L informa-genitori. Verbale della Assemblea del Comitato Genitori del 22 Ottobre 2005

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "L informa-genitori. Verbale della Assemblea del Comitato Genitori del 22 Ottobre 2005"

Transcript

1 Numero 15 Novembre 2005 a cura del Comitato Genitori del Liceo Classico e Scientifico Giulio Casiraghi del Parco Nord Milano L informa-genitori Cresce l impegno, cresce la Redazione Cari Genitori, vi informiamo che la Redazione del nostro giornale dal 5 novembre ha assunto un nuovo collaboratore, passando a ben tre unità! La redazione attuale è costituita da Giusi Avino (3^H), che ha preso in carico il giornale lo scorso anno scolastico, da Marcella Marelli (5^C), coinvolta da Giusi durante lo svolgimento dello scorso anno scolastico, e dalla new entry Eno Ruscelli (5^Beta). L impegno è di mantenere l edizione mensile per tutto l anno scolastico. Gli obiettivi sono: informare i Genitori riguardo alle iniziative scolastiche, gli eventi più importanti che avvengono nel nostro Liceo, e tutto ciò che riguarda il mondo della Scuola e dintorni. L impegno profuso dal comitato genitori è esposto nello specchietto riassuntivo a pagina 4 delle varie commissioni con l elenco dei partecipanti. Vi ricordiamo che saranno ben accolti i vostri suggerimenti, le vostre critiche e le vostre opinioni. Troverete i nostri indirizzi di posta elettronica nelle pagine a seguire, oppure, se volete, inviate le vostre a oppure telefonate a BUONA LETTURA E BUON ANNO SCOLASTICO A TUTTI! La Redazione Verbale della Assemblea del Comitato Genitori del 22 Ottobre 2005 Ordine del Giorno Presentazione del Comitato dei Genitori Breve incontro con il Dirigente Scolastico Presentazione delle Attività del Comitato Rinnovo degli incarichi del Comitato Presentazione candidati Elezione Presidente e componenti della Giunta Segnalazioni e domande da parte dell assemblea Il 22 ottobre 2005 si è tenuta l annuale assemblea dei genitori. All assemblea ha presenziato il nuovo preside, prof. Mario Maestri. Egli, da vent anni in questa scuola, ritiene che l incontro tra genitori sia un momento importante per il confronto sui problemi inerenti la scuola. Anche i consigli di classe, che in questa scuola sono aperti a tutti i genitori, sono incontri da privilegiare. Con la partecipazione dei genitori e non solo dei rappresentanti, si possono risolvere eventuali problemi sorti nella classe. (continua a pag. 2) All interno in questo numero Mercatini solidali Pag. 3 Composizione Giunta Genitori e Commissioni anno scolastico Pag. 4 Mostra emozionale Blank Field2 Pag. 5 Commissione educazione alla relazione e alla salute riunione del Pag. 5 Incontro con Padre Pazzaglia Pag. 6 Bacheca Pag. 6.. e nel prossimo numero Verbale assemblea 02/12 Notizie sull autogestione Statistiche utenze biblioteca Poesia Bacheca Banchetto dell usato Potete consegnare il materiale in guardiola. CALENDARIO DEGLI AVVENIMENTI PIU IMPORTANTI 2 dicembre: Giunta del Comitato Genitori aperta ai neoeletti Rappresentanti di Classe dalle alle e 8 dicembre: chiusura scolastica: S. Ambrogio, Immacolata Concezione 17 dicembre (sabato) : 1 giorno di apertura dei mercatini solidali dal 19 al 22 dicembre: proseguimento dei mercatini solidali segnaliamo inoltre 12 novembre: convegno Educarsi per educare all ambiente: conoscenze, atteggiamenti e valori presso la sala del Centro Sociale Cooperativo di Cusano Milanino Via Adige 22 - dalle h 9.00 alle e 13 novembre: Il diabete in 300 piazze giornata del diabete con esame della glicemia gratuito per tutti. Telefono Per info:

