INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia"

Transcript

1 BIELORUSSIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2013

2 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici degli ultimi 5 anni e previsioni dei prossimi 2 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi del mercato turistico 2.a Analisi del turismo outgoing 2.b Profilo del turista per singola tipologia 2.c Analisi SWOT della destinazione Italia 2.d Analisi della domanda organizzata 2.e Collegamenti aerei 2.f Brand Italia e analisi dei competitors 2.g Nuove tecnologie e turismo 3. Obiettivi Bibliografia BIELORUSSIA

3 1. Analisi del quadro socio-economico Nel corso del 2011, il Belarus ha attraversato una fase critica, tuttora non conclusa, legata essenzialmente al basso livello delle riserve valutarie di questa Banca Nazionale, solo ultimamente in via di ripresa (soprattutto grazie ad una rinnovata disponibilità russa a contenere gli aumenti sul prezzo di gas e petrolio e ai prestiti ricevuti dall estero). La carenza di riserve ha determinato un progressivo indebolimento della valuta nazionale (svalutatasi del 250% nel corso del 2011) e alimentato un parallelo processo inflazionistico (oltre il 120% su base annuale) A tale dato deve aggiungersi un pesante aggravamento del deficit di bilancio e del debito pubblico, pari al 52,5% del PIL al 1 gennaio Secondo stime della Banca Mondiale, il debito pubblico sarebbe destinato a crescere fino al 67,3% alla fine del 2012, con aumenti progressivi anche per gli anni a venire. Al fine di ricostituire le proprie riserve valutarie, il Paese ha richiesto un prestito di 3 miliardi (già parzialmente versato), prelevato dal Fondo per le emergenze dell'eurasec, ed è tuttora in trattativa per un secondo possibile prestito da parte del FMI di 5-7 miliardi di dollari. La concessione di tali prestiti e soprattutto di quello dell'eurasec - è tuttavia strettamente subordinata all'adozione di specifiche misure di politica economica da parte del Belarus, tra cui, in particolare, un rigido contenimento della spesa pubblica, eccessivamente elevata, ed il lancio di un effettivo e vasto programma di privatizzazioni (pari a 7,5 miliardi di dollari nell'arco di 3 anni), già parzialmente varato lo scorso mese di ottobre, con la cessione ai russi tra l altro della restante quota del 50% di Beltrangaz (il principale gasdotto nazionale) ancora di proprietà di Minsk. 1.a Maggiori indicatori economici e previsioni Principali indicatori (gen-set) (stima) PIL (mld USD) 58,2 48,2 n.d. PIL pro-capite (USD) n.d. n.d. Crescita del PIL 7,6% 7,9% 1,2% Inflazione 9,9% 189% 20% Tasso di cambio ,89 n.d. Euro/Rb (al 20-10) Tasso di 0,8% 0,7% n.d. disoccupazione Fonti: Comitato Analisi e Statistica RB; Banca Nazionale RB, Ministero del Lavoro RB BIELORUSSIA

