MANUALE DI ISTRUZIONE Rev Dicembre 2014

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MANUALE DI ISTRUZIONE Rev. 1.7.2 Dicembre 2014"

Transcript

1 Sistema di Controllo StarGO MANUALE DI ISTRUZIONE Rev Dicembre 2014 Tutte le foto e i testi contenuti sono di proprietà di AVALON INSTRUMENTS. Il contenuto non può essere riprodotto, pubblicato, copiato o trasmesso in nessun modo incluso internet o sul web, senza il permesso scritto della AVALON INSTRUMENTS

2 Il presente manuale è stato pensato come una guida portatile, facilmente consultabile sul campo in caso di qualsiasi necessità. Pertanto vi consigliamo di installarlo direttamente sul vostro tablet o smartphone. Sommario 1.Guida rapida per un utilizzo immediato Guida rapida di utilizzo per uso fotografico Guida rapida di utilizzo per uso visuale usando smartphone o tablet Android Descrizione del Sistema e Specifiche Tecniche Specifiche Tecniche L interfaccia hardware del Sistema di Controllo StarGO (SCS) Installazione del Software Procedura di installazione o di aggiornamento (vedi par. 2.2) dello StarGO Aggiornamento del software Descrizione del programma StarGO Interfaccia grafica utente (GUI) Impostazione dei parametri Segnalazione di allarmi Descrizione dell area grafica principale Uso del programma StarGO per il controllo del telescopio Operazioni di allineamento (SYNC) e GoTo Controllo di una camera DSLR Controllo della montatura con gli ASCOM driver Controllo della montatura via Bluetooth Associazione Bluetooth dello StarGO con il computer StarGo e SkySafari Associazione Bluetooth dello StarGO con un tablet o smartphone Android Setup di Skysafari SkySafari Connection e alignment StarGo e SkySafari in modalità Altazimutale via Bluetooth Controllo della montatura con StarGO-BT per Android Installazione dell applicazione Uso dell applicazione Setup dell applicazione Aggiornamento del Firmware StarGoLoader

3 1. Guida rapida per un utilizzo immediato Si consigliano gli utenti di leggere attentamente tutti i capitoli che seguono per ottimizzare l utilizzo del sistema StarGO. Tuttavia, comprendendo il desiderio di molti utenti di utilizzare il sistema nel più breve tempo possibile, specialmente in caso di cielo particolarmente invitante, in questo capitolo sono riportate le guide veloci per rendere operative le montature Avalon e lo StarGO nel più breve tempo possibile. Ogni step delle guide conterrà il riferimento al punto del manuale in cui esso è descritto in dettaglio. 1.1 N Guida rapida di utilizzo per uso fotografico Descrizione dell operazione Riferimenti ai manuali 1. Stazionare il treppiede e montare la montatura, il telescopio e l attrezzatura di ripresa. [1] Capitoli da 1.1 a Effettuare il bilanciamento e l allineamento polare preciso [1] Capitoli Porre il telescopio in posizione HOME (barra contrappeso verso il basso e telescopio diretto verso NORD. N/D 4. Collegare il cavo di alimentazione e USB allo StarGO ed alle attrezzature [2] Capitolo 1 di ripresa e ausiliarie. 5. Lanciare il software StarGO sul PC, connettere la montatura e nel pannello ALIGN della funzione di setting dello StarGO, premere il tasto Sync Home Position. 6. Lanciare sul PC il software planetario che si vuole usare e, utilizzando gli N/D appositi comandi, connettersi al telescopio. 7. Effettuare il GOTO ad una stella luminosa vicina all oggetto da fotografare. N/D 8. Utilizzando il cercatore (che dovrà essere allineato con il telescopio) e keypad o i comandi dello StarGO sul PC portare la stella al centro del cercatore. N/D 9. Attivare la CCD o DSRL usando il software di ripresa N/D 10. Usando il keypad portare la stella di riferimento nel centro del sensore della CCD e quindi effettuare la sincronizzazione sul software planetario utilizzato. N/D 11. Effettuare il GOTO all oggetto da fotografare. Utilizzando la CCD, centrare l oggetto ed inquadrarlo secondo necessità. N/D 12. Lanciare il programma di guida (es. PHD) e, seguendo le relative istruzioni, scegliere una stella di guida, calibrare la montatura ed, infine, iniziare l autoguida. N/D 13. Impostare nome, numero, durata, tipo di immagine ed avviare la ripresa della sequenza. N/D 14. [1] [2] [3] Per puntare altri oggetti, se richiesto, può essere necessario effettuare altre operazioni di sincronizzazione. Un più preciso procedimento può essere effettuato usando la tecnica del Plate Solving Manuale di instruzione della montatura Questo Manuale StarGO Utilizzo di Software di Terze Parti Manuale di Istruzione [2] Capitolo 3.1 e Capitolo 3.1.1, sotto Pannello ALIGN [3] Capitolo 4.4 3

4 1.2 Guida rapida di utilizzo per uso visuale usando smartphone o tablet Android N Descrizione dell operazione Riferimenti ai manuali 1. Stazionare il treppiede e montare la montatura, il telescopio e gli accessori necessari. [1] Capitoli da 1.1 a Effettuare il bilanciamento e l allineamento polare preciso [1] Capitoli 2.1 e Porre il telescopio in posizione HOME (barra contrappeso verso il basso e telescopio diretto verso NORD. [2] Capitolo 4.3, punto 1 4. Collegare il cavo di alimentazione allo StarGO. [2] Capitolo 1 5. Lanciare il software SkySafari ed effettuare la connessione con lo StarGO. [2] Capitoli 4.2 e Sul display di SkySafari selezionare una stella posta sul meridiano e molto vicina all orizzonte Sud. Effettuare la sincronizzazione con tale stella mediante la funzione Align di SkySafari (senza muovere la montatura dalla posizione di HOME). [2] Capitolo 4.3 Come effetto dell azione precedente, il telescopio risulterà così allineato al polo dove effettivamente risulta puntato. Tale operazione corrisponde alla esecuzione della funzione Sync Home Position effettuata da PC [2] Capitolo 4.3 Scegliere una stella luminosa e ben visibile ed effettuare su di essa un GOTO. Se necessario il telescopio effettuerà un meridian flip automatico. N.D. Utilizzando il tastierino dello StarGO o i comandi direzionali di SkySafari, portare la stella al centro del cercatore. Centrare quindi esattamente la stella nell oculare del telescopio ed eseguire la funzione Align di SkySafari. N/D [1] [2] A questo punto il telescopio sarà in grado di puntare qualsiasi oggetto visibile nella volta celeste. Se, nel corso della sessione osservativa, si rendesse necessario un perfezionamento del puntamento, si possono ripetere i passi da 8 e 9. Manuale di istruzione della montatura Manuale di istruzione StarGO N/D 4

5 2. Descrizione del Sistema e Specifiche Tecniche Le montature Avalon sono ben note per la loro capacità di guidare il loro telescopio con alta precisione. Ciò è dovuto a due fattori: il primo è l uso di cinghie dentate per la trasmissione del moto, combinato con la precisione e la robustezza di componenti lavorati a macchina CNC; il secondo è l uso di un di un sistema di controllo proprietario, chiamato StarGO, sviluppato completamente da Avalon Instruments, capace di fornire alla montatura l intelligenza di cui ha bisogno per effettuare tutte le operazioni richieste da un uso soddisfacente nel campo delle osservazioni visuali e, soprattutto, per quelle delle esposizioni fotografiche di lunga durata. Il Sistema di Controllo StarGO (SCS) è composto da cinque componenti principali: 1. La scheda di controllo che è montata direttamente sulla montatura, come nel caso della Linear e della M-uno, o che viene fornita montata in un apposito box in alluminio per utilizzarla con la M-zero (e per il suo uso con montature di altri costruttori). Essa ha lo scopo di fornire l interfaccia intelligente tra i motori interni ed il mondo esterno. Svolge inoltre tutte le funzioni di comunicazione con i vari componenti del setup (focheggiatore, fotocamera DSRL, rotatore di CCD, ed altri componenti ausiliari) usando collegamenti diretti con computer Windows o Macintosh via USB. Essa possiede anche la capacità di comunicare wireless, utilizzando lo standard Bluetooth, con periferiche intelligenti come smartphone, tablets ed ancora con computer dotati di questo standard sia Windows che Mac. 2. Il keypad StarGO per comandare fisicamente la montatura ad effettuare quasi tutte le operazioni possibili e necessarie per un utilizzo manuale. 3. Il software StarGO, interamente sviluppato da Avalon Instruments, che permette di effettuare, tramite l uso di un computer, tutte le operazioni di regolazione e di gestione, incluse quelle di controllo delle numerose apparecchiature esterne collegate allo SCS nonché di replicare tutte le operazioni del keypad. 5

6 4. L applicazione StarGO-BT, per device intelligenti con sistema operativo Android, per interfacciarli con la scheda di controllo. Questa applicazione, come anche il programma StarGO per PC è in continuo sviluppo per aggiungere ad esso sempre nuove funzionalità. 5. L'ASCOM driver AvalonStargo.net, che rende possibile l interazione tra la montatura e la grande maggioranza di software di terze parti come TheSkyX, CartduCiel, Stellarium, etc. Oltre a ciò, grazie alla compatibilità con lo standard LX200, lo StarGO può funzionare con quasi tutto il software esistente. 6

