Vorrei innanzi tutto ringraziare la CRUI e il suo Presidente, Stefano Paleari, per avere deciso di dedicare il primo dei Convegni annuali delle

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Vorrei innanzi tutto ringraziare la CRUI e il suo Presidente, Stefano Paleari, per avere deciso di dedicare il primo dei Convegni annuali delle"

Transcript

1 Vorrei innanzi tutto ringraziare la CRUI e il suo Presidente, Stefano Paleari, per avere deciso di dedicare il primo dei Convegni annuali delle Conferenza alle Università non statali. Non era una decisione scontata. È infatti la prima volta che la Conferenza dei Rettori decide di polarizzare la sua attenzione strategica sul sistema delle Università non statali, le quali, pur rappresentando una fascia consistente dell intera Conferenza, hanno sempre svolto una semplice funzione di sostegno e collaborazione alle politiche e alle strategie della CRUI. La crescita del numero delle Università non statali da un lato e la sconsiderata politica parlamentare e governativa, che ha sempre di più marginalizzato le attenzioni e il contributo statale agli Atenei non statali, fino a farlo diventare quasi un fatto simbolico, hanno reso la questione Università non statali politicamente così grave da indurre l intera Conferenza a farsene carico. Il pluralismo, infatti, delle voci e delle posizioni in materia di alta formazione è una ricchezza inestimabile di un Paese democratico, che al netto di ogni demagogia ideologica merita di essere considerata come un plus di sistema. Grazie dunque! Il Convegno di oggi non è e non ha lo scopo di essere una rituale protesta o una presentazione camuffata di richieste a questa o quella istanza politica, ha piuttosto l orgoglio di presentare al mondo accademico, a quello politico e all opinione pubblica i risultati delle proprie performances istituzionali sia da un punto di vista istituzionale, sia da un punto di vista economico-finanziario. I dati sono macroscopicamente significativi: a fronte di una stucchevole retorica ideologico-politica che vorrebbe prevalente la tendenza a favorire le cosiddette Università private facendo già nella definizione di tendenza un enorme errore di valutazione giuridico-sociale la contribuzione al sistema non statale dal 1999 ad oggi traccia un diagramma impressionante che passa dai 93 ml. di euro ai 133 ml. del , per precipitare ai 61 ml. del 2013: appostazione irrisoria per tutti gli Atenei non statali, compresi i 14 aderenti alla CRUI! Non faccio riferimenti di alcun genere a valori inflattivi o a potere d acquisto del 1

2 periodo di riferimento, dico soltanto che è vergognoso, se il fatto viene messo a confronto con i 7.5 miliardi di euro che vengono trasferiti al sistema statale, che, a sua volta, pur giustamente protesta per la sua progressiva e crescente riduzione. I dati di bilancio invece delle Università non statali aderenti alla CRUI (14 Atenei) per il triennio consolidato mostrano un movimento in entrata e in uscita che oscilla intorno a un 1.8 milioni di euro all anno, con una incidenza media del contributo statale su quelle entrate solo del 4.5% nel triennio e, per converso, una interessante costante incrementale media della contribuzione studentesca del 7.5%. In altre parole e fuor dai numeri e dalle percentuali ciò vuol dire che a fronte del calo della contribuzione statale, cresce quasi del doppio la percentuale del consenso dei ragazzi e delle loro famiglie. Cosa vuol dire tutto ciò? Vuol dire che il sostegno del Paese e di chi vede nei servizi didattici e di ricerca erogati dalle Università non statali un valore importante e significativo c è tutto, anzi c è a tal punto che il cittadino italiano comune, laddove ne ha la possibilità logistica ed economica spesso con grandi sacrifici preferisce le Università non statali, pagando anche qualcosa di più. Il dato però ancora più interessante lo si può evincere dall analisi delle voci delle uscite. Il sistema non statale è così virtuoso che riesce a tenere i propri bilanci per lo più in pari o talora addirittura con qualche margine positivo, che va ad incrementare le politiche di sviluppo, destinando tutto il ml. 1.8 di budget di entrate in finalità istituzionali: professori e ricercatori di ruolo, personale amministrativo, tecnico e ausiliario, ricerca scientifica, biblioteche, incentivi per i giovani (dottorati di ricerca e assegni di ricerca), edilizia dipartimentale e residenziale, personale e strutture sanitarie per quegli Atenei non statali gravati da responsabilità medico-sanitarie, spese correnti e contributi tributari. In parole più crude per i più duri d orecchie, esemplifico il sistema non statale, in uno stesso periodo, riceve dallo Stato qualcosa come 80 milioni di euro all anno e restituisce allo Stato in servizi e personale qualcosa come 1 miliardo e 800 milioni di euro all anno (il dato fa riferimento 2

3 esemplificativamente all anno 2011). Da notare, infine per i più maliziosi quod abundat non vitiat che gli eventuali margini di bilancio non vengono al netto degli oneri fiscali liquidati come dividendi a nessuno, ma reinvestiti in scopi istituzionali. La precisazione è d obbligo, sia per fugare fraintendimenti maliziosi o dolosi, sia per sottolineare la natura giuridica e genetica di queste Istituzioni non statali, che è sempre stata e rimane sociale e non profit. Come è possibile vedere dalla ricerca che presentiamo oggi in modo analitico, la responsabilità e il carico che il sistema non statale ha verso lo Stato, verso il Sistema dell Istruzione Superiore nel suo complesso, ma anche verso le Famiglie e verso la società civile, è enorme: i nostri docenti, i nostri ricercatori retribuiti con i parametri retributivi uguali a quelli del personale statale, ma sui fondi di bilancio degli Atenei, i nostri dirigenti, il nostro personale non docente contrattualizzato in modo diretto e non regolato dall ARAN i nostri dottorati di ricerca, ma anche le nostre attività assistenziali, edilizie, di supporto al diritto allo studio, sono tutte spese ma investimenti netti per il Paese! che gravano esclusivamente sul bilancio degli Atenei non statali. Mi sia consentito segnalare due chicche: in materia di diritto allo studio e in tema di edilizia universitaria, sia dipartimentale che residenziale. La prima. Il DPCM (Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri), che regola il diritto alla studio, prevede che agli studenti capaci e meritevoli, alla concorrenza di certe condizioni di reddito, vengano restituite le tasse scolastiche: lo Stato fino a qualche anno addietro rifondeva agli Atenei non statali quanto essi restituivano ai ragazzi aventi diritto. Oggi questo non accade più: il paradosso potrebbe verificarsi nel caso in cui un Ateneo avesse studenti tutti tanto bravi e quindi tanto capaci e meritevoli, ma altrettanto indigenti da dovere loro rimborsare le tasse. Quell Ateneo sarebbe privato della sua fonte principale di entrate, ma dovrebbe ugualmente continuare ad erogare il servizio solo con la contribuzione ministeriale, pur essendo come credo di avere 3

4 ampiamente dimostrato la sua principale fonte d entrata la contribuzione studentesca! La seconda. Gli Atenei non statali sono sempre stati, inspiegabilmente, esclusi da qualunque ripartizione finanziaria tra Università che riguarda fondi per l edilizia dipartimentale e residenziale. Tutte le strutture edilizie su cui grava l attività didattica e scientifica degli Atenei non statali sono state realizzate con risorse proprie degli Atenei stessi o di altri soggetti contributori, mai dello Stato. Decisione tanto bizzarra, quanto incomprensibile e, a mio avviso, probabilmente suscettibile di censura costituzionale. In qualche città dove la gestione amministrativa è fortemente sostenuta da motivazioni ideologiche si è arrivati pure al punto di richiedere agli Atenei non statali definiti con una punta di iattante diffidenza privati il pagamento dell ICI, l imposta comunale sugli immobili!! Consentitimi di invitarvi, amici e giornalisti, a visitare le nostre Sedi, dal Policlinico A. Gemelli della Cattolica di Roma alla sua sede storica di Milano, o alla città sotterranea, che vorremmo iscrivere nel Registro della Memoria del Mondo dell UNESCO, del Suor Orsola Benincasa di Napoli, dalle nuove bellissime strutture della Bocconi di Milano alla storica sede della LUMSSA di Roma, e ancora me lo permetterete! dal bellissimo e tecnologicamente molto impegnativo Campus dell Università IULM di Milano all attrezzatissima struttura sanitaria del Campus Biomedico di Roma a Trigoria, dalla prestigiosa sede della LUISS di Roma alla modernissima struttura sanitaria del San Raffaele di Milano, e così via non posso elencarle tutte, ma per tutte, proprio per tutte è così. Mi direte dopo se non sono meritevoli di un qualche riconoscimento, anche per il livello della loro tenuta qualitativa, compresa la manutenzione ordinaria: merito degli Atenei, ma anche dei nostri eccezionali ragazzi, che sanno rispettare impareggiabilmente i loro beni! Sedi dignitose, alta qualità della didattica e della ricerca e, in sintesi, tutela della qualità della vita: è questa la cifra distintiva delle nostre Università. 4

5 Siamo e ci sentiamo comunque, con orgoglio e in piena scienza e coscienza come recita il titolo di questo Convegno al servizio del Paese. Vogliamo però con forza che il Paese riconosca questo servizio sia moralmente, che giuridicamente. Non dico con ciò che sdegnosamente rifiutiamo gli aiuti economici, ma dico con forza che lo Stato deve trovare una soluzione politica radicale al pluralismo culturale presente nella gestione dell Alta Formazione. Non è più tollerabile essere trattati da soggetti pubblici solo nella richiesta sempre più ossessiva e incalzante di requisiti necessari da parte del Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca e dell ANVUR, l Agenzia di Valutazione, e dall altro lato essere maltrattati in modo così forte sul versante della contribuzione economico-finanziaria. Le nostre risorse finanziarie e sottolineo le nostre, per dire quelle che le Università non statali mettono in campo insieme ai loro ragazzi, alle loro ragazze e alle loro Famiglie non sono infinite, ma soprattutto i nostri Atenei non sono più in grado di affrontare vessazioni gratuite, senza alcuna contropartita, né morale, né giuridica, né politica, né economica. La nostra resistenza sembra ispirarsi più allo storico resistere, resistere, resistere di Vittorio Emanuele Orlando, che non alla convinzione di una vera competizione per offrire alle nostre future generazioni una qualità sempre migliore della loro formazione e al nostro Paese una palestra di competizione sana e costruttiva per tutti, statali e non statali. L Italia di Vittorio Emanuele Orlando allora, resistendo, vinse. L Università italiana di oggi, resistendo, riuscirà a vincere? Io dico solo che se non vince l Università italiana nella sua composizione unitaria, perde l Italia. Le difficoltà di dialogo civile e politico del sistema universitario con il sistema-paese sono la ragione principale della crisi del sistema dell alta formazione. Io non so se il tempo che abbiamo davanti ci permetterà di recuperare questa relazione in modo virtuoso, risalire la china di questa deriva reale e mediatica sarà molto difficile per tutti, universitari, politici, industriali, imprenditori, giornalisti, opinion makers. È però l unica forma di recupero di quella centralità dell educazione, intesa in senso 5

6 anglosassone. Siffatta centralità non può passare mai dal soffocamento di una parte del sistema, quello non statale, a favore di quello cosiddetto statale: sarebbe un karakiri collettivo. Il sistema non statale ha dato moltissimo al nostro Paese: ovviamente con chiari e scuri, le esperienze non statali hanno non solo compensato situazioni e difficoltà del parallelo sistema statale, alleggerendone spesso anche oneri e costi [si pensi al solo fatto già evidenziato che i docenti e il personale tecnicoamministrativo in servizio nelle università non statali non grava sul Bilancio dello Stato, ma su quello delle singole Università non statali], ma hanno consentito, nei casi migliori, anche performances didattiche e formative di alto profilo, spesso aiutate in ciò dalla natura tematica di alcune di esse. In conclusione vorrei essere chiaro e onesto fino in fondo: ritengo infatti giusto e corretto per chi mi ascolta e soprattutto per quanti stampa compresa hanno sempre la tromba pronta sulla privatizzazione delle Università, sul privilegio che lo Stato riserva alle Università non statali e altre stupidaggini del genere, mettere qualche puntino sulle i. Mi consentirete, per facilità di comprensione, un esempio soltanto di possibile infrazione della libera concorrenza : la parificazione, appena avvenuta tra i due sottosistemi, statale e non statale, in termini di richiesta/verifica di requisiti necessari così si chiamano le risorse umane che lo Stato richiede alle Università statali e non statali per conservare loro il diritto di rilasciare titoli di studio avente valore legale la parificazione, dicevo, azzerando ogni pur temporaneo beneficio per queste ultime, è stata, per non dire altro, una discutibilissima manina data al sottosistema statale. Le risorse che le non statali investono nei corsi di studio come credo sia ormai chiaro sono assunte tutte direttamente sui propri bilanci: gli Atenei non statali proprio per questo fanno molta attenzione per un verso alla qualità dei percorsi formativi, per un altro alla loro proliferazione. Ridurre a regime, invece, i requisiti necessari anche alle statali oggettivamente più dotate di risorse umane permette loro di aumentare sarei tentato di dire inflazionare le loro offerte formative a costi più compatibili nelle economie delle loro risorse finanziarie e 6

7 umane e quindi alzare il potenziale di competitività con il sistema non statale a condizioni, come dire?, di corsa agevolata! Insomma, si potrebbe dire, con una metafora, che è stato un po come se la depenalizzazione avesse riguardato tutte le droghe, leggere e pesanti. Tutti liberi, a prescindere dai pesi e dalle dimensioni! Un altro bizzarro esempio di liberalizzazione all italiana: ad essere penalizzata è la libera imprenditoria, alias le libere università! Chissà cosa accadrebbe se l Autorità per il Mercato e la Concorrenza se ne occupasse: forse qualcosa avrebbe da dirla a tutti noi, statali e non statali! Concludendo credo che la soluzione sia solo una: lasciare la decisione del futuro dell Università italiana statale e non statale al libero mercato, senza lacci, lacciuoli, ma anche senza manine di Stato. Noi siamo pronti come del resto facciamo ogni giorno ad affrontare il giudizio del mercato, che per noi sono i nostri giovani e le nostre giovani, le loro Famiglie e i nostri stakeholders, con o senza il valore legale del titolo di studio. Meglio senza, certamente, ma va bene anche con. A questo punto della storia, una cosa sola respingiamo con forza, quella di essere intruppati nella Pubblica Amministrazione come tenta di fare il DDL sulla Riforma della Pubblica Amministrazione o come surrettiziamente ha tentato di fare in queste settimane l ANAC, l Autorità per l Anticorruzione e la Trasparenza, inserendoci fra gli Enti pubblici costretti a soggiacere alle regole della Pubblica Amministrazione : la nostra natura libera non è barattabile con nessun risarcimento, soprattutto quando questo appare come un tranello o, peggio, una beffa. Continueremo in ogni caso a servire il Paese da Università e da uomini entrambi liberi. Giovanni Puglisi 7

L identità di una università non statale

L identità di una università non statale L identità di una università non statale Rettore dell Università LUMSA (Libera Università Maria Ss. Assunta) di Roma di Giuseppe Della Torre Nell ultimo decennio il numero delle università non statali

Dettagli

Per quanto riguarda l attenzione alla qualità del prodotto è stato necessario far capire alle persone quale fosse l enorme costo della non qualità.