2 Pagina 2 Anti Virus Numero 15 - Novembre 2005 Verbale della Assemblea del Comitato Genitori del 22 Ottobre 2005 (segue dalla prima pagina) È bene quindi che ci sia comunicazione pur nel rispetto delle proprie competenze. È stato fatto notare da un genitore che i consigli di classe durano un tempo insufficiente per impostare un discorso di collaborazione con la scuola. A questo appunto il Preside ha risposto che è impossibile dedicare tempi più lunghi ai consigli di classe. È comunque possibile, nel caso di difficoltà particolari della classe, fare riferimento al coordinatore di classe con il quale eventualmente organizzare una riunione. Un altro genitore afferma che la presenza dei genitori ai consigli di classe è inutile perché le eventuali proposte non vengono fatte per evitare ritorsioni verso i ragazzi da parte dei professori. Gli è stato risposto che il Comitato Genitori può dar peso alle problematiche e non lasciare solo il genitore. Viene chiesto quali siano le iniziative di quest anno in merito all orientamento. Il Preside risponde che si seguirà la falsariga dell anno scorso e quindi per le quinte ci saranno incontri con e- sperti di varie aree professionali e con studenti universitari. Anche per le quarte sono previste attività di orientamento. Un quarto genitore chiede se sia possibile avere a casa le verifiche scolastiche. Gli viene risposto che essendo queste atti ufficiali non possono uscire dalla scuola, ma possono essere visionate in un appuntamento con il docente o tramite fotocopie a richiesta. Il Presidente del Comitato Genitori interviene proponendo di prendere in considerazione questo problema come comitato genitori per trovare una soluzione operativa. L assemblea prosegue con la presentazione delle attività del Comitato Genitori. Il Presidente introduce dicendo che la componente genitori nella scuola è presente nei Consigli di classe, nel Comitato Genitori, nel Consiglio D Istituto e nella Giunta Esecutiva. Questa presenza è importante perché non ci si può aspettare che la scuola risolva da sola tutti i problemi. I genitori possono essere complementari alla scuola nell educare i figli cercando di formarli al meglio. Obiettivo del comitato è favorire la collaborazione tra scuola e genitori, far da punto di incontro tra i rappresentanti di classe e quelli del C.D.I., raccogliere segnalazioni e esigenze di carattere generale per poterle presentare in modo formale. Per discutere le varie iniziative e problematiche, il Comitato Genitori si incontra periodicamente una volta al mese (in genere il primo sabato del mese). Queste riunioni sono aperte a tutti. Ha al suo interno vari gruppi di lavoro così suddivisi: commissione educazione alla salute, organizzazione mercatini di solidarietà, organizzazione turni del sabato per la biblioteca, aggiornamento del sito internet, editoria del giornalino Antivirus. Per entrare nel dettaglio le varie attività del comitato vengono presentate da chi ne è direttamente coinvolto. L attività del Consiglio d Istituto viene presentata dal suo presidente, Enrico Bigatti: Il C.d.I. si incontra una volta al mese ed è aperto a tutti (naturalmente i non eletti non hanno diritto di parola e di voto). Le date degli incontri verranno messe sul sito internet del Comitato Genitori anche se continueranno ad essere messe nella bacheca della scuola. Il proposito è di portare avanti discorsi comuni, fungendo da raccordo con le componenti scolastiche. Le attività già pianificate per quest anno sono: discussione e approvazione bilancio consuntivo, discussione programma annuale, approvazione nuovo Regolamento d Istituto, trasparenza sulla gestione dei progetti curriculari, partecipazione alle commissioni d Istituto, approvazione Calendario d Istituto, suggerimenti e approvazione POF. Il ruolo del rappresentante di classe viene presentato da Aurelio Gangale. Ne sottolinea l importanza in quanto tramite tra i genitori e l istituzione scolastica. Egli ricorda che ogni classe può avere due rappresentanti e che sul giornalino Antivirus ne sono stati riportati i diritti e i doveri. In seguito alla sua esperienza consiglia di raccogliere gli indirizzi dei genitori della classe per facilitare la diffusione delle comunicazioni. Giusi Avino, in qualità di redattrice presenta il giornalino Antivirus, ideato per offrire uno strumento in più per la comunicazione. Quest anno la pubblicazione sarà una volta al mese e come l anno scorso riporterà informazioni che riguardano la scuola. Si potranno trovare interviste con i professori, calendari degli avvenimenti, foto di eventi scolastici Viene distribuito a tutti i ragazzi e lo si può trovare anche sul sito internet. Almonte D Agostino come gestore della cassa contributi del comitato ricorda che le attività del comitato (come per esempio la stampa del giornalino) vengono pagate con questi fondi. Chi volesse dare un proprio contributo economico potrà farlo tramite il rappresentante di classe. Essendo anche organizzatore dei turni dei genitori disponibili a presenziare il sabato mattina nella biblioteca della scuola, chiede nuovi nominativi da inserire nell elenco. Marcella Marelli appartenente alla commissione salute ne dà alcune informazioni. La commissione è composta da docenti, studenti e genitori (lo scorso anno precisamente da: 5 docenti, 2 studenti e 5 genitori. A quasi tutti gli incontri ha presenziato il Dirigente Scolastico. Ha come obiettivo fondamentale quello di migliorare la qualità della vita scolastica attraverso lo svolgimento di azioni idonee a ridurre il disagio, migliorare la comunicazione educativa, prevenire i rischi legati alla crescita ed al passaggio all età adulta. Per raggiungere quest obiettivo promuove attività e percorsi formativi, da svolgersi in orario scolastico, allo scopo di agevolare la maturazione dell identità personale. Le attività che fanno capo a questa commissione trattano temi legati a: prevenzione alle dipendenze e tossicodipendenze, educazione al giusto comportamento sulla strada/uso del casco/pronto soccorso in considerazione del rispetto che si deve a sé stessi ed agli altri educazione all affettività/sessualità, disagio giovanile, fornendo informazioni utili al riconoscimento precoce dei segnali di (continua a pag. 3)

3 Numero 15 - Novembre 2005 Anti Virus Pagina 3 (segue dalla seconda pagina) disagio giovanile con particolare attenzione ai disturbi della condotta alimentare (anoressia-bulimia), attacchi di panico e depressione Inoltre si occupa di: gestione aula CIC * (aula in uso agli studenti) in modo da favorire esperienze di autonomia degli studenti *CIC Centri di informazione e Consulenza - Spazi previsti dall art.106 della legge 162/90 per aggregazione, animazione, discussione, elaborazione di progetti, di documentazione e consultazione delle informazioni riguardanti sia la scuola che l extrascuola sportello psicologico Ci sono anche progetti dedicati ai genitori: Incontro con gli incaricati del progetto Welcome Primino. Percorso con l associazione MARSE (Movimento Antidroga Rione Sant Eusebio) (cinque sabati mattina) sulla comunicazione con i nostri figli, con particolare attenzione al discorso della prevenzione e stili educativi dal titolo Conoscere per agire la prevenzione Mostra interattiva del S.Gerardo di Monza, aperta ai genitori, seguita da due incontri con gli psichiatri. Temi trattati: L adolescente e il suo rapporto con il cibo e La depressione in adolescenza. Si sono svolti anche due focus group sugli stessi temi e sempre a cura dell Azienda Ospedaliera S. Gerardo di Monza. Alberto Bosco elaboratore delle statistiche sull andamento scolastico ne ripropone l utilità. Alla fine del primo trimestre vengono raccolti i risultati scolastici dei ragazzi. Questi vengono presentati in forma grafica come n di sufficienze e di insufficienze ottenute nelle singole classi e suddivise per materie. Ciò da un idea dell andamento delle varie classi. Queste informazioni potrebbero essere utili prima dei colloqui o dei consigli di classe per individuare un eventuale problema di classe. Oltre a queste statistiche sono stati elaborati anche i risultati del questionario proposto ai genitori per conoscerne gli interessi e quindi adeguare l attività del comitato. Per esempio si è riscontrato che l argomento di maggior interesse sia la scelta universitaria e l inserimento nel mondo del lavoro. Tra le attività del comitato c è anche quella di tenere aggiornato il proprio sito internet. Ornella Mornati ne ricorda l indirizzo (www.genitoricasiraghi.org). Questo sito esiste da pochi anni ed è stato voluto come strumento di comunicazione e informazione. Nella homepage si può trovare il link per raggiungere il sito ufficiale del Liceo Casiraghi e sempre nella stessa, cliccando su CONTATTACI, si ha la possibilità di mandare una al comitato genitori Inoltre sulla prima pagina del sito si possono visionare tutte le circolari emanate dalla scuola. Le pagine del sito riportano vari argomenti tra cui: il Regolamento del Comitato Genitori, nomi e indirizzi dei componenti la Giunta del Comitato, tutti i numeri di Antivirus, i nomi dei rappresentanti dei genitori nel Consiglio D Istituto, la lista dei rappresentanti di classe, l andamento delle classi, le foto dei mercatini di solidarietà e la pagina I genitori comunicano dedicata allo scambio di opinioni e di informazioni tra genitori. Alla fine dell assemblea sono stati rinnovati gli incarichi del comitato. Sono stati eletti: in qualità di presidente, Giusi Avino come vicepresidente e Agostino D Almonte come segretario. Ornella Mornati Mercatini solidali Poiché non è stato possibile esporre questo argomento durante l assemblea del C.G. (per mancanza di tempo), evidenzio gli incassi dei mercatini solidali registrati durante lo scorso anno scolastico. Totale incassato dalle Associazioni 4.284,50. Segnalo anche le presenze. Natale Pasqua Fine A.S. 2004/05 Banco dell usato e Banchetto vendita torte per complessivi 579,00 devoluti a Padre Pazzaglia in aiuto ai bambini-soldato dell Uganda El Salvador per complessivi 1.102,00 (Italia-Cuscatlan e Ser.Co.Ba) Emergency per complessivi 1.157,00 porta assistenza sanitaria alle vittime delle guerre Bambini nel Deserto per complessivi 793,80 Progetto a Saya (Mali) Vedere il numero 13 di Antivirus di settembre Unicef per complessivi 502,70 che porta aiuto, sotto forma di cibo, acqua potabile, vaccini e medicine, ai bambini ovunque ce ne sia bisogno Commercio Equo e Solidale per complessivi 150,00 IPSIA Banchetto informativo per promuovere l animazione giovanile nei Balcani Banchetto adozioni a distanza PIME Giusi Avino