7 2.1 Specifiche Tecniche Generale Sistema di guida computerizzato basato sulla tecnologia dei motori passo-passo e doppio sistema di comunicazione seriale (USB e Bluetooth). Modalità di Gestione Equatoriale o Azimutale (per le montature compatibili) Guide : da 0,05 a 0,95x con incrementi 0,05x Center : da 2 a 10x Velocità di Sistema: Find : da 10 a 150x Slew : n. 4 velocità, dipendenti dal gear ratio della montatura e, per la velocità Ultra, dalla tensione di alimentazione (>= 15 VDC) Siderale Velocità di Inseguimento Solare Lunare Terrestre RA: Velocità di Autoguida da 0,05 a 0,95x con incrementi di 0,05x DEC: da 0,05 a 0,95x con incrementi di 0,05x Assorbimento motori AR - DEC Correnti tipiche di 0,3 A per il tracking e 0,7 A (regolabile) per lo slewing Data Base oggetti di default. Il Database può essere facilmente editabile ed incrementabile attraverso l uso di semplici editori di testo. Questo database è parte integrante del software StarGO ed è disponibile solamente usando un PC. USB Porte Ingresso/Uscita Bluetooth ST4 7

8 Steeldrive Baader (AUX0) Porte Uscita AUX1: Hybrid Step Motor con una corrente massima di 1 A. AUX2: Hybrid Step Motor con una corrente massima di 1 A. Caratteristiche Elettriche Operationi di Controllo Tensione: VCC stabilizzati. ( consigliata 15 V) Corrente: 0,5 / 1 A Goto e Sync agli oggetti celesti Ribaltamento automatico al meridiano (Automatic Meridian Flip) Funzioni di parcheggio e homing definibili dell utente Gear Ratio motori programmabile Aggiornamento FW Via Usb da parte dell utente Temperatura operativa ambientale C Lo SCS è stato progettato principalmente per le montature M-zero, M-uno e Linear ma, grazie al Gear Ratio programmabile e ad uno speciale kit motori, esso può essere facilmente utilizzato anche su montature di altri costruttori. Il progetto del sistema segue i più recenti sviluppi della tecnologia in questo campo, mediante la realizzazione di un hardware molto semplice, caratterizzato da un campo di utilizzo molto esteso, per permettere l uso di accessori esterni quali focheggiatori, ruote porta filtri, camere DSLR, ecc. Tutto senza la necessità di essere modificato frequentemente e con possibilità di essere controllato da PC, tablet e addirittura da un semplice smartphone. Per ottenere queste caratteristiche, l intelligenza dello SCS è stata spostata nel software esterno che può essere aggiornato molto facilmente e velocemente, adattandolo anche a diversi sistemi operativi quali Windows, MacOSX, Android o altri. Questo manuale, che descrive il nuovo sistema Avalon Instruments per il controllo di montature astronomiche, fa parte di un set che comprende anche i manuali delle varie montature Avalon Instruments e un manuale-tutorial relativo all uso di software di terze parti con l hardware StarGO. Il presente manuale è in costante miglioramento e pertanto è consigliabile controllare periodicamente la pagina Support pubblicata nel sito Avalon Instruments e verificare l'eventuale rilascio di una versione aggiornata. Eventuali segnalazioni di errori o imprecisioni così come di suggerimenti potranno essere inviate per al seguente indirizzo: Lo schema delle interazioni logiche del sistema di controllo StarGO con tutte le apparecchiature hardware o device software è riportato nella figura seguente. 8

9 9

10 2.2 L interfaccia hardware del Sistema di Controllo StarGO (SCS) Lo SCS è composto dai seguenti componenti: 1. Scheda Elettronica e contenitore in alluminio. 2. Pulsantiera di controllo dello StarGO. 3. Cavo di collegamento del keypad (Standard RJ45) 4. Cavo USB 5. Alimentatore VCC con ingressi a VCA e a 12 VCC + cavo di alimentazione a 12V con spina accendisigari 6. Chiavetta USB contenente il software StarGO ed altre utility necessarie per la sua gestione oltre alla documentazione in versione pdf, (compreso questo manuale). Per i modelli Linear e M-uno la scheda elettronica viene montata direttamente nel corpo della montatura mentre per il modello M-zero e per il kit stand-alone, che è utilizzabile anche su montature di altri costruttori, è fornita in un contenitore metallico con l uscita per i motori tramite connettore esterno (punto 1 sopra). Di seguito viene descritta la scheda elettronica e il relativo keypad. In figura 2.1 è mostrata l interfaccia fisica del sistema di controllo della montatura Pulsante Accensione/Spegnimento Porta Ingresso autoguida ST4 Alimentazione VCC Presenza funzione Bluetooth Uscita gestione ripresa immagini con DSLR 6. Porta IN/OUT USB 7. Porta controllo focheggiatore Baader SteelDrive 8. Porta RJ45 cavo tastierino manuale 9. Porta Connessione Stepper Motor 1 (Aux 1) 10. Porta Connessione Stepper Motor 2 (Aux 2) Figura 2.1 Frontalino StarGO 10

11 Nel momento in cui l alimentazione a 12 V viene fornita allo StarGO, il LED rosso posto sopra il pulsante 1 comincia a lampeggiare per indicare che lo StarGO è alimentato ma i motori di AR e DEC non sono in funzione, cioé che la montatura non segue il moto siderale. Per attivare l inseguimento è sufficiente premere brevemente il pulsante 1 oppure uno qualsiasi dei pulsanti direzionali (W - E - N - S) del tastierino manuale o del pannello principale dell interfaccia grafica del programma StarGO (vedi fig. 4.1). Per interrompere il movimento dei motori, lasciando però lo StarGO alimentato, è sufficiente premere di nuovo il pulsante 1 per almeno 5 secondi. Il LED rosso tornerà a lampeggiare. In figura 2.2 è raffigurato il tastierino manuale da collegare, con l apposito cavo RJ45, alla porta N. 8. W/E Diminuisce/Aumenta l Ascensione Retta N/S Aumenta/Diminuisce la Declinazione Fn Tasto Funzione SPEED+/- Incrementa/decrementa la velocità di movimento del sistema Fn&SPEED+/-Aumenta/diminuisce l intensità luminosa del led del cannocchiale polare FOCUS+/ - Muove in/out il focheggiatore collegato alla porta AUX selezionata da setup Fn&FOCUS+/- Seleziona la porta di uscita sulla quale vengono inviati i comandi di focheggiatura (1) Fn&N / S Cambio velocità Siderale: Star, Sun, Moon, Earth (2) Figura 2.2 Keypad 11

12 (1) Tenendo premuto il tasto Fn e il tasto FS+ si seleziona la porta di uscita sulla quale verranno inviati i comandi FS+ e FS- (nell ordine: Steeldrive, corrispondente ad AUX0, AUX1, e AUX2 ad ogni pressione di FS+). Mantenendo premuto il tasto Fn e premendo il tasto FS- si inverte l ordine della selezione (AUX2, AUX1, Steeldrive ). (2) Tenendo premuto il tasto Fn con il tasto S, la velocità siderale varia nell ordine Star, Sun, Moon, Earth mentre con il tasto N la velocità siderale varia nell ordine inverso. Il sistema non memorizza la velocità siderale così modificata e all accensione successiva ritorna automaticamente su Star. 12

13 3. Installazione del Software 3.1 Procedura di installazione o di aggiornamento (vedi capitolo 7) dello StarGO Per utilizzare al massimo le caratteristiche dello StarGO ed ottenere un completo controllo della montatura, è necessario installare una serie di applicazioni fornite a corredo. La montatura è comunque in grado di effettuare l'inseguimento degli oggetti, sia in configurazione equatoriale che altazimutale anche senza connessione ad un pc o altri dispositivi. Lo StarGO dispone di un driver ASCOM che gli consente di essere gestito dalla maggior parte del software astronomico. Durante il processo di installazione del software, descritto di seguito, vengono installati, il driver ASCOM, i driver FTDI della porta seriale, il software di gestione, il firmware completo della relativa applicazione per l'esecuzione dell'aggiornamento ed altri files di utilità. L utilizzo dello StarGO in ambiente ASCOM con i software più diffusi è descritto in dettaglio nell apposito documento (StarGO Utilizzo di Software di Terze Parti Manuale di Istruzione). Nota: Per il corretto funzionamento del programma di gestione AvalonStarGO.exe è indispensabile aver precedentemente installato la piattaforma ASCOM 6.1 SP1 (http://download.ascom-standards.org/ascomplatform61.exe) o superiori. In caso contrario verrà generato il seguente errore: Run Time error 429 Il software StarGO viene fornito su Pendrive USB. Il file di installazione è denominato Install StarGo.exe. Le operazioni passo passo per installare il software su un computer con Windows 8 sono le seguenti: 1. Lanciare l applicazione Install StarGo_XXX.exe. Si aprirà la finestra InstallWizard StarGo : 13

14 2. Scegliere la cartella di installazione desiderata. Si raccomanda caldamente di confermare la cartella proposta. Premere Avanti. Al termine apparirà la finestra per l installazione dei driver FTDIChip CDM. 3. Premere Extract. Si aprirà la finestra Device Driver Installation Wizard. NOTA: nel caso in cui non si avviasse l'apertura dell'installazione dei driver FTDI, ripetere di nuovo l'installazione o installare manualmente i driver tramite il file che si trova nella cartella C:\Program Files (x86)\avalon\stargo\ftdi_driver 4. Premere Avanti. Si aprirà la finestra con l annuncio della corretta installazione dei driver. Premi Fine per uscire. I nuovi driver sono pronti per la connessione USB. 14

