Ministero della Giustizia

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Ministero della Giustizia"

Transcript

1 Dipartimento dell Organizzazione Giudiziaria del Personale e dei Servizi Direzione Generale di Statistica Movimento dei procedimenti civili e penali, rilevazione dei tempi medi di definizione, variazione delle pendenze e capacità di smaltimento delle Corti di Appello

2 NOTA ILLUSTRATIVA Nelle tabelle che seguono sono riportati i dati relativi al movimento dei procedimenti civili e penali nell anno 2003 per le Corti di Appello. Per i suddetti uffici sono state calcolate le durate medie e le variazioni delle pendenze dei procedimenti e la capacità di smaltimento degli uffici. Si fa presente che le materie civili considerate sia nel calcolo degli indici sia per la semplice analisi del movimento sono le seguenti: procedimenti contenziosi di primo grado; procedimenti non contenziosi di primo grado; appello cognizione ordinaria; appello lavoro e previdenza; appello separazioni e divorzi; appello usi civici; appello materia minorile; appello agraria; appello procedimenti non contenziosi. Indici A) INDICE DELLA DURATA MEDIA Per il calcolo della durata media dei procedimenti presso i diversi Uffici Giudiziari si è utilizzata la seguente formula ISTAT 1 : durata = 365* ( pendenti iniziali+ pendentifinali) ( sopravvenuti + esauriti) / 2 / 2 1 La giustizia civile in Italia: funzionalità e processo di riforma; ISTAT settore giustizia, Informazioni n , Roma I

3 ottenuta dal rapporto tra la pendenza media in un dato anno e la semisomma dei procedimenti sopravvenuti ed esauriti, moltiplicato per 365 se si desidera stimare la durata in giorni. Detto indice esprime il tempo (in giorni) che intercorre tra la data di iscrizione di un procedimento e la sua definizione che, per i procedimenti civili, coincide con la pubblicazione. Per il calcolo si sono considerati tutti i procedimenti esauriti con sentenza e senza sentenza. E la trasposizione nella realtà giudiziaria della cosiddetta formula del magazzino che solitamente è applicata in ambiti caratterizzati da oggetti fortemente similari tra di loro (ad esempio beni di un particolare tipo), da giacenze degli stessi di numerosità consistente (nell ordine delle migliaia) e in cui l ordine in entrata degli oggetti coincide con buona approssimazione con l ordine in uscita. Pertanto, la formula fornisce una stima della durata dei procedimenti soddisfacente solo in dette circostanze. B) INDICE DELLA VARIAZIONE PERCENTUALE DELLE PENDENZE Oltre alla stima della durata media dei procedimenti, si è calcolata la variazione percentuale delle pendenze dei procedimenti, al fine di monitorare l evoluzione temporale della così detta domanda di Giustizia inevasa. Tale variazione è calcolata come segue: variazione percentuale delle pendenze pendenti = finali - pendenti iniziali pendenti iniziali *100 valori minori di zero indicano diminuzioni delle pendenze, mentre valori maggiori di zero indicano un aumento delle pendenze stesse. C) INDICE DI SMALTIMENTO DEI PROCEDIMENTI Tale indice esprime il numero di procedimenti esauriti negli uffici giudiziari nel corso dell anno per ogni 100 procedimento presenti nelle cancellerie (comprensivi cioè dei procedimenti pendenti e sopravvenuti) ed è così ottenuto: II

4 procedimenti esauriti Indice di smaltimento = * 100 pendenti iniziali + procedimenti sopravvenuti In particolare questo indice spiega la capacità di smaltimento degli uffici, ma va letto con molta cautela, qualsiasi valutazione sulla capacità degli uffici va effettuata congiuntamente all osservazione dell indice di variazione percentuale delle pendenze; infatti un valore basso dell indice di smaltimento non significa improduttività dell ufficio se è accompagnato da un altrettanto basso valore di variazione percentuale delle pendenze, ovvero la produttività degli uffici dipende anche dal flusso di entrata dei procedimenti. III

5 Avvertenza Le pendenze iniziali sono state calcolate come segue: pendenti all inizio del periodo= (pendenti alla fine del periodo + esauriti nel periodo sopravvenuti nel periodo) in quanto a seguito di ispezioni ministeriali e/o conteggio manuale (reste di fine anno) i dati originariamente trasmessi dagli uffici hanno subito delle variazioni. IV

6 Movimento dei procedimenti civili delle Corti di Appello Distretto Iniziali Sopravvenuti Esauriti Finali Durata media in giorni Indice di smaltimento Variazione delle pendenze ANCONA ,15% 24,17% BARI ,13% -4,82% BOLOGNA ,37% 25,87% BOLZANO/BOZEN ,61% 21,97% BRESCIA ,31% 11,32% CAGLIARI ,07% 12,89% CALTANISSETTA ,76% 10,61% CAMPOBASSO ,56% 30,58% CATANIA ,04% 18,51% CATANZARO ,14% 25,69% FIRENZE ,46% 37,49% GENOVA ,48% 29,60% L'AQUILA ,68% 5,91% LECCE ,78% 30,58% MESSINA ,97% 33,61% MILANO ,85% 9,75% NAPOLI ,15% 24,17% PALERMO ,47% 15,70% PERUGIA ,20% -0,08% POTENZA ,76% 3,45% REGGIO CALABRIA ,01% 22,23% ROMA ,99% 22,96% SALERNO ,58% 14,92% SASSARI ,95% 26,96% TARANTO ,44% 11,91% TORINO ,19% 19,62% TRENTO ,94% -9,57% TRIESTE ,60% 0,00% VENEZIA ,32% 15,28% Direzione Generale di Statistica 1

7 Durata media dei procedimenti civili nelle Corti di Appello REGGIO CALABRIA NAPOLI CATANZARO PALERMO MESSINA ROMA CALTANISSETTA VENEZIA BOLOGNA CATANIA L'AQUILA Media TARANTO SASSARI CAMPOBASSO PERUGIA POTENZA BARI CAGLIARI ANCONA TRIESTE GENOVA MILANO FIRENZE BRESCIA TORINO SALERNO LECCE TRENTO BOLZANO/BOZEN Durata media in giorni Direzione Generale di Statistica 2

8 Indice di smaltimento dei procedimenti civili nelle Corti di Appello TRENTO BOLZANO/BOZEN SALERNO TORINO LECCE BRESCIA BARI TRIESTE MILANO PERUGIA POTENZA CAGLIARI GENOVA TARANTO ANCONA FIRENZE L'AQUILA SASSARI CAMPOBASSO Media CALTANISSETTA VENEZIA CATANIA PALERMO ROMA BOLOGNA CATANZARO MESSINA NAPOLI REGGIO CALABRIA 11,01% 41,58% 40,19% 39,78% 38,31% 38,13% 37,60% 35,85% 35,20% 34,76% 33,07% 30,48% 30,44% 30,15% 29,46% 28,68% 26,95% 26,56% 26,35% 25,76% 24,32% 24,04% 23,47% 21,99% 21,37% 19,14% 18,97% 18,15% 50,61% 56,94% 0% 10% 20% 30% 40% 50% 60% Indice di smaltimento Direzione Generale di Statistica 3

9 Variazione delle pendenze dei procedimenti civili nelle Corti di Appello FIRENZE 37,49% MESSINA 33,61% LECCE 30,58% CAMPOBASSO 30,58% GENOVA 29,60% SASSARI 26,96% BOLOGNA 25,87% CATANZARO 25,69% NAPOLI 24,17% ANCONA 24,17% ROMA 22,96% REGGIO CALABRIA 22,23% BOLZANO/BOZEN 21,97% TORINO 19,62% Media 19,50% CATANIA 18,51% PALERMO 15,70% VENEZIA 15,28% SALERNO 14,92% CAGLIARI 12,89% TARANTO 11,91% BRESCIA 11,32% CALTANISSETTA 10,61% MILANO 9,75% L'AQUILA 5,91% POTENZA 3,45% TRIESTE 0,00% PERUGIA -0,08% BARI -4,82% TRENTO -9,57% -20% -10% 0% 10% 20% 30% 40% Variazione di pendenza Direzione Generale di Statistica 4

