DIFENDERE I LAVORATORI È UN DOVERE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DIFENDERE I LAVORATORI È UN DOVERE"

Transcript

1 NON RICEVE ALCUN FINANZIAMENTO PUBBLICO Anno I n. 14 Giovedì 27 febbraio 2014 euro 0 REG. TRIB. ROMA 206/13 EDITORE: SOC. COOP. COMUNICA - DIRETTORE RESPONSABILE: CARMINE ALBORETTI IL MONITO DEL PAPA CONTRO LO SFRUTTAMENTO DIFENDERE I LAVORATORI È UN DOVERE a pagina 2 Legge elettorale ecco i paletti della Consulta per un nuovo testo a prova di bocciatura a pagina 2 Allarme della Cia centomila imprese agricole divorate dalla burocrazia in dieci anni a pagina 3 Azzardo online, parla Razzante (Aira): giusto vietare le slot ai minori, ma il gioco legale va tutelato a pagina 4

2 2 Obiettivo su... Legge elettorale nodo decisivo per il Paese Il presidente della Corte Costituzionale indica i paletti ai quali devono attenersi le forze politiche: assicurare la necessaria rappresentanza ma rendere possibile la formazione di governi stabili di Carmine Alboretti La nuova legge elettorale deve, da un lato, assicurare la necessaria rappresentanza alle diverse articolazioni della società civile e, dall altro, rendere possibile la formazione di governi stabili, fondati su maggioranze non fluttuanti. Sono questi i paletti di cui devono tener conto le forze politiche nell elaborare la nuova legge elettorale, secondo il presidente della Corte Costituzionale, Gaetano Silvestri. L alto magistrato ha presentato la relazione sulla giurisprudenza costituzionale del 2013: La Costituzione non prevede un particolare sistema elettorale - ha chiarito il presidente - né la Corte Costituzionale ha alcuna competenza a colmare questa lacuna, voluta, come risulta chiaramente dagli atti dell'assemblea Costituente. Scontato il riferimento alla sentenza con cui la Consulta ha bocciato il famigerato Porcellum. A tal proposito il capo dei magistrati che giudicano sulla legittimità delle leggi e degli atti aventi forza di legge ha chiarito che l assise non ha esposto una propria formula elettorale, né avrebbe potuto farlo, ma si è limitata a dichiarare costituzional- "Chi difende la giusta paga contro lo sfruttamento dei lavoratori non è un comunista ma un cristiano coerente". Nell'omelia della messa celebrata nella domus Santa Marta in Vaticano il Papa torna su un concetto a lui molto caro. Bergoglio cita il passo di un brano dell'apostolo Giacomo, dove si parla di "alcuni incoerenti, che si vantavano di essere cristiani, ma sfruttavano i loro dipendenti". Il Papa, a questo punto, ha ricordato l'espressione contenuta nelle Sacre Scritture. "Ecco: il salario dei lavoratori che hanno mietuto sulle vostre terre e che voi non avete pagato, grida; e le proteste dei mietitori sono giunte agli orecchi del Signore Onnipotente". Quindi ha commentato: "È forte il Signore! Se uno sente questo, può pensare: 'Ma questo lo ha detto un comunista. No, no, l'ha detto l'apostolo Giacomo! È Parola del Signore! I cristiani che non sono coerenti fanno scandalo. La coerenza è necessaria anche nell'opera di evangelizzazione e nel confronto con i non credenti: "Se ti trovi davanti un ateo che ti dice che non crede in Dio - osserva Francesco - tu puoi leggergli tutta una biblioteca, dove si dice che Dio esiste e anche provare che Dio esiste, ma lui non avrà fede. Ma se davanti a questo ateo tu dai testimonianza Papa Francesco: non sfruttare i lavoratori è dovere di ogni buon cristiano coerente di coerenza di vita cristiana, qualcosa incomincerà a lavorare nel suo cuore. Sarà proprio la testimonianza tua che a lui porterà quella inquietudine su cui lavora lo Spirito Santo. La grazia che tutti noi e tutta la Chiesa deve chiedere è che siamo coerenti. Il lavoro è un argomento di cui il Santo Padre parla spesso, sopratutto con riferimento alla ripercussioni che ha sulla dignità dell uomo. Lo ha fatto, ad esempio, nella omelia della Messa presieduta nel giorno di San Giuseppe Lavoratore, il 1 maggio dell anno scorso: Il lavoro è qualcosa di più che guadagnarsi il pane: il lavoro ci dà la dignità! Chi lavora è degno, ha una dignità speciale, una dignità di persona: l uomo e la donna che lavorano sono degni. c.a. mente illegittime alcune norme della legge elettorale oggetto di censura da parte della Corte di Cassazione. Per la Consulta, quindi, l arco delle scelte del legislatore è molto ampio, a condizione che non venga irragionevolmente alterato il rapporto di proporzionalità e quindi l'equilibrio tra rappresentanza e governabilità, realizzabile con plurimi strumenti, tutti costituzionalmente compatibili. Si tratta, a ben vedere, di un equilibrio dinamico, giacché la Carta del 1948 non si limita a preservare l essenza della proiezione rappresentativa, in una visione statica di mero rispecchiamento delle proporzioni tra i vari gruppi politici esistenti nella società civile, ma è protesa a rendere efficace ed attuabile l'indirizzo politico del governo e della maggioranza parlamentare, vero motore del sistema. In riferimento al titolo V della seconda parte della Costituzione Silvestri ha rimarcato che rivela ogni giorno di più la sua inadeguatezza, segnalando che è indispensabile una energica semplificazione dei criteri di riparto delle competenze ma si impone anche il rafforzamento di luoghi istituzionali di confronto, allo scopo di restituire alla politica mezzi più efficaci per governare i conflitti centro-periferia, senza attendere aggiustamenti e rattoppi dal giudice delle leggi. Commissione antimafia il procuratore Gratteri nominato consulente Il procuratore aggiunto di Reggio Calabria, Nicola Gratteri, mancato ministro della Giustizia nel primo Governo guidato da Matteo Renzi, sarà consulente della commissione Antimafia. Lo ha annunciato la presidente della Commissione, Rosy Bindi, a margine della presentazione della relazione annuale della Direzione nazionale antimafia. Si tratta - ha sottolineato l esponente del Partito democratico - di una nomina preparata da tempo. Quanto alla mancata nomina di Gratteri a ministro della Giustizia, Bindi ha parlato di scelta basata sulla prassi consolidata: mai un magistrato in servizio è diventato ministro. Lui ha scelto di continuare a fare il procuratore ed è preziosissimo in quel ruolo, ha ottenuto grandi risultati ed è comunque disponibile a contribuire per l'enorme lavoro che c è ancora da fare in questo campo. CONVEGNO CELEBRATIVO A ROMA L Istituto Internazionale Maritain compie 40 anni Si terrà il prossimo 7 marzo, nell Ambasciata di Francia presso la Santa Sede, un convegno dedicato al 40 anniversario della fondazione dell Istituto Internazionale Jacques Maritain. Poco dopo la morte di uno dei più importanti filosofi del Novecento (28 aprile 1973), un gruppo di intellettuali provenienti da diversi continenti fondò l Istituto Internazionale a lui intitolato con lo scopo di continuare la sua riflessione su diversi aspetti della modernità, come intellettuale in dialogo. In questi anni l Istituto ha posto le sue radici in diversi Paesi, e ha affrontato diversi problemi nel campo della metafisica e della epistemologia, dell etica ma anche della filosofia pratica : filosofia dell arte, della politica, dell educazione. Uno sforzo particolare è stato compiuto per la formazione dei giovani, orientandoli allo studio della filosofia cristiana in generale e dell opera di Maritain in particolare, nel confronto con il pensiero contemporaneo. La necessità di un aggiornamento della tradizione cristiana per ripensare la democrazia e ricollocare l individuo, non più monade isolata ma persona (da qui il personalismo ), tra diritti e doveri emerge dopo la prima e la seconda guerra mondiale. Maritain fu tra gli antesignani di questo sforzo, che culminò con i risultati del Concilio Vaticano II. Questo convegno, che coincide con l anniversario della morte del filosofo, si propone di fare il punto sulla azione culturale dell Istituto realizzata in Italia e nel mondo assieme alle sue associazioni aderenti e di programmare creativamente il prossimo futuro. L apporto del grande filosofo è stato talmente rilevante che, nel 1968, Papa Paolo VI prese in considerazione l'ipotesi di nominare il filosofo cattolico francese cardinale laico. L avvocato Teodolfo Mertel fu nominato cardinale da Pio IX nel 1858: non rimase cardinale laico a lungo, perché già nello stesso anno fu ordinato diacono.

3 3 Obiettivo su... La burocrazia è la nemica dell agricoltura Studio Cia: sette miliardi di euro l anno. Per ogni singola azienda due euro per ogni ora di lavoro Per produrre la documentazione richiesta ci vuole una persona che se ne occupi cento giorni su 365 RICERCA CENSIS-MINISTERO DEL LAVORO Il famelico "dinosauro" della burocrazia negli ultimi dieci anni ha divorato centomila imprese agricole, costrette a chiudere per i costi insostenibili e l estenuante lentezza della pubblica amministrazione. Il danno è di oltre sette miliardi l'anno: per la singola azienda equivale a due euro per ogni ora di lavoro, 20 euro al giorno, 600 euro al mese, euro l'anno. Un "carico asfissiante" che costringe ogni imprenditore agricolo a produrre nei 365 giorni materiale burocratico cartaceo che, messo in fila, supera i quattro chilometri e ha un peso che sfiora i 25 chili. È il quadro che emerge da una ricerca presentata a Roma nel corso della VI assemblea elettiva della Cia, la confederazione italiana agricoltori. Ancora, occorrono otto giorni al mese per riempire i documenti richiesti dalla pubblica amministrazione centrale e locale. In pratica, cento giorni l'anno. Un compito che difficilmente l'imprenditore agricolo può assolvere da solo e, quindi, nel 65 per cento dei casi è costretto ad assumere una persona che svolge questa attività o, per il restante 32%, a rivolgersi a un professionista esterno, con oneri facilmente immaginabili. Secondo la Cia il 30% dell'aggravio economico burocratico è addebitabile a ritardi, disservizi e inefficienze della pubblica amministrazione. Cifre che diventano ancora più macroscopiche se si prende in considerazione l'insieme dell'imprenditoria del Paese, che spende in burocrazia 61 miliardi di euro l'anno. Un costo che, ridotto del 25%, comporterebbe un aumento del Pil dell'1,7%. Più del 90% degli agricoltori, secondo il sondaggio Cia, denuncia ostacoli e difficoltà per la propria attività a causa della burocrazia e chiede, quindi, una semplificazione amministrativa e fiscale, indispensabile per lo sviluppo. Asfissiate da questo peso il 25,5% delle aziende agricole ha messo da parte progetti di ammodernamento, innovazione e ricerca, il 21,5 per cento non ha compiuto alcun tipo di investimento, il 18,7 per cento è stato costretto a ridurre le coltivazioni e il 10 per cento, addirittura, a chiudere. Ogni mese le aziende agricole italiane sono costrette, in media, a impiegare dalle cinque alle sei giornate di lavoro per svolgere gli adempimenti amministrativi. La Cia sottolinea che il maggiore onere che sopporta l'imprenditoria agricola italiana (94 per cento) è rappresentato dagli adempimenti specifici richiesti nel settore. Pesanti anche i costi dovuti al fisco (84 per cento) e alla sicurezza sul lavoro (75 per cento). Il 74,5 per cento delle imprese ritiene il costo degli obblighi burocratici un ostacolo alla produzione. Adolfo Spezzaferro Imprese, il 37% cerca nuove professionalità L emergenza crisi si sente, ma c è chi prova ad essere competitivo grazie all innovazione Nonostante l emergenza crisi, il 37% delle imprese è a caccia di nuove professionalità, dall'export manager agli agenti di commercio, dagli esperti di comunicazione e nuovi media ai sistemisti e programmatori. La fotografia è del Censis, che ha condotto una ricerca d'intesa con il ministero del Lavoro, per individuare le reazioni delle aziende italiane alla recessione. La condizione di molte imprese è ancora critica, si legge nel Report: il 31,5% si trova in una fase di ridimensionamento, il 52,1% di stazionarietà, il 16,4% è in crescita. E il saldo occupazionale degli ultimi anni è stato certamente negativo: il 33,6% delle aziende ha diminuito i livelli occupazionali, il 20,2% li ha aumentati e il 46,2% li ha mantenuti invariati. I tentativi di innovazione, rileva ancora il Censis, si sono accompagnati in molti casi all'avvio di un processo di ristrutturazione aziendale, spesso doloroso. Il 37,3% delle imprese ha espresso l'esigenza di adeguare il proprio portafoglio di competenze al cambiamento. Si tratta di una minoranza di aziende che hanno dovuto ricercare sul mercato competenze nuove, che prima non esistevano (nel 20,8% dei casi) o che negli anni erano diventate obsolete (17,4%). Tra i nuovi profili richiesti dalle aziende spiccano i commerciali (dagli export manager agli agenti di commercio, ricercati dal 36,4% di queste imprese), i Tra i nuovi profili richiesti spiccano i commerciali i tecnici gli amministrativi e gli ingegneri Il 30% dell aggravio economico burocratico è colpa di ritardi e disservizi tecnici (32,4%), gli amministrativi (31,4%) e gli ingegneri (25,4%). Da segnalare anche l'elevata richiesta di esperti di comunicazione e nuovi media (ricercati dal 12,2%) e di informatici, sistemisti e programmatori (10,1%). Il rapporto Censis registra anche una discreta attenzione per la formazione e l'aggiornamento professionale. Un quarto delle aziende (26,9%) è ricorso a interventi di riconversione del personale, due terzi (66,4%) hanno promosso attività interne di aggiornamento e formazione: il 36,2% tramite formatori o consulenti che hanno organizzato attività interne, il 23,8% con la partecipazione a fiere, il 20% tramite scambi con fornitori e clienti. Ma la "manutenzione del capitale umano" in tempi di crisi resta difficile. Se si esclude infatti un terzo delle imprese (il 36,7%, per lo più di grandi dimensioni) che considerano l'aggiornamento del personale un fattore centrale, la maggioranza sa che l'impegno su questo fronte non è adeguato: per il 28,4% l'azienda dovrebbe fare di più, il 34,9% è cosciente di non fare nulla su questo fronte. Difensive, espansive, internazionalizzate: queste le molteplici facce della ristrutturazione. Per quel che riguarda la logica difensiva l'intervento sul fronte organizzativo è drastico, con tagli al personale (48,7%), riduzione di orari, riqualificazione e riconversione delle figure professionali esistenti (30,9%). Sono quelle aziende in cui gli esiti appaiono al momento più incerti, a detta degli stessi imprenditori: il 37,4% giudica i risultati ancora non soddisfacenti, se non deludenti. All'estremo opposto, vi è invece un modello di riorganizzazione aziendale che segue una logica molto più spinta e aggressiva, che riguarda però solo l'8% delle aziende. In questo caso la riorganizzazione segue un percorso di forte innovazione nel rapporto con il mercato, nella definizione dei prodotti e dei processi, nell'applicazione delle tecnologie. In queste realtà l'occupazione cresce. L Antitrust Liberarsi dagli oneri della Pa serve concorrenza "Un'amministrazione pubblica efficiente e una regolazione semplice e trasparente costituiscono una pre-condizione essenziale per lo sviluppo competitivo dell'economia italiana in termini d'innovazione e di crescita. Se nuove imprese entrano sul mercato, si creano nuovi posti di lavoro e si sviluppano prodotti innovativi. Tutto ciò accresce il benessere collettivo sia sotto il profilo economico che sociale. È stato stimato che una diminuzione dell'1% dell'inefficienza della pubblica amministrazione comporterebbe un incremento dello 0,9% del livello del Pil pro-capite". Così il presidente dell'antitrust, Giovanni Pitruzzella, in audizione presso la commissione parlamentare per la Semplificazione. Quindi, prosegue, "per uscire dalla crisi e stimolare la ripresa dell'economia, il Paese deve liberarsi dei molti oneri burocratici e degli ostacoli che appesantiscono l'esercizio delle attività economiche, impegnandosi in un programma generale e di lungo periodo di semplificazione delle procedure amministrative e di revisione degli attuali assetti regolatori, ancora poco adeguati a garantire il libero funzionamento dei mercati e la fruizione dei benefici che essi producono. Il progetto deve essere bipartisan e va condotto monitorando costantemente gli obiettivi già perseguiti e quelli ancora da raggiungere". Infatti, ha osservato il presidente dell'antitrust "un contesto farraginoso e soggetto a continui cambiamenti è, di contro, fonte d'incertezza diffusa e di scarsa trasparenza, ossia di condizioni che rendono difficile la programmazione dell'attività d'impresa e degli investimenti, favoriscono l'illegalità, sotto forma di corruzione e di sviluppo dell'economia sommersa, alterano gli equilibri del mercato e aumentano la litigiosità". Pitruzzella ha ricordato che "in Italia, la durata media delle procedure per avviare un'impresa è di circa sei giorni, ma i costi continuano ad essere molto alti. Se nel nostro Paese per avviare un'impresa sono necessari gli stessi tempi degli Stati Uniti, il costo sul reddito pro capite nazionale lordo è del 13% più alto". Inoltre "un imprenditore italiano impiega 269 ore per pagare le tasse e la tassazione incide in misura pari al 65,8% sul suo profitto.

4 4 L intervista Giochi d azzardo online, servono norme omogenee Parla il professor Razzante (Aira): da noi controlli severi, ma all estero c è il Far west di Carmine Alboretti È giusto vietare l accesso dei minori alle app che emulano slot machine: intervengano le forze dell ordine Su app categorizzate come slot machine, 19 (e crescono ogni giorno) hanno il tag per bambini. È un fatto di una gravità inaudita, quello che, nei giorni scorsi, Simone Feder del Movimento No Slot ha denunciato all opinione pubblica attraverso l Ansa. La Voce Sociale ha sentito il professor Ranieri Razzante dell Università di Bologna, che, sul tema - nel corso della passata legislatura - in qualità di consulente, ha realizzato un dossier per la Commissione parlamentare antimafia. Professore ha sentito che ci sono slot machine per bambini: che ne pensa? Le slot machine per minori vanno vietate, a prescindere da quali siano i meccanismi premianti. Cioè? Vanno sempre vietate anche se in palio ci fossero degli orsacchiotti di peluche. Però sul tema del gioco dobbiamo essere meno allarmisti. In che senso? Nel senso che il gioco d azzardo non è illegale in quanto tale. E l associazione Aira (Associazione nazionale dei responsabili antiriciclaggio) di cui faccio parte e che ho l onore di presiedere si sta occupando - attraverso un apposita commissione - della legalità nel comparto giochi e si farà promotrice di un tavolo di lavoro per una regolamentazione più appropriata e organica del fenomeno. Si spieghi meglio, professore. Non condivide, forse, la campagne contro il gioco? È condivisibile l implementazione di campagne informative che insistano semmai sul fatto che ogni tipologia di gioco può far vincere come perdere e che non bisogna insistere quando si perde, ma anche quando si vince troppo: spesso si tratta di un trucco utilizzato da chi lavora nell ombra. Il fenomeno del gioco compulsivo è un problema che esiste e va affrontato con la strutture competenti. Ovviamente ai bambini, e più in generale ai minori, non va consentito di giocare in ogni caso. I siti e le applicazioni per cellulare che si rivolgono a bambini vanno oscurati e mi auguro che l Amministrazione dei Monopoli di Stato intervenga tempestivamente attraverso la polizia postale.evitiamo, però, di criminalizzare il gioco d azzardo in quanto tale. Il gioco d azzardo non è, forse, illegale? È questo l errore. Mi spiego meglio. Se illegale si riferisce al grado di penetrazione della criminalità organizzata nei siti di gioco online le rispondo, avendo curato, nella precedente legislatura, un dossier per la Commissione parlamentare antimafia, che la criminalità nel settore dei giochi online prospera e quindi ci possono essere dei rischi. Ma questo non significa che bisogna trascinare in un vortice l intera industria del gioco che, tra settore principale e indotto, dà lavoro a qualche centinaio di migliaia di persone ed alle loro famiglie. Il vero problema è un altro. Quale? In Italia ci sono norme severissime sulle autorizzazioni alle concessionarie. Le posso garantire che sono tra le più controllate per quanto riguarda i soggetti coinvolti, le partecipazioni societarie. I Monopoli di Stato, inoltre, erogano provvedimenti sanzionatori ogni qual volta emergono violazioni delle norme. Il problema sono le legislazioni estere. Cioè? Le faccio l esempio di sito la cui piattaforma di gioco si trova in Gabon o in un Paese dell Est europeo. L Amministrazione dei Monopoli di Stato può oscurare i siti per l Italia, attraverso l impiego degli uomini e delle donne della Polizia Postale, ma ha alcuna possibilità giuridica di entrare nella politica di gioco delle altre nazioni. Perciò se davvero si vuole affrontare la questione una volta per tutte, bisogna lavorare per colmare il vuoto normativo generato da questa mancata armonizzazione di norme. È ovvio che la criminalità si inserisce nella fase a valle: dal gestore al tabaccaio di turno, all'esercente che viene minacciato per truccare le macchinette presenti nel suo locale. Ma questo è un altro problema di cui devono farsi carico le forze dell ordine e i giudici.

5 5 Obiettivo su... Edilizia, 225 miliardi in efficienza energetica Secondo una ricerca Cofely, tanto sarà la spesa al Il Sistema Casa prevede una tipologia di interventi diversificata: dai sistemi solari termici e fotovoltaici fino alla micro cogenerazione In che modo la riqualificazione energetica degli edifici residenziali può aiutare l Italia a centrare entro il 2020 gli obiettivi di risparmio energetico indicati dalla Commissione Europea? L attuale politica di incentivi approvata dal Parlamento è sufficiente a raggiungere i traguardi fissati dal Pacchetto Clima- Energia ? Nel 2010, in Italia, il mercato potenziale di case da ristrutturare dal punto di vista energetico era costituito da circa 24 milioni di abitazioni, un patrimonio di risorse che, se efficientate, può portare a benefici ambientali e risparmi energetici notevoli. Di queste, non fanno parte le abitazioni costruite dopo il 2001, già dotate di un considerevole livello d efficienza energetica, e quelle antecedenti il 1919, perché molto antiche e quindi difficilmente inseribili in piani di riqualificazione. Secondo un elaborazione dati Cofely realizzata nel 2013, la spesa complessiva al 2020 in efficienza energetica nel residenziale sarà di circa 225 miliardi di euro, mentre le risorse impiegate nel settore nel 2012 sono state pari a circa 28 miliardi di euro. Questi numeri promettono bene, specie se si pensa che la cifra preventivata al 2020 corrisponde a più della metà del valore del mercato disponibile, stimato in 435 miliardi di euro e rappresentato dalle strutture da efficientare abitate da coloro che hanno interesse a investire e posseggono il reddito necessario a realizzare tali interventi. Se, dal 2013 al 2020, la spesa in efficienza energetica nel settore residenziale dovesse rispettare le ultime previsioni, il contributo del comparto alla sfida lanciata dall Unione Europa sarà, probabilmente, decisivo. Valutare gli effetti sul mercato della politica degli incentivi è, invece, più complesso. Dal mondo degli investitori arriva, però, un indicazione: alla politica d incentivazione del settore vanno aggiunti interventi in grado di favorire una migliore comprensione delle opportunità proposte, capaci di rendere meno difficoltoso l accesso agli sgravi fiscali. Sgravi fiscali che contribuiscono all economia nazionale: è stato, infatti, stimato che valgono più di un punto di Pil. Come operatore di riferimento nei servizi per l efficienza energetica commenta Enrico Colombo, Amministratore Delegato e Direttore Generale di Cofely Italia non possiamo non notare che oggi molti privati, a causa della farraginosità del procedimento di accesso agli incentivi, hanno difficoltà a godere degli sgravi fiscali e finiscono per rinunciarvi. Ci auguriamo, pertanto, che la conferma dei bonus fiscali, anche per i prossimi anni, sia accompagnata da una semplificazione del procedimento per accedervi, tale per cui esso divenga più snello e comprensibile agli utenti. Questo incentiverebbe gli investimenti in efficienza energetica nel mercato residenziale, contribuendo al raggiungimento, per il nostro Paese, degli obiettivi di risparmio energetico fissati dalla Commissione Europea. In questo scenario, Cofely Italia, per rispondere alle difficoltà e alle richieste che giungono dagli utenti, ha introdotto sul mercato residenziale la soluzione integrata Sistema Casa, mediante la quale è in grado di gestire direttamente anche tutte le pratiche necessarie all ottenimento degli incentivi e detrazioni fiscali oggi in vigore. In seguito ad una diagnosi energetica e ad una valutazione delle specifiche esigenze, Cofely individua un pacchetto di interventi modulari per l efficienza complessiva degli stabili. Il Sistema Casa prevede, infatti, una tipologia di interventi diversificata: impianti solari termici e/o fotovoltaici, sistemi di micro cogenerazione e a pompa di calore, caldaie a condensazione e/o ad alta efficienza e sistemi di termoregolazione e contabilizzazione del calore. Altre opzioni riguardano, invece, operazioni di isolamento termoacustico dell abitazione con sistemi a cappotto o ad insufflaggio, fino all installazione di impianti di diffusione come condizionatori o pannelli radianti. A seconda degli interventi spiega Marcio Decio, Direttore Polo Residenziale & Oil di Cofely Italia è possibile raggiungere risparmi sui costi in bolletta per riscaldamento e acqua calda sanitaria che vanno dal 20% al 45%. Abbiamo all attivo in tutta Italia contratti di servizio energia in cui sono integrate, in maniera modulare, diverse soluzioni: dai sistemi solari termici e fotovoltaici, alle pompe di calore, alla micro cogenerazione, all isolamento a cappotto termico, soluzioni installate presso abitazioni monofamiliari e condomini dotati sia di riscaldamento autonomo che centralizzato. Ma non dimentichiamo che gran parte del risparmio, senza sacrificio, arriva anche da un utilizzo attento dell energia. Per questo motivo, Cofely promuove presso tutti i suoi clienti l adozione di comportamenti eco-responsabili con l obiettivo di ridurre gli sprechi e rendere le abitazioni più ecosostenibili e meno energivore. Il complesso di tecnologie e interventi dell offerta Sistema Casa di Cofely hanno già raccolto le prime adesioni, in particolare nel Nord Italia. Le prime richieste hanno riguardato l installazione nelle abitazioni di impianti solari, fotovoltaici e termici e la realizzazione di interventi di isolamento termoacustico a cappotto. Tra le principali referenze di Cofely, da evidenziare l installazione di quattro impianti di micro cogenerazione che alimentano l istituto scolastico Tettamanti di Busto Arsizio e tre condomini dislocati nei Comuni di Parabiago e Busto Arsizio (VA). Tali impianti consentono ogni anno risparmi che in media oscillano tra il 10 e il 20% sulla spesa termica; per la parte elettrica, invece, i vantaggi in bolletta vanno dal 15% al 20%. Roma Capitale, serve una svolta nella gestione politica e amministrativa Gli ultimi dieci mesi di governo del Comune di Roma Capitale e l epilogo del " Salva Roma" sono solo il finale del racconto del fallimento della cosiddetta Élite della nostra Città. In questo disastro economico e politico che vive la Città ci sono le responsabilità di tutta una classe dirigente; certamente della politica ma anche delle forze economiche e sociali se la Città e' degradata prima di tutto nelle idee, nella tensione culturale e nella vision del futuro. I due decenni trascorsi sono stati gli anni del " nulla" mentre il mondo cambiava in modo radicale e a velocita' straordinaria. Un nulla offuscato e nascosto da tanta comunicazione e tanto consociativismo conservativo delle posizioni e degli interessi particolari. Con un dominus che dava le carte, teneva il tavolo e si inventava chi doveva governare la Città e la Regione. Qualche volta prendendoci ma il più delle volte con invenzioni veramente bizzarre. Una situazione che ha prodotto un combinato disposto micidiale che ci ha consegnato Comune e Regione tra i più indebitati e sull orlo del default, le addizionali tributarie più alte d Italia e servizi e città' degradati. In questo resoconto non può essere taciuto il penoso svolgersi della vicenda della Camera di Commercio di Roma impantanata da cinque anni per stucchevoli guerre di potere mentre i propri asset macinano perdite bruciando le ingenti risorse dei diritti versati dalle imprese. La Camera di Commercio e' il luogo della Élite economica della citta' e come si vede la situazione e lo stato di salute pessima di cui gode non si discosta da quella del resto dei centri della governance e del potere romano. È ovvio che tutto ciò è il frutto di come si e inteso e praticato il governo della Città e della Regione e di come i diversi attori hanno condiviso modalità e scelte. Modalita' che non hanno permesso di perseguire una Vision di Città del futuro, di fare di Roma una grande Città a internazionale, un grande attrattore di investimenti, di fare del suo brend e dei suoi asset naturali di turismo e cultura il punto di forza economico. Ci si e' adagiati a fare piccolo cabotaggio e spartizione. In questo contesto si e' costruito un mostro fatto di decine di Società' rimpinzate di Personale, non bastassero le decine di migliaia di dipendenti diretti. Si e' consolidato un andazzo dove in un patrimonio immobiliare di quasi abitazioni del comune ci si puo' abitare pagando qualche decina di euro di affitto e al Comune restano le manutenzioni. Mai si e posto all'ordine del giorno la necessita Di riorganizzare funzioni e servizi e l intera macchina pubblica come deve avvenire in ogni sistema organizzato per avere costi adeguati e efficenza del servizio. Questo procedere mellifluo e un po provinciale e' avvenuto mentre le grandi metropoli dell'europa e del mondo crescevano diventando motori di sviluppo di grandi aree dei loro Paesi. Oggi siamo arrivati all'ultimo giro di giostra. Anzi e auspicabile che lo sia veramente e che non ci si conceda una ulteriore moratoria. Roma Capitale va rifondata in tutti i suoi fondamentali. Serve un progetto di risanamento e ristrutturazione come avviene in tutte le realtà organizzate qualora si arriva a crisi così profonde. Serve un progetto di futuro partendo dalla dimensione e strumentazione di Roma Capitale come area vasta uscendo dal retaggio di provincialismo che tutto ha ottenebrato in questi decenni. Serve un idea di quali sono gli asset sui quali orientare lo sviluppo di Roma per i prossimi venti anni turismo, cultura, sapere e ricerca, rigenerazione urbana eco sostenibile, qualità e coesione e su questo costruire una politica. Con questi vincoli politici assume un significato positivo un intervento indispensabile come potrebbe essere un " nuovo salva Roma"...se fosse solo una pezza meglio prendere atto che si è toccato il fondo. Carlo Mitra

6 6 Chiesa e dintorni pagina a cura di Carmine Alboretti - per segnalazioni scrivere a: Un volume racconta le storie dei preti anticamorra La buona novella (Guida editore) di Ilaria Urbani sarà presentato domani nel foyer del Teatro Bellini a Napoli. Il libro è dedicato a don Peppe Diana ucciso per la sua testimonianza di Fede di Carmine Alboretti Tredici capitoli, tredici testimonianze di sacerdoti che dedicano interamente la propria esistenza agli ultimi. Una Chiesa in prima linea, vicina alle persone e lontana dagli intrighi di palazzo. Ecco, insintesi, il contenuto del volume La buona novella di Ilaria Urbani, edito da Guida e con la prefazione di Roberto Saviano. Il libro sarà presentato domani alle ore 18 al Marotta&Cafiero store, nel foyer del Teatro Bellini di Napoli. Dialogheranno con l autrice: Rosario Esposito La Rossa, scrittore ed editore,valentina Castellano, e l'editore Diego Guida. L attrice Tonia Garante interpreterà alcuni brani dell opera. I protagonisti della buona novella sono il cappellano del carcere di Poggioreale don Franco Esposito; don Aniello Manganiello, ex parroco di Scampia; padre Antonio Bonato, missionario comboniano a Castel Volturno; padre Carlo De Angelis, una vita al fianco dei tossicodipendenti; padre Fabrizio Valletti, gesuita a Scampia; don Gaetano Romano, che opera nella periferia orientale sin dal caos post terremoto; don Antonio Loffredo, che ha scommesso sull impresa solidale per salvare il rione Sanità da abbandono e camorra; don Félix Ngolo, che fa del calcio un momento di integrazione Mai dimenticare i cristiani perseguitati Pensiamo a tanti fratelli e sorelle cristiani, che soffrono persecuzioni a causa della loro fede. Ce ne sono tanti. Forse molti di più dei primi secoli. Gesù è con loro. Anche noi siamo uniti a loro con la nostra preghiera e il nostro affetto; abbiamo ammirazione per il loro coraggio e la loro testimonianza. Sono i nostri fratelli e sorelle, che in tante parti del mondo soffrono a causa dell essere fedeli a Gesù Cristo. Li salutiamo di cuore e con affetto. Alla fine, Gesù fa una promessa che è garanzia di vittoria: "Con la vostra perseveranza salverete la vostra vita". Quanta speranza in queste parole! Sante Parole Sono un richiamo alla speranza e alla pazienza, al saper aspettare i frutti sicuri della salvezza, confidando nel senso profondo della vita e della storia: le prove e le difficoltà fanno parte di un disegno più grande. Angelus del 17 novembre 2013 nell hinterland flegreo; don Vittorio Siciliani, memoria storica di Scampia fin dagli anni in cui furono costruite le Vele; don Tonino Palmese, con la sua opera di diffusione della legalità e il sostegno ai parenti delle vittime di camorra; don Mario Ziello, voce battagliera dai Quartieri Spagnoli; padre Domenico Pizzuti ed il suo impegno per la convivenza con i rom; padre Alex Zanotelli, dall Africa a Napoli per la rivoluzione dal basso. Il volume è dedicato alla memoria di don Peppe Diana, il prete anticamorra, autore del manifesto Per amore del mio popolo non tacerò barbaramente ucciso dai sicari della camorra in odio alla sua testimonianza di Fede viva ed autentica. Il vero volto di una Chiesa come, come auspica Papa Francesco, reca con sé l odore delle proprie pecore e non abbandona il territorio. "Il mio capitano è Papa Francesco. Con questa scritta sulle magliette, scenderanno in campo gli atleti della Clericus cup, che ritorna a marzo. L ottava edizione del mondiale calcistico pontificio, promosso dal Centro sportivo italiano, in collaborazione con l Ufficio sport della Cei e con il Pontificio Consiglio della cultura, verrà presentata venerdì alle ore 11, In un sito tutte le news sul prossimo viaggio del Papa in Terra Santa è questo l indirizzo del sito ufficiale del viaggio apostolico di Papa Francesco in Giordania, Israele e Palestina che si svolgerà dal 24 al 26 maggio prossimo. Secondo quanto riferisce il Franciscan media center, il centro televisivo e multimediale della Custodia di Terra Santa, il sito, promosso dall Assemblea degli Ordinari cattolici di terra Santa, è in sette lingue (arabo, ebraico, italiano, inglese, spagnolo, portoghese e francese) e si apre con la foto dello storico incontro tra il patriarca Atenagora e papa Paolo VI nel 1964 a Gerusalemme seguita da quella raffigurante Bartolomeo I con papa Francesco, del 2013 a Roma. Al suo interno, inoltre, sono presenti diverse sezioni che danno informazioni sui motivi del viaggio, sui cristiani di Terra Santa, sui 50 anni dalla visita di Paolo VI a Gerusalemme. Nel sito, che viene aggiornato e riempito in questi giorni, non mancano informazioni sui Papi in Terra Santa, sull ecumenismo e sulle Chiese locali. Queste ultime hanno istituito diverse Commissioni che sono al lavoro per organizzare, di concerto con la Santa Sede, ogni dettaglio del viaggio papale che avrà nell incontro al Santo Sepolcro, tra Papa Francesco e Bartolomeo I, uno dei suoi momenti principali. CLERICUS CUP Tutto pronto per la partenza dell VIII edizione presso l Auditorium Minor del Centro Congressi Agostiniano, in via Paolo VI 25, a due passi dal Vaticano. Il compito di un capitano - spiega don Alessio Albertini, commentando la scritta sulle magliette - è quello di trascinare la squadra, di essere punto di riferimento nei momenti più difficili, di dare coraggio ai giocatori più sfiduciati, di essere uomo simbolo....

7 7 Lettere......e opinioni Le droghe non sono mai leggere Liberalizzare o, peggio, legalizzare le droghe leggere è un assist alle mafie Lo dimostrano, appunto, studi scientifici internazionali, il Dipartimento per le Politiche antidroga D R O G H E L E G G E R E Age: Droghe leggere libere? Assist alle mafie di Fabrizio Azzolini* Tacere sarebbe il miglior commento all affermazione di Mario Staderini dei radicali italiani che durante UnoMattina ha invitato le famiglie a educare i figli all uso delle sostanze stupefacenti. Una dichiarazione d effetto tipica della tecnica comunicativa dei radicali per far parlare di sé. Ma come genitori non possiamo tacere di fronte a tale inquietante gravità e irresponsabilità. Rispondiamo con dati e studi scientifici alla mano, a differenza di Staderini che continua a sparare strumentalmente ricerche a caso senza citare le fonti, probabilmente perché non le conosce o, peggio, fa finta di non conoscerle. Le droghe non sono mai leggere. Liberalizzare o, peggio, legalizzare le droghe leggere è un assist alle mafie. Lo dimostrano, appunto, studi scientifici internazionali, il Dipartimento per le Politiche antidroga, il Procuratore nazionale antimafia. 1) Dati Sdo del Ministero della Salute: il fumo di cannabis ha portato a registrare l aumento delle patologie psichiatriche droga collerate come la schizzofrenia e dei ricoveri d emergenza presso i pronto soccorsi. Il 16% dei ricoveri per intossicazioni acute da droghe è dovuta alla cannabis, dato che sale al 44% nei minorenni. 2) Fonte Emcda: In Europa i ricoveri per intossicazione acute da droghe dovute a cannabis è del 22%. Quanto è leggera una droga che produce un numero così elevato di ricoveri ospedalieri di emergenza? 1) Studio del Nida (National institute on drug abuse) in California proprio durante il dibattito sulla legalizzazione: il solo discutere di legalizzazione diminuiva negli adolescenti la percezione del rischio derivante dall uso di cannabis e, quindi, aumentava l uso della droga. La percezione negli adolescenti che l uso delle sostanze sia socialmente tollerato ne faceva aumentare la probabilità d uso. 2) Studio condotto negli Stati Uniti durato 30 anni: il 17% dei teenager usa la droga quando la disapprovazione sociale, mantenuta anche attraverso leggi non permissive, e la percezione del rischio verso la cannabis sono alte (90%), ma quando la disapprovazione scende al 47% sale al 49% l uso della droga nei teen-ager. Quindi, esattamente il contrario di quanto vanamente sostenuto da Staderini. 1) Nessuno studio e nessuna evidenza scientifica dimostrano che legalizzare riduca gli introiti delle organizzazioni criminali. Al contrario il Procuratore nazionale antimafia Franco Roberti è netto: Liberalizzare le droghe leggere non toglie affari alle mafie. Così come non è stato con le sigarette e con il gioco d azzardo. La legalizzazione dell azzardo non ha sottratto spazi ai clan, perché questi fanno sempre un offerta concorrenziale. Lo hanno fatto anche con il contrabbando di sigarette. Smentita, quindi, la tesi di Staderini. 1) Capo Dipartimento per le Politiche antidroga, Giovanni Serpelloni: E illusorio pensare che la legalizzazione della sola cannabis possa avere un impatto sugli introiti delle mafie che vivono soprattutto della vendita di eroina, cocaina, metamfetamina e ora anche di altre 300 nuove droghe sintetiche vendute su internet. Legalizzando uno solo prodotto, ad esempio la cannabis, non si produrrebbero danni commerciali tale da mettere in crisi le organizzazioni criminali, come dimostrato da studi statunitensi. Viceversa si produrranno nuovi costi sanitari e sociali. Quindi, caro Staderini, dovremmo legalizzare anche tutte le altre sostanze?. *Presidente nazionale Age Associazione italiana genitori L Università di Pisa sale al 24 posto per la Fisica nella QS World University Rankings by Subject LA STORIA DEL GIORNO di Gino Zaccari Finisce Desert storm, l Iraq si arrende Oggi nel 1991 Terminava la Guerra del Golfo, quella che viene definita la prima guerra del villaggio globale poiché segna uno spartiacque nel campo della partecipazione mediatica delle popolazioni civili all evento bellico, i tg seguirono gli scontri e le evoluzioni diplomatiche 24 ore su 24, persino i bombardamenti notturni vennero ripresi in diretta e trasmessi a tutte le televisioni del globo. Il conflitto vede una coalizione alleata di 35 stati, guidata dagli Stati Uniti, su mandato dell'onu, con il compito di far rientrare nei propri confini l'iraq di Saddam Hussein che la mattina del 2 agosto 1990, con uomini e 300 carri armati aveva invaso il piccolo stato del Kuwait piegato dopo 4 ore di vana resistenza. Inizia un braccio di ferro diplomatico tra lo stato arabo e le Nazioni Unite, in una situazione di grande instabilità di tutta l'area anche a causa dei frutti delle continue interferenze, in particolare degli USA, negli equilibri dello scacchiere mediorientale. Nell anno del 450 anniversario dalla nascita di Galileo, per l Università di Pisa arriva un riconoscimento internazionale proprio nella disciplina in cui lo scienziato pisano ha dato i contributi più significativi. Nelle classifiche Top 200 appena pubblicate dal QS World University Rankings by Subject, l Ateneo sale al 24 posto nel mondo proprio nella Fisica, scalando ben 18 posizioni rispetto allo scorso anno, quando occupava il 42 posto. L indagine di QS, l agenzia Quacquarelli Symonds che dal 2004 valuta i migliori atenei del mondo e che da quattro anni stila classifiche anche dei singoli ambiti disciplinari, si basa principalmente su qualità della ricerca, indici di occupabilità dei laureati, numero di citazioni e impegno a favore dell internazionalizzazione. La buona performance dell Università di Pisa è confermata anche dagli altri 11 posizionamenti di prestigio raggiunti nei vari settori: nelle Natural Sciences, oltre al successo della Fisica, l Ateneo ottiene tra il 101 e 150 posto nella Matematica. Una bella sorpresa arriva dai ranking delle Arts and Humanities, dove l Ateneo si conferma tra il 101 e il 150 in Storia, e debutta tra il 151 e il 200 posto in Lingua e letteratura inglese, Linguistica e Filosofia. Migliora anche la Medicina che, nel settore delle Life Sciences & Medicine, passa dal al posto. Stabile invece la disciplina di Farmacia, che si mantiene nella posizione Nel settore Engineering & Technology confermata la posizione dell Ateneo pisano tra nell Informatica e tra nell Ingegneria Elettrica. Dopo numerosi tentativi di risoluzione pacifica, anche attraverso sanzioni, scatta l'intervento armato degli alleati che impiegano circa uomini contro i irakeni, ma è soprattutto grazie al pieno controllo dello spazio aereo e delle acque del Golfo Persico, oltre ad una considerevole superiorità tecnologica, che la guerra prende fin dalle prime battute una piega negativa per le truppe di Saddam Hussein. Nel rispetto del mandato ONU l'offensiva viene arrestata non appena il territorio del Kuwait è libero dalle truppe irachene senza proseguire con l'invazione dello stato aggressore. Uno degli aspetti peggio conosciuti e più oscuri del conflitto è che al ritorno dalla guerra soldati americani contrassero una malattia del sistema immunitario, probabilmente causata da vaccini sperimentali contro l'antrace, nota come sindrome del Golfo i figli di questi soldati nacquero con gravissime malformazioni e malattie incurabili, in alcuni casi persino senza alcuni organi interni.

8

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO Premessa: RITORNARE ALL ECONOMIA REALE L economia virtuale e speculativa è al cuore della crisi economica e sociale che colpisce l Europa.

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO 1 AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO Caro Presidente Buzek, Vice Presidenti, colleghi italiani ed europei,

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata Osservatorio internazionale Cardinale Van Thuân La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata + Giampaolo Crepaldi Arcivescovo-Vescovo Relazione introduttiva al Convegno del 3 dicembre 2011

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

QUALI RISCHI PER IL NOSTRO PAESE?

QUALI RISCHI PER IL NOSTRO PAESE? TERRITORIO BENE COMUNE IN MOVIMENTO Camerano, 30 GENNAIO 2015 QUALI RISCHI PER IL NOSTRO PAESE? Maurizio Sebastiani Italia Nostra Marche 1 I RISCHI DELLO «SBLOCCA ITALIA» Sblocca Italia, allarme di Bankitalia:

Dettagli

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio CREDO IN GESÙ CRISTO, IL FIGLIO UNIGENITO DI DIO La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio Incominciamo a sfogliare il Catechismo della Chiesa Cattolica. Ce ne sono tante edizioni. Tra le mani abbiamo

Dettagli

Senato della Repubblica

Senato della Repubblica Senato della Repubblica Commissioni riunite 10 a (Industria, commercio, turismo) e 13 a (Territorio, ambiente, beni ambientali) Audizione nell'ambito dell'esame congiunto degli Atti comunitari nn. 60,

Dettagli

Crescita, produttività e occupazione: le sfide che l Italia ha di fronte

Crescita, produttività e occupazione: le sfide che l Italia ha di fronte Crescita, produttività e occupazione: le sfide che l Italia ha di fronte DOCUMENTI 2013 Premessa 1. Sul quadro istituzionale gravano rilevanti incertezze. Se una situazione di incertezza è preoccupante

Dettagli

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ====================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia ====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

RENATO BRUNETTA PER IL FOGLIO Un Nazareno digitale. Perché l Italia riparte solo se informatizzata

RENATO BRUNETTA PER IL FOGLIO Un Nazareno digitale. Perché l Italia riparte solo se informatizzata a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia - Il Popolo della Libertà - Berlusconi Presidente 918 RENATO BRUNETTA PER IL FOGLIO Un Nazareno digitale. Perché l Italia riparte solo

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori ABC degli investimenti Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori I vantaggi di investire con Fidelity Worldwide Investment Specializzazione Fidelity è una società indipendente e si

Dettagli

LE TASSE CHE DISTRUGGONO L ECONOMIA EUROPEA di Simone Bressan e Carlo Lottieri

LE TASSE CHE DISTRUGGONO L ECONOMIA EUROPEA di Simone Bressan e Carlo Lottieri LE TASSE CHE DISTRUGGONO L ECONOMIA EUROPEA di Simone Bressan e Carlo Lottieri La ricerca promossa da ImpresaLavoro, avvalsasi della collaborazione di ricercatori e studiosi di dieci diversi Paesi europei,

Dettagli

Il ruolo delle terze parti nelle azioni di lobbying

Il ruolo delle terze parti nelle azioni di lobbying by Cattaneo Zanetto & Co. Il ruolo delle terze parti nelle azioni di lobbying di Alberto Cattaneo Partner, Cattaneo Zanetto & Co. Il ruolo delle terze parti nelle azioni di lobbying Ormai è diventato un

Dettagli

Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi

Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi Venga il Tuo Regno! COMISSIONE CENTRALE PER LA REVISIONE DEGLI STATUTI DEL REGNUM CHRISTI Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi Cari promotori

Dettagli

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche:

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche: PREMESSA Insignita della Medaglia d Argento al Valor Militare della Resistenza, Pistoia, al pari di altre città toscane, è stata teatro di avvenimenti tragici, la maggior parte dei quali intercorsi tra

Dettagli

CHE COS È L INDULGENZA?

CHE COS È L INDULGENZA? CHE COS È L INDULGENZA? La dottrina dell'indulgenza è un aspetto della fede cristiana, affermato dalla Chiesa cattolica, che si riferisce alla possibilità di cancellare una parte ben precisa delle conseguenze

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

Venite, saliamo sul monte del Signore, al tempio quanto è mirabile il tuo nome su tutta la terra! (Sal 8,10) Rit.

Venite, saliamo sul monte del Signore, al tempio quanto è mirabile il tuo nome su tutta la terra! (Sal 8,10) Rit. OTTOBRE: Giornata del Carisma Introduzione TEMA: Fede e missione La mia intenzione è solamente questa: che [le suore] mi aiutino a salvare anime. (Corrispondenza, p. 7) Questa lapidaria intenzione, che

Dettagli

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Celebriamo Colui che tu, o Vergine, hai portato a Elisabetta Sulla Visitazione della beata vergine Maria Festa del Signore Appunti dell incontro

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Decisamente stimolanti le provocazioni del brano di Matteo (22,1-14) che ci accompagnerà nel corso dell anno associativo 2013-2014: terzo

Dettagli

Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio.

Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio. Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio. Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio, recita un noto proverbio africano. Perché la famiglia

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

NOSTRO SIGNORE. Is 45, 1 7 Sal 146 (145) At 2, 29 36 Gv 21, 5 7

NOSTRO SIGNORE. Is 45, 1 7 Sal 146 (145) At 2, 29 36 Gv 21, 5 7 NOSTROSIGNORE Is45,1 7 Sal146(145) At2,29 36 Gv21,5 7 Tra gli elementi costitutivi dell'esistenza umana, la dipendenza dell'uomo daun'autoritàè unfattoincontrovertibile. L'aggettivosostantivatokyriossignifica:

Dettagli

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Enti locali per Kyoto Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Rodolfo Pasinetti Ambiente Italia srl Milano, 15 dicembre 2006 Contesto Politiche energetiche Nel passato

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

GLI ITALIANI E LO STATO

GLI ITALIANI E LO STATO GLI ITALIANI E LO STATO Rapporto 2014 NOTA INFORMATIVA Il sondaggio è stato condotto da Demetra (sistema CATI) nel periodo 15 19 dicembre 2014. Il campione nazionale intervistato è tratto dall elenco di

Dettagli

Trieste, 25 ottobre 2006

Trieste, 25 ottobre 2006 Trieste, 25 ottobre 2006 PRESENTAZIONE DEL BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2005 DEL GRUPPO GENERALI AGLI STUDENTI DELL UNIVERSITA DI TRIESTE INTERVENTO DELL AMMINISTRATORE DELEGATO GIOVANNI PERISSINOTTO Vorrei

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 RAPPORTO NAZIONALE

EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 RAPPORTO NAZIONALE Standard Eurobarometer European Commission EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 Standard Eurobarometer 63.4 / Spring 2005 TNS Opinion & Social RAPPORTO NAZIONALE ITALIA

Dettagli

Le Circolari della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro. N.6 del 29.05.2013 SOCIETA TRA PROFESSIONISTI

Le Circolari della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro. N.6 del 29.05.2013 SOCIETA TRA PROFESSIONISTI Le Circolari della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro N.6 del 29.05.2013 SOCIETA TRA PROFESSIONISTI Introduzione Le Societá tra Professionisti, introdotte dalla legge 183/2010, sono una delle novitá

Dettagli

Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni

Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni Ferrara, giovedì 27 Settembre 2012 Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni Giacomo Zanni (Dipartimento di Ingegneria ENDIF, Università di Ferrara) giacomo.zanni@unife.it SOMMARIO

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

CHECK UP 2012 La competitività dell agroalimentare italiano

CHECK UP 2012 La competitività dell agroalimentare italiano Rapporto annuale ISMEA Rapporto annuale 2012 5. La catena del valore IN SINTESI La catena del valore elaborata dall Ismea ha il fine di quantificare la suddivisione del valore dei beni prodotti dal settore

Dettagli

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DELL'UNESCO SULLA DIVERSITA' CULTURALE

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DELL'UNESCO SULLA DIVERSITA' CULTURALE DICHIARAZIONE UNIVERSALE DELL'UNESCO SULLA DIVERSITA' CULTURALE Adottata all'unanimità a Parigi durante la 31esima sessione della Conferenza Generale dell'unesco, Parigi, 2 novembre 2001 La Conferenza

Dettagli

Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica

Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica Marco Citterio, Gaetano Fasano Report RSE/2009/165 Ente per le Nuove tecnologie,

Dettagli

Conferenza Episcopale Italiana. MESSAGGIO PER LA 37 a GIORNATA NAZIONALE PER LA VITA (1 febbraio 2015)

Conferenza Episcopale Italiana. MESSAGGIO PER LA 37 a GIORNATA NAZIONALE PER LA VITA (1 febbraio 2015) Conferenza Episcopale Italiana MESSAGGIO PER LA 37 a GIORNATA NAZIONALE PER LA VITA (1 febbraio 2015) SOLIDALI PER LA VITA «I bambini e gli anziani costruiscono il futuro dei popoli; i bambini perché porteranno

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Tra reale e ideale: come gestire e far crescere un organizzazione non profit.

Tra reale e ideale: come gestire e far crescere un organizzazione non profit. Tra reale e ideale: come gestire e far crescere un organizzazione non profit. NID Non profit Innovation Day Università Bocconi Milano, 12 novembre 2014 18/11/2014 1 Mi presento, da dove vengo? E perché

Dettagli

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole-

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- A cura del dipartimento mercato del lavoro Formazione Ricerca della Camera del Lavoro Metropolitana di Milano

Dettagli

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Corona Biblica per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Imprimatur S. E. Mons. Angelo Mascheroni, Ordinario Diocesano Curia Archiepiscopalis

Dettagli

Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto

Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto Ci sono momenti nella storia in cui i popoli sono chiamati a compiere scelte decisive. Per noi europei, l inizio del XXI secolo rappresenta uno di

Dettagli

Guai a me se non predicassi il Vangelo

Guai a me se non predicassi il Vangelo Guai a me se non predicassi il Vangelo (1 Cor 9,16) Io dunque corro 1 Cor 9,26 La missione del catechista come passione per il Vangelo Viaggio Esperienza L esperienza di Paolo è stata accompagnata da un

Dettagli

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi il risparmio, dove lo ora? metto le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi Vademecum del risparmiatore le principali domande emerse da una recente ricerca di mercato 1

Dettagli

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta isstock Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta 7 PAA Programma generale di azione dell Unione in materia di ambiente fino al 2020 A partire dalla metà degli anni 70 del secolo scorso, la politica

Dettagli

Ognuno è libero di contraddirci. Vi chiediamo solo quell anticipo di simpatia senza il quale non c è alcuna comprensione.

Ognuno è libero di contraddirci. Vi chiediamo solo quell anticipo di simpatia senza il quale non c è alcuna comprensione. Ognuno è libero di contraddirci. Vi chiediamo solo quell anticipo di simpatia senza il quale non c è alcuna comprensione. Eugenio e Chiara Guggi (tramite le parole di Benedetto XVI) Il laico dev essere

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente)

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) TU Per San Lazzaro Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) Territorio: Urbanistica: Cosa: Agevolazioni per la riqualificazione dell esistente:

Dettagli

DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI

DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI MANIFESTO PER L ENERGIA SOSTENIBILE DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI COSTRUISCI CON NOI UN SISTEMA ENERGETICO SOSTENIBILE PER L ITALIA Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale. FINALITà Favorire la

Dettagli

L efficienza energetica fra legislazione europea, nazionale e regionale

L efficienza energetica fra legislazione europea, nazionale e regionale L efficienza energetica fra legislazione europea, nazionale e regionale Prof. Gianni Comini Direttore del Dipartimento di Energia e Ambiente CISM - UDINE AMGA - Iniziative per la Sostenibilità EOS 2013

Dettagli

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 COMUNICATO STAMPA La Regione che vogliamo: la CIDA organizza il confronto con i candidati alla Presidenza della regione Toscana 29 Aprile

Dettagli

La Fame: una sfida da affrontare

La Fame: una sfida da affrontare La Fame: una sfida da affrontare La fame nascosta La fame è tra le minacce più grandi dell'umanità. Colpisce oltre 850 milioni di persone in tutto il mondo. Ciononostante, quante volte i giornali pubblicano

Dettagli

ARCIDIOCESI DI GENOVA - ANNO PASTORALE 2013-2014. Essere genitori: trasmettere la fede ed educare alla vita

ARCIDIOCESI DI GENOVA - ANNO PASTORALE 2013-2014. Essere genitori: trasmettere la fede ed educare alla vita ARCIDIOCESI DI GENOVA - ANNO PASTORALE 2013-2014 Essere genitori: trasmettere la fede ed educare alla vita 6 ESSERE GENITORI: TRASMETTERE LA FEDE ED EDUCARE ALLA VITA "I genitori di Paola, 10 anni, sono

Dettagli

La mobilità sociale tra Stato e mercato

La mobilità sociale tra Stato e mercato La mobilità sociale tra Stato e mercato di Carlo Lottieri, Università di Siena Nella cultura contemporanea si tende a guardare alla mobilità sociale intesa quale possibilità di ascendere da una posizione

Dettagli

Facciamo scuola consapevolmente

Facciamo scuola consapevolmente SCHEDA PRESENTAZIONE PROGETTO Progettazione e realizzazione di laboratori sull educazione al Consumo consapevole - Anno scolastico 2011/2012 BANDO 2011 ATTENZIONE La scheda progettuale, divisa in una parte

Dettagli

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE 66 Bologna, 11 febbraio 2015 MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE Per dare feste non serve sempre un motivo. Ma quelle di Meglio Così, il ciclo di eventi che si terrà a Bologna tra febbraio

Dettagli

TUTTO QUELLO CHE SAI SUGLI ZINGARI È FALSO

TUTTO QUELLO CHE SAI SUGLI ZINGARI È FALSO TUTTO QUELLO CHE SAI SUGLI ZINGARI È FALSO L ITALIA È PIENA DI ZINGARI FALSO. In Italia rom, sinti e camminanti sono circa 170mila cioè lo 0,25% della popolazione complessiva, UNA DELLE PERCENTUALI PIÙ

Dettagli

Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica. Alessandro Clerici

Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica. Alessandro Clerici Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica Alessandro Clerici Presidente FAST e Presidente Onorario WEC Italia Premessa La popolazione mondiale è ora di 6,7 miliardi

Dettagli

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO Il disegno di legge 1212 Disposizioni sulle Città metropolitane, sulle Province, sulle unioni e fusioni di Comuni approvato dal Senato ha

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

Il Sindaco presenta la sua Giunta

Il Sindaco presenta la sua Giunta Comunicato stampa Il Sindaco presenta la sua Giunta Il primo cittadino ha svelato i nomi e le deleghe degli assessori che comporranno la Giunta. «Scelte condivise ha commentato Checchi, adottate sulla

Dettagli

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Forse sarebbe necessario che iniziassi correggendo il titolo di questa mia breve introduzione: non cultura, creatività e sviluppo sostenibile, ma cultura globalizzata,

Dettagli

CHE FINE HA FATTO IL FEDERALISMO IN SANITÀ? E CHI SE NE STA OCCUPANDO? Fabio Pammolli (Direttore CeRM)

CHE FINE HA FATTO IL FEDERALISMO IN SANITÀ? E CHI SE NE STA OCCUPANDO? Fabio Pammolli (Direttore CeRM) Fabio Pammolli (Direttore CeRM) CHE FINE HA FATTO IL FEDERALISMO IN SANITÀ? E CHI SE NE STA OCCUPANDO? 1 CeRM Competitività, Regole, Mercati Dopo anni di dibattito e anche qualche tentativo non riuscito,

Dettagli

LA CONCERTAZIONE SOCIALE E DA ROTTAMARE?

LA CONCERTAZIONE SOCIALE E DA ROTTAMARE? NOTA ISRIL ON LINE N 8-2013 LA CONCERTAZIONE SOCIALE E DA ROTTAMARE? Presidente prof. Giuseppe Bianchi Via Piemonte, 101 00187 Roma gbianchi.isril@tiscali.it www.isril.it LA CONCERTAZIONE SOCIALE E DA

Dettagli

Ripartire dai poveri: l ottavo rapporto su povertà ed esclusione sociale in Italia

Ripartire dai poveri: l ottavo rapporto su povertà ed esclusione sociale in Italia Ripartire dai poveri: l ottavo rapporto su povertà ed esclusione sociale in Italia Tiziano Vecchiato Da dove partire Ripartire dai poveri (2008) è la risposta all interrogativo «Rassegnarsi alla povertà?».

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale.

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione - CNR progetto internazionale "La città dei bambini" Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Non mi mancava la memoria o l intelligenza,

Dettagli

Terra e Cibo: alcune riflessioni su un volume del Consiglio Pontificio Giustizia e Pace.

Terra e Cibo: alcune riflessioni su un volume del Consiglio Pontificio Giustizia e Pace. Terra e Cibo: alcune riflessioni su un volume del Consiglio Pontificio Giustizia e Pace. 1. È stato pubblicato, di recente, dal Pontificio Consiglio della Giustizia e della Pace un volume, che reca il

Dettagli

Grande distribuzione contro piccola? Quello che conta è la bravura

Grande distribuzione contro piccola? Quello che conta è la bravura ABBONATI RIVISTE ONLINE! TROVA AZIENDE EDILBOX CONTATTI HOME NEWS! AZIENDE ECONOMIA EDILIZIA IMMOBILI APPUNTAMENTI! LEGGI & NORME Grande distribuzione contro piccola? Quello che conta è la bravura CERCA

Dettagli

I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI

I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI LO STRUMENTO PER GESTIRE A 360 LE ATTIVITÀ DELLO STUDIO, CON IL MOTORE DI RICERCA PIÙ INTELLIGENTE, L UNICO CHE TI CAPISCE AL VOLO. www.studiolegale.leggiditalia.it

Dettagli

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI Indice 1 Introduzione 2 2 Come ERA collabora con i fornitori 3 Se siete il fornitore attualmente utilizzato dal cliente Se siete dei fornitori potenziali Se vi aggiudicate

Dettagli

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi ONDI OMUNI: AI A CELTA IUSTA Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi CONOSCERE I FONDI D INVESTIMENTO, PER FARE SCELTE CONSAPEVOLI I fondi comuni sono

Dettagli

Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info

Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info Ogni essere umano uomo, donna, bambino, bambina è immagine di Dio; quindi ogni essere umano è una persona

Dettagli

Guida alla promozione, all adesione e al sostegno dell iniziativa europea Uno di Noi.

Guida alla promozione, all adesione e al sostegno dell iniziativa europea Uno di Noi. Guida alla promozione, all adesione e al sostegno dell iniziativa europea Uno di Noi. 6 maggio 2013 Perché l embrione umano è già uno di noi Comitato italiano UNO DI NOI Lungotevere dei Vallati 10, 00186

Dettagli

Detrazione Fiscale e Scambio sul Posto

Detrazione Fiscale e Scambio sul Posto Gentile Cliente, il momento storico della fine del Conto Energia in Italia è arrivato lo scorso 6 luglio ed ha rappresentato un punto di svolta per tutti gli operatori del solare. La tanto discussa grid

Dettagli

I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo

I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo Le raccomandazioni della CIDSE per la Conferenza delle Nazioni Unite sullo Sviluppo Sostenibile (Rio, 20-22 giugno 2012) Introduzione Il

Dettagli

CODICE ETICO SOMMARIO. Premessa Principi generali. pag. 2 pag. 2 pag. 3 pag. 3 pag. 4 pag. 4 pag. 5 pag. 7 pag. 7 pag. 7 pag. 8 pag. 8 pag.

CODICE ETICO SOMMARIO. Premessa Principi generali. pag. 2 pag. 2 pag. 3 pag. 3 pag. 4 pag. 4 pag. 5 pag. 7 pag. 7 pag. 7 pag. 8 pag. 8 pag. CODICE ETICO SOMMARIO Premessa Principi generali Art. I Responsabilità Art. II Lealtà aziendale Art. III Segretezza Art. IV Ambiente di Lavoro, sicurezza Art. V Rapporti commerciali Art. VI Rapporti con

Dettagli

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Il primo maggio 2015 si inaugura a Milano l EXPO, un contenitore di tematiche grandi come l universo: "Nutrire il pianeta. Energia per la vita. Una

Dettagli

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere ...... Le partecipate...... Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere le partecipate comunali in perdita, i Comuni italiani dispongono ancora di un portafoglio di partecipazioni molto rilevante,

Dettagli

DIRITTI DEI CONSUMATORI

DIRITTI DEI CONSUMATORI DIRITTI DEI CONSUMATORI 1. Quali sono i diritti dei consumatori stabiliti dal Codice del Consumo 2. Qual è la portata della disposizione? 3. Qual è l origine dell elencazione? 4. In che cosa consiste il

Dettagli

L 8 maggio 2002 il Ministero

L 8 maggio 2002 il Ministero > > > > > Prima strategia: ascoltare le esigenze degli utenti, semplificare il linguaggio e la navigazione del sito. Seconda: sviluppare al nostro interno le competenze e le tecnologie per gestire in proprio

Dettagli

ENERGIA PER L ITALIA. A cura di Giovanni Caprara SAGGI BOMPIANI

ENERGIA PER L ITALIA. A cura di Giovanni Caprara SAGGI BOMPIANI ENERGIA PER L ITALIA A cura di Giovanni Caprara SAGGI BOMPIANI 2014 Bompiani / RCS Libri S.p.A. Via Angelo Rizzoli, 8 20132 Milano ISBN 978-88-452-7688-0 Prima edizione Bompiani ottobre 2014 Introduzione

Dettagli

Meno carte più sicurezza. Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E

Meno carte più sicurezza. Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E FUOCO DEL VIGILI Meno carte più sicurezza Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E Premessa La semplificazione per le procedure di prevenzione incendi entra in vigore

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli