Covered Warrants. Per amplificare il rendimento di un ampia gamma di sottostanti.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Covered Warrants. Per amplificare il rendimento di un ampia gamma di sottostanti."

Transcript

1 Covered Warrants. Per amplificare il rendimento di un ampia gamma di sottostanti. The Royal Bank of Scotland plc è un rappresentante autorizzato di The Royal Bank of Scotland N.V. in alcune giurisdizioni.

2 Covered Warrants Chi siamo. Alla fine del 2007 The Royal Bank of Scotland (RBS), attraverso un offerta consorziale con altri due partner, ha acquisito ABN AMRO, estendendo la propria presenza ad oltre 50 Paesi in cinque continenti e ampliando la propria attività nel campo del Corporate Finance/ Advisory, dei mercati emergenti, del Transaction Banking (Cash Management e Trade Finance) e dell Equity. Ed è proprio in quest ultimo segmento che si colloca l operatività del nostro team dedicato all ideazione, strutturazione e quotazione di strumenti di investimento per i privati. Grazie all integrazione con RBS possiamo ora offrire un maggior numero di prodotti, abbiamo accresciuto la nostra competenza e incrementato la nostra capacità di proporre servizi innovativi anche su nuovi mercati. Siamo all avanguardia nel campo dei prodotti strutturati, Certificates in particolare, con oltre opportunità di investimento in un ampia gamma di mercati, asset class e strategie di negoziazione. Nel corso del tempo abbiamo maturato una specializzazione distintiva in mercati emergenti, materie prime e prodotti a tema come le fonti di energia alternativa. I nostri specialisti di prodotto sono costantemente impegnati a mantenervi aggiornati su tendenze di investimento e tecnologie. Cerchiamo di vedere le cose attraverso i vostri occhi e di fornirvi le informazioni, le conoscenze e il sostegno di cui avete bisogno per fare la giusta scelta di investimento. La diversità di RBS è la nostra forza. L esperienza di RBS nel settore bancario è ultracentenaria e spazia dai servizi bancari per il retail al private banking, ai servizi bancari alle imprese. Naturalmente RBS è cambiata molto nel corso degli anni, ma non ha mai perso di vista l impegno per l innovazione e l assistenza ai clienti. RBS non sarebbe diventata uno dei principali gruppi finanziari su scala globale se non avesse saputo agire diversamente delle altre banche. In RBS usiamo un motto che sintetizza il nostro tipo di approccio: Make it happen. Significa operare in partnership con i nostri clienti e cercare attivamente modi nuovi ed efficaci perchè abbiano successo nella loro attività. Un esempio: RBS ha lanciato il primo servizio completo di banca on-line nel 1997.

3 Covered Warrants I Covered Warrants possono essere strumenti potenti da inserire in portafoglio e sono emessi su un ampia gamma di sottostanti. Sfruttano l effetto leva ma, a differenza dei futures, l investitore non può perdere più di quanto ha inizialmente investito. Introduzione. Un Covered Warrant, come un opzione, dà all investitore il diritto ma non l obbligo di acquistare o vendere uno strumento sottostante ad un prezzo, una quantità e una data predeterminati. Il prezzo prefissato è il prezzo d esercizio o strike, la data predefinita è la data di scadenza, la quantità è definita Parità e indica quanti strumenti sottostanti possono essere venduti o acquistati dal detentore del Covered Warrant. Call e Put. I Call Warrants consentono agli investitori di approfittare del rialzo dei prezzi di mercato in quanto conferiscono il diritto di acquistare un determinato sottostante, mentre i Put Warrants operano in modo opposto, ovvero consentono all investitore di sfruttare il ribasso dei prezzi di mercato attraverso il diritto di vendere lo strumento Vanataggi chiave: potenziale di rendimento elevato investimento iniziale minimo perdita limitata all investimento iniziale negoziabili giornalmente grazie alla quotazione in Borsa Italiana Tipo americano o europeo. I Covered Warrants di tipo europeo si possono esercitare solamente alla data di scadenza, mentre quelli di tipo americano si possono esercitare in qualsiasi momento tra la data di emissione e la data di scadenza. In-the-money. Il prezzo di esercizio è la soglia sotto la quale si può esercitare un Call. Sotto tale soglia l investitore può acquistare il sottostante (ad esempio un azione) al prezzo di esercizio che è inferiore alla quotazione del titolo sottostante sul mercato. L investitore può quindi esercitare il Covered Warrant per conseguire il differenziale tra il prezzo del sottostante e il prezzo di esercizio (Call) o viceversa (Put). Il prezzo di esercizio rappresenta la soglia anche per i Put. In questo caso il prezzo di esercizio deve essere più alto del prezzo di mercato del L investitore può acquistare il sottostante a un prezzo favorevole sul mercato per venderlo ad uno di esercizio più elevato, esercitando il proprio diritto. At-the-money (ATM): Il prezzo del sottostante è uguale al prezzo di esercizio. In-the-money (ITM): Il prezzo del sottostante è superiore (nel caso di un Call) oppure inferiore (nel caso di un Put) al prezzo di esercizio. Out-of-the-money (OTM): Il prezzo del sottostante è inferiore (nel caso di un Call) oppure superiore (nel caso di un Put) al prezzo di esercizio. Liquidazione per contanti. Se un Covered Warrant è in the money alla scadenza oppure se il diritto viene esercitato anticipatamente (nel caso di un Covered Warrant di tipo americano), l investitore riceve la differenza di prezzo tra il prezzo del titolo e il prezzo di esercizio, moltiplicato per la parità, in contanti. Normalmente l investitore non deve esercitare il Covered Warrant né acquistare o vendere il Differenze tra Covered Warrants e opzioni. Generalmente i Covered Warrants hanno scadenze a più lungo termine rispetto alle opzioni e presentano caratteristiche più varie. I Covered Warrant sono molto flessibili e si possono emettere su diversi sottostanti per rispondere alla domanda del mercato. Ad esempio gli investitori possono investire in Covered Warrants riferiti ad azioni e indici, tassi di cambio o materie prime come oro, argento e petrolio. Il soggetto obbligato a vendere o a comprare il sottostante in forza di un Covered Warrant Call o Put è sempre l emittente. Nei contratti di opzione, invece, anche un investitore può assumere tale obbligo, vendendo un diritto di opzione (a vendere o a comprare un determinato sottostante) ad una controparte bancaria.

