PROGETTO STRATEGICO PTA PIATTAFORMA TECNOLOGICA ALPINA: UNO STRUMENTO TRANSFRONTALIERO PER LA CONDIVISIONE DI INFRASTRUTTURE E SERVIZI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PROGETTO STRATEGICO PTA PIATTAFORMA TECNOLOGICA ALPINA: UNO STRUMENTO TRANSFRONTALIERO PER LA CONDIVISIONE DI INFRASTRUTTURE E SERVIZI"

Transcript

1 Programma Operativo di Cooperazione Transfrontaliera Italia Svizzera PROGETTO STRATEGICO PTA PIATTAFORMA TECNOLOGICA ALPINA: UNO STRUMENTO TRANSFRONTALIERO PER LA CONDIVISIONE DI INFRASTRUTTURE E SERVIZI Azione 5 WebGIS Attività 5.3 Realizzazione dell azione pilota: Report di chiusura e valutazione della sperimentazione Versione Data Emissione 1.0

2 INDICE INTRODUZIONE... 3 L area di cooperazione... 3 Attività 5.3 Realizzazione dell azione pilota... 3 Descrizione dell attività... 3 Prodotti dell attività... 4 REGIONE AUTONOMA VALLE D AOSTA... 5 Banca dati federata... 5 Servizi WMS e CSW... 6 Piattaforma WebGIS... 7 Piattaforma Tecnologica Virtualizzata REGIONE PIEMONTE Banca dati federata Servizi WMS e CSW Piattaforma WebGIS Piattaforma Tecnologica Virtualizzata REGIONE LOMBARDIA Banca dati federata Servizi WMS e CSW Piattaforma WebGIS Piattaforma Tecnologica Virtualizzata PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO Banca dati federata Servizi WMS e CSW Piattaforma WebGIS Piattaforma Tecnologica Virtualizzata... Errore. Il segnalibro non è definito. CANTON TICINO Banca dati federata Servizi WMS e CSW Piattaforma WebGIS Piattaforma Tecnologica Virtualizzata

3 INTRODUZIONE L area di cooperazione Il progetto strategico interessa le aree transfrontaliere delle regioni Valle d Aosta, Piemonte e Lombardia, della Provincia Autonoma di Bolzano e del Cantone Ticino. Attività 5.3 Realizzazione dell azione pilota Azione finalizzata alla sperimentazione di quanto progettato. L attività sarà condotta da ogni partner e consisterà nel dispiegamento del software e nell utilizzo dello stesso per l esposizione dei contenuti della banca dati federata, secondo le specifiche definite. Descrizione dell attività Le sottoattività in cui si articola sono: Individuazione delle soluzioni software di riferimento Realizzazione della soluzione software condivisa (servizi webgis) Dispiegamento del software sulla piattaforma tecnologica di riferimento presso ciascun partner Esposizione dei contenuti della banca dati federata secondo le specifiche di progetto Sperimentazione sull utilizzo del client e dei servizi WebGIS 3

4 Produzione, da parte di ciascun partner, del report di chiusura e di valutazione della sperimentazione Produzione da parte della regione capofila del report finale Prodotti dell attività Il prodotto dell attività è rappresentato dal presente documento di progetto. 4

5 REGIONE AUTONOMA VALLE D AOSTA Banca dati federata Il progetto prevede la costruzione di un database federato i cui contenuti sono stati definiti in parte utilizzando specifiche INSPIRE (Ambiti amministrativi) e in parte National Core (Località e tessuto urbanizzato, Infrastrutture del trasporto, Idrografia). In seguito all analisi e disponibilità delle banche dati in uso presso i partner è stato deciso di utilizzare quanto presente in queste BD riconducendone i contenuti rispetto al modello dati definito dal progetto. Con la direttiva 2007/2/CE del 14 marzo 2007, Parlamento e Consiglio Europeo hanno formalmente instituito un'infrastruttura per l'informazione territoriale nella Comunità Europea (INSPIRE: INfrastructure for SPatial InfoRmation in Europe) finalizzata al coordinamento, a livello comunitario, delle politiche ambientali e inerenti alla gestione del territorio A febbraio 2012 sono stati approvati in via definitiva i regolamenti riguardanti sia le specifiche per i metadati e l istituzione del Repertorio Nazionale di Dati Territoriali presso DigitPA, ora divenuto Agenzia Digitale, sia le specifiche di contenuto dei dati dette anche Catalogo Nazionale delle Feature (National Core), dove sono elencate le classi, gli attributi, le associazioni, i vincoli e i criteri di popolamento dello schema concettuale del GIS italiano. Per la definizione della BD federata PTA della RAVDA è stato scelto di utilizzare ArcGIS for INSPIRE. I dati ed i servizi presenti in INVA non sono compatibili con la struttura definita nel progetto PTA; d altra parte, gli stessi sono utilizzati da diversi settori aziendali, quindi non era possibile una conversione o una adattamento dell esistente senza che questo comportasse anche una revisione delle procedure aziendali. E stato quindi necessario creare una banca dati parallela in modo da rispettare i requisiti senza che ci fosse un forte impatto sulla struttura aziendale. Il workflow è illustrato nella seguente figura: I dati contenuti nel Geodatabase aziendale vengono convertiti tramite una procedura ETL (Extract -Transform- Load) e memorizzati in un Geodatabase che rispetta i requisiti dati definiti da PTA. 5

6 La trasformazione è tale da poter essere avviata in modalità manuale od automatica e sufficientemente potente da convertire la struttura dei dati originaria in quella definita per PTA. Lo strumento utilizzato per la trasformazione è l estensione Data Interoperability di ArcGIS for Desktop. L utilizzo di questi strumenti è stato particolarmente interessante, oltre che funzionale alle richieste del progetto, in quanto ha evidenziato la necessità di un architettura avanzata che, senza modificare l attuale infrastruttura operativa della regione, si integra con essa fornendo, metadati e servizi secondo quanto richiesto in primis dalla specifiche INSPIRE ma anche verso il DBT Nazionale. Servizi WMS e CSW La fase realizzativa del progetto PTA ha portato alla realizzazione di servizi OGC di tipo WMS e CSW, standard non ancora utilizzato all interno del SCT in quanto utilizzato il formato nativo ESRI Rest per pubblicazione dei servizi mappa. WMS Web Map Service, specifica tecnica definita da OGC (OpenGIS Consortium) produce dinamicamente mappe georiferite partendo la informazioni geografiche. Questo standard internazionale definisce una mappa come rappresentazione di informazioni geografiche restituendo un immagine fruibile da un browser webgis. Le mappe prodotte da un servizio WMS sono in formato immagine quale PNG, GIF o JPG. CSW Catalog Service for the Web, standard OGC che definisce un interfaccia per servizi di ricerca, navigazione e interrogazione di metadati su dati, servizi e altre risorse. Il servizio include solo i metadati, cioè l'informazione puramente descrittiva dei dati, non i dati stessi. I metadati vengono gestiti secondo le norme quali ISO (per applicazioni spaziali e dati geo-spaziali) e ISO (per geo-servizi). Il CSW ha acquisito particolare importanza nella direttiva comunitaria INSPIRE. Rest Representational state transfer, è uno stile architetturale per il disegno di applicazioni di rete. L'idea è quella di usare una comunicazione tra macchine basata su richieste HTTP invece di utilizzare meccanismi come CORBA, RPC o SOAP. Si basa su un protocollo di comunicazione stateless, clientserver, chacheable e si appoggia sul protocollo HTTP. In molti casi, il World Wide Web, basato sull' HTTP, può essere visto come un' architettura REST-based. Le applicazioni basate su REST dette anche RESTful usano richieste HTTP per inviare dati (creare e/o aggiornare), leggere dati (eseguire query), e cancellare dati. Malgrado la sua semplicità, REST è perfettamente completo, non c'è nulla che si possa fare tramite un Web Service che non si possa fare mediante un'architettura RESTful. REST non è uno "Standard" W3C. I servizi mappa WMS forniti dai partner sono stati utilizzati senza particolari problemi dal Client WebGIS Flex predisposto per il progetto PTA. 6

7 La rappresentazione grafica dei contenuti dei servizi WMS è stata implementata utilizzando SLD (Styled Layer Descriptor). Per la definizione si è partiti dall analisi del loro comportamento con ArcGIS Server in quanto su questa piattaforma viene supportato solo in parte lo standard SLD, per poi fornire gli stili ai partner che utilizzano MapServer e GeoServer. Il risultato finale ha portato quindi una interoperbabilità parziale sull utilizzo degli SLD con i differenti client webgis dei partner, fornendo comunque un risultato apprezzabile. SLD Styled Layer Descriptor, schema XML definito da OGC per la descrizione della rappresentazione degli strati cartografici. Può essere utilizzato per descrivere la rappresentazione grafica di dati vettoriali e raster. Piattaforma WebGIS ArcGIS Server 10 è la piattafoma GIS Enterprise attualmente in uso dall Amministrazione Regionale per la gestione e divulgazione delle informazioni geospaziali. Su questa piattaforma sono stati costruiti ed erogati i servizi PTA. Server GIS Non ci sono stati problemi nella generazione dei servizi WMS con ArcGIS 10 Server mentre per quanto riguarda la rappresentazione degli SLD non è completamene conforme. 7

