ROSA DEI TEMI OVVERO COME INCROCIARE LE PROPOSTE DELLE ASSOCIAZIONI CON LE ATTIVITÀ DELLA SCUOLA..

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ROSA DEI TEMI OVVERO COME INCROCIARE LE PROPOSTE DELLE ASSOCIAZIONI CON LE ATTIVITÀ DELLA SCUOLA.."

Transcript

1 ROSA DEI TEMI OVVERO COME INCROCIARE LE PROPOSTE DELLE ASSOCIAZIONI CON LE ATTIVITÀ DELLA SCUOLA.. PISTOIA ANNO SCOLASTICO

2 INTRODUZIONE Il Progetto Scuola e Volontariato in Toscana ha lo scopo di creare una relazione stretta fra le scuole e le associazioni di volontariato locale al fine di sensibilizzare gli studenti, e non solo, alla pratica della cittadinanza attiva, del volontariato e della solidarietà. Con la presente Rosa dei Temi si tenta inoltre di fornire un utile e facile strumento a disposizione dei docenti e degli studenti per avviare e consolidare questa collaborazione, suggerendo di arricchire i percorsi didattici avvicinandoli alle problematiche reali della società moderna, locale e internazionale, grazie alle esperienze e alle conoscenze pratiche che le organizzazioni di volontariato e i loro associati possono portare direttamente a scuola, attraverso discussioni in classe, assemblee, piccoli laboratori o uscite programmate. La Rosa dei Temi è composta da alcune tabelle che contengono dei semplici Suggerimenti didattici. Sono cioè riassunte tutte le attività che le associazioni possono proporre sul territorio locale: incontri nelle classi, uscite, piccoli progetti, proposte di stage per studenti o piccoli gruppi. Le proposte sono comunque modulari e possono essere selezionate singolarmente. Per facilitare la lettura ed una scelta mirata, le proposte delle associazioni sono raggruppate in aree tematiche. Per qualsiasi informazione potete contattare il coordinatore locale che ha il compito di facilitare l organizzazione dell intervento sulla base delle richieste e indicare i volontari da contattare, con i quali sarà possibile concordare tempi e modi dell incontro. MICHELE QUIRICONI Coord. Locale Scuola e Volontariato Tel TIPOLOGIA AREA ASSOCIAZIONE SOCIALE GIOVANI POVERTA' CULTURA e LEGALITA' CAMPOSAMPIERO POZZO DI GIACOBBE ASSOCIAZIONE ARCOBALENO AGESCI ZONA DI PISTOIA PROGETTO ALBACHIARA PROVINCIA PT CARITAS ARCI COORDINAMENTO LAICO MOICA OPERA NOMADI CITTADINANZATTIVA ANTEA VALDINIEVOLE 2

3 SOLIDARIETA' IN- TERNAZIONALE AMBIENTE BENI CULTURALI HANDICAP e SALUTE MENTALE CARCERE ALCOLISMO e TOSSI- CODIPENDENZA LAVORO COMMERCIO EQUO MICROCREDITO MINORI GLOBALIZZAZIONE ANIMALI SOCCORSO ALPINO AMBIENTE ASS. IL SOLE OSS. BARRIERE ARCHITETTONICHE PROVINCIA PT ASS. OLTRE L ORIZZONTE IL DELFINO ACAT CEIS ANMIL ASS. L'ACQUACHETA FONDAZIONE UN RAGGIO DI LUCE AMICI DI FRANCESCO WENDBARKA RETE RADIE RESCH QUARRATA LAV AVSSAT WWF ORDINE DEI GEOLOGI REG. TOSCANA CAI ISTITUTO RICERCHE STORICHE E ARCHEOLOGICHE SANITARIO AIDO AVIS ASL 3 PISTOIA - OSPEDALE DEL CEPPO REPARTO DI PEDIATRIA AVO VOGLIA DI VIVERE CAV - MOVIMENTO PER LA VITA PUBBLICA ASSISTENZA PESCIA PROTEZIONE CIVILE PESCIA FRATRES MONSUMMANO La presente suddivisione è puramente arbitraria e dettata dalla volontà di indirizzare la scelta delle associazioni con le quali intraprendere un percorso. LE PROPOSTE STOP & GO! Lo Stop and Go consiste nella realizzazione di uno o più incontri con una classe, finalizzati a sensibilizzare gli studenti su una tematica particolare che l associazione è in grado di trattare. L obiettivo è far conoscere agli studenti non solo le associazioni del territorio, ma permettere una riflessione ed un confronto su tematiche importanti e che riguardano e coinvolgono la collettività. Incontri nelle classi (Stop...): Si propone che i temi qua presentati siano sviluppati all interno di una classe, nel corso di una o due ore scolastiche, per dar modo ai volontari che terranno gli incontri di poter gestire adeguatamente il numero degli studenti e la discussione. Si consiglia ai docenti la presenza in aula durante gli incontri (i volontari, per quanto abituati non sono docenti) e si suggerisce di preparare gli studenti all incontro, presentando qualche giorno prima l associazione, il tema e le eventuali modalità. Naturalmente il Coordinatore Locale del Progetto e i referenti per le singole associazioni sono disponibili a adattare le proposte fatte alle esigenze della classe, sia per quanto riguarda i temi, i tempi dell incontro che le modalità: lezione frontale, discussione interattiva, eventuali materiali stampati o multimediali. 3

4 AREE DISCIPLI- NARI TEMATICA ASSOCIAZIONE BIOLOGIA DISCIPLINE UMA- NISTICHE La donazione degli organi Educazione alla salute, in prospettiva alla donazione Stili di vita sani La prevenzione del tumore al seno L'alimentazione vegetariana Cos'è la sperimentazione animale L'alcolismo e le conseguenze organiche Sclerosi multipla: la malattia e l'associazione Riproduzione umana: la sessualità umana, la fecondazione artificiale, regolazione naturale della fertilità e contraccezione artificiale, sterilità Genetica umana: genoma umano, biotecnologie e ingegneria genetica, clonazione, cellule staminali L'embrione umano: aborto, diagnosi prenatale, interventi sugli embrioni umani La vita umana nella fase terminale: eutanasia, accanimento terapeutico, cure palliative, morte encefalica e trapianti di organi Bioetica generale Prevenzione al contagio HIV Sostanze stupefacenti: informazione e prevenzione Il dono Stili di vita sani Prevenzione infortuni sul lavoro Carceri e carcerati Sostegno ai detenuti Carcere tra detenzione e reinserimento Cittadinanza attiva Commercio equo e solidale Consumo critico Globalizzazione La comunicazione nell'era tecnologica: La cultura ROM a Pistoia, una testimonianza dal campo di Pontelungo Banca etica e microcredito La realtà dei senza fissa dimora a Pistoia L'Albergo Popolare La mensa "Don Siro Butelli" Il "Centro Mimmo" Volontariato internazionale L'assistenza, l'ascolto e il conforto nella malattia Sostegno psicologico e ricerca AIDO AIDO, AVIS, FRATRES AVIS, ASS. VOGLIA DI VI- VERE ASS. VOGLIA DI VIVERE LAV ACAT, CEIS CAV - Movimento per la Vita CEIS AVIS, AIDO, FRATRES ANMIL IL DELFINO PROGETTO ALBACHIARA, ASS. ARCOBALENO, ASS. POZZO DI GIACOBBE ASS. L'ACQUACHETA ASS. L'ACQUACHETA, ARCI, RETE RADIE' RESCH ARCI ARCI, FOND. UN RAGGIO DI LUCE CARITAS ASS. AMICI DI FRANCE- SCO, ARCI, WENDBARKA ASS. VOGLIA DI VIVERE,, AVO ASS. VOGLIA DI VIVERE, 4

