ALLEGATO A al decreto n. 185/2005. Istruzioni esplicative generali. Sommario

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ALLEGATO A al decreto n. 185/2005. Istruzioni esplicative generali. Sommario"

Transcript

1 ALLEGATO A al decreto n. 185/2005 Istruzioni esplicative generali Sommario 1. Premessa Riferimenti normativi Categorie di titoli Il Registro Nazionale Titoli Disciplina e modalità di trasferimento dei titoli all aiuto Disposizioni per la registrazione dei movimenti Valore dei titoli nelle campagne successive... 6

2 1. Premessa Le presenti istruzioni esplicative dispongono le modalità di gestione dei trasferimenti dei titoli all aiuto nel Registro Nazionale Titoli istituito dall articolo 3 del D.L. n. 182 del del 9 settembre 2005 convertito con Legge 231 dell 11 novembre 2005 presso il SIAN. 2. Riferimenti normativi Normativa comunitaria - Regolamento (CE) n. 1782/2003 del Consiglio del 29 settembre Regolamento (CE) n. 795/2004 della Commissione del 21 aprile Regolamento (CE) n. 796/2004 della Commissione del 21 aprile 2004 Normativa nazionale - Decreto del Ministro delle Politiche Agricole e Forestali n del 5 agosto Circolare Agea ACIU del 5 ottobre Decreto del Ministro delle Politiche Agricole e Forestali n. D/118 del 24 marzo Circolare Agea ACIU del 21 marzo Decreto del Direttore Generale per le Politiche Agroalimentari n. D/137 del 7 aprile Circolare Agea ACIU del 29 aprile Nota del Ministro delle Politiche Agricole e Forestali n. D/118 del 3 maggio Circolare Agea ACIU del 4 maggio Circolare Agea ACIU del 26 maggio Decreto del Ministro delle Politiche Agricole e Forestali del 29 luglio Decreto del Ministro delle Politiche Agricole e Forestali del 3 agosto Legge 11 novembre 2005 n. 231 conversione in legge del decreto-legge 9 settembre 2005, n Categorie di titoli I regolamenti comunitari identificano tre tipologie di titoli: a) ordinari: sono quelli calcolati a norma degli articoli 37, 43 e 47 del Reg. (CE) n. 1782/2003, secondo le modalità di cui all allegato VII del Regolamento citato. b) di ritiro:sono quelli calcolati a norma dell articolo 53 del Reg. (CE) n. 1782/2003, e corrispondono alla media triennale degli ettari oggetto di ritiro dalla produzione a titolo obbligatorio. Ai sensi dell art. 54, par. 6, del Regolamento citato, i titoli di ritiro hanno la precedenza, nell utilizzo, su qualsiasi altro titolo. c) speciali (o sottoposti a condizioni particolari): sono quelli calcolati a norma dell art. 48 del Reg. (CE) n. 1782/2003, spettanti ad agricoltori che nel periodo di riferimento abbiano percepito pagamenti dei premi zootecnici di cui all art. 47 del medesimo Regolamento, qualora essi non dispongano di superficie di riferimento oppure il cui titolo per ettaro risulti di importo unitario superiore a Nel caso in cui l agricoltore interessato non disponga di superficie di riferimento, i titoli sono calcolati per ogni (o frazione di ), fino alla concorrenza dell importo di riferimento corrispondente alla media triennale dei pagamenti zootecnici ricevuti dall agricoltore interessato. Nel caso in cui l agricoltore interessato disponga di superficie di riferimento ma il titolo per ettaro risulti di importo unitario superiore a 5.000, verranno assegnati titoli ordinari del valore di per quanti ettari di superficie di riferimento posseduti e titoli speciali di taglio massimo di per l importo di riferimento residuo. I titoli in questione, sono definiti dalla regolamentazione comunitaria sopra citata come sottoposti a condizioni particolari, perché, in deroga all obbligo previsto per l utilizzo dei titoli ordinari di fornire una pari superficie ammissibile, l art. 49 del Reg. (CE) n. 1782/2003, dispone che gli intestatari di detti titoli mantengano obbligatoriamente almeno il 50% dell attività agricola svolta nel periodo di riferimento, espressa in Unità di Bestiame Adulto (UBA). Rientrano nella categoria dei titoli speciali, i titoli speciali da soccida, derivanti dai premi alla macellazione dei bovini, corrisposti nel periodo di riferimento ai soccidanti, calcolati, definiti e riferiti a livello di ciascun relativo soccidario ed assegnati al soccidante d) assegnati dalla riserva, così come quelli calcolati per gli agricoltori che hanno iniziato l attività agricola nel periodo di riferimento, devono essere utilizzati in ciascuno dei primi cinque anni di assegnazione; qualora si riscontri, al termine dei controlli di ammissibilità (amministrativi e in loco), il

3 mancato utilizzo degli stessi, tali titoli vengono annullati e il loro importo riconfluisce alla riserva nazionale e) sospesi: sono quelli assegnati agli agricoltori interessati da provvedimenti di sospensione; detti titoli non sono pagabili né trasferibili fino a revoca del provvedimento originario di sospensione 4. Il Registro Nazionale Titoli Il Registro Nazionale Titoli (RNT) è istituito conformemente a quanto previsto dall articolo 7 del regolamento (CE) 796/2004, contiene: Sezione A: anagrafe dei titoli all aiuto: - Organismo Pagatore competente - Codice identificativo - Tipologia (ordinario, di ritiro, speciale, speciale da soccida) - CUAA del Titolare - Valore (in euro) - Superficie (in ettari, are) - carico di UBA (Unità di Bestiame Adulto per i titoli speciali) - Origine (originario, da riserva nazionale) - Data di costituzione (campagna di costituzione) - Data di attivazione (campagna di ultimo utilizzo) - Presenza del vincolo da riserva - Stato del titolo (provvisorio o definitivo) - Data di fine validità - Provenienza del titolo (trasferimento provvisorio, trasferimento definitivo, ereditato) - Data di fine possesso - CUAA dell eventuale soccidario (nei titoli speciali da soccida) - CUAA del soggetto intestatario del titolo (in caso di trasferimento provvisorio del titolo) - Anno di decorrenza del titolo Sezione B: gestione dei titoli all aiuto - Costituzione - Fissazione - Trasferito Definitivo (per il soggetto cedente) - Acquistato (per il soggetto acquirente) - Ereditato (per il soggetto attivo) - Trasferito provvisorio (per il soggetto cedente) - Affittato (per il soggetto cessionario) - Rientro da trasferimento provvisorio (per il soggetto cedente) - Restituito alla riserva nazionale - Ritirato d ufficio (annullato per inutilizzo o per provvedimento amministrativo) - Creazione da Frazionamento del titolo - Ricalcolo parametri annuali - Annullamento (per ricalcolo dei dati di riferimento) - Annullamento (per mancata fissazione) Oltre alle date dei singoli movimenti viene riportata la data di registrazione dei contratti relativi al loro trasferimento a titolo definitivo o temporaneo. Il Registro Nazionale Titoli è consultabile attraverso il sito pubblico di ARTEA servizi del SIAN con visibilità delle informazioni contenute nella sezione A, oltre che sul SIAN. 5. Disciplina e modalità di trasferimento dei titoli all aiuto Il Registro Nazionale Titoli contiene tutti i movimenti relativi ai trasferimenti dei titoli effettuati ai sensi dell articolo 46 del regolamento (CE) 1782/2003, degli articoli 9 e 12 del regolamento (CE) 795/2004. Disciplina del trasferimento dei titoli all aiuto: - nessun trasferimento definitivo di titoli è possibile prima della loro assegnazione definitiva (articolo 12, paragrafo 4, secondo comma del regolamento (CE) n.795/2004); - i titoli definitivi possono essere trasferiti in qualsiasi momento dell anno (articolo 25, paragrafo 1, regolamento (CE) n. 795/2004); - i titoli assegnati dalla riserva, così come quelli assegnati agli agricoltori che hanno iniziato l attività durante il periodo di riferimento (articolo 43, paragrafo 1, terzo comma, del regolamento (CE) n. 1782/2003), non possono essere trasferiti per un periodo di cinque anni a decorrere dalla loro

4 attribuzione (articolo 42, paragrafo 8, del regolamento (CE) n. 1782/2003); - la cessione del titolo all aiuto deve avvenire mediante atto con sottoscrizione autenticata, ad esclusione degli accordi in deroga di cui all articolo 45 della legge n. 203/82, e deve essere comunicata agli Organismi Pagatori a pena di inopponibilità agli stessi; - del trasferimento deve essere data comunicazione, entro dieci giorni dalla sottoscrizione (articolo 10, comma 2 del DM 1787/2004), da parte del cedente all Organismo Pagatore competente (articolo 25, paragrafo 2, del regolamento (CE) n. 795/2004); - entro trenta giorni dalla ricezione della comunicazione, l AGEA, in attuazione dell articolo 21 del regolamento (CE) n. 1782/03, convalida il trasferimento del titolo, comunicato attraverso il SIAN dagli Organismi Pagatori (articolo 10, comma 2 del DM 1787/2004); - il trasferimento produce effetti dopo sei settimane dalla data di comunicazione (articolo 25, paragrafo 3, del regolamento (CE) n. 795/2004) all Organismo Pagatore competente; - i titoli possono essere trasferiti soltanto in Italia secondo le disposizioni di cui all articolo 10, comma 4 del DM 1787/2004; in caso di successione mortis-causa o successione anticipata i titoli possono essere trasferiti anche a soggetti residenti all estero, tuttavia i titoli trasferiti possono essere utilizzati solo in Italia (articolo 46, paragrafo 1, del regolamento (CE) n. 1782/2003). Modalità di trasferimento dei titoli all aiuto: 1) per successione ereditaria 2) per successione anticipata 3) per atto fra vivi in via definitiva 4) per atto fra vivi in via temporanea In particolare, l affitto di titoli, o altre forme similari, è consentito solo se è accompagnato dalla concessione all affittuario di un numero equivalente di ettari ammissibili (articolo 46, paragrafo 3, del regolamento (CE) n. 1782/2003). Un agricoltore può trasferire in via definitiva i suoi titoli senza terra solo dopo averli utilizzati per almeno l 80% per almeno un anno civile. Questa disposizione non si applica se l agricoltore dimostra di ricadere in uno dei casi previsti dall articolo 40, paragrafo 4, del regolamento (CE) n. 1782/2003 (cause di forza maggiore o circostanze eccezionali) (articolo 46, paragrafo 2, II comma, del regolamento (CE) 1782/2003). In caso di vendita di titoli si applicano le trattenute a favore della riserva nazionale nella misura massima (articolo 46, paragrafo 3, del regolamento (CE) n. 1782/2003; articolo 9 del regolamento (CE) n. 795/2004; articolo 10 DM 1787/2004). Nessuna trattenuta si applica alla vendita dei titoli, con o senza terra, quando l acquirente è un agricoltore che inizia l attività, nonché nei casi di successione mortis-causa o anticipo di successione (articolo 9, paragrafo 1, II comma del regolamento (CE) n. 795/2004). La Tabella 1 contiene l elenco delle fattispecie per la gestione del Registro Nazionale Titoli La Tabella 2 contiene l'elenco della documentazione giustificativa per fattispecie di titoli. 6. Disposizioni per la registrazione dei movimenti Per consentire la registrazione dei movimenti di cui alla Tabella 1 allegata alle presenti Istruzioni che riguardano i trasferimenti dei titoli o, più in generale, il cambiamento delle caratteristiche dei titoli è predisposta un apposita procedura amministrativa denominata REGISTRO NAZIONALE TITOLI - Trasferimenti presente nel Sistema Informativo di ARTEA con l identificativo Il titolare di titoli all aiuto che intenda effettuare un trasferimento temporaneo o definitivo degli stessi deve avvalersi dell assistenza del tenutario del proprio fascicolo aziendale per aggiornare lo stesso ed acquisire il modulo pre-compilato. Il trasferimento avviene esclusivamente per via informatica e non è prevista alcuna modulistica cartacea da compilare manualmente. Tale modulo non potrà essere sottoscritto se il fascicolo aziendale non è aggiornato con la documentazione relativa al trasferimento stesso. L apposizione della data di ricezione sul modulo informatico (ID 3312) determinerà l aggiornamento del Registro Nazionale Titoli. Per consentire una più rapida ed efficace trasmissione delle informazioni relative al trasferimento e, in particolare, in tutti i casi in cui il cedente non provveda a trasmettere la comunicazione all Organismo Pagatore, la procedura prevede la compilazione della domanda di trasferimento dei titoli unicamente da