4 Pagina 4 Anti Virus Numero 15 - Novembre 2005 Composizione Giunta Genitori anno scolastico Nominativo Classe Telefono Indirizzo posta 1 5 E Marina Amoretti - Vianelli 1 C Bruno Annoni 1 F Teresa Arzeni - Carrieri 5 F Gaetano Averna 3 A Giusi Avino - Stella 3 H Mariella Bianco - Bonvini 5 B Enrico Bigatti 2 A Wanda Bonalume - Salvati 5 C Flaviana Bonatti - Contran 1 C Alberto Bosco 4 G Rinaldo Botturi 5 alfa Cinzia Bruni - Perrone 5 beta Elena Canzi - Nava 2 alfa Roberto Ciricugno 2 E Gabriella Cittadini - De Regis 5 alfa Almonte D'Agostino 4 G Giovanna Dalla Santa - Princigalli 1 E Guido Fedele 4 A Aurelio Gangale 2 H Alfredo Marchesi 2 A Marcella Marelli - D'Onghia 5 C Mimma Martinelli - Galbusera 3 alfa -2F E Paolo Montafia 1 D Giovanni Palermo 3 A Perilli Antonio V G Gabriele Recalcati 3 E beta Cristina Rusconi - Pasinato 3 alfa Paolo Varisco 1 F Giorgio Zucchello 3 B Cariche Presidente Vicepresidente Segretario tesoriere Giusi Avino - Stella Almonte D Agostino Composizione Commissioni anno scolastico Educazione & Salute Giusi Avino - Stella Patrizia Coppa - Varisco Guido Fedele Aurelio Gangale Marcella Marelli - D Onghia Giovanni Palermo Marina Poggio - Agosti Paolo Varisco Redazione Antivirus Giusi Avino - Stella Marcella Marelli - D Onghia Biblioteca Bruno Annoni Marina Amoretti - Vianelli Enrico Bigatti Wanda Bonalume - Salvati Flaviana Bonatti - Contran Rinaldo Botturi Roberto Ciricugno Amonte D Agostino Aurelio Gangale Paolo Montafia Mercatini Giusi Avino - Stella Mariella Bianco - Bonvini Flaviana Bonatti - Contran Gabriella Cittadini - De Regis Sara Corsaro - Oliviero Amonte D Agostino Aurelio Gangale Marcella Marelli - D Onghia Alfredo Marchesi Marilina Pavan - Sala Deja Spinelli - Crippa Comunicazione Enrico Bigatti Sito Internet Enrico Bigatti Colloqui Genitori Insegnanti Mariella Bianco - Bonvini Gabriella Cittadini - De Regis Mimma Martinelli - Galbusera Verifiche Mariella Bianco - Bonvini Statistiche Bruno Annoni Alberto Bosco Orientamento Rinaldo Botturi Mimma Martinelli - Galbusera Recalcati Gabriele Ambiente & Sicurezza Recalcati Gabriele Per approfondimenti sulla Giunta Comitato Genitori e sulle Commissioni, visitate il sito:

5 Numero 15 - Novembre 2005 Anti Virus Pagina 5 L idea di base, proposta da Alice Crippa (ex-studentessa del Casiraghi) e supportata dal C.G., era di proseguire ed arricchire l esperienza di due ani fa, proponendo non solo il sistema comunicativo osservazione-risposta ma anche la produzione di materiale fotografico, attraverso il coinvolgimento di tutta la comunità del Casiraghi. Lo scopo dell iniziativa era sensibilizzare i partecipanti ed i fruitori della mostra ad un nuovo modo di interagire con il reale. Imparando a far parlare gli oggetti si riesce ad esprimere pensieri, sentimenti, paure, sogni in una maniera altamente comunicabile ed immediata. Come per la scorsa edizione, chiave della mostra è chi la visita, con spazi adeguati predisposti per lasciare traccia del proprio passaggio. Il tema era libero. I canali informativi utilizzati sono stati: questo giornale, un indirizzo di posta elettronica dedicato, mini volantini, un book informativo, n. 4 banchetti informativi predisposti nell atrio del Liceo. La mostra è piaciuta, lo si vede dalla quantità dei messaggi e pensieri lasciati dai visitatori. Potete trovarli nella sezione Fotoeventi del nostro sito Ci piacerebbe che il materiale arrivasse dagli studenti e ci attiveremo ancora per sollecitarli nella produzione personale di materiale fotografico e scegliendo un tema specifico esempio: Le faccie del Casiraghi Frammenti di vita al Casiraghi... altro... si accettano proposte! A cura di Giusi Avino Commissione educazione alla relazione e alla salute riunione del Presenti: Prof. Pozzi referente Prof.ssa Fornaroli referente uscente Prof.ssa Rana attività classi prime Prof.ssa Orlandi attività classi seconde Prof.ssa Simonelli attività classi terze Prof.ssa Brancaleoni attività classi quarte I seguenti genitori: Sig.ra Avino, Sig.ra Coppa, Sig. Gangale, Sig.ra Poggio e Sig.ra Marelli. Nessuno studente presente. Interventi per i ragazzi: Nel primo anno: Prevenzione alle dipendenze si vorrebbe rifare il percorso con il gruppo Abele (come lo scorso anno) Durante il pentamestre (da gennaio in poi) 1 incontro su singole classi con operatori 1 incontro plenario con Don Ciotti (sostanze-mafia) 1 incontro di restituzione finale di 1 ora Si attende il preventivo di spesa. Nel secondo anno Prevenzione infortuni Centro Elica /Comune di Cinisello B. Durante il pentamestre (intorno a marzo) 2 incontri per nozioni di pronto soccorso (CRI) 1 incontro con la Vigilanza Urbana per normativa (in attesa di risposta dal Centro Elica sull intervento della Vigilanza Urbana). Da tenere presente, in alternativa all incontro con la Vigilanza Urbana, un incontro con un medico del Pronto Soccorso di Niguarda (genitore della scuola), oppure con un testimone che ha subito un incidente, o qualcuno dell Unità Spinale. Nel terzo anno Educazione all affettività ed alla sessualità : è in elaborazione una proposta della Coop. Mosaico ASL /Dott.ssa Soffritti. Compresenza nelle classi di uno/a psicologo e di un esperto/ a in ginecologia, su temi modulati sul gruppo classe. Tre incontri in totale. Nel quarto anno l Ospedale S.Gerardo di Monza, riproporrà la mostra interattiva sulle problematiche legate al disagio mentale. Sportello di psicologia: Per lo sportello di psicologia scolastica, la Cooperativa Mosaico, ha offerto un servizio (finanziato dalla legge 23 regionale, destinato al Liceo Casiraghi ed al Liceo Peano) di 4 ore settimanali, ogni martedì dalle 13,30 alle 17,30 (per studenti e genitori). Le richieste possono essere fatte: con un foglio da inserire in una apposita cassetta, tramite una telefonata, con un messaggio s oppure con un messaggio SMS (i riferimenti verranno indicati sulle apposite locandine). La psicologa dovrebbe essere la Dott.ssa Balsamo. Dovrà essere elaborata una rilevazione dati con anche, per esempio, l indicazione della ricaduta sul benessere dello studente o sull andamento scolastico. Interventi per i genitori : Per quanto riguarda i corsi dedicati ai genitori, bisognerà analizzare le offerte sul territorio. Si propone di prendere in esame, se possibile, di fare gli stessi corsi che vengono fatti ai ragazzi con gli stessi operatori che intervengono nelle classi. Esempi: -negli anni scolastici e il Marse ha fatto corsi simili per gli studenti e per i genitori -il l ASL3 ha fatto un incontro di un intera mattinata (sabato) su Affettività/Sessualità. A cura di Marcella Marelli

