BANDO DI PROJECT FINANCING CON DIRITTO DI PRELAZIONE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "BANDO DI PROJECT FINANCING CON DIRITTO DI PRELAZIONE"

Transcript

1 Città di Martano Prov. di Lecce Хώρα Μαρτάνα Ελλάς τού ερεντού Piazzetta G. Matteotti n MARTANO (Lecce) - tel fax SETTORE 3 - AFFARI TECNICI Ufficio Tecnico Martano, 30 novembre 2009 BANDO DI PROJECT FINANCING CON DIRITTO DI PRELAZIONE procedura di cui all art. 153 comma 15 del D.Lgs 12/04/2006 nr. 163, come successivamente modificato PROGETTAZIONE PARZIALE, REALIZZAZIONE E GESTIONE LOCULI COMUNALI, SERVIZI CIMITERIALI E CAMERA MORTUARIA. CIG: EB CUP D49D Il Responsabile del Procedimento, ai sensi dell art. 153, comma 15 del D.Lgs 12 aprile 2006 n. 163, come successivamente integrato e modificato, ad esecuzione della deliberazione di C.C. n. 16/2009 RENDE NOTO che l Amministrazione Comunale di Martano intende attuare, mediante project financing a doppia fase, un intervento di progettazione parziale, realizzazione e gestione di numero 360 loculi e 160 ossari del lotto L2 stralcio n. 2 e 3, di una sala mortuaria e del servizio di gestione del Cimitero Comunale. L A.C. è già in è possesso del progetto esecutivo del lotto L2 stralcio n. 2 e 3, approvato dalla Giunta Comunale con proprio atto n, 76 del (all. 1- planimetria ubicazione stralcio 2 e 3), al quale i proponenti dovranno attenersi stante la necessità dell uniformità architettonica con lo stralcio n. 1 già realizzato, di uno studio di fattibilità per quanto attiene alla camera mortuaria (all. 2)ed una descrizione della gestione dei servizi cimiteriali (all. 3). L opera è stata inserita nel Programma dei Lavori Pubblici per il triennio , annualità 2009, approvato, a completamento del proprio iter di formazione, con Deliberazione Consiliare n 16/2009. Per la realizzazione delle suddette opere è prevista una spesa complessiva di ,00 per la realizzazione dei loculi e della camera mortuaria ed /annui per la gestione dei servizi cimiteriali. Il ristoro dell impegno economico del privato derivante dalla realizzazione delle opere eseguite verrà assicurato dai proventi della concessione di loculi e dalla gestione del servizio di illuminazione votiva, per un numero di anni pari alla durata della concessione che sarà precisata a seguito della gara. Il Comune verserà al concessionario la somma di ,00 annui per la gestione del servizio cimiteriale. Categoria prevalente OG1 classifica III per i lavori ed iscrizione alla CC.I.AA. per i servizi cimiteriali Le proposte dovranno essere redatte in conformità a quanto previsto dall art. 153, comma 15, del D.Lgs. 12 aprile 2006 nr. 163 e dovranno contenere la seguente documentazione:

2 1) studio di inquadramento territoriale e ambientale; 2) progetto preliminare completo di tutti i documenti di cui all allegato XXI del D.Lgs. 12 aprile 2006 nr. 163; 3) bozza di convenzione regolante i rapporti tra Comune e Promotore/aggiudicatario; 4) piano economico-finanziario dell intervento, asseverato da una banca; 5) una specificazione delle caratteristiche dei servizi forniti e della relativa gestione; 6) indicazione degli elementi di cui all'articolo 83, comma 1 del citato D.Lgs. 12 aprile 2006 n.163, e cioè di quelli necessari per la valutazione dell offerta; 7) l indicazione delle spese sostenute per la predisposizione della proposta, soggette all'accettazione da parte dell'amministrazione Comunale, con un massimo del 2,5 per cento del valore dell'investimento, limitato esclusivamente alle opere principali, come desumibile dal piano economico-finanziario, comprensivo anche delle opere di ingegno di cui all art del Codice Civile; 8) una dichiarazione di responsabilità redatta nella forma di cui agli artt. 38 e 47 del DPR 445/2001 attestante il possesso dei requisiti di promotore di cui all art. 153, comma 8 del D.Lgs. 12 aprile 2006 nr. 163, nonché di quelli previsti nel seguito del presente bando; 9) cauzione peri al 2% del valore dell investimento anche mediante fideiussione bancaria o assicurativa, ed una ulteriore cauzione pari al 2,5% del valore dell investimento stesso; In caso di associazione, sottoscrizione della proposta da parte di tutti gli enti interessati con obbligo di costituire, in caso di aggiudicazione, la forma di associazione prescelta. La proposta, redatta in lingua italiana, dovrà pervenire al Protocollo del Comune di Martano (Prov. di Lecce) p.tta G. Matteotti civ. 11, entro e non oltre le ore del 02 febbraio Il plico contenente la proposta dovrà essere sigillato e controfirmato sui lembi di chiusura. Esso dovrà recare all esterno la ragione sociale, l indirizzo del promotore, nonché la seguente dicitura: PROPOSTA DI PROJECT FINANCING: PROGETTAZIONE, REALIZZAZIONE E GESTIONE DI LOCULI COMUNALI E CAMERA MORTUARIA. Resta integralmente a rischio del promotore il mancato recapito del plico nel termine sopra previsto. Tutte le spese amministrative e tecniche da sostenersi da parte dell amministrazione comunale, necessarie a portare a termine il procedimento di aggiudicazione quali nomina e spese per la commissione giudicatrice, pubblicazione avvisi e bandi, assistenza legale, validazione progetto esecutivo, direzione lavori, collaudi, spese contrattuali, ecc., saranno successivamente quantificate e poste a carico del concessionario e quindi dovranno essere ricompresse nell importo omnicomprensivo dell intervento. Le spese di gara determinate in fase di nomina della stessa saranno a carico dell aggiudicatario. L Amministrazione Comunale procederà, in conformità a quanto previsto dall art. 153 comma 15 del D.Lgs. 12 aprile 2006 nr. 163, alla valutazione delle proposte e all individuazione di quella da mettere a base di gara secondo i criteri di valutazione riportati nel seguito di questo bando. Per la valutazione amministrativa, tecnica ed economica delle proposte che perverranno al Comune, l Amministrazione Comunale si avvarrà di apposita commissione costituita secondo quanto previsto dal D.Lgs. 163/2006. Le proposte saranno valutate sulla base dei seguenti elementi e con l attribuzione dei punteggi riportati nel prospetto che segue: Elementi di valutazione Punt. max

3 A PROGETTO TECNICO 40 A1 Grado di definizione del progetto tecnico nel suo complesso, in relazione alla documentazione tecnica prodotta, sia di tipo descrittivo (relazione, previsione di spesa, computo metrico, cronoprogramma) sia di tipo planivolumetrico, oltre la definizione preliminare richiesta 10 A2 Valore estetico dell'opera realizzata 10 A3 Soluzione progettuale, in relazione alla qualità dei materiali 10 impiegati A4 Accessibilità al pubblico 10 B MODALITA' DI GESTIONE 15 C TEMPO DI ESECUZIONE DEI LAVORI 10 D CRITERI DI APPLICAZIONE DELLE TARIFFE 15 D1 Livello delle tariffe applicate 10 D2 Criteri di adeguamento delle tariffe 5 E DURATA DELLA CONCESSIONE 10 F VALORE ECONOMICO-FINANZIARIO DEL PIANO 5 G CONTENUTO DELLA BOZZA DI CONVENZIONE 5 TOTALE 100 Possono presentare le proposte i soggetti dotati di idonei requisiti tecnici, organizzativi, finanziari e gestionali, nonché i soggetti di cui all art. 34 e 90, comma 2, lettera b), del D.Lgs 12 aprile 2006 nr. 163, eventualmente associati o consorziati con enti finanziatori e con gestori di servizi. Anche le camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura, possono presentare proposte così come indicato all art. 153 comma 20 del D.Lgs 12 aprile 2006 nr Nella domanda per l ammissione alla ricerca del soggetto promotore, si dovrà dichiarare, sotto la propria responsabilità: - di possedere i requisiti di ordine generale indicati all art. 38 comma 1, del D.Lgs. 12 aprile 2006 nr. 163 (in caso di condanne, dovranno essere indicati i reati consumati e lesentenze pronunciate); - di possedere i requisiti previsti dall art. 99 deldpr 554/1999 smi. In caso di associazioni, la domanda dovrà essere sottoscritta da tutti gli associandi. Alla domanda va allegata una copia di documento d identità in corso di validità di tutti i sottoscrittori. Alla domanda dovrà essere allegata, PENA L ESCLUSIONE, prova documentale dell avvenuto pagamento dell importo di 40,00 (Euro quaranta,00) a favore dell Autorità per la Vigilanza sui Contratti Pubblici da versarsi con una delle seguenti modalità: 1. versamento online, collegandosi al Servizio riscossione contributi disponibile in homepage sul sito web dell Autorità all'indirizzo seguendo le istruzioni disponibili sul portale. A riprova dell'avvenuto pagamento, si dovrà allegare copia stampata dell' di conferma, trasmessa dal Servizio riscossione contributi e reperibile in qualunque momento mediante la funzionalità di Archivio dei pagamenti ; 2. versamento sul conto corrente postale n , intestato a "AUT. CONTR. PUBB." Via di Ripetta, 246, Roma, presso qualsiasi ufficio postale. A riprova dell'avvenuto pagamento, si dovrà allegare la ricevuta in originale del versamento. La causale del versamento deve riportare esclusivamente: - il codice fiscale del partecipante