Per quanto riguarda l attenzione alla qualità del prodotto è stato necessario far capire alle persone quale fosse l enorme costo della non qualità. Anzitutto volevo ringraziare per l opportunità che mi è stata data di presentare qui oggi la mia azienda. Noi imprenditori di solito siamo orgogliosi delle nostre creature, e quindi siamo contenti quando

Dettagli

STATI GENERALI. Assemblea di tutte le componenti di ateneo. 21 ottobre 2008

STATI GENERALI. Assemblea di tutte le componenti di ateneo. 21 ottobre 2008 STATI GENERALI Assemblea di tutte le componenti di ateneo UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO 21 ottobre 2008 Università Pubblica: non solo tagli Una cronistoria - Il 25 giugno 2008, su proposta del Ministro

Dettagli

Seminario Impatto della crisi economica su università e ricerca in Europa Roma, 25-26 ottobre 2011

Seminario Impatto della crisi economica su università e ricerca in Europa Roma, 25-26 ottobre 2011 Seminario Impatto della crisi economica su università e ricerca in Europa Roma, 25-26 ottobre 2011 L Impatto della Crisi Economica sull Educazione Superiore in Turchia Anno Numero di Università Pubbliche

Dettagli

Oggetto: risposta al comunicato stampa della campagna UDU denominata #CHIUSIFUORI.

Oggetto: risposta al comunicato stampa della campagna UDU denominata #CHIUSIFUORI. Agli Studenti Unione degli Universitari UDU Oggetto: risposta al comunicato stampa della campagna UDU denominata #CHIUSIFUORI. Gentili Studenti di UDU, come sapete, abbiamo iniziato già da qualche tempo

Dettagli

È la laurea un buon investimento?

È la laurea un buon investimento? È la laurea un buon investimento? di Alberto Bisin e Andrea Moro Le tasse universitarie sono aumentate considerevolmente negli ultimi anni. Ciononostante, laurearsi rimane ancora un ottimo investimento.

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Presentazione di Marco Mancini... Parte Prima IL QUADRO ISTITUZIONALE. Capitolo I PREFAZIONE

INDICE SOMMARIO. Presentazione di Marco Mancini... Parte Prima IL QUADRO ISTITUZIONALE. Capitolo I PREFAZIONE INDICE SOMMARIO Presentazione di Marco Mancini... VII Parte Prima IL QUADRO ISTITUZIONALE Capitolo I PREFAZIONE Forme e contenuto dell Università fra storia e filologia... Pag. 10 Capitolo II IL PROCESSO

Dettagli

Eraldo Sanna Passino Delegato per il personale Guido Croci Direttore amministrativo. Organizzazione dei servizi di supporto alla didattica

Eraldo Sanna Passino Delegato per il personale Guido Croci Direttore amministrativo. Organizzazione dei servizi di supporto alla didattica Eraldo Sanna Passino Delegato per il personale Guido Croci Direttore amministrativo Organizzazione dei servizi di supporto alla didattica Premessa: il contesto di riferimento Il decreto ministeriale 270/2004

Dettagli

La cultura manageriale per il rilancio del Paese Roma, 18 novembre 2013

La cultura manageriale per il rilancio del Paese Roma, 18 novembre 2013 Relazione dei Presidente CIDA, Silvestre Bertolini La cultura manageriale per il rilancio del Paese Roma, 18 novembre 2013 Prima di iniziare, vorrei ringraziare le autorità presenti in sala, che è sempre

Dettagli

IL CONTROLLO DI GESTIONE Un opportunità per l imprenditore

IL CONTROLLO DI GESTIONE Un opportunità per l imprenditore IL CONTROLLO DI GESTIONE Un opportunità per l imprenditore Il controllo di gestione è uno strumento che consente di gestire al meglio l impresa e viene usato abitualmente in tutte le imprese di medie e

Dettagli

La formazione del personale nel sistema universitario

La formazione del personale nel sistema universitario La formazione del personale nel sistema universitario Premessa Il sistema universitario italiano è interessato, ormai da alcuni anni, da profondi cambiamenti che riguardano in particolare la tipologia

Dettagli

Il Veneto letto dai Bilanci dei Comuni IX RAPPORTO DI RICERCA NOBEL

Il Veneto letto dai Bilanci dei Comuni IX RAPPORTO DI RICERCA NOBEL Il Veneto letto dai Bilanci dei Comuni IX RAPPORTO DI RICERCA NOBEL SINTESI a cura di Giacomo Vendrame e Paolo Vallese ottobre 2008 Nobel è un progetto dell Ires Veneto promosso da Il Veneto letto dai

Dettagli

Università Politecnica delle Marche

Università Politecnica delle Marche RELAZIONE AL BILANCIO 2014 Allegato 1 RELAZIONE ILLUSTRATIVA 1. INTRODUZIONE L Università Politecnica delle Marche in attuazione del D.Lgs. 18 del 27/1/2012 adotta a decorrere dal 1.1.2014 il sistema di

Dettagli

È fondamentale liberalizzare la società

È fondamentale liberalizzare la società È fondamentale liberalizzare la società NEL NOSTRO PAESE SI È PARLATO E SI PARLA ANCORA DI LIBERALIZZAZIONI. TUTTAVIA, CIÒ AVVIE- NE SOLO IN CAMPO ECONOMICO E CON RISULTATI POCO SODDISFACENTI. INFATTI,

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA

SENATO DELLA REPUBBLICA SENATO DELLA REPUBBLICA X LEGISLATURA 7a COMMISSIONE PERMANENTE (Istruzione pubblica, beni culturali, ricerca scientifica, spettacolo e sport) 57 RESOCONTO STENOGRAFICO SEDUTA DI GIOVEDÌ 30 NOVEMBRE 1989

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE PER L ESERCIZIO FINANZIARIO 2007. RELAZIONE del RETTORE

BILANCIO DI PREVISIONE PER L ESERCIZIO FINANZIARIO 2007. RELAZIONE del RETTORE BILANCIO DI PREVISIONE PER L ESERCIZIO FINANZIARIO 2007 RELAZIONE del RETTORE 1. Contesto generale Ormai da diversi anni inizio la relazione al bilancio preventivo denunciando la situazione di estrema

Dettagli

DL 112 (legge 133) Una cronistoria

DL 112 (legge 133) Una cronistoria DL 112 (legge 133) Una cronistoria - Il 25 giugno 2008, su proposta del Ministro del Tesoro On. Tremonti, il Consiglio dei Ministri approva (all unanimità, Ministro dell Università On. Gelmini compresa!)

