METODOLOGIE DI LAVORO

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "METODOLOGIE DI LAVORO"

Transcript

1 MATERIA : GESTIONE DEL CANTIERE E SICUREZZA DELL AMBIENTE DI LAVORO. METODOLOGIE DI LAVORO Gli argomenti vengono contestualizzati nell ambito della normativa vigente in materia di sicurezza nei cantieri mobili. La trattazione degli argomenti viene corredata da: - esempi commentati dei documenti più comuni che servono per l organizzazione e la gestione del cantiere, con esercitazioni sui documenti da compilare (Quaderno delle competenze); - esempi di uso del prezziario delle opere edili (Quaderno delle competenze); - esempi di casi (Quaderno delle competenze), con attività che si prestano alla valutazione delle competenze in itinere e in vista della certificazione al termine del quinquennio. Alla normale lezione frontale si affianca l uso delle espansioni multimediali del corso, in particolare per mostrare la struttura di un PSC in tutte le sue parti, consentendo allo studente di recepire la totalità dei documenti che lo costituiscono. SUSSIDI INFORMATICI E LABORATORI E' previsto l'utilizzo del laboratorio di informatica per attività che riguardano la compilazione di un PSC. Fino a che non sarà disponibile una LIM per ciascuna aula, il laboratorio viene utilizzato anche per esercitazioni con gli e-test di autovalutazione di fine modulo, disponibili anche in inglese per le prime esperienze verso il CLIL. TECNICHE DI VALUTAZIONE Per la valutazione degli allievi si ricorre ai seguenti strumenti: test misti, in parte strutturati con domanda e risposta chiusa, in parte a domanda con risposta aperta; colloqui orali, su parti abbastanza estese del programma svolto. Più che la semplice nozione fine a se stessa, si cerca di scoprire negli allievi la capacità di ragionare e di muoversi fra i vari argomenti della materia, perciò fanno parte dei colloqui anche esercizi pratici. I colloqui sono svolti cercando in primo luogo di valutare il grado di conoscenza degli argomenti, la capacità di espressione e la capacità di messa in pratica delle conoscenze teoriche; in secondo luogo verificando l eventuale competenza acquisita, suggerendo collegamenti con altri argomenti del corso o di materie affini; compiti scritti. La valutazione segue gli stessi criteri, ma curando anche l' aspetto professionale. I compiti scritti sono di tre tipi: - compilazione di documenti (Quaderno delle competenze): a seconda dei casi, l esercitazione richiede di inserire una o più parole per completare il senso della frase oppure qualche riga con la descrizione dell intervento da eseguire, dell incarico da assegnare, ecc.; 1

2 - risoluzione di esercizi che prevedono la compilazione di computi metrici, partendo da schemi grafici assegnati, e ricavando da questi le quantità da computare; - risoluzione di casi che consentano di ipotizzare situazioni reali di gestione e organizzazione di diversi tipi cantiere. * * * Col progredire degli studi: - la compilazione dei documenti tenderà a fare recepire nella sua interezza la complessità del documento stesso; - lo svolgimento degli esercizi di computazione richiederà una conoscenza complessiva del progetto edilizio; - si tenderà a far diventare gli elaborati e i documenti richiesti per la stesura dei casi sempre più simili a veri e propri atti. Così nella valutazione entreranno in gioco anche la completezza dello svolgimento, l accuratezza e la chiarezza dell'esposizione. OBIETTIVI TRASVERSALI Dare agli studenti un apertura all'approfondimento delle loro conoscenze e all'apprendimento di nuove metodologie e tecniche. La formazione sarà mirata perciò più al conseguimento di molteplici principi generali che al dettaglio dell'informazione specifica. Acquisizione della capacità di ragionare sulle conoscenze acquisite in modo da essere in grado di compiere le scelte progettuali di volta in volta più adeguate al problema posto. Elaborazione individuale di un metodo di studio idoneo alle discipline tecniche. 2

3 PROSPETTO RIASSUNTIVO DEI TEMPI PREVISTI PER I MODULI Ore annuali 66 (2 ore settimanali) CLASSE TERZA Parte Titolo Modulo Titolo Ore 1 Pianificare il cantiere in sicurezza 1 Progettare il cantiere 14 2 Coordinare la sicurezza 20 3 La gestione dei lavori 12 4 Il Sistema Qualità in edilizia 8 2 Gestire il cantiere in sicurezza 5 La preparazione del cantiere 12 Totale 66 CLASSE QUARTA Parte Titolo Modulo Titolo Ore Ripresa di documenti e approfondimento di casi relativi ai Moduli Gestire il cantiere in sicurezza 3 Lavorare nel cantiere in sicurezza 6 I Dispositivi di Protezione Collettiva 12 7 I Dispositivi di Protezione Individuale 14 8 Attrezzature e macchine di cantiere 10 9 La valutazione dei rischi nei cantieri 8 10 La riduzione dei rischi nei cantieri 8 11 Le tipologie di cantiere 8 Totale 66 CLASSE QUINTA Parte Titolo Modulo Titolo Ore Ripresa di documenti e approfondimento di casi relativi ai Moduli 6-11 in particolare su valutazione dei rischi e individuazione delle misure di prevenzione 10 4 I costi del cantiere in sicurezza 5 La qualità del cantiere in sicurezza 12 La preventivazione dei lavori La contabilità e la fine dei lavori I collaudi 8 15 Il Sistema Qualità Qualificare le imprese e i processi 10 Totale 66 La presente ripartizione delle ore considera il conseguimento di tutte le conoscenze, abilità e competenze previste dalle Linee Guida. È chiaro che nel corso dell anno potranno essere fatte variazioni alla presente programmazione in funzione della risposta della classe alle sollecitazioni dell insegnante. 3

4 CLASSE TERZA MODULO 1- Progettare il cantiere CLASSE TERZA 1 L organizzazione del cantiere edile 2 L evoluzione storica delle imprese di costruzione 3 Il cantiere edile oggi 4 Gli appalti 5 Ruoli e responsabilità in cantiere Settembre- Ottobre 14 da Sapere cosa significa appaltare un lavoro Sapere dell esistenza di ruoli definiti nel processo edile Valutare fatti e orientare i propri comportamenti in base a un sistema di valori coerenti con i principi della costituzione e con le carte internazionali dei diritti umani Normativa relativa alla sicurezza e alla prevenzione degli infortuni e degli incendi nei cantieri Ruolo e funzioni del coordinatore nella gestione della sicurezza in fase di progetto e in fase esecutiva; gestione delle interferenze Applicare i principi di organizzazione del luogo di lavoro al cantiere Intervenire nella redazione dei documenti previsti dalle norme in materia di sicurezza Saper riconoscere un cantiere edile e saper individuare le figure tecniche che partecipano alla sua organizzazione e conduzione 4

5 MODULO 2 - Coordinare la sicurezza CLASSE TERZA 1 Il quadro normativo 2 I piani per la sicurezza 3 Il Piano Operativo di Sicurezza Novembre- Gennaio 20 4 Il Piano di Sicurezza e Coordinamento da 5 Il Fascicolo dell Opera Sapere dell esistenza di normative tecniche a carattere nazionale inerenti l organizzazione e la gestione di un cantiere edile Sapere dell esistenza di fascicoli descrittivi degli edifici di nuova costruzione Valutare fatti e orientare i propri comportamenti in base a un sistema di valori coerenti con i principi della costituzione e con le carte internazionali dei diritti umani Normativa relativa alla sicurezza e alla prevenzione degli infortuni e degli incendi nei cantieri Ruolo e funzioni del coordinatore nella gestione della sicurezza in fase di progetto e in fase esecutiva; gestione delle interferenze Principi e procedure per la stesura di Piani di sicurezza e coordinamento Applicare i principi di organizzazione del luogo di lavoro al cantiere Intervenire nella redazione dei documenti previsti dalle norme in materia di sicurezza Conoscere il quadro normativo nazionale e i principali tipi di piani inerenti la sicurezza in cantiere 5

6 MODULO 3 - La gestione dei lavori CLASSE TERZA 1 La documentazione di cantiere 2 L amministrazione del Febbraio-Marzo 12 cantiere 3 I software per la da gestione del cantiere Sapere dell esistenza di documenti omologati necessari all organizzazione e alla gestione di un cantiere edile Sapere dell esistenza di programmi utili alla programmazione di cantiere Normativa relativa alla sicurezza e alla prevenzione degli infortuni e degli incendi nei cantieri Ruolo e funzioni del coordinatore nella gestione della sicurezza in fase di progetto e in fase esecutiva; gestione delle interferenze Software per la gestione del cantiere Applicare i principi di organizzazione del luogo di lavoro al cantiere Intervenire nella redazione dei documenti previsti dalle norme in materia di sicurezza Conoscere la modulistica necessaria alla conduzione del cantiere edile in tutte le sue fasi 6

