661030239 sito internet: www.comune.torridelbenaco.vr.it e-mail: comune@torridelbenaco.vr.it

Dettagli

Direzione Politiche Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie 2015 00231/019 Servizio Vigilanza, Sicurezza, SFEP e Servizi Sociali

Direzione Politiche Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie 2015 00231/019 Servizio Vigilanza, Sicurezza, SFEP e Servizi Sociali Direzione Politiche Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie 2015 00231/019 Servizio Vigilanza, Sicurezza, SFEP e Servizi Sociali CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. Cronologico 8 approvata

Dettagli

Verbale di deliberazione del Consiglio Comunale

Verbale di deliberazione del Consiglio Comunale COMUNE DI CALUSCO D ADDA Provincia di Bergamo Verbale di deliberazione del Consiglio Comunale ORIGINALE N. 13 del 12/05/2014 OGGETTO: PRESA D'ATTO RECESSO CONSENSUALE DALLA CONVENZIONE DI SEGRETERIA. APPROVAZIONE

Dettagli

AVVISO Home Care Premium 2012

AVVISO Home Care Premium 2012 INPS Gestione Ex Inpdap Direzione Centrale Credito e Welfare AVVISO Home Care Premium 2012 Per l adesione e la gestione di Progetti Innovativi e Sperimentali di Assistenza Domiciliare per l intervento

Dettagli

COMUNE DI SANT'ANGELO IN VADO PESARO E URBINO

COMUNE DI SANT'ANGELO IN VADO PESARO E URBINO DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE COMUNE DI SANT'ANGELO IN VADO PESARO E URBINO C O P I A APPROVAZIONE SCHEMA DI CONVENZIONE CON PROVINCIA DI PESARO E URBINO PER RINNOVO ADESIONE AL CENTRO SERVIZI TERRITORIALE

Dettagli

COMUNE DI MARZABOTTO

COMUNE DI MARZABOTTO COMUNE DI MARZABOTTO PROVINCIA DI BOLOGNA C O P I A DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 147 DEL OGGETTO: APPROVAZIONE CONVENZIONE PER FINANZIAMENTI AGEVOLATI ALLE ATTIVITÀ ARTIGIANALIE P.M.I.. ANNO

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. ATTO N. 19 del 02.07.2014

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. ATTO N. 19 del 02.07.2014 COMUNE DI MARZIO PROVINCIA DI VARESE Via Marchese Menefoglio n. 3 - CAP. 21030 - TEL 0332.727851 FAX 0332.727937 E-mail: info@comune.marzio.va.it PEC:comune.marzio@pec.regione.lombardia.it COPIA VERBALE

Dettagli

Deliberazione della Giunta Comunale

Deliberazione della Giunta Comunale COMUNE DI GEMMANO 47855 Provincia di Rimini Sede: Piazza Roma n. 1 Tel. (0541) 854060 854080 Fax (0541) 854012 Partita I.V.A. n. 01188110405 Codice Fiscale n. 82005670409 Deliberazione della Giunta Comunale

Dettagli

COMUNE DI SALA CONSILINA Provincia di Salerno

COMUNE DI SALA CONSILINA Provincia di Salerno COMUNE DI SALA CONSILINA Provincia di Salerno GIUNTA COMUNALE DELIBERAZIONE *** COPIA *** numero 143 del 28-10-2014 OGGETTO: PROGETTO " YO CREO" CENTRO INFANZIA SPAZIO BAMBINI E BAMBINE. GESTIONE DIRETTA

Dettagli

COMUNE DI FINALE EMILIA

COMUNE DI FINALE EMILIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI FINALE EMILIA PROVINCIA DI MODENA C O P I A REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CELEBRAZIONE DI MATRIMONI CON RITO Nr. Progr. Data eduta Nr. 126 29/08/2011 30 L'anno

Dettagli

COMUNE DI VEGLIE (Provincia di Lecce)

COMUNE DI VEGLIE (Provincia di Lecce) COMUNE DI VEGLIE (Provincia di Lecce) COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Numero 120 del 10/09/2013 OGGETTO: COMUNE C/DOTT. M.A. - AZIONE RISARCITORIA DINANZI ALL'A.G.O. - DETERMINAZIONI. L'anno

