Bankroll management, ''Risk of ruin'' e TILT nel poker THE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Bankroll management, ''Risk of ruin'' e TILT nel poker THE"

Transcript

1 Bankroll management, ''Risk of ruin'' e TILT nel poker THE Indice 1. Introduzione 2. Definizione e concetti del modello di bankroll management 3. Tipologie e stili di bankroll management 4. Tabella dei buy-in suddivisi per disciplina 5. Costruzione del proprio bankroll 6. Bankrooll conservativo: il modello di C. Ferguson 7. Bankroll aggressivo: la shortstack strategy di E.Miller 8. Strumenti per la gestione del bankroll 9. Definizione di Risk of ruin e strumenti per la gestione e il controllo del rischio 10. Il TILT nel poker THE 11. Indurre un avversario al tilt 12. Conclusioni 1) Introduzione Il bankroll management è uno degli strumenti più importanti per un giocatore di poker; permette di mantenere il perfetto controllo del capitale che si ha intenzione di investire e di giocare senza la paura o l'ansia di dover perdere tutto. E' necessario capirne l'importanza al fine di poter esprimere al meglio le proprie abilità al tavolo; infatti, il modello spiega la quantità di denaro da investire in un singolo evento (torneo, sit'n'go o cash game che sia) in maniera tale da minimizzare la probabilità di bancarotta; Attenzione! Il modello di bankroll management non annulla la probabilità di andare broke, ma la minimizza semplicemente, cioè, fa si che si investa non più di una frazione fissa del proprio capitale in uno specifico evento (di solito non più del 2%, che è la soglia minima) in modo tale che la possibilità di perdere tutto sia molto bassa. Quindi, seguendo questo modello, è possibile che si perda comunque tutto il proprio denaro, nonostante si giochi da manuale, (anche se è molto difficile che ciò accada!). Questo articolo si pone l'obiettivo di dare ai lettori un'infarinatura generale del modello, degli strumenti con cui implementarlo (software e file spreadsheet in excel) e come utilizzare queste nuove conoscenze nel poker. Facciamo, ora, un'analisi più approfondita di quanto descritto fino ad adesso. 2) Definizione e concetti del modello di bankroll management Il Bankroll (che da ora in poi verrà indicato con la sigla (BR) Management è un efficace sistema per la gestione del proprio capitale investito nel poker. Questo modello permette di capire, una volta individuata la somma di denaro che si vuole depositare nella poker-room, a quale limite ci si può permettere di giocare senza incorrere in rischi

2 eccessivi; insomma, cerchiamo di minimizzare il pericolo di andare in bancarotta per via delle oscillazioni a cui un giocatore è continuamente sottoposto a causa della varianza. Inoltre, il bankroll management è un modello che suggerisce quando ci si può permettere di fare level-up, ciòè salire a un livello di buy-in più alto e quando si è costretti a un obbligatorio leveldown, cioè scendere ad un livello di buy-in più basso. (3) Tipologie e stili di bankroll management In generale, esistono due tipologie principali di bankroll: conservativi e aggressivi. Un BR si dice conservativo (o deep) se, ad esempio, si avanzasse al limite successivo soltanto nel caso si avessero a disposizione 150 buy-in e si facesse level-down ogni volta ci si sotto questa soglia; è una tipologia di gestione sicura ed efficace, che permette di giocare in assoluta tranquillità, ma, allo stesso tempo non permette di accrescere il proprio bankroll con un'adeguata velocità. Rimane, comunque, la startegia di gestione consigliata per chi non abbia tanta dimestichezza e non abbia ancora maturato le giuste skills attraverso lo studio e il gioco al tavolo. Invece, un BR si dice aggressivo se si facesse level-up con solo 40 buy-in e si facesse level down una volta sotto questa soglia; 40 buy-in è il minimo con cui un giocatore può giocare ad un determinato livello di buy-in, qualsiasi sia la disciplina a cui gioca; è una tipologia di gestione meno sicura di quella conservativa, che aumenta il rischio di andare rotti, ma, che permette di accrescere il proprio bankroll in maniera molto più veloce. Generalmente, al di sotto della soglia minima di gioco (40BB), si incorre in una perdita quasi sicura di tutto il proprio capitale; si consiglia quindi di rispettare questi limiti al fine di poter risultare vincenti sul lungo termine. 3) Tabella dei buy-in per disciplina Di seguito si propone una tabella in cui viene schematizzato il bankroll minimo necessario per poter giocare ad una determinata variante di texas hold'em. Questa è lo schema di soglia minima che utilizzo per passare da un livello ad un altro quando prelevo tutto dal mio account e ricomincio tutto da capo scalando i livelli di gioco; non è per nulla corretta dal punto di vista di una sana gestione del bankroll e non è consigliata a chi è ancora alle prime armi; infatti, la tabella è ottimizzata in base alle mie skills e al mio mindset, e sicuramente non può essere utilizzata da chi si sta avvicinando ora a questo mondo. Per chi stesse approcciando ora al THE il consiglio è quello di mantenere un bankroll conservativo ( BB) per qualsiasi disciplina e salire di livello ogni 1000 sits/tornei oppure ogni mani nel caso del cash game. Per chi, invece, non è alle prime armi, consiglio di costruirsi

3 una tabella di soglia minima che si adatti al meglio alle proprie capacità. Ad esempio, se un giocatore è un regular vincente ad un determinato livello e in una determinata variante, potrà abbassare un pò la propria soglia minima di gioco, considerando che per ogni variante si è soggetti ad una varianza diversa (ad esempio, in heads-up si sarà soggetti ad una varianza inferiore rispetto a quella sopportata nella variante MTT. Tipologia di gioco # di giocatori al tavolo % bankroll investita Heads-up 2 2,50% 40BB Sit'n'go 6-max 6 1,33% 75BB Sit'n'go full ring 9 2,00% 50BB MTT <90 1,00% 100BB Tornei >90 0,75% 150BB Cash game - 1,50% 80BB Bankroll minimo Nel caso particolare del cash game, il buy-in è considerato come il massimo importo con cui un giocatore potrebbe sedersi al tavolo da gioco. Ad esempio, per giocare al livello poker THE NL2 (che corrisponde al cent/ ) l'importo massimo con cui ci si può sedere è di 2 euro; per avere un bankroll di 100BB, bisogna depositare 200 euro nel proprio account di gioco. Come si può vedere nella tabella di esempio vista sopra, vario il mio bankroll minimo in funzione del numero dei giocatori presenti al tavolo e in base alle mie skills in una determinata disciplina. Un lettore potrebbe, però, chiedersi perchè il bankroll minimo varia così tanto tra un MTT e un sit'n'go full ring con 9-10 giocatori; è giusto porsi questo tipo di domande. La risposta sta nel fatto che, in generale, all'aumentare del numero dei giocatori che partecipano ad un evento di gioco, aumenta la varianza a cui siamo esposti e che dobbiamo sopportare, dove con varianza si indica il quantitativo in termini di buy-in di cui si sposta il nostro bankroll. Per questo motivo il bankroll minimo nella disciplina di heads-up è di molto inferiore a quello necessario per poter giocare un torneo con 1000 persone. In conclusione, il nostro bankroll deve adattarsi non solo alle nostre capacità in una determinata disciplina, ma anche alla variante di poker che abbiamo intenzione di affrontare. Un'altra domanda che un giocatore potrebbe porsi leggendo queste righe è: quanto grande dovrebbe essere il mio bankroll?. In generale la risposta comune a questa domanda è che si dovrebbero avere 100BB per poter giocare ad un determinato livello, e fare level-up solo quando si hanno 100BB anche al nuovo livello. Ad esempio, supponiamo di avere 500 depositati nel nostro account; In questo caso, ad esempio, possiamo

