CITTÀ DI CERIGNOLA COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. Atto N.295 In data

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CITTÀ DI CERIGNOLA COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. Atto N.295 In data 15-11-2013"

Transcript

1 CITTÀ DI CERIGNOLA COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Atto N.295 In data OGGETTO: Approvazione tariffe Imposta sulla Pubblicita' e Diritti sulle Pubbliche Affissioni. - Anno L'anno duemilatredici, il giorno quindici del mese di novembre, alle ore 10:30, nella sala delle adunanze del Comune suddetto, appositamente convocata, la Giunta comunale si è riunita sotto la presidenza del signor GIANNATEMPO dr. Antonio, assistito dal SEGRETARIO GENERALE del Comune, Claudione dott.ssa Rosaria. Il SINDACO, constatato che gli intervenuti sono in numero legale, dichiara aperta la seduta e invita i presenti a deliberare sugli argomenti posti all'ordine del giorno. Risultano presenti n. 5 e assenti n. 2: GIANNATEMPO dr. Antonio SINDACO P RUOCCO avv. Roberto VICE SINDACO A DECOSMO dott. Francesco ASSESSORE COMUNALE A MENNUNI p.i. Pasquale ASSESSORE COMUNALE P MERLICCO avv. Marco ASSESSORE COMUNALE P ROMANO dr. Michele ASSESSORE COMUNALE P SPIONE geom. Rosario ASSESSORE COMUNALE P Pareri ex art. 49, c. 1, D.Lgs. 267/2000 Esito Data Responsabile del Settore REGOLARITÀ TECNICA Favorevole F.to SARACINO DOTT. ADRIANO REGOLARITÀ CONTABILE Favorevole F.to SARACINO DOTT. ADRIANO

2 Il Sindaco, GIANNATEMPO dr. Antonio, propone l'adozione del presente provvedimento: «Il Dirigente del Settore Servizi Finanziari e Tributari, Saracino dr. Adriano, responsabile del procedimento, su istruttoria del Funzionario Responsabile del Servizio Tributi, riferisce che entro il termine per l'adozione del bilancio preventivo, occorre approvare le tariffe per l'applicazione dell'imposta comunale sulla pubblicità e diritti sulle pubbliche affissioni per l'anno 2013, ai sensi dell'art. 3 del decreto legislativo 15/11/93, n. 507 e successive modificazioni. L'art. 30, comma 17 della Legge 23/12/1999, n. 488, con decorrenza 1/1/2000, prevede che le tariffe e i diritti di cui al capo I del decreto legislativo 15/11/1993, n. 507, e successive modificazioni, possono essere aumentati dagli enti locali fino ad un massimo del 50%. Pertanto, con delibera di Giunta Comunale n. 500 del 29/12/2000, le suddette tariffe sono state aumentate del 30 per cento e, con successiva delibera di Giunta Comunale n. 68 dell 8/3/2007, la tariffa relativa alla sola pubblicità ordinaria è stata aumentata fino a concorrenza del 50%». Tenuto conto che l art. 4, comma 4 della Legge 26/4/2012, n. 44 ha abolito la sospensione del potere delle regioni e degli enti locali di deliberare aumenti dei tributi, delle addizionali, delle aliquote ovvero delle maggiorazioni di aliquote di tributi prevista dall art. 1, comma 123, della Legge 13 dicembre 2010, n. 220, questa Amministrazione Comunale intende confermare per l anno 2013 le tariffe adottate per l anno LA GIUNTA COMUNALE Udita la relazione di cui sopra e fattala propria; Attesa la propria competenza ai sensi dell art. 48 del D.Lgs. 18/8/2000, n. 267; Visto il comma 123, art. 1 della Legge 13 dicembre 2010, n. 220; 44; Visto il comma 4, art. 4 della Legge 26 aprile 2012, n Visto il comma 5 dell art. art. 3 del decreto legislativo 15/11/93, n. 507 e successive modificazioni e integrazioni; Visto l art. 1, comma 169 della Legge 296 del 27/12/2006 (legge finanziaria per l anno 2007); 2/10

3 Visto il decreto del Sindaco del 15/10/2012, prot. n. 152/Gab., con il quale sono stati conferiti gli incarichi dirigenziali; Acquisiti i pareri favorevoli ai sensi dell art. 49, comma 1, del D.Lgs. 18/8/2000, n. 267; Con voti unanimi e a scrutinio palese; D E L I B E R A 1) di confermare per l'anno 2013 le tariffe dell'imposta sulla pubblicità e dei diritti sulle pubbliche affissioni adottate per l anno 2012, come nella versione che si allega al presente atto per farne parte integrante e sostanziale, così anche per la maggiorazione prevista per la categoria speciale; 2) di dare atto che il presente provvedimento è stato assegnato al Funzionario Responsabile del Servizio Tributi, dr. Valter Cannerozzi; 3) di dichiarare all'unanimità il presente atto immediatamente eseguibile, ai sensi dell'art. 134, comma 4, del D.Lgs. 18/8/2000, n /10

4 (A l l e g a t o) TARIFFA per l'applicazione dell'imposta comunale sulla pubblicità e del diritto sulle pubbliche affissioni (D.Lgs. 15/11/93, n. 507) A) Tariffa per la pubblicità ordinaria (art. 12) 1. Per la pubblicità effettuata mediante insegne, fregi, cartelli, locandine, targhe, stendardi o qualsiasi altro mezzo, la tariffa dell'imposta per ogni metro quadrato di superficie e per anno solare è la seguente: - non luminosa e non illuminata 18,60 - luminosa o illuminata 37,20 2. Per le fattispecie pubblicitarie di cui al precedente comma che abbiano durata non superiore a tre mesi si applica, per ogni mese o frazione, una tariffa pari a un decimo di quella ivi prevista; 3. Per la pubblicità effettuata mediante affissione diretta, anche per conto altrui, di manifesti e simili su apposite strutture adibite all'esposizione di tali mezzi, si applica l'imposta in base alla superficie complessiva degli impianti nella misura e con le modalità previste nel comma 1; 4. Per la pubblicità di cui ai comma precedenti che abbia superficie compresa tra mg. 5,5 e mq. 8,5 la tariffa dell'imposta è maggiorata del 50 per cento; per quella di superficie superiore a mq. 8,5 la maggiorazione è del 100 per cento; B)Tariffa per la pubblicità effettuata con veicoli (art. 13) 1. Per la pubblicità visiva effettuata per conto proprio o altrui, all'interno e all'esterno di veicoli in genere, di vetture autofilotranviarie, battelli, barche e simili, di uso pubblico o privato, l'imposta dovuta è la seguente: - non luminosa e non illuminata 16,01 - luminosa o illuminata 32,02 Per la pubblicità effettuata all'esterno dei veicoli suddetti sono dovute le maggiorazioni di cui all'art. 12, comma 4; 2. Per i veicoli adibiti ad uso pubblico l'imposta è dovuta al Comune che ha rilasciato la licenza di esercizio; per i veicoli adibiti a servizi di linea interurbana l'imposta è dovuta nella misura della metà a ciascuno dei Comuni in cui ha inizio e fine la corsa; per i veicoli adibiti ad uso privato l'imposta è dovuta al Comune in cui il proprietario del veicolo ha la residenza anagrafica o la sede; 4/10

