Libro Bianco sulle irregolarità riscontrate dagli studenti che hanno sostenuto i test di ammissione alle facoltà di Medicina e Chirurgia ed

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Libro Bianco sulle irregolarità riscontrate dagli studenti che hanno sostenuto i test di ammissione alle facoltà di Medicina e Chirurgia ed"

Transcript

1 Libro Bianco sulle irregolarità riscontrate dagli studenti che hanno sostenuto i test di ammissione alle facoltà di Medicina e Chirurgia ed Odontoiatria.

2 Conferenza stampa Giovedì 27 Settembre Ore Facoltà di Sociologia Aula Portico Con questa breve relazione l Unione degli Universitari, vuole portare all attenzione della stampa una serie di irregolarità per quanto riguarda le modalità di svolgimento delle prove a noi segnalate dagli studenti che hanno sostenuto i test di ammissione alle Facoltà di Medicina e Chirurgia ed Odontoiatria ed, in alcuni casi, anche di Architettura e Veterinaria. Durante le scorse settimane centinaia di studenti si sono rivolti alla nostra associazione per denunciare condizioni di svolgimento dei test che non erano atte a garantire eque opportunità a tutti i candidati e che violavano in maniera chiara le procedure previste dalla legge per garantire un corretto svolgimento dei concorsi pubblici. Gli studenti in questione, hanno palesato un certo disagio nel manifestare il proprio disappunto alle commissioni esaminatrici già durante lo svolgimento del test e solo in seguito alla notizia di indagini riguardanti lo svolgimento delle prove di ammissione in vari atenei italiani hanno deciso di rivolgersi all Unione degli Universitari per chiederci di tutelarli sia tramite un azione presso il TAR, che tramite un eventuale azione penale. Ma quello che è ancora più importante è che ciò che questi studenti chiedono alla nostra associazione e allo Stato è un aiuto nel far emergere un sistema diffuso di illegalità o quanto meno di profonda trascuratezza nella gestione dei concorsi per l accesso all Università che si traduce, purtroppo, in un limite alle loro legittime aspirazioni e, ancor più grave, in una scarsa fiducia nelle istituzioni. Le segnalazioni ci sono pervenute da tutta Italia e non si limitano in alcun modo agli Atenei di Catanzaro, Bari, Messina e Chieti-Pescara. Esse dipingono un sistema di gestione e svolgimento dei test che non è in grado di garantire condizioni di trasparenza, equità e legalità. Per dare un idea seppur vaga delle denunce da noi ricevute le abbiamo raggruppate in sette categorie principali: 2

3 1. Tempi. In vari casi ci sono stati denunciati ritardi o anticipi nell inizio della prova. Inoltre, è stata segnalata anche la concessione di tempo maggiore ad una parte dei candidati introdotti in un tempo successivo nell aula dove si svolgeva il test ma, comunque, prima che la prova fosse iniziata. 2. Buste aperte. Alcuni studenti ci hanno segnalato che le buste con i quesiti fossero state introdotte in aula già aperte e che di fronte a richiesta di chiarimenti a riguardo fosse stato risposto che la procedura imponeva che fossero aperte. 3. Assegnazione dei posti. Il sistema di assegnazione dei posti variava notevolmente a seconda delle aule ma tantissime sono state le segnalazioni di modifiche nei vari sistemi adottati al fine di permettere ad un candidato di sedere vicino a un altro (spesso notevolmente più vecchio di età). Sono state segnalati spostamenti di alcuni candidati da un aula ad un altra, 4. Presenza Laureati. Sono state molte le segnalazioni sulla presenza in aula di ultrasessantenni e di laureati nelle professioni sanitarie. Questo ci dimostra come molte persone si siano iscritti ai test per favorire altri candidati con la loro esperienza. I bandi non permettono ai laureati di iscriversi ai test ma non c è nessuna formula di controllo su questo aspetto. 5. Comunicazione. In molti casi era permesso agli studenti di parlare tra loro e di entrare e uscire dall aula del test per recarsi ai servizi igienici. In alcuni casi sono stati lasciati i cellulari o auricolari di nuova generazione agli studenti. 3

4 6. Riconsegna delle buste. In diversi casi sono state consegnate le buste ancora aperte ai commissari locali. In diversi casi è stata fatta esplicita richiesta dai commissari di lasciare aperte le buste per eventuali controlli o verifiche della presenza di tutto il materiale. 7. Calcolo del punteggio. Diversi studenti ci hanno segnalato una discrepanza tra il loro conteggio dei risultati e quello esposto in graduatoria dopo la correzione automatica. Attività legali poste in essere dall UDU 4

5 La campagna per la legalità dell Unione degli Universitari prosegue ed ha come fase ulteriore il ricorso alle vie giurisdizionali in tutte le competenti sedi. Tramite il supporto legale dell Avv. Michele Bonetti e del suo staff di avvocati l Unione degli Universitari promuove da oltre due anni una battaglia legale contro il c.d. numero chiuso; tale battaglia rientra da sempre nel patrimonio culturale dell Udu. Negli anni precedenti sono state ottenute importanti ed innovative pronunce giurisdizionali che hanno determinato l ingresso alle Università da parte di molteplici studenti esclusi; ad esse si aggiungono importanti provvedimenti giudiziari che hanno imposto una riduttiva interpretazione della legge 264 del 1999 sull accesso programmato per una serie di facoltà umanistiche e per la facoltà di psicologia. Oggi gli stessi studenti, subentrati nel sistema universitario mediante le pronunce favorevoli ottenute dall Udu, coadiuvano l Avv. Michele Bonetti nell organizzazione dei ricorsi collettivi locali. Quest anno l Unione degli Universitari ha ricevuto moltissime denunce da parte di candidati che sono stati testimoni di anomalie tali da compromettere i principi basilari della par condicio fra i candidati, di correttezza e di rispetto della legge durante l espletamento della prova di ammissione al corso di laurea in Medicina e 5

6 Chirurgia. La gravità dei fatti segnalati ha indotto l Udu a denunciare l accaduto alla Procura della Repubblica fornendo un copioso dossier esplicativo di tutti gli illeciti commessi nei singoli atenei. Ciò al fine di fornire elementi utili agli inquirenti per verificare l esistenza di un sistema diffuso di illegalità e di mala gestio dei concorsi di accesso agli atenei italiani. Ad aggravare la situazione vi è stata la proposizione di una serie di quesiti errati per la facoltà di Medicina ed Odontoiatria, oltre che non corretti nella formulazione, solo in parte riconosciuti dal Ministero dell Università. In data 5 settembre 2007 il Miur dapprima comunicava che il quesito numero 79 doveva essere espunto dalla valutazione della prova poiché nessuna delle opzioni di risposta ivi indicate era corretta. Successivamente ritirava anche il quesito numero 71 poiché erano state fornite più opzioni di risposte esatte. Al riguardo si segnala che il quesito 71 era stato già proposto nella stessa identica maniera (sia per quanto concerne il quesito che nelle risposte) nel test di ingresso dell anno accademico con il numero 65, ed in tale prova era stata ritenuta corretta una sola risposta. L azione legale si svolge in modo programmato e su più piani e livelli, concatenati e tempestivamente coordinati tra loro, che vanno da un unico ricorso nazionale collettivo a una serie di azioni individuali su tutti i TAR locali mediante l ausilio territoriale di tutte le sedi dell Udu presenti negli atenei universitari. In modo particolare l Unione degli Universitari ha posto in essere: un ricorso collettivo nazionale al TAR del Lazio che ha canalizzato le istanze di 2008 ricorrenti, diretto nei confronti del Ministero dell Università e finalizzato a richiedere l annullamento della prova del test di ingresso della facoltà di Medicina e Chirurgia per le gravi irregolarità riscontrate a livello nazionale e per la proposizione di un test di ammissione illegittimo redatto da una commissione di esperti. Una serie di azioni collettive dirette all annullamento delle prove presso gli Atenei ove si sono perpetrati i maggiori illeciti e si sono manifestate le maggiori irregolarità. 6

