INTERVENTO DEL PRESIDENTE DEL MAGISTRATO ALLE ACQUE ing. Maria Giovanna PIVA

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "INTERVENTO DEL PRESIDENTE DEL MAGISTRATO ALLE ACQUE ing. Maria Giovanna PIVA"

Transcript

1 INTERVENTO DEL PRESIDENTE DEL MAGISTRATO ALLE ACQUE ing. Maria Giovanna PIVA Andare a vedere delle opere in corso senza avere una visione dell insieme è abbastanza riduttivo quindi pensavo di fare con voi una carrellata, una panoramica, per arrivare ad un inquadramento d insieme degli interventi, vedere mediante queste immagini le opere in costruzione, per creare un idea di come vadano inserite in un quadro definitivo e comprenderle meglio quando saremo sul posto. Questa è l immagine della laguna di Venezia, immagine che dà l idea di una grande naturalezza è l ultima ripresa del In realtà la laguna che vediamo è tutto fuorché naturale; è una laguna che si è conservata grazie all azione dell uomo, un azione molto pesante a partire dalla diversione dei fiumi, dalla costruzione dei murazzi, tutte opere che hanno inciso pesantemente sul territorio ma sono state quelle che hanno determinato la salvezza di Venezia, infatti le altre lagune dove non c è stato l intervento dell uomo così deciso, sono sparite. Ovviamente la laguna è anche un luogo abitato quindi sono stati fatti degli interventi per la fruizione della laguna, parliamo di costruzione dei ponti traslagunari, delle casse di colmata, dei canali industriali, opere che hanno comunque determinato anche una vulnerabilità della laguna legata alla modernizzazione e questo chiaramente ha determinato la sua fragilità nei confronti delle aggressioni atmosferiche come hanno evidenziato gli eventi del 1966 in particolare, ed altri eventi successivi. In base ai dati, rilevati in ambito lagunare, nel 1966 lo Stato ha deciso di attuare degli interventi di salvaguardia dichiarando la laguna preminente interesse nazionale e lo stato, in particolare il Magistrato alle Acque, si è incaricato delle opere di salvaguardia. Questa è un immagine complessiva di come avvengono le opere di salvaguardia; qui abbiamo schematizzato il sistema delle opere.

2 Il sistema degli interventi di competenza dello Stato 1. Difesa ambientale: messa in sicurezza di rive inquinate, miglioramento della qualità delle acque e dei sedimenti 2. Difesa ambientale: protezione e ricostruzione di strutture e habitat delle zone umide 3. Difesa dalle acque alte: difese locali degli abitati lagunari 4. Difesa dalle acque alte: opere per la regolazione delle maree 5. Controllo e gestione: studi, rilievi, monitoraggi, banche dati informatizzate 6. Difesa dalle mareggiate: ricostruzione di spiagge e dune costiere Per prima cosa vedete la difesa dalle acque alte, quindi il rialzo delle rive e delle pavimentazioni fino a quote che non vadano a compromettere l assetto del centro storico, successivamente la difesa dalle acque alte eccezionali, quindi il sistema Mose, la difesa dalle mareggiate, quindi il rinforzo dei litorali e dei moli foranei, il tutto viene controllato e gestito con studi, rilievi e monitoraggi raccolti poi i dati in banche informatizzate; di seguito abbiamo la difesa ambientale con la messa in sicurezza dei siti inquinati ed il conseguente miglioramento della qualità delle acque e dei sedimenti. E sempre in difesa ambientale la progettazione e ricostruzione di strutture ed habitat delle aree umide così soggette all aggressione del moto ondoso che vanno via via scomparendo. Una rapida carellata. Difese locali: tante opere sono state fatte in questi anni nella laguna. Lo Stato ha fatto dei rilevanti interventi e investimenti per salvaguardare la laguna di Venezia e possiamo vedere qui una rapida carellata di ciò che è stato fatto. Per la difesa locale sono già stati sviluppati 88 km di rive e abbiamo difeso quindi 1195 ettari come interventi diffusi quindi Venezia, Chioggia ma anche centri storici minori.

3 Esempi: Zattere prima e dopo gli interventi, quindi rifacimento della riva per una sua dignità urbanistica ma anche architettonica, con rialzo della riva alla quota di salvaguardia. Altra attività: rinforzo del cordone litoraneo. Qual è la prima opera di difesa della laguna? Rinforzare il cordone litoraneo che effettivamente è il primo baluardo dall aggressione delle mareggiate verso la laguna. Non per niente gli storici ingegneri del Magistrato alle Acque costruirono i Murazzi.

4 Anche qui abbiamo ricostruito e ampliato 45 chilometri di spiagge e per dare a quell intervento un aspetto naturalistico abbiamo ricreato le dune. Gli interventi in corso sono limitati solo al Lido e Eraclea in un accordo di Programma con la Regione. L intervento di Eraclea ci vede uniti in collaborazione: la Regione Veneto costruisce i pennelli e noi provvediamo al rifacimento della spiaggia all interno dei pennelli. Esempi: Pellestrina il litorale prima degli interventi e dopo gli interventi con la costruzione della nuova spiaggia. Effettivamente questo tipo di intervento attutisce l aggressione, l energia dell azione della mareggiata e quindi protegge non solo il territorio retrostante ma anche e soprattutto la laguna. Un esempio di recupero naturalistico: le dune al Cavallino. E un intervento molto importante perchè permette la vivificazione della laguna stessa, la sua ossigenazione quindi permette veramente di contrastare il degrado della laguna. Abbiamo ricalibrato all inizio di quest anno 154 chilometri di canali e con i sedimenti scavati, che abbiamo utilizzato per la ricostruzione morfologica, abbiamo ripristinato le barene, o danneggiate o sparite, per 980 ettari. L intervento è stato diffuso anche qui nell intero ambito lagunare.

5 Un esempio di ricostruzione è la Valle di Millecampi dove è stato determinato un perimetro rigido all interno del quale è stato poi rifluito il sedimento; la barena ricostruita si presenta assolutamente rinaturalizzata. Stiamo facendo un tipo di intervento dove la barena si è consolidata, stiamo provvedendo alla rimozione del bordo rigido in modo da dare una barena che si presenti, anche se artificiale, nella maniera più naturale possibile. Sempre nel recupero morfologico fa parte anche una difesa delle isole minori questa è presente nell isola della Certosa, dove non solo abbiamo ricostruito il marginamento ma abbiamo ricostruito anche la velma davanti che è proprio il primo baluardo di difesa dell isola per evitare che anche l isola della Certosa sparisca come troppe isole minori sono sparite nell ambito della laguna. Un esempio di riva della Certosa prima e dopo l intervento. Anche qui abbiamo accompagnato l intervento di recupero nell ambito della salvaguardia con un ripristino architettonico della riva.

