Lo Jonio EDITORIALE ********************* (continua nella pagina successiva ) Anno VII Num.10. Dicembre 2012

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Lo Jonio EDITORIALE ********************* (continua nella pagina successiva ) Anno VII Num.10. Dicembre 2012"

Transcript

1 Anno VII Num.10 Organo d informazione interna dell Unione Pensionati Gruppo Unicredit Sicilia Orientale e Calabria Catania Redatto, stampato e distribuito in proprio, gratuitamente ed esclusivamente, al personale in quiescenza. Sede: Corso Sicilia, Catania Redattori : Ninì Renzo Pappa- Pasquale Alessandro - Antonino Magrì EDITORIALE Un altro anno ci saluta e se ne và. Sinceramente, mi viene da dire che non è stato un anno tanto felice. Le turbolenze economico/finanziarie (e non solo) che si sono susseguite ci hanno segnato incidendo sulla nostra vita per far quadrare il bilancio familiare con tanti sacrifici e privazioni. La nostra categoria, che dovrebbe appartenere al ceto medio, sembra che si sia abbassata di qualche livello. Ci dicono che presto usciremo da questo tunnel e che si avvicini il momento di vedere la luce. Speriamo! ********************* Il nostro Gruppo, intanto, prosegue nella sua attività, fra alti e bassi. Oltre alla nuova sede, abbiamo ottenuto, di recente, una linea telefonica che ci consentirà di comunicare senza troppe complicazioni con tutti i soci, con la Segreteria Nazionale, con il Fondo, con la banca, con l UNI.C.A, con i terzi ed amici/simpatizzanti. L attività ludica svolta in questo anno, come già accennato in precedenti editoriali, ha avuto qualche battuta di arresto, ma rimane sempre vivo nell intendimento di questo Consiglio di coinvolgere quanto più possibile i soci programmando per il prossimo anno interessanti escursioni e gite. Da sottolineare, a tal proposito, il recente giro con pullman scoperto di Catania e successiva visita con guida del Castello Ursino dove si sono potute apprezzare le sue peculiarità storico/culturali (pinacoteca, museo ecc.). Da non sottovalutare la successiva simpatica pranzata presso un caratteristico locale del centro storico. Sono gradite, inoltre, le pizzate, estese anche agli amici in servizio, che sono occasione di aggregazione e di simpatiche rimpatriate fra gli ex colleghi. La pubblicazione de comporta per gli addetti (non professionisti), un costante sforzo per raccogliere e pubblicare mensilmente argomenti ed articoli che catturino l interesse e la curiosità del lettore. Per questo motivo, la Redazione ha più volte pregato e sollecitato soci ed amici volontari (senza alcun interesse né tornaconto) a trasmettere articoli, ricette, barzellette, suggerimenti, curiosità ecc., facendoli così partecipi e soggetti attivi della vita del giornalino. Risultano tempestive per l informazione ai soci le pubblicazioni sul notiziario Etna Flash di quanto discusso e deliberato in sede di Consiglio Nazionale, in occasione delle periodiche riunioni della Segreteria Nazionale e in quelle del Consiglio del nostro Gruppo. ********************* (continua nella pagina successiva )

2 (continuazione dalla pagina precedente ) Pag.2 Non si può sottacere che questo è il mese più mistico e dolce dell anno perché ricorre il Santo Natale. E indubbio che questo evento viene atteso con ansia e che rappresenta una tappa significativa della nostra vita quotidiana. E il mese dei regali perché questi rappresentano la volontà dell uomo di donare amore e di dimenticare le amarezze. E inoltre il mese della speranza in un futuro migliore e senza patemi. Da parte mia e di tutto il Consiglio vi giungano i migliori auguri di BUON NATALE e FELICE ANNO Salvo Bonanno ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^ IL SUCCESSO Per ulteriore dimostrazione della circolarità della nostra vita terrena ecco un tipico esempio. Ad 1 anno il successo è : riuscire a camminare A 4 anni il successo è : non farsi la pipì addosso A 12 anni il successo è : avere amici A 18 anni il successo è : avere la patente A 20 anni il successo è : fare sesso A 35 anni il successo è : avere soldi A 50 anni il successo è : avere soldi A 65 anni il successo è : fare sesso A 75 anni il successo è : avere la patente A 80 anni il successo è : avere amici A 85 anni il successo è : non farsi la pipì addosso A 90 anni il successo è : riuscire a camminare A questo punto una riflessione per ognuno di noi è d obbligo: ma è veramente qui tutta la vita??? Forse si, forse no ma è indubbio che, in ogni caso, essa va fortemente vissuta e che nelle intercapedini delle suddette fasi bisogna rispondere alle esigenze della nostra anima. Nino Magrì

3 Pag.3 L angolo del : buon umore e relax SORRIDIAMO UN POCHINO Un uomo racconta al suo migliore amico. L altro giorno stavo in camera da letto quando mia moglie senza un minimo di preavviso si è levata i vestiti e mi ha detto : Fammi sentire una vera donna E tu che hai fatto? Mi sono tolti i vestiti anch io, li ho buttai sul letto e le ho detto: LAVALI e poi STIRALI *****************************. Io a scuola non ci voglio andare! E perché? Perché mi picchiano, mi prendono in giro e, poi, non mi piace. Invece tu ci vai. No!. Giovanni smettila di fare i capricci: hai 55 anni e poi di quella scuola sei il preside. 2 pazzi devono scavalcare 100 cancelli per fuggire dal manicomio. Al 50 dice uno: sei stanco? No!.Al 99 ancora: sei stanco? Si! Allora torniamo indietro. HANNO DETTO Preoccupati più della tua coscienza che della tua reputazione. Perché la tua coscienza è quello che sei, la tua reputazione è ciò che gli altri pensano di te. E ciò che gli altri pensano di te è problema loro. ( C.Chaplin ) Ogni volta che la guerra si porta via una vita umana è una sconfitta per tutti, perché ha perso l umanità, perché si è perso umanità. L umanità potrà avere un futuro solo se verrà messa al bando la guerra, se la guerra diventerà un tabù, schifoso e rivoltante per la coscienza e la ragione. (Gino Strada. fondatore di Emergency ) Voi sapiri cu parra mali di tia? Chiddu chi parra mali di l autri. ( Vuoi sapere chi è che parla male di te? Quello che parla male degli altri ). (antico detto siciliano )

4 Pag.4 Alessandro Natala (25), Aversa Rosaria (2), Bonanno Salvatore (15), Demma Maria Luisa (18), Esposito Domenico (12), Galota Giovanni (16), Garozzo Angelo (29), Granata Giuseppe (25), Marra Antonio (18), Mazzei Lino (27), Migliaccio Concetta (14), Morelli Antonio (18), Navarria Rosaria (22), Panarello Antonina (24), Pellegrini Mariangela (7), Rossello Lucietta (10), Solfato Liborio (25), Tedeschi Salvatore (8), Vitale Gaetano (10). buon compleanno buon compleanno buon compleanno buon compleanno buon compleanno buon compleanno buon compleanno buon compleanno buon compleanno buon compleanno buon compleanno buon compleanno LA VIGNETTTA DEL MESE LA FOTO CURIOSA DEL MESE ( che prurito al naso )

5 Pag.5 Credito alle imprese ( di Pasquale Alessandro ) Da qualche tempo le banche, le società finanziarie e gli studi legali più prestigiosi sono alle prese con una frenetica attività per mettere a punto i tanti strumenti che il mercato e il governo stanno introducendo per supportare le imprese a raccogliere finanziamenti. Tutta questa effervescenza creativa ha una oggettiva ragione di fondo: il credito bancario sta diventando sempre più scarso e quindi sorge la necessità di trovare altre forme di finanziamento. Ed ecco emergere una serie di strumenti già diffusi all estero, ma innovativi per l Italia, per arginare le conseguenze di una carenza di credito, che è ormai strutturale. Parliamo di project bond, corporate bond, commercial papers e fondi di debito. Il project bond è una obbligazione emessa da una società di progetto per il finanziamento della costruzione e gestione di un opera infrastrutturale. Si tratta di un project financing ovvero di un finanziamento concesso sulla base della valutazione dei flussi di cassa del progetto cartolarizzato e collocato sui mercati finanziari ad investitori diretti o gestori di capitali di terzi. Il project bond può essere emesso a fronte di un nuovo finanziamento o per sostituirne uno già esistente su un opera in corso di realizzazione. Il Decreto sviluppo ha recentemente introdotto delle norme di particolare favore per incentivarne l utilizzo. L investitore può usufruire di una tassazione del 12,50%, equiparata quindi ai titoli di stato. Il mercato dei corporate bond sta decollando. In tutto il mondo, e anche in Italia, le grandi imprese hanno di fatto smesso di finanziarsi a medio-lungo termine con le banche e si rivolgono direttamente agli investitori, istituzionali e non, offrendogli le loro obbligazioni a tassi remunerativi, più bassi di quelli che gli istituti di credito avrebbero potuto offrire con i normali finanziamenti. Lo scambio tra debito bancario e debito obbligazionario funziona però se ci si chiama Fiat, Eni, Enel. Non funziona però per le pmi (piccole e medio imprese) non quotate, che non hanno un rating. Le cambiali finanziarie (in inglese commercial papers ) sono titoli di credito presenti in Italia dal L istituto voleva creare un titolo di credito intermedio tra la cambiale classica e l obbligazione, ma non ha avuto in Italia molta fortuna, sia per il trattamento fiscale sia per una certa diffidenza da parte delle banche. Con il Decreto Sviluppo si è creato un più efficace quadro giuridico. La scadenza è stata portata da un minimo di 30 giorni ad un massimo di 36 mesi e le cambiali possono essere emesse da società di capitale nonché da cooperative e mutue assicurative diverse dalle banche e dalle microimprese (meno di 2 milioni di fatturato). Il termine fondi di debito indica una variegata classe di strumenti che investono nel debito delle imprese. Sono fondi di debito i tradizionali fondi comuni aperti, specializzati in obbligazioni societarie, e i fondi comuni specializzati in project bond, commercial papers o junk bond. Ma il termine sta prendendo piede sui mercati internazionali con riferimento alla cartolarizzazione di operazioni di finanziamento. Il prodotto più noto è il fondo mezzanino, simile ai fondi di private equity che invece di investire nel capitale di rischio delle imprese fornisce loro un prestito subordinato e accompagnato da una compartecipazione ai risultati. Tra le nuove tipologie di fondi di debito ci sono quelli dedicati a nuovi finanziamenti all export, all immobiliare o semplicemente, a prestiti ordinari alle imprese.