7 Una serie di azioni individuali presso i singoli TAR di appartenenza dirette ad ottenere l ingresso in graduatoria dei candidati esclusi a causa della errata formulazione dei quesiti. Una serie di azioni collettive ed individuali dirette all abbattimento di tutte le barriere di accesso al sapere e all ingresso in graduatoria degli studenti esclusi, contro l istituzione arbitraria dell accesso programmato al di fuori dei casi tassativi elencati nella legge 264 del Tutte le azioni sono proposte richiedendo in via d urgenza la sospensione degli atti impugnati con l obiettivo di ottenere effetti utili e immediati per gli studenti. 7

8 Procedura indicata dal ministero per lo svolgimento dei test Informativa per gli studenti interessati alle prove di ammissione, per l'anno accademico , ai corsi di laurea specialistica/magistrale in Medicina e Chirurgia, in Odontoiatria e Protesi Dentaria, in Medicina Veterinaria ed ai corsi di laurea e di 8

9 laurea specialistica/magistrale a ciclo unico direttamente finalizzati alla formazione di Architetto. COSA CONTIENE IL PLICO CHE VERRA' CONSEGNATO AL CANDIDATO ALL'ATTO DELLA PROVA Al momento della prova, verrà consegnato a ciascun candidato un plico predisposto per conto del Ministero dal Consorzio CINECA del quale si indica fin da ora il contenuto: un modulo anagrafica che presenta un codice a barre di identificazione della prova univoca; una serie di fogli contenenti gli 80 quesiti relativi alla specifica prova di ammissione, distinti per argomenti di esame; due copie del modulo di risposta ciascuno dei quali presenta lo stesso codice a barre di identificazione posto sul modulo anagrafica; un foglio (da conservare da parte del candidato) sul quale risultano prestampati: l'indirizzo del sito web del MIUR (http://accessoprogrammato.miur.it); le chiavi personali per accedere all'area riservata del sito: username (il codice di identificazione della prova) e password; una busta vuota in cui va inserito - al momento della consegna - il solo modulo delle risposte ritenuto valido, destinato alla correzione. QUALCHE INDICAZIONE E SUGGERIMENTO E' richiesto che le risposte vengano date utilizzando la penna nera. E' importante non scambiare mai i moduli o altra documentazione con altro partecipante perché i codici di identificazione sono diversi per ciascun candidato e si rischia l'annullamento della prova. Ogni questionario presenta domande poste in ordine casuale e diverso per ogni partecipante. Sono a disposizione due moduli per le risposte non perché si faccia "una bella e una brutta copia" ma perché si possa utilizzare una seconda copia nel caso si danneggiasse uno dei due, o si debba procedere ad una nuova compilazione. Possono essere fornite le risposte ai quesiti ponendo una croce su uno dei cinque quadratini che si trovano prestampati nel modulo e si ha la possibilità di 9

10 correggere una (e una sola) risposta eventualmente già data ad un quesito: in questo caso si dovrà annerire completamente la casella tracciata per errore, scegliendone un'altra. Deve risultare un contrassegno in una sola delle cinque caselle (diversamente si ritiene non data alcuna risposta). Prima della prova ciascun candidato riceverà, comunque, un foglio di Avvertenze come guida alla corretta compilazione del modulo di risposte, ma che si può consultare già da ora. I fogli contenenti le domande a risposta multipla presentano, sul margine sinistro, alcuni trattini resi necessari esclusivamente per la verifica della completezza e della corretta sequenza delle domande all'atto della confezione automatica dei plichi. Tali segni sono presenti in modo identico in tutti i plichi predisposti per le ragioni tecniche di cui si è detto e non costituiscono, pertanto, segno di riconoscimento. COSA FARE ALL'ATTO DELLA CONSEGNA Al momento della consegna, va inserito nella busta vuota il solo modulo di risposte destinato alla correzione avendo cura di non piegarlo e di far risultare visibile nella finestra trasparente il codice identificativo della prova. L'inserimento nella busta del modulo anagrafica costituisce elemento di annullamento della prova. La busta non dovrà essere firmata a pena della nullità della prova. E' importante che vengano lasciati alla Commissione: il modulo delle risposte non utilizzato sul quale dovrà risultare una barra di annullamento; i fogli in cui risultano i quesiti della prova; il foglio anagrafica. Tutti questi documenti devono infatti restare agli atti dell'università per qualsiasi richiesta di accesso che verrà presentata all'esito della prova. DOPO LA PROVA Al termine della consegna da parte dei candidati, tutte le buste chiuse dovranno essere inserite nel o nei contenitori collocati nell'aula d'esame, che verranno sigillati alla presenza di almeno due studenti presenti nell'aula stessa e firmati sui lembi di chiusura dal Presidente della Commissione e dai due 10

11 studenti per essere consegnati nella stessa giornata d'esame al Consorzio interuniversitario CINECA, al quale il Ministero ha affidato il compito di determinare automaticamente il punteggio dei singoli elaborati. Il Ministero verificherà la correttezza delle procedure seguite dagli Atenei e, non appena il CINECA concluderà le operazioni di determinazione dei punteggi per ciascuna prova, provvederà a pubblicarli sul proprio sito, all'indirizzo: Nel rispetto dell'anonimato degli studenti, di cui alla vigente normativa richiamata dall'autorità per il Garante per la protezione dei dati personali, per ciascun elaborato verranno pubblicati la determinazione del punteggio riferito ai singoli argomenti d'esame ed il totale complessivo. Già da questo momento ciascun candidato, attraverso le chiavi personali, potrà accedere ad un'area riservata dello stesso sito, nella quale avrà la possibilità di visualizzare l'immagine del modulo di risposte, contraddistinto dal codice identificativo, la valutazione per singolo argomento d'esame ed il punteggio complessivo. Non appena il CINECA sarà autorizzato alla trasmissione telematica alle varie Università del punteggio delle singole prove, la Commissione d'esame di ciascun Ateneo potrà procedere all'abbinamento del codice e relativo punteggio ottenuto con il nome di ciascun partecipante. Qualora particolari esigenze organizzative dei singoli Atenei richiedano l'assegnazione ad ogni studente di un ulteriore, diverso codice di identificazione presente su tutto il materiale contenuto nel plico, i risultati finali, resi noti dalle stesse Università, potranno fare riferimento anche a quest'ultimo, al quale - però - verrà aggiunta la sigla del codice a barre utilizzato dal MiUR per identificare univocamente la prova. Modalità e sedi di svolgimento della prova Procedure di identificazione Per consentire l espletamento delle operazioni preliminari, i candidati dovranno presentarsi alle ore 8.30 nelle aule loro assegnate. La distribuzione dei candidati nelle aule sarà comunicata venerdì 31 agosto 2007 mediante 11

12 affissione presso la Segreteria Studenti di Medicina e Chirurgia I (v. punto 12) e sul sito I candidati potranno effettuare la prova unicamente nell aula loro assegnata. I candidati potranno accedere all aula soltanto dopo le procedure di identificazione: è pertanto d obbligo esibire un documento di riconoscimento valido e la ricevuta di pagamento. Per lo svolgimento della prova è assegnato un tempo di 2 ore. Svolgimento della prova b. Durante lo svolgimento della prova ciascun candidato, a pena di esclusione: - non può tenere con sé borse o zaini, libri o appunti, carta, telefoni cellulari ed altri strumenti elettronici - non può scambiare informazioni o avere contatti verbali con altri candidati; - deve far uso esclusivamente di penna nera; - deve obbligatoriamente compilare il modulo anagrafica e sottoscriverlo; - ha la possibilità di correggere una (e una sola) risposta eventualmente già data ad un quesito, avendo cura di annerire completamente la casella precedentemente tracciata e scegliendone un altra: deve risultare in ogni caso un contrassegno in una sola delle cinque caselle perché sia chiaramente manifestata la sua volontà altrimenti si ritiene non data alcuna risposta; - deve annullare, barrando l'intero foglio, il secondo modulo di risposte utilizzato come bozza ove nello stesso fossero presenti alcune risposte date. c. La commissione di vigilanza durante la prova sarà composta da un Presidente e da unità di personale amministrativo (in numero variabile in proporzione al numero di candidati per aula). Adempimenti al termine della prova 12

13 13

14 Segnalazioni di irregolarità suddivise per città di provenienza Ancona 14

15 Sono B. M., ho effettuato il Test all'università di Ancona, e sono stato trombato per la terza volta.ne ho viste di tutti colori...ad esempio le buste che ci hanno dato per mettere il tutto, fogli ecc. erano auto incollanti, quelle che si possono riaprire successivamente, e in un lato c'era scritto lato apriibile per l'ispezione postale, ed era veramente apribile...il colmo.oltre a questo, persone che conoscevo sono capitate tutte sulla stessa aula e sono tutte entrate, erano amiche avevano lo la stessa lettera M del mio cognome, cioè, il mio: Mars, quello degli altri:..mart e Marc.Io sono stato messo un una altra aula, i due, di cui sopra, avevano frequentato un Corso di test ad Ancona, e guarda caso sono capitati tutti insieme. Strano no?e poi a me rileggendo il mio compito scannerizzato, mi risulta aver risposto a più domande di quelle che effettivamente ho risposto, una decina in pù Ciao, sono con voi per qualsiasi azione. Altrimenti, questa volta, se non c'è azione collettiva, faccio da solo. Mi trovo l'avvocato che mi difenda, da queste " PORCHETTE".E' ora di finirla.l'anno scorso, addirittura, ad un collega che stava accanto a me, vedevo che non scriveva nulla, gli domandai, ma non fai il compito?...mi rispose...no, mi hanno detto di non scrivere nulla.ma da solo che potevo fare, senza testimoni.ma di concorrenti con punti -0- non ci sono stati, leggendo la graduatoria...qualche Santo ha fatto il Miracolo...ha scritto dopo per lui.ma scusate, qundo si correggono i compiti alla CINECA, chi è presente della Commissione per verificare che si fanno delle...zozzerie...tutto è lasciato...senza controlli succesivi...tutto va ben MADAMA LA MARCHESA...Non dovrebbe esserci in Commissione anche un raoppresentante degli studenti? Ma chi è costui, mai visto in tre anni, e con quale criterio viene nomionato.se è un interno all'università, certo non fa gli interessi di quelli che danno gli esami, diversamnte sono, cavoli acidi per lui, non vi sembra. Fatemi sapere come agite. Saluti 15

16 B. Bologna Forlì, Come da accordi telefonici invio la mia segnalazione riguardo le irregolarità che ci sono state durante l esecuzione della prova di ammissione alla Facoltà di Medicina e Chirurgia svolta il presso l Università di Bologna. Ho sostenuto il test nell Aula della Clinica Medica II dell Ospedale S.Orsola di Bologna; numerose sono state le irregolarità senza che la Commissione addetta alla vigilanza intervenisse. Allo scadere del tempo concesso per la prova è stata ritirata la penna ma: - molti hanno usato la propria continuando per oltre un ora e mezza la compilazione e la correzione dei test; - a molti candidati è stata concessa la possibilità di comunicare tra loro confrontando le risposte dei test; - vi è stato chi ha comunicato con persone estranee alla prova che si trovavano sulla porta d ingresso dell aula e che, indisturbate, hanno suggerito risposte. Tutto ciò contrasta con quanto stabilito nel Bando di Concorso dell Ateneo di Bologna: Ai candidati, durante le prove, non è permesso comunicare tra loro verbalmente o per iscritto, ovvero mettersi in relazione con altri, salvo che con gli incaricati della vigilanza o con i membri della commissione esaminatrice. I candidati non potranno, inoltre, tenere con sé borse o zaini, libri o appunti, carta. Chi ne fosse in possesso dovrà depositarli al banco della Commissione prima dell inizio della prova. I candidati, infine, non potranno fare uso di telefoni cellulari, calcolatrici e altri strumenti 16

17 elettronici. Il candidato che venga trovato ad utilizzare i suddetti oggetti sarà escluso dalla prova. Durante la prova sarà presente in aula personale di vigilanza col compito di far rispettare le norme sopracitate. I candidati sono obbligati a rimanere nell aula di esame fino alla scadenza del tempo della prova. Pertanto, dall'inizio della prova alle ore 11,00 fino al suo termine alle ore 13,00, il candidato non potrà uscire dall'aula, né alzarsi dal posto assegnatogli. In Fede V. V. Salve, ho provato i test di medicina nell'ateneo di Bologna totalizzando punti e arrivendo in graduatoria al 465mo posto. Nello stesso ateneo ho effettuato la prova di odontoiatria totalizzando punti e arrivando al 105mo posto in graduatoria. Voglio sottolineare come i controlli dei sigilli dei cartoni contenenti i plichi dei test siano stati effettuati SOLO il giorno 05/09 durante i test di odontoiatria, con relativa verbalizzazione. Al contrario quando sono entrata nell'aula dove ho affrontato la prova di medicina i cartoni erano GIà aperti. Chi mi assicura che non ci sia stata una divulgazione dei test prima che iniziasse la prova? Inoltre alle ore 13.00, a conclusione della prova,nonostante ci avessero ritirato le penne, alcuni ragazzi hanno continuato a fare il test poichè avevano delle penne in tasca..e di tempo per continuare arispondere alle domande c'è stato. Io personalmente sono stata chiamata a consegnare il test alle ore Addirittura una ragazza che era stata chiamata a consegnare il test non si è alzata perchè continuava a scrivere e oltre ad un formale rimprovero non vi è stato ritiro della prova. Ciò che invece ho notato durante lo svolgimento dei test di odontoiatria è stato un signore che dalle porte con gli oblò faceva dei gesti con le dita! Concludo suggerendo che bisognerebbe avere una copia del proprio modulo risposte...io ad esempio non mi spiego come mai per alcune domande (per cui avevo individuato la risposta esatta) "pare" mi sia 17

18 imbrogliata a mette l'esatta cocetta sul modulo delle controllato...vi ringrazio per l'opportunità datami!! risposte...eppure avevo M. D. Brescia Firenze, 11/09/2007 Alla c.a. Avv. Michele Bonetti Oggetto : Ricorso per test di ammissione alla Facoltà di Medicina e Chirurgia Ateneo di Brescia Gent. Le Avvocato Bonetti Le scrivo in qualità di prossimo ed ennesimo interessato all azione di ricorso circa i test per l accesso alla Facoltà di Medicina e Chirurgia di Brescia. Il mio nome è A. A. sono nato a Palermo il non più vicino 1976, sono laureato in Scienze Politiche con il massimo dei voti e sono responsabile di un azienda di Firenze. La premessa era d obbligo per farle avere qualche dato circa la mia condizione di candidato non proprio sprovveduto, amgari sognatore perché alla mia età penso di poter diventare dottore, ma 18