10 Movimento dei procedimenti penali delle Corti di Appello escluse Corti Assise Appello e Sezioni Minorenni Appello Distretto Iniziali Sopravvenuti Esauriti Finali Durata media in giorni Indice di smaltimento Variazione delle pendenze ANCONA ,31% 6,44% BARI ,33% 19,62% BOLOGNA ,66% 5,47% BOLZANO/BOZEN ,41% 3,08% BRESCIA ,80% 8,90% CAGLIARI ,13% 31,67% CALTANISSETTA ,98% 4,08% CAMPOBASSO ,90% 5,36% CATANIA ,39% 5,89% CATANZARO ,44% -6,99% FIRENZE ,10% 3,95% GENOVA ,39% -13,47% L'AQUILA ,09% 22,91% LECCE ,09% 23,91% MESSINA ,07% 28,78% MILANO ,32% -12,85% NAPOLI ,13% 39,63% PALERMO ,93% -4,81% PERUGIA ,82% 9,11% POTENZA ,09% -3,29% REGGIO CALABRIA ,07% 16,12% ROMA ,27% 10,22% SALERNO ,06% 16,55% SASSARI ,18% 27,68% TARANTO ,00% 53,09% TORINO ,48% 12,78% TRENTO ,24% 0,19% TRIESTE ,12% 11,50% VENEZIA ,01% 3,14% Direzione Generale di Statistica 5

11 Durata media dei procedimenti penali delle Corti di Appello escluse Corti Assise Appello e Sezioni Minorenni Appello ANCONA CAMPOBASSO CALTANISSETTA L'AQUILA VENEZIA BOLOGNA PERUGIA 987 REGGIO CALABRIA 964 CATANIA 919 SALERNO BRESCIA TRIESTE 817 BARI CAGLIARI MESSINA TORINO 667 Durata media 601 TARANTO 575 GENOVA 500 SASSARI LECCE MILANO ROMA POTENZA BOLZANO/BOZEN CATANZARO NAPOLI TRENTO FIRENZE 287 PALERMO Durata media in giorni Direzione Generale di Statistica 6

12 Indice di smaltimento dei procedimenti penali delle Corti di Appello escluse Corti Assise Appello e Sezioni Minorenni Appello PALERMO CATANZARO FIRENZE TRENTO POTENZA BOLZANO/BOZEN MILANO GENOVA ROMA NAPOLI LECCE SASSARI Valore medio TORINO TRIESTE BRESCIA CATANIA BARI TARANTO MESSINA SALERNO VENEZIA PERUGIA BOLOGNA CAGLIARI CALTANISSETTA REGGIO CALABRIA CAMPOBASSO ANCONA L'AQUILA 27,12% 26,80% 26,39% 26,33% 26,00% 24,07% 24,06% 24,01% 23,82% 23,66% 23,13% 22,98% 22,07% 21,90% 20,31% 17,09% 39,09% 37,18% 34,75% 31,48% 46,39% 46,27% 46,13% 55,44% 55,10% 54,24% 53,09% 52,41% 51,32% 60,93% 0% 10% 20% 30% 40% 50% 60% 70% Indice di smaltimento Direzione Generale di Statistica 7

13 Variazione delle pendenze dei procedimenti penali delle Corti di Appello escluse Corti Assise Appello e Sezioni Minorenni Appello TARANTO 53% NAPOLI 40% CAGLIARI 32% MESSINA 29% SASSARI 28% LECCE 24% L'AQUILA 23% BARI 20% SALERNO 17% REGGIO CALABRIA 16% TORINO 13% TRIESTE 12% ROMA 10% Valore medio 10% PERUGIA 9% BRESCIA 9% ANCONA 6% CATANIA 6% BOLOGNA 5% CAMPOBASSO 5% CALTANISSETTA 4% FIRENZE 4% VENEZIA 3% BOLZANO/BOZEN 3% TRENTO 0% POTENZA -3% PALERMO -5% CATANZARO -7% MILANO -13% GENOVA -13% -20% -10% 0% 10% 20% 30% 40% 50% 60% Variazione di pendenza Direzione Generale di Statistica 8

M G I U S T I Z I A N O R I L E

M G I U S T I Z I A N O R I L E M G I U S T I Z I A N O R I L E Dati statistici relativi all adozione anno 2012 Roma, febbraio 2014 Dipartimento Giustizia Minorile Ufficio I del Capo Dipartimento Via Damiano Chiesa 24-00136 Roma Tel.

Dettagli

M G I U S T I Z I A N O R I L E

M G I U S T I Z I A N O R I L E M G I U S T I Z I A N O R I L E Dati statistici relativi all adozione Anno 2014 A cura del Servizio Statistico Dipartimento Giustizia Minorile Ufficio I del Capo Dipartimento Servizio Statistico Via Damiano

Dettagli

Componenti privati presso gli Uffici Giudiziari per i minorenni

Componenti privati presso gli Uffici Giudiziari per i minorenni DIPARTIMENTO GIUSTIZIA MINORILE UFFICIO I DEL CAPO DIPARTIMENTO Componenti privati presso gli Uffici Giudiziari per i minorenni Situazione al 31 dicembre 2010 A cura del Servizio Componenti privati Via

Dettagli

M G I U S T I Z I A N O R I L E

M G I U S T I Z I A N O R I L E M G I U S T I Z I A N O R I L E Dati statistici relativi all adozione Anno 2013 A cura del Servizio Statistico Dipartimento Giustizia Minorile Ufficio I del Capo Dipartimento Servizio Statistico Via Damiano

Dettagli

Ministero della Giustizia. Servizio Statistica. Dipartimento per la Giustizia minorile e di comunità UFFICI DI SERVIZIO SOCIALE PER I MINORENNI

Ministero della Giustizia. Servizio Statistica. Dipartimento per la Giustizia minorile e di comunità UFFICI DI SERVIZIO SOCIALE PER I MINORENNI Ministero della Giustizia Dipartimento per la Giustizia minorile e di comunità Servizio Statistica UFFICI DI SERVIZIO SOCIALE PER I MINORENNI Anno 2016 Roma, 9 marzo 2017 Dipartimento Giustizia minorile

Dettagli

Componenti privati presso gli Uffici Giudiziari per i minorenni

Componenti privati presso gli Uffici Giudiziari per i minorenni DIPARTIMENTO GIUSTIZIA MINORILE UFFICIO I DEL CAPO DIPARTIMENTO Componenti privati presso gli Uffici Giudiziari per i minorenni Situazione al 31 dicembre 2014 A cura del Servizio Componenti privati Via

Dettagli

Ministero della Giustizia. Servizio Statistica. Dipartimento per la Giustizia minorile e di comunità Servizio Statistica

Ministero della Giustizia. Servizio Statistica. Dipartimento per la Giustizia minorile e di comunità Servizio Statistica Ministero della Giustizia Dipartimento per la Giustizia minorile e di comunità Dati statistici relativi all adozione Anno 2015 Roma, novembre 2016 Dipartimento Giustizia minorile e di comunità Ufficio

Dettagli

Il caso della giustizia

Il caso della giustizia L integrazione dei dati per le analisi e le decisioni di policy nel territorio Il caso della giustizia Magda Bianco Banca d Italia 21 ottobre 2014 Istat Quarta giornata italiana della statistica Il caso