5 parte del soggetto definito attivo (cessionario, acquirente, erede, nuova società, ecc ); in tutti i casi in cui è prevista, deve comunque essere allegata la comunicazione del trasferimento da parte del cedente ai sensi dell articolo 25, paragrafo 2, del regolamento (CE) n. 795/2004. Il controllo della qualifica di agricoltore viene effettuato all atto dell utilizzo dei titoli con la Domanda Unica. La possibilità di trasferire titoli è prevista ai sensi della normativa comunitaria solo a far data dalla comunicazione al soggetto della loro definitività e comunque a partire dal 1 dicembre In particolare: - i contratti eventualmente stipulati prima della data di assegnazione definitiva dei titoli hanno efficacia, anche ai fini del decorrere del termine dei 10 giorni per la comunicazione, a partire dalla data di assegnazione dei titoli definitivi da trasferire ; - ai fini del decorrere del periodo di trenta giorni per la convalida dei trasferimenti, venti giorni sono a disposizione per ARTEA che riceve la domanda di trasferimento a partire dalla data di protocollazione della domanda stessa e dieci giorni sono riservati ad Agea a partire dalla data di ricezione delle informazioni da parte dell Organismo Pagatore competente; i giorni sono da considerarsi lavorativi; - il trasferimento dei titoli senza terra, ad eccezione dei casi di successione effettiva o anticipata, non ha efficacia fino al completamento degli esiti aziendali della domanda unica e della relativa registrazione sul Registro Nazionale Titoli dell avvenuto utilizzo dei titoli, essenziale per la verifica dell utilizzo di almeno l 80% dei titoli; a tal fine i titoli affittati a terzi non sono considerati nel calcolo di tale percentuale per il soggetto cedente. Considerata l opportunità di registrare l anno di decorrenza del titolo e dei relativi movimenti nonché la necessità di garantire la stabilità dei titoli durante la fase di registrazione delle domande di aiuto si dispone che: - i titoli, il cui trasferimento sia comunicato dopo il 1 aprile ed entro il 31 dicembre di ciascun anno, possono essere utilizzati nella Domanda Unica solo a partire dall'anno successivo; - i titoli, il cui trasferimento sia comunicato tra il 1 gennaio ed il 31 marzo di ciascun anno, sono utilizzabili nell'anno di trasferimento. Fanno eccezione a questa regola i trasferimenti avvenuti ai sensi degli articoli 72 e 74 del regolamento (CE) n. 796/2004. In termini di gestione la sequenza delle operazioni da effettuare è la seguente: 1) Aggiornamento del fascicolo aziendale della azienda cedente Operazione preliminare al trasferimento di titoli è l aggiornamento del fascicolo aziendale, nel quale debbono essere registrati tutti i documenti relativi al trasferimento, descritti nella Tabella 2 allegata. Il particellario in Anagrafe di ARTEA deve essere documentato per quanto riguarda l effettiva consistenza dei terreni in conduzione. Per ciascuna particella catastale: a) deve essere abbinato l appropriato titolo di conduzione b) se alcune particelle risultano anomale dal punto di vista catastale, queste debbono essere documentate c) in caso di trasferimento con terra, le particelle trasferite debbono essere abbinate al relativo documento (compravendita, affitto, etc.). L abbinamento determinerà l automatico aggiornamento del fascicolo delle aziende cessionarie ed il caricamento dei dati nella dichiarazione di trasferimento. 2) Aggiornamento del fascicolo aziendale della azienda cessionaria In caso di assenza dell azienda cessionaria in Anagrafe, il CAA costituisce la posizione anagrafica ed il relativo fascicolo aziendale secondo le disposizioni vigenti, registrando in Anagrafe di ARTEA la documentazione prevista. 3) Compilazione del modulo di trasferimento L azienda cedente deve compilare il modello informatico di dichiarazione (ID 3312) secondo le seguenti modalità: - Quadro A Dati cedente e cessionario E previsto il caricamento automatico dei dati anagrafici del cedente e, dopo specifica ricerca, di quella del cessionario. In caso di trasferimenti con più di due contraenti, è necessario compilare più modelli di trasferimento, uno per ciascun cessionario.

6 - Quadro B Terreni trasferiti In caso di trasferimento di titoli con terra, è indispensabile indicare le particelle trasferite. Questo adempimento avviene esclusivamente in modalità informatica previo aggiornamento del fascicolo aziendale dell azienda cedente. Nel quadro sono indicate le particelle trasferite e la loro superficie ammissibile all abbinamento a diritti. - Quadro C Titoli E previsto il caricamento automatico dei diritti posseduti dall azienda. E necessario indicare a fianco di ciascun diritto il tipo di trasferimento e la percentuale di diritto trasferito, che si intendono trasferiti al cessionario indicato nel Quadro A Sez. II. - Quadro D Validazione Il trasferimento effettivo avviene in maniera totalmente automatizzata alla protocollazione della dichiarazione. In caso di anomalie, queste vengono segnalate nella Sez. I Anomalie e non permettono l effettivo trasferimento richiesto presso il Registro Nazionale Titoli. In tal caso è possibile comunque chiudere e protocollare la dichiarazione di trasferimento, al fine di comunicare il trasferimento avvenuto tramite contratto. L effettivo trasferimento avverrà mediante la compilazione di una seconda dichiarazione, una volta che, tramite aggiornamento del fascicolo aziendale saranno soddisfatte le condizioni prescritte. - Quadro E Sottoscrizione Sez. I Dichiarazioni Il titolare dichiara di essere a conoscenza delle norme che regolano il trasferimento dei titoli all aiuto, e del trattamento dati effettuato come prescritto dalle norme sulla privacy. E prevista la possibilità di delegare la compilazione ad un operatore riconosciuto ed abilitato ad accedere al Sistema Informativo di ARTEA. Sez. II Documentazione La documentazione specifica deve essere inserita nella dichiarazione, dopo essere stata registrata nel fascicolo elettronico aziendale. Le specifiche relative alla documentazione sono contenute nella Tabella 2 allegata alle presenti Istruzioni. Sez. III Firma dei contraenti I dati anagrafici dei titolari delle aziende cedente e cessionaria sono precaricati automaticamente da Anagrafe. - Chiusura La dichiarazione deve essere chiusa e ricevuta dal CAA. La ricezione, in assenza di anomalie, determina il trasferimento immediato ed irreversibile dei titoli presso il Registro Nazionale Titoli. 7. Valore dei titoli nelle campagne successive Dopo l assegnazione dei titoli definitivi sarà comunque possibile che essi mutino sia nel valore che nel numero a seguito dei seguenti eventi che si verificheranno negli anni successivi: - in aumento, ai sensi degli articoli 71 e 156 del regolamento (CE) n. 1782/2003, per la considerazione di nuovi aiuti che entreranno nel regime di pagamento unico nel 2006 (Olio di oliva, Tabacco), se l agricoltore ha percepito tali aiuti nel periodo di riferimento. - in diminuzione, ai sensi dell allegato VII del regolamento (CE) n. 1782/2003, per il ricalcolo del premio supplementare grano duro (che passerà da 291 /ha a 285 /ha), da effettuarsi su tutti i titoli che hanno avuto tale regime di premio tra gli aiuti generatori dei titoli stessi. - in diminuzione, ai sensi dell articolo 42 del regolamento (CE) n. 1782/2003, se, negli anni successivi, la riserva nazionale non fosse sufficiente a garantire l assegnazione dei titoli da riserva.

