Bollettino Informativo mercoledì 18 Marzo 2015

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Bollettino Informativo mercoledì 18 Marzo 2015"

Transcript

1 Oggetto: FW: Bollettino Informativo - 18 Marzo notizie Data: mercoledì 18 marzo :45:10 Ora Standard Europa Centrale Da: Centro H - Ferrara Da: Chiara Negrini Data: mercoledì 18 marzo :44 Oggetto: Bollettino Informativo - 18 Marzo notizie SOMMARIO Bollettino Informativo mercoledì 18 Marzo 2015 In evidenza: 4315_ In scadenza: Contributi regionali ai cittadini disabili per l acquisto di mezzo di trasporto o tecnologie 4316_ Posticipata la data di scadenza per il bando Home Care Premium 4317_ Bonus mobili ed elettrodomestici 2015 Sul nostro territorio e dintorni: 4318_ Elogio della gentilezza - di Debora Peca 4319_ Altro che Charlie! Non sarebbe invece il caso di vergognarsi? Le altre notizie: 4320_ Fa' la cosa giusta!: 75 mila presenze e un grande interesse per la disabilità 4321_ Niente carrozzine su Thello, il notturno per Parigi vietato ai disabili 4322_ Se tutti parlassero in Lis, lo spot senza barriere che commuove il web 4323_ Arte, le sculture dei non vedenti all Expo di Milano 4324_ App accessibile e fruibile da parte di tutti 4325_ Una app per guidare i ciechi in metropolitana: test a Londra 4326_ Figli, lavoro, carcere, violenza... "10 libri sociali" scritti da donne Le nostre rubriche: 4327_ Domande e Risposte 4328_ Notizie tratte da RedattoreSociale 4329_ Documenti on- line nel sito del Gruppo Solidarietà 4330_ Spazio Libri 4315_2015 In scadenza: Contributi regionali ai cittadini disabili per l acquisto di mezzo di trasporto o tecnologie C è tempo fino al 31 maggio per richiedere i contributi previsti dalla legge regionale 29/97 a favore dei cittadini disabili per l acquisto o l adattamento di un mezzo di trasporto privato idoneo e per l acquisto di ausili e tecnologie utili alla permanenza nella propria abitazione. Per tutte le informazioni: Page 1 of 11

2 4316_2015 Posticipata la data di scadenza per il bando Home Care Premium Il progetto"home Care Premium", ribattezzato nel nostro territorio "Un Po...sto a casa", è il progetto di assistenza domiciliare che offre un valido sostegno a chi si prende cura di anziani non autosufficienti o di minori e adulti disabili; è gestito da ASP - Azienda Servizi alla Persona e finanziato da INPS - Gestione Dipendenti Pubblici. Il progetto è finanziato interamente dal prelievo aggiuntivo dello 0,35 per cento sulla retribuzione del personale della Pubblica Amministrazione, ed è rivolto a pensionati e dipendenti del pubblico impiego o loro familiari di primo grado con un beneficio, quindi, che va oltre la ristretta sfera del lavoro pubblico. In sostanza si tratta di un aiuto concreto in un momento di crisi, creato in maniera complementare alle attività di assistenza già messe in atto dagli Enti territoriali. L'ASP di Ferrara gestisce il progetto già dal 2013 per tutto il Distretto Centro Nord. Sono interessati, quindi, i pensionati e dipendenti pubblici (e loro familiari) residenti nei comuni di Ferrara, Masi Torello, Voghiera, Copparo, Berra, Jolanda, Formignana, Tresigallo, Ro. Come presentare la domanda Le istruzioni per presentare la domanda sono disponibili sulla pagina dell'inps dedicata: Home Care Premium. La domanda va inoltrata esclusivamente per via telematica, pena il rigetto della stessa, entro il 31 marzo È previsto, comunque, un servizio di assistenza per tutte le problematiche inerenti al progetto: per usufruirne è necessario prenotare un appuntamento allo (Area anziani - ASP). Informazioni utili - anche gli oltre 100 cittadini che già usufruiscono delle azioni previste dal Progetto devono ripresentare la domanda nei termini previsti; - per tutti è necessario utilizzare l'isee nella nuova forma entrata in vigore il 1 gennaio È fondamentale, quindi, che tutti gli interessati si rivolgano a un Patronato per completare la pratica. Dati i tempi del rilascio della nuova ISEE sociosanitaria, l'inps ha comunicato che al momento della domanda è sufficiente presentare la Dichiarazione Sostitutiva Unica (che attesta l'avvenuta domanda). La certificazione finale, una volta elaborata definitivamente, verrà acquisita direttamente dalla banca dati dell'istituto. Documenti disponibili: _2015 Bonus mobili ed elettrodomestici 2015 Il bonus mobili ed elettrodomestici 2015 è l'agevolazione che offre la possibilità di usufruire di una detrazione Irpef finalizzata all acquisto di grandi elettrodomestici e mobili destinati a immobili residenziali in fase di ristrutturazione. A chi spetta il bonus mobili ed elettrodomestici 2015 Per usufruire del bonus, consistente in una detrazione Irpef pari al 50 per cento, è indispensabile rispettare alcuni criteri: effettuare l acquisto di beni nuovi, sia per quanto riguarda i mobili che gli elettrodomestici; l acquisto dei beni deve essere effettuato nel periodo tra il 6 giugno 2013 e il 31 dicembre 2015; gli elettrodomestici non devono appartenere a una classe energetica inferiore ad A+, A in caso di forni; gli acquisti devono essere effettuati all interno di un progetto di ristrutturazione edilizia iniziato in data successiva al 26 giugno Tutte le attività di ristrutturazione possono essere effettuate sia su parti comuni di edifici che su singole unità abitative, entrambe appartenenti alla categoria residenziale. Page 2 of 11

3 Quali sono gli elettrodomestici che rientrano nel bonus Gli elettrodomestici che possono beneficiare del bonus sono: apparecchi dedicati al riscaldamento, asciugatrici, condizionatori, congelatori, forni a microonde, frigoriferi, lavatrici, piastre elettriche, stufe elettriche, etc. Come fare per usufruire del bonus mobili ed elettrodomestici 2015 Per poter sfruttare il bonus mobili ed elettrodomestici 2015 è indispensabile effettuare il pagamento attraverso bonifico bancario o postale, esattamente come accade già per le agevolazioni relative alle ristrutturazioni. In ogni bonifico effettuato, va indicato: il codice fiscale del beneficiario della detrazione Irpef; la causale del versamento utilizzata nei lavori di ristrutturazione agevolati; il numero di partita Iva o codice fiscale del beneficiario del bonifico. In alternativa, il pagamento può essere effettuato anche tramite carte di credito e bancomat mentre non è valevole al fine della detrazione quello effettuato con assegno o altro tipo di versamento. Per tutti i dettagli: mobili- ed- elettrodomestici _2015 Elogio della gentilezza - di Debora Peca La città di Ferrara ha spesso promosso incontri e iniziative sui temi della disabilità nei suoi molteplici aspetti: accessibilità a servizi e strutture, barriere architettoniche, inserimento lavorativo e scolastico, tempo libero e sensibilizzazione per la cittadinanza. Notissimo il progetto della scorsa primavera denominato "Ri- muoversi in centro", in cui si è osservata la città dal punto di vista delle persone con difficoltà motorie e sensoriali(stato dei marciapiedi, accesso ad esercizi commerciali e a spazi per il tempo libero. Trovo tuttavia che pur essendoci ancora molto da fare soprattutto in termini di educazione della cittadinanza che non vive nessuna disabilità (riscontriamo ormai quotidianamente l'utilizzo abusivo dei parcheggi riservati, oppure vediamo auto in sosta davanti a rampe d'accesso...), sia comunque da sottolineare un aspetto lodevole, che ho sperimentato da poco e di cui mi piacerebbe ringraziare pubblicamente: la gentilezza degli autisti degli autobus. Qualcuno sorriderà e forse obietterà che si tratti di un dovere che fa parte del servizio, può darsi ma mi piace dire comunque GRAZIE ad ognuno di loro. Con la carrozzina elettrica da diverso tempo mi muovo in città utilizzando autobus dotati di pedane manuali o elettriche. Ovviamente per una persona come me, abituata per anni ad essere accompagnata in automobile da qualcuno, l'autobus è stata l'occasione di una nuova e sconosciuta autonomia. Il poter passare dal concetto di "mi portano amici o familiari" a "vado" è stata un'emozione ed una conquista di grande valore. Così quando ho deciso di provare ad usare questo servizio pubblico, ho potuto osservare anche l'atteggiamento e lo stato d'animo degli addetti; dapprima ho notato sorpresa da parte degli autisti, ciò mi ha suggerito che non sono molti i passeggeri a quattro ruote. Ma subito dopo la sorpresa ho colto e sperimentato grande disponibilità a mettersi in gioco in una cosa mai fatta prima. Ho sempre trovato in loro grande desiderio e determinazione nel riuscire a farmi salire sul bus sempre e comunque. E finora sono sempre arrivata a destinazione, come qualunque altro cittadino, trovando cordialità, aiuto e disponibilità nello sguardo. La gentilezza e la disponibilità ad imparare delle persone comuni e degli addetti ai servizi accrescono quella cultura della disabilità per cui a Ferrara ci battiamo da anni. Ma la condizione necessaria affinchè sempre più persone con disabilità possano utilizzare tale servizio è rendere i mezzi e il servizio pubblico sempre efficienti per TUTTI, in termini di manutenzione, sicurezza e con pedane sempre funzionanti, aggiungendole soprattutto sui mezzi che ne fossero ancora sprovvisti. La manutenzione costante è una condizione inderogabile per rendere il servizio sempre migliore; più volte in passato ho sentito lamentele sul malfunzionamento delle pedane elettriche (più spesso soggette a malfunzionamento) e la domanda che ci ponevamo era sempre la stessa: "Le pedane si deteriorano perché nessuna persona disabile usa gli autobus, o nessuna persona disabile usa gli autobus perché tanto le pedane non funzionano?" La risposta è difficile da trovare, quel che è certo è che la buona Amministrazione è quella che rende il servizio pubblico efficiente e utile per tutti, nessuno escluso. Per rendere un servizio pubblico efficiente (in questo caso il trasporto), è necessaria però la volontà politica di investire costantemente risorse, affinchè tutti i cittadini Page 3 of 11