7 MODULO 4 - Il Sistema Qualità in edilizia CLASSE TERZA 1 La qualità nelle costruzioni 2 Lavorare in qualità nel Marzo - Aprile 8 settore edile 3 La formazione degli da addetti Conoscere il concetto di Qualità e il principio di lavorare in qualità Valutare fatti e orientare i propri comportamenti in base a un sistema di valori coerenti con i principi della costituzione e con le carte internazionali dei diritti umani Normativa relativa alla sicurezza e alla prevenzione degli infortuni e degli incendi nei cantieri Modelli di Sistemi Qualità aziendali. Tipologia dei documenti della qualità Applicare i principi di organizzazione del luogo di lavoro al cantiere Intervenire nella redazione e nella gestione della documentazione prevista dal Sistema Qualità Conoscere i concetti base del lavorare in Qualità nel settore edile 7

8 MODULO 5 La preparazione del cantiere CLASSE TERZA 1 Lavorare in un cantiere edile 2 La zonizzazione dell area di cantiere 3 Cartellonistica e segnaletica in cantiere 4 La segnaletica nei cantieri stradali 5 Recinzioni, baraccamenti e viabilità interna al cantiere 6 L impianto elettrico in cantiere Aprile - Giugno 12 da Sapere che il cantiere deve essere protetto e segnalato Saper riconoscere la segnaletica in genere Sapere che il cantiere è alimentato con impianti elettrici Normativa relativa alla sicurezza e alla prevenzione degli infortuni e degli incendi nei cantieri Ruolo e funzioni del coordinatore nella gestione della sicurezza in fase di progetto e in fase esecutiva; gestione delle interferenze Applicare i principi di organizzazione del luogo di lavoro al cantiere Intervenire nella redazione dei documenti previsti dalle norme in materia di sicurezza Conoscere le modalità di confinamento, segnalamento e organizzazione degli spazi di un cantiere edile 8

9 CLASSE QUARTA Ripresa di documenti e approfondimento di casi relativi ai Moduli 1-5 Ore 6 (a inizio a.s.) MODULO 6 I Dispositivi di Protezione Collettiva CLASSE QUARTA 1 Dispositivi di Protezione collettiva 2 I ponteggi 3 I parapetti e le passerelle Ottobre - Novembre 12 4 Il PiMUS 5 I ponteggi autosollevanti, da movibili e su cavalletti 6 Le scale Sapere che il cantiere è un luogo pericoloso per tutti Sapere riconoscere un ponteggio fisso e uno mobile, nonché le diverse tipologie di scale Valutare fatti e orientare i propri comportamenti in base a un sistema di valori coerenti con i principi della costituzione e con le carte internazionali dei diritti umani Normativa relativa alla sicurezza e alla prevenzione degli infortuni e degli incendi nei cantieri Ruolo e funzioni del coordinatore della sicurezza in fase di progetto e in fase esecutiva; gestione delle interferenze Applicare i principi di organizzazione del luogo di lavoro al cantiere Intervenire nella redazione dei documenti previsti dalle norme in materia di sicurezza Saper distinguere un dispositivo di protezione collettiva rispetto ad uno di tipo individuale Saper riconoscere le diverse tipologie di ponteggio 9

10 MODULO 7 I Dispositivi di Protezione Individuale CLASSE QUARTA 1 Dispositivi di Protezione Individuale 2 La protezione della testa, del volto e degli occhi 3 La protezione dell udito 4 La protezione delle vie respiratorie 5 La protezione degli arti superiori 6 La protezione del corpo e degli arti inferiori 7 Primo soccorso in cantiere 8 La prevenzione incendi in cantiere Novembre - Gennaio 14 da Sapere che chi lavora in cantiere deve proteggere il proprio corpo dai rischi determinati dalle lavorazioni da svolgere Sapere che si deve portare un primo soccorso in cantiere alle persone che subiscono infortuni Sapere che il cantiere è un luogo a rischio d incendio Valutare fatti e orientare i propri comportamenti in base a un sistema di valori coerenti con i principi della costituzione e con le carte internazionali dei diritti umani Normativa relativa alla sicurezza e alla prevenzione degli infortuni e degli incendi nei cantieri Ruolo e funzioni del coordinatore nella gestione della sicurezza in fase di progetto e in fase esecutiva; gestione delle interferenze Documenti di controllo sanitario Applicare i principi di organizzazione del luogo di lavoro al cantiere Intervenire nella redazione dei documenti previsti dalle norme in materia di sicurezza Conoscere le modalità di protezione delle diverse parti del corpo Conoscere le modalità di primo soccorso e di prevenzione incendi in un cantiere edile 10

11 MODULO 8 Attrezzature e macchine di cantiere CLASSE QUARTA 1 Le macchine di cantiere 2 Piccole attrezzature di cantiere 3 Movimentazioni in cantiere 4 Le macchine per il movimento terra da 5 Le macchine per il Gennaio - Marzo 10 confezionamento 6 Le macchine per il sollevamento 7 Montaggio e smontaggio di una gru fissa a torre 8 Uso in sicurezza dei mezzi di sollevamento Sapere che in cantiere si utilizzano macchine e attrezzi Sapere che macchine e attrezzi si devono usare in sicurezza Normativa relativa alla sicurezza e alla prevenzione degli infortuni e degli incendi nei cantieri Ruolo e funzioni del coordinatore nella gestione della sicurezza in fase di progetto e in fase esecutiva; gestione delle interferenze Applicare i principi di organizzazione del luogo di lavoro al cantiere Intervenire nella redazione dei documenti previsti dalle norme in materia di sicurezza Conoscere le diverse tipologie di macchine e attrezzature utilizzate in cantiere, in relazione alle lavorazioni da svolgere Conoscere i concetti base dell utilizzo in sicurezza delle macchine e delle attrezzature 11

12 MODULO 9 La valutazione dei rischi nei cantieri CLASSE QUARTA 1 L analisi dei rischi nelle costruzioni 2 La Valutazione dei Rischi Marzo - Aprile 8 3 Il coordinamento e le da interferenze in cantiere Sapere che ciascuna operazione in cantiere implica un rischio, o pericolo Sapere che lavorare organizzati è certezza di riduzione dei rischi Valutare fatti e orientare i propri comportamenti in base a un sistema di valori coerenti con i principi della costituzione e con le carte internazionali dei diritti umani Normativa relativa alla sicurezza e alla prevenzione degli infortuni e degli incendi nei cantieri Documenti di controllo sanitario Ruolo e funzioni del coordinatore della sicurezza in fase di progetto e in fase esecutiva; gestione delle interferenze Applicare i principi di organizzazione del luogo di lavoro al cantiere Intervenire nella redazione dei documenti previsti dalle norme in materia di sicurezza Riconoscere le situazioni di rischio presenti in cantiere Acquisire il concetto che la corretta organizzazione del lavoro riduce i rischi in cantiere 12

13 MODULO 10 La riduzione dei rischi nei cantieri CLASSE QUARTA 1 Tracciamenti, splateamenti e scavi 2 Scavi: riduzione dei rischi 3 Demolizione e nuova costruzione 4 Demolizione e costruzione: riduzione dei rischi 5 Lavori in quota 6 Lavori in quota: riduzione dei rischi 7 Bonifica dell amianto 8 Bonifica dell amianto: riduzione dei rischi Aprile - Maggio 8 da Sapere che i lavori in edilizia si distinguono in categorie Sapere che l amianto è una sostanza nociva presente anche nei materiali da costruzione Valutare fatti e orientare i propri comportamenti in base a un sistema di valori coerenti con i principi della costituzione e con le carte internazionali dei diritti umani Normativa relativa alla sicurezza e alla prevenzione degli infortuni e degli incendi nei cantieri Ruolo e funzioni del coordinatore nella gestione della sicurezza in fase di progetto e in fase esecutiva; gestione delle interferenze Applicare i principi di organizzazione del luogo di lavoro al cantiere Intervenire nella redazione dei documenti previsti dalle norme in materia di sicurezza Conoscere le modalità operative per la riduzione dei rischi nei casi operativi di scavo, nuova costruzione, demolizione e bonifica dell amianto 13

14 MODULO 11 Le tipologie di cantiere CLASSE QUARTA 1 Le tipologie di cantiere 2 Cantieri in aree fortemente urbanizzate: esempi 3 Cantieri isolati di piccole Maggio - Giugno dimensioni: esempi 8 4 Lavori di restauro e da specialistici: esempi 5 Lavori in copertura: esempi 6 Cantieri stradali: esempi Sapere che il cantiere edile differisce fortemente per localizzazione, dimensione e tipologia Applicare i principi di organizzazione del luogo di lavoro al cantiere Normativa relativa alla sicurezza e alla Intervenire nella redazione dei documenti previsti dalle prevenzione degli infortuni e degli incendi norme in materia di sicurezza nei cantieri Ruolo e funzioni del coordinatore nella gerstione della sicurezza in fase di progetto e in fase esecutiva; gestione delle interferenze Conoscere le modalità operative per la riduzione dei rischi nei casi operativi di scavo, nuova costruzione, demolizione e bonifica dell amianto 14

