Scienze Economiche, Aziendali, Matematiche e Statistiche 2013 > 2014

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Scienze Economiche, Aziendali, Matematiche e Statistiche 2013 > 2014"

Transcript

1 Scienze Economiche, Aziendali, Matematiche e Statistiche 2013 > 2014

2 Scienze Economiche, Aziendali, Matematiche e Statistiche Indice Corso di laurea in Economia, commercio internazionale e mercati finanziari 9 Corso di laurea in Economia e gestione aziendale 21 Corso di laurea in Statistica e informatica per l azienda, la finanza e l assicurazione 28 Corso di laurea magistrale in Scienze economiche 36 Corso di laurea magistrale in Scienze aziendali 40 Corso di laurea magistrale in Scienze statistiche e attuariali 45 Servizi comuni ai corsi di studio 50 3 indice

3 Scienze Economiche, Aziendali, Matematiche e Statistiche Sede e Segreteria Didattica: Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Matematiche e Statistiche via Valerio, 4/1, Trieste tel English curricula tel Orario di apertura al pubblico e per le chiamate telefoniche: lunedì, mercoledì e venerdì, dalle alle Segreteria studenti: piazzale Europa 1, Trieste - tel / 2896 Sito web: Il Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Matematiche e Statistiche Bruno de Finetti (DEAMS) continua la lunga tradizione di studi economici della Facoltà di Economia. Nasce nel 2010 dalla fusione di tre preesistenti Dipartimenti (Scienze Economiche e Statistiche, Economia e Tecnica Aziendale e Matematica applicata alle Scienze Economiche Statistiche e Attuariali). Il DEAMS organizza e coordina l attività didattica, offerta con i propri docenti e con la collaborazione di docenti del Dipartimento di Scienze Giuridiche, del Linguaggio, dell`interpretazione e della Traduzione. Il DEAMS inoltre promuove e coordina l attività di ricerca nell ambito delle scienze economiche, delle scienze economico-aziendali, delle scienze statistiche e della matematica applicata all economia ed alle scienze sociali. Oltre ai temi propri dei settori scientifico-disciplinari compresi già nell ampia 5 scienze economiche, aziendali, matematiche e statistiche

4 area delle scienze economiche e statistiche, tratta anche discipline di altri settori affini come, ad esempio, la probabilità e la statistica matematica, l economia e l estimo rurale, la geografia economico-politica, l ingegneria economico-gestionale, la statistica medica e la psicometria. I piani di studio vengono descritti analiticamente nelle pagine seguenti. Gli studenti sono invitati a verificare le modalità di attivazione dei singoli insegnamenti all inizio di ogni Anno Accademico. 6 scienze economiche, aziendali, matematiche e statistiche Percorsi formativi Lauree triennali Economia, Commercio Internazionale e Mercati Finanziari (classe L-33) Economia e Gestione aziendale (classe L-18) Statistica e informatica per l azienda, la finanza e l assicurazione (classe L-41) Lauree magistrali Scienze Economiche (classe LM-56) Scienze Aziendali (classe LM-77) Scienze statistiche e attuariali (classe LM-83) Gli Studi Economici all Università di Trieste godono di una solida tradizione. L offerta comprende tre corsi di laurea di primo livello (triennale) e tre di laurea magistrale, uno per ciascuna delle fondamentali aree di studio: l Area Economica, l Area Aziendale e l Area Statistica, attivati secondo la riforma didattica prevista dal Decreto Ministeriale n. 270/2004. Nell Area Economica, il corso di laurea triennale - Economia, commercio internazionale e mercati finanziari - spazia dai temi generali dell economia politica ai temi legati all internazionalizzazione dei mercati e all economia dell ambiente. In quest area sono previsti anche due curricula impartiti interamente in lingua inglese. Il corso di laurea magistrale - Scienze economiche - approfondisce le tematiche trattate nella laurea triennale. Nell Area Aziendale, il corso di laurea triennale - Economia e gestione aziendale - affronta tematiche manageriali, amministrativo-contabili e finanziarie. Il corso di laurea magistrale - Scienze aziendali - approfondisce le tematiche trattate nella laurea triennale. Relativamente all Area Statistica, il corso di laurea triennale - Statistica e informatica per l azienda, la finanza e l assicurazione - è orientato alla gestione ed all analisi dell informazione statistica a supporto del management aziendale e, in particolare, alla gestione ed all analisi quantitativa dei prodotti finanziari e assicurativi. Nel corso di laurea magistrale - Scienze statistiche e attuariali - tali problematiche sono ulteriormente approfondite. Composizione del Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Matematiche a Statistiche Professori ordinari e straordinari Anna Rita Bacinello Gianni Bosi Marta Cosmina Romeo Danielis Gianluigi Gallenti Patrizia Gigante Bruno Girotto Silvano Holzer Luciano Mauro Ermanno Pitacco Nicola Torelli Andrea Tracogna Paolo Vicig Susanna Zaccarin Marco Zecchin Maurizio Zenezini Professori associati Paolo Bogoni Gaetano Carmeci Laura Chies Patrizia de Luca Bruno De Rosa Tullio Gregori Guido Grisi Francesca Krasna Guido Modugno Loredana Panariti Renato Pelessoni 7 scienze economiche, aziendali, matematiche e statistiche

5 Liviana Picech Elena Podrecca Gabriella Schoier Vittorio Alberto Torbianelli Donata Vianelli Corso di laurea in Economia, commercio internazionale e mercati finanziari con ordinamento secondo D.M. 270/04 Classe L-33 - Scienze economiche Coordinatore: Gaetano Carmeci - Referente per le pratiche studenti: Gaetano Carmeci - Corso di Laurea: 8 scienze economiche, aziendali, matematiche e statistiche Ricercatori Michele Bertoni Giuseppe Borruso Guido Bortoluzzi Massimo Calabrese Barbara Campisi Saveria Capellari Roberto Daris Pietro Francesco De Lotto Francesco Feri Carmen Micoli Pietro Millossovich Adriana Monte Francesco Pauli Giovanna Pegan Lucia Rotaris Moreno Tivan Matilde Trevisani Giorgio Valentinuz Francesco Venier Assegnisti di ricerca Antonella Calabretti Domenico De Stefano Grazia Graziosi Massimiliano Kaucic Nicola Lunardon Maddalena Manzi Fabio Claudio Marzano Andrea Rusich Antonio Salera Eva Valeri Obiettivi formativi Il corso di laurea in Economia, commercio internazionale e mercati finanziari ha il fine di formare laureati che possiedano un adeguata padronanza delle discipline economiche e finanziarie, sia ad indirizzo teorico sia ad orientamento applicativo, integrate da appropriate conoscenze delle discipline aziendali, giuridiche e matematico-statistiche. Tale formazione consente di acquisire le conoscenze e gli strumenti metodologici di base necessari a comprendere, spiegare e rappresentare adeguatamente i fenomeni e le dinamiche economiche, con particolare riguardo ai comportamenti e alle decisioni di impresa, alle diverse tipologie di mercato, ai settori produttivi, alla politica economica e finanziaria, alle relazioni economiche internazionali. Ai fini indicati, le attività formative comprendono: - attività finalizzate all acquisizione di conoscenze fondamentali nei vari campi delle scienze economiche e delle tecniche necessarie alla loro applicazione; - attività finalizzate a sviluppare le capacità di modellizzazione dei fenomeni economici, sociali e culturali. È inoltre prevista la possibilità di svolgere attività esterne, come tirocini formativi presso imprese private, in istituzioni pubbliche e in organizzazioni dell economia sociale e di trascorrere periodi di studio presso università estere, nel quadro di accordi internazionali. Il corso di laurea si articola in tre curricula formativi: - Economia internazionale - Economics of Financial and Insurance Markets - Economics and Management of Innovation 9 scienze economiche, aziendali, matematiche e statistiche

6 10 scienze economiche, aziendali, matematiche e statistiche Il curriculum Economia internazionale orienta lo studente alle problematiche economiche inerenti la crescente apertura dei mercati ed inserite in un quadro di adeguato approfondimento del funzionamento delle istituzioni internazionali pubbliche e private; nell ambito dei diversi insegnamenti offerti, lo studente ha comunque la possibilità di effettuare delle scelte in modo da realizzare un percorso formativo anche di tipo tradizionale, che lo orienti più in generale alle problematiche dei sistemi economici nonché delle imprese e dei soggetti privati e pubblici che ne costituiscono il tessuto. Il curriculum Economics of Financial and Insurance Markets, impartito interamente in lingua inglese, orienta lo studente alle problematiche dei mercati finanziari ed assicurativi, sia in relazione ai prodotti venduti/acquistati su tali mercati sia in relazione all economia finanziaria ed alla teoria delle istituzioni finanziarie. Il curriculum Economics and Management of Innovation, anch esso impartito interamente in lingua inglese, orienta lo studente alle problematiche del trasferimento tecnologico, dell innovazione e dello sviluppo precompetitivo. English Curricula Programme The School of Economics is offering an English curriculum programme, containing two three-year programmes entirely taught in English: Economics and Management of Innovation and Economics of Financial and Insurance Markets. This initiative is designed to meet the needs of today s fast-paced business markets which more and more require human resources capable of managing, assessing, and developing innovative processes that reflect current corporate standards and expectations of today s work environments. In addition, the labour market demands individuals who can analyze and utilize new financial and insurance products developed for worldwide financial markets. This programme will prepare students to become such individuals. The three-year courses offer solid training in Economics, Management, Applied Mathematics, Statistics and Law, which are in line with the tradition of rigor of the School of Economics at the University of Trieste. However, they also present some innovative elements. In particular, together with the traditional courses, an intense list of seminars will be offered on the topics of Innovation, Technology Transfer and the Economics of Risk and Insurance. Thus, students will be exposed to specific fields of training, starting with their first year of studies. These seminars and some of the classes will be held by visiting professors and experts representing prestigious institutions from around the globe and addressing the fields of Innovation, Finance and Insurance Techniques. Both programmes will expose students to an international cultural environment of high profile and professionalism at a fraction of the costs which are encountered in the market for similar programmes. The two programmes in Economics and Management of Innovation and in Economics of Financial and Insurance Markets share the first two years courses, providing basic training in Economics, Management, Accounting, Mathematics, Statistics and Law, but differ in the third year and in the seminars offered. In particular, the Economics and Management of Innovation path will focus on the subjects of Innovation and Technology Transfer, Intellectual Property Rights, and Innovative Entrepreneurship. All of these subjects will be thoroughly explored during the third year within specific courses, whereas the Economics of Financial and Insurance Markets path will focus on the Economics of Risk and Finance and, in the third year, specific courses on Insurance Techniques, Finance, Insurance Law and Banking will be offered. It goes without saying that both curricula give students the possibility to study abroad by attending both, the Erasmus Exchange Programme with European Universities and Exchange Programmes that the School of Economics established with non-eu University (i.e. Montfort College of Business of the University of Northern Colorado). Internships with firms and/or research institutions at the end of the programmes are possible and encouraged. All students with a high school degree may apply for the programmes. Foreign student applications are also encouraged. Students must pass the English proficiency test given by the School of Economics in September. In any case students must pass the assessment prior to sitting for any of the exams within the programme. Conoscenze richieste e modalità di verifica per l accesso Le conoscenze richieste per l accesso sono quelle usualmente fornite dalla scuola superiore. Gli insegnamenti relativi al Corso di Studio richiedono, da parte degli studenti che si iscrivono, capacità logico deduttive che consentano loro di affrontare con successo l apprendimento di materie che, proprio per la tipicità del corso di studio, spaziano su molti campi di conoscenza ed in particolare in quelli di carattere economico, aziendale, matematico-statistico e giuridico. Tenendo conto del fatto che le provenienze scolastiche degli studenti sono piuttosto diversificate, è stato deciso di predisporre un test di ingresso su quesiti che presuppongono, oltre ad una cultura generale, anche conoscenze di tipo logico che uno studente, giunto agli studi universitari - dopo un percorso scolastico superiore dovrebbe comunque possedere. Il regolamento didattico del corso di studio individua in modo più specifico tali conoscenze, definisce le modalità di verifica delle stesse e indica gli obblighi formativi aggiuntivi previsti nel caso in cui la verifica non sia positiva. 11 scienze economiche, aziendali, matematiche e statistiche

