L edizione italiana della Classificazione Decimale Dewey, 22 a edizione

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "L edizione italiana della Classificazione Decimale Dewey, 22 a edizione"

Transcript

1 L edizione italiana della Classificazione Decimale Dewey, 22 a edizione Bologna, 13 gennaio 2011 a cura di Albarosa Fagiolini

2 Di cosa parleremo le edizioni italiane della Classificazione decimale Dewey principali cambiamenti della 22 rispetto all edizione precedente le espansioni dell edizione italiana problemi connessi all aggiornamento continuo della DDC DDC 22. Bologna,

3 Le ultime edizioni italiane della DDC dalla 21 Edizione la BNI cura le edizioni italiane della DDC l Edizione 22 integrale italiana è uscita all inizio del 2009 l Edizione 14 ridotta italiana è uscita alla fine del 2006 DDC 22. Bologna,

4 La messa a punto delle edizioni italiane l edizione ridotta, uscita prima dell integrale su cui è basata e da cui deriva rappresenta un anomalia dovuta alla particolare situazione italiana: non era mai stata pubblicata l edizione 13 ridotta era assente sul mercato da più di dieci anni una nuova ridotta e numerose richieste erano pervenute in tal senso dalle biblioteche italiane che la usano DDC 22. Bologna,

5 Differenze tra le due edizioni le due edizioni non sono perfettamente allineate poiché: l edizione integrale contiene tutti gli aggiornamenti usciti dopo la pubblicazione dell edizione americana a stampa fino a dicembre 2007, la ridotta si ferma a quelli usciti fino ad aprile 2006 l edizione integrale comprende alcune espansioni italiane approvate successivamente da OCLC non presenti nella ridotta (sviluppo dell area T2 37, sviluppo di , sviluppo e revisione dei periodi storici per l Italia in generale e per la Sardegna in particolare) DDC 22. Bologna,

6 Dedica a Luigi Crocetti Luigi Crocetti ha curato la 20 Edizione della DDC, prima edizione integrale italiana e ha coordinato e rivisto il lavoro del gruppo BNI, che si è occupato delle successive edizioni la 22 è la prima edizione italiana della DDC che esce senza il suo coordinamento di Crocetti rimangono invariate anche in questa edizione le scelte di traduzione nel Glossario e nelle formule che introducono i vari tipi di nota e rimane invariato lo stile linguistico DDC 22. Bologna,

7 Novità nascoste delle ultime edizioni Alcune novità non evidenti agli utenti della DDC riguardano: il diverso modo di lavorare: per la prima volta si è utilizzato un programma di traduzione in rete il rapporto sempre più stretto con i curatori americani DDC 22. Bologna,

8 Il programma di traduzione Pansoft il nuovo programma di traduzione (Pansoft, Karlsruhe) ha permesso: maggior controllo nell uniformità del linguaggio indicizzazione diretta dei termini sotto i singoli numeri Dewey confronto costante col testo americano possibilità di ottenere in qualsiasi momento stampe in formato pdf che riproducono esattamente la pagina Dewey e l Indice relativo accelerazione dei tempi di stampa DDC 22. Bologna,

9 Diverso rapporto con OCLC nasce dal moltiplicarsi delle traduzioni e dai conseguenti "adattamenti" alle varie culture territoriali e vincola in maniera stretta tutti gli attori dell iniziativa. In particolare obbliga: OCLC a recepire le espansioni proposte per le singole traduzioni e a stabilisce regole editoriali rigorose gli staff di traduttori ad applicare queste regole e a compiere solo gli interventi autorizzati da OCLC DDC 22. Bologna,

10 Diverso rapporto con OCLC ha come obiettivo la perfetta interoperabilità tra le diverse edizioni nazionali e tra queste e l'edizione standard americana. Uno stesso numero deve rappresentare lo stesso soggetto a prescindere dalla lingua del catalogo si manifesta attraverso una revisione minuziosa da parte di OCLC di tutte le edizioni nazionali arricchite dalle espansioni dettate dalla garanzia bibliografica dei singoli paesi DDC 22. Bologna,

11 Novità formali cambio di intestazione di classi principali, divisioni e sezioni (es. 000, 341, 610); razionalizzazione e semplificazione delle intestazioni nei tre sommari all inizio del volume 2 in particolare cambio di intestazione della Tavola 5 Gruppi etnici e nazionali per ragioni di correttezza politica. I sostantivi razza/e e gli aggettivi razziale/i sono scomparsi dalle tavole DDC 22. Bologna,

12 Novità strutturali snellimento del Manuale: minor numero di note, espresse in uno stile più fluido e comprensibile. Molte note sono entrate nelle Tavole, altre in Classificazione decimale Dewey: Teoria e pratica, la guida che accompagna tradizionalmente tutte le edizioni integrali abolizione della Tavola 7 Gruppi di persone e ricollocazione di tutti i soggetti ivi compresi direttamente nelle Tavole o nelle espansioni della notazione 08 (Storia e descrizione in riferimento a categorie di persone) della Tavola 1 DDC 22. Bologna,

13 Novità sostanziali nessuna revisione completa molti cambiamenti importanti e immediatamente evidenti, soprattutto in classe 300 molti altri più nascosti novità nelle espansioni italiane DDC 22. Bologna,

14 Indice relativo: novità è la traduzione dell Indice americano con aggiunta di termini della nostra tradizione e di collegamenti attraverso note vedi anche è stato condotto un controllo minuzioso sulla presenza di numeri interdisciplinari alcune scelte sui lemmi dell Indice relativo risultano in linea con quelle del Thesaurus del Nuovo soggettario a testimoniare il collegamento che auspichiamo sempre più stretto tra questi due strumenti DDC 22. Bologna,

15 Tavola 1 Suddivisioni standard tutti i soggetti specifici della miscellanea commerciale sono stati ricondotti a 029 Miscellanea commerciale e tutte le attuali espansioni di 029 esprimono il trattamento geografico del soggetto, ad esempio 0296 è riferito alla Miscellanea commerciale dell Africa e non più alle Guide del consumatore che si classificano semplicemente in 029) in 088 Gruppi professionali e religiosi la sintesi dei numeri avviene con l aggiunta dell intero Schema ( ) anziché con le notazioni della soppressa Tavola 7 (es. atteggiamento della chiesa cattolica nei confronti dell economia e non ) DDC 22. Bologna,

16 T2 37 Penisola italiana e territori limitrofi fino al 476 nuovo sviluppo dell area 37 Penisola italiana e territori limitrofi fino al 476 con notazioni per ciascuna delle attuali regioni e province italiane lo sviluppo è basato sull organizzazione territoriale data all Italia dall imperatore Augusto alla fine del 1 secolo a.c. e durata fino all inizio del 4 secolo Lo sviluppo è accolto integralmente nell edizione standard DDC 22. Bologna,

17 T2 37 Penisola italiana e territori limitrofi fino al 476 Il nuovo sviluppo comporta una notazione espansa rispetto a DDC 21 per molte località italiane esempio L'abitato etrusco dell'accesa : il quartiere B 1. Archeologia Massa Marittima <territorio> (ed. 22) [ [Etruria] Provincia di Grosseto da T2] (ed. 21) [ Etruria da T2] DDC 22. Bologna,

18 T2 37 Penisola italiana e territori limitrofi fino al 476 Alcune città etrusche hanno addirittura subito una dislocazione: Orvieto Bolsena Veio DDC Regione a nordest di Roma 376 Lazio 376 Lazio DDC Etruria. Prov. di Terni Etruria. Prov. di Viterbo Etruria. Prov. di Roma nell Etruria (la parte etrusca della provincia) DDC 22. Bologna,

19 T2 45 Italia, San Marino, Città del Vaticano, Malta sviluppo aggiornato dell area 45 Italia, San Marino, Città del Vaticano, Malta, con aggiunta di notazioni per le nuove 7 province e ricognizione completa degli oltre 8000 comuni, in base all Annuario ISTAT aggiornato a gennaio 2007 il nuovo sviluppo è stato accolto, fino a livello di capoluogo di provincia, nell edizione standard DDC 22. Bologna,

20 Tavole 5 e 6 moltissimi aggiornamenti riguardanti popoli e lingue pubblicati sul sito di OCLC fino a dicembre 2007 nella tavola 6 in particolare espansioni e cambio d intestazione nella notazione 59 Romeno, retico, sardo e corso. Il sardo, precedentemente 56 è dislocato a 59982, il corso che non aveva una notazione specifica è ora collocato in 59984, ambedue accanto alle lingue retiche (friulano, ladino, romancio). Naturalmente questo influisce anche sulle classi 400 e 800 DDC 22. Bologna,

21 Informatica alcune nuove espansioni e soggetti in , es Intranet, Microprogrammazione e microprogrammi [precedentemente 005.6], Realtà virtuale introduzione di una nuova classe, 005.5, per i Programmi di applicazione generale (videoscrittura, fogli elettronici, programmi per la statistica, software di posta elettronica, software di presentazione), finora dispersi dentro e fuori la classe d informatica DDC 22. Bologna,

22 Programmi di applicazione generale: esempi Kinkoph, Sherry. Microsoft Word (ed. 22) (ed. 21) Ivens, Kathy. Excel 2003 : uso avanzato (ed. 22.) (ed. 21) Wempen, Faithe. PowerPoint 2000 expert 1.Microsoft PowerPoint (Computer file) Handbooks, manuals, etc. 2.Presentation graphics software Handbooks, manuals, etc (DDC 22) (ed.21) DDC 22. Bologna,

23 > Bibliografie generali in questo arco di numeri si classificano tutte le bibliografie generali, cioè elenchi di opere, purché non presenti in una specifica raccolta o gruppo di raccolte; non messi in vendita da specifiche organizzazioni o all'asta; non limitati a soggetti specifici, a singoli autori, a opere anonime o pseudonime, oppure a specifici luoghi di pubblicazione le bibliografie generali di opere di specifiche categorie di autori che con l Edizione 21 si classificavano in 013 si classificano ora in e i numeri si costruiscono con le notazioni che iniziano per 08 nella Tavola è ora una classe vuota DDC 22. Bologna,

24 Bibliografie di opere di specifiche categorie di autori Donne : due secoli di scrittura femminile in Sardegna, : repertorio bibliografico / a cura di Franca Ferraris Cornaglia. [et al.] ; saggio introduttivo di Laura Pisano. Cagliari : CUEC, p., [24] c. di tav. : ill. ; 24 cm. 1. Scrittrici sarde - Opere - Bibliografia (ed. 22) ( [08]2 Donne da T dalla tavola sotto T Sardegna da T2]] (ed. 21) ( da T7] DDC 22. Bologna,

25 020 Biblioteconomia e scienza dell informazione l ordine di preferenza a 020 era precedentemente contenuto nel Manuale. Esso prevede: 028 Lettura e uso di altri media 025 Attività (eccetto 025.1) 022, 023, Amministrazione 021 Relazioni 026 Istituti dedicati a discipline e soggetti specifici 027 Istituti generali DDC 22. Bologna,

26 020: esempi di applicazione della tavola di preferenza Amministrazione di biblioteche mediche Amministrazione di specifici tipi d istituto + [02]6 Biblioteche dedicate a soggetti specifici + 61[0] Medicina Scelta dei libri nelle biblioteche pubbliche Sviluppo delle raccolte in specifici tipi d istituto + [02]74 Biblioteche pubbliche in questi due casi l ordine di preferenza diventa ordine di citazione: le faccette sono tutte comunque espresse DDC 22. Bologna,

27 020: esempi di applicazione della tavola di preferenza Cooperazione nelle biblioteche universitarie della Lombardia [Relazioni delle biblioteche ] Cooperazione + 09 [ da T1] Lombardia [da T2] e non In questo caso si perde la faccetta biblioteche universitarie DDC 22. Bologna,

28 020: esempi di applicazione della tavola di preferenza ma: Rete delle biblioteche universitarie della Lombardia Biblioteche di college e universitarie + 09 [ da T1] Lombardia [da T2] nonostante l ordine di preferenza che vede prevalere 021 rispetto a la nota a Reti avverte di Classificare le reti, i sistemi, i consorzi per uno specifico tipo d istituto in DDC 22. Bologna,

29 070.4 Giornalismo In è presente una nuova tavola di preferenza: Servizi e soggetti specifici Giornalismo illustrato Raccolta d informazioni e cronaca Direzione Giornalismo rivolto a gruppi speciali DDC 22. Bologna,

30 070.4: esempi di applicazione della tavola di preferenza giornalismo illustrato nella corrispondenza estera Giornalismo illustrato e non Corrispondenza estera biografia di un giornalista specializzato nelle rubriche musicali di periodici giovanili Soggetti specifici. Musica. Persone e non Giornalismo rivolto ai giovani. Persone DDC 22. Bologna,

31 Giornalismo: particolarità non tutte le opere che riguardano il giornalismo si classificano in la storia e le persone del giornalismo si classificano in il trattamento geografico di giornalismo e giornali si classifica tra 071 e 079 vedi la lunga nota Classificare a DDC 22. Bologna,

32 Persone e storia del giornalismo storia del giornalismo biografia di Montanelli biografia di Adriano De Zan storia del giornalismo italiano 075 La repubblica 075 Il corriere di Bologna DDC 22. Bologna,

33 128.4 Consulenza filosofica dietro richiesta della BNI, introduzione del soggetto Consulenza filosofica in Azione ed esperienza umana Classificare qui le opere d insieme sulla consulenza filosofica Per le raccolte di testi su un soggetto specifico, vedi questo soggetto DDC 22. Bologna,

34 Consulenza filosofica Regina, Luciana Consulenza filosofica : un fare che è pensare / Luciana Regina. Milano : Unicopli, p. ; 21 cm (Educazione tra adulti ) FILOSOFIA. AZIONE ED ESPERIENZA Achenbach, Gerd B. La consulenza filosofica : la filosofia come opportunità per la vita / Gerd B. Achenbach. Milano : Apogeo, [2004]. VI, 179 p. ; 21 cm. ( Apogeo saggi. Pratiche filosofiche. ) 1. Psicologia e filosofia 2. Assistenza psicologica PSICOLOGIA APPLICATA. ORIENTAMENTO E INTERVISTA DDC 22. Bologna,

35 130 Parapsicologia e occultismo DDC 21 Fenomeni paranormali Notazione 130 DDC 22 Parapsicologia e occultismo Classificare qui i fenomeni paranormali Parapsicologia e occultismo 133 Soggetti specifici di parapsicologia e occultismo Questo numero non si usa più per le opere d insieme su parapsicologia e occultismo; classificarle in 130 DDC 22. Bologna,

36 Parapsicologia e occultismo Wallon, Philippe Il paranormale / [Philippe Wallon]. Milano : Xenia, [2000]. 125 p. ; 20 cm (Xenia tascabili ; 131. ) Trad. di Cristina Coronelli 1. Parapsicologia 130 (ed. 22) 133 (ed. 21) 133 diventa un numero poco usato poiché per essere classificate in questa classe le opere devono riguardare tre o più soggetti specifici di parapsicologia e occultismo (apparizioni, arti divinatorie, stregoneria, astrologia, spiritismo, ecc.) DDC 22. Bologna,

37 174 Etica medica la notazione Problemi della vita e della morte è stata soppressa e il suo contenuto dislocato a Rispetto e disprezzo della vita umana altrettanto è avvenuto per [Professioni sanitarie] Metodi innovativi dislocato a Soggetti specifici e rami della medicina Soggetti specifici e rami della medicina è una notazione nuova che permette di costruire numeri più rappresentativi attingendoli da 610 Medicina e salute DDC 22. Bologna,