15 NOTA1: Al termine dell installazione, in caso di malfunzionamenti, specialmente con gli ultimi sistemi operativi, è strettamente necessario selezionare l opzione Esegui questo programma come amministratore dal pannello Compatibilità relativo alle Proprietà dei file eseguibili all interno della cartella Programmi\Avalon\StarGo. Per garantire una compatibilità totale è anche necessario che tutte le applicazioni utilizzate (programmi di planetario, autoguida, software per la gestione della CCD, software per il plate solving, ecc.) siano lanciate con i privilegi di amministratore. 15

16 3.2 Aggiornamento del software Il software StarGO è sottoposto ad un continuo processo di miglioramento e aggiunta di ulteriori funzioni ed è quindi consigliabile consultare la pagina Support del sito Avalon Instruments relativa ai download per verificare la presenza di versioni più recenti del software. L aggiornamento consiste nel ripetere le operazioni di installazione descritte nel paragrafo 3.1 (eventualmente saltando i punti 3 e 4 relativi all installazione dei driver FTDI USB/Seriale). Al primo lancio e connessione del software StarGO (vedi successivo capitolo 4.1) può verificarsi che si presenti un warning per comunicare che il firmware installato nell hardware StarGO è obsoleto rispetto al software StarGO appena aggiornato. 16

17 In tal caso sarà necessario aggiornare anche il firmware seguendo la procedura descritta nel Capitolo 7. Il file contenente il firmware da scegliere sarà il più recente tra quelli mostrati. Al termine del caricamento del firmware sarà necessario riavviare lo StarGO e verificare che il warning di firmware obsoleto non si presenti. 17

18 4. Descrizione del programma StarGO 4.1 Interfaccia grafica utente (GUI) La GUI del software StarGO può essere attivata cliccando sull icona creata sul desktop nel corso dell installazione del programma. L aspetto dell interfaccia utente è riportato nella Figura 3.1a. Figura 4.1a Pannello principale dello StarGO prima del collegamento Per animare la GUI è necessario effettuare il collegamento con l hardware StarGO. Dopo aver alimentato lo StarGO ed averlo connesso al computer tramite un cavo USB, premere il tasto di connessione della porta. che farà aprire il pannellino per la scelta Figura 4.1b Impostazione porta comunicazione seriale 18

19 Figura 4.1c Pannello Principale La trasformazione dell icona nell icona conferma, insieme alla comparsa del led rosso lampeggiante, il corretto collegamento. Il LED rosso ha lo stesso significato di quello installato sullo StarGO sopra il pulsante (1) di Figura 2.1. Facendo un rapido click sul LED stesso o su uno dei pulsanti direzionali sottostanti si ha lo stesso effetto causato dalla breve pressione del pulsante (1) citato: si attiva l inseguimento siderale. Facendo doppio click sul LED si ha invece lo stesso effetto della pressione per più di 5 secondi sul pulsante fisico dello StarGO. Il LED rosso riprende a lampeggiare (sia sul software che sull hardware StarGO) e l inseguimento si ferma. Tale azione richiede una conferma attraverso la finestra di warning che compare. 19

20 4.2 Impostazione dei parametri Premendo di nuovo il tasto si apre la finestra contenente i pannelli per il settaggio dei parametri della montatura. Come si vede dalla figura 4.2, i parametri sono suddivisi in cinque pannelli selezionabili dalla rispettiva linguetta. Pannello System Figura 4.2 Pannello SYSTEM Il primo pannello, SYSTEM, permette di confermare a quale porta COM lo StarGO dovrà essere connesso, mentre il check box relativo al Save Screen Position permette il salvataggio della posizione della GUI all'interno dello schermo. In basso nel pannello vengono riportate le informazioni relative al firmware e al software StarGO nonché il tipo di montatura selezionata nel successivo pannello ADVANCED. In particolare sono indicate la versione del software StarGO, la versione del firmware installato, la versione del driver ASCOM, il tipo di montatura selezionata ed il modo di funzionamento selezionato (Equatoriale o Azimutale). La congruità delle rispettive versioni del firmware e del software viene valutata dal software stesso e, in caso di incongruenza, l utente viene avvertito ed invitato ad aggiornare (vedi il successivo paragrafo 4.3). Sulla destra in alto sono riportati i pulsanti per il salvataggio o il caricamento dei parametri impostati (vedi punti seguenti), contenuti in files con estensione.mcf. Sotto tali pulsanti è riportato il nome del file di setup eventualmente caricato. 20

21 Pannello RA-DEC Attraverso il secondo pannello (Figura 3.3) si accede ai settaggi di guida della montatura. Figura 3.3 Pannello RA-DEC Il frame AUTOGUIDING SPEED% permette di regolare la velocità di autoguida, con incrementi di 0.05x, rispetto alla velocità siderale. Tale regolazione può essere effettuata in maniera indipendente sui due assi. Tale regolazione ha effetto sia per i segnali provenienti dalla porta ST4 che dai comandi (pulse guiding) provenienti dalla porta USB. Il frame SYSTEM SPEED permette di variare i valori della velocità di sistema che vengono controllati attraverso i tasti Center Find e Slew del pannello di controllo principale. Le velocità permesse per lo slew sono: Low, Medium, Fast e Ultra (quest ultima richiede almeno 15 VCC selezionabile direttamente sull alimentatore fornito. Ciò è possibile anche utilizzando l ingresso a 12 VCC qualora si usi una batteria). Il frame AXIS MODE permette di selezionare il modo operativo della montatura: Equatoriale o Azimutale (quando quest ultimo modo è permesso, es. M-zero). Pannello AUX Figura 4.4 Pannello AUX 21

22 Il terzo pannello (vedi figura 3.4a) è relativo all impostazione dei parametri della porta per il controllo del focheggiatore Baader Steeldrive e delle due porte AUX controllate dallo StarGO. Le porte AUX 1 e 2 possono alimentare step motor dedicati a funzioni specializzate come ad esempio focheggiatori motorizzati di altre marche, ruote portafiltri, rotatori di CCD, etc. NOTA: I motori controllati dalle porte AUX 1 e 2 vengono spenti una volta raggiunta la posizione voluta. Ciò significa che in tale stato essi non consumano corrente ma non sono in grado di mantenere eventuali carichi meccanici che richiedo uno sforzo attivo. Il pannello Steeldrive permette di modificare solo il numero dei decimali (vedi nota in basso) in quanto gli altri parametri sono definiti dal costruttore. Nei due frame relativi alle porte ausiliarie (AUX1 e AUX2), si può impostare sia il valore che l unità di misura della risoluzione in Step/mm o in Step/grado in funzione del device ad essa collegato e al tipo di movimento da esso effettuato (lineare o angolare). NOTA: In tutti e tre i frame è possibile definire il numero di decimali che verrà visualizzato nel pannello principale o nelle finestre separate (vedi paragrafo 3.1.2). Inoltre facendo doppio click sul titolo del frame sarà possibile rinominare il device relativo alla corrispondente AUX port. Nella parte destra del pannello si trovano 4 slider che consentono la regolazione della velocità dei motori collegati alle porte AUX e i relativi valori del rapporto Step/Pulse. Pannello ADVANCED In questo pannello (Figura 4.5), vengono impostati alcuni altri parametri di base che di solito vengono modificati solamente in fase di installazione. Figura 4.5 Pannello ADVANCED 22

23 Il frame REVERSE MOTOR DIRECTION permette l inversione della direzione del moto, sia per il motore di AR che per quello di DEC, nel caso in cui il movimento di questi motori risulti invertito. Il frame POLAR FINDER LED regola l intensità del LED di illuminazione del cannocchiale polare durante le operazioni di allineamento polare del sistema. NOTA: All accensione il LED è impostato a intensità 0. E possibile regolarne l intensità anche mediante il keypad tenendo premuto il tasto Fn e contemporaneamente il tasto SPEED+ o SPEED-. Attraverso il frame Hemisphere viene impostato in quale emisfero (North o South) si sta operando. I due ultimi frame di questo panello sono relativi alla scelta della montatura sulla quale il sistema StarGo viene impiegato e la regolazione della coppia (in percento del massimo) dei due motori di RA e DEC. Nel frame MOUNT GEAR RATIO RA/DEC viene scelto il tipo di montatura, individuata dal proprio Gear Ratio. In particolare le montature Avalon Linear, M-uno e M-zero sono individuate anche nominalmente. A partire dalla versione del firmware, il sistema di gestione della coppia dei motori è diventato dinamico. Per la regolazione della coppia (Torque) riferirsi alla seguente tabella: Montatura (Voltaggio) Max Slew Speed Torque Linear / M-uno (12 V) Fast 70% Linear / M-uno (15 V) Ultra 70% M-zero (12 V) Fast 50% M-zero (15 V) Ultra 50% Pannello ALIGN L ultimo pannello è relativo all impostazione dei parametri geografici del sito di osservazione ed alle operazioni di parcheggio della montatura in posizioni specifiche come Park, Home, ecc. Figura 4.6 Pannello ALIGN 23

