Cammini di Santiago e Vie Francigene

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Cammini di Santiago e Vie Francigene"

Transcript

1 Cammini di Santiago e Vie Francigene g r a n t o u r e w e e k e n d

2 con molto piacere che vi presento questi itinerari degli antichi cammini dei pellegrini: si tratta di percorsi che hanno tracciato la geografia umana, politica e spirituale del continente europeo. L Opera Romana Pellegrinaggi è una organizzazione della Chiesa di Roma e del Vaticano che, nel corso di molti anni, ha dedicato tempo ed energie nella promozione dei pellegrinaggi in tutto il mondo. È per questo motivo che abbiamo accolto con grande entusiasmo una iniziativa che valorizza le radici cristiane dell Europa. Goethe stesso disse che il continente europeo è nato in pellegrinaggio e che la sua lingua materna è il cristianesimo, e sfogliando gli itinerari contenuti in questo catalogo non possiamo non ricordare ciò che affermava Dante Alighieri quando diceva che ci sono tre tipi di pellegrini: quelli che sono diretti a Santiago, i romei che percorrono la strada verso Roma e i palmieri che si incamminano per raggiungere la Terra Santa. In questa pubblicazione troverete varie proposte che offrono agli uomini e alle donne di oggi l esperienza del cammino di Santiago e della via Francigena. Sono cammini che uniscono i popoli di diverse nazionalità in uno solo: la cultura che nasce dalla tradizione giudeo-cristiana e dalla civiltà greco-romana. Mons. Liberio Andreatta Amministratore Delegato Opera Romana Pellegrinaggi w w w. c a m m i n i d e u r o p a g e i e. c o m

3 oter presentare la seconda edizione di questo catalogo ci ripaga delle fatiche di un lungo percorso. Esso infatti è il frutto di un intenso lavoro effettuato dal Gruppo Europeo di Interesse Economico Cammini d Europa G.e.i.e. e dai partner dell omonimo progetto di cooperazione transnazionale Leader +, che hanno lavorato con impegno per organizzare e proporre un prodotto turistico internazionale, una vera novità in campo mondiale. Le proposte di viaggio sui Cammini di Santiago e sulle Vie Francigene portano infatti alla scoperta di territori ricchi di storia, cultura, tradizioni e produzioni tipiche di grande qualità, troppo spesso dimenticati dai grandi circuiti turistici internazionali, ma che siamo certi affascineranno chi deciderà di conoscerli. Un progetto così ambizioso non poteva che portarci ad un incontro con il tour operator più importante nel segmento del turismo religioso e culturale, Opera Romana Pellegrinaggi, e proprio da tale collaborazione nasce questo catalogo, uno strumento che intende proporsi come punto di riferimento per chi vorrà viaggiare sulle orme dei pellegrini e che credo possa anche rappresentare un utile contributo alla conoscenza delle radici storiche dell Europa moderna. Giovanni Capece Presidente Collegio Membri I Cammini d Europa G.E.I.E

4 INDICE ammini d Europa Tour sulla Via Francigena in Italia da pag. 6 a pag. 11 Weekend a Roma pag. 11 Weekend sulla Via Francigena in Francia pag. 12 Weekend sulla Via Francigena di Sigerico in Italia da pag. 13 a pag. 17 Weekend sulla Via Francigena del Sud in Italia da pag. 18 a pag. 20 Tour sul Cammino di Santiago in Spagna da pag. 21 a pag. 27 Weekend sul Cammino di Santiago in Spagna da pag. 27 a pag. 30 Norme, condizioni e validità pag. 31 Viaggi artistico - culturali effettuabili in gruppo con bus o individualmente in auto Viaggi verdi con itinerari effettuabili anche a piedi o in bicicletta

5 INTRODUZIONE GRANDE ITINERARIO CULTURALE del Consiglio d Europa LE VIE FRANCIGENE Nei primi trent anni del IX secolo, il Vescovo galiziano d Iria Flavia Teodomiro, e il Re delle Asturie, Alfonso II detto il Casto, scoprirono in un bosco ai bordi di una vecchia strada romana, la tomba dell Apostolo. Nacque così Compostela e, con lei, i pellegrinaggi dedicati a san Giacomo e il Cammino di Santiago. Un secolo dopo arrivò il primo pellegrino europeo conosciuto, il francese Gotescalco, Vescovo di Le Puy. In questo stesso secolo, nell anno 990, l Arcivescovo di Canterbury, Sigerico, compì un pellegrinaggio verso Roma per ricevere il palio vescovile dal Papa Giovanni XV; ritornando in patria elencò le tappe del viaggio. Questa è la prima testimonianza storica documentata della Via Francigena. Da allora queste due Vie costituiranno i due più importanti itinerari di pellegrinaggio dell occidente cristiano, tracciati che hanno molti aspetti, dimensioni e sensibilità in comune, ma anche condividono una parte importante del loro percorso poiché, attraverso il cammino di Arles e la via del sud della Francia si sovrappongono. Questa integrazione è l ispiratrice del progetto di cooperazione internazionale I Cammini d Europa, sostenuto dal programma Leader+ dell Unione Europea e finalizzato al recupero e alla valorizzazione dei grandi itinerari storico-culturali d Europa che tanto hanno contribuito alla formazione dell attuale identità europea. LA DENOMINAZIONE VIE FRANCIGENE L appellativo Francigena era dato ad una direttrice viaria che nel suo svolgersi poteva anche assumere denominazioni diverse, ma che sempre si distingueva per il suo orizzonte internazionale, poiché serviva a mettere in comunicazione le città del regno italico con il mondo d oltralpe. Il nome indicava via proveniente dalla Francia o via che portava in Francia tenendo presente che nel Medioevo col termine Francia si comprendeva non solo l odierna regione francese, ma anche parte della Germania almeno fino al bacino renano. LA STORIA DELLE VIE FRANCIGENE Dopo gli editti di Galerio del 311 e di Costantino nel 313, che concedono la libertà di culto ai cristiani, il pellegrinaggio cristiano inizia ad assumere una nuova identità, anche se rimane un fenomeno elitario. Con la conversione al cristianesimo dei Longobardi, che approfittando della caduta dell impero romano si erano impossessati di una parte dell Italia, inizia a delinearsi la struttura di una via che dalla capitale Pavia, attraversa l Appennino tosco-emiliano al passo della Cisa e tramite Lucca, Siena e Viterbo giunge a Roma. Il sistema viario delle Francigene assume imporanza nel medioevo quando i pellegini dopo essere giunti a Roma attraverso la Francigena di Sigerico o tramite quella Adriatica proseguivano verso i porti pugliesi lungo la via Appia Traiana (Francigena del Sud) per imbarcarsi con destinazione Gerusalemme. LA VIA FRANCIGENA DI SIGERICO Il primo documento che riporta le tappe della strada è quello di Sigerico del 990, che nominato Arcivescovo di Canterbury si reca dall Inghilterra a Roma per ricevere dalle mani del Papa il pallio simbolo della importante nomina. Egli entra in Italia attraverso il passo del Gran S. Bernardo per poi attraversare tutta la Valle d Aosta e tramite Biella e Vercelli giunge a Pavia dove si ricollega all antico tracciato longobardo. LA VIA FRANCIGENA DEL SUD La via Appia Traiana è una delle maggiori vie di comunicazione del passato è dovrebbe essere considerata il naturale proseguimento, nel sud Italia, della via Francigena verso Gerusalemme così è tra l altro effettivamente chiamata almeno in certi suoi tratti come provano indiscutibili testimonianze documentali. E composta dalla via Appia, dal nome del suo costruttore il censore Appio Claudio Cieco avviata nel 312 a.c. come mezzo di penetrazione del territorio a seguito delle campagna militare in Magna Grecia e dalla via Traina Calabra che si sviluppa lungo la costa della regione odierna Puglia chiamata in epoca romana Calabria. Tale scelta, che darà vita alla Appia Traiana, era motivata dalla grande importanza dei porti pugliesi dove i soldati, mercanti e viaggiatori si imbarcavano per il mediterraneo orientale. Nel medioevo venne percorsa dai pellegrini che si recavano al santuario di san Michele Arcangelo sul monte Gargano e a san Nicola di Bari e più tardi dai crociati che si recavano in Terrasanta via mare così come dai mercanti che commerciavano con l oriente. LE VIe FRANCIGENE OGGI Dopo aver visto transitare generazioni di pellegrini le antiche vie di pellegrinaggio per varie cause si sono addormetate e sono in attesa di ritornare ad essere protagoniste. Con il Grande Giubileo del 2000 i riflettori sembrano essersi riaccesi e varie iniziative sono in atto per migliorare e rimodernare le vie e per consegnarle ai viandanti del terzo millennio. L Associazione Europea dei Comuni sulla Via Francigena e il G.e.i.e. Cammini d Europa sono in prima linea per trovare soluzioni adeguate a realizzare un prodotto turistico idoneo alle esigenze europee. ASSOCIAZIONE EUROPEA dei Comuni sulla Via Francigena

6 Gran Tour La Via Francigena di Sigerico da Milano a Roma Gestito da Opera Romana Pellegrinaggi Partenze garantite quindicinali da aprile giorno / giovedì Arrivo in mattinata a Milano e trasferimento a Piacenza, pranzo libero e visita della città. Partenza in autobus per l Abbazia di Chiaravalle della Colomba. Sistemazione in hotel, cena e pernottamento. 2 giorno / venerdì Partenza alla scoperta delle terre di Giuseppe Verdi nella zona di Busseto. Proseguimento alla volta di Fidenza e visita del Duomo romanico. Pranzo in corso d escursione. Visita al borgo medioevale di Vigoleno. Cena e pernottamento in hotel. 3 giorno / sabato Visita di Fontanellato: la Rocca Sanvitale con il famoso affresco dipinto dal Parmigianino ed il Santuario della Beata Vergine del Rosario. Pranzo in corso d escursione. Il Pomeriggio è dedicato alla città di Parma: la Cattedrale, di cui si celebra il 900 anniversario, ed il Battistero. Cena e pernottamento in hotel. 4 giorno / domenica Visita a Pontremoli: il Castello del Pignaro, e il Borgo Medioevale. Proseguimento per la Pieve di Sorano ed il suggestivo Borgo di Filetto. Pranzo in corso d escursione. Ad Aulla si visita l Abbazia di S. Caprasio con i reperti archeologici di recente ritrovamento. Trasferimento in treno ad Equi Terme, visita del Parco Culturale delle Grotte. Cena e pernottamento in hotel. 5 giorno / lunedì Partenza da Equi Terme con il suggestivo treno panoramico fino a Castelvecchio Pascoli. Il tour prosegue in pullman per Barga ed il Colle di Caprona. Visita di Castelnuovo Garfagnana. Pranzo in corso d escursione. Nel pomeriggio si raggiunge Isola Santa, e poi da Levigliani la cava di Bora Larga per una visita guidata alle attività di escavazione del marmo. Cena e pernottamento in hotel in zona Montecatini Terme. 6 giorno / martedì Visita della città di Lucca con pranzo libero. Partenza per Roma ed all arrivo trasferimento all hotel o all istituto religioso scelto. Nel tardo pomeriggio tour orientativo a bordo del bus a due piani di Roma Cristiana. Cena e pernottamento in hotel. 7 giorno / mercoledì Partenza per S. Pietro. Visita della Basilica. Pranzo libero. Nel pomeriggio si prosegue con un tour a piedi di circa tre ore. Cena e pernottamento in hotel. è possibile richiedere la partecipazione all udienza del Santo Padre. Il servizio è gratuito. 8 giorno / giovedì Visita guidata della Basilica di S. Giovanni in Laterano. Voucher a disposizione per l utilizzo dell Open Bus per l intera giornata. Escursioni facoltative con entrata prenotata: 1. Musei Vaticani 2. Cappella Sistina 3. Giardini Vaticani 4. Grotte Vaticane 3. Giardini Vaticani 4. Grotte Vaticane & c o s t i N. 7 pernottamenti; N. 7 prime colazioni in hotel; N. 7 cene; N. 4 pranzi in corso di escursione; Open bus con biglietto valido per l intero soggiorno. Bus a disposizione sia per il tour orientativo della città che i trasferimenti. Guida adio a bordo degli Open Bus in otto lingue, ottima guida dal punto di vista artistico - culturale per conoscere meglio la capitale. Tutte le visite previste nel programma. Piacenza è il luogo di passaggio al crocevia tra quattro regioni. Simbolo della città è Palazzo Farnese, imponente e superbo, che ospita al suo interno il Museo Civico, la Pinacoteca, il Museo delle Carrozze e il Museo del Risorgimento. Visitiamo esternamente il Palazzo Ducale e quindi attraverso via Cittadella proseguiamo, a piedi, verso Piazza Cavalli che deve il suo nome alle statue equestri barocche dei duchi Farnese. Raggiungiamo Piazza Duomo e la Cattedrale romanica con l angelo in rame dorato svettante sulla cima del campanile. Proseguendo tra antichi palazzi, chiese romaniche e negozietti, giungiamo alla Galleria Ricci Oddi. L Abbazia cistercense di Chiaravalle della Colomba Deve il suo nome a S. Bernardo di Chiaravalle che la fece erigere ed a una colomba che secondo la leggenda ne indicò il sito di costruzione. Nonostante gli interventi successivi e le inevitabili trasformazioni architettoniche, si possono ammirare ancora la primitiva purezza del romanico cistercense, gli affreschi d influsso giottesco nella cappella della Crocefissione e il Chiostro: un quadrato di quaranta metri di lato aggraziato da 130 colonnine in marmo rosso di Verona. TERRE VERDIANE Nella zona di Busseto, le testimonianze del compositore sono at- tuali ancora oggi e costituiscono gli approdi di quell itinerario verdiano capace di far rivivere al visitatore la personalità dell artista. A Roncole Verdi visitiamo la casa natale del Maestro e la chiesa di san Michele dove fu battezzato. A Busseto nella Piazza principale si affacciano antiche botteghe, edifici storici e la duecentesca rocca, sede del municipio e del Teatro dedicato all illustre concittadino. L antico Borgo San Donnino odierna Fidenza Il Duomo romanico: già in periodo paleocristiano si ha notizia di una piccola chiesa che custodiva le spoglie di san Donnino, martire cristiano decapitato nel 291 sulle rive del torrente Stirone. Fu proprio grazie al culto del Santo che, nel medioevo, la chiesa divenne tappa obbligatoria per i romei, i pellegrini che lungo la via Francigena si dirigevano a Roma. Il borgo medioevale di Vigoleno Conserva al suo interno fabbricati di notevole prestigio quali la chiesa romanica di san Giorgio, il Mastio, e la Torre collegate da un camminamento militare. Il Castello nel 1306 fu fortificato e nel secolo successivo fu elevato a contea. Ai piedi del borgo fortificato scorre il torrente Stirone, un vero museo geologico e naturalistico a cielo aperto e fulcro dell omonimo parco regionale. Importanti i vigneti che hanno ottenuto la Denominazione d Origine Colli Piacentini. La quota non comprende: Gli ingressi ai musei (le tariffe differenziate in base alle categorie di utenti). Tutto quanto non espressamente indicato ne la quota di partecipazione comprende. Quota di partecipazione per persona in camera doppia 580,00 Supplemento camera singola 190,00 Assicurazione obbligatoria 30,00