15 CLASSE QUINTA Ripresa di documenti e approfondimento di casi relativi ai Moduli 6-11 in particolare su valutazione dei rischi e individuazione delle misure di prevenzione Ore 10 (di cui 6 a inizio corso, le altre distribuite nell arco dell a.s.) MODULO 12 La preventivazione dei lavori CLASSE QUINTA 1 L analisi del costo dei lavori 2 Computo metrico estimativo e analisi dei prezzi 3 I costi per la sicurezza Si userà il Prezzario delle opere edili (Quaderno delle competenze) Ottobre - Novembre 12 da Sapere che un lavoro edile ha un costo definito da parametri certi quali le quantità e gli importi unitari Sapere che lavorare in sicurezza implica un aumento dei costi, comunque giustificato Processo di valutazione dei rischi e di individuazione delle misure di prevenzione Strategie e metodi di pianificazione e programmazione delle attività e delle risorse nel rispetto delle normative sulla sicurezza Sistemi di controllo del processo produttivo per la verifica degli standard qualitativi Documenti contabili per il procedimento e la direzione lavori Redigere i documenti per la valutazione dei rischi partendo dall analisi di casi dati Interagire con i diversi attori che intervengono nel processo produttivo, nella conduzione e nella contabilità dei lavori, nel rispetto dei vincoli temporali ed economici Verificare gli standard qualitativi nel processo produttivo Redigere i documenti per la contabilità dei lavori e per la gestione di cantiere Saper redigere un computo metrico estimativo Conoscere il concetto di costi per la sicurezza 15

16 MODULO 13 La contabilità e la fine dei lavori CLASSE QUINTA 1 La contabilità dei lavori 2 Stime e revisione dei prezzi 3 Computi finali e Novembre - Gennaio 14 ultimazione dei lavori 4 I software per la da contabilità dei lavori Si userà il Prezzario delle opere edili (Quaderno delle competenze) Sapere che alla fine di un lavoro deve essere presentata una contabilità dei lavori Sapere che esistono software di ausilio al tecnico Strategie e metodi di pianificazione e programmazione delle attività e delle risorse nel rispetto delle normative sulla sicurezza Sistemi di controllo del processo produttivo per la verifica degli standard qualitativi Documenti contabili per il procedimento e la direzione lavori Interagire con i diversi attori che intervengono nel processo produttivo, nella conduzione e nella contabilità dei lavori, nel rispetto dei vincoli temporali ed economici Verificare gli standard qualitativi nel processo produttivo Redigere i documenti per la contabilità dei lavori e per la gestione di cantiere Saper redigere una contabilità lavori Conoscere i software che possono affiancare il lavoro del tecnico 16

17 MODULO 14 I collaudi CLASSE QUINTA 1 Verifiche finali e collaudi 2 I collaudi impiantistico e tecnico-amministrativo Gennaio - Febbraio 8 3 Il collaudo statico 4 Il Fascicolo del da Fabbricato Sapere che un lavoro edile, una volta concluso, deve essere verificato nelle sue modalità di esecuzione Strategie e metodi di pianificazione e programmazione delle attività e delle risorse nel rispetto delle normative sulla sicurezza Sistemi di controllo del processo produttivo per la verifica degli standard qualitativi Documenti contabili per il procedimento e la direzione lavori Interagire con i diversi attori che intervengono nel processo produttivo, nella conduzione e nella contabilità dei lavori, nel rispetto dei vincoli temporali ed economici Verificare gli standard qualitativi nel processo produttivo Redigere i documenti per la contabilità dei lavori e per la gestione di cantiere Conoscere le diverse tipologie di collaudo 17

18 MODULO 15 Il Sistema Qualità CLASSE QUINTA 1 La gestione della qualità in edilizia 2 La Certificazione Qualità 3 Il Sistema Qualità negli appalti pubblici 4 Struttura e uso del Sistema Qualità 5 I ruoli all interno del Sistema Qualità 6 Il consulente per il Sistema Qualità Marzo - Aprile 12 da Sapere che è necessario lavorare in Qualità Strategie e metodi di pianificazione e programmazione delle attività e delle risorse nel rispetto delle normative sulla sicurezza Sistemi di controllo del processo produttivo per la verifica degli standard qualitativi Interagire con i diversi attori che intervengono nel processo produttivo, nella conduzione e nella contabilità dei lavori, nel rispetto dei vincoli temporali ed economici Verificare gli standard qualitativi nel processo produttivo Redigere i documenti per la contabilità dei lavori e per la gestione di cantiere Riconoscere i concetti basilari del Sistema Qualità e le figure coinvolte in tale processo 18

19 MODULO 16 Qualificare le imprese e i processi CLASSE QUINTA 1 Il Sistema Qualità negli studi di progettazione 2 Il controllo qualità degli elaborati 3 La soddisfazione del cliente 4 Il Sistema Qualità nelle imprese di costruzione 5 La Certificazione Qualità dei prodotti da costruzione 6 La gestione della qualità nel tempo Maggio - Giugno 10 da Sapere che il Sistema Qualità interessa sia gli studi di progettazione che le imprese di costruzione Strategie e metodi di pianificazione e programmazione delle attività e delle risorse nel rispetto delle normative sulla sicurezza Sistemi di controllo del processo produttivo per la verifica degli standard qualitativi Interagire con i diversi attori che intervengono nel processo produttivo, nella conduzione e nella contabilità dei lavori, nel rispetto dei vincoli temporali ed economici Verificare gli standard qualitativi nel processo produttivo Redigere i documenti per la contabilità dei lavori e per la gestione di cantiere Riconoscere i concetti basilari del Sistema Qualità e le figure coinvolte in tale processo 19

Programmazione annuale del Dipartimento di GESTIONE DEL CANTIERE E SICUREZZA DELL AMBIENTE DI LAVORO

Programmazione annuale del Dipartimento di GESTIONE DEL CANTIERE E SICUREZZA DELL AMBIENTE DI LAVORO Istituto Superiore Statale Vincenzo Cardarelli Istituto Tecnico CAT- Liceo Artistico Liceo Musicale Cod. Istituto: SPIS002004 - C.F: 80011000116 Sede: Via Carducci, 120-19126 La Spezia - Tel. 0187/510534-510408

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE IIS F E R M I GALILEI Via S. G. Bosco, 17-10073 C I R I E (TO) - tel. 011.9214575 011.9210546 fax 011.9214267- e-mail: fermi@icip.com - sito internet: www.istitutofermicirie.it Codice Fiscale 83003590011

Dettagli

ISTITUTO BANDINI SIENA A.S. 2014-15 CLASSE 3 CAT SERALE GESTIONE DEL CANTIERE E SICUREZZA DELL AMBIENTE DI LAVORO PROF.

ISTITUTO BANDINI SIENA A.S. 2014-15 CLASSE 3 CAT SERALE GESTIONE DEL CANTIERE E SICUREZZA DELL AMBIENTE DI LAVORO PROF. ISTITUTO BANDINI SIENA A.S. 2014-15 CLASSE 3 CAT SERALE GESTIONE DEL CANTIERE E SICUREZZA DELL AMBIENTE DI LAVORO PROF.SSA IRENE TOSATO PROGRAMMA SVOLTO MODULO 1- Progettare il cantiere U.D.1 L organizzazione

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE

PIANO DI LAVORO ANNUALE PIANO DI LAVORO ANNUALE Classe 3^ C A.S. 2013/2014 Disciplina: Gestione del e sicurezza Docente: prof. Stefano Notarangelo Ore settimanali:2 Libro di testo Coccagna - Mancini - Ed. Le Monnier Scuola Gestione

Dettagli

PIANO DI STUDIO DELLA DISCIPLINA DISCIPLINA: GESTIONE DEI CANTIERE

PIANO DI STUDIO DELLA DISCIPLINA DISCIPLINA: GESTIONE DEI CANTIERE -bis PIANO DELLE DELLA 3^ CAT a.s. 2012-2013 n. 1 PROGETTARE IL CANTIERE Nucleo fondante: Definizione di edile, il contesto italiano. COMPETENZE della le carte internazionali dei diritti umani. (G1) Conoscere

Dettagli

ISISS Piana di Lucca Porcari (LU) Corso serale Istruzione adulti a.s. 2015-16 - UDA

ISISS Piana di Lucca Porcari (LU) Corso serale Istruzione adulti a.s. 2015-16 - UDA PIANO DELLE UNITA DI APPRENDIMENTO Indirizzo : I.T.E.T. A. Benedetti Via Roma 121 Porcari (Lu) Articolazione : Costruzioni, Ambiente e Territorio Terzo Periodo Didattico - Classe V Disciplina: GESTIONE

Dettagli

PROGRAMMAZIONE PERSONALE DEL DOCENTE a. s. 2012/2013

PROGRAMMAZIONE PERSONALE DEL DOCENTE a. s. 2012/2013 PROGRAMMAZIONE PERSONALE DEL DOCENTE a. s. 2012/2013 Docente: Elvio SILVESTRIN Materia: GESTIONE DEL CANTIERE E SICUREZZA Classe: 3A CAT Indirizzo: Geometri Testi in adozione: Gestione del cantiere e sicurezza,

Dettagli

Disciplina GESTIONE DEL CANTIERE E SICUREZZA DELL'AMBIENTE DI LAVORO

Disciplina GESTIONE DEL CANTIERE E SICUREZZA DELL'AMBIENTE DI LAVORO I.S.I.S.S. PIANA DI LUCCA I.T. ECONOMICO E TECNOLOGICO "A. BENEDETTI" PIANO DELLE UNITA DI APPRENDIMENTO Indirizzo: COSTRUZIONI AMBIENTE TERRITORIO Classe IV Disciplina Periodi di svolgimento periodo I

