136 a Relazione d esercizio 2008

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "136 a Relazione d esercizio 2008"

Transcript

1 136 a Relazione d esercizio 2008

2 Free Zone: China Con il pretesto di sottolineare l ulteriore espansione dell Istituto bancario sui mercati asiatici, BSI ha organizzato nel suo spazio artistico di Lugano un importante mostra di Arte Contemporanea Cinese, intitolata provocatoriamente Free Zone: China. L esposizione tenutasi dal 3 aprile al 6 giugno 2008 ha presentato in anteprima al pubblico opere di alcuni artisti cinesi tra i più rinomati a livello internazionale appartenenti alla BSI Art Collection e a collezioni private. Attraverso un accurata selezione e ricerca, le opere in mostra hanno rivelato il progressivo clima di apertura culturale della Cina e sostenuto il lavoro di artisti che pongono il paese al cospetto dell attenzione mondiale. L obiettivo della mostra è stato quello di descrivere questa ouverture dell Arte Contemporanea Cinese, e raccontare in parte come le ultime generazioni di artisti cinesi hanno saputo aprirsi a nuovi stimoli e legittimare il proprio lavoro attraverso manifesti di grande originalità. Immagine di copertina Jiang Zhi, della serie: Rainbow, 2007 Olio su tela, 90 x 120 cm BSI Art Collection Nella celeberrima serie Rainbow Jiang Zhi inserisce un arcobaleno artificiale composto da neon da esterno e insegne sulla sua fotografia di skyline urbana contemporanea, un mix di grattacieli, cantieri ed edifici bassi schiacciati nel mezzo come se il consumismo potesse essere l ultima benedizione della società moderna. L immagine originale mette in scena una fitta folla di cinesi che si diverte sulla spiaggia mentre un arcobaleno di insegne luminose si staglia all orizzonte a inneggiare lo splendore di una società capitalista. Per questa occasione abbiamo chiesto all artista di creare il poster per il Progetto BSI Art Collection modificando in parte questa immagine: sempre la spiaggia, il mare e l arcobaleno, ma senza la presenza umana. Come se tutti fossero corsi via in cerca di nuovi lidi e altri orizzonti, non più massa ma uomini liberi.

3 136 a Relazione d esercizio 2008

4

5 3 Valori in comune Il valore nel tempo BSI SA è la banca più antica del Cantone Ticino. Fondata nel 1873 a Lugano come Banca della Svizzera Italiana, oggi è un istituto bancario specializzato nel settore della gestione patrimoniale e nei servizi alla clientela privata e istituzionale. BSI pone la massima attenzione nello stabilire e nel mantenere costanti le relazioni con i clienti e allo stesso tempo offre una gestione globale con prodotti efficaci e di alto livello. Dal 1998 l Istituto fa parte del Gruppo Generali, una delle maggiori società assicurative a livello mondiale. Distinguersi I rapporti tra BSI e la clientela sono da sempre caratterizzati dal forte senso di responsabilità, dalla fiducia e dall impegno professionale dei collaboratori. Le soluzioni migliori, trasparenti e allo stesso tempo consapevoli, scaturiscono dal mettere al servizio dei clienti tutta l esperienza in termini di consulenza con un approccio dinamico e personalizzato. Questo si rende concreto attraverso l individuazione delle migliori soluzioni con risposte veloci ed efficaci. BSI pone i rapporti personali con i clienti alla base della filosofia aziendale. La costante ricerca di performance finanziarie ponderate e gli alti standard etici caratterizzano il suo operare come banca svizzera. BSI sa riconoscere le peculiarità di ciascuno dei propri clienti, offrendo loro la serenità della consapevolezza di aver l assistenza dei migliori professionisti nella gestione dei patrimoni e i massimi standard di riservatezza del sistema bancario elvetico. La passione e l apertura mentale trovano una precisa corrispondenza anche nelle attività a carattere scientifico e culturale che la banca promuove. BSI non si limita a un ruolo di mecenate, ma sviluppa con vigore la componente ideale, organizzativa e di comunicazione degli eventi che la vedono protagonista nel mondo dell arte contemporanea e della musica classica.

6

7 Free Zone: China

8 Non si può parlare di libertà tout court quanto piuttosto di una politica liberista in cui tutto è libero in relazione al consumo ma non alla circolazione di idee. Eleonora Battiston, curatrice della mostra Free Zone: China il titolo della mostra, è un affermazione alquanto provocatoria che cerca di dare una risposta, o meglio una visione alternativa, alla convinzione generica e agli stereotipi che descrivono la Cina esclusivamente come un paese privo di libertà, governato dalla censura e sprovvisto di quei diritti umani che una tale potenza mondiale dovrebbe garantire. Quando si parla di Cina si ragiona spesso per luoghi comuni che descrivono una realtà piuttosto diversa dal clima che al contrario si respira oggi nelle grandi città come Pechino o Shanghai in cui l ambiente internazionale e il rapido sviluppo hanno in realtà portato il paese a una situazione di libertà e apertura decisamente evidente in settori quali l arte. Nonostante questi recenti segnali di dinamismo, rimangono tuttavia aperti dubbi e remore sul senso di libertà in Cina. Forse si tratta di una libertà immaginifica, solo apparente ma nella quale non si può parlare davvero apertamente. Del resto quello del compromesso, è stato spesso il ruolo dell arte: alludere senza dichiarare direttamente i propri dubbi, se non addirittura il proprio dissenso. Per meglio evidenziare i diversi approcci e passaggi generazionali, i venti artisti selezionati per la mostra sono stati divisi in tre categorie: gli storici, divenuti famosi negli anni Novanta, che hanno dovuto fronteggiare e superare gravi problemi di censura; gli intellettuali che si sentono liberi e hanno il coraggio di approfondire le loro ricerche e affrontare temi di spessore culturale in modo concettuale e la cartoon generation nata tra la fine degli anni Settanta e l inizio degli anni Ottanta e così giovane e spensierata da dare per scontato il senso di libertà totale. Nell analizzare i tre gruppi di artisti, si è cercato anche di comprendere come non solo la libertà in sé, quanto nello specifico la libertà d espressione, sia cambiata in Cina fino a trovare nell Arte una sorta di free zone, zona franca, in cui si tenti perlomeno di esprimere un proprio messaggio. L interrogativo aperto rimane quello se ci sia davvero un messaggio e delle idee da esprimere e l interesse nel farlo o se la società contemporanea abbia intellettualmente impoverito e reso sterili e apatici molti individui. Paradossalmente infatti rispetto agli anni Ottanta, periodo spiritualmente e politicamente più attivo, ora molti intellettuali hanno in qualche modo perso il desiderio di parlare di opporsi al Sistema. Com è possibile e che senso ha stare in silenzio quando si apre un dialogo? È una presa di posizione o una cinica indifferenza? Forse quando la libertà è così facilmente raggiungibile perde la sua forza attrattiva? Sicuramente i passi da compiere sono ancora innumerevoli, ma molti artisti sono attualmente i messaggeri e gli untori di un apertura mentale che fa della Cina una delle zone di maggiore interesse. pagina precedente Bai Yiluo, Animal destiny, 2005 C-print installazione di 12 pezzi, ciascuno 100 x 125 cm BSI Art Collection pagina a fianco Shi Jinsong, Baby carriage, 2007 Installazione, 140 x 60 x 60 cm BSI Art Collection

9

10 Il concetto di zona franca è un concetto molto relativo. Probabilmente verrà un giorno in cui diverrà una realtà assoluta e non dovremo più chiederci se c è o non c è la libertà. Forse però, a quel punto, ci sentiremo ancora più persi. Han Yajuan, artista

11 5 Indice Relazione d esercizio presentata all Assemblea generale ordinaria degli azionisti del 9 aprile Prefazione 11 Organi della Banca Rapporto sulla gestione Dati 2008 in breve 18 Il 2008 in rassegna 21 La nuova BSI L integrazione di due importanti Istituti Le aree di sviluppo clientela La nuova gamma di soluzioni Il modello di servizio 25 I prodotti e servizi Evoluzione dei prodotti e servizi Mandati di gestione patrimoniale Fondi d investimento Prodotti strutturati Servizi di consulenza Servizi creditizi Servizi di Financial Planning 31 Corporate governance Assemblea generale Consiglio d amministrazione Direzione generale Revisione esterna Revisione interna 34 Controllo e gestione rischi Principi Struttura e responsabilità Politiche di rischio Rischi Basilea II 39 Risorse Umane Sviluppo degli effettivi Il nuovo regolamento generale per il personale Nuova gestione del tempo di lavoro Il disegno di un nuovo sistema previdenziale Politica retributiva Formazione Associazione del personale Un unica identità culturale d impresa 42 BSI fra immagine e cultura Un impegno sociale per l arte, la cultura e la scienza 45 Conto di Gruppo Bilancio consolidato al 31 dicembre 2008 Conto economico consolidato 2008 Conto consolidato del flusso di fondi 2008 Allegato al conto annuale di Gruppo 2008 Rapporto del revisore del conto di Gruppo Conto annuale BSI SA Bilancio della casa madre al 31 dicembre 2008 Conto economico della casa madre 2008 Allegato al conto annuale 2008 Rapporto dell ufficio di revisione Organigramma di BSI SA 91 Organizzazione 94 B-Source e Thalìa 96 Contatti Membro del Gruppo Assicurazioni Generali

12 6 BSI Relazione d esercizio 2008 Prefazione Il 2008 resterà negli annali del settore bancario come l anno in cui la crisi finanziaria, generata dai crediti subprime ed emersa nel corso del 2007, ha raggiunto dimensioni inaudite intaccando l intero sistema finanziario internazionale. Nei mesi di settembre e ottobre 2008, i mercati, in seguito al fallimento della Lehman Brothers, hanno registrato importanti cadute, con drammatiche contrazioni che purtroppo ricordano quanto avvenuto nel Malgrado questo difficile contesto, BSI ha portato a termine l integrazione di Banca del Gottardo, la cui acquisizione era stata annunciata nel novembre del 2007.

13 7 Crisi finanziaria internazionale La crisi finanziaria è stata determinata da più fattori. In primo luogo, i processi di liberalizzazione finanziaria intrapresi dalla maggior parte dei paesi, la diffusione dell innovazione e la globalizzazione dei settori finanziari hanno creato un contesto favorevole all instabilità dei mercati. In secondo luogo, la politica monetaria espansiva quale risposta alla crisi della new economy del 2001 ha contribuito all aumento del credito e all incremento dei prezzi nel settore immobiliare statunitense, sul quale si è innestato il sistema dei prodotti subprime. L incremento del livello di indebitamento statunitense, accompagnato da una contrazione del tasso di risparmio interno, ha però reso più fragile l economia statunitense. In terzo luogo, i principali istituti finanziari internazionali, con il contributo di modelli finanziari imprecisi e di sistemi di remunerazione non ottimali, hanno favorito l eccessiva concessione di crediti e la loro diffusione, una volta cartolarizzati, all interno di tutto il sistema finanziario internazionale. In quarto luogo, i sistemi di controllo, interni ed esterni, non sono stati in grado di avvertire in tempo l assunzione eccessiva di rischi e di evitare l espansione a dismisura di un meccanismo destinato ad incepparsi. Infine, la crisi si è accelerata con il fallimento della Lehman Brothers, la quale ha reso concreto il rischio di controparte per numerosi istituti, direttamente o indirettamente, coinvolti; mentre la frode Madoff ha messo in evidenza la spregiudicatezza di alcuni attori finanziari confermando l inefficacia dei sistemi di controllo. La crisi finanziaria, la cui modalità ed intensità hanno sorpreso governi e banche centrali, è stata affronta con interventi straordinari, coordinati e mirati da parte delle autorità pubbliche dei principali paesi, fra i quali anche la Svizzera. Oltre alla riduzione generalizzata dei tassi di interesse, le banche centrali, in quanto responsabili della stabilità del sistema finanziario e del sistema dei pagamenti, hanno adottato misure particolari mettendo a disposizione importanti volumi di liquidità per assicurare il continuo funzionamento del settore finanziario. Gli Stati sono intervenuti capitalizzando con fondi pubblici istituti in forti difficoltà, nazionalizzando parzialmente o completamente istituti finanziari sull orlo del fallimento e emettendo garanzie su titoli o depositi. Nel tentativo di ridurre le conseguenze della crisi sulla congiuntura economica, numerosi governi hanno definito piani di rilancio economico i cui effetti non potranno essere verificati che nel corso dei prossimi trimestri. Infatti, la crisi del credito subprime, dopo essersi trasformata in crisi del settore bancario (con il blocco del mercato interbancario) ed in crisi finanziaria (caduta dei mercati), si è innestata su una crisi economica con un forte impatto negativo sulle congiunture dei principali paesi, condizionando fortemente anche le economie dei mercati emergenti. Altre misure sono state annunciate nei primi mesi di questo anno. Il 2009 sarà purtroppo ancora marcato dalle conseguenze della crisi congiunturale e di stagnazione dei mercati finanziari. Si può quindi anticipare che questa crisi comporterà delle trasformazioni strutturali a livello di regolamentazione e di industria bancaria.

14 8 BSI Relazione d esercizio 2008 Settore bancario e piazza finanziaria svizzera Il settore bancario svizzero non è stato risparmiato dalla crisi finanziaria. La più grande banca svizzera, fortemente implicata nel sistema dei subprime, ha dovuto chiedere l intervento della Confederazione e della Banca Nazionale Svizzera per far fronte alle gravi difficoltà interne di bilancio. L intervento è stato necessario per evitare il rischio sistemico data la posizione e la dimensione di questo istituto. Dopo i fallimenti bancari degli anni 30, non si registrava una situazione così precaria e difficile per un importante istituto bancario svizzero. Malgrado l evoluzione negativa dei mercati, ed anche della borsa svizzera, l economia nazionale, nel suo insieme e nel corso del 2008, è stata solo in parte toccata dalla crisi. Oltre al calo dell inflazione e alla riduzione dei tassi di interesse la crescita del prodotto interno lordo è stata positiva e il livello di disoccupazione è rimasto contenuto. Lo scenario potrebbe però mutare nel corso del 2009, soprattutto nel caso di forti movimenti sui cambi oppure a seguito di nuovi scossoni sui mercati. Le tendenze registrate nel secondo semestre dello scorso anno indicano, comunque, un peggioramento della situazione congiunturale anche per l economia svizzera la quale potrebbe aggravarsi nell anno in corso. Per questo motivo, la Confederazione e numerosi Cantoni hanno definito piani di sostegno alla crescita economica interna. La situazione è attentamente e costantemente monitorata dalla Banca Nazionale Svizzera, la quale si dice disposta ad intervenire con tutti gli strumenti a sua disposizione. La garanzia sui depositi presso le banche in Svizzera è stata modificata con una procedura d urgenza verso la fine del Da CHF , i fondi depositati in conto presso le banche svizzere sono ora assicurati per un importo di CHF Un progetto di revisione del sistema di garanzia dei depositi è in preparazione. Per contro, le misure definite dall Associazione Svizzera dei Banchieri e riassunte nel Masterplan 2015 subiranno un ritardo di applicazione a seguito del mutato contesto. La piazza finanziaria svizzera dovrà comunque, anche in futuro, potere beneficiare di un contesto normativo ed istituzionale solido ed efficace. In questo ambito si inserisce la creazione della FINMA, la nuova autorità di sorveglianza del settore finanziario svizzero. Infatti, il 2008 è stato l ultimo anno di attività della Commissione Federale delle Banche la quale, integrata con l Ufficio federale delle assicurazioni private e l Autorità di controllo per la lotta contro il riciclaggio di denaro, ha dato vita con il 1 gennaio 2009 alla FINMA. Questa riforma, corrispondente a quanto realizzato da altri paesi negli anni scorsi, dovrebbe garantire una maggiore efficacia della sorveglianza finanziaria. Per contro, il 2008, è stato il primo anno di attività di SIX Group, la società che raggruppa le attività della Swiss value chain quale fornitore unico delle infrastrutture finanziarie per la Svizzera. SIX Group assicura infatti l intera catena, dalla negoziazione dei titoli ai servizi di pagamenti e di trasferimento dei valori mobiliari assicurando allo stesso tempo anche la diffusione di informazioni finanziarie. Infine, occorre segnalare il rinnovato vigore delle pressioni politiche da parte degli Stati Uniti e di alcuni Stati dell Unione Europea sulle attività offshore delle piazze finanziarie internazionali nell ambito della lotta all evasione fiscale. Queste pressioni, inizialmente concentrate sul Liechtenstein, hanno coinvolto anche il maggiore istituto finanziario svizzero per le attività svolte negli Stati Uniti. Successivamente, ed entriamo nella cronaca dei primi mesi del 2009, l intera economia svizzera è stata messa sotto pressione sul tema del segreto bancario. La Svizzera dovrà far fronte a queste pressioni con spirito aperto e propositivo in modo da potere salvaguardare gli interessi del settore bancario e della propria clientela.

15 9 Gruppo BSI L utile lordo consolidato del gruppo BSI ha raggiunto nel 2008 CHF milioni, mentre l utile netto si assesta a CHF milioni. I patrimoni in gestione ammontano, a fine 2008, a CHF 78.2 miliardi. I risultati risentono, come per l intero settore bancario, delle conseguenze della crisi in termini di riduzione delle performances e di contrazione dei patrimoni in gestione. BSI ha portato a termine, nel rispetto del piano e dei termini, l integrazione di Banca del Gottardo. Dopo la fusione societaria avvenuta il 1 luglio 2008 è seguita la migrazione informatica completata con l inizio di gennaio L organizzazione e le strutture sono state razionalizzate dando così vita al principale istituto bancario con sede in Ticino il quale, con oltre collaboratori, persegue, nel settore del private banking svizzero ed internazionale, ambiziosi obiettivi alla ricerca di nuove opportunità di crescita attraverso un continuo miglioramento nell offerta di servizi offerti alla clientela. L integrazione di Banca del Gottardo e i risultati economici registrati dal gruppo BSI sono stati realizzati grazie al contributo di tutti i collaboratori ai quali va il nostro più sentito ringraziamento. Dott. Giorgio Ghiringhelli Presidente del Consiglio di amministrazione Dott. Alfredo Gysi Presidente della Direzione generale

16 10 BSI Relazione d esercizio 2008

17 Gli storici

18 La vera libertà proviene dal nostro cuore; tanto grande è la nostra anima quanto il nostro senso di libertà può arrivare ad espandersi. Cui Xiuwen, artista Gli anni Ottanta e Novanta furono un momento decisivo per l arte contemporanea cinese. Iniziarono a diffondersi le mostre e gli artisti incominciarono a riunirsi in aree in cui far confluire le proprie idee ma a questi vagiti si accompagnarono subito anche stati di allerta che, vista la fragilità politica del momento, sfociarono spesso in repressioni. Uno di quelli che ne pagò le spese fu senza dubbio Ma Liuming, che nel 1994 fu arrestato perché sorpreso nudo durante una performance. Dopo alcuni anni ha preferito tornare al suo vecchio amore per la pittura prima ritraendo un sé dal corpo di neonato, poi scomponendo e alterando il ritratto di proprio figlio. Un altra artista che ha raffigurato bambini come propri alter ego è Cui Xiuwen. La protagonista dei suoi video e delle sue foto degli ultimi anni è sempre una bambina cinese dal caschetto nero. Questo personaggio metaforico ha sostituito i soggetti più diretti ed espliciti che caratterizzavano i suoi primi video, con i quali alla fine degli anni Novanta, con sguardo voyeuristico, cercava di rappresentare la condizione della donna in Cina. Le donne sono i soggetti prediletti da altri due artisti: Feng Zhengjie e He Sen. Feng Zhengjie rappresenta donne bellissime, quasi aliene, dipinte con colori pop prevalentemente tendenti al fucsia e al verde. Il loro sguardo si staglia strabico su volti pallidi e sembra non sapere dove dirigersi. La loro aura è nobile, la femminilità algida e la sensualità spiccata. Sono le icone di una società capitalista in cui la bellezza è regina sovrana, in cui quello che conta è forma e apparenza. Più vere ed annoiate sono le ragazze di He Sen. Il tedio e l insoddisfazione straziano queste giovani che fumano e si trastullano con pupazzi, bottiglie di whisky e oggetti anonimi. Queste scene sottolineano un malessere delle nuove generazioni che non riescono a trovare stimoli e vedono il futuro sempre più arido e grigio. Grigie, o meglio in bianco e nero, sono le tele di Shi Xinning. I suoi quadri sono così piatti e bidimensionali da rendere le pennellate invisibili. L effetto è molto verosimile se non fosse per i soggetti improbabili. Le immagini appaiono come fotografie tratte dai quotidiani. Le scene raffigurate potrebbero essere reali episodi di cronaca che descrivono fatti storici o eventi mondani. Unica nota stonata in comune: la costante ma impossibile presenza di Mao. Mao è presente anche in molte opere di Huang Yan, nelle ceramiche come nelle foto recenti. Oltre al tema politico, l artista è uno dei pochi che è veramente riuscito a catturare la fusione e il paradosso dell incontro tra cultura tradizionale cinese e mondo contemporaneo. Si può definire un artista multimediale che realizza sculture, fotografie, performance e infine pitture in cui su sfondi monocromi dipinge sottili strisce di paesaggi cinesi ispirati alla pittura tradizionale. L ultimo e il più eccentrico di questo gruppo è sicuramente Zhou Tiehai, spesso definito l Andy Warhol cinese per la sua genialità elusiva permeata di un forte senso d umorismo. Nelle sue tele appare spesso un icona: Joe Camel, una testa di cammello usata come totem del capitalismo e posta sui corpi di personaggi tratti il più delle volte da opere d arte. Zhou Tiehai è irriverente nei confronti del mondo artistico, a volte sornione a seconda delle circostanze. La sua è una presa di coscienza di un sistema che, criticabile o no, è quello a cui anche lui appartiene. Molti artisti quindi hanno voluto portare avanti le proprie idee nonostante le molte difficoltà, divenendo emblemi di quello spirito di oltranza fatto di un entusiasmo sempre vigile e della volontà di superamento dei limiti imposti. pagina precedente Zhou Tiehai, Untitled (Joe Camel), 2003 Vernice spray e acrilico su tela, 100 x 80 cm BSI Art Collection pagina a fianco Huang Yan, Peach blossom, peony and bamboo, 2006 Stampa digitale a colori/trittico, ciascuno 200 x 100 cm BSI Art Collection

19

20 L arte diviene l unica forza veramente rivoluzionaria che permette attraverso l inventiva e la libertà di fare della vita una scultura vivente. Joseph Beuys, artista

21 11 Organi della Banca 2008 Membri del Consiglio di amministrazione (stato al ) Giorgio Ghiringhelli Giovanni Perissinotto Antoine Bernheim Luigi Butti Milo Caroni Guido Cola Tiziano Moccetti Nicola Mordasini Renzo Respini Consiglio d amministrazione Presidente Vice-Presidente Membro Membro Membro fino al Membro fino al Membro Membro dal Membro dal Scadenza mandato 2009* Comitato d Audit Presidente Membro Membro Comitato per le remunerazioni Membro Presidente * L Assemblea generale ordinaria del 9 aprile 2009 ne ha rinnovato per ulteriori 3 anni il mandato, che scadrà dunque nel 2012.

22 12 BSI Relazione d esercizio 2008 Giorgio Ghiringhelli è nato a Piazzogna (Svizzera) il 27 agosto Laureatosi dapprima in scienze economiche e commerciali all Università di San Gallo, consegue successivamente un dottorato nello stesso campo all Università economica di Vienna. Dopo alcuni anni di pratica bancaria in Germania, in Svizzera e negli Stati Uniti, entra in BSI SA, allora Banca della Svizzera Italiana, nel Nel 1974 viene nominato Direttore generale e nel 1983 diventa Presidente della Direzione generale, funzione esercitata fino al 1994, quando entra nel Consiglio di amministrazione della Banca, inizialmente in qualità di Vice-Presidente poi, dal 2004, quale Presidente. È inoltre Presidente del Consiglio d amministrazione della Funicolare Lugano-Paradiso Monte San Salvatore SA, Lugano e della Fondazione San Salvatore, Lugano. Dal 1996 al 2008 è stato Presidente dell Associazione Bancaria Ticinese. Giovanni Perissinotto è nato a Conselice presso Ravenna (Italia) il 6 dicembre Laureato in Economia e Commercio presso l Università di Trieste, viene assunto dalle Assicurazioni Generali nel 1980, percorrendo la sua carriera presso società del Gruppo all estero per rientrare a Trieste nel Nominato Amministratore Delegato nel 2001, attualmente ricopre la carica di Presidente del Consiglio di Sorveglianza di Generali Investments SpA, nonché diverse cariche quale Amministratore di società del Gruppo Generali (Banca Generali SpA, Generali Properties SpA delle quali è anche Presidente nonché Alleanza Assicurazioni SpA, INA Assitalia SpA, Participatie Maatschappij Graafschap Holland N.V., Generali France Holding, Generali España Holding Entidades de Seguros SA, Transocean Holding Corporation e Toro Assicurazioni SpA) e altri gruppi (Pirelli & C. SpA). È Membro del Consiglio di Vigilanza di Participatie Maatschappij Transhol B.V, Membro del Consiglio di Gestione di Intesa San Paolo, Membro del Comitato esecutivo di ANIA, nonché Membro dell Advisory Board di SDA Bocconi School Management e Componente del Consiglio direttivo e della Giunta di Assonime. Siede nel Consiglio di amministrazione di BSI SA dal 1998 assumendone la carica di Vice Presidente nel Antoine Bernheim è nato a Parigi (Francia) il 4 settembre Laureato in giurisprudenza ed in scienze, ha svolto tutta la carriera professionale presso la Maison Lazard. Presidente e Direttore generale delle compagnie di assicurazione del Gruppo La France per oltre 25 anni, è membro del Consiglio di amministrazione delle Assicurazioni Generali dal 1973, presiedendolo dapprima dal 1995 al 1999 e successivamente dal settembre 2002 sino ad oggi. È inoltre Vicepresidente di Alleanza Assicurazioni, del Consiglio di sorveglianza di Intesa Sanpaolo, Vicepresidente della LVMH e della Bolloré. È Consigliere di amministrazione di Mediobanca, AMB Generali Holding AG, Generali España Holding Entidades de Seguros SA, BSI SA, Generali Holding Vienna, Generali France, Havas, Ciments Français e Christian Dior SA. È infine membro del Consiglio di sorveglianza di Eurazeo. È stato insignito in Francia della prestigiosa decorazione di Grand-Croix della Legione d Onore e del titolo di Grande Ufficiale dell Ordine al Merito della Repubblica Italiana. Siede nel Consiglio di amministrazione di BSI SA dal Luigi Butti è nato a Vacallo (Svizzera) il 25 novembre Diplomatosi presso la Scuola Superiore di Commercio di Maria-Hilf (Svitto), prosegue il suo perfezionamento professionale presso diversi istituti di credito e brokers, quali il Credito Svizzero, Zurigo, Rued Blass & Cie, Zurigo e Hirsch & Co. a New York. Inizia la sua carriera presso BSI SA nel 1969 dapprima come gestore, divenendo poi responsabile della divisione finanziaria e del dipartimento clientela privata. Nel 1990 diventa Direttore generale di BSI SA e nel 1998 diventa Vice Presidente della Direzione generale di BSI, funzione assunta fino al 2004, quando è stato nominato membro del Consiglio di amministrazione di BSI SA. È inoltre membro della Fondazione Cardiocentro Ticino, Lugano e membro della Fondazione San Salvatore, Lugano.