7 Fontanellato Il piccolo borgo, feudo storico dei Sanvitale si raccoglie intorno alla splendida rocca con gli importanti affreschi, fra cui l emozionante mito di Diana e Atteone dipinto nel 1524 da Parmigianino per Galeazzo Sanvitale e la moglie Paola Gonzaga. Il Santuario Madonna del Rosario, neobarocco risalente al 600, richiama molti pellegrini. Parma Nel 1106 il Papa Pasquale II consacra la Cattedrale di Parma a Maria Assunta. Dopo 900 anni, la straordinaria architettura romanica del Duomo e l apparato scultoreo realizzato da Benedetto Antelami nel Battistero, sono protagonisti di un rinnovato interesse per l arte medioevale a Parma. Percorsi, mostre ed eventi accompagneranno l anno giubilare 2006 della Chiesa di Parma. Pontremoli La città del Premio Bancarella: il Castello del Pignaro, sede del museo delle Statue Stele, ed il Borgo Medioevale. Proseguimento per la Pieve di Sorano, il borgo di Filetto, il Castello di Terra Rossa. Visita alla Abbazia di San Caprasio e attiguo museo. Equi Terme Il Parco Culturale delle Grotte in uno scenario incantato, permette di assaporare la suggestiva ricostruzione dell ambiente preistorico in cui vivevano gli uomini delle Steli, una popolazione preetrusca che ha abitato queste regioni fin dall età del Rame. Con il neolitico, gruppi di uomini, pastori innanzitutto, usarono i pascoli e la valle per vivere e le grotte per seppellire i morti e praticare i loro culti. Treno Panoramico Da Equi Terme, il nostro viaggio nel tempo continua, ed il treno della linea Lucca - Aulla, lo stesso che ogni giorno attraversa la Garfagnana regalando ai suoi passeggeri panorami mozzafiato e grandi sorprese, si trasforma in un suggestivo Treno Panoramico: attraversa la galleria del Lupacino, lunga ben 7515 metri, si inoltra tra strette forre e aerei ponti, costeggiando il corso del fiume Serchio, aprendo lo sguardo alla marmorea catena delle Alpi Apuane e ai più dolci profili dell Appennino Tosco Emiliano. Ecco apparire i ruderi del Castello di Sala, l imponente Fortezza delle Verrucole, il piccolo borgo della Sambuca, la Rocca Estense di Camporgiano, il ponte a sella d asino che si specchia nelle acque del lago di Pontecosi. BARGA E CASTELVECCHIO PASCOLI Da Castelvecchio Pascoli proseguiamo in pullman per Barga, l antico Castello di origine longobarda, ancora cinto dalle mura, con le strette vie carraie che salgono al Duomo da dove si gode uno dei più bei panorami sulle Apuane. A Colle di Caprona visita alla casa-museo del poeta Giovanni Pascoli. Castelnuovo DI Garfagnana Si prosegue poi per Castelnuovo Garfagnana, centro commerciale e amministrativo della valle, con la Rocca Ariostesca, il Duomo Romanico e la Fortezza di Mont Alfonso posta a difesa dell abitato. Presso il Centro Visite del Parco Alpi Apuane, assistiamo ad una proiezione sulla Via Francigena. LA VIA DI ARNI E L ALTA VERSILIA L itinerario prosegue in direzione di Isola Santa, il piccolo borgo che si specchia nelle azzurre acque dell omonimo lago, sede di un antico ospitale. Oltrepassata la Galleria del Cipollaio il panorama si apre sulle cave del Monte Altissimo, dove, si racconta, anche Michelangelo scelse i suoi marmi. ANTRO DEL CORCHIA VERSO LA VERSILIA Alla cava di Bora Larga, una visita guidata alle attività di escavazione e successivamente le luci dorate del tramonto ci guidano verso le spiagge della Versilia. Lucca Si può scoprire una Lucca romana nella Piazza dell Anfiteatro, una Lucca medievale camminando negli stretti vicoli, e una Lucca rinascimentale nei bei palazzi patrizi e nelle porte di accesso alla città. Meta dei pellegrini è il Duomo di S. Martino che conserva il Volto Santo, l antico crocifisso ligneo scolpito da Nicodemo, Apostolo di Gesù. Roma Assegnazione delle camere presso l istituto o l hotel scelto e riceviamo un open voucher, della durata di 48 ore, che consentirà di poter utilizzare i bus senza limitazioni per l intera durata del soggiorno romano. Le soste possibili, con la formula stop & go sono le seguenti: 1. S. Maria Maggiore; 2. S. Giovanni in Laterano; 3. S. Clemente al Celio al Colosseo; 4. S. Pietro in Vincoli (Mosè) alla Domus Aurea; 5. S. s. Cosma e Damiano ai Fori Imperiali; 6. S. Sabina all Aventino, Circo Massimo; 7. S. Maria in Cosmedin alla Bocca della Verità; 8. S. Marco a Piazza Venezia; 9. S. Maria ad Martires. Pantheon; 10. S. Maria in Vallicella a Piazza Navona; 11. S. Pietro in Vaticano; 12. Cancelleria Vaticana a Campo dei Fiori; 13. S. Maria in Aracoeli al Campidoglio; 14. Santi XII Apostoli, Quirinale; 15. S. Maria degli Angeli a Piazza della Repubblica (Piazza Esedra); 16. Stazione Termini. Roma Cristiana Tour orientativo a bordo degli Open Bus a due piani. S. Pietro Possibilità di partecipare all udienza del Santo Padre e visita alla basilica. Passeggiata di tre ore alla scoperta di Roma Campo dei Fiori, Piazza Farnese, Piazza Navona, sostiamo alla Chiesa di S. Luigi dei Francesi per ammirare le pale di Caravaggio, raggiungiamo il Pantheon, dove sono custodite le spoglie di Raffaello e di alcuni Re d Italia. Trinità dei Monti, Fontana di Trevi, il Quirinale, Piazza Venezia con la Colonna traiana, il Campidoglio e dalla Basilica dell Ara Coeli scendiamo la scalinata per raggiungere l omonima fermata dell Open Bus. S. Giovanni in Laterano Visita guidata alla basilica, la madre di tutte le chiese, e dell area Lateranense. Qui erano allocati gli antichi alazzi in cui vissero i papi fino agli inizi del

8 Gestito da Opera Romana Pellegrinaggi Gran Tour La Via Francigena di Sigerico da Lucca a Aosta 1 giorno Ritrovo a Lucca nel primo pomeriggio e visita guidata della città. Cena e pernottamento in hotel a Montecatini Terme. 2 giorno Partenza per la Cava di Bora Larga per la visita guidata alle attività di escavazione del marmo. Dalla galleria del Cipollaio il panorama si apre sulle cave del Monte Altissimo. A Castelnuovo Garfagnana presso il Centro Visite del Parco Alpi Apuane, assisteremo ad una proiezione sulla Via Francigena. Pranzo in corso d escursione. A Colle di Caprona visitiamo la casa-museo del poeta Giovanni Pascoli. Dalla stazione di Barga con il suggestivo treno panoramico arriviamo ad Equi Terme. Cena e pernottamento in hotel. 3 giorno Visita al Parco Culturale delle Grotte di Equi Terme. Partenza in treno alla volta di Aulla. Visita dell Abbazia di S. Caprasio con i reperti archeologici di recente ritrovamento. Incontriamo poi il borgo medioevale di Filetto e la pieve romanica di Sorano. Pranzo in corso d escursione. Visita del Borgo di Pontremoli e del Castello, all interno del quale si trova il museo delle Steli. Cena e pernottamento in hotel. 4 giorno Sosta a Parma: la Piazza Duomo con la Cattedrale, di cui si celebra i 900 anni dalla dedicazione, e il vicino Battistero. Proseguimento per Fidenza e visita del Duomo romanico. Pranzo in corso d escursione. Partenza alla scoperta delle terre di Giuseppe Verdi nella zona di Busseto. A Roncole Verdi visita della casa natale del Maestro e la chiesa di S. Michele dove Verdi fu battezzato. Si arriva a Busseto dove vedere la bella Piazza, il Teatro e i palazzi storici del centro. Cena e pernottamento in hotel. 5 giorno Visita del borgo di Vigoleno. Proseguimento per Piacenza e visita della città. Pranzo in corso d escursione. Al termine, partenza per l abbazia cistercense di Chiaravalle della Colomba, ancora abitata dai monaci, per una visita al chiostro magnificamente conservato. Cena e pernottamento in hotel. 6 giorno Partenza per la Valle d Aosta. Il primo impatto è Pont-Saint- Martin con il suo ponte romano del I secolo a.c. Si prosegue per giungere a Donnas. Pranzo e visita al forte e al borgo medievale di Bard. Dopo la sosta, visita al Castello di Issogne e alla Prevostura di Saint- Gilles a Verrès. Si procede quindi alla volta di Arnad, per la degustazione di prodotti tipici. Cena e pernottamento in hotel ad Aosta. 7 giorno Partenza per la visita all Ospizio del Gran S. Bernardo (apertura da giugno a settembre). L Ospizio del Gran S. Bernardo è situato in territorio svizzero (è necessario un documento d identità valido per l espatrio). Si ritorna in direzione di Aosta e si raggiunge il Castello di Fénis. A Chambave si ha l opportunità di visitare una rinomata cantina. Cena e pernottamento in hotel ad Aosta. 8 giorno Visita guidata della città d Aosta. La visita si sviluppa completamente a piedi nel centro storico per ammirare i principali monumenti dell epoca romana e medioevale. Pont-Saint-Martin Il primo incontro con le vestigia romane in Valle d Aosta è il maestoso Ponte sul torrente Lys (anticamente Hellex). Legata alle vicende della rete viaria romana in Valle d Aosta, la costruzione del ponte si colloca nel I secolo a.c. Donnas Il Borgo Medioevale con le sue finestre del 500, i suoi affreschi, i portali in noce ed il palazzo Enrielli (XVII secolo). Percorriamo poi un tratto della strada romana delle Gallie tagliato nella roccia viva a strapiombo sulla Dora. Bard L originario Castello (XI sec.) fu trasformato, nel corso dei secoli, in una poderosa fortezza militare. Nel maggio del 1800 fu assediato e poi distrutto dall esercito napoleonico, proveniente dal Gran S. Bernardo e diretto a Marengo. Fu ricostruito nel Annesso al patrimonio regionale nel 1990, il Forte è stato oggetto di un grande progetto di restauro volto a riutilizzarlo per lo svolgimento di attività culturali ed informative. issogne Il Castello costruito inizialmente da Ibleto di Challant deve il suo aspetto attuale a Giordio di Challant, arcidia- cono della Cattedrale di Aosta, che verso la fine del XV secolo chiamò a lavorare le più abili maestranze della regione. Le lunette affrescate del portico d ingresso rappresentanti scene di vita quotidiana e la fontana ottagonale con l albero di melograno in ferro battuto situata al centro del cortile ci guidano in un viaggio a ritroso nel tempo. VERRES Il complesso architettonico della Prevostura di Saint-Gilles (XI-XVIII sec.) sorge sulla sponda destra dell Evançon in quasi perfetta simmetria con il Castello di Verrès, situato in alto sulla riva opposta, possente mole cubica e ritenuto uno dei più rilevanti esempi europei di fortezza militare tardogotica. ARNAD Passando davanti alla parrocchia di S. Martino, in stile romanico lombardo, e scorgendo in alto il Satuario di Machaby, raggiungiamo il Salumificio Bertolin per una degustazione del celebre Lard d Arnad DOP e dell esclusivo Arnad-Montjovet DOC. L Ospizio del Gran S. Bernardo (apertura da giugno a settembre) É in territorio svizzero (è necessario un documento d identità valido per l espatrio). Il modesto rifugio, costruito da S. Bernardo nel 1050, si è notevolmente ampliato nel corso dei se- 8

9 coli allo scopo di assicurare ospitalità a tutti i viaggiatori. Una videocassetta spiega il messaggio di S. Bernardo e le nuove missioni dell Ospizio nella continuità della sua vocazione di accoglienza. Sono visitabili: la chiesa, costruita alla fine del seicento in stile barocco piemontese; il tesoro, che raccoglie oggetti di culto; il museo, ripercorre la vita e la storia del luogo; l allevamento dei famosi cani San Bernardo, simboli di abnegazione e fedeltà. * Alternativa per i giorni di maltempo e nei periodi di chiusura della strada per il Colle del Gran S. Bernardo: visione del video sulla storia e le peculiarità dell Ospizio del Gran S. Bernardo nel Castello medioevale di Château Verdun; visita al prosciuttificio di Saint- Rhémy-en-Bosses, stabilimento di stagionatura del Jambon de Bosses; visita al borgo di Etroubles con il suo museo a cielo aperto intitolato A Etroubles avant toi sont passés ; visita al Centro Visitatori di Valpelline che fornisce immagini della realtà produttiva della fontina. Fénis Chi lo vede per la prima volta si trova di fronte al tipico Castello dell immaginario dei ragazzi. Il Castello è costituito da un corpo centrale circondato da due cinte di mura: una struttura militare difensiva necessaria in un luogo del tutto indifeso naturalmente. All interno l aspetto è più leggiadro, grazie all elegante cortile a balconate, e soprattutto agli affreschi della scuola di Giacomo Jaquerio (pittore di corte dei Savoia), capolavori del gotico internazionale. Chambave Si ha l opportunità di visitare una delle cantine più rinomate della regione: la Crotta di Vegneron. La degustazione di vini e formaggi della regione completa la giornata. Aosta Aosta Romana: visita dell antico Ponte Romano sul Buthier; l Arco di Augusto; la Porta Praetoria; la Cinta Muraria Romana; il Teatro Romano; i resti del Foro; lo scavo della Porta Pricipalis Sinistra. Aosta Medioevale: visita della Collegiata di Sant Orso (chiostro romanico, chiesa e scavi archeologici della basilica paleocristiana); Torre della nobile famiglia De Fromage; Torre dei Balivi; Monastero di S. Caterina; Piazza Roncas; Cattedrale di Santa Maria Assunta; Cappella di San Grato. Un ponte romano, un campanile romanico, un castello medioevale sono visioni tipiche della Valle d Aosta, una regione in cui i monumenti si integrano con il paesaggio fino a formare un tutt uno con il panorama. Per questo, visitare la Valle d Aosta vuol dire scoprire pagine importanti di storia ed arte; il relativo isolamento della regione ha permesso di conservare miracolosamente integri capolavori assoluti dell architettura imperiale romana, dell arte religiosa romanica, delle fortificazioni signorili. Aosta è forse la forma più compiuta della città romana, la città imperiale porta delle Alpi; le chiese medioevali emanano la stessa forte spiritualità dei tempi di san Bernardo e sant Anselmo; i castelli e le fortezze offrono un affresco completo della vita militare e feudale, con una concentrazione ed una varietà di monumenti (fortezze, manieri, torri e caseforti) difficilmente riscontrabile in altre parti del mondo. I pellegrini provenienti dal Nord Europa (Inghilterra, Scozia, Irlanda e Germania) giungevano in Italia attraverso la Valle D Aosta, dal passo del Gran San Bernardo. La Valle d Aosta era un passaggio obbligato, lo sbocco naturale delle Alpi verso la Pianura Padana e Roma. & c o s t i N. 7 pernottamenti in hotel; N. 7 prime colazioni in hotel; N. 7 cene; N. 4 pranzi in corso di escursione; Tutte le visite previste nel programma. La quota non comprende: Gli ingressi ai musei (le tariffe differenziate in base alle categorie di utenti). Tutto quanto non espressamente indicato ne la quota di partecipazione comprende. Quota di partecipazione per persona in camera doppia 590,00 Supplemento camera singola 190,00 Assicurazione obbligatoria 30,00 Partenze su richiesta Il percorso Valdostano della Via Francigena era stabilito dalle direttrici naturali, e rimarcato dalla strada consolare romana. Per questo ancora oggi è lo stesso, antico come le montagne.