8 Catalogo metadati Il prodotto utilizzato per la realizzazione del geoportale è ESRI GeoPortal Server Open Source, rilasciato sotto licenza Apache 2.0 sul sito SourceForge. Per la meta catalogazione dei contenuti della banca dati federata e dei servizi webgis è stato predisposto un apposito geoportale, al fine di mantenere separate le informazioni gestite nel catalogo del Sistema delle Conoscenze Territoriali (SCT) dell Amministrazione Regionale da quelle del PTA. Le risorse all interno del geoportale non sono duplicate, in quanto vengono memorizzati e gestiti i relativi cataloghi di metadati con un servizio Web Catalog compatibile con le specifiche OGC CSW (OpenGIS Catalog Service for the Web). Anche se la richiesta per quanto riguarda PTA riguarda la compatibilità con il profilo INSPIRE e con lo standard CSW, è stato implementato lo standard RNDT per dataset e servizi oltre a quello INSPIRE. Come già nel catalogo RAVDA, lo standard RNDT implementato da Esri Italia è pienamente compatibile con INSPIRE, offrendo quindi la possibilità di catalogare i metadati nel rispetto sia di INSPIRE che della regolamentazione italiana. Il servizio CSW è stato utilizzato senza problemi dagli altri partner di progetto sia da chi ha implementato la soluzione con GeoPortal Server Open Source sia da chi ha utilizzato GeoNetwork Open Source. La ricerca sui cataloghi dei partner è particolarmente efficace in quanto è stato scelto di federare i cataloghi mantenendo in questo modo le informazioni sui singoli cataloghi gestiti dai partner. Questa configurazione permette quindi di ottenere sempre la versione aggiornata del dato senza aver la necessità di duplicarle all interno del catalogo PTA della RAVDA. 8

9 Client WebGIS Il client WebGIS realizzato è basato su tecnologia Flex, in linea con la rapida evoluzione della tecnologia in ambito RIA (Rich Internet Applications). Nella figura seguente viene mostrato l applicazione Web GIS di PTA realizzata con Flex: L obiettivo del client è stato quello di permettere l accesso ai servizi ed ai metadati del progetto PTA attraverso un interfaccia di semplice utilizzo ma allo stesso tempo potente e versatile. Essendo un applicazione che utilizza comunque il browser, l accessibilità è garantita dalla connettività internet/intranet ed è ovviamente priva di costi di licenza. Il client può interrogare i servizi PTA pubblicati dai partner di progetto e i cataloghi di metadati, sia quello di RAVDA che quelli federati attraverso di esso. Le funzionalità rispondono ai seguenti criteri generali: Interfaccia utente Semplicità e immediatezza all uso da parte di utenti non esperti Chiarezza comunicativa dei dati esposti tramite legende e simbologia dinamica Funzioni di zoom, pan, full extent, etc. Visualizzazione servizi Aggiunta e visualizzazione di servizi REST WMS 1.3 WFS 1.1 Gestione legenda e stili SLD Gestione trasparenza 9

10 Scelta di mappe di base (Bing, ArcGIS online) Funzionalità Street View di Google Interrogazione dati Funzionalità di interrogazione dati su servizio WMS e WFS Selezione tramite area geografica Stampa mappa Interrogazione metadati Ricerca sul catalogo dei metadati o su cataloghi federati Visualizzazione e gestione dei risultati Aggiunta di servizi REST o WMS o WFS collegati ai metadati Piattaforma Tecnologica Virtualizzata La Piattaforma Tecnologica Virtualizzata (PTV) non è stata utilizzata nella realizzazione dell Azione 5 in quanto, come stabilito con i partner di progetto, si è scelto di sfruttare l infrastruttura tecnologica attualmente in uso presso l Amministrazione Regionale, in particolare quella messa a disposizione dal Sistema di Conoscenze Territoriali (SCT). 10

11 REGIONE PIEMONTE Banca dati federata Servizi WMS e CSW Piattaforma WebGIS Server GIS Catalogo metadati Client WebGIS Piattaforma Tecnologica Virtualizzata 11

12 REGIONE LOMBARDIA Banca dati federata Nel corso del progetto si è deciso non costruire un DB Fisico PTA comune e federato. Ogni partner utilizza i dati presenti nelle proprie banche dati esponendoli tramite servizi WMS nel rispetto di un modello dati di pubblicazione condiviso. Per quanto riguarda i metadati Regione Lombardia, a differenza degli altri partner che importano gli stessi nel loro DataBase (modalità harvesting), ha scelto di permettere di effettuare delle ricerche in tutti i cataloghi dei partner federandoli con il proprio. Servizi WMS e CSW Non si sono riscontrati particolari problemi nella realizzazione dei servizi WMS, mentre ci sono state difficoltà nella realizzazione degli SLD (Styled Layer Descriptor, ovvero gli stili per rappresentare i dati geografici) conformi ai requisiti definiti dal gruppo di lavoro. In particolare la creazione di SLD con piattaforme tecnologiche differenti ha impedito la realizzazione di unico file di stile richiamabile dai singoli viewer dei partner. L interoperabilità sugli SLD è stata di conseguenza parziale per tutti i partner. Il CSW (Catalog Service for the Web) è stato realizzato tramite il progetto open source "Geoportal Server, non si sono evidenziate criticità. Piattaforma WebGIS Server GIS ArcGisServer 10: nessun problema nella generazione delle mappe WMS, non ancora completamente conforme allo standard OGC SLD. E un vincolo attualmente riscontrabile con questa versione del Software ESRI. Catalogo metadati È stato utilizzato Geoportal Server che permette inserimento/modifica/cancellazione di metadati tramite un interfaccia web. I metadati pubblicati possono essere ricercati per parola chiave o estensione geografica. Criticità: la versione attuale del Geoportal Server crea dei metadati non completamente conformi allo standard del Repertorio Nazionale Dati Territoriali - RNDT Client WebGIS È stato utilizzato Viewer FLEX 2.5 realizzato per Regione Lombardia e personalizzato per il progetto PTA. Criticità: nella versione messa a disposizione per il PTA vi sono dei problemi nel gestire la trasparenza dei servizi WMS, rendendo difficile la consultazione di contemporanee di più mappe. gestione della trasparenza Piattaforma Tecnologica Virtualizzata Non utilizzata 12

13 PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO Banca dati federata Nel corso del progetto si è deciso non costruire un DB Fisico PTA comune e federato. Ogni partner utilizza i dati presenti nelle proprie banche dati esponendoli tramite servizi WMS nel rispetto di un modello dati di pubblicazione condiviso. I contenuti del modello dati di pubblicazione condiviso sono stati definiti in parte utilizzando specifiche INSPIRE (Ambiti amministrativi) e in parte National Core (Località e tessuto urbanizzato, Infrastrutture del trasporto, Idrografia). In seguito all analisi e disponibilità delle banche dati in uso presso i partner è stato deciso di utilizzare quanto presente in queste BD riconducendone i contenuti rispetto al modello dati definito dal progetto. I dati ed i servizi presenti nel SIT e presso le varie ripartizioni della Provincia Autonoma di Bolzano non sono compatibili con la struttura definita nel progetto PTA; d altra parte, gli stessi sono utilizzati da diversi settori dell amministrazione, quindi non era possibile una conversione o una adattamento dell esistente senza che questo comportasse anche una revisione delle procedure aziendali. E stato quindi necessario creare una serie di dataset paralleli in modo da rispettare i requisiti senza che ci fosse un forte impatto sulla struttura amministrativa. Il workflow è illustrato nella seguente figura: I dati contenuti nei vari Geodatabase dell amministrazione vengono convertiti tramite una procedura ETL (Extract -Transform-Load) e memorizzati in una serie di dataset che rispettano i requisiti dati definiti da PTA. La trasformazione è stata svolta in modalità manuale. Solo verso la fine del progetto è stato introdotto presso il SIT la suite FME e FME INSPIRE Solution Pack che permette la definizione visuale (Workbenches) di processi ETL anche estremamente complessi e sufficientemente potenti da convertire anche automaticamente la struttura dei dati originaria in quella definita per PTA. L utilizzo di questo strumento è stato particolarmente interessante in quanto ha evidenziato la necessità di un architettura avanzata che, senza modificare l attuale infrastruttura operativa della provincia, si integra con essa fornendo, metadati e servizi secondo quanto richiesto dalle Data Specification INSPIRE ma anche verso il DBT Nazionale. 13

14 Sono stati elaborati i seguenti dataset rispettando le specifiche del progetto PTA: Ambiti amministrativi: adm_bnd_trak.shp adm_un_ext_03.shp adm_un_ext_04.shp adm_un_sede.shp Idrografia: EL_IDR_TRA.shp INVASO_SUP.shp SP_ACQ_SUP.shp Tessuto urbanizzato: loc_nm_pos.shp T_URBAN_EXT.shp Trasporti: el_fne_tra.shp EL_STR_TRA.shp GZ_STR_POS.shp iz_fer_pos.shp tr_fer_tra.shp I geodati elaborati sono stati metadatati secondo lo standard ISO 19115, rappresentati cartograficamente mediante i servizi di consultazione WMS e resi scaricabili mediante i servizi vettoriali WFS. 14

15 Servizi WMS e CSW Sono stati esposti i seguenti servizi rispettando le specifiche del progetto PTA: Servizi di consultazione (WMS/WFS): I servizi di consultazione corrispondono alle specificazioni OpenGIS Web Map Service (WMS) Implementation Specification (1.3.0), document reference OGC e OpenGIS Web Feature Service 2.0 Interface Standard (also ISO 19142) (2.03.0), document reference OGC r1. Nei servizi stessi sono stati metadatati i servizi stessi, i layer e le simbologie e questi sono riportati secondo le Extended Capabilities rispettando le specifiche INSPIRE. I metadati dei dataset rappresentati nei corrispondenti layer WMS/WFS sono raggiungibili attraverso un apposito link al servizio di catalogo (CSW) rispettando lo Scenario 1 delle Extended Capabilities riportato nel documento "Technical Guidance for the implementation of INSPIRE View Services" versione 3.1. In questo modo i servizi di consultazione possono fornire preziose informazioni sui loro contenuti in autonomia anche senza essere necessariamente descritti in un catalogo. I servizi esposti per il progetto PTA sono i seguenti: PAB_WMS01_AmbitiAmministrativi PAB_WMS02_TessutoUrbanizzato PAB_WMS03_Trasporti PAB_WMS04_Idrografia I layer esposti nei servizi WMS/WFS sono i seguenti: PAB_WMS01_AmbitiAmministrativi: Limite amministrativo Sede amministrativa Unita Amministrativa terzo ordine Unita amministrativa quarto ordine PAB_WMS02_TessutoUrbanizzato: Localita Tessuto urbanizzato PAB_WMS03_Trasporti: Strada principale Strada Giunzione stradale Ferrovia Intersezione ferroviaria Trasporto a fune PAB_WMS04_Idrografia: 15

16 EL_IDR_TRA_SECONDARIO EL_IDR_TRA_PRINCIPALE Invaso Specchio di acqua Servizio di catalogo (CSW): Nel caso della Provincia autonoma di Bolzano non è stato creato un apposito e ridondante catalogo dati/metadati per il progetto PTA, bensì è stato riutilizzato e ottimizzato il geoportale centrale denominato egeo. Questo portale è esposto in intranet ed internet presentendo informazioni dedicate per entrambi gli ambiti. L interfaccia utente web del portale è raggiungibile mediante l indirizzo Ai fini della cooperazione applicativa con gli altri partner del progetto, con il RNDT e con le altre amministrazioni è stato esposto un servizio di catalogo. Questo servizio corrisponde alla specificazione OpenGIS Catalogue Service Implementation Specification [Catalogue Service for the Web] (2.0.2) document reference number OGC r1. Il software adottato sia per l interfaccia web che per il servizio di catalogo (CSW) è GeoNetwork nella versione I metadati sono organizzati secondo lo standard ISO19115 (per applicazioni spaziali e dati geo-spaziali) e ISO (per geo-servizi) estesi secondo le specificazioni INSPIRE. Il servizio è esposto in internet e le capacità del servizio sono interrogabili mediante il seguente request: Il servizio CSW è stato utilizzato senza problemi dagli altri partner di progetto sia da chi ha implementato la soluzione proprietaria GeoPortal Server Open Source sia da chi ha utilizzato GeoNetwork Open Source. Piattaforma WebGIS Server GIS La tecnologia adottata per i servizi di consultazione (WMS) e scaricamento vettoriale (WFS) è quella di GeoServer nella versione Il contenuto ed i metadati dei servizi sono interrogabili mediante i seguenti request: WMS: WFS: Catalogo metadati Nel caso della Provincia autonoma di Bolzano non è stato creato un apposito e ridondante catalogo dati/metadati per il progetto PTA, bensì è stato riutilizzato e ottimizzato il geoportale centrale denominato egeo. Questo portale è esposto in intranet ed internet presentendo informazioni dedicate per entrambi gli ambiti. L interfaccia utente web del portale è raggiungibile mediante l indirizzo Il software adottato sia per l interfaccia web che per il servizio di catalogo (CSW) è GeoNetwork nella versione I metadati sono organizzati secondo lo standard ISO19115 (per applicazioni spaziali e dati geo-spaziali) e ISO (per geo-servizi) estesi secondo le specificazioni INSPIRE. Il catalogo contiene non solo i metadati, ma per ogni dataset metadatato anche il link verso il corrispondente layer 16

17 dello specifico servizio di consultazione (WMS/WFS). In questo modo è possibile visualizzare cartograficamente i risultati di ricerca elencati dal catlogo. Tutti i dataset esposti nei 4 servizi di consultazione e i 4 servizi stessi sono stati meta datati e resi disponibili nel servizio CSW. I metadati del progetto PTA si trovano nel geoportale mediante la ricerca con parola chiave PTA e i corrispondenti dataset sono direttamente visualizzabili nel client WebGIS integrato nel geoportale. La federazione con i cataloghi degli altri partner avviene mediante la funzionalità di harvesting (raccolta) schedulato. In questa maniera si ha accesso ai cataloghi dei partner anche se questi dovessero risultare non raggiungibili. L interfaccia utente del geoportale egeo è multi linguistica e si presenta nelle lingue Italiano, Tedesco, Inglese e Francese. La seguente figura rappresenta l interfaccia utente del geoportale egeo: 17

18 Client WebGIS Il client WebGIS adottato per la visualizzazione cartografica è quello integrato nel geoportale egeo. Il geoportale è raggiungibile al seguente link: Le seguente figura rappresenta il client WebGIS: Piattaforma Tecnologica Virtualizzata La Piattaforma Tecnologica Virtualizzata (PTV) non è stata utilizzata nella realizzazione dell Azione 5 in quanto, come stabilito con i partner di progetto, si è scelto di sfruttare l infrastruttura tecnologica attualmente in uso presso l Amministrazione Provinciale, in particolare quella messa a disposizione dal Sistema Informativo Territoriale (SIT). 18

19 CANTON TICINO Banca dati federata La banca dati utilizzata è Postgresql con l'estensione Postgis, per il supporto degli oggetti geografici. Ogni tabella corrisponde ad una classe definita nelle specifiche della banca dati federata, classi come per esempio i limiti amministrativi, elementi stradali, elementi idrici, ecc. Abbiamo dovuto convertire gli shape files in tabelle, questo per dei motivi soprattutto prestazionali, ma anche per facilitare la conversione e l'adattamento secondo le specifiche della banca dati federata. Servizi WMS e CSW I servizi WMS sono stati creati partendo dalle tabelle presenti nel database. Sono state create tre categorie di servizi WMS (ambiti amministrativi, trasporti, idrografia), il quarto servizio sui tessuti urbanizzati, purtroppo, non è stato possibile crearlo in quanto non avevamo i dati originali. Ogni categoria accorpa diversi mini servizi, un esempio è il servizio WMS sui trasporti che contiene in generale strade, ferrovie e le filovie. Per quanto riguarda la tematizzazione dei servizi WMS abbiamo dovuto rivedere gli stili che erano stati fatti dagli altri partner in quanto non avendo a disposizione alcuni dati, i servizi rispondevano generando degli errori. I servizi CSW sono stati costruiti sulla base dei servizi WMS. Ad ogni servizio CSW corrisponde un servizio WMS a cui abbiamo aggiunto dei metadati per caratterizzarlo. I servizi WMS sono gestiti da Geoserver mentre i servizi CSW sono gestiti da Geonetwork. Piattaforma WebGIS Server GIS Il server GIS attualmente installato è Geoserver. Geoserver permette di caricare, modificare e validare gli stili per tematizzare i servizi WMS utilizzato per adeguare gli stili adottati dagli altri partner alle nostre esigenze, perché a noi mancano alcuni dati che servono a discriminare. Questo portava a rendere il servizio inutilizzabile. Perciò abbiamo deciso di tagliare alcune parti. Attualmente i servizi esposti sono tre, uno per tematica. Ogni tematica è composta da più servizi che fanno riferimento a singole tabelle. Geoserver permette di creare i servizi WMS partendo, tra l'altro, da delle tabelle o dagli shape files. È stato scelto di creare i servizi utilizzando i dati presenti nelle tabelle, questo perché i dati hanno dovuto essere adattati alle specifiche della banca dati federata, ma anche perché l'utilizzo del database risulta essere più performante. Catalogo metadati I cataloghi metadati vengono gestiti da Geonetwork. Sono stati creati tre cataloghi corrispondenti ognuno ad un servizio WMS. I metadati, che caratterizzano i servizi, possono essere delle parole chiave che rappresentano il contenuto dei servizi WMS o fare riferimento a luoghi geografici. In data 22 febbraio 2013 è uscita la nuova versione di Geonetwork, la 2.8.0, che tra l'altro include anche il supporto delle direttive INSPIRE. La nuova versione verrà installata nei prossimi giorni, al fine di continuare la sperimentazione. Client WebGIS È integrato in Geonetwork e utilizza la libreria javascript OpenLayers per visualizzare le mappe che ogni catalogo mette a disposizione. Inoltre permette anche di aggiungere mappe di servizi WMS esterni, quali per esempio, le 19

