Associazione di Comuni TRENTOLA DUCENTA e SAN MARCELLINO Provincia di Caserta

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Associazione di Comuni TRENTOLA DUCENTA e SAN MARCELLINO Provincia di Caserta"

Transcript

1 Associazione di Comuni TRENTOLA DUCENTA e SAN MARCELLINO Provincia di Caserta Trentola Ducenta San Marcellino INTERVENTI PER IL CONTROLLO E LA TUTELA AMBIENTALE PER IL CONTRASTO AL FENOMENO DEI Progettista: Kiqual srl Ing. Gaetano Nacci Responsabile del Procedimento: NOME ELABORATO DATA EMISSIONE SCALA CODICE ELABORATO Relazione tecnico 19 Dicembre 2014 E.REL.1 AGGIORNAMENTO DATA DESCRIZIONE 1 19/12/2014 Emissione definitiva La proprietà intellettuale del presente documento, e di ogni allegato, è della Kiqual s.r.l.. La documentazione è opera dell ingegno e costituisce oggetto di diritto d autore, tutelato dall art del c.c. e dalla Legge 22/04/41 ss.mm. e ii.. Ogni violazione (riproduzione, anche parziale o in forma riassuntiva o per stralcio) sarà perseguita penalmente..

2 INDICE 1 PREMESSA SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA Localizzazione dei siti Localizzazione siti comune Trentola Ducenta Localizzazione siti comune di San Marcellino Quadro di unione dei siti individuati in entrambi i territori comunali Descrizione dell intervento tecnologico Architettura del sistema Sistema di trasmissione Wireless Specifiche tecniche apparati postazione di videosorveglianza Telecamere Telecamera fissa Telecamera DOME Telecamere mobili Telecamere trappola Palmari Apparati di trasmissione wireless Modalità di installazione La centrale di controllo La Sala Apparati La postazione di supervisione e comando Visualizzazione delle Immagini su grandi schermi a parete Caratteristiche della piattaforma software di centrale Interoperabilità con Sistemi di terze parti Pag. 1 di 37

3 Criteri e modalità di accesso ai dati Interoperabilità con il DSS SMA Campania Interoperabilità con le forze dell ordine Interfaccia con la Banca Dati PROMETEO Servizi Manutenzione del sistema Formazione degli operatori del sistema OPERE DI SISTEMAZIONE/RIQUALIFICAZIONE DELLE AREE TERRITORIALI Sistemazione aree a verde e piantumazione Opere di recinzione NORME TECNICHE E DI LEGGE Pag. 2 di 37

4 1 PREMESSA Il presente elaborato ha per oggetto la progettazione definitiva per l esecuzione di interventi mirati al controllo e la tutela ambientale e al contrasto del fenomeno dei roghi di rifiuti sul territorio delle province di Caserta e in particolare nei territori dei Comuni di Trentola Ducenta e San Marcellino. Gli interventi previsti dal presente progetto definitivo riguardano principalmente la realizzazione di un sistema di videosorveglianza territoriale per ognuno dei due Comuni e opere di sistemazione/riqualificazione delle aree territoriali degradate di conseguenza al fenomeno dei roghi di rifiuti. L intervento gode di finanziamento mediante fondi della Regione Campania all interno dell AVVISO PUBBLICO PER L'ASSEGNAZIONE DI FINANZIAMENTI AI COMUNI DELLE PROVINCE DI NAPOLI E CASERTA PER ATTIVITA' DI CONTROLLO E TUTELA AMBIENTALE ATTE A CONTRASTARE IL FENOMENO DEI (Decreto Dirigenziale n. 6 del 30/09/2013) Pag. 3 di 37

5 2 SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA 2.1 Localizzazione dei siti La localizzazione dei siti da videosorvegliare all interno dei territori comunali è stata effettuata individuando innanzitutto le aree che presentano il maggior rischio connesso: al fenomeno dei roghi di rifiuti all inquinamento causato dallo smaltimento abusivo dei rifiuti urbani e dei rifiuti speciali siano essi pericolosi o no. Figura 1 Limiti territoriali dei comuni di Trentola Ducenta e San Marcellino La scelta dei siti da monitorare è stata quindi effettuata individuando all interno del territorio di competenza le aree a maggior rischio segnalate tra l altro all utg della Provincia di Napoli nel portale Prometeo. Pag. 4 di 37

6 La scelta dei siti, ha inoltre tenuto conto dell ubicazione delle postazioni di videosorveglianza esistenti all interno dei territori comunali Localizzazione siti comune Trentola Ducenta All interno del comune di Trentola Ducenta, seguendo le indicazioni generali descritte nel paragrafo precedente, sono stati individuati i seguenti 19 siti da monitorare attraverso l installazione di postazioni di videosorveglianza. Nella tabella seguente si riporta il posizionamento dei siti individuati : Latitudine Longitudine TLC '44.82"N 14 9'26.99"E TLC '45.18"N 14 10'1.00"E TLC '45.45"N 14 11'14.87"E TLC '46.07"N 14 11'29.82"E TLC '37.37"N 14 11'35.91"E TLC '22.94"N 14 11'8.32"E TLC '7.73"N 14 10'31.21"E TLC '22.19"N 14 10'31.05"E TLC '22.03"N 14 9'44.32"E TLC '13.47"N 14 9'27.89"E TLC '31.56"N 14 9'36.26"E TLC '59.49"N 14 9'28.59"E TLC '21.13"N 14 9'38.99"E TLC '31.61"N 14 9'27.28"E TLC '7.15"N 14 11'3.74"E TLC '7.36"N 14 11'15.09"E Pag. 5 di 37

7 TLC '44.76"N 14 9'6.04"E TLC '31.05"N 14 9'8.51"E TLC '3.61"N 14 10'11.43"E L ubicazione dei siti individuati è riportata nell immagine seguente: Figura 2 Posizionamento previsto dei siti di videosorveglianza da realizzare Un maggior dettaglio cartografico sulle aree a rischio individuate che delle postazioni di videosorveglianza previste è riportato nell elaborato di progetto denominato E_REL_2_Monografie siti di intervento Localizzazione siti comune di San Marcellino All interno del comune di San Marcellino, seguendo le indicazioni generali descritte nel paragrafo precedente, sono stati individuati i seguenti 21 siti da monitorare attraverso l installazione di postazioni di videosorveglianza: Pag. 6 di 37

8 Nella tabella seguente si riporta il posizionamento dei siti individuati : Latitudine Longitudine TLC '51.23"N 14 10'8.18"E TLC '45.31"N 14 10'16.27"E TLC '41.29"N 14 10'16.84"E TLC '44.01"N 14 10'7.93"E TLC '45.38"N 14 10'4.14"E TLC '35.93"N 14 9'54.31"E TLC '40.59"N 14 9'27.99"E TLC '37.00"N 14 9'27.18"E TLC '29.81"N 14 9'26.62"E TLC '29.23"N 14 9'26.92"E TLC '18.91"N 14 9'26.76"E TLC '17.96"N 14 9'26.78"E TLC '7.67"N 14 9'26.79"E TLC '6.95"N 14 9'26.79"E TLC '44.98"N 14 9'26.44"E TLC '45.13"N 14 9'42.72"E TLC '55.72"N 14 9'42.57"E TLC '4.29"N 14 10'51.54"E TLC '6.44"N 14 10'57.34"E TLC '8.07"N 14 10'57.33"E TLC '15.69"N 14 10'57.05"E Pag. 7 di 37

9 Tabella 1 Ubicazone siti San Marcellino L ubicazione dei siti individuati è riportata nell immagine seguente: Figura 3 Posizionamento previsto dei siti di videosorveglianza da realizzare Un maggior dettaglio cartografico sulle aree a rischio individuate che delle postazioni di videosorveglianza previste è riportato nell elaborato di progetto denominato E_REL_2_Monografie siti di intervento Quadro di unione dei siti individuati in entrambi i territori comunali Nell immagine seguente si riporta una visione d insieme della localizzazione dei 40 siti in totale da monitorare in entrambi i comuni. Pag. 8 di 37

10 Figura 4 Quadro di unione delle postazioni di videosorveglianza individuate in entrambi i territori comunali 2.2 Descrizione dell intervento tecnologico Per raggiungere l obiettivo di monitorare, le aree a rischio individuate all interno dei comuni è stato scelto di realizzare un impianto di videosorveglianza all avanguardia. Il sistema prevede, per entrambi i comuni, una centrale di controllo ubicata dove l operatore potrà visualizzare le immagini in tempo reale e le immagini registrate provenienti dalle telecamere fisse ad altissima qualità posizionate sul territorio. In particolare per il monitoraggio delle aree soggette a sversamento abusivo si prevede l utilizzo di telecamere in grado di fornire un altissima risoluzione minima di 5 megapixel, così da poter avere il controllo, anche sulle immagini registrate di quanto successo nell area. Questa scelta consente infatti di tenere costantemente sotto controllo tutta l area, possibilmente senza avere zone d ombra, in modo tale da rilevare sempre la presenza di persone o mezzi e riscontrare un Pag. 9 di 37

