ECONOMICAMENTE IRRAZIONALE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ECONOMICAMENTE IRRAZIONALE"

Transcript

1

2 Enrico Trevisan ECONOMICAMENTE IRRAZIONALE Marketing comportamentale per capire e guidare le scelte dei consumatori

3 Sommario 7 Introduzione La razionalità perduta Le euristiche L effetto àncora L effetto affare L effetto separazione L effetto scelta L effetto possesso L effetto contabilità L effetto tempo Le strategie commerciali Una passione per gli affari L impatto del gratis L utilità di transazione Punti di riferimento Prezzo e qualità Il senso del possesso Costi vivi e costi opportunità Perdere e guadagnare Come e cosa si possiede Dare e togliere

4 6 SOMMARIO L imbarazzo della scelta Il problema della scelta Meno è meglio di tanto Scegliere meno e trovare di più Costi sommersi e riemergenti I costi del passato Le perdite del futuro Il passato che passa Divide et impera Pagare e utilizzare Pagare e assicurare Pagare e dimenticare Gli eredi di Luca Pacioli La forma che diventa sostanza L origine del denaro La destinazione del denaro Ulisse, le sirene e l eterna debolezza L incoerenza temporale Chi controlla che ci si controlli Il mercato dell autocontrollo I giochi della mente L intuizione statistica Le rappresentazioni mentali Disponibilità e àncore 159 Conclusioni Cogli l attimo 165 Bibliografia

5 Introduzione La critica della teoria della scelta razionale mi ha affascinato fin dai tempi dell università. Perché prendiamo certe decisioni in determinati contesti, spesso andando contro il buon senso e la nostra stessa volontà, è sempre stata una domanda per me fondamentale. Mentre ho spesso riconosciuto l importanza dei sistemi, delle organizzazioni e degli aggregati collettivi nella vita economica e sociale, sono sempre stato convinto che la giusta angolazione di analisi fossero l individuo e le dinamiche che guidano le sue scelte. Quando ho iniziato a occuparmi di questo tema anche nella mia attività lavorativa, indagando nell ambito del pricing e della strategia commerciale quali prodotti i clienti avrebbero scelto sostenendo quale sacrificio, collegare i due mondi era la naturale conseguenza. Il libro è il risultato di questo sforzo e rappresenta la prima occasione in cui ho cercato, utilizzando l economia comportamentale come quadro di riferimento, di unire in maniera sistematica ed estesa le idee che avevo sviluppato nella fase universitaria con quelle più recenti della fase lavorativa. A ormai più di trent anni dal suo esordio, la behavioural economics ha raccolto un estesa quantità di evidenze su come le persone decidono e, in particolare, sul ruolo giocato dalla rappresentazione e strutturazione delle scelte. Pur avendo influenzato molti aspetti della scienza economica, come per esempio la finanza, la labor e welfare economy, nel libro mi occupo unicamente di quelle scoperte dei comportamentalisti che riguardano le scelte del consumatore, con un par-

6 8 INTRODUZIONE ticolare interesse ai fenomeni che influenzano il valore percepito di un determinato prodotto e la disponibilità alla spesa che ne deriva. Mentre la teoria del consumatore razionale classica ha sempre sostenuto la tesi che ciò che guida le nostre scelte è l utilità dei payoff che a queste scelte attribuiamo, l economia comportamentale si è concentrata sul fatto che gli stessi pay-off spesso non sono collegati in maniera coerente e sostanziale alle scelte, ma vengono piuttosto influenzati dall architettura delle stesse. Quando per esempio dobbiamo valutare se siamo disposti a pagare una certa cifra per un determinato prodotto, la nostra scelta non è determinata solo dal valore che attribuiamo a questo prodotto, ma anche da quello che ci aspettiamo che tale prodotto debba costare. Questo può portare a situazioni in cui lo stesso prodotto allo stesso prezzo ci sembra particolarmente conveniente o caro, semplicemente cambiando il riferimento che utilizziamo per fare quella specifica valutazione. Siamo disposti a investire i nostri soldi a un tasso del 3%? Dipende se ci aspettavamo il 2% o il 4%. Siamo disposti a investire 20 minuti del nostro tempo per ottenere uno sconto di 5 euro? Dipende se lo sconto è riferito a un prodotto che ne costa 20 o 150. Siamo disposti a spendere 50 euro per un libro? Dipende se lo riteniamo un investimento nella nostra cultura e formazione o semplicemente un piacevole passatempo. La rappresentazione e l inquadramento di una determinata scelta possono variare sostanzialmente in funzione di processi cognitivi personali e connaturati del consumatore. Essa può però venire influenzata anche da fattori esterni che agiscono a livello di modelli di pricing, adeguatamente applicati a strutture dell offerta e strategie di vendita. Lo scopo del libro è proprio quello di mostrare come e perché il pricing, l offering e il selling possono influenzare le scelte del consumatore. Gli esperimenti e i meccanismi psicologici presentati sono quindi tutti riferiti a situazioni di mercato, ovvero a situazioni in cui le scelte e i contesti analizzati sono sempre collegati a fenomeni di valutazione, scelta e utilizzo di prodotti. Mentre la lettura di un libro si trasforma spesso in un monologo dello scrittore verso il lettore, questo non vale certamente per la sua stesura, almeno non nel mio caso. Ben lungi dall essere stato un processo