Dettagli

COMUNE DI FINALE EMILIA

COMUNE DI FINALE EMILIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI FINALE EMILIA C O P I A PRETITO INTERBIBLIOTECARIO E DOCUMENT DELIVERY: ATTIVAZIONE NUOVE PROCEDURE. Nr. Progr. Data eduta Nr. 23 19/03/2012 11 L'anno DUEMILADODICI

Dettagli

COMUNE DI ANZOLA DELL'EMILIA

COMUNE DI ANZOLA DELL'EMILIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI ANZOLA DELL'EMILIA PROVINCIA DI BOLOGNA C O P I A Comunicata ai Capigruppo Consiliari il 01/06/2007Nr. Prot. 10004 APPROVAZIONE DELLA CONVENZIONE CON L'UNIVERSITÀ

Dettagli

C O M U N E D I S A S S O M A R C O N I PROVINCIA DI BOLOGNA ESTRATTO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 75 DEL 20/11/2013

C O M U N E D I S A S S O M A R C O N I PROVINCIA DI BOLOGNA ESTRATTO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 75 DEL 20/11/2013 C O M U N E D I S A S S O M A R C O N I PROVINCIA DI BOLOGNA ESTRATTO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 75 DEL 20/11/2013 OGGETTO: APPROVAZIONE CONVENZIONE TRA CONSORZIO DELLA BONIFICA RENANA

Dettagli

COMUNE DI TERNO D ISOLA PROVINCIA DI BERGAMO

COMUNE DI TERNO D ISOLA PROVINCIA DI BERGAMO COMUNE DI TERNO D ISOLA PROVINCIA DI BERGAMO VERBALE N. 77 DEL 08.05.2012 COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: INDICAZIONI IN MERITO ALLA DETERMINAZIONE DI UN CONTRIBUTO ECONOMICO

Dettagli

CITTA di AVIGLIANA. Provincia di TORINO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

CITTA di AVIGLIANA. Provincia di TORINO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE CITTA di AVIGLIANA Provincia di TORINO ESTRATTO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 105 OGGETTO: UTILIZZAZIONE, DA PARTE DELLA COMUNITA MONTANA VALLE SUSA E VAL SANGONE, DI PERSONALE DIPENDENTE

Dettagli

COMUNE DI RIO MARINA PROVINCIA DI LIVORNO

COMUNE DI RIO MARINA PROVINCIA DI LIVORNO COMUNE DI RIO MARINA PROVINCIA DI LIVORNO PIAZZA SALVO D'ACQUISTO, 7-57038 - RIO MARINA (LI) C.F. 82001270493 - P.I. 00418180493 TEL 0565/925511 - FAX 0565/925536 www.comuneriomarina.li.it urp@comuneriomarina.li.it

Dettagli

COMUNE DI RIO MARINA PROVINCIA DI LIVORNO

COMUNE DI RIO MARINA PROVINCIA DI LIVORNO COMUNE DI RIO MARINA PROVINCIA DI LIVORNO PIAZZA SALVO D'ACQUISTO, 7-57038 - RIO MARINA (LI) C.F. 82001270493 - P.I. 00418180493 TEL 0565/925511 - FAX 0565/925536 www.comuneriomarina.li.it urp@comuneriomarina.li.it

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI TORRI DEL BENACO Provincia di Verona Viale F.lli Lavanda, 3 - Cap. 37010 0456205888 - fax 0456205800 P.IVA 00661030239 sito internet: www.comune.torridelbenaco.vr.it e-mail: comune@torridelbenaco.vr.it

Dettagli

COMUNE DI ZIANO DI FIEMME TRENTO

COMUNE DI ZIANO DI FIEMME TRENTO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI ZIANO DI FIEMME TRENTO C O P I A Affissa all'albo Pretorio il 31/03/2015 COPERTURA ASSICURATIVA PER L'ESPOSIZIONE PRESSO VILLA FLORA DI UN OBICE DI PROPRIETA'

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI TORTOLI' C O P I A

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI TORTOLI' C O P I A DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI TORTOLI' C O P I A Affissa all'albo Pretorio il Rete WI-FI per la Città di Tortolì. Regolamento per l'accesso a Internet - Atto di Indirizzo. 31 Nr. Progr.

