COMUNE DI ARICCIA ORDINANZE PROVINCIA DI ROMA. Ordinanza n 25 del 04/03/2013

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNE DI ARICCIA ORDINANZE PROVINCIA DI ROMA. Ordinanza n 25 del 04/03/2013"

Transcript

1 COMUNE DI ARICCIA PROVINCIA DI ROMA ORDINANZE Ordinanza n 25 del 04/03/2013 OGGETTO: RIMOZIONE E BONIFICA TERRENO SITO IN VIA LEGA LATINA FG. 6 PART. 1391

2 IL SINDACO Vista la relazione prot del 21/12/2012 del Dirigente del Servizio di Igiene e Sanità Pubblica del Dipartimento di Prevenzione della ASL RM H, 2 Distretto, che si allega quale parte integrante e sostanziale del presente atto, pervenuta al Protocollo Generale dell Ente in data 11/02/2013 registrata al n. 5242; CONSIDERATO - che la relazione di servizio sopra citata scaturisce a seguito di esposto pervenuto al protocollo generale dell ASL RM H registrato al n del 22/10/2012 ed al protocollo generale del Comune di Ariccia in data 18/10/2012 registrato al n ; - che personale tecnico ispettivo e sanitario del Servizio Igiene e Sanità Pubblica del Distretto RM H2, in data 23/11/2012, si è recato nei pressi del condominio di via Lega Latina 29/30 di Ariccia, dove ha potuto constatare che in un terreno confinante, insistono alcune baracche ormai in completo stato di abbandono, ricoperte con pannelli in cemento amianto parzialmente danneggiati, come evidenziato dalle foto effettuate al momento del sopralluogo, inoltre vi è anche la presenza di una folta vegetazione che può costituire naturale ricettacolo per ratti ed animali striscianti; - che da accertamenti successivi il terreno oggetto di esposto veniva identificato catastalmente al Foglio 6 Particella 1391, la cui proprietà è intestata a: FAGIOLO CLAUDIA nata a Genzano di Roma il 07/10/1962 e GALIETI ROBERTO nato a Genzano di Roma il 27/08/1959, entrambi residenti in Genzano di Roma via F.lli Rosselli 5; VISTO il decreto Legislativo 3 aprile 2006 n. 152 che adegua alle direttive europee la disciplina nazionale per la gestione dei rifiuti; VISTO l articolo 192 del suddetto decreto che impone il divieto generale di abbandono e deposito incontrollato dei rifiuti sul suolo o nel suolo, nonché l immissione di rifiuti di qualsiasi genere nelle acque superficiali o sotterranee e prevede, in caso di violazione del divieto, che si disponga con Ordinanza Sindacale la rimozione, l avvio al recupero o lo smaltimento dei rifiuti e il ripristino dello stato dei luoghi; VISTO il D.M. 06/09/1994; VISTO il D.Lgs 257/09 e smi; VISTI gli artt. 50 e 54 del T.U. 18 Agosto 2000, n. 267 delle leggi sull ordinamento degli Enti Locali;

3 CONSIDERATO - che a motivo della presenza del materiale presente sul terreno, si è creata una situazione di rischio per l incolumità delle persone e per l ambiente a causa della presenza sul posto di rifiuti speciali pericolosi quali pannelli di cemento amianto, oltre alla presenza di una folta vegetazione, che può costituire naturale ricettacolo di ratti ed animali striscianti; - che pertanto occorre rimuovere ed asportare i materiali presenti nell area mediante ditte specializzate e appositamente autorizzate al trasporto e/o trattamento di tali sostanze e rimuovere la folta vegetazione presente sul terreno; - che l area interessata si trova in Ariccia RM, via Lega Latina dopo il civico 29/30 identificato catastalmente al Foglio 6 Particella 1391; RITENUTO pertanto necessario provvedere agli interventi di rimozione e bonifica dell area interessata al fine di eliminare l inconveniente igienico sanitario di cui sopra; ORDINA a FAGIOLO CLAUDIA nata a Genzano di Roma il 07/10/1962 e GALIETI ROBERTO nato a Genzano di Roma il 27/08/1959, entrambi residenti in Genzano di Roma via F.lli Rosselli 5: entro 30 giorni dalla data di notificazione della presente, di provvedere alla pulizia dell area incolta, al taglio della vegetazione ed alla bonifica delle coperture in cemento amianto nelle modalità previste dal D.M. 06/09/1994, D.Lgs 257/09 e smi, ; inviare a questo Comune, alla ASL RM H-SISP entro e non oltre 10 giorni dalla ultimazione dei lavori di bonifica, una relazione redatta da un tecnico competente nella quale si certifichi l avvenuta bonifica e messa in sicurezza dei luoghi in ottemperanza della presente Ordinanza Sindacale; di comunicare altresì, nei termini sopra indicati l esecuzione di quanto prescritto dalla presente Ordinanza Sindacale.

4 AVVERTE Che, nel caso di inottemperanza a quanto previsto dalla presente ordinanza, si procederà all esecuzione d ufficio in danno dei soggetti obbligati e al recupero delle somme anticipate da questa Amministrazione, nonché a presentare denuncia alla competente Autorità Giudiziaria ai sensi dell articolo 255 del D.lgs. n. 152/06. DEMANDA Al Comando di Polizia Municipale e al servizio SISP della ASL RM H, il compito di controllo e vigilanza sull esecuzione della presente ordinanza. All Ufficio Messi del Comune di Ariccia di provvedere alla notifica: Al Comando della Polizia Municipale di Ariccia; All ufficio Ambiente del Comune di Ariccia: di provvedere alla notifica della stessa tramite servizio Messi Comunali del Comune di Genzano di Roma a FAGIOLO CLAUDIA nata a Genzano di Roma il 07/10/1962 e GALIETI ROBERTO nato a Genzano di Roma il 27/08/1959, entrambi residenti in Genzano di Roma via F.lli Rosselli 5; di provvedere alla notifica della stessa tramite servizio Messi Comunali del Comune di Albano Laziale alla ASL RMH Dipartimento di Prevenzione- SISP sito in Borgo Garibaldi Albano Laziale RM. COMUNICA che il responsabile del presente procedimento è il Dott. Giorgio Brunori; che, ai sensi dell art. 8 comma 2 lett. D) della legge n. 241/1990, l interessato o altro soggetto formalmente delegato possono prendere visione degli atti relativi al presente provvedimento presso l Area I del Comune di Ariccia, nell orario di apertura al pubblico; che, ai sensi dell articolo 3 comma 4 della legge n. 241/1990, avverso il presente provvedimento è ammesso il ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale del Lazio entro il termine di sessanta giorni dalla data di

5 notificazione, oppure, in via alternativa, il ricorso straordinario al Presidente della Repubblica, da proporre entro centoventi giorni decorrenti dalla data di notificazione. Dalla Residenza Municipale, Sindaco Dott. E.Cianfanelli

6 RELATA DI NOTIFICA Il sottoscritto Messo Notificatore del Comune di DICHIARA di avere notificato oggi questo atto al sig. mediante consegna di copia dello stesso a mani di nella sua qualità di Ariccia lì, IL RICEVENTE IL MESSO NOTIFICATORE