4 1.b Maggiori indicatori sociali e demografici Principali indicatori demografici (anno 2011) Popolazione Lingua ufficiale 2. Analisi del mercato turistico Russo, Bielorusso Religione Ortodossa 80%; Altre 20% Struttura demografica 0-14 anni: 14.2% anni:71.7% oltre 65 anni:14.1% Età media 39 (dati del 2011) M:36.1; F:42.1 Tasso di crescita della -0,363% popolazione Rapporto maschi/femmine a Analisi del turismo outgoing - flussi turistici all estero e principali destinazioni - flussi turistici e spesa turistica verso l Italia 1, principali destinazioni turistiche italiane - posizionamento dell Italia rispetto ai principali competitors - prospettive future relative all outgoing Il turismo rappresenta, anche secondo dichiarazioni ufficiali del governo bielorusso, uno dei settori più dinamici dell economia nazionale. In realtà la situazione degli ultimi decenni si mantiene pressoché allo stesso livello; nel turismo outgoing degli ultimi anni si è profilata una tendenza di moderata crescita dei flussi turistici verso l estero. Nel 2009, come anche nel resto del mondo, il turismo bielorusso ha attraversato una fase critica. I dati relativi ai flussi turistici verso l Italia indicano nel 2009 un calo del 10 % circa. Nel 2010 il turismo bielorusso ha ripreso forza tanto da ritornare poco a poco agli indicatori del periodo pre-crisi. Nel 2011 si è verificato di nuovo un forte calo di tale indice dovuto alla crisi economica attraversata dal Paese in quel periodo. Per il 2012 e ancora di più per il 2013 (anno di riferimento del presente rapporto) si spera in un aumento delle presenze turistiche bielorusse all estero perché il periodo di crisi è stato, almeno in parte, superato, perchè la popolazione è tradizionalmente propensa al viaggio ed in più dispone di giorni di ferie in eccedenza, non usufruiti l anno precedente. A gennaio e febbraio 2012 si stanno facendo prenotazioni di viaggio con molto anticipo, già per l estate, un fenomeno mai registrato in un Paese come la Bielorussia. Alla crescita del turismo outgoing sta contribuendo in maniera notevole il rilascio dei visti multipli di validità annuale dal Consolato della Polonia, che dispone di una fitta rete di centri visti in tutto il Paese. La procedura assai snellita è prevista per gli abitanti della città di Brest perché situata alla frontiera con la Polonia, ma dal 2011 si registra un vero e proprio boom di rilascio dei visti multipli annuali anche ai cittadini di altre aree della Bielorussia. I titolari di tali visti spesso fanno un secondo, un terzo, ecc. viaggio non solo in Polonia, ma anche in altri Paesi dell Europa dell Est, sopratutto in Lituania. Nel turismo incoming la situazione ultimamente non è cambiata. Si verifica una lieve crescita del turismo incoming dalla Russia nel periodo delle vacanze scolastiche, quando, per motivi economici, la Bielorussia viene scelta in alternativa all Europa (per viaggi più brevi ed economici). BIELORUSSIA

5 Flussi turistici verso l Italia (in migliaia) Minsk (Bielorussia) L Italia è al 6 posto come meta turistica preferita dai bielorussi dopo Polonia, Lituania, Ucraina, Germania e Bulgaria. Per quanto riguarda specificamente il prodotto turistico italiano, al momento i flussi turistici principali dalla Bielorussia sono concentrati verso la costa adriatica, meno verso quella tirrenica (anche per la presenza del volo charter diretto su Forlì); verso le città d arte (Roma, Firenze, Venezia, Napoli) o il prodotto abbinato arte e mare, sempre molto richiesto. Tra i dati preliminari che vanno presi in considerazione, una particolare importanza va data al fenomeno della crescita continua del turismo individuale, seppure prevalga sempre il tradizionale turismo organizzato di gruppo ( package tours ). Le Regioni italiane più visitate dai turisti bielorussi sono: Emilia Romagna, Veneto, Puglia (a Bari è situato il sepolcro di San Nicola, il santo più venerato in assoluto dagli ortodossi), Lazio e Campania. Nel turismo outgoing verso l Italia dalla Bielorussia si registra da anni il fenomeno di gruppi misti formati da cittadini russi e bielorussi. La loro proporzione cambia a seconda della stagione: da ottobre a maggio il 70% sono russi e il 30% bielorussi; invece, nel periodo estivo che va da maggio a settembre, i bielorussi diventano il 60% - 65%, il resto sono russi (da Mosca, San Pietroburgo, Urali - soprattutto Ekaterinburg -, Rostov-sul-Don e la Regione Rostovskaia). Tale fenomeno si spiega considerando che dalla Russia vengono organizzati sempre meno viaggi economici con il pullman, a causa soprattutto delle grandi distanze; così i turisti russi raggiungono Minsk o Brest, da dove partono via terra. I viaggi con i pullman verso l Italia costituiscono oltre il 65%; al secondo posto sono i viaggi con volo charter (nel 2011 su Forlì, sulla Sicilia e dal 2012 in progetto anche su Bari). Altri tipi di viaggio, perlopiù per i turisti individuali, sono: voli di linea diretti effettuati dalla compagnia aerea di bandiera Belavia (su Roma e Milano, circa 350 euro), voli low cost da Vilnius, Lituania (Vilnus-Roma a 90 euro andata e ritorno, Vilnius si raggiunge con la macchina perché dista soli 180 km) o con la propria autovettura. Secondo i dati del Comitato Nazionale di Statistica della Repubblica del Belarus, BELSTAT ( e dell Agenzia di Informazioni della Bielorussia ( nel 2010 il turismo bielorusso verso l estero ha raggiunto la cifra di persone, (+30% rispetto all anno precedente), con una durata media del viaggio di 9 giorni. Si tratta per la quasi totalità di viaggi organizzati da tour operators. BIELORUSSIA