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI PIEVE D OLMI PROVINCIA DI CREMONA DELIBERAZIONE N 58 DEL 27.07.2015 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: NOMINA DATORE DI LAVORO E ATTO DI INDIRIZZO PER INCARICO PROFESSIONALE

Dettagli

COMUNE DI PRESEGLIE Provincia di Brescia

COMUNE DI PRESEGLIE Provincia di Brescia COMUNE DI PRESEGLIE Provincia di Brescia CODICE ENTE 10403 COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 49 DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: NOMINA DELLA COMMISSIONE DI COLLAUDO PER UN IMPIANTO DI DISTRIBUZIONE CARBURANTE

Dettagli

COMUNE DI MONTEFORTE D'ALPONE PROVINCIA DI VERONA

COMUNE DI MONTEFORTE D'ALPONE PROVINCIA DI VERONA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI MONTEFORTE D'ALPONE PROVINCIA DI VERONA C O P I A Affissa all'albo Pretorio il 23/10/2014 APPROVAZIONE DELLO SCHEMA DI CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI MONTEFORTE

Dettagli

COMUNE DI POLLUTRI Provincia di Chieti

COMUNE DI POLLUTRI Provincia di Chieti COMUNE DI POLLUTRI Provincia di Chieti V E R B A L E D I D E L I B E R A Z I O N E D E L L A G I U N T A C O M U N A L E NUMERO 46 DATA 05.08.2014 OGGETTO: Richiesta autorizzazione occupazione suolo pubblico

Dettagli

COMUNE DI SAN BENEDETTO VAL DI SAMBRO

COMUNE DI SAN BENEDETTO VAL DI SAMBRO COMUNE DI SAN BENEDETTO VAL DI SAMBRO PROVINCIA DI BOLOGNA DELIBERAZIONE C O P I A N. 9 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Oggetto: APPROVAZIONE CONVENZIONE RELATIVA ALL'UTILIZZO DEI LOCALI

Dettagli

COMUNE DI MASAINAS CARBONIA-IGLESIAS

COMUNE DI MASAINAS CARBONIA-IGLESIAS DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI MASAINAS CARBONIA-IGLESIAS C O P I A Affissa all'albo Pretorio il 24/06/2015 RICHIESTA DI ALLACCIO ALLA UTENZA ELETTRICA COMUNALE IN LOCALITA' SU PARISI APPROVAZIONE

Dettagli

COMUNE DI IDRO PROVINCIA DI BRESCIA. Ufficio Segreteria. VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Dichiarata immediatamente eseguibile COPIA

COMUNE DI IDRO PROVINCIA DI BRESCIA. Ufficio Segreteria. VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Dichiarata immediatamente eseguibile COPIA COMUNE DI IDRO PROVINCIA DI BRESCIA Ufficio Segreteria Codice Ente 10332 ANNO 2015 DELIBERAZIONE N. 28 del 15/04/2015 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Dichiarata immediatamente eseguibile

Dettagli

COMUNE DI PALOMONTE PROVINCIA DI SALERNO

COMUNE DI PALOMONTE PROVINCIA DI SALERNO COMUNE DI PALOMONTE PROVINCIA DI SALERNO N. 93 del 22/10/2014 Copia Verbale di Deliberazione di Giunta Comunale Oggetto: ART. 32, D.L. 24 APRILE, N. 66 E DEL DECRETO DEL MEF DEL 17 LUGLI 2014. ANTICIPAZIONE

Dettagli

Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA

Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA ORIGINALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE N. 48 del 20/03/2015 OGGETTO: Lavori per il recupero e la messa in sicurezza della Scuola Materna ed Elementare

Dettagli

Home Care Premium. perché non c è posto migliore della tua casa HOME CARE PREMIUM 2012:PROGETTO SPERIMENTALE E INNOVATIVO DI ASSISTENZA DOMICILIARE

Home Care Premium. perché non c è posto migliore della tua casa HOME CARE PREMIUM 2012:PROGETTO SPERIMENTALE E INNOVATIVO DI ASSISTENZA DOMICILIARE Home Care Premium perché non c è posto migliore della tua casa Assistenza Domiciliare Inps Gestione Dipendenti Pubblici HOME CARE PREMIUM 2012:PROGETTO SPERIMENTALE E INNOVATIVO DI ASSISTENZA DOMICILIARE