5 L'aggregazione e la socializazione come momento di crescita Il sostegno scolastico tra disagio ed emarginazione Prevenzione e recupero del disagio giovanile L'educazione alla prevenzione per le malattie oncologiche Le mine: emergenza sanitaria nel conflitto Diffusione di una cultura di pace Alcolismo e guida La problematica dell'alcolismo in Italia La problematica dell'alcolismo in carcere Diritti dell'infanzia Il Centro Socio Educativo e il lavoro dell educatore Il Progetto Educativo Storie sull'abbandono di minori; gli istituti per minori abbandonati L'educazione alla legalità e all'altruismo ASS. POZZO DI GIACOBBE, ASS. ARCOBALENO, CAM- POSAMPIERO ASS. VOGLIA DI VIVERE EMERGENCY EMERGENCY, RETE RADIE' RESCH, ACAT, CEIS ASS. ARCOBALENO, CAM- POSAMPIERO ASS. POZZO DI GIACOBBE CAMPOSAMPIERO, ASS. ARCOBALENO, AGESCI ASS. POZZO DI GIACOBBE CAMPOSAMPIERO CAMPOSAMPIERO, LIBE- RA, AGESCI, ASS. POZZO DI GIACOBBE EDUCAZIONE ALLA SALUTE EDUCAZIONE CI- VICA E DIRITTO L'attività sportiva come prevenzione ai tumori Una corretta alimentazione Soccorso alpino: prevenzione degli infortuni nel comprensorio sciistico abetonese L'attività sportiva come strumento dell'attività sociale Sostanze stupefacenti e alcol: informazione e prevenzione Educazione ai consumi consapevoli Le problematiche e i servizi per la salute mentale sul territorio (CLASSI DEL TRIENNIO) Diritto alla salute per tutti: gli interventi umanitari internazionali Informazione e prevenzione al contagio HIV I vantaggi dell'alimentazione vegetariana L emergenza sanitaria Il ruolo della Pubblica Assistenza sul territorio per lo svolgimento dei servizi di emergenza sanitaria I diritti del malato di sclerosi multipla: tutela sul lavoro e inserimento lavorativo I diritti della donna per la salute I diritti socio-lavorativi per i malati oncologici Donne immigrate, informazione e prevenzione I diritti e i doveri degli immigrati Cittadinanza attiva Dialogo tra civiltà, tra accoglienza a rifiuto Banca Etica e microcredito - L'esperienza dell'associazione che finanzia progetti internazionali Diritto del lavoro e nuovo mercato del lavoro (CGIL) Diritto alla mobilità per i diversamente abili 5 ASS. VOGLIA DI VIVERE AVSSAT AVSSAT, CAI ACAT, CEIS ASS. OLTRE L ORIZZONTE EMERGENCY LAV PUBBLICA ASSISTENZA PESCIA ASS. VOGLIA DI VIVERE CARITAS, ARCI PROGETTO ALBACHIARA, ARCI ARCI FOND. UN RAGGIO DI LUCE ARCI OSS. SOCIALE BARRIERE

6 FISICA I diritti della coppia La cultura ROM a Pistoia La cooperazione internazionale L'emarginazione e il reinserimento sociale Il pregiudizio (CLASSI I e II) L'acqua bene comune Ecomafie e rifiuti Presentazione dei Campi di Formazione e Lavoro presso le cooperative che lavorano sui terreni confiscati alla mafia I rifiuti: normativa, smaltimento, e conseguenze sul territorio L'energia rinnovabile in Italia I diritti degli animali La donazione del sangue, del midollo e degli organi Legislatura sul diritto alla vita e alla famiglia I diritti umani Il diritto alla salute: intervento umanitario internazionale per l'autonomia locale I diritti dell'infanzia Educazione alla legalità e all'altruismo Il microcredito Il ruolo della Pubblica Assistenza sul territorio per lo svolgimento dei servizi di emergenza sanitaria Le energie alternative Il risparmio energetico ARCHITETTONICHE, COORDINAMENTO LAICO COORDINAMENTO LAICO ARCI, OPERA NOMADI ARCI, ASS. AMICI DI FRANCESCO, EMERGENCY ASS. POZZO DI GIACOBBE ASS. OLTRE L ORIZZONTE, WWF LAV AVIS, AIDO, FRATRES CAV - MOVIMENTO PER LA VITA ASS. L'ACQUACHETA, UNI- CEF, ARCI, EMERGENCY, COORDINAMENTO LAICO EMERGENCY, AGESCI, COORDI- NAMENTO LAICO FOND. UN RAGGIO DI LUCE PUBBLICA ASSISTENZA PESCIA WWF e GEOGRAFIA L'ambiente e il mondo che cambia Il Padule di Fucecchio: area umida e area protetta Squilibrio Nord-Sud del mondo - Globalizzazione In Colombia i ragazzi costruttori di pace: un'esperienza educativa dal basso per promuovere una cultura di pace Il territorio come insieme di dinamiche: i fiumi, i movimenti di versante, i terremoti e la presenza dell'uomo L'adozione a distanza Africa e solidarietà La cultura ROM a Pistoia WWF ASS. L'ACQUACHETA, RETE RADIE' RESCH ORDINE DEI GEOLOGI DELLA TOSCANA ASS. AMICI DI FRANCE- SCO, ARCI, WENDBARKA ASS. AMICI DI FRANCE- SCO, WENDBARKA ARCI, OPERA NOMADI SCIENZE DELLA TERRA E DELL'AM- BIENTE Inquinamento: cause e possibili soluzioni Salvaguardare l'ambiente con mezzi di trasporto alternativi Gli habitat naturali dell'appennino Pistoiese 6 WWF

7 Piogge acide e la funzione del verde Emergenza ambientale acqua in montagna e nella piana I rifiuti: normativa, smaltimento e conseguenz esul territorio La protezione e la tutela degli animali Impatto dei diversi stili alimentari sull'ambiente Sviluppo sostenibile: riuso, riciclaggio, energia, acqua OGM - Organismi Geneticamente Modificati Il calore della Terra come alternativa al riscaldamento per combustione L'acqua sopra e sotto il suolo: da insostituibile risorsa a forza incontrollabile Le risorse della terra sono inesauribili? Riflessione sul petrolio, sull'acqua ecc LAV ASS. L'ACQUACHETA ORDINE DEI GEOLOGI DELLA TOSCANA SCIENZE ECONO- MICHE Organismi mondiali del commercio VS commercio equo/sostenibile Squilibrio nord-sud del mondo - Globalizzazione L'economia solidale Banca etica e microcredito: l'esperienza dell'associazione che finanzia progetti internazionali Il microcredito L'economia di guerra Le Banche Armate ASS. L'ACQUACHETA, RETE RADIE' RESCH FOND. UN RAGGIO DI LUCE EMERGENCY STORIA DELL'AR- TE STORIA Il Museo del Ricamo a Pistoia La biblioteca "Pistoria" e il Sistema Bibliotecario Nazionale (SBN) La Fortezza Santa Barbara a Pistoia Il volontariato nel settore dei Beni Culturali Giuseppe Camposampiero: storia del fondatore dell'associazione Storia e arte del ricamo Il Museo F. Ferrucci a Gavinana Storia della mafia e memoria delle vittime della mafia MOICA IRSA CAMPOSAMPIERO MOICA IRSA Da concordare con l operatore locale le tematiche, la durata e la tipologia di eventuali incontri con: - CLUB ALPINO ITALIANO - REPARTO DI PEDIATRIA OSPEDALE DEL CEPPO 7

8 Progetti e uscite presso le associazioni (...& Go!): Alcune associazioni sono inoltre disponibili a proporre altre attività per sviluppare un tema da loro trattato attraverso prospettive più ampie. Alcuni aspetti particolari possono anche essere occasione per la realizzazione di piccoli progetti da parte degli studenti (come brevi laboratori teatrali, filmati, raccolte fondi, reportage fotografici o altri elaborati) o per coinvolgere la classe in uscite in orario scolastico, con accompagnamento del personale docente, o incontri extrascolastici con le associazioni e i loro volontari. Quelli proposti in questo fascicolo sono solo delle idee, e in ogni caso sarà necessario concordare in maniera dettagliata le modalità dei progetti, delle eventuali uscite e i tempi di realizzazione. PROGETTO / USCITA DESCRIZIONE ASSOCIAZIONE MUSEI SANITA' SOLIDARIETA' IN- TERNAZIONALE Visita al Museo del Ricamo Museo Ferrucciano di Gavinana Fortezza S. Barbara Visita alla sede dell Istituto di Ricerche Storiche e Archeologiche Visita al Centro Trasfusionale Visita alla Sede dell Associazione Possibilità di visitare la sede dell Associazione Visita al Centro di Aiuto alla Vita di Pistoia in gruppo (non più di 10 studenti). Possibilità di organizzare un incontro di formazione con Docenti Universitari e Volontari dell ACAT Visita alla sede dell ANMIL e visione di video sulla prevenzione di infortuni sui luoghi di lavoro Visita alla Bottega Equo e Solidale Visita alla sede dell Associazione Amici di Francesco MOICA IRSA AVIS ASS. VOGLIA DI VIVERE CAV ACAT ANMIL ASS. L'ACQUACHETA ASS. AMICI DI FRANCESCO SOCIALE - EDUCATI- VO AMBIENTE Visita al Comitato Provinciale ARCI a Bottegone, sede dello Sportello Stranieri, del Punto PAAS, del Servizio Doposcuola, Visita al centro Gioco Educativo Il Gatto parlante che accoglie bambini dai 12 mesi agli 8 anni Visita ai Circoli Arci Visita alla sede dei Centri Socio-Educativi dell Associazione Arcobaleno Visita alla sede dei Centri Socio-Educativi dell Ente Camposampiero Visita alla sede dei centri socio-educativi e dello Spazio Giovani Al Kalè del Pozzo Campi di Formazione Antimafia La giornata della Memoria per ricordare le vittime di tutte le mafie Visita alla Comunità Terapeutica Il Poggiolino a Larciano, che si occupa di tossicodipendenza Visita alla Casa dei Glicini, che ospita mamme tossicodipendenti con i propri figli Visita guidata alla Riserva Provinciale del Padule di Fucecchio a Castelmartini (con l accompagnamento di un insegnante) La Via Baiana ed il Museo del Carbonaio di Baggio (sempre con accompagnamento di insegnanti) ARCI SOLIDARIETA' ASS. ARCOBALENO ENTE CAMPOSAMPIERO ASS. POZZO DI GIACOBBE CEIS WWF 8

9 Possibilità di allestire mostre tematiche su varie argomenti (aree umide, impronta ecologica, attività dell associazione...) Escursione sugli affioramenti più prossimi alla sede scolastica per imparare a leggere le rocce (con l accompagnamento di un insegnante) Fiumi In-forma: gita su un corso di fiumi insieme alla Forestale alla scoperta della vita del fiume e degli scarichi abusivi Non ti Scordar di me: ripulitura delle scuole e degli spazi esterni ad esse adiacenti da parte degli studenti Puliamo un Parco ORDINE DEI GEOLOGI DELLA TOSCANA PERCORSO TEMATICO Questa proposta di attività si rivolge preferibilmente alle classi 3 e 4 e prevede un percorso tematico articolato in tre/quattro incontri, due dei quali gestiti dal coordinatore locale e uno/due incontri gestiti da una o più associazioni di volontariato selezionate sulla base dell interesse degli studenti e dell insegnante che ha scelto tale percorso. Il percorso tematico ha l obiettivo di favorire una partecipazione più attiva dei ragazzi alla proposta del progetto, di facilitare l intervento dell associazione e renderlo per certi aspetti più formativo, e non solo informativo, garantendo un momento di preparazione degli studenti sulle tematiche della partecipazione e dell incontro con l altro e infine permettendo ai ragazzi di rielaborare quanto emerso nell incontro con l associazione in un momento conclusivo. Il percorso tematico si caratterizza sia per le modalità di gestione dell attività improntata all attivazione e alla partecipazione degli studenti attraverso tecniche e giochi di animazione sia per la possibilità dei ragazzi stessi di esprimere anche qui attivamente il loro interesse per una realtà specifica da conoscere più approfonditamente nel terzo incontro. ASSOCIAZIONI PROPOSTE PER IL PERCORSO TEMATICO (2 o PIU INCONTRI) Operatore CNV + Associazioni selezionate dagli studenti Un incontro con l operatore locale sul tema generale della solidarietà e presentazione delle associazioni di volontariato locali, a cui seguiranno uno o più incontri con i volontari delle associazioni selezionate direttamente dagli studenti Caritas, ARCI, Ass. ARCOBALENO LE NUOVE POVERTA Ass. OLTRE L ORIZZONTE DAL SE ALL ALTRO PERCORSO ALLA SCOPERTA DELLA DIVERSITA Ass. Arcobaleno, AGESCI, Camposampiero, Ass. Pozzo di Giacobbe L EDUCAZIONE DEI GIOVANI STESURA di un PROGETTO EDUCATIVO Ass. Pozzo di Giacobbe, CARITAS IL SERVIZIO CIVILE NAZIONALE 9

10 Cai, AVSSAT VOLONTARIATO IN MONTAGNA Pubblica Assistenza Pescia IL VOLONTARIATO, IL 118, L AMBULANZA, L INTERVENTO DI EMERGENZA- ORDINARIO-SOCIALE, PRINCIPI DI BLS E TRAUMA, LA PROTEZIONE CIVILE STAGE DELLA SOLIDARIETA' L attività Stage della Solidarietà consiste in un esperienza strutturata e concreta per gli studenti che si svolge all interno delle associazioni aderenti al progetto; può realizzarsi in orario didattico o extra-didattico, sia come esperienza individuale (nel corso dell anno scolastico o solo nel periodo estivo) che come esperienza di classe. ASSOCIAZIONE DESCRIZIONE STAGE MOICA AVSSAT ASS. L ACQUACHETA ANMIL CAI ARCI SOLIDARIETA Attività all interno del Museo del Ricamo, per due fine settimana, il venerdì e il sabato dalle Aperti ad altre richieste. Da Dicembre ad Aprile, accompagnamento dei Volontari dei Soccorso Alpino nel loro lavoro quotidiano ( ) E possibile affiancare i volontari dell associazione l Acquacheta nelle loro attività in Bottega e nelle scuole. Da martedì a sabato ( , ) Stage da 1 a 5 gioni presso la sede dell ANMIL, in orario di apertura. Accompagnamento dei volontari CAI nelle loro attività didattiche con le Scuole Elementari e Medie: educazione ambientale, escursioni di bassa quota, segnatura dei sentieri e definizione di carte tematiche. Le attività si svolgono da Marzo a maggio e sono soggette a spostamenti per cause meteorologiche. SPORTELLO STRANIERI Affiancamento alle attività presso lo Sportello Stranieri: servizio di consulenza, informazione, orientamento, intermediazione e assistenza rivolto ai cittadini stranieri e italiani relativamente alle pratiche per la regolarizzazione del soggiorno in Italia. (Bottegone sede comitato via Verrazzano 1/d: dal lunedì a venerdì, 9-13, ; Agliana, mercoledì, ). SERVIZIO DOPOSCUOLA Affiancamento delle attività presso il Servizio Doposcuola: Bottegone, sede comitato, via verrazzano 1/d, dal lunedì al venerdì, 14:30-18 CENTRO GIOCO EDUCATIVO Affiancamento delle attivtà presso il Centro Gioco Educativo Il Gatto Parlante che si trova ad Agliana, presso circolo arci Scintilla: attività e laboratori ludico-didattici rivolti ai minori di età compresa tra i 12 mesi e gli 8 anni. MEETING ANTIRAZZISTA Partecipazione al Meeting Antirazzista, che si svolge a luglio a Cecina, per una settimana, durante il quale si alternano attività culturali (dibattiti, incontri, convegni, seminari, corsi di formazione) sulle tematiche dell immigrazione, ludiche (concerti, proiezioni film, laboratori, ecc.), gastronomiche (gestione pizzeria e punti ristoro, ristoranti, bar) SERVIZIO PAAS: affiancamento alle attività dello sportello informatico che offre gratuitamente accesso assistito agli strumenti informatici e alla navigazione internet tematica dal lunedì al venerdì 9-13/14:30-18, al servizio di alfabetizzazione informatica di base che si tiene da ottobre a giugno 2 volte alla settimana in orari da stabilirsi normalmente pomeridiani /serali fascia L attività si svolge a bottegone, sede comitato, via verrazzano 1/d 10

11 CAV CEIS ENTE CAMPOSAMPIERO ASS. ARCOBALENO ASS. POZZO DI GIACOBBE Istituto di Ricerche Storiche e Archeologiche IRSA SERVIZIO ALFABETIZZAZIONE LINGUA ITALIANA: affiancamento alla gestione del servizio di alfabetizzazione alla lingua italiana per cittadini stranieri in orari da stabilirsi. L attività si svolge a bottegone, sede comitato, via verrazzano 1/d. affiancamento alla gestione e animazione del sito internet di arci pistoia. L attività si svolge a bottegone, sede comitato, via verrazzano 1/d. Da lunedì a venerdì 9-13/15:30-18:30 Affiancamento dei volontari dell nell assistenza domiciliare e nell organizzazione del lavoro dell Associazione. Stage presso la Sede di Legambiente a Firenze: affiancamneto dei volontari nelle varie attivitò previste dall associazione Attività con i bambini provenienti da Cernobyl durante la loro permanenza a Pistoia nel mese di Giugno Stage estivi e invernali per approfondimenti della durata di una settimana Qualora venisse approvato: Partecipazione al Corso di Formazione: Insieme per vivere e far vivere, con la collaborazione di altre associazioni di volontariato e finanziate in parte dal CESVOT (Ottobre Novembre Dicembre 2008). Se attivati: partecipazione ai Campi di Lavoro in Sicilia, nelle Cooperative nate sui terreni confiscati alla mafia, e partecipazione al campo di lavoro organizzato a Pistoia con ragazzi proveniente da terre di mafia Affiancamento dell Operatore Unicef nelle seguenti attività: incontri sui Diritti Umani nelle scuole elementari e Medie, attività di Informazione sulle campagne attivate, attività in sede. Da definire tempi, modi e finalità (max 2 studenti, durata complessiva 1 settimana). Stage presso la Comunità Terapeutica Il Poggiolino, a Larciano Stage presso la Casa dei Glicini, che ospita mamme tossicodipendenti e i loro figli. Referente: Silvia Gori Stage presso i Centri Socio-Educativi gestiti dall Ente, dove sono previste attività pomeridiane di sostegno scolastico e animazione con bambini delle Scuole Elementari e Medie. Stage presso i Centri Socio-Educativi gestiti dall Associazione, dove sono previste attività pomeridiane di sostegno scolastico e animazione, con bambini delle scuole Elementari e Medie Stage presso il Centro Socio Educativo e lo Spazio Giovani Al Kalè dove sono proposte attività pomeridiane di sostegno scolastico e animazione con bambini delle scuole elementari e medie e di ragazzi dai 14 anni Attività all interno del Museo Ferrucciano di Gavinana per due fine settimana, sabato dalle 15 alle 18 e domenica dalle 9 alle 12. Stage presso la sede dell Istituto: affiancamento dei volontari nelle varie attività previste dall associazione. Altri stage, da progettare in base alle esigenze degli studenti e alle disponibilità delle singole associazioni/enti, possono essere concordati con: - Reparto di Pediatria Ospedale del Ceppo di PT - Caritas (sezioni di Pistoia e Pescia) - Casa della Solidarietà Rete Radiè Resch di Quarrata 11

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it)

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) Oggetto:Richiesta di ammissione alla Consulta delle Organizzazioni che operano nel settore delle

Dettagli

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Cagliari 4 dicembre 2012 Centro di ricerca FO.CU.S. Progetto di ricerca a supporto dei territori per l individuazione

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

PIANO A.S. 2015/2016

PIANO A.S. 2015/2016 Direzione Didattica Statale 1 Circolo De Amicis Acquaviva delle Fonti (BA) BAEE03600L@ISTRUZIONE.IT - BAEE03600L@PEC.ISTRUZIONE.IT www.deamicis.gov.it PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A.S. 2015/2016 Prendete

Dettagli

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 TITOLO DEL PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 Settore e Area di Intervento: Settore: ASSISTENZA

Dettagli

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo:

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo: SCHEDA 1/B SCHEDA PROGETTO PER L IMPEGNO DI GIOVANI IN SERVIZIO CIVILE REGIONALE IN EMILIA-ROMAGNA ENTE 1)Ente proponente il progetto: CARITAS DIOCESANA DI REGGIO EMILIA GUASTALLA (legata da vincoli associativi

Dettagli

Carcere & Scuola: ne vale la Pena

Carcere & Scuola: ne vale la Pena PROGETTO DI EDUCAZIONE ALLA LEGALITA E CIVILTA Carcere & Scuola: ne vale la Pena Scuola di Alta Formazione in Scienze Criminologiche, Istituto FDE, Mantova Associazione LIBRA Rete per lo Studio e lo Sviluppo

Dettagli

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche:

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche: PREMESSA Insignita della Medaglia d Argento al Valor Militare della Resistenza, Pistoia, al pari di altre città toscane, è stata teatro di avvenimenti tragici, la maggior parte dei quali intercorsi tra

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

Catalogo dei servizi residenziali, semiresidenziali, territoriali e domiciliari di cui al Regolamento di attuazione della L.R.

