Il Subconcessionario, per quanto sopra, dai punti di adduzione previsti, dovrà pertanto provvedere a sua volta alla realizzazione:

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il Subconcessionario, per quanto sopra, dai punti di adduzione previsti, dovrà pertanto provvedere a sua volta alla realizzazione:"

Transcript

1 Capitolato Tecnico/Commerciale per l'affidamento in sub concessione di un area da destinarsi all attività di vendita al dettaglio di abbigliamento intimo ed esterno, biancheria casa ed accessori vari presso il nuovo ingresso dell Ospedale Careggi (Firenze) Premessa Il presente Capitolato Tecnico-Commerciale ha lo scopo di definire le modalità di gestione e conduzione di un punto vendita al dettaglio di abbigliamento intimo ed esterno, biancheria casa ed accessori vari posto all interno del Nuovo Ingresso Careggi, nell area meglio descritta nella Planimetria allegata (allegato 1) e che costituisce parte integrante e sostanziale del presente Capitolato. Definizioni Nel testo del presente Capitolato Tecnico Commerciale (di seguito CTC) il termine Concedente designa la Società Immobili A.O.U. Careggi Spa, concessionaria della AOUC Careggi di Firenze ed il termine Subconcessionario designa il soggetto/impresa aggiudicatario della selezione per la gestione dell attività oggetto della selezione. Oggetto della Subconcessione Costituisce oggetto del presente CTC: la descrizione dell attività di gestione di un area commerciale, sita all interno del Nuovo Ingresso dell Ospedale Careggi di Firenze e che consiste nella vendita al dettaglio di abbigliamento intimo ed esterno, biancheria casa ed accessori vari, con possibili integrazioni merceologiche in linea con l attività, che saranno definite col Concedente dopo l affidamento. Allestimento dell area per lo svolgimento dell attività L area per lo svolgimento dell attività di cui in oggetto occupa circa mq 150, situata all interno della galleria commerciale del Nuovo Ingresso Careggi via Largo Brambilla, n civico 3 come da planimetria allegata. Il Concedente, all interno dell area assegnata, in appositi punti predisporrà e fornirà la linea elettrica principale comprensiva di quadro elettrico con contatore a defalco, con una potenza massima di 7/8 Kw, l adduzione per l aria primaria, l adduzione per la climatizzazione del locale, le adduzioni idriche e di scarico, tutte quante utili per lo svolgimento dell attività. Il Subconcessionario, per quanto sopra, dai punti di adduzione previsti, dovrà pertanto provvedere a sua volta alla realizzazione: - dell impianto di climatizzazione (comprensivo di fancoil a controllo autonomo) e della distribuzione dell aria primaria; - dell impianto elettrico; Pagina 1 di 5

2 - della predisposizione di idonei servizi igienici/docce/spogliatoi riservato al personale dipendente (ove necessario e/o richiesto dalle normative specifiche) e per tutto quanto precedentemente citato rispettando la normativa vigente e fornendo, prima dell avvio dell attività, la relativa certificazione appositamente firmata da un professionista abilitato. Il Subconcessionario dovrà altresì provvedere, a proprio ed esclusivo onere, alla realizzazione del controsoffitto e della pavimentazione nell area sub concessa, in conformità alle normative di settore vigenti ed agli standard previsti per l attività di cui trattasi. Il Subconcessionario dovrà provvedere a realizzare l arredo nonché le attrezzature per lo svolgimento dell attività a proprio ed esclusivo onere, all interno dell area sub concessa. Il Subconcessionario dovrà, a fronte dei punti precedenti, presentare ad Immobili Careggi il progetto di realizzazione del locale nella Relazione Tecnica di offerta, con le relative infrastrutture, attrezzature, e l indicazione dei materiali utilizzati. In materia di prevenzione e sicurezza e più specificatamente in relazione al carico di incendio dell area, dovranno essere rispettati i parametri indicati dai VVF competenti e che è pari a 30kg legna standard/mq. Importante: - Il subconcessionario dovrà richiedere obbligatoriamente alla ditta esecutrice delle lavorazioni la stipula di una polizza di assicurazione (CAR) con un massimale almeno pari a che copra i danni subiti dalla Stazione Appaltante a causa del danneggiamento o della distruzione totale o parziale di impianti ed opere, anche preesistenti, verificatesi nel corso dell esecuzione dei lavori. Tale polizza deve prevedere, inoltre la copertura della responsabilità civile per danni a terzi (R.C.T.) nell'esecuzione dei lavori, per un massimale almeno pari a La garanzia R.C.T. dovrà espressamente prevedere il Concedente tra i terzi assicurati e l indicazione che tra i terzi assicurati s intendono compresi tutti i soggetti che a qualsiasi titolo e/o veste partecipino o presenzino ai lavori e alle attività di cantiere indipendentemente dalla natura del loro rapporto con il Subconcessionario nonché tutti i soggetti che, si trovino a transitare o sostare nei pressi del cantiere. La copertura assicurativa deve decorrere dalla data di consegna dei lavori e cessare alla data di emissione del certificato di collaudo provvisorio o del certificato di regolare esecuzione o comunque decorsi dodici mesi dalla data di ultimazione dei lavori risultante dal relativo certificato. Durata della Subconcessione e rinnovo espresso L attività di cui al punto precedente sarà affidata in sub concessione dal Concedente a far data dall inizio dell attività e fino al Alla scadenza della subconcessione il Concedente, Pagina 2 di 5

3 valutando l andamento gestionale del sub concessionario per l attività svolta, potrà, a suo insindacabile giudizio, espressamente rinnovare la sub concessione per ulteriori 5 anni. Condizioni Generali La sub-concessione è disciplinata dal Regolamento per le sub-concessionarie Immobili A.O.U. Careggi Spa inerenti le attività commerciali presenti nell ambito del complesso Nuovo Ingresso Careggi (NIC), dalla scrittura privata di sub-concessione (vedi Schema di Contratto ) nonché dal presente CTC. Articolazione della Subconcessione e specifiche qualitative Al subconcessionario è richiesto lo svolgimento della seguente attività: Gestione dell attività relativa alla vendita al dettaglio di abbigliamento intimo ed esterno, biancheria casa ed accessori vari (a titolo esemplificativo e non esaustivo il punto vendita dovrà commercializzare almeno le seguenti tipologie di prodotti: abbigliamento intimo uomodonna-bambino, pigiameria, abbigliamento comfort - considerato il contesto ospedaliero - asciugamani, accappatoi, tovagliette) con possibili integrazioni merceologiche, in linea con l attività, che saranno definite col Concedente anche dopo l affidamento, nel rispetto delle disposizioni di legge vigenti e previo rilascio, da parte delle Autorità amministrative competenti, delle autorizzazioni e/o licenze necessarie. Nell espletamento dell attività affidata in sub-concessione al Subconcessionario, lo stesso si obbliga ad usare la diligenza e la cura necessarie ad assicurare gli standard di qualità sotto indicati, recepiti e meglio evidenziati e descritti nella Relazione Tecnica proposta in sede di selezione (vedi Regolamento della Selezione Commerciale). a) Orario del servizio Il Subconcessionario dovrà garantire l apertura giornaliera dell esercizio commerciale, sette giorni su sette, inclusi i festivi (ivi comprese le festività di Natale, Capodanno e Pasqua), con apertura giornaliera dalle 8:00 alle 21:00. Prima o oltre la fascia oraria indicata sarà discrezione del Subconcessionario effettuare l apertura dell attività in relazione ai flussi di persone. Il Concedente si riserva, in ogni caso, con un preavviso di 15 giorni, la facoltà di richiedere l estensione dell orario di apertura e/o chiusura dell attività fino ad un massimo di 1,5 ore giornaliere, in relazione alle variazioni dei flussi ospedalieri. L orario di servizio al pubblico su indicato ha carattere sperimentale (come riferimento temporale, i primi 12 mesi di attività) e il concedente si rende pertanto disponibile a valutare eventuali modifiche all orario minimo giornaliero previsto sulla base delle reali esigenze dell utenza e dei risultati economici generati. b) Qualifiche del personale addetto Ferma restando la discrezionalità del Subconcessionario sul piano dell organizzazione dei servizi, nel rispetto delle istruzioni di carattere generale e delle procedure di servizio sotto Pagina 3 di 5

