L EQUIPAGGIO DEL LADY IRENE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "---------------------L EQUIPAGGIO DEL LADY IRENE------------------------"

Transcript

1 Per gentile concessione e con l'autorizzazione di Constance Cherba L EQUIPAGGIO DEL LADY IRENE TUTTI HANNO DATO QUALCOSA, ALCUNI HANNO DATO TUTTO Questi testi possono essere riprodotti indicandone la fonte: "www.oltreilcolle.com"

2 Prefazione L'equipaggio del Lady Irene Constance R. Cherba Il 4 ottobre 1944 il B-24 Liberator Lady Irene decollò da Brindisi per quella che sarebbe stata la sua ultima missione. Sorvolando l'adriatico verso la loro destinazione sulle Alpi, i membri dell'equipaggio rispettarono la consegna del silenzio radio. Non inviarono un ultimo messaggio, non fecero una chiamata di emergenza. Gli abitanti del paesino di Oltre il Colle, sgomenti e atterriti, osservarono il Lady Irene mentre tentava invano di superare la cima che sovrasta l'abitato. Tutte le persone che si trovavano a bordo dell'aereo dieci membri dell'equipaggio e tre agenti italiani persero la vita. Qualche tempo dopo, i loro resti furono trasferiti negli Stati Uniti e sepolti in una tomba comune presso il cimitero militare di St. Louis, in Missouri. Chi erano quegli uomini? Questo libretto spera di dare una risposta a questa domanda. Forse non conosceremo mai i dettagli più personali delle loro giovani vite, ma possiamo affermare senza ombra di dubbio che quei giovani furono degli eroi: uomini che morirono per il loro paese e per l'italia. Constance Cherba Maggio 2014 Dubuque, Iowa

3 Capitano Charles Robert Sloan Pilota Charles Robert Sloan nacque il 9 novembre 1919 a Dubuque, Iowa, da Albert e Isabelle Sullivan Sloan. Aveva un fratello, Quin, e due sorelle, Mary e Rita. Bob così lo chiamavano gli amici si laureò al Loras College di Dubuque, dove era una star del tennis. L'8 febbraio 1941, andò a Fort Des Moines, Iowa, e si arruolò come cadetto aviatore nell'aviazione dell'esercito degli Stati Uniti. Aveva 21 anni ed era alto 1,70 m per 58 kg di peso. Nel settembre 1941, fu nominato sottotenente e ottenne le mostrine da pilota a Brookfield, Texas. Trascorse i 18 mesi successivi presso la base aerea di Hyannis, Massachusetts, quindi fu trasferito come istruttore a Westover Field, Springfield, Massachusetts. Fu promosso capitano e il 28 luglio 1944 fu inviato in Europa. In Italia, il Capitano Sloan pilotava un B-24 Liberator dell'885a squadriglia bombardieri, assegnata al quindicesimo battaglione aviatori. La squadriglia svolgeva missioni operative speciali volando nella Francia occupata,

4 nell'italia fascista, in Iugoslavia e in altre zone dell'europa occupata. Forniva supporto ai partigiani ed effettuava il lancio di agenti alleati in territorio nemico. Il capitano Sloan aveva compiuto quindici missioni e aveva già preparato i bagagli per tornare a casa quando venne assegnato a una nuova missione, i 4 ottobre Il suo aereo, il Lady Irene, partì dalla base di Brindisi alle per una "missione operativa segreta" nell'italia settentrionale. Sulla zona era segnalata la presenza di "nubi medio-basse". Nessuna comunicazione fu trasmessa dall'aereo dopo la partenza da Brindisi, ma questo era normale, visto che gli aerei della squadriglia mantenevano il silenzio radio, tranne in situazioni di emergenza, fino a quando non erano usciti dall'area bersaglio e non avevano fatto rotta per tornare alla base. Per tutta la notte, si cercò di stabilire il contatto radio con l'aereo disperso. Un'ora dopo il rientro previsto dellady Irene, furono allertate le unità di soccorso aereo e marittimo e i tentativi di localizzare l'aereo proseguirono per tutto il giorno, invano. Alla fine, la base dovette arrendersi all'ipotesi che il Lady Irene fosse stato abbattuto o fosse caduto su una montagna. A bordo dell'aereo c'erano tre agenti italiani dell'oss (Office of Strategic Services, il servizio segreto statunitense dell'epoca), che avrebbero dovuto lanciarsi nell'area designata. I 10 membri dell'equipaggio e i tre agenti furono tutti dichiarati dispersi in azione. Alcuni testimoni oculari dell'incidente vivono ancora nella zona in cui cadde il Lady Irene, 35 km a nord di Bergamo vicino al paese di Oltre il Colle. Pur non essendo in grado di indicare con precisione la data dell'incidente, ricordano chiaramente che l'aereo cadde e si incendiò nel tardo pomeriggio. Secondo alcuni, stava già bruciando quando si schiantò sulla montagna. Gli italiani ricordano di aver dato sepoltura a corpi, trovati sul luogo dell'incidente in prossimità della cima del Menna. Gli italiani recuperarono oggetti dal relitto: casse impiegate per gli aviolanci, armi e munizioni, carne in scatola e lire italiane. Negli anni successivi, dall'imponente massa di rottami metallici dell'aereo gli abitanti del paese ricavarono secchi, utensili da cucina, paralumi e altri oggetti. Il 16 gennaio 1950 i resti degli uomini che si trovavano a bordo del Lady Irene furono sepolti in una tomba comune nel Jefferson Barracks National Cemetery di St. Louis, Missouri. Venne officiata una cerimonia funebre con rito ebraico, protestante e cattolico.

5 La lapide della tomba degli aviatori - Cimitero Barracls Nationall Cemetery, St. Louis, Missouri. Rita Sloan Vogt, sorella del Capitano Sloan, conserva ricordi molto chiari del giorno della cerimonia di commemorazione. Ricorda anche che un sacerdote italiano inviò alla sua famiglia una cartolina con un'immagine del Menna e del paesino di Oltre il Colle, ai piedi della montagna. Il sacerdote scrisse che l'aereo di Bob era caduto sulla montagna che domina la chiesa, durante una terribile tempesta di neve. Non appena era stato possibile, il sacerdote e due partigiani a cui aveva dato rifugio perché si nascondessero dal nemico erano saliti sulla montagna, avevano trovato i corpi e li avevano seppelliti. Il prete aveva segnato la posizione della chiesa e il luogo dell'incidente sulla cartolina, su cui aveva applicato un "fiore della tomba", una stella alpina. Alla sua morte, il Capitano Charles Robert Sloan aveva 24 anni. Rita Sloan Vogt

6 Cartolina spedita alla famiglia di Charles Robert Sloan Stella alpina con il segno della chiesa indicata dal sacerdote di Zorzone

7 Sottotenente John W. Wilson Co-pilota John W. Wilson Jr. nacque il 12 novembre 1920 a New York da John W. e Bessie Pearl Wilson. Era il settimo figlio della coppia. La madre Bessie morì nel 1932; il padre John Sr. nel Nel 1940 risulta che John Jr. fosse scapolo, ma all'epoca della sua morte, nel 1944, era sposato con Ruth R. Wilson. Sul Lady Irene, il Sottotenente John Wilson prestava servizio come copilota. Alla sua morte, aveva 23 anni.

8 Sottotenente Irving Basil Reider Navigatore Irving Basil Reider nacque in Canada il 7 maggio Era il minore dei tre figli di Eva e Samuel Schulman, e l'unico figlio maschio. Dopo la morte del padre, avvenuta intorno al 1923, Irving prese il cognome del secondo marito della madre, Reider. Irving si diplomò all'harbord Collegiate Institute di Toronto nel Era un provetto nuotatore. Dopo il diploma, studiò Ingegneria meccanica all'università di Toronto, l'unica che accettasse studenti ebrei. Negli anni della scuola, per aiutare la madre vedova Irving vendeva abiti in Spadina Avenue a Toronto. Il fratellastro di Irving, Harry, era morto in seguito alle ferite riportate nella Prima Guerra Mondiale. Irving aveva certo ben presente questo fatto quando il 13 marzo 1943 si arruolò nell'aeronautica dell'esercito statunitense a Queens, New York. Nell'aprile 1944 Irving ottenne la qualifica di navigatore aereo e fu nominato sottufficiale a Selman Field Monroe, Louisiana, la più grande scuola di addestramento alla navigazione del comando addestramento delle Forze aeree dell'esercito. Terminato l'addestramento per il volo di combattimento, il sottotenente Reider fu inviato in Europa. Prestava servizio come navigatore sul B-24 Liberator Lady Irene. Alla sua morte, aveva 28 anni. Il telegramma di ottobre che annunciava la morte di Irving fu recapitato alla sorella e al cognato di Irving, Seymour Ginzler. La sorella e il rabbino Jack Levy, un amico di famiglia, si recarono immediatamente dalla madre di Irving per portarle la tragica notizia. Non appena seppe della morte del figlio, la madre di Irving si tolse le scarpe (durante il lutto gli ebrei non indossano niente che sia fatto di pelle o cuoio) e prese a camminare avanti e indietro gridando "Il mio Principe. Il mio Principe è morto".