11 eventuale illecito. In particolare tali telecamere sono dotate di un illuminatore IR per garantire la visione anche in condizioni di scarsa illuminazione. Ad integrazione delle telecamere dedicate al monitoraggio delle aree sono stati posizionati, in alcuni casi, uno o più punti di ripresa nei punti di accesso alla zona oggetto del controllo al fine di rendere certa l identificazione della persona o del mezzo che grazie alla visione panoramica si è dimostrata colpevole di un illecito. Per il monitoraggio delle vie di accesso si prevede sempre l utilizzo di una telecamera fissa avente le caratteristiche su indicate. Il progetto prevede inoltre: l utilizzo di telecamere trappola ricollocabili e quindi posizionabili in campo ogni qualvolta si verifichi la necessità di monitorare aree diverse che verranno definite di volta in volta sulla base o di nuove criticità che con il tempo potrebbero verificarsi o per monitorare aree non coperte dal sistema di videosorveglianza fissa; l installazione di un sistema di videosorveglianza mobile a bordo dei mezzi della Polizia Municipale; la dotazione di palmari ai corpi di Polizia Municipale dei due Comuni. 2.3 Architettura del sistema Il progetto prevede la realizzazione di due sistemi di videosorveglianza distinti, uno per il comune di Trentola Ducenta e uno per il comune di San Marcellino, di cui si riporta di seguito lo schema a blocchi. Pag. 10 di 37

12 Figura 5 Diagramma a blocchi del sistema di videosorveglianza Entrambi i sistemi, saranno costituiti da postazioni di videosorveglianza fisse e mobili che trasmettono le immagini (utilizzando un sistema di comunicazione wireless basato su tecnologia HiperLAN per quanto riguarda le postazioni fisse e la rete UMTS per quanto riguarda le telecamere mobili), al centro di controllo dove le immagini vengono registrate e visualizzate monitor e PC dedicati. Il centro di controllo sarà ubicato sia per il sistema di videosorveglianza progettato per il comune di Trentola Ducenta sia per il sistema di videosorveglianza progettato per il comune di San Marcellino presso le rispettive sedi del comando di Polizia Municipale. 2.4 Sistema di trasmissione Wireless La trasmissione delle immagini provenienti dalle postazioni periferiche di videosorveglianza fissa verso i rispettivi centri di controllo sarà garantita attraverso la realizzazione di un'infrastruttura di rete del tipo WLAN (Wireless Local Area Network), basata su tecnologia HiperLAN in banda di frequenze "non licenziate" (5,47 5,725 GHz o 17,1 17,3 GHz). La soluzione di rete proposta garantisce elevati livelli di scalabilità, interoperabilità con altre reti di comunicazione e sicurezza delle informazioni trasmesse grazie all'utilizzo di efficaci sistemi di crittografia e autenticazione (in accordo con quanto riportato nel paragrafo 3.3.1, "Utilizzo di reti pubbliche e connessioni wireless", del Provvedimento in Materia di Videosorveglianza del del Garante della Privacy). L'infrastruttura di telecomunicazione a servizio del sistema di videosorveglianza dei due comuni dovrà garantire sia l'efficacia che l'efficienza della trasmissione dei segnali da e verso la centrale operativa di controllo ubicata presso la sede della polizia municipale di entrambi i comuni. La topologia della rete, derivata da una topologia a stella e distribuita sul territorio dei due comuni, prevede un nodo presso ciascuna postazione di ripresa dei sistema di videosorveglianza, in modo tale da garantire una trasmissione bidirezionale tra il centro di controllo presso la sede del Comando di Polizia Municipale e ciascuna delle postazioni di videosorveglianza ubicati sul territorio comunale. Nelle immagini seguenti si riporta per entrambi i sistemi di videosorveglianza l ubicazione delle postazioni di videosorveglianza e del centro di controllo. Pag. 11 di 37

13 Figura 6 Comune di Trentola Ducenta: Ubicazione postazione di videosorveglianza e del centro di controllo Pag. 12 di 37

14 Figura 7 Comune di San Marcellino: Ubicazione postazione di videosorveglianza e del centro di controllo Poiché alcuni nodi non sono in visibilità radioelettrica diretta con il centro di controllo, per la rete di trasmissione si prevede la realizzazione di 2 postazioni ripetitrici, sia per il sistema di videosorveglianza progettato per il comune di Trentola Ducenta che per quello del comune di San Marcellino. Si rimanda all appaltatore il dimensionamento della rete radio wireless che avverrà indicando chiaramente: le tratte radio da realizzare, la tipologia di antenne scelte e le caratteristiche radioelettriche delle medesime in modo tale da garantire, in funzione della potenza trasmessa in antenna dagli apparati scelti, della lunghezza della tratta radio, delle caratteristiche orografiche e degli eventuali ostacoli presenti nella sezione di territorio attraversata dal collegamento via etere, della larghezza di banda occupata dall'insieme dei segnali da trasmettere, nonché di tutti i fattori fisici che possono influire sulla Pag. 13 di 37

15 qualità del segnale trasmesso, una potenza del segnale ricevuto sufficiente a garantire un'elevata qualità di tutti i segnali video e dati trasferiti sulla tratta radio. L'Appaltatore, inoltre, dovrà garantire, per tutto il periodo di manutenzione offerto, la non interferenza degli apparati di comunicazione wireless installati con sistemi esistenti e/o futuri e, nel caso si verifichino problemi di interferenza, provvedere tempestivamente a rimuoverne la causa, qualunque essa sia, in accordo con il gestore dell'altra rete interferente. Tutti gli apparati installati, infine, dovranno avere il certificato di approvazione CE per la compatibilità elettromagnetica. La topologia della rete radio progettata dovrà prevedere indicativamente: collegamenti PTP a 5GHz dalle postazioni di ripresa con antenne direttive da 23 dbi di guadagno, un collegamento PTP a 17 GHz per la tratta di "dorsale", sulla quale passa il maggior numero di segnali, con antenna direttiva collegata a una radio Rx Tx ridondata, un "centro stella" con tre antenne settoriali da 60 di apertura e 17 dbi di guadagno collegate a tre radio Rx Tx ridondate. 2.5 Specifiche tecniche apparati postazione di videosorveglianza Si riportano nel seguente paragrafo le specifiche tecniche indicative dei principali apparati che costituiranno le postazioni di videosorveglianza Telecamere Telecamera fissa Il progetto prevede la realizzazioni di 18 postazioni di videosorveglianza fissa per il comune di Trentola Ducenta e di 21 postazioni di videosorveglianza fissa per il comune di san Marcellino. Di seguito si riportano le principali caratteristiche tecniche minime della telecamera fissa: Telecamera in custodia antivandalo con illuminatore IR con 6 led con portata fino a 15 metri. Risoluzione 5 MegaPixel Colore Day/Night, formati di compressione H264/MPEG4/MJPEG, fino a 30 fps con risoluzione megapixel (2560 x 1920), ottica megapixel motorizzata autoiris 2x (4.5 9 mm) sensibile all'infrarosso. Audio bidirezionale. Alimentazione 12 Vdc/24Vac/PoE. IP67/IK10 Completa di Adattatore da Pag. 14 di 37

16 Palo per istallazione della custodia IP66 predisposto per il passaggio cavi al centro e resistente agli agenti atmosferici e adatto ad istallazioni su pali e tralicci. SPECIFICHE TECNICHE Day/Night meccanico Illuminatore IR 16 LED Codec Video: H264, MPEG4, MJPEG Risoluzione massima: 2560 x 1920 Ottica Megapixel Motorizzata 2x (4.5 9 mm F1.3) (sensibile all'infrarosso) Illuminazione minima: 0 Lux (IR ON) Velocità Otturatore: 1/5 ~ 1/8000 sec Audio bidirezionale Slot per Memoria Slot Micro SD/SDHC per registrazione locale Motion Detection Allarme Tampering Maschera Privacy Alimentazione 12Vdc/24Vac/POE Consumo: 1A max a 12 Vdc CCD 1/3" CMOS progressive scan Temperatura di funzionamento C Umidità 10 90% Dimensioni x x mm Peso 1.35 Kg IP67 IK10 Pag. 15 di 37

17 Telecamera DOME Il progetto prevede la realizzazioni di 1 postazione di videosorveglianza con telecamera brandeggiabile DOME per il comune di Trentola Ducenta. Di seguito si riportano le principali caratteristiche tecniche minime della telecamera Dome: Telecamera da esterno Dome IP brandeggiabile, risoluzione HD. Zoom ottico 18x (4.7 mm ~ 84.6 mm). Panning AutoTrack. Compressione H264, MPEG4, JPEG. Alimentazione 24Vac/POE. SPECIFICHE TECNICHE Day/Night meccanico Codec Video: H264/MPEG4/JPEG Risoluzione massima: 1, Sensore MOS 1,3 MegaPixels da 1/3" a scansione progressiva Ottica zoom motorizzato autoiris 18x ( mm)estendibile a 36x Sensibilità: Colore lx, B/W: lx Alimentazione 12Vdc/POE Consumo: 24Vac 43W (Heater ON), PoE Plus: approx. 24W Dimensioni ø239 mm x mm Temperatura di esercizio 40 C ~ +50 C Telecamere mobili Il progetto prevede l'allestimento di n 2 mezzi della Polizia Municipale per il comune di Trentola Ducenta e di n 2 mezzi della Polizia Municipale per il comune San Marcellino con sistemi di video ripresa a bordo mezzo. I sistemi sono dotati di capacità di registrazione in locale dei filmati su supporto di memorizzazione dedicato: i sistemi vengono utilizzati nei pattugliamenti per le riprese in ambiente esterno. Pag. 16 di 37