4 riportate, il Subconcessionario si impegna ad operare con personale qualificato e quantitativamente adeguato a garantire gli standard di cui al successivo punto c). Il personale impiegato dal Subconcessionario dovrà avere una buona conoscenza della lingua italiana e una spiccata predisposizione ai rapporti interpersonali in considerazione del particolare contesto in cui svolge la propria attività. Il personale dipendente del Subconcessionario dovrà indossare un abbigliamento riconoscibile e adeguato al particolare contesto in cui è chiamato ad operare e dovrà esporre una targhetta di riconoscimento, approvata dal Concedente. c) Specifiche di Qualità sulle attività svolte: Per l attività oggetto di sub concessione sono previsti i seguenti parametri di Qualità: 1) Controllo prezzi al pubblico I prezzi praticati dal Subconcessionario, sui prodotti di vendita, non potranno essere superiori a quelli praticati dall esercizio di riferimento, presente in almeno una realtà cittadina e/o ospedaliera (o similare) riconosciuta, che saranno concordemente individuate ed inserite nel contratto di sub concessione definitivo con il soggetto aggiudicatario della presente selezione. Il Concedente si riserverà, comunque, la facoltà di far ritirare dalla vendita qualsiasi articolo per il quale il Subconcessionario pratichi un prezzo più alto del 30% rispetto a quello praticato nei negozi di riferimento o comunque un prezzo fuori mercato rispetto al prezzo di vendita del prodotto. 2) Qualità offerta merceologica: Il Subconcessionario dovrà garantire un vasto ed articolato assortimento delle categorie merceologiche richieste e un buon rapporto qualità/prezzo, tenendo in considerazione il contesto (ospedaliero/universitario) in cui si colloca il punto vendita. 3) Tempistica, qualità e valore estetico della realizzazione dell arredo del punto vendita: Il Subconcessionario si impegna a realizzare le opere previste ed allestire il punto vendita oggetto di selezione entro il 31 ottobre Nel caso di mancato rispetto del termine indicato per l ultimazione dell allestimento del locale, per ogni giorno naturale e consecutivo di ritardo viene applicata la penale pari ad. 200,00. Non saranno concessi, salvo gravi motivi di cui verrà data giustificazione scritta, giorni di sospensione o di proroga essendo già stato considerato nel tempo concesso per l'esecuzione dei lavori ogni possibile imprevisto. La penale trova applicazione anche in caso di ritardo nell inizio dei lavori e nella ripresa dei lavori seguente un verbale di sospensione. L importo complessivo delle penali irrogate ai sensi dei commi precedenti non può superare il valore complessivo di ; qualora i ritardi nell ultimazione dei lavori siano ulteriori, il Concedente si riserva la facoltà di risolvere il rapporto in danno al Pagina 4 di 5

5 Subconcessionario in conformità alle norme di legge in materia di risoluzione del Contratto. Pagina 5 di 5

Definizioni. Oggetto della Subconcessione. Costituisce oggetto del presente CTC:

Definizioni. Oggetto della Subconcessione. Costituisce oggetto del presente CTC: Capitolato Tecnico/Commerciale per l'affidamento in sub concessione di un area da destinarsi all attività di libreria/edicola presso il nuovo ingresso dell Ospedale Careggi (Firenze) Premessa Il presente

Dettagli

Avviso per la manifestazione di interesse

Avviso per la manifestazione di interesse Avviso per la manifestazione di interesse 1. PREMESSA Nell ambito del Progetto Careggi 2000, l Azienda Ospedaliero Universitaria Careggi (inde cit. AOUC ) ha realizzato un edificio polifunzionale denominato

Dettagli

Premessa. Definizioni

Premessa. Definizioni Capitolato Tecnico/Commerciale per l'affidamento in sub concessione di un area da destinarsi all attività di vendita al dettaglio di prodotti di ottica (vista e sole) e merceologie collegate presso il

Dettagli

BOZZA ATTO CONCESSORIO ENOTECA COMUNALE

BOZZA ATTO CONCESSORIO ENOTECA COMUNALE BOZZA ATTO CONCESSORIO ENOTECA COMUNALE L'anno duemilaquattordici il giorno.. del mese di.. in Piombino, nella Civica Residenza in Piombino Via Ferruccio, 4: SONO COMPARSI - il COMUNE DI PIOMBINO,.. E

Dettagli

Capitolato Tecnico/Commerciale. per la sub-concessione e la gestione di alcune aree commerciali da destinarsi alle attività

Capitolato Tecnico/Commerciale. per la sub-concessione e la gestione di alcune aree commerciali da destinarsi alle attività Capitolato Tecnico/Commerciale per la sub-concessione e la gestione di alcune aree commerciali da destinarsi alle attività di ristorante self service, ristorante con servizio al tavolo e un bar/caffetteria

Dettagli

MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER LA PARTECIPAZIONE ALLA PROCEDURA SELETTIVA

MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER LA PARTECIPAZIONE ALLA PROCEDURA SELETTIVA MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER LA PARTECIPAZIONE ALLA PROCEDURA SELETTIVA MEDIANTE L UTILIZZO DEL SISTEMA M.E.P.A. CON RDO (MERCATO ELETTRONICO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE CON RICHIESTA DI OFFERTA)

Dettagli

COMUNE DI MARTIGNANO

COMUNE DI MARTIGNANO COMUNE DI MARTIGNANO Provincia di Lecce Valore dell atto: La presente Convenzione è a titolo gratuito. CONVENZIONE PER LA CONCESSIONE IN COMODATO D USO GRATUITO DEI LOCALI SITI IN VIA GARIBALDI, AL PRIMO

Dettagli

Gestione Patrimonio Agricolo - Forestale Regionale BANDITE DI SCARLINO

Gestione Patrimonio Agricolo - Forestale Regionale BANDITE DI SCARLINO AFFIDAMENTO SERVIZIO GESTIONE PARCHEGGIO A PAGAMENTO CON CUSTODIA LOC. VAL MARTINA NEL COMUNE DI SCARLINO CAPITOLATO D ONERI 1) Oggetto appalto : servizio di gestione del parcheggio pubblico a pagamento

Dettagli

Visto l art. 107 del Testo Unico delle Leggi sull Ordinamento degli Enti Locali,

Visto l art. 107 del Testo Unico delle Leggi sull Ordinamento degli Enti Locali, Controllo Strategico e Direzionale 2015 07136/008 Servizio Controllo Utenze e Contabilità Fornitori CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. Cronologico 689 approvata il 16 dicembre 2015 DETERMINAZIONE:

Dettagli

COMUNE DI GIUGLIANO IN CAMPANIA (Prov. NA)

COMUNE DI GIUGLIANO IN CAMPANIA (Prov. NA) COMUNE DI GIUGLIANO IN CAMPANIA (Prov. NA) CONVENZIONE PER L INCARICO PROFESSIONALE DI DIRETTORE OPERATIVO DEI LAVORI DI manutenzione istituti scolastici e immobili comunali, comprensive degli impianti

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO PER LA SOCIETA ASCOLI SERVIZI COMUNALI S.u.r.l.

CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO PER LA SOCIETA ASCOLI SERVIZI COMUNALI S.u.r.l. CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO PER LA SOCIETA ASCOLI SERVIZI COMUNALI S.u.r.l. ART. 1 OGGETTO DEL SERVIZIO 1. Il servizio, qualificabile come

Dettagli

CAPITOLATO D APPALTO

CAPITOLATO D APPALTO CAPITOLATO D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO A FAVORE DELL'OPERA NAZIONALE DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DEL CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO CIG 6201196CD0

Dettagli

CONSORZIO ISONTINO SERVIZI INTEGRATI C.I.S.I.

CONSORZIO ISONTINO SERVIZI INTEGRATI C.I.S.I. CONSORZIO ISONTINO SERVIZI INTEGRATI C.I.S.I. CONTRATTO DI APPALTO DEI SERVIZI ED INTERVENTI INERENTI LA GESTIONE DELLA COMUNITA ALLOGGIO PER DISABILI DI SAN CANZIAN D ISONZO FZ. BEGLIANO - PERIODO 01.02.2015-31.01.2018.

Dettagli

STRALCIO CAPITOLATO D ONERI- IMPEGNI A CARICO DELLA DITTA. 2) Dovrà assicurare il completo allestimento delle aree espositive come segue:

STRALCIO CAPITOLATO D ONERI- IMPEGNI A CARICO DELLA DITTA. 2) Dovrà assicurare il completo allestimento delle aree espositive come segue: STRALCIO CAPITOLATO D ONERI- IMPEGNI A CARICO DELLA DITTA Allegato 1 Nell ambito della tradizionale fiera di San Settimio 2015, organizzata in economia dal Comune di Jesi, l affidatario dovrà provvedere

Dettagli

COMUNE DI ANZOLA DELL EMILIA

COMUNE DI ANZOLA DELL EMILIA COMUNE DI ANZOLA DELL EMILIA Provincia di Bologna Rep. n. SCHEMA DI CONTRATTO DI CONCESSIONE IN DIRITTO DI SUPERFICIE DI UN AREA IN LOCALITA PONTE SAMOGGIA EDIFICABILE PRODUTTIVA PER LA REALIZZAZIONE DI

Dettagli

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI PROVVEDITORATO INTERREGIONALE PER LE OO.PP. DEL PIEMONTE E DELLA VALLE D AOSTA CIG ZAA0BF9AA1

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI PROVVEDITORATO INTERREGIONALE PER LE OO.PP. DEL PIEMONTE E DELLA VALLE D AOSTA CIG ZAA0BF9AA1 SCHEMA MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI PROVVEDITORATO INTERREGIONALE PER LE OO.PP. DEL PIEMONTE E DELLA VALLE D AOSTA CUP ASSEGNATO AL PROGETTO D31H12000140001 CIG ZAA0BF9AA1 Affidamento

Dettagli

ART. 1 OGGETTO E AMBITO DI APPLICAZIONE... 2 ART. 2 AVVIO DELLA PROCEDURA DI CONCESSIONE DEI SERVIZI E DEI LOCALI/DEGLI SPAZI... 2

ART. 1 OGGETTO E AMBITO DI APPLICAZIONE... 2 ART. 2 AVVIO DELLA PROCEDURA DI CONCESSIONE DEI SERVIZI E DEI LOCALI/DEGLI SPAZI... 2 Regolamento per la concessione di locali e spazi per servizi bar e/o distribuzione automatica di generi alimentari all interno degli Istituti Scolastici di pertinenza dell Amministrazione Provinciale ART.

Dettagli

ART. 1. In particolare l'incarico riguarda:

ART. 1. In particolare l'incarico riguarda: SCHEMA DI CONVENZIONE PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO DELL AZIENDA PUBBLICA DI SERVIZI ALLA PERSONA ARDITO DESIO ART. 1 Con la presente convenzione l Azienda Pubblica

Dettagli

CONTRATTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI MANUTENZIONE DEGLI IMPIANTI DI CLIMATIZZAZIONE DEL PATRIMONIO IMMOBILIARE DEL COMUNE DI RIMINI

CONTRATTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI MANUTENZIONE DEGLI IMPIANTI DI CLIMATIZZAZIONE DEL PATRIMONIO IMMOBILIARE DEL COMUNE DI RIMINI CONTRATTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI DEL PATRIMONIO IMMOBILIARE DEL COMUNE DI RIMINI L'anno 201_ ( ) il giorno del mese di TRA Anthea S.r.l. via della Lontra 30, 47923 (RN), di seguito per brevità

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO DELLA SALA RIUNIONI DELLA RESIDENZA SITA IN CORTE MADDALENE N. 5.

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO DELLA SALA RIUNIONI DELLA RESIDENZA SITA IN CORTE MADDALENE N. 5. REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO DELLA SALA RIUNIONI DELLA RESIDENZA SITA IN CORTE MADDALENE N. 5. ART. 1 - OGGETTO DEL REGOLAMENTO Il presente regolamento disciplina la concessione in uso della sala

Dettagli

Comune di Marigliano Provincia di Napoli

Comune di Marigliano Provincia di Napoli Comune di Marigliano Provincia di Napoli DETERMINAZIONE SETTORE IV: IL RESPONSABILE DEL SETTORE: Ing. Pasquale Matrisciano Registro Generale n. 91 del 10/02/2015 Registro Settore n. 12 del 06/02/2015 O

Dettagli

PROVINCIA DI BENEVENTO

PROVINCIA DI BENEVENTO PROVINCIA DI BENEVENTO CAPITOLATO SPECIALE PER LA CONCESSIONE DELLA GESTIONE DELLA PISTA CICLABILE DI C.DA ACQUAFREDDA ART. 1 - OGGETTO DELLA CONCESSIONE La concessione ha per oggetto la gestione della

Dettagli

SCHEMA CONTRATTO DI APPALTO

SCHEMA CONTRATTO DI APPALTO SCHEMA CONTRATTO DI APPALTO REPUBBLICA ITALIANA L anno duemila. il giorno. del mese di. nella sede della stazione appaltante sita.., alla via.. n..., avanti a me dott, autorizzato a ricevere atti e contratti

Dettagli

CAV S.p.A. Concessioni Autostradali Venete

CAV S.p.A. Concessioni Autostradali Venete CAV S.p.A. Sede Legale: via Bottenigo, 64 a 30175 Marghera Venezia Tel. 041 5497111 - Fax. 041 935181 R.I./C.F./P.IVA 03829590276 Iscr. R.E.A. VE 0341881 Cap. Sociale 2.000.000,00 AUTOSTRADE IN CONCESSIONE:

Dettagli

DISCIPLINARE PER LA CONCESSIONE IN USO TEMPORANEO DEI LOCALI DEL CENTRO ESPOSITIVO DI SAN MICHELE DEGLI SCALZI

DISCIPLINARE PER LA CONCESSIONE IN USO TEMPORANEO DEI LOCALI DEL CENTRO ESPOSITIVO DI SAN MICHELE DEGLI SCALZI ALLEGATO A DISCIPLINARE PER LA CONCESSIONE IN USO TEMPORANEO DEI LOCALI DEL CENTRO ESPOSITIVO DI SAN MICHELE DEGLI SCALZI Art. 1) Ambito di applicazione Il presente disciplinare individua e regola i criteri

Dettagli

Capo Primo: OGGETTO E MODALITA DI APPALTO

Capo Primo: OGGETTO E MODALITA DI APPALTO Capo Primo: OGGETTO E MODALITA DI APPALTO ART. 1 OGGETTO DELL'APPALTO L appalto ha per oggetto l esecuzione di opere e provviste occorrenti per la realizzazione di N 1 Impianto Fotovoltaico Collegato Alla

Dettagli

OGGETTO: servizio di derattizzazione e disinfestazione negli immobili di proprietà o pertinenza del Comune di Trieste decorrenza dal.

