Vorrei innanzi tutto ringraziare la CRUI e il suo Presidente, Stefano Paleari, per avere deciso di dedicare il primo dei Convegni annuali delle

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Vorrei innanzi tutto ringraziare la CRUI e il suo Presidente, Stefano Paleari, per avere deciso di dedicare il primo dei Convegni annuali delle"

Transcript

1 Vorrei innanzi tutto ringraziare la CRUI e il suo Presidente, Stefano Paleari, per avere deciso di dedicare il primo dei Convegni annuali delle Conferenza alle Università non statali. Non era una decisione scontata. È infatti la prima volta che la Conferenza dei Rettori decide di polarizzare la sua attenzione strategica sul sistema delle Università non statali, le quali, pur rappresentando una fascia consistente dell intera Conferenza, hanno sempre svolto una semplice funzione di sostegno e collaborazione alle politiche e alle strategie della CRUI. La crescita del numero delle Università non statali da un lato e la sconsiderata politica parlamentare e governativa, che ha sempre di più marginalizzato le attenzioni e il contributo statale agli Atenei non statali, fino a farlo diventare quasi un fatto simbolico, hanno reso la questione Università non statali politicamente così grave da indurre l intera Conferenza a farsene carico. Il pluralismo, infatti, delle voci e delle posizioni in materia di alta formazione è una ricchezza inestimabile di un Paese democratico, che al netto di ogni demagogia ideologica merita di essere considerata come un plus di sistema. Grazie dunque! Il Convegno di oggi non è e non ha lo scopo di essere una rituale protesta o una presentazione camuffata di richieste a questa o quella istanza politica, ha piuttosto l orgoglio di presentare al mondo accademico, a quello politico e all opinione pubblica i risultati delle proprie performances istituzionali sia da un punto di vista istituzionale, sia da un punto di vista economico-finanziario. I dati sono macroscopicamente significativi: a fronte di una stucchevole retorica ideologico-politica che vorrebbe prevalente la tendenza a favorire le cosiddette Università private facendo già nella definizione di tendenza un enorme errore di valutazione giuridico-sociale la contribuzione al sistema non statale dal 1999 ad oggi traccia un diagramma impressionante che passa dai 93 ml. di euro ai 133 ml. del , per precipitare ai 61 ml. del 2013: appostazione irrisoria per tutti gli Atenei non statali, compresi i 14 aderenti alla CRUI! Non faccio riferimenti di alcun genere a valori inflattivi o a potere d acquisto del 1

2 periodo di riferimento, dico soltanto che è vergognoso, se il fatto viene messo a confronto con i 7.5 miliardi di euro che vengono trasferiti al sistema statale, che, a sua volta, pur giustamente protesta per la sua progressiva e crescente riduzione. I dati di bilancio invece delle Università non statali aderenti alla CRUI (14 Atenei) per il triennio consolidato mostrano un movimento in entrata e in uscita che oscilla intorno a un 1.8 milioni di euro all anno, con una incidenza media del contributo statale su quelle entrate solo del 4.5% nel triennio e, per converso, una interessante costante incrementale media della contribuzione studentesca del 7.5%. In altre parole e fuor dai numeri e dalle percentuali ciò vuol dire che a fronte del calo della contribuzione statale, cresce quasi del doppio la percentuale del consenso dei ragazzi e delle loro famiglie. Cosa vuol dire tutto ciò? Vuol dire che il sostegno del Paese e di chi vede nei servizi didattici e di ricerca erogati dalle Università non statali un valore importante e significativo c è tutto, anzi c è a tal punto che il cittadino italiano comune, laddove ne ha la possibilità logistica ed economica spesso con grandi sacrifici preferisce le Università non statali, pagando anche qualcosa di più. Il dato però ancora più interessante lo si può evincere dall analisi delle voci delle uscite. Il sistema non statale è così virtuoso che riesce a tenere i propri bilanci per lo più in pari o talora addirittura con qualche margine positivo, che va ad incrementare le politiche di sviluppo, destinando tutto il ml. 1.8 di budget di entrate in finalità istituzionali: professori e ricercatori di ruolo, personale amministrativo, tecnico e ausiliario, ricerca scientifica, biblioteche, incentivi per i giovani (dottorati di ricerca e assegni di ricerca), edilizia dipartimentale e residenziale, personale e strutture sanitarie per quegli Atenei non statali gravati da responsabilità medico-sanitarie, spese correnti e contributi tributari. In parole più crude per i più duri d orecchie, esemplifico il sistema non statale, in uno stesso periodo, riceve dallo Stato qualcosa come 80 milioni di euro all anno e restituisce allo Stato in servizi e personale qualcosa come 1 miliardo e 800 milioni di euro all anno (il dato fa riferimento 2

3 esemplificativamente all anno 2011). Da notare, infine per i più maliziosi quod abundat non vitiat che gli eventuali margini di bilancio non vengono al netto degli oneri fiscali liquidati come dividendi a nessuno, ma reinvestiti in scopi istituzionali. La precisazione è d obbligo, sia per fugare fraintendimenti maliziosi o dolosi, sia per sottolineare la natura giuridica e genetica di queste Istituzioni non statali, che è sempre stata e rimane sociale e non profit. Come è possibile vedere dalla ricerca che presentiamo oggi in modo analitico, la responsabilità e il carico che il sistema non statale ha verso lo Stato, verso il Sistema dell Istruzione Superiore nel suo complesso, ma anche verso le Famiglie e verso la società civile, è enorme: i nostri docenti, i nostri ricercatori retribuiti con i parametri retributivi uguali a quelli del personale statale, ma sui fondi di bilancio degli Atenei, i nostri dirigenti, il nostro personale non docente contrattualizzato in modo diretto e non regolato dall ARAN i nostri dottorati di ricerca, ma anche le nostre attività assistenziali, edilizie, di supporto al diritto allo studio, sono tutte spese ma investimenti netti per il Paese! che gravano esclusivamente sul bilancio degli Atenei non statali. Mi sia consentito segnalare due chicche: in materia di diritto allo studio e in tema di edilizia universitaria, sia dipartimentale che residenziale. La prima. Il DPCM (Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri), che regola il diritto alla studio, prevede che agli studenti capaci e meritevoli, alla concorrenza di certe condizioni di reddito, vengano restituite le tasse scolastiche: lo Stato fino a qualche anno addietro rifondeva agli Atenei non statali quanto essi restituivano ai ragazzi aventi diritto. Oggi questo non accade più: il paradosso potrebbe verificarsi nel caso in cui un Ateneo avesse studenti tutti tanto bravi e quindi tanto capaci e meritevoli, ma altrettanto indigenti da dovere loro rimborsare le tasse. Quell Ateneo sarebbe privato della sua fonte principale di entrate, ma dovrebbe ugualmente continuare ad erogare il servizio solo con la contribuzione ministeriale, pur essendo come credo di avere 3

