PostDoc A conti fatti

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PostDoc A conti fatti"

Transcript

1 PostDoc A conti fatti Commento per gli insegnanti Scu ola m ia d e Strumenti didattici disponibili presso: La Posta Svizzera PostDoc Servizio scolastico Casella postale Berna it (206089) PF La Posta Svizzera PostFinance Nordring Berna _umschlag ital sek I.indd :44

2 Parte generale Contesto generale e approccio Per i giovani di oggi è difficile vivere in una società dei consumi come la nostra e saper gestire il denaro. Mai come ora i giovani detengono un potere d acquisto elevato e, paradossalmente, mai come ora sono così indebitati. È quindi necessario dar loro gli strumenti per affrontare questa importante sfida. Dopo una breve introduzione al tema, questo strumento didattico offre ai giovani in formazione la possibilità di acquisire competenze, fa capire loro l importanza del denaro nella nostra società e li aiuta ad essere più consapevoli di sé e dei propri comportamenti. Senza voler fare moralismi, mira a coinvolgerli maggiormente nei processi di apprendimento e di applicazione pratica, introducendoli in piena autonomia a nuovi temi. Il sussidio PostDoc «A conti fatti» può essere combinato con il gioco online EventManager di PostFinance che trovate al link Obiettivi didattici e rapporto con i programmi d insegnamento Lo strumento didattico trasmette conoscenze e strategie d azione per gestire il denaro. Include inoltre un compito pratico con il quale gli allievi imparano i meccanismi di base dell elaborazione e della gestione di un progetto. A tal fine si può utilizzare anche il gioco didattico online EventManager. Il sussidio permette al docente un approccio orientato all azione. I materiali didattici si propongono di fare acquisire agli allievi le conoscenze e le competenze richieste dai programmi quadro d insegnamento (livello secondario II). Inoltre, si prestano a varie modalità di lavoro e di apprendimento (laboratorio, lavoro di gruppo, gestione di progetto, apprendimento multimediale ecc.). In Svizzera, i programmi didattici si basano su modelli di competenze e su obiettivi di apprendimento o di insegnamento diversi. Poiché in questa sede non ci è possibile illustrare tutti i programmi d insegnamento, ci basiamo su un modello di competenze generalizzato che può essere applicato a tutti i programmi didattici e che contempla competenze tecnico-professionali, metodologiche e sociali. Il presente sussidio riprende gli obiettivi didattici interdisciplinari previsti dai programmi quadro d insegnamento (scuole di maturità: economia e diritto, scuole professionali artigianali e industriali: insegnamento di cultura generale, scuole di commercio: economia e società). Aspetti dei piani didattici del livello secondario I Competenze propfessionali Futuro Sapere cosa significa «qualità della vita», capire l importanza che il denaro ha per ciascuno di noi, riflettere sul nostro futuro nella società Consumo Fare acquisti, allestire un budget, essere consapevoli delle proprie abitudini di consumo e dei propri bisogni Mondo del lavoro Conoscere processi di produzione, conoscere l offerta di servizi degli istituti finanziari, capire il contesto economico, conoscere gli spazi economici 1

3 Competenze metodologiche Lavorare in modo autonomo Sperimentare varie modalità di lavoro per ottenere informazioni, confrontarle e riflettere. Occuparsi di un argomento o di una questione per un periodo relativamente lungo. Pianificare e realizzare le varie fasi di lavoro, dalla scelta dell argomento alla presentazione [gioco didattico e un eventuale concorso in classe (progetto individuale)]. Analizzare, essere sistematici, mettere in relazione i concetti, pensare in base a modelli, sviluppare strategie (soprattutto durante il gioco). Lavorare con i media Sapersi orientare tra vari mezzi di informazione. Acquisire competenze nell uso di applicazioni informatiche. Elaborare le informazioni ottenute dai media, saper strutturare e riassumere contenuti. Competenze sociali Lavorare autonomamente Imparare a valutare i propri punti forti e i propri punti deboli. Orientarsi Ripensare valori e norme. Confrontarsi con idee, pensieri e visioni di altre persone e gruppi. Esercitarsi a cambiare prospettiva (possibile solo nell ambito del gioco didattico). Sviluppo e gestione di progetto I progetti sono strettamente correlati alla vita quotidiana e preparano le persone in formazione alle situazioni di vita reali. Anche in ambito scolastico i progetti sono sempre più importanti soprattutto perché stimolano le competenze tecnico-professionali, metodologiche e sociali e esigono che ciascuno sia in grado di organizzarsi e di assumere le proprie responsabilità. 2

4 Integrazione dello strumento didattico nell offerta globale EventManager (blended learning) Il nuovo strumento didattico di PostDoc destinato alle scuole del livello secondario II e il gioco didattico online EventManager formano un offerta didattica mista (blended learning). I singoli supporti e modalità (print e online) possono essere combinati a piacimento. Gli obiettivi didattici possono essere raggiunti lavorando sulla versione stampata o elettronica. Offerta di blended learning Complemento al presente strumento didattico A conti fatti Un unità d insegnamento per la prevenzione dell indebitamento concentrata in una sessione di 90 minuti. Può essere usata come lezione a sé stante o quale complemento allo strumento didattico usato in classe. «A conti fatti in 90 minuti» è disponibile gratuitamente, in qualsiasi momento, su 3

5 Spiegazioni sui contenuti dello strumento didattico e sui possibili scenari di insegnamento Le spiegazioni dei capitoli si articolano come segue. Dapprima vengono fornite indicazioni di fondo sul capitolo precisandone l importanza per il tema trattato (premessa). In seguito vengono illustrati gli obiettivi didattici dei sottocapitoli. Infine si traccia un possibile scenario di insegnamento (introduzione al tema, modalità di lavoro, approfondimento) e vengono indicate le soluzioni ai compiti e alle domande. Capitolo 1 > I soldi fanno girare il mondo introduzione : (pag. 2 3), tempo: 45 Premessa Oggi i giovani sono consumatori consapevoli. Risparmiare, programmare una spesa, acquistare e consumare merci e servizi fa parte del loro quotidiano. Non sempre, però, sono in grado di acquisire autonomamente le conoscenze necessarie per gestire i propri consumi e rendersi conto delle conseguenze dell indebitamento. Stimolando la riflessione sull uso del denaro indipendentemente dalla situazione finanziaria di ciascuno si vogliono gettare le basi per permettere ai giovani di acquisire la competenza al consumo. Si legge spesso che i giovani non hanno mai avuto un potere d acquisto così elevato come oggi. È quindi un apparente paradosso che i bambini e i giovani sono esposti al fenomeno della povertà più delle altre fasce della popolazione. Sapevate che in una famiglia meno si hanno soldi, più se ne parla? Per introdurre il tema è stato scelto un estratto di un brano musicale. Obiettivi didattici Ripercorrendo gli acquisti dell ultima settimana, i giovani riflettono sulle spese che hanno fatto e sul loro comportamento di consumo. Confrontano le loro risposte con quelle dei colleghi senza emettere giudizi di valore. Le persone in formazione capiscono che non tutti attribuiscono al denaro la stessa importanza (l importanza dipende anche dalla situazione economica di ciascuno). Scenario di insegnamento introduzione al tema Vi sono numerose canzoni che parlano di soldi. Prima del corso si può chiedere alle persone in formazione di cercare brani che trattano l argomento. I brani vengono ascoltati in classe e viene deciso quale aspetto trattare in classe (ad es. il potere del denaro, problema del riciclaggio ecc., cfr. canzone interpretata da Ivan Cattaneo). La classe ascolta il brano «Soldi soldi soldi» interpretato da Ivan Cattaneo e lo discute. La classe condivide le parole del cantante? Qualcuno la pensa diversamente? Se sì, sa dire perché? Musiche e testo sono disponibili al link Osservazione importante > nel compito 1 del capitolo 4 (pag. 25) si chiede alle persone in formazione di tenere una contabilità delle entrate e delle uscite sull arco di un mese. Raccomandiamo di impartire questo compito di lungo periodo fin dall inizio (ulteriori indicazioni al capitolo 4). 4

6 Modalità di lavoro Per l introduzione al tema (pag. 2) raccomandiamo la discussione in classe (20 ). Compito 1 (pag. 3): lavoro individuale (10 ) Compito 2 (pag. 3): lavoro a coppie (15 ) Premessa Ivan Cattaneo nasce a Bergamo il 18 marzo A dodici anni partecipa alle selezioni dello Zecchino d Oro e a quindici al Festival Sconosciuti di Ariccia. Frequenta il liceo artistico e impara a suonare la chitarra. Studia musica, incomincia a suonare in alcuni gruppi. Nel 1972 parte per Londra. Tornato in Italia, incide nel 1975 il suo primo album «UOAEI». Nel 1977 incide il secondo album. Seguono nel 1979 «Superivan» e nel 1980 «Urlo», probabilmente il miglior lavoro dell artista. A regalare il primo grande successo ad Ivan è il singolo «Polisex», destinato a diventare il suo brano più popolare di sempre. Nel 1981 decide di riprendere e riarrangiare i più grandi successi degli anni 60. Da questo progetto nasce l album «2060 Italian Graffiati». Il disco ha un successo inaspettato e Ivan diventa uno dei personaggi più noti del panorama musicale. Parallelamente, continua la sua carriera di cantautore che però non gli regala le stesse soddisfazioni. Nel 1983 Cattaneo incide un nuovo album di cover «Bandiera Gialla». Nonostante l enorme successo ottenuto con i due album di revival, sente di esser diventato solo un interprete di vecchi successi e di essersi allontanato troppo dalla sua idea originaria di cantautore. Decide dunque di rompere con la casa discografica che però gli impone di pubblicare un ultimo album di revival: nel 1986 esce «Vietato ai minori», dal quale è tratto il brano «Soldi soldi soldi». Dopo il suo ritiro dalla scena musicale, Cattaneo alterna la sua attività di cantante e musicista a quella di pittore e artista multimediale. Dopo ben tredici anni di silenzio discografico, il 21 ottobre del 2005, l artista pubblica un nuovo album dal titolo «Luna presente». Soluzioni Compito 1 (pag. 3): soluzioni individuali Compito 2 (pag. 3): soluzioni individuali Approfondimento Quanto contano i soldi per gli altri? Il compito 2 può essere approfondito con un gioco di ruolo a coppie, dove le persone in formazione simulano di essere: la donna/l uomo più ricca/o del mondo lo/a sportivo/a più pagato/a al mondo un mendicante una persona con molti debiti un/una working poor (persone che pur lavorando non riescono a provvedere al sostentamento del proprio nucleo familiare) un/una vincitore/trice della lotteria, che racconta come la vincita gli/le ha cambiato la vita un giocatore o uno scommettitore accanito. 5