Dettagli

EXECUTIVE SUMMERY Il bilancio 2013 in breve

EXECUTIVE SUMMERY Il bilancio 2013 in breve Aggiornato a giovedì 15 novembre 2012, ore 13.32 EXECUTIVE SUMMERY Il bilancio 2013 in breve 1. PREMESSE: LA CRISI FINANZIARIA E I SUOI EFFETTI SUL SISTEMA UNIVERSITARIO NAZIONALE E SUL BILANCIO DI ATENEO.

Dettagli

I servizi pubblici come fattore di produttività per le imprese e di qualità della vita per i cittadini

I servizi pubblici come fattore di produttività per le imprese e di qualità della vita per i cittadini I servizi pubblici come fattore di produttività per le imprese e di qualità della vita per i cittadini FORUM PA - 18 maggio 2010 Carlo Crea - Segretariato generale Autorità per l'energia elettrica e il

Dettagli

Buongiorno e grazie per l invito che mi avete rivolto. Desidero innanzitutto ringraziare gli amici

Buongiorno e grazie per l invito che mi avete rivolto. Desidero innanzitutto ringraziare gli amici Andrea RONCHI (Ministro per le Politiche Europee) Buongiorno e grazie per l invito che mi avete rivolto. Desidero innanzitutto ringraziare gli amici che sono qui, intorno a questo tavolo, in primis il

Dettagli

SETTORE UFFICIO STUDI E DOCUMENTAZIONE

SETTORE UFFICIO STUDI E DOCUMENTAZIONE Settore Ufficio Studi e Documentazione A cura di Antonio Di Martino Francesco Fantaci ANALISI E COMMENTI 0.1 / 2015 «RIPARTIZIONE FFO 2015 Analisi, commenti e considerazioni sulla illegittimità della «pseudo-rottamazione»

Dettagli

Le attività non profit

Le attività non profit Qualche frase: «Quando sento parlare di volontariato sono sempre sospettoso!» «Se non ci pensa lo Stato, chi ci deve pensare?» «Ma lo Stato non può occuparsi di tutto!» «Tutte le imprese hanno un solo

Dettagli

EMERGENZA CASA IN PIEMONTE INTERVENIRE PER GARANTIRE IL DIRITTO

EMERGENZA CASA IN PIEMONTE INTERVENIRE PER GARANTIRE IL DIRITTO CGIL-CISL-UIL PIEMONTE SUNIA-SICET-UNIAT PIEMONTE RELAZIONE INTRODUTTIVA EMERGENZA CASA IN PIEMONTE INTERVENIRE PER GARANTIRE IL DIRITTO In Piemonte come in Italia la pesante crisi economica ha generato

Dettagli

I lavoratori maturi Over 40 sono dimenticati: sono zavorra?

I lavoratori maturi Over 40 sono dimenticati: sono zavorra? I lavoratori maturi Over 40 sono dimenticati: sono zavorra? Il problema Nel particolare momento di elezioni, tutti gli animi si scaldano: i politici promettono tutto a tutti pur di guadagnare qualche punto

Dettagli

Solidarietà Veneto - Fondo Pensione. Tavola rotonda. Giovani e Pensioni: quale educazione alla previdenza 1

Solidarietà Veneto - Fondo Pensione. Tavola rotonda. Giovani e Pensioni: quale educazione alla previdenza 1 Solidarietà Veneto - Fondo Pensione Tavola rotonda Giovani e Pensioni: quale educazione alla previdenza 1 Intervento di Antonio Finocchiaro Presidente della COVIP Vicenza, 22 novembre 2012 1 Il testo costituisce

Dettagli

Università degli Studî Suor Orsola Benincasa Facoltà di Giurisprudenza. Associazione Amici di Suor Orsola per la Promozione degli Studî Giuridici

Università degli Studî Suor Orsola Benincasa Facoltà di Giurisprudenza. Associazione Amici di Suor Orsola per la Promozione degli Studî Giuridici Università degli Studî Suor Orsola Benincasa Facoltà di Giurisprudenza Associazione Amici di Suor Orsola per la Promozione degli Studî Giuridici Crisi e ridefinizione dei concetti giuridici Ciclo di lezioni

Dettagli

Linee Guida per la gestione integrata del Ciclo della Performance delle università statali italiane DOCUMENTO ANVUR - MAGGIO 2015

Linee Guida per la gestione integrata del Ciclo della Performance delle università statali italiane DOCUMENTO ANVUR - MAGGIO 2015 Linee Guida per la gestione integrata del Ciclo della Performance delle università statali italiane DOCUMENTO ANVUR - MAGGIO 2015 Inquadramento concettuale - l esigenza di ricondurre gli interventi a un

Dettagli

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca VISTO il decreto legge 16 maggio 2008 n. 85, convertito con modificazioni dalla legge 14 luglio 2008, n. 121 e, in particolare, l art. 1, commi 1 e 5, con il quale è stato, rispettivamente, istituito il

Dettagli

Modelli Aziendali per le Amministrazioni Pubbliche a.a. 2009-2010

Modelli Aziendali per le Amministrazioni Pubbliche a.a. 2009-2010 Modelli Aziendali per le Amministrazioni Pubbliche a.a. 2009-2010 Fonte: Decimo rapporto sullo stato del sistema universitario (dicembre 2009) Studenti immatricolati Maturi anno 2007 Immatricolati a.a.

Dettagli

Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi. pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una

Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi. pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una modifica dell ordine del giorno? (Voci confuse). Io direi che per logica

Dettagli

La manovra del governo Monti

La manovra del governo Monti 1 La manovra del governo Monti La manovra del governo Monti realizza un intervento di dimensioni sostanzialmente costanti, tra i 20 e i 21 miliardi, in ciascuno degli anni del triennio 2012-2014 (20,185

Dettagli

Siamo in tanti, oggi, in questa sala e questo è un fatto positivo per il nostro partito e per gli appuntamenti che lo stanno attendendo.

Siamo in tanti, oggi, in questa sala e questo è un fatto positivo per il nostro partito e per gli appuntamenti che lo stanno attendendo. Sintesi del discorso di presentazione della mozione per la candidatura a segretario provinciale di Renato Veronesi, espressosi liberamente, senza l ausilio di una traccia scritta, durante i lavori della

Dettagli

RELAZIONE DEL RETTORE PROF. GIOVANNI PUGLISI

RELAZIONE DEL RETTORE PROF. GIOVANNI PUGLISI RELAZIONE DEL RETTORE PROF. GIOVANNI PUGLISI Inaugurazione Anno Accademico 2013 06 marzo 2014 1 Prima di iniziare questa Relazione, come credo fosse giusto e responsabile, sono andato a leggermi quello

Dettagli

IV Forum Confcommercio sul Fisco

IV Forum Confcommercio sul Fisco IV Forum Confcommercio sul Fisco Intervento del Ministro dell Economia e delle Finanze Prof. Pier Carlo Padoan al IV Forum Confcommercio sul Fisco Meno tasse, meno spesa Binomio per la ripresa Roma, 22