4 possano scegliere e agire al pari degli altri (in questo caso scegliere come spostarsi per la città). della- gentilezza.html#sthash.1qmswvtc.zymsmrkq.dpuf 4319_2015 Altro che Charlie! Non sarebbe invece il caso di vergognarsi? Possibile che all Aeroporto di Bologna il personale sia ancora così poco istruito a come comportarsi con passeggeri con esigenze speciali, tanto da arrivare a negare la stessa identità delle persone con disabilità, chiamandole a voce alta e in pubblico semplicemente Charlie (termine di codifica interna), ciò che si farebbe con dei pacchi? Possibilissimo, come racconta Anita Pallara, ma non sarebbe il caso che gli addetti coinvolti si vergognassero un po e quanto meno si scusassero? di Anita Pallara Per l'intera notizia: che- charlie- non- sarebbe- invece- il- caso- di- vergognarsi/ 4320_2015 Fa' la cosa giusta!: 75 mila presenze e un grande interesse per la disabilità Si è chiusa la Fiera del consumo critico. Il bar al buio e la presentazione della guida "Santiago per tutti" sono stati gli eventi più seguiti. Il prossimo appuntamento a Torino, per un'edizione straordinaria (16-18 ottobre) in occasione del terzo Forum dello sviluppo economico locale MILANO - Il bar al buio e la presentazione della guida "Santiago per tutti" sono stati gli appuntamenti più seguiti a Fa' la cosa giusta!. Segno che il tema della disabilità interessa sempre di più. Dark on the road, il bar al buio allestito dalla Cooperativa Irifor, è stato visitato da mille persone, che hanno gustato l'aperitivo nell'oscurità totale, serviti da camerieri ciechi. Nel pomeriggio di domenica circa 180 persone hanno assistito alla presentazione di Santiago per tutti, la prima guida pensata per rendere percorribile il Cammino a tutti i viaggiatori lenti per scelta o per necessità, scritta da Pietro Scidurlo e Luciano Callegari e ora in libreria per Terre di mezzo Editore. Complessivamente la fiera del consumo critico e degli stili di vita sostenibili, organizzata da Terre di mezzo eventi a Milano, si è chiusa ieri con 75 mila presenze, risultato che la rende una delle più affollate tra le 12 organizzate dal 2004 ad oggi. Il prossimo appuntamento sarà a Torino, per l'edizione straordinaria di Fa' la cosa giusta! organizzata dal 16 al 18 ottobre 2015, in occasione del terzo Forum mondiale dello sviluppo economico locale organizzato dalla Città Metropolitana di Torino e da UNDP. Migliaia di persone hanno seguito i 280 appuntamenti del programma culturale. Sempre affollata anche la Piazza dei teatri, dedicata alla vita culturale milanese. Particolarmente partecipato l'incontro della domenica pomeriggio, che ha visto circa 150 spettatori, fino al rito teatrale conclusivo e al concerto dell'orchestra di via Padova che ha salutato in musica i visitatori di Fa' la cosa giusta! A Fa' la cosa giusta! hanno partecipato 165 scuole, dai piccoli delle scuole dell'infanzia, fino ai ragazzi delle superiori, per un totale di oltre 3500 studenti. "Un ringraziamento speciale ai 360 volontari, che hanno affiancato lo staff di Fa' la cosa giusta! e reso possibile questo risultato", si legge nel comunicato. Una fiera seguita da 650 i giornalisti accreditati e da una copertura stampa quotidiana da parte delle principali testate nazionali e locali, cartacee e online. La fiera è stata raccontata dalle troupe televisive e da tutte le televisioni locali, in apertura di manifestazione e con dirette durante i tre giorni di fiera. Le radio nazionali hanno dedicato decine di interviste agli organizzatori ed espositori della fiera. (dp) Copyright Redattore Sociale Page 4 of 11

5 4321_2015 Niente carrozzine su Thello, il notturno per Parigi vietato ai disabili La direzione francese impedisce alle persone con disabilità di caricare sul treno notturno la sedia a ruote. Per la direzione italiana, potrebbe essere riposta nel vestibolo. Ma i francesi dicono no, nel rispetto della sicurezza ferroviaria ROMA E una querelle tra Italia e Francia, di cui fanno le spese i passeggeri con disabilità: in poche parole, sul treno notturno Thello, che collega Milano con Parigi, le carrozzine non possono salire. La Francia non vuole, è il caso di dire: ed è lei che decide nel merito. A scoperchiare questa pentola che bolle è Valentina, mamma di Simone, un ragazzo con disabilità motoria, che ha appena compiuto 18 anni. Proprio per festeggiare l ingresso nella maggiore età, abbiamo pensato di regalare a nostro figlio un soggiorno a Disneyland, visto che non potevamo fargli il motorino, o la patente. Festeggeremo con una bella vacanza a Parigi, tutti insieme: io, mio marito, Simone e la sorellina di 7 anni. Il treno Thello fa proprio al caso loro: partire la sera da Milano e arrivare la mattina a Parigi sembrava assolutamente la soluzione più comoda. Subito ci è stato però detto che su questi treni possono viaggiare solo carrozzine manuali e non quelle elettroniche, in quanto non c è spazio per tenerle. In verità, però, anche con le carrozzine manuali ci sono complicazioni, visto che la larghezza ridotta dei corridoi impedisce il passaggio e quindi non permettono di raggiungere in carrozzina lo scompartimento assegnato. I problemi, poi, non finiscono qui: su Thello, infatti, non esiste bagno attrezzato, mi dovrò organizzare io portandomi il pappagallo per poter far fare pipì a Simone, denuncia ancora Valentina, alla quale il tour operator ha suggerito di prendere il treno diurno, per non avere problemi. Peccato commenta lei che oltre a perdere quasi due giorni di viaggio, sarebbe troppo stancante per Simone stare tutte quelle ore seduto, arriverebbe stravolto. Insomma, su quel treno, la sera del 23 giugno prossimo, Valentina e la sua famiglia vogliono assolutamente salire. Sono anche disposta a stivare la carrozzina in luogo diverso, tipo la carrozza ristorante o dovunque ci sia spazio. Una soluzione, questa contemplata da Trenitalia: se si tratta di una carrozzina standard, sia manuale che elettrica, di larghezza massima 650 millimetri, la risposta è sì, può essere caricata a bordo e stipata nel vestibolo spiega la direzione commerciale italiana di Thello - La luce utile delle porte di salita di queste vetture è infatti di 670 mm, quindi l accesso sarebbe possibile. In caso invece la larghezza fosse superiore a quella della luce delle porte, non sarebbe possibile caricarle. A questo punto, però, bisogna fare i conti con il no della direzione francese, visto che spiega Trenitalia la competenza commerciale è dei francesi, quella tecnica degli italiani: diciamo che è una gestione a metà, ma sulla carrozzina decidono i francesi. Interpellata sulla possibilità di caricare una carrozzina a bordo e depositarla nel vestibolo, la direzione francese risponde: La valutazione della richiesta, sotto il profilo del rispetto della sicurezza ferroviaria, impedisce purtroppo di concedere un autorizzazione ad installare nel vestibolo, per tutta la durata del viaggio, un oggetto che impedisca la libera circolazione dei passeggeri. Ciò, anche ammettendo che sia tecnicamente possibile caricare la carrozzella a bordo (larghezza della carrozzella 65 cm, larghezza della porta di salita 66 cm). E siccome sulla carrozzina decidono i francesi, per il momento su Thello i passeggeri disabili, con le loro carrozzine, non possono proprio salire. (cl) Copyright Redattore Sociale 4322_2015 Se tutti parlassero in Lis, lo spot senza barriere che commuove il web La campagna di Samsung Turchia sta diventando un caso. Oltre 7 milioni di visualizzazioni in pochi giorni per il video che riprende la giornata di un ragazzo sordo in una città in cui tutti comunicano con lui attraverso la lingua dei segni ROMA Vivere una giornata senza barriere, in cui tutti, dal fruttivendolo, al tassista fino al panettiere, comunicano anche in Lis. L evento eccezionale è successo a Muharrem, un ragazzo sordo, protagonista suo malgrado di uno spot prodotto da Casta Diva pictures, per Samsung Turchia. Il ragazzo è stato seguito per tutta la giornata con delle telecamere nascoste che hanno ripreso il suo stupore nel vedere l intera città parlare con lui attraverso la lingua dei segni. Ora lo spot, che sta commuovendo il web, è diventato un caso per l alto numero di visualizzazioni: in poche settimane è stato visto infatti da persone sulla pagina Facebook di Samsung Turchia. Il video, intitolato Hearing Hands, ha lo scopo di annunciare un nuovo servizio di Samsung dedicato ai non udenti: un video call center. Dopo un mese di preparazione che ha compreso posizionamento di telecamere nascoste e corsi intensivi di linguaggio dei segni per tutti gli attori Muharrem, ha avuto la sua giornata senza Page 5 of 11

