(/9,2*,8',77$ $5$/',&$(%5$,&$,1,7$/,$ 3$57(,,

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "(/9,2*,8',77$ $5$/',&$(%5$,&$,1,7$/,$ 3$57(,,"

Transcript

1 (/9,2*,8',77$ $5$/',&$(%5$,&$,1,7$/,$ 3$57(,, 56

2 67(00,(6,67(17,1(//$17,&2&,0,7(52 (%5$,&2',9(1(=,$ /HWWHUHGDOOD/DOOD4 57

3 / /$77(6 Arma: ³XQOHRQHODPSDVVDWRFKHUHJJHQHOODEUDQFDG[WUHVSLJKHSRVWHLQ YHQWDJOLR ³GXHOHRQLODPSDVVDWLDIIURQWDWLHVRVWHQHQWLXQDSLDQWDLQYDVR ³XQFLSUHVVRPRYHQWHGDXQYDVRDFFRVWDWRGDGXHOHRQL ³XQDOEHURQRGULWRVXGLXQPRQWLFHOORDOQDWXUDOHPRYHQWHGDOODSXQWD Il cognome Lattes deriva dalla città francese di tal nome da cui alcuni nuclei familiari si trasferirono in Italia a partire dal XVIII secolo (Piemonte, Veneto, Toscana). Pertanto non è facile stabilire se vi sia stata una continuità parentale tra i vari nuclei. Tra i suoi membri un Bonnet de Lattes Archiatra pontificio, altri insegnanti, scrittori, medici. Dante Lattes assieme con il cognato Riccardo Curiel 58

4 diede vita alla Rassegna Mensile di Israel periodico di cultura ebraica fondamentale per chi voglia conoscere l ebraismo italiano. Un altra famiglia Lattes residente a Torino con Simone fonda nel 1839 una Casa Editrice la Simone Lattes e C. che divenne molto nota per essersi specializzata in divulgazioni scientifiche. /$77(6 Arma: ³GXHSLDQWLFHOOHIRJOLDWHGRSSLRVWHODWHHGHFXVVDWHPRYHQWLGD XQD FROOLQHWWD WRQGHJJLDQWH ILWWD QHOOD FDPSDJQD PRYHQWH GDOOD SXQWD JOL VWHOL VRVWHQXWL GD GXH OHRQLDIIURQWDWL Famiglia originaria del Piemonte passata poi a Venezia. Tra i suoi membri molti rabbini tra cui Avram compagno di Daniele Manin, capo degli insorti contro l Austria nel 1849, partecipò alla difesa di Venezia. /(9, Arma: ³XQD PDQR FRQ SROVR YHVWLWD PRYHQWH GDO FDQWRQ V[ GHO FDSR GHOOR VFXGR LPSXJQDXQDEURFFDGDFXLYHUVDDFTXDLQXQFDOLFH (da V. Spreti: E.S.N.) Questa è l Arma: dei Levi che più frequentemente si rinviene scolpita sui monumenti sepolcrali seppure alle volte, con qualche poco significativa variazione. In un caso è un leone che regge la brocca, in un altro è un personaggio oppure è la mano con tutto l avambraccio. In un solo monumento è scolpita una stella di David accompagnata da tre rose bottonate due in capo ed una in punta. Come per i Lattes anche in questo caso esistono diverse famiglie di tal nome non sempre imparentate. Due quelle veneziane i Levi Armatori nel XVIII secolo poi trasferitisi a Londra la cui Arma:, registrata al Collegio Araldico inglese è ³XQYHOLHURIRUQLWRVRUPRQWDWRGDWUHDOYHDUL ed i Levi banchieri, commercianti ed Armatori che dalla fine del XVIII secolo e per tutto il XIX secolo furono in primo piano a Venezia. Essa venne insignita del titolo di barone dal Re d Italia nel 1864; un altro ramo nella persona di Giorgio venne nobilitato nel Arma: della prima linea ³LQTXDUWDWRQHOƒGLURVVRDOEDFLOHGHOVDFULILFLRG DUJHQWRVRUPRQWDWR GDGXHDYDPEUDFFLG[HV[PRYHQWLGDOILDQFRV[HYHVWLWLGLYHUGHLQDWWRGLULFHYHUHVXOOHPDQLGL FDUQDJLRQHDFTXDYHUVDWDGDXQDEURFFDWHQXWDLQVEDUUDGDXQDOWURDYDPEUDFFLRXJXDOHPRYHQWH GDO FDQWRQ G[ GHO FDSR QHO ƒ G D]]XUUR DO SDOPL]LR GL YHUGH QHO ƒ G D]]XUUR DOOD SLUDPLGH G DUJHQWRIRQGDWDVXOWHUUHQRDOQDWXUDOHQHOƒGLURVVRDOODQDYHGLGXHDOEHULFRQYHOHVSLHJDWH YRJDQWHQHOPDUHLOWXWWRDOQDWXUDOH Arma: della seconda linea ³LQTXDUWDWR QHO ƒ GL YHUGH DOO DYDPEUDFFLR H DOOD PDQR GL FDUQDJLRQHLOJRPLWRIOHVVRPRYHQWHGDOILDQFRV[WHQHQWHXQDEURFFDSRVWDLQVEDUUDFKHYHUVD 59

5 DFTXDQHOVRWWRVWDQWHEDFLOHGHOVDFULILFLRLOWXWWRG RURQHOƒGLURVVRDGXHVSDGHG RURODSXQWD LQJLSRVWHLQSDORO XQDDFFDQWRDOO DOWUDQHOƒGLURVVRDOOHRQHG RURQHOƒGLYHUGHDGXH VWHOOHG RURXQDQHOFDQWRQG[GHOFDSRO DOWUDQHOFDQWRQV[GHOSXQWD I Levi di Reggio Emilia e di Modena banchieri delle Case Ducali di Modena e Parma: furono creati patrizi di Reggio; titolo riconosciuto e confermato da Re Umberto nel il titolo venne concesso per le grandi opere eseguite a loro spese e poi donate alla città (acquedotto). Arma: ³G D]]XUURDOO DYDPEUDFFLRYHVWLWRGLQHURPRYHQWHGDOILDQFRG[GHOORVFXGRWHQHQWHFRQ ODPDQRGLFDUQDJLRQHXQDEURFFDG DUJHQWRLQFOLQDWDLQEDQGDLQDWWRGLYHUVDUHDFTXDDOQDWXUDOH QHOVRWWRVWDQWHEDFLOHGHOVDFULILFLRSXUHG DUJHQWR /(9,'(/%$1&2 Arma: ³FLQTXHURVHERWWRQDWHSRVWH Famiglia Veneta di rito askenazita proveniente dalla Germania il cui nome in ebraico suona Levi Meshullamim che significa amico del signore. I Meshullamin si stabilirono a Padova nel XV secolo dove esercitavano attività feneratizia per cui nei documenti d archivio sono chiamati del banco in riferimento al loro mestiere di banchieri. Un ramo della famiglia in seguito alla guerra provocata dalla lega di Cambrai (1508), si rifugiò a Venezia, di li un altro ramo si trasferì ad Amburgo dove dette origine alla dinastia dei banchieri Warburg. /(9,'( 9($/, Arma: ³G D]]XUURDOSLDWWRGHOVDFULILFLRVRVWHQHQWHXQDSHFRUDULWWD HGXQDEURFFDDQVDWDDIIURQWDWDLOWXWWRG DUJHQWRFRQLOFDSRFXFLWRG D]]XUURVRVWHQXWRGDXQD ULJDG RURHFDULFDWRGDGXHFRYRQLGHOORVWHVVR (da V. S.preti: E.S.N.) Famiglia di rabbini e di dottori originaria di Finale Emilia trasferitasi poi in Piemonte. Elia Levi (nato a Finale nel 1713) usò per primo l appellativo dè Veali per distinguersi dagli altri Levi. I Veali vennero nobilitati da Re Umberto I nel /(9,0257(5,$ Arma: ³XQDPDQRLOSROVRYHVWLWRPRYHQWHGDOILDQFRV[GHOORVFXGR WHQHQWHXQDEURFFDSRVWDLQEDQGDHLQDWWRGLYHUVDUHDFTXDLQXQEDFLOH/DEURFFDVRUPRQWDWDGD WUHVWHOOHSRVWHLQIDVFLD 60

6 /80%5262 o /20%5262 Arma: ³XQVROHDRWWRUDJJL ³XQDOEHURVUDGLFDWRDGGHVWUDWRGDXQDIRJOLDGLSDOPD Nome spagnolo che significa luminoso. La famiglia di provenienza spagnola, una volta espulsa nel 1492, si rifugiò in Tunisia e da li passò in Italia con sede a Venezia, Verona e Livorno. Famiglia di dotti e di rabbini Iacob Lombroso fu rabbino a Venezia dove pubblicò un edizione della Bibbia ebraica. Nel 1866 Re Vittorio Emanuele II concesse ad Abramo Lombroso il titolo di barone con la seguente Arma: WURQFDWR GLYHUGH H GL URVVR FRQ OD IDVFLD DWWUDYHUVDQWH G DUJHQWR FDULFDWD D G[ GD XQD VWHOODGLUDJJLGLURVVRHGDVLQGDXQFUHVFHQWHURYHVFLDWRGHOORVWHVVR A questa famiglia apparteneva il famoso medico Cesare Lombroso (Verona 1835 Torino 1906) fondatore della scuola di antropologia criminale italiana. 61

7 /21,*2 Arma: ³GXHOHRQLODPSDVVDWLDIIURQWDWLHFRQWURUDPSDQWLDGXQDYHUDGLSR]]R ³XQFDYDOLHUHDFDYDOOR ³XQFHUYRSDVVDQWH Famiglia di ebrei marrani provenienti dalla Spagna. /81(/ Arma: ³XQDVWHOODDVHLSXQWHVRUPRQWDWDGDXQFUHVFHQWHULYHUVR Nome che trae origine dalla città di Lunel in Francia meridionale da cui un ramo si trasferi in Italia. 62