5 3. Per la pubblicità effettuata per conto proprio su veicoli di proprietà dell'impresa o adibiti ai trasporti per suo conto, l'imposta è dovuta per anno solare al Comune ove ha sede l'impresa stessa o qualsiasi altra sua dipendenza, ovvero al Comune ove sono domiciliati i suoi agenti o mandatari che, alla data del 1 gennaio di ciascun anno o a quella successiva di immatricolazione, hanno in dotazione detti veicoli, secondo le seguenti tariffe: - per autoveicoli con portata superiore a Kg ,57 - autoveicoli con portata inferiore a Kg ,55 - per motoveicoli e veicoli non ricompresi nelle due precedenti categorie 32,02 Per i veicoli circolanti con rimorchio la tariffa è raddoppiata. 4. Per i veicoli di cui al comma 3 non è dovuta l'imposta per l'indicazione del marchio, della ragione sociale e dell'indirizzo dell'impresa, purché sia apposta non più di due volte e ciascuna iscrizione non sia di superficie superiore a 0,5 mq.; 5. È fatto obbligo di conservare l'attestazione dell'avvenuto pagamento dell'impresa e di esibirla a richiesta degli agenti autorizzati. C) Tariffa per la pubblicità effettuata con pannelli luminosi e proiezioni (art. 14) 1. Per la pubblicità effettuata per conto altrui con insegne, pannelli o altre analoghe strutture caratterizzate dall'impiego di diodi luminosi, lampadine e simili, mediante controllo elettronico, elettromeccanico o comunque programmato in modo da garantire la variabilità del messaggio o la sua visione in forma intermittente, lampeggiante o similare, si applica l'imposta, indipendentemente dal numero dei messaggi, per metro quadrato di superficie e per anno solare, in base alla seguente tariffa: - luminosa o illuminata 74,36 2. Per la pubblicità di cui al comma 1 di durata non superiore a tre mesi si applica, per ogni mese o frazione, una tariffa pari a un decimo di quella ivi prevista; 3. Per la pubblicità prevista dai comma 1 e 2, effettuata per conto proprio dall'impresa, si applica l'imposta in misura pari alla metà delle rispettive tariffe; 4. Per la pubblicità realizzata in luoghi pubblici o aperti al pubblico attraverso diapositive, proiezioni luminose o cinematografiche, effettuate su schermi o pareti riflettenti, si applica l'imposta per ogni giorno, indipendentemente dal numero dei messaggi e dalla superficie adibita alla proiezione, in base alla seguente tariffa: - luminosa o illuminata 4,13 5. Qualora la pubblicità di cui al comma 4 abbia durata superiore a trenta giorni, dopo tale periodo si applica 5/10

6 una tariffa giornaliera pari alla metà di quella ivi prevista. D) Tariffa per la pubblicità varia (art. 15) 1. Per la pubblicità effettuata con striscioni o altri mezzi similari, che attraversano strade o piazze, la tariffa dell'imposta, per ciascun metro quadrato e per ogni periodo di esposizione di 15 giorni o frazione, è pari a quella prevista dall'art. 12, comma 1: - striscioni o simili 18,60 2. Per la pubblicità effettuata da aeromobili mediante scritte, striscioni, disegni fumogeni, lancio di oggetti o manifestini, ivi compresa quella eseguita su specchi d'acqua e fasce marittime limitrofe al territorio comunale, per ogni giorno o frazione, indipendentemente dai soggetti pubblicizzati, è dovuta l'imposta a ciascun Comune sul cui territorio la pubblicità stessa viene eseguita, nella seguente misura di: 96,57 3. Per la pubblicità eseguita con palloni frenati e simili si applica l'imposta in base alla tariffa pari alla metà di quella prevista nel comma 2; 4. Per la pubblicità effettuata mediante distribuzione, anche con veicoli, di manifestini o di altro materiale pubblicitario, oppure mediante persone circolanti con cartelli o altri mezzi pubblicitari, è dovuta l'imposta, per ciascuna persona impiegata nella distribuzione od effettuazione e per ogni giorno o frazione, indipendentemente dalla misura dei mezzi pubblicitari o dalla quantità di materiale distribuito, in base alla seguente tariffa: - distribuzione ecc. 4,13 5. Per la pubblicità effettuata a mezzo di apparecchi amplificatori e simili, la tariffa dell'imposta dovuta, per ciascun punto di pubblicità e per ciascun giorno o frazione, è la seguente: - sonora 11,87 E) Riduzioni dell'imposta (art. 16) 1. La tariffa dell'imposta è ridotta alla metà: a) per la pubblicità effettuata da comitati, associazioni, fondazioni e ogni altro ente che non abbia scopo di lucro; b) per la pubblicità relativa a manifestazioni politiche, sindacali e di categoria, culturali, sportive, filantropiche e religiose, da chiunque realizzate, con il patrocinio o la partecipazione degli enti pubblici territoriali che deve risultare da apposito atto deliberativo (delibera di giunta o consiglio) formalmente adottato e reso esecutivo; c) per la pubblicità relativa a festeggiamenti patriottici, religiosi, a spettacoli viaggianti e di beneficenza. F) Esenzioni dall'imposta (art. 17) 6/10

7 1. Sono esenti dall'imposta: a) la pubblicità realizzata all'interno dei locali adibiti alla vendita di beni o alla prestazione di servizi quando si riferisca all'attività negli stessi esercitata, nonché i mezzi pubblicitari, ad eccezione delle insegne, esposti nelle vetrine e sulle porte di ingresso dei locali medesimi, purché siano attinenti all'attività in essi esercitata e non superino, nel loro insieme, la superficie complessiva di 0,5 mq. per ciascuna vetrina o ingresso; b) gli avvisi al pubblico esposti nelle vetrine o sulle porte di ingresso dei locali o, in mancanza, nelle immediate adiacenze del punto di vendita, relativi all'attività svolta, nonché quelli riguardanti la localizzazione e l'utilizzazione dei servizi di pubblica utilità, che non superino la superficie di 0,5 mq., e quelli riguardanti la locazione o la compravendita degli immobili sui quali sono affissi, di superficie non superiore a 0,25 mq.; c) la pubblicità comunque effettuata all'interno, sulle facciate esterne o sulle recinzioni dei locali di pubblico spettacolo, qualora si riferisca alle rappresentazioni in programmazione; d) la pubblicità, escluse le insegne, relativa ai giornali ed alle pubblicazioni periodiche, se esposte sulle sole facciate esterne delle edicole o nelle vetrine o sulle porte di ingresso dei negozi ove si effettua la vendita; e) la pubblicità esposta all'interno delle stazioni dei servizi di trasporto pubblico o di ogni genere inerente all'attività esercitata dall'impresa di trasporto, nonché le tabelle esposte all'esterno delle stazioni stesse o lungo l'itinerario di viaggio, per la parte in cui contengano informazioni relative alle modalità di effettuazione del servizio; f) la pubblicità esposta all'interno delle vetture ferroviarie, degli aerei, delle navi, ad eccezione dei battelli di cui all'art. 13; g) la pubblicità comunque effettuata in via esclusiva dallo Stato e dagli enti pubblici territoriali; h) le insegne, le targhe e simili apposte per l'individuazione delle sedi di comitati, associazioni, fondazioni ed ogni altro ente che non persegua scopo di lucro; i) le insegne, le targhe e simili la cui esposizione sia obbligatoria per disposizione di legge o di regolamento, sempreché le dimensioni del mezzo usato, qualora non espressamente stabilite, non superino 0,5 mq. di superficie. G) Tariffa per il diritto sulle pubbliche affissioni (art. 19) 1. Per l'effettuazione delle pubbliche affissioni è dovuto in solido, da chi richiede il servizio e da colui nell'interesse del quale il servizio stesso è richiesto, 7/10

