CITI A DI CASTELLAMMARE DI ST ASIA

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CITI A DI CASTELLAMMARE DI ST ASIA"

Transcript

1 CITI A DI CASTELLAMMARE DI ST ASIA SERWZIO:AVVOCATURA DETERMINAZIONE N" ~ ~ '-:) DEL J_ b ':f - -1_1_ Oggetto: ricorso proposto dai Sig.ri POLITO Giuseppina, IOZZINO Pasquale, RAIMO Pasquale, COSTANTINO Maria Rosaria, ESPOSITO Michele, LONGOBARDI Ignazio e SOMMA Armando ex dipendenti S.INT.E.S.I. s.r.l. e/comune. Nomina difensori dell'ente Avv.ti Municipali Donatangelo Cancelmo e Catello De Simone. N" Reg. del Settore N" Reg. Ufficio di Segreteria Generale

2 CITTA' DI CASTEUAMMARE DI STABIA AWOCATURA Via R.Raiola 44 (Pal. Di Nola)- T el. 08I Fax 08I PROT. Gen. No 5 G_ i ID del 16 --={- { ~ Rif.ti 30/31/32133/35/36/37/lavoro/2011 RELAZIONE ISTRUTTORIA Oggetto: Ricorso proposto dai Sig.ri POLITO Giuseppina, IOZZINO Pasquale, RAIMO Pasquale, COSTANTINO Maria Rosaria, ESPOSITO Michele, LONGOBARDI Ignazio e SOMMA Armando ex dipendenti S.INT.E.S.I. s.r.l. e/comune. Nomina difensori dell'ente Avv.ti Municipali Donatangelo Cancelmo e Catello De Simone. Con ricorsi notificati, il 22106/2011 n ri R.G /11 e 22403/11, il 27/06/2011 n R.G /11, il 29/06/2011 no R.G /11, il 06/07/2011 n ri R.G / /11 e 25252/11, i Sig.ri Polito Giuseppina, lozzino Pasquale, Raimo Pasquale, Costantino Maria Rosaria, Esposito Michele, Longobardi Ignazio e Somma Armando, tutti ex dipendenti della S.INT.E.S.I. s.r.l., - società esercente nel settore della gestione del servizio pargheggio di qualsiasi veicolo presso il Comune di Castellammare di Stabia - con la qualifica di ausiliari del traffico, rispettivamente livello IV CCNL, livello IV CNNL, livello IV CCNL, V livello CCNL, IV livello CCNL, IV livello CCNL e IV livello CCNL, tutti rappresentati e difesi dallo Studio Legale Fontanarosa & Associati, hanno convenuto il Comune di Castellanunare di Stabia innanzi al Tribunale di Napoli, Ufficio del Giudice Unico, Sezione Lavoro, alle udienze del 24/ , del 03/11/2011, del 09/12/2011, del 31/ , del 01/12/2011 e del 20/12/2011, al fine di impugnare e contestare formalmente il licenziamento loro intimato in data 12/07/2010 da parte della stessa S.INT.E.S.I. s.r.l., e di essere risarciti della mancata corresponsione delle differenze retributive, t.f.r. e di indennità sostitutiva del preavviso ratei di fine rapporto, come da conteggi allegati nei ricorsi di cui in oggetto. Per quanto sopra esposto si propone di costituirsi nei predetti giudizi, affidando l'incarico all'avvocato Municipale Donatangelo Cancelmo e all'avvocato Municipale Catello De Simone.