Dettagli

CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE UFFICIO DI STATISTICA PROGRAMMA STATISTICO NAZIONALE MODELLO MGG00129

CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE UFFICIO DI STATISTICA PROGRAMMA STATISTICO NAZIONALE MODELLO MGG00129 CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE UFFICIO DI STATISTICA PROGRAMMA STATISTICO NAZIONALE MODELLO MGG00129 Indici territoriali di ricorso per Cassazione anno - 2013 SOMMARIO Introduzione 1. Indici di ricorso per

Dettagli

Componenti privati presso gli Uffici Giudiziari per i minorenni

Componenti privati presso gli Uffici Giudiziari per i minorenni DIPARTIMENTO GIUSTIZIA MINORILE UFFICIO I DEL CAPO DIPARTIMENTO Componenti privati presso gli Uffici Giudiziari per i minorenni Situazione al 31 dicembre 2012 A cura del Servizio Componenti privati Via

Dettagli

Componenti privati presso gli Uffici Giudiziari per i minorenni

Componenti privati presso gli Uffici Giudiziari per i minorenni DIPARTIMENTO GIUSTIZIA MINORILE UFFICIO I DEL CAPO DIPARTIMENTO Componenti privati presso gli Uffici Giudiziari per i minorenni Situazione al 31 dicembre 2011 A cura del Servizio Componenti privati Via

Dettagli

ANALISI DELL ATTIVITÀ SVOLTA DAI GIUDICI AUSILIARI

ANALISI DELL ATTIVITÀ SVOLTA DAI GIUDICI AUSILIARI ANALISI DELL ATTIVITÀ SVOLTA DAI GIUDICI AUSILIARI ANNO 2016 Ministero della Giustizia Direzione Generale di Statistica e Analisi Organizzativa Il giudice ausiliario Con il c.d. decreto "del fare" (Dl

Dettagli

RILEVAZIONE DEL MOVIMENTO DEI PROCEDIMENTI PENALI: 2 semestre 2011 MGG00115

RILEVAZIONE DEL MOVIMENTO DEI PROCEDIMENTI PENALI: 2 semestre 2011 MGG00115 : 2 semestre 2011 PROSP. 1 - MOVIMENTO GENERALE DEI RICORSI ORDINARI PROSP. 2 - MOVIMENTO GENERALE DEI RICORSI SPECIALI PROSP. 3 - MOVIMENTO COMPLESSIVO DEI RICORSI ORDINARI E SPECIALI Ordinari Speciali

Dettagli

La città e gli studenti

La città e gli studenti La città e gli studenti S E S S I O N E T E M A T I C A 4 CO- C H A I R S P R O F. M I C H E L E B U G L I E S I R E T T O R E U N I V E R S I T À C À F O S C A R I, V E N E Z I A M A R Z I A F O R O N

Dettagli

Sezione 1. Note metodologiche e dati generali

Sezione 1. Note metodologiche e dati generali Sezione 1 Note metodologiche e dati generali Note metodologiche Il questionario è stato rivolto a tutti i Presidenti di Tribunale ed ai Capi delle Corti d Appello che, nella compilazione, si sono potuti

Dettagli

EN/IT COUNCIL OF THE EUROPEAN UNION. Brussels, 20 May 2005 8687/05 ADD 1 COPEN 84 EJN 28 EUROJUST 28

EN/IT COUNCIL OF THE EUROPEAN UNION. Brussels, 20 May 2005 8687/05 ADD 1 COPEN 84 EJN 28 EUROJUST 28 COUNCIL OF THE EUROPEAN UNION Brussels, 20 May 2005 8687/05 ADD 1 COPEN 84 EJN 28 EUROJUST 28 ADDENDUM to COVER NOTE From : Ms. Augusta IANNINI, Il Capo del Dipartimento per gli Affari di Giustizia date

Dettagli

Indicatori di domanda e offerta in materia civile dei Tribunali italiani (per circondario). Anno 2012 Sedi completamente rispondenti.

Indicatori di domanda e offerta in materia civile dei Tribunali italiani (per circondario). Anno 2012 Sedi completamente rispondenti. Ministero della Giustizia Direzione Generale di Statistica Indicatori di domanda e offerta in materia civile dei Tribunali italiani (per circondario). Anno 2012 Sedi completamente rispondenti. Circondario

Dettagli

Ministero della Giustizia. Servizio Statistica. Dipartimento per la Giustizia minorile e di comunità

Ministero della Giustizia. Servizio Statistica. Dipartimento per la Giustizia minorile e di comunità Ministero della Giustizia Dipartimento per la Giustizia minorile e di comunità Servizio Statistica Componenti privati presso gli Uffici Giudiziari per i minorenni Situazione al 31 dicembre 2016 Elaborazione

Dettagli

Decreti di autorizzazione e convalida alle intercettazioni telefoniche rilevati presso le Procure della Repubblica

Decreti di autorizzazione e convalida alle intercettazioni telefoniche rilevati presso le Procure della Repubblica Decreti di autorizzazione e convalida alle intercettazioni telefoniche rilevati presso le Procure della Repubblica Distretto Sezione Decreti di autorizzazione del giudice Decreti di convalida del Giudice

Dettagli

Procedimenti civili. Variazione delle pendenze, indice di ricambio e di smaltimento - Anno Tutti gli uffici giudiziari

Procedimenti civili. Variazione delle pendenze, indice di ricambio e di smaltimento - Anno Tutti gli uffici giudiziari Procedimenti civili. Variazione delle, indice di e di - - Tutti gli uffici giudiziari ) vs 1 Corte di Appello ANCONA 1.561.103 23 59 3.325 3.003 3.027 4.089 10.329 9.243-10,50% 1,36 30,67 2 Corte di Appello

Dettagli

Ministero della Giustizia

Ministero della Giustizia Ministero della Giustizia RELAZIONE TECNICA FINALE SULLE PIANTE ORGANICHE DEGLI UFFICI DI 2 GRADO Fascicolo dei dati statistici Indice delle tabelle Descrizione tabella Tabella 1 Tasso di impugnazione

Dettagli

Dati Processo Civile Telematico al 30/04/ MINISTERO DELLA GIUSTIZIA

Dati Processo Civile Telematico al 30/04/ MINISTERO DELLA GIUSTIZIA Elaborazione dei dati rilevati sui server dell Amministrazione negli ultimi 12 mesi (dal 1 maggio 2013 al 30 aprile 2014) Comunicazioni e notificazioni Attivate in tutti i tribunali e le corti d appello

Dettagli

Dati Processo Civile Telematico al 31/05/ MINISTERO DELLA GIUSTIZIA

Dati Processo Civile Telematico al 31/05/ MINISTERO DELLA GIUSTIZIA Elaborazione dei dati rilevati sui server dell Amministrazione negli ultimi 12 mesi (dal 1 giugno 2013 al 31 maggio 2014) Comunicazioni e notificazioni Attivate in tutti i tribunali e le corti d appello

Dettagli

Ufficio Città Totali Distretto

Ufficio Città Totali Distretto Ufficio Città Totali Distretto Procura della Repubblica Termini Imerese 296 Palermo Procura della Repubblica Sciacca 254 Palermo Ufficio di Sorveglianza Trapani 108 Palermo P.G. della Rep. presso Corte

Dettagli

CLASSIFICA RAGGRUPPAMENTO FACOLTA SCIENTIFICO-TECNICHE

CLASSIFICA RAGGRUPPAMENTO FACOLTA SCIENTIFICO-TECNICHE CLASSIFICA RAGGRUPPAMENTO FACOLTA SCIENTIFICO-TECNICHE N.B. per tutte le questioni di natura metodologica e la guida alle lettura si rinvia alla nota metodologica 2010 consultabile seguendo il link: http://www.censisguida.it/document/it/nota_metodologica/universita