4 ampiamente dimostrato la sua principale fonte d entrata la contribuzione studentesca! La seconda. Gli Atenei non statali sono sempre stati, inspiegabilmente, esclusi da qualunque ripartizione finanziaria tra Università che riguarda fondi per l edilizia dipartimentale e residenziale. Tutte le strutture edilizie su cui grava l attività didattica e scientifica degli Atenei non statali sono state realizzate con risorse proprie degli Atenei stessi o di altri soggetti contributori, mai dello Stato. Decisione tanto bizzarra, quanto incomprensibile e, a mio avviso, probabilmente suscettibile di censura costituzionale. In qualche città dove la gestione amministrativa è fortemente sostenuta da motivazioni ideologiche si è arrivati pure al punto di richiedere agli Atenei non statali definiti con una punta di iattante diffidenza privati il pagamento dell ICI, l imposta comunale sugli immobili!! Consentitimi di invitarvi, amici e giornalisti, a visitare le nostre Sedi, dal Policlinico A. Gemelli della Cattolica di Roma alla sua sede storica di Milano, o alla città sotterranea, che vorremmo iscrivere nel Registro della Memoria del Mondo dell UNESCO, del Suor Orsola Benincasa di Napoli, dalle nuove bellissime strutture della Bocconi di Milano alla storica sede della LUMSSA di Roma, e ancora me lo permetterete! dal bellissimo e tecnologicamente molto impegnativo Campus dell Università IULM di Milano all attrezzatissima struttura sanitaria del Campus Biomedico di Roma a Trigoria, dalla prestigiosa sede della LUISS di Roma alla modernissima struttura sanitaria del San Raffaele di Milano, e così via non posso elencarle tutte, ma per tutte, proprio per tutte è così. Mi direte dopo se non sono meritevoli di un qualche riconoscimento, anche per il livello della loro tenuta qualitativa, compresa la manutenzione ordinaria: merito degli Atenei, ma anche dei nostri eccezionali ragazzi, che sanno rispettare impareggiabilmente i loro beni! Sedi dignitose, alta qualità della didattica e della ricerca e, in sintesi, tutela della qualità della vita: è questa la cifra distintiva delle nostre Università. 4

5 Siamo e ci sentiamo comunque, con orgoglio e in piena scienza e coscienza come recita il titolo di questo Convegno al servizio del Paese. Vogliamo però con forza che il Paese riconosca questo servizio sia moralmente, che giuridicamente. Non dico con ciò che sdegnosamente rifiutiamo gli aiuti economici, ma dico con forza che lo Stato deve trovare una soluzione politica radicale al pluralismo culturale presente nella gestione dell Alta Formazione. Non è più tollerabile essere trattati da soggetti pubblici solo nella richiesta sempre più ossessiva e incalzante di requisiti necessari da parte del Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca e dell ANVUR, l Agenzia di Valutazione, e dall altro lato essere maltrattati in modo così forte sul versante della contribuzione economico-finanziaria. Le nostre risorse finanziarie e sottolineo le nostre, per dire quelle che le Università non statali mettono in campo insieme ai loro ragazzi, alle loro ragazze e alle loro Famiglie non sono infinite, ma soprattutto i nostri Atenei non sono più in grado di affrontare vessazioni gratuite, senza alcuna contropartita, né morale, né giuridica, né politica, né economica. La nostra resistenza sembra ispirarsi più allo storico resistere, resistere, resistere di Vittorio Emanuele Orlando, che non alla convinzione di una vera competizione per offrire alle nostre future generazioni una qualità sempre migliore della loro formazione e al nostro Paese una palestra di competizione sana e costruttiva per tutti, statali e non statali. L Italia di Vittorio Emanuele Orlando allora, resistendo, vinse. L Università italiana di oggi, resistendo, riuscirà a vincere? Io dico solo che se non vince l Università italiana nella sua composizione unitaria, perde l Italia. Le difficoltà di dialogo civile e politico del sistema universitario con il sistema-paese sono la ragione principale della crisi del sistema dell alta formazione. Io non so se il tempo che abbiamo davanti ci permetterà di recuperare questa relazione in modo virtuoso, risalire la china di questa deriva reale e mediatica sarà molto difficile per tutti, universitari, politici, industriali, imprenditori, giornalisti, opinion makers. È però l unica forma di recupero di quella centralità dell educazione, intesa in senso 5

6 anglosassone. Siffatta centralità non può passare mai dal soffocamento di una parte del sistema, quello non statale, a favore di quello cosiddetto statale: sarebbe un karakiri collettivo. Il sistema non statale ha dato moltissimo al nostro Paese: ovviamente con chiari e scuri, le esperienze non statali hanno non solo compensato situazioni e difficoltà del parallelo sistema statale, alleggerendone spesso anche oneri e costi [si pensi al solo fatto già evidenziato che i docenti e il personale tecnicoamministrativo in servizio nelle università non statali non grava sul Bilancio dello Stato, ma su quello delle singole Università non statali], ma hanno consentito, nei casi migliori, anche performances didattiche e formative di alto profilo, spesso aiutate in ciò dalla natura tematica di alcune di esse. In conclusione vorrei essere chiaro e onesto fino in fondo: ritengo infatti giusto e corretto per chi mi ascolta e soprattutto per quanti stampa compresa hanno sempre la tromba pronta sulla privatizzazione delle Università, sul privilegio che lo Stato riserva alle Università non statali e altre stupidaggini del genere, mettere qualche puntino sulle i. Mi consentirete, per facilità di comprensione, un esempio soltanto di possibile infrazione della libera concorrenza : la parificazione, appena avvenuta tra i due sottosistemi, statale e non statale, in termini di richiesta/verifica di requisiti necessari così si chiamano le risorse umane che lo Stato richiede alle Università statali e non statali per conservare loro il diritto di rilasciare titoli di studio avente valore legale la parificazione, dicevo, azzerando ogni pur temporaneo beneficio per queste ultime, è stata, per non dire altro, una discutibilissima manina data al sottosistema statale. Le risorse che le non statali investono nei corsi di studio come credo sia ormai chiaro sono assunte tutte direttamente sui propri bilanci: gli Atenei non statali proprio per questo fanno molta attenzione per un verso alla qualità dei percorsi formativi, per un altro alla loro proliferazione. Ridurre a regime, invece, i requisiti necessari anche alle statali oggettivamente più dotate di risorse umane permette loro di aumentare sarei tentato di dire inflazionare le loro offerte formative a costi più compatibili nelle economie delle loro risorse finanziarie e 6

7 umane e quindi alzare il potenziale di competitività con il sistema non statale a condizioni, come dire?, di corsa agevolata! Insomma, si potrebbe dire, con una metafora, che è stato un po come se la depenalizzazione avesse riguardato tutte le droghe, leggere e pesanti. Tutti liberi, a prescindere dai pesi e dalle dimensioni! Un altro bizzarro esempio di liberalizzazione all italiana: ad essere penalizzata è la libera imprenditoria, alias le libere università! Chissà cosa accadrebbe se l Autorità per il Mercato e la Concorrenza se ne occupasse: forse qualcosa avrebbe da dirla a tutti noi, statali e non statali! Concludendo credo che la soluzione sia solo una: lasciare la decisione del futuro dell Università italiana statale e non statale al libero mercato, senza lacci, lacciuoli, ma anche senza manine di Stato. Noi siamo pronti come del resto facciamo ogni giorno ad affrontare il giudizio del mercato, che per noi sono i nostri giovani e le nostre giovani, le loro Famiglie e i nostri stakeholders, con o senza il valore legale del titolo di studio. Meglio senza, certamente, ma va bene anche con. A questo punto della storia, una cosa sola respingiamo con forza, quella di essere intruppati nella Pubblica Amministrazione come tenta di fare il DDL sulla Riforma della Pubblica Amministrazione o come surrettiziamente ha tentato di fare in queste settimane l ANAC, l Autorità per l Anticorruzione e la Trasparenza, inserendoci fra gli Enti pubblici costretti a soggiacere alle regole della Pubblica Amministrazione : la nostra natura libera non è barattabile con nessun risarcimento, soprattutto quando questo appare come un tranello o, peggio, una beffa. Continueremo in ogni caso a servire il Paese da Università e da uomini entrambi liberi. Giovanni Puglisi 7

