L EQUIPAGGIO DEL LADY IRENE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "---------------------L EQUIPAGGIO DEL LADY IRENE------------------------"

Transcript

1 Per gentile concessione e con l'autorizzazione di Constance Cherba L EQUIPAGGIO DEL LADY IRENE TUTTI HANNO DATO QUALCOSA, ALCUNI HANNO DATO TUTTO Questi testi possono essere riprodotti indicandone la fonte: "www.oltreilcolle.com"

2 Prefazione L'equipaggio del Lady Irene Constance R. Cherba Il 4 ottobre 1944 il B-24 Liberator Lady Irene decollò da Brindisi per quella che sarebbe stata la sua ultima missione. Sorvolando l'adriatico verso la loro destinazione sulle Alpi, i membri dell'equipaggio rispettarono la consegna del silenzio radio. Non inviarono un ultimo messaggio, non fecero una chiamata di emergenza. Gli abitanti del paesino di Oltre il Colle, sgomenti e atterriti, osservarono il Lady Irene mentre tentava invano di superare la cima che sovrasta l'abitato. Tutte le persone che si trovavano a bordo dell'aereo dieci membri dell'equipaggio e tre agenti italiani persero la vita. Qualche tempo dopo, i loro resti furono trasferiti negli Stati Uniti e sepolti in una tomba comune presso il cimitero militare di St. Louis, in Missouri. Chi erano quegli uomini? Questo libretto spera di dare una risposta a questa domanda. Forse non conosceremo mai i dettagli più personali delle loro giovani vite, ma possiamo affermare senza ombra di dubbio che quei giovani furono degli eroi: uomini che morirono per il loro paese e per l'italia. Constance Cherba Maggio 2014 Dubuque, Iowa

3 Capitano Charles Robert Sloan Pilota Charles Robert Sloan nacque il 9 novembre 1919 a Dubuque, Iowa, da Albert e Isabelle Sullivan Sloan. Aveva un fratello, Quin, e due sorelle, Mary e Rita. Bob così lo chiamavano gli amici si laureò al Loras College di Dubuque, dove era una star del tennis. L'8 febbraio 1941, andò a Fort Des Moines, Iowa, e si arruolò come cadetto aviatore nell'aviazione dell'esercito degli Stati Uniti. Aveva 21 anni ed era alto 1,70 m per 58 kg di peso. Nel settembre 1941, fu nominato sottotenente e ottenne le mostrine da pilota a Brookfield, Texas. Trascorse i 18 mesi successivi presso la base aerea di Hyannis, Massachusetts, quindi fu trasferito come istruttore a Westover Field, Springfield, Massachusetts. Fu promosso capitano e il 28 luglio 1944 fu inviato in Europa. In Italia, il Capitano Sloan pilotava un B-24 Liberator dell'885a squadriglia bombardieri, assegnata al quindicesimo battaglione aviatori. La squadriglia svolgeva missioni operative speciali volando nella Francia occupata,

4 nell'italia fascista, in Iugoslavia e in altre zone dell'europa occupata. Forniva supporto ai partigiani ed effettuava il lancio di agenti alleati in territorio nemico. Il capitano Sloan aveva compiuto quindici missioni e aveva già preparato i bagagli per tornare a casa quando venne assegnato a una nuova missione, i 4 ottobre Il suo aereo, il Lady Irene, partì dalla base di Brindisi alle per una "missione operativa segreta" nell'italia settentrionale. Sulla zona era segnalata la presenza di "nubi medio-basse". Nessuna comunicazione fu trasmessa dall'aereo dopo la partenza da Brindisi, ma questo era normale, visto che gli aerei della squadriglia mantenevano il silenzio radio, tranne in situazioni di emergenza, fino a quando non erano usciti dall'area bersaglio e non avevano fatto rotta per tornare alla base. Per tutta la notte, si cercò di stabilire il contatto radio con l'aereo disperso. Un'ora dopo il rientro previsto dellady Irene, furono allertate le unità di soccorso aereo e marittimo e i tentativi di localizzare l'aereo proseguirono per tutto il giorno, invano. Alla fine, la base dovette arrendersi all'ipotesi che il Lady Irene fosse stato abbattuto o fosse caduto su una montagna. A bordo dell'aereo c'erano tre agenti italiani dell'oss (Office of Strategic Services, il servizio segreto statunitense dell'epoca), che avrebbero dovuto lanciarsi nell'area designata. I 10 membri dell'equipaggio e i tre agenti furono tutti dichiarati dispersi in azione. Alcuni testimoni oculari dell'incidente vivono ancora nella zona in cui cadde il Lady Irene, 35 km a nord di Bergamo vicino al paese di Oltre il Colle. Pur non essendo in grado di indicare con precisione la data dell'incidente, ricordano chiaramente che l'aereo cadde e si incendiò nel tardo pomeriggio. Secondo alcuni, stava già bruciando quando si schiantò sulla montagna. Gli italiani ricordano di aver dato sepoltura a corpi, trovati sul luogo dell'incidente in prossimità della cima del Menna. Gli italiani recuperarono oggetti dal relitto: casse impiegate per gli aviolanci, armi e munizioni, carne in scatola e lire italiane. Negli anni successivi, dall'imponente massa di rottami metallici dell'aereo gli abitanti del paese ricavarono secchi, utensili da cucina, paralumi e altri oggetti. Il 16 gennaio 1950 i resti degli uomini che si trovavano a bordo del Lady Irene furono sepolti in una tomba comune nel Jefferson Barracks National Cemetery di St. Louis, Missouri. Venne officiata una cerimonia funebre con rito ebraico, protestante e cattolico.

5 La lapide della tomba degli aviatori - Cimitero Barracls Nationall Cemetery, St. Louis, Missouri. Rita Sloan Vogt, sorella del Capitano Sloan, conserva ricordi molto chiari del giorno della cerimonia di commemorazione. Ricorda anche che un sacerdote italiano inviò alla sua famiglia una cartolina con un'immagine del Menna e del paesino di Oltre il Colle, ai piedi della montagna. Il sacerdote scrisse che l'aereo di Bob era caduto sulla montagna che domina la chiesa, durante una terribile tempesta di neve. Non appena era stato possibile, il sacerdote e due partigiani a cui aveva dato rifugio perché si nascondessero dal nemico erano saliti sulla montagna, avevano trovato i corpi e li avevano seppelliti. Il prete aveva segnato la posizione della chiesa e il luogo dell'incidente sulla cartolina, su cui aveva applicato un "fiore della tomba", una stella alpina. Alla sua morte, il Capitano Charles Robert Sloan aveva 24 anni. Rita Sloan Vogt

6 Cartolina spedita alla famiglia di Charles Robert Sloan Stella alpina con il segno della chiesa indicata dal sacerdote di Zorzone

7 Sottotenente John W. Wilson Co-pilota John W. Wilson Jr. nacque il 12 novembre 1920 a New York da John W. e Bessie Pearl Wilson. Era il settimo figlio della coppia. La madre Bessie morì nel 1932; il padre John Sr. nel Nel 1940 risulta che John Jr. fosse scapolo, ma all'epoca della sua morte, nel 1944, era sposato con Ruth R. Wilson. Sul Lady Irene, il Sottotenente John Wilson prestava servizio come copilota. Alla sua morte, aveva 23 anni.

8 Sottotenente Irving Basil Reider Navigatore Irving Basil Reider nacque in Canada il 7 maggio Era il minore dei tre figli di Eva e Samuel Schulman, e l'unico figlio maschio. Dopo la morte del padre, avvenuta intorno al 1923, Irving prese il cognome del secondo marito della madre, Reider. Irving si diplomò all'harbord Collegiate Institute di Toronto nel Era un provetto nuotatore. Dopo il diploma, studiò Ingegneria meccanica all'università di Toronto, l'unica che accettasse studenti ebrei. Negli anni della scuola, per aiutare la madre vedova Irving vendeva abiti in Spadina Avenue a Toronto. Il fratellastro di Irving, Harry, era morto in seguito alle ferite riportate nella Prima Guerra Mondiale. Irving aveva certo ben presente questo fatto quando il 13 marzo 1943 si arruolò nell'aeronautica dell'esercito statunitense a Queens, New York. Nell'aprile 1944 Irving ottenne la qualifica di navigatore aereo e fu nominato sottufficiale a Selman Field Monroe, Louisiana, la più grande scuola di addestramento alla navigazione del comando addestramento delle Forze aeree dell'esercito. Terminato l'addestramento per il volo di combattimento, il sottotenente Reider fu inviato in Europa. Prestava servizio come navigatore sul B-24 Liberator Lady Irene. Alla sua morte, aveva 28 anni. Il telegramma di ottobre che annunciava la morte di Irving fu recapitato alla sorella e al cognato di Irving, Seymour Ginzler. La sorella e il rabbino Jack Levy, un amico di famiglia, si recarono immediatamente dalla madre di Irving per portarle la tragica notizia. Non appena seppe della morte del figlio, la madre di Irving si tolse le scarpe (durante il lutto gli ebrei non indossano niente che sia fatto di pelle o cuoio) e prese a camminare avanti e indietro gridando "Il mio Principe. Il mio Principe è morto".

9 Sottotenente Robert H. Bookout Bombardiere Robert H. "Bob" Bookout nacque in Arkansas il 1 gennaio 1923 e si trasferì in California da ragazzo. Frequentò la Riverside Polytechnic High School di Riverside, California, dove nel 1941 fu uno dei fotografi dell'annuario scolastico. Sposò Enid Katherine Pepper e visse a San Bernardino, California. Bob entrò nell'aviazione dell'esercito statunitense nel febbraio 1943 e nell'aprile 1944 fu promosso ufficiale a Childress, Texas. Frequentò il corso di addestramento in Massachusetts. Quando rimase ucciso in azione, il Sottotenente Bookout aveva portato a termine quattordici missioni di combattimento come artigliere. Sua moglie si risposò dopo sei anni e morì a San Bernardino, California, nel Il Sottotenente Bookout era l'artigliere del Lady Irene. Alla sua morte, aveva 21 anni.

10 Sergente Isaac Earl Carmack Armiere Isaac Earl Carmack nacque in Illinois il 22 giugno Era il penultimo figlio di Earl e Mary Helm Carmack. Aveva due fratelli e due sorelle. Si diplomò alla Decatur High School, in Illinois, dove suonava il trombone nella banda e nell'orchestra della scuola. Era attivo nell'hi-y, un gruppo maschile della scuola affiliato alla YMCA (Young Men's Christian Association). Si laureò all'università Milliken di Decatur, Illinois. Nel 1940, lavorava come commesso al negozio di musica di Decatur. Il 22 ottobre 1941 Isaac si arruolò nell'aviazione dell'esercito statunitense a Chicago, Illinois. All'epoca dell'arruolamento, pesava 73 kg ed era alto 1,78 m. Il Sergente Isaac Earl Carmack era uno degli armieri del Lady Irene. Alla sua morte, aveva 29 anni: era il più vecchio tra i membri dell'equipaggio.

11 Sergente Arthur E. Blackwell Operatore radio Arthur Earl Blackwell nacque il 14 marzo 1921 a Sandwich, Ontario, Canada, da Edward ed Eleanor Woodhouse Blackwell. Il 4 febbraio 1933 si trasferì negli Stati Uniti a Detroit, Michigan. Arthur, i suoi genitori, suo fratello e sua sorella presero la cittadinanza statunitense. Nella prima guerra mondiale, il padre di Arthur aveva prestato servizio nell'esercito degli Stati Uniti; è sepolto insieme alla moglie Eleanor nel Cimitero nazionale di Los Angeles, California. Arthur frequentò le scuole superiori per quattro anni. Viveva a Detroit, Michigan, insieme alla moglie Kathleen. Il Sergente Arthur Earl Blackwell era l'operatore radio del Lady Irene. Alla sua morte, aveva 23 anni.

12 Sergente Francis J. Grochala Tecnico di bordo Francis J. Grochala nacque in New Jersey il 17 dicembre 1923 da Peter e Mary Grochala, immigranti polacchi che si erano uniti in matrimonio negli Stati Uniti nel Peter Grochala lavorava come addetto alle caldaie in un birrificio. Francis, spesso chiamato "Frank", aveva sei fratelli e due sorelle. Il Sergente Francis J. Grochala era il tecnico di bordo del Lady Irene. Alla sua morte, aveva 20 anni: era il più giovane tra i membri dell'equipaggio.

13 Sergente Aubrey Ford Garrett Armiere Aubrey Fort Garrett nacque il 4 agosto 1920 in Louisiana, da Liliburn Carsey e Conner Lee Hodge Garrett. Aveva due fratelli. Il 1 agosto 1939, all'età di 18 anni, Aubrey sposò Lillian Marlyks. Ebbero una figlia, Rita Dianne, nata il 24 settembre Il 30 ottobre 1943 Aubrey si arruolò nell'aviazione dell'esercito statunitense a Shreveport, Louisiana. Aveva frequentato per quattro anni le scuole superiori e lavorava come fuochista di locomotive. Il Sergente Aubrey Ford Garrett era uno degli armieri del Lady Irene. Alla sua morte, aveva 24 anni. Sergente Carroll Savage Armiere Henry Carroll Savage nacque il 6 febbraio 1917 in Texas. Era figlio di George e Mattie Tuckett Pfaff Savage. I genitori di Carroll avevano preso in affitto una fattoria a Whitesboro, Texas, dove crebbero le dieci figlie e i due figli della coppia. Carroll sposò Helen Marie Danahue in Oklahoma nel Insieme ebbero due figli, Robert Lynn e George Wayne, che nacquero a Fort Worth, Texas. La moglie di Carrie si risposò e morì in Oklahoma nel I due figli morirono nel 1997 e nel Il Sergente Carroll Savage era uno degli armieri del Lady Irene. Alla sua morte, aveva 27 anni.

14 Sergente maggiore James J. Ferguson Dispatcher James J. Ferguson nacque il 29 gennaio 1920 ad International Falls, Minnesota. Quando James aveva dieci anni, suo padre morì lasciando la moglie Marie da sola ad allevare due figlie e tre figli. James si arruolò il 5 febbraio 1942 a Fort Snelling, Minnesota. Aveva frequentato le scuole superiori per un anno. Era alto 1,75 m per 67 kg di peso. Prima di arruolarsi, dall'8 dicembre 1941 (il giorno successivo all'attacco giapponese alla flotta navale statunitense ancorata a Pearl Harbor) aveva prestato servizio nella Guardia nazionale. Il Sergente maggiore James J. Ferguson era il dispatcher del Lady Irene. Alla sua morte, aveva 24 anni. Gaspare Reinhald Pace Ignoto Ignoto

15 IL 25 MAGGIO OSPITI AMERICANI IN VISITA A OLTRE IL COLLE! Era l'estate del 2007 e la ricerca storica condotta principalmente da Massimo Maurizio (Pendughet) sull'incidente accaduto il 4 ottobre 1944 si era conclusa con la pubblicazione della lista degli aviatori del B24 Lady Irene morti sul Monte Menna in località Pezzadello. (qui la storia riassunta dal servizio della RAI: "IL SEGRETO DI OLTRE IL COLLE" https://www.youtube.com/watch?v=kqeflqcbcx4 ). Si sperava che la ricerca dell'associazione culturale Ultra Collem pubblicata su questo ed altri siti in internet e giornali potesse essere vista da qualche parente americano o da qualche persona che potesse dare altre informazioni ancora oscure sulla tragica vicenda. Ecco che il 22 novembre 2011 arriva una alla segretaria dell Associazione Ultra Collem, Donatella. Era una di Valerie Vogt Pape, nipote del comandante pilota dell aereo del Pezzadello Charles Robert (Bob) Sloan! Valerie racconta in breve la storia di Bob e auspica di poter un giorno venire a Oltre il Colle. Racconta che l unica notizia certa sull incidente giunse alla famiglia nel 1944 da un sacerdote che inviò una busta alle autorità governative americane indirizzata ai parenti del comandante. In questa busta c era una cartolina di Oltre il Colle con il Monte Menna sullo sfondo. Dietro la cartolina c era una frase scritta dal sacerdote (che da nostre ricerche di questi giorni scopriamo essere stato il parroco Don Raffaele Bombardieri - ironia del cognome...) e una stella alpina incollata. La frase dice: Questo fiore proviene dalla montagna dove il vostro ragazzo ha perduto la sua vita. Qualcuno, un sacerdote, 70 anni fa, aveva fatto un atto di riconoscimento verso degli aviatori tragicamente morti la notte del 4 ottobre 1944! La morte di quei giovani era stata da quel momento cancellata dalla memoria di tutti. La vita di giovani aviatori morti sulle nostre montagne, venuti da molto lontano per liberare l'italia, era stata dimenticata. La memoria però dei familiari per i congiunti morti non si era mai affievolita. Vane erano state le ricerche e le spiegazioni sull'accaduto del 4 ottobre1944 da parte dei familiari: per segreto militare tutta la missione era stata per molti anni secretata. I corpi degli aviatori furono seppelliti il giorno dopo la tragedia, in una grande buca scavata dai partigiani nella località Pezzadello del Menna a oltre 2000 m di quota. Nel 1947 il governo Americano recuperò dal Menna i corpi che furono trasportati e seppelliti con gli onori del governo americano a Saint Louis negli Stati Uniti d'america (la nipote del pilota Bob Sloan, Mrs. Valerie Vogt Pape, ci ha inviato una foto della lapide). L obiettivo che l Associazione si era posto era quello di conoscere qualcosa di più e non solo i nomi degli aviatori. Un giorno di aprile dello scorso anno due signore chiacchierano in una piscina nello Stato dell'iowa. La signora più anziana racconta ancora con dolore la scomparsa di suo fratello, morto in guerra. Racconta quel poco che era riuscita a sapere dalle autorità militari americane, tra cui, unica certezza, che il giovane fratello comandante dell'aereo era deceduto con gli altri commilitoni tra le Alpi italiane e quelle Svizzere. Ad un incontro successivo la sorella del pilota mostra all'altra signora (Connie Cherba, giornalista freelance) una busta con dentro quella cartolina di Oltre il Colle e la Stella Alpina.

16 La giornalista Connie Cherba, che ha raccolto questa testimonianza, inizia a fare delle ricerche sugli altri aviatori. Qualche mese dopo pubblica un articolo su un giornale americano dove racconta tutta la nostra storia sull aereo. Due mesi fa pubblica e stampa un libretto intitolato:" THE CREW OF THE LADY IRENE. In questa ricerca è riuscita a raccogliere molte notizie sugli altri aviatori americani. 10 storie (che pubblicheremo sul nostro sito) dei 10 aviatori americani. Commovente la storia di ognuno e il destino che li ha portati a morire sulle nostre montagne. Unica componente simile per tutti, era l età: tutti giovanissimi! Connie rimane molto coinvolta nel lavoro di ricerca sulla storia dei 10 aviatori del Menna sino a prendere la decisione di vedere lei stessa il posto dove questi ragazzi hanno perso la loro giovane vita. Si programma insieme la venuta in Italia fra noi e la giornalista e si prenotano il volo e l albergo ed ecco che il 25 maggio Oriana e Maurizio, Ettore e Donatella si recano a prelevare Connie e una sua sorella insegnante in un albergo di Milano. Giunti a Oltre il Colle salendo dalla val del Riso la prima tappa è al centro Valle dove Giuseppe e Angelo, figli di Gaspare, uno dei primi a raggiungere i resti dell aereo sul Menna, ci accolgono calorosamente e interessati e commossi ringraziano per la visita. Giungiamo in paese dove il presidente della Proloco di Oltre il Colle Pierangelo Manenti e il consigliere comunale Pierangelo Palazzi regalano alle ospiti il libro su Oltre il Colle e tutti insieme ci dirigiamo alla Cattedrale Vegetale sull Arera. Le due donne rimangono affascinate dalla bellezza dell opera e dalla sua posizione amena, che invita alla contemplazione. A questo punto come associazione presentiamo il progetto finale di questo lavoro e l obiettivo della nostra associazione riguardante questa triste storia : la posa di un cippo alla memoria con i nomi e cognomi degli aviatori morti sul Menna a ricordo del loro sacrificio. La Cattedrale Vegetale, posta in un terrazzo panoramico naturale che si affaccia sulla conca di Oltre il Colle, aperta verso le quattro cime e con in primo piano il Monte Menna, è il posto sacro ideale per la posa di una lapide commemorativa. Connie esprime il desiderio di inserire fra i pali della Cattedrale una croce di legno fatta dai monaci di Dubuque, Iowa, città di origine del pilota e comandante della missione Bob Sloan. La sorella del pilota, Rita, si era raccomandata con Connie affinché la croce fosse depositata da lei su queste montagne. Dopo la visita alla Cattedrale Vegetale invitiamo le due signore americane a pranzo presso il ristorante storico il Drago. Qui la testimonianza raccontata e vissuta dalla mamma di Paolo Maurizio sulla tragedia dell aereo e la vista di alcuni reperti e utensili ricostruiti con le parti metalliche dell aereo recuperati dagli abitanti di Oltre il Colle danno, dopo 70 anni, il senso e la reale situazione vissuta in quei giorni. Paolo Maurizio dona alle signore americane il libro sulla resistenza a Oltre il Colle dove appaiono anche delle foto che i partigiani scattarono alcuni giorni dopo la tragedia sulla fossa momentanea dove gli aviatori furono seppelliti. La visita continua con un giro turistico del paese e con l appuntamento con il ricercatore di reperti storici e di guerra Luigi Borlini a Riso (Gorno). Un museo di reperti storici interessantissimo e una parte interamente dedicata al B24 Liberator, il bombardiere americano caduto sul Pezzadello. Il sig. Borlini racconta che ogni anno trascorre alcuni giorni sul Monte Menna alla ricerca di reperti dell aereo: effetti personali degli aviatori, pezzi dell aereo con ricostruzione di particolari L emozione prende tutti quando il sig. Borlini fa vedere delle foto scattate sul punto esatto dell impatto dell aereo dove ha costruito lui stesso una croce con dei pezzi di mitragliatori dell aereo e mostra alcune foto in cui si vede una grande bandiera americana sorretta da una lunga asta che sventola sul Menna. Connie chiede se è possibile avere un sasso del Pezzadello e il sig. Borlini dona alcuni sassi, tra cui dei fossili, prelevati proprio

17 nella fossa dove furono tumulati gli aviatori. Uno dei sassi sarà dato da Connie alla nipote di un altro aviatore di religione ebraica, che vive in Canada. Commozione intensa quando Luigi mostra un anello ritrovato sul luogo dell'impatto. Le due ospiti americane porteranno alla sorella del pilota Sloan tutto questo ed altro ancora, compreso il progetto dell Associazione di porre a memoria il cippo con tutti i nomi dei caduti americani e dei 3 italiani (di cui 2 ancora ignoti). Non possiamo dimenticare questi eroi: Capitano Charles Robert Sloan, pilota: nato il a Dubuque, Iowa, da Albert e Isabelle Sullivan Sloan, aveva un fratello, Quin, e due sorelle, Mary e Rita. Tenente John Wilson, co-pilota: nato il a New York da John e Bessie Pearl Wilson. Sposato con Ruth R. Wilson. Tenente Irving Basil Reider, navigatore: nato il in Canada. Tenente Robert H. Bookout, bombardiere; nato il in Arkansas. Sposato con Enid Katherine Pepper, viveva a San Bernardino, California. Sergente Isaac Earl Carmack, mitragliere: nato il , aveva due sorelle e due fratelli. Sergente Arthur E. Blackwell, operatore radio: nato il a Sandwich, Ontario, Canada, viveva a Detroit, Michigan. Sergente Francis J. Grochala, tecnico : nato il nel New Jersey da Peter e Mary Grochala, aveva sei fratelli e due sorelle. Aveva 20 anni ed era il più giovane componente dell'equipaggio. Sergente Aubrey Ford Garrett, mitragliere: nato il in Louisiana da Lilburn Carsey e Conner Lee Hodge Garret, aveva due fratelli. Sergente Carroll Savage, mitragliere: nato il in Texas da George e Mattie Tuckett Pfaff Savage, aveva 10 sorelle e un fratello. Sergente James J. Ferguson, dispatcher: nato il a International Falls, Minnesota, aveva due fratelli e tre sorelle. Agente OSS Gaspare Reinhald Pace e due agenti OSS rimasti ignoti. (I nomi e i dettagli sui componenti dell'equipaggio sono tratti da: Constance Cherba, The crew of the Lady Irene, 11 aprile Tutti i diritti riservati.) Qui il servizio fotografico di Ettore Generali:

18 Connie Cherba, la giornalista di Dubuque che si è interessata alle vicende del Capitano Charles Robert Sloan e del Lady Irene, è andata a trovare la Signora Rita Sloan Vogt, sorella del pilota, che ancora vive a Dubuque. Le ha parlato della sua visita a Oltre il Colle e le ha consegnato il frammento del Lady Irene donatole dal Signor Luigi Borlini, che ha raccolto sul Menna un gran numero di pezzi e oggetti dell'aereo caduto. Rita si è molto commossa per questo dono, che per lei rappresenta un ricordo prezioso del fratello Bob. Eccola ritratta in questa foto, con sullo sfondo il ritratto incorniciato del Capitano Sloan con le onorificenze al valore: il Cuore Viola e la Medaglia dell'aria. Nella cornice si intravede anche, in basso a sinistra, una foto che ritrae il Capitano Sloan mentre abbraccia la sorella Rita. La foto è del 1941: Bob Sloan, che indossa l'uniforme, si era arruolato quell'anno; la sorella Rita aveva due anni.

19 TUTTI HANNO DATO QUALCOSA, QUALCUNO HA DATO TUTTO La riproduzione di questo testo è consentita indicandone la fonte "www.oltreilcolle.com" Dalla rivista americana: Internet GENEALOGY - Febbraio/Marzo Un eroe americano: il capitano Charles R. Sloan Facendo ricerche su Internet, Constance R. Cherba ha trovato notizie sul fratello di un'amica morto nella seconda guerra mondiale in un incidente aereo sulle Alpi italiane Da Pag. 50 a Pag. 54 Internet GENEALOGY - Febbraio/Marzo

20 L A SCORSA ESTATE, IL CIELO SOPRA DUBUQUE, IOWA, ERA SOLCATO da aerei della seconda guerra mondiale che si preparavano per l'air show di Oshkosh, Wisconsin. Ero in piscina, e Rita Sloan Vogt, che nuotava nella corsia di fianco alla mia, disse che gli aerei le ricordavano il fratello Bob, pilota di bombardiere B-24, scomparso tragicamente su una montagna dell'italia settentrionale durante la seconda guerra mondiale. Bob stava per tornare a casa quando gli era stata assegnata una nuova missione segreta. Morì insieme a tutto l'equipaggio quando il suo aereo si schiantò sul crinale di una cima alpina.. Rita Sloan Vogt con la fotografia del fratello, capitano Bob Sloan, e le sue onoreficenze: il Cuore Viola e la Medaglia dell'aria (Per cortesia di Constance Cherba) Ripensando al fratello di Rita, mi sono chiesta che cosa avrei potuto scoprire su Internet. Dove era nato? Chi erano i suoi genitori? Che cosa faceva prima di entrare in servizio? Quando si era arruolato? Dove aveva imparato a volare? Che incarico aveva durante la seconda guerra mondiale? Che cosa si sapeva dell'incidente in cui aveva perso la vita? Dove è sepolto? Senz'altro Internet custodiva le risposte a queste domande nei censimenti, nei registri militari, nei rapporti sugli aviatori dispersi, negli articoli dei giornali locali e nei registri cimiteriali. E allora, ho deciso di mettermi al lavoro.

21 La nascita e i primi anni Per conoscere qualche dettaglio sulla nascita e sui primi anni di vita di Bob Sloan, ho esaminato i censimenti del 1930 e 1940, consultabili a pagamento su o www. ancestry.com. Nel 1930, i genitori di Bob, Albert e Isabelle, vivevano con i genitori di Isabelle, Charles e Mary Sullivan, a East Dubuque, Illinois. Albert lavorava in una stazione di rifornimento. Bob, che a quell'epoca aveva dieci anni, aveva una sorella minore di nome Mary. Nel 1940, gli Sloan si erano trasferiti sull'altra sponda del Mississippi a Dubuque, Iowa, dove Albert trovò lavoro come addetto alle linee elettriche per la società elettrica locale. A vent'anni, Bob risultava iscritto all'anagrafe come Robert C. Non lavorava. La sorella Mary non viveva più con la famiglia; forse era morta. Aveva un solo fratello, Quin, di 7 anni. Rita, la mia amica della piscina, non era ancora nata. Consultando l'archivio Google News all'indirizzo news.google.com/newspapers, emerge qualche dettaglio sulla vita di Bob prima del servizio militare, quando ancora frequentava il Loras College di Dubuque. Un articolo pubblicato nel novembre 1940 sul Dubuque Telegraph Herald rivela che Bob aveva accompagnato Mary Rita Kehoe di Dubuque al ballo Loras Homecoming Dance. Per l'occasione, lei indossava un golfino di lana marrone e una camicetta gialla a maniche lunghe. In quello stesso fine settimana, Bob e Mary Rita avevano fatto il tifo per la squadra di football del Loras College in una partita contro il St. Thomas. Una foto della coppia, pubblicata nella pagina "Società", ci permette di vedere Bob in tutta la sua giovanile esuberanza. L'arruolamento Del nostro Bob Sloan non c'è traccia negli Archivi nazionali, sezione Registri Arruolamento della Seconda Guerra Mondiale, , una banca dati contenente informazioni su circa 8,3 milioni di uomini e donne arruolatisi nell'esercito statunitense nella seconda guerra mondiale (consultabile su oppure, a pagamento, su Poiché dai registri del censimento sappiamo che l'iniziale del secondo nome di Robert era C, era ragionevole ipotizzare che si chiamasse Charles, come il nonno. L'ipotesi si rivela esatta. Nei Registri Arruolamento, troviamo Charles R. Sloan, nato in Illinois nel 1919, residente a Dubuque, Iowa. Charles Robert "Bob" Sloan si arruolò l'8 febbraio 1941 a Fort Des Moines, Iowa, come cadetto aviatore nell'aviazione dell'esercito degli Stati Uniti. All'epoca dell'arruolamento, aveva completato tre anni di college, era celibe e senza persone a carico, e il suo lavoro era classificato nella categoria, piuttosto insolita, "Attori e attrici". All'inizio del 1941, era alto 1,70 m per 58 kg di peso. L'addestramento e il servizio militare Tornando all'archivio di Google News, scopriamo un articolo pubblicato il 29 ottobre 1944 sul quotidiano locale, il giorno dopo quello in cui i genitori di Bob avevano ricevuto la tragica notizia che il loro figlio era stato dato per "disperso in battaglia nei cieli italiani dal 4 ottobre". L'articolo pubblicato sul Telegraph Herald contiene qualche dettaglio in più sull'addestramento e sul servizio militare di Bob. Secondo l'articolo, Bob era entrato in aeronautica poco dopo aver terminato gli studi al Loras College. Nel settembre 1941, era stato nominato sottotenente e aveva ottenuto le mostrine da pilota a Brookfield, Texas. Bob aveva trascorso i 18 mesi successivi base aerea di Hyannis, Massachusetts, quindi era stato trasferito come istruttore a Westover Field, Springfield, Massachusetts. Il 29 luglio La cima Menna, dove il 4 ottobre 1944 cadde il Lady Irene; il luogo esatto è indicato dal puntio rosso (per cortesia di Michele Becchi)

22 1944, era partito per l'europa. Bob fu promosso primo luogotenente nel 1943 e capitano nel In una lettera recapitata alla famiglia il 27 settembre 1944, il capitano Sloan scriveva di aver già portato a termine 15 missioni. Cercando "Captain Charles R. Sloan" su Google si scoprono altre notizie. Pilotava un B-24 Liberator dell'885 a squadriglia bombardieri, assegnata al quindicesimo battaglione aviatori di stanza in Italia. La squadriglia svolgeva missioni operative speciali nella Francia occupata, nell'italia fascista, in Iugoslavia e in altre zone dell'europa occupata, fornendo supporto ai partigiani e paracadutando agenti alleati in territorio nemico. L'ultima missione I tragici dettagli dell'ultima missione del capitano Sloan sono riportati in un rapporto di equipaggio aereo disperso (MACR) consultabile attraverso il servizio a pagamento Fold3, oppure attraverso l archivio militare Il MACR è uno speciale modulo dell'aeronautica dell'esercito su cui sono riportate le informazioni relative alle ultime circostanze note riguardanti un equipaggio disperso. I MACR dell'aeronautica statunitense dal 1942 al 1947 sono disponibili presso l'archivio nazionale e online attraverso Fold3. La cima Menna, dove il 4 ottobre 1944 cadde il Lady Irene; il luogo esatto è indicato dal puntino rosso (Michele Becchi) Il MACR n relativo all'equipaggio del capitano Sloan, in origine confidenziale e ad accesso riservato, è stato desecretato nel Il rapporto indica che il B-24D Lady Irene era partito dalla base di Brindisi il 4 ottobre 1944 alle per una "missione operativa segreta" nell'italia settentrionale. Sulla zona era segnalata la presenza di "nubi medio-basse". Nessuna comunicazione era stata trasmessa dall'aereo dopo la partenza da Brindisi, ma questo era normale, visto che gli aerei della squadriglia mantenevano il silenzio radio, tranne in situazioni di emergenza, fino a quando non erano usciti dall'area delle operazioni e non avevano fatto rotta per tornare alla base. Per tutta la notte, si cercò di stabilire il contatto radio con l'aereo disperso. Un'ora dopo il rientro previsto del Lady Irene, furono allertate le unità di soccorso aereo e marittimo e i tentativi di localizzare l'aereo proseguirono per tutto il giorno, invano. Alla fine, la base dovette arrendersi all'ipotesi che il Lady Irene fosse stato abbattuto o fosse caduto su una montagna.

SAMI MODIANO PER QUESTO HO VISSUTO

SAMI MODIANO PER QUESTO HO VISSUTO SAMI MODIANO PER QUESTO HO VISSUTO La mia vita ad Auschwitz-Birkenau e altri esili a cura di Marcello Pezzetti e Umberto Gentiloni Silveri Il volume è frutto della collaborazione della Provincia di Roma

Dettagli

GRUPPO DI EBREI ADOTTATI

GRUPPO DI EBREI ADOTTATI GRUPPO DI EBREI ADOTTATI Il 15 giugno 2009, pranzai presso la Villa Immacolata a Torreglia (PD), nello stesso tavolo con la signora Alberoni Angelina detta Imelda di Vigodarzere. In quella circostanza

Dettagli

NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3

NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3 Zeta 1 1 2 NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3 2010 by Bonfirraro Editore Viale Ritrovato, 5-94012 Barrafranca - Enna Tel. 0934.464646-0934.519716

Dettagli

stelle, perle e mistero

stelle, perle e mistero C A P I T O L O 01 In questo capitolo si parla di un piccolo paese sul mare. Elenca una serie di parole che hanno relazione con il mare. Elencate una serie di parole che hanno relazione con il mare. Poi,

Dettagli

GIORNATA DELLA MEMORIA 25 GENNAIO 2013

GIORNATA DELLA MEMORIA 25 GENNAIO 2013 GIORNATA DELLA MEMORIA 25 GENNAIO 2013 RACCONTIAMO DI LUOGHI E DI FATTI CHE NON DEVONO ESSERE DIMENTICATI RICORDIAMO COLORO CHE HANNO AVUTO IL CORAGGIO DI SCEGLIERE IL BENE Classe v Scuola Primaria di

Dettagli

Roberto Denti. La mia resistenza. con la postfazione di Antonio Faeti

Roberto Denti. La mia resistenza. con la postfazione di Antonio Faeti Roberto Denti La mia resistenza con la postfazione di Antonio Faeti 2010 RCS Libri S.p.A., Milano Prima edizione Rizzoli Narrativa novembre 2010 Prima edizione BestBUR marzo 2014 ISBN 978-88-17-07369-1

Dettagli

La ritirata di Russia. Dal fiume Don a Varsavia (1942-43)

La ritirata di Russia. Dal fiume Don a Varsavia (1942-43) La ritirata di Russia. Dal fiume Don a Varsavia (1942-43) Riccardo Di Raimondo LA RITIRATA DI RUSSIA. DAL FIUME DON A VARSAVIA (1942-43) Memorie di un soldato italiano www.booksprintedizioni.it Copyright

Dettagli

Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore

Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore grande, capace di affrontare il sacrificio per lasciarci. Enzo Baldoni non è solo. Ognuno di noi è Unico

Dettagli

*** SASHA per SEMPRE ***

*** SASHA per SEMPRE *** *** SASHA per SEMPRE *** Siamo una coppia di portoghesi che abita in Italia da più di 10 anni. Abbiamo un figlio piccolo e nel 2010 abbiamo deciso di avventurarci in un progetto di solidarietà e di Amore:

Dettagli

Traduzione di. Claudia Manzolelli

Traduzione di. Claudia Manzolelli Traduzione di Claudia Manzolelli Ai miei genitori, George e Elizabeth Introduzione...1 1. L inizio della fine...9 2. Ritorno all ovile...21 3. Il consulente geriatrico...37 4. Galapagos...43 5. La caduta...51

Dettagli

1930 ECCO IL PRATO SUL QUALE NEGLI ANNI 70 STATA COSTRUITA LA NOSTRA SCUOLA!!!!!!

1930 ECCO IL PRATO SUL QUALE NEGLI ANNI 70 STATA COSTRUITA LA NOSTRA SCUOLA!!!!!! 1930 ECCO IL PRATO SUL QUALE NEGLI ANNI 70 STATA COSTRUITA LA NOSTRA SCUOLA!!!!!! Dalla testimonianza di Alessandro: ho 15 anni, abito a Milano dove frequento il liceo. Vivo con i miei genitori ed una

Dettagli

Si ricorda cosa le hanno detto, come l ha saputo?

Si ricorda cosa le hanno detto, come l ha saputo? Intervista rilasciata su videocassetta dalla Sig.ra Miranda Cavaglion il 17 giugno 2003 presso la propria abitazione in Cascine Vica, Rivoli. Intervistatrice: Prof.ssa Marina Bellò. Addetto alla registrazione:

Dettagli

Esercizi pronomi indiretti

Esercizi pronomi indiretti Esercizi pronomi indiretti 1. Completate il dialogo con i pronomi dati: Bella la parita ieri, eh? Ma quale partita! Ho litigato con mia moglie e... alla fine non l ho vista! Ma che cosa ha fatto? Niente...

Dettagli

Archivio del sito. http://www.trio-lescano.it/ Notizie e documenti sul compositore. Fausto Arconi. (pseudonimo del M Aristodemo Uzzi)

Archivio del sito. http://www.trio-lescano.it/ Notizie e documenti sul compositore. Fausto Arconi. (pseudonimo del M Aristodemo Uzzi) Archivio del sito http://www.trio-lescano.it/ Notizie e documenti sul compositore Fausto Arconi (pseudonimo del M Aristodemo Uzzi) Il nostro collaboratore Paolo Piccardo era da lungo tempo alla ricerca

Dettagli

Paola, Diario dal Cameroon

Paola, Diario dal Cameroon Paola, Diario dal Cameroon Ciao, sono Paola, una ragazza di 21 anni che ha trascorso uno dei mesi più belli della sua vita in Camerun. Un mese di volontariato in un paese straniero può spaventare tanto,

Dettagli

L'ultimo prete della missione di Pechino: conversazione con l'arciprete Michael Li

L'ultimo prete della missione di Pechino: conversazione con l'arciprete Michael Li www.ortodossiatorino.net L'ultimo prete della missione di Pechino: conversazione con l'arciprete Michael Li pravoslavie.ru, 3 aprile 2015 L'arciprete mitrato Michael Li, capo della Missione ortodossa russo-cinese

Dettagli

SCHEDA n 3. Come possiamo utilizzare tutte le date e le informazioni del nostro albero genealogico?

SCHEDA n 3. Come possiamo utilizzare tutte le date e le informazioni del nostro albero genealogico? SCHEDA n 3 3) Costruzione di un grafico temporale individuale con le quattro generazioni a confronto. Come possiamo utilizzare tutte le date e le informazioni del nostro albero genealogico? Possiamo costruire

Dettagli

La casa di Beckett a Ussy-sur-Marne

La casa di Beckett a Ussy-sur-Marne materiali www.samuelbeckett.it La casa di Beckett a Ussy-sur-Marne di Larry Lund Nel 1953, con la somma ereditata dopo la morte della madre, Samuel Beckett acquistò una piccola casa a Ussy-sur- Marne,

Dettagli

La cenerentola di casa

La cenerentola di casa La cenerentola di casa Audrina Assamoi LA CENERENTOLA DI CASA CABLAN romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Audrina Assamoi Tutti i diritti riservati Questa storia è dedicata a tutti quelli che

Dettagli

ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011

ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011 ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011 Μάθημα: Ιταλικά Δπίπεδο: 2 Γιάρκεια: 2 ώρες Ημερομηνία: 23 Μαΐοσ

Dettagli

PAOLO VA A VIVERE AL MARE

PAOLO VA A VIVERE AL MARE PAOLO VA A VIVERE AL MARE Paolo è nato a Torino. Un giorno i genitori decisero di trasferirsi al mare: a Laigueglia dove andavano tutte le estati e ormai conoscevano tutti. Paolo disse porto tutti i miei

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

Genio ALTRE ARMI E CORPI

Genio ALTRE ARMI E CORPI ALTRE ARMI E CORPI I Caduti varesini che militavano in altre Armi, Corpi e Servizi, oltre alla Fanteria e all Artiglieria, furono 487 così suddivisi: Genio Zappatori 73 Genio Telegrafisti 31 Genio Pontieri

Dettagli

Maschere a Venezia VERO O FALSO

Maschere a Venezia VERO O FALSO 45 VERO O FALSO CAP I 1) Altiero Ranelli è il direttore de Il Gazzettino di Venezia 2) Altiero Ranelli ha trovato delle lettere su MONDO-NET 3) Colombina è la sorella di Pantalone 4) La sera di carnevale,

Dettagli

Flavia Volta SOGNANDO LA FELICITÀ

Flavia Volta SOGNANDO LA FELICITÀ Flavia Volta SOGNANDO LA FELICITÀ Flavia Volta, Sognando la felicità Copyright 2014 Edizioni del Faro Gruppo Editoriale Tangram Srl Via Verdi, 9/A 38122 Trento www.edizionidelfaro.it info@edizionidelfaro.it

Dettagli

Evangelici.net Kids Corner. Abramo

Evangelici.net Kids Corner. Abramo Evangelici.net Kids Corner Abramo Abramo lascia la sua casa! Questa storia biblica è stata preparata per te con tanto amore da un gruppo di sei volontari di Internet. Paolo mise le sue costruzioni nella

Dettagli

Dopo le vacanze natalizie l attenzione dei bambini si è rivolta. prevalentemente nella ricostruzione della propria storia.

Dopo le vacanze natalizie l attenzione dei bambini si è rivolta. prevalentemente nella ricostruzione della propria storia. Dal diario di bordo, relazione lavoro di storia, terzo bimestre. La mia storia, alla ricerca delle fonti. Dopo le vacanze natalizie l attenzione dei bambini si è rivolta prevalentemente nella ricostruzione

Dettagli

Dopo aver riflettuto e discusso sulla vita dei bambini che lavoravano, leggi questo brano:

Dopo aver riflettuto e discusso sulla vita dei bambini che lavoravano, leggi questo brano: Imparare a "guardare" le immagini, andando al di là delle impressioni estetiche, consente non solo di conoscere chi eravamo, ma anche di operare riflessioni e confronti con la vita attuale. Abitua inoltre

Dettagli

TESTO SCRITTO DI INGRESSO

TESTO SCRITTO DI INGRESSO TESTO SCRITTO DI INGRESSO COGNOME NOME INDIRIZZO NAZIONALITA TEL. ABITAZIONE/ CELLULARE PROFESSIONE DATA RISERVATO ALLA SCUOLA LIVELLO NOTE TOTALE DOMANDE 70 TOTALE ERRORI Test Livello B1 B2 (intermedio

Dettagli

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA HEAL YOUR LIFE WORKSHOP 4/5 OTTOBRE 2014 PRESSO CENTRO ESTETICO ERIKA TEMPIO D IGEA 1 E il corso dei due giorni ideato negli anni 80 da Louise Hay per insegnare il

Dettagli

Maggio 2014 San Vito. Laboratorio di narrazione con mamme straniere e italiane

Maggio 2014 San Vito. Laboratorio di narrazione con mamme straniere e italiane Maggio 2014 San Vito Laboratorio di narrazione con mamme straniere e italiane PRIMO INCONTRO In cerchio. Presentazione dell attività e delle regole Presentazione (sedute in cerchio). Mi chiamo.la favola/fiaba

Dettagli

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO ESERCIZI PUNTATA N 12 AL NEGOZIO A cura di Marta Alaimo Voli Società Cooperativa 2011 1 AL NEGOZIO DIALOGO PRINCIPALE A- Buongiorno. B- Buongiorno. A- Posso aiutarla? B- Ma,

Dettagli

DA VIGODARZERE EMIGRATI IN SUD AMERICA

DA VIGODARZERE EMIGRATI IN SUD AMERICA DA VIGODARZERE EMIGRATI IN SUD AMERICA Testimonianza di Maria Rosa Ranzato (classe 1937), via Europa Vigodarzere del 20 febbraio 2010: Il giorno 13 giugno 2008 incontrai mio cugino Bepi, presso una trattoria,

Dettagli

La guerra e la bambina 1938-1948

La guerra e la bambina 1938-1948 La guerra e la bambina 1938-1948 Tea Vietti LA GUERRA E LA BAMBINA 1938-1948 racconto Dedico questi appunti di guerra ai miei figli: Antonella e Alberto e ai miei nipoti: Fabio, Luca, e Alessia, perché

Dettagli

UN LIBRO CHE ANNUNCIA.. LA GIOIA DEL NATALE ... VANGELO NASCITA NATALE GESU GIOIA FESTA. Parole chiave. Novembre-dicembre

UN LIBRO CHE ANNUNCIA.. LA GIOIA DEL NATALE ... VANGELO NASCITA NATALE GESU GIOIA FESTA. Parole chiave. Novembre-dicembre UN LIBRO Novembre-dicembre CHE ANNUNCIA..... LA GIOIA DEL NATALE VANGELO NASCITA NATALE GESU GIOIA FESTA Parole chiave SEGNI E SIMBOLI DELLA FESTA DI NATALE nella borsina ci sono due scatole che contengono

Dettagli

La mia Storia. nome. cognome. Istituto Comprensivo di Scuola Primaria di Classe II sez. By Maestra Luciana. Spazio riservato alla foto del bambino

La mia Storia. nome. cognome. Istituto Comprensivo di Scuola Primaria di Classe II sez. By Maestra Luciana. Spazio riservato alla foto del bambino La mia Storia nome Spazio riservato alla foto del bambino cognome Istituto Comprensivo di Scuola Primaria di Classe II sez. Questa è la copia del mio documento d identità: ( Spazio riservato alla copia

Dettagli

Scuola elementare Vivaldi Spinea (VE) marzo 2002 Classe prima Ins. Nadia Paterno. 5 marzo 2002

Scuola elementare Vivaldi Spinea (VE) marzo 2002 Classe prima Ins. Nadia Paterno. 5 marzo 2002 . Associazione di insegnanti e ricercatori sulla didattica della storia Scuola elementare Vivaldi Spinea (VE) marzo 2002 Classe prima Ins. Nadia Paterno 5 marzo 2002 Ho comunicato ai bambini che avremo

Dettagli

Diario di bordo Attività Pietre d'inciampo Torino 2015 S.M.S. P. Calamandrei 3H

Diario di bordo Attività Pietre d'inciampo Torino 2015 S.M.S. P. Calamandrei 3H Diario di bordo Attività Pietre d'inciampo Torino 2015 S.M.S. P. Calamandrei 3H Il progetto Pietre d'inciampo Torino 2015 ha lo scopo di ricordare le singole vittime della deportazione nazista e fascista.

Dettagli

All. 1 UDL Il viaggio - Elaborati alunnni Francesca Pulvirenti 1

All. 1 UDL Il viaggio - Elaborati alunnni Francesca Pulvirenti 1 All. 1 1 All. 2 2 All. 3 Visione I sequenza: La partenza I. Chi sono queste persone? Che cosa fanno? Come sono? E. sono i parenti e gli amici. X. Sono contenti perché sperano che trovano lavoro. E. stanno

Dettagli

Traduzione di Maria Pia Secciani

Traduzione di Maria Pia Secciani Julie Sternberg si è specializzata in letteratura per l infanzia alla scuola di scrittura di New York. Per questo suo primo romanzo ha ricevuto recensioni entusiastiche per la scrittura fresca e immediata.

Dettagli

Possa tu costruire la scala che conduce alle stelle e percorrerne ogni gradino (Bob Dylan)

Possa tu costruire la scala che conduce alle stelle e percorrerne ogni gradino (Bob Dylan) PROGETTO: Una vita, tante storie Possa tu costruire la scala che conduce alle stelle e percorrerne ogni gradino (Bob Dylan) Introduzione: Il racconto della propria vita è il racconto di ciò che si pensa

Dettagli

Io vivo al campo, un posto non molto bello

Io vivo al campo, un posto non molto bello Sezione 1 Io vivo al campo, un posto non molto bello Sezione 1 Io vivo al campo, un posto non molto bello I bambini, nei disegni che seguono, illustrano con immediatezza cosa significhi vivere in un campo

Dettagli

PARTIAMO DAL VISSUTO DEL BAMBINO «DOVE SIETE STATI IN VACANZA QUEST ESTATE?»

PARTIAMO DAL VISSUTO DEL BAMBINO «DOVE SIETE STATI IN VACANZA QUEST ESTATE?» PARTIAMO DAL VISSUTO DEL BAMBINO «DOVE SIETE STATI IN VACANZA QUEST ESTATE?» «SONO STATO A IESOLO E POI A MINORCA CON L AEREO» «SONO STATA IN POLONIA A TROVARE LA NONNA» «IN SICILIA.E UN PO LONTANO CI

Dettagli

I sette SACRAMENTI CATECHESI DI PAPA FRANCESCO

I sette SACRAMENTI CATECHESI DI PAPA FRANCESCO I sette SACRAMENTI CATECHESI DI PAPA FRANCESCO I sette SACRAMENTI CATECHESI DI PAPA FRANCESCO SHALOM 1 Editrice Shalom - 06.08.2014 Trasfigurazione del Signore 2008 Fondazione di Religione Santi Francesco

Dettagli

LA CLASSE IV D ALLA PINACOTECA DI BRERA

LA CLASSE IV D ALLA PINACOTECA DI BRERA LA CLASSE IV D ALLA PINACOTECA DI BRERA ANNO SCOLASTICO 2011/ 12 UNA GIORNATA A BRERA Venerdì 17 febbraio sono andato con la mia classe e la IV E a Brera. Quando siamo arrivati le guide ci hanno diviso

Dettagli

Amore in Paradiso. Capitolo I

Amore in Paradiso. Capitolo I 4 Amore in Paradiso Capitolo I Paradiso. Ufficio dei desideri. Tanti angeli vanno e vengono nella stanza. Arriva un fax. Lo ha mandato qualcuno dalla Terra, un uomo. Quando gli uomini vogliono qualcosa,

Dettagli

Livello CILS A1. Test di ascolto

Livello CILS A1. Test di ascolto Livello CILS A1 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

E ora inventiamo una vita.

E ora inventiamo una vita. E ora inventiamo una vita. - Venga Cristina, facciamo due chiacchiere. Il ragioniere dell'ufficio personale si accomoda e con un respiro inizia il suo discorso. Lei sa vero che ha maturato l'età per il

Dettagli

Modulo 1 Unità 1. Santa Teresa Civitavecchia Roma Olbia. Q1. Completa le frasi con le parole della lista.

Modulo 1 Unità 1. Santa Teresa Civitavecchia Roma Olbia. Q1. Completa le frasi con le parole della lista. Andare a gonfie vele Q1. Completa le frasi con le parole della lista. Roma vele Islanda Olbia vacanza quarantenne Sardegna Sicilia In traghetto Fabio è stato in con la famiglia a Santa Teresa, che si trova

Dettagli

(Ricostruita con l uso delle fonti) Classe 2^B

(Ricostruita con l uso delle fonti) Classe 2^B (Ricostruita con l uso delle fonti) Classe 2^B A.s. 2010/2011 1 Con un genitore o di un adulto che ti conosce bene, rivivi il momento bellissimo della tua nascita e poi, con il suo aiuto, raccogli foto,

Dettagli

Bombardamenti a Brindisi

Bombardamenti a Brindisi BRINDISINI LA MIA GENTE Bombardamenti a Brindisi Giovanni Membola Via Cittadella, e al fondo Via Santa Aloy, all alba del 8 novembre 1941 Cosimo Guercia Le abitazioni bombardate Roberto Guadalupi Bombardamenti

Dettagli

Test di Ingresso. Italiano classi prime

Test di Ingresso. Italiano classi prime Test di Ingresso Italiano classi prime 1. Inserisci nella frase il termine corretto: da, dà, da a. Ho fatto una lunga camminata casa al mare b. Non mi mai la mano c. il vestito a tua sorella 2. In quale

Dettagli

C eraunavoltaunalbumdifotoscolorite

C eraunavoltaunalbumdifotoscolorite C eraunavoltaunalbumdifotoscolorite C era una volta un album di foto scolorite. Un vecchio album di nome Sansone. Sansone era stato acquistato nel 1973 in un mercatino di Parigi da una certa signora Loudville.

Dettagli

MORENDO. Camminando con triste fatica su terra bruna, dormendo svegli su letti di legno, è come quando morendo si sta. (Giacomo C.

MORENDO. Camminando con triste fatica su terra bruna, dormendo svegli su letti di legno, è come quando morendo si sta. (Giacomo C. Scuola primaria E. Fermi di Bogliasco anno scolastico 2014/2015 1 MORENDO Camminando con triste fatica su terra bruna, dormendo svegli su letti di legno, è come quando morendo si sta. (Giacomo C.) 2 IL

Dettagli

Progetto Europeo: SELL La voce degli studenti dell'italiano L2

Progetto Europeo: SELL La voce degli studenti dell'italiano L2 Progetto Europeo: SELL La voce degli studenti dell'italiano L2 Intervista iniziale Raccolta delle storie di vita Nome dell'apprendente Pablo sesso: m Data di nascita Paese di provenienza Brasile Nome dell'interprete

Dettagli

Volo TWA n 891/26 26 giugno 1959

Volo TWA n 891/26 26 giugno 1959 Volo TWA n 891/26 26 giugno 1959 Atene (Grecia) Chicago, Illinois (USA) Ricostruzione del volo fino al momento del disastro aereo Resoconto delle testimonianze Estratti dal verbale del Civil Aeronautics

Dettagli

1. Usa le parole per creare i superlativi relativi. Attenzione alle concordanze. Es.: Gatti/animali/agile/terra.

1. Usa le parole per creare i superlativi relativi. Attenzione alle concordanze. Es.: Gatti/animali/agile/terra. 1. Usa le parole per creare i superlativi relativi. Attenzione alle concordanze. Es.: Gatti/animali/agile/terra. I gatti sono gli animali più agili della terra. 1. Gianni/bambino/bravo/classe 2. Barbara/ragazza/

Dettagli

Ci vuole un fiore. Anno scolastico 2007/2008 Concorso nazionale : La classe quinta ha vinto!

Ci vuole un fiore. Anno scolastico 2007/2008 Concorso nazionale : La classe quinta ha vinto! Anno scolastico 2007/2008 Concorso nazionale : Ci vuole un fiore La classe quinta ha vinto! Sul numero 7 del giornale Scuola Italiana Moderna, la maestra Milena ci legge il bando del concorso nazionale

Dettagli

Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone

Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone 1 ANNO CATECHISMO 2014-2015 Alla Scoperta di Gesù SUSSIDIO SCHEDE RISCOPERTA DEL BATTESIMO 1 NOME COGNOME Le mie catechiste NOME COGNOME Telefono NOME COGNOME Telefono

Dettagli

Protagonisti le bambine e i bambini della classe dei Delfini

Protagonisti le bambine e i bambini della classe dei Delfini grafica di Gianluigi Protagonisti le bambine e i bambini della classe dei Delfini Anno scolastico 2010_ 2011 Perché questa scelta? Il libro è un contesto abitato dai bambini sin dalla più tenera età; è

Dettagli

UNIVERSITÀ PER STRANIERI PERUGIA CELI 3 CERTIFICATO DI CONOSCENZA DELLA LINGUA ITALIANA LIVELLO 3 PROVA DI COMPETENZA LINGUISTICA.

UNIVERSITÀ PER STRANIERI PERUGIA CELI 3 CERTIFICATO DI CONOSCENZA DELLA LINGUA ITALIANA LIVELLO 3 PROVA DI COMPETENZA LINGUISTICA. CELI 3 2 fascicolo UNIVERSITÀ PER STRANIERI PERUGIA CELI 3 CERTIFICATO DI CONOSCENZA DELLA LINGUA ITALIANA LIVELLO 3 PROVA DI COMPETENZA LINGUISTICA (Punteggio della prova: 20 punti) Tempo: 45 minuti Cognome

Dettagli

LA CHIESA I SUOI SIMBOLI ED I SUOI SIGNIFICATI. Maggio-Giugno

LA CHIESA I SUOI SIMBOLI ED I SUOI SIGNIFICATI. Maggio-Giugno LA CHIESA I SUOI SIMBOLI ED I SUOI SIGNIFICATI Maggio-Giugno Le campane nel campanile suonano a festa. E risorto Gesù E Pasqua senti come suonano allegre! ascoltiamole Queste suonano forte! Maestra perchè

Dettagli

Maurizio Albanese DONARE È AMARE!

Maurizio Albanese DONARE È AMARE! Donare è amare! Maurizio Albanese DONARE È AMARE! raccolta di poesie www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Maurizio Albanese Tutti i diritti riservati Ai miei genitori Santo e Maria L associazione Angeli

Dettagli

Università degli Studi di Genova. Anno Accademico 2011/12 LIVELLO A1

Università degli Studi di Genova. Anno Accademico 2011/12 LIVELLO A1 Anno Accademico 2011/12 COGNOME NOME NAZIONALITA NUMERO DI MATRICOLA FACOLTÀ TEST Di ITALIANO (75 MINUTI) 3 ottobre 2011 LIVELLO A1 1. Completa le frasi con gli articoli determinativi (il, lo, la, l, i,

Dettagli

Articolo giornale campo scuola 2014

Articolo giornale campo scuola 2014 Articolo giornale campo scuola 2014 Condivisione, stare assieme sempre, conoscersi? In queste tre parole racchiuderei la descrizione del campo estivo. Sono sette giorni bellissimi in cui si impara prima

Dettagli

Giornalisti uccisi in guerra - Il prezzo per la verità di Rosa Schiano

Giornalisti uccisi in guerra - Il prezzo per la verità di Rosa Schiano Tra le vittime della recente guerra israeliana contro Gaza, denominata "Pillar of cloud" (14 novembre 2012-21 novembre 2012), vi sono anche tre giornalisti uccisi intenzionalmente e brutalmente in due

Dettagli

La nostra biografia. Chi era Arturo Varaia?

La nostra biografia. Chi era Arturo Varaia? La nostra biografia Ecco la rielaborazione degli alunni di 5^ dell anno scolastico 2006/2007 delle notizie acquisite dalla lettura della sua biografia e dall incontro con il prof. Paolo Storti, ex allievo

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO LECTIO DOCTORALIS. Maria Luisa Cosso. Aula Magna del Rettorato 24 luglio 2007. Via G.

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO LECTIO DOCTORALIS. Maria Luisa Cosso. Aula Magna del Rettorato 24 luglio 2007. Via G. UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO LECTIO DOCTORALIS Maria Luisa Cosso Aula Magna del Rettorato 24 luglio 2007 Via G. Verdi, 8 - Torino Magnifico Rettore, Signor Preside, Professor Conti, Signore e Signori,

Dettagli

informazioni che si può leggere bene, chiaro con caratteri di scrittura simile a quelli usati nella stampa, ma scritti a mano chi riceve una lettera

informazioni che si può leggere bene, chiaro con caratteri di scrittura simile a quelli usati nella stampa, ma scritti a mano chi riceve una lettera Unità 12 Inviare una raccomandata In questa unità imparerai: a comprendere testi che danno informazioni su come inviare una raccomandata parole relative alle spedizioni postali e all invio di una raccomandata

Dettagli

lettera raccomandata. Ecco alcune parole ed espressioni che possono aiutarti a capire meglio il testo.

lettera raccomandata. Ecco alcune parole ed espressioni che possono aiutarti a capire meglio il testo. Unità 12 Inviare una raccomandata CHIAVI In questa unità imparerai: a comprendere testi che danno informazioni su come inviare una raccomandata parole relative alle spedizioni postali e all invio di una

Dettagli

Gli strumenti della geografia

Gli strumenti della geografia Gli strumenti della geografia La geografia studia lo spazio, cioè i tanti tipi di luoghi e di ambienti che si trovano sulla Terra. La geografia descrive lo spazio e ci spiega anche come è fatto, come vivono

Dettagli

LA#SCOPERTA## Giardino#dei#Gius5# # # #Associazione#Gariwo#

LA#SCOPERTA## Giardino#dei#Gius5# # # #Associazione#Gariwo# LA#SCOPERTA##!!!!!!Giardino#dei#Gius5# #####Associazione#Gariwo# CHI#SONO#I#GIUSTI#,#PROF?## LA#NOSTRA#SCELTA## Un#nome#fra#tuC#con5nuava#a# tornare#con#insistenza## !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!Educare#al#coraggio#civile#!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!Svetlana#Broz#

Dettagli

Australia. Il sogno infranto di un giovane emigrante italiano

Australia. Il sogno infranto di un giovane emigrante italiano Australia Il sogno infranto di un giovane emigrante italiano Ogni riferimento a fatti realmente accaduti o luoghi e/o a persone realmente esistenti è da ritenersi puramente casuale. Antonino Santamaria

Dettagli

Dopo il recente evento sismico,le associazioni Incontrarti e Piccole onde hanno avuto l'occasione di proporre alla classe III B della scuola don

Dopo il recente evento sismico,le associazioni Incontrarti e Piccole onde hanno avuto l'occasione di proporre alla classe III B della scuola don Dopo il recente evento sismico,le associazioni Incontrarti e Piccole onde hanno avuto l'occasione di proporre alla classe III B della scuola don Milani un laboratorio sul tema del cambiamento. Stimolati

Dettagli

IL MIRACOLO DELLA TREGUA DI NATALE

IL MIRACOLO DELLA TREGUA DI NATALE IL MIRACOLO DELLA TREGUA DI NATALE CENTENARIO DELLE TREGUE DI NATALE Venerdì 25 dicembre 1914, Belgio, settore settentrionale del fronte occidentale, trincee delle Fiandre, sud di Ypres: è il primo Natale

Dettagli

Domenica, 19 aprile 2009. Il Signore è con te

Domenica, 19 aprile 2009. Il Signore è con te Domenica, 19 aprile 2009 Il Signore è con te Marco 16:15-20- E disse loro: Andate per tutto il mondo, predicate il vangelo a ogni creatura. Chi avrà creduto e sarà stato battezzato sarà salvato; ma chi

Dettagli

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi.

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Nome studente Data TEST DI AMMISSIONE AL LIVELLO B1.1 (Medio 1) 1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Es. Ieri sera non ti (noi-chiamare) abbiamo chiamato

Dettagli

Una data speciale in tutto il mondo : 12 Ottobre 1492

Una data speciale in tutto il mondo : 12 Ottobre 1492 Progetto : Io con te Una data speciale in tutto il mondo : 12 Ottobre 1492 Il 12 Ottobre ricorre un avvenimento molto importante per la Storia: la scoperta dell America. Il protagonista di questo evento

Dettagli

Livello CILS A2 Modulo bambini

Livello CILS A2 Modulo bambini Livello CILS A2 Modulo bambini MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI

Dettagli

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO Sono arrivata in Italia in estate perché i miei genitori lavoravano già qui. Quando ero in Cina, io e mia sorella Yang abitavamo con i nonni, perciò mamma e papà erano tranquilli.

Dettagli

UN FIORE APPENA SBOCCIATO

UN FIORE APPENA SBOCCIATO UN FIORE APPENA SBOCCIATO "Dio ha tanto amato il mondo che ha dato il suo unigenito Figlio, affinché chiunque creda in Lui non perisca, ma abbia vita eterna" (Giovanni 3:16). uesto verso racchiude tutto

Dettagli

La parola ROSARIO deriva dalla lingua latina e significa GIARDINO DI ROSE o MAZZO DI ROSE. Quando noi recitiamo il Rosario, rivolgiamo a Maria, la

La parola ROSARIO deriva dalla lingua latina e significa GIARDINO DI ROSE o MAZZO DI ROSE. Quando noi recitiamo il Rosario, rivolgiamo a Maria, la La parola ROSARIO deriva dalla lingua latina e significa GIARDINO DI ROSE o MAZZO DI ROSE. Quando noi recitiamo il Rosario, rivolgiamo a Maria, la mamma di Gesù, tante preghiere; ogni preghiera ricorda

Dettagli

La storia di Manuela

La storia di Manuela La storia di Manuela «A 23 anni, a causa di una rettocolite ulcerosa, Ho dovuto affrontare un intervento per il confezionamento di una ileostomia, che doveva essere temporanea ma che, a causa di alcune

Dettagli

SANTA FAMIGLIA DI GESÙ, MARIA E GIUSEPPE (ANNO C)

SANTA FAMIGLIA DI GESÙ, MARIA E GIUSEPPE (ANNO C) SANTA FAMIGLIA DI GESÙ, MARIA E GIUSEPPE (ANNO C) Grado della Celebrazione: Festa Colore liturgico: Bianco INTRODUZIONE Il brano evangelico di oggi ci offre il ritratto di ogni famiglia nelle sue componenti

Dettagli

C ERA UNA VOLTA LA SCUOLA ELEMENTARE. Classe 3^ Scuola Primaria Passatempo

C ERA UNA VOLTA LA SCUOLA ELEMENTARE. Classe 3^ Scuola Primaria Passatempo C ERA UNA VOLTA LA SCUOLA ELEMENTARE Classe 3^ Scuola Primaria Passatempo Il 16 ottobre siamo andati a visitare il museo itinerante o meglio il museo è venuto da noi!! Infatti era un pullman doppio parcheggiato

Dettagli

La storia di Victoria Lourdes

La storia di Victoria Lourdes Mauro Ferraro La storia di Victoria Lourdes Diario di un adozione internazionale La storia di Victoria Lourdes Diario di un adozione internazionale Dedicato a Monica e Victoria «La vuoi sentire la storia

Dettagli

La storia di Quim....ovvero, per sapere qualcosa di più sulla bassa statura... Mònica Peitx Triay

La storia di Quim....ovvero, per sapere qualcosa di più sulla bassa statura... Mònica Peitx Triay La storia di Quim...ovvero, per sapere qualcosa di più sulla bassa statura... Mònica Peitx Triay Editorial Glosa, S.L. Avinguda de Francesc Cambò, 21 V Piano 08003 Barcellona Telefono: 932 684946 / 932

Dettagli

Io..., papà di... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015

Io..., papà di... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015 Io..., papà di...... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015 Lettura albo, strumento utilizzato in un Percorso di Sostegno alla Genitorialità biologica EMAMeF - Loredana Plotegher, educatore professionale

Dettagli

Al carissimo Bernardo Ciddio Michele di Thunder Bay

Al carissimo Bernardo Ciddio Michele di Thunder Bay GRIMALDI 2000 Ottobre/Novembre 2005 Società 8 Al carissimo Bernardo Ciddio Michele di Thunder Bay Michele carissimo, ho ricevuto la mensa folla di parenti ed amici erano lì to, la stima per il grande coraggio

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Aldo Moro Scuola dell Infanzia Collodi Corbetta Anno Scolastico 2012-2013

Istituto Comprensivo Statale Aldo Moro Scuola dell Infanzia Collodi Corbetta Anno Scolastico 2012-2013 alla Istituto Comprensivo Statale Aldo Moro Scuola dell Infanzia Collodi Corbetta Anno Scolastico 2012-2013 IL CALENDARIO DELL AVVENTO Collaborando con la Città dei Bambini, ogni sezione ha preparato su

Dettagli

MEMORIE DI UNA GUERRA PER LA PREPARAZIONE DI UNA SECONDA

MEMORIE DI UNA GUERRA PER LA PREPARAZIONE DI UNA SECONDA MEMORIE DI UNA GUERRA PER LA PREPARAZIONE DI UNA SECONDA COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO COMUN DE ANPEZO *** Su concessione dell Archivio storico del Comune di Cortina d Ampezzo 1915 2015 CENTENARIO GRANDE

Dettagli

Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio.

Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio. Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio. Siccome il cancro è una malattia incurabile, Gesù vuole spiegare

Dettagli

E Penelope si arrabbiò

E Penelope si arrabbiò Carla Signoris E Penelope si arrabbiò Rizzoli Proprietà letteraria riservata 2014 RCS Libri S.p.A., Milano ISBN 978-88-17-07262-5 Prima edizione: maggio 2014 Seconda edizione: maggio 2014 E Penelope si

Dettagli

IL MINIDIZIONARIO. Tutti i diritti sono riservati.

IL MINIDIZIONARIO. Tutti i diritti sono riservati. IL MINIDIZIONARIO Tutti i diritti sono riservati. CIAO A TUTTI, IL MIO NOME È MARCO E PER LAVORO STO TUTTO IL GIORNO SU INTERNET. TEMPO FA HO AIUTATO MIA NONNA A CONNETTERSI CON SUO FIGLIO IN CANADA E

Dettagli

Ciao a tutti! Volevo come scritto sul gruppo con questo file spiegarvi cosa è successo perché se non ho scelto la cucciola senza pedigree e controlli (e come sto per spiegare non solo) è anche grazie ai

Dettagli

Un uomo mandato da Dio

Un uomo mandato da Dio Bibbia per bambini presenta Un uomo mandato da Dio Scritta da: Edward Hughes Illustrata da: Byron Unger; Lazarus Adattata da: E. Frischbutter; Sarah S. Tradotta da: Eliseo Guadagno Prodotta da: Bible for

Dettagli

..conoscere il Servizio Volontario Europeo

..conoscere il Servizio Volontario Europeo ..conoscere il Servizio Volontario Europeo 1. LʼEDITORIALE 1. LʼEDITORIALE Cari amici, il tempo dell estate è un tempo che chiede necessariamente voglia di leggerezza. Proprio di questa abbiamo bisogno

Dettagli

MENTRE I TRE SI AVVICINAVANO ALLA ANDAVANO NELLA STESSA DIREZIONE: «NEI PERICOLI È MEGLIO ESSERE IN «E SE CI TROVIAMO IN UNA BATTAGLIA?

MENTRE I TRE SI AVVICINAVANO ALLA ANDAVANO NELLA STESSA DIREZIONE: «NEI PERICOLI È MEGLIO ESSERE IN «E SE CI TROVIAMO IN UNA BATTAGLIA? CAPITOLO XXX MENTRE I TRE SI AVVICINAVANO ALLA VALLE, TROVARONO COMPAGNI CHE ANDAVANO NELLA STESSA DIREZIONE: «TANTA GENTE ATTIRA I SOLDATI. POVERO ME!» BORBOTTAVA DON ABBONDIO. «NEI PERICOLI È MEGLIO

Dettagli

ALL 05 Fonti visive: monumenti ai caduti, musei della guerra, francobolli, propaganda di regime

ALL 05 Fonti visive: monumenti ai caduti, musei della guerra, francobolli, propaganda di regime ALL 05 Fonti visive: monumenti ai caduti, musei della guerra, francobolli, propaganda di regime Contestualizzazione: La guerra ha prodotto anche un esaltazione di se stessa (attraverso la propaganda di

Dettagli

Come si fa a stare bene insieme?

Come si fa a stare bene insieme? Come si fa a stare bene insieme? Stare insieme è bello. Alle volte per noi bambini è difficile. Abbiamo intrapreso questo viaggio alla scoperta di un modo migliore per vivere a scuola e non solo. Progetto

Dettagli