24 Il frame a sinistra del pannello ALIGN ( OBSERVATORY LOCATION ) permette di impostare e salvare fino a otto siti di osservazione inserendo i valori delle coordinate geografiche (Latitudine e Longitudine). NOTA: Per gestire la montatura in modalità Azimutale è normalmente sufficiente, oltre che il keypad di controllo, l utilizzo di un tablet o smartphone dotato di software adatto come SkySafari (vedi i successivi capitoli 5 e 6). La montatura mantiene in memoria la modalità scelta. Il frame a destra PARKING permette di gestire la posizione di parcheggio che la montatura dovrà raggiungere al termine delle operazioni di osservazione o ripresa oppure qualora si voglia impostare la posizione di partenza per l allineamento della stessa nel corso di una sessione osservativa. Il tasto Park esegue il parcheggio della montatura nella posizione memorizzata precedentemente tramite il tasto Set Park. Tramite il tasto Find Home si può riportare la montatura nella posizione di Home che corrisponde alla posizione di partenza dalla quale si è effettuata l'operazione di Sync Home Position. Il Realign consente di riallineare la montatura nella posizione precedentemente impostata tramite il tasto Set Park (questa funzione è utile qualora si perdesse accidentalmente l'allineamento ed in questo caso sarà sufficiente riposizionare la montatura nella posizione di parcheggio conosciuta e premere il tasto). I tasti Backup e Restore consentono di salvare e recuperare nel PC una copia della posizione di parcheggio nel caso in cui per errore si sia usato il tasto Set Park in maniera inappropriata. L'utilizzo del parking consente di spengere la montatura e permetterne il riavvio anche a distanza di giorni senza perdere l'allineamento con il cielo. Quando la montatura raggiunge la posizione Park, la gui di StarGO cambierà con la chiusura automatica del pannello di setup e la sostituzione, nel pannello principale, dei pulsanti di movimentazione della montatura con le informazioni relative allo stato Parked con un nuovo pulsante per effettuare l unparking, come si vede dalla figura 4.7. Figura 4.7 Pannello principale con montatura parcheggiata 24

25 Infine il pulsante Sync Home Position permette di sincronizzare la posizione HOME del menù a tendina con la posizione home della montatura, che è tradizionalmente quella con la barra dei contrappesi giù (CWD) ed il telescopio orientato a Nord. Nelle montature Avalon questa posizione può essere facilmente raggiunta facendo riferimento agli appositi segni incisi sul corpo delle montature. La funzione di Sync Home Position permette inoltre di azzerare tutte le correzioni di allineamento fatte in precedenza e di ripartire da una situazione perfettamente azzerata. 4.3 Segnalazione di allarmi Lo StarGO è dotato di un sistema di allarmi che allerta l operatore quando vengono effettuate operazioni che in qualche maniera possono influenzare il corretto funzionamento della montatura. Il primo di tali allarmi si presenta quando c è una discrepanza tra le versioni del software e quella del firmware dello StarGO. Ciò può verificarsi con una certa frequenza poiché entrambi questi elementi dello StarGO vengono migliorati continuamente da Avalon Instruments e le nuove versioni vengono distribuite regolarmente attraverso la pagina Support del sito Avalon Instruments. Tale allarme si presenta al momento del collegamento del software con l hardware e si manifesta con una finestra di warning di questo tipo: Premendo OK le operazioni proseguono in maniera normale ma, se qualche cambiamento rilevante è sopravvenuto nell ultima versione del software, si potrebbe verificare qualche malfunzionamento. E quindi importante seguire i consigli del warning e contattare il proprio Dealer per ottenere l ultima versione del firmware. Un allarme analogo si manifesta se è il software ad essere obsoleto rispetto al firmware presente nello StarGO. Ovviamente, in tal caso, valgono le stesse raccomandazioni di cui sopra. Un altro allarme importante per il corretto funzionamento della montatura e per la sua salvaguardia si ha quanto si tenta di aumentare il valore della coppia dei motori (RA-DEC TORQUE) nel pannello ADVANCED, al di sopra della soglia del 100%: 25

26 L aumento della coppia ai motori implica un maggior assorbimento di corrente che può provocare un surriscaldamento pericoloso dell hardware o dei motori stessi. Si consiglia pertanto a rimanere al di sotto di tale soglia. Premendo il pulsante Si lo StarGO sarà riavviato perdendo così tutte le operazioni in corso. Un ultimo allarme viene generato quando viene caricato, attraverso il pannello SYSTEM, un file di setup che implica il cambiamento della montatura, del gear rate o di altri importanti parametri. Questo warning segnala solo che, perché i cambiamenti abbiano effetto, un riavviamento dello StarGO è necessario. 4.4 Descrizione dell area grafica principale Questo paragrafo contiene la descrizione di tutti gli altri elementi del Pannello Principale della GUI non descritti in precedenza. Nella finestra principale della GUI, in alto a sinistra, sono mostrati i valori di Ascensione Retta e Declinazione a cui la montatura sta puntando. I pulsanti direzionali di forma triangolare consentono di muovere il telescopio in Declinazione e in Ascensione Retta. Il pulsante centrale STOP ha la funzione di interrompere immediatamente il movimento del telescopio in qualunque stato esso si trovi. 26

27 Nella finestra delle velocità, accennato sopra, sono per la scelta delle velocità di movimentazione del come riportati i tasti telescopio. Tracking è il set di velocità alla quale il telescopio viene mosso utilizzando i tasti direzionali già descritti, definibili dall utente come descritto nel seguito, mentre System Speed indica la velocità di inseguimento del telescopio rispetto agli oggetti celesti di interesse (Siderale, Sole, Luna e Terrestre). In alto a destra è riportata la posizione ad Est od Ovest del meridiano nella quale il telescopio si trova. Se l allineamento del telescopio al cielo non è stato ancora eseguito, in questa posizione comparirà la scritta lampeggiante System not Aligned. Durante l inseguimento a velocità siderale (primo pulsante della riga Tracking) tali valori restano ovviamente immutati mentre variano più o meno velocemente quando le altre velocità di inseguimento (altri tre pulsanti della riga Tracking) sono selezionate. In particolare, se la velocità selezionata è quella terrestre, la montatura è immobile rispetto al cielo ed il display mostra il variare delle coordinate dovute al moto siderale. La serie di pulsanti sotto il tasto DSLR permette di controllare i device connessi alle tre porte AUX dello StarGO (porte N. 7, 9, 10 di Figura 2.1). Il setup dei parametri di tali porte è eseguito dall utente come descritto nel pannello AUX (Figura 4.4). In questo pannello, come già accennato, cliccando sopra il nome delle porte relative, si apre una finestra come la seguente: 27

28 attraverso la quale è impossibile introdurre il nome del device connesso a ciascuna porta, nome che comparirà nella matrice di cui sopra. Anche le unità di misura che compaiono nella matrice sono quelle impostate in ciascuno dei frame del pannello AUX. La gestione dei parametri relativi ai device collegati (nel nostro esempio sono Steeldrive montato su un tubo C11, una ruota portafiltri e un focheggiatore generico montato sul telescopio di guida). Quando si fa doppio click sul nome di un device appare una nuova finestra ausiliaria che permetterà l inserzione di tutti i parametri necessari per il controllo fine dei relativi motori. Le figure delle tre finestre associate, molto simili tra loro, sono le seguenti (solo la terza è stata popolata con valori a titolo di esempio): In ciascuna riga della piccola tabella è possibile introdurre dei valori di riferimento che sarà possibile annotare e richiamare in caso di necessità. Questi valori rappresentano grandezze lineari - come ad esempio estrazione di focheggiatori - o angolari - come ad esempio gradi di rotazione di una ruota portafiltri-. I quattro pulsanti sotto il display permettono un' agevole gestione dei parametri. Il pulsante Zero permette di azzerare il valore numerico riportato, Save permetterà di salvare i valori immessi (altrimenti questi saranno perduti al momento dell uscita da StarGO), Sync permette la sincronizzazione della posizione del device con il valore riportato nella riga selezionata ed infine STOP permetterà di fermare il movimento dei motori del device in caso di necessità. Il display contiene il valore attuale del parametro posizionale e i due tasti triangolari permettono la sua variazione manuale. Effettuando il doppio clic sul pulsante GoTo di una determinata posizione, il motore si porterà sulla posizione associata al GoTo cliccato. Il lungo pulsante DSLR permette l accesso alla finestra di controllo della camera digitale DSLR connessa allo StarGo via porta N. 5 di Figura 1.1. La descrizione dettagliata di tale funzione è riportata nel paragrafo 4.2. Il pulsante individuato dal disegno di una galassia consente di accedere al database del sistema. 28

29 DataBase del sistema Il sistema StarGO è dotato di un database (DB) di circa oggetti, comprendente praticamente tutti gli oggetti interessanti per l astrofotografia o per la gestione del telescopio come le stelle di riferimento per l allineamento, rappresentato dalla figura 4.8. Figura 4.8 Database Oggetti Celesti Anche la finestra relativa è suddivisa in diversi pannelli accessibili mediante le linguette superiori, come si vede in figura. L organizzazione del DB è estremamente semplificata. Esistono varie linguette, ciascuna corrispondente a cataloghi di oggetti celesti come segue: ALIGN_STAR 72 oggetti DOUBLE_STAR 39 oggetti Herschel oggetti IC Catalog 5383 oggetti MESSIER Catalog 110 oggetti NGC Catalog 7840 oggetti è possibile cambiare l ordine alfabetico o numerico degli oggetti di ogni singolo catalogo semplicemente cliccando sulla descrizione della colonna da riordinare. I cataloghi sono dei semplici file di testo con un formato ben determinato, contenuti nella cartella principale di stargo. È possibile creare nuovi cataloghi o editare quelli esistenti semplicemente utilizzando un editore di testo rispettando il formato esistente. 29

30 4.5 Uso del programma StarGO per il controllo del telescopio NOTA: Le istruzioni del presente capitolo sono applicabili solo alla modalità operativa equatoriale. Le operazioni analoghe da effettuare in modalità Azimutale sono riportate nel capitolo 4.4. Per effettuare le operazioni di puntamento del telescopio si deve partire da una condizione di allineamento polare che potrà essere approssimativo per sessioni visuali ma scrupolosamente preciso per sessioni di astrofotografia. Per effettuare l allineamento polare seguire le istruzioni riportate nel manuale della montatura Operazioni di allineamento (SYNC) e GoTo L operazione di Sync Home Position, cioè l'operazione che serve ad allineare la montatura al cielo, è la prima da effettuare per poter eseguire il corretto puntamento degli oggetti da osservare o fotografare. Per la corretta esecuzione di questa operazione è necessario posizionare la montatura con il telescopio che punta a Nord verso la Stella Polare e la barra dei contrappesi verso il terreno (nel caso della M-zero o M-uno il braccio della Declinazione deve puntare verso il terreno. La M-uno e la Linear sono dotate di tacche di riferimento molto utili allo scopo). A questo punto, accesa la montatura, si può premere il tasto Sync Home Position (vedi figura 3.6), dopo aver verificato che i dati relativi alla posizione del luogo di osservazione siano corretti. Le coordinate visualizzate dalla GUI dello StarGO mostreranno ' 00" in DEC ed un valore di AR corrispondente alla posizione dell'oggetto che sta transitando in quel momento sull'orizzonte ad est del meridiano. La successiva operazione è la sincronizione del telescopio ad una stella, meglio vicina all oggetto da osservare. Tale operazione rifinisce la precisione di puntamento. Per fare ciò sarà necessario effettuare un GOTO alla stella prescelta. Lo StarGO porterà il telescopio vicino alla stella che sarà centrata accuratamente tramite il tastierino o usando i tasti di movimento del software. Una volta centrata perfettamente la stella, si potrà effettuare il Sync su di essa. Successivamente si potrà puntare il telescopio sull oggetto prescelto. Per puntare altri oggetti sarà sufficiente selezionarli usando i cataloghi interni del software StarGO o, molto più comodamente, attraverso il software planetario utilizzato ed eseguire successivamente il comando di GOTO. Nel caso in cui un oggetto si trovi dall'altro lato del meridiano, lo StarGO effettuerà un ribaltamento automatico del telescopio ( Meridian Flip ) al fine di evitare urti tra il telescopio stesso ed il treppiede o la colonna. Nello StarGO è implementata una speciale funzione per migliorare la precisione di puntamento, specialmente dopo un Meridian Flip, che consente di memorizzare due diversi offset di Sync, uno ad Est e uno ad Ovest del Meridiano. Per tale funzione è sufficiente effettuare un secondo Sync dal lato opposto del Meridiano. Ciò consente di ottenere una buona precisione di puntamento su entrambe i lati del meridiano (di fatto si effettua un doppio allineamento ad una stella). 30

31 Un metodo che facilita enormemente le operazioni di sincronizzazione descritte è quello del Plate Solving, utilizzabile in astrofotografia. Tale metodo permette di individuare con estrema precisione le coordinate del campo inquadrato ed utilizzare queste per un accurato Sync. Il software gratuito Astrotortilla permette di effettuare il Plate Solving in maniera estremamente efficace e veloce senza necessità di un collegamento Internet come avviene con altri software. Esso fornisce inoltre una funzione di sincronizzazione automatica ed una di centramento di un qualsiasi oggetto celeste con precisione predefinita (fino ad una frazione di arcmin di approssimazione). L adozione di Astrotortilla permette di centrare perfettamente e facilmente qualsiasi oggetto senza dover ricorrere alla necessità di realizzare sofisticati modelli di puntamento, anche a stelle, che, per ragioni e condizioni esterne, devono essere periodicamente aggiornati. Nota: E' possibile effettuare semplicemente il Sync Home Position direttamente da planetario (per esempio Cartes du Ciel o persino da tablet Android e Skysafari) partendo dalla Home Position e subito dopo l'accensione della montatura, effettuando un sync su una stella sul meridiano a Sud vicino all'orizzonte Controllo di una camera DSLR Il software StarGO è capace di gestire riprese fotografiche (per esempio attraverso una fotocamera DSRL Canon). Per usufruire di questa funzione sarà necessario collegare, tramite l apposito cavo, la porta autoscatto della fotocamera alla porta N. 5 del frontalino sulla montatura. Premendo il tasto DSLR nel pannello principale, si aprirà una nuova finestra (Figura 4.9) che permetterà di eseguire le operazioni di ripresa più comuni. Fig. 4.9 Controllo DSLR 31

32 Nei tre menu a discesa si impostano i seguenti parametri : Exposure - Tempo di esposizione in secondi Wait - Tempo di attesa in secondi tra due scatti successivi N. Shot - Numero totale scatti richiesti. Le operazioni di ripresa si avvieranno premendo il tasto Start mentre il tasto Stop potrà essere premuto qualora si intenda interrompere la sequenza prima del termine previsto. Il tasto Test permetterà di eseguire scatti singoli manuali di durata variabile. Alla prima pressione del tasto inizia l esposizione, alla seconda si interrompe. Il tempo di posa verrà mostrato in secondi nell area Exp. Time Nel lato destro della finestra DSLR si trovano i comandi per la movimentazione della montatura ( Move AR e Move DEC ) e per operare i device ausiliari ( Move Aux ). La durata dei movimenti, espressa in secondi, avverrà alla velocità scelta nel riquadro System Speed del pannello principale (Figura 4.1). La direzione del movimento è determinata dalla pressione del pulsante triangolare relativo. Utilizzando questa funzione con la montatura in modalità Alt-Azimutale sarà possibile realizzare facilmente delle panoramiche o time lapse dinamici. Infine, nella parte bassa della finestra DSLR si trova una scelta di azioni da eseguire al termine della sequenza fotografica: Do nothing, Turn off motors e Park mount on observatory, che sono auto esplicative. 4.5 Controllo della montatura con gli ASCOM driver Come anticipato nel paragrafo 3.1, il sistema StarGO è compatibile con lo standard astronomico ASCOM attraverso l'ascom driver, sviluppato da Avalon Instruments e distribuito insieme al sistema StarGO. Questa capacità rende possibile la gestione della montatura usando software di terze parti (ad esempio planetari) in collaborazione con il software StarGO. Questo paragrafo non intende approfondire l utilizzo della montatura con applicazioni ASCOM compatibili. NOTA: Per un trattamento approfondito di tale argomento, si rimanda al documento: Avalon Instrument StarGO, Utilizzo con Software di terze parti. L utilizzo della montatura con ASCOM software compatibile richiede ovviamente che tale sistema sia stato precedentemente installato sul PC. L avviamento del sistema sotto ASCOM avviene attraverso il software. (Nelle descrizioni che seguono è utilizzato, a titolo di esempio, il planetario Cart du Ciel (Sky Chart Con altri software, la procedura, che può essere leggermente diversa, è descritta in dettaglio nel documento citato sopra). Per prima cosa si seleziona il menu Telescopio, come nella figura seguente, 32

33 e quindi la voce Impostazione telescopio che aprirà la finestra che segue nella quale dovrà essere scelta l interfaccia ASCOM: 33

34 A questo punto è necessario scegliere l'ascom driver prima di connettere il telescopio alla montatura. Ciò avviene attraverso l apposito pannello di configurazione ASCOM, richiamabile in Cart du Ciel dal solito menu Telescopio alla voce Pannello di controllo : Cliccando sul pulsante seleziona si apre la classica finestra Telescope Chooser di ASCOM nella quale si seleziona l'ascom driver di Avalon: 34

35 NOTA: è importante selezionare il nuovo driver "AvalonStarGo.Net" in quanto il driver Avalon StarGO non è più compatibile a partire dalla versione Premendo OK si ritorna alla finestra Interfaccia ASCOM attraverso la quale, con il pulsante Connetti si effettuerà il collegamento logico tra lo StarGO ed il software ASCOM. Cosa molto importante, l avvenuto collegamento causerà anche l apertura contestuale del software di gestione StarGO che sarà così disponibile, insieme al software planetario, ad una gestione completa della montatura. Il fatto che si sta adesso operando in ambiente ASCOM è dimostrato anche dal pulsante di collegamento di StarGO che assumerà il seguente aspetto:. I movimenti effettuati attraverso il planetario saranno trasmessi e mostrati in StarGO mentre quelli effettuati da quest ultimo avranno una risposta, anche grafica, sul display del planetario. L ambiente integrato di controllo del telescopio avrà pertanto il seguente aspetto: 4.6 Controllo della montatura via Bluetooth Una delle caratteristiche più innovative delle montature Avalon è la capacità del nuovo sistema di controllo StaGO di di interagire con l utente in maniera wireless, utilizzando lo standard di trasmissione dati Bluetooth. Per fare ciò è necessario disporre di un device (computer, tablet e smartphone) provvisto della comunicazione Bluetooth e di un software predisposto per interagire con la montatura utilizzando questo metodo di trasmissione dati. 35