OGGETTO: servizio di derattizzazione e disinfestazione negli immobili di proprietà o pertinenza del Comune di Trieste decorrenza dal. SCHEMA DI CONTRATTO allegato sub E) OGGETTO: servizio di derattizzazione e disinfestazione negli immobili di proprietà o pertinenza del Comune di Trieste decorrenza dal. IMPRESA: (denominazione e codice

Dettagli

Allegato A Schema di contratto

Allegato A Schema di contratto Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze P.za Cavalleggeri 1/a 50122 Firenze Tel.: 055 249191 Fax 055 2342482 Allegato A Schema di contratto Allegato A Schema di contratto per la fornitura di 2 cluster

Dettagli

APPALTO PER IL SERVIZIO DI CONSULENZA ED ASSISTENZA ASSICURATIVA BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO SPECIALE

APPALTO PER IL SERVIZIO DI CONSULENZA ED ASSISTENZA ASSICURATIVA BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO SPECIALE APPALTO PER IL SERVIZIO DI CONSULENZA ED ASSISTENZA ASSICURATIVA BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO SPECIALE ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO Il presente capitolato ha per oggetto l appalto del servizio professionale

Dettagli

PROVINCIA REGIONALE DI RAGUSA Assessorato Territorio, Ambiente e Protezione Civile 10 Settore Geologia e Geognostica

PROVINCIA REGIONALE DI RAGUSA Assessorato Territorio, Ambiente e Protezione Civile 10 Settore Geologia e Geognostica PROVINCIA REGIONALE DI RAGUSA Assessorato Territorio, Ambiente e Protezione Civile 10 Settore Geologia e Geognostica COMUNE DI VITTORIA Assessorato.. Lavori Pubblici Laboratorio Ufficiale Concessione Ministeriale

Dettagli

CLAUSOLE CONTRATTUALI PER L APPROVVIGIONAMENTO DI BENI E SERVIZI NELL AMBITO DI ATTIVITÀ SOGGETTE AD UNBUNDLING REV.

CLAUSOLE CONTRATTUALI PER L APPROVVIGIONAMENTO DI BENI E SERVIZI NELL AMBITO DI ATTIVITÀ SOGGETTE AD UNBUNDLING REV. CLAUSOLE CONTRATTUALI PER L APPROVVIGIONAMENTO DI BENI E SERVIZI NELL AMBITO DI ATTIVITÀ SOGGETTE AD UNBUNDLING REV. 00 FEBBRAIO 2010 Il presente documento è pubblicato sul sito: www.edison.it - Area Fornitori

Dettagli

Il/la sottoscritto/a residente in. della Ditta quale TITOLARE. in seguito denominato CEDENTE

Il/la sottoscritto/a residente in. della Ditta quale TITOLARE. in seguito denominato CEDENTE www.house4all.it Via C. Ferrari, 2 20841 Carate B.za Tel. 0362.1482371 info@house4all.it Il/la sottoscritto/a residente in alla via n. nato/a a il cod fisc in qualità di della Ditta quale TITOLARE EFFETTIVO

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO Acquisto di n. 1 mini escavatore da impiegare nei lavori di manutenzione delle strade SALERNO, 10 ottobre 2012 IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO (ing. Bernardo Saja) Oggetto

Dettagli

Comune di Villa di Tirano

Comune di Villa di Tirano Comune di Villa di Tirano! "" #$% &' ( CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO 1. OGGETTO DELL APPALTO L appalto ha per oggetto l affidamento del servizio

Dettagli

CONTRATTO DI FORNITURA (Rif. CIG: ) TRA

CONTRATTO DI FORNITURA (Rif. CIG: ) TRA 1 CONTRATTO DI FORNITURA (Rif. CIG: ) TRA l Istituto per la Microelettronica e Microsistemi del Consiglio Nazionale delle Ricerche, di seguito indicato per brevità Istituto, con Codice Fiscale nr.80054330586

Dettagli

AEROPORTO FRIULI VENEZIA GIULIA S.p.A. a socio unico. Contratto di subconcessione per l affidamento di locali da destinarsi all attività,

AEROPORTO FRIULI VENEZIA GIULIA S.p.A. a socio unico. Contratto di subconcessione per l affidamento di locali da destinarsi all attività, AEROPORTO FRIULI VENEZIA GIULIA S.p.A. a socio unico Contratto di subconcessione per l affidamento di locali da destinarsi all attività, concessa non in esclusiva, di vendita di servizi di autonoleggio

Dettagli

Clausole Contrattuali per l Approvvigionamento di Beni e Servizi nell Ambito di Attività Soggette ad Unbundling

Clausole Contrattuali per l Approvvigionamento di Beni e Servizi nell Ambito di Attività Soggette ad Unbundling Pag.: 1 di 7 Clausole Contrattuali per Il presente documento è pubblicato sul sito www.edison.it e www.infrastrutturedg.it REV. DESCRIZIONE DATA 1 Aggiornamento conseguente al cambio denominazione sociale

Dettagli

PONTE LUNA STRUTTURA AREA FESTE

PONTE LUNA STRUTTURA AREA FESTE PREMESSO PONTE LUNA STRUTTURA AREA FESTE che la struttura Area Feste è un immobile di proprietà del Comune di Rubiera, realizzato grazie al contributo dell Amministrazione Comunale, all autofinanziamento

Dettagli

ATTO ACCESSIVO ALLA CONCESSIONE DI CUI ALLA DETERMINAZIONE N. DEL. L anno duemiladodici e questo dì del mese di TRA

ATTO ACCESSIVO ALLA CONCESSIONE DI CUI ALLA DETERMINAZIONE N. DEL. L anno duemiladodici e questo dì del mese di TRA ATTO ACCESSIVO ALLA CONCESSIONE DI CUI ALLA DETERMINAZIONE N. DEL L anno duemiladodici e questo dì del mese di in Firenze per il presente atto TRA - il Comune di Firenze, codice fiscale n. 01307110484,

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA OSPEDALI RIUNITI UMBERTO I G. M. LANCISI G. SALESI - ANCONA

AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA OSPEDALI RIUNITI UMBERTO I G. M. LANCISI G. SALESI - ANCONA AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA OSPEDALI RIUNITI UMBERTO I G. M. LANCISI G. SALESI - ANCONA SERVIZIO DI ODONTOPROTESI PER LA REALIZZAZIONE DI PROTESI MOBILI A FAVORE DI ONCOLOGICI E PER ORTODONZIA INTERCETTIVA

Dettagli

c. a. p. 84049 via Luigi Salerno, 2 COMUNE DI CASTEL SAN LORENZO Provincia di Salerno

c. a. p. 84049 via Luigi Salerno, 2 COMUNE DI CASTEL SAN LORENZO Provincia di Salerno c. a. p. 84049 via Luigi Salerno, 2 COMUNE DI CASTEL SAN LORENZO Provincia di Salerno Concessione di area comunale (individuata N.C.T. al Foglio 7 part. 1306 e 1292) per l istallazione di impianti per

Dettagli

DISCIPLINARE DI INCARICO

DISCIPLINARE DI INCARICO Regione Autonoma Friuli - Venezia Giulia ENTE PARCO NATURALE DELLE PREALPI GIULIE DISCIPLINARE DI INCARICO PER IL C OORDINAMENTO DELLA SICUREZZA IN F ASE DI ESECUZI ONE, PER I LAVORI DI REALIZZAZI ONE

Dettagli

Convenzione bonifica, rimozione e smaltimento piccole quantità materiali contenenti amianto

Convenzione bonifica, rimozione e smaltimento piccole quantità materiali contenenti amianto Convenzione bonifica, rimozione e smaltimento piccole quantità materiali contenenti amianto SCHEMA di Contratto d'appalto tipo CONTRATTO D APPALTO TRA Il sig. nato a il e residente a C.F. in seguito denominato

Dettagli

PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO E CONSULENZA IN CAMPO ASSICURATIVO. All. 1 CAPITOLATO TECNICO

PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO E CONSULENZA IN CAMPO ASSICURATIVO. All. 1 CAPITOLATO TECNICO PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO E CONSULENZA IN CAMPO ASSICURATIVO All. 1 CAPITOLATO TECNICO INDICE PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO E CONSULENZA

Dettagli

SCHEMA DI REGOLAMENTO DI GESTIONE. dell esercizio di Bar del parcheggio interrato presso il Parco Novi Sad di Modena.

SCHEMA DI REGOLAMENTO DI GESTIONE. dell esercizio di Bar del parcheggio interrato presso il Parco Novi Sad di Modena. SCHEMA DI REGOLAMENTO DI GESTIONE dell esercizio di Bar del parcheggio interrato presso il Parco Novi Sad di Modena. DISPOSIZIONI PER LA GESTIONE DELL ESERCIZIO INTERNO DI BAR Art. 1. Oggetto del Regolamento

Dettagli

Capitolo 4 - LEASING. Sommario

Capitolo 4 - LEASING. Sommario Capitolo 4 - LEASING Sommario Sezione I Leasing mobiliare Definizione Art. 1 Scelta del fornitore 2 Forma del contratto 3 Ordinazione del bene 4 Consegna del bene 5 Legittimazione attiva dell utilizzatore

Dettagli

MINISTERO DELLA GIUSTIZIA

MINISTERO DELLA GIUSTIZIA MINISTERO DELLA GIUSTIZIA Dipartimento dell organizzazione Giudiziaria, del personale e dei servizi Direzione Generale delle risorse materiali, dei beni e dei servizi Schema di contratto di locazione dell

Dettagli

TRA LE PARTI SI CONVIENE E SI STIPULA QUANTO SEGUE

TRA LE PARTI SI CONVIENE E SI STIPULA QUANTO SEGUE ATTO ACCESSIVO ALLA CONCESSIONE DI VALORIZZAZIONE E UTILIZZAZIONE A FINI ECONOMICI DEL COMPLESSO IMMOBILIARE DI PROPRIETA COMUNALE DENOMINATO MASSERIA SCANNATIZZI L'anno i il giorno del mese di nella sede

Dettagli

C A P I T O L A T O ALLEGATO 1 TITOLO I INDICAZIONI GENERALI DEL SERVIZIO. Articolo 1 Oggetto della gara d appalto

C A P I T O L A T O ALLEGATO 1 TITOLO I INDICAZIONI GENERALI DEL SERVIZIO. Articolo 1 Oggetto della gara d appalto C A P I T O L A T O ALLEGATO 1 TITOLO I INDICAZIONI GENERALI DEL SERVIZIO Articolo 1 Oggetto della gara d appalto L oggetto dell appalto è la gestione del servizio di distributori automatici per l erogazione

Dettagli

Gestione della Scuola Comunale di Nuoto e di Ginnastica IMPIANTO POLIVALENTE ARBOSTELLA Regolamento

Gestione della Scuola Comunale di Nuoto e di Ginnastica IMPIANTO POLIVALENTE ARBOSTELLA Regolamento Comune di Salerno SETTORE IMPIANTI-MANUTENZIONI Gestione della Scuola Comunale di Nuoto e di Ginnastica IMPIANTO POLIVALENTE ARBOSTELLA Regolamento Allegato f) al Capitolato Speciale per l affidamento

Dettagli

Fornitura di gasolio per uso riscaldamento per le centrali termiche del complesso Clinico dell Azienda Ospedaliero-Universitaria di Sassari

Fornitura di gasolio per uso riscaldamento per le centrali termiche del complesso Clinico dell Azienda Ospedaliero-Universitaria di Sassari Fornitura di gasolio per uso riscaldamento per le centrali termiche del complesso Clinico dell Azienda Ospedaliero-Universitaria di Sassari CAPITOLATO TECNICO Capitolato Tecnico - Pagina1 Sommario Art.

Dettagli

Repubblica Italiana. COMUNE della CITTA di SARSINA. Provincia Forlì-Cesena CONTRATTO REGOLANTE I RAPPORTI TRA IL COMUNE DI SARSINA E IL

Repubblica Italiana. COMUNE della CITTA di SARSINA. Provincia Forlì-Cesena CONTRATTO REGOLANTE I RAPPORTI TRA IL COMUNE DI SARSINA E IL Repubblica Italiana COMUNE della CITTA di SARSINA Provincia Forlì-Cesena CONTRATTO REGOLANTE I RAPPORTI TRA IL COMUNE DI SARSINA E IL DOTT. PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI FISIOTERAPIA DA SVOLGERSI PRESSO

Dettagli

ISTITUTO SUPERIORE GENTILESCHI Via Nuova Agnano, 30 80125 Napoli Tel/fax 0817624019 sito web: www.istitutosuperioregentileschi.it

ISTITUTO SUPERIORE GENTILESCHI Via Nuova Agnano, 30 80125 Napoli Tel/fax 0817624019 sito web: www.istitutosuperioregentileschi.it Prot. 7193 del 28/10/2014 A TUTTA L UTENZA - AL SITO WEB P.C. ALLA PROVINCIA DI NAPOLI BANDO PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DELLA GESTIONE DELLA PALESTRA dell ISTITUTO di ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE

Dettagli

L anno il giorno del mese di in una sala del Comune di Trieste.

L anno il giorno del mese di in una sala del Comune di Trieste. COMUNE DI TRIESTE N. Cod. Fisc. e Part. IVA 00210240321 Rep. n Area Risorse Economiche-Finanziarie e di Sviluppo Economico Prot. n OGGETTO: Affidamento servizio di assistenza tecnica in relazione alla

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE DISCIPLINANTE LA CONCESSIONE DI LOCALI E STRUTTURE FISSE DI PROPRIETA DEL COMUNE AD ENTI ED ASSOCIAZIONI COMUNE DI NORMA

REGOLAMENTO COMUNALE DISCIPLINANTE LA CONCESSIONE DI LOCALI E STRUTTURE FISSE DI PROPRIETA DEL COMUNE AD ENTI ED ASSOCIAZIONI COMUNE DI NORMA REGOLAMENTO COMUNALE DISCIPLINANTE LA CONCESSIONE DI LOCALI E STRUTTURE FISSE DI PROPRIETA DEL COMUNE AD ENTI ED ASSOCIAZIONI COMUNE DI NORMA Art. 1. OGGETTO DEL REGOLAMENTO 1. Il presente Regolamento,

Dettagli

ISTITUTO DEI CIECHI FRANCESCO CAVAZZA Via Castiglione n. 71 40124 Bologna E-mail: istituto@cavazza.it P.E.C.: istitutocavazza@pec.