6 Pagina 6 Anti Virus Numero 15 - Novembre 2005 Padre Pazzaglia con la nostra prof. M.T. Maglioni (dalla nostra inviata Mariella Bianco) Lunedì 17 ottobre tre classi del Liceo hanno incontrato Padre Tarcisio Pazzaglia. Padre Pazzaglia è da circa 40 anni in Uganda del Nord. Da circa 17 anni c'è una guerriglia che coinvolge l'uganda e il Sudan. La guerra parte in Sudan tra guerriglieri del Sud che combattono il governo del Nord per ragioni religiose, di dominio e oggi legate al petrolio. Poi la guerra sconfina in Uganda fra gruppi di guerriglieri che vanno a combattere in Sudan portandosi appresso dei reclutati, l'80% sono bambini dai 7 ai 18 anni. Il Sudan riceve aiuti dai Paesi Arabi. Anche Bin Laden è stato molto tempo a Khartoum (capitale del Sudan). Le armi dell'uganda arrivano dagli Stati Uniti e Inghilterra. Padre Pazzaglia lavora in una missione principale con attorno 35 comunità. La questione dei bambini soldato è, in Uganda del Nord, una piaga sociale che negli anni ha assunto i connotati di una crisi umanitaria. L Lra, capeggiato dal visionario ribelle Joseph Kony, ha completamente destabilizzato i villaggi settentrionali del Paese, massacrando decine di migliaia di persone (c è chi dice 100mila), e rapendo almeno 20mila bambini. A questi viene insegnato a saccheggiare, uccidere, torturare la popolazione civile o, in alternativa, a diventare a loro volta vittime. I racconti di chi di loro riesce a fuggire o viene catturato dalle forze dll esercito regolare ugandese sono raccapriccianti e le ferite psicologiche sono spesso difficilmente curabili. Chi non conosce il comboniano missionario padre Pazzaglia? Sappiamo che oltre ad essere uomo incrollabile, dal nostro Presidente Carlo Azeglio Ciampi, gli è stato conferita nel maggio del 2003 un Onorificenza dell Ordine della Stella della Solidarietà Italiana di Grande Ufficiale per la sua missione a Kitgum in Uganda. A padre Pazzaglia devolviamo gli incassi provenienti dal Banco dell usato e dalla vendite delle torte. Potete consegnare in guardiola oggetti, CD, libri, abiti, usati (in buono stato) o da riciclare, l incasso viene devoluto per questa nobilissima missione. Grazie. Insieme per battere il cancro La Lega contro i tumori di Milano cerca volontari per assistere i malati. Ma non solo. L appello è rivolto a persone di età compresa tra i 18 e i 65 anni, che non abbiano subito un esperienza personale tumorale e non rientrino nella categoria degli operatori sanitari e psicologici. La disponibilità richiesta per il sostegno all attività dell Associazione è di una giornata (o due mezze giornate) alla settimana. Telefono: Addio a Folon Il celebre artista si è spento il 20 Ottobre a 71 anni, amato artista tra le nuvole che dipinse i sogni con dolce ironia. Addio Jean-Michel, ci mancherà la dolce poesia delle tue opere. LIBRE Concorso Via le barriere nello spirito di Stella Il velista disabile Andrea Stella, l associazione che porta il suo nome, lo spirito di Stella e il progetto Italia hanno indetto un concorso dal titolo Progettare e realizzare per tutti con lo scopo di stimolare architetti, progettisti e designer a ideare postazioni di lavoro domestico e aule scolastiche senza barriere architettoniche. Gli elaborati andranno consegnati entro il 31 gennaio La metrotranvia Milano-Cinisello Balsamo Info tratte dal sito del Comune di Cinisello Balsamo Il percorso della metrotranvia Milano-Cinisello Balsamo si sviluppa in superficie: il capolinea di Milano è situato in piazzale Lagosta; la linea percorre l'asse Zara-Fulvio Testi e raggiunge l'incrocio tra viale Fulvio Testi e via Bignami; prosegue quindi nel territorio di Sesto San Giovanni e poi di Cinisello Balsamo lungo via Gorki, fiancheggiando l'area del Parco Nord; attraversa l'asse centrale di via Libertà e via Frova e si conclude con il capolinea di via Monte Ortigara. Le fermate complessive della linea sono 27, di cui 8 riguardano il territorio di Cinisello Balsamo, con una distanza media di circa 350 metri l'una dall'altra. La metrotranvia Milano-Cinisello Balsamo è un importante intervento infrastrutturale di collegamento tra il centro storico della città di Cinisello Balsamo e il capoluogo milanese. E' inoltre occasione per interventi di riprogettazione dell'arredo urbano lungo il percorso e per l'attivazione di politiche di riduzione del traffico in un'ottica più complessiva di riqualificazione urbana. Metropolitana Milanese è incaricata della progettazione e della realizzazione dell'opera. L'entrata in funzione della metrotranvia - finanziata per il 60% dallo Stato e per il 40% da Regione Lombardia, Comune di Milano e Comune di Cinisello Balsamo - è prevista per il Il nuovo viale del Parco è composto da carreggiate separate, con due corsie per senso di marcia e si sviluppa con andamento est-ovest parallelamente all'autostrada A4. Il viale ha tre rotatorie: una in prossimità dello svincolo di via Togliatti verso Bresso, una in corrispondenza dell'accesso alla stazione di rifornimento dell'autostrada e ai previsti parcheggi del Parco Nord, e una in corrispondenza dell'ingresso al Pronto Soccorso dell'ospedale Bassini. Ricordiamo che dal 25 aprile la nuova strada del parco ha assunto la denominazione di via Padre David Maria Turoldo.

