RASSEGNA WEB DEL 6 febbraio 2014

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "RASSEGNA WEB DEL 6 febbraio 2014"

Transcript

1 RASSEGNA WEB DEL 6 febbraio 2014 POLITICA E ISTITUZIONI... 3 DESTINAZIONE ITALIA: PREU SULLE SLOT SALVO. NESSUN AUMENTO PER FINANZIARE ASSUNZIONI ALL ICE... 3 SENATO: DIVIETO SPOT SUI GIOCHI. VINTA UNA DELLE BATTAGLIE DEL SEN. NENCINI (PSI) IMPEGNATO SUL TEMA LUDOPATIE... 3 DDL DIFFAMAZIONE. M5S CHIEDE IL PREU AL 15%... 3 CAMERA DEI DEPUTATI, ASSEGNATA LA LEGGE DI INIZIATIVA PIEMONTESE SUL GIOCO... 3 MERCATO... 4 GTECH, LA RIORGANIZZAZIONE SBLOCCHERÀ SINERGIE E OPPORTUNITÀ DI CRESCITA... 4 NEWSLOT E VLT... 5 ADM LAZIO. LICENZE EX 86 E 88 DEL TULPS AUTOCERTIFICATE PER L ISCRIZIONE ALL ELENCO DEGLI OPERATORI... 5 GIOCHI, TAR LIGURIA ACCOGLIE IN PARTE RICORSI CONTRO REGOLAMENTO GENOVA CONTRO LA LUDOPATIA. SALVE LE DISTANZE DA SCUOLE E CHIESE... 5 PENALI SLOT, CONTIELLO (PRES. CDA GMATICA) CERCHEREMO IN TUTTI I MODI DI FAR VALERE LE NOSTRE RAGIONI, MA DOPO L ULTIMO PRONUNCIAMENTO DELLA CORTE DEI CONTI È D OBBLIGO UNA RIFLESSIONE... 6 BEDENDO (SISALSLOT): PRIMO CONCESSIONARIO CON QUATTRO PIATTAFORME VLT CON L ARRIVO DI NOVOMATIC... 6 LA 'QUESTIONE TERRITORIALE' ARRIVA A LONDRA: OPERATORI ITALIANI CHIEDONO TUTELA DEL GIOCO LECITO... 6 SCOMMESSE, POKER E ONLINE... 7 TAR LAZIO, DISCUSSO IL RICORSO STANLEY SULL AZZERAMENTO DELLA RETE DELLE SCOMMESSE. SENTENZA ENTRO LE PROSSIME SETTIMANE... 7 CRONACA... 7 VENEZIA: CONTRO LE RICHIESTE DELL EX AD, IL GIUDICE DEL LAVORO DÀ RAGIONE AL CASINÒ... 7 GIORNATA DEL LAVORO AGILE, ORLANDINI (SISAL): IMPEGNO CONVINTO PER IL BENESSERE DI TUTTI... 7 MILANO. SALA GIOCHI ABUSIVA NEI LOCALI DEL COMUNE... 8 OPINIONI E COMMENTI... 8 DELEGA FISCALE. AIART: NO A SPOT AZZARDO PASSI ANCHE ALLA CAMERA... 8 AS.TRO. L AGENZIA DELLE ENTRATE E LO SPESOMETRO: L ARTE DI FARSI ASCOLTARE... 8 MONDO... 9 UK, SCOMMESSE: IL 2013 ANNO DIFFICILE PER I BOOKMAKER... 9 UK, ANCHE IL GUARDIAN APRE IL PROPRIO SITO DI SCOMMESSE ONLINE GRECIA, CESSIONE OPAP POCO TRASPARENTE. LA PROCURA DI ATENE INDAGA A CURA DELL UFFICIO STAMPA E COMUNICAZIONE DI GAMENET S.P.A.

2 Rassegna WEB di giovedì 6 febbraio 2014 Pag. 2

3 POLITICA E ISTITUZIONI DESTINAZIONE ITALIA: PREU SULLE SLOT SALVO. NESSUN AUMENTO PER FINANZIARE ASSUNZIONI ALL ICE (AGIMEG - 06/02/2014) Nessun ulteriore aumento del preu sulle slot. Le commissioni riunite Finanze e Attività Produttive della Camera hanno proseguito con l esame del ddl Destinazione Italia e con l approvazione dell emendamento Romano (SC) sulle nuove assunzioni all Agenzia per la promozione all estero e l internazionalizzazione delle imprese italiane (ICE)è infatti stata assorbita la proposta di modifica dell on. di SEL Lacquaniti che chiedeva un aumento del prelievo erariale per la copertura finanziaria delle assunzioni in questione. Nulla di fatto neanche per l emendamento Fantinati che chiedeva maggiori entrate per 300 milioni di euro l anno, da raggiungere anche mediante l innalzamento del preu alle slot di un punto percentuale. Di fatto l emendamento è stato riformulato ed è stata eliminata la parte relativa all aumento della tassazione sugli apparecchi da intrattenimento. im/agimeg SENATO: DIVIETO SPOT SUI GIOCHI. VINTA UNA DELLE BATTAGLIE DEL SEN. NENCINI (PSI) IMPEGNATO SUL TEMA LUDOPATIE (AGIMEG - 06/02/2014) Introduzione del divieto di pubblicità nelle trasmissioni radiofoniche e televisive nel rispetto dei principi sanciti in sede europea relativi alla tutela dei minori per i giochi con vincite in denaro che inducono comportamenti compulsivi. Così è stato riformulato dal Governo l emendamento del senatore del PSI, Nencini, all articolo 14 della Delega Fiscale, approvato ieri in Senato. Si tratta di una delle battaglie vinte dal senatore che in questi ultimi mesi si è molto battuto sul tema del gioco. In una recente interrogazione, infatti, Nencini ha chiesto al Governo di impegnarsi per il ritiro della concessione ai concessionari dei giochi fraudolenti, che tra il 2004 e il 2007 hanno scollegato i propri apparecchi dalla rete telematica di proprietà dello Stato. Condannati dalla Corte dei Conti a una multa non hanno neanche aderito alla sanatoria che avrebbe concorso all abolizione dell Imu. Non intervenire con decisione, significa adombrare una connivenza tra lo Stato e le concessionarie aveva detto Nencini che non attenendosi strettamente al rispetto delle leggi, hanno responsabilità sociali ingenti. E per la stessa richiesta a Saccomanni, Nencini aveva anche partecipato a un sit-it organizzato dai parlamentari socialisti di fronte al ministero dell Economia e delle Finanze, proprio qualche giorno prima. Il senatore poi, durante i lavori del Consiglio Nazionale per rinnovare gli organismi dirigenti del partito, aveva annunciato che se non saranno assunti impegni precisi nei confronti degli italiani, su abbattimento del cuneo fiscale per le imprese che assumono, lotta alla ludopatia e un no a nuove tassazioni per i più deboli, ci riterremo con le mani libere. im/agimeg DDL DIFFAMAZIONE. M5S CHIEDE IL PREU AL 15% (JAMMA 06/02/2014) Il Movimento 5 Stelle torna alla carica sulla questione dell aumento delle tasse per i giochi pubblici. Lo fa questa volta attraverso un emendamento presentato ad Decreto Diffamazione nel quale si chiede di applicare un prelievo erariale unico fissato in misura del 15 per cento sulle somme giocate agli apparecchi da intrattenimento. L emendamento a firma Giarrusso e Cappelletti è stato depositato in Commissione Giustizia del Senato e, nello specifico, chiede di trovare la copertura economica per ripristinare l organizzazione e la distribuzione sul territorio dei tribunali ordinari e degli uffici del pubblico ministero antecedente l entrata in vigore del decreto legislativo 7 settembre 2012, n. 155? proprio dal settore giochi. Ora si attende l esame degli emendamenti in seconda Commissione. CAMERA DEI DEPUTATI, ASSEGNATA LA LEGGE DI INIZIATIVA PIEMONTESE SUL GIOCO (GIOCONEWS 06/02/2014) È stato assegnato alla X commissione Attività produttive della Camera dei Deputati l esame in sede referente del disegno di legge di iniziativa del consiglio regionale del Piemonte sulla illiceità dell istallazione e dell utilizzo dei sistemi di gioco d azzardo elettronico nei locali pubblici. Modifica dell articolo 110 del regio decreto 18 giugno 1931 numero 773 (Approvazione del testo unico delle Rassegna WEB di giovedì 6 febbraio 2014 Pag. 3