Dettagli

PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE prof. FABRIZIO FLOREANI A.S. 2014/2015. CLASSE: 4ACAT MATERIA: Gestione del cantiere e sicurezza dell'ambiente di lavoro

PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE prof. FABRIZIO FLOREANI A.S. 2014/2015. CLASSE: 4ACAT MATERIA: Gestione del cantiere e sicurezza dell'ambiente di lavoro PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE prof. FABRIZIO FLOREANI A.S. 2014/2015 CLASSE: 4ACAT MATERIA: Gestione del cantiere e sicurezza dell'ambiente di lavoro Modulo n. 1 SICUREZZA NEI CANTIERI EDILI Collocazione

Dettagli

CORSO DI AGGIORNAMENTO PER COORDINATORI IN FASE DI PROGETTAZIONE E DI ESECUZIONE DEI LAVORI

CORSO DI AGGIORNAMENTO PER COORDINATORI IN FASE DI PROGETTAZIONE E DI ESECUZIONE DEI LAVORI CORSO DI AGGIORNAMENTO PER COORDINATORI IN FASE DI PROGETTAZIONE E DI ESECUZIONE DEI LAVORI Premessa L Allegato XIV del D.Lgs. 81/08 prevede che per poter continuare ad esercitare i compiti di Coordinatori

Dettagli

CORSO GEOTECNICI PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI GESTIONE DEL CANTIERE E SICUREZZA

CORSO GEOTECNICI PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI GESTIONE DEL CANTIERE E SICUREZZA ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE GIORGIO ASPRONI - IGLESIAS CORSO GEOTECNICI PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI GESTIONE DEL CANTIERE E SICUREZZA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 Classe 5 a Geotecnici (ore settimanali:

Dettagli

CORSO COORDINATORI PER LA SICUREZZA IN FASE DI PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE DEI LAVORI NEI CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI

CORSO COORDINATORI PER LA SICUREZZA IN FASE DI PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE DEI LAVORI NEI CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI CORSO COORDINATORI PER LA SICUREZZA IN FASE DI PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE DEI LAVORI NEI CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI - CORSO 120 ORE ANNO 2016 - Rif. SCHEMA MODULARE PROGRAMMA DI DETTAGLIO Il corso si

Dettagli

Istituto di istruzione La Rosa Bianca Weisse Rose CAVALESE. Indirizzo Costruzioni, Ambiente e Territorio

Istituto di istruzione La Rosa Bianca Weisse Rose CAVALESE. Indirizzo Costruzioni, Ambiente e Territorio Istituto di istruzione La Rosa Bianca Weisse Rose CAVALESE Indirizzo Costruzioni, Ambiente e Territorio DIPARTIMENTO AREA TECNICA - PIANI DI STUDIO 2014/15 GESTIONE DEL CANTIERE E SICUREZZA DELL'AMBIENTE

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE PER COORDINATORI PER LA SICUREZZA NEI CANTIERI TEMPORANEI O MOBILI 120 ORE - (art. 98 del D. Lgs. 81/08)

CORSO DI FORMAZIONE PER COORDINATORI PER LA SICUREZZA NEI CANTIERI TEMPORANEI O MOBILI 120 ORE - (art. 98 del D. Lgs. 81/08) CORSO DI FORMAZIONE PER COORDINATORI PER LA SICUREZZA NEI CANTIERI TEMPORANEI O MOBILI 120 ORE - (art. 98 del D. Lgs. 81/08) Il Consorzio SIAB, con l intento di continuare la collaborazione con le attività

Dettagli

Lezione 6: modulo giuridico (Allegato XIV, D.Lgs 81/08)

Lezione 6: modulo giuridico (Allegato XIV, D.Lgs 81/08) PROGRAMMA DEI CORSO RIVOLTO AI COORDINATORI PER LA SICUREZZA IN FASE PROGETTAZIONE E DI ESECUZIONE (DURATA 120 ORE) CONFORME ALL ALLEGATO XIV DEL D.LGS 81/08 Lezione 1: modulo giuridico (Allegato XIV,

Dettagli

COORDINATORI DELLA SICUREZZA IN FASE DI ESECUZIONE E PROGETTAZIONE DEI LAVORI NEI CANTIERI PROGRAMMA DETTAGLIATO CORSO 120 ORE anno 2010

COORDINATORI DELLA SICUREZZA IN FASE DI ESECUZIONE E PROGETTAZIONE DEI LAVORI NEI CANTIERI PROGRAMMA DETTAGLIATO CORSO 120 ORE anno 2010 COORDINATORI DELLA SICUREZZA IN FASE DI ESECUZIONE E PROGETTAZIONE DEI LAVORI NEI CANTIERI PROGRAMMA DETTAGLIATO CORSO 120 ORE anno 2010 SCHEMA MODULARE Il corso si sviluppa sulla base dei contenuti dell

Dettagli

I.T.C.G. ENRICO FERMU - IGLESIAS CORSO GEOMETRI PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI GESTIONE DEL CANTIERE E SICUREZZA ANNO SCOLASTICO 2014-2015

I.T.C.G. ENRICO FERMU - IGLESIAS CORSO GEOMETRI PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI GESTIONE DEL CANTIERE E SICUREZZA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 I.T.C.G. ENRICO FERMU - IGLESIAS CORSO GEOMETRI PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI GESTIONE DEL CANTIERE E SICUREZZA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 CLASSE 5^ CAT Ore settimanali: 2 Professore: Ezio Diana Professor Giuseppe

Dettagli

PROGRAMMA MODULI ARGOMENTI DURATA ORE RESIDUE MODULO

PROGRAMMA MODULI ARGOMENTI DURATA ORE RESIDUE MODULO CORSO PER COORDINATORI PER LA SICUREZZA IN FASE DI PROGETTAZIONE E IN FASE DI ESECUZIONE DEI LAVORI (D.Lgs. 81/2008 e s.m.i. Allegato XIV) 120 ore Obbiettivi del corso: Il corso ha lo scopo di formare

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI GESTIONE CANTIERE E SICUREZZA SUL LAVORO ANNO SCOLASTICO 2015-2016

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI GESTIONE CANTIERE E SICUREZZA SUL LAVORO ANNO SCOLASTICO 2015-2016 ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE E. GUALA CORSO (Ragionieri, Geometri, Turistico, IPSIA) PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI GESTIONE CANTIERE E SICUREZZA SUL LAVORO ANNO SCOLASTICO 2015-2016 CLASSE IV SEZIONE E

Dettagli

CORSO 120 ORE PER COORDINATORE PER LA SICUREZZA NEI CANTIERI PROGRAMMA DIDATTICO

CORSO 120 ORE PER COORDINATORE PER LA SICUREZZA NEI CANTIERI PROGRAMMA DIDATTICO CORSO 120 ORE PER COORDINATORE PER LA SICUREZZA NEI CANTIERI PROGRAMMA DIDATTICO Scopo del Corso Durata Orario Attestato Frequenza Materiale Didattico Formare le figure professionali (Coordinatori della

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE PER L ABILITAZIONE A RICORPIRE L INCARICO DI COORDINATORE IN FASE DI PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE Art. 98 D. Lgs.

CORSO DI FORMAZIONE PER L ABILITAZIONE A RICORPIRE L INCARICO DI COORDINATORE IN FASE DI PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE Art. 98 D. Lgs. 1 CORSO DI FORMAZIONE PER L ABILITAZIONE A RICORPIRE L INCARICO DI COORDINAT IN FASE DI PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE Art. 98 D. Lgs. 81/08 Durata 120 ore con prova finale di apprendimento In base al D.