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

Che fare quando un RLS vede una situazione di rischio o di disagio per i lavoratori?

Che fare quando un RLS vede una situazione di rischio o di disagio per i lavoratori? Le proposte emerse dai gruppi di RLS 1 Che fare quando un RLS vede una situazione di rischio o di disagio per i lavoratori? Il RLS consulta il documento di valutazione dei rischi e verifica se il rischio

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

15. Provvedere ad una programmazione puntuale e coordinata dell attività didattica ed in particolare delle prove di valutazione scritta ed orale.

15. Provvedere ad una programmazione puntuale e coordinata dell attività didattica ed in particolare delle prove di valutazione scritta ed orale. PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITA NORME DI COMPORTAMENTO DOCENTI: I docenti si impegnano a: 1. Fornire con il comportamento in classe esempio di buona condotta ed esercizio di virtù. 2. Curare la chiarezza

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006)

REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006) REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006) Articolo 1 - Ente gestore, denominazione, natura e sede della scuola 1. L Ente Ispettoria Salesiana Lombardo Emiliana, Ente Ecclesiastico

Dettagli

CIRCOLARE N. 9 Ravenna, 13 settembre 2014. Si trasmette, in allegato, il piano delle attività per l a. s. 2014-2015.

CIRCOLARE N. 9 Ravenna, 13 settembre 2014. Si trasmette, in allegato, il piano delle attività per l a. s. 2014-2015. CIRCOLARE N. 9 Ravenna, 13 settembre 2014 Ai Docenti Agli Studenti Al Personale A.T.A. Alle Famiglie Al D.S.G.A. Oggetto: Piano delle attività a.s. 2014-2015 Si trasmette, in allegato, il piano delle attività

Dettagli

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Lo scorso 8 febbraio nella sede del Comitato Consultivo, il Direttore Generale dell Azienda "Policlinico-Vittorio Emanuele", Armando Giacalone, il Direttore

Dettagli

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE Art. 1 - ISTITUZIONE E istituito presso il Comune di Golfo Aranci, un Centro di Aggregazione

Dettagli

INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO

INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO INTRODUZIONE L Ordine degli Psicologi del Friuli Venezia Giulia e l Ufficio Scolastico Regionale, firmatari di un Protocollo d Intesa stipulato

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

PIANO A.S. 2015/2016

PIANO A.S. 2015/2016 Direzione Didattica Statale 1 Circolo De Amicis Acquaviva delle Fonti (BA) BAEE03600L@ISTRUZIONE.IT - BAEE03600L@PEC.ISTRUZIONE.IT www.deamicis.gov.it PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A.S. 2015/2016 Prendete

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

Carcere & Scuola: ne vale la Pena

Carcere & Scuola: ne vale la Pena PROGETTO DI EDUCAZIONE ALLA LEGALITA E CIVILTA Carcere & Scuola: ne vale la Pena Scuola di Alta Formazione in Scienze Criminologiche, Istituto FDE, Mantova Associazione LIBRA Rete per lo Studio e lo Sviluppo

Dettagli

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA?

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? La scuola è obbligatoria dai 6 ai 16 anni e comprende: 5 anni di scuola primaria (chiamata anche elementare), che accoglie i bambini da 6 a 10 anni 3 anni di scuola secondaria

Dettagli

Il pomeriggio dello studente dislessico alle superiori: il ragazzo, la famiglia, lo studio, i compiti

Il pomeriggio dello studente dislessico alle superiori: il ragazzo, la famiglia, lo studio, i compiti Il pomeriggio dello studente dislessico alle superiori: il ragazzo, la famiglia, lo studio, i compiti Relatore: Prof.ssa Chiara Frassineti, genitore e insegnante Il rapporto tra genitori e ragazzo (studente)

Dettagli

In questo servizio si svolgeranno le seguenti attività:

In questo servizio si svolgeranno le seguenti attività: Insieme si può Arcigay Pistoia La Fenice dopo le varie attività svolte sul territorio pistoiese e zone limitrofe, ha valutato l opportunità di realizzare un progetto con la collaborazione di personale

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) Via Acquasantianni s.n. - (Tel. 0874-871770 - Fax 0874-871770) Sito web: http://digilander.libero.it/ictrivento/ - e-mail: cbmm185005@istruzione.it

Dettagli

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Scuola Primaria 1 Circolo di Cuneo PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Responsabile del Progetto: Ins. Rosanna BLANDI 2 INDICE PRESENTAZIONE DEL PROGETTO pag. 5 L

Dettagli

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di Sc. Materna Elementare e Media LENTINI 85045 LAURIA (PZ) Cod. Scuola: PZIC848008 Codice Fisc.: 91002150760 Via Roma, 102 - e FAX: 0973823292 I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO

Dettagli

Verbale del Consiglio di Istituto del 2 ottobre 2013

Verbale del Consiglio di Istituto del 2 ottobre 2013 Anno scolastico 2013-2014 Verbale n. 1 Verbale del Consiglio di Istituto del 2 ottobre 2013 Il 2 Ottobre 2013, alle ore 16.30, si riunisce il Consiglio di Istituto del Comprensivo 1 di Frosinone nell aula

Dettagli

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia Nel mondo ci sono 150 milioni di Italici: sono i cittadini italiani d origine, gli immigrati di prima e seconda generazione, i nuovi e vecchi emigrati e i loro discendenti,

Dettagli

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica SCUOLA MEDIA ANNA FRANK di GRAFFIGNANA Via del Comune 26813 Graffignana (LO) tel. 037188966 Sezione staccata dell ISTITUTO COMPRENSIVO DI BORGHETTO LODIGIANO Via Garibaldi,90 26812 Borghetto Lodigiano

Dettagli

GRUPPO DI LAVORO PER L INCLUSIONE DSA/BES/HANDICAP

GRUPPO DI LAVORO PER L INCLUSIONE DSA/BES/HANDICAP SCUOLA PRIMARIA PARITARIA SCUOLA PRIMARIA PARITARIA via Camillo de Lellis, 4 35128 Padova tel. 049/8021667 fax 049/850617 e-mail: primaria@donboscopadova.it website: www.donboscopadova.it GRUPPO DI LAVORO

Dettagli

Progetto di prevenzione e contrasto del bullismo nella provincia di Ferrara

Progetto di prevenzione e contrasto del bullismo nella provincia di Ferrara PROMECO Progettazione e intervento per la prevenzione Progetto di prevenzione e contrasto del bullismo nella provincia di Ferrara Aprile 2006 Premessa Punti di forza, obiettivi raggiunti Elementi su cui

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

DIREZIONE DIDATTICA Albert Sabin C.so Vercelli,157 10153 tel. 011\2426534 fax 011\ 2462435 Codice Fiscale 80093750018 e-mail TOEEO5600D@ istruzione.

DIREZIONE DIDATTICA Albert Sabin C.so Vercelli,157 10153 tel. 011\2426534 fax 011\ 2462435 Codice Fiscale 80093750018 e-mail TOEEO5600D@ istruzione. RELAZIONE DEL DIRIGENTE SCOLASTICO AL CONTO CONSUNTIVO 2013 La presente relazione illustra l andamento della gestione dell istituzione scolastica e i risultati conseguiti in relazione agli obiettivi programmati

Dettagli

Oggetto: presentazione disponibilità per lo svolgimento delle attività connesse alla realizzazione del POF - Anno Scolastico 2011/2012.

Oggetto: presentazione disponibilità per lo svolgimento delle attività connesse alla realizzazione del POF - Anno Scolastico 2011/2012. Circolare interna n. 25 Ai docenti Al DSGA Alla segreteria alunni Alla segreteria docenti E, p.c. ai collaboratori scolastici Ve Mestre, 15 settembre 2011 Oggetto: presentazione disponibilità per lo svolgimento

Dettagli

Guida alle prestazioni ambulatoriali

Guida alle prestazioni ambulatoriali Az i e n d a O s p e d a l i e r a O s p e d a l i Riuniti Papardo-Piemonte M e s s i n a P r e s i d i o O s p e d a l i e r o P AP AR D O Guida alle prestazioni ambulatoriali Gentile Signore/a, l Azienda,

Dettagli

Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM

Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM INDICE Premessa Adotta una Scuola per l EXPO 2015: obiettivi Tipologie di scuole La procedura di selezione delle scuole Le modalità per adottare la

Dettagli

R E G O L A M E N T O PER IL FUNZIONAMENTO DELLA MENSA SCOLASTICA

R E G O L A M E N T O PER IL FUNZIONAMENTO DELLA MENSA SCOLASTICA Allegato alla deliberazione consiliare n. 03 del 31.01.2014 COMUNE DI ROTA D IMAGNA PROVINCIA DI BERGAMO TELEFONO E FAX 035/868068 C.F. 00382800167 UFFICI: VIA VITTORIO EMANUELE, 3-24037 ROTA D IMAGNA

Dettagli

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili TITOLO I - PRINCIPI GENERALI Art. 1 Oggetto e ambito di applicazione Art. 2 Principi normativi Art. 3 Finalità Art. 4 Destinatari degli interventi

Dettagli

Questionario per operatori/professionisti che lavorano con le famiglie di minori con disabilità

Questionario per operatori/professionisti che lavorano con le famiglie di minori con disabilità Introduzione AIAS Bologna onlus, in collaborazione con altre organizzazioni europee, sta realizzando un progetto che intende favorire lo sviluppo di un ambiente positivo nelle famiglie dei bambini con

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA GATTO SAIC83800T Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori per la ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T Progetto VALES a.s. 2012/13 Rapporto Questionari Studenti Insegnanti Genitori

Dettagli

CRITERI DI ASSEGNAZIONE DELLE FUNZIONI STRUMENTALI AL P.O.F.

CRITERI DI ASSEGNAZIONE DELLE FUNZIONI STRUMENTALI AL P.O.F. ISTITUTO ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE Giovanni Caboto GAETA CRITERI DI ASSEGNAZIONE DELLE FUNZIONI STRUMENTALI AL P.O.F. A.S. 2013-2014 1. Richiesta per accedere alle Funzioni strumentali al P.O.F.

Dettagli

Classe di abilitazione A019 Calendario e modalità di svolgimento delle prove

Classe di abilitazione A019 Calendario e modalità di svolgimento delle prove Classe di abilitazione A019 Calendario e modalità di delle prove Per lo degli esami sono previste più date in tre diversi periodi (maggio/giugno 2015, luglio 2015, gennaio 2016) con la possibilità per

Dettagli

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo:

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo: SCHEDA 1/B SCHEDA PROGETTO PER L IMPEGNO DI GIOVANI IN SERVIZIO CIVILE REGIONALE IN EMILIA-ROMAGNA ENTE 1)Ente proponente il progetto: CARITAS DIOCESANA DI REGGIO EMILIA GUASTALLA (legata da vincoli associativi

Dettagli

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK Nome scuola: ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE D. ROMANAZZI Indirizzo: VIA C. ULPIANI, 6/A cap. 70126 città: BARI provincia: BA tel.: 080 5425611 fax: 080 5426492 e-mail:

Dettagli

GUIDA ALLA GESTIONE DEGLI ESAMI ONLINE STUDENTI

GUIDA ALLA GESTIONE DEGLI ESAMI ONLINE STUDENTI GUIDA ALLA GESTIONE DEGLI ESAMI ONLINE STUDENTI ESSE3 VERBALIZZAZIONE ONLINE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI URBINO CARLO BO SERVIZIO FRONT OFFICE GUIDA ALLA GESTIONE DEGLI ESAMI ONLINE STUDENTI ESSE3 VERBALIZZAZIONE

Dettagli

CTI della provincia di Verona. Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013

CTI della provincia di Verona. Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013 CTI della provincia di Verona Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013 Per non perdere nessuno La crisi economica e valoriale che stiamo vivendo entra dapprima nelle famiglie e poi nella scuola. Gli

Dettagli

Vademecum per il sostegno. Pratiche condivise di integrazione all interno del Consiglio di classe

Vademecum per il sostegno. Pratiche condivise di integrazione all interno del Consiglio di classe Vademecum per il sostegno Pratiche condivise di integrazione all interno del Consiglio di classe Gli strumenti della programmazione DIAGNOSI FUNZIONALE: descrive la situazione clinicofunzionale dello stato

Dettagli

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Attivita` culturali e Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 scuola@unicef.it pubblicazioni@unicef.it

Dettagli

Rapporto di Riesame - frontespizio

Rapporto di Riesame - frontespizio Rapporto di Riesame - frontespizio Denominazione del Corso di Studio : TECNOLOGIE ALIMENTARI Classe : L26 Sede : POTENZA - Scuola di Scienze Agrarie, Forestali, Alimentari ed Ambientali - SAFE Primo anno

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Realizzata da: Commissionata da: 1 INDICE 1. Metodologia della ricerca Pag. 3 2. Genitori e Internet 2.1 L utilizzo del computer e di Internet in famiglia

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

e p.c. Ai Docenti referenti per le Politiche Giovanili e la Partecipazione Studentesca LORO SEDI

e p.c. Ai Docenti referenti per le Politiche Giovanili e la Partecipazione Studentesca LORO SEDI Prot. Nr 11636 Vicenza, 25 settembre 2013 Cat.E8 Ai Sigg. Dirigenti Scolastici degli Istituti Superiori di II grado Statali e Paritari della Provincia di Vicenza e p.c. Ai Docenti referenti per le Politiche