8 un diritto, comprensivo dell'imposta sulla pubblicità, a favore del Comune che provvede alla loro esecuzione; 2. La misura del diritto sulle pubbliche affissioni per ciascun foglio di dimensione fino a cm. (70x100) per i periodi di seguito indicati è la seguente: - per i primi 10 giorni 1,61 - per ogni periodo successivo di 5 giorni o frazione 0,48 3. Per ogni commissione inferiore a 50 fogli il diritto di cui al comma 2 è maggiorato del 50 per cento; 4. Per i manifesti costituiti da 8 fogli fino a 12 fogli il diritto è maggiorato del 50 per cento; per quelli costituiti da più di 12 fogli è maggiorato del 100 per cento; 5. Nei Comuni con popolazione superiore a abitanti, qualora il committente richieda espressamente che l'affissione venga eseguita in determinati spazi da lui prescelti, è dovuta una maggiorazione del 100 per cento del diritto. H) Riduzioni del diritto (art. 20) 1. La tariffa per il servizio delle pubbliche affissioni è ridotta alla metà: a) per i manifesti riguardanti in via esclusiva lo Stato e gli enti pubblici territoriali e che non rientrano nei casi per i quali è prevista l'esenzione ai sensi dell'art. 21; b) per i manifesti di comitati, associazioni, fondazioni ed ogni altro ente che non abbia scopo di lucro; c) per i manifesti relativi ad attività politiche, sindacali e di categoria, culturali, sportive, filantropiche e religiose, da chiunque realizzate, con il patrocinio o la partecipazione degli enti pubblici territoriali che deve risultare da apposito atto deliberativo (delibera di giunta o consiglio) formalmente adottato e reso esecutivo; d) per i manifesti relativi a festeggiamenti patriottici, religiosi, a spettacoli viaggianti e di beneficenza; e) per gli annunci mortuari. I) Esenzioni dal diritto (art. 21) 1. Sono esenti dal diritto sulle pubbliche affissioni: a) i manifesti riguardanti le attività istituzionali del Comune da esso svolte in via esclusiva, esposti nell'ambito del proprio territorio; b) i manifesti delle autorità militari relativi alle iscrizioni nelle liste di leva, alla chiamata ed ai richiami alle armi; c) i manifesti dello Stato, delle Regioni e delle Province in materia di tributi; d) i manifesti delle autorità di polizia in materia di pubblica sicurezza; 8/10

9 e) i manifesti relativi ad adempimenti di legge in materia di referendum, elezioni politiche per il Parlamento europeo, regionali, amministrative; f) ogni altro manifesto la cui affissione sia obbligatoria per legge; g) i manifesti concernenti corsi scolastici e professionali gratuiti regolarmente autorizzati. 9/10

10 Approvato e sottoscritto. IL SINDACO F.to GIANNATEMPO dr. Antonio IL SEGRETARIO GENERALE F.to Claudione dott.ssa Rosaria Rilasciata copia in data IL SEGRETARIO GENERALE Claudione dott.ssa Rosaria Il sottoscritto SEGRETARIO GENERALE che la presente deliberazione: attesta sarà affissa all'albo pretorio del Comune per 15 (quindici) giorni consecutivi, dal (art. 124, comma 1, D.Lgs. 267/2000); è stata trasmessa in elenco con lettera prot. n del ai signori capigruppo consiliari (art. 125, comma 1, D.Lgs. 267/2000); è stata trasmessa con lettera prot. n. del al Prefetto di Foggia (art. 135 D.Lgs. 267/2000); è divenuta esecutiva il giorno (art. 134 D.Lgs. 267/2000). Dal Palazzo di Città, IL SEGRETARIO GENERALE Claudione dott.ssa Rosaria La presente deliberazione è stata affissa all'albo pretorio di questo Comune per 15 (quindici) giorni consecutivi, dal al , come prescritto dall'art. 124, comma 1, del D.Lgs. 18 agosto 2000, n Dal Palazzo di Città, IL SEGRETARIO GENERALE Claudione dott.ssa Rosaria

COMUNE DI TIGLIETO PROVINCIA DI GENOVA

COMUNE DI TIGLIETO PROVINCIA DI GENOVA IMPOSTA SULLA PUBBLICITÀ E DIRITTI SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI DECRETO LEGISLATIVO 15 novembre 1993, n. 507 Tariffe vigenti a decorrere dal 1 gennaio 2002 A) IMPOSTA SULLA PUBBLICITÀ art.12 Pubblicità ordinaria

Dettagli

IMPOSTA SULLA PUBBLICITA'

IMPOSTA SULLA PUBBLICITA' IMPOSTA SULLA PUBBLICITA' (+ %) PUBBLICITA' ORDINARIA ( Art 12; per 1 mq.) - Annuale: da mq 5,5 a mq 8,5 13,634 20,451 27,268 - Non superiore a 3 mesi, per ogni mese o frazione: da mq 5,5 a mq 8,5 1,363

Dettagli

COMUNE DI VILLIMPENTA (Provincia di Mantova)

COMUNE DI VILLIMPENTA (Provincia di Mantova) ---------------- OMISSIS ------------------ PARTE I - TARIFFA DELL'IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA' 1. PUBBLICITA' ORDINARIA (artt.12 c. 2 e art. 7, c. 6 e 7) 1.1 Pubblicità ordinaria effettuata mediante

Dettagli

COMUNE DI CERVIGNANO DEL FRIULI PROVINCIA DI UDINE UFFICIO TRIBUTI

COMUNE DI CERVIGNANO DEL FRIULI PROVINCIA DI UDINE UFFICIO TRIBUTI Vedi D. Giuntale n. 252/2001 COMUNE DI CERVIGNANO DEL FRIULI PROVINCIA DI UDINE UFFICIO TRIBUTI TARIFFE DELL'IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA' E DIRITTI SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI PARTE I - TARIFFA DELL'IMPOSTA

Dettagli

Allegato alla deliberazione della Giunta Comunale n. 36 del 14/03/2014 PARTE I - TARIFFA DELL'IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA'

Allegato alla deliberazione della Giunta Comunale n. 36 del 14/03/2014 PARTE I - TARIFFA DELL'IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA' Allegato alla deliberazione della Giunta Comunale n. 36 del 14/03/2014 PARTE I - TARIFFA DELL'IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA' IN VIGORE NELL'ANNO 2014 1.PUBBLICITA' ORDINARIA ( artt. 12 e 7, c.2,6 e

Dettagli

COMUNE DI MONTEMURLO Provincia di Prato

COMUNE DI MONTEMURLO Provincia di Prato COMUNE DI MONTEMURLO Provincia di Prato IMPOSTA DI PUBBLICITÀ E DIRITTO DI PUBBLICHE AFFISSIONI IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITÀ D.Lgs n.507/93 art. 12 - Categoria normale - Pubblicità ordinaria (insegne,

Dettagli

LA GIUNTA COMUNALE D E L I B E R A

LA GIUNTA COMUNALE D E L I B E R A LA GIUNTA COMUNALE Premesso che il servizio di accertamento e riscossione dell'imposta comunale sulla pubblicità e del diritto sulle pubbliche affissioni è affidato in concessione, per quattro anni e fino

Dettagli

TARIFFE PER L'APPLICAZIONE DELL'IMPOSTA SULLA PUBBLICITA' E DEI DIRITTI SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI IN VIGORE DAL 1 GENNAIO 2012

TARIFFE PER L'APPLICAZIONE DELL'IMPOSTA SULLA PUBBLICITA' E DEI DIRITTI SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI IN VIGORE DAL 1 GENNAIO 2012 TARIFFE PER L'APPLICAZIONE DELL'IMPOSTA SULLA PUBBLICITA' E DEI DIRITTI SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI IN VIGORE DAL 1 GENNAIO 2012 1 - PUBBLICITA' ORDINARIA PARTE I - TARIFFE DELL'IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA'

Dettagli

COMUNE DI BORGOSATOLLO

COMUNE DI BORGOSATOLLO CODICE ENTE N. 10271 COMUNE DI BORGOSATOLLO PROVINCIA DI BRESCIA DELIBERAZIONE di Giunta Comunale N. 15 del 19/01/2008 Prot. 1307 OGGETTO: DETERMINAZIONE TARIFFE IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA' E DIRITTI

Dettagli

COMUNE DI GUASTALLA Provincia di Reggio Emilia

COMUNE DI GUASTALLA Provincia di Reggio Emilia TARIFFE DELL'IMPOSTA DI PUBBLICITA E DEI DIRITTI SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI PER I COMUNI DI CLASSE IV in vigore dal 01.01.2007 PARTE I - TARIFFA DELL IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBB LICITÀ 1 PUBBLICITÀ ORDINARIA

Dettagli

1) TARIFFA PER LA PUBBLICITA ORDINARIA (art.12).