19 almeno non sono un giovincello di primo pelo. Le riassumerei di seguito le impressioni della giornata dell 4 Settembre Apporterò a tal fine le mie impressioni negative circa l andamento della prova. Sebbene fino alla fase dell identificazione nulla è stato condotto in maniera sospetta sui seguenti punti, successivi alla fase indicata, mi preme elencarli quali oggetto di perplessità: 1- L afflusso alle toilettes per i candidati dell aula 1, divisi per lettera alfabetica, è stato costante e poco rilevante fino alla consegna delle scatole e dell apertura delle stesse. Non appena aperte le scatole ed iniziata la distribuzione per le altre aule, giacché i pacchi sono stati tutti aperti in aula 1, è stato un crescendo di impellenti bisogni, si è addirittura creata una fila a 3 minuti dalle ore Circa una ventina di aspiranti universitari fra le e le 10.55, quanto tutti quelli che avevano usufruito dei servizi fra le e le Scontato sottolineare che vi era un via vai in corridoio di candidati e buste. 2- Nonostante il conteggio minuzioso delle buste, erano quattro persone che si dividevano il compito della distribuzione, alle rientra in aula 1 un signore di un altra aula affermando che, oltre le buste consegnategli (120 circa) ne mancavanno ancora 3, un minimo di perplessità e gli son state concesse le tre buste senza colpo ferire; 3- Iniziato il test non ho fatto tanto caso ai movimenti in corridoio, seppur presenti; 4- Verificata l assurdità di alcune domande, ad esempio quella sul neoguelfismo che era mal posta, ho capito che la 79 era errata e la 71 almeno eccentrica; 5- Alla consegna del mio compito, nonostante avessi seguito le istruzioni del foglio informativo, e perciò riposto tutto il necessario nella busta, mi è stato chiesto di tirar fuori dalla busta tutti i fogli e che al resto ci avrebbero pensato loro, una firma e via. Mi sembra alquanto sui generis lcome procedura! Tanto valeva non mettere alcuna busta nel plico consegnato agli studenti. Non si saprà mai se il mio compito è stato 19

20 manomesso giacché avevo lasciato non segnate 25 domande. Di circa 40 ho la certezza di aver risposto correttamente. Ho totalizzato 28 e qualcosa. Rimango perplesso e chiedo se la consegna del foglio delle risposte in mano altrui sia procedura idonea allo scopo di un concorso: garantire la certezza di una valutazione giusta. Penso che la busta fornita per chiudere i propri fogli dovesse assolvere proprio questa funzione di garanzia. In qualità di Responsabile d Azienda e supervisore delle procedure gare ll.pp. italiani ed esteri di certezza degli incartamenti ne so qualcosa. Aspetto Sua gradità risposta, nel frattempo Le porgo i miei cordiali saluti. A. A. Cagliari salve, perdonate il ritardo nella segnalazione ma non conoscevo questa associazione, volevo solo segnalarvi che a Cagliari io sono tranquillamente uscito verso le 10 e mezza dall'aula con la busta delle domande e sono tornato dentro alle 11 meno 10..insomma per 20 minuti ho fatto i fatti miei con appresso la busta con i quesiti di un test a livello nazionale. saluti F. D. 20

21 Campobasso Salve sono un ragazzo molisano, anche io durante i test di ammissione di medicina e chirurgia svolti presso l'università del Molise ho riscontrato numerose irregolarità durante e dopo lo svolgimento della prova. 1)DURANTE: I commissari facevano tranquillamente andare in bagno con fogliettini e cellulari (non controllati all'inizio prova) 2)FINE: I commissari toglievano ad ogni candidato le penne che all'inzio prova avevano consegnato ma NON il foglio delle risposte. Quello che è successo dopo è facilmente intuibile: alcuni candidati, complice del fatto che la postazione di controllo schede dei commissari era abbastanza lontana da loro hanno continuato a modificare risposte con penne che avevano portato da casa. Poi non ci dobbiamo lamentare se la sanità italiana "va a rotoli". Ci sono chirurghi in Italia che fanno morire pazienti e quei chirurghi potrebbero essere proprio questi elementi. SCANDALOSO! C. F. Catania Ciao sono una studentessa siciliana. Ho partecipato al test di selezione per entrare alla facoltà di Medicina e Chirurgia dell'università di Catania. In questi giorni di scandalo non si è parlato di questo Ateneo,nessuno ha denunciato irregolarità ma ciò non significa che sia filato tutto liscio come l'olio. Infatti le buste contenenti il modulo delle risposte, non sono state siggillate al termine della prova in presenza del candidato, un membro della commissione mi ha detto:"lei firmi..al resto pensiamo noi,non si preoccupi". Inoltre,in aula, c'era un gruppo di venti candidati circa,tutti seduti in prima fila,ai quali un commissario ha suggerito per intero le risposte esatte ai quiz. Mi associo a voi,anche se martedì 18 settembre non potrò essere a Roma per 21

22 manifestare,per l'abolizione del numero chiuso e per la richiesta dell'annullament del test in tutta Italia. R. Da Catania Salve, 1)Durante la prova di ammissione al test di Medicina e Chirurgia ( ) ed odontoiatria( ),si sono visti candidati con telefonini ed auricolari durante la prova; 2)Componenti della Commissione che con l'apparenza del buon padre di famiglia,suggerivano ai candidati non di loro interesse, risposte errate; 3)Durante la prova si notava una collaborazione esagerata tra candidati; 4)Forse, è bene accertare ( a Catania)se è compatibile la funzione di componente della Commissione di Vigilanza durante l'esecuzione della prova di ammissione e la funzione di Insegnante nei vari corsi a pagamento che si sono tenuti a Catania per la preparazione alle prove di ammissione alle Facoltà a numero programmato; 5)Come mai,non hanno fatto svolgere la prova di ammissione a Scinze Biologiche presso l'università di Catania prevista per il giorno ?; dopo avere effettuato il riconoscimento dei candidati,hanno invitato i presenti ad uscire dalle aule,adducendo la seguente motivazione:le schede (contenenti le domande e tutto il materiale necessario alla prova),erano insufficienti rispetto al numero dei partecipanti presenti,pertanto la prova veniva rinviata a data da destinarsi.faccio presente che le iscrizioni alla prova di ammissione alla Facoltà di Scienze Biologiche si è chiusa alle ore 13,00 del giorno ,quindi non sono bastati 21 giorni per conoscere il numero dei candidati iscritti alla prova? Come mai le schede erano inferiori al numero dei partecipanti presenti? T. G. 22

23 In data 5/09/2007 mia figlia ha sostenuto l'ammissione a odontoiatria presso l'università di CATANIA.in relazione agli eventi che sono sacaturiti a segutto del concorso a livello nazionale, mi preme porre alla vostra attenzione.visto che a vigilare durante la prova concorsuale erano incaricati sia dei docenti, del personale amministrativo che del personale di vigilanza(provvista di divisa di riconoscimento)ho potuto constatare che il personale di segreteria aveva la possibilità di attarversare i lughi adibiti alla prova in cui sostavano i parenti e il pubblico senza alcun contollo e quindi erano nelle possibilità di fare pervenire informazioni utili allo svolgimento in senso positivo del test di ammissione.cio' esposto spiegherbero inoltre il riscontro di un ponteggio minimo di ammissione notevolmente superiore( di circa 12 punti) rispetto agli anni precedenti. In referimento a quanto accaduto a CATANZARO e BARI riteniamo che anche a CATANIA ci possa essere stata una manipolazione o un' azione di gestione favoritistica che puo' determinare l'invalidazione dei test di ammissione. C.G. Chieti Dichiarazione di illeciti. Gentile avvocato, le scrivo per denunciare un illecito avvenuto durante la prova di ammissione al Cdl in Medicina e Chirurgia presso l'università G.D'Annunzio di Chieti, precisamente nell'aula assegnata ai cognomi con la lettera M. La prova è terminata con un' ora di ritardo poichè,degli iniziali 175 plichi consegnati all'inizio della prova,ne sono stati ritirati 174. Alla fine gli addetti al controllo hanno risolto il problema sostenendo che evidentemente era stato commesso un errore al momento della consegna,deducendo che i plichi loro consegnati, inizialmente 23