6 Un altro importante intervento per mantenere il più possibile la laguna è quello di arrestare ed invertire i processi di degrado principalmente nella zona di Porto Marghera. Quindi abbiamo messo in sicurezza cinque siti inquinati, discariche vere e proprie come quella di passo Campalto. Abbiamo già messo in sicurezza 32 chilometri e mezzo di sponde e asportato metri cubi di fanghi inquinati. L asporto dei fanghi inquinati adesso è compito del Commissario Straordinario per emergenza fanghi che è stato individuato nell ing. Casarin. Questi sono gli interventi ultimati a Porto Marghera e gli interventi principalmente in corso che sono diffusi in quasi tutti i canali industriali. Utilizziamo fondi che ci vengono messi a disposizione soprattutto nell ambito di transazioni, che vengono sottratti pertanto dal Ministero dell Ambiente, dai soggetti che a suo tempo hanno inquinato o che hanno acquisito i terreni dagli inquinatori e vengono attuate tramite il Magistrato alle Acque in base al Piano generale degli interventi che realizza mediante il Consorzio Venezia Nuova. Sempre in questo ambito è stata messa in sicurezza l isola delle Tresse che adesso appunto è stata rialzata nell ambito dell attività del Commissario e verrà ampliata. Questo prima dell intervento quindi vedete come sono stati deportati i fanghi inquinati, dopo l intervento invece la contaminazione non c è più perché viene creato un perimetro impermeabile quindi i fanghi

7 inquinati restano effettivamente all interno, non hanno più modo di essere erosi dalla mareggiata quindi riversare le sostanze inquinanti in laguna aumentandone la concentrazione. L attività principale è la difesa dalle alte maree ma ci sono anche altre attività collaterali che sono altrettanto importanti. Come si esplica l attività di salvaguardia dalle alte maree? Allora per decisione del Presidente del Consiglio dei Ministri fino a un metro e dieci si ottiene rialzando rive e marginamenti secondo il principio di aumentare la quota del perimetro quindi difesa ad insula. Oltre questa quota invece provvederemo con le opere mobili e quindi con la loro chiusura. Perché è stata presa questa decisione. Come potete vedere se noi guardiamo dal 1923 in poi vediamo come va ad aumentare la frequenza delle maree che superano i centodieci centimentri. Abbiamo appunto degli esempi che sono andati ravvicinandosi nel tempo 2000, 2002, Effettivamente quindi l insieme dei fenomeni di eustatismo e di subsidenza ricordiamo che la subsidenza è l abbassamento della terra dovuto sia a cause naturali che a cause antropiche rispetto al mare - e l innalzamento del mare, quindi l eustatismo, per cui abbiamo avuto l aumento complessivo del mare rispetto alla terra di ventitre centimetri ha reso molto più facile l ambito lagunare. Fino a un metro e dieci abbiamo la difesa locale e le opere mobili che sono schematizzate alla destra dell immagine rimangono in posizione di riposo quando si prevede una marea che supera invece il metro e dieci si interviene con il rialzo delle paratoie e la chiusura delle bocche. Le opere sono iniziate e i tempi di realizzazione sono previsti in otto anni, ovviamente questo dipende molto dalla cadenza dei finanziamenti, per il momento siamo ancora in grado di pensare di rispettare queste cose. Il consolidamento del fondale che viene fato con pali, la realizzazione di un materasso in pietrame per la ridistribuzione dei carichi su cui si baseranno poi i cassoni proprio per la fondazione delle paratoie. Paratoie che vediamo schematizzate in posizione di riposo e rialzate. Una protezione del fondale verrà realizzata anche a monte e a valle della schiera di paratoie per il mantenimento del fondale stesso contro il pericolo di erosione e di insabbiamento dovuto alla velocità della corrente. Le opere vengono realizzate contemporaneamente sulle tre bocche di Porto per avere la garanzia del loro funzionamento.

8 Terminata la riunione le due Commissioni si sono imbarcate per effettuare un sopralluogo alle opere della bocca di porto del Lido, San Nicolò e al Centro di simulazione della navigazione a Malamocco di seguito riportato.

Le attività in corso Aggiornamento e programmazione. 23 luglio 2015 Ingegner Hermes Redi, Direttore generale Consorzio Venezia Nuova

Le attività in corso Aggiornamento e programmazione. 23 luglio 2015 Ingegner Hermes Redi, Direttore generale Consorzio Venezia Nuova Le attività in corso Aggiornamento e programmazione 23 luglio 2015 Ingegner Hermes Redi, Direttore generale Consorzio Venezia Nuova Laguna di Venezia Venezia laguna Bocca di porto di Chioggia Bocca di

Dettagli

Due anni di Baby Mose. La gestione delle paratoie sul canal Vena per la difesa di Chioggia dalle acque alte. Il Baby Mose

Due anni di Baby Mose. La gestione delle paratoie sul canal Vena per la difesa di Chioggia dalle acque alte. Il Baby Mose 57 Due anni di Baby Mose. La gestione delle paratoie sul canal Vena per la difesa di Chioggia dalle acque alte Il Baby Mose Nell estate del 2012, il Magistrato alle Acque di Venezia (ora Provveditorato

Dettagli

Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale

Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale 1 Maria Giovanna Piva * * Presidente del Magistrato alle Acque di Venezia Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale Da moltissimi anni il Magistrato alle Acque opera per

Dettagli

I cantieri del Mose. Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Magistrato alle Acque di Venezia concessionario Consorzio Venezia Nuova

I cantieri del Mose. Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Magistrato alle Acque di Venezia concessionario Consorzio Venezia Nuova IP I cantieri del Mose Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Magistrato alle Acque di Venezia concessionario Consorzio Venezia Nuova Il Mose. Cos è e come funziona Il Mose è il sistema di dighe

Dettagli

POWERPOINT REALIZZATO DALLA II F IN COLLABORAZIONE CON: PROF.MAZZELLA E PROF.LONGO

POWERPOINT REALIZZATO DALLA II F IN COLLABORAZIONE CON: PROF.MAZZELLA E PROF.LONGO POWERPOINT REALIZZATO DALLA II F IN COLLABORAZIONE CON: PROF.MAZZELLA E PROF.LONGO Emerge dallo specchio d acqua della laguna Origine di Venezia Si estende su un totale di 118 isolette Forma inconfondibile

Dettagli

APPENDICE A: Tipologia delle opere

APPENDICE A: Tipologia delle opere APPENDICE A: Tipologia delle opere Le opere di difesa dall azione del mare possono suddividersi in due tipologie: opere di difesa passiva e attiva. Le prime assicurano la protezione dall impatto diretto

Dettagli

Lido. Mestre 1. Porto Marghera. Venezia. Cavallino. Bocca di Lido. Casse di colmata. Malamocco. Bocca di Malamocco. San Pietro in volta.

Lido. Mestre 1. Porto Marghera. Venezia. Cavallino. Bocca di Lido. Casse di colmata. Malamocco. Bocca di Malamocco. San Pietro in volta. Studi / progetti / opere 50 1 Mestre 1 2 3 4 Murano 5 6 7 Porto Marghera 2 3 4 8 Venezia 9 5 6 7 S. Erasmo Treporti 10 8 9 14 11 10 13 19 20 12 15 21 16 17 18 22 11 12 Bocca di Lido 13 Lido 14 15 16 23

Dettagli

ADEGUAMENTO VIA ACQUEA DI ACCESSO ALLA STAZIONE MARITTIMA DI VENEZIA E RIQUALIFICAZIONE DELLE AREE LIMITROFE AL CANALE CONTORTA S.