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959 INFORMAZIONI PERSONALI Nome Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio I Fascia AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI REGGIO CALABRIA

Dettagli

STATUTO del CNCP. Associazione CNCP: Coordinamento Nazionale Counsellor Professionisti

STATUTO del CNCP. Associazione CNCP: Coordinamento Nazionale Counsellor Professionisti STATUTO del CNCP Associazione CNCP: Coordinamento Nazionale Counsellor Professionisti ARTICOLO 1 DENOMINAZIONE E costituita ai sensi degli articoli 36 e seguenti del codice civile un Associazione di rappresentanza,

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO PROGETTO DI INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI Classi Prime - Seconde - Terze Anno scolastico 2012-2013 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it)

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) Oggetto:Richiesta di ammissione alla Consulta delle Organizzazioni che operano nel settore delle

Dettagli

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI pag. 7 DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MA 28 Rev. 1 del 22/10/2011 Pagina 1 di 6 MISSIONE E VALORI L U.O.C. di Oncologia Medica si prende

Dettagli

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA 1. A norma degli articoli 14 e seguenti del Codice Civile è costituita la Fondazione dell

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Presiede il Consiglio di Classe il Dirigente Scolastico, Prof. oppure per delega del Dirigente Scolastico, il Prof., funge da Segretario il Prof.

Presiede il Consiglio di Classe il Dirigente Scolastico, Prof. oppure per delega del Dirigente Scolastico, il Prof., funge da Segretario il Prof. ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE CESARE BECCARIA ISTITUTO TECNICO - SETTORE ECONOMICO - ISTITUTO PROFESSIONALE per l AGRICOLTURA e l AMBIENTE Sedi associate di - SANTADI e VILLAMASSARGIA VERBALE N. SCRUTINIO

Dettagli

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE Verbale n. 10 del 5 Novembre 2014 RIUNIONE Il giorno 5 Novembre 2014, alle ore 10.40, il Nucleo di Valutazione dell Università degli Studi del Sannio, si è riunito per discutere sugli argomenti iscritti

Dettagli

STATUTO. Art. 1. Art. 2

STATUTO. Art. 1. Art. 2 STATUTO Art. 1 E costituita tra l Università Politecnica delle Marche e l Università degli Studi di Urbino Carlo Bo un associazione denominata UNIADRION. Art. 2 L associazione ha sede in Ancona, presso

Dettagli

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO Settore di intervento: Assistenza agli anziani Sede di attuazione del Benevento 1- VIA DEI LONGOBARDI 9 progetto: Numero di volontari richiesti: 4 Attività di

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO P. CARMINE. Regolamento. del gruppo di lavoro sull handicap. Regolamento GLHI. Ai sensi dell art. 15 c.

ISTITUTO COMPRENSIVO P. CARMINE. Regolamento. del gruppo di lavoro sull handicap. Regolamento GLHI. Ai sensi dell art. 15 c. ISTITUTO COMPRENSIVO P. CARMINE Regolamento Regolamento GLHI del gruppo di lavoro sull handicap Ai sensi dell art. 15 c. L 104/92 Approvato dal Consiglio di stituto in data 08/07/2013 1 Gruppo di Lavoro

Dettagli

1) In che misura ritiene che questo anno scolastico abbia accresciuto la preparazione di suo/a figlio/a?

1) In che misura ritiene che questo anno scolastico abbia accresciuto la preparazione di suo/a figlio/a? 1) In che misura ritiene che questo anno scolastico abbia accresciuto la preparazione di suo/a figlio/a? 4 4 3 2 1 1% 4 4 1a) In che misura valuta l'impegno di suo/sua figlio/a? 4 4 3 2 1 1% 1% 4 1 B 1b)

Dettagli

Che cos è un focus-group?

Che cos è un focus-group? Che cos è un focus-group? Si tratta di interviste di tipo qualitativo condotte su un ristretto numero di persone, accuratamente selezionate, che vengono riunite per discutere degli argomenti più svariati,

Dettagli

La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO

La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO Che cos è la Convenzione Onu sui diritti dei bambini? La Convenzione sui diritti dei bambini è un accordo delle

Dettagli

Concorso per gli studenti delle scuole dell infanzia e della primaria LE COSE CAMBIANO SE

Concorso per gli studenti delle scuole dell infanzia e della primaria LE COSE CAMBIANO SE Concorso per gli studenti delle scuole dell infanzia e della primaria LE COSE CAMBIANO SE Art. 1 Finalità Il Ministero dell Istruzione, e il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del

Dettagli

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Per la quarta annualità ho ricoperto il ruolo di Responsabile del Piano dell'offerta Formativa e dell Autovalutazione di

Dettagli

SERVIZI E ATTIVITA INTEGRATIVE

SERVIZI E ATTIVITA INTEGRATIVE SERVIZI E ATTIVITA INTEGRATIVE PREMESSA 1 SERVIZIO ORIENTAMENTO E RIORIENTAMENTO 2 C.I.C. (Centro di Informazione e Consulenza) 4 SERVIZIO PSICOLOGICO 7 LA BIBLIOTECA 8 ATTIVITA CULTURALI 8 ATTIVITÀ EXTRACURRICOLARI

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

ORGANIZZAZIONE CORSI Referente: D.ssa Anna Incelli

ORGANIZZAZIONE CORSI Referente: D.ssa Anna Incelli (Gustav Klimt, 1905) CONSULTORIO FAMILIARE RIETI Responsabile: Dr. Attilio Mozzetti ORGANIZZAZIONE CORSI Referente: D.ssa Anna Incelli (Immagini tratte dal web e utilizzate per finalità istituzionali)

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

FUNZIONE STRUMENTALE AREA 3

FUNZIONE STRUMENTALE AREA 3 PIANO DI LAVORO FUNZIONE STRUMENTALE AREA 3 Sostegno agli alunni, accoglienza, obbligo scolastico e obbligo formativo Proff. Francesco Paolo Calvaruso e Rosmery Inzerra A.S. 2013/14 Premessa generale Alle

Dettagli

PROCEDURA DI AUDIT AI TEST CENTER AICA

PROCEDURA DI AUDIT AI TEST CENTER AICA Pag. 1 di 14 PROCEDURA DI AUDIT REVISIONI 1 19/12/2002 Prima revisione 2 07/01/2004 Seconda revisione 3 11/01/2005 Terza revisione 4 12/01/2006 Quarta revisione 5 09/12/2013 Quinta revisione Adeguamenti

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO ALLEGATO 6 TITOLO DEL PROGETTO: ANNO RICCO MI CI FICCO SETTORE e Area di Intervento: Settore A: Assistenza Aree: A02 Minori voce 5 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO OBIETTIVI DEL PROGETTO OBIETTIVI GENERALI