38 Soggetti specifici e rami della medicina Soggetti specifici e rami della medicina Classificare qui i metodi innovativi [precedentemente ] Aggiungere al numero base i numeri che seguono 61 in , p.e., trapianto d'organi [precedentemente ], terapia genica [precedentemente ], etica infermieristica , etica farmaceutica , etica psichiatrica ; ma, per la sperimentazione su soggetti umani e per le opere d'insieme sulla sperimentazione medica, vedi ; per la riproduzione umana, vedi 176; per gli esperimenti sugli animali, vedi 179.4; per le questioni della vita e della morte, vedi DDC 22. Bologna,

39 Problemi etici della morte La solitudine della morte, la morte in solitudine / con la partecipazione della Associazione Medici cattolici italiani di Napoli. Napoli : A. Guida, [2000]. 1. Morte 2. Medici - Morale professionale (ed. 22) (ed. 21) DDC 22. Bologna,

40 Sperimentazione medica Marsico, Gaia La sperimentazione umana : diritti violati-diritti condivisi / Gaia Marsico. Milano : F. Angeli, [2007]. 262 p. ; 23 cm. ( Scienze umane e sanità. ; 7 ) ISBN BN Medicina sperimentale - Etica (ed. 21 e 22) - ETICA DELLA PROFESSIONE MEDICA. SPERIMENTAZIONE DDC 22. Bologna,

41 Etica dei trapianti L'etica dei trapianti d'organo : atti del Convegno, Pisa 9-10 giugno, 2000 / a cura di Massimo Ermini. Pisa : ETS, [2001]. 147 p. ; 24 cm In testa al front.: Centro di bioetica, Università di Pisa 1. Trapianto <chirurgia> - Aspetti morali Congressi (ed. 22) [ [61]7.954] (ed. 21) DDC 22. Bologna,

42 200 Religione: le novità con questa edizione è stato completato il piano, iniziato con l Edizione 21, volto a ridimensionare il cristianesimo all interno della classe con l Edizione 21 erano state espanse le classi dell ebraismo (296) e dell islamismo (297) ed erano state svuotate le notazioni comprese tra 201 e 209, dedicate fino ad allora alle suddivisioni standard del cristianesimo con l Edizione 22 la Religione comparata è dislocata da 291 a 200 e le espansioni sono state nuovamente usate per accogliere gli Aspetti specifici della religione in generale DDC 22. Bologna,

43 Aspetti specifici della religione le notazioni possono essere inoltre utilizzate come fonte per la costruzione di numeri dedicati ai singoli aspetti delle religioni presenti in , quando questi aspetti non siano già espressi in modo esplicito nelle Tavole. In altre parole anche per le religioni minori si possono costruire numeri che esprimano tutte le faccette ricavate dall analisi concettuale del documento DDC 22. Bologna,

44 Aspetti specifici della religione in generale Panini, Giorgio P. Il grande libro della mitologia / Giorgio P. Panini. Milano : A. Mondadori, p. : ill. ; 22 cm. (Nuovi grandi libri) 1. Mitologia (ed. 22) (ed. 21) Il Mediterraneo nel Novecento : religioni e stati / a cura di Andrea Riccardi. Cinisello Balsamo : San Paolo, [1994]. 357 p. ; 22 cm. 1. Religione e politica - Paesi mediterranei [1]822 (ed. 22) [1]822 (ed. 21) DDC 22. Bologna,

45 Aspetti specifici delle singole religioni riti funebri nell ebraismo (già espresso nelle Tavole) riti funebri nell islamismo (già espresso nelle Tavole) riti funebri nella religione tradizionale dei popoli bantu Religioni di specifici gruppi e popoli + 39 Numero che segue 96 in 9639 Bantu [da T6]+ 0 Indicatore di faccetta per gli aspetti specifici [dalla tavola sotto ] Numero che segue 20 in Riti funebri e di lutto Con DDC 21 quest ultimo enunciato si classifica in DDC 22. Bologna,

46 Dislocazione della religione comparata lo sviluppo di ricorda quello di di DDC21 DDC Mitologia religiosa, teologia sociale, relazioni e atteggiamenti delle religioni Dottrine Culto pubblico e altre pratiche Esperienza, vita, pratica religiosa Etica religiosa Capi e organizzazione Missioni e educazione religiosa Fonti Sette e movimenti di riforma DDC DDC 22. Bologna,

47 Religione e politica Le analogie tra 291 ed espansioni di 200 vengono meno nel caso degli atteggiamenti delle religioni nei riguardi della politica, dell economia e delle questioni sociali Politica [precedentemente ] Politica internazionale [precedentemente ] Economia [precedentemente ] Problemi e servizi sociali [precedentemente ] DDC 22. Bologna,

48 220 Bibbia la Bibbia rappresenta le scritture sacre dell'ebraismo e del cristianesimo ma sul canone biblico, oltre ad esistere differenze tra quello ebraico e quello cristiano, esistono divergenze anche all interno delle denominazioni cristiane come sempre, nell edizione italiana è presente un opzione rovesciata (che ricalca il canone cattolico) rispetto a quella dell edizione standard basata sulla divisione protestante dei libri biblici a e nel Manuale sono presenti le opzioni per il canone ebraico DDC 22. Bologna,

49 220 Bibbia: Giuditta Edizione americana *Judith (Option: Class in ) Edizione italiana 229(.24) *Giuditta (Numero preferito nell'edizione standard, ma facoltativo nell'edizione italiana; nell'edizione italiana Giuditta si classifica in ) Per il canone ebraico è presente anche un altra possibilità: 296(.11824) *Giuditta (Numero facoltativo; numero preferito nell'edizione italiana ; numero preferito nell'edizione standard ) DDC 22. Bologna,

50 Codex iuris canonici (1983) dietro richiesta della BNI è stata espansa la classe Codex iuris canonici (1983) per accogliere gli specifici soggetti contenuti nei raggruppamenti dei canoni dell ultimo Codice un analoga espansione era già presente nella classe Codex iuris canonici (1917) col risultato che le opere più datate paradossalmente potevano contare su una classe più specifica rispetto a quelle più recenti l espansione, accolta integralmente nell edizione standard, era giustificata da una massiccia garanzia bibliografica in è presente un ordine di citazione retrogrado DDC 22. Bologna,

51 Matrimonio canonico Barbiera, Lelio Diritto matrimoniale canonico / Lelio Barbiera. Bari : Cacucci, p. ; 25 cm 1. Matrimonio canonico (ed. 22) (ed. 21) Silvestri, Pasquale La nullità del matrimonio canonico : raccolta di sentenze / Pasquale Silvestri. Napoli : Guida, [2004]. 441 p. ; 24 cm ( Ateneo. Ricerche ) 1. Matrimonio canonico Nullità (ed. 22) (ed. 21) DDC 22. Bologna,

52 Interazione e processi sociali aggiunta di nuovi numeri, ad esempio Media digitali (finora soggetto incluso in Cinema, radio, televisione) eliminazione di ridondanze: cinema, radio e televisione che avevano dedicate due diverse classi nella sociologia ( e ) sono ora compattati nella classe dei mezzi di comunicazione eliminazione di doppie intestazioni, ad esempio in DDC 22. Bologna,

53 Media digitali DDC Media (Mezzi di comunicazione) Include le scritte, le targhe Classificare qui i mezzi di comunicazione di massa, la sociologia del giornalismo Media (Mezzi di comunicazione) DDC Media digitali Include le pubblicazioni elettroniche, Internet, World Wide Web DDC 22. Bologna,

54 Media digitali Pillan, Margherita Il bit e la tartaruga / Margherita Pillan e Susanna Sancassani. Milano : Apogeo, [2004]. X, 175 p. : ill. ; 22 cm. ( Cultura digitale. ) ISBN BN Internet - Aspetti socio-culturali (ed. 22) (ed 21) Metitieri, Fabio Il grande inganno del web 2.0 / Fabio Metitieri. Roma ; Bari: GLF editori Laterza, XIII, 169 p. ; 18 cm. (Saggi tascabili Laterza ; 322). ISBN : 12,00 1. World wide web Sociologia (ed. 22) DDC 22. Bologna,