23 13 Tiziano Moccetti è nato a Caslano (Svizzera) il 4 dicembre Laureatosi in medicina all Università di Zurigo, si specializza in medicina interna e cardiologia. Prosegue il periodo di specializzazione nei diversi settori presso ospedali universitari e specialistici a Zurigo e ritorna nel 1972 in Ticino presso l Ospedale Civico di Lugano, come primario di medicina e cardiologia. Professore alla Facoltà di Medicina dell Università di Zurigo dal 1981, autore di più di 300 pubblicazioni scientifiche internazionali nel campo della cardiologia. È membro e primario della Fondazione Cardiocentro Ticino a Lugano, da lui creata nel È Presidente e membro di numerose associazioni e commissioni riguardanti la sanità ed in particolare la cardiologia, a livello svizzero ed internazionale. Siede nel Consiglio di amministrazione di BSI SA dal Nicola Mordasini è nato a Bellinzona (Svizzera) il 7 luglio 1950, dopo essersi diplomato in Scienze economiche all Università di Ginevra inizia la propria carriera professionale nel 1974 presso la Banca del Gottardo, dove ha ricoperto numerosi ruoli nell ambito di diversi settori dell istituto. Nell ottobre 1991 è stato nominato Membro della Direzione Generale responsabile per le attività di Private & Commercial Banking. Nel 1998 ha assunto la carica di Vicepresidente della Direzione Generale, sempre con compiti di responsabilità nell ambito della clientela, funzione che ha mantenuto fino alla nomina nel Consiglio d amministrazione di BSI SA avvenuta il 26 marzo Renzo Respini è nato a Sorengo (Svizzera) il 2 luglio 1944, è originario di Cevio ed è domiciliato a Massagno. Ha effettuato studi di diritto terminandoli con il brevetto di avvocato e notaio. È stato Procuratore pubblico e Consigliere di Stato del Cantone Ticino (dal 1983 al 1995), a capo inizialmente dei Dipartimenti Giustizia, Economia pubblica e Militare e successivamente del Dipartimento del Territorio. Fino al 1999 è stato deputato al Consiglio degli Stati a Berna. Attualmente è contitolare di uno Studio legale e notarile a Lugano e a Locarno. Ha mandati nei consigli di amministrazione di Alp Transit Gottardo SA, Lucerna e di altre piccole e medie imprese in Ticino ed è membro di diverse Fondazioni a carattere culturale ed umanitario. È stato membro del Consiglio d amministrazione di Banca del Gottardo fino alla nomina nel Consiglio di BSI SA avvenuta il 26 marzo 2008.

Facciamo emergere i vostri valori.

Facciamo emergere i vostri valori. Facciamo emergere i vostri valori. www.arnerbank.ch BANCA ARNER SA Piazza Manzoni 8 6901 Lugano Switzerland P. +41 (0)91 912 62 22 F. +41 (0)91 912 61 20 www.arnerbank.ch Indice Banca: gli obiettivi Clienti:

Dettagli

S.A.S. Principe Max von und zu Liechtenstein, CEO di LGT

S.A.S. Principe Max von und zu Liechtenstein, CEO di LGT Breve ritratto «Focalizzazione, continuità, prospettiva globale e l opportunità per i clienti di coinvestire con la proprietaria e i collaboratori ci hanno aiutato a sviluppare ulteriormente la nostra

Dettagli

GAM. I nostri servizi di società di gestione

GAM. I nostri servizi di società di gestione GAM I nostri servizi di società di gestione Una partnership con GAM assicura i seguenti vantaggi: Forniamo sostanza e servizi di società di gestione in Lussemburgo Offriamo servizi di alta qualità abbinati

Dettagli

In breve Febbraio 2015

In breve Febbraio 2015 In breve In breve Febbraio 2015 La nostra principale responsabilità è rappresentata dagli interessi dei nostri clienti. Il principio per tutti i soci è essere disponibili ad incontrare i clienti, e farlo

Dettagli

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014 Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano Agosto 2014 Banca Generali in pillole Banca Generali è uno degli assetgathererdi maggior successo e in grande crescita nel mercato italiano, con oltre

Dettagli

Lettera agli azionisti

Lettera agli azionisti Lettera agli azionisti Esercizio 24 2 Messaggio dei dirigenti del gruppo Gentili signore e signori Rolf Dörig e Patrick Frost Il 24 è stato un anno molto positivo per Swiss Life. Anche quest anno la performance

Dettagli

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Nicola Romito Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Esperienza Presidente at Power Capital aprile 2013 - Presente (1 anno 4 mesi) * Consulenza per gli investimenti, gestione di portafoglio

Dettagli

42 relazione sono esposti Principali cui Fiat S.p.A. e il Gruppo fiat sono esposti Si evidenziano qui di seguito i fattori di o o incertezze che possono condizionare in misura significativa l attività

Dettagli

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti L incontro annuale su: Mercati dei Titoli di Stato e gestione del Debito Pubblico nei Paesi Emergenti è organizzato con il patrocinio del Gruppo di lavoro sulla gestione del debito pubblico dell OECD,

Dettagli

Pronti per la Voluntary Disclosure?

Pronti per la Voluntary Disclosure? Best Vision GROUP The Swiss hub in the financial business network Pronti per la Voluntary Disclosure? Hotel de la Paix, 21 aprile 2015, ore 18:00 Hotel Lugano Dante, 22 aprile 2015, ore 17:00 Best Vision

Dettagli

BSI E GLI EXTERNAL ASSET MANAGER. PIÙ DI UNA COLLABORAZIONE, DEDIZIONE E PASSIONE.

BSI E GLI EXTERNAL ASSET MANAGER. PIÙ DI UNA COLLABORAZIONE, DEDIZIONE E PASSIONE. BANCHIERI SVIZZERI DAL 1873 BSI E GLI EXTERNAL ASSET MANAGER. PIÙ DI UNA COLLABORAZIONE, DEDIZIONE E PASSIONE. INSIEME CON UN UNICO OBIETTIVO: LA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE 04.C.08 EAM Gestori Esterni_IT.qxd:-

Dettagli

Il mandato di gestione patrimoniale. La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione

Il mandato di gestione patrimoniale. La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione Il mandato di gestione patrimoniale La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione Il mandato di gestione patrimoniale LGT l assistenza professionale per i suoi investimenti Le

Dettagli

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI ALBERTO AGAZZI GENERALI IMMOBILIARE ITALIA Alberto Agazzi è nato a Milano il 18/06/1977 ed laureato in Ingegneria Edile presso il Politecnico

Dettagli

Al vostro livello. Tre clienti tre storie di successo.

Al vostro livello. Tre clienti tre storie di successo. Al vostro livello. Tre clienti tre storie di successo. Reiner Gfeller. Responsabile Asset Management. Allianz Suisse Immobiliare SA. La Allianz Suisse Immobiliare SA collabora dal 2011 con Livit. L azienda

Dettagli

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse?

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Your Global Investment Authority Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Gli

Dettagli

Eccellenza nel Credito alle famiglie

Eccellenza nel Credito alle famiglie Credito al Credito Eccellenza nel Credito alle famiglie Innovazione e cambiamento per la ripresa del Sistema Paese Premessa La complessità del mercato e le sfide di forte cambiamento del Paese pongono

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Lezione di Corporate e Investment Banking Università degli Studi di Roma Tre Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Massimo Caratelli, febbraio 2006 ma.caratelli@uniroma3.it

Dettagli

Contribuite anche voi al nostro successo.

Contribuite anche voi al nostro successo. Entusiasmo da condividere. Contribuite anche voi al nostro successo. 1 Premi Nel 2009 e nel 2012, PostFinance è stata insignita del marchio «Friendly Work Space» per la sua sistematica gestione della salute.

Dettagli

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori ABC degli investimenti Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori I vantaggi di investire con Fidelity Worldwide Investment Specializzazione Fidelity è una società indipendente e si

Dettagli

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update MERCATO MONDIALE DEI BENI DI LUSSO: TERZO ANNO CONSECUTIVO DI CRESCITA A DUE CIFRE. SUPERATI I 200 MILIARDI DI EURO NEL 2012 Il mercato del

Dettagli

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT I MINIBOND: nuovi canali di finanziamento alle imprese a supporto della crescita e dello sviluppo 15Luglio 2015 IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT Dr. Gabriele Cappellini Amministratore Delegato Fondo Italiano

Dettagli

Presentazione societaria

Presentazione societaria Eurizon Capital Eurizon Capital Presentazione societaria Eurizon Capital e il Gruppo Intesa Sanpaolo Banca dei Territori Asset Management Corporate & Investment Banking Banche Estere 1/12 Eurizon Capital

Dettagli

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A.

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A. Comunicato Stampa Methorios Capital S.p.A. Approvata la Relazione Semestrale Consolidata al 30 giugno 2013 Acquistato un ulteriore 16,2% del capitale di Astrim S.p.A. Costituzione della controllata Methorios

Dettagli

Caratteristiche del Fondo

Caratteristiche del Fondo Caratteristiche del Fondo EQUI MEDITERRANEO FUND e un fondo costituito sotto forma di SICAV SIF ed è un comparto dedicato della piattaforma EQUI SICAV - SIF, una Società a capitale Variabile Lussemburghese

Dettagli

Nuova finanza per la green industry

Nuova finanza per la green industry Nuova finanza per la green industry Green Investor Day / Milano, 9 maggio 2013 Barriere di contesto a una nuova stagione di crescita OSTACOLI PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE Fine degli incentivi e dello sviluppo

Dettagli

MTA. Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni

MTA. Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni MTA Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni L accesso ai mercati dei capitali ha permesso a Campari di percorrere una strategia di successo per l espansione e lo sviluppo del proprio

Dettagli

Trieste, 25 ottobre 2006

Trieste, 25 ottobre 2006 Trieste, 25 ottobre 2006 PRESENTAZIONE DEL BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2005 DEL GRUPPO GENERALI AGLI STUDENTI DELL UNIVERSITA DI TRIESTE INTERVENTO DELL AMMINISTRATORE DELEGATO GIOVANNI PERISSINOTTO Vorrei

Dettagli

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018 IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018 Nel 2013 ingresso in 11 startup, di cui 6 startup innovative, una cessione, una

Dettagli

Gli immobili sono nel nostro DNA.

Gli immobili sono nel nostro DNA. Gli immobili sono nel nostro DNA. FBS Real Estate. Valutare gli immobili per rivalutarli. FBS Real Estate nasce nel 2006 a Milano, dove tuttora conserva la sede legale e direzionale. Nelle prime fasi,

Dettagli

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali 1 Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali CRISTIANA D AGOSTINI Milano, 17 maggio 2012 Il Gruppo Generali nel mondo 2 Oltre 60 paesi nel mondo in 5 continenti 65

Dettagli

La Valutazione degli Asset Intangibili

La Valutazione degli Asset Intangibili La Valutazione degli Asset Intangibili Chiara Fratini Gli asset intangibili rappresentano il patrimonio di conoscenza di un organizzazione. In un accezione ampia del concetto di conoscenza, questo patrimonio

Dettagli

Sfide strategiche nell Asset Management

Sfide strategiche nell Asset Management Financial Services Banking Sfide strategiche nell Asset Management Enrico Trevisan, Alberto Laratta 1 Introduzione L'attuale crisi finanziaria (ed economica) ha significativamente inciso sui profitti dell'industria

Dettagli

Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari

Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari Circ.-CFB 98/2 Commerciante di valori mobiliari Pagina 1 Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari (Commerciante di valori mobiliari)

Dettagli

CAS in Compliance management

CAS in Compliance management CAS in Compliance management Presentazione I requisiti postulati dalla sorveglianza prudenziale, l orientamento ai rischi e l affermarsi progressivo di una cultura della trasparenza, hanno contribuito

Dettagli

LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA

LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA I DESTINATION CENTER I Destination Center COS è UN DESTINATION CENTER? SHOPPING SPORT DIVERTIMENTO Un Destination Center e una combinazione di aree tematiche,

Dettagli

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A.

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A. COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E LA BORSA Ufficio Mercati Alla cortese attenzione del dott. Salini Telefax n. 06 8477 757 Ufficio OPA Alla cortese attenzione della dott.sa Mazzarella Telefax n. 06

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO 1 AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO Caro Presidente Buzek, Vice Presidenti, colleghi italiani ed europei,

Dettagli

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore IL CONTESTO L approvazione del Bilancio di previsione quest anno si pone esattamente a metà del mio mandato rettorale, iniziato tre anni fa,

Dettagli

11/11. Anthilia Capital Partners SGR. Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia. Maggio 2011.

11/11. Anthilia Capital Partners SGR. Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia. Maggio 2011. 11/11 Anthilia Capital Partners SGR Maggio 2011 Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia Eugenio Namor Anthilia Capital Partners Lugano Fund Forum 22 novembre 2011 Industria

Dettagli

Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione

Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione BNPP L1 Equity Best Selection Euro/Europe: il tuo passaporto per il mondo 2 EUROPEAN LARGE CAP EQUITY SELECT - UNA

Dettagli

La nostra storia, il vostro futuro.

La nostra storia, il vostro futuro. La nostra storia, il vostro futuro. JPMorgan Funds - Corporate La nostra storia, il vostro futuro. W were e wer La nostra tradizione, la vostra sicurezza Go as far as you can see; when you get there, you

Dettagli

Evoluzione Risk Management in Intesa

Evoluzione Risk Management in Intesa RISCHIO DI CREDITO IN BANCA INTESA Marco Bee, Mauro Senati NEWFIN - FITD Rating interni e controllo del rischio di credito Milano, 31 Marzo 2004 Evoluzione Risk Management in Intesa 1994: focus iniziale

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 7 maggio 2015 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 Nel 2015 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,7% in termini reali, cui seguirà una crescita dell

Dettagli

Master 2009. Executive Master PMI e Competitività. Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese

Master 2009. Executive Master PMI e Competitività. Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese Master 2009 Executive Master PMI e Competitività Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese Master Universitario di primo livello, III edizione Marzo 2009

Dettagli

«Abbiamo un margine di manovra sufficiente»

«Abbiamo un margine di manovra sufficiente» Conferenza stampa annuale del 17 giugno 2014 Anne Héritier Lachat, presidente del Consiglio di amministrazione «Abbiamo un margine di manovra sufficiente» Gentili Signore, egregi Signori, sono ormai trascorsi

Dettagli

Camponovo Asset Management SA, Via S. Balestra 6, PO Box 165, 6830 Chiasso-Switzerland Phone + 41 91 683 63 43, Fax + 41 91 683 69 15,

Camponovo Asset Management SA, Via S. Balestra 6, PO Box 165, 6830 Chiasso-Switzerland Phone + 41 91 683 63 43, Fax + 41 91 683 69 15, SA, Via S. Balestra 6, PO Box 165, 6830 Chiasso-Switzerland Phone + 41 91 683 63 43, Fax + 41 91 683 69 15, info@camponovoam.com La Gestione Patrimoniale Un felice connubio fra tradizione, tecnologia e

Dettagli

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi il risparmio, dove lo ora? metto le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi Vademecum del risparmiatore le principali domande emerse da una recente ricerca di mercato 1

Dettagli

Fortune. Strategia per l esercizio dei diritti inerenti agli strumenti finanziari degli OICR gestiti. Unifortune Asset Management SGR SpA

Fortune. Strategia per l esercizio dei diritti inerenti agli strumenti finanziari degli OICR gestiti. Unifortune Asset Management SGR SpA Unifortune Asset Management SGR SpA diritti inerenti agli strumenti finanziari degli OICR gestiti Approvata dal Consiglio di Amministrazione del 26 maggio 2009 1 Premessa In attuazione dell art. 40, comma

Dettagli

Circolare N.175 del 27 Novembre 2013

Circolare N.175 del 27 Novembre 2013 Circolare N.175 del 27 Novembre 2013 PMI. Tutte le informazioni per la quotazione in borsa online Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che ABI, AIFI, ASSIREVI, ASSOGESTIONI, ASSOSIM,

Dettagli

Crescita, produttività e occupazione: le sfide che l Italia ha di fronte

Crescita, produttività e occupazione: le sfide che l Italia ha di fronte Crescita, produttività e occupazione: le sfide che l Italia ha di fronte DOCUMENTI 2013 Premessa 1. Sul quadro istituzionale gravano rilevanti incertezze. Se una situazione di incertezza è preoccupante

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AI SENSI DELL ART. 2501 QUINQUIES C.C. SULLA FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI INVESP S.P.A.

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AI SENSI DELL ART. 2501 QUINQUIES C.C. SULLA FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI INVESP S.P.A. RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AI SENSI DELL ART. 2501 QUINQUIES C.C. SULLA FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI INVESP S.P.A. E PROSPETTIVE 2001 S.P.A. IN SANPAOLO IMI S.P.A... Si presenta il progetto

Dettagli

Presentazione Istituzionale Ottobre 2012

Presentazione Istituzionale Ottobre 2012 Società e Servizi di IR Presentazione Istituzionale Ottobre 2012 Noi Siamo una società indipendente di consulenza specializzata in Investor Relations e Comunicazione d Impresa. Siamo una giovane realtà,

Dettagli

Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio

Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO La Congiuntura Economica Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio Luca Martina Private Banker Banca

Dettagli

L opera italiana. Paola Dubini Alberto Monti ASK Research Center, Università Bocconi Venezia, 23 Maggio 2014. Scala.

L opera italiana. Paola Dubini Alberto Monti ASK Research Center, Università Bocconi Venezia, 23 Maggio 2014. Scala. Fo oto Erio Piccaglian ni Teatro alla S Scala L opera italiana nel panorama mondiale Paola Dubini Alberto Monti ASK Research Center, Università Bocconi Venezia, 23 Maggio 2014 ASK: CHI, PERCHE, COSA Siamo

Dettagli

Come evitare i rischi di una due diligence tradizionale

Come evitare i rischi di una due diligence tradizionale Mergers & Acquisitions Come evitare i rischi di una due diligence tradizionale Di Michael May, Patricia Anslinger e Justin Jenk Un controllo troppo affrettato e una focalizzazione troppo rigida sono la

Dettagli

Direttive della CAV PP D 02/2013

Direttive della CAV PP D 02/2013 italiano Commissione di alta vigilanza della previdenza professionale CAV PP Direttive della CAV PP D 02/2013 Indicazione delle spese di amministrazione del patrimonio Edizione del: 23.04.2013 Ultima modifica:

Dettagli

MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management

MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management Il Master universitario di 1 livello Banking and Financial Services Management è nato dall accordo tra la Scuola di Amministrazione Aziendale

Dettagli

I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo

I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo Le raccomandazioni della CIDSE per la Conferenza delle Nazioni Unite sullo Sviluppo Sostenibile (Rio, 20-22 giugno 2012) Introduzione Il

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Risk Management Basilea 3: aspetti operativi per i diversi profili professionali VII Edizione

Risk Management Basilea 3: aspetti operativi per i diversi profili professionali VII Edizione Risk Management Basilea 3: aspetti operativi per i diversi profili professionali VII Edizione Presentazione Negli ultimi anni il settore finanziario ha compreso come la gestione del rischio costituisca

Dettagli

DISEGNO DI LEGGE: Delega al Governo per la riforma della disciplina della cooperazione dell'italia con i Paesi in via di sviluppo.

DISEGNO DI LEGGE: Delega al Governo per la riforma della disciplina della cooperazione dell'italia con i Paesi in via di sviluppo. DISEGNO DI LEGGE: Delega al Governo per la riforma della disciplina della cooperazione dell'italia con i Paesi in via di sviluppo. Consiglio dei Ministri: 05/04/2007 Proponenti: Esteri ART. 1 (Finalità

Dettagli

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10 Indice La Missione 3 La Storia 4 I Valori 5 I Clienti 7 I Numeri 8 I Servizi 10 La Missione REVALO: un partner operativo insostituibile sul territorio. REVALO ha come scopo il mantenimento e l incremento

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno (delibera CdA 17 Dicembre 2012) LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive

Dettagli

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità Armundia Group è un azienda specializzata nella progettazione e fornitura di soluzioni software e consulenza specialistica per i settori dell ICT bancario, finanziario ed assicurativo. Presente in Italia

Dettagli

NOTA DI SINTESI. relativa agli. ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank

NOTA DI SINTESI. relativa agli. ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank NOTA DI SINTESI relativa agli ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank di cui al Prospetto di Base ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES redatta

Dettagli

di Francesco Verbaro 1

di Francesco Verbaro 1 IL LAVORO PUBBLICO TRA PROCESSI DI RIORGANIZZAZIONE E INNOVAZIONE PARTE II - CAPITOLO 1 I L L A V O R O P U B B L I C O T R A P R O C E S S I D I R I O R G A N I Z Z A Z I O N E E I N N O V A Z I O N E

Dettagli

Aspetti salienti delle statistiche internazionali BRI 1

Aspetti salienti delle statistiche internazionali BRI 1 Aspetti salienti delle statistiche internazionali BRI 1 La BRI, in collaborazione con le banche centrali e le autorità monetarie di tutto il mondo, raccoglie e diffonde varie serie di dati sull attività

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 5 maggio 2014 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 Nel 2014 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,6% in termini reali, seguito da una crescita dell

Dettagli

Garnell Garnell Garnell

Garnell Garnell Garnell Il veliero Garnell è un grande esempio di capacità di uscire dagli schemi, saper valutare il cambio di rotta per arrivare serenamente a destinazione, anche nei contesti più turbolenti Il 14 agosto 1919

Dettagli

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI.

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. Come gruppo industriale tecnologico leader nel settore del vetro e dei materiali

Dettagli

Le nostre proposte Advisory. La consulenza patrimoniale professionale

Le nostre proposte Advisory. La consulenza patrimoniale professionale Le nostre proposte Advisory La consulenza patrimoniale professionale Le nostre proposte Advisory la consulenza patrimoniale su misura per voi Cosa vi offriamo? Desiderate beneficiare di un monitoraggio

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012 STUDIARE SVILUPPO SRL Sede legale: Via Vitorchiano, 123-00189 - Roma Capitale sociale 750.000 interamente versato Registro delle Imprese di Roma e Codice fiscale 07444831007 Partita IVA 07444831007 - R.E.A.

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 SALES & MARKETING Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel

Dettagli

Economia monetaria e creditizia. Slide 3

Economia monetaria e creditizia. Slide 3 Economia monetaria e creditizia Slide 3 Ancora sul CDS Vincolo prestatore Vincolo debitore rendimenti rendimenti-costi (rendimenti-costi)/2 Ancora sul CDS dove fissare il limite? l investitore conosce

Dettagli

RESPONS.In.City - Methodology

RESPONS.In.City - Methodology RESPONS.In.City - Methodology THE METHODOLOGY OF A RESPONSIBLE CITIZENSHIP PROMOTION Metodologia di Promozione della Cittadinanza come Responsabilità Condivisa 1 Premessa La possibilità di partecipare

Dettagli

POLITICA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DI INVESTIMENTO (EXECUTION POLICY)

POLITICA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DI INVESTIMENTO (EXECUTION POLICY) POLITICA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DI INVESTIMENTO (EXECUTION POLICY) 15.11.2013 La presente politica intende definire la strategia di esecuzione degli ordini di negoziazione inerenti a strumenti finanziari

Dettagli

CHE COS'È UNA BANCA? PARTE 2 Le banche al centro della crisi finanziaria

CHE COS'È UNA BANCA? PARTE 2 Le banche al centro della crisi finanziaria Crisi bancarie L'attività bancaria comporta l'assunzione di rischi L'attività tipica delle banche implica inevitabilmente dei rischi. Anzitutto, se un mutuatario non rimborsa il prestito ricevuto, la banca

Dettagli

AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA

AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA Axpo Italia AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA UN GRUPPO A DIMENSIONE EUROPEA Axpo opera direttamente in oltre 20 paesi europei L Italia è uno dei mercati principali del gruppo Axpo in Italia Alla presenza

Dettagli

Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale. Vantaggi. Imparare a fare trading dai maestri MARKETS.COM 02

Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale. Vantaggi. Imparare a fare trading dai maestri MARKETS.COM 02 Impar a il tr ading da i m aestr i Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale Cos'è l'analisi Fondamentale? L'analisi fondamentale esamina gli eventi che potrebbero influenzare il valore

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

SEB Asset Management. Il processo di investimento e la selezione degli asset: come creare un percorso ottimale

SEB Asset Management. Il processo di investimento e la selezione degli asset: come creare un percorso ottimale SEB Asset Management Il processo di investimento e la selezione degli asset: come creare un percorso ottimale Fabio Agosta, Responsabile Commerciale Europa Meridionale & Medio Oriente SEB Stockholm Enskilda

Dettagli

IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE

IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE ALCUNE CONSIDERAZIONI A MARGINE DELLA REVISIONE DELLE NORME SUGLI INVESTIMENTI A COPERTURA DELLE RISERVE TECNICHE CONVEGNO SOLVENCY II 1 PUNTI PRINCIPALI

Dettagli

Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio OUTLOOK

Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio OUTLOOK OUTLOOK Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio Non è facile assumersi rischi in modo intelligente e calcolato: la soluzione è Smart Risk AUTORE: STEFAN HOFRICHTER 16 Il 2013 è

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 *è stato invitato a partecipare; da confermare 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE - Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30-11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI

Dettagli

La mobilità sociale tra Stato e mercato

La mobilità sociale tra Stato e mercato La mobilità sociale tra Stato e mercato di Carlo Lottieri, Università di Siena Nella cultura contemporanea si tende a guardare alla mobilità sociale intesa quale possibilità di ascendere da una posizione

Dettagli

AIM Italia. Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani

AIM Italia. Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani AIM Italia Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani Perché AIM Italia I mercati di Borsa Italiana AIM Italia si aggiunge all offerta di mercati regolamentati di Borsa Italiana MTA MTF 3 Perché

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto

Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto Ci sono momenti nella storia in cui i popoli sono chiamati a compiere scelte decisive. Per noi europei, l inizio del XXI secolo rappresenta uno di

Dettagli

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) Savignano SI FEST 2014 a cura di Italo Zannier di Io sono una forza della natura.. Io sono una forza del Passato. Solo nella tradizione

Dettagli

Solo un leader della Gestione Alternativa può offrirvi una tale scelta. insieme fino all essenza

Solo un leader della Gestione Alternativa può offrirvi una tale scelta. insieme fino all essenza Solo un leader della Gestione Alternativa può offrirvi una tale scelta insieme fino all essenza Dexia Asset Management, un leader europeo nell ambito della Gestione Alternativa n Una presenza storica fin

Dettagli

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente 1 INDICE Premessa 4 Soggetti Destinatari 6 - Indicazione nominativa dei destinatari che sono componenti del Consiglio di Amministrazione dell Emittente, delle società controllanti e di quelle, direttamente

Dettagli

La disclosure e il monitoraggio della corporate governance in Italia

La disclosure e il monitoraggio della corporate governance in Italia Comitato per la Corporate Governance La disclosure e il monitoraggio della corporate governance in Italia Gabriele Galateri di Genola e Carmine Di Noia Milano, 16 aprile 2014 1 La disclosure della corporate

Dettagli

Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale.

Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale. Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale. Questo il risultato di una ricerca di Natixis Global Asset Management, secondo cui di fronte a questo dilemma si

Dettagli

L asset management di Banca Fideuram

L asset management di Banca Fideuram L asset management di Banca Fideuram 1 LA SOCIETA 2 La struttura societaria Banca Fideuram 3 Italia 99.5% Irlanda 100% Lussemburgo 99.94% Fideuram Investimenti SGR Gestioni Patrimoniali Fondi Comuni di

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini ********** Banca del Valdarno Credito Cooperativo 1 1. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID)

Dettagli