Le associazioni di volontariato in provincia di Lucca

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Le associazioni di volontariato in provincia di Lucca"

Transcript

1 PROVINCIA DI LUCCA SERVIZIO POLITICHE GIOVANILI, SOCIALI E SPORTIVE Le associazioni di volontariato in provincia di Lucca Primi risultati della rilevazione online Alcune statistiche Sezione Volontariato e Terzo Settore Novembre 00

2 Il lavoro è promosso da: Provincia di Lucca Assessorato al volontariato, cooperazione sociale e sport Servizio Politiche Sociali, Giovanili e Sportive Ufficio Volontariato e Terzo Settore Assessore Valentina Cesaretti Dirigente Rossana Sebastiani Il report è realizzato da: Via Alessandro Pieroni, 7 73 Livorno Tel Fax Staff del progetto - Coordinamento della rilevazione Moreno Toigo - Elaborazione dati Moreno Toigo, Ilaria Rapetti, Valeria Ciofi, Massimiliano Faraoni. Note e commenti sono graditi.

3 Associazioni di volontariato in provincia di Lucca Primi risultati rilevazione 00 Sommario Confronto con le altre province toscane... La diffusione sul territorio provinciale Alcuni risultati della rilevazione Settori di attività Servizi e attività Destinatari delle attività Base sociale... 3

4 Associazioni di volontariato in provincia di Lucca Primi risultati rilevazione 00 Confronto con le altre province toscane Figura : Associazioni di volontariato iscritte al Registro della Regione Toscana. Diffusione per provincia Firenze 03 Lucca 3 Siena 303 Pisa Livorno 76 Arezzo Pistoia 0 8 Grosseto 76 Massa Carrara 8 Prato Figura : Associazioni di volontariato iscritte al Registro della Regione Toscana. Densità per 0 mila abitanti per provincia Toscana 70, Siena, Lucca,3 Grosseto Livorno Massa Carrara Pistoia Pisa Arezzo 77, 7,6 7,7 70, 67,3 6,8 Firenze Prato 7,6, Associazioni per 0 mila abitanti Fonte: Elaborazioni su dati Regione Toscana, Sistema Informativo del Terzo Settore, anno 00

5 Associazioni di volontariato in provincia di Lucca Primi risultati rilevazione 00 Figura 3: Associazioni di volontariato. Distribuzione per settore principale di attività. Toscana Toscana Sanitario 37, Sociale 33,6 Culturale 8, Socio-sanitario 7, Protezione civile, Ambientale, Volontariato internazionale Tutela e promozione dei diritti,, % sul totale Fonte: Elaborazioni su dati Regione Toscana, Sistema Informativo del Terzo Settore, anno 00 Figura : Associazioni di volontariato. Distribuzione per settore principale di attività. Provincia di Lucca Lucca Sanitario,6 Sociale 6, Culturale,8 Protezione civile,8 Ambientale 3,8 Socio-sanitario,3 Volontariato internazionale Tutela e promozione dei diritti 0,8 0, % sul totale

6 Associazioni di volontariato in provincia di Lucca Primi risultati rilevazione 00 Figura : Associazioni di volontariato in Toscana. Età media per provincia Toscana,0 Lucca Pisa Arezzo Pistoia Firenze,,,,6, Grosseto Siena Livorno,0 8,8, Massa Carrara 8, Prato 6, Età media Fonte: Elaborazioni su dati Regione Toscana, Sistema Informativo del Terzo Settore, anno 00 6

7 Associazioni di volontariato in provincia di Lucca Primi risultati rilevazione 00 La diffusione sul territorio provinciale Figura 6: Associazioni di volontariato in provincia di Lucca. Distribuzione per zona Quadrante Media Valle 37 % Versilia 3% Quadrante Garfagnana 0 % Area Lucchese 8 0% Fonte: Elaborazioni su dati Provincia di Lucca, Sistema Informativo del Terzo Settore, anno 00 Figura 7: Associazioni di volontariato in provincia di Lucca. Densità per 0 mila abitanti per zona Media provinciale,3 Quadrante Garfagnana 36, Quadrante Media Valle 3, Area Lucchese,7 Versilia 73, Associazioni per 0 mila abitanti Fonte: Elaborazioni su dati Provincia di Lucca, Sistema Informativo del Terzo Settore, anno 00 Figura 8: Associazioni di volontariato in provincia di Lucca per comune sede 7

8 Associazioni di volontariato in provincia di Lucca Primi risultati rilevazione 00 Lucca Capannori Viareggio Camaiore Massarosa Pietrasanta Barga Seravezza Castelnuovo di Garfagnana Bagni di Lucca Porcari Forte dei Marmi Borgo A Mozzano Altopascio Coreglia Antelminelli Stazzema Pieve Fosciana Montecarlo Gallicano Vagli Sotto Pescaglia Villa Basilica San Romano in Garfagnana Piazza al Serchio Molazzana Minucciano Castiglione di Garfagnana Careggine Camporgiano Vergemoli Sillano Fosciandora Fabbriche di Vallico Villa Collemandina Giuncugnano di volontariato Fonte: Elaborazioni su dati Provincia di Lucca, Sistema Informativo del Terzo Settore, anno 00 Figura : Densità per 0 mila abitanti delle associazioni di volontariato per comune sede Vagli Sotto Careggine Vergemoli Pieve Fosciana Fabbriche di Vallico Stazzema Molazzana Villa Basilica Fosciandora Castelnuovo di Garfagnana Bagni di Lucca Lucca San Romano in Garfagnana Sillano Coreglia Antelminelli Gallicano Capannori Barga Montecarlo Borgo A Mozzano Pescaglia Castiglione di Garfagnana Forte dei Marmi Porcari Massarosa Camporgiano Minucciano Camaiore Pietrasanta Piazza al Serchio Seravezza Altopascio Viareggio Villa Collemandina Giuncugnano Associazioni per 0 mila abitanti 3 33 Fonte: Elaborazioni su dati Provincia di Lucca, Sistema Informativo del Terzo Settore, anno 00 8

9 Associazioni di volontariato in provincia di Lucca Primi risultati rilevazione 00 3 Alcuni risultati della rilevazione Nota Le associazioni di volontariato iscritte al Registro Regionale prima della revisione erano 3. Di queste hanno perfezionato la revisione in 386. Le 3 associazioni che non hanno ancora presentato la documentazione per la revisione sono in corso di verifica e verranno probabilmente cancellate dal Registro. A queste associazioni vanno aggiunte una decina di nuove iscrizioni. Le risposte complete al questionario più approfondito sono invece state, alle quali si aggiungono altri questionari parzialmente compilati. Le statistiche di seguito esposte si riferiscono in parte ai dati precedenti alla revisione, in parte ai dati del questionario. 3. Settori di attività Figura : Associazioni di volontariato per zona e per settore principale di attività Area Lucchese Garfagnana Sanitario 3 Sanitario 7 Sociale 7 Protezione civile Culturale 8 Sociale 3 Protezione civile Ambientale Ambientale 7 Volontariato internazionale Socio-sanitario Socio-sanitario Volontariato internazionale Culturale Media Valle Versilia Sanitario Sanitario 6 Sociale Sociale 3 Culturale 3 Socio-sanitario Protezione civile Ambientale Volontariato internazionale Protezione civile 7 Culturale 7 Socio-sanitario Ambientale Volontariato internazionale Fonte: Elaborazioni su dati Provincia di Lucca, Sistema Informativo del Terzo Settore, anno 00

10 Associazioni di volontariato in provincia di Lucca Primi risultati rilevazione 00 Figura : Associazioni di volontariato che hanno risposto al questionario per settori di attività (risposte multiple) Sociale () Sanitario () Culturale (3) 3 Socio-sanitario () 0 Protezione civile (6) 37 Volontariato internazionale (8) Tutela e promozione dei diritti (7) 8 Ambientale () Associazioni che hanno risposto: risposte: Figura : Associazioni di volontariato che svolgono attività nel settore sanitario per sottosettori di attività (risposte multiple) Donazione Sangue () 67 Pronto Soccorso (6) Donazione Organi (3) 7 Ambulatori () 7 Informazione e Prevenzione () 6 Assistenza Ospedaliera () Associazioni che svolgono attività nel settore sanitario: risposte: 7 Fonte: Elaborazioni su dati Provincia di Lucca, Questionario 00 sulle associazioni di volontariato sulle attività 008

11 Associazioni di volontariato in provincia di Lucca Primi risultati rilevazione 00 Figura 3: Associazioni di volontariato che svolgono attività nel settore sociale per sottosettori di attività (risposte multiple) Anziani () 7 Att. Ricreative Sociali () Assistenza Famiglie () 3 Minori - Giovani () Handicap () 8 8 Assistenza Domiciliare () 8 Trasporto Defunti (3) Att. Sportive a car. Sociale (6) Donne (8) Immigrati - Profughi () 8 Senza Fissa Dimora () Detenuti - Ex Detenuti (7) Adozione - Affido (3) Associazioni che svolgono attività nel settore sociale: risposte: 6 Figura : Associazioni di volontariato che svolgono attività nel settore culturale-educativo per sotto-settori di attività (risposte multiple) Convegni, conferenze, seminari () 7 Animazione e intrattenimento (feste, giochi) () 6 Viaggi, gite e soggiorni () Spettacoli (6) Sostegno scolastico () Gruppi di discussione, incontri a tema (8) Promozione dei beni culturali (Es. visite guidate) (3) Mostre () Interventi educativi/formativi (6) Proiezioni () 8 Centro sociale e/o ricreativo (comprendente l oratorio) () 7 Servizio ristorazione/bar () Laboratori espressivi (3) Custodia di beni culturali () Ludoteca () 3 Animazione di strada (7) Altro Associazioni che svolgono attività nel settore culturale-educativo: 3 risposte: 3 Fonte: Elaborazioni su dati Provincia di Lucca, Questionario 00 sulle associazioni di volontariato sulle attività 008

12 Associazioni di volontariato in provincia di Lucca Primi risultati rilevazione Servizi e attività Figura : Servizi/attività svolte nel 008 da associazioni di volontariato attive settore sanitario (risposte multiple) Raccolta sangue () Trasporto malati e soccorso () 6 Ambulatorio sanitario () Tele-soccorso (3) Altro Associazioni che svolgono attività nel settore sanitario: risposte: 8 Figura 6: Servizi/attività svolte nel 008 da associazioni di volontariato attive settore sanitario (risposte multiple) Trasporto facilitato (8) 7 Ascolto telefonico () Centro di ascolto () Distribuzione di beni di prima necessità (3) 8 Sostegno psicologico () 6 Centro o comunità di accoglienza temporanea () 6 Mensa () Alloggio protetto () Segretariato sociale () Banca del tempo () Assistenza legale (3) 3 Servizio di reinserimento lavorativo (6) Mediazione/orientamento al lavoro (8) Centro di accoglienza notturno di ascolto () Consultorio familiare (7) Altro Associazioni che svolgono attività nel settore sociale: risposte: 7 Fonte: Elaborazioni su dati Provincia di Lucca, Questionario 00 sulle associazioni di volontariato sulle attività 008

13 Associazioni di volontariato in provincia di Lucca Primi risultati rilevazione Destinatari delle attività Figura 7:Soggetti deboli a cui si rivolgono le associazioni di volontariato in modo continuativo o occasionale (risposte multiple) Continuativo Saltuario/occasionale () Anziani autosufficienti Anziani non autosufficienti Malati in generale Giovani dai 3 ai 7 anni Bambini sotto i anni Persone in difficoltà economica, poveri Disabili fisici e sensoriali Giovani dai 8 ai anni Persone con problemi psichici / disabili psichici Vittime di eventi naturali (terremoti, alluvioni, etc.) Immigrati Donne in generale Malati con altre patologie specifiche Coppie e famiglie Malati terminali Famiglie monogenitoriali con figli Vittime di incidenti/infortuni Donne con disagi e problematiche specifiche Disoccupati Uomini con disagi e problematiche specifiche Alcolisti Vittime di violenza e abuso Tossicodipendenti Persone senza fissa dimora Nomadi Sieropositivi e malati di Aids Detenuti ed ex-detenuti Prostitute Profughi, rifugiati, richiedenti asilo Fonte: Elaborazioni su dati Provincia di Lucca, Questionario 00 sulle associazioni di volontariato sulle attività 008 Figura 8:Ambito territoriale di attività delle associazioni di volontariato Più comuni 68 3% Provincia % Regione 7% Più regioni o nazione % Internazionale % Quartiere, parrocchia 3 % Distretto, zona 3 % Comune 8 6% Circoscrizione % Fonte: Elaborazioni su dati Provincia di Lucca, Questionario 00 sulle associazioni di volontariato sulle attività 008 3

14 Associazioni di volontariato in provincia di Lucca Primi risultati rilevazione Base sociale Tabella : Composizione sociale delle associazioni di volontariato che hanno risposto al questionario Tipo di soci Con diritto di voto Senza diritto di voto Totale soci Persone fisiche - Totale Persone fisiche - Femmine Persone fisiche - Maschi Persone giuridiche Fonte: Elaborazioni su dati Provincia di Lucca, Questionario 00 sulle associazioni di volontariato sulle attività 008 Figura :Soci delle associazioni di volontariato per genere Persone fisiche - Maschi 8% Persone fisiche - Femmine % Fonte: Elaborazioni su dati Provincia di Lucca, Questionario 00 sulle associazioni di volontariato sulle attività 008 Tabella : Personale che nel 008 ha svolto attività nelle associazioni di volontariato che hanno risposto al questionario per tipologia di rapporto Personale attivo nel 008 Totale di cui: femmine svantaggiati continuativi v.a. % v.a. % v.a. % Soci volontari.67.78,,0. 38, Volontari del Servizio Civile Nazionale 8 63, 0 0,0 0,0 Religiosi 3 8, 0 0,0,3 Soci lavoratori (retribuiti) 3 33,3 0 0,0 7 77,8 Personale retribuito a tempo parziale ,7 3,0 3,7 Personale retribuito a tempo pieno , 0 0,0 6, Collaboratori a progetto 8 67, 7,,3 Collaboratori occasionali ,6 0 0,0 8 6, Altri soggetti 3 3, 0 0,0, Totale calcolato..6,6, , Fonte: Elaborazioni su dati Provincia di Lucca, Questionario 00 sulle associazioni di volontariato sulle attività 008

15 Associazioni di volontariato in provincia di Lucca Primi risultati rilevazione 00

16 Associazioni di volontariato in provincia di Lucca Primi risultati rilevazione 00 Sezione Volontariato e Terzo Settore Provincia di Lucca Servizio Politiche Giovanili, Sociali e Sportive Osservatorio Sociale Provinciale Cortile degli Svizzeri 0 Lucca Tel Fax

Le cooperative sociali in provincia di Lucca

Le cooperative sociali in provincia di Lucca PROVINCIA DI LUCCA SERVIZIO POLITICHE GIOVANILI, SOCIALI E SPORTIVE Le cooperative sociali in provincia di Risultati della rilevazione online 20 Alcune statistiche 202 Le Le cooperative sociali in provincia

Dettagli

AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI LUCCA REGOLAMENTO SERVIZIO DI VIGILANZA AMBIENTALE SVOLTO DA GUARDIE VOLONTARIE

AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI LUCCA REGOLAMENTO SERVIZIO DI VIGILANZA AMBIENTALE SVOLTO DA GUARDIE VOLONTARIE AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI LUCCA REGOLAMENTO SERVIZIO DI VIGILANZA AMBIENTALE SVOLTO DA GUARDIE VOLONTARIE Delibera Consiglio Provinciale n. 3 del 25 gennaio 2006 Articolo 1 - Premessa Il presente

Dettagli

Gli indicatori analizzati

Gli indicatori analizzati Gli indicatori analizzati - Consumi finali per fonte energetica e per settore (P) - Consumi elettrici (P) - Intensità energetica (consumi finali/valore aggiunto) (P) - Contributo all effetto serra - emissioni

Dettagli

Gli indicatori analizzati

Gli indicatori analizzati Gli indicatori analizzati - Mortalità (I) - Mortalità infantile e aborti spontanei (I) - Infortuni sul lavoro e malattie professionali (I) - Qualità delle produzioni alimentari (I) 1 MORTALITÀ (I) Mortalità

Dettagli

AVVISO ALLA CLIENTELA

AVVISO ALLA CLIENTELA AVVISO ALLA CLIENTELA Regione Toscana: informativa alla clientela per la sospensione delle rate dei mutui nei comuni alluvionati OCDPC n. 157 05/03/2014 Informativa alla Clientela per la sospensione delle

Dettagli

TITOLO II Forme d'intervento. TITOLO III Soci. TITOLO IV Capitale Sociale

TITOLO II Forme d'intervento. TITOLO III Soci. TITOLO IV Capitale Sociale Società a responsabilità limitata Soggetto Gestore dell'edilizia Residenziale Pubblica della Provincia di Lucca s.r.l. abbreviabile in "E.R.P. Lucca srl" STATUTO Art. 1 Denominazione Art. 2 Sede Art. 3

Dettagli

Procura della Repubblica di Lucca [BILANCIO DI RESPONSABLITÀ SOCIALE] BILANCIO CONSUNTIVO

Procura della Repubblica di Lucca [BILANCIO DI RESPONSABLITÀ SOCIALE] BILANCIO CONSUNTIVO 2012 2013 Procura della Repubblica di Lucca [BILANCIO DI RESPONSABLITÀ SOCIALE] BILANCIO CONSUNTIVO Sommario Dal Bilancio Preventivo al Bilancio Consuntivo... 2 Il contesto territoriale... 3 La popolazione...

Dettagli

EVENTI ALLUVIONALI VERIFICATISI NELLA REGIONE TOSCANA IL 20, 21 E 24 OTTOBRE 2013.

EVENTI ALLUVIONALI VERIFICATISI NELLA REGIONE TOSCANA IL 20, 21 E 24 OTTOBRE 2013. EVENTI ALLUVIONALI VERIFICATISI NELLA REGIONE TOSCANA IL 20, 21 E 24 OTTOBRE 2013. In attuazione della delibera del Consiglio dei Ministri del 15 novembre 2013 che ha dichiarato lo stato di emergenza per

Dettagli

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it)

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) Oggetto:Richiesta di ammissione alla Consulta delle Organizzazioni che operano nel settore delle

Dettagli

L ospitalità turistica della provincia di Lucca. Caratteristiche strutturali e qualitative delle imprese ricettive (Ottobre 2014)

L ospitalità turistica della provincia di Lucca. Caratteristiche strutturali e qualitative delle imprese ricettive (Ottobre 2014) L ospitalità turistica della provincia di Lucca. Caratteristiche strutturali e qualitative delle imprese ricettive (Ottobre 2014) Servizio Turismo e Promozione del Territorio 1 Sommario Premessa... 3 La

Dettagli

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI GIOVANI IN SERVIZIO CIVILE REGIONALE IN TOSCANA

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI GIOVANI IN SERVIZIO CIVILE REGIONALE IN TOSCANA SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI GIOVANI IN SERVIZIO CIVILE REGIONALE IN TOSCANA ENTE 1) Ente proponente il progetto: AZIENDA USL 2 LUCCA 2) Codice regionale: RT 1S00052 2bis) Responsabile del progetto:

Dettagli

OPPORTUNITA PER IL TERRITORIO Il progetto di riqualificazione e messa in sicurezza delle stazioni ferroviarie della Provincia di Lucca

OPPORTUNITA PER IL TERRITORIO Il progetto di riqualificazione e messa in sicurezza delle stazioni ferroviarie della Provincia di Lucca OPPORTUNITA PER IL TERRITORIO Il progetto di riqualificazione e messa in sicurezza delle stazioni ferroviarie della Provincia di Lucca Lucca, 27 Maggio 2015 L integrazione modale dei trasporti pubblici

Dettagli

Elaborazione reports e studi

Elaborazione reports e studi SINFONIA 2 Progetto per l attivazione di un sistema di formazione rivolto a educatori di servizi d infanzia II edizione Elaborazione reports e studi (Foto dalla Fiaba Il Giardino - Nido Comunale il Grillo

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI

INFORMAZIONI PERSONALI C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome FEDI PATRIZIA Indirizzo 26, VIA BEZZECCA, 55 049 VIAREGGIO ( LU), ITALIA Telefono +390583424478/3388691554 Fax +390583424479 E-mail patrizia.fedi

Dettagli

7 ATTIVITÀ ECONOMICHE

7 ATTIVITÀ ECONOMICHE ATTIVITÀ MOBILITÀ ECONOMICHE E TRAFFI 7 ATTIVITÀ ECONOMICHE 7.1 Introduzione La produzione di beni rappresenta uno dei principali fattori di pressione ambientale nelle società industrializzate in quanto

Dettagli

! " # $ " # % & & ' ( )**+! &,

!  # $  # % & & ' ( )**+! &, ""% & & ' ()**+ &, " %&'(()* +,'- - -./ " 0 1- &. - 2 3. 4.- - - &. 3 5 - - - 6 - - %&. 7& *. - 4., 8)9( : 4. - - 3. 4 ; &6 %. < 7* - " 5 - % * 7 4 4 < &7= ) ' 7 '

Dettagli

Elenco dei comuni appartenenti alla conferenza territoriale n. 1, denominata "Toscana Nord"

Elenco dei comuni appartenenti alla conferenza territoriale n. 1, denominata Toscana Nord Elenco dei comuni appartenenti alla conferenza territoriale n. 1, denominata "Toscana Nord" Abetone Aulla Bagni Di Bagnone Barga Borgo A Mozzano Camaiore Camporgiano Careggine Carrara Casola In Lunigiana

Dettagli

STATUTO DELLA SOCIETÀ G.A.I.A. S.p.A.

STATUTO DELLA SOCIETÀ G.A.I.A. S.p.A. STATUTO DELLA SOCIETÀ G.A.I.A. S.p.A. Art. 1 (Natura giuridica) 1.1 E costituita una società per azioni, a totale partecipazione pubblica, sotto la denominazione G.A.I.A. S.p.A., indicata nel prosieguo

Dettagli

ASSISTENZA DOMICILIARE: L ESPERIENZA DELL ARS TOSCANA

ASSISTENZA DOMICILIARE: L ESPERIENZA DELL ARS TOSCANA DOTT. GIOVANNI BARBAGLI Presidente ARS Toscana ASSISTENZA DOMICILIARE: L ESPERIENZA DELL ARS TOSCANA Dai valori e dai principi generali del Piano sanitario regionale toscano all organizzazione dell offerta

Dettagli

Storia e fini della Misericordia di Borgo a Mozzano

Storia e fini della Misericordia di Borgo a Mozzano LA MISERICORDIA Storia e fini della Misericordia di Borgo a Mozzano La Misericordia di Borgo a Mozzano nasce il 14 marzo del 1897 per l unanime desiderio delle Parrocchie di S. Jacopo e di S. Rocco di