COMUNE DI ARICCIA ORDINANZE PROVINCIA DI ROMA. Ordinanza n 28 del 01/03/2012

COMUNE DI ARICCIA ORDINANZE PROVINCIA DI ROMA. Ordinanza n 28 del 01/03/2012 COMUNE DI ARICCIA PROVINCIA DI ROMA ORDINANZE Ordinanza n 28 del 01/03/2012 OGGETTO: RIMOZIONE E SMALTIMENTO RIFIUTI ABBANDONATI-BONIFICA MATERIALI IN ETERNIT relazione di servizio dell Ufficio Ambiente

Dettagli

COMUNE DI NOLA Provincia di Napoli

COMUNE DI NOLA Provincia di Napoli COMUNE DI NOLA Provincia di Napoli ORDINANZA N. ^% del 29 -U,iL Oggetto: Ordinanza per la rimozione e lo smaltimento dei rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi depositati in modo incontrollato -

Dettagli

PROVINCIA DI LECCE. Ordinanza n. 08 /2014

PROVINCIA DI LECCE. Ordinanza n. 08 /2014 C I T T A D I U G E N T O PROVINCIA DI LECCE Ordinanza n. 08 /2014 Oggetto. Ordinanza per la rimozione e lo smaltimento di rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi e rifiuti urbani in modo incontrollato-

Dettagli

COMUNE DI ARICCIA PROVINCIA DI ROMA ORDINANZE

COMUNE DI ARICCIA PROVINCIA DI ROMA ORDINANZE COMUNE DI ARICCIA PROVINCIA DI ROMA ORDINANZE Ordinanza n 134 del 05/09/2012 OGGETTO: ORDINANZA A TUTELA DELLA PUBBLICA E PRIVATA INCOLUMITA' PER LA VERIFICA STRUTTURALE DEL MURO DI SOSTEGNO SUL LATO DI

Dettagli

COMUNE di POLIZZI GENEROSA Provincia di Palermo

COMUNE di POLIZZI GENEROSA Provincia di Palermo COMUNE di POLIZZI GENEROSA Provincia di Palermo Via Garibaldi, 13 C. A. P. 90028 Tel. 0921. 551611 - Fax 688205 PREMESSO che: 3ª AREA TECNICA E VIGILANZA Ordinanza Commissariale n. 23 del 02/05/2014 IL

Dettagli

COMUNE DI CANICATTINI BAGNI Provincia di Siracusa

COMUNE DI CANICATTINI BAGNI Provincia di Siracusa COMUNE DI CANICATTINI BAGNI Provincia di Siracusa COPIA ORDINANZA DEL SINDACO N. 8 DEL 16-10-2014 - Registro Generale n. 43 Ufficio proponente: SETT. 3^ - UFFICIO TECNICO Oggetto: ORDINANZA RELATIVA AL

Dettagli

COMUNE DI PISA TIPO ATTO ORDINANZE SINDACO. N. atto DN-16 / 38 del 15/03/2014 Codice identificativo 992084. PROPONENTE Ambiente - Emas OGGETTO

COMUNE DI PISA TIPO ATTO ORDINANZE SINDACO. N. atto DN-16 / 38 del 15/03/2014 Codice identificativo 992084. PROPONENTE Ambiente - Emas OGGETTO COMUNE DI PISA TIPO ATTO ORDINANZE SINDACO N. atto DN-16 / 38 del 15/03/2014 Codice identificativo 992084 PROPONENTE Ambiente - Emas OGGETTO INTERVENTO DI RIMOZIONE DELLE COPERTURE DI MANUFATTI IN AMIANTO

Dettagli

S E T T O R E 3 GOVERNO DEL TERRITORIO SERVIZIO AMBIENTE Tel. 0963599490 fax 0963263769 cell. 3287609287 Mail leolucaprestia@comune.vibovalentia.vv.

S E T T O R E 3 GOVERNO DEL TERRITORIO SERVIZIO AMBIENTE Tel. 0963599490 fax 0963263769 cell. 3287609287 Mail leolucaprestia@comune.vibovalentia.vv. C I T T Á D I V I B O V A L E N T I A S E T T O R E 3 GOVERNO DEL TERRITORIO SERVIZIO AMBIENTE Tel. 0963599490 fax 0963263769 cell. 3287609287 Mail leolucaprestia@comune.vibovalentia.vv.it ORDINANZA N.

Dettagli

Istituzione della figura di Agente Ambientale.

Istituzione della figura di Agente Ambientale. Estratto del verbale della seduta della Giunta Comunale NUMERO DI REGISTRO SEDUTA DEL 7 21 gennaio 2015 Oggetto : Istituzione della figura di Agente Ambientale. Il giorno 21 gennaio 2015 in Cremona, con

Dettagli

Assunta il giorno SEDICI del mese di AGOSTO dell'anno DUEMILATREDICI dal Sindaco

Assunta il giorno SEDICI del mese di AGOSTO dell'anno DUEMILATREDICI dal Sindaco COMUNE DI FINALE EMILIA PROVINCIA DI MODENA O R I G I N A L E ORDINANZA N. 289 Data: 16/08/2013 ORDINANZA DEL SINDACO Assunta il giorno SEDICI del mese di AGOSTO dell'anno DUEMILATREDICI dal Sindaco Oggetto:

Dettagli

COMUNE DI VERDELLO PROVINCIA DI BERGAMO ORDINANZA N. 8 DEL 28.02.2014

COMUNE DI VERDELLO PROVINCIA DI BERGAMO ORDINANZA N. 8 DEL 28.02.2014 COMUNE VERDELLO PROVINCIA BERGAMO ORNANZA N. 8 DEL 28.02.2014 OGGETTO: ORNANZA RACCOLTA TEMPORANEA DEI RIFIUTI APPARECCHIATURE ELETTRICHE ED ELETTRONICHE O RAEE C/O CENTRO RACCOLTA SITO IN CORSO ITALIA

Dettagli

CITTA di ORTONA Medaglia d oro al valor civile PROVINCIA DI CHIETI

CITTA di ORTONA Medaglia d oro al valor civile PROVINCIA DI CHIETI CITTA di ORTONA Medaglia d oro al valor civile PROVINCIA DI CHIETI 3 SETTORE Assetto e Gestione del Territorio Ufficio Ambiente, Territorio, Energia Repertorio generale n. 1493 ORDINANZA n. 165 del 15

Dettagli

Città di Benevento. Ufficio Ambiente. REGOLAMENTO Di igiene e tutela dell ambiente

Città di Benevento. Ufficio Ambiente. REGOLAMENTO Di igiene e tutela dell ambiente Città di Benevento Ufficio Ambiente REGOLAMENTO Di igiene e tutela dell ambiente INDICE ARTICOLO 1 Campo di applicazione ARTICOLO 2 Finalità ARTICOLO 3 informazioni e comunicazioni all utente ARTICOLO

Dettagli

COMUNE di CICAGNA. Registro Generale n. 1 ORDINANZA DEL SINDACO N. 1 DEL 22-01-2016

COMUNE di CICAGNA. Registro Generale n. 1 ORDINANZA DEL SINDACO N. 1 DEL 22-01-2016 COMUNE di CICAGNA PROVINCIA di GENOVA Viale Italia, 25 16044 CICAGNA C.F. 00945110104 P.I. 00174060996 Tel. 0185 92103/92130/971154 Telefax 0185 929954 e-mail SINDACO: sindaco@comune.cicagna.ge.it PEC