6 2.b Profilo del turista per singola tipologia Composizione target 4,4% Altro 27,6% Uomini d'affari/profess ionisti 15,4% Giovani/studenti 3,3% Seniors 13,9% Famiglie con bambini 18,9% Singles 16,5% copie senza figli Di seguito le tabelle che descrivono brevemente i principali target di riferimento come individuati nel grafico precedente: TARGET Segmento socio-economico di appartenenza Livello culturale fasce di età propensione al viaggio Il segmento socio-economico che opta più frequentemente per una vacanza all estero appartiene alla classe media-alta, di cui fanno parte imprenditori, professionisti e commercianti. Il turista bielorusso possiede mediamente un discreto livello culturale. L interesse culturale rappresenta una delle principali motivazioni di viaggio. La popolazione compresa tra i 30 e i 55 anni è quella turisticamente più attiva. Il fatto del rilascio dal Consolato della Polonia dei visti Shengen annuali multipli ha contribuito alla crescita progressiva del turismo giovane, con soluzioni di viaggio con le compagnie aeree low cost, ma sempre con una sistemazione alberghiera non inferiore a 2-3 stelle Il turismo interessato ad effettuare viaggi di scoperta con soluzioni logistiche e di trasporto ispirate ad un concetto di forte economicità quasi non si registra. La propensione al viaggio è molto alta, ma lo sviluppo economico attuale ancora non permette alla maggioranza di fare una vacanza all estero. BIELORUSSIA

7 principali motivazioni di vacanza all estero mezzi di trasporto preferiti prodotti turistici preferiti ed emergenti fattori determinanti nella scelta delle destinazioni tipo di alloggio preferito mesi preferiti per i viaggi fonti di informazione preferiti canali d acquisto utilizzati Circa il 70% ha dichiarato di viaggiare per turismo (a cui si aggiunge un 10% per motivi privati incluse le visite ai parenti e agli amici); il 15 % ha dichiarato di viaggiare per motivi d affari. Pullman: 65 %; Aereo (di linea, charter e voli low cost): 30%; Treno: 2%; Auto: 3%. I prodotti turistici preferiti sono il mare, le grandi citta` ed i luoghi di interesse artistico. I fattori che influenzano le scelte sono innanzitutto i costi, a cui si aggiunge in secondo ordine la qualita` dell organizzazione dei servizi ed il tipo di collegamento aereo. I tipi di alloggio preferiti sono principalmente alberghi di 3 4 stelle ma situati prevalentemente fuori dal centro storico delle grandi città. Per i bielorussi il periodo piu` opportuno per venire in Italia e` tradizionalmente quello estivo. Il periodo maggio-settembre raccoglie oltre il 70% del movimento complessivo con la punta piu` alta nel mese di agosto (30%). Le principali fonti di informazione sono la televisione, la radio, il passaparola, i cataloghi e la consultazione di siti internet. Non hanno larga diffusione riviste specializzate nel turismo. Nonostante la crescente popolarita` di internet come strumento per la ricerca e l acquisto di viaggi, molti viaggiatori bielorussi continuano a utilizzare le Agenzie, sopratutto per itinerari complessi che richiedono professionalita` e capacita` organizzativa. 2.c Analisi SWOT (Strengths, Weaknesses, Opportunities, Threats) della destinazione Italia Punti di forza - Offerta culturale, stile di vita, enogastronomia, shopping - Lo snellimento delle procedure del rilascio dei visti turistici - Distanza non elevata, il che permette di organizzare viaggi economici con i pullman che sono i più richiesti perché più accessibili - Presenza di voli diretti sull Italia Opportunità - Uso dei visti Shengen multipli annuali rilasciati dal Consolato della Polonia per i viaggi anche in Italia - Costante crescita del potere d`acquisto individuale - Maggiore conoscenza della lingua italiana e inglese - L Italia è il Paese dove da oltre 20 anni vanno in vacanza i minori preve nienti dalle zone interessate dalla catastrofe Punti di debolezza - Prezzi mediamente più alti delle strutture ricettive italiane rispetto a quelli praticati in alcuni altre mete turistiche qui popolari (come Israele, Turchia, Egitto) - Necessità del visto Rischi/Difficoltà Potenziali - Possibili ulteriori deterioramenti della situazione economica del Belarus, che riducano le possibilità di spesa della popolazione. BIELORUSSIA

