Il Mistero degli Etruschi

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il Mistero degli Etruschi"

Transcript

1 Sovana e Pitigliano

2 Il Mistero degli Etruschi Distanza dall agriturismo La Pulledraia: 70 km ca. Viabilità: prendere la SS1 Aurelia verso sud poi la S.P.74 Tempo consigliato: giornata intera Adatto a qualsiasi età. La visita alle Necropoli di Sovana non è molto agevole per i passeggini. Una giornata dedicata a questo popolo misterioso, scomparso dopo l avvento dell Impero Romano nelle terre di Maremma, nel II e I secolo a.c.. Le testimonianze che ha lasciato sono così ricche, da permettere agli archeologi e agli storici di ricostruire la sua civiltà e la sua cultura. La meta dell escursione è la zona dei Tufi nell interno della provincia di Grosseto, cosparsa di tombe etrusche e di tracce dell antica cultura rurale. Questa zona ha avuto il primo riconoscimento di produzione DOC per il suo Bianco di Pitigliano (1975) nella provincia di Grosseto. Di recente ne ha ottenuto un secondo, questa volta per un vino rosso: il Sovana. Il legame della popolazione con la terra è intenso e prolifico, si lascia intravedere in ogni espressione della vita di tutti i giorni e soprattutto si offre al turista considerandolo ospite privilegiato in ogni stagione dell anno. La strada per raggiungere la nostra meta è ricca di curve, piuttosto lunga (ca 70 km), ma senz altro coinvolgente nell atmosfera di una Maremma più intima e storica. Ogni metro percorso è da gustare. Il primo sito da visitare è Sovana, mentre il pomeriggio è dedicato a Pitigliano. Raggiungete la SS1 Aurelia in direzione Roma e percorretela per ca. 15 km, se entrate,sull Aurelia a Rispescia, fino al bivio a sinistra per San Donato Manciano Vi inoltrate nella campagna maremmana, fino alla località Barca del Grazi dopo il ponte sul fiume Albegna. Qui all incrocio all ampia rotatoria girate a sinistra in direzione Manciano e percorrete la strada Maremmana n. 74 fino a Pitigliano, anzi prima di raggiungere il paese, rimarrete senz altro senza fiato, quando sbucate alla curva di Santa Maria delle

3 Grazie davanti all immagine del paese arroccato sul crinale di tufo, improvvisamente proprio dietro la curva. Qui fate una breve sosta per qualche foto, qualche commento e una boccata d aria dopo tante curve. Nella cantina allestita nella roccia si vende vino locale, ma forse è meglio se gli acquisti enogastronomici li lasciate alla fine dell escursione. Nelle mattinate invernali dopo il gelo notturno si offre un secondo spettacolo prodotto dalle stalattiti di ghiaccio che pendono dal costone che sovrasta la strada verso il paese. Superato il ponte sul torrente Meleta, all incrocio lasciate il paese sulla destra e dirigetevi verso Sovana. Costeggiate (a destra) alcune cantine scavate nel tufo, e attraversate una zona di orti e campi. Al successivo incrocio svoltate di nuovo a sinistra e dopo pochi km e arrivate al paese di Sovana. Questo luogo ha mantenuto un atmosfera incantata, quasi da fiaba delle principesse, grazie al fatto che non è stato cambiato molto nel borgo antico di origine etrusca e poi romana. Sembra di essere in un Museo all aperto, dove anche i pochi abitanti completano la scenografia antica. La sua storia parla di periodi di florida economia e altri di abbandono e decadimento. Fondata sicuramente da pastori e agricoltori etruschi, che resistettero ai tentativi di conquista romana fino al II secolo a.c.. Nonostante il successivo cambio di governo il paese mantenne la mentalità, la scrittura e le usanze etrusche e rimase un centro florido ancora per molto tempo, accettando nei secoli seguenti la Cristianizzazione condotta da San Mamiliano, diventato poi suo patrono, e diventando nel IX secolo sede ufficiale della famiglia Aldobrandeschi, i signori di una vasta zona della Maremma. Acquistò in questo periodo ulteriore importanza e ricchezza. In quegli anni sale al soglio pontificio il famoso Gregorio VII, al secolo Ildebrando da Sovana: il Papa che obbligò l Imperatore Enrico IV al pentimento per il ritiro della scomunica nel 1077: dovette presentarsi sotto il castello papale in saio di iuta e scalzo in una gelida mattinata invernale. Dopo la morte del Pontefice e il passaggio della proprietà alla famiglia Orsini, di origine romana e molto legata alla Curia di Roma, Sovana sente il peso dell isolamento e decade lentamente, riducendosi a piccolo borgo dell entroterra maremmano: siamo nei primi anni del Dopo mille scorrerie e saccheggi il colpo di grazia al paese fu dato da una epidemia di malaria nel 1660, che comportò il trasferimento della sede vescovile a Pitigliano e l abbandono di quasi tutti gli abitanti. Per questo Sovana venne soprannominata la città di Geremia. Oggi ha recuperato importanza grazie ai ritrovamenti archeologici nei dintorni e all inserimento nei circuiti turistici. Entrando nel paese di Sovana, vi accoglie la Piazzetta centrale, che offre già le più affascinanti testimonianze storiche: il Duomo, la Chiesa di Santa Maria con il Ciborio, un capolavoro unico nella storia dell arte antica, il Palazzo dell Archivio con il campanile a vela. A sinistra della piazzetta ci aspettano le rovine di una maestosa Rocca militare Aldobrandesca (anno 1000), posta leggermente più in basso rispetto al Duomo, per significare che il potere temporale era sottomesso a quello spirituale della Chiesa Cattolica. E stata più volte danneggiata e più volte restaurata fino all annessione di Sovana al Granducato di Toscana (XVII secolo), cioè fino alla perdita di importanza militare del paese. Ritornando alla piazza e continuando nell altra direzione arrivate al Duomo romanico dedicato a Pietro e Paolo, ricostruito nel XI secolo su originarie fondamenta etrusche e poi romane imperiali. Nel XIV secolo fu costruito l edificio episcopale proprio addossato al portico e al portale principale, spostato quindi sul lato sinistro. All interno del Duomo si respira la stessa magia di un epoca lontana e sempre così pregnante, lo stile è unico e denota i vari passaggi