6 barriere. Il ragazzo è stato selezionato grazie alla collaborazione con l Associazione turca dei sordi, ed è stato tenuto all oscuro di tutto. Lo spot è stato girato a Istanbul nell arco di una giornata. Si vede così Muharrem alle 8 del mattino: uscire dicasa con la sorella, complice del team di produzione, e incontrare un passante che lo saluta utilizzando il linguaggio dei segni. Poi anche il panettiere, un ragazzo dal fruttivendolo e una ragazza che casualmente lo urta per strada, si rivolgono a lui sempre utilizzando il linguaggio dei segni. Muharrem è incredulo. Infine il taxista, che lo accoglie sempre utilizzando la Lis lo conduce davanti a un totem interattivo; sullo schermo compare una ragazza che finalmente fa chiarezza a Muharrem: Samsung l ha scelto come testimonial per lanciare Samsung Duyan Eller, un video call center per aiutare i non udenti. Copyright Redattore Sociale Lo spot: https://www.youtube.com/watch?v=otujzntrphw 4323_2015 Arte, le sculture dei non vedenti all Expo di Milano Le opere verranno realizzate nel primo corso di scultura per ciechi, presentato oggi con il tetimonial d eccezione Sergio Staino FIRENZE Al via a Firenze il primo corso di scultura per non vedenti e ipovedenti. Questa prima edizione è rivolta a scultori non vedenti che abbiano maturato già una pratica nella scultura. Il direttore del corso è il Maestro Anthony Visco, già docente di scultura alla New York Academy of Art e all Università della Pennsylvania, e da quest anno docente alla Sacred Art School. Sarà affiancato da alcuni allievi della Scuola in qualità di tutor. Il corso è aperto a persone provenienti dall Europa e dagli altri continenti, come già avviene per tutti gli studenti degli altri corsi. Le sculture saranno poi esposte nel mese di settembre all Expo di Milano. Non si tratta di un operazione di pietismo spiega il direttore della Sacred Art School Firenze Giorgio Fozzati - La scuola ha l impegno di insegnare, gli allievi di apprendere, senza sconti, senza commiserazioni fuori luogo. La formazione artistica che intendiamo proporre è tesa ad aiutare gli artisti a esprimere con la scultura i loro sentimenti e aspirazioni più profonde. Testimonial del corso è Sergio Staino insieme al suo Bobo, Una vignetta del noto disegnatore presenta questa iniziativa nata dall incontro con Andrea Bianco, scultore non vedente di Bolzano, grande appassionato della vita. Il corso è promosso in collaborazione con l Associazione promotrice della mostra I sensi dell Arte dedicata a scultori non vedenti e ipovedenti, e la società Pemart s.r.l., che a Carrara organizza il simposio di scultura per non vedenti nel mese di agosto. Copyright Redattore Sociale Per info e iscrizioni: f.com 4324_2015 App accessibile e fruibile da parte di tutti Si tratta dell applicazione (App) Android per Expo 2015, accessibile e interamente fruibile anche da parte delle persone non vedenti e ipovedenti, come segnala Alessio Conti dell Associazione Guidiamoci, auspicando «che il medesimo stile connoti l intero evento che prenderà il via il 1 maggio a Milano» «Se è giusto denunciare la cattiva o inesistente accessibilità di alcune applicazioni (App) per smartphone e tablet scrive Alessio Conti, vicepresidente dell Associazione Guidiamoci di Cava de Tirreni (Salerno) e persona non vedente appare altrettanto doveroso segnalare le buone pratiche e in tal senso va certamente menzionata l App Android per Expo 2015, accessibilissima e interamente fruibile da parte di tutti. L auspicio è quindi che il medesimo stile connoti l intero evento che prenderà il via il 1 maggio a Milano». È ormai da quasi un anno, lo ricordiamo, che con la sua Associazione Guidiamoci Alessio Conti cura un servizio di monitoraggio dell accessibilità delle varie App in ambiente Android, allo scopo di agevolare l utilizzo di smartphone e tablet da Page 6 of 11

7 parte delle persone non vedenti e ipovedenti. (S.G.) Per maggiori informazioni e approfondimenti: 4325_2015 Una app per guidare i ciechi in metropolitana: test a Londra Ci sta pensando l azienda dei trasporti della capitale inglese. I non vedenti saranno dotati di cuffie a conduzione ossea e, grazie al loro smartphone o tablet, riceveranno istruzioni vocali su biglietterie, scale mobili e binari BRUXELLES - Una app per aiutare i ciechi a muoversi in autonomia nelle stazioni della metropolitana londinese. Ci sta pensando l azienda dei trasporti della capitale inglese, Transport for London. La app, attualmente in fase di test, potrà essere installata su smartphone e tablet, funzionerà tramite bluetooth e guiderà i non vedenti nei labirintici corridoi e fra gli innumerevoli binari che costituiscono la vastissima rete delle metro di Londra (dodici linee e 382 stazioni). L idea è nata da una sollecitazione di un associazione di ciechi britannici, la Royal London Society for Blind People (RLSB), che ha lamentato come le persone prive di vista, quando usano la celeberrima Tube, devono sempre far affidamento o sull aiuto degli amici o sul servizio di assistenza nelle stazioni. C è da sottolineare che tale servizio è, per dire la verità, eccellente e senza dubbio non ha pari in Europa: lo staff che lavora in metro, attraverso comunicazioni radio, organizza l accompagnamento delle persone disabili da stazione a stazione in maniera davvero efficiente durante tutto l orario di funzionamento della metropolitana. Nonostante ciò, però, il forum dei giovani della Rlsb ha considerato che, per certe persone, dover richiedere sempre assistenza è frustrante e non è facile affidarsi a estranei. Molti non vedenti, dicono dalla Rlsb, sono scoraggiati dall usare la metropolitana proprio perché non possono farlo in autonomia. Per questo motivo è stata espressa la necessità di creare un ausilio, nella fattispecie una app, che consenta ai ciechi di muoversi nella Tube come già fanno in strada, grazie a bastoni bianchi o cani guida ma anche con l aiuto di navigatori satellitari. I satelliti, però, sotto terra non funzionano, ed ecco l idea di installare nelle stazioni della metro dei trasmettitori e ricevitori bluetooth per creare un vero e proprio navigatore da interni. Gli utilizzatori della app saranno dotati di cuffie a conduzione ossea, che invece di mettersi nelle orecchie fanno passare l impulso sonoro dalle tempie. Il vantaggio è potenzialmente molto grande: il non vedente potrà sentire la guida che gli permetterà di orientarsi nella metropolitana ma, al contempo, avrà un controllo sull ambiente esterno attraverso le orecchie, essendo queste ultime libere da auricolari. La app comunicherà, fra le altre cose, quando la persona si sta avvicinando a una biglietteria o a una scala mobile e il numero di binario verso il quale ci si sta dirigendo. Se i test andranno a buon fine e se la app entrerà in funzione su larga scala nella metropolitana londinese, ciò rappresenterà un passo avanti importantissimo per l autonomia dei non vedenti: non sarà infatti solo possibile replicare la cosa in altre metropolitane di tutto il mondo, ma il sistema potrà essere installato anche in spazi quali stazioni ferroviarie, centri commerciali, supermercati, aeroporti e tutti quei luoghi ampi, affollati e senza grandi punti di riferimento che per un cieco rappresentano una sfida difficile da affrontare se non chiedendo l aiuto di persone vedenti. (Maurizio Molinari) Copyright Redattore Sociale 4326_2015 Figli, lavoro, carcere, violenza... "10 libri sociali" scritti da donne Una selezione speciale per l 8 marzo. Crescere in una famiglia adottiva, storie di down, prendersi cura di un genitore malato, l immagine femminile sui media arabi, il lavoro, le detenute, le parole legati alla violenza maschile In occasione della Festa della donna la rubrica "10 libri sociali'' propone una serie di testi scritti da donne. L esperienza di una figlia accanto alla mamma malata di Alzheimer, l immagine delle donne che appare dai media arabi dopo le rivoluzioni, un vocabolario che chiarisce in maniera sintetica e profonda, tutti i termini legati alla violenza maschile. E ancora, una guida per conoscere il terzo settore, le trasformazioni istituzionali e organizzative, i cambiamenti culturali sul dibattito welfare, lo sviluppo delle cooperative sociali, le specificità del volontariato attraverso i contributi di molti esperti ed operatori, la storia familiare di un clan rom, lo sguardo Page 7 of 11

8 della differenza femminile sul carcere, i figli adottati e le trasformazioni familiari, l evoluzione dell occupazione in Italia. Infine: mamme, sorelle e nonne raccontano in prima persona cosa significhi convivere giorno dopo giorno con il cromosoma in più di una persona amata. I libri: Cultura/10%20Libri%20Sociali/Edizione 4327_2015 DOMANDE E RISPOSTE Certificato di buona salute ma non per chi è invalido Domanda Un assistente amministrativo è invalido civile nella misura del 48 per cento. All atto dell assunzione gli viene chiesto il certificato di sana e robusta costituzione. Chi è invalido, come può presentare un certificato di sana e robusta costituzione? Le due cose non sono in netto contrasto tra loro? Risposta Il lettore ha ragione: infatti, l articolo 22 della legge n. 104 del 1992 stabilisce che ai fini dell assunzione al lavoro pubblico e privato non è richiesta la certificazione di sana e robusta costituzione fisica. Sulla questione si è pronunciato però anche il ministero per la Funzione pubblica, con la circolare interpretativa n /488 del 26 giugno Secondo tale circolare, la suddetta disposizione va letta insieme a quella prevista dall articolo 2 dello Statuto degli impiegati civili dello Stato di cui al decreto del presidente della Repubblica 10 gennaio 1957, n. 3, che pone tra i requisiti generali per l accesso nella pubblica amministrazione quello della idoneità fisica all impiego. Per altro verso l0articolo 22 citato è compreso nella legge di tutela delle persone portatrici di handicap e deve essere interpretato con riferimento alla situazione degli stessi portatori di handicap. Per questi, infatti, non sarebbe fondamentalmente prospettabile una valutazione medico-legale sulla sana e robusta costituzione fisica. La presenza dell handicap contraddice invero alla sana e robusta costituzione. L articolo 2 del decreto del presidente della Repubblica n. 3 del 1957 dispone nel senso dell idoneità fisica, quale presupposto per l assunzione all impiego. Questa idoneità costituisce un requisito eterogeneo rispetto a quello della sana e robusta costituzione. Pertanto, secondo la citata circolare, anche per le stesse persone disabili non può prescindersi ai fini del loro accesso ai pubblici impieghi dal possesso del requisito generale dell idoneità all impiego prescritto dal predetto articolo 2, computabilmente si intende con la natura dell andicap. L Espresso Numero 18 1 Marzo _2015 Notizie tratte da Ragazzi down a lavoro negli hotel: nasce una rete di strutture "amiche" Iniziata oggi in Portogallo la fase sperimentale di Omo, On my own...at work, progetto internazionale che promuove l'accesso dei cittadini europei con sindrome di Down alla formazione nel settore alberghiero. Quattro ragazzi hanno iniziato un tirocinio all'axis Hotéis di Porto Buona scuola e alunni disabili, Anief: senza sostegno una scuola su tre La denuncia: con la riforma non si andrà oltre le immissioni di ruolo già previste dalla legge 128/2013. Serve una modifica per garantire diritto allo studio di tutti i ragazzi. Sbagliato anche non permettere a docenti specializzati di spostarsi sulle discipline curricolari Fa' la cosa giusta!: 75 mila presenze e un grande interesse per il tema della disabilità Si è chiusa la Fiera del consumo critico. Il bar al buio e la presentazione della guida "Santiago per tutti" sono stati gli eventi più seguiti. Il prossimo appuntamento a Torino, per un'edizione straordinaria (16-18 ottobre) in occasione del terzo Forum dello sviluppo economico locale Page 8 of 11