ISTITUTO DEI CIECHI FRANCESCO CAVAZZA Via Castiglione n. 71 40124 Bologna E-mail: istituto@cavazza.it P.E.C.: istitutocavazza@pec. ISTITUTO DEI CIECHI FRANCESCO CAVAZZA Via Castiglione n. 71 40124 Bologna E-mail: istituto@cavazza.it P.E.C.: istitutocavazza@pec.it BANDO DI GARA PER APPALTO INTEGRATO PER LA RISTRUTTURAZIONE COMPRENSIVA

Dettagli

COMUNE DI LAGONEGRO BOZZA DI REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE D'USO DEL PALAZZO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE

COMUNE DI LAGONEGRO BOZZA DI REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE D'USO DEL PALAZZO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE COMUNE DI LAGONEGRO BOZZA DI REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE D'USO DEL PALAZZO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE ART. 1 FINALITÀ ART. 2 DEFINIZIONE DEGLI AMBIENTI ART. 3 DESTINATARI DEI LOCALI ART. 4 COMODATO

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER L AFFIDAMENTO IN GESTIONE DEL PALAZZETTO DELLO SPORT PACETTI

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER L AFFIDAMENTO IN GESTIONE DEL PALAZZETTO DELLO SPORT PACETTI CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER L AFFIDAMENTO IN GESTIONE DEL PALAZZETTO DELLO SPORT PACETTI ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO L appalto ha come oggetto l affidamento in gestione del palazzetto dello sport

Dettagli

Il contratto di concessione prevede che il Concessionario si occupi delle seguenti attività:

Il contratto di concessione prevede che il Concessionario si occupi delle seguenti attività: MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DELL AREA DA ADIBIRE A STAZIONE DI RIFORNIMENTO DI METANO ED EVENTUALI ALTRI CARBURANTI IN VIA P.GENERALI 25 - NOVARA 1. PREMESSA SUN S.p.A.

Dettagli

Contratto di Conto Deposito. tra. con sede legale in, in persona del suo Legale. Rappresentante.. nato a.. il C.F., di

Contratto di Conto Deposito. tra. con sede legale in, in persona del suo Legale. Rappresentante.. nato a.. il C.F., di ALLEGATO N. 6 Contratto di Conto Deposito tra con sede legale in, in persona del suo Legale Rappresentante.. nato a.. il C.F., di seguito.. e l Azienda Ospedaliera San Gerardo (con sede in Monza, Via Pergolesi

Dettagli

IMMOBILE DI VIA MANZONI CREMONA (EX ISTITUTO SUORE M. DI S. DOROTEA) LAVORI DI RIMOZIONE DI MATERALI CONTENENTI AMIANTO

IMMOBILE DI VIA MANZONI CREMONA (EX ISTITUTO SUORE M. DI S. DOROTEA) LAVORI DI RIMOZIONE DI MATERALI CONTENENTI AMIANTO Corso Vittorio Emanuele II, 17 - C.F.80002130195 AREA INFRASTRUTTURE E PATRIMONIO SETTORE PATRIMONIO e PROVVEDITORATO Dirigente: Ing. Rossano Ghizzoni e-mail: patrimonio@provincia.cremona.it IMMOBILE DI

Dettagli

CROCE ROSSA ITALIANA COMITATO REGIONALE DELLA TOSCANA

CROCE ROSSA ITALIANA COMITATO REGIONALE DELLA TOSCANA CROCE ROSSA ITALIANA COMITATO REGIONALE DELLA TOSCANA BANDO DI GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI MANUTENZIONE DEI VEICOLI DEL COMITATO REGIONALE CRI DELLA TOSCANA CIG: 28951999C9

Dettagli

Richiesta di preventivo di spesa, finalizzata all affidamento diretto in economia.

Richiesta di preventivo di spesa, finalizzata all affidamento diretto in economia. Prot. n. 2015/0030845 Borgomanero lì, 20 agosto 2015 Tit. 6 Cl. 4 Fasc. 256 C.so Cavour n. 16 28021 Borgomanero (No) DIVISIONE TECNICA tel. 0322 837731 fax 0322 837712 PEC: protocollo@pec.comune.borgomanero.no.it

Dettagli

I LEASING MOBILIARE FINANZIARIO

I LEASING MOBILIARE FINANZIARIO LEASING Sommario Capo I LEASING MOBILIARE FINANZIARIO Definizione Art. 1 Scelta del fornitore e del bene» 2 Forma del contratto» 3 Ordine al fornitore» 4 Consegna» 5 Pagamento del corrispettivo» 6 Assicurazione»

Dettagli

OGGETTO: Atto di indirizzo per affidamento a titolo sperimentale per anni tre della gestione della sala comunale Paolo Grassi LA GIUNTA COMUNALE

OGGETTO: Atto di indirizzo per affidamento a titolo sperimentale per anni tre della gestione della sala comunale Paolo Grassi LA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: Atto di indirizzo per affidamento a titolo sperimentale per anni tre della gestione della sala comunale Paolo Grassi LA GIUNTA COMUNALE Premesso che la Sala Comunale Paolo Grassi di Via Bianchi

Dettagli

ALLEGATOA alla Dgr n. 2459 del 04 agosto 2009 pag. 1/5

ALLEGATOA alla Dgr n. 2459 del 04 agosto 2009 pag. 1/5 giunta regionale 8^ legislatura ALLEGATOA alla Dgr n. 2459 del 04 agosto 2009 pag. 1/5 REGIONE VENETO Direzione Regionale Mobilità Bando pubblico per la concessione di finanziamenti agevolati per il settore

Dettagli

Gestione della Scuola Comunale di Nuoto

Gestione della Scuola Comunale di Nuoto Comune di Salerno SETTORE TRASPORTI-VIABILITÀ-IMPIANTI-MANUTENZIONI Gestione della Scuola Comunale di Nuoto IMPIANTO NATATORIO NICODEMI Regolamento Allegato al Capitolato Speciale dei servizi di gestione

Dettagli

COMUNE DI PIANO DI SORRENTO -Prov. di Napoli SCRITTURA PRIVATA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ALLESTIMENTO * * * * * * * *

COMUNE DI PIANO DI SORRENTO -Prov. di Napoli SCRITTURA PRIVATA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ALLESTIMENTO * * * * * * * * REG. NUM. COMUNE DI PIANO DI SORRENTO -Prov. di Napoli S C H E M A SCRITTURA PRIVATA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ALLESTIMENTO STAND FIERA DI SAN MICHELE PERIODO 2015/2019. C.I.G.: 6353738676 * *

Dettagli

REGOLAMENTO Per la concessione in locazione delle Botteghe Artigiane

REGOLAMENTO Per la concessione in locazione delle Botteghe Artigiane C O M U N E D I S I N N A I Provincia di Cagliari Parco delle Rimembranze C.A.P. 09048 Tel. 070/76901 Fax 070 781412 www.comune.sinnai.ca.it Allegato alla deliberazione C.C. n 24 del 14 Giugno 2007 REGOLAMENTO

Dettagli

COMUNE DI MELITO DI NAPOLI Provincia di Napoli REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE E L UTILIZZO DELLE PALESTRE SCOLASTICHE.