7 Tabella 1 - Elenco fattispecie per la gestione del Registro Nazionale Titoli Codice Movimento % tassazione 1.1 vendita di titoli con terra di tutta l'azienda 5% 1.2 vendita di titoli ordinari o da ritiro con terra 10% 1.3 vendita di titoli senza terra fino al 2007 compreso 50% 1.4 vendita di titoli ordinari o da ritiro senza terra dal % 1.5 vendita di titoli con terra in favore di agricoltore che inizia l'attività agricola 0% 1.6 vendita di titoli senza terra in favore di agricoltore che inizia l'attività agricola 0% 1.7 vendita totale di titoli speciali 10% 1.8 vendita di parte dei titoli speciali con terra 10% 1.9 vendita di parte dei titoli speciali senza terra fino al 2007 compreso 50% 1.10 vendita di parte dei titoli speciali senza terra dal % 1.11 vendita totale di titoli speciali in favore di agricoltore che inizia l'attività agricola 0% 1.12 vendita parziale di titoli speciali con terra in favore di agricoltore che inizia l'attività agricola 0% 1.13 vendita parziale di titoli speciali senza terra in favore di agricoltore che inizia l'attività agricola 0% 1.14 Vendita di titoli con terra tramite ISMEA (istituto per la formazione della proprietà contadina) 0% 2.1 affitto di titoli ordinari o di ritiro con terra 0% 2.2 affitto di parte dei titoli speciali con terra 0% 2.3 affitto totale dei titoli speciali 0% 3.1 acquisizione di titoli per successione anticipata 0% 3.2 acquisizione di titoli per successione effettiva 0% 4.1 cambiamento da persona fisica a persona giuridica senza mutazione dei soggetti controllanti 0% 4.2 cambiamento da persona fisica a persona giuridica con mutazione dei soggetti controllanti senza ingresso di nuovi agricoltori 5% 4.3 cambiamento da persona fisica a persona giuridica con mutazione dei soggetti controllanti con ingresso di nuovo agricoltore 0% 4.4 cambiamento da persona giuridica a persona fisica senza mutazione dei soggetti controllanti 0% 4.5 cambiamento da persona giuridica a persona fisica con mutazione dei soggetti controllanti senza ingresso di nuovi agricoltori 5% 4.6 cambiamento da persona giuridica a persona fisica con mutazione dei soggetti controllanti con ingresso di nuovo agricoltore 0% 4.7 cambiamento di forma giuridica o di denominazione tra persone giuridiche senza mutazione dei soggetti controllanti 0% 4.8 cambiamento di forma giuridica o di denominazione tra persone giuridiche con mutazione dei soggetti controllanti senza ingresso di nuovi agricoltori 5% 4.9 cambiamento di forma giuridica o di denominazione tra persone giuridiche con mutazione dei soggetti controllanti con ingresso di nuovo agricoltore 0% 5.1 scissione di Persona Giuridica in Persona Fisica (il soggetto attivo non è nuovo agricoltore e non aveva il controllo dell'azienda scissa) 10% 5.2 scissione di Persona Giuridica in Persona Fisica (il soggetto attivo non è nuovo agricoltore e aveva il controllo dell'azienda scissa) 0% 5.3 scissione di Persona Giuridica in Persona Fisica (il soggetto attivo è nuovo agricoltore) 0% 5.4 scissione di Persona Giuridica in Persona Giuridica (il soggetto attivo non è nuovo agricoltore e non aveva il controllo dell'azienda scissa) 10% 5.5 scissione Persona Giuridica in Persona Giuridica (il soggetto attivo non è nuovo agricoltore e aveva il controllo dell'azienda scissa) 0% 5.6 scissione Persona Giuridica in Persona Giuridica (il soggetto attivo è nuovo agricoltore) 0% 6.1 fusione (il soggetto attivo ha già iniziato l'attività agricola) 5% Pagina 1 di 2

8 Tabella 1 - Elenco fattispecie per la gestione del Registro Nazionale Titoli Codice Movimento % tassazione 6.2 fusione (il soggetto attivo inizia l'attività agricola) 0% 7.1 restituzione dei titoli alla riserva nazionale 100% 7.2 cambiamento dei titoli speciali in ordinari 0% 8.1 rinuncia del soccidario 0% 8.2 subentro nella posizione di soccidante 0% 8.3 subentro nella posizione di soccidario 0% 8.4 ripartizione tra le parti dei titoli speciali da soccida 0% Pagina 2 di 2

9 Tabella 2 - Elenco documentazione giustificativa per fattispecie di titoli Codic e 1.1 vendita di titoli con terra di tutta l'azienda 1.2 vendita di titoli ordinari o da ritiro con terra 1.3 vendita di titoli senza terra fino al 2007 compreso 1.4 vendita di titoli ordinari o da ritiro senza terra dal vendita di titoli con terra in favore di agricoltore che inizia l'attività agricola 1.6 vendita di titoli senza terra in favore di agricoltore che inizia l'attività agricola 1.7 vendita totale di titoli speciali Movimento Documentazione prevista obbligatoria 1 Contratto di trasferimento registrato con specificati i terreni ed i titoli trasferiti (207) 2 Documentazione relativa al trasferimento dei contratti di affitto dal cedente al cessionario in presenza di contratti di affitto a terzi (492) 3 Dichiarazione di assenso del soccidario in presenza di vendita di azienda che possiede anche titoli speciali da soccida (483) 1 Contratto di trasferimento registrato con specificati i terreni ed i titoli venduti (207) 1 Contratto di trasferimento registrato con specificati i titoli trasferiti (666) 1 Contratto di trasferimento registrato con specificati i titoli trasferiti (666) 1 Contratto di trasferimento registrato con specificati i terreni ed i titoli trasferiti (207) 2 Autodichiarazione del nuovo agricoltore ai sensi dell'art. 2 lettera k del Reg. (CE) 795/2004 con eventuale indicazione della P.IVA attribuita (132) o di esenzione 1 Contratto di trasferimento registrato con specificati i titoli trasferiti (666) 2 Autodichiarazione del nuovo agricoltore ai sensi dell'art. 2 lettera k del Reg. (CE) 795/2004 con eventuale indicazione della P.IVA attribuita (132) o di esenzione 1 Contratto di vendita registrato con specificati i titoli venduti (666) 1.8 vendita di parte dei titoli speciali con terra 1.9 vendita di parte dei titoli speciali senza terra fino al 2007 compreso 1.10 vendita di parte dei titoli speciali senza terra dal Contratto di vendita registrato con specificati i terreni ed i titoli venduti (207) 1 Contratto di vendita registrato con specificati i titoli venduti (666) 1 Contratto di vendita registrato con specificati i titoli venduti (666) vendita totale di titoli speciali in favore di agricoltore che inizia l'attività agricola vendita parziale di titoli speciali con terra in favore di agricoltore che inizia l'attività agricola vendita parziale di titoli speciali senza terra in favore di agricoltore che inizia l'attività agricola Vendita di titoli con terra tramite ISMEA (istituto per la formazione della proprietà contadina) 1 Contratto di trasferimento registrato con specificati i titoli trasferiti (666) 2 Autodichiarazione del nuovo agricoltore ai sensi dell'art. 2 lettera k del Reg. (CE) 795/2004 con eventuale indicazione della P.IVA attribuita (132) o di esenzione 3 Dichiarazione di assenso del soccidario in presenza di titoli speciali da soccida (483) 1 Contratto di trasferimento registrato con specificati i titoli trasferiti (207) 2 Autodichiarazione del nuovo agricoltore ai sensi dell'art. 2 lettera k del Reg. (CE) 795/2004 con eventuale indicazione della P.IVA attribuita (132) o di esenzione 3 Dichiarazione di assenso del soccidario in presenza di titoli speciali da soccida (483) 1 Contratto di trasferimento registrato con specificati i titoli trasferiti (666) 2 Autodichiarazione del nuovo agricoltore ai sensi dell'art. 2 lettera k del Reg. (CE) 795/2004 con eventuale indicazione della P.IVA attribuita (132) o di esenzione 3 Dichiarazione di assenso del soccidario in presenza di titoli speciali da soccida (483) 1 Contratto di vendita registrato dei terreni nei confronti di ISMEA (207) 2 Patto di riservato dominio tra ISMEA e cessionario (493) 3 Contratto di vendita registrato dei titoli tra cedente e cessionario (666) 2.1 affitto di titoli ordinari o di ritiro con terra 2.2 affitto di parte dei titoli speciali con terra 2.3 affitto totale dei titoli speciali 3.1 acquisizione di titoli per successione anticipata 3.2 acquisizione di titoli per successione effettiva cambiamento da persona fisica a persona giuridica senza mutazione dei soggetti controllanti cambiamento da persona fisica a persona giuridica con mutazione dei soggetti controllanti senza ingresso di nuovi agricoltori cambiamento da persona fisica a persona giuridica con mutazione dei soggetti controllanti con ingresso di nuovi agricoltori 1 Contratto registrato, di durata non inferiore ad un anno, con specificati i terreni ed i titoli concessi (213) 1 Contratto di affitto registrato, di durata non inferiore ad un anno, con specificati i terreni ed i titoli affittati (213) 1 Contratto di affitto registrato, di durata non inferiore ad un anno, con specificati i titoli affittati (213) 1 Copia dell atto con cui si trasferiscono titoli e/o terreni (267) 2 Autodichiarazione di attribuzione della P. IVA (1), (15) del nuovo intestatario o di esenzione 3 Documentazione relativa al trasferimento dei contratti di affitto dal cedente al cessionario in presenza di contratti di affitto a terzi (492) 1 Copia del certificato di morte del titolare (1021) 2 Scrittura notarile indicante la linea ereditaria (1022) o dichiarazione sostitutiva con indicazione della linea ereditaria (1023) 3 Autodichiarazione di attribuzione della P. IVA (1), (15) del nuovo intestatario o di esenzione 4 In caso di coeredi delega di tutti i coeredi al richiedente (409) o dichiarazione sostitutiva del richiedente attestante l'irreperibilità dei coeredi (131) 5 In caso di coeredi documento di identità in corso di validità di tutti i deleganti (1006), (1010), (1011) 6 Documentazione relativa al trasferimento dei contratti di affitto dal cedente al cessionario in presenza di contratti di affitto a terzi (492) 7 Comunicazione della nuova proprietà al soccidario in presenza di titoli speciali da soccida (25) 1 Autodichiarazione di attribuzione della P. IVA (1), (15) 2 Copia dello Statuto della nuova società (3) o dell'atto negoziale con il quale avviene la trasformazione (128) 4 Comunicazione della nuova proprietà al soccidario in presenza di titoli speciali da soccida (25) 1 Autodichiarazione di attribuzione della P. IVA (1), (15) 2 Copia dello Statuto della nuova società (3) o dell'atto negoziale con il quale avviene la trasformazione (128) 1 Autodichiarazione di attribuzione della P. IVA (1), (15) 2 Copia dello Statuto della nuova società (3) o dell'atto negoziale con il quale avviene la trasformazione (128) 3 Autodichiarazione del nuovo agricoltore ai sensi dell'art. 2 lettera k del reg. (CE) 795/2004 (132) 4.4 cambiamento da persona giuridica a persona fisica senza mutazione del soggetto controllante 1 Copia dell atto di liquidazione della società (13), (14) 2 Atto di delega dei componenti della società liquidata in favore del socio che l'ha rilevata 3 Autodichiarazione di attribuzione della P. IVA (1), (15) del nuovo soggetto o di esenzione 5 Comunicazione della nuova proprietà al soccidario in presenza di titoli speciali da soccida (483) Pagina 1 di 3

10 Tabella 2 - Elenco documentazione giustificativa per fattispecie di titoli Codic e Movimento cambiamento da persona giuridica a persona fisica con mutazione dei soggetti controllanti senza ingresso di nuovo agricoltore cambiamento da persona giuridica a persona fisica con mutazione dei soggetti controllanti con ingresso di nuovo agricoltore cambiamento di forma giuridica o di denominazione tra persone giuridiche senza mutazione dei soggetti controllanti cambiamento di forma giuridica o di denominazione tra persone giuridiche con mutazione dei soggetti controllanti senza ingresso di nuovi agricoltori cambiamento di forma giuridica o di denominazione tra persone giuridiche con mutazione dei soggetti controllanti con ingresso di nuovi agricoltori scissione di persona giuridica in persona fisica (il soggetto attivo non è nuovo agricoltore e non aveva il controllo dell'azienda scissa) scissione di persona giuridica in persona fisica (il soggetto attivo non è nuovo agricoltore e aveva il controllo dell'azienda scissa) scissione di persona giuridica in persona fisica (il soggetto attivo è nuovo agricoltore) Documentazione prevista obbligatoria 1 Copia dell atto di liquidazione della società (13), (14) 2 Atto di delega dei componenti della società liquidata in favore del socio che l'ha rilevata (127) 3 Autodichiarazione di attribuzione della P. IVA (1), (15) del nuovo soggetto o di esenzione 1 Copia dell atto di liquidazione della società (13), (14) 2 Atto di delega dei componenti della società liquidata in favore del socio che l'ha rilevata (127) 3 Autodichiarazione del nuovo agricoltore ai sensi dell'art. 2 lettera k del Reg. (CE) 795/2004 con eventuale indicazione della P.IVA attribuita (132) o di esenzione 1 Copia dello Statuto della nuova società (3) 2 Autodichiarazione di attribuzione della P.IVA del nuovo soggetto societario (1), (10) 4 Comunicazione della nuova proprietà al soccidario in presenza di titoli speciali da soccida (483) 1 Copia dello Statuto della nuova società 2 Autodichiarazione di attribuzione della P.IVA del nuovo soggetto societario (1), 10) 1 Copia dello Statuto della nuova società (3) 2 Autodichiarazione di attribuzione della P.IVA del nuovo soggetto societario (1), (10) 3 Autodichiarazione del nuovo agricoltore ai sensi dell'art. 2 lettera k del reg. (CE) 795/2004 (132) 2 Autodichiarazione di attribuzione della P. IVA (1), (15) o di esenzione 2 Autodichiarazione di attribuzione della P. IVA (1), (15) o di esenzione 2 Autodichiarazione del nuovo agricoltore ai sensi dell'art. 2 lettera k del Reg. (CE) 795/2004 con indicazione della P.IVA attribuita (132) o di esenzione dal possesso della stessa (10) scissione di persona giuridica in persona giuridica (il soggetto attivo non è nuovo agricoltore e non aveva il controllo dell'azienda scissa) scissione persona giuridica in persona giuridica (il soggetto attivo non è nuovo agricoltore e aveva il controllo dell'azienda scissa) scissione persona giuridica in persona giuridica (il soggetto attivo è nuovo agricoltore) fusione (il soggetto attivo ha già iniziato l'attività agricola) fusione (il soggetto attivo inizia l'attività agricola) 2 Autodichiarazione di attribuzione della P. IVA (1), (15) del nuovo soggetto societario 2 Autodichiarazione di attribuzione della P. IVA (1), (15) del nuovo soggetto societario 4 Comunicazione della nuova proprietà al soccidario in presenza di titoli speciali da soccida (25) 2 Autodichiarazione di attribuzione della P. IVA (1), (15) del nuovo soggetto societario 3 Autodichiarazione del nuovo agricoltore ai sensi dell'art. 2 lettera k del reg. (CE) 795/2004 (132) 1 Copia dello Statuto della nuova società con elencazione dei titoli acquisiti (3) o copia dell atto di variazione dello Statuto con elencazione dei titoli trasferiti in caso di fusione con società già costituita (128) 2 Autodichiarazione di attribuzione della P. IVA (1), (15) del nuovo soggetto societario 1 Copia dello Statuto della nuova società con elencazione dei titoli acquisiti (3) o copia dell atto di variazione dello Statuto con elencazione dei titoli trasferiti in caso di fusione con società già costituita (128) 2 Autodichiarazione di attribuzione della P. IVA (1), (15) del nuovo soggetto societario 3 Autodichiarazione del nuovo agricoltore ai sensi dell'art. 2 lettera k del reg. (CE) 795/2004 (132) 7.1 restituzione dei titoli alla riserva nazionale 7.2 cambiamento dei titoli speciali in ordinari 1 Dichiarazione sostitutiva del titolare dei titoli con elenco dei titoli speciali per i quali si richiede la variazione (131) 2 Dichiarazione sostitutiva del titolare dei titoli afferente la disponibilità delle superfici necessarie all'utilizzo dei titoli trasformati (131) 3 Dichiarazione di assenso del soccidario in presenza di titoli speciali da soccida (483) 8.1 rinuncia del soccidario 8.2 subentro nella posizione di soccidante 1 Copia dell'accordo tra le parti (soccidante vecchio e nuovo) (132) Pagina 2 di 3

11 Tabella 2 - Elenco documentazione giustificativa per fattispecie di titoli Codic e 8.3 subentro nella posizione di soccidario Movimento 1 Copia dell'accordo tra le parti (soccidario vecchio e nuovo) (132) Documentazione prevista obbligatoria 8.4 ripartizione tra le parti dei titoli speciali da soccida 1 Copia dell'accordo tra le parti (soccidante e soccidario) (132) Pagina 3 di 3

CIRCOLARE N. 10. Ministero della Salute Direzione Generale della Sanità pubblica Veterinaria, Alimentazione e Nutrizione

CIRCOLARE N. 10. Ministero della Salute Direzione Generale della Sanità pubblica Veterinaria, Alimentazione e Nutrizione ! "#$%&&''%$()(%* + CIRCOLARE N. 10 Ministero delle Politiche Agricole e Forestali - Segreteria tecnica - Direzione Generale delle Politiche Agroalimentari PAGR V - Direzione Generale del Corpo Forestale

Dettagli

AGENZIA PER LE EROGAZIONI IN AGRICOLTURA. CIRCOLARE 30 novembre 2005, n.736. Istituzione del Registro nazionale titoli. (G.U.R.I. 15-12-2005, n.

AGENZIA PER LE EROGAZIONI IN AGRICOLTURA. CIRCOLARE 30 novembre 2005, n.736. Istituzione del Registro nazionale titoli. (G.U.R.I. 15-12-2005, n. AGENZIA PER LE EROGAZIONI IN AGRICOLTURA CIRCOLARE 30 novembre 2005, n.736 Istituzione del Registro nazionale titoli. (G.U.R.I. 15-12-2005, n.292 ) 1. Premessa All'AGEA Ufficio Monocratico Area controlli

Dettagli

Basilicata - ARBEA Via della Chimica 85100 POTENZA

Basilicata - ARBEA Via della Chimica 85100 POTENZA AREA COORDINAMENTO Via Torino, 45 00184 Roma Tel. 06.49499.1 Fax 06.49499.770 Prot. N. ACIU.2007.236 (CITARE NELLA RISPOSTA) Roma li. 6 aprile 2007 All AGEA - Ufficio Monocratico - Area Controlli - Area

Dettagli

ART A Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in Agricoltura

ART A Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in Agricoltura Allegato 1) al Decreto del Direttore di ARTEA n. 39 del 16 aprile 2015 ART A Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in Agricoltura Disposizioni applicative per la presentazione della Domanda Unica

Dettagli

ART A Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in Agricoltura

ART A Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in Agricoltura Allegato 1) al Decreto del Direttore di ARTEA n. 45 del 05 aprile 2016 ART A Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in Agricoltura Disposizioni applicative per la presentazione della Domanda Unica

Dettagli

ART A Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in Agricoltura

ART A Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in Agricoltura Allegato 1) al Decreto del Direttore di ARTEA n. 20 del 5 febbraio 2014 ART A Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in Agricoltura Disposizioni applicative per la presentazione della Domanda Unica

Dettagli

A.G.R.E.A Largo Caduti del Lavoro, 6 40122 BOLOGNA. APPAG Trento Via G.B. Trener, 3 38100 TRENTO. Via E.Molè 88100 CATANZARO. All

A.G.R.E.A Largo Caduti del Lavoro, 6 40122 BOLOGNA. APPAG Trento Via G.B. Trener, 3 38100 TRENTO. Via E.Molè 88100 CATANZARO. All AREA COORDINAMENTO Ufficio Rapporti Finanziari Via Salandra, 13 00187 Roma Tel. 06.49499.1 Fax 06.49499.770 Prot. N. ACIU.2015.236 (CITARE NELLA RISPOSTA) Roma li. 14 maggio 2015 A.G.R.E.A Largo Caduti

Dettagli

ISTRUZIONI OPERATIVE N. 6. Produttori interessati LORO SEDI

ISTRUZIONI OPERATIVE N. 6. Produttori interessati LORO SEDI Ufficio Monocratico Via Palestro, 81 00185 Roma Tel. 06.494991 Fax 06.4453940 Prot. N.UMU.2016.191 del 29.02.2016 (CITARE NELLA RISPOSTA) ISTRUZIONI OPERATIVE N. 6 Ai Produttori interessati Al Ministero

Dettagli

NOTE ESPLICATIVE PER LA COMPILAZIONE DEL MODULO DI COMUNICAZIONE DI MUTAMENTO DI CONDUZIONE AZIENDA

NOTE ESPLICATIVE PER LA COMPILAZIONE DEL MODULO DI COMUNICAZIONE DI MUTAMENTO DI CONDUZIONE AZIENDA NOTE ESPLICATIVE PER LA COMPILAZIONE DEL MODULO DI COMUNICAZIONE DI MUTAMENTO DI CONDUZIONE AZIENDA I produttori contraenti devono compilare il modulo in ogni parte, in stampatello, allegando la relativa

Dettagli

All AGEA - Ufficio Monocratico - Area Controlli - Area Autorizzazione Pagamenti SEDE. Organismo Pagatore della Regione