4 tranquillamente giocare al livello sit'n'go 9-max 5 (ammesso di possedere le adeguate skills per questo livello) in quanto possediamo 100BB; faremo level-up ai 10 quando ne avremo 1000 e così via. E' opportuno chiedersi anche quando si può fare level-up in funzione delle skills maturate. Come regola generale, si potrebbe avanzare di livello ogni 1000 sit giocati e, nel caso in cui non ci si senta a proprio agio (a causa del buy-in alto, troppi regulars, periodo di bad run,... etc) si può fare level-down in ogni caso, passando al livello precedente. (5) Costruzione del proprio bankroll La maggior parte dei giocatori poker on-line è composta da ragazzi tra i 18 e i 26 anni; ovviamente, molti giocatori non hanno a disposizione le cifre necessarie per potersi permettere di giocare in bankroll o spesso sono costretti a giocare ai limiti, obbligandosi ad affrontare dei rischi eccessivi. Come si può, quindi, arrivare ad avere un bankroll tale da potersi permettere di giocare in tranquillità? Possiamo usufruire di diversi strumenti; vediamo, di seguito, quali sono e come li possiamo sfruttare. 1. I freeroll tournament: i freeroll sono dei tornei a costo zero (non paghi alcun buy-in) che di solito sono organizzati da una poker-room o da un sito di poker. Ad esempio, la poker-room Pokestars.it organizza dei freeroll giornalieri con premi in denaro in cui l'entrata è gratuita; ovviamente, è impossibile o quasi costruire il bankroll dal nulla giocando esclusivamente giocando dei freeroll, a meno che si sia aiutati da una fortuna sfacciata oppure una bravura e delle doti innate. In ogni caso, i freeroll sono un ottimo metodo per iniziare a fronteggiare giocatori di diverso tipo, giocando a soldi veri e soprattutto senza sostenere alcun costo, se non in termini di tempo. Altre poker-rooms, come ad esempio partypoker.it o fulltilt.com danno la possibilità di giocare, oltre ai normali freeroll giornalieri, un torneo mensile in cui partecipano solo i giocatori iscritti nell'ultimo mese e con in palio un montepremi garantito. 2. Bonus di primo deposito: un altro modo per poter incrementare il proprio bankroll è quello di usufruire di un bonus che si ottiene la prima volta che si deposita in una poker-room. Di solito, le poker-rooms offrono un bonus del 100% del quantitativo depositato e lo rilasciano in frazioni del quantitativo depositato pari ad un decimo del totale. Ad esempio, usufruendo di un bonus del 100% e depositando 100, ogni tanti FPP (frequent player point), verrà rilasciata una quota del bonus pari ad un decimo (10 nell'esempio considerato) del deposito stesso.

5 3. Tornei satellite: i tornei satellite sono dei particolari formule di torneo in cui il vincitore o i vincitori hanno diritto a partecipare a un torneo con un montepremi garantito come ad esempio il torneo GranDomenica di SnaiPoker.it o il SundaySpecial di Pokerstars.it. Comunque, questa tipologia di tornei non è sicuramente indicata per chi ha poca esperienza in materia di poker in quanto si incontrerebbero giocatori professionisti di un livello molto più alto. Ci sono, però, satelliti per tornei di livello più basso con cui ci si può fare le ossa e avere una piccola speranza di vincere qualcosa; uno di questi è il settimanale Sunday Madness il cui costo è relativamente esiguo (buy-in 5 ) ed è comunque possibile ottenere un ticket tournament tramite i satelliti offerti dalla stessa poker-room. 4. Tornei MTT: il miglior modo, IMHO, per incrementare il proprio bankroll, è quello di giocare dei tornei multi-table da 45 oppure 90 persone; molto spesso in questi tornei, soprattutto ai microlimiti, si trovano molti fish tecnicamente di livello basso battibili sul lungo termine con molta facilità se si possiedono delle adeguate skills e a fronte di un investimento minimo come ad esempio un euro danno la possibilità di vincere relativamente grosse cifre. 5. Tornei DoubleOrNothing: sono una particolare formula di sit'n'go, di solito con 10 partecipanti, in cui basta arrivare tra i primi 5 per essere ITM; il montepremi è diviso in parti uguali tra i primi 5 giocatori e non vi è differenza tra il premio che spetta al primo classificato e quello che spetta al quinto. Giocando questa variante, si è poco esposti alla varianza rispetto ad altre varianti come ad esempio i normali sit'n'go 9-max. 6) Bankroll conservativo: il modello di C. Ferguson Il modello di gestione conservativa è uno dei più apprezzati tra tutti quelli di gestione del bankroll. E' stato introdotto da Chris Jesus Ferguson, il quale ha voluto dimostrare come fosse possibile crearsi un bankroll dal nulla ai novellini del poker. Ferguson si è infatti messo alla prova partendo con un account con zero dollari sulla poker-room americana Fulltilt.com ed ha iniziato a giocare piccoli freerolls finchè non ha conseguito le prime vittorie e di conseguenza i primi premi in denaro. Ha iniziato così a giocare i primi tornei con un buy-in in denaro e tenendo conto di un criterio molto conservativo da lui stesso formulato è riuscito a racimolare 10000$ in appena 16 mesi. Di seguito sono riportate le basi del criterio di Ferguson. Le regole possono essere riassunte come segue:

6 Non giocare mai più del 5% del proprio BR in nessun sit&go o sessione di cash-game (tranne i micro limiti in cui il buy-in poteva arrivare fino ad un massimo di 2,50$). Non giocare mai tornei multitavolo che impegnano più del 2% del proprio BR ma con la possibilità di giocare tutti i tornei fino a 1$ di buy-in. In qualsiasi momento in cui, durante una sessione cash game, il denaro del proprio stack rappresentava il 10% del proprio bankroll totale, si abbandona il tavolo e si intasca la vincita. 7) Bankroll aggressivo: la shortstack strategy di E.Miller In generale, come definito in precedenza, un bankroll si dice aggressivo quando si gioca con un bankroll pari almeno a 40 BB. In particolare, Ed Miller, giocatore professionista e teorico del poker, ha sviluppato una particolare strategia per giocare cash game con un bankroll ridotto partendo da un investimento iniziale minimo di 50$. Questa particolare strategia è descritta nel libro Getting Started in Hold 'em del 2005 e viene approssimativamente riassunta nella tabella di seguito. Legenda delle voci: Livello di gioco: indica la variante del gioco e il livello di piccolo e grande buio; ad esempio, la sigla NL25 indica la variante cash game no-limit hold'em in cui i bui sono 0,15-0,25 /cent. Bankroll: indica il quantitativo minimo in denaro che dobbiamo depositare nel nostro account. Buy-in: indica il quantitativo in denaro con cui dobbiamo sederci al tavolo da gioco. % del bankroll: indica la frazione di bankroll massima che possiamo impegnare in un singolo evento. Livello minimo al tavolo: indica il quantitativo di denaro minimo che si deve possedere al tavolo da gioco senza la necessità di comprare altre chips; al di sotto di questa soglia bisogna comprare chips per una quantità pari alla differenza con il buy-in. Limite massimo al tavolo: indica il quantitativo di denaro massimo con cui si può rimanere seduti al tavolo; al di sopra di questa soglia, è opportuno alzarsi dal tavolo e ricominciare ad un altro tavolo con una cifra pari al buy-in. La tabella proposta di seguito suggerisce la gestione ottima di un