36 Al momento l operatività della gestione della montatura via Bluetooth è stata provata con i seguenti accoppiamenti Device/Software: PC Windows (XP, 7 e 8) / TheSkyX Pro MACOSX (10.9.4) / TheSkyX Pro MACOSX (10.9.4) / SkySafari Pro Samsung Galaxy Tab S (Android) / SkySafari Pro Samsung Galaxy Note 2 and 8 (Android) / SkySafary Pro Samsung Galaxy 5S (Android) / SkySafary Pro Altre combinazioni Device / Software saranno aggiunte man mano che ulteriori verifiche saranno effettuate. L utilizzo di TheSkyX Pro e SkySafari Pro rende le montature Avalon operabili anche su sistema operativo Mac. L utilizzo di un device portatile del tipo da 4 a 6 le rende operabili anche senza l utilizzo di un PC (o Mac). In questo capitolo vengono descritte le operazioni da eseguire per controllare via Bluetooth le montature Avalon Instruments attraverso l uso del software di controllo StarGO. Le modalità per l utilizzo del sistema di controllo StarGO con altri software e con tipi di computer diversi da PC Windows saranno descritte in uno specifico manuale Associazione Bluetooth dello StarGO con il computer L utilizzo di Bluetooth per la trasmissione dei dati presuppone l associazione (pairing) con il device utilizzato. Su PC con sistema operativo Windows 7 e 8, il modulo Bluetooth viene riconosciuto la prima volta come StarGO utilizzando per il pairing il PIN Una volta effettuata l associazione via Bluetotth sarà possibile modificare il nome del device ed il PIN da utilizzare per i pairing successivi, utilizzando il pannello ADVANCED come descritto nel capitolo La sola differenza tra l uso di una connessione USB e una Bluetooth è la scelta del corretto metodo sul pannello di setup del software utilizzato. Una volta effettuata l associazione tra il PC e lo StarGO è necessario individuare, le due porte COM attribuite dal sistema alla connessione Bluetooth. Prima di attivare la connessione, è necessario inserire il numero della porta COM con il valore inferiore delle due rilevate nel frame DEFAULT SETTINGS del pannello SYSTEM. L attivazione della connessione avviene premendo il pulsante principale. del pannello L avvenuta corretta attivazione del collegamento è dimostrata del cambiamento dell icona del pulsante da quella mostrata a quella del Bluetooth: 36

37 mentre, in precedenza, con il collegamento USB l aspetto dell icona era il seguente: Le operazioni successive sono identiche a quelle effettuate attraverso il collegamento USB e descritte nei paragrafi precedenti di questo capitolo. 37

38 5. StarGo e SkySafari 5.1 Associazione Bluetooth dello StarGO con un tablet o smartphone Android Il controllo wireless delle montature Avalon via Bluetooth con device Android e software di gestione come SkySafari, richiede l associazione dello StarGO con i device stesso. Questo è facilmente eseguibile attraverso i semplici passi che seguono (le figure potrebbero essere leggermente diverse in differenti device Android). 1. Selezionare Setting nello schermo principale del device e, nella finestra che si apre selezionare Bluetooth nella sezione Wireless and network. Si avrà uno schermo simile al seguente: 2. Premere su M-zero (o su qualsiasi altro nome Avalon) sotto Available devices. Dopo pochi secondi apparirà una piccola finestra con la richiesta del PIN per il pairing: 3. Inserire il PIN fornito da Avalon (normalmente 1234) e premere OK. In pochi secondi il device sarà associato allo StarGO (vedi il prossimo screenshot). La montatura sarà pronta ad essere controllata dal device. 38

39 5.2 Setup di Skysafari Prima di usare la montatura con SkySafari è necessario impostare alcuni importanti parametri nella pagina di setup del programma. SkySafari ha moltissimi parametri opzionali, la maggior parte dei quali dedicati alle modalità grafiche. Questa sezione tratterà solo i parametri necessari per operare la montatura. Per il setup di tutti gli altri parametri, leggere il manuale del programma. ( ). 1. Lanciare SkySafari (versione 4) sul device Android. Il programma si aprirà con il seguente schermo: 2. Premere l icona Settings nella barra dei comandi. Apparirà una finestra con una lunga lista dei parametri da settare. Per prima scegliere l opzione Time and 39

40 Data Settings Apparirà la finestra. Se la data e l orario sono esatti, selezionare Use current Time. Altrimenti inserire la data e l orario corretti. Appena fatto premere la X in alto a destra per salvare ed uscire dalla pagina corrente. 3. Aprire quindi la pagina Location Settings. Qui inserire il nome della località e le coordinate geografiche del sito, inclusa la Standard Time Zone e, se disponibile, l elevazione. Alla fine salvare i dati con Save User-defined Location per un uso futuro. 4. L ultima ma più importante pagina di setup è Scope Setup Settings. In questa pagina andranno inseriti, come riportati nel seguente screenshot, il tipo di telescopio e quello della montatura (Meade LX-200 Classic e Equatorial GOTO, 40

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Stazionamento di una montatura equatoriale

Stazionamento di una montatura equatoriale Stazionamento di una montatura equatoriale Autore: Focosi Stefano Strumentazione: Celestron SCT C8 su Vixen SP (Super Polaris) Sistema di puntamento: Vixen SkySensor 2000 Sito osservativo: Loc. Molin Nuovo,

Dettagli

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento minilector/usb minilector/usb...1 Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento...1 1. La segnalazione luminosa (led) su minilector lampeggia?... 1 2. Inserendo una smartcard il led si accende

Dettagli

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA Supponiamo di voler eseguire una istantanea del nostro desktop, quella che in gergo si chiama Screenshot (da screen, schermo, e shot, scatto fotografico).

Dettagli

Montatura equatoriale Avalon M-Uno di Daniele Gasparri

Montatura equatoriale Avalon M-Uno di Daniele Gasparri Montatura equatoriale Avalon M-Uno di Daniele Gasparri La montatura M-Uno, prodotta dall azienda italiana Avalon, è una leggera ed elegante equatoriale monobraccio capace di un carico fotografico fino

Dettagli

Come installare e configurare il software FileZilla

Come installare e configurare il software FileZilla Come utilizzare FileZilla per accedere ad un server FTP Con questo tutorial verrà mostrato come installare, configurare il software e accedere ad un server FTP, come ad esempio quello dedicato ai siti

Dettagli

Boot Camp Guida di installazione e configurazione

Boot Camp Guida di installazione e configurazione Boot Camp Guida di installazione e configurazione Indice 3 Introduzione 4 Panoramica dell'installazione 4 Passo 1: Verificare la presenza di aggiornamenti 4 Passo 2: Per preparare il Mac per Windows 4

Dettagli

Guida rapida all uso di ECM Titanium

Guida rapida all uso di ECM Titanium Guida rapida all uso di ECM Titanium Introduzione Questa guida contiene una spiegazione semplificata del funzionamento del software per Chiputilizzare al meglio il Tuning ECM Titanium ed include tutte

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8 Creare e ripristinare immagine di con Windows 8 La versione Pro di Windows 8 offre un interessante strumento per il backup del computer: la possibilità di creare un immagine completa del, ovvero la copia

Dettagli

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale InterWrite SchoolBoard è un software per lavagna elettronica di facile utilizzo. Può essere adoperata anche da studenti diversamente

Dettagli

Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@

Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@ Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@ Installazione Modem USB Momo Gestione segnale di rete Connessione Internet Messaggi di errore "Impossibile visualizzare la pagina" o "Pagina

Dettagli

Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode

Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode Istruzioni sull aggiornamento per i modelli di navigazione: AVIC-F40BT, AVIC-F940BT, AVIC-F840BT e AVIC-F8430BT

Dettagli

[Operazioni Preliminari]

[Operazioni Preliminari] [Operazioni Preliminari] Si consiglia di leggere interamente questo manuale prima di procedere alle operazioni di aggiornamento del KeyB Organ. 1] Per aggiornare firmware, suoni e parametri del KeyB Organ

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati.

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. La prima colonna indica il tasto da premere singolarmente e poi rilasciare. La seconda e terza colonna rappresenta la combinazione dei i tasti da premere

Dettagli

C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D

C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D Se avete un tablet android, ma non avete la minima idea di come accenderlo, usarlo e avviarlo, seguite queste nostre indicazioni 1. ATTIVAZIONE

Dettagli

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux.

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux. FAQ su GeCo Qual è la differenza tra la versione di GeCo con installer e quella portabile?... 2 Esiste la versione per Linux di GeCo?... 2 Quali sono le credenziali di accesso a GeCo?... 2 Ho smarrito

Dettagli

Manuale d Uso. Ref: 04061

Manuale d Uso. Ref: 04061 Manuale d Uso Ref: 04061 1 Grazie per aver acquistato il lettore digitale ENERGY SISTEM INNGENIO 2000. Questo manuale fornisce istruzioni operative dettagliate e spiegazioni delle funzioni per godere al

Dettagli

Manuale installazione DiKe Util

Manuale installazione DiKe Util Manuale installazione DiKe Util Andare sul sito Internet: www.firma.infocert.it Cliccare su software nella sezione rossa INSTALLAZIONE: comparirà la seguente pagina 1 Selezionare, nel menu di sinistra,

Dettagli

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1 Glossario... 3 2 Presentazione... 4 3 Quando procedere al ripristino

Dettagli

SIMATIC FM 351. Getting Started Edizione 02/2000

SIMATIC FM 351. Getting Started Edizione 02/2000 SIATIC F 351 Getting Started Edizione 02/2000 Le presenti informazioni guidano l utente, sulla base di un esempio concreto articolato in cinque fasi, nell esecuzione della messa in servizio fino ad ottenere

Dettagli

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA STRUMENTI DI GESTIONE BIBLIOGRAFICA I software di gestione bibliografica permettono di raccogliere, catalogare e organizzare diverse tipologie di materiali, prendere appunti, formattare

Dettagli

INDICE Informazioni Generali... 4. Comprare ebook con Kobo Desktop... 8. Usare la Libreria di Kobo Desktop... 10. Leggere su Kobo Desktop...