Dettagli

COMUNE DI FINALE EMILIA ORDINANZA DEL SINDACO PROVINCIA DI MODENA ORDINANZA N. 63 10/02/2014. Data:

COMUNE DI FINALE EMILIA ORDINANZA DEL SINDACO PROVINCIA DI MODENA ORDINANZA N. 63 10/02/2014. Data: COMUNE DI FINALE EMILIA PROVINCIA DI MODENA O R I G I N A L E ORDINANZA N. 63 Data: 10/02/2014 Ufficio del Sindaco ORDINANZA DEL SINDACO Assunta il giorno DIECI del mese di FEBBRAIO dell'anno DUEMILAQUATTORDICI

Dettagli

COMUNE DI NOLA. (Provincia di Napoli) SETTORE TUTELA AMBIENTE

COMUNE DI NOLA. (Provincia di Napoli) SETTORE TUTELA AMBIENTE COMUNE DI NOLA (Provincia di Napoli) SETTORE TUTELA AMBIENTE COMUNE DI NOLA Provincia di Napoli Prot. 2014 0020487 Uscita Ore: 13. 10 del 06/08/20 14 Tei. 081 8226204 Ordinanza n. 26 Settore T. A. del

Dettagli

Città di Minerbio. Prot. 12986 Minerbio, 19/08/2010

Città di Minerbio. Prot. 12986 Minerbio, 19/08/2010 Città di Minerbio Provincia di Bologna Prot. 12986 Minerbio, 19/08/2010 OGGETTO: Ordinanza per degrado igienico sanitario presso abitazione sita in Via indirizzo che viene omesso e depositato agli atti

Dettagli

COMUNE DI NOLA Provincia di Napoli

COMUNE DI NOLA Provincia di Napoli COMUNE DI NOLA Provincia di Napoli ORDINANZA N."LÌ del i -Ql* 2&H Oggetto: Ordinanza per la rimozione e lo smaltimento dei rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi depositati in mdodo incontrollato

Dettagli

COMUNE DI RIVIGNANO TEOR

COMUNE DI RIVIGNANO TEOR COMUNE DI RIVIGNANO TEOR Provincia di Udine AREA TECNICA SERVIZIO LAVORI PUBBLICI E MANUTENZIONE PATRIMONIO ORDINANZA n. 04 Rivignano Teor li 16/03/2015 Prot. 2916 Oggetto: Ordinanza per la rimozione e

Dettagli

Comune di Castel Volturno Provincia di Caserta

Comune di Castel Volturno Provincia di Caserta SETTORE ECOLOGIA E AMBIENTE Ordinanza n 211 del 05/11/2014 Oggetto: ORDINANZA DARSENA PINETAMARE PREMESSO CHE : - l ARPA Campania con propria relazione del luglio 2013 segnalava la presenza di un inconveniente

Dettagli

COMUNE DI CASTELNUOVO DI PORTO Provincia di Roma

COMUNE DI CASTELNUOVO DI PORTO Provincia di Roma COMUNE DI CASTELNUOVO DI PORTO Provincia di Roma ORDINANZA SINDACALE COPIA N. 2 DEL 07-01-2015 Oggetto: VERIFICA STATICA ED IMPIANTISTICA IMMOBILE DI PROPRIETA' SIGG.RI PASINI ENRICO ED ERREDE PAOLA L'anno

Dettagli

COMUNE DI OSTUNI Provincia di Brindisi ******** DETERMINAZIONE DI LIQUIDAZIONE

COMUNE DI OSTUNI Provincia di Brindisi ******** DETERMINAZIONE DI LIQUIDAZIONE Prot. Ragioneria D/.. /... COMUNE DI OSTUNI Provincia di Brindisi ******** DETERMINAZIONE DI LIQUIDAZIONE N. 691 del Reg. Data: 17.04.2014 ADOTTATA DAL DIRIGENTE DEL 4 SETTORE U.T.C. SERVIZIO ECOLOGIA

Dettagli

CITTA DI GALLIPOLI. (Provincia di Lecce) IL DIRIGENTE DEL SERVIZIO Area N 2 - Polizia Comunale e amministrativa IL DIRIGENTE

CITTA DI GALLIPOLI. (Provincia di Lecce) IL DIRIGENTE DEL SERVIZIO Area N 2 - Polizia Comunale e amministrativa IL DIRIGENTE CITTA DI GALLIPOLI (Provincia di Lecce) IL DIRIGENTE DEL SERVIZIO Area N 2 - Polizia Comunale e amministrativa IL DIRIGENTE Ordinanza n. 332 del 07/12/2007 Oggetto: Rimozione di impianto pubblicitario

Dettagli

CITTA DI ALCAMO Provincia di Trapani. Settore Servizi tecnici Manutentivi e Ambientali

CITTA DI ALCAMO Provincia di Trapani. Settore Servizi tecnici Manutentivi e Ambientali Registro Determinazione n. 31 del 18/02/2015 CITTA DI ALCAMO Provincia di Trapani Settore Servizi tecnici Manutentivi e Ambientali DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE DI IMPEGNO DI SPESA N. 00291 DEL 25/02/2015

Dettagli

UNITA OPERATIVA SEMPLICE DIPARTIMENTALE L.34/97 ANAGRAFE CANINA

UNITA OPERATIVA SEMPLICE DIPARTIMENTALE L.34/97 ANAGRAFE CANINA UNITA OPERATIVA SEMPLICE DIPARTIMENTALE L.34/97 ANAGRAFE CANINA Le funzioni di questo servizio sono le seguenti: Anagrafe canina informatizzata (iscrizione, cancellazione, trasferimenti di residenza, trasferimenti

Dettagli

COMUNE DI VERDELLO PROVINCIA DI BERGAMO ORDINANZA N. 21 DEL 03.08.2015

COMUNE DI VERDELLO PROVINCIA DI BERGAMO ORDINANZA N. 21 DEL 03.08.2015 COMUNE DI LLO PROVINCIA DI BERGAMO ORDINANZA N. 21 DEL 03.08.2015 OGGETTO: ORDINANZA CONTINGIBILE ED URGENTE DI DEPOSITO TEMPORANEO DEI RIFIUTI PRESSO L AREA COMUNALE ANTISTANTE L ATTUALE SITO DI CORSO

Dettagli

Comune di Spoleto www.comune.spoleto.pg.it

Comune di Spoleto www.comune.spoleto.pg.it 1/5 Unità proponente: PMS - Polizia Municipale e Servizi Generali Oggetto: ORDINANZA DIRIGENZIALE - INGIUNZIONE - RIMOZIONE MANUFATTI VARI - DITTA: DI GIOVANNI LELIO Responsabile del procedimento: Noemi

Dettagli

Comune di Spoleto www.comune.spoleto.pg.it

Comune di Spoleto www.comune.spoleto.pg.it 1/5 Unità proponente: PMS - Polizia Municipale e Servizi Generali Oggetto: ORDINANZA DIRIGENZIALE - INGIUNZIONE - RIPRISTINO RECINZIONE E STRADA - DITTA: BOCCHINI GIORGIO - BOCCHINI RENZO - LUCIDI ROBERTO