4 ed evoluzioni dei vari restauri e rifacimenti. Nella navata destra è conservata l urna con le ceneri del santo patrono, San Mamiliano, conteso come patrono da molti paesi della provincia: ognuno vanta almeno una parte del corpo del santo da venerare come reliquia. Proprio dal Duomo parte un bel sentiero che ci conduce nel misterioso mondo delle necropoli etrusche, immerse nel verde del bosco. In questo sito è presente una grande quantità di sepolture: a cassa, a semplice camera, a timpano, a dado, a tempio, a edicola, a nicchia, a loculo, a colombario. La tomba più imponente e più famosa, la Tomba di Ildebranda, è situata in una radura più distante e troppo lontana per essere raggiunta a piedi, quindi lasciate la visita alla tarda mattinata o dopo pranzo. Per avere servizio di guida o materiale illustrativo ci si può rivolgere al Centro Visite di Sovana, situato nella piazzetta centrale (tel / / ). Ingresso libero. Per il pranzo tornate in paese e scegliete uno dei ristoranti di Sovana per assaggiare cibi genuini, la pasta fatta a mano, e la cacciagione della zona; vini DOC della zona, Bianco di Pitigliano e Sovana. Non male il ristorante Scilla, proprio vicino al Palazzo dell archivio. Nel bar di fronte in estate è possibile mangiare un buon gelato artigianale refrigerante. Dopo un buon caffè è il momento di muoversi verso Pitigliano (10 minuti), arroccato su uno sperone di tufo. Pitigliano deve il suo nome probabilmente dalla gens Petilia, proprietaria di fondi in questa zona. Il paese è di fondazione etrusca e ha vissuto nella storia periodi di sorte alterna: dai grandi splendori della prima epoca etrusca al buio del primo Medioevo e al conseguente isolamento. Nell' Alto Medioevo il centro faceva parte della contea Aldobrandesca, signori dall' VIII secolo in Maremma e principale fautrice dell'incastellamento del territorio. Sul finire del XIII sec passò agli Orsini che governarono fino al passaggio della proprietà ai Medici di Firenze alla fine del '500. Fu riscoperta dai ricchi Feudatari e dai Vescovi, che lo elessero sede vescovile di una certa importanza. Dal XVI secolo diventa meta sicura per i perseguitati Ebrei: si insediarono poche anime all inizio, ma nel giro di qualche generazione crearono una vera e propria colonia, tanto da costruirsi un proprio Tempio. Il paese è abitato e molto attivo, quindi offre un atmosfera ben diversa da quella appena assaporata a Sovana, ma anche qui si respira storia ad ogni angolo e in ogni piazzetta, chiamata bacucco. Pitigliano ha avuto l onore nel periodo di scegliere come sindaco il famoso maestro di Non è mai troppo tardi Alberto Manzi, che ha lasciato una forte impronta di rinascita culturale e riscoperta delle origini del paese. Gli è stato intitolato il Museo all aperto, La città dei vivi-la città dei morti. Via Cava del Gradone, S.S. 74 Maremmana Ovest, appena fuori del paese in direzione Bolsena, tel. 0564/ / Il progetto del Maestro fu approvato nel 1996, l ultimazione e l inaugurazione nel 2004: un singolare viaggio in un mondo antico e nel suo delicato equilibrio tra natura ed attività umana. La città dei vivi è rappresentata dalla ricostruzione dell articolato villaggio protostorico dell età del bronzo, rinvenuto sulla rupe tufacea di Pitigliano, e qui rappresentato dall abitazione a capanna circolare, quasi in dimensioni reali e dalle case della città etrusca riprodotte con plastici corredati da piante e sezioni. La città dei morti, raggiungibile per una via cava scavata nel tufo nella penombra del bosco, è la necropoli etrusca del Gradone, con tombe a una, due e tre camere, risalenti alla seconda metà del VII al terzo quarto del VI secolo a.c., fornita di notevoli vasi sia di impasto locale con decorazione graffita sia d importazione greca Visitate la tomba di Velthur e Larthia e rivivrete la sacralità e le emozioni di una cerimonia funebre etrusca. La visita al Museo Archeologico presso il Palazzo Orsini in paese completerà l argomento. Lasciate l auto alle porte del paese, entrate per la porta principale e sulla sinistra potete osservare da vicino l imponente acquedotto, costruito nel 500 per convogliare la grande quantità di acqua dei tanti torrenti verso il centro abitato su una prima idea della Famiglia dei Medici, poi rafforzato dai Lorena. Sulla sinistra l ingresso alla Fortezza e al Palazzo Orsini, residenza comitale già dal XIV secolo, ristrutturata e ampliata da Antonio da Sangallo il Giovane nel '500. All interno si trovano il Museo Diocesano di Arte Sacra, tel Qui sono esposte opere di oreficeria, argenteria, monete, sculture lignee, dipinti su tavola e tela e tessuti preziosi, e il Museo Archeologico della Civiltà Etrusca, dove sono esposti i reperti etruschi della necropoli di Poggio Buco (VIII-VI sec a.c.).tel.0564/ Altro punto di interesse per la storia del territorio è il Museo della Civiltà Giubbonaia, in Piazza Garibaldi, Ufficio Informazioni e Accoglienza Turistica, tel. 0564/ E una ricca collezione privata dei più disparati oggetti locali, prevalentemente utensili e oggetti da lavoro dell antica civiltà contadina. Altre