Dettagli

828 Supplemento al Bollettino Ufficiale della Regione Toscana n. 2 del 14.1.2015

828 Supplemento al Bollettino Ufficiale della Regione Toscana n. 2 del 14.1.2015 828 Supplemento al Bollettino Ufficiale della Regione Toscana n. 2 del 14.1.2015 Direzione Generale Diritti di Cittadinanza e Coesione Sociale Area di Coordinamento Politiche di Solidarietà Sociale e Integrazione

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER IL SERVIZIO DI POSTALIZZAZIONE CON RIFERIMENTO AGLI UTENTI DI GAIA SPA

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER IL SERVIZIO DI POSTALIZZAZIONE CON RIFERIMENTO AGLI UTENTI DI GAIA SPA CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER IL SERVIZIO DI POSTALIZZAZIONE CON RIFERIMENTO AGLI UTENTI DI GAIA SPA Art.1 -Oggetto dell appalto L appalto ha ad oggetto il servizio di postalizzazione così articolato:

Dettagli

COMUNE DI CECINA. Portafoglio Societa Partecipate

COMUNE DI CECINA. Portafoglio Societa Partecipate Comune di Cecina Provincia di Livorno COMUNE DI CECINA Portafoglio Societa Partecipate 2011 90 80 70 60 50 40 30 20 10 0 1 Trim. 2 Trim. 3 Trim. 4 Trim. Comune di Cecina Piazza Carducci n. 28 57023 Cecina

Dettagli

ESITO CHIAMATE NUMERO VERDE AVIS TOSCANA. Anni 2001-2002

ESITO CHIAMATE NUMERO VERDE AVIS TOSCANA. Anni 2001-2002 CONVENZIONE TIROCINIO FORMATIVO E DI ORIENTAMENTO CON L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI FIRENZE - FACOLTA DI LETTERE ESITO CHIAMATE NUMERO VERDE AVIS TOSCANA Anni 2001-2002 Firenze, Marzo 2004 Elaborazione Dati:

Dettagli

Tipologia utenti presi in carico dal Ser.T di Prato. Tab.5.15: Tipologia utenti presi in carico dal Ser.T di Prato per classi di età

Tipologia utenti presi in carico dal Ser.T di Prato. Tab.5.15: Tipologia utenti presi in carico dal Ser.T di Prato per classi di età Tab.5.14: Tipologia utenti presi in carico dal Ser.T di Prato Tipologia utenti presi in carico dal Ser.T di Prato Nuovi utenti 72 48 44 51 106 133 Proporzione di maschi (nuovi utenti) 93% 92% 86% 78% 84%

Dettagli

SCHEDA DI ISCRIZIONE

SCHEDA DI ISCRIZIONE (Si prega di compilare il questionario in stampatello) 1. DATI ANAGRAFICI SCHEDA DI ISCRIZIONE Denominazione (riportare per esteso la denominazione prevista nello Statuto societario)...... (sigla)......

Dettagli

Indagine sugli interventi e i servizi sociali dei Comuni singoli o associati Anno 2006. Glossario

Indagine sugli interventi e i servizi sociali dei Comuni singoli o associati Anno 2006. Glossario Indagine sugli interventi e i servizi sociali dei Comuni singoli o associati Anno 2006 Glossario INTERVENTI E SERVIZI A) Attività di Servizio sociale professionale: Gli interventi di servizio sociale professionale

Dettagli

alla Deliberazione Giunta Provinciale di Lucca N.182 del 27.08.2013 PROTOCOLLO D'INTESA TRA

alla Deliberazione Giunta Provinciale di Lucca N.182 del 27.08.2013 PROTOCOLLO D'INTESA TRA alla Deliberazione Giunta Provinciale di Lucca N.182 del 27.08.2013 Promosso dalla Provincia di Lucca PROTOCOLLO D'INTESA TRA ALLEGATO N.1 I Comuni della Piana di Lucca, Media Valle del Serchio e Garfagnana

Dettagli

Formazione obbligatoria per operare nell ambito dell assistenza familiare luglio 2012 luglio 2013

Formazione obbligatoria per operare nell ambito dell assistenza familiare luglio 2012 luglio 2013 S.I.F.A. Formazione obbligatoria per operare nell ambito dell assistenza familiare luglio 2012 luglio 2013 Relazione finale Il progetto SI. F.A. In Rete, attività formativa finanziata dalla Provincia di

Dettagli

Sedi di realizzazione, ambiti di impiego e numero posti disponibili:

Sedi di realizzazione, ambiti di impiego e numero posti disponibili: ALLEGATO 1 ENTI E SEDI DI REALIZZAZIONE DEI PROGETTI DI SERVIZIO CIVILE VOLONTARIO ARCI Servizio Civile www.arciserviziocivile.it Numero totale posti: 18 Via Monti di Pietralata, 16 00157 ROMA - Tel. 06.179

Dettagli

Fondo interno di solidarietà Nicola Balbo - Fosber

Fondo interno di solidarietà Nicola Balbo - Fosber Fapim compie 40 ANNI Anno II - Edizione n. 1 - Marzo 2014 Il 2014 è un anno importante per la Fapim di Altopascio, perché è l anno in cui l azienda festeggia i 40 anni di attività. Saranno diversi i momenti

Dettagli

Glossario UNITÀ DI RILEVAZIONE

Glossario UNITÀ DI RILEVAZIONE INDAGINE SUGLI INTERVENTI E I SERVIZI SOCIALI DEI COMUNI SINGOLI O ASSOCIATI. ANNO 2011 1 Glossario UNITÀ DI RILEVAZIONE Comune: a questa categoria appartengono tutti i comuni italiani. Distretto/Ambito/Zona

Dettagli

( # ) &(( * +, $ )' -! " # $. ( # / 0 &'$ (( * + 1 $2 0 0($. 0$3 0 ( (( 4 0!" # "$% &$ & ' # %#" " '' "5 5 ( $$6$3 ( $11$ " 4 0 $.

( # ) &(( * +, $ )' -!  # $. ( # / 0 &'$ (( * + 1 $2 0 0($. 0$3 0 ( (( 4 0! # $% &$ & ' # %#  '' 5 5 ( $$6$3 ( $11$  4 0 $. ! " # %&' ( # ) &(( * +, )' -! " #. ( # / 0 &' (( * + 1 2 0 0(. 03 0 ( (( 4 0!" # "% & & ' # %#" " '' ()*)))* "5 5 ( 63 ( 11 " 4 0. 7 4 7 ( + ' ",,*))) " 8 5 (( #. # 6 " - "5 9 " 4 9 " " - ":7 8 + " 5

Dettagli

MARGINALITÀ. Detenuti

MARGINALITÀ. Detenuti MARGINALITÀ 156 MARGINALITÀ Il Piano Zonale identifica fra i suoi obiettivi la necessità di intervenire nelle situazioni di povertà e di emarginazione, cercando di individuarne le cause e di contribuire

Dettagli

INDICE. Classificazione Interventi e Servizi Regione Campania per la promozione della sicurezza sociale

INDICE. Classificazione Interventi e Servizi Regione Campania per la promozione della sicurezza sociale INDICE Classificazione Interventi e Servizi Regione Campania per la promozione della sicurezza sociale Cod. Clas. AREA WELFARE D'ACCESSO A1 A1 Segretariato Sociale A2 D1 Servizio Sociale Professionale

Dettagli

CURRICULUM VITAE. PICCHI Marco Paolo Carlo. Titoli di Studio. Attività Professionali. Lucca - 28/07/1960 c.f.: PCCMCP60L28E715N P.

