Centro Studi. e Formazione

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Centro Studi. e Formazione"

Transcript

1 Centro Studi e Formazione

2

3 Centro Studi e Formazione Il Centro Studi e Formazione del Dipartimento Educazione e Cultura UCEI nasce dalla consapevolezza che il crescente sviluppo delle attività, interne ed esterne, delle diverse Comunità italiane ed europee rendono necessaria una leadership più professionalizzata rispetto al passato. La nostra realtà comunitaria richiede la capacità di saper agire in forma intelligente e sensibile trasformando il direttore professionale e il Presidente con i vari assessori in leader. Questo cambio richiede saper riconoscere le capacità di ogni persona coinvolta nel lavoro della Comunità, inserirlo nel contesto preciso in cui può essere al massimo delle sue capacità e creare delle mete che siano le mete di tutti, accessibili, comprensibili e concrete. Il leader crea un clima di collaborazione, comprensione, rispetto, professionalità e trasparenza. Il Centro Studi e Formazione formerà risorse locali, creerà sinergie e costruirà un network di leader, preparati, efficaci, trasparenti, determinati, sensibili e intraprendenti che operino attraverso best practice. Questo processo porterà i partecipanti a toccare temi attuali come la gestione comunitaria e la comunicazione interpersonale, la creazione del team e la motivazione delle risorse umane, la relazione tra professionisti e volontari, la gestione del tempo e la decisione come sfida ultimativa. Tutta questa metodologia della leadership che cercheremo di trasmettere durante i vari incontri, nasce da quelle solide radici ebraiche che ci sono state trasmesse attraverso i secoli dai nostri Maestri che le hanno attinte dalla fonte delle fonti: la Torà. Quando i figli di Israele sono usciti dall Egitto, lasciando la schiavitù e inoltrandosi per la prima volta nel mondo della libertà, la prima necessità vitale fù quella di trovare il leader che sapesse trasportare un intero popolo attraverso il deserto alla terra promessa e, nello stesso tempo, sapesse misurarsi con le necessità, le proteste e le richieste che sorgevano dai quei caratteri complicati e difficili conosolidatisi nei lunghi anni di schiavitù. Moshe Rabbenu riesce nella sua difficile gestione giornaliera di un popolo imprevedibile e testardo, principalmente grazie a una qualità unica nella sua potenza e efficacia: la - 1 -

4 anavà - la modestia, come scritto (Numeri 12:3) L uomo Mosè era molto modesto, più di ogni uomo sulla faccia della terra. La trasformazione di chi opera dentro la Comunità, sia come volontario che come professionista, richiede innanzitutto la necessità di autogestione: di essere un vero e sincero leader di se stesso. I nostri input professionali si basano sulle tecniche più avanzate esistenti oggi nei vari campi. Allo stesso tempo, la base del nostro lavoro è quella stessa base di valori ebraici che ha guidato i nostri padri nel corso dei secoli. Valori che quando sono applicati cambiano non solo il come operare, ma anche il contenuto stesso della gestione. GLI OBIETTIVI Formare risorse locali: la filosofia è quella di formare risorse locali e insegnare a pescare anziché imboccare il pesce agli utenti. Creare sinergie per sfruttare risorse inaccessibili ad alcune Comunità. Creare un network di professionisti preparati, così da porli in comunicazione tra loro e condividere attività e best practice. Produrre iniziative educative, formative e culturali a tutti i livelli: Giovani, Insegnanti, Rabbini, Leader Comunitari (Presidenti e Consiglieri, dell UCEI, delle Comunità e delle Istituzioni Ebraiche) e Operatori Comunitari (Segretari e Direttori, dell UCEI, delle Comunità e delle Istituzioni Ebraiche). Struttura seminari I leader comunitari, i dirigenti e i giovani leader saranno divisi in gruppi che lavoreranno sia insieme che in parallelo. Un gruppo a sé stante è costituito dai Direttori, dai Vice Direttori e dagli insegnanti della Rete delle Scuole Ebraiche ai quali sono dedicati, anche a livello settoriale, seminari specifici, seminari a carattere trasversale e i Forum che comprendono 3 appuntamenti annuali per i Direttori e 2 per i Vice Direttori. Rabbini e insegnanti lavoreranno soprattutto da soli su percorsi specifici dedicati al loro target. Idee a Confronto Al termine delle sessioni parallele è sempre previsto un momento di idee a confronto in cui i gruppi si racconteranno reciprocamente le conclusioni del lavoro svolto

5 Regolamento Centro Studi e Formazione Iscrizioni Gli utenti che possono iscriversi al Centro Studi e Formazione per l a.a sono: Presidenti e Consiglieri di Comunità e istituzioni ebraiche. Dirigenti di Comunità e istituzioni ebraiche (Segretari e Direttori). Rabbanim. Direttori e insegnati delle Scuole Ebraiche e Talmud Torà. Giovani tra i 18 e i 35 anni, iscritti ad una Comunità Ebraica. Leader, Dirigenti comunitari, Rabbini e Giovani saranno divisi in quattro gruppi di massimo 17 persone che lavoreranno insieme ed in parallelo con dei workshop dedicati al settore di riferimento. Direttori ed insegnati delle Scuole Ebraiche e Talmud Torà lavoreranno in un gruppo a sé stante e verranno seguiti dalla coordinatrice del Progetto Scuola: la dott.ssa Odelia Liberanome, L iscrizione può essere fatta online compilando il modulo di iscrizione che si trova nel sito Altrimenti il modulo può essere richiesto via mail all indirizzo: I corsi sono a numero chiuso: le iscrizioni online e via mail valgono a mero titolo di prenotazione. Il Centro Studi e Formazione DEC UCEI si riserva la possibilità di selezionare gli iscritti qualora il numero di partecipanti sia superiore a 17 persone per classe. ll Centro Studi e Formazione DEC UCEI comunicherà per tempo ai singoli aspiranti la loro ammissione al corso tramite . Ogni partecipante potrà quindi considerarsi iscritto solo dopo aver ricevuto la mail di conferma dal Centro Studi e Formazione DEC UCEI. L iscrizione darà accesso all intero programma annuale, inclusi i workshop. L iscrizione può essere fatta esclusivamente per l intero corso che prevede, per l anno , 3 moduli per i Rabbanim e 5 moduli per tutti gli altri gruppi. Ogni modulo consta di due giorni ciascuno. I 5 moduli si svolgeranno, a turno, in 5 Comunità diverse: Milano, Trieste, Napoli, Torino, Firenze

6 Quote di Partecipazione Dirigenti Comunitari 500 per l intero corso ( 100 a modulo) Rabbanim 300 per l intero corso ( 100 a modulo) Giovani tra i 18 e i 35 anni 250 per l intero corso ( 50 a modulo) Tale quota di partecipazione include: Costo delle docenze Costi di viaggio (organizzato dalla segreteria organizzativa) Costi di pernottamento (presso gli hotel convenzionati) Pasti in programma Presidenti e Consiglieri Tale quota di partecipazione include: Costo delle docenze Pasti in programma 150 per l intero corso ( 30 a modulo) I costi di viaggio e pernottamento dei Leader (Presidenti e Consiglieri) non sono inclusi nella quota di partecipazione. Potranno comunque utilizzare la Segreteria Organizzativa del Centro Studi e Formazione per la prenotazione di viaggi e pernottamenti nelle strutture convenzionate. Non sono previste agevolazioni per gli utenti che non usufruiranno di tutti i servizi (viaggi, pernottamenti ecc.) poiché la quota di iscrizione viene versata a titolo di rimborso simbolico per la didattica dell intero corso. Il pagamento va effettuato per l importo dell intero corso entro il 31 Ottobre 2011 (durante il Modulo di Milano). Potrà essere valutata la possibilità di pagamenti dilazionati qualora ne venga fatta richiesta al momento dell iscrizione. Trattandosi di corsi a numero chiuso chiediamo quindi agli iscritti di partecipare, per quanto possibile, a tutti gli incontri

7 Partecipazione Occasionale Il programma prevede parti informative (aperte al pubblico) e delle parti strettamente formative (workshop) che sono riservate ai soli iscritti. Chi non è iscritto al corso può assistere alle sessioni del programma che non vedono la dicitura workshop senza il pagamento di alcuna quota partecipativa. Organizzazione e Logistica La nostra Segreteria Organizzativa si occupa della prenotazione di viaggi, pernottamenti e pasti per i partecipanti iscritti. I partecipanti occasionali potranno usufruire delle agevoalzioni per hotel e pasti facendone richiesta via mail a - 5 -

8 ANNO ACCADEMICO 2011/ I MODULO OTTOBRE 2011 MILANO II MODULO NOVEMBRE 2011 TRIESTE Leader Comunitari Community Management 1 Community Management 2 Giovani Leader yeud Community Management 1 Community Management 2 DIRIGENTi Comunitari Community Management 1 Community Management 2 rabbanim Psicologia di Comunità Mediazione dei conflitti familiari Direttori e Insegnanti Scuole Ebraiche Forum Coordinatori / Vice Presidi 1 e 2 Novembre Lingua e letteratura ebraica per Scuole superiori 20 e 21 Novembre Cultura per le Comunità Il Talmud di Avraham Avinu I valori comuni di una Comunità Umanesimo Ebraico Mitteleuropeo: da Trieste a Sion Esiste oggi un ebraismo europeo? - 6 -