Catalogo dei servizi residenziali, semiresidenziali, territoriali e domiciliari di cui al Regolamento di attuazione della L.R. Catalogo dei servizi residenziali, semiresidenziali, territoriali e domiciliari di cui al Regolamento di attuazione della L.R. /2007 Sommario PREMESSA COMUNE ALLE SEZIONI A E B...3 SEZIONE A - SERVIZI

Dettagli

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO PROGETTO DI INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI Classi Prime - Seconde - Terze Anno scolastico 2012-2013 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI Via Pietro Maroncelli 33 59013 Montemurlo (Prato) tel. +39 0574 683312 fax +39 0574 689194 email pois00300c@istruzione.it pec pois00300c@pec.istruzione.it

Dettagli

4. Processo di elaborazione: Descrivi brevemente il processo di elaborazione/creazione del vostro progetto/pratica

4. Processo di elaborazione: Descrivi brevemente il processo di elaborazione/creazione del vostro progetto/pratica Descrizione della pratica 1. Identificazione Istituto scolastico dove si sviluppa la pratica ISIS A. GRAMSCI-J.M. KEYNES Nome della pratica/progetto Consumare meno per consumare tutti Persona referente

Dettagli

RESOCONTO DELL ATTIVITÀ ITÀ DEI COMITATI CONSULTIVI MISTI

RESOCONTO DELL ATTIVITÀ ITÀ DEI COMITATI CONSULTIVI MISTI RESOCONTO DELL ATTIVITÀ ITÀ DEI COMITATI CONSULTIVI MISTI DEGLI UTENTI DELL AZIENDA USL DI PIACENZA - 2003/2006 I Comitati Consultivi Misti degli Utenti dell Azienda USL di Piacenza dal gennaio 2003 al

Dettagli

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE Art. 1 - ISTITUZIONE E istituito presso il Comune di Golfo Aranci, un Centro di Aggregazione

Dettagli

PROGETTO REGIONALE IN-DIPENDENTI Per un effettivo reinserimento delle persone svantaggiate e la promozione della salute negli ambienti di lavoro

PROGETTO REGIONALE IN-DIPENDENTI Per un effettivo reinserimento delle persone svantaggiate e la promozione della salute negli ambienti di lavoro REGIONE VENETO Assessorato alle Politiche Sociali, Volontariato, e Non-Profit Direzione Regionale per i Servizi Sociali - Servizio Prevenzione delle devianze D.G.R. 4019 del 30/12/2002 FONDO REGIONALE

Dettagli

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15 Istituto «San Giuseppe» Scuole Primaria e dell Infanzia Paritarie 71121 Foggia, via C. Marchesi, 48-tel. 0881/743467 fax 744842 pec: istitutosangiuseppefg@pec.it e-mail:g.vignozzi@virgilio.it sito web:

Dettagli

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK Nome scuola: ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE D. ROMANAZZI Indirizzo: VIA C. ULPIANI, 6/A cap. 70126 città: BARI provincia: BA tel.: 080 5425611 fax: 080 5426492 e-mail:

Dettagli

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Un po di storia Il seme dell affido è germogliato in casa Tagliapietra nel lontano 1984 su un esigenza di affido consensuale in ambito parrocchiale. Questo seme ha cominciato

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Ufficio di Segreteria: Viale Liguria Rozzano (MI) Tel. 02 57501074 Fax. 028255740 e-mail: segreteria@medialuinifalcone.it sito: www.icsliguriarozzano.gov.it Recapiti

Dettagli

In questo servizio si svolgeranno le seguenti attività:

In questo servizio si svolgeranno le seguenti attività: Insieme si può Arcigay Pistoia La Fenice dopo le varie attività svolte sul territorio pistoiese e zone limitrofe, ha valutato l opportunità di realizzare un progetto con la collaborazione di personale

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO ALLEGATO 6 TITOLO DEL PROGETTO: ANNO RICCO MI CI FICCO SETTORE e Area di Intervento: Settore A: Assistenza Aree: A02 Minori voce 5 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO OBIETTIVI DEL PROGETTO OBIETTIVI GENERALI

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di:

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di: Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014 Sede di Torino RUGGIERI Nicoletta Maria Mobility Manager Elaborazione e Cura di: CAGGIANIELLO Giorgio SAPIO Michele VENTURA Lorella Amministrazione

Dettagli

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia Nel mondo ci sono 150 milioni di Italici: sono i cittadini italiani d origine, gli immigrati di prima e seconda generazione, i nuovi e vecchi emigrati e i loro discendenti,

Dettagli

Parte Prima La mappa del NO PROFIT in provincia di Foggia

Parte Prima La mappa del NO PROFIT in provincia di Foggia Parte Prima La mappa del NO PROFIT in provincia di Foggia 1.1 Universo di partenza dell indagine In questa prima parte del lavoro sono state analizzate le associazioni censite e classificate nell intera

Dettagli

Progetto Educazione al Benessere. Per star bene con sé e con gli altri. Progetto di Circolo

Progetto Educazione al Benessere. Per star bene con sé e con gli altri. Progetto di Circolo DIREZIONE DIDATTICA 3 Circolo di Carpi Progetto Educazione al Benessere Per star bene con sé e con gli altri Progetto di Circolo Anno scolastico 2004/2005 Per star bene con sé e con gli altri Premessa

Dettagli

Carta dei servizi Estate Ragazzi Estate Bambini Carta dei servizi Estate Ragazzi Estate Bambini

Carta dei servizi Estate Ragazzi Estate Bambini Carta dei servizi Estate Ragazzi Estate Bambini Carta dei servizi Servizio Attività del Tempo Libero 1 REALIZZATA A CURA DI: Servizio Attività del Tempo Libero Comune di Bolzano Michela Voltani Elena Bettini Anita Migl COORDINAMENTO PROGETTO Cristina

Dettagli

IMMAGIN(AR)IE RECLUSIONI

IMMAGIN(AR)IE RECLUSIONI 0 IMMAGIN(AR)IE RECLUSIONI progetto Immaginari - Esodo con il contributo di di Vicenza e Verona quamproject Caritas Diocesana Bellunese, Veronese, Vicentina IMMAGIN(AR)IE RECLUSIONI progetto Immaginari