8 /81(/&$321 Arma: ³XQJDOORDOQDWXUDOH /85,$ o /25,$ Arma: ³XQOHRQHFKHUHJJHWUDOHEUDQFKHXQOXODY Famiglia di antica origine il cui nome deriva da una località in vicinanza di Bassano. Nel secolo XV e XVI, quando gli ebrei vennero espulsi dalla città, alcuni membri della famiglia si trasferirono in Germania, Polonia, Lituania. I restanti passarono a Padova e Mantova. Nel suo seno si contano mercanti, medici, economisti, matematici, esploratori, filantropi. Ysrael Loria fu rabbino a Venezia nel XVI secolo e suo figlio Shimon medico, trasferitosi poi a Padova dove divenne personalità di rilievo e fu Gastaldo della Comunità. Achille Loria fu senatore del regno. /8==$772 o /8==$77, Arma: ³XQ JDOOR UHFDQWH QHO EHFFR XQD VSLJD VRUPRQWDWRGDXQFUHVFHQWHPRQWDQWHHDFFRPSDJQDWRLQFDSRGDWUHVWHOOHPDOHRUGLQDWH Sulla famiglia vedi Cimitero Ebraico di Padova. 0 0$&&+,252 o 0$**,252 Arma: ³XQ DTXLODELFLSLWH 63

9 Il cognome probabilmente deriva da una località spagnola (Navarra). In Italia famiglie Macchioro sono presenti a Livorno e a Venezia, la stessa famiglia era presente a Padova con il nome di Marchioro e con lo stesso stemma. 0$(6752 Arma: ³XQDFRURQDDIDVFLDULDO]DWDFRQILRURQLWUHYLVLELOLDOWHUQDWLDSXQWH Il nome forse è la traduzione italiana dell ebraico Moreh. Una famiglia Maestro era presente a Venezia tra il XVI e XVII secolo a giudicare dai monumenti funebri presenti nel cimitero ebraico. 0$/$&+($1*(/,) Arma: ³XQDQJHORDODWRSRVWRGLIURQWH Alias ³XQDFRORPEDUHFDQWHQHOEHFFRXQUDPRVFHOORG XOLYR ³XQDWRUUHPHUODWDDSHUWDHILQHVWUDWDGLGXHIRQGDWDVXXQPXUHWWRH FLPDWDGDXQ DVWDFRQEDQGLHUDVYHQWRODQWHDG[ I Malach o De Angeli sono presenti a Venezia dal XVI secolo, 64

10 0$/7$ Arma: ³XQOHRQHODPSDVVDWR ³XQ OHRQH ODPSDVVDWR FRURQDWR H ULYROWR UHJJH WUD OH EUDQFKH XQD VSLJDFRQORVWHORSRVWRLQSDOR ³XQOHRQHULYROWRUHJJHWUDOHEUDQFKHXQOXODY Probabilmente il nome venne adottato da ebrei che si erano riscattati dai cavalieri di Malta che li avevano catturati durante le loro razzie nelle isole e litorali turchi. Alcuni ebrei di tal nome erano presenti a Venezia a partire dalla seconda metà del XVII secolo. Nel secolo successivo i Malta erano dediti al commercio marittimo e molto in vista a Venezia. Il Pisa dà come Arma: ³XQOHRQHODPSDVVDWRHFRURQDWR 65

11 0$5&$5,$ Arma: ³GXHSHVFLSRVWLLQSDORODWHVWDLQDOWR ³GXHSHVFLSRVWLLQIDVFLDLOSULPRULYROWR ERFFDFRQXQILORD6 ³GXHSHVFLSRVWLLQSDORLOVHFRQGRFRQODWHVWDLQEDVVRXQLWLSHUOD Famiglia di origini portoghesi, marrana, presente a Venezia dal XVII sec. 0($*252 Arma: ³VWHOODDRWWRSXQWHVRUPRQWDWDGDXQDFRURQDDIDVFLDULDO]DWD FRQILRURQLWUHYLVLELOLDOWHUQDWLDSXQWH 66

12 0(',1$ Arma: ³XQ FDVWHOOR PHUODWR FRQ GXH WRUULRQL ODWHUDOL DSHUWR H FRQ L GXH WRUULRQLILQHVWUDWLGLGXH Il nome deriva dalla radice ebraica din che significa diritto nel senso di Contrada, Stato. In arabo venne a identificarsi con il termine città e da qui il nome di alcune città spagnole, assunto poi da famiglie ebraiche colà residenti. I Medina espulsi nel 1492 si trasferirono a Salonicco in gran parte ma anche a Venezia. A Venezia il rabbino Shemayah Medina proveniente da Salonicco fu membro del Tribunale Rabbinico, personaggio molto stimato e tipografo apprezzato per aver pubblicato parecchi libri in ebraico. Un discendente della famiglia Medina fu Daniele Manin che battezzandosi nel 1759 cambiò il cognome in Manin. L Arma: riportata da Pisa per i Medina è ³XQD WRUUH TXDGUDWDPHUODWDGLVHLSH]]LFRQODSRUWDVRSUDHOHYDWD 0(,5 Arma: ³XQOHRQHODPSDVVDWR Famiglia di provenienza germanica presente in Italia dal XVI sec. famoso il rabbino Meir Ben Baruch di Rothenburg talmudista e poeta. 0(//2 Arma: ³XQDOEHURVUDGLFDWRDFFRVWDWRDV[GDXQOHRQHFRQWURUDPSDQWHDOIXVWR Nome che trae origine da una località spagnola ma potrebbe anche trattarsi di un toponimo di origine preromana che significa colle collina. Membri di questa famiglia sono presenti in Italia settentrionale nei sec. XVI e XVII, numerosi i rabbini. 67

13 0(5$5, Arma: ³6DQVRQHDSUHOHIDXFLGLXQOHRQHFRQLOFDSRULYROWDWRWHQHQGRORIHUPRFRQ LOJLQRFFKLRG[ Nome biblico, uno dei figli di Levi aveva tal nome (Genesi, XLVI, 2), molto diffuso nel Veneto, ma è probabile che la famiglia fosse originaria dell Italia del sud (Sicilia) trasferitasi al nord dopo l espulsione avvenuta nel 1492, un Rafael fu rabbino a Venezia nel XVII secolo. 0(6&+,7$ Arma: ³XQD PDQR FRQ LO SROVR YHVWLWR PRYHQWH GDO ILDQFR V[ GHOOR VFXGRLPSXJQDXQUDPRVFHOORG XOLYRSRVWRLQSDOR Famiglia marrana proveniente dalla Castiglia, altri suoi membri dopo l espulsione si trasferirono nell Europa del nord e in America. I Meschita sono presenti a Venezia a partire dal XVII sec. 0,5$1'$ Arma: ³XQDPDQRFRQLOSROVRYHVWLWRPRYHQWHGDOILDQFRG[LPSXJQD XQDVSLJDVWHODWDSRVWDLQSDOR Cognome che trae origine dalla città di Mirando de Ebro nella provincia Basca. Famiglia di origine spagnola presente a Venezia dal XVI sec. 02&$72 o 02&$77$ Arma: ³XQOHRQHUDPSDQWHDOIXVWRGLXQDOEHUR 68

14 ³GXHOHRQLDIIURQWDWLUHJJRQRFRQOHEUDQFKHDQWHULRULXQPRQWHGLWUHFLPHDOO LWDOLDQD Famiglia di ebrei marrani provenienti dal Portogallo che, dopo l espulsione si trasferirono parte in Inghilterra, parte in Italia in alcune città del centro nord, tra cui Venezia dove, troviamo il rabbino Shemuel Hayyim morto nel 1725, a Livorno. Nel 700 un ramo si trasferì a Londra dove si specializzò nel commercio internazionale dell oro. Il Pisa per i Mocatta dà come Arma: ³WURQFDWRLQVFDJOLRQHQHOƒGXHURVHERWWRQDWHRUGLQDWHLQ IDVFLDQHOƒXQFDQGHODEURDVHWWHEUDFFLDPHQRUjK Trattasi probabilmente del ramo inglese 02'(1$ Arma: ³G D]]XUURDOOHRQHG RURFRURQDWRWHQHQWHQHOOHEUDQFKHXQ³OXODY Famiglia di Ebrei provenienti dalla Francia che per sfuggire alle persecuzioni, vennero nel Medio Evo a stabilirsi in Italia, prima a Viterbo poi a Modena dove si fermarono raggiungendo ricchezza e considerazione. Angelo di Isac si laureò in medicina a Bologna nel 1528 e fu creato cavaliere dello speron d oro da Carlo V. Il rappresentante più famoso fu il celebre rabbino e letterato Leone. ( ) nato a Ferrara attivo a Venezia dove morì. Ugo fu generale degli alpini nella grande guerra e pluridecorato. I Modena sono tuttora fiorenti a Milano. 021,6 Arma: ³XQDVWHOODDVHLSXQWHVRUPRQWDWDGDXQDFRURQDDIDVFLDULDO]DWDGDILRURQL WUHYLVLELOLDOWHUQDWLDSXQWH 69