Dettagli

DETERMINAZIONE COMUNE DI SETTIMO SAN PIETRO PROVINCIA DI CAGLIARI AREA SOCIO-CULTURALE C O P I A

DETERMINAZIONE COMUNE DI SETTIMO SAN PIETRO PROVINCIA DI CAGLIARI AREA SOCIO-CULTURALE C O P I A COMUNE DI SETTIMO SAN PIETRO PROVINCIA DI CAGLIARI AREA SOCIO-CULTURALE SERVIZIO: DETERMINAZIONE C O P I A N. 1049 10 dicembre 2014 OGGETTO: PLUS 21 Progetto Home Care Premium 2012. Prestazioni integrative_

Dettagli

======================================================================= COMUNE DI CAMUGNANO

======================================================================= COMUNE DI CAMUGNANO ======================================================================= COMUNE DI CAMUGNANO SETTORE 1 FINANZIARIO - AMMINISTRATIVO - SERVIZI ALLA PERSONA ======================================================================

Dettagli

COMUNE DI CASTIGLIONE DEI PEPOLI

COMUNE DI CASTIGLIONE DEI PEPOLI COMUNE DI CASTIGLIONE DEI PEPOLI DELIBERAZIONE N. 100 C O P I A VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Oggetto: COSTITUZIONE VINCOLO DESTINAZIONE DI STRUTTURA SOCIO-ASSISTENZIALE (CASA PROTETTA)

Dettagli

CITTA' DI TORREMAGGIORE

CITTA' DI TORREMAGGIORE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE CITTA' DI TORREMAGGIORE PROVINCIA DI FOGGIA C O P I A / A L Trasmessa ai Capigruppo Consiari 01/04/2008 Nr. Elenco Trasmessa al Prefetto Nr. Prot. Trasmessa / Ritrasmessa

Dettagli

COMUNE DI SAN SALVO. Provincia di Chieti VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE

COMUNE DI SAN SALVO. Provincia di Chieti VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE COMUNE DI SAN SALVO Provincia di Chieti UNO DEI 100 COMUNI DELLA PICCOLA GRANDE ITALIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE Data 13/01/2014 N. 2 OGGETTO: INCENTIVI PER LA RISTRUTTURAZIONE DELLE

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA DELL UNIONE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA DELL UNIONE UNIONE COMUNI DEL SORBARA Provincia di Modena Seduta n. 24 Deliberazione nr. 86 del 14/12/2011 Copia VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA DELL UNIONE OGGETTO: CONVENZIONE CON L ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO

Dettagli

COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE N 21 DEL 23.04.2014

COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE N 21 DEL 23.04.2014 COMUNE DI COLLESANO Provincia regionale di Palermo COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE N 21 DEL 23.04.2014 OGGETTO: Concessione contributo per la realizzazione della manifestazione sportiva

Dettagli

Comune di Castel Sant Elia Provincia di Viterbo

Comune di Castel Sant Elia Provincia di Viterbo Comune di Castel Sant Elia Provincia di Viterbo DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Numero 9 Del 10-02-2015 COPIA Oggetto: Piano di Informatizzazione (art. 24 co. 3 bis del DL 90/2014) L'anno duemilaquindici

Dettagli

COMUNE DI CASTELPIZZUTO Provincia di Isernia

COMUNE DI CASTELPIZZUTO Provincia di Isernia Repubblica Italiana COMUNE DI CASTELPIZZUTO Provincia di Isernia DELIBERAZIONE di GIUNTA MUNICIPALE COPIA n. 49 del 08-10-2015 OGGETTO: INDIVIDUAZIONE DELL'AREA ORGANIZZATIVA OMOGENEA (AOO) E NOMINA DEL

Dettagli

COMUNE DI FINALE EMILIA

COMUNE DI FINALE EMILIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI FINALE EMILIA PROVINCIA DI MODENA C O P I A DELIBERAZIONE G.C. N. 12 DEL 03/02/2014, AD OGGETTO:"RICHIESTA ANTICIPAZIONE DALL'AGENZIA REGIONALE DI PROTEZIONE

Dettagli

Comune di ACQUAVIVA D ISERNIA Provincia di Isernia

Comune di ACQUAVIVA D ISERNIA Provincia di Isernia Reg. Pubbl. N 300 del 08/04/2013 Comunicata ai Capigruppo Il 08/04/2013 Prot. n 593 Deliberazione n 22 Comune di ACQUAVIVA D ISERNIA Provincia di Isernia Originale /Copia di DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA

Dettagli

COMUNE DI IDRO PROVINCIA DI BRESCIA. Ufficio Segreteria. VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Dichiarata immediatamente eseguibile COPIA