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Allegato n.1 (Prova di ammissione per i corsi di laurea e laurea magistrale cui agli articoli 2, 4, 5 e 6 ) 1. Il Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca si avvale del CINECA Consorzio

Dettagli

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Introduzione... 3 Università Politecnica delle Marche (Ancona)... 4 Università degli Studi di

Dettagli

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca VISTO il decreto del Presidente della Repubblica 3 maggio 1957, n. 686, Norme di esecuzione del T.U. delle disposizioni sullo statuto degli impiegati civili dello Stato, approvato con decreto del Presidente

Dettagli

U n i v e r s i t à degl i S t udi d i R o m a Tor V e r gat a

U n i v e r s i t à degl i S t udi d i R o m a Tor V e r gat a BANDO DI CONCORSO D.M. 5 FEBBRAIO 2014 N.85 FACOLTÀ DI MEDICINA E CHIRURGIA AMMISSIONE AL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO IN MEDICINA E CHIRURGIA (CLASSE LM-41) CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO

Dettagli

U n i v e r s i t à degl i S t udi d i R o m a Tor V e r gat a

U n i v e r s i t à degl i S t udi d i R o m a Tor V e r gat a BANDO DI CONCORSO D.M. 5 FEBBRAIO 2014 N.85 MACROAREA DI INGEGNERIA AMMISSIONE AL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO,DIRETTAMENTE FINALIZZATI ALLA FORMAZIONE DI ARCHITETTO INGEGNERIA EDILE ARCHITETTURA

Dettagli

BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA

BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BRESCIA ANNO ACCADEMICO 2013/2014 BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA Sono aperte le immatricolazioni per l anno accademico 2013/2014 ai corsi di laurea in

Dettagli

Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia

Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia Perugia, 17 febbraio 2013 Ai Soci CIPUR Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia Cari colleghi, la progressiva implementazione

Dettagli

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Allegato n. 2 (Procedure per l iscrizione, l accesso ai risultati e lo scorrimento della graduatoria) 1. Ciascun candidato deve presentare la richiesta di partecipazione al test selettivo per l accesso

Dettagli

UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION

UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION The Italian Think Tank UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION Vision propone un nuovo modello di ranking multi-dimensionale che mette a confronto le università italiane sulla base di cinque parametri

Dettagli

FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO

FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO 1. Qual è la differenza tra Master di primo livello e Master di secondo livello? 2. Ai fini dell ammissione al Master, cosa bisogna fare se si possiede un titolo di

Dettagli

Test d ingresso per i curricula in lingua inglese Coloro che intendono iscriversi ai curricula in lingua inglese Economics of Financial and Insurance

Test d ingresso per i curricula in lingua inglese Coloro che intendono iscriversi ai curricula in lingua inglese Economics of Financial and Insurance Note e istruzioni per i test di ingresso ai Corsi di Studio del Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Matematiche e Statistiche (DEAMS) a.a. 2013/2014 Gli insegnamenti relativi ai Corsi di Laurea

Dettagli

17/04/2015 IL RETTORE

17/04/2015 IL RETTORE Protocollo 7882 VII/1 Data 26/03/2015 Rep. D.R n. 377-2015 Area Didattica Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile Dott. Tommaso Vasco

Dettagli

I L R E T T O R E. VISTA la legge 19 novembre 1990, n. 341 recante riforma degli ordinamenti universitari;

I L R E T T O R E. VISTA la legge 19 novembre 1990, n. 341 recante riforma degli ordinamenti universitari; Ripartizione Relazioni Studenti VISTA la legge 9 maggio 1989, n. 168; I L R E T T O R E VISTO il D. P. R. del 3 maggio 1957 n. 686, Norme di esecuzione del T.U. delle disposizioni sullo statuto degli impiegati

Dettagli

Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza

Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza Che cos è un Master Universitario? Il Master Universitario è un corso di perfezionamento scientifico e di alta qualificazione formativa, finalizzato

Dettagli

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A.

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. 2011/2012 Art. 1 Oggetto del bando 1. L Università degli Studi di Siena

Dettagli

FAQ Domande più frequenti sugli esami di Stato per la professione di Dottore commercialista e di Esperto contabile

FAQ Domande più frequenti sugli esami di Stato per la professione di Dottore commercialista e di Esperto contabile FAQ Domande più frequenti sugli esami di Stato per la professione di Dottore commercialista e di Esperto contabile Quante volte l anno si svolgono gli esami di Stato? Sono previste due sessioni d esame

Dettagli

Come si diventa insegnanti

Come si diventa insegnanti Ministero della Pubblica Istruzione Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto Ufficio Scolastico Provinciale di Padova Area della comunicazione e web Come si diventa insegnanti Il reclutamento del personale

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

VERBALE DELLE OPERAZIONI

VERBALE DELLE OPERAZIONI MODELLO N. 15 (PARL. EUR.) Verbale delle operazioni dell ufficio elettorale di sezione per l elezione dei membri del Parlamento europeo spettanti all Italia ELEZIONE DEI MEMBRI DEL PARLAMENTO EUROPEO SPETTANTI

Dettagli

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10 Protocollo 7481-VII.1 Data 20.03.2015 Rep. DDIP n. 169 Settore Amministrazione e contabilità Responsabile Maria De Benedittis Oggetto Procedura selettiva pubblica per titoli e colloquio per la stipula

Dettagli

Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA

Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA PREMESSA A tutt oggi i documenti ufficiali a cui ogni docente di lingue straniere è chiamato a far riferimento nel suo lavoro quotidiano,

Dettagli

Art. 1. (Indizione concorso)

Art. 1. (Indizione concorso) Allegato 1 al Provvedimento del Direttore dell Istituto TeCIP n. 66 del 10/02/2015 Concorso per l attribuzione di due Borse di studio per attività di ricerca della durata di 12 mesi ciascuna presso l Istituto

Dettagli

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum La prima operazione da fare, una volta ricevuti i moduli per la raccolta, è quella della Vidimazione. La vidimazione. Viene effettuata dal

Dettagli

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare 1 Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare.. 1. LA RAPPRESENTAZIONE DEI MEDIA Dal 23 aprile 2010 dai mezzi di comunicazione italiani, tramite: Agenzie stampa;

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE FORME DI COLLABORAZIONE DEGLI STUDENTI ALLE ATTIVITA' CONNESSE AI SERVIZI RESI

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE FORME DI COLLABORAZIONE DEGLI STUDENTI ALLE ATTIVITA' CONNESSE AI SERVIZI RESI Senato Accademico 27 Aprile 2010 Consiglio di Amministrazione 18 Maggio 2010 Decreto Rettorale Rep. n. 811/2010 Prot. n 13531 del 29 Giugno 2010 Ufficio Competente Ufficio Agevolazioni allo studio e disabilità

Dettagli

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Testo approvato definitivamente dal Senato Accademico e dal Consiglio di Amministrazione rispettivamente

Dettagli

ARTICOLO 1 Ambito di applicazione

ARTICOLO 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO STUDENTI DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO Approvato dal Senato Accademico con delibera del 10 giugno 2008 e modificato con delibera del Senato Accademico del 14 giugno 2011 Decreto rettorale