CURRICULUM VITAE. PICCHI Marco Paolo Carlo. Titoli di Studio. Attività Professionali. Lucca - 28/07/1960 c.f.: PCCMCP60L28E715N P. CURRICULUM VITAE PICCHI Marco Paolo Carlo Lucca - 28/07/1960 c.f.: PCCMCP60L28E715N P. IVA: 01955870462 Vetriano - Loc. Colle, 14 - Pescaglia LU 55064 tel. 0583 358068 fax 0583 358068 cell. 333 6163239

Dettagli

Istituto Nazionale di Statistica RILEVAZIONE STATISTICA SUI PRESIDI RESIDENZIALI SOCIO-ASSISTENZIALI E SOCIO-SANITARI - ANNO 2009

Istituto Nazionale di Statistica RILEVAZIONE STATISTICA SUI PRESIDI RESIDENZIALI SOCIO-ASSISTENZIALI E SOCIO-SANITARI - ANNO 2009 Istituto Nazionale di Statistica RILEVAZIONE STATISTICA SUI PRESIDI RESIDENZIALI SOCIO-ASSISTENZIALI E SOCIO-SANITARI - ANNO 2009 GUIDA ALLA COMPILAZIONE DEL QUESTIONARIO Il questionario deve essere compilato

Dettagli

Indagine sugli interventi e i servizi sociali dei Comuni singoli o associati Anno 2010

Indagine sugli interventi e i servizi sociali dei Comuni singoli o associati Anno 2010 Ministero Lavoro e le Politiche sociali Conferenza le Regioni e le Province Autonome Indagine sugli interventi e i servizi sociali dei Comuni singoli o associati Anno 2010 SEGRETO STATISTICO, OBBLIGO DI

Dettagli

ELENCO CLASSIFICAZIONE SISMICA DEL GRT 431/06

ELENCO CLASSIFICAZIONE SISMICA DEL GRT 431/06 AREZZO Stia 2 Pratovecchio 2 Poppi 2 Bibbiena 2 Chiusi della Verna 2 Castel San Niccolo' 2 Montemignaio 2 Sestino 2 Pieve Santo Stefano 2 Badia Tedalda 2 Ortignano Raggiolo 2 Caprese Michelangelo 2 Chitignano

Dettagli

Glossario UNITÀ DI RILEVAZIONE

Glossario UNITÀ DI RILEVAZIONE INDAGINE SUGLI INTERVENTI E I SERVIZI SOCIALI DEI COMUNI SINGOLI O ASSOCIATI. ANNO 2012 1 Glossario UNITÀ DI RILEVAZIONE Comune: a questa categoria appartengono tutti i comuni italiani. Distretto/Ambito/Zona

Dettagli

Una sanità cattolica nascosta. L impegno per gli invisibili!

Una sanità cattolica nascosta. L impegno per gli invisibili! Seminario di studio PER UNA SANITA DI VALORE Montesilvano, 1 dicembre 2009 Una sanità cattolica nascosta. L impegno per gli invisibili! Il caso degli immigrati, rifugiati e rom Salvatore Geraci Società

Dettagli

1.C AREA INTEGRAZIONE SOCIO-SANITARIA

1.C AREA INTEGRAZIONE SOCIO-SANITARIA 1.C AREA INTEGRAZIONE SOCIO-SANITARIA Nella tabella riepilogativa, per le singole tipologie erogative di carattere socio sanitario, sono evidenziate, accanto al richiamo alle prestazioni sanitarie, anche

Dettagli

In Breve. n. 8/2011. I servizi alla persona: le unità di offerta sociali e socio sanitarie in Lombardia. Informativa Breve. I servizi per gli anziani

In Breve. n. 8/2011. I servizi alla persona: le unità di offerta sociali e socio sanitarie in Lombardia. Informativa Breve. I servizi per gli anziani Servizio Studi e Valutazione Politiche regionali Ufficio Analisi Leggi e Politiche regionali Dicembre 2011 Informativa Breve In Breve 8/2011 I servizi per gli anziani I servizi per la disabilità I servizi

Dettagli

IL PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DELLE STAZIONI

IL PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DELLE STAZIONI IL PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DELLE STAZIONI Tratta Lucca - Aulla Stazione di Castelnuovo di Garfagnana Progetto di riqualificazione della stazione di Castelnuovo di Garfagnana Sistemazioni esterne

Dettagli

SCHEDE REGIONALI DI SPESA DISTINTE PER AREE DI INTERVENTO DEL COMUNE DI RIMINI

SCHEDE REGIONALI DI SPESA DISTINTE PER AREE DI INTERVENTO DEL COMUNE DI RIMINI SCHEDE REGIONALI DI SPESA DISTINTE PER AREE DI INTERVENTO DEL COMUNE DI RIMINI 2 MICRO 2007 1. Ente Comune: Denominazione RIMINI Ente Associato: Denominazione PREVENTIVO PER MICROAREE 2007 Dati identificativi

Dettagli

Servizi Sociali. in evoluzione: da selettività ad universalità

Servizi Sociali. in evoluzione: da selettività ad universalità Servizi Sociali in evoluzione: da selettività ad universalità Complessità Non Non si si limitano ad ad un un tempo preciso della della vita vita Pluralità di di interventi Personalizzazione degli degli

Dettagli

Stemma Cognome Nome Età Comune di residenza Prov.

Stemma Cognome Nome Età Comune di residenza Prov. ALCARO GENNARO 38 PRATO PO ALIOTO ENRICO 48 FOSDINOVO MS AMMAZZINI ANNUNZIATA 50 VILLA BASILICA LU ANDOLFO ANDREA 25 COREGLIA ANTELMINELLI LU ANDRIANI MARCO 30 FIRENZE FI ANGELI MAURIZIO 51 AULLA MS ARRIGHI

Dettagli

Amministrazione comunale RELAZIONE PREVISIONALE E PROGRAMMATICA

Amministrazione comunale RELAZIONE PREVISIONALE E PROGRAMMATICA Amministrazione comunale RELAZIONE PREVISIONALE E PROGRAMMATICA 2013 2014 2015 SEZIONE 1 CARATTERISTICHE GENERALI DELLA POPOLAZIONE, DEL TERRITORIO, DELL ECONOMIA INSEDIATA E DEI SERVIZI DELL ENTE 1.1

Dettagli

Bando provinciale assegnazione alloggi E.R.P. 2000 2003 Domande accolte 1.001 1.063 - di cui stranieri 237 253 Fonte: Comune di Prato - Ufficio Casa

Bando provinciale assegnazione alloggi E.R.P. 2000 2003 Domande accolte 1.001 1.063 - di cui stranieri 237 253 Fonte: Comune di Prato - Ufficio Casa Emergenza casa L emergenza abitativa costituisce uno dei principali indicatori di disagio sociale diffuso sul territorio. Per valutare la portata del fabbisogno abitativo nell area, riportiamo di seguito

Dettagli

Presidente/Legale rappresentante pro-tempore dell Associazione di Promozione Sociale. Località/Comune Prov. Cap. Via/Piazza n.