18 I contenuti multimediali registrati e memorizzati sui supporti di memorizzazione dei sistemi vengono scaricati e archiviati sugli hard disk delle postazioni client, e resi disponibili sul sistema di gestione centrale della Polizia Locale, per la loro successiva ricerca e visualizzazione. Inoltre i sistemi di video ripresa di bordo, possono trasmettere i filmati in tempo reale, direttamente dal territorio e dal luogo di intervento, al sistema di gestione centrale presso il Comando della Polizia Locale; la trasmissione avviene tramite Sim Dati UMTS. Tali filmati vengono memorizzati presso il sistema di gestione della Centrale di Controllo e possono essere fruiti in tempo reale dalle postazioni di consultazione installate presso il Comando Telecamere trappola Il progetto prevede la fornitura di n. 4 telecamere trappola per il comune di Trentola Ducenta e di 4 telecamere trappola per il comune di san Marcellino in grado di registrare video o foto, notte e giorno sulla memoria interna. Il principio fondamentale di una telecamera trappola è quello essere collocato in una posizione remota e impostato per registrare quando c è movimento. È quindi possibile tornare indietro e rivedere ciò che si è registrato in un secondo momento. In particolare si prevede l utilizzo di fotocamere trappola aventi le seguenti caratteristiche minime: risoluzione di 8Mpixel, illuminatori infrarosso per scattare fotografie nitide anche in assenza completa di illuminazione. registrare video ad alta risoluzione con sonoro. Funzione time lapse per scattare fotogrammi continui in modo da ottenere un filmato unendo i vari fotogrammi scattati. Pag. 17 di 37

19 La fototrappola adotta la tecnologia Triad 3 in 1, qui di seguito riportiamo le caratteristiche di questa tecnologia: Video: da la possibilità di eseguire dei video al rilevamento di movimento tramite sensore PIR, si può impostare il tempo della durata del video dopo che è stato attivato il sensore PIR Foto: Scatto di fotografie al rilevamento di movimento tramite sensore PIR, è possibile impostare il numero di fotogrammi da scattare per ogni rilevamento; è inoltre possibile impostare un tempo di attesa dopo il quale riarmare il sensore PIR. Questa funzione è molto importante, e riduce notevolmente gli scatti inutili o simili. Time Lapse: Questa funzione permette di impostare una fascia oraria nelle 24H nella quale scattare fotografie anche senza rilevare nessun movimento. Si può impostare l'intervallo tra un fotogramma e l'altro e l'intervallo orario di quando attivare la funzione. Questa funzione viene utilizzata per monitorare in modo continuo una determinata area Di seguito sono riportate le principali caratteristiche tecniche: Risoluzione Led Infrarosso Risoluzione Filmati Frame Rate Video Durata Video Info su Foto Numero Scatti Evento Invio di MMS Invio su Motion Uscita Audio/Video Alimentazione Ausiliaria 12V Zoom 8Mpx 5Mpx 38 Led 640 x 480 VGA Audio/Video 30 FPS Real Time 15/20/30/60/90/120/150 Secondi Ora/Data/Fasi Lunari Da 1 a 9 Programmabile No No Sì Sì Digitale 2X/4X Pag. 18 di 37

20 Time Lapse Sì Palmari Il progetto prevede la fornitura di 4 palmari per il comune di Trentola Ducenta e 4 palmari per il comune di San Marcellino aventi le seguenti caratteristiche tecniche: È dotato di radio Walkie talkie UHF e può essere connesso alle frequenze VHF tramite un dispositivo indipendente che andiamo a costruire noi ad Hoc Ha un tasto dedicato SOS che può essere attivato dall operatore. Nel momento dell attivazione il telefono invia oltre alla chiamata di soccorso ai numeri impostati anche un sms ai numeri impostati con le coordinate del luogo in cui si trova l operatore. Il sistema SOS può essere impostato anche in automatico e il telefono è in grado di riconoscere se l operatore è da troppo tempo immobile (tempo minimo impostabile da 3 secondi in su), oppure se cade violentemente a terra. In questo caso l operatore ha un tempo minimo per disattivare il sistema, anche in questo caso programmabile, altrimenti il telefono inizia le chiamate e l invio degli sms. Oltre agli sms e le chiamate il telefono può impostare che un segnale SOS dalla luce posteriore, l attivazione del viva voce per far ascoltare da remoto l ambiente, e l attivazione della luce laser nel caso ci si trovi in ambienti con fumo, nebbia ecc. È OTG (on to go) pertanto tramite cavetto in dotazione al telefono possono essere collegati accessori esterni come hard disk chiavette USB, Mouse, Tastiere, ecc Tra gli accessori che sto testando anche una telecamera endoscopica dove il telefono funge da visore Il telefono viene fornito con una memoria SDHC da 32 Gb Ha un sistema di registrazione delle telefonate. Ogni volta che viene sincronizzato con la rete vengono scaricate. Il telefono è dual SIM È dotato di sistema wi fi walkie talkie pertanto se sono presenti reti a cui connettersi le distanze di collegamento tra apparati diventano pressoché illimitate La tabella di seguito riportata riassume le principali caratteristiche tecniche: Pag. 19 di 37

21 Platform MTK 6577 A 9 dual core 1.0G rugged android mobile,android Language: Multinational Language Network: GSM 850/900/1800/1900MHZ WCDMA 850/ 1900/2100Mhz Screen 4.3Inch 800*480 touch sensitive control Dimensions 154 x 73.5 x 25mm Memory:1G+4G Camera: front 0.3,rear 8.0 Bluetooth: yes 2.1 Mp3/mp4: YES FM: yes Torch: yes JAVA: YES WIFI: yes Interphone : PTT within 5km MHZ Water proof: IP 67 withstand test with 2m under water and 30 min of lasting time dust proof :seal Drop resistant performance: withstand impact of being dropped from 2m height to concrete floor for many times GPS: support E compass: electronic emulation compass Phone Battery Type : 3800 m A h Standby Time: about 780hours Talking Time: 16hours Accessories: One Battery, One Charger, One Earphone. data cable, two screwed Red laser: yes Apparati di trasmissione wireless La tabella che segue sintetizza i requisiti tecnici minimi che dovranno essere garantiti dagli apparati per l'implementazione della rete wireless. Tecnologia Banda di frequenze RF(GHz) Modulazione Potenza Tx Sensibilità Rx Modalità operativa Autenticazione Crittografia Gestione canali Gestione potenza trasmessa Funzioni Porta Ethernet Controllo funzionamento HiperLAN2 (5 o 17 GHz) 5,47 5,725 / 17,1 17,3 (unlicensed) 4/16/64/256 QAM 30 dbm / 20 dbm EIRP 91 dbm (6Mbps) Bridging PtP e MtP WPA2,WPA, WPA PSK WEP 128 bit, AES, TKIP DFS (Dynamic Frequency Selection), Radar Free, Auto Channel ATPC (Automatic Transmit Power Control) Firewall, Router, QoS Fast Ethernet 10/100 Full Duplex Watchdog hw & sw con e mail alert Pag. 20 di 37

22 Antenna Integrata o esterna Range temperatura 30 C / + 60 C Grado di protezione IP Modalità di installazione I siti di videosorveglianza, verranno approntati utilizzando laddove possibile le infrastrutture esistenti (pali pubblica illuminazione, semafori, pali esistenti, edifici etc.) e saranno alimentati utilizzando la rete ENEL. Figura 8 Esempio di installazione telecamera su palo pubblica illuminazione Solo nei siti in cui non è possibile utilizzare le infrastrutture già esistenti per l allestimento del sito verrà utilizzato un palo in ferro zincato di altezza fuori terra pari a 6 m (o comunque di altezza sufficiente per raggiungere il punto di ricezione) ancorato al terreno a mezzo di un plinto in cemento (vedi elaborato di progetto E_REL_3_Calcoli strutturali). La fornitura e posa in opera degli apparati che formano il sistema di videosorveglianza, dovranno essere realizzate secondo le normative in vigore al momento dell inizio dei lavori. Tutti i materiali dovranno essere conformi alle vigenti regolamentazioni nazionali e comunitarie, provenienti da primarie aziende produttrici, e coperti dalle garanzie previste dalla Legge. Tutti i dispositivi dovranno essere installati secondo quanto indicato dal produttore e seguendo la norma dell installazione a regola d arte qualora non ci fossero precise indicazioni, rispettando ogni normativa di riferimento e facendo attenzione alla facilità di accesso, montaggio, smontaggio e manutenzione. Pag. 21 di 37

23 La posa degli elementi di supporto o contenimento apparati seguirà le indicazioni del costruttore e comunque dovrà rispettare la norma della buona installazione. Le telecamere dovranno essere posizionate in modo tale da costantemente sotto controllo tutta l area da monitorare, possibilmente senza avere zone d ombra, in modo tale da rilevare sempre la presenza di persone o mezzi e riscontrare un eventuale illecito. Per la quantificazione del numero dei nuovi pali da fornire si rimanda all elaborato di progetto E_REL_3_Calcoli strutturali La centrale di controllo La Sala Apparati Il progetto prevede la presenza di una sala operativa, in ognuno dei due comuni, totalmente indipendenti ed in grado fornire tutte le funzioni ed i servizi del sistema a livello locale di centrale, il luogo di installazione della Sala Operativa è all interno della sede del comando della Polizia Locale dei due Comuni in un locale appositamente individuato, che l'appaltatore dovrà eventualmente provvedere ad adeguare per renderlo idoneo ad ospitare gli apparati forniti, dovrà essere installato un armadio rack contenente una unità server per la gestione del sistema, una unità di storage e una unità di gestione dei servizi applicativi e web. L'unità di gestione del Sistema dovrà essere idonea a garantire il pieno controllo e la gestione remota di tutti i flussi video e di tutti i dispositivi, periferici e centrali, inseriti nella rete di monitoraggio dei territori Comunali. L'unità di storage deve essere opportunamente dimensionata per garantire una registrazione continua dei flussi video di tutte le telecamere del Sistema, a 25 fps e alla massima risoluzione consentita dai dispositivi di ripresa e dalla tecnologia di compressione utilizzata, per minimo 7 giorni. Attraverso l'unità di storage, l'amministratore di sistema deve poter configurare opportune policy di sicurezza dei dati basate sulla gestione della ridondanza degli archivi delle registrazioni; i moduli di memoria, pertanto, dovranno essere fisicamente ridondati. L'unità di gestione dei servizi applicativi e web dovrà essere idonea per la gestione di un portale intranet e di tutti i servizi ad esso correlati, necessario per consentire agli altri Organismi preposti al controllo del territorio (Guardia di Finanza, Polizia Provinciale, Polizia Municipale, Carabinieri, Questura, SMA Campania) Pag. 22 di 37

24 di collegarsi via VPN al Sistema e di visualizzare sia le immagini che gli allarmi provenienti dalle postazioni periferiche di sorveglianza. L'armadio rack, inoltre, dovrà disporre di una consolle integrata di gestione (monitor e tastiera). Tutte le unità hardware fornite, nonché l'armadio rack nel suo complesso, dovranno avere caratteristiche tali da garantire all'amministrazione un'ampia possibilità di espandere il sistema (sia in termini quantitativi che funzionali) senza che si rendano necessarie ulteriori forniture. L'armadio rack dovrà essere opportunamente cablato e alimentato. Dovrà integrare, inoltre, un sistema di ventilazione e un gruppo di continuità ridondato e opportunamente dimensionato per garantire un'autonomia di alimentazione di almeno 30 minuti al complesso di apparati installati all'interno del rack. Infine, l'armadio dovrà essere dotato di un idoneo sistema di attestazione dei cavi e di apparati di rete per la connessione alla LAN dedicata del Sistema di videosorveglianza. Tutti gli impianti di nuova fornitura dovranno essere certificati dall'appaltatore secondo le normative vigenti La postazione di supervisione e comando Dovranno essere realizzate minimo due postazioni operatore (una per ogni comune) complete di tutte le funzionalità del sistema. Le workstation dovranno essere configurate sotto il profilo HW e SW in base alle funzionalità del software, dovranno essere pienamente utilizzabili e dovranno avere una capacità di elaborazione in grado di rappresentare le immagini, i dati e la cartografia senza ritardi, per quest ultima negli specifici casi di ingrandimento, riduzione e scroll. Ogni Postazione sarà corredata, tra l altro, di due Monitor da 24, per la visualizzazione delle immagini, e di un unità ottica per consentire l estrazione e il salvataggio di filmati. Pag. 23 di 37

25 Da questa Postazione di Supervisione e Comando, l'operatore di Polizia Municipale dovrà poter svolgere le seguenti attività sul Sistema, in tempo reale: impostare e configurare l'area di visualizzazione dei 2 monitor (funzione "matrice video virtuale") scegliendo il numero e la posizione dei flussi video da visualizzare; visualizzare le immagini dal vivo provenienti dalle telecamere di osservazione (almeno 12 flussi video contemporanei live, selezionabili manualmente o preimpostati, distribuiti sui 2 monitor); scegliere l inquadratura delle telecamere (eventualmente con dei preset ); comandare i movimenti PTZ ("pan tilt zoom") delle telecamere Dome mediante apposita consolle dedicata, costituita da tastiera con joystick integrato per il controllo della telemetria (con tempo di reazione del sistema, misurato tra l istante di invio del comando da parte dell operatore e il momento di percezione della variazione nell inquadratura visualizzata, non superiore a 1500 ms); lanciare delle routine di controllo ciclico del campo di ripresa delle telecamere dome (funzione "ronda automatica"); ricevere le segnalazioni automatiche del Sistema, visualizzare e gestire gli eventuali allarmi che, una volta processati, saranno storicizzati; visualizzare una cartografia interattiva a livelli multipli, navigabile, che gli consenta: o di visualizzare e/o selezionare direttamente su mappa, tramite un'operazione di "drag & drop", le telecamere i cui flussi video saranno visualizzati sui 2 monitor, o di visualizzare direttamente su mappa tutti gli eventuali allarmi, con le informazioni ad essi associate (data, ora, tipo, ecc.), e le aree geografiche nelle quali sono stati rilevati; esportare le immagini registrate; visualizzare le informazioni di controllo ("log" degli accessi al sistema, ecc.). Dalla postazione di supervisione e comando, inoltre, l'operatore dovrà poter accedere, in qualsiasi momento, a tutte le immagini registrate e svolgere le seguenti attività: visualizzare le immagini registrate delle telecamere di osservazione (almeno 4 flussi video contemporanei registrati, selezionabili manualmente o preimpostati, distribuiti sui 2 monitor); interfacciare i sistemi di analisi di scena per verificare eventuali allarmi ricevuti. Gli eventuali allarmi, storicizzati e archiviati nella banca dati del Sistema, non dovranno poter essere cancellati se non da personale abilitato, dotato di opportune credenziali di accesso al Sistema (di livello superiore rispetto alle credenziali di accesso associate al profilo "operatore"). La postazione di supervisione e comando, infine, sarà anche utilizzata, se necessario, dall'amministratore di sistema per eseguire le stesse operazioni eseguibili operando direttamente sulla consolle integrata nella piattaforma hardware, ovvero nell'armadio rack, del centro di elaborazione dati. Ad esempio, l'amministratore del Sistema, potrà: Pag. 24 di 37

Infrastrutture di supporto degli insediamenti produttivi dell area consortile ASI di Taranto.

Infrastrutture di supporto degli insediamenti produttivi dell area consortile ASI di Taranto. INDICE INDICE...1 1. DESCRIZIONE DELL INTERVENTO...2 2. CARATTERISTICHE TECNICHE...6 2.1 Apparati video...6 2.2 Apparati di videoregistrazione...6 2.3 Apparati di rete wireless...7 2.4 Sistema di centralizzazione

Dettagli

1. DEFINIZIONE DELLA TOPOLOGIA DELLA RETE RADIO... 3 2. DESCRIZIONE DEGLI APPARATI RADIO... 4 3. DISTRIBUZIONE DEGLI APPARATI RADIO...

1. DEFINIZIONE DELLA TOPOLOGIA DELLA RETE RADIO... 3 2. DESCRIZIONE DEGLI APPARATI RADIO... 4 3. DISTRIBUZIONE DEGLI APPARATI RADIO... INDICE 1. DEFINIZIONE DELLA TOPOLOGIA DELLA RETE RADIO... 3 2. DESCRIZIONE DEGLI APPARATI RADIO... 4 3. DISTRIBUZIONE DEGLI APPARATI RADIO... 5 4. ALLEGATI TECNICI... 7 Pagina 2 di 7 1. DEFINIZIONE DELLA

Dettagli

Analisi e necessita della sicurezza e del controllo del territorio

Analisi e necessita della sicurezza e del controllo del territorio CBCom Sistemi Integrati di Videosorveglianza HD over WLAN Analisi e necessita della sicurezza e del controllo del territorio Le esigenze dei cittadini e delle aziende soprattutto nei Comuni al di sotto

Dettagli

CONTROLLO DEL TERRITORIO

CONTROLLO DEL TERRITORIO PROGETTO Nuvolento VIDEOSORVEGLIANZA e CONTROLLO DEL TERRITORIO Sicurezza Urbana Relazione Tecnica di gara Indice Introduzione:... 3 Analisi delle esigenze:... 4 Architettura generale:... 4 Localizzazione:...

Dettagli

Sistemi di Video Sorveglianza

Sistemi di Video Sorveglianza Sistemi di Video Sorveglianza WEB Based Technology Il sistema di video-sorveglianza è basato su un sistema di visualizzazione-registrazione costituito da un Camera Server e da una o più telecamere Digitali

Dettagli

INTEGRAZIONE ED ESPANSIONE DEL SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA DEL COMUNE DI CASTELLAMMARE DI STABIA TITOLO ELABORATO: MODULO VIDEOSORVEGLIANZA MOBILE

INTEGRAZIONE ED ESPANSIONE DEL SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA DEL COMUNE DI CASTELLAMMARE DI STABIA TITOLO ELABORATO: MODULO VIDEOSORVEGLIANZA MOBILE INTEGRAZIONE ED ESPANSIONE DEL SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA DEL COMUNE DI CASTELLAMMARE DI STABIA TITOLO ELABORATO: MODULO VIDEOSORVEGLIANZA MOBILE INDICE 1. PREMESSA 4 2. TELECAMERE 4 3. UNITA' DI STORAGE

Dettagli

ALBERT. Movimento di foglie Variazioni d'ombra Variazione di luce/meteo Movimenti di oggetti oscillanti

ALBERT. Movimento di foglie Variazioni d'ombra Variazione di luce/meteo Movimenti di oggetti oscillanti ANALISI CONTENUTI Video, INTELLIGENZA DISTRIBUITA, REGISTRAZione decentralizzata Revisione 1042 Caratteristiche principali Cooperazione tra singole unità di un sistema Event Detection avanzato H264, Full

Dettagli

12_001_PE_Tav10_Cronoprogramma_Rev01.doc Tavola 10.Rev01 Pagina 1/1. STUDIO CASTAGNO Progettazione e consulenza

12_001_PE_Tav10_Cronoprogramma_Rev01.doc Tavola 10.Rev01 Pagina 1/1. STUDIO CASTAGNO Progettazione e consulenza CRONOPROGRAMMA 12_001_PE_Tav10_Cronoprogramma_Rev01.doc Tavola 10.Rev01 Pagina 1/1 COMUNE DI VALENZA (AL) FORNITURA E POSA IN OPERA DI UN SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA NELLE FRAZIONI MONTE VALENZA E VILLABELLA

Dettagli

VIDEOSORVEGLIANZA IP

VIDEOSORVEGLIANZA IP OTTIMIZZAZIONE DELLE RISORSE DI RETE VIDEOSORVEGLIANZA IP Ing. Stefano Enea R&D manager Advanced Innovations stefano@ad-in.net L incontro fra due mondi La videosorveglianza IP sottende un incontro di competenze:

Dettagli

TVCC = televisione a circuito chiuso

TVCC = televisione a circuito chiuso Negli anni 70 nascono i primi sistemi di videosorveglianza, al fine di effettuare la ripresa e la registrazione di immagini riservate ad un numero ristretto di fruitori. TVCC = televisione a circuito chiuso

Dettagli

La Videosorveglianza di nuova generazione

La Videosorveglianza di nuova generazione La Videosorveglianza di nuova generazione Configurazioni e caratteristiche tecniche ed estetiche possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Salvo errori ed omissioni. Tutti i marchi sono registrati

Dettagli

CONVENZIONE TRA I COMUNI DI DUE CARRARE, CARTURA E PERNUMIA Sistema di Videosorveglianza Progetto Esecutivo Relazione Tecnica Illustrativa INDICE

CONVENZIONE TRA I COMUNI DI DUE CARRARE, CARTURA E PERNUMIA Sistema di Videosorveglianza Progetto Esecutivo Relazione Tecnica Illustrativa INDICE INDICE 1 OGGETTO DELLE OPERE E LIMITI DI FORNITURA 2 2 ELABORATI GRAFICI DI PROGETTO 2 3 NORMATIVA DI RIFERIMENTO 2 4 DESCRIZIONE DEI SITI DI RIPRESA 5 4.1 PREMESSA... 5 4.2 SITI DI RIPRESA... 5 4.3 LAYOUT

Dettagli

H3R. Videoregistrazione Digitale. Principali caratteristiche. Video Management Software GAMS

H3R. Videoregistrazione Digitale. Principali caratteristiche. Video Management Software GAMS è il software di centralizzazione immagini dedicato alla gestione di sistemi di videosorveglianza basati su apparati GAMS analogici e IP, che offre straordinarie potenzialità sia su reti cablate che wireless

Dettagli

Allegato A CAPITOLATO TECNICO SISTEMA DI VIDEO SORVEGLIANZA

Allegato A CAPITOLATO TECNICO SISTEMA DI VIDEO SORVEGLIANZA Allegato A CAPITOLATO TECNICO SISTEMA DI VIDEO SORVEGLIANZA Il sistema di videosorveglianza urbana è un impianto asservito a sorveglianza del territorio costituito da telecamere installate opportunamente

Dettagli

Palazzo di Giustizia "Bruno Caccia" di Torino LISTA DELLE VOCI DI PREZZO PIU' SIGNIFICATIVE

Palazzo di Giustizia Bruno Caccia di Torino LISTA DELLE VOCI DI PREZZO PIU' SIGNIFICATIVE Città di Torino Settore Grandi Opere Edilizie Palazzo di Giustizia "Bruno Caccia" di Torino Opere di completamento per la sicurezza passiva Progetto definitivo LISTA DELLE VOCI DI PREZZO PIU' SIGNIFICATIVE

Dettagli

PROGETTO TORTOLÌ SICURA

PROGETTO TORTOLÌ SICURA PROGETTO TORTOLÌ SICURA VIDEOSORVEGLIANZA e CONTROLLO DEL TERRITORIO RELAZIONE TECNICA DI GARA Progetto Sicurezza Urbana del territorio Comunale di Tortolì Indice Introduzione:... 3 Analisi delle esigenze:...

Dettagli

Software per la gestione completa e centralizzata di impianti ibridi (analogici e/o IP) di Videosorveglianza

Software per la gestione completa e centralizzata di impianti ibridi (analogici e/o IP) di Videosorveglianza Software per la gestione completa e centralizzata di impianti ibridi (analogici e/o IP) di Videosorveglianza Software per la gestione completa e centralizzata di Impianti ibridi di VideoSorveglianza Multi

Dettagli

LA VIDEOSORVEGLIANZA MEGAPIXEL

LA VIDEOSORVEGLIANZA MEGAPIXEL LA VIDEOSORVEGLIANZA MEGAPIXEL Documento tecnico Autore: Giuseppe Storniolo Sommario LA VIDEOSORVEGLIANZA MEGAPIXEL 3 GENERALITÀ 3 CARATTERISTICHE TECNICHE RIASSUNTIVE DEL SISTEMA 4 LE TELECAMERE 5 IL

Dettagli

I principali vantaggi economici di un sistema Mobotix

I principali vantaggi economici di un sistema Mobotix I principali vantaggi economici di un sistema Mobotix Meno videocamere grazie alla risoluzione più elevata I sensori a 1536 linee e ad alta definizione offrono una panoramica migliore e consentono di monitorare

Dettagli

La Videosorveglianza e la Salvaguardia degli ambienti

La Videosorveglianza e la Salvaguardia degli ambienti La Videosorveglianza e la Salvaguardia degli ambienti 2015 Un sistema di sicurezza evoluto 01 LA VIDEOSORVEGLIANZA 02 A COSA SERVE? 03 PERCHE GLOBAL SISTEMI La videosorveglianza è un evoluto sistema di

Dettagli

La Videosorveglianza di nuova generazione

La Videosorveglianza di nuova generazione La Videosorveglianza di nuova generazione Configurazioni e caratteristiche tecniche ed estetiche possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Salvo errori ed omissioni. Tutti i marchi sono registrati

Dettagli

1. SISTEMI DI ACQUISIZIONE... 3 2. SISTEMI DI ELABORAZIONE... 6 3. SISTEMI DI TRASMISSIONE... 8 4. SISTEMI DI ARCHIVIAZIONE... 10

1. SISTEMI DI ACQUISIZIONE... 3 2. SISTEMI DI ELABORAZIONE... 6 3. SISTEMI DI TRASMISSIONE... 8 4. SISTEMI DI ARCHIVIAZIONE... 10 INDICE 1. SISTEMI DI ACQUISIZIONE... 3 2. SISTEMI DI ELABORAZIONE... 6 3. SISTEMI DI TRASMISSIONE... 8 4. SISTEMI DI ARCHIVIAZIONE... 10 4.1. SISTEMA DI ARCHIVIAZIONE LOCALE... 10 4.2. SISTEMA DI ARCHIVIAZIONE

Dettagli

Telecamera Speed Dome Full HD Super Dynamic Weather Resistant WV-SW598

Telecamera Speed Dome Full HD Super Dynamic Weather Resistant WV-SW598 Telecamera Speed Dome Full HD Super Dynamic Weather Resistant WV-SW598 Telecamera Speed Dome Full HD / 1920x1080 H.264 Weather Proof con ottica 30x di zoom e Super Dynamic Caratteristiche Principali Full

Dettagli

SISTEMA DI TELEVIGILANZA MEDIANTE TELECAMERE. Sistema SAFECAM

SISTEMA DI TELEVIGILANZA MEDIANTE TELECAMERE. Sistema SAFECAM SISTEMA DI TELEVIGILANZA MEDIANTE TELECAMERE Sistema SAFECAM Il sistema per video sorveglianza SafeCam consente di effettuare il controllo e la video registrazione, in remoto, costantemente ed in tempo

Dettagli

EzyDrive V I D E O S I C U R E Z Z A P O W E R L I N E

EzyDrive V I D E O S I C U R E Z Z A P O W E R L I N E V I D E O S I C U R E Z Z A P O W E R L I N E Versione 01/10 - In vigore dal 1 GIUGNO 2010 L INNOVATIVO SISTEMA VIDEO E TVCC POWERLINE EzyDrive è l innovativa soluzione per la realizzazione di sistemi

Dettagli

Promelit Eox. Tutte le reti portano ad Eox. Gamma di sistemi di videosorveglianza Promelit Eox.

Promelit Eox. Tutte le reti portano ad Eox. Gamma di sistemi di videosorveglianza Promelit Eox. Promelit Eox Tutte le reti portano ad Eox. Gamma di sistemi di videosorveglianza Promelit Eox. Grandi prestazioni, affidabilità, flessibilità totale: i sistemi di videosorveglianza della gamma Promelit

Dettagli

Le caratteristiche tecniche e le immagini dei prodotti sono puramente indicative.

Le caratteristiche tecniche e le immagini dei prodotti sono puramente indicative. Le caratteristiche tecniche e le immagini dei prodotti sono puramente indicative. 1 Open Eye DVR Analogico 4CH Open EyeDVR Basic4CH - Videoregistratore digitale con compressione video H.264. - 4 canali

Dettagli

VIDEO SERVER GV-VS02

VIDEO SERVER GV-VS02 VIDEO SERVER GV-VS02 Il Video Server GV-VS02 è un convertitore a 2 canali audio/video che consente di trasformare qualsiasi telecamera analogica tradizionale in una telecamera di rete compatibile con sistemi

Dettagli

SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA URBANA CAPITOLATO SPECIALE

SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA URBANA CAPITOLATO SPECIALE SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA URBANA CAPITOLATO SPECIALE 1/11 1. Oggetto del presente capitolato Il, intende dotare l Area cimiteriale comunale, compresa tra via Rimembranza ad Ovest, via della Centuriazione

Dettagli

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 telecamere. I sistemi di acquisizione ed archiviazione

Dettagli

MULTICAM. Free solution. Software lettura Targhe

MULTICAM. Free solution. Software lettura Targhe Free solution Software lettura Targhe MULTICAM Nato come soluzione di videosorveglianza per singole postazioni, MULTICAM nell ambito della lettura targhe svolge una duplice funzione: da un lato opera come

Dettagli

Videoregistratori Digitali GAMS LIBRA EV

Videoregistratori Digitali GAMS LIBRA EV activity detector e da ingressi digitali. LIBRA EV, la nuova generazione Entry Level di videoregistratori digitali GAMS Made in Italy., Evoluzione nelle prestazioni, nelle caratteristiche, nella robustezza