9 occasione del terzo Forum dello sviluppo economico locale Niente carrozzine su Thello, il notturno per Parigi vietato ai disabili La direzione francese impedisce alle persone con disabilità di caricare sul treno notturno la sedia a ruote. Per la direzione italiana, potrebbe essere riposta nel vestibolo. Ma i francesi dicono no, nel rispetto della sicurezza ferroviaria Se tutti parlassero in Lis, lo spot senza barriere che commuove il web La campagna di Samsung Turchia sta diventando un caso. Oltre 7 milioni di visualizzazioni in pochi giorni per il video che riprende la giornata di un ragazzo sordo in una città in cui tutti comunicano con lui attraverso la lingua dei segni Un figlio con sindrome di Down fa nascere un padre consapevole Nel libro "Ti seguirò fuori dall acqua", Dario Fani ha raccolto pensieri, sensazioni e molto vissuto dei giorni seguiti alla nascita prematura di suo figlio Francesco. La scrittura "essenziale per rielaborare" A Fa' la cosa giusta! tecnologia a servizio della disabilità Alla fiera del consumo critico alcuni "Green maker esporranno i loro progetti: nuove tecnologie per migliorare la vita delle persone con disabilità, soprattutto nel campo degli spettacoli e del turismo Arte, le sculture dei non vedenti all Expo di Milano Le opere verranno realizzate nel primo corso di scultura per ciechi al via a Firenze. "La formazione artistica tesa ad aiutare gli artisti a esprimere con la scultura i loro sentimenti e aspirazioni più profonde. Testimonial d eccezione Sergio Staino Caro Massimo Fini, non cerchi scuse. Parola di giornalista cieco Il nostro Maurizio Molinari risponde all editorialista, che ha annunciato di porre fine alla sua attività in quanto diventano ipovedente. Così legittima quelli che hanno rifiutato di farmi lavorare. Non nasconda dietro l handicap una sua libera scelta. Se vuole, le faccio io un corso su come leggere e muoversi... Contro il pregiudizio, nasce in Thailandia un'orchestra solo di ragazzi ciechi Si chiama "Thai blind orchestra" e i partecipanti sono circa 30 ragazzi ciechi tra gli 8 e i 15 anni, guidati dal maestro Alongkot Chukaew. L'iniziativa è una delle poche pensate per le persone disabili in Thailandia, dove la credenza buddista nel karma riconduce l'handicap ai peccati compiuti nella vita precedente Segnala la barriera, città più accessibile grazie ai cittadini L iniziativa è stata lanciata dalla Consulta per le persone in difficoltà, che da trent anni a Torino si occupa di diritti dei disabili. Nel giro di qualche mese, grazie alle segnalazioni dei cittadini, sono state rimosse numerose barriere nei parcheggi e nei mezzi pubblici, ma anche in condomini ed esercizi commerciali Autismo, dopo di noi. "Tra un mese la bozza di legge in aula " La relatrice del progetto di legge Carnevali definisce i tempi."stiamo arrivando alla bozza quasi definitiva del testo, poi c'e' la fase emendativa in commissione". Il testo "fa sintesi di sei proposte di progetti di legge depositate". Storia di Lara: vuole vedere il mondo prima di perdere la vista A 18 anni ha scoperto di avere la retinite pigmentosa. Oggi ne ha 35 e negli ultimi 17 ha visto buona parte del mondo. A partire da Bali. Dopo 200 giorni attraverso l Europa col marito, ora è in Thailandia. Sapere che sto per diventare cieca ha acceso la mia voglia di vedere il mondo Una app per guidare i ciechi in metropolitana: test a Londra Ci sta pensando l azienda dei trasporti della capitale inglese. I non vedenti saranno dotati di cuffie a conduzione ossea e, grazie al loro smartphone o tablet, riceveranno istruzioni vocali su biglietterie, scale mobili e binari Nuovi Lea e riconoscimento semplificato: ecco le "prospettive sull autismo" Alla Camera la conferenza stampa promossa da Binetti. Lorenzin: importanti novità nei nuovi Lea, ma la sfida è erogare prestazioni in modo omogeneo su tutto il territorio. Dall Inps la promessa: Dal 2 aprile, basteranno verbale Asl e certificati medici per riconoscere minori autistici, senza ulteriori visite Page 9 of 11

10 Autismo, le mamme raccontano "la lotta quotidiana" accanto ai figli Disabilità 8 marzo. Venti donne raccontano la loro vita e le battaglie per l integrazione, la comprensione, il riconoscimento dei diritti. Rabbia, esasperazione, sdegno verso chi giudica: ma anche una forte determinazione a vincere questa bestia Autismo, nasce l'associazione per la ricerca: Sradicheremo i vecchi pregiudizi Appena costituita, l Aira è composta da alcuni dei più importanti neuropsichiatri infantili, psicologi, ricercatori, pediatri e pedagogisti italiani. Il presidente Egidi: Nel campo delle neuroscienze grandi possibilità di sviluppo. Si cercano volontari e sponsor, i primi progetti nel 2016 Barriere architettoniche a Milano, stanziati 10,8 milioni di euro per abbatterle L'investimento dell'assessorato ai Lavori pubblici nel Oggi è stato pubblicato anche il sito expofacile.it, curato da Ledha e Unione italiana ciechi, per muoversi a Milano in sicurezza. La voce più importante degli investimenti serve per rinnovare le scuole della città Notizie tratte da Redattore Sociale, Agenzia giornalistica quotidiana dedicata al disagio e all impegno sociale in Italia e nel mondo. Consultabile in abbonamento all indirizzo 4329_2015 Documenti on- line nel sito del gruppo solidarietà Queste le novità on line nel sito del centro documentazione del Gruppo solidarietà di Castelplanio (AN) all'indirizzo: - Una fondazione di comunità (18/03/ ,39 Kb - 4 click) - formato PDF - Conferenza Unificata. Superamento OPG e Regolamento REMS (14/03/ ,49 Kb - 21 click) - formato PDF - Abruzzo. Servizi sociosanitari. Criteri di compartecipazione alla spesa (13/03/ ,20 Kb - 67 click) - formato PDF - Liguria. Promozione amministratore di sostegno (13/03/ ,78 Kb - 52 click) - formato PDF - Toscana. Persone con disabilità. Testo unico (12/03/ ,01 Kb - 56 click) - formato PDF - L indagine parlamentare sulla sostenibilità del Servizio sanitario nazionale (10/03/ ,58 Kb - 74 click) - formato PDF - Olocausto e disabilità: ciò che non dovrà più essere (10/03/ ,09 Kb - 49 click) - formato PDF - Persone con disabilità. Documento LEDHA su vita indipendente (10/03/ ,77 Kb - 67 click) - formato PDF - Uguaglianza di diritti e diversità. Movimenti e associazioni di genitori (08/03/ ,67 Kb - 53 click) - formato PDF - Marche. PDL giunta su autorizzazione accreditamento servizi sociosanitari (07/03/ ,75 Kb click) - formato PDF - Anziani e residenzialità leggera in Lombardia (06/03/ ,93 Kb click) - formato PDF - Marche. Disabilità. Assistenza indiretta particolare gravità. Criteri 2015 (06/03/ ,47 Kb click) - formato PDF - Il nuovo Isee: una partenza in salita (05/03/ ,56 Kb click) - formato PDF - La guerra di trincea del Nomenclatore (04/03/ ,88 Kb - 78 click) - formato PDF - Andamento spesa sanitaria nelle Regioni. Anni (02/03/ ,31 Kb - 54 click) - formato PDF - Legge stabilità. Intesa Governo Regioni. Tagli sanità 2,6 miliardi (01/03/ ,41 Kb - 52 click) - formato PDF - Welfare, poteri forti e democrazia debole (01/03/2015-8,64 Kb - 90 click) - formato PDF - La gioia di educare. Il maestro Zavalloni (28/02/ ,87 Kb - 56 click) - formato PDF - Accreditamento strutture sanitarie. Intesa Stato Regioni (27/02/ ,47 Kb - 95 click) - formato PDF - Disabilità e residenzialità. Non è solo un problema di diritti che costano (26/02/ ,70 Kb - 92 click) - formato PDF - Marche. Demenze. Linee di indirizzo (25/02/ ,39 Kb - 67 click) - formato PDF - Marche. Governo domanda sociosanitaria (25/02/ ,20 Kb - 97 click) - formato PDF - Marche. Istituzione Unità operativa sociale e sanitaria (25/02/ ,32 Kb click) - formato PDF Page 10 of 11