7 bankroll aggressivo. Livello Bankroll ($) Buyin % del Bankro ll Limite minimo al tav. Limite max al tav. NL10 $50 $2 4,00% $1.50 $2.50 NL20 $120 $4 3,33% $3 $5 NL25 $150 $5 3,33% $3.75 $6.25 NL50 $300 $10 3,33% $7.50 $12.50 Questa tipologia di gestione si adatta perfettamente a dei giocatori principianti o comunque con poca esperienza; permette, inoltre, di far accrescere il proprio bankroll molto più in fretta di una qualsiasi altra strategia di gestione del bankroll ed è consigliata particolarmente a chi abbia diritto ad un bonus. Ovviamente, visto che può far accrescere molto in fretta il proprio bankroll, allo stesso modo aumenta il rischio di bancarotta; chiunque voglia applicare questo tipo di strategia ne deve essere consapevole. Dopo aver metabolizzato la strategia proposta da Ed Miller nel suo libro, ne ho sviluppata una mia personale, che riporto di seguito, in quanto può essere utile come linea guida per chiunque voglia voglia svilupparne una personale. Nella spiegazione della strategia si utilizzano alcune sigle come ad es. EP, MP,... etc che indicano la posizione al tavolo; a questo proposito, è consigliabile leggere l'articolo La posizione nel poker THE presente nel blog al seguente link in modo da avere una visione più chiara dell'argomento. La strategia è la seguente: Entro in un tavolo con 20 BB, iniziando al livello 0,15-0,25 /cent; Faccio un re-buy ogni qualvolta il mio stack si trova al di sotto di 15 BB, in modo tale da avere uno stack di 20 BB; Lascio il tavolo una volta raggiunto uno stack di 40 BB; In EP faccio un raise 8x con il seguente range di mani: AA,KK,QQ,JJ,TT,AKo e spingo all-in ogni qualvolta mi trovo al flop; nel caso in cui un player faccia un re-raise pre-flop spingo direttamente all-in nel pre-flop. In MP faccio un raise 8x con il seguente range di mani: Aqo+,99+ e spingo all-in al flop o nel pre-flop in caso di un reraise.

8 In LP faccio un raise 8x con il seguente range di mani: 88+,AJo,ATs,KQs e mi comporto nello stesso modo delle situazioni di EP e MP nel flop e nel pre-flop. Quando mi trovo nella posizione di big blind, faccio check quando non ci sono pre-flop raise; al flop bet quando colpisco il board con top pair non marginale e call con un progetto che soddisfa il vincolo delle pot odds. In posizione di small blind, bet con le starting hands che viste nella EP e call quando colpisco il board con top pair non marginale e call con un progetto che soddisfa il vincolo delle pot odds. Nel caso in cui abbia fatto un raise pre-flop in posizione, non abbia colpito il flop spingo all-in se il mio avversario check; se oppo fa una value bet (bet>3/4*pot) foldo, negli altri casi valuto. L'opzione migliore nella maggior parte dei casi rimane comunque il fold. (8) Strumenti per la gestione del bankroll Uno strumento molto utile per la gestione del proprio capitale è sicuramente un file excel in cui annotare le variazioni del proprio bankroll di giorno in giorno. Io utilizzo il seguente file: E' molto facile da utilizzare, anche per i meno esperti e inoltre è modificabile a roprio piacimento; sulle righe si trovano le poker-room in cui abbiamo aperto un account, mentre sulle colonne sono indicati i vari dati che ci potrebbero interessare al fine di poter fare un'analisi approssimativa del nostro gioco; i dati sono rappresentati dalle seguenti voci: deposits: indica il quantitativo di denaro depositato all'interno della poker-room corrispondente alla casella. Cashouts: indica il quantitativo di denaro prelevato all'interno della poker-room corrispondente alla casella. bonuses: il quantitativo in denaro del bonus rilasciato da una poker-room. win rate: indica i nostri risultati economici ad un determinato livello, si misura generalmente in BB/100; è un valore ricavabile dalle analisi fatte su dei software come hold'em manager o pokertracker3. earnings: il profitto avuto su una particolare poker-room.

9 balance: il notro bilancio totale, indicatore che ci informa su quanto stiamo perdendo o vincendo. Neteller: indica quanto abbiamo depositato in totale dal nostro conto on-line. Nel file è indicato neteller perchè utilizzo quel particolare metodo di pagamento ma si può modificare la casella scrivendoci postepay o moneybookers o altro ancora. I parametri descritti sopra fanno parte del primo foglio, che riassume l'intero foglio e il proprio andamento. Gli altri fogli sono simili a quest'ultimo ma trattano un'analisi singola per variante di gioco suddividendo il bankroll in gioco live, cash, e modalità torneo. IMHO, il foglio è molto utile per chi gioca in diverse varianti e ha diversi contratti aperti su più poker-room; è molto semplice da imparare ad usare e occupa pochissimo spazio sul pc. Inoltre, permette di avere una visione completa del proprio gioco e del proprio capitale grazie al foglio summary, che riassume tutta la propria situazione patrimoniale. (9) Definizione di Risk of Ruin e strumenti per la gestione del rischio Nei giochi d'azzardo come il poker, il blackjack, il backgammon, etc in cui è presente una componente aleatoria è importante non solo giocare con delle aspettative razionali concrete, in cui si ha sempre un valore atteso della propria azione positivo, ma anche il modo in cui viene gestito il capitale investito, in modo da riuscire a non perdere tutto in poco tempo. In questa sezione dell'articolo si esamina in particolare la formula matematica che permette di minimizzare la probabilità di andere rotti con un livello di rischio accettabile. La componente del rischio è comunque presente, altrimenti nessuno guadagnerebbe o perderebbe nulla, ma si può far si che quest'ultima venga quasi del tutto azzerata. Il modello che ricava la formula non verrà spiegato (comunque, per chi fosse interessato a ricavarsi a formula si può dare un'occhiata al concetto di VAR), ma verrà comunque data la formula per il calcolo del cosiddetto risk of ruin o ROR, come verrà indicata in seguito. La formula è basata sulle seguenti ipotesi: random walk, o distribuzione casuale dei valori; distribuzione normale dei risultati; winrate del giocatore costante; standard deviation a cui il giocatore è soggetto costante; Queste assunzioni teoriche fanno si che la realtà possa essere ben modellizzata; nel caso in cui però queste ipotesi non fossero

10 soddisfatte, il modello può sottostimare il vero valore del risk of ruin; in questo caso, possiamo suppore che l'errore di sottostima dei parametri sia costante e che sia circa del 2.5%. La formula è data di seguito: ROR = e ^ [-2wB / (s^2)] In cui i valori espressi nella formula sono i seguenti: e = cost = ; w: winrate; s: deviazione standard dei valori; B: valore del bankroll Vediamo ora un'esempio: supponendo che un giocatore di poker sia vincente sul lungo termine (approssiamativamente, basta avere un campione di 1000 sit'n'go o di mani di cash game per verificare questa ipotesi), che abbia le seguenti caratteristiche: W = 35/h; s = 500; Bankroll = 20000; avrebbe la seguente probabilità di andare broke: ROR = e ^ [(-2*35*20000/(500^2)] = e ^ (-5,6) = 0,37%; Sebbene quella appena data sia una risposta precisa riguardo alla probabilità di andare rotto, rimane comunque una superficiale approssimazione che come detto prima può essere sottostimata. Quindi conviene aggiungere sempre dei punti ad una stima del genere, considerando la probabilità (p) di bancarotta, ad esempio, come segue: p = ROR + k; dove k è una costante additiva, alla quale, per comodità, attribuiamo un valore pari a al 2.5%;

