SEMINARIO INFORMATIVO PER FAMIGLIE

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SEMINARIO INFORMATIVO PER FAMIGLIE"

Transcript

1 SEMINARIO INFORMATIVO PER FAMIGLIE

2 ARGOMENTI - NORMATIVA OBBLIGO ISTRUZIONE - SISTEMA SCOLASTICO - RUOLO DELLA FAMIGLIA

3 COSA SI INTENDE PER ORIENTAMENTO?

4 L orientamento è un processo che comprende una serie di attività finalizzate a mettere in grado la persona di ogni età ed in ogni momento della sua vita di: -identificare i suoi interessi, capacità, competenze e attitudini -identificare opportunità e risorse e metterle in relazione con i vincoli e i condizionamenti -prendere decisioni in modo responsabile in merito all istruzione, alla formazione, all occupazione - progettare e realizzare i propri progetti Risoluzione del Consiglio d Europa del 21/11/2008 4

5 Nell orientamento il soggetto è protagonista, non è mai un soggetto passivo a cui l orientatore indica dall esterno che cosa fare. Lo scopo dell orientamento è quello, dunque, di incrementare le abilità necessarie per avere un ruolo attivo nel raggiungimento dei propri obiettivi personali e professionali. Lo scopo dell orientamento è valorizzare le potenzialità. E' un processo di accompagnamento lungo tutto l'arco della vita.

6 NORMATIVA

7 OBBLIGO DI ISTRUZIONE Legge finanziaria Decreto n. 139 del 2007 adempimento dell obbligo di istruzione PREVEDE: 10 ANNI DI FREQUENZA SCOLASTICA (perché l anno sia valido è richiesta la frequenza di almeno tre quarti dell orario annuale) La frequenza FINO AL COMPIMENTO DEL 16 ANNO DI ETA IL CONSEGUIMENTO DELLA LICENZA MEDIA

8 SE IL MINORE NON HA ASSOLTO L OBBLIGO D ISTRUZIONE NON PUO NE LAVORARE NE SVOLGERE TIROCINI QUALI SONO I CANALI PER L ASSOLVIMENTO DELL OBBLIGO D ISTRUZIONE?

9 Per l'assolvimento dell'obbligo d istruzione si può scegliere tra : - frequenza di una scuola secondaria di secondo grado (liceo, istituto tecnico, istituto professionale) - frequenza di un corso di formazione professionale (agenzie formative) - assunzione con contratto di apprendistato, a 15 anni compiuti e con licenza media

10 Caratteristiche del contratto di Apprendistato L apprendistato per la QUALIFICA e il DIPLOMA PROFESSIONALE è un contratto di lavoro (art. 3 D.lgs. 167/2011): - a contenuto formativo; - per giovani di età compresa tra 15 e 25 anni; - permette di acquisire una qualifica di Operatore professionale o un diploma professionale di Tecnico e di assolvere anche l Obbligo di Istruzione e formazione. - ha una durata non superiore ai 3 anni per la qualifica - ha una durata non superiore ai 4 anni per il diploma

11 Si chiama contratto formativo perché all esperienza lavorativa si alternano momenti di formazione che possono svolgersi sia all interno dell impresa, sia all esterno, presso strutture formative specializzate, che permettono ai giovani di acquisire un titolo di studio. La durata della formazione annua per i minorenni è di 990 ore di cui 320 erogate presso l Agenzia Formativa e 670 presso l impresa.

12 SISTEMA SCOLASTICO

13 SCELTE FUTURE Formazione professionale Istituti professionali Istituti tecnici Licei

14 Formazione Professionale Agenzie di Formazione Professionale DURATA: 3 anni TITOLO DI STUDIO: Qualifica Professionale Regionale riconosciuta a livello nazionale. Es. Meccanico d auto, cuoco, operatore acconciatura, elettricista,...

15 FORMAZIONE PROFESSIONALE Centro di Formazione Professionale Cebano Monregalese (C.F.P.) Sede di Mondovì: - Operatore del benessere acconciatura - Operatore meccanico montaggio e manutenzione Sede di Ceva: - Operatore meccanico montaggio e manutenzione - Operatore del benessere estetica (corso biennale)

16 Scuola Secondaria di II grado o superiore Licei Istituti Tecnici 1 Liceo Classico 2 Liceo Scientifico 3 Liceo Linguistico 4 Liceo delle Scienze Umane 5 Liceo Musicale e Coreutico 6 Liceo Artistico Settore Economico Settore Tecnologico 1 Turismo 2 Amministrazione, Finanza e Marketing 1 Trasporti e Logistica 2 Costruzioni, Ambiente e Territorio 3 Chimica, Materiali e Biotecnologie 4 Agraria e Agroindustria 5 Meccanica, Meccatronica ed Energia 6 Elettronica ed Elettrotecnica 7 Sistema moda 8 Informatica e Telecomunicazioni 9 Grafica e Comunicazioni Istituti Professionali Settore Industria e Artigianato Settore servizi 1 Produzioni Industriali e Artigianali 2 Servizi di Manutenzione e Assistenza Tecnica 1 Servizi per l Enogastronomia e l Ospitalità Alberghiera 2 Servizi Socio-Sanitari 3 Servizi Commerciali 4 Servizi per l Agricoltura e lo Sviluppo rurale

17 DURATA: 5 anni Licei Articolati in due bienni e in un quinto anno. Al termine viene rilasciato un DIPLOMA LICEALE Esabac/sportivo Quote di flessibilità LICEO LINGUISTICO Rafforzato l insegnamento delle lingue straniere: terza lingua (che inizia già dal I anno). Nel V anno insegnamento in lingua inglese di una disciplina non linguistica LICEO MUSICALE COREUTICO Sezione musicale: esecuzione ed interpretazione strumentale e laboratorio di musica di insieme; Sezione coreutica: studio e pratica delle diverse tecniche della danza LICEO DELLE SCIENZE UMANE opzione economico-sociale: senza latino, 2 lingua straniera, più matematica, fisica e scienze. LICEO ARTISTICO 6 indirizzi: arti figurative, architettura e ambiente, design, audiovisivo e multimediale, grafica, scenografia. LICEO CLASSICO Rafforzate la lingua inglese, che prosegue per tutti i 5 anni e le materie scientifiche LICEO SCIENTIFICO E' rafforzato l insegnamento della matematica e delle materie dell area scientifica. Opzione scienze-applicate: senza latino, più informatica e scienze naturali.

18 LICEI Liceo Scientifico Vasco-Beccaria-Govone Liceo Scientifico Baruffi Ceva Liceo Scientifico opzione Scienze Applicate Cigna-Garelli-Baruffi Liceo Classico Vasco-Beccaria-Govone Liceo Linguistico Vasco-Beccaria-Govone (opzione Esabac) Liceo delle Scienze Umane Vasco-Beccaria-Govone Liceo delle Scienze Umane-Economico Sociale