4 - Il CIG che identifica la procedura che in questo caso è: EB Gli estremi del versamento effettuato presso gli uffici postali dovranno essere comunicati al sistema on-line di riscossione all indirizzo La presentazione di proposte non vincola l Amministrazione, la quale si riserva di non accettare alcuna di esse qualora ritenesse che le stesse non siano fattibili dal punto di vista tecnico od economico o non siano rispondenti al pubblico interesse, o anche in caso di diverse circostanze sopravvenute. La gara non comporta l aggiudicazione al promotore prescelto, ma l attribuzione allo stesso del diritto di essere preferito al migliore offerente che sarà individuato con una nuova procedura selettiva, a norma di legge, ove il promotore prescelto intenda adeguare la propria offerta a quella ritenuta più vantaggiosa in quest ultima sede; Il progetto preliminare proposto dal promotore, eventualmente modificato come richiesto dall Amministrazione, sarà approvato dal Comune. Il Comune provvederà a bandire una nuova procedura selettiva, ponendo a base di gara il progetto preliminare approvato e le condizioni economiche e contrattuali offerte dal promotore, con il criterio dell offerta economica più vantaggiosa, eventualmente integrate e modificate. Nel caso in cui, a seguito di tale nuova gara, non vengano presentate offerte valutate più vantaggiose rispetto a quella del promotore, il contratto sarà aggiudicato a quest ultimo. Ove siano presentate più offerte valutate economicamente più vantaggiose di quella del promotore posta a base di gara, quest ultimo può, entro 45 giorni dalla comunicazione avuta, adeguare la propria proposta a quella del miglior offerente e aggiudicarsi il contratto. In questo caso, il Comune rimborsa al miglior offerente, a spese del promotore, le spese sostenute per la partecipazione alla gara non superiori alla quota di legge. Nel caso in cui il promotore non adegui la propria proposta, il contratto è aggiudicato al miglior offerente e il Comune rimborsa al promotore, a spese dell aggiudicatario, le spese sostenute nella misura consentita dalla legge. Il Responsabile del procedimento è l ing. Raffaele MITTARIDONNA tel fax Il presente bando viene pubblicato ai sensi dell art. 153, comma 2 e dell art. 122 del D.Lgs. 12 aprile 2006 nr. 163: sull Albo Pretorio del Comune per 60 giorni; sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana; sul sito internet del Comune sul sito informatico dell Osservatorio dei Lavori Pubblici della Regione; sul sito informatico del Ministero delle Infrastrutture; su un quotidiano a maggiore diffusione nazionale; su un quotidiano a maggiore diffusione locale IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO ing. Raffaele MITTARIDONNA GLI ALLEGATI 1 E 2 SONO DISPONIBILI PRESSO L UFFICIO TECNICO DEL COMUNE DI MARTANO

5 Città di Martano Prov. di Lecce Хώρα Μαρτάνα Ελλάς τού ερεντού Piazzetta G. Matteotti n MARTANO (Lecce) - tel fax SETTORE 3 - AFFARI TECNICI Ufficio Tecnico ALLEGATO 3 SERVIZI CIMITERIALI DA AFFIDARE IN CONCESSIONE Oggetto dell appalto L Amministrazione Comunale, in conformità alle vigenti disposizioni di legge, affida in appalto l esercizio per i servizi di inumazione, tumulazione, esumazione, opere di manutenzione e pulizia dei viali, sfalcio erba ed opere minori nel Cimitero Comunale. Estensione dell appalto La ditta è tenuta ad estendere i servizi, qualora l Amministrazione Comunale decidesse al proposito anche per futuri ampliamenti e modifiche che saranno apportate nel cimitero, agli stessi patti e condizioni di cui al contratto principale. Importo presunto e durata dell appalto L ammontare presunto dell appalto è di ,00 oltre ai servizi di tumulazione, estumulazione, inumazione ed esumazione, IVA esclusa; la durata del servizio è di anni ( ) naturali e consecutivi, dalla data di stipulazione del contratto. Oltre la documentazione di rito, la ditta offerente dovrà essere in possesso dell iscrizione alla CC.I.AA. specificamente per "Servizi Cimiteriali" attività attinenti. Designazione sommaria delle opere della gestione Le opere che formano oggetto dell appalto possono così riassumersi, salvo più precise indicazioni che all atto esecutivo potranno essere impartite dall Ufficio Tecnico Comunale: SERVIZIO DI MANUTENZIONE E PULIZIA DEI VIALI, RACCOLTA RIFIUTI ORDINARI E SFALCIO ERBA Dovrà essere regolato come segue: a) il servizio oggetto dell appalto dovrà essere espletato per il periodo dal al fatto salvo quanto sopra. La ditta dovrà farsi carico di gestire tutte quelle situazioni di straordinarietà che possono verificarsi nel corso

6 dell appalto in maniera che il servizio risulti di piena soddisfazione per l utenza: b) la pulizia di tutto il suolo ivi comprese aiuole, campi di inumazione, viali, piazzali, ingressi loculi di proprietà comunale e quant altro si rendesse necessario al fine di dare al Cimitero Comunale (anche la parte in ampliamento) pulizia e lustro; c) la ditta dovrà dotarsi a proprie spese di tutti i mezzi, le attrezzature ed i materiali idonei all espletamento del servizio, compreso l abbigliamento per il personale addetto ai servizi manutentivi ivi compresa benzina ed attrezzatura monouso; e) i viali dovranno risultare sempre e continuamente ben livellati ed occorrendo dovrà procedersi ad opportuna ricarica di materiale inerte che dovrà idoneamente essere compattato ad evitare fenomeni di erosione per differente permeabilità e drenaggio del piano di calpestio; i pozzetti delle fognature delle acque bianche e le sovrastanti griglie dovranno risultare sgombri e puliti da detriti, da fogliame e da materiale inerte; il perimetro dei monumenti funerari, i cigli dei marciapiedi, l area sottostante i cipressi od altro tipo di piante comprese quelle da siepe, il perimetro interno, ed esterno al muro di cinta e quant altro devono sempre presentarsi privi di erba, fogliame secco o materiale di qualsiasi natura posto anche in maniera provvisoria; f) la ditta dovrà provvedere alla raccolta di tutti i rifiuti ordinari (fiori ed altro) ivi compreso il trasporto degli stessi nei contenitori posizionati all interno e/o all esterno dell area cimiteriale. Tale pulizia dovrà comprendere anche eventuali cumuli di fiori, piante e materiale vario che si dovesse rinvenire in altre parti del Cimitero Comunale. SERVIZIO DI INUMAZIONI, TUMULAZIONI, ESUMAZIONI ED ESTUMULAZIONI Dovrà essere regolato come segue: a) la ditta dovrà essere composta da una squadra tipo comprendente n. 1 operaio comune, n. 1 operaio specializzato saldatore, ed assicurare in caso di necessità la disponibilità di n. 1 operaio con qualifica di necroforo anche esterno alla ditta che abbia comprovata esperienza pluriennale documentata da certificazioni rilasciate da Enti Pubblici o Aziende private, per le operazioni di cui al presente titolo; b) la disponibilità della squadra dovrà assicurare la copertura della durata dell appalto, dovrà essere disponibile ad intervenire in qualsiasi momento e giorno sia feriale che festivo; c) la ditta aggiudicataria dovrà dotarsi di tutta l attrezzatura necessaria alla movimentazione di feretri nel rispetto della vigente normativa, sicurezza dei lavoratori e norme comunitarie (alzaferetri, impalcature, ponti, utensili vari ecc.) Il servizio cimiteriale da svolgere sarà comunicato alla ditta aggiudicataria da parte del Responsabile dell Ufficio Tecnico Comunale incaricato con un preavviso tramite telefono o fax di almeno 4 ore.