4 leggi di pubblica sicurezza). Sul Ddl sono chiamate a dare il loro parere in sede consultiva le commissioni I, II, V, VI e XII. MERCATO GTECH, LA RIORGANIZZAZIONE SBLOCCHERÀ SINERGIE E OPPORTUNITÀ DI CRESCITA (MILANOFINANZA.IT - 06/02/2014) di Tommaso Vincenzo Ferrari. Il direttore generale di Gtech, Renato Ascoli, ha tenuto ieri una presentazione presso la fiera del settore, l'international Casino Exhibition, che si tiene a Londra. Ascoli ha illustrato i vantaggi del gruppo nel presentarsi ai mercati globali con un'offerta integrata. Il processo di riorganizzazione in corso porterà benefici non solo sul lato dell'offerta ma anche sul fronte dei costi. L'obiettivo del gruppo è migliorare la qualità del portafoglio integrato. Il marketing del prodotto alla stesso modo è peculiare e può sostenere lo sviluppo di un nuovo business. Il mobile rappresenta una priorità strategica fondamentale per Gtech e il processo di razionalizzazione nel settore delle scommesse sportive ha reso possibile una nuova piattaforma che potrebbe garantire maggiori risparmi. Diverse sono state inoltre le iniziative di efficienza che hanno preso il via nel 2013 e dovrebbero essere completate entro i prossimi due anni: quelle industriali e dell'ottimizzazione della tecnologia (dati e call center), l'innovazione tecnologica (riduzione del consumo di carta per i biglietti), il consolidamento organizzativo (R&S) e l'ottimizzazione dei costi esterni. Le migliori opportunità per il settore delle gaming machine per il sono attese da Stati Uniti e Grecia. In quest'ultimo Paese, Opap (società di Stato che gestisce le lotterie greche) a breve dovrebbe lanciare un bando per cedere la gestione del sistema di controllo elettronico. Buone performance sono previste in est Europa mentre l'europa occidentale continua a essere meno brillante. Gtech è anche impegnata a migliorare la sua quota sul mercato americano dei casinò (dove detiene solo una quota di mercato dell'1% rispetto al 7% in America latina e il 9% in Europa) e ad entrare in nuove giurisdizioni. La società ha infine presentato le sue nuove videolotterie 3D (senza occhiali), impressionante come esperienza per l'utente e con un significativo aumento del prezzo di vendita. Ad oggi Gtech è forse l'unico attore globale che fornisce questo tipo di macchine. L'interesse da parte dell'industria sembra essere estremamente elevato, specialmente in Illinois le videolotterie sono in rapida espansione. In attesa che il 13 di marzo vengano presentati i conti dell'ultimo trimestre 2013, gli analisti di Mediobanca Sercurities pensano che Gtech possa avere ancora molte carte da giocare, per questo confermano il rating outperform con un target price a 25 euro. "Nei prossimi due anni il gruppo avrà la possibilità di espandere ulteriormente la propria presenza internazionale, grazie a un perfetto mix di marketing e innovazione", si legge nella nota di mediobanca. "I risparmi nei prossimi due anni potrebbero tradursi in una maggiore redditività. Nel frattempo, il titolo è scambiato a 5,5 volte il multiplo enterprise value/ebitda, un buon multiplo sia in termini assoluti che relativi". La riorganizzazione secondo Kepler Cheuvreux potrebbe generare un beneficio di milioni di euro (circa il 4% del margine operativo lordo). Senza contare che Gtech dovrebbe realizzare un flusso di cassa in eccesso prima degli investimenti di 300 milioni di euro che corrispondono a un rendimento vicino al 10%. Anche questi analisti fanno notare che, nonostante Gtech sia in una posizione di leadership, è a buon mercato e scambia a uno sconto a doppia cifra rispetto ai competitor del settore. Kepler mantiene quindi un rating buy con un target price a 26,5 euro. Si discosta Intermonte che conferma la raccomandazione neutral con un target price a 20 euro: "le opportunità in Grecia sembrano concrete, anche se oggi il Financial Times riporta di indagini in corso Rassegna WEB di giovedì 6 febbraio 2014 Pag. 4

5 riguardanti Emma Delta, il gruppo che ha privatizzato una quota di Opap". A Piazza Affari il titolo Gtech sale dello 0,99% a 22,49 euro. NEWSLOT E VLT ADM LAZIO. LICENZE EX 86 E 88 DEL TULPS AUTOCERTIFICATE PER L ISCRIZIONE ALL ELENCO DEGLI OPERATORI (JAMMA 06/02/2014) La Direzione territoriale del Lazio-Area Monopoli, per rendere più snello l iter amministrativo relativo all iscrizione per l anno 2014 nell Elenco dei soggetti, comunica che anche il possesso delle licenze di cui all art. 86 e 88 del Tulps potrà essere autocertificato dai soggetti interessati ai sensi del DPR 445/2000. Si rammenta che le autocertificazioni antimafia, nonché il possesso dei requisiti di cui all art.5 del decreto istitutivo dell Elenco debbono essere prodotte, nel caso di società, dal rappresentante legale e da tutti i componenti dell organo di amministrazione, nonché, per le società di persone, da tutti i soci che abbiano rappresentanza esterna. Nel caso di circoli ed associazioni, l autocertificazione dovrà essere prodotta da tutti i soggetti muniti di rappresentanza esterna, in base agli specifici statuti o atti costitutivi. GIOCHI, TAR LIGURIA ACCOGLIE IN PARTE RICORSI CONTRO REGOLAMENTO GENOVA CONTRO LA LUDOPATIA. SALVE LE DISTANZE DA SCUOLE E CHIESE (AGIMEG - 06/02/2014) Il Tar Liguria ha accolto in parte i ricorsi intentati contro il regolamento della città di Genova per disciplinare l apertura delle sale da gioco, e contrastare il fenomeno delle ludopatie. Per il giudice amministrativo alcune previsioni del regolamento sono perfettamente lecite, prima fra la norma sulle distanze minime dai luoghi sensibili (scuole, luoghi di culto, etc.). Il giudice tuttavia precisa che tale norma potrà essere applicata solo ai nuovi locali: le limitazioni spaziali imposte sono legittime, almeno per l avvenire, cioè con riferimento ai soggetti che hanno richiesto o chiederanno l autorizzazione dopo l entrata in vigore del regolamento. A tal proposito, le ricorrenti hanno prodotto un rilievo effettuato da uno studio di architettura dal quale emerge è impossibile aprire sale da gioco in gran parte del territorio comunale. Respinto anche le censure dei ricorrenti contro le norme del regolamento che qualora una sala giochi si trasferisca già esistente in un altro locale impongono il rispetto delle distanze minime. In questo caso, afferma il giudice richiamando la giurisprudenza della corte costituzionale e della corte di Giustizia UE, prevalgono le esigenze di controllo amministrativo sul gioco attuato per la tutela dei valori sopra elencati. Il giudice ha invece accolto le censure contro i limiti orari di apertura delle sale: La previsione di rigidi orari di apertura e chiusura serale dell attività (con un obbligo di chiusura, peraltro, oltremodo anticipato rispetto ai limiti consentiti dalle autorizzazioni di pubblica sicurezza di cui sono attualmente in possesso le ricorrenti) non trova, infatti, alcuna copertura normativa nelle disposizioni della più volte citata legge regionale n. 17/ E ancora: il Consiglio comunale non si è limitato alla fissazione dei criteri, ossia a definire gli indirizzi sulla base dei quali il Sindaco avrebbe dovuto successivamente articolare l orario delle sale da gioco, ma ha direttamente stabilito detto orario, con una previsione di tale rigidità che il successivo intervento sindacale, pur richiesto dalla previsione contenuta nel primo periodo del comma 1 dell art. 18 del regolamento, non potrà che riprodurre i vincoli imposti dal Consiglio. E ancora, accolta la censura sulla norma che impone a chi apre una sala da gioco di munirsi di un autorizzazione comunale. L attività di gioco osserva il Tar è un settore d impresa che, comunque, è soggetto a controlli di varia natura, sì che non appare incongrua la sua sottoposizione ad un previo esame comunale. Tuttavia, è illegittima la norma del regolamento secondo cui l autorizzazione comunale costituisce comunque condizione di esercizio dell attività sul territorio comunale. E spiega, la sola interpretazione possibile di tale disposizione sembra implicare la necessità dell autorizzazione comunale anche per le attività già esercitate sulla base di antecedenti autorizzazioni di polizia e, in tale prospettiva, Rassegna WEB di giovedì 6 febbraio 2014 Pag. 5

6 essa si pone in aperta violazione del principio di irretroattività, valido anche per gli atti regolamentari. gr/agimeg PENALI SLOT, CONTIELLO (PRES. CDA GMATICA) CERCHEREMO IN TUTTI I MODI DI FAR VALERE LE NOSTRE RAGIONI, MA DOPO L ULTIMO PRONUNCIAMENTO DELLA CORTE DEI CONTI È D OBBLIGO UNA RIFLESSIONE (AGIMEG - 06/02/2014) dai nostri inviati a Londra Rimaniamo convinti delle nostre ragioni ma, dopo l ultima pronuncia della Corte dei Conti, credo sia d obbligo una riflessione ha dichiarato ad Agimeg Luca Contiello, presidente del CdA di Gmatica, in merito alla posizione di Gmatica sulla questione delle maxipenali -. Continueremo quindi la nostra battaglia per far valere le nostre ragioni, ma questo non vuol dire non pensare a possibili alternative. E sulle dichiarazioni del Ministro dell Interno Angelino Alfano, che ha parlato di pesanti infiltrazioni mafiose nel settore del gioco, Contiello sottolinea che: che la criminalità organizzata abbia interessi nel settore è fuor di dubbio, anche se è sempre sbagliato generalizzare, ma dallo Stato non mi aspetto solo un grido d allarme ma piuttosto un supporto concreto per combattere il fenomeno. In questo momento il nostro settore è scarsamente supportato dalla politica ed è quindi difficile contrastare l offerta illegale che ci circonda. Il mio auspicio è quello che nelle stanze dei bottoni si capisca una volta per tutte che la prima linea del contrasto al gioco illegale, cioè noi operatori, è un patrimonio da tutelare e non da distruggere. lp/agimeg BEDENDO (SISALSLOT): PRIMO CONCESSIONARIO CON QUATTRO PIATTAFORME VLT CON L ARRIVO DI NOVOMATIC (GIOCONEWS 06/02/2014) Londra SisalSlot sarà il primo concessionario italiano a ospitare sulla propria rete Vlt quattro diverse piattaforme di gioco, con l ingresso, atteso per la prossime settimane, delle tecnologie di Novomatic. Ad annunciarlo è il responsabile Vlt del concessionario, Marco Bedendo, intervistato da Gioconews.it durante l Ice di Londra. Dopo l annuncio di qualche tempo fa e l accordo siglato con il produttore Novomatic, possiamo dire di aver completato nei giorni scorsi la certificazione della piattaforma e a breve, quindi, partiremo con la distribuzione delle macchine, diventando così il primo concessionario con un offerta di gioco così ampia, che si completa ulteriormente in termini di offerta di prodotto". Dopo Inspired, Spielo e Bally, dunque, la rete videolottery di SisalSlot si ampia ulteriormente in termini di offerta introducendo anche la piattaforma Novomatic. Proprio mentre la stessa concessionaria ha iniziato a distribuire le ulteriori 600 videolottery acquisite in occasione della recente assegnazione di ulteriori diritti da parte dei Monopoli di Stato. LA 'QUESTIONE TERRITORIALE' ARRIVA A LONDRA: OPERATORI ITALIANI CHIEDONO TUTELA DEL GIOCO LECITO (GIOCONEWS 06/02/2014) Londra - Si parla anche di Italia e della questione territoriale all Ice di Londra. Tra gli stand della manifestazione, infatti, sono diversi gli operatori italiani presenti e che esprimono preoccupazione nei confronti di una situazione che vede le Regioni e i Comuni italiani intervenire in maniera massiccia sul settore, con provvedimenti limitativi diretti in particolare agli apparecchi da intrattenimento. Purtroppo dai territori continuano ad arrivare attacchi al gioco legale afferma Domenico Distante del concessionario B plus e questo sicuramente non e positivo per l industria del gioco. Nel caso della Puglia, pero, c e una differenza, perche ad essere vietati non sono solo le slot machine, ma tutti i tipi di gioco. Anche perche non e pensabile che dai territori giungano limitazioni solo per gli apparecchi da intrattenimento. Mario Negro, presidente onorario di As.Tro, parlando della legge piemontese, sottolinea: C e stato un impegno affinche si arrivasse a una norma che da un lato tutelasse il consumatore e dell altro non fosse punitiva per le aziende che gestiscono la legalita. Per quest ho incontrato numerosi rappresentanti del Consiglio Regionale, di tutti gli schieramenti politici, mettendo in evidenza quello che significherebbe penalizzare il gioco lecito: ovvero dare beneficio solo all illegalita. I risultati non sono stati quelli che mi Rassegna WEB di giovedì 6 febbraio 2014 Pag. 6

7 aspettavo, anche se abbiamo evitato di arrivare a una legge regionale come quella ligure che penalizza l esistente. Continueremo a lavorare, attraverso la presentazione di emendamenti alla legge, per equilibrare maggiormente il testo finale. Purtroppo ci si rende conto che la maggior parte degli amministratori pubblici non ha competenza sulla materia gioco e manca una corretta informazione sul settore. Pensa che una tassa di scopo possa essere una soluzione? Credo di si, sarebbe opportuno destinare una parte, anche piccola, degli introiti del gioco ai territori, per evitare questo far west normativo. Inoltre spero che con la Delega fiscale, che come associazione stiamo monitorando, si possa fare in modo che il controllo del gioco resti nelle mani esclusive dello stato centrale. Resto dell idea che per raggiungere questi obiettivi sia fondamentale creare una rete di incontri sul territorio. SCOMMESSE, POKER E ONLINE TAR LAZIO, DISCUSSO IL RICORSO STANLEY SULL AZZERAMENTO DELLA RETE DELLE SCOMMESSE. SENTENZA ENTRO LE PROSSIME SETTIMANE (JAMMA 06/02/2014) Tar Lazio, è stato mandato in decisione il ricorso intentato da StanleyBet per ottenere l azzeramento della rete delle scommesse. Il Collegio si pronuncerà con una sentenza breve che potrebbe essere pubblicata nelle prossime settimane. Nelle fasi preliminari dell udienza si è verificato uno scontro tra il bookmaker anglo-maltese che chiedeva un rinvio in attesa che la Corte di Giustizia europea si pronunci sulle questioni pregiudiziali rimesse dal Consiglio di Stato lo scorso agosto circa la durata delle 2mila concessioni messe a gara nel 2012 e i provider italiani intervenuti a sostegno dell Aams Sisal, Snai, Lottomatica e Intralot che invece premevano perché fosse celebrata l udienza. Nel corso della discussione, queste ultime hanno sostenuto che il ricorso Stanley sia privo di interesse. CRONACA VENEZIA: CONTRO LE RICHIESTE DELL EX AD, IL GIUDICE DEL LAVORO DÀ RAGIONE AL CASINÒ (JAMMA 06/02/2014) Il 4 febbraio 2014 è stata emessa la sentenza del Giudice del Lavoro che, dando torto alla difesa, ha sancito che nulla è dovuto all ex Amministratore Delegato e Direttore Generale, Prof. Antonio D Ancona. Con ricorso depositato nel giugno del 2013, l ex Amministratore Delegato e Direttore Generale dell allora neo costituita Casinò Municipale di Venezia S.p.A., Prof. Antonio D Ancona, chiedeva che gli fosse corrisposto l importo di Euro ,00, dovuto, a suo dire, quale compenso per l attività di AD svolta nell anno La Casa da Gioco, rappresentata e difesa dall Avv. Alessandra De Toffoli, rilevava, prima di tutto, l inammissibilità della domanda, portando all attenzione del Giudice l esistenza di un accordo transattivo tra le Parti, del 1998, che aveva già sostanzialmente risolto la questione, con il riconoscimento e la corresponsione al Prof. D Ancona di una somma omnicomprensiva di ingente valore. Il Giudice, accogliendo in toto le argomentazioni preliminari del Casinò, con sentenza del 4 febbraio ha dichiarato inammissibile il ricorso condannando il ricorrente anche alla rifusione delle spese di lite. GIORNATA DEL LAVORO AGILE, ORLANDINI (SISAL): IMPEGNO CONVINTO PER IL BENESSERE DI TUTTI (GIOCONEWS 06/02/2014) Conciliare lavoro e vita privata, organizzare il proprio tempo, ridurre lo stress e limitare gli spostamenti. Una nuova gestione dello spazio e del tempo che diventa cruciale per il benessere e la produttività di persone, ambiente e imprese. È l obiettivo della Giornata del lavoro agile, che si terrà domani [oggi, ndr.], giovedì 6 febbraio, a Milano, per favorire un organizzazione del lavoro che segua le trasformazioni della città. Rassegna WEB di giovedì 6 febbraio 2014 Pag. 7

8 L INIZIATIVA - L iniziativa promossa dal Comune di Milano e sostenuta, tra gli altri, anche dal Gruppo Sisal, oltre a sperimentare i vantaggi che nuove modalità di lavoro hanno sulle imprese mira anche a misurare i benefici sull ambiente e sulla qualità di vita delle persone. Diversi studi dimostrano, infatti, come la riduzione della rigidità degli orari e dello stress dei lavoratori migliori non solo la qualità del lavoro ma si traduca anche in un fattore di maggiore competitività per le aziende, in termini di motivazione del personale, raggiungimento degli obiettivi ed efficienza dei processi. IL COMMENTO DI ORLANDINI - In Sisal siamo convinti che il valore di un azienda dipenda, non solo dai risultati di business, ma anche e molto dalla valorizzazione delle persone ha dichiarato Andrea Orlandini, Direttore Risorse Umane e Organizzazione del Gruppo. Con questo spirito abbiamo avviato un percorso volto a rendere la nostra Azienda un ambiente sempre migliore in cui crescere e lavorare. Per esempio introducendo un Programma di flessibilità oraria (FlexiLife), sperimentando forme di smartworking, lanciando iniziative specifiche dedicate ai temi di gender e sviluppando una piattaforma di Servizi alla Persona, che sarà presto attiva. Tutti strumenti pensati per favorire al meglio la conciliazione delle politiche lavoro-famiglia. In questo scenario l adesione di Sisal alla Giornata del lavoro agile rappresenta, dunque, un ulteriore conferma di un impegno convinto, che deve essere prima di tutto culturale. La Giornata del lavoro agile, sperimentazione nell ambito del Piano territoriale degli orari di Milano (documento di indirizzi strategici per il coordinamento e l amministrazione dei tempi e degli orari della città), si propone, infine, di verificare l impatto dell iniziativa rispetto alla potenziale riduzione della congestione del traffico e delle sostanze inquinanti. MILANO. SALA GIOCHI ABUSIVA NEI LOCALI DEL COMUNE (JAMMA 06/02/2014) Mentre premia i bar che rinunciano alle slot machine, il Comune di Milano permette che in un negozio di sua proprietà ci sia da un anno una sala slot abusiva. Questo nonostante il consiglio di Zona 8 abbia segnalato più volte la situazione, chiedendone lo sfratto. Succede in via Vittani dove la sala slot si trova al piano terra dell edificio comunale da dodici mesi, nonostante un atto della giunta del 2010 escluda la destinazione d uso sala giochi dai bandi per l assegnazione degli immobili comunali. A decretare l irregolarità della sala giochi si aggiunge il fatto che la persona che risulta titolare dell assegnazione non paga l affitto. E lo scorso 29 giugno il suo contratto è scaduto. Eppure chi gestisce la sala giochi sta facendo lavori di ristrutturazione all interno. A raccogliere le lamentele dei residenti per la presenza della sala giochi, che si trova di fronte a una chiesa, è Fabio Galesi, consigliere pd di Zona 8. Da quasi un anno chiedo spiegazioni su questa assurda vicenda ad Aler, che è responsabile in quanto gestore dello stabile e che è pagata per controllare la destinazione degli spazi che amministra racconta Galesi Più che rassicurazioni formali finora non abbiamo ottenuto, attendiamo una risposta. OPINIONI E COMMENTI DELEGA FISCALE. AIART: NO A SPOT AZZARDO PASSI ANCHE ALLA CAMERA (JAMMA 06/02/2014) Dobbiamo accelerare per mettere un serio argine agli spot del gioco d azzardo in tv, per lo meno nel prime time. Ci auguriamo che il divieto previsto nella delega fiscale passi anche alla Camera. Lo Stato biscazziere non deve usufruire della grancassa dei media. Lo afferma Luca Borgomeo, presidente dell associazione di telespettatori cattolici Aiart. Non devono vincere gli interessi dei concessionari e delle emittenti tv. Si faccia presto, perché ogni giorno che passa significa far indebitare migliaia di famiglie continua Borgomeo Certo, almeno la Rai potrebbe decidere una moratoria unilaterale. AS.TRO. L AGENZIA DELLE ENTRATE E LO SPESOMETRO: L ARTE DI FARSI ASCOLTARE (JAMMA 06/02/2014) Dopo l assistenza alle verifiche fiscali sui gestori per gli anni 2007 e 2008, il coinvolgimento nella redazione della prossima Circolare che verrà emanata in materia di trattamento fiscale dei ricavi derivanti da Awp e VLT per il superamento della contestata Circolare 21/E del 13/05/2005, l accoglimento dell istanza Astro sulla deducibilità del contributo dei 100 euro, l Agenzia delle Entrate Rassegna WEB di giovedì 6 febbraio 2014 Pag. 8