15 Famiglia di origine italiana, forse Italia centrale, il cui membro più noto è Monis Judah ( ) vissuto in America dove insegnava ad Haward, convertitosi poi al cristianesimo. 025$9,$ Arma: ³XQ WRUULRQH PHUODWR D GXH SDOFKL FLPDWR GD XQ DVWD FRQ EDQGLHUD VYHQWRODQWHDV[HVRVWHQXWRGDGXHOHRQLFRQWURUDPSDQWL ³XQWRUULRQHPHUODWRVRVWHQXWRGDGXHOHRQLFRQWURUDPSDQWL Famiglia presente a Venezia e a Verona di rito askenazita. Il ramo di Verona ha come Arma: ³G D]]XUUR DOO DTXLOD VFDFFDWD GL URVVR H RUR. Il Dolcetti invece dà ³G DUJHQWR DOO DTXLOD VFDFFDWDGHOFDPSRHGLQHUR (21). 025(12 Arma: ³SDUWLWRQHOƒFLQTXHVWHOOHSRVWHQHOƒXQDWHVWDGLOHRQHLQPDHVWj Deriva dallo spagnolo e significa bruno. Alcuni lo fanno derivare come toponimo di una località spagnola in provincia di Almeria. Famiglia marrana presente a Venezia dal XVII secolo. 026&$72 Arma: ³XQ JDOOR UHFDQWH QHO EHFFR O DVWD GL XQR VWHQGDUGR SRVWR LQ EDQGD H VYHQWRODQWHDG[ 70

16 026&$72 Arma: VYHQWRODQWHDG[ ³XQJDOORUHFDQWHQHOEHFFRO DVWDGLXQRVWHQGDUGRSRVWRLQEDQGDH 0277$ Arma: ³XQJDOORSRVDWRVXGLXQPRQWHPRYHQWHGDOODSXQWD ³XQJDOORULYROWRUHFDXQDVSLJDQHOEHFFR Cognome che trae origine da una località del Veneto dove risiedettero per qualche tempo delle famiglie ebree. Ester la figlia del rabbino Leone Modena sposò un Motta proveniente da questo paese. 0277(/ Arma: ³XQOHRQHODPSDVVDWRDFFRVWDWRDV[GDXQDVWHOOD 71

17 08/, Arma: ³XQDUXRWDFLPDWDGDXQ DVWDVRVWHQHQWHOHSDOHGLXQPXOLQRDYHQWR 081,21 Arma: ³XQ DUSDSRVWDLQSDOR 081,2168$5(= Arma: EDVWLRQHEXJQDWRGLTXDWWURILOH ³XQWRUULRQHPHUODWRDSHUWRHILQHVWUDWRIRQGDWRVXGLXQ Famiglia di origine iberica presente a Venezia nel XVII sec. 1$&+0$1 1 Arma: ³XQOHRQHODPSDVVDWRUHJJHFRQOHEUDQFKHDQWHULRULXQFUHVFHQWH Dall ebraico che significa consolatore. Molto diffuso tra gli ebrei Levantini. Un ramo dei Nachman era presente a Venezia nei sec. XVII e XVIII. 72

18 1$&+0,$6 Arma: ³XQD WRUUH FLPDWD GD XQ SHUVRQDJJLR XVFHQWH FKH LPSXJQD FRQ OD PDQRGHVWUDO DVWDGLXQDEDQGLHUDVYHQWRODQWHDGHVWUD ³XQDWRUUHFLPDWDGDXQDUPLJHURFKHLPSXJQDXQDODQFLDSRVWDLQSDOR ³XQ FDVWHOOR WRUULFHOODWR GL WUH OD WRUUH GL PH]]R FLPDWD GD XQD EDQGLHUD VYHQWRODQWH D GHVWUD Deformazione spagnola dell ebraico Nehemyah dio consola. Famiglia marrana proveniente dalla Spagna ed in particolare da Toledo che dopo l espulsione del 1492 si disperse in varie parti d Europa. Un ramo di essa si stabilì a Venezia e ad Ancona fin dal XVI secolo dove si dedicò al commercio marittimo. 1$)7$/, Arma: ³GXHPDQLEHQHGLFHQWLDFFRPSDJQDWHLQFDSRGDXQDFRURQDDIDVFLD ULDO]DWDGDWUHILRURQLWUHYLVLELOLDOWHUQDWLDSXQWHHGLQSXQWDGDXQFHUYRSRVWRLQXQDJHUOD ³XQFHUYRVDOLHQWH 73

19 1$9$552o 12-(5$ Arma: ³GXHOHRQLFRQWURUDPSDQWLDGXQDWRUUH ³XQOHRQHODPSDVVDWRFKHUHJJHWUDOHEUDQFKHDQWHULRULXQUDPRVFHOORG XOLYR Il cognome deriva dalla Navarra regione della Spagna, cognome che ha subito deformazioni come Najera, Novera, quest ultimo corrispondente ad una località nei dintorni di Portogruaro. 1,==$ Arma: ³SDUWLWR QHO ƒ XQ VROH DQWURSRPRUIR DFFRPSDJQDWH LQ FDSR GDOOH OHWWHUH HEUDLFKH0(17(7+HGLQSXQWDGDXQ"QHOƒXQDFRORPEDVRUPRQWDWDGDXQELVDQWH Forse il cognome deriva da Nizza paese del Monferrato va tuttavia precisato che il cognome non è esclusivo degli ebrei. Famiglie cattoliche di tal nome si riscontrano anche in Italia meridionale. Un ramo della famiglia era presente a Venezia a partire dal XVII sec. Salamon Nizza fu capo del Consiglio Rabbinico di Venezia, editore e correttore di opere ebraiche. 181(6&$5$9$*/,2 Arma: ³XQDVWHOODDRWWRSXQWHLQVFULWWDLQTXDGULORER Il cognome trae origine da una località nei dintorni di Vinhais, in Portogallo. Il cognome è spesso unito ad un altro, secondo il costume ebraico di unire il cognome del padre e della madre come 74

20 Nunes-Chazak o Rodrigues-Nunes. Famiglia di ebrei marrani portoghesi presenti a Venezia e a Livorno dal XVI sec. 181(6&+$=$. Arma: ³6DQVRQHDSUHOHIDXFLGLXQOHRQHFRQLOFDSRULYROWDWR WHQHQGRORIHUPRDWHUUDFRQLOJLQRFFKLRG[ 2 26,02 Arma: ³XQOHRQHFKHUHJJHFRQOHEUDQFKHDQWHULRULXQOXODY ³XQ OHRQH FKH UHJJH FRQ OH EUDQFKH DQWHULRUL XQD VSLJD DFFRPSDJQDWRLQFDSRGDGXHVWHOOHGL'DYLGRUGLQDWHLQIDVFLD ³TXDWWURVWHOOHGLRWWRSXQWHSRVWH 75

21 Cognome derivato dalla città di Osimo nelle Marche da dove la famiglia si diffuse in altre località del nord, un ramo era presente a Venezia del XVII sec. Avraham Osimo morto nel 1649 fu rabbino e allievo di Leon Modena 29$',$+ Arma: ³XQJDOORDUGLWRULYROWR Nome ebraico che significa servo del signore che in italiano fu tradotto con Servadio. Famiglia presente in varie località d Italia, a Venezia era presente nel XVII secolo. Un altro ramo trovasi attualmente a Milano un altro ramo a Belgrado. L Arma: che G.F. Pisa attribuisce agli Ovadia è GLYHUGHDOOHRQHODPSDVVDWRG RURFKHUHJJHFRQ OHEUDQFKHDQWHULRULXQDDVWDPXQLWDGLXQRVWHQGDUGRDGXHSXQWHGHOORVWHVVR 3 3$&,),&2 Arma: ³XQOHRQHFKHUHJJHFRQOHEUDQFKHDQWHULRULXQOXODY ³XQOHRQHULYROWRUHJJHQHOOHEUDQFKHDQWHULRULXQOXODY 76

22 Il cognome è la traduzione italiana dell ebraico Schalom = pace. Famiglia di rito mi-rom presente in varie città del Centro Italia. 3$'29$ o 3$'2$ Arma: FRQWURUDPSDQWHDOIXVWR ³XQ DOEHUR VUDGLFDWR DFFRVWDWR D VLQLVWUD GD XQ OHRQH ³XQOHRQHVRUPRQWDWRLQFDSRGDTXDWWURVWHOOHSRVWH Per la famiglia vedi Cimitero Ebraico di Padova. Leone Padoa morto nel 1728 fu rabbino a Modena e cosi suo figlio Menashè. Un altro ramo presente a Cento di Ferrara fu tra i Parnassim di quella Comunità. Leone Emilio fu nominato barone dal Re Vittorio Emanuele III nel Un altro ramo ottenne nell 800 la nobiltà dall Impero Austriaco. 3$'29$1, Arma: ³XQDPDQRGLFDUQDJLRQHLOSROVRYHVWLWRPRYHQWHGDOILDQFR VLQLVWURGHOORVFXGRLPSXJQDXQUDPRVFHOORG XOLYRSRVWRLQSDORDFFRVWDWRDGHVWUDGDXQDVWHOOD HVRUPRQWDWRGDWUHJLJOLSRVWL 77

23 3$332 Arma: ³XQGUDJRDODWR L origine del cognome è incerta. Ebrei con questo cognome se ne trovano sia in Italia che in Bulgaria. Contrariamente a quanto scrive A. Luzzatto i Pappo presenti a Venezia nel XVII e XVIII secolo quasi certamente dovevano appartenere allo stesso nucleo familiare se si tien conto che sulle loro tombe è costantemente raffigurato lo stesso stemma un drago alato. 3$5'2 Arma: ³XQDVWHOODGL'DYLG Famiglia originaria della città di Prado in Castiglia, venuta in Italia nel XVI sec. Joseph Pardo fu rabbino a Venezia fino al 1608 quando si trasferì ad Amsterdam chiamato da quella Comunità; Jacob Pardo lo fu a Spalato e a Ragusa, suo figlio David Samuele nato a Venezia nel 1719 divenne anche lui rabbino a Spalato. 3$5(1=2 Arma: ³XQDWRUUHFLPDWDGDXQOHRQHDFFRYDFFLDWR ³XQJDWWRVHGXWRVXGLXQFXVFLQR 78