Dettagli

Video Controllo & Spyone - CENTRO ASSISTENZA INFORMATICA COMPUTER PC MAC HP NOTEBOOK D PREMESSA

Video Controllo & Spyone - CENTRO ASSISTENZA INFORMATICA COMPUTER PC MAC HP NOTEBOOK D PREMESSA PREMESSA Nel settore della videosorveglianza vengono attualmente usate molte tipologie di sistemi e dispositivi per il monitoraggio e la protezione di edifici e persone. Per meglio comprendere la portata

Dettagli

INNOVATION CASE. Sistema di controllo del traffico in una galleria autostradale

INNOVATION CASE. Sistema di controllo del traffico in una galleria autostradale Sistema di controllo del traffico in una galleria autostradale INNOVARE: COSA? L IDEA Ovunque nel mondo si assiste ad un aumento della densità del traffico veicolare. Il fenomeno porta con sé un enorme

Dettagli

Piattaforma di Videosorveglianza

Piattaforma di Videosorveglianza Piattaforma di Videosorveglianza Avigilon Control Center 4.10 Avigilon Control Center Core Avigilon Control Center Standard Avigilon Control Center Enterprise Supporto Streaming in HDSM L architettura

Dettagli

SISTEMI PER LA VIDEO- REGISTRAZIONE DIGITALE

SISTEMI PER LA VIDEO- REGISTRAZIONE DIGITALE SISTEMI PER LA VIDEO- REGISTRAZIONE DIGITALE edition 02 Sistemi per la Videoregistrazione Digitale I DVR stand alone sono la moderna soluzione per l immagazzinamento delle video riprese, essi rappresentano

Dettagli

VIDEOSORVEGLIANZA. Via Ghisleri, 24/A 26100 CREMONA Tel. +39 0372 22511 Fax +39 0372 537864 italsinergie@fastpiu.it

VIDEOSORVEGLIANZA. Via Ghisleri, 24/A 26100 CREMONA Tel. +39 0372 22511 Fax +39 0372 537864 italsinergie@fastpiu.it VIDEOSORVEGLIANZA VIDEOSORVEGLIANZA: SPECIFICHE TECNICHE Telecamera bullet per esterno / interno a colori night & day, obbiettivo varifocal 2.8:12 mm, 42 led ad infrarossi, 1/3 Sony CCD S-HAD, 600 linee

Dettagli

IL QUAD: VISIONE D INSIEME DELLE TELECAMERE PANNELLO DI CONTROLLO

IL QUAD: VISIONE D INSIEME DELLE TELECAMERE PANNELLO DI CONTROLLO N@Video è un software progettato per l utilizzo in rete e ottimizza il rapporto tra risorse hardware e prestazioni. è un sistema aperto, modulare, ampliabile, aggiornabile e rende semplice la creazione

Dettagli

Libra EV. videoregistrazione digitale. Principali caratteristiche. Videoregistratori Digitali GAMS

Libra EV. videoregistrazione digitale. Principali caratteristiche. Videoregistratori Digitali GAMS LIBRA EV, la nuova generazione Entry Level di videoregistratori digitali GAMS Made in Italy., Evoluzione nelle prestazioni, nelle caratteristiche, nella robustezza e nella semplicità d uso., Evoluzione

Dettagli

10 argomenti a favore dell over IP

10 argomenti a favore dell over IP Quello che i fornitori di telecamere analogiche non dicono 10 argomenti a favore dell over IP Le telecamere di rete non sono certo una novità, infatti il primo modello è stato lanciato nel 1996. Nei primi

Dettagli

INTERVENTI PER IL CONTROLLO E LA TUTELA AMBIENTALE PER IL CONTRASTO AL FENOMENO DEI ROGHI. Progetto definitivo INDICE

INTERVENTI PER IL CONTROLLO E LA TUTELA AMBIENTALE PER IL CONTRASTO AL FENOMENO DEI ROGHI. Progetto definitivo INDICE INDICE CAPO I - OGGETTO, MODALITÀ E IMPORTO DELL APPALTO... 2 ART. 1 - Oggetto... 2 ART. 2 - Modalità di appalto... 3 ART. 3 - Ammontare dell appalto... 3 CAPO II - OBBLIGHI ED ONERI DELL IMPRESA AGGIUDICATARIA...

Dettagli

Conceptronic Kit di Video Sorveglianza - Gamma completa

Conceptronic Kit di Video Sorveglianza - Gamma completa Conceptronic Kit di Video Sorveglianza - Gamma completa Tutto il necessario per la sicurezza, la sorveglianza sicura della vostra casa o dell ufficio. www.conceptronic.net Kit Video Sorveglianza Panoramica

Dettagli

ANTIFURTO INTEGRATO CON TVCC. Principali caratteristiche:

ANTIFURTO INTEGRATO CON TVCC. Principali caratteristiche: Principali caratteristiche: Menu italiano, accesso tramite browser o cellulare Dvr a 4 canali video full D1 Comunicazioni wireless a due vie. Sistema di allarme con 4 zone filari 56 zone wireless, 4 sottosistemi.

Dettagli

Server e Gateway VSoIP Pro

Server e Gateway VSoIP Pro IP video Server e Gateway VSoIP Pro Software VSoIP Server 3.2 14/12/2012- G215/2/I Caratteristiche principali VSoIP 3.2 Suite è il sistema di gestione video GANZ per reti Ethernet basato su una reale topologia

Dettagli

Studio Tecnico Nichele Per. Ind. Tullio

Studio Tecnico Nichele Per. Ind. Tullio 1. Premessa La presente relazione ha lo scopo di indicare in modo generale le principali caratteristiche degli impianti e delle apparecchiature utilizzate per l'installazione dell'impianto di videosorveglianza.

Dettagli

399 Eu Installazione a Roma GRATIS!

399 Eu Installazione a Roma GRATIS! 34 8344 1101 D.R Impianti di Dario Reggimenti P.I 07123690724 Rivenditore ufficiale бесплатный шаблон сайта psdsite.ru 399 Eu Installazione a Roma GRATIS! + 2 4 0 4 4 6 3 3 GIORNI ORE MINUTI SECONDI Solo

Dettagli

Telecamere di rete Axis Un ampia gamma di prodotti per la videosorveglianza professionale.

Telecamere di rete Axis Un ampia gamma di prodotti per la videosorveglianza professionale. Telecamere di rete Axis Un ampia gamma di prodotti per la videosorveglianza professionale. La più ampia gamma di telecamere di rete del settore Il settore della videosorveglianza è in pieno boom, soprattutto

Dettagli

Proteggete il personale, i clienti e i valori della banca dai bancomat alle camere blindate

Proteggete il personale, i clienti e i valori della banca dai bancomat alle camere blindate Proteggete il personale, i clienti e i valori della banca dai bancomat alle camere blindate Videosorveglianza affidabile grazie a soluzioni con tecnologia video di rete all avanguardia Sistemi affidabili

Dettagli

Piano Integrato Urbano di Sviluppo Sostenibile dell area metropolitana fiorentina

Piano Integrato Urbano di Sviluppo Sostenibile dell area metropolitana fiorentina Piano Integrato Urbano di Sviluppo Sostenibile dell area metropolitana fiorentina Sistema Informativo della Città dei Saperi. Piattaforma di gestione dell informazione turistica, informazione interattiva

Dettagli

VIDEOSORVEGLIANZA 2014

VIDEOSORVEGLIANZA 2014 2014 KIT DI SORVEGLIANZA 74700 806840 CF 1 1 art. 432311 Il kit comprende i seguenti prodotti: A) DVR a 4 canali video, 1 uscita video BNC, 1 uscita video VGA, funzione QUAD (visione contemporanea di 4

Dettagli

1.1 - Crittografia sulla infrastruttura trasmissiva tra le stazioni remote Rilheva il centro di telecontrollo

1.1 - Crittografia sulla infrastruttura trasmissiva tra le stazioni remote Rilheva il centro di telecontrollo SISTEMA DI TELECONTROLLO RILHEVA GPRS (CARATTERISTICHE DEL VETTORE GPRS E SICUREZZE ADOTTATE) Abstract: Sicurezza del Sistema di Telecontrollo Rilheva Xeo4 ha progettato e sviluppato il sistema di telecontrollo

Dettagli

Sistemi di sorveglianza IP Axis. Possibilità infinite per la videosorveglianza.