4 Covered Warrants Come si determina il prezzo di un Covered Warrant. Informazioni importanti: I Covered Warrants sono strumenti con un forte effetto leva Il prezzo dei Covered Warrants può essere volatile ed è collegato al decadimento temporale per tutta la durata dell investimento Il decadimento temporale accelera con l avvicinarsi della scadenza del Covered Warrant; alla scadenza il Covered Warrant potrebbe azzerare il proprio valore. Nel peggiore degli scenari l investitore può perdere l intero investimento, ma non oltre Formula per calcolare il valore intrinseco di un Call Warrant Prezzo del sottostante - prezzo di esercizio X Parità (non può essere negativo) Formula per calcolare il valore intrinseco di un Put Warrant Prezzo di esercizio - prezzo del sottostante X Parità (non può essere negativo) Decadimento temporale del premio. Premio Scadenza Fonte: RBS Il decadimento del valore temporale di un Covered Warrant accelera avvicinandosi alla scadenza. Formula per il calcolo del premio percentuale (premio assoluto : prezzo del titolo) X 100 Formula per il calcolo del premio percentuale se la parità non è di 1:1 = [(prezzo del Covered Warrant X tasso di cambio X parità + prezzo di esercizio - prezzo del titolo) : prezzo del titolo] X 100 (1) (2) Le formule si basano sul presupposto che il sottostante e il Covered Warrant siano negoziati nella stessa valuta con un rapporto di sottoscrizione di 1:1. Il prezzo di un Covered Warrant è costituito da due componenti, il valore intrinseco e il valore temporale. Valore intrinseco. Il valore intrinseco sussiste quando un Covered Warrant è in the money e corrisponde alla differenza tra il valore del sottostante e il prezzo di esercizio moltiplicato per la Parità. Di norma, quindi, il valore intrinseco di un Call aumenta se aumenta il valore del sottostante, mentre il valore intrinseco di un Put aumenta se il valore del sottostante diminuisce, a parità di tutti gli altri fattori. La differenza tra il corso azionario e il prezzo di esercizio moltiplicato per la Parità è indicata anche come il valore intrinseco del Covered Warrant. Se un Call conferisce il diritto di acquistare un azione a 90 Euro e l azione sottostante scambia a 100 Euro, con un Parità di 1:1, il valore intrinseco sarà di 10 Euro. Se il corso azionario scende al di sotto del prezzo di esercizio, il Covered Warrant non ha un valore intrinseco. Per un Put che conferisce il diritto di vendere un azione a 120 Euro, il valore intrinseco sarà di 20 Euro se il corso azionario è di 100 Euro (1). Valore temporale. Il prezzo del Covered Warrant generalmente è superiore al suo valore intrinseco. La differenza è il cosiddetto valore temporale o premio. Il valore temporale di un Covered Warrant è collegato alla probabilità che il valore del sottostante superi il prezzo di esercizio nel caso di un Call, o il contrario nel caso di un Put. Maggiore è il tempo mancante alla scadenza, maggiore sarà la probabilità che il Covered Warrant scada in-the-money, ovvero con un valore temporale più alto. Con l avvicinarsi della data di scadenza il valore temporale diminuisce sempre più rapidamente, come illustrato nel grafico qui a fianco. Il valore di mercato del Covered Warrant alla scadenza normalmente equivarrà al suo valore intrinseco. L altro fattore che influisce sul valore temporale di un Covered Warrant è la volatilità implicita del prezzo del sottostante, ovvero la banda di oscillazione prevista in futuro. Questa incide notevolmente sulla probabilità che il Covered Warrant scada in-the-money. Se il Covered Warrant non ha un valore intrinseco, il suo prezzo sarà uguale al valore temporale. Se un Covered Warrant non ha un valore intrinseco, il prezzo del Covered Warrant rifletterà unicamente il fatto che il diritto conferito di acquistare o vendere un sottostante continuerà a valere per un certo periodo di tempo. Se un Covered Warrant si avvicina alla scadenza senza valore intrinseco il valore temporale del diritto diminuisce e il prezzo tende verso zero. Tempo residuo (ovvero tempo che manca alla scadenza): maggiore è il tempo residuo, più alto sarà il valore temporale. Volatilità: la misura che calcola il livello di variazione nel prezzo del Maggiore è la volatilità, più alto sarà il valore temporale. Formula per calcolare il premio assoluto di un Call Warrant: Prezzo del Covered Warrant + prezzo del sottostante - prezzo di esercizio (2) Formula per calcolare il premio assoluto di un Put Warrant: Prezzo del Covered Warrant + prezzo d esercizio prezzo del sottostante Diritti acquistati con un premio. Il premio indica fino a che punto l acquisto dello strumento sottostante attraverso il Covered Warrant è più costoso rispetto all acquisto del sottostante direttamente in Borsa. Nell esempio in cui un Call abbia un prezzo di esercizio di 100 Euro e l azione scambi a 120 Euro, il valore intrinseco sarà di 20 Euro. Il Call scambia a 25 Euro. Il premio assoluto è di 5 Euro (2). Il premio assoluto indica di quanto deve aumentare (per un Call) o diminuire (per un Put) il prezzo del sottostante affinché l operazione in Covered Warrant non registri una perdita. Tuttavia i premi assoluti sono comparabili solamente se i sottostanti scambiano su prezzi simili. Una variazione di prezzo di 5 Euro per un azione che scambia a 100 Euro è assai più significativa che per un azione che scambia a 200 Euro. Di conseguenza i premi spesso sono calcolati come percentuale e quindi il premio assoluto si può facilmente confrontare con il valore del È più complicato se il Parità non è di 1:1 o se il Covered Warrant è denominato in una valuta diversa rispetto allo strumento In questo caso il prezzo del Covered Warrant deve essere convertito nella valuta estera e moltiplicato per il rapporto di sottoscrizione. La formula per calcolare il premio percentuale di Call e Put prende in considerazione la Parità

5 Covered Warrants e il tasso di cambio. Il premio percentuale indica la percentuale minima di aumento o calo di prezzo del sottostante entro la data di scadenza, rispettivamente di un Call o di un Put, affinché l investimento non produca una perdita per l acquirente del Covered Warrant. Infatti, se il prezzo dell azione sale esattamente di questa percentuale, il prezzo del Covered Warrant e il valore intrinseco saranno identici alla scadenza. Premi a confronto. Per valutare se un premio è adeguato occorre prendere in considerazione anche la scadenza. Un premio del 10% va considerato in modo diverso se il Covered Warrant ha una scadenza di due anni oppure di un anno. Le scadenze a più lungo termine giustificano premi più alti. Per questo motivo gli investitori valutano anche il premio annuo. Per calcolare il premio annuo il premio va diviso per la scadenza residua espressa in anni. Sulla base del premio annuo i Covered Warrants su un sottostante possono essere confrontati per scadenze diverse. Il calcolo del premio per unità di tempo dà all investitore qualche indicazione preliminare su quale Covered Warrant offre la migliore opportunità di rendimento sulla base delle aspettative di andamento dei prezzi. Tutto ruota intorno all effetto leva. Gli investitori pagano un premio ma in cambio ottengono un effetto leva. L effetto leva dà agli investitori l opportunità di amplificare le variazioni di prezzo del Ad esempio, se un azione sale (scende) dell 1%, il Call Warrant su tale azione può aumentare (diminuire) di diversi punti percentuali. Come calcolare l effetto leva. Anziché acquistare direttamente un sottostante (ad es. un azione) per 100 Euro, attraverso un Covered Warrant l investitore acquisisce il diritto di acquistare l azione a 90 Euro entro un periodo di tempo prestabilito. Il Covered Warrant, con una scadenza di due anni, scambia a 30 Euro. Se il prezzo dell azione sale del 5% a quota 150 Euro entro la data di scadenza, il valore intrinseco del Covered Warrant aumenta del 100%, a 60 Euro. Infatti, il detentore del Covered Warrant potrebbe acquistare l azione per 90 Euro e venderla lo stesso giorno per 150 Euro. Il detentore del Covered Warrant beneficerebbe quindi dell incremento di valore da 30 a 60 euro, un incremento del 100%. L effetto leva è pari a 2. Con un esborso di capitale minimo l investitore può ottenere un guadagno molto più alto acquistando un Covered Warrant. La differenza tra la variazione di prezzo percentuale del Covered Warrant e la variazione di prezzo percentuale del sottostante rappresenta l effetto leva del Covered Warrant. Effetto leva indicativo. In pratica il calcolo dell effetto leva viene spesso semplificato. Si presuppone che il valore del sottostante e il valore del Covered Warrant oscillino in misura equivalente (variazione del prezzo del Covered Warrant). Le due variazioni di prezzo quindi vengono eliminate dall equazione. Il valore del sottostante è suddiviso per il prezzo del Covered Warrant (3). Per quanto questo calcolo (che determina l effetto leva indicativo) sia molto facile può essere assai fuorviante. In pratica si rileva che i Covered Warrant at-the-money e out-of-the-money salgono o scendono in misura più ridotta rispetto al Se il calcolo avviene nella stessa valuta del sottostante, solo i Covered Warrant in-the-money che presentano un valore intrinseco elevato hanno un andamento più o meno parallelo a quello dello strumento Gli investitori devono valutare i loro investimenti in modo logico. Se un Covered Warrant non ha un valore intrinseco il rischio di scadere senza valore è maggiore. Di conseguenza, se il prezzo del sottostante sale, gli investitori non godono dello stesso incremento di valore. Il Delta ci dà un indicazione del grado di oscillazione del prezzo di un Covered Warrant se il prezzo del sottostante sale di 1 Euro (4). Perciò anche il guadagno percentuale del Covered Warrant è inferiore e ciò riduce l effetto leva. È evidente quindi che gli investitori non devono basare la scelta di un Covered Warrant solamente sull effetto leva. I Covered Warrants con un effetto leva molto elevato hanno un premio elevato e una scadenza residua breve. Questo vale in particolare per i Covered Warrants che presentano una probabilità molto bassa di avere un valore intrinseco positivo alla scadenza. Il rischio che questi Covered Warrants alla scadenza presentino un valore pari a zero è molto alto. Formula per il calcolo dell effetto leva [(variazione prezzo del Covered Warrant : prezzo del Covered Warrant)] : [(variazione prezzo del titolo) : prezzo del titolo)] Importante: l effetto leva vale anche non solo come moltiplicatore dei guadagni ma anche delle perdite. (3) Le formule si basano sul presupposto che il sottostante e il Covered Warrant siano negoziati nella stessa valuta con un rapporto di sottoscrizione di 1:1. (4) Presupponendo un rapporto di sottoscrizione di 1:1.