7 INTRODUZIONE 9 con un unico protagonista, molte sono le persone che mi hanno aiutato a individuare, pensare, strutturare e raccontare le idee espresse nel testo. Il primo ringraziamento va certamente ai tre autori che maggiormente hanno contribuito alla nascita e sviluppo dell economia comportamentale: Daniel Kahneman, Richard Thaler e Amos Tversky. Sono entrato in contatto con alcune idee chiave di questi autori durante la scrittura della mia tesi di laurea, ma è soprattutto nell ambito della mia tesi di dottorato che ho studiato e approfondito le loro ricerche. Nonostante dai primi contatti siano passati più di 15 anni, continuo a essere affascinato dalla precisione, dall eleganza e dall innovatività dei loro lavori. Tre altri autori hanno fortemente influenzato le mie idee sui consumatori e sugli attori sociali, e più generalmente sulle aziende e sulle organizzazioni economiche e statali: Jon Elster, Werner Kirsch e Hermann Simon. I lavori di Elster e Kirsch sono stati fondamentali per la costruzione del ponte tra politologia, filosofia e sociologia da un lato e teoria della scelta razionale e dell azienda dall altro, che direttamente o indirettamente pervade l intero libro. Dai lavori di Simon ho invece imparato la maggior parte delle cose che oggi so riguardo al pricing, al marketing e alla strategia aziendale. Sebbene non possa escludere di aver mal interpretato o semplicemente non capito fino in fondo alcune delle loro tesi, e debba quindi assumere piena responsabilità per eventuali errori o imprecisioni, senza questi autori il libro che avete tra le mani non ci sarebbe stato, o comunque sarebbe stato fondamentalmente diverso. Un grazie altrettanto sentito vorrei rivolgerlo al mio team presso la Simon-Kucher & Partners. Scrivere un libro parallelamente a un attività consulenziale può velocemente diventare un impresa impossibile, se non si dispone del supporto di un gruppo di giovani e brillanti colleghi. In questo senso, vorrei ringraziare di cuore Riccardo Colombo, Gianluca Corradi, Paolo Finotelli, Sonia Foltran, Peifeng Gao, Alberto Laratta, Cristina Liotta, Alessandro Maggioni e Gianluigi Salatiello per le interessanti discussioni e il lavoro redazionale svolto. Vorrei però anche ringraziarli per aver talvolta rinunciato al mio supporto diretto e immediato nelle loro attività progettuali, liberando così il tempo e le risorse che mi erano necessarie alla stesura del testo. Anche a costo

8 10 INTRODUZIONE di diventare noioso, non ripeterò mai a sufficienza quanto la loro forza intellettuale e motivazionale sia stata determinante nel finire questo lavoro e, più in generale, nel darmi la voglia e il coraggio di imbarcarmi in avventure di questo genere. Un particolare ringraziamento vorrei indirizzarlo ad Alessandra Lanciotti. Anche se spesso l intelligenza delle sue osservazioni è ben superiore alla convinzione con cui le esprime, il tempo dedicato a discutere con lei gli aspetti chiave del libro è sempre stato remunerato con suggerimenti e critiche puntuali, rigorose ed estremamente utili. Pur ritenendo la massima socratiana «sapere di non sapere» una lezione morale ed epistemologica utile a tutti, nel caso specifico di Alessandra sono propenso a fare un eccezione, spingendola quindi a lavorare sul monito «non sapere di sapere». Infine, vorrei rivolgermi con immensa gratitudine a mia moglie Suscha. È forse un paradosso che in un libro dedicato alla dinamica delle scelte non abbia riservato nemmeno un paragrafo alla decisione più importante che nell arco della vita ci troviamo ad affrontare, ovvero la persona con cui la vita la vogliamo passare. Nel mio caso specifico, non ho dubbi, tutte le anomalie e stranezze decisionali presentate nel libro non hanno giocato alcun ruolo e sposare Suscha è stata senz altro la scelta più saggia che abbia mai preso. Le innumerevoli ore la sera tardi o durante i fine settimana rubate alla famiglia per dedicarsi al libro sono state sempre ricambiate con comprensione, pazienza, allegria, sorrisi e stimoli ad andare avanti. E anche nei momenti in cui qualche particolare idea non mi convinceva o non riusciva a entrare nel cassetto, la sua intelligenza e la sua freschezza intellettuale sono state fondamentali per farmi ripensare da capo, meglio e diversamente. Alle piccole Sophia e Greta vorrei dedicare il saluto finale. È sempre affascinante osservare quanto la naturalezza dei bambini sia spesso in contrasto con l artificialità di noi adulti, e quanto la natura della nostra irrazionalità sia diversa dalla loro. Care bimbe, quando sarete grandi a sufficienza per leggere questo libro (se mai lo farete), avrete ormai abbracciato l irrazionalità dei grandi. È un peccato: la vostra è migliore!

9 IL SENSO DEL POSSESSO 61 invece, tutti i vantaggi sono dalla parte dell affitto poiché scaricare un film non solo è più economico che comprarlo in una videoteca o al supermercato (se poi lo si scarica da un sito pirata è addirittura gratis!), ma è anche molto più comodo. Non è infatti più necessario uscire di casa né per prendere né per restituire il film. Sono sufficienti pochi passaggi attraverso il telecomando del televisore o il browser internet per scaricare, pagare e vedere il film. In questa situazione sarà sempre più difficile per gli Studios riuscire a fare leva sull effetto possesso per spingere i consumatori a comprare invece che affittare i loro film. Esistono tuttavia dei tentativi in questo senso, prima fra tutti la possibilità di costruire una propria medioteca nel cloud. La difficoltà qui consisterà nel fatto che l uomo, abituato fin dalla notte dei tempi a possedere oggetti di natura fisica, ha avuto la possibilità di sviluppare un idea e un sentimento per la proprietà digitale solo negli ultimi decenni. Rimane quindi una forte incognita se e come un tale sentimento si svilupperà nel mondo digitale. Importanti autori penso per esempio a Jeremy Rifkin e al suo libro L età dell accesso sembrano fare la scommessa inversa, ovvero che si tenderà sempre meno a possedere e sempre più a utilizzare. Non sono completamente convinto di questa tesi. L uomo è un animale abitudinario, che però apprende e si evolve molto velocemente. Certamente cambierà la fisicità del possesso, ma non il sentimento in quanto tale. 3.4 Dare e togliere Le riflessioni sul tema possesso sono rilevanti a livello di strategia di definizione, comunicazione e commercializzazione del prodotto. Sono tuttavia anche utili a livello di strategia di vendita. Esistono infatti molte situazioni in cui il consumatore ha la possibilità di comprare versioni diverse dello stesso prodotto, dovendo scegliere tipicamente tra configurazioni base e configurazioni con più funzionalità e accessori. Nel comprare un nuovo tablet, il consumatore può per esempio decidere se acquistare quello con possibilità di collegamento a internet oppure quello che dispone solo di funzionalità stand-alone, oppure può scegliere tra quello con la memoria di base o quello con la