9 III MODULO 6-8 DICEMBRE 2011 NAPOLI IV MODULO GENNAIO 2012 TORINO V MODULO MARZO 2012 FIRENZE Comunicazione 1 Comunicazione 2 Community Management 3 Comunicazione 1 Comunicazione 2 Community Management 3 Comunicazione 1 Comunicazione 2 Mediazione dei conflitti Comunitari Comunicazione 1 Mediazione dei conflitti comunitari Forum Direttori 5 e 6 Dicembre Seminario didattica lingua ebraica nelle Scuole Materne: programma Chalav Udvash 22 e 23 Gennaio - Forum Direttori - Forum Vice Direttori - Seminario annuale per insegnanti dal 12 al 20 Marzo Moked Autunnale 5772 Napoli: 8-11 Dicembre 2011 Etica e Politica: C è un modo ebraico di fare politica? Aspetti dell ebraismo italiano del 900 Ebraismi, Edot e Rabbini: la storia di un melting pot all italiana Antisemitismo e antisionismo ieri e oggi Dall Europa ai paesi arabi Ebraismo, società e avanguardia: attualità, sfide e nuovi orizzonti - 7 -

10 PRESENTAZIONE MODULI introduzione al Community Management Quali Comunità saranno capaci di sopravvivere e aver successo nei prossimi 30 anni? Quali possono essere gli schemi manageriali che contribuiscono a questo successo? Le nostre Comunità devono superare l approccio rigido e obsoleto basato su schemi fissi e già vissuti. Vanno adeguati nuovi modelli di management alle esigenze delle nostre Comunità. Non è facile cambiare! Non è facile rischiare! Vincerà chi saprà prendersi la responsabilità di aprirsi a nuove strutture e nuovi approcci pratici che permettano alle Comunità di svolgere le proprie funzioni in maniera efficace, moderna, pratica ed efficiente. Mediazione dei conflitti comunitari I conflitti comunitari nascono da necessità particolari, da visioni diverse della realtà e da aspettative non condivise su valori e programmazioni future. La comprensione delle necessità, prese di posizione, mete e ruoli delle varie persone coinvolte in un processo conflittuale è fondamentale per poter arrivare ad una gestione condivisa di una Comunità. La mediazione ci permette di conoscere e rispettare le diversità dei vari gruppi (o singoli). Attraverso un processo sistematico di tipo win-win, che prevede una comunicazione non violenta, il rispetto dell altro e la massima trasparenza nel processo decisionale, si può trasformare il conflitto in una opportunità per migliorare e sviluppare la Comunità. I conflitti comunitari possono nascere da situazioni non definite che scivolano inevitabilmente a frizioni interne, spesso provocate da una serie di situazioni, interne ed esterne, che nessuno sa esattamente definire. Il Workshop innanzitutto analizza le fonti dei conflitti cercando di definire le ragioni principali che portano una Comunità al conflitto delineando una mappatura delle potenziali crisi. Mediazione dei conflitti familiari Molti sono i fattori e le dinamiche che possono produrre conflitti in seno alla famiglia, tra i vari componenti del nucleo famigliare. Le variabili esistenti ci portano a influenze esterne alla famiglia come anche a problematiche interne dovute a visioni, aspettative ed esperienze di vita diverse e contrastanti. La capacità di uscire dal blocco emozionale e mentale in cui viviamo ci portano a comprendere la visione, i sentimenti e le attitudini di chi ci sta vicino. La mediazione in questi casi è un percorso trasparente e responsabile in cui si richiede uno sforzo personale per il bene del nucleo famigliare

11 La gestione delle Figure Comunitarie Dal Presidente al madrich, dal Rabbino al consigliere, dal maestro al segretario. Le nostre Comunità, anche le più piccole, hanno tante figure diverse che richiamano responsabilità e aspettative reciproche. Un sistema così complesso si avvicina a quello di una grande impresa. Spesso si prova a gestire una intera Comunità senza (ri)conoscere gli altri incarichi. Siamo sicuri che è sempre chiara la divisione di incarichi e responsabilità? Quali sono le aspettative dei nostri utenti? Quali sono le aspettative che ciascuna figura ha delle altre e che dinamiche scaturiscono da una percezione non condivisa dell altro? Dalle Politiche di Indirizzo alle Politiche di Gestione Le nostre strutture affidano un ruolo decisionale e di indirizzo ai politici ed un ruolo organizzativo e gestionale ai dipendenti. Chi decide è un volontario e quando arriva solitamente ha un mandato di pochi anni (alcune volte pochi mesi), chi esegue è un dipendente che c è già e solitamente ha un mandato a tempo indeterminato. Cosa succede quando chi decide è meno competente del suo esecutore? Quali sono gli approcci e le dinamiche per stabilire un equilibrio costruttivo in grado di mettere l esperienza dei dipendenti in mano ai politici? Che possibilità di innovazione esiste quando si incontrano da una parte volontari-politici, che temono di commettere errori e decidono il meno possibile, e dall altra dipendenti che hanno alle spalle anni di esperienza che permettono loro di vedere con chiarezza cosa funziona e cosa non serve? Gestione e motivazione delle Risorse Umane Il fattore umano è l elemento centrale e principale che può portare a dei grandi successi. Il segreto di questo successo sta nella nostra capacità di ascoltare, capire, accompagnare e motivare le risorse umane con cui interagiamo. La gestione delle Risorse Umane nelle nostre Comunità non sempre è stata al centro dell attenzione comunitaria. Ogni individuo nasconde in sè un potenziale quasi illimitato che il dirigente-volontario deve saper coltivare e motivare. L intelligenza emotiva che permette accendere la motivazione è un elemento-abilità che produce degli effetti incredibili, aumentando la produttività, diminuendo i conflitti, motivando il personale e creando delle dinamiche positive, il cui valore è praticamente incalcolabile. Se la motivazione è necessaria per i dipendenti lo è ancora di più per i nostri volontari-consiglieri-leader-politici

12 I vantaggi di Lavorare in team Molti pensano che 2+2 faccia sempre 4. Quando si tratta di risorse umane invece 2+2 può fare anche 3 perchè persone che lavorano male insieme possono creare anche dei danni. Quello che pochi sanno è che 2+2 possa fare anche 5 poiché collaborando c è sempre un valore aggiunto la cui grandezza dipende direttamente dalle nostre capacità di fare squadra. Cosa dobbiamo fare per creare un team composto da volontari? Questo è il caso dei Consigli delle nostre Comunità e strutture Comunitarie. Come trasformiamo un Consiglio comunitario in un team vincente? Comunicazione 1: Public Speaking comunicazione 2: Mediatraining Viviamo oggi una realtà dinamica e frenetica ove i media riempiono molte funzioni: informative, divulgative, critiche, investigative, speculative, politiche, contrastanti e anche, delle volte, negative. Ogni apparizione di Presidenti, Consiglieri, giovani e meno giovani ha degli echi la cui potenza non sempre ci è chiara. Un arma a doppio taglio che bisogna conoscere in profondità per usarla nel migliore dei modi. Un corso di formazione con nozioni di Public Speaking e di Media-Training: tecniche per parlare in pubblico ed affrontare le interviste. Gestione delle decisioni Una delle più grandi problematiche del mondo del management e della leadership è come decidere. All interno di una Comunità questa difficoltà si amplia e crea delle staticità nocive e negative che costano molto di più dei possibili errori prodotti da una decisione errata. Per decidere e gestire le conseguenze delle nostre decisioni è necessaria una trasparenza gestionale di fondo. Il coraggio di decidere si basa su una serie di principi che permettono affrontare ostacoli e dilemmi comunitari con una certa sicurezza. La sicurezza che le soluzioni proposte siano le più appropriate a risolvere le criticità. Dalla ricerca empirica alle responsabilità decisionali Come misurare la salute della Comunità, come si redige una diagnosi alla luce delle necessità scoperte nella mappatura? Per una responsabile gestione comunitaria non è più possibile prescindere dalla ricerca empirica dal punto di vista di chi porta sulle spalle il peso delle responsabilità decisionali. L epoca in cui si pensava che fosse sufficiente la sana intuizione per guidare una Comunità è oramai finita. Il dialogo con gli utenti è una necessità per capire necessità, dubbi, sviluppi e possibili crisi di identità e coscienza ebraica

13 Fundrasing Esiste una perenne tensione tra il costante aumento delle necessità di una Comunità e la diminuzione di fondi a disposizione. Il fundraising è il cammino obbligatorio che porta una Comunità a promuovere progetti, attività e dinamiche positive che creano fondi e supporto non solo locali ma anche a livello nazionale ed internazionale. Per iniziare questo percorso verso l indipendenza finanziaria, bisogna passare per una serie di tappe di adattamento mentale ed organizzativo. Questo modulo presenterà i principi basici del fundraising, i benefici che questo processo apporta alla Comunità e cosa si richiede da un Consiglio che desideri intraprendere questo cammino. Cultura ebraica Iscritti di diverse età e di diverse esperienze manifestano sempre più spesso il bisogno di riscoprire le proprie radici culturali e di rielaborare la propria identità. I corsi e le conferenze di ebraismo si moltiplicano, ma molto spesso le persone meno motivate e meno preparate se ne allontanano scoraggiate dopo una prima e insoddisfacente esperienza. Spetta agli operatori dei progetti trovare risposte adeguate alle aspettative anche delle persone più semplici. Necessità di organizzare convegni e giornate di studio da ripetere in diverse Comunità (soprattutto quelle più piccole eventualmente insieme) sui grandi temi dell ebraismo e con una particolare attenzione alle questioni della società contemporanea. L approccio dovrebbe essere duplice: tradizionale e storico-culturale. Riscoprire quali sono le basi culturali della Comunità ebraica italiana: e questa riscoperta non deve essere riservata a pochi eletti, ma deve essere divulgata con seminari giornate di studio, pubblicazioni e manifestazioni che evidenzino questo aspetto. La mancanza di questa consapevolezza ha portato, spesso, molti ebrei italiani ad una situazione di sudditanza e di complessi di inferiorità. È attraverso un dibattito interno, uno scambio di informazioni, un accesso a materiali di conoscenza capaci di suscitare una crescita personale che si può rispondere a questo tipo di bisogno largamente avvertito in tutti gli strati della popolazione ebraica

14 1PRIMO MODULO COMMUNITY MANAGEMENT 1 Introduzione al Community Management. Mediazione dei conflitti comunitari. Mediazione dei conflitti familiari. Milano Ottobre 2011 Domenica 30 Ottobre Registrazione partecipanti - Ritiro Kit Congressuale Presentazione del Corso Rav Roberto Della Rocca WORKSHOP LEADER: Introduzione al Community Management - Rav Roberto Della Rocca, Daniel Segre GIOVANI LEADER - YEUD: Introduzione al Community Management - Dan Wiesefeld DIRIGENTI: Introduzione al Community Management - Elio Limentani RABBANIM: Psicologia di Comunità - prof. Dov Maimon Fast Lunch WORKSHOP LEADER: A cosa serve una Comunità oggi? - prof. Dov Maimon GIOVANI LEADER - YEUD: Introduzione al Community Management - Dan Wiesefeld DIRIGENTI: L organizzazione delle Comunità ebraiche in Italia Elio Limentani, Rav Roberto Della Rocca RABBANIM: Mediazione nei conflitti Familiari - Daniel Segre Idee a confronto - Conduce Daniel Segre

15 CONVEGNO APERTO ALLA Comunità Lectio Magistralis Il Talmud di Avraham Avinu prof. Gavriel Levi, Psichiatra Università di Roma - La Sapienza Dinner Presentazione Centro Studi e Formazione - Dec, convegno aperto I valori comuni di una Comunità avv. Renzo Gattegna, ing. Roberto Jarach, Rav Alfonso Arbib, prof. Gavriel Levi, dott. David Bidussa Introduce Rav Roberto Della Rocca Lunedi 31 Ottobre WORKSHOP LEADER e RABBANIM: Mediazione nei conflitti comunitari prof. Dov Maimon e Daniel Segre GIOVANI LEADER - YEUD: Gestione dei Conlitti - Dan Wiesefeld DIRIGENTI: Quali politiche organizzative per le delle Comunità - Elio Limentani Fast Lunch Idee a confronto e Feedback

16 2SECONDO MODULO COMMUNITY MANAGEMENT 2 La gestione delle figure comunitarie. Dalle politiche di indirizzo alle politiche di gestione. Gestione e motivazione delle Risorse Umane. I vantaggi di lavorare in team. Trieste Novembre 2011 Domenica 20 Novembre Registrazione partecipanti - Ritiro Kit Congressuale La leadership nella tradizione ebraica - Rav Roberto Della Rocca La gestione delle figure della Comunità: il Presidente, il Rabbino, il Maestro, il Madrich, il Consiglio. Responsabilità e aspettative. Alfonso Sassun e Rav Roberto Della Rocca Fast Lunch WORKSHOP LEADER: Il delicato equilibrio tra politiche di indirizzo e politiche di gestione: professionali e volontari - Dan Wiesefeld GIOVANI LEADER - YEUD: Il delicato equilibrio tra politiche di indirizzo e politiche di gestione: professionali e volontari - Elio Limentani, Rav Roberto della Rocca DIRIGENTI: Gestione e Motivazione delle Risorse Umane - Alfonso Sassun Idee a confronto

17 CONVEGNO APERTO ALLA Comunità Lectio Magistralis Umanesimo Ebraico Mitteleuropeo: da Trieste a Sion prof.ssa Eveline Goodman Thau - Visiting professor Hebraic Graduate School of Europe in Berlin Dinner Esiste oggi un ebraismo europeo? prof.ssa Donatella Di Cesare, prof.ssa Eveline Goodman Thau, prof. Guri Schwarz Introduce e modera Rav Roberto Della Rocca Lunedi 21 Novembre WORKSHOP LEADER: I vantaggi di lavorare in team. Gestione degli Organi di Governo - Dan Wiesefeld GIOVANI LEADER - YEUD: I vantaggi di lavorare in team. Gestione degli Organi di Governo Alfonso Sassun DIRIGENTI: I vantaggi di Lavorare in team. Le Sinergie operative tra persone e uffici Elio Limentani Idee a confronto Fast Lunch InfoCom. Una piattaforma per avvicinare le Comunità. dott.ssa Gloria Arbib Idee a confronto e Feedback

18 3TERZO MODULO COMUNICAZIONE1 Public Speaking e Media Training. Napoli 7-8 dicembre 2011 Mercoledì 7 Dicembre Registrazione partecipanti - Ritiro Kit Congressuale Il valore della parola nella tradizione ebraica Rav Roberto Della Rocca WORKSHOP LEADER: Public Speaking: comunicazione verbale, non verbale e paraverbale Daniel Segre GIOVANI LEADER - YEUD: Public Speaking: comunicazione verbale, non verbale e paraverbale - Alan Naccache DIRIGENTI: Public Speaking: comunicazione verbale, non verbale e paraverbale Dan Wiesenfeld RABBANIM: Public Speaking: comunicazione verbale, non verbale e paraverbale Daniel Fishman Fast Lunch WORKSHOP LEADER: Public Speaking: comunicazione verbale, non verbale e paraverbale Daniel Segre GIOVANI LEADER - YEUD: Public Speaking: comunicazione verbale, non verbale e paraverbale - Alan Naccache DIRIGENTI: Public Speaking: comunicazione verbale, non verbale e paraverbale Dan Wiesenfeld RABBANIM: Public Speaking: comunicazione verbale, non verbale e paraverbale Daniel Fishman

19 Idee a confronto Dinner Giovedì 8 Dicembre WORKSHOP LEADER: Media Training e comunicazione e media per una Comunità. Simulazioni - Daniel Segre GIOVANI LEADER - YEUD: Media Training e comunicazione e media per una Comunità. Simulazioni - Alan Naccache DIRIGENTI: Media Training e comunicazione e media per una Comunità. Simulazioni. Dan Wiesenfeld RABBANIM: Media Training e comunicazione e media per una Comunità. Simulazioni. Daniel Fishman Idee a confronto e Feedback Fast Lunch La pedagogia della Comunicazione. Strumenti per la leadership di una Comunità. David Parenzo Partecipazione al MOKED AUTUNNALE 5772 NAPOLI, 8/11 Dicembre

20 4QUARTO MODULO COMUNICAZIONE 2 Public speaking e gestitone della crisi. Media training e Hasbarà. Torino Gennaio 2012 Domenica 15 Gennaio Registrazione partecipanti - Ritiro Kit Congressuale Comunicare Israele oggi: correttezza dell informazione Diaspora e Stato di Israele: relazioni e conflitti Rav Roberto Della Rocca Fast Lunch WORKSHOP LEADER: Media Training: comunicare Israele - Dan Wiesenfeld GIOVANI LEADER - YEUD: Media Training: comunicare Israele - Neil Lazarus DIRIGENTI: Comunicazione di qualità interna ed esterna (tecniche di redazione) Elio Limentani

21 CONVEGNO APERTO ALLA COMUNiTÀ Lectio Magistralis Aspetti dell ebraismo italiano del 900 prof. Alberto Cavaglion, Università di Firenze, Facoltà di lettere e filosofia Dinner Ebraismi, Edot e Rabbini: la storia di un melting pot all italiana prof. David Meghnagi, Rav Eliau Birnbaum, prof. Alberto Cavaglion Introduce Rav Roberto Della Rocca Lunedì 16 Gennaio La Gestione della crisi: tipologie e metodologie Rav Roberto Della Rocca La gestione della crisi negli enti ebraici europei WORKSHOP LEADER: Gestione della crisi Comunitaria. Simulazioni - Dan Wiesenfeld GIOVANI LEADER - YEUD: Media Training: comunicare Israele. Simulazioni Neil Lazarus DIRIGENTI: Gestione e risoluzione della crisi interna. Simulazioni - Elio Limentani Fast Lunch Idee a confronto e feedback

22 5QUINTO MODULO COMMUNITY MANAGEMENT 3 Dalla ricerca empirica alle responsabilità decisionali. Gestione delle decisioni. Mediazione dei conflitti comunitari. Fundraising. Firenze Marzo 2012 Domenica 18 Marzo Registrazione partecipanti - Ritiro Kit Congressuale Dalla ricerca empirica alle responsabilità decisionali. L efficacia delle tecniche di rilevazione. Simulazioni prof. Sergio Della Pergola, Rav Roberto Della Rocca, prof. Saul Meghnagi WORKSHOP LEADER: Decision Making: decidere comunitariamente - Saul Meghnagi GIOVANI LEADER - YEUD: Decision Making: decidere comunitariamente Dan Wiesenfield DIRIGENTI: Gestione del tempo nelle strutture comunitarie - Alfonso Sassun RABBANIM: Mediazione dei Conflitti Comunitari - Daniel Segre Fast Lunch Fundrasing prof. Daniel Segre Idee a Confronto

23 CONVEGNO APERTO ALLA COMUNiTÀ Lectio Magistralis Antisemitismo e antisionismo ieri e oggi. Dall Europa ai paesi arabi prof. Georges Bensoussan, Visiting professor Responsable Editorial Mémorial de la Shoah Dinner Ebraismo, società e avanguardia: attualità, sfide e nuovi orizzonti prof. Saul Meghnagi, prof.ssa Shulamit Furstenberg, prof. Sergio Della Pergola Introduce Rav Roberto Della Rocca Lunedi 19 Marzo Demografia ebraica alla luce delle problematiche moderne. Anatomia di una Comunità. Identificazione, osservanza, partecipazione. Prima presentazione della Ricerca socio-demografica dell UCEI prof. Enzo Campelli Le risorse finanziarie delle Comunità e dell Ucei. Il patrimonio, i contributi degli iscritti e i trasferimenti erariali dell 8x1000. Anselmo Calò, Vice Presidente e Assessore al Bilancio UCEI Pranzo di chiusura Conclusioni e feedback Rav Roberto Della Rocca e Daniel Segre

24 FORMAZIONE INSEGNANTI Coordinatore: Odelia Liberanome L attività strutturata che dal 2002 il DEC dedica alle Scuole Ebraiche (dalla materna alle superiori), è incentrata su progettazione e attuazione di percorsi formativi e di crescita professionale per il corpo docente nell ambito delle materie ebraiche inclusa la lingua, e delle discipline trasversali in area umanistica con particolare attenzione agli aspetti della didattica. Attraverso una serie di attività diversificate quali seminari nazionali e internazionali, incontri settoriali, gruppi di lavoro, si è venuta a consolidare una rete di utenza che ha trovato nel DEC un punto di riferimento e un aperto interlocutore. I percorsi di formazione proseguono nell anno accademico del Centro Studi e Formazione. Di rilevante importanza formativa sono i due Forum Nazionali (Direttori e Vice/Coordinatori delle Scuole Ebraiche) attivati dal DEC già da alcuni anni, condotti con l ausilio di uno specialista, che costituiscono uno dei pochi esempi, a livello europeo, di spazio professionale dedicato periodicamente ai responsabili delle strutture scolastiche. Focus degli incontri una piattaforma di lavoro mirata al confronto, alla riflessione e all analisi degli aspetti più propriamente relazionali legati al ruolo di responsabilità all interno della struttura scolastica comunitaria. I Forum sono anche sede per la costruzione di progetti comuni con l obiettivo di avere un quadro su ciò che è oggi l educazione ebraica nelle scuole. Il programma propone anche un importante confronto didattico sull insegnamento della lingua e della letteratura ebraica nelle scuole superiori con la presenza di contributi altamente qualificati. A ciò si aggiunge lo spazio riservato alla didattica della lingua ebraica nelle scuole materne (unica istituzione educativa ebraica per bambini presso alcune Comunità) per la quale sono state avviate importanti innovazioni e proposte nelle nostre scuole

MASTER 2013-2014. L ebraismo nella modernità: le analisi, le ricerche, le proposte Corso avanzato. Presentazione. Ragioni e obiettivi del progetto

MASTER 2013-2014. L ebraismo nella modernità: le analisi, le ricerche, le proposte Corso avanzato. Presentazione. Ragioni e obiettivi del progetto MASTER 2013-2014 L ebraismo nella modernità: le analisi, le ricerche, le proposte Corso avanzato Presentazione Ragioni e obiettivi del progetto Il progetto si propone la realizzazione di un percorso formativo

Dettagli

leadership for change

leadership for change percorso in leadership for change un percorso per consolidarsi come leader in collaborazione con 6 Maggio 10 Luglio 2010 leadership for change in collaborazione con Obiettivi Leadership for change è un

Dettagli

Agli insegnanti delle scuole marchigiane Ai docenti delle Università marchigiane Alle associazioni con finalità educative marchigiane

Agli insegnanti delle scuole marchigiane Ai docenti delle Università marchigiane Alle associazioni con finalità educative marchigiane Agli insegnanti delle scuole marchigiane Ai docenti delle Università marchigiane Alle associazioni con finalità educative marchigiane L'Università per la pace, costituita ai sensi della L.R n. 9 del 2002

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM di ANTONELLA CASTELNUOVO. e-mail.castelnuovo@unisi.it

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM di ANTONELLA CASTELNUOVO. e-mail.castelnuovo@unisi.it Titoli, Posizioni e Docenze CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM di ANTONELLA CASTELNUOVO e-mail.castelnuovo@unisi.it 2012-2014 Docente di Mediazione Linguistico-Culturale nel MASTER di 2 Livello, in RELIGIONI

Dettagli

Elisabetta Morlino. Curriculum vitae et studiorum

Elisabetta Morlino. Curriculum vitae et studiorum Elisabetta Morlino Curriculum vitae et studiorum Studi e formazione 2006/2009 - Dottorato in Universalizzazione dei sistemi giuridici: storia e teoria, Istituto Italiano di Scienze Umane (sede congiunta:

Dettagli

I contenuti I giorno : Lo sviluppo della strategia complessiva dell azienda grafica e la governance d impresa Il business plan come strumento di gestione complessivo L evoluzione del mercato grafico: situazione

Dettagli

L obiettivo dei percorsi formativi inseriti in questo Catalogo è quello di fornire iter di apprendimento che rispondano alle esigenze di crescita

L obiettivo dei percorsi formativi inseriti in questo Catalogo è quello di fornire iter di apprendimento che rispondano alle esigenze di crescita PRESENTAZIONE Bluform, società affermata nell ambito della Consulenza e della Formazione aziendale, realizza percorsi formativi rivolti ai dirigenti ed ai dipendenti delle aziende che vogliono far crescere

Dettagli

FORMATRICE E FORMATORE

FORMATRICE E FORMATORE FORMATRICE E FORMATORE 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 6 5. COMPETENZE... 8 Quali competenze sono necessarie... 8 Conoscenze... 11 Abilità...

Dettagli

IL COACHING OLISTICO

IL COACHING OLISTICO Libera Università del Volontariato e dell'impresa Sociale Corso di formazione IL COACHING OLISTICO Docente: Anna Fata Sito internet: uniluvis.it E-mail: luvis@erbasacra.com Indirizzo: Piazza San Giovanni

Dettagli

COACHING ACADEMY FOUNDATION

COACHING ACADEMY FOUNDATION COACHING ACADEMY FOUNDATION In collaborazione con:!!! Riccardi Coaching Introduzione Sviluppatosi negli anni 80 in America con eccellenti risultati, il coaching si è poi esteso in Europa, prevalentemente

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITÀ EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Religione Classe: I AM A.S. 2015-2016 Docente: Emanuela Cerato

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITÀ EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Religione Classe: I AM A.S. 2015-2016 Docente: Emanuela Cerato SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITÀ EDUCATIVE DIDATTICHE Disciplina: Religione Classe: I AM A.S. 2015-2016 Docente: Emanuela Cerato PREMESSA Anche quest anno la programmazione risulterà aderente ai

Dettagli

EMBA Executive Master in Business Administration

EMBA Executive Master in Business Administration Master Universitario EMBA Executive Master in Business Administration Master Universitario di Secondo Livello part-time 1 a EDIZIONE OTTOBRE 2015 MARZO 2017 LIUC UNIVERSITÀ CATTANEO La LIUC Università

Dettagli

CULTURA EUROPEA I testi biblici come fonte del pensiero filosofico e teologico, della letteratura e dell arte

CULTURA EUROPEA I testi biblici come fonte del pensiero filosofico e teologico, della letteratura e dell arte BIBBIA E CULTURA EUROPEA I testi biblici come fonte del pensiero filosofico e teologico, della letteratura e dell arte Master universitario di primo livello Facoltà di Lettere e Filosofia in collaborazione

Dettagli

Facoltà di Medicina e Chirurgia

Facoltà di Medicina e Chirurgia Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di perfezionamento in Comunicazione, istituzione e creatività a.a. 2009/2010 Responsabile del corso Prof.ssa Paola Manfredi Il corso è rivolto a tutti coloro che a