ADEGUAMENTO VIA ACQUEA DI ACCESSO ALLA STAZIONE MARITTIMA DI VENEZIA E RIQUALIFICAZIONE DELLE AREE LIMITROFE AL CANALE CONTORTA S. ADEGUAMENTO VIA ACQUEA DI ACCESSO ALLA STAZIONE MARITTIMA DI VENEZIA E RIQUALIFICAZIONE DELLE AREE LIMITROFE AL CANALE CONTORTA S.ANGELO Ing. Nicola Torricella Direttore Tecnico Venezia, 30/4/2015 ADEGUAMENTO

Dettagli

Impatto del traffico portuale su Venezia e la sua laguna

Impatto del traffico portuale su Venezia e la sua laguna Aprile 2008 Materiali d Informazione Impatto del traffico portuale su Venezia e la sua laguna 1 Osservatorio Trasformazioni Territoriali e Sociali dell Associazione AmbienteVenezia In collaborazione con

Dettagli

1 RELAZIONE DESCRITTIVA DEL PROGETTO ESECUTIVO

1 RELAZIONE DESCRITTIVA DEL PROGETTO ESECUTIVO 1 RELAZIONE DESCRITTIVA DEL PROGETTO ESECUTIVO Il Comune di Rimini con finanziamento della Giunta Regionale dell Emilia Romagna (delibere G.R. n. 2552/2003 del 09/12/2003 e n. 2334/2005 del 29/12/2005)

Dettagli

BOZZA NON CORRETTA RESOCONTO STENOGRAFICO MISSIONE A VENEZIA GIOVEDÌ 27 NOVEMBRE 2014 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE ALESSANDRO BRATTI

BOZZA NON CORRETTA RESOCONTO STENOGRAFICO MISSIONE A VENEZIA GIOVEDÌ 27 NOVEMBRE 2014 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE ALESSANDRO BRATTI CAMERA DEI DEPUTATI 1/7 SENATO DELLA REPUBBLICA COMMISSIONE PARLAMENTARE DI INCHIESTA SULLE ATTIVITÀ ILLECITE CONNESSE AL CICLO DEI RIFIUTI E SU ILLECITI AMBIENTALI AD ESSE CORRELATI RESOCONTO STENOGRAFICO

Dettagli

Bruno Dolcetta, Venezia Sommersa, Urbanistica 48, dicembre 1966

Bruno Dolcetta, Venezia Sommersa, Urbanistica 48, dicembre 1966 sito diretto da fabrizio bottini -1/7 - http://mall.lampnet.org Bruno Dolcetta, Venezia Sommersa, Urbanistica 48, dicembre 1966 Quando nell'ottobre del 1962 il problema di Venezia venne dibattuto in un

Dettagli

Lido. Mestre. Porto Marghera. Cavallino. S. Erasmo Venezia 10. Treporti. Bocca di Lido. Casse di colmata. Malamocco. Bocca di Malamocco

Lido. Mestre. Porto Marghera. Cavallino. S. Erasmo Venezia 10. Treporti. Bocca di Lido. Casse di colmata. Malamocco. Bocca di Malamocco Studi / progetti / opere 98 Mestre 1 Porto Marghera 11 12 7 10 1 2 3 4 5 8 9 6 15 Murano 14 13 2 17 3 6 7 S. Erasmo 11 Venezia 10 8 16 17 9 12 13 18 14 15 19 16 4 5 Treporti Cavallino 1 20 18 19 Lido Bocca

Dettagli

Il Mose (e non solo) a New York

Il Mose (e non solo) a New York 107 Il Mose (e non solo) a New York Venezia / New York. Elementi di crisi e soluzioni il modello Venezia Nell ottobre del 2012 l uragano Sandy (il più grande uragano Atlantico mai registrato) ha colpito

Dettagli

Venezia. La particolare frequenza delle acque alte nel 2009

Venezia. La particolare frequenza delle acque alte nel 2009 15 Paolo Canestrelli * Venezia. La particolare frequenza delle acque alte nel 2009 * Paolo Canestrelli, ingegnere, è Direttore del Centro previsioni e segnalazioni maree del Comune di Venezia L anno 2009

Dettagli

Fondali oceanici. Fosse: profonde fino a 11.000m. Dove il fondale si consuma (subduzione)

Fondali oceanici. Fosse: profonde fino a 11.000m. Dove il fondale si consuma (subduzione) Piattaforma continentale Scarpata continentale Dorsali oceaniche Fondali oceanici Fosse oceaniche Fosse: profonde fino a 11.000m. Dove il fondale si consuma (subduzione) Piana abissale -6000m Piattaforma

Dettagli

RECUPERO AMBIENTALE E SALVAGUARDIA DEL LITORALE INDICE

RECUPERO AMBIENTALE E SALVAGUARDIA DEL LITORALE INDICE INDICE 1. Premesse...2 2. Manuale d uso delle opere...3 2.1. Descrizione delle opere...3 2.2. Modalità d uso delle opere progettate...4 3. Monitoraggio delle opere...5 4. Manutenzione...6 PROGETTO DEFINITIVO

Dettagli

Gestione del Mose. Un attenta sentinella proteggerà Venezia e la laguna dalle acque alte. Le acque alte del 2012. Se ci fosse stato il Mose...

Gestione del Mose. Un attenta sentinella proteggerà Venezia e la laguna dalle acque alte. Le acque alte del 2012. Se ci fosse stato il Mose... 17 Gestione del Mose. Un attenta sentinella proteggerà Venezia e la laguna dalle acque alte Le acque alte del 2012 Se ci fosse stato il Mose... Dopo un anno di pausa che aveva persino distratto dal problema,

Dettagli

LEGGE 5 FEBBRAIO 1992, N. 139 INTERVENTI PER LA SALVAGUARDIA DI VENEZIA E DELLA SUA LAGUNA

LEGGE 5 FEBBRAIO 1992, N. 139 INTERVENTI PER LA SALVAGUARDIA DI VENEZIA E DELLA SUA LAGUNA LEGGE 5 FEBBRAIO 1992, N. 139 INTERVENTI PER LA SALVAGUARDIA DI VENEZIA E DELLA SUA LAGUNA Articolo 1 1. Per il proseguimento dei programmi di intervento per la salvaguardia di Venezia e il suo recupero

Dettagli

investendo gran parte delle proprie risorse proprio al buon funzionamento dei corsi d acqua, soprattutto per interessi commerciali.

investendo gran parte delle proprie risorse proprio al buon funzionamento dei corsi d acqua, soprattutto per interessi commerciali. l territorio del Veneto Orientale è interessato da importanti fiumi e bacini idrici che hanno segnato il passo delle civiltà abitanti queste terre. La simbiosi tra l uomo e le acque è continuata nei secoli

Dettagli

COMUNE DI PESCIA RELAZIONE IDRAULICA DI SUPPORTO ALLA VARIANTE AL PIANO STRUTTURALE AI SENSI DELL'ART.30 L.R. 65/2014 COMMITTENTE: COMUNE DI PESCIA

COMUNE DI PESCIA RELAZIONE IDRAULICA DI SUPPORTO ALLA VARIANTE AL PIANO STRUTTURALE AI SENSI DELL'ART.30 L.R. 65/2014 COMMITTENTE: COMUNE DI PESCIA COMUNE DI PESCIA RELAZIONE IDRAULICA DI SUPPORTO ALLA VARIANTE AL PIANO STRUTTURALE AI SENSI DELL'ART.30 L.R. 65/2014 COMMITTENTE: COMUNE DI PESCIA IL TECNICO: DOTT. ING. CRISTIANO CAPPELLI MAGGIO 2015

Dettagli

IL MARE E LE COSTE. 1. Parole per capire VOLUME 1 CAPITOLO 3. A. Conosci già queste parole? Scrivi il loro significato o fai un disegno: mare...