7 La ditta aggiudicataria dovrà essere rintracciabile in qualsiasi momento lasciando all Ufficio Tecnico un numero di telefono che la renda reperibile 24 ore su 24; c) il costo delle operazioni sarà regolato secondo l elenco prezzi allegato al presente Capitolato depurato del ribasso offerto in sede di gara; d) eventuali operazioni non previste e comunque ordinate dal Responsabile dell Ufficio Tecnico Comunale saranno regolate e stimate facendo riferimento al prezziario delle opere pubbliche vigenti per la Regione Puglia o rilevabili dal bollettino degli Ingegneri o attraverso accurate analisi di mercato dei prezzi derivanti dai costi elementari vigenti della mano d'opera, dei noli, dei trasporti e dei materiali; e) i prezzi di cui alle offerte presentate saranno soggetti al ribasso contrattuale offerto dalla ditta aggiudicatrice della appalto; f) la ditta non può eseguire lavori, non previsti dal contratto se non previo ordine di servizio da parte del Responsabile dell Ufficio Tecnico Comunale anche se gli stessi costituissero migliorie alle strutture esistenti; g) la ditta appaltatrice sarà chiamata a svolgere lavori di esumazioni solo in caso di urgenze ad insindacabile giudizio dell Ufficio Tecnico, applicando i prezzi di cui all allegato elenco prezzi unitari. SERVIZIO DI PICCOLI LAVORI DI MANUTENZIONE L impresa appaltatrice dovrà eseguire ogni o qualsiasi piccolo intervento di manutenzione su ordine dell Ufficio Tecnico Comunale. Il corrispettivo sarà valutato, in contraddittorio con la ditta aggiudicatrice, in economia con l aggiunta del costo del materiale eventualmente fornito. Regole generali Tenuta dei registri: al fine di consentire una regolare tenuta dei registri Cimiteriali, la ditta dovrà consegnare all Ufficio Tecnico Comunale i certificati relativi al servizio cimiteriale effettuato entro e non oltre il giorno successivo alla data del servizio stesso. Quanto sopra in conformità all art. 52 e 53 del DPR 285/1990. La ditta aggiudicataria dovrà garantire una reperibilità 24 ore su 24 compreso i giorni festivi e dovrà essere depositato presso l Ufficio Tecnico Comunale ed esposti all esterno del Cimitero i seguenti numeri telefonici del Responsabile della ditta: - numero telefono abitazione con indicazione del domicilio; - numero telefono di cellulare; - numero di fax. In caso di avvallamento di tombe a terra sarà cura della ditta intervenire al fine di ripristinare il cumulo originario. Nel caso in cui venissero riscontrate gravi irregolarità nell esecuzione dei lavori o nel mancato rispetto delle condizioni

8 contrattuali, l Amministrazione si riserva la facoltà di procedere alla rescissione del contratto. Forme e principali dimensioni delle opere La forma, le principali dimensioni delle opere, l espletamento del servizio che formano oggetto dell appalto riguardano il Cimitero Comunale in particolare all esecuzione di inumazioni, tumulazioni, estumulazioni, esumazioni (solo se richieste dalla direzione dei Lavori) manutenzione vialetti, sfalcio dell erba ecc. come possono risultare ai soli fini indicativi dell appalto e nel rispetto del D.P.R. 285/90, della circolare del Ministero della Sanità n. 24 del , del regolamento di polizia mortuaria comunale e dell allegato elenco prezzi unitari. Apertura del Cimitero e sorveglianza E fatto obbligo di garantire l apertura al pubblico e la continua sorveglianza, da parte del personale incaricato, del Cimitero Comunale per tutti i giorni settimanali (festivi e feriali) nel rispetto dei seguenti orari: - periodo invernale - 20 ottobre/31 marzo: dalle ore 8,00 alle ore 12,00 dalle ore 14,30 alle ore 17,00 (limitatamente ai giorni e 31 ottobre e e 05 novembre dalle ore 7,00 alle ore 20,00); - periodo estivo - 1 aprile/19 ottobre : dalle ore 7,30 alle ore 12,00 dalle ore 15,00 alle ore 19,00 Nei predetti orari dovrà essere, inoltre, garantita l apertura e sorveglianza: - della Chiesetta Madonna degli Angeli nel rispetto dei predetti orari con pulizia dell intero immobile; - di tutti i servizi igienici con pulizia almeno quotidiana degli stessi. Quindici minuti prima dell orario di chiusura del Cimitero il personale addetto alla sorveglianza dovrà avvisare i visitatori della imminente chiusura tramite avvisatore acustico (sirena) per una durata non inferiore a trenta secondi. Restano a carico della ditta appaltatrice la fornitura del materiale di consumo inerente all igiene personale e degli immobili. Relativamente alla camera mortuaria (la cui apertura dovrà essere garantita ogni qualvolta si renda necessaria) dovrà essere tenuta in perfetto stato di funzionalità ed igiene (con disinfestazione settimanale previa comunicazione all U.T.C. ed all A.U.S.L./Le1 sez. Martano) con adeguamento di quanto necessario per eventuali operazioni medico legali (autopsie, ecc.). La stessa dovrà essere corredata, per i materiali di consumo, di quanto previsto dalla vigenti disposizioni di legge per il relativo utilizzo.

9 Documenti da allegare al contratto Fanno parte integrante e sostanziale del contratto il presente capitolato sottoscritto dall impresa e l elenco prezzi unitari. Spese a carico dell appaltatore Sono a carico della ditta appaltatrice tutte le spese postali, telegrafiche per comunicazioni dell ufficio all Appaltatore, di notifica, per copie, bolli, stampe, fotografie dei lavori, diritti di segreteria e simili oltre a tutte le spese contrattuali e consequenziali. Subappalto E vietato all appaltatore di cedere o subappaltare tutte o in parte le opere assunte senza l approvazione dell Amministrazione e degli organi preposti dalla legge n 646 del , in particolare, in caso di subappalto autorizzato dall Amministrazione dovranno essere rispettate tutte le procedure della legge sopracitata e di quelle vigenti. Inizio dei lavori e tempo utile Dalla data di stipula del contratto, l appaltatore avrà l obbligo di mettere a disposizione materiali e mano d opera per l inizio dei servizi; all impresa aggiudicataria verrà applicata una penale di 20,00 per ogni ora di ritardo nell esecuzione dell intervento richiesto. L impresa nulla avrà da pretendere nel caso in cui l esecuzione temporale del servizio, per cause non imputabili all amministrazione comunale, subisse dei ritardi. Esecuzione del servizio d ufficio Nel caso in cui per negligenza, l appaltatore non dovesse provvedere all esecuzione di qualunque servizio, a giudizio del Responsabile del Servizio Tecnico, per assicurare il compimento nel tempo prefissato dei servizi cimiteriali, l Amministrazione con formale ingiunzione, sarà in diritto di fare eseguire d ufficio tutte le opere o parte di esse, in economia o per cottimi, a maggiori spese dell appaltatore. Cauzione definitiva La cauzione definitiva resta stabilita nella misura del 10% (dieci per cento) dell importo contrattuale di aggiudicazione e sarà svincolata entro 30 giorni dalla scadenza del contratto. Risoluzione delle controversie Le divergenze e le contestazioni che sorgessero alla interpretazione dell applicazione del presente capitolato, non daranno mai diritto alla ditta di sospendere o ritardare in qualsiasi modo, il progresso regolare del servizio, né potranno costituire titolo che valga a giustificare ritardi per il compimento del servizio e la concessione di eventuali proroghe.