24 3(162 Arma: ³GXH OHRQL FRQWURUDPSDQWL DG XQD WRUUH PHUODWD H FLPDWD GD XQ DUPLJHURXVFHQWHYROWRDGHVWUDFRQLOEUDFFLRGHOORVWHVVRODWRVROOHYDWRHLPSXJQDQWHXQDVSDGD SRVWDLQSDOR ³XQDWRUUHFLPDWDGDXQDIDQFLXOODXVFHQWHFKHLPSXJQDFRQODPDQRVLQLVWUDXQD IRJOLDGLSDOPDHFRQODGHVWUDXQDVSDGDSRVWDLQSDOR Cognome di provenienza iberica portato da alcune famiglie che, a seguito della cacciata si sparsero in varie località europee tra cui l Italia. Molti di loro si stabilirono a Venezia nel cui cimitero si contano numerosi sepolcri della famiglia. Famiglia sefardita di origine iberica presente a Venezia dal XVI secolo. 3(5(,5$ Arma: ³XQDOEHURVUDGLFDWRVRUPRQWDWRGDXQDFRORPEDLQYROR Famiglia di origine spagnola, che, espulsa dalla Spagna emigrò a Livorno dal XVI secolo dove si dedicò al commercio marittimo acquistando notorietà e ricchezza. Nel cimitero ebraico di Venezia sono sepolti alcuni rappresentanti della famiglia presenti in città dal XVII sec. L Arma: riportata dal Pisa è ³GLURVVRDOO DOEHURGLSHUHVUDGLFDWRG DUJHQWRHIUXWWDWRGLYHUGH che è lo stesso della famiglia cattolica spagnola dei Pereira. 79

25 3(5(= Arma: ³XQ OHRQH ODPSDVVDWR VRUPRQWDWR GD XQD FRURQD D IDVFLD ULDO]DWDGDILRURQLDOWHUQDWLDSXQWH Famiglia di ebrei marrani provenienti dal Portogallo presenti a Venezia ed Ancona dal XVI secolo, attiva nel campo commerciale. 3(6$52 Arma: ³XQOHRQHUHFDQWHWUDOHIDXFLXQDVSLJDSRVWDLQEDQGDSRVWR VXOODYHWWDGLXQPRQWHGLWUHFLPHDOQDWXUDOHPRYHQWHGDOODSXQWD ³XQOHRQHULYROWRUHJJHWUDOHEUDQFKHDQWHULRULXQDVSLJD Famiglia di origine marchigiana ma presente a Ferrara sin dal XVI secolo. Finanzieri e mercanti molto noti nel XVIII secolo diedero anche molti rabbini alla Comunità di Ferrara. Abramo Pesaro è autore di una Storia degli ebrei ferraresi. Un ramo si stabilì a Venezia nel XVIII secolo. 3(6&$52/ Arma: ³XQDJUX Famiglia askenazita il cui cognome deriva da una località in provincia di Cremona. A partire dal XVI secolo troviamo un ramo della famiglia presente nel Veneto. Ghershon Pescarolo fu capo della 80

26 Comunità di Venezia e noto commerciante marittimo, trattò con il Senato della Repubblica e riuscì ad evitare l espulsione degli ebrei da Venezia. Morì nel ,1&+(5/( Arma: YRPLWDUH-RQD ³8QD EDOHQD YROWD D V[ QXRWDQWH LQ XQ PDUH RQGDWR LQ DWWR GL Famiglia askenazita presente a Venezia, Verona, Trieste. Leone fu compagno di Manin Daniele nella rivolta contro l Austria del Gabriele fu senatore del Regno, altri si distinsero nel campo scientifico e artistico. Pisa dà come Arma: ³XQOHRQHODPSDVVDWRFKHWLHQHFRQOHEUDQFKHDQWHULRULXQUDPRGLSLQR 32/$&&2 Arma: ³XQDVWHOODDTXDWWURSXQWH ³GXHOHRQLFRQWURUDPSDQWLDOIXVWRGLXQDOEHUR Famiglia proveniente dalla Polonia o dall Europa Orientale, di rango levita presente a Venezia dal XIX secolo. Per i Polacco G. F. Pisa dà la seguente Arma: ³SDUWLWRQHOƒGXHOHWWHUH$XQDLQFDSRHGXQDLQ SXQWDQHOƒXQOHRQHFRQODIDVFLDDWWUDYHUVDQWHVXOWXWWR 81

27 La stessa Arma: è riportata dal Dolcetti (22) Arma: ³XQ OHRQH ODPSDVVDWR UHJJH WUD OH EUDQFKH DQWHULRUL XQD IRJOLD GL SDOPDSRVWRLQSDOR ³XQOHRQHODPSDVVDWRULYROWR ³XQOHRQHODPSDVVDWRFKHUHJJHIUDOHEUDQFKHXQDVWHOODGL'DYLG Un nucleo ebraico proveniente dalla Germania il cui nome era Raha (dal tedesco Rabe=corvo) nel XVI secolo si stabilì nel comune di Legnano in una località detta Porto dell Adige da cui prese il nome; un ramo dei Porto era di stirpe sacerdotale. I Coen-Porto dettero alla Comunità di Venezia numerosi rabbini tra cui il più noto fu Mosheh morto nel /$YRO,,,SDJ 82

(/9,2*,8',77$ $5$/',&$(%5$,&$,1,7$/,$ VHJXH3$57(,,,

(/9,2*,8',77$ $5$/',&$(%5$,&$,1,7$/,$ VHJXH3$57(,,, (/9,2*,8',77$ $5$/',&$(%5$,&$,1,7$/,$ VHJXH3$57(,,, 131 67(00,(6,67(17,1(//$17,&2&,0,7(52 (%5$,&2',3$'29$ /HWWHUHGDOOD+DOOD= 132 +$/3521: ³XQOHRQH (vedi Alpron) + - -$5$&+: ³XQDIDVFLDFDULFDWDGDWUHURVHERWWRQDWHDFFRPSDJQDWHLQFDSRGD"HGLQSXQWDGDXQ

Dettagli

(/9,2*,8',77$ $5$/',&$(%5$,&$,1,7$/,$ VHJXH3$57(,,

(/9,2*,8',77$ $5$/',&$(%5$,&$,1,7$/,$ VHJXH3$57(,, (/9,2*,8',77$ $5$/',&$(%5$,&$,1,7$/,$ VHJXH3$57(,, 83 67(00,(6,67(17,1(//$17,&2&,0,7(52 (%5$,&2',9(1(=,$ /HWWHUHGDOOD5DOOD= 84 5 5$&&$+ Arma: ³XQEDFLOHDUGHQWH (il bacile ardente rappresenta la luce divina)

Dettagli

(/9,2*,8',77$ $5$/',&$(%5$,&$,1,7$/,$ 3$57(,9

(/9,2*,8',77$ $5$/',&$(%5$,&$,1,7$/,$ 3$57(,9 (/9,2*,8',77$ $5$/',&$(%5$,&$,1,7$/,$ 3$57(,9 155 */,(%5(,$520$(1(//$=,2 /HWWHUHGD$DG) 156 Si ritiene che i primi nuclei ebraici si siano insediati a Roma intorno al secondo secolo A. C. composti per lo

Dettagli

Conflitti e ridefinizione del quadro geopolitico fra XVII e XVIII secolo

Conflitti e ridefinizione del quadro geopolitico fra XVII e XVIII secolo Conflitti e ridefinizione del quadro geopolitico fra XVII e XVIII secolo Guerre e rivolte del XVII secolo italiano 1613-1617 / Prima guerra del Monferrato: Savoia e Venezia contro Gonzaga e Spagna; Monferrato

Dettagli

L Italia e l Europa nel XVI secolo

L Italia e l Europa nel XVI secolo L Italia e l Europa nel XVI secolo L Italia era un paese formato da stati regionali, divisi e fragili, che nel XV secolo erano rimasti in pace a vicenda visto l accordo di Lodi del 1454. Questo equilibrio

Dettagli

(/9,2*,8',77$ $5$/',&$(%5$,&$,1,7$/,$ 3$57(,

(/9,2*,8',77$ $5$/',&$(%5$,&$,1,7$/,$ 3$57(, (/9,2*,8',77$ $5$/',&$(%5$,&$,1,7$/,$ 3$57(, 1 3UHPHVVD La redazione si scusa di immettere nel Web l importante lavoro del Prof. Giuditta in più parti. Per motivi esclusivamente tecnici che non ci consentono

Dettagli

POSTA DELLE ISTITUZIONI E FRANCHIGIE

POSTA DELLE ISTITUZIONI E FRANCHIGIE POSTA DELLE ISTITUZIONI E FRANCHIGIE Il trasferimento dei Ministeri da Torino a Firenze si concluse nel maggio 1865; da questa data è pertanto riscontrabile corrispondenza istituzionale dalla nuova capitale.