20 mappe di Google o Bing o OpenStreetMap e di organizzarli in livelli. Questo visualizzatore contiene tutti i controlli per effettuare lo zoom e spostarsi sulla mappa. Piattaforma Tecnologica Virtualizzata L'abbiamo usata per installare il server su cui girano le applicazione web Geoserver e Geonetwork che mettono a disposizione, rispettivamente, i servizi di WMS e di CSW con il client WebGis. Il software è Proxmox VE, un progetto open source della Xuni Technology. 20

REGIONE BASILICATA UFFICIO S. I. R.S. RSDI Basilicata. Standard per l Interoperabilità con la RSDI Basilicata

REGIONE BASILICATA UFFICIO S. I. R.S. RSDI Basilicata. Standard per l Interoperabilità con la RSDI Basilicata UFFICIO S. I. R.S. RSDI Basilicata Standard per l Interoperabilità con la RSDI Basilicata Autori: Anna Maria Grippo Ufficio SIRS Data di creazione: Ottobre 2012 Ultimo aggiornamento: 15 Luglio 2013 Versione:

Dettagli

La realizzazione di WebGis con strumenti "Open Source".

La realizzazione di WebGis con strumenti Open Source. La realizzazione di WebGis con strumenti "Open Source". Esempi di impiego di strumenti a sorgente aperto per la realizzazione di un Gis con interfaccia Web Cos'è un Web Gis? Da wikipedia: Sono detti WebGIS

Dettagli

I servizi di accesso e di gestione dell informazione geografica della Regione Abruzzo

I servizi di accesso e di gestione dell informazione geografica della Regione Abruzzo I servizi di accesso e di gestione dell informazione geografica della Regione Abruzzo Filippo DEL GUZZO (*), Valentina VALLERIANI (*), Alessandro CACCHIONE (*) (*) Regione Abruzzo, Struttura Speciale di

Dettagli

Utilizzo dei geoservizi in QGIS

Utilizzo dei geoservizi in QGIS Introduzione a QGIS, software free & Open Source per la gestione di dati territoriali Genova, 27 marzo 2013 Cosa si intende per geoservizio? Un geoservizio permette la consultazione, l elaborazione e la

Dettagli

GIS e dati - Breve Introduzione

GIS e dati - Breve Introduzione 44th Annual Conference of the Italian Operational Research Society (AIRO 2014) Como 2-5 September 2014 Polo Territoriale di Como Laboratorio di Geomatica GIS e dati - Breve Introduzione Marco Negretti

Dettagli

Il Geoportale ed il Nuovo Repertorio Cartografico comunale. Comune di Pisa

Il Geoportale ed il Nuovo Repertorio Cartografico comunale. Comune di Pisa Il Geoportale ed il Nuovo Repertorio Cartografico comunale Comune di Pisa ESRI Geoportal Server È un prodotto gratuito e Open Source che permette la ricerca e l'uso di risorse geospaziali tra cui dataset,

Dettagli

Applicazione di standard di interoperabilità spaziale all interno dell infrastruttura dei dati geografici della Regione Calabria

Applicazione di standard di interoperabilità spaziale all interno dell infrastruttura dei dati geografici della Regione Calabria Applicazione di standard di interoperabilità spaziale all interno dell infrastruttura dei dati geografici della Regione Calabria G.Calabretta ***, T. Caracciolo *, V.Marra *, M.Sisca **, F.Teti ** (*)

Dettagli

WebGis Comune di Novara

WebGis Comune di Novara 1 / 12 Progetto GeoCivit@s 2 / 12 Premesse Con il presente documento si descrive sinteticamente la nuova applicazione personalizzata per la pubblicazione dei dati geografici. Tale documento contiene una

Dettagli

:: RNDT. repertorio nazionale dei dati territoriali. 22 maggio 2007 FORUM PA 2007 1

:: RNDT. repertorio nazionale dei dati territoriali. 22 maggio 2007 FORUM PA 2007 1 :: RNDT repertorio nazionale dei dati territoriali 22 maggio 2007 FORUM PA 2007 1 I dati territoriali della Pubblica Amministrazione 22 maggio 2007 FORUM PA 2007 2 Codice dell Amministrazione Digitale

Dettagli

Servizi INSPIRE implementati con software liberi (Free Open Source) Francesco D'Alesio Peter Hopfgartner Paolo Viskanic

Servizi INSPIRE implementati con software liberi (Free Open Source) Francesco D'Alesio Peter Hopfgartner Paolo Viskanic Servizi INSPIRE implementati con software liberi (Free Open Source) Francesco D'Alesio Peter Hopfgartner Paolo Viskanic Il progetto FreeGIS FreeGIS è un progetto Interreg Italia-Svizzera cofinanziato dal

Dettagli

Il Geoportale della Provincia di Napoli (GPN): Geoportal e Metadati INSPIRE

Il Geoportale della Provincia di Napoli (GPN): Geoportal e Metadati INSPIRE Il Geoportale della Provincia di Napoli (GPN): Geoportal e Metadati INSPIRE Rocco Mari, Pietro d Amico,Paola Napolitano, Giuseppe Palma, Fortunato Sgariglia, Marco Soravia Provincia di Napoli - Direzione

Dettagli

I servizi geografici del portale Umbri@geo: esempi di applicazioni client

I servizi geografici del portale Umbri@geo: esempi di applicazioni client I servizi geografici del portale Umbri@geo: esempi di applicazioni client Autori: A. Brunozzi, A. Ciarapica Regione Umbria Direzione programmazione, innovazione e competitività dell Umbria, Servizio Informatico/Informativo:

Dettagli

Visualizzazione, interrogazione e modifica dei database topografici.

Visualizzazione, interrogazione e modifica dei database topografici. Visualizzazione, interrogazione e modifica dei database topografici. La soluzione WebGIS su misura per visualizzazione, interrogazione e gestione operativa, comprensiva di editing, di cartografia e database

Dettagli

Sistemi informativi geografici liberi ed open source

Sistemi informativi geografici liberi ed open source Sistemi informativi geografici liberi ed open source Paolo Cavallini cavallini@faunalia.it www.faunalia.it www.gfoss.it piazza Garibaldi, 5 56025 Pontedera PI 0587-213742 348-3801953 GIS e DSS Geographic

Dettagli

Direzione generale per la tutela del territorio e delle risorse idriche

Direzione generale per la tutela del territorio e delle risorse idriche Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Direzione generale per la tutela del territorio e delle risorse idriche Specifiche tecniche per la condivisione e pubblicazione sul Geoportale

Dettagli

L esperienza GeoSDI Della Protezione Civile Nazionale

L esperienza GeoSDI Della Protezione Civile Nazionale L esperienza GeoSDI Della Protezione Civile Nazionale a cura di Claudio Schifani Infrastruttura dei dati territoriali per la gestione di scenari di emergenza in Italia - GeoSDI Perchè Realizzare un Sistema

Dettagli

ArcGIS. Server. Un Server GIS completo e integrato

ArcGIS. Server. Un Server GIS completo e integrato ArcGIS Server Un Server GIS completo e integrato ArcGIS Server Un Server GIS completo e integrato ArcGIS Server connette gli utenti all informazione geografica. Aziende di piccole e grandi dimensioni utilizzano

Dettagli

Pubblicazione della Banca Dati CARG sul Web

Pubblicazione della Banca Dati CARG sul Web Pubblicazione della Banca Dati CARG sul Web Uno strumento divulgativo a disposizione della comunità scientifica e dei professionisti AOSTA, 13 maggio 2014 Relatore: Flavio Vallet, Pubblicazione della Banca

Dettagli

Gli Open Data della Regione del Veneto: da INSPIRE a RNDT

Gli Open Data della Regione del Veneto: da INSPIRE a RNDT Brescia, Webinar11 Formez Novembre PA - 27 2010 Novembre 2013 1 Gli Open Data della Regione del Veneto: da INSPIRE a RNDT Massimo Foccardi (*), Delio Brentan (*), Monica Cestaro (**) (*) Regione del Veneto

Dettagli

GUIDA ALL ACCESSO DEI WEB SERVICE. MEDIANTE Autocad Map 3D

GUIDA ALL ACCESSO DEI WEB SERVICE. MEDIANTE Autocad Map 3D GUIDA ALL ACCESSO DEI WEB SERVICE MEDIANTE Autocad Map 3D Data 28/02/2012 I Servizi WebGIS 1. Introduzione I Servizi WebGIS Il software cartografico AutoCAD Map 3D è un applicazione per la pianificazione