7 Capitolo 2 > Le entrate di denaro (pag. 4 8), tempo: Premessa Il capitolo illustra le varie possibilità di generare entrate. La fonte di entrata più diffusa tra i giovani è la paghetta. Spesso, quando iniziano un apprendistato, i giovani non la ricevono più. I genitori continuano comunque a pagare buona parte delle spese. Un altra fonte di entrata è il salario che remunera il lavoro svolto. Chi dice salario dice deduzioni sociali, che figurano sulla busta paga parallelamente alle eventuali indennità. Il capitolo spiega inoltre il principio dei tre pilastri della previdenza. Il commercio di un prodotto presuppone necessariamente il possesso di conoscenze sulle varie possibilità esistenti per la vendita e l incasso Chi organizza un evento deve trovare uno o più sponsor. Per il suo impegno finanziario, lo sponsor si aspetta una contropartita (partecipazione all evento, pubblicità ecc.). Nel capitolo viene anche spiegata la differenza tra mecenate e sponsor. Per amministrare il denaro è opportuno aprire almeno un conto. Il tipo di conto dipende dalle esigenze personali. Oggi i bambini e i giovani hanno a disposizione mezzi finanziari per soddisfare i propri desideri e le proprie esigenze personali. Per insegnare ai figli come gestire le proprie finanze la maggior parte dei genitori versa una paghetta, il cui importo dipende dalle possibilità economiche e dalle abitudini della famiglia. Dai familiari i bambini ricevono soldi in regalo, ad esempio per il compleanno e per Natale. Quando sono più grandi ricevono un compenso per i lavoretti e l aiuto che prestano in casa o in giardino. La gestione del denaro si impara in primo luogo in famiglia. La stragrande maggioranza dei genitori è del parere che la paghetta permetta ai figli di imparare come usare il denaro, a decidere quali sono le spese prioritarie, ad essere responsabili del proprio denaro, a saper gestire il denaro in modo responsabile, a rinunciare a determinate spese a autodeterminarsi in un ambito ben definito. L importo della paghetta è una questione spesso discussa nelle famiglie. I centri di consulenza per la gestione del budget personale formulano raccomandazioni per genitori e figli. Obiettivi didattici Le persone in formazione si esprimono sull ammontare della loro paghetta e riflettono su come la utilizzano. Riconoscono che non tutti i lavori sono remunerati e riflettono sul valore del lavoro e del denaro. Gli studenti imparano a conoscere le diverse opportunità di vendita e di incasso e riflettono sui relativi vantaggi e svantaggi Conoscono la differenza tra sponsor e mecenate. Conoscono l importanza dello sponsoring per la promozione e la visibilità di un azienda. Sanno che esistono diversi tipi di deposito e sono in grado di decidere quale conto risponde meglio alle loro esigenze. Scenario di insegnamento Il capitolo 2 è pensato per essere elaborato in forma autonoma dalle persone in formazione. Per incentivare la riflessione sulle attività svolte individualmente o in coppia consigliamo al docente di prevedere una breve discussione in classe, passare in rassegna i risultati e assicurarsi che vengano assimilati. 6

8 Modalità di lavoro Compito 1 (pag. 5): lavoro individuale (10 ) Compito 2 (pag. 6): lavoro individuale (10 ) Compito 3 (pag. 5): lavoro individuale (10 ) Compito 4 (pag. 6): lavoro di gruppo (10 ) Compito 5 (pag. 7): lavoro a coppie (5 ) Compito 6 (pag. 7): lavoro individuale (5 ) Compito 7 (pag. 7): lavoro individuale (5 ) Compito 8 (pag. 7): lavoro individuale (5 ) Compito 9 (pag. 8): lavoro individuale (15 ) Soluzioni Compito 1 (pag. 5) Soluzioni individuali Compito 2 (pag. 6) Soluzioni individuali Tipici lavoretti non remunerati: fare i compiti, aiutare a apparecchiare la tavola e a rigovernare, fare ordine in camera, aiutare in una festa o un evento di beneficenza. Compito 3 (S. 6): Soluzioni individuali Compito 4 (S. 7): Vantaggi In generale: rapidità di accredito nessun rischio del credere con le modalità di pagamento PostFinance grazie alla garanzia di pagamento elevato potenziale di clienti: diversi milioni di utenti Risparmio sui costi: minori costi di personale elevato grado di automatizzazione nessun affitto di un locale commerciale Realizzazione di ricavi aggiuntivi: orari di apertura sette giorni su sette 24 ore su 24 possibilità di vendere contemporaneamente più prodotti a seconda del mercato online può essere possibile una vendita all asta Svantaggi Non è possibile pagare in contanti; spese e oneri di spedizione La merce non può essere visionata e non è immediatamente disponibile Maggiori difficoltà in caso di reclami o sostituzioni della merce In base alla modalità di pagamento prescelta possono venirsi a creare oneri per la fatturazione e il controllo dei pagamenti in entrata* * Se ci si avvale dei modi di pagamento PostFinance, lo shop online beneficia in ogni caso di una garanzia di pagamento. L importo viene addebitato direttamente sul conto, rendendo superflua la fatturazione. Quasi tutte le modalità di pagamento in e-payment consentono di automatizzare completamente il controllo delle operazioni di accredito. Quest ultimo viene assicurato mediante interfacce tra il server e programmi di contabilità finanziaria. 7

9 Purtroppo anche in internet sono frequenti i casi di truffa. Come è possibile tutelarsi dai truffatori online? Lo spiega sul proprio sito web, in qualità di garante della «Prevenzione Svizzera della Criminalità», la Conferenza delle direttrici e dei direttori dei dipartimenti cantonali di giustizia e polizia: Esempio dello shop online della Posta: sso.post.ch/shops/it/postshop Compito 5 (pag. 7) Soluzioni individuali Compito 6 (pag. 7) Fabbricante di sci > Gara di sci Produttore di medicinali > Clown per i bambini negli ospedali Marca di automobili > Corsa di formula 1 Istituto finanziario > Concerto di musica classica Compito 7 (pag. 7) Soluzioni individuali Compito 8 (pag. 7) Soluzioni individuali Compito 9 (pag. 8) a) Soluzioni individuali b) Un conto privato si presta per chi preleva regolarmente denaro e effettua pagamenti dal conto. Per chi invece vuole mettere da parte del denaro e non effettua prelievi o pagamenti regolari, il conto risparmio è più adeguato perché offre un tasso d interesse superiore. Approfondimento Trovate ulteriori informazioni e materiale supplementare al link (moduli e clip didattici) e nell unità didattica «A conti fatti in 90 minuti» alla pagina Trovate ulteriori approfondimenti al capitolo 3 «Come spendere il denaro». 8

10 Capitolo 3 > Come spendere il denaro (pag. 9 23), tempo: 270 o 6 lezioni Premessa I ragazzi e i giovani adulti sono un importante fattore economico: dispongono di denaro e lo spendono per acquistare beni e servizi all edicola sotto casa o al discount, nel negozio di elettronica o via Internet. Perché si sceglie di comprare in un negozio piuttosto che in un altro? I consumatori vogliono essere aiutati e consigliati nei loro acquisti. Oltre ad essere sommersi dai prodotti di marca, si imbattono sempre più spesso nei cosiddetti label, ovvero in quelle linee di prodotti che si caratterizzano, ad esempio, per il prezzo conveniente o per la provenienza dai circuiti del commercio equo. Spesso optano consapevolmente per il prodotto o la marca che più corrisponde al loro stile di vita. Perché si sceglie una determinata marca o un determinato label? I nostri acquisti sono influenzati dalla convenienza, dal marchio, dal consiglio di amici che hanno la nostra età o per lo meno gusti simili ai nostri, da label in sintonia col nostro stile di vita o semplicemente da una pubblicità accattivante? Riflettendo sul proprio comportamento di consumo si impara a conoscere e, se necessario, a mettere in discussione il proprio comportamento d acquisto. In fin dei conti, si tratta di usare bene e consapevolmente i molteplici supporti decisionali di cui disponiamo. Oggi, oltre al denaro contante, disponiamo di diversi strumenti di pagamento. L e-finance e l e-banking, ad esempio, ci permettono di fare acquisti via Internet. Ma possiamo pagare anche contro fattura, con carta di debito o addirittura con un semplice SMS. A partire dai 18 anni, c è anche la possibilità di usare la carta di credito, rischiando però di spendere più di quanto si ha. Ogni modalità di pagamento ha i suoi pro e i suoi contro. Il consumatore avveduto sa tener conto dei consigli generali per evitare gli abusi tipici delle varie modalità di pagamento. Le persone in formazione devono essere informate sulla problematica dell indebitamento e sui rischi legati al credito al consumo. Un esempio pratico permette loro di mettere a fuoco le insidie dell indebitamento e di elaborare soluzioni utili a non cadere in questa trappola. Il capitolo «Come spendere il denaro» torna sull argomento della gestione consapevole del denaro, già affrontato al capitolo 2, e lo approfondisce. È importante sottolineare che in una società consumistica come la nostra, dobbiamo dar prova di spirito critico se vogliamo che ci sia spazio anche per i valori e per l etica. Nell ambito di questo capitolo le persone in formazione imparano quali sono le diverse modalità di pagamento e i loro pro e contro. Infine, affrontano il tema delle spese all estero e del modo più sicuro per effettuare pagamenti in un paese straniero. 9