8 nucleare di Cernobyl ; diventando adulti, i minori ritornano volentieri a visitare il Paese che li ha accolti durante l infanzia. 2.d Analisi della domanda organizzata (numero di T.O. che vendono l Italia; posizionamento e vendite dei principali competitors della destinazione Italia; i 5 principali T.O.) Attualmente sul territorio bielorusso operano 738 compagnie turistiche di cui circa 50 sono operatori, che nei loro programmi dell Europa occidentale includono viaggi in Italia. Sono assolutamente più richiesti i viaggi di gruppo quando ogni cliente acquista il pacchetto turistico preconfezionato, utilizzando come mezzo di trasporto maggiormente il pullman o, molto di meno, l aereo. Seppure dal 2011 sia sempre in continuo aumento il numero di turisti titolari del visto Shengen multiplo annuale, si preferisce acquistare il pacchetto turistico preparato dall operatore e non organizzare il viaggio da soli perchè il costo del pacchetto risulta inferiore e, comunque, non superiore al costo del viaggio organizzato in maniera autonoma. Anche ai turisti individuali gli operatori di solito danno lo stesso prezzo per la sistemazione alberghiera che dà lo stesso albergo con la prenotazione personale diretta da parte del turista (rack rate). Il viaggio medio dura 15 o 10 giorni; la soluzione più frequente è la vacanza al mare o la vacanza combinata: una settimana delle città d arte + una settimana al mare. La montagna invernale rimane ancora un prodotto richiesto solo dagli individuali. TO Febbraio- Dicembre Gennaio- Dicembre Gennaio- Dicembre Gennaio- Dicembre Gennaio- Dicembre 1 semestre VNESHINTOURIST BELORIENTIR SOLEMARE TOUR LUX BLUE BIRD GULLIVER VLP TRADE VOYAGE RIDER ALATAN TOUR VNESHINTURIST Fatturato: rotazione di valuta (anno 2011) Quota di mercato (anno 2011) 11 % Circa euro Numero pax venduti (anno 2011) 700 pax Aumento delle vendite delle destinazioni italiane Strategie di mercato massimizzando l utilizzo delle tecnologie di comunicazione Previsioni di vendita per l anno % BIELORUSSIA

9 Tipologia operatore Canali di vendita Touroperator Agenzie di viaggio, internet viaggi di gruppo, tour individuali,, vacanze al mare, Tipologia pacchetti venduti vacanze ai laghi, voli di linea, incentive, viaggi in pulman, viaggi in treno, Fly & drive, ecc Tipologia clienti Giovani, famiglie con i bambini, copie senza figli, singles l eta media dei turisti anni Strutture ricettive proposte Albergi da 2 al 5 stelle, ville & appartamenti, camping, ecc. Prodotti turistici venduti Italia classica, le piccole citta` d arte, laghi, mare, montagna d inverno, terme, turismo religioso, eventi sportivi, MICE BELORIENTIR Fatturato: rotazione di valuta (anno 2011) Quota di mercato (anno 2011) 30 % Numero pax venduti (anno 2011) Strategie di mercato Previsioni di vendita per l anno 2012 Tipologia operatore Circa euro 1920 pax, di cui 1200 pax cittadini bielorussi Sviluppo delle aree del turismo di massa e di quello individuale. Aumento delle vendite delle destinazioni italiane massimizzando l utilizzo delle tecnologie di comunicazione; dal 2011 utilizzo + 40 % (recupero del 30% di calo del la crescita del 10%) Touroperator Canali di vendita Agenzie di viaggio, internet viaggi di gruppo, tour individuali, vacanze su misura, Tipologia pacchetti venduti tour con pullman, con volo di linea e volo charter, in treno, Fly & drive, ecc. Tipologia clienti Giovani, famiglie con i bambini, copie senza figli, singles l eta media dei turisti Strutture ricettive proposte Albergi da 3 a 5 stelle, ville & appartamenti, camping, ecc. Prodotti turistici venduti Il prodotto più richiesto è la vacanza al mare; tour per le maggiori città d arte Italia classica, le citta` d arte minori, montagna invernale (richiesta solo da turisti individuali), terme, turismo religioso, eventi sportivi BIELORUSSIA