6 Covered Warrants Coefficienti di sensibilità. Glossario Sottostante: azioni, indici azionari, tassi di cambio o contratti future su obbligazioni e materie prime su cui si può basare un Covered Warrant. Prezzo di esercizio: il prezzo al quale un sottostante può essere acquistato o venduto a una data futura attraverso l esercizio del Covered Warrant. Data di scadenza: data in cui scade il Covered Warrant. Call Covered Warrant: diritto di acquistare un Put Covered Warrant: diritto di vendere un Parità: numero di Covered Covered Warrants necessari per acquistare o vendere un Covered Warrant in-the-money (ITM): un Call con un sottostante che scambia a un prezzo più alto del prezzo di esercizio, oppure un Put con un sottostante che scambia a un prezzo inferiore al prezzo di esercizio. Covered Warrant at-the-money (ATM): un Call o Put in cui il prezzo del sottostante è uguale al prezzo di esercizio. Covered Warrant out-of-the-money (OTM): un Call con un sottostante che scambia a un prezzo inferiore al prezzo di esercizio, oppure un Put con un sottostante che scambia a un prezzo superiore al prezzo di esercizio. I coefficienti di sensibilità indicano l importanza di determinati fattori sul prezzo del Covered Warrant. Sono le cosiddette greche : Delta, Gamma, Theta, Vega e Rho. Delta. Il Delta misura la sensibilità del prezzo del Covered Warrant alle variazioni di prezzo del sottostante, ovvero il rapporto con cui il prezzo del Covered Warrant si modifica al modificarsi del prezzo del Il Delta varia a seconda che il Covered Warrant sia in-the-money oppure no. La tabella seguente riepiloga i Delta di Put e Call Warrants. ITM ATM OTM Call Warrants +1 <... > +0.5 <... > 0 Put Warrants -1 <... > -0.5 <... > 0 Gamma. Il Gamma misura il tasso di variazione del Delta. Ad esempio un Call in-the-money avrà un Delta pari a 1: se il prezzo del sottostante scende di 10 Euro, lo stesso accadrà al prezzo del Call. Un Call at-the-money ha un Delta pari a 0,5: se il prezzo del sottostante sale di 20 Euro, il prezzo del Covered Warrant salirà solamente di 10 Euro. Il Gamma indica la percentuale con cui il Delta varia in risposta al variare del prezzo del Theta. Il Theta misura la sensibilità di prezzo del Covered Warrant al trascorrere del tempo, ovvero il decadimento del prezzo con l avvicinarsi della scadenza. Vega. Il Vega misura la sensibilità del prezzo del Covered Warrant alla volatilità del prezzo del Rho. Il Rho misura la sensibilità del prezzo del Covered Warrant alle variazioni dei tassi di interesse a breve termine. Utilizzi e rischi tipici. Speculazione. Grazie all impossibilità di estinzione anticipata, i Covered Warrants sono adatti per speculare sulle tendenze a lungo termine con un effetto leva ragionevole, senza il rischio di estinzione anticipata causata da un andamento opposto. Lo spread relativamente ristretto tra il prezzo di acquisto ( bid ovvero denaro ) e il prezzo di vendita ( ask ovvero lettera ) rende i Covered Warrants adatti anche alle negoziazioni di breve termine. Copertura. È possibile assicurarsi contro il crollo del valore di un attività acquistando un Put Warrant su tale attività. In questo modo si ottiene un utile compensativo nel caso in cui il valore del sottostante scenda. Risparmio di liquidità. Attraverso i Covered Warrants è possibile riprodurre l esposizione su un sottostante utilizzando una quantità inferiore di capitale rispetto ad un investimento diretto nel Ad esempio, se il Covered Warrant ha un fattore di leva pari a 4, investendo Euro in Covered Warrants è possibile ottenere la stessa esposizione al sottostante che si avrebbe investendo Euro direttamente nel sottostante: in questo modo si liberano Euro. Rischi. I prezzi dei Covered Warrants possono essere molto volatili in quanto l effetto leva amplifica sia i guadagni sia le perdite nel prezzo del Pertanto i Covered Warrants si addicono maggiormente agli investitori in grado di monitorare costantemente l andamento del mercato.

7 Covered Warrants Esempi. I coefficienti di sensibilità indicano l importanza di determinati fattori sul prezzo del Covered Warrant. Sono le cosiddette greche : Delta, Gamma, Theta, Vega e Rho. Scenario 1: profilo di rendimento di un Call Warrant. L investitore acquista un Call Warrant sulla base della previsione per cui il prezzo del titolo azionario sottostante salirà prima della scadenza del Covered Warrant. Se l investitore acquista il Call Warrant con il prezzo di esercizio di EUR 200 oggi, il costo del diritto ma non dell obbligo di acquistare l attività sottostante sarà di EUR 50. Essendo del tipo americano, l esercizio può avvenire al prezzo concordato di EUR 200 in qualsiasi momento prima della scadenza. Se alla scadenza il prezzo dell azione è pari o inferiore a EUR 200, il detentore del Call Warrant non ha l obbligo di esercitare il Call. Il detentore del Call in questo caso abbandonerà il Covered Warrant in quanto è più conveniente acquistare sul mercato direttamente il La massima perdita per chi investe in un Covered Warrant (Call o Put) è il premio, in questo caso EUR 50. Se alla scadenza il prezzo del titolo è superiore a EUR 200 l acquirente del Call Warrant potrà esercitare il proprio diritto ad acquistare il titolo dall emittente a EUR 200, in questo modo registrerà un utile netto. Scenario 2: profilo di rendimento di un Put Warrant. Il Put Warrant è un operazione al ribasso. Il Put diventa più redditizio se il prezzo del sottostante diminuisce. Supponiamo che un investitore acquisti un Put Warrant EUR 100 a EUR 25 in quanto ritiene che il prezzo dell attività sottostante scenderà prima della scadenza. Se il prezzo dell attività alla scadenza sarà di EUR 50 l investitore potrà esercitare il diritto di vendere l attività. In questa situazione l investitore potrebbe semplicemente acquistare l attività sottostante sul mercato alla scadenza (EUR 50) e rivendere l attività subito dopo attraverso il Put Warrant al prezzo di esercizio di EUR 100, registrando un utile di esercizio di EUR 50. Tuttavia il costo del premio del Put EUR 100 originale è stato di EUR 25, quindi l utile netto sarebbe di EUR 50 - EUR 25 = EUR 25. Vale la pena di sottolineare che tutti i Covered Warrants attualmente sono liquidati in contanti per cui l investitore riceverà automaticamente il valore netto di EUR 50 alla scadenza. La tassazione. I proventi e le plusvalenze derivanti ad una persona fisica dall esercizio o dalla cessione dei Covered Warrants sono soggetti, in base ad una interpretazione corrente, ad un imposta sostitutiva del 12,50%. Gli oneri e le minusvalenze originate dall esercizio o dalla cessione sono deducibili secondo le modalità previste dalla legge. Il trattamento fiscale dipende comunque dalla situazione individuale di ciascun cliente e può essere soggetto a modifiche in futuro. Per maggiori dettagli si rinvia al paragrafo Regime fiscale della Nota Integrativa relativa a questi strumenti finanziari. Modalità di negoziazione. Sono quotati in Borsa Italiana sul segmento Covered Warrants del mercato SeDex ed è possibile negoziarli in qualsiasi momento al valore corrente. La quotazione garantisce la trasparenza e l efficienza del meccanismo di determinazione dei prezzi. Sono acquistabili e rivendibili presso tutti gli intermediari finanziari (sportello, telefono, Internet, promotori) comunicando il codice ISIN. Covered Warrant Stile di esercizio Prezzo di esercizio Premio Grafico scenario 1 100% 50% 0-50% -100% Prezzo Titolo Calcolo utile netto per un Call: Prezzo dell attività alla scadenza - (prezzo di esercizio + premio pagato) Guadagno Perdita Fonte: RBS Punto di pareggio. Il profilo a lungo termine del Call incrocia l asse orizzontale a EUR 250; è il punto di pareggio (prezzo di esercizio EUR 200, più il premio EUR 50). Se il prezzo dell attività alla scadenza è superiore al punto di pareggio, ad es. EUR 300, il Call registrerà un utile netto di EUR 50. Grafico scenario 2 50% 25% 0-25% -50% Prezzo Titolo Scenario 1 Call Americano EUR 200 EUR 50 Scenario 2 Put Americano EUR 100 EUR 25 Guadagno Perdita Fonte: RBS Calcolo utile netto per un Put: (prezzo di esercizio - premio pagato) - prezzo dell attività alla scadenza