All AGEA - Ufficio Monocratico - Area Controlli - Area Autorizzazione Pagamenti SEDE. Organismo Pagatore della Regione AREA COORDINAMENTO Via Torino, 45 00184 Roma Tel. 06.49499.1 Fax 06.49499.770 Prot. N. ACIU.2007.315 (CITARE NELLA RISPOSTA) Roma li. 9 maggio 2007 AGEA - Ufficio Monocratico - Area Controlli - Area Autorizzazione

Dettagli

ORGANISMO PAGATORE REGIONE LOMBARDIA

ORGANISMO PAGATORE REGIONE LOMBARDIA Allegato 1 al decreto n. ORGANISMO PAGATORE REGIONE LOMBARDIA Modalità e condizioni per la presentazione della domanda di contributo per le assicurazioni nel settore OCM Vitivinicolo Campagna 2010 1 Sommario

Dettagli

Roma li. 11 aprile 2005 - Ufficio Monocratico - Area Controlli - Area autorizzazione Pagamenti

Roma li. 11 aprile 2005 - Ufficio Monocratico - Area Controlli - Area autorizzazione Pagamenti AREA COORDINAMENTO Via Torino, 45 00184 Roma Tel. 06.49499.1 Fax 06.49499.770 Prot. N. ACIU.2005.00181 (CITARE NELLA RISPOSTA) Roma li. 11 aprile 2005 AGEA - Ufficio Monocratico - Area Controlli - Area

Dettagli

Istruzioni per l'individuazione della documentazione giustificativa Casi di successione, cambiamenti della forma giuridica o della denominazione, fusioni e scissioni - Reg. (UE) n. 639/2014 C o d CASO

Dettagli

Elenco Movimenti per la gestione del Registro Titoli

Elenco Movimenti per la gestione del Registro Titoli Descrizione vendita di titoli con terra di tutta l ' azienda 1.1 vendita di titoli con terra di tutta l ' azienda vendita di titoli ordinari o da ritiro con terra 1.2 vendita di titoli ordinari o da ritiro

Dettagli

ufficio di NUOVI AGRICOLTORI DAL 2011

ufficio di NUOVI AGRICOLTORI DAL 2011 spazio riservato al protocollo APPAG All Organismo Pagatore APPAG Agenzia Provinciale per i Pagamenti Via G.B. Trener, 3 38121 TRENTO DICHIARAZIONE PER L'ACCESSO ALLA RISERVA NAZIONALE richiesto con la

Dettagli

ANOMALIE ANAGRAFICHE

ANOMALIE ANAGRAFICHE AMALIE ANAGRAFICHE / Partita IVA non indicata Certificato di attribuzione della Partita IVA o copia del certificato di attribuzione della Partita IVA con fotocopia documento di identità in corso di validità

Dettagli

Organismo Pagatore AGEA. Via Palestro, 81 00185 Roma. A.R.T.E.A. Via S. Donato, 42/1 50127 Firenze Fax 055/3241799

Organismo Pagatore AGEA. Via Palestro, 81 00185 Roma. A.R.T.E.A. Via S. Donato, 42/1 50127 Firenze Fax 055/3241799 AREA COORDINAMENTO Via Palestro, 81 00185 Roma Tel. 06.49499.1 Fax 06.49499.770 Prot. N. ACIU.2011.250 (CITARE NELLA RISPOSTA) Roma li. 31/03/11 Organismo Pagatore AGEA Via Palestro, 81 00185 Roma A.R.T.E.A.

Dettagli

Allegato 5. Modello. Variazione intestazione quota

Allegato 5. Modello. Variazione intestazione quota Allegato 5 Modello Variazione intestazione quota Ente Amm. di rif.: Artea Ente Territoriale: Regione PAC ZOOTECNIA-Premio vacche nutrici- Variazione intestazione quota Reg.CE 1254/99 Regione 2 0 0 4 P

Dettagli

SCHEMA DI ACCORDO PER L ANTICIPAZIONE DEI CONTRIBUTI PAC. tra

SCHEMA DI ACCORDO PER L ANTICIPAZIONE DEI CONTRIBUTI PAC. tra ALLEGATO SCHEMA DI ACCORDO PER L ANTICIPAZIONE DEI CONTRIBUTI PAC tra l Agenzia per le Erogazioni in Agricoltura - AGEA, con sede in Roma, via Palestro 81, codice fiscale P.I.: 06234661004 - Codice fiscale:

Dettagli

Introduzione. Trascrizioni Annotazioni Comunicazioni Varie Scioglimento Riserve

Introduzione. Trascrizioni Annotazioni Comunicazioni Varie Scioglimento Riserve Introduzione Le istanze connesse ai titoli di proprietà industriale, denominate anche seguiti brevettuali, vengono depositate successivamente alla domanda originaria. Sono necessarie in caso di trasferimenti

Dettagli

ART AAgenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in agricoltura

ART AAgenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in agricoltura Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in agricoltura U.D.Revisione contabile e conservazione dei provvedimenti di autorizzazione Manuale Procedimentale per i Centri di servizio convenzionati Piano

Dettagli

Allegato 2 Documenti del fascicolo aziendale cartaceo

Allegato 2 Documenti del fascicolo aziendale cartaceo Allegato 2 Documenti fascicolo aziendale cartaceo La tabella rappresenta l insieme dei documenti che devono essere prodotti all atto la costituzione ed aggiornamento fascicolo aziendale da parte l azienda

Dettagli

Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n. 42 del 26 03 2015 ALLEGATO A

Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n. 42 del 26 03 2015 ALLEGATO A 10555 ALLEGATOA Bandoperlapresentazionedelledomande perl assegnazionedeidirittidiimpiantoatitologratuitopresenti nellariservaregionaleedautilizzareperl impiantodivignetidavino perlaproduzionedivinidop

Dettagli

16 Bollettino Ufficiale

16 Bollettino Ufficiale 16 Bollettino Ufficiale D.d.u.o. 24 aprile 2012 - n. 3605 Direzione centrale Programmazione integrata - Organismo pagatore regionale - OCM vitivinicolo - Reg. (CE) 1234/2007 - Approvazione del manuale

Dettagli

ART AAgenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in agricoltura

ART AAgenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in agricoltura Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in agricoltura Struttura di supporto giuridico e contabile Manuale Procedimentale per i Centri di servizio convenzionati Piano Zootecnico Regionale Misura 4

Dettagli

Oggetto: Riemissione pagamenti di aiuti e premi comunitari non andati a buon fine.

Oggetto: Riemissione pagamenti di aiuti e premi comunitari non andati a buon fine. ORGANISMO PAGATORE Ufficio Monocratico Via Palestro, 81 00185 Roma Tel. 06.49499.646 Fax 06.49499.757 Prot. N. UMU.2013.1147 (CITARE NELLA RISPOSTA) Roma li. 19 giugno 2013 A Tutti gli interessati Agli

Dettagli

Il fascicolo aziendale

Il fascicolo aziendale Il campo tiene banco Indice Perché il fascicolo? Cenni normativi A chi rivolgersi Il contenuto L aggiornamento I controlli Perché il fascicolo? Ogni azienda che si presenta alla Pubblica Amministrazione

Dettagli

Ai CAA riconosciuti. Area Coordinamento

Ai CAA riconosciuti. Area Coordinamento Ufficio Monocratico Via Palestro 81 00185 Roma Tel. 06.49499.1 Fax 06.49499.780 Prot. N. 621/UM (CITARE NELLA RISPOSTA) Roma li. 09 MARZO 2009 CIRCOLARE N. 11 MIPAF Direzione Generale delle Politiche Comunitarie

Dettagli

Prot.UMU.2012.1474 (CITARE NELLA RISPOSTA) Roma lì, 30 OTT. 2012 CIRCOLARE N. 45. Ai Produttori interessati

Prot.UMU.2012.1474 (CITARE NELLA RISPOSTA) Roma lì, 30 OTT. 2012 CIRCOLARE N. 45. Ai Produttori interessati ORGANISMO PAGATORE UFFICIO MONOCRATICO Via Palestro, 81-00185 Roma Tel. 06.494991 - Fax 06.49499940 Prot.UMU.2012.1474 (CITARE NELLA RISPOSTA) Roma lì, 30 OTT. 2012 CIRCOLARE N. 45 Ai Produttori interessati

Dettagli

All. All. All. ARPEA Via Bogino, 23 10123 Torino. All. All. All. Organismo Pagatore AGEA Via Palestro, 81 00185 ROMA. All

All. All. All. ARPEA Via Bogino, 23 10123 Torino. All. All. All. Organismo Pagatore AGEA Via Palestro, 81 00185 ROMA. All AREA COORDINAMENTO Ufficio Rapporti Finanziari Via Palestro, 81 00185 Roma Tel. 06.49499.1 Fax 06.49499.770 Prot. N. ACIU.2016.71 (CITARE NELLA RISPOSTA) Roma li. 10.02.2016 A.G.R.E.A Largo Caduti del

Dettagli

Dichiarazione Unica Aziendale

Dichiarazione Unica Aziendale Dichiarazione Unica Aziendale Contenuti, definizioni e procedure 1. Premessa... 1 2. Anagrafe e Fascicolo aziendale... 1 3. Documenti aziendali... 2 4. Fascicolo elettronico...2 5. Interscambio dati...