Dettagli

Elenco distretti relativi all'anagrafe delle scuole 2009-2010

Elenco distretti relativi all'anagrafe delle scuole 2009-2010 Abruzzo Chieti DISTRETTO 009 Abruzzo Chieti DISTRETTO 010 Abruzzo Chieti DISTRETTO 011 Abruzzo Chieti DISTRETTO 015 Chieti Conteggio 4 Abruzzo L'Aquila DISTRETTO 001 Abruzzo L'Aquila DISTRETTO 002 Abruzzo

Dettagli

Medicina Odontoiatria

Medicina Odontoiatria LAUREA QUINQUENNALE (A CICLO UNICO) Medicina Odontoiatria I T A L I A CLASSE DELLE LAUREE MAGISTRALI - MEDICINA E CHIRURGIA Università degli Studi di BARI ALDO MORO http://www.uniba.it Medicina e chirurgia,

Dettagli

Foglio1. Totale Alberghiere 384570 Agrigento

Foglio1. Totale Alberghiere 384570 Agrigento Totale Alberghiere 384570 Agrigento Totale Complementari 51828 Agrigento/Caltanissetta Totale Alberghiere 286547 Agrigento/Caltanissetta/Enna Totale Complementari 13157 Totale Alberghiere 339585 Alessandria

Dettagli

Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali. UFFICIO DI TORINO ASSEGNAZIONI 2014 spese per il funzionamento delle attività operative

Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali. UFFICIO DI TORINO ASSEGNAZIONI 2014 spese per il funzionamento delle attività operative Dipartimento dell' Ispettorato centrale tutela della qualità e della repressione delle frodi dei prodotti agroalimentari UFFICIO DI TORINO 500,00 8.850,00 quantal'altro riconducibile all'attività operativa)

Dettagli

GRUPPO di FACOLTA BARI. Politecnico di BARI BASILICATA BERGAMO BOLOGNA BRESCIA CAGLIARI

GRUPPO di FACOLTA BARI. Politecnico di BARI BASILICATA BERGAMO BOLOGNA BRESCIA CAGLIARI BARI Politecnico di BARI BASILICATA BERGAMO BOLOGNA BRESCIA CAGLIARI Agraria 37 41 52 Economia 53 49 64 Farmacia 17 29 41 Giurisprudenza 49 32 82 Lettere e Filosofia 53 41 65 Lingue e Letterature straniere

Dettagli

Matematica Fisica I T A L I A LAUREA DI PRIMO LIVELLO (TRIENNALE) CLASSE DELLE LAUREE L-35 - SCIENZE MATEMATICHE

Matematica Fisica I T A L I A LAUREA DI PRIMO LIVELLO (TRIENNALE) CLASSE DELLE LAUREE L-35 - SCIENZE MATEMATICHE Matematica Fisica I T A L I A LAUREA DI PRIMO LIVELLO (TRIENNALE) PER SINGOLI INDIRIZZI O CURRICULA CONSULTARE L INDIRIZZO INTERNET DELLE SINGOLE UNIVERSITA CLASSE DELLE LAUREE L-35 - SCIENZE MATEMATICHE

Dettagli

PIANO STRAORDINARIO PER LA DIGITALIZZAZIONE. slide di supporto per conferenza stampa. Roma, 24 maggio 2011 Versione 11

PIANO STRAORDINARIO PER LA DIGITALIZZAZIONE. slide di supporto per conferenza stampa. Roma, 24 maggio 2011 Versione 11 PIANO STRAORDINARIO PER LA DIGITALIZZAZIONE slide di supporto per conferenza stampa Roma, Versione 11 Il Piano straordinario Il Piano e-gov 2012 individua nella digitalizzazione della Giustizia un obiettivo

Dettagli

Servizi telematici in ambito civile al novembre 2013

Servizi telematici in ambito civile al novembre 2013 Ministero della Giustizia Dipartimento Organizzazione Giudiziaria Direzione Generale Sistemi Informativi Automatizzati Servizi telematici in ambito civile al novembre 2013 area civile 1 I principali servizi

Dettagli

Tratto dal sito: -

Tratto dal sito:  - Dati statistici e rappresentazioni grafiche 1 1 Tratto dal sito: www.giustizia.it/uffici/inaug_ag/ag2007/allegato_relaz_na07.pdf - Numero dei procedimenti penali definiti presso le corti di appello Nell

Dettagli

Lorenzo Bertuccio. Gruppo di lavoro: Emanuela Cafarelli Aldo Di Berardino Federica Parmagnani

Lorenzo Bertuccio. Gruppo di lavoro: Emanuela Cafarelli Aldo Di Berardino Federica Parmagnani 28 dicembre 2010 LA MOBILITA SOSTENIBILE IN ITALIA: indagine sulle principali 50 città Lorenzo Bertuccio Direttore Scientifico Euromobility Gruppo di lavoro: Emanuela Cafarelli Aldo Di Berardino Federica

Dettagli

M G I U S T I Z I A N O R I L E

M G I U S T I Z I A N O R I L E M G I U S T I Z I A N O R I L E L applicazione della Legge 4 maggio 1983 n. 184 Disciplina dell adozione e dell affidamento dei minori negli anni 1993-1999 Analisi statistica A cura del Servizio Statistico

Dettagli

AGRIGENTO Ass. Amministrativo 584 561 23 2 ALESSANDRIA Ass. Amministrativo 332 307 25 2 ANCONA Ass. Amministrativo 451 380 71 5 AREZZO Ass. Amministrativo 337 270 67 5 ASCOLI PICENO Ass. Amministrativo

Dettagli

Piano straordinario per la digitalizzazione della giustizia: a che punto siamo? Roma, 24 maggio 2011

Piano straordinario per la digitalizzazione della giustizia: a che punto siamo? Roma, 24 maggio 2011 Piano straordinario per la digitalizzazione della giustizia: a che punto siamo? Roma, 24 maggio 2011 1 Indice Executive summary 1. Il Piano straordinario per la digitalizzazione della giustizia 2. Focus

Dettagli

«Tra centro e periferia: il ruolo dell'università per la rinascita delle aree interne e la coesione sociale» Gianmaria Palmieri

«Tra centro e periferia: il ruolo dell'università per la rinascita delle aree interne e la coesione sociale» Gianmaria Palmieri «Tra centro e periferia: il ruolo dell'università per la rinascita delle aree interne e la coesione sociale» Gianmaria Palmieri Aree interne del Paese Assegnazione FFO Università Aree interne Ateneo 2015

Dettagli

Indagine dell Osservatorio periodico sulla fiscalità locale IMU: IL 17 SETTEMBRE LA 2 RATA DELLA PRIMA CASA

Indagine dell Osservatorio periodico sulla fiscalità locale IMU: IL 17 SETTEMBRE LA 2 RATA DELLA PRIMA CASA Indaginedell Osservatorioperiodicosullafiscalitàlocale dellauilserviziopoliticheterritoriali IMU:IL17SETTEMBRELA2 RATADELLAPRIMACASA STANGATINAAUTUNNALEDA44EUROMEDICONPUNTEDI154EURO ADOGGI34CITTA CAPOLUOGOHANNOAUMENTATOL

Dettagli

2E7BZ. .'.."#Rffi,THRNA. q"tri ecintl. ph.al,lj. _1r*iÉ?6 L!tr - . ttrsgr L,H r$s.sg=p. E"L"*,gj ugi& - 5r SliJ.?0fi7 '""-" {1"0 DECRETO

2E7BZ. .'..#Rffi,THRNA. qtri ecintl. ph.al,lj. _1r*iÉ?6 L!tr - . ttrsgr L,H r$s.sg=p. EL*,gj ugi& - 5r SliJ.?0fi7 '- {10 DECRETO I Ilù. u q"tri ecintl {1"0 ph.al,lj DECRETO 2E7BZ Individuazione delle unità dirigenziali di livello non generale presso il Dipartimento per la giustizia minorile Visto l'aft. 1 del regio decreto legge

Dettagli

Servizio Rapporti Internazionali e Studi Sezione Studi e Statistica. Indagine sui prezzi R.C.A. al 1 luglio 2012

Servizio Rapporti Internazionali e Studi Sezione Studi e Statistica. Indagine sui prezzi R.C.A. al 1 luglio 2012 Servizio Rapporti Internazionali e Studi Sezione Studi e Statistica Indagine sui R.C.A. al 1 luglio 2012 Roma, 12 novembre 2012 INDAGINE SUI PREZZI R.C.A. AL 1 LUGLIO 2012 L ISVAP esegue un monitoraggio

Dettagli

Numero di Banche in Italia

Numero di Banche in Italia TIDONA COMUNICAZIONE Analisi statistica Anni di riferimento: 2000-2012 Tidona Comunicazione Srl - Via Cesare Battisti, 1-20122 Milano Tel.: 02.7628.0502 - Fax: 02.700.525.125 - Tidonacomunicazione.com

Dettagli

Ingegneria edile I T A L I A LAUREA DI PRIMO LIVELLO (TRIENNALE) CLASSE DELLE LAUREE L-23 - SCIENZE E TECNICHE DELL EDILIZIA

Ingegneria edile I T A L I A LAUREA DI PRIMO LIVELLO (TRIENNALE) CLASSE DELLE LAUREE L-23 - SCIENZE E TECNICHE DELL EDILIZIA Ingegneria edile I T A L I A LAUREA DI PRIMO LIVELLO (TRIENNALE) PER SINGOLI INDIRIZZI O CURRICULA CONSULTARE L INDIRIZZO INTERNET DELLE SINGOLE UNIVERSITA CLASSE DELLE LAUREE L-23 - SCIENZE E TECNICHE

Dettagli

SERIE STORICA: MISURE ALTERNATIVE ALLA DETENZIONE E PRESENZE IN CARCERE

SERIE STORICA: MISURE ALTERNATIVE ALLA DETENZIONE E PRESENZE IN CARCERE Anni SERIE STORICA: MISURE ALTERNATIVE ALLA DETENZIONE E PRESENZE IN CARCERE Elaborazione del Centro Studi di Ristretti Orizzonti su dati del Ministero della Giustizia Dap Presenza media di detenuti per

Dettagli

Servizio Rapporti Internazionali e Studi Sezione Studi e Statistica. Indagine sui prezzi R.C.A. al 1 ottobre 2012

Servizio Rapporti Internazionali e Studi Sezione Studi e Statistica. Indagine sui prezzi R.C.A. al 1 ottobre 2012 Servizio Rapporti Internazionali e Studi Sezione Studi e Statistica Indagine sui prezzi R.C.A. al 1 ottobre 2012 Roma, 18 gennaio 2013 INDAGINE SUI PREZZI R.C.A. AL 1 OTTOBRE 2012 L IVASS esegue un monitoraggio

Dettagli

Persone alloggiate presso strutture ricettive di tipo alberghiero ed extra-alberghiero

Persone alloggiate presso strutture ricettive di tipo alberghiero ed extra-alberghiero Cod. ISTAT INT 00066 Settore di interesse: Industria, costruzioni e servizi: statistiche settoriali Persone alloggiate presso strutture ricettive di tipo alberghiero ed extra-alberghiero Titolare: Dipartimento

Dettagli

Elettronica I T A L I A LAUREA DI PRIMO LIVELLO (TRIENNALE) CLASSE DELLE LAUREE L-8 - INGEGNERIA DELL INFORMAZIONE

Elettronica I T A L I A LAUREA DI PRIMO LIVELLO (TRIENNALE) CLASSE DELLE LAUREE L-8 - INGEGNERIA DELL INFORMAZIONE Elettronica I T A L I A LAUREA DI PRIMO LIVELLO (TRIENNALE) PER SINGOLI INDIRIZZI O CURRICULA CONSULTARE L INDIRIZZO INTERNET DELLE SINGOLE UNIVERSITA CLASSE DELLE LAUREE L-8 - INGEGNERIA DELL INFORMAZIONE

Dettagli

La classifica finale. classifica finale ecosistema Urbano XXi edizione

La classifica finale. classifica finale ecosistema Urbano XXi edizione La classifica finale classifica finale ecosistema Urbano XXi edizione 1 Verbania 85,61% 36 Aosta 54,42% 71 Grosseto 45,88% 2 Belluno 74,49% 37 Bergamo 54,07% 72 Prato 45,51% 3 Bolzano 70,65% 38 Modena

Dettagli

M G I U S T I Z I A N O R I L E

M G I U S T I Z I A N O R I L E M G I U S T I Z I A N O R I L E Assuntori di sostanze stupefacenti nei Servizi della Giustizia Minorile Analisi statistica Primo semestre 2008 Dipartimento Giustizia Minorile Ufficio I del Capo Dipartimento

Dettagli

Piano straordinario per la digitalizzazione della giustizia Appendice

Piano straordinario per la digitalizzazione della giustizia Appendice Piano straordinario per la digitalizzazione della giustizia Appendice Roma, 24 giugno 2011 1 Piano straordinario: Quadro di sintesi delle adesioni aggiornato al 23 giugno 2011 Obiettivi del programma Al

Dettagli

Filosofia Etnologia I T A L I A LAUREA DI PRIMO LIVELLO (TRIENNALE) CLASSE DELLE LAUREE L-5 - FILOSOFIA

Filosofia Etnologia I T A L I A LAUREA DI PRIMO LIVELLO (TRIENNALE) CLASSE DELLE LAUREE L-5 - FILOSOFIA Filosofia Etnologia I T A L I A LAUREA DI PRIMO LIVELLO (TRIENNALE) PER SINGOLI INDIRIZZI O CURRICULA CONSULTARE L INDIRIZZO INTERNET DELLE SINGOLE UNIVERSITA CLASSE DELLE LAUREE L-5 - FILOSOFIA Università

Dettagli

Architettura Urbanistica

Architettura Urbanistica LAUREA QUINQUENNALE (A CICLO UNICO) CLASSE DELLE LAUREE MAGISTRALI A CICLO UNICO: LM-4 - ARCHITETTURA E INGEGNERIA EDILE ARCHITETTURA Architettura Urbanistica I T A L I A Politecnico di BARI http://www.unipoliba.it

Dettagli

CLASSIFICA MEDI ATENEI: da a iscritti CLASSIFICA GENERALE ATENEI

CLASSIFICA MEDI ATENEI: da a iscritti CLASSIFICA GENERALE ATENEI CLASSIFICA MEDI ATENEI: da 10000 a 20000 iscritti POSIZ. ATENEO SERVIZI BORSE STRUTTURE WEB 2006 1 ANCONA 93 103 110 90 99 2 SASSARI 83 109 105 85 95,5 3 TRENTO 92 93 91 98 93,5 4 FERRARA 74 92 95 102

Dettagli

Bando di esame per l'abilitazione all'esercizio della professione di avvocato - sessione 2013.

Bando di esame per l'abilitazione all'esercizio della professione di avvocato - sessione 2013. MINISTERO DELLA GIUSTIZIA, CONCORSO (scad. 11 novembre 2013) Bando di esame per l'abilitazione all'esercizio della professione di avvocato - sessione 2013. (GU 4a Serie Speciale - Concorsi ed Esami n.