COMUNE DI MELITO DI NAPOLI Provincia di Napoli REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE E L UTILIZZO DELLE PALESTRE SCOLASTICHE. COMUNE DI MELITO DI NAPOLI Provincia di Napoli REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE E L UTILIZZO DELLE PALESTRE SCOLASTICHE. PREMESSA Scopo del presente regolamento è di favorire e promuovere l apertura delle

Dettagli

Regolamento sul Telelavoro

Regolamento sul Telelavoro Regolamento sul Telelavoro Approvato con delibera di Giunta Comunale n 11 del 25 gennaio 2016 INDICE: Art. 1. Finalità Art. 2. Definizione Art. 3. Progetti di telelavoro Art. 4. Assegnazione ai progetti

Dettagli

C O M U N E D I C O L B O R D O L O P r o v i n c i a d i P e s a r o e U r b i n o

C O M U N E D I C O L B O R D O L O P r o v i n c i a d i P e s a r o e U r b i n o C O M U N E D I C O L B O R D O L O P r o v i n c i a d i P e s a r o e U r b i n o DA SOTTOSCRIVERE IN OGNI PAGINA CON LA DICITURA PER ACCETTAZIONE CAPITOLATO D'ONERI ART. 1 - OGGETTO DEL CONTRATTO Il

Dettagli

AREA VIII DISCIPLINA DEL MERCATO P.O. CONTRATTUALISTICA E CONCORRENZA CONTRATTO TIPO PER APPALTO DI SERVIZI DI PULIZIA PRESSO I CONDOMINI

AREA VIII DISCIPLINA DEL MERCATO P.O. CONTRATTUALISTICA E CONCORRENZA CONTRATTO TIPO PER APPALTO DI SERVIZI DI PULIZIA PRESSO I CONDOMINI AREA VIII DISCIPLINA DEL MERCATO P.O. CONTRATTUALISTICA E CONCORRENZA CONTRATTO TIPO PER APPALTO DI SERVIZI DI PULIZIA PRESSO I CONDOMINI 1 CONTRATTO PER APPALTO DEI SERVIZI DI PULIZIA TRA Il Condominio

Dettagli

COMUNE DI PISTOIA CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLE ATTIVITA INFORMATIVE E FORMATIVE DEL CENTRO INTERCULTURALE

COMUNE DI PISTOIA CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLE ATTIVITA INFORMATIVE E FORMATIVE DEL CENTRO INTERCULTURALE COMUNE DI PISTOIA CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLE ATTIVITA INFORMATIVE E FORMATIVE DEL CENTRO INTERCULTURALE ART. 1 - ATTIVITA DEL CENTRO INTERCULTURALE ED OGGETTO

Dettagli

CONEGLIANO COMUNE DI. Approvato con deliberazione di Giunta Comunale n. 211 del 10.04.2006. Data entrata in vigore: 27 aprile 2006.

CONEGLIANO COMUNE DI. Approvato con deliberazione di Giunta Comunale n. 211 del 10.04.2006. Data entrata in vigore: 27 aprile 2006. COMUNE DI Provincia di CONEGLIANO Treviso REGOLAMENTO COMUNALE PER LA COSTITUZIONE E LA RIPARTIZIONE DELLA SOMMA INCENTIVANTE DI CUI ALL ARTICOLO 18 DELLA LEGGE 11 FEBBRAIO 1994, N. 109 e successive modifiche

Dettagli

Controllo Strategico e Direzionale 2015 07170/008 DIREZIONE FACILITY MANAGEMENT SERVIZIO CONTROLLO UTENZE E CONTABILITA FORNITORI

Controllo Strategico e Direzionale 2015 07170/008 DIREZIONE FACILITY MANAGEMENT SERVIZIO CONTROLLO UTENZE E CONTABILITA FORNITORI Controllo Strategico e Direzionale 2015 07170/008 DIREZIONE FACILITY MANAGEMENT SERVIZIO CONTROLLO UTENZE E CONTABILITA FORNITORI CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. Cronologico 691 approvata

Dettagli

AF 2012 Bando per la partecipazione a L ARTIGIANO IN FIERA 2012

AF 2012 Bando per la partecipazione a L ARTIGIANO IN FIERA 2012 AF 2012 Bando per la partecipazione a L ARTIGIANO IN FIERA 2012 Premessa Artigiano in Fiera è ormai da anni la più importante manifestazione dedicata all artigianato di tutta Europa. Con 2900 espositori,

Dettagli

Regione Autonoma della Sardegna. Assessorato dei Trasporti. Società di Gestione SO.GE.A.OR. S.p.A.

Regione Autonoma della Sardegna. Assessorato dei Trasporti. Società di Gestione SO.GE.A.OR. S.p.A. Regione Autonoma della Sardegna Assessorato dei Trasporti Società di Gestione SO.GE.A.OR. S.p.A. - BANDO DI GARA PER PUBBLICO INCANTO - 1) Stazione Appaltante: Assessorato Regionale dei Trasporti con sede

Dettagli

La normativa in corso dal 01.07.2006 per le coperture assicurative (D.lgs 12 aprile 2006 n. 163)

La normativa in corso dal 01.07.2006 per le coperture assicurative (D.lgs 12 aprile 2006 n. 163) L entrata in vigore del Codice dei Contratti Pubblici Codice de Lise D.Lgs. 12 aprile 2006 n. 163 Il nuovo testo unitario sugli appalti pubblici (anche denominato "Codice de Lise", dal nome del presidente

Dettagli

E.T.R.A. S.P.A. La società E.T.R.A. S.p.A. con sede legale in Bassano del Grappa (Vi),

E.T.R.A. S.P.A. La società E.T.R.A. S.p.A. con sede legale in Bassano del Grappa (Vi), E.T.R.A. S.P.A. CONTRATTO DI SOMMINISTRAZIONE DI ENERGIA ELETTRICA.- Tra: La società E.T.R.A. S.p.A. con sede legale in Bassano del Grappa (Vi), Largo Parolini n.82/b, C.F. n.03278040245, che interviene

Dettagli

Art. 1 - OGGETTO DELL INCARICO

Art. 1 - OGGETTO DELL INCARICO CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO DELL AZIENDA PROVINCIALE PER I SERVIZI SANITARI DELLA PROVINCIA DI TRENTO Art. 1 - OGGETTO DELL INCARICO Il servizio ha per

Dettagli

1. Termini di esecuzione dei lavori L appaltatore deve ultimare entro 120 giorni dalla data del verbale inizio lavori. 1

1. Termini di esecuzione dei lavori L appaltatore deve ultimare entro 120 giorni dalla data del verbale inizio lavori. 1 Spett.le LAVENETA Via Costanza n. 2/a Loc. S. Vito Altivole (TV) TRASMISSIONE VIA PEC LAVENETASRL@PEC. Oggetto: lettera commerciale per l affidamento dell appalto specifico per lavori di manutenzione straordinaria

Dettagli

PROVINCIA DI PRATO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER LA FORNITURA DI AUTOVETTURE PER L AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE.

PROVINCIA DI PRATO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER LA FORNITURA DI AUTOVETTURE PER L AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE. PROVINCIA DI PRATO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER LA FORNITURA DI AUTOVETTURE PER L AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE. Articolo 1 OGGETTO DELLA FORNITURA Le prestazioni richieste al soggetto appaltatore

Dettagli

CONVENZIONE PER COSTRUZIONE E SUCCESSIVA LOCAZIONE DI IMMOBILE DA ADIBIRE A PALESTRA POLIVALENTE

CONVENZIONE PER COSTRUZIONE E SUCCESSIVA LOCAZIONE DI IMMOBILE DA ADIBIRE A PALESTRA POLIVALENTE CONVENZIONE PER COSTRUZIONE E SUCCESSIVA LOCAZIONE DI IMMOBILE DA ADIBIRE A PALESTRA POLIVALENTE Tra le sottoscritte parti: CASALE SPORTIVA SRL, con sede in Mirandola (MO), Via Giovanni Pico, 51, p. iva

Dettagli

COMUNE DI ALSENO Provincia di Piacenza

COMUNE DI ALSENO Provincia di Piacenza COMUNE DI ALSENO Provincia di Piacenza Rep. N. in data Contratto di appalto per lavori relativi ad interventi di adeguamento alle norme di prevenzione incendi e potenziamento uscite di sicurezza della

Dettagli

AZIENDA SERVIZI MUNICIPALI RIETI SPA. Sede legale : Via Tancia, 23 02100 Rieti (Italia) Cod. fisc. - P. IVA R. Imprese 00852040575

AZIENDA SERVIZI MUNICIPALI RIETI SPA. Sede legale : Via Tancia, 23 02100 Rieti (Italia) Cod. fisc. - P. IVA R. Imprese 00852040575 AZIENDA SERVIZI MUNICIPALI RIETI SPA Sede legale : Via Tancia, 23 02100 Rieti (Italia) Cod. fisc. - P. IVA R. Imprese 00852040575 SCHEMA di CONTRATTO PER LA FORNITURA DI N..AUTOBUS LOTTO..N..AUTOBUS LOTTO.

Dettagli

CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA

CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA L'Università degli Studi di Parma con sede in Parma, via Università n. 12 codice fiscale n. 00308780345 rappresentata dal

Dettagli

COMUNE DI GAZZO VERONESE Provincia di Verona

COMUNE DI GAZZO VERONESE Provincia di Verona COMUNE DI GAZZO VERONESE Provincia di Verona SETTORE TECNICO SERVIZIO LAVORI PUBBLICI E PATRIMONIO Concessione di area pubblica parco 1 Maggio e per la gestione del chiosco-bar destinato all esercizio

Dettagli

COMUNE DI CAPRALBA Provincia di Cremona Via Piave, n. 2 26010 CAPRALBA CR

COMUNE DI CAPRALBA Provincia di Cremona Via Piave, n. 2 26010 CAPRALBA CR COMUNE DI CAPRALBA Provincia di Cremona Via Piave, n. 2 26010 CAPRALBA CR REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO DEI LOCALI PRESSO IL CENTRO DI AGGREGAZIONE GIOVANILE sito in Farinate di Capralba Approvato

Dettagli

C O M U N E DI TORTORETO (Provincia di Teramo) SCHEMA CONTRATTO

C O M U N E DI TORTORETO (Provincia di Teramo) SCHEMA CONTRATTO C O M U N E DI TORTORETO (Provincia di Teramo) SCHEMA CONTRATTO Il presente schema contiene le norme e le condizioni che regolano l incarico relativo alle prestazioni di Coordinamento per la sicurezza

Dettagli

ALLEGATO 5 Schema di Contratto

ALLEGATO 5 Schema di Contratto ALLEGATO 5 Schema di Contratto Allegato 5: Schema di contratto Pag. 1 SCHEMA DI CONTRATTO GARA A PROCEDURA APERTA, INDETTA AI SENSI DEL D. LGS. N. 163/06, PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PROGETTAZIONE

Dettagli

STUDIO DI FATTIBILITÀ SERVIZI IN AFFIDAMENTO AL CONCESSIONARIO S.1.9 SERVIZI DI TRASLOCO E TRASFERIMENTO

STUDIO DI FATTIBILITÀ SERVIZI IN AFFIDAMENTO AL CONCESSIONARIO S.1.9 SERVIZI DI TRASLOCO E TRASFERIMENTO STUDIO DI FATTIBILITÀ SERVIZI IN AFFIDAMENTO AL CONCESSIONARIO S.1.9 SERVIZI DI TRASLOCO E TRASFERIMENTO Coordinamento Generale e Responsabile del Procedimento Dirigente dell A.P.O.P. Responsabile del

Dettagli

COMUNE DI ALTOPASCIO

COMUNE DI ALTOPASCIO COMUNE DI ALTOPASCIO PROVINCIA DI LUCCA C.A.P. 55011 tel. 0583 / 216455 c.f. 00197110463 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO per affidamento incarico del servizio di brokeraggio assicurativo 1 INDICE ART.1 Oggetto

Dettagli

COMUNE DI SALE MARASINO PROVINCIA DI BRESCIA **********

COMUNE DI SALE MARASINO PROVINCIA DI BRESCIA ********** COMUNE DI SALE MARASINO PROVINCIA DI BRESCIA ********** REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DELL ORARIO DI SERVIZIO E DI LAVORO Approvato con deliberazione della Giunta Comunale n. 162 del 19.11.2014

Dettagli

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI MENSA DEI DIPENDENTI DELLA PROVINCIA DI TORINO SOMMARIO

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI MENSA DEI DIPENDENTI DELLA PROVINCIA DI TORINO SOMMARIO REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI MENSA DEI DIPENDENTI DELLA PROVINCIA DI TORINO SOMMARIO Art.1 Principi generali Art.2 Definizione, affidamento, gestione e fruizione del servizio di mensa Art.3 Diritto al servizio

Dettagli

REGOLAMENTO PER L AFFIDAMENTO DELLE MANSIONI DI CUSTODIA PRESSO STABILI COMUNALI

REGOLAMENTO PER L AFFIDAMENTO DELLE MANSIONI DI CUSTODIA PRESSO STABILI COMUNALI COMUNE di SAN COLOMBANO AL LAMBRO BORGO INSIGNE (Titolo Araldico) Provincia di MILANO REGOLAMENTO PER L AFFIDAMENTO DELLE MANSIONI DI CUSTODIA PRESSO STABILI COMUNALI (Approvato con deliberazione del Consiglio

Dettagli

COMUNE DI BELLINO PROVINCIA DI CUNEO. CONTRATTO DI CONCESSIONE SCIOVIA Tra:

COMUNE DI BELLINO PROVINCIA DI CUNEO. CONTRATTO DI CONCESSIONE SCIOVIA Tra: REP. N. ---------------- COMUNE DI BELLINO PROVINCIA DI CUNEO CONTRATTO DI CONCESSIONE SCIOVIA Tra: 1) Il Sig.... responsabile del servizio tecnico..., nato a... il... il quale agisce in nome, per conto

Dettagli

CAPITOLATO D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO. periodo dal 01/03/2016 al 31/12/2018

CAPITOLATO D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO. periodo dal 01/03/2016 al 31/12/2018 SEUS SICILIA EMERGENZA-URGENZA SANITARIA SCpA Sede Legale: Via Villagrazia, 46 Edificio B - 90124 Palermo Registro delle Imprese di Palermo Codice Fiscale e Partita Iva. 05871320825 CAPITOLATO D APPALTO

Dettagli

CITTÀ DI LAMEZIA TERME PROVINCIA di CATANZARO

CITTÀ DI LAMEZIA TERME PROVINCIA di CATANZARO CITTÀ DI LAMEZIA TERME PROVINCIA di CATANZARO AREA TECNICA CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA PERIODICA A NORMA DEL DPR 22 OTTOBRE 2001, N 462 E ART. 13 DPR 162 DEL

Dettagli

SERVIZIO DI RISONANZA MAGNETICA

SERVIZIO DI RISONANZA MAGNETICA Presidio Ospedaliero Nord S.MARIA GORETTI DI LATINA SERVIZIO DI RISONANZA MAGNETICA GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI UNA RM 1,5 T, L AFFIDAMENTO DEI LAVORI DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA

Dettagli