MANUALE DI ISTRUZIONE Rev Dicembre 2014

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MANUALE DI ISTRUZIONE Rev. 1.7.2 Dicembre 2014"

Transcript

1 Sistema di Controllo StarGO MANUALE DI ISTRUZIONE Rev Dicembre 2014 Tutte le foto e i testi contenuti sono di proprietà di AVALON INSTRUMENTS. Il contenuto non può essere riprodotto, pubblicato, copiato o trasmesso in nessun modo incluso internet o sul web, senza il permesso scritto della AVALON INSTRUMENTS

2 Il presente manuale è stato pensato come una guida portatile, facilmente consultabile sul campo in caso di qualsiasi necessità. Pertanto vi consigliamo di installarlo direttamente sul vostro tablet o smartphone. Sommario 1.Guida rapida per un utilizzo immediato Guida rapida di utilizzo per uso fotografico Guida rapida di utilizzo per uso visuale usando smartphone o tablet Android Descrizione del Sistema e Specifiche Tecniche Specifiche Tecniche L interfaccia hardware del Sistema di Controllo StarGO (SCS) Installazione del Software Procedura di installazione o di aggiornamento (vedi par. 2.2) dello StarGO Aggiornamento del software Descrizione del programma StarGO Interfaccia grafica utente (GUI) Impostazione dei parametri Segnalazione di allarmi Descrizione dell area grafica principale Uso del programma StarGO per il controllo del telescopio Operazioni di allineamento (SYNC) e GoTo Controllo di una camera DSLR Controllo della montatura con gli ASCOM driver Controllo della montatura via Bluetooth Associazione Bluetooth dello StarGO con il computer StarGo e SkySafari Associazione Bluetooth dello StarGO con un tablet o smartphone Android Setup di Skysafari SkySafari Connection e alignment StarGo e SkySafari in modalità Altazimutale via Bluetooth Controllo della montatura con StarGO-BT per Android Installazione dell applicazione Uso dell applicazione Setup dell applicazione Aggiornamento del Firmware StarGoLoader

3 1. Guida rapida per un utilizzo immediato Si consigliano gli utenti di leggere attentamente tutti i capitoli che seguono per ottimizzare l utilizzo del sistema StarGO. Tuttavia, comprendendo il desiderio di molti utenti di utilizzare il sistema nel più breve tempo possibile, specialmente in caso di cielo particolarmente invitante, in questo capitolo sono riportate le guide veloci per rendere operative le montature Avalon e lo StarGO nel più breve tempo possibile. Ogni step delle guide conterrà il riferimento al punto del manuale in cui esso è descritto in dettaglio. 1.1 N Guida rapida di utilizzo per uso fotografico Descrizione dell operazione Riferimenti ai manuali 1. Stazionare il treppiede e montare la montatura, il telescopio e l attrezzatura di ripresa. [1] Capitoli da 1.1 a Effettuare il bilanciamento e l allineamento polare preciso [1] Capitoli Porre il telescopio in posizione HOME (barra contrappeso verso il basso e telescopio diretto verso NORD. N/D 4. Collegare il cavo di alimentazione e USB allo StarGO ed alle attrezzature [2] Capitolo 1 di ripresa e ausiliarie. 5. Lanciare il software StarGO sul PC, connettere la montatura e nel pannello ALIGN della funzione di setting dello StarGO, premere il tasto Sync Home Position. 6. Lanciare sul PC il software planetario che si vuole usare e, utilizzando gli N/D appositi comandi, connettersi al telescopio. 7. Effettuare il GOTO ad una stella luminosa vicina all oggetto da fotografare. N/D 8. Utilizzando il cercatore (che dovrà essere allineato con il telescopio) e keypad o i comandi dello StarGO sul PC portare la stella al centro del cercatore. N/D 9. Attivare la CCD o DSRL usando il software di ripresa N/D 10. Usando il keypad portare la stella di riferimento nel centro del sensore della CCD e quindi effettuare la sincronizzazione sul software planetario utilizzato. N/D 11. Effettuare il GOTO all oggetto da fotografare. Utilizzando la CCD, centrare l oggetto ed inquadrarlo secondo necessità. N/D 12. Lanciare il programma di guida (es. PHD) e, seguendo le relative istruzioni, scegliere una stella di guida, calibrare la montatura ed, infine, iniziare l autoguida. N/D 13. Impostare nome, numero, durata, tipo di immagine ed avviare la ripresa della sequenza. N/D 14. [1] [2] [3] Per puntare altri oggetti, se richiesto, può essere necessario effettuare altre operazioni di sincronizzazione. Un più preciso procedimento può essere effettuato usando la tecnica del Plate Solving Manuale di instruzione della montatura Questo Manuale StarGO Utilizzo di Software di Terze Parti Manuale di Istruzione [2] Capitolo 3.1 e Capitolo 3.1.1, sotto Pannello ALIGN [3] Capitolo 4.4 3

4 1.2 Guida rapida di utilizzo per uso visuale usando smartphone o tablet Android N Descrizione dell operazione Riferimenti ai manuali 1. Stazionare il treppiede e montare la montatura, il telescopio e gli accessori necessari. [1] Capitoli da 1.1 a Effettuare il bilanciamento e l allineamento polare preciso [1] Capitoli 2.1 e Porre il telescopio in posizione HOME (barra contrappeso verso il basso e telescopio diretto verso NORD. [2] Capitolo 4.3, punto 1 4. Collegare il cavo di alimentazione allo StarGO. [2] Capitolo 1 5. Lanciare il software SkySafari ed effettuare la connessione con lo StarGO. [2] Capitoli 4.2 e Sul display di SkySafari selezionare una stella posta sul meridiano e molto vicina all orizzonte Sud. Effettuare la sincronizzazione con tale stella mediante la funzione Align di SkySafari (senza muovere la montatura dalla posizione di HOME). [2] Capitolo 4.3 Come effetto dell azione precedente, il telescopio risulterà così allineato al polo dove effettivamente risulta puntato. Tale operazione corrisponde alla esecuzione della funzione Sync Home Position effettuata da PC [2] Capitolo 4.3 Scegliere una stella luminosa e ben visibile ed effettuare su di essa un GOTO. Se necessario il telescopio effettuerà un meridian flip automatico. N.D. Utilizzando il tastierino dello StarGO o i comandi direzionali di SkySafari, portare la stella al centro del cercatore. Centrare quindi esattamente la stella nell oculare del telescopio ed eseguire la funzione Align di SkySafari. N/D [1] [2] A questo punto il telescopio sarà in grado di puntare qualsiasi oggetto visibile nella volta celeste. Se, nel corso della sessione osservativa, si rendesse necessario un perfezionamento del puntamento, si possono ripetere i passi da 8 e 9. Manuale di istruzione della montatura Manuale di istruzione StarGO N/D 4

5 2. Descrizione del Sistema e Specifiche Tecniche Le montature Avalon sono ben note per la loro capacità di guidare il loro telescopio con alta precisione. Ciò è dovuto a due fattori: il primo è l uso di cinghie dentate per la trasmissione del moto, combinato con la precisione e la robustezza di componenti lavorati a macchina CNC; il secondo è l uso di un di un sistema di controllo proprietario, chiamato StarGO, sviluppato completamente da Avalon Instruments, capace di fornire alla montatura l intelligenza di cui ha bisogno per effettuare tutte le operazioni richieste da un uso soddisfacente nel campo delle osservazioni visuali e, soprattutto, per quelle delle esposizioni fotografiche di lunga durata. Il Sistema di Controllo StarGO (SCS) è composto da cinque componenti principali: 1. La scheda di controllo che è montata direttamente sulla montatura, come nel caso della Linear e della M-uno, o che viene fornita montata in un apposito box in alluminio per utilizzarla con la M-zero (e per il suo uso con montature di altri costruttori). Essa ha lo scopo di fornire l interfaccia intelligente tra i motori interni ed il mondo esterno. Svolge inoltre tutte le funzioni di comunicazione con i vari componenti del setup (focheggiatore, fotocamera DSRL, rotatore di CCD, ed altri componenti ausiliari) usando collegamenti diretti con computer Windows o Macintosh via USB. Essa possiede anche la capacità di comunicare wireless, utilizzando lo standard Bluetooth, con periferiche intelligenti come smartphone, tablets ed ancora con computer dotati di questo standard sia Windows che Mac. 2. Il keypad StarGO per comandare fisicamente la montatura ad effettuare quasi tutte le operazioni possibili e necessarie per un utilizzo manuale. 3. Il software StarGO, interamente sviluppato da Avalon Instruments, che permette di effettuare, tramite l uso di un computer, tutte le operazioni di regolazione e di gestione, incluse quelle di controllo delle numerose apparecchiature esterne collegate allo SCS nonché di replicare tutte le operazioni del keypad. 5

6 4. L applicazione StarGO-BT, per device intelligenti con sistema operativo Android, per interfacciarli con la scheda di controllo. Questa applicazione, come anche il programma StarGO per PC è in continuo sviluppo per aggiungere ad esso sempre nuove funzionalità. 5. L'ASCOM driver AvalonStargo.net, che rende possibile l interazione tra la montatura e la grande maggioranza di software di terze parti come TheSkyX, CartduCiel, Stellarium, etc. Oltre a ciò, grazie alla compatibilità con lo standard LX200, lo StarGO può funzionare con quasi tutto il software esistente. 6

7 2.1 Specifiche Tecniche Generale Sistema di guida computerizzato basato sulla tecnologia dei motori passo-passo e doppio sistema di comunicazione seriale (USB e Bluetooth). Modalità di Gestione Equatoriale o Azimutale (per le montature compatibili) Guide : da 0,05 a 0,95x con incrementi 0,05x Center : da 2 a 10x Velocità di Sistema: Find : da 10 a 150x Slew : n. 4 velocità, dipendenti dal gear ratio della montatura e, per la velocità Ultra, dalla tensione di alimentazione (>= 15 VDC) Siderale Velocità di Inseguimento Solare Lunare Terrestre RA: Velocità di Autoguida da 0,05 a 0,95x con incrementi di 0,05x DEC: da 0,05 a 0,95x con incrementi di 0,05x Assorbimento motori AR - DEC Correnti tipiche di 0,3 A per il tracking e 0,7 A (regolabile) per lo slewing Data Base oggetti di default. Il Database può essere facilmente editabile ed incrementabile attraverso l uso di semplici editori di testo. Questo database è parte integrante del software StarGO ed è disponibile solamente usando un PC. USB Porte Ingresso/Uscita Bluetooth ST4 7

8 Steeldrive Baader (AUX0) Porte Uscita AUX1: Hybrid Step Motor con una corrente massima di 1 A. AUX2: Hybrid Step Motor con una corrente massima di 1 A. Caratteristiche Elettriche Operationi di Controllo Tensione: VCC stabilizzati. ( consigliata 15 V) Corrente: 0,5 / 1 A Goto e Sync agli oggetti celesti Ribaltamento automatico al meridiano (Automatic Meridian Flip) Funzioni di parcheggio e homing definibili dell utente Gear Ratio motori programmabile Aggiornamento FW Via Usb da parte dell utente Temperatura operativa ambientale C Lo SCS è stato progettato principalmente per le montature M-zero, M-uno e Linear ma, grazie al Gear Ratio programmabile e ad uno speciale kit motori, esso può essere facilmente utilizzato anche su montature di altri costruttori. Il progetto del sistema segue i più recenti sviluppi della tecnologia in questo campo, mediante la realizzazione di un hardware molto semplice, caratterizzato da un campo di utilizzo molto esteso, per permettere l uso di accessori esterni quali focheggiatori, ruote porta filtri, camere DSLR, ecc. Tutto senza la necessità di essere modificato frequentemente e con possibilità di essere controllato da PC, tablet e addirittura da un semplice smartphone. Per ottenere queste caratteristiche, l intelligenza dello SCS è stata spostata nel software esterno che può essere aggiornato molto facilmente e velocemente, adattandolo anche a diversi sistemi operativi quali Windows, MacOSX, Android o altri. Questo manuale, che descrive il nuovo sistema Avalon Instruments per il controllo di montature astronomiche, fa parte di un set che comprende anche i manuali delle varie montature Avalon Instruments e un manuale-tutorial relativo all uso di software di terze parti con l hardware StarGO. Il presente manuale è in costante miglioramento e pertanto è consigliabile controllare periodicamente la pagina Support pubblicata nel sito Avalon Instruments e verificare l'eventuale rilascio di una versione aggiornata. Eventuali segnalazioni di errori o imprecisioni così come di suggerimenti potranno essere inviate per al seguente indirizzo: Lo schema delle interazioni logiche del sistema di controllo StarGO con tutte le apparecchiature hardware o device software è riportato nella figura seguente. 8

9 9

10 2.2 L interfaccia hardware del Sistema di Controllo StarGO (SCS) Lo SCS è composto dai seguenti componenti: 1. Scheda Elettronica e contenitore in alluminio. 2. Pulsantiera di controllo dello StarGO. 3. Cavo di collegamento del keypad (Standard RJ45) 4. Cavo USB 5. Alimentatore VCC con ingressi a VCA e a 12 VCC + cavo di alimentazione a 12V con spina accendisigari 6. Chiavetta USB contenente il software StarGO ed altre utility necessarie per la sua gestione oltre alla documentazione in versione pdf, (compreso questo manuale). Per i modelli Linear e M-uno la scheda elettronica viene montata direttamente nel corpo della montatura mentre per il modello M-zero e per il kit stand-alone, che è utilizzabile anche su montature di altri costruttori, è fornita in un contenitore metallico con l uscita per i motori tramite connettore esterno (punto 1 sopra). Di seguito viene descritta la scheda elettronica e il relativo keypad. In figura 2.1 è mostrata l interfaccia fisica del sistema di controllo della montatura Pulsante Accensione/Spegnimento Porta Ingresso autoguida ST4 Alimentazione VCC Presenza funzione Bluetooth Uscita gestione ripresa immagini con DSLR 6. Porta IN/OUT USB 7. Porta controllo focheggiatore Baader SteelDrive 8. Porta RJ45 cavo tastierino manuale 9. Porta Connessione Stepper Motor 1 (Aux 1) 10. Porta Connessione Stepper Motor 2 (Aux 2) Figura 2.1 Frontalino StarGO 10

11 Nel momento in cui l alimentazione a 12 V viene fornita allo StarGO, il LED rosso posto sopra il pulsante 1 comincia a lampeggiare per indicare che lo StarGO è alimentato ma i motori di AR e DEC non sono in funzione, cioé che la montatura non segue il moto siderale. Per attivare l inseguimento è sufficiente premere brevemente il pulsante 1 oppure uno qualsiasi dei pulsanti direzionali (W - E - N - S) del tastierino manuale o del pannello principale dell interfaccia grafica del programma StarGO (vedi fig. 4.1). Per interrompere il movimento dei motori, lasciando però lo StarGO alimentato, è sufficiente premere di nuovo il pulsante 1 per almeno 5 secondi. Il LED rosso tornerà a lampeggiare. In figura 2.2 è raffigurato il tastierino manuale da collegare, con l apposito cavo RJ45, alla porta N. 8. W/E Diminuisce/Aumenta l Ascensione Retta N/S Aumenta/Diminuisce la Declinazione Fn Tasto Funzione SPEED+/- Incrementa/decrementa la velocità di movimento del sistema Fn&SPEED+/-Aumenta/diminuisce l intensità luminosa del led del cannocchiale polare FOCUS+/ - Muove in/out il focheggiatore collegato alla porta AUX selezionata da setup Fn&FOCUS+/- Seleziona la porta di uscita sulla quale vengono inviati i comandi di focheggiatura (1) Fn&N / S Cambio velocità Siderale: Star, Sun, Moon, Earth (2) Figura 2.2 Keypad 11

12 (1) Tenendo premuto il tasto Fn e il tasto FS+ si seleziona la porta di uscita sulla quale verranno inviati i comandi FS+ e FS- (nell ordine: Steeldrive, corrispondente ad AUX0, AUX1, e AUX2 ad ogni pressione di FS+). Mantenendo premuto il tasto Fn e premendo il tasto FS- si inverte l ordine della selezione (AUX2, AUX1, Steeldrive ). (2) Tenendo premuto il tasto Fn con il tasto S, la velocità siderale varia nell ordine Star, Sun, Moon, Earth mentre con il tasto N la velocità siderale varia nell ordine inverso. Il sistema non memorizza la velocità siderale così modificata e all accensione successiva ritorna automaticamente su Star. 12

13 3. Installazione del Software 3.1 Procedura di installazione o di aggiornamento (vedi capitolo 7) dello StarGO Per utilizzare al massimo le caratteristiche dello StarGO ed ottenere un completo controllo della montatura, è necessario installare una serie di applicazioni fornite a corredo. La montatura è comunque in grado di effettuare l'inseguimento degli oggetti, sia in configurazione equatoriale che altazimutale anche senza connessione ad un pc o altri dispositivi. Lo StarGO dispone di un driver ASCOM che gli consente di essere gestito dalla maggior parte del software astronomico. Durante il processo di installazione del software, descritto di seguito, vengono installati, il driver ASCOM, i driver FTDI della porta seriale, il software di gestione, il firmware completo della relativa applicazione per l'esecuzione dell'aggiornamento ed altri files di utilità. L utilizzo dello StarGO in ambiente ASCOM con i software più diffusi è descritto in dettaglio nell apposito documento (StarGO Utilizzo di Software di Terze Parti Manuale di Istruzione). Nota: Per il corretto funzionamento del programma di gestione AvalonStarGO.exe è indispensabile aver precedentemente installato la piattaforma ASCOM 6.1 SP1 (http://download.ascom-standards.org/ascomplatform61.exe) o superiori. In caso contrario verrà generato il seguente errore: Run Time error 429 Il software StarGO viene fornito su Pendrive USB. Il file di installazione è denominato Install StarGo.exe. Le operazioni passo passo per installare il software su un computer con Windows 8 sono le seguenti: 1. Lanciare l applicazione Install StarGo_XXX.exe. Si aprirà la finestra InstallWizard StarGo : 13

14 2. Scegliere la cartella di installazione desiderata. Si raccomanda caldamente di confermare la cartella proposta. Premere Avanti. Al termine apparirà la finestra per l installazione dei driver FTDIChip CDM. 3. Premere Extract. Si aprirà la finestra Device Driver Installation Wizard. NOTA: nel caso in cui non si avviasse l'apertura dell'installazione dei driver FTDI, ripetere di nuovo l'installazione o installare manualmente i driver tramite il file che si trova nella cartella C:\Program Files (x86)\avalon\stargo\ftdi_driver 4. Premere Avanti. Si aprirà la finestra con l annuncio della corretta installazione dei driver. Premi Fine per uscire. I nuovi driver sono pronti per la connessione USB. 14

15 NOTA1: Al termine dell installazione, in caso di malfunzionamenti, specialmente con gli ultimi sistemi operativi, è strettamente necessario selezionare l opzione Esegui questo programma come amministratore dal pannello Compatibilità relativo alle Proprietà dei file eseguibili all interno della cartella Programmi\Avalon\StarGo. Per garantire una compatibilità totale è anche necessario che tutte le applicazioni utilizzate (programmi di planetario, autoguida, software per la gestione della CCD, software per il plate solving, ecc.) siano lanciate con i privilegi di amministratore. 15

16 3.2 Aggiornamento del software Il software StarGO è sottoposto ad un continuo processo di miglioramento e aggiunta di ulteriori funzioni ed è quindi consigliabile consultare la pagina Support del sito Avalon Instruments relativa ai download per verificare la presenza di versioni più recenti del software. L aggiornamento consiste nel ripetere le operazioni di installazione descritte nel paragrafo 3.1 (eventualmente saltando i punti 3 e 4 relativi all installazione dei driver FTDI USB/Seriale). Al primo lancio e connessione del software StarGO (vedi successivo capitolo 4.1) può verificarsi che si presenti un warning per comunicare che il firmware installato nell hardware StarGO è obsoleto rispetto al software StarGO appena aggiornato. 16

17 In tal caso sarà necessario aggiornare anche il firmware seguendo la procedura descritta nel Capitolo 7. Il file contenente il firmware da scegliere sarà il più recente tra quelli mostrati. Al termine del caricamento del firmware sarà necessario riavviare lo StarGO e verificare che il warning di firmware obsoleto non si presenti. 17

18 4. Descrizione del programma StarGO 4.1 Interfaccia grafica utente (GUI) La GUI del software StarGO può essere attivata cliccando sull icona creata sul desktop nel corso dell installazione del programma. L aspetto dell interfaccia utente è riportato nella Figura 3.1a. Figura 4.1a Pannello principale dello StarGO prima del collegamento Per animare la GUI è necessario effettuare il collegamento con l hardware StarGO. Dopo aver alimentato lo StarGO ed averlo connesso al computer tramite un cavo USB, premere il tasto di connessione della porta. che farà aprire il pannellino per la scelta Figura 4.1b Impostazione porta comunicazione seriale 18

19 Figura 4.1c Pannello Principale La trasformazione dell icona nell icona conferma, insieme alla comparsa del led rosso lampeggiante, il corretto collegamento. Il LED rosso ha lo stesso significato di quello installato sullo StarGO sopra il pulsante (1) di Figura 2.1. Facendo un rapido click sul LED stesso o su uno dei pulsanti direzionali sottostanti si ha lo stesso effetto causato dalla breve pressione del pulsante (1) citato: si attiva l inseguimento siderale. Facendo doppio click sul LED si ha invece lo stesso effetto della pressione per più di 5 secondi sul pulsante fisico dello StarGO. Il LED rosso riprende a lampeggiare (sia sul software che sull hardware StarGO) e l inseguimento si ferma. Tale azione richiede una conferma attraverso la finestra di warning che compare. 19

20 4.2 Impostazione dei parametri Premendo di nuovo il tasto si apre la finestra contenente i pannelli per il settaggio dei parametri della montatura. Come si vede dalla figura 4.2, i parametri sono suddivisi in cinque pannelli selezionabili dalla rispettiva linguetta. Pannello System Figura 4.2 Pannello SYSTEM Il primo pannello, SYSTEM, permette di confermare a quale porta COM lo StarGO dovrà essere connesso, mentre il check box relativo al Save Screen Position permette il salvataggio della posizione della GUI all'interno dello schermo. In basso nel pannello vengono riportate le informazioni relative al firmware e al software StarGO nonché il tipo di montatura selezionata nel successivo pannello ADVANCED. In particolare sono indicate la versione del software StarGO, la versione del firmware installato, la versione del driver ASCOM, il tipo di montatura selezionata ed il modo di funzionamento selezionato (Equatoriale o Azimutale). La congruità delle rispettive versioni del firmware e del software viene valutata dal software stesso e, in caso di incongruenza, l utente viene avvertito ed invitato ad aggiornare (vedi il successivo paragrafo 4.3). Sulla destra in alto sono riportati i pulsanti per il salvataggio o il caricamento dei parametri impostati (vedi punti seguenti), contenuti in files con estensione.mcf. Sotto tali pulsanti è riportato il nome del file di setup eventualmente caricato. 20

21 Pannello RA-DEC Attraverso il secondo pannello (Figura 3.3) si accede ai settaggi di guida della montatura. Figura 3.3 Pannello RA-DEC Il frame AUTOGUIDING SPEED% permette di regolare la velocità di autoguida, con incrementi di 0.05x, rispetto alla velocità siderale. Tale regolazione può essere effettuata in maniera indipendente sui due assi. Tale regolazione ha effetto sia per i segnali provenienti dalla porta ST4 che dai comandi (pulse guiding) provenienti dalla porta USB. Il frame SYSTEM SPEED permette di variare i valori della velocità di sistema che vengono controllati attraverso i tasti Center Find e Slew del pannello di controllo principale. Le velocità permesse per lo slew sono: Low, Medium, Fast e Ultra (quest ultima richiede almeno 15 VCC selezionabile direttamente sull alimentatore fornito. Ciò è possibile anche utilizzando l ingresso a 12 VCC qualora si usi una batteria). Il frame AXIS MODE permette di selezionare il modo operativo della montatura: Equatoriale o Azimutale (quando quest ultimo modo è permesso, es. M-zero). Pannello AUX Figura 4.4 Pannello AUX 21

22 Il terzo pannello (vedi figura 3.4a) è relativo all impostazione dei parametri della porta per il controllo del focheggiatore Baader Steeldrive e delle due porte AUX controllate dallo StarGO. Le porte AUX 1 e 2 possono alimentare step motor dedicati a funzioni specializzate come ad esempio focheggiatori motorizzati di altre marche, ruote portafiltri, rotatori di CCD, etc. NOTA: I motori controllati dalle porte AUX 1 e 2 vengono spenti una volta raggiunta la posizione voluta. Ciò significa che in tale stato essi non consumano corrente ma non sono in grado di mantenere eventuali carichi meccanici che richiedo uno sforzo attivo. Il pannello Steeldrive permette di modificare solo il numero dei decimali (vedi nota in basso) in quanto gli altri parametri sono definiti dal costruttore. Nei due frame relativi alle porte ausiliarie (AUX1 e AUX2), si può impostare sia il valore che l unità di misura della risoluzione in Step/mm o in Step/grado in funzione del device ad essa collegato e al tipo di movimento da esso effettuato (lineare o angolare). NOTA: In tutti e tre i frame è possibile definire il numero di decimali che verrà visualizzato nel pannello principale o nelle finestre separate (vedi paragrafo 3.1.2). Inoltre facendo doppio click sul titolo del frame sarà possibile rinominare il device relativo alla corrispondente AUX port. Nella parte destra del pannello si trovano 4 slider che consentono la regolazione della velocità dei motori collegati alle porte AUX e i relativi valori del rapporto Step/Pulse. Pannello ADVANCED In questo pannello (Figura 4.5), vengono impostati alcuni altri parametri di base che di solito vengono modificati solamente in fase di installazione. Figura 4.5 Pannello ADVANCED 22

23 Il frame REVERSE MOTOR DIRECTION permette l inversione della direzione del moto, sia per il motore di AR che per quello di DEC, nel caso in cui il movimento di questi motori risulti invertito. Il frame POLAR FINDER LED regola l intensità del LED di illuminazione del cannocchiale polare durante le operazioni di allineamento polare del sistema. NOTA: All accensione il LED è impostato a intensità 0. E possibile regolarne l intensità anche mediante il keypad tenendo premuto il tasto Fn e contemporaneamente il tasto SPEED+ o SPEED-. Attraverso il frame Hemisphere viene impostato in quale emisfero (North o South) si sta operando. I due ultimi frame di questo panello sono relativi alla scelta della montatura sulla quale il sistema StarGo viene impiegato e la regolazione della coppia (in percento del massimo) dei due motori di RA e DEC. Nel frame MOUNT GEAR RATIO RA/DEC viene scelto il tipo di montatura, individuata dal proprio Gear Ratio. In particolare le montature Avalon Linear, M-uno e M-zero sono individuate anche nominalmente. A partire dalla versione del firmware, il sistema di gestione della coppia dei motori è diventato dinamico. Per la regolazione della coppia (Torque) riferirsi alla seguente tabella: Montatura (Voltaggio) Max Slew Speed Torque Linear / M-uno (12 V) Fast 70% Linear / M-uno (15 V) Ultra 70% M-zero (12 V) Fast 50% M-zero (15 V) Ultra 50% Pannello ALIGN L ultimo pannello è relativo all impostazione dei parametri geografici del sito di osservazione ed alle operazioni di parcheggio della montatura in posizioni specifiche come Park, Home, ecc. Figura 4.6 Pannello ALIGN 23

24 Il frame a sinistra del pannello ALIGN ( OBSERVATORY LOCATION ) permette di impostare e salvare fino a otto siti di osservazione inserendo i valori delle coordinate geografiche (Latitudine e Longitudine). NOTA: Per gestire la montatura in modalità Azimutale è normalmente sufficiente, oltre che il keypad di controllo, l utilizzo di un tablet o smartphone dotato di software adatto come SkySafari (vedi i successivi capitoli 5 e 6). La montatura mantiene in memoria la modalità scelta. Il frame a destra PARKING permette di gestire la posizione di parcheggio che la montatura dovrà raggiungere al termine delle operazioni di osservazione o ripresa oppure qualora si voglia impostare la posizione di partenza per l allineamento della stessa nel corso di una sessione osservativa. Il tasto Park esegue il parcheggio della montatura nella posizione memorizzata precedentemente tramite il tasto Set Park. Tramite il tasto Find Home si può riportare la montatura nella posizione di Home che corrisponde alla posizione di partenza dalla quale si è effettuata l'operazione di Sync Home Position. Il Realign consente di riallineare la montatura nella posizione precedentemente impostata tramite il tasto Set Park (questa funzione è utile qualora si perdesse accidentalmente l'allineamento ed in questo caso sarà sufficiente riposizionare la montatura nella posizione di parcheggio conosciuta e premere il tasto). I tasti Backup e Restore consentono di salvare e recuperare nel PC una copia della posizione di parcheggio nel caso in cui per errore si sia usato il tasto Set Park in maniera inappropriata. L'utilizzo del parking consente di spengere la montatura e permetterne il riavvio anche a distanza di giorni senza perdere l'allineamento con il cielo. Quando la montatura raggiunge la posizione Park, la gui di StarGO cambierà con la chiusura automatica del pannello di setup e la sostituzione, nel pannello principale, dei pulsanti di movimentazione della montatura con le informazioni relative allo stato Parked con un nuovo pulsante per effettuare l unparking, come si vede dalla figura 4.7. Figura 4.7 Pannello principale con montatura parcheggiata 24

25 Infine il pulsante Sync Home Position permette di sincronizzare la posizione HOME del menù a tendina con la posizione home della montatura, che è tradizionalmente quella con la barra dei contrappesi giù (CWD) ed il telescopio orientato a Nord. Nelle montature Avalon questa posizione può essere facilmente raggiunta facendo riferimento agli appositi segni incisi sul corpo delle montature. La funzione di Sync Home Position permette inoltre di azzerare tutte le correzioni di allineamento fatte in precedenza e di ripartire da una situazione perfettamente azzerata. 4.3 Segnalazione di allarmi Lo StarGO è dotato di un sistema di allarmi che allerta l operatore quando vengono effettuate operazioni che in qualche maniera possono influenzare il corretto funzionamento della montatura. Il primo di tali allarmi si presenta quando c è una discrepanza tra le versioni del software e quella del firmware dello StarGO. Ciò può verificarsi con una certa frequenza poiché entrambi questi elementi dello StarGO vengono migliorati continuamente da Avalon Instruments e le nuove versioni vengono distribuite regolarmente attraverso la pagina Support del sito Avalon Instruments. Tale allarme si presenta al momento del collegamento del software con l hardware e si manifesta con una finestra di warning di questo tipo: Premendo OK le operazioni proseguono in maniera normale ma, se qualche cambiamento rilevante è sopravvenuto nell ultima versione del software, si potrebbe verificare qualche malfunzionamento. E quindi importante seguire i consigli del warning e contattare il proprio Dealer per ottenere l ultima versione del firmware. Un allarme analogo si manifesta se è il software ad essere obsoleto rispetto al firmware presente nello StarGO. Ovviamente, in tal caso, valgono le stesse raccomandazioni di cui sopra. Un altro allarme importante per il corretto funzionamento della montatura e per la sua salvaguardia si ha quanto si tenta di aumentare il valore della coppia dei motori (RA-DEC TORQUE) nel pannello ADVANCED, al di sopra della soglia del 100%: 25

26 L aumento della coppia ai motori implica un maggior assorbimento di corrente che può provocare un surriscaldamento pericoloso dell hardware o dei motori stessi. Si consiglia pertanto a rimanere al di sotto di tale soglia. Premendo il pulsante Si lo StarGO sarà riavviato perdendo così tutte le operazioni in corso. Un ultimo allarme viene generato quando viene caricato, attraverso il pannello SYSTEM, un file di setup che implica il cambiamento della montatura, del gear rate o di altri importanti parametri. Questo warning segnala solo che, perché i cambiamenti abbiano effetto, un riavviamento dello StarGO è necessario. 4.4 Descrizione dell area grafica principale Questo paragrafo contiene la descrizione di tutti gli altri elementi del Pannello Principale della GUI non descritti in precedenza. Nella finestra principale della GUI, in alto a sinistra, sono mostrati i valori di Ascensione Retta e Declinazione a cui la montatura sta puntando. I pulsanti direzionali di forma triangolare consentono di muovere il telescopio in Declinazione e in Ascensione Retta. Il pulsante centrale STOP ha la funzione di interrompere immediatamente il movimento del telescopio in qualunque stato esso si trovi. 26

27 Nella finestra delle velocità, accennato sopra, sono per la scelta delle velocità di movimentazione del come riportati i tasti telescopio. Tracking è il set di velocità alla quale il telescopio viene mosso utilizzando i tasti direzionali già descritti, definibili dall utente come descritto nel seguito, mentre System Speed indica la velocità di inseguimento del telescopio rispetto agli oggetti celesti di interesse (Siderale, Sole, Luna e Terrestre). In alto a destra è riportata la posizione ad Est od Ovest del meridiano nella quale il telescopio si trova. Se l allineamento del telescopio al cielo non è stato ancora eseguito, in questa posizione comparirà la scritta lampeggiante System not Aligned. Durante l inseguimento a velocità siderale (primo pulsante della riga Tracking) tali valori restano ovviamente immutati mentre variano più o meno velocemente quando le altre velocità di inseguimento (altri tre pulsanti della riga Tracking) sono selezionate. In particolare, se la velocità selezionata è quella terrestre, la montatura è immobile rispetto al cielo ed il display mostra il variare delle coordinate dovute al moto siderale. La serie di pulsanti sotto il tasto DSLR permette di controllare i device connessi alle tre porte AUX dello StarGO (porte N. 7, 9, 10 di Figura 2.1). Il setup dei parametri di tali porte è eseguito dall utente come descritto nel pannello AUX (Figura 4.4). In questo pannello, come già accennato, cliccando sopra il nome delle porte relative, si apre una finestra come la seguente: 27

28 attraverso la quale è impossibile introdurre il nome del device connesso a ciascuna porta, nome che comparirà nella matrice di cui sopra. Anche le unità di misura che compaiono nella matrice sono quelle impostate in ciascuno dei frame del pannello AUX. La gestione dei parametri relativi ai device collegati (nel nostro esempio sono Steeldrive montato su un tubo C11, una ruota portafiltri e un focheggiatore generico montato sul telescopio di guida). Quando si fa doppio click sul nome di un device appare una nuova finestra ausiliaria che permetterà l inserzione di tutti i parametri necessari per il controllo fine dei relativi motori. Le figure delle tre finestre associate, molto simili tra loro, sono le seguenti (solo la terza è stata popolata con valori a titolo di esempio): In ciascuna riga della piccola tabella è possibile introdurre dei valori di riferimento che sarà possibile annotare e richiamare in caso di necessità. Questi valori rappresentano grandezze lineari - come ad esempio estrazione di focheggiatori - o angolari - come ad esempio gradi di rotazione di una ruota portafiltri-. I quattro pulsanti sotto il display permettono un' agevole gestione dei parametri. Il pulsante Zero permette di azzerare il valore numerico riportato, Save permetterà di salvare i valori immessi (altrimenti questi saranno perduti al momento dell uscita da StarGO), Sync permette la sincronizzazione della posizione del device con il valore riportato nella riga selezionata ed infine STOP permetterà di fermare il movimento dei motori del device in caso di necessità. Il display contiene il valore attuale del parametro posizionale e i due tasti triangolari permettono la sua variazione manuale. Effettuando il doppio clic sul pulsante GoTo di una determinata posizione, il motore si porterà sulla posizione associata al GoTo cliccato. Il lungo pulsante DSLR permette l accesso alla finestra di controllo della camera digitale DSLR connessa allo StarGo via porta N. 5 di Figura 1.1. La descrizione dettagliata di tale funzione è riportata nel paragrafo 4.2. Il pulsante individuato dal disegno di una galassia consente di accedere al database del sistema. 28

29 DataBase del sistema Il sistema StarGO è dotato di un database (DB) di circa oggetti, comprendente praticamente tutti gli oggetti interessanti per l astrofotografia o per la gestione del telescopio come le stelle di riferimento per l allineamento, rappresentato dalla figura 4.8. Figura 4.8 Database Oggetti Celesti Anche la finestra relativa è suddivisa in diversi pannelli accessibili mediante le linguette superiori, come si vede in figura. L organizzazione del DB è estremamente semplificata. Esistono varie linguette, ciascuna corrispondente a cataloghi di oggetti celesti come segue: ALIGN_STAR 72 oggetti DOUBLE_STAR 39 oggetti Herschel oggetti IC Catalog 5383 oggetti MESSIER Catalog 110 oggetti NGC Catalog 7840 oggetti è possibile cambiare l ordine alfabetico o numerico degli oggetti di ogni singolo catalogo semplicemente cliccando sulla descrizione della colonna da riordinare. I cataloghi sono dei semplici file di testo con un formato ben determinato, contenuti nella cartella principale di stargo. È possibile creare nuovi cataloghi o editare quelli esistenti semplicemente utilizzando un editore di testo rispettando il formato esistente. 29

30 4.5 Uso del programma StarGO per il controllo del telescopio NOTA: Le istruzioni del presente capitolo sono applicabili solo alla modalità operativa equatoriale. Le operazioni analoghe da effettuare in modalità Azimutale sono riportate nel capitolo 4.4. Per effettuare le operazioni di puntamento del telescopio si deve partire da una condizione di allineamento polare che potrà essere approssimativo per sessioni visuali ma scrupolosamente preciso per sessioni di astrofotografia. Per effettuare l allineamento polare seguire le istruzioni riportate nel manuale della montatura Operazioni di allineamento (SYNC) e GoTo L operazione di Sync Home Position, cioè l'operazione che serve ad allineare la montatura al cielo, è la prima da effettuare per poter eseguire il corretto puntamento degli oggetti da osservare o fotografare. Per la corretta esecuzione di questa operazione è necessario posizionare la montatura con il telescopio che punta a Nord verso la Stella Polare e la barra dei contrappesi verso il terreno (nel caso della M-zero o M-uno il braccio della Declinazione deve puntare verso il terreno. La M-uno e la Linear sono dotate di tacche di riferimento molto utili allo scopo). A questo punto, accesa la montatura, si può premere il tasto Sync Home Position (vedi figura 3.6), dopo aver verificato che i dati relativi alla posizione del luogo di osservazione siano corretti. Le coordinate visualizzate dalla GUI dello StarGO mostreranno ' 00" in DEC ed un valore di AR corrispondente alla posizione dell'oggetto che sta transitando in quel momento sull'orizzonte ad est del meridiano. La successiva operazione è la sincronizione del telescopio ad una stella, meglio vicina all oggetto da osservare. Tale operazione rifinisce la precisione di puntamento. Per fare ciò sarà necessario effettuare un GOTO alla stella prescelta. Lo StarGO porterà il telescopio vicino alla stella che sarà centrata accuratamente tramite il tastierino o usando i tasti di movimento del software. Una volta centrata perfettamente la stella, si potrà effettuare il Sync su di essa. Successivamente si potrà puntare il telescopio sull oggetto prescelto. Per puntare altri oggetti sarà sufficiente selezionarli usando i cataloghi interni del software StarGO o, molto più comodamente, attraverso il software planetario utilizzato ed eseguire successivamente il comando di GOTO. Nel caso in cui un oggetto si trovi dall'altro lato del meridiano, lo StarGO effettuerà un ribaltamento automatico del telescopio ( Meridian Flip ) al fine di evitare urti tra il telescopio stesso ed il treppiede o la colonna. Nello StarGO è implementata una speciale funzione per migliorare la precisione di puntamento, specialmente dopo un Meridian Flip, che consente di memorizzare due diversi offset di Sync, uno ad Est e uno ad Ovest del Meridiano. Per tale funzione è sufficiente effettuare un secondo Sync dal lato opposto del Meridiano. Ciò consente di ottenere una buona precisione di puntamento su entrambe i lati del meridiano (di fatto si effettua un doppio allineamento ad una stella). 30

31 Un metodo che facilita enormemente le operazioni di sincronizzazione descritte è quello del Plate Solving, utilizzabile in astrofotografia. Tale metodo permette di individuare con estrema precisione le coordinate del campo inquadrato ed utilizzare queste per un accurato Sync. Il software gratuito Astrotortilla permette di effettuare il Plate Solving in maniera estremamente efficace e veloce senza necessità di un collegamento Internet come avviene con altri software. Esso fornisce inoltre una funzione di sincronizzazione automatica ed una di centramento di un qualsiasi oggetto celeste con precisione predefinita (fino ad una frazione di arcmin di approssimazione). L adozione di Astrotortilla permette di centrare perfettamente e facilmente qualsiasi oggetto senza dover ricorrere alla necessità di realizzare sofisticati modelli di puntamento, anche a stelle, che, per ragioni e condizioni esterne, devono essere periodicamente aggiornati. Nota: E' possibile effettuare semplicemente il Sync Home Position direttamente da planetario (per esempio Cartes du Ciel o persino da tablet Android e Skysafari) partendo dalla Home Position e subito dopo l'accensione della montatura, effettuando un sync su una stella sul meridiano a Sud vicino all'orizzonte Controllo di una camera DSLR Il software StarGO è capace di gestire riprese fotografiche (per esempio attraverso una fotocamera DSRL Canon). Per usufruire di questa funzione sarà necessario collegare, tramite l apposito cavo, la porta autoscatto della fotocamera alla porta N. 5 del frontalino sulla montatura. Premendo il tasto DSLR nel pannello principale, si aprirà una nuova finestra (Figura 4.9) che permetterà di eseguire le operazioni di ripresa più comuni. Fig. 4.9 Controllo DSLR 31

32 Nei tre menu a discesa si impostano i seguenti parametri : Exposure - Tempo di esposizione in secondi Wait - Tempo di attesa in secondi tra due scatti successivi N. Shot - Numero totale scatti richiesti. Le operazioni di ripresa si avvieranno premendo il tasto Start mentre il tasto Stop potrà essere premuto qualora si intenda interrompere la sequenza prima del termine previsto. Il tasto Test permetterà di eseguire scatti singoli manuali di durata variabile. Alla prima pressione del tasto inizia l esposizione, alla seconda si interrompe. Il tempo di posa verrà mostrato in secondi nell area Exp. Time Nel lato destro della finestra DSLR si trovano i comandi per la movimentazione della montatura ( Move AR e Move DEC ) e per operare i device ausiliari ( Move Aux ). La durata dei movimenti, espressa in secondi, avverrà alla velocità scelta nel riquadro System Speed del pannello principale (Figura 4.1). La direzione del movimento è determinata dalla pressione del pulsante triangolare relativo. Utilizzando questa funzione con la montatura in modalità Alt-Azimutale sarà possibile realizzare facilmente delle panoramiche o time lapse dinamici. Infine, nella parte bassa della finestra DSLR si trova una scelta di azioni da eseguire al termine della sequenza fotografica: Do nothing, Turn off motors e Park mount on observatory, che sono auto esplicative. 4.5 Controllo della montatura con gli ASCOM driver Come anticipato nel paragrafo 3.1, il sistema StarGO è compatibile con lo standard astronomico ASCOM attraverso l'ascom driver, sviluppato da Avalon Instruments e distribuito insieme al sistema StarGO. Questa capacità rende possibile la gestione della montatura usando software di terze parti (ad esempio planetari) in collaborazione con il software StarGO. Questo paragrafo non intende approfondire l utilizzo della montatura con applicazioni ASCOM compatibili. NOTA: Per un trattamento approfondito di tale argomento, si rimanda al documento: Avalon Instrument StarGO, Utilizzo con Software di terze parti. L utilizzo della montatura con ASCOM software compatibile richiede ovviamente che tale sistema sia stato precedentemente installato sul PC. L avviamento del sistema sotto ASCOM avviene attraverso il software. (Nelle descrizioni che seguono è utilizzato, a titolo di esempio, il planetario Cart du Ciel (Sky Chart Con altri software, la procedura, che può essere leggermente diversa, è descritta in dettaglio nel documento citato sopra). Per prima cosa si seleziona il menu Telescopio, come nella figura seguente, 32

33 e quindi la voce Impostazione telescopio che aprirà la finestra che segue nella quale dovrà essere scelta l interfaccia ASCOM: 33

34 A questo punto è necessario scegliere l'ascom driver prima di connettere il telescopio alla montatura. Ciò avviene attraverso l apposito pannello di configurazione ASCOM, richiamabile in Cart du Ciel dal solito menu Telescopio alla voce Pannello di controllo : Cliccando sul pulsante seleziona si apre la classica finestra Telescope Chooser di ASCOM nella quale si seleziona l'ascom driver di Avalon: 34

35 NOTA: è importante selezionare il nuovo driver "AvalonStarGo.Net" in quanto il driver Avalon StarGO non è più compatibile a partire dalla versione Premendo OK si ritorna alla finestra Interfaccia ASCOM attraverso la quale, con il pulsante Connetti si effettuerà il collegamento logico tra lo StarGO ed il software ASCOM. Cosa molto importante, l avvenuto collegamento causerà anche l apertura contestuale del software di gestione StarGO che sarà così disponibile, insieme al software planetario, ad una gestione completa della montatura. Il fatto che si sta adesso operando in ambiente ASCOM è dimostrato anche dal pulsante di collegamento di StarGO che assumerà il seguente aspetto:. I movimenti effettuati attraverso il planetario saranno trasmessi e mostrati in StarGO mentre quelli effettuati da quest ultimo avranno una risposta, anche grafica, sul display del planetario. L ambiente integrato di controllo del telescopio avrà pertanto il seguente aspetto: 4.6 Controllo della montatura via Bluetooth Una delle caratteristiche più innovative delle montature Avalon è la capacità del nuovo sistema di controllo StaGO di di interagire con l utente in maniera wireless, utilizzando lo standard di trasmissione dati Bluetooth. Per fare ciò è necessario disporre di un device (computer, tablet e smartphone) provvisto della comunicazione Bluetooth e di un software predisposto per interagire con la montatura utilizzando questo metodo di trasmissione dati. 35

36 Al momento l operatività della gestione della montatura via Bluetooth è stata provata con i seguenti accoppiamenti Device/Software: PC Windows (XP, 7 e 8) / TheSkyX Pro MACOSX (10.9.4) / TheSkyX Pro MACOSX (10.9.4) / SkySafari Pro Samsung Galaxy Tab S (Android) / SkySafari Pro Samsung Galaxy Note 2 and 8 (Android) / SkySafary Pro Samsung Galaxy 5S (Android) / SkySafary Pro Altre combinazioni Device / Software saranno aggiunte man mano che ulteriori verifiche saranno effettuate. L utilizzo di TheSkyX Pro e SkySafari Pro rende le montature Avalon operabili anche su sistema operativo Mac. L utilizzo di un device portatile del tipo da 4 a 6 le rende operabili anche senza l utilizzo di un PC (o Mac). In questo capitolo vengono descritte le operazioni da eseguire per controllare via Bluetooth le montature Avalon Instruments attraverso l uso del software di controllo StarGO. Le modalità per l utilizzo del sistema di controllo StarGO con altri software e con tipi di computer diversi da PC Windows saranno descritte in uno specifico manuale Associazione Bluetooth dello StarGO con il computer L utilizzo di Bluetooth per la trasmissione dei dati presuppone l associazione (pairing) con il device utilizzato. Su PC con sistema operativo Windows 7 e 8, il modulo Bluetooth viene riconosciuto la prima volta come StarGO utilizzando per il pairing il PIN Una volta effettuata l associazione via Bluetotth sarà possibile modificare il nome del device ed il PIN da utilizzare per i pairing successivi, utilizzando il pannello ADVANCED come descritto nel capitolo La sola differenza tra l uso di una connessione USB e una Bluetooth è la scelta del corretto metodo sul pannello di setup del software utilizzato. Una volta effettuata l associazione tra il PC e lo StarGO è necessario individuare, le due porte COM attribuite dal sistema alla connessione Bluetooth. Prima di attivare la connessione, è necessario inserire il numero della porta COM con il valore inferiore delle due rilevate nel frame DEFAULT SETTINGS del pannello SYSTEM. L attivazione della connessione avviene premendo il pulsante principale. del pannello L avvenuta corretta attivazione del collegamento è dimostrata del cambiamento dell icona del pulsante da quella mostrata a quella del Bluetooth: 36

37 mentre, in precedenza, con il collegamento USB l aspetto dell icona era il seguente: Le operazioni successive sono identiche a quelle effettuate attraverso il collegamento USB e descritte nei paragrafi precedenti di questo capitolo. 37

38 5. StarGo e SkySafari 5.1 Associazione Bluetooth dello StarGO con un tablet o smartphone Android Il controllo wireless delle montature Avalon via Bluetooth con device Android e software di gestione come SkySafari, richiede l associazione dello StarGO con i device stesso. Questo è facilmente eseguibile attraverso i semplici passi che seguono (le figure potrebbero essere leggermente diverse in differenti device Android). 1. Selezionare Setting nello schermo principale del device e, nella finestra che si apre selezionare Bluetooth nella sezione Wireless and network. Si avrà uno schermo simile al seguente: 2. Premere su M-zero (o su qualsiasi altro nome Avalon) sotto Available devices. Dopo pochi secondi apparirà una piccola finestra con la richiesta del PIN per il pairing: 3. Inserire il PIN fornito da Avalon (normalmente 1234) e premere OK. In pochi secondi il device sarà associato allo StarGO (vedi il prossimo screenshot). La montatura sarà pronta ad essere controllata dal device. 38

39 5.2 Setup di Skysafari Prima di usare la montatura con SkySafari è necessario impostare alcuni importanti parametri nella pagina di setup del programma. SkySafari ha moltissimi parametri opzionali, la maggior parte dei quali dedicati alle modalità grafiche. Questa sezione tratterà solo i parametri necessari per operare la montatura. Per il setup di tutti gli altri parametri, leggere il manuale del programma. ( ). 1. Lanciare SkySafari (versione 4) sul device Android. Il programma si aprirà con il seguente schermo: 2. Premere l icona Settings nella barra dei comandi. Apparirà una finestra con una lunga lista dei parametri da settare. Per prima scegliere l opzione Time and 39

40 Data Settings Apparirà la finestra. Se la data e l orario sono esatti, selezionare Use current Time. Altrimenti inserire la data e l orario corretti. Appena fatto premere la X in alto a destra per salvare ed uscire dalla pagina corrente. 3. Aprire quindi la pagina Location Settings. Qui inserire il nome della località e le coordinate geografiche del sito, inclusa la Standard Time Zone e, se disponibile, l elevazione. Alla fine salvare i dati con Save User-defined Location per un uso futuro. 4. L ultima ma più importante pagina di setup è Scope Setup Settings. In questa pagina andranno inseriti, come riportati nel seguente screenshot, il tipo di telescopio e quello della montatura (Meade LX-200 Classic e Equatorial GOTO, 40

Guida all utilizzo in remoto del Virtual Telescope

Guida all utilizzo in remoto del Virtual Telescope Guida all utilizzo in remoto del Virtual Telescope A cura di Gianluca Masi Ultima revisione: 9 Aprile 2008 The Virtual Telescope Project Enjoy the Universe from your desktop Il Virtual Telescope è un progetto

Dettagli

SISTEMA DI AUTOGUIDA DEL TELESCOPIO DA 152cm TRAMITE CCD VIDEO IMAGING SYSTEM MINTRON

SISTEMA DI AUTOGUIDA DEL TELESCOPIO DA 152cm TRAMITE CCD VIDEO IMAGING SYSTEM MINTRON SISTEMA DI AUTOGUIDA DEL TELESCOPIO DA 152cm TRAMITE CCD VIDEO IMAGING SYSTEM MINTRON R. Gualandi¹, I. Bruni¹, S.Bernabei¹, A. De Blasi¹, G. Innocenti¹ RAPPORTO TECNICO 01-12-2004 Versione 1.0 ¹. Osservatorio

Dettagli

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DRIVER WINDOWS 8 (32 O 64 BIT)

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DRIVER WINDOWS 8 (32 O 64 BIT) PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DRIVER WINDOWS 8 (32 O 64 BIT) PREMESSA: Per installare i driver corretti è necessario sapere se il tipo di sistema operativo utilizzato è a 32 bit o 64 bit. Qualora non si conosca

Dettagli

IRSplit. Istruzioni d uso 07/10-01 PC

IRSplit. Istruzioni d uso 07/10-01 PC 3456 IRSplit Istruzioni d uso 07/10-01 PC 2 IRSplit Istruzioni d uso Indice 1. Requisiti Hardware e Software 4 1.1 Requisiti Hardware 4 1.2 Requisiti Software 4 2. Installazione 4 3. Concetti fondamentali

Dettagli

Light controller PRO Manuale utente Cod. 112955/112956

Light controller PRO Manuale utente Cod. 112955/112956 Centralina di controllo di luci programmabile per applicazioni RC! 2. Introduzione Light controller è una scheda elettronica per sistemi RC programmabile che controlla fino a sei canali indipendenti ed

Dettagli

USER GUIDE. Manuale operativo per l utilizzo dell applicativo per il monitoraggio remoto Aditech Life REV 1

USER GUIDE. Manuale operativo per l utilizzo dell applicativo per il monitoraggio remoto Aditech Life REV 1 USER GUIDE Manuale operativo per l utilizzo dell applicativo per il monitoraggio remoto Aditech Life REV 1 SOMMARIO Introduzione... 3 Sensore BioHarness... 3 OVERVIEW BIOHARNESS 3.0 BT/ECHO... 4 OVERVIEW

Dettagli

SOFTWARE DI GESTIONE PSS

SOFTWARE DI GESTIONE PSS Rev. 1.0 SOFTWARE DI GESTIONE PSS Prima di utilizzare questo dispositivo, si prega di leggere attentamente questo manuale e di conservarlo per future consultazioni. Via Don Arrigoni, 5 24020 Rovetta S.

Dettagli

SIGMA Optimization Pro Manuale d istruzioni

SIGMA Optimization Pro Manuale d istruzioni INDICE SIGMA Optimization Pro Manuale d istruzioni INDICE 1 INTRODUZIONE 2 COSA SI PUO FARE CON SIGMA OPTIMIZATION PRO... 2 NOTE E MARCHI REGISTRATI 3 NOTE... 3 MARCHI DEPOSITATI... 3 INSTALLARE IL PROGRAMMA

Dettagli

Wireless USB Adapter Set

Wireless USB Adapter Set Wireless USB Adapter Set Manuale utente v2 www.olidata.com/wusb Sommario 1 Introduzione... 2 1.1 Contenuto della confezione... 2 1.2 Requisiti di sistema... 3 1.3 Linee guida per l installazione... 3 2

Dettagli

Procedura aggiornamento firmware

Procedura aggiornamento firmware Procedura aggiornamento firmware Sommario Introduzione... 3 Caratteristiche versione firmware... 3 Strumentazione necessaria e requisiti di base... 3 Operazioni preliminari... 4 Procedura aggiornamento...

Dettagli

Caratteristiche principali

Caratteristiche principali Caratteristiche principali Telefono piccolo e leggero con interfaccia USB per la telefonia VoIP via internet. Compatibile con il programma Skype. Alta qualità audio a 16-bit. Design compatto con tastiera

Dettagli

Uso del computer e gestione dei file. Parte 1

Uso del computer e gestione dei file. Parte 1 Uso del computer e gestione dei file Parte 1 Avviare il pc Il tasto da premere per avviare il computer è frequentemente contraddistinto dall etichetta Power ed è comunque il più grande posto sul case.

Dettagli

Software centralizzazione per DVR

Software centralizzazione per DVR Software centralizzazione per DVR Manuale installazione ed uso 2 INTRODUZIONE Il PSS (Pro Surveillance System) è un software per PC utilizzato per gestire DVR e/o telecamere serie VKD. Tramite esso è possibile

Dettagli

Aggiornamento Software e Firmware nuova release Datalogger

Aggiornamento Software e Firmware nuova release Datalogger Aggiornamento Software e Firmware nuova release Datalogger SISGEO ha recentemente rilasciato una nuova versione del software Smart Manager Suite che viene fornito con la nuova release dei Datalogger portatili

Dettagli

Software di configurazione String Box

Software di configurazione String Box Software di configurazione String Box E vietata la riproduzione di qualsiasi parte del presente documento anche se parziale salvo autorizzazione della ditta costruttrice. Sommario Avvertenze... 3 Installazione

Dettagli

Sky-Watcher Star Adventurer

Sky-Watcher Star Adventurer Sky-Watcher Star Adventurer Non chiamatemi astro-inseguitore Sono ormai svariati anni che mi dedico alla fotografia astronomica, prima con la pellicola, poi con la DSLR approdando infine al CCD monocromatico.

Dettagli

Indruduzione... 1 Il modulo Bluetooth HC-06... 2 Il firmware... 3 Collegamento della scheda... 4 Software PC e l applicazione Android...

Indruduzione... 1 Il modulo Bluetooth HC-06... 2 Il firmware... 3 Collegamento della scheda... 4 Software PC e l applicazione Android... Sommario Indruduzione... 1 Il modulo Bluetooth HC-06... 2 Il firmware... 3 Collegamento della scheda... 4 Software PC e l applicazione Android... 4 Indruduzione La scheda può controllare fino a quattro

Dettagli

Procedura aggiornamento firmware H02

Procedura aggiornamento firmware H02 Procedura aggiornamento firmware H02 Sommario Introduzione... 3 Caratteristiche versione firmware... 3 Strumentazione necessaria e requisiti di base... 3 Procedura aggiornamento... 4 Appendice... 11 Risoluzione

Dettagli

Procedura aggiornamento firmware

Procedura aggiornamento firmware Procedura aggiornamento firmware Sommario Introduzione... 3 Caratteristiche versione firmware... 3 Strumentazione necessaria e requisiti di base... 3 Procedura aggiornamento... 4 Appendice... 10 Risoluzione

Dettagli

Guida al backup e aggiornamento del programma MIDAP

Guida al backup e aggiornamento del programma MIDAP 1 Guida al backup e aggiornamento del programma MIDAP Giugno 2013 2 Premessa Questo manuale descrive passo-passo le procedure necessarie per aggiornare l installazione di Midap Desktop già presente sul

Dettagli

Magic Wand Manager. Guida Utente. Rel. 1.1 04/2011. 1 di 28

Magic Wand Manager. Guida Utente. Rel. 1.1 04/2011. 1 di 28 Magic Wand Manager Guida Utente Rel. 1.1 04/2011 1 di 28 Sommario 1. Setup del Software... 3 2. Convalida della propria licenza software... 8 3. Avvio del software Magic Wand manager... 9 4. Cattura immagini

Dettagli

Programma di Interfaccia S.M.A.R.T.

Programma di Interfaccia S.M.A.R.T. PRIME DIGITAL Manuale d Uso Programma di Interfaccia S.M.A.R.T. Dicembre 2-2013 IT Programma di Interfaccia S.M.A.R.T. MANUALE D USO Soggetto a cambiamenti senza preavviso 1 Manuale d Uso S.M.A.R.T. PRIME

Dettagli

PRESENTA. Cronometro da gara per prove di regolarità. Versione 4.19

PRESENTA. Cronometro da gara per prove di regolarità. Versione 4.19 PRESENTA Cronometro da gara per prove di regolarità Versione 4.19 Funzionamento Alla accensione lo strumento presenta la schermata di benvenuto quindi emette un bip. Alla pressione di un tasto oppure dopo

Dettagli

Manuale InOut DA Console Versione 1.0

Manuale InOut DA Console Versione 1.0 Manuale InOut DA Console Versione 1.0 INOUT AUDIO COMUNICATION SYSTEMS Via nobel, 10 30020 Noventa di Piave Venezia ITALY Tel. +39 0421 571411 Fax +39 0421 571480 web:www.inout-digital.com email:info@inout-digital.com

Dettagli

Procedura aggiornamento firmware

Procedura aggiornamento firmware Procedura aggiornamento firmware Sommario Introduzione... 3 Caratteristiche versione firmware... 3 Strumentazione necessaria e requisiti di base... 3 Operazioni preliminari... 4 Procedura aggiornamento...

Dettagli

CROCE FARMACIA GRAFICA CON BOX Software FP Farma 2.2

CROCE FARMACIA GRAFICA CON BOX Software FP Farma 2.2 F_003 rev.02 1 info@elettroforniture2000.it CROCE FARMACIA GRAFICA CON BOX Software FP Farma 2.2 MANUALE UTENTE italiano F_003 rev.02 2 F_003 rev.02 3 INDICE Pag. 1. AVVERTENZE 4 2. DESCRIZIONE APPARECCHIO

Dettagli

16/01/2009 AGGIORNAMENTO SOFTWARE LS7 AGGIORNAMENTO SOFTWARE LS7

16/01/2009 AGGIORNAMENTO SOFTWARE LS7 AGGIORNAMENTO SOFTWARE LS7 AGGIORNAMENTO SOFTWARE LS7 Per poter effettuare questo aggiornamento sono necessari dei file che si possono scaricare dal sito internet o caricare nel proprio Pc tramite chiavetta Usb, CD, Hard disk etc

Dettagli

Manuale utente per la Wireless Mobile Adapter Utility. Caratteristiche

Manuale utente per la Wireless Mobile Adapter Utility. Caratteristiche Manuale utente per la Wireless Mobile Adapter Utility Installate la Wireless Mobile Adapter Utility sul vostro dispositivo intelligente per scaricare immagini da una fotocamera o per controllare fotocamere

Dettagli

Procedura aggiornamento firmware. Prestige

Procedura aggiornamento firmware. Prestige Procedura aggiornamento firmware Prestige Sommario Introduzione... 3 Caratteristiche versione firmware... 3 Strumentazione necessaria e requisiti di base... 3 Procedura aggiornamento... 4 Appendice...

Dettagli

Guida rapida Vodafone Internet Box

Guida rapida Vodafone Internet Box Guida rapida Vodafone Internet Box Benvenuti nel mondo della connessione dati in mobilità di Vodafone Internet Box. In questa guida spieghiamo come installare e cominciare a utilizzare Vodafone Internet

Dettagli

testo easyheat Software di configurazione e analisi Manuale di istruzioni

testo easyheat Software di configurazione e analisi Manuale di istruzioni testo easyheat Software di configurazione e analisi Manuale di istruzioni it 2 Informazioni generali Informazioni generali Questo manuale contiene importanti informazioni sulle caratteristiche e sull impiego

Dettagli

Prima dell avvio Prima di utilizzare la telecamera assicuratevi che la batteria sia completamente carica (vedere caricamento batteria )

Prima dell avvio Prima di utilizzare la telecamera assicuratevi che la batteria sia completamente carica (vedere caricamento batteria ) Descrizione La foto illustra la posizione degli elementi funzionali della videocamera, visibili all esterno. I due elementi metallici a forma di triangolo sono i dissipatori di calore e possono diventare

Dettagli

idaq TM Manuale Utente

idaq TM Manuale Utente idaq TM Manuale Utente Settembre 2010 TOOLS for SMART MINDS Manuale Utente idaq 2 Sommario Introduzione... 5 Organizzazione di questo manuale... 5 Convenzioni... Errore. Il segnalibro non è definito. Installazione...

Dettagli

GateManager. COME COLLEGARSI DA REMOTO AD UN PLC S7-200 via PPI. Indice. Indice generale

GateManager. COME COLLEGARSI DA REMOTO AD UN PLC S7-200 via PPI. Indice. Indice generale COME COLLEGARSI DA REMOTO AD UN PLC S7-200 via PPI Indice Indice generale 1.Prerequisiti prima di cominciare... 2 2.Collegarsi con il LinkManager... 3 3.Selezionare il disposivo a cui collegarsi... 5...

Dettagli

Istruzioni per l impostazione del computer per l uso con ExoScan

Istruzioni per l impostazione del computer per l uso con ExoScan Istruzioni per l impostazione del computer per l uso con ExoScan scanner intraorale ITALIANO (lingua originale) IT 3D Progress Software - Impostazioni PC rev01_it - ottobre 2013 Pagina lasciata intenzionalmente

Dettagli

PhoneSuite Manuale dell utente. Istruzioni preliminari: installazione e primo impiego di Phone Suite

PhoneSuite Manuale dell utente. Istruzioni preliminari: installazione e primo impiego di Phone Suite PhoneSuite Manuale dell utente Istruzioni preliminari: installazione e primo impiego di Phone Suite Il software PhoneSuite può essere utilizzato direttamente da CD o essere installato sul PC. Quando si

Dettagli

Employee Letter. Manuale DatabICS

Employee Letter. Manuale DatabICS Employee Letter Manuale DatabICS Manuale DatabICS 22023799 Versione 1.0 12.10.2012 Andreas Merz 1.1 29.10.2012 Andreas Merz 1.2 06.11.2012 Andreas Merz 1.3 08.11.2012 Andreas Merz 1.4 19.02.2013 Andreas

Dettagli

USB/WiFi Streamer. Manuale di Istruzioni

USB/WiFi Streamer. Manuale di Istruzioni USB/WiFi Streamer Manuale di Istruzioni Contenuto Caratteristiche tecniche...1 Contenuto della confezione.2 Panoramica e funzionamento..3 Indicatori Led....4 Utilizzo del USB/WiFi Streamer....5 Scaricare

Dettagli

ALL UTILIZZO DEL SOFTWARE PER I RIVENDITORI

ALL UTILIZZO DEL SOFTWARE PER I RIVENDITORI SISTEMA DISTRIBUZIONE SCHEDE OnDemand GUIDA ALL UTILIZZO DEL SOFTWARE PER I RIVENDITORI un servizio Avviso agli utenti Il prodotto è concesso in licenza come singolo prodotto e le parti che lo compongono

Dettagli

Le Proprietà della Barra delle applicazioni e Menu Start di Giovanni DI CECCA - http://www.dicecca.net

Le Proprietà della Barra delle applicazioni e Menu Start di Giovanni DI CECCA - http://www.dicecca.net - Introduzione Con questo articolo chiudiamo la lunga cavalcata attraverso il desktop di Windows XP. Sul precedente numero ho analizzato il tasto destro del mouse sulla Barra delle Applicazioni, tralasciando

Dettagli

Installazione driver per connessione inverter al PC

Installazione driver per connessione inverter al PC Installazione driver per connessione inverter al PC Per poter effettuare l Autotest del Sistema di Protezione di Interfaccia integrato negli inverter monofase, come richiesto dalle attuali normative, serve

Dettagli

SmartyManager Manuale utente

SmartyManager Manuale utente INDICE Capitolo 1 Installazione... 2 1.1 Installazione del software... 2 1.2 Installazione del driver... 2 Capitolo 2 Nozioni base... 4 2.1 Diverse modalità di utilizzo... 4 2.2 Configurare SmartyCam e

Dettagli

Utilità plotter da taglio Summa

Utilità plotter da taglio Summa Utilità plotter da taglio Summa 1 Utilità plotter da taglio Nelle righe seguenti sono descritte le utilità che possono essere installate con questo programma: 1. Plug-in per CorelDraw (dalla versione 11

Dettagli

MANUALE UTENTE. Versione 1.2. Versione a cura di Newcom Data Srl Via Bobbio 14 Torino Tel. 0039-11-3851820

MANUALE UTENTE. Versione 1.2. Versione a cura di Newcom Data Srl Via Bobbio 14 Torino Tel. 0039-11-3851820 MANUALE UTENTE Versione 1.2 INDICE 1. Introduzione 1.1 Contenuto della confezione 1.2 Descrizione dell Hardware 1.3 Contenuto del CD 1.4 Informazioni generali 1.5 Caratteristiche del sistema ospite 2.

Dettagli

Cos è GIOELCOTT. Modalità d uso del software

Cos è GIOELCOTT. Modalità d uso del software Giornale Elettronico dei Lavori e Gestione delle Planimetrie con l uso di Coni Ottici GIOELAV + GIOELCOTT (Versione 2.0.0) Cos è GIOELAV? E una piattaforma software, residente in cloud, per la registrazione

Dettagli

Modalità d uso del software

Modalità d uso del software Giornale Elettronico dei Lavori e Gestione delle Planimetrie con l uso di Coni Ottici GIOELAV + GIOEMAP (Versione 2.0.1) Cos è GIOELAV? E una piattaforma software, residente in cloud, per la registrazione

Dettagli

Podium View TM 2.0 Software di cattura delle immagini Visual Presenter Manuale d uso - Italiano

Podium View TM 2.0 Software di cattura delle immagini Visual Presenter Manuale d uso - Italiano Podium View TM 2.0 Software di cattura delle immagini Visual Presenter Manuale d uso - Italiano Indice 1. Introduzione... 2 2. Requisiti di sistema... 2 3. Installa Podium View... 3 4. Connessione all

Dettagli

avendo come elettronica di puntamento l'fs2 di produzione tedesca della che non ha questa funzione (e' antiquato ) rispetto le attuali esigenze degli

avendo come elettronica di puntamento l'fs2 di produzione tedesca della che non ha questa funzione (e' antiquato ) rispetto le attuali esigenze degli 1 (Per "parcheggiare " il telescopio) avendo come elettronica di puntamento l'fs2 di produzione tedesca della astroelettronic che non ha questa funzione (e' antiquato ) rispetto le attuali esigenze degli

Dettagli

Procedura per Flashare ASTON Xena e Simba TMX 730

Procedura per Flashare ASTON Xena e Simba TMX 730 Procedura per Flashare ASTON Xena e Simba TMX 730 La seguente procedura descrive come ripristinare e/o sostituire il Boot ed il Firmware nei decoder di marca Aston e TMX 7030, con l ausilio di un PC, di

Dettagli

TURNSHOTS - TS60 MANUALE USO E MANUTENZIONE Versione 1.13 s s.r.l. via iv novembre, 8-44042 cento (fe) italy tel./fax 051/6831030 - P.i.v.a. 01354420380 www.agnos.com - agnos@agnos.com La AGNOS TURNSHOTS

Dettagli

Rev. Data Descrizione Redazione Approvazione

Rev. Data Descrizione Redazione Approvazione MANUALE UTENTE G-MOD Manuale di installazione, uso e manutenzione A Gennaio 2015 Prima Versione S. Zambelloni M. Carbone Rev. Data Descrizione Redazione Approvazione Rev.A Pag. 1 di 16 Le informazioni

Dettagli

Registratore Temperature

Registratore Temperature Manuale d Istruzioni Registratore Temperature Modello TH10 Introduzione Congratulazioni per aver acquistato il Registratore di Temperature. Questo registratore misura e memorizza fino a 32,000 letture

Dettagli

Gui Gu d i a d ra r p a i p d i a V d o a d f a one Int fone In e t r e net rnet Box Key Mini

Gui Gu d i a d ra r p a i p d i a V d o a d f a one Int fone In e t r e net rnet Box Key Mini Guida rapida Vodafone Internet Key Box Mini Ideato per Vodafone QSG_VMCLite_v31_10-2007_e172_IT.1 1 10/10/07 14:39:10 QSG_VMCLite_v31_10-2007_e172_IT.2 2 10/10/07 14:39:11 Benvenuti nel mondo della connessione

Dettagli

Ubiquity getting started

Ubiquity getting started Introduzione Il documento descrive I passi fondamentali per il setup completo di una installazione Ubiquity Installazione dei componenti Creazione del dominio Associazione dei dispositivi al dominio Versione

Dettagli

ISTRUZIONI per l utilizzo della Firma Digitale Banca Marche INDICE. 2. Predisposizione iniziale: Installazione Driver e Avvio Menù di Gestione

ISTRUZIONI per l utilizzo della Firma Digitale Banca Marche INDICE. 2. Predisposizione iniziale: Installazione Driver e Avvio Menù di Gestione ISTRUZIONI per l utilizzo della Firma Digitale Banca Marche INDICE 1. Introduzione 2. Predisposizione iniziale: Installazione Driver e Avvio Menù di Gestione 3. Accessi Successivi al Menù Gestione 4. Utilizzo

Dettagli

Datalogger Grafico Aiuto Software

Datalogger Grafico Aiuto Software Datalogger Grafico Aiuto Software Versione 2.0, 7 Agosto 2007 Per ulteriori informazioni consultare il manuale d'uso incluso nel disco programma in dotazione. INDICE Installazione del software grafico.

Dettagli

Rete LAN in connessione Ethernet RJ-45 di Nikon D4 su Windows 8

Rete LAN in connessione Ethernet RJ-45 di Nikon D4 su Windows 8 Rete LAN in connessione Ethernet RJ-45 di Nikon D4 su Windows 8 www.nital.it In un mondo sempre più wireless non mancano le situazioni dove le basi stabili della rete cablata possono risultare preferibili.

Dettagli

Procedura aggiornamento firmware

Procedura aggiornamento firmware Procedura aggiornamento firmware Sommario Introduzione... 3 Caratteristiche versione firmware... 3 Strumentazione necessaria e requisiti di base... 3 Operazioni preliminari... 4 Procedura aggiornamento...

Dettagli

NUOVO PORTALE ANCE. MANUALE per la GESTIONE della HOME PAGE VAI ALL INDICE DEI CONTENUTI

NUOVO PORTALE ANCE. MANUALE per la GESTIONE della HOME PAGE VAI ALL INDICE DEI CONTENUTI NUOVO PORTALE ANCE MANUALE per la GESTIONE della HOME PAGE VAI ALL INDICE DEI CONTENUTI DEI CONTENUTI ACCESSO AL MENU PRINCIPALE PAG. 3 CREAZIONE DI UNA NUOVA HOME PAGE 4 SELEZIONE TIPO HOME PAGE 5 DATA

Dettagli

Sistema Informativo Sanitario Territoriale

Sistema Informativo Sanitario Territoriale Sistema Informativo Sanitario Territoriale MANUALE KIT ACTALIS CNS Versione 1.0 Dicembre 2009 Innova S.p.A. Pag 1 di 34 Indice 1. SCOPO DEL MANUALE... 3 2. REQUISITI DI SISTEMA... 3 3. ACTALIS KIT CNS

Dettagli

BMSO1001. Virtual Switch. Istruzioni d uso 02/10-01 PC

BMSO1001. Virtual Switch. Istruzioni d uso 02/10-01 PC BMSO1001 Virtual Switch Istruzioni d uso 02/10-01 PC 2 Virtual Switch Istruzioni d uso Indice 1. Requisiti Hardware e Software 4 1.1 Requisiti Hardware 4 1.2 Requisiti Software 4 2. Concetti fondamentali

Dettagli

Guida rapida all installazione

Guida rapida all installazione Guida rapida all installazione Wireless Network Broadband Router 140g+ WL-143 La presente guida illustra solo le situazioni più comuni. Fare riferimento al manuale utente contenuto nel CD-ROM in dotazione

Dettagli

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DRIVER WINDOWS XP (32 o 64 bit)

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DRIVER WINDOWS XP (32 o 64 bit) PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DRIVER WINDOWS XP (32 o 64 bit) PREMESSA: Per installare i driver corretti è necessario sapere se il tipo di sistema operativo utilizzato è a 32 bit o 64 bit. Qualora non si

Dettagli

TiAxoluteNighterAndWhiceStation

TiAxoluteNighterAndWhiceStation 09/09-01 PC Manuale d uso TiAxoluteNighterAndWhiceStation Software di configurazione Video Station 349320-349321 3 INDICE 1. Requisiti Hardware e Software 4 2. Installazione 4 3. Concetti fondamentali

Dettagli

Manuale Operativo per la firma digitale

Manuale Operativo per la firma digitale Manuale Operativo per la firma digitale Indice 1. Introduzione... 3 2. Installazione del lettore di smart card... 3 3. Installazione del Dike... 8 4. Attivazione della smart card... 9 5. PIN per la firma

Dettagli

LA SCHEDA DEL MODULO BLUETOOTH

LA SCHEDA DEL MODULO BLUETOOTH F42-LAB-pag 11-13-ok 27-04-2006 16:15 Pagina 11 LA SCHEDA DEL MODULO BLUETOOTH COMPONENTI 1. Il componente allegato a questo fascicolo è il più sofisticato di tutta la fase di assemblaggio: con esso il

Dettagli

TELEMETRIA GSM PER GSE

TELEMETRIA GSM PER GSE Pagina 1 di 5 TELEMETRIA GSM PER GSE Mod. TLM-GSE4 La telemetria TLM-GSE4 è una opzione applicabile a tutti i gruppi GSE. Essa consiste in un box metallico contenente le schede elettroniche e il modem

Dettagli

Relazione sullo stato operativo del sistema di puntamento e di gestione della cupola del telescopio 152cm

Relazione sullo stato operativo del sistema di puntamento e di gestione della cupola del telescopio 152cm Relazione sullo stato operativo del sistema di puntamento e di gestione della cupola del telescopio 152cm S.Bernabei 1, A.De Blasi 1, R.Gualandi 1 1. Osservatorio Astronomico di Bologna, Via Ranzani n

Dettagli

Versione Italiana. Installazione Windows XP e Vista. LW311 Adattatore Cardbus Sweex LAN Wireless 300 Mbps

Versione Italiana. Installazione Windows XP e Vista. LW311 Adattatore Cardbus Sweex LAN Wireless 300 Mbps LW311 Adattatore Cardbus Sweex LAN Wireless 300 Mbps Non esponete l' Adattatore Cardbus Sweex LAN Wireless 300 Mbps a temperature estreme. Non posizionate il dispositivo alla luce solare diretta o vicino

Dettagli

Guida all installazione

Guida all installazione Guida all installazione Presentazione Vi ringraziamo per aver scelto Evoluzioni SL. Evoluzioni SL, è un software appositamente studiato per la gestione degli studi legali, in ambiente monoutente e multiutente,

Dettagli

Dipartimento per le Libertà Civili e l Immigrazione

Dipartimento per le Libertà Civili e l Immigrazione Dipartimento per le Libertà Civili e l Immigrazione Sportello Unico Immigrazione Sistema inoltro telematico Manuale Utente Versione per Decreto Flussi 2010 per l ingresso di lavoratori non stagionali Data

Dettagli

Pulsar FAQ Oct. 2010.

Pulsar FAQ Oct. 2010. Pulsar FAQ Oct. 2010. Come faccio a sapere è connesso correttamente con il PC? Installa Pulsar Commander (download da www.astronomy.hu) sul tuo PC (preferibilmente Win XP ), seleziona il numero di porta

Dettagli

Supporto On Line Allegato FAQ

Supporto On Line Allegato FAQ Supporto On Line Allegato FAQ FAQ n.ro MAN-8JZGL450591 Data ultima modifica 22/07/2011 Prodotto Tuttotel Modulo Tuttotel Oggetto: Installazione e altre note tecniche L'utilizzo della procedura è subordinato

Dettagli

DASY-X. Manuale utente

DASY-X. Manuale utente DASY-X Manuale utente Versione 1.01 Agosto 2015 INDICE PROCEDURA BASE... 3 IL SISTEMA DASY & DANAS... 4 CONTENUTO DELLA CONFEZIONE... 4 INSTALLAZIONE DASY... 4 CONNETTORE 20 PIN... 6 CONNETTORE 16 PIN...

Dettagli

IT DA2 Kit Guida al a programmazione per lettori di banconote NV9 NV9 USB NV10 NV10 USB NV11 - BV100 Rev. 1.4 10 09 2015

IT DA2 Kit Guida al a programmazione per lettori di banconote NV9 NV9 USB NV10 NV10 USB NV11 - BV100 Rev. 1.4 10 09 2015 DA2 Kit IT Guida alla programmazione per lettori di banconote NV9 NV9 USB NV10 NV10 USB NV11 - BV100 Rev. 1.4 10 09 2015 GUIDA AI SIMBOLI DI QUESTO MANUALE Al fine di agevolare la consultazione del documento

Dettagli

Manuale per l'utente per DS150E. Dangerfield May. 2009 V3.0 Delphi PSS

Manuale per l'utente per DS150E. Dangerfield May. 2009 V3.0 Delphi PSS Manuale per l'utente per DS150E 1 INDICE Componente principale..3 Istruzioni per l'installazione....5 Configurazione Bluetooth...26 Programma diagnostico...39 Scrittura della ECU (OBD)..86 Scansione...89

Dettagli

UPS... 1. 2 2. 3 2.1. 4 2.2. RS : 5 3. UPS

UPS... 1. 2 2. 3 2.1. 4 2.2. RS : 5 3. UPS Sommario 1. Che cosa è UPS Communicator?... 2 2. Installazione di UPS Communicator... 3 2.1. Server UPS... 4 2.2. RS System : Remote Shell System... 5 3. UPS Diag Monitor... 6 3.1. Connessione e disconnessione

Dettagli

Presentazione di. Mustek Systems, Inc.

Presentazione di. Mustek Systems, Inc. Presentazione di Mustek Systems, Inc. Le informazioni contenute in questo documento sono soggette a modifica senza preavviso. Società, nomi e dati utilizzati negli esempi sono fittizi a meno che non sia

Dettagli

Xpress MANUALE OPERATIVO. Software di configurazione e controllo remoto I440I04_15

Xpress MANUALE OPERATIVO. Software di configurazione e controllo remoto I440I04_15 Xpress I440I04_15 Software di configurazione e controllo remoto MANUALE OPERATIVO INDICE 1 INTRODUZIONE... 3 2 REQUISITI HARDWARE E SOFTWARE... 3 3 SETUP... 3 4 PASSWORD... 4 5 HOME PAGE... 4 6 CANALE...

Dettagli

FormatChecker for Microsoft Word

FormatChecker for Microsoft Word FormatChecker for Microsoft Word 2006 STAR AG Tutti i diritti riservati. L'uso dei testi e delle immagini senza previa autorizzazione scritta di STAR AG non è consentito ai sensi della legge sul diritto

Dettagli

Versione 1.0. Manuale d uso. del Controllo stereo (art. L4561N) TiStereoControl. Software per la configurazione 02/08-01 PC

Versione 1.0. Manuale d uso. del Controllo stereo (art. L4561N) TiStereoControl. Software per la configurazione 02/08-01 PC Versione 1.0 02/08-01 PC Manuale d uso TiStereoControl Software per la configurazione del Controllo stereo (art. L4561N) TiStereoControl 2 3 INDICE 1. Requisiti Hardware e Software 4 2. Installazione 4

Dettagli

TACHOSAFE Lite. Requisiti di sistema: Il TachoSafe Lite è un software per la gestione dei Dati dei tachigrafi digitali.

TACHOSAFE Lite. Requisiti di sistema: Il TachoSafe Lite è un software per la gestione dei Dati dei tachigrafi digitali. TACHOSAFE Lite Il TachoSafe Lite è un software per la gestione dei Dati dei tachigrafi digitali. Requisiti di sistema: Prima di iniziare l'installazione assicuratevi che il vostro PC è conforme alle seguenti

Dettagli

Sommario Indietro >> Aggiungi Rimuovi Lingua? Informazioni su questa Guida... Navigazione nella Guida

Sommario Indietro >> Aggiungi Rimuovi Lingua? Informazioni su questa Guida... Navigazione nella Guida Sommario Indietro >> Informazioni su questa Guida... Navigazione nella Guida Personalizzazione Apertura del pannello di controllo Funzioni del pannello di controllo Schede Elenchi del pannello di controllo

Dettagli

Camy istruzioni per l uso. Simply plug and records

Camy istruzioni per l uso. Simply plug and records Simply plug and records Indice Contenuto della confezione Installazione Registrazione video Connessione alla rete Amministrazione Selezione e riproduzione video Modifica nome utente e password Associare

Dettagli

WGDESIGNER Manuale Utente

WGDESIGNER Manuale Utente WGDESIGNER Manuale Utente Pagina 1 SOMMARIO 1 Introduzione... 3 1.1 Requisiti hardware e software... 3 2 Configurazione... 3 3 Installazione... 4 3.1 Da Webgate Setup Manager... 4 3.2 Da pacchetto autoestraente...

Dettagli

COME COLLEGARSI DA REMOTO AD UN PLC S7-300/400 via MPI Indice

COME COLLEGARSI DA REMOTO AD UN PLC S7-300/400 via MPI Indice COME COLLEGARSI DA REMOTO AD UN PLC S7-300/400 via MPI Indice 1. Prerequisiti prima di cominciare...2 2. Collegarsi con il LinkManager...2 3. Selezionare il disposivo a cui collegarsi...3 3.1. Come forzare

Dettagli

Key Pro TPX Generator Manuale Utente

Key Pro TPX Generator Manuale Utente Key Pro TPX Generator Manuale Utente 1 Sommario 1. Key Pro... 3 1.1 Caratteristiche... 3 1.2 Composizione del prodotto... 3 1.3 Scheda tecnica... 3 1.4 Memoria interna... 5 1.4.1 Funzione PC Mode... 6

Dettagli

GUIDA RAPIDA. Videocamera Orientabile

GUIDA RAPIDA. Videocamera Orientabile GUIDA RAPIDA Videocamera Orientabile Sommario OVERVIEW PRODOTTO 2 CONTENUTO DELLA CONFEZIONE 3 REQUISITI 3 INSTALLAZIONE DEL PRODOTTO 3 CONFIGURAZIONE DEL PRODOTTO 5 A. CONFIGURAZIONE CON CAVO ETHERNET

Dettagli

INIZIARE DA QUI. Contenuto. Importante! Si possiede già un palmare Palm?

INIZIARE DA QUI. Contenuto. Importante! Si possiede già un palmare Palm? DA LEGGERE PRIMA INIZIARE DA QUI In questo Manuale vengono fornite le istruzioni per l esecuzione delle seguenti operazioni: Ricarica e impostazione del palmare Palm Tungsten T2 Installazione del software

Dettagli

Videoregistratori Serie DX

Videoregistratori Serie DX Pagina:1 DVR per telecamere AHD, analogiche, IP Manuale programma CMS Come installare e utilizzare il programma client per i DVR Pagina:2 Contenuto del manuale In questo manuale viene descritto come installare

Dettagli

Configurazione Hardware minima: o 32 MB RAM o superiori o Processore classe Pentium (200MHz o superiore) o Porta Universal Serial Bus (USB)

Configurazione Hardware minima: o 32 MB RAM o superiori o Processore classe Pentium (200MHz o superiore) o Porta Universal Serial Bus (USB) Modem ADSL AM100 Versione 1.0 Questo manuale illustra l'installazione Hardware e Software del modem USB ADSL AM100 e la configurazione per l'accesso ad Internet con Libero ADSL. 1 x Modem USB ADSL AM100

Dettagli

Procedura aggiornamento firmware

Procedura aggiornamento firmware Procedura aggiornamento firmware Sommario Introduzione... 3 Caratteristiche versione firmware... 3 Strumentazione necessaria e requisiti di base... 3 Operazioni preliminari... 4 Procedura aggiornamento...

Dettagli

Questo manuale è stato redatto per l FDX kit Edizione: Settembre 2004 1-2

Questo manuale è stato redatto per l FDX kit Edizione: Settembre 2004 1-2 Questo manuale è stato redatto per l Edizione: Settembre 2004 1-2 Indice 1. Specifiche dei componenti...1-4 2. Installazione...2-7 2.1 Installazione del convertitoreda USB a RS-232...2-7 2.1.1 Generalità...2-7

Dettagli

Guida all uso delle comunicazioni di rete ed Internet Business Desktop

Guida all uso delle comunicazioni di rete ed Internet Business Desktop Guida all uso delle comunicazioni di rete ed Internet Business Desktop Numero di parte del documento: 312968-061 Febbraio 2003 La presente guida fornisce definizioni ed istruzioni per l uso delle funzioni

Dettagli

Attivazione della connessione PPTP ADSL

Attivazione della connessione PPTP ADSL Attivazione della connessione PPTP ADSL MC-link HELP DESK ADSL Tel. 06 41892434 INSTALLAZIONE DEL MODEM ADSL Prima di tutto bisogna controllare che sia disponibile tutto quello che serve per eseguire l'installazione.

Dettagli

Registratore Dati Umidità / Temperatura

Registratore Dati Umidità / Temperatura Manuale d Istruzioni Registratore Dati Umidità / Temperatura Modello RHT10 Introduzione Congratulazioni per aver acquistato il Registratore di Dati di Umidità Relativa e Temperatura. Questo Registratore

Dettagli

Installazione della tablet sul supporto. Installazione guidata

Installazione della tablet sul supporto. Installazione guidata Manuale d uso ! AVVIO Prima di utilizzare il dispositivo ARNOVA per la prima volta, caricare completamente la batteria. Caricamento della batteria 1.Collegare il cavo di alimentazione fornito al dispositivo

Dettagli

MANUALE PER LO SCARICO E LA GESTIONE DATI DEI TACHIGRAFI DIGITALI

MANUALE PER LO SCARICO E LA GESTIONE DATI DEI TACHIGRAFI DIGITALI MANUALE PER LO SCARICO E LA GESTIONE DATI DEI TACHIGRAFI DIGITALI D-BOX & Dump D-Box V.1.1 Procedure di installazione driver, software e guida per la configurazione. Procedure per lo scarico dei dati Novità

Dettagli

PowerControl VI: Avvio Gennaio 2009 1

PowerControl VI: Avvio Gennaio 2009 1 PowerControl VI: Avvio Gennaio 2009 1 Sleep Mode Premete per 10 sec. per attivare la modalità Sleep. Il PowerControl VI non andrà in modalità Sleep mentre riceve I dati. Il PC VI vi mostra la data di realizzazione

Dettagli