Dettagli

COMPARTO AZIENDE MONOPOLI DI STATO RILEVAZIONE DELEGHE 31 DICEMBRE 2002

COMPARTO AZIENDE MONOPOLI DI STATO RILEVAZIONE DELEGHE 31 DICEMBRE 2002 COMPARTO AZIENDE MONOPOLI DI STATO RILEVAZIONE DELEGHE 31 DICEMBRE 2002 SCHEDA N. 1 - MONOPOLI DI STATO Amministrazione Comune Provincia n. dipendenti al 31.12.2002 n. deleghe al 31.12.2002 schede da compilare

Dettagli

M G I U S T I Z I A N O R I L E

M G I U S T I Z I A N O R I L E M G I U S T I Z I A N O R I L E Assuntori di sostanze stupefacenti nei Servizi della Giustizia Minorile Analisi statistica Primo semestre 2006 Realizzato a cura dell Ufficio I del Capo Dipartimento Servizio

Dettagli

DISTRETTO DI ANCONA (2 posti) Sostituto Tribunale Bari. Sostituto Tribunale Macerata DISTRETTO DI BARI (5 posti) Sostituto Tribunale Foggia

DISTRETTO DI ANCONA (2 posti) Sostituto Tribunale Bari. Sostituto Tribunale Macerata DISTRETTO DI BARI (5 posti) Sostituto Tribunale Foggia POSTI GIUDICANTI DISTRETTO DI ANCONA (9 posti) Giudice Tribunale Ancona 2 posti (civile) Giudice Tribunale Ascoli Piceno 2 posti (promiscuo) Giudice Tribunale Macerata Giudice Tribunale Pesaro 2 posti

Dettagli

Indagine nazionale sull applicazione della legge 149/2001

Indagine nazionale sull applicazione della legge 149/2001 Indagine nazionale sull applicazione della legge 149/2001 Procedimenti de potestate 1) Nei procedimenti de potestate viene nominato un curatore / l avvocato del minore /nessuno? 21 Tribunali su 25 NOMINANO

Dettagli

Informatica I T A L I A LAUREA DI PRIMO LIVELLO (TRIENNALE) CLASSE DELLE LAUREE L-31 - SCIENZE E TECNOLOGIE INFORMATICHE

Informatica I T A L I A LAUREA DI PRIMO LIVELLO (TRIENNALE) CLASSE DELLE LAUREE L-31 - SCIENZE E TECNOLOGIE INFORMATICHE Informatica I T A L I A LAUREA DI PRIMO LIVELLO (TRIENNALE) PER SINGOLI INDIRIZZI O CURRICULA CONSULTARE L INDIRIZZO INTERNET DELLE SINGOLE UNIVERSITA CLASSE DELLE LAUREE L-31 - SCIENZE E TECNOLOGIE INFORMATICHE

Dettagli

idealista, crescono i rendimenti nel settore immobiliare

idealista, crescono i rendimenti nel settore immobiliare idealista, crescono i rendimenti nel settore immobiliare Nello scenario peggiore tutti i prodotti immobiliari fruttano il doppio dei Btp a 10 anni (2%) In Italia l investimento in immobili è sempre più

Dettagli

MISURE ALTERNATIVE ALLA DETENZIONE E PRESENZE IN CARCERE

MISURE ALTERNATIVE ALLA DETENZIONE E PRESENZE IN CARCERE MISURE ALTERNATIVE ALLA DETENZIONE E PRESENZE IN CARCERE Elaborazione del Centro Studi di Ristretti Orizzonti su dati del Ministero della Giustizia Dipartimento della Amministrazione Penitenziaria Anni

Dettagli

Numero eventi di malattia per classe di durata dell'evento in giorni e settore - Anni 2012 e 2013

Numero eventi di malattia per classe di durata dell'evento in giorni e settore - Anni 2012 e 2013 Numero certificati di malattia per settore - Anni 2012 e 2013 2012 2013 Var. % 2012/2013 Settore privato 11.738.081 11.869.521 +1,1 Settore pubblico 5.476.865 5.983.404 +9,2 Totale 17.214.946 17.807.925

Dettagli

CASE DI LUSSO AL TOP A FIRENZE E GENOVA

CASE DI LUSSO AL TOP A FIRENZE E GENOVA CASE DI LUSSO AL TOP A FIRENZE E GENOVA Degli oltre 74.400 immobili di lusso presenti in Italia che garantiscono alle casse dei Comuni poco più di 91 milioni di euro all anno di Imu, Firenze e Genova sono

Dettagli

Elettori e sezioni elettorali

Elettori e sezioni elettorali Cod. ISTAT INT 00003 AREA: Popolazione e società Settore di interesse: Struttura e dinamica della popolazione Elettori e sezioni elettorali Titolare: Dipartimento per gli Affari Interni e territoriali

Dettagli

OGGETTO: Domanda di ammissione al piano straordinario di assunzioni a tempo. Il/la sottoscritto/a. nato/a a, Prov, il / /, residente in, C.F.

OGGETTO: Domanda di ammissione al piano straordinario di assunzioni a tempo. Il/la sottoscritto/a. nato/a a, Prov, il / /, residente in, C.F. RACCOMANDATA A/R Spett. MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA in persona del ministro pro tempore Viale Trastevere 76/A 00153 - ROMA Ufficio Scolastico Regionale di OGGETTO: Domanda

Dettagli

Chimica I T A L I A LAUREA DI PRIMO LIVELLO (TRIENNALE) CLASSE DELLE LAUREE L-27 - SCIENZE E TECNOLOGIE CHIMICHE

Chimica I T A L I A LAUREA DI PRIMO LIVELLO (TRIENNALE) CLASSE DELLE LAUREE L-27 - SCIENZE E TECNOLOGIE CHIMICHE Chimica I T A L I A LAUREA DI PRIMO LIVELLO (TRIENNALE) PER SINGOLI INDIRIZZI O CURRICULA CONSULTARE L INDIRIZZO INTERNET DELLE SINGOLE UNIVERSITA CLASSE DELLE LAUREE L-27 - SCIENZE E TECNOLOGIE CHIMICHE

Dettagli

Decreto 11 settembre 2014 - Sessione di esami per l iscrizione negli albi degli Avvocati anno 2014

Decreto 11 settembre 2014 - Sessione di esami per l iscrizione negli albi degli Avvocati anno 2014 Decreto 11 settembre 2014 - Sessione di esami per l iscrizione negli albi degli Avvocati anno 2014 11 settembre 2014 (pubblicato nella G.U. 4^ Serie Speciale - n.71 del 12 settembre 2014) IL MINISTRO DELLA

Dettagli

Bando di esame di abilitazione all'esercizio della professione di Avvocato - Sessione 2010. IL MINISTRO DELLA GIUSTIZIA

Bando di esame di abilitazione all'esercizio della professione di Avvocato - Sessione 2010. IL MINISTRO DELLA GIUSTIZIA Bando di esame di abilitazione all'esercizio della professione di Avvocato - Sessione 2010. (G.U. n. 58 del 23-7-2010-4 a serie speciale) IL MINISTRO DELLA GIUSTIZIA Visti il regio decreto-legge 27 novembre

Dettagli

Conferenza Stampa Lunedì 21 dicembre 2009

Conferenza Stampa Lunedì 21 dicembre 2009 Conferenza Stampa Lunedì 21 dicembre 2009 LA MOBILITA SOSTENIBILE IN ITALIA: indagine sulle principali 50 città Lorenzo Bertuccio Direttore Scientifico Euromobility Gruppo di lavoro: Emanuela Cafarelli