Dettagli

Università Vita~Salute San Raffaele

Università Vita~Salute San Raffaele Università Vita~Salute San Raffaele DECRETO RETTORALE N. 4185 IL RETTORE Visto lo Statuto dell'università Vita-Salute San Raffaele approvato con Decreto del Ministero dell'università e della Ricerca Scientifica

Dettagli

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DECRETO 30 settembre 2011. Criteri e modalità per lo svolgimento dei corsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno, ai sensi degli articoli 5 e 13 del decreto

Dettagli

NUOVA GUIDA ALLA COMPILAZIONE DEI QUESTIONARI A.A. 2007/08

NUOVA GUIDA ALLA COMPILAZIONE DEI QUESTIONARI A.A. 2007/08 NUOVA GUIDA ALLA COMPILAZIONE DEI QUESTIONARI A.A. 2007/08 Importante: sono cambiati i moduli di rilevazione! Anche quest anno verrà distribuita dalla segreteria di Facoltà, dalla terzultima settimana

Dettagli

BANDO PER LA COLLABORAZIONE PART-TIME DEGLI STUDENTI AI SERVIZI ERSU

BANDO PER LA COLLABORAZIONE PART-TIME DEGLI STUDENTI AI SERVIZI ERSU BANDO PER LA COLLABORAZIONE PART-TIME DEGLI STUDENTI AI SERVIZI ERSU Ai sensi delle seguenti disposizioni: Legge 02.12.1991, n. 390 Articolo 13 D.P.C.M. 09/04/2001 Articolo 4 comma 17 D.P.C.M. 05/12/2013

Dettagli

Ripartizione Relazioni Studenti I L R E T T O R E

Ripartizione Relazioni Studenti I L R E T T O R E Ripartizione Relazioni Studenti I L R E T T O R E VISTA la legge 9 maggio 1989. n. 168; VISTO il D.P.R. del 3 maggio 1957 n. 686, Norme di esecuzione del T.U. delle disposizioni sullo statuto degli impiegati

Dettagli

VISTO lo Statuto di Ateneo, in particolare l art. 10 Diritto allo studio, comma 2 lettera d);

VISTO lo Statuto di Ateneo, in particolare l art. 10 Diritto allo studio, comma 2 lettera d); VISTO lo Statuto di Ateneo, in particolare l art. 10 Diritto allo studio, comma 2 lettera d); VISTO il Regolamento delle attività culturali, sociali e ricreative degli studenti, emanato con decreto rettorale

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Art. 1 - Finalità e ambito di applicazione Il presente Regolamento, emanato ai sensi della legge 9 maggio 1989, n. 168, disciplina, in armonia con i principi generali stabiliti dalla Carta Europea dei

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

15. Provvedere ad una programmazione puntuale e coordinata dell attività didattica ed in particolare delle prove di valutazione scritta ed orale.

15. Provvedere ad una programmazione puntuale e coordinata dell attività didattica ed in particolare delle prove di valutazione scritta ed orale. PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITA NORME DI COMPORTAMENTO DOCENTI: I docenti si impegnano a: 1. Fornire con il comportamento in classe esempio di buona condotta ed esercizio di virtù. 2. Curare la chiarezza

Dettagli

ISCRIZIONI ON LINE Registrazione delle famiglie. Direzione Generale per i contratti, gli acquisti e per i sistemi informativi e la statistica

ISCRIZIONI ON LINE Registrazione delle famiglie. Direzione Generale per i contratti, gli acquisti e per i sistemi informativi e la statistica Registrazione delle famiglie Come avviene la registrazione da parte delle famiglie La registrazione alle Iscrizioni on-line è necessaria per ottenere le credenziali di accesso al servizio. La registrazione

Dettagli

Mini Guida. Lotta alle frodi nella RC Auto

Mini Guida. Lotta alle frodi nella RC Auto Mini Guida Lotta alle frodi nella RC Auto Guida realizzata da Con il patrocinio ed il contributo finanziario del LOTTA ALLE FRODI NELLA RC AUTO Le frodi rappresentano un problema grave per il settore della

Dettagli

Regolamento di Accesso agli atti amministrativi

Regolamento di Accesso agli atti amministrativi ISTITUTO COMPRENSIVO DANTE ALIGHIERI 20027 RESCALDINA (Milano) Via Matteotti, 2 - (0331) 57.61.34 - Fax (0331) 57.91.63 - E-MAIL ic.alighieri@libero.it - Sito Web : www.alighierirescaldina.it Regolamento

Dettagli

D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile)

D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile) D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile) D1. COSA SONO LE ALTRE ATTIVITÀ FORMATIVE? D2. COME SI OTTENGONO

Dettagli

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Per la quarta annualità ho ricoperto il ruolo di Responsabile del Piano dell'offerta Formativa e dell Autovalutazione di

Dettagli

Guida Studenti per i servizi online: compilazione dei questionari per la valutazione della didattica Iscrizione agli appelli

Guida Studenti per i servizi online: compilazione dei questionari per la valutazione della didattica Iscrizione agli appelli Guida Studenti per i servizi online: compilazione dei questionari per la valutazione della didattica Iscrizione agli appelli v 4.0 1. Requisiti software Lo studente deve essere dotato di connessione internet

Dettagli

A CHE COSA SERVE LA PROVA DI AMMISSIONE

A CHE COSA SERVE LA PROVA DI AMMISSIONE INDICE A che cosa serve la prova di ammissione pag. I Come è strutturata la prova III Come rispondere al questionario V Indicazioni sulle principali conoscenze richieste XII Testo della prova del 4 settembre

Dettagli

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 C 1 I V I T A S E M P L I T Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 SCUOLA CIVICA DI MUSICA DI TEMPIO PAUSANIA In collaborazione con i comuni

Dettagli

DIPARTIMENTO DI SCIENZE NEUROLOGICHE E PSICHIATRICHE Eugenio Ferrari

DIPARTIMENTO DI SCIENZE NEUROLOGICHE E PSICHIATRICHE Eugenio Ferrari Decreto Direttoriale n. 51 del 20.06.2011 SELEZIONE PUBBLICA, PER TITOLI E COLLOQUIO, PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO INDIVIDUALE CON CONTRATTO DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA VISTA DEL

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili TITOLO I - PRINCIPI GENERALI Art. 1 Oggetto e ambito di applicazione Art. 2 Principi normativi Art. 3 Finalità Art. 4 Destinatari degli interventi

Dettagli

TEST INGEGNERIA 2014

TEST INGEGNERIA 2014 scienze www.cisiaonline.it TEST INGEGNERIA 2014 Ing. Giuseppe Forte Direttore Tecnico CISIA Roma, 1 ottobre 2014, Assemblea CopI DATI CISIA - MARZO, SETTEMBRE 2014 test erogati al 15 settmebre CARTACEI

Dettagli

Business Process Reengineering

Business Process Reengineering Business Process Reengineering AMMISSIONE ALL'ESAME DI LAUREA Barbagallo Valerio Da Lozzo Giordano Mellini Giampiero Introduzione L'oggetto di questo lavoro riguarda la procedura di iscrizione all'esame

Dettagli

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI LA FONDAZIONE ISTITUTO TECNICO SUPERIORE PER L EFFICIENZA ENERGETICA

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ISCRIZIONE DEGLI STUDENTI A TEMPO PARZIALE AI CORSI DI STUDIO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DELLA TUSCIA

REGOLAMENTO PER L ISCRIZIONE DEGLI STUDENTI A TEMPO PARZIALE AI CORSI DI STUDIO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DELLA TUSCIA Università degli Studi della Tuscia Regolamento per l iscrizione degli studenti a tempo parziale ai corsi di studio dell Università degli Studi della Tuscia (D.R. n. 637/07 del 01.08.2007) REGOLAMENTO