8 La presente è una comunicazione di marketing preparata da The Royal Bank of Scotland N.V. ( RBS N.V. ) e/o da The Royal Bank of Scotland Group plc ( RBS ) e/o da loro controllate ed è solo finalizzata ad informare i relativi utilizzatori delle principali caratteristiche degli strumenti finanziari qui descritti, sebbene non si intenda esaurire tutti i possibili rischi e le caratteristiche di tali strumenti. Le informazioni riprodotte nella presente comunicazione di marketing non sono e non devono essere intese come ricerca in materia di investimenti, né una raccomandazione o un suggerimento, implicito o esplicito, rispetto ad una strategia di investimento avente ad oggetto gli strumenti finanziari trattati o emittenti strumenti finanziari, né una sollecitazione o offerta, consulenza in materia di investimenti, legale, fiscale e di altra natura, e possono essere in conflitto con ricerche in materia di investimento prodotte da RBS N.V. e/o RBS. Prima di effettuare scelte di investimento, l investitore può avvalersi di un proprio consulente indipendente. Un offerta o invito all offerta, sollecitazione o raccomandazione a perfezionare un operazione può essere fatta solo sulla base del documento di offerta o, dove previsto, di un prospetto, che si può ottenere gratuitamente scaricandolo dal sito www. rbsbank.it/markets oppure richiedendolo presso la sede RBS N.V. in via Turati 9 a Milano oppure chiamando il Numero Verde , inviando un fax al , scrivendo una a Le chiamate al Numero Verde possono essere registrate. L acquisto di strumenti finanziari sottopone a determinati rischi, inclusi quello di mercato, di credito e di liquidità. Gli investitori dovranno accertarsi di aver compreso tutti i rischi prima di prendere la decisione di investimento. Gli investitori dovrebbero ugualmente attentamente considerare se gli strumenti finanziari sono a loro adatti alla luce della loro esperienza, obiettivi, posizione finanziaria e altre circostanze. Per ogni dubbio, si consiglia di ricorrere ad un parere professionale di un consulente indipendente prima di prendere la decisione di investimento. Nella strutturazione, emissione e vendita di strumenti finanziari, né RBS N.V. né RBS agiscono in qualsivoglia forma come fiduciaria o consulente. Non viene espressa alcuna dichiarazione, garanzia o assicurazione di qualsivoglia natura, implicita o esplicita, relativamente all accuratezza o completezza delle informazioni contenute nel presente documento. Né RBS N.V. né RBS si riterranno obbligate rispetto al destinatario ad aggiornare o correggere una qualsivoglia informazione. Nessun atto o omissione di RBS N.V. o di RBS, né di alcuno dei loro direttori, funzionari, impiegati o agenti relativamente alle informazioni contenute nel presente documento costituiranno, o saranno ritenuti costituire, una dichiarazione, garanzia o impegno di RBS N.V. o di RBS o di qualsivoglia persona succitata. Qualsiasi prezzo o analisi indicati sono stati preparati sulla base di presupposti e parametri che riflettono il giudizio di RBS N.V. e/o RBS o una selezione in buona fede; non viene quindi rilasciata alcuna garanzia relativamente all accuratezza, completezza o ragionevolezza di qualsiasi quotazione o analisi. Qualsivoglia persona che acquisti successivamente gli strumenti finanziari indicati nella presente comunicazione di marketing dovrà basarsi sui termini del relativo prospetto definitivo; solo sulla base di tale documento si potranno effettuare sottoscrizioni degli strumenti finanziari e, in caso di contrasto tra quanto illustrato nella presente comunicazione di marketing e le disposizioni contenute nel relativo prospetto, prevarrà il contenuto di quest ultimo. Le informazioni contenute nella presente comunicazione di marketing sono ottenute da fonti ritenute attendibili; né RBS N.V., né RBS possono essere ritenuti responsabili circa la loro accuratezza e completezza e non possono essere ritenuti responsabili né possono assumersi responsabilità alcuna sulle conseguenze finanziarie, fiscali o di altra natura che potrebbero derivare dall utilizzazione di tali informazioni. Senza pregiudizio alcuno della responsabilità legale per i propri obblighi informativi, RBS N.V. e RBS declinano ogni responsabilità per qualsivoglia costo, perdita o pretesa derivante da o in relazione all investimento nei prodotti qui descritti. Né RBS N.V. né RBS agiscono in qualità di consulente finanziario o come fiduciario relativamente a qualsivoglia operazione, strumento finanziario o altro obbligo qui indicato. Né RBS N.V., né RBS fanno alcuna dichiarazione e non danno alcun consiglio relativamente a qualsivoglia questione fiscale, legale o contabile in qualsiasi giurisdizione applicabile. Il presente documento non è destinato alla distribuzione o all utilizzo da qualsivoglia persona o ente in qualsivoglia giurisdizione o Paese in cui tale distribuzione, o utilizzo, possa essere contrario alle leggi o normative locali. Le informazioni contenute nel presente documento sono proprietà di RBS N.V. e di RBS e le stesse sono fornite su richiesta di destinatari selezionati e non potranno essere fornite (in tutto o in parte) o altrimenti distribuite a qualsiasi altra parte senza previo consenso scritto di RBS N.V. e/o di RBS. Gli strumenti finanziari descritti nel presente documento sono strumenti di investimento che a scadenza rimborsano un ammontare che riflette le variazioni del Ove gli strumenti finanziari vengano negoziati sul mercato prima della scadenza occorre, altresì, considerare le commissioni di negoziazione e lo spread denaro-lettera. L importo delle commissioni di negoziazione, determinate dall intermediario finanziario utilizzato, incide sul ritorno totale dell investimento; anche in caso di performance positive del sottostante la performance degli strumenti finanziari potrebbe essere negativa. Il rischio di questi strumenti è assimilabile a quello di un investimento nel sottostante, salve le peculiarità degli stessi strumenti descritte nel presente documento. Gli strumenti finanziari espongono l investitore al rischio di perdere l intero capitale investito. Il valore dell investimento durante la vita degli strumenti finanziari può fluttuare come qualsiasi altro strumento finanziario. I rendimenti passati non sono garantiti e non sono indicativi di quelli futuri. RBS N.V. non è un intermediario registrato né ai sensi dello US Securities Exchange Act del 1934, come modificato ( 1934 Act ), né ai sensi delle leggi applicabili negli Stati Uniti. Inoltre, RBS N.V. non è un consulente di investimento registrato né ai sensi dello US Investment Advisers Act del 1940, come modificato ( Adviser Act e, insieme al 1934 Act, Acts ), né ai sensi delle leggi applicabili negli Stati Uniti. Conseguentemente, in assenza di una specifica esenzione in forza degli Acts, qualunque attività di intermediazione o consulenza svolta da RBS N.V., inclusi (non esaustivamente) i prodotti ed i servizi qui descritti, non devono essere intesi come rivolti a soggetti statunitensi. Né il presente documento, né alcuna sua copia possono essere trasmessi o portati negli Stati Uniti o ad un soggetto statunitense. RBS N.V. è autorizzata da De Nederlandsche Bank ed è assoggettata alla regolamentazione della Financial Services Authority per quanto riguarda le norme di condotta per l attività svolta nel Regno Unito. Il contenuto di questo documento non è stato rivisto da alcuna autorità di controllo nei Paesi di distribuzione. Per ogni dubbio circa il contenuto, si consiglia di ricorrere al parere di un consulente professionale indipendente. The Royal Bank of Scotland Group plc è autorizzata dalla, ed è assoggettata alla regolamentazione della, Financial Services Authority nel Regno Unito. Conflitto di interessi. L Emittente degli strumenti finanziari e agente di calcolo dei medesimi è/sono usualmente RBS N.V. e/o RBS; RBS N.V. e/o RBS hanno sviluppato i criteri per la selezione dei componenti di alcuni indici sottostanti, nonchè la loro metodologia di calcolo, ed è responsabile degli stessi. RBS N.V. e/o RBS e/o le loro affiliate, collegate, nonché dipendenti o clienti potrebbero avere interesse in strumenti finanziari del tipo descritto nel presente documento e/o in strumenti finanziari collegati. Tali interessi possono comprendere la negoziazione, il possesso di tali strumenti, l attività di market maker in relazione agli stessi e potrebbero includere la fornitura di servizi bancari, di credito e altri servizi finanziari a qualsivoglia società o emittente degli strumenti finanziari indicati nel presente documento. Alla luce delle circostanze sopra evidenziate RBS N.V. e/o RBS e/o le loro affiliate e collegate potrebbero avere posizioni in conflitto di interessi rispetto alla posizione assunta dall investitore. Le informazioni contenute nella presente comunicazione di marketing, ivi comprese quelle sui rischi, sul trattamento fiscale e sul dettaglio dei costi relativi ai Certificates, devono essere necessariamente integrate con quelle, a cui si rinvia, messe a disposizione dall intermediario in base alla normativa applicabile, oltre che con quelle reperibili, con anche maggior grado di dettaglio, nel Prospetto di Base/Base Prospectus e nelle pertinenti Condizioni Definitive/Final Terms. Per quanto attiene in particolare ai rischi riconducibili a questi strumenti, si rinvia al Paragrafo 2 della Sezione VI del Prospetto di Base e alla sezione Risk Factors del Base Prospectus, dove sono riprodotti i rischi generali connessi ai certificates ed i rischi specifici degli strumenti finanziari oggetto della presente comunicazione di marketing. The Royal Bank of Scotland plc./rbs N.V. Tutti i diritti sono riservati, salvo diversa autorizzazione esplicita. È vietata la riproduzione in qualsiasi forma, parziale o totale, del contenuto della presente brochure senza il nostro preventivo consenso scritto, tranne che per il solo utilizzo personale. Questo documento contiene numerosi marchi registrati che appartengono a The Royal Bank of Scotland Group plc e ad altre società del Gruppo RBS. Questi marchi registrati comprendono, a titolo esemplificativo ma non esaustivo, il logo The Royal Bank of Scotland, The Royal Bank of Scotland e RBS. In caso di dubbi su ciò che è considerato un marchio registrato di The Royal Bank of Scotland Group plc o di un membro del Gruppo RBS, vi preghiamo di contattarci per chiarimenti presso la sede legale di The Royal Bank of Scotland plc. Iscritta al Registro delle Imprese in Scozia n Sede legale: 36 St Andrew Square, Edinburgh EH2 2YB. PRIMA DELLA ADESIONE/NEGOZIAZIONE LEGGERE ATTENTAMENTE IL PROSPETTO DI BASE/BASE PROSPECTUS E LE PERTINENTI CONDIZIONI DEFINITIVE/FINAL TERMS. Per saperne di più: visita il sito invia una a o chiama il Numero Verde The Royal Bank of Scotland plc è un rappresentante autorizzato di The Royal Bank of Scotland N.V. in alcune giurisdizioni.

derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici

derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici PREFAZIONE Il mercato italiano dei prodotti derivati 1. COSA SONO LE OPZIONI? Sottostante Strike

Dettagli

Le reverse convertible. Cosa sono e quali rischi comportano per chi le acquista. Ottobre 2012. Consob Divisione Tutela del Consumatore

Le reverse convertible. Cosa sono e quali rischi comportano per chi le acquista. Ottobre 2012. Consob Divisione Tutela del Consumatore Le reverse convertible Cosa sono e quali rischi comportano per chi le acquista Ottobre 2012 Consob Divisione Tutela del Consumatore Indice Introduzione 3 Le reverse convertible 4 Cos è una reverse convertible

Dettagli

Le Opzioni. Caratteristiche delle opzioni. Sottostante

Le Opzioni. Caratteristiche delle opzioni. Sottostante Le Caratteristiche delle opzioni...1 I fattori che influenzano il prezzo di un opzione...4 Strategie di investimento con le opzioni...5 Scadenza delle opzioni...6 Future Style...7 Schede prodotto...8 Mercato

Dettagli

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI)

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) - 1 - LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

INDICE. Introduzione Cosa sono le Opzioni FX? Trading 101 ITM, ATM e OTM Opzioni e strategie di Trading Glossario Contatti e Informazioni

INDICE. Introduzione Cosa sono le Opzioni FX? Trading 101 ITM, ATM e OTM Opzioni e strategie di Trading Glossario Contatti e Informazioni OPZIONI FORMAZIONE INDICE Introduzione Cosa sono le Opzioni FX? Trading 101 ITM, ATM e OTM Opzioni e strategie di Trading Glossario Contatti e Informazioni 3 5 6 8 9 10 16 ATTENZIONE AI RISCHI: Prima di

Dettagli

GUIDA ALLE OPZIONI BINARIE

GUIDA ALLE OPZIONI BINARIE Titolo GUIDA ALLE OPZIONI BINARIE Comprende strategie operative Autore Dove Investire Sito internet http://www.doveinvestire.com Broker consigliato http://www.anyoption.it ATTENZIONE: tutti i diritti sono

Dettagli

INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI

INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI 1) GENERALITA In conformità a quanto previsto dalla Direttiva 2004/39/CE (cd Direttiva Mifid), la Banca ha adottato tutte le misure

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini ********** Banca del Valdarno Credito Cooperativo 1 1. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID)

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BANCA CENTROPADANA CREDITO COOPERATIVO

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BANCA CENTROPADANA CREDITO COOPERATIVO DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI LA NORMATIVA MIFID BANCA CENTROPADANA CREDITO COOPERATIVO Novembre 2010 La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è

Dettagli

POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI. Versione 9.0 del 09/03/2015. Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015

POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI. Versione 9.0 del 09/03/2015. Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015 POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Versione 9.0 del 09/03/2015 Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015 1 INDICE PREMESSA... 3 1. Significato di Best Execution... 3 2. I Fattori di

Dettagli

IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE

IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE (STRUMENTI DERIVATI ED ALTRI VALORI MOBILIARI) Ove non espressamente specificato i riferimenti normativi si intendono fatti al decreto del Ministro dell economia e

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA POLICY SU STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DI ORDINI

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA POLICY SU STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DI ORDINI DOCUMENTO DI SINTESI DELLA POLICY SU STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DI ORDINI 1. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

GUIDA ALLE OPZIONI SU AZIONI SU T3

GUIDA ALLE OPZIONI SU AZIONI SU T3 GUIDA ALLE OPZIONI SU AZIONI SU T3 SERVIZIO SULLE OPZIONI SU AZIONI (ISOALPHA) 1. INTRODUZIONE Con la piattaforma T3 di Webank possono essere negoziate le Opzioni su Azioni (Isoalpha), contratti di opzione