11 Ai più potrebbe risultare difficile implementare una formula come questa in excel o in matlab, soprattutto chi non ha confidenza con la materia. Di seguito viene riportato un link in cui basta inserire i valori richiesti per ottenere il proprio ROR: (10) Il TILT nel poker THE Il TILT nella terminologia del poker è uno stato mentale di confusione emotiva e di frustrazione che un giocatore di poker possiede in un determinato momento. Durante la fase di tilt, di solito, un giocatore non adotta una strategia ottimale al gioco, risultando il più delle volte superaggressivo. Questo concetto risulta fondamentale per qualsiasi giocatore che voglia risultare vincente; è molto facile cadere nello stato di tilt ed è, allo stesso tempo, difficile capire come riconoscerlo e fronteggiarlo in modo che questo stato mentale non influenzi il nostro gioco. Generalmente, con questo termine, viene descritta la perdita del controllo del gioco conseguente ad una bad beat conseguita al tavolo; questo tipo di reazioni solitamente porta a grosse perdite in termini di denaro, in quanto non si riesce ad esprimere il miglior gioco; il tilt si può manifestare in diversi modi: rabbia; nervosismo; necessità di vendetta contro un'altro giocatore; level-up nonostante non si possa giocare in bankroll a quel determinato livello; multi-tabling eccessivo; insultare in chat oppo; Questi tipi di atteggiamenti muteranno la strategia principale e la maniera con cui si sta affrontando il tavolo, facendo effettuare al giocatore tiltato bet senza un senso logico (come, ad esempio, all-in pre-flop in fase di low-blind nella variante heads-up), giocare un range di starting hands troppo loose, o ancora, non calcolare le pot odds nel tentativo di recuperare le precedenti perdite inseguendo la fortuna.

12 Il modo più comune per cadere nella trappola del tilt è quello di perdere una mano in cui si era in netto vantaggio oppure quando si è sorpresi al tavolo in una situazione umiliante; vediamo i principali casi di seguito: essere sorpresi in bluff; essere caduduti in un bluff dell'avversario; essere stati battuti al river pur avendo una mano forte; perdere un all-in pre-flop pur avendo la mano più forte; mettere molte chips nel pot e perdere a causa di una disconnessione dal server o del crush del software; fare una brutta giocata e realizzarlo in seguito; queste situazioni fanno si che nonostante si possa essere degli ottimi giocatori, si viva il gioco sotto una costante pressione e di credere di non fare mai la scelta corretta. Ogni qualvolta un giocatore è nello stato di tilt, è consigliabile lasci il tavolo e che si prenda un pausa di almeno un quarto d'ora, in modo da poter riflettere sulla propria situazione. Se tutto ciò non dovesse bastare a far raggiungere un stato di calma, è consigliabile chiudere la sessione di gioco e non ricominciare fino al giorno dopo. Le situazioni viste sino ad ora, sono casi in cui il tilt è provocato da situazioni negative; ma, questo stato mentale può essere provocato anche da delle situazioni positive, come ad esempio, vincere un pot nonostante si partisse nettamente in svantaggio (hero: T6o, oppo: KK). Ciò porta a pensare di essere invincibili e di poter giocare qualsiasi mano e vincere. Per i giocatori principianti, l'eliminazione (molto difficile, a quanto pare sembra che solo Pescatori in Italia ne sia esente) o la minimizzazione del tilt, sono uno dei più grossi miglioramenti che si possa ottenere. Un suggerimento utile per combattere lo stato di tilt è quello di considerare i risultati di una bad beats come eventi statisticamente non comuni o outlier. Si definisce bad beat una giocata in cui oppo mette molte chips nel pot con una mano dominante e perde il piatto; questi sono dei risultati dovuti alla varianza a cui ogni giocatore è soggetto e non a una cattiva strategia. Inoltre, uno dei modi migliori per applicare questo approccio statistico al poker è quello di giocare sempre in bankroll, in modo da non essere minimamente preoccupati dal fatto di aver perso 1, 2, 3,..., 10 o più buy-in, con la convinzione che se si gioca un poker con EV positivo e in bankroll, non si incorre nella bancarotta. E' necessario che ogni giocatore abbia questo tipo di mindset al fine di capire che il gioco del poker è un gioco di strategia e di decisioni e non di fortuna come la maggior parte della gente crede; inosomma, non è un gioco d'azzardo. Sul lungo periodo un

13 giocatore che utilizza una strategia ottima verrà sempre ricompensato in termini di denaro e di soddisfazioni; per migliorare o costruire il proprio mindset, è vivamente consigliata la lettura del libro poker mindset di I. Taylor e M. Hilger. (11) Indurre il Tilt nell'avversario Sebbene ogni giocatore cerchi sempre di non cadere in uno stato di tilt, allo stesso tempo, i giocatori più esperti cercano di far cadere l'avversario o gli avversari in tilt e di trarre vantaggio da questa situazione. Vediamo i metodi più utilizzati: play junk-hands: giocare saltuariamente mani spazzatura (soprattutto in fase di low blind, in cui il costo da sostenere per entrare nel pot è molto ridotto) in modo da innervosire l'avversario nel caso di perdita; victimising: convincere gli avversari che sono in un periodo di bad run; così facendo, l'avversario giocherà passivamente le proprie mani, e folderà le grosse bet. costant chatting: parlare in continuazione di argomenti poco inerenti al poker, in modo da non far concentrare gli altri; slow-rolling: impiegare un ammontare di tempo superiore al normale per mostrare le carte allo show-down; Quelli elencati sono tutti metodi utilizzati al fine di fare innervosire l'avversario e non farlo giocare un poker solido ed analitico come invece dovrebbe. L'unico modo per far fronte a tutto ciò è quello di estraniarsi dal tavolo, ad esempio, ascoltando della musica (nel caso del live poker) e di concentrarsi sul computer (nel caso del poker online). (12) Conclusioni Come abbiamo visto nell'analisi affrontata nell'articolo, il BR è un importante strumento per un giocatore di poker. Permette di minimizzare la probabilità di perdita del proprio capitale e di giocare in uno stato di emotività mentale tale da poter esprimere il miglior poker al tavolo. L'utilizzo di questo strumento garantisce, inoltre, di evitare parzialmente lo stato di tilt mentale in modo tale da giocare sempre un poker solido e analitico, di non inseguire la fortuna e pensare e agire in tutta tranquillità.

14 Gli strumenti mostrati nell'articolo sono uno dei modi per implementare al meglio la gestione del BR in maniera analitica e matematica. Spero che chiunque legga questo articolo ne faccia buon uso. Per quanto riguarda i file excel scaricabili dal blog, quelli pubblicati sono i migliori tra quelli trovati in rete; questo è un giudizio personale, ma si adattano alle mie esigenze e non alle vostre; quindi, invito chiunque non sia convinto della bontà delle spreadsheet a cercarne altre più pertinenti alle proprie esigenze; ne sarebbe gradita la condivisione per un confronto e per un eventuale scambio di idee. Dinky Minnow

In base alla formula di torneo adottata i tornei possono pertanto prevedere lo svolgimento di una o più partite.

In base alla formula di torneo adottata i tornei possono pertanto prevedere lo svolgimento di una o più partite. Formule di gioco La successione di mani necessarie per l eliminazione del penultimo giocatore o per la determinazione dei giocatori che accedono ad un turno successivo costituisce una partita. In base

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi il risparmio, dove lo ora? metto le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi Vademecum del risparmiatore le principali domande emerse da una recente ricerca di mercato 1

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

Se si insiste non si vince

Se si insiste non si vince Se si insiste non si vince Livello scolare: 2 biennio Abilità interessate Valutare la probabilità in diversi contesti problematici. Distinguere tra eventi indipendenti e non. Valutare criticamente le informazioni

Dettagli

ANALISI DELLE FREQUENZE: IL TEST CHI 2

ANALISI DELLE FREQUENZE: IL TEST CHI 2 ANALISI DELLE FREQUENZE: IL TEST CHI 2 Quando si hanno scale nominali o ordinali, non è possibile calcolare il t, poiché non abbiamo medie, ma solo frequenze. In questi casi, per verificare se un evento

Dettagli

di Sara Baroni Marketing e Vendite >> Marketing e Management

di Sara Baroni Marketing e Vendite >> Marketing e Management GESTIRE CON SUCCESSO UNA TRATTATIVA COMMERCIALE di Sara Baroni Marketing e Vendite >> Marketing e Management OTTENERE FIDUCIA: I SEI LIVELLI DI RESISTENZA Che cosa comprano i clienti? Un prodotto? Un servizio?