Dettagli

CONVENZIONE PER L ATTIVITA DI VIGILANZA DEGLI ISPETTORI AMBIENTALI DEL CIR33 NEL TERRITORIO DEL COMUNE DI JESI TRA PREMESSO CHE

CONVENZIONE PER L ATTIVITA DI VIGILANZA DEGLI ISPETTORI AMBIENTALI DEL CIR33 NEL TERRITORIO DEL COMUNE DI JESI TRA PREMESSO CHE CONVENZIONE PER L ATTIVITA DI VIGILANZA DEGLI ISPETTORI AMBIENTALI DEL CIR33 NEL TERRITORIO DEL COMUNE DI JESI TRA il CONSORZIO INTERCOMUNALE VALLESINA MISA (di seguito denominato CIR33) con sede a Jesi

Dettagli

COMUNE DI MAGLIANO IN TOSCANA

COMUNE DI MAGLIANO IN TOSCANA ORDINANZA N. 35 DEL 15-07-2015 UFFICIO SINDACO ORIGINALE Oggetto: Attuazione della Delibera di G.R.T. 1 Dicembre 2014 n. 1095 - Disposizioni operative sull'interramento in loco di carcasse di animali morti

Dettagli

Assunta il giorno DODICI del mese di NOVEMBRE dell'anno DUEMILADODICI dal Sindaco

Assunta il giorno DODICI del mese di NOVEMBRE dell'anno DUEMILADODICI dal Sindaco COMUNE DI FINALE EMILIA PROVINCIA DI MODENA O R I G I N A L E ORDINANZA N. 1486 Data: 12/11/2012 Ufficio del Sindaco ORDINANZA DEL SINDACO Assunta il giorno DODICI del mese di NOVEMBRE dell'anno DUEMILADODICI

Dettagli

COMUNE DI ROCCA PRIORA Provincia di R O M A

COMUNE DI ROCCA PRIORA Provincia di R O M A COMUNE DI ROCCA PRIORA Provincia di R O M A ORIGINALE Registro Generale n. 40 ORDINANZA DEL SETTORE ORDINANZE N. 40 DEL 12-05-2016 Servizio/Ufficio: VIGILI URBANI Oggetto: DISPOSIZIONI IN MERITO ALLA PULIZIA

Dettagli

OPERE PUBBLICHE Servizio Opere Pubbliche. Determinazione n. 1849 del 05/09/2013

OPERE PUBBLICHE Servizio Opere Pubbliche. Determinazione n. 1849 del 05/09/2013 OPERE PUBBLICHE Servizio Opere Pubbliche Determinazione n. 1849 del 05/09/2013 Oggetto: IMPEGNO SPESA E AFFIDAMENTO INTERVENTO DI BONIFICA DELL IMMOBILE SITO IN VIA OBERDAN 83-85 IL DIRIGENTE DEL DIPARTIMENTO

Dettagli

COMUNE DI FINALE EMILIA ORDINANZA DEL SINDACO PROVINCIA DI MODENA ORDINANZA N. 272 21/08/2014. Data:

COMUNE DI FINALE EMILIA ORDINANZA DEL SINDACO PROVINCIA DI MODENA ORDINANZA N. 272 21/08/2014. Data: COMUNE DI FINALE EMILIA PROVINCIA DI MODENA O R I G I N A L E ORDINANZA N. 272 Data: 21/08/2014 SINDACO ORDINANZA DEL SINDACO Assunta il giorno VENTUNO del mese di AGOSTO dell'anno DUEMILAQUATTORDICI dal

Dettagli

COMUNE DI TAURISANO (PROVINCIA DI LECCE)

COMUNE DI TAURISANO (PROVINCIA DI LECCE) COMUNE DI TAURISANO (PROVINCIA DI LECCE) ORDINANZA n. 38 del 21-10-2014 Oggetto: INCONVENIENTI IGIENICO-SANITARI IN CORTE CESARE BATTISTI IL SINDACO PREMESSO che con nota del 18.09.2014 acquisita al prot.

Dettagli

FORM., RICE. E INNOV., SCUOLA UNIVER., DIR. STUDIO PROGRAMM. DELL'OFF. FORMAT. E DI ORIENTAMENTO DETERMINAZIONE. Estensore IZZO GENOVEFFA

FORM., RICE. E INNOV., SCUOLA UNIVER., DIR. STUDIO PROGRAMM. DELL'OFF. FORMAT. E DI ORIENTAMENTO DETERMINAZIONE. Estensore IZZO GENOVEFFA REGIONE LAZIO Direzione Regionale: Area: FORM., RICE. E INNOV., SCUOLA UNIVER., DIR. STUDIO PROGRAMM. DELL'OFF. FORMAT. E DI ORIENTAMENTO DETERMINAZIONE N. G04877 del 23/04/2015 Proposta n. 6322 del 22/04/2015

Dettagli

COMUNE DI VENEGONO SUPERIORE

COMUNE DI VENEGONO SUPERIORE COMUNE DI VENEGONO SUPERIORE PROVINCIA DI VARESE POLIZIA LOCALE ORDINANZA N 103 Venegono Superiore, 20 novembre 2009 Oggetto: Disposizioni in materia di conferimento dei rifiuti. IL SINDACO Visto l art.

Dettagli

SERVIZIO EDILIZIA PRIVATA E AMBIENTE

SERVIZIO EDILIZIA PRIVATA E AMBIENTE Ordinanza n. 755 del 12 novembre 2013 Oggetto: DIVIETO DI ABBANDONO RIFIUTI E MATERIALI IL SINDACO VISTO D.Lgs 03/04/06 n. 152 e s.m.i. Norme in materia ambientale ed in particolare: - l articolo 178 ove

Dettagli

DETERMINAZIONE. Estensore MICHELI GIACINTO. Responsabile del procedimento MICHELI GIACINTO. Responsabile dell' Area F. TOSINI

DETERMINAZIONE. Estensore MICHELI GIACINTO. Responsabile del procedimento MICHELI GIACINTO. Responsabile dell' Area F. TOSINI REGIONE LAZIO Direzione Regionale: Area: TERRITORIO, URBANISTICA, MOBILITA E RIFIUTI CICLO INTEGRATO DEI RIFIUTI DETERMINAZIONE N. G03800 del 01/04/2015 Proposta n. 4739 del 27/03/2015 Oggetto: Pontina

Dettagli

ORDINANZA RESPONSABILE DI SERVIZIO N. 8 del 05.02.2009

ORDINANZA RESPONSABILE DI SERVIZIO N. 8 del 05.02.2009 Comune di RIO MARINA Provincia di Livorno ORDINANZA RESPONSABILE DI SERVIZIO N. 8 del 05.02.2009 Oggetto: ingiunzione alla demolizione opere abusive Servizio: SERVIZIO 3 - ASSETTO DEL TERRITORIO / Ufficio

Dettagli

DELIBERAZIONE n 220 del 07/03/2011 IL COMMISSARIO

DELIBERAZIONE n 220 del 07/03/2011 IL COMMISSARIO DELIBERAZIONE n 220 del 07/03/2011 OGGETTO: Presa d atto del verbale di inventario redatto a cura del Tribunale di Nuoro, concernente i beni ricevuti dall ASL in eredità dal de cuius. Francesco Deledda