7 12 scienze economiche, aziendali, matematiche e statistiche Per la verifica del possesso di tali conoscenze, è prevista per lo studente la partecipazione ad un test d ingresso, di carattere non selettivo, finalizzato alla valutazione della preparazione iniziale. Tale valutazione ha lo scopo di individuare eventuali lacune di base da colmare al più presto, per permettere allo studente di affrontare adeguatamente il percorso di studi scelto. Allo scopo di mettere lo studente nelle condizioni di affrontare in modo adeguato il suo percorso formativo, è previsto anche il supporto della struttura didattica di riferimento, realizzato mediante: - l organizzazione di pre-corsi su alcune discipline di base; - la programmazione di attività di ricevimento da parte dei docenti del Corso di Laurea; - l organizzazione del servizio di tutorato, con il supporto di studenti selezionati, tra gli iscritti ai corsi di laurea del Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Matematiche e Statistiche, con le modalità e nei limiti previsti nello specifico Bando. Per coloro che non avessero sostenuto il test o che non lo avessero superato, la verifica della preparazione iniziale si riterrà soddisfatta se, entro la sessione autunnale del primo anno, verranno superati esami per almeno 12 cfu (i crediti relativi alle prove di idoneità di lingua ed informatica a questo fine non vengono conteggiati). Il test di ingresso successivo previsto per i nuovi immatricolati avrà il carattere di obbligo formativo aggiuntivo per chi nel frattempo non avesse conseguito i 12 cfu sopra indicati. Lo studente che non abbia superato alcuna delle verifiche di cui sopra (uno dei test, rispettivamente al primo o secondo anno di corso, o esami per 12 cfu), potrà iscriversi comunque al secondo anno di corso ma non potrà sostenere esami del secondo anno finché non avrà soddisfatto una delle suddette condizioni. Gli studenti provenienti da corsi di laurea di altro Dipartimento, saranno soggetti alle procedure di verifica se non dimostreranno di aver superato una idonea verifica nella struttura didattica di provenienza. Gli studenti che si iscrivono ai curricula in lingua inglese (Economics of Financial and Insurance Markets e Economics and Management of Innovation) dovranno inoltre attestare la conoscenza della lingua inglese superando un test organizzato dal Dipartimento in settembre. Il sostenimento di tale test è obbligatorio per tutti sia per gli studenti italiani/ue o equiparati, sia per gli studenti extra UE non residenti non è ripetibile per lo stesso anno accademico e non può in alcun modo essere sostituito da altre certificazioni linguistiche rilasciate da Enti esterni. In caso di esito negativo gli studenti italiani/ue o equiparati saranno invitati a prendere iscrizione/passare al curriculum impartito in lingua italiana, mentre gli studenti non comunitari residenti all estero, come da autorizzazione ministeriale, non potranno immatricolarsi. Caratteristiche della prova finale La prova finale consiste nella presentazione e discussione, davanti ad una commissione di docenti del Dipartimento, dei risultati di uno studio di carattere teorico-pratico, condotto autonomamente dallo studente, sotto la supervisione di un relatore, su un argomento specifico, concordato con il relatore stesso, attinente uno dei corsi appartenenti al curriculum studiorum dello studente. Profili professionali e ambiti occupazionali È ampio il ventaglio degli sbocchi occupazionali aperti ai laureati del corso di laurea in Economia, commercio internazionale e mercati finanziari nelle professioni in ambito economico, finanziario, assicurativo e aziendale. In particolare, in virtù dell acquisizione di competenze base in aree disciplinari integrate, il laureato in Economia, commercio internazionale e mercati finanziari può trovare impiego, con ruoli tecnici, professionali e manageriali, sia nel settore pubblico sia nel settore privato e dell economia sociale, nelle pubbliche amministrazioni, negli istituti di credito ed assicurativi, negli organismi sindacali e professionali, nell ambito di uffici studi di organismi territoriali e di enti di ricerca nazionali ed internazionali. In particolare, il corso di laurea prepara alle seguenti professioni: specialisti della gestione nella Pubblica Amministrazione, specialisti del controllo nella Pubblica Amministrazione, specialisti della gestione e del controllo nelle imprese private, specialisti in risorse umane, specialisti dell organizzazione del lavoro, specialisti in attività finanziarie, specialisti nell acquisizione di beni e servizi, specialisti nella commercializzazione di beni e servizi (escluso il settore ICT), analisti di mercato, specialisti dei sistemi economici, ricercatori e tecnici laureati nelle scienze economiche e statistiche, tecnici della gestione finanziaria, agenti di borsa e cambio, tecnici dell intermediazione titoli e professioni assimilate. Possibilità di accesso ai corsi di laurea magistrale I laureati in Economia, commercio internazionale e mercati finanziari potranno proseguire gli studi iscrivendosi ad un corso di laurea magistrale. Le lauree magistrali della classe LM-56 Scienze dell economia costituiscono la naturale prosecuzione delle lauree triennali della classe L-33 Scienze economiche. La possibilità di accesso ad un corso di laurea magistrale, anche di una classe diversa, è in ogni caso condizionata alla specifica valutazione da parte degli organi accademici competenti. 13 scienze economiche, aziendali, matematiche e statistiche

8 Piano degli studi Curriculum Economia internazionale (1) INSEGNAMENTO CREDITI Economia internazionale 6 Economia monetaria internazionale 9 Politica economica internazionale 6 Diritto privato europeo 6 14 scienze economiche, aziendali, matematiche e statistiche I anno Economia aziendale 12 Microeconomia 12 Matematica generale 12 Istituzioni di diritto privato 9 Istituzioni di diritto pubblico 6 Idoneità informatica 3 Idoneità lingua inglese* 3 Totale I anno 57 II anno Economia e gestione delle imprese 9 Macroeconomia 9 Statistica 9 Diritto commerciale I 6 Matematica per l economia 6 Storia economica 9 Scienza delle finanze 9 Esame aziendale per 6 cfu, a scelta tra: 6 Analisi di bilancio Ragioneria generale ed applicata** Economia e gestione delle imprese commerciali Marketing internazionale Finanza aziendale** Organizzazione aziendale Economia degli intermediari finanziari** 6 Totale II anno 63 III anno Introduzione all Econometria 6 Esame da 6 cfu, a scelta tra: 6 Sviluppo economico Geografia economica Economia e politica agraria Tecnologia ed economia delle fonti energetiche Sistemi informativi Geografici Scelta libera *** 12 Stage o Laboratorio o Idoneità linguistica (II lingua, scelta tra Idoneità lingua francese, Idoneità lingua spagnola, Idoneità lingua tedesca, Business English) 5 Prova finale 4 Totale III anno 60 (1) La scelta del curriculum viene effettuata al I anno di corso. * Viene data la facoltà allo studente di sostituire l idoneità di lingua inglese del I anno con l idoneità di altra lingua U.E. purché, prima della prova finale, venga certificata la conoscenza dell inglese tramite un esame linguistico da inserirsi quale libera scelta o un idoneità da inserirsi al terzo anno in luogo del tirocinio. ** Gli insegnamenti di Ragioneria generale ed applicata, Finanza aziendale ed Economia degli intermediari finanziari sono offerti per 9 cfu; qualora lo studente scegliesse di inserirli nella propria carriera, i 3 cfu in eccesso possono essere utilizzati per il raggiungimento dei 12 cfu dell esame a scelta libera. *** Come esame a scelta libera, lo studente può inserire un qualunque insegnamento impartito in Ateneo purché coerente con il percorso formativo. Il Nucleo di Coordinamento del Corso di studio individuerà e renderà noto a mezzo web ed albo un nucleo di insegnamenti particolarmente coerenti con gli obiettivi formativi del corso di laurea che lo studente potrà inserire nel proprio piano di studi, con la garanzia di un approvazione da parte del Consiglio di Dipartimento. Resta ferma la possibilità da parte dello studente di effettuare scelte diverse che dovranno essere vagliate da parte dei nuclei di coordinamento dei corsi di studi, ai quali si consiglia di rivolgersi in via preliminare, prima dell inizio dei corsi. Non potranno essere inserite attività didattiche che prevedono, al termine della verifica, un giudizio di idoneità (p.e. le idoneità linguistiche, ivi compresa Business English), ma solo insegnamenti il cui esame finale matura un voto. 15 scienze economiche, aziendali, matematiche e statistiche

9 16 scienze economiche, aziendali, matematiche e statistiche Propedeuticità Economia aziendale propedeutico a Economia e gestione delle imprese, Analisi di bilancio, Ragioneria generale ed applicata, Economia e gestione delle imprese commerciali, Marketing internazionale, Finanza aziendale, Organizzazione aziendale, Economia degli intermediari finanziari. Macroeconomia e Microeconomia propedeutici a tutti gli altri insegnamenti economici. Matematica generale propedeutico a Matematica per l economia e Statistica. Matematica generale e Matematica per l economia propedeutici per Introduzione all Econometria. Statistica propedeutico a Statistica economica e Introduzione all Econometria Istituzioni di diritto privato propedeutico a Diritto commerciale I e Diritto dell Unione Europea. Istituzioni di diritto pubblico propedeutico a Diritto dell Unione Europea. Attività alternative allo stage Nel caso in cui non sia possibile svolgere l attività di stage, essa può essere sostituita da un attività di laboratorio se attivata o da una seconda idoneità linguistica. Piano degli studi Curriculum Economics of Financial and Insurance Markets (1) INSEGNAMENTO CREDITI I anno Accounting 12 Microeconomics 12 Mathematics 12 Introduction to Italian Law 12 Computer Science 3 Foreign Language* 3 Seminars 2 Totale I anno 56 II anno Business Management 9 Macroeconomics 9 Statistics 9 Comparative Business Law 6 Financial Mathematics 6 Industrial Organization 9 Advanced Accounting 9 Seminars 2 Totale II anno 59 III anno Economic Geography 6 Financial Markets and Institutions 6 Financial Economics 6 International Macroeconomics 6 Insurance Technique 12 Insurance Law 6 Financial Econometrics 6 Elective courses ** 12 Seminars 1 Final exam-thesis 4 Totale III anno 65 Among elective courses, it is also possible to choose: Agricultural Economics 6 Theory and Techniques for Quality Control 6 (1) The curriculum has to be chosen at the 1st year * The Foreign Language has to be chosen among Business English, French, German or Spanish ** Elective courses can be chosen among all courses offered at the University of Trieste, provided that they are consistent with the own study profile. In order to guarantee direct approval of study plans by the Department Council, the Degree Course Coordinator Board will identify and publish, either on the web and at the notice board, a group of courses, which are considered particularly consistent with formative goals. Provided that students may choose courses others than the suggested ones, these will have to be weight up by the different Degree Course Coordinator Boards. We advise students to address these Boards preliminarily, before courses start. Moreover it is not possible to choose as an elective course any of the courses which in the end are not evaluated with marks, but only with the approved/not approved lettering (i.e. foreign language courses, as well as the Business English course). 17 scienze economiche, aziendali, matematiche e statistiche

10 18 scienze economiche, aziendali, matematiche e statistiche Foundation courses The Accounting course is a foundation course, therefore students must sit for this exam before being allowed to sit for Business Management, Advanced Accounting and Financial Markets and Institutions. The Macroeconomics and the Microeconomics courses are foundation courses, therefore students must sit for these exams before being allowed to sit for all other exams of the economic area. The Mathematics course is a foundation course, therefore students must sit for this exam before being allowed to sit for Financial Mathematics and Statistics. The Introduction to Italian Law course is a foundation course, therefore students must sit for this exam before being allowed to sit for Comparative Business Law and Insurance Law. Piano degli studi Curriculum Economics and Management of Innovation (1) INSEGNAMENTO CREDITI I anno Accounting 12 Microeconomics 12 Mathematics 12 Introduction to Italian Law 12 Computer Science 3 Foreign Language* 3 Seminars 2 Totale I anno 56 II anno Business Management 9 Macroeconomics 9 Statistics 9 Comparative Business Law 6 Financial Mathematics 6 Industrial Organization 9 Advanced Accounting 9 Seminars 2 Totale II anno 59 III anno Economic Geography 6 Entrepreneurial Finance 6 Economics and Policy of Innovation 9 Intellectual Property Rights 6 Organizational Behaviour and Design 6 Management of Innovation 9 Marketing and Innovation 6 Elective courses ** 12 Seminars 1 Final exam-thesis 4 Totale III anno 65 Among elective courses, it is also possible to choose: Agricultural Economics 6 Theory and Techniques for Quality Control 6 (1) The curriculum has to be chosen at the 1st year * The Foreign Language has to be chosen among Business English, French, German or Spanish. ** Elective courses can be chosen among all courses offered at the University of Trieste, provided that they are consistent with the own study profile. In order to guarantee direct approval of study plans by the Department Council, the Degree Course Coordinator Board will identify and publish, either on the web and at the notice board, a group of courses, which are considered particularly consistent with formative goals. Provided that students may choose courses others than the suggested ones, these will have to be weight up by the different Degree Course Coordinator Boards. We advise students to address these Boards preliminarily, before courses start. Moreover it is not possible to choose as an elective course any of the courses which in the end are not evaluated with marks, but only with the approved/not approved lettering (i.e. foreign language courses, as well as the Business English course). 19 scienze economiche, aziendali, matematiche e statistiche

11 20 scienze economiche, aziendali, matematiche e statistiche Foundation courses The Accounting course is a foundation course, therefore students must sit for this exam before being allowed to sit for Business Management, Advanced Accounting, Entrepreneurial Finance, Organizational Behaviour and Design, Management of Innovation, Marketing and Innovation. The Macroeconomics and the Microeconomics courses are foundation courses, therefore students must sit for these exams before being allowed to sit for all other exams of the economic area. The Mathematics course is a foundation course, therefore students must sit for this exam before being allowed to sit for Financial Mathematics and Statistics. The Introduction to Italian Law course is a foundation course, therefore students must sit for this exam before being allowed to sit for Comparative Business Law and Intellectual Property Rights. Corso di laurea in Economia e gestione aziendale con ordinamento secondo D.M. 270/04 Classe L-18 - Scienze dell economia e della gestione aziendale Coordinatore: Donata Vianelli - Referente per le pratiche studenti: Donata Vianelli - Corso di Laurea: Obiettivi formativi Il corso di laurea in Economia e gestione aziendale ha il fine di formare laureati che possiedano: - le conoscenze fondamentali di area economica, aziendale, giuridica e quantitativa necessarie alla comprensione del fenomeno produttivo e delle organizzazioni che lo sviluppano, in un ottica sia interna che internazionale; - un adeguata cultura economico-aziendale che li renderà in grado di comprendere, in modo non superficiale, i notevoli mutamenti in corso nell organizzazione e nella gestione delle attività economiche in un contesto competitivo globale. Tale formazione, incentrata su una visione complessiva (interfunzionale) del fenomeno azienda, consente di acquisire le competenze per comprendere le diverse problematiche affrontate al suo interno. In particolare, anche in base alle scelte operate, sarà possibile acquisire: - competenze sulle principali tematiche della gestione e dell organizzazione delle imprese in ambito internazionale, così come sulla rilevazione delle loro operazioni sui mercati integrati; - conoscenze dei principali strumenti sviluppati dall economia aziendale per l amministrazione ed il controllo delle aziende, siano esse manifatturiere, commerciali o di servizi, pubbliche o private, con una sfera operativa nazionale e/o internazionale; - le conoscenze richieste per sostenere l Esame di Stato per l accesso alle libere professioni dell area economica, nel rispetto dei vincoli di legge. Ai fini indicati, le attività formative comprendono: - attività finalizzate a fare acquisire una solida preparazione nelle discipline economiche e aziendali; - attività finalizzate a fare acquisire un adeguata padronanza degli strumenti matematico-statistici e dei principi e istituti dell ordinamento giuridico; 21 scienze economiche, aziendali, matematiche e statistiche

12 22 scienze economiche, aziendali, matematiche e statistiche - attività finalizzate a favorire l applicazione degli strumenti analitici e concettuali per l interpretazione e la soluzione di problemi economici e gestionali. Le attività formative prevedono, oltre alle lezioni frontali, anche esercitazioni pratiche, testimonianze in aula di esperti, manager o imprenditori e la possibilità di partecipare a periodi di tirocinio in aziende private o in istituzioni pubbliche, nonché di trascorrere periodi di studio presso altre università estere, nel quadro di accordi internazionali. Nell ambito dei diversi insegnamenti offerti, lo studente ha la possibilità di effettuare alcune scelte in modo da realizzare anche percorsi formativi differenziati. Sarà infatti possibile optare per: - un percorso di Amministrazione e controllo rivolto agli studenti interessati ad acquisire le metodologie, il sapere e le abilità necessarie a svolgere la propria attività in ambito amministrativo e ad esercitare, in prospettiva, le professioni dell area economica; tale precorso fornisce infatti le nozioni di base per sostenere l Esame di Stato per l iscrizione all Albo dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili; - un percorso di Gestione aziendale rivolto agli studenti interessati ad acquisire competenze soprattutto in campo manageriale ed orientati prevalentemente ad attività da svolgere nell ambito delle diverse funzioni d impresa o alla consulenza aziendale. Conoscenze richieste e modalità di verifica per l accesso Le conoscenze richieste per l accesso sono quelle usualmente fornite dalla scuola superiore. Gli insegnamenti relativi al Corso di Studio richiedono, da parte degli studenti che si iscrivono, capacità logico deduttive che consentano loro di affrontare con successo l apprendimento di materie che, proprio per la tipicità del corso di studio, spaziano su molti campi di conoscenza ed in particolare in quelli di carattere economico, aziendale, matematico-statistico e giuridico. Tenendo conto del fatto che le provenienze scolastiche degli studenti sono piuttosto diversificate, è stato deciso di predisporre un test di ingresso su quesiti che presuppongono, oltre ad una cultura generale, anche conoscenze di tipo logico che uno studente, giunto agli studi universitari - dopo un percorso scolastico superiore dovrebbe comunque possedere. Il regolamento didattico del corso di studio individua in modo più specifico tali conoscenze, definisce le modalità di verifica delle stesse e indica gli obblighi formativi aggiuntivi previsti nel caso in cui la verifica non sia positiva. Per la verifica del possesso di tali conoscenze, è prevista per lo studente la partecipazione ad un test d ingresso, di carattere non selettivo, finalizzato alla valutazione della preparazione iniziale. Tale valutazione ha lo scopo di individuare eventuali lacune di base da colmare al più presto, per permettere allo studente di affrontare adeguatamente il percorso di studi scelto. Allo scopo di mettere lo studente nelle condizioni di affrontare in modo adeguato il suo percorso formativo, è previsto anche il supporto della struttura didattica di riferimento, realizzato mediante: - l organizzazione di pre-corsi su alcune discipline di base; - a programmazione di attività di ricevimento da parte dei docenti del Corso di Laurea; - l organizzazione del servizio di tutorato, con il supporto di studenti selezionati, tra gli iscritti ai corsi di laurea del Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Matematiche e Statistiche, con le modalità e nei limiti previsti nello specifico Bando. Per coloro che non avessero sostenuto il test o che non lo avessero superato, la verifica della preparazione iniziale si riterrà soddisfatta se, entro la sessione autunnale del primo anno, verranno superati esami per almeno 12 cfu (i crediti relativi alle prove di idoneità di lingua ed informatica a questo fine non vengono conteggiati). Il test di ingresso successivo previsto per i nuovi immatricolati avrà il carattere di obbligo formativo aggiuntivo per chi nel frattempo non avesse conseguito i 12 cfu sopra indicati. Lo studente che non abbia superato alcuna delle verifiche di cui sopra (uno dei test, rispettivamente al primo o secondo anno di corso, o esami per 12 cfu), potrà iscriversi comunque al secondo anno di corso ma non potrà sostenere esami del secondo anno finché non avrà soddisfatto una delle suddette condizioni. Gli studenti provenienti da corsi di laurea di altro Dipartimento, saranno soggetti alle procedure di verifica se non dimostreranno di aver superato una idonea verifica nella struttura didattica di provenienza. Caratteristiche della prova finale La prova finale consiste nella presentazione e discussione, davanti ad una commissione di docenti del Dipartimento, dei risultati di uno studio di carattere teorico-pratico, condotto autonomamente dallo studente, sotto la supervisione di un relatore, su un argomento specifico, concordato con il relatore stesso, attinente uno dei corsi appartenenti al curriculum studiorum dello studente. Profili professionali e ambiti occupazionali I laureati in Economia e gestione aziendale potranno svolgere la loro attività all interno di imprese private nazionali ed internazionali e nelle aziende e nelle amministrazioni pubbliche dove svolgeranno, con diversi gradi di discrezionalità e responsabilità, funzioni manageriali, professionali ed imprenditoriali. Essi potranno inoltre svolgere le libere professioni dell area economica nel rispetto dei vincoli di legge. In particolare il corso di laurea in Economia e gestione aziendale 23 scienze economiche, aziendali, matematiche e statistiche

13 24 scienze economiche, aziendali, matematiche e statistiche è riconosciuto ai fini dell ammissione al tirocinio ed al successivo Esame di Stato di primo livello per l iscrizione al Registro dei Revisori Contabili. Più in dettaglio, il corso di laurea prepara alle seguenti professioni: specialisti della gestione nella Pubblica Amministrazione, specialisti del controllo nella Pubblica Amministrazione, specialisti della gestione e del controllo nelle imprese private, specialisti in risorse umane, specialisti dell organizzazione del lavoro, specialisti in contabilità, fiscalisti e tributaristi, specialisti in attività finanziarie, specialisti nell acquisizione di beni e servizi, specialisti nella commercializzazione di beni e servizi (escluso il settore ICT), analisti di mercato, specialisti delle pubbliche relazioni, dell immagine e professioni assimilate, specialisti dell economia aziendale, contabili, tecnici dell acquisizione delle informazioni, tecnici dell organizzazione e della gestione dei fattori produttivi, tecnici della gestione finanziaria, tecnici del lavoro bancario, agenti di borsa e cambio, tecnici dell intermediazione titoli e professioni assimilate, tecnici dei contratti di scambio, a premi e del recupero crediti, tecnici della locazione finanziaria, approvvigionatori e responsabili acquisti, responsabili di magazzino e della distribuzione interna, tecnici della vendita e della distribuzione, tecnici del marketing, tecnici della pubblicità, tecnici delle pubbliche relazioni, spedizionieri e tecnici dell organizzazione commerciale. Possibilità di accesso ai corsi di laurea magistrale I laureati in Economia e gestione aziendale potranno proseguire gli studi iscrivendosi ad un corso di laurea magistrale. Le lauree magistrali della classe LM- 77 Scienze economico-aziendali costituiscono la naturale prosecuzione delle lauree triennali della classe L-18 Scienze dell economia e della gestione aziendale. La possibilità di accesso ad un corso di laurea magistrale, anche di una classe diversa, è in ogni caso condizionata alla specifica valutazione da parte degli organi accademici competenti. Piano degli studi INSEGNAMENTO CREDITI I anno Economia aziendale 12 Microeconomia 12 Matematica generale 12 Istituzioni di diritto privato 9 Istituzioni di diritto pubblico 3 Storia d impresa 6 Idoneità informatica 3 Idoneità lingua inglese* 3 Totale I anno 60 II anno Economia e gestione delle imprese 9 Macroeconomia 9 Statistica 9 Diritto commerciale 9 Matematica finanziaria 6 Ragioneria generale ed applicata 9 Piano di studi Amministrazione e controllo : Scienza delle finanze** 6 Piano di studi Gestione aziendale : Un insegnamento a scelta tra: 6 Politica Economica** Economia delle risorse umane Scienza delle finanze** Totale II anno 57 III anno Organizzazione aziendale 6 Esame a scelta tra: 6 Economia agro-alimentare Sistemi di gestione e certificazione aziendale Geografia Economica A scelta uno dei due gruppi di insegnamenti Gruppo A: Piano di studi Amministrazione e controllo : Programmazione e controllo 9 Analisi di bilancio e bilancio consolidato 9 Revisione Aziendale 6 Diritto tributario I 6 25 scienze economiche, aziendali, matematiche e statistiche

14 26 scienze economiche, aziendali, matematiche e statistiche Gruppo B: Piano di studi Gestione aziendale : Marketing 9 Diritto del lavoro 6 Esame a scelta tra: 9 Finanza aziendale Economia degli intermediari finanziari Entrepreneurial Finance Esame a scelta tra: 6 Marketing internazionale Economia e gestione delle imprese commerciali Scelta libera *** 12 Stage o Laboratorio o idoneità linguistica (II lingua) 5 Prova finale 4 Totale III anno 63 * Viene data la facoltà allo studente di sostituire l idoneità di lingua inglese del I anno con l idoneità di altra lingua U.E. purché, prima della prova finale, venga certificata la conoscenza dell inglese tramite un esame linguistico da inserirsi quale libera scelta o un idoneità da inserirsi al terzo anno in luogo del tirocinio. ** Gli insegnamenti di Politica economica e Scienza delle Finanze sono offerti per 9 cfu. Per il solo insegnamento di Scienza delle Finanze lo studente potrà inserire un modulo da 6 cfu (n. 45 ore), ferma restando la possibilità di inserire l intero corso ed utilizzare i 3 cfu in eccesso quale libera scelta. *** Come esame a scelta libera, lo studente può inserire un qualunque insegnamento impartito in Ateneo purché coerente con il percorso formativo. Il Nucleo di Coordinamento del Corso di studio individuerà e renderà noto a mezzo web ed albo un nucleo di insegnamenti particolarmente coerenti con gli obiettivi formativi del corso di laurea che lo studente potrà inserire nel proprio piano di studi, con la garanzia di un approvazione da parte del Consiglio di Dipartimento. Resta ferma la possibilità da parte dello studente di effettuare scelte diverse che dovranno essere vagliate da parte dei nuclei di coordinamento dei corsi di studi, ai quali si consiglia di rivolgersi in via preliminare, prima dell inizio dei corsi. Non potranno essere inserite attività didattiche che prevedono, al termine della verifica, un giudizio di idoneità (p.e. le idoneità linguistiche, ivi compresa Business English), ma solo insegnamenti il cui esame finale matura un voto. Propedeuticità - Economia aziendale propedeutico a Economia e gestione delle imprese, Ragioneria generale ed applicata, Organizzazione aziendale, Programmazione e controllo, Analisi di bilancio e bilancio consolidato, Revisione aziendale, Marketing, Finanza aziendale, Economia degli intermediari finanziari, Economia e gestione delle imprese commerciali, Marketing internazionale. - Macroeconomia e Microeconomia propedeutici a tutti gli altri insegnamenti economici. - Matematica generale propedeutico a Matematica finanziaria e Statistica. - Istituzioni di diritto privato propedeutico a Diritto commerciale e Diritto Tributario I. - Istituzioni di diritto pubblico propedeutico a Diritto Tributario I. 27 scienze economiche, aziendali, matematiche e statistiche