Dettagli

REGOLAMENTO DI ATENEO PER IL RECLUTAMENTO DI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO. Art. 1 Ambito di applicazione

REGOLAMENTO DI ATENEO PER IL RECLUTAMENTO DI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO. Art. 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO DI ATENEO PER IL RECLUTAMENTO DI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Art. 1 Ambito di applicazione Il presente Regolamento disciplina il reclutamento di personale addetto allo svolgimento di attività

Dettagli

Lo stato della ricerca e dell Università: alcuni dati

Lo stato della ricerca e dell Università: alcuni dati Lo stato della ricerca e dell Università: alcuni dati L'Italia spende in ricerca l'1,1% del PIL; siamo lontani dai primi della classe (la Finlandia, che investe in ricerca e innovazione il 3,5% della ricchezza

Dettagli

Questionario sul placement Dottori di ricerca

Questionario sul placement Dottori di ricerca Questionario sul placement Dottori di ricerca Università Interessate: Bergamo, Brescia, Milano-Bicocca, Milano Statale, Pisa (SSA). Questionario del gruppo di ricerca Giulio Ghellini. Rivisto dal comitato

Dettagli

Il sistema universitario giapponese: la situazione odierna delle scienze umane in Giappone

Il sistema universitario giapponese: la situazione odierna delle scienze umane in Giappone Kosuke Kunishi Il sistema universitario giapponese: la situazione odierna delle scienze umane in Giappone [Relazione letta all Istituto Italiano di Studi Filosofici di Napoli, marzo 2011] Oggi vorrei parlare

Dettagli

La Sicurezza sul lavoro: dalla riforma del 2008 ad oggi

La Sicurezza sul lavoro: dalla riforma del 2008 ad oggi La Sicurezza sul lavoro: dalla riforma del 2008 ad oggi Roma Luglio 2014 La sicurezza è vita. CONFERENZA di NAPOLI 25 e 26 Gennaio 2007 La tutela della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro è un tema

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Alma Mater Studiorum-Università di Bologna NormAteneo - sito di documentazione sulla normativa di Ateneo vigente presso l Università di Bologna - REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

Dettagli

D.L. 112/2008 CONVERTITO con L. 133/2008

D.L. 112/2008 CONVERTITO con L. 133/2008 D.L. 112/2008 CONVERTITO con L. 133/2008 "Disposizioni urgenti per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitività, la stabilizzazione della finanza pubblica e la perequazione tributaria" del

Dettagli

CONVEGNO CASA IMMIGRATI.

CONVEGNO CASA IMMIGRATI. CONVEGNO CASA IMMIGRATI. Percorsi possibili Il contesto attuale Nello studio sugli insediamenti degli immigrati nella nostra provincia, si deduce che è avvenuto in modo omogeneo nell intero territorio

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA FORO ITALICO. Ufficio Stampa. Rassegna Stampa. Roma 29 ottobre 2015

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA FORO ITALICO. Ufficio Stampa. Rassegna Stampa. Roma 29 ottobre 2015 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA Ufficio Stampa Rassegna Stampa Roma 29 ottobre 2015 Argomento Testata Titolo Pag. Università Scuola 24 Le tre proposte concrete per salvare il diritto allo studio 2-3 Università

Dettagli

Il Programma nazionale per la Ricerca 2005-2007. Una premessa e una sintesi.

Il Programma nazionale per la Ricerca 2005-2007. Una premessa e una sintesi. Il Programma nazionale per la Ricerca 2005-2007. Una premessa e una sintesi. Sono lieta di presentare, a seguito di una consistente, attenta opera di consultazione, documentazione ed analisi il Programma

Dettagli

Regolamento per il reclutamento di ricercatori universitari a contratto a tempo determinato. Art.1 Ambito di applicazione

Regolamento per il reclutamento di ricercatori universitari a contratto a tempo determinato. Art.1 Ambito di applicazione Regolamento per il reclutamento di ricercatori universitari a contratto a tempo determinato Art.1 Ambito di applicazione Il presente Regolamento disciplina il reclutamento di personale addetto allo svolgimento

Dettagli

5^ Green Globe Banking Conference. 14 giugno 2011. Touring Club Italiano Palazzo Bertarelli

5^ Green Globe Banking Conference. 14 giugno 2011. Touring Club Italiano Palazzo Bertarelli Since 2006 Approved by 5^ Green Globe Banking Conference 14 giugno 2011 Touring Club Italiano Palazzo Bertarelli Il ruolo del sistema bancario italiano nell era della Green Economy: cosa chiedono Famiglie,

Dettagli

PROF. CARLO BOTTARI (Ordinario di diritto amministrativo nell Università di Bologna)

PROF. CARLO BOTTARI (Ordinario di diritto amministrativo nell Università di Bologna) PROF. CARLO BOTTARI (Ordinario di diritto amministrativo nell Università di Bologna) Io ringrazio gli organizzatori per l invito rivoltomi ha trattare questa tematica, in particolare l avvocato Calipari,

Dettagli

Quattro riforme per rilanciare l università italiana Lorenzo Marrucci. (Ottobre 2005 Ultima revisione: Marzo 2006)

Quattro riforme per rilanciare l università italiana Lorenzo Marrucci. (Ottobre 2005 Ultima revisione: Marzo 2006) Quattro riforme per rilanciare l università italiana Lorenzo Marrucci (Ottobre 2005 Ultima revisione: Marzo 2006) In questo scritto descrivo sinteticamente l insieme di riforme che a mio parere permetterebbe

Dettagli

ACCORDO CONFINDUSTRIA CRUI

ACCORDO CONFINDUSTRIA CRUI ACCORDO CONFINDUSTRIA CRUI OTTO AZIONI MISURABILI PER L UNIVERSITA, LA RICERCA E L INNOVAZIONE Premessa Nella comune convinzione che Università, Ricerca e Innovazione costituiscano una priorità per il

Dettagli

Guglielmo Faldetta LA GOVERNANCE DELLE UNIVERSITÁ STATALI E NON STATALI PRIMA E DOPO LA RIFORMA GELMINI

Guglielmo Faldetta LA GOVERNANCE DELLE UNIVERSITÁ STATALI E NON STATALI PRIMA E DOPO LA RIFORMA GELMINI Guglielmo Faldetta LA GOVERNANCE DELLE UNIVERSITÁ STATALI E NON STATALI PRIMA E DOPO LA RIFORMA GELMINI Il tema della governance è stato ed è tuttora certamente uno dei punti al centro del dibattito sulla

Dettagli

INAUGURAZIONE ANNO ACCADEMICO 2012-2013. Intervento del Sig. Tommaso Ercoli. Presidente del Consiglio degli Studenti

INAUGURAZIONE ANNO ACCADEMICO 2012-2013. Intervento del Sig. Tommaso Ercoli. Presidente del Consiglio degli Studenti 3 INAUGURAZIONE ANNO ACCADEMICO 2012-2013 Intervento del Sig. Tommaso Ercoli Presidente del Consiglio degli Studenti Vorrei iniziare ringraziando l Università Pubblica che, seppure con grande difficoltà,

Dettagli

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Prot. n. VISTO lo stanziamento disponibile sul cap. 1694 dello stato di previsione della spesa di questo Ministero per l esercizio finanziario 2013 pari ad 6.694.686.504, comprensivo dei seguenti finanziamenti:

Dettagli

IL FUTURO DELL UNIVERSITA ITALIANA

IL FUTURO DELL UNIVERSITA ITALIANA IL FUTURO DELL UNIVERSITA ITALIANA Dieci proposte del Governo Ombra del Partito Democratico 28 0ttobre 2008 Premessa La situazione universitaria italiana si è fatta incandescente. I pesantissimi tagli

Dettagli

Prof. Michele Tiraboschi

Prof. Michele Tiraboschi Discorso agli Artigiani in occasione dell assemblea celebrativa per i 60 anni dell Unione Artigiani- Confindustria Bergamo. Prof. Michele Tiraboschi Quando c è un compleanno si dovrebbe venire con un regalo,

Dettagli

Il Dottorato di Ricerca in Campania per il settore chimico e biotecnologico

Il Dottorato di Ricerca in Campania per il settore chimico e biotecnologico La formazione post lauream in Italia e le interrelazioni con le Imprese Università di Salerno, Aula Magna Campus di Fisciano, 4 Luglio 2014 Il Dottorato di Ricerca in Campania per il settore chimico e

Dettagli

Consiglio dei Ministri, via libera a Ddl riforma Università

Consiglio dei Ministri, via libera a Ddl riforma Università Miur Consiglio dei Ministri, via libera a Ddl riforma Università In allegato il testo del ddl 28 ottobre 2009 CDM, VIA LIBERA A DDL RIFORMA UNIVERSITA' 2009-10-28 11:11 * * * In allegato, il comunicato

Dettagli

Istituto Levi Cases e Università Padova PRESENTAZIONE VOLUME RIFORME ELETTRICHE TRA EFFICIENZA E EQUITA ALBERTO CLO

Istituto Levi Cases e Università Padova PRESENTAZIONE VOLUME RIFORME ELETTRICHE TRA EFFICIENZA E EQUITA ALBERTO CLO Istituto Levi Cases e Università Padova PRESENTAZIONE VOLUME RIFORME ELETTRICHE TRA EFFICIENZA E EQUITA ALBERTO CLO PADOVA 25 MARZO 2015 1 Inizio esprimendo il più vivo ringraziamento al centro Levi Cases,

Dettagli

Nucleo di Valutazione - Relazione Annuale 1999

Nucleo di Valutazione - Relazione Annuale 1999 1. GESTIONE STRATEGICA 1.1. Il Fondo di Finanziamento Ordinario L'art. 5 della legge 537/93 prevede che nel fondo per il finanziamento ordinario delle università siano comprese:! una quota base, da ripartirsi

Dettagli

Essere liberale nell Italia di oggi

Essere liberale nell Italia di oggi Essere liberale nell Italia di oggi Sempre più spesso sentiamo parlare, anche impropriamente, di programmi e di idee di ispirazione liberale, un temine inflazionato ma che oggi è fondamentale recuperare

Dettagli

Ecco chi incasserà il bonus pensioni maggiore

Ecco chi incasserà il bonus pensioni maggiore Ecco chi incasserà il bonus pensioni maggiore di Gianni Trovati19 maggio 2015 il sole 24 ore Un rimborso quasi integrale per le più basse fra le pensioni coinvolte dal blocco-monti appena bocciato dalla

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Allegato - Linee guida per l accreditamento delle sedi e dei corsi di dottorato A. Requisiti necessari per l accreditamento dei corsi di dottorato delle Università. 1. Qualificazione scientifica della

Dettagli

UIL Camera Sindacale Provinciale Cesena

UIL Camera Sindacale Provinciale Cesena UIL Camera Sindacale Provinciale Cesena Via Natale Dell Amore 42\a Cesena - tel. 0547\21572 - fax 0547\21907 - e.mail cspcesena@uil.it Nell introdurre i lavori di questa importante iniziativa, mi sia consentito

Dettagli

Per circa quarant anni la questione è rimasta poco più che una questione di principio, sostenuta apertamente solo dai radicali di Pannella.

Per circa quarant anni la questione è rimasta poco più che una questione di principio, sostenuta apertamente solo dai radicali di Pannella. Valore legale dei titoli di studio - Se legalità non fa rima con validità - Paolo Cardoni Nel 1959 Einaudi scriveva a proposito del valore legale del titolo di studio, esprimendo il punto di vista liberale,

Dettagli

Commenti alle osservazioni pervenute sul documento provvisorio. di accreditamento dei corsi di dottorato

Commenti alle osservazioni pervenute sul documento provvisorio. di accreditamento dei corsi di dottorato Commenti alle osservazioni pervenute sul documento provvisorio di accreditamento dei corsi di dottorato 21 febbraio 2014 1. Introduzione La pubblicazione del documento provvisorio contenente i criteri/indicatori

Dettagli

Regolamento per il reclutamento di ricercatori universitari a contratto a tempo determinato INDICE

Regolamento per il reclutamento di ricercatori universitari a contratto a tempo determinato INDICE INDICE REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DI RICERCATORI UNIVERSITARI A CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO Pag. 3 Art. 1 Ambito di applicazione Pag. 3 Art. 2 Finanziamento Pag. 3 Art. 3 Disciplina del rapporto

Dettagli

ITALIA S.P.A. uno Stato Patologico Avanzato in vendita di Gianni Cavinato L Italia è in vendita! Noi no!!!

ITALIA S.P.A. uno Stato Patologico Avanzato in vendita di Gianni Cavinato L Italia è in vendita! Noi no!!! ITALIA S.P.A. uno Stato Patologico Avanzato in vendita di Gianni Cavinato L Italia è in vendita! Noi no!!! A comprare il nostro Paese sono pronte le maggiori istituzioni finanziarie internazionali che,

Dettagli

Casi pratici di comunicazione per il farmacista

Casi pratici di comunicazione per il farmacista Casi pratici di comunicazione per il farmacista 1 Premessa e Punti di vista Un futuro farmacista viene addestrato, ma vuol dire la sua opinione La storia Farmacia lunedì mattina ore 8.15 Buon giorno. Si

Dettagli

Seminario: La riforma del servizio idrico integrato a 10 anni dalla sua prima applicazione. Arezzo, 24 settembre 2009 - ATO 4 Alto Valdarno

Seminario: La riforma del servizio idrico integrato a 10 anni dalla sua prima applicazione. Arezzo, 24 settembre 2009 - ATO 4 Alto Valdarno Seminario: La riforma del servizio idrico integrato a 10 anni dalla sua prima applicazione Arezzo, 24 settembre 2009 - ATO 4 Alto Valdarno L attuazione della riforma del S.I.I. - Il punto di vista del

Dettagli

LA PENSIONE DEI DOCENTI UNIVERSITARI DOPO LA RIFORMA MONTI-FORNERO

LA PENSIONE DEI DOCENTI UNIVERSITARI DOPO LA RIFORMA MONTI-FORNERO LA PENSIONE DEI DOCENTI UNIVERSITARI DOPO LA RIFORMA MONTI-FORNERO Paolo Gianni (Comm. Sindacale CNU) Premessa Data la complessità delle norme che regolano l erogazione della pensione ed i requisiti per

Dettagli

Quali i rapporti futuri tra libri, scrittura, editori e giornalisti? Come cambiano queste figure? Una tavola rotonda, a Milano, per discuterne meglio.