Dettagli

Gli studi di Ada Levi e l ambiente universitario padovano

Gli studi di Ada Levi e l ambiente universitario padovano Gli studi di Ada Levi e l ambiente universitario padovano Giulia Simone Università degli Studi di Padova Tessera di immatricolazione. Ada si iscrive alla Facoltà di Lettere e Filosofia nell a.a. 1931-32;

Dettagli

FERRARA. Città d arte e della bicicletta. Hotel da Pippi www.hoteldapippi.com

FERRARA. Città d arte e della bicicletta. Hotel da Pippi www.hoteldapippi.com FERRARA Città d arte e della bicicletta. BATTAGLIE STORICHE Ferrara, per la sua posizione strategica è stata coinvolta in molte battaglie, famosa rimane la guerra di Ferrara ( del 1308 ) tra la repubblica

Dettagli

La crisi del XVII secolo

La crisi del XVII secolo La crisi del XVII secolo L Europa visse nel XVII una grave emergenza economica e sociale. Nel XV e nel XVI secolo la popolazione era aumentata era necessario accrescere anche la produzione agricola. Le

Dettagli

PROGETTO STRANIERI STORIA

PROGETTO STRANIERI STORIA Scuola Secondaria di 1 Grado Via MAFFUCCI-PAVONI Via Maffucci 60 Milano PROGETTO STRANIERI STORIA 9 1600-1700 A cura di Maurizio Cesca PROGETTO STRANIERI SMS Maffucci-Pavoni Milano pag. 1 L Europa dal

Dettagli

3] PRINCIPATI E STATI REGIONALI

3] PRINCIPATI E STATI REGIONALI 3] PRINCIPATI E STATI REGIONALI SIGNORI E PRINCIPI Fra la metà del Duecento e il Quattrocento, nell'italia settentrionale e centrale > numerose signorie. Molti signori, dopo avere preso il potere con la

Dettagli

I VIAGGI DI ESPLORAZIONE E SCOPERTA

I VIAGGI DI ESPLORAZIONE E SCOPERTA I VIAGGI DI ESPLORAZIONE E SCOPERTA PORTOGALLO NELLA PRIMA META' DEL '400 VIVE UNA CONDIZIONE ECONOMICA MOLTO DIFFICILE: - L'AGRICOLTURA E' SCARSA A CAUSA DEL TERRENO POCO FERTILE - LE ROTTE COMMERCIALI

Dettagli

L Italia nei secoli XIV e XV

L Italia nei secoli XIV e XV L Italia nei secoli XIV e XV Con le sue città, i suoi commerci, la sua cultura, l Italia di fine Medio Evo costituisce forse la più alta espressione delle civiltà europea, ma allo stesso tempo è insidiata

Dettagli

Benvenuti In Italia. Genova - Roma - Torino - Terme di Valdieri. Fotografia di Ross Thompson

Benvenuti In Italia. Genova - Roma - Torino - Terme di Valdieri. Fotografia di Ross Thompson Benvenuti In Italia Genova - Roma - Torino - Terme di Valdieri Fotografia di Ross Thompson La Piazza Raffaele De Ferrari e` la piazza centrale della citta` di Genova. Tutte le feste della citta` avvengono

Dettagli

MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE VOLUME 1 CAPITOLO 11

MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE VOLUME 1 CAPITOLO 11 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE ITALIA POPOLAZIONE Cose da sapere VOLUME 1 CAPITOLO 11 A. Le idee importanti l L Italia è uno Stato con 20 regioni e 103 province l In Italia ci sono molte città. Le

Dettagli

LA REPUBBLICA ROMANA (un ripasso della storia prima di Augusto)

LA REPUBBLICA ROMANA (un ripasso della storia prima di Augusto) LA REPUBBLICA ROMANA (un ripasso della storia prima di Augusto) La Repubblica è una forma di governo. La Repubblica è un modo per governare uno Stato. Nella Repubblica romana c era un Senato e c erano

Dettagli

Curricolo di Religione Cattolica

Curricolo di Religione Cattolica Curricolo di Religione Cattolica Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria - L alunno riflette su Dio Creatore e Padre, sugli elementi fondamentali della vita di Gesù

Dettagli

L'Europa cristiana si espande: la Reconquista e le Crociate

L'Europa cristiana si espande: la Reconquista e le Crociate L'Europa cristiana si espande: la Reconquista e le Crociate Cristiani e musulmani nell'xi secolo Fra mondo cristiano e mondo musulmano erano continuati, nel corso del Medioevo, gli scambi commerciali e

Dettagli

LA NASCITA DEL CAPITALISMO MODERNO

LA NASCITA DEL CAPITALISMO MODERNO DUE STRADE PER L EUROPA E LE ORIGINI DEL CAPITALISMO STAGNAZIONE E SVILUPPO Primi del 600: in crisi GERMANIA, ITALIA, SPAGNA. In crescita INGHILTERRA, OLANDA e in parte la FRANCIA.. Esiti politici diversi

Dettagli

La BIBBIA è il libro più diffuso nel mondo.

La BIBBIA è il libro più diffuso nel mondo. La BIBBIA è il libro più diffuso nel mondo. La parola BIBBIA deriva da una parola greca (biblia) che vuol dire I LIBRI. Possiamo dire, infatti che la Bibbia è una BIBLIOTECA perché raccoglie 73 libri.

Dettagli

Persone alloggiate presso strutture ricettive di tipo alberghiero ed extra-alberghiero

Persone alloggiate presso strutture ricettive di tipo alberghiero ed extra-alberghiero Cod. ISTAT INT 00066 Settore di interesse: Industria, costruzioni e servizi: statistiche settoriali Persone alloggiate presso strutture ricettive di tipo alberghiero ed extra-alberghiero Titolare: Dipartimento

Dettagli

Premio Sassatelli X Edizione Sintesi delle tesi raccolte

Premio Sassatelli X Edizione Sintesi delle tesi raccolte Premio Sassatelli X Edizione Sintesi delle tesi raccolte Nella decima edizione del Premio di tesi Luciana Sassatelli sono pervenute 121 tesi di laurea, dottorato o percorsi post-laurea, in linea con le

Dettagli

L Inghilterra Tudor ha visto due dei sovrani più forti che mai si siano seduti sul trono inglese: Enrico VIII e sua figlia Elisabetta I.

L Inghilterra Tudor ha visto due dei sovrani più forti che mai si siano seduti sul trono inglese: Enrico VIII e sua figlia Elisabetta I. Che cosa simboleggia la rosa dei Tudor? La rosa dei Tudor simboleggia l unione tra le famiglie inglesi dei Lancaster e degli York. Il simbolo della rosa Tudor fu il risultato del matrimonio tra Enrico

Dettagli

L unificazione dell Italia

L unificazione dell Italia L unificazione dell Italia Dopo i moti rivoluzionari del e la sconfitta piemontese nella prima guerra d indipendenza (1848-1849) negli stati italiani ci fu una dura repressione chiesta dall Austria. L

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO

ISTITUTO COMPRENSIVO RELIGIONE CATTOLICA ISTITUTO COMPRENSIVO VIA ASIGLIANO VERCELLESE Scuola primaria Antonelli VIA VEZZOLANO, 20 - TORINO Anno scolastico 2009/2010 RELIGIONE CATTOLICA classe 1^ Scoprire la grandezza dell

Dettagli

Curricolo di religione cattolica scuola primaria CLASSE I

Curricolo di religione cattolica scuola primaria CLASSE I NUCLEI FONDANTI Dio e l uomo 1. Scoprire che per la religione cristiana Dio è Creatore e Padre e che fin dalle origini ha voluto stabilire un alleanza con l uomo. 2. Conoscere Gesù di Nazareth, Emmanuele

Dettagli

I TRE MONDI DELL ALTO MEDIOEVO

I TRE MONDI DELL ALTO MEDIOEVO 1 1. I tre mondi dell alto medioevo I TRE MONDI DELL ALTO MEDIOEVO INTRODUZIONE. MEDIOEVO SIGNIFICA ETÀ DI MEZZO, CIOÈ IN MEZZO TRA L ETÀ ANTICA E L ETÀ MODERNA ( MEDIO = MEZZO; EVO = ETÀ). IL MEDIOEVO

Dettagli

VISITA GUIDATA 8 MARZO

VISITA GUIDATA 8 MARZO VISITA GUIDATA 8 MARZO 2013 SPERONE (AVELLINO) - laboratori italiani del cioccolato PROGRAMMA DELLA VISITA - Arrivo in pullman a La Cioccolateria - Accoglienza e brevi nozioni sulla storia del cioccolato

Dettagli

Dai comuni alle signorie Dalle signorie ai principati

Dai comuni alle signorie Dalle signorie ai principati Dai comuni alle signorie Dalle signorie ai principati 1000-1454 ITC Custodi, gennaio 2012 1 La nascita dei comuni Le città dell Europa centrale, che erano sottoposte a un signore, a un conte o a un vescovo,

Dettagli

L'Impero Romano d'oriente sopravvisse fino al 1453, quando Maometto II conquistò la città di Bisanzio, l'attuale Istambul.

L'Impero Romano d'oriente sopravvisse fino al 1453, quando Maometto II conquistò la città di Bisanzio, l'attuale Istambul. Il territorio dell'impero Romano d'oriente prima delle conquiste di Giustiniano L'impero alla morte dell'imperatore nel 565 L'Impero Romano d'oriente sopravvisse fino al 1453, quando Maometto II conquistò

Dettagli

Moti rivoluzionari e rivoluzioni dopo il Congresso di Vienna

Moti rivoluzionari e rivoluzioni dopo il Congresso di Vienna Moti rivoluzionari e rivoluzioni dopo il Congresso di Vienna Negli anni successivi al Congresso di Vienna le libertà di pensiero, parola e libera associazione erano state particolarmente limitate per mantenere

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria

RELIGIONE CATTOLICA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria RELIGIONE CATTOLICA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria L alunno riflette su Dio Creatore e Padre, sugli dati fondamentali della vita di Gesù e sa collegare i contenuti

Dettagli

CLASSE PRIMA CONOSCENZE ABILITA COMPETENZE. -Scoprire che per la religione cristiana Dio è Creatore e Padre

CLASSE PRIMA CONOSCENZE ABILITA COMPETENZE. -Scoprire che per la religione cristiana Dio è Creatore e Padre CLASSE PRIMA CONOSCENZE ABILITA COMPETENZE -Scoprire un mondo intorno a sé; un dono stupendo il creato -Scoprire che per la religione cristiana Dio è Creatore e Padre -L alunno/a sa: -riflettere su Dio

Dettagli

UNA REGIONE GEOGRAFIA. COME FARE Mentre leggi e studi una regione italiana, scrivi le informazioni richieste. Completa la tabella.

UNA REGIONE GEOGRAFIA. COME FARE Mentre leggi e studi una regione italiana, scrivi le informazioni richieste. Completa la tabella. Studiare con... le tabelle Completa la tabella. UNA REGIONE Mentre leggi e studi una regione italiana, scrivi le informazioni richieste. REGIONE... LOCALIZZAZIONE E CONFINI NORD... SUD... EST... OVEST...