Dettagli

Lorenzo Bertuccio LA MOBILITA SOSTENIBILE IN ITALIA: INDAGINE SULLE PRINCIPALI 50 CITTA. Edizione 2012. Con il patrocinio di. Con il contributo di

Lorenzo Bertuccio LA MOBILITA SOSTENIBILE IN ITALIA: INDAGINE SULLE PRINCIPALI 50 CITTA. Edizione 2012. Con il patrocinio di. Con il contributo di LA MOBILITA SOSTENIBILE IN ITALIA: indagine sulle principali 50 città Lorenzo Bertuccio Direttore Scientifico Euromobility Gruppo di lavoro: Emanuela Cafarelli Aldo Di Berardino Marianna Rossetti L indagine

Dettagli

CONFERMA DI INTERESSE

CONFERMA DI INTERESSE (nome e cognome) Codice prova: AVVISO 01/10/2014 Proroga del termine di chiusura delle graduatorie nazionali di cui ai DDMM n. 85/2014 e n. 140/2014 visualizza ATTENZIONE (avviso del 18/12/2014) E' stato

Dettagli

Tabelle di ripartizione della dotazione organica del personale non dirigenziale tra le strutture territoriali doganali

Tabelle di ripartizione della dotazione organica del personale non dirigenziale tra le strutture territoriali doganali Direzioni Direzione interregionale per la Campania e la Calabria 5 318 509 832 Direzione interregionale per l Emilia Romagna e le Marche 5 310 510 825 Direzione interregionale per il Lazio e l Abruzzo

Dettagli

Il parco veicolare di Bologna al 31.12.2009. Settembre 2010

Il parco veicolare di Bologna al 31.12.2009. Settembre 2010 Il parco veicolare di Bologna al 31.12.2009 Settembre 2010 Capo Dipartimento Programmazione: Gianluigi Bovini Direttore Settore Statistica: Franco Chiarini Redazione a cura di Marisa Corazza e Tiziana

Dettagli

A cura del Servizio politiche Territoriali della UIL TARIFFA RIFIUTI (TARI): IN 4 ANNI AUMENTI MEDI DEL 32,4% (3,3% TRA IL 2014 E 2015)

A cura del Servizio politiche Territoriali della UIL TARIFFA RIFIUTI (TARI): IN 4 ANNI AUMENTI MEDI DEL 32,4% (3,3% TRA IL 2014 E 2015) A cura del Servizio politiche Territoriali della UIL TARIFFA RIFIUTI (TARI): IN 4 ANNI AUMENTI MEDI DEL 32,4% (3,3% TRA IL 2014 E ) NEL IL COSTO MEDIO DELLA TARI E DI 296 EURO, CON UN AUMENTO DI 10 EURO

Dettagli

Concorso - MINISTERO DELLA GIUSTIZIA MINISTERO DELLA GIUSTIZIA

Concorso - MINISTERO DELLA GIUSTIZIA MINISTERO DELLA GIUSTIZIA Concorso - MINISTERO DELLA GIUSTIZIA MINISTERO DELLA GIUSTIZIA Bando di esame di abilitazione all'esercizio della professione di avvocato - sessione 2012 Gazzetta Ufficiale Concorsi numero 70 del 07 Settembre

Dettagli

COMUNICATO STAMPA DEL 23 APRILE 2013

COMUNICATO STAMPA DEL 23 APRILE 2013 COMUNICATO STAMPA DEL 23 APRILE 2013 Sul sito internet dell IVASS (www.ivass.it) è stata pubblicata la nuova indagine sulle tariffe r.c. auto praticate in Italia al 1 gennaio 2013. L indagine, che ha riguardato

Dettagli

Strutture Sanitarie convenzionate da UniSalute per il Fondo mètasalute

Strutture Sanitarie convenzionate da UniSalute per il Fondo mètasalute Strutture Sanitarie convenzionate da UniSalute per il Fondo mètasalute ABRUZZO Case di cura / Ospedali / Day-Surgery CHIETI e provincia L'AQUILA e provincia PESCARA e provincia Centri diagnostici /Poliambulatori/Studi

Dettagli

Ministero della Giustizia. Servizio Statistica. Dipartimento per la Giustizia Minorile e di comunità

Ministero della Giustizia. Servizio Statistica. Dipartimento per la Giustizia Minorile e di comunità Ministero della Giustizia Dipartimento per la Giustizia Minorile e di comunità Servizio Statistica I Servizi della Giustizia Minorile 31 dicembre 2015 Dati statistici Elaborazione del 20 gennaio 2016 su

Dettagli

Biologia I T A L I A LAUREA DI PRIMO LIVELLO (TRIENNALE) CLASSE DELLE LAUREE L-13 - SCIENZE BIOLOGICHE

Biologia I T A L I A LAUREA DI PRIMO LIVELLO (TRIENNALE) CLASSE DELLE LAUREE L-13 - SCIENZE BIOLOGICHE Biologia I T A L I A LAUREA DI PRIMO LIVELLO (TRIENNALE) PER SINGOLI INDIRIZZI O CURRICULA CONSULTARE L INDIRIZZO INTERNET DELLE SINGOLE UNIVERSITA CLASSE DELLE LAUREE L-13 - SCIENZE BIOLOGICHE Università

Dettagli

ELENCO CRONOLOGICO DEI PROTOCOLLI ESISTENTI

ELENCO CRONOLOGICO DEI PROTOCOLLI ESISTENTI ELENCO CRONOLOGICO DEI PROTOCOLLI ESISTENTI a cura dell avv. Giovanni Berti Arnoaldi Veli (aggiornato al 23 maggio 2011) 1. Protocollo per le udienze civili Salerno (5 giugno 2002) 2. Protocollo per il

Dettagli

Scienze dell educazione Scienze della formazione Scienze sociali

Scienze dell educazione Scienze della formazione Scienze sociali Scienze dell educazione Scienze della formazione Scienze sociali LAUREA QUINQUENNALE (A CICLO UNICO) I T A L I A CLASSE DELLE LAUREE - SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA Università degli Studi di BARI ALDO

Dettagli

723 IC ROMA TERMINI 7:39 PALERMO C.LE 19:00 treno Classifica Partenza ora Arrivo ora 727 IC ROMA TERMINI 11:39 SIRACUSA 22:30 785 ICN MILANO CENTRALE

723 IC ROMA TERMINI 7:39 PALERMO C.LE 19:00 treno Classifica Partenza ora Arrivo ora 727 IC ROMA TERMINI 11:39 SIRACUSA 22:30 785 ICN MILANO CENTRALE Allegato 3 LISTA TRENI Lista completa e dettagliata dei treni su cui si applicano le agevolazioni tariffarie (aggiornabile al cambio orario giugno 2013 e dicembre 2013). Treno Classifica Partenza ora Arrivo

Dettagli

Le comunità straniere residenti in Italia 2002-2008

Le comunità straniere residenti in Italia 2002-2008 Università degli Studi G. d Annunzio Facoltà di Lingue e Letterature Straniere - Laboratorio di Geografia Gerardo Massimi Le comunità straniere residenti in Italia 2002-2008 Elaborazioni su dati di fonte

Dettagli

Abruzzo Basilicata Calabria. Reggio Calabria. Vibo Valentia. Grado di istruzione / Classe di concorso

Abruzzo Basilicata Calabria. Reggio Calabria. Vibo Valentia. Grado di istruzione / Classe di concorso Chieti L'Aquila Pescara Teramo Matera Potenza Catanzaro Cosenza Crotone 3 7 3 5 6 4 5 7 6 A03 CHIMICA E TECNOLOGIE CHIMICHE A06 COSTRUZIONI E TECNICO A07 DISCIPLINE ECONOMICO-AZIENDALI 3 A09 DISCIPLINE