Scheda tecnica sul nuovo decreto per il reclutamento negli atenei

Scheda tecnica sul nuovo decreto per il reclutamento negli atenei Scheda tecnica sul nuovo decreto per il reclutamento negli atenei Analisi tecnica dello schema di decreto legislativo recante la disciplina per la programmazione, il monitoraggio e la valutazione delle

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. VISTI gli articoli 33, sesto comma, 76 e 87, quinto comma, della Costituzione;

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. VISTI gli articoli 33, sesto comma, 76 e 87, quinto comma, della Costituzione; Schema di decreto legislativo recante la disciplina per la programmazione, il monitoraggio e la valutazione delle politiche di bilancio e di reclutamento degli atenei in attuazione della delega prevista

Dettagli

Seminario Impatto della crisi economica su università e ricerca in Europa Roma, 25-26 ottobre 2011

Seminario Impatto della crisi economica su università e ricerca in Europa Roma, 25-26 ottobre 2011 Seminario Impatto della crisi economica su università e ricerca in Europa Roma, 25-26 ottobre 2011 L Impatto della Crisi Economica sull Educazione Superiore in Turchia Anno Numero di Università Pubbliche

Dettagli

Report : Dieci anni di austerità per l'istruzione in Italia, quali conseguenze?

Report : Dieci anni di austerità per l'istruzione in Italia, quali conseguenze? Report : Dieci anni di austerità per l'istruzione in Italia, quali conseguenze? a cura della Rete della Conoscenza (Uds Link) Abbiamo deciso di scegliere questo argomento perché riteniamo fondamentale

Dettagli

Il Veneto letto dai Bilanci dei Comuni IX RAPPORTO DI RICERCA NOBEL

Il Veneto letto dai Bilanci dei Comuni IX RAPPORTO DI RICERCA NOBEL Il Veneto letto dai Bilanci dei Comuni IX RAPPORTO DI RICERCA NOBEL SINTESI a cura di Giacomo Vendrame e Paolo Vallese ottobre 2008 Nobel è un progetto dell Ires Veneto promosso da Il Veneto letto dai

Dettagli

Intervento di GIUSEPPE GATTI Presidente Consulta Personale Tecnico Amministrativo

Intervento di GIUSEPPE GATTI Presidente Consulta Personale Tecnico Amministrativo Cerimonia di Inaugurazione 840 anno accademico Modena, 17 marzo 2016 Intervento di GIUSEPPE GATTI Presidente Consulta Personale Tecnico Amministrativo Magnifico Rettore, Autorità, Studenti, cari Colleghi

Dettagli

Intervento del Ministro dell Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare, Corrado Clini

Intervento del Ministro dell Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare, Corrado Clini Intervento del Ministro dell Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare, Corrado Clini Grazie, vi ringrazio molto di avermi invitato. Come Ministro dell Ambiente ho tratto più di uno stimolo dalla

Dettagli

IL RUOLO DELLE FONDAZIONI NEL SOSTEGNO E NELLA PROMOZIONE DELL INNOVAZIONE SOCIALE COME FATTORE DI SVILUPPO

IL RUOLO DELLE FONDAZIONI NEL SOSTEGNO E NELLA PROMOZIONE DELL INNOVAZIONE SOCIALE COME FATTORE DI SVILUPPO IL RUOLO DELLE FONDAZIONI NEL SOSTEGNO E NELLA PROMOZIONE DELL INNOVAZIONE SOCIALE COME FATTORE DI SVILUPPO (Relazione al Convegno: Fondazioni e Banche: i sistemi economici locali Fondazione Cassa di Risparmio

Dettagli

Avvocato Jessica Amicucci tel 3495033040 - fax 0712085692 E mail: amicucci_jessica@alice.it Via Goito, 3-60121 - ANCONA

Avvocato Jessica Amicucci tel 3495033040 - fax 0712085692 E mail: amicucci_jessica@alice.it Via Goito, 3-60121 - ANCONA Avvocato Jessica Amicucci tel 3495033040 - fax 0712085692 E mail: amicucci_jessica@alice.it Via Goito, 3-60121 - ANCONA Parere in merito alle Fondazioni Universitarie così come istituite e disciplinate

Dettagli

L attività di Valutazione alla LUISS Guido Carli

L attività di Valutazione alla LUISS Guido Carli L attività di Valutazione alla LUISS Guido Carli Presentazione Alessandro Lubicz Formez 29 novembre 2012 Nucleo di Valutazione Ufficio Studi, Statistiche e Affari generali Attività di Valutazione Struttura

Dettagli

Per quanto riguarda l attenzione alla qualità del prodotto è stato necessario far capire alle persone quale fosse l enorme costo della non qualità.

Per quanto riguarda l attenzione alla qualità del prodotto è stato necessario far capire alle persone quale fosse l enorme costo della non qualità. Anzitutto volevo ringraziare per l opportunità che mi è stata data di presentare qui oggi la mia azienda. Noi imprenditori di solito siamo orgogliosi delle nostre creature, e quindi siamo contenti quando

Dettagli

I servizi pubblici come fattore di produttività per le imprese e di qualità della vita per i cittadini

I servizi pubblici come fattore di produttività per le imprese e di qualità della vita per i cittadini I servizi pubblici come fattore di produttività per le imprese e di qualità della vita per i cittadini FORUM PA - 18 maggio 2010 Carlo Crea - Segretariato generale Autorità per l'energia elettrica e il

Dettagli

Raffaele Di Raimo Ord. IUS 01, Università del Salento. gli interventori a me precedenti hanno dedicato al ruolo dei dipartimenti

Raffaele Di Raimo Ord. IUS 01, Università del Salento. gli interventori a me precedenti hanno dedicato al ruolo dei dipartimenti Raffaele Di Raimo Ord. IUS 01, Università del Salento. Poche battute per tre sintetiche notazioni. 1) La prima si colloca a valle delle numerose osservazioni che gli interventori a me precedenti hanno

Dettagli

1 Il prestito d onore è stato introdotto tra le forme di sostegno al diritto allo studio dalla legge

1 Il prestito d onore è stato introdotto tra le forme di sostegno al diritto allo studio dalla legge CONCLUSIONI Al termine dell analisi, realizzata in questa tesi, delle principali offerte di prestito agli studenti, da parte del settore pubblico (Enti Regionali al Diritto allo Studio Universitario) e

Dettagli

7-8 dicembre 2014 FACTORY 365 TAVOLO DIRITTO ALLO STUDIO. Situazione Generale

7-8 dicembre 2014 FACTORY 365 TAVOLO DIRITTO ALLO STUDIO. Situazione Generale 7-8 dicembre 2014 FACTORY 365 TAVOLO DIRITTO ALLO STUDIO Ospiti: Federica Laudisa (Osservatorio per il Diritto allo Studio del Piemonte), Maurizio Natali (presidente Fondazione Andisu) Coordinatori tavolo:

Dettagli

RELAZIONE PER L INAUGURAZIONE DELL A.A. 2014/15

RELAZIONE PER L INAUGURAZIONE DELL A.A. 2014/15 RELAZIONE PER L INAUGURAZIONE DELL A.A. 2014/15 DEL RETTORE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI INTERNAZIONALI DI ROMA PROF. VINCENZO ZENO-ZENCOVICH Roma 14 gennaio 2015 * * * Cari studenti, cari docenti, dipendenti

Dettagli

Cons 18-12 - 06 NUOVO REGOLAMENTO E.R.P.