Quali i rapporti futuri tra libri, scrittura, editori e giornalisti? Come cambiano queste figure? Una tavola rotonda, a Milano, per discuterne meglio. Quali i rapporti futuri tra libri, scrittura, editori e giornalisti? Come cambiano queste figure? Una tavola rotonda, a Milano, per discuterne meglio. Il Master in Professione Editoria cartacea e digitale

Dettagli

L istituzionalizzazione delle attività di comunicazione e il ruolo delle Università

L istituzionalizzazione delle attività di comunicazione e il ruolo delle Università L istituzionalizzazione delle attività di comunicazione e il ruolo delle Università Cari Convenuti, in primo luogo, desidero ringraziare i promotori e gli organizzatori per aver reso possibile la realizzazione

Dettagli

Disegno di legge in materia di organizzazione e qualità del sistema universitario, di personale accademico e di diritto allo studio

Disegno di legge in materia di organizzazione e qualità del sistema universitario, di personale accademico e di diritto allo studio Disegno di legge in materia di organizzazione e qualità del sistema universitario, di personale accademico e di diritto allo studio Titolo I Organizzazione del sistema universitario Articolo 1 Principi

Dettagli

OGGETTO: PETIZIONE NAZIONALE PER L ELIMINAZIONE DELLA DISPARITÀ DI TRATTAMENTO TRA DOCENTI STATALI DI PARI LIVELLO UNIVERSITARIO.

OGGETTO: PETIZIONE NAZIONALE PER L ELIMINAZIONE DELLA DISPARITÀ DI TRATTAMENTO TRA DOCENTI STATALI DI PARI LIVELLO UNIVERSITARIO. Al Presidente della Repubblica; Al Presidente del Senato; Al Presidente della Camera; Al Presidente del Consiglio dei Ministri; Al Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca; Al Ministro

Dettagli

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore IL CONTESTO L approvazione del Bilancio di previsione quest anno si pone esattamente a metà del mio mandato rettorale, iniziato tre anni fa,

Dettagli

VIII Congresso giuridico forense per l aggiornamento professionale promosso dal Consiglio Nazionale Forense Roma, 14 16.3.2013

VIII Congresso giuridico forense per l aggiornamento professionale promosso dal Consiglio Nazionale Forense Roma, 14 16.3.2013 VIII Congresso giuridico forense per l aggiornamento professionale promosso dal Consiglio Nazionale Forense Roma, 14 16.3.2013 Tavola rotonda sulle specializzazioni entro la sessione Deontologia e Riforma

Dettagli

Diritto allo studio universitario: quale riforma? di Federica Laudisa

Diritto allo studio universitario: quale riforma? di Federica Laudisa Diritto allo studio universitario: quale riforma? di Federica Laudisa La riforma del diritto allo studio universitario è contenuta in questo schema di decreto legislativo approvato l 11 novembre 2011 ultimo

Dettagli

3. SCUOLA SUPERIORE DELL AMMINISTRAZIONE DELL INTERNO

3. SCUOLA SUPERIORE DELL AMMINISTRAZIONE DELL INTERNO SCHEDE DESCRITTIVE DELLE SCUOLE E DEGLI ORGANISMI FORMATIVI PER LA PA ALLEGATO I 3. SCUOLA SUPERIORE DELL AMMINISTRAZIONE DELL INTERNO La Scuola Superiore dell Amministrazione dell Interno, istituita con

Dettagli

INTERVENTO DELLA SIG.RA MINISTRO. ALLA SCUOLA UFFICIALI CARABINIERI (Roma, 11 febbraio 2015) Fa fede l intervento effettivamente pronunciato

INTERVENTO DELLA SIG.RA MINISTRO. ALLA SCUOLA UFFICIALI CARABINIERI (Roma, 11 febbraio 2015) Fa fede l intervento effettivamente pronunciato INTERVENTO DELLA SIG.RA MINISTRO ALLA SCUOLA UFFICIALI CARABINIERI (Roma, 11 febbraio 2015) Fa fede l intervento effettivamente pronunciato Signor Presidente del Consiglio, Autorità civili, militari e

Dettagli

Modera Antonio POLITO Direttore del Quotidiano Il Riformista" Intervento del Segretario generale Cisl Raffaele Bonanni

Modera Antonio POLITO Direttore del Quotidiano Il Riformista Intervento del Segretario generale Cisl Raffaele Bonanni Forum La partecipazione dei lavoratori nelle imprese, promosso dal Quotidiano Il Riformista e Cisl, Roma 13 giugno 2008 c/osenato della Repubblica - Sala Capitolare Chiostro del Convento di S. Maria sopra

Dettagli

FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA. Scuola di specializzazione per le professioni legali. Regolamento

FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA. Scuola di specializzazione per le professioni legali. Regolamento FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA Scuola di specializzazione per le professioni legali Regolamento Art. 1 Istituzione e finalità della Scuola 1. E istituita presso la Facoltà di Giurisprudenza dell Università

Dettagli

Regionali in Sicilia, Crocetta vince nell Isola degli astenuti. Boom del Movimento 5 Stelle

Regionali in Sicilia, Crocetta vince nell Isola degli astenuti. Boom del Movimento 5 Stelle Regionali in Sicilia, Crocetta vince nell Isola degli astenuti. Boom del Movimento 5 Stelle di Vincenzo Emanuele Che la Sicilia non fosse più l Eden del consenso berlusconiano lo si era capito già alcuni

Dettagli

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca di concerto con il Ministro dell Economia e delle Finanze Classificazione della spesa delle università per missioni e programmi VISTI gli articoli

Dettagli

I caregiver familiari raccontano la loro vita agli "arresti domiciliari"

I caregiver familiari raccontano la loro vita agli arresti domiciliari I caregiver familiari raccontano la loro vita agli "arresti domiciliari" Parte la campagna #maipiùsoli : uno spot video, lanciato oggi in rete e prossimamente su reti Rai e Mediaset, racconta la quotidianità

Dettagli

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE Verbale n. 10 del 5 Novembre 2014 RIUNIONE Il giorno 5 Novembre 2014, alle ore 10.40, il Nucleo di Valutazione dell Università degli Studi del Sannio, si è riunito per discutere sugli argomenti iscritti

Dettagli

Telefono: ALLA CORTESE ATTENZIONE : AMMINISTRATORE, PROPRIETA O DIRETTORE GENERALE

Telefono: ALLA CORTESE ATTENZIONE : AMMINISTRATORE, PROPRIETA O DIRETTORE GENERALE EPOCH BUSINESS ANALYSIS Azienda: Indirizzo: Nome Persona: Mansione: Telefono: E Mail: ALLA CORTESE ATTENZIONE : AMMINISTRATORE, PROPRIETA O DIRETTORE GENERALE ISTRUZIONI: Questa è un analisi del potenziale

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CREAZIONE DI SPIN OFF DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI SUOR ORSOLA BENINCASA DI NAPOLI. Art. 1 Definizioni e principi generali

REGOLAMENTO PER LA CREAZIONE DI SPIN OFF DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI SUOR ORSOLA BENINCASA DI NAPOLI. Art. 1 Definizioni e principi generali REGOLAMENTO PER LA CREAZIONE DI SPIN OFF DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI SUOR ORSOLA BENINCASA DI NAPOLI Art. 1 Definizioni e principi generali 1. Il presente Regolamento, ai sensi del Decreto Legislativo

Dettagli

Questionario COMPASS*

Questionario COMPASS* Questionario COMPS* Istruzioni Il presente questionario viene utilizzato per addestrarsi a discriminare fra le varie modalità di reazione a situazioni sociali specifiche in casa e fuori. Consta di 30 casi

Dettagli

COMUNE DI MALALBERGO PROVINCIA DI BOLOGNA

COMUNE DI MALALBERGO PROVINCIA DI BOLOGNA Signore Consigliere e Signori Consiglieri, Mai, dal dopoguerra ad oggi, ci siamo trovati ad affrontare una crisi economica e sociale delle dimensioni e della durata pari a quella che stiamo vivendo. Negli

Dettagli

Università privata: l'idea piace a 2/3 degli studenti Carenza di fondi e immobilismo penalizzano gli atenei pubblici

Università privata: l'idea piace a 2/3 degli studenti Carenza di fondi e immobilismo penalizzano gli atenei pubblici Politica > News > Italia - venerdì 26 luglio 2013, 17:15 www.lindro.it Inversione di tendenza Università privata: l'idea piace a 2/3 degli studenti Carenza di fondi e immobilismo penalizzano gli atenei

Dettagli

DR 184 IL RETTORE. Caserta 25/2/2015 F.to IL RETTORE Prof.Giuseppe PAOLISSO

DR 184 IL RETTORE. Caserta 25/2/2015 F.to IL RETTORE Prof.Giuseppe PAOLISSO Rip.Affari Istituzionali e Internazionali IL RETTORE VISTO lo Statuto della Seconda Università degli Studi di Napoli; VISTO il Regolamento di Ateneo per l Amministrazione, la Finanza e la Contabilità;

Dettagli

Domanda e offerta di lavoro

Domanda e offerta di lavoro Domanda e offerta di lavoro 1. Assumere (e licenziare) lavoratori Anche la decisione di assumere o licenziare lavoratori dipende dai costi che si devono sostenere e dai ricavi che si possono ottenere.

Dettagli

LIBERA UNIVERSITÀ DI LINGUE E COMUNICAZIONE IULM - MILANO RELAZIONE DEL RETTORE PROF. GIOVANNI PUGLISI

LIBERA UNIVERSITÀ DI LINGUE E COMUNICAZIONE IULM - MILANO RELAZIONE DEL RETTORE PROF. GIOVANNI PUGLISI LIBERA UNIVERSITÀ DI LINGUE E COMUNICAZIONE IULM - MILANO RELAZIONE DEL RETTORE PROF. GIOVANNI PUGLISI Inaugurazione Anno Accademico 2009-2010 1 dicembre 2009 1 Questo è un anno particolare sia per la

Dettagli

2.2) COMUNICAZIONE: COMITATO PARI OPPORTUNITÁ DELL UNIVERSITÁ DI ROMA TOR VERGATA - PIANO DI AZIONI POSITIVE 2008-2011

2.2) COMUNICAZIONE: COMITATO PARI OPPORTUNITÁ DELL UNIVERSITÁ DI ROMA TOR VERGATA - PIANO DI AZIONI POSITIVE 2008-2011 2.2) COMUNICAZIONE: COMITATO PARI OPPORTUNITÁ DELL UNIVERSITÁ DI ROMA TOR VERGATA - PIANO DI AZIONI POSITIVE 2008-2011 In conformità con il principio di uguaglianza e di pari opportunità tra uomini e donne

Dettagli

RINNOVO DELLA CONSULTA DEGLI STUDENTI DELL ISIA DI FIRENZE TRIENNIO 2010/2013. Elenco e Programmi dei candidati

RINNOVO DELLA CONSULTA DEGLI STUDENTI DELL ISIA DI FIRENZE TRIENNIO 2010/2013. Elenco e Programmi dei candidati RINNOVO DELLA CONSULTA DEGLI STUDENTI DELL ISIA DI FIRENZE TRIENNIO 2010/2013 Elenco e Programmi dei candidati ISIA Firenze, aprile 2010 ELENCO DEI CANDIDATI PER LA CONSULTA DEGLI STUDENTI TRIENNIO 2010-2013

Dettagli

SEZIONE II LE IMMATRICOLAZIONI TOTALI ALL UNIVERSITA DI LECCE

SEZIONE II LE IMMATRICOLAZIONI TOTALI ALL UNIVERSITA DI LECCE SEZIONE II LE IMMATRICOLAZIONI TOTALI ALL UNIVERSITA DI LECCE Indice Premessa metodologica...27 CAPITOLO I Immatricolazioni a livello di Ateneo...29 CAPITOLO II Immatricolazioni a livello di Facoltà...31

Dettagli

ELENCO DELLA NORMATIVA RECENTE IN VIGORE PARTE II dal 2010 in poi (aggiornato al 8 Aprile 2012)

ELENCO DELLA NORMATIVA RECENTE IN VIGORE PARTE II dal 2010 in poi (aggiornato al 8 Aprile 2012) ELENCO DELLA NORMATIVA RECENTE IN VIGORE PARTE II dal 2010 in poi (aggiornato al 8 Aprile 2012) NOTA: il presente elenco è stato preparato ad uso del sottoscritto allo scopo di rintracciare in breve tempo

Dettagli

BOZZA DI DECRETO LEGGE SUL MERITO

BOZZA DI DECRETO LEGGE SUL MERITO BOZZA DI DECRETO LEGGE SUL MERITO Recentemente siamo venuti a conoscenza della volontà del governo di presentare un disegno di legge sul merito che andrà presto in discussione alle Camere. Abbiamo analizzato

Dettagli

Autorità per l energia elettrica e il Gas Audizioni periodiche e speciali. Roma, 21 luglio 2009

Autorità per l energia elettrica e il Gas Audizioni periodiche e speciali. Roma, 21 luglio 2009 Autorità per l energia elettrica e il Gas Audizioni periodiche e speciali Roma, 21 luglio 2009 Rossano ERCOLINI, Diritto al Futuro Grazie della possibilità di riportare le nostre opinioni, le nostre valutazioni,

Dettagli

RISPARMIO: RESPONSABILITÀ INDIVIDUALI, RESPONSABILITÀ COLLETTIVE. Intervento di Maurizio Sella Presidente dell Associazione Bancaria Italiana

RISPARMIO: RESPONSABILITÀ INDIVIDUALI, RESPONSABILITÀ COLLETTIVE. Intervento di Maurizio Sella Presidente dell Associazione Bancaria Italiana RISPARMIO: RESPONSABILITÀ INDIVIDUALI, RESPONSABILITÀ COLLETTIVE 81 a GIORNATA MONDIALE DEL RISPARMIO ACRI Intervento di Maurizio Sella Presidente dell Associazione Bancaria Italiana Roma, 29 ottobre 2005

Dettagli

UN CURRICOLO CENTRATO SUL SIGNIFICATO di Lucio Guasti *

UN CURRICOLO CENTRATO SUL SIGNIFICATO di Lucio Guasti * UN CURRICOLO CENTRATO SUL SIGNIFICATO di Lucio Guasti * PREMESSA La breve riflessione che segue si colloca nell ambito degli attuali orientamenti di riforma, di conseguenza considera suo principale punto

Dettagli