19 Istituti Tecnici DURATA: 5 anni Articolati in due bienni e in un quinto anno. Al termine viene rilasciato un DIPLOMA DI PERITO (indirizzo e eventuali opzioni) L orario settimanale è di 32 ore Quote di flessibilità SETTORE TECNOLOGICO INDIRIZZO MECCANICA, MECCATRONICA E ENERGIA Articolazioni: meccanica e meccatronica, energia SETTORE ECONOMICO INDIRIZZO AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING Articolazioni: relazioni internazionali per il marketing, sistemi informativi aziendali INDIRIZZO TURISMO INDIRIZZO TRASPORTI E LOGISTICA Articolazioni: costruzione del mezzo, conduzione del mezzo, logistica INDIRIZZO ELETTRONICA, ELETTROTECNICA Articolazioni: elettrotecnica, elettronica, automazione INDIRIZZO INFORMATICA E TELECOMUNICAZIONI Articolazioni: informatica, telecomunicazioni INDIRIZZO GRAFICA E COMUNICAZIONE INDIRIZZOCHIMICA, MATERIALI, BIOTECNOLOGIA Art.: chimica e materiali, biotecnologie ambientali, biotecnologie sanitarie INDIRIZZO SISTEMA MODA Articolazioni. Tessile, abbigliamento e moda/ calzature e moda INDIRIZZO AGRARIA, AGROALIMENTARE E AGROINDUSTRIA Articolazioni: produzioni e trasformazioni, gestione dell'ambiente e del territorio, viticoltura ed enologia INDIRIZZO COSTRUZIONI AMBIENTE E TERRITORIO Articolazioni: geotecnico

20 I.T.I.S Cigna-Garelli-Baruffi (biennio comune) Meccanica, meccatronica ed energia Elettronica, elettrotecnica Chimica, materiali e biotecnologie ISTITUTI TECNICI SETTORE TECNOLOGICO: I.I.S Cigna-Garelli-Baruffi (ex Geometri) Costruzioni, ambiente e territorio IIS Baruffi Ceva Costruzioni, ambiente e territorio I.I.S Giolitti-Bellisario (ex Agraria) Agraria, agroalimentare e agroindustria Articolazioni: Gestione dell ambiente e del territorio SETTORE ECONOMICO: I.I.S. Cigna-Garelli-Baruffi (ex Ragioneria)-biennio comune Amministrazione Finanza & Marketing (amministrativo) Relazioni Internazionali per il Marketing (linguistico) I.I.S. Baruffi Ceva Amministrazione Finanza & Marketing (amministrativo)

21 DURATA: 5 anni (con possibilità per alcuni indirizzi di qualifica regionale triennale) Istituti Professionali TITOLO DI STUDIO: Diploma di Istruzione Professionale nel quale è specificato l indirizzo seguito anche con riferimento alle eventuali opzioni scelte L orario settimanale è di 32 ore Quote di flessibilità SETTORE SERVIZI -INDIRIZZO SERVIZI PER L'AGRICOLTURA E LO SVILUPPO RURALE -INDIRIZZO SERVIZI SOCIOSANITARI Articolazioni: Arti ausiliarie delle professioni sanitarie, odontotecnico/ Arti ausiliarie delle professioni sanitarie, ottico -INDIRIZZO SERVIZI PER L'ENOGASTRONOMIA E L'OSPITALITA' ALBERGHIERA Articolazioni:enogastronomia, servizi di sala e di vendita, accoglienza turistica -INDIRIZZO SERVIZI COMMERCIALI SETTORE INDUSTRIA E ARTIGIANATO -INDIRIZZO PRODUZIONI INDUSTRIALI E ARTIGIANALI Articolazioni:industria, artigianato -INDIRIZZO MANUTENZIONE E ASSISTENZA TECNICA

22 IIS Cigna-Garelli-Baruffi ISTITUTI PROFESSIONALI Manutenzione e Assistenza Tecnica ex IPSIA (3+2 anni) (settori: meccanica ed elettrica ;qualifica regionale triennale) I.I.S Cigna-Garelli-Baruffi Servizi Socio-Sanitari-Odontotecnico (5 anni) I.I.S. Giolitti-Bellisario Servizi Commerciali (3+2 anni; qualifica triennale regionale) SETTORE INDUSTRIA E ARTIGIANATO: SETTORE SERVIZI: I.I.S. Giolitti-Bellisario Servizi per l enogastronomia e l ospitalità alberghiera (ex Alberghiero) (5 anni) Enogastronomia (cucina) Prodotti dolciari artigianali ed industriali (arte bianca) Servizi di Sala e Vendita (sala-bar) Accoglienza Turistica (ricevimento) I.I.S. Baruffi Ceva sede di Ormea Servizi per l agricoltura e lo sviluppo rurale Scuola Forestale Articolazione gestione risorse forestali e montane (3+2 anni, qualifica triennale regionale)

23 IL RUOLO DELLA FAMIGLIA 1. SOSTEGNO E ACCOMPAGNAMENTO NELLA RACCOLTA INFORMAZIONI 2. AFFIANCAMENTO NEL PERCORSO DI ORIENTAMENTO 3. CONFRONTO SUL CONSIGLIO ORIENTATIVO

24 1.SOSTEGNO E ACCOMPAGNAMENTO NELLA RACCOLTA INFORMAZIONI L orientamento informativo è la pratica orientativa da più tempo diffusa nella scuola (accompagnamento a saloni, open- day, ricerca di consulenti per la descrizione sistema scolastico o del mercato del lavoro ecc.). Tuttavia affinché tali informazioni siano efficaci è importante che gli studenti abbiano gli strumenti per codificarle, per rileggerle criticamente e per ricercarne successivamente di nuove. Su questi processi gli insegnanti e la famiglia possono assumere la funzione importante di mediatori, ovvero non tanto di esperti nel merito dei contenuti dell informazione, quanto di tutor nel gestire ed elaborare queste informazioni una volta ottenute.

25 I prossimi appuntamenti SALOTTO DELL ORIENTAMENTO 4 dicembre 2014 dalle alle Presso la scuola media Cordero di Mondovì GIORNATE DI SCUOLA APERTA MONDOVì: Sabato 13 dicembre Sabato 10 gennaio

26 CEVA: venerdì 5 dicembre Sabato 6 dicembre Giovedì 8 gennaio ORMEA: Domenica 23 novembre Domenica 14 dicembre Domenica 18 gennaio

27 2.AFFIANCAMENTO NEL PERCORSO DI ORIENTAMENTO Accompagnarli e confrontarsi rispetto alle tematiche affrontate in classe nei percorsi orientativi svolti dagli operatori esterni oppure nelle attività proposte dagli insegnanti Seguirli nelle riflessioni sul processo decisionale

28 Le caratteristiche del Processo Decisionale Le fasi che compongono il processo decisionale: Analisi del sé (capacità, interessi, caratteristiche) Raccolta delle informazioni Valutazione vantaggi/svantaggi Scelta della soluzione più vantaggiosa a partire dall analisi del sé e delle informazioni raccolte

29 3. CONFRONTO SUL CONSIGLIO ORIENTATIVO Analisi delle motivazioni sottostanti il consiglio orientativo Discussione sulle proposte di scelta

30 IL CONSIGLIO ORIENTATIVO PRESUPPOSTI TEORICI E METODOLOGICI Il consiglio orientativo si concretizza in una operazione di sintesi di un percorso scolastico consolidato nel tempo. Esprime un punto di vista di tutti i docenti che si fonda sull osservazione e sulla valutazione del percorso svolto. Rappresenta un contributo al processo di scelta dell alunno e all assunzione di responsabilità e consapevolezza della famiglia

31 In sintesi Il Percorso di definizione del consiglio orientativo si struttura a partire dai seguenti elementi di indagine (Pombeni 2008) : metodo di studio stile di apprendimento competenze trasversali conoscenze disciplinari preferenze di studio vissuti scolastici fattore di criticità nella scelta Su questi elementi si rileva il punto di vista dei ragazzi e parallelamente quello degli insegnanti e delle famiglie.

32 RICORDIAMOCI CHE si prosegue in un percorso scolastico solo se motivati da esperienze di riuscita, di soddisfazione e di interesse. Il lavoro futuro o la futura posizione sociale sono motivazioni troppo distanti e, quindi, non sufficientemente forti per salvaguardare la tenuta quotidiana.

33 e CHE il PROTAGONISTA è vostro figlio/a la responsabilità di scelta è di Vostro figlio/a è possibile che nella crescita ci sia un cambiamento degli interessi e della carriera scolastico/professionale è FONDAMENTALE che il progetto PERSONALE sia sostenuto da valori, motivazioni chiare non dobbiamo idealizzare il futuro, nè screditare il passato

34 motivare e incoraggiare costantemente i figli riportare alla concretezza, ma senza annullare le fantasie far confrontare le rappresentazioni con la realtà accompagnare nella scelta e NON delegare piena autonomia ai figli proteggere dallo sconosciuto e aiutare a gestire le ansie guidare e accompagnare nel percorso di scelta giocare il suo ruolo insieme agli altri attori

35 NON trasferire su i figli i propri desideri non realizzati affrontare in modo critico e con consapevolezza i propri pregiudizi e i luoghi comuni della società essere attenta a non attuare, anche inconsciamente, un confronto continuo tra fratelli o sorelle porre attenzione all influenza del gruppo di pari

36 GRAZIE PER L ATTENZIONE A cura di Coop.

SUPERIORI. GUIDA alla RIFORMA. Devo iscrivere mio figlio/a alle

SUPERIORI. GUIDA alla RIFORMA. Devo iscrivere mio figlio/a alle Devo iscrivere mio figlio/a alle La riforma parte per le sole classi prime da settembre 2010 Le iscrizioni si chiudono il 26 marzo 2010 Richiedi al Dirigente Scolastico della scuola media di tuo figlio/a

Dettagli

Scuola Secondaria di I grado Mons. L. Gaiter Caprino Veronese. La scelta della Scuola Secondaria di II grado

Scuola Secondaria di I grado Mons. L. Gaiter Caprino Veronese. La scelta della Scuola Secondaria di II grado Scuola Secondaria di I grado Mons. L. Gaiter Caprino Veronese La scelta della Scuola Secondaria di II grado ORIENTAMENTO: Come prepararsi alla scelta della Scuola Superiore Il momento della scelta, non

Dettagli

IL SISTEMA SCOLASTICO ATTUALE

IL SISTEMA SCOLASTICO ATTUALE IL SISTEMA SCOLASTICO ATTUALE Questa sezione illustra la suddivisione del sistema scolastico attuale, in vigore per le classi prime a partire dall anno scolastico 2010/2011 (sistema scolastico riformato).

Dettagli

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca TABELLA A MATERIE CARATTERIZZANTI I SINGOLI CORSI DI STUDIO DEI PERCORSI LICEALI OGGETTO DELLA SECONDA PROVA SCRITTA LICEO CLASSICO 1. Latino

Dettagli

L a riforma della Scuola Secondaria di secondo grado

L a riforma della Scuola Secondaria di secondo grado L a riforma della Scuola Secondaria di secondo grado Genova, 9-11 marzo 2010 Mery Serretti Regolamento autonomia Licei, Istituti Tecnici, Istituti Professionali fanno parte dell Istruzione Secondaria

Dettagli

SISTEMA SCOLASTICO ITALIANO

SISTEMA SCOLASTICO ITALIANO SCEGLIERE BENE PER PARTIRE BENE a cura di: Donata Nebuloni I.C. A. Manzoni Parabiago SISTEMA SCOLASTICO ITALIANO LICEI ISTITUTI TECNICI ISTITUTI PROFESSIONALI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE I.C.

Dettagli

PUNTO INFORMAGIOVANI. Villa Carcina (BS)

PUNTO INFORMAGIOVANI. Villa Carcina (BS) PUNTO INFORMAGIOVANI Villa Carcina (BS) La normativa italiana Prevede per tutti i ragazzi/e: - l obbligo di istruzione per almeno 10 anni, cioè fino a 16 anni di età, - il diritto-dovere all istruzione

Dettagli

LA RIFORMA della SCUOLA SUPERIORE

LA RIFORMA della SCUOLA SUPERIORE LA RIFORMA della SCUOLA SUPERIORE Fonti: www.istruzione.it www.venetolavoro.it/sopralamediaweb/web/index/home Il diritto-dovere all istruzione e alla formazione Il SISTEMA SCOLASTICO ITALIANO si articola

Dettagli

DENOMINAZIONE DEI DIPLOMI DI STATO DEL SECONDO CICLO

DENOMINAZIONE DEI DIPLOMI DI STATO DEL SECONDO CICLO I NUOVI DIPLOMI DENOMINAZIONE DEI DIPLOMI DI STATO DEL SECONDO CICLO LICEI DIPLOMA DI LICEO CLASSICO DIPLOMA DI LICEO SCIENTIFICO DIPLOMA DI LICEO SCIENTIFICO OPZIONE SCIENZE APPLICATE DIPLOMA DI LICEO

Dettagli

Orientamento per il successo scolastico e formativo. PIANO REGIONALE ORIENTAMENTO 2010-2011 USR Lombardia Ufficio X - Bergamo

Orientamento per il successo scolastico e formativo. PIANO REGIONALE ORIENTAMENTO 2010-2011 USR Lombardia Ufficio X - Bergamo Orientamento per il successo scolastico e formativo PIANO REGIONALE ORIENTAMENTO 2010-2011 USR Lombardia Ufficio X - Bergamo 2 I nuovi Licei 3 I nuovi licei LA STRUTTURA DEL PERCORSO QUINQUENNALE Il percorso

Dettagli

A cura di Provincia di Genova, Ufficio Scolastico Regionale

A cura di Provincia di Genova, Ufficio Scolastico Regionale A cura di Provincia di Genova, Ufficio Scolastico Regionale Informare gli studenti dell ultimo anno sulla riforma della scuola superiore e sulle opportunità formative del territorio. Facilitare gli allievi

Dettagli

RIORDINO DEL SECONDO CICLO D ISTRUZIONE DALL A.S. 2010-2011. I.C. E. De Amicis - Lomazzo (CO)

RIORDINO DEL SECONDO CICLO D ISTRUZIONE DALL A.S. 2010-2011. I.C. E. De Amicis - Lomazzo (CO) RIORDINO DEL SECONDO CICLO D ISTRUZIONE DALL A.S. 2010-2011 I.C. E. De Amicis - Lomazzo (CO) ORDINAMENTO SCOLASTICO PRIMO CICLO SCUOLA PRIMARIA (5 anni) SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO (3* anni) LICEI (5*

Dettagli

La nuova Scuola Secondaria Superiore di Secondo Grado

La nuova Scuola Secondaria Superiore di Secondo Grado La nuova Scuola Secondaria Superiore di Secondo Grado Presentazione a cura della prof. Paola Gianduia I.C. «Ferrini» Olgiate Olona - a partire dalla Indicazioni Ministeriali I termini della Riforma In

Dettagli

LA RIFORMA. Cosa cambia a partire dall anno scolastico 2010-2011. Carlo Martelli IS Majorana Seriate 12.03.2010

LA RIFORMA. Cosa cambia a partire dall anno scolastico 2010-2011. Carlo Martelli IS Majorana Seriate 12.03.2010 LA RIFORMA Cosa cambia a partire dall anno scolastico 2010-2011 12.03.2010 Carlo Martelli IS Majorana Seriate La nuova scuola secondaria superiore punta allo sviluppo delle competenze di base (italiano,

Dettagli

Orientamento a.s. 2015-16

Orientamento a.s. 2015-16 Settore Finanze, economato, formazione, lavoro, programmazione scolastica e politiche sociali -Sportello Orientagiovani- Orientamento a.s. 2015-16 1 dalla strategia di Lisbona a Europa 2020 Obbligo istruzione

Dettagli

ISCRIZIONI A.S. 2016 2017 ALLA SCUOLA SECONDARIA DI SECONDO GRADO

ISCRIZIONI A.S. 2016 2017 ALLA SCUOLA SECONDARIA DI SECONDO GRADO MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO ISTITUTO COMPRENSIVO M. CALDERINI - G. TUCCIMEI Sede operativa: Via Telemaco Signorini 78, 00125 ROMA

Dettagli

Con l Europa investiamo nel vostro futuro ISTITUTO COMPRENSIVO DI VERNOLE/CASTRI/CAPRARICA

Con l Europa investiamo nel vostro futuro ISTITUTO COMPRENSIVO DI VERNOLE/CASTRI/CAPRARICA Con l Europa investiamo nel vostro futuro ISTITUTO COMPRENSIVO DI VERNOLE/CASTRI/CAPRARICA Cosa si intende per Orientamento? L Orientamento è : Un INTERVENTO finalizzato a porre l alunno nelle condizioni

Dettagli

GUIDA ALLA RIFORMA cosa è cambiato a partire dall anno scolastico 2010-2011

GUIDA ALLA RIFORMA cosa è cambiato a partire dall anno scolastico 2010-2011 GUIDA ALLA RIFORMA cosa è cambiato a partire dall anno scolastico 2010-2011 LA NUOVA SECONDARIA SUPERIORE I Licei Gli istituti tecnici Gli istituti professionali Offerta formativa più ricca per aumentare

Dettagli

Una scuola per realizzare i nostri sogni

Una scuola per realizzare i nostri sogni Una scuola per realizzare i nostri sogni Alcune informazioni per guidare i propri figli nella scelta della scuola superiore. 1 La riforma dell istruzione superiore ha ricevuto il via libera definitivo

Dettagli

PRESENTAZIONE RIFORMA SCUOLE SUPERIORI. Progetto ATTIVARETE

PRESENTAZIONE RIFORMA SCUOLE SUPERIORI. Progetto ATTIVARETE Servizio istruzione, università e ricerca Centro di orientamento del Basso Friuli sede di Cervignano del Friuli Dott.ssa Francesca Bassi PRESENTAZIONE RIFORMA SCUOLE SUPERIORI Progetto ATTIVARETE San Giorgio

Dettagli

architettoniche, del design e storico artistiche

architettoniche, del design e storico artistiche Codice Denominazione A 01 Arte e immagine nella scuola secondaria di primo grado Scuola secondaria di I grado Arte e immagine Allegato A A 02 Danza classica Liceo Musicale e coreutico sezione coreutica

Dettagli

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca TABELLA A MATERIE CARATTERIZZANTI I SINGOLI CORSI DI STUDIO DEI PERCORSI LICEALI OGGETTO DELLA SECONDA PROVA SCRITTA LICEO CLASSICO 1. Latino

Dettagli

come orientarsi nel contesto del riordino dei licei, istituti tecnici e professionali

come orientarsi nel contesto del riordino dei licei, istituti tecnici e professionali come orientarsi nel contesto del riordino dei licei, istituti tecnici e professionali I DUE SISTEMI Sistema dell istruzione secondaria superiore Licei Istituti tecnici e professionali 5 anni diploma Stato

Dettagli

Verso la scuola secondaria di secondo grado. Anno Scolastico 2013 / 2014 F. S. Lucia Rizzo

Verso la scuola secondaria di secondo grado. Anno Scolastico 2013 / 2014 F. S. Lucia Rizzo Verso la scuola secondaria di secondo grado Anno Scolastico 2013 / 2014 F. S. Lucia Rizzo COME PROSEGUIRE GLI STUDI La normativa italiana prevede per tutti i ragazzi/e l obbligo di istruzione per almeno

Dettagli

Riforma 2010 Scuola secondaria superiore Vademecum informativo per studenti e famiglie

Riforma 2010 Scuola secondaria superiore Vademecum informativo per studenti e famiglie Riforma 2010 Scuola secondaria superiore Vademecum informativo per studenti e famiglie A cura della Provincia MB Settore Istruzione 1 Il Consiglio dei Ministri ha approvato il 4 febbraio 2010 la nuova

Dettagli

C O M E CAMBIA IL SISTEMA SCOL A S T I C O E FORMATIVO: IPOTESI DI P E R C O R S I

C O M E CAMBIA IL SISTEMA SCOL A S T I C O E FORMATIVO: IPOTESI DI P E R C O R S I C O M E CAMBIA IL SISTEMA SCOL A S T I C O E FORMATIVO: IPOTESI DI P E R C O R S I P O S S I BI L I A partire dall anno scolastico 2010/2011, la scuola secondaria di secondo grado avrà un nuovo assetto.

Dettagli

Quale scelta per il nostro futuro?

Quale scelta per il nostro futuro? Quale scelta per il nostro futuro? La NUOVA Secondaria Superiore Licei Istituti Tecnici Istituti Professionali Istruzione e Formazione Professionale (I.eF.P.) Cosa offre il LICEO? Una formazione di base

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI OCCHIOBELLO

ISTITUTO COMPRENSIVO DI OCCHIOBELLO ISTITUTO COMPRENSIVO DI OCCHIOBELLO Per costruire una scelta consapevole CLASSI TERZE... Verso la Nuova Scuola Superiore dell a. s. 2010/2011 Elaborazione a cura di DIANA CORAZZARI I NUOVI LICEI Liceo

Dettagli

FINALITÀ DEL PROGETTO

FINALITÀ DEL PROGETTO FINALITÀ DEL PROGETTO Favorire nei ragazzi lo sviluppo di competenze auto-orientanti Sviluppare attivita rivolte alle famiglie per la raccolta e l analisi delle informazioni orientative Rendere consapevoli

Dettagli

PERCORSI DOPO LA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO

PERCORSI DOPO LA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO PERCORSI DOPO LA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO Lo Stato definisce gli indirizzi di studio uguali per tutto il territorio nazionale a cui corrispondono profili in uscita ed Esami di Stato le materie

Dettagli

DOMANDA DI ISCRIZIONE ALLA SCUOLA SECONDARIA DI SECONDO GRADO. Al Dirigente scolastico del (Denominazione dell istituzione scolastica)

DOMANDA DI ISCRIZIONE ALLA SCUOLA SECONDARIA DI SECONDO GRADO. Al Dirigente scolastico del (Denominazione dell istituzione scolastica) Allegato scheda D DOMANDA DI ISCRIZIONE ALLA SCUOLA SECONDARIA DI SECONDO GRADO Al Dirigente scolastico del (Denominazione dell istituzione scolastica) _l_ sottoscritt in qualità di padre madre tutore

Dettagli

R E T E O R I O N E Attività territoriali in rete per l orientamento e la formazione. LE SCUOLE SECONDARIE di II GRADO DI RETE ORIONE 2014-2015

R E T E O R I O N E Attività territoriali in rete per l orientamento e la formazione. LE SCUOLE SECONDARIE di II GRADO DI RETE ORIONE 2014-2015 LE SCUOLE SECONDARIE di II GRADO DI RETE ORIONE 2014-2015 1 Il sistema della ISTRUZIONE e FORMAZIONE PROFESSIONALE - è di competenza regionale ma ordinamento statale - ha percorsi triennali con qualifica

Dettagli

Guida all Orientamento

Guida all Orientamento Guida all Orientamento Chi si trova ad affrontare la domanda Cosa faccio dopo la scuola media sa bene che non è sufficiente essere informato su quali sono le Scuole o le Agenzie Formative del territorio,

Dettagli

REVISIONE DELL ASSETTO ORDINAMENTALE e RIORDINO DEI LICEI, ISTITUTI TECNICI e PROFESSIONALI. DIOCESI di MILANO Pastorale scolastica Sportello scuola

REVISIONE DELL ASSETTO ORDINAMENTALE e RIORDINO DEI LICEI, ISTITUTI TECNICI e PROFESSIONALI. DIOCESI di MILANO Pastorale scolastica Sportello scuola REVISIONE DELL ASSETTO ORDINAMENTALE e RIORDINO DEI LICEI, ISTITUTI TECNICI e PROFESSIONALI DIOCESI di MILANO Pastorale scolastica Sportello scuola Milano 13 luglio 2009 Prof. Giovanni Marelli Delegificazione

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2013/2014

ANNO SCOLASTICO 2013/2014 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di 1 grado GALILEO GALILEI (Associato alla rete di Scuole UNESCO) Via Venezia, 15-66020 SAN GIOVANNI TEATINO (CH) Telefoni:Presidenza

Dettagli

Ordinamenti. Scuola dell Infanzia e primo ciclo Regolamento dpr 89/2009 Leggere da art. 2 a art. 5. Scuola dell infanzia

Ordinamenti. Scuola dell Infanzia e primo ciclo Regolamento dpr 89/2009 Leggere da art. 2 a art. 5. Scuola dell infanzia Ordinamenti Il sistema di istruzione nazionale è interessato ad una fase di riforma degli ordinamenti che interessa tutti gli ordini di scuola e che si realizzerà in un arco di tempo molto ampio. Una prima

Dettagli

Scuola secondaria di primo grado III ANNO

Scuola secondaria di primo grado III ANNO Scuola secondaria di primo grado III ANNO L ORIENTAMENTO Nelle poli(che europee e nazionali per la realizzazione degli obie3vi e delle strategie di Lisbona 2010 e di Europa 2020, l orientamento lungo tu-o

Dettagli

PROVINCIA DI CREMONA OFFERTA FORMATIVA A.S. 2013-2014 AMBITO CREMONESE

PROVINCIA DI CREMONA OFFERTA FORMATIVA A.S. 2013-2014 AMBITO CREMONESE LICEO CLASSICO "MANIN" via Cavallotti, 2 Liceo Classico Liceo Linguistico LICEO SCIENTIFICO "ASELLI" via Palestro, 31 Liceo Scientifico Liceo Scientifico - Opzione Scienze applicate LICEO DELLE SCIENZE

Dettagli

PROVINCIA DI CREMONA PROGRAMMAZIONE OFFERTA FORMATIVA SCUOLE STATALI A.S. 2010-2011 AMBITO CREMONESE

PROVINCIA DI CREMONA PROGRAMMAZIONE OFFERTA FORMATIVA SCUOLE STATALI A.S. 2010-2011 AMBITO CREMONESE LICEO CLASSICO "MANIN" via Cavallotti, 2 LICEO SCIENTIFICO "ASELLI" via Palestro, 31 ISTITUTO MAGISTRALE "ANGUISSOLA" via Palestro, 30 LICEO ARTISTICO "MUNARI" via XI Febbraio, 80 - Liceo Classico Liceo

Dettagli

Diventano grandi: è l ora delle scelte!

Diventano grandi: è l ora delle scelte! Diventano grandi: è l ora delle scelte! 1. Il significato dell orientamento oggi 2. Quali ingredienti per un buon orientamento 3. La riforma scolastica in breve 4. Progetti di orientamento 1 1. Il significato

Dettagli

NUOVO IMPIANTO ORGANIZZATIVO SCUOLA SECONDARIA DI II GRADO MIRIAM CORNARA - UFFICIO SCOLASTICO TERRITORIALE LECCO

NUOVO IMPIANTO ORGANIZZATIVO SCUOLA SECONDARIA DI II GRADO MIRIAM CORNARA - UFFICIO SCOLASTICO TERRITORIALE LECCO NUOVO IMPIANTO ORGANIZZATIVO SCUOLA SECONDARIA DI II GRADO LICEI Liceo Artistico Liceo Classico Liceo Linguistico Liceo Musicale e Coreutico Liceo Scientifico opzione Scienze Applicate Liceo delle Scienze

Dettagli

IL SISTEMA SCOLASTICO ITALIANO. a.s.2011/2012

IL SISTEMA SCOLASTICO ITALIANO. a.s.2011/2012 IL SISTEMA SCOLASTICO ITALIANO a.s.2011/2012 La Costituzione Italiana Art.10: "L' ordinamento giuridico italiano si conforma alle norme di diritto internazionale generalmente riconosciute. La condizione

Dettagli

Come orientarsi nel sistema della scuola secondaria superiore

Come orientarsi nel sistema della scuola secondaria superiore Istituto comprensivo A.Diaz Dopo la terza media Come orientarsi nel sistema della scuola secondaria superiore per una scelta consapevole IL SISTEMA ISTRUZIONE ISTRUZIONE LICEALE ISTRUZIONE TECNICA ISTRUZIONE

Dettagli

LA SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE

LA SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE LA SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE www.retetrevi.brianzaest.it www.provincia.mb.it/bussola TERZA MEDIA Istruzione LICEALE Istruzione TECNICA Istruzione PROFESS Istruzione Formazione PROFESSIONALE 1 anno 1

Dettagli

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Decreto Ministeriale n. 319 del 29 maggio 2015 Costituzione delle aree disciplinari finalizzate alla correzione delle prove scritte negli esami

Dettagli

Conferenza Stampa. 16 febbraio 2011. Anno scolastico e formativo 2011/2012

Conferenza Stampa. 16 febbraio 2011. Anno scolastico e formativo 2011/2012 Settore, Istruzione, Lavoro Conferenza Stampa 16 febbraio 2011 Anno scolastico e formativo 2011/2012 Iscrizioni alle classi prime degli Istituti Superiori e dei C.F.P. nella provincia di (febbraio 2011)

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Guida per l ORIENTAMENTO in uscita Scuola Secondaria di I grado A. Campanile - Lariano (RM) Il diritto-dovere all istruzione e alla formazione

Dettagli

Provincia dell Aquila Assessorato Promozione Sociale e Scuola 2014-2015. Guida all orientamento scolastico

Provincia dell Aquila Assessorato Promozione Sociale e Scuola 2014-2015. Guida all orientamento scolastico Provincia dell Aquila Assessorato Promozione Sociale e Scuola PROFESSIONALI ISTITUTI LICEI TECNICI ISTITUTI 2014-2015 L Albero delle scelte Guida all orientamento scolastico 1 66 Distretto SColastico L

Dettagli

Istituto comprensivo A.Diaz. Dopo la terza media. Come orientarsi nel sistema della scuola secondaria superiore per una scelta consapevole

Istituto comprensivo A.Diaz. Dopo la terza media. Come orientarsi nel sistema della scuola secondaria superiore per una scelta consapevole Istituto comprensivo A.Diaz Dopo la terza media Come orientarsi nel sistema della scuola secondaria superiore per una scelta consapevole IL SISTEMA ISTRUZIONE ISTRUZIONE LICEALE ISTRUZIONE TECNICA ISTRUZIONE

Dettagli

http://www.istitutoromanazzi.it/alternanzasl/certificazione

http://www.istitutoromanazzi.it/alternanzasl/certificazione Link per l accesso diretto alla piattaforma di certificazione/monitoraggio: http://www.istitutoromanazzi.it/alternanzasl/certificazione credenziali: codice meccanografico della scuola (es. login: BATD01000Q

Dettagli

Area: Servizio statistica. Orientarsi Scegliere. 01. Il riordino degli indirizzi. A cura di: Alberto Falletti

Area: Servizio statistica. Orientarsi Scegliere. 01. Il riordino degli indirizzi. A cura di: Alberto Falletti Area: Servizio statistica Orientarsi Scegliere 01. Il riordino degli indirizzi A cura di: Alberto Falletti Oggi il sistema educativo è di «istruzione» e di «istruzione/formazione». La novità rende il sistema

Dettagli

Sistema di istruzione secondaria superiore Sistema di istruzione e formazione professionale. Offerta formativa della Provincia di Lodi

Sistema di istruzione secondaria superiore Sistema di istruzione e formazione professionale. Offerta formativa della Provincia di Lodi http://www.istruzione.lombardia.it/lodi/ Rete Scuole di Lodi per l orientamento scolastico A.S. 2015-2016 Sistema di istruzione secondaria superiore Sistema di istruzione e formazione professionale Offerta

Dettagli

STRUTTURA DELLA SECONDA PROVA SCRITTA

STRUTTURA DELLA SECONDA PROVA SCRITTA Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione Direzione Generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema

Dettagli

nei PERCORSI LICEALI

nei PERCORSI LICEALI Istruzione Liceale TABELLA di CONFLUENZA dei PERCORSI di ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE PREVISTI dall ORDINAMENTO PREVIGENTE nei PERCORSI LICEALI del Istruzione Liceale DIPLOMI DI ISTRUZIONE DIPLOMI DI

Dettagli

ISTITUTI TECNICI. Riordino e potenziamento degli Istituti Tecnici come scuola dell innovazione. Regolamento Art.1 comma 3

ISTITUTI TECNICI. Riordino e potenziamento degli Istituti Tecnici come scuola dell innovazione. Regolamento Art.1 comma 3 ISTITUTI TECNICI Riordino e potenziamento degli Istituti Tecnici come scuola dell innovazione Regolamento Art.1 comma 3 Identità degli istituti tecnici L identità degli Istituti Tecnici si caratterizza

Dettagli

T A B E L L A A. Gilda degli insegnanti di Venezia 1

T A B E L L A A. Gilda degli insegnanti di Venezia 1 Blue rivisitato Verde criticità Rosso innovazioni ALLEGATO A T A B E L L A A Gilda degli insegnanti di Venezia 1 Nuove classi di concorso A -01 Arte e immagine nella scuola secondaria di I grado A - 02

Dettagli

Orientamento alla scelta della scuola superiore. Genitori classi III

Orientamento alla scelta della scuola superiore. Genitori classi III Orientamento alla scelta della scuola superiore Genitori classi III Agenda Cosa è stato fatto a scuola? Riordino dei cicli della scuola superiore Rete di informazioni reperibili sul territorio Dati statistici

Dettagli

QUADRO ORARIO SCUOLE ISTRUZIONE SUPERIORE

QUADRO ORARIO SCUOLE ISTRUZIONE SUPERIORE LICEI ISTITUTI TECNICI ISTITUTI PROFESSIO NALI TABELLA SINTETICA Liceo artistico Liceo classico Liceo linguistico Liceo musicale o coreutico Liceo scienze umane Liceo scienze applicate Liceo scientifico

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca ASSI CULTURALI Tabella 1 PERCORSI DI ISTRUZIONE DI PRIMO LIVELLO Primo periodo ASSE DEI LINGUAGGI 198 ASSE STORICO-SOCIALE ASSE MATEMATICO ASSE SCIENTIFICO-TECNOLOGICO 66 Totale 400** di cui Accoglienza

Dettagli

La scuola in Lombardia

La scuola in Lombardia La scuola in Lombardia Documentazione Anno scolastico 2010/2011 La scuola in Lombardia 2010/2011 pag 1 La scuola in Lombardia 2010/2011 pag 2 INDICE Sezione 1 Le scuole... 5 IL SISTEMA SCOLASTICO LOMBARDO...

Dettagli

COSA FACCIO DOPO LA TERZA MEDIA?

COSA FACCIO DOPO LA TERZA MEDIA? COSA FACCIO DOPO LA TERZA MEDIA? ISTITUZIONE PER I SERVIZI ALLA PERSONA DEL COMUNE DI BERGAMO INFORMAGIOVANI DEL COMUNE DI BERGAMO Via del Polaresco 15 24129 Bergamo Tel. 035/399675 035/399676 Iinformagiovani@comune.bg.it

Dettagli

La scuola superiore verso il futuro

La scuola superiore verso il futuro La scuola superiore verso il futuro Alberto F. De Toni Rovigo, 12 Febbraio 2010 1 Agenda Le linee di riforma generali in atto Il riordino del secondo ciclo Questioni aperte sul piano curricolare ed organizzativo

Dettagli

ISTITUTO OFFERTA FORMATIVA OPEN DAYS

ISTITUTO OFFERTA FORMATIVA OPEN DAYS F. LUSSANA - Tel: 035237502 www.liceolussana.com + Op. Sc. Applicate bilingue (integrazione curriculare) Sabato 28 novembre h: 14,00 / 19,00 Domenica 29 novembre h: 9,00 / 13,00 dal 09 novembre Sabato

Dettagli

La revisione degli ordinamenti - cosa ci aspetta?

La revisione degli ordinamenti - cosa ci aspetta? La revisione degli ordinamenti - cosa ci aspetta? Riordino degli Istituti Tecnici e degli Istituti Professionali Riferimenti Normativi Legge 53/marzo 2003 D.Lgs 226/2005, sul riordino del II Ciclo di Istruzione

Dettagli

Orientamento per i genitori e per gli alunni delle terze classi degli Istituti di Istruzione secondaria di primo grado

Orientamento per i genitori e per gli alunni delle terze classi degli Istituti di Istruzione secondaria di primo grado Centro per l Impiego di Casarano Orientamento per i genitori e per gli alunni delle terze classi degli Istituti di Istruzione secondaria di primo grado dr. Fernando Scozzi Responsabile del C.p.I. L interrogativo

Dettagli

Allegato 1. Licei: Articolazione del sistema dei licei: -sociale

Allegato 1. Licei: Articolazione del sistema dei licei: -sociale Allegato 1 Licei: Articolazione del sistema dei licei: te -sociale Istituti tecnici e professionali Articolazione del sistema degli istituti tecnici e professionali: a) Amministrativo, finanza e marketing

Dettagli

PROVINCIA DI CREMONA OFFERTA FORMATIVA A.S. 2015-2016 AMBITO CREMONESE

PROVINCIA DI CREMONA OFFERTA FORMATIVA A.S. 2015-2016 AMBITO CREMONESE (ordinamento ) IV ANNO LICEO CLASSICO "MANIN" via Cavallotti, 2 Liceo Classico Liceo Linguistico LICEO SCIENTIFICO "ASELLI" via Palestro, 31 Liceo Scientifico Liceo Scientifico - Opzione Scienze applicate

Dettagli

ISTITUTI DI ISTRUZIONE SUPERIORE DI BRESCIA e PROVINCIA

ISTITUTI DI ISTRUZIONE SUPERIORE DI BRESCIA e PROVINCIA ISTITUTI DI ISTRUZIONE SUPERIORE DI BRESCIA e PROVINCIA BRESCIA Istituto Mantegna, via Fura 96 25030 Brescia, tel. 0303533151 www.ipssarmantegna.it Turismo Servizi per l Enogastronomia e l Ospitalità Alberghiera

Dettagli

Guida alla riforma Tratto dal sito del ministero

Guida alla riforma Tratto dal sito del ministero Guida alla riforma Tratto dal sito del ministero Scuola materna Possono iscriversi alla scuola dell infanzia anche i bambini di 2 anni e mezzo. stradale Cittadinanza e Costituzione È la nuova disciplina,

Dettagli

GUIDA ALL ORIENTAMENTO Classi terze

GUIDA ALL ORIENTAMENTO Classi terze I.C. «M. Lapo Niccolini» Ponsacco GUIDA ALL ORIENTAMENTO Classi terze (in vista della scelta delle Scuole Superiori) «PROGETTIAMO IL NOSTRO FUTURO» Cosa fare dopo la terza media? Il nuovo sistema di istruzione

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Stampa

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Stampa Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Stampa COMUNICATO STAMPA Riforma dell Istruzione tecnica e professionale La riforma dell'istruzione Tecnica e Professionale era attesa

Dettagli

Orientamento Scuole Medie. Scheda personale

Orientamento Scuole Medie. Scheda personale Orientamento Scuole Medie Scheda personale IL CONTENUTO DI QUESTA SCHEDA E VINCOLATO DA SEGRETO PROFESSIONALE a) Dati Personali Cognome Nome Data di nascita Luogo di nascita Indirizzo Tel. Città _ Provincia

Dettagli

PROVINCIA DI CREMONA OFFERTA FORMATIVA A.S. 2014-2015 AMBITO CREMONESE

PROVINCIA DI CREMONA OFFERTA FORMATIVA A.S. 2014-2015 AMBITO CREMONESE (ordinamento ) IV ANNO LICEO CLASSICO "MANIN" via Cavallotti, 2 Liceo Classico Liceo Linguistico LICEO SCIENTIFICO "ASELLI" via Palestro, 31 Liceo Scientifico Liceo Scientifico - Opzione Scienze applicate

Dettagli

PROVINCIA DI CREMONA PROGRAMMAZIONE OFFERTA FORMATIVA SCUOLE STATALI A.S. 2010-2011 AMBITO CREMASCO

PROVINCIA DI CREMONA PROGRAMMAZIONE OFFERTA FORMATIVA SCUOLE STATALI A.S. 2010-2011 AMBITO CREMASCO LICEO CLASSICO "RACCHETTI" via Palmieri, 1 Liceo Classico Liceo Linguistico Liceo delle Scienze Umane Liceo delle Scienze Umane - Opzione Economico-sociale LICEO SCIENTIFICO "L. DA VINCI" via Stazione,

Dettagli

I PERCORSI di ISTRUZIONE e di FORMAZIONE PROFESSIONALE in REGIONE LOMBARDIA

I PERCORSI di ISTRUZIONE e di FORMAZIONE PROFESSIONALE in REGIONE LOMBARDIA I PERCORSI di ISTRUZIONE e di FORMAZIONE PROFESSIONALE in REGIONE LOMBARDIA Il sistema educativo L assolvimento del diritto dovere di istruzione e formazione è possibile all interno di tre sistemi : Il

Dettagli

DOMANDA DI ISCRIZIONE AL SECONDO CICLO DI ISTRUZIONE

DOMANDA DI ISCRIZIONE AL SECONDO CICLO DI ISTRUZIONE DOMANDA DI ISCRIZIONE AL SECONDO CICLO DI ISTRUZIONE Al Dirigente scolastico del (Denominazione dell istituzione scolastica) _l_ sottoscritt in qualità di padre madre tutore (cognome e nome) CHIEDE l iscrizione

Dettagli

SOMMARIO. Il sistema scolastico in vigore dall a.s. 2010/2011. Le scuole di riferimento per gli studenti di Cologno Monzese Note

SOMMARIO. Il sistema scolastico in vigore dall a.s. 2010/2011. Le scuole di riferimento per gli studenti di Cologno Monzese Note SOMMARIO - Offerta formativa del territorio - Introduzione - Guida alla lettura - Note introduttive sull ordinamento scolastico - I percorsi dopo la terza media Il sistema scolastico in vigore dall a.s.

Dettagli

SCUOLE SUPERIORI STATALI BRESCIA E PROVINCIA (BACINO DI TRAVAGLIATO)

SCUOLE SUPERIORI STATALI BRESCIA E PROVINCIA (BACINO DI TRAVAGLIATO) SCUOLE SUPERIORI STATALI BRESCIA E PROVINCIA (BACINO DI TRAVAGLIATO) LICEI LI01 CLASSICO Bs - LICEO CLASSICO ARNALDO LI02 SCIENTIFICO Bs - LICEO SCIENTIFICO G. CALINI Bs - LICEO SCIENTIFICO N. COPERNICO

Dettagli

ORIENTAMENTO SCOLASTICO cominciamo a mettere a fuoco l argomento. Il ruolo dei genitori ed il ruolo della scuola nella dinamica della scelta

ORIENTAMENTO SCOLASTICO cominciamo a mettere a fuoco l argomento. Il ruolo dei genitori ed il ruolo della scuola nella dinamica della scelta ORIENTAMENTO SCOLASTICO cominciamo a mettere a fuoco l argomento I percorsi scolastico-formativi Il ruolo dei genitori ed il ruolo della scuola nella dinamica della scelta Alcuni criteri per facilitare/supportare

Dettagli

Insegnamenti assegnati nel nuovo ordinamento

Insegnamenti assegnati nel nuovo ordinamento A 01 Arte e immagine nella scuola secondaria di primo grado Codice di A 101 28/A Scuola secondaria di I grado Arte e immagine A 02* Danza classica Liceo Musicale e coreutico sezione coreutica Tecniche

Dettagli

Circolare n. 1 Prot. n. 758 Roma 29/01/2015

Circolare n. 1 Prot. n. 758 Roma 29/01/2015 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione Direzione Generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema

Dettagli

IL SISTEMA D ISTRUZIONE e FORMAZIONE PROFESSIONALE

IL SISTEMA D ISTRUZIONE e FORMAZIONE PROFESSIONALE IL SISTEMA D ISTRUZIONE e FORMAZIONE PROFESSIONALE OPZIONI DI SCELTA DOPO LA TERZA MEDIA Per l'anno scolastico 2015/2016, in Emilia Romagna, gli studenti in uscita dalla scuola media possono quindi scegliere

Dettagli

www.retescuole.net IL BIENNIO DELLA SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE AI TEMPI DELLA GELMINI RETE DI RESISTENZA IN DIFESA DELLA SCUOLA PUBBLICA

www.retescuole.net IL BIENNIO DELLA SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE AI TEMPI DELLA GELMINI RETE DI RESISTENZA IN DIFESA DELLA SCUOLA PUBBLICA www.retescuole.net IL BIENNIO DELLA SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE AI TEMPI DELLA GELMINI RETE DI RESISTENZA IN DIFESA DELLA SCUOLA PUBBLICA Introduzione L obbligo di istruzione per 10 anni, così come previsto

Dettagli

I nuovi Istituti Tecnici

I nuovi Istituti Tecnici I nuovi Istituti Tecnici Regolamento recante norme concernenti il riordino degli Istituti Tecnici ai sensi dell articolo 64, comma 4, del decreto legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito dalla legge 6

Dettagli

Classi seconde. (in vista della scelta delle Scuole Superiori)

Classi seconde. (in vista della scelta delle Scuole Superiori) I.C. «M. Lapo Niccolini» Ponsacco GUIDA ALL ORIENTAMENTO Classi seconde (in vista della scelta delle Scuole Superiori) Il modello italiano di istruzione 6/11 anni - scuola primaria 11/14 anni - scuola

Dettagli

Ufficio Stampa RIORDINO ISTRUZIONE TECNICA E PROFESSIONALE

Ufficio Stampa RIORDINO ISTRUZIONE TECNICA E PROFESSIONALE Ufficio Stampa RIORDINO ISTRUZIONE TECNICA E PROFESSIONALE Roma, 28 maggio 2009 Finalmente con il riordino dell'istruzione tecnica e professionale, inizia oggi il processo di riforma della scuola secondaria.