1) TARIFFA PER LA PUBBLICITA ORDINARIA (art.12). TARIFFE VIGENTI PER L APPLICAZIONE DELL IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITÀ Avvertenze: l importo finale da corrispondere al comune deve essere arrotondato all euro, per difetto, se la è inferiore o uguale

Dettagli

IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA diritto sulle pubbliche affissioni

IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA diritto sulle pubbliche affissioni COMUNE DI CASSANO D'ADDA Provincia di Milano IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA diritto sulle pubbliche affissioni Decreto Legislativo 15 novembre 1993, n. 507 Classificazione dei comuni Tariffe Classificazione

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Comune di CASTELNUOVO di GARFAGNANA Provincia di Lucca DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COPIA DELIBERAZIONE N.66 DEL 30/07/2015 OGGETTO: APPROVAZIONE TARIFFE IMPOSTA DI PUBBLICITA' E DIRITTO PUBBLICHE

Dettagli

TARIFFA IMPOSTA SULLA PUBBLICITA E DIRITTO SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI Comune di Classe IV^ PARTE I TARIFFA DELL IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA

TARIFFA IMPOSTA SULLA PUBBLICITA E DIRITTO SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI Comune di Classe IV^ PARTE I TARIFFA DELL IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA Allegato A) TARIFFA IMPOSTA SULLA PUBBLICITA E DIRITTO SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI Comune di Classe IV^ PARTE I TARIFFA DELL IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA 1. PUBBLICITA ORDINARIA 1.1 Pubblicità ordinaria

Dettagli

Comune di San Pietro Vernotico Provincia di Brindisi

Comune di San Pietro Vernotico Provincia di Brindisi Comune di San Pietro Vernotico Provincia di Brindisi VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 216 del 04/11/2013 OGGETTO: IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA' E DIRITTO SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI.

Dettagli

COMUNE DI SAN PAOLO D ARGON Provincia di Bergamo

COMUNE DI SAN PAOLO D ARGON Provincia di Bergamo COMUNE DI SAN PAOLO D ARGON Provincia di Bergamo VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 17 del 05-03-2007 C O P I A Oggetto: DETERMINAZIONE TARIFFE PUBBLICITA' E DIRITTI PUB= BLICHE AFFISSIONI,

Dettagli

Ufficio Ragioneria e Tributi Via Roma, 69-36030 tel. 0445/333329 - fax n. 0445/330029 e-mail : tributi@comune.zugliano.vi.it www.comune.zugliano.vi.

Ufficio Ragioneria e Tributi Via Roma, 69-36030 tel. 0445/333329 - fax n. 0445/330029 e-mail : tributi@comune.zugliano.vi.it www.comune.zugliano.vi. Ufficio Ragioneria e Tributi Via Roma, 69-36030 tel. 0445/333329 - fax n. 0445/330029 e-mail : tributi@comune.zugliano.vi.it www.comune.zugliano.vi.it IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITÀ Prima di iniziare

Dettagli

IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA DIRITTO SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI TARIFFE ANNO 2006

IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA DIRITTO SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI TARIFFE ANNO 2006 All.to A) alla Deliberazione di G.C. n 2 del 4/0 2/2006 IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA E DIRITTO SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI TARIFFE ANNO 2006 *********** PARTE I^ TARIFFA DELL IMPOSTA COMUNALE SULLA

Dettagli

C I T T A D I M O R T A R A (Provincia di Pavia)

C I T T A D I M O R T A R A (Provincia di Pavia) C I T T A D I M O R T A R A (Provincia di Pavia) AREA TRIBUTI PROPOSTA DI DELIBERAZIONE DI CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: Imposta Comunale sulla pubblicità e diritti sulle pubbliche affissioni. Tariffe per

Dettagli

Imposta comunale sulla pubblicità

Imposta comunale sulla pubblicità Imposta comunale sulla pubblicità Oggetto dell'imposta e soggetti passivi Presupposto per l'applicazione dell'imposta comunale sulla pubblicità è la diffusione di messaggi pubblicitari effettuata attraverso

Dettagli

Comune di MODENA Servizio Tributi Gestione I.C.A. Srl IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA

Comune di MODENA Servizio Tributi Gestione I.C.A. Srl IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA Comune di MODENA Servizio Tributi Gestione I.C.A. Srl IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA Contribuenti interessati L'imposta sulla pubblicità si applica a tutti coloro che effettuano la diffusione di messaggi

Dettagli

PUBBLICITA ANNUALE CLASSE 3 (30.001-100.000 ab.)

PUBBLICITA ANNUALE CLASSE 3 (30.001-100.000 ab.) PUBBLICITA ANNUALE CLASSE 3 (30.001-100.000 ab.) In questa categoria sono comprese tutte le esposizioni di durata superiore a tre mesi, ad eccezione degli automezzi di proprietà dell impresa per i quali

Dettagli

4. ESPOSIZIONE DELLE LOCANDINE

4. ESPOSIZIONE DELLE LOCANDINE Imposta Comunale Pubblicità e Diritto Pubbliche Affissioni Comune di Cesano Maderno (MB) Gestore: ASSP S.p.A. Via Garibaldi n. 20 Cesano Maderno (MB) Telefono 0362/6445205 Fax 0362/553963 e-mail: affissioni@assp.it

Dettagli

OGGETTO: APPROVAZIONE DELLE TARIFFE RELATIVE ALL IMPOSTA SULLA PUBBLICITA E DIRITTI SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI

OGGETTO: APPROVAZIONE DELLE TARIFFE RELATIVE ALL IMPOSTA SULLA PUBBLICITA E DIRITTI SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI COMUNE DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO Provincia di Bologna Delibera N. 19 del 07/02/2008 Pubblicata all Albo Pretorio il _08/02/2008_ VERBALE DI DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE OGGETTO: APPROVAZIONE DELLE

Dettagli

COMUNE DI MONTEGRANARO

COMUNE DI MONTEGRANARO COMUNE DI MONTEGRANARO COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE DELIBERAZIONE NUMERO 119 DEL 04-09-13 OGGETTO: IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA' E DIRITTI SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI: TARIFFE PER L'ANNO

Dettagli

Comune di Giulianova VADEMECUM IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA

Comune di Giulianova VADEMECUM IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA Contribuenti interessati Comune di Giulianova VADEMECUM IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA L'imposta sulla pubblicità si applica a tutti coloro che effettuano la diffusione di messaggi pubblicitari, attraverso

Dettagli

Regolamento per l applicazione dell imposta comunale sulla pubblicità e sulle pubbliche affissioni

Regolamento per l applicazione dell imposta comunale sulla pubblicità e sulle pubbliche affissioni COMUNE DI CASTAGNETO CARDUCCI (Provincia di Livorno) Regolamento per l applicazione dell imposta comunale sulla pubblicità e sulle pubbliche affissioni APPROVATO CON DELIBERA DEL CONSIGLIO COMUNALE N.