10 62 IL SENSO DEL POSSESSO memoria estesa. Similmente, nello scegliere il nuovo condizionatore può optare per quello con stabilizzatore automatico della temperatura oppure accontentarsi di quello con il termostato manuale. Per il consumatore è spesso molto difficile definire con precisione quali saranno effettivamente i suoi bisogni, ovvero prevedere se la versione base del prodotto basterà alle sue necessità oppure se farà al caso suo il modello medio della gamma o addirittura quello premium con un ampio spettro di funzionalità. In questo tipo di situazioni di vendita ovvero dove il consumatore non è in grado di definire perfettamente la configurazione di prodotto/ prezzo per lui più idonea esistono margini di manovra per guidarlo verso versioni del prodotto a maggior valor aggiunto per lui ed eventualmente maggiore profittabilità per l azienda. L effetto possesso può giocare un ruolo chiave in quest ambito. L idea è quella di configurare il prodotto in una versione tendenzialmente premium, fare in modo che il cliente ne entri in possesso (anche solo idealmente) per poi giocare sul trade-off prodotto/prezzo attivando la leva valore e disattivando la leva sconto. Vediamo un caso concreto. Qualche anno fa, a seguito della nascita della mia prima figlia, decisi assieme a mia moglie di cambiare automobile e di acquistare un modello familiare. A dir la verità, la prima scrematura la facemmo basandoci su due criteri molto semplici: la macchina doveva essere spaziosa ed esteticamente piacevole. La nostra precedente automobile era infatti una due posti decappottabile di cui eravamo follemente innamorati, ma perfettamente inutile nella nuova condizione familiare. Separarcene era già abbastanza faticoso, volevamo almeno passare a qualcosa che non solo fosse funzionale, ma anche minimamente carino. Scegliemmo un modello comby di una casa tedesca. Abbastanza determinati ad acquistare quell auto andammo in concessionaria per vederla da vicino e farci un idea più chiara dell automobile stessa, ma naturalmente anche del suo prezzo. Dopo pochi minuti fummo approcciati da un venditore che chiamerò signor Nero il quale, con grande pazienza, iniziò a spiegarci tutti i vantaggi tecnici e funzionali dell auto (sia mia moglie che io non siamo esattamente quello che potremmo definire esperti e non era quindi semplicissimo farci capire di cosa effettivamente stessimo par-

11 IL SENSO DEL POSSESSO 63 lando). Verificato l effettivo interesse nell automobile, il signor Nero ci invitò alla sua scrivania, ci offrì un caffè e, continuando con un pazientissimo processo maieutico, iniziò a configurare l automobile dei nostri sogni. «Desiderate il metallizzato, il cambio automatico, i cerchi in lega, la motorizzazione ecc.». Dopo una ventina di minuti, terminata la definizione di tutte le caratteristiche particolari degli accessori aggiuntivi, stampò tre fogli in formato A4 contenenti la descrizione dettagliata caratteristica per caratteristica, accessorio per accessorio dell automobile e ce la consegnò. «Ecco signora e signor Trevisan, questa è l automobile che a mio avviso dovreste comprare. Ha dentro tutto ciò di cui avete bisogno. È una fantastica automobile. Vediamo assieme in dettaglio di cosa si tratta». A questo punto iniziò con grande calma punto per punto a spiegarci cosa aveva inserito nel pacchetto e perché era importante averlo. «Di serie avete il parking system posteriore. Vi ho però inserito anche quello anteriore perché la macchina è piuttosto lunga e spesso è difficile valutare la distanza». Oppure: «Con il Bluetooth non avete più bisogno di cavi, gusci di collegamento ecc. Basta programmare una volta il sistema e, appena salite in macchina, il telefono viene riconosciuto automaticamente e collegato con l impianto di viva voce. È più comodo, ma soprattutto più sicuro». Alla fine del processo concluse dicendo: «Con questa configurazione l automobile costa X euro. Attraverso la nostra offerta particolarmente vantaggiosa di leasing sono in grado di darvela a una rata mensile di Y euro. Il contratto ha una durata tre anni, comprende km all anno e un pagamento iniziale di Z euro». A questo punto, vista la mia reazione piuttosto impressionata dall elevato costo complessivo dell auto e anche della rata mensile e la successiva richiesta diretta di sconto, il signor Nero rimase molto tranquillo e riprese a parlare dell eccezionale valore dell auto appena configurata. Lo fece però in maniera molto astuta, utilizzando (forse anche solo inconsapevolmente) l effetto possesso. Disse: «Signor Trevisan, mi rendo conto che sono molti soldi. Purtroppo i margini di sconto in questo tipo di automobile sono ormai minimi e quello che possiamo fare lo facciamo garantendo delle condizioni di finanziamento molto vantaggiose rispetto al mercato. Tuttavia, posso sicuramente farle spendere meno, dobbiamo però mettere mano alla configurazio-