Sistemi di sorveglianza IP Axis. Possibilità infinite per la videosorveglianza. Sistemi di sorveglianza IP Axis. Possibilità infinite per la videosorveglianza. Il settore della videosorveglianza è costantemente in crescita, grazie a una maggiore attenzione alla sicurezza da parte

Dettagli

Tutte le reti portano ad Eox. Gamma di sistemi di videosorveglianza Promelit. Promelit Eox

Tutte le reti portano ad Eox. Gamma di sistemi di videosorveglianza Promelit. Promelit Eox Tutte le reti portano ad Eox. Gamma di sistemi di videosorveglianza Promelit. Promelit Eox Grandi prestazioni, affidabilità, flessibilità totale: i sistemi di videosorveglianza della gamma Promelit Eox

Dettagli

Premessa. Presentazione

Premessa. Presentazione Premessa Nexera nasce come società del settore ICT, con una forte focalizzazione sulla ricerca tecnologica, e, sin dall inizio della sua attività, ha concentrato la propria attenzione al settore della

Dettagli

Telecamere IP TB60M231-I/IR. Telecamere IP Megapixel Bullet a Led Day & Night Standard

Telecamere IP TB60M231-I/IR. Telecamere IP Megapixel Bullet a Led Day & Night Standard La nuova telecamera IP Megapixel Full HD linea MASTER Bettini rappresenta in termini di affidabilità e prestazioni un punto di riferimento nel mondo dei dispositivi dedicati ai sistemi di videosorveglianza

Dettagli

ELABORATO TECNICO - ALLEGATO A

ELABORATO TECNICO - ALLEGATO A COMUNE DI SACILE AREA LAVORI PUB REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA PROVINCIA DI PORDENONE COMUNE DI SACILE * * * * * * Oggetto: Affidamento della fornitura, installazione, manutenzione preventiva

Dettagli

onlinesecurity sicurezza la piattaforma della sicurezza www.onlinesecurity.it Per i privati, le aziende ed i Provider Sicurezza

onlinesecurity sicurezza la piattaforma della sicurezza www.onlinesecurity.it Per i privati, le aziende ed i Provider Sicurezza onlinesecurity la piattaforma della sicurezza 2010 Release 2.0 Designed for Security Per i privati, le aziende ed i Provider Sicurezza le migliori tecnologie per la massima sicurezza www.onlinesecurity.it

Dettagli

Videoregistratori Digitali METRA-NG

Videoregistratori Digitali METRA-NG METRA-NG è una serie di videoregistratori La trasmissione remota video/au-dio/dati a Centri GAMS costituita da modelli a 8 e 16 ingressi video PAL, con elevate prestazioni (Real Time Recording), sistema

Dettagli

Tutte le reti portano ad Eox. Gamma di sistemi di videosorveglianza Promelit. Promelit Eox

Tutte le reti portano ad Eox. Gamma di sistemi di videosorveglianza Promelit. Promelit Eox Tutte le reti portano ad Eox. Gamma di sistemi di videosorveglianza Promelit. Promelit Eox Grandi prestazioni, affidabilità, flessibilità totale: i sistemi di videosorveglianza della gamma Promelit Eox

Dettagli

COD. ART. DESCRIZIONE PRODOTTO PREZZO (IVA esclusa) Telecamera Day&Night IP 4CIF Dual Codec Dual Streaming H.264

COD. ART. DESCRIZIONE PRODOTTO PREZZO (IVA esclusa) Telecamera Day&Night IP 4CIF Dual Codec Dual Streaming H.264 VGBN-6000 Telecamera Day&Night IP 4CIF Dual Codec Dual Streaming H.264 CMOS Progressive Scan 1/2.5 Rapporto S/N>50dB 0.7 lux colore (F1.2, 30IRE), 0.08 lux B/W (F1.2, Slow Shutter ON, 30IRE) BLC: compensazione

Dettagli

Telecamere di rete Axis Un ampia gamma di prodotti per la videosorveglianza professionale.

Telecamere di rete Axis Un ampia gamma di prodotti per la videosorveglianza professionale. Telecamere di rete Axis Un ampia gamma di prodotti per la videosorveglianza professionale. La più ampia gamma di telecamere di rete del settore Il settore della videosorveglianza è in pieno boom, soprattutto

Dettagli

Guida Introduzione Prodotto

Guida Introduzione Prodotto GE Security Truvision TVR10 VideoRegistratore Digitale in Tempo Reale. Informazioni Prodotto Descrizione Prodotto: Videoregistratore Digitale a 4 ingressi della serie Truvision TVR10 con compressione H264

Dettagli

Software di gestione. Registratori di rete Video Encoder/Decoder

Software di gestione. Registratori di rete Video Encoder/Decoder Pag. 3 Telecamere Dome PTZ di Rete Pag. 4-5 - 6 Telecamere Dome fisse di Rete Pag. 6 Telecamere di Rete a 360 Pag. 7-8 Telecamere Fisse di Rete Pag. 8 Telecamere Pan/Tilt di Rete Pag. 9 Telecamere Home

Dettagli

RoboFERRET SISTEMA AUTOMATICO DI RILEVAMENTO INCENDI

RoboFERRET SISTEMA AUTOMATICO DI RILEVAMENTO INCENDI RoboFERRET SISTEMA AUTOMATICO DI RILEVAMENTO INCENDI LA TERMOGRAFIA AD INFRAROSSI COME STRUMENTO DI MONITORAGGIO DEL TERRITORIO PER LA PREVENZIONE DELLA PROPAGAZIONE DI INCENDI Ogni anno il tributo pagato

Dettagli

Promelit DiMavision. Video OverIP. DiMavision. L intelligenza al servizio della videosorveglianza.

Promelit DiMavision. Video OverIP. DiMavision. L intelligenza al servizio della videosorveglianza. Promelit DiMavision Video OverIP DiMavision. L intelligenza al servizio della videosorveglianza. DiMavision. Il sofware per gestire il sistema di videosorveglianza in modo facile, efficace, distribuito

Dettagli

VISTA PANNELLO POSTERIORE

VISTA PANNELLO POSTERIORE DVR 16 INGRESSI H264-WEB-USB Videoregistratore digitale real-time dotato del nuovo formato di compressione H.264. Dispone di sedici ingressi video e quattro audio, interfaccia Ethernet (10-100 Base-T),

Dettagli

Perché scegliere Vidia

Perché scegliere Vidia Perché scegliere Vidia I sistemi Vidia funzionano con qualunque connessione Internet Un sistema di videosorveglianza si definisce moderno solo ed esclusivamente se può essere controllato oltre che tramite

Dettagli

DVR H.264 Lite. Videoregistratori Digitali serie DRH-Lite. Caratteristiche principali

DVR H.264 Lite. Videoregistratori Digitali serie DRH-Lite. Caratteristiche principali Videoregistratori Digitali serie DRH-Lite 12/02/2014- G200/3/I Caratteristiche principali 4/8/16 canali video per 1/4/4 canali audio Registrazione real-time @CIF Risoluzione massima fino a 704 x 576 Compressione

Dettagli

QUESITI CALABRIA. Nel caso di realizzazione della nuova infrastruttura con scavo tradizionale in banchina è necessario riempire lo scavo con cemento

QUESITI CALABRIA. Nel caso di realizzazione della nuova infrastruttura con scavo tradizionale in banchina è necessario riempire lo scavo con cemento QUESITI CALABRIA Nel caso di realizzazione della nuova infrastruttura con scavo tradizionale in banchina è necessario riempire lo scavo con cemento Nel caso di posa di cavi si possono utilizzare sistemi

Dettagli

VIDEOSORVEGLIANZA DI NUOVA GENERAZIONE

VIDEOSORVEGLIANZA DI NUOVA GENERAZIONE VIDEOSORVEGLIANZA DI NUOVA GENERAZIONE Immagini ovunque e sempre FACE VALIDATION Powered by www.imavis.com RICONOSCIMENTO TARGHE MONITORAGGIO TRAFFICO ANTITERRORISMO MOTION AVANZATO DVR PROFESSIONALE Il

Dettagli

The Power of Simplicity

The Power of Simplicity The Power of Simplicity The Power of Simplicity Samsung Techwin presenta la serie WiseNet Lite, una linea completa di telecamere HD e FullHD per molteplici applicazioni di VideoSorveglianza Professionale.

Dettagli

DVR H.264 RealTime. Videoregistratori Digitali. Caratteristiche principali

DVR H.264 RealTime. Videoregistratori Digitali. Caratteristiche principali Videoregistratori Digitali 28/10/2010- G184/4/I Caratteristiche principali 4/8/16 canali video per 4 canali audio RealTime Risoluzione massima fino a 704 x 576 Compressione H.264 Interfaccia di rete 10/100

Dettagli

Telecamere IP TDA101M221-I/IR. Minidome IP Megapixel Day & Night Antivandalo per esterno Standard

Telecamere IP TDA101M221-I/IR. Minidome IP Megapixel Day & Night Antivandalo per esterno Standard La nuova telecamera minidome antivandalo IP Megapixel Full HD serie MASTER rappresenta in termini di affidabilità e prestazioni un punto di riferimento nel mondo dei dispositivi dedicati ai sistemi di

Dettagli

GLOBO è il sistema di videosorveglianza che include quanto di più avanzato la tecnologia abbia oggi realizzato.

GLOBO è il sistema di videosorveglianza che include quanto di più avanzato la tecnologia abbia oggi realizzato. GLOBO è il sistema di videosorveglianza che include quanto di più avanzato la tecnologia abbia oggi realizzato. GLOBO è l'unificazione e il compendio globale della tecnica video digitale, di quanto sinora

Dettagli

Telecamera BOX network, risoluzione D1, compatibile

Telecamera BOX network, risoluzione D1, compatibile TELECAMERE IP IPCAM500A Telecamera BOX network, risoluzione D1, compatibile ONVIF. Sensore: 1/2.5 CMOS Trasmissione video: dual streaming (H264, MJPEG) IPCAM501A Telecamera BOX network, risoluzione HD

Dettagli

Santhià. VIDEOSORVEGLIANZA e CONTROLLO DEL TERRITORIO Sicurezza Urbana. Relazione tecnica di GARA -

Santhià. VIDEOSORVEGLIANZA e CONTROLLO DEL TERRITORIO Sicurezza Urbana. Relazione tecnica di GARA - Santhià VIDEOSORVEGLIANZA e CONTROLLO DEL TERRITORIO Sicurezza Urbana Relazione tecnica di GARA - Indice Santhià Sicura...3 Introduzione:...3 Analisi delle esigenze:...4 Architettura generale:...4 Localizzazione:...5

Dettagli

Bosch Video Management System Sicurezza garantita con il sistema IP

Bosch Video Management System Sicurezza garantita con il sistema IP Bosch Video Management System Sicurezza garantita con il sistema IP Videosorveglianza IP Tutto in un'unica soluzione Bosch Video Management System (VMS) consente di gestire video, audio e dati IP e digitali,

Dettagli

Casper Vision FUNZIONI PRINCIPALI :