IL MARE E LE COSTE. 1. Parole per capire VOLUME 1 CAPITOLO 3. A. Conosci già queste parole? Scrivi il loro significato o fai un disegno: mare... VOLUME 1 CAPITOLO 3 IL MARE E LE COSTE MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire A. Conosci già queste parole? Scrivi il loro significato o fai un disegno: mare... onda... spiaggia... costa...

Dettagli

Difesa del suolo e pianificazione dei bacini idrografici

Difesa del suolo e pianificazione dei bacini idrografici Quadro normativo: Legge 183/89, «Norme per il riassetto organizzativo e funzionale della difesa del suolo» Si intende: a) per suolo: il territorio, il suolo, il sottosuolo, gli abitati e le opere infrastrutturali;

Dettagli

La riscoperta dell isola di Sant Erasmo

La riscoperta dell isola di Sant Erasmo 53 La riscoperta dell isola di Sant Erasmo Venezia e Murano, il Lido e Chioggia, Burano e Torcello. Da secoli, i luoghi simbolici per eccellenza della laguna custodiscono la storia, la cultura, la tradizione

Dettagli

1. PREMESSE 3 2. CATEGORIA 1: MISURE DIRETTAMENTE RICONDUCIBILI ALLA FINALITA DI COMPENSAZIONE DI CUI ALLA DIRETTIVA 92/43/CEE 6

1. PREMESSE 3 2. CATEGORIA 1: MISURE DIRETTAMENTE RICONDUCIBILI ALLA FINALITA DI COMPENSAZIONE DI CUI ALLA DIRETTIVA 92/43/CEE 6 1. PREMESSE 3 2. CATEGORIA 1: MISURE DIRETTAMENTE RICONDUCIBILI ALLA FINALITA DI COMPENSAZIONE DI CUI ALLA DIRETTIVA 92/43/CEE 6 2.1. RICOSTITUZIONE DI BARENE 6 2.1.1 Area del canale Cenesa (A) 7 2.1.2

Dettagli

L evento ha causato vari danni al litorale del comprensorio cesenate colpendo in particolare i seguenti tratti:

L evento ha causato vari danni al litorale del comprensorio cesenate colpendo in particolare i seguenti tratti: PREMESSA Tra il 31/10/2012 e il 01/11/2012 il litorale regionale è stato oggetto di un evento meteomarino di eccezionale rilevanza. La concomitanza sfavorevole dei massimi di marea astronomica, di acqua

Dettagli

S E NA T O D EL L A R EP U B B LI C A

S E NA T O D EL L A R EP U B B LI C A S E NA T O D EL L A R EP U B B LI C A X I I I L E G I S L A T U R A N. 4314 D I S E G N O D I L E G G E d iniziativa del senatore CALLEGARO COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 3 NOVEMBRE 1999 Disposizioni per

Dettagli

I rendering degli interventi. Quando la grafica aiuta i cantieri

I rendering degli interventi. Quando la grafica aiuta i cantieri 97 I rendering degli interventi. Quando la grafica aiuta i cantieri è lavoro e fatica; spesso disordine, scavi, polvere e rumore. è acciaio, mattoni, legno e calcestruzzo nel via vai di mezzi d opera o

Dettagli

12 ottobre 2013, il debutto del Mose. Sollevate le prime paratoie della barriera di Lido nord. Una data speciale

12 ottobre 2013, il debutto del Mose. Sollevate le prime paratoie della barriera di Lido nord. Una data speciale 11 12 ottobre 2013, il debutto del Mose. Sollevate le prime paratoie della barriera di Lido nord Una data speciale Il prologo. L installazione delle prime paratoie del Mose Non poteva che toccare alla

Dettagli

VENTO IL PROGETTO DELLA CICLOVIA

VENTO IL PROGETTO DELLA CICLOVIA VENTO IL PROGETTO DELLA CICLOVIA Alessandro Giacomel, DIAP Politecnico i di Milano Venezia, 19 luglio 2012 VENTO. UN PROGETTO CHE CAMBIA LA SCALA TERRITORIALE VENTO è il progetto di una grande infrastruttura

Dettagli

Comune. Santa Maria Maggiore. Siti RN2000. ZPS Val Formazza SIC/ZPS/Parco Nazionale della Val Grande. PRGC vigente

Comune. Santa Maria Maggiore. Siti RN2000. ZPS Val Formazza SIC/ZPS/Parco Nazionale della Val Grande. PRGC vigente Comune Siti RN2000 Santa Maria Maggiore ZPS Val Formazza SIC/ZPS/Parco Nazionale della Val Grande PRGC vigente Varchi SM1 INCONTRO CON IL COMUNE Comune di Santa Maria Maggiore 21/12/2010 L espansione edilizia

Dettagli

Studi / progetti / opere

Studi / progetti / opere Studi / progetti / opere 76 2 1 2 3 4 5 6 7 9 8 10 11 12 13 14 7 15 1 15 16 17 3 18 4 8 11 12 16 17 18 19 9 10 13 14 20 21 22 23 24 25 26 27 28 5 6 1 19 21 20 23 24 22 29 2 26 25 30 31 32 33 34 35 36 37

Dettagli

COMUNE DI GENOVA. Progetto Integrato PRA MARINA

COMUNE DI GENOVA. Progetto Integrato PRA MARINA COMUNE DI GENOVA Progetto Integrato PRA MARINA 1 Obiettivo Restituire agli abitanti di Prà l accesso alla Fascia di Rispetto. A questo si legano le esigenze di alleviare il peso di un traffico eccessivo

Dettagli

Venezia civiltà anfibia

Venezia civiltà anfibia Nelli-Elena Vanzan Marchini Venezia civiltà anfibia Cierre edizioni Nelli-Elena Vanzan Marchini, storica veneziana, specializzata in archivistica e paleografia, autrice di diciannove volumi e di decine

Dettagli

Appunti di restauro. Francesco Morante

Appunti di restauro. Francesco Morante Appunti di restauro Francesco Morante Definizioni Nel passato il termine RESTAURO indicava le operazioni necessarie a riportare un opera alle sue condizioni iniziali, se queste erano state compromesse

Dettagli

Il rischio idraulico REGIONE EMILIA-ROMAGNA. Servizio Tecnico Bacino Reno. Giuseppe Simoni

Il rischio idraulico REGIONE EMILIA-ROMAGNA. Servizio Tecnico Bacino Reno. Giuseppe Simoni Il rischio idraulico Giuseppe Simoni Servizio Tecnico Bacino Reno REGIONE EMILIA-ROMAGNA Il rischio da eventi naturali CONCETTI FONDAMENTALI 1) Il RISCHIO è il prodotto di più fattori : - PERICOLOSITA

Dettagli

F.N.A.A.R.C. FONDAZIONE ENASARCO: UNA RIFORMA DELLA PREVIDENZA IN FAVORE DEGLI AGENTI DI COMMERCIO.