15 28 scienze economiche, aziendali, matematiche e statistiche Corso di laurea in Statistica e informatica per l azienda, la finanza e l assicurazione con ordinamento secondo D.M. 270/04 Classe L-41 - Statistica Coordinatore: Susanna Zaccarin - Referente per le pratiche studenti: Susanna Zaccarin - Corso di Laurea: Obiettivi formativi Il corso di laurea in Statistica e informatica per l azienda, la finanza e l assicurazione ha il fine di formare laureati che possiedano: - un adeguata conoscenza delle discipline statistiche con specifica attenzione alle loro applicazioni in ambito aziendale, assicurativo e finanziario; - una buona padronanza del metodo della ricerca e degli aspetti operativi delle tecniche statistiche e delle metodologie quantitative nei settori di applicazione della statistica aziendale, della statistica sociale e/o della finanza e delle assicurazioni. Tale formazione consente di acquisire le competenze teoriche ed operative per la progettazione ed esecuzione di indagini statistiche, per la gestione di dati aziendali, finanziari e assicurativi e per lo sviluppo di analisi quantitative a sostegno dei processi decisionali in tali ambiti. Ai fini indicati, le attività formative comprendono: - attività finalizzate a fare acquisire una approfondita preparazione di base sugli strumenti matematici, sulla probabilità, sulle metodologie statistiche e sulle tecniche di trattamento informatico dei dati; - attività finalizzate a fare acquisire le conoscenze di base e la capacità di modellizzazione e di trattamento statistico dei dati nell ambito economicoaziendale e delle scienze sociali oppure nell ambito delle discipline finanziarie ed assicurative; - attività formative orientate all apprendimento di capacità operative per l acquisizione, il trattamento e l elaborazione automatica dei dati in ambito aziendale, finanziario ed assicurato; - attività finalizzate a fare acquisire una sufficiente conoscenza dei principali processi economici e di impresa. È inoltre prevista la possibilità di svolgere attività esterne, come tirocini formativi presso imprese private e amministrazioni pubbliche, enti o istituti di ricerca e di trascorrere periodi di studio presso università estere, nel quadro di accordi internazionali. Nell ambito dei diversi insegnamenti offerti, lo studente ha la possibilità di optare per: - un piano di studio Assicurativo finanzario finalizzato all acquisizione di competenze sugli aspetti metodologici e tecnico-operativi delle assicurazioni e degli strumenti finanziari e competenze nel campo della gestione quantitativa dei rischi finanziari e assicurativi. - un piano di studio Statistica e informatica per l azienda finalizzato all acquisizione di competenze sulle metodologie e sulle tecniche statistiche per le decisioni e le previsioni in ambito aziendale e competenze per la progettazione di indagini campionarie e ricerche di mercato. Conoscenze richieste e modalità di verifica per l accesso Le conoscenze richieste per l accesso sono quelle usualmente fornite dalla scuola superiore. Gli insegnamenti relativi al Corso di Studio richiedono, da parte degli studenti che si iscrivono, capacità logico deduttive che consentano loro di affrontare con successo l apprendimento di materie che, proprio per la tipicità del corso di studio, spaziano su molti campi di conoscenza ed in particolare in quelli di carattere matematico-statistico ed economico-aziendale. Tenendo conto del fatto che le provenienze scolastiche degli studenti sono piuttosto diversificate, è stato deciso di predisporre un test di ingresso su quesiti che presuppongono, oltre ad una cultura generale, anche conoscenze di tipo logico che uno studente, giunto agli studi universitari - dopo un percorso scolastico superiore dovrebbe comunque possedere. Modalità di verifica del possesso di tali conoscenze Il regolamento didattico del corso di studio individua in modo più specifico tali conoscenze, definisce le modalità di verifica delle stesse e indica gli obblighi formativi aggiuntivi previsti nel caso in cui la verifica non sia positiva. Per la verifica del possesso di tali conoscenze, è prevista per lo studente la partecipazione ad un test d ingresso, di carattere non selettivo, finalizzato alla valutazione della preparazione iniziale. Tale valutazione ha lo scopo di individuare eventuali lacune di base da colmare al più presto, per permettere allo studente di affrontare adeguatamente il percorso di studi scelto. Allo scopo di mettere lo studente nelle condizioni di affrontare in modo adeguato il suo percorso formativo, è previsto anche il supporto della struttura didattica di riferimento, realizzato mediante: - l organizzazione di pre-corsi su alcune discipline di base; - la programmazione di attività di ricevimento da parte dei docenti del Corso di Laurea; 29 scienze economiche, aziendali, matematiche e statistiche

16 30 scienze economiche, aziendali, matematiche e statistiche - l organizzazione del servizio di tutorato, con il supporto di studenti selezionati, tra gli iscritti ai corsi di laurea del Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Matematiche e Statistiche, con le modalità e nei limiti previsti nello specifico Bando. Criteri per l assegnazione di specifici obblighi formativi aggiuntivi Per coloro che non avessero sostenuto il test o che non lo avessero superato, la verifica della preparazione iniziale si riterrà soddisfatta se, entro la sessione autunnale del primo anno, verranno superati esami per almeno 12 cfu (i crediti relativi alle prove di idoneità di lingua ed informatica a questo fine non vengono conteggiati). Il test di ingresso successivo previsto per i nuovi immatricolati - avrà il carattere di obbligo formativo aggiuntivo per chi nel frattempo non avesse conseguito i 12 cfu sopra indicati. Lo studente che non abbia superato alcuna delle verifiche di cui sopra (uno dei test, rispettivamente al primo o secondo anno di corso, o esami per 12 cfu), potrà iscriversi comunque al secondo anno di corso ma non potrà sostenere esami del secondo anno finché non avrà soddisfatto una delle suddette condizioni. Gli studenti provenienti da corsi di laurea di altro Dipartimento, saranno soggetti alle procedure di verifica se non dimostreranno di aver superato una idonea verifica nella struttura didattica di provenienza. Borse di studio I Decreti Ministeriali 198/2003 e 2/2005 stabiliscono un rimborso parziale, per un massimo di tre anni, delle tasse e dei contributi dovuti dagli studenti iscritti ai corsi di laurea cosiddetti scientifici, di cui fa parte anche il corso di laurea in Statistica e informatica per l azienda, la finanza e l assicurazione. Il rimborso è condizionato al rifinanziamento dell apposito fondo ed è soggetto ai criteri di assegnazione deliberati dagli organi didattici competenti. Per informazioni ci si può rivolgere alla Ripartizione Servizi agli Studenti e Progetti Speciali: tel (sig.ra Claudia Fumis). E inoltre previsto un concorso per n. 5 borse di studio triennali dell importo di 1.000,00 annui lordi, finanziate da Assicurazioni Generali S.p.A., da destinarsi ai diplomati degli istituti superiori che si iscrivono al I anno di corso. Per informazioni ci si può rivolgere alla Segreteria didattica del Dipartimento. Caratteristiche della prova finale La prova finale consiste nella presentazione e discussione, davanti ad una commissione di docenti, dei risultati di uno studio di carattere teorico-pratico, condotto autonomamente dallo studente, sotto la supervisione di un relatore, su un argomento specifico, concordato con il relatore stesso, attinente uno dei corsi appartenenti al curriculum studiorum dello studente. Profili professionali e ambiti occupazionali Gli sbocchi professionali sono individuabili soprattutto nelle attività lavorative che richiedono abilità nell elaborazione, gestione ed interpretazione di dati, sia in ambito aziendale sia in ambito finanziario ed assicurativo. Più in dettaglio, i laureati in Statistica e informatica per l azienda, la finanza e l assicurazione potranno svolgere le attività di seguito elencate: statistici, analisti di mercato, tecnici statistici, tecnici dell acquisizione delle informazioni, tecnici della gestione finanziaria, periti, valutatori di rischio e liquidatori. Possibilità di accesso ai corsi di laurea magistrale I laureati in Statistica e informatica per l azienda, la finanza e l assicurazione potranno proseguire gli studi iscrivendosi ad un corso di laurea magistrale. In particolare, come naturale prosecuzione potranno indirizzarsi ad un corso di laurea magistrale della classe LM-83 Scienze statistiche attuariali e finanziarie. La possibilità di accesso ad un corso di laurea magistrale, anche di una classe diversa, è in ogni caso condizionata alla specifica valutazione da parte degli organi accademici competenti. Piano degli studi Curriculum Assicurativo Finanziario(1) INSEGNAMENTO CREDITI I anno Matematica per l economia e la statistica 1 12 Analisi esplorativa dei dati 9 Elementi di informatica 12 Calcolo delle probabilità 9 Economia aziendale 12 Lingua Inglese (idoneità) 3 Totale I anno 57 II anno Matematica per l economia e la statistica 2 6 Matematica per l economia e la statistica -corso progredito 12 Elaborazione automatica dei dati 6 Elementi di Economia 9 Inferenza statistica 12 Matematica finanziaria 12 Elementi di diritto privato 6 Totale II anno scienze economiche, aziendali, matematiche e statistiche

17 32 scienze economiche, aziendali, matematiche e statistiche III anno Modelli statistici 6 Calcolo delle probabilità - corso progredito 6 Matematica attuariale delle assicurazioni vita 9 Matematica attuariale delle assicurazioni danni 6 Finanza Matematica 6 Demografia 6 Scelta libera * 12 Tirocinio / Laboratorio finanziario attuariale /Idoneità linguistica (II lingua scelta tra Idoneità lingua francese, Idoneità lingua spagnola, Idoneità lingua tedesca, Business English) 5 Prova finale 4 Totale III anno 60 (1) La scelta del curriculum viene effettuata al II anno di corso. * Come esame a scelta libera, lo studente può inserire un qualunque insegnamento impartito in Ateneo purché coerente con il percorso formativo. Il Nucleo di Coordinamento del Corso di studio individuerà e renderà noto a mezzo web ed albo un nucleo di insegnamenti particolarmente coerenti con gli obiettivi formativi del corso di laurea che lo studente potrà inserire nel proprio piano di studi, con la garanzia di un approvazione da parte del Consiglio di Dipartimento. Resta ferma la possibilità da parte dello studente di effettuare scelte diverse che dovranno essere vagliate da parte dei nuclei di coordinamento dei corsi di studi, ai quali si consiglia di rivolgersi in via preliminare, prima dell inizio dei corsi. Non potranno essere inserite attività didattiche che prevedono, al termine della verifica, un giudizio di idoneità (p.e. le idoneità linguistiche, ivi compresa Business English) ma solo insegnamenti il cui esame finale matura un voto. Propedeuticità Matematica per l economia e la statistica 1 propedeutico a Matematica per l economia e la statistica 2, Inferenza statistica, Matematica finanziaria. Analisi esplorativa dei dati propedeutico a Inferenza statistica, Demografia. Calcolo delle probabilità propedeutico a Inferenza Statistica, Matematica attuariale delle assicurazioni vita, Matematica attuariale delle assicurazioni danni, Laboratorio finanziario e attuariale, Finanza matematica, Calcolo delle probabilità (corso progredito). Elementi di informatica propedeutico a Elaborazione automatica dei dati. Matematica per l economia e la statistica 2 propedeutico a Matematica per l economia e la statistica (corso progredito) e Modelli statistici Inferenza Statistica propedeutico a Modelli statistici Matematica finanziaria propedeutico a Matematica attuariale delle assicurazioni vita, Laboratorio finanziario e attuariale, Finanza matematica. Piano degli studi Curriculum Statistica ed Informatica per l Azienda(1) INSEGNAMENTO CREDITI I anno Matematica per l economia e la statistica 1 12 Analisi esplorativa dei dati 9 Elementi di informatica 12 Calcolo delle probabilità 9 Economia aziendale 12 Lingua Inglese (idoneità) 3 Totale I anno 57 II anno Matematica per l economia e la statistica 2 6 Matematica per l economia e la statistica -corso progredito 12 Elaborazione automatica dei dati 6 Elementi di Economia 9 Inferenza statistica 12 Statistica aziendale 6 Economia e gestione delle imprese 6 Totale II anno scienze economiche, aziendali, matematiche e statistiche

