L ARA E LA VAMPA Significato e ruolo delle pire rituali di San Giuseppe

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "L ARA E LA VAMPA Significato e ruolo delle pire rituali di San Giuseppe"

Transcript

1 L ARA E LA VAMPA Significato e ruolo delle pire rituali di San Giuseppe testo di Giorgio M. Di Giorgio fotografie di Sergio Borroni In Sicilia, le celebrazioni dedicate a San Giuseppe sono ricche e variate. Esse si svolgono tra il 23 gennaio (sposalizio con la Vergine), il 18 marzo (vampe, zucchi, luminari), il 19 marzo, quando si erigono gli altari di pane e il 1 maggio, epoca delle processioni organizzate dalle Confraternite dedicate al Santo. Anticamente, per celebrarne il trapasso, il 17 luglio si svolgeva un vero e proprio corteo funebre: così a Erice, dove la Corporazione dei falegnami, mastri d ascia e bottai portava in processione San Giusippuzzu u curtu, detto anche San Giusippuzzu di li mbriachi. Ma la manifestazione più spettacolare e significativa è la vampa. Cataste di legna e oggetti di vario genere vengono erette nei crocicchi, nelle piazze e attirano un gran numero di adolescenti, soprattutto nella fase di allestimento. L accensione avviene all imbrunire. La pira è il veicolo dell offerta al Santo, per grazia da richiedere o ricevuta. Essa, in forza delle norme che ne regolano la costruzione e l accensione, rappresenta la dimora del Santo, all atto del sacrificio. La più antica ed elementare forma di altare è, infatti, il focolare, dedicato al culto degli antenati. Nella tradizione indo-europea, i membri della famiglia presentavano le offerte tramite il fuoco domestico, divenuto intermediario con il mondo

2 preternaturale. Si viene in tal modo ad operare una saldatura rituale tra vita e non-vita; tra il mondo dei vivi e quello dei defunti: una sopravvivenza modificata e degradata, degli antichi culti ctoni. La trasformazione del rito domestico in rito pubblico, conferma la sacralità della fiamma non solo come mezzo di purificazione della comunità dai mali prodotti dal vecchio inverno : il gelo, l indigenza, la morte, ma soprattutto di mediazione con l al di là. Non a caso il dies natalis di San Giuseppe: giorno della sua morte fisica e rinascita in un livello superiore e spirituale è la vigilia dell Equinozio di Primavera, che segna il raggiunto equilibrio fra luce e tenebre, fra il manifestato e il non-manifestato; l istante in cui la natura si desta dopo il sonno invernale. Non è un caso che in molte culture l equinozio di primavera sia anche il Capodanno: il calendario iraniano; la Pesach ebraica, da cui discende la Pasqua cristiana; anche nel calendario latino pregiuliano, di matrice lunare, marzo era il primo mese dell anno. Sham el Nessim era un antica festa egizia, risalente al 4700 a.c. e coincideva con l equinozio di Primavera. Gli Egizi usavano accatastare carni, pani e frutta, insieme a fiori e incenso, su tavole di legno, terracotta o pietra, accanto ad anfore ripiene di bevande. Presso i Babilonesi, derrate e fiori erano posti vicino alla mensa, in un vaso con sostegno ligneo, che costituiva una sorta di altare, allo scopo di propiziare la fertilità. In altri contesti spazio temporali, cumuli di tuberi venivano consumati collettivamente; brani di carne e di altri cibi venivano appesi sui rami degli alberi. L Equinozio di Primavera è festività della rinascita anche nell Azebaijan, Afganistan, India, Turchia, Zanzibar, Albania; è giorno sacro per i Tamil (con lo scarto di un mese, secondo lo Zodiaco Hindu) e per gli Ismaili Nizari, che un tempo venivano chiamati Ashashin. In Giappone l equinozio di primavera si trascorre visitando le tombe di famiglia. È, dunque, pertinente l accostamento delle celebrazioni di San Giuseppe non solo all area grecolatina e cretese-micenea, ma praticamente a tutte le culture. La pira e la mensa-altare sono omologhi: la vampa in cui bruciano legna, mobili, monete, pani rituali e altri oggetti d uso comune, è in realtà un ara sacrificale, che nel tempo si è evoluta in un diverso tipo di altare: la mensa per i poveri e gli altari di pane. Nella fase di preparazione, costruzione e accensione della catasta è possibile riconoscere le fasi di un rituale. Il materiale viene raccolto nell ambito familiare o nel vicinato; l allestimento, l accensione, la gestualità stessa degli operatori, avviene con una rigida sequenza. Se, infatti, nella fase di raccolta sono coinvolti, fondamentalmente, i più piccoli, alla preparazione della catasta sovrintende un adolescente e l accensione, momento carico di tensione, è affidata a un adulto, che abbia fatto una prumisione al Santo. La donna è esclusa dai preparativi. Anche nelle aree dove l uso tende a decadere, è l elemento maschile ad espletare la raccolta, erigere la catasta e appiccarvi il fuoco. L aspetto pubblico sembra affermare la preminenza del maschio nel gruppo sociale: in realtà l esclusione della donna ha la funzione di preservarla dalla riprovazione sociale, poiché la pubblica questa connota la donna come mendicante. Quando, invece, il rituale è limitato all ambito domestico, essa occupa un ruolo preminente e rispettato, quale elemento di coesione e vitalità del gruppo familiare. Intorno alla vampa si recitano preghiere e si levano invocazioni, accompagnati da lanci di oggetti tra le fiamme: una sedia, un abito, un berretto, una moneta. La tensione emotiva lievita di momento in momento, fino a sfociare in danze intorno al fuoco, girotondi e, soprattutto, pericolose esibizioni dei ragazzi più prestanti e coraggiosi. L atmosfera orgiastica che connota i festeggiamenti di San Giuseppe, sia nei fuochi che nelle tavole imbandite, ripropone la medesima sequenza nell offerta: prodiga, ostentata, sovrabbondante.