6 Pag.6 L ANGOLO DELLA LETTURA Adesso che l estate è finita, che le giornate si sono accorciate, sicuramente stiamo più a lungo in casa e quindi abbiamo più tempo per leggere. La lettura di un bel libro può sprigionare la fantasia e aumentare la nostra sensibilità. Vi consiglio dunque di leggere La collina del vento di Carmine Abate (ed. Mondadori). L autore racconta la storia della famiglia Arcuri, legata alla collina di Rossarco dalla quale si domina il mare Jonio. Il racconto attraversa tutto il Novecento, le guerre, il fascismo, la liberazione, l affermarsi della democrazia, la rinascita del Paese fino ai giorni nostri. La storia di questa famiglia calabrese ci cattura, ci avvince e ci rende partecipi delle loro lotte per non cedere alle minacce e alle lusinghe della società. Questo scrittore, proveniente da una famiglia di contadini dove non c erano libri ma solo il sussidiario, emigrato in Germania con la famiglia in cerca di lavoro, comincia a scrivere a 16 anni per esprimere il dolore di lasciare la propria terra con cui mantiene sempre un forte rapporto che emerge dalle pagine del libro. (Lilli Alonzo) N.B. La collina del vento ha vinto il Supercampiello di quest anno. ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^ NATALE SI AVVICINA. Che sarà mai questo Natale! Una festa di famiglia? Un occasione per nuovi regali? Un gira e rigira per cercare inutilmente di trovare un posteggio? No Un momento di riflessione su ciò che ci circonda. Un tentativo vano di contare ciò che di bello è stato, mettendolo a confronto con tutto ciò che di brutto è accaduto! Moviola veloce su fatti e su emozioni. Treno a carbone che transita lentamente sui volti, sulle parole dette e su quelle non dette Fuliggine nero fumo agli angoli dei muri dell anima, per costringerci a chiamare la donna delle pulizie e scoprire che subito dopo sono già sostituite da nuove tele di ragno, che ci attanagliano il cuore. Metto il berretto di lana e scendo per strada.mille piccole luci rischiarano i portici animati come mai di giovani volti di uomini di colore, che vendono scarpe e orologi contraffatti.in barba alle divise. Scarpe, per correre via dalla realtà. Orologi, per rincorrere il tempo inutilmente. Inutili griffe che tentano di distinguerci dagli altri, mentre ogni cosa e da ogni parte ci dice che siamo tutti imbarcati sulla stessa nave da crociera; che il biglietto pagato non prevede classi; che se il mare si farà grosso proveremo tutti a vomitare, per tentare di stare meglio. Con le mani gelate strette nelle tasche e volutamente con in fondo ad una tasca un solo euro, per non indurmi in tentazione, percorro il viale bagnato dei passi frettolosi di chi si inventa un modo per spendere per gli ultimi regali.. Giro e rigiro la moneta che adesso mi sembra inutile. Mi si ferma davanti un tale, in maniche di camicia, sorridente Dottoressa Scrivo poesie Vuole leggermi? Come faccia a sapere che ho una laurea non lo so proprio, ma il suo sorriso è prudente e sembra innocuo. Mi fermo e lo ascolto. Anche io scrivo poesie.siamo sognatori gli dico. Me ne recita una e lo ascolto. Mi porge un piccolo libretto stampato artigianalmente e dice : Solo un euro per i miei sogni Solo pochi minuti e adesso torno a casa: il mio euro sta in fondo alla sua tasca: spero che non smetta di scrivere e sognare.. (Anna Teresi ) Buon Natale Joyeux Noel Merry Christmas Feliz Navidad Fröhliche Weihnachte