18 34 scienze economiche, aziendali, matematiche e statistiche III anno Modelli statistici 6 Calcolo delle probabilità - corso progredito 6 Analisi statistica mulivariata e data mining 9 Serie storiche economiche 6 Tecniche di indagine statistica 12 Demografia 6 Scelta libera * 12 Tirocinio /Laboratorio statistico informatico /Idoneità linguistica (II lingua scelta tra Idoneità lingua francese, Idoneità lingua spagnola, Idoneità lingua tedesca, Business English) 5 Prova finale 4 Totale III anno 66 (1) La scelta del curriculum viene effettuata al II anno di corso. * Come esame a scelta libera, lo studente può inserire un qualunque insegnamento impartito in Ateneo purché coerente con il percorso formativo. Il Nucleo di Coordinamento del Corso di studio individuerà e renderà noto a mezzo web ed albo un nucleo di insegnamenti particolarmente coerenti con gli obiettivi formativi del corso di laurea che lo studente potrà inserire nel proprio piano di studi, con la garanzia di un approvazione da parte del Consiglio di Dipartimento. Resta ferma la possibilità da parte dello studente di effettuare scelte diverse che dovranno essere vagliate da parte dei nuclei di coordinamento dei corsi di studi, ai quali si consiglia di rivolgersi in via preliminare, prima dell inizio dei corsi. Non potranno essere inserite attività didattiche che prevedono, al termine della verifica, un giudizio di idoneità (p.e. le idoneità linguistiche ivi compresa Business English impartite ad Economia), ma solo insegnamenti il cui esame finale matura un voto. Propedeuticità Matematica per l economia e la statistica 1 propedeutico a Matematica per l economia e la statistica 2, Inferenza statistica. Analisi esplorativa dei dati propedeutico a Inferenza statistica, Demografia Calcolo delle probabilità propedeutico a Inferenza Statistica e Calcolo delle probabilità (corso progredito). Elementi di informatica propedeutico a Elaborazione automatica dei dati. Economia aziendale propedeutico ad Economia e gestione delle imprese. Matematica per l economia e la statistica 2 propedeutico a Matematica per l economia e la statistica (corso progredito), Modelli statistici, Analisi statistica multivariata e Data mining. Inferenza Statistica propedeutico a Modelli statistici, Analisi statistica multivariata e Data mining, Tecniche di indagine statistica. 35 scienze economiche, aziendali, matematiche e statistiche

19 36 scienze economiche, aziendali, matematiche e statistiche Corso di laurea magistrale in Scienze economiche con ordinamento secondo D.M. 509/99 Classe LM-56 - Scienze dell economia Coordinatore: Laura Chies - Referente per le pratiche studenti: Laura Chies - Corso di Laurea: Obiettivi formativi Il corso di laurea magistrale in Scienze Economiche intende formare economisti forniti di una solida preparazione secondo i più elevati standard europei ed internazionali, attraverso un insieme coordinato di approcci quali: - il consolidamento e l approfondimento delle conoscenze del nucleo centrale di teoria economica e delle tecniche di analisi quantitativa; - lo sviluppo di filoni di indagine economica che mostrino le possibilità di utilizzo degli approcci teorici e di applicazione degli strumenti di analisi acquisiti; - il consolidamento di conoscenze giuridiche, aziendali, nonché di altre aree disciplinari (geografiche, economico-agrarie o merceologiche), finalizzate agli obiettivi del corso di laurea, che consentano di contestualizzare, nella dimensione istituzionale, aziendale e territoriale-ambientale, le teorie economiche generali ed i metodi di indagine applicativi; - l utilizzo delle metodologie economiche e delle tecniche quantitative proprie dei diversi settori di applicazione per la soluzione di problemi economicosociali-ambientali. Per perseguire gli obiettivi formativi secondo tali approcci, il corso di laurea magistrale è costituito attorno ad un nucleo comune di insegnamenti economici, matematico-statistici, giuridici ed aziendali. A partire da questa base è poi possibile approfondire tematiche specifiche relative all economia applicata, all economia internazionale e industriale. Il percorso formativo prevede a tal fine, oltre alle attività tradizionali d aula, attività di laboratorio, seminariali e/o di tirocinio presso enti, organizzazioni profit e non profit e aziende private, nonché la possibilità di inserimento degli studenti in percorsi finalizzati di ricerca per la concreta sperimentazione del significato e della portata dei modelli e degli strumenti dell analisi economica. Requisiti per l accesso Oltre al possesso della laurea o del diploma universitario di durata triennale, ovvero di altro titolo di studio conseguito all estero riconosciuto idoneo, l am- missione alla laurea magistrale è subordinata agli specifici criteri curriculari e alla verifica dell adeguatezza della personale preparazione, secondo le modalità definite nel Regolamento Didattico del corso di studio. In assenza dei prescritti requisiti non è possibile l iscrizione, non essendo prevista l iscrizione con debito formativo. In particolare, l accesso alla Laurea Magistrale in Scienze Aziendali avviene per requisiti. L immatricolazione prevede la presentazione della documentazione necessaria per la valutazione preventiva della carriera. Un apposita commissione valuta per ogni studente la presenza dei requisiti minimi per l ammissione e stabilisce se debba sostenere o meno una prova di ammissione. Il superamento di tale prova è obbligatorio per lo studente che non possiede adeguate conoscenze nelle materie di base, di area economica, matematicostatistica o aziendale. Caratteristiche della prova finale La prova finale consiste nella preparazione di una dissertazione scritta, su un tema specifico coinvolgente anche più ambiti disciplinari, attinente alle materie di studio del corso di laurea magistrale, sviluppata in modo autonomo dallo studente sotto la supervisione di un relatore. La dissertazione, che dovrà dimostrare la capacità di critica del laureando, sarà presentata e discussa pubblicamente davanti ad una commissione formata in conformità al Regolamento didattico del corso. Profili professionali e ambiti occupazionali I laureati magistrali in Scienze economiche potranno assumere ruoli di responsabilità come analisti di mercato, economisti d impresa, esperti di programmi economici di sviluppo regionale, esperti di scenari economici all interno di imprese private ed enti pubblici, in particolare presso direzioni divisionali e/o strategiche di imprese private (industria, terziario, banche), presso uffici e centri studi e centri di ricerca pubblici e privati, presso uffici di pianificazione di enti pubblici territoriali, presso uffici ed enti pubblici e organismi di programmazione, nelle istituzioni economiche internazionali, in società di consulenza. Essi potranno, inoltre, svolgere le libere professioni nel rispetto dei vincoli di legge. In particolare, il corso di laurea prepara alle seguenti professioni: specialisti della gestione nella Pubblica Amministrazione, specialisti in risorse umane, specialisti dell organizzazione del lavoro, fiscalisti e tributaristi, specialisti in attività finanziarie, specialisti dei sistemi economici, specialisti dell economia aziendale, ricercatori e tecnici laureati nelle scienze economiche e statistiche. 37 scienze economiche, aziendali, matematiche e statistiche

20 38 scienze economiche, aziendali, matematiche e statistiche Piano degli studi INSEGNAMENTO CREDITI I anno Macroeconomia avanzata 9 Un insegnamento economico da 9 CFU a scelta tra: 9 Economia e politica industriale Economia dei trasporti e della logistica Geografia delle reti Ragioneria generale ed applicata corso magistrale 12 Un insegnamento matematico-statistico da 6 CFU a scelta tra: 6 Tecniche di indagine statistica Statistica economica 2 Un insegnamento giuridico tra: 6 Diritto dell economia Diritto societario Diritto del lavoro Diritto del lavoro corso magistrale Diritto comunitario del lavoro Due insegnamenti affini per un totale di 15 CFU di cui: Un insegnamento aziendale da 9 CFU a scelta tra: 9 Finanza aziendale corso magistrale Organizzazione e risorse umane Un insegnamento da 6 CFU a scelta tra: 6 Gestione ecosostenibile nella produzione di merci e servizi Economia dei mercati agricoli Diritto privato europeo Totale I anno 57 II anno Microeconomia avanzata 9 Econometria 9 Un insegnamento economico da 9 CFU a scelta tra: 9 Economia e politica industriale Economia dei trasporti e della logistica Geografia delle reti Un insegnamento economico da 6 CFU a scelta tra: 6 Politica economica internazionale Politica economica* Sviluppo economico Economics and Policy of Innovation* Esame a libera scelta ** 9 Laboratorio/Tirocinio 3 Prova finale 18 Totale II anno 63 * Gli insegnamenti di Politica economica ed Economics and Policy of Innovation sono offerti per 9 cfu; i 3 cfu in eccesso possono essere utilizzati per il raggiungimento (o eventuale superamento) dei 9 cfu dell esame a scelta libera. ** Come esame a scelta libera, lo studente può inserire un qualunque insegnamento impartito in Ateneo purché coerente con il percorso formativo. Il Nucleo di Coordinamento del Corso di studio individuerà e renderà noto a mezzo web ed albo un nucleo di insegnamenti particolarmente coerenti con gli obiettivi formativi del corso di laurea che lo studente potrà inserire nel proprio piano di studi, con la garanzia di un approvazione da parte del Consiglio di Dipartimento. Resta ferma la possibilità da parte dello studente di effettuare scelte diverse che dovranno essere vagliate da parte dei nuclei di coordinamento dei corsi di studi, ai quali si consiglia di rivolgersi in via preliminare, prima dell inizio dei corsi. Non potranno essere inserite attività didattiche che prevedono, al termine della verifica, un giudizio di idoneità (p.e. le idoneità linguistiche, ivi compresa Business English), ma solo insegnamenti il cui esame finale matura un voto. 39 scienze economiche, aziendali, matematiche e statistiche Propedeuticità Non vi sono propedeuticità formali tra gli insegnamenti del piano di studi.