10 SOLEMARE Fatturato: rotazione di valuta (anno 2011) Quota di mercato (anno 2011) 7 % Circa euro Numero pax venduti (anno 2011) 405 pax Aumento delle vendite delle destinazioni italiane Strategie di mercato massimizzando l utilizzo delle tecnologie di comunicazione Previsioni di vendita per l anno % Tipologia operatore Tour Operator Canali di vendita Agenzie di viaggio, internet viaggi di gruppo, tour individuali, escursionistica, stazioni Tipologia pacchetti venduti sciistici, vacanze al mare, vacanze ai laghi, stazioni termali, viaggi di weekend, viaggi in pulman Tipologia clienti Giovani, famiglie con i bambini, copie senza figli, singles l eta media dei turisti anni Strutture ricettive proposte Alberghi da 2 al 5 stelle, ville & appartamenti, castelli, camping, bed & breakfast ecc. Italia classica, le piccole citta` d arte, laghi, mare, Prodotti turistici venduti montagna d inverno, terme, turismo religioso, eventi sportivi, viaggi enogastronomici TOUR LUX (solo viaggi con pullman) Fatturato: rotazione di valuta (anno 2011) Quota di mercato (anno 2011) 6 % Circa euro Numero pax venduti (anno 2011) 380 pax Strategie di mercato Sviluppo delle aree del turismo di massa Previsioni di vendita per l anno % Tipologia operatore Tour Operator Canali di vendita Agenzie di viaggio, internet Tipologia pacchetti venduti viaggi di gruppo, tour individuali, organizzazione di voli charter, escursionistica, stazioni sciistici, vacanze al mare, vacanze ai laghi, stazioni termali, viaggi di weekend, voli di linea, incentive, fiere (mobili, fitness, ecc ) viaggi enogastronomici, viaggi religiosi, viaggi in pulman, viaggi BIELORUSSIA

11 in treno, Fly & drive, ecc Tipologia clienti Giovani, famiglie con i bambini, copie senza figli, singles l eta media dei turisti anni (ma anche il pubblico <20 anni e >40 anni). Strutture ricettive proposte Alberghi da 2 al 5 stelle, ville & appartamenti, castelli, camping, ecc. Prodotti turistici venduti Italia classica, Italia minore, laghi, mare, montagna invernale, terme & benessere, turismo religioso, eventi sportivi. BLUE BIRD Fatturato: rotazione di valuta (anno 2011) Quota di mercato (anno 2011) 6 % Circa euro Numero pax venduti (anno 2011) 372 pax Strategie di mercato Sviluppo delle aree del turismo di massa Previsioni di vendita per l anno % Tipologia operatore Tour Operator Canali di vendita Tipologia pacchetti venduti Tipologia clienti Strutture ricettive proposte Prodotti turistici venduti Agenzie di viaggio, internet viaggi di gruppo, tour individuali, organizzazione di voli charter, escursionistica, stazioni sciistici, vacanze al mare, vacanze ai laghi, stazioni termali, viaggi di weekend, voli di linea, incentive, fiere (mobili, fitness, ecc ) viaggi enogastronomici, viaggi religiosi, viaggi in pulman, viaggi in treno, Fly & drive, ecc Giovani, famiglie con i bambini, copie senza figli, singles l eta media dei turisti anni (ma anche il pubblico <20 anni e >40 anni). Alberghi da 2 al 5 stelle, ville & appartamenti, castelli, camping, ecc. Italia classica, Italia minore, mare, montagna invernale, terme & benessere, eventi sportivi. BIELORUSSIA

12 2.e Collegamenti aerei Uno degli ostacoli per l evoluzione del turismo outgoing in Bielorussia è l insufficiente sviluppo del mercato del trasporto aereo. Solo una decina di importanti compagnie aeree internazionali operano nel paese, e spesso hanno aeromobili con numero di posti limitato. Per i centri turistici in Italia attualmente esistono solo due voli diretti: Paese Vettore Tratta BIELORUSSIA BELAVIA Minsk Roma, Minsk - Milano 2.f Brand Italia e analisi dei competitors - posizionamento e percezione del Brand Italia - analisi delle azioni promozionali intraprese dai maggiori competitors e stima dei relativi budget impegnati - Per i bielorussi l'italia non è solo un paese, è uno stile di vita. L Italia richiama immagini di spiagge lambite dal mare caldo; la famosa cucina italiana; le auto italiane; i fashion brand conosciuti in tutto il mondo; la storia millenaria e l eccezionale patrimonio artistico e culturale. Quanto alle altre mete di particolare interesse per i turisti bielorussi, si segnala che: - Il budget per la promozione turistica del Ministero del turismo della Turchia nei primi 6 mesi del 2010 ha raggiunto 8 milioni di euro solo per i paesi CSI, mentre lo stesso budget per tutto il 2009 era di 10 milioni di euro. - Israele progetta di raddoppiare il proprio bilancio per i paesi CSI nel 2011, investendo 3 milioni di dollari in pubblicità e 3,5 milioni in varie attività promozionali. La Grecia ha uno dei budget più alto per i paesi CSI e, nonostante la situazione finanziaria del Paese, ha stanziato 12 milioni di euro per la promozione. La Tunisia, un altra destinazione in rapida crescita per il paese, non ha previsto nessun aumento del bilancio nel 2011 e ha stanziato fondi per dollari, come nel L Egitto non ha confermato il suo bilancio per i paesi CSI, comunque prevede di aumentare il budget per il 2011 e di migliorare la propria strategia di marketing BIELORUSSIA