7 Pag.7 CURIOSITA E DINTORNI - ASINI A SCUOLA, GENI NELLA VITA CRAIG VENTER, biologo statunitense, noto per aver sfidato il progetto genoma umano nella corsa al sequenziamento del genoma. Al liceo era uno studente mediocre. Il motivo? Preferiva vela e surf ai libri. STEPHEN HAWKING, principale esperto di buchi neri al mondo. All'università non studiava più di un'ora al giorno perché si annoiava terribilmente. MARGHERITA HACK, astrofisica fiorentina. In terza media venne rimandata in matematica. THOMAS EDISON. L'inventore della lampadina lavorava al posto di studiare. CHARLES DARWIN. Il padre dell'evoluzionismo rischiò di dover intraprendere la carriera religiosa perché considerato un allievo distratto. Agli esami universitari preferiva le battute di caccia e l'equitazione. GIUSEPPE VERDI. Il grande compositore non passò l'esame d'ammissione del conservatorio di Milano per aver superato i limiti d'età e per la scorretta posizione delle mani sul pianoforte. WOLFGANG AMADEUS MOZART. A 14 anni il musicista di Salisburgo venne ammesso per un pelo all'esame d'ingresso dell'accademia Filarmonica di Bologna. ALESSANDRO MANZONI. I maestri dei collegi religiosi in cui studiò descrivono l'autore dei Promessi Sposi come uno studente svogliato e insofferente. MICHAEL FARADAY, chimico e fisico britannico. Contribuì ai campi dell'elettromagnetismo e dell'elettrochimica. Tra le sue scoperte: le leggi di Faraday dell'elettrochimica e l'effetto Faraday. Di umili origini, lasciò la scuola e imparò a lavorare come apprendista da un libraio. ALBERT EINSTEIN. A 16 anni il futuro Nobel per la fisica fu bocciato all'esame di ammissione al Politecnico di Zurigo. JOHN GURDON, biologo, premio Nobel per la Medicina. Il suo professore di scienze al liceo definì ridicola l'idea di intraprendere la carriera scientifica. E forse, ai tempi, non aveva tutti i torti: il giovane John nel '49 raggiunse il punteggio più basso fra i 250 ragazzi del corso di biologia alla Eton School. A cura di Osvaldo Vivirito Da Ok salute del 12/10/12

8 Pag.8 Pandoro farcito cioccolato e mascarpone Il pandoro è uno dei dolci classici di Natale, amato indifferentemente da grandi e bambini. Ma noi siamo viziosi... e quindi ve lo proponiamo qui reso ancora più goloso e irresistibile grazie a una ricca crema di cioccolato e mascarpone! Ingredienti: (per 8 persone) 1 - pandoro, 250 g - mascarpone, 200 ml - latte, 150 g - zucchero, 120 g - cioccolato fondente, 40 g - farina, 5 - tuorli, q.b. - zucchero a velo Preparazione: Mettete a sciogliere a bagnomaria il cioccolato fondente. In un pentolino sbattete 2 tuorli con 60 g di zucchero. Una volta montati, unite latte e farina gradualmente, mescolando bene e avendo cura di schiacciare i grumi. Mescolate finché il composto non è perfettamente uniforme. Passate il pentolino sul fuoco e portate a ebollizione, sempre mescolando, lasciando che la crema si addensi. Basterà far bollire per meno di un minuto. In una ciotola, sbattete lo zucchero con i restanti tuorli. Una volta montati, unite il mascarpone, e continuate a mescolare ancora qualche minuto anche dopo che il composto sarà omogeneo. Tagliate il pandoro orizzontalmente, in modo da ottenere sei sezioni a stella. Farcite ogni strato alternando le due creme. Sovrapponete le varie stelle sfalsando le punte, in modo che una punta non coincida con quella a essa sovrapposta. Decorate ogni punta con ciuffetti delle due creme. Spolverate con lo zucchero a velo. Servite! Tempo: 45 minuti (O. Vivirito)