COMUNE DI IDRO PROVINCIA DI BRESCIA. Ufficio Segreteria. VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Dichiarata immediatamente eseguibile COPIA COMUNE DI IDRO PROVINCIA DI BRESCIA Ufficio Segreteria Codice Ente 10332 ANNO 2013 DELIBERAZIONE N. 27 del 03/06/2013 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Dichiarata immediatamente eseguibile

Dettagli

COMUNE DI SANTA MARIA A VICO

COMUNE DI SANTA MARIA A VICO ORIGINALE COMUNE DI SANTA MARIA A VICO PROVINCIA DI CASERTA Data Delibera: 25/06/2014 N Delibera: 70 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Oggetto: ACCESSO AL FONDO DI LIQUIDITA' PER ASSICURARE

Dettagli

Aragona - Comitini - Favara - Joppolo Giancaxio - Porto Empedocle Raffadali - Realmonte - Santa Elisabetta - Sant'Angelo Muxaro Siculiana

Aragona - Comitini - Favara - Joppolo Giancaxio - Porto Empedocle Raffadali - Realmonte - Santa Elisabetta - Sant'Angelo Muxaro Siculiana , I i DISTRETTO SOCIO SANITARIO DI Comune capofila AGRIGENTO Aragona - Comitini - Favara - Joppolo Giancaxio - Porto Empedocle Raffadali - Realmonte - Santa Elisabetta - Sant'Angelo Muxaro Siculiana Dirigente

Dettagli

Prot. N 27741 del 31.12.2013 REP. N 21 del 31.12.2013

Prot. N 27741 del 31.12.2013 REP. N 21 del 31.12.2013 CONVENZIONE PER IL CONFERIMENTO ALL UNIONE RENO GALLIERA DELL UFFICIO DI PIANO DEL DISTRETTO PIANURA EST PER LA GESTIONE E REALIZZAZIONE DEI PROGETTI E DELLE FUNZIONI SOCIO- SANITARIE AD ESSO ATTRIBUITE.

Dettagli

COMUNE DI ANZOLA DELL'EMILIA PROVINCIA DI BOLOGNA

COMUNE DI ANZOLA DELL'EMILIA PROVINCIA DI BOLOGNA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI ANZOLA DELL'EMILIA PROVINCIA DI BOLOGNA C O P I A Comunicata ai Capigruppo Consiari 06/10/2006 20689 Trasmessa al Prefetto Trasmessa / Ritrasmessa al CO.RE.CO.

Dettagli

CITTA DI MORBEGNO Provincia di Sondrio

CITTA DI MORBEGNO Provincia di Sondrio CITTA DI MORBEGNO Provincia di Sondrio Deliberazione numero: 40 In data: 13/03/2015 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: APPROVAZIONE BOZZA DI CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL 'BONUS TARIFFA SOCIALE

Dettagli

COMUNE DI FINALE EMILIA

COMUNE DI FINALE EMILIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI FINALE EMILIA PROVINCIA DI MODENA C O P I A PORTELLO EQUITALIA NOMO.P.A. PER LA RIOIONE DEI TRIBUTI PREO I LOCALI DELLA EDE MUNICIPALE. CONFERMA AUTORIZZAZIONE

Dettagli

V e r b a le di deliberazione della Giunta Comu n a l e

V e r b a le di deliberazione della Giunta Comu n a l e COPIA D E L I B E R A 1 2 7 D E L 2 8 / 1 1 / 2 0 1 4 V e r b a le di deliberazione della Giunta Comu n a l e Oggetto: ESTINZIONE ANTICIPATA PARZIALE MUTUO ISTITUTO CREDITO SPORTIVO. L anno duemilaquattordici,

Dettagli

COMUNE DI IDRO PROVINCIA DI BRESCIA. Ufficio Segreteria. VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Dichiarata immediatamente eseguibile COPIA

COMUNE DI IDRO PROVINCIA DI BRESCIA. Ufficio Segreteria. VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Dichiarata immediatamente eseguibile COPIA COMUNE DI IDRO PROVINCIA DI BRESCIA Ufficio Segreteria Codice Ente 10332 ANNO 2014 DELIBERAZIONE N. 75 del 29/10/2014 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Dichiarata immediatamente eseguibile