F.N.A.A.R.C. FONDAZIONE ENASARCO: UNA RIFORMA DELLA PREVIDENZA IN FAVORE DEGLI AGENTI DI COMMERCIO. F.N.A.A.R.C. Federazione Nazionale Associazioni Agenti e Rappresentanti di Commercio AI SIGNORI PRESIDENTI DELLE ASSOCIAZIONI ADERENTI AI SIGNORI CONSIGLIERI DELLA F.N.A.A.R.C. LORO SEDI Prot. 229/2010/LS/lm

Dettagli

Proposte di navigazione in laguna:

Proposte di navigazione in laguna: Proposte di navigazione in laguna: Premessa: La laguna di Venezia è disseminata di grossi pali che, a gruppi di tre a tre, indicano i canali navigabili all interno dei quali la profondità dell acqua è

Dettagli

RELAZIONE ILLUSTRATIVA

RELAZIONE ILLUSTRATIVA UFFICIO DI PRESIDENZA INTEGRATO DAI RAPPRESENTANTI DEI GRUPPI DELLA TREDICESIMA COMMISSIONE DEL SENATO Mercoledì 3 luglio 2013 PROPOSTA DI LEGGE STATALE DA TRASMETTERE AL PARLAMENTO NAZIONALE, AI SENSI

Dettagli

Più natura per ridurre il rischio: l'approccio della riqualificazione fluviale

Più natura per ridurre il rischio: l'approccio della riqualificazione fluviale LA MITIGAZIONE DEL RISCHIO IDROGEOLOGICO, INTERVENTI E POLITICHE LOCALI A CONFRONTO Vicenza, 12 novembre 2011 Più natura per ridurre il rischio: l'approccio della riqualificazione fluviale Andrea Goltara

Dettagli

INDICE 1.PREMESSE 2 2.QUADRO DELLE ESIGENZE DA SODDISFARE 2 3.DESCRIZIONE DELL INTERVENTO 3

INDICE 1.PREMESSE 2 2.QUADRO DELLE ESIGENZE DA SODDISFARE 2 3.DESCRIZIONE DELL INTERVENTO 3 INDICE 1.PREMESSE 2 2.QUADRO DELLE ESIGENZE DA SODDISFARE 2 3.DESCRIZIONE DELL INTERVENTO 3 Pagina 1 di 7 1.PREMESSE La presente relazione illustra i lavori previsti nel progetto definitivo per la Ristrutturazione

Dettagli

per portarti nel futuro

per portarti nel futuro DALLA FERROVIA AL PORTO, ALL AEROPORTO 1848 Inaugurazuione linea ferroviaria Padova-Venezia 1869-1880 si sposta il porto dal bacino di San Marco ad un area prossima alla testata del ponte ferroviario,

Dettagli

Dai, domanda! 6. Vita romana

Dai, domanda! 6. Vita romana Italiano per Sek I e Sek II Dai, domanda! 6. Vita romana 9:46 minuti Olivia: Edward: Margherita Un vecchio proverbio dice che tutte le strade portano a Roma. E finalmente sono venuto qua, giusto in tempo

Dettagli

S.M.S. F. MOROSINI J. SANSOVINO Sede Sansovino - Cannaregio 4760/A VENEZIA

S.M.S. F. MOROSINI J. SANSOVINO Sede Sansovino - Cannaregio 4760/A VENEZIA S.M.S. F. MOROSINI J. SANSOVINO Sede Sansovino - Cannaregio 4760/A VENEZIA CORSO B Professoresse Flavia Di Nardo e Graziella Lanza PROGETTO SCUOLA - AMBIENTE Il corso B della S.M.S. Morosini-Sansovino

Dettagli

Per una gestione ecosostenibile dei dragaggi nella laguna di Grado e Marano

Per una gestione ecosostenibile dei dragaggi nella laguna di Grado e Marano Sezione regionale Friuli-Venezia Giulia Per una gestione ecosostenibile dei dragaggi nella laguna di Grado e Marano Documento del WWF sulle attenzioni necessarie per minimizzare gli impatti sull ambiente

Dettagli

CAPITOLO 8 I PROGRAMMI DI INTERVENTO IN MATERIA DI DIFESA DEL SUOLO

CAPITOLO 8 I PROGRAMMI DI INTERVENTO IN MATERIA DI DIFESA DEL SUOLO CAPITOLO 8 I PROGRAMMI DI INTERVENTO IN MATERIA DI DIFESA DEL SUOLO 207 I PROGRAMMI DI INTERVENTO IN MATERIA DI DIFESA DEL SUOLO 8.1 Criteri generali di individuazione e valutazione degli interventi Gli

Dettagli

Domanda C.1.1 (risposta SI/NO)

Domanda C.1.1 (risposta SI/NO) Domanda C.1.1 (risposta SI/NO) Secondo lei, le colate di fango possono essere causate da piogge di lunga durata e continue? Tipologia di risposta Numero di risposte SI 87 NO 5 NON SO 8 Non risponde 0 Pagina

Dettagli

Made in Malamocco. Il varo e l installazione dei cassoni per la barriera di Lido sud. Un ascensore molto speciale

Made in Malamocco. Il varo e l installazione dei cassoni per la barriera di Lido sud. Un ascensore molto speciale 29 Made in Malamocco. Il varo e l installazione dei cassoni per la barriera di Lido sud Un ascensore molto speciale Bisogna immaginare un ascensore capace di reggere il peso di circa 30 milioni di kg equivalenti

Dettagli

REGIONE SICILIANA CORPO REGIONALE DELLE MINIERE SERVIZIO GEOLOGICO E GEOFISICO UNITA OPERATIVA n 3 EROSIONE COSTIERA Dr.

REGIONE SICILIANA CORPO REGIONALE DELLE MINIERE SERVIZIO GEOLOGICO E GEOFISICO UNITA OPERATIVA n 3 EROSIONE COSTIERA Dr. REGIONE SICILIANA CORPO REGIONALE DELLE MINIERE SERVIZIO GEOLOGICO E GEOFISICO UNITA OPERATIVA n 3 EROSIONE COSTIERA Dr.ssa DANIELA ALARIO STUDIO EFFETTUATO SULL ISOLA DI MARETTIMO GROTTA CAMMELLO - RIPRESE

Dettagli

Un progetto di rivitalizzazione

Un progetto di rivitalizzazione MARE MORTO Un progetto di rivitalizzazione Nel dicembre scorso, la Giordania e Israele hanno firmato una convenzione che riguarda la realizzazione di un progetto sponsorizzato dalla Banca Mondiale che

Dettagli

La storia recente delle bonifiche. Le larghe intese tra politici e inquinatori.

La storia recente delle bonifiche. Le larghe intese tra politici e inquinatori. La storia recente delle bonifiche Le larghe intese tra politici e inquinatori. Un primato italiano Negli ultimi 3 anni si sono succeduti ben 5 decreti sul tema delle bonifiche. Nuova sensibilità ecologica

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO PROGETTO SPECIALE RECUPERO AMBIENTALE E URBANISTICO DELLE AREE INDUSTRIALI SITO DI INTERESSE NAZIONALE TRENTO NORD Programma nazionale di bonifica D.M. 468/01 Mappa della città

Dettagli

box sguardo periodico sul mondo Sand www.sand-italia.com da un idea di Gabriele Gambassini e Davide Sanmartino

box sguardo periodico sul mondo Sand www.sand-italia.com da un idea di Gabriele Gambassini e Davide Sanmartino box sguardo periodico sul mondo Sand da un idea di Gabriele Gambassini e Davide Sanmartino www.sand-italia.com n. 17 dicembre 2012 2 Un anno di lavori In questo numero di fine 2012 del SandBox abbiamo

Dettagli

Sommario. 1. Premessa... 2 1. Sintesi dello stato di consistenza... 3 2. Intervento di salvaguardia della conca di navigazione...