10 Risoluzione del contratto per inadempimenti E esclusa ogni formalità legale per la risoluzione del contratto per grave inadempienza essendo sufficientemente valido il preavviso di un mese notificato a mezzo messo o mediante lettera raccomandata A.R. Pagamento I pagamenti per l espletamento dell appalto verranno corrisposti in rate trimestrali previa presentazione di idonea fattura con visto di congruenza da parte del Responsabile dell Ufficio Tecnico Comunale e successiva liquidazione entro 30 gg. dalla data di apposizione del visto. Infortuni o danni L impresa risponderà direttamente dei danni alle persone ed alle cose comunque provocati nello svolgimento dei lavori e del servizio, restando a suo completo ed esclusivo carico qualsiasi risarcimento, senza diritto a rivalsa o compensi da parte del Comune, salvi gli interventi in favore dell impresa da parte di società assicuratrici. L impresa è tenuta a stipulare contratto di assicurazione contro gli incendi e la responsabilità civile secondo i massimali previsti dalle vigenti normative tenendo indenne il Comune, i suoi Amministratori ed il personale dipendente o incaricato da tutti i rischi di esecuzione da qualsiasi causa determinati. Detta polizza dovrà essere allegata al contratto di appalto. Assicurazione degli operai L Appaltatore, all atto della consegna dei servizi, dovrà esibire la polizza degli operai per l assicurazione degli infortuni dipendenti dal lavoro, nonché dimostrare di aver provveduto nei riguardi degli operai stessi alle assicurazioni sociali ed ogni altra provvidenza stabilita dalle leggi. La ditta si obbliga di osservare e di applicare integralmente le norme tutte contenute nel contratto collettivo di lavoro per dipendenti delle imprese del settore e degli accordi locali integrativi dello stesso vigenti per il tempo e nelle località in cui si svolge l appalto, anche dopo la scadenza del contratto collettivo nazionale e degli accordi locali e fino alla loro sostituzione, anche se l impresa non sia aderente alle associazioni stipulanti o receda da esse e indipendentemente dalla natura industriale o artigiana, dalla struttura e dimensioni dell impresa stessa e di ogni altra sua qualificazione giuridica, economica o sindacale. In caso di inosservanza degli obblighi del comma precedente, accertati dall autorità municipale o ad essa segnalata dall ispettorato del lavoro, la ditta appaltatrice riconosce la facoltà dell Amministrazione di provvedere in via sostitutiva avvalendosi, sino alla concorrenza, della cauzione. La ditta non potrà opporre eccezione al Comune ne aver titolo a risarcimento danni.

11 Prezzi I prezzi offerti dall impresa si intendono accettati in base a calcoli di sua convenienza ed a tutto suo rischio, calcolati dal ribasso fissato nell allegato elenco prezzi; essi sono fissi ed invariabili nel modo più assoluto per l intera durata del contratto. La ditta non avrà ragione perciò di pretendere sovrapprezzi ed indennità speciali di nessun genere, per eventuali aumenti dei prezzi di assicurazione degli operai durante l esecuzione del servizio e per qualsiasi altra sfavorevole circostanza che si potesse verificare dopo l aggiudicazione. L appalto oggetto del presente atto è soggetto alle norme relative all introduzione dell imposta sul valore aggiunto, di cui alle vigenti normative. Competenze comunali Sono a carico del gestore le spese relative allo smaltimento dei rifiuti solidi urbani, rifiuti cimiteriali speciali e quelle relative alla VOTUVA LUX. Abbigliamento del personale di sorveglianza Tutto il personale addetto alla sorveglianza e custodia del cimitero dovrà indossare apposita uniforme, fornita dalla ditta appaltatrice, di colore e disegno preventivamente approvata dalla stazione appaltante, che si uniformi al decoro del luogo. Il predetto personale è tenuto a tenere bene in vista, sull uniforme, apposito tesserino di riconoscimento ove oltre i dati della ditta appaltatrice, vi siano riportati anche quelli dell addetto preposto con relativa fotografia. Sanzioni pecuniarie Nel caso di inadempienze gravi quali mancata apertura del Cimitero Comunale negli orari su stabiliti, mancanza della sorveglianza, mancato rispetto delle norme di igiene e sanità pubblica, mancata reperibilità per l apertura del Cimitero fuori dagli orari previsti, si procederà all applicazione di una sanzione pari ad 750,00 per ogni violazione accertata da decurtare sul primo pagamento utile. Nel Caso di inadempienze lievi di quant altro previsto nella presente convenzione si procederà all applicazione di una sanzione pari ad 100,00 per ogni violazione accertata da decurtare sul primo pagamento utile. Scioglimento del contratto Nel caso si verificassero tre gravi inadempienze, rilevate in contraddittorio con l impresa ed in assenza della stessa alla presenza di n. 2 testimoni, nell arco di mesi dodici l Amministrazione appaltante ha facoltà di recedere dal contratto previo avviso della durata non inferiore a mesi due. In conseguenza di detta recessione l impresa non avrà diritto ad alcun indennizzo né potrà partecipare alla futura gara d aggiudicazione del servizio in argomento specificato.

12 Riferimenti normativi Per quanto qui non differentemente disposto, valgono le disposizioni del Codice Civile, la Legge 109/94 e s.m.i. D.lgs 157/1995 laddove compatibili e applicabili, nonchè quanto disposto dal D.P.R. 285 del e successiva Circolare del Ministero della Sanità n. 24 del ELENCO PREZZI UNITARI 1) Esecuzione di inumazione previa escavazione della fossa (dim. min. cm 220x80xh200) eseguita a mano o con mezzi meccanici compresi i trovanti in roccia di qualsiasi natura e consistenza, preparazione delle attrezzature necessarie per il calo del feretro eseguito secondo le vigenti norme in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro; ricevimento della salma all ingresso del cimitero, calo del feretro e interramento con idoneo materiale nonché la sistemazione dell area con perfetta regolarizzazione del piano e trasporto a rifiuto del materiale di risulta, il tutto per dare il titolo compiuto e finito a regola d arte. Compreso il ripristino dei cumuli di terra in caso di successivo avvallamento. inumazione.. cad. 2) Esecuzione di tumulazione previo ricevimento della salma all ingresso del cimitero, saldatura e sigillatura (a perfetta tenuta stagna) del contenitore di zinco e della cassa in legno, compresa l apertura del loculo con o senza lapide, collocazione del feretro in loculi a qualsiasi altezza, l utilizzo dell alrzaferetri, ponteggi, utensileria varia, malta, conci di tufo, sabbia per l intercapedine, e quant altro si rendesse necessario per dare il lavoro finito a perfetta regola d arte. E compresa, altresì, la transennatura dell area interessata, la pulizia e lo sgombero del materiale di risulta e delle attrezzature, il tutto per dare il titolo compiuto e finito a regola d arte. tumulazione.. cad. 3) Esumazione di resti mortali inumati consistenti nell escavazione di buca eseguita a mano o con mezzi meccanici di piccole dimensioni fino al rinvenimento dei resti, il recupero accurato degli stessi ed il loro insacchettamento, nonché il deposito in cassette in lamiera zincata appositamente saldate e la tumulazione, in cellette ossario o in ossario comune; il recupero di tutto il materiale non osseo rinvenuto, l imballaggio in opportune ed idonei contenitori, ai sensi della vigente normativa (rifiuti speciali), che saranno forniti dalla ditta convenzionata con il Comune che si occuperà del trasporto a rifiuto; nel prezzo è compreso altresì il riempimento della buca con terra eseguito a mano e/o con l ausilio di piccoli mezzi meccanici, la costipazione ogni 30 cm, il trasporto in pubblica discarica del materiale di risulta; è altresì compreso l onere della recinzione della zona interessata allo scavo nel rispetto della vigente normativa di