10 Gestito da Opera Romana Pellegrinaggi Gran Tour La Via Francigena del Sud 10 1 giorno / martedì Incontro dei partecipanti a Roma, a stazione Termini e proseguimento con l Open Bus per S. Giovanni in Laterano. Visita guidata della Basilica. Voucher a disposizione per l utilizzo dell Open Bus per l intera giornata. Cena e pernottamento. 2 giorno / mercoledì Partenza per san Pietro e partecipazione all udienza del S. Padre. Visita della Basilica. Pranzo libero. Nel pomeriggio si inizia la parte itinerante del tour con la visita alle Catacombe sulla via Appia per poi proseguire alla volta di Santa Maria Capua Vetere, l antica Capua. Cena e pernottamento. 3 giorno / giovedì Visita alla reggia di Caserta e proseguimento in direzione di Benevento. Montesarchio: il castello medioevale con una grande torre a pianta circolare. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio visita alla città di Benevento. Cena e pernottamento. 4 giorno / venerdì Lungo il percorso visita a Buonalbergo. Pranzo in ristorante. Si raggiunge Troia, la porta settentrionale della Puglia la cui cattedrale (1039) è un capolavoro del romanico pugliese, visita della città. Cena e pernottamento. 5 giorno / sabato Si parte alla volta di Canosa, città fondata secondo la leggenda da Diomede; dopo i fasti dell epoca romana fu fulcro di diffusione del Cristianesimo e prima sede di diocesi in Puglia. Si prosegue per Castel del Monte, patrimonio dell Umanità dell Unesco. Si giunge a Trani. Pranzo in ristorante. Visita alla cattedrale (1097) dedicata a S. Nicola Pellegrino. Proseguendo giungiamo a Molfetta, qui i pellegrini avevano due grandi punti di riferimento la Basilica della Madonna dei Martiri e la cattedrale San Carlo Corrado del XIII secolo - la più grande chiesa romanica pugliese. Arrivo a Bari, sistemazione in hotel. Cena e pernottamento. 6 giorno / domenica Prima colazione in hotel. Visita della città - venerazione delle reliquie di San Nicola di Mira, secondo l antica usanza dei Pellegrini e visita a San Sabino, al Castello Svevo, ed al Borgo antico. Pranzo in corso di escursione. Partenza per Egnazia - uno dei porti strategici dell Adriatico - lungo l Appia Traiana. Visita degli scavi archeologici e del museo - necropoli messapica. Più tardi la visita della città Alberobello - la capitale dei trulli - il santuario dei Ss. Medici e la Chiesa della Madonna del Rosario. Cena in un ristorante tipico di zona. Pernottamento. 7 Giorno / lunedì Si prosegue sulla via Traiana per raggiungere Brindisi - primo porto d imbarco per pellegrini e crociati. Visita della città: il porto, Portico dei Templari - complesso dei Templari, S. Giovanni al Sepolcro - riproduzione della Chiesa del Santo Sepolcro di Gerusalemme. Giungiamo a Lecce, città che subì continue invasioni dei turchi, risorta sotto i normanni mutò nei secoli nelle trasformazioni barocche fino ad essere definita la Firenze del Sud. Pranzo in ristorante. Eccoci finalmente ad Otranto, estrema porta verso l oriente. La visita della cattedrale a Croce latina completa il nostro viaggio. Cena e pernottamento. 8 Giorno / martedì Proseguimento della visita di Otranto e termine servizi. MONTESARCHIO La cittadina di Montesarchio, situata alle pendici del Monte Taburno, si estende lungo la via Appia, collegamento tra la provincia beneventana e Caserta. Da vedere: il castello medievale, dalla mole imponente con una grande torre a pianta circolare, restaurato di recente, al fine di realizzare il Museo Nazionale Caudino. BENEVENTO La città di origini antichissime, in virtù della felice posizione geografica, baricentrica rispetto alla dorsale appenninica e all asse di collegamento Tirreno-Adriatico. I più significativi monumenti sono l Arco di Traiano ed il Teatro Romano. Il celebre Arco o Porta Aurea, alto oltre 15 m, fu fatto erigere nel 114 d. C. dall imperatore Traiano, al fine di celebrare l apertura della Via Appia Traiana, da lui voluta per facilitare il percorso da Roma a Brindisi. Si prosegue con la visita del Teatro Romano, realizzato sotto il dominio di Adriano e restaurato da Commodo, capace di contenere fino a diecimila spettatori, che ancora oggi è protagonista di eventi culturali di notevole spessore. La visita della città longobarda prosegue con il Duomo, consacrato dal vescovo Davide nel 780 d. C. e ampliato in epoca romanica. Da non perdere la Chiesa di S. Sofia, terminata sotto Arechi II nel 762 d. C, annesso alla chiesa è un bellissimo chiostro, collegamento ideale con il vicino monastero fondato nel 1873, che oggi è sede del Museo del Sannio, ricco di reperti archeologici e antiche vestigia. Meritevole di una visita la Rocca dei Rettori, risalente al 1321, dalla mole massiccia ma di proporzioni armoniose, oggi sede dell Amministrazione Provinciale. BUONALBERGO Località suggestiva, luogo di transito obbligato durante l antichità per chi volesse raggiungere l Irpinia e la Puglia. A testimonianza di ciò, il monumentale Ponte delle Cianche, sul tracciato della Via Appia Traiana che collegava Benevento a Brindisi. Da vedere: la Taverna di Monte Chiodo, lungo l antico e importante tratturo Pescasseroli- Candela e, inoltre, il Santuario della Madonna della Macchia. TROIA L antica Aecae, prima tappa in Puglia della Via Traiana che da Roma, via Benevento e Capua, giungeva a Brindisi. La Cattedrale è un capolavoro dell architettura romanica pugliese. La splendida facciata è arricchita da un portale riccamente decorato a motivi orientaleggianti e dal fantastico rosone a undici raggi composto da un intreccio di colonnine e archi di influsso gotico. La porta di Bronzo, opera del celebre fonditore Oderisio da & c o s t i N. 7 pernottamenti in hotel; n. 7 prime colazioni in hotel; n. 7 cene; n. 5 pranzi in corso di escursione Udienza dal S. Padre. Open bus con biglietto valido per l intero soggiorno. Bus a disposizione sia per il tour orientativo della città che per gli spostamenti. Registrazione in otto lingue, ottima guida dal punto di vista artistico - culturale per conoscere meglio la capitale. Tutte le visite previste nel programma. La quota non comprende: gli ingressi ai musei (le tariffe differenziate in base alle categorie di utenti). Tutto quanto non espressamente indicato ne la quota di partecipazione comprende. Quota di partecipazione per persona in camera doppia a partire da 590,00 Supplemento camera singola 190,00 Assicurazione obbligatoria 30,00 Partenze su richiesta

11 Roma Benevento, è una delle 5 porte bronzee di Puglia, rimaste intatte dal Medioevo. CANOSA Città fondata secondo la leggenda dal mitico Diomede. Dopo i fasti di epoca romana, la strada veicolò la diffusione del Cristianesimo che ebbe in Canosa la più antica sede di diocesi in Puglia. La città medievale ha il suo fulcro nella cattedrale dedicata al vescovo Sabino, patrono della città, ristrutturata nell XI secolo ma già esistente nel secolo IX con l intitolazione ai SS.Giovanni e Paolo. Nella discesa verso sud prevediamo una sosta a CASTEL DEL MONTE, patrimonio dell Umanità Unesco. Il misterioso edificio ottagonale fatto erigere da Federico II di Svevia sorge su un altura a pochi chilometri da Andria e rappresenta uno dei luoghi più suggestivi del paesaggio pugliese. TRANI città fondata, secondo la leggenda, da Tirreno, figlio di Diomede. La città godette del massimo splendore sotto Federico II che la munì di un castello. La Cattedrale è sicuramente una delle più preziose testimonianze del romanico pugliese e si distingue per un ideale posizione scenografica. MOLFETTA vanta un importante passato tra i fondamentali punti d imbarco commerciali della regione nonché tra i principali tramiti fra L Oriente e l Occidente. I pellegrini che giungevano a Molfetta, nel Medioevo, avevano nella basilica santuario della Madonna dei Martiri e nel duomo di S. Corrado due importanti punti di riferimento. La fama dei miracoli di Corrado, pellegrino di origini germaniche, fu tale che le sacre spoglie del Santo (1154) furono dapprima portate nella chiesa della Madonna dei Martiri ed in seguito nella nuova cattedrale in costruzione, (conosciuta come duomo vecchio). Il Pellegrino che percorreva la via Traiana, diretto a Gerusalemme, effettuava un importante sosta a Bari per la venerazione delle reliquie di San Nicola di Mira. La Traiana costituì il prolungamento meridionale della Via Francigena e a BARI esistono testimonianze evidenti del trascorso della città come tappa su questa importante via del pellegrinaggio medievale. Nel Borgo antico, in prossimità dell antica dogana, una via dove i mercanti forestieri organizzavano il loro commerci portava il nome di Ruga Francigena attestata in numerosi documenti dei secoli XII e XIII. ALBEROBELLO Merita una visita per il suo particolare fascino. La nota capitale dei trulli vanta un centro storico che è stato dichiarato monumento nazionale. Avvincente, in particolare, la scoperta dei Rioni Monti ed Aia Piccola interamente composti da trulli. BRINDISI Stazione terminale delle vie consolari romane Appia e Traiana, in seguito ultimo porto d imbarco da e per l Oriente di pellegrini e crociati. L itinerario proveniente da Roma concludeva idealmente il suo percorso davanti alle due colonne romane poste proprio di fronte all imbocco del porto, laddove le aspirazioni e i desideri dei tanti pellegrini diretti alla Terra Santa diventavano finalmente realtà. A testimonianza di quel passato di terra di frontiera ci restano oggi esempi preziosi come il Portico dei Templari, la Chiesa di S. Giovanni al Sepolcro, e la Cattedrale. LECCE Passata sotto il dominio bizantino e minacciata dalle continue incursioni dei turchi, Lecce rinacque in epoca normanna, divenendo attivo centro commerciale e culturale. Della città normanna, mutata nei secoli dalle trasformazioni barocche, è splendido esempio la Chiesa dei SS. Niccolò e Cataldo. Dopo i Normanni, Lecce fiorì come capoluogo salentino tra i secoli XVI e XIII, quando la grande esperienza del cosiddetto barocco leccese arricchì il centro storico di monumenti, palazzi e chiese di assoluto rilievo artistico come piazza Duomo e la Basilica di S. Croce. Il barocco è il miracoloso ricamo nella pietra che fa da cornice alla devozione di questa bellissima città, non a caso denominata la Firenze del Sud. OTRANTO, città che ancora più di Brindisi si collocava sulla via degli scambi, soprattutto culturali tra Occidente e Oriente. La città fu soprattutto centro marittimo di prevalente influsso bizantino, crocevia di interessi e culture talora opposte che ancora oggi trovano il loro punto di riferimento in due caratteristici luoghi di culto, la chiesetta bizantina di S. Pietro e la grande Cattedrale a croce latina fondata dai Normanni. 1 giorno / martedì Partenza per Roma con volo diretto Alitalia dall aeroporto prescelto. Sistemazione in istituto religioso. Nel pomeriggio, visita orientativa di Roma Cristiana a bordo degli esclusivi Open Bus. Cena e pernottamento in istituto. 2 giorno / mercoledì Prima colazione. Partenza per la Basilica di S. Pietro e partecipazione all udienza con il S. Padre. Pranzo libero. Pomeriggio a disposizione per visite individuali. Cena e pernottamento in istituto. 3 giorno / giovedì Tempo a disposizione per visite facolative. Possibilità di richiedere la partecipazione all udienza del Santo Padre. Il servizio è gratuito. visite facoltative prenotabili presso di noi: 1. Musei Vaticani 2. Cappella Sistina 3. Giardini Vaticani 4. Grotte Vaticane Gestito da Opera Romana Pellegrinaggi In collaborazione con Quota individuale di partecipazione in camera doppia a partire da 195,00 Assicurazione obbligatori 20,00 Imposte e tasse d imbarco 60,00 Volo per Roma da tutti gli aeroporti italiani in collegamento Alitalia (volo di linea classe economica) N. 2 pernottamenti presso l istituto S. Maria - Via Manzoni - a 50 m. dalla fermata Manzoni della Metro A - zona S. Giovanni, Colosseo a 100 m. dalla fermata dell Open Bus N. 2 prime colazioni N. 2 cene con 4 portate, acqua e 1/4 l. di vino a persona Open bus con biglietto valido per l intero soggiorno. Registrazione in otto lingue, ottima guida dal punto di vista artistico-culturale per conoscere meglio la Capitale. La quota non comprende: Trasferimenti da e per gli aeroporti - Imposte e tasse d imbarco - Tutto quanto non menzionato alla voce La quota comprende 11

12 La Via Francigena in Francia Dal 1 Aprile al 30 Ottobre - Gruppo da 6 a 15 persone Per 6 persone a partire da 199,00 Per 15 persone a partire da 155,00 Supplemento camera singola a partire da 13,50 Il prezzo comprende le visite previste nel programma, la cena e il pernottamento del primo giorno, l accompagnamento di una guida e i pranzi nei due giorni. Gestito dall Ufficio Turistico di Lillérois tel. (+33) 3/ giorno / sabato Accoglienza del gruppo a Lillers (stazione ferroviaria o ufficio del turismo) alle ore Partenza per il grazioso paesino di Ames e visita alla chiesa romanica fortificata. Proseguimento verso Ham-en- Artois e visita alla chiesa dell Abbazia che vanta una pala d altare di significativo valore. Pranzo. Nel pomeriggio, scoperta di un giardino all inglese e ritorno passando per Guarbecque per visitare la chiesa romanica che conserva uno dei più bei campanili del nord della Francia. Trasferimento presso l alloggio (cena e pernottamento). 2 giorno / domenica Colazione e partenza per Amettes, visita alla casa natale di S. Benoît Joseph Labre. Proseguimento e visita ad un azienda agricola che coltiva Lingots du Nord (fagioli), scalogno di Busnes o crescione artesiano, a seconda della stagione. Pranzo. Nel pomeriggio, ritorno a Lillers e visita della Casa della Scarpa, del centro della città e, infine, della collegiata romanica di Lillers, stimata come il più grande monumento di arte romanica a nord di Parigi. CAMMINI D EUROPA Tre giorni Camminata Verde Accoglienza del gruppo a Lillers (stazione ferroviaria) alle ore Trasferimento e inizio della camminata sulla Via Francigena. Trasferimento per il pranzo. Visita guidata a Lillers nel pomeriggio. Trasferimento presso l alloggio (cena e pernottamento). Dal 1 Aprile al 30 Ottobre - Gruppo da 6 a 15 persone Per 6 persone a partire da 378,00 Per 15 persone a partire da 264,00 Supplemento camera singola a partire da 27,00 Il prezzo comprende le visite previste nel programma, le cene e i pernottamenti del primo e del secondo giorno, l accompagnamento di una guida per le camminate del mattino e per le visite del pomeriggio, le trasferte, i pranzi nei tre giorni. 2 giorno / sabato Colazione e partenza (ore 9.00) per la camminata sulla Via Francigena. Trasferimento per il pranzo. Trasferimento e visita della chiesa dell Abbazia di Ham-en-Artois, proseguimento e visita di un azienda agricola che coltiva Lingots du Nord (fagioli), scalogno di Busnes o crescione artesiano, a seconda della stagione. Trasferimento presso l alloggio (cena e pernottamento). Colazione e partenza (ore 9.00) per la camminata. Pranzo. Nel pomeriggio trasferimento e visita a un giardino all inglese e, in seguito, scoperta della città in carrozza. Trasferimento a Lillers (stazione ferroviaria). Fine del soggiorno. 12 CAMMINI D EUROPA Due giorni di camminata sulla Via Francigena tra Thérouanne e Burbure 1 giorno / sabato Accoglienza del gruppo a Lillers (stazione ferroviaria) alle ore 9.00, trasferimento a Thérouanne, punto di partenza della camminata (trasporto dei bagagli presso l alloggio). Pranzo al sacco. Cena e pernottamento chambre d hôtes a Auchy-au-Bois o Amettes Prezzo da 2 a 12 persone: a partire da 98,00 per persona (questi prezzi comprendono: i trasferimenti, i trasporti dei bagagli, la cena, il pernottamento e la piccola colazione, il pranzo al sacco per due giorni e il carnet del percorso). Prevedere: una normale attrezzatura da trekking, delle scarpe adatte, uno zaino per portare il pranzo al sacco ed il materiale per la giornata (vestiti per la pioggia, macchina fotografica, ecc.). Il programma proposto è un esempio e può essere modificato o adattato in base alle specifiche richieste. Altre proposte: possibilità di guida - possibilità di alloggio il giorno antecedente la partenza o la sera dell arrivo - possibilità di estendere il soggiorno con la visita dei monumenti spirituali il terzo giorno (strada delle chiese e delle cappelle). (circa 6 ore di cammino). Visite lungo il percorso: il sito archeologico di Thérouanne; il giardino del Castello di Créminil a Estrée-Blanche, la Chiesa di Ligny-lès-Aire. 2 giorno / domenica Prima colazione e partenza per il proseguimento della camminata. Pranzo lungo il percorso (pranzo al sacco). Arrivo della camminata a Burbure circa 4.30 di cammino). Trasferimento a Lillers (stazione ferroviaria). Visite lungo il percorso: la casa natale di Saint-Benoît Labre e la chiesa a Amettes; il reliquiario di Saint-Lugle et Saint-Luglien a Ferfay; la stele e la cappella di Saint-Lugle e Saint-Luglien a Hurionville, i quadri di pittura spirituale Augustin Lesage à Burbure (nel municipio dal martedì al venerdì fino alle h ). Facoltativo: l ascesa della collina di Ferfay (facile) Il percorso può essere effettuato in direzione Thérouanne-Amettes o viceversa.