Dettagli

Licei di Pistoia. Liceo statale A. di Savoia Duca d Aosta Pistoia Liceo scientifico Liceo scientifico con opzione scienze applicate Liceo sportivo

Licei di Pistoia. Liceo statale A. di Savoia Duca d Aosta Pistoia Liceo scientifico Liceo scientifico con opzione scienze applicate Liceo sportivo Licei di Pistoia Liceo statale A. di Savoia Duca d Aosta Pistoia con opzione scienze applicate Liceo sportivo Liceo statale N. Forteguerri A. Vannucci Pistoia Liceo classico Liceo delle scienze umane Liceo

Dettagli

Una passeggiata fra i mille rivoli di un riordino epocale

Una passeggiata fra i mille rivoli di un riordino epocale 2010 Una passeggiata fra i mille rivoli di un riordino epocale Antonella Andracchio -Coord. Scuole Superiori di BO e Prov. Coord. Precari Scuola BO 1 L ATTUALE PANORAMA DEGLI ORDINAMENTI DELL ISTRUZIONE

Dettagli

ISTITUTO OFFERTA FORMATIVA OPEN DAYS

ISTITUTO OFFERTA FORMATIVA OPEN DAYS F. LUSSANA - Tel: 035237502 www.liceolussana.com L. MASCHERONI - Tel: 035237076 www.liceomascheroni.it Istituto MAMOLI - Tel: 035260525 www.isismamolibergamo.it + Op. Sc. Applicate bilingue (integrazione

Dettagli

RIFORMA DEGLI ISTITUTI TECNICI

RIFORMA DEGLI ISTITUTI TECNICI RIFORMA DEGLI ISTITUTI TECNICI A partire dalle classi PRIME dell anno scolastico 2010/2011 il MIUR intende avviare la Riforma dell ordinamento TECNICO. I nuovi SETTORI, INDIRIZZI ed ARTICOLOAZIONI previste

Dettagli

Informazioni utili per scegliere in modo più consapevole il percorso di istruzione o formazione dopo la Terza Media

Informazioni utili per scegliere in modo più consapevole il percorso di istruzione o formazione dopo la Terza Media Assessorato alle Politiche Giovanili Informazioni utili per scegliere in modo più consapevole il percorso di istruzione o formazione dopo la Terza Media A cura dell Informagiovani del Comune di Azzano

Dettagli

Regione Puglia. Dipartimento sviluppo economico, innovazione, istruzione, formazione e lavoro Sezione Scuola Università e Ricerca

Regione Puglia. Dipartimento sviluppo economico, innovazione, istruzione, formazione e lavoro Sezione Scuola Università e Ricerca Regione Puglia Dipartimento sviluppo economico, innovazione, istruzione, formazione e lavoro Sezione Scuola Università e Ricerca PIANO DIMENSIONAMENTO RETE SCOLASTICA E OFFERTA FORMATIVA A.S. 2016/2017

Dettagli

Orientamento La scelta dopo la terza media

Orientamento La scelta dopo la terza media Orientamento La scelta dopo la terza media Venerdì 22 maggio 2015, ore 21.00 INCONTRO e DIBATTITO Sala plenaria del MUMAC - via Neruda 2, BINASCO Amedeo Veglio - Assolombarda Daniela Ferrari - AFOL Metropolitana

Dettagli

Indirizzo Manutenzione e assistenza tecnica Opzione Apparati, impianti e servizi tecnici industriali e civili

Indirizzo Manutenzione e assistenza tecnica Opzione Apparati, impianti e servizi tecnici industriali e civili Indirizzo Manutenzione e assistenza tecnica Opzione Apparati, impianti e servizi tecnici industriali e civili Classi di concorso Ore annue DISCIPLINE primo biennio secondo biennio quinto anno 1^ 2^ 3^

Dettagli

I nuovi Istituti Professionali

I nuovi Istituti Professionali I nuovi Istituti Professionali Regolamento recante norme concernenti il riordino degli Istituti professionali ai sensi dell articolo 64, comma 4, del decreto legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito dalla

Dettagli

Circolare n.94 Roma, 18 ottobre 2011 Prot. n. 6828 Ai Dirigenti Scolastici degli Istituti di Istruzione Secondaria di II grado LORO SEDI

Circolare n.94 Roma, 18 ottobre 2011 Prot. n. 6828 Ai Dirigenti Scolastici degli Istituti di Istruzione Secondaria di II grado LORO SEDI Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l Istruzione Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici e per l Autonomia Scolastica Circolare n.94 Roma, 18 ottobre 2011

Dettagli

OFFERTA DI ISTRUZIONE PER L A.S. 2013/2014

OFFERTA DI ISTRUZIONE PER L A.S. 2013/2014 I PERCORSI di ISTRUZIONE e di ISTRUZIONE e FORMAZIONE PROFESSIONALE in PROVINCIA DI PAVIA a.s. 2013/2014 OFFERTA DI ISTRUZIONE PER L A.S. 2013/2014 NOME SCUOLA TO SCUOLA INDIRIZZI PREVISTI PER L'A.S. 2013/2014

Dettagli

Istituto Comprensivo G. PERLASCA via Matteotti,35 Bareggio -MI-

Istituto Comprensivo G. PERLASCA via Matteotti,35 Bareggio -MI- Istituto Comprensivo G. PERLASCA via Matteotti,35 Bareggio -MI- ISTITUTO SEDE DATA ORARIO Rho Sabato 16 gennaio 2016 9.00-13.00 Fondazione CLERICI Operatore di impianti termoidraulici Operatore grafico

Dettagli

OFFERTA FORMATIVA ISTITUTI SCOLASTICI SUPERIORI E ENTI DI FORMAZIONE PROFESSIONALE 2011/2012

OFFERTA FORMATIVA ISTITUTI SCOLASTICI SUPERIORI E ENTI DI FORMAZIONE PROFESSIONALE 2011/2012 Allegato n. 1) Deliberazione di Giunta Provinciale n. 167 del 09/12/2010 OFFERTA FORMATIVA ISTITUTI SCOLASTICI SUPERIORI E ENTI DI FORMAZIONE PROFESSIONALE 2011/2012 PROVINCIA DI MANTOVA NOME SCUOLA Tipo

Dettagli

PERCORSO. SETTORE TECNOLOGICO Indirizzo: Grafica e comunicazione. SETTORE SERVIZI Indirizzo: Servizi per l'enogastronomia e l'ospitalità alberghiera

PERCORSO. SETTORE TECNOLOGICO Indirizzo: Grafica e comunicazione. SETTORE SERVIZI Indirizzo: Servizi per l'enogastronomia e l'ospitalità alberghiera ordinamento tecnico e CRTF00601A Turismo Grafica e comunicazione Servizi socio-sanitari I.I.S. "EINAUDI" Servizi commerciali via Bissolati, 96 tel. 0372/458053 cris00600t@istruzione.it CRRC00601R Servizi

Dettagli