Sommario. 1. Premessa... 2 1. Sintesi dello stato di consistenza... 3 2. Intervento di salvaguardia della conca di navigazione... Sommario 1. Premessa... 2 1. Sintesi dello stato di consistenza... 3 2. Intervento di salvaguardia della conca di navigazione... 4 Pagina 1 di 6 1. Premessa Il recupero funzionale della conca di navigazione

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO PROGETTO SPECIALE RECUPERO AMBIENTALE E URBANISTICO DELLE AREE INDUSTRIALI SITO DI INTERESSE NAZIONALE TRENTO NORD Programma nazionale di bonifica D.M. 468/01 aula magna LICEO

Dettagli

POMPE RISOLVE I PROBLEMI

POMPE RISOLVE I PROBLEMI POMPE RISOLVE I PROBLEMI [130] costruzioni settembre 2008 Aseguito della diffusione dei sistemi nodig di ispezione e manutenzione delle condotte fognarie, si è resa sempre più frequente la necessità del

Dettagli

Strutture e acciai ad altissime prestazioni

Strutture e acciai ad altissime prestazioni OPE RE IDR AULICHE I L S I S T E M A M O S E P E R L A D I F E S A D I V E N E Z I A DA L L E Cantiere LE PARATOIE METALLICHE Strutture e acciai ad altissime prestazioni I 20 l Sistema Mose (acronimo di

Dettagli

Manutenzione straordinaria del Torrente Salsero

Manutenzione straordinaria del Torrente Salsero PREMESSA Il presente progetto prende le mosse da un finanziamento per complessivi 367.021,00 necessario la manutenzione straordinaria del Rio Salsero e cofinanziato dalla Regione Toscana, Provincia di

Dettagli

NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A OTTOBRE 2015 1. Venezia Evoluzione delle compravendite. Settore residenziale Settore non residenziale (1)

NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A OTTOBRE 2015 1. Venezia Evoluzione delle compravendite. Settore residenziale Settore non residenziale (1) Osservatorio sul Mercato Immobiliare, Novembre 215 Venezia VENEZIA NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A OTTOBRE 215 1 Venezia Evoluzione delle compravendite Figura 1 Settore residenziale Settore

Dettagli

Sottrazione di suolo agricolo: il caso della pianura veneta Tiziano Tempesta Dip. TESAF Università di Padova

Sottrazione di suolo agricolo: il caso della pianura veneta Tiziano Tempesta Dip. TESAF Università di Padova Regione del Veneto CONVEGNO Suolo, Agricoltura e Territorio: un equilibrio possibile Legnaro (PD) - 8 giugno 2012 - Veneto Agricoltura Sottrazione di suolo agricolo: il caso della pianura veneta Tiziano

Dettagli

REGIONE TOSCANA Giunta Regionale

REGIONE TOSCANA Giunta Regionale REGIONE TOSCANA Giunta Regionale Direzione Generale Diritto alla Salute e Politiche di Solidarietà COORDINAMENTO INTERREGIONALE IN SANITA Prot. n. GEN/433/A.060.050 Roma, 28 maggio 2010 da citare nella

Dettagli

LE MISURE STRUTTURALI DEL PIANO PER IL RECUPERO MORFOLOGICO DELLA LAGUNA DI VENEZIA FUNZIONALI

LE MISURE STRUTTURALI DEL PIANO PER IL RECUPERO MORFOLOGICO DELLA LAGUNA DI VENEZIA FUNZIONALI MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI MAGISTRATO ALLE ACQUE CONSORZIO VENEZIA NUOVA LE MISURE STRUTTURALI DEL PIANO PER IL RECUPERO MORFOLOGICO DELLA LAGUNA DI VENEZIA FUNZIONALI AGLI OBIETTIVI

Dettagli

L ACQUA ALTA A VENEZIA: SOLUZIONI SOSTENIBILI Armando Danella (Consulente Comune di Venezia)

L ACQUA ALTA A VENEZIA: SOLUZIONI SOSTENIBILI Armando Danella (Consulente Comune di Venezia) CITTA DI VENEZIA Assessorato Ambiente - Osservatorio Naturalistico della Laguna Centro Studi Riviera del Brenta In collaborazione con: Coop. Hyla CAI Uff. Educazione Ambientale Istituzione Parco Laguna

Dettagli

EDILIZIA BIOECOLOGICA PER UNO SVILUPPO URBANO SOSTENIBILE. Il recupero ambientale in ambito urbano: l ingegneria naturalistica:

EDILIZIA BIOECOLOGICA PER UNO SVILUPPO URBANO SOSTENIBILE. Il recupero ambientale in ambito urbano: l ingegneria naturalistica: Il recupero ambientale in ambito urbano: l ingegneria naturalistica: L Ingegneria Naturalistica è una disciplina tecnica in grado di conciliare le esigenze antropiche di intervento sul territorio con quelle

Dettagli

Prof. D Alpaos e Studio IPROS (PD) ASPETTI SULL IDRODINAMICA

Prof. D Alpaos e Studio IPROS (PD) ASPETTI SULL IDRODINAMICA Prof. D Alpaos e Studio IPROS (PD) ASPETTI SULL IDRODINAMICA Da tempo la laguna di Venezia è soggetta a intensi processi erosivi che stanno profondamente modificando le forme più caratteristiche della

Dettagli

Scansione 3D applicata all'arte e beni culturali

Scansione 3D applicata all'arte e beni culturali Scansione 3D applicata all'arte e beni culturali La questione della conservazione del patrimonio è un argomento di forte interesse: troppo spesso vediamo scomparire per sempre, a causa di calamità o di

Dettagli

INTERVENTO PER IL CONTROLLO DELLA DIFFUSIONE DELLA VEGETAZIONE ACQUATICA NEL BACINO DEL LAGO DI VIVERONE

INTERVENTO PER IL CONTROLLO DELLA DIFFUSIONE DELLA VEGETAZIONE ACQUATICA NEL BACINO DEL LAGO DI VIVERONE Ufficio Acque reflue INTERVENTO PER IL CONTROLLO DELLA DIFFUSIONE DELLA VEGETAZIONE ACQUATICA NEL BACINO DEL LAGO DI VIVERONE Provincia di Biella: David Tezzon La Provincia di Biella e la Provincia di

Dettagli

INDAGINE ARCHEOLOGICA IN LOCALITA PODERE FONTE RINALDI PECCIOLI (PI)

INDAGINE ARCHEOLOGICA IN LOCALITA PODERE FONTE RINALDI PECCIOLI (PI) INDAGINE ARCHEOLOGICA IN LOCALITA PODERE FONTE RINALDI PECCIOLI (PI) Nei primi mesi del 2004 la sezione pecciolese del Gruppo Archeologico Tectiana, fino a qual momento presente come realtà locale ma ancora