11 Obiettivi didattici Gli apprendisti analizzano il loro comportamento di consumo. Lo confrontano con quello degli altri e si rendono conto delle differenze e dei punti in comune. Si domandano perché, dove e a quale prezzo fanno acquisti. Sanno quali sono i vantaggi e gli svantaggi delle varie offerte d acquisto (shopping online, centro commerciale, centro città, negozietti nelle vicinanze, shop del distributore di benzina). Conoscono strategie per confrontare prezzi e offerte. Conoscono il significato dei vari label e si familiarizzano con le offerte del commercio equo. Sanno quali sono i diversi strumenti di pagamento e i rispettivi pro e contro. Sanno come evitare gli abusi specifici di ogni modalità di pagamento. Sanno utilizzare le varie possibilità di versamento. Conoscono le valute estere e sanno calcolare il corso di acquisto e vendita delle in base al tasso di cambio. Scenario di insegnamento Anche il capitolo 3 può essere in gran parte elaborato autonomamente dagli apprendisti. È utile rendere accessibili anche ai compagni o al gruppo le soluzioni dei compiti risolti individualmente. Ciò può essere fatto a voce, con manifesti o poster o con presentazioni. Una volta risolti, i compiti vanno controllati sia da chi li ha svolti che dagli altri con l aiuto delle soluzioni contenute nel Commento per i docenti. Con l esempio pratico di Melanie M. «La spirale dei debiti», si vuole attirare l attenzione degli apprendisti sulla problematica dell indebitamento. Modalità di lavoro Compito 1a (pag. 10): lavoro individuale Compito 1b (pag. 10): lavoro di gruppo (1a + 1b: 20 ) Compito 2a (pag. 11): lavoro individuale Compito 2b (pag. 11): lavoro di gruppo (2a + 2b: 20 ) Suggerimenti & link (pag.12): eventualmente dedicare una lezione supplementare (45 ) Compito 3 (pag. 12): lavoro individuale (10 ) Compito 4 (pag. 13): lavoro individuale o a coppie (30 ) Compito 5 (pag. 16): lavoro individuale o a coppie (30 inclusa introduzione pag ) Compito 6 (pag. 17): lavoro a coppie (15 ) Compito 7 (pag. 18): lavoro individuale o a coppie (30 ) Compito 8 (pag. 19): lavoro individuale o a coppie (30 ) Compito 9 (pag. 21): lavoro individuale o a coppie (45 inclusa introduzione pag ) Compito 10 (pag. 22): lavoro individuale o a coppie (20 ) Compito 11 (pag. 23): lavoro individuale, discussione dei risultati in classe (20 ) Soluzioni Compito 1 (pag. 10) a) Soluzioni individuali b) Soluzioni individuali Compito 2 (pag. 11) a) Soluzioni individuali b) Soluzioni individuali 10

12 Compito 3 (pag. 12): soluzioni individuali Compito 4 (pag. 13): modalità di pagamento Vantaggio Svantaggio Denaro contante È una modalità di pagamento accettata ovunque. In caso di smarrimento, non c è modo di essere risarciti. Carta prepagata Vale quasi ovunque come denaro contante. Nessuna tassa di base. Può essere utilizzata dai minori di 18 anni come una carta di credito. Impedisce di spendere più di quanto si possiede. In alcuni posti non è accettata. Deve essere ricaricata regolarmente. Il prelievo di contanti presso i distributori automatici comporta l addebito di commissioni. Carta di debito È considerata al pari del denaro contante quasi ovunque. In caso di smarrimento viene sostituita. Alcuni negozi non sono convenzionati e accettano solo denaro contante. Fattura Non deve essere pagata subito ma di solito dopo 30 giorni. Le fatture che non si possono pagare possono essere cumulate. E-fattura Semplice (bastano tre clic), rapida (nessun numero di riferimento da digitare) e senza consumo di carta (ecologica). In assenza di una connessione a internet o in caso di guasti, interruzioni o sovraccarico dei sistemi EED non è possibile effettuare il pagamento. Pagamento mobile Il telefonino lo si ha sempre con sé. Non è molto diffuso. Prima di poterlo utilizzare occorre registrarsi. Carta di credito È uno strumento di pagamento internazionale. * dai 18 anni in su. Se alla fine del mese gli addebiti superano l avere in conto, vengono applicati interessi debitori elevati. 11

13 Compito 5 (pag. 16) Vantaggi e svantaggi delle varie modalità di pagamento Vantaggio Svantaggio Versamento allo sportello/a una filiale PostFinance e h Versamento mediante ordine di versamento scritto f i Ordine permanente g b Sistema di addebito diretto d j E-banking o e-finance a c Compito 6 (p. 17): Paese Valuta Abbreviazione Svizzera Franco svizzero CHF Germania Euro EUR Francia Euro EUR Italia Euro EUR Principato del Liechtenstein Franco svizzero CHF Austria Euro EUR Portogallo Euro EUR Inghilterrad Sterlina inglese GBP Svezia Corona svedese SEK Danimarca Corona danese DKK Norvegia Corona norvegese NOK Grecia Euro EUR Slovacchia Euro EUR Slovenia Euro EUR Croazia Kuna HRK Polonia Zloty PLN USA Dollaro americano USD 12

14 Compito 7 (pag. 18) Soluzioni in base ai corsi di cambio aggiornati Compito 8 (pag.19) a) La differenza dipende dal corso di cambio giornaliero. Se il corso non ha subito forti oscillazioni, realizzi una perdita. b) Vantaggi: nessuna perdita legata al corso di cambio; non occorre cambiare il denaro prima di partire in vacanza; non si ha immediatamente a disposizione denaro come mezzo di pagamento; il denaro contante perso o rubato non viene sostituito. Compito 9 (pag. 21) Melanie M. potrebbe aver trovato aiuto presso un centro di consulenza in materia di debiti e budget. Compito 10 (pag. 22) Tutte le soluzioni che prevedono restrizioni e rinunce sono corrette. Cellulare: Melanie potrebbe disdire l abbonamento del cellulare e passare a una carta prepagata. In questo modo, eliminerebbe i costi dell abbonamento e avrebbe telefonate ed SMS pagati in anticipo. Denaro contante: se Melanie portasse con sé meno soldi, limiterebbe meglio le spese. Dovrebbe tenere nel portafoglio solo il denaro che può veramente spendere. Serate in compagnia: Melanie può continuare a uscire, magari meno spesso e spendendo meno. Nella situazione finanziaria in cui si trova non può più permettersi di invitare le colleghe, ma ogni tanto potrebbe anche farsi invitare. Vestiti: Melanie ama vestirsi all ultima moda. Magari può comprare abiti firmati a buon mercato in un negozio dell usato. Compito 11 (pag. 23) Soluzioni individuali 13

15 Approfondimento L unità didattica «A conti fatti in 90 minuti» (unità didattica sulla gestione responsabile del denaro) introduce il tema dell indebitamento giovanile in modo divertente. La lezione può essere arricchita di idee e materiali complementari, utili a riflettere in modo più approfondito sui propri desideri d acquisto e sulla possibilità di finanziarli. L unità può servire ad introdurre il capitolo 3 o 4 oppure può essere elaborata separatamente. Allestita in collaborazione con l associazione Budget- und Schuldenberatung Basel Plusminus, specializzata nella consulenza in materia di debiti e budget, l unità didattica può essere scaricata gratuitamente da Questi due siti Internet sono gestiti dalla Budget- und Schuldenberatung Basel Plusminus (il secondo è quello dell associazione cui fanno capo i centri di consulenza in materia di debiti). Contengono svariate offerte, informazioni dettagliate e consigli utili su come gestire il denaro. Le offerte si rivolgono principalmente agli adulti, ma anche i giovani possono trovarvi suggerimenti utili, ad esempio alla rubrica «Spartipps ohne Ende». 14