Test d ingresso per i curricula in lingua inglese Coloro che intendono iscriversi ai curricula in lingua inglese Economics of Financial and Insurance

Test d ingresso per i curricula in lingua inglese Coloro che intendono iscriversi ai curricula in lingua inglese Economics of Financial and Insurance Note e istruzioni per i test di ingresso ai Corsi di Studio del Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Matematiche e Statistiche (DEAMS) a.a. 2013/2014 Gli insegnamenti relativi ai Corsi di Laurea

Dettagli

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica);

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica); DIPARTIMENTO DI LINGUE, LETTERATURE E CULTURE STRANIERE Corso di laurea triennale in LINGUE E CULTURE STRANIERE Classe L 11/Classe dellee lauree in Lingue e culture moderne Guida breve per l orientamento

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 - MAGGIO 2010 - DOC 05/10 Il NdV ha esaminato le caratteristiche dei corsi di studio istituiti sulla base

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA Pag 2 INDICE Parte Prima 1. MANIFESTO DEGLI STUDI PER GLI IMMATRICOLATI A.A. 2012-2013 1.1 Laurea Magistrale

Dettagli

Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015

Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015 Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015 Ai sensi del D.M. n. 270/2004 gli studenti che intendono iscriversi ad un corso di laurea

Dettagli

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Sede: Dipartimento di Scienze Ambientali, sez. Botanica ed Ecologia - Via Pontoni, 5

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

hoòigioò UNIVERSITA DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Dipartimento di Diritto Economia e Culture - Como

hoòigioò UNIVERSITA DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Dipartimento di Diritto Economia e Culture - Como hoòigioò UNIVERSITA DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Dipartimento di Diritto Economia e Culture - Como Corso di Laurea in Scienze della Mediazione Interlinguistica e Interculturale Classe L-12 Mediazione Linguistica

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI LA FONDAZIONE ISTITUTO TECNICO SUPERIORE PER L EFFICIENZA ENERGETICA

Dettagli

1. Che cos è. 2. A che cosa serve

1. Che cos è. 2. A che cosa serve 1. Che cos è Il Supplemento al diploma è una certificazione integrativa del titolo ufficiale conseguito al termine di un corso di studi in una università o in un istituto di istruzione superiore corrisponde

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04

REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04 REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04 1 Indice Art. 1 - Definizioni...4 Art. 2 - Autonomia Didattica... 5 Art. 3 - Titoli, Corsi di studio e Corsi di Alta Formazione.... 5 Art. 4 - Rilascio

Dettagli

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DECRETO 30 settembre 2011. Criteri e modalità per lo svolgimento dei corsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno, ai sensi degli articoli 5 e 13 del decreto

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1115 Prot. n 8165 Data 23.04.2009 Titolo III Classe V UOR Post Laurea - Master VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004,

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

FAQ Domande più frequenti sugli esami di Stato per la professione di Dottore commercialista e di Esperto contabile

FAQ Domande più frequenti sugli esami di Stato per la professione di Dottore commercialista e di Esperto contabile FAQ Domande più frequenti sugli esami di Stato per la professione di Dottore commercialista e di Esperto contabile Quante volte l anno si svolgono gli esami di Stato? Sono previste due sessioni d esame

Dettagli

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche I.a. Presentazione del Corso di Studio Denominazione del Corso di Studio Denominazione

Dettagli

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica Il Rettore Decreto n. 122549 (1147) Anno _2012 VISTO l art. 3, comma 9, del D.M. 22 ottobre 2004, n. 270

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof.

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Luigi Di Prinzio Titolo del master Informazione Ambientale e Nuove Tecnologie II livello

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse In base al dato riportato dal Sole

Dettagli

I laureati magistrali in Scienze Statistiche

I laureati magistrali in Scienze Statistiche http://www.safs.unifi.it I laureati magistrali in Scienze Statistiche I nostri testimonial Nota: la Laurea Magistrale in Statistica, Scienze Attuariali e Finanziarie è stata attivata nell a.a. 2012/2013

Dettagli

Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15

Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15 Presidio di Qualità Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15 Introduzione Al fine di uniformare e facilitare la compilazione delle schede SUA-CdS, il Presidio ha ritenuto utile pubblicare queste note

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004

CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004 CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004 REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DEL TIROCINIO E DELL ESAME FINALE PER IL CONSEGUIMENTO DEL TITOLO DI STUDIO Art. 1 Ambito di applicazione Il presente

Dettagli

Urban Farming: Second Use of Public Spaces. Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking. Scheda progetto

Urban Farming: Second Use of Public Spaces. Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking. Scheda progetto Urban Farming: Second Use of Public Spaces Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking Scheda progetto CSAVRI - Centro Servizi di Ateneo per la Valorizzazione della Ricerca e Incubatore

Dettagli

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI Requisiti di valutazione per un percorso di Ateneo finalizzato all accreditamento in qualità dei Corsi di Studio:

Dettagli

FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO

FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO 1. Qual è la differenza tra Master di primo livello e Master di secondo livello? 2. Ai fini dell ammissione al Master, cosa bisogna fare se si possiede un titolo di

Dettagli

BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA

BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BRESCIA ANNO ACCADEMICO 2013/2014 BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA Sono aperte le immatricolazioni per l anno accademico 2013/2014 ai corsi di laurea in

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA Titolo I Norme comuni Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento 1. Il presente regolamento disciplina il conferimento

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Art. 1 - Finalità e ambito di applicazione Il presente Regolamento, emanato ai sensi della legge 9 maggio 1989, n. 168, disciplina, in armonia con i principi generali stabiliti dalla Carta Europea dei

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

Corso di Studio in (Classe L-18) (Classe LM-77) Guida dello studente A.A. 2014/2015. Agli Studenti del Dipartimento di Economia Aziendale

Corso di Studio in (Classe L-18) (Classe LM-77) Guida dello studente A.A. 2014/2015. Agli Studenti del Dipartimento di Economia Aziendale Guida dello studente A.A. 2014/2015 Agli Studenti del Dipartimento di Economia Aziendale UNIVERSITÀ DEGLI STUDI G. d ANNUNZIO CHIETI-PESCARA GUIDA DELLO STUDENTEE OFFERTA FORMATIVAA e PROGRAMMI di INSEGNAMENTO

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

IL MINISTRO DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA ALLEGATO I parametri e i criteri, definiti mediante indicatori quali-quantitativi (nel seguito denominati Indicatori), per il monitoraggio e la valutazione (ex post) dei risultati dell attuazione dei programmi

Dettagli

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia NetworkNetwor erpreneurship Enterpreneu Network L Enterpreneurship Passion Leadership Istituzione indipendente per la formazione

Dettagli

Rapporto di Riesame - frontespizio

Rapporto di Riesame - frontespizio Rapporto di Riesame - frontespizio Denominazione del Corso di Studio : TECNOLOGIE ALIMENTARI Classe : L26 Sede : POTENZA - Scuola di Scienze Agrarie, Forestali, Alimentari ed Ambientali - SAFE Primo anno

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

Guida all accesso ai Corsi di Laurea Magistrale (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo

Guida all accesso ai Corsi di Laurea Magistrale (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo 1 2 Guida all accesso ai Corsi di Laurea (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo Anno Accademico 2014/2015 3 4 Concept and graphic design: Marketing e Fundraising

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI

MANIFESTO DEGLI STUDI UFFICIO ALTA FORMAZIONE ED ESAMI DI STATO MANIFESTO DEGLI STUDI MASTER DI II LIVELLO con modalità didattica multimediale, integrata e a distanza MANAGEMENT E DIRIGENZA NELLA SCUOLA (istituito ai sensi

Dettagli

ARTICOLO 1 Ambito di applicazione

ARTICOLO 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO STUDENTI DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO Approvato dal Senato Accademico con delibera del 10 giugno 2008 e modificato con delibera del Senato Accademico del 14 giugno 2011 Decreto rettorale

Dettagli

FACOLTA DI ECONOMIA CALCOLO MEDIA DI LAUREA

FACOLTA DI ECONOMIA CALCOLO MEDIA DI LAUREA LAUREE QUADRIENNALI: FACOLTA DI ECONOMIA CALCOLO MEDIA DI LAUREA o ECONOMIA E COMMERCIO media aritmetica dei voti degli esami di profitto con esclusione dei voti delle Teologie e di quelli riguardanti

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015 Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

Corso di LAUREA IN CONSULENTE DEL LAVORO E SCIENZE DEI SERVIZI GIURIDICI (CLASSE L-14)

Corso di LAUREA IN CONSULENTE DEL LAVORO E SCIENZE DEI SERVIZI GIURIDICI (CLASSE L-14) Corso di LAUREA IN CONSULENTE DEL LAVORO E SCIENZE DEI SERVIZI GIURIDICI (CLASSE L-14) Curriculum in Consulente del lavoro PIANO DI STUDIO COORTE DI RIFERIMENTO A.A. 2014-2015 I anno II anno IUS 01 - Istituzioni

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

Tutte le procedure on-line sono accessibili tramite il portale degli studenti https://studenti.unisalento.it

Tutte le procedure on-line sono accessibili tramite il portale degli studenti https://studenti.unisalento.it REGOLE PER GLI STUDENTI Tutte le procedure on-line sono accessibili tramite il portale degli studenti https://studenti.unisalento.it REGOLE VALIDE PER I CORSI ATTIVATI AI SENSI DEL D.M. 270/04 Immatricolazione

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE

CONTRATTO CON LO STUDENTE Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE Il presente

Dettagli

Master Universitario di I livello

Master Universitario di I livello Master Universitario di I livello In Obiettivi e sbocchi professionali: Il nostro obiettivo è quello di fornire ai partecipanti, gli strumenti adatti per gestire con efficacia progetti nel settore delle

Dettagli

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria di UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria Master di I livello in Manager delle imprese sociali e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale Indirizzi: - Manager delle Imprese

Dettagli

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Art. 1 - Attivazione Master di II livello L Istituto di MANAGEMENT ha attivato presso la Scuola Superiore Sant Anna di Pisa, ai sensi dell art. 3 dello

Dettagli

Corso di Alta Formazione in Finanza Quantitativa

Corso di Alta Formazione in Finanza Quantitativa Corso di Alta Formazione in Finanza Quantitativa 2 a EDIZIONE MILANO NOVEMBRE 2011 - MAGGIO 2012 In collaborazione con Corso di Alta Formazione in Finanza Quantitativa NOVEMBRE 2011 - MAGGIO 2012 orso

Dettagli

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A.

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. 2011/2012 Art. 1 Oggetto del bando 1. L Università degli Studi di Siena

Dettagli

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)...

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... INDICE 0. Profilo Sintetico... 2 I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... 3 II. Titoli scientifici o di progettazione (ultimi 5 anni)... 4 III. Titoli di formazione post- laurea... 6 IV.