13 2.g Nuove tecnologie e turismo (indice di penetrazione e tasso di crescita di internet; diffusione di smart phone; uso di internet per informazioni turistiche e acquisto viaggi; social network, tendenze; altro) In totale in Bielorussia ci sono 180 operatori di telecomunicazione che garantiscono l accesso ai servizi Internet. Il numero degli utenti Internet in Bielorussia è di più di 4 milioni di persone, pari al 27,7% degli abitanti. La maggior parte degli utenti ha accesso a Internet tramite una linea fissa della rete telefonica. 3. Obiettivi Obiettivi da perseguire ai fini dell incremento dei flussi turistici verso l Italia con riferimento a: - Prodotti turistici tradizionali mantenimento/consolidamento competitività - Prodotti turistici di nicchia - Destagionalizzazione - Promozione dell Italia minore - Promozione delle Regioni dell Italia del Sud - Attrazione di nuovi bacini di formazione del flusso turistico - Miglioramento dell assistenza alle imprese italiane - Considerato che le principali città d arte sono presenti nell offerta turistica tradizionale, va garantita, per il mantenimento delle quote di domanda attuale, una costante assistenza linguistica in russo per quanto possibile - ai turisti bielorussi presso le strutture ricettive. Inoltre è importante attivare una campagna di comunicazione sui media bielorussi tendente a rappresentare al potenziale turista alcune specificità dell offerta turistica italiana cosiddetta minore (natura, parchi, agriturismo, località termali meno conosciute). 4. Interventi promozionali Indicazione delle principali iniziative promozionali da realizzarsi nell arco del triennio , per ognuna delle tipologie riportate di seguito. 1) Manifestazioni fieristiche: Partecipazione alla fiera turistica LEISURE a Minsk con lo spazio Italia, edizioni 2013, 2014, 2015 Partecipazione agli eventi di promozione d'italia - 1 volta l'anno (2013,2014,2015) (Minsk) Organizzazione delle serate promozionali - 2 volte l'anno (2013,2014,2015) Budget: euro 2) Realizzazione di eventi di sistema volti alla valorizzazione delle sinergie di promozione turistica, economica, commerciale, culturale e fieristica: BIELORUSSIA

14 Realizzazione dei Workshop "Italia" una volta all anno (2013,2014,2015) (Minsk) Budget: euro 3) Utilizzo di eventi di promozione del Made in Italy e realizzazione di iniziative mirate ad attrarre espositori e visitatori di fiere italiane: 4) Collaborazione con istituzioni, aziende e associazioni nazionali per il loro coinvolgimento nella promozione turistica: Non prevista al momento 5) Azioni mirate alla promozione presso tour operator, strutture alberghiere, case editrici, stampa specializzata: Organizzazione degli stand e distribuzione del materiale pubblicitario sull Italia presso i grandi magazzini (Minsk) 1 volta l'anno (2013, 2014, 2015) Seminari a supporto dell offerta turistica nazionale e regionale (Minsk) 1 volta l'anno (2013,2014,2015) Presentazione dell'offerta turistica italiana ai T.O. e agenzie di viaggio 1 volta l'anno (2013,2014,2015) Realizzazione della ricerca di marketing presso le principali AdV (n. 5 contatti) 1 volta l'anno Budget: euro 6) Altre iniziative Organizzazione degli incontri operativi con i mass media bielorussi presso l Ambasciata - 1 volta l'anno (2013, 2014, 2015); Organizzazione di press-tour in Italia per i giornalisti bielorussi - 1 volta l'anno (2013, 2014, 2015); Diffusione della News Letter settimanale ENIT Informa Budget: euro Bibliografia BIELORUSSIA

TUNISIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016

TUNISIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 TUNISIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 Tunisia 1 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2.

Dettagli

Obiettivo Russia: Quadro della domanda turistica. Russia: alcuni dati statistici CONSTAT CONSTAT. Mo sca. 