12 64 IL SENSO DEL POSSESSO ne della macchina. Prendiamo per esempio il sistema di navigazione europeo. Questo ha un prezzo di listino di X euro, che corrisponde a un impatto di Y euro nella rata mensile. Non possiamo rinunciarci?». Mia risposta: «Non lo so. In realtà viaggio tipicamente tra Italia, Austria e Germania. Attualmente ho un navigatore che mi costringe a cambiare dvd ogni volta che passo la frontiera per mettere quello del paese in cui mi trovo. È una cosa molto scomoda. Non avere più questo problema mi farebbe molto comodo. Penso che terrò il navigatore europeo». Risposta del signor Nero: «Mi rendo conto. Effettivamente la cosa può diventare noiosa. Prendiamo allora i sedili in pelle. Hanno un prezzo e un impatto sulla rata mensile molto simile a quello del navigatore. Forse possiamo rinunciare a questi». Risposta di mia moglie: «Non credo proprio che sia una buona idea. La bambina piccola gioca, ha le mani sporche, fa cadere le cose, può accadere che non si senta bene e rigetti. Sa come sono i bimbi. Mettere dei sedili in stoffa significa diventare matti per pulirli ed eventualmente avere una macchina con i sedili macchiati per i prossimi tre anni». «Effettivamente rispose il signor Nero a questo non avevo pensato. Potremmo però rinunciare al cambio automatico. Il suo impatto sulla rata mensile è addirittura superiore a quello dei sedili in pelle». Mia risposta: «A questo no. La fluidità con cui cambia le marce la versione automatica è la cosa che mi è maggiormente piaciuta nella macchina in termini di esperienza di guida. Inoltre, mia moglie già non guida volentieri. Se togliamo l automatico il rischio è veramente quello che poi non usi l automobile». Insomma, dopo una bella discussione di circa una mezzora l automobile è sostanzialmente rimasta configurata come proposta originariamente dal signor Nero, la mia richiesta di sconto è stata letteralmente parata da argomenti di valore che, in realtà, mi ricordavano sistematicamente quanto desideravo la nuova macchina e riuscivano così a consolidare la mia disponibilità alla spesa. La dialettica della trattativa era in realtà un caso di best practice di quello che viene definito classicamente value selling, dove però la percezione del valore non derivava solo dalla rappresentazione razionale dell utilità di certi accessori, ma anche da un effetto possesso raggiunto tramite la configurazione preliminare dell automobile, la consegna fisica del foglio di preventivo e la sua presentazione calma e paziente.

13 IL SENSO DEL POSSESSO 65 Figura 3.5 Effetto possesso: e nel caso di prodotti simili? Approccio alla vendita in caso di prodotti simili ma di qualità e prezzi differenti Lo scopo è permettere al cliente di sviluppare il più velocemente possibile un senso di possesso rispetto al prodotto In questo modo gli sarà più difficile rinunciare alle varie caratteristiche e finezze del prodotto premium La rinuncia non sarà più un costo opportunità (se spendessi quei soldi potrei ottenere queste funzioni extra), ma piuttosto un costo diretto, molto più spiacevole Quando si vendono una serie di prodotti simili, ma di qualità progressivamente superiore, è consigliabile iniziare a proporre al cliente il prodotto di alta gamma, se possibile evitando di parlare del prezzo. L esempio mostra quindi un interessante strategia per le situazioni in cui si vendono una serie di prodotti simili, ma di qualità progressivamente superiore, o prodotti identici, configurabili però con una quantità più ampia di funzionalità e accessori. In questi casi è consigliabile iniziare a proporre al cliente il prodotto di alta gamma, se possibile evitando di parlare del prezzo e di superare il limite massimo di spesa a cui il cliente può essere interessato. Lo scopo è quello di permettere al cliente di sviluppare il più velocemente possibile un senso di possesso rispetto al prodotto in questione. Dopo di che sarà più difficile per il consumatore rinunciare alle varie caratteristiche e finezze del prodotto premium, appunto perché rinunciarvi non sarà più una sorta di costo opportunità (se spendessi quei soldi potrei ottenere queste funzioni extra), ma piuttosto un costo diretto, molto più spiacevole da affrontare (dovrò rinunciare a queste funzioni così posso risparmiare dei soldi).

14

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

Sfide strategiche nell Asset Management

Sfide strategiche nell Asset Management Financial Services Banking Sfide strategiche nell Asset Management Enrico Trevisan, Alberto Laratta 1 Introduzione L'attuale crisi finanziaria (ed economica) ha significativamente inciso sui profitti dell'industria

Dettagli

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali LA RICERCA DI DIO Gradi della fede in Dio La maggior parte delle persone non sospetta nemmeno la reale esistenza di Dio, e naturalmente non s interessa molto a Dio. Ce ne sono altre che, sotto l influsso

Dettagli

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO Le seguenti affermazioni descrivono alcune abitudini di studio e modi di imparare. Decidi in quale misura ogni affermazione si applica nel tuo caso: metti una

Dettagli

Alberto Bartoli Presidente Corso di Studi Ingegneria Informatica Coordinatore Dottorato di Ricerca Ingegneria dell Informazione

Alberto Bartoli Presidente Corso di Studi Ingegneria Informatica Coordinatore Dottorato di Ricerca Ingegneria dell Informazione Alberto Bartoli Presidente Corso di Studi Ingegneria Informatica Coordinatore Dottorato di Ricerca Ingegneria dell Informazione Dipartimento di Elettrotecnica, Elettronica, Informatica Università di Trieste

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Corso di Matematica e Statistica 4 Calcolo combinatorio e probabilità. Le disposizioni semplici di n elementi di classe k

Corso di Matematica e Statistica 4 Calcolo combinatorio e probabilità. Le disposizioni semplici di n elementi di classe k Pordenone Corso di Matematica e Statistica 4 Calcolo combinatorio e probabilità UNIVERSITAS STUDIORUM UTINENSIS Giorgio T. Bagni Facoltà di Scienze della Formazione Dipartimento di Matematica e Informatica

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

Indovinelli Algebrici

Indovinelli Algebrici OpenLab - Università degli Studi di Firenze - Alcuni semplici problemi 1. L EURO MANCANTE Tre amici vanno a cena in un ristorante. Mangiano le stesse portate e il conto è, in tutto, 25 Euro. Ciascuno di

Dettagli

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi il risparmio, dove lo ora? metto le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi Vademecum del risparmiatore le principali domande emerse da una recente ricerca di mercato 1

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO

GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO Consigli e trucchi da esperti del settore IN QUESTA GUIDA: I. COME ORGANIZZARE UN TRASLOCO II. PRIMA DEL TRASLOCO III. DURANTE IL TRASLOCO IV. DOPO IL TRASLOCO V. SCEGLIERE

Dettagli

BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO

BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO La banca è un istituto che compie operazioni monetarie e finanziarie utilizzando il denaro proprio e quello dei clienti. In particolare la Banca effettua

Dettagli

Che cos è un emozione?