13 CAMMINI D EUROPA Per l itinerario in auto si veda quanto descritto alle pagg. 6 e 7 La porta d ingresso della Via Francigena in Italia: la Valle d Aosta Valle del Gran San Bernardo - Aosta Arrivo ad Aosta. Trasferimento in un hôtel o struttura similare a Saint-Rhémy. Cena e pernottamento. Nei mesi in cui è percorribile il Colle del Gran S. Bernardo (da giugno a ottobre), la tappa potrà partire dall omonimo Ospizio. 2 giorno / sabato Prima tappa in territorio italiano lungo la Via Francigena, percorribile tutto l anno. Da Saint-Rhémy, piccolo centro abitato ai piedi del Colle del Gran San Bernardo, il cammino procede verso Saint-Oyen, dove è d obbligo la visita a Château Verdun. Prima di proseguire sul tratto pianeggiante che conduce fino a Gignod, raggiungiamo il borgo di Etrou- Il fascino della neve fresca Arrivo ad Aosta.Trasferimento a Saint-Rhemy in un hôtel o struttura similare. Cena e pernottamento. 2 giorno / sabato Trasferimento a Bourg Saint-Bernard (Svizzera). Salita a piedi (con le racchette da neve ovvero con gli sci da alpinismo) al Colle del Gran San Bernardo. Cena e pernottamento all Ospizio. Da Aosta a Saint-Vincent Arrivo ad Aosta. Trasferimento in hôtel o struttura similare, cena e pernottamento ad Aosta. 2 giorno / sabato Nella mattinata visiteremo la città di Aosta. Al termine della visita intraprenderemo la nostra prima tappa lungo la Via Francigena. Lasciatoci alle spalle l imponente Arco d Augusto giungeremo a Saint- Christophe. Dalla Chiesa una salita ci conduce sul canale irriguo Ru Prévot, lo percorriamo fino al castello di Quart. Continuiamo tra vigneti e frutteti verso Nus, dove il castello e, poco lontano la chiesa, sovrastano il borgo. Da Nus ci si sposta sulla destra orografica della Dora Baltea (envers), per raggiungere Fénis, celebre soprattutto per il suo castello. Cena e pernottamento in hôtel o strutture similari. Gestito da Centro Prenotazioni Alberghiere o Eurotravel tel. (+ 39) 0165/ tel. (+ 39) 0165/ bles dove ammiriamo le opere dell esposizione permanente Etroubles, avant toi sont passés prima di proseguire sul tratto pianeggiante che conduce fino a Gignod. Cena e pernottamento in hôtel o strutture similari. Il percorso riprende passando davanti alla chiesa parrocchiale per poi scendere fino alla Torre di Gignod. Continuiamo attraverso villaggi, praterie e frutteti per giungere nella zona dei vigneti dell Institut Agricole Régional, da dove si gode della bella vista d insieme sulla città di Aosta. Lasciata la valle del Gran San Bernardo, il cammino conduce fino alla centralissima Piazza Emile. Entrando nel centro abitato, il cammino conduce alla centralissima Piazza Emile Chanoux da dove inizia la visita della città. Discesa a piedi (con le racchette da neve ovvero con gli sci da alpinismo) a Saint-Rhémy Trasferimento ad Aosta per la visita alla città. In alternativa è possibile salire a piedi al Colle del Gran San Bernardo da Saint- Rhémy, per poi ridiscendere a valle, lungo la medesima via. Da Fénis si ritorna sulla sinistra orografica della Dora Baltea (adret) dove vigneti e piccoli villaggi ci accompagnano lungo il cammino verso Chambave. Qui visitiamo la Crotta di Vegneron dove si produce il rinomato Moscato. La salita verso un altro canale irriguo ci regala una splendida vista sul maniero di Cly a Saint-Denis, che domina la valle centrale. Con un percorso pressoché pianeggiante, in un paesaggio che muta ad ogni angolo, raggiungiamo Châtillon, antico borgo all entrata della Valtournenche. Passiamo accanto alla Chiesa e al Parco del Castello Passerin d Entrèves per riprendere il cammino, lungo il ru de la Plana, che ci porta alla cittadina termale di Saint-Vincent. CAMMINI D EUROPA Quota individuale di partecipazione per solo pernottamento e prima colazione in camera doppia in hotel 3 stelle o struttura similare a partire da 100,00. Da Saint-Vincent a Pont-Saint-Martin Arrivo a Saint-Vincent. Trasferimento in hôtel o struttura similare, cena e pernottamento. Gli amanti del tavolo verde e delle emozioni forti potranno trascorrere un indimenticabile serata nelle eleganti sale del Casinò di Saint-Vincent. 2 giorno / sabato Da Saint-Vincent passando accanto alle Terme, procediamo versi i castelli di Chenal e Saint-Germain per trovare un tratto di strada romana. A Montjovet ci portiamo sulla destra orografica della Dora, toccando alcune graziose frazioni di Champdepraz, fino a giungere a Issogne dove con una deviazione visitiamo il castello, antica residenza dei nobili Challant. Oltrepassiamo nuovamente la Dora e passando nei pressi della Prevostura di Saint Gilles raggiungiamo il borgo di Verrès, ai piedi dell omonimo Castello. Cena e pernottamento in hôtel o strutture similari. Proseguiamo verso Arnad, dove spicca la superba Chiesa romanica. La sosta in uno dei salumifici del paese ci permetterà di assaggiare il famoso Lardo di Arnad Dop. Riprendiamo il percorso, tra i vigneti a pergola dell Arnad Montjovet, verso il borgo di Bard, sovrastato dall imponente Forte. Un tratto di strada romana ben conservato ci introduce nell affascinante borgo di Donnas. Attraverso vigneti appoggiati sul pendio assolato, giungiamo prima al castellaccio e poi sul Ponte romano di Pont-Saint-Martin che chiude il tratto valdostano della Via Francigena. Termine della tappa a Pont-Saint-Martin. Trasferimento a Saint-Vincent. 13

14 sistemazione in hotel 4 stelle a Piacenza e/o Salsomaggiore, in camera doppia con trattamento B&B (n.2) La quota non comprende: pranzi, cena, visite guidate, ingressi, offerte chiese, assicurazione annullamento viaggio e assicurazione sanitaria Quota individuale di partecipazione in camera doppia a partire da 120,00. Granducato di Parma e Piacenza 1 GIORNO / venerdì In mattinata arrivo a Castell Arquato Sulla Piazza monumentale dello splendido borgo medievale si affacciano la Collegiata romanica, il Palazzo Pretorio e la Rocca Viscontea. Pranzo libero. Nel pomeriggio partenza per Piacenza. Lungo il percorso si sosta a Vigolo Marchese per ammirare il celebre Battistero. A Piacenza la visita si svolge lungo il tratto cittadino della via Francigena, dal santuario rinascimentale di Santa Maria di Campagna alla chiesa di San Savino, dai magnifici capitelli e mosaici. Sistemazione in hotel. Cena libera. Dopo la prima colazione partenza alla volta di Chiaravalle della Colomba, dopo aver visitato l abbazia trasferimento a Vigoleno e visita al borgo. Pranzo libero. Arrivo a Fidenza, antico Borgo San Donnino e visita alla Cattedrale, significativo esempio di architettura romanico-gotica dell XI-XII secolo. Sistemazione in hotel a Salsomaggiore Terme, rinomata cittadina termale, dove cenare liberamente in uno dei tanti locali nelle vie del centro. Gestito da Parma Turismi Piacenza Turismi (+ 39) 0523/ GIORNO / domenica Partenza alla scoperta delle terre di Giuseppe Verdi. Si arriva a Busseto, dove si ammirano la bella piazza, il Teatro e i palazzi storici del centro. A Roncole Verdi dove si trova la Casa natale del noto compositore e alla chiesa di San Michele dove Verdi fu battezzato. In mattinata si prosegue verso Fontanellato, famoso per la splendida Rocca Sanvitale. Pranzo libero e shopping nel tradizionale mercato domenicale nelle vie del paese. Nel pomeriggio arrivo in centro a Parma e visita della città per scoprire piazze, palazzi storici, ma soprattutto la famosa Cattedrale e il vicino Battistero. Possibilità di: 1 giornata supplementare nel piacentino per visitare Bobbio, sorta intorno all abbazia fondata dal Monaco Irlandese Colombano, e il borgo neogotico di Grazzano Visconti dove, fra artigiani e souvenirs, è facile immaginare l atmosfera del medioevo; 1 giornata supplementare nel parmense alla scoperta delle pievi romaniche lungo la Via Francigena; gita in motonave sul fiume Po. Due weekend per scoprire le radici di una terra antica, camminando sui due rami della Via Francigena emiliana immersi nel fascino dei borghi medievali, nella bellezza dei panorami, nella gentilezza delle persone che incontreremo lungo il cammino. 14 CAMMINI D EUROPA N. 2 pernottamenti in agriturismo o hotel 3 stelle; N. 2 cene in agriturismo o hotel 3 stelle; N. 2 prime colazioni in agriturismo o hotel 3 stelle; la documentazione descrittiva di almeno 2 facili escursioni a piedi; l assistenza telefonica da parte di un esperto del territorio, per informazioni o in caso di difficoltà. Quota individuale di partecipazione in camera doppia a partire da 160,00 Su richiesta è disponibile una Guida Ambientale Escursionistica che vi potrà guidare alla scoperta del territorio, e possono essere organizzati trekking itineranti di più giorni. Berceto e il Passo di Monte Bardone Arrivo nel pomeriggio, sistemazione nella struttura ricettiva e cena di benvenuto. In mattinata ci aspetta una passeggiata nei dintorni di Berceto, in cui percorreremo alcuni tratti della Via Francigena, in un area in cui possiamo ancora scorgere le tracce e respirare le atmosfere dell antico cammino. Nel pomeriggio ci aspetta la visita del borgo, la cui origine è legata alla fondazione nell VIII secolo di un abbazia benedettina, da parte di Liutprando, re dei Longobardi, per intercessione di Moderanno, vescovo di Rennes. Per questo motivo il duomo venne dedicato a San Moderanno, che fu abate dal 719. Le antiche origini del borgo Castell Arquato e la Val d Arda Arrivo nel pomeriggio, sistemazione in azienda agrituristica o albergo e cena di benvenuto. Una bella passeggiata tra Castell Arquato e Vigolo Marchese ci farà apprezzare la dolcezza delle colline piacentine, tra prati e i vigneti dai quali si ricavano i pregiati vini d.o.c. della zona. Vigolo Marchese è conosciuto per l importante chiesa romanica e per l annesso battistero, dedicato a San Giovanni. Nel pomeriggio visiteremo l antico borgo di Castellarquato, giunto pressoché intatto ai giorni nostri, con la caratteristica Piazza della Rocca, la Collegiata dell Assunta, il Palazzo del Podestà e i musei cittadini. Gestito da Carisma tel. (+ 39) sono testimoniate anche dai ruderi del castello del XII secolo. Un escursione a piedi ci condurrà verso l antico borgo di Corchia, attraversando fitti castagneti e costeggiando il torrente Manubiola. Ci immergeremo nella natura e nella solitudine di un area ancora poco toccata dai flussi turistici. Nel pomeriggio potremo scendere in auto verso l antico villaggio di Cassio, delizioso borgo in cui il tempo sembra essersi fermato. Qui la via Francigena passa sotto l abside dell antica chiesa, e si dirige verso i suggestivi Salti del Diavolo, affioramenti rocciosi di conglomerati dall aspetto turrito, il cui aspetto misterioso ispirò numerose leggende tra gli abitanti della valle. La giornata offre un interessante mix di archeologia e natura. Infatti potremo dirigerci in auto verso l antica città romana di Veleja, luogo privilegiato di villeggiatura delle famiglie patrizie, dove potremo visitare gli scavi archeologici. Poi ci sposteremo verso il Parco di Monte Moria, un area protetta che domina la valle del torrente Chero, dove percorreremo uno dei numerosi itinerari a piedi che ci immergeranno in un atmosfera medievale: non a caso qui venne ambientata La Freccia Nera, una delle prime fiction storiche trasmesse dalla RAI, in cui si fronteggiavano le famiglie degli York e dei Lancaster.