3 Il culto è, ancora oggi, correlato ad usi e modi di dire. Valga per tutti l esempio tratto da una tipica espressione siciliana: haiu quattru vampi nta sacchetta, ho quattro bocche da sfamare: vampa come metafora di figli. A questo punto è d obbligo citare il bambino del focolare dei riti eleusini: letteralmente colui che viene dal focolare, ossia dalla comunità. In Sicilia si accendono pire (zucchi) anche la notte di Natale e per le festività legate al culto della Vergine. La Vinuta di li busi di Cacciamo prende la forma di una fiaccolata seguita da musiche e spari di petardi (G. Pitré). Da ricordare anche il Vecchio ucciso sul rogo e la coppia carnevalesca u nannu e a nanna. Tutti riti di purificazione stagionali. Un motto siciliano, riportato da Giuseppe Pitré, recita: L urtima varva di San Giuseppi, la bianca barba del Patriarca è metafora dell ultima neve del mese di marzo, preludio alla primavera, stagione di risveglio, rinnovamento e speranza.

4

5 a cura di Sergio Borroni

Un funerale all italiana curato dalla Seasons. Un servizio unico uguali.

Un funerale all italiana curato dalla Seasons. Un servizio unico uguali. Un funerale all italiana curato dalla Seasons. Un servizio unico uguali. I nostri organizzatori e direttori tecnici di funerali italiani sono fieri dell allestimento di funerali per famiglie cattoliche

Dettagli

Davanti allo specchio di un anniversario

Davanti allo specchio di un anniversario Davanti allo specchio di un anniversario 1. La religiosità popolare è una porzione della cultura di un territorio e di una società, un elemento costitutivo della comune identità. Lo è perché riguarda tutti,

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA WALT DISNEY, SEZIONE ARANCIONI PROGRAMMAZIONE a.s.2007/2008 ANALISI DELLA SEZIONE

SCUOLA DELL INFANZIA WALT DISNEY, SEZIONE ARANCIONI PROGRAMMAZIONE a.s.2007/2008 ANALISI DELLA SEZIONE SCUOLA DELL INFANZIA WALT DISNEY, SEZIONE ARANCIONI PROGRAMMAZIONE a.s.2007/2008 ANALISI DELLA SEZIONE La sezione arancione è composta da circa 23 bambini di età eterogenea: 3, 4 e 5 anni. Durante i primi

Dettagli

L ACQUASANTIERA LA PIANETA

L ACQUASANTIERA LA PIANETA L ACQUASANTIERA È un recipiente, di pietra o di marmo, posto all entrata della Chiesa, che contiene acqua benedetta. In esso intingi la mano destra, prima di farti il segno della croce. Segnarsi con l

Dettagli

IL CULTO DEI DEFUNTI IN ABRUZZO

IL CULTO DEI DEFUNTI IN ABRUZZO IL CULTO DEI DEFUNTI IN ABRUZZO Il culto dei morti, l elemento principale di tutte le culture, ha la sua radice nella innata "religiosità" dell'essere umano e nacque con l'uomo stesso. La storia e l'archeologia

Dettagli

C O M U N E D I P R I Z Z I

C O M U N E D I P R I Z Z I C O M U N E D I P R I Z Z I Relazione Finale VII edizione Presepe Vivente di Prizzi Dicembre 2013 Gennaio 2014 DESCRIZIONE DELLA MANIFESTAZIONE Per il settimo anno consecutivo ha avuto luogo presso il

Dettagli

Curricolo di religione cattolica scuola primaria CLASSE I

Curricolo di religione cattolica scuola primaria CLASSE I NUCLEI FONDANTI Dio e l uomo 1. Scoprire che per la religione cristiana Dio è Creatore e Padre e che fin dalle origini ha voluto stabilire un alleanza con l uomo. 2. Conoscere Gesù di Nazareth, Emmanuele

Dettagli

OBIETTIVI FORMATIVI GUIDA DELLA SCUOLA DELL INFANZIA

OBIETTIVI FORMATIVI GUIDA DELLA SCUOLA DELL INFANZIA OBIETTIVI FORMATIVI GUIDA DELLA SCUOLA DELL INFANZIA Accoglienza della diversità, delle persone e delle culture Rafforzamento della sicurezza, della stima di sé e della fiducia nelle proprie capacità Riconoscimento

Dettagli

PRIMA DOMENICA DI QUARESIMA: LE TENTAZIONI QUARESIMA

PRIMA DOMENICA DI QUARESIMA: LE TENTAZIONI QUARESIMA PRIMA DOMENICA DI QUARESIMA: LE TENTAZIONI QUARESIMA PREGHIERA DIGIUNO tutto crede, tutto spera, tutto sopporta tutto copre, carita Esercizi spirituali sull Amore che possiamo vivere in famiglia Esercizi

Dettagli

(Patrick Geddes, 1919)

(Patrick Geddes, 1919) "Ogni città è in fondo una città sacra: perché un nocciolo di sentimenti religiosi è sempre rintracciabile all'origine delle sue attività e dei suoi spazi collettivi, e quindi della sua stessa esistenza,

Dettagli

Il Museo Civita propone per l anno scolastico 2015-2016 dei laboratori didattici finalizzati alla conoscenza dei vari aspetti del mondo etrusco,

Il Museo Civita propone per l anno scolastico 2015-2016 dei laboratori didattici finalizzati alla conoscenza dei vari aspetti del mondo etrusco, Il Museo Civita propone per l anno scolastico 2015-2016 dei laboratori didattici finalizzati alla conoscenza dei vari aspetti del mondo etrusco, dalla vita quotidiana alle usanze funerarie. Orario di apertura:

Dettagli

IL PRESEPE DEL TRENTINO IN PIAZZA SAN PIETRO

IL PRESEPE DEL TRENTINO IN PIAZZA SAN PIETRO IL PRESEPE DEL TRENTINO IN PIAZZA SAN PIETRO La gioia del dono ono emozioni di grande intensità e gioia quelle rimaste nel cuore dei Trentini all indomani della sciata memorabile di Papa Giovanni Paolo