Dettagli

Imposta comunale sulla pubblicità

Imposta comunale sulla pubblicità Città di Trevi Provincia di Perugia Imposta comunale sulla pubblicità PG TRIB 006 Rev 00 11-04-13 UFFICIO TRIBUTI Dove rivolgersi Ufficio Tributi- Piazza Mazzini 21 Tel. 0742/332233 Fax 0742332237 Orario

Dettagli

TARIFFE IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITÀ

TARIFFE IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITÀ Comune di Milano Settore Pubblicità Settore Finanze e Oneri Tributari TARIFFE IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITÀ Deliberazione di Giunta Comunale n.859 del 31 marzo 2006 PUBBLICITÀ ORDINARIA (art. 12, comma

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI MOLTENO Provincia di Lecco ORIGINALE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 56 Reg. Delib. Oggetto: IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA' E DIRITTO SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI - TARIFFE PER L'ANNO

Dettagli

f) la pubblicità esposta all'interno delle vetture ferroviarie, degli aerei e delle navi, ad eccezione dei battelli di cui all'art.

f) la pubblicità esposta all'interno delle vetture ferroviarie, degli aerei e delle navi, ad eccezione dei battelli di cui all'art. Contribuenti interessati L'imposta sulla pubblicità si applica a tutti coloro che effettuano la diffusione di messaggi pubblicitari, attraverso forme di comunicazione visive e/o acustiche diverse da quelle

Dettagli

Comune di Pesaro Gestione I.C.A. srl IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA

Comune di Pesaro Gestione I.C.A. srl IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA Comune di Pesaro Gestione I.C.A. srl IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA Contribuenti interessati L'imposta sulla pubblicità si applica a tutti coloro che effettuano la diffusione di messaggi pubblicitari,

Dettagli

COMUNE DI OSNAGO Provincia di Lecco

COMUNE DI OSNAGO Provincia di Lecco COMUNE DI OSNAGO Provincia di Lecco IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA E DIRITTO SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI Tariffa base 1 PUBBLICITA ORDINARIA (art. 12 comma 1) Effettuata mediante insegne, cartelli, locandine,

Dettagli

L'Assessore al Bilancio, Tributi e Patrimonio, GALLO dott. Nicola, propone l'adozione del presente provvedimento:

L'Assessore al Bilancio, Tributi e Patrimonio, GALLO dott. Nicola, propone l'adozione del presente provvedimento: CITTÀ DI CERIGNOLA COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Atto N.225 In data 03-07-2012 OGGETTO: Approvazione tariffe TARSU delle categorie dei locali ed aree di produzione di rifiuti. - Anno 2012.

Dettagli

COMUNE DI CASTELLUCCIO DEI SAURI (Provincia di Foggia)

COMUNE DI CASTELLUCCIO DEI SAURI (Provincia di Foggia) COMUNE DI CASTELLUCCIO DEI SAURI (Provincia di Foggia) REGOLAMENTO COMUNALE PER L APPLICAZIONE DELL IMPOSTA SULLA PUBBLICITA E DIRITTO SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI (delibera C.C. n. 17 del 5 maggio 2008)

Dettagli

Il Sindaco, GIANNATEMPO dr. Antonio, d intesa con l Assessore alla Sanità, ROMANO dott. Michele, propone l'adozione del presente provvedimento.

Il Sindaco, GIANNATEMPO dr. Antonio, d intesa con l Assessore alla Sanità, ROMANO dott. Michele, propone l'adozione del presente provvedimento. CITTÀ DI CERIGNOLA COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Atto N.129 In data 18-04-2014 OGGETTO: Prima attuazione della D.G.C. n. 68/2014 per il servizio di recupero e rieducazione cani randagi.

Dettagli

IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA E DIRITTO SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI

IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA E DIRITTO SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 38 del 11.09.2014 COMUNE DI SISSA TRECASALI Provincia di Parma REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DELL IMPOSTA SULLA PUBBLICITA E DEL DIRITTO SULLE PUBBLICHE

Dettagli

COMUNE DI ANZOLA DELL'EMILIA

COMUNE DI ANZOLA DELL'EMILIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI ANZOLA DELL'EMILIA PROVINCIA DI BOLOGNA C O P I A Comunicata ai Capigruppo Consiliari il 19/01/2005 Nr. Prot. 1052 Trasmessa al Prefetto il Nr. Prot. Trasmessa

Dettagli

COMUNE DI LASPLASSAS PROVINCIA DI CAGLIARI TARIFFA IMPOSTA SULLA PUBBLICITA' E DIRITTO SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI

COMUNE DI LASPLASSAS PROVINCIA DI CAGLIARI TARIFFA IMPOSTA SULLA PUBBLICITA' E DIRITTO SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI COMUNE DI LASPLASSAS PROVINCIA DI CAGLIARI TARIFFA IMPOSTA SULLA PUBBLICITA' E DIRITTO SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI Il criterio che si ritiene debba essere informare la predisposizione alla tariffa comunale

Dettagli

Allegato A alla deliberazione di Giunta Comunale n del COMUNE DI CERVETERI PROVINCIA DI ROMA

Allegato A alla deliberazione di Giunta Comunale n del COMUNE DI CERVETERI PROVINCIA DI ROMA Allegato A alla deliberazione di Giunta Comunale n del COMUNE DI CERVETERI PROVINCIA DI ROMA TARIFFE dell IMPOSTA COMUNALE sulla PUBBLICITÀ e del DIRITTO sulle PUBBLICHE AFFISSIONI Ai sensi del Decreto

Dettagli

CITTA DI SOMMA LOMBARDO REGOLAMENTO IMPOSTA PUBBLICITA E DIRITTI SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI.

CITTA DI SOMMA LOMBARDO REGOLAMENTO IMPOSTA PUBBLICITA E DIRITTI SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI. CITTA DI SOMMA LOMBARDO REGOLAMENTO IMPOSTA PUBBLICITA E DIRITTI SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI. APPROVATO CON DELIBERAZIONE CC N 39 DEL 13 LUGLIO 2012 Art. 1 - AMBITO DI APPLICAZIONE. E' istituito nel Comune

Dettagli

COMUNE DI CINQUEFRONDI PROVINCIA DI REGGIO CALABRIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

COMUNE DI CINQUEFRONDI PROVINCIA DI REGGIO CALABRIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE \ COMUNE DI CINQUEFRONDI PROVINCIA DI REGGIO CALABRIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 84 Reg. Delib. OGGETTO PIANO TARIFFARIO ANNO 2015. L anno duemilaquindici addì trenta del mese di luglio alle

Dettagli

CITTA DI CASTELLAMMARE DI STABIA Provincia di Napoli

CITTA DI CASTELLAMMARE DI STABIA Provincia di Napoli ' CITTA DI CASTELLAMMARE DI STABIA Provincia di Napoli!Deliberazione n. 60 VERBALE di DELIBERAZIONE della GIUNTA COMUNALE Oggetto: Decreto Legislativo 15 novembre 1993, n. 507 s.m.i. - Imposta sulla pubblicità

Dettagli

Verbale della Deliberazione di Giunta Comunale

Verbale della Deliberazione di Giunta Comunale C O P I A Verbale della Deliberazione di Giunta Comunale N 11 del 24-01-2012 Oggetto: IMPOSTA SULLA PUBBLICITA E DIRITTI PUBBLICHE AFFISSIONI - DETERMINAZIONE TARIFFE ANNO 2012 L'anno 2012 addì 24 del

Dettagli

COMUNE DI TORTORETO Provincia di Teramo

COMUNE DI TORTORETO Provincia di Teramo COMUNE DI TORTORETO Provincia di Teramo COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Numero 85 Del 08-05-2013 Oggetto: Imposta comunale sulla pubblicità e diritto sulle pubbliche affissioni. Approvazione

Dettagli

COMUNE DI MONTERENZIO

COMUNE DI MONTERENZIO COMUNE DI MONTERENZIO PROVINCIA DI BOLOGNA DELIBERAZIONE N. 41 COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: APPROVAZIONE TARIFFE DELL'IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA' E SULLE PUBBLICHE

Dettagli

L'Assessore alle Attività Finanziarie e ai Servizi Comunali, VALENTINO rag. Gerardo, propone l'adozione del presente provvedimento:

L'Assessore alle Attività Finanziarie e ai Servizi Comunali, VALENTINO rag. Gerardo, propone l'adozione del presente provvedimento: CITTÀ DI CERIGNOLA COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Atto N. 29 In data 09-02-06 OGGETTO: Approvazione tariffe TARSU delle categorie di locali e aree di produzione rifiuti - Anno. L'anno duemilasei,