15 N. 2 pernottamenti in hotel tre stelle; N. 2 prime colazioni in hotel. Quota individuale di partecipazione in camera doppia a partire da 108,00 Lunigiana - Massa Carrara Terra di castelli e antiche tradizioni, in cui il moderno pellegrino può ancora camminare in un atmosfera medievale, tra castelli e pievi antiche. Arrivo ad Aulla, visita della città: Abbazia di S. Caprasio con i suoi recenti ritrovamenti e attiguo Museo, passeggiata alla Fortezza della Brunella del XVI secolo che ospita il Museo di Storia Naturale. Pranzo libero. Nel pomeriggio si percorre la Via del Sale antico tracciato che univa la Lunigiana all Emilia, incontrando il Castello di Monti e di Pontebosio, fino a Licciana Nardi che conserva un borgo medioevale con la Chiesa di S. Giacomo. Lungo il tragitto si può ammirare una splendida vista degli Appennini e del Castello di Bastia. Pernottamento in zona Licciana o Terrarossa. Si raggiunge Lusuolo, sulla riva destra del fiume Magra, che ospita il Museo Regionale dell Emigrazione quindi si prosegue per Mulazzo. Arrivo, Gestito da Consorzio Lunigiana Turistica tel. (+39) 0187/ pranzo libero e visita: la Chiesa di S. Martino, la Torre di Dante Alighieri che qui ha soggiornato nel suo esilio e il Centro Malaspina che descrive la storia del grande navigatore Alessandro Malaspina. In serata possibilità di recarsi in auto a Montereggio, antico paese dei librai, utilizzando la strada panoramica. Pernottamento in zona. Partenza da Mulazzo per Villafranca in Lunigiana con visita al Museo Etnografico che ripercorre la Cultura Lunigianese, si prosegue quindi per il Borgo medioevale di Filetto con la sua Chiesa. Pranzo libero. Nel pomeriggio si raggiunge il paese di Filattiera dove si trova la Chiesa e la Torre di S. Giorgio del XII secolo, che contiene la lapide di Leodgar che iniziò la cristianizzazione del territorio, il Castello dei Malspina del XIII sec. Percorrendo il borgo s incontra l Ospedale di S. Giacomo e la Chiesa di Santa Maria. Proseguendo si incontra la splendida Pieve di S. Stefano di Sorano. CAMMINI D EUROPA N. 2 pernottamenti in agriturismo o hotel 3 stelle; N. 2 cene in agriturismo o hotel 3 stelle; N. 2 prime colazioni in agriturismo o hotel 3 stelle; la documentazione descrittiva di almeno 2 facili escursioni a piedi; l assistenza telefonica da parte di un esperto del territorio, per informazioni o in caso di difficoltà. Quota individuale di partecipazione in camera doppia a partire da 150,00 Su richiesta è disponibile una Guida Ambientale Escursionistica che vi potrà guidare alla scoperta del territorio, e possono essere organizzati trekking itineranti di più giorni lungo la Via Francigena dal Passo della Cisa a Sarzana. variante della Via Francigena che attraversa la Garfagnana. Pontremoli e le Statue Stele Arrivo nel pomeriggio, sistemazione in azienda agrituristica e cena di benvenuto. Ci aspetta una facile passeggiata alla scoperta di Pontremoli, il comune più esteso della Lunigiana, che mantiene intatti i segni di ogni epoca, di ogni dominio: statue preistoriche, architetture medioevali, palazzi settecenteschi. Durante la mattinata percorreremo la Via Francigena verso il Passo della Cisa. Il sentiero, completamente segnalato dal CAI, ci consentirà di rivivere le emozioni dei pellegrini in viaggio verso Roma. Nel pomeriggio visiteremo il centro cittadino, in cui potremo ammirare il Labirinto della chiesa di San Tra borghi e castelli Arrivo nel pomeriggio, sistemazione in azienda agrituristica e cena di benvenuto. L escursione a piedi parte dalla Pieve di Sorano, di facile accesso sulla Statale della Cisa, immancabile sosta per il pellegrino. La chiesa è stata ristrutturata recentemente, potremo ammirare i bellissimi capitelli tra cui spicca la Sirena Bicaudata, e una statua stele usata come architrave di una apertura, segno della distruzione cristiana degli idoli pagani. Da qui saliremo verso Filattiera, bellissimo borgo fortificato, nella Valle del torrente Caprio, in cui potremo visitare il castello Malaspiniano, la chiesa e la torre di S. Giorgio, i segni dell accoglienza per i pellegrini sulle pietre antiche. Gestito da Carisma tel. (+39) Pietro, uno dei simboli del pellegrinaggio, il Palazzo Dosi-Magnavacca, il Castello del Piagnaro e infine il Museo delle Statue Stele (di cui la Lunigiana è uno dei principali siti di ritrovamento d Europa). In mattinata potremo effettuare una facile ma emozionante escursione verso le gole del fiume Gordana a Cavezzana, stupendo orrido facilmente accessibile e di importante interesse geologico. Nel pomeriggio potremo percorrere in auto le strade panoramiche sulle montagne della Valle del Torrente Verde e del Magra, che non mancheranno di interesse per gli appassionati di natura e ruralità, così come la valle di Zeri, la cui pecora autoctona è ora presidio slowfood, o la cascata del Piscio di Pracchiola verso il passo del Cirone. L escursione parte dal borgo di Filetto, un isola medievale le cui mura hanno preservato le anguste botteghe, il quartiere degli ebrei, il convento e il palazzo marchionale, che ne fanno uno degli insediamenti più singolari di tutta la Lunigiana. Fuori da Filetto troviamo la Selva, antico luogo sacro delle tribù neolitiche, dove sono state ritrovate molte statue stele e dove un tempo vi era la tradizione di celebrare i fidanzamenti e oggi, il giorno di San Genesio, rimane luogo di una grande festa popolare. Nel pomeriggio ci aspetta un escursione in auto verso il borgo di Virgoletta (da verrucoletta, rilievo del terreno), sempre immersi in mura medievali con squarci sulle vallate circostanti e sugli Appennini, e al Castello di Malgrate, altro luogo molto interessante. 15

16 Modena Una parte importante di pellegrini dell Europa che nel basso medioevo si recavano a Roma entravano nella nostra penisola dopo aver superato il passo del Brennero, e seguendo la valle dell Adige entravano nella pianura padana raggiungendo la città di Modena. Sono molteplici i segni che questo fenomeno ha lasciato nella città e nell intero territorio provinciale Gestito da Consorzio Valli del Cimone tel. (+39) 0536/ come il centro storico della città e l Abbazia della vicina Nonantola dove riposano i papi San Silvestro e Adriano iii unici pontefici sepolti fuori Roma. Dalla città i pellegrini proseguivano poi attraversando l Appennino tosco-emiliano generalmente dai valichi di S. Pellegrino e di Croce Arcana, superati i quali si immettevano sul ramo principale della via Francigena. Quota individuale di partecipazione in camera doppia a partire da 95,00 2 mezze pensioni in hotel La quota non comprende: bevande ai pasti, entrate, guide, trasferimenti assicurazioni personali tutto ciò non specificato alla voce la quota comprende. Arrivo a Modena nel pomeriggio: visita del centro storico: Piazza Grande, il Duomo Romanico e la Torre Ghirlandina (patrimonio Unesco) proseguendo a Montale Rangone visita del Museo all aperto delle Terramare arrivo a Pavullo nel Frignano sistemazione nelle camere riservate, cena e pernottamento. Dopo la prima colazione visita e degustazione ad un caseificio e passeggiata nel centro storico di Pavullo, pranzo libero nel pomeriggio visita al Castello di Montecuccoli e alla Pieve di Renno, rientro in hotel cena e pernottamento. Dopo la prima colazione visita della Galleria Ferrari (in base agli orari di apertura comunicati di volta in volta) a Maranello, visita all Abbazia di Nonantola. CAMMINI D EUROPA Montefiorino Arrivo a Montefiorino località posta sul percorso del Sentiero di Matilde. Visita alla Rocca Mediovale, dove durante la seconda guerra mondiale ebbe sede la prima Repubblica Partigiana, e dove oggi si trova l apposito Museo dedicato a quell evento. Sistemazione nelle camere riservate cena e pernottamento. Quota individuale di partecipazione in camera doppia a partire da 85,00 2 mezze pensioni in hotel La quota non comprende: bevande ai pasti, entrate, guide, trasferimenti, noleggi attrezzatura, assicurazioni personali tutto ciò non specificato alla voce la quota comprende. Dopo la prima colazione, partenza per San Pellegrino in Alpe sull Appennino Tosco-Emiliano che fin dal medioevo ha costituito un passaggio obbligato per i pellegrini (possibilità di escursioni in trekking, Mtb, cavallo e sci in caso di neve). Rientro in hotel cena e pernottamento. Dopo la prima colazione, partenza per il Lago Santo modenese che si trova nel comune di Pievepelago, uno dei luoghi magici dell Appennino, con possibilità di escursioni in Mtb, trekking, cavallo e sci in caso di neve. Possibilità di visita di un Caseificio per la produzione di Parmigiano Reggiano e ad un azienda di trasformazione di frutti di bosco, entrambi con possibilità di acquisto. Pranzo libero. Fine servizi. CAMMINI D EUROPA Fanano Arrivo a Fanano nel pomeriggio: visita del centro storico,con le numerose chiese e antichi conventi adibiti in passato all accoglienza dei pellegrini in transito da e per Roma, sistemazione nelle camere riservate cena e pernottamento. Dopo la prima colazione, escursione al lago di Pratignana, Capanna Tassoni, Passo della Croce Arcana, Lago Scafatolo e Crinale (trekking, Mtb, cavallo e sci in caso di neve), pranzo libero. Rientro in hotel cena e pernottamento. 16 Quota individuale di partecipazione in camera doppia a partire da 90,00 2 mezze pensioni in hotel La quota non comprende: bevande ai pasti, entrate, guide, trasferimenti, noleggi attrezzatura, assicurazioni personali tutto ciò non specificato alla voce la quota comprende. Dopo la prima colazione, escursione in alta quota Cimone e Cimoncino Lago della Ninfa, (possibilità di escursioni in trekking, Mtb, cavallo e sci in caso di neve). Possibilità di visita di un Caseificio per la produzione di Parmigiano Reggiano e ad un azienda di trasformazione di frutti di bosco, in entrambi con possibilità di acquisto. Pranzo libero.

17 N. 2 Pernottamenti in hotel N. 2 prime colazioni in hotel Quota individuale di partecipazione in camera doppia a partire da 108,00 In omaggio un libro sulla Garfagnana e dei buoni sconto sull acquisto di prodotti tipici e di degustazioni di prodotti presso ristoranti della zona convenzionati. Garfagnana - Lucca Il nostro itinerario inizia da Castelnuovo Garfagnana, centro commerciale e amministrativo della valle, con la Rocca Ariostesca, il Duomo Romanico e la Fortezza di Mont Alfonso posta a difesa dell abitato. Terminate le visite, il tour prosegue per Barga, l antico castello di origine longobarda, ancora cinto dalle mura, con le strette vie carraie che salgono all Arringo e al Duomo da dove si gode uno dei più bei panorami sulle Apuane meridionali. Da Barga, si raggiunge Castelvecchio Pascoli, e il Colle di Caprona dove è possibile visitare la casa - museo del poeta Giovanni Pascoli. Pernottamento a Castelnuovo. L itinerario del secondo giorno procede sulla strada provinciale d Arni, in direzione di Isola Santa, il piccolo borgo che si specchia nelle azzurre acque dell omonimo lago, sede di un antico ospitale. Le pareti della Penna di Sumbra e del Freddone delimitano il percorso che sale fino alla galleria del Cipollaio, da qui il panorama si apre sulle cave del Monte Altis- Gestito da Centro di Coordinamento del Turismo Rurale tel. (+39) simo, dove, si racconta, anche Michelangelo scelse i suoi marmi. Da Levigliani, salendo lungo l erta strada marmifera dell Antro del Corchia, si raggiunge la cava di Bora Larga per una visita guidata alle attività di escavazione. Le luci dorate del tramonto ci guidano verso le spiagge della Versilia. Una sosta in un centro specializzato consente un esperienza diretta con una scuola di scultura. Pernottamento a Montecatini Terme. Visita della città di Lucca. Lucca è tra le poche città al mondo a conservare intatte le mura urbane che ne circoscrivono il centro storico. Si può scoprire una Lucca romana nella Piazza dell Anfiteatro, una medievale camminando negli stretti vicoli intorno a Via Fillungo, con la torre Guinigi e la Torre delle Ore, e una Lucca rinascimentale nei bei palazzi patrizi e nelle porte di accesso alla città. Meta obbligata di tutti i pellegrini è il Duomo di San Martino che conserva il Volto Santo, l antico crocifisso ligneo scolpito, secondo la leggenda, da Nicodemo, membro del Sinedrio di Gerusalemme e Apostolo di Gesù. CAMMINI D EUROPA Un territorio sorprendente, un isola verde cullata tra le aspre cime delle Apuane e la dolcezza dei fianchi dell appennino. Due weekend tra storia e natura, durante i quali potremo scoprire antichi ospitali, imponenti fortezze, e una delle grotte più belle d Italia. Gestito da Carisma tel. (+39) n. 2 pernottamenti con colazione in hotel/agriturismo/ bed&breakfast; la documentazione descrittiva di almeno 2 facili escursioni a piedi; l assistenza telefonica da parte di un esperto del territorio, per informazioni o in caso di difficoltà. Quota individuale di partecipazione in camera doppia a partire da 60,00 Su richiesta è disponibile una Guida Ambientale Escursionistica che vi potrà guidare alla scoperta del territorio, e possono essere organizzati trekking itineranti di più giorni lungo la Via del Volto Santo, la variante della Via Francigena che attraversa la Garfagnana. L Altopiano dell Argegna e il Passo di Tea Arrivo nel pomeriggio, sistemazione in azienda agrituristica e cena di benvenuto. Mattino: da Giuncugnano, il piccolo borgo dalle case di pietra che si affacciano sulle aie contadine, una bella mulattiera, segnalata come Garfagnana Trekking, raggiunge l altopiano dell Argegna e il santuario della Madonna della Guardia, posto al centro del grande prato, da cui si può ammirare un panorama mozzafiato sulla catena delle Alpi Apuane e il Monte Pisanino, la sua vetta più alta. Punto ristoro presso il Santuario. L itinerario segue ora, per breve tratto, la strada asfaltata in direzione di Giuncugnano, fino a raggiungere il Passo di Tea, qui recenti scavi archeologici hanno riportato alla luce le fondamenta dell ospitale di San Nicolao, che la leggenda vuole fondato da Matilde di Canossa e di cui si era persa memoria. Luogo di confine di ben tre signorie (quella estense, lucchese e fiorentina) Tea è stata per secoli il passaggio obbligato che collegava Lucca con Parma, prima che l apertura delle vie nei fondovalle portassero all abbandono dei percorsi di altura. Dai Sulla Via di San Pellegrino Arrivo nel pomeriggio, sistemazione in azienda agrituristica e cena di benvenuto. Trasferimento con bus di linea a Castiglione di Garfagnana, visita guidata al paese che presenta ancora una doppia cortina di mura medioevali (prenotazione visita guidata alla Pro loco di Castiglione). Escursione, lungo il sentiero segnalato come Garfagnana Trekking in direzione del Marcione e il fiume Esarulo che si guaderà all altezza dei Mulini di Pieve Fosciana. Qui, il mulino Regoli è ancora in attività e può essere visitato. Da Pieve Fosciana il percorso prosegue in direzione del Sillico, fino ad incontrare la strada prati di Tea, ancora una bella mulattiera, segnalata come sentieri del gufo e delimitata da siepi secolari, ridiscende ai poderi di Percaldino, Gambrano e nuovamente al paese di Giuncugnano. Pomeriggio: percorso automobilistico con sosta al lago di Gramolazzo, all Oasi LIPU di Campocatino e al lago di Vagli. Rientro in azienda per cena e pernottamento. Dopo colazione trasferimento con mezzi propri a San Romano. Una breve escursione, attraverso un bel castagneto, conduce al paese di Verrucole da dove, in breve, si raggiunge la Fortezza, arroccata su uno sprone roccioso a sbalzo sulla valle. Possibilità di visita al Museo del Farro e al Museo Archeologico. Trasferimento in auto a Castelnuovo Garfagnana dove presso l Osteria Vecchio Mulino si potrà consumare il menù del pellegrino. Pomeriggio possibilità di visita a Barga, la cittadina medievale con le strette vie carraie che convergono all Arringo da dove si può ammirare uno splendido panorama sulle Apuane meridionali. sterrata che sale ai Frati, dove è visitabile il Convento francescano, oggi in parte recuperato per l ospitalità agrituristica. La strada poderale prosegue per Castelnuovo toccando la Chiesa dei Cappuccini. Presso il Centro Visite del Parco Alpi Apuane è possibile assistere ad una proiezione sulla Via Francigena. Cena e pernottamento in azienda. Trasferimento con mezzi propri nella valle della Turrite di Gallicano, visita guidata alla Grotta del Vento ed escursione sul sentiero del Monte Forato che tocca le rovine della Chiesaccia, antico ospitale posto sulla via di collegamento tra la Garfagnana e la Versilia. 17