Dettagli

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi ONDI OMUNI: AI A CELTA IUSTA Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi CONOSCERE I FONDI D INVESTIMENTO, PER FARE SCELTE CONSAPEVOLI I fondi comuni sono

Dettagli

Q84 A1073 K92 J65 VALENTINO DOMINI

Q84 A1073 K92 J65 VALENTINO DOMINI VALENTINO DOMINI L attacco iniziale, prima azione di affrancamento della coppia controgiocante, è un privilegio e una responsabilità: molti contratti vengono battuti o realizzati proprio in rapporto a

Dettagli

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione Nel nostro Paese il gioco ha sempre avuto radici profonde - Caratteristiche degli italiani in genere - Fattori difficilmente riconducibili a valutazioni precise (dal momento che propensione al guadagno

Dettagli

Quando troncare uno sviluppo in serie di Taylor

Quando troncare uno sviluppo in serie di Taylor Quando troncare uno sviluppo in serie di Taylor Marco Robutti October 13, 2014 Lo sviluppo in serie di Taylor di una funzione è uno strumento matematico davvero molto utile, e viene spesso utilizzato in

Dettagli

(accuratezza) ovvero (esattezza)

(accuratezza) ovvero (esattezza) Capitolo n 2 2.1 - Misure ed errori In un analisi chimica si misurano dei valori chimico-fisici di svariate grandezze; tuttavia ogni misura comporta sempre una incertezza, dovuta alla presenza non eliminabile

Dettagli

CARIBBEAN POKER. Come si gioca

CARIBBEAN POKER. Come si gioca CARIBBEAN POKER INDICE Caribbean Poker 2 Il tavolo da gioco 3 Le carte da gioco 4 Il Gioco 5 Jackpot Progressive 13 Pagamenti 14 Pagamenti con Jackpot 16 Combinazioni 18 Regole generali 24 CARIBBEAN POKER

Dettagli

Manuale del Trader. Benvenuti nel fantastico mondo del trading binario!

Manuale del Trader. Benvenuti nel fantastico mondo del trading binario! Manuale del Trader Benvenuti nel fantastico mondo del trading binario! Questo manuale spiega esattamente cosa sono le opzioni binarie, come investire e familiarizzare con il nostro sito web. Se avete delle

Dettagli

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0 Documentazione Servizio SMS WEB Versione 1.0 1 Contenuti 1 INTRODUZIONE...5 1.1 MULTILANGUAGE...5 2 MESSAGGI...7 2.1 MESSAGGI...7 2.1.1 INVIO SINGOLO SMS...7 2.1.2 INVIO MULTIPLO SMS...9 2.1.3 INVIO MMS

Dettagli

BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO

BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO La banca è un istituto che compie operazioni monetarie e finanziarie utilizzando il denaro proprio e quello dei clienti. In particolare la Banca effettua

Dettagli

Le schede di Sapere anche poco è già cambiare

Le schede di Sapere anche poco è già cambiare Le schede di Sapere anche poco è già cambiare LE LISTE CIVETTA Premessa lo spirito della riforma elettorale del 1993 Con le leggi 276/1993 e 277/1993 si sono modificate in modo significativo le normative

Dettagli

FUNZIONI AVANZATE DI EXCEL

FUNZIONI AVANZATE DI EXCEL FUNZIONI AVANZATE DI EXCEL Inserire una funzione dalla barra dei menu Clicca sulla scheda "Formule" e clicca su "Fx" (Inserisci Funzione). Dalla finestra di dialogo "Inserisci Funzione" clicca sulla categoria

Dettagli

GUIDA OPZIONI BINARIE

GUIDA OPZIONI BINARIE GUIDA OPZIONI BINARIE Cosa sono le opzioni binarie e come funziona il trading binario. Breve guida pratica: conviene fare trading online con le opzioni binarie o è una truffa? Quali sono i guadagni e quali

Dettagli

COME MASSIMIZZARE UNA FUNZIONE DI UTILITÀ

COME MASSIMIZZARE UNA FUNZIONE DI UTILITÀ icroeconomia Douglas Bernheim, ichael Whinston Copyright 009 The cgraw-hill Companies srl COE ASSIIZZARE UNA FUNZIONE DI UTILITÀ Supponiamo che il reddito mensile di Elena sia pari a Y e sia interamente

Dettagli

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 Installazione GEST-L 4 Versione per Mac - Download da www.system-i.it 4 Versione per Mac - Download da Mac App Store 4 Versione per Windows 4 Prima apertura del programma

Dettagli

Corso di Informatica Generale (C. L. Economia e Commercio) Ing. Valerio Lacagnina Rappresentazione in virgola mobile

Corso di Informatica Generale (C. L. Economia e Commercio) Ing. Valerio Lacagnina Rappresentazione in virgola mobile Problemi connessi all utilizzo di un numero di bit limitato Abbiamo visto quali sono i vantaggi dell utilizzo della rappresentazione in complemento alla base: corrispondenza biunivoca fra rappresentazione

Dettagli

D: QUALI SONO I REQUISITI DI RESIDENZA PER CHI VUOLE COMPETERE? R: Questo evento è limitato ai residenti in Italia, quindi:

D: QUALI SONO I REQUISITI DI RESIDENZA PER CHI VUOLE COMPETERE? R: Questo evento è limitato ai residenti in Italia, quindi: FAQ D: QUANTE PARTITE VERRANNO GIOCATE PER DETERMINARE I VINCITORI DI OGNI SCONTRO? R: Il torneo prevede dei 5v5 nella Landa degli evocatori in stile "sudden death" (ossia a eliminazione diretta, al meglio

Dettagli

Accuratezza di uno strumento

Accuratezza di uno strumento Accuratezza di uno strumento Come abbiamo già accennato la volta scora, il risultato della misurazione di una grandezza fisica, qualsiasi sia lo strumento utilizzato, non è mai un valore numerico X univocamente

Dettagli

GUIDA ALLE OPZIONI BINARIE

GUIDA ALLE OPZIONI BINARIE Titolo GUIDA ALLE OPZIONI BINARIE Comprende strategie operative Autore Dove Investire Sito internet http://www.doveinvestire.com Broker consigliato http://www.anyoption.it ATTENZIONE: tutti i diritti sono

Dettagli

la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook

la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook wishpond EBOOK la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook wishpond.it indice Capitolo 1 Metodo #1 per aumentare i Mi piace su Facebook: Concorsi 5 Capitolo 5 Metodo #5 per aumentare

Dettagli

COME ALLENERO QUEST ANNO?

COME ALLENERO QUEST ANNO? COME ALLENERO QUEST ANNO? Io sono fatto così!!! Io ho questo carattere!!! Io sono sempre stato abituato così!!!! Io ho sempre fatto così!!!!!! Per me va bene così!!!!! Io la penso così!!! Quando si inizia

Dettagli

Gli uni e gli altri. Strategie in contesti di massa

Gli uni e gli altri. Strategie in contesti di massa Gli uni e gli altri. Strategie in contesti di massa Alessio Porretta Universita di Roma Tor Vergata Gli elementi tipici di un gioco: -un numero di agenti (o giocatori): 1,..., N -Un insieme di strategie

Dettagli

Capitolo 9: PROPAGAZIONE DEGLI ERRORI

Capitolo 9: PROPAGAZIONE DEGLI ERRORI Capitolo 9: PROPAGAZIOE DEGLI ERRORI 9.1 Propagazione degli errori massimi ella maggior parte dei casi le grandezze fisiche vengono misurate per via indiretta. Il valore della grandezza viene cioè dedotto

Dettagli

GLI OGRIN. Eh, sì, lo sappiamo: gli Ogrin sono semplici, ma ci vuole un po di tempo per spiegare il loro funzionamento!