Dettagli

Progetto MiFID. Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

Progetto MiFID. Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Aggiornamento del luglio 2013 1 PREMESSA La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI ADOTTATA DALLA BANCA Aggiornamento dicembre 2014

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI ADOTTATA DALLA BANCA Aggiornamento dicembre 2014 DOCUMENTO DI SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI ADOTTATA DALLA BANCA Aggiornamento dicembre 2014 1. PRINCIPI GENERALI IN TEMA DI BEST EXECUTION Il presente documento descrive

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi -

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi - Direttiva 2004/39/CE "MIFID" (Markets in Financial Instruments Directive) Direttiva 2006/73/CE - Regolamento (CE) n. 1287/2006 Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi

Dettagli

I mercati. Giuseppe G. Santorsola 1

I mercati. Giuseppe G. Santorsola 1 I mercati I mercati primari e secondari Il mercato dei cambi Il mercato monetario I mercati obbligazionari e azionari Le società di gestione I mercati gestiti da MTS SpA I mercati gestiti da Borsa Italiana

Dettagli

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI Il presente documento (di seguito Policy ) descrive le modalità con le quali vengono trattati gli ordini, aventi ad oggetto strumenti finanziari,

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SOCIETA COOPERATIVA Sede Legale in Viale Umberto I n. 4, 00060 Formello (Rm) Tel. 06/9014301 Fax 06/9089034 Cod.Fiscale 00721840585 Iscrizione Registro Imprese Roma e P.Iva 009260721002 Iscritta all Albo

Dettagli

Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari. Documento di Sintesi

Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari. Documento di Sintesi Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari Documento di Sintesi Documento redatto ai sensi dell art. 48, comma 3, del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Dettagli

STRATEGIA SINTETICA. Versione n. 4 del 24/05/2011

STRATEGIA SINTETICA. Versione n. 4 del 24/05/2011 STRATEGIA SINTETICA Versione n. 4 del 24/05/2011 Revisione del 24/05/2011 a seguito circolare ICCREA 62/2010 (Execution Policy di Iccrea Banca aggiornamento della Strategia di esecuzione e trasmissione

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI 1 INTRODUZIONE Il Consiglio di Amministrazione di Kairos Julius Baer Sim (di seguito la KJBSIM ) ha approvato il presente documento al fine di formalizzare

Dettagli

REGOLE DI ESECUZIONE DELLE ISTRUZIONI

REGOLE DI ESECUZIONE DELLE ISTRUZIONI REGOLE DI ESECUZIONE DELLE ISTRUZIONI I. Disposizioni generali 1. Le presenti Regole di esecuzione delle istruzioni dei clienti riguardanti i contratti di compensazione delle differenze (CFD) e gli strumenti

Dettagli

Documento di sintesi "STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI"

Documento di sintesi STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Documento di sintesi "STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI" Documento del 1 aprile 2011 1 1 INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Fornite ai sensi degli

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca di Credito Cooperativo San Marco di Calatabiano

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca di Credito Cooperativo San Marco di Calatabiano DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca di Credito Cooperativo San Marco di Calatabiano (Ultimo aggiornamento:10.04.2013) LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial

Dettagli

PROCESSO FINANZA Data approvazione Versione 25 ottobre 2007 v.0.1 19 novembre 2009 v.0.2 16 settembre 2010 v.0.3 25 novembre 2010 v.0.

PROCESSO FINANZA Data approvazione Versione 25 ottobre 2007 v.0.1 19 novembre 2009 v.0.2 16 settembre 2010 v.0.3 25 novembre 2010 v.0. SINTESI DELLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI PROCESSO FINANZA Data approvazione Versione 25 ottobre 2007 v.0.1 19 novembre 2009 v.0.2 16 settembre 2010 v.0.3 25 novembre 2010 v.0.4 1 La Markets

Dettagli

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Fornite ai sensi degli artt. 46 c. 1 e. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera Consob

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno (delibera CdA 17 Dicembre 2012) LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive

Dettagli

Luglio 2007. Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati

Luglio 2007. Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Luglio 2007 Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Indice Preambolo... 3 1. Campo

Dettagli

MiFID - Markets in Financial Instruments Directive

MiFID - Markets in Financial Instruments Directive MiFID - Markets in Financial Instruments Directive STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI (EXECUTION & TRANSMISSION POLICY) (documento redatto ai sensi del Regolamento

Dettagli

Slide con esempi di prezzi di Futures e opzioni quotate su Borsa Italiana sulle azioni di Unicredit.

Slide con esempi di prezzi di Futures e opzioni quotate su Borsa Italiana sulle azioni di Unicredit. Slide con esempi di prezzi di Futures e opzioni quotate su Borsa Italiana sulle azioni di Unicredit. http://www.borsaitaliana.it/borsa/azioni/scheda.html?isin=it0004781412&lang=en http://www.borsaitaliana.it/borsa/derivati/idem-stock-futures/lista.html?underlyingid=ucg&lang=en

Dettagli

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014)

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) 1. LA NORMATVA DI RIFERIMENTO. La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento europeo nel 2004

Dettagli

Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02

Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02 Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02 Approvata con delibera CdA del 04/09/ 09 Fornite ai sensi dell art. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera Consob 16190/2007. LA NORMATIVA MIFID

Dettagli

STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI

STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI (IN VIGORE DAL 1 DICEMBRE 2014) INDICE POLITICA... 1 1 DISPOSIZIONI

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

i tassi di interesse per i prestiti sono gli stessi che per i depositi;

i tassi di interesse per i prestiti sono gli stessi che per i depositi; Capitolo 3 Prodotti derivati: forward, futures ed opzioni Per poter affrontare lo studio dei prodotti derivati occorre fare delle ipotesi sul mercato finanziario che permettono di semplificare dal punto

Dettagli

STRATEGIA DI ESECUZIONE E DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI ESECUZIONE E DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BANCA CARIM Cassa di Risparmio di Rimini SpA Sede Legale : Piazza Ferrari n. 15 47921 RIMINI ITALY Tel.: 0541-701111 Fax 0541-701337 Indirizzo Internet: www.bancacarim.it Capitale Sociale 246.145.545,00

Dettagli

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse?

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Your Global Investment Authority Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Gli

Dettagli

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea straordinaria, recante: Attribuzione al Consiglio di Amministrazione

Dettagli

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio.

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. Provvedimento 20 settembre 1999 Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. IL GOVERNATORE DELLA BANCA D ITALIA Visto il decreto legislativo del 24 febbraio 1998, n. 58 (testo

Dettagli

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Edizione 20141015 Pagina 1 di 16 INDICE 1 PREMESSE... 3 1.1 INTRODUZIONE... 3 1.2 CURA DELL'INTERESSE DEL CLIENTE... 3 1.2.1 Determinazione del

Dettagli

SINTESI DELLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE della Bcc di Flumeri soc. coop.

SINTESI DELLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE della Bcc di Flumeri soc. coop. SINTESI DELLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE della Bcc di Flumeri soc. coop. Revisione del 15/02/11 a seguito circolare ICCREA 62/2010 (Execution Policy di Iccrea Banca aggiornamento della Strategia di trasmissione

Dettagli

IL MERCATO FINANZIARIO

IL MERCATO FINANZIARIO IL MERCATO FINANZIARIO Prima della legge bancaria del 1936, in Italia, era molto diffusa la banca mista, ossia un tipo di banca che erogava sia prestiti a breve che a medio lungo termine. Ma nel 1936 il

Dettagli

- Politica in materia di esecuzione e trasmissione degli ordini -

- Politica in materia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Unipol Banca S.p.A. Sede Legale e Direzione Generale: piazza della Costituzione, 2-40128 Bologna (Italia) tel. +39 051 3544111 - fax +39 051 3544100/101 Capitale sociale i.v. Euro 897.384.181 Registro

Dettagli

Parleremo di correlazione: che cos è, come calcolarla

Parleremo di correlazione: che cos è, come calcolarla IDEMDJD]LQH 1XPHUR 'LFHPEUH %52 (56 21/,1( 68//,'(0 nel 2002, il numero di brokers che offrono la negoziazione online sul minifib è raddoppiato, passando da 7 nel 2001 a 14. A novembre due nuovi brokers

Dettagli

POLICY DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

POLICY DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI POLICY DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI INDICE 1. PREMESSA.3 2. RELAZIONI CON ALTRE NORME E DOCUMENTI 5 3. PRINCIPI GUIDA PER L ESECUZIONE E LA TRASMISSIONE DEGLI ORDINI..7 4. FATTORI DI ESECUZIONE

Dettagli

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori ABC degli investimenti Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori I vantaggi di investire con Fidelity Worldwide Investment Specializzazione Fidelity è una società indipendente e si

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di Sintesi - Documento adottato con delibera del Consiglio di Amministrazione del 07/07/ 2009 Ai sensi degli artt, 45-46-47-48 del Regolamento

Dettagli

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi ONDI OMUNI: AI A CELTA IUSTA Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi CONOSCERE I FONDI D INVESTIMENTO, PER FARE SCELTE CONSAPEVOLI I fondi comuni sono

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI CASSA RURALE RURALE DI TRENTO

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI CASSA RURALE RURALE DI TRENTO DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI LA NORMATIVA MIFID CASSA RURALE RURALE DI TRENTO Marzo 2014 La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

Execution-Transmission policy

Execution-Transmission policy Execution-Transmission policy Versione Delibera 1 Delibera del Consiglio di Amministrazione del 13/10/2007 2 Aggiornamento con delibera CdA del 23/02/2008 3 Aggiornamento con delibera CdA del 21/03/2008

Dettagli

I Derivati. a.a. 2013/2014 mauro.aliano@unica.it

I Derivati. a.a. 2013/2014 mauro.aliano@unica.it I Derivati a.a. 2013/2014 mauro.aliano@unica.it 1 Definizione di derivati I derivati sono strumenti finanziari (art.1 TUF) Il valore dello strumento deriva da uno o più variabili sottostanti (underlying

Dettagli

Strategia di trasmissione degli ordini BCC di Buccino

Strategia di trasmissione degli ordini BCC di Buccino Deliberato dal CdA della BCC di Buccino nella seduta del 07/08/2009 Versione n 3 Strategia di trasmissione degli ordini BCC di Buccino Fornite ai sensi dell art. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera

Dettagli

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Pagina 1 di 16 INDICE 1 PREMESSE... 3 1.1 INTRODUZIONE... 3 1.2 CURA DELL'INTERESSE DEL CLIENTE... 3 1.2.1 Determinazione del prezzo... 4 1.2.2

Dettagli

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Finalità La finalità del presente Principio è quella di definire il trattamento contabile delle imposte sul reddito. L aspetto principale della

Dettagli

- 2 Banca di Credito Cooperativo di Santeramo in Colle

- 2 Banca di Credito Cooperativo di Santeramo in Colle STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DELLA BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI SANTERAMO IN COLLE (BARI) Aggiornata con delibera del Consiglio di Amministrazione del 03 DICEMBRE 2014 VVeer r..1111

Dettagli

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri Prospetto Informativo Semplificato per l offerta al pubblico di strumenti diversi dai titoli di capitale emessi in modo continuo o ripetuto da banche di cui all art. 34-ter, comma 4 del Regolamento Consob

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA NATURA E SUI RISCHI DEGLI STRUMENTI E DEI PRODOTTI FINANZIARI. 1.1. Le tipologie di prodotti e strumenti finanziari trattati

INFORMAZIONI SULLA NATURA E SUI RISCHI DEGLI STRUMENTI E DEI PRODOTTI FINANZIARI. 1.1. Le tipologie di prodotti e strumenti finanziari trattati INFORMAZIONI SULLA NATURA E SUI RISCHI DEGLI STRUMENTI E DEI PRODOTTI FINANZIARI 1.1. Le tipologie di prodotti e strumenti finanziari trattati 1.1.1. I titoli di capitale Acquistando titoli di capitale

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO DI SINTESI SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE E DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI

DOCUMENTO INFORMATIVO DI SINTESI SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE E DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DOCUMENTO INFORMATIVO DI SINTESI SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE E DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI INFORMAZIONI GENERALI La Direttiva MIFID (2004/39/CE), relativa ai mercati degli strumenti finanziari, introduce

Dettagli

2008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari. applicabili all esecuzione di transazioni su titoli

2008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari. applicabili all esecuzione di transazioni su titoli 008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari applicabili all esecuzione di transazioni su titoli Indice Preambolo... 3 A Direttive generali... 4 Art. Base legale... 4 Art. Oggetto... 5 B

Dettagli

Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy

Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy 1. INTRODUZIONE Il presente documento definisce e formalizza le modalità ed i criteri adottati da Banca Popolare di Spoleto S.p.A. (di seguito, la Banca

Dettagli

FORWARD RATE AGREEMENT

FORWARD RATE AGREEMENT FORWARD RATE AGREEMENT FLAVIO ANGELINI. Definizioni In generale, un contratto a termine o forward permette una compravendita di una certa quantità di un bene differita a una data futura a un prezzo fissato

Dettagli

Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI

Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI CODICE ISIN IT0003809826 SERIES : 16 Art. 1 - Importo e titoli Il Prestito

Dettagli

Manuale del Trader. Benvenuti nel fantastico mondo del trading binario!

Manuale del Trader. Benvenuti nel fantastico mondo del trading binario! Manuale del Trader Benvenuti nel fantastico mondo del trading binario! Questo manuale spiega esattamente cosa sono le opzioni binarie, come investire e familiarizzare con il nostro sito web. Se avete delle

Dettagli

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità Armundia Group è un azienda specializzata nella progettazione e fornitura di soluzioni software e consulenza specialistica per i settori dell ICT bancario, finanziario ed assicurativo. Presente in Italia

Dettagli

NOTA DI SINTESI. relativa agli. ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank

NOTA DI SINTESI. relativa agli. ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank NOTA DI SINTESI relativa agli ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank di cui al Prospetto di Base ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES redatta

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il presente documento ha finalità meramente illustrative della tassazione degli interessi e degli altri redditi

Dettagli

MTA. Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni

MTA. Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni MTA Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni L accesso ai mercati dei capitali ha permesso a Campari di percorrere una strategia di successo per l espansione e lo sviluppo del proprio

Dettagli

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi il risparmio, dove lo ora? metto le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi Vademecum del risparmiatore le principali domande emerse da una recente ricerca di mercato 1

Dettagli

POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI. Versione 9.0 del 9/03/2015. Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015

POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI. Versione 9.0 del 9/03/2015. Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015 POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI Versione 9.0 del 9/03/2015 Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015 Policy conflitti di interesse Pag. 1 di 14 INDICE 1. PREMESSA... 3 1.1 Definizioni... 4 2. OBIETTIVI...

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI E SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DI CENTROSIM S.p.A.