Dettagli

Discorso di benvenuto del Presidente Alessandro Criscuolo ai Giudici costituzionali Silvana Sciarra, Daria de Pretis e Nicolò Zanon

Discorso di benvenuto del Presidente Alessandro Criscuolo ai Giudici costituzionali Silvana Sciarra, Daria de Pretis e Nicolò Zanon Corte Costituzionale Discorso di benvenuto del Presidente Alessandro Criscuolo ai Giudici costituzionali Silvana Sciarra, Daria de Pretis e Nicolò Zanon Palazzo della Consulta Udienza pubblica del 2 dicembre

Dettagli

Per una nuova Bicocca della condivisione, della responsabilità e della valorizzazione

Per una nuova Bicocca della condivisione, della responsabilità e della valorizzazione Per una nuova Bicocca della condivisione, della responsabilità e della valorizzazione Proposte di Cristina Messa La nostra università, nata 15 anni fa, ha bisogno di proseguire nel percorso di crescita,

Dettagli

ALLEGATO A AL VERBALE N. 2 Giudizi sui titoli e le pubblicazioni dei candidati

ALLEGATO A AL VERBALE N. 2 Giudizi sui titoli e le pubblicazioni dei candidati ALLEGATO A AL VERBALE N. 2 Giudizi sui titoli e le pubblicazioni dei candidati N. 1 - CANDIDATO: Francesco AULETTA Data di nascita: 19.04.1975 Laurea conseguita nella Facoltà di Lettere e Filosofia dell

Dettagli

Master in Marketing, Comunicazione di Impresa & Sales Management

Master in Marketing, Comunicazione di Impresa & Sales Management Master in Marketing, Comunicazione di Impresa & Sales Management La Scuola PFORM, Scuola di Alta Formazione Manageriale e Consulenza Professionale, nasce dall idea di un gruppo di professionisti che nell

Dettagli

Genova, 14 settembre2012

Genova, 14 settembre2012 COMUNICATO STAMPA Si svolgerà dal 19 novembre al 19 marzo 2013 la seconda edizione del Master in Political Economy, promosso dalla Fondazione Edoardo Garrone in collaborazione con il DISPO - Dipartimento

Dettagli

MusicaInFormazione Rassegna di concerti e cultura musicale

MusicaInFormazione Rassegna di concerti e cultura musicale Itzhak Rabin (Roma, 1992); per la Sixth World Conference on Religion and Peace (Vaticano 1994); per i Presidenti dei Parlamenti dei Paesi Mediterranei e del Parlamento Europeo in occasione del loro incontro

Dettagli

piacenza a.a. 2015-16 Corsi di laurea magistrale Economia Facoltà di Economia e Giurisprudenza

piacenza a.a. 2015-16 Corsi di laurea magistrale Economia Facoltà di Economia e Giurisprudenza piacenza a.a. 2015-16 Corsi di laurea magistrale Economia Facoltà di Economia e Giurisprudenza INDICE Laurea magistrale in Gestione d azienda 3 General Management 4 International management, legislation

Dettagli

Valori per competere

Valori per competere di - Commissione Formazione - Percorso formativo Valori per competere Lo Sviluppo delle Competenze Manageriali a Supporto della Competitività 1 In un momento di grandi cambiamenti le organizzazioni sono

Dettagli

convenzione ASL L Aquila Università degli Studi di L Aquila: attività didattica come docente di Pedagogia

convenzione ASL L Aquila Università degli Studi di L Aquila: attività didattica come docente di Pedagogia CURRICULUM VITAE Diana Maria Pia Biscaini INFORMAZIONI PERSONALI Nome Diana Maria Pia Biscaini Luogo di nascita Codice fiscale Cittadinanza Indirizzo Telefono E-mail Stato civile Nazionalità Data di nascita

Dettagli

S&A Change Srl www.sa-change.it E-mail: info@sa-change.it Via Cesare Boldrini, 24 40121 Bologna Tel. 051.240180 Fax 051.240420 Via F.

S&A Change Srl www.sa-change.it E-mail: info@sa-change.it Via Cesare Boldrini, 24 40121 Bologna Tel. 051.240180 Fax 051.240420 Via F. FORMAZIONE MANAGERIALE S&A Change Srl www.sa-change.it E-mail: info@sa-change.it Via Cesare Boldrini, 24 40121 Bologna Tel. 051.240180 Fax 051.240420 Via F. Baracca, 235/E 50127 Firenze Tel. 055.3436516

Dettagli

Training Labs 2014. Innovazione e Pensiero creativo. Roma, 10 e 11 luglio 2014

Training Labs 2014. Innovazione e Pensiero creativo. Roma, 10 e 11 luglio 2014 Training Labs 2014 Innovazione e Pensiero creativo Roma, 10 e 11 luglio 2014 Innovazione e Pensiero Creativo Utilizzare le potenzialità creative individuali e organizzative all interno di un azienda significa

Dettagli

FOTO. Facoltà di Lettere XXXXX e Filosofia. Laurea magistrale. Servizio orientamento. Brescia a.a. 2014-2015. www.unicatt.it. Percorsi Formativi

FOTO. Facoltà di Lettere XXXXX e Filosofia. Laurea magistrale. Servizio orientamento. Brescia a.a. 2014-2015. www.unicatt.it. Percorsi Formativi Percorsi Formativi Facoltà di Lettere XXXXX e Filosofia Servizio orientamento FOTO Brescia - Via Trieste, 17 Scrivi a orientamento-bs@unicatt.it Telefona al numero 030 2406 246 Siamo aperti lunedì, martedì,

Dettagli

C U R R I C U L U M V I T A E

C U R R I C U L U M V I T A E C U R R I C U L U M V I T A E Informazioni personali Cognome/i e nome/i Indirizzo/i Rossi Alessia Antonella 80, Via Santa Giulia, 024, Torino, Italia Telefono/i 0/5703042 Cellulare: 335 689 97 97 Fax E-mail

Dettagli

Storytelling. T- Story NEWSLETTER. Giugno. Obiettivi del progetto

Storytelling. T- Story NEWSLETTER. Giugno. Obiettivi del progetto T- Story NEWSLETTER June Edition N. 1 Newsletter ufficiale del progetto europeo T-Story Storytelling applicato all educazione, sostenuto dal programma Key Activity 3 Tecnologie di Informazione e Comunicazione,

Dettagli

Giurisprudenza. a.a. 2014 / 2015

Giurisprudenza. a.a. 2014 / 2015 Giurisprudenza a.a. 2014 / 2015 Il Dipartimento Lo Studium Juris nato a Macerata nel 1290 è uno dei più antichi in Europa: sette secoli di storia e di tradizione ne hanno consolidato il patrimonio culturale,

Dettagli

PROGRAMMA DI ATTIVITA' 2014

PROGRAMMA DI ATTIVITA' 2014 1 Via Eupili, 8-20145 Milano cdec@cdec.it www.cdec.it PROGRAMMA DI ATTIVITA' 2014 1 Progetti e iniziative speciali 2 Sviluppo dei siti web (aggiornamenti e progetti speciali) 3 Patrimonio documentario

Dettagli

Marketing e Finanza. Strategie, marketing e innovazione finanziaria

Marketing e Finanza. Strategie, marketing e innovazione finanziaria Marketing e Finanza Strategie, marketing e innovazione finanziaria Analisi e Strategie Le strategie delle banche commerciali nel mercato della consulenza finanziaria: criticità e aree di intervento 4 Mercati

Dettagli

MASSIMO BELLOTTO CURRICULUM VITAE

MASSIMO BELLOTTO CURRICULUM VITAE MASSIMO BELLOTTO CURRICULUM VITAE Nato: Venezia il 18 maggio 1947. Residente: Res. Seminario 842, 20090 Milano 2 Segrate (MI) I. CURRICULUM DEGLI STUDI Conseguita la Maturità Classica, si è laureato in

Dettagli

1. La segreteria del Master ha sede presso il Dipartimento di Scienze della Formazione dell Università degli Studi Roma Tre.

1. La segreteria del Master ha sede presso il Dipartimento di Scienze della Formazione dell Università degli Studi Roma Tre. PROPOSTA DI ISTITUZIONE O ATTIVAZIONE CORSI di MASTER di I e II LIVELLO, CORSI DI PERFEZIONAMENTO E CORSI DI AGGIORNAMENTO PARTE I - INFORMAZIONI DI CARATTERE GENERALE. Per l anno accademico 05/06 è attivato

Dettagli

Marketing e Comunicazione

Marketing e Comunicazione Marketing e Comunicazione Strumenti e Strategie Corso di Specializzazione gratuito rivolto a disoccupati e inoccupati Artioli & Sala s.a.s Via Taglio 105 41121 Modena - P.IVA 02721270367 Tel 059 238321

Dettagli

Newsletter Aprile 2012

Newsletter Aprile 2012 Newsletter Aprile 2012 Lo IAL - Innovazione Apprendimento Lavoro della Campania, da sempre attento alle richieste formative e di aggiornamento che arrivano dai giovani e dal mercato del lavoro, con questa

Dettagli

Corso di laurea in scienze bibliche e teologiche

Corso di laurea in scienze bibliche e teologiche Facoltà Valdese di Teologia Corso di laurea in scienze bibliche e teologiche Studio delle principali tematiche bibliche e teologiche e analisi del rapporto tra il cristianesimo e le religioni Confronto

Dettagli

Dipartimento di Scienze Politiche, della Comunicazione e delle Relazioni internazionali

Dipartimento di Scienze Politiche, della Comunicazione e delle Relazioni internazionali Dipartimento di Scienze Politiche, della Comunicazione e delle Relazioni internazionali FORME DELLA COMUNICAZIONE POLITICA PRIMO CICLO DI INCONTRI SU SOCIAL MEDIA, SPIN DOCTORING E MARKETING POLITICO 25

Dettagli

2015 People & Organizational Development PEOPLE MANAGEMENT. Come motivare e gestire i propri collaboratori Z3139 1 2 3 LUGLIO

2015 People & Organizational Development PEOPLE MANAGEMENT. Come motivare e gestire i propri collaboratori Z3139 1 2 3 LUGLIO PEOPLE MANAGEMENT Come motivare e gestire i propri collaboratori 2015 People & Organizational Development Z3139 1 2 3 LUGLIO REFERENTE SCIENTIFICO Gabriele Gabrielli, Docente di Organizzazione e Gestione

Dettagli

Studia con gli specialisti della leadership e del coaching

Studia con gli specialisti della leadership e del coaching Studia con gli specialisti della leadership e del coaching Che cosa è il Coaching? 2 Il coaching può essere definito come l arte di facilitare lo sviluppo, l apprendimento e la performance di un altra

Dettagli

Curriculum vitae. 1. Informazioni personali: 2. Attività scientifico-professionali e interessi di ricerca: NOME E COGNOME: Alessandro PRATO

Curriculum vitae. 1. Informazioni personali: 2. Attività scientifico-professionali e interessi di ricerca: NOME E COGNOME: Alessandro PRATO Curriculum vitae 1. Informazioni personali: NOME E COGNOME: Alessandro PRATO NAZIONALITA : Italiana DATA DI NASCITA: 29/07/1966 CODICE FISCALE: PRTLSN66L29H501I 2. Attività scientifico-professionali e

Dettagli

LEADERSHIP DEVELOPMENT

LEADERSHIP DEVELOPMENT 9 10 DICEMBRE 2014 LEADERSHIP DEVELOPMENT 2014 Area Executive Education & People Management XFZ8 Z8009 REFERENTE SCIENTIFICO Gabriele Gabrielli, Docente di Organizzazione e Gestione delle Risorse Umane

Dettagli

Presentazione. Cecilia CORSI

Presentazione. Cecilia CORSI Presentazione La Collana Lezioni e Letture della Facoltà di Scienze politiche Cesare Alfieri dell Università di Firenze, nata nel 2010 per raccogliere le Lezioni inaugurali dell anno accademico e le Letture

Dettagli

CURRICULUM VITAE ITALO STROPPA

CURRICULUM VITAE ITALO STROPPA CURRICULUM VITAE DI ITALO STROPPA 1 DATI PERSONALI - Nato a Fabriano (An) il 30/03/53 e residente a Roma - Servizio militare effettuato nel 1982 come ufficiale medico CAMMINO FORMATIVO Laurea, abilitazione

Dettagli

Percorso di alta formazione

Percorso di alta formazione Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti contabili di Padova CREDITI FORMATIVI Il percorso formativo è valido ai fini della FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA dei Dottori Commercialisti e degli

Dettagli

Impiegato Commerciale e Marketing Corso di Specializzazione gratuito rivolto a disoccupati e inoccupati Finanziato dal fondo FORMA.

Impiegato Commerciale e Marketing Corso di Specializzazione gratuito rivolto a disoccupati e inoccupati Finanziato dal fondo FORMA. Impiegato Commerciale e Marketing Corso di Specializzazione gratuito rivolto a disoccupati e inoccupati Finanziato dal fondo FORMA.TEMP Artioli & Sala s.a.s Via Taglio 105 41121 Modena - P.IVA 02721270367

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO

ISTITUTO COMPRENSIVO RELIGIONE CATTOLICA ISTITUTO COMPRENSIVO VIA ASIGLIANO VERCELLESE Scuola primaria Antonelli VIA VEZZOLANO, 20 - TORINO Anno scolastico 2009/2010 RELIGIONE CATTOLICA classe 1^ Scoprire la grandezza dell

Dettagli

Associazione non profit La mela e il seme

Associazione non profit La mela e il seme Associazione non profit La mela e il seme per l educazione di bambini e ragazzi al ben-essere e per la prevenzione del disagio giovanile CRESCERE PER AIUTARE A CRESCERE Un percorso in sostegno alla genitorialità

Dettagli

Intensive in. Mediazione dei conflitti in azienda Le vie alternative (A.D.R.) I edizione 21-22 Aprile 2009

Intensive in. Mediazione dei conflitti in azienda Le vie alternative (A.D.R.) I edizione 21-22 Aprile 2009 Intensive in Mediazione dei conflitti in azienda Le vie alternative (A.D.R.) I edizione 21-22 Aprile 2009 Codice Z3055 La maggior parte dei professionisti in azienda non ha ricevuto una formazione specifica

Dettagli

Concetto di formazione 2012. Management e cooperative

Concetto di formazione 2012. Management e cooperative Concetto di formazione 2012 Management e cooperative OBIETTIVI DEL PROGETTO INCREMENTO Competenze tecniche Competenze sociali Competenze metodologiche Competenze personali Macro aree tematiche Leadership

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome MARCO GRILLI Indirizzo Telefono 0712900532 Fax E-mail VIA COLLE VERDE, 13, 60128 ANCONA 3339452132 marcogrilli61@yahoo.it

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE ALLE TECNICHE DI NEGOZIAZIONE

CORSO DI FORMAZIONE ALLE TECNICHE DI NEGOZIAZIONE E FONDAZIONE FORENSE DI MILANO CORSO DI FORMAZIONE ALLE TECNICHE DI NEGOZIAZIONE ogni conflitto è un contrasto fra diversi modi di vedere la stessa verità non esiste una verità e una menzogna, solo due

Dettagli

SCUOLA DI FORMAZIONE FORMAZIONE DIRIGENTI AVIS 2013-2014

SCUOLA DI FORMAZIONE FORMAZIONE DIRIGENTI AVIS 2013-2014 SCUOLA DI FORMAZIONE FORMAZIONE DIRIGENTI AVIS 2013-2014 Premessa Gentili Sigg. Presidenti, Sigg. Consiglieri, Vi presentiamo il programma della SCUOLA DI FORMAZIONE AVIS con le date dei corsi proposti.

Dettagli

PIANO FORMATIVO DEL MASTER PER LA FORMAZIONE DI MANAGER DELLE RISORSE ARTISTICHE E CULTURALI

PIANO FORMATIVO DEL MASTER PER LA FORMAZIONE DI MANAGER DELLE RISORSE ARTISTICHE E CULTURALI PIANO FORMATIVO DEL MASTER PER LA FORMAZIONE DI PRESSO L UNIVERSITÀ IULM LIBERA UNIVERSITÀ DI LINGUE E COMUNICAZIONE. La Fondazione Roma e la Libera Università di Lingue e Comunicazione IULM organizzano

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DI RELIGIONE CATTOLICA

PROGRAMMAZIONE DI RELIGIONE CATTOLICA I.C. Gozzi-Olivetti PROGRAMMAZIONE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2012/2013 Insegnanti: Tanja Lo Schiavo Andrea Musso Silvia Trotta 1 Istituto Comprensivo Gozzi Olivetti PROGRAMMAZIONE DI RELIGIONE

Dettagli

@Architetti di Apprendimento The meeting point to learn, experience and share. www.archittettidiapprendimento.it

@Architetti di Apprendimento The meeting point to learn, experience and share. www.archittettidiapprendimento.it @Architetti di Apprendimento The meeting point to learn, experience and share www.archittettidiapprendimento.it FINALITÀ DESTINATARI ORGANIZZAZIONE L Hdemia@ArchitettidiApprendimento si colloca fra le

Dettagli

Clinica Pediatrica Ospedale San Paolo Dipartimento di Scienze della Salute Università di Milano Via A. di Rudinì, 8 20142 MILANO

Clinica Pediatrica Ospedale San Paolo Dipartimento di Scienze della Salute Università di Milano Via A. di Rudinì, 8 20142 MILANO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Prof. Dr. Enrica Riva Clinica Pediatrica Ospedale San Paolo Dipartimento di Scienze della Salute

Dettagli

Sigmund Freud Privat Universität Wien. Vienna - Milano. Corsi di laurea in psicologia. www.milano-sfu.it

Sigmund Freud Privat Universität Wien. Vienna - Milano. Corsi di laurea in psicologia. www.milano-sfu.it Sigmund Freud Privat Universität Wien Corsi di laurea in psicologia Vienna - Milano CHI SIAMO I CORSI DI LAUREA Una formula innovativa per l Italia Per l Italia SFU ha adottato una nuova formula per offrire