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA Art. 1 Finalità e compiti del Dipartimento ad attività integrata (DAI) di Medicina Interna

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI. Art. 1-

All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI. Art. 1- All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI Art. 1- Diritti e doveri degli studenti I diritti e i doveri degli studenti sono disciplinati dagli art. 2 e 3 del D.P.R. 21

Dettagli

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15 Istituto «San Giuseppe» Scuole Primaria e dell Infanzia Paritarie 71121 Foggia, via C. Marchesi, 48-tel. 0881/743467 fax 744842 pec: istitutosangiuseppefg@pec.it e-mail:g.vignozzi@virgilio.it sito web:

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

dall introduzione dell Assessore Luppi

dall introduzione dell Assessore Luppi Presenti: Giulia Luppi Assessore alla scuola Alessandra Caprari pedagogista Maurizia Cocconi insegnante Scuola Primaria De Amicis Giuliana Bizzarri insegnante Scuola d infanzia A.D Este Tondelli Rita insegnante

Dettagli

SCUOLANET UTENTE DOCENTE

SCUOLANET UTENTE DOCENTE 1 ACCESSO A SCUOLANET Si accede al servizio Scuolanet della scuola mediante l'indirizzo www.xxx.scuolanet.info (dove a xxx corrisponde al codice meccanografico della scuola). ISTRUZIONI PER IL PRIMO ACCESSO

Dettagli

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA . LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA Gruppo di esperti costituito presso l Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione (INRAN)

Dettagli

Descrizione della pratica: 1. Identificazione:

Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Istituto scolastico dove si sviluppa la pratica: Al momento attuale (maggio 2008) partecipano al progetto n. 47 plessi di scuola primaria e n. 20 plessi di

Dettagli

RELAZIONE FINALE PROGETTO IDA VENUTI UN FORMATORE AID NELLA TUA SCUOLA

RELAZIONE FINALE PROGETTO IDA VENUTI UN FORMATORE AID NELLA TUA SCUOLA RELAZIONE FINALE PROGETTO IDA VENUTI UN FORMATORE AID NELLA TUA SCUOLA A CURA DELLA DOTT.SSA MARIANGELA BRUNO (LOGOPEDISTA E FORMATRICE AID) ANNO SCOLASTICO 2011-2012 1 INDICE 1. ARTICOLAZIONE DEL PROGETTO...

Dettagli

Classe di abilitazione A036 Calendario e modalità di svolgimento delle prove

Classe di abilitazione A036 Calendario e modalità di svolgimento delle prove Classe di abilitazione A036 Calendario e modalità di delle prove Per lo degli esami sono previste più date in tre diversi periodi (maggio/giugno 2015, luglio 2015, gennaio 2016) con la possibilità per

Dettagli

Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013. (Seduta del 28 Ottobre 2013)

Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013. (Seduta del 28 Ottobre 2013) Municipio Roma V (ex VI e VII) Unità di Direzione Servizio di Assistenza agli Organi Istituzionali Ufficio Consiglio Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI

Dettagli

PERCORSI DI INCLUSIONE E DI INTEGRAZIONE PER ALUNNI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI

PERCORSI DI INCLUSIONE E DI INTEGRAZIONE PER ALUNNI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI PERCORSI DI INCLUSIONE E DI INTEGRAZIONE PER ALUNNI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI ALCUNI DATI L Istituto Trento 5 comprende 3 scuole primarie e 2 scuole secondarie di I grado. Il numero totale di alunni

Dettagli

LINEE DI RIFORMA DELL ORDINE DEI GIORNALISTI

LINEE DI RIFORMA DELL ORDINE DEI GIORNALISTI LINEE DI RIFORMA DELL ORDINE DEI GIORNALISTI Deliberazione del Consiglio nazionale dell Ordine dei giornalisti 9 luglio 2014 1. Canale unico di accesso alla professione Per esercitare l attività professionale

Dettagli

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO 1. Il bambino sviluppa il senso dell identità personale, è consapevole delle proprie esigenze e dei propri sentimenti, sa controllarli ed esprimerli in modo adeguato

Dettagli

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE V. BACHELET

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE V. BACHELET VERBALE n. 8 DEL CONSIGLIO DI ISTITUTO dell Istituto di Istruzione Superiore V. Bachelet di Abbiategrasso in data 11 ottobre 2013 Il giorno 11 ottobre 2013 alle ore 18.00 nella Sala Professori dell Istituto,

Dettagli

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Allegato 1 Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Progetto e Concorso Dalle aule parlamentari alle aule di scuola. Lezioni di Costituzione

Dettagli

CODICE DEONTOLOGICO TITOLO V CAPO I Articoli 41-42-43

CODICE DEONTOLOGICO TITOLO V CAPO I Articoli 41-42-43 CODICE DEONTOLOGICO TITOLO V CAPO I Articoli 41-42-43 1 Gruppo di Lavoro Ambiti 5 Iseo Sebino e 13 Vallecamonica Hanno prestato il proprio contributo per questa giornata: Bottichio Federica Calvetti Sara

Dettagli

Aiutare i propri figli a orientarsi dopo la scuola superiore attraverso il coaching

Aiutare i propri figli a orientarsi dopo la scuola superiore attraverso il coaching Aiutare i propri figli a orientarsi dopo la scuola superiore attraverso il coaching Premessa Aiutare i figli a orientarsi alla fine del quinquennio della scuola superiore, o sostenerli nella scelta di

Dettagli

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente.

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. 2 e3 anno narrativa CONTEMPORAN scuola second. di I grado EA I GIORNI DELLA TARTARUGA ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. AUTORE: C. Elliott

Dettagli

Migliorare la gestione del paziente con BPCO in Medicina Generale.

Migliorare la gestione del paziente con BPCO in Medicina Generale. Progetto di audit clinico. Migliorare la gestione del paziente con BPCO in. Razionale. Numerose esperienze hanno dimostrato che la gestione del paziente con BPCO è subottimale. La diagnosi spesso non è

Dettagli

Funzioni Strumentali a.s. 2008/09

Funzioni Strumentali a.s. 2008/09 Funzioni Strumentali a.s. 2008/09 Area 1 Gestione P.O.F. Prof.ssa Casertano Brigida Area 1 Monitoraggio e Valutazione del P.O.F. Prof. Spalice Giovanni Area 2 Sostegno alla funzione Docenti Prof. Rocco

Dettagli

BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA

BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BRESCIA ANNO ACCADEMICO 2013/2014 BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA Sono aperte le immatricolazioni per l anno accademico 2013/2014 ai corsi di laurea in

Dettagli

La nostra offerta Anno scolastico 2014-2015

La nostra offerta Anno scolastico 2014-2015 La nostra offerta Anno scolastico 2014-2015 Gentile Famiglia, nel presente opuscolo trovate il Contratto di corresponsabilità educativa e formativa ed il Contratto di prestazione educativa e formativa.

Dettagli