Cons 18-12 - 06 NUOVO REGOLAMENTO E.R.P. Cons 18-12 - 06 NUOVO REGOLAMENTO E.R.P. Grazie Presidente. Parto dall'ultima considerazione che faceva il collega Monteventi con cui mi trovo assolutamente d'accordo, nel senso che credo anch'io che ci

Dettagli

SETTORE UFFICIO STUDI E DOCUMENTAZIONE

SETTORE UFFICIO STUDI E DOCUMENTAZIONE Settore Ufficio Studi e Documentazione A cura di Antonio Di Martino Francesco Fantaci ANALISI E COMMENTI 0.1 / 2015 «RIPARTIZIONE FFO 2015 Analisi, commenti e considerazioni sulla illegittimità della «pseudo-rottamazione»

Dettagli

L identità di una università non statale

L identità di una università non statale L identità di una università non statale Rettore dell Università LUMSA (Libera Università Maria Ss. Assunta) di Roma di Giuseppe Della Torre Nell ultimo decennio il numero delle università non statali

Dettagli

STATI GENERALI. Assemblea di tutte le componenti di ateneo. 21 ottobre 2008

STATI GENERALI. Assemblea di tutte le componenti di ateneo. 21 ottobre 2008 STATI GENERALI Assemblea di tutte le componenti di ateneo UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO 21 ottobre 2008 Università Pubblica: non solo tagli Una cronistoria - Il 25 giugno 2008, su proposta del Ministro

Dettagli

IV Forum Confcommercio sul Fisco

IV Forum Confcommercio sul Fisco IV Forum Confcommercio sul Fisco Intervento del Ministro dell Economia e delle Finanze Prof. Pier Carlo Padoan al IV Forum Confcommercio sul Fisco Meno tasse, meno spesa Binomio per la ripresa Roma, 22

Dettagli

È la laurea un buon investimento?

È la laurea un buon investimento? È la laurea un buon investimento? di Alberto Bisin e Andrea Moro Le tasse universitarie sono aumentate considerevolmente negli ultimi anni. Ciononostante, laurearsi rimane ancora un ottimo investimento.

Dettagli

TITOLO I CONTRATTI PER ATTIVITA DI INSEGNAMENTO

TITOLO I CONTRATTI PER ATTIVITA DI INSEGNAMENTO REGOLAMENTO DI ATENEO PER LA STIPULA DI CONTRATTI PER ATTIVITA DI INSEGNAMENTO A TITOLO ONEROSO O GRATUITO E DI ATTIVITA INTEGRATIVE AI SENSI DELL ART. 23 DELLA LEGGE 240/2010 Emanato con DR. 11460/I/003

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Presentazione di Marco Mancini... Parte Prima IL QUADRO ISTITUZIONALE. Capitolo I PREFAZIONE

INDICE SOMMARIO. Presentazione di Marco Mancini... Parte Prima IL QUADRO ISTITUZIONALE. Capitolo I PREFAZIONE INDICE SOMMARIO Presentazione di Marco Mancini... VII Parte Prima IL QUADRO ISTITUZIONALE Capitolo I PREFAZIONE Forme e contenuto dell Università fra storia e filologia... Pag. 10 Capitolo II IL PROCESSO

Dettagli

Eraldo Sanna Passino Delegato per il personale Guido Croci Direttore amministrativo. Organizzazione dei servizi di supporto alla didattica

Eraldo Sanna Passino Delegato per il personale Guido Croci Direttore amministrativo. Organizzazione dei servizi di supporto alla didattica Eraldo Sanna Passino Delegato per il personale Guido Croci Direttore amministrativo Organizzazione dei servizi di supporto alla didattica Premessa: il contesto di riferimento Il decreto ministeriale 270/2004

Dettagli

È fondamentale liberalizzare la società

È fondamentale liberalizzare la società È fondamentale liberalizzare la società NEL NOSTRO PAESE SI È PARLATO E SI PARLA ANCORA DI LIBERALIZZAZIONI. TUTTAVIA, CIÒ AVVIE- NE SOLO IN CAMPO ECONOMICO E CON RISULTATI POCO SODDISFACENTI. INFATTI,

Dettagli

APPROVA. - nel tenore di seguito riportato la Carta dei diritti delle Studentesse e degli Studenti dell Università degli Studi di Roma Tor Vergata

APPROVA. - nel tenore di seguito riportato la Carta dei diritti delle Studentesse e degli Studenti dell Università degli Studi di Roma Tor Vergata I DIVISIONE 6.2) CARTA DEI DIRITTI DELLE STUDENTESSE E DEGLI STUDENTI DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA OMISSIS APPROVA - nel tenore di seguito riportato la Carta dei diritti delle Studentesse

Dettagli

Cercherò di essere breve. Ringrazio per l invito e plaudo all iniziativa, anche perché, credo, sia la prima promossa da un azienda nata in Basilicata

Cercherò di essere breve. Ringrazio per l invito e plaudo all iniziativa, anche perché, credo, sia la prima promossa da un azienda nata in Basilicata Filippo BUBBICO Cercherò di essere breve. Ringrazio per l invito e plaudo all iniziativa, anche perché, credo, sia la prima promossa da un azienda nata in Basilicata che non si limita presentare il suo

Dettagli

Oggetto: risposta al comunicato stampa della campagna UDU denominata #CHIUSIFUORI.

Oggetto: risposta al comunicato stampa della campagna UDU denominata #CHIUSIFUORI. Agli Studenti Unione degli Universitari UDU Oggetto: risposta al comunicato stampa della campagna UDU denominata #CHIUSIFUORI. Gentili Studenti di UDU, come sapete, abbiamo iniziato già da qualche tempo

Dettagli

5DOPO IL DIPLOMA DALLA SCUOLA ALL UNIVERSITÀ I DIPLOMATI E IL LAVORO LA FAMIGLIA DI ORIGINE

5DOPO IL DIPLOMA DALLA SCUOLA ALL UNIVERSITÀ I DIPLOMATI E IL LAVORO LA FAMIGLIA DI ORIGINE 5DOPO IL DIPLOMA DALLA SCUOLA ALL UNIVERSITÀ I DIPLOMATI E IL LAVORO LA FAMIGLIA DI ORIGINE 5.1 DALLA SCUOLA ALL UNIVERSITÀ 82 Sono più spesso le donne ad intraprendere gli studi universitari A partire

Dettagli

Fondo di finanziamento ordinario Aspetti generali e strategici

Fondo di finanziamento ordinario Aspetti generali e strategici PARERE SUL FONDO DI FINANZIAMENTO ORDINARIO E SULLA QUOTA DI RIEQUILIBRIO 2001 APPROVATO ALL'UNANIMITA' DALL'ASSEMBLEA DELLA CONFERENZA DEI RETTORI IL 4 APRILE 2001 La Conferenza dei Rettori, presa visione