3 CITTA' DI CASTELLAMMARE DI STABIA AWOCATURA Via R.Raiola 44 (Pal. Di Nola)- T el Fax IL DIRIGENTE Visto i ricorsi notificati il il 22/06/2011 n ri R.G /11 e 22403/11, il 27/06/2011 n R.G /11, il 29/06/2011 no R.G /11, il 06/07/2011 n ri R.G / e 25252/11, con i quali i Sig.ri Polito Giuseppina, Iozzino Pasquale, Raimo Pasquale, Costantino Maria Rosaria, Esposito Michele, Longobardi Ignazio e Somma Armando, tutti ex dipendenti della S.INT.E.S.I. s.r.l., - società esercente nel settore della gestione del servizio pargheggio di qualsiasi veicolo presso il Comune di Castellammare di Stabia - con la qualifica di ausiliari del traffico, rispettivamente livello IV CCNL, livello IV CNNL, livello IV CCNL, V livello CCNL, IV livello CCNL, IV livello CCNL e IV livello CCNL, tutti rappresentati e difesi dallo Studio Legale Legale Fontanarosa & Associati, hanno convenuto il Comune di Castellammare di Stabia innanzi al Tribunale di Napoli, Ufficio del Giudice Unico, Sezione Lavoro, alle udienze del 24/11/2011, del 03/ , del 09112/2011, del 31101/2012, del 01112/2011 e del 20112/2011, al fine di impugnare e contestare formalmente il licenziamento loro intimato in data 12/07/2010 da parte della stessa S.INT.E.S.I. s.r.l., e di essere risarciti della mancata corresponsione delle differenze retributive, t.f.r. e di indennità sostitutiva del preavviso ratei di fme rapporto, come da conteggi allegati ai ricorsi di cui in oggetto; Letta e fatta propria la relazione istruttoria, resa dall'ufficio Avvocatura, qui allegata quale parte integrante e sostanziale; Visto l'art. 107, comma III,lett. I, D. L.vo 267/00; V aiutata e ritenuta sussistente la opportunità di costituire l'ente parte civile nei giudizi di cui in premessa, vista la deliberazione no 47 del 19/03/2003 della Giunta Comunale; Visto lo Statuto Comunale, così come modificato da ultimo con delibera consiliare no 54/2000, che all'art. 58-bis, commi l e 2, così recita: "La legittimazione processuale del Comune è attribuita al Dirigente. il quale. con propria determinazione. decide se avviare o meno una lite. se resistere formalmente ad altra già promossa da terzi" "Al Dirigente comoete. altresì. conferire l'incarico tecnico-professionale ad un difensore qualificato." Dato atto della regolarità tecnico amministrativa del presente atto; Dato, altresì, atto che il presente provvedimento non comporta impegno di spesa; per la causale ed effetto di quanto innanzi DETERMINA

4 di costituire l'ente nei giudizi proposti innanzi al Tribunale di Napoli, Ufficio del Giudice Unico, Sezione Lavoro, dai Sig.ri POLITO Giuseppina, IOZZINO Pasquale, RAIMO Pasquale, COSTANTINO Maria Rosaria, ESPOSITO Michele, LONGOBARDI Ignazio e SOMMA Armando, tutti ex dipendenti della S.INTE.S.I. s.r.l., al fine di impugnare e contestare formalmente il licenziamento loro intimato in data 12/07/2010 da parte della stessa S.INT.E.S.I. s.r.l., e di essere risarciti della mancata corresponsione delle differenze retributive, t.f.r. e di indennità sostitutiva del preavviso ratei di fme rapporto, come da conteggi allegati ai ricorsi di cui in oggetto; di nominare di nominare, come nomina, sé stesso Avv.to Municipale, l'avvocato Municipale Catello De Simone, quali difensori del Comune, congiuntamente e disgiuntamente, per la tutela e difesa dei diritti, ragioni ed interessi dell'ente, in ogni fase e stato del giudizio di cui in premessa, conferendo agli stessi ogni e più ampia facoltà, compresa quella di quietanzare, transigere e conciliare nonché, ove occorra, chiamare in causa terzi; di riconoscere agli stessi i compensi di natura professionale, di cui al R.D. no 1578 del 27/11/1933 e successive modificazioni ed integrazioni, che verranno recuperati a seguito dell'eventuale condanna della parte avversa soccombente; di precisare che le spese borsuali fanno carico ad apposito capitolo, istituito presso l'economo comunale; di trasmettere copia della presente determinazione all'ufficio di Segreteria per la pubblicazi ~e all'albo Pretorio; Avverso la presente determinazione può essere proposto ricorso al funzionario che Io ha adottato, per la lesione di un interesse legittimo o di un diritto soggettivo, sia per motivi di legittimità che di merito, entro 10 gg. dalla data di pubblicazione. t i' IRIGENTE AVVOCATURA. D natangelo CANCELMO ~

5 IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO FINANZIARIO Vista la determinazione n. a firma del Dirigente del Settore, pervenuta a questo Servizio finanziario in data Visto l'art. 151, comma 4, del Decreto Legislativo n. 267/2000 APPONE Al presente provvedimento il visto d/ reaolarltil contabile attestante la copertura finanziaria, così come si rileva dalle seguenti risultanze: STANZIAMENTI DEFINITIVI :. IMPEGNI ASSUNTI :. IMPORTO DEL PRESENTE IMPEGNO :. TOTALE IMPEGNI :. Addì IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO FINANZIARIO UFFICIO DI SEGRETERIA RELA TA DI PUBBLICAZIONE Su attestazione del messo comunale si certifica che la presente determinazione è stata affissa in copia all'albo comunale il giorno e ci rimarrà pubblicata per quindici giorni consecutivi, sino al giorno Addi IL MESSO COMUNALE IL SEGRETARIO COMUNALE