18 Via Francigena del Sud Itinerario Sannita La giornata prende le mosse con la visita a Faicchio e al suo imponente castello aragonese, primo comune sannita, che s incontra venendo da Roma, percorrendo l itinerario dell antico tracciato romano. Lasciata Faicchio, si prosegue alla volta di San Lorenzello, suggestivo borgo alle pendici del Matese, di antico retaggio ceramistico. Lasciata San Lorenzello, ecco profilarsi le cupole e i campanili di Cerreto Sannita, Città della ceramica e sede vescovile. Visita alla Chiesa di San Gennaro, oggi sede di un Museo di Arte Sacra; alla Cattedrale, con annesso seminario ed episcopio e, infine, al Museo della Ceramica, dove sono raccolte pregevoli testimonianze della tradizione artistica locale. Da Cerreto si prosegue alla volta di Guardia Sanframondi, la piccola cittadina arroccata che domina la sottostante Valle del Calore, particolarmente suggestiva grazie alla presenza di vasti vigneti e ricchi uliveti. Guardia è nota soprattutto per l antica tradizione dei riti settennali di penitenza in onore della Vergine Assunta. Da vedere: il castello di epoca normanna; il Santuario Basilica Minore dell Assunta, all interno della quale è ospitata la veneratissima statua lignea della Madonna; la Chiesa di San Sebastiano, impreziosita dalle decorazioni in stucco del Vaccaro e dagli affreschi del De Matteis. Lasciata Guardia Sanframondi, si prosegue alla volta di Ponte, per avvicinarsi gradualmente a Benevento, ed imboccare la Via Traiana. Meritevole di visita è, senza dubbio, l Abbazia di Sant Anastasia, della quale è possibile visionare la pianta primitiva, le mura perimetrali e l abside affrescato da resti di pitture parietali e ritrovamenti di qualche sepoltura tombale di epoca longobarda. Cena e pernottamento nella Valle del Titerno. Gestito da Agenzia Viaggi Di Caprio tel. (+39) lizzato sotto il dominio di Adriano e restaurato da Commodo, che ancora oggi è protagonista di eventi culturali di notevole spessore. Il tour prosegue con la visita della città longobarda. Prima tappa il Duomo, consacrato dal vescovo Davide nel 780 d. C. e ampliato in epoca successiva. Da non perdere è, senza dubbio, la Chiesa di Santa Sofia, terminata sotto Arechi II nel 762 d.c, dalla originale forma metà stellare e metà circolare. Annesso alla chiesa è un bellissimo chiostro, collegamento ideale con il vicino monastero fondato nel 1873, che oggi è sede del Museo del Sannio, ricco di reperti archeologici e antiche vestigia. Infine, da scoprire la Rocca dei Rettori e l Hortus Conclusus. Sistemazione a Benevento o dintorni, cena e pernottamento. Il tour alla scoperta della Via Francigena del Sud, nel tratto sannita, non poteva non concludersi che a Pietrelcina, città natale di San Pio. La visita alla terra del Frate Cappuccino, è completamente dedicata a ripercorrere i luoghi che scandirono la vita del Santo. A Pietrelcina, infatti, è possibile visitare la casa natale di Padre Pio, la cosiddetta Torretta, ove egli si ritirava a pregare e studiare, la Chiesa di Santa Maria degli Angeli, ove tuttora è custodita la statua seicentesca della Madonna della Libera, a cui il frate fu particolarmente devoto, per proseguire poi alla volta della masseria di Piana Romana, ove Padre Pio ricevette per la prima volta le stimmate, sotto l olmo che ora fa parte della Cappella di San Francesco. Dopo Benevento, lungo il tracciato della Via Traiana, che ancora conserva testimonianze di antichi tracciati, ponti e ruderi di epoca romana, si incontrano i piccoli e suggestivi comuni di Paduli e Buonalbergo, a confine con la vicina provincia di Foggia, che rappresenta l ultimo ramo della Via Francigena del Sud, alla volta di Brindisi. Il viaggio alla scoperta della Via Francigena del Sud, questo itinerario da Roma a Gerusalemme, sorta di Cammino di Santiago al contrario, non può che proseguire verso Benevento: la città capoluogo, il cui nome è legato al noce magico e al sabba infernale delle streghe. Gli edifici e i monumenti che meglio hanno resistito all onta del tempo, sono databili all epoca romana. Tra i più significativi l Arco di Traiano ed il Teatro Romano. Il celebre Arco o Porta Aurea, fu fatto erigere nel 114 d. C. dall imperatore Traiano, al fine di celebrare l apertura della Via Traiana, da lui voluta per facilitare il percorso da Roma a Brindisi. Si prosegue con la visita del Teatro Romano, reai n f o Quota di sistemazione per persona in camera doppia, a partire da 110,00 18 Numero 2 pernottamenti, nella Valle del Titerno, in agriturismo; Numero 2 colazioni, in agriturismo; Numero 2 cene, in agriturismo Sono disponibili quotazioni per minigruppi o gruppi su richiesta.

19 Camminando l antica via Herculea:... il sole anche di notte! Costruita nel periodo dell imperatore Diocleziano (fine del III sec. d.c.), la via Herculea scendeva dall Appia per collegare gli importanti centri di Venusia, a nord della Basilicata, e Grumentum, a sud, proseguendo fino a Heraclea. Attraversava dunque gli antichi nuclei di Avigliano, Potenza, Pignola e Anzi; e i territori di Abriola, Laurenzana e Calvello, con una diramazione per Vaglio dove sorgeva il celebre santuario della dea Mefitis. Nei secoli successivi, la via Herculea diventa importante snodo dei pellegrinaggi che da sud si muovono verso Roma. n. 2 pernottamenti in mezza pensione in Hotel 3 stelle; visite guidate e pasti come da programma. Quota individuale di partecipazione in camera doppia a partire da 128,00 Possibilità di quotazione per gruppi. La Basilicata, cuore dell Italia meridionale e crocevia della Francigena del Sud 1 GIORNO / venerdì Arrivo a Potenza, trasferimento in albergo e visita della città, con passeggiata nel centro storico, alla scoperta dei vicoli e delle piazzette dell antica via Pretoria. Possibilità di visita al nuovissimo Museo archeologico nazionale della Basilicata, dove sono conservate le tracce della presenza nella regione di antiche civiltà del passato, dalla preistoria alla nostra era. Cena, serata in città (seguendo le offerte del cartellone stagionale) e pernottamento. Partenza per le Dolomiti lucane (dist. 42 Km, c. 40 min. in auto), arrivo a Castelmezzano, visita del suggestivo centro storico cittadino, costruito sulla roccia lungo i fianchi delle Dolomiti e della Chiesa Madre di S. Maria dell Olmo, ricca di opere d arte, tra cui due preziose statue in legno policromo della Vergine (XIV sec.). Salita ai ruderi del castello Normanno, lungo il percorso storico-ambientale Le pietre che parlano (dist.1 Km c. 30 min. a piedi). In cima, suggestiva vista panoramica della Valle del Basento, con possibilità di uso di binocoli panoramici. Partenza per Pietrapertosa, percorrendo l antico sentiero romano (dist. 8 Km, c. 2 ore A/R a piedi). Pranzo a Pietrapertosa e visita del paese: affreschi del Convento di S. Francesco (XV sec.); castello Arabo-Normanno (buona conservazione). Nel pomeriggio proseguimento per Avigliano (dist. 50 Km, c. 1 ora in auto). Lungo il tragitto, possibilità di sosta a scelta nelle località di Campomaggiore Vecchia (rovine della città dell Utopia sociale ) o di Albano di Lucania (con visita ai pittoreschi musei degli antichi mestieri e del giocattolo povero e dei giochi di strada ). Nel periodo estivo possibilità di visita al Parco Storico ambientale della Grancìa, con in Gestito da Devi Travel tel serata (week-end tra luglio e settembre) l evento del Cinespettacolo la Storia bandita, che mette in scena all aperto la storia del brigantaggio in Basilicata, con centinaia di figuranti e suggestivi effetti luminosi. Arrivo ad Avigliano, sistemazione in albergo, cena e pernottamento. 3 GIORNO / domenica Visita al Castello Federiciano di Lagopesole del 1242 (dist. 4 Km, c. 40 min.a piedi), uno dei più importanti e meglio conservati manieri tra i numerosi fatti costruire da Federico II di Svevia nel sud Italia, l unico che conserva ancora oggi la torre del Bastio, orientata per le osservazioni delle stelle. Alla visita del castello (che ospita anche il Centro degli studi federiciani del Mezzogiorno ) si accompagna la splendida posizione panoramica sulla Valle di Vitalba, ai piedi dell antico vulcano spento del Vulture. Possibilità di passeggiate nei dintorni, lungo i sentieri della Riserva naturalistica Coste-castello e/o nella vicina Filiano (dist. 4 Km a piedi) di aziende produttrici del Pecorino di Filiano, prodotto tipico di eccellenza della zona. Pranzo in loco (numerosi ristoranti o agriturismo; zone attrezzate per la sosta). Nel pomeriggio, visita al Santuario mariano di Monte Carmine (dist. 8 Km, a c. 20 min a piedi.), meta di pellegrinaggio, il centro religioso più importante della zona. Partenza per Vaglio di Basilicata (dist. 30 Km., a c. 40 min. auto), con visita delle aree archeologiche di Serra di Vaglio, città dei Lucani (VI-IV sec. a. C.) dove sono ricostruiti degli edifici dell epoca ( Casa dei Pithoii ); e di Macchia di Rossano, con i resti del Santuario dedicato all antica dea Mefitis attivo fino ai primi secoli della nostra era. CAMMINI D EUROPA n. 2 pernottamenti in mezza pensione in Hotel 3 stelle; visite guidate e pasti come da programma. Quota individuale di partecipazione in camera doppia a partire da 128,00 Possibilità di quotazione per gruppi. 1 GIORNO / venerdì Arrivo a Potenza, trasferimento in albergo, presso l Oasi WWF di ripopolamento degli uccelli acquatici del Lago Pantano di Pignola (dist. 7 Km, c. 10 min. in auto). Passeggiata con belvedere lungo il lago, e possibilità di visita del Santuario Mariano della Madonna del Pantano ; possibilità di escursione a Pignola, con visita del Percorso delle Chiese e dei Portali nel centro storico cittadino. Cena e pernottamento. Si parte in mattinata per la montagna di Pierfaone (dist.: 22 Km, c. 30 min. in auto). Sistemazione in albergo presso piste da sci. Possibilità di passeggiate naturalistiche nel bosco di Pierfaone, con visita al centro di ripopolamento del cervo. Raggiunta attraverso il bosco la località Passo della Sellata (dist. 5 Km, 40 min. a piedi), si può risalire il sentiero (dist. 3 Km, c. 20 min. a piedi) che conduce all antico Santuario Mariano di Monteforte, eccellente punto panoramico che domina le valli e le coste boscose del territorio. Nel santuario, i pregevoli affreschi di Giovanni e Girolamo Todisco (XVI-XVII secc.). Rientro in auto da Sellata a Pierfaone; pausa pranzo. Nel pomeriggio, escursione ad Abriola (dist. 10 Km, c. 15 min. in auto), con visita del Percorso di San Valentino, all interno del centro storico cittadino. Possibilità di visita delle botteghe artigiane locali e delle aziende di produzione del caciocavallo podolico, prodotto tipico del luogo. In serata rientro a Pierfaone in auto, cena e pernottamento. 3 GIORNO / domenica Partenza per Anzi (dist. 25 Km, c. 40 min. auto). La visita del centro storico cittadino uno dei più antichi della Basilicata, arroccato oltre i mille metri di altitudine non manca di suggestioni storiche, artistiche e paesaggistiche. Spiccano, all interno delle chiese cittadine, le statue lignee policrome della Vergine risalenti ai XIII-XV secc.; un ciclo di affreschi dei fratelli Todisco; e soprattutto il Presepe poliscenico stabile, uno dei più grandi d Europa. A fine mattinata, partenza per Calvello (dist. 24 Km, c. 30 min in auto.). Pausa pranzo, con sosta in ristorante o nell ampio parco giochi cittadino. Nel pomeriggio, visita del centro storico: il ponte medievale sul torrente la Terra ; il chiostro del Convento; le numerose e colorate botteghe artigiane della Ceramica di Calvello. Partenza verso Pierfaone; possibilità di sosta a Laurenzana (dist. 15 Km, c. 20 min. in auto), con visita del castello Normanno-Angioino, delle rinomate pasticcerie locali, e del Santuario della Madonna del Carmine. 19

20 La Via Francigena del Sud in provincia di Potenza: itinerari di cultura, storia e spiritualità Gestito da Consorzio Turistico del Vulture tel. (+39) 0972/ Quota di sistemazione per persona in camera doppia, a partire da 200,00 N. 2 notti in hotel 3 stelle sup. in pensione completa e visite come da programma. 1 GIORNO / venerdì Arrivo nel pomeriggio a Melfi e trasferimento in albergo. Cocktail di benvenuto, cena e pernottamento. Prima colazione e visita della città di Melfi, Cittadina Normanno-Sveva, fu prima capitale del ducato di Puglia (poi Regno di Sicilia) e ospitò cinque concili papali. La visita inizia dalla chiesa di S. Margherita antica grotta rupestre brasiliana affrescata. A seguire, sosta al Convento dei Cappuccini, con all interno un Crocifisso ligneo del XIII secolo. Percorrendo la cinta muraria, attraverso la Porta Venosina si raggiunge la Cattedrale. Il Palazzo Vescovile ospita il Museo Diocesano. Attraverso la Via Normanna si raggiunge il Castello. Qui nel 1231 Federico II, assistito dal giurista Pier delle Vigne, promulgò la Costitutiones Augustales. Oggi ospita il Museo Archeologico Nazionale del Melfese. Al termine possibilità di visitare aziende di produzione di olio extravergine del Vulture, di miele o di dolci tipici. Pranzo e proseguimento per l escursione guidata a Monticchio. Situati sul cratere del vulcano spento, il Lago Pic- colo e il Lago Grande sono divisi da un piccolo istmo. A ridosso dei laghi di Monticchio sorge, su una pendice rocciosa del Monte Vulture, l Abbazia di S. Michele, fondata dai Benedettini nel X sec. Rientro in hotel, cena e pernottamento. 3 GIORNO / domenica Prima colazione. Visita guidata della città di Venosa, città natale del poeta latino Orazio e del madrigalista del 500 Carlo Gesualdo, lungo la via Appia conserva importanti testimonianze storiche romane. Il parco Archeologico con uno stabilimento termale completo. Vicino si trova il complesso monumentale dell Incompiuta edificato dai normanni d Altavilla. Nel borgo si trova la cattedrale in pietra bianca da cui, percorrendo a piedi le strette vie ricche di testimonianze romane, si raggiunge il castello Del Balzo. Si potrà infine visitare una cantina di Aglianico del Vulture DOC o un laboratorio di Artigianato Artistico. Pranzo e proseguimento per la visita della città di Aderenza definita Città Cattedrale, è sede arcivescovile. L imponente complesso monumentale del duomo è in stile gotico cluniacense. CAMMINI D EUROPA Quota di sistemazione per persona in camera doppia, a partire da 200,00 N. 2 notti in hotel 3 stelle sup. in pensione completa e visite come da programma. 1 GIORNO / venerdì Arrivo e partenza per la visita guidata della città di Venosa (descritta precedentemente). Si potrà al termine visitare una cantina di Aglianico del Vulture DOC o un laboratorio di Artigianato Artistico. Pranzo e proseguimento per Ripacandida. Sorta forse intorno all anno mille, l abitato è in parte sovrapposto ad insediamento indigeno frequentato dal VII al IV sec. a.c.. Sotto la dominazione Normanna partecipò in massa alla terza crociata per la liberazione dei luoghi santi dagli infedeli. Di notevole interesse artistico è la chiesa di San Donato del XIV sec. con adiacente un Monastero del Rientro in hotel, cena pernottamento. Prima colazione e partenza per l escursione a Rionero in Vulture: Da visitare la Chiesa Madre di San Marco Evangelista, edificata nel 1695, con una maestosa cupola e facciata barocca. Poco fuori dall abitato si trova la Chiesa di Sant Antonio, che conserva opere del 700. A ridosso dei laghi di Monticchio sorge, su una pendice rocciosa del Monte Vulture, l Abbazia di S. Michele, fondata dai Benedettini nel X sec. Alle pendici del Vulture, immersi nel verde della natura, i Laghi di Monticchio sono il luogo ideale per godere delle meraviglie della natura. Proseguimento per S. Fele nato come fortezza nel 960, costruito da Ottone I di Sassonia per difendersi dai Bizantini, divenne luogo di prigionia di personaggi famosi. Rientro in hotel cena e pernottamento. 3 GIORNO / domenica Prima colazione e partenza per l escursione a Forenza. Nel centro storico, troviamo la chiesa dell Annunziata, con un bel portale in pietra. Al suo interno si può ammirare un antica scultura raffigurante Santa Maria dei Longobardi. Interessante é la chiesa del Crocifisso, ai piedi della collina, costruita verso la fine del 1600, annessa al Convento dei Cappuccini. Pranzo e proseguimento per Palazzo San Gervasio. Il castello fu residenza di caccia di Federico II e nel centro storico si trovano diversi palazzi nobiliari ben conservati. Proseguimento per Acerenza e Banzi. 20