Dettagli

IL NON TOFET DI FAVIGNANA. Giovanni Mannino

IL NON TOFET DI FAVIGNANA. Giovanni Mannino IL NON TOFET DI FAVIGNANA Giovanni Mannino Il nome tofet lo troviamo per la prima volta nella Bibbia, nel libro del profeta Geremia (7,30; circa 600 a.c.) e ne viene spiegato il significato: Hanno costruito

Dettagli

Natural lifestyle. La storia di Mudra Milano Natural cafè & lifestyle "Dare Anima al corpo, Dare corpo all'anima"

Natural lifestyle. La storia di Mudra Milano Natural cafè & lifestyle Dare Anima al corpo, Dare corpo all'anima Natural lifestyle La storia di Mudra Milano Natural cafè & lifestyle "Dare Anima al corpo, Dare corpo all'anima" Nasce a Milano nell'aprile 2010, nella storica zona Navigli, un luogo dove si fondono discipline

Dettagli

CURRICULUM SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE CATTOLICA

CURRICULUM SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE CATTOLICA Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Istituto Comprensivo Giulio Bevilacqua Via Cardinale Giulio Bevilacqua n 8 25046 Cazzago San Martino (Bs) telefono 030 / 72.50.53 - fax 030 /

Dettagli

La festa del Papà babilonesi 4.000 anni fa Stati Uniti 1909 Olanda nel 1936

La festa del Papà babilonesi 4.000 anni fa Stati Uniti 1909 Olanda nel 1936 La festa del Papà è un giorno speciale per tutti gli uomini che hanno avuto l'onore e l'onere della paternità, soprattutto oggi che questa figura è sempre più rivalutata nell'ambito della famiglia. In

Dettagli

FASCICOLO 3 GLI AMBIENTI LITURGICI

FASCICOLO 3 GLI AMBIENTI LITURGICI ARCHIDIOCESI DI PERUGIA - CITTÀ DELLA PIEVE OGGI DEVO FERMARMI A CASA TUA! VISITA PASTORALE DELL ARCIVESCOVO MONS. GUALTIERO BASSETTI 2013-2017 FASCICOLO 3 GLI AMBIENTI LITURGICI ARCHIDIOCESI DI PERUGIA-CITTÀ

Dettagli

Cantare le Esequie. Indicazioni per un repertorio diocesano comune di canti per il Rito delle Esequie

Cantare le Esequie. Indicazioni per un repertorio diocesano comune di canti per il Rito delle Esequie CURIA VESCOVILE DI CREMONA UFFICIO PER IL CULTO DIVINO Curia Vescovile di Cremona Piazza S. Antonio Maria Zaccaria, 5 Te. 0372 495011 Fax 0372 495017 liturgia@diocesidicremona.it Cantare le Esequie Indicazioni

Dettagli

NASCE UN NUOVO POPOLO: I GRECI

NASCE UN NUOVO POPOLO: I GRECI NASCE UN NUOVO POPOLO: I GRECI Intorno al 1200 a.c. nuovi popoli arrivano in Grecia. Questi popoli partono dal Nord dell'asia e dal Nord dell'europa. Queste persone diventano i nuovi padroni del territorio.

Dettagli

PROPOSTA DELLA CO.RE.IS. (COMUNITA RELIGIOSA ISLAMICA) ITALIANA elaborata da Yahya Pallavicini, Faridah Peruzzi, Hamid Distefano, Aisha Lazzerini

PROPOSTA DELLA CO.RE.IS. (COMUNITA RELIGIOSA ISLAMICA) ITALIANA elaborata da Yahya Pallavicini, Faridah Peruzzi, Hamid Distefano, Aisha Lazzerini $//(*$72% 67$7872'(*/,,0$0'(//$)('(5$=,21('(//,6/$0,7$/,$12 PROPOSTA DELLA CO.RE.IS. (COMUNITA RELIGIOSA ISLAMICA) ITALIANA elaborata da Yahya Pallavicini, Faridah Peruzzi, Hamid Distefano, Aisha Lazzerini

Dettagli

Il Convegno Regionale dei Gruppi del

Il Convegno Regionale dei Gruppi del E D I T O D A L L A C O N F R A T E R N I T A D E L S A N T I S S I M O S A C R A M E N T O DI S A N T A M A R I A IN T R A S T E V E R E I miei Gruppi di Preghiera di Roma e del Lazio A N N O V I I I

Dettagli

PIAZZA SAN PIETRO BASILICA DI SAN PIETRO CAPPELLA SISTINA GUARDIE SVIZZERE CASTEL S.ANGELO STATUA DEL MOSE

PIAZZA SAN PIETRO BASILICA DI SAN PIETRO CAPPELLA SISTINA GUARDIE SVIZZERE CASTEL S.ANGELO STATUA DEL MOSE ARCO DI TITO SINAGOGA PIAZZA SAN PIETRO BASILICA DI SAN PIETRO CAPPELLA SISTINA GUARDIE SVIZZERE CASTEL S.ANGELO PANTHEON STATUA DEL MOSE COLOSSEO S. GIOVANNI IN LATERANO PALAZZO DEL QUIRINALE STATUA DI

Dettagli

La domenica rivela il senso del tempo: giorno dei giorni

La domenica rivela il senso del tempo: giorno dei giorni La domenica rivela il senso del tempo: giorno dei giorni 74. «Il tempo nel cristianesimo ha un importanza fondamentale. Nel tempo viene creato il mondo, al suo interno si svolge la storia della salvezza,

Dettagli

L INTERVISTA IMPOSSIBILE

L INTERVISTA IMPOSSIBILE Rete delle geostorie Istituto Comprensivo Spinea 1 (VE) Scuola primaria Vivaldi Classe 3 Anno scolastico 2013-14 Ins. Nadia Paterno L INTERVISTA IMPOSSIBILE L intervista impossibile : immaginate di intervistare

Dettagli

Norouz: anno nuovo iraniano

Norouz: anno nuovo iraniano Norouz: anno nuovo iraniano Ormai da 3000 mila anni si festeggia Norouz, una festa che ha le radici nei riti e nelle tradizioni più antiche persiane. Oggi la festa di Norouz oltre all Iran, viene festeggiata

Dettagli

Preghiera, Liturgia, Ministeri

Preghiera, Liturgia, Ministeri Preghiera, Liturgia, Ministeri Primi passi della nuova comunità nel mondo Riunione di preghiera in casa Passaggio dalla casa privata alla casa dedicata al culto Passaggio dalla DOMUS ECCLESIA ai TITOLI

Dettagli

La Musica nel grembo

La Musica nel grembo La Musica nel grembo Un concerto di beneficenza per le mamme del mali martedì 16 giugno alle ore 20.30 Villa foscarini Rossi - stra Un evento organizzato da: Programma I bambini piccoli, compresi i neonati,

Dettagli

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Celebriamo Colui che tu, o Vergine, hai portato a Elisabetta Sulla Visitazione della beata vergine Maria Festa del Signore Appunti dell incontro

Dettagli

CANTORI DELLA STELLA. Non è mai troppo tardi. per le strade del ticino. per formare un gruppo di Cantori della Stella.

CANTORI DELLA STELLA. Non è mai troppo tardi. per le strade del ticino. per formare un gruppo di Cantori della Stella. Non è mai troppo tardi per formare un gruppo di Cantori della Stella. Se desiderate formare un gruppo e volete una mano non esitate a chiamarci. Abbiamo fatto tesoro dei consigli e dell esperienza dei

Dettagli

LeMOBYGuide. Sagre e feste Un anno di celebrazioni tra riti e musica. Volume 22

LeMOBYGuide. Sagre e feste Un anno di celebrazioni tra riti e musica. Volume 22 LeMOBYGuide Sagre e feste Un anno di celebrazioni tra riti e musica Volume 22 Un concentrato di culture Terra sincera seppur misteriosa, isola frequentata da millenni per via della favorevole posizione

Dettagli

ISC RODARI- MARCONI-PORTO SANT ELPIDIO SCUOLA PRIMARIA a.s. 2015 2016 PIANO DI LAVORO ANNUALE - IRC Classe 1ª

ISC RODARI- MARCONI-PORTO SANT ELPIDIO SCUOLA PRIMARIA a.s. 2015 2016 PIANO DI LAVORO ANNUALE - IRC Classe 1ª ISC RODARI- MARCONI-PORTO SANT ELPIDIO SCUOLA PRIMARIA a.s. 2015 2016 PIANO DI LAVORO ANNUALE - IRC Classe 1ª 1 ª UA - Dio Creatore e amico 1 Bim. Ott-Nov Scoprire che per la religione cristiana Dio è

Dettagli

G R E C I UNITA DIDATTICA FACILITATA LA CIVILTA GRECA. La Grecia è una penisola bagnata dal Mar Mediterraneo, circondata da altre isole più piccole.

G R E C I UNITA DIDATTICA FACILITATA LA CIVILTA GRECA. La Grecia è una penisola bagnata dal Mar Mediterraneo, circondata da altre isole più piccole. I G R E C I UNITA DIDATTICA FACILITATA LA CIVILTA GRECA La Grecia è una penisola bagnata dal Mar Mediterraneo, circondata da altre isole più piccole. PENISOLA: territorio bagnato tre parti dal mare ed

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DI RELIGIONE CATTOLICA

PROGRAMMAZIONE DI RELIGIONE CATTOLICA I.C. Gozzi-Olivetti PROGRAMMAZIONE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2012/2013 Insegnanti: Tanja Lo Schiavo Andrea Musso Silvia Trotta 1 Istituto Comprensivo Gozzi Olivetti PROGRAMMAZIONE DI RELIGIONE

Dettagli

1.Tradizioni e usanze natalizie (riassunto)

1.Tradizioni e usanze natalizie (riassunto) 1.Tradizioni e usanze natalizie (riassunto) Prof: Come si festeggia il Natale in Italia? Io: Mah, ci sono molti modi di festeggiarlo. Normalmente tutta la famiglia cena insieme la vigila di Natale. Poi

Dettagli

MUV Museo della civiltà Villanoviana

MUV Museo della civiltà Villanoviana MUV Museo della civiltà Villanoviana RAVENNA BOLOGNA Laboratori e attività didattiche Anno scolastico 2013-2014 SAN LAZZARO MUV Museo della civiltà Villanoviana Via Tosarelli, 191 40055 Villanova di Castenaso

Dettagli

Catania 06/04/2014. Giuseppina prof.ssa Fazzio. Presidente

Catania 06/04/2014. Giuseppina prof.ssa Fazzio. Presidente 1 CONFEDERAZIONE DIOCESANA DELLE CONFRATERNITE ARCIDIOCESI DI CATANIA Via Vittorio Emanuele n. 151 - Catania I riti della Settimana Santa nell Arcidiocesi di Catania In occasione della Pasqua, nei diversi

Dettagli

Giorni ideali per il taglio del legname nell anno 2015.

Giorni ideali per il taglio del legname nell anno 2015. Giorni ideali per il taglio del legname nell anno 2015. Giorni favorevoli per il taglio di legname da costruzione e uso falegnameria. Gli alberi dai quali si ricava legname da costruzione e per la fabbricazione

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE di EDUCAZIONE RELIGIOSA anno scolastico 2009-2010

PROGRAMMAZIONE ANNUALE di EDUCAZIONE RELIGIOSA anno scolastico 2009-2010 PROGRAMMAZIONE ANNUALE di EDUCAZIONE RELIGIOSA anno scolastico 2009-2010 DIO DIPINGE I COLORI DELLA VITA CHE DONO LA FESTA... HO UN AMICO DI NOME GESU A CHIESA COME SEGNO VIVENTE D 但 MORE Insegnanti: Cambareri

Dettagli

Il Carnevale di Venezia

Il Carnevale di Venezia Il Carnevale di Venezia Adrienn Kádek 11/10/2011 Non sei tu che ti metti la maschera, ma è la maschera a mettersi te... (A. Scarsella) Punti principali Il Carnevale antico Le maschere Le feste Il Carnevale

Dettagli

DALL ALGERIA RITI E TRADIZIONI LA NASCITA LA CIRCONCISIONE

DALL ALGERIA RITI E TRADIZIONI LA NASCITA LA CIRCONCISIONE DALL ALGERIA LA NASCITA RITI E TRADIZIONI Secondo le tradizioni algerine, una coppia ha il primo bambino entro i primi due anni dal matrimonio. Nei nostri giorni la famiglia ha in media due, tre o al massimo

Dettagli

Il Rito del. Matrimonio. Sussidio liturgico per le coppie che si accingono a celebrare il Sacramento del Matrimonio

Il Rito del. Matrimonio. Sussidio liturgico per le coppie che si accingono a celebrare il Sacramento del Matrimonio Il Rito del Matrimonio Sussidio liturgico per le coppie che si accingono a celebrare il Sacramento del Matrimonio PARROCCHIA SANTA MARIA ASSUNTA - CISLAGO INTRODUZIONE Il presente sussidio è stato pensato

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE SCUOLA DELL'INFANZIA PROGETTO IRC A.S. 2014/2015 UN MONDO CREATO PER ME

PIANO DI LAVORO ANNUALE SCUOLA DELL'INFANZIA PROGETTO IRC A.S. 2014/2015 UN MONDO CREATO PER ME PIANO DI LAVORO ANNUALE SCUOLA DELL'INFANZIA PROGETTO IRC A.S. 2014/2015 UN MONDO CREATO PER ME Premessa In riferimento al Progetto Educativo e alle Indicazioni Nazionali, l'insegnamento della Religione

Dettagli

" CI SON DUE COCCODRILLI... "

 CI SON DUE COCCODRILLI... PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 " CI SON DUE COCCODRILLI... " Le attività in ordine all'insegnamento della religione cattolica, per coloro che se ne avvalgono, offrono

Dettagli

DAI CURRICOLI DISCIPLINARI AI PERCORSI DI APPRENDIMENTO TRASVERSALI. Curricolo trasversale Percorso di apprendimento: IL NATALE

DAI CURRICOLI DISCIPLINARI AI PERCORSI DI APPRENDIMENTO TRASVERSALI. Curricolo trasversale Percorso di apprendimento: IL NATALE 1 DAI CURRICOLI DISCIPLINARI AI PERCORSI DI APPRENDIMENTO TRASVERSALI Curricolo trasversale Percorso di apprendimento: IL NATALE Fascicolo didattico n.18 Elaborazione della figura strumentale per il curricolo

Dettagli

Promozione. alla lettura. Catalogo 2014-2015. 1-Tema FESTE E COMPLEANNI

Promozione. alla lettura. Catalogo 2014-2015. 1-Tema FESTE E COMPLEANNI Promozione alla lettura Catalogo -2015 1-Tema FESTE E COMPLEANNI Il catalogo Il catalogo propone un ventaglio molto ampio di proposte, raccolte in funzione dell età dalla primissima infanzia, agli adulti

Dettagli

ELENCO DELLE FESTIVITÀ CIVILI, MILITARI E RELIGIOSE

ELENCO DELLE FESTIVITÀ CIVILI, MILITARI E RELIGIOSE ELENCO DELLE FESTIVITÀ CIVILI, MILITARI E RELIGIOSE Le festività civili, militari e religiose scandiscono, come le stagioni, la vita scolastica e i componimenti degli alunni, in particolare nella scuola

Dettagli

Centro residenziale Monsignor Ciccarelli. Via C. Alberto, 18. 37057 San Giovanni Lupatoto (VR) Tel. 045 8296111. Fax 045 8751111

Centro residenziale Monsignor Ciccarelli. Via C. Alberto, 18. 37057 San Giovanni Lupatoto (VR) Tel. 045 8296111. Fax 045 8751111 Le diverse attività culturali, ludiche, spirituali e sociali che vengono prop o s t e p u n t a n o a c r e a r e un occasione di scambio di relazioni, di esperienze e di affetti significativi all interno

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA 1. DIO E L UOMO CLASSE PRIMA 1.1 Scoprire che per la religione cristiana Dio è Creatore e Padre 1.2 Conoscere Gesù di Nazareth come Emmanuele, testimoniato

Dettagli

Ci hanno impressionato le grandi fosse rotondeggianti dove i romani facevano la calce: le calcare.

Ci hanno impressionato le grandi fosse rotondeggianti dove i romani facevano la calce: le calcare. Secondo noi le cose significative della zona archeologica di Villa Clelia sono molte: innanzitutto la cappella di San Cassiano, di cui oggi restano solo le fondamenta in sassi arrotondati, di forma quadrata.

Dettagli

La religione degli antichi greci

La religione degli antichi greci Unità di apprendimento semplificata Per alunni con difficoltà di apprendimento, per alunni non italofoni, per il ripasso e il recupero A cura di Emma Mapelli La religione degli antichi 1 Osserva gli schemi.

Dettagli

www.crescerealmuseo.it Museo Civico A.Parazzi

www.crescerealmuseo.it Museo Civico A.Parazzi Viadana Civico A.Parazzi Il Civico A. Parazzi è collocato nel Mu.Vi., edificio che ospita altre istituzioni culturali ( della Città A. Ghinzelli, Biblioteca, Galleria d Arte Moderna e Contemporanea, Ludoteca,

Dettagli

Giovedì 1 Maggio. Venerdì 2 Maggio

Giovedì 1 Maggio. Venerdì 2 Maggio Giovedì 1 Maggio Ore 18.00 In Duomo, Chiesa di San Giovanni Evangelista, Santa Messa ed inizio del triduo di preparazione. Venerdì 2 Maggio Ore 18.00 In Duomo, Santa messa e triduo di preparazione. Ore

Dettagli

Diocesi di Crema UFFICIO LITURGICO DIOCESANO. Crema, 5 novembre 2007. Ai Rev.mi. Sacerdoti. L o r o S e d i

Diocesi di Crema UFFICIO LITURGICO DIOCESANO. Crema, 5 novembre 2007. Ai Rev.mi. Sacerdoti. L o r o S e d i Diocesi di Crema UFFICIO LITURGICO DIOCESANO Crema, 5 novembre 2007 Ai Rev.mi Sacerdoti L o r o S e d i Oggetto: Nuovo Lezionario - Sussidio per il rito delle esequie La Chiesa italiana, dopo la definitiva

Dettagli

OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006

OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006 OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006 I. Vieni Signore Gesù!. Così la chiesa ha ripetuto spesso nella preghiera di Avvento. Così la chiesa, le nostre comunità, ciascuno di noi ha predisposto il cuore

Dettagli

Cristianesimo, Ebraismo e Islam. Sofia Tavella

Cristianesimo, Ebraismo e Islam. Sofia Tavella Cristianesimo, Ebraismo e Islam Sofia Tavella Che cos è una religione? Ritenendo che il termine RELIGIO derivi dal verbo latino RE-LIGARE che significa legare insieme, la religione indica il RAPPORTO tra

Dettagli

Visitando l Ungheria

Visitando l Ungheria Pubblicato su www.camperweb.it Visitando l Ungheria dal 25/4 al 30/4/2013 25/4 Partenza da Verona in prima mattinata alla volta di SOPRON Ci beviamo 700 km e arriviamo intorno alle 17.30. In questa cittadina

Dettagli

Città e comunità, le radici e le architetture Cecilia Tedeschi

Città e comunità, le radici e le architetture Cecilia Tedeschi SOCIETA, CULTURA, ARCHITETTURE CIMITERIALI Cimitero di Kyoto 2 ARCHITETTURE CIMITERIALI DEL XX sec - abbandono, in luogo aperto - sopraelevazione, su piattaforma - sepoltura in mare - cremazione - sepoltura

Dettagli

Dalla prima lettera di san Paolo apostolo ai Corìnzi Fratelli, il calice della benedizione che noi benediciamo, non è forse

Dalla prima lettera di san Paolo apostolo ai Corìnzi Fratelli, il calice della benedizione che noi benediciamo, non è forse Dt 8, 2-3. 14-16 Dal libro del Deuteronòmio Mosè parlò al popolo dicendo: «Ricòrdati di tutto il cammino che il Signore, tuo Dio, ti ha fatto percorrere in questi quarant'anni nel deserto, per umiliarti

Dettagli

periodo precedente. dell'avvento calendario.

periodo precedente. dell'avvento calendario. Natale e Capodanno Il Natale - festa, tradizioni e usanze. La festa di Natale cade il 25 dicembre,, ma le tradizioni fanno cominciare la sua celebrazione nel periodo precedente. I riti e le usanze di Natale,

Dettagli

COMUNE DI CASTIGLIONE DI SICILIA

COMUNE DI CASTIGLIONE DI SICILIA COMUNE DI CASTIGLIONE DI SICILIA Provincia di Catania AVVISO PUBBLICO NATALE NEL BORGO Concorso I PRESEPI NEI QUARTIERI 2015 L Amministrazione Comunale, nell ambito della valorizzazione dei quartieri e

Dettagli

Panettone e dintorni Dolci delle feste, forme per raccontare (e celebrare) il tempo Maurizio Sentieri

Panettone e dintorni Dolci delle feste, forme per raccontare (e celebrare) il tempo Maurizio Sentieri Panettone e dintorni Dolci delle feste, forme per raccontare (e celebrare) il tempo Maurizio Sentieri Chi ha avuto in sorte di vivere qualche pezzo d infanzia negli anni 60 ha forse potuto percepire il

Dettagli

U na celebre affermazione di. Spiritualità. e dei sacramenti che si celebrano per diventare cristiani. A livello antropologico

U na celebre affermazione di. Spiritualità. e dei sacramenti che si celebrano per diventare cristiani. A livello antropologico Spiritualità L iniziazione Liniziazione CRISTIA di don GIUSEPPE RUPPI U na celebre affermazione di Tertulliano recita: «Cristiani non si nasce ma si diventa». In base a questa convinzione, fin dai primi

Dettagli

Calendario Parrocchiale 2014-2015

Calendario Parrocchiale 2014-2015 Calendario Parrocchiale 2014-2015 Unità Pastorale del Centro Storico di Brescia Parrocchia di sant Afra e santa Maria in Calchera Piccola legenda dei colori Appuntamenti liturgici Appuntamenti di Pastorale

Dettagli

RAMATE MONTEBUGLIO GATTUGNO CORPUS DOMINI. TUTTI MANGIARONO A SAZIETA E FURONO PORTATI VIA I PEZZI LORO AVANZATI. Luca 9, 17

RAMATE MONTEBUGLIO GATTUGNO CORPUS DOMINI. TUTTI MANGIARONO A SAZIETA E FURONO PORTATI VIA I PEZZI LORO AVANZATI. Luca 9, 17 RAMATE MONTEBUGLIO GATTUGNO CORPUS DOMINI TUTTI MANGIARONO A SAZIETA E FURONO PORTATI VIA I PEZZI LORO AVANZATI. Luca 9, 17 Anno 2010 Parrocchia dei SS. Lorenzo ed Anna Ramate di Casale Corte Cerro (VB)

Dettagli

SCUOL A DELL INFANZIA SERGIO NERI

SCUOL A DELL INFANZIA SERGIO NERI SCUOL A DELL INFANZIA SERGIO NERI DI PAVONE ANNO SCOLASTICO 2012-2013 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA Insegnanti: Acerrano Patrizia Rizzato Maria Grazia Enrico Elena Giordano Elena Lantermo Angela Monforte Daniela

Dettagli

Scuola dell Infanzia Paritaria Regina Carmeli. Progettazione annuale per i piani personalizzati delle attività

Scuola dell Infanzia Paritaria Regina Carmeli. Progettazione annuale per i piani personalizzati delle attività Scuola dell Infanzia Paritaria Regina Carmeli Progettazione annuale per i piani personalizzati delle attività Scuola dell Infanzia Paritaria Regina Carmeli C.so A. Moro, 273 - S. Maria C.V. (CE ) PROGETTAZIONE

Dettagli

CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA della scuola primaria

CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA della scuola primaria CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA della scuola primaria CURRICOLO DI I.R.C. al termine della classe prima della scuola primaria...2 CURRICOLO DI I.R.C. al termine della classe seconda della scuola primaria...4

Dettagli

La Nuova Luna www.lanuovaluna.it

La Nuova Luna www.lanuovaluna.it La Nuova Luna www.lanuovaluna.it Tel. 0782 41051 Fax 1786055083 archeo@lanuovaluna.it lanuovaluna@tiscali.it ostello@lanuovaluna.it La cooperativa La Nuova Luna nasce nel 1996. Dal 1997 gestisce il Parco

Dettagli

Gli Etruschi. Roma Caput Tour della D.ssa Marta De Tommaso telefono 333.4854287 www.romacaputour.it info@romacaputour.it partita iva 02158020566

Gli Etruschi. Roma Caput Tour della D.ssa Marta De Tommaso telefono 333.4854287 www.romacaputour.it info@romacaputour.it partita iva 02158020566 Gli Etruschi Ori, bronzi e terracotte etrusche nel Museo etrusco di Villa Giulia Alla scoperta dei corredi funerari etruschi nel Museo Gregoriano etrusco dei Musei Vaticani Dove riposano gli antenati dei

Dettagli

A MONTEPULCIANO IL NATALE È ANCORA PIù MAGICO!

A MONTEPULCIANO IL NATALE È ANCORA PIù MAGICO! A MONTEPULCIANO IL NATALE È ANCORA PIù MAGICO! Castello di Babbo Natale Mercatini Caratteristici Pista di Pattinaggio su Ghiaccio Mostra la Fabbrica del Giocattolo Pista elettrica gigante per macchinine

Dettagli

Diocesi di Cremona ITINERARIO PER L INIZIAZIONE CRISTIANA DEI FANCIULLI GIA BATTEZZATI LE CELEBRAZIONI

Diocesi di Cremona ITINERARIO PER L INIZIAZIONE CRISTIANA DEI FANCIULLI GIA BATTEZZATI LE CELEBRAZIONI Diocesi di Cremona ITINERARIO PER L INIZIAZIONE CRISTIANA DEI FANCIULLI GIA BATTEZZATI LE CELEBRAZIONI 1 PREMESSA: LA RITUALITA NELL IC 3 PREMESSA: LA RITUALITA NELL IC Una valenza formativa peculiare

Dettagli

ALLEGATO N.1 BRIEF DI PROGETTO

ALLEGATO N.1 BRIEF DI PROGETTO ALLEGATO N.1 BRIEF DI PROGETTO 1. Le origini della Fiera Ogni anno, la prima domenica di settembre, segna la ripresa dell anno pastorale della Parrocchia di Pieve di Cento. La Festa della Beata Vergine

Dettagli

Un giorno speciale in un luogo speciale

Un giorno speciale in un luogo speciale Un giorno speciale in un luogo speciale I piccoli dettagli fanno un amore grande Il Cantico della Natura è un luogo veramente unico per realizzare matrimoni, cerimonie ed eventi speciali. Ciò grazie ad

Dettagli

Gennaio 2012 IISS G. Peano

Gennaio 2012 IISS G. Peano Gennaio 2012 IISS G. Peano LE FONTI Letterarie: non esistono testi sacri in senso stretto, né formule fisse di preghiera e liturgie (leit ourghia=azione del popolo) prestabilite. Poeti: compongono nuovi

Dettagli

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia Affronteremo un breve viaggio per scoprire il significato che la volta celeste aveva per i popoli

Dettagli

MESE DI MAGGIO SACRE QUARANTORE - PEREGRINATIO MARIÆ

MESE DI MAGGIO SACRE QUARANTORE - PEREGRINATIO MARIÆ PONTIFICIA BASILICA COLLEGIATA Santa Maria dell Elemosina DParrocchia Matrice - Santuario Mariano Biancavilla MESE DI MAGGIO SACRE QUARANTORE - PEREGRINATIO MARIÆ dall'1 al 31 maggio 2014 ore 08:00 19:00

Dettagli

Arcidiocesi di Brindisi-Ostuni

Arcidiocesi di Brindisi-Ostuni Arcidiocesi di Brindisi-Ostuni UFFICIO LITURGICO DIOCESANO Proclamiamo la tua risurrezione I. Il nuovo sussidio della CEI Proclamiamo la tua risurrezione E questo il titolo dell ultima pubblicazione a

Dettagli

L INCENDIO. In questa sezione i mparerai a conoscere il FUOCO, un fenomeno utile ma che può

L INCENDIO. In questa sezione i mparerai a conoscere il FUOCO, un fenomeno utile ma che può L INCENDIO Che cos è un incendio? In questa sezione i mparerai a conoscere il FUOCO, un fenomeno utile ma che può essere dannoso per le piante e per gli animali e pericoloso per tutti gli esseri viventi

Dettagli

Meditazioni sulle letture Messa in Cena Domini

Meditazioni sulle letture Messa in Cena Domini Meditazioni sulle letture Messa in Cena Domini 1^ SERATA Nella Messa della sera del giovedì santo si celebra l istituzione dell Eucaristia. Stranamente però, mentre il Natale si celebra una sola volta

Dettagli

Un nuovo anno pastorale è iniziato

Un nuovo anno pastorale è iniziato Un nuovo anno pastorale è iniziato Nella lettera pastorale consegnata alla Diocesi all inizio dell anno pastorale il nostro Vescovo Enrico ci ha indicato alcune priorità che concretizzano il tema proposto

Dettagli

PROGRAMMA INVERNO / PRIMAVERA 2013

PROGRAMMA INVERNO / PRIMAVERA 2013 GENNAIO PROGRAMMA INVERNO / PRIMAVERA 2013 10 gennaio 2013 giovedì ore 19.30/ 22.30 TREVISANA IL FIORE DELL INVERNO Manila e Flavia Dall antipasto al dolce con questa verdura prelibate. Costo 60 euro 12

Dettagli

Il mio laboratorio di storia

Il mio laboratorio di storia Parte _Laboratorio:Parte _Laboratorio 378 6-0-008 5:48 Pagina 378 LAVORARE CON LA STORIA POPOLI IN MOVIMENTO: GLI EBREI Gli Ebrei sono un popolo dalle antiche origini, portatore di una civiltà che resiste

Dettagli

Curricolo di Religione Cattolica

Curricolo di Religione Cattolica Curricolo di Religione Cattolica Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria - L alunno riflette su Dio Creatore e Padre, sugli elementi fondamentali della vita di Gesù

Dettagli

METTIAMO IN TAVOLA I PRIMI I SECONDI DI CARNE I SECONDI DI PESCE

METTIAMO IN TAVOLA I PRIMI I SECONDI DI CARNE I SECONDI DI PESCE INDICE PRESENTAZIONE 5 GLOSSARIO ESSENZIALE 6-9 Celti, greci, latini: la cucina racconta la storia 10-11 Comuni, signorie, regioni: le cento cucine d Italia 12-13 Le differenze regionali nel lessico della

Dettagli

COMUNE DI CASTELNUOVO DI GARFAGNANA REGOLAMENTO PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CON RITO CIVILE

COMUNE DI CASTELNUOVO DI GARFAGNANA REGOLAMENTO PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CON RITO CIVILE Allegato A COMUNE DI CASTELNUOVO DI GARFAGNANA REGOLAMENTO PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CON RITO CIVILE Approvato con delibera Consiglio Comunale n. 16 del 23.07.2012 Art. 1 OGGETTO Il presente regolamento

Dettagli

SCUOLA DELL'INFANZIA " MADRE LINDA LUCOTTI" ISTITUTO MARIA AUSILIATRICE R.C. A.S. 2011 \ 2012

SCUOLA DELL'INFANZIA  MADRE LINDA LUCOTTI ISTITUTO MARIA AUSILIATRICE R.C. A.S. 2011 \ 2012 ISTITUTO MARIA AUSILIATRICE PREMESSA L incontro con la fiaba è molto stimolante perché sollecita nei bambini esperienze altamente educative, sul piano cognitivo, affettivo, linguistico e creativo. La fiaba

Dettagli

Istituto Comprensivo P. Marocco Arsiero (VI) Scuola primaria I. Stella Arsiero. a.s. 2013-14. Progetto A scuola di Guggenheim ARTE NATURA

Istituto Comprensivo P. Marocco Arsiero (VI) Scuola primaria I. Stella Arsiero. a.s. 2013-14. Progetto A scuola di Guggenheim ARTE NATURA Istituto Comprensivo P. Marocco Arsiero (VI) Scuola primaria I. Stella Arsiero a.s. 2013-14 Progetto A scuola di Guggenheim ARTE E NATURA L albero: forme e colori dell arte della natura Le contrade di

Dettagli

CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA

CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA ISTITUTO COMPRENSIVO 3-VICENZA DIPARTIMENTO DI RELIGIONE SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA COMPETENZE CHIAVE EUROPEE Comunicazio ne nella madre lingua COMPETENZE SPECIFICHE Conoscere il

Dettagli

Oppure si lavorava l argilla con il tornio (figg. 4 5).

Oppure si lavorava l argilla con il tornio (figg. 4 5). Ceramica Nell antichità il vaso non era un semplice un semplice oggetto utile nella vita quotidiana, ma era anche merce di scambio. Il lavoro del vasaio, inizialmente era collegato alle stagioni e dunque

Dettagli

COME SI VESTIVANO NELL ANTICA ROMA?

COME SI VESTIVANO NELL ANTICA ROMA? COME SI VESTIVANO NELL ANTICA ROMA? Nell antica Roma tutti si mettevano un vestito lungo. Questo vestito si chiama tunica. Uomini e donne legavano la tunica con una cintura. Sopra la tunica le donne ricche

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

SCHEDA INFORMATIVA SUL MESE DI RAMADHĀN

SCHEDA INFORMATIVA SUL MESE DI RAMADHĀN SCHEDA INFORMATIVA SUL MESE DI RAMADHĀN Responsabili e volontari di Protezione Civile Campi degli sfollati del terremoto emiliano di maggio e giugno 2012 Cos è il Ramadhān? Ramadhān è il nono mese del

Dettagli

Parrocchie di Villadossola

Parrocchie di Villadossola I funerali nelle nostre comunità Parrocchie di Villadossola Ai familiari dei fedeli defunti Cari familiari, sono don Massimo, il parroco di Villadossola. Vi raggiungo a nome delle comunità cristiane di

Dettagli

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA Scuole dell Infanzia Gianni Rodari Istituto Comprensivo Crespellano R E L I G I O N E C A T T O L I C A Anno scolastico 2014-2015 Insegnante: Calì Angela PREMESSA Insegnare

Dettagli

Roma: Anno Giubilare Itinerario della Misericordia

Roma: Anno Giubilare Itinerario della Misericordia Roma: Anno Giubilare Itinerario della Misericordia Abbiamo sempre bisogno di contemplare il mistero della misericordia. È fonte di gioia, di serenità e di pace. È condizione della nostra salvezza. Misericordia:

Dettagli

Poesia segnalata al premio Silvano Ceccherelli della Banca di Credito Cooperativo di Cascia

Poesia segnalata al premio Silvano Ceccherelli della Banca di Credito Cooperativo di Cascia I COLORI Poesia segnalata al premio Silvano Ceccherelli della Banca di Credito Cooperativo di Cascia I colori sono tanti almeno cento: marrone come il legno, bianco come la nebbia, rosso come il sangue,

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace!

Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace! LA NOSTRA Parrocchia S.Maria di Lourdes VOCE MILANO - via Induno,12 - via Monviso 25 DICEMBRE 2OO5 Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace! Vi lascio in pace, vi

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA INDICATORE (CATEGORIA) DIO E L UOMO

RELIGIONE CATTOLICA INDICATORE (CATEGORIA) DIO E L UOMO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE Il bambino osserva con meraviglia ed esplora con curiosità il mondo, come dono di Dio Creatore. RELIGIONE CATTOLICA INDICATORE (CATEGORIA) DIO E L UOMO PRIMARIA

Dettagli