55 Radio e televisione Grasso, Aldo Radio e televisione : teorie, analisi, storie, esercizi / Aldo Grasso. Milano : Vita e pensiero, [2000]. VIII, 284 p. ; 24 cm ( La città e lo spettacolo ; 9.) Scritti in parte già pubbl 1. Trasmissioni televisive Aspetti socio-culturali (ed. 22) (ed. 21) ma: Buonanno, Milly L'età della televisione : esperienze e teorie / Milly Buonanno Roma [etc.] : GLF editori Laterza, p. ; 21 cm (Libri del tempo Laterza; 397.) 1. Televisione Sociologia (ed. 21 e 22) DDC 22. Bologna,

56 eliminazione di doppia intestazione l abolizione della Tavola 7 ha obbligato ad abolire una doppia intestazione DDC 21 DDC Opinioni professate da gruppi professionali e gruppi vari Opinioni professate da gruppi vari Nuovo numero Opinioni professate da gruppi professionali DDC 22. Bologna,

57 e : costruzione dei numeri in Opinioni professate da gruppi vari si costruisce aggiungendo i numeri che seguono 08 nella notazione dalla Tavola 1 Opinione pubblica giovanile [08]3 in Opinioni professate da gruppi professionali si costruisce con l aggiunta diretta da tutte le Tavole ( ) Opinione dei matematici italiani DDC 22. Bologna,

58 Gruppi sociali e istituzioni culturali la revisione di queste notazioni è stata una delle priorità individuate al momento della messa a punto dell Edizione 22 poiché: l abolizione di T7 costringeva a intervenire là dove questa era usata lo sviluppo dei gruppi sociali di 305 era nato prima della revisione della notazione 08 della Tavola 1 e non tutte le notazioni avevano carattere mnemonico. Gli ordini di preferenza in 305 e 08 della tavola 1 non coincidevano esisteva una separazione incongruente tra alcuni gruppi di 305 (p.e. persone sposate, omosessuali, pensionati) e le corrispondenti istituzioni di 306 (p.e. matrimonio, omosessualità, pensionamento) DDC 22. Bologna,

59 Persone secondo parentela, stato civile, orientamento sessuale; pensionati DDC [T7] [04]3 [04] [T1 086]5 Persone secondo la parentela Persone secondo lo stato civile DDC Relazioni intrafamiliari Matrimonio [T1 086] [T1 086]96 Persone secondo l orientamento sessuale Pensionati Orientamento sessuale Pensionamento DDC 22. Bologna,

60 Persone secondo la parentela Un decalogo per i genitori italiani : crescere capitani coraggiosi / a cura di Alessandro Rosina e Elisabetta Ruspini. Milano : V&P, p. ; 21 cm. ( Transizioni ; 27 ) 1. Figli - Rapporti [con i] Genitori - Italia (ed. 22) - RELAZIONI GENITORE-FIGLIO. Italia (ed. 21) [ [04]31 Genitori da T Italia] DDC 22. Bologna,

61 Persone secondo lo stato civile Single : incontri, costume, comunicazione, ritrovi A. 1, n. 1 (lug.-ago. 1995)-. Venaria : Grafica editoriale, [1995]-. v. : ill. ; 30 cm Mensile 1. Celibi Periodici (ed. 22.) [ Stato civile da singoli + 05 da T1] (ed. 21) [ [086]52 da T da T1] Si tratta di un espansione nuova di che ora ha come intestazione non solo Matrimonio (DDC 21) ma Matrimonio e stato civile DDC 22. Bologna,

62 Persone secondo l orientamento sessuale Consoli, Massimo Stonewall : quando la rivoluzione è gay / Massimo Consoli Roma : Riforma dello Stato, [2000]. 142 p. : ill. ; 21 cm 1. Omosessuali Sec (ed. 22) [ Omosessualità da T1] (ed. 21) [ [086]64 Omosessuali da T da T1] DDC 22. Bologna,

63 Pensionati Martinengo, Maria Cristina Terza età e nuova vita : indagine sugli ex dipendenti della Ferrero di Alba / Maria Cristina Martinengo, Luca Savoja. Milano : F. Angeli, p. ; 22 cm. 1. Pensionati - Condizioni economiche e sociali - Alba. 2. Fondazione Ferrero (ed. 22) [ Pensionamento + 09 da T Prov. Di Cuneo da T2] (ed. 21) [ [086]96 Pensionati da T da T Prov. Di Cuneo da T2] DDC 22. Bologna,

64 305: i gruppi di età secondo il sesso nelle notazioni di 305 relative ai Gruppi di età sono state aggiunte espansioni per maschi e femmine di specifiche età analogamente a quanto avvenuto nelle notazioni 08 della Tavola 1: ad esempio i giovani da dodici a vent anni si classificano, se maschi, in , se femmine, in questo permette anche ulteriori costruzioni per esprimere le faccette soccombenti nell uso della tavola di preferenza in 305 DDC 22. Bologna,

65 Costruzioni con i gruppi d età secondo il sesso Condizione sociale delle bambine zingare DDC 22 = [ Bambine Gruppi etnici e nazionali da T Romani (Zigani) da T5] DDC 21 = Adolescenti maschi della borghesia statunitense DDC 22 = [ Giovani uomini Classi medie (Borghesia) da T da T1 (secondo le istruzioni sotto T1 08) + 73 da T2) DDC 21 = DDC 22. Bologna,

66 306: aggiustamenti terminologici alcuni aggiustamenti rendono la classificazione più aderente alla realtà sociale del nostro tempo: la convivenza, la poligamia e il ménage à trois che in DDC 21 si classificavano in espansioni di Istituzioni attinenti alle relazioni tra i sessi, si classificano ora in espansioni di Tipi di matrimonio e di relazioni i bambini nati fuori dal matrimonio che in DDC 21 erano anche detti bambini illegittimi sono ora più correttamente definiti figli di genitori non sposati DDC 22. Bologna,

67 Cultura e istituzioni di gruppi etnici la cultura e le istituzioni di gruppi etnici e nazionali indigeni che erano classificati in confluiscono in Gruppi etnici e nazionali, eliminando la distinzione, non sempre agile, tra gruppi indigeni e non indigeni la cultura e le istituzioni riferite a gruppi di persone sono ora tutte collocate all interno di 305 con la sola eccezione delle categorie che abbiamo visto essere identificabili con una specifica istituzione (persone secondo parentela, stato civile, orientamento sessuale; pensionati) DDC 22. Bologna,

68 Cultura degli afroamericani Fabi, M. Giulia America nera : la cultura afroamericana / M. Giulia Fabi Roma : Carocci, p. ; 21 cm ( Le bussole ; 44. ) 1. Neri Cultura Stati Uniti d America (ed. 22) (ed. 21) i neri erano stati considerati come gruppo etnico indigeno negli Stati Uniti DDC 22. Bologna,

69 Cultura degli ebrei Cairoli, Isabella Dolcezza e umorismo : strumenti educativi nella cultura yiddish / Isabella Cairoli ; con contributo di Moni Ovadia. Milano : F. Angeli, [2004]. 157 p. ; 23 cm (Antropologia culturale e sociale. Ser. Studi e ricerche ; 58. ) 1. Ebrei Cultura Europa orientale (ed. 22) (ed. 21) gli ebrei erano stati considerati come gruppo etnico indigeno nell Europa orientale DDC 22. Bologna,

Ereditarietà legata al cromosoma X

Ereditarietà legata al cromosoma X 16 Ereditarietà legata al cromosoma X Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra e dal Parco tecnologico di Londra IDEAS Genetic Knowledge Park in accordo alle

Dettagli

Lista dei Settori Concorsuali con i relativi settori scientifico disciplinari

Lista dei Settori Concorsuali con i relativi settori scientifico disciplinari Lista dei Settri Cncrsuali cn i relativi settri scientific disciplinari 01/A1 - LOGICA MATEMATICA E MATEMATICHE COMPLEMENTARI MAT/01 MAT/04 01/A2 - GEOMETRIA E ALGEBRA MAT/02 MAT/03 01/A3 - ANALISI MATEMATICA,

Dettagli

EQUIPARAZIONI TRA LAUREE DI VECCHIO ORDINAMENTO, LAUREE SPECIALISTICHE E LAUREE MAGISTRALI

EQUIPARAZIONI TRA LAUREE DI VECCHIO ORDINAMENTO, LAUREE SPECIALISTICHE E LAUREE MAGISTRALI EQUIPARAZIONI TRA LAUREE DI VECCHIO ORDINAMENTO, LAUREE SPECIALISTICHE E LAUREE MAGISTRALI Ai fini della partecipazione ai pubblici concorsi: nei bandi che fanno riferimento all ordinamento previgente

Dettagli

Cos è un analisi genetica (test genetico)?