11 - Marche. Vigilanza strutture sanitarie e sociosanitarie (25/02/ ,00 Kb - 68 click) - formato PDF - I nuovi untori. Classificare, normalizzare, curare. (21/02/ ,03 Kb - 57 click) - formato PDF - La variazione nella frequenza di prestazioni sanitarie (21/02/ ,96 Kb - 45 click) - formato PDF - Rifugiati: quanto fa male la retorica della paura (21/02/ ,41 Kb - 31 click) - formato PDF - Superamento OPG. Seconda relazione al Parlamento (21/02/ ,57 Kb - 69 click) - formato PDF - Friuli Venezia Giulia. Autonomia possibile e assistenza lungo termine (20/02/ ,42 Kb - 23 click) - formato PDF - Umbria. Riordino IPAB e disciplina ASP (20/02/ ,45 Kb - 26 click) - formato PDF Fonte newsletter 4330_2015 SPAZIO LIBRI GianPaolo Cappellari, Diana De Rosa Il padiglione Ralli Milano, Unicopli, 2003 Il libro ripercorre la storia dell'istituto medico-pedagogico di Trieste dove, nella prima metà del 900, vennero accolti i bambini espulsi da scuola perché avevano risultati scolastici inferiori alle aspettative ed erano considerati irrecuperabili. In questo libro vengono ricomposte le loro storie ed emerge così il mondo soggettivo, cioè il non detto dei test, delle diagnosi e degli interventi educativi. Tamara Zappaterra Braille e gli altri Milano, Unicopli, 2003 In chiave storico-educativa e metodologico-didattica, il testo rilegge i metodi didattici, gli educatori, le istituzioni speciali e i percorsi storici che hanno contribuito alla nascita della didattica speciale. Enrico Richiardone Epilessie: le cento e una risposta Torino, A.Pi.C.E., 2003 Le crisi epilettiche, la diagnosi, le terapie, i pregiudizi.120 risposte alle domande più comuni per avere una conoscenza completa anche se non esaustiva dell'epilessia sia come deficit che come tematicasociale. Per informazioni: associazione A.Pi.C.E, via Galluppi 12/f, Torino, Tutela dei soggetti rispetto al trattamento dei dati personali: Avvertenza DLgs 196/ gli indirizzi presenti nel nostro archivio provengono: o da richieste dirette di inserimento in rubrica, o da comunicazioni pervenute al nostro Centro, o da elenchi e servizi di pubblico dominio reperibili in internet. Questi verranno visionati e utilizzati esclusivamente dal Centro H per l invio del bollettino quindicinale e di altre eventuali informazioni. Se il suo indirizzo di posta elettronica è stato utilizzato a sua insaputa o qualora non desiderasse più ricevere comunicazioni da parte nostra, la preghiamo di inoltrare un' con oggetto "cancella" a Centro H - Informahandicap di Ferrara CAAD - Consulenza per l'adattamento dell'ambiente Domestico tel. 0532/ fax 0532/ Home Page: Page 11 of 11

Comune di Ferrara Assessorato alla Salute e Servizi alla Persona. Centro H RAPPORTO SULLE ATTIVITA DEL CENTRO H GENNAIO - DICEMBRE 2005

Comune di Ferrara Assessorato alla Salute e Servizi alla Persona. Centro H RAPPORTO SULLE ATTIVITA DEL CENTRO H GENNAIO - DICEMBRE 2005 Comune di Ferrara Assessorato alla Salute e Servizi alla Persona A.I.A.S. Ferrara Associazione di Volontariato Associazione Centro H In collaborazione con: - Azienda USL Ferrara - Centro Servizi alla Persona

Dettagli

Possa tu costruire la scala che conduce alle stelle e percorrerne ogni gradino (Bob Dylan)

Possa tu costruire la scala che conduce alle stelle e percorrerne ogni gradino (Bob Dylan) PROGETTO: Una vita, tante storie Possa tu costruire la scala che conduce alle stelle e percorrerne ogni gradino (Bob Dylan) Introduzione: Il racconto della propria vita è il racconto di ciò che si pensa

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI. elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013

QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI. elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013 QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013 F= risposta degli alunni/figli G = risposta dei genitori F: 1- Cosa pensi della dipendenza elettronica?

Dettagli

Giuseppe Riva L come libro, T come tablet. Come si studia meglio? Il Mulino Anno LXIII, Numero 475, Pagine 790-794 http://www.rivistailmulino.

Giuseppe Riva L come libro, T come tablet. Come si studia meglio? Il Mulino Anno LXIII, Numero 475, Pagine 790-794 http://www.rivistailmulino. Giuseppe Riva L come libro, T come tablet. Come si studia meglio? Il Mulino Anno LXIII, Numero 475, Pagine 790-794 http://www.rivistailmulino.it/ L approvazione della legge n. 128/2013 consente da quest

Dettagli

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript 2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: Ciao Monica, vuoi venire al concerto di Cold

Dettagli

Newsletter dell Assessorato alle politiche sociali. Carissimi,

Newsletter dell Assessorato alle politiche sociali. Carissimi, Newsletter dell Assessorato alle politiche sociali 16 Febbraio Newsletter Numero 1 /2015 Carissimi, Dopo una breve interruzione, riprende l invio delle notizie dal nostro Municipio, con una newsletter

Dettagli

www.ic16verona.gov.it Relazione A.S. 2012-2013

www.ic16verona.gov.it Relazione A.S. 2012-2013 www.ic16verona.gov.it Relazione A.S. 2012-2013 Statistiche, linee di lavoro, considerazioni finali circa la gestione 2012-2013 del sito web dell IC 16 Valpantena. Mariacristina Filippin 14 giugno 2013

Dettagli

Progetto La casa di Pollicino

Progetto La casa di Pollicino Progetto La casa di Pollicino Un servizio completo per rispondere alle necessità di bambini autistici e delle loro famiglie Mai più soli insieme si può! www.solidarietaeservizi.it 1 L ORIGINE Il progetto

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo. Alla fine del

Dettagli

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 25 ottobre 2013 INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 Audio da min. 12:00 a 20:45 su http://www.radio24.ilsole24ore.com/player.php?channel=2&idprogramma=focuseconomia&date=2013-10-25&idpuntata=gslaqfoox,

Dettagli

UDA 1 Presentare, presentarsi, descrivere. FAD: PRESENTAZIONE IN PRIMA E TERZA PERSONA (h 5) IL TESTO, I TESTI

UDA 1 Presentare, presentarsi, descrivere. FAD: PRESENTAZIONE IN PRIMA E TERZA PERSONA (h 5) IL TESTO, I TESTI UDA 1 Presentare, presentarsi, descrivere FAD: PRESENTAZIONE IN PRIMA E TERZA PERSONA (h 5) PER COMINCIARE: IL TESTO, I TESTI Es, Misto (Verbale/Non verbale) Fumetto Verbale Non verbale (Visivo/Acustico)

Dettagli

PLUS Distretto socio-sanitario di Iglesias ( Comuni di Buggerru, Domusnovas, Fluminimaggiore, Gonnesa, Iglesias, Musei, Villamassargia).

PLUS Distretto socio-sanitario di Iglesias ( Comuni di Buggerru, Domusnovas, Fluminimaggiore, Gonnesa, Iglesias, Musei, Villamassargia). PLUS Distretto socio-sanitario di Iglesias ( Comuni di Buggerru, Domusnovas, Fluminimaggiore, Gonnesa, Iglesias, Musei, Villamassargia). Home Care Premium gestione ex I gestione ex INPDAP- ha promosso

Dettagli

Georientiamoci. Parte la terza edizione del progetto didattico per l'orientamento scolastico

Georientiamoci. Parte la terza edizione del progetto didattico per l'orientamento scolastico Georientiamoci. Parte la terza edizione del progetto didattico per l'orientamento scolastico Parte la 3a edizione di Georientiamoci, il progetto didattico per l orientamento promosso a livello nazionale

Dettagli

servizio civile volontario

servizio civile volontario c r i s t i n a Mi chiamo Cristina e ho svolto servizio presso una cooperativa SERVIZIO CIVILE NAZIONALE che ha sede a Ivrea, che mi ha selezionato per un progetto di supporto educativo ai minori per evitare

Dettagli

Circolo Culturale Giovanile di Porta Romana Onlus

Circolo Culturale Giovanile di Porta Romana Onlus Circolo Culturale Giovanile di Porta Romana Onlus OSTELLO INTEGRATO VITA AUTONOMA CURATA PER PERSONE CON SINDROME DI DOWN L OSTELLO Totale 380 mq I NOSTRI tot. 8 camere PARTNER da letto tot. 22-24 posti

Dettagli

Settore Socio-Educativo. Assistenza domiciliare. Fattori della qualità. Competenza Professionalità degli operatori. Indicatori di qualità

Settore Socio-Educativo. Assistenza domiciliare. Fattori della qualità. Competenza Professionalità degli operatori. Indicatori di qualità Settore Socio-Educativo Fattori della qualità Indicatori di qualità Competenza Professionalità degli operatori Grado di soddisfazione degli utenti: 70% di soddisfazione del campione esaminato. Monitoraggio

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO BUONARROTI CORSICO PROGETTO TEATRO SCUOLA SECONDARIA I GRADO BUONARROTI A.S. 2012-2013

ISTITUTO COMPRENSIVO BUONARROTI CORSICO PROGETTO TEATRO SCUOLA SECONDARIA I GRADO BUONARROTI A.S. 2012-2013 ISTITUTO COMPRENSIVO BUONARROTI CORSICO PROGETTO TEATRO SCUOLA SECONDARIA I GRADO BUONARROTI A.S. 2012-2013 Il Progetto Teatro viene proposto ogni anno a gruppi di classe individuati in base alle scelte

Dettagli

Rossana Arioli Piazza Formenti, 3 20013 Magenta (MI) 02 9735205 ufficio.stampa@comunedimagenta.it www.comunedimagenta.it

Rossana Arioli Piazza Formenti, 3 20013 Magenta (MI) 02 9735205 ufficio.stampa@comunedimagenta.it www.comunedimagenta.it Categoria 3 85 Scheda del progetto Comune di Magenta Rossana Arioli Piazza Formenti, 3 20013 Magenta (MI) 02 9735205 ufficio.stampa@comunedimagenta.it www.comunedimagenta.it Progetto di rinnovamento sito

Dettagli

ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011

ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011 ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011 Μάθημα: Ιταλικά Δπίπεδο: 2 Γιάρκεια: 2 ώρες Ημερομηνία: 23 Μαΐοσ

Dettagli

Unità 15. Muoversi nel territorio. Lavoriamo sulla comprensione. Università per Stranieri di Siena Livello A2. In questa unità imparerai:

Unità 15. Muoversi nel territorio. Lavoriamo sulla comprensione. Università per Stranieri di Siena Livello A2. In questa unità imparerai: Unità 15 Muoversi nel territorio In questa unità imparerai: a comprendere testi che danno informazioni sui servizi relativi al trasporto urbano parole relative all uso dei trasporti urbani ed agli strumenti

Dettagli

La dispersione scolastica in Liguria

La dispersione scolastica in Liguria La dispersione scolastica in Liguria Ricerca quali-quantitativa sulla dimensione del rischio e l esperienza della dispersione Presentazione dei risultati Genova 8 novembre 2012 1 Metodologie dell indagine