9 risponde ancora affermativamente alle richieste di Astro con l esonero dallo spesometro per i terzi incaricati alla raccolta ed i concessionari di rete telematica degli apparecchi scrive in unan ota l associazione As.Tro. L invio dello spesometro per le aziende del gioco prosegue la nota era infatti una duplicazione di informazioni riguardanti i ricavi dell attività di raccolta delle giocate date allo stesso Ministero dell Economia e delle Finanze che, oltre ad essere comunicate dal concessionario all Agenzia delle Dogane e dei Monopoli in ragione dei nuovi atti di Convenzione in concessione, con la normativa sullo spesometro doveva essere nuovamente comunicata ogni anno da esercenti, gestori e concessionari. L esonero dall invio dello spesometro e quindi la duplicazione dello stesso adempimento continuava già da due anni costringendo le aziende della raccolta del gioco ad impegnare i propri uffici amministrativi nello redazione di un elenco clienti e fornitori resosi già obbligatorio per il 2011 ed il 2012 con tutti i dubbi interpretativi ad esso connessi. Dopo aver fatto presente più volte all Agenzia delle Entrate tale inutile duplicazione, il 1 marzo 2013 Astro formalizzava l istanza di esonero dallo spesometro per le aziende che operano nella raccolta del gioco ed in questi giorni l Agenzia ne ha dato finalmente formale accoglimento. Astro si conferma, pertanto ancora una volta, come l interlocutore più accreditato nei rapporti con il fisco, facendosi portavoce delle esigenze dei propri associati e di tutte le aziende del settore ed evidenziando le proprie capacita di comunicare in modo corretto con la Pubblica Amministrazione; ciò a dimostrazione e conferma della correttezza della nostra linea, fatta di trasparenza, correttezza, moderazione e determinazione. In soli 18 mesi infatti (tanto è passato dal primo contatto ufficiale con la Direzione Centrale accertamenti dell Agenzia delle Entrate che ci chiedeva un tavolo dove spiegare cos era il gioco in Italia) l associazione è riuscita a dare una soluzione ai più rilevanti, sebbene non unici, problemi fiscali del settore, evitando per le aziende del gioco inutili duplicazioni di adempimenti, mediando sulle modalità di accertamento e spingendo l Agenzia a definire finalmente procedure fiscalmente corrette e condivise. La linearità delle posizioni di Astro, la correttezza e la trasparenza dei nostri rappresentanti e la professionalità dei nostri consulenti hanno fatto in modo di poterci proporre ed poi accreditare come interlocutore affidabile, avendo la capacità e l onestà intellettuale di saper correttamente evidenziare gli aspetti da correggere e gli aspetti dubbi, proponendo per ogni questione una soluzione equilibrata e valida sia per le aziende che per il fisco. Un ringraziamento quindi alle aziende ed ai consiglieri di Astro che hanno indicato e confermato una linea di condotta fatta di comunicazione, legalità e trasparenza, rifiutando di nascondersi dietro lo storico opportunistico atteggiamento di anonimato e prendendosi le responsabilità voler definire i punti critici e darne soluzione, chiarire i propri diritti ed i propri doveri, le proprie problematiche e le proprie certezze, le proprie forze e le proprie debolezze. Un ringraziamento speciale inoltre ai nostri consulenti esterni il Dott. Paolo Petrangeli e l Avv. Geronimo Cardia, per l opera prestata a favore del raggiungimento dell obiettivo. MONDO UK, SCOMMESSE: IL 2013 ANNO DIFFICILE PER I BOOKMAKER (AGIMEG - 06/02/2014) dai nostri inviati a Londra Per molti bookmaker britannici il 2013 è stato un anno da dimenticare. Solo analizzando i tre operatori che detengono oltre il 50% dell intero mercato delle scommesse sportive d oltremanica, Ladbrokes, William Hill e Paddy Power, si può fare una proiezione sull intero settore. Ladbrokes ha iniziato il 2013 con 210 pence ad azione ed ha concluso l anno a 150 pence. William Hill è passato dai 365,5 pence di inizio anno ai 336,9 di fine Paddy Power è l unico rimasto invece stabile, partendo da 61,5 pence e finendo a 62 pence. Rassegna WEB di giovedì 6 febbraio 2014 Pag. 9

10 Una delle ragioni che ha visto il calo dei primi due operatori e la tenuta di Paddy Power, potrebbe anche derivare nel minor numero di agenzie sul territorio (264 per Paddy Power, per Ladbrokes e per William Hill) ed il minor impatto su di esse del futuro incerto delle FOBTs. Morgan Stanley ha stimato che un calo del 10% nei ricavi delle FOBTs, corrisponde ad un decremento del 24% per Ladbrokes ed un -11% per William Hill. Inoltre, l interesse degli scommettitori si sta sempre più spostando dal gioco fisico a quello online. Ed anche in questo caso, ci sono delle forti diversità tra i tre bookmaker. Nella prima parte del 2013, le operazioni online di Ladbrokes rappresentavano il 12% dei profitti operativi, valore che diventa del 44% per William Hill e supera il 70% per Paddy Power. Ma anche il 2014 nasce con l incognita della nuova tassa a consumo del 15%. Sempre secondo Morgan Stanley, la tassa potrebbe far scomparire tanti operatori minori e di conseguenza potrebbe addirittura far bene ai bookmaker più grandi, che beneficeranno dell aumento delle quote di mercato. lp/agimeg UK, ANCHE IL GUARDIAN APRE IL PROPRIO SITO DI SCOMMESSE ONLINE (AGIMEG - 06/02/2014) Gran Bretagna, si allarga il numero di quotidiani che per incrementare il fatturato decide di aprire siti di giochi e scommesse. Ultima arrivata Gowager.co.uk, la piattaforma di scommesse del Guardian. Al momento è possibile puntare su incontri di calcio, box e tennis e corse ippiche; a breve verranno offerte anche scommesse su altri sport come football americano, rugby, freccette, biliardo, cricket. Inoltre, il quotidiano lancerà nei prossimi mesi anche una piattaforma dedicata al mobile. In precedenza anche il Mirror e il Sun avevano lanciato dei siti di gambling - disponibili solo per cellulare offrendo giochi da casinò. Gowager.co.uk però ha suscitato una scia di polemiche dal momento che il Guardian è tra i quotidiani che maggiormente si sono schierati, nei mesi scorsi, contro i FOBT, i terminali di gioco istallati nelle agenzie con i quali si possono puntare fino a 300 sterline al minuto, e che per questo sono ritenuti fortemente pericolosi. rg/agimeg GRECIA, CESSIONE OPAP POCO TRASPARENTE. LA PROCURA DI ATENE INDAGA (AGIMEG - 06/02/2014) Grecia, aperta un indagine sulla cessione della quota di controllo di Opap al fondo Emma Delta, il procuratore di Atene Ioannis Sevis intende accertare se vi siano stati conflitti di interesse. Inoltre, alcune decisioni del legislatore si sono dimostrate poco trasparenti, in particolare quella di sospendere la verifica dei requisiti di affidabilità per i soggetti interessati all acquisizione. Per quanto riguarda quest ultimo aspetto, Evgenios Giannakopoulos, presidente dell ente ellenico che controlla il gioco, ha spiegato al Financial Times che il soggetto da lui guidato non sarebbe stato in grado di svolgere simili verifiche all epoca della privatizzazione. Abbiamo fatto affidamento sui controlli effettuati dal Taiped, lente che sovraintende le privatizzazioni ha aggiunto. Il fondo ceco-greco ha acquisito la quota del 33% di Opap detenuta dal Governo ellenico lo scorso autunno, per 622 milioni di euro, più altri 30 milioni da versare nell arco di dieci anni. lp/agimeg Rassegna WEB di giovedì 6 febbraio 2014 Pag. 10

RISOLUZIONE N. 141/E

RISOLUZIONE N. 141/E RISOLUZIONE N. 141/E Direzione Centrale Normativa Roma, 30 dicembre 2010 OGGETTO: Interpello articolo 11, legge 27 luglio 2000, n. 212. Vincite conseguite per effetto della partecipazione a giochi on-line

Dettagli

C9902 - LOTTOMATICA SCOMMESSE/NEWCO Provvedimento n. 19433

C9902 - LOTTOMATICA SCOMMESSE/NEWCO Provvedimento n. 19433 BOLLETTINO N. 2 DEL 2 FEBBRAIO 2009 45 C9902 - LOTTOMATICA SCOMMESSE/NEWCO Provvedimento n. 19433 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 15 gennaio 2009; SENTITO il Relatore

Dettagli

(i) richieda l iscrizione nell elenco speciale istituito dall Emittente alla data t0;

(i) richieda l iscrizione nell elenco speciale istituito dall Emittente alla data t0; Comunicazione n. 0080574 del 15-10-2015 inviata alla società ( ) e allo studio legale ( ) OGGETTO: ( società ) - Quesito in merito all applicazione della disciplina dell offerta pubblica di acquisto obbligatoria

Dettagli

9 marzo 2016. Tassazione giochi

9 marzo 2016. Tassazione giochi Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori Nota a cura di Paola Serra Tassazione giochi 9 marzo 2016 Introduzione La tassazione dei giochi ha subito profondi cambiamenti nel tempo, rispondendo alle mutate

Dettagli

ANALISI MERCATO DEL GIOCO E DEL SETTORE NEWSLOT

ANALISI MERCATO DEL GIOCO E DEL SETTORE NEWSLOT ANALISI MERCATO DEL GIOCO E DEL SETTORE NEWSLOT ELABORAZIONE DATI A CURA DEL CENTRO STUDI AUTOMAT INDICE DEL DOCUMENTO AUDIZIONE DR. MAGISTRO ALLA COMMISSIONE FINANZE DELLA CAMERA DEI DEPUTATI...2 SCENARIO

Dettagli

Fisco & Contabilità La guida pratica contabile

Fisco & Contabilità La guida pratica contabile Fisco & Contabilità La guida pratica contabile N. 10 19.03.2014 Contabilità e fiscalità delle sale slot Categoria: Imprese Sottocategoria: Varie Anche quest anno è tornata puntuale la scadenza del 17.03

Dettagli

LA POLITICA FISCALE PER IL RISPARMIO. LE SCELTE FATTE. ALCUNI EFFETTI

LA POLITICA FISCALE PER IL RISPARMIO. LE SCELTE FATTE. ALCUNI EFFETTI LA POLITICA FISCALE PER IL RISPARMIO. LE SCELTE FATTE. ALCUNI EFFETTI Norberto Arquilla * L analisi di ciò che è stato fatto, nel corso degli ultimi anni, per la fiscalità del settore del risparmio non

Dettagli

Camera dei Deputati. Audizione informale. Disegno di legge n. 3134 (DL 65/2015)