INDICE Informazioni Generali... 4. Comprare ebook con Kobo Desktop... 8. Usare la Libreria di Kobo Desktop... 10. Leggere su Kobo Desktop... Kobo Desktop Manuale Utente INDICE Informazioni Generali... 4 Installare Kobo Desktop su Windows... 5 Installare Kobo Desktop su Mac... 6 Comprare ebook con Kobo Desktop... 8 Usare la Libreria di Kobo

Dettagli

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido SISSI IN RETE Quick Reference guide guida di riferimento rapido Indice generale Sissi in rete...3 Introduzione...3 Architettura Software...3 Installazione di SISSI in rete...3 Utilizzo di SISSI in Rete...4

Dettagli

GUIDA CONFIGURAZIONE ED UTILIZZO GPS SAFE COME ANTIFURTO PER MOTO

GUIDA CONFIGURAZIONE ED UTILIZZO GPS SAFE COME ANTIFURTO PER MOTO GUIDA CFIGURAZIE ED UTILIZZO GPS SAFE COME ANTIFURTO PER MOTO Sommario: Download ed aggiornamento firmware GPS SAFE... 3 Track Manager, download ed installazione.... 4 Configurazione GPS SAFE ed utilizzo

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Microsoft Windows 30/10/2014 Questo manuale fornisce le istruzioni per l'utilizzo della Carta Provinciale dei Servizi e del lettore di smart card Smarty sui sistemi operativi

Dettagli

Se il corso non si avvia

Se il corso non si avvia Se il corso non si avvia Ci sono quattro possibili motivi per cui questo corso potrebbe non avviarsi correttamente. 1. I popup Il corso parte all'interno di una finestra di popup attivata da questa finestra

Dettagli

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers La procedura di installazione è divisa in tre parti : Installazione dell archivio MySql, sul quale vengono salvati

Dettagli

Simplex Gestione Hotel

Simplex Gestione Hotel Simplex Gestione Hotel Revisione documento 01-2012 Questo documento contiene le istruzioni per l'utilizzo del software Simplex Gestione Hotel. E' consentita la riproduzione e la distribuzione da parte

Dettagli

Entrate... 11 Uscite... 11 Trasferimento... 11 Movimenti ricorrenti... 11 Movimenti suddivisi... 12

Entrate... 11 Uscite... 11 Trasferimento... 11 Movimenti ricorrenti... 11 Movimenti suddivisi... 12 Data ultima revisione del presente documento: domenica 8 maggio 2011 Indice Sommario Descrizione prodotto.... 3 Licenza e assunzione di responsabilità utente finale:... 4 Prerequisiti:... 5 Sistema Operativo:...

Dettagli

E-VISION Tempo. Timer luci a microprocessore. Manuale d uso e installazione

E-VISION Tempo. Timer luci a microprocessore. Manuale d uso e installazione E-VISION Tempo Timer luci a microprocessore Manuale d uso e installazione ELOS E-VISION - Tempo Controllo Luci Acquario a Microprocessore. 1. Semplice da programmare 2. Gestisce sia lampade a led sia lampade

Dettagli

Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino

Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino TITOLO ESPERIENZA: Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino PRODOTTI UTILIZZATI: OBIETTIVO: AUTORE: RINGRAZIAMENTI: Interfacciare e controllare un modello di nastro trasportatore

Dettagli

MEGA Process. Manuale introduttivo

MEGA Process. Manuale introduttivo MEGA Process Manuale introduttivo MEGA 2009 SP4 1ª edizione (giugno 2010) Le informazioni contenute nel presente documento possono essere modificate senza preavviso e non costituiscono in alcun modo un

Dettagli

Trattamento aria Regolatore di pressione proporzionale. Serie 1700

Trattamento aria Regolatore di pressione proporzionale. Serie 1700 Trattamento aria Serie 7 Serie 7 Trattamento aria Trattamento aria Serie 7 Serie 7 Trattamento aria +24VDC VDC OUTPUT MICROPROCESS. E P IN EXH OUT Trattamento aria Serie 7 Serie 7 Trattamento aria 7 Trattamento

Dettagli

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme.

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme. Guida operatore del registratore TruVision Vista Live Sull immagine live dello schermo vengono visualizzati laa data e l ora corrente, il nome della telecamera e viene indicato se è in corso la registrazione.

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A Leggere attentamente questo manuale prima dell utilizzo e conservarlo per consultazioni future Via Don Arrigoni, 5 24020 Rovetta

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Guida all Uso L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Cos è la Business Key La Business Key è una chiavetta USB portatile, facile da usare, inseribile

Dettagli

WEB Conference, mini howto

WEB Conference, mini howto Prerequisiti: WEB Conference, mini howto Per potersi collegare o creare una web conference è necessario: 1) Avere un pc con sistema operativo Windows XP o vista (windows 7 non e' ancora certificato ma

Dettagli

Oscilloscopi serie WaveAce

Oscilloscopi serie WaveAce Oscilloscopi serie WaveAce 60 MHz 300 MHz Il collaudo facile, intelligente ed efficiente GLI STRUMENTI E LE FUNZIONI PER TUTTE LE TUE ESIGENZE DI COLLAUDO CARATTERISTICHE PRINCIPALI Banda analogica da

Dettagli

Sepam Serie 20: note per la regolazione da tastierino frontale o da software SFT2841 secondo norma CEI 0-16

Sepam Serie 20: note per la regolazione da tastierino frontale o da software SFT2841 secondo norma CEI 0-16 Sepam Serie 20: note per la regolazione da tastierino frontale o da software SFT2841 secondo norma CEI 0-16 Sepam Serie 20: note per la regolazione da tastierino frontale o da software SFT2841 secondo

Dettagli

COPERTURA WI-FI (aree chiamate HOT SPOT)

COPERTURA WI-FI (aree chiamate HOT SPOT) Wi-Fi Amantea Il Comune di Amantea offre a cittadini e turisti la connessione gratuita tramite tecnologia wi-fi. Il progetto inserisce Amantea nella rete wi-fi Guglielmo ( www.guglielmo.biz), già attivo

Dettagli

INFORMATIVA FINANZIARIA

INFORMATIVA FINANZIARIA Capitolo 10 INFORMATIVA FINANZIARIA In questa sezione sono riportate le quotazioni e le informazioni relative ai titoli inseriti nella SELEZIONE PERSONALE attiva.tramite la funzione RICERCA TITOLI è possibile

Dettagli

Schema Tipologia a Stella

Schema Tipologia a Stella Cos'e' esattamente una rete! Una LAN (Local Area Network) è un insieme di dispositivi informatici collegati fra loro, che utilizzano un linguaggio che consente a ciascuno di essi di scambiare informazioni.

Dettagli

ipod nano Guida alle funzionalità

ipod nano Guida alle funzionalità ipod nano Guida alle funzionalità 1 Indice Capitolo 1 4 Nozioni di base di ipod nano 5 Panoramica su ipod nano 5 Utilizzare i controlli di ipod nano 7 Disabilitare i controlli di ipod nano 8 Utilizzare

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 Installazione GEST-L 4 Versione per Mac - Download da www.system-i.it 4 Versione per Mac - Download da Mac App Store 4 Versione per Windows 4 Prima apertura del programma

Dettagli

Configurazioni Mobile Connect

Configurazioni Mobile Connect Mailconnect Mail.2 L EVOLUZIONE DELLA POSTA ELETTRONICA Configurazioni Mobile Connect iphone MOBILE CONNECT CONFIGURAZIONE MOBILE CONNECT PER IPHONE CONFIGURAZIONE IMAP PER IPHONE RUBRICA CONTATTI E IPHONE

Dettagli

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Alex Gotev 1 Contenuti Che cos'è Puppy Linux? Come posso averlo? Come si avvia? Che programmi include? Installazione su Chiavetta USB Domande

Dettagli

etrex 10 manuale di avvio rapido

etrex 10 manuale di avvio rapido etrex 10 manuale di avvio rapido Operazioni preliminari Panoramica del dispositivo attenzione Per avvisi sul prodotto e altre informazioni importanti, consultare la guida Informazioni importanti sulla

Dettagli

Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi. Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione.

Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi. Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione. Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione. Indice Trovare le informazioni necessarie... 3 Ripristino e backup... 4 Cos'è il ripristino

Dettagli

GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it

GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI 21 aprile 2015 www.sistri.it DISCLAIMER Il presente documento intende fornire agli Utenti SISTRI informazioni di

Dettagli

Integrated Development Environment (IDE) DevC++ 4.9.9.2

Integrated Development Environment (IDE) DevC++ 4.9.9.2 Integrated Development Environment (IDE) DevC++ 4.9.9.2 Manuale utente Data ultima revisione: 22/10/2008 Fondamenti di informatica Università Facoltà Corso di laurea Politecnico di Bari 1 a Facoltà di

Dettagli

Procedura corretta per mappare con ECM Titanium

Procedura corretta per mappare con ECM Titanium Procedura corretta per mappare con ECM Titanium Introduzione: In questo documento troverete tutte le informazioni utili per mappare correttamente con il software ECM Titanium, partendo dalla lettura del

Dettagli

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 MANUALE UTENTE DN-16100 SALVAGUARDIA IMPORTANTE Tutti i prodotti senza piombo offerti dall'azienda sono a norma con i requisiti della legge Europea sulla restrizione per l'uso

Dettagli

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO Precisione del riconoscimento Velocità di riconoscimento Configurazione del sistema Correzione Regolazione della

Dettagli

PANDORA Sistema di Telecontrollo per Ascensori PANDORA is powered by

PANDORA Sistema di Telecontrollo per Ascensori PANDORA is powered by PANDORA Sistema di Telecontrollo per Ascensori l'espressione v a s o d i P a n d o r a viene usata metaforicamente per alludere all'improvvisa scoperta di un problema o una serie di problemi che per molto

Dettagli

Access Point WiFi Powerline 500 XWNB5201 - Guida all installazione

Access Point WiFi Powerline 500 XWNB5201 - Guida all installazione Access Point WiFi Powerline 500 XWNB5201 - Guida all installazione Assistenza tecnica Grazie per aver scelto i prodotti NETGEAR. Una volta completata l'installazione del dispositivo, individuare il numero

Dettagli

Manuale d'istruzioni. Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280

Manuale d'istruzioni. Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280 Manuale d'istruzioni Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280 382280 Introduzione Congratulazioni per aver acquistato l'alimentatore DC Programmabile 382280 della Extech.

