INTERVENTO DECORATIVO PER IL CIMITERO DI MONTIRONE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "INTERVENTO DECORATIVO PER IL CIMITERO DI MONTIRONE"

Transcript

1 INTERVENTO DECORATIVO PER IL CIMITERO DI MONTIRONE Come nasce il progetto L intervento decorativo al Campo Santo di Montirone nasce dalla volontà di valorizzare un area cimiteriale attraverso l arte e la bellezza. Il progetto, avviato nel gennaio 2010, è stato possibile grazie alla firma di un protocollo d accordo fra il Sindaco di Montirone Francesco Lazzaroni, l Assessore ai lavori Pubblici Massimo Stanga, e il Direttore dell Accademia di Belle Arti di Brescia Santa Giulia l architetto Riccardo Romagnoli. L iniziativa fa parte di una attività didattica organizzata dall Accademia Santa Giulia con la collaborazione di personale esperto quale il prof. David La Fede e la prof.essa Paola Zanoni, docenti di Decorazione. Grazie alla supervisione e al coordinamento degli insegnanti, noi studenti abbiamo realizzato interamente un lavoro di alto livello artistico, curandolo dalle fasi progettuali a quelle esecutive. Struttura Il campo santo di Montirone è un edificio antico recentemente ampliato. La costruzione preesistente si presenta come il tipico cimitero di provincia, realizzato alla monumentale, con porticati, nicchie e monumenti; esso risulta allo stesso tempo molto semplice ed umile grazie alla sua struttura lineare e all uso di materiali modesti ma nobili, come la nuda pietra e il marmo. La necessità di spazio ha portato il Comune ad un successivo ampliamento dell area cimiteriale, avvenuto grazie alla costruzione di una struttura adiacente. Il progetto risale al 2004, ed è stato affidato all architetto Camillo Botticini. La nuova porzione si congiunge alla parte antica tramite un porticato che conduce direttamente alla cappella per i riti funebri. Lo spazio è scandito da cortili e corridoi di forme geometriche che danno luogo ad una struttura essenziale e minimalista in intonaco bianco. Zona scelta Durante i primi sopraluoghi la nostra attenzione si è soffermata su una parte della struttura muraria che serve da elemento di congiunzione fra il cimitero antico e quello nuovo, conducendo il visitatore fino alla cappella per le celebrazioni. Si tratta di una zona di percorrenza formata da un corridoio aperto da un lato, e scandito da una sequenza di 7 pareti in calcestruzzo, disposte a breve distanza l una dall altra. Abbiamo deciso di intervenire sulle superfici in muratura di questa area, che nostro parere era la più interessante nonché la più adatta. La sua posizione avrebbe infatti permesso di accogliere i visitatori

2 provenienti dal cimitero antico per poi accompagnarli lungo il percorso obbligato verso la cappella; allo stesso tempo avrebbe consentito ai passanti provenienti dalla nuova entrata di ammirarla frontalmente con una prospettiva più ampia. La suddivisione in pannelli avrebbe inoltre concesso la divisione del lavoro in più momenti e fra più studenti contemporaneamente. Ogni pannello è separato dal vicino da una fessura di 15 cm circa e misura 250 x 380 cm, per un totale di 66,5 mq. Contenuto Per l intervento decorativo al Campo Santo di Montirone abbiamo scelto come tema centrale quello della vita. Prendendo come fonti le Sacre Scritture abbiamo voluto affrontare questo argomento risalendo alla creazione come viene narrata dal libro della Genesi. Analizzando il testo biblico abbiamo concentrato la nostra attenzione sugli elementi più significativi di questo passo e abbiamo tentato di trasformarli in immagini secondo la nostra personale interpretazione Attraverso il racconto della creazione volevamo porre l attenzione sul gesto di assoluto altruismo con cui Dio, architetto di tutto il creato, decise di plasmare un essere a Sua immagine e somiglianza. per infondere in esso la vita. Ricordando l atto con cui Dio ha generato l uomo volevamo rendere consapevole l osservatore del dono prezioso ricevuto dall umanità, spingendo l osservatore a considerare la vita secondo una visione ottimista dell esistenza. Il tema affrontato si ricollega anche a quello della morte ma esclusivamente secondo una visione ottimistica incentrato sulla speranza di una vita ultraterrena. L intervento decorativo è composto da una sequenza di scene che raccontano la storia della creazione divina come fosse un atto unico, continuo e senza fine. Ognuno dei sette pannelli tratta uno dei sette giorni della creazione cosi come vengono descritti dal Libro della Genesi. Ogni scena illustra fasi successive dell operato di Dio e rappresenta momenti temporalmente diversi; ciascuna possiede un identità propria tanto che ogni pannello potrebbe essere considerato come un opera d arte a se stante, ma se si osserva l intera sequenza l impressione che ne deriva è quella di ammirare il racconto di una storia che procede e si sviluppa senza mai essere interrotta nemmeno alla fine. Gli elementi decorativi infatti proseguono idealmente da un pannello all altro, assumendo forme e significati diversi, come se si trattasse di una composizione decorativa concepita come unica e separata fisicamente solo in una fase successiva. Per questo motivo è facile leggere l unità della narrazione nonostante le pareti siano in realtà divise. Le strisce decorative riprese all interno di giornate diverse consentono di cogliere una certa continuità ma questo è possibile soprattutto grazie anche ad un altro elemento, importante sia per il suo aspetto decorativo che per il suo significato. Si tratta di una linea rossa che come un nastro percorre sinuosamente ogni raffigurazione senza interrompersi ne terminare mai. La linea rappresenta il tocco divino, il fluido generatore che crea la vita al suo passaggio, di