Dettagli

COMUNE DI POGGIOMARINO Provincia di Napoli

COMUNE DI POGGIOMARINO Provincia di Napoli COMUNE DI POGGIOMARINO Provincia di Napoli COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 96 DEL 10/07/2015 OGGETTO: APPROVAZIONE TARIFFE IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA' E DIRITTI SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI

Dettagli

TARIFFE PER IL SERVIZIO DELLE PUBBLICHE AFFISSIONI ANNO 2007

TARIFFE PER IL SERVIZIO DELLE PUBBLICHE AFFISSIONI ANNO 2007 Milano Comune di Milano Settore Pubblicità TARIFFE PER IL SERVIZIO DELLE PUBBLICHE AFFISSIONI ANNO 2007 Trattazione di Massima della Giunta Comunale n. 13623.055/2002 del 17 settembre 2002 SERVIZIO DELLE

Dettagli

COMUNE DI ALBINEA. Provincia di Reggio Emilia

COMUNE DI ALBINEA. Provincia di Reggio Emilia COMUNE DI ALBINEA Provincia di Reggio Emilia NUOVO REGOLAMENTO DI APPLICAZIONE D.L. 507/93 DELL'IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA' E PER L'EFFETTUAZIONE DEL SERVIZIO DELLE PUBBLICHE AFFISSIONI Adottato

Dettagli

REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DELL IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA E PER L EFFETTUAZIONE DEL SERVIZIO SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI

REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DELL IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA E PER L EFFETTUAZIONE DEL SERVIZIO SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DELL IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA E PER L EFFETTUAZIONE DEL SERVIZIO SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI (Decreto Legislativo 15 novembre 1993, n. 507) Approvato con Deliberazione

Dettagli

COMUNE DI GRISIGNANO DI ZOCCO Provincia di Vicenza

COMUNE DI GRISIGNANO DI ZOCCO Provincia di Vicenza COPIA COMUNE DI GRISIGNANO DI ZOCCO Provincia di Vicenza N. 17 del Registro VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: APPROVAZIONE TARIFFE IMPOSTA COMUNALE PUBBLICITA' E PUBBLICHE AFFISSIONI.

Dettagli

Comune di Pavullo nel Frignano

Comune di Pavullo nel Frignano Comune di Pavullo nel Frignano COPIA DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE N. 148 del 27/11/2007 OGGETTO: IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA' E DIRITTI SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI. DETERMINAZIONE TARIFFE CON

Dettagli

REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DELL IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA E DEL DIRITTO SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI

REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DELL IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA E DEL DIRITTO SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI COMUNE DI FORMIGNANA Provincia di Ferrara REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DELL IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA E DEL DIRITTO SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale

Dettagli

Circolare N. 153 del 20 Novembre 2014

Circolare N. 153 del 20 Novembre 2014 Circolare N. 153 del 20 Novembre 2014 Gli annunci immobiliari, anche se esposti sulla vetrina dell agenzia, scontano l imposta sulla pubblicita Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che,

Dettagli

IMPOSTA SULLA PUBBLICITA' E DIRITTO SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI ANNI 2006 e seguenti

IMPOSTA SULLA PUBBLICITA' E DIRITTO SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI ANNI 2006 e seguenti IMPOSTA SULLA PUBBLICITA' E DIRITTO SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI ANNI 2006 e seguenti Si avvisano i contribuenti che con delibera di Giunta Comunale n. 216 del 21/12/2005, per l anno 2006, sono state confermate

Dettagli

IMPOSTA COMUNALE DI PUBBLICITA. D. Lgs. 507/1993 Capo I artt. 1-17

IMPOSTA COMUNALE DI PUBBLICITA. D. Lgs. 507/1993 Capo I artt. 1-17 IMPOSTA COMUNALE DI PUBBLICITA D. Lgs. 507/1993 Capo I artt. 1-17 OGGETTO DELL IMPOSTA È oggetto dell imposta la diffusione di messaggi pubblicitari effettuata con forme di comunicazione visive e acustiche

Dettagli

REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DELL'IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA

REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DELL'IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA Allegato A) COMUNE DI LIZZANO IN BELVEDERE ( Provincia di Bologna ) REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DELL'IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA Approvato con delibera del Consiglio Comunale n. 25 dell 8 marzo

Dettagli

COMUNE DI MONTIGNOSO (Provincia di Massa-Carrara) REGOLAMENTO PER L IMPOSTA SULLA PUBBLICITA E DIRITTI SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI

COMUNE DI MONTIGNOSO (Provincia di Massa-Carrara) REGOLAMENTO PER L IMPOSTA SULLA PUBBLICITA E DIRITTI SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI COMUNE DI MONTIGNOSO (Provincia di Massa-Carrara) REGOLAMENTO PER L IMPOSTA SULLA PUBBLICITA E DIRITTI SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI ADOZIONE: Deliberazione consiliare N. 22 del 26.03.2007 1 INDICE GENERALE

Dettagli

COMUNE DI OULX AREA ECONOMICO-FINANZIARIA finanziario@comune.oulx.to.it

COMUNE DI OULX AREA ECONOMICO-FINANZIARIA finanziario@comune.oulx.to.it COMUNE DI OULX AREA ECONOMICO-FINANZIARIA finanziario@comune.oulx.to.it REGOLAMENTO PER L'APPLICAZIONE DELL'IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA' E DIRITTI SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI D.Lgs. n. 507/93 Approvato

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Nr. 11 del 11/02/2015

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Nr. 11 del 11/02/2015 COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Nr. 11 del 11/02/2015 Oetto: APPROVAZIONE DELLE TARIFFE RELATIVE ALL'IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA' ED AI DIRITTI SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI PER

Dettagli

COMUNE DI SARMATO PROVINCIA DI PIACENZA

COMUNE DI SARMATO PROVINCIA DI PIACENZA COMUNE DI SARMATO PROVINCIA DI PIACENZA Codice Ente 33042 ORIGINALE DELIBERAZIONE N. 9 in data: 10.02.2015 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: CONFERMA TARIFFE IMPOSTA SULLA PUBBLICITA'

Dettagli

COMUNE DI MALVAGNA. Provincia di Messina SERVIZIO INTERESSATO AREA FINANZIARIA E PERSONALE OGGETTO DELLA PROPOSTA

COMUNE DI MALVAGNA. Provincia di Messina SERVIZIO INTERESSATO AREA FINANZIARIA E PERSONALE OGGETTO DELLA PROPOSTA COMUNE DI MALVAGNA Provincia di Messina UFFICIO PROPONENTE SINDACO SERVIZIO INTERESSATO AREA FINANZIARIA E PERSONALE OGGETTO DELLA PROPOSTA IMPOSTA SULLA PUBBLICITA E DIRITTI SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI

Dettagli

Comune di San Giuliano Milanese

Comune di San Giuliano Milanese C.C. N. 6 del 29.01.2009 ORIGINALE Verbale di deliberazione del Consiglio Comunale OGGETTO: REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DELL IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA E DEL DIRITTO SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI

Dettagli

D I M O N D A I N O REGOLAMENTO DI APPLICAZIONE COMUNALE SULLA PUBBLICITÀ

D I M O N D A I N O REGOLAMENTO DI APPLICAZIONE COMUNALE SULLA PUBBLICITÀ C O M U N E D I M O N D A I N O REGOLAMENTO DI APPLICAZIONE COMUNALE SULLA PUBBLICITÀ TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1 Ambito di applicazione. 1. La pubblicità esterna effettuata nell ambito del Comune

Dettagli

Comune di REANA DEL ROJALE IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA' E DIRITTO SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI D.Lgs. 15/11/1993, n. 507

Comune di REANA DEL ROJALE IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA' E DIRITTO SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI D.Lgs. 15/11/1993, n. 507 Comune di REANA DEL ROJALE IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA' E DIRITTO SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI D.Lgs. 15/11/1993, n. 507 L'imposta comunale sulla pubblicità ed il diritto sulle pubbliche affissioni

Dettagli

COMUNE DI CASTELVETRO PIACENTINO Provincia di Piacenza REGOLAMENTO SULL IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA E SUL DIRITTO SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI

COMUNE DI CASTELVETRO PIACENTINO Provincia di Piacenza REGOLAMENTO SULL IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA E SUL DIRITTO SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI COMUNE DI CASTELVETRO PIACENTINO Provincia di Piacenza REGOLAMENTO SULL IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA E SUL DIRITTO SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI APPROVATO CON DELIBERAZIONE CC. N. 5 DEL 25.02.2006 PARTE

Dettagli

COMUNE DI PAULARO Provincia di Udine

COMUNE DI PAULARO Provincia di Udine COMUNE DI PAULARO Provincia di Udine approvato con deliberazione CC. n. 36 dd.09.11.2002 (aggiornato con emendamenti) S O M M A R I O CAPO I - DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1 Oggetto del Regolamento Art.

Dettagli

INFORMATIVA IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA

INFORMATIVA IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA CITTA DI SAMARATE Provincia di Varese INFORMATIVA IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA Contribuenti interessati L'imposta sulla pubblicità si applica a tutti coloro che effettuano la diffusione di messaggi

Dettagli

COMUNE DI CAMINO AL TAGLIAMENTO PROVINCIA DI UDINE REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA

COMUNE DI CAMINO AL TAGLIAMENTO PROVINCIA DI UDINE REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA COMUNE DI CAMINO AL TAGLIAMENTO PROVINCIA DI UDINE REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA REGOLAMENTO COMUNALE PER L APPLICAZIONE DELL IMPOSTA SULLA PUBBLICITÁ E DEI DIRITTI SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI

Dettagli

C O M U N E D I S U C C I V O ( P R O V I N C I A D I C A S E R T A) A F F A R I G E N E R A L I

C O M U N E D I S U C C I V O ( P R O V I N C I A D I C A S E R T A) A F F A R I G E N E R A L I C O M U N E D I S U C C I V O ( P R O V I N C I A D I C A S E R T A) A F F A R I G E N E R A L I COPIA ** DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE 202 ** Oggetto n. 39 del 4 ottobre 202 MODIFICA ED INTEGRAZIONE

Dettagli

COMUNE DI VERRAYES COMMUNE DE VERRAYES REGIONE AUTONOMA VALLE D AOSTA

COMUNE DI VERRAYES COMMUNE DE VERRAYES REGIONE AUTONOMA VALLE D AOSTA COMUNE DI VERRAYES COMMUNE DE VERRAYES REGIONE AUTONOMA VALLE D AOSTA REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DEL CANONE PER L INSTALLAZIONE DEI MEZZI PUBBLICITARI Approvato con deliberazione di consiglio n. 53

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI MONTOPOLI IN VAL D'ARNO Via Francesco Guicciardini n 61-56020 - Montopoli in Val d'arno (PI) - ( 0571/44.98.11) - COPIA - DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 80 del 04/06/2013 OGGETTO: TARIFFE

Dettagli

COMUNE DI CLASSE V 50,00% CAT. SPEC. 0% ANNO 2013

COMUNE DI CLASSE V 50,00% CAT. SPEC. 0% ANNO 2013 DIRITTI SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI - TARIFFE D.LGS. N. 507 DEL 15.11.93 E SUCCESSIVE MODIFICAZIONI LEGGE N. 449 DEL 27.12.97 ART. 11 COMMA 10 - LEGGE N. 488 DEL 23.12.99 ART. 30 COMMA 17 EURO COMUNE DI

Dettagli

TABELLA DELLE TARIFFE DELL IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA E SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI PER L ANNO 2008

TABELLA DELLE TARIFFE DELL IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA E SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI PER L ANNO 2008 Allegato alla deliberazione della Giunta Comunale n. 10 del 25 gennaio 2008 TABELLA DELLE TARIFFE DELL IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA E SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI PER L ANNO 2008 PARTE I - TARIFFA DELL'IMPOSTA

Dettagli

R E G O L A M E N T O

R E G O L A M E N T O COMUNE DI SOCCHIEVE PROVINCIA DI UDINE R E G O L A M E N T O PER L'APPLICAZIONE DELL'IMPOSTA SULLA PUBBLICITA' E DEL DIRITTO SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI E PER L'EFFETTUAZIONE DEL SERVIZIO DELLE PUBBLICHE

Dettagli

REGOLAMENTO IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA

REGOLAMENTO IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA COMUNE DI PONTECAGNANO FAIANO PROVINCIA DI SALERNO SERVIZIO TRIBUTI REGOLAMENTO IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 24 del 30 marzo 1999 Modificato con

Dettagli

COPIA di Deliberazione della Giunta Comunale

COPIA di Deliberazione della Giunta Comunale Provincia di Terni COPIA di Deliberazione della Giunta Comunale Numero 88 Reg. Data 22-11-13 Oggetto: DETERMINAZIONE TARIFFE E PREZZI PUBBLICI PER L'ANNO 2013 L anno duemilatredici, il giorno ventidue

Dettagli

INDICE. CAPO IV - SANZIONI TRIBUTARIE ED AMMINISTRATIVE Articolo 28 Sanzioni tributarie Articolo 29 Sanzioni amministrative

INDICE. CAPO IV - SANZIONI TRIBUTARIE ED AMMINISTRATIVE Articolo 28 Sanzioni tributarie Articolo 29 Sanzioni amministrative COMUNE DI FABRIANO Provincia di Ancona Regolamento per l applicazione dell imposta comunale sulla pubblicità e per l effettuazione del servizio delle pubbliche affissi INDICE CAPO I - DISPOSIZIONI GENERALI

Dettagli

Regolamento imposta sulla pubblicità e diritti sulle pubbliche affissioni

Regolamento imposta sulla pubblicità e diritti sulle pubbliche affissioni Regolamento imposta sulla pubblicità e diritti sulle pubbliche affissioni Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 50 del 19.12.2002 Sommario Art. 1 - Ambito di applicazione Art. 2 - Classificazione

Dettagli

COMUNE DI PORRETTA TERME (Provincia di Bologna)

COMUNE DI PORRETTA TERME (Provincia di Bologna) COMUNE DI PORRETTA TERME (Provincia di Bologna) REGOLAMENTO DI APPLICAZIONE DELL IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA E PER L EFFETTUAZIONE DEL SERVIZIO DELLE PUBBLICHE AFFISSIONI Approvato con D.C.C. n 8

Dettagli

C O M U N E D I B R U I N O

C O M U N E D I B R U I N O C O M U N E D I B R U I N O PROVINCIA DI TORINO - C. A. P. 10090 REGOLAMENTO COMUNALE PER L'APPLICAZIONE DELL'IMPOSTA SULLA PUBBLICITA' E DEL DIRITTO SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI E PER L'EFFETTUAZIONE DEL

Dettagli

Comune di Cavarzere Provincia di Venezia

Comune di Cavarzere Provincia di Venezia - - Comune di Cavarzere Provincia di Venezia Originale Delibera N. 75 Del 29/05/2013 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA' E DIRITTI SULLE PUBBLICHE

Dettagli

REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DELL IMPOSTA SULLA PUBBLICITÀ

REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DELL IMPOSTA SULLA PUBBLICITÀ COMUNE DI SEGONZANO - PROVINCIA DI TRENTO - REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DELL IMPOSTA SULLA PUBBLICITÀ APPROVATO CON DELIBERAZIONE CONSILIARE N. 32 DD. 05.10.2006 IN VIGORE DAL GIORNO 1 GENNAIO 2007

Dettagli

Regolamento per l'applicazione dell'imposta comunale sulla pubblicita' e diritto sulle pubbliche affissioni ai sensi del d.lgs 15.11.1993 n.