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA IST. COMPRENSIVO VIA MEROPE a.s 2014-15 - RELIGIONE

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA IST. COMPRENSIVO VIA MEROPE a.s 2014-15 - RELIGIONE DATTICA IST. COMPRENSIVO VIA MEROPE a.s 2014-15 - RELIGIONE Scoprire che per la religione cristiana Dio è creatore e Padre e che fin dalle origini ha voluto stabilire un alleanza con l uomo. Comunicazione

Dettagli

Distribuzione per provincia, regione e ordine scuola del contingente di 35.000 nomine per l'a.s. 2005/06. Personale docente ed educativo

Distribuzione per provincia, regione e ordine scuola del contingente di 35.000 nomine per l'a.s. 2005/06. Personale docente ed educativo Distribuzione per provincia, regione e ordine scuola del di 35.000 nomine per l'a.s. 2005/06. Personale doce ed educativo Provincia Scuola infanzia Scuola primaria Scuola secondari a di I grado Scuola

Dettagli

Rispondi alle seguenti domande

Rispondi alle seguenti domande Gli affreschi e i rilievi delle pareti di templi e piramidi raccontano la storia dell antico Egitto. Si potrebbero paragonare a dei grandi libri illustrati di storia. Gli studiosi hanno così potuto conoscere

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA. Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria

RELIGIONE CATTOLICA. Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria RELIGIONE CATTOLICA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria L alunno riflette su Dio Creatore e Padre, sui dati fondamentali della vita di Gesù e sa collegare i contenuti

Dettagli

Tabelledettaglioscuolasecondaria.xls Secondaria di I grado

Tabelledettaglioscuolasecondaria.xls Secondaria di I grado PIEMONTE ALESSANDRIA A028 EDUCAZIONE ARTISTICA 1 PIEMONTE ALESSANDRIA A032 EDUCAZIONE MUSICALE NELLA SCUOLA MEDIA 1 PIEMONTE ALESSANDRIA A033 EDUCAZIONE TECNICA NELLA SCUOLA MEDIA 1 PIEMONTE ALESSANDRIA

Dettagli

Benvenuto a questa nuova giornata da passare nell ufficio di mamma e papà promossa dall ateneo di Roma 3. L anno scorso ci siamo divertiti facendo

Benvenuto a questa nuova giornata da passare nell ufficio di mamma e papà promossa dall ateneo di Roma 3. L anno scorso ci siamo divertiti facendo Benvenuto a questa nuova giornata da passare nell ufficio di mamma e papà promossa dall ateneo di Roma 3. L anno scorso ci siamo divertiti facendo delle attività molto interessanti e simpatiche! Anche

Dettagli

GRUPPO DI EBREI ADOTTATI

GRUPPO DI EBREI ADOTTATI GRUPPO DI EBREI ADOTTATI Il 15 giugno 2009, pranzai presso la Villa Immacolata a Torreglia (PD), nello stesso tavolo con la signora Alberoni Angelina detta Imelda di Vigodarzere. In quella circostanza

Dettagli

Grafico 1: Distribuzione % premi del lavoro diretto italiano 2011

Grafico 1: Distribuzione % premi del lavoro diretto italiano 2011 GRAFICI STATISTICI Grafico 1: Distribuzione % premi del lavoro diretto italiano 211 RAMI VITA - Premi lordi contabilizzati per ramo di attività e per tipologia di premio: 73.869 milioni di euro Malattia,

Dettagli

17 MARZO: Festa dell'unità d'italia Si festeggia il giorno in cui l'italia,150 anni, fa divenne unita. Questa festa si festeggia ogni 50 anni

17 MARZO: Festa dell'unità d'italia Si festeggia il giorno in cui l'italia,150 anni, fa divenne unita. Questa festa si festeggia ogni 50 anni 17 MARZO: Festa dell'unità d'italia Si festeggia il giorno in cui l'italia,150 anni, fa divenne unita. Questa festa si festeggia ogni 50 anni 25 APRILE: FESTA DELLA LIBERAZIONE Si festeggia la liberazione

Dettagli

-5,2% di lavoratori domestici stranieri dal 2010 al 2011. L 80% dei lavoratori in questo settore rimane comunque non italiano.

-5,2% di lavoratori domestici stranieri dal 2010 al 2011. L 80% dei lavoratori in questo settore rimane comunque non italiano. -5,2% di lavoratori domestici stranieri dal 2010 al 2011. L 80% dei lavoratori in questo settore rimane comunque non italiano., 43 anni, 27 ore di lavoro a settimana per un totale di 35 dichiarate con

Dettagli

PROGRAMMA FINALE ANNO SCOLASTICO 2014-2015. Libro di testo: F. Bertini Storia. Fatti e interpretazioni Ed. Mursia scuola Vol. 1

PROGRAMMA FINALE ANNO SCOLASTICO 2014-2015. Libro di testo: F. Bertini Storia. Fatti e interpretazioni Ed. Mursia scuola Vol. 1 PROGRAMMA FINALE ANNO SCOLASTICO 2014-2015 CLASSE III D Professoressa Cocchi Monica Programma svolto di storia Libro di testo: F. Bertini Storia. Fatti e interpretazioni Ed. Mursia scuola Vol. 1 Istituzioni,

Dettagli

Mailing List FEDERAZIONE NAZIONALE DEI MAESTRI DEL LAVORO D ITALIA. MAILING LIST (Agenda Indirizzi di Posta Elettronica aggiornata al 1 giugno 2013)

Mailing List FEDERAZIONE NAZIONALE DEI MAESTRI DEL LAVORO D ITALIA. MAILING LIST (Agenda Indirizzi di Posta Elettronica aggiornata al 1 giugno 2013) Mailing List FEDERAZIONE NAZIONALE DEI MAESTRI DEL LAVORO D ITALIA MAILING LIST (Agenda Indirizzi di Posta Elettronica aggiornata al 1 giugno 2013) Consolati Regionali Consolati Provinciali Indirizzo Posta

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA Traguardi Obiettivi di apprendimento Contenuti

RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA Traguardi Obiettivi di apprendimento Contenuti RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA Scoprire nell'ambiente i segni che richiamano ai cristiani e a tanti credenti la presenza di Dio Creatore e Padre Descrivere l'ambiente di vita di Gesù nei suoi aspetti

Dettagli

Pietro Abbà Cornaglia

Pietro Abbà Cornaglia Pietro Abbà Cornaglia (1851-1894) Compositore, organista, didatta e critico musicale Palazzo Ghilini, sec. XIX I primi anni Compositore, organista, critico musicale; nato ad Alessandria (Piemonte) il 20

Dettagli

CURRICULUM SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE CATTOLICA

CURRICULUM SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE CATTOLICA Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Istituto Comprensivo Giulio Bevilacqua Via Cardinale Giulio Bevilacqua n 8 25046 Cazzago San Martino (Bs) telefono 030 / 72.50.53 - fax 030 /

Dettagli

CURRICOLO DI RELIGIONE

CURRICOLO DI RELIGIONE CLASSE 1^ L alunno riflette su Dio Creatore e Padre, sui dati fondamentali della vita di Gesù e sa collegare i contenuti principali del suo insegnamento alle tradizioni dell ambiente in cui vive; Scoprire

Dettagli

/H]LRQH,OFRQIURQWRGHOOHVXSHUILFL,O SUREOHPD GHO FRQIURQWR GL VXSHUILFL H OD WUDVIRUPD]LRQH GL SROLJRQLHTXLYDOHQWL

/H]LRQH,OFRQIURQWRGHOOHVXSHUILFL,O SUREOHPD GHO FRQIURQWR GL VXSHUILFL H OD WUDVIRUPD]LRQH GL SROLJRQLHTXLYDOHQWL /H]LRQH,OFRQIURQWRGHOOHVXSHUILFL,O SUREOHPD GHO FRQIURQWR GL VXSHUILFL H OD WUDVIRUPD]LRQH GL SROLJRQLHTXLYDOHQWL Il confronto della lunghezza tra due segmenti è un problema molto semplice. Infatti tutti

Dettagli

L ORIGINE SUMERA DELL ISLAM E PARENTELA CON L EBRAISMO. Di Alessandro Demontis

L ORIGINE SUMERA DELL ISLAM E PARENTELA CON L EBRAISMO. Di Alessandro Demontis L ORIGINE SUMERA DELL ISLAM E PARENTELA CON L EBRAISMO Di Alessandro Demontis Spinto dalle domande rivoltemi da una lettrice riguardanti l Islam, ho deciso di mettere in forma di articolo il mio pensiero

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DI RELIGIONE CATTOLICA

PROGRAMMAZIONE DI RELIGIONE CATTOLICA I.C. Gozzi-Olivetti PROGRAMMAZIONE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2012/2013 Insegnanti: Tanja Lo Schiavo Andrea Musso Silvia Trotta 1 Istituto Comprensivo Gozzi Olivetti PROGRAMMAZIONE DI RELIGIONE

Dettagli

ANNO SCOLASTI CO 2010/ 2011

ANNO SCOLASTI CO 2010/ 2011 ANNO SCOLASTI CO 2010/ 2011 ANNO SCOLASTI CO 2010/ 2011 FINALITA OBIETTIVI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO CONTENUTI Acquisire atteggiamenti di stima e sicurezza di se e degli altri Scoprire attraverso i racconti

Dettagli

Editoria Turistica Catalogo Illustrati 2012.indd 27 Catalogo Illustrati 2012.indd 27 07/05/12 16:13 07/05/12 16:13

Editoria Turistica Catalogo Illustrati 2012.indd 27 Catalogo Illustrati 2012.indd 27 07/05/12 16:13 07/05/12 16:13 Editoria Turistica Catalogo Illustrati 2012.indd 27 07/05/12 16:13 Le Guide Mondadori Italia 100 passi alpini in moto 16,5 x 23,5 cm 286 pp 100 strade da moto in Italia 16,5 x 23,5 cm 286 pp Emilia Romagna

Dettagli

Numero di Banche in Italia

Numero di Banche in Italia TIDONA COMUNICAZIONE Analisi statistica Anni di riferimento: 2000-2012 Tidona Comunicazione Srl - Via Cesare Battisti, 1-20122 Milano Tel.: 02.7628.0502 - Fax: 02.700.525.125 - Tidonacomunicazione.com

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE a. s. 2014-2015

PROGRAMMAZIONE ANNUALE a. s. 2014-2015 Scuola Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE FRATELLI CASETTI CREVOLADOSSOLA (VB) WWW.iccasetti.gov.it PROGRAMMAZIONE ANNUALE a. s. 2014-2015 RELIGIONE CATTOLICA COMPETENZE CHIAVE - competenze sociali

Dettagli

Programma D'Area - L.R. 19 agosto 1996 N 30 Piano di Recupero di Iniziativa Pubblica del Complesso dell'arcispedale Sant'Anna

Programma D'Area - L.R. 19 agosto 1996 N 30 Piano di Recupero di Iniziativa Pubblica del Complesso dell'arcispedale Sant'Anna 1949 Planimetria generale dell Arcispedale S. Anna Padiglione della divisione oculistica Adriana Ascoli (1948-1949) Tra il 1948 e il 1949 fu costruito il padiglione della divisione oculistica. Progettato

Dettagli

Espresso: il piacere di

Espresso: il piacere di Espresso: Cartine d Italia Proponiamo 6 possibili attività didattiche da fare in classe con le Cartine d Italia di Espresso, la Cartina delle bellezze d Italia in cui sono evidenziati monumenti, prodotti

Dettagli

3URFXUHPHQW7UDLQLQJ3URJUDP $QDOLVL(FRQRPLFDGHL0HUFDWL $UHDHFRQRPLFD

3URFXUHPHQW7UDLQLQJ3URJUDP $QDOLVL(FRQRPLFDGHL0HUFDWL $UHDHFRQRPLFD 3URFXUHPHQW7UDLQLQJ3URJUDP $QDOLVL(FRQRPLFDGHL0HUFDWL $UHDHFRQRPLFD 3HUFKp IRUPDUVLVXO3URFXUHPHQW", VLVWHPL GL 3URFXUHPHQW VWDQQR VXEHQGR SURIRQGH PRGLILFD]LRQL QHOOD 3XEEOLFD $PPLQLVWUD]LRQH DOOD OXFH

Dettagli

Centro Italiano Opere Femminili Salesiane Formazione Professionale. Report Sociale. dell Associazione Nazionale ciofs-fp

Centro Italiano Opere Femminili Salesiane Formazione Professionale. Report Sociale. dell Associazione Nazionale ciofs-fp Centro Italiano Opere Femminili Salesiane Formazione Professionale Report Sociale dell Associazione Nazionale ciofs-fp EDIZIONE 214 1 CIOFS-FP UNA STORIA CHE HA DEI NUMERI Attualmente il CIOFS-FP è presente

Dettagli

I Contratti di Rete. Rassegna dei principali risultati quantitativi. Elaborazioni Unioncamere su dati Infocamere (aggiornamento al 31 dicembre 2014)

I Contratti di Rete. Rassegna dei principali risultati quantitativi. Elaborazioni Unioncamere su dati Infocamere (aggiornamento al 31 dicembre 2014) I Contratti di Rete Elaborazioni Unioncamere su dati Infocamere (aggiornamento al 31 dicembre 2014) Il monitoraggio di Unioncamere sui Contratti di rete, su dati Infocamere, mette in luce che al 31 dicembre

Dettagli

Il matrimonio in Italia: un istituzione in mutamento

Il matrimonio in Italia: un istituzione in mutamento 12 febbraio 2007 Il matrimonio in Italia: un istituzione in mutamento Anni 2004-2005 All indirizzo web demo.istat.it l Istat rende disponibili i principali risultati delle rilevazioni sui Matrimoni celebrati

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per la programmazione e la gestione delle risorse umane, finanziarie e strumentali Direzione Generale per gli Studi, la Statistica

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE ANNO SCOLASTICO 2015/ 2016

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE ANNO SCOLASTICO 2015/ 2016 ISTITUTO COMPRENSIVO CARLO DEL PRETE DI CASSOLNOVO VIA TORNURA 1 27023 CASSOLNOVO (PAVIA) PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE ANNO SCOLASTICO 2015/ 2016 SCUOLA PRIMARIA DI CASSOLNOVO:Fossati, Gavazzi e

Dettagli

RAPPORTO RIFIUTI 2011 Sintesi dei dati

RAPPORTO RIFIUTI 2011 Sintesi dei dati RAPPORTO RIFIUTI 2011 Sintesi dei dati Produzione rifiuti: valori nazionali Nel 2009 cala la produzione dei rifiuti urbani in tutte le macroaree geografiche italiane: -1,6% al Centro, -1,4% al Nord e -0,4%

Dettagli

Filosofia Etnologia I T A L I A LAUREA DI PRIMO LIVELLO (TRIENNALE) CLASSE DELLE LAUREE L-5 - FILOSOFIA

Filosofia Etnologia I T A L I A LAUREA DI PRIMO LIVELLO (TRIENNALE) CLASSE DELLE LAUREE L-5 - FILOSOFIA Filosofia Etnologia I T A L I A LAUREA DI PRIMO LIVELLO (TRIENNALE) PER SINGOLI INDIRIZZI O CURRICULA CONSULTARE L INDIRIZZO INTERNET DELLE SINGOLE UNIVERSITA CLASSE DELLE LAUREE L-5 - FILOSOFIA Università

Dettagli

Breve sintesi - 2012

Breve sintesi - 2012 Breve sintesi - 2012 L Italia e l Europa nel 2012 Nel 2010 l Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha proclamato un nuovo decennio di iniziative per la Sicurezza Stradale 2011-2020 al fine di ridurre

Dettagli

LE TAPPE DELLE UNIFICAZIONI ITALIANA E TEDESCA

LE TAPPE DELLE UNIFICAZIONI ITALIANA E TEDESCA LE TAPPE DELLE UNIFICAZIONI ITALIANA E TEDESCA 1848-1849 La Prima Guerra d Indipendenza Nel 1848 un ondata rivoluzionaria investì quasi tutta l Europa. La ribellione scoppiò anche nel Veneto e nella Lombardia,

Dettagli

ISC RODARI- MARCONI-PORTO SANT ELPIDIO SCUOLA PRIMARIA a.s. 2015 2016 PIANO DI LAVORO ANNUALE - IRC Classe 1ª

ISC RODARI- MARCONI-PORTO SANT ELPIDIO SCUOLA PRIMARIA a.s. 2015 2016 PIANO DI LAVORO ANNUALE - IRC Classe 1ª ISC RODARI- MARCONI-PORTO SANT ELPIDIO SCUOLA PRIMARIA a.s. 2015 2016 PIANO DI LAVORO ANNUALE - IRC Classe 1ª 1 ª UA - Dio Creatore e amico 1 Bim. Ott-Nov Scoprire che per la religione cristiana Dio è

Dettagli

Elenco distretti relativi all'anagrafe delle scuole 2009-2010

Elenco distretti relativi all'anagrafe delle scuole 2009-2010 Abruzzo Chieti DISTRETTO 009 Abruzzo Chieti DISTRETTO 010 Abruzzo Chieti DISTRETTO 011 Abruzzo Chieti DISTRETTO 015 Chieti Conteggio 4 Abruzzo L'Aquila DISTRETTO 001 Abruzzo L'Aquila DISTRETTO 002 Abruzzo

Dettagli

Classe III F A.S. 2013/2014 Docente: Patrizia Marirossi

Classe III F A.S. 2013/2014 Docente: Patrizia Marirossi Classe III F A.S. 2013/2014 Docente: Patrizia Marirossi ISIS I. Calvino -Città della Pieve Liceo scientifico Programma di STORIA LIBRO DI TESTO: GIARDINA-SABBATUCCI-VIDOTTO, Storia, Nuovi programmi, vol.

Dettagli

Migrazioni e statistiche demografiche dei migranti

Migrazioni e statistiche demografiche dei migranti Migrazioni e statistiche demografiche dei migranti Questo articolo presenta le statistiche dell'unione europea (UE) in materia di migrazioni internazionali, la popolazione di cittadini autoctoni e stranieri

Dettagli

Il Risorgimento e l Unità d italia

Il Risorgimento e l Unità d italia Il Risorgimento e l Unità d italia Prima parte: L Italia dopo il «Congresso di Vienna» : un espressione geografica L Italia, dopo il congresso di Vienna (1814-1815), è divisa in più stati, la maggior parte

Dettagli

,QFHQWLYLDOOH30,SHUODVLFXUH]]D

,QFHQWLYLDOOH30,SHUODVLFXUH]]D &$0(5$',&200(5&,2,1'8675,$$57,*,$1$72$*5,&2/785$ 9(521$,QFHQWLYLDOOH30,SHUODVLFXUH]]D $QQR 5(*2/$0(172 $57,&2/20,685$'(/&2175,%872 La Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Verona destina

Dettagli

IL RISORGIMENTO IN SINTESI

IL RISORGIMENTO IN SINTESI IL RISORGIMENTO IN SINTESI La rivoluzione francese ha rappresentato il tentativo violento, da parte del popolo, ma soprattutto della borghesia francese (e poi anche del resto dei paesi europei) di lottare

Dettagli

I Contratti di Rete. Rassegna dei principali risultati quantitativi. Elaborazioni Unioncamere su dati Infocamere (aggiornamento all 1 dicembre 2013)

I Contratti di Rete. Rassegna dei principali risultati quantitativi. Elaborazioni Unioncamere su dati Infocamere (aggiornamento all 1 dicembre 2013) I Contratti di Rete Elaborazioni Unioncamere su dati Infocamere (aggiornamento all 1 dicembre 2013) I contratti di rete Il monitoraggio sui Contratti di rete di Unioncamere, su dati Infocamere, mette in

Dettagli

LE ASSOCIATE ACRI FONDAZIONI DI ORIGINE BANCARIA

LE ASSOCIATE ACRI FONDAZIONI DI ORIGINE BANCARIA LE ASSOCIATE ACRI FONDAZIONI DI ORIGINE BANCARIA Abruzzo Fondazione Cassa di Risparmio della Provincia dell Aquila Fondazione Cassa di Risparmio della Provincia di Chieti Fondazione Pescarabruzzo Fondazione

Dettagli

Classe prima,seconda,terza,quarta, quinta.