Dettagli

Accesso ai dati e ai servizi geografici disponibili nella Infrastruttura per l Informazione Territoriale della Lombardia (IIT)

Accesso ai dati e ai servizi geografici disponibili nella Infrastruttura per l Informazione Territoriale della Lombardia (IIT) Accesso ai dati e ai servizi geografici disponibili nella Infrastruttura per l Informazione Territoriale della Lombardia (IIT) Versione 8.0 Marzo 2014 CRONOLOGIA DELLE RELEASE: Numero Data di release emissione

Dettagli

Il software libero per le analisi geografiche

Il software libero per le analisi geografiche Il software libero per le analisi geografiche Paolo Cavallini cavallini@faunalia.it www.faunalia.it www.gfoss.it piazza Garibaldi, 5 56025 Pontedera PI 0587-213742 348-3801953 GIS e DSS Geographic Information

Dettagli

STATO delle ATTIVITA del GRUPPO di LAVORO per L INFORMATIZZAZIONE dei PRODOTTI in AMBIENTE GIS

STATO delle ATTIVITA del GRUPPO di LAVORO per L INFORMATIZZAZIONE dei PRODOTTI in AMBIENTE GIS STATO delle ATTIVITA del GRUPPO di LAVORO per L INFORMATIZZAZIONE dei PRODOTTI in AMBIENTE GIS Pierluigi CARA, Maurizio PIGNONE Convegno finale Progetti S Bologna, 4-5 giugno 2015 1 premessa L Allegato

Dettagli

Il Portale del Servizio Geologico d Italia d come strumento di diffusione delle banche dati geologiche e geotematiche

Il Portale del Servizio Geologico d Italia d come strumento di diffusione delle banche dati geologiche e geotematiche 2 Riunione Gruppo GIT 4-5 giugno 2007 - Bevagna (PG) Il Portale del Servizio Geologico d Italia d come strumento di diffusione delle banche dati geologiche e geotematiche Autori: L. Battaglini, V. Campo,

Dettagli

OneGeology-Europe: architettura, geoportale e servizi web per rendere accessibile la Carta Geologica d Europa

OneGeology-Europe: architettura, geoportale e servizi web per rendere accessibile la Carta Geologica d Europa OneGeology-Europe: architettura, geoportale e servizi web per rendere accessibile la Carta Geologica d Europa Carlo Cipolloni (*), Agnes Tellez-Arenas (**), Jean-Jeacques Serrano (**), Robert Tomas (***)

Dettagli

GEOPORTALE Arpa Piemonte Sistema Informativo Ambientale Geografico

GEOPORTALE Arpa Piemonte Sistema Informativo Ambientale Geografico GEOPORTALE Arpa Piemonte Sistema Informativo Ambientale Geografico Guida all'accesso ai Map Service WMS e WMTS con Q-GIS (v. 2.0) Versione 01 novembre 2013 Redazione Arpa Piemonte - Sistema Informativo

Dettagli

Le opportunità non hanno confini. FESR Fondo europeo di sviluppo regionale

Le opportunità non hanno confini. FESR Fondo europeo di sviluppo regionale La scelta di presentarlo negli Open Days 2010 Perché Progetto Strategico Aspettative Il progetto strategico P.T.A. Piattaforma Teconolgica Alpina è volto al sostegno e alla diffusione delle ICT attraverso

Dettagli

GeoPortale Emilia-Romagna - un'esperienza di IDT regionale

GeoPortale Emilia-Romagna - un'esperienza di IDT regionale GeoPortale Emilia-Romagna - un'esperienza di IDT regionale Giovanni Ciardi (*), Stefano Olivucci (*), Alfredo Abrescia (**) (*) Regione Emilia-Romagna, Servizio Sviluppo dell'amministrazione digitale e

Dettagli

Sistemi informativi territoriali open source

Sistemi informativi territoriali open source Sistemi informativi territoriali open source Paolo Cavallini cavallini@faunalia.it www.faunalia.it www.gfoss.it piazza Garibaldi, 5 56025 Pontedera PI 0587-213742 348-3801953 GIS e DSS Geographic Information

Dettagli

L aspetto digital della Smart City: il Geoportale del Comune di Genova

L aspetto digital della Smart City: il Geoportale del Comune di Genova n. 4-2014 L aspetto digital della Smart City: il Geoportale del Comune di Genova Rosanna Garassino, Danilo Bertini, Marco D Orazi Sommario: 1. Introduzione 2. Un po di storia 3. Il DB Oggetti 4. Il Catasto

Dettagli

Il sistema cartografico regionale Moka - Gis

Il sistema cartografico regionale Moka - Gis Il sistema cartografico regionale Moka - Gis Scaletta Collaborazione tra il nostro servizio ed il Simc nell ambito del progetto Eraclito per l Atlante Idroclimatico Il progetto europeo INSPIRE Un applicazione

Dettagli

IV lezione INSPIRE. GIS e Geo WEB: piattaforme e architetture

IV lezione INSPIRE. GIS e Geo WEB: piattaforme e architetture IV lezione INSPIRE GIS e Geo WEB: piattaforme e architetture Be INSPIRED! GIS e Geo WEB: piattaforme e architetture - Cristoforo Abbattista Page 2 Cos è INSPIRE Direttiva Europea 2007/02/EC Stabilisce

Dettagli

GIS e Geo WEB: piattaforme e architetture. Docente: Cristoforo Abbattista email: abbattista@planetek.it

GIS e Geo WEB: piattaforme e architetture. Docente: Cristoforo Abbattista email: abbattista@planetek.it GIS e Geo WEB: piattaforme e architetture Docente: Cristoforo Abbattista email: abbattista@planetek.it V lezione Prodotti e tecnologie GIS e Geo WEB: piattaforme e architetture GIS e Geo WEB: piattaforme

Dettagli

Infrastrutture di dati spaziali e soluzioni con sdi.suite

Infrastrutture di dati spaziali e soluzioni con sdi.suite 1 Infrastrutture di dati spaziali e soluzioni con sdi.suite Ralf Hackmann Con terra GmbH Münster, germany SDI implementati a livello mondiale Cosa è necessario fornire come Prodotto ai vostri utenti? Utilizzazioni

Dettagli

Strumenti applicativi per l utilizzo distribuito dell'informazione geografica: situazione attuale, potenzialità e prospettive. Diego Mo CSI Piemonte

Strumenti applicativi per l utilizzo distribuito dell'informazione geografica: situazione attuale, potenzialità e prospettive. Diego Mo CSI Piemonte I - Regional Contact Point INSPIRE INFRASTRUTTURA PER L'INFORMAZIONE TERRITORIALE E AMBIENTALE: STRUMENTI DI CONOSCENZA, SOLUZIONI TECNOLOGICHE E STRATEGIE ORGANIZZATIVE Diego Mo CSI Piemonte Centro Congressi

Dettagli

GEOPORTALE Arpa Piemonte

GEOPORTALE Arpa Piemonte GEOPORTALE Arpa Piemonte Sistema Informativo Ambientale Geografico Guida all' accesso ai Map Service WMS con ESRI ArcGIS Versione 01 novembre 2011 Redazione Arpa Piemonte - Sistema Informativo Ambientale

Dettagli

Realizzazione di un geoservizio conforme ad INSPIRE per i DB topografici 2k della Regione Lombardia

Realizzazione di un geoservizio conforme ad INSPIRE per i DB topografici 2k della Regione Lombardia Giornata GIS 2008 - Lugano, 10 ottobre Realizzazione di un geoservizio conforme ad INSPIRE per i DB topografici 2k della Regione Lombardia Michele Beretta - michele.beretta@ieee.org Maria Antonia Brovelli

Dettagli

Fruibilità dell Informazione Ambientale

Fruibilità dell Informazione Ambientale Fruibilità dell Informazione Ambientale Nicoletta Sannio, Mariano Casula Regione Autonoma della Sardegna, Assessorato della Difesa Ambiente, Sevizio S.A.V.I Abstract Il Sistema Informativo Regionale Ambientale

Dettagli

Uno strumento di base per la pubblicazione di dati geografici su Web

Uno strumento di base per la pubblicazione di dati geografici su Web Alveo WMS connector Uno strumento di base per la pubblicazione di dati geografici su Web Autori Francesco Marucci, Claudio Zoppellari Settore GIS Cooperativa Alveo, Territorio e geoinformatica via Guerrazzi,

Dettagli

VII meeting utenti italiani di GRASS Genova, 23-24 febbraio 2006 MapServer e servizi web: introduzione e prime verifiche

VII meeting utenti italiani di GRASS Genova, 23-24 febbraio 2006 MapServer e servizi web: introduzione e prime verifiche VII meeting utenti italiani di GRASS Genova, 23-24 febbraio 2006 MapServer e servizi web: introduzione e prime verifiche Maria Antonia Brovelli maria.brovelli@polimi.it Marco Negretti marco.negretti@polimi.it

Dettagli

GUIDA OPERATIVA AI SERVIZI WEBGIS MEDIANTE ARCGIS

GUIDA OPERATIVA AI SERVIZI WEBGIS MEDIANTE ARCGIS GUIDA OPERATIVA AI SERVIZI WEBGIS MEDIANTE ARCGIS Data 28/02/2012 A- I Servizi WebGIS 1 Introduzione I Servizi WebGIS I servizi di webmapping o WebGIS sono sistemi informativi geografici (GIS) pubblicati

Dettagli

Visualizzatore GIS delle emissioni in atmosfera

Visualizzatore GIS delle emissioni in atmosfera Visualizzatore GIS delle emissioni in atmosfera IREA Piemonte Il visualizzatore nasce nell'ambito del progetto finanziato nell ambito del programma "ALps COopertation TRAns-frontier. Obiettivo primario

Dettagli

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA. Progetto SITR - IDT

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA. Progetto SITR - IDT DELLA SARDEGNA Progetto SITR - IDT Obiettivi del progetto SITR Scopo dell iniziativa è: realizzare un ambiente nel quale gli attori possano cooperare tra loro ed interagire con la tecnologia alfine di

Dettagli

Il GIS per il monitoraggio del territorio... (Mattia Michelacci)

Il GIS per il monitoraggio del territorio... (Mattia Michelacci) Il GIS per il monitoraggio del territorio................. (Mattia Michelacci) PROGETTAZIONE DEL GIS L obiettivo di questo progetto è quello di realizzare un archivio digitale condivisibile e incrementabile

Dettagli

MapServer. Marco Negretti. Politecnico di Milano Polo Regionale di Como e-mail: marco.negretti@polimi.it http://geomatica.como.polimi.

MapServer. Marco Negretti. Politecnico di Milano Polo Regionale di Como e-mail: marco.negretti@polimi.it http://geomatica.como.polimi. MapServer Marco Negretti Politecnico di Milano Polo Regionale di Como e-mail: marco.negretti@polimi.it http://geomatica.como.polimi.it Università degli Studi di Genova - 13/05/10 introduzione MapServer

Dettagli

Utilizzo dei servizi WMS e WFS

Utilizzo dei servizi WMS e WFS Servizi_WMS-WFS_SIT_Puglia.pdf Emesso il : 31/01/2014 Documento per gli utenti internet Utilizzo dei servizi WMS e WFS ABSTRACT Il documento presenta le modalità di connessione a PUGLIA.CON in modalità

Dettagli

ArcGIS - ArcView ArcCatalog

ArcGIS - ArcView ArcCatalog ArcGIS - ArcView ArcCatalog Marco Negretti Politecnico di Milano Polo Regionale di Como e-mail: marco.negretti@polimi.it http://geomatica.como.polimi.it 12/11/08 - v 3.0 ArcCatalog ArcCatalog: strumento

Dettagli

Una soluzione WEB-GIS per la pubblicazione di dati statistici della Regione Sardegna

Una soluzione WEB-GIS per la pubblicazione di dati statistici della Regione Sardegna Una soluzione WEB-GIS per la pubblicazione di dati statistici della Regione Sardegna Sergio Loddo, Luca Devola GFOSS - Cagliari, 27 febbraio 2009 Indice 1. Presentazione 2. Progetto 3. Architettura, metodologia

Dettagli

PREVIEW LANDSLIDES: UNA PIATTAFORMA WEB-GIS PER IL MONITORAGGIO DEL RISCHIO FRANE

PREVIEW LANDSLIDES: UNA PIATTAFORMA WEB-GIS PER IL MONITORAGGIO DEL RISCHIO FRANE PREVIEW LANDSLIDES: UNA PIATTAFORMA WEB-GIS PER IL MONITORAGGIO DEL RISCHIO FRANE Stefania CICCODEMARCO(*), MariaGrazia CIMINELLI(*), Marco CORSI(*), Giacomo FALORNI (**), Daniele PELLEGRINO(*),Gaia RIGHINI

Dettagli

OpenGIADA Strumento GIS per la gestione dei dati territoriali ed ambientali Nuova versione

OpenGIADA Strumento GIS per la gestione dei dati territoriali ed ambientali Nuova versione MONITOR Gestione ed evoluzione del sistema per il monitoraggio degli interventi in campo ambientale e per la condivisione delle basi dati ambientali e territoriali Attività di formazione per gli assistenti

Dettagli

REALIZZAZIONE DI UN GEOSERVIZIO CONFORME AD INSPIRE PER I DB TOPOGRAFICI 2K DELLA REGIONE LOMBARDIA

REALIZZAZIONE DI UN GEOSERVIZIO CONFORME AD INSPIRE PER I DB TOPOGRAFICI 2K DELLA REGIONE LOMBARDIA REALIZZAZIONE DI UN GEOSERVIZIO CONFORME AD INSPIRE PER I DB TOPOGRAFICI 2K DELLA REGIONE LOMBARDIA Michele BERETTA (*), Maria Antonia BROVELLI (**), Marco NEGRETTI (***) (*) Politecnico di Milano, Laboratorio

Dettagli

Il SIT integrato della Comunità Montana Valtellina di Tirano.

Il SIT integrato della Comunità Montana Valtellina di Tirano. Il SIT integrato della Comunità Montana Valtellina di Tirano. Giovanni Di Trapani(*), Franco Guzzetti (**) e Paolo Viskanic (***) *) Comunità Montana Valtellina di Tirano, Via Maurizio Quadrio 11, I-23037

Dettagli

P R O D O T T I P E R L A P U B B L I C A A M M I N I S T R A Z I O N E C U B E G I S S O L U Z I O N E P E R L A G E S T I O N E E I L C O N T R O L

P R O D O T T I P E R L A P U B B L I C A A M M I N I S T R A Z I O N E C U B E G I S S O L U Z I O N E P E R L A G E S T I O N E E I L C O N T R O L P R O D O T T I P E R L A P U B B L I C A A M M I N I S T R A Z I O N E C U B E G I S S O L U Z I O N E P E R L A G E S T I O N E E I L C O N T R O L L O D E L T E R R I T O R I O I N D I C E 5 S O

Dettagli

Tecnologie abilitanti per la GeoBusiness Intelligence e gli open data: la suite di prodotti StatPortal

Tecnologie abilitanti per la GeoBusiness Intelligence e gli open data: la suite di prodotti StatPortal 13/06/2013 Alessandro Greco Tecnologie abilitanti per la GeoBusiness Intelligence e gli open data: la suite di prodotti La suite Professional Open Open Cosa è: piattaforma interamente open source che affianca

Dettagli

WEBGIS 1.0. Guida per l utente

WEBGIS 1.0. Guida per l utente WEBGIS 1.0 Guida per l utente SOMMARIO 1 INTRODUZIONE...3 2 FUNZIONALITA...4 2.1 Strumenti WebGIS... 4 2.1.1 Mappa... 5 2.1.2 Inquadramento mappa... 6 2.1.3 Toolbar... 7 2.1.4 Scala... 9 2.1.5 Legenda...

Dettagli

SERVIZI INFORMATIVI INTEGRATI PER LA GESTIONE DEL TERRITORIO (PR5SIT) DELLA REGIONE CALABRIA

SERVIZI INFORMATIVI INTEGRATI PER LA GESTIONE DEL TERRITORIO (PR5SIT) DELLA REGIONE CALABRIA SERVIZI INFORMATIVI INTEGRATI PER LA GESTIONE DEL TERRITORIO (PR5SIT) DELLA REGIONE CALABRIA Tonino CARACCIOLO (*), Vincenzo MARRA (*), Domenico MODAFFARI (*), Francesco NAPOLETANO (**), Alfredo PELLICANO

Dettagli

Strumenti GIS Open Source

Strumenti GIS Open Source Strumenti GIS Open Source gvsig C l a u d i o S c h i f a n i no strumento GIS Open Source in evoluzione Le origini del progetto Cosa è gvsig Quali sono le sue potenzialità di analisi dei dati Sviluppi

Dettagli

Geoportale web gis. Provincia Regionale di Enna

Geoportale web gis. Provincia Regionale di Enna Geoportale web gis Provincia Regionale di Enna Guida alla consultazione del geoportale della Provincia Regionale di Enna Introduzione Cos è il Geoportale: Il Geoportale della Provincia di Enna ha la finalità

Dettagli

Overview. Key Features

Overview. Key Features Overview Per partecipare all Esri Developer Network (EDN) è necessario sottoscrivere un abbonamento annuale; l EDN rappresenta un modo economico per ottenere licenze software sfruttando come base i prodotti

Dettagli

Dott. Leonardo Donnaloia Roma, 13 ottobre 2011

Dott. Leonardo Donnaloia Roma, 13 ottobre 2011 Regione Lazio aderisce alla GeoUML methodology al fine di testare le componenti software e definire le più opportune modalità di realizzazione del proprio DBT, avendo come riferimento una porzione del