13 sicurezza sui luoghi di lavoro e comunque ogni onere e magistero per dare il titolo compiuto e finito a regola d arte. esumazione... cad. 4) Estumulazioni di resti mortali tumulati consistente nella apertura del loculo con o senza lapide, da eseguirsi a qualsiasi altezza, utilizzo dell alrzaferetri, ponteggi, utensileria varia, malta, conci di tufo, sabbia quant altro si rendesse necessario per dare il lavoro finito a perfetta regola d arte. E compresa, altresì, la pulizia e lo sgombero del materiale di risulta e delle attrezzature, la discesa al piano di pavimento del feretro, il trasporto presso il luogo idoneo, la sua apertura, il recupero accurato dei resti mortali ed il loro insacchettamento, nonché il deposito in cassette di lamiera zincata appositamente saldate e la tumulazione, in cellette ossario o in ossario comune; il recupero di tutto il materiale non osseo rinvenuto, l imballaggio in opportune ed idonei contenitori, ai sensi della vigente normativa (rifiuti speciali), che saranno forniti dalla ditta convenzionata con il Comune che si occuperà del trasporto a rifiuto; nel prezzo è compreso altresì la richiusura del loculo e l apertura con relativa chiusura dell ossario con fette di tufo o altro materiale ritenuto idoneo e l eventuale apposizione di lapide; è altresì compreso l onere della recinzione della zona interessata dai lavori nel rispetto della vigente normativa di sicurezza sui luoghi di lavoro e comunque ogni onere e magistero per dare il titolo compiuto e finito a regola d arte. E, infine compresa la ricollocazione del cofanetto conteneste i resti mortali in appositi ossari privati o comunali mediante l esecuzione di tutte le operazioni necessarie per completare il lavoro. estumulazione... cad. 5) Prezzo annuo per pulizia e sorveglianza del Cimitero. Pulizia dell intera area cimiteriale attraverso la realizzazione delle seguenti lavorazioni: - taglio erba a mano con idonei utensili o con mototosatrici, decespugliatori ed altro, di tutto il Cimitero Comunale comprese aiuole, campi di inumazione e lotti di terreno ancora di proprietà comunale, da effettuarsi su superfici piane o leggera pendenza anche in presenza di cespugli o piante, compresa la preventiva pulizia con asportazione anche di foglie e successiva pulizia della zona interessata dai lavori, ripulitura dei copritomba, compreso il carico e trasporto a discarica ed oneri di discarica da scegliersi a cura e spese dell impresa, dell erba e di tutti gli altri materiali di risulta; - pulizia con cadenza di almeno 2 volte alla settimana di tutti i viali, piazzali, percorsi vari, scalinate, parti comuni, sia in asfalto che in terra battuta, ghiaietto e altro, da eseguirsi a mano o con l ausilio di idonei mezzi di piccole dimensioni compresa l asportazione di eventuali vegetazione e, ove occorrente, il ripristino delle buche dei vialetti con materiali simili a quelli esistenti;

14 - pulizia dei locali con cadenza settimanale della chiesetta Madonna degli Angeli, ivi compreso altare, banchi, statue presenti, immagini, finestre a qualsiasi altezza e portone d ingresso; - pulizia periodica di statue ed altri elementi ornamentali (di proprietà comunale) situati all interno dell area cimiteriale; - pulizia giornaliera di tutti i bagni esistenti e degli ascensori compresa la fornitura di tutti i materiali di consumo per l igiene personale; - pulizia della camera mortuaria la quale dovrà essere tenuta in perfetto stato di funzionalità ed igiene (con disinfestazione settimanale previa comunicazione all U.T.C. ed all A.U.S.L./Le1 sez. Martano) con adeguamento di quanto necessario per eventuali operazioni medico legali (autopsie, ecc.). La stessa dovrà essere corredata, per i materiali di consumo, di quanto previsto dalla vigenti disposizioni di legge per il relativo utilizzo; - pulizia, per non meno di due volte l anno, di tutte le griglie della fognatura bianca con asportazione del relativo materiale e trasporto a rifiuto dello stesso. Nella presente voce sono compresi i materiali, le attrezzature, i prodotti e quant altro si rendesse necessario per dare il lavori finito a perfetta regola d arte. La sorveglianza del cimitero comunale dovrà essere garantita attraverso la presenza di almeno una persona della ditta aggiudicataria che dovrà provvedere all apertura al pubblico del Cimitero con la continua presenza per il controllo e la sorveglianza, per tutti i giorni settimanali (festivi e feriali) nel rispetto degli orari di cui sopra. Nel prezzo è compreso il personale necessario per l apertura e sorveglianza della camera mortuaria che dovrà essere messa a disposizione per l utilizzo cui è destinata, anche in quelle occasioni che si dovessero verificare oltre gli orari di apertura. Infine sono compresi, altresì, tutti gli oneri inclusi nella Convenzione di cui lo stesso costituisce parte integrante e sostanziale. Annue a corpo... a corpo. ANALISI COSTI VOCE SORVEGLIANZA E PULIZIE VARIE: Costo mano d opera per sorveglianza e pulizie varie: orario di apertura medio giornaliero ore 7,50 1 operaio fisso durante l orario di apertura al pubblico: ore 7,50 x gg. 365 x. 11,60 =.. Costo per acquisto materiali di consumo per pulizie varie, igiene personale e disinfestazione

15 camera mortuaria... Costo per ammortizzo attrezzature quali alzaferetri, mototosatrici, decespugliatori... TOTALE.

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari.

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. servizio acquisti e contratti L Aquila 14 luglio 2014 Prot. 924 acq./dnc Spett.le Lotto CIG: Z111026FC0 OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. Questa azienda intende locare gli spazi, utilizzabili a fini

Dettagli

Provincia di Verona AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEI SERVIZI CIMITERIALI. (Cimiteri di Soave capoluogo, Costeggiola, Castelcerino/Fittà e Castelletto)

Provincia di Verona AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEI SERVIZI CIMITERIALI. (Cimiteri di Soave capoluogo, Costeggiola, Castelcerino/Fittà e Castelletto) Comune di Soave Provincia di Verona AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEI SERVIZI CIMITERIALI (Cimiteri di Soave capoluogo, Costeggiola, Castelcerino/Fittà e Castelletto) ALLEGATO A) OPERE CIMITERIALI OPERAZIONI

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Denominazione ufficiale: Quartier Generale della Guardia di

Dettagli

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA 1 Art. 1 Premessa Il presente disciplinare costituisce, con il bando e il capitolato speciale

Dettagli

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA 1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 8051811 fax 045 8011566 - sito internet www.arena.it

Dettagli

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina 2707/09. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via IV Novembre 119/A- 00187 Roma (Italia) Punti

Dettagli

Capitolato Tecnico. Pagina 1

Capitolato Tecnico. Pagina 1 Gara a procedura aperta per l affidamento dei servizi di facchinaggio della sede di SACE sita in Roma Piazza Poli 37/42 - CIG 5778360584 Pagina 1 1 PREMESSA 3 2 Oggetto dell Appalto 3 3 Durata dell Appalto

Dettagli

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta PIAZZA MUNICIPIO C.F.81000730853 P.IVA. 01556350856 BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE (periodo dall 01/01/2011

Dettagli

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI AVVISO PUBBLICO PER L USO TEMPORANEO E SUPERFICIARIO DI UN AREA PUBBLICA SITA NEL PZ9 POLIGONO DEL GENIO Vista: IL DIRIGENTE la presenza

Dettagli

DISCIPLINARE CIG: 5153273767

DISCIPLINARE CIG: 5153273767 DISCIPLINARE GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI DOVE HANNO SEDE GLI UFFICI DELLA CASSA NAZIONALE DEL NOTARIATO CIG: 5153273767 1. NORME PER LA PARTECIPAZIONE ALLA

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO Regione Puglia COMUNE DI VICO DEL GARGANO Provincia di Foggia - Ufficio Tecnico Comunale - III SETTORE - Largo Monastero, civ.6 e-mail aimolaelio@fastwebnet.it. e-mail aimolaelio@comune.vicodelgargano.fg.it

Dettagli

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014 PROCEDURA IN ECONOMIA ex art. 125 del D. Lgs. n. 63/2006 per l affidamento del servizio di CONTROLLO INTEGRATO DELLE INFESTAZIONI ENTOMATICHE E MURINE PRESSO LE STRUTTURE UNIVERSITARIE Periodo: 1.3.2011

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 e degli artt. 1571 e seguenti del codice civile. CON LA PRESENTE SCRITTURA PRIVATA la CAMERA

Dettagli

Codice Identificativo Gara, CIG: 03154838CC

Codice Identificativo Gara, CIG: 03154838CC ACCORDO QUADRO BIENNALE PER I SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO DI MOBILI, MACCHINE ED ARREDI PER UFFICIO, APPARECCHIATURE INFORMATICHE ED ELETTRONICHE, DOCUMENTAZIONE CARTACEA DA TRASFERIRE NELLA NUOVA

Dettagli

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO COMUNE DI VILLANOVA SULL ARDA PROVINCIA DI PIACENZA ---------------------- Tel. 0523/837927 (n. 3 linee a ric. autom.) Codice Fiscale 00215750332 Fax 0523/837757 Partita IVA 00215750332 Prot. n 2868 BANDO

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI

DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI PRATO, PISTOIA, LUCCA, E DELLE APUANE, AI SENSI DELL

Dettagli

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE Allegato sub. A alla Determinazione n. del Rep. C O M U N E D I T R E B A S E L E G H E P R O V I N C I A D I P A D O V A CONVENZIONE INCARICO PER LA PROGETTAZIONE DEFINITIVA - ESECUTIVA, DIREZIONE LAVORI,

Dettagli

Le novità per gli appalti pubblici

Le novità per gli appalti pubblici Le novità per gli appalti pubblici La legge 98/2013 contiene disposizioni urgenti per il rilancio dell economia del Paese e, fra queste, assumono particolare rilievo quelle in materia di appalti pubblici.