Camera dei Deputati. Audizione informale. Disegno di legge n. 3134 (DL 65/2015) Camera dei Deputati Audizione informale Disegno di legge n. 3134 (DL 65/2015) Disposizioni urgenti in materia di pensioni, di ammortizzatori sociali e di garanzie TFR 8 Giugno 2015 XI Commissione Lavoro

Dettagli

GIOCO D'AZZARDO concetti numeri casi {04/10/2013} CentroStudi

GIOCO D'AZZARDO concetti numeri casi {04/10/2013} CentroStudi GIOCO D'AZZARDO concetti numeri casi {04/10/2013} CentroStudi UN'INDUSTRIA CHE NON CONOSCE CRISI? I DATI DI AAMS RACCOLTA GIOCHI GENNAIO OTTOBRE 2012 70 262 MILIONI DI EURO 38 404 MILIONI DI EURO (APPARECCHI)

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA XVI LEGISLATURA

SENATO DELLA REPUBBLICA XVI LEGISLATURA SENATO DELLA REPUBBLICA XVI LEGISLATURA Doc. XVIII n. 57 RISOLUZIONE DELLA 6ª COMMISSIONE PERMANENTE (Finanze e tesoro) (Estensore FERRARA) approvata nella seduta del 20 ottobre 2010 SULLA PROPOSTA DI

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE DELFINO, NARO

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE DELFINO, NARO Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 5262 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI DELFINO, NARO Istituzione della Lega ippica italiana e disposizioni per la promozione del

Dettagli

proposta di legge n. 348

proposta di legge n. 348 REGIONE MARCHE 1 ASSEMBLEA LEGISLATIVA proposta di legge n. 348 a iniziativa del Consigliere Sciapichetti presentata in data 11 luglio 2013 DISCIPLINA DELLE SALE DA GIOCO, LOTTA ALLE SCOMMESSE E AL GIOCO

Dettagli

Corte di giustizia dell Unione europea COMUNICATO STAMPA n. 180/14

Corte di giustizia dell Unione europea COMUNICATO STAMPA n. 180/14 Corte di giustizia dell Unione europea COMUNICATO STAMPA n. 180/14 Lussemburgo, 18 dicembre 2014 Stampa e Informazione Parere 2/13 La Corte si pronuncia sul progetto di accordo sull adesione dell Unione

Dettagli

Parere n. 55/2010 Vincolo convenzionale del prezzo di cessione di alloggi di edilizia economica popolare. Caducazione

Parere n. 55/2010 Vincolo convenzionale del prezzo di cessione di alloggi di edilizia economica popolare. Caducazione Parere n. 55/2010 Vincolo convenzionale del prezzo di cessione di alloggi di edilizia economica popolare. Caducazione Vengono posti al Servizio scrivente diversi quesiti in ordine alla caducazione del

Dettagli

Fiduciarie italiane: cosa cambia con la vigilanza della Banca d Italia

Fiduciarie italiane: cosa cambia con la vigilanza della Banca d Italia sfef7_volait@0091-0096#3b_layout 1 13/03/12 09.04 Pagina 91 91 Fiduciarie italiane: cosa cambia con la vigilanza della Banca d Italia di FABRIZIO VEDANA Il provvedimento con il quale la Banca d Italia,

Dettagli

IL VICEDIRETTORE dell Agenzia delle Dogane e dei Monopoli

IL VICEDIRETTORE dell Agenzia delle Dogane e dei Monopoli ADM.MNUC Reg. Uff. n.104077 del 22/12/2014 IL VICEDIRETTORE dell Agenzia delle Dogane e dei Monopoli VISTO il Testo Unico di cui al Regio Decreto 18 giugno 1931, n. 773, (T.U.L.P.S.), e successive modificazioni

Dettagli

Ten.Col. Pasquale Arena Comando Provinciale G. di F. Roma I Gruppo - C.te I Nucleo Operativo

Ten.Col. Pasquale Arena Comando Provinciale G. di F. Roma I Gruppo - C.te I Nucleo Operativo Ten.Col. Pasquale Arena Comando Provinciale G. di F. Roma I Gruppo - C.te I Nucleo Operativo 2011 2012 fonte: AAMS Raccolta Vincite Spesa giocatori 2 Entrate «nette» Totale 79,9 61,3 18,5 8,8 scommesse

Dettagli

PROVVEDIMENTO DELLA BANCA D ITALIA

PROVVEDIMENTO DELLA BANCA D ITALIA PROVVEDIMENTO DELLA BANCA D ITALIA OBBLIGO DI PARTECIPAZIONE DEGLI INTERMEDIARI FINANZIARI AL SERVIZIO DI CENTRALIZZAZIONE DEI RISCHI GESTITO DALLA BANCA D ITALIA Documento per la consultazione e analisi

Dettagli

L UFFICIO PER IL PROCESSO

L UFFICIO PER IL PROCESSO L UFFICIO PER IL PROCESSO Il progetto: uno staff di supporto al lavoro del magistrato e uno strumento per migliorare la qualità del servizio ai cittadini. Alle luce di numerose e positive esperienze maturate

Dettagli

FONDAZIONE STUDI CONSULENTI DEL LAVORO PARERE N. 7 DEL 04.03. 2010

FONDAZIONE STUDI CONSULENTI DEL LAVORO PARERE N. 7 DEL 04.03. 2010 FONDAZIONE STUDI CONSULENTI DEL LAVORO PARERE N. 7 DEL 04.03. 2010 POLIZZE ASSICURATIVE AMMINISTRATORI QUALI SONO ESENTI E DEDUCIBILI IL QUESITO E possibile avere un quadro delle problematiche fiscali

Dettagli

Ufficio IV. CIRCOLARE n.16 Prot. AOODPPR/Reg.Uff./n.176 Roma, 3 febbraio 2012. Ai Direttori Generali degli Uffici Scolastici Regionali LORO SEDI

Ufficio IV. CIRCOLARE n.16 Prot. AOODPPR/Reg.Uff./n.176 Roma, 3 febbraio 2012. Ai Direttori Generali degli Uffici Scolastici Regionali LORO SEDI CIRCOLARE n.16 Prot. AOODPPR/Reg.Uff./n.176 Roma, 3 febbraio 2012 Ai Direttori Generali degli Uffici Scolastici Regionali LORO SEDI Al Capo del Dipartimento per l Istruzione SEDE Ai Direttori Generali

Dettagli

Unione Italiana Lavoratori Pubblica Amministrazione

Unione Italiana Lavoratori Pubblica Amministrazione Unione Italiana Lavoratori Pubblica Amministrazione Via Arenula 69/70-00186 ROMA - tel. 06 68852036 - fax 06 6869555 www.uidag.it - giustizia@uilpa.it AUDIZIONE PARLAMENTARE DISEGNO DI LEGGE C. 1248 Innanzitutto

Dettagli

Audizione 5 novembre 2015 Legge annuale per il mercato e la concorrenza

Audizione 5 novembre 2015 Legge annuale per il mercato e la concorrenza 1 Audizione 5 novembre 2015 Legge annuale per il mercato e la concorrenza In un momento in cui l economia inizia a riprendersi e il Paese a crescere, sono importanti le parole dell Autorità Garante della

Dettagli

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali COMUNICATO STAMPA CREDITO, CATANIA: NUOVI STRUMENTI PER L AGRICOLTURA ITALIANA Il nostro Paese sta attraversando una congiuntura difficile ed uno

Dettagli

R E P U B B L I C A I T A L I A N A IN NOME DEL POPOLO ITALIANO IL TRIBUNALE AMMINISTRATIVO REGIONALE PER IL LAZIO

R E P U B B L I C A I T A L I A N A IN NOME DEL POPOLO ITALIANO IL TRIBUNALE AMMINISTRATIVO REGIONALE PER IL LAZIO R E P U B B L I C A I T A L I A N A IN NOME DEL POPOLO ITALIANO IL TRIBUNALE AMMINISTRATIVO REGIONALE PER IL LAZIO Sezione Seconda ha pronunciato la seguente S E N T E N Z A sul ricorso n.8641/2002 proposto

Dettagli

1. BILANCIO CONSUNTIVO AL 31.12.2003 DELLA GESTIONE AMMINISTRATIVA DI PREVIAMBIENTE

1. BILANCIO CONSUNTIVO AL 31.12.2003 DELLA GESTIONE AMMINISTRATIVA DI PREVIAMBIENTE 1. BILANCIO CONSUNTIVO AL 31.12.2003 DELLA GESTIONE AMMINISTRATIVA DI PREVIAMBIENTE Il bilancio consuntivo al 31/12/03 di Previambiente è stato redatto con l ausilio tecnico del Collegio dei Revisori Contabili

Dettagli

PREMESSA ART. 1 - FINALITA DEL BANDO

PREMESSA ART. 1 - FINALITA DEL BANDO Anno Accademico 2014/2015 - BANDO PER IL FINANZIAMENTO DELLE: A) ATTIVITA CULTURALI E SOCIALI B) ATTIVITA DELLE ASSOCIAZIONI STUDENTESCHE UNIVERSITARIE PREMESSA Il presente bando - finanziato dall UniMoRe

Dettagli

EVOLUZIONE E LIBERALIZZAZIONE DEL TPL. Agli inizi degli anni 1980 tutti i paesi europei hanno iniziato una

EVOLUZIONE E LIBERALIZZAZIONE DEL TPL. Agli inizi degli anni 1980 tutti i paesi europei hanno iniziato una ABSTRACT: LA NUOVA POLITICA DEI TRASPORTI NAZIONALE ED EUROPEA A FRONTE DELLA CRESCENTE DOMANDA DI MOBILITA. EVOLUZIONE E LIBERALIZZAZIONE DEL TPL Agli inizi degli anni 1980 tutti i paesi europei hanno

Dettagli

ALLEGATO ALLA DELIBERAZIONE G.C. N. 38 DEL 27/03/2014. PIANO PER L UTILIZZO DEL TELELAVORO Anno 2014 PREMESSA

ALLEGATO ALLA DELIBERAZIONE G.C. N. 38 DEL 27/03/2014. PIANO PER L UTILIZZO DEL TELELAVORO Anno 2014 PREMESSA ALLEGATO ALLA DELIBERAZIONE G.C. N. 38 DEL 27/03/2014 PIANO PER L UTILIZZO DEL TELELAVORO Anno 2014 PREMESSA La possibilità per la Pubblica Amministrazione di avvalersi di forme di lavoro a distanza è