Dettagli

Il pomeriggio dello studente dislessico alle superiori: il ragazzo, la famiglia, lo studio, i compiti

Il pomeriggio dello studente dislessico alle superiori: il ragazzo, la famiglia, lo studio, i compiti Il pomeriggio dello studente dislessico alle superiori: il ragazzo, la famiglia, lo studio, i compiti Relatore: Prof.ssa Chiara Frassineti, genitore e insegnante Il rapporto tra genitori e ragazzo (studente)

Dettagli

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Scuola Primaria 1 Circolo di Cuneo PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Responsabile del Progetto: Ins. Rosanna BLANDI 2 INDICE PRESENTAZIONE DEL PROGETTO pag. 5 L

Dettagli

Un spazio vegan dedicato alla sperimentazione sociale ed ecologica

Un spazio vegan dedicato alla sperimentazione sociale ed ecologica Un spazio vegan dedicato alla sperimentazione sociale ed ecologica Siamo un gruppo di persone provenienti da ambienti diversi che condividono un sogno comune: vivere in armonia con la natura e di tutti

Dettagli

ATTIVITA 2012 L ORMA. Educazione e Promozione Sociale. Presentazione servizi e attività Anno 2012

ATTIVITA 2012 L ORMA. Educazione e Promozione Sociale. Presentazione servizi e attività Anno 2012 ATTIVITA 2012 L ORMA Educazione e Promozione Sociale Presentazione servizi e attività Anno 2012 L Orma è una realtà che opera da più di 10 anni nel settore dell Educazione e della Promozione Sociale. Tutte

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

Facciamo scuola consapevolmente

Facciamo scuola consapevolmente SCHEDA PRESENTAZIONE PROGETTO Progettazione e realizzazione di laboratori sull educazione al Consumo consapevole - Anno scolastico 2011/2012 BANDO 2011 ATTENZIONE La scheda progettuale, divisa in una parte

Dettagli

NOI CON GLI ALTRI CAMERUN

NOI CON GLI ALTRI CAMERUN NOI CON GLI ALTRI CAMERUN Solidarietà e cooperazione come valori fondanti per le nuove generazioni Promosso da: Fondazione Un cuore si scioglie onlus, in collaborazione con la Regione Toscana e Mèta cooperativa

Dettagli

IMMAGIN(AR)IE RECLUSIONI

IMMAGIN(AR)IE RECLUSIONI 0 IMMAGIN(AR)IE RECLUSIONI progetto Immaginari - Esodo con il contributo di Ministero della Giustizia Dipartimento dell Amministrazione Penitenziaria Ufficio di Esecuzione Penale Esterna di Vicenza e Verona

Dettagli

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica SCUOLA MEDIA ANNA FRANK di GRAFFIGNANA Via del Comune 26813 Graffignana (LO) tel. 037188966 Sezione staccata dell ISTITUTO COMPRENSIVO DI BORGHETTO LODIGIANO Via Garibaldi,90 26812 Borghetto Lodigiano

Dettagli

Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale

Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale Preambolo La Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale è il documento che definisce i valori e i princìpi condivisi da tutte le organizzazioni

Dettagli

FORMAT DELL UNITÀ DI APPRENDIMENTO. Scuola secondaria 1 grado S.Ricci di Belluno classe 2. ULSS n.1 Belluno PERSONALE AZIENDA ULSS N.

FORMAT DELL UNITÀ DI APPRENDIMENTO. Scuola secondaria 1 grado S.Ricci di Belluno classe 2. ULSS n.1 Belluno PERSONALE AZIENDA ULSS N. FORMAT DELL UNITÀ DI APPRENDIMENTO Scuola secondaria 1 grado S.Ricci di Belluno classe 2 ULSS n.1 Belluno Autori: PERSONALE AZIENDA ULSS N. 1 BELLUNO: Dr.ssa Mel Rosanna Dirigente medico SISP (Dipartimento

Dettagli

Istituto SuperioreD'istruzione-Liceo Sportivo C. Piaggia di Viareggio. Prof. Alessandro Guglielmo Cucurnia. Anno scolastico 2014/2015

Istituto SuperioreD'istruzione-Liceo Sportivo C. Piaggia di Viareggio. Prof. Alessandro Guglielmo Cucurnia. Anno scolastico 2014/2015 Istituto SuperioreD'istruzione-Liceo Sportivo C. Piaggia di Viareggio. Prof. Alessandro Guglielmo Cucurnia. Anno scolastico 2014/2015 MATERIA: Scienze Motorie classe : V A SIA dell'istituto Superiore D'istruzione

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

Descrizione della pratica: 1. Identificazione:

Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Istituto scolastico dove si sviluppa la pratica: Al momento attuale (maggio 2008) partecipano al progetto n. 47 plessi di scuola primaria e n. 20 plessi di

Dettagli

RELAZIONE FINALE PROGETTO IDA VENUTI UN FORMATORE AID NELLA TUA SCUOLA

RELAZIONE FINALE PROGETTO IDA VENUTI UN FORMATORE AID NELLA TUA SCUOLA RELAZIONE FINALE PROGETTO IDA VENUTI UN FORMATORE AID NELLA TUA SCUOLA A CURA DELLA DOTT.SSA MARIANGELA BRUNO (LOGOPEDISTA E FORMATRICE AID) ANNO SCOLASTICO 2011-2012 1 INDICE 1. ARTICOLAZIONE DEL PROGETTO...

Dettagli

TERZO SETTORE TERZO SETTORE O SETTORE NON PROFIT

TERZO SETTORE TERZO SETTORE O SETTORE NON PROFIT TERZO SETTORE TERZO SETTORE O SETTORE NON PROFIT E quell insieme di organizzazioni che producono beni/servizi e gestiscono attività fuori dal mercato o, se operano nel mercato, agiscono con finalità non

Dettagli

Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina

Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina Traduzione 1 Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina (Convenzione sui diritti dell uomo e la biomedicina)

Dettagli

*** L ora è riservata per comunicazioni e riunioni (Collegio Studenti, Commissioni )

*** L ora è riservata per comunicazioni e riunioni (Collegio Studenti, Commissioni ) ORARIO LEZIONI 2 semestre - Anno accademico 2014/2015 2 semestre 1 ANNO GIORNI ORE LUNEDÌ Teologia morale fondamentale Teologia morale fondamentale Psicologia dello sviluppo I Psicologia dello sviluppo

Dettagli

Verifica dei Risultati 2012

Verifica dei Risultati 2012 CROCE ROSSA ITALIANA COMITATO LOCALE CASTELLARANO Verifica dei Risultati 2012 e Piano Annuale Attività 2013 Croce Rossa Italiana Comitato Locale di Castellarano Via Roma N. 58 42014 CASTELLARANO (RE) Partita

Dettagli

Presentazione ai Dirigenti Scolastici

Presentazione ai Dirigenti Scolastici Il Progetto Adolescenza del Lions Quest International Presentazione ai Dirigenti Scolastici La scuola sta vivendo, da alcuni anni, un periodo molto complesso Potersi dotare di strumenti che facilitino

Dettagli

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Allegato 1 Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Progetto e Concorso Dalle aule parlamentari alle aule di scuola. Lezioni di Costituzione

Dettagli

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA!

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! Buona, pulita e giusta Linee guida per una mensa scolastica di qualità 1 A cura di: Valeria Cometti, Annalisa D Onorio, Livia Ferrara, Paolo Gramigni In collaborazione con:

Dettagli

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO Premessa L estate per i bambini è il tempo delle vacanze, il momento in cui è possibile esprimersi liberamente, lontano dalle scadenze, dagli impegni, dai compiti, dalle

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) Via Acquasantianni s.n. - (Tel. 0874-871770 - Fax 0874-871770) Sito web: http://digilander.libero.it/ictrivento/ - e-mail: cbmm185005@istruzione.it

Dettagli

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, TEATRO LA DIDATTICA DEL FARE 1 BISOGNI Sulla scorta delle numerose riflessioni che da parecchi anni aleggiano sulla realtà

Dettagli

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di Sc. Materna Elementare e Media LENTINI 85045 LAURIA (PZ) Cod. Scuola: PZIC848008 Codice Fisc.: 91002150760 Via Roma, 102 - e FAX: 0973823292 I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO

Dettagli

Parma, 23 settembre 2011. Dal modello formativo europeo al percorso formativo per l assistente familiare non professionale

Parma, 23 settembre 2011. Dal modello formativo europeo al percorso formativo per l assistente familiare non professionale Parma, 23 settembre 2011 Dal modello formativo europeo al percorso formativo per l assistente familiare non professionale Dopo il meeting europeo svoltosi a Granada e partendo dal percorso formativo l

Dettagli

LA CARTA ITALIANA DEI CRITERI DEL COMMERCIO EQUO E SOLIDALE

LA CARTA ITALIANA DEI CRITERI DEL COMMERCIO EQUO E SOLIDALE LA CARTA ITALIANA DEI CRITERI DEL COMMERCIO EQUO E SOLIDALE 1. Definizione del Commercio Equo e Solidale Il Commercio Equo e Solidale e' un approccio alternativo al commercio convenzionale; esso promuove

Dettagli

EXPORTIAMO BUON VIVERE 2015

EXPORTIAMO BUON VIVERE 2015 Comune di Forlì PRESENTANO EXPORTIAMO BUON VIVERE 2015 NOTTE VERDE e dell'innovazione RESPONSABILE e SETTIMANA DEL BUON VIVERE a cura di Centro per l Innovazione e lo Sviluppo Economico AZIENDA SPECIALE

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Istituto Comprensivo 1 F. GRAVA CONEGLIANO PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Anno scolastico 2012/ 2013 A pagina 2 PIANO OFFERTA FORMATIVA PER LA SCUOLA MEDIA A pagina 9 PIANO OFFERTA FORMATIVA PER LA SCUOLA

Dettagli

COS E CRES: CLIMA RESILIENTI

COS E CRES: CLIMA RESILIENTI COS E CRES: CLIMA RESILIENTI PROGETTO DI KYOTO CLUB VINCITORE DI UN BANDO DEL MINISTERO DELL AMBIENTE SUI PROGETTI IN MATERIA DI EDUCAZIONE AMBIENTALE E SVILUPPO SOSTENIBILE OBIETTIVI DEL PROGETTO CRES

Dettagli

SAMEV 24/10/2013 08.57 - Pagina 1. Lunedì 30/09 Martedì 01/10 Mercoledì 02/10 Giovedì 03/10 Venerdì 04/10 8h00

SAMEV 24/10/2013 08.57 - Pagina 1. Lunedì 30/09 Martedì 01/10 Mercoledì 02/10 Giovedì 03/10 Venerdì 04/10 8h00 SAMEV 24/10/2013 08.57 - Pagina 1 Scienze Forestali e Ambientali I liv. - 3 anno - dal 30 settembre al 04 ottobre 2013 Lunedì 30/09 Martedì 01/10 Mercoledì 02/10 Giovedì 03/10 Venerdì 04/10 Aula 9 Aula

Dettagli

La filosofia di Idecom è idee e comunicazione con contenuti, che sviluppa nei seguenti diversi ambiti di attività:

La filosofia di Idecom è idee e comunicazione con contenuti, che sviluppa nei seguenti diversi ambiti di attività: Idecom è una società nata dal gruppo Ladurner che da anni è specializzato nella progettazione, costruzione e gestione di impianti nel campo dell ecologia e dell ambiente, in particolare in impianti di

Dettagli

Protocollo per l inclusione degli alunni con Bisogni Educativi Speciali

Protocollo per l inclusione degli alunni con Bisogni Educativi Speciali Protocollo per l inclusione degli alunni con Bisogni Educativi Speciali L Istituto Leopoldo Pirelli si propone di potenziare la cultura dell inclusione per rispondere in modo efficace alle necessità di

Dettagli

Quando a scuola ci si esercita nel far del gruppo il soggetto che apprende

Quando a scuola ci si esercita nel far del gruppo il soggetto che apprende Workshop n. 3 Quando a scuola ci si esercita nel far del gruppo il soggetto che apprende Introducono il tema e coordinano i lavori - Irene Camolese, Confcooperative - Franca Marchesi, Istituto Comprensivo

Dettagli

REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE

REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE Premessa Impresa in azione è il programma didattico dedicato agli studenti degli ultimi anni della Scuola Superiore e pensato per valorizzare la creatività e lo spirito imprenditoriale

Dettagli

SECRETARY-GENERAL UNITED NATIONS NEW YORK NY 10017 USA

SECRETARY-GENERAL UNITED NATIONS NEW YORK NY 10017 USA SECRETARY-GENERAL UNITED NATIONS NEW YORK NY 10017 USA Dear Mr. Secretary General, I m pleased to confirm that ALKEDO ngo supports the ten principles of the UN Global Compact, with the respect to the human

Dettagli

PROTOCOLLO ACCOGLIENZA PER ALUNNI STRANIERI

PROTOCOLLO ACCOGLIENZA PER ALUNNI STRANIERI Pagina 1 di 5 PROTOCOLLO ACCOGLIENZA PER PREMESSA Il Protocollo di Accoglienza intende presentare procedure per promuovere l integrazione di alunni stranieri, rispondere ai loro bisogni formativi e rafforzare

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO

INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO INTRODUZIONE L Ordine degli Psicologi del Friuli Venezia Giulia e l Ufficio Scolastico Regionale, firmatari di un Protocollo d Intesa stipulato

Dettagli

Istituto Comprensivo E. De Filippo

Istituto Comprensivo E. De Filippo Istituto Comprensivo E. De Filippo Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di primo grado Via degli Italici, 33 - tel. 0824-956054 fax 0824-957003 Morcone Bn (seconda annualità) Il tempo per leggere,

Dettagli

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola IC n 5 L.Coletti Progetto GREEN SCHOOL Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola GREEN SCHOOL Principio fondante del Progetto GREEN SCHOOL..Coniugare conoscenza, ambiente, comportamenti nell

Dettagli

Disturbi dell Apprendimento

Disturbi dell Apprendimento Master in Disturbi dell Apprendimento in collaborazione con IPS nelle sedi di MILANO ROMA PADOVA BARI CAGLIARI CATANIA RAGUSA Questo modulo d iscrizione, unitamente alla fotocopia della ricevuta del versamento

Dettagli

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili TITOLO I - PRINCIPI GENERALI Art. 1 Oggetto e ambito di applicazione Art. 2 Principi normativi Art. 3 Finalità Art. 4 Destinatari degli interventi

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959 INFORMAZIONI PERSONALI Nome Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio I Fascia AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI REGGIO CALABRIA

Dettagli

La nostra offerta Anno scolastico 2014-2015

La nostra offerta Anno scolastico 2014-2015 La nostra offerta Anno scolastico 2014-2015 Gentile Famiglia, nel presente opuscolo trovate il Contratto di corresponsabilità educativa e formativa ed il Contratto di prestazione educativa e formativa.

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Tirocinio indiretto. per la classe di abilitazione 91A e 92A Piano organizzativo

Tirocinio indiretto. per la classe di abilitazione 91A e 92A Piano organizzativo Tirocinio indiretto per la classe di abilitazione 91A e 92A Piano organizzativo Studentesse/Studenti senza riduzione oraria: 75 ore indiretto, di queste 15 ore dedicate all inclusione Studentesse/Studenti

Dettagli

PERCORSO di SENSIBILIZZAZIONE ALLA LETTURA cl. seconda e terza a.s. 2007-2008. A cura delle Dott.sse nonché Maestre Giuditta Pina e Barzaghi Eliana

PERCORSO di SENSIBILIZZAZIONE ALLA LETTURA cl. seconda e terza a.s. 2007-2008. A cura delle Dott.sse nonché Maestre Giuditta Pina e Barzaghi Eliana PERCORSO di SENSIBILIZZAZIONE ALLA LETTURA cl. seconda e terza a.s. 2007-2008 A cura delle Dott.sse nonché Maestre Giuditta Pina e Barzaghi Eliana LA LETTURA COME BISOGNO CULTURALE PER CRESCERE Il desiderio

Dettagli

LA SALUTE VIEN MANGIANDO

LA SALUTE VIEN MANGIANDO Comune di Trino Assessorato Istruzione e Cultura Settore Extrascolastico-Culturale Istituto Comprensivo di Trino Scuola dell Infanzia e Scuola Primaria Asl 21 di Casale Dipartimento di Prevenzione Servizio

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

CORSO ANTINCENDIO BASE

CORSO ANTINCENDIO BASE Evento formativo Corso di addestramento CORSO ANTINCENDIO BASE 1. Premessa Il D.Lgs. 81/2008 e D.M. 10.03.98 stabiliscono, tra l altro, i criteri per la valutazione dei rischi incendio nei luoghi di lavoro

Dettagli

RESIDENZA LE ROSE SCHEDA SERVIZIO DATI ANAGRAFICI STRUTTURA. Residenza LE ROSE. Via delle Rose, 7 35034 Lozzo Atestino PD. info@residenzalerose.

RESIDENZA LE ROSE SCHEDA SERVIZIO DATI ANAGRAFICI STRUTTURA. Residenza LE ROSE. Via delle Rose, 7 35034 Lozzo Atestino PD. info@residenzalerose. RESIDENZA LE ROSE DATI ANAGRAFICI STRUTTURA SCHEDA SERVIZIO Residenza LE ROSE DENOMINAZIONE Via delle Rose, 7 35034 Lozzo Atestino PD INDIRIZZO CAP CITTÀ PROVINCIA 0429 644544 TELEFONO info@residenzalerose.net

Dettagli

PERCORSI DI INCLUSIONE E DI INTEGRAZIONE PER ALUNNI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI

PERCORSI DI INCLUSIONE E DI INTEGRAZIONE PER ALUNNI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI PERCORSI DI INCLUSIONE E DI INTEGRAZIONE PER ALUNNI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI ALCUNI DATI L Istituto Trento 5 comprende 3 scuole primarie e 2 scuole secondarie di I grado. Il numero totale di alunni

Dettagli

Progetto di prevenzione e contrasto del bullismo nella provincia di Ferrara

Progetto di prevenzione e contrasto del bullismo nella provincia di Ferrara PROMECO Progettazione e intervento per la prevenzione Progetto di prevenzione e contrasto del bullismo nella provincia di Ferrara Aprile 2006 Premessa Punti di forza, obiettivi raggiunti Elementi su cui

Dettagli

Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA

Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA PREMESSA A tutt oggi i documenti ufficiali a cui ogni docente di lingue straniere è chiamato a far riferimento nel suo lavoro quotidiano,

Dettagli

RAPPORTO FINALE Azione N. 2 - Corso on line divers@mente realizzato da: Voglio Vivere Onlus

RAPPORTO FINALE Azione N. 2 - Corso on line divers@mente realizzato da: Voglio Vivere Onlus ABC L alfabeto della solidarietà per educare alla pace e allo sviluppo nella nuova Europa Unita ONG-ED/2003/065-352/IT RAPPORTO FINALE Azione N. 2 - Corso on line divers@mente realizzato da: Voglio Vivere

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile INVITO A PRESENTARE MANIFESTAZIONI DI INTERESSE 1. COSA SONO I LABORATORI DAL BASSO I Laboratori dal

Dettagli

PROGRAMMA DI STUDIO. SALUTE in AUTOGESTIONE

PROGRAMMA DI STUDIO. SALUTE in AUTOGESTIONE PROGRAMMA DI STUDIO SALUTE in AUTOGESTIONE 2013 1 This project has been funded with support from the European Commission. Indice dei contenuti 1. DESTINATARI. 3 2. CARICO DI LAVORO.3 3. ento/insegnamento

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Per la gestione del Servizio di Assistenza alla persona e Trasporto di soggetti portatori di handicap grave

CARTA DEI SERVIZI. Per la gestione del Servizio di Assistenza alla persona e Trasporto di soggetti portatori di handicap grave CARTA DEI SERVIZI Per la gestione del Servizio di Assistenza alla persona e Trasporto di soggetti portatori di handicap grave Provincia Reg. le di Catania 1 1. Premessa La presente Carta dei Servizi rappresenta

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA

SENATO DELLA REPUBBLICA SENATO DELLA REPUBBLICA Attesto che il Senato della Repubblica, l 8 luglio 2015, ha approvato, con modificazioni, il seguente disegno di legge, già approvato dalla Camera dei deputati in un testo risultante

Dettagli

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA?

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? La scuola è obbligatoria dai 6 ai 16 anni e comprende: 5 anni di scuola primaria (chiamata anche elementare), che accoglie i bambini da 6 a 10 anni 3 anni di scuola secondaria

Dettagli

Il master è in collaborazione con

Il master è in collaborazione con Il Master in Turismo Sostenibile e Responsabile - Imprenditorialità e Management ideato dal Centro Studi CTS, giunto alla XII edizione, in collaborazione con Scuola di Comunicazione IULM e AITR - Associazione

Dettagli