Dettagli

1. Controlli di ricevibilità 2. Controlli di ammissibilità a) Controllo tecnico-amministrativo

1. Controlli di ricevibilità 2. Controlli di ammissibilità a) Controllo tecnico-amministrativo Allegato 1 Istruzioni per il controllo delle domande di aiuto presentate ai sensi del bando regionale 2008/2009 - Misura di ristrutturazione e riconversione dei vigneti nell ambito delle disposizioni attuative

Dettagli

Titolo Estremi del provvedimento di approvazione 1

Titolo Estremi del provvedimento di approvazione 1 Dichiarazione sostitutiva per la concessione di aiuti in de mimimis ai sensi dell art. 47 del Decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445 (Testo Unico delle disposizioni legislative

Dettagli

Ultimo aggiornamento giugno 2013*

Ultimo aggiornamento giugno 2013* Ultimo aggiornamento giugno 2013* * N.B.:la presente guida pubblicata dalla CAMERA DI COMMERCIO DI BOLOGNA è stata parzialmente modificata a seguito delle novità introdotte dal DECRETO 26/01/2015 1 INDICE

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA GESTIONE DELL ANAGRAFE AGRICOLA UNICA DEL PIEMONTE. Art.1. (Finalità)

LINEE GUIDA PER LA GESTIONE DELL ANAGRAFE AGRICOLA UNICA DEL PIEMONTE. Art.1. (Finalità) LINEE GUIDA PER LA GESTIONE DELL ANAGRAFE AGRICOLA UNICA DEL PIEMONTE Art.1. (Finalità) 1. Le presenti linee guida disciplinano l anagrafe agricola unica del Piemonte ed il fascicolo aziendale, istituiti

Dettagli

LA GIUNTA REGIONALE. PREMESSO CHE: - la Regione Calabria ha il più vasto patrimonio di terreni pubblici di tutto il territorio nazionale;

LA GIUNTA REGIONALE. PREMESSO CHE: - la Regione Calabria ha il più vasto patrimonio di terreni pubblici di tutto il territorio nazionale; LA GIUNTA REGIONALE PREMESSO CHE: - la Regione Calabria ha il più vasto patrimonio di terreni pubblici di tutto il territorio nazionale; - con la legge regionale 21 agosto 2007 n.18, la Regione ha inteso

Dettagli

All. All. All. ARPEA Via Bogino, 23 10123 Torino. All. All. All. Organismo Pagatore AGEA Via Palestro, 81 00185 ROMA. All

All. All. All. ARPEA Via Bogino, 23 10123 Torino. All. All. All. Organismo Pagatore AGEA Via Palestro, 81 00185 ROMA. All AREA COORDINAMENTO Ufficio Rapporti Finanziari Via Palestro, 81 00185 Roma Tel. 06.49499.1 Fax 06.49499.770 Prot. N. ACIU.2015.306 (CITARE NELLA RISPOSTA) Roma li. 02.07.2015 A.G.R.E.A Largo Caduti del

Dettagli

PROVINCIA DI TRIESTE AREA ATTIVITÀ PRODUTTIVE E SVILUPPO DEL TERRITORIO Funzione Trasporti ed Infrastrutture

PROVINCIA DI TRIESTE AREA ATTIVITÀ PRODUTTIVE E SVILUPPO DEL TERRITORIO Funzione Trasporti ed Infrastrutture PROVINCIA DI TRIESTE AREA ATTIVITÀ PRODUTTIVE E SVILUPPO DEL TERRITORIO Funzione Trasporti ed Infrastrutture REGOLAMENTO PROVINCIALE PER LA DISCIPLINA DEI CRITERI E DELLE MODALITÀ DI CONCESSIONE DI CONTRIBUTI

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE

BOLLETTINO UFFICIALE Anno XLIII N. 186 Iscritto nel registro Stampa del Tribunale di Milano (n. 656 del 21 dicembre 2010) Proprietario: Giunta Regionale della Lombardia Sede Direzione e redazione: p.zza Città di Lombardia,

Dettagli

1 Premessa... 2. 2 Anagrafe Aziendale... 2. 2.1 Scopi... 2. 2.2 Documenti aziendali... 2. 2.3 Fascicolo Aziendale... 2. 2.4 Interscambio dati...

1 Premessa... 2. 2 Anagrafe Aziendale... 2. 2.1 Scopi... 2. 2.2 Documenti aziendali... 2. 2.3 Fascicolo Aziendale... 2. 2.4 Interscambio dati... Allegato A) al Decreto del Direttore n. 32 del 31/03/2015 Disposizioni per la costituzione ed aggiornamento del Fascicolo Aziendale nell Anagrafe delle Aziende Agricole di ARTEA e per la gestione della

Dettagli

LA POLITICA AGRICOLA COMUNITARIA

LA POLITICA AGRICOLA COMUNITARIA LA POLITICA AGRICOLA COMUNITARIA Nuova PAC e contratti di affitto. Ipotesi di lavoro e clausole contrattuali. Treviso, 12 dicembre 2013 Gli anni che contano 2013 Gli agricoltori ottengono l'assegnazione

Dettagli

Guida alla compilazione dell Atto d Impegno

Guida alla compilazione dell Atto d Impegno P O R F E S R L A Z I O 2 0 0 7-2013 A V V I S O P U B B L I C O I N S I E M E X V I N C E R E Guida alla compilazione dell Atto d Impegno (Art. 15, co. 1 dell Avviso Pubblico Insieme per Vincere approvato

Dettagli

Procedura polizza fideiussoria

Procedura polizza fideiussoria Domanda di anticipo misure strutturali Richiedenti / Beneficiari Premessa L attivazione di una Polizza fideiussoria è INDISPENSABILE qualora si faccia domanda di anticipazione Con la polizza fideiussoria

Dettagli

A.G.R.E.A Largo Caduti del Lavoro, 6 40122 BOLOGNA. APPAG Trento Via G.B. Trener, 3 38100 TRENTO. Via E.Molè 88100 CATANZARO. All

A.G.R.E.A Largo Caduti del Lavoro, 6 40122 BOLOGNA. APPAG Trento Via G.B. Trener, 3 38100 TRENTO. Via E.Molè 88100 CATANZARO. All AREA COORDINAMENTO Ufficio Rapporti Finanziari Via Salandra, 13 00187 Roma Tel. 06.49499.1 Fax 06.49499.770 Prot. N. ACIU.2015.255 (CITARE NELLA RISPOSTA) Roma li. 21 maggio 2015 A.G.R.E.A Largo Caduti

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO (LEGGE 29 MAGGIO 1982, N. 297)

REGOLAMENTO PER L ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO (LEGGE 29 MAGGIO 1982, N. 297) REGOLAMENTO PER L ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO (LEGGE 29 MAGGIO 1982, N. 297) 1) Beneficiari Hanno titolo a richiedere l anticipazione i lavoratori che abbiano maturato almeno

Dettagli

Il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali. Il Ministro dell economia e delle finanze. di concerto con

Il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali. Il Ministro dell economia e delle finanze. di concerto con DECRETO 18 aprile 2016, n.4293 Ripartizione delle risorse del fondo per gli investimenti nel settore lattiero caseario ai sensi dell articolo 1, commi 214-217, della legge 23 dicembre 2014, n. 190 (legge

Dettagli

COMUNICATO STAMPA FABBRICATI RURALI: DOMANDE DI VARIAZIONE DELLA CATEGORIA CATASTALE ENTRO IL 30

COMUNICATO STAMPA FABBRICATI RURALI: DOMANDE DI VARIAZIONE DELLA CATEGORIA CATASTALE ENTRO IL 30 COMUNICATO STAMPA FABBRICATI RURALI: DOMANDE DI VARIAZIONE DELLA CATEGORIA CATASTALE ENTRO IL 30 SETTEMBRE 2011 Il decreto del Ministro dell Economia e delle Finanze 14 settembre 2011, pubblicato in data

Dettagli

LICENZA TAXI (L. 15.1.1992 n. 21)

LICENZA TAXI (L. 15.1.1992 n. 21) 1 ESTREMI DI ISCRIZIONE DELLA DICHIARAZIONE (A CURA DELL UFFICIO) Ufficio ricevente Presentata il Modalità di inoltro Data protocollo Num. Prot fax a mano posta via telematica NUMERO ASSEGNATO ALLA PRATICA

Dettagli

Insediamento di giovani agricoltori. Titolo della misura Codice della misura Base legale della misura. Provvisoriamente: ex 112

Insediamento di giovani agricoltori. Titolo della misura Codice della misura Base legale della misura. Provvisoriamente: ex 112 Titolo della Codice della Base legale della Giustificazione della Obiettivi della Insediamento di giovani agricoltori Provvisoriamente: ex 112 Articolo 18 1 (b) del Regolamento (CE) n. xxxx / 2013 Questa

Dettagli

MODELLO DA UTILIZZARE PER L ISCRIZIONE AL 5 PER MILLE 2012

MODELLO DA UTILIZZARE PER L ISCRIZIONE AL 5 PER MILLE 2012 MODELLO DA UTILIZZARE PER L ISCRIZIONE AL 5 PER MILLE 2012 ELENCO DEGLI ENTI DEL VOLONTARIATO [ART. 1, COMMA1, LETTERA A)] ED ELENCO DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE [ART. 1, COMMA 1, LETTERA

Dettagli

Il Presidente del Consiglio dei Ministri

Il Presidente del Consiglio dei Ministri Il Presidente del Consiglio dei Ministri Visto l articolo 1, comma 337, della legge 23 dicembre 2005, n. 266, che prevede per l anno finanziario 2006, a titolo sperimentale, la destinazione in base alla

Dettagli

All. All. All. All. All. All. Organismo Pagatore AGEA Via Palestro, 81 00185 ROMA. All

All. All. All. All. All. All. Organismo Pagatore AGEA Via Palestro, 81 00185 ROMA. All AREA COORDINAMENTO Ufficio Rapporti Finanziari Via Salandra, 13 00187 Roma Tel. 06.49499.1 Fax 06.49499.770 Prot. N. ACIU.2015.570 (CITARE NELLA RISPOSTA) Roma li. 23.12.2015 A.G.R.E.A Largo Caduti del

Dettagli

4, 1 13 2015, 272 RETI D IMPRESA

4, 1 13 2015, 272 RETI D IMPRESA Circolare recante le modalità di presentazione delle domande per l attribuzione del credito d imposta per incentivare la creazione di nuove reti di imprese ovvero lo svolgimento di nuove attività da parte

Dettagli

Ecco i titoli definitivi

Ecco i titoli definitivi ATTUALITÀ PAC Il Valore Unitario Nazionale è di 217,64 euro/ha di Angelo Frascarelli Il 1 aprile Agea ha comunicato numero e valore dei titoli dal al 2020 Ecco i titoli definitivi I l 1 aprile, Agea ha

Dettagli

SIAN Sistema Informativo Agricolo nazionale

SIAN Sistema Informativo Agricolo nazionale SIAN Sistema Informativo Agricolo nazionale Dematerializzazione e Firma elettronica Istruzioni operative Presentazione atti amministrativi Sviluppo Rurale Programmazione 2014-2020 2020 Sommario 1. Premessa...

Dettagli

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) DIREZIONE. Decreto n. 45 del 05 aprile 2016

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) DIREZIONE. Decreto n. 45 del 05 aprile 2016 ART A Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) DIREZIONE Decreto n. 45 del 05 aprile 2016 Oggetto: Domanda Unica campagna 2016: avvio del procedimento di cui al Reg.

Dettagli

Aiuti all'avviamento di imprese per i giovani agricoltori

Aiuti all'avviamento di imprese per i giovani agricoltori BOZZA DIRETTIVE REGIONALI PER L ATTUAZIONE DELLA SOTTOMISURA 6.1 Aiuti all'avviamento di imprese per i giovani agricoltori PORTATA FINANZIARIA Le risorse disponibili per il presente bando ammontano a 20.000.000,00.