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA Emanato con D.R. n. 306 del 17/07/2012 Integrato con D.R. n. 65 12/02/2014. DISPOSIZIONI PRELIMINARI Articolo 1 (Oggetto) 1. Il presente

Dettagli

Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30

Iniziativa : Sessione di Studio a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30 Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza Gentili Associati, Il Consiglio Direttivo è lieto di informarvi che, proseguendo nell attuazione delle iniziative promosse dall' volte al processo di miglioramento,

Dettagli

VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Verbale n. 1/2012

VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Verbale n. 1/2012 VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO Verbale n. 1/2012 Il giorno 20 marzo 2012 alle ore 15.00 presso la sede universitaria di Via dei Caniana n. 2, si

Dettagli

Guida alla Lingua Inglese. Anno Accademico 2013/2014

Guida alla Lingua Inglese. Anno Accademico 2013/2014 Guida alla Lingua Inglese Anno Accademico 2013/2014 Redazione e coordinamento: Area Servizi agli Studenti e ai Dottorandi Servizio Segreterie Studenti Ultimo aggiornamento: 21 febbraio 2014 Tutti gli studenti

Dettagli

Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza

Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza Che cos è un Master Universitario? Il Master Universitario è un corso di perfezionamento scientifico e di alta qualificazione formativa, finalizzato

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE -

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - UNIVERSITÀ TELEMATICA LEONARDO DA VINCI A.A 2012/2013 MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - Direttore Prof. Massimo Sargiacomo Università G. d Annunzio

Dettagli

Quante sono le matricole?

Quante sono le matricole? Matricole fuori corso laureati i numeri dell Universita Quante sono le matricole? Sono poco più di 307 mila i giovani che nell'anno accademico 2007/08 si sono iscritti per la prima volta all università,

Dettagli

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA Scuola Politecnica, Dipartimento di Scienze per l Architettura Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività Corso di Laurea TRIENNALE IN DISEGNO

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE Master MES - Management of Education and School 4 a EDIZIONE APRILE 2015 - NOVEMBRE 2016 partner MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT

Dettagli

DIPARTIMENTO 25123 BRESCIA Partita IVA 14/15. iniziato, come. fa specifico. paragrafo 2.2. stesso. valutazione. rispondenza.

DIPARTIMENTO 25123 BRESCIA Partita IVA 14/15. iniziato, come. fa specifico. paragrafo 2.2. stesso. valutazione. rispondenza. REGOLAMENTO PER L AMMISSIONE ALLE LAUREE MAGISTRALI IN INGEGNERIA 14/15 (Approvato dal CCSA di ingegneria Industriale del 17/7/2014) 1. PREMESSA E NORME GENERALI 1.1. Norme e principi di riferimento Il

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ISCRIZIONE DEGLI STUDENTI A TEMPO PARZIALE AI CORSI DI STUDIO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DELLA TUSCIA

REGOLAMENTO PER L ISCRIZIONE DEGLI STUDENTI A TEMPO PARZIALE AI CORSI DI STUDIO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DELLA TUSCIA Università degli Studi della Tuscia Regolamento per l iscrizione degli studenti a tempo parziale ai corsi di studio dell Università degli Studi della Tuscia (D.R. n. 637/07 del 01.08.2007) REGOLAMENTO

Dettagli

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School.

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. Avviso 2014C-01 del 30/12/2014 Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. La Fondazione Bologna University Business School (d ora in poi

Dettagli

ECTS - Guida per l'utente

ECTS - Guida per l'utente ECTS - Guida per l'utente Ulteriori informazioni sull Unione Europea compaiono nel sito http://europa.eu Titolo originale: ECTS Users Guide edito nel 2009 dalla Commissione Europea Traduzione in Italiano

Dettagli

Master in Fundraising e Project Management

Master in Fundraising e Project Management Master in Fundraising e Project Management Il Master in Fundraising e Project Management, in collaborazione con l Università degli Studi di Roma Tor Vergata, è volto a formare esperti di raccolta fondi

Dettagli

CORSO DI LAUREA (270/2004) - STATISTICA MATEMATICA E TRATTAMENTO INFORMATICO DEI DATI - IL CORSO DI STUDIO IN CIFRE: IMMATRICOLATI

CORSO DI LAUREA (270/2004) - STATISTICA MATEMATICA E TRATTAMENTO INFORMATICO DEI DATI - IL CORSO DI STUDIO IN CIFRE: IMMATRICOLATI CORSO DI LAUREA (270/2004) - STATISTICA MATEMATICA E TRATTAMENTO INFORMATICO DEI DATI - IL CORSO DI STUDIO IN CIFRE: IMMATRICOLATI 2011/2012 2012/2013 2013/2014 Iscritti I anno I volta Iscritti totali

Dettagli

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010 Art. 1 Ambito di applicazione L Università, in applicazione del D.M. 242/98 ed ai

Dettagli

DIDAMATICA 2011 Torino - 04/05/2011 Workshop: Informatica nella scuola superiore

DIDAMATICA 2011 Torino - 04/05/2011 Workshop: Informatica nella scuola superiore DIDAMATICA 2011 Torino - 04/05/2011 Workshop: Informatica nella scuola superiore 1 di 20 Insegnamenti di Informatica nelle scuole superiori: la situazione attuale Prof. Minerva Augusto (Membro del Consiglio

Dettagli

SUA CDL - CORSI GIA ATTIVI

SUA CDL - CORSI GIA ATTIVI SUA CDL - CORSI GIA ATTIVI La Scheda Unica Annuale (SUA) è lo strumento di programmazione dei Corsi di Laurea e attraverso il quale l ANVUR farà le proprie valutazioni sull accreditamento (iniziale e periodico)

Dettagli

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Testo approvato definitivamente dal Senato Accademico e dal Consiglio di Amministrazione rispettivamente

Dettagli

ALLEGATO 2 A) TITOLI ABILITANTI DI ACCESSO ALLA GRADUATORIA

ALLEGATO 2 A) TITOLI ABILITANTI DI ACCESSO ALLA GRADUATORIA ALLEGATO 2 TABELLA DI VALUTAZIONE DEI TITOLI DELLA TERZA FASCIA DELLE GRADUATORIE AD ESAURIMENTO DEL PERSONALE DOCENTE ED EDUCATIVO DELLE SCUOLE ED ISTITUTI DI OGNI ORDINE E GRADO, APPROVATA CON D.M 27

Dettagli

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Versione 04 1/28 INTRODUZIONE La Guida ai Parametri contiene la disciplina relativa ai limiti di variazione

Dettagli

Il master è in collaborazione con

Il master è in collaborazione con Il Master in Turismo Sostenibile e Responsabile - Imprenditorialità e Management ideato dal Centro Studi CTS, giunto alla XII edizione, in collaborazione con Scuola di Comunicazione IULM e AITR - Associazione

Dettagli

Emanuela Stefani - Fondazione CRUI Vincenzo Zara - Università del Salento

Emanuela Stefani - Fondazione CRUI Vincenzo Zara - Università del Salento Emanuela Stefani - Fondazione CRUI f Vincenzo Zara - Università del Salento LA RIFORMA UNIVERSITARIA LA NORMATIVA NAZIONALE La normativa nazionale Riferimenti normativi Corsi di Laurea Corsi di Laurea

Dettagli

LICEO CLASSICO C. CAVOUR DISCIPLINA : FISICA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ED EDUCATIVA

LICEO CLASSICO C. CAVOUR DISCIPLINA : FISICA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ED EDUCATIVA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ED EDUCATIVA 1. OBIETTIVI SPECIFICI DELLA DISCIPLINA PROGRAMMAZIONE PER COMPETENZE Le prime due/tre settimane sono state dedicate allo sviluppo di un modulo di allineamento per

Dettagli

TABELLA B A) TITOLI DI STUDIO D ACCESSO

TABELLA B A) TITOLI DI STUDIO D ACCESSO TABELLA B TABELLA DI VALUTAZIONE DEI TITOLI PER L INCLUSIONE NELLE GRADUATORIE DI CIRCOLO E DI ISTITUTO DI III FASCIA (ivi compreso l insegnamento di strumento musicale nella scuola media), VALIDE PER

Dettagli

Regolamento per il riconoscimento di Crediti Formativi Accademici nei Corsi di Diploma accademico di primo e di secondo livello

Regolamento per il riconoscimento di Crediti Formativi Accademici nei Corsi di Diploma accademico di primo e di secondo livello Istituto Superiore di Studi Musicali "P. Mascagni" - Livorno Regolamento per il riconoscimento di Crediti Formativi Accademici nei Corsi di Diploma accademico di primo e di secondo livello Via Galilei

Dettagli

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Con esame ufficiale di certificazione ITIL V3 Foundation INTRODUZIONE Un numero crescente di organizzazioni appartenenti ai più diversi settori produttivi

Dettagli

29, 19 30 2010, 240 24 2014, 478) INDICE

29, 19 30 2010, 240 24 2014, 478) INDICE Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19 della legge 30 dicembre 2010, n. 240 (emanato con decreto rettorale 24 ottobre 2014, n. 478) INDICE

Dettagli

Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT. (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione

Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT. (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione Art. 1 ATTIVAZIONE L Università degli Studi Niccolò Cusano Telematica Roma attiva il Master di

Dettagli

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l università, l alta formazione artistica, musicale e coreutica e per la ricerca ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework

Dettagli

Cambiare corso universitario: la mobilità come riorientamento e second chance Una ricerca su 410.000 studenti della Sapienza

Cambiare corso universitario: la mobilità come riorientamento e second chance Una ricerca su 410.000 studenti della Sapienza Cambiare corso universitario: la mobilità come riorientamento e second chance Una ricerca su 410.000 studenti della Sapienza Giuseppe Carci La mobilità universitaria tra dispersione e riorientamento Con

Dettagli

GUIDA ALLA CARRIERA E AI SERVIZI AGLI STUDENTI

GUIDA ALLA CARRIERA E AI SERVIZI AGLI STUDENTI GUIDA ALLA CARRIERA E AI SERVIZI AGLI STUDENTI ANNO ACCADEMICO 2013/2014 GUIDA ALLA CARRIERA E AI SERVIZI AGLI STUDENTI ANNO ACCADEMICO 2013/2014 SOMMARIO L UNIVERSITÀ DI TRENTO 7 IL SISTEMA UNIVERSITARIO

Dettagli

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA ROMA 20-22 OTTOBRE 2014 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA,

Dettagli

UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI Edizione

UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI Edizione Convegno Scientifico Internazionale di Neuroetica e I Congresso della Società Italiana di Neuroetica - SINe UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI

Dettagli

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI INFO BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI Le informazioni contenute in questo documento non vanno in alcun modo a sostituire i contenuti dei bandi e

Dettagli

D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile)

D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile) D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile) D1. COSA SONO LE ALTRE ATTIVITÀ FORMATIVE? D2. COME SI OTTENGONO

Dettagli