Dettagli

LA SCUOLA: IL FUTURO E' QUI Milano, 18-20 marzo 2016

LA SCUOLA: IL FUTURO E' QUI Milano, 18-20 marzo 2016 LA SCUOLA: IL FUTURO E' QUI Milano, 18-20 marzo 2016 Chi siamo Terre di mezzo è un piccolo universo in cui abitano tanti mondi: dal giornale di strada, fondato nel 1994, sono nati il settore Libri, un'associazione

Dettagli

Dott.ssa GIULIA CANDIANI. (Coordinatore Settore Sanità Associazione Altroconsumo)

Dott.ssa GIULIA CANDIANI. (Coordinatore Settore Sanità Associazione Altroconsumo) Dott.ssa GIULIA CANDIANI (Coordinatore Settore Sanità Associazione Altroconsumo) Innanzitutto due parole di presentazione: Altroconsumo è una associazione indipendente di consumatori, in cui io lavoro

Dettagli

Report annuale 2014 Progetto CASA PANGEA Calcutta

Report annuale 2014 Progetto CASA PANGEA Calcutta Report annuale 2014 Progetto CASA PANGEA Calcutta Fondazione Pangea è impegnata in un programma a sostegno di donne e bambine con disabilità fisiche o mentali che vivono negli slum di Calcutta e nell area

Dettagli

PRIMI IN SICUREZZA Premio Emilio Rossini XI EDIZIONE L'ITALIA E' UNA REPUBBLICA DEMOCRATICA FONDATA SUL LAVORO (SICURO)

PRIMI IN SICUREZZA Premio Emilio Rossini XI EDIZIONE L'ITALIA E' UNA REPUBBLICA DEMOCRATICA FONDATA SUL LAVORO (SICURO) PRIMI IN SICUREZZA Premio Emilio Rossini XI EDIZIONE L'ITALIA E' UNA REPUBBLICA DEMOCRATICA FONDATA SUL LAVORO (SICURO) Campagna di informazione rivolta al mondo scolastico sul tema della sicurezza nei

Dettagli

1. Scrivere ad amici e parenti

1. Scrivere ad amici e parenti 1. Scrivere ad amici e parenti In questo capitolo ci concentreremo sulle lettere per le persone che conosciamo. Normalmente si tratta di lettere i cui argomenti sono piuttosto vari, in quanto i nostri

Dettagli

Facciamo rete 15 gennaio 2014

Facciamo rete 15 gennaio 2014 Facciamo rete 15 gennaio 2014 8 marzo 1990 marzo 1991 (Iperbole 9 gennaio 1995) Tutti i plessi hanno una connessione a Internet Tutte le classi di scuola primaria e secondaria hanno almeno un PC in classe

Dettagli

MODULO I CORSO DI RECUPERO PER ALUNNI STRANIERI IN DIRITTO - CLASSE PRIMA

MODULO I CORSO DI RECUPERO PER ALUNNI STRANIERI IN DIRITTO - CLASSE PRIMA CORSO DI RECUPERO PER ALUNNI STRANIERI IN DIRITTO - CLASSE PRIMA MODULO I La norma giuridica Materiali prodotti nell ambito del progetto I care dalla prof.ssa Giuseppa Vizzini con la collaborazione della

Dettagli

Affidi al servizio sociale, inserimenti in comunità, coinvolgimento autorità giudiziaria

Affidi al servizio sociale, inserimenti in comunità, coinvolgimento autorità giudiziaria Affidi al servizio sociale, inserimenti in comunità, coinvolgimento autorità giudiziaria 2008 2009 2010 Decreti Affidi servizio sociale 172 210 195 Inserimenti in comunità 49 (+15 madri) 33 (+12 madri)

Dettagli

LA SCUOLA: IL FUTURO E' QUI 13-15 marzo 2015 - fieramilanocity

LA SCUOLA: IL FUTURO E' QUI 13-15 marzo 2015 - fieramilanocity LA SCUOLA: IL FUTURO E' QUI 13-15 marzo 2015 - fieramilanocity Chi siamo Terre di mezzo è un piccolo universo in cui abitano tanti mondi: dal giornale di strada, fondato nel 1994, sono nati il settore

Dettagli

delle persone si riferiva alle persone Down chiamandole mongoloidi e l idea più diffusa era quella di persone ritardate mentalmente che sarebbero

delle persone si riferiva alle persone Down chiamandole mongoloidi e l idea più diffusa era quella di persone ritardate mentalmente che sarebbero DIVENTARE GRANDI: LA CONQUISTA DELL AUTONOMIA Anna Contardi annacontardi@aipd.it Associazione Italiana Persone Down Viale delle Milizie 106-00192- Roma - Italy In Italia 1 bambino ogni 1200 nasce con la

Dettagli

L energia per uscire dalla crisi:

L energia per uscire dalla crisi: L energia per uscire dalla crisi: La riqualificazione e l efficienza energetica: obiettivi ambientali e obblighi di legge le opportunità per la riqualificazione energetica degli edifici Claudio Degano

Dettagli

Libretto Sanitario e Bilancio di salute per le persone con Sindrome di Down. Luana Totaro. Aspetti legislativi e assistenziali

Libretto Sanitario e Bilancio di salute per le persone con Sindrome di Down. Luana Totaro. Aspetti legislativi e assistenziali Libretto Sanitario e Bilancio di salute per le persone con Sindrome di Down Luana Totaro Aspetti legislativi e assistenziali Cagliari, 11 Aprile 2014 Caesar's Hotel sala conferenze h. 17.00 Nasce un bambino

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI PER GLI STUDENTI DIVERSAMENTE ABILI. 1. Finalità e Principi Generali

CARTA DEI SERVIZI PER GLI STUDENTI DIVERSAMENTE ABILI. 1. Finalità e Principi Generali CARTA DEI SERVIZI PER GLI STUDENTI DIVERSAMENTE ABILI 1. Finalità e Principi Generali L Università degli Studi di Bari Aldo Moro, nell intento di promuovere pari opportunità di formazione e di studio,

Dettagli

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO ESERCIZI PUNTATA N 4 GLI UFFICI COMUNALI A cura di Marta Alaimo Voli Società Cooperativa - 2011 GLI UFFICI COMUNALI DIALOGO PRINCIPALE A- Buongiorno. B- Buongiorno. A- Scusi

Dettagli

Informazioni di Viaggio

Informazioni di Viaggio Corso con Anthony Robbins SPRIGIONA IL POTERE DENTRO DI TE Roma, 25 28 Settembre 2009 Caro Partecipante, ancora una volta complimenti per aver deciso di partecipare al seminario di Anthony Robbins, il

Dettagli

Capitolo 14 - Sostegno Scolastico

Capitolo 14 - Sostegno Scolastico Capitolo 14 - Sostegno Scolastico 14.1 Il diritto all istruzione Il diritto allo studio degli alunni con disabilità si realizza, secondo la normativa nazionale vigente, attraverso l integrazione scolastica,

Dettagli

Antonella Foco Relazione finale 2 Anno 2008/2009 Classe E12 Tutor: Angela Passoni Allegato 2

Antonella Foco Relazione finale 2 Anno 2008/2009 Classe E12 Tutor: Angela Passoni Allegato 2 Descrizione di contenuti, tempi, luoghi, fasi, modalità, strumenti e protagonisti 1 Il Progetto è nato dall esigenza di sperimentare nuove strategie per implementare nei ragazzi il desiderio di avvicinarsi

Dettagli

GUIDA ALLE AGEVOLAZIONI FISCALI PER I DISABILI

GUIDA ALLE AGEVOLAZIONI FISCALI PER I DISABILI GUIDA ALLE AGEVOLAZIONI FISCALI PER I DISABILI AGGIORNATA CON LA LEGGE FINANZIARIA 2007 Accertamento dello stato di non autosufficienza La non autosufficienza deve risultare da certificazione medica. La

Dettagli

R. Rovaris Istituto Comprensivo di Verzellino Scuola Primaria "Fratelli Cervi", Zingonia. rita.rovaris@scuoleverdellino.it

R. Rovaris Istituto Comprensivo di Verzellino Scuola Primaria Fratelli Cervi, Zingonia. rita.rovaris@scuoleverdellino.it L'esperienza del Centro per l'intervento Didattico sugli Alunni Dislessici (C.I.D.A.D.) come esempio di buona prassi di intervento coordinato sul territorio R. Rovaris Istituto Comprensivo di Verzellino

Dettagli

FAQ AVVISO 2012 (DD 893 DEL 7 MARZO 2012)

FAQ AVVISO 2012 (DD 893 DEL 7 MARZO 2012) FAQ AVVISO 2012 (DD 893 DEL 7 MARZO 2012) 1. Quando è fissata la data di scadenza ultima per la presentazione delle domanda? La scadenza per la trasmissione on line della domanda è fissata per il 27 aprile

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Giugno 2010 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo.

Dettagli

RELAZIONE SPECIALISTICA

RELAZIONE SPECIALISTICA RELAZIONE SPECIALISTICA Il territorio, nel quale l I.C. DELEDDA-SAN GIOVANNI BOSCO opera, risulta carente nell offerta culturale e la scarsità di strutture ricreative, sportive, spazi di aggregazione per

Dettagli

volontario e lo puoi fare bene».

volontario e lo puoi fare bene». «Ho imparato che puoi fare il volontario e lo puoi fare bene». Int. 8 grandi eventi e partecipazione attiva Una fotografia dei volontari a EXPO 2015 Dott.sa Antonella MORGANO Dip. di Filosofia, Pedagogia,

Dettagli

DIAGNOSI ED INTERVENTO PRECOCE:

DIAGNOSI ED INTERVENTO PRECOCE: ABSTRACTS DIAGNOSI ED INTERVENTO PRECOCE: UNA SFIDA PER IL TRATTAMENTO DEI DISTURBI DELLO SPETTRO AUTISTICO Paola Venuti La ricerca degli ultimi anni ha messo in luce l importanza di una diagnosi precoce

Dettagli

Roberto Ghiretti Presidente Studio Ghiretti & Associati

Roberto Ghiretti Presidente Studio Ghiretti & Associati Roberto Ghiretti Presidente Studio Ghiretti & Associati 1 Lo Sport come strumento educativo Lo sport per i bambini e ragazzi rappresenta una straordinaria opportunità di crescita. Grazie all attività motoria,

Dettagli

Maurizio Del Corso. Internet CASH. I Segreti per guadagnare veramente dalla rete

Maurizio Del Corso. Internet CASH. I Segreti per guadagnare veramente dalla rete Maurizio Del Corso Internet CASH I Segreti per guadagnare veramente dalla rete 1 Titolo Internet CASH Autore Maurizio Del Corso Editore Top Ebook Sito internet http://www.top-ebook.it ATTENZIONE: questo

Dettagli

Livello CILS A2 Modulo bambini

Livello CILS A2 Modulo bambini Livello CILS A2 Modulo bambini MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI

Dettagli

WICHTIGER HINWEIS: Bitte fertigen Sie keine Kopien dieses Fragebogens an!

WICHTIGER HINWEIS: Bitte fertigen Sie keine Kopien dieses Fragebogens an! Test-Umfrage Cari allievi, il vostro parere è per noi molto importante! Desideriamo migliorare costantemente la qualità del nostro lavoro nella scuola. Al fine di individuare i punti di forza e quelli

Dettagli

Dal 2002 Cittadinanzattiva, attraverso la Campagna Impararesicuri nata all'indomani del crollo della scuola "Francesco Jovine" di S.

Dal 2002 Cittadinanzattiva, attraverso la Campagna Impararesicuri nata all'indomani del crollo della scuola Francesco Jovine di S. Dal 2002 Cittadinanzattiva, attraverso la Campagna Impararesicuri nata all'indomani del crollo della scuola "Francesco Jovine" di S. Giuliano di Puglia si propone di informare e sensibilizzare cittadini

Dettagli

Piano d Azione Regionale per le politiche in favore delle persone con disabilità

Piano d Azione Regionale per le politiche in favore delle persone con disabilità Convegno "La disabilità in Lombardia: cosa è cambiato e cosa cambierà Milano, 31 marzo 2011 Piano d Azione Regionale per le politiche in favore delle persone con disabilità Mario Melazzini Regione Lombardia

Dettagli

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA?

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? La scuola è obbligatoria dai 6 ai 16 anni e comprende: 5 anni di scuola primaria (chiamata anche elementare), che accoglie i bambini da 6 a 10 anni 3 anni di scuola secondaria

Dettagli

Gian Franco Giannini Guazzugli

Gian Franco Giannini Guazzugli SENATO DELLA REPUBBLICA 7ª COMMISSIONE ISTRUZIONE PUBBLICA E BENI CULTURALI Disegno di legge AS 1196 Norme per l'educazione alla Cittadinanza economica Intervento del Vice Presidente di ANASF Gian Franco

Dettagli

Il centro diurno per disabili secondo me

Il centro diurno per disabili secondo me Gruppo Solidarietà Il centro diurno per disabili secondo me Il Gruppo Solidarietà ha promosso lo scorso 5 novembre presso la propria sede un seminario di ricerca, dal titolo Il centro diurno per disabili

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

Consiglio regionale Regione Autonoma Friuli-Venezia Giulia

Consiglio regionale Regione Autonoma Friuli-Venezia Giulia Consiglio regionale Regione Autonoma Friuli-Venezia Giulia VIII LEGISLATURA - ATTI CONSILIARI - PROGETTI DI LEGGE E RELAZIONI PROPOSTA DI LEGGE N. 23 Presentata dai consiglieri Zorzini, Fontanelli, Petris

Dettagli

IL NOSTRO PERCORSO OPERATIVO (8 comuni del Veneto gruppi di nidi e scuole del infanzia)

IL NOSTRO PERCORSO OPERATIVO (8 comuni del Veneto gruppi di nidi e scuole del infanzia) IL NOSTRO PERCORSO OPERATIVO (8 comuni del Veneto gruppi di nidi e scuole del infanzia) modalità e mezzi per organizzare il lavoro didattico sull intercultura e sulla fiaba con i bambini, i genitori e

Dettagli

RUOLO E FINALITA DELLE ASSOCIAZIONI FEMMINILI IN UNA SOCIETA IN RAPIDA E CONTINUA EVOLUZIONE

RUOLO E FINALITA DELLE ASSOCIAZIONI FEMMINILI IN UNA SOCIETA IN RAPIDA E CONTINUA EVOLUZIONE Carissime amiche, nel ringraziare ancora per avermi eletta nel ruolo di vice Presidente del Distretto Sud Est, vi saluto augurandovi un Anno Sociale all insegna dell impegno e dell amicizia vera. Il mio

Dettagli

Il Programma per la formazione permanente.

Il Programma per la formazione permanente. Anno VII 15 dicembre 2008 Numero speciale a cura di Giuseppe Anzaldi NUMERO SPECIALE: IL PROGRAMMA PER LA FORMAZIONE PERMANENTE Introduzione Obiettivi e struttura I quattro pilastri Comenius Erasmus Leonardo

Dettagli

LEGGE 104/1992 TUTTO QUELLO CHE C E DA SAPERE (ISTRUZIONI PER L USO)

LEGGE 104/1992 TUTTO QUELLO CHE C E DA SAPERE (ISTRUZIONI PER L USO) LEGGE 104/1992 TUTTO QUELLO CHE C E DA SAPERE (ISTRUZIONI PER L USO) Questo documento vuole essere una sorta di guida pratica per districarsi tra le spire della burocrazia degli enti pubblici. INDICE CERTIFICAZIONE

Dettagli

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA HEAL YOUR LIFE WORKSHOP 4/5 OTTOBRE 2014 PRESSO CENTRO ESTETICO ERIKA TEMPIO D IGEA 1 E il corso dei due giorni ideato negli anni 80 da Louise Hay per insegnare il

Dettagli

Donna Ì : un milione di no

Donna Ì : un milione di no Ì : un milione di no IL NOSTRO TEAM Siamo un trio ma siamo anche una coppia di fidanzati, due fratelli, due amici che da qualche anno convive e condivide esperienze di vita ma anche interessi sociali e

Dettagli

Livello CILS A1. Test di ascolto

Livello CILS A1. Test di ascolto Livello CILS A1 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

ROMA: DONNE E DISABILI, 8 MARZO IN ROSA NEI CIELI

ROMA: DONNE E DISABILI, 8 MARZO IN ROSA NEI CIELI La "Corte di Giustizia degli Ultimi" processa l'egoismo sociale Per l'8 Marzo giuria in rosa al Campidoglio. Iniziativa promossa dal Comitato per le Quote Bianche Donne, disabili e l attore fiorentino

Dettagli

PRONTE AI POSTI VIA! LE 4 CHIAVI DI UN BUSINESS DI CUI ESSERE... MODULO 6. Eccoci arrivate alla fine di questo percorso con il sesto ed ultimo modulo.

PRONTE AI POSTI VIA! LE 4 CHIAVI DI UN BUSINESS DI CUI ESSERE... MODULO 6. Eccoci arrivate alla fine di questo percorso con il sesto ed ultimo modulo. PRONTE AI POSTI VIA! LE 4 CHIAVI DI UN BUSINESS DI CUI ESSERE... pazza! MODULO 6 Eccoci arrivate alla fine di questo percorso con il sesto ed ultimo modulo. Dopo aver ragionato su quanto una spiccata consapevolezza

Dettagli

La nostra biografia. Chi era Arturo Varaia?

La nostra biografia. Chi era Arturo Varaia? La nostra biografia Ecco la rielaborazione degli alunni di 5^ dell anno scolastico 2006/2007 delle notizie acquisite dalla lettura della sua biografia e dall incontro con il prof. Paolo Storti, ex allievo

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE PIAZZONI, NICCHI, AIELLO, MIGLIORE, GIULIANI. Riconoscimento della lingua dei segni italiana

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE PIAZZONI, NICCHI, AIELLO, MIGLIORE, GIULIANI. Riconoscimento della lingua dei segni italiana Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 1500 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI PIAZZONI, NICCHI, AIELLO, MIGLIORE, GIULIANI Riconoscimento della lingua dei segni italiana

Dettagli

ISTRUZIONE SCOLASTICA E ORIENTAMENTO PROFESSIONALE. Cap. I-2

ISTRUZIONE SCOLASTICA E ORIENTAMENTO PROFESSIONALE. Cap. I-2 International Association of Lions and Leo Clubs Distretto 108-Ia1 ISTRUZIONE SCOLASTICA E ORIENTAMENTO PROFESSIONALE Cap. I-2 Comitato Assise Italo Francesi Vademecum CONSIGLI PRATICI Giovani in cerca

Dettagli

Fondazione Opera Madonna del Lavoro. Bilancio di missione 2013. sintesi

Fondazione Opera Madonna del Lavoro. Bilancio di missione 2013. sintesi Fondazione Opera Madonna del Lavoro Bilancio di missione 2013 sintesi Missione FOMAL è un Ente Diocesano che opera senza finalità di lucro per la promozione della persona nella società, realizzando attività

Dettagli

In classe è arrivato da due settimane Adriatik, un ragazzo albanese. Alcuni compagni fanno con lui un giro per la città.

In classe è arrivato da due settimane Adriatik, un ragazzo albanese. Alcuni compagni fanno con lui un giro per la città. IN GIRO PER LA CITTÀ In classe è arrivato da due settimane Adriatik, un ragazzo albanese. Alcuni compagni fanno con lui un giro per la città. Allora, ragazzi, ci incontriamo oggi pomeriggio alle 3.00 in

Dettagli

LIBERI DI INNOVARE, LIBERI DI SCEGLIERE. Manifesto per l energia del futuro

LIBERI DI INNOVARE, LIBERI DI SCEGLIERE. Manifesto per l energia del futuro LIBERI DI INNOVARE, LIBERI DI SCEGLIERE Manifesto per l energia del futuro È in discussione in Parlamento il disegno di legge sulla concorrenza, che contiene misure che permetteranno il completamento del

Dettagli

Esame lingua d interpretariato

Esame lingua d interpretariato Certificato INTERPRET d interprete interculturale: Test modello Gennaio 2014 Esame lingua d interpretariato Contenuto Introduzione pagina 2 Composizione dell esame pagina 3 Parte 1 dell esame: colloquio

Dettagli

SITUAZIONI DI AFFIDO ED ADOZIONE

SITUAZIONI DI AFFIDO ED ADOZIONE I.N.PE.F ISTITUTO NAZIONALE di PEDAGOGIA FAMILIARE (Reg. Ag. Entrate Roma P.I. 11297531003 - Cod. Att. 855920 Formazione ed Aggiornamento Professionale) Ente di Formazione Accreditato presso l Ufficio

Dettagli

HANDICAP FISICI. Sotto argomento 2.1

HANDICAP FISICI. Sotto argomento 2.1 HANDICAP FISICI Sotto argomento 2.1 Le principali disabilità fisiche riguardano: A. Il movimento delle persone B. Gli occhi devono avere occhiali o usare il Braille C. Orecchie A. Handicap motorio Le persone

Dettagli

BANDO DI CONCORSO VALORE VACANZA 2015

BANDO DI CONCORSO VALORE VACANZA 2015 VALORE VACANZA IN ITALIA Italia junior BANDO DI CONCORSO VALORE VACANZA 2015 Per giovani nati tra il 1 gennaio 2004 e il 31 dicembre 2008 Durata dei soggiorni, a scelta, tra: otto giorni e sette notti

Dettagli

A CASA CON SOSTEGNO Un progetto rivolto alle famiglie con figli e figlie con deficit (in età 0 14) realizzato nella città di Parma

A CASA CON SOSTEGNO Un progetto rivolto alle famiglie con figli e figlie con deficit (in età 0 14) realizzato nella città di Parma A CASA CON SOSTEGNO Un progetto rivolto alle famiglie con figli e figlie con deficit (in età 0 14) realizzato nella città di Parma ( ) Per affrontare i problemi sociali non possiamo fare a meno di ascoltare

Dettagli

Siamo a novembre, la bella stagione è terminata. Sarebbe bello se fosse così semplice, Se possiedi un albergo, un hotel, un B&B,

Siamo a novembre, la bella stagione è terminata. Sarebbe bello se fosse così semplice, Se possiedi un albergo, un hotel, un B&B, Siamo a novembre, la bella stagione è terminata. Hai lavorato tanto e adesso ti si prospettano diversi mesi in cui potrai rilassarti in vista della prossima estate. Sarebbe bello se fosse così semplice,

Dettagli

Rispondo con piacere ad un invito pensando all occasione dell incontro.

Rispondo con piacere ad un invito pensando all occasione dell incontro. Roberto Latini Che cosa vuol dire direzione artistica? Santarcangelo 2mila8 Scusate. Rispondo con piacere ad un invito pensando all occasione dell incontro. Eppure arrivo a questo appuntamento con qualche

Dettagli

La domotica per i diversamente abili: Una guida pratica per capire quali sono le agevolazioni usufruibili dalle persone diversamente abili

La domotica per i diversamente abili: Una guida pratica per capire quali sono le agevolazioni usufruibili dalle persone diversamente abili La domotica per i diversamente abili: Una guida pratica per capire quali sono le agevolazioni usufruibili dalle persone diversamente abili La domotica è una delle tecnologie che hanno come fine il miglioramento

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript 2014 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: Ciao Roberta! Da quanto tempo che non ci vediamo Dove vai?

Dettagli

Comune di Ponte San Nicolò

Comune di Ponte San Nicolò Comune di Ponte San Nicolò SERVIZI SOCIALI Presentazione I Servizi Sociali sono impegnati ad assicurare alle persone ed alle famiglie interventi che consentano di godere di un adeguata qualità della vita.

Dettagli

Corso base per Tutor del programma Teen STAR Programma di Educazione Affettiva e Sessuale

Corso base per Tutor del programma Teen STAR Programma di Educazione Affettiva e Sessuale Corso base per Tutor del programma Teen STAR Programma di Educazione Affettiva e Sessuale Corso di formazione Formazione Permanente Centro d Ateneo Studi e Ricerche sulla Famiglia 26 febbraio - 2 marzo

Dettagli

LE BOTTEGHE DELL INSEGNARE MATEMATICA

LE BOTTEGHE DELL INSEGNARE MATEMATICA LE BOTTEGHE DELL INSEGNARE Report dei lavori svolti durante la Convention Protagonisti nella scuola per la crescita della società Bologna 13-14 ottobre 2012 MATEMATICA Matematici, mettiamoci in gioco Responsabile

Dettagli

ASSOCIAZIONE C.I.A.O. un ponte tra carcere, famiglia e territorio. Iniziativa NATALE INSIEME All interno del progetto Mamma, sempre e ovunque

ASSOCIAZIONE C.I.A.O. un ponte tra carcere, famiglia e territorio. Iniziativa NATALE INSIEME All interno del progetto Mamma, sempre e ovunque Unità d offerta accreditata dal Comune di Milano Assessorato Politiche Sociali e Cultura della Salute ASSOCIAZIONE C.I.A.O. un ponte tra carcere, famiglia e territorio Iniziativa NATALE INSIEME All interno

Dettagli

Progetto Europeo: SELL La voce degli studenti dell'italiano L2

Progetto Europeo: SELL La voce degli studenti dell'italiano L2 Progetto Europeo: SELL La voce degli studenti dell'italiano L2 Intervista iniziale Raccolta delle storie di vita Nome dell'apprendente Pablo sesso: m Data di nascita Paese di provenienza Brasile Nome dell'interprete

Dettagli

INTEGRAZIONE SCOLASTICA DEGLI ALUNNI DISABILI

INTEGRAZIONE SCOLASTICA DEGLI ALUNNI DISABILI Anno scolastico 2013-14 INTEGRAZIONE SCOLASTICA DEGLI ALUNNI DISABILI L educatore è impegnato sì ad esplorare il volto dell altro, la sua domanda di umanità, di infinito, ma il riscontro di questa esplorazione

Dettagli

Le idee di Expo verso la Carta di Milano, Report tavolo tematico 6. Ricettività e turismo: obiettivo 20 milioni di visitatori.

Le idee di Expo verso la Carta di Milano, Report tavolo tematico 6. Ricettività e turismo: obiettivo 20 milioni di visitatori. Le idee di Expo verso la Carta di Milano, Report tavolo tematico 6 Ricettività e turismo: obiettivo 20 milioni di visitatori Contributo n 33 Tavolo 6 TURISMO Sessione Mattutina Verbale narrativo della

Dettagli

denominate, finanziati con contributi o compartecipazione da parte delle Amministrazioni.

denominate, finanziati con contributi o compartecipazione da parte delle Amministrazioni. DISCIPLINARE TIPO per il servizio di assistenza per l autonomia e la comunicazione degli studenti disabili gravi frequentanti le scuole superiori della provincia di Siracusa 1. definizioni ed ambito. Il

Dettagli

Istituto San Tomaso d Aquino

Istituto San Tomaso d Aquino Istituto San Tomaso d Aquino alba pratalia aràba Linee di progetto per l utilizzo delle tecnologie nella didattica a.s. 2013 2014 a.s. 2014 2015 0 Linee di progetto per l utilizzo delle tecnologie nella

Dettagli

Continuiamo a lavorare per offrire sempre più opportunità a chi vive in Lombardia.

Continuiamo a lavorare per offrire sempre più opportunità a chi vive in Lombardia. Regione Lombardia continua ad investire sull educazione e sulla formazione dei giovani nella consapevolezza che da loro dipende il futuro di tutta la società. Dopo la sperimentazione dello scorso anno,

Dettagli

Nuovo ISEE da gennaio 2015: cosa cambia

Nuovo ISEE da gennaio 2015: cosa cambia MAP Nuovo ISEE da gennaio 2015: cosa cambia A cura di Tania Buttigliero Dottore Commercialista e Revisore contabile L INPS pubblica le istruzioni relative al nuovo ISEE, entrato in vigore il 1 gennaio

Dettagli

Serena vive, scrive, comunica

Serena vive, scrive, comunica Serena vive, scrive, comunica Serena Negrisolo SERENA VIVE, SCRIVE, COMUNICA Poesie alla mia cara mamma a Marcella al mio papà Introduzione Sono Pino, il papà di Serena. Al termine del terzo anno di

Dettagli

RELAZIONE FINALE PROGETTO: LA STORIA OLTRE LA STORIA

RELAZIONE FINALE PROGETTO: LA STORIA OLTRE LA STORIA 1 INS. BORTOLATO GIUSEPPINA CLASSE E7 RELAZIONE FINALE PROGETTO: LA STORIA OLTRE LA STORIA Il progetto LA STORIA OLTRE LA STORIA è stato realizzato per far comprendere al bambino, che quando, ci sono modifiche

Dettagli

IT Rossella Masi, insegnante Relazione sulla visita d insegnamento Vienna, Austria 15.12. - 19.12.2008

IT Rossella Masi, insegnante Relazione sulla visita d insegnamento Vienna, Austria 15.12. - 19.12.2008 IT Rossella Masi, insegnante Relazione sulla visita d insegnamento Vienna, Austria 15.12. - 19.12.2008 Prima della visita Ho iniziato la preparazione della mia visita partecipando a quattro sessioni di

Dettagli

www.internetbusinessvincente.com

www.internetbusinessvincente.com Come trovare nuovi clienti anche per prodotti poco ricercati (o che necessitano di essere spiegati per essere venduti). Raddoppiando il numero di contatti e dimezzando i costi per contatto. Caso studio

Dettagli

Assistenza sanitaria a misura di bambino - Bambini e giovani: diteci cosa ne pensate!

Assistenza sanitaria a misura di bambino - Bambini e giovani: diteci cosa ne pensate! Assistenza sanitaria a misura di bambino - Bambini e giovani: diteci cosa ne pensate! Il Consiglio d'europa è un'organizzazione internazionale con 47 paesi membri. La sua attività coinvolge 150 milioni

Dettagli

A SCUOLA CON JUMPC. Report sintetico dei risultati del progetto, dal punto di vista degli insegnanti e degli. studenti che hanno partecipato

A SCUOLA CON JUMPC. Report sintetico dei risultati del progetto, dal punto di vista degli insegnanti e degli. studenti che hanno partecipato A SCUOLA CON JUMPC Report sintetico dei risultati del progetto, dal punto di vista degli insegnanti e degli studenti che hanno partecipato Roma, 20 aprile 2009 Indice dei contenuti Gli esiti del sondaggio

Dettagli