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012 9 / 30 settembre 2012 Il progetto 2012 Il progetto 2012 di DimoreDesign, sulla scia del successo dell edizione 2011, ne riprende e amplia l obiettivo fondamentale di rendere fruibile il patrimonio artistico,

Dettagli

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA Il Museo Diocesano di Catania desidera, anche quest anno, proseguire con le scuole l impegno e la ricerca educativa con particolare attenzione ai Beni Culturali, Artistici e Ambientali. L alleanza fra

Dettagli

APPUNTAMENTO CON GLI ITINERARI DI SPIRITUALITA E INCONTRI ECUMENICI INTERRELIGIOSI

APPUNTAMENTO CON GLI ITINERARI DI SPIRITUALITA E INCONTRI ECUMENICI INTERRELIGIOSI APPUNTAMENTO CON GLI ITINERARI DI SPIRITUALITA E INCONTRI ECUMENICI INTERRELIGIOSI PELLEGRINAGGIO IN TERRA SANTA con visita della Samaria e dei Monasteri della Palestina dal 28 Maggio al 4 Giugno 2015

Dettagli

La gita è riservata ai soci di Ostia in Bici XIII in regola con l iscrizione. Il numero minimo di partecipanti è fissato a 10, il massimo a 20.

La gita è riservata ai soci di Ostia in Bici XIII in regola con l iscrizione. Il numero minimo di partecipanti è fissato a 10, il massimo a 20. Versione del 9/3/2015 Pag.1 di 5 FIAB - Ostia in Bici XIII Il Salento in bici 20-28 giugno 2015 Panoramica Una settimana nel Salento: un omaggio ad una delle bellezze d Italia, che ci racconterà di natura,

Dettagli

A NE T O I S AZ I C O S VE AS

A NE T O I S AZ I C O S VE AS ASSOCIAZIONE VESTA L'Associazione Culturale Vesta nasce nel 2013 dall idea di creare un laboratorio di idee destinate alla fruizione e alla valorizzazione del patrimonio storico, culturale e naturalistico

Dettagli

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni.

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. 8 regioni settentrionali: il Piemonte (Torino), la Val d Aosta (Aosta),

Dettagli

VENICE-SIMPLON ORIENT-EXPRESS

VENICE-SIMPLON ORIENT-EXPRESS : VENICE-SIMPLON ORIENT-EXPRESS Un Viaggio indimenticabile attraverso la Storia Venice-Simplon Orient-Express è il treno più famoso del mondo, con una storia ultracentenaria che nasce nel 1864 e prosegue

Dettagli

SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA. 30 Maggio - 5 Giugno 2015!

SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA. 30 Maggio - 5 Giugno 2015! 30 Maggio - 5 Giugno 2015! 30 Maggio - 5 Giugno 2015! SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA L'Archeotour, giunto quest'anno alla sua XI edizione, è un'iniziativa del Rotary Club Cagliari per far conoscere

Dettagli

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore g Dimore di La o Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore Dimore di Lago Dimore di Lago, terzo volume storico della Collana

Dettagli

A ROMA DA PAPA FRANCESCO. Roma 31 Ottobre 2015

A ROMA DA PAPA FRANCESCO. Roma 31 Ottobre 2015 A ROMA DA PAPA FRANCESCO Roma 31 Ottobre 2015 Il Programma definitivo della giornata sarà disponibile sul sito www.ucid.it A ROMA DA PAPA FRANCESCO - Roma, 31 Ottobre 2015 PROPOSTE DI ACCOGLIENZA OPZ.

Dettagli

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it -

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - info@giulianovaparcodeiprincipi.it La Vostra Vacanza Benvenuti La Famiglia

Dettagli

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A delle Vie Francigene Pacchetto Soci 2015 1 MOSTRA DA CANTERBURY A ROMA: 1.800 KM ATTRAVERSO L EUROPA La mostra approfondisce, attraverso immagini supportate da testi

Dettagli

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO P. F. Fumagalli, 31.10.2104 Il Dialogo è una componente essenziale dell essere umano nel mondo, in qualsiasi cultura alla quale si voglia fare riferimento: si

Dettagli

Magica Sardegna dal blu del mare al Gennargentu 19-27 Settembre 2015-9 giorni / 8 notti

Magica Sardegna dal blu del mare al Gennargentu 19-27 Settembre 2015-9 giorni / 8 notti Club Alpino Italiano Sezione di Valenza Davide e Luigi Guerci Magica Sardegna dal blu del mare al Gennargentu 19-27 Settembre 2015-9 giorni / 8 notti Sabato 19 settembre 2015 Viaggio andata Ritrovo dei

Dettagli

TOUR GRECIA CLASSICA & METEORE 8 giorni / 7 notti

TOUR GRECIA CLASSICA & METEORE 8 giorni / 7 notti 2014/2015 TOUR GRECIA CLASSICA & METEORE 8 giorni / 7 notti Atene / Canale di Corinto / Epidauro / Micene / Nauplia / Olympia Arachova / Delfi / Kalambaka / Monasteri Bizantini delle Meteore / Termopili

Dettagli

OLTREPO PAVESE- DAL PARCO DEL TICINO ALLE VALLI DEL VINO

OLTREPO PAVESE- DAL PARCO DEL TICINO ALLE VALLI DEL VINO Questo itinerario intende condurvi alla scoperta delle Valli dell Oltrepò celebri per le produzioni viticole, idealmente costruito per permettervi di scoprire oltre alle bellezze del territorio anche l

Dettagli

ISERNIA. Il ponte ferroviario

ISERNIA. Il ponte ferroviario ISERNIA Caparbia, questo sembra Isernia: quanta determinazione dev essere costato far arrivare il treno nella parte alta della città, quanta opera di convincimento per ottenere un viadotto così grandioso

Dettagli

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO 1 2. Economia e società nel mondo romano-germanico. ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO mondo romano germanico mondo bizantino mondo arabo Cartina 1 UN MONDO CON MOLTI BOSCHI, POCHI UOMINI E

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

VISITE GUIDATE AGLI SCAVI di OSTIA ANTICA

VISITE GUIDATE AGLI SCAVI di OSTIA ANTICA VISITE GUIDATE AGLI SCAVI di OSTIA ANTICA MODULO PER I GRUPPI Nel presente modulo sono indicati i possibili percorsi per la Visita Guidata agli Scavi di Ostia Antica e la relativa Scheda di Prenotazione

Dettagli

Scheda 4 «Territorio e Turismo sostenibile» IL TERRITORIO CULTURALE ED ECONOMICO. GREEN JOBS Formazione e Orientamento

Scheda 4 «Territorio e Turismo sostenibile» IL TERRITORIO CULTURALE ED ECONOMICO. GREEN JOBS Formazione e Orientamento Scheda 4 «Territorio e Turismo sostenibile» IL TERRITORIO TERRITORIO CULTURALE ED ECONOMICO GREEN JOBS Formazione e Orientamento L uomo è il principale agente di trasformazione del territorio sia direttamente,

Dettagli

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria Il luogo: la storia Castello Sforzesco Accademia Brera Montenapoleone Il complesso dei Chiostri dell Umanitaria nasce insieme all adiacente Chiesa di Santa Maria della Pace, voluta da Bianca di Visconti

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

GRAN TOUR DELLA GRECIA 9 giorni / 8 notti

GRAN TOUR DELLA GRECIA 9 giorni / 8 notti GRAN TOUR DELLA GRECIA 9 giorni / 8 notti 2014/2015 Atene / Canale di Corinto / Epidauro / Micene / Nauplia / Olympia / Arachova Delfi / Kalambaka / Meteore / Salonicco / Filippi / Kavala / Vergina / Termopili

Dettagli

La bellezza è la perfezione del tutto

La bellezza è la perfezione del tutto La bellezza è la perfezione del tutto MERANO ALTO ADIGE ITALIA Il generale si piega al particolare. Ai tempi di Goethe errare per terre lontane era per molti tutt altro che scontato. I viandanti erano

Dettagli

Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo

Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo La storia del museo Il Museo deriva il suo nome da quello delle Muse, personaggi della mitologia greca. Le Muse erano 9 ed erano figlie

Dettagli

Dieci anni di lavoro, progetti, sviluppo. in Valle d Aosta e in Italia CVA. VALORE ENERGIA

Dieci anni di lavoro, progetti, sviluppo. in Valle d Aosta e in Italia CVA. VALORE ENERGIA Dieci anni di lavoro, progetti, sviluppo in Valle d Aosta e in Italia CVA. VALORE ENERGIA C V A M O S T R E Mostre in Centrale 2010 Doppio appuntamento a Maën A Valtournenche, in occasione dei dieci anni

Dettagli

CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA

CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA Collegno, 17 novembre 2014 CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA PROPOSTA DI TRENO STORICO RIEVOCATIVO DA TORINO A UDINE progetto per la realizzazione di una tradotta militare rievocativa, da Torino a Udine

Dettagli

Passeggiate con le racchette da neve a Merano e dintorni

Passeggiate con le racchette da neve a Merano e dintorni Passeggiate con le racchette da neve a Merano e dintorni Area sciistica Merano 2000 Malga di Verano Dal parcheggio nr. 5 di Avelengo si procede verso il municipio per poi prendere il sentiero 2/a che porta

Dettagli

Attravers Arna e Sentieri Aperti

Attravers Arna e Sentieri Aperti La XII^ Circoscrizione ARNA del Comune di Perugia, con le Associazioni del territorio, presenta: Attravers Arna e Sentieri Aperti Edizione 2009 Cinque camminate mattutine tra sapori, colori e suoni nella

Dettagli

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa L ITALIA E IL TURISMO INTERNAZIONALE NEL Risultati e tendenze per incoming e outgoing Venezia, 11 aprile 2006 I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE Caratteristiche e comportamento di spesa Valeria Minghetti CISET

Dettagli

Ogni mattina si parte alla scoperta di qualcosa di nuovo. Dopo una lauta colazione,

Ogni mattina si parte alla scoperta di qualcosa di nuovo. Dopo una lauta colazione, ANNA E VITTORIO, PELLEGRINI IRRIDUCIBILI Ha colto nel segno Simone quando ci ha definiti pellegrini "irriducibili"... Siamo partiti da Milano con la speranza di riuscire a percorrere tutte le 16 tappe,

Dettagli

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia Affronteremo un breve viaggio per scoprire il significato che la volta celeste aveva per i popoli

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

Spiegami e dimenticherò, mostrami e

Spiegami e dimenticherò, mostrami e PROGETTO Siracusa e Noto anche in lingua dei segni Spiegami e dimenticherò, mostrami e ricorderò, coinvolgimi e comprenderò. (Proverbio cinese) Relatrice: Prof.ssa Bernadette LO BIANCO Project Manager

Dettagli

16 Tronchetti - esercizi per busto. 17 Sbarre per potenziamento. 21 Tronchetti per tonificazione

16 Tronchetti - esercizi per busto. 17 Sbarre per potenziamento. 21 Tronchetti per tonificazione Riscaldamento Anello Anello Anello 1 2 3 1 25 2 24 23 22 3 4 21 20 5 6 7 18 8 9 10 15 11 12 13 14 19 17 16 Defaticamento 1 2 3 4 Piattaforme per stiramento arti inferiori Twister per tonificazione busto

Dettagli

wewelcomeyou fate la vostra scelta

wewelcomeyou fate la vostra scelta wewelcomeyou fate la vostra scelta State cercando la vostra prossima destinazione per l estate? Volete combinare spiagge splendide con gite in montagna e nella natura? Desiderate un atmosfera familiare

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

Itinerari TURISTICI a Neviano degli Arduini Proposte per l ESTATE 1 - SCULTURA ROMANICA A NEVIANO E DINTORNI

Itinerari TURISTICI a Neviano degli Arduini Proposte per l ESTATE 1 - SCULTURA ROMANICA A NEVIANO E DINTORNI Itinerari TURISTICI a Neviano degli Arduini Proposte per l ESTATE 1 - SCULTURA ROMANICA A NEVIANO E DINTORNI -numero luoghi: 10 -tempo necessario: 1 giorno (2 giorni x itinerari 1 e 2) -sequenza consigliata:

Dettagli

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Dialoghi tra scuole d Europa: esperienze e curricola a confronto Scuola media Manzoni Lucarelli di Bari - Carbonara 21

Dettagli

Svolgimento a cura di Fabio Ferriello e Stefano Rascioni Pag. 1 a 6

Svolgimento a cura di Fabio Ferriello e Stefano Rascioni Pag. 1 a 6 Svolgimento a cura di Fabio Ferriello e Stefano Rascioni Pag. 1 a 6 Esame di Stato 2015 Istituto Professionale - Settore servizi Indirizzo Servizi per l enogastronomia e l ospitalità alberghiera Articolazione

Dettagli

in evidenza 2013-2014

in evidenza 2013-2014 in evidenza 2013-2014 Liberty of the Seas, la nave più incredibile del Mediterraneo A inaugurare gli imbarchi da Napoli sarà Liberty of the Seas, una nave straordinaria in partenza per la prima volta dall

Dettagli

PIAN DELLE BETULLE - L'ultimo Paradiso

PIAN DELLE BETULLE - L'ultimo Paradiso PIAN DELLE BETULLE - L'ultimo Paradiso L'ULTIMO PARADISO Lasciarsi alle spalle la vita caotica della città a partire alla volta di località tranquille, senza rumori nel completo relax sentendosi in paradiso,

Dettagli

Io ò bevuto circa due. mesi sera e mattina. d una aqqua d una. fontana che è a. quaranta miglia presso. Roma, la quale rompe. la pietra; e questa à

Io ò bevuto circa due. mesi sera e mattina. d una aqqua d una. fontana che è a. quaranta miglia presso. Roma, la quale rompe. la pietra; e questa à Io ò bevuto circa due mesi sera e mattina d una aqqua d una fontana che è a quaranta miglia presso Roma, la quale rompe la pietra; e questa à rotto la mia e fàttomene orinar gran parte. Bisògniamene fare

Dettagli

CONSORZIO TUTELA DOC TULLUM

CONSORZIO TUTELA DOC TULLUM CONSORZIO TUTELA DOC TULLUM il nuovo modo di bere Abruzzo Abruzzo DOP Tullum Tullum è il riconoscimento ai produttori di Tollo, cittadina in provincia di Chieti, che vedono premiata la vocazione di un

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

Il Bhutan: il regno del dragone tuonante

Il Bhutan: il regno del dragone tuonante : il regno del dragone tuonante di Paolo Castellani 12 Il Memorial Chorten a Thimphu Lo Dzong di Paro? Ma dov è? Questa è la risposta che ti puoi aspettare quando dici che andrai in Bhutan. Questo remoto

Dettagli

CHE COS È L INDULGENZA?