Dettagli

COMUNE DI ALBANELLA REGOLAMENTO PER L ATTUAZIONE DEL DIVIETO DI FUMO NEI LOCALI SEDI DI LUOGHI DI LAVORO COMUNALI

COMUNE DI ALBANELLA REGOLAMENTO PER L ATTUAZIONE DEL DIVIETO DI FUMO NEI LOCALI SEDI DI LUOGHI DI LAVORO COMUNALI COMUNE DI ALBANELLA REGOLAMENTO PER L ATTUAZIONE DEL DIVIETO DI FUMO NEI LOCALI SEDI DI LUOGHI DI LAVORO COMUNALI Approvato con delibera di Consiglio comunale n. 12 in data 15.07.2005 Articolo 1 Oggetto

Dettagli

DICHIARAZIONE DI AGIBILITA DI EDIFICI DESTINATI AD ATTIVITA ECONOMICHE

DICHIARAZIONE DI AGIBILITA DI EDIFICI DESTINATI AD ATTIVITA ECONOMICHE MODULISTICA UNIFICATA REGIONE LOMBARDIA (ai sensi dell art. 5 della l.r. 1/2007) Al Comune di Merlino Settore Tecnico Sede DICHIARAZIONE DI AGIBILITA DI EDIFICI DESTINATI AD ATTIVITA ECONOMICHE Il/La sottoscritto/a

Dettagli

COMUNE DI SUCCIVO (PROVINCIA DI CASERTA)

COMUNE DI SUCCIVO (PROVINCIA DI CASERTA) /! COMUNE DI SUCCIVO ORDINANZA SINDACALE n. 3 del 13 febbraio 2014 05 - Oggetto: CENSIMENTO OBBLIGATORIO AMIANTO VISTI: IL SINDACO l'art. 10 della Legge n. 257/1992, che prevede al comma 1 l'adozione da

Dettagli

COMUNE DI ALBIOLO Provincia di COMO

COMUNE DI ALBIOLO Provincia di COMO COMUNE DI ALBIOLO Provincia di COMO CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI ALBIOLO E LA DITTA PER LA BONIFICA E LO SMALTIMENTO DI RIFIUTI CONTENENTI AMIANTO CEMENTO ------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

COMUNE DI AREZZO ORDINANZA N. 3 OGGETTO: FATTORIA DI SAN FABIANO LEGALE IL SINDACO. Classificazione: A 10-20130000178. Arezzo, 06/02/2014

COMUNE DI AREZZO ORDINANZA N. 3 OGGETTO: FATTORIA DI SAN FABIANO LEGALE IL SINDACO. Classificazione: A 10-20130000178. Arezzo, 06/02/2014 ORDINANZA N. 3 Classificazione: A 10-20130000178 Arezzo, 06/02/2014 OGGETTO: FATTORIA DI SAN FABIANO LEGALE RAPPRESENTANTE GIANLUIGI BORGHINI BALDOVINETTI - LOC. SAN FABIANO, 33 - INCONVENIENTI IGIENICO-SANITARI

Dettagli

provincia.udine@cert.provincia.udine.it AREA AMBIENTE AUTORIZZAZIONE UNICA AMBIENTALE

provincia.udine@cert.provincia.udine.it AREA AMBIENTE AUTORIZZAZIONE UNICA AMBIENTALE provincia.udine@cert.provincia.udine.it AREA AMBIENTE AUTORIZZAZIONE UNICA AMBIENTALE DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE OGGETTO: DPR N. 59/2013 MODIFICA NON SOSTANZIALE DELLA DETERMINAZIONE N. 4690 DEL 14.7.2014

Dettagli

COMUNE DI PRESEZZO PRESEZZO IN SALUTE

COMUNE DI PRESEZZO PRESEZZO IN SALUTE COMUNE DI PRESEZZO Provincia di Bergamo Via Vittorio Veneto n. 1049 - C.a.p. 24030 c.f. 8200 3210 166 part.i.v.a. 0175 7940 166 Tel. 035 464660 Fax 035 464699 Ufficio TRIBUTI e-mail: comune@presezzo.net

Dettagli

COMUNE DI OLGIATE MOLGORA PROVINCIA DI LECCO C.A.P. 23887

COMUNE DI OLGIATE MOLGORA PROVINCIA DI LECCO C.A.P. 23887 COMUNE DI OLGIATE MOLGORA PROVINCIA DI LECCO C.A.P. 23887 DETERMINAZIONE N. 370 Data di registrazione 18/12/2015 ORIGINALE Oggetto : AFFIDAMENTO SERVIZIO DI ASSISTENZA LEGALE E COSTITUZIONE NEL GIUDIZIO

Dettagli

COMUNE DI TAURISANO Provincia di Lecce

COMUNE DI TAURISANO Provincia di Lecce COMUNE DI TAURISANO Provincia di Lecce EROGAZIONE Dl CONTRIBUTI ECONOMICI A FONDO PERDUTO PER LA RIMOZIONE E LO SMALTIMENTO Dl M.C.A. (MATERIALI CONTENENTI AMIANTO) PRESENTI NEL TERRITORIO DEL COMUNE DI

Dettagli

COMUNE DI BARANO D'ISCHIA (Prov. di Napoli) UFFICIO TECNICO COMUNALE

COMUNE DI BARANO D'ISCHIA (Prov. di Napoli) UFFICIO TECNICO COMUNALE COMUNE DI BARANO D'ISCHIA (Prov. di Napoli) UFFICIO TECNICO COMUNALE SETTORE LAVORI PUBBLICI AMBIENTE MANUTENZIONE DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE DELL U.T.C. N. 72 del 04 Maggio 2012 N. 148 raccolta generale

Dettagli

PROPOSTA DI ORDINANZA N. 35 DEL 18/07/2007

PROPOSTA DI ORDINANZA N. 35 DEL 18/07/2007 PROPOSTA DI ORDINANZA N. 35 DEL 18/07/2007 UFFICIO PROPONENTE: U.T.C. SERVIZI AMBIENTALI Servizi Ambientali Oggetto: MODALITA' DI RACCOLTA DEI RIFIUTI INGOMBRANTI E BENI DUREVOLI DI ORIGINE DOMESTICA IL

Dettagli

COMUNE DI LARI Provincia di Pisa

COMUNE DI LARI Provincia di Pisa COMUNE DI LARI Provincia di Pisa DETERMINAZIONE N. 519 Numerazione servizio 201 Data di registrazione 17/12/2009 COPIA Oggetto : DECRETO DI ESPROPRIO RELATIVO A PROCEDIMENTO ESPROPRIATIVO PER PUBBLICA

Dettagli

DETERMINAZIONE N. DEL IL DIRIGENTE

DETERMINAZIONE N. DEL IL DIRIGENTE CITTÀ METROPOLITANA DI NAPOLI CITTÀ METROPOLITANA DI NAPOLI DIPARTIMENTO POLIZIA PROVINCIALE, POLITICHE PER LA LEGALITÀ E LA SICUREZZA, PROTEZIONE CIVILE DIREZIONE SANZIONI DETERMINAZIONE N. DEL OGGETTO:

Dettagli

Il /la sottoscritto/a, n.c.f. nato/a a Prov. il residente in Prov. C.A.P. in Via/P.zza n tel. avente titolo in qualità di proprietario /

Il /la sottoscritto/a, n.c.f. nato/a a Prov. il residente in Prov. C.A.P. in Via/P.zza n tel. avente titolo in qualità di proprietario / SPAZIO RISERVATO ALL UFFICIO PRATICA N Del COMUNE DI SGURGOLA SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA Denuncia di Inizio Attività Ai sensi degli articoli 22 e 23 del D.P.R. 06 Giugno 2001 n 380 Come modificato

Dettagli

PROVINCIA DI BARLETTA - ANDRIA - TRANI

PROVINCIA DI BARLETTA - ANDRIA - TRANI Dott.ssa ANNA LISA CAMPOSEO PROVINCIA DI BARLETTA - ANDRIA - TRANI COPIA DI DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE SETTORE RIFIUTI E BONIFICHE N. Reg.Settore 30 del Oggetto: D. LGS. N. 152/06, ARTT. 214 E 216 - "IMPRESA

Dettagli

DI ANGUILLARA SABAZIA

DI ANGUILLARA SABAZIA 1 CITTÀ DI ANGUILLARA SABAZIA PROVINCIA DI ROMA Area Urbanistica - Edilizia Privata - Patrimonio - Edilizia Residenziale Pubblica MODULO C.I.L.A. In duplice copia COMUNICAZIONE DI INIZIO LAVORI ASSEVERATA

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Nr. GENERALE 0207 SETTORE Settore Affari Generali - U.A. Comando Polizia Municipale NR. SETTORIALE 17 DEL 06/03/2015 Originale OGGETTO: PRELIEVO E SMALTIMENTO NELLE FORME DI

Dettagli

Il sottoscritto progettista delle opere: Cognome Nome nato a Prov. il C.F. Iscritto all Albo/Collegio dei della Provincia di al n.

Il sottoscritto progettista delle opere: Cognome Nome nato a Prov. il C.F. Iscritto all Albo/Collegio dei della Provincia di al n. Protocollo Al Responsabile del Settore Gestione del Territorio del comune di Verdellino Relazione tecnica di asseverazione Allegata alla Comunicazione di Inizio lavori per Attività Edilizia Libera non

Dettagli

CITTÀ DI TORRE DEL GRECO (PROVINCIA DI NAPOLI) 2^ Area Risorse Finanziarie e Programmazione 7 Settore Programmazione OO.PP. Edilizia Cimiteriale

CITTÀ DI TORRE DEL GRECO (PROVINCIA DI NAPOLI) 2^ Area Risorse Finanziarie e Programmazione 7 Settore Programmazione OO.PP. Edilizia Cimiteriale Marca da bollo da 16,00 CITTÀ DI TORRE DEL GRECO (PROVINCIA DI NAPOLI) 2^ Area Risorse Finanziarie e Programmazione 7 Settore Programmazione OO.PP. Edilizia Cimiteriale LAVORI DI EDILIZIA CIMITERIALE DENUNCIA

Dettagli

COMUNE DI MARACALAGONIS

COMUNE DI MARACALAGONIS COMUNE DI MARACALAGONIS PROVINCIA DI CAGLIARI ORDINANZA DEL SINDACO Numero Categoria: 21 SINDACO Responsabile: Fadda Mario in data 21/08/2015 OGGETTO: INTERVENTI DI DISINFESTAZIONE PRESSO IL RESIDENCE

Dettagli

Tuttavia tale pregio comporta anche la capacità di rilasciare fibre che, suddividendosi, possono essere potenzialmente inalabili.

Tuttavia tale pregio comporta anche la capacità di rilasciare fibre che, suddividendosi, possono essere potenzialmente inalabili. AMIANTO La caratteristica principale che ha visto l asbesto o, come più spesso viene chiamato, l amianto utilizzato in numerosissime produzioni è quella della sua consistenza fibrosa. Tuttavia tale pregio

Dettagli

ALL ART. 3 LETTERA A)

ALL ART. 3 LETTERA A) BANDO ANNO 2015 DI AMMISSIONE AL CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO PER LO SMALTIMENTO DI MATERIALE E/O MANUFATTI CONTENENTI AMIANTO PRESENTI NEL TERRITORIO COMUNALE. Art. 1 Finalità L Amministrazione Comunale

Dettagli

TAR di Milano, n. 1408/11: rimozione dei rifiuti e responsabilità del proprietario

TAR di Milano, n. 1408/11: rimozione dei rifiuti e responsabilità del proprietario TAR di Milano, n. 1408/11: rimozione dei rifiuti e responsabilità del proprietario L ordine di smaltimento presuppone l accertamento di una responsabilità a titolo quantomeno di colpa in capo all autore

Dettagli

COMUNE DI MANDELLO DEL LARIO (LC)

COMUNE DI MANDELLO DEL LARIO (LC) Prot. n. 15353 Mandello del Lario, 21 settembre 2012 Riferimento al Prot. Ord. n. 95 IL RESPONSABILE DI STRUTTURA N 7 EDILIZIA PRIVATA ED URBANISTICA PREMESSO che in data 02.04.2012, al prot. n. 5727 veniva

Dettagli

Bollettino Ufficiale della Regione Lazio

Bollettino Ufficiale della Regione Lazio Repubblica Italiana Bollettino Ufficiale della Regione Lazio Disponibile in formato elettronico sul sito: www.regione.lazio.it Legge Regionale n.12 del 13 agosto 2011 Data 20/12/2012 Numero 74 Supplemento

Dettagli

COMUNE DI CASTIGLIONE D ADDA (Provincia di Lodi) REGOLAMENTO DI POLIZIA ECOLOGICO-AMBIENTALE

COMUNE DI CASTIGLIONE D ADDA (Provincia di Lodi) REGOLAMENTO DI POLIZIA ECOLOGICO-AMBIENTALE COMUNE DI CASTIGLIONE D ADDA (Provincia di Lodi) REGOLAMENTO DI POLIZIA ECOLOGICO-AMBIENTALE Art. 1 Finalità Fatta salva la legislazione vigente in materia, il presente regolamento ha come scopo di disciplinare,

Dettagli

ALLEGATO 2 PIANO REGIONALE DI GESTIONE DEI RIFIUTI

ALLEGATO 2 PIANO REGIONALE DI GESTIONE DEI RIFIUTI REGIONE ABRUZZO ALLEGATO 2 PIANO REGIONALE DI GESTIONE DEI RIFIUTI DISCIPLINARE TECNICO PER LA GESTIONE E L AGGIORNAMENTO DELL ANAGRAFE DEI SITI CONTAMINATI A cura della Direzione Parchi Territorio Ambiente

Dettagli

AREA UFFICIO TECNICO SETTORE LAVORI PUBBLICI

AREA UFFICIO TECNICO SETTORE LAVORI PUBBLICI C O M U N E D I SABBIO CHIESE P R O V I N C I A D I B R E S C I A via Caduti 1, 25070 SABBIO CHIESE (BS) AREA UFFICIO TECNICO SETTORE LAVORI PUBBLICI ----------------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DELLA NORMATIVA SUL DIVIETO DI FUMO NEI LOCALI UTILIZZATI DALL ASL (Legge 11.11.75 n. 584 e s.m.i.)

REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DELLA NORMATIVA SUL DIVIETO DI FUMO NEI LOCALI UTILIZZATI DALL ASL (Legge 11.11.75 n. 584 e s.m.i.) Azienda Sanitaria Locale Chiavarese " Via G.B. Ghio 9-16043 CHIAVARI REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DELLA NORMATIVA SUL DIVIETO DI FUMO NEI LOCALI UTILIZZATI DALL ASL (Legge 11.11.75 n. 584 e s.m.i.) ART.

Dettagli

Assunta il giorno DUE del mese di OTTOBRE dell'anno DUEMILADODICI dal Sindaco

Assunta il giorno DUE del mese di OTTOBRE dell'anno DUEMILADODICI dal Sindaco COMUNE DI FINALE EMILIA PROVINCIA DI MODENA O R I G I N A L E ORDINANZA N. 1286 Data: 02/10/2012 Ufficio del Sindaco ORDINANZA DEL SINDACO Assunta il giorno DUE del mese di OTTOBRE dell'anno DUEMILADODICI

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE IMMOBILE ADIBITO AD USO DIVERSO DA QUELLO DI ABITAZIONE POSTI AUTO SITI

CONTRATTO DI LOCAZIONE IMMOBILE ADIBITO AD USO DIVERSO DA QUELLO DI ABITAZIONE POSTI AUTO SITI CONTRATTO DI LOCAZIONE IMMOBILE ADIBITO AD USO DIVERSO DA QUELLO DI ABITAZIONE POSTI AUTO SITI IN REGISTRO SCRITTURE PRIVATE N REP. N. L anno duemila, il giorno del mese di, in Novate Milanese presso e

Dettagli

COMUNE DI FINALE EMILIA ORDINANZA DEL SINDACO PROVINCIA DI MODENA ORDINANZA N. 348 14/10/2013. Data:

COMUNE DI FINALE EMILIA ORDINANZA DEL SINDACO PROVINCIA DI MODENA ORDINANZA N. 348 14/10/2013. Data: COMUNE DI FINALE EMILIA PROVINCIA DI MODENA O R I G I N A L E ORDINANZA N. 348 Data: 14/10/2013 Ufficio del Sindaco ORDINANZA DEL SINDACO Assunta il giorno QUATTORDICI del mese di OTTOBRE dell'anno DUEMILATREDICI

Dettagli

COMUNE DI LIVORNO FERRARIS Tel. (0161) 47.358 C.A.P. 13046 Fax (0161) 47.77.70

COMUNE DI LIVORNO FERRARIS Tel. (0161) 47.358 C.A.P. 13046 Fax (0161) 47.77.70 Reg. n. 026/14 REGIONE PIEMONTE ORDINANZA PER LA DISCIPLINA DELLA CIRCOLAZIONE STRADALE IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO Vista l istanza proposta dal Sig. MONASTERIO Daniel tesa ad ottenere la modificazione

Dettagli

cap. 73059 Provincia di Lecce

cap. 73059 Provincia di Lecce C o m u n e d i U g e n t o cap. 73059 Provincia di Lecce tel. (0833) 555091 - fax (0833) 556496 www.comune.ugento.le.it EROGAZIONE Dl RIMBORSI SPESE PER LA RIMOZIONE E LO SMALTIMENTO Dl MANUFATTI CONTENENTI

Dettagli

Comune di Gessate Provincia di Milano comune.gessate@legalmail.it Settore Tecnico

Comune di Gessate Provincia di Milano comune.gessate@legalmail.it Settore Tecnico All Ufficio Tecnico del Comune di GESSATE Comune di Gessate Provincia di Milano comune.gessate@legalmail.it Settore Tecnico P.zza Municipio 1-20060 Gessate (MI) Tel. 02.959299.551 -Fax 02.95382853 P.I.

Dettagli

BANDO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI A FAVORE DEI SOGGETTI PRIVATI

BANDO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI A FAVORE DEI SOGGETTI PRIVATI Area V - Gestione del territorio Servizio Politiche Ambientali Via A. Costa n. 12 40062 Molinella (Bo) Tel. 051/690.68.62-77 Fax 051/690.03.46 ambiente@comune.molinella.bo.it Indice ART. 1 (FINALITÀ)..........

Dettagli

DETERMINAZIONE IL DIRIGENTE

DETERMINAZIONE IL DIRIGENTE Determina Dirigenziale N. 8657 del 25/11/2014 Protocollo N. 169773/2014 Firmato digitalmente da LASTELLA CATALDO Edilizia pubblica, Territorio e Ambiente DETERMINAZIONE Oggetto: D. Lgs.n. 152/2006, artt.

Dettagli

COMUNE DI LEDRO Provincia di Trento SETTORE TECNICO. DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SETTORE TECNICO n. 92 di data 5 marzo 2015

COMUNE DI LEDRO Provincia di Trento SETTORE TECNICO. DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SETTORE TECNICO n. 92 di data 5 marzo 2015 COMUNE DI LEDRO Provincia di Trento SETTORE TECNICO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SETTORE TECNICO n. 92 di data 5 marzo 2015 OGGETTO: Incarico per il servizio di rimozione e smaltimento di materiale

Dettagli

COMUNE di MADONE. Provincia di Bergamo

COMUNE di MADONE. Provincia di Bergamo COMUNE di MADONE Provincia di Bergamo Regolamento comunale n. 87 REGOLAMENTO PER LO STANZIAMENTO DI CONTRIBUTI VOLTI ALLA RIMOZIONE E ALLO SMALTIMENTO DI MATERIALI IN FIBROCEMENTO E CONTENENTI AMIANTO

Dettagli

ll sottoscritto Tel. SEGNALA di dare inizio alla realizzazione del seguente intervento:

ll sottoscritto Tel. SEGNALA di dare inizio alla realizzazione del seguente intervento: Mittente: Via Al Sig. Sindaco del Comune di Colfelice Viale della Repubblica 03030 COLFELICE (FR) Segnalazione Certificata di Inizio Attività -S.C.I.A.- ai sensi degli artt. 22 e 23 del D.P.R. n. 380/01

Dettagli

Azienda U.S.L. ROMA H

Azienda U.S.L. ROMA H DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE SERVIZIO PREVENZIONE E SICUREZZA AMBIENTI DI LAVORO Piazza della Rotonda 4 00041 ALBANO (RM) Tel. 06/93275330 Fax 06/93275317 NOTA INFORMATIVA PER L UTENTE AUTORIZZAZIONE ex

Dettagli

IL DIRETTORE DELLA DIREZIONE REGIONALE AGRICOLTURA E SVILUPPO RURALE, CACCIA E PESCA

IL DIRETTORE DELLA DIREZIONE REGIONALE AGRICOLTURA E SVILUPPO RURALE, CACCIA E PESCA DETERMINAZIONE N. G08345 DEL 6 LUGLIO 2015 OGGETTO: Reg. (UE) n. 1308/2013 e s.s. m.m. e i.i. e Reg. (CE) n.555/2008 e s.s. m.m. e i.i. Programma Nazionale di Sostegno del settore vitivinicolo. DGR n.

Dettagli

GIUNTA PROVINCIALE DI TORINO -----------------------

GIUNTA PROVINCIALE DI TORINO ----------------------- GIUNTA PROVINCIALE DI TORINO ----------------------- Verbale n. 30 Adunanza 06 agosto 2013 OGGETTO: TRASFERIMENTO AL COMUNE DI SANTENA DELL IMPORTO DERI- VANTE DALLA ESCUSSIONE DELLA GARANZIA FIDEJUSSORIA,

Dettagli

BANDO PER LA CONCESSIONE

BANDO PER LA CONCESSIONE BANDO PER LA CONCESSIONE Dl CONTRIBUTI PER LA BONIFICA, RIMOZIONE E SMALTIMENTO DI COPERTURE IN AMIANTO DA FABBRICATI ED EDIFICI AD USO CIVILE, PRODUTTIVO, COMMERCIALE, TERZIARIO ED AGRICOLO. ANNO 2015

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Originale Nr. GENERALE 34 SETTORE Settore Territorio NR. SETTORIALE 6 DEL 19/01/2015 OGGETTO: R.R. PUGLIA N. 26/2011- AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO DI ACQUE REFLUE DOMESTICHE

Dettagli

N DEL COMUNE DI MONTOPOLI DI SABINA

N DEL COMUNE DI MONTOPOLI DI SABINA PROTOCOLLO GENERALE COMUNICAZIONE MANUTENZIONE STRAORDINARIA COMUNE DI MONTOPOLI DI SABINA N DEL Al COMUNE DI MONTOPOLI DI SABINA Sportello Unico per l edilizia COMUNICAZIONE PER INTERVENTI DI MANUTENZIONE

Dettagli

Comune di Isola di Capo Rizzuto Provincia di Crotone Ufficio Tecnico Comunale Settore Territorio - Servizio Urbanistica

Comune di Isola di Capo Rizzuto Provincia di Crotone Ufficio Tecnico Comunale Settore Territorio - Servizio Urbanistica Modello Certificato di collaudo finale relativo a D.I.A. / S.C.I.A. / ATTIVITA EDILZIA LIBERA CERTIFICATO DI COLLAUDO FINALE attestante la conformità dell opera al progetto presentato con la Segnalazione

Dettagli

Piano di Repressione dell Abusivismo Pubblicitario (PRAP)

Piano di Repressione dell Abusivismo Pubblicitario (PRAP) Comune di CALOLZIOCORTE Provincia di Lecco Piano di Repressione dell Abusivismo Pubblicitario (PRAP) Ex Decreto Legislativo 15 novembre 1993, n. 507 Linee guida operative Approvato con Delibera della Giunta

Dettagli

COMUNE DI CANARO Provincia di Rovigo bollo

COMUNE DI CANARO Provincia di Rovigo bollo COMUNE DI CANARO Provincia di Rovigo bollo RICHIESTA DI AGIBILITA (Ai sensi del D.P.R. 6 giugno 2001, n. 380) Il sottoscritto.., nato a..., il... Codice fiscale, tel......, residente in..., località...,

Dettagli

Determinazione del Dirigente del Servizio Valutazione Impatto Ambientale

Determinazione del Dirigente del Servizio Valutazione Impatto Ambientale Determinazione del Dirigente del Servizio Valutazione Impatto Ambientale N. 47-20746/2011 OGGETTO: Progetto: Aumento quantitativi di lavorazione carta e cartone provenienti da raccolta differenziata Comune:

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Tribunale Amministrativo Regionale per la Emilia Romagna

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Tribunale Amministrativo Regionale per la Emilia Romagna T.A.R. Emilia Romagna, Parma, sez. I, 08.01.08, n. 1 Pres. Papiano, Est. Giovannini - Buscarini (Avv.ti Franchi, Manfredi e Monegatti Ziliotti) c. Comune di Gossolengo (Avv. Ferrari) Rifiuti Altre sentenze

Dettagli

AL COMUNE DI MOTTOLA PROVINCIA DI TARANTO Settore Urbanistica

AL COMUNE DI MOTTOLA PROVINCIA DI TARANTO Settore Urbanistica Protocollo RICHIESTA CERTIFICATO AGIBILITA n del (Riservato all Ufficio) AL COMUNE DI MOTTOLA PROVINCIA DI TARANTO Settore Urbanistica MARCA DA BOLLO 14,62 RICHIESTA CERTIFICATO DI AGIBILITÀ ai sensi dell

Dettagli

COMUNE DI SINDIA PROVINCIA DI NUORO Tel. 0785/41016 - Fax 0785/41298

COMUNE DI SINDIA PROVINCIA DI NUORO Tel. 0785/41016 - Fax 0785/41298 Tel. 0785/41016 - Fax 0785/41298 Ordinanza n 7 del 06/05/2013 Prot. n 2238 IL COMMISSARIO STRAORDINARIO Ravvisata l urgente necessità di provvedimenti tesi alla prevenzione dei rischi di incendio e di

Dettagli

Determina Ambiente/0000012 del 27/03/2013

Determina Ambiente/0000012 del 27/03/2013 Comune di Novara Determina Ambiente/0000012 del 27/03/2013 Area / Servizio Servizio Ambiente e Mobilità (10.UdO) Proposta Istruttoria Unità Servizio Ambiente e Mobilità (10.UdO) Nuovo Affare Affare Precedente

Dettagli

COMUNE DI OCCHIOBELLO

COMUNE DI OCCHIOBELLO COMUNE DI OCCHIOBELLO AREA LAVORI PUBBLICI SERVIZIO ECONOMATO DETERMINAZIONE n. 738 del 13/10/2014 Oggetto: SISMA 2012- MODIFICA ISTITUTO DI CREDITO PRESCELTO POSIZIONE CIELO RENZO E MACIGNI EZIO CUP.

Dettagli

ART. 2 SOGGETTI BENEFICIARI

ART. 2 SOGGETTI BENEFICIARI REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI PER LA RIMOZIONE E LO SMALTIMENTO DI MATERIALI CONTENENTI AMIANTO SUL TERRITORIO COMUNALE DI PREGNANA MILANESE ART. 1 OBIETTIVI 1. Il presente regolamento intende

Dettagli

COMUNE DI TORTOLI Provincia dell Ogliastra Ufficio del Sindaco

COMUNE DI TORTOLI Provincia dell Ogliastra Ufficio del Sindaco COMUNE DI TORTOLI Provincia dell Ogliastra Ufficio del Sindaco Ordinanza n. 46 del 27 Maggio 2013 Oggetto: Modalità di gestione e conferimento Rifiuti Solidi Urbani.- IL SINDACO (In qualità di Autorità

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO DI NOTORIETÀ (resa ai sensi degli artt. 47 e 38 del D.P.R. 28 dicembre 2000, n.445)

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO DI NOTORIETÀ (resa ai sensi degli artt. 47 e 38 del D.P.R. 28 dicembre 2000, n.445) Spett.le ARPA Lombardia DIPARTIMENTO DI.. Via...... (indirizzare all ARPA territorialmente competente con riferimento al sito di produzione dei materiali da scavo) Dichiarazione relativa al rispetto delle

Dettagli

Comune di Spoleto www.comune.spoleto.pg.it

Comune di Spoleto www.comune.spoleto.pg.it 1/6 Unità proponente: RIFCO - Direzione Risorse Finanziarie e Controllo Oggetto: Avviso di gara con procedura aperta, ai sensi dell art. 6 del regolamento disciplinante le modalità per l alienazione del

Dettagli