Dettagli

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory.

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory. @ PC (Personal computer): Questa sigla identificò il primo personal IBM del 1981 a cura di R.Mangini Archiviazione: Il sistema operativo si occupa di archiviare i file. Background (sfondo): Cursore: Nei

Dettagli

Disabilitare lo User Account Control

Disabilitare lo User Account Control Disabilitare lo User Account Control Come ottenere i privilegi di sistema su Windows 7 1s 2s 1. Cenni Generali Disabilitare il Controllo Account Utente (UAC) Win 7 1.1 Dove può essere applicato questo

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND

MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND Progettisti dentro e oltre l impresa MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND Pag 1 di 31 INTRODUZIONE Questo documento ha lo scopo di illustrare le modalità di installazione e configurazione dell

Dettagli

Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5. 9356197 Edizione 1

Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5. 9356197 Edizione 1 Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5 9356197 Edizione 1 DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ Noi, NOKIA CORPORATION, dichiariamo sotto la nostra esclusiva responsabilità che il prodotto SU-5 è conforme alle

Dettagli

Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink

Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink Questa guida riporta i passi relativi all'installazione ed all'utilizzo dell'app "RxCamLink" per il collegamento remoto in mobilità a sistemi TVCC basati

Dettagli

Guida all utilizzo del dispositivo USB

Guida all utilizzo del dispositivo USB Guida all utilizzo del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1. Glossario... 3 2. Guida all utilizzo del dispositivo USB... 4 2.1 Funzionamento del

Dettagli

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org.

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Nuovo documento Anteprima di stampa Annulla Galleria Apri Controllo ortografico Ripristina Sorgente dati Salva Controllo

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Meeting

TeamViewer 8 Manuale Meeting TeamViewer 8 Manuale Meeting Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni

Dettagli

Uso del computer e gestione dei file

Uso del computer e gestione dei file 1 di 1 Uso del computer e gestione dei file Argomenti trattati: Sistema operativo Microsoft Windows: interfaccia grafica e suoi elementi di base Avvio e chiusura di Windows Le FINESTRE e la loro gestione:

Dettagli

MANUALE DI ISTRUZIONE

MANUALE DI ISTRUZIONE MANUALE DI ISTRUZIONE Congratulazioni per avere acquistato il telescopio Celestron NexStar SE! Il NexStar inaugura una nuova generazione di telescopi computerizzati a puntamento automatico, semplice e

Dettagli

Installazione di GFI Network Server Monitor

Installazione di GFI Network Server Monitor Installazione di GFI Network Server Monitor Requisiti di sistema I computer che eseguono GFI Network Server Monitor richiedono: i sistemi operativi Windows 2000 (SP4 o superiore), 2003 o XP Pro Windows

Dettagli

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Le funzionalità di X-Cross La sofisticata tecnologia di CrossModel, oltre a permettere di lavorare in Internet come nel proprio ufficio e ad avere una

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili

Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili 2012 NETGEAR, Inc. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte della presente pubblicazione può essere riprodotta, trasmessa, trascritta,

Dettagli

XM100GSM SCHEDA GSM PER CENTRALI SERIE XM

XM100GSM SCHEDA GSM PER CENTRALI SERIE XM 1 Stato del combinatore direttamente sul display della Consolle XM Interrogazione credito residuo tramite SMS e inoltro SMS ricevuti Messaggi di allarme pre-registrati Completa integrazione con centrali

Dettagli

1. FileZilla: installazione

1. FileZilla: installazione 1. FileZilla: installazione Dopo aver scaricato e salvato (sezione Download >Software Open Source > Internet/Reti > FileZilla_3.0.4.1_win32- setup.exe) l installer del nostro client FTP sul proprio computer

Dettagli

ATLAS : Aula - COME ESEGUIRE UNA SESSIONE DEMO

ATLAS : Aula - COME ESEGUIRE UNA SESSIONE DEMO ATLAS : Aula - COME ESEGUIRE UNA SESSIONE DEMO Come eseguire una sessione DEMO CONTENUTO Il documento contiene le informazioni necessarie allo svolgimento di una sessione di prova, atta a verificare la

Dettagli

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente 2015 Seagate Technology LLC. Tutti i diritti riservati. Seagate, Seagate Technology, il logo Wave e FreeAgent sono marchi depositati o marchi registrati

Dettagli

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB...

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 5 1.3.1 CREAZIONE GUIDATA DELLA FATTURA IN FORMATO XML

Dettagli

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

1 Stampanti HP Deskjet 6500 series

1 Stampanti HP Deskjet 6500 series 1 Stampanti HP Deskjet 6500 series Per trovare la risposta a una domanda, fare clic su uno dei seguenti argomenti: HP Deskjet 6540-50 series Avvisi Funzioni speciali Introduzione Collegamento alla stampante

Dettagli

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Le informazioni contenute in questo manuale di documentazione non sono contrattuali e possono essere modificate senza preavviso. La fornitura del software

Dettagli

ipod shuffle Manuale Utente

ipod shuffle Manuale Utente ipod shuffle Manuale Utente 1 Indice Capitolo 1 3 Informazioni su ipod shuffle Capitolo 2 5 Nozioni di base di ipod shuffle 5 Panoramica su ipod shuffle 6 Utilizzare i controlli di ipod shuffle 7 Collegare

Dettagli

GESTIONE DELLA PROCEDURA

GESTIONE DELLA PROCEDURA Manuale di supporto all utilizzo di Sintel per Stazione Appaltante GESTIONE DELLA PROCEDURA Data pubblicazione: 17/06/2015 Pagina 1 di 41 INDICE 1. Introduzione... 3 1.1 Obiettivo e campo di applicazione...

Dettagli

GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it

GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI 21 aprile 2015 www.sistri.it DISCLAIMER Il presente documento intende fornire agli Utenti SISTRI informazioni di supporto

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

Equilibrio Termico tra Due Corpi

Equilibrio Termico tra Due Corpi Equilibrio Termico tra Due Corpi www.lepla.eu OBIETTIVO L attività ha l obiettivo di fare acquisire allo sperimentatore la consapevolezza che: 1 il raggiungimento dell'equilibrio termico non è istantaneo

Dettagli

Software Emeris Communication Manager

Software Emeris Communication Manager ecm Software Emeris Communication Manager Manuale operativo Fantini Cosmi S.p.A. Via dell Osio 6 20090 Caleppio di Settala MI Tel 02.956821 - Fax 02.95307006 e-mail: info@fantinicosmi.it http://www.fantinicosmi.it

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1. Manuale dell'utente

Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1. Manuale dell'utente Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1 Manuale dell'utente Registrazione del prodotto Se si registra il prodotto SMART, si verrà informati delle nuove funzionalità e aggiornamenti software disponibili. Registrazione

Dettagli

per Scanner Serie 4800/2400

per Scanner Serie 4800/2400 Agosto, 2003 Guida d installazione e guida utente per Scanner Serie 4800/2400 Copyright 2003 Visioneer. Tutti i diritti riservati. La protezione reclamata per il copyright include tutte le forme, gli aspetti

Dettagli

Assistenza. Contenuto della confezione. Modem router Wi-Fi D6200B Guida all'installazione

Assistenza. Contenuto della confezione. Modem router Wi-Fi D6200B Guida all'installazione Assistenza Grazie per aver scelto i prodotti NETGEAR. Una volta completata l'installazione del dispositivo, individuare il numero di serie riportato sull'etichetta del prodotto e utilizzarlo per registrare

Dettagli

Manuale d uso. Congratulazioni per aver scelto e-tab. Ti ringraziamo per la Tua fiducia e la decisione di comprare il nostro prodotto!

Manuale d uso. Congratulazioni per aver scelto e-tab. Ti ringraziamo per la Tua fiducia e la decisione di comprare il nostro prodotto! Manuale d uso Congratulazioni per aver scelto e-tab. Ti ringraziamo per la Tua fiducia e la decisione di comprare il nostro prodotto! Giacchè noi costantemente aggiorniamo e miglioriamo il Tuo e-tab, potrebbero

Dettagli

Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0

Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0 Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0 G. Pettarin ECDL Modulo 2: Sistema Operativo 2 Modulo 2 Il sistema operativo Windows

Dettagli

In questo manuale, si fa riferimento a ipod touch 5a generazione e iphone 5 con il solo termine iphone con connettore Lightning.

In questo manuale, si fa riferimento a ipod touch 5a generazione e iphone 5 con il solo termine iphone con connettore Lightning. In questo manuale, si fa riferimento a ipod touch 5a generazione e iphone 5 con il solo termine iphone con connettore Lightning. Per collegare un iphone con connettore Lightning ad SPH-DA100 AppRadio e

Dettagli

Denuncia di Malattia Professionale telematica

Denuncia di Malattia Professionale telematica Denuncia di Malattia Professionale telematica Manuale utente Versione 1.5 COME ACCEDERE ALLA DENUNCIA DI MALATTIA PROFESSIONALE ONLINE... 3 SITO INAIL... 3 LOGIN... 4 UTILIZZA LE TUE APPLICAZIONI... 5

Dettagli