Classe prima,seconda,terza,quarta, quinta. DIREZIONE DIDATTICA 1 CIRCOLO MARSCIANO Piazza della Vittoria,1 06055- MARSCIANO (PG)- C.F.800005660545 Centralino/Fax 0758742353 Dirigente Scolastico 0758742251 E.mail:pgee41007@istruzione.it Sito Web:

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE RELIGIONE CATTOLICA

CURRICOLO VERTICALE RELIGIONE CATTOLICA Istituti Comprensivi di Udine allegato al Piano dell Offerta Formativa CURRICOLO VERTICALE Redatto sulla base delle Nuove Indicazioni Nazionali 2012 e I.N. 2007, in sintonia con le Raccomandazioni del

Dettagli

Conoscere l ambiente geografico, storico, culturale della Palestina al tempo di Gesù.

Conoscere l ambiente geografico, storico, culturale della Palestina al tempo di Gesù. RELIGIONE CATTOLICA CLASSE I U A OBIETTIVI GENERALI OBIETTIVI SPECIFICI CONTENUTI/ ATTIVIT À COMPETENZE PERIODO UA n 1 Unici e speciali Cogliere la diversità tra compagni ed amici come valore e ricchezza.

Dettagli

tour febbraio-aprile terza edizione

tour febbraio-aprile terza edizione tour 2014 febbraio-aprile terza edizione 60 città 141 ordini e collegi provinciali patrocinanti edizione 2013 93.280 12% 12% 17% 29% 30% ALCUNI NUMERI contatti autorevole comitato scientifico enti e aziende

Dettagli

QUANDO E DOVE SI VOTA

QUANDO E DOVE SI VOTA QUANDO E DOVE SI VOTA Le votazioni si svolgono in prima convocazione nei seguenti giorni del mese di marzo 2009: lunedì 9, martedì 10, mercoledì 11, giovedì 12, venerdì 13, sabato 14 e domenica 15. È possibile

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA I.C. di CRESPELLANO PROGRAMMAZIONE ANNUALE RELIGIONE

SCUOLA PRIMARIA I.C. di CRESPELLANO PROGRAMMAZIONE ANNUALE RELIGIONE SCUOLA PRIMARIA I.C. di CRESPELLANO PROGRAMMAZIONE ANNUALE RELIGIONE ANNO SCOLASTICO 2015/16 INSEGNANTI: Chirico Cecilia Calì Angela Bevilacqua Marianna CLASSE PRIMA Competenze Disciplinari Competenze

Dettagli

DIREZIONE DIDATTICA G. PARINI TORINO

DIREZIONE DIDATTICA G. PARINI TORINO DIREZIONE DIDATTICA G. PARINI TORINO INSEGNANTI: CATERINA PIRROTTA ANTONELLA BORDONARO CLASSE I OBIETTIVI GENERALI Portare il bambino alla scoperta di se stesso in rapporto con gli altri. Far scoprire

Dettagli

per il solo crimine di desiderare che la Bibbia fosse tradotta nella lingua del suo paese. Dio ha sempre protetto la Sua Parola. Studiamola!

per il solo crimine di desiderare che la Bibbia fosse tradotta nella lingua del suo paese. Dio ha sempre protetto la Sua Parola. Studiamola! Che cos'è la Chiesa Gesù disse: "Edificherò la mia chiesa" (Matteo 16:18).Cosa intendeva dire parlando di "chiesa"? Che significato aveva questa parola per i discepoli? Avrete notato che la parola chiesa

Dettagli

Abruzzo Basilicata Calabria. Reggio Calabria. Vibo Valentia. Grado di istruzione / Classe di concorso

Abruzzo Basilicata Calabria. Reggio Calabria. Vibo Valentia. Grado di istruzione / Classe di concorso Chieti L'Aquila Pescara Teramo Matera Potenza Catanzaro Cosenza Crotone 3 7 3 5 6 4 5 7 6 A03 CHIMICA E TECNOLOGIE CHIMICHE A06 COSTRUZIONI E TECNICO A07 DISCIPLINE ECONOMICO-AZIENDALI 3 A09 DISCIPLINE

Dettagli

Attività di soccorso svolte dal Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco

Attività di soccorso svolte dal Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco Cod. ISTAT INT 00012 AREA: Ambiente e Territorio Settore di interesse: Ambiente Attività di soccorso svolte dal Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco Titolare: Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del Soccorso

Dettagli

31/12/2012 OTTOPERMILLE - ENTRATE 4.723.175,16 OTTOPERMILLE - USCITE SPESE INFORMAZIONE E COMUNICAZIONE

31/12/2012 OTTOPERMILLE - ENTRATE 4.723.175,16 OTTOPERMILLE - USCITE SPESE INFORMAZIONE E COMUNICAZIONE TABELLA IMPIEGO GLOBALE OTTO PER MILLE 2011 (REDDITI 2008) OTTOPERMILLE - ENTRATE 4.723.175,16 OTTOPERMILLE - USCITE SPESE INFORMAZIONE E COMUNICAZIONE ENTRATE IMPIEGHI EROGAZIONI AL RESIDUI PORTALE DELL'EBRAISMO

Dettagli

Appunti per un album di famiglia

Appunti per un album di famiglia Da Aldo Coccolo 1937, Feletto Famiglia Coccolo Bandulins di Angelo e Ancilla con figli e nipoti Appunti per un album di famiglia Feletto, 1811: in una antica mappa conservata all Archivio di Stato di Udine,

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI MORI PIANI DI STUDIO RELIGIONE CATTOLICA

ISTITUTO COMPRENSIVO DI MORI PIANI DI STUDIO RELIGIONE CATTOLICA ISTITUTO COMPRENSIVO DI MORI PIANI DI STUDIO RELIGIONE CATTOLICA Per sviluppare una competenza di area occorre in primo luogo promuovere l acquisizione delle relative conoscenze e abilità in modo che esse

Dettagli

ITINERARI IGNAZIANI A ROMA. 8. Luoghi legati alla Compagnia di Gesù in tempi posteriori a sant Ignazio

ITINERARI IGNAZIANI A ROMA. 8. Luoghi legati alla Compagnia di Gesù in tempi posteriori a sant Ignazio ITINERARI IGNAZIANI A ROMA Cf. A.M. De Aldama sj, Roma ignaziana. Sulle orme di sant Ignazio di Loyola, Piemme, Casale Monferrato 1990 Paolo Monaco sj www.raggionline.com 8. Luoghi legati alla Compagnia

Dettagli

(/9,2*,8',77$ $5$/',&$(%5$,&$,1,7$/,$ 3$57(9

(/9,2*,8',77$ $5$/',&$(%5$,&$,1,7$/,$ 3$57(9 (/9,2*,8',77$ $5$/',&$(%5$,&$,1,7$/,$ 3$57(9 201 6WHPPLGLIDPLJOLHHEUDLFKHGHVFULWWLGD DXWRULYDUL 202 C. Roth, G. F. Pisa,G Dolcetti, nei loro lavori da noi più volte citati riportano la descrizione non

Dettagli

Personale del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco

Personale del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco Cod. ISTAT INT 00024 AREA: Mercato del lavoro Settore di interesse: Mercato del lavoro Personale del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco Titolare: Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del Soccorso Pubblico

Dettagli

Il Cinquecento a Napoli

Il Cinquecento a Napoli SEZIONE IV Il Cinquecento a Napoli 14 15 16 VETRINE 14 Napoli tra Francia e Spagna 15 L età di Carlo V 16 L età di Filippo II Sala B 95 VETRINA 14 Napoli tra Francia e Spagna Zecche presenti in vetrina

Dettagli

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio CREDO IN GESÙ CRISTO, IL FIGLIO UNIGENITO DI DIO La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio Incominciamo a sfogliare il Catechismo della Chiesa Cattolica. Ce ne sono tante edizioni. Tra le mani abbiamo

Dettagli

CASE DI LUSSO AL TOP A FIRENZE E GENOVA

CASE DI LUSSO AL TOP A FIRENZE E GENOVA CASE DI LUSSO AL TOP A FIRENZE E GENOVA Degli oltre 74.400 immobili di lusso presenti in Italia che garantiscono alle casse dei Comuni poco più di 91 milioni di euro all anno di Imu, Firenze e Genova sono

Dettagli

Immagini dei prodotti Beghelli nelle loro diverse applicazioni: illuminazione d emergenza e linea commerciale (Salvalavista Computer).

Immagini dei prodotti Beghelli nelle loro diverse applicazioni: illuminazione d emergenza e linea commerciale (Salvalavista Computer). %(*(//, ),/0$72,67,78=,21$/(3(5/$4827$=,21(,1%256$ $8',2 9,'(2 5LFHUFD LQQRYD]LRQH FRPXQLFD]LRQHLSULQFLSDOL Formazione marchio Beghelli in grafica 3D. IDWWRUL GHO VXFFHVVR GHO *UXSSR %HJKHOOL OHDGHU LWDOLDQRQHOVHWWRUHGHOO

Dettagli

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO L USO DEI NOMI A DOMINIO di Maurizio Martinelli Responsabile dell Unità sistemi del Registro del cctld.it e Michela Serrecchia assegnista di ricerca

Dettagli