Dettagli

Corso di laurea in Scienze della Formazione Primaria

Corso di laurea in Scienze della Formazione Primaria Corso di laurea in Scienze della Formazione Primaria Criteri utilizzati dalla Commissione Passaggi, Trasferimenti, Seconde Lauree per la costruzione dei piani di studio individuali degli studenti in possesso

Dettagli

Il recupero in rete della Biblioteca della Comunità ebraica di Modena e Reggio

Il recupero in rete della Biblioteca della Comunità ebraica di Modena e Reggio RAFFAELLA MANELLI Il recupero in rete della Biblioteca della Comunità ebraica di Modena e Reggio Quaderni Estensi Rivista, I 2009 Con l avvio da parte

Dettagli

Curriculum vitae di Mario Bolognani

Curriculum vitae di Mario Bolognani Curriculum vitae di Mario Bolognani Dati anagrafici ----------- Cittadinanza: italiana ------------------------ ------------------------- Sintesi delle esperienze di valutazione e di monitoraggio Dal 2011

Dettagli

SCUOLA di FORMAZIONE TEOLOGICA per LAICI 2014-2015. 2 Anno. L uomo in Cristo

SCUOLA di FORMAZIONE TEOLOGICA per LAICI 2014-2015. 2 Anno. L uomo in Cristo SCUOLA di FORMAZIONE TEOLOGICA per LAICI 2014-2015 2 Anno L uomo in Cristo DIOCESI DI MILANO Zona Pastorale IV Decanato di Bollate INTRODUZIONE La rivelazione cristiana, oltre a comunicarci il volto di

Dettagli

The Art of Negotiation. Torino 4 5 Maggio 2015

The Art of Negotiation. Torino 4 5 Maggio 2015 The Art of Negotiation Torino 4 5 Maggio 2015 Panoramica Comprendere le fonti del contrasto, i bisogni e gli interessi delle parti in causa con le loro dinamiche è essenziale per poter validamente affrontare

Dettagli

Master di 1 livello in Conciliazione Famiglia & Lavoro REGOLAMENTO

Master di 1 livello in Conciliazione Famiglia & Lavoro REGOLAMENTO Master di 1 livello in Conciliazione Famiglia & Lavoro REGOLAMENTO Articolo 1 Istituzione È istituito presso l Università degli Studi Europea di Roma, in collaborazione con l Istituto di Studi Superiori

Dettagli

EDUCATION EXECUTIVE. Energy Management. Corso executive

EDUCATION EXECUTIVE. Energy Management. Corso executive EXECUTIVE EDUCATION Energy Management Corso executive NOVEMBRE 2010 - APRILE 2011 Il sistema Jobleader: un metodo evoluto per potenziare le competenze delle figure chiave aziendali Jobleader è il nuovo

Dettagli

Università degli Studi di Pavia C.so Strada Nuova, 65 - Pavia www.unipv.eu FULLPRINT

Università degli Studi di Pavia C.so Strada Nuova, 65 - Pavia www.unipv.eu FULLPRINT Università degli Studi di Pavia C.so Strada Nuova, 65 - Pavia www.unipv.eu FULLPRINT Comunicazione, Innovazione, Multimedialità (CIM) COMUNICAZIONE COMUNICAZIONE CORSO DI LAUREA CIM - Comunicazione, innovazione,

Dettagli

ARTS & CULTURAL SKILLS FOR MANAGEMENT. www.lbs.luiss.it Programmi di Formazione - Area Leisure, Cultura e Turismo

ARTS & CULTURAL SKILLS FOR MANAGEMENT. www.lbs.luiss.it Programmi di Formazione - Area Leisure, Cultura e Turismo ARTS & CULTURAL SKILLS FOR MANAGEMENT Cultura e arte verso un nuovo modello di management d impresa IV edizione codice NA034 13 gennaio 14 aprile 2012 www.lbs.luiss.it Programmi di Formazione - Area Leisure,

Dettagli

Accademia europea di Firenze. Pro-Actors: attori nello sviluppo di comunità e politiche giovanili Progetto n. 2013-1-IT1-LEO02-03599

Accademia europea di Firenze. Pro-Actors: attori nello sviluppo di comunità e politiche giovanili Progetto n. 2013-1-IT1-LEO02-03599 Accademia europea di Firenze nell ambito del Lifelong Learning Programme - Leonardo da Vinci promuove Pro-Actors: attori nello sviluppo di comunità e politiche giovanili Progetto n. 2013-1-IT1-LEO02-03599

Dettagli

Top Management Forum Il punto annuale su scenari, strategie e strumenti per competere

Top Management Forum Il punto annuale su scenari, strategie e strumenti per competere EDIZIONE 2011 From Strategy to Execution Top Forum Il punto annuale su scenari, strategie e strumenti per competere 30 novembre e 1 dicembre, Milano Prima giornata Sessioni tematiche e oltre 50 Best Practice

Dettagli

Federazione Italiana Giuoco Handball Pallamano

Federazione Italiana Giuoco Handball Pallamano Federazione Italiana Giuoco Handball Pallamano Segreteria Generale Circolare n. 21/2004 Roma, 25 marzo 2004 Alle Società Affiliate Ai Signori Consiglieri Federali Ai Signori Revisori dei Conti Ai Comitati

Dettagli

Master in Marketing, Comunicazione di Impresa & Sales Management. MMCS

Master in Marketing, Comunicazione di Impresa & Sales Management. MMCS Master in Marketing, Comunicazione di Impresa & Sales Management. MMCS La Scuola PFORM, Scuola di Alta Formazione Manageriale con sede a Salerno, è accreditata alla Regione Campania, codice organismo 01685/12/08,

Dettagli

Gilardi Dr. Prof. Roberto

Gilardi Dr. Prof. Roberto Gilardi Dr. Prof. Roberto Fondatore di Kaloi, Network di professionisti che opera in Italia nella Formazione, Consulenza, Coaching già Docente a.c. Università di Trieste Esperto di Processi Formativi Direttore

Dettagli

cinzia.leone@unige.it http://wasistdas.wix.com/cinzialeone Sex F Date of birth 21/10/1970 Nationality Italian

cinzia.leone@unige.it http://wasistdas.wix.com/cinzialeone Sex F Date of birth 21/10/1970 Nationality Italian INFORMAZIONI PERSONALI Cinzia Leone cinzia.leone@unige.it http://wasistdas.wix.com/cinzialeone Sex F Date of birth 21/10/1970 Nationality Italian POSIZIONE Project Manager Università di Genova - Italia

Dettagli

WhiteDoveBiz * Via Vannucci 1/16 Genova * www.whitedove.biz * 010.8683343 * info@whitedove.biz

WhiteDoveBiz * Via Vannucci 1/16 Genova * www.whitedove.biz * 010.8683343 * info@whitedove.biz MASTER IN COACHING RELAZIONALE PER I SERVIZI AL LAVORO OBIETTIVI DESTINATARI Il coaching è uno strumento altamente efficace che aiuta le persone a far quadrare il bilancio della propria vita privata o

Dettagli

METODO I laboratori verranno condotti con modalità interattive e verrà dato quindi ampio spazio a esercitazioni pratiche.

METODO I laboratori verranno condotti con modalità interattive e verrà dato quindi ampio spazio a esercitazioni pratiche. DESTINATARI Laboratorio base 20 posti destinati a giovani di associazioni o di gruppi informali residenti nella provincia di Pesaro e Urbino, con priorità a giovani di età non superiore a 30 anni residenti

Dettagli

MEDIAZIONE FAMILIARE

MEDIAZIONE FAMILIARE MEDIAZIONE FAMILIARE Corso Post Lauream in Mediatore Familiare IL CORSO POST LAUREAM Il corso per Mediatore Familiare nasce da una approfondita riflessione teorica e di ricerca compiuta da molti anni da

Dettagli

Miglioramento delle performance degli Enti Territoriali e delle Pubbliche Amministrazioni

Miglioramento delle performance degli Enti Territoriali e delle Pubbliche Amministrazioni Dobbiamo diventare il cambiamento che vogliamo vedere -Gandhi- Master in Miglioramento delle performance degli Enti Territoriali e delle Pubbliche Amministrazioni III edizione A.A. 2013/2014 Master universitario

Dettagli

Conferenza di Ateneo sulla Didattica La valutazione della qualità della didattica 26 febbraio 2015 Dipartimento di Filosofia Comunicazione Spettacolo

Conferenza di Ateneo sulla Didattica La valutazione della qualità della didattica 26 febbraio 2015 Dipartimento di Filosofia Comunicazione Spettacolo Conferenza di Ateneo sulla Didattica La valutazione della qualità della didattica 26 febbraio 2015 Dipartimento di Filosofia Comunicazione Spettacolo All interno del Dipartimento di Filosofia, Comunicazione

Dettagli

Televisione italiana, televisione europea nell'epoca di Internet

Televisione italiana, televisione europea nell'epoca di Internet Conferenza Nazionale dei Presidi e dei Presidenti di Scienze della Comunicazione UNIVERSITA degli STUDI di TORINO SCUOLA di DOTTORATO in SCIENZE del LINGUAGGIO e della COMUNICAZIONE In collaborazione con