Cos è un analisi genetica (test genetico)? 12 Cos è un analisi genetica (test genetico)? Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra Luglio 2008 Questo lavoro è sponsorizzato dal Consorzio EU-FP6 EuroGentest,

Dettagli

La dissomiglianza tra due distribuzioni normali

La dissomiglianza tra due distribuzioni normali Annali del Dipartimento di Scienze Statistiche Carlo Cecchi Università degli Studi di Bari Aldo Moro - Vol. X (2011): 43-50 Editore CLEUP, Padova - ISBN: 978-88-6129-833-0 La dissomiglianza tra due distribuzioni

Dettagli

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO L USO DEI NOMI A DOMINIO di Maurizio Martinelli Responsabile dell Unità sistemi del Registro del cctld.it e Michela Serrecchia assegnista di ricerca

Dettagli

L analisi dei villi coriali

L analisi dei villi coriali 12 L analisi dei villi coriali Testo modificato dagli opuscoli prodotti dal Royal College of Obstetricians and Gynaecologists dell Ospedale Guy s and St Thomas di Londra. www.rcog.org.uk/index.asp?pageid=625

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

NORME GENERALI PER LA REDAZIONE DELLA TESI DI LAUREA

NORME GENERALI PER LA REDAZIONE DELLA TESI DI LAUREA NORME GENERALI PER LA REDAZIONE DELLA TESI DI LAUREA La Tesi va suddivisa in capitoli numerati e titolati, i capitoli possono (ma non necessariamente) prevedere al loro interno paragrafi numerati e titolati

Dettagli

Citazioni bibliografiche: criteri e indicazioni. di Ilaria Moroni

Citazioni bibliografiche: criteri e indicazioni. di Ilaria Moroni : criteri e indicazioni di Ilaria Moroni Ultimo aggiornamento: giugno 2010 A) Sistema classico (autore-titolo) nel corpo del testo: es. frase citata da un libro ¹ [N nota in apice] in nota a piè di pag.:

Dettagli

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO P. F. Fumagalli, 31.10.2104 Il Dialogo è una componente essenziale dell essere umano nel mondo, in qualsiasi cultura alla quale si voglia fare riferimento: si

Dettagli

I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI

I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI LO STRUMENTO PER GESTIRE A 360 LE ATTIVITÀ DELLO STUDIO, CON IL MOTORE DI RICERCA PIÙ INTELLIGENTE, L UNICO CHE TI CAPISCE AL VOLO. www.studiolegale.leggiditalia.it

Dettagli

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA . LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA Gruppo di esperti costituito presso l Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione (INRAN)

Dettagli

Appendice 2: Tabelle delle distribuzioni di frequenza assolute e relative delle risposte alle domande. Ottobre 2013

Appendice 2: Tabelle delle distribuzioni di frequenza assolute e relative delle risposte alle domande. Ottobre 2013 Consultazione Pubblica per l istituzione dell Anagrafe Nazionale Nominativa dei Professori e dei Ricercatori e delle Pubblicazioni Scientifiche (ANPRePS) Appendice 2: Tabelle delle distribuzioni di frequenza

Dettagli

Cos è e come compilare la bibliografia di una tesi/tesina

Cos è e come compilare la bibliografia di una tesi/tesina Cos è e come compilare la bibliografia di una tesi/tesina (adattatto da: http://it.wikipedia.org/wiki/bibliografia, ultimo accesso: 16/9/2013) Caterina Ferrario, 16/9/2013 1. Definizione: Per bibliografia

Dettagli

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei Allegato A Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei I percorsi liceali forniscono allo studente gli strumenti culturali e metodologici per una comprensione approfondita della realtà, affinché

Dettagli

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME PATROCINI E COLLABORAZIONI MINISTERO DELLA SALUTE MINISTERO DELLA SOLIDARIETA SOCIALE NOP NATIONAL O J E C T OUTCOME P R Assessorato alle Politiche Sociali Assessore Stefano Valdegamberi O sservatorio

Dettagli

Anno Scolastico 2014-2015

Anno Scolastico 2014-2015 Corso: MECCANICA, MECCATRONICA E ENERGIA - BIENNIO COMUNE RELIGIONE CATTOLICA 9788805070985 SOLINAS LUIGI TUTTI I COLORI DELLA VITA + DVD - EDIZIONE MISTA / IN ALLEGATO U SEI 16,35 No No No GIORDA, DIRITTI

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FORUM PER LE POLITICHE E GLI STUDI DI GENERE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FORUM PER LE POLITICHE E GLI STUDI DI GENERE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FORUM Tra differenza e identità. Percorso di formazione sulla storia e la cultura delle donne Costituito con Decreto del Rettore il 22 gennaio 2003, «al fine di avviare

Dettagli

Indice. Giuseppe Galli Presentazione... 1

Indice. Giuseppe Galli Presentazione... 1 Indice Presentazione... 1 Livelli di realtà... 5 1. Realtà fisica e realtà fenomenica... 5 2. Annullamento dell identità numerica tra oggetto fisico e oggetto fenomenico... 8 3. Individualità degli oggetti

Dettagli

Quante sono le matricole?

Quante sono le matricole? Matricole fuori corso laureati i numeri dell Universita Quante sono le matricole? Sono poco più di 307 mila i giovani che nell'anno accademico 2007/08 si sono iscritti per la prima volta all università,

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

La Famiglia La maggior parte delle Istituzioni religiose e politiche basa la struttura sociale dell Uomo sul Semplice racchiuso nel concetto di

La Famiglia La maggior parte delle Istituzioni religiose e politiche basa la struttura sociale dell Uomo sul Semplice racchiuso nel concetto di La Famiglia La maggior parte delle Istituzioni religiose e politiche basa la struttura sociale dell Uomo sul Semplice racchiuso nel concetto di famiglia, e stabilisce condizioni proprie per assegnare questa

Dettagli

Legami familiari ed accesso alle professioni in Italia

Legami familiari ed accesso alle professioni in Italia Legami familiari ed accesso alle professioni in Italia Michele Pellizzari, Gaetano Basso, Andrea Catania, Giovanna Labartino, Davide Malacrino e Paola Monti 1 Premessa Questo rapporto analizza il settore

Dettagli

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO TRIENNIO Classe: 3 A Corso: INDUSTRIA

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO TRIENNIO Classe: 3 A Corso: INDUSTRIA Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO TRIENNIO Classe: 3 A Corso: INDUSTRIA RELIGIONE 9788839302229 MARINONI GIANMARIO / CASSINOTTI DOMANDA DELL'UOMO (LA) - VOLUME UNICO - EDIZIONE AZZURRA / CORSO DI RELIGIONE

Dettagli

Prospettive di collaborazione: dall anagrafe agli authority file

Prospettive di collaborazione: dall anagrafe agli authority file Prospettive di collaborazione: dall anagrafe agli authority file di Marco Paoli Eccellenze, autorità, colleghi bibliotecari, già con la firma dell Intesa fra CEI e MiBAC (18 aprile 2000) relativa alla

Dettagli

BELARDINELLI SERGIO, (I), Prof., PH.D (Perugia) Inc., Storia della famiglia: dalle società arcaiche alla post-modernità Corso Matteotti, 33-61045

BELARDINELLI SERGIO, (I), Prof., PH.D (Perugia) Inc., Storia della famiglia: dalle società arcaiche alla post-modernità Corso Matteotti, 33-61045 BELARDINELLI SERGIO, (I), Prof., PH.D (Perugia) Inc., Storia della famiglia: dalle società arcaiche alla post-modernità Corso Matteotti, 33-61045 Pergola (PU) Tel. - Fax abitazione: 0721.77.89.92 E-mail:

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 1 A Corso: MANUTENZIONE ED ASSISTENZA TECNICA (BIENNIO COMUNE

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 1 A Corso: MANUTENZIONE ED ASSISTENZA TECNICA (BIENNIO COMUNE Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 1 A Corso: MANUTENZIONE ED ASSISTENZA TECNICA (BIENNIO COMUNE RELIGIONE 9788842674061 CONTADINI M ITINERARI DI IRC 2.0 VOLUME UNICO + DVD LIBRO DIGITALE

Dettagli

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 REGOLAMENTO DEL PREMIO LETTERARIO LA GIARA PER I NUOVI TALENTI DELLA NARRATIVA ITALIANA 1) Il Premio fa capo alla Direzione Commerciale Rai, nel cui ambito

Dettagli

PICCOLA GUIDA ALLE OPERE DELLA SALA CONSULTAZIONE

PICCOLA GUIDA ALLE OPERE DELLA SALA CONSULTAZIONE PICCOLA GUIDA ALLE OPERE DELLA SALA CONSULTAZIONE La Sala consultazione della Biblioteca Provinciale P. Albino è organizzata secondo il principio dell accesso diretto da parte dell utenza al materiale

Dettagli

CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004

CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004 Repertorio Atti n. 1901 del 15 gennaio 2004 CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004 Oggetto: Accordo tra il Ministro dell istruzione, dell università e della ricerca, il Ministro del lavoro

Dettagli

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Abruzzo Azienda per il diritto agli studi universitari (Adsu) Viale dell Unità d Italia, 32 66013 Chieti scalo Tel. +39

Dettagli

INCONTRI e LABORATORI INTERCULTURALI per l anno scolastico 2011-12. Un Mondo Di Feste

INCONTRI e LABORATORI INTERCULTURALI per l anno scolastico 2011-12. Un Mondo Di Feste INCONTRI e LABORATORI INTERCULTURALI per l anno scolastico 2011-12 Un Mondo Di Feste Proposta di progetto e preventivo economico a cura dell Area Intercultura della Cooperativa Sociale Apriti Sesamo. 1

Dettagli

«Questo matrimonio s ha da fare»

«Questo matrimonio s ha da fare» «Questo matrimonio s ha da fare» Italiano e matematica nella scuola del terzo millennio Convegno 25 giugno 2015 Teatro di Locarno e Dipartimento formazione e apprendimento Contro i luoghi comuni Simone

Dettagli

STATISTICA (A-K) a.a. 2007-08 Prof.ssa Mary Fraire Test di STATISTICA DESCRITTIVA Esonero del 2007

STATISTICA (A-K) a.a. 2007-08 Prof.ssa Mary Fraire Test di STATISTICA DESCRITTIVA Esonero del 2007 A STATISTICA (A-K) a.a. 007-08 Prof.ssa Mary Fraire Test di STATISTICA DESCRITTIVA Esonero del 007 STESS N.O. RD 00 GORU N.O. RD 006 ) La distribuzione del numero degli occupati (valori x 000) in una provincia

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Alessandra Aste Indirizzo VIA IS MIRRIONIS 92, 09121 CAGLIARI Telefono 070 6095934 3346152648 Fax 0706096059

Dettagli

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 2 A Corso: BIENNIO UNICO COSTRUZIONI AMBIENTE E TERRITORIO

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 2 A Corso: BIENNIO UNICO COSTRUZIONI AMBIENTE E TERRITORIO Classe: 2 A RELIGIONE CATTOLICA 9788810612521 BOCCHINI SERGIO NUOVO RELIGIONE E RELIGIONI + CD ROM BIBBIA GERUSALEMME / VOLUME UNICO U EDB EDIZ.DEHONIANE BO (CED) 20,30 No No No LINGUA E LETTERATURA ITALIANA

Dettagli

2) Assenza di discriminazione e parità di trattamento nell ambito professionale

2) Assenza di discriminazione e parità di trattamento nell ambito professionale 2) Assenza di discriminazione e parità di trattamento nell ambito professionale a. Direttiva 2011/98/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 13 dicembre 2011, relativa a una procedura unica di domanda

Dettagli

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro.

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro. La collana TOP è una famiglia di applicazioni appositamente studiata per il Terzo Settore. Essa è stata infatti realizzata in continua e fattiva collaborazione con i clienti. I programmi di questa collana

Dettagli

Sardegna. della memoria. Collana diretta da. Romano Cannas. Gli Archivi. Su Balente e sa Emina. con Michelangelo Pira

Sardegna. della memoria. Collana diretta da. Romano Cannas. Gli Archivi. Su Balente e sa Emina. con Michelangelo Pira Sardegna Gli Archivi della memoria Collana diretta da Romano Cannas Su Balente e sa Emina con Michelangelo Pira presentazione di Bachisio Bandinu Gli Archivi della memoria Collana diretta da Romano Cannas

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) Via Acquasantianni s.n. - (Tel. 0874-871770 - Fax 0874-871770) Sito web: http://digilander.libero.it/ictrivento/ - e-mail: cbmm185005@istruzione.it

Dettagli

Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina

Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina Traduzione 1 Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina (Convenzione sui diritti dell uomo e la biomedicina)

Dettagli

Anno 2012 L USO DELLA LINGUA ITALIANA, DEI DIALETTI E DI ALTRE LINGUE IN ITALIA

Anno 2012 L USO DELLA LINGUA ITALIANA, DEI DIALETTI E DI ALTRE LINGUE IN ITALIA 27 ottobre 2014 Anno L USO DELLA LINGUA ITALIANA, DEI DIALETTI E DI ALTRE LINGUE IN ITALIA Nel, in Italia, il 53,1% delle persone di 18-74 anni (23 milioni 351mila individui) parla in prevalenza in famiglia.

Dettagli

PROFESSORI DELLO STAT

PROFESSORI DELLO STAT PROFESSORI STABILI ORDINARI > Giuliani p. Matteo, ofm Dottorato in Scienze dell Educazione con indirizzo catechetica Catechetica e Didattica della religione Responsabile del Servizio Formazione Permanente

Dettagli

Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA

Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA PREMESSA A tutt oggi i documenti ufficiali a cui ogni docente di lingue straniere è chiamato a far riferimento nel suo lavoro quotidiano,

Dettagli

* Cultura * Religione.

* Cultura * Religione. Ogni Paese è caratterizzato da tre fattori: * Lingua * Cultura * Religione. Le lingue del mondo Quante sono le lingue del mondo? Non c è una risposta precisa: si calcola che siano circa 6000 Questo numero

Dettagli

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni.

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. 8 regioni settentrionali: il Piemonte (Torino), la Val d Aosta (Aosta),

Dettagli

DIALOGHI SUL COMPORRE

DIALOGHI SUL COMPORRE TORRI DELL ACQUA 2 workshop di composizione assistita da computer. Seminari, lezioni e concerti dal 28 al 30 dicembre presso le Torri dell'acqua di Budrio Il fondamentale ruolo interpretato dalle Torri

Dettagli

Documento di accompagnamento: mediane dei settori non bibliometrici

Documento di accompagnamento: mediane dei settori non bibliometrici Documento di accompagnamento: mediane dei settori non bibliometrici 1. Introduzione Vengono oggi pubblicate sul sito dell ANVUR e 3 tabelle relative alle procedure dell abilitazione scientifica nazionale

Dettagli

Curriculum Vitae. Titoli di Studio e Professionali ed Esperienze Lavorative

Curriculum Vitae. Titoli di Studio e Professionali ed Esperienze Lavorative Curriculum Vitae Nome Da Campo Gianluigi Data di nascita 07.12.1958 Qualifica Dirigente di 1 livello Amministrazione Azienda 12 Veneziana Incarico attuale Responsabile di struttura semplice in chirurgia

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

English as a Second Language

English as a Second Language 1. sviluppo della capacità di usare l inglese per comunicare 2. fornire le competenze di base richieste per gli studi successivi 3. sviluppo della consapevolezza della natura del linguaggio e dei mezzi

Dettagli

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Anno Scolastico 2015/2016 (maggio 2015) I dati presenti in

Dettagli

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza AN001 Centro di Ateneo di Documentazione - Polo Villarey - Facoltà

Dettagli

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del GLI ASSI CULTURALI Nota rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del La normativa italiana dal 2007 13 L Asse dei linguaggi un adeguato utilizzo delle tecnologie dell

Dettagli

Classi di concorso (D.M. 39/98) e abilitazioni

Classi di concorso (D.M. 39/98) e abilitazioni Classi di concorso (D.M. 39/98) e abilitazioni Classi di concorso tabella A 1/A Aerotecnica e costruzioni aeronautiche 2/A Anatomia, fisiopatologia oculare e laboratorio di misure oftalmiche 3/A Arte del

Dettagli

Stato, Chiese e pluralismo confessionale

Stato, Chiese e pluralismo confessionale Maria Fausta Maternini (ordinario di Diritto ecclesiastico nella Facoltà di Giurisprudenza dell Università degli Studi di Trieste) Matrimonio civile e matrimonio religioso SOMMARIO: 1. Il matrimonio rapporto

Dettagli

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO PROGETTO DI INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI Classi Prime - Seconde - Terze Anno scolastico 2012-2013 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO

Dettagli

Mario Polito IARE: Press - ROMA

Mario Polito IARE: Press - ROMA Mario Polito info@mariopolito.it www.mariopolito.it IMPARARE A STUD IARE: LE TECNICHE DI STUDIO Come sottolineare, prendere appunti, creare schemi e mappe, archiviare Pubblicato dagli Editori Riuniti University

Dettagli

Lezione su Informatica di Base

Lezione su Informatica di Base Lezione su Informatica di Base Esplora Risorse, Gestione Cartelle, Alcuni tasti di scelta Rapida Domenico Capano D.C. Viterbo: Lunedì 21 Novembre 2005 Indice Una nota su questa lezione...4 Introduzione:

Dettagli

Studio del manuale. Applicazioni internazionali del case management integrato: principi e pratica Conoscenza di base ed evoluzione futura Bibliografia

Studio del manuale. Applicazioni internazionali del case management integrato: principi e pratica Conoscenza di base ed evoluzione futura Bibliografia Indice Presentazione dell edizione originale Presentazione dell edizione italiana Prefazione Ringraziamenti Panoramica sulla diffusione del Metodo INTERMED La griglia INTERMED pediatrica per la valutazione

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE L EVENTO ASSEGNERÀ CREDITI ECM Sabato 16 giugno 2012 ore 8,30 UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE SEDE DEL CORSO Via Masaccio, 19 MILANO PER ISCRIZIONI www.chirurgiavascolaremilano.it Il Convegno

Dettagli

Così come le macchine meccaniche trasformano

Così come le macchine meccaniche trasformano DENTRO LA SCATOLA Rubrica a cura di Fabio A. Schreiber Il Consiglio Scientifico della rivista ha pensato di attuare un iniziativa culturalmente utile presentando in ogni numero di Mondo Digitale un argomento

Dettagli

LINEE GUIDA in materia di discriminazioni sul lavoro

LINEE GUIDA in materia di discriminazioni sul lavoro LINEE GUIDA in materia di discriminazioni sul lavoro (adottate dall Ente in data 10/06/2014) La Provincia di Cuneo intende promuovere un ambiente di lavoro scevro da qualsiasi tipologia di discriminazione.

Dettagli

Guai a me se non predicassi il Vangelo

Guai a me se non predicassi il Vangelo Guai a me se non predicassi il Vangelo (1 Cor 9,16) Io dunque corro 1 Cor 9,26 La missione del catechista come passione per il Vangelo Viaggio Esperienza L esperienza di Paolo è stata accompagnata da un

Dettagli

LE FONTI DEL RAPPORTO DI LAVORO PRIVATO ALLE DIPENDENZE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

LE FONTI DEL RAPPORTO DI LAVORO PRIVATO ALLE DIPENDENZE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE LE FONTI DEL RAPPORTO DI LAVORO PRIVATO ALLE DIPENDENZE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE REPORT ANNUALE - 2011 - ITALIA (Aprile 2011) Prof. Alessandra PIOGGIA INDICE 1. LA PRIVATIZZAZIONE 2. LE COMPETENZE

Dettagli

John Dewey. Le fonti di una scienza dell educazione. educazione

John Dewey. Le fonti di una scienza dell educazione. educazione John Dewey Le fonti di una scienza dell educazione educazione 1929 L educazione come scienza indipendente Esiste una scienza dell educazione? Può esistere una scienza dell educazione? Ṫali questioni ineriscono

Dettagli

Torino, 03 Gennaio 1963 Cod. Fisc. DLPLRA63A43L219E

Torino, 03 Gennaio 1963 Cod. Fisc. DLPLRA63A43L219E Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DELPIANO Laura Indirizzo Via Torino n. 112 int. 2 10036 SETTIMO TORINESE Telefono 011.898.26.34 Mobile: 333.10.60.176 Fax 011.898.26.34 E-mail laura.delpiano@cespi-centrostudi.it

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCALA UMBERTO Nazionalità Italiana Data di nascita 28/02/1956 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Dal 01-05-2003 a tutt oggi Indirizzo sede

Dettagli

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 1 S Corso: AGRARIA, AGROLIMENTARE AGROINDUSTRIA - BIENNIO

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 1 S Corso: AGRARIA, AGROLIMENTARE AGROINDUSTRIA - BIENNIO Classe: 1 S RELIGIONE 9788805070725 TRENTI ZELINDO / MAURIZIO LUCILLO / ROMIO ROBERTO OSPITE INATTESO (L') / CON NULLA OSTA CEI U SEI 15,00 Si Si No ITALIANO GRAMMATICA 9788805073542 DEGANI ANNA / MANDELLI

Dettagli

I Convegno di Neuroautoimmunità. Prato, Polo Universitario. 20-21 Febbraio 2015

I Convegno di Neuroautoimmunità. Prato, Polo Universitario. 20-21 Febbraio 2015 I Convegno di Neuroautoimmunità Prato, Polo Universitario 20-21 Febbraio 2015 PATROCINI RICHIESTI Patrocini richiesti Carissimi, Lettera dei Presidenti è con grande piacere che Vi invitiamo il 21 e 22

Dettagli

In questo servizio si svolgeranno le seguenti attività:

In questo servizio si svolgeranno le seguenti attività: Insieme si può Arcigay Pistoia La Fenice dopo le varie attività svolte sul territorio pistoiese e zone limitrofe, ha valutato l opportunità di realizzare un progetto con la collaborazione di personale

Dettagli

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Attivita` culturali e Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 scuola@unicef.it pubblicazioni@unicef.it

Dettagli

*** L ora è riservata per comunicazioni e riunioni (Collegio Studenti, Commissioni )

*** L ora è riservata per comunicazioni e riunioni (Collegio Studenti, Commissioni ) ORARIO LEZIONI 2 semestre - Anno accademico 2014/2015 2 semestre 1 ANNO GIORNI ORE LUNEDÌ Teologia morale fondamentale Teologia morale fondamentale Psicologia dello sviluppo I Psicologia dello sviluppo

Dettagli

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 1 A Corso: MANUTENZIONE ED ASSISTENZA TECNICA (BIENNIO COMUNE

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 1 A Corso: MANUTENZIONE ED ASSISTENZA TECNICA (BIENNIO COMUNE Classe: 1 A RELIGIONE 9788810614082 CIONI LUIGI / MASINI PAOLO / PANDOLFI BARBARA PAOLINI LUCA I-RELIGIONE+LIBRO DIGITALE+DVD / VOLUME UNICO U EDB EDIZ.DEHONIANE BO (CED) 16,00 Si Si No ITALIANO ANTOLOGIE

Dettagli

ITALIANO - ASCOLTARE E PARLARE

ITALIANO - ASCOLTARE E PARLARE O B I E T T I V I M I N I M I P E R L A S C U O L A P R I M A R I A E S E C O N D A R I A D I P R I M O G R A D O ITALIANO - ASCOLTARE E PARLARE Ascoltare e comprendere semplici consegne operative Comprendere

Dettagli

Ottanta anni fa: la prima immagine televisiva in Italia

Ottanta anni fa: la prima immagine televisiva in Italia Ottanta anni fa: la prima immagine televisiva in Italia Marzio Barbero e Natasha Shpuza 1. 80 anni fa E il 28 febbraio 1929 quando due ingegneri, Alessandro Banfi Nota 1 e Sergio Bertolotti Nota 2, riescono

Dettagli

GUIDA AL DEPOSITO E ALLA REGISTRAZIONE DELLE OPERE NEL REGISTRO PUBBLICO GENERALE DELLE OPERE PROTETTE (R.P.G.)

GUIDA AL DEPOSITO E ALLA REGISTRAZIONE DELLE OPERE NEL REGISTRO PUBBLICO GENERALE DELLE OPERE PROTETTE (R.P.G.) GUIDA AL DEPOSITO E ALLA REGISTRAZIONE DELLE OPERE NEL REGISTRO PUBBLICO GENERALE DELLE OPERE PROTETTE (R.P.G.) (A cura di Barbara Limonta e Giulia Scacco) INDICE Introduzione pag. 3 Efficacia della registrazione

Dettagli

LA COMUNICAZIONE NON VERBALE IN ETA' PRESCOLARE.

LA COMUNICAZIONE NON VERBALE IN ETA' PRESCOLARE. Dipartimento di studi umanistici Corso di laurea in Scienze della Formazione Primaria Modulo di Elementi di Psicometria applicata alla didattica IV infanzia A.A. 2013/2014 LA COMUNICAZIONE NON VERBALE

Dettagli

INSEGNANTI ITALIANI: EVOLUZIONE DEMOGRAFICA

INSEGNANTI ITALIANI: EVOLUZIONE DEMOGRAFICA PROGRAMMA EDUCATION INSEGNANTI ITALIANI: EVOLUZIONE DEMOGRAFICA E PREVISIONI DI PENSIONAMENTO Anticipazioni per la stampa dal Rapporto 2009 sulla scuola in Italia della Fondazione Giovanni Agnelli (dicembre

Dettagli

Gli ebrei nel medioevo. L istituzione di uno dei primi capri espiatori della Storia

Gli ebrei nel medioevo. L istituzione di uno dei primi capri espiatori della Storia Gli ebrei nel medioevo L istituzione di uno dei primi capri espiatori della Storia I rapporti tra ebrei e cristiani Gli ebrei entrarono nel turbine della storia, dopo la dissoluzione del loro stato, con

Dettagli

Congresso. Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma

Congresso. Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma Congresso Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma Nel corso degli ultimi anni lo studio degli aspetti nutrizionali, dei

Dettagli

Linguistica Generale

Linguistica Generale Linguistica Generale Docente: Paola Monachesi Aprile-Maggio 2003 Contents 1 La linguistica e i suoi settori 2 2 La grammatica come mezzo per rappresentare la competenza linguistica 2 3 Le componenti della

Dettagli

Indice sommario. PARTE PRIMA Il contratto e le parti

Indice sommario. PARTE PRIMA Il contratto e le parti Indice sommario Presentazione (di PAOLOEFISIO CORRIAS) 1 PARTE PRIMA Il contratto e le parti Capitolo I (di CLAUDIA SOLLAI) 13 Le fonti del contratto di agenzia 1. La pluralità di fonti. Il codice civile

Dettagli

Milano 2015. RIPARLIAMO DI IMPLANTOLOGIA.indd 1. Giovedì, Giovedì, RIPARLIAMO DI. Milano 2015

Milano 2015. RIPARLIAMO DI IMPLANTOLOGIA.indd 1. Giovedì, Giovedì, RIPARLIAMO DI. Milano 2015 Giovedì, Giovedì, RIPARLIAMO DI IMPLANTOLOGIA RIPARLIAMO DI IMPLANTOLOGIA 26 marzo - 16 aprile - 7 maggio 18 giugno - 9 luglio - 24 settembre 8 ottobre - 19 novembre Relatori Dr. Alessandro Ceccherini,

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio.

Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio. Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio. Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio, recita un noto proverbio africano. Perché la famiglia

Dettagli

Gli STRUMENTI della DEMOCRAZIA

Gli STRUMENTI della DEMOCRAZIA Fulco Lanchester Gli STRUMENTI della DEMOCRAZIA Lezioni di Diritto costituzionale comparato.-,->'j.*v-;.j.,,* Giuffre Editore INDICE SOMMARIO Premessa Capitolo I LA COMPARAZIONE GIUSPUBBLICISTICA 1. L'ambito

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

STRUTTURA DELL ELABORATO Copertina frontespizio indice testo appendici (eventuali) bibliografia sitografia (eventuale)

STRUTTURA DELL ELABORATO Copertina frontespizio indice testo appendici (eventuali) bibliografia sitografia (eventuale) NORME ESSENZIALI PER LA REDAZIONE DELLA TESI DI LAUREA 1 (per i corsi di laurea in Lingue e culture moderne e Lingue moderne per la comunicazione e la cooperazione internazionale) STRUTTURA DELL ELABORATO

Dettagli

Disturbi dell Apprendimento

Disturbi dell Apprendimento Master in Disturbi dell Apprendimento in collaborazione con IPS nelle sedi di MILANO ROMA PADOVA BARI CAGLIARI CATANIA RAGUSA Questo modulo d iscrizione, unitamente alla fotocopia della ricevuta del versamento

Dettagli

Cosa è la sociologia? Studio scientifico della società

Cosa è la sociologia? Studio scientifico della società Cosa è la sociologia? Studio scientifico della società Cosa è la sociologia? Rispetto alle altre scienze sociali Soluzione gerarchica Soluzione residuale Soluzione formale Soluzione gerarchica A. Comte

Dettagli

dall introduzione dell Assessore Luppi

dall introduzione dell Assessore Luppi Presenti: Giulia Luppi Assessore alla scuola Alessandra Caprari pedagogista Maurizia Cocconi insegnante Scuola Primaria De Amicis Giuliana Bizzarri insegnante Scuola d infanzia A.D Este Tondelli Rita insegnante

Dettagli

al via 1 Percorsi guidati per le vacanze di matematica e scienze UNITÀ CAMPIONE Edizioni del Quadrifoglio Evelina De Gregori Alessandra Rotondi

al via 1 Percorsi guidati per le vacanze di matematica e scienze UNITÀ CAMPIONE Edizioni del Quadrifoglio Evelina De Gregori Alessandra Rotondi Evelina De Gregori Alessandra Rotondi al via 1 Percorsi guidati per le vacanze di matematica e scienze per la Scuola secondaria di primo grado UNITÀ CAMPIONE Edizioni del Quadrifoglio Test d'ingresso NUMERI

Dettagli

Il lavoro. 4.1 L attività e l inattività della popolazione

Il lavoro. 4.1 L attività e l inattività della popolazione Capitolo 4 L analisi del territorio nella programmazione degli interventi di sviluppo agricolo capitolo 4 Il lavoro Gli indicatori presentati in questo capitolo riguardano la condizione di occupazione.

Dettagli

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Gruppo di Lavoro ITACA Regioni/Presidenza del Consiglio dei Ministri Aggiornamento 14 novembre 2011 Dipartimento

Dettagli

PROGETTO EM.MA PRESIDIO

PROGETTO EM.MA PRESIDIO PROGETTO EM.MA PRESIDIO di PIACENZA Bentornati Il quadro di riferimento di matematica : INVALSI e TIMSS A CONFRONTO LE PROVE INVALSI Quadro di riferimento per la valutazione Quadro di riferimento per i

Dettagli