Che cos è un emozione? Che cos è un emozione? Definizione Emozione: Stato psichico affettivo e momentaneo che consiste nella reazione opposta all organismo a percezioni o rappresentazioni che ne turbano l equilibrio (Devoto

Dettagli

L educazione non formale e l apprendimento interculturale. Info days

L educazione non formale e l apprendimento interculturale. Info days L educazione non formale e l apprendimento interculturale Info days Roma, 16 novembre 2009 Una donna portò suo figlio a vedere Gandhi, il quale le chiese il motivo della sua presenza. Vorrei che mio figlio

Dettagli

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi.

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. LIBERI DI NON PENSARCI Basta preoccupazioni per il back-up e la sicurezza dei tuoi dati. Con la tecnologia Cloud Computing l archiviazione e la protezione dei

Dettagli

MODULO 3 LEZIONE 23 FORMAZIONE DEL MOVIMENTO (SECONDA PARTE)

MODULO 3 LEZIONE 23 FORMAZIONE DEL MOVIMENTO (SECONDA PARTE) MODULO 3 LEZIONE 23 FORMAZIONE DEL MOVIMENTO (SECONDA PARTE) Contenuti Michelene Chi Livello ottimale di sviluppo L. S. Vygotskij Jerome Bruner Human Information Processing Teorie della Mente Contrapposizione

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

di Sara Baroni Marketing e Vendite >> Marketing e Management

di Sara Baroni Marketing e Vendite >> Marketing e Management GESTIRE CON SUCCESSO UNA TRATTATIVA COMMERCIALE di Sara Baroni Marketing e Vendite >> Marketing e Management OTTENERE FIDUCIA: I SEI LIVELLI DI RESISTENZA Che cosa comprano i clienti? Un prodotto? Un servizio?

Dettagli

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi ONDI OMUNI: AI A CELTA IUSTA Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi CONOSCERE I FONDI D INVESTIMENTO, PER FARE SCELTE CONSAPEVOLI I fondi comuni sono

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche

Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche Strumenti per la didattica, l educazione, la riabilitazione, il recupero e il sostegno Collana diretta da Dario Ianes Rossana Colli e Cosetta Zanotti Giro,

Dettagli

PRESENTARE UN IDEA PROGETTUALE

PRESENTARE UN IDEA PROGETTUALE PRESENTARE UN IDEA PROGETTUALE LINEE GUIDA PER UNA EFFICACE PRESENTAZIONE DI UN BUSINESS PLAN INTRODUZIONE ALLA GUIDA Questa breve guida vuole indicare in maniera chiara ed efficiente gli elementi salienti

Dettagli

Il mondo in cui viviamo

Il mondo in cui viviamo Il mondo in cui viviamo Il modo in cui lo vediamo/ conosciamo Dalle esperienze alle idee Dalle idee alla comunicazione delle idee Quando sono curioso di una cosa, matematica o no, io le faccio delle domande.

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio.

Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio. Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio. Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio, recita un noto proverbio africano. Perché la famiglia

Dettagli

Ludovica Scarpa Che cos è la competenza sociale?

Ludovica Scarpa Che cos è la competenza sociale? Ludovica Scarpa Che cos è la competenza sociale? Come l intelligenza e l empatia, e un poco come tutte le caratteristiche che contraddistinguono gli esseri umani, anche la competenza sociale non è facile

Dettagli

La fattoria delle quattro operazioni

La fattoria delle quattro operazioni IMPULSIVITÀ E AUTOCONTROLLO La fattoria delle quattro operazioni Introduzione La formazione dei bambini nella scuola di base si serve di numerosi apprendimenti curricolari che vengono proposti allo scopo

Dettagli

Potrei dire a quell attimo: fermati dunque, sei così bello! Goethe (Faust)

Potrei dire a quell attimo: fermati dunque, sei così bello! Goethe (Faust) IL TEMPO DI MENTINA Potrei dire a quell attimo: fermati dunque, sei così bello! Goethe (Faust) E tempo di occuparci di Mentina, la mia cuginetta che mi somiglia tantissimo; l unica differenza sta nella

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

Erwin Schrödinger Che cos è la vita? La cellula vivente dal punto di vista fisico tr. it. a cura di M. Ageno, Adelphi, Milano 2008, pp.

Erwin Schrödinger Che cos è la vita? La cellula vivente dal punto di vista fisico tr. it. a cura di M. Ageno, Adelphi, Milano 2008, pp. RECENSIONI&REPORTS recensione Erwin Schrödinger Che cos è la vita? La cellula vivente dal punto di vista fisico tr. it. a cura di M. Ageno, Adelphi, Milano 2008, pp. 154, 12 «Il vasto e importante e molto

Dettagli

Mario Polito IARE: Press - ROMA

Mario Polito IARE: Press - ROMA Mario Polito info@mariopolito.it www.mariopolito.it IMPARARE A STUD IARE: LE TECNICHE DI STUDIO Come sottolineare, prendere appunti, creare schemi e mappe, archiviare Pubblicato dagli Editori Riuniti University

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!!

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!! IL TUO CORPO NON E STUPIDO Avrai sicuramente sentito parlare di postura corretta e magari spesso ti sei sentito dire di stare più dritto con la schiena o di non tenere le spalle chiuse. Nonostante se ne

Dettagli

Contribuite anche voi al nostro successo.

Contribuite anche voi al nostro successo. Entusiasmo da condividere. Contribuite anche voi al nostro successo. 1 Premi Nel 2009 e nel 2012, PostFinance è stata insignita del marchio «Friendly Work Space» per la sua sistematica gestione della salute.

Dettagli

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA GATTO SAIC83800T Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori per la ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T Progetto VALES a.s. 2012/13 Rapporto Questionari Studenti Insegnanti Genitori

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

Ottimizzare gli sconti per incrementare i profitti

Ottimizzare gli sconti per incrementare i profitti Ottimizzare gli sconti per incrementare i profitti Come gestire la scontistica per massimizzare la marginalità di Danilo Zatta www.simon-kucher.com 1 Il profitto aziendale è dato da tre leve: prezzo per

Dettagli

Perché i progetti di Welfare falliscono? Falsi miti e azioni concrete per un welfare di successo

Perché i progetti di Welfare falliscono? Falsi miti e azioni concrete per un welfare di successo Perché i progetti di Welfare falliscono? Falsi miti e azioni concrete per un welfare di successo SOMMARIO Perché i progetti di Welfare falliscono? Falsi miti e azioni concrete per un welfare di successo

Dettagli

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni Pagamenti basati su azioni International Financial Reporting Standard 2 Pagamenti basati su azioni FINALITÀ 1 Il presente IRFS ha lo scopo di definire la rappresentazione in bilancio di una entità che

Dettagli

La Banca del seme più grande del mondo

La Banca del seme più grande del mondo La Banca del seme più grande del mondo Un sogno che diventa realtà Tutto iniziò con uno strano sogno riguardante seme congelato. Oggi, la Cryos International - Danimarca è la più grande banca del seme

Dettagli

Il giardino nella macchina

Il giardino nella macchina Idee per una rilettura Il giardino nella macchina La nuova scienza della vita artificiale Claus Emmeche Bollati Boringhieri, 1996 È possibile la vita artificiale? In che modo gli strumenti offerti dalla

Dettagli

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Forse sarebbe necessario che iniziassi correggendo il titolo di questa mia breve introduzione: non cultura, creatività e sviluppo sostenibile, ma cultura globalizzata,

Dettagli

DISABILITY MANAGEMENT: INTEGRARE LE DIFFERENZE PER FARE LA DIFFERENZA

DISABILITY MANAGEMENT: INTEGRARE LE DIFFERENZE PER FARE LA DIFFERENZA DISABILITY MANAGEMENT: INTEGRARE LE DIFFERENZE PER FARE LA DIFFERENZA Simone Scerri INTRODUZIONE Questa proposta è rivolta alle aziende con un numero pendenti superiore a 15, le quali sono tenute ad assumere

Dettagli

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Crescere un bambino Indaco o Cristallo è un privilegio speciale in questo momento di turbolenze e cambiamenti. Come genitori, state contribuendo

Dettagli

Siamo così arrivati all aritmetica modulare, ma anche a individuare alcuni aspetti di come funziona l aritmetica del calcolatore come vedremo.

Siamo così arrivati all aritmetica modulare, ma anche a individuare alcuni aspetti di come funziona l aritmetica del calcolatore come vedremo. DALLE PESATE ALL ARITMETICA FINITA IN BASE 2 Si è trovato, partendo da un problema concreto, che con la base 2, utilizzando alcune potenze della base, operando con solo addizioni, posso ottenere tutti

Dettagli

BIANCOENERO EDIZIONI

BIANCOENERO EDIZIONI RACCONTAMI BIANCOENERO EDIZIONI Titolo originale: The Strange Case of Dr. Jekyll and Mr. Hyde, 1886 Ringraziamo Giulio Scarpati che ha prestato la sua voce per questo progetto. Consulenza scientifica al

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

PROCESSO ALLE PROMOZIONI IL GIOCO VALE LA CANDELA?

PROCESSO ALLE PROMOZIONI IL GIOCO VALE LA CANDELA? PROCESSO ALLE PROMOZIONI IL GIOCO VALE LA CANDELA? La maggior parte dei Retailer effettua notevoli investimenti in attività promozionali. Non è raro che un Retailer decida di rinunciare al 5-10% dei ricavi

Dettagli

Lavorare in gruppo. Corso di formazione per i dipendenti dell Università di Palermo

Lavorare in gruppo. Corso di formazione per i dipendenti dell Università di Palermo Lavorare in gruppo Corso di formazione per i dipendenti dell Università di Palermo Premessa La conoscenza del gruppo e delle sue dinamiche, così come la competenza nella gestione dei gruppi, deve prevedere

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

Content marketing per acquisire e fi delizzare i clienti

Content marketing per acquisire e fi delizzare i clienti Alessandra Cimatti*, Paolo Saibene Marketing Content marketing per acquisire e fi delizzare i clienti Nelle fasi iniziali del processo d acquisto, oggigiorno, i compratori sono dei fai da te e - sempre

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT SEGUI LE STORIE DI IGNAZIO E DEL SUO ZAINO MAGICO Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma.

Dettagli

attività motorie per i senior euro 22,00

attività motorie per i senior euro 22,00 Le attività motorie Chi è il senior? Quali elementi di specificità deve contenere la programmazione delle attività motorie destinate a questa tipologia di utenti? Quali sono le capacità motorie che necessitano

Dettagli

Se la Banca non ci fosse... 12 disegni per sorridere e riflettere su come sarebbe il mondo senza le banche

Se la Banca non ci fosse... 12 disegni per sorridere e riflettere su come sarebbe il mondo senza le banche Se la Banca non ci fosse... 12 disegni per sorridere e riflettere su come sarebbe il mondo senza le banche Se la Banca non ci fosse... Come accade per tutte quelle aziende che servono in ogni momento

Dettagli

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia Scuola Primaria Istituto Casa San Giuseppe Suore Vocazioniste Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar Classe IV Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia È il 19 febbraio 2011

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

12 ATTIVARE LE RISORSE DEL GRUPPO CLASSE. Figura 1 OTTO STRATEGIE PER VALORIZZARE IL GRUPPO CLASSE COME RISORSA EDUCATIVA E DIDATTICA

12 ATTIVARE LE RISORSE DEL GRUPPO CLASSE. Figura 1 OTTO STRATEGIE PER VALORIZZARE IL GRUPPO CLASSE COME RISORSA EDUCATIVA E DIDATTICA 12 ATTIVARE LE RISORSE DEL GRUPPO CLASSE Figura 1 OTTO STRATEGIE PER VALORIZZARE IL GRUPPO CLASSE COME RISORSA EDUCATIVA E DIDATTICA LE CARATTERISTICHE PEDAGOGICHE DEL GRUPPO CLASSE 13 1 Le caratteristiche

Dettagli

Esempi di utilizzazione dell ADVP

Esempi di utilizzazione dell ADVP Esempi di utilizzazione dell ADVP G. Cappuccio Ipssar P. Borsellino ESERCIZIO DI REALIZZAZIONE IL VIAGGIO Guida per l insegnante Questo esercizio è un modo pratico per coinvolgere l alunno nel progetto

Dettagli

John Dewey. Le fonti di una scienza dell educazione. educazione

John Dewey. Le fonti di una scienza dell educazione. educazione John Dewey Le fonti di una scienza dell educazione educazione 1929 L educazione come scienza indipendente Esiste una scienza dell educazione? Può esistere una scienza dell educazione? Ṫali questioni ineriscono

Dettagli

2. Fabula e intreccio

2. Fabula e intreccio 2. Fabula e intreccio Abbiamo detto che un testo narrativo racconta una storia. Ora dobbiamo però precisare, all interno della storia, ciò che viene narrato e il modo in cui viene narrato. Bisogna infatti

Dettagli

La teoria storico culturale di Vygotskij

La teoria storico culturale di Vygotskij La teoria storico culturale di Vygotskij IN ACCORDO CON LA TEORIA MARXISTA VEDEVA LA NATURA UMANA COME UN PRODOTTO SOCIOCULTURALE. SAGGEZZA ACCUMULATA DALLE GENERAZIONI Mappa Notizie bibliografiche Concetto

Dettagli

Come scrivere una Review

Come scrivere una Review Come scrivere una Review Federico Caobelli per AIMN Giovani Fondazione Poliambulanza - Brescia federico.caobelli@gmail.com SOMMARIO Nel precedente articolo, scritto da Laura Evangelista per AIMN Giovani,

Dettagli

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM XXVIII TEMPO ORDINARIO 11 ottobre 2009 VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM Mc 10, 17-30 [In quel tempo], mentre Gesù andava per la strada, un tale gli corse incontro

Dettagli

Tatsiana: possiamo finalmente superare molti pregiudizi nei confronti degli altri, che sono diversi solo apparentemente

Tatsiana: possiamo finalmente superare molti pregiudizi nei confronti degli altri, che sono diversi solo apparentemente Buongiorno, mi chiamo Tatsiana Shkurynava. Sono di nazionalità bielorussa, vivo in Italia a Reggio Calabria. In questo breve articolo vorrei raccontare della mia esperienza in Italia. Tutto è cominciato

Dettagli

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA IL MIO PASSATO LE MIE ESPERIENZE COSA VOLEVO FARE DA GRANDE COME SONO IO? I MIEI DIFETTI LE MIE RELAZIONI LE MIE PASSIONI I SOGNI NEL CASSETTO IL MIO CANE IL MIO GATTO Comincio

Dettagli

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI Indice 1 Introduzione 2 2 Come ERA collabora con i fornitori 3 Se siete il fornitore attualmente utilizzato dal cliente Se siete dei fornitori potenziali Se vi aggiudicate

Dettagli

Enrico Persico, Il Giornale di Fisica, 1, (1956), 64-67. 1

Enrico Persico, Il Giornale di Fisica, 1, (1956), 64-67. 1 Che cos è che non va? Enrico Persico, Il Giornale di Fisica, 1, (1956), 64-67. 1 Mi dica almeno qualcosa sulle onde elettromagnetiche. La candidata, che poco fa non aveva saputo dire perché i fili della

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

Supervisori che imparano dagli studenti

Supervisori che imparano dagli studenti Supervisori che imparano dagli studenti di Angela Rosignoli Questa relazione tratta il tema della supervisione, la supervisione offerta dagli assistenti sociali agli studenti che frequentano i corsi di

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA REALIZZAZIONE DI PROGETTI PERSONALIZZATI DI INTEGRAZIONE SOCIALE

REGOLAMENTO PER LA REALIZZAZIONE DI PROGETTI PERSONALIZZATI DI INTEGRAZIONE SOCIALE REGOLAMENTO PER LA REALIZZAZIONE DI PROGETTI PERSONALIZZATI DI INTEGRAZIONE SOCIALE I Progetti Personalizzati sono rivolti a minori e adulti con disabilità, residenti nel territorio dell Azienda ULSS n.

Dettagli

Enrico Fontana. L Health Technology Assessment applicato ai Sistemi informativi. Prefazione di Massimiliano Manzetti. Presentazione di Nicola Rosso

Enrico Fontana. L Health Technology Assessment applicato ai Sistemi informativi. Prefazione di Massimiliano Manzetti. Presentazione di Nicola Rosso A09 Enrico Fontana L Health Technology Assessment applicato ai Sistemi informativi Prefazione di Massimiliano Manzetti Presentazione di Nicola Rosso Copyright MMXV ARACNE editrice int.le S.r.l. www.aracneeditrice.it

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

WEBCONFERENCE. La lezione a casa

WEBCONFERENCE. La lezione a casa WEBCONFERENCE La lezione a casa Fabio Biscaro @ www.oggiimparoio.it capovolgereibes.net 2 Valutazione dei video (1) 1. Video corti 2. Focus su un unico argomento 3. Essere chiari e non dare nulla per scontato

Dettagli

Fin dove andrà il clonaggio?

Fin dove andrà il clonaggio? Fin dove andrà il clonaggio? Mark Post, il padrone della sezione di fisiologia dell Università di Maastricht, nei Paesi Bassi, ha dichiarato durante una conferenza tenuta a Vancouver, in Canada, che aveva

Dettagli

Test d ingresso per i curricula in lingua inglese Coloro che intendono iscriversi ai curricula in lingua inglese Economics of Financial and Insurance

Test d ingresso per i curricula in lingua inglese Coloro che intendono iscriversi ai curricula in lingua inglese Economics of Financial and Insurance Note e istruzioni per i test di ingresso ai Corsi di Studio del Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Matematiche e Statistiche (DEAMS) a.a. 2013/2014 Gli insegnamenti relativi ai Corsi di Laurea

Dettagli

STRUMENTI DI ANALISI E DI INTERPRETAZIONE DEI PROBLEMI: LE TECNICHE DI PROBLEM SOLVING

STRUMENTI DI ANALISI E DI INTERPRETAZIONE DEI PROBLEMI: LE TECNICHE DI PROBLEM SOLVING STRUMENTI DI ANALISI E DI INTERPRETAZIONE DEI PROBLEMI: LE TECNICHE DI PROBLEM SOLVING Gianna Maria Agnelli Psicologa Clinica e Psicoterapeuta Clinica del Lavoro "Luigi Devoto Fondazione IRCCS Ospedale

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

COME CERCARE CLIENTI E VENDERE MEGLIO ALL ESTERO

COME CERCARE CLIENTI E VENDERE MEGLIO ALL ESTERO COME CERCARE CLIENTI E VENDERE MEGLIO ALL ESTERO Tutte le aziende ed attività economiche hanno bisogno di nuovi clienti, sia per sviluppare il proprio business sia per integrare tutti quei clienti, che

Dettagli

Documentazione per la formazione

Documentazione per la formazione La mia formazione professionale di base come assistente di farmacia Documentazione per la formazione Versione luglio 2007 Nome/cognome Farmacia Inizio della formazione professionale Fine della formazione

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Modificazioni dello spazio affettivo nel ciclo di vita

Modificazioni dello spazio affettivo nel ciclo di vita Modificazioni dello spazio affettivo nel ciclo di vita di Francesca Battisti Come gestiamo le nostre emozioni? Assistiamo ad esse passivamente o le ignoriamo? Le incoraggiamo o le sopprimiamo? Ogni cultura

Dettagli

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale.

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione - CNR progetto internazionale "La città dei bambini" Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Non mi mancava la memoria o l intelligenza,

Dettagli

Sistemi di supporto alle decisioni

Sistemi di supporto alle decisioni Sistemi di supporto alle decisioni Introduzione I sistemi di supporto alle decisioni, DSS (decision support system), sono strumenti informatici che utilizzano dati e modelli matematici a supporto del decision

Dettagli

Indice. Giuseppe Galli Presentazione... 1

Indice. Giuseppe Galli Presentazione... 1 Indice Presentazione... 1 Livelli di realtà... 5 1. Realtà fisica e realtà fenomenica... 5 2. Annullamento dell identità numerica tra oggetto fisico e oggetto fenomenico... 8 3. Individualità degli oggetti

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

FAR CRESCERE LA CULTURA DI MARCA IN AZIENDA

FAR CRESCERE LA CULTURA DI MARCA IN AZIENDA novembre 2004 FAR CRESCERE LA CULTURA DI MARCA IN AZIENDA CICLO DI FORMAZIONE SUL RUOLO E SULLA VALORIZZAZIONE DELLA MARCA NELLA VITA AZIENDALE 3, rue Henry Monnier F-75009 Paris www.arkema.com TEL (+33)

Dettagli

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere!

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Anna La Prova Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Chi sono i bambini Oppositivi e Provocatori? Sono bambini o ragazzi che sfidano l autorità, che sembrano provare piacere nel far

Dettagli

Frisch. unità 1. 1 Leggi il testo

Frisch. unità 1. 1 Leggi il testo unità 1 1 Leggi il testo Frisch Frisch era un abitudinario, come lo sono del resto quasi tutte le persone della sua età. Ogni mattina nei tre giorni che passava alla villa si alzava puntualmente alle sette

Dettagli

C era una bianca un foglio, di sana fibra e bell animo. Forte di valori e ideali puliti, attendeva di nascere in un mondo migliore, un luogo dove

C era una bianca un foglio, di sana fibra e bell animo. Forte di valori e ideali puliti, attendeva di nascere in un mondo migliore, un luogo dove I love Ci C era una bianca un foglio, di sana fibra e bell animo. Forte di valori e ideali puliti, attendeva di nascere in un mondo migliore, un luogo dove poter crescere con gioia e buon senso, contribuendo

Dettagli

Descrizione della pratica: 1. Identificazione:

Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Istituto scolastico dove si sviluppa la pratica: Al momento attuale (maggio 2008) partecipano al progetto n. 47 plessi di scuola primaria e n. 20 plessi di

Dettagli

Brochure La verità sull inchiostro

Brochure La verità sull inchiostro Brochure La verità sull inchiostro Sommario Fai clic sui collegamenti per vederne i paragrafi 1 mito: Le cartucce non originali HP sono affidabili tanto quanto le cartucce originali HP. 2 mito: La resa

Dettagli

Settore Inclusione Sociale e Nuove Povertà SERVIZIO NUOVE POVERTA AREA PROGETTI INNOVATIVI PROGETTO SPERIMENTALE

Settore Inclusione Sociale e Nuove Povertà SERVIZIO NUOVE POVERTA AREA PROGETTI INNOVATIVI PROGETTO SPERIMENTALE Settore Inclusione Sociale e Nuove Povertà SERVIZIO NUOVE POVERTA AREA PROGETTI INNOVATIVI PROGETTO SPERIMENTALE FAMIGLIA IN COMPAGNIA (allegato n. 2) PREMESSA Il Progetto FAMIGLIA IN COMPAGNIA mette al

Dettagli

Ri...valutando: azione e ricerca per il miglioramento

Ri...valutando: azione e ricerca per il miglioramento Il team di ricerca Mario Ambel (Responsabile) Anna Curci Emiliano Grimaldi Annamaria Palmieri 1. Progetto finalizzato alla elaborazione e validazione di un modellostandard - adattabile con opportune attenzioni

Dettagli

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può!

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! Pag. 1/3 Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! (Articolo tratto da ALCER n 153 edizione 2010) Conoscere posti nuovi, nuove culture e relazionarsi con persone di altri paesi, di altre città

Dettagli

3) Heidegger: dall esistenza all ontologia

3) Heidegger: dall esistenza all ontologia 3) Heidegger: dall esistenza all ontologia Vita e opere Martin Heidegger (1889-1976) frequentò la facoltà di teologia dell Università di Friburgo. Nel 1919 divenne assistente e in seguito successore di

Dettagli