Dettagli

Lavoratori disabili: inclusività e contrasto agli abusi

Lavoratori disabili: inclusività e contrasto agli abusi SEZIONE B DISABILI E STRANIERI Articolo 4, comma 27 Efficace attuazione del diritto al lavoro dei disabili Lavoratori disabili: inclusività e contrasto agli abusi di Maria Giovannone, Rossana Lonero, Valentina

Dettagli

Note Esplicative. n) T.U.L.P.S., il Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, di cui al regio decreto 18

Note Esplicative. n) T.U.L.P.S., il Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, di cui al regio decreto 18 Note Esplicative Di seguito vengono riportate brevi note esplicative sulle attività connesse all esercizio e all utilizzo degli apparecchi di cui al comma 6 lettera a), art. 110 T.U.L.P.S. Ai soli fini

Dettagli

TAR TOSCANA: NON SEM PRE BASTA LA SOA

TAR TOSCANA: NON SEM PRE BASTA LA SOA TAR TOSCANA: NON SEM PRE BASTA LA SOA di Massimo Gentile Il caso di specie Oggetto del presente approfondimento è una recentissima pronuncia del Tribunale Amministrativo Regionale per la Toscana (sentenza

Dettagli

AGENZIA DELLE DOGANE E DEI MONOPOLI IL VICEDIRETTORE

AGENZIA DELLE DOGANE E DEI MONOPOLI IL VICEDIRETTORE Prot. 2012/ 55172 /Giochi/LTT AGENZIA DELLE DOGANE E DEI MONOPOLI IL VICEDIRETTORE Visto il Regolamento generale delle lotterie nazionali approvato con D.P.R. 20 novembre 1948, n.1677 e successive modificazioni;

Dettagli

Milano, 28 febbraio 2013 Prot. n. 06/13 DD/sb. Alle Associazioni Territoriali Alle Aziende Associate. Oggetto: Dogane Depositi IVA

Milano, 28 febbraio 2013 Prot. n. 06/13 DD/sb. Alle Associazioni Territoriali Alle Aziende Associate. Oggetto: Dogane Depositi IVA Milano, 28 febbraio 2013 Prot. n. 06/13 DD/sb Alle Associazioni Territoriali Alle Aziende Associate Oggetto: Dogane Depositi IVA Alla luce dell ultimo intervento normativo in materia di Depositi IVA (Art.

Dettagli

i vostri reclami e l ombudsman

i vostri reclami e l ombudsman i vostri reclami e l ombudsman Cos è l ombudsman Il Financial Ombudsman Service può intervenire qualora abbiate presentato un reclamo nei confronti di un ente finanziario e non siate soddisfatti degli

Dettagli

Mediazione Civile. Parere e note al testo del DLgs approvato dal Consiglio dei Ministri in data 28 ottobre 2009

Mediazione Civile. Parere e note al testo del DLgs approvato dal Consiglio dei Ministri in data 28 ottobre 2009 Mediazione Civile Parere e note al testo del DLgs approvato dal Consiglio dei Ministri in data 28 ottobre 2009 dicembre 2009 A cura della Commissione Arbitrato e Conciliazione Presidente Flavia Silla Componenti

Dettagli

Roma, 05 novembre 2008

Roma, 05 novembre 2008 RISOLUZIONE N.423/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 05 novembre 2008 OGGETTO: Interpello ai sensi dell articolo 11 della legge n. 212 del 2000 - Deduzioni dalla base imponibile IRAP di

Dettagli

DL 18 OTTOBRE 2012, N. 179 ( DL SVILUPPO-BIS ) GIUSTIZIA DIGITALE - MODIFICHE ALLA LEGGE FALLIMENTARE E AL D.LGS. N. 270/99

DL 18 OTTOBRE 2012, N. 179 ( DL SVILUPPO-BIS ) GIUSTIZIA DIGITALE - MODIFICHE ALLA LEGGE FALLIMENTARE E AL D.LGS. N. 270/99 DL 18 OTTOBRE 2012, N. 179 ( DL SVILUPPO-BIS ) GIUSTIZIA DIGITALE - MODIFICHE ALLA LEGGE FALLIMENTARE E AL D.LGS. N. 270/99 Le modifiche introdotte dal DL Sviluppo bis in materia concorsuale riguardano:

Dettagli

Risultati Alstom 2014/15

Risultati Alstom 2014/15 Comunicato stampa 6 maggio 2015 Risultati Alstom 2014/15 Nuovo record di ordini (10 miliardi di euro) e del portafoglio ordini (28 miliardi di euro) Utile operativo in aumento di circa il 20% Free cash

Dettagli

Fine del modello italiano dei giochi?

Fine del modello italiano dei giochi? Fine del modello italiano dei giochi? C O N V E G N O 1 8 N O V E M B R E 2 0 1 4 S A L A O R L A N D O, C O N F C O M M E R C I O P I A Z Z A G I U S E P P E G I O A C C H I N O B E L L I, 2, 0 0 1 5

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato RUGGHIA. Disciplina dell attività di agente e rappresentante di commercio

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato RUGGHIA. Disciplina dell attività di agente e rappresentante di commercio Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 452 PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa del deputato RUGGHIA Disciplina dell attività di agente e rappresentante di commercio Presentata il 4 maggio

Dettagli

L ACCERTAMENTO ISPETTIVO IN MATERIA DI SICUREZZA SUL LAVORO

L ACCERTAMENTO ISPETTIVO IN MATERIA DI SICUREZZA SUL LAVORO L ACCERTAMENTO ISPETTIVO IN MATERIA DI SICUREZZA SUL LAVORO Cagliari, 22 luglio 2010 ore 10.00 Intervento di apertura dei lavori del Presidente del Gruppo Giovani Imprenditori Edili Simona Pellegrini Vi

Dettagli

RISOLUZIONE N. 122/E

RISOLUZIONE N. 122/E RISOLUZIONE N. 122/E Roma, 06 maggio 2009 Direzione Centrale Normativa e Contenzioso OGGETTO: Istanza di interpello Art. 11, legge 27 luglio 2000, n. 212. IVA. Art. 4 DPR n. 633 del 1972. Assoggettabilità

Dettagli

i dossier TUTTO QUELLO CHE AVRESTE VOLUTO SAPERE SULLE BANCHE DI RENZI (E BOSCHI) E NESSUNO VI HA MAI DETTO www.freefoundation.com

i dossier TUTTO QUELLO CHE AVRESTE VOLUTO SAPERE SULLE BANCHE DI RENZI (E BOSCHI) E NESSUNO VI HA MAI DETTO www.freefoundation.com 065 www.freenewsonline.it i dossier www.freefoundation.com TUTTO QUELLO CHE AVRESTE VOLUTO SAPERE SULLE BANCHE DI RENZI (E BOSCHI) E NESSUNO VI HA MAI DETTO 15 dicembre 2015 a cura di Renato Brunetta EXECUTIVE

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. Nuova disciplina in materia di case da gioco. Riapertura di una casa da gioco nel comune di Taormina

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. Nuova disciplina in materia di case da gioco. Riapertura di una casa da gioco nel comune di Taormina Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 1346 PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa del deputato BRIGUGLIO Nuova disciplina in materia di case da gioco. Riapertura di una casa da gioco nel

Dettagli

GIUSTIZIA - MEDIAZIONE: NASCE IL SINDACATO DEI MEDIATORI DI QUALITA CERTIFICATA. ROMA 13 dicembre 2012

GIUSTIZIA - MEDIAZIONE: NASCE IL SINDACATO DEI MEDIATORI DI QUALITA CERTIFICATA. ROMA 13 dicembre 2012 GIUSTIZIA - MEDIAZIONE: NASCE IL SINDACATO DEI MEDIATORI DI QUALITA CERTIFICATA ROMA 13 dicembre 2012 In occasione dell evento Il futuro della mediazione in Italia: un protocollo a garanzia della qualità

Dettagli

Circolare n. 4/2013 del 16 luglio 2013. L entrata della Croazia nell Unione Europea e la prova delle cessioni intracomunitarie

Circolare n. 4/2013 del 16 luglio 2013. L entrata della Croazia nell Unione Europea e la prova delle cessioni intracomunitarie Circolare n. 4/2013 del 16 luglio 2013 L entrata della Croazia nell Unione Europea e la prova delle cessioni intracomunitarie Con la presente circolare informativa si intende trattare l ingresso della

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS ED IL SISTEMA IDRICO

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS ED IL SISTEMA IDRICO DELIBERAZIONE 16 GENNAIO 2014 2/2014/E/EEL DECISIONE DEL RECLAMO PRESENTATO DA DE STERN 11 S.R.L. NEI CONFRONTI DI AEM TORINO DISTRIBUZIONE S.P.A. L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS ED IL SISTEMA

Dettagli

Come nasce una legge: dalla presentazione all approvazione definitiva

Come nasce una legge: dalla presentazione all approvazione definitiva Un giorno in SENATO Come nasce una legge: dalla presentazione all approvazione definitiva Presentazione L iter di una legge inizia con la presentazione, al Senato o alla Camera, di un progetto di legge;

Dettagli

Ho l onore di partecipare a questa conferenza, in una sede prestigiosa, assieme a esponenti istituzionali di altri paesi, proprio in un momento storico in cui più intensa e probabilmente proficua è la

Dettagli

LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI IGIENE URBANA: LA SCELTA DEGLI ENTI LOCALI NELLE MORE DELLA REALIZZAZIONE DELLA GESTIONE IN AMBITI TERRITORIALI OTTIMALI

LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI IGIENE URBANA: LA SCELTA DEGLI ENTI LOCALI NELLE MORE DELLA REALIZZAZIONE DELLA GESTIONE IN AMBITI TERRITORIALI OTTIMALI LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI IGIENE URBANA: LA SCELTA DEGLI ENTI LOCALI NELLE MORE DELLA REALIZZAZIONE DELLA GESTIONE IN AMBITI TERRITORIALI OTTIMALI di Viviana Cavarra Avvocato in Milano Il quadro normativo

Dettagli

Il Presidente del Consiglio dei Ministri

Il Presidente del Consiglio dei Ministri Direttiva del 28 settembre 2009 Indirizzi interpretativi ed applicativi in materia di destinazione delle spese per l acquisto di spazi pubblicitari da parte delle Amministrazioni dello Stato ai sensi dell