Presidente/Legale rappresentante pro-tempore dell Associazione di Promozione Sociale. Località/Comune Prov. Cap. Via/Piazza n. Allegato A DOMANDA D ISCRIZIONE AL REGISTRO REGIONALE DELLE ASSOCIAZIONI DI PROMOZIONE SOCIALE Articolazione Provinciale di Prato (legge regionale 9 dicembre 2002, n.42 Regolamento provinciale approvato

Dettagli

Un mondo di carta Una eccellenza internazionale Una opportunità per il tuo lavoro

Un mondo di carta Una eccellenza internazionale Una opportunità per il tuo lavoro Ed. 11 2013/2014 MASTER PRODUZIONE DELLA CARTA/CARTONE E GESTIONE DEL SISTEMA PRODUTTIVO Un mondo di carta Una eccellenza internazionale Una opportunità per il tuo lavoro 98% PLACEMENT Main sponsor Promotore

Dettagli

Gli indicatori analizzati

Gli indicatori analizzati Gli indicatori analizzati - Inquinamento acustico (Livelli sonori rilevati nelle aree urbane e lungo le infrastrutture stradali) (S) - Classificazione acustica (Comuni zonizzati e popolazione provinciale

Dettagli

DIOCESI DI ROMA XVI^ PREFETTURA ARTICOLO - 4 - FINALITÀ * ORGANISMO PASTORALE PER LA CARITA' * - * -

DIOCESI DI ROMA XVI^ PREFETTURA ARTICOLO - 4 - FINALITÀ * ORGANISMO PASTORALE PER LA CARITA' * - * - DIOCESI DI ROMA XVI^ PREFETTURA * ORGANISMO PASTORALE PER LA CARITA' * - * - CARITAS PARROCCHIALE S. MARIA REGINA MUNDI ARTICOLO - 1 - ISTITUZIONE 1. E istituita nella Parrocchia di S. Maria Regina Mundi,

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

I Piccoli Comuni della provincia di Frosinone: caratteristiche e distribuzione territoriale

I Piccoli Comuni della provincia di Frosinone: caratteristiche e distribuzione territoriale PROVINCIA DI FROSINONE ASSESSORATO ALLE POLITICHE SOCIALI OSSERVATORIO PROVINCIALE PER LE POLITICHE SOCIALI I Fogli dell Osservatorio I Piccoli Comuni della provincia di Frosinone: caratteristiche e distribuzione

Dettagli

Famiglie in salita Rapporto 2009 su povertà ed esclusione sociale in Italia a cura di Caritas Italiana - Fondazione Zancan

Famiglie in salita Rapporto 2009 su povertà ed esclusione sociale in Italia a cura di Caritas Italiana - Fondazione Zancan Famiglie in salita Rapporto 2009 su povertà ed esclusione sociale in Italia a cura di Caritas Italiana - Fondazione Zancan LOMBARDIA: sintesi di alcuni dati 1. IL PUNTO DI PARTENZA: UNO SGUARDO STORICO

Dettagli

Gruppo Arezzo 5 ANDATA RITORNO. Stazione di Partenza: Treno speciale n 31380. Partenza ore: 11,35 Arrivo a Viareggio: 15,29. Treno speciale n 31391

Gruppo Arezzo 5 ANDATA RITORNO. Stazione di Partenza: Treno speciale n 31380. Partenza ore: 11,35 Arrivo a Viareggio: 15,29. Treno speciale n 31391 Gruppo Arezzo 5 AREZZO Treno speciale n 31380 Partenza ore: 11,35 Arrivo a Viareggio: 15,29 Treno speciale n 31391 Partenza ore: 16,30 Arrivo a Arezzo: 20,05 Gruppo Arezzo 8 AREZZO Treno speciale n 31380

Dettagli

informagiovani: facciamo il PUnTo in ToSCana

informagiovani: facciamo il PUnTo in ToSCana informagiovani: FACCIAMO IL PUNTO IN TOSCANA La pubblicazione è stata realizzata nel mese di gennaio 2012 dalla struttura di Anci Toscana INDICE INFORMAGIOVANI IN TOSCANA p. 5 Dati generali p. 6 dati SUL

Dettagli

Comitato ARCI Tipo di Attività Descrizione Note Siena. Pistoia. Cecina

Comitato ARCI Tipo di Attività Descrizione Note Siena. Pistoia. Cecina Comitato ARCI Tipo di Attività Descrizione Note Siena -Lingua e Cultura italiana per donne straniere. -Danze e culture straniere. -Festival dei Popoli 4 giorni. -Presentazioni della Costituzione italiana

Dettagli

IL PRESIDENTE BACCELLI: SUBITO AL GOVERNO LA RICHIESTA DI STATO DI CALAMITA PER GLI EVENTI ALLUVIONALI

IL PRESIDENTE BACCELLI: SUBITO AL GOVERNO LA RICHIESTA DI STATO DI CALAMITA PER GLI EVENTI ALLUVIONALI ALLUVIONE LUCCHESIA: il presidente della Provincia di Lucca, Baccelli, chiede al Governo il riconoscimento dello Stato di calamità. Stimati 20 milioni di euro per la sistemazione degli argini del Serchio

Dettagli

Immigrazione, come dove e quando

Immigrazione, come dove e quando Immigrazione, come dove e quando Manuale d uso per l integrazione Edizione 2008 a cura del Ministero del lavoro, della Salute e Politiche Sociali Settore Politiche Sociali www.solidarietasociale.gov.it

Dettagli

Toscana. N. treno Stazione di partenza Ora part. Stazione di arrivo Note

Toscana. N. treno Stazione di partenza Ora part. Stazione di arrivo Note Toscana N. treno Stazione di partenza Ora part. Stazione di arrivo Note Linea Bologna - Firenze 6581 Bologna Centrale 06:15 Prato Centrale 11521 Bologna Centrale 06:40 Prato Centrale Si effettua nei lavorativi

Dettagli

Indagine sugli interventi e i servizi sociali dei Comuni singoli o associati Anno 2010. Glossario

Indagine sugli interventi e i servizi sociali dei Comuni singoli o associati Anno 2010. Glossario Indagine sugli interventi e i servizi sociali dei Comuni singoli o associati Anno 2010 Glossario INTERVENTI E SERVIZI A) Attività di Servizio sociale professionale: Gli interventi di servizio sociale professionale

Dettagli

GIOVANI E POLITICHE SOCIALI

GIOVANI E POLITICHE SOCIALI GIOVANI E POLITICHE SOCIALI Le Politiche per i Giovani L Amministrazione Comunale si è posta l obiettivo di potenziare gli interventi a favore dei giovani attraverso lo sviluppo della loro creatività ed

Dettagli

Dalle Apuane al mare: una rete di libri

Dalle Apuane al mare: una rete di libri Comune di Camaiore Comune di Forte dei Marmi Comune di Massarosa Comune di Pietrasanta Comune di Seravezza Comune di Stazzema Comune di Viareggio ASL 12 Versilia Dalle Apuane al mare: una rete di libri

Dettagli

della Regione Toscana mercoledì, 4 febbraio 2015 Bollettino Ufficiale: piazza dell'unità Italiana, 1-50123 Firenze - Fax: 055-4384620

della Regione Toscana mercoledì, 4 febbraio 2015 Bollettino Ufficiale: piazza dell'unità Italiana, 1-50123 Firenze - Fax: 055-4384620 Anno XLVI Repubblica Italiana BOLLETTINO UFFICIALE della Regione Toscana Parte Seconda n. 5 mercoledì, 4 febbraio 2015 Firenze Bollettino Ufficiale: piazza dell'unità Italiana, 1-50123 Firenze - Fax: 055-4384620

Dettagli

Siamo qui per raccontarvi la storia di un progetto e la costruzione di un Opera. Il Punto di Partenza Società Cooperativa Sociale a.r.l.