Casper Vision FUNZIONI PRINCIPALI : Casper Vision FUNZIONI PRINCIPALI : Professional Motion detection Registrazione 15 giorni (HD 80 Gbyte) Mappa degli eventi e delle registrazioni Allert su evento Invio allarmi via SMS, Email, MODEM, Ftp

Dettagli

CCMS2010-IR CCMS2010-IRW

CCMS2010-IR CCMS2010-IRW Telecamera IP compatta a 2 megapixel con illuminazione IR integrata, modelli PoE e WIFI CCMS2010-IR La nuova telecamera IP Siemens incorpora molte funzioni avanzate per soddisfare le esigenze di sicurezza

Dettagli

EMI s.r.l. Modugno-BA

EMI s.r.l. Modugno-BA Dispositivo per Controllo AUDIO VIDEO PL Postazione D.M. ( Fig. 2 interno) Postazione remota ( Fig. 1 esterno ) Rack Multiplo con n. 3 Sistemi TV REV DESCRIZIONE - DESCRIPTION PREP'D CONT CHK'D APP - APPR'D

Dettagli

SISTEMA 3D-MBS (Three Dimensional Multi Band System)

SISTEMA 3D-MBS (Three Dimensional Multi Band System) SISTEMA 3D-MBS (Three Dimensional Multi Band System) Sistema 3D-MBS 1 SISTEMA 3D-MBS (Three Dimensional Multi Band System) Il 3D-Multi Band System è un sistema integrato per la gestione della sicurezza

Dettagli

PROVINCIA DI CASERTA. UFFICIO TECNICO utc.cales@tiscali.it RELAZIONE TECNICA

PROVINCIA DI CASERTA. UFFICIO TECNICO utc.cales@tiscali.it RELAZIONE TECNICA COMUNE di CALVI RISORTA PROVINCIA DI CASERTA C.A.P. 81042 PIAZZA MUNICIPIO, 1 TEL 0823/651222 13*- FAX 570835 CODICE FISCALE: 80008970610 PARTITA IVA: 01704570611 UFFICIO TECNICO utc.cales@tiscali.it RELAZIONE

Dettagli

C P S. Software. Car Plates Server (CPS) è la soluzione sviluppata da SELEA per la

C P S. Software. Car Plates Server (CPS) è la soluzione sviluppata da SELEA per la C P S DATASHEET Software Per postazioni fisse e postazioni mobili Car Plates Server (CPS) è la soluzione sviluppata da SELEA per la memorizzazione, la conservazione, la gestione, la consultazione e la

Dettagli

HSVideo 4. HSVideo4. I moduli software. Videosorveglianza

HSVideo 4. HSVideo4. I moduli software. Videosorveglianza 4 moduli software integrabili tra loro per realizzare una soluzione intelligente, configurabile ed adattabile alle molteplici esigenze di un moderno sistema di videocontrollo HSVideo4 HSvideo4 è un software

Dettagli

Blu Sky. Security System

Blu Sky. Security System Blu Sky Security System blu sky Chi siamo Blu Sky sviluppa e vende sistemi esclusivi per la visione e per i processi di immagine, realizza inoltre strumenti per il real time video e lo streaming. Elemento

Dettagli

scheda wireless 802.11b per una connessione IP senza fili sheda GSM/Gprs per una comunicazione attraverso telefonia cellulare.

scheda wireless 802.11b per una connessione IP senza fili sheda GSM/Gprs per una comunicazione attraverso telefonia cellulare. EVO 410: protagonista di una nuova serie di telecamere Ip in qualità Motion Jpeg. Gioiello della tecnologia all interno della quale Selea ha saputo legare, al made in Italy, un know how di elevatissimo

Dettagli

VDS - Video Digital System

VDS - Video Digital System VDS - Video Digital System L esperienza acquisita e consolidata nel settore della videosorveglianza ha consentito la realizzazione di una nuova gamma di videoregistratori digitali denominata VDS (VideoDigitalSystem)

Dettagli

Software per sistemi di videoregistrazione in rete Software Vectis HX

Software per sistemi di videoregistrazione in rete Software Vectis HX Software per sistemi di videoregistrazione in rete Software Vectis HX V2.1.3 Vectis HX NVS SW 8 Vectis HX NVS SW 16 Vectis HX NVS SW 32 Vectis HX NVS SW 64 [Vectis HX NVS SW 128] [Vectis HX NVS SW 256]

Dettagli

SERVIZI A VALORE AGGIUNTO Specifiche tecniche per servizi a valore aggiunto

SERVIZI A VALORE AGGIUNTO Specifiche tecniche per servizi a valore aggiunto SPECIFICA TECNICA SERVIZI A VALORE AGGIUNTO Specifiche tecniche per servizi a valore aggiunto RSVA04I02 Rev.02-0714 Pag. 2 di 6 SERVIZI A VALORE AGGIUNTO Specifiche Tecniche rev.02 SERVIZI A VALORE AGGIUNTO

Dettagli

Sistema di rilevamento integrato a lungo raggio Rilevamento a fibre ottiche e rete di comunicazione integrati

Sistema di rilevamento integrato a lungo raggio Rilevamento a fibre ottiche e rete di comunicazione integrati Sistema di rilevamento integrato a lungo raggio Rilevamento a fibre ottiche e rete di comunicazione integrati Rilevamento interrato, su recinzione, su muri e su tubazioni Distanza fino a 50 km e punto

Dettagli

DVR Lite H.264 100fps 4 canali

DVR Lite H.264 100fps 4 canali DVR Lite H.264 100fps 4 canali DVR Embedded DR4H-Lite 17/01/2011- G185/2/I Caratteristiche principali Sistema FAN-LESS 4 canali video per 1 canale audio Fino a 100 fps in registrazione Risoluzione massima

Dettagli

AREA POLIZIA LOCALE Tel. 039 791893 Fax 039 2709306 email: polizia.locale@comune.muggio.mb.it

AREA POLIZIA LOCALE Tel. 039 791893 Fax 039 2709306 email: polizia.locale@comune.muggio.mb.it Procedura negoziata per l'affidamento in cottimo fiduciario della fornitura relativa all'adeguamento tecnologico, all'ampliamento ed alla manutenzione in sede ed a campo del sistema di videosorveglianza

Dettagli

VIDEOSORVEGLIANZA E SICUREZZA INTEGRATA

VIDEOSORVEGLIANZA E SICUREZZA INTEGRATA VIDEOSORVEGLIANZA E SICUREZZA INTEGRATA Anteklab Srl: Via Verdi, 9 - Porto Mantovano - Tel. +39 0376 397765 - aylook@antek.it - www.aylook.com Mission Anteklab non vuole presentarvi un prodotto, ma vuole

Dettagli

DLINK DCS 942L. Presentazione. Utilizzo. La videocamera in questione è di fascia medio-alta, il prezzo si aggira intorno ai 100.

DLINK DCS 942L. Presentazione. Utilizzo. La videocamera in questione è di fascia medio-alta, il prezzo si aggira intorno ai 100. DLINK DCS 942L Presentazione La videocamera in questione è di fascia medio-alta, il prezzo si aggira intorno ai 100. Utilizzo Nel sottosistema autonomo di videosorveglianza del progetto Pascal verranno

Dettagli

INTEGRAZIONE ED ESPANSIONE DEL SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA DEL COMUNE DI CASTELLAMMARE DI STABIA TITOLO ELABORATO: MODULO ISOLE WI-FI HOT SPOT

INTEGRAZIONE ED ESPANSIONE DEL SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA DEL COMUNE DI CASTELLAMMARE DI STABIA TITOLO ELABORATO: MODULO ISOLE WI-FI HOT SPOT INTEGRAZIONE ED ESPANSIONE DEL SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA DEL COMUNE DI CASTELLAMMARE DI STABIA TITOLO ELABORATO: MODULO ISOLE WI-FI HOT SPOT INDICE 1. PREMESSA 4 2. ARCHITETTURA RETI MESH 5 3. DISPOSITIVI

Dettagli

Centralizzazione. Centralizzazione Gams

Centralizzazione. Centralizzazione Gams Centralizzazione H3 Centralizzazione Gams Il nuovo e potente software di centralizzazione immagini H3 dedicato alla gestione di sistemi di video sorveglianza basati su apparati GAMS, offre straordinarie

Dettagli

Lavori di Realizzazione Nuovo Impianto di Videosorveglianza Stadio Comune Riviera delle Palme San Benedetto del Tronto (AP)

Lavori di Realizzazione Nuovo Impianto di Videosorveglianza Stadio Comune Riviera delle Palme San Benedetto del Tronto (AP) Sistema di Videosorveglianza e Videoregistrazione Le caratteristiche del sistema di Videosorveglianza e Videoregistrazione sono descritte nei documenti progettuali, tutto quanto ivi riportato è da ritenersi

Dettagli

Promelit DiMavision. Video OverIP. DiMavision. L intelligenza al servizio della videosorveglianza.

Promelit DiMavision. Video OverIP. DiMavision. L intelligenza al servizio della videosorveglianza. Promelit DiMavision Video OverIP DiMavision. L intelligenza al servizio della videosorveglianza. DiMavision. Il sofware per gestire il sistema di videosorveglianza in modo facile, efficace, distribuito

Dettagli

Telecamere IP TDA100M321-I/IR. Minidome IP Megapixel Day & Night Antivandalo per esterno Standard

Telecamere IP TDA100M321-I/IR. Minidome IP Megapixel Day & Night Antivandalo per esterno Standard La telecamera minidome antivandalo IP Megapixel serie MASTER rappresenta in termini di affidabilità e prestazioni un punto di riferimento nel mondo dei dispositivi dedicati ai sistemi di videosorveglianza

Dettagli