5 informazioni dettagliate sul paese è possibile averle al Centro Introduzione al Territorio, in via Zucarelli. La struttura di recente realizzazione - oltre ad avere permesso il recupero dell area detta Le Macerie e la protezione dei ritrovamenti archeologici - ha lo scopo di far comprendere ed apprezzare le peculiarità del territorio del tufo, in particolare dell abitato di Pitigliano. Come già accennato, qui si rifugiò un piccolo gruppo di Ebrei in fuga da Roma verso la fina del 400. L ubicazione così isolata del paese assicurava loro una certa sicurezza dalle persecuzioni. Nel giro di circa 100 anni il piccolo gruppo diventò una vera e propria colonia, grazie anche all ospitalità e tolleranza dei Pitiglianesi. Nel corso della storia fu proprio questo isolamento a spingerli a ritornare verso le grandi città e ad abbandonare la zona. Oggi solo poche famiglie ebree abitano ancora qui. Il quartiere dove abitavano allora si chiama ancora Ghetto ebraico e ha la sua Sinagoga, il Forno delle Azzime, il bagno rituale, il cimitero e il museo ebraico, oggi restaurato e aperto alle visite: la Sinagoga (escluso sabato e festività ebraiche) in un suggestivo percorso attraverso locali scavati nel tufo e le testimonianze della vita della comunità, il bagno rituale delle donne, la cantina e la macelleria (vino e carni Kasher), l antica tintoria, il forno delle azzime, un Museo di cultura Ebraica e il Cimitero Ebraico. tel. 0564/ cell. 328/ Presso la Cantina Sociale di Pitigliano è possibile acquistare vino kasher. Un ultima curiosità è uno strano masso, detto la Mano di Orlando, adagiato a pochi km fuori da Sovana verso Sorano, sulla sinistra. Deve il nome alla leggenda che risale al tempo di Carlo Magno: si racconta che l imperatore assediò per lunghi anni Sovana senza riuscire a conquistarla, forse perché era stato abbandonato dal coraggioso Orlando, offeso dall ingratitudine di Carlo. Il Cavaliere fu informato di questa difficoltà e sentendosi comunque coinvolto, si fermò a pregare con grande intensità proprio vicino a questo masso, stringendolo fortemente per meglio concentrarsi. Da quel giorno il masso ha mantenuto la forma della forte mano del Cavaliere. TREKKING DELLE CAVE ETRUSCHE Per chi avesse voglia e tempo per affrontare una suggestivo trekking a piedi, gli consiglio di uscire dal paese di Pitigliano in direzione Sovana. Dopo ca. 2km incontra un cartello giallo con l indicazione del cavone etrusco S.Giuseppe (4h circa di cammino). Le vie cave sono un prodotto dell ingegneria etrusca e del tempo: sono le autostrade scavate nei rilievi di tufo, che collegavano le città più importanti a quel tempo: Sorano, Sovana e Pitigliano. All inizio forse erano solo piccoli sentieri che presero poi l aspetto di mulattiere con il passaggio dei pastori che conducevano le bestie al fiume. Con l arrivo degli Etruschi le cave si trasformarono in strade di grande comunicazione. Ora sono incassate fino a 20 metri di profondità nelle pareti umidissime e ricoperte di muschio di questa pietra caratteristica della zona. Da abili ingegneri gli Etruschi le resero efficienti; regolarono la pendenza stradale e provvidero a canalizzare l acqua piovana che vi scorreva durante i violenti temporali. Queste strade erano percorribili anche dai carri, che potevano raggiungere agevolmente Saturnia, Sovana da una parte e Statonia, Vulci, Chiusi e Volsena (Orvieto) dall altra. Le cave di Sorano tre: quella di San Rocco quella di San Valentino e quella di Case Rocchi; Pitigliano ne ha molte di più: Pantano, Gradone, Madonna delle Grazie, Fratenuti, San Giuseppe, Annunziata, Cancelli, Sovana e Poggio Cane. Avevano anche la funzione di rendere più difficoltoso e pericoloso l accesso ai nemici che volevano tentare di avvicinarsi armati all abitato. Nei punti di confluenza di queste vie nella stretta vallate dei fiumi sorgevano i mulini ad acqua, dove i contadini portavano a dorso di mulo il grano da macinare. In vari punti delle pareti di tufo sono stati ritrovati dei segni intagliati nella roccia, a forma di svastica, di croce e di lettere etrusche. Torniamo all itinerairio: imboccate il cavano di San Giuseppe e percorretelo fino al piano, dove troverete una bella scalinata nel tufo che vi porterà fino ad un tratto della parete franata e appoggiata a quella di fronte. Si continua verso destra e si raggiunge lo sterrato, da percorrere verso destra. Dopo ca. 300 mt si incrocia una grande strada bianca, che si imbocca verso sinistra sul piano. Si continua per ca. 800 mt, si supera il bivio per San Pietrino, e al bivio seguente a destra fino al podere S.Pietro. Qui si scende, si attraversa il torrente a valle sul posticino e poi si risale sul pianoro (! Ora ca. di cammino). Al bivio si continua a destra e si imbocca la strada asfaltata, di nuovo a destra e alla prossima biforcazione si continua a dritto verso il campo sportivo di Sovana. Raggiungere il paese da qui sarà molto semplice. Per il ritorno si lascia Sovana uscendo dalla porta sotto la Rocca e ripercorrendo un tratto della stessa strada fino al bivio per al cartello del campo sportivo, dopo 200 mt si imbocca una sbrecciata a sinistra e dopo 100 mt a dritto sulle tracce di un sentiero incassato nel tufo dagli Etruschi fino

6 ad una curva stretta, un tronco caduto e poi si continua fino al piano e qui si procede verso sinistra fino al fosso. Si raggiunge un antico ponte in pietra coperto di rampicanti, si attraversa e si continua sul tracciato. Si sale seguendo i pali della luce e il fondo in tufo. Arrivati al piano si seguono dei segnali rossi per terra lungo una recinzione fino ad una casa abbandonata, si supera e si arriva alla strada sterrata, da prendere verso destra (1,5h da Sovana). Al grande incrocio si scende a sinistra e si raggiunge l asfalto, da percorrere verso destra fino alla vostra auto. EVENTI CULTURALI Pitigliano e la zona circostante sono attivi culturalmente durante tutto l anno. Vi segnaliamo il PitiFest una chiave per comprendere - Festival di Cinema e Cultura Ebraica di Pitigliano, 8-10 dicembre di ogni anno ( ), che anima i vicoli e le piazze dello splendido borgo maremmano definito "la piccola Gerusalemme". La decima edizione si è conclusa con successo nella mattinata del 10 dicembre con un'affollata proiezione del film La tregua di Francesco Rosi, in ricordo del ventennale della morte di Primo Levi. Cantine nel Tufo SettembrediVino, dal 30 agosto al 2 settembre cantine aperte lungo le vie del centro storico. Da una antica tradizione paesana si riscoprono le origini contadine e le bellezze nascoste di Pitigliano. In uno scenario suggestivo vengono riaperte le vecchie cantine scavate nel tufo, rivelando l'altra Pitigliano, quella sotterranea fatta di cunicoli e gallerie. In questa atmosfera di folklore si visitano le antiche cantine degustando del buon vino, mangiando bruschette, panini, grigliate e ascoltando musica dal vivo. Un viaggio nel borgo tra gli antichi muri e gli stretti vicoli, respirando l'aria di una festa dal sapore antico e dal profumo di vendemmia. Il Comitato Poliassociativo Petilia Festival presenta PETILIA FESTIVAL, manifestazione giunta al quarto anno, diventata uno dei principali eventi dell'estate maremmana (Info:Maria Berti Tel ). Il paese si apre e apre tutti i suoi lati più intimi per dividere con gli ospiti di tutto il mondo le sue atmosfere, i suoi vini, i prodotti tipici. Tre giorni tra musiche, performance, degustazioni e musei. Notti dell Archeologia (Info e prenotazioni tel.0564/ ): nelle calde sere estive gli ospiti sono invitati a partecipare a incontri di vario genere intorno ad argomenti di archeologia nel bellissimo scenario del Museo all aperto Alberto Manzi (strada Provinciale 127 Pantano). Le attività proposte sono molto varie: dalla conferenza alla manualità ricostruttiva, alla cena secondo ricette antiche, una visita notturna al Museo Civico Archeologico oppure una passeggiata con guida nelle Cave Etrusche.