GLI OGRIN. Eh, sì, lo sappiamo: gli Ogrin sono semplici, ma ci vuole un po di tempo per spiegare il loro funzionamento! GLI OGRIN Il sistema di Punti scambiabili nei servizi ANKAMA Eh, sì, lo sappiamo: gli Ogrin sono semplici, ma ci vuole un po di tempo per spiegare il loro funzionamento! Si tratta, in primo luogo, di un

Dettagli

RELAZIONE TRA DUE VARIABILI QUANTITATIVE

RELAZIONE TRA DUE VARIABILI QUANTITATIVE RELAZIONE TRA DUE VARIABILI QUANTITATIVE Quando si considerano due o più caratteri (variabili) si possono esaminare anche il tipo e l'intensità delle relazioni che sussistono tra loro. Nel caso in cui

Dettagli

Algoritmo euclideo, massimo comun divisore ed equazioni diofantee

Algoritmo euclideo, massimo comun divisore ed equazioni diofantee Algoritmo euclideo, massimo comun divisore ed equazioni diofantee Se a e b sono numeri interi, si dice che a divide b, in simboli: a b, se e solo se esiste c Z tale che b = ac. Si può subito notare che:

Dettagli

Siamo così arrivati all aritmetica modulare, ma anche a individuare alcuni aspetti di come funziona l aritmetica del calcolatore come vedremo.

Siamo così arrivati all aritmetica modulare, ma anche a individuare alcuni aspetti di come funziona l aritmetica del calcolatore come vedremo. DALLE PESATE ALL ARITMETICA FINITA IN BASE 2 Si è trovato, partendo da un problema concreto, che con la base 2, utilizzando alcune potenze della base, operando con solo addizioni, posso ottenere tutti

Dettagli

Unità 1. I Numeri Relativi

Unità 1. I Numeri Relativi Unità 1 I Numeri Relativi Allinizio della prima abbiamo introdotto i 0numeri 1 naturali: 2 3 4 5 6... E quattro operazioni basilari per operare con essi + : - : Ci siamo però accorti che la somma e la

Dettagli

Entrate... 11 Uscite... 11 Trasferimento... 11 Movimenti ricorrenti... 11 Movimenti suddivisi... 12

Entrate... 11 Uscite... 11 Trasferimento... 11 Movimenti ricorrenti... 11 Movimenti suddivisi... 12 Data ultima revisione del presente documento: domenica 8 maggio 2011 Indice Sommario Descrizione prodotto.... 3 Licenza e assunzione di responsabilità utente finale:... 4 Prerequisiti:... 5 Sistema Operativo:...

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 26 OTTOBRE 2001, 430 CONCORSO A PREMI 20 ANNI SUONANO BENE

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 26 OTTOBRE 2001, 430 CONCORSO A PREMI 20 ANNI SUONANO BENE MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 26 OTTOBRE 2001, 430 CONCORSO A PREMI 20 ANNI SUONANO BENE 1. Soggetto promotore Società promotrice è il Consorzio Centro Nova con sede in

Dettagli

EQUAZIONI non LINEARI

EQUAZIONI non LINEARI EQUAZIONI non LINEARI Francesca Pelosi Dipartimento di Matematica, Università di Roma Tor Vergata CALCOLO NUMERICO e PROGRAMMAZIONE http://www.mat.uniroma2.it/ pelosi/ EQUAZIONI non LINEARI p.1/44 EQUAZIONI

Dettagli

Before the Wind By Torsten Landsvogt For 2-4 players, age 10+ Phalanx Games, 2007

Before the Wind By Torsten Landsvogt For 2-4 players, age 10+ Phalanx Games, 2007 Before the Wind By Torsten Landsvogt For 2-4 players, age 10+ Phalanx Games, 2007 IMPAGINAZIONE DELLE REGOLE 1.0 Introduzione 2.0 Contenuto del gioco 3.0 Preparazione 4.0 Come si gioca 5.0 Fine del gioco

Dettagli

ASTA IN GRIGLIA PRO. COSA PERMETTE DI FARE (per ora) Asta In Griglia PRO:

ASTA IN GRIGLIA PRO. COSA PERMETTE DI FARE (per ora) Asta In Griglia PRO: ASTA IN GRIGLIA PRO Asta in Griglia PRO è un software creato per aiutare il venditore Ebay nella fase di post-vendita, da quando l inserzione finisce con una vendita fino alla spedizione. Il programma

Dettagli

METODO PER LA COMPILAZIONE DELLE CLASSIFICHE FEDERALI 2014

METODO PER LA COMPILAZIONE DELLE CLASSIFICHE FEDERALI 2014 METODO PER LA COMPILAZIONE DELLE CLASSIFICHE FEDERALI 2014 PERIODO TEMPORALE CONSIDERATO Viene considerata tutta l attività svolta dalla prima settimana di novembre 2012 (5 11 novembre 2012 ), all ultima

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

TECNICHE DI SIMULAZIONE

TECNICHE DI SIMULAZIONE TECNICHE DI SIMULAZIONE MODELLI STATISTICI NELLA SIMULAZIONE Francesca Mazzia Dipartimento di Matematica Università di Bari a.a. 2004/2005 TECNICHE DI SIMULAZIONE p. 1 Modelli statistici nella simulazione

Dettagli

LAVORO DI GRUPPO. Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali

LAVORO DI GRUPPO. Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali LAVORO DI GRUPPO Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali Esistono molti manuali e teorie sulla costituzione di gruppi e sull efficacia del lavoro di gruppo. Un coordinatore dovrebbe tenere

Dettagli

Mario Polito IARE: Press - ROMA

Mario Polito IARE: Press - ROMA Mario Polito info@mariopolito.it www.mariopolito.it IMPARARE A STUD IARE: LE TECNICHE DI STUDIO Come sottolineare, prendere appunti, creare schemi e mappe, archiviare Pubblicato dagli Editori Riuniti University

Dettagli

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Realizzata da: Commissionata da: 1 INDICE 1. Metodologia della ricerca Pag. 3 2. Genitori e Internet 2.1 L utilizzo del computer e di Internet in famiglia

Dettagli

i tassi di interesse per i prestiti sono gli stessi che per i depositi;

i tassi di interesse per i prestiti sono gli stessi che per i depositi; Capitolo 3 Prodotti derivati: forward, futures ed opzioni Per poter affrontare lo studio dei prodotti derivati occorre fare delle ipotesi sul mercato finanziario che permettono di semplificare dal punto

Dettagli

La distribuzione Normale. La distribuzione Normale

La distribuzione Normale. La distribuzione Normale La Distribuzione Normale o Gaussiana è la distribuzione più importante ed utilizzata in tutta la statistica La curva delle frequenze della distribuzione Normale ha una forma caratteristica, simile ad una

Dettagli

L ARTE DI VINCERE AL FANTACALCIO

L ARTE DI VINCERE AL FANTACALCIO Matteo Freddi L ARTE DI VINCERE AL FANTACALCIO Youcanprint Self-Publishing Titolo L arte di vincere al fantacalcio Autore Matteo Freddi Immagine di copertina a cura dell Autore ISBN 978-88-91122-07-0 Tutti

Dettagli

Ludovica Scarpa Che cos è la competenza sociale?

Ludovica Scarpa Che cos è la competenza sociale? Ludovica Scarpa Che cos è la competenza sociale? Come l intelligenza e l empatia, e un poco come tutte le caratteristiche che contraddistinguono gli esseri umani, anche la competenza sociale non è facile

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

LA FRESCHEZZA CHE TI PREMIA

LA FRESCHEZZA CHE TI PREMIA REGOLAMENTO INTEGRALE DEL CONCORSO MISTO A PREMI LA FRESCHEZZA CHE TI PREMIA Società Promotrice Johnson & Johnson S.p.A. con Sede Legale in Via Ardeatina Km. 23,500 00040 Pomezia, loc. Santa Palomba (Roma)

Dettagli

CURSOS AVE CON TUTOR

CURSOS AVE CON TUTOR CURSOS AVE CON TUTOR DOMANDE PIÙ FREQUENTI (FAQ) A che ora ed in quali giorni sono fissate le lezioni? Dal momento in cui riceverai le password di accesso al corso sei libero di entrare quando (24/24)

Dettagli

Il software per la gestione smart del Call Center

Il software per la gestione smart del Call Center Connecting Business with Technology Solutions. Il software per la gestione smart del Call Center Center Group srl 1 Comunica : per la gestione intelligente del tuo call center Comunica è una web application

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Suggerimenti sulla distribuzione del montepremi nei tornei

Suggerimenti sulla distribuzione del montepremi nei tornei Suggerimenti sulla distribuzione del montepremi nei tornei Scopo del documento Questo documento si propone di fornire alcuni suggerimenti agli organizzatori sulla distribuzione del montepremi nei tornei.

Dettagli

Regole del gioco UNO CONTENUTO DELLA CONFEZIONE: 108 Carte così distribuite: 19 Carte di colore Rosso che vanno dallo 0 al 9

Regole del gioco UNO CONTENUTO DELLA CONFEZIONE: 108 Carte così distribuite: 19 Carte di colore Rosso che vanno dallo 0 al 9 Regole del gioco UNO CONTENUTO DELLA CONFEZIONE: 108 Carte così distribuite: 19 Carte di colore Rosso che vanno dallo 0 al 9 19 Carte di colore Blu che vanno dallo 0 al 9 19 Carte di colore Giallo che

Dettagli

Gli indici per l analisi di bilancio. Relazione di

Gli indici per l analisi di bilancio. Relazione di Gli indici per l analisi di bilancio Relazione di Giorgio Caprioli Gli indici di solidità Gli indici di solidità studiano il rapporto tra le parti alte dello Stato Patrimoniale, ossia tra Capitale proprio

Dettagli

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni Pagamenti basati su azioni International Financial Reporting Standard 2 Pagamenti basati su azioni FINALITÀ 1 Il presente IRFS ha lo scopo di definire la rappresentazione in bilancio di una entità che

Dettagli

Benvenuto nello straordinario mondo del Trading in opzioni!

Benvenuto nello straordinario mondo del Trading in opzioni! TRADING in OPZIONI Benvenuto nello straordinario mondo del Trading in opzioni! Justagoodtrade è il nome di uno yacht che ho visto durante uno dei miei viaggi di formazione sul trading negli USA. Il milionario

Dettagli

L educazione non formale e l apprendimento interculturale. Info days

L educazione non formale e l apprendimento interculturale. Info days L educazione non formale e l apprendimento interculturale Info days Roma, 16 novembre 2009 Una donna portò suo figlio a vedere Gandhi, il quale le chiese il motivo della sua presenza. Vorrei che mio figlio

Dettagli

Ricerca Operativa Branch-and-Bound per problemi di Programmazione Lineare Intera

Ricerca Operativa Branch-and-Bound per problemi di Programmazione Lineare Intera Ricerca Operativa Branch-and-Bound per problemi di Programmazione Lineare Intera L. De Giovanni AVVERTENZA: le note presentate di seguito non hanno alcuna pretesa di completezza, né hanno lo scopo di sostituirsi

Dettagli

Analisi statistica di dati biomedici Analysis of biologicalsignals

Analisi statistica di dati biomedici Analysis of biologicalsignals Analisi statistica di dati biomedici Analysis of biologicalsignals II Parte Verifica delle ipotesi (a) Agostino Accardo (accardo@units.it) Master in Ingegneria Clinica LM in Neuroscienze 2013-2014 e segg.

Dettagli

Esercitazioni di Statistica

Esercitazioni di Statistica Esercitazioni di Statistica Test d ipotesi sul valor medio e test χ 2 di adattamento Prof. Livia De Giovanni statistica@dis.uniroma1.it Esercizio 1 Si supponga che il diametro degli anelli metallici prodotti

Dettagli

2 Formulazione dello shortest path come problema di flusso

2 Formulazione dello shortest path come problema di flusso Strumenti della Teoria dei Giochi per l Informatica A.A. 2009/10 Lecture 20: 28 Maggio 2010 Cycle Monotonicity Docente: Vincenzo Auletta Note redatte da: Annibale Panichella Abstract In questa lezione

Dettagli

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di gioco d azzardo patologico Testo redatto sulla

Dettagli

Università del Piemonte Orientale. Corso di laurea in biotecnologia. Corso di Statistica Medica. Analisi dei dati quantitativi :

Università del Piemonte Orientale. Corso di laurea in biotecnologia. Corso di Statistica Medica. Analisi dei dati quantitativi : Università del Piemonte Orientale Corso di laurea in biotecnologia Corso di Statistica Medica Analisi dei dati quantitativi : Confronto tra due medie Università del Piemonte Orientale Corso di laurea in

Dettagli

Introduzione alla Teoria degli Errori

Introduzione alla Teoria degli Errori Introduzione alla Teoria degli Errori 1 Gli errori di misura sono inevitabili Una misura non ha significato se non viene accompagnata da una ragionevole stima dell errore ( Una scienza si dice esatta non

Dettagli

Automotive Business Intelligence. La soluzione per ogni reparto, proprio quando ne avete bisogno.

Automotive Business Intelligence. La soluzione per ogni reparto, proprio quando ne avete bisogno. Automotive Business Intelligence La soluzione per ogni reparto, proprio quando ne avete bisogno. Prendere decisioni più consapevoli per promuovere la crescita del vostro business. Siete pronti ad avere

Dettagli

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere!

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Anna La Prova Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Chi sono i bambini Oppositivi e Provocatori? Sono bambini o ragazzi che sfidano l autorità, che sembrano provare piacere nel far

Dettagli

I CRITERI DI VALUTAZIONE DELLE POSTE DI BILANCIO: una breve disamina sul fair value

I CRITERI DI VALUTAZIONE DELLE POSTE DI BILANCIO: una breve disamina sul fair value I CRITERI DI VALUTAZIONE DELLE POSTE DI BILANCIO: una breve disamina sul fair value A cura Alessio D'Oca Premessa Nell ambito dei principi che orientano la valutazione del bilancio delle società uno dei

Dettagli

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali di I.Stat 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della lingua 7 Individuazione

Dettagli

CHE COS'È UNA BANCA? PARTE 2 Le banche al centro della crisi finanziaria

CHE COS'È UNA BANCA? PARTE 2 Le banche al centro della crisi finanziaria Crisi bancarie L'attività bancaria comporta l'assunzione di rischi L'attività tipica delle banche implica inevitabilmente dei rischi. Anzitutto, se un mutuatario non rimborsa il prestito ricevuto, la banca

Dettagli

Attività 9. La città fangosa Minimal Spanning Trees

Attività 9. La città fangosa Minimal Spanning Trees Attività 9 La città fangosa Minimal Spanning Trees Sommario la nostra società ha molti collegamenti in rete: la rete telefonica, la rete energetica, la rete stradale. Per una rete in particolare, ci sono

Dettagli

APPUNTI DI MATEMATICA LE DISEQUAZIONI NON LINEARI

APPUNTI DI MATEMATICA LE DISEQUAZIONI NON LINEARI APPUNTI DI MATEMATICA LE DISEQUAZIONI NON LINEARI Le disequazioni fratte Le disequazioni di secondo grado I sistemi di disequazioni Alessandro Bocconi Indice 1 Le disequazioni non lineari 2 1.1 Introduzione.........................................

Dettagli

Che cos è un focus-group?

Che cos è un focus-group? Che cos è un focus-group? Si tratta di interviste di tipo qualitativo condotte su un ristretto numero di persone, accuratamente selezionate, che vengono riunite per discutere degli argomenti più svariati,

Dettagli

Manuale Software. www.smsend.it

Manuale Software. www.smsend.it Manuale Software www.smsend.it 1 INTRODUZIONE 3 Multilanguage 4 PANNELLO DI CONTROLLO 5 Start page 6 Profilo 7 Ordini 8 Acquista Ricarica 9 Coupon AdWords 10 Pec e Domini 11 MESSAGGI 12 Invio singolo sms

Dettagli

Uso del conto NETELLER

Uso del conto NETELLER Uso del conto NETELLER Grazie per l'interesse dimostrato nel nostro conto NETELLER. Questa guida contiene le istruzioni relative alle funzioni più utili e più utilizzate del conto NETELLER. Abbiamo cercato

Dettagli

Il significato della MEDIA e della MEDIANA in una raccolta di dati numerici

Il significato della MEDIA e della MEDIANA in una raccolta di dati numerici Il significato della MEDIA e della MEDIANA in una raccolta di dati numerici Ogni qual volta si effettua una raccolta di dati di tipo numerico è inevitabile fornirne il valore medio. Ma che cos è il valore

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

LA CORRELAZIONE LINEARE

LA CORRELAZIONE LINEARE LA CORRELAZIONE LINEARE La correlazione indica la tendenza che hanno due variabili (X e Y) a variare insieme, ovvero, a covariare. Ad esempio, si può supporre che vi sia una relazione tra l insoddisfazione

Dettagli

I Valori del Manifesto Agile sono direttamente applicabili a Scrum:!

I Valori del Manifesto Agile sono direttamente applicabili a Scrum:! Scrum descrizione I Principi di Scrum I Valori dal Manifesto Agile Scrum è il framework Agile più noto. E la sorgente di molte delle idee che si trovano oggi nei Principi e nei Valori del Manifesto Agile,

Dettagli

Elementi di Statistica

Elementi di Statistica Elementi di Statistica Contenuti Contenuti di Statistica nel corso di Data Base Elementi di statistica descrittiva: media, moda, mediana, indici di dispersione Introduzione alle variabili casuali e alle

Dettagli

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT Web Meeting Quick Start Guide V4_IT Indice 1 INFORMAZIONI SUL PRODOTTO... 3 1.1 CONSIDERAZIONI GENERALI... 3 1.2 SISTEMI OPERATIVI SUPPORTATI E LINGUE... 3 1.3 CARATTERISTICHE... 3 2 PRENOTARE UNA CONFERENZA...

Dettagli

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO Le seguenti affermazioni descrivono alcune abitudini di studio e modi di imparare. Decidi in quale misura ogni affermazione si applica nel tuo caso: metti una

Dettagli

Appunti lezione 1 anno Med 48 Educatori Professionale docente Cleta Sacchetti

Appunti lezione 1 anno Med 48 Educatori Professionale docente Cleta Sacchetti Appunti lezione 1 anno Med 48 Educatori Professionale docente Cleta Sacchetti 1 L educatore professionale nasce negli anni successivi alla seconda guerra mondiale Risponde alle esigenze concrete lasciate

Dettagli

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido SISSI IN RETE Quick Reference guide guida di riferimento rapido Indice generale Sissi in rete...3 Introduzione...3 Architettura Software...3 Installazione di SISSI in rete...3 Utilizzo di SISSI in Rete...4

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management hanno dimostrato un significativo risparmio

Dettagli

INDICE. Introduzione Cosa sono le Opzioni FX? Trading 101 ITM, ATM e OTM Opzioni e strategie di Trading Glossario Contatti e Informazioni

INDICE. Introduzione Cosa sono le Opzioni FX? Trading 101 ITM, ATM e OTM Opzioni e strategie di Trading Glossario Contatti e Informazioni OPZIONI FORMAZIONE INDICE Introduzione Cosa sono le Opzioni FX? Trading 101 ITM, ATM e OTM Opzioni e strategie di Trading Glossario Contatti e Informazioni 3 5 6 8 9 10 16 ATTENZIONE AI RISCHI: Prima di

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 430, 26 OTTOBRE 2001, CONCORSO A PREMI PIMP MY TEMPO 2.0

REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 430, 26 OTTOBRE 2001, CONCORSO A PREMI PIMP MY TEMPO 2.0 REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 430, 26 OTTOBRE 2001, CONCORSO A PREMI PIMP MY TEMPO 2.0 PROMOSSO DALLA SOCIETA SCA HYGIENE PRODUCTS SPA Via XXV Aprile, 2 55011 ALTOPASCIO (LU) PIVA 03318780966 REA 186295 SOCIETA

Dettagli

derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici

derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici PREFAZIONE Il mercato italiano dei prodotti derivati 1. COSA SONO LE OPZIONI? Sottostante Strike

Dettagli

Teoria dei giochi Gioco Interdipendenza strategica

Teoria dei giochi Gioco Interdipendenza strategica Teoria dei giochi Gioco Interdipendenza strategica soggetti decisionali autonomi con obiettivi (almeno parzialmente) contrapposti guadagno di ognuno dipende dalle scelte sue e degli altri Giocatori razionali

Dettagli

Determinare la grandezza della sottorete

Determinare la grandezza della sottorete Determinare la grandezza della sottorete Ogni rete IP possiede due indirizzi non assegnabili direttamente agli host l indirizzo della rete a cui appartiene e l'indirizzo di broadcast. Quando si creano

Dettagli

1865 SARDINIA 1. COMPONENTI DEL GIOCO 2. PREPARAZIONE. 1865: Sardinia Rules Summary. Sunto del regolamento in italiano; Versione regole originali E

1865 SARDINIA 1. COMPONENTI DEL GIOCO 2. PREPARAZIONE. 1865: Sardinia Rules Summary. Sunto del regolamento in italiano; Versione regole originali E 1865 SARDINIA Sunto del regolamento in italiano; Versione regole originali E Attenzione: il regolamento originale va comunque letto. Il presente sunto ha il solo scopo di fare da introduzione e veloce

Dettagli

EQUAZIONI E DISEQUAZIONI POLINOMIALI E COLLEGAMENTI CON LA GEOMETRIA ELEMENTARE

EQUAZIONI E DISEQUAZIONI POLINOMIALI E COLLEGAMENTI CON LA GEOMETRIA ELEMENTARE EQUAZIONI E DISEQUAZIONI POLINOMIALI E COLLEGAMENTI CON LA GEOMETRIA ELEMENTARE 1. EQUAZIONI Definizione: un equazione è un uguaglianza tra due espressioni letterali (cioè in cui compaiono numeri, lettere

Dettagli

Regolamento Nazionale Specialità "POOL 8-15" ( Buche Strette )

Regolamento Nazionale Specialità POOL 8-15 ( Buche Strette ) Regolamento Nazionale Specialità "POOL 8-15" ( Buche Strette ) SCOPO DEL GIOCO : Questa specialità viene giocata con 15 bilie numerate, dalla n 1 alla n 15 e una bilia bianca (battente). Un giocatore dovrà

Dettagli

GUIDA alla configurazione di un DVR o Router su dyndns.it. in modalità compatibile www.dyndns.org

GUIDA alla configurazione di un DVR o Router su dyndns.it. in modalità compatibile www.dyndns.org GUIDA alla configurazione di un DVR o Router su dyndns.it in modalità compatibile www.dyndns.org Questa semplice guida fornisce le informazioni necessarie per eseguire la registrazione del proprio DVR

Dettagli