9 Sottotenente Robert H. Bookout Bombardiere Robert H. "Bob" Bookout nacque in Arkansas il 1 gennaio 1923 e si trasferì in California da ragazzo. Frequentò la Riverside Polytechnic High School di Riverside, California, dove nel 1941 fu uno dei fotografi dell'annuario scolastico. Sposò Enid Katherine Pepper e visse a San Bernardino, California. Bob entrò nell'aviazione dell'esercito statunitense nel febbraio 1943 e nell'aprile 1944 fu promosso ufficiale a Childress, Texas. Frequentò il corso di addestramento in Massachusetts. Quando rimase ucciso in azione, il Sottotenente Bookout aveva portato a termine quattordici missioni di combattimento come artigliere. Sua moglie si risposò dopo sei anni e morì a San Bernardino, California, nel Il Sottotenente Bookout era l'artigliere del Lady Irene. Alla sua morte, aveva 21 anni.

10 Sergente Isaac Earl Carmack Armiere Isaac Earl Carmack nacque in Illinois il 22 giugno Era il penultimo figlio di Earl e Mary Helm Carmack. Aveva due fratelli e due sorelle. Si diplomò alla Decatur High School, in Illinois, dove suonava il trombone nella banda e nell'orchestra della scuola. Era attivo nell'hi-y, un gruppo maschile della scuola affiliato alla YMCA (Young Men's Christian Association). Si laureò all'università Milliken di Decatur, Illinois. Nel 1940, lavorava come commesso al negozio di musica di Decatur. Il 22 ottobre 1941 Isaac si arruolò nell'aviazione dell'esercito statunitense a Chicago, Illinois. All'epoca dell'arruolamento, pesava 73 kg ed era alto 1,78 m. Il Sergente Isaac Earl Carmack era uno degli armieri del Lady Irene. Alla sua morte, aveva 29 anni: era il più vecchio tra i membri dell'equipaggio.

11 Sergente Arthur E. Blackwell Operatore radio Arthur Earl Blackwell nacque il 14 marzo 1921 a Sandwich, Ontario, Canada, da Edward ed Eleanor Woodhouse Blackwell. Il 4 febbraio 1933 si trasferì negli Stati Uniti a Detroit, Michigan. Arthur, i suoi genitori, suo fratello e sua sorella presero la cittadinanza statunitense. Nella prima guerra mondiale, il padre di Arthur aveva prestato servizio nell'esercito degli Stati Uniti; è sepolto insieme alla moglie Eleanor nel Cimitero nazionale di Los Angeles, California. Arthur frequentò le scuole superiori per quattro anni. Viveva a Detroit, Michigan, insieme alla moglie Kathleen. Il Sergente Arthur Earl Blackwell era l'operatore radio del Lady Irene. Alla sua morte, aveva 23 anni.

12 Sergente Francis J. Grochala Tecnico di bordo Francis J. Grochala nacque in New Jersey il 17 dicembre 1923 da Peter e Mary Grochala, immigranti polacchi che si erano uniti in matrimonio negli Stati Uniti nel Peter Grochala lavorava come addetto alle caldaie in un birrificio. Francis, spesso chiamato "Frank", aveva sei fratelli e due sorelle. Il Sergente Francis J. Grochala era il tecnico di bordo del Lady Irene. Alla sua morte, aveva 20 anni: era il più giovane tra i membri dell'equipaggio.

13 Sergente Aubrey Ford Garrett Armiere Aubrey Fort Garrett nacque il 4 agosto 1920 in Louisiana, da Liliburn Carsey e Conner Lee Hodge Garrett. Aveva due fratelli. Il 1 agosto 1939, all'età di 18 anni, Aubrey sposò Lillian Marlyks. Ebbero una figlia, Rita Dianne, nata il 24 settembre Il 30 ottobre 1943 Aubrey si arruolò nell'aviazione dell'esercito statunitense a Shreveport, Louisiana. Aveva frequentato per quattro anni le scuole superiori e lavorava come fuochista di locomotive. Il Sergente Aubrey Ford Garrett era uno degli armieri del Lady Irene. Alla sua morte, aveva 24 anni. Sergente Carroll Savage Armiere Henry Carroll Savage nacque il 6 febbraio 1917 in Texas. Era figlio di George e Mattie Tuckett Pfaff Savage. I genitori di Carroll avevano preso in affitto una fattoria a Whitesboro, Texas, dove crebbero le dieci figlie e i due figli della coppia. Carroll sposò Helen Marie Danahue in Oklahoma nel Insieme ebbero due figli, Robert Lynn e George Wayne, che nacquero a Fort Worth, Texas. La moglie di Carrie si risposò e morì in Oklahoma nel I due figli morirono nel 1997 e nel Il Sergente Carroll Savage era uno degli armieri del Lady Irene. Alla sua morte, aveva 27 anni.

14 Sergente maggiore James J. Ferguson Dispatcher James J. Ferguson nacque il 29 gennaio 1920 ad International Falls, Minnesota. Quando James aveva dieci anni, suo padre morì lasciando la moglie Marie da sola ad allevare due figlie e tre figli. James si arruolò il 5 febbraio 1942 a Fort Snelling, Minnesota. Aveva frequentato le scuole superiori per un anno. Era alto 1,75 m per 67 kg di peso. Prima di arruolarsi, dall'8 dicembre 1941 (il giorno successivo all'attacco giapponese alla flotta navale statunitense ancorata a Pearl Harbor) aveva prestato servizio nella Guardia nazionale. Il Sergente maggiore James J. Ferguson era il dispatcher del Lady Irene. Alla sua morte, aveva 24 anni. Gaspare Reinhald Pace Ignoto Ignoto

15 IL 25 MAGGIO OSPITI AMERICANI IN VISITA A OLTRE IL COLLE! Era l'estate del 2007 e la ricerca storica condotta principalmente da Massimo Maurizio (Pendughet) sull'incidente accaduto il 4 ottobre 1944 si era conclusa con la pubblicazione della lista degli aviatori del B24 Lady Irene morti sul Monte Menna in località Pezzadello. (qui la storia riassunta dal servizio della RAI: "IL SEGRETO DI OLTRE IL COLLE" https://www.youtube.com/watch?v=kqeflqcbcx4 ). Si sperava che la ricerca dell'associazione culturale Ultra Collem pubblicata su questo ed altri siti in internet e giornali potesse essere vista da qualche parente americano o da qualche persona che potesse dare altre informazioni ancora oscure sulla tragica vicenda. Ecco che il 22 novembre 2011 arriva una alla segretaria dell Associazione Ultra Collem, Donatella. Era una di Valerie Vogt Pape, nipote del comandante pilota dell aereo del Pezzadello Charles Robert (Bob) Sloan! Valerie racconta in breve la storia di Bob e auspica di poter un giorno venire a Oltre il Colle. Racconta che l unica notizia certa sull incidente giunse alla famiglia nel 1944 da un sacerdote che inviò una busta alle autorità governative americane indirizzata ai parenti del comandante. In questa busta c era una cartolina di Oltre il Colle con il Monte Menna sullo sfondo. Dietro la cartolina c era una frase scritta dal sacerdote (che da nostre ricerche di questi giorni scopriamo essere stato il parroco Don Raffaele Bombardieri - ironia del cognome...) e una stella alpina incollata. La frase dice: Questo fiore proviene dalla montagna dove il vostro ragazzo ha perduto la sua vita. Qualcuno, un sacerdote, 70 anni fa, aveva fatto un atto di riconoscimento verso degli aviatori tragicamente morti la notte del 4 ottobre 1944! La morte di quei giovani era stata da quel momento cancellata dalla memoria di tutti. La vita di giovani aviatori morti sulle nostre montagne, venuti da molto lontano per liberare l'italia, era stata dimenticata. La memoria però dei familiari per i congiunti morti non si era mai affievolita. Vane erano state le ricerche e le spiegazioni sull'accaduto del 4 ottobre1944 da parte dei familiari: per segreto militare tutta la missione era stata per molti anni secretata. I corpi degli aviatori furono seppelliti il giorno dopo la tragedia, in una grande buca scavata dai partigiani nella località Pezzadello del Menna a oltre 2000 m di quota. Nel 1947 il governo Americano recuperò dal Menna i corpi che furono trasportati e seppelliti con gli onori del governo americano a Saint Louis negli Stati Uniti d'america (la nipote del pilota Bob Sloan, Mrs. Valerie Vogt Pape, ci ha inviato una foto della lapide). L obiettivo che l Associazione si era posto era quello di conoscere qualcosa di più e non solo i nomi degli aviatori. Un giorno di aprile dello scorso anno due signore chiacchierano in una piscina nello Stato dell'iowa. La signora più anziana racconta ancora con dolore la scomparsa di suo fratello, morto in guerra. Racconta quel poco che era riuscita a sapere dalle autorità militari americane, tra cui, unica certezza, che il giovane fratello comandante dell'aereo era deceduto con gli altri commilitoni tra le Alpi italiane e quelle Svizzere. Ad un incontro successivo la sorella del pilota mostra all'altra signora (Connie Cherba, giornalista freelance) una busta con dentro quella cartolina di Oltre il Colle e la Stella Alpina.

16 La giornalista Connie Cherba, che ha raccolto questa testimonianza, inizia a fare delle ricerche sugli altri aviatori. Qualche mese dopo pubblica un articolo su un giornale americano dove racconta tutta la nostra storia sull aereo. Due mesi fa pubblica e stampa un libretto intitolato:" THE CREW OF THE LADY IRENE. In questa ricerca è riuscita a raccogliere molte notizie sugli altri aviatori americani. 10 storie (che pubblicheremo sul nostro sito) dei 10 aviatori americani. Commovente la storia di ognuno e il destino che li ha portati a morire sulle nostre montagne. Unica componente simile per tutti, era l età: tutti giovanissimi! Connie rimane molto coinvolta nel lavoro di ricerca sulla storia dei 10 aviatori del Menna sino a prendere la decisione di vedere lei stessa il posto dove questi ragazzi hanno perso la loro giovane vita. Si programma insieme la venuta in Italia fra noi e la giornalista e si prenotano il volo e l albergo ed ecco che il 25 maggio Oriana e Maurizio, Ettore e Donatella si recano a prelevare Connie e una sua sorella insegnante in un albergo di Milano. Giunti a Oltre il Colle salendo dalla val del Riso la prima tappa è al centro Valle dove Giuseppe e Angelo, figli di Gaspare, uno dei primi a raggiungere i resti dell aereo sul Menna, ci accolgono calorosamente e interessati e commossi ringraziano per la visita. Giungiamo in paese dove il presidente della Proloco di Oltre il Colle Pierangelo Manenti e il consigliere comunale Pierangelo Palazzi regalano alle ospiti il libro su Oltre il Colle e tutti insieme ci dirigiamo alla Cattedrale Vegetale sull Arera. Le due donne rimangono affascinate dalla bellezza dell opera e dalla sua posizione amena, che invita alla contemplazione. A questo punto come associazione presentiamo il progetto finale di questo lavoro e l obiettivo della nostra associazione riguardante questa triste storia : la posa di un cippo alla memoria con i nomi e cognomi degli aviatori morti sul Menna a ricordo del loro sacrificio. La Cattedrale Vegetale, posta in un terrazzo panoramico naturale che si affaccia sulla conca di Oltre il Colle, aperta verso le quattro cime e con in primo piano il Monte Menna, è il posto sacro ideale per la posa di una lapide commemorativa. Connie esprime il desiderio di inserire fra i pali della Cattedrale una croce di legno fatta dai monaci di Dubuque, Iowa, città di origine del pilota e comandante della missione Bob Sloan. La sorella del pilota, Rita, si era raccomandata con Connie affinché la croce fosse depositata da lei su queste montagne. Dopo la visita alla Cattedrale Vegetale invitiamo le due signore americane a pranzo presso il ristorante storico il Drago. Qui la testimonianza raccontata e vissuta dalla mamma di Paolo Maurizio sulla tragedia dell aereo e la vista di alcuni reperti e utensili ricostruiti con le parti metalliche dell aereo recuperati dagli abitanti di Oltre il Colle danno, dopo 70 anni, il senso e la reale situazione vissuta in quei giorni. Paolo Maurizio dona alle signore americane il libro sulla resistenza a Oltre il Colle dove appaiono anche delle foto che i partigiani scattarono alcuni giorni dopo la tragedia sulla fossa momentanea dove gli aviatori furono seppelliti. La visita continua con un giro turistico del paese e con l appuntamento con il ricercatore di reperti storici e di guerra Luigi Borlini a Riso (Gorno). Un museo di reperti storici interessantissimo e una parte interamente dedicata al B24 Liberator, il bombardiere americano caduto sul Pezzadello. Il sig. Borlini racconta che ogni anno trascorre alcuni giorni sul Monte Menna alla ricerca di reperti dell aereo: effetti personali degli aviatori, pezzi dell aereo con ricostruzione di particolari L emozione prende tutti quando il sig. Borlini fa vedere delle foto scattate sul punto esatto dell impatto dell aereo dove ha costruito lui stesso una croce con dei pezzi di mitragliatori dell aereo e mostra alcune foto in cui si vede una grande bandiera americana sorretta da una lunga asta che sventola sul Menna. Connie chiede se è possibile avere un sasso del Pezzadello e il sig. Borlini dona alcuni sassi, tra cui dei fossili, prelevati proprio

17 nella fossa dove furono tumulati gli aviatori. Uno dei sassi sarà dato da Connie alla nipote di un altro aviatore di religione ebraica, che vive in Canada. Commozione intensa quando Luigi mostra un anello ritrovato sul luogo dell'impatto. Le due ospiti americane porteranno alla sorella del pilota Sloan tutto questo ed altro ancora, compreso il progetto dell Associazione di porre a memoria il cippo con tutti i nomi dei caduti americani e dei 3 italiani (di cui 2 ancora ignoti). Non possiamo dimenticare questi eroi: Capitano Charles Robert Sloan, pilota: nato il a Dubuque, Iowa, da Albert e Isabelle Sullivan Sloan, aveva un fratello, Quin, e due sorelle, Mary e Rita. Tenente John Wilson, co-pilota: nato il a New York da John e Bessie Pearl Wilson. Sposato con Ruth R. Wilson. Tenente Irving Basil Reider, navigatore: nato il in Canada. Tenente Robert H. Bookout, bombardiere; nato il in Arkansas. Sposato con Enid Katherine Pepper, viveva a San Bernardino, California. Sergente Isaac Earl Carmack, mitragliere: nato il , aveva due sorelle e due fratelli. Sergente Arthur E. Blackwell, operatore radio: nato il a Sandwich, Ontario, Canada, viveva a Detroit, Michigan. Sergente Francis J. Grochala, tecnico : nato il nel New Jersey da Peter e Mary Grochala, aveva sei fratelli e due sorelle. Aveva 20 anni ed era il più giovane componente dell'equipaggio. Sergente Aubrey Ford Garrett, mitragliere: nato il in Louisiana da Lilburn Carsey e Conner Lee Hodge Garret, aveva due fratelli. Sergente Carroll Savage, mitragliere: nato il in Texas da George e Mattie Tuckett Pfaff Savage, aveva 10 sorelle e un fratello. Sergente James J. Ferguson, dispatcher: nato il a International Falls, Minnesota, aveva due fratelli e tre sorelle. Agente OSS Gaspare Reinhald Pace e due agenti OSS rimasti ignoti. (I nomi e i dettagli sui componenti dell'equipaggio sono tratti da: Constance Cherba, The crew of the Lady Irene, 11 aprile Tutti i diritti riservati.) Qui il servizio fotografico di Ettore Generali:

18 Connie Cherba, la giornalista di Dubuque che si è interessata alle vicende del Capitano Charles Robert Sloan e del Lady Irene, è andata a trovare la Signora Rita Sloan Vogt, sorella del pilota, che ancora vive a Dubuque. Le ha parlato della sua visita a Oltre il Colle e le ha consegnato il frammento del Lady Irene donatole dal Signor Luigi Borlini, che ha raccolto sul Menna un gran numero di pezzi e oggetti dell'aereo caduto. Rita si è molto commossa per questo dono, che per lei rappresenta un ricordo prezioso del fratello Bob. Eccola ritratta in questa foto, con sullo sfondo il ritratto incorniciato del Capitano Sloan con le onorificenze al valore: il Cuore Viola e la Medaglia dell'aria. Nella cornice si intravede anche, in basso a sinistra, una foto che ritrae il Capitano Sloan mentre abbraccia la sorella Rita. La foto è del 1941: Bob Sloan, che indossa l'uniforme, si era arruolato quell'anno; la sorella Rita aveva due anni.

19 TUTTI HANNO DATO QUALCOSA, QUALCUNO HA DATO TUTTO La riproduzione di questo testo è consentita indicandone la fonte "www.oltreilcolle.com" Dalla rivista americana: Internet GENEALOGY - Febbraio/Marzo Un eroe americano: il capitano Charles R. Sloan Facendo ricerche su Internet, Constance R. Cherba ha trovato notizie sul fratello di un'amica morto nella seconda guerra mondiale in un incidente aereo sulle Alpi italiane Da Pag. 50 a Pag. 54 Internet GENEALOGY - Febbraio/Marzo

20 L A SCORSA ESTATE, IL CIELO SOPRA DUBUQUE, IOWA, ERA SOLCATO da aerei della seconda guerra mondiale che si preparavano per l'air show di Oshkosh, Wisconsin. Ero in piscina, e Rita Sloan Vogt, che nuotava nella corsia di fianco alla mia, disse che gli aerei le ricordavano il fratello Bob, pilota di bombardiere B-24, scomparso tragicamente su una montagna dell'italia settentrionale durante la seconda guerra mondiale. Bob stava per tornare a casa quando gli era stata assegnata una nuova missione segreta. Morì insieme a tutto l'equipaggio quando il suo aereo si schiantò sul crinale di una cima alpina.. Rita Sloan Vogt con la fotografia del fratello, capitano Bob Sloan, e le sue onoreficenze: il Cuore Viola e la Medaglia dell'aria (Per cortesia di Constance Cherba) Ripensando al fratello di Rita, mi sono chiesta che cosa avrei potuto scoprire su Internet. Dove era nato? Chi erano i suoi genitori? Che cosa faceva prima di entrare in servizio? Quando si era arruolato? Dove aveva imparato a volare? Che incarico aveva durante la seconda guerra mondiale? Che cosa si sapeva dell'incidente in cui aveva perso la vita? Dove è sepolto? Senz'altro Internet custodiva le risposte a queste domande nei censimenti, nei registri militari, nei rapporti sugli aviatori dispersi, negli articoli dei giornali locali e nei registri cimiteriali. E allora, ho deciso di mettermi al lavoro.

21 La nascita e i primi anni Per conoscere qualche dettaglio sulla nascita e sui primi anni di vita di Bob Sloan, ho esaminato i censimenti del 1930 e 1940, consultabili a pagamento su o www. ancestry.com. Nel 1930, i genitori di Bob, Albert e Isabelle, vivevano con i genitori di Isabelle, Charles e Mary Sullivan, a East Dubuque, Illinois. Albert lavorava in una stazione di rifornimento. Bob, che a quell'epoca aveva dieci anni, aveva una sorella minore di nome Mary. Nel 1940, gli Sloan si erano trasferiti sull'altra sponda del Mississippi a Dubuque, Iowa, dove Albert trovò lavoro come addetto alle linee elettriche per la società elettrica locale. A vent'anni, Bob risultava iscritto all'anagrafe come Robert C. Non lavorava. La sorella Mary non viveva più con la famiglia; forse era morta. Aveva un solo fratello, Quin, di 7 anni. Rita, la mia amica della piscina, non era ancora nata. Consultando l'archivio Google News all'indirizzo news.google.com/newspapers, emerge qualche dettaglio sulla vita di Bob prima del servizio militare, quando ancora frequentava il Loras College di Dubuque. Un articolo pubblicato nel novembre 1940 sul Dubuque Telegraph Herald rivela che Bob aveva accompagnato Mary Rita Kehoe di Dubuque al ballo Loras Homecoming Dance. Per l'occasione, lei indossava un golfino di lana marrone e una camicetta gialla a maniche lunghe. In quello stesso fine settimana, Bob e Mary Rita avevano fatto il tifo per la squadra di football del Loras College in una partita contro il St. Thomas. Una foto della coppia, pubblicata nella pagina "Società", ci permette di vedere Bob in tutta la sua giovanile esuberanza. L'arruolamento Del nostro Bob Sloan non c'è traccia negli Archivi nazionali, sezione Registri Arruolamento della Seconda Guerra Mondiale, , una banca dati contenente informazioni su circa 8,3 milioni di uomini e donne arruolatisi nell'esercito statunitense nella seconda guerra mondiale (consultabile su oppure, a pagamento, su Poiché dai registri del censimento sappiamo che l'iniziale del secondo nome di Robert era C, era ragionevole ipotizzare che si chiamasse Charles, come il nonno. L'ipotesi si rivela esatta. Nei Registri Arruolamento, troviamo Charles R. Sloan, nato in Illinois nel 1919, residente a Dubuque, Iowa. Charles Robert "Bob" Sloan si arruolò l'8 febbraio 1941 a Fort Des Moines, Iowa, come cadetto aviatore nell'aviazione dell'esercito degli Stati Uniti. All'epoca dell'arruolamento, aveva completato tre anni di college, era celibe e senza persone a carico, e il suo lavoro era classificato nella categoria, piuttosto insolita, "Attori e attrici". All'inizio del 1941, era alto 1,70 m per 58 kg di peso. L'addestramento e il servizio militare Tornando all'archivio di Google News, scopriamo un articolo pubblicato il 29 ottobre 1944 sul quotidiano locale, il giorno dopo quello in cui i genitori di Bob avevano ricevuto la tragica notizia che il loro figlio era stato dato per "disperso in battaglia nei cieli italiani dal 4 ottobre". L'articolo pubblicato sul Telegraph Herald contiene qualche dettaglio in più sull'addestramento e sul servizio militare di Bob. Secondo l'articolo, Bob era entrato in aeronautica poco dopo aver terminato gli studi al Loras College. Nel settembre 1941, era stato nominato sottotenente e aveva ottenuto le mostrine da pilota a Brookfield, Texas. Bob aveva trascorso i 18 mesi successivi base aerea di Hyannis, Massachusetts, quindi era stato trasferito come istruttore a Westover Field, Springfield, Massachusetts. Il 29 luglio La cima Menna, dove il 4 ottobre 1944 cadde il Lady Irene; il luogo esatto è indicato dal puntio rosso (per cortesia di Michele Becchi)

22 1944, era partito per l'europa. Bob fu promosso primo luogotenente nel 1943 e capitano nel In una lettera recapitata alla famiglia il 27 settembre 1944, il capitano Sloan scriveva di aver già portato a termine 15 missioni. Cercando "Captain Charles R. Sloan" su Google si scoprono altre notizie. Pilotava un B-24 Liberator dell'885 a squadriglia bombardieri, assegnata al quindicesimo battaglione aviatori di stanza in Italia. La squadriglia svolgeva missioni operative speciali nella Francia occupata, nell'italia fascista, in Iugoslavia e in altre zone dell'europa occupata, fornendo supporto ai partigiani e paracadutando agenti alleati in territorio nemico. L'ultima missione I tragici dettagli dell'ultima missione del capitano Sloan sono riportati in un rapporto di equipaggio aereo disperso (MACR) consultabile attraverso il servizio a pagamento Fold3, oppure attraverso l archivio militare Il MACR è uno speciale modulo dell'aeronautica dell'esercito su cui sono riportate le informazioni relative alle ultime circostanze note riguardanti un equipaggio disperso. I MACR dell'aeronautica statunitense dal 1942 al 1947 sono disponibili presso l'archivio nazionale e online attraverso Fold3. La cima Menna, dove il 4 ottobre 1944 cadde il Lady Irene; il luogo esatto è indicato dal puntino rosso (Michele Becchi) Il MACR n relativo all'equipaggio del capitano Sloan, in origine confidenziale e ad accesso riservato, è stato desecretato nel Il rapporto indica che il B-24D Lady Irene era partito dalla base di Brindisi il 4 ottobre 1944 alle per una "missione operativa segreta" nell'italia settentrionale. Sulla zona era segnalata la presenza di "nubi medio-basse". Nessuna comunicazione era stata trasmessa dall'aereo dopo la partenza da Brindisi, ma questo era normale, visto che gli aerei della squadriglia mantenevano il silenzio radio, tranne in situazioni di emergenza, fino a quando non erano usciti dall'area delle operazioni e non avevano fatto rotta per tornare alla base. Per tutta la notte, si cercò di stabilire il contatto radio con l'aereo disperso. Un'ora dopo il rientro previsto del Lady Irene, furono allertate le unità di soccorso aereo e marittimo e i tentativi di localizzare l'aereo proseguirono per tutto il giorno, invano. Alla fine, la base dovette arrendersi all'ipotesi che il Lady Irene fosse stato abbattuto o fosse caduto su una montagna.

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

C eraunavoltaunalbumdifotoscolorite

C eraunavoltaunalbumdifotoscolorite C eraunavoltaunalbumdifotoscolorite C era una volta un album di foto scolorite. Un vecchio album di nome Sansone. Sansone era stato acquistato nel 1973 in un mercatino di Parigi da una certa signora Loudville.

Dettagli

DA VIGODARZERE EMIGRATI IN SUD AMERICA

DA VIGODARZERE EMIGRATI IN SUD AMERICA DA VIGODARZERE EMIGRATI IN SUD AMERICA Testimonianza di Maria Rosa Ranzato (classe 1937), via Europa Vigodarzere del 20 febbraio 2010: Il giorno 13 giugno 2008 incontrai mio cugino Bepi, presso una trattoria,

Dettagli

Mario Teglio LA MIA VITA CON LE LEGGI RAZZIALI DEL1938 CONSEGUENZE DELLA LEGGE SULLA MIA FAMIGLIA

Mario Teglio LA MIA VITA CON LE LEGGI RAZZIALI DEL1938 CONSEGUENZE DELLA LEGGE SULLA MIA FAMIGLIA Mario Teglio LA MIA VITA CON LE LEGGI RAZZIALI DEL1938 CONSEGUENZE DELLA LEGGE SULLA MIA FAMIGLIA Siamo nel 1938 e la mia famiglia, composta da 5 persone (i miei genitori e noi tre figli), viveva come

Dettagli

MEMORIE DI UNA GUERRA PER LA PREPARAZIONE DI UNA SECONDA

MEMORIE DI UNA GUERRA PER LA PREPARAZIONE DI UNA SECONDA MEMORIE DI UNA GUERRA PER LA PREPARAZIONE DI UNA SECONDA COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO COMUN DE ANPEZO *** Su concessione dell Archivio storico del Comune di Cortina d Ampezzo 1915 2015 CENTENARIO GRANDE

Dettagli

I Cristiani e gli Ebrei

I Cristiani e gli Ebrei I Cristiani e gli Ebrei La casa del Papa: Basilica di San Pietro e Musei Vaticani Le catene di San Pietro e la neve estiva nella Basilica di San Pietro in vincoli e nella Basilica di Santa Maria Maggiore

Dettagli

"Macerie dentro e fuori", il libro di Umberto Braccili

Macerie dentro e fuori, il libro di Umberto Braccili La presentazione venerdì 14 alle 11 "Macerie dentro e fuori", il libro di Umberto Braccili "Macerie dentro e fuori" è il libro scritto dal giornalista Umberto Braccili, inviato della Rai Abruzzo, insieme

Dettagli

KOS UNA TRAGEDIA DIMENTICATA

KOS UNA TRAGEDIA DIMENTICATA KOS UNA TRAGEDIA DIMENTICATA L`intero Dodecanneso, di cui Kos fa parte, viene strappato ai turchi durante la guerra Italo-Turca che l`occupavano dal 1523. Con il trattato di Losanna, del 1923, tutto il

Dettagli

APPARIZIONI DI NOSTRA SIGNORA DI ANGUERA (BRASILE), 1987-

APPARIZIONI DI NOSTRA SIGNORA DI ANGUERA (BRASILE), 1987- APPARIZIONI DI NOSTRA SIGNORA DI ANGUERA (BRASILE), 1987- Anguera, 05 giugno 2010 Ciò che vi ho rivelato qui non l ho mai rivelato prima in nessuna delle mie apparizioni nel mondo. Solo in questa terra

Dettagli

NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3

NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3 Zeta 1 1 2 NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3 2010 by Bonfirraro Editore Viale Ritrovato, 5-94012 Barrafranca - Enna Tel. 0934.464646-0934.519716

Dettagli

Recita di fine anno scolastico A scuola con Peggy Guggenheim

Recita di fine anno scolastico A scuola con Peggy Guggenheim Recita di fine anno scolastico A scuola con Peggy Guggenheim Good morning, welcome in this school. Do you speak English? Do you understand? I m Peggy Guggenheim! Forse è meglio parlare in italiano! Io,

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Dicembre 2009 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi o messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo.

Dettagli

Capitano dei Granatieri Giuseppe (Beppino) di Rorai medaglia d'oro, eroe del Cengio, del Carso e del Piave

Capitano dei Granatieri Giuseppe (Beppino) di Rorai medaglia d'oro, eroe del Cengio, del Carso e del Piave Fonte: http://www.cavarzereinfiera.it/artisti/beppinodirorai/index.html scaricato 210814 Capitano dei Granatieri Giuseppe (Beppino) di Rorai medaglia d'oro, eroe del Cengio, del Carso e del Piave Personificazione

Dettagli

Mi presento 1. CIAO, MI CHIAMO 2. SONO UN RAGAZZO UNA RAGAZZA 3. HO ANNI 4. VENGO DA 5. SONO IN ITALIA DA 1 MESE 3 MESI 6 MESI 1 ANNO PIU DI UN ANNO

Mi presento 1. CIAO, MI CHIAMO 2. SONO UN RAGAZZO UNA RAGAZZA 3. HO ANNI 4. VENGO DA 5. SONO IN ITALIA DA 1 MESE 3 MESI 6 MESI 1 ANNO PIU DI UN ANNO Mi presento 1. CIAO, MI CHIAMO 2. SONO UN RAGAZZO UNA RAGAZZA 3. HO ANNI 4. VENGO DA 5. SONO IN ITALIA DA 1 MESE 3 MESI 6 MESI 1 ANNO PIU DI UN ANNO 6. ABITO A 7. QUESTA E LA MIA FAMIGLIA: 1 8. A CASA

Dettagli

Grazie al percorso di intercultura attraverso:libri,foto,film e cari incontri,con persone che si occupano di questo importante argomento ho capito

Grazie al percorso di intercultura attraverso:libri,foto,film e cari incontri,con persone che si occupano di questo importante argomento ho capito Grazie al percorso di intercultura attraverso:libri,foto,film e cari incontri,con persone che si occupano di questo importante argomento ho capito che la globalizzazione ha degli effetti positivi per il

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

1 Consiglio. Esercizi 1 1

1 Consiglio. Esercizi 1 1 1 Consiglio Prima di andare a dormire scrivi cinque parole italiane che ti interessano. La mattina dopo, prima di alzarti, cerca di ricordarti le parole scritte la sera prima. 1 Animali Fai il cruciverba.

Dettagli

COLLANA VITAE. A Maria per quel dieci che ha portato a qualcosa di buono

COLLANA VITAE. A Maria per quel dieci che ha portato a qualcosa di buono COLLANA VITAE A Maria per quel dieci che ha portato a qualcosa di buono Serena Milano HO SCELTO DI GUARIRE Un viaggio dal Cancro alla Rinascita attraverso le chiavi della Metamedicina, della Psicologia,

Dettagli

GUIDA ALL UNIVERSITA AMERICANA

GUIDA ALL UNIVERSITA AMERICANA FABIO GIRELLI CARASI GUIDA ALL UNIVERSITA AMERICANA COME ESSERE AMMESSI E MANTENERSI AGLI STUDI NELLE UNIVERSITA AMERICANE Manuale pratico Ammissione al College Ammissione alla Graduate School Borse di

Dettagli

Roberto Denti. La mia resistenza. con la postfazione di Antonio Faeti

Roberto Denti. La mia resistenza. con la postfazione di Antonio Faeti Roberto Denti La mia resistenza con la postfazione di Antonio Faeti 2010 RCS Libri S.p.A., Milano Prima edizione Rizzoli Narrativa novembre 2010 Prima edizione BestBUR marzo 2014 ISBN 978-88-17-07369-1

Dettagli

Australia. Il sogno infranto di un giovane emigrante italiano

Australia. Il sogno infranto di un giovane emigrante italiano Australia Il sogno infranto di un giovane emigrante italiano Ogni riferimento a fatti realmente accaduti o luoghi e/o a persone realmente esistenti è da ritenersi puramente casuale. Antonino Santamaria

Dettagli

Traduzione di Maria Pia Secciani

Traduzione di Maria Pia Secciani Julie Sternberg si è specializzata in letteratura per l infanzia alla scuola di scrittura di New York. Per questo suo primo romanzo ha ricevuto recensioni entusiastiche per la scrittura fresca e immediata.

Dettagli

Livello CILS A1. Test di ascolto

Livello CILS A1. Test di ascolto Livello CILS A1 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

1930 ECCO IL PRATO SUL QUALE NEGLI ANNI 70 STATA COSTRUITA LA NOSTRA SCUOLA!!!!!!

1930 ECCO IL PRATO SUL QUALE NEGLI ANNI 70 STATA COSTRUITA LA NOSTRA SCUOLA!!!!!! 1930 ECCO IL PRATO SUL QUALE NEGLI ANNI 70 STATA COSTRUITA LA NOSTRA SCUOLA!!!!!! Dalla testimonianza di Alessandro: ho 15 anni, abito a Milano dove frequento il liceo. Vivo con i miei genitori ed una

Dettagli

GIORNATA DELLA MEMORIA 25 GENNAIO 2013

GIORNATA DELLA MEMORIA 25 GENNAIO 2013 GIORNATA DELLA MEMORIA 25 GENNAIO 2013 RACCONTIAMO DI LUOGHI E DI FATTI CHE NON DEVONO ESSERE DIMENTICATI RICORDIAMO COLORO CHE HANNO AVUTO IL CORAGGIO DI SCEGLIERE IL BENE Classe v Scuola Primaria di

Dettagli

Amore in Paradiso. Capitolo I

Amore in Paradiso. Capitolo I 4 Amore in Paradiso Capitolo I Paradiso. Ufficio dei desideri. Tanti angeli vanno e vengono nella stanza. Arriva un fax. Lo ha mandato qualcuno dalla Terra, un uomo. Quando gli uomini vogliono qualcosa,

Dettagli

Le scarpe nuove di Kathryn Jackson e Richard Scarry

Le scarpe nuove di Kathryn Jackson e Richard Scarry I NONNI Obiettivo: riconoscere il sentimento che ci lega ai nonni. Attività: ascolto e comprensione di racconti, conversazioni guidate. Le scarpe nuove di Kathryn Jackson e Richard Scarry Quando Roberto

Dettagli

ΤΠΟΤΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΔΙΕΤΘΤΝΗ ΑΝΩΣΕΡΗ ΚΑΙ ΑΝΩΣΑΣΗ ΕΚΠΑΙΔΕΤΗ ΤΠΗΡΕΙΑ ΕΞΕΣΑΕΩΝ ΠΑΓΚΤΠΡΙΕ ΕΞΕΣΑΕΙ 2012. 11:00π.μ. 14:15π.μ.

ΤΠΟΤΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΔΙΕΤΘΤΝΗ ΑΝΩΣΕΡΗ ΚΑΙ ΑΝΩΣΑΣΗ ΕΚΠΑΙΔΕΤΗ ΤΠΗΡΕΙΑ ΕΞΕΣΑΕΩΝ ΠΑΓΚΤΠΡΙΕ ΕΞΕΣΑΕΙ 2012. 11:00π.μ. 14:15π.μ. Μάθημα: ΙΣΑΛΙΚΑ ΤΠΟΤΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΔΙΕΤΘΤΝΗ ΑΝΩΣΕΡΗ ΚΑΙ ΑΝΩΣΑΣΗ ΕΚΠΑΙΔΕΤΗ ΤΠΗΡΕΙΑ ΕΞΕΣΑΕΩΝ ΠΑΓΚΤΠΡΙΕ ΕΞΕΣΑΕΙ 2012 Ημεπομηνία και ώπα εξέτασηρ : Δεςτέπα, 21 Μαϊος 2012 11:00π.μ. 14:15π.μ. ΣΟ

Dettagli

Volo TWA n 891/26 26 giugno 1959

Volo TWA n 891/26 26 giugno 1959 Volo TWA n 891/26 26 giugno 1959 Atene (Grecia) Chicago, Illinois (USA) Ricostruzione del volo fino al momento del disastro aereo Resoconto delle testimonianze Estratti dal verbale del Civil Aeronautics

Dettagli

cercare casa unità 8: una casa nuova lezione 15: 2. Lavora con un compagno. Secondo voi, quale casa va bene per i Carli? Perché?

cercare casa unità 8: una casa nuova lezione 15: 2. Lavora con un compagno. Secondo voi, quale casa va bene per i Carli? Perché? unità 8: una casa nuova lezione 15: cercare casa 2. Lavora con un compagno. Secondo voi, quale casa va bene per i Carli? Perché? palazzo attico 1. Guarda la fotografia e leggi la descrizione. Questa è

Dettagli

Paola, Diario dal Cameroon

Paola, Diario dal Cameroon Paola, Diario dal Cameroon Ciao, sono Paola, una ragazza di 21 anni che ha trascorso uno dei mesi più belli della sua vita in Camerun. Un mese di volontariato in un paese straniero può spaventare tanto,

Dettagli

Non sapevo veramente cosa aspettarmi Pensavo sarebbe stato qualcosa di simile a quello che avevo fatto a casa mia a Briarwood. Pensavo di trovare famiglie senza casa, gente povera, e senso di isolamento.

Dettagli

Intervista con Elsa Moccetti

Intervista con Elsa Moccetti Intervista con Elsa Moccetti [L intervista è condotta da Sonja Gilg di Creafactory SA. Intervengono altre due persone di cui un ospite: Antonietta Santschi] Dicevo, che è stata una mia scelta di venire

Dettagli

Possa tu costruire la scala che conduce alle stelle e percorrerne ogni gradino (Bob Dylan)

Possa tu costruire la scala che conduce alle stelle e percorrerne ogni gradino (Bob Dylan) PROGETTO: Una vita, tante storie Possa tu costruire la scala che conduce alle stelle e percorrerne ogni gradino (Bob Dylan) Introduzione: Il racconto della propria vita è il racconto di ciò che si pensa

Dettagli

Mettere l articolo determinativo e l articolo indeterminativo.

Mettere l articolo determinativo e l articolo indeterminativo. Mettere l articolo determinativo e l articolo indeterminativo. 1. stadio 2. ristorante 3. cinema 4. stazione 5. biblioteca 6. monumento 7. palazzo 8. fiume 9. _ catena di montagne 10. isola 11. casa 12.

Dettagli

Onore Agli Eroi Una speranza di pace nel giorno in cui si celebrano i caduti in guerra. Testo e foto: Giuseppe Famiglietti

Onore Agli Eroi Una speranza di pace nel giorno in cui si celebrano i caduti in guerra. Testo e foto: Giuseppe Famiglietti w w w. p r o g p h o t o a g e n c y. c o m Onore Agli Eroi Una speranza di pace nel giorno in cui si celebrano i caduti in guerra Testo e foto: Giuseppe Famiglietti Onore Agli Eroi Una speranza di pace

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript 2014 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: Ciao Roberta! Da quanto tempo che non ci vediamo Dove vai?

Dettagli

Straziante addio a Luca

Straziante addio a Luca Straziante addio a Luca Fiori bianchi e una carrozza per trasportare la bara Un cuore di confetti disegnato in terra dagli amici Applausi e fiori bianchi hanno accompagnato Luca Longobardi, 18 anni, vittima

Dettagli

Evangelici.net Kids Corner. Abramo

Evangelici.net Kids Corner. Abramo Evangelici.net Kids Corner Abramo Abramo lascia la sua casa! Questa storia biblica è stata preparata per te con tanto amore da un gruppo di sei volontari di Internet. Paolo mise le sue costruzioni nella

Dettagli

Ogni fatto e personaggio è puramente casuale, nomi e cognomi sono puramente di fantasia e quindi non riconducibili alla realtà, anche il racconto è

Ogni fatto e personaggio è puramente casuale, nomi e cognomi sono puramente di fantasia e quindi non riconducibili alla realtà, anche il racconto è I fogli bianchi Ogni fatto e personaggio è puramente casuale, nomi e cognomi sono puramente di fantasia e quindi non riconducibili alla realtà, anche il racconto è frutto di immaginazione e non ha nessuna

Dettagli

www.scuolaitalianatehran.com

www.scuolaitalianatehran.com щ1 SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHRAN Corso Settembre - Dicembre 2006 ESAME FINALE LIVELLO 2 щ Nome: Cognome: Numero tessera: щ1 щ2 Leggi il testo e completa il riassunto (15 punti) Italiani in

Dettagli

L inizio del conflitto: l invasione della Polonia

L inizio del conflitto: l invasione della Polonia L inizio del conflitto: l invasione della Polonia La seconda Guerra Mondiale scoppiò nel 1939 dopo l invasione della Polonia da parte dei Tedeschi. La Repubblica Polacca non accettò le imposizioni tedesche

Dettagli

AVIATORI DI CERVETERI

AVIATORI DI CERVETERI ASSOCIAZIONE ARMA AERONAUTICA Sezione 265 Ladispoli Cerveteri Cap. Pil. MOVM Valerio Scarabellotto ALBO AVIATORI DI CERVETERI Gennaio 2013 fraviz Questa ricerca in fase di realizzazione vuole essere un

Dettagli

MORENDO. Camminando con triste fatica su terra bruna, dormendo svegli su letti di legno, è come quando morendo si sta. (Giacomo C.

MORENDO. Camminando con triste fatica su terra bruna, dormendo svegli su letti di legno, è come quando morendo si sta. (Giacomo C. Scuola primaria E. Fermi di Bogliasco anno scolastico 2014/2015 1 MORENDO Camminando con triste fatica su terra bruna, dormendo svegli su letti di legno, è come quando morendo si sta. (Giacomo C.) 2 IL

Dettagli

Tutti i diritti letterari di quest opera sono di esclusiva proprietà dell autore

Tutti i diritti letterari di quest opera sono di esclusiva proprietà dell autore 13 Maggio Tutti i diritti letterari di quest opera sono di esclusiva proprietà dell autore Raffaella Nassisi 13 MAGGIO Romanzo Milano,Giugno 2011 Settembre 2011 Per te, Alberto Prefazione 13 Maggio è

Dettagli

Io vivo al campo, un posto non molto bello

Io vivo al campo, un posto non molto bello Sezione 1 Io vivo al campo, un posto non molto bello Sezione 1 Io vivo al campo, un posto non molto bello I bambini, nei disegni che seguono, illustrano con immediatezza cosa significhi vivere in un campo

Dettagli

Modulo 1 Unità 1. Santa Teresa Civitavecchia Roma Olbia. Q1. Completa le frasi con le parole della lista.

Modulo 1 Unità 1. Santa Teresa Civitavecchia Roma Olbia. Q1. Completa le frasi con le parole della lista. Andare a gonfie vele Q1. Completa le frasi con le parole della lista. Roma vele Islanda Olbia vacanza quarantenne Sardegna Sicilia In traghetto Fabio è stato in con la famiglia a Santa Teresa, che si trova

Dettagli

La famiglia. La famiglia fa notizia Collega le foto all articolo corrispondente. Donne in carriera l ora del dietrofront

La famiglia. La famiglia fa notizia Collega le foto all articolo corrispondente. Donne in carriera l ora del dietrofront La famiglia La famiglia fa notizia Collega le foto all articolo corrispondente. b. a. c. d. f. e. Nonni a scuola dai nipoti oggi lezione di Internet Nove scuole, 900 anziani, 900 ragazzi Obiettivo: creare

Dettagli

IL MINIDIZIONARIO. Tutti i diritti sono riservati.

IL MINIDIZIONARIO. Tutti i diritti sono riservati. IL MINIDIZIONARIO Tutti i diritti sono riservati. CIAO A TUTTI, IL MIO NOME È MARCO E PER LAVORO STO TUTTO IL GIORNO SU INTERNET. TEMPO FA HO AIUTATO MIA NONNA A CONNETTERSI CON SUO FIGLIO IN CANADA E

Dettagli

La maestra Stefania G.

La maestra Stefania G. A 90 anni dalla fine della 1 guerra mondiale, mi è sembrato particolarmente importante ricordare con i miei alunni di classe 3 della Scuola Primaria di Liedolo i fatti senza retorica, ma in modo chiaro

Dettagli

Jane Cassar, sposata Zammit, oggi vive in Australia.

Jane Cassar, sposata Zammit, oggi vive in Australia. Nome e Cognome: Jane Cassar Luogo di nascita: Tripoli (Libia) Data di nascita: 24 giugno 1931 Cittadinanza: anglo-maltese Località di internamento: Villa Basilica, Monte San Savino Nel giugno del 1940,

Dettagli

Maschere a Venezia VERO O FALSO

Maschere a Venezia VERO O FALSO 45 VERO O FALSO CAP I 1) Altiero Ranelli è il direttore de Il Gazzettino di Venezia 2) Altiero Ranelli ha trovato delle lettere su MONDO-NET 3) Colombina è la sorella di Pantalone 4) La sera di carnevale,

Dettagli

ISTITUTO STATALE DUCA DEGLI ABRUZZI

ISTITUTO STATALE DUCA DEGLI ABRUZZI Comunicato n 200 ISTITUTO STATALE DUCA DEGLI ABRUZZI con indirizzi liceali: Linguistico, Scientifico, Scienze Umane, Scienze Applicate, Economico Sociale Via Caccianiga 5 31100 Treviso tel. 0422/548383-541785

Dettagli

PARTIAMO DAL VISSUTO DEL BAMBINO «DOVE SIETE STATI IN VACANZA QUEST ESTATE?»

PARTIAMO DAL VISSUTO DEL BAMBINO «DOVE SIETE STATI IN VACANZA QUEST ESTATE?» PARTIAMO DAL VISSUTO DEL BAMBINO «DOVE SIETE STATI IN VACANZA QUEST ESTATE?» «SONO STATO A IESOLO E POI A MINORCA CON L AEREO» «SONO STATA IN POLONIA A TROVARE LA NONNA» «IN SICILIA.E UN PO LONTANO CI

Dettagli

ITALIANO: corso multimediale d'italiano Per stranieri. Percorso

ITALIANO: corso multimediale d'italiano Per stranieri. Percorso unità 7 - quattro chiacchiere con gli amici lezione 13: un tè in compagnia 64-66 lezione 14: al telefono 67-69 vita italiana 70 approfondimenti 71 unità 8 - una casa nuova lezione 15: cercare casa 72-74

Dettagli

Parrocchie di Villadossola

Parrocchie di Villadossola I funerali nelle nostre comunità Parrocchie di Villadossola Ai familiari dei fedeli defunti Cari familiari, sono don Massimo, il parroco di Villadossola. Vi raggiungo a nome delle comunità cristiane di

Dettagli

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO Sono arrivata in Italia in estate perché i miei genitori lavoravano già qui. Quando ero in Cina, io e mia sorella Yang abitavamo con i nonni, perciò mamma e papà erano tranquilli.

Dettagli

La redazione giornalistica di Oggimedia ha l'incredibile onore e sorpresa di poter intervistare Anna Frank.

La redazione giornalistica di Oggimedia ha l'incredibile onore e sorpresa di poter intervistare Anna Frank. Anna Frank era una ragazza ebrea-tedesca, oggi divenuto simbolo dell'olocausto, ovvero dello sterminio degli Ebrei per mano della Germania nazista e dai suoi alleati ai tempi della seconda guerra mondiale.

Dettagli

Il regalo di Teresa. storia vera raccolta da Silvia Congiu

Il regalo di Teresa. storia vera raccolta da Silvia Congiu Il regalo di Teresa storia vera raccolta da Silvia Congiu Avevo preparato con cura quel pacco: delle scarpe per mio marito Angel, degli abitini per Carolina e Najeli, le mie bambine di 13 e 11 anni, t-shirt

Dettagli

ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011

ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011 ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011 Μάθημα: Ιταλικά Δπίπεδο: 2 Γιάρκεια: 2 ώρες Ημερομηνία: 23 Μαΐοσ

Dettagli

FAMIGLIA ED EDUCAZIONE

FAMIGLIA ED EDUCAZIONE FAMIGLIA ED EDUCAZIONE Card. Carlo Caffarra Cari genitori, ho desiderato profondamente questo incontro con voi, il mio primo incontro con un gruppo di genitori nel mio servizio pastorale a Bologna. Sono

Dettagli

La cenerentola di casa

La cenerentola di casa La cenerentola di casa Audrina Assamoi LA CENERENTOLA DI CASA CABLAN romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Audrina Assamoi Tutti i diritti riservati Questa storia è dedicata a tutti quelli che

Dettagli

RELIGIONE. In ogni città c era un dio preferito. Tutti però credevano in Baal e la moglie Astarte.

RELIGIONE. In ogni città c era un dio preferito. Tutti però credevano in Baal e la moglie Astarte. RELIGIONE I Fenici erano un popolo molto religioso: erano politeisti, cioè credevano in molti dei. Questi dei erano i fenomeni naturali: la pioggia, i tuoni, i fulmini, i fiumi, i mari, le stagioni, la

Dettagli

LA NEWSLETTER DEI RAGAZZI DELL ODA

LA NEWSLETTER DEI RAGAZZI DELL ODA LA NEWSLETTER DEI RAGAZZI DELL ODA Edizione Nr. 5 uscita del 13 febbraio 2015 All interno trovi Curiosità Racconti personali Tante fotografie Le nostre attività Informazioni ed eventi E tanto altro Via

Dettagli

Questa è la nostra vita un figlio a tutti i costi.

Questa è la nostra vita un figlio a tutti i costi. Questa è la nostra vita un figlio a tutti i costi. Una sera, dopo aver messo a letto mio figlio, stanca dopo una giornata molto impegnata, ho deciso di andare a letto presto, ma non riuscivo ad addormentarmi,

Dettagli

Bombardamenti a Brindisi

Bombardamenti a Brindisi BRINDISINI LA MIA GENTE Bombardamenti a Brindisi Giovanni Membola Via Cittadella, e al fondo Via Santa Aloy, all alba del 8 novembre 1941 Cosimo Guercia Le abitazioni bombardate Roberto Guadalupi Bombardamenti

Dettagli

difendiamo i nostri figli * 20 giugno - AMDG

difendiamo i nostri figli * 20 giugno - AMDG difendiamo i nostri figli * 20 giugno - AMDG intervento di alfredo mantovano Care amiche e cari amici! una giornalista poco fa mi chiedeva di riassumere in poche parole-chiave il messaggio che il popolo

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

apre lavora parti parla chiude prende torno vive

apre lavora parti parla chiude prende torno vive 1. Completa con la desinenza della 1 a (io) e della 2 a (tu) persona singolare dei verbi. 1. - Cosa guard...? - Guardo un film di Fellini. 2. - Dove abiti? - Abit... a Milano. 3. - Cosa ascolt...? - Ascolto

Dettagli

DALL ALGERIA RITI E TRADIZIONI LA NASCITA LA CIRCONCISIONE

DALL ALGERIA RITI E TRADIZIONI LA NASCITA LA CIRCONCISIONE DALL ALGERIA LA NASCITA RITI E TRADIZIONI Secondo le tradizioni algerine, una coppia ha il primo bambino entro i primi due anni dal matrimonio. Nei nostri giorni la famiglia ha in media due, tre o al massimo

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi. In quale luogo puoi ascoltare i dialoghi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo. DEVI SCRIVERE LE TUE

Dettagli

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi.

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Nome studente Data TEST DI AMMISSIONE AL LIVELLO B1.1 (Medio 1) 1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Es. Ieri sera non ti (noi-chiamare) abbiamo chiamato

Dettagli

Tanti luoghi, tanta storia, tanti volti nella memoria

Tanti luoghi, tanta storia, tanti volti nella memoria Tanti luoghi, tanta storia, tanti volti nella memoria 4 ottobre 2015 Giornata delle famiglie al Museo PROGETTO: Liliana Costamagna Progetto Grafico: Roberta Margaira Questo album ti accompagna a scoprire

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Giugno 2013 Livello: A2

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Giugno 2013 Livello: A2 per Stranieri di Siena Centro CILS : Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi. Sono brevi dialoghi o annunci. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

DOMANDA APERTA: COSA TI PIACE DEL CELLULARE a me del cellulare piace tutto a me il cellulare non piace ma in alcune occasioni, per esempio se fai un

DOMANDA APERTA: COSA TI PIACE DEL CELLULARE a me del cellulare piace tutto a me il cellulare non piace ma in alcune occasioni, per esempio se fai un a me del cellulare piace a me il cellulare non piace ma in alcune occasioni, per esempio se fai un incidente è molto utile a me il cellulare piace ma me lo prendono solo a 12 anni. La cosa più bella è

Dettagli

ISSP 2001 Relazioni sociali e sistemi di sostegno

ISSP 2001 Relazioni sociali e sistemi di sostegno Gennaio 2003 Prog. a cura del CED CENSIS ISSP 2001 Relazioni sociali e sistemi di sostegno (Social Networks II) Nella prima parte di questo colloquio Le proporremo alcune domande sulla sua famiglia e i

Dettagli

UNIVERSITÀ PER STRANIERI PERUGIA CELI 3 CERTIFICATO DI CONOSCENZA DELLA LINGUA ITALIANA LIVELLO 3 PROVA DI COMPETENZA LINGUISTICA.

UNIVERSITÀ PER STRANIERI PERUGIA CELI 3 CERTIFICATO DI CONOSCENZA DELLA LINGUA ITALIANA LIVELLO 3 PROVA DI COMPETENZA LINGUISTICA. CELI 3 2 fascicolo UNIVERSITÀ PER STRANIERI PERUGIA CELI 3 CERTIFICATO DI CONOSCENZA DELLA LINGUA ITALIANA LIVELLO 3 PROVA DI COMPETENZA LINGUISTICA (Punteggio della prova: 20 punti) Tempo: 45 minuti Cognome

Dettagli

Accoglienza: storie La storia del piccolo Arco Baleno

Accoglienza: storie La storia del piccolo Arco Baleno Accoglienza: storie La storia del piccolo Arco Baleno Il piccolo Arco Baleno viveva tutto solo sopra una nuvola. La sua nuvoletta aveva tutte le comodità: un letto con una grande coperta colorata, tantissimi

Dettagli

TEST di italiano. Completa con le preposizioni semplici mancanti: Completa il brano con i seguenti pronomi possessivi:

TEST di italiano. Completa con le preposizioni semplici mancanti: Completa il brano con i seguenti pronomi possessivi: TEST di italiano Verifica il tuo livello! Copia e incolla il test, completa le frasi e invialo a info@linguaincorso.com (Non ti preoccupare se non riesci a completare tutti gli esercizi!!!!) Completa con

Dettagli

La storia di Manuela

La storia di Manuela La storia di Manuela «A 23 anni, a causa di una rettocolite ulcerosa, Ho dovuto affrontare un intervento per il confezionamento di una ileostomia, che doveva essere temporanea ma che, a causa di alcune

Dettagli

Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013

Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013 Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013 Obiettivi: - informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara - dare alcune indicazioni pratiche - suggerire alcuni

Dettagli

Questionario COMPASS*

Questionario COMPASS* Questionario COMPS* Istruzioni Il presente questionario viene utilizzato per addestrarsi a discriminare fra le varie modalità di reazione a situazioni sociali specifiche in casa e fuori. Consta di 30 casi

Dettagli

Benvenuti In Italia. Genova - Roma - Torino - Terme di Valdieri. Fotografia di Ross Thompson

Benvenuti In Italia. Genova - Roma - Torino - Terme di Valdieri. Fotografia di Ross Thompson Benvenuti In Italia Genova - Roma - Torino - Terme di Valdieri Fotografia di Ross Thompson La Piazza Raffaele De Ferrari e` la piazza centrale della citta` di Genova. Tutte le feste della citta` avvengono

Dettagli

Il Mito VIII e il Bestiario Laboratori di pomeriggio al mammut Osservazioni scientifiche attorno a tane

Il Mito VIII e il Bestiario Laboratori di pomeriggio al mammut Osservazioni scientifiche attorno a tane Il Mito VIII e il Bestiario Laboratori di pomeriggio al mammut Osservazioni scientifiche attorno a tane Laboratori attorno al mito delle dea Eoste, e le uova di lepre. Trasformazione animali festa di

Dettagli

La casa di Beckett a Ussy-sur-Marne

La casa di Beckett a Ussy-sur-Marne materiali www.samuelbeckett.it La casa di Beckett a Ussy-sur-Marne di Larry Lund Nel 1953, con la somma ereditata dopo la morte della madre, Samuel Beckett acquistò una piccola casa a Ussy-sur- Marne,

Dettagli

L idea dunque di ritrovarsi dei tutori, per di più sconosciuti, anche in vacanza, non era il massimo. Carlo però ci aveva subito tranquillizzati, ci

L idea dunque di ritrovarsi dei tutori, per di più sconosciuti, anche in vacanza, non era il massimo. Carlo però ci aveva subito tranquillizzati, ci CAPITOLO 1 La donna della mia vita Oggi a un matrimonio ho conosciuto una donna fantastica, speciale. Vive a Palermo, ma appena se ne sente la cadenza, adora gli animali, cani e cavalli soprattutto, ma

Dettagli

Corso ITALIANO Prof.ssa S. DOTTI Liv. 2

Corso ITALIANO Prof.ssa S. DOTTI Liv. 2 IN GIRO PER ACQUISTI Signora Rossi: Voglio vedere una camicia per mio figlio. Commessa : Di che colore? Signora Rossi: Non so.. Commessa : Le consiglio il colore rosa. Se Suo figlio segue la moda, gli

Dettagli

Questa non è una lezione

Questa non è una lezione Questa non è una lezione Sono appunti, idee su Internet tra rischi e opportunità. Che vuol dire non dobbiamo stare a guardare? È il Web 2.0... i cui attori siete voi Chi vi ha insegnato ad attraversare

Dettagli

Claudia, Diario dal Camerun

Claudia, Diario dal Camerun Claudia, Diario dal Camerun Ciao, mi chiamo Claudia e ho fatto un esperienza di vita meravigliosa in Camerun che è iniziata così Non appena laureata cerco sul web la possibilità di fare un esperienza di

Dettagli

FAMIGLIA E SOGGETTI SOCIALI

FAMIGLIA E SOGGETTI SOCIALI MOD. ISTAT/IMF-10/B1.03 SISTEMA STATISTICO NAZIONALE ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA Provincia INDAGINE STATISTICA MULTISCOPO SULLE FAMIGLIE FAMIGLIA E SOGGETTI SOCIALI 1 2... Comune... Sezione di Censimento...

Dettagli

IL CREATO DONO DI DIO. Dio Padre ha pensato a me come dono per gli altri

IL CREATO DONO DI DIO. Dio Padre ha pensato a me come dono per gli altri IL CREATO DONO DI DIO I bambini sono abituati a vedere gli elementi del creato come oggetti usuali in quanto facenti parte del loro universo percettivo, per questo è importante che possano scoprire il

Dettagli

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO ESERCIZI PUNTATA N 12 AL NEGOZIO A cura di Marta Alaimo Voli Società Cooperativa 2011 1 AL NEGOZIO DIALOGO PRINCIPALE A- Buongiorno. B- Buongiorno. A- Posso aiutarla? B- Ma,

Dettagli

Apocalittico. 1 Metapontino: la zona pianeggiante della Basilicata che si affaccia sul Mar Ionio

Apocalittico. 1 Metapontino: la zona pianeggiante della Basilicata che si affaccia sul Mar Ionio Intervistato: Angelo Cotugno, Segretario Generale della CGIL della Provincia di Matera Soggetto: Matera (sviluppo urbanistico, condizioni di vita fino agli anni 50, sua storia personale di vita nei Sassi,

Dettagli

LA STORIA pagine per l insegnante Per far capire agli alunni il concetto di Storia, mostriamo loro un immagine allegorica e guidiamoli a comprenderne

LA STORIA pagine per l insegnante Per far capire agli alunni il concetto di Storia, mostriamo loro un immagine allegorica e guidiamoli a comprenderne LA STORIA pagine per l insegnante Per far capire agli alunni il concetto di Storia, mostriamo loro un immagine allegorica e guidiamoli a comprenderne la simbologia con domande stimolo: - Perché la Storia

Dettagli

TEST LIVELLO B1 QCE COMPRENSIONE ORALE DETTATO ASCOLTA IL DIALOGO E POI SCEGLI LA RISPOSTA.

TEST LIVELLO B1 QCE COMPRENSIONE ORALE DETTATO ASCOLTA IL DIALOGO E POI SCEGLI LA RISPOSTA. TEST LIVELLO B1 QCE NOME COGNOME. CLASSE.. DATA.. COMPRENSIONE ORALE DETTATO. ASCOLTA IL DIALOGO E POI SCEGLI LA RISPOSTA. 1.. Fabio e Barbara si incontrano A) alla stazione di Pisa. B) all aeroporto di

Dettagli

Test di Ingresso. Italiano classi prime

Test di Ingresso. Italiano classi prime Test di Ingresso Italiano classi prime 1. Inserisci nella frase il termine corretto: da, dà, da a. Ho fatto una lunga camminata casa al mare b. Non mi mai la mano c. il vestito a tua sorella 2. In quale

Dettagli

PATRIZIATO DI NOVAGGIO PATRIZIATO DI CURIO

PATRIZIATO DI NOVAGGIO PATRIZIATO DI CURIO AVVENNE IN QUESTI BOSCHI Per approfondire: Articolo di cronaca apparso sul Corriere del Ticino il giorno successivo 22 marzo 1945 Storia della missione apparsa sul sito di Lavena-Ponte Tresa a cura del

Dettagli

Ci sono gesti che sono semplici, che non

Ci sono gesti che sono semplici, che non famiglia oggi Donare, per salvare una vita di Giorgia Cozza Storia di Laura e della sua grave malattia. E di come la speranza possa di nuovo tornare, attraverso un donatore di midollo osseo che risiede

Dettagli

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di RACCONTO TRATTO DAL LIBRO DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di Roberta Griffini, Francesca Matichecchia, Debora Roversi, Marzia Tanzini Disegno di Pat Carra Filcams Cgil Milano Margherita impiegata

Dettagli