Dettagli

I voucher come metodo di finanziamento e accesso ai servizi: elementi per una discussione

I voucher come metodo di finanziamento e accesso ai servizi: elementi per una discussione I voucher come metodo di finanziamento e accesso ai servizi: elementi per una discussione Premessa Obiettivo di questo breve documento è fornire una contributo in vista dell incontro dell 8 luglio; a tale

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 2397-A PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa del deputato CAPEZZONE Riforma della disciplina delle tasse automobilistiche e altre disposizioni concernenti

Dettagli

Il management cooperativo e l innovazione

Il management cooperativo e l innovazione AZIENDE IN RETE NELLA FORMAZIONE CONTINUA Strumenti per la competitività delle imprese venete Il management cooperativo e l innovazione DGR n. 784 del 14/05/2015 - Fondo Sociale Europeo in sinergia con

Dettagli

I sondaggi consentono la realizzazione di strategie di marketing, promozione e PR, consapevoli e mirate. LORENZA MIGLIORATO - CONSULENTE

I sondaggi consentono la realizzazione di strategie di marketing, promozione e PR, consapevoli e mirate. LORENZA MIGLIORATO - CONSULENTE La comunicazione efficace - cioè quella qualità nella comunicazione che produce il risultato desiderato nell interlocutore prescelto - è il prodotto di un perfetto ed equilibrato mix di scientificità,

Dettagli

LA ROULETTE RUSSA DELL'ARTICOLO 18 di Andrea Ichino e Paolo Pinotti. La voce.info

LA ROULETTE RUSSA DELL'ARTICOLO 18 di Andrea Ichino e Paolo Pinotti. La voce.info LA ROULETTE RUSSA DELL'ARTICOLO 18 di Andrea Ichino e Paolo Pinotti La voce.info La protezione di un diritto fondamentale della persona è affidata alla roulette russa che si attiva con l assegnazione casuale

Dettagli

IRPEF: cessione immobili da demolire

IRPEF: cessione immobili da demolire Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 74 12.03.2014 IRPEF: cessione immobili da demolire Per la Cassazione, la cessione di un fabbricato da demolire non può essere riqualificata in

Dettagli

Università degli Studi di Verona Centro Docimologico Giurisprudenza

Università degli Studi di Verona Centro Docimologico Giurisprudenza Dopo aver letto attentamente il seguente articolo giornalistico, Il rischio debito affonda le Borse, il candidato risponda ai seguenti quesiti tenento conto che la risposta corretta è una soltanto. FRANCOFORTE.

Dettagli

SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LIGURIA

SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LIGURIA SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LIGURIA L ART. 9, COMMA 6 DEL DECRETO-LEGGE N. 90 DEL 2014, CONVERTITO DALLA LEGGE N. 114 NON ESCLUDE, SECONDO UNA LETTURA COSTITUZIONALMENTE ORIENTATA, LA POSSIBILITÀ

Dettagli

"L impatto dell Information Technology sulle aziende del terziario in Italia"

L impatto dell Information Technology sulle aziende del terziario in Italia "L impatto dell Information Technology sulle aziende del terziario in Italia" Sintesi per la stampa Ricerca promossa da Microsoft e Confcommercio realizzata da NetConsulting Roma, 18 Marzo 2003 Aziende

Dettagli

La sentenza TNT TRACO / POSTE ITALIANE SPA del 17 maggio 2001 (C-340/99) ed il finanziamento del servizio universale. di Mariangela Balestra

La sentenza TNT TRACO / POSTE ITALIANE SPA del 17 maggio 2001 (C-340/99) ed il finanziamento del servizio universale. di Mariangela Balestra La sentenza TNT TRACO / POSTE ITALIANE SPA del 17 maggio 2001 (C-340/99) ed il finanziamento del servizio universale di Mariangela Balestra La sentenza della Corte di giustizia CE del 17 maggio scorso

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA TRA DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA E CONFINDUSTRIA

PROTOCOLLO D INTESA TRA DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA E CONFINDUSTRIA PROTOCOLLO D INTESA TRA DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA E CONFINDUSTRIA Premesso che il programma di Governo ha previsto una legislatura caratterizzata da profonde riforme istituzionali; che tale

Dettagli

B C sulla TUTELA della PRIVACY Manuale ad uso degli incaricati del trattamento dei dati personali

B C sulla TUTELA della PRIVACY Manuale ad uso degli incaricati del trattamento dei dati personali ADALBERTO BIASIOTTI A B C sulla TUTELA della PRIVACY Manuale ad uso degli incaricati del trattamento dei dati personali Aggiornato con il D.Lgs. 196/2003 e s.m.i. e con la più recente giurisprudenza 1

Dettagli

Ministero dell economia e delle finanze Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato

Ministero dell economia e delle finanze Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato Prot. n. 1034/CGV Ministero dell economia e delle finanze Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato Rimozione dei casi di offerta in assenza di autorizzazione, attraverso rete telematica, di giochi,

Dettagli

IL VICEDIRETTORE. Visto il Regolamento generale delle lotterie nazionali approvato con D.P.R. 20 novembre 1948, n.1677 e successive modificazioni;

IL VICEDIRETTORE. Visto il Regolamento generale delle lotterie nazionali approvato con D.P.R. 20 novembre 1948, n.1677 e successive modificazioni; Prot. 2013/ 13708 /Giochi/LTT IL VICEDIRETTORE Visto il Regolamento generale delle lotterie nazionali approvato con D.P.R. 20 novembre 1948, n.1677 e successive modificazioni; Visto l art. 6 della legge

Dettagli

LA REVOCA DELLA FIRMA DIGITALE PER LE PERSONE NON FISICHE

LA REVOCA DELLA FIRMA DIGITALE PER LE PERSONE NON FISICHE INDICE: Convegno Top Legal Milano 27 Giugno 2013 h 16,30 : LUSSEMBURGO OLTRE IL SEGRETO BANCARIO 2 Ultimi sviluppi sulla procedura del Brevetto Unitario Europeo 3 La revoca della firma digitale per le

Dettagli

LA CORTE DEI CONTI Sezione Regionale di Controllo per la Liguria

LA CORTE DEI CONTI Sezione Regionale di Controllo per la Liguria Deliberazione n. 61 /2015 LA CORTE DEI CONTI Sezione Regionale di Controllo per la Liguria composta dai seguenti magistrati: Dott. Ermanno GRANELLI Dott.ssa Angela PRIA Dott. Alessandro BENIGNI Dott. Francesco

Dettagli

TRIBUNALE DI ROMA SEZIONE LAVORO TRA. domiciliato in Roma, via presso l Avv. A.d.B. che lo rappresenta contumace DISPOSITIVO FATTO E DIRITTO

TRIBUNALE DI ROMA SEZIONE LAVORO TRA. domiciliato in Roma, via presso l Avv. A.d.B. che lo rappresenta contumace DISPOSITIVO FATTO E DIRITTO Tribunale di Roma, Sez. Lavoro, 4 febbraio 2013 TRIBUNALE DI ROMA SEZIONE LAVORO Il Giudice designato, Dott. E. FOSCOLO Nelle cause riunite 16964/12 e 16966/12 TRA M.V. e M.G.S. Domiciliati in Roma, presso

Dettagli

AMMINISTRAZIONE AUTONOMA DEI MONOPOLI DI STATO DIREZIONE PER I GIOCHI. Misure per la sperimentazione delle lotterie con partecipazione a distanza

AMMINISTRAZIONE AUTONOMA DEI MONOPOLI DI STATO DIREZIONE PER I GIOCHI. Misure per la sperimentazione delle lotterie con partecipazione a distanza AMMINISTRAZIONE AUTONOMA DEI MONOPOLI DI STATO DIREZIONE PER I GIOCHI Prot. 2006/12769/Giochi/UD Misure per la sperimentazione delle lotterie con partecipazione a distanza IL DIRETTORE CENTRALE Visto l

Dettagli

La dichiarazione precompilata

La dichiarazione precompilata L INNOVAZIONE DEL MODELLO FISCALE La dichiarazione precompilata Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti Roma, 18 dicembre 2014 1 Cambia radicalmente il paradigma DAL MODELLO: «Mi dica, poi io verifico

Dettagli

Assemblea Ordinaria 8 e 11 maggio 2015 (I e II conv.)

Assemblea Ordinaria 8 e 11 maggio 2015 (I e II conv.) FINMECCANICA - Società per azioni Sede in Roma, Piazza Monte Grappa n. 4 finmeccanica@pec.finmeccanica.com Capitale sociale euro 2.543.861.738,00 i.v. Registro delle Imprese di Roma e Codice fiscale n.

Dettagli

L AUDIT INTERNO: L ANALISI DI COMPETITIVITÀ

L AUDIT INTERNO: L ANALISI DI COMPETITIVITÀ L AUDIT INTERNO: L ANALISI DI COMPETITIVITÀ Il caso in esame di un impresa che opera nella maglieria maschile, mette in evidenza una debolezza della prestazione in due fattori competitivi chiave (qualità

Dettagli

RISOLUZIONE N.15/E QUESITO

RISOLUZIONE N.15/E QUESITO RISOLUZIONE N.15/E Direzione Centrale Normativa Roma, 18 febbraio 2011 OGGETTO: Consulenza giuridica - polizze estere offerte in regime di libera prestazione dei servizi in Italia. Obblighi di monitoraggio

Dettagli

Legge 23 dicembre 2005, n. 266: Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge finanziaria 2006).