Dettagli

SCHOOL LEADERSHIP AND MANAGEMENT 1^ EDIZIONE NOVEMBRE 2015 APRILE 2016

SCHOOL LEADERSHIP AND MANAGEMENT 1^ EDIZIONE NOVEMBRE 2015 APRILE 2016 SCHOOL LEADERSHIP AND MANAGEMENT 1^ EDIZIONE NOVEMBRE 2015 APRILE 2016 IPRASE propone in collaborazione con la Graduate School of Business del Politecnico di Milano, un percorso per i Dirigenti scolastici

Dettagli

ESPERIENZA LAVORATIVA F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI VILLANI MIRIAM. Nome

ESPERIENZA LAVORATIVA F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI VILLANI MIRIAM. Nome F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome VILLANI MIRIAM ESPERIENZA LAVORATIVA Dal 3 Giugno 2014 RAD DIPARTIMENTO EMERGENZA-URGENZA A.O. LODI Dal 1996 al 3 Giugno 2014 INFERMIERA

Dettagli

LA/IL GIORNALISTA PUBBLICISTA - LA/IL GIORNALISTA PROFESSIONISTA

LA/IL GIORNALISTA PUBBLICISTA - LA/IL GIORNALISTA PROFESSIONISTA LA/IL GIORNALISTA PUBBLICISTA - LA/IL GIORNALISTA PROFESSIONISTA 1. CARTA D IDENTITÀ...2 2. CHE COSA FA...4 3. DOVE LAVORA...5 4. CONDIZIONI DI LAVORO...6 5. COMPETENZE...7 Occorre sapere...7 Conoscenze...8

Dettagli

CULTURA DEL CIBO E DEL VINO PER LA VALORIZZAZIONE E LA PROMOZIONE DELLE RISORSE ENOGASTRONOMICHE LIVELLO I - EDIZIONE X A.A.

CULTURA DEL CIBO E DEL VINO PER LA VALORIZZAZIONE E LA PROMOZIONE DELLE RISORSE ENOGASTRONOMICHE LIVELLO I - EDIZIONE X A.A. CULTURA DEL CIBO E DEL VINO PER LA VALORIZZAZIONE E LA PROMOZIONE DELLE RISORSE ENOGASTRONOMICHE LIVELLO I - EDIZIONE X A.A. 2015-2016 Presentazione Il percorso formativo è strutturato, attraverso un approccio

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome DUBBINI SABRINA Indirizzo 15, VIA GORIZIA 60123 ANCONA (AN), ITALIA Telefono +39 347 3394568 Fax E-mail Sabrina.dubbini@istao.it

Dettagli

LEADING BY COACHING TRAINING LAB

LEADING BY COACHING TRAINING LAB LEADING BY COACHING TRAINING LAB FORMULA LABORATORIO IL LEADING BY COACHING LAB è un percorso interamente basato sull esperienza. La vostra e la nostra. Dedicato ai manager che vogliono sviluppare una

Dettagli

LEADERSHIP DEVELOPMENT

LEADERSHIP DEVELOPMENT LEADERSHIP DEVELOPMENT 2015 People & Organizational Development Z3138 27 28 MAGGIO REFERENTE SCIENTIFICO Gabriele Gabrielli, Docente di Organizzazione e Gestione delle Risorse Umane e di Sistemi di Remunerazione

Dettagli

Sicily Model United Nations 2015 Simulazione di una conferenza ONU in lingua Inglese Hotel Tre Torri Agrigento

Sicily Model United Nations 2015 Simulazione di una conferenza ONU in lingua Inglese Hotel Tre Torri Agrigento PRESENTA Sicily Model United Nations 2015 Simulazione di una conferenza ONU in lingua Inglese Hotel Tre Torri Agrigento Progetto Didattico per il triennio della scuola superiore A.S. 2014/2015 in collaborazione

Dettagli

FACE THE CHANGE: A New Manager Connection FACE THE CHANGE FACE THE CHANGE

FACE THE CHANGE: A New Manager Connection FACE THE CHANGE FACE THE CHANGE FACE THE CHANGE: A New Manager Connection è un Master di nuova generazione per lo sviluppo delle competenze manageriali che si basa sul concetto di network. Nasce per valorizzare l enorme bacino di talento

Dettagli

L ESPERTO IN GESTIONE E SVILUPPO RISORSE UMANE

L ESPERTO IN GESTIONE E SVILUPPO RISORSE UMANE 15 edizione del Master in Esperto in Gestione e Sviluppo delle RISORSE UMANE Potenziando ogni risorsa, si vincono le sfide L ESPERTO IN GESTIONE E SVILUPPO RISORSE UMANE Il suo ruolo è di supporto all

Dettagli

Curriculum Vitae. Informazioni personali. Istruzione e formazione

Curriculum Vitae. Informazioni personali. Istruzione e formazione Curriculum Vitae Informazioni personali Nome / Cognome Alessandra Rosa E-mail alessandra.rosa3@unibo.it - rosa.ale2@gmail.com Cittadinanza Italiana Data di nascita 27/07/1978 Istruzione e Date 11/2007-11/2010

Dettagli

C S R N E W S N o t i z i a r i o s u l l a r e s p o n s a b i l i t à s o c i a l e d i m p r e s a

C S R N E W S N o t i z i a r i o s u l l a r e s p o n s a b i l i t à s o c i a l e d i m p r e s a C S R N E W S N o t i z i a r i o s u l l a r e s p o n s a b i l i t à s o c i a l e d i m p r e s a N. V/5 maggio i 2010 I N D I C E F O C U S Punto di Contatto Nazionale OCSE, Disponibili sul sito due

Dettagli

Bottega del Terzo Settore

Bottega del Terzo Settore Bottega del Terzo Settore 1 Finalità del progetto La Bottega del Terzo Settore (in sintesi BTS) deve essere un luogo ed un progetto di contaminazione tra Terzo Settore e Comunità, e prima ancora tra Terzo

Dettagli

LINGUE Italiano - Madrelingua. Inglese Livello C1.

LINGUE Italiano - Madrelingua. Inglese Livello C1. CECILIA ODONE 00143 Roma via Laurentina n. 563 41013 Castelfranco Emilia (Modena) - via Galileo Galilei n. 35 mob.: +39 333 4210469 e-mail: odone@europeanlaw.it p.iva: 03080620366 Dati personali Nazionalità

Dettagli

CURRICULUM VITAE. 8. Vincitore concorso ordinario per Dirigente Scolastico a.s. 2006/07.

CURRICULUM VITAE. 8. Vincitore concorso ordinario per Dirigente Scolastico a.s. 2006/07. CURRICULUM VITAE Arturo Verna Nato a San Benedetto del Tronto (AP) il 15/01/1959, residente a Colli del Tronto (AP) in via degli studi n. 12 TITOLI DI STUDIO 1. Diploma di maturità classica (voto 60/60)

Dettagli

Relatori. GIUSEPPE ZAFFARANO ( associazione OVER 40 di Merate-LC )

Relatori. GIUSEPPE ZAFFARANO ( associazione OVER 40 di Merate-LC ) Relatori GIUSEPPE ZAFFARANO ( associazione OVER 40 di Merate-LC ) Presidente della Associazione Lavoro Over 40. Una organizzazione a livello nazionale ed europeo no-profit che si occupa di reinserimento

Dettagli

I Edizione CONSULENZA FAMILIARE

I Edizione CONSULENZA FAMILIARE MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2015-2016 I Edizione CONSULENZA FAMILIARE Il Master è organizzato dall Università LUMSA in convenzione con il Consorzio Universitario Humanitas con la

Dettagli

CURRICULUM VITAE ITALO STROPPA

CURRICULUM VITAE ITALO STROPPA CURRICULUM VITAE DI ITALO STROPPA 1 DATI PERSONALI - Nato a Fabriano (An) il 30/03/53 e residente a Roma CAMMINO FORMATIVO Laurea, abilitazione e tirocinio post-laurea - Laureato in Medina e Chirurgia

Dettagli

Curriculum accademico

Curriculum accademico CONSULENTE DI MANAGEMENT, MARKETING E COMUNICAZIONE SOCIOLOGO ECONOMICO E DEL LAVORO GIÀ DOCENTE ALLA SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA INTERNATIONAL AFFILIATE OF THE A.P.A. - AMERICAN PSYCHOLOGICAL ASSOCIATION

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Cognome Nome Sintesi Attività professionali attuali - Attività free lance di consulenza direzionale, didattica, formazione e ricerca in tema di organizzazione

Dettagli

marco.pisoni@unimib.it

marco.pisoni@unimib.it F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Marco Pisoni Indirizzo (residenza) via privata dell Erica, 32 16011 Arenzano (GE) Italia tel. cell. 347 8438058

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome [NAVONE, STEFANO ] Indirizzo [ 8, via Pagliarino, 36015, Schio, (VI) ] Telefono 347 8518151 Fax E-mail musicoterapia@istitutomusicaleveneto.it

Dettagli