Siamo qui per raccontarvi la storia di un progetto e la costruzione di un Opera. Il Punto di Partenza Società Cooperativa Sociale a.r.l. Siamo qui per raccontarvi la storia di un progetto e la costruzione di un Opera Il Punto di Partenza Società Cooperativa Sociale a.r.l. onlus IL PUNTO DI PARTENZA Società Cooperativa sociale a.r.l. ONLUS

Dettagli

1 Sanità. 1.1 Iscrizione al Servizio Sanitario Nazionale (SSN)

1 Sanità. 1.1 Iscrizione al Servizio Sanitario Nazionale (SSN) 1 Sanità 1.1 Iscrizione al Servizio Sanitario Nazionale (SSN) Il Servizio Sanitario Nazionale è l insieme di strutture e servizi che assicurano la tutela della salute e l assistenza sanitaria a tutti i

Dettagli

Disegno di Legge Regionale. Norme per contrastare e prevenire la violenza di genere. Art.1 Principi

Disegno di Legge Regionale. Norme per contrastare e prevenire la violenza di genere. Art.1 Principi Disegno di Legge Regionale Norme per contrastare e prevenire la violenza di genere Art.1 Principi La Regione Sicilia, in attuazione dei principi della Costituzione e delle leggi vigenti, delle risoluzioni

Dettagli

- Schema-tipo regolamento per il funzionamento della Conferenza dei Sindaci

- Schema-tipo regolamento per il funzionamento della Conferenza dei Sindaci CRONOPROGRAMMA GENERALE ASSESSORATO POLITICHE SOCIALI, TERZO SETTORE, COOP. SVILUPPO, POLITICHE GIOVANILI, PARI OPPORTUNITA PARTE 1: AZIONI DI SISTEMA 1. Assetti organizzativi e istituzionali a. Ruolo

Dettagli

Il Centro CASA: un servizio socio-sanitario per le persone affette da HIV/AIDS

Il Centro CASA: un servizio socio-sanitario per le persone affette da HIV/AIDS Il Centro CASA: un servizio socio-sanitario per le persone affette da HIV/AIDS Maria Bona Venturi CENTRO C.A.S.A. AIDS Dipartimento delle Cure Primarie Azienda USL di Bologna 1 Il Centro C.A.S.A. (Centro

Dettagli

C O M U N E DI C A I V A N O. Provincia di Napoli SETTORE POLITICHE SOCIALI CORSO UMBERTO N. 413 80023 CAIVANO (NA) TEL. 0818800812/13 FAX 0818305224

C O M U N E DI C A I V A N O. Provincia di Napoli SETTORE POLITICHE SOCIALI CORSO UMBERTO N. 413 80023 CAIVANO (NA) TEL. 0818800812/13 FAX 0818305224 C O M U N E DI C A I V A N O Provincia di Napoli SETTORE POLITICHE SOCIALI CORSO UMBERTO N. 413 80023 CAIVANO (NA) TEL. 0818800812/13 FAX 0818305224 GUIDA AI SERVIZI 2011 Comune di Caivano - Guida ai Servizi

Dettagli

Elenco Determinazioni Dirigenziali - Concessioni 1^ semestre 2015

Elenco Determinazioni Dirigenziali - Concessioni 1^ semestre 2015 Elenco Determinazioni Dirigenziali - 1^ semestre 2015 N.Gen. Data Rep. Oggetto Ufficio 59 09/01/2015 T.U. 11/12/1933 N. 1775 - UTILIZZAZIONE ACQUE PUBBLICHE - RETTIFICA DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 3192

Dettagli

ANZIANI. A cura dell Ufficio Domiciliarità della Divisione Servizi Sociali

ANZIANI. A cura dell Ufficio Domiciliarità della Divisione Servizi Sociali SERVIZI SOCIALI PER I CITTADINI IN SITUAZIONI DI BISOGNO 1 2 ANZIANI A cura dell Ufficio Domiciliarità della Divisione Servizi Sociali La necessità di offrire una rete di protezione a quella fascia di

Dettagli

Toscana. N. treno Stazione di partenza Ora part. Stazione di arrivo Note

Toscana. N. treno Stazione di partenza Ora part. Stazione di arrivo Note Toscana N. treno Stazione di partenza Ora part. Stazione di arrivo Note Linea Bologna - Firenze 6581 Bologna Centrale 06:15 Prato Centrale 11521 Bologna Centrale 06:40 Prato Centrale 6599 Bologna Centrale

Dettagli

Accordo Tra. L anno.., il giorno. del mese di., alle ore. presso la sede della Regione Toscana, Piazza Duomo 10 Firenze.

Accordo Tra. L anno.., il giorno. del mese di., alle ore. presso la sede della Regione Toscana, Piazza Duomo 10 Firenze. Allegato A Accordo Tra REGIONE TOSCANA AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARI A CAREGGI AZIENDA USL 7 SIENA AZIENDA USL 8 AREZZO AZIENDA USL 10 FIRENZE PROVINCIA DI LUCCA L anno.., il giorno. del mese di., alle

Dettagli

Marco Cannata. Formato europeo per il curriculum vitae. Informazioni personali. Nome ESPERIENZA LAVORATIVA. Date (da a) Dal 27.01.1999 al 27.03.

Marco Cannata. Formato europeo per il curriculum vitae. Informazioni personali. Nome ESPERIENZA LAVORATIVA. Date (da a) Dal 27.01.1999 al 27.03. CV Formato europeo per il curriculum vitae Informazioni personali Nome Marco Cannata ESPERIENZA LAVORATIVA Date (da a) Dal 27.01.1999 al 27.03.1999 Amministrazione Comunale di Camaiore (LU) Piazza San

Dettagli

LA GIUNTA REGIONALE. SU PROPOSTA dell Assessore alle Politiche Sociali e Famiglia;

LA GIUNTA REGIONALE. SU PROPOSTA dell Assessore alle Politiche Sociali e Famiglia; Oggetto: Piano di utilizzazione annuale 2011 degli stanziamenti per il sistema integrato regionale di interventi e servizi sociali. Approvazione documento concernente Linee guida ai Comuni per l utilizzazione

Dettagli

Bilancio di coerenza 2014

Bilancio di coerenza 2014 Bilancio di coerenza 2014 Chi siamo Consiglio di amministrazione La Banca di Credito Cooperativo di Vignole e della Montagna Pistoiese è una tra le più antiche bcc toscane e italiane. Fondata nel 1904

Dettagli

Il contributo delle associazioni familiari all affermazione dei diritti dei minori

Il contributo delle associazioni familiari all affermazione dei diritti dei minori Il contributo delle associazioni familiari all affermazione dei diritti dei minori Annamaria Columbu, UBI MINOR 1994 alcune associazioni operanti in Toscana si incontrano per preparare la Conferenza Nazionale

Dettagli

COMUNE DI MILANO PIANO DI ZONA: IL PIANO REGOLATORE DEI SERVIZI SOCIALI

COMUNE DI MILANO PIANO DI ZONA: IL PIANO REGOLATORE DEI SERVIZI SOCIALI COMUNE DI MILANO PIANO DI ZONA: IL PIANO REGOLATORE DEI SERVIZI SOCIALI Il Piano di Zona è lo strumento fondamentale attraverso cui i Comuni, in collaborazione con tutti i soggetti attivi sul territorio,

Dettagli

Organo Nome Cognome Inizio Carica Fine Carica. Approvazione Bilancio 2014 Vice Presidente CDA Bruno Pecchi 13 luglio 2012 3 esercizi

Organo Nome Cognome Inizio Carica Fine Carica. Approvazione Bilancio 2014 Vice Presidente CDA Bruno Pecchi 13 luglio 2012 3 esercizi FIDI Toscana S.p.a. ANAGRAFICA Nome: Codice ATECO: 64.99.6 Forma Giuridica: S.p.a. Tipologia: Attività: Indirizzo: Città: FIDI Toscana S.p.a. Società Partecipate Esercizio del credito, raccolta del risparmio,

Dettagli

PERIODO DI RIFERIMENTO: GENNAIO 2011 OTTOBRE 2014

PERIODO DI RIFERIMENTO: GENNAIO 2011 OTTOBRE 2014 MONITORAGGIO E ANALISI DELLA REPUTAZIONE ONLINE DEI COMUNI DI BARGA, BORGO A MOZZANO, CAPANNORI, FORTE DEI MARMI, LUCCA, PIETRASANTA E VIAREGGIO E DELLE AREE DELLA GARFAGNANA, LUCCHESIA, MEDIAVALLE E VERSILIA.