Dettagli

Guida all iscrizione al TOLC Test On Line CISIA

Guida all iscrizione al TOLC Test On Line CISIA Guida all iscrizione al TOLC Test On Line CISIA Modalità di iscrizione al TOLC Per iscriversi al TOLC è necessario compiere le seguenti operazioni: 1. Registrazione nella sezione TOLC del portale CISIA

Dettagli

Il successo sin dai primi passi. Consigli per il vostro colloquio di presentazione. Adecco Career

Il successo sin dai primi passi. Consigli per il vostro colloquio di presentazione. Adecco Career Il successo sin dai primi passi Consigli per il vostro colloquio di presentazione Adecco Career Adecco: al vostro fianco per la vostra carriera. Da oltre 50 anni Adecco opera nei servizi del personale

Dettagli

SEZIONE PRIMAVERA PROGETTO DI AMPLIAMENTO DELL OFFERTA FORMATIVA RIVOLTO AI BAMBINI DAI 24 36 MESI A.S. 2012/13

SEZIONE PRIMAVERA PROGETTO DI AMPLIAMENTO DELL OFFERTA FORMATIVA RIVOLTO AI BAMBINI DAI 24 36 MESI A.S. 2012/13 Con l Europa investiamo nel vostro futuro DIREZIONE DIDATTICA STATALE Circolo San Giovanni Bosco C.so Fornari, 68-70056 - MOLFETTA (Ba) Tel 080809 Fax 0808070 Codice Fiscale N 80047079 Distretto n. 6 Molfetta

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA Titolo I Norme comuni Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento 1. Il presente regolamento disciplina il conferimento

Dettagli

D.R. n. 15 del 26.01.2015

D.R. n. 15 del 26.01.2015 IL RETTORE Vista la legge 30 dicembre 2010, n. 240 Norme in materia di organizzazione delle Università, di personale accademico e reclutamento, nonché delega al Governo per incentivare la qualità e l efficienza

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07 GRUPPO ANNI 3 Novembre- maggio Documentazione a cura di Quaglietta Marica Per sviluppare Pensiero creativo e divergente Per divenire

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

Direzione Centrale del Personale Ufficio Selezione e inserimento

Direzione Centrale del Personale Ufficio Selezione e inserimento Direzione Centrale del Personale Ufficio Selezione e inserimento Prot. 26329/2015 Selezione pubblica per l assunzione a tempo indeterminato di 892 unità per la terza area funzionale, fascia retributiva

Dettagli

SCUOLANET UTENTE DOCENTE

SCUOLANET UTENTE DOCENTE 1 ACCESSO A SCUOLANET Si accede al servizio Scuolanet della scuola mediante l'indirizzo www.xxx.scuolanet.info (dove a xxx corrisponde al codice meccanografico della scuola). ISTRUZIONI PER IL PRIMO ACCESSO

Dettagli

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici?

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quali regolamenti si applicano per gli appalti sopra soglia? Il decreto legislativo n. 163 del 12 aprile 2006, Codice dei

Dettagli

QUICK GUIDE ESAMI DI STATO

QUICK GUIDE ESAMI DI STATO QUICK GUIDE ESAMI DI STATO Le operazioni da eseguire sono semplici e lineari, ma è opportuno ricordarne la corretta sequenza nella quale vanno eseguite. Flusso delle operazioni da eseguire: 1. Inserimento

Dettagli

All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI. Art. 1-

All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI. Art. 1- All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI Art. 1- Diritti e doveri degli studenti I diritti e i doveri degli studenti sono disciplinati dagli art. 2 e 3 del D.P.R. 21

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

Il Ministro della Pubblica Istruzione

Il Ministro della Pubblica Istruzione Prot. n. 30/dip./segr. Roma, 15 marzo 2007 Ai Direttori Generali Regionali Loro Sedi Ai Dirigenti degli Uffici scolastici provinciali Loro Sedi Al Sovrintendente Scolastico per la Provincia di Bolzano

Dettagli

Federazione Italiana Tennis Stadio Olimpico Curva Nord Ingresso 44 Scala G - 00135 Roma. Anno 2014

Federazione Italiana Tennis Stadio Olimpico Curva Nord Ingresso 44 Scala G - 00135 Roma. Anno 2014 Federazione Italiana Tennis Stadio Olimpico Curva Nord Ingresso 44 Scala G - 00135 Roma BANDO DI CONCORSO CORSO DI FORMAZIONE PER ISTRUTTORE DI 1 GRADO DI TENNIS ISTRUTTORE DI 1 LIVELLO DI BEACH TENNIS

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA. (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA. (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA Modena, il _ 11.01.2012 Prot. N 9 Pos. N /_ (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA VISTO il DPR 22 dicembre

Dettagli

DOMANDA DI AGGIORNAMENTO AI FINI DELLA COSTITUZIONE DELLE GRADUATORIE PER L A.S. 2015/16

DOMANDA DI AGGIORNAMENTO AI FINI DELLA COSTITUZIONE DELLE GRADUATORIE PER L A.S. 2015/16 Modello B2 GRADUATORIE PERMANENTI DEL PERSONALE AMMINISTRATIVO, TECNICO E AUSILIARIO AI SENSI DELL ART. 554 DEL D.L.VO 297/94 (indizione concorsi nell a.s. 2014/15) DOMANDA DI AGGIORNAMENTO AI FINI DELLA

Dettagli

AZIENDA SANITARIA LOCALE 2 SAVONESE BANDO DI CONCORSO PUBBLICO RISERVATO

AZIENDA SANITARIA LOCALE 2 SAVONESE BANDO DI CONCORSO PUBBLICO RISERVATO 1 PUBBLICATO ALL ALBO DELL ASL 2 SAVONESE IL 08.01.2010 SCADE IL 28.01.2010 AZIENDA SANITARIA LOCALE 2 SAVONESE BANDO DI CONCORSO PUBBLICO RISERVATO In attuazione della deliberazione del Direttore Generale

Dettagli

Quante sono le matricole?

Quante sono le matricole? Matricole fuori corso laureati i numeri dell Universita Quante sono le matricole? Sono poco più di 307 mila i giovani che nell'anno accademico 2007/08 si sono iscritti per la prima volta all università,

Dettagli

17 Campionato di Borsa con Denaro Reale Investiment & Trading Cup Edizione 2015

17 Campionato di Borsa con Denaro Reale Investiment & Trading Cup Edizione 2015 17 Campionato di Borsa con Denaro Reale Investiment & Trading Cup Edizione 2015 Il Campionato di Borsa con Denaro Reale, organizzato in collaborazione con Directa Sim, Binck Bank, Finanza on Line Brown

Dettagli

La lettera di presentazione

La lettera di presentazione La lettera di presentazione Aggiornato a novembre 2008 La lettera di presentazione è necessaria nel caso di autocandidatura e facoltativa (quando non richiesta esplicitamente dall'azienda) negli altri

Dettagli

IL MINISTRO DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA ALLEGATO I parametri e i criteri, definiti mediante indicatori quali-quantitativi (nel seguito denominati Indicatori), per il monitoraggio e la valutazione (ex post) dei risultati dell attuazione dei programmi

Dettagli

Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19, della Legge 240/2010

Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19, della Legge 240/2010 Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19, della Legge 240/2010 Art. 1 - Oggetto 1. Il presente regolamento disciplina i procedimenti di selezione,

Dettagli

I Militari possono far politica?

I Militari possono far politica? I Militari possono far politica? Il personale in servizio attivo delle Forze Armate (Esercito, Marina, Aeronautica, Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza) può fare politica? Siccome ci sono tanti mestatori,

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI INFO BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI Le informazioni contenute in questo documento non vanno in alcun modo a sostituire i contenuti dei bandi e

Dettagli

DEFINIZIONE DELLE COMPETENZE E DELLE MODALITA PER ACCERTAMENTO DELLA RESPONSABILITA DISCIPLINARE IN CAPO AI DIPENDENTI DELL ERSU DI CAMERINO.

DEFINIZIONE DELLE COMPETENZE E DELLE MODALITA PER ACCERTAMENTO DELLA RESPONSABILITA DISCIPLINARE IN CAPO AI DIPENDENTI DELL ERSU DI CAMERINO. 5 del consiglio di Amministrazione 242 Allegato A DEFINIZIONE DELLE COMPETENZE E DELLE MODALITA PER ACCERTAMENTO DELLA RESPONSABILITA DISCIPLINARE IN CAPO AI DIPENDENTI DELL ERSU DI CAMERINO. Art. 1 Oggetto

Dettagli

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA REGOLAMENTO PER IL CONSEGUIMENTO DELL IDONEITA PROFESSIONALE PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI CONSULENZA PER LA CIRCOLAZIONE DEI MEZZI DI TRASPORTO - Approvato con deliberazione

Dettagli

Università degli Studi Roma Tre. Prenotazione on-line

Università degli Studi Roma Tre. Prenotazione on-line Università degli Studi Roma Tre Prenotazione on-line Istruzioni per effettuare la prenotazione on-line degli appelli presenti sul Portale dello Studente Assistenza... 2 Accedi al Portale dello Studente...

Dettagli

Sardegna Impresa e Sviluppo BIC Sardegna SpA

Sardegna Impresa e Sviluppo BIC Sardegna SpA Sardegna Impresa e Sviluppo BIC Sardegna SpA AVVISO PUBBLICO Selezione di Statistici junior BIC Sardegna SpA, Soggetto Attuatore dell intervento IDMS, Sistema Informativo dell indice di Deprivazione Multipla

Dettagli

Concorso Sulle vie dell Europa / On the routes of Europe

Concorso Sulle vie dell Europa / On the routes of Europe Concorso Sulle vie dell Europa / On the routes of Europe Anno Scolastico 2013-2014 PERSONE IN CAMMINO OLTRE LE FRONTIERE PER RICONQUISTARE IL FUTURO Premessa Il Concorso Sulle vie dell Europa è promosso

Dettagli

Forme e termini del procedimento disciplinare nel pubblico impiego

Forme e termini del procedimento disciplinare nel pubblico impiego Forme e termini del procedimento disciplinare nel pubblico impiego La riforma Brunetta, introdotta dal D.Lgs. 150/09, ha modificato profondamente il sistema disciplinare nel pubblico impiego, intervenendo

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di gioco d azzardo patologico Testo redatto sulla

Dettagli

DOMANDA CONSEGUIMENTO TITOLO ON-LINE

DOMANDA CONSEGUIMENTO TITOLO ON-LINE Questa guida ha lo scopo di illustrarti le modalità da seguire per inoltrare la domanda di conseguimento titolo ON-LINE che non rende necessario recarsi personalmente alla Segreteria Studenti. Se desideri

Dettagli

Vista la Legge Regionale 24 Marzo 1974 n. 18; Vista la Legge Regionale 4 Febbraio 1997 n. 7; Vista la Legge Regionale 16.1.2001. n. 28 e s.m.i.

Vista la Legge Regionale 24 Marzo 1974 n. 18; Vista la Legge Regionale 4 Febbraio 1997 n. 7; Vista la Legge Regionale 16.1.2001. n. 28 e s.m.i. 28501 di dare atto che il presente provvedimento non comporta alcun mutamento qualitativo e quantitativo di entrata o di spesa né a carico del bilancio regionale né a carico degli enti per i cui debiti

Dettagli

Tariffe a carico degli utenti nella RSA Anni Azzurri di Ancona. La sospensiva del TAR Marche

Tariffe a carico degli utenti nella RSA Anni Azzurri di Ancona. La sospensiva del TAR Marche Fabio Ragaini, Gruppo Solidarietà Tariffe a carico degli utenti nella RSA Anni Azzurri di Ancona. La sospensiva del TAR Marche Con Ordinanza 189/2010, www.grusol.it/informazioni/12-04-10.pdf, Il Tar delle

Dettagli

per la partecipazione a Master di I e II livello Corsi universitari di perfezionamento Corsi universitari di specializzazione

per la partecipazione a Master di I e II livello Corsi universitari di perfezionamento Corsi universitari di specializzazione BANDO DI CONCORSO per l erogazione di borse di studio in favore dei figli e degli orfani dei dipendenti iscritti alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali (art.1,c.245 della legge 662/96)

Dettagli

Bando speciale BORSE LAVORO 2015

Bando speciale BORSE LAVORO 2015 Bando speciale BORSE LAVORO 2015 PREMESSA La Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia considera la mancanza di occasioni di lavoro per i giovani, in misura non più conosciuta da decenni, come

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

Classe e ordinamento del Corso di studio (es. classe L24 ordinamento 270/04 oppure classe 15 ordinamento 509/99)

Classe e ordinamento del Corso di studio (es. classe L24 ordinamento 270/04 oppure classe 15 ordinamento 509/99) Mod. 6322/triennale Marca da bollo da 16.00 euro Domanda di laurea Valida per la prova finale dei corsi di studio di primo livello Questo modulo va consegnato alla Segreteria amministrativa del Corso a

Dettagli

OGGETTO: Sospensione feriale: si riparte il 17 settembre

OGGETTO: Sospensione feriale: si riparte il 17 settembre Informativa per la clientela di studio N. 131 del 05.09.2012 Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: Sospensione feriale: si riparte il 17 settembre Gentile Cliente, con la stesura del presente documento

Dettagli

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 Norme sui procedimenti e giudizi di accusa (Gazzetta Ufficiale 13 febbraio 1962, n. 39) Artt. 1-16 1 1 Articoli abrogati dall art. 9 della legge 10 maggio 1978, n. 170. Si

Dettagli

CORSO UNIVERSITARIO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN SERVIZI PUBBLICI DIPARTIMENTO DI DIRITTO ECONOMIA E CULTURE. Anno accademico 2013-2014

CORSO UNIVERSITARIO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN SERVIZI PUBBLICI DIPARTIMENTO DI DIRITTO ECONOMIA E CULTURE. Anno accademico 2013-2014 CORSO UNIVERSITARIO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN SERVIZI PUBBLICI DIPARTIMENTO DI DIRITTO ECONOMIA E CULTURE Anno accademico 2013-2014 Como - Varese, 15 febbraio 2014 DESCRIZIONE DELLA PROPOSTA DI

Dettagli

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA?

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? La scuola è obbligatoria dai 6 ai 16 anni e comprende: 5 anni di scuola primaria (chiamata anche elementare), che accoglie i bambini da 6 a 10 anni 3 anni di scuola secondaria

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

AVVISO PUBBLICO SELEZIONE DEI PROGETTI DI INFORMAZIONE ED EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO PROMOSSI DALLE ONG DOTAZIONE FINANZIARIA 2015

AVVISO PUBBLICO SELEZIONE DEI PROGETTI DI INFORMAZIONE ED EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO PROMOSSI DALLE ONG DOTAZIONE FINANZIARIA 2015 AVVISO PUBBLICO SELEZIONE DEI PROGETTI DI INFORMAZIONE ED EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO PROMOSSI DALLE ONG DOTAZIONE FINANZIARIA 2015 DATA DI PUBBLICAZIONE DELL ESTRATTO DEL BANDO SULLA GURI: DATA DI SCADENZA

Dettagli