Dettagli

Fiume Cassarate al Piano Stampa. POSA PRIMA PIETRA PASSERELLA D ATTRAVERSAMENTO Venerdì 17 aprile 2015, ore 10:30

Fiume Cassarate al Piano Stampa. POSA PRIMA PIETRA PASSERELLA D ATTRAVERSAMENTO Venerdì 17 aprile 2015, ore 10:30 1 2 Ricostruzione fotografica Luigi Tunesi, Ingegneria SA, Lugano-Pregassona, 2015 Fiume Cassarate al Piano Stampa POSA PRIMA PIETRA PASSERELLA D ATTRAVERSAMENTO Venerdì 17 aprile 2015, ore 10:30 Documentazione

Dettagli

OFFERTA SPECIALE. Partenza da Palermo : It inerario 1. Golfo di Mondello:

OFFERTA SPECIALE. Partenza da Palermo : It inerario 1. Golfo di Mondello: Partenza da Palermo : It inerario 1 Golfo di Mondello: OFFERTA SPECIALE La Spiaggia Mondello di Palermo è situata tra il monte Pellegrino e l'imponente Monte Gallo, affacciata su un piccolo golfo nei pressi

Dettagli

Lamezia Terme La Fascia Costiera

Lamezia Terme La Fascia Costiera Lamezia Terme La Fascia Costiera STATO DI FATTO Il litorale del Comune di Lamezia include il territorio costiero che si estende, in forma pressoché rettilinea e piana, con andamento Nord Sud per circa

Dettagli

Risposta di Italia Nostra

Risposta di Italia Nostra ASSOCIAZIONE NAZIONALE PER LA TUTELA DEL PATRIMONIO STORICO ARTISTICO E NATURALE DELLA NAZIONE SEZIONE DI VENEZIA Risposta di Italia Nostra al documento Temi per la definizione di una nuova legge speciale

Dettagli

Presentazione 3. Una Panoramica dei Servizi Della Comunità 4. Progetto Borse Lavoro 6

Presentazione 3. Una Panoramica dei Servizi Della Comunità 4. Progetto Borse Lavoro 6 Presentazione 3 Una Panoramica dei Servizi Della Comunità 4 Progetto Borse Lavoro 6 2 Comunità Oklahoma Onlus Milano Buongiorno, Il progetto Borsa Lavoro che vi presentiamo, mira a creare nuove opportunità

Dettagli

INDICE. 1 - Premessa...2. 2 - Determinazione della portata massima di verifica...3. 3 - Teoria delle correnti a pelo libero...4

INDICE. 1 - Premessa...2. 2 - Determinazione della portata massima di verifica...3. 3 - Teoria delle correnti a pelo libero...4 1 INDICE 1 - Premessa...2 2 - Determinazione della portata massima di verifica...3 3 - Teoria delle correnti a pelo libero...4 4 - Studio idraulico dei tratti interessati...6 4.1 - Tratto 1: a monte dell

Dettagli

IL DISSESTO IDROGEOLOGICO CAUSE, EFFETTI E INTERVENTI A DIFESA DEL SUOLO

IL DISSESTO IDROGEOLOGICO CAUSE, EFFETTI E INTERVENTI A DIFESA DEL SUOLO IL DISSESTO IDROGEOLOGICO CAUSE, EFFETTI E INTERVENTI A DIFESA DEL SUOLO Marcello Benedini Giuseppe Gisotti Indice pag. 11 Introduzione Scopi e necessità della protezione idrogeologica 17 l. Parte prima.

Dettagli

SCHEDA n.18 porto di Civitanova Marche

SCHEDA n.18 porto di Civitanova Marche SCHEDA n.18 porto di Civitanova Marche Tratto: 18 Comuni interessati: Civitanova Marche (0,52 ) Lunghezza del tratto di costa: 0, 5 2 k m Bacini principali di apporto solido alla spiaggia: in questo tratto

Dettagli

PAOLO VA A VIVERE AL MARE

PAOLO VA A VIVERE AL MARE PAOLO VA A VIVERE AL MARE Paolo è nato a Torino. Un giorno i genitori decisero di trasferirsi al mare: a Laigueglia dove andavano tutte le estati e ormai conoscevano tutti. Paolo disse porto tutti i miei

Dettagli

1. MANUTENZIONE E MONITORAGGIO

1. MANUTENZIONE E MONITORAGGIO 1. MANUTENZIONE E MONITORAGGIO Come richiesto dal D.P.R. 509/97 sono di seguito fornite le indicazioni preliminari per l utilizzo e la manutenzione delle opere, degli impianti e dei servizi esistenti,

Dettagli

INTERVENTI DI PROTEZIONE COSTIERA LUNGO IL LITORALE DEL COMUNE DI ALASSIO (SV) PROGETTO DEFINITIVO

INTERVENTI DI PROTEZIONE COSTIERA LUNGO IL LITORALE DEL COMUNE DI ALASSIO (SV) PROGETTO DEFINITIVO INTERVENTI DI PROTEZIONE COSTIERA LUNGO IL LITORALE DEL COMUNE DI ALASSIO (SV) PROGETTO DEFINITIVO 1 STRALCIO - IPOTESI ALTERNATIVE ing. Daniele Rinaldo n. 1886 Ordine degli Ingegneri della Provincia di

Dettagli

MODELLI DI VALUTAZIONE DELLA QUALITÀ DELL'ARIA IMPIANTO DISCARICA DI COLLE FAGIOLARA (COLLEFERRO)

MODELLI DI VALUTAZIONE DELLA QUALITÀ DELL'ARIA IMPIANTO DISCARICA DI COLLE FAGIOLARA (COLLEFERRO) MODELLI DI VALUTAZIONE DELLA QUALITÀ DELL'ARIA IMPIANTO DISCARICA DI COLLE FAGIOLARA (COLLEFERRO) 1. INQUADRAMENTO TERRITORIALE E METEOROLOGICO Colleferro è un comune di oltre 22.000 abitanti che si trova

Dettagli

Oggetto: Considerazioni sul Progetto di sistemazione idraulica dell area golenale in dx idrografica del fiume Aniene a monte di Ponte Nomentano

Oggetto: Considerazioni sul Progetto di sistemazione idraulica dell area golenale in dx idrografica del fiume Aniene a monte di Ponte Nomentano ARDIS Via Monzabano, 10 Roma AUTORITA DI BACINO DEL TEVERE Via Vittorio Bachelet, 12 Roma ROMANATURA Via Gomenizza 81 Roma SOVRINTENDENZA ARCHEOLOGICA ROMA CAPITALE Piazza Lovatelli, 35 Roma Roma, 23 luglio

Dettagli

MA TU QUANTO SEI FAI?