3 colore rosso per richiamare l energia e la spiritualità dell atto divino, il fuoco e il sangue. Nel primo giorno, quando il Creatore da inizio al suo progetto, essa compare attorcigliata in un nodo, quasi come se il groviglio della confusione primordiale dovesse essere sbrogliato dall intervento divino. Il suo percorso accompagna tutta la composizione per testimoniare la presenza di Dio ma non si conclude nell ultimo giorno. La linea rossa rimane sospesa all infinito conducendo lo sguardo verso la cappella del cimitero, il luogo più adatto in cui rivolgere una preghiera ai cari defunti. La volontà di proseguire idealmente la linea, simbolo della presenza del Signore, vuole essere un messaggio per il fedele: la vita non è destinata a morire sulla terra ma a continuare dire essere un rimandare alla continuità della vita oltre la morte Un altro tracciato accompagna la linea rossa lungo il suo percorso, un filamento di rame che vuole enfatizzare la presenza divina nel creato; questo filo sottile si avvolge attorno alla principale e assume particolare rilievo nel sesto pannello, dove abbraccia le figure dell uomo e della donna per testimoniare lo stretto legame tra Dio e i progenitori della specie umana. Il racconto della creazione usa lo schema letterario dei sette giorni. Il racconto suppone uno stato iniziale informe, in cui predominano le tenebre e l'acqua. La creazione avviene per separazioni successive. Dal libro della Genesi: Primo racconto della creazione 1 pannello : 1 giorno Dio disse: Sia la luce!. E la luce fu. Dio vide che la luce era cosa buona e separò la luce dalle tenebre e chiamò la luce giorno e le tenebre notte. E fu sera e fu mattina: primo giorno... Nel primo pannello la vita viene generata; da un nodo che si scioglie lentamente si origina una linea rossa che percorre sinuosamente gli altri pannelli. Il tema centrale rappresenta la contrapposizione primordiale fra la luce, che rimanda alla creazione divina, e le tenebre, simbolo della negazione. 2 pannello: 2 giorno Dio disse : Sia il firmamento in mezzo alle acque per separare le acque dalle acque. Dio fece il firmamento e separò le acque, che sono sotto il firmamento, dalle acque che son sopra il firmamento. E così avvenne. Dio chiamò il firmamento cielo. E fu sera e fu mattina: secondo giorno Nella seconda parete la linea si distende orizzontalmente al centro della scena dove, nel caos primordiale, le acque che sono sopra, ovvero le precipitazioni, vengono divise dalle acque che sono

4 sotto, come i mari e gli oceani. In quest ultimi nuotano batteri e microorganismi, che costituiscono il primo anello della catena evolutiva, proprio a rappresentare la nascita delle prime forme di vita. 3 pannello: 3 giorno Dio disse: Le acque che sono sotto il cielo, si raccolgano in un solo luogo e appaia l asciutto. E così avvenne. Dio chiamò l asciutto terra e la massa delle acque mare. E dio vide che era cosa buona. E Dio disse: La terra produca germogli, erbe che producono seme e alberi da frutto, che facciano sulla terra frutto con il seme, ciascuno secondo la sua specie. E così avvenne: la terra produsse germogli, erbe che producono seme, ciascuna secondo la propria specie e alberi che fanno ciascuno frutto con il seme, secondo la propria specie. Dio vide che era cosa buona. E fu sera e fu mattina : terzo giorno. Anche la rappresentazione del terzo giorno vede la linea rossa come elemento di separazione, ma in questo caso sono le acque degli oceani che vengono isolate dalla terra per consentirle di germogliare; abbiamo scelto di raffigurare la vegetazione che cresce con una grande pianta da frutto la quale sparge i propri semi al vento per diffondersi sulla terra. L albero è un elemento ricorrente nella simbologia cristiana: l albero della vita, tradizionalmente indica l immortalità, mentre l albero del bene e del male è il simbolo delle scelte morali. Un altro richiamo si può trovare nella leggenda della vera croce, dove la creazione dell albero che fruttifica viene trasformata in stilizzazione del concetto di legno che diventa croce di Cristo e bastone di Mosè. 4 pannello: 4 giorno Dio disse: Ci siano luci nel firmamento del cielo, per distinguere il giorno dalla notte; servano da segni per le stagioni, per i giorni e per gli anni e servano da luci nel firmamento del cielo per illuminare la terra. E così avvenne: Dio fece le due luci grandi, la luce maggiore per regolare il giorno e la luce minore per regolare la notte, e le stelle. Dio le pose nel firmamento del cielo per illuminare la terra e per regolare giorno e notte e per separare la luce dalle tenebre. E dio vide che era cosa buona. E fu sera e fu mattina: quarto giorno. Il quarto pannello cambia completamente ambientazione, per far spazio alle luci del firmamento; la linea passa attraverso il sole rendendo possibile l opposizione tra notte e giorno. 5 pannello: 5 giorno Dio disse: le acque brulichino di esseri viventi e uccelli volino sopra la terra, davanti al firmamento del cielo. Dio creò i grandi mostri marini e tutti gli esseri viventi che guizzano e brulicano nelle acque, secondo la loro specie, e tutti gli uccelli alati secondo la loro specie. E Dio

5 vide che era cosa buona. Dio li benedisse: siate fecondi e moltiplicatevi e riempite le acque dei mari; gli uccelli si moltiplichino sulla terra. E fu sera e fu mattina: quinto giorno Nel quinto giorno il cielo popolato di uccelli in volo si contrappone, sempre per mezzo della linea, ai mari e agli oceani brulicanti di pesci ed esseri viventi. 6 pannello: 6 giorno Dio disse: la terra produca esseri viventi secondo la loro specie: bestiame, rettili e bestie selvatiche secondo la loro specie. E così avvenne: Dio fece le bestie selvatiche secondo la loro specie e il bestiame secondo la propria specie e tutti i rettili del suolo secondo la loro specie. E Dio vide che era cosa buona. E Dio disse: Facciamo l uomo a nostra immagine, a nostra somiglianza, e domini sui pesci del mare e sugli uccelli del cielo, sul bestiame, su tutte le bestie selvatiche e su tutti i rettili che strisciano sulla terra. Dio creò l uomo a sua immagine; a immagine di Dio lo creò; maschio e femmina li creò. Pio Dio disse: Ecco, io vi do ogni erba che produce seme e che è su tutta la terra e ogni albero in cui è il frutto, che produce seme: saranno il vostro cibo. A tutte le bestie selvatiche, a tutti gli uccelli del cielo e a tutti gli esseri che strisciano sulla terra e nei quali è alito di vita, io do in cibo ogni erba verde. E così avvenne. Dio vide quanto aveva fatto ed ecco, era cosa molto buona. E fu sera e fu mattina: sesto giorno. Il sesto giorno è stato analizzato studiato ed interpretato esclusivamente dalla studentessa Zanardini Alessandra: Il sesto pannello vede come fulcro centrale la creazione dell uomo, della donna e degli animali. In questo caso la linea non ha più funzione di dividere, ma solo e unicamente di generare: da essa sembra partire un soffio che chiama alla vita l uomo e la donna. La linea prende sempre più le sembianze di un DNA che avvitando le sue eliche dà forma ai due corpi. I corpi di Adamo ed Eva scaturiscono da una stessa origine; la donna nasce, non dal piede come un ancella, non dal capo come una padrona, ma da un punto in comune con l uomo per significare osso delle mie ossa e carne della mia carne, come nel canto d amore di uno dei passi più poetici del testo biblico, nel quale Adamo elogia Eva. 1 Le figure dei progenitori sono rappresentate nella parte superiore realisticamente, ma al contempo si caricano di tratti simbolici: l attitudine del corpo allude al movimento flessuoso del serpente, causa della dannazione dell umanità. 1 Genesi, 2,23