Dettagli

DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (AI SENSI DELL ARTICOLO 5 Legge n. 425 10/12/1997)

DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (AI SENSI DELL ARTICOLO 5 Legge n. 425 10/12/1997) ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE LEON BATTISTA ALBERTI Via A. Pillon n. 4-35031 ABANO T. (PD) Tel. 049 812424 - Fax 049 810554 Distretto 45 - PD Ovest PDIS017007- Cod. fiscale 80016340285 sito web: http://www.lbalberti.it/

Dettagli

Avellino, 30/09/2014 Prot. n 1058/VIII D A TUTTI GLI ISCRITTI LORO SEDE

Avellino, 30/09/2014 Prot. n 1058/VIII D A TUTTI GLI ISCRITTI LORO SEDE Avellino, 30/09/2014 Prot. n 1058/VIII D A TUTTI GLI ISCRITTI LORO SEDE Oggetto: Formazione e-learning. Corso di aggiornamento (120 ore) per la figura professionale di Coordinatore per la sicurezza in

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DI AREA MATERIA: GESTIONE DEL CANTIERE E SICUREZZA DELL AMBIENTE DI LAVORO CLASSE 3^G A.S. 2014/15

PROGRAMMAZIONE DI AREA MATERIA: GESTIONE DEL CANTIERE E SICUREZZA DELL AMBIENTE DI LAVORO CLASSE 3^G A.S. 2014/15 Ministero dell Istruzione, Università e della Ricerca ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE David Maria Turoldo www.istitutoturoldo.gov.it turoldo@istitutoturoldo.it Via Ronco n. 11 24019 ZOGNO (BG) Tel. 0345/92210

Dettagli

PROGRAMMA CORSO COORDINATORI PER LA SICUREZZA IN FASE DI PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE NEI CANTIERI EDILI D.LGS. 81/08 ANNO 2011

PROGRAMMA CORSO COORDINATORI PER LA SICUREZZA IN FASE DI PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE NEI CANTIERI EDILI D.LGS. 81/08 ANNO 2011 PROGRAMMA CORSO COORDINATORI PER LA SICUREZZA IN FASE DI PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE NEI CANTIERI EDILI D.LGS. 81/08 ANNO 2011 pagina 1 di 9 Via delle Arti n. 6 int. 5 53100 SIENA C.F. 800050526 INDICE

Dettagli

redatto nel rispetto dell allegato XIV del d.lgs. 81/2008 e s.m.i.

redatto nel rispetto dell allegato XIV del d.lgs. 81/2008 e s.m.i. PROGRAMMA DEL CORSO BASE PER COORDINATORE PER LA SICUREZZA - 0 ORE redatto nel rispetto dell allegato XIV del d.lgs. 1/0 e s.m.i. OPERATORE CENTRO EDILE PER LA FORMAZIONE E LA SICUREZZA CODICE COORDINATORE

Dettagli

Procedure di lavoro in ambienti confinati Livello specialistico

Procedure di lavoro in ambienti confinati Livello specialistico Procedure di lavoro in ambienti confinati Livello specialistico La formazione riferita a questo modulo formativo intende far acquisire le nozioni relative alla normativa e ai processi operativi che governano

Dettagli

UDA UNITA DI APPRENDIMENTO

UDA UNITA DI APPRENDIMENTO ISTITUTO PROFESSIONALE DI STATO PER L INDUSTRIA E PER L ARTIGIANATO G. GIORGI specializzazioni: ODONTOTECNICA MECCANICA TERMICA ELETTRICA ELETTRONICA TELECOMUNICAZIONI Via Terraglio, 53 31100 TREVISO Tel.

Dettagli

FORMAZIONE OBBLIGATORIA PER COORDINATORE PER LA PROGETTAZIONE E PER COORDINATORE PER L ESECUZIONE DEI LAVORI NEI CANTIERI TEMPORANEI O MOBILI

FORMAZIONE OBBLIGATORIA PER COORDINATORE PER LA PROGETTAZIONE E PER COORDINATORE PER L ESECUZIONE DEI LAVORI NEI CANTIERI TEMPORANEI O MOBILI FORMAZIONE OBBLIGATORIA PER COORDINATORE PER LA PROGETTAZIONE E PER COORDINATORE PER L ESECUZIONE DEI LAVORI NEI CANTIERI TEMPORANEI O MOBILI ai sensi dell articolo 98 e con i contenuti previsti dall Allegato

Dettagli

Corsi di formazione sulla sicurezza in edilizia 2008/2009 D.Lgs. 81/2008

Corsi di formazione sulla sicurezza in edilizia 2008/2009 D.Lgs. 81/2008 Corsi di formazione sulla sicurezza in edilizia 2008/2009 D.Lgs. 81/2008 Cod. Denominazione del corso Ore Pag. SI1 Formazione per operai/ primo ingresso in edilizia 16 2 SI2 RSPP/ASPP - Responsabili del

Dettagli

BIENNIO COMUNE a tutti gli indirizzi DISCIPLINE. Quadro Orario BIENNIO COMUNE. Nuovi Indirizzi Istituti Tecnici Pagina 1 1 BIENNIO

BIENNIO COMUNE a tutti gli indirizzi DISCIPLINE. Quadro Orario BIENNIO COMUNE. Nuovi Indirizzi Istituti Tecnici Pagina 1 1 BIENNIO Il seguente documento, redatto per estratti da documenti del Ministero della Pubblica Istruzione, illustra in modo sintetico ma completo l Offerta Formativa dei Nuovi Indirizzi degli Istituti Tecnici.

Dettagli

Il Presidente del Formedil Foggia

Il Presidente del Formedil Foggia Il FORMEDIL FOGGIA organizza il corso di aggiornamento per Coordinatori per la Progettazione e per l Esecuzione dei lavori ai sensi del D. Lgs. 81/2008 (ex D. Lgs. 494/96 Direttiva Cantieri). Il corso

Dettagli

CORSI DI FORMAZIONE OBBLIGATORI PER COORDINATORI PER LA PROGETTAZIONE E PER L ESECUZIONE DEI LAVORI NEI CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI

CORSI DI FORMAZIONE OBBLIGATORI PER COORDINATORI PER LA PROGETTAZIONE E PER L ESECUZIONE DEI LAVORI NEI CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI ALLEGATO A (alla offerta commerciale) PROGETTO FORMATIVO CORSI DI FORMAZIONE OBBLIGATORI PER COORDINATORI PER LA PROGETTAZIONE E PER L ESECUZIONE DEI LAVORI NEI CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI Il Testo Unico

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE PER L AGGIORNAMENTO DEL COORDINATORE PER LA PROGETTAZIONE E L ESECUZIONE NEI CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI

CORSO DI FORMAZIONE PER L AGGIORNAMENTO DEL COORDINATORE PER LA PROGETTAZIONE E L ESECUZIONE NEI CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI CORSO DI FORMAZIONE PER L AGGIORNAMENTO DEL COORDINATORE PER LA PROGETTAZIONE E L ESECUZIONE NEI CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI D. lgs. 81/2008 (Testo Unico Salute e Sicurezza sui Luoghi di Lavoro) Erogabile

Dettagli

IL CORSO BASE PER COORDINATORE PER LA SICUREZZA - 120 ORE

IL CORSO BASE PER COORDINATORE PER LA SICUREZZA - 120 ORE L Ordine degli architetti della provincia di Udine organizza in collaborazione con il Centro edile e il CISC IL CORSO BASE PER COORDINATORE PER LA SICUREZZA - 120 ORE redatto nel rispetto dell allegato

Dettagli

Sculture dinamiche - classe 3^ Meccanica-meccatronica

Sculture dinamiche - classe 3^ Meccanica-meccatronica UNITA DI APPRENDIMENTO Denominazione Sculture dinamiche - classe 3^ Meccanica-meccatronica Prodotti Progetto e prototipo di scultura dinamica 1 A - Utilizzare le reti e gli strumenti informatici nelle

Dettagli

ITCG E. Fermi Ciriè METODOLOGIE DI LAVORO

ITCG E. Fermi Ciriè METODOLOGIE DI LAVORO ITCG E. Fermi Ciriè MATERIA GESTIONE DEL CANTIERE E SICUREZZA DELL AMBIENTE DI LAVORO DOCENTE Giuseppe Ferrante A.S. 2015/2016 METODOLOGIE DI LAVORO Gli argomenti vengono contestualizzati nell ambito della

Dettagli

PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo

PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo Agenzia del Lavoro Provincia Autonoma di Trento PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo DENOMINAZIONE FIGURA PROFESSIONALE - TECNICO CONDUZIONE CANTIERE: gestione tecnico amministrativa

Dettagli

STRUTTURA UDA U.D.A. 2. Classe III A PRESENTAZIONE

STRUTTURA UDA U.D.A. 2. Classe III A PRESENTAZIONE STRUTTURA UDA UNITÀ DIDATTICA di APPRENDIMENTO di TECNOLOGIE ELETTRICO-ELETTRONICHE E APPLICAZIONI U.D.A. 2 Classe III A.S. 2015/2016 TITOLO: Energia, potenza e rendimento. Campo elettrico e condensatori.