Dettagli

1. CHI PUO PRESENTARE DOMANDA

1. CHI PUO PRESENTARE DOMANDA Introduzione Nell ambito delle politiche di sviluppo rurale ed in armonia con la normativa comunitaria, nazionale e regionale, l Ismea, organismo fondiario nazionale, intende incentivare l insediamento

Dettagli

All. All. All. All. Alla

All. All. All. All. Alla !" # $ $$!%&# $ $$'' Al Ministero delle Politiche Agricole e Forestali - Gabinetto del Ministro Segreteria Tecnica - DG Politiche Agroalimentari via XX Settembre, 20 AGEA Ufficio Monocratico Via Salandra,

Dettagli

Circolare N.27 del 23 febbraio 2012. Certificati di malattia: nuovi servizi per il datore di lavoro

Circolare N.27 del 23 febbraio 2012. Certificati di malattia: nuovi servizi per il datore di lavoro Circolare N.27 del 23 febbraio 2012 Certificati di malattia: nuovi servizi per il datore di lavoro Certificazioni di malattia: nuovi servizi per il datore di lavoro Gentile cliente con la presente intendiamo

Dettagli

Anagrafe delle Imprese Agricole. ad uso dei Beneficiari. Istruzioni per la gestione delle domande di Imboschimento dei terreni agricoli

Anagrafe delle Imprese Agricole. ad uso dei Beneficiari. Istruzioni per la gestione delle domande di Imboschimento dei terreni agricoli Anagrafe delle Imprese Agricole Piano e di Agro-Industriali Sviluppo Rurale 2007-13 Manuale Misura Utente H Ricerca e Anagrafica Azienda Manuale Utente ad uso dei Beneficiari Istruzioni per la gestione

Dettagli

Via S. Donato 42/1 50127 Firenze. Largo Caduti del Lavoro, 6 40122 Bologna. Via N. Tommaseo, 67 35131 Padova

Via S. Donato 42/1 50127 Firenze. Largo Caduti del Lavoro, 6 40122 Bologna. Via N. Tommaseo, 67 35131 Padova AREA COORDINAMENTO Via Torino, 45 00184 Roma Tel. 06.49499.1 Fax 06.49499.770 Prot. N. ACIU.2006.198 (CITARE NELLA RISPOSTA) Roma li. 28 febbraio 2006 A Al Al Al AGEA - Uff. Monocratico - Area Controlli

Dettagli

Attuazione della legge 27 dicembre 2006, n. 296, sulla tracciabilità delle biomasse per la produzione di energia elettrica. (2)

Attuazione della legge 27 dicembre 2006, n. 296, sulla tracciabilità delle biomasse per la produzione di energia elettrica. (2) Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali D.M. 2-3-2010 Attuazione della legge 27 dicembre 2006, n. 296, sulla tracciabilità delle biomasse per la produzione di energia elettrica. Pubblicato

Dettagli

Regolamento di procedura per l apertura delle medie strutture di vendita nel territorio comunale.

Regolamento di procedura per l apertura delle medie strutture di vendita nel territorio comunale. Regolamento di procedura per l apertura delle medie strutture di vendita nel territorio comunale. Norme per l esercizio delle attività di vendita al dettaglio in sede fissa. Decreto legislativo 31 marzo

Dettagli

REGOLAMENTO ISTITUTIVO

REGOLAMENTO ISTITUTIVO REGOLAMENTO ISTITUTIVO Art. 1 lstituzione del Sistema di qualificazione dei Cataloghi formativi 1.1 Il presente Regolamento disciplina il procedimento di qualificazione e di aggiornamento dei Cataloghi

Dettagli

Non hai il conto corrente? L Agea non può pagarti.

Non hai il conto corrente? L Agea non può pagarti. POLITICA AGRICOLA COMUNE DOMANDA UNICA 2007 Non hai il conto corrente? L Agea non può pagarti. Da quest anno, per effetto delle norme contenute nella Finanziaria 2007, i premi PAC non verranno più pagati

Dettagli

Roma, 29/05/2015. e, per conoscenza, Circolare n. 112

Roma, 29/05/2015. e, per conoscenza, Circolare n. 112 Direzione Centrale Organizzazione Direzione Centrale Pensioni Direzione Centrale Bilanci e Servizi Fiscali Direzione Centrale Assistenza e Invalidita' Civile Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici

Dettagli

ANAGRAFE AGRICOLA DEL PIEMONTE GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA DI ISCRIZIONE E DELLE RICHIESTE DI VARIAZIONE E CESSAZIONE

ANAGRAFE AGRICOLA DEL PIEMONTE GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA DI ISCRIZIONE E DELLE RICHIESTE DI VARIAZIONE E CESSAZIONE ANAGRAFE AGRICOLA DEL PIEMONTE GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA DI ISCRIZIONE E DELLE RICHIESTE DI VARIAZIONE E CESSAZIONE La presente guida contiene le istruzioni per la compilazione dei moduli per

Dettagli

DPREG 47/2011 Testo coordinato privo di valore legale

DPREG 47/2011 Testo coordinato privo di valore legale Regolamento recante criteri e modalità per la concessione di finanziamenti agevolati tesi a favorire l aggregazione delle imprese agricole di produzione primaria e di quelle di trasformazione di prodotti

Dettagli

SIN. Guida alla compilazione delle domande di ristrutturazione e riconversione vigneti Campagna 2012/2013 Manuale utente

SIN. Guida alla compilazione delle domande di ristrutturazione e riconversione vigneti Campagna 2012/2013 Manuale utente Guida alla compilazione delle domande di ristrutturazione e riconversione vigneti Campagna 2012/2013 Manuale utente 05 dicembre 2012 2-26 Controllo delle modifiche Edizione Pubblicato Motivo della revisione

Dettagli

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) DIREZIONE. Decreto n. 32 31 marzo 2015

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) DIREZIONE. Decreto n. 32 31 marzo 2015 ART A Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) DIREZIONE Decreto n. 32 31 marzo 2015 Oggetto : Disposizioni per la costituzione ed aggiornamento del Fascicolo Aziendale

Dettagli

A.G.R.E.A Largo Caduti del Lavoro, 6 40122 BOLOGNA. APPAG Trento Via G.B. Trener, 3 38100 TRENTO. Via E.Molè 88100 CATANZARO. All

A.G.R.E.A Largo Caduti del Lavoro, 6 40122 BOLOGNA. APPAG Trento Via G.B. Trener, 3 38100 TRENTO. Via E.Molè 88100 CATANZARO. All AREA COORDINAMENTO Ufficio Rapporti Finanziari Via Salandra, 13 00187 Roma Tel. 06.49499.1 Fax 06.49499.770 Prot. N. ACIU.2015.139 (CITARE NELLA RISPOSTA) Roma li. 20 marzo 2015 A.G.R.E.A Largo Caduti

Dettagli

PROVVEDIMENTO DIRIGENZIALE

PROVVEDIMENTO DIRIGENZIALE ASSESSORATO AGRICOLTURA E RISORSE NATURALI DIPARTIMENTO AGRICOLTURA POLITICHE REGIONALI DI SVILUPPO RURALE PROVVEDIMENTO DIRIGENZIALE OGGETTO : APPROVAZIONE DEI BANDI PER LA RACCOLTA DELLE DOMANDE DI ADESIONE

Dettagli

COMUNE DI VIGONZA. Provincia di Padova

COMUNE DI VIGONZA. Provincia di Padova COMUNE DI VIGONZA Provincia di Padova REGOLAMENTO per l individuazione dei soggetti aventi accesso e priorità per l acquisto o la locazione degli immobili di edilizia convenzionata. Artt. 17 e 18 del D.P.R.

Dettagli

1.CHI PUO PRESENTARE DOMANDA

1.CHI PUO PRESENTARE DOMANDA Introduzione Nell ambito delle politiche di sviluppo rurale ed in armonia con la normativa comunitaria, nazionale e regionale, l Ismea, organismo fondiario nazionale, intende incentivare l insediamento

Dettagli

entro 5 giorni lavorativi successivi alla protocollazione.

entro 5 giorni lavorativi successivi alla protocollazione. REGG.(CE) NN. 1234/2007 e 555/2008 RISTRUTTURAZIONE E RICONVERSIONE VIGNETI DISPOSIZIONI PROCEDURALI RELATIVE ALLA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE DI AIUTO, VARIANTE, ANTICIPO E SALDO CAMPAGNA 2010/2011 1

Dettagli

Oggetto: MODALITA E TERMINI D ISCRIZIONE RELATIVI AGLI ENTI DESTINATARI DEL 5 PER MILLE DELL IRPEF (ESERCIZIO FINANZIARIO 2013 ANNO D IMPOSTA 2012)

Oggetto: MODALITA E TERMINI D ISCRIZIONE RELATIVI AGLI ENTI DESTINATARI DEL 5 PER MILLE DELL IRPEF (ESERCIZIO FINANZIARIO 2013 ANNO D IMPOSTA 2012) . rl Roma, 25 marzo 2013 Oggetto: MODALITA E TERMINI D ISCRIZIONE RELATIVI AGLI ENTI DESTINATARI DEL 5 PER MILLE DELL IRPEF (ESERCIZIO FINANZIARIO 2013 ANNO D IMPOSTA 2012) La proroga disposta dall art.23,

Dettagli

Bando ISMEA e nuovi insediamenti agricoli: le domande vanno presentate entro il 10.06.2016

Bando ISMEA e nuovi insediamenti agricoli: le domande vanno presentate entro il 10.06.2016 Ai gentili clienti Loro sedi Bando ISMEA e nuovi insediamenti agricoli: le domande vanno presentate entro il 10.06.2016 Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che con la pubblicazione

Dettagli

PROVINCIA DI PADOVA REGOLAMENTO REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER L ACQUISTO, COSTRUZIONE, RISTRUTTURAZIONE E RECUPERO PRIMA CASA.

PROVINCIA DI PADOVA REGOLAMENTO REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER L ACQUISTO, COSTRUZIONE, RISTRUTTURAZIONE E RECUPERO PRIMA CASA. COMUNE DI SANT URBANO PROVINCIA DI PADOVA REGOLAMENTO REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER L ACQUISTO, COSTRUZIONE, RISTRUTTURAZIONE E RECUPERO PRIMA CASA. Allegato alla Delibera di Consiglio

Dettagli

DOMANDA PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE PER LA VALORIZZAZIONE DEI DISEGNI E MODELLI - DISEGNI+3

DOMANDA PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE PER LA VALORIZZAZIONE DEI DISEGNI E MODELLI - DISEGNI+3 ALLEGATO 2 DOMANDA PER IMPRESE CONTITOLARI DI DISEGNO/MODELLO (I dati riportati nella domanda devono corrispondere a quelli inseriti nel form on line per l assegnazione del numero di protocollo) PROT.

Dettagli

RIFORMA DELLA PAC RESOCONTO DELLE RIUNIONI DEL TAVOLO TECNICO PER LA RISOLUZIONE DELLE DOMANDE SULL APPLICAZIONE E GESTIONE DELLA RIFORMA DELLA PAC

RIFORMA DELLA PAC RESOCONTO DELLE RIUNIONI DEL TAVOLO TECNICO PER LA RISOLUZIONE DELLE DOMANDE SULL APPLICAZIONE E GESTIONE DELLA RIFORMA DELLA PAC RIFORMA DELLA PAC RESOCONTO DELLE RIUNIONI DEL TAVOLO TECNICO PER LA RISOLUZIONE DELLE DOMANDE SULL APPLICAZIONE E GESTIONE DELLA RIFORMA DELLA PAC Questioni sottoposte al gruppo di lavoro nelle riunioni

Dettagli

Centri di Assistenza Agricola LORO SEDI

Centri di Assistenza Agricola LORO SEDI UFFICIO MONOCRATICO Via Palestro,81 0018% Roma Tel. 06.49499.1 Fax 06.49499.780 Prot. N. UMU.2015.1395 (da CITARE NELLA RISPOSTA) Roma li. 08/09/2015 All UNITAB Via Fabio Massimo,72-00192 ROMA All ONT

Dettagli

CIRCOLARE N.9/E. Roma, 3 marzo 2011

CIRCOLARE N.9/E. Roma, 3 marzo 2011 CIRCOLARE N.9/E Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti Roma, 3 marzo 2011 OGGETTO: Articolo 2, comma 1, decreto-legge 29 dicembre 2010, n. 225, convertito con modificazioni dalla legge 26 febbraio

Dettagli

Direzione Centrale Pensioni Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 12-08-2015. Messaggio n. 5301

Direzione Centrale Pensioni Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 12-08-2015. Messaggio n. 5301 Direzione Centrale Pensioni Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Roma, 12-08-2015 Messaggio n. 5301 Allegati n.2 OGGETTO: Finanziamenti estinguibili dietro cessione del quinto della pensione

Dettagli

Direzione Centrale Pensioni Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 12-08-2015. Messaggio n. 5301

Direzione Centrale Pensioni Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 12-08-2015. Messaggio n. 5301 Direzione Centrale Pensioni Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Roma, 12-08-2015 Messaggio n. 5301 Allegati n.2 OGGETTO: Finanziamenti estinguibili dietro cessione del quinto della pensione

Dettagli

Art. 1 - Finalità. Art. 2 - Formazione del contratto in modalità elettronica

Art. 1 - Finalità. Art. 2 - Formazione del contratto in modalità elettronica DISCIPLINARE PER LA REDAZIONE, STIPULA, REGISTRAZIONE E CONSERVAZIONE DI CONTRATTI STIPULATI IN MODALITA ELETTRONICA. Art. 1 - Finalità 1. Ai sensi dell art. 11, comma 13, del D.Lgs. n. 163/2006, come

Dettagli

INDICE 1. INTRODUZIONE PAG. 4 2. ISTANZE DI TRASCRIZIONE PAG. 7 3. ISTANZE DI ANNOTAZIONE PAG. 12 4. SCIOGLIMENTO RISERVE PAG. 18

INDICE 1. INTRODUZIONE PAG. 4 2. ISTANZE DI TRASCRIZIONE PAG. 7 3. ISTANZE DI ANNOTAZIONE PAG. 12 4. SCIOGLIMENTO RISERVE PAG. 18 Ultimo aggiornamento giugno 2013 INDICE 1. INTRODUZIONE PAG. 4 2. ISTANZE DI TRASCRIZIONE PAG. 7 3. ISTANZE DI ANNOTAZIONE PAG. 12 4. SCIOGLIMENTO RISERVE PAG. 18 5. UFFICIO BREVETTI E MARCHI ORARI E CONTATTI

Dettagli

COMUNE DI APOLLOSA Provincia di Benevento

COMUNE DI APOLLOSA Provincia di Benevento COMUNE DI APOLLOSA Provincia di Benevento Prot. 6262 BANDO DI CONCORSO Legge 9 dicembre 1998, n. 431 art. 11- Fondo Nazionale per il sostegno all accesso alle abitazioni in locazione. Erogazione contributi

Dettagli

al Comune di RUFFANO SUAP DEL COMUNE DI RUFFANO

al Comune di RUFFANO SUAP DEL COMUNE DI RUFFANO Pratica N. PROCEDIMENTO AUTOMATIZZATO Protocollo Generale (artt. 5 e 6 del d.p.r. n. 160/2010) SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ - SCIA (art. 19, della l. n. 241/1990 e s.m.) al Comune di RUFFANO

Dettagli

Allegato 1 Disposizioni regionali attuative della misura investimenti inserita nel programma nazionale di sostegno, relativa all OCM vitivinicolo. Premessa Le presenti disposizioni attuative si riferiscono

Dettagli

AGRISIAN S.C.P.A. Manuale Utente Fascicolo Aziendale

AGRISIAN S.C.P.A. Manuale Utente Fascicolo Aziendale S.C.P.A. Novembre 2005 2-62 Controllo delle modifiche Edizione Pubblicato Motivo della revisione Cap./Par. Modificati 3-62 Indice Introduzione... 4 Anomalie domanda... 6 Lista delle domande con anomalie...7

Dettagli

PROFESSIONISTI AZIENDALI ASSOCIATI I PROFESSIONISTI PER L AZIENDA

PROFESSIONISTI AZIENDALI ASSOCIATI I PROFESSIONISTI PER L AZIENDA Informative e news per la clientela di studio Oggetto: IL 5 PER MILLE ENTRA A REGIME È partita lo scorso 26 marzo la procedura che enti e associazioni devono seguire per richiedere ai contribuenti la destinazione

Dettagli

DICHIARAZIONE DI AUTOCERTIFICAZIONE

DICHIARAZIONE DI AUTOCERTIFICAZIONE DICHIARAZIONE DI AUTOCERTIFICAZIONE 1 Dal 1 gennaio 2012, le Amministrazioni Pubbliche - cioè le Amministrazioni dello Stato (esclusi i Tribunali), gli istituti e le scuole di ogni ordine e grado, le istituzioni

Dettagli

All Organismo Pagatore AGEA Via Palestro, 81 00185 ROMA. Via N. Tommaseo, 63-69 35131 PADOVA. Largo Caduti del Lavoro, 6 40122 BOLOGNA

All Organismo Pagatore AGEA Via Palestro, 81 00185 ROMA. Via N. Tommaseo, 63-69 35131 PADOVA. Largo Caduti del Lavoro, 6 40122 BOLOGNA AREA COORDINAMENTO Ufficio Rapporti Finanziari Via Salandra, 13 00187 Roma Tel. 06.49499.1 Fax 06.49499.770 Prot. N. ACIU.2015.140 (CITARE NELLA RISPOSTA) Roma li. 20 marzo 2015 Organismo Pagatore AGEA

Dettagli

FAQ 2015 I) CHI DEVE INVIARE LA COMUNICAZIONE... 3

FAQ 2015 I) CHI DEVE INVIARE LA COMUNICAZIONE... 3 FAQ 2015 Flusso telematico dei modelli 730-4 D.M. 31 maggio 1999, n. 164 Comunicazione dei sostituti d imposta per la ricezione telematica, tramite l Agenzia delle entrate, dei dati dei 730-4 relativi

Dettagli

Modulistica unificata

Modulistica unificata Modello: COM_0103_ITA - Revisione n. 03 del 17/01/2009 - Pagina 1 di 11 In fondo al modello brevi istruzioni per l utilizzo e la compilazione Scheda Generale Spazio per apporre il timbro di protocollo

Dettagli

NOVITA LEGISLATIVE. Aprile 2014. 2. Pubblica amministrazione (PA) e fattura in formato digitale. pag. 4 sommario

NOVITA LEGISLATIVE. Aprile 2014. 2. Pubblica amministrazione (PA) e fattura in formato digitale. pag. 4 sommario NOVITA LEGISLATIVE Aprile 2014 1. Obbligo di POS - proroga 2. Pubblica amministrazione (PA) e fattura in formato digitale 3. Sospensione ritenuta sui bonifici esteri 4. Locazioni abitative e contanti pag.

Dettagli

All. All. All. All. All. All. All. All. All

All. All. All. All. All. All. All. All. All AREA COORDINAMENTO Ufficio Rapporti Finanziari Via Salandra, 13 00187 Roma Tel. 06.49499.1 Fax 06.49499.770 Prot. N. ACIU.2015.262 (CITARE NELLA RISPOSTA) Roma li. 25 maggio 2015 A.G.R.E.A Largo Caduti

Dettagli

DIREZIONE GESTIONE TRIBUTI e MONOPOLIO GIOCHI UFFICIO APPARECCHI DA INTRATTENIMENTO LINEE GUIDA INDICE

DIREZIONE GESTIONE TRIBUTI e MONOPOLIO GIOCHI UFFICIO APPARECCHI DA INTRATTENIMENTO LINEE GUIDA INDICE DIREZIONE GESTIONE TRIBUTI e MONOPOLIO GIOCHI UFFICIO APPARECCHI DA INTRATTENIMENTO LINEE GUIDA INDICE - CREDENZIALI DI ACCESSO E REGISTRAZIONE NELL AREA RISERVATA - COMPILAZIONE DOMANDA ISCRIZIONE - FIRMA

Dettagli

ISTANZA DI ATTRIBUZIONE DEL CREDITO D IMPOSTA IN AGRICOLTURA - ANNO 2007 (MOD. IIA)

ISTANZA DI ATTRIBUZIONE DEL CREDITO D IMPOSTA IN AGRICOLTURA - ANNO 2007 (MOD. IIA) genzia ntrate ISTANZA DI ATTRIBUZIONE DEL CREDITO D IMPOSTA IN AGRICOLTURA - ANNO 2007 (MOD. IIA) Art. 1, comma 1075, della legge 27 dicembre 2006, n. 296 Decreto del Ministro delle politiche agricole

Dettagli