Dettagli

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O AUTODICHIARAZIONE Oggetto: Appalto n. FNN2012/0003

Dettagli

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA VÉÅâÇx w MARIGLIANO cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA ENTE APPALTANTE: Comune di Marigliano Corso Umberto 1-80034 Marigliano

Dettagli

PUBBLICO INCANTO. TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE Sagarriga Visconti Volpi di BARI Capitolato d oneri

PUBBLICO INCANTO. TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE Sagarriga Visconti Volpi di BARI Capitolato d oneri Ministero per i Beni e le Attività Culturali DIPARTIMENTO PER I BENI ARCHIVISTICI E LIBRARI DIREZIONE GENERALE PER I BENI LIBRARI E GLI ISTITUTI CULTURALI PUBBLICO INCANTO TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA Oggetto: procedura aperta indetta ai sensi dell'art. 124 del D.Lgs 163/2006 e s.m.i. per l'affidamento del servizio di pulizia della sede della Fondazione E.N.P.A.I.A. di viale Beethoven,

Dettagli

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO PER L INDIVIDUAZIONE DEI PROFESSIONISTI DA INVITARE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS)

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) Art. 1 - Oggetto dell affidamento L oggetto dell affidamento

Dettagli

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici?

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quali regolamenti si applicano per gli appalti sopra soglia? Il decreto legislativo n. 163 del 12 aprile 2006, Codice dei

Dettagli

ANNO 2011 RELAZIONE SULLA GESTIONE

ANNO 2011 RELAZIONE SULLA GESTIONE ANNO 2011 RELAZIONE SULLA GESTIONE In relazione all attività di gestione svolta nell anno 2011, si riportano i dati riguardanti le undici aree cimiteriali di Roma Capitale: Verano, Flaminio, Laurentino,

Dettagli

Comune di Grado Provincia di Gorizia

Comune di Grado Provincia di Gorizia Comune di Grado Provincia di Gorizia REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEGLI INCENTIVI PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI LAVORI PUBBLICI, AI SENSI DELL ART.11 DELLA LEGGE REGIONALE 31 MAGGIO 2002,

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI LOMAGNA (Prov. di Lecco) Contratto Rep. n. del SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG 6170496661 L anno duemilaquindici addì del mese di presso

Dettagli

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila Modello B) REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila acquisito di materiale di cancelleria per l Ufficio amministrativo

Dettagli

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE UNIVERSITA' DEGLI STUDI SASSARI UFFICIO TECNICO LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE, RESTAURO CONSERVATIVO E ADEGUAMENTO NORMATIVO DELL EDIFICIO SITO IN SASSARI IN LARGO PORTA NUOVA DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

Dettagli

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA COMUNE DI COLLESANO Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA DETERMINAZIONE N. _791_ DEL _16.12.2013 (n int. _299_ del _16.12.2013_) OGGETTO: Lavori di Riqualificazione Quartiere Bagherino-Stazzone

Dettagli

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI Assessorato alla f amiglia, all Educazione ed ai Giov ani Municipio Roma III U.O. Serv izi Sociali, Educativ i e Scolastici Allegato n. 3 al Bando d Istruttoria Pubblica per l intervento Nuovi PercHorsi

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

Art. 1 Oggetto del servizio

Art. 1 Oggetto del servizio CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO TRASLOCHI NEGLI ISTITUTI SCOLASTICI, NEI CENTRI SCOLASTICI, NEI CENTRI DI FORMAZIONE PROFESSIONALE E NEGLI UFFICI DI COMPETENZA PROVINCIALE

Dettagli

ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove

ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l Energia e l Ambiente - indirizzo postale:

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:268701-2013:text:it:html Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701 Bando di gara Servizi Direttiva 2004/18/CE Sezione

Dettagli

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017.

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017. Prot. n. 0000 /2013 Torrebelvicino, 07 febbraio 2013 SETTORE ECONOMICO FINANZIARIO RACCOMANDATA A.R. Spett.le OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA

Dettagli

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO APPALTO PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO APPALTO PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO APPALTO PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE Importo superiore a 150.000 euro ed inferiore a 1.000.000 euro 1 Sommario 1. Oggetto, durata ed importo dell appalto...

Dettagli

COMUNITÀ MONTANA ALTO SANGRO ALTOPIANO. DELLE CINQUEMIGLIA Castel di Sangro (AQ). BANDO DI GARA

COMUNITÀ MONTANA ALTO SANGRO ALTOPIANO. DELLE CINQUEMIGLIA Castel di Sangro (AQ). BANDO DI GARA COMUNITÀ MONTANA ALTO SANGRO ALTOPIANO DELLE CINQUEMIGLIA Castel di Sangro (AQ). BANDO DI GARA Oggetto: Affidamento, mediante appalto integrato e con procedura aperta, degli interventi per la Valorizzazione

Dettagli

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani Comune di Ragusa Regolamento assistenza domiciliare agli anziani REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI approvato con delib. C.C. n.9 del del 24/02/84 modificato con delib. C.C.

Dettagli

Città di Novate Milanese

Città di Novate Milanese Città di Novate Milanese - Provincia di Milano - Cod. Fisc. P. Iva n. 02032910156 Sede municipale di V. Veneto, 18 c.a.p. 20026 Novate Milanese (MI) tel. 02/354731 fax. 02/33240000 lavpubblici@comune.novate-milanese.mi.it

Dettagli

Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i. Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano.

Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i. Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano. Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano. Prot. n. 5789 Bordano, 04.12.2014 POR FESR 2007 2013 Obiettivo

Dettagli

UNIONE TERRED ACQUA IL RESPONSABILE P.O.

UNIONE TERRED ACQUA IL RESPONSABILE P.O. SERVIZIO PERSONALE SCADENZA 13/08/2015 AVVISO DI MOBILITA PER EVENTUALE ASSUNZIONE A TEMPO INDETERMINATO E TEMPO PIENO, DI N. 1 POSTO DI ISTRUTTORE DIRETTIVO AMMINISTRATIVO CAT. GIUR. D1, DEL COMUNE DI

Dettagli

AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA

AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA In esecuzione della deliberazione di Giunta Comunale n. 17 del 14.02.2011 è indetta trattativa privata per

Dettagli

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO FOGLIO INFORMATIVO NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO INFORMAZIONI SULLA BANCA UNIPOL BANCA S.p.A. SEDE LEGALE

Dettagli

LETTERA DI PRESENTAZIONE E MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALL ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO SOPRA ELENCATO. Il sottoscritto nato a il

LETTERA DI PRESENTAZIONE E MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALL ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO SOPRA ELENCATO. Il sottoscritto nato a il SCHEMA DI MANIFESTAZIONE D INTERESSE Spett.le COMUNE DI SANTA LUCIA DI PIAVE Ufficio Lavori Pubblici Piazza 28 ottobre 1918, n. 1 31025 Santa Lucia di Piave (TV) comune.santaluciadipiave.tv@pecveneto.it.