CHE COS È L INDULGENZA? CHE COS È L INDULGENZA? La dottrina dell'indulgenza è un aspetto della fede cristiana, affermato dalla Chiesa cattolica, che si riferisce alla possibilità di cancellare una parte ben precisa delle conseguenze

Dettagli

ITINERARI CON LA MOUNTAIN BIKE

ITINERARI CON LA MOUNTAIN BIKE ::Lago di Carezza:: :: Caratteristiche: i primi 200 m dopo l'albergo Lärchenwald (Gummer - S. Valentino) sono piuttosto ripidi, quindi si prosegue su strada forestale con discreti saliscendi fino al Passo

Dettagli

TONNARA di SCOPELLO Comunione Tonnare Scopello & Guzzo

TONNARA di SCOPELLO Comunione Tonnare Scopello & Guzzo Vi preghiamo di tener presente che le sistemazioni offerte sono in linea con lo spirito del luogo, lontane dal comfort e dagli standard delle strutture ricettive. In particolare, alcune abitazioni hanno

Dettagli

FEBBIO SUMMER CAMP - Estate 2015 UNA SETTIMANA DI DIVERTIMENTO IMMERSI NELLA NATURA!

FEBBIO SUMMER CAMP - Estate 2015 UNA SETTIMANA DI DIVERTIMENTO IMMERSI NELLA NATURA! FEBBIO SUMMER CAMP - Estate 2015 UNA SETTIMANA DI DIVERTIMENTO IMMERSI NELLA NATURA! Febbio (1200-2063 m.) Comune di Villa Minozzo, alle pendici del Monte Cusna; località inserita nel meraviglioso contesto

Dettagli

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A.

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. 01 Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010 Soci Fondatori - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. - Associazione Partners di Palazzo Strozzi Promossa da 02 MISSION Volontariato

Dettagli

La rappresentazione dello spazio nel mondo antico

La rappresentazione dello spazio nel mondo antico La rappresentazione dello spazio nel mondo antico L esigenza di creare uno spazio all interno del quale coordinare diversi elementi figurativi comincia a farsi sentire nella cultura egizia e in quella

Dettagli

Il rosario è composto da quattro corone. A ognuna di queste sono relazionati 5 misteri della vita terrena di Cristo:

Il rosario è composto da quattro corone. A ognuna di queste sono relazionati 5 misteri della vita terrena di Cristo: universale viva in ogni popolo. Ogni giorno, da soli, in famiglia o in comunità, insieme con Maria, la Madre di Dio e dell umanità, percorriamo i continenti per seminarvi la preghiera e il sacrificio,

Dettagli

La valle reatina e i conventi francescani Visita dei quattro conventi di San Francesco. sabato/domenica 6-7

La valle reatina e i conventi francescani Visita dei quattro conventi di San Francesco. sabato/domenica 6-7 La valle reatina e i conventi francescani Visita dei quattro conventi di San Francesco sabato/domenica 6-7 In collaborazione con Ostia in Bici ( Fiab Onlus ) e Wig Wam guida: Romano Puglisi -------------------------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

IL FESTIVAL. Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio

IL FESTIVAL. Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio IL FESTIVAL Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio della Tuscia ma con una forte vocazione internazionale, premiato al Jazzit Awards come

Dettagli

DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT

DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT SAINT-MARCEL MARCEL Storia di un idea CONVEGNO INTERNAZIONALE Esperienze di turismo in ambiente alpino:

Dettagli

PICCOLA GUIDA ALLE OPERE DELLA SALA CONSULTAZIONE

PICCOLA GUIDA ALLE OPERE DELLA SALA CONSULTAZIONE PICCOLA GUIDA ALLE OPERE DELLA SALA CONSULTAZIONE La Sala consultazione della Biblioteca Provinciale P. Albino è organizzata secondo il principio dell accesso diretto da parte dell utenza al materiale

Dettagli

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) Savignano SI FEST 2014 a cura di Italo Zannier di Io sono una forza della natura.. Io sono una forza del Passato. Solo nella tradizione

Dettagli

- GIOVEDÌ 9 APRILE DOMENICA 19 APRILE 2015 -

- GIOVEDÌ 9 APRILE DOMENICA 19 APRILE 2015 - COMUNICATO STAMPA PRESENTAZIONE DI UN ECCEZIONALE INSIEME DI CREAZIONI DI JEAN PROUVÉ E DI UNA SELEZIONE DI GIOIELLI E OROLOGI DA COLLEZIONE CHE SARANNO PROPOSTI NELLE PROSSIME ASTE. - GIOVEDÌ 9 APRILE

Dettagli

Il sei gennaio, c è la festa dell Epifania. In quel giorno la Befana, una buona vecchietta con una scopa fra le gambe, porta regali per i bambini.

Il sei gennaio, c è la festa dell Epifania. In quel giorno la Befana, una buona vecchietta con una scopa fra le gambe, porta regali per i bambini. A) Le feste italiane Naturalmente la più grande festa per i bambini e gli italiani è Natale. In Italia non mancano mai l albero di Natale, il presepio e molti regalini: la sera della Vigilia, il ventiquattro

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar.

Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar. Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar. Tutto il fascino delle montagne dell Alto Adige, catturato nelle specialità L Alto Adige,

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009

NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009 NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009 Arrivi 2.016.536 Presenze 8.464.905 PROVINCIA IN COMPLESSO Arrivi: superata

Dettagli

DISCIPLINARE ATTUATIVO TARIFFARIO. Valido dal 1 Gennaio 2015

DISCIPLINARE ATTUATIVO TARIFFARIO. Valido dal 1 Gennaio 2015 DISCIPLINARE ATTUATIVO TARIFFARIO Valido dal 1 Gennaio 2015 SOMMARIO 1 Premessa... 3 2 Descrizione della Nuova Struttura Tariffaria...4 2.1 Classe Tariffaria URBANO NAPOLI... 6 2.2 Classe Tariffaria URBANO

Dettagli

SCIARE AL CORNO ALLE SCALE

SCIARE AL CORNO ALLE SCALE SCIARE AL CORNO ALLE SCALE IL CORNO ALLE SCALE SPORT INVERNALI PER TUTTI E A TUTTI I LIVELLI, CALDA OSPITALITÀ E PIACEVOLI MOMENTI DI SVAGO E DI RELAX: È CIÒ CHE OFFRE IL CORNO ALLE SCALE, LA STAZIONE

Dettagli

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio CREDO IN GESÙ CRISTO, IL FIGLIO UNIGENITO DI DIO La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio Incominciamo a sfogliare il Catechismo della Chiesa Cattolica. Ce ne sono tante edizioni. Tra le mani abbiamo

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Il traino olimpico porta il Piemonte sopra al tetto dei 10 milioni di presenze

COMUNICATO STAMPA. Il traino olimpico porta il Piemonte sopra al tetto dei 10 milioni di presenze COMUNICATO STAMPA Torino, 23 maggio 2006 Il traino olimpico porta il Piemonte sopra al tetto dei 10 milioni di presenze Il turismo in Piemonte continua a crescere. Nel 2005 gli arrivi di turisti che hanno

Dettagli

LEGGERE UN OPERA D ARTE. Come individuare gli indicatori di periodo storico, stile e artista

LEGGERE UN OPERA D ARTE. Come individuare gli indicatori di periodo storico, stile e artista LEGGERE UN OPERA D ARTE Come individuare gli indicatori di periodo storico, stile e artista Cos è un opera d arte Leggere un opera d arte 2 Leggere un opera d arte 3 Cos è un opera d arte In origine arte

Dettagli

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI pag. 7 DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MA 28 Rev. 1 del 22/10/2011 Pagina 1 di 6 MISSIONE E VALORI L U.O.C. di Oncologia Medica si prende

Dettagli

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata Osservatorio internazionale Cardinale Van Thuân La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata + Giampaolo Crepaldi Arcivescovo-Vescovo Relazione introduttiva al Convegno del 3 dicembre 2011

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela di Kristiina Salmela Gole di Fara San Martino (CH) Hei! Ciao! Sono un bel TONTTU - uno gnometto mezzo finlandese mezzo abruzzese, e mi chiamo Cristian alias Rikke. Più di sei anni fa sono nato nel Paese

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

SANTA MESSA IN ONORE ED ALLA PRESENZA DI SUA EMINENZA REVERENDISSIMA IL CARDINALE LUIGI DE MAGISTRIS CAGLIARI, 22-02-2015

SANTA MESSA IN ONORE ED ALLA PRESENZA DI SUA EMINENZA REVERENDISSIMA IL CARDINALE LUIGI DE MAGISTRIS CAGLIARI, 22-02-2015 ORDINE DEI SANTI MAURIZIO E LAZZARO Delegazione Gran Magistrale della Sardegna SANTA MESSA IN ONORE ED ALLA PRESENZA DI SUA EMINENZA REVERENDISSIMA IL CARDINALE LUIGI DE MAGISTRIS CAGLIARI, 22-02-2015

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ====================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia ====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

Dettagli

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Celebriamo Colui che tu, o Vergine, hai portato a Elisabetta Sulla Visitazione della beata vergine Maria Festa del Signore Appunti dell incontro

Dettagli

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Cagliari 4 dicembre 2012 Centro di ricerca FO.CU.S. Progetto di ricerca a supporto dei territori per l individuazione

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

LA TUA VISITA A Expo Milano 2015: ISTRUZIONI PER L USO

LA TUA VISITA A Expo Milano 2015: ISTRUZIONI PER L USO LA TUA VISITA A Expo Milano 2015: ISTRUZIONI PER L USO I BIGLIETTI SCUOLA I biglietti scuola, nella modalità biglietto singolo, hanno un costo di 10 per ogni studente e sono riservati ai gruppi scolastici

Dettagli

ROVERETO: PERCORSO NELLE TRINCEE

ROVERETO: PERCORSO NELLE TRINCEE ROVERETO: PERCORSO NELLE TRINCEE Introduzione Il quindici e il sedici ottobre siamo andati in viaggio d'istruzione a Rovereto con la 3 C. Rovereto è una città a sud di Trento ricco di molte attrazioni

Dettagli

I Luoghi dell Amore VISITE GUIDATE

I Luoghi dell Amore VISITE GUIDATE I Luoghi dell Amore VISITE GUIDATE 13 15 febbraio 2015 www.bolzano-bozen.it Anche quest anno, dal 13 al 15 febbraio, Bolzano festeggia San Valentino con gli appuntamenti de I Luoghi dell Amore, un viaggio

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Studio Immobiliare Regina srl Via Villa della Regina n 1 10131 Torino

Studio Immobiliare Regina srl Via Villa della Regina n 1 10131 Torino Cantiere Pastiglie Leone Rita Miccoli Cell. 335.80.22.975 r.miccoli@studioimmobiliareregina.it www.studioimmobiliareregina.it Studio Immobiliare Regina srl Via Villa della Regina n 1 10131 Torino RINASCE

Dettagli

STRADARIO DI ISEO: A Airone Via. Alighieri Dante Via. Bedeschi Via Beloardo Via del. Bonardi X Traversa. Bonomelli IV Traversa.

STRADARIO DI ISEO: A Airone Via. Alighieri Dante Via. Bedeschi Via Beloardo Via del. Bonardi X Traversa. Bonomelli IV Traversa. COPYRIGHT TutiicontenutidelepaginecostituentiilpresentedocumentosonoCopyright 2008.Tutiidiritiriservati. Icontenutiqualiadesempio,cartografie,testi,graficiicone,sonodiesclusivaproprietàdiGeoplans.r.l.esonoprotetidaleleggiitalianeedinternazionalisuldiritod

Dettagli

CONOSCERE la VALLE DEL LANZA UOMO E NATURA

CONOSCERE la VALLE DEL LANZA UOMO E NATURA CONOSCERE la VALLE DEL LANZA UOMO E NATURA Escursioni di Educazione Ambientale per la Scuola Media Proposte per l A.S. 2014-2015 Itinerari escursionistici disponibili (eco)sistema della Diga di Gurone.

Dettagli

Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Anno di produzione 2014 Tecnica mista su cartoncino Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro

Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Anno di produzione 2014 Tecnica mista su cartoncino Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro Tavola n. 30 Titolo: Presunte avventure di Lucrezia e Cesare Dimensioni: 50 cm x 35 cm Costo: 2625 euro Tavola

Dettagli

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. Come era nel principio, e ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. Come era nel principio, e ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen Modo di recitare il Santo Rosario Segno della Croce Credo Si annuncia il primo Mistero del giorno Padre Nostro Dieci Ave Maria Gloria Si continua fino a completare i 5 misteri del giorno Preghiera finale

Dettagli

CROCIFISSO, 17 - RIMINI - VIA DEL. www.crocifisso.rimini.it. oi viviamo sperimentando continuamente la morte, ma

CROCIFISSO, 17 - RIMINI - VIA DEL. www.crocifisso.rimini.it. oi viviamo sperimentando continuamente la morte, ma ANNO PASTORALE 2014/2015 N 7 - VIA DEL CROCIFISSO, 17 - RIMINI - TEL. 0541 770187 www.crocifisso.rimini.it SS. MESSE IN PARROCCHIA ORARIO (in vigore dal 29 Marzo) Feriali: ore 8 Venerdì ore 8-18 Prefestiva:

Dettagli

Pietra dei solstizi di Montevila Perca (Alto Adige)

Pietra dei solstizi di Montevila Perca (Alto Adige) Dott. Huber Josef Pietra dei solstizi di Montevila Perca (Alto Adige) La pietra dei solstizi di Montevila é un blocco di granito con un volume di ca. 1,3 m³. Ha cinque fori con un diametro di ca. 3 cm

Dettagli

RISTORANTI 2014 RESTAURANTS

RISTORANTI 2014 RESTAURANTS RISTORANTI 2014 RESTAURANTS NB Il giorno di chiusura è riferito ai periodi di bassa stagione, in alta stagione normalmente sono sempre aperti RISTORANTI PERGINE - S.CRISTOFORO - ISCHIA - VALCANOVER Al

Dettagli

Il viaggio oltre la vita. Gli Etruschi e l aldilà tra capolavori e realtà virtuale

Il viaggio oltre la vita. Gli Etruschi e l aldilà tra capolavori e realtà virtuale Comunicato stampa Venerdì 24 ottobre 2014 alle ore 17.30 presso Palazzo Pepoli. Museo della Storia di Bologna (via Castiglione, 8 Bologna) inaugura la mostra Il viaggio oltre la vita. Gli Etruschi e l

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

Rettangoli isoperimetrici

Rettangoli isoperimetrici Bruno Jannamorelli Rettangoli isoperimetrici Questo rettangolo ha lo stesso perimetro di quello precedente. E l area? È la stessa? Il problema di Didone Venere ad Enea: Poi giunsero nei luoghi dove adesso

Dettagli