6 La linea di rame, invece, che avvolge le figure vuol essere collegamento tra Dio e Adamo ed Eva per esprimere il concetto di somiglianza che, sulla base delle parole bibliche, lega il Creatore al primo uomo. Nella parte inferiore del pannello, in un groviglio piuttosto inverosimile, si riconoscono numerosi animali tra cui bestie selvatiche, volatili, rettili ecc.. Come punto di partenza ho analizzato il significato dei nomi in ebraico e la loro interpretazione: Uomo, in ebraico, si dice eאישysh donna yshah.אשה Nel termine uomo c è una yod (y), mentre nel יהוה (Yah) termine donna c è una he (h). Entrambe queste lettere si trovano nel Santo Nome di Dio Questo vuole dire che l unione tra l uomo e la donna è santa e Dio presente tra di loro. 2 Ho realizzato perciò i due nudi avvinghiati con la linea rossa della vita che li circonda, li protegge, li crea. In questo atto Dio non si limita soltanto a toccare ciò che genera, ma l uomo e la donna vengono originati direttamente dallo spirito divino; è il fluido rosso che in questa fase si annoda a doppia elica come un DNA e plasma i corpi che si avvitano travolti da quest aura divina. 7 pannello: 7 giorno Così furono portati compimento il cielo e la terra e tutte le loro schiere. Allora Dio nel settimo giorno portò a termine il lavoro che aveva fatto e cessò nel settimo giorno da ogni suo lavoro. Dio benedisse il settimo giorno e lo consacrò, perché in esso aveva cessato da ogni lavoro che egli creando aveva fatto Nell ultima scena della sequenza, sei tondi dipinti danzano attorno alla linea rossa. Ciascuno di essi riprende singolarmente uno dei pannelli precedenti, quasi fossero degli specchi posti a rimarcarne i contenuti e soffermarsi nella loro visione; nella Bibbia, infatti, il riposo di Dio nel settimo giorno è da interpretare come contemplazione, ammirazione del lavoro svolto e compiacimento. I cerchi essendo figure geometriche perfette, concluse in se stesse, senza un inizio ne una fine, rappresentano l infinito e l Eterno; essi alludono alla creazione: come dal cerchio derivano altre figure geometriche, così da Dio, che è concluso in se stesso, derivano tutte le cose create le quali tornano a Lui per mezzo di Cristo. 2 M. Perani. Personaggi biblici nell esegesi ebraica. Giuntina, Firenze, 2003, pp

7 La percorribilità Un concetto molto importante legato al nostro intervento decorativo è la percorribilità, in quanto abbiamo cercato di associare l evoluzione visiva e concettuale al movimento motorio. La nostra decorazione è composta da una sequenza di raffigurazioni che raccontano la storia della creazione come atto unico e continuo, in cui la narrazione si sviluppa concettualmente e visivamente una scena dopo l altra. Per favorire maggiormente la comprensione di questo evolversi nella continuità della rappresentazione abbiamo prestato attenzione alla percorribilità della zona in cui l intervento decorativo sarebbe stato inserito. Si tratta di un corridoio di passaggio, il quale costituisce un percorso obbligato per il visitatore che proviene dal cimitero antico e si dirige verso la cappella per i riti funebri. L osservatore che percorre per la prima volta questo tratto si troverà perciò sulla destra la parete con la relativa decorazione. Considerando tutti questi fattori, abbiamo preferito svolgere la rappresentazione da destra verso sinistra, ovvero dal corridoio alla cappella e non viceversa, in modo che il passante, proveniente dalla struttura vecchia, si trovasse con la prima scena della creazione all inizio del corridoio. La percezione visiva di noi occidentali è predisposta per abitudine ad una lettura da sinistra a destra, ma, visto e considerato il flusso di percorrenza di questa zona, una disposizione in quel senso sarebbe risultata più difficoltosa da comprendere. Texturizzazioni Il termine texturizzazione sta a significare una soluzione della superficie, ovvero una trama, un fondo con cui si può riempire determinate campiture. Generalmente è utilizzata come sfondo decorativo, ma spesso può diventare decorazione a sé stante se abbinata a ritmi, andamenti o linee forza. Una texture viene utilizzata per movimentare una composizione, per diversificare le superfici, per ombreggiare attenuando l impressione di bidimensionalità, ma anche per creare effetti particolari. Esistono diversi tipi di texturizzazioni: grafiche, pittoriche, a rilievo, materiche e incise. Nei sette pannelli della Creazione le textures sono parte fondamentale dell opera in quanto hanno permesso, sia di dare volumetria e movimento ai singoli pannelli, sia di creare un ritmo continuo nell intera composizione. Di seguito l elenco, la spiegazione e l impiego delle diverse tecniche utilizzate per testurizzare la nostra decorazione: textures materiche sono realizzate a rilievo, stendendo e lavorando la malta con delle spatole; la superficie risulta vibrante con giochi di luce e ombra che cambiano secondo l inclinazione dei raggi solari.

8 Questa modalità di esecuzione è stata utilizzata largamente per realizzare gli sfondi e la linea rossa. La sua composizione prevede: malta colorata, gesso e materiale inerte (sabbia e sassolini) per renderla più aggettante rispetto alla superficie di fondo. texture pittoriche sono di vario genere, da quelle di ispirazione Klimtiana a quelle in stile più liberty e scandiscono principalmente le parti che rappresentano l acqua; texture incise, sono state eseguite con l aiuto di piccoli bisturi e punte metalliche, con cui si graffia la malta superficiale per far emergere uno strato di malta sottostante, di colore diverso. La linea rossa che percorre tutte le giornate è stata realizzata con una malta tinta di rosso e gesso, con l aggiunta di sabbia e sassolini nei punti in cui serviva più aggettante; ciò che ne risulta è questa linea che percorre l intera composizione cambiando forma e spessore continuamente, con andamento sinuoso. Essa si inspessisce e si assottiglia, si unisce e si biforca e si intreccia; la sua importante struttura plastica la rende protagonista della scena. Affiancata ad essa corre una seconda e più sottile linea color rame realizzata con paste acriliche. Ogni giorno poi è scandito da numerose e variegate texturizzazioni che arricchiscono la composizione in modo fresco e vivace, rendendo in un certo qual modo la sensazione di movimento da un pannello all altro. Ci siamo occupati di ogni fase del lavoro dall ideazione con il progetto grafico fino all esecuzione materiale, compresa la preparazione dei fondi. Tecniche preparatorie Il rivestimento isolante. Ogni pannello è stato rivestito con fogli di polistirolo di circa un centimetro di spessore che consentono di isolare la decorazione proteggendola da umidità di risalita, infiltrazioni, gelo; questo per scongiurare distaccamenti, crepe, muffe e deterioramento. Sulla parete viene stesa a spatola una mano di colla da cappotto su cui viene applicato il materiale isolante. I fogli vengono poi fissati tramite dei fermi che vanno inseriti all interno del muro forandolo con un trapano; questo procedimento serve a dare alle lastre maggior presa ed aderenza sulla parete.

9 Sopra il polistirolo viene steso un altro strato di colla da cappotto e al suo interno si annega un apposita rete che va tenuta ben tesa per non creare vuoti o pieghe. Una volta stesa si passa una mano di malta in modo che la rete si fissi perfettamente. Quando quest ultimo strato risulta asciutto si può procedere con la stesura degli intonaci per realizzare l affresco o il graffito. Tecniche decorative Affresco L affresco è un antichissima tecnica di decorazione muraria nata presumibilmente in età classica in ambito greco-romano. Si tratta di un sistema pittorico del tutto particolare in quanto, a differenza di tutte le altre tecniche, non necessita di un legante per fissare il colore al suo supporto. Questo è possibile in quanto il pigmento diluito con acqua viene steso su uno strato d intonaco formato da sabbia e calce, quando è ancora fresco, ciò vuol dire che si sta asciugando ma non è ne bagnato ne secco. La durata di questa condizione particolare varia molto(a seconda di fattori quali l umidità, il tipo di calce, le condizioni atmosferiche ecc..) ma generalmente corrisponde a circa 12 ore; per questo le porzioni d intonaco che è possibile lavorare a fresco vengono convenzionalmente chiamate giornate. Quando la malta a contatto con l aria si asciuga viene innescato un processo chiamato carbonatazione dato dalla formula: Durante questa reazione chimica la calce dell intonaco esposta all'aria perde per evaporazione una parte dell'acqua dell impasto facendo presa, mentre l'anidride carbonica presente nell atmosfera reagisce con l'idrossido di calcio contenuto nella calce dando origine al carbonato di calcio; si crea così una superficie compatta con una consistenza marmorea che chiude all interno della sua porosità il colore. Una volta asciutto il processo di carbonatazione non consente più ai colori di essere trattenuti dalla malta. Superato lo stato di fresco la malta non assorbe più il colore. Graffito Il graffito consiste nella sovrapposizione di due o più strati di malta che vengono colorati prima della stesura. Ogni mano viene stesa quando lo strato precedente è ancora umido e terminata la sovrapposizione la malta in superficie, ancora fresca, viene incisa o raschiata con bisturi e punte metalliche in modo da fare emergere lo strato o gli strati sottostanti. Questa tecnica consente di

10 ottenere dislivelli materici ed effetti dinamici; può servire da supporto o essere integrata con la tecnica dell affresco. Quasi tutti i pannelli della nostra Creazione sono stati eseguiti con l integrazione di entrambe le tecniche. Sono stati stesi due strati di malta: abbiamo steso un fondo più scuro, alternando due colori principali: rosso Pozzuoli e blu indaco. Lo strato di base è stato poi successivamente sovrapposto con un altro più chiaro; questo è stato inciso nelle parti previste a graffito, per lasciare intravedere l intonaco sottostante, e dipinto a fresco nelle parti previste ad affresco. Colori a base acrilica Sono stati utilizzati dei colori composti da pigmento e resina acrilica per completare e intensificare alcune parti dell affresco. Con dell acrilico in pasta, e delle apposite pipette, abbiamo invece realizzato texturizzazioni ed elementi grafici a rilievo. Doratura Alcune parti del ciclo decorativo sono state impreziosite con dell oro falso in foglia. Si tratta di finto oro battuto finemente in uno strato sottilissimo che viene fatto aderire ad una superficie con una colla apposita. Questo processo si chiama doratura e può essere effettuata al guazzo o a missione. Il quinto giorno è stato arricchito con una doratura a missione vinilica fatta direttamente sull intonaco asciutto e verniciato nelle parti relative al sole; le stelle sono state invece realizzate dorando delle piccole pietre successivamente incastonate nell intonaco. La varietà di tecniche e di materiali ha permesso di creare una superficie estremamente diversificata. Ogni zona riflette la luce in maniera diversa a seconda del modo in cui è stata realizzata e delle sostanze utilizzate. In questo modo la decorazione presenta una aspetto vibrante, con movimento, tridimensionalità e una ricchezza di effetti che la tecnica pittorica, da sola, non sarebbe riuscita ad ottenere.

PROGETTO PAIKULI - IRAQ

PROGETTO PAIKULI - IRAQ Dario Federico Marletto PROGETTO PAIKULI - IRAQ RAPPORTO TECNICO SUI LAVORI PER IL CORSO DI FORMAZIONE PRESSO LA SOPRINTENDENZA ARCHEOLOGICA DI OSTIA ANTICA Intervento sul mosaico pavimentale del Cortile

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Corona Biblica per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Imprimatur S. E. Mons. Angelo Mascheroni, Ordinario Diocesano Curia Archiepiscopalis

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM XXVIII TEMPO ORDINARIO 11 ottobre 2009 VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM Mc 10, 17-30 [In quel tempo], mentre Gesù andava per la strada, un tale gli corse incontro

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO P. F. Fumagalli, 31.10.2104 Il Dialogo è una componente essenziale dell essere umano nel mondo, in qualsiasi cultura alla quale si voglia fare riferimento: si

Dettagli

3. Passate la superficie con carta vetrata per facilitare la presa della colla.

3. Passate la superficie con carta vetrata per facilitare la presa della colla. Il lavoro di posa dei rivestimenti murali, è oggi, estremamente semplificato ed è una soluzione di ricambio interessante, in quanto applicare carta da parati non è più difficile che verniciare. Le spiegazioni

Dettagli

...LEGGETE I DATI TECNICI E CAPIRETE... intonaco idrofobizzato colorato IL MASSETTO CALDO. per restauro, ristrutturazioni e nuova edilizia civile

...LEGGETE I DATI TECNICI E CAPIRETE... intonaco idrofobizzato colorato IL MASSETTO CALDO. per restauro, ristrutturazioni e nuova edilizia civile MATERIALI A BASE DI CALCE NATURALE PER IL RESTAURO E IL RISANAMENTO scheda tecnica per restauro, ristrutturazioni e nuova edilizia civile intonaco idrofobizzato colorato IL MASSETTO CALDO PRODOTTO PER

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

DECORAZIONE 03. Posare la carta da parati

DECORAZIONE 03. Posare la carta da parati DECORAZIONE 03 Posare la carta da parati 1 Scegliere la carta da parati Oltre ai criteri estetici, una carta da parati può essere scelta in funzione del luogo e dello stato dei muri. TIPO DI VANO CARTA

Dettagli

Giorni ideali per il taglio del legname nell anno 2015.