Dettagli

Istituto d Istruzione Superiore C. Rosatelli - Rieti

Istituto d Istruzione Superiore C. Rosatelli - Rieti Allegato n. 7 Offerta formativa secondo gli ordinamenti preesistenti L'Istituto C. Rosatelli fornisce per gli studenti iscritti nelle classi 5 e i seguenti diplomi: Diploma di Perito industriale L ITIS

Dettagli

AGGIORNAMENTO COORDINATORI SICUREZZA. programma 2011-2012

AGGIORNAMENTO COORDINATORI SICUREZZA. programma 2011-2012 via Zeviani 8 37131 Verona tel. 05 800925 - fax 05 889830 www.cptverona.it - info@cptverona.it Codice fiscale 93035570238 P. Iva 0398060230 AGGIORNAMENTO COORDINATORI SICUREZZA programma 2011-2012 Il testo

Dettagli

19 - INDICE DELLA MATERIA SICUREZZA ELETTRICA ED ELETTROTECNICA

19 - INDICE DELLA MATERIA SICUREZZA ELETTRICA ED ELETTROTECNICA 19 - INDICE DELLA MATERIA SICUREZZA ELETTRICA ED ELETTROTECNICA D294 Corso teorico-pratico addetti ai lavori elettrici CEI 11-27:2014... pag. 2 D291 Corso di aggiornamento CEI 11-27-2014 per addetti ai

Dettagli

Check List dei documenti e degli adempimenti inerenti la sicurezza

Check List dei documenti e degli adempimenti inerenti la sicurezza Check List dei documenti e degli adempimenti inerenti la sicurezza Da tenere in cantiere ai sensi del D. Lgs. 81/08 1. Documentazione Generale 01 02 Cartello informativo di cantiere Notifica Preliminare

Dettagli

FORMAT DI INTEGRAZIONE DEL PROGETTO APPROVATO PER L ATTUAZIONE DI PERCORSI IN ALTERNANZA a.s. 2009-10

FORMAT DI INTEGRAZIONE DEL PROGETTO APPROVATO PER L ATTUAZIONE DI PERCORSI IN ALTERNANZA a.s. 2009-10 FORMAT DI INTEGRAZIONE DEL PROGETTO APPROVATO PER L ATTUAZIONE DI PERCORSI IN ALTERNANZA a.s. 2009-10 1 Il progetto è presentato da: Istituto di Istruzione Superiore G. TORNO P.le Don Milani 1 20022 Castano

Dettagli

I piani di sicurezza e la stima dei costi

I piani di sicurezza e la stima dei costi I piani di sicurezza e la stima dei costi Corso sulla sicurezza nei cantieri temporanei o mobili di cui al D.Lgs. n. 81/2008 e s.m.i. PIANI Di SICUREZZA/1 Riferimenti normativi Art. 131 del D.Lgs. n. 163/2006

Dettagli

COSTI PER LA SICUREZZA

COSTI PER LA SICUREZZA COSTI PER LA SICUREZZA All. XV 4.1-D.Lgs 81/2008 DALL USCITA DELLA 494/96 ESISTE L OBBLIGO DI REDIGERE UN COMPUTO PER LA SICUREZZA CIOE EFFETTUARE UNA VALUTAZIONE DEGLI ONERI PER LA SICUREZZA TALE VALUTAZIONE

Dettagli

Progetto. TRANSALP Lavoro senza frontiere. Analisi delle competenze. profilo professionale: CAPO CANTIERE

Progetto. TRANSALP Lavoro senza frontiere. Analisi delle competenze. profilo professionale: CAPO CANTIERE Progetto TRANSALP Lavoro senza frontiere Analisi delle competenze profilo professionale: CAPO CANTIERE Analisi a cura di CARTESA Data a seguito dell intervista: Persona intervistata: Ruolo: indirizzo,

Dettagli

ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE EDITH STEIN

ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE EDITH STEIN PIANO DI LAVORO DELLA DISCIPLINA SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE CLASSI: 1^ CORSO: AFM - LICEO SPORT AS 20152016 Moduli Libro Di Testo scienze motorie Appunti schede tecniche Competenze di base - Sviluppo funzionale

Dettagli

Corso di aggiornamento di 40 ore Dlgs 81/08

Corso di aggiornamento di 40 ore Dlgs 81/08 COLLEGIO PERITI INDUSTRIALI E PERITI INDUSTRIALI LAUREATI DELLE PROVINCE DI ASCOLI PICENO E FERMO sede: Via S. Alessandro n. 3-63023 FERMO tel./fax 0734 / 610931 e-mail: info@perind.ap.it www.perind.ap.it

Dettagli

PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo

PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo Agenzia del Lavoro Provincia Autonoma di Trento DESCRIZIONE PROFILO PROFESSIONALE PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo DENOMINAZIONE FIGURA PROFESSIONALE - ADDETTO UFFICIO TECNICO

Dettagli

Corso di formazione per Coordinatore per la progettazione e per l esecuzione dei lavori (Sicurezza cantieri) - Aggiornamento

Corso di formazione per Coordinatore per la progettazione e per l esecuzione dei lavori (Sicurezza cantieri) - Aggiornamento Coordinatore per la progettazione e per l esecuzione dei lavori (Sicurezza cantieri) - Aggiornamento Moduli da 8-16 - 20-40 ore Sudio di Consulenza e Formazione Consulting Professional Napoli - Corso Arnaldo

Dettagli

ORDINE ARCHITETTIPIANIFICATORIPAESAGGISTICONSERVATORI INARSVILUPPO PROGRAMMA (17/03/2014)

ORDINE ARCHITETTIPIANIFICATORIPAESAGGISTICONSERVATORI INARSVILUPPO PROGRAMMA (17/03/2014) Corso BASE (120 ore) PER COORDINATORI DELLA SICUREZZA IN FASE DI PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE DEI LAVORI NEI CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI (Allegato XIV del Decreto Legislativo 9 Aprile 2008 n. 81) Sede:

Dettagli

LA SICUREZZA DEI CANTIERI. ing. PAOLO IANNELLI- Ministero per i beni e le attività culturali

LA SICUREZZA DEI CANTIERI. ing. PAOLO IANNELLI- Ministero per i beni e le attività culturali LA SICUREZZA DEI CANTIERI ing. PAOLO IANNELLI- Ministero per i beni e le attività culturali 1 I riferimenti normativi (norme prescrittive) D.P.R. 27.04.1955 n. 547 Norme di prevenzione degli infortuni

Dettagli

CALENDARIO E ARGOMENTI DEL CORSO

CALENDARIO E ARGOMENTI DEL CORSO CORSO DI FORMAZIONE PROFESSIONALE PER L ABILITAZIONE AL RUOLO DI COORDINATORE ALLA SICUREZZA NEI CANTIERI EDILI PER LA PROGETTAZIONE E PER L'ESECUZIONE DEI LAVORI AI SENSI DEL D.LGS 9 aprile 008, n. 81

Dettagli

Corso di formazione COMUNICAZIONE ED EDUCAZIONE ALIMENTARE per IMPRENDITORI AGRICOLI OPERATORI FATTORIA DIDATTICA PREMESSA

Corso di formazione COMUNICAZIONE ED EDUCAZIONE ALIMENTARE per IMPRENDITORI AGRICOLI OPERATORI FATTORIA DIDATTICA PREMESSA Via Montesanto, 15/6 34170 Gorizia Centralino 0481-3861 E-mail ersa@ersa.fvg.it Codice fiscale e partita IVA 00485650311 Servizio divulgazione, assistenza Corso di formazione COMUNICAZIONE ED EDUCAZIONE

Dettagli

Prime indicazioni e disposizioni per la stesura dei piani di sicurezza

Prime indicazioni e disposizioni per la stesura dei piani di sicurezza Prime indicazioni e disposizioni per la stesura dei piani di sicurezza Sommario 1. PREMESSA 3 2. DESCRIZIONE SOMMARIA DEI LAVORI 5 3. INDICAZIONI E PRESCRIZIONI DI SICUREZZA PRELIMINARI 6 4. VALUTAZIONE

Dettagli

ORIGINE DEI DATI DESCRIZIONE DEI DATI

ORIGINE DEI DATI DESCRIZIONE DEI DATI Abstract I Servizi o Unità operative Prevenzione e Sicurezza negli Ambienti Lavoro (PSAL) e le Unità Operative Impiantistiche Antinfortunistiche (UOIA), operanti nel Dipartimento di Sanità Pubblica delle

Dettagli

I.I.S. Mosè Bianchi - Monza. Indirizzo COSTRUZIONI, AMBIENTE e TERRITORIO

I.I.S. Mosè Bianchi - Monza. Indirizzo COSTRUZIONI, AMBIENTE e TERRITORIO I.I.S. Mosè Bianchi - Monza Indirizzo COSTRUZIONI, AMBIENTE e TERRITORIO SICUREZZA DEGLI EDIFICI SICUREZZA DEGLI EDIFICI SICUREZZA DEGLI EDIFICI I terremoti verificatisi in Italia negli ultimi decenni

Dettagli

!!!!!!!!!!!!!! !!!!!! SISTEMI GESTIONALI !!!!!!!!!!!!! CATALOGO CORSI !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! ! 1!

!!!!!!!!!!!!!! !!!!!! SISTEMI GESTIONALI !!!!!!!!!!!!! CATALOGO CORSI !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! ! 1! 1 SISTEMI GESTIONALI CATALOGO CORSI CORSO:FORMAZIONEAUDIT Oredicorso: 24 Finalitàdell azione: Formazione interna Tematicheformative: Gestione aziendale Obiettividell azione: Risultatiattesi: Il corso è

Dettagli

La formazione alla sicurezza come proposta di qualificazione del settore

La formazione alla sicurezza come proposta di qualificazione del settore La formazione alla sicurezza come proposta di qualificazione del settore Scuola Edile di Reggio Emilia Ente di Formazione Professionale Edile Claudio Cigarini Alberto Zanni Formare alla sicurezza I presupposti

Dettagli

STRUTTURA UDA A PRESENTAZIONE. Alunni della classe quarta (secondo biennio) del settore Manutenzione e Assistenza Tecnica. U.D.A. 1.