Legge 23 dicembre 2005, n. 266: Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge finanziaria 2006). Legge 23 dicembre 2005, n. 266: Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge finanziaria 2006). (Stralcio) Art. 1 (Omissis) 525. Il comma 6 dell articolo 110 del

Dettagli

PREMESSA ART. 1 - FINALITA DEL BANDO

PREMESSA ART. 1 - FINALITA DEL BANDO Allegato n.1 di 3 pagine al Decreto n.50/2016 Anno Accademico 2015/2016 - BANDO PER IL FINANZIAMENTO DELLE: A) ATTIVITA CULTURALI E SOCIALI B) ATTIVITA DELLE ASSOCIAZIONI STUDENTESCHE UNIVERSITARIE PREMESSA

Dettagli

Dicembre 2013. Ampliamento delle fonti di finanziamento per le PMI e Minibond nel Piano Destinazione Italia

Dicembre 2013. Ampliamento delle fonti di finanziamento per le PMI e Minibond nel Piano Destinazione Italia Dicembre 2013 Ampliamento delle fonti di finanziamento per le PMI e Minibond nel Piano Destinazione Italia Cristiano Tommasi, Annalisa Dentoni-Litta e Francesco Bonichi, Allen & Overy Nell ambito del documento

Dettagli

bando per progetti di inserimento lavorativo in campo sociale

bando per progetti di inserimento lavorativo in campo sociale bando per progetti di inserimento lavorativo in campo sociale programmati e realizzati con logiche di rete e di collaborazione tra più realtà per fronteggiare situazioni di disagio o esclusione sociale

Dettagli

COMUNE DI RAVENNA MEDAGLIA D ORO AL VALOR MILITARE PARTITA IVA 00354730392 SERVIZIO SUAP ED ATTIVITA ECONOMICHE

COMUNE DI RAVENNA MEDAGLIA D ORO AL VALOR MILITARE PARTITA IVA 00354730392 SERVIZIO SUAP ED ATTIVITA ECONOMICHE ID 991877645 COMUNE DI RAVENNA MEDAGLIA D ORO AL VALOR MILITARE PARTITA IVA 00354730392 SERVIZIO SUAP ED ATTIVITA ECONOMICHE P.G. n. 30154/2014 ORDINANZA TL n. 299/2014 DISCIPLINA COMUNALE DEGLI ORARI

Dettagli

Direttiva di primo livello, 2004/39/CE, (MiFID) relativa ai mercati degli strumenti finanziari.

Direttiva di primo livello, 2004/39/CE, (MiFID) relativa ai mercati degli strumenti finanziari. Torniamo ai nostri lettori con una edizione del nostro Bollettino Informativo interamente dedicata alla nuova disciplina comunitaria che riguarda i mercati, gli strumenti finanziari ed i servizi di investimento:

Dettagli

PROGETTO CULTURALMENTE REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE

PROGETTO CULTURALMENTE REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE PROGETTO CULTURALMENTE REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE 1. PREMESSA La cultura non è tanto un emergenza dimenticata, quanto una scelta di fondo trascurata per lunghissimo tempo Negli ultimi anni in tutta

Dettagli

VIII Commissione permanente Camera. Esame del disegno di legge C-2629 (DL 133/2014 Sblocca Italia ) Memoria

VIII Commissione permanente Camera. Esame del disegno di legge C-2629 (DL 133/2014 Sblocca Italia ) Memoria VIII Commissione permanente Camera Audizione Esame del disegno di legge C-2629 (DL 133/2014 Sblocca Italia ) Memoria Alessandro Pascucci 29 settembre 2014 1 Egr. Presidente, in qualità di Federesco (Federazione

Dettagli

PREMESSA AGENZIA PER L ITALIA DIGITALE. Circolare n. 61/2013 AGENZIA PER L ITALIA DIGITALE

PREMESSA AGENZIA PER L ITALIA DIGITALE. Circolare n. 61/2013 AGENZIA PER L ITALIA DIGITALE AGENZIA PER L ITALIA DIGITALE Circolare n. 61/2013 AGENZIA PER L ITALIA DIGITALE A tutte le pubbliche amministrazioni di cui all articolo 1, comma 2, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165 Oggetto:

Dettagli

LA REGOLAZIONE TARIFFARIA DEGLI INVESTIMENTI NEI SERVIZI PUBBLICI

LA REGOLAZIONE TARIFFARIA DEGLI INVESTIMENTI NEI SERVIZI PUBBLICI Convegno LA REGOLAZIONE TARIFFARIA DEGLI INVESTIMENTI NEI SERVIZI PUBBLICI Esperienze a confronto e prospettive per i servizi idrici 14 dicembre 2011 Intervento di Luciano Baggiani, Presidente dell ANEA

Dettagli

Nota a Cassazione, sez. lavoro, n. 9925 del 5 maggio 2011 Pres. Lamorgese; Rel. Stile; LA GENERICA MOTIVAZIONE DEL RECESSO EQUIVALE ALLA MATERIALE

Nota a Cassazione, sez. lavoro, n. 9925 del 5 maggio 2011 Pres. Lamorgese; Rel. Stile; LA GENERICA MOTIVAZIONE DEL RECESSO EQUIVALE ALLA MATERIALE Nota a Cassazione, sez. lavoro, n. 9925 del 5 maggio 2011 Pres. Lamorgese; Rel. Stile; Pm (conforme) Destro. LA GENERICA MOTIVAZIONE DEL RECESSO EQUIVALE ALLA MATERIALE OMISSIONE DELLA COMUNICAZIONE DEI

Dettagli

Rendiconto Gestionale

Rendiconto Gestionale RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE AL BILANCIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2013 CITTADINANZATTIVA ONLUS Signori Associati, il Rendiconto gestionale relativo all esercizio chiuso al 31 dicembre 2013 è stato redatto

Dettagli

INTERVENTO DEL DR. FABIO CERCHIAI, PRESIDENTE FeBAF XLIV GIORNATA DEL CREDITO ROMA, 3 OTTOBRE 2012

INTERVENTO DEL DR. FABIO CERCHIAI, PRESIDENTE FeBAF XLIV GIORNATA DEL CREDITO ROMA, 3 OTTOBRE 2012 INTERVENTO DEL DR. FABIO CERCHIAI, PRESIDENTE FeBAF XLIV GIORNATA DEL CREDITO ROMA, 3 OTTOBRE 2012 Si può essere quotati in Borsa e avere un ottica di lungo periodo? E come recuperare un merito creditizio

Dettagli

Punto 3 all Ordine del Giorno dell Assemblea Ordinaria

Punto 3 all Ordine del Giorno dell Assemblea Ordinaria Punto 3 all Ordine del Giorno dell Assemblea Ordinaria Autorizzazione all acquisto e alla disposizione di azioni proprie. Delibere inerenti e conseguenti. 863 Relazione del Consiglio di Gestione sul punto

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA ASSOCIAZIONE INTERCOMUNALE ALTA VAL TAGLIAMENTO (Comuni di: Ampezzo, Forni di Sopra, Forni di Sotto, Preone, Sauris, Socchieve) PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA PROGRAMMA TRIENNALE

Dettagli

Codice di autoregolamentazione dell informazione sportiva denominato Codice media e sport

Codice di autoregolamentazione dell informazione sportiva denominato Codice media e sport Codice di autoregolamentazione dell informazione sportiva denominato Codice media e sport PREAMBOLO Le emittenti televisive e radiofoniche e i fornitori di contenuti firmatari o aderenti alle associazioni

Dettagli

Ufficio Legislativo. Prot. n.741 Roma,16/01/2009

Ufficio Legislativo. Prot. n.741 Roma,16/01/2009 Ufficio Legislativo Prot. n.741 Roma,16/01/2009 Alla Direzione Generale per la qualità e la tutela del paesaggio, l architettura e l arte contemporanee e per conoscenza al Segretariato Generale Oggetto:

Dettagli

RISOLUZIONE N. 10/E. Roma 14 gennaio

RISOLUZIONE N. 10/E. Roma 14 gennaio RISOLUZIONE N. 10/E. Direzione Centrale Normativa e Contenzioso 2008 Roma 14 gennaio Oggetto: Istanza di interpello - Alfa - Rilevazione dei ricavi e dei costi relativi all attività di raccolta e accettazione

Dettagli

Senato della Repubblica X Commissione Industria

Senato della Repubblica X Commissione Industria Senato della Repubblica X Commissione Industria Memoria Anigas in ordine allo schema di decreto legislativo recante attuazione delle direttive europee 2009/72/CE, 2009/73/CE e 2008/92/CE relative a norme

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA CONSIGLIO REGIONALE DEL PIEMONTE

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA CONSIGLIO REGIONALE DEL PIEMONTE Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 1151 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEL CONSIGLIO REGIONALE DEL PIEMONTE Illiceità dell installazione e dell utilizzo dei sistemi di gioco

Dettagli

GUIDA PRATICA ALLO SMOBILIZZO DEI CREDITI NEI CONFRONTI DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

GUIDA PRATICA ALLO SMOBILIZZO DEI CREDITI NEI CONFRONTI DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE GUIDA PRATICA ALLO SMOBILIZZO DEI CREDITI NEI CONFRONTI DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE 1 LA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI Come funziona 2 LO SMOBILIZZO DEI CREDITI Le operazioni previste Condizioni economiche

Dettagli

Il momento del pagamento effettuato con mezzi diversi dal contante nel regime IVA di cash accounting.

Il momento del pagamento effettuato con mezzi diversi dal contante nel regime IVA di cash accounting. Il momento del pagamento effettuato con mezzi diversi dal contante nel regime IVA di cash accounting. Data l importanza del momento dell incasso/pagamento per determinare l esigibilità/detraibilità dell

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Al via la seconda edizione del Premio ABI - FIABA - FEDUF per giornalisti praticanti Finanza per il Sociale

COMUNICATO STAMPA. Al via la seconda edizione del Premio ABI - FIABA - FEDUF per giornalisti praticanti Finanza per il Sociale COMUNICATO STAMPA Al via la seconda edizione del Premio ABI - FIABA - FEDUF per giornalisti praticanti Finanza per il Sociale Nell ambito del FIABADAY 2015, l iniziativa ha l obiettivo di premiare il migliore

Dettagli

Cerimonia di Consegna dei Premi Leonardo 2014. Roma, Palazzo del Quirinale - 27 Aprile 2015

Cerimonia di Consegna dei Premi Leonardo 2014. Roma, Palazzo del Quirinale - 27 Aprile 2015 Cerimonia di Consegna dei Premi Leonardo 2014 Roma, Palazzo del Quirinale - 27 Aprile 2015 Discorso del Vice Ministro allo Sviluppo Economico, Carlo CALENDA Signor Presidente della Repubblica, Autorità

Dettagli

Regolamento del Comitato Controllo e Rischi di Eni S.p.A.

Regolamento del Comitato Controllo e Rischi di Eni S.p.A. Regolamento del Comitato Controllo e Rischi di Eni S.p.A. Regolamento del Comitato Controllo e Rischi di Eni S.p.A. 1 Il presente Regolamento, approvato dal Consiglio di Amministrazione in data 1 giugno

Dettagli