Giorni ideali per il taglio del legname nell anno 2015. Giorni ideali per il taglio del legname nell anno 2015. Giorni favorevoli per il taglio di legname da costruzione e uso falegnameria. Gli alberi dai quali si ricava legname da costruzione e per la fabbricazione

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore Sac. Don Giuseppe Pignataro L oratorio: centro del suo cuore L'anima del suo apostolato di sacerdote fu l'oratorio: soprattutto negli anni di Resina, a Villa Favorita per circa un decennio, dal 1957 al

Dettagli

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Celebriamo Colui che tu, o Vergine, hai portato a Elisabetta Sulla Visitazione della beata vergine Maria Festa del Signore Appunti dell incontro

Dettagli

a Mons. Josef Clemens, Città del Vaticano

a Mons. Josef Clemens, Città del Vaticano 1 Parole di saluto all apertura della mostra di Pittura «Vi sia la luce» Galleria dell Istituto Portoghese di Sant Antonio in Roma 21 maggio 2008, ore 18. 30 a Mons. Josef Clemens, Città del Vaticano Eccellenza,

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

Pietra dei solstizi di Montevila Perca (Alto Adige)

Pietra dei solstizi di Montevila Perca (Alto Adige) Dott. Huber Josef Pietra dei solstizi di Montevila Perca (Alto Adige) La pietra dei solstizi di Montevila é un blocco di granito con un volume di ca. 1,3 m³. Ha cinque fori con un diametro di ca. 3 cm

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

La rappresentazione dello spazio nel mondo antico

La rappresentazione dello spazio nel mondo antico La rappresentazione dello spazio nel mondo antico L esigenza di creare uno spazio all interno del quale coordinare diversi elementi figurativi comincia a farsi sentire nella cultura egizia e in quella

Dettagli

Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente?

Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente? Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente? Ognuno di noi ha espresso le proprie opinioni, poi la maestra le ha lette ad alta voce. Eravamo proprio curiosi di conoscere le idee ti tutti! Ecco tutti

Dettagli

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA Il ciclo di Arcabas Arcabas è lo pseudonimo dell artista francese Jean Marie Pirot, nato nel 1926. Nella chiesa della Risurrezione a Torre de Roveri (BG) negli anni 1993-1994 ha realizzato un ciclo di

Dettagli

Verifica - Conoscere le piante

Verifica - Conoscere le piante Collega con una linea nome, descrizione e disegno Verifica - Conoscere le piante Erbe Hanno il fusto legnoso che si ramifica vicino al terreno. Alberi Hanno il fusto legnoso e resistente che può raggiungere

Dettagli

Sistema DI-CLASS Sistema composito per la decorazione di superfici orizzontali interne

Sistema DI-CLASS Sistema composito per la decorazione di superfici orizzontali interne Sistema DI-CLASS Sistema composito per la decorazione di superfici orizzontali interne DESCRIZIONE DI-CLASS è un sistema composito a base resina caratterizzato da elevata flessibilità di intervento ed

Dettagli

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata Osservatorio internazionale Cardinale Van Thuân La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata + Giampaolo Crepaldi Arcivescovo-Vescovo Relazione introduttiva al Convegno del 3 dicembre 2011

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

La terra di Punt. Per saperne di più. Ricostruire la storia

La terra di Punt. Per saperne di più. Ricostruire la storia Ricostruire la storia La terra di Punt Tuthmosi II ebbe, come tutti gli altri faraoni, molte mogli, ma la sua preferita era Hatshepsut, da cui però ebbe soltanto figlie femmine. Alla morte di Tuthmosi

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

" CI SON DUE COCCODRILLI... "

 CI SON DUE COCCODRILLI... PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 " CI SON DUE COCCODRILLI... " Le attività in ordine all'insegnamento della religione cattolica, per coloro che se ne avvalgono, offrono

Dettagli

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa TUTTO CIO CHE FA Furon sette giorni così meravigliosi, solo una parola e ogni cosa fu tutto il creato cantava le sue lodi per la gloria lassù monti mari e cieli gioite tocca a voi il Signore è grande e

Dettagli

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia Affronteremo un breve viaggio per scoprire il significato che la volta celeste aveva per i popoli

Dettagli

Diocesi di Nicosia. Curia Vescovile Ufficio per l Evangelizzazione e la Catechesi

Diocesi di Nicosia. Curia Vescovile Ufficio per l Evangelizzazione e la Catechesi Diocesi di Nicosia Curia Vescovile Ufficio per l Evangelizzazione e la Catechesi Largo Duomo,10 94014 Nicosia (EN) cod. fisc.: 90000980863 tel./fax 0935/646040 e-mail: cancelleria@diocesinicosia.it Ai

Dettagli

INCOLLARE DIPINTO ANNUNCIO AI PASTORI DI SANO DI PIETRO

INCOLLARE DIPINTO ANNUNCIO AI PASTORI DI SANO DI PIETRO INCOLLARE DIPINTO ANNUNCIO AI PASTORI DI SANO DI PIETRO Rallegrati Maria Dal vangelo di Luca (1, 26-38) 26 Al sesto mese, l angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea, chiamata Nàzaret,

Dettagli

CHE COS È L INDULGENZA?

CHE COS È L INDULGENZA? CHE COS È L INDULGENZA? La dottrina dell'indulgenza è un aspetto della fede cristiana, affermato dalla Chiesa cattolica, che si riferisce alla possibilità di cancellare una parte ben precisa delle conseguenze

Dettagli

ALPHA ORIENT DECORATIVI FINITURA DECORATIVA PER INTERNI CHE CONFERISCE L ASPETTO E IL TATTO DELLA SETA.

ALPHA ORIENT DECORATIVI FINITURA DECORATIVA PER INTERNI CHE CONFERISCE L ASPETTO E IL TATTO DELLA SETA. ALPHA ORIENT DECORATIVI FINITURA DECORATIVA PER INTERNI CHE CONFERISCE L ASPETTO E IL TATTO DELLA SETA. ALPHA ORIENT ALPHA ORIENT Il colore è ovunque, basta saperlo cercare. Finitura altamente decorativa

Dettagli

OGRA R FIA I I N AMBI B TO ED E I D LE E E

OGRA R FIA I I N AMBI B TO ED E I D LE E E LA TERMOGRAFIA TERMOGRAFIA IN AMBITO EDILE E ARCHITETTONICO LA TERMOGRAFIA IN ABITO EDILE ED ARCHITETTONICO INDICE: LA TEORIA DELL INFRAROSSO LA TERMOGRAFIA PASSIVA LA TERMOGRAFIA ATTIVA ESEMPI DI INDAGINI

Dettagli

Progetto, realizzazione e manutenzione di un laghetto da giardino - Direttive generali -

Progetto, realizzazione e manutenzione di un laghetto da giardino - Direttive generali - Progetto, realizzazione e manutenzione di un laghetto da giardino - Direttive generali - (tratto dalla relazione di Martino Buzzi del 17.09.06) Lo stagno: un angolo di natura Avere uno stagno nel proprio