STRUTTURA UDA A PRESENTAZIONE. Alunni della classe quarta (secondo biennio) del settore Manutenzione e Assistenza Tecnica. U.D.A. 1. STRUTTURA UDA TITOLO: Macchine elettriche. COD. TEEA IV 05/05 Destinatari A PRESENTAZIONE Alunni della classe quarta (secondo biennio) del settore Manutenzione e Assistenza Tecnica. Periodo Terzo Trimestre

Dettagli

1 Programmazione didattica

1 Programmazione didattica TURISTICO ALBERGHIERO RISTORAZIONE 1 Programmazione didattica PIANO DELLE ATTIVITÀ CLASSE PRIMA Conoscere le principali tecniche di comunicazione e accoglienza al front office. Finalità educative Gli argomenti

Dettagli

Corsi di formazione sulla sicurezza sui luoghi di lavoro ai sensi del D.Lgs. 81/2008

Corsi di formazione sulla sicurezza sui luoghi di lavoro ai sensi del D.Lgs. 81/2008 101 Corsi di formazione sulla sicurezza sui luoghi di lavoro ai sensi del D.Lgs. 81/2008 Cod. Denominazione del corso Ore Pag. SI1 RSPP/ASPP Responsabili del Servizio di Prevenzione e Protezione 112 2

Dettagli

L ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE E. FERMI

L ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE E. FERMI ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE E. FERMI FRANCAVILLA FONTANA (BR) MINISTERO DELL ISTRUZIONE DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA COMMISSIONE EUROPEA Autorità di Gestione del Programma Operativo Nazionale La Scuola

Dettagli

Istituto Statale d'istruzione Secondaria Superiore. " U. Foscolo " Teano - Sparanise. Disciplina : Economia Aziendale

Istituto Statale d'istruzione Secondaria Superiore.  U. Foscolo  Teano - Sparanise. Disciplina : Economia Aziendale Istituto Statale d'istruzione Secondaria Superiore " U. Foscolo " Teano - Sparanise Disciplina : Economia Aziendale ANNO SCOLASTICO 2015/2016 Classe quinta/sez. A A.F.M. Il Docente Prof. Montanaro Raffaele

Dettagli

PROGRAMMA CORSO PROGRAMMA CORSO

PROGRAMMA CORSO PROGRAMMA CORSO COD.: CO0 SALERNO MARZO 2007 ANNO FORMATIVO 2007 PROGRAMMA PER COORDINATORE DELLA SICUREZZA IN FASE DI PROGETTAZIONE E PER COORDINATORE PER L ESECUZIONE DEI LAVORI AI SENSI D. LGS. 494/96 Codice Corso:

Dettagli

Comune di #Datigen/committente/5# (Prov di ) PROGETTAZIONE PRELIMINARE

Comune di #Datigen/committente/5# (Prov di ) PROGETTAZIONE PRELIMINARE Comune di #Datigen/committente/5# (Prov di ) PROGETTAZIONE PRELIMINARE (Art. 18 DPR 21/12/99, N. 554) Prime indicazioni e disposizioni per la stesura dei piani di sicurezza (art. 18, comma 1, lett. f del

Dettagli

ORMATICA DI BAS MURATO OSQUADRA RESTAURO STENTE EDILE INFORMATICA DI CAPOSQUADRA MURATORE ASSISTENTE ED RESTAURO MATICA DI BASE

ORMATICA DI BAS MURATO OSQUADRA RESTAURO STENTE EDILE INFORMATICA DI CAPOSQUADRA MURATORE ASSISTENTE ED RESTAURO MATICA DI BASE MURATO ORMATICA DI BAS SSISTENTE EDILE OSQUADRA RESTAURO STENTE EDILE INFORMATICA DI CAPOSQUADRA MURATORE ASSISTENTE ED RESTAURO MATICA DI BASE CORSI GRATUITI DI FORMAZIONE PROFESSIONALE CORSO PER CAPOSQUADRA

Dettagli

Sogin - Linee Guida sui cantieri temporanei o mobili

Sogin - Linee Guida sui cantieri temporanei o mobili Sogin - Linee Guida sui cantieri temporanei o mobili 1. PREMESSA La disciplina dei cantieri temporanei e mobili ha trovato preciso regolamentazione nel Decreto Legislativo 9 aprile 2008, n. 81, e nel successivo

Dettagli

OFFERTA FORMATIVA INDIRIZZI DI STUDIO

OFFERTA FORMATIVA INDIRIZZI DI STUDIO ISTITUTO TECNICO E. SCALFARO Piazza Matteotti, 1- CATANZARO Tel.: 0961 745155 - Fax: 0961 744438 E-mail:cztf010008@istruzione.it Sito: www.itiscalfaro.cz.it ANNO SCOLASTICO 2011 2012 OFFERTA FORMATIVA

Dettagli

COORDINATORI PER LA PROGETTAZIONE E PER L ESECUZIONE DEI LAVORI

COORDINATORI PER LA PROGETTAZIONE E PER L ESECUZIONE DEI LAVORI Divisione Formazione Corso di formazione per COORDINATORI PER LA PROGETTAZIONE E PER L ESECUZIONE DEI LAVORI (120 ore) ai sensi del D.Lgs 81/08, art.98 Gennaio febbraio 2011 1 giornata 9.00 12.30 La legislazione

Dettagli

UNITÀ DIDATTICA di APPRENDIMENTO RIF.Competenza: 4 A.S. 2015/2016. TITOLO: Tecniche di Confezione nell abbigliamento COD. UDA N 4 A PRESENTAZIONE

UNITÀ DIDATTICA di APPRENDIMENTO RIF.Competenza: 4 A.S. 2015/2016. TITOLO: Tecniche di Confezione nell abbigliamento COD. UDA N 4 A PRESENTAZIONE UDA N 4 Tecniche di Confezione nell abbigliamento UNITÀ DIDATTICA di APPRENDIMENTO RIF.Competenza: 4 A.S. 2015/2016 TITOLO: Tecniche di Confezione nell abbigliamento COD. UDA N 4 A PRESENTAZIONE Destinatari

Dettagli

Prospetto delle materie e del quadro orario settimanale: ISTITUTO TECNICO

Prospetto delle materie e del quadro orario settimanale: ISTITUTO TECNICO Prospetto delle materie e del quadro orario settimanale: ISTITUTO TECNICO Settore TECNOLOGICO A) MECCANICA, MECCATRONICA ED ENERGIA Titolo rilasciato: Perito in Meccanica, meccatronica ed energia MATERIE

Dettagli

STRUTTURA UDA A PRESENTAZIONE

STRUTTURA UDA A PRESENTAZIONE STRUTTURA UDA UNITÀ DIDATTICA APPRENDIMENTO DI LABORATORI TECNOLOGICI ED ESERCITAZIONI PRATICHE RIFERIMENTO: PRIMO BIENNIO CLASSE SECONDA A.S. 2015/2016 TITOLO Manufatti metallici con l utilizzo delle

Dettagli

CONTENUTI ESERCITAZIONE

CONTENUTI ESERCITAZIONE Dipartimento di Architettura e Territorio darte Corso di Studio in Architettura quinquennale Classe LM-4 a.a. 2013 2014 Corso di Progettazione e Organizzazione della Sicurezza nel Cantiere prof. Renato

Dettagli

IL DL D.Lgs. 9 aprile 2008 81/2008 Attuazione dell'articolo 1 della legge 3 agosto 2007, n. 123, in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro (G.U. n. 101 del 30 aprile 2008)

Dettagli

COORDINATORE della SICUREZZA nei CANTIERI TEMPORANEI e MOBILI

COORDINATORE della SICUREZZA nei CANTIERI TEMPORANEI e MOBILI Edificabile Global Service e Polaris Formazione organizzano a Vasto (CH) presso il Centro di Formazione Polaris via Pescara 180/A CORSO BASE e CORSO di AGGIORNAMENTO per COORDINATORE della SICUREZZA nei

Dettagli

Largo Emilio Lussu 08020 San Teodoro -

Largo Emilio Lussu 08020 San Teodoro - Largo Emilio Lussu 08020 San Teodoro - Sicurezza nei luoghi di lavoro ed RSPP Autorizzazione ISPESL ROMA Il ns Studio ricerca e applica la qualità in tutti i settori di intervento con metodologie innovative

Dettagli

PO 01 Rev. 0. Azienda S.p.A.