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI E SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DI CENTROSIM S.p.A. Decorrenza 3 Gennaio 2011 INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI E SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DI CENTROSIM S.p.A. 1. Obiettivo Nel rispetto della direttiva 2004/39/CE

Dettagli

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente 1 INDICE Premessa 4 Soggetti Destinatari 6 - Indicazione nominativa dei destinatari che sono componenti del Consiglio di Amministrazione dell Emittente, delle società controllanti e di quelle, direttamente

Dettagli

Comunicazione ai titolari di Azioni dei seguenti comparti di GO UCITS ETF Solutions Plc (già ETFX Fund Company Plc) (la "Società"):

Comunicazione ai titolari di Azioni dei seguenti comparti di GO UCITS ETF Solutions Plc (già ETFX Fund Company Plc) (la Società): 24 luglio 2014 Comunicazione ai titolari di Azioni dei seguenti comparti di GO UCITS ETF Solutions Plc (già ETFX Fund Company Plc) (la "Società"): ETFS WNA Global Nuclear Energy GO UCITS ETF (ISIN: IE00B3C94706)

Dettagli

OFFERTA DI OBBLIGAZIONI BLPR S.P.A. 4,60% 2011-2016 54MA ISIN IT0004734932

OFFERTA DI OBBLIGAZIONI BLPR S.P.A. 4,60% 2011-2016 54MA ISIN IT0004734932 Banca del Lavoro e del Piccolo Risparmio S.p.A. - Sede legale e amministrativa in Benevento, Contrada Roseto - 82100 Aderente al Fondo Interbancario di tutela dei depositi Capitale sociale e Riserve al

Dettagli

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni Pagamenti basati su azioni International Financial Reporting Standard 2 Pagamenti basati su azioni FINALITÀ 1 Il presente IRFS ha lo scopo di definire la rappresentazione in bilancio di una entità che

Dettagli

Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli. Le migliori condizioni per il suo patrimonio

Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli. Le migliori condizioni per il suo patrimonio Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli Le migliori condizioni per il suo patrimonio 2-3 Sommario 01 Il nostro modello dei prezzi 4 02 La nostra gestione patrimoniale 5 03 La

Dettagli

www.unicreditprivate.it 800.710.710

www.unicreditprivate.it 800.710.710 www.unicreditprivate.it 800.710.710 Portfolio Life TM è la nuova soluzione finanziario-assicurativa Unit Linked a vita intera, realizzata da CreditRas Vita S.p.A. in esclusiva per UniCredit Private Banking.

Dettagli

Un ordine su misura per ogni taglia

Un ordine su misura per ogni taglia Un ordine su misura per ogni taglia Le funzionalità Cross Order e Block Trade Facilities sui mercati cash Cross Order e BTF Introduzione I Cross Order e la Block Trade Facilities (BTF) sono due nuove tipologie

Dettagli

Offerta al pubblico: CH Prodotti per l incremento dei rendimenti Tipo di prodotto secondo ASPS: 1230. Report dei prodotti del' 23.04.

Offerta al pubblico: CH Prodotti per l incremento dei rendimenti Tipo di prodotto secondo ASPS: 1230. Report dei prodotti del' 23.04. Report dei prodotti del' 23.04.2015 Offerta al pubblico: CH Prodotti per l incremento dei rendimenti Tipo di prodotto secondo ASPS: 1230 7.00% p.a. Multi Barrier Reverse Convertible su Carrefour, Nestlé,

Dettagli

La speculazione La speculazione può avvenire in due modi: al rialzo o al ribasso. La speculazione al rialzo è attuata da quegli operatori che,

La speculazione La speculazione può avvenire in due modi: al rialzo o al ribasso. La speculazione al rialzo è attuata da quegli operatori che, La speculazione La speculazione può avvenire in due modi: al rialzo o al ribasso. La speculazione al rialzo è attuata da quegli operatori che, prevedendo un aumento delle quotazioni dei titoli, li acquistano,

Dettagli

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 1. IDENTITÀ E CONTATTI DEL FINANZIATORE/ INTERMEDIARIO DEL CREDITO Finanziatore/Emittente CartaSi S.p.A. Indirizzo Corso Sempione, 55-20145 Milano Telefono 02.3488.1 Fax 02.3488.4115 Sito web www.cartasi.it

Dettagli

Camponovo Asset Management SA, Via S. Balestra 6, PO Box 165, 6830 Chiasso-Switzerland Phone + 41 91 683 63 43, Fax + 41 91 683 69 15,

Camponovo Asset Management SA, Via S. Balestra 6, PO Box 165, 6830 Chiasso-Switzerland Phone + 41 91 683 63 43, Fax + 41 91 683 69 15, SA, Via S. Balestra 6, PO Box 165, 6830 Chiasso-Switzerland Phone + 41 91 683 63 43, Fax + 41 91 683 69 15, info@camponovoam.com La Gestione Patrimoniale Un felice connubio fra tradizione, tecnologia e

Dettagli

001-818- 728-0421. (800) 98 42 41 or 001-818- 530-0944

001-818- 728-0421. (800) 98 42 41 or 001-818- 530-0944 Perfavore inviare al numero di fax: 001-818- 728-0421 Per ulteriori domande la prego di contattarci al numero: (800) 98 42 41 or 001-818- 530-0944 Nome del titolare del conto Nome del broker Apertura del

Dettagli

Guido Candela, Paolo Figini - Economia del turismo, 2ª edizione

Guido Candela, Paolo Figini - Economia del turismo, 2ª edizione 8.2.4 La gestione finanziaria La gestione finanziaria non dev essere confusa con la contabilità: quest ultima, infatti, ha come contenuto proprio le rilevazioni contabili e il reperimento dei dati finanziari,

Dettagli

4. Introduzione ai prodotti derivati. Stefano Di Colli

4. Introduzione ai prodotti derivati. Stefano Di Colli 4. Introduzione ai prodotti derivati Metodi Statistici per il Credito e la Finanza Stefano Di Colli Che cos è un derivato? I derivati sono strumenti il cui valore dipende dal valore di altre più fondamentali

Dettagli

PROCESSO ALLE PROMOZIONI IL GIOCO VALE LA CANDELA?

PROCESSO ALLE PROMOZIONI IL GIOCO VALE LA CANDELA? PROCESSO ALLE PROMOZIONI IL GIOCO VALE LA CANDELA? La maggior parte dei Retailer effettua notevoli investimenti in attività promozionali. Non è raro che un Retailer decida di rinunciare al 5-10% dei ricavi

Dettagli

3. Operazioni di compravendita effettuate dai manager (Internal dealing) Direttiva livello 1 Direttiva livello 2 TUF Regolamento Proposto

3. Operazioni di compravendita effettuate dai manager (Internal dealing) Direttiva livello 1 Direttiva livello 2 TUF Regolamento Proposto Direttiva livello 1 Direttiva livello 2 TUF Regolamento Proposto Regolamento emittenti TITOLO II CAPO II SEZIONE IV Art. 87 (Comunicazioni dei capigruppo Comunicazioni delle operazioni di compravendita

Dettagli

A) Informazioni generali. 1. L Impresa di assicurazione

A) Informazioni generali. 1. L Impresa di assicurazione A) Informazioni generali 1. L Impresa di assicurazione Parte I del Prospetto d Offerta - Informazioni sull investimento e sulle coperture assicurative Parte I del Prospetto d Offerta Informazioni sull

Dettagli

Modelli Binomiali per la valutazione di opzioni

Modelli Binomiali per la valutazione di opzioni Modelli Binomiali per la valutazione di opzioni Rosa Maria Mininni a.a. 2014-2015 1 Introduzione ai modelli binomiali La valutazione degli strumenti finanziari derivati e, in particolare, la valutazione

Dettagli

SCHEMA DI DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC del Carso

SCHEMA DI DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC del Carso SCHEMA DI DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC del Carso LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI 24.12.2013 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 352/1 II (Atti non legislativi) REGOLAMENTI REGOLAMENTO (UE) N. 1407/2013 DELLA COMMISSIONE del 18 dicembre 2013 relativo all applicazione degli articoli

Dettagli

INFORMAZIONE SULLE STRATEGIE DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DELLA BANCA CAPASSO ANTONIO SPA

INFORMAZIONE SULLE STRATEGIE DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DELLA BANCA CAPASSO ANTONIO SPA 1 INFORMAZIONE SULLE STRATEGIE DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DELLA BANCA CAPASSO ANTONIO SPA Revisione del 01/08/2013 2 INDICE PREMESSA 1.RELAZIONI CON ALTRE NORME E DOCUMENTI 2.PRINCIPI GUIDA

Dettagli

DOCUMENTI INFORMATIVI

DOCUMENTI INFORMATIVI Sede sociale: Cortona, Via Guelfa, 4 Iscritta all albo delle Banche al n. matr. 506.6.0 Capitale sociale e riserve al 31/12/2013 32.044.372,37 i.v. Numero di iscrizione al Registro delle Imprese di AREZZO

Dettagli

AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale

AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale Agenda I II III AIM Italia Il ruolo di Banca Finnat Track record di Banca Finnat 2 2 Mercati non regolamentati Mercati regolamentati AIM Italia Mercati di

Dettagli