Dettagli

Il Software Open Source per la Geomatica. Francesco Pirotti CIRGEO -Dipto TESAF

Il Software Open Source per la Geomatica. Francesco Pirotti CIRGEO -Dipto TESAF Il Software Open Source per la Geomatica Francesco Pirotti CIRGEO -Dipto TESAF GIS (Geographic Information System) SIT (Sistema Informativo Territoriale) Le componenti essenziali di un GIS: Immagazzinamento

Dettagli

Sessione Open Data e Casi d'uso. «Settimo Torinese con l open source ottimizza la conoscenza del territorio»

Sessione Open Data e Casi d'uso. «Settimo Torinese con l open source ottimizza la conoscenza del territorio» Quest'opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia. Sessione Open Data e Casi d'uso «Settimo Torinese con l open source ottimizza la conoscenza

Dettagli

Sistema Antincendio Regione Abruzzo. Maurizio Facca

Sistema Antincendio Regione Abruzzo. Maurizio Facca Sistema Antincendio Regione Abruzzo Maurizio Facca WEB Architettura Architettura SOA (Service Oriented Architecture) Applicazione web multi-livello. Terminali e Database disconnessi Cartografie di terze

Dettagli

!!! Progettazione!e!sviluppo!del!DSS5WebGIS! Waves!Energy! !!!!!! M.!Pollino,!L.!La!Porta,!E.!Caiaffa! !!!!! Report!RdS/PAR2013/168!

!!! Progettazione!e!sviluppo!del!DSS5WebGIS! Waves!Energy! !!!!!! M.!Pollino,!L.!La!Porta,!E.!Caiaffa! !!!!! Report!RdS/PAR2013/168! Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l energia e lo sviluppo economico sostenibile MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO ProgettazioneesviluppodelDSS5WebGIS WavesEnergy M.Pollino,L.LaPorta,E.Caiaffa

Dettagli

La Costruzione del Database Topografico Regionale in Lombardia

La Costruzione del Database Topografico Regionale in Lombardia La Costruzione del Database Topografico Regionale in Lombardia Piergiorgio Cipriano, Sinergis srl, Casalecchio di Reno (Bo) Donata Dal Puppo, Regione Lombardia, D. G. Territorio e Urbanistica Jody Marca,

Dettagli

Corso di Basi di Dati Spaziali. WebGIS e GeoServer. Tipologie di WebGIS. Vantaggi e Svantaggi. Geography Markup Language (GML) Standard

Corso di Basi di Dati Spaziali. WebGIS e GeoServer. Tipologie di WebGIS. Vantaggi e Svantaggi. Geography Markup Language (GML) Standard Cos è un? Cos è un? Caratteristiche dei Esempi di Disponibili Architettura dei Università degli Studi di Udine Corso di Laurea in Informatica Corso di Basi di Dati Spaziali e Un è un Sistema Informativo

Dettagli

Corso GIS Open Source QGIS Base Introduzione ai GIS e apprendimento software Open Source QGIS

Corso GIS Open Source QGIS Base Introduzione ai GIS e apprendimento software Open Source QGIS www.terrelogiche.com Corso GIS Open Source QGIS Base Introduzione ai GIS e apprendimento software Open Source QGIS >>Castel San Vincenzo (Isernia) Centro Visita Parco Nazionale d Abruzzo, Lazio e Molise

Dettagli

PROVINCIA REGIONALE DI TRAPANI

PROVINCIA REGIONALE DI TRAPANI PROVINCIA REGIONALE DI TRAPANI UFFICIO DEL PIANO EX ART. 12 L.R. 9/86 NODO PROVINCIALE SISTEMA INFORMATIVO TERRITORIALE REGIONALE LE INIZIATIVE DELLA PROVINCIA DI TRAPANI NEL CAMPO DEI SISTEMI INFORMATIVI

Dettagli

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare GUIDA ALL ACCESSO DEI WEB SERVICE MEDIANTE QUANTUM GIS

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare GUIDA ALL ACCESSO DEI WEB SERVICE MEDIANTE QUANTUM GIS Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare GUIDA ALL ACCESSO DEI WEB SERVICE MEDIANTE Titolo Guida all accesso dei Web Service mediante l utilizzo del software Quantum GIS. Autore

Dettagli

Applicazioni al servizio dell utenza: il SIIG

Applicazioni al servizio dell utenza: il SIIG Convegno di apertura PTA-DESTINATION: Percorsi Transfrontalieri Condivisi Applicazioni al servizio dell utenza: il SIIG Giusi Manuela Giannino Antonello Navarretta 1 Il SIIG nel quadro delle azioni del

Dettagli

Tools di sviluppo per realizzare applicazioni Web-GIS DbMAP ASJ la soluzione migliore per realizzare e distribuire applicazioni Web-GIS Progettare, realizzare e pubblicare portali Web-GIS e applicazioni

Dettagli

Introduzione a webgis e Open Web Services (OWS)

Introduzione a webgis e Open Web Services (OWS) Università degli Studi di Genova 18 maggio 2011 Introduzione a webgis e Open Web Services (OWS) Marco Negretti - marco.negretti@polimi.it Politecnico di Milano Indice Introduzione generale webgis Open

Dettagli

Il CMS Moka. Giovanni Ciardi Regione Emilia Romagna

Il CMS Moka. Giovanni Ciardi Regione Emilia Romagna Il CMS Moka Giovanni Ciardi Regione Emilia Romagna Moka è uno strumento per creare applicazioni GIS utilizzando oggetti (cartografie, temi, legende, database, funzioni) organizzati in un catalogo condiviso.

Dettagli

Visualizzare livelli WMS e WFS

Visualizzare livelli WMS e WFS Visualizzare livelli WMS e WFS SITAR - Regione Liguria Settore Sistemi Informativi e Telematici Regionali via Fieschi, 15 16121 - GENOVA tel. sportello 010 548 4170 fax sportello 010 548 4184 infoter@regione.liguria.it

Dettagli

SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITORIALE E SISTEMA INFORMATIVO GEOGRAFICO STUDIO DI FATTIBILITA

SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITORIALE E SISTEMA INFORMATIVO GEOGRAFICO STUDIO DI FATTIBILITA COMUNE DI VENEZIA Ministero delle Infrastrutture DIREZIONE SVILUPPO DEL TERRITORIO ED EDILIZIA SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITORIALE E SISTEMA INFORMATIVO GEOGRAFICO DIPARTIMENTO PER LA PROGRAMMAZIONE ED

Dettagli

Quantum GIS per la pianificazione urbanistica

Quantum GIS per la pianificazione urbanistica Quantum GIS per la pianificazione urbanistica Piano di Recupero del Centro Storico nel Comune di Montecchio Maggiore Vicenza Flavio Rigolon, ufficio S.I.T. Comune di Montecchio Maggiore http://www.comune.montecchio-maggiore.vi.it

Dettagli

OPEN DATA: L ESPERIENZA DEL COMUNE DI FIRENZE Forum PA, 18 Maggio 2012. Gianluca Vannuccini Comune di Firenze

OPEN DATA: L ESPERIENZA DEL COMUNE DI FIRENZE Forum PA, 18 Maggio 2012. Gianluca Vannuccini Comune di Firenze OPEN DATA: L ESPERIENZA DEL COMUNE DI FIRENZE Forum PA, 18 Maggio 2012 Gianluca Vannuccini Comune di Firenze Perché Open Data a Firenze Cosa abbiamo fatto Come l abbiamo fatto Le difficoltà I risultati

Dettagli

SCHEDA TECNICA emap. Denominazione emap. Amministrazione Asmenet Campania scarl

SCHEDA TECNICA emap. Denominazione emap. Amministrazione Asmenet Campania scarl SCHEDA TECNICA emap Denominazione emap Amministrazione Asmenet Campania scarl Note e considerazioni sul riuso L interoperabilità e l utilizzo di standard aperti, che consentono l immediata integrabilità

Dettagli

Arch. Claudio Schifani 1

Arch. Claudio Schifani 1 DA KOSMO A GVSIG PASSANDO PER GEOSERVER I due software che utilizzeremo in questa esercitazione sono Kosmo (deriva dal più ampio progetto Jump) e Geoserver (server open source per la pubblicazione e la

Dettagli

Dal Desktop al Web: Un nuovo modo di operare con l informazione geografica. Andrea Valdambrini

Dal Desktop al Web: Un nuovo modo di operare con l informazione geografica. Andrea Valdambrini Dal Desktop al Web: Un nuovo modo di operare con l informazione geografica Andrea Valdambrini Lucca, 17 Novembre 2010 Sistemi Territoriali Società fondata nel 1991: GIS con tecnologia ESRI Dal 1997 nuova

Dettagli

Prodotti WebGIS commerciali

Prodotti WebGIS commerciali PRODOTTI WEBGIS Corso WebGIS - Master in Sistemi Informativi Territoriali AA 2006/2005 ISTI- CNR c.renso@isti.cnr.it Prodotti WebGIS commerciali...1 ESRI ArcIMS...1 Intergraph - GeoMedia WebMap...5 AutoDesk...6

Dettagli

Geoservizi web OGC per il monitoraggio ambientale

Geoservizi web OGC per il monitoraggio ambientale 9-11 febbraio 2011, Trento XII Meeting degli utenti italiani GRASS e FOSS4G Geoservizi web OGC per il monitoraggio ambientale L'esempio dei dati ARPA della città di Milano per l'analisi della qualità dell'aria

Dettagli

Paolo Dilda Dipartimento di Architettura e Pianificazione Laboratorio Analisi Dati e Cartografia

Paolo Dilda Dipartimento di Architettura e Pianificazione Laboratorio Analisi Dati e Cartografia Informazioni geografiche per il governo del territorio. L uso di software open source per la gestione della cartografia comunale: l esperienza dei comuni della Provincia di Lecco Dipartimento di Architettura

Dettagli

ArcGIS 10 strumenti di editing e ArcCatalog. Marco Negretti Politecnico di Milano e-mail: marco.negretti@polimi.it http://geomatica.como.polimi.