16 Capitolo 4 > Allestire un budget (pag ), tempo: 90 (attenzione: prevedere un mese per l allestimento del budget personale!) Premessa In questo capitolo le persone in formazione riflettono sull uso che fanno del denaro e discutono su come gestirlo in modo responsabile. Imparano a tenere una piccola contabilità personale. Conoscono i concetti più importanti per l allestimento del budget e sanno utilizzare quest ultimo come uno strumento per il controllo delle finanze. Non tutti sono consapevoli di quanto spendono e come. Una volta sommate, le spese per i dolciumi, le bibite, gli snack, il cellulare, gli accessori e l abbigliamento possono totalizzare un importo considerevole a fine mese. Non dimentichiamo poi che non tutti dispongono delle stesse entrate: le famiglie decidono quanto possono destinare alla paghetta dei figli, all abbigliamento, all alimentazione ecc. in modo diverso e secondo le necessità e le possibilità individuali. Per imparare a gestire il denaro è fondamentale conoscere l entità delle proprie entrate e uscite. Le persone in formazione devono sapere quanto spendono i genitori per finanziare le loro spese fisse mensili (alloggio, assicurazioni, alimentazione). Per prevenire l indebitamento, è indispensabile una pianificazione finanziaria adeguata sotto forma di budget. Le persone in formazione esercitano le conoscenze sulla pianificazione finanziaria con l organizzazione di una serata musicale per la quale devono allestire un budget (pag. 26, compito 2). Che la pianificazione finanziaria non sia sempre facile anche per i professionisti, lo dimostra l intervista con un organizzatore di eventi navigato (pag. 27). Obiettivi didattici Le persone in formazione sanno quali punti devono essere considerati in un budget. Le persone in formazione conoscono i concetti di «spese fisse», «spese variabili» e «riserve». Imparano a utilizzare il budget come strumento di controllo finanziario. Sanno che la parte più consistente delle uscite è rappresentata dalle spese fisse, che vengono in genere coperte dai genitori. Cercano come bilanciare entrate e uscite Allestiscono un budget realistico per un evento. Scenario di insegnamento Il capitolo 4 richiede una pianificazione particolare a livello di insegnamento. Poiché le persone in formazione devono allestire un budget mensile, devono raccogliere dati sulle loro entrate e uscite per un mese intero. Raccomandiamo quindi di impartire quest attività già all inizio dell elaborazione del tema. Modalità di lavoro Compito 1 (pag. 25): lavoro individuale (45 : compito sull arco di un mese; come già spiegato nello scenario di insegnamento relativo al capitolo 1, è opportuno impartirlo già all inizio dell unità didattica) Compito 2 (pag. 26): lavoro individuale o a coppie (45 ) 15

17 Soluzioni Compito 1 (pag. 25) Soluzioni individuali È importante che le persone in formazione capiscano che molte delle spese fisse vengono assunte dai genitori. Una discussione con i genitori potrebbe essere istruttiva, ma non è indispensabile per questo compito. Per ragioni di protezione della personalità le persone in formazione possono anche non completare le voci di spesa che riguardano i genitori. Compito 2 (pag. 26) Le spese, pari a CHF 720.-, superano le entrate previste (CHF 600.-). Pertanto, per finanziare la serata musicale occorrono maggiori entrate. Per ottenerle, si può aumentare il prezzo dei biglietti d ingresso (con il rischio che verrà meno gente), prevedere un bar (in questo caso aumentano anche le uscite) o cercare sponsor o donatori. Soluzione possibile: Budget serata musicale Voci del budget Entrate in CHF Uscite in CHF Osservazioni Valore determinato Biglietti d ingresso 1000 dall esperienza (4x50 ingressi a CHF 5) Affitto impianto stereo e illuminazione Affitto locali, riscaldamento, elettricità Materiale di pulizia 40 Bar Sponsor - Donazioni 200 Le riserve servono a Riserve 960 finanziare nuovi acquisti o eventuali riparazioni. Totale Approfondimento Condurre un intervista con un professionista (persona che si occupa della pianificazione finanziaria nella scuola, nel comune, nell associazione ecc.). Allestire un budget realistico per l organizzazione di un evento (cfr. capitolo 6). 16

18 Capitolo 5 > Come risparmiare ed investire il denaro (pag ), tempo: 45 Premessa Il capitolo presenta varie possibilità per risparmiare e investire il denaro. Si risparmia ad esempio quando i mezzi disponibili non bastano per acquistare un determinato bene o se servono riserve per un imprevisto o per coprire spese future. Si vuole far capire che risparmiare può essere economicamente interessante. Si può investire, invece, quando non si prevede di utilizzare il denaro negli anni successivi. Il capitolo illustra le varie possibilità di risparmio e di investimento (rendimenti, sicurezza/rischio, elementi di liquidità). Permette alle persone in formazione di capire quali sono le possibilità che fanno al caso loro e di utilizzare correttamente termini quali «conto di risparmio», «deposito a termine», «obbligazioni» ecc. Considerata la complessità del sistema borsistico e delle possibilità limitate dei minorenni di investire denaro (limite d età a 18 anni) il capitolo presenta in primo luogo le possibilità per i giovani di risparmiare. Vengono comunque tematizzate le ulteriori possibilità di investimento e presentati i relativi vantaggi e svantaggi. Obiettivi didattici Le persone in formazione conoscono le differenze tra risparmiare e investire. Conoscono varie possibilità di risparmio e di investimento e sono in grado di menzionare i vantaggi e gli svantaggi (opportunità e rischi). Conoscono le differenze tra conti di risparmio, deposito a termine e obbligazioni. Sanno come funziona la Borsa e a cosa serve. Modalità di lavoro Compito 1 (pag. 28): lavoro individuale o a coppie (15 ) Compito 2 (pag. 30): lavoro individuale o a coppie (30 inclusa la preparazione a pag ) Soluzioni Compito 1 (pag. 28) Generalmente, su un conto di pagamento vengono fatte molte operazioni (versamenti e pagamenti) che generano costi all istituto finanziario. È per questa ragione che il tasso d interesse è inferiore a quello di un conto di risparmio. Inoltre, l istituto finanziario non può investire a lungo termine il denaro depositato sul conto di pagamento, mentre nel caso del conto di risparmio può pianificare meglio. Compito 2 (pag. 30) Vantaggio Svantaggio Conti di risparmio c g Obbligazioni di cassa a e Prestiti in obbligazioni f h Depositi a termine d b Approfondimento I termini più importanti sono riportati nel glossario di Borsa al link 17

19 Capitolo 6 > Progetto: pianificare ed organizzare un evento (pag ), tempo: giornata o settimana di progetto Premessa Nel mondo professionale i progetti hanno un importanza fondamentale. Anche in ambito scolastico questa modalità didattica viene sempre più utilizzata. La pianificazione, la realizzazione e la valutazione di un progetto sotto forma di evento permettono di consolidare le conoscenze sulla gestione del denaro. Dopo lo studio dei capitoli 1-5, le persone in formazione affrontano l attività di sviluppo e gestione progettuale fondamentale in ambito professionale e scolastico organizzando un evento di piccole o grandi dimensioni. I progetti hanno le seguenti caratteristiche: sono interdisciplinari e riferiti a una situazione specifica richiedono competenze individuali, sociali, metodologiche e tecniche risvegliano e stimolano l interesse dei partecipanti implicano organizzazione e responsabilità individuale hanno un interesse sociale. Obiettivi didattici Le persone in formazione realizzano autonomamente un progetto. Definiscono le tappe del progetto con una pianificazione di massima e una pianificazione dettagliata. Fissano gli obiettivi del progetto. Pianificano e allestiscono il budget. Si ripartiscono il lavoro. Cercano sponsor, inviano domande, telefonano a aziende o organizzano un appello a sponsor. Controllano la pianificazione. Valutano il progetto e pubblicano i risultati su una piattaforma Internet. 18

20 Scenario di insegnamento In base al tempo a disposizione (una giornata o una settimana) sono possibili diversi scenari. 1.Fissare gli obiettivi (pag. 33) In sede di formulazione degli obiettivi è opportuno che il formatore valuti la fattibilità degli obiettivi. Un progetto è sempre una scommessa. Gli obiettivi devono stimolare le persone in formazione senza metterle eccessivamente sotto pressione. Se sin dall inizio ritiene che gli obiettivi sono troppo ambiziosi, il formatore deve intervenire orientando le persone in formazione. Ciò permette di minimizzare il rischio di insuccesso e evita malumori. 2.Pianificazione e allestimento del budget (pag. 34) In questa fase sorgono varie domande sulla responsabilità personale in vista della realizzazione del progetto. Chi si assume la direzione del progetto? Come vengono ripartiti i compiti? Raccomandiamo di discutere le responsabilità in seno al gruppo in presenza del formatore che, se necessario, presta consulenza. La riuscita dipende dall impegno di tutti i partecipanti. La ripartizione dei compiti basata sugli interessi e le capacità di ciascuno stimola la motivazione e la responsabilità. Meglio quindi evitare le imposizioni. Un budget realistico e un calendario preciso (pag. 43) sono strumenti che parallelamente delle domande di controllo (pag. 44) aiutano i partecipanti a realizzare un evento di successo con addirittura un piccolo guadagno per la classe. 3.Controllo (pag. 36) Un controllo di qualità può essere fatto prima in seno al gruppo di progetto. Successivamente, i risultati possono essere discussi in classe. 4.Realizzazione (pag. 36) L evento è il risultato vero e proprio del progetto. Una ripartizione del lavoro equilibrata all interno del gruppo stimola la motivazione dei partecipanti. Il formatore può eventualmente intervenire controllando il calendario dettagliato. 5.Valutazione (pag. 36) Gli obiettivi fissati all inizio del progetto devono essere verificati in modo critico. Modalità di lavoro Lavoro di gruppo o a coppie Soluzioni Le soluzioni sono individuali. I progetti possono essere pubblicati sulla piattaforma Internet dove è possibile consultare quelli già realizzati. Sulla piattaforma sono inoltre disponibili modelli e documenti per la pianificazione dettagliata di un progetto. 19

RACCOMANDAZIONI POLITICHE DELLA CFIG

RACCOMANDAZIONI POLITICHE DELLA CFIG Titel Raccomandazioni politiche della CFIG Estratto dal Rapporto della Commissione federale per l infanzia e la gioventù "CRITICI O MANIPOLATI? I giovani e il consumo consapevole", Berna, ottobre 2014

Dettagli

PostDoc A conti fatti

PostDoc A conti fatti PostDoc A conti fatti Uno strumento didattico per imparare a gestire il proprio denaro pr la liceo o u Sc nale/ sio s e of Strumenti didattici disponibili presso: La Posta Svizzera PostDoc Servizio scolastico

Dettagli

GUIDA PER FORMATRICI E FORMATORI

GUIDA PER FORMATRICI E FORMATORI GUIDA PER FORMATRICI E FORMATORI Informazioni didattiche e suggerimenti per l impiego della piattaforma didattica online Moneyfit alle scuole medie superiori INTRODUZIONE Il proprio denaro sotto controllo!