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA

SENATO DELLA REPUBBLICA SENATO DELLA REPUBBLICA X LEGISLATURA 7a COMMISSIONE PERMANENTE (Istruzione pubblica, beni culturali, ricerca scientifica, spettacolo e sport) 57 RESOCONTO STENOGRAFICO SEDUTA DI GIOVEDÌ 30 NOVEMBRE 1989

Dettagli

REGOLAMENTO DI ATENEO PER IL RECLUTAMENTO DI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO. Art. 1 Ambito di applicazione

REGOLAMENTO DI ATENEO PER IL RECLUTAMENTO DI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO. Art. 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO DI ATENEO PER IL RECLUTAMENTO DI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Art. 1 Ambito di applicazione Il presente Regolamento disciplina il reclutamento di personale addetto allo svolgimento di attività

Dettagli

Perché sceglierei la LUISS

Perché sceglierei la LUISS Perché sceglierei la LUISS RAPPORTO SULLE GIORNATE DI ORIENTAMENTO ANNO 2013 Undicesima edizione Marzo 2014 Indice Introduzione... 1 1 Informazioni generali sugli intervistati... 2 2 La famiglia... 6 3

Dettagli

INDAGINE CONOSCITIVA DISEGNO DI LEGGE LEGGE DI CONTABILITA E FINANZA PUBBLICA A.C. N.2555

INDAGINE CONOSCITIVA DISEGNO DI LEGGE LEGGE DI CONTABILITA E FINANZA PUBBLICA A.C. N.2555 INDAGINE CONOSCITIVA DISEGNO DI LEGGE LEGGE DI CONTABILITA E FINANZA PUBBLICA A.C. N.2555 COMMISSIONE BILANCIO, TESORO E PROGRAMMAZIONE CAMERA DEI DEPUTATI 22 SETTEMBRE 2009 Il disegno di legge A.C. n.

Dettagli

Convegno Prospettive future per il volontariato 9 novembre 2012 Bari - Hotel Mercure Villa Romanazzi Carducci - Via Capruzzi, 326

Convegno Prospettive future per il volontariato 9 novembre 2012 Bari - Hotel Mercure Villa Romanazzi Carducci - Via Capruzzi, 326 Convegno Prospettive future per il volontariato 9 novembre 2012 Bari - Hotel Mercure Villa Romanazzi Carducci - Via Capruzzi, 326 Intervento di Stefano Tabò Condivido molto, quasi tutto di quello che è

Dettagli

Comunicazione di Dora Iacobelli dopo la nomina a Vicepresidente Legacoop

Comunicazione di Dora Iacobelli dopo la nomina a Vicepresidente Legacoop Comunicazione di Dora Iacobelli dopo la nomina a Vicepresidente Legacoop Ringrazio per la fiducia che mi è stata accordata, con la piena consapevolezza della complessità' della fase che l organizzazione

Dettagli

Articolo 4 Attività compatibili e non soggette ad autorizzazione

Articolo 4 Attività compatibili e non soggette ad autorizzazione REGOLAMENTO Regime delle incompatibilità dei professori e dei ricercatori universitari a tempo pieno e limiti all esercizio delle attività libero professionali per i professori e i ricercatori a tempo

Dettagli

Università degli Studî Suor Orsola Benincasa Facoltà di Giurisprudenza. Associazione Amici di Suor Orsola per la Promozione degli Studî Giuridici

Università degli Studî Suor Orsola Benincasa Facoltà di Giurisprudenza. Associazione Amici di Suor Orsola per la Promozione degli Studî Giuridici Università degli Studî Suor Orsola Benincasa Facoltà di Giurisprudenza Associazione Amici di Suor Orsola per la Promozione degli Studî Giuridici Crisi e ridefinizione dei concetti giuridici Ciclo di lezioni

Dettagli

INAUGURAZIONE ANNO ACCADEMICO 2014/15 INTERVENTO DEL RAPPRESENTANTE DEGLI STUDENTI NEL CDA SIMONE MAGNANO

INAUGURAZIONE ANNO ACCADEMICO 2014/15 INTERVENTO DEL RAPPRESENTANTE DEGLI STUDENTI NEL CDA SIMONE MAGNANO INAUGURAZIONE ANNO ACCADEMICO 2014/15 INTERVENTO DEL RAPPRESENTANTE DEGLI STUDENTI NEL CDA SIMONE MAGNANO Castellanza, 10 novembre 2014 Signor Presidente, Magnifico Rettore, colleghi Studenti, Autorità

Dettagli

LINEE COMUNI DI ORIENTAMENTO PER IL RINNOVO DEL CONTRATTO DELLA SCUOLA

LINEE COMUNI DI ORIENTAMENTO PER IL RINNOVO DEL CONTRATTO DELLA SCUOLA LINEE COMUNI DI ORIENTAMENTO PER IL RINNOVO DEL CONTRATTO DELLA SCUOLA Per la piena contrattualizzazione del rapporto di lavoro. Il Contratto come diritto dei lavoratori riconosciuto dalla Costituzione.

Dettagli

La cultura manageriale per il rilancio del Paese Roma, 18 novembre 2013

La cultura manageriale per il rilancio del Paese Roma, 18 novembre 2013 Relazione dei Presidente CIDA, Silvestre Bertolini La cultura manageriale per il rilancio del Paese Roma, 18 novembre 2013 Prima di iniziare, vorrei ringraziare le autorità presenti in sala, che è sempre

Dettagli

Linee Guida per la gestione integrata del Ciclo della Performance delle università statali italiane DOCUMENTO ANVUR - MAGGIO 2015

Linee Guida per la gestione integrata del Ciclo della Performance delle università statali italiane DOCUMENTO ANVUR - MAGGIO 2015 Linee Guida per la gestione integrata del Ciclo della Performance delle università statali italiane DOCUMENTO ANVUR - MAGGIO 2015 Inquadramento concettuale - l esigenza di ricondurre gli interventi a un

Dettagli

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Prot. n. VISTO lo stanziamento disponibile sul cap. 1694 dello stato di previsione della spesa di questo Ministero per l esercizio finanziario 2013 pari ad 6.694.686.504, comprensivo dei seguenti finanziamenti:

Dettagli

Commissione Comunicazione della CRUI: Riunione del 07/04/03

Commissione Comunicazione della CRUI: Riunione del 07/04/03 Commissione Comunicazione della CRUI: Riunione del 07/04/03 Presenti: Sebastiano Bagnara, Politecnico Milano; Giovanni Bechelloni, Università di Firenze; Alessandro Bianchi, Rettore Università Mediterranea

Dettagli

Lo sviluppo economico del Meridione e i sistemi di sostegno alle imprese

Lo sviluppo economico del Meridione e i sistemi di sostegno alle imprese VINCENZO MAGGIONI Lo sviluppo economico del Meridione e i sistemi di sostegno alle imprese Parlare del Mezzogiorno è al tempo stesso cosa molto facile e molto difficile: facile, perché tutti sono pieni

Dettagli

IL CONTROLLO DI GESTIONE Un opportunità per l imprenditore

IL CONTROLLO DI GESTIONE Un opportunità per l imprenditore IL CONTROLLO DI GESTIONE Un opportunità per l imprenditore Il controllo di gestione è uno strumento che consente di gestire al meglio l impresa e viene usato abitualmente in tutte le imprese di medie e

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. Disposizioni per la valorizzazione della ricerca indipendente N. 1962. d iniziativa del deputato CAPUA