ArcGIS 10 strumenti di editing e ArcCatalog. Marco Negretti Politecnico di Milano e-mail: marco.negretti@polimi.it http://geomatica.como.polimi. ArcGIS 10 strumenti di editing e ArcCatalog Marco Negretti Politecnico di Milano e-mail: marco.negretti@polimi.it http://geomatica.como.polimi.it 14/11/2012 digitalizzare una immagine gestione dell'archivio

Dettagli

Moka. Ing. Giovanni Ciardi Servizio Sistemi Informativi Geografici. Moka: come cambiera la diffusione dei dati e servizi della Regione Emilia-Romagna

Moka. Ing. Giovanni Ciardi Servizio Sistemi Informativi Geografici. Moka: come cambiera la diffusione dei dati e servizi della Regione Emilia-Romagna Moka Ing. Giovanni Ciardi Servizio Sistemi Informativi Geografici Moka: come cambiera la diffusione dei dati e servizi della Regione Emilia-Romagna Cos è Moka? Moka è CMS (Content Management System) GIS.

Dettagli

SVILUPPO DI WEB SERVICES PER L INTEROPERABILITÀ DI INFORMAZIONI GEOGRAFICHE NEL CONTESTO ITALIANO ED EUROPEO

SVILUPPO DI WEB SERVICES PER L INTEROPERABILITÀ DI INFORMAZIONI GEOGRAFICHE NEL CONTESTO ITALIANO ED EUROPEO SVILUPPO DI WEB SERVICES PER L INTEROPERABILITÀ DI INFORMAZIONI GEOGRAFICHE NEL CONTESTO ITALIANO ED EUROPEO Luca DELL AMICO (*), Corrado IANNUCCI (**), Marcello MARINELLI (***), Valter SAMBUCINI (***)

Dettagli

Azione 1 CAPITOLATO TECNICO

Azione 1 CAPITOLATO TECNICO Azione 1 Conversione della CTR scala 1:5000, ed. 1998 e successivi aggiornamenti, qualora disponibili, in database topografico CAPITOLATO TECNICO 1 PREMESSA La Regione Campania nell ambito del complessivo

Dettagli

Infoshop Mobile: accesso mobile a dati e documenti di business in Eni E&P

Infoshop Mobile: accesso mobile a dati e documenti di business in Eni E&P Infoshop Mobile: accesso mobile a dati e documenti di business in Eni E&P Carlo Michele Garbujo, Eni e&p Abstract: Un anno fa in Eni e&p abbiamo realizzato il prototipo di una app gis per tablet e smartphone

Dettagli

SISTEMI INFORMATIVI GEOGRAFICI SU WEB: INTEGRAZIONE DI GEONETWORK CON LA SPATIAL DATA INFRASTRUCTURE DEL WORLD FOOD PROGRAMME

SISTEMI INFORMATIVI GEOGRAFICI SU WEB: INTEGRAZIONE DI GEONETWORK CON LA SPATIAL DATA INFRASTRUCTURE DEL WORLD FOOD PROGRAMME SISTEMI INFORMATIVI GEOGRAFICI SU WEB: INTEGRAZIONE DI GEONETWORK CON LA SPATIAL DATA INFRASTRUCTURE DEL WORLD FOOD PROGRAMME Paolo PASQUALI ITHACA, via P.C. Boggio 61, 10138 Torino, Italy. Tel. +39-011-19751872,

Dettagli

GUIDA ALLA COMPILAZIONE DEI METADATI E ALL UTILIZZO DEL SERVIZIO

GUIDA ALLA COMPILAZIONE DEI METADATI E ALL UTILIZZO DEL SERVIZIO GUIDA ALLA COMPILAZIONE DEI METADATI E ALL UTILIZZO DEL SERVIZIO Pagina 1 di 58 SOMMARIO 1 INTRODUZIONE... 3 2 REGOLE GENERALI DI COMPILAZIONE DEI METADATI... 2 2.1 IL GEOPORTALE PIEMONTE... 2 2.2 TIPOLOGIE

Dettagli

CMDBuild Significato di una soluzione open source per la gestione del CMDB

CMDBuild Significato di una soluzione open source per la gestione del CMDB ITIL e PMBOK Service management and project management a confronto CMDBuild Significato di una soluzione open source per la gestione del CMDB Firenze 1 luglio 2009 Il sistema CMDBuild è una applicazione

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO

MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO In convenzione con Partner Tecnologico MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO Geoinformazione e Sistemi di Informazione Geografica a supporto dei processi di Gestione Sostenibile del Territorio e della Sicurezza

Dettagli

Guida alla consultazione dei WMS

Guida alla consultazione dei WMS Provincia di Firenze SIT e reti informative Guida alla consultazione dei WMS con la collaborazione di Linea Comune S.p.a. INDICE 1. Che cosa è un WMS...2 2. Consultare i WMS con QuantumGIS...3 3. Consultare

Dettagli

Planetek Italia, innovazione e ambiente

Planetek Italia, innovazione e ambiente cartografia on-line Planetek Italia, innovazione e ambiente Planetek Italia dal 1994 sviluppa e commercializza sistemi informativi integrati di archiviazione, gestione, analisi e condivisione di dati geografici.

Dettagli

Moka Web La nuova architettura Moka

Moka Web La nuova architettura Moka Web La nuova architettura Moka Moka Web La nuova architettura Moka Cosa era il vecchio Moka Alla fine degli anni 90 la Regione Emilia-Romagna decise di realizzare uno strumento che rendesse facilmente

Dettagli

Comune di Conegliano GeoPortale Web Services WMS - WFS

Comune di Conegliano GeoPortale Web Services WMS - WFS Comune di Conegliano GeoPortale Web Services WMS - WFS MANUALE UTENTE vers. Luglio 2013 a cura del Servizio Sistema Informativo Generalmente le mappe prodotte da un servizio WMS sono rese in un formato

Dettagli

MANUALE DI GESTIONE DEI DATI GEOGRAFICI CON IL SOFTWARE QUANTUM GIS

MANUALE DI GESTIONE DEI DATI GEOGRAFICI CON IL SOFTWARE QUANTUM GIS MANUALE DI GESTIONE DEI DATI GEOGRAFICI CON IL SOFTWARE QUANTUM GIS Compilato: Andrea De Felici Rivisto: Approvato: Versione: 1.0 Distribuito: 01/08/2013 1 INDICE 1. INTRODUZIONE..3 2. PRIMI PASSI.....4

Dettagli

Componenti di un GIS 30/11/2009. Un GIS non è solamente un DB spaziale

Componenti di un GIS 30/11/2009. Un GIS non è solamente un DB spaziale Componenti di un GIS Un GIS non è solamente un DB spaziale Corso di Basi di Dati Spaziali a.a. 2009/2010 Dott. Paolo Gallo Le applicazioni richiedono strumenti per la pubblicazione e l editing dei dati

Dettagli

Introduzione a Quantum GIS (QGIS) - passaggio dal software ArcView 3.x a software GIS OpenSource

Introduzione a Quantum GIS (QGIS) - passaggio dal software ArcView 3.x a software GIS OpenSource Introduzione a Quantum GIS (QGIS) - passaggio dal software ArcView 3.x a software GIS OpenSource Esercitazioni Forestello Luca - Niccoli Tommaso - Sistema Informativo Ambientale AT01 http://webgis.arpa.piemonte.it

Dettagli

CORSI E SEMINARI DI FORMAZIONE SIT Comunali e Open Source IL CASO CONCRETO DEL COMUNE DI SOLARO

CORSI E SEMINARI DI FORMAZIONE SIT Comunali e Open Source IL CASO CONCRETO DEL COMUNE DI SOLARO mercoledì 8 ottobre 2014 // Centro Studi PIM - Villa Scheibler a cura di Angelo Armentano L integrazione dei dati nella LR 12/2005 d Informatizzazione degli strumenti urbanistici, e delle procedure ad

Dettagli