Dettagli

Geografia Giudiziaria I diversi saperi come opportunità per un nuovo assetto organizzativo

Geografia Giudiziaria I diversi saperi come opportunità per un nuovo assetto organizzativo Geografia Giudiziaria I diversi saperi come opportunità per un nuovo assetto organizzativo L assetto organizzativo dei distretti di Corte di appello: una ipotesi di lavoro Roma, 9 giugno 2016 Romano Astolfo

Dettagli

DIPARTIMENTO PER I TRASPORTI TERRESTRI ED IL TRASPORTO INTERMODALE

DIPARTIMENTO PER I TRASPORTI TERRESTRI ED IL TRASPORTO INTERMODALE Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti DIPARTIMENTO PER I TRASPORTI TERRESTRI ED IL TRASPORTO INTERMODALE Direzione Generale per la Motorizzazione Centro Elaborazione Dati Ufficio Statistiche ESITI

Dettagli

TABELLA DISPONIBILITA CORSI TFA DA ISTITUIRE PRESSO GLI ATENEI UNIVERSITARI D ITALIA

TABELLA DISPONIBILITA CORSI TFA DA ISTITUIRE PRESSO GLI ATENEI UNIVERSITARI D ITALIA TABELLA DISPONIBILITA CORSI TFA DA ISTITUIRE PRESSO GLI ATENEI UNIVERSITARI D ITALIA A013 Chimica e tecnologie chimiche A016 Costruzioni,tecnologie delle costruzioni e disegno tecnico A017 Discipline economico

Dettagli

CONSUMI URBANI DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS METANO PER USO DOMESTICO E PER RISCALDAMENTO NEGLI ANNI 2000-2006 NELLE PRINCIPALI CITTÀ ITALIANE

CONSUMI URBANI DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS METANO PER USO DOMESTICO E PER RISCALDAMENTO NEGLI ANNI 2000-2006 NELLE PRINCIPALI CITTÀ ITALIANE CONSUMI URBANI DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS METANO PER USO DOMESTICO E PER RISCALDAMENTO NEGLI ANNI 2000-2006 NELLE PRINCIPALI CITTÀ ITALIANE D.SANTONICO APAT Dipartimento Stato dell Ambiente e Metrologia

Dettagli

Piano straordinario. Executive summary. Roma, 26 luglio 2011.

Piano straordinario. Executive summary. Roma, 26 luglio 2011. 1 Piano straordinario per la digitalizzazione della giustizia Terzo report sullo stato t di attuazione Executive summary Roma, 26 luglio 2011. 2 Il Piano straordinario si articola in tre linee di intervento:

Dettagli

UFFICI DIREZIONE GENERALE

UFFICI DIREZIONE GENERALE OPERAZIONE TRASPARENZA (LEGGE 18 GIUGNO 2009, N. 69) DATI RELATIVI AI TASSI DI ASSENZA E PRESENZA DEL PERSONALE Maggio 2011 Assenze (Ore) 37.475,60 Area Assenze (Ore) ABRUZZO CASA SOGGIORNO PESCARA 252,10

Dettagli

PRESENZE/ASSENZE DEL PERSONALE NEL MESE DI SETTEMBRE 2013

PRESENZE/ASSENZE DEL PERSONALE NEL MESE DI SETTEMBRE 2013 D.C. OSSERVATORIO MERCATO IMMOBILIARE E SERVIZI ESTIMATIVI AREA OSSERVATORIO MERCATO IMMOBILIARE UFFICIO GESTIONE BANCA DATI QUOTAZIONI OMI 80,00% 20,00% D.C. OSSERVATORIO MERCATO IMMOBILIARE E SERVIZI

Dettagli

ITALIAN HOTEL MONITOR - trademark italia

ITALIAN HOTEL MONITOR - trademark italia GENNAIO 2012 TORINO 48,0% +2,6 97,51 FIRENZE 58,0% +2,4 114,86 GENOVA 39,2% -1,6 91,89 PISA 51,2% -3,0 89,23 MILANO 67,8% +2,4 119,28 SIENA 55,0% +1,5 91,34 COMO 37,6% +4,7 89,45 ANCONA 38,1% -0,4 87,95

Dettagli

Uffici Giudiziari: bando di mobilità volontaria per 1.031 posti vacanti di personale amministrativo

Uffici Giudiziari: bando di mobilità volontaria per 1.031 posti vacanti di personale amministrativo Uffici Giudiziari: bando di mobilità volontaria per 1.031 posti vacanti di personale amministrativo È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale (4a Serie Speciale Concorsi ed Esami n. 5 del 20 gennaio

Dettagli

Risultati della ricerca Trovati 85 corsi di laurea in 52 Università:

Risultati della ricerca Trovati 85 corsi di laurea in 52 Università: Risultati della ricerca Trovati 85 corsi di laurea in 52 Università: Lista Università Università Politecnica delle MARCHE http://www.univpm.it Ingegneria Informatica e dell'automazione, ANCONA Università

Dettagli

INDAGINE SUI PREZZI R.C.A. AL 1 APRILE 2014

INDAGINE SUI PREZZI R.C.A. AL 1 APRILE 2014 INDAGINE SUI PREZZI R.C.A. AL 1 APRILE 2014 L IVASS esegue un monitoraggio trimestrale dell andamento dei prezzi dell assicurazione r.c.a. praticati in 21 provincie italiane, di cui, 18 capoluoghi di regione,

Dettagli

Personale del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco

Personale del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco Cod. ISTAT INT 00024 AREA: Mercato del lavoro Settore di interesse: Mercato del lavoro Personale del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco Titolare: Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del Soccorso Pubblico

Dettagli

ANCONA ANCONA CORTE D'APPELLO FUNZIONARIO GIUDIZIARIO 2 ANCONA ANCONA TRIBUNALE FUNZIONARIO GIUDIZIARIO 2

ANCONA ANCONA CORTE D'APPELLO FUNZIONARIO GIUDIZIARIO 2 ANCONA ANCONA TRIBUNALE FUNZIONARIO GIUDIZIARIO 2 Dipartimento dell Organizzazione Giudiziaria, del Personale e dei Servizi Direzione Generale del Personale e della Formazione Ufficio III - Concorsi e Assunzioni ALL. A DISTRETTO SEDE UFFICIO PROFILO POSTI

Dettagli

- DISTRIBUZIONE TERRITORIALE IN ITALIA DEL NETWORK ODONTOIATRICO -

- DISTRIBUZIONE TERRITORIALE IN ITALIA DEL NETWORK ODONTOIATRICO - - DISTRIBUZIONE TERRITORIALE IN ITALIA DEL NETWORK ODONTOIATRICO - DISTRIBUZIONE TERRITORIALE IN ITALIA DEL NETWORK ODONTOIATRICO Previnet è in grado di mettere a disposizione dei propri clienti un network

Dettagli

PREVISIONI IN CHIAVE NUMERICA. Ruote. Terzine per ambo VALIDE DALL ESTRAZIONE DEL 05/11/2013. sabato 16/11/2013

PREVISIONI IN CHIAVE NUMERICA. Ruote. Terzine per ambo VALIDE DALL ESTRAZIONE DEL 05/11/2013. sabato 16/11/2013 VALIDE DALL ESTRAZIONE DEL 05/11/2013 Bari 25 38 25 16 7 38 29 20 Cagliari 23 36 23 14 5 36 27 18 Firenze 06 19 06 87 78 19 10 1 Genova 77 90 77 68 59 90 81 72 Milano 51 64 51 42 33 64 55 46 Napoli 69

Dettagli