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. Disposizioni per la valorizzazione della ricerca indipendente N. 1962. d iniziativa del deputato CAPUA Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 1962 PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa del deputato CAPUA Disposizioni per la valorizzazione della ricerca indipendente Presentata il 16 gennaio

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CREAZIONE DI SPIN OFF DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI SUOR ORSOLA BENINCASA DI NAPOLI. Art. 1 Definizioni e principi generali

REGOLAMENTO PER LA CREAZIONE DI SPIN OFF DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI SUOR ORSOLA BENINCASA DI NAPOLI. Art. 1 Definizioni e principi generali REGOLAMENTO PER LA CREAZIONE DI SPIN OFF DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI SUOR ORSOLA BENINCASA DI NAPOLI Art. 1 Definizioni e principi generali 1. Il presente Regolamento, ai sensi del Decreto Legislativo

Dettagli

Tavolo. Crescita ed equità

Tavolo. Crescita ed equità Tavolo Crescita ed equità Roma 19 giugno 2007 Le Organizzazioni dell artigianato e del commercio, preso atto delle linee di intervento indicate nella relazione del Ministro del Lavoro e della Previdenza

Dettagli

La Sicurezza sul lavoro: dalla riforma del 2008 ad oggi

La Sicurezza sul lavoro: dalla riforma del 2008 ad oggi La Sicurezza sul lavoro: dalla riforma del 2008 ad oggi Roma Luglio 2014 La sicurezza è vita. CONFERENZA di NAPOLI 25 e 26 Gennaio 2007 La tutela della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro è un tema

Dettagli

Donne, Informatica ed Albo: professioniste in lotta per i propri diritti

Donne, Informatica ed Albo: professioniste in lotta per i propri diritti Donne, Informatica ed Albo: professioniste in lotta per i propri diritti LAURA PAPALEO Sempre più donne risultano attive nel settore dell information technology e la salvaguardia dei loro diritti e delle

Dettagli

Ufficio Studi CODAU. "Documento redatto con il CONTRIBUTO DEI COMPONENTI dell'ufficio Studi e VALIDATO dal Comitato Scientifico del Codau

Ufficio Studi CODAU. Documento redatto con il CONTRIBUTO DEI COMPONENTI dell'ufficio Studi e VALIDATO dal Comitato Scientifico del Codau Ufficio Studi CODAU "Documento redatto con il CONTRIBUTO DEI COMPONENTI dell'ufficio Studi e VALIDATO dal Comitato Scientifico del Codau Quesito sull applicabilità della normativa sui buoni pasto ai Direttori

Dettagli

REGIONE LIGURIA DIPARTIMENTO SALUTE E SERVIZI SOCIALI

REGIONE LIGURIA DIPARTIMENTO SALUTE E SERVIZI SOCIALI ALLEGATO E DGR 535/2015 (estratto) REGIONE LIGURIA DIPARTIMENTO SALUTE E SERVIZI SOCIALI LINEE DI INDIRIZZO IN MATERIA DI PARTECIPAZIONE E ASCOLTO DEI MINORENNI Servizio Famiglia, Minori e Pari Opportunità

Dettagli

Precarietà e previdenza Intervento di Sandro Delfattore Resp.Dipartimento nazionale Welfare della Cgil Claudio mi ha chiamato in causa rispetto a

Precarietà e previdenza Intervento di Sandro Delfattore Resp.Dipartimento nazionale Welfare della Cgil Claudio mi ha chiamato in causa rispetto a Precarietà e previdenza Intervento di Sandro Delfattore Resp.Dipartimento nazionale Welfare della Cgil Claudio mi ha chiamato in causa rispetto a quanto è accaduto sulla previdenza nelle ultime settimane.da

Dettagli

Giuditta ALESSANDRINI - UNIVERSITÀ ROMA TRE

Giuditta ALESSANDRINI - UNIVERSITÀ ROMA TRE Giuditta ALESSANDRINI - UNIVERSITÀ ROMA TRE Buongiorno a tutti. Il mio intervento potrebbe essere considerato un po una sorta di ritorno al futuro, perchè come diceva anche la Dott.ssa Alfonsi l esperienza

Dettagli

FISCO Gli sconti per la casa

FISCO Gli sconti per la casa Con le novità introdotte in Parlamento FISCO Gli sconti per la casa Per i proprietari: Ici, interessi sui mutui, ristrutturazioni ed efficienza energetica. Per gli inquilini: sconti Irpef Redistribuzione

Dettagli

PARERE CRUI SULLO SCHEMA DEL DECRETO DI RIPARTO DEL FONDO DI FINANZIAMENTO ORDINARIO PER L ANNO 2015

PARERE CRUI SULLO SCHEMA DEL DECRETO DI RIPARTO DEL FONDO DI FINANZIAMENTO ORDINARIO PER L ANNO 2015 PARERE CRUI SULLO SCHEMA DEL DECRETO DI RIPARTO DEL FONDO DI FINANZIAMENTO ORDINARIO PER L ANNO 2015 L Assemblea della CRUI, riunitasi il giorno 7.5.2015, preso atto della nota MIUR del 6.5.2015, esprime,

Dettagli

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca di concerto con il Ministro dell Economia e delle Finanze Classificazione della spesa delle università per missioni e programmi VISTI gli articoli

Dettagli

Siamo in tanti, oggi, in questa sala e questo è un fatto positivo per il nostro partito e per gli appuntamenti che lo stanno attendendo.

Siamo in tanti, oggi, in questa sala e questo è un fatto positivo per il nostro partito e per gli appuntamenti che lo stanno attendendo. Sintesi del discorso di presentazione della mozione per la candidatura a segretario provinciale di Renato Veronesi, espressosi liberamente, senza l ausilio di una traccia scritta, durante i lavori della

Dettagli

LA BILATERALITA NEL TERZIARIO: UN MODELLO DI RESPONSABILITA CONDIVISE PER UNA NUOVA STAGIONE DI CRESCITA

LA BILATERALITA NEL TERZIARIO: UN MODELLO DI RESPONSABILITA CONDIVISE PER UNA NUOVA STAGIONE DI CRESCITA LA BILATERALITA NEL TERZIARIO: UN MODELLO DI RESPONSABILITA CONDIVISE PER UNA NUOVA STAGIONE DI CRESCITA Intervento del Direttore Generale Francesco Rivolta Roma, 20 ottobre 2011 Condividere per crescere.