Dettagli

COMUNE DI FINALE EMILIA

COMUNE DI FINALE EMILIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI FINALE EMILIA PROVINCIA DI MODENA C O P I A URBANIZZAZIONE AREA PARCHEGGIO E VIABILITA' ESTERNA AI LOTTI PER LA REALIZZAZIONE DELLA PALESTRA, DELLA SCUOLA

Dettagli

CITTA DI PARABITA C.A.P. 73052 PROVINCIA DI LECCE

CITTA DI PARABITA C.A.P. 73052 PROVINCIA DI LECCE CITTA DI PARABITA C.A.P. 73052 PROVINCIA DI LECCE ORIGINALE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 69 della Deliberazione DEL 08/04/2013 OGGETTO: DECENTRAMENTO DELLE COMPETENZE DEL SERVIZIO EX - UMA RELATIVO

Dettagli

COMUNE DI RIO MARINA PROVINCIA DI LIVORNO

COMUNE DI RIO MARINA PROVINCIA DI LIVORNO COMUNE DI RIO MARINA PROVINCIA DI LIVORNO PIAZZA SALVO D'ACQUISTO, 7-57038 - RIO MARINA (LI) C.F. 82001270493 - P.I. 00418180493 TEL 0565/925511 - FA 0565/925536 www.comuneriomarina.li.it Verbale di deliberazione

Dettagli

COMUNE di CAPUA Provincia di Caserta

COMUNE di CAPUA Provincia di Caserta COMUNE di CAPUA Provincia di Caserta COPIA di DELIBERAZIONE della GIUNTA MUNICIPALE N 157 del 26.07.2012 Oggetto: Convenzione con la Università di Napoli Federico II per lo svolgimento di attività di tirocinio

Dettagli

COMUNE DI TERNO D ISOLA PROVINCIA DI BERGAMO

COMUNE DI TERNO D ISOLA PROVINCIA DI BERGAMO COMUNE DI TERNO D ISOLA PROVINCIA DI BERGAMO VERBALE N. 129 DEL 17.07.2012 COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: ADESIONE AL PROGETTO 'SPORTELLO ON LINE AL CITTADINO'. L anno duemiladodici

Dettagli

COMUNE DI PRESEGLIE Provincia di Brescia

COMUNE DI PRESEGLIE Provincia di Brescia COMUNE DI PRESEGLIE Provincia di Brescia CODICE ENTE 10403 COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 31 DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: APPROVAZIONE NUOVO ACCORDO DI PROGRAMMA EX ART. 34 D.LGS. 267/2000 FINALIZZATO

Dettagli

UNIONE DEI COMUNI VALLE DEL SOSIO

UNIONE DEI COMUNI VALLE DEL SOSIO UNIONE DEI COMUNI VALLE DEL SOSIO Provincia di Palermo ********** VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO DIRETTIVO N. 11 DEL 09/03/2011 O G G E T T O : ATTO DI INDIRIZZO AL RESPONSABILE DEL SETTORE AMMINISTRATIVO.

Dettagli

COMUNE DI INCISA SCAPACCINO

COMUNE DI INCISA SCAPACCINO COPIA ALBO COMUNE DI INCISA SCAPACCINO Prov. di ASTI VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N.43 del 12/06/2014 OGGETTO: AFFIDAMENTO GESTIONE CENTRO ESTIVO 2014 - DETERMINAZIONI L anno DUEMILAQUATTORDICI

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI VILLADOSE PROVINCIA DI ROVIGO C O P I A APPROVAZIONE DEL PROGRAMMA RELATIVO ALLA FESTA DELLO SPORT E DELL'ASSOCIAZIONISMO - EDIZIONE. APPROVAZIONE DEI PREVENTIVI

Dettagli

COMUNE di FORMIA. Provincia di Latina COPIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

COMUNE di FORMIA. Provincia di Latina COPIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE di FORMIA Provincia di Latina COPIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 60 del 01.04.2015 OGGETTO: ADESIONE AL PROTOCOLLO DI INTESA PER L ATTIVAZIONE DI UNA RETE DI SPORTELLI PER L INFORMAZIONE

Dettagli

COMUNE DI MARACALAGONIS

COMUNE DI MARACALAGONIS COMUNE DI MARACALAGONIS PROVINCIA DI CAGLIARI COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. DEL 128 OGGETTO: ATTIVAZIONE CORSI EDA (EDUCAZIONE DEGLI ADULTI). APPROVAZIONE IPOTESI DI PROTOCOLLO D'INTESA

Dettagli