7 Agriturismo La Pulledraia del Podere Montegrappa Alberese, Grosseto - Italia Telefono: Fax:

SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA. 30 Maggio - 5 Giugno 2015!

SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA. 30 Maggio - 5 Giugno 2015! 30 Maggio - 5 Giugno 2015! 30 Maggio - 5 Giugno 2015! SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA L'Archeotour, giunto quest'anno alla sua XI edizione, è un'iniziativa del Rotary Club Cagliari per far conoscere

Dettagli

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it -

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - info@giulianovaparcodeiprincipi.it La Vostra Vacanza Benvenuti La Famiglia

Dettagli

Attravers Arna e Sentieri Aperti

Attravers Arna e Sentieri Aperti La XII^ Circoscrizione ARNA del Comune di Perugia, con le Associazioni del territorio, presenta: Attravers Arna e Sentieri Aperti Edizione 2009 Cinque camminate mattutine tra sapori, colori e suoni nella

Dettagli

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012 9 / 30 settembre 2012 Il progetto 2012 Il progetto 2012 di DimoreDesign, sulla scia del successo dell edizione 2011, ne riprende e amplia l obiettivo fondamentale di rendere fruibile il patrimonio artistico,

Dettagli

wewelcomeyou fate la vostra scelta

wewelcomeyou fate la vostra scelta wewelcomeyou fate la vostra scelta State cercando la vostra prossima destinazione per l estate? Volete combinare spiagge splendide con gite in montagna e nella natura? Desiderate un atmosfera familiare

Dettagli

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO 1 2. Economia e società nel mondo romano-germanico. ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO mondo romano germanico mondo bizantino mondo arabo Cartina 1 UN MONDO CON MOLTI BOSCHI, POCHI UOMINI E

Dettagli

VISITE GUIDATE AGLI SCAVI di OSTIA ANTICA

VISITE GUIDATE AGLI SCAVI di OSTIA ANTICA VISITE GUIDATE AGLI SCAVI di OSTIA ANTICA MODULO PER I GRUPPI Nel presente modulo sono indicati i possibili percorsi per la Visita Guidata agli Scavi di Ostia Antica e la relativa Scheda di Prenotazione

Dettagli

Pietra dei solstizi di Montevila Perca (Alto Adige)

Pietra dei solstizi di Montevila Perca (Alto Adige) Dott. Huber Josef Pietra dei solstizi di Montevila Perca (Alto Adige) La pietra dei solstizi di Montevila é un blocco di granito con un volume di ca. 1,3 m³. Ha cinque fori con un diametro di ca. 3 cm

Dettagli

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA Il Museo Diocesano di Catania desidera, anche quest anno, proseguire con le scuole l impegno e la ricerca educativa con particolare attenzione ai Beni Culturali, Artistici e Ambientali. L alleanza fra

Dettagli

A NE T O I S AZ I C O S VE AS

A NE T O I S AZ I C O S VE AS ASSOCIAZIONE VESTA L'Associazione Culturale Vesta nasce nel 2013 dall idea di creare un laboratorio di idee destinate alla fruizione e alla valorizzazione del patrimonio storico, culturale e naturalistico

Dettagli

La rappresentazione dello spazio nel mondo antico

La rappresentazione dello spazio nel mondo antico La rappresentazione dello spazio nel mondo antico L esigenza di creare uno spazio all interno del quale coordinare diversi elementi figurativi comincia a farsi sentire nella cultura egizia e in quella

Dettagli

DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT

DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT SAINT-MARCEL MARCEL Storia di un idea CONVEGNO INTERNAZIONALE Esperienze di turismo in ambiente alpino:

Dettagli

PIAN DELLE BETULLE - L'ultimo Paradiso

PIAN DELLE BETULLE - L'ultimo Paradiso PIAN DELLE BETULLE - L'ultimo Paradiso L'ULTIMO PARADISO Lasciarsi alle spalle la vita caotica della città a partire alla volta di località tranquille, senza rumori nel completo relax sentendosi in paradiso,

Dettagli

Il viaggio oltre la vita. Gli Etruschi e l aldilà tra capolavori e realtà virtuale

Il viaggio oltre la vita. Gli Etruschi e l aldilà tra capolavori e realtà virtuale Comunicato stampa Venerdì 24 ottobre 2014 alle ore 17.30 presso Palazzo Pepoli. Museo della Storia di Bologna (via Castiglione, 8 Bologna) inaugura la mostra Il viaggio oltre la vita. Gli Etruschi e l

Dettagli

APPUNTAMENTO CON GLI ITINERARI DI SPIRITUALITA E INCONTRI ECUMENICI INTERRELIGIOSI

APPUNTAMENTO CON GLI ITINERARI DI SPIRITUALITA E INCONTRI ECUMENICI INTERRELIGIOSI APPUNTAMENTO CON GLI ITINERARI DI SPIRITUALITA E INCONTRI ECUMENICI INTERRELIGIOSI PELLEGRINAGGIO IN TERRA SANTA con visita della Samaria e dei Monasteri della Palestina dal 28 Maggio al 4 Giugno 2015

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

ROVERETO: PERCORSO NELLE TRINCEE

ROVERETO: PERCORSO NELLE TRINCEE ROVERETO: PERCORSO NELLE TRINCEE Introduzione Il quindici e il sedici ottobre siamo andati in viaggio d'istruzione a Rovereto con la 3 C. Rovereto è una città a sud di Trento ricco di molte attrazioni

Dettagli

Scheda 4 «Territorio e Turismo sostenibile» IL TERRITORIO CULTURALE ED ECONOMICO. GREEN JOBS Formazione e Orientamento

Scheda 4 «Territorio e Turismo sostenibile» IL TERRITORIO CULTURALE ED ECONOMICO. GREEN JOBS Formazione e Orientamento Scheda 4 «Territorio e Turismo sostenibile» IL TERRITORIO TERRITORIO CULTURALE ED ECONOMICO GREEN JOBS Formazione e Orientamento L uomo è il principale agente di trasformazione del territorio sia direttamente,

Dettagli

TONNARA di SCOPELLO Comunione Tonnare Scopello & Guzzo

TONNARA di SCOPELLO Comunione Tonnare Scopello & Guzzo Vi preghiamo di tener presente che le sistemazioni offerte sono in linea con lo spirito del luogo, lontane dal comfort e dagli standard delle strutture ricettive. In particolare, alcune abitazioni hanno

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria Il luogo: la storia Castello Sforzesco Accademia Brera Montenapoleone Il complesso dei Chiostri dell Umanitaria nasce insieme all adiacente Chiesa di Santa Maria della Pace, voluta da Bianca di Visconti

Dettagli

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore g Dimore di La o Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore Dimore di Lago Dimore di Lago, terzo volume storico della Collana

Dettagli

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A.

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. 01 Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010 Soci Fondatori - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. - Associazione Partners di Palazzo Strozzi Promossa da 02 MISSION Volontariato

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

SCIARE AL CORNO ALLE SCALE

SCIARE AL CORNO ALLE SCALE SCIARE AL CORNO ALLE SCALE IL CORNO ALLE SCALE SPORT INVERNALI PER TUTTI E A TUTTI I LIVELLI, CALDA OSPITALITÀ E PIACEVOLI MOMENTI DI SVAGO E DI RELAX: È CIÒ CHE OFFRE IL CORNO ALLE SCALE, LA STAZIONE

Dettagli

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia Affronteremo un breve viaggio per scoprire il significato che la volta celeste aveva per i popoli

Dettagli

Sono secoli che viviamo del futuro

Sono secoli che viviamo del futuro Sono secoli che viviamo del futuro La Toscana a Expo Milano 2015 LA TOSCANA A EXPO 2015 (1-28 MAGGIO) "Sono secoli che viviamo nel futuro" è questo il claim scelto dalla Toscana per presentarsi ad Expo

Dettagli

INTERAZIONE CON LE ALTRE AMMINISTRAZIONI TERRITORIALI

INTERAZIONE CON LE ALTRE AMMINISTRAZIONI TERRITORIALI INTERAZIONE CON LE ALTRE AMMINISTRAZIONI TERRITORIALI 48 Come si diceva non ci si deve dimenticare che la rete provinciale va intesa come substrato per un successivo allargamento, come proposta propedeutica

Dettagli

Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo

Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo La storia del museo Il Museo deriva il suo nome da quello delle Muse, personaggi della mitologia greca. Le Muse erano 9 ed erano figlie

Dettagli

Un workshop eccezionale

Un workshop eccezionale Un posto splendido Ischia, l isola bella nel Golfo di Napoli, nata da un vulcano. Al sud dell Isola si trova un albergo in mezzo alla natura, 200 m sopra il mare, in un giardino romantico con le palme,

Dettagli

Itinerari TURISTICI a Neviano degli Arduini Proposte per l ESTATE 1 - SCULTURA ROMANICA A NEVIANO E DINTORNI

Itinerari TURISTICI a Neviano degli Arduini Proposte per l ESTATE 1 - SCULTURA ROMANICA A NEVIANO E DINTORNI Itinerari TURISTICI a Neviano degli Arduini Proposte per l ESTATE 1 - SCULTURA ROMANICA A NEVIANO E DINTORNI -numero luoghi: 10 -tempo necessario: 1 giorno (2 giorni x itinerari 1 e 2) -sequenza consigliata:

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

le più belle ville del Mediterraneo

le più belle ville del Mediterraneo le più belle ville del Mediterraneo le ville più belle del Mediterraneo Istria, Mediterraneo verde Dettaglio della penisola istriana Ricchezza della Tradizione Scoprite gli angoli ancora inesplorati del

Dettagli

16 Tronchetti - esercizi per busto. 17 Sbarre per potenziamento. 21 Tronchetti per tonificazione

16 Tronchetti - esercizi per busto. 17 Sbarre per potenziamento. 21 Tronchetti per tonificazione Riscaldamento Anello Anello Anello 1 2 3 1 25 2 24 23 22 3 4 21 20 5 6 7 18 8 9 10 15 11 12 13 14 19 17 16 Defaticamento 1 2 3 4 Piattaforme per stiramento arti inferiori Twister per tonificazione busto

Dettagli

Spiegami e dimenticherò, mostrami e

Spiegami e dimenticherò, mostrami e PROGETTO Siracusa e Noto anche in lingua dei segni Spiegami e dimenticherò, mostrami e ricorderò, coinvolgimi e comprenderò. (Proverbio cinese) Relatrice: Prof.ssa Bernadette LO BIANCO Project Manager

Dettagli

VENICE-SIMPLON ORIENT-EXPRESS

VENICE-SIMPLON ORIENT-EXPRESS : VENICE-SIMPLON ORIENT-EXPRESS Un Viaggio indimenticabile attraverso la Storia Venice-Simplon Orient-Express è il treno più famoso del mondo, con una storia ultracentenaria che nasce nel 1864 e prosegue

Dettagli

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni.

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. 8 regioni settentrionali: il Piemonte (Torino), la Val d Aosta (Aosta),

Dettagli

ITINERARI CON LA MOUNTAIN BIKE

ITINERARI CON LA MOUNTAIN BIKE ::Lago di Carezza:: :: Caratteristiche: i primi 200 m dopo l'albergo Lärchenwald (Gummer - S. Valentino) sono piuttosto ripidi, quindi si prosegue su strada forestale con discreti saliscendi fino al Passo

Dettagli

ANNO 2011 RELAZIONE SULLA GESTIONE

ANNO 2011 RELAZIONE SULLA GESTIONE ANNO 2011 RELAZIONE SULLA GESTIONE In relazione all attività di gestione svolta nell anno 2011, si riportano i dati riguardanti le undici aree cimiteriali di Roma Capitale: Verano, Flaminio, Laurentino,

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Un roseto. le nuvole. Dai suoi 1500 metri, è il più alto d Europa (Bulla, Ortisei - Alto Adige)

Un roseto. le nuvole. Dai suoi 1500 metri, è il più alto d Europa (Bulla, Ortisei - Alto Adige) Dai suoi 1500 metri, è il più alto d Europa (Bulla, Ortisei - Alto Adige) Un roseto Il gazebo adiacente la casa sfrutta l estensione fra di un glicine centenario le nuvole e offre ombra e riparo nelle

Dettagli

Magica Sardegna dal blu del mare al Gennargentu 19-27 Settembre 2015-9 giorni / 8 notti

Magica Sardegna dal blu del mare al Gennargentu 19-27 Settembre 2015-9 giorni / 8 notti Club Alpino Italiano Sezione di Valenza Davide e Luigi Guerci Magica Sardegna dal blu del mare al Gennargentu 19-27 Settembre 2015-9 giorni / 8 notti Sabato 19 settembre 2015 Viaggio andata Ritrovo dei

Dettagli

Io ò bevuto circa due. mesi sera e mattina. d una aqqua d una. fontana che è a. quaranta miglia presso. Roma, la quale rompe. la pietra; e questa à

Io ò bevuto circa due. mesi sera e mattina. d una aqqua d una. fontana che è a. quaranta miglia presso. Roma, la quale rompe. la pietra; e questa à Io ò bevuto circa due mesi sera e mattina d una aqqua d una fontana che è a quaranta miglia presso Roma, la quale rompe la pietra; e questa à rotto la mia e fàttomene orinar gran parte. Bisògniamene fare

Dettagli

DIALOGHI SUL COMPORRE

DIALOGHI SUL COMPORRE TORRI DELL ACQUA 2 workshop di composizione assistita da computer. Seminari, lezioni e concerti dal 28 al 30 dicembre presso le Torri dell'acqua di Budrio Il fondamentale ruolo interpretato dalle Torri

Dettagli

ORGANIZZA Corsa podistica non competitiva su strada di km. 6.

ORGANIZZA Corsa podistica non competitiva su strada di km. 6. ASSOCIAZIONE MEZZAMARATONA DEL GIUDICATO DI ORISTANO REGOLAMENTO CORSA PODISTICA NON COMPETITIVA SU STRADA L Associazione MEZZAMARATONA DEL GIUDICATO DI ORISTANO, con il patrocinio del Comune e della Provincia

Dettagli

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA Il ciclo di Arcabas Arcabas è lo pseudonimo dell artista francese Jean Marie Pirot, nato nel 1926. Nella chiesa della Risurrezione a Torre de Roveri (BG) negli anni 1993-1994 ha realizzato un ciclo di

Dettagli

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier Sommelier, nella prestigiosa realtà della Sommellerie di Roma e del Lazio, significa Professionismo nel vino. Chiediamo agli appassionati di essere professionisti del buon bere in maniera concreta, nella

Dettagli

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD. LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO PER LA PRIMA VOLTA IN ITALIA UNA STRAORDINARIA MOSTRA CHE AFFRONTA IL TEMA DEL CIBO DAL PUNTO DI VISTA SCIENTIFICO, SVELANDONE TUTTI

Dettagli

Passeggiate con le racchette da neve a Merano e dintorni

Passeggiate con le racchette da neve a Merano e dintorni Passeggiate con le racchette da neve a Merano e dintorni Area sciistica Merano 2000 Malga di Verano Dal parcheggio nr. 5 di Avelengo si procede verso il municipio per poi prendere il sentiero 2/a che porta

Dettagli

in evidenza 2013-2014

in evidenza 2013-2014 in evidenza 2013-2014 Liberty of the Seas, la nave più incredibile del Mediterraneo A inaugurare gli imbarchi da Napoli sarà Liberty of the Seas, una nave straordinaria in partenza per la prima volta dall

Dettagli

UNA CONFESSIONE E LA PISTA SEGUITA

UNA CONFESSIONE E LA PISTA SEGUITA UNA CONFESSIONE E LA PISTA SEGUITA Confesso tutta la mia difficoltà a presentarvi questo brano che ho pregato tante volte. La paura è quella di essere troppo scontata oppure di dare troppe cose per sapute.

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente un grande evento mondiale una grande festa popolare Che cos è Far east Film Festival? Un grande evento popolare Far East

Dettagli

FONTI DI ENERGIA SFRUTTATE DALL UOMO NELL ANTICHITA

FONTI DI ENERGIA SFRUTTATE DALL UOMO NELL ANTICHITA FONTI DI ENERGIA SFRUTTATE DALL UOMO NELL ANTICHITA Lavoro della classe III H Scuola secondaria di 1 1 grado L. Majno - Milano a.s. 2012-13 13 Fin dall antichità l uomo ha saputo sfruttare le forme di

Dettagli

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) Savignano SI FEST 2014 a cura di Italo Zannier di Io sono una forza della natura.. Io sono una forza del Passato. Solo nella tradizione

Dettagli

Ospitalità stagione sportiva 2014-2015

Ospitalità stagione sportiva 2014-2015 Ospitalità STAGIONE SPORTIVA 2014-2015 BENVENUTI A SAN SIRO Il nuovo modo di vivere la partita Amala e colora un emozione di nero e d azzurro. Inter Corporate 2014-15 è l esclusivo programma di Corporate

Dettagli

PRESENT past A V A N G U A R D I A E S T I L E N E L L A C O S T R U Z I O N E

PRESENT past A V A N G U A R D I A E S T I L E N E L L A C O S T R U Z I O N E past PRESENT A V A N G U A R D I A E S T I L E N E L L A C O S T R U Z I O N E Anni di esperienza e di tradizione nel settore dell edilizia, sono le nostre più care prerogative per offrire sempre il meglio

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

La bellezza è la perfezione del tutto

La bellezza è la perfezione del tutto La bellezza è la perfezione del tutto MERANO ALTO ADIGE ITALIA Il generale si piega al particolare. Ai tempi di Goethe errare per terre lontane era per molti tutt altro che scontato. I viandanti erano

Dettagli

Monti di Carate. Monte di Carate e Giseno visti dal lago

Monti di Carate. Monte di Carate e Giseno visti dal lago Monti di Carate Monte di Carate e Giseno visti dal lago Monte di Carate (Freccia gialla) visto da Brunate (*) Monte di Carate visto dalla strada del Bisbino E' formato da una cinquantina di baite immerse

Dettagli

alluvioni e frane Si salvi chi può!

alluvioni e frane Si salvi chi può! alluvioni e frane Che cos è l alluvione? L alluvione è l allagamento, causato dalla fuoriuscita di un corso d acqua dai suoi argini naturali o artificiali, dopo abbondanti piogge, nevicate o grandinate,

Dettagli

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO Premessa L estate per i bambini è il tempo delle vacanze, il momento in cui è possibile esprimersi liberamente, lontano dalle scadenze, dagli impegni, dai compiti, dalle

Dettagli

Svolgimento a cura di Fabio Ferriello e Stefano Rascioni Pag. 1 a 6

Svolgimento a cura di Fabio Ferriello e Stefano Rascioni Pag. 1 a 6 Svolgimento a cura di Fabio Ferriello e Stefano Rascioni Pag. 1 a 6 Esame di Stato 2015 Istituto Professionale - Settore servizi Indirizzo Servizi per l enogastronomia e l ospitalità alberghiera Articolazione

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

La gita è riservata ai soci di Ostia in Bici XIII in regola con l iscrizione. Il numero minimo di partecipanti è fissato a 10, il massimo a 20.

La gita è riservata ai soci di Ostia in Bici XIII in regola con l iscrizione. Il numero minimo di partecipanti è fissato a 10, il massimo a 20. Versione del 9/3/2015 Pag.1 di 5 FIAB - Ostia in Bici XIII Il Salento in bici 20-28 giugno 2015 Panoramica Una settimana nel Salento: un omaggio ad una delle bellezze d Italia, che ci racconterà di natura,

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

PRONTI PER L INVERNO 2014-2015

PRONTI PER L INVERNO 2014-2015 PRONTI PER L INVERNO 2014-2015 Automobile Club Reggio Emilia Non rimanere bloccato... usa il trasporto pubblico con MI MUOVOCARD o tieni in tasca il tuo biglietto multicorsa MI MUOVO CARD Abbonamenti mensili

Dettagli

Frisch. unità 1. 1 Leggi il testo

Frisch. unità 1. 1 Leggi il testo unità 1 1 Leggi il testo Frisch Frisch era un abitudinario, come lo sono del resto quasi tutte le persone della sua età. Ogni mattina nei tre giorni che passava alla villa si alzava puntualmente alle sette

Dettagli

A ROMA DA PAPA FRANCESCO. Roma 31 Ottobre 2015

A ROMA DA PAPA FRANCESCO. Roma 31 Ottobre 2015 A ROMA DA PAPA FRANCESCO Roma 31 Ottobre 2015 Il Programma definitivo della giornata sarà disponibile sul sito www.ucid.it A ROMA DA PAPA FRANCESCO - Roma, 31 Ottobre 2015 PROPOSTE DI ACCOGLIENZA OPZ.

Dettagli

STUDI PER LA FORMAZIONE DEL PARCO DI INTERESSE SOVRACOMUNALE DEL FIUME TORMO.

STUDI PER LA FORMAZIONE DEL PARCO DI INTERESSE SOVRACOMUNALE DEL FIUME TORMO. STUDI PER LA FORMAZIONE DEL PARCO DI INTERESSE SOVRACOMUNALE DEL FIUME TORMO. Provincia di BERGAMO Comune di Arzago d'adda. Provincia di CREMONA Comuni di Agn adello, Pandino, Palazzo Pignano, Monte Cremasco,

Dettagli

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini,

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini, Cari bambini, Civile questo libretto che vi viene oggi proposto vi aiuterà a conoscere i rischi e ad imparare come difendervi, in particolare dai rischi legati al terremoto. Questo come tutti sapete è

Dettagli

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A delle Vie Francigene Pacchetto Soci 2015 1 MOSTRA DA CANTERBURY A ROMA: 1.800 KM ATTRAVERSO L EUROPA La mostra approfondisce, attraverso immagini supportate da testi

Dettagli

Unità VI Gli alimenti

Unità VI Gli alimenti Unità VI Gli alimenti Contenuti - Gusti - Preferenze - Provenienza Attività AREA ANTROPOLOGICA 1. Cosa piace all Orsoroberto L Orsoroberto racconta ai bambini quali sono i cibi che lui ama e che mangia

Dettagli

Laboratorio lettura. 8) Gli animali del carro sono: Leggi il libro Ma dov è il Carnevale?, poi esegui le consegne. Veri

Laboratorio lettura. 8) Gli animali del carro sono: Leggi il libro Ma dov è il Carnevale?, poi esegui le consegne. Veri Laboratorio lettura Leggi il libro Ma dov è il Carnevale?, poi esegui le consegne. 1) Quali anilmali sono i protagonisti della storia? 2) Che cosa fanno tutto l anno? 3) Perché decidono di scappare dal

Dettagli

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ====================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia ====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

Dettagli

Classe V A a.s. 2012/2013 Liceo Classico Vitruvio Pollione

Classe V A a.s. 2012/2013 Liceo Classico Vitruvio Pollione Classe V A a.s. 2012/2013 Liceo Classico Vitruvio Pollione Algebra Geometria Il triangolo è una figura piana chiusa, delimitata da tre rette che si incontrano in tre vertici. I triangoli possono essere

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

TOUR GRECIA CLASSICA & METEORE 8 giorni / 7 notti

TOUR GRECIA CLASSICA & METEORE 8 giorni / 7 notti 2014/2015 TOUR GRECIA CLASSICA & METEORE 8 giorni / 7 notti Atene / Canale di Corinto / Epidauro / Micene / Nauplia / Olympia Arachova / Delfi / Kalambaka / Monasteri Bizantini delle Meteore / Termopili

Dettagli

Progetto, realizzazione e manutenzione di un laghetto da giardino - Direttive generali -

Progetto, realizzazione e manutenzione di un laghetto da giardino - Direttive generali - Progetto, realizzazione e manutenzione di un laghetto da giardino - Direttive generali - (tratto dalla relazione di Martino Buzzi del 17.09.06) Lo stagno: un angolo di natura Avere uno stagno nel proprio

Dettagli

Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti

Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti Sede di Rappresentanza: Castello di San Donato in Perano 53013 Gaiole in Chianti (Si) Tel. 0577-744121 Fax 0577-745024 www.castellosandonato.it

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

Il sei gennaio, c è la festa dell Epifania. In quel giorno la Befana, una buona vecchietta con una scopa fra le gambe, porta regali per i bambini.

Il sei gennaio, c è la festa dell Epifania. In quel giorno la Befana, una buona vecchietta con una scopa fra le gambe, porta regali per i bambini. A) Le feste italiane Naturalmente la più grande festa per i bambini e gli italiani è Natale. In Italia non mancano mai l albero di Natale, il presepio e molti regalini: la sera della Vigilia, il ventiquattro

Dettagli

La valle reatina e i conventi francescani Visita dei quattro conventi di San Francesco. sabato/domenica 6-7

La valle reatina e i conventi francescani Visita dei quattro conventi di San Francesco. sabato/domenica 6-7 La valle reatina e i conventi francescani Visita dei quattro conventi di San Francesco sabato/domenica 6-7 In collaborazione con Ostia in Bici ( Fiab Onlus ) e Wig Wam guida: Romano Puglisi -------------------------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

Come si fa una ricerca scolastica

Come si fa una ricerca scolastica Come si fa una ricerca scolastica nell'epoca di Internet Per prima cosa......occorre individuare con chiarezza l'argomento della ricerca Poi......dobbiamo cercare il materiale Libri (Enciclopedie o altri)

Dettagli

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Un po di storia Il seme dell affido è germogliato in casa Tagliapietra nel lontano 1984 su un esigenza di affido consensuale in ambito parrocchiale. Questo seme ha cominciato

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela di Kristiina Salmela Gole di Fara San Martino (CH) Hei! Ciao! Sono un bel TONTTU - uno gnometto mezzo finlandese mezzo abruzzese, e mi chiamo Cristian alias Rikke. Più di sei anni fa sono nato nel Paese

Dettagli

Guai a me se non predicassi il Vangelo

Guai a me se non predicassi il Vangelo Guai a me se non predicassi il Vangelo (1 Cor 9,16) Io dunque corro 1 Cor 9,26 La missione del catechista come passione per il Vangelo Viaggio Esperienza L esperienza di Paolo è stata accompagnata da un

Dettagli

STRADARIO DI ISEO: A Airone Via. Alighieri Dante Via. Bedeschi Via Beloardo Via del. Bonardi X Traversa. Bonomelli IV Traversa.

STRADARIO DI ISEO: A Airone Via. Alighieri Dante Via. Bedeschi Via Beloardo Via del. Bonardi X Traversa. Bonomelli IV Traversa. COPYRIGHT TutiicontenutidelepaginecostituentiilpresentedocumentosonoCopyright 2008.Tutiidiritiriservati. Icontenutiqualiadesempio,cartografie,testi,graficiicone,sonodiesclusivaproprietàdiGeoplans.r.l.esonoprotetidaleleggiitalianeedinternazionalisuldiritod

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi come Anno scolastico 2012-2013 Classe 2 a D 1 Istituto Comprensivo G. Mazzini Erice Trentapiedi Dirigente Scolastico: Filippo De Vincenzi Ideato e realizzato

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

*** IL WEEKEND IN UN CLICK ***

*** IL WEEKEND IN UN CLICK *** 1 di 5 20/05/2014 13.12 home Cultura Natura Cibo In breve l'archivio della rivista chi siamo contatti English News *** IL WEEKEND IN UN CLICK *** Profumi, sapori e scorci indimenticabili. E' l'idea che

Dettagli

REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U.

REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U. REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U. DISCIPLINA DEI LIMITI E DEI RAPPORTI RELATIVI ALLA FORMAZIONE DI NUOVI STRUMENTI URBANISTICI

Dettagli

LA STORIA DEL VECCHIO F di Patrizia Toia

LA STORIA DEL VECCHIO F di Patrizia Toia Patrizia Toia Patrizia Toia (born on 17 March 1950 in Pogliano Milanese) is an Italian politician and Member of the European Parliament for North-West with the Margherita Party, part of the Alliance of

Dettagli

TRIBUTO AL GRAN PREMIO PARCO VALENTINO

TRIBUTO AL GRAN PREMIO PARCO VALENTINO TRIBUTO AL Fai sfilare la tua passione tra le strade di Torino. Iscrivi la tua vettura al DOMENICA, 14 GIUGNO 2015 la parata celebrativa delle automobili più importanti di sempre PARCO VALENTINO - SALONE

Dettagli

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15 Istituto «San Giuseppe» Scuole Primaria e dell Infanzia Paritarie 71121 Foggia, via C. Marchesi, 48-tel. 0881/743467 fax 744842 pec: istitutosangiuseppefg@pec.it e-mail:g.vignozzi@virgilio.it sito web:

Dettagli

Il Regno dato a gente che ne produca i frutti (Mt 21,43)

Il Regno dato a gente che ne produca i frutti (Mt 21,43) Parrocchia S. M. Kolbe Viale Aguggiari 140 - Varese Il Regno dato a gente che ne produca i frutti (Mt 21,43) 1. PREGHIAMO INSIEME Salmo 80 (79) 1 Al maestro del coro. Su «Il giglio della testimonianza».

Dettagli