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato GELMINI

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato GELMINI Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 3423 PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa del deputato GELMINI Delega al Governo per la promozione e l attuazione del merito nella società, nell

Dettagli

Prof. Donatella Morana Associato di Istituzioni di diritto pubblico (SSD IUS/09)

Prof. Donatella Morana Associato di Istituzioni di diritto pubblico (SSD IUS/09) ATTIVITÀ SCIENTIFICA TRIENNIO 1 GENNAIO 2006 31 DICEMBRE 2008 Prof. Donatella Morana Associato di Istituzioni di diritto pubblico (SSD IUS/09) Principali interessi di ricerca sviluppati nel triennio Nel

Dettagli

RELAZIONE DEL RETTORE AL BILANCIO PREVENTIVO

RELAZIONE DEL RETTORE AL BILANCIO PREVENTIVO RELAZIONE DEL RETTORE AL BILANCIO PREVENTIVO 2009 SAA CdA Sommario: 1) Premesse: il contesto generale e la questione universitaria nella difficile situazione di crisi del Paese; 2) Quadro nazionale di

Dettagli

D.L. 112/2008 CONVERTITO con L. 133/2008

D.L. 112/2008 CONVERTITO con L. 133/2008 D.L. 112/2008 CONVERTITO con L. 133/2008 "Disposizioni urgenti per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitività, la stabilizzazione della finanza pubblica e la perequazione tributaria" del

Dettagli

evidenziate le cause che hanno portato alla crisi, tra cui la pesante regolamentazione, lo spreco di risorse, la lenta crescita delle esportazioni, l

evidenziate le cause che hanno portato alla crisi, tra cui la pesante regolamentazione, lo spreco di risorse, la lenta crescita delle esportazioni, l Riassunto L India è uno dei paesi più grandi del mondo, il secondo in quanto a popolazione e uno di quelli in via di sviluppo che negli ultimi anni ha mostrato le maggiori potenzialità di crescita economica

Dettagli

Università Politecnica delle Marche

Università Politecnica delle Marche RELAZIONE AL BILANCIO 2014 Allegato 1 RELAZIONE ILLUSTRATIVA 1. INTRODUZIONE L Università Politecnica delle Marche in attuazione del D.Lgs. 18 del 27/1/2012 adotta a decorrere dal 1.1.2014 il sistema di

Dettagli

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca VISTO il decreto legge 16 maggio 2008 n. 85, convertito con modificazioni dalla legge 14 luglio 2008, n. 121 e, in particolare, l art. 1, commi 1 e 5, con il quale è stato, rispettivamente, istituito il

Dettagli

COLLEGHE E COLLEGHI INTERVENGO IN NOME DELLE OO. SS. UNIVERSITARIE FLC-CGIL, CISL UNIVERSITA, UIL PA UR E CONFSAL/CISAPUNI-SNALS.

COLLEGHE E COLLEGHI INTERVENGO IN NOME DELLE OO. SS. UNIVERSITARIE FLC-CGIL, CISL UNIVERSITA, UIL PA UR E CONFSAL/CISAPUNI-SNALS. Documento delle OO.SS. dell Università della Sapienza di Roma CGIL CISL UIL SNALS presentato all Assemblea dell Ateneo indetta dal Rettore sui provvedimenti del Governo adottati del decreto Legge 112/2008

Dettagli

Adempimenti contabili e gestionali delle Onlus e degli enti non profit

Adempimenti contabili e gestionali delle Onlus e degli enti non profit ENTI NON PROFIT Adempimenti contabili e gestionali D I L U C A P A G L I O T T A Premessa La recente presentazione delle Linee Guida e schemi per la redazione dei Bilanci di esercizio degli Enti non profit

Dettagli

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE GLI INCARICHI ESTERNI ALL ATENEO PER I PROFESSORI E I RICERCATORI

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE GLI INCARICHI ESTERNI ALL ATENEO PER I PROFESSORI E I RICERCATORI REGOLAMENTO DISCIPLINANTE GLI INCARICHI ESTERNI ALL ATENEO PER I PROFESSORI E I RICERCATORI (emanato con D.R. n. 815 del 3/12/2013) INDICE CAPO I FINALITA E DISPOSIZIONI COMUNI Art. 1 - Finalità e ambito

Dettagli

Università degli Studi del Piemonte Orientale Amedeo Avogadro Facoltà di Medicina, Chirurgia e Scienze della Salute Via Solaroli, 17 28100 Novara

Università degli Studi del Piemonte Orientale Amedeo Avogadro Facoltà di Medicina, Chirurgia e Scienze della Salute Via Solaroli, 17 28100 Novara RELAZIONE AL BILANCIO DI PREVISIONE ANNO 2010 La Facoltà di Medicina adotta un bilancio annuale di previsione per l anno finanziario 2010 redatto in conformità a quanto previsto dal Regolamento di Ateneo

Dettagli

sui criteri per la utilizzazione della quota di riequilibrio del fondo per il finanziamento ordinano delle università

sui criteri per la utilizzazione della quota di riequilibrio del fondo per il finanziamento ordinano delle università Il sistema universitario I principi costituzionali e fini dell'università La Costituzione della repubblica italiana afferma il principio che l'arte e la scienza sono 'bere ebbero ne è l'insegnamento A

Dettagli

IL MINISTRO DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA VISTO il decreto del Ministro dell Istruzione dell Università e della Ricerca 11 aprile 2006, n. 217; VISTO il decreto legge 18 maggio 2006, n. 181, convertito dalla legge 17 luglio 2006, n. 233, istitutivo

Dettagli

Regolamento per il reclutamento di ricercatori universitari a contratto a tempo determinato. Art.1 Ambito di applicazione

Regolamento per il reclutamento di ricercatori universitari a contratto a tempo determinato. Art.1 Ambito di applicazione Regolamento per il reclutamento di ricercatori universitari a contratto a tempo determinato Art.1 Ambito di applicazione Il presente Regolamento disciplina il reclutamento di personale addetto allo svolgimento

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Alma Mater Studiorum-Università di Bologna NormAteneo - sito di documentazione sulla normativa di Ateneo vigente presso l Università di Bologna - REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA. Commissione Finanze e Tesoro

SENATO DELLA REPUBBLICA. Commissione Finanze e Tesoro SENATO DELLA REPUBBLICA Commissione Finanze e Tesoro Segnalazione del Presidente dell'autorità Garante della Concorrenza e del Mercato in merito agli effetti pregiudizievoli per il consumatore derivanti

Dettagli

SUL VALORE LEGALE DEI TITOLI DI STUDIO.

SUL VALORE LEGALE DEI TITOLI DI STUDIO. SUL VALORE LEGALE DEI TITOLI DI STUDIO. Paolo Gianni, Università di Pisa Chi fosse interessato ad un quadro chiaro ed esaustivo di cosa significhi valore legale di un titolo di studio, e della evoluzione

Dettagli

RINNOVO DEL CCNL PER L INDUSTRIA METALMECCANICA APERTURA DELLA TRATTATIVA DICHIARAZIONI DEL PRESIDENTE MASSIMO CALEARO Roma, 20 giugno 2007

RINNOVO DEL CCNL PER L INDUSTRIA METALMECCANICA APERTURA DELLA TRATTATIVA DICHIARAZIONI DEL PRESIDENTE MASSIMO CALEARO Roma, 20 giugno 2007 RINNOVO DEL CCNL PER L INDUSTRIA METALMECCANICA APERTURA DELLA TRATTATIVA DICHIARAZIONI DEL PRESIDENTE MASSIMO CALEARO Roma, 20 giugno 2007 Il 1 giugno abbiamo ricevuto la Vostra piattaforma per il rinnovo

Dettagli

Spett.le Prof. Mario Monti. Presidenza del Consiglio dei Ministri MISURE PER LA CRESCITA. Egregio Presidente,

Spett.le Prof. Mario Monti. Presidenza del Consiglio dei Ministri MISURE PER LA CRESCITA. Egregio Presidente, Spett.le Prof. Mario Monti Presidenza del Consiglio dei Ministri MISURE PER LA CRESCITA Egregio Presidente, Le scrivo dopo averlo già fatto il 12 dicembre scorso per posta elettronica e il 22 dicembre

Dettagli

Quale futuro per le università italiane?

Quale futuro per le università italiane? Quale futuro per le università italiane? Davide Bassi Università degli Studi di Trento davide.bassi@unitn.it Negli ultimi tempi, i temi legati alla crisi del sistema universitario hanno attirato una crescente

Dettagli

DR 184 IL RETTORE. Caserta 25/2/2015 F.to IL RETTORE Prof.Giuseppe PAOLISSO

DR 184 IL RETTORE. Caserta 25/2/2015 F.to IL RETTORE Prof.Giuseppe PAOLISSO Rip.Affari Istituzionali e Internazionali IL RETTORE VISTO lo Statuto della Seconda Università degli Studi di Napoli; VISTO il Regolamento di Ateneo per l Amministrazione, la Finanza e la Contabilità;

Dettagli

Oggetto: parere sulla legittimità dell erogazione ai magistrati di buoni pasto del valore di 7 Euro nel periodo anteriore al 15 luglio 2010.

Oggetto: parere sulla legittimità dell erogazione ai magistrati di buoni pasto del valore di 7 Euro nel periodo anteriore al 15 luglio 2010. Roma, 1 aprile 2014 Spett.le A.N.M. Associazione Nazionale Magistrati Oggetto: parere sulla legittimità dell erogazione ai magistrati di buoni pasto del valore di 7 Euro nel periodo anteriore al 15 luglio

Dettagli

Intervento introduttivo. Fabrizia Lapecorella. Gli Immobili in Italia giunge quest anno alla quinta edizione.

Intervento introduttivo. Fabrizia Lapecorella. Gli Immobili in Italia giunge quest anno alla quinta edizione. Intervento introduttivo Gli immobili in Italia 2015: Ricchezza, Redditi e Fiscalità Immobiliare Fabrizia Lapecorella Gli Immobili in Italia giunge quest anno alla quinta edizione. Il progetto avviato nel

Dettagli

Come si leggono i risultati differenziali del Consuntivo 2012 I nuovi criteri contabili

Come si leggono i risultati differenziali del Consuntivo 2012 I nuovi criteri contabili Come si leggono i risultati differenziali del Consuntivo 2012 I nuovi criteri contabili Per una corretta lettura dei dati di consuntivo 2012 occorre innanzitutto ricordare che esso è stato redatto in base

Dettagli

Domanda e offerta di lavoro

Domanda e offerta di lavoro Domanda e offerta di lavoro 1. Assumere (e licenziare) lavoratori Anche la decisione di assumere o licenziare lavoratori dipende dai costi che si devono sostenere e dai ricavi che si possono ottenere.

Dettagli

UNIVERSITÀ E RICERCA

UNIVERSITÀ E RICERCA UNIVERSITÀ E RICERCA PILASTRI SU CUI FONDARE LO SVILUPPO SOCIALE ED ECONOMICO DEL PAESE L istruzione universitaria arreca non solo benefici individuali Per i giovani che la frequentano: oltre all acquisizione

Dettagli

Questionario sul placement Dottori di ricerca

Questionario sul placement Dottori di ricerca Questionario sul placement Dottori di ricerca Università Interessate: Bergamo, Brescia, Milano-Bicocca, Milano Statale, Pisa (SSA). Questionario del gruppo di ricerca Giulio Ghellini. Rivisto dal comitato

Dettagli

Lo stato della ricerca e dell Università: alcuni dati

Lo stato della ricerca e dell Università: alcuni dati Lo stato della ricerca e dell Università: alcuni dati L'Italia spende in ricerca l'1,1% del PIL; siamo lontani dai primi della classe (la Finlandia, che investe in ricerca e innovazione il 3,5% della ricchezza

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Allegato al D.R. n. 172 del 23.12.2011 REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO (approvato dal Senato Accademico e dal Consiglio di Amministrazione nelle rispettive sedute del

Dettagli

Quattro riforme per rilanciare l università italiana Lorenzo Marrucci. (Ottobre 2005 Ultima revisione: Marzo 2006)

Quattro riforme per rilanciare l università italiana Lorenzo Marrucci. (Ottobre 2005 Ultima revisione: Marzo 2006) Quattro riforme per rilanciare l università italiana Lorenzo Marrucci (Ottobre 2005 Ultima revisione: Marzo 2006) In questo scritto descrivo sinteticamente l insieme di riforme che a mio parere permetterebbe

Dettagli

RECLAMO/RICHIESTA DI INTERVENTO

RECLAMO/RICHIESTA DI INTERVENTO RECLAMO/RICHIESTA DI INTERVENTO Ufficio del Difensore Civico della Regione Piemonte Via Dellala 8 10121 Torino Dati dei Ricorrenti Nome: Fulvio Cognome: Gambotto Residente in: via Artisti 31 bis 10124

Dettagli

Essere liberale nell Italia di oggi

Essere liberale nell Italia di oggi Essere liberale nell Italia di oggi Sempre più spesso sentiamo parlare, anche impropriamente, di programmi e di idee di ispirazione liberale, un temine inflazionato ma che oggi è fondamentale recuperare

Dettagli

Alma Mater Studiorum-Università di Bologna. NormAteneo - sito di documentazione sulla normativa di Ateneo vigente presso l Università di Bologna -

Alma Mater Studiorum-Università di Bologna. NormAteneo - sito di documentazione sulla normativa di Ateneo vigente presso l Università di Bologna - Testo coordinato del Regolamento sulle modalità di ripartizione dei proventi di cui all Art. 66 del DPR 382/80 derivanti da attività di ricerca e consulenza, eseguite mediante contratti e convenzioni stipulati

Dettagli

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali INTERPELLO N. 24/2010 Roma, 9 giugno 2010 Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali DIREZIONE GENERALE PER L ATTIVITÀ ISPETTIVA Alla CONFAPI Via della Colonna Antonina n. 52 00186 Roma Prot. 25/I/0010267

Dettagli

Ministro per la pubblica amministrazione e l'innovazione RIFORMA DEL LAVORO PUBBLICO E DELLA CONTRATTAZIONE COLLETTIVA

Ministro per la pubblica amministrazione e l'innovazione RIFORMA DEL LAVORO PUBBLICO E DELLA CONTRATTAZIONE COLLETTIVA Ministro per la pubblica amministrazione e l'innovazione RIFORMA DEL LAVORO PUBBLICO E DELLA CONTRATTAZIONE COLLETTIVA Mercoledì, 4 giugno 2008 LEGGE E CONTRATTAZIONE COLLETIVA NELLA REGOLAMENTAZIONE DEL

Dettagli

AlmaLaurea: i laureati in Ingegneria alla prova del lavoro

AlmaLaurea: i laureati in Ingegneria alla prova del lavoro AlmaLaurea: i laureati in Ingegneria alla prova del lavoro Ingegneria è tradizionalmente considerata una laurea forte, un percorso di studi severo che apre al mondo del lavoro, forma professionisti in

Dettagli

Ecco chi incasserà il bonus pensioni maggiore

Ecco chi incasserà il bonus pensioni maggiore Ecco chi incasserà il bonus pensioni maggiore di Gianni Trovati19 maggio 2015 il sole 24 ore Un rimborso quasi integrale per le più basse fra le pensioni coinvolte dal blocco-monti appena bocciato dalla

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO PRESSO L UNIVERSITA TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM PREMESSO

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO PRESSO L UNIVERSITA TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM PREMESSO REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO PRESSO L UNIVERSITA TELEMATICA UNIVERSITAS PREMESSO -che l art. 2 comma 4 della Legge 30 dicembre 2010, n. 240, recante norme in materia

Dettagli