Dettagli

PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE

PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI CROTONE Prot. n. 25161 del 21/05/2012 BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA Fornitura di Prodotti Disinfestanti e Derattizzanti

Dettagli

CONSORZIO VALLE CRATI

CONSORZIO VALLE CRATI CONSORZIO VALLE CRATI ART. 31 Dlgs 267/2000 87036 RENDE (CS) Nr. 17 DETERMINAZIONE DELL UFFICIO TECNICO Del 16.10.2014 Prot. nr. 1833 OGGETTO: Gestione tecnica, operativa ed amministrativa di manutenzione

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO COMUNE DI CISTERNA DI LATINA Medaglia d argento al Valor Civile REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 52 del 11.05.2009 a cura di : Dott. Bruno Lorello

Dettagli

Categoria Servizi di Pulizia ed Igiene Ambientale Regolamento Sistema di Qualificazione

Categoria Servizi di Pulizia ed Igiene Ambientale Regolamento Sistema di Qualificazione ALBO FORNITORI POSTE ITALIANE S.P.A. CATEGORIA SERVIZI DI PULIZIA ED IGIENE AMBIENTALE REGOLAMENTO DEL SISTEMA DI QUALIFICAZIONE Pagina 1 di 20 INDICE 1. DISPOSIZIONI GENERALI...3 1.1. Premessa e ambito

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PUBBLICO, PER TITOLI ED ESAMI, PER N. 1 POSTO DI OPERATORE TECNICO - CAT B PER I

BANDO DI CONCORSO PUBBLICO, PER TITOLI ED ESAMI, PER N. 1 POSTO DI OPERATORE TECNICO - CAT B PER I AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE SAN PAOLO MILANO - Via A. Di Rudinì, 8 U.O. Amministrazione risorse umane/pd BANDO DI CONCORSO PUBBLICO, PER TITOLI ED ESAMI, PER N. 1 POSTO DI OPERATORE TECNICO - CAT B PER

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTI IMPORT, ANTICIPI E PREFINANZIAMENTI EXPORT, FINANZIAMENTI SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE (questi ultimi se non rientranti nel credito ai consumatori)

Dettagli

COMUNE di CAMPAGNANO di ROMA

COMUNE di CAMPAGNANO di ROMA COMUNE di CAMPAGNANO di ROMA Provincia di Roma Tel. 06-9015601 Fax 06-9041991 P.zza C.Leonelli,15 c.a.p. 00063 www.comunecampagnano.it Settore 4 - Servizio 1 - Demografico, Statistico, Elettorale, Leva,

Dettagli

Ente Appaltante: Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE - VIA PISA - P.ZZA GIOVANNI XXIII - 95037 - SAN GIOVANNI LA PUNTA (PROV.

Ente Appaltante: Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE - VIA PISA - P.ZZA GIOVANNI XXIII - 95037 - SAN GIOVANNI LA PUNTA (PROV. All. 2) al Disciplinare di gara Spett.le Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE Via Pisa - P.zza Giovanni XXIII 95037 - San Giovanni La Punta Oggetto: GARA PER L AFFIDAMENTO DEI LAVORI RELATIVI

Dettagli

Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le. sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto.

Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le. sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto. Rep. n. Prot. n. 2009/ Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto.) REPUBBLICA ITALIANA Il giorno..

Dettagli

Lavori Pubblici: la disciplina del collaudo dell opera Normativa e prassi

Lavori Pubblici: la disciplina del collaudo dell opera Normativa e prassi COSTRUZIONI Lavori Pubblici: la disciplina del collaudo dell opera Normativa e prassi di Mauro Cappello Mauro Cappello GEOCENTRO/magazine pubblica, di Mauro Cappello, Ingegnere e Ispettore Verificatore

Dettagli

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego DECRETO 28 maggio 2001, n.295 Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego Capo I Art. 1 Definizioni 1. Nel presente regolamento l'espressione: a)

Dettagli

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica . (FAC-SIMILE ISTANZA DI PARTEZIPAZIONE) AL COMUNE DI PIANA DEGLI ALBANESI DIREZIONE A.E.S. LAVORI PUBBLICI E PROGETTAZIONE VIA P. TOGLIATTI, 2 90037 PIANA DEGLI ALBANESI (PA) Il sottoscritto.... nato

Dettagli

Comune di Isola del Liri

Comune di Isola del Liri SERVIZIO 1 - SEGRETERIA DEL SINDACO U.R.P. AFFARI GENERALI E PERSONALE AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO, AI SENSI DELL ART. 110, COMMA 1, DEL D. LGS. 267/2000, DI N. 1

Dettagli

BANDO DI GARA D'APPALTO. Economiche - Direzione per la gestione dei procedimenti connessi alle Entrate Extra-

BANDO DI GARA D'APPALTO. Economiche - Direzione per la gestione dei procedimenti connessi alle Entrate Extra- . ROMA CAPITALE BANDO DI GARA D'APPALTO SEZIONE I) AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE. 1.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: Roma Capitale - Dipartimento Risorse Economiche - Direzione per la

Dettagli

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 (CIG ) (CPV ) Io sottoscritto... nato a... il...... nella mia

Dettagli

FONDO DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA

FONDO DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA. PREORDINATA ALL AFFIDAMENTO AI SENSI DEL D. LGS. 163/06 DEI SERVIZI DI PULIZIA DEI LOCALI, DEGLI IMPIANTI SPORTIVI E DELLE ATTREZZATURE PRESSO IL CENTRO SPORTIVO DELLA

Dettagli

Regione Marche ERSU di Camerino (MC)

Regione Marche ERSU di Camerino (MC) DELIBERA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELL ERSU DI CAMERINO N. 261 DEL 29/03/2011: OGGETTO: APPROVAZIONE DEL BANDO DI SELEZIONE PER IL CONCORSO PUBBLICO PER ESAMI PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO

Dettagli

CITTA DI CASARSA DELLA DELIZIA Provincia di Pordenone AVVISO PUBBLICO PER LA GESTIONE DEGLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI PERIODO 01/10/2008 30/09/2009

CITTA DI CASARSA DELLA DELIZIA Provincia di Pordenone AVVISO PUBBLICO PER LA GESTIONE DEGLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI PERIODO 01/10/2008 30/09/2009 CITTA DI CASARSA DELLA DELIZIA Provincia di Pordenone Prot. n. AVVISO PUBBLICO PER LA GESTIONE DEGLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI PERIODO 01/10/2008 30/09/2009 E intendimento dell Amministrazione Comunale,

Dettagli

Tavola Rotonda, 17 marzo 2014 Studio di Fattibilità e Ciclo del Progetto

Tavola Rotonda, 17 marzo 2014 Studio di Fattibilità e Ciclo del Progetto COMUNE di VIGONZA RIQUALIFICAZIONE DEL SERVIZIO CIMITERIALE mediante FINANZA di di PROGETTO Tavola Rotonda, 17 marzo 2014 Studio di Fattibilità e Ciclo del Progetto testo: DOSI C., Gli Studi di Fattibilitàdegli

Dettagli

2) RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO: Ins. Maria Lorizio Istruttore Direttivo Amm.vo

2) RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO: Ins. Maria Lorizio Istruttore Direttivo Amm.vo COMUNE DI PUTIGNANO BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA PER IL SERVIZIO DI FACCHINAGGIO E DI POSIZIONAMENTO, TENUTA IN EFFICIENZA E RIMOZIONE TRANSENNE E SEGNALETICA MOBILE. Allegato A alla determina dirigenziale

Dettagli

LEGGE REGIONALE 20 maggio 2014, n. 27. dalle fondamenta alla copertura un organismo edilizio funzionalmente autonomo.

LEGGE REGIONALE 20 maggio 2014, n. 27. dalle fondamenta alla copertura un organismo edilizio funzionalmente autonomo. 17875 LEGGE REGIONALE 20 maggio 2014, n. 27 Disposizioni urgenti in materia di prevenzione del rischio e sicurezza delle costruzioni Istituzione del fascicolo del fabbricato. IL CONSIGLIO REGIONALE HA

Dettagli

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10 Protocollo 7481-VII.1 Data 20.03.2015 Rep. DDIP n. 169 Settore Amministrazione e contabilità Responsabile Maria De Benedittis Oggetto Procedura selettiva pubblica per titoli e colloquio per la stipula

Dettagli

AVVISO PUBBLICO SELEZIONE DEI PROGETTI DI INFORMAZIONE ED EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO PROMOSSI DALLE ONG DOTAZIONE FINANZIARIA 2015

AVVISO PUBBLICO SELEZIONE DEI PROGETTI DI INFORMAZIONE ED EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO PROMOSSI DALLE ONG DOTAZIONE FINANZIARIA 2015 AVVISO PUBBLICO SELEZIONE DEI PROGETTI DI INFORMAZIONE ED EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO PROMOSSI DALLE ONG DOTAZIONE FINANZIARIA 2015 DATA DI PUBBLICAZIONE DELL ESTRATTO DEL BANDO SULLA GURI: DATA DI SCADENZA

Dettagli

Comune di Sant'Agata sul Santerno

Comune di Sant'Agata sul Santerno CdC CDR009 RESP. SEGRETERIA GENERALE PROGETTO RPP: AREA SERVIZI GENERALI RESPONSABILE: RAMBELLI STEFANO 100 Miglioramento e razionalizzazione attività ordinarie Area Servizi Generali 1 UFFICIO SEGRETERIA

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART.

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART. Universita Telematica UNIVERSITAS MERCATORUM REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART. 125, COMMA 12 DEL D.L.VO

Dettagli

LINEE GUIDA PER GLI APPALTI DEI SERVIZI DI PULIZIE

LINEE GUIDA PER GLI APPALTI DEI SERVIZI DI PULIZIE LINEE GUIDA PER GLI APPALTI DEI SERVIZI DI PULIZIE IN PROVINCIA DI COMO ED. 2009 Coordinamento del progetto: Osservatorio Territoriale per la provincia di Como per le Imprese di pulizia In collaborazione

Dettagli

Il Consiglio di Istituto

Il Consiglio di Istituto Prot. n. 442/C10a del 03/02/2015 Regolamento per la Disciplina degli incarichi agli Esperti Esterni approvato con delibera n.7 del 9 ottobre 2013- verbale n.2 Visti gli artt.8 e 9 del DPR n275 del 8/3/99

Dettagli

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI.

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. MODULO PER DICHIARAZIONI REQUISITI TECNICI/ECONOMICI E DI IDONEITÀ MORALE DA COMPILARSI DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. OGGETTO: Gara per l affidamento del servizio di pulizia delle sedi del Ministero

Dettagli

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO AVVERTENZE PER LA REDAZIONE 1. La bozza di contratto proposta è da utilizzare come linea guida, potrà essere integrata e/o ridotta in funzione alle specifiche necessità.

Dettagli

AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO

AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO Premessa Il Centro Servizi Culturali Santa Chiara propone annualmente una Stagione di Teatro che si compone di differenti

Dettagli

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI Allegato 1 COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI REGOLAMENTO PER LA DOTAZIONE FINANZIARIA COMUNALE PER INTERVENTI DI MANUTENZIONE ORDINARIA E DI FUNZIONAMENTO IN FAVORE DEGLI ISTITUTI DI ISTRUZIONE PRIMARIA

Dettagli

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA ai sensi dell art. 20 della L.P. 3 gennaio 1983 n.2 e s.m. e i. e del relativo Regolamento

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA 2007 2013 ASSE III OBIETTIVO OPERATIVO 3.1.3. LINEE D INTERVENTO 3.1.3.3.

PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA 2007 2013 ASSE III OBIETTIVO OPERATIVO 3.1.3. LINEE D INTERVENTO 3.1.3.3. CAPITOLATO DI APPALTO PER LA FORNITURA DI MATERIALE INFORMATICO PER I SITI MUSEO CIVICO F.L.BELGIORNO FOYER TEATRO GARIBALDI CENTER OF CONTEMPORARY ARTS PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA

Dettagli

OGGETTO: invito alla procedura di gara per l affidamento del servizio annuale di facchinaggio e traslochi.

OGGETTO: invito alla procedura di gara per l affidamento del servizio annuale di facchinaggio e traslochi. Allegato alla determinazione n. 42/APPR del 27/11/2014 composto da n. 29 fogli (fronte/retro) Spett.le ditta OGGETTO: invito alla procedura di gara per l affidamento del servizio annuale di facchinaggio

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE (BI) PER L AUTORITÀ PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI RIF. CIG 03506093B2

BUSINESS INTELLIGENCE (BI) PER L AUTORITÀ PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI RIF. CIG 03506093B2 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA SPECIALISTICA E DEI SERVIZI DI SVILUPPO, MANUTENZIONE ED EVOLUZIONE DEI SISTEMI DI BUSINESS PROCESS MANAGEMENT (BPM) E DI BUSINESS

Dettagli

AVVISO PUBBLICO SPORTELLO SOCIALE PER MINORI E GIOVANI ADULTI A RISCHIO PENALE CON PROBLEMI DI TOSSICODIPENDENZA

AVVISO PUBBLICO SPORTELLO SOCIALE PER MINORI E GIOVANI ADULTI A RISCHIO PENALE CON PROBLEMI DI TOSSICODIPENDENZA AVVISO PUBBLICO E DISCIPLINARE DI GARA D APPALTO Affidamento di servizio di cui all allegato II B Art. 20 D. Lgs. 163/2006 e ss.mm.ii. Affidamento di n. 1 azione progettuale denominata Sportello sociale

Dettagli

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 1. IDENTITÀ E CONTATTI DEL FINANZIATORE/ INTERMEDIARIO DEL CREDITO Finanziatore/Emittente CartaSi S.p.A. Indirizzo Corso Sempione, 55-20145 Milano Telefono 02.3488.1 Fax 02.3488.4115 Sito web www.cartasi.it

Dettagli

Verbale consegna lavori in via d urgenza

Verbale consegna lavori in via d urgenza Mod. ATE.03.03 Pag.1 di pag 5 AZIENDA TERRITORIALE PER L EDILIZIA RESIDENZIALE DELLA PROVINCIA DI VERONA Finanziamento: Lavori: per la realizzazione di....in Comune di Importo lavori di appalto: Affidamento

Dettagli

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Codice identificativo n. [numero progressivo da sistema] CONTRATTO per il riconoscimento degli incentivi per

Dettagli

00185 Roma Via Castelfidardo, 41

00185 Roma Via Castelfidardo, 41 CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI SEDE DEGLI UFFICI DELL ENTE NAZIONALE DI PREVIDENZA ED ASSISTENZA DEI VETERINARI (VIA CASTELFIDARDO, 41), DELLE PARTI COMUNI DELL IMMOBILE

Dettagli

AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA.

AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA. AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA. CIG: 5066492974 Quesito 1 Domanda: Nel Capitolato Tecnico

Dettagli

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7.

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7. MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D IMPRESA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 Roma

Dettagli

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO Appalto di sola esecuzione - offerta economicamente più vantaggiosa Importo superiore a

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO Appalto di sola esecuzione - offerta economicamente più vantaggiosa Importo superiore a LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO Appalto di sola esecuzione - offerta economicamente più vantaggiosa Importo superiore a 150.000 euro ed inferiore a 1.000.000 euro 1 Sommario 1. Oggetto,

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI Art. 1 - Oggetto del Regolamento Il presente documento regolamenta l esercizio del diritto di accesso ai documenti amministrativi in conformità a quanto

Dettagli

A.R.C.E.A. Agenzia della Regione Calabria per. le Erogazioni in Agricoltura

A.R.C.E.A. Agenzia della Regione Calabria per. le Erogazioni in Agricoltura A.R.C.E.A. Agenzia della Regione Calabria per le Erogazioni in Agricoltura Regolamento per l istituzione di un elenco di operatori economici di fiducia ai sensi dell art. 125, comma 12 del D.lgs. n. 163

Dettagli

COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO COMUN DE ANPEZO

COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO COMUN DE ANPEZO R E G I O N E V E N E T O R E J O N V E N E T O P R O V I N C I A D I B E L L U N O P R O V I N Z I A D E B E L U N COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO COMUN DE ANPEZO CAP 32043 Corso Italia, 33 Tel. 0436 4291

Dettagli

Art. 1 - OGGETTO E RIFERIMENTI NORMATIVI

Art. 1 - OGGETTO E RIFERIMENTI NORMATIVI BANDO PER LA VENDITA DI TERRENI CON PATTO DI RISERVATO DOMINIO A FAVORE DI GIOVANI LAUREATI (Determinazione del Direttore Generale n. 642 del 06/12/2012) Art. 1 - OGGETTO E RIFERIMENTI NORMATIVI 1. L Istituto

Dettagli

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI LA FONDAZIONE ISTITUTO TECNICO SUPERIORE PER L EFFICIENZA ENERGETICA

Dettagli