Regolamento per l'applicazione dell'imposta comunale sulla pubblicita' e diritto sulle pubbliche affissioni ai sensi del d.lgs 15.11.1993 n. Regolamento per l'applicazione dell'imposta comunale sulla pubblicita' e diritto sulle pubbliche affissioni ai sensi del d.lgs 15.11.1993 n. 507 approvato con atto consiliare n. 56 del 20/05/1994 modificato

Dettagli

REGOLAMENTO PER L'APPLICAZIONE DELL'IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA' E PER L'EFFETTUAZIONE DEL SERVIZIO DELLE PUBBLICHE AFFISSIONI

REGOLAMENTO PER L'APPLICAZIONE DELL'IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA' E PER L'EFFETTUAZIONE DEL SERVIZIO DELLE PUBBLICHE AFFISSIONI REGOLAMENTO PER L'APPLICAZIONE DELL'IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA' E PER L'EFFETTUAZIONE DEL SERVIZIO DELLE PUBBLICHE AFFISSIONI Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 11 del 27.2.2006

Dettagli

C O M U N E D I CASTEL SANT ANGELO P R O V I N C I A D I R I E T I

C O M U N E D I CASTEL SANT ANGELO P R O V I N C I A D I R I E T I Allegato A alla deliberazione di C.C. n 22 del 30/05/2006 IL SINDACO (Dr. Paolo Anibaldi) IL SEGRETARIO COMUNALE (Dott.ssa Maria Cardellini) C O M U N E D I CASTEL SANT ANGELO P R O V I N C I A D I R I

Dettagli

DISPOSIZIONI GENERALI

DISPOSIZIONI GENERALI INDICE Capo Primo DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1 Ambito e scopo del Regolamento Pag. 4 Art. 2 Classificazione del Comune Pag. 4 Art. 3 Modalità di gestione dell imposta e del servizio di pubblica affissione

Dettagli

COMUNE DI GAMBETTOLA Provincia di Forlì Cesena

COMUNE DI GAMBETTOLA Provincia di Forlì Cesena COMUNE DI GAMBETTOLA Provincia di Forlì Cesena REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DELL IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA E PER L EFFETTUAZIONE DEL SERVIZIO DELLE PUBBLICHE AFFISSIONI 1 I N D I C E TITOLO I

Dettagli

C O M U N E D I M O N T E V E G L I O Provincia di Bologna

C O M U N E D I M O N T E V E G L I O Provincia di Bologna GM.196/2002 LA GIUNTA COMUNALE - Visto che il 31/12/2002 si è concluso il contratto di gestione del Servizio pubblicità e affissioni con la società AIPA di Milano; - Richiamato l art.7 del Regolamento

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER L APPLICAZIONE DELL IMPOSTA SULLA PUBBLICITA, DIRITTO SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI ED EFFETTUAZIONE DEL SERVIZIO

REGOLAMENTO COMUNALE PER L APPLICAZIONE DELL IMPOSTA SULLA PUBBLICITA, DIRITTO SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI ED EFFETTUAZIONE DEL SERVIZIO C O M U N E D I R O M A G N A N O S E S I A Provincia di Novara REGOLAMENTO COMUNALE PER L APPLICAZIONE DELL IMPOSTA SULLA PUBBLICITA, DIRITTO SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI ED EFFETTUAZIONE DEL SERVIZIO Decreto

Dettagli

COMUNE DI CHIARAMONTE GULFI (Provincia di RAGUSA)

COMUNE DI CHIARAMONTE GULFI (Provincia di RAGUSA) COMUNE DI CHIARAMONTE GULFI (Provincia di RAGUSA) Approvato con delibera del Consiglio Comunale n.49 del 17.12.2009 REGOLAMENTO IMPOSTA PUBBLICITA E DIRITTO PUBBLICHE AFFISSIONI INDICE Capo Primo DISPOSIZIONI

Dettagli

REGOLAMENTO IMPOSTA PUBBLICITÀ E DIRITTO AFFISSIONI

REGOLAMENTO IMPOSTA PUBBLICITÀ E DIRITTO AFFISSIONI COMUNE DI POVEGLIANO P r o v i n c i a D i T r e v i s o REGOLAMENTO IMPOSTA PUBBLICITÀ E DIRITTO AFFISSIONI (approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 42 del 29/11/2011) 1 SOMMARIO Capo Primo

Dettagli

TITOLO I - DISPOSIZIONI GENERALI...3 Articolo 1 Oggetto del Regolamento...3 Articolo 3 Disciplina generale...3 Articolo 4 Divieti di installazione ed

TITOLO I - DISPOSIZIONI GENERALI...3 Articolo 1 Oggetto del Regolamento...3 Articolo 3 Disciplina generale...3 Articolo 4 Divieti di installazione ed TITOLO I - DISPOSIZIONI GENERALI...3 Articolo 1 Oggetto del Regolamento...3 Articolo 3 Disciplina generale...3 Articolo 4 Divieti di installazione ed effettuazione di pubblicità...3 Articolo 5 Autorizzazioni...4

Dettagli

OGGETTO DEL REGOLAMENTO

OGGETTO DEL REGOLAMENTO REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DELL IMPOSTA SULLA PUBBLICITA E DEL DIRITTO SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI E PER L EFFETTUAZIONE DEL SERVIZIO DELLE PUBBLICHE AFFISSIONI. OGGETTO DEL REGOLAMENTO Il presente

Dettagli

I conti correnti postali dedicati alla riscossione delle entrate in concessione sono i seguenti:

I conti correnti postali dedicati alla riscossione delle entrate in concessione sono i seguenti: Imposta Comunale sulla Pubblicità Comune di Bologna L imposta è disciplinata dal D.Lgs. n. 507/93 e dal Regolamento Comunale vigente. PRESUPPOSTO DELL IMPOSTA: sono tutti i messaggi pubblicitari diffusi

Dettagli

imposta comunale sulla pubblicità Diritti pubbliche affissioni

imposta comunale sulla pubblicità Diritti pubbliche affissioni Con questa guida il Comune di Bertinoro e la Società AIPA S.p.A., concessionaria per la riscossione dell, vogliono offrire ai cittadini uno strumento di chiarezza che li agevoli nel corretto adempimento

Dettagli

ESTRATTO DELIBERA DI G.C. N. 26 DEL 06.02.2014 OGGETTO: IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA E DIRITTI SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI- CONFERMA DELLE

ESTRATTO DELIBERA DI G.C. N. 26 DEL 06.02.2014 OGGETTO: IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA E DIRITTI SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI- CONFERMA DELLE ESTRATTO DELIBERA DI G.C. N. 26 DEL 06.02.2014 OGGETTO: IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA E DIRITTI SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI- CONFERMA DELLE TARIFFE VIGENTI PER L ANNO 2014 LA GIUNTA COMUNALE VISTO il

Dettagli

COMUNE DI CREAZZO Provincia di Vicenza

COMUNE DI CREAZZO Provincia di Vicenza COMUNE DI CREAZZO Provincia di Vicenza REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DELL IMPOSTA SULLA PUBBLICITA E DEL DIRITTO SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI E PER L EFFETTUAZIONE DEL SERVIZIO DELLE PUBBLICHE AFFISSIONI

Dettagli

R E G O L A M E N T O PER L'APPLICAZIONE DELL'IMPOSTA SULLA PUBBLICITÀ E DEL DIRITTO SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI E PER L'EFFETTUAZIONE DEL SERVIZIO

R E G O L A M E N T O PER L'APPLICAZIONE DELL'IMPOSTA SULLA PUBBLICITÀ E DEL DIRITTO SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI E PER L'EFFETTUAZIONE DEL SERVIZIO R E G O L A M E N T O PER L'APPLICAZIONE DELL'IMPOSTA SULLA PUBBLICITÀ E DEL DIRITTO SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI E PER L'EFFETTUAZIONE DEL SERVIZIO DELLE PUBBLICHE AFFISSIONI APPROVATO CON DELIBERAZIONE

Dettagli