PO 01 Rev. 0. Azienda S.p.A. INDICE 1 GENERALITA... 2 2 RESPONSABILITA... 2 3 MODALITA DI GESTIONE DELLA... 2 3.1 DEI NEOASSUNTI... 3 3.2 MANSIONI SPECIFICHE... 4 3.3 PREPOSTI... 4 3.4 ALTRI INTERVENTI FORMATIVI... 4 3.5 DOCUMENTAZIONE

Dettagli

CORSO della durata di n 120 ore

CORSO della durata di n 120 ore L Ing. FUSIELLO Riccardo In collaborazione con Lo studio tecnico del Geom. e del Geom. QUACQUARELLI Salvatore promuove il seguente CORSO della durata di n 120 ore Per Coordinatore per la Progettazione

Dettagli

CORSI di Coordinatore per la Sicurezza in fase di Progettazione ed Esecuzione dei Lavori nei Cantieri Temporanei o Mobili

CORSI di Coordinatore per la Sicurezza in fase di Progettazione ed Esecuzione dei Lavori nei Cantieri Temporanei o Mobili CORSI di Coordinatore per la Sicurezza in fase di Progettazione ed Esecuzione dei Lavori nei Cantieri Temporanei o Mobili (Allegato IV del D.Lgs n. 81/08) La UNILAB S.R.L. ed AQ // formazione // sicurezza

Dettagli

QUINTE. Nodi concettuali essenziali della disciplina (Saperi essenziali)

QUINTE. Nodi concettuali essenziali della disciplina (Saperi essenziali) Mod. DIP/FUNZ 1 - TRIENNIO MATERIA: ECONOMIA AZIENDALE CLASSI: PRIME TERZE SECONDE QUARTE QUINTE INDIRIZZI : AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING -SISTEMI INFORMATIVI AZIENDALI Nodi concettuali essenziali

Dettagli

STRUTTURA UDA U.D.A. 4. Classe III A PRESENTAZIONE

STRUTTURA UDA U.D.A. 4. Classe III A PRESENTAZIONE STRUTTURA UDA UNITÀ DIDATTICA di APPRENDIMENTO di TECNOLOGIE ELETTRICO-ELETTRONICHE E APPLICAZIONI U.D.A. 4 Classe III A.S. 2015/2016 TITOLO: Componenti fondamentali di un impianto Strumenti di misura

Dettagli

CORSO DI SICUREZZA NEI CANTIERI

CORSO DI SICUREZZA NEI CANTIERI Corso di laurea in Ingegneria Edile CORSO DI SICUREZZA NEI CANTIERI Anno Accademico 2011/2012 Definire: Obbiettivi della lezione Rischi Interferenziali - DUVRI e PSC Rischi Propri - POS Conoscere gli aspetti

Dettagli

Responsabile dei corsi Corrado Bernardi CPTLucca Giorni settimanali

Responsabile dei corsi Corrado Bernardi CPTLucca Giorni settimanali Sede Cassa edile lucchese e Scuola edile lucchese Comitato Paritetico Marmo Ordine degli Architetti della provincia di Lucca Collegio dei Geometri della provincia di Lucca Ordine degli Ingegneri della

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE Disciplina: Gestione del progetto ed organizzazione d impresa Classe: 5BI A.S. 2015/16 Docente: Mattiolo ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO La classe è costituita da 21 alunni. 20 alunni provenienti

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE: L'AGGIORNAMENTO DEL COORDINATORE PER LA PROGETTAZIONE E L'ESECUZIONE NEI CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI

CORSO DI FORMAZIONE: L'AGGIORNAMENTO DEL COORDINATORE PER LA PROGETTAZIONE E L'ESECUZIONE NEI CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI CORSO DI FORMAZIONE: L'AGGIORNAMENTO DEL COORDINATORE PER LA PROGETTAZIONE E L'ESECUZIONE NEI CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI D. LGS. 81/2008 (TESTO UNICO SALUTE E SICUREZZA SUI LUOGHI DI LAVORO) INIZIO DEL

Dettagli

1-Componenti: Mario Bertolo, Carmela Brun, Paolo Forin, Lorenzo Gallina, Lia Gamberini, Valter Giacomini, Andrea Michielan, Giorgio Sartori

1-Componenti: Mario Bertolo, Carmela Brun, Paolo Forin, Lorenzo Gallina, Lia Gamberini, Valter Giacomini, Andrea Michielan, Giorgio Sartori TRANSIZIONE SCUOLA - MONDO DEL LAVORO 1-Componenti: Mario Bertolo, Carmela Brun, Paolo Forin, Lorenzo Gallina, Lia Gamberini, Valter Giacomini, Andrea Michielan, Giorgio Sartori 2-Obiettivi del Gruppo:

Dettagli

Linee guida Secondo ciclo di istruzione

Linee guida Secondo ciclo di istruzione Istituti Tecnici - Settore tecnologico Indirizzo Grafica e comunicazione Quadro orario generale 1 biennio 2 biennio 5 anno 1^ 2^ 3^ 4^ 5^ Teoria della comunicazione 60 89 Progettazione multimediale 119

Dettagli

Progettista della comunicazione web

Progettista della comunicazione web UDA Progettista della comunicazione web Responsabile grafico della comunicazione on-line Discipline Grafiche e Laboratorio Grafico CLASSE 3a GRAFICA A.S. 2015/16 UNITA DI APPRENDIMENTO Denominazione Responsabile

Dettagli

Istituto Statale d'istruzione Secondaria Superiore. " U. Foscolo " - Teano. Disciplina : Economia Aziendale

Istituto Statale d'istruzione Secondaria Superiore.  U. Foscolo  - Teano. Disciplina : Economia Aziendale Istituto Statale d'istruzione Secondaria Superiore " U. Foscolo " - Teano Disciplina : Economia Aziendale ANNO SCOLASTICO 2015/2016 Classe seconda/sez. AT Prof. Basilone Alfonso COMPOSIZIONE DELLA CLASSE

Dettagli

DOCUMENTAZIONE DI CANTIERE

DOCUMENTAZIONE DI CANTIERE Pagina 1 di 9 DOCUMENTAZIONE DI CANTIERE La documentazione di cantiere si può suddividere in: documentazione indispensabile da conservare in cantiere, documentazione che è opportuno conservare in cantiere,

Dettagli

Certificato: n 501008930 CORSO ABILITANTE COORDINATORE DELLA SICUREZZA NEI CANTIERI

Certificato: n 501008930 CORSO ABILITANTE COORDINATORE DELLA SICUREZZA NEI CANTIERI CORSO ABILITANTE COORDINATORE DELLA SICUREZZA NEI CANTIERI Beta Formazione opera nel settore dell aggiornamento professionale e della formazione continua con l obiettivo di arricchire i curricula dei professionisti

Dettagli

Cittadinanza e Costituzione

Cittadinanza e Costituzione Cittadinanza e Costituzione Anno Scolastico 20010/11 Progetto di Cittadinanza e Costituzione Finalità Essere cittadini di un mondo in continuo cambiamento ha come premessa il conoscere e il porre in atto

Dettagli

TECNICHE DI GESTIONE DEGLI ACQUISTI E DELLE SCORTE

TECNICHE DI GESTIONE DEGLI ACQUISTI E DELLE SCORTE STRUTTURA UDA UNITÀ DIDATTICA di APPRENDIMENTO RIF. A.S. 2015/2016 TITOLO FORZE ED INTERAZIONI TECNICHE DI GESTIONE DEGLI ACQUISTI E DELLE SCORTE COD. 02 A PRESENTAZIONE Destinatari Alunni classi quarta

Dettagli

CORSO DI AGGIORNAMENTO PER COORDINATORI DELLA SICUREZZA IN CANTIERE (40 ORE)

CORSO DI AGGIORNAMENTO PER COORDINATORI DELLA SICUREZZA IN CANTIERE (40 ORE) CORSO DI AGGIORNAMENTO PER COORDINATORI DELLA SICUREZZA IN CANTIERE (40 ORE) Il corso di aggiornamento sviluppa i principali concetti previsti dall allegato XIV del Testo Unico sulla Sicurezza, che norma

Dettagli

MOD.1 SISTEMA INTEGRATO QUALITA - SICUREZZA-AMBIENTE dal 18/05/2015 al 03/06/2015 Organizzazione e struttura 6 Studio di fattibilità 4

MOD.1 SISTEMA INTEGRATO QUALITA - SICUREZZA-AMBIENTE dal 18/05/2015 al 03/06/2015 Organizzazione e struttura 6 Studio di fattibilità 4 PROGETTAZIONE DI DETTAGLIO CALENDARIO MOD.1 SISTEMA INTEGRATO QUALITA - SICUREZZA-AMBIENTE dal 18/05/2015 al 03/06/2015 Organizzazione e struttura 6 Studio di fattibilità Progettazione (ambiente, aerazione,

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE PER Coordinatori per la progettazione e per l esecuzione dei lavori

CORSO DI FORMAZIONE PER Coordinatori per la progettazione e per l esecuzione dei lavori ORGANIZZA a GENOVA il CORSO DI FORMAZIONE PER Coordinatori per la progettazione e per l esecuzione dei lavori Con il patrocinio dell UGL Liguria Un percorso formativo articolato e completo in materia di

Dettagli

UNITA DI APPRENDIMENTO per la scuola primaria Denominazione Che ora è? Il tempo e gli strumenti per misurarlo. Costruiamo ll orologio.

UNITA DI APPRENDIMENTO per la scuola primaria Denominazione Che ora è? Il tempo e gli strumenti per misurarlo. Costruiamo ll orologio. UNITA DI APPRENDIMENTO per la scuola primaria Denominazione Che ora è? Il tempo e gli strumenti per misurarlo. Costruiamo ll orologio. Prodotti Competenze mirate (Competenze chiave europee e competenze

Dettagli

la valutazione dei rischi nelle costruzioni edili

la valutazione dei rischi nelle costruzioni edili COMITATO PARITETICO TERRITORIALE DI TORINO E PROVINCIA la valutazione dei rischi nelle costruzioni edili MODELLI PER LA REDAZIONE DEL DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI, PIANO OPERATIVO DI SICUREZZA E

Dettagli