Dettagli

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Affermazioni incentrate sulla Verità per le dodici categorie del Codice di Guarigione Troverete qui di seguito una

Dettagli

2. Fabula e intreccio

2. Fabula e intreccio 2. Fabula e intreccio Abbiamo detto che un testo narrativo racconta una storia. Ora dobbiamo però precisare, all interno della storia, ciò che viene narrato e il modo in cui viene narrato. Bisogna infatti

Dettagli

unità B3. Le teorie sull evoluzione

unità B3. Le teorie sull evoluzione documentazione fossile è provata da embriologia comparata anatomia comparata biologia molecolare L evoluzione avviene per selezione naturale microevoluzione può essere macroevoluzione speciazione allopatrica

Dettagli

PERSIANE FINSTRAL. Estetica e funzionalità nel rispetto della tradizione

PERSIANE FINSTRAL. Estetica e funzionalità nel rispetto della tradizione PERSIANE FINSTRAL Estetica e funzionalità nel rispetto della tradizione PERSIANE 2 Oscuramento e protezione visiva nel rispetto della tradizione Le persiane, oltre al loro ruolo principale di elemento

Dettagli

Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro

Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro Saint-Gobain, attraverso i suoi marchi, sviluppa e produce nuove generazioni di materiali con un approccio moderno e completo al mercato delle costruzioni:

Dettagli

Rasatura cementizia tissotropica ad asciugamento ultrarapido per applicazione anche in verticale a spessore variabile da 1 a 20 mm

Rasatura cementizia tissotropica ad asciugamento ultrarapido per applicazione anche in verticale a spessore variabile da 1 a 20 mm CT LISCIATURE C40-F10 A2 fl CONFORME ALLA NORMA EUROPEA Nivorapid EN 13813 Rasatura cementizia tissotropica ad asciugamento ultrarapido per applicazione anche in verticale a spessore variabile da 1 a 20

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA Il Museo Diocesano di Catania desidera, anche quest anno, proseguire con le scuole l impegno e la ricerca educativa con particolare attenzione ai Beni Culturali, Artistici e Ambientali. L alleanza fra

Dettagli

PROGETTO DI TOMBINATURA DEL RIO SALSO IN LOC. FRATTA TERME tratto con sponde libere ( m. 65 circa ) OPERE COMPUTATE 1 - SCAVI E DEMOLIZIONI

PROGETTO DI TOMBINATURA DEL RIO SALSO IN LOC. FRATTA TERME tratto con sponde libere ( m. 65 circa ) OPERE COMPUTATE 1 - SCAVI E DEMOLIZIONI PROGETTO DI TOMBINATURA DEL RIO SALSO IN LOC. FRATTA TERME tratto con sponde libere ( m. 65 circa ) OPERE COMPUTATE 1 - SCAVI E DEMOLIZIONI N. VOCE DESCRIZIONE LAVORAZIONE QUANTITA' PREZZO UNIT. TOTALE

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ====================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia ====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

Dettagli

1. TESTO 2. PER RIFLETTERE

1. TESTO 2. PER RIFLETTERE UNO DEI SOLDATI GLI COLPÌ IL FIANCO CON LA LANCIA E SUBITO NE USCÌ SANGUE ED ACQUA NASCITA DEL SACRAMENTO CHIESA NELLA MOLTEPLICITA DEI SUOI DONI DI SALVEZZA. 1. TESTO

Dettagli

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO Comune di CORI (Lt) Assessorato all RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA A PORTA GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO pagina 1 SOMMARIO Premessa... 3 1 Principi generali: Cos è il Compostaggio... 4 2 Cosa mettere nella

Dettagli

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio CREDO IN GESÙ CRISTO, IL FIGLIO UNIGENITO DI DIO La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio Incominciamo a sfogliare il Catechismo della Chiesa Cattolica. Ce ne sono tante edizioni. Tra le mani abbiamo

Dettagli

S.p.a. 24050 ZANICA (BG) Italia Via Stezzano, 16 tel +39 035 671 013 fax +39 035 672 265 www.styl-comp.it infostylcomp@styl-comp.

S.p.a. 24050 ZANICA (BG) Italia Via Stezzano, 16 tel +39 035 671 013 fax +39 035 672 265 www.styl-comp.it infostylcomp@styl-comp. CATTANEO & Co. - BG SC_I 01/2005 S.p.a. 24050 ZANICA (BG) Italia Via Stezzano, 16 tel +39 035 671 013 fax +39 035 672 265 www.styl-comp.it infostylcomp@styl-comp.it Realizzare un connubio perfetto fra

Dettagli

HI- MACS vous presente son nouveau mobilier contemporain

HI- MACS vous presente son nouveau mobilier contemporain Communiqué de presse Octobre 2013 HI- MACS vous presente son nouveau mobilier contemporain Minimal e asimmetrici, due tavoli firmati Mjiila in HI-MACS Il design, è l arte di progettare degli oggetti per

Dettagli

Meteo Varese Moti verticali dell aria

Meteo Varese Moti verticali dell aria Movimento verticale dell aria Le masse d aria si spostano prevalentemente lungo direzioni orizzontali a seguito delle variazioni della pressione atmosferica. I movimenti più importanti sono però quelli

Dettagli

RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DI EDIFICIO PER CIVILE ABITAZIONE ANNI '50

RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DI EDIFICIO PER CIVILE ABITAZIONE ANNI '50 RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DI EDIFICIO PER CIVILE ABITAZIONE ANNI '50 L'edificio oggetto dell'intervento, si trova a Bolzano in via Dalmazia ai numeri 60, 60A e 62 E' stato costruito nei primi anni '50

Dettagli

Un nuovo metodo di elaborazione per rappresentazioni tecniche del modello ancora più realistiche

Un nuovo metodo di elaborazione per rappresentazioni tecniche del modello ancora più realistiche Visualizzazione: immagini con linee nascoste e ombre Un nuovo metodo di elaborazione per rappresentazioni tecniche del modello ancora più realistiche Sempre più spesso i committenti e i responsabili del

Dettagli

Aquaflex Roof. Membrana elastica liquida con fibre, pronta all uso, per impermeabilizzare in continuo superfici da lasciare a vista

Aquaflex Roof. Membrana elastica liquida con fibre, pronta all uso, per impermeabilizzare in continuo superfici da lasciare a vista Membrana elastica liquida con fibre, pronta all uso, per impermeabilizzare in continuo superfici da lasciare a vista CAMPI DI APPLICAZIONE Impermeabilizzazione di: coperture piane; balconi e terrazzi;

Dettagli

SIGNIFICATO LETTERALE E SIGNIFICATO METAFORICO. Indica per ogni coppia di frasi, quando la parola in stampato maiuscolo ha SIGNIFICATO

SIGNIFICATO LETTERALE E SIGNIFICATO METAFORICO. Indica per ogni coppia di frasi, quando la parola in stampato maiuscolo ha SIGNIFICATO SIGNIFICATO LETTERALE E SIGNIFICATO METAFORICO Indica per ogni coppia di frasi, quando la parola in stampato maiuscolo ha SIGNIFICATO LETTERALE e quando ha SIGNIFICATO METAFORICO (FIGURATO). Questa non

Dettagli

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 INDICE Le tante facce della documentazione Pag.3 Il progetto per lo sviluppo e l apprendimento

Dettagli

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012 9 / 30 settembre 2012 Il progetto 2012 Il progetto 2012 di DimoreDesign, sulla scia del successo dell edizione 2011, ne riprende e amplia l obiettivo fondamentale di rendere fruibile il patrimonio artistico,

Dettagli

2) Se oggi la sua voce. Rit, 1) Camminiamo incontro al Signore

2) Se oggi la sua voce. Rit, 1) Camminiamo incontro al Signore Parrocchia Santa Maria delle Grazie Squinzano 1) Camminiamo incontro al Signore 2) Se oggi la sua voce Rit, Camminiamo incontro al Signore Camminiamo con gioia Egli viene non tarderà Egli viene ci salverà.

Dettagli

glazer union soluzioni per il rispetto delle norme HACCP nel settore alimentare

glazer union soluzioni per il rispetto delle norme HACCP nel settore alimentare CHE COS'È L'HACCP? Hazard Analysis and Critical Control Points è il sistema di analisi dei rischi e di controllo dei punti critici di contaminazione per le aziende alimentari. Al fine di garantire la completa

Dettagli

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei Allegato A Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei I percorsi liceali forniscono allo studente gli strumenti culturali e metodologici per una comprensione approfondita della realtà, affinché

Dettagli

PASQUA DI NOSTRO SIGNORE GESU CRISTO

PASQUA DI NOSTRO SIGNORE GESU CRISTO PASQUA DI NOSTRO SIGNORE GESU CRISTO Annuncio della Pasqua (forma orientale) EIS TO AGHION PASCHA COMUNITÀ MONASTICA DI BOSE, Preghiera dei Giorni, pp.268-270 È la Pasqua la Pasqua del Signore, gridò lo

Dettagli

OPERE PROVVISIONALI CADUTE DALL ALTO

OPERE PROVVISIONALI CADUTE DALL ALTO CORSO DI INFORMAZIONE PER STUDENTI PREVENZIONE E SICUREZZA NEI CANTIERI EDILI OPERE PROVVISIONALI CADUTE DALL ALTO DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE MEDICA Servizio Prevenzione Ambienti Lavoro RISCHI DI CADUTA

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Il silenzio per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Istituto Comprensivo Monte S. Vito Scuola dell infanzia F.lli Grimm Gruppo dei bambini Farfalle Rosse (3 anni) Anno Scolastico 2010-2011 Ins. Gambadori

Dettagli

Risanamento delle tubazioni dall interno

Risanamento delle tubazioni dall interno La soluzione di oggi per le tubazioni di ieri: Risanamento delle tubazioni dall interno Costi inferiori fino al 50% niente demolizioni, niente sporco, niente macerie nessuna interruzione nella gestione

Dettagli

Prevenzione dell allergia ad inalanti

Prevenzione dell allergia ad inalanti Prevenzione dell allergia ad inalanti La patologia allergica respiratoria è molto frequente nella popolazione generale: la sua prevalenza si aggira in media intorno al 10-15%. Inoltre, negli ultimi 20

Dettagli

Scheda tecnica StoColor Puran Satin

Scheda tecnica StoColor Puran Satin Pittura bicomponente poliuretanica ad elevata resistenza, classe 1 resistenza all abrasione umida, classe 2 di potere coprente secondo EN 13300 Caratteristiche Applicazione Caratteristiche interni per

Dettagli

Vetro e risparmio energetico Controllo solare. Bollettino tecnico

Vetro e risparmio energetico Controllo solare. Bollettino tecnico Vetro e risparmio energetico Controllo solare Bollettino tecnico Introduzione Oltre a consentire l ingresso di luce e a permettere la visione verso l esterno, le finestre lasciano entrare anche la radiazione

Dettagli

MA FU PROPRIO UNA MELA?

MA FU PROPRIO UNA MELA? MA FU PROPRIO UNA MELA? Per molti anni ci è stato insegnato che nel Giardino dell Eden c era un albero di mele. Al primo uomo, Adamo, e a sua moglie Eva, Dio comandò di non mangiare il frutto di questo

Dettagli

CONSIGLI UTILI PER UNA CORRETTA ESECUZIONE DELLE MURATURE

CONSIGLI UTILI PER UNA CORRETTA ESECUZIONE DELLE MURATURE CONSIGLI UTILI PER UNA CORRETTA ESECUZIONE DELLE MURATURE a cura del Consorzio POROTON Italia VERSIONE ASPETTI GENERALI E TIPOLOGIE MURARIE Le murature si dividono in tre principali categorie: murature

Dettagli

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte)

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte) La canzone dei colori Rosso rosso il cane che salta il fosso giallo giallo il gallo che va a cavallo blu blu la barca che va su e giù blu blu la barca che va su e giù Arancio arancio il grosso cappello

Dettagli

Parte Prima: DALL MASCHERA NEUTRA AL NASO ROSSO: L attore alla scoperta del proprio Clown. di Giovanni Fusetti

Parte Prima: DALL MASCHERA NEUTRA AL NASO ROSSO: L attore alla scoperta del proprio Clown. di Giovanni Fusetti Giovanni Fusetti racconta il ruolo del Clown nella sua pedagogia teatrale Articolo apparso sulla rivista del Piccolo Teatro Sperimentale della Versilia Parte Prima: DALL MASCHERA NEUTRA AL NASO ROSSO:

Dettagli

Reenactment Society www.reenactmentsociety.org COME FARE UNA BORRACCIA DI ZUCCA

Reenactment Society www.reenactmentsociety.org COME FARE UNA BORRACCIA DI ZUCCA Reenactment Society www.reenactmentsociety.org COME FARE UNA BORRACCIA DI ZUCCA Acquistare una zucca fresca o già secca. Nel primo caso sarà opportuno comprarla in un periodo caldo per godere delle giornate

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

Guai a me se non predicassi il Vangelo

Guai a me se non predicassi il Vangelo Guai a me se non predicassi il Vangelo (1 Cor 9,16) Io dunque corro 1 Cor 9,26 La missione del catechista come passione per il Vangelo Viaggio Esperienza L esperienza di Paolo è stata accompagnata da un