MA TU QUANTO SEI FAI? MA TU QUANTO SEI FAI? 1. VALORIZZARE IL PASSATO PER UN FUTURO MIGLIORE a. Quante volte al mese vai a cercare notizie sulla storia del tuo paese/città nella biblioteca comunale? o 3 volte o 1 volta b. Ti

Dettagli

ANDREA FARALLI 2 C IL BARICENTRO

ANDREA FARALLI 2 C IL BARICENTRO ANDREA FARALLI 2 C IL BARICENTRO Domenica dieci febbraio siamo andati al laboratorio di fisica della nostra scuola per fare accoglienza ai ragazzi di terza media. Questa accoglienza consisteva nell illustrare

Dettagli

Breve descrizione dell'associazione e dei suoi progetti

Breve descrizione dell'associazione e dei suoi progetti Breve descrizione dell'associazione e dei suoi progetti Justmen, associazione non-profit veneziana, costituita nel 2007 e concretamente dedicata ad attività e progetti di promozione sociale, culturale

Dettagli

Tratto: 11. dalla foce del fiume Esino al porto di Ancona

Tratto: 11. dalla foce del fiume Esino al porto di Ancona 11 dalla foce del fiume Esino al porto di Ancona D. 4 7 SCHEDA n.11 dalla foce del fiume Esino al porto di Ancona Tratto: 11 Comuni interessati: Falconara Marittima (4,69 ) Ancona (5,09 ) Lunghezza del

Dettagli

C1 2 C2 C3 S2 1 5 CPT1 9 S1 3 C4 8 CPT2 6 4 7 PIANTA DI RIFERIMENTO INDAGINI 1) Basilica 2) Edificio del Palladio 3) Edificio di A. Selva 4) Edificio di epoche diverse 5) Edificio di epoche diverse 6)

Dettagli

DECRETO SEGRETARIALE N. 10 DEL 03.01.2012

DECRETO SEGRETARIALE N. 10 DEL 03.01.2012 DECRETO SEGRETARIALE N. 10 DEL 03.01.2012 OGGETTO: L. 365/00. Istanza di aggiornamento PAI Tagliamento, ai sensi dell art. 6 delle Norme di Attuazione, a seguito della progettazione di interventi urgenti

Dettagli

Sviluppo sostenibile, tutela della biodiversità e dell ambiente, qualità della vita

Sviluppo sostenibile, tutela della biodiversità e dell ambiente, qualità della vita Sviluppo sostenibile, tutela della biodiversità e dell ambiente, qualità della vita Azioni di valorizzazione turistica e culturale e strategie di tutela ambientale e paesaggistica lungo il fiume Ticino

Dettagli

Giampietro Mayerle, Maria Teresa Brotto, Sabina Pastore * Venezia. Il nuovo Centro per la simulazione della navigazione. Premessa

Giampietro Mayerle, Maria Teresa Brotto, Sabina Pastore * Venezia. Il nuovo Centro per la simulazione della navigazione. Premessa 23 Giampietro Mayerle, Maria Teresa Brotto, Sabina Pastore * Premessa * Giampietro Mayerle del Magistrato alle Acque di Venezia è Responsabile dell Ispettorato Generale per la laguna di Venezia, Marano

Dettagli

Le misure per il recupero morfologico della Laguna di Venezia

Le misure per il recupero morfologico della Laguna di Venezia della Laguna di Venezia alle Opere Pubbliche del Veneto, Le Misure previste dal Interregionale alle Opere Pubbliche (ex Magistrato alle Acque) riguardano la gestione dal punto di vista idromorfologico

Dettagli

A proposito di. Acque di Transizione. A proposito di... Acque di Transizione. Area Tecnico-Scientifica. Dipartimento Provinciale di Rovigo

A proposito di. Acque di Transizione. A proposito di... Acque di Transizione. Area Tecnico-Scientifica. Dipartimento Provinciale di Rovigo A proposito di Acque di Transizione A proposito di... Acque di Transizione a cura di: Arpav Area Tecnico-Scientifica presso Tel. +39 0425 365504 Fax +39 0425 362882 e-mail: orat@arpa.veneto.it ARPAV Agenzia

Dettagli

Configurazione della bocca di porto di Malamocco con le opere di difesa. In giallo, i cantieri in corso, in arancione, quelli ultimati.

Configurazione della bocca di porto di Malamocco con le opere di difesa. In giallo, i cantieri in corso, in arancione, quelli ultimati. BOCCA DI PORTO DI MALAMOCCO Configurazione della bocca di porto di Malamocco con le opere di difesa. In giallo, i cantieri in corso, in arancione, quelli ultimati. INTERVENTI IN CORSO: CONCA DI NAVIGAZIONE

Dettagli

Venezia. Bocca di porto di Lido. Bocca di porto di Malamocco. Bocca di porto di Chioggia. Chioggia

Venezia. Bocca di porto di Lido. Bocca di porto di Malamocco. Bocca di porto di Chioggia. Chioggia Venezia Bocca di porto di Lido Bocca di porto di Malamocco Bocca di porto di Chioggia Chioggia 37 Sistema MOSE. Avanzamento lavori (gennaio 2008) Il sistema di difesa dalle acque alte Per la protezione

Dettagli

ITALIA NOSTRA REGIONE TOSCANA COMUNE DI CECINA PROVINCIA DI LIVORNO. PORTO TURISTICO Marina di Cecina

ITALIA NOSTRA REGIONE TOSCANA COMUNE DI CECINA PROVINCIA DI LIVORNO. PORTO TURISTICO Marina di Cecina RICCARDO CANIPAROLI geologo Docente di Valutazione d'impatto Ambientale (V.I.A.) Via S. Martino 3 (Pal Caniparoli) 54033 CARRARA (MS) Sede Tel. 058570444 Via Belvedere 12 80127 NAPOLI 0815563354 fax 0812141582

Dettagli

Ciclovia dell Ardesia

Ciclovia dell Ardesia Ciclovia dell Ardesia Sopralluogo del 20 novembre 2014 per constatare i danni dell alluvione Trascrizione delle note registrate Tratta Lavagna Scaruglia 1. All uscita dal sottopasso sotto l Aurelia c è

Dettagli

IMMAGINANDO QUELLO CHE NON SI VEDE

IMMAGINANDO QUELLO CHE NON SI VEDE Laboratorio in classe: tra forme e numeri GRUPPO FRAZIONI - CLASSI SECONDE DELLA SCUOLA PRIMARIA Docenti: Lidia Abate, Anna Maria Radaelli, Loredana Raffa. IMMAGINANDO QUELLO CHE NON SI VEDE 1. UNA FIABA

Dettagli

Progetto di recupero ambientale e funzionale del "Fontanile Riberto"

Progetto di recupero ambientale e funzionale del Fontanile Riberto CONSORZIO DI BONIFICA DELLA MEDIA PIANURA BERGAMASCA via A. Gritti 21/25-24125 Bergamo PSR 2007-2013 / MISURA 126 Investimenti non produttivi Progetto di recupero ambientale e funzionale del "Fontanile

Dettagli

Il monitoraggio del fiume Serio: Inquadramento delle criticità ambientali

Il monitoraggio del fiume Serio: Inquadramento delle criticità ambientali UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA Dipartimento di Scienze dell Ambiente e del Territorio Il monitoraggio del fiume Serio: Inquadramento delle criticità ambientali Relatore: SERGIO CANOBBIO Seriate,,

Dettagli

Relazione illustrativa

Relazione illustrativa giunta regionale 9^ legislatura ALLEGATOA alla Dgr n. 220 del 01 marzo 2011 pag. 1/5 Relazione illustrativa La presente relazione è relativa alla proposta di individuazione di due Siti di Importanza Comunitaria

Dettagli