Dettagli

GUIDA PER FORMATRICI E FORMATORI

GUIDA PER FORMATRICI E FORMATORI GUIDA PER FORMATRICI E FORMATORI Informazioni didattiche e suggerimenti sull impiego della piattaforma didattica online di Moneyfit per la scuola elementare 2 o ciclo / media 1 o ciclo. INTRODUZIONE Il

Dettagli

GUIDA PER FORMATRICI E FORMATORI

GUIDA PER FORMATRICI E FORMATORI GUIDA PER FORMATRICI E FORMATORI Informazioni didattiche e suggerimenti per l impiego della piattaforma didattica online Moneyfit alle scuole medie INTRODUZIONE Il proprio denaro sotto controllo! 2 GESTIRE

Dettagli

Progetto di educazione al risparmio e all'uso consapevole del denaro

Progetto di educazione al risparmio e all'uso consapevole del denaro Progetto finanziato dalla Progetto di educazione al risparmio e all'uso consapevole del denaro a cura delle associazioni di consumatori Che cos è la moneta? Per gli economisti il termine moneta non ha

Dettagli

PostDoc A conti fatti

PostDoc A conti fatti PostDoc A conti fatti Uno strumento didattico per imparare a gestire il proprio denaro Scu ola m ia d e Strumenti didattici disponibili presso: La Posta Svizzera PostDoc Servizio scolastico Casella postale

Dettagli

GUIDA PER FORMATRICI E FORMATORI

GUIDA PER FORMATRICI E FORMATORI GUIDA PER FORMATRICI E FORMATORI Informazioni e suggerimenti didattici per l impiego della piattaforma didattica online MoneyFit nella scuola elementare 2 ciclo / scuola media 1 ciclo INTRODUZIONE Il proprio

Dettagli

Attività: Indovina come ti pago. Materiale: schede Strumenti di pagamento da stampare, fotocopiare e distribuire ai gruppi

Attività: Indovina come ti pago. Materiale: schede Strumenti di pagamento da stampare, fotocopiare e distribuire ai gruppi Attività: Indovina come ti pago Materiale: schede Strumenti di pagamento da stampare, fotocopiare e distribuire ai gruppi 1 La carta di debito - il bancomat Il bancomat è uno strumento di pagamento, collegato

Dettagli

Allestire un budget sull esempio del salario da apprendista. Dossier per la scuola superiore

Allestire un budget sull esempio del salario da apprendista. Dossier per la scuola superiore Allestire un budget sull esempio del salario da apprendista Dossier per la scuola superiore Indice Fondamenti... 3 Obiettivi didattici... 3 Vivere con il salario da apprendista... 3 Suggerimenti per il

Dettagli

RISPARMIO Scheda di lavoro

RISPARMIO Scheda di lavoro Domande di comprensione Spuntate le affermazioni corrette, e motivate ogni volta la vostra risposta. Esercizio 1 Quali affermazioni sul risparmio sono corrette? Fornite una motivazione per ogni risposta.

Dettagli

GLI INCONTRI Il programma prevede 3 incontri di 1 ora e mezza ciascuno e l affiancamento di un tutor d azienda per lo svolgimento delle lezioni.

GLI INCONTRI Il programma prevede 3 incontri di 1 ora e mezza ciascuno e l affiancamento di un tutor d azienda per lo svolgimento delle lezioni. Allegato 1 L IMPRONTA ECONOMICA Kids è il programma didattico dedicato alla scuola primaria con l obiettivo di stimolare nei bambini una prima riflessione sul valore del denaro e sulla necessità di gestirlo

Dettagli

Applicazione pedagogica degli ambienti di apprendimento

Applicazione pedagogica degli ambienti di apprendimento Applicazione pedagogica degli ambienti di apprendimento Materiale pratico della durata di un ora circa Il nuovo ambiente di apprendimento rappresenterà un cambiamento pedagogico radicale o sarà soltanto

Dettagli

Per la vostra attività potete contare su PostFinance

Per la vostra attività potete contare su PostFinance Per la vostra attività potete contare su PostFinance Le nostre soluzioni per i clienti commerciali Operazioni in divise Swap, a termine, spot Traffico internazionale dei pagamenti dall estero SEPA Standard

Dettagli

A CHI SI RIVOLGE Agli studenti delle ultime classi delle Scuole Primarie.

A CHI SI RIVOLGE Agli studenti delle ultime classi delle Scuole Primarie. L IMPRONTA ECONOMICA Kids è il programma didattico dedicato alla scuola primaria con l obiettivo di stimolare nei bambini una prima riflessione sul valore del denaro e sulla necessità di gestirlo responsabilmente,

Dettagli

Per la vostra attività potete contare su PostFinance

Per la vostra attività potete contare su PostFinance Per la vostra attività potete contare su PostFinance Le nostre soluzioni per i clienti commerciali Operazioni in divise Swap, a termine, spot Traffico internazionale dei pagamenti dall estero SEPA Standard

Dettagli

Guida agli investimenti

Guida agli investimenti 19 Ottobre 2012 Guida agli investimenti Cos è l ESMA? L ESMA è l Autorità europea degli strumenti finanziari e dei mercati. È un autorità di regolamentazione indipendente dell Unione europea, con sede

Dettagli

Mutate esigenze dei clienti Nuove offerte della Posta

Mutate esigenze dei clienti Nuove offerte della Posta Mutate esigenze dei clienti Nuove offerte della Posta Intervento di Susanne Ruoff Direttrice generale della Posta Svizzera 10 giugno 2013 FA FEDE IL DISCORSO EFFETTIVAMENTE PRONUNCIATO Gentili Signore,

Dettagli

CONOSCERE LA BORSA 2013

CONOSCERE LA BORSA 2013 CONOSCERE LA BORSA 2013 Informazioni guida per gli insegnanti Introduzione Che cosa è Conoscere la Borsa? I legami tra imprese, politica e mercato azionario sono spesso complessi e difficili da capire.

Dettagli

ECHO Informazioni sulla Svizzera: Regole pratiche per l insegnamento

ECHO Informazioni sulla Svizzera: Regole pratiche per l insegnamento ECHO Informazioni sulla Svizzera: Regole pratiche per l insegnamento Giugno 2005 Cari docenti, Vi ringraziamo per aver aderito al progetto ECHO mirante a fornire ai partecipanti al corso di orientamento

Dettagli

Promozione della proprietà d abitazioni

Promozione della proprietà d abitazioni Promozione della proprietà d abitazioni Chi vuole realizzare il sogno di una casa propria, può utilizzare per il relativo finanziamento anche i fondi risparmiati con la previdenza professionale. Di seguito

Dettagli

A CHI SI RIVOLGE Agli studenti delle classi III-IV-V delle Scuole Primarie.

A CHI SI RIVOLGE Agli studenti delle classi III-IV-V delle Scuole Primarie. Kids è il programma didattico dedicato alla scuola primaria con l obiettivo di stimolare nei bambini una prima riflessione sul valore del denaro e sulla necessità di gestirlo responsabilmente, per se stessi

Dettagli

Carte di credito. Cembra MasterCard Gold Cembra MasterCard Premium Benvenuti

Carte di credito. Cembra MasterCard Gold Cembra MasterCard Premium Benvenuti Carte di credito Cembra MasterCard Gold Cembra MasterCard Premium Benvenuti La vostra Cembra MasterCard personale Vi ringraziamo per aver scelto la Cembra MasterCard. Essa vi permette di effettuare acquisti

Dettagli

Ciclo di formazione per PMI Contabilità aziendale

Ciclo di formazione per PMI Contabilità aziendale Ciclo di formazione per PMI Contabilità aziendale Desiderate aggiornarvi sul mondo delle PMI? Ulteriori dettagli sui cicli di formazione PMI e sui Business Tools sono disponibili su www.bancacoop.ch/business

Dettagli

Noi, gli ebay boys. Scegli in ciascun blocco di risposte quella che prioritariamente ritieni più pertinente e corrispondente alla domanda.

Noi, gli ebay boys. Scegli in ciascun blocco di risposte quella che prioritariamente ritieni più pertinente e corrispondente alla domanda. Noi, gli ebay boys Scegli in ciascun blocco di risposte quella che prioritariamente ritieni più pertinente e corrispondente alla domanda. Vuoi diventare un ebay boys. Come ti documenteresti? 1) a. Faresti

Dettagli

Iniziative Didattiche del Museo del Risparmio di Torino

Iniziative Didattiche del Museo del Risparmio di Torino Iniziative Didattiche del Museo del Risparmio di Torino Il Museo del Risparmio di Torino è un luogo unico, innovativo e divertente in cui bambini, ragazzi e adulti possono avvicinarsi ai temi del risparmio

Dettagli

Introduzione. A chi è destinato il programma? Obiettivi

Introduzione. A chi è destinato il programma? Obiettivi Introduzione Tina e Toni è un programma di prevenzione globale destinato alle strutture che accolgono bambini dai 4 ai 6 anni, come le scuole dell infanzia, le strutture d accoglienza e i centri che organizzano

Dettagli

Allestire un budget sull esempio del salario da apprendista. Scuola superiore Dossier per il docente

Allestire un budget sull esempio del salario da apprendista. Scuola superiore Dossier per il docente Allestire un budget sull esempio del salario da apprendista Scuola superiore Dossier per il docente Indice Pianificazione delle lezioni Livello sec. I... 3 Fondamenti... 4 Obiettivi didattici... 4 Vivere

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO CONTO CORRENTE OICR INFORMAZIONI SULLA BANCA CHE COS E IL CONTO CORRENTE OICR

FOGLIO INFORMATIVO CONTO CORRENTE OICR INFORMAZIONI SULLA BANCA CHE COS E IL CONTO CORRENTE OICR CONTO CORRENTE OICR FOGLIO INFORMATIVO INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCA IFIGEST S.p.A. Piazza S. M. Soprarno 1, 50125 Firenze Tel.: 055 24631 Fax: 055 2463231 E mail: info@bancaifigest.it Sito internet:

Dettagli

I pericoli di internet e della rete, sessione per genitori e docenti

I pericoli di internet e della rete, sessione per genitori e docenti I pericoli di internet e della rete, sessione per genitori e docenti Oggi purtroppo dobbiamo prendere atto che nella nostra società manca quasi totalmente una vera educazione ai pericoli della rete perché

Dettagli

Pagamenti, risparmio, investimento e previdenza

Pagamenti, risparmio, investimento e previdenza Pagamenti, risparmio, investimento e previdenza Per ogni esigenza il prodotto adatto. Panoramica dei nostri conti e delle nostre carte. PAGAMENTI Conto privato Conto privato con E-Set Conto indicato per

Dettagli

Università per Stranieri di Siena Livello A1

Università per Stranieri di Siena Livello A1 Unità 15 Telefono cellulare e scheda prepagata CHIAVI In questa unità imparerai: a comprendere testi che danno informazioni su come ricaricare il telefono cellulare con la scheda prepagata parole relative

Dettagli

«Ciao, sono io!» Commento didattico

«Ciao, sono io!» Commento didattico «Ciao, sono io!» Commento didattico Cari insegnanti, con il quaderno di lavoro «Ciao, sono io!» per la scuola primaria disponete di uno strumento didattico che permette ai vostri allievi di conoscere meglio

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO CONTO IN VALUTA RESIDENTI INFORMAZIONI SULLA BANCA CARATTERISTICHE E RISCHI TIPICI DEL SERVIZIO CONDIZIONI ECONOMICHE TASSI SPESE

FOGLIO INFORMATIVO CONTO IN VALUTA RESIDENTI INFORMAZIONI SULLA BANCA CARATTERISTICHE E RISCHI TIPICI DEL SERVIZIO CONDIZIONI ECONOMICHE TASSI SPESE FOGLIO INFORMATIVO CONTO IN VALUTA RESIDENTI INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo di Barlassina Società Cooperativa Via C. Colombo, 1/3 20825 BARLASSINA (MB) Tel.: 036257711 - Fax: 0362564276

Dettagli

IL METODO DI STUDIO PAOLA BRUNELLO

IL METODO DI STUDIO PAOLA BRUNELLO IL METODO DI STUDIO PAOLA BRUNELLO APPRENDIMENTO L apprendimento è un processo attivo di costruzione di conoscenze, abilità e competenze in un contesto di interazione dei ragazzi con gli insegnanti, i

Dettagli

RELAZIONE FINALE 1 ANNO DOL Progetto BIM BUM BAM.SPOT. 1. Descrizione di contenuti, tempi, luoghi, fasi, modalità, strumenti e protagonisti

RELAZIONE FINALE 1 ANNO DOL Progetto BIM BUM BAM.SPOT. 1. Descrizione di contenuti, tempi, luoghi, fasi, modalità, strumenti e protagonisti RELAZIONE FINALE 1 ANNO DOL Progetto BIM BUM BAM.SPOT 1. Descrizione di contenuti, tempi, luoghi, fasi, modalità, strumenti e protagonisti Questa esperienza didattica ha preso spunto dallo studio del fenomeno

Dettagli

99 idee per fare esercizi in classe

99 idee per fare esercizi in classe Metodologie e percorsi per la didattica, l educazione, la riabilitazione, il recupero e il sostegno Collana diretta da Dario Ianes Wencke Sorrentino, Hans Jürgen Linser e Liane Paradies 99 idee per fare

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MATERNA, ELEMENTARE E MEDIA DI MONTICELLI D ONGINA

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MATERNA, ELEMENTARE E MEDIA DI MONTICELLI D ONGINA ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MATERNA, ELEMENTARE E MEDIA DI MONTICELLI D ONGINA e-mail: PCic806002@istruzione.it sito: www.icmonticelli.it Studenti e genitori sono di fronte a una scelta difficile.

Dettagli

Clientela privata Panoramica sui conti

Clientela privata Panoramica sui conti Clientela privata Panoramica sui conti Per ogni esigenza il prodotto adatto. Panoramica sui nostri conti e sulle nostre carte. RISPARMIO/INVESTIMENTO Conto di risparmio Conto di risparmio gioventù Conto

Dettagli

Obiettivo Principale: Spiegare come la stessa cosa possa essere realizzata in molti modi diversi e come, a volte, ci siano modi migliori di altri.

Obiettivo Principale: Spiegare come la stessa cosa possa essere realizzata in molti modi diversi e come, a volte, ci siano modi migliori di altri. 6 LEZIONE: Algoritmi Tempo della lezione: 45-60 Minuti. Tempo di preparazione: 10-25 Minuti (a seconda che tu abbia dei Tangram disponibili o debba tagliarli a mano) Obiettivo Principale: Spiegare come

Dettagli

L offerta PostFinance per le associazioni

L offerta PostFinance per le associazioni L offerta PostFinance per le associazioni PostFinance: il cassiere delle associazioni svizzere Sono oltre 70 000 le associazioni che hanno scelto PostFinance per la gestione finanziaria. Grande o piccola,

Dettagli

l presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione Europea. L'autore è il solo responsabile di questa pubblicazione (comunicazione) e

l presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione Europea. L'autore è il solo responsabile di questa pubblicazione (comunicazione) e l presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione Europea. L'autore è il solo responsabile di questa pubblicazione (comunicazione) e la Commissione declina ogni responsabilità sull'uso

Dettagli

Noi, gli ebay boys. Scegli in ciascun blocco di risposte quella che prioritariamente ritieni più pertinente e corrispondente alla domanda.

Noi, gli ebay boys. Scegli in ciascun blocco di risposte quella che prioritariamente ritieni più pertinente e corrispondente alla domanda. Noi, gli ebay boys Scegli in ciascun blocco di risposte quella che prioritariamente ritieni più pertinente e corrispondente alla domanda. Vuoi diventare un ebay boys. Come ti documenteresti? 1) a. Faresti

Dettagli

Tutto sulla Banca WIR

Tutto sulla Banca WIR Tutto sulla Banca WIR 1 Al servizio del ceto medio e delle PMI La Banca WIR soc. cooperativa, istituita nel 1934 con sede principale a Basilea, si considera quale banca del ceto medio operativa in tutta

Dettagli

FARE SOLDI CON IL FOREX TRADING E LA LEVA FINANZIARIA

FARE SOLDI CON IL FOREX TRADING E LA LEVA FINANZIARIA Marco Calì FARE SOLDI CON IL FOREX TRADING E LA LEVA FINANZIARIA Edizione Gennaio 2008 Tutti i diritti sono riservati a norma di legge. Nessuna parte di questo libro può essere riprodotta con alcun mezzo.

Dettagli

L'INNOVAZIONE NELLE TUE MANI

L'INNOVAZIONE NELLE TUE MANI TP6758 CARTA DI CREDITO PayPal L'INNOVAZIONE NELLE TUE MANI sito web www.paypal.it/cartadicredito telefono 055/3069181 indirizzo Findomestic Banca Spa, Casella Postale 6279 CS/Novoli 50127 Firenze La tua

Dettagli

Noi, gli ebay boys. Scegli in ciascun blocco di risposte quella che prioritariamente ritieni più pertinente e corrispondente alla domanda.

Noi, gli ebay boys. Scegli in ciascun blocco di risposte quella che prioritariamente ritieni più pertinente e corrispondente alla domanda. CORRETTORE FILA B Noi, gli ebay boys Scegli in ciascun blocco di risposte quella che prioritariamente ritieni più pertinente e corrispondente alla domanda. Vuoi diventare un ebay boys. Come ti documenteresti?

Dettagli

A CHI SI RIVOLGE Agli studenti delle classi III-IV-V delle Scuole Primarie.

A CHI SI RIVOLGE Agli studenti delle classi III-IV-V delle Scuole Primarie. Kids è il programma didattico dedicato alla scuola primaria con l obiettivo di stimolare nei bambini una prima riflessione sul valore del denaro e sulla necessità di gestirlo responsabilmente, per se stessi

Dettagli

Torino, Milano, Verona, Firenze, Roma, Napoli, Bari, Reggio-Calabria, Catania

Torino, Milano, Verona, Firenze, Roma, Napoli, Bari, Reggio-Calabria, Catania I LAVORI MINORILI NELLE GRANDI CITTA ITALIANE Torino, Milano, Verona, Firenze, Roma, Napoli, Bari, Reggio-Calabria, Catania Indagine Ires Cgil 2006 Ipotesi della nuova indagine Ires Si possono individuare

Dettagli

Novità da PostFinance

Novità da PostFinance 1 Marzo 2011 Novità da PostFinance La rivista per i nostri clienti privati Pianificare la pensione: come e quando 2 3 Più tempo con la gestione dei pagamenti online 4 5 Negoziare direttamente titoli in

Dettagli

Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013

Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013 Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013 Breve saluto con tre slides. Chi siamo: fondamentalmente siamo genitori per genitori

Dettagli

GUIDA VELOCE PER TRAINER

GUIDA VELOCE PER TRAINER GUIDA VELOCE ~ 6 ~ GUIDA VELOCE PER TRAINER Perché usare il toolkit di EMPLOY? In quanto membro del personale docente, consulente di carriera, addetto al servizio per l impiego o chiunque interessato ad

Dettagli

Noi, gli ebay boys. Scegli in ciascun blocco di risposte quella che prioritariamente ritieni più pertinente e corrispondente alla domanda.

Noi, gli ebay boys. Scegli in ciascun blocco di risposte quella che prioritariamente ritieni più pertinente e corrispondente alla domanda. CORRETTORE FILA A Noi, gli ebay boys Scegli in ciascun blocco di risposte quella che prioritariamente ritieni più pertinente e corrispondente alla domanda. Vuoi diventare un ebay boys. Come ti documenteresti?

Dettagli

VI ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE B.CIARI

VI ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE B.CIARI VI ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE B.CIARI Via Madonna del Rosario, 148 35100 PADOVA Tel. 049/617932 fax 049/607023 - CF 92200190285 e-mail: pdic883002@istruzione.it sito web:6istitutocomprensivopadova.gov.it

Dettagli

Pagare risparmiare prevedere

Pagare risparmiare prevedere Pagare risparmiare prevedere 1 Indice Conto corrente e Internet-Banking Pagina 2 Conto investimento Pagina 3 TERZO (pilastro 3a) Pagina 7 Conto di libero passaggio Pagina 10 Parti ordinarie Pagina 12 1

Dettagli

Figli e denaro: verso il futuro

Figli e denaro: verso il futuro Educare al futuro: il ruolo dell educazione finanziaria Francesco Saita CAREFIN, Università Bocconi Figli e denaro: verso il futuro FAES PattiChiari, Milano, 12 ottobre 2013 1 Introduzione Parlare di educazione

Dettagli

BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO

BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO La banca è un istituto che compie operazioni monetarie e finanziarie utilizzando il denaro proprio e quello dei clienti. In particolare la Banca effettua

Dettagli

Università per Stranieri di Siena Livello A1

Università per Stranieri di Siena Livello A1 Unità 15 Telefono cellulare e scheda prepagata In questa unità imparerai: a comprendere testi che danno informazioni su come ricaricare il telefono cellulare con la scheda prepagata parole relative all

Dettagli

Tutto sulla Banca WIR

Tutto sulla Banca WIR Tutto sulla Banca WIR 1 2 Al servizio del ceto medio e delle PMI La Banca WIR soc. cooperativa, istituita nel 1934 con sede principale a Basilea, si considera quale banca del ceto medio operativa in tutta

Dettagli

5.4. Il PIM nella scuola secondaria di II grado

5.4. Il PIM nella scuola secondaria di II grado 5.4. Il PIM nella scuola secondaria di II grado Percorso didattico: Accogliere e orientare Autore Corrado Marchi e Franca Regazzoni Scuola Scuola secondaria di secondo grado Classi Prima, terza, quarta

Dettagli

DIDATEC Corso base e corso avanzato

DIDATEC Corso base e corso avanzato PROGETTI DI FORMAZIONE PER DOCENTI 2012/2013 DIDATEC Corso base e corso avanzato PER I TUTTI DOCENTI I DOCENTI DI ITALIANO Fotografia di Giuseppe Moscato Scuola primaria e secondaria di primo grado e biennio

Dettagli

MEDIAZIONE TRA PARI PRESENTA. www.mediazionetrapari.wordpress.com

MEDIAZIONE TRA PARI PRESENTA. www.mediazionetrapari.wordpress.com MEDIAZIONE TRA PARI PRESENTA LE CONTROVERSIE IN MATERIA DI CONTRATTI BANCARI E FINANZIARI GRAZIE PER AVER SCARICATO LA MIA GUIDA ALLA GESTIONE DELLE CONTROVERSIE IN MATERIA DI CONTRATTI BANCARI E FINANZIARI

Dettagli

FASE di PREVISIONE definire per sé obiettivi prossimali specifici, pianificare strategicamente il percorso

FASE di PREVISIONE definire per sé obiettivi prossimali specifici, pianificare strategicamente il percorso FORMAT PROFILO DI COMPETENZA competenza chiave IMPARARE A IMPARARE Specifico formativo della competenza chiave Imparare a imparare designa la capacità di organizzare il proprio apprendimento mediante una

Dettagli

Il supporto per eccellenza alle PMI

Il supporto per eccellenza alle PMI Tutto sul conto WIR Il supporto per eccellenza alle PMI 1 Indice La partecipazione al sistema WIR, un opportunità pagina 1 Avere successo negli affari con WIR pagina 2 Budget e piazzamento WIR pagina 2

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO A/5 CONTO CORRENTE CONSUMATORI BAPR GIOVANI

FOGLIO INFORMATIVO A/5 CONTO CORRENTE CONSUMATORI BAPR GIOVANI FOGLIO INFORMATIVO A/5 CONTO CORRENTE CONSUMATORI BAPR GIOVANI INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Agricola Popolare di Ragusa Società Cooperativa per Azioni a responsabilità limitata (di seguito la Banca )

Dettagli

Potenziamento linguistico per bambini stranieri, livello 2 Caro diario, caro amico Il linguaggio informale della comunicazione confidenziale

Potenziamento linguistico per bambini stranieri, livello 2 Caro diario, caro amico Il linguaggio informale della comunicazione confidenziale SCUOLA PRIMARIA GIOTTO CARPI Potenziamento linguistico per bambini stranieri, livello 2 Caro diario, caro amico Il linguaggio informale della comunicazione confidenziale Anno Scolastico 2011-2012 Insegnanti

Dettagli

Istruzioni, indicatori e strumenti di valutazione per i consigli di classe (Allegato 2 Decr MIUR 22 agosto 2007)

Istruzioni, indicatori e strumenti di valutazione per i consigli di classe (Allegato 2 Decr MIUR 22 agosto 2007) ISTITUTO PROFESSIONALE DI STATO PER I SERVIZI COMMERCIALI, TURISTICI, GRAFICI, ALBERGHIERI E SOCIALI L. EINAUDI Istruzioni, indicatori e strumenti di valutazione per i consigli di classe (Allegato 2 Decr

Dettagli

RACCORDO TRA LE COMPETENZE

RACCORDO TRA LE COMPETENZE L2 RACCORDO TRA LE COMPETENZE (AREA SOCIO AFFETTIVA E COGNITIVA) L2 COLLEGAMENTO TRA LE COMPETENZE DELLA SCUOLA PRIMARIA E DELLA SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO Il Quadro Comune di riferimento Europeo distingue

Dettagli

Vacanze studio, tutto quello che c è da sapere

Vacanze studio, tutto quello che c è da sapere RASSEGNA WEB giornalettismo.com Data Pubblicazione: 07/06/2013 giornalettismo.com http://www.giornalettismo.com/archives/967721/vacanze-studio-tutto-quello-che-ce-da-sapere/comment-page1/#comment-972985

Dettagli

ADM Associazione Didattica Museale. Progetto Educare alla Scienza con le mani e con il cuore

ADM Associazione Didattica Museale. Progetto Educare alla Scienza con le mani e con il cuore ADM Associazione Didattica Museale Progetto Educare alla Scienza con le mani e con il cuore EST a Scuola: mission impossible? Suddivisione degli insegnanti in 3 gruppi. Ogni gruppo deve affrontare 3 problemi

Dettagli

CAPITOLO DUE GESTIRE IL DENARO

CAPITOLO DUE GESTIRE IL DENARO CAPITOLO DUE GESTIRE IL DENARO Sommario In questo capitolo scoprirà alcune cose su come - gestire il suo denaro - identificare alcune questioni economiche collegate al gioco - cominciare ad operare dei

Dettagli

Cosa s intende per dislessia e discalculia e come si manifestano nei ragazzi e negli adulti?

Cosa s intende per dislessia e discalculia e come si manifestano nei ragazzi e negli adulti? Promemoria 204 Dislessia e discalculia Questo promemoria indica come sostenere le persone soggette a difficoltà nella lettura, nell ortografia o nella matematica, durante il periodo di formazione professionale

Dettagli

CARTA della promozione della

CARTA della promozione della Il Forum è un'iniziativa del DSS e del DECS per migliorare la qualità della vita nella scuola CARTA della promozione della in Ticino c/o Centro didattico cantonale Viale Stefano Franscini 32 6500 Bellinzona

Dettagli

Novità. Documentazione dell apprendimento e delle prestazioni Impiegata/impiegato di commercio AFC S&A. Servizi e. amministrazione

Novità. Documentazione dell apprendimento e delle prestazioni Impiegata/impiegato di commercio AFC S&A. Servizi e. amministrazione Documentazione dell apprendimento e delle prestazioni Impiegata/impiegato di commercio AFC Novità S&A Servizi e amministrazione Sommario Panoramica In breve 1 Introduzione 2 Impiegata/impiegato di commercio

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2014-2015

ANNO SCOLASTICO 2014-2015 ATTIVITÀ DI SPERIMENTAZIONE IN CLASSE PREVISTA NELL AMBITO DEL PROGETTO M2014 PROMOSSO DALL ACCADEMIA DEI LINCEI PER LE SCUOLE PRIMARIE E SECONDARIE DI I GRADO ANNO SCOLASTICO 2014-2015 Il Centro matematita,

Dettagli

Il Piano Finanziario Parte 2: Equilibrio e Investimento

Il Piano Finanziario Parte 2: Equilibrio e Investimento Il Piano Finanziario Parte 2: Equilibrio e Investimento Non aspettare, il tempo non potrà mai essere " quello giusto". Inizia da dove ti trovi, e lavora con qualsiasi strumento di cui disponi, troverai

Dettagli

OBIETTIVI EDUCATIVI TRASVERSALI SCUOLA DELL INFANZIA SCUOLA PRIMARIA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO

OBIETTIVI EDUCATIVI TRASVERSALI SCUOLA DELL INFANZIA SCUOLA PRIMARIA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO OBIETTIVI EDUCATIVI TRASVERSALI SCUOLA DELL INFANZIA SCUOLA PRIMARIA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO 10 OBIETTIVI EDUCATIVI TRASVERSALI AUTOCONTROLLO ATTENZIONE E PARTECIPAZIONE ATTEGGIAMENTO E COMPORTAMENTO

Dettagli

PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA INFANZIA SCUOLA PRIMARIA

PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA INFANZIA SCUOLA PRIMARIA ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE CESALPINO Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1 grado Via Porta Buia - Arezzo Tel. 0575/20626 Fax 0575/28056 e mail: media.cesalpino@tin.it sito internet: www.iccesalpino.it

Dettagli

Scegliere l abito. Laboratori gratuiti formativi ed informativi per la creazione d impresa 4 ORE

Scegliere l abito. Laboratori gratuiti formativi ed informativi per la creazione d impresa 4 ORE Scegliere l abito Distinguere le forme giuridiche per svolgere l attività imprenditoriale e individuare la forma più idonea in funzione dell idea d impresa Spesso le persone che intendono orientarsi all

Dettagli

Per costruire e migliorare il rapporto di collaborazione Scuola /Famiglia

Per costruire e migliorare il rapporto di collaborazione Scuola /Famiglia Istituto Comprensivo - Monte Urano Via Vittorio Alfieri 1 - Monte Urano - prov. Ascoli Piceno - cap.63015 telefono 0734/840605 Fax 0734/840880 Per costruire e migliorare il rapporto di collaborazione Scuola

Dettagli

CONTO CORRENTE DEPOSITO TITOLI

CONTO CORRENTE DEPOSITO TITOLI FOGLIO INFORMATIVO CONTO CORRENTE DEPOSITO TITOLI OFFERTO AI CONSUMATORI Il conto Titoli è destinato ai seguenti profili: - Giovani - Famiglie con operatività bassa - Famiglie con operatività media - Famiglie

Dettagli

Scoprire il dialogo, riscoprire la scrittura

Scoprire il dialogo, riscoprire la scrittura Corso di formazione specialistica su dialogo, tecnologie e comunicazione globale promosso dalla rete nazionale di scuole Rete Dialogues (retedialogues.it) Scoprire il dialogo, riscoprire la scrittura INTRODUZIONE

Dettagli

METODOLOGIA Scuola dell infanzia La progettazione, l organizzazione e la valorizzazione degli spazi e dei materiali

METODOLOGIA Scuola dell infanzia La progettazione, l organizzazione e la valorizzazione degli spazi e dei materiali METODOLOGIA Scuola dell infanzia La scuola dell infanzia è un luogo ricco di esperienze, scoperte, rapporti, che segnano profondamente la vita di tutti coloro che ogni giorno vi sono coinvolti, infatti

Dettagli

La Buona Scuola: il MIUR ascolta il territorio

La Buona Scuola: il MIUR ascolta il territorio La Buona Scuola: il MIUR ascolta il territorio Terni, Auditorium A.Casagrande F.Cesi 3 novembre 2014 Silvio Improta Dirigente Scolastico - Staff Regionale per le Misure di accompagnamento alle Nuove Indicazioni

Dettagli

L e-book a scuola. 1 Al tema sono peraltro dedicati alcuni lavori specifici, fra i quali in italiano si segnala per

L e-book a scuola. 1 Al tema sono peraltro dedicati alcuni lavori specifici, fra i quali in italiano si segnala per L e-book a scuola Arriviamo così a un ultimo tema su cui vorrei spendere qualche parola. Un tema che richiederebbe peraltro, per essere trattato con l attenzione e il rigore che sarebbero necessari, ben

Dettagli

ISTITUTO STATALE COMPRENSIVO Magistri Intelvesi San Fedele Intelvi (Como) Anno Scolastico 2012-2013 PROGETTO TEATRO

ISTITUTO STATALE COMPRENSIVO Magistri Intelvesi San Fedele Intelvi (Como) Anno Scolastico 2012-2013 PROGETTO TEATRO ISTITUTO STATALE COMPRENSIVO Magistri Intelvesi San Fedele Intelvi (Como) Anno Scolastico 2012-2013 PROGETTO TEATRO Il progetto teatro nasce dalla necessità di avvicinare gli alunni al mondo teatrale perché

Dettagli

Cosa s intende per dislessia e discalculia e come si manifestano nei ragazzi e negli adulti?

Cosa s intende per dislessia e discalculia e come si manifestano nei ragazzi e negli adulti? Promemoria 204 Dislessia e discalculia Questo promemoria indica come sostenere le persone soggette a difficoltà nella lettura, nell ortografia o nella matematica, durante il periodo di formazione professionale

Dettagli

DECALOGO IN MATERIA DI PROTEZIONE DEI CONSUMATORI (Principali novità della nuova normativa europea applicata dall Antitrust)

DECALOGO IN MATERIA DI PROTEZIONE DEI CONSUMATORI (Principali novità della nuova normativa europea applicata dall Antitrust) DECALOGO IN MATERIA DI PROTEZIONE DEI CONSUMATORI (Principali novità della nuova normativa europea applicata dall Antitrust) 1) Stop a spese e costi nascosti su internet I consumatori saranno protetti

Dettagli

Trovare lavoro nell Europa allargata

Trovare lavoro nell Europa allargata Trovare lavoro nell Europa allargata Occupazione & Fondo Sociale Europeo Occupazione affari sociali CMI/Digital Vision Commissione europea 1 Dove posso cercare lavoro? La libera circolazione delle persone

Dettagli

Pronti per il futuro. In ogni fase della vita. La previdenza ideale. Per voi che vivete in famiglia, in coppia o da single.

Pronti per il futuro. In ogni fase della vita. La previdenza ideale. Per voi che vivete in famiglia, in coppia o da single. Pronti per il futuro. In ogni fase della vita. La previdenza ideale. Per voi che vivete in famiglia, in coppia o da single. La vostra famiglia ha un futuro. La nostra società è cambiata, e con essa anche

Dettagli

IL PASSAGGIO DAL CIRCUITO ESTERNO A QUELLO INTERNO. INTRODUZIONE Dedico questo gioco a tutti gli immigrati del mondo intero.

IL PASSAGGIO DAL CIRCUITO ESTERNO A QUELLO INTERNO. INTRODUZIONE Dedico questo gioco a tutti gli immigrati del mondo intero. INTRODUZIONE Dedico questo gioco a tutti gli immigrati del mondo intero. Lo scopo di questo gioco è di avvicinare la cittadinanza al mondo dell immigrazione. Fare capire alle poche persone che non hanno

Dettagli

Piano di studio. Certificato di studi avanzati (CAS) SUPSI Competenze gestionali e relazionali del docente di classe

Piano di studio. Certificato di studi avanzati (CAS) SUPSI Competenze gestionali e relazionali del docente di classe Piano di studio Certificato di studi avanzati (CAS) SUPSI Competenze gestionali e relazionali del docente di classe Stato del documento: Approvato dalla Direzione DFA il 15 giugno 2011 Introduzione Il

Dettagli

I.C. CLEMENTE REBORA STRESA CURRICOLO VERTICALE DI INGLESE

I.C. CLEMENTE REBORA STRESA CURRICOLO VERTICALE DI INGLESE I.C. CLEMENTE REBORA STRESA CURRICOLO VERTICALE DI INGLESE INGLESE Scuola primaria di Gignese Classi I, II, II, IV, V COMPETENZE CHIAVE EUROPEE PL. 1 / 2 Comunicazione nelle lingue straniere Imparare ad

Dettagli

CELLULARE, CHE PASSIONE!

CELLULARE, CHE PASSIONE! CELLULARE, CHE PASSIONE! COSTRUIRE MODELLI PER IL PRIMO GRADO ( E NON SOLO...) Un esempio che mostra come un modello matematico possa essere utile nella vita quotidiana Liberamente tratto dall attività

Dettagli

Progettazione annuale

Progettazione annuale Scuola dell Infanzia PORRANEO Paritaria di ispirazione Salesiana dal 1899 Progettazione annuale Anno scolastico 2013/2014 TITOLO DELLA PROGETTAZIONE MARILU E I 5 SENSI Alla scoperta dei cinque sensi: Gustare

Dettagli

Studio dei casi Scuole medie superiori

Studio dei casi Scuole medie superiori Valutazione dei progetti: Valutazione formativa Studio dei casi Scuole medie superiori Allegorie in una classe di quinto superiore Gli studenti del quinto superiore nella classe della professoressa Marta

Dettagli

Novità da PostFinance

Novità da PostFinance 2 Luglio 2013 Novità da PostFinance La rivista per i nostri clienti privati Offerta di carte di credito con bonus 2 Ordinare denaro per le vacanze senza spese 3 In viaggio: il mio cellulare è la mia banca

Dettagli

l presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione Europea. L'autore è il solo responsabile di questa pubblicazione (comunicazione) e

l presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione Europea. L'autore è il solo responsabile di questa pubblicazione (comunicazione) e l presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione Europea. L'autore è il solo responsabile di questa pubblicazione (comunicazione) e la Commissione declina ogni responsabilità sull'uso

Dettagli

Formare i formatori al tempo della crisi

Formare i formatori al tempo della crisi Settembre 2013, anno VII N. 8 Formare i formatori al tempo della crisi di Giusi Miccoli 1 La situazione della formazione e confronto con l Europa La crisi economica e finanziaria che da alcuni anni colpisce

Dettagli

Il collegamento di rete fissa ideale

Il collegamento di rete fissa ideale 115985 it 01.2011 5000 SCS-RES-DIM-MCP-MSX Il collegamento di rete fissa ideale Scegliete fra Economyline e Multiline ISDN. gennaio 2011 Maggiori informazioni Per ulteriori informazioni potete consultare

Dettagli