Dettagli

Progetto sui comportamenti a rischio di IST:

Progetto sui comportamenti a rischio di IST: Progetto sui comportamenti a rischio di IST: studio nel Centro fiorentino Cipriani F., Silvestri C., Alice B. Osservatorio di Epidemiologia - ARS Toscana www.ars.toscana.it francesco.cipriani@ars.toscana.it

Dettagli

Indice delle tavole statistiche

Indice delle tavole statistiche INTERVENTI E SERVIZI SOCIALI DEI COMUNI SINGOLI O ASSOCIATI - ANNO 1 Indice delle tavole statistiche A) Spesa a livello regionale per interventi e servizi sociali dei comuni singoli e associati Tavola

Dettagli

AICS LUCCA Comunicato Ufficiale n. 42

AICS LUCCA Comunicato Ufficiale n. 42 1 VIA SAN NICOLAO 65, 55100 Lucca 953794 FAX 955600 http://www.aicslucca.it e-mail calcio@aicslucca.it STAGIONE SPORTIVA 2014/2015 SETTORE CALCIO AMATORI COMUNICATO UFFICIALE N. 42 - Comunicazione Lega

Dettagli

ELENCO PROGETTI PER FINANZIAMENTO IMPIANTI SPORTIVI PROVINCIA DI AREZZO ANNO 2014 L.R.72/2000

ELENCO PROGETTI PER FINANZIAMENTO IMPIANTI SPORTIVI PROVINCIA DI AREZZO ANNO 2014 L.R.72/2000 ELENCO PROGETTI PER FINANZIAMENTO IMPIANTI SPORTIVI PROVINCIA DI AREZZO ANNO 2014 L.R.72/2000 N. Comune Progetto 1 San Giovanni Costruzione copertura metallica sulla tribuna spettatori annessa Valdarno

Dettagli

Carta dei Servizi rev. 0 del 10 dicembre 2009. Servizi Socio-Sanitari per la disabilità

Carta dei Servizi rev. 0 del 10 dicembre 2009. Servizi Socio-Sanitari per la disabilità Carta dei Servizi rev. 0 del 10 dicembre 2009 Servizi Socio-Sanitari AZIENDA ULSS N. 22 Bussolengo (VR) Unità Complessa Disabilità Direttore Dott. Gabriele Bezzan Funzionario Dott.ssa Liliana Menegoi Segreteria

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O INFORMAZIONI PERSONALI. Nome. Telefono 0667665321 Fax 0667665330 E-mail r.coglitore@provincia.roma.it

F O R M A T O E U R O P E O INFORMAZIONI PERSONALI. Nome. Telefono 0667665321 Fax 0667665330 E-mail r.coglitore@provincia.roma.it F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Telefono 0667665321 Fax 0667665330 E-mail r.coglitore@provincia.roma.it Data di nascita 09.01.1965 ESPERIENZA

Dettagli

Società della Salute dell Area Socio Sanitaria Versilia. NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO AL 31/12/2013 Gli importi presenti sono espressi in Euro.

Società della Salute dell Area Socio Sanitaria Versilia. NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO AL 31/12/2013 Gli importi presenti sono espressi in Euro. NOTA INTEGRATIVA Società della Salute dell Area Socio Sanitaria Versilia NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO AL 31/12/2013 Gli importi presenti sono espressi in Euro. CRITERI DI FORMAZIONE Il seguente bilancio

Dettagli

Volontariato e Associazioni no-profit a Ferrara

Volontariato e Associazioni no-profit a Ferrara AGIRE SOCIALE C.S.V. FERRARA Volontariato e Associazioni no-profit a Ferrara Ferrara 15 febbraio 2013 1 Il Terzo Settore in provincia di Ferrara: un po di numeri (dati al 31/12/2012) Organizzazioni di

Dettagli

Ristrutturazione Vigneti

Ristrutturazione Vigneti Ristrutturazione Vigneti newsletter Agenzia regionale toscana per le erogazioni in agricoltura n. 5 - novembre 2004 OCM Vitivinicolo Regolamento CE n. 1493/1999 Riepilogo per provincia. (dati campagna

Dettagli

Allegato B Strutture soggette a Dich. Inizio Attività (regol. di cui alla L.R. 11/2007 del C.S.S. Alta Irpinia)

Allegato B Strutture soggette a Dich. Inizio Attività (regol. di cui alla L.R. 11/2007 del C.S.S. Alta Irpinia) DENOMINAZIONE SERVIZIO 01 ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA CON SERVIZI SANITARI Il servizio di assistenza domiciliare integrata consiste in interventi da fornire ai cittadini al fine di favorire la permanenza

Dettagli

I servizi minimi garantiti per legge, nei soli giorni feriali, sono individuati per linea,numero di treno e orario effettivo di partenza.

I servizi minimi garantiti per legge, nei soli giorni feriali, sono individuati per linea,numero di treno e orario effettivo di partenza. Servizi minimi garantiti del trasporto locale nelle fasce orarie di maggiore frequentazione ( dalle ore 06.00 alle ore 09.00 e dalle ore 18.00 alle ore 21.00 dei giorni feriali) I servizi minimi garantiti

Dettagli

Comune di SCANDICCI. Fondo europeo per l integrazione di cittadini di paesi terzi BROSHURË XHEPI E SCANDICCI-T. Udhëzues shërbimesh për qytetarët

Comune di SCANDICCI. Fondo europeo per l integrazione di cittadini di paesi terzi BROSHURË XHEPI E SCANDICCI-T. Udhëzues shërbimesh për qytetarët Progetto cofinanziato da 1 UNIONE EUROPEA Comune di SCANDICCI Fondo europeo per l integrazione di cittadini di paesi terzi SCANDICCI IN TASCA Guida ai servizi per i cittadini SCANDICCI IN YOUR POCKET Guide

Dettagli

Piano Sanitario del Dipartimento di Prevenzione AUSL 2 Lucca per le Macroemergenze

Piano Sanitario del Dipartimento di Prevenzione AUSL 2 Lucca per le Macroemergenze Piano Sanitario del Dipartimento di Prevenzione AUSL 2 Lucca per le Macroemergenze La AUSL 2 Lucca è divisa in due zone: a) Zona Piana di Lucca comprende il territorio dei seguenti Comuni: Altopascio,

Dettagli

STRUMENTI DI LETTURA E RILEVAZIONE

STRUMENTI DI LETTURA E RILEVAZIONE POVERTÀ, DISAGIO, ESCLUSIONE SOCIALE IN AMBITO PARROCCHIALE STRUMENTI DI LETTURA E RILEVAZIONE Indicazioni su possibili itinerari, metodologie, strumenti di ascolto e osservazione per il coinvolgimento

Dettagli

CURRICULUM. dott. GINO PIAGENTINI

CURRICULUM. dott. GINO PIAGENTINI dott. GINO PIAGENTINI studio: P.za M. D Azeglio, 18 50123 Firenze tel: 349 6435555 pec: gino.piagentini688@psypec.it abitazione: v.le S. Lavagnini, 54 50129 Firenze tel. e fax: 055 475920 e.mail: g. piagentini@tin.it

Dettagli

Presentazione. Il Presidente Rosario Zozzaro

Presentazione. Il Presidente Rosario Zozzaro Curriculum generale delle attività e dei servizi erogati dalla Cooperativa Sociale Arca di Noè Onlus dall agosto 1980 al 2014 Presentazione La Cooperativa Sociale Arca di Noè Onlus rappresenta una delle

Dettagli

OSSERVATORIO TURISTICO DI DESTINAZIONE Comune di Montecatini Terme

OSSERVATORIO TURISTICO DI DESTINAZIONE Comune di Montecatini Terme Coordinatrice Prof.ssa Patrizia Romei Ricerca, analisi ed elaborazione dati Dott.ssa Annaluisa Capo OSSERVATORIO TURISTICO DI DESTINAZIONE Comune di Montecatini Terme Montecatini Terme OTD Fase 2 Report

Dettagli