Dettagli

Sistemi Mapei per la realizzazione di pavimentazioni radianti ad alto rendimento termico

Sistemi Mapei per la realizzazione di pavimentazioni radianti ad alto rendimento termico Sistemi Mapei per la realizzazione di pavimentazioni radianti ad alto rendimento termico La riparazione dell asfalto ha fatto strada. Sistemi MAPEI per la realizzazione di pavime I pannelli radianti sono

Dettagli

U.D.: LABORATORIO ELETTRICITA

U.D.: LABORATORIO ELETTRICITA U.D.: LABORATORIO ELETTRICITA 1 ATTREZZI MATERIALI 2 Tavoletta compensato Misure: 30cmx20-30 cm spellafili punteruolo cacciavite Nastro isolante Metro da falegname e matita Lampadine da 4,5V o 1,5V pinza

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

NOSTRO SIGNORE. Is 45, 1 7 Sal 146 (145) At 2, 29 36 Gv 21, 5 7

NOSTRO SIGNORE. Is 45, 1 7 Sal 146 (145) At 2, 29 36 Gv 21, 5 7 NOSTROSIGNORE Is45,1 7 Sal146(145) At2,29 36 Gv21,5 7 Tra gli elementi costitutivi dell'esistenza umana, la dipendenza dell'uomo daun'autoritàè unfattoincontrovertibile. L'aggettivosostantivatokyriossignifica:

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

Lo sai, sono la tua anima gemella perchè...

Lo sai, sono la tua anima gemella perchè... Clémence e Laura Lo sai, sono la tua anima gemella perchè... Se fossi un paio di scarpe sarei i tuoi lacci Se fossi il tuo piede sarei il tuo mignolo Se fossi la tua gola sarei la tua glottide Se fossi

Dettagli

technostuk 2-12 09/13 127

technostuk 2-12 09/13 127 technostuk 2-12 09/13 127 TECHNOSTUK 2-12 Sigillante cementizio per fughe da 2 a 12 mm. La protezione attiva di Microshield System aiuta a prevenire la crescita di batteri, funghi e muffe, che possono

Dettagli

IL RIMARIO IL RICALCO

IL RIMARIO IL RICALCO Preparare un rimario: IL RIMARIO - gli alunni, a coppie o singolarmente, scrivono su un foglio alcune parole con una determinata rima; - singolarmente, scelgono uno dei fogli preparati e compongono nonsense

Dettagli

Le piante. Piante senza fiori Piante con fiori. La radice Il fusto La foglia Il fiore I frutti e i semi

Le piante. Piante senza fiori Piante con fiori. La radice Il fusto La foglia Il fiore I frutti e i semi Le piante Le piante Piante senza fiori Piante con fiori La radice Il fusto La foglia Il fiore I frutti e i semi Piante senza fiori Milioni di anni fa esistevano sulla Terra soltanto piante senza fiori

Dettagli

Cos'è e come si recita la Liturgia delle Ore

Cos'è e come si recita la Liturgia delle Ore Cos'è e come si recita la Liturgia delle Ore Tante volte mi è stato chiesto come si recita l Ufficio delle Ore (Lodi, Vespri, ecc.). Quindi credo di fare cosa gradita a tutti, nel pubblicare questa spiegazione

Dettagli

www.mpmsrl.com pavimentazioni sine materiali protettivi milano

www.mpmsrl.com pavimentazioni sine materiali protettivi milano www.mpmsrl.com pavimentazioni re sine materiali protettivi milano Tradizione, esperienza, innovazione tecnologica. Da oltre 50 anni MPM materiali protettivi milano s.r.l opera nel settore dell edilizia

Dettagli

VIAGGIANDO CON LA NATURA

VIAGGIANDO CON LA NATURA VIAGGIANDO CON LA NATURA Il progetto intende, attraverso l esplorazione del mondo naturale (terra, acqua, aria e fuoco) sistematizzare le conoscenze per comprendere l organizzazione dell ecosistema naturale.

Dettagli

Abbiamo visto la sua gloria

Abbiamo visto la sua gloria DANIEL ATTINGER Abbiamo visto la sua gloria Riconoscere il Signore nella fragilità dei segni Editrice AVE Presentazione Le meditazioni qui raccolte s inseriscono nel quadro del pellegrinaggio organizzato

Dettagli

CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO

CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO GRUPPOPRIMAMEDIA Scheda 03 CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO Nella chiesa generosita e condivisione Leggiamo negli Atti degli Apostoli come è nata la comunità cristiana di Antiochia. Ad Antiochia svolgono

Dettagli

CERTIFICATO ACUSTICO DI PROGETTO (D.P.C.M. 5 dicembre 1997)

CERTIFICATO ACUSTICO DI PROGETTO (D.P.C.M. 5 dicembre 1997) CERTIFICATO ACUSTICO DI PROGETTO (D.P.C.M. 5 dicembre 1997) Progetto per la realizzazione di: Edificio residenziale Località: Ancona Indirizzo: via Menicucci, 3 Il tecnico competente Ancona, 20/09/2011

Dettagli

Costruire con la canapa in ITALIA

Costruire con la canapa in ITALIA Costruire con la canapa in ITALIA OLVER ZACCANTI anab architetturanaturale officinadelbuoncostruire@yahoo.it Costruire con la canapa in Italia pannelli in fibra di canapa per isolamenti Pareti divisorie

Dettagli

Ne forniamo alcuni esempi.

Ne forniamo alcuni esempi. Con il termine coordinamento oculo-manuale si intende la capacità di far funzionare insieme la percezione visiva e l azione delle mani per eseguire compiti di diversa complessità. Per sviluppare questa

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

VADANO PER IL MONDO ANNUNZIANDO I VIZI E LE VIRTÙ CON BREVITÀ DI DISCORSO

VADANO PER IL MONDO ANNUNZIANDO I VIZI E LE VIRTÙ CON BREVITÀ DI DISCORSO VADANO PER IL MONDO ANNUNZIANDO I VIZI E LE VIRTÙ CON BREVITÀ DI DISCORSO I frati non predichino nella diocesi di alcun vescovo qualora dallo stesso vescovo sia stato loro proibito. E nessun frate osi

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

E vestirti coi vestiti tuoi DO#-7 SI4 dai seguimi in ciò che vuoi. e vestirti coi vestiti tuoi

E vestirti coi vestiti tuoi DO#-7 SI4 dai seguimi in ciò che vuoi. e vestirti coi vestiti tuoi SOGNO intro: FA#4/7 9 SI4 (4v.) SI4 DO#-7 Son bagni d emozioni quando tu FA# sei vicino sei accanto SI4 DO#-7 quando soltanto penso che tu puoi FA# FA#7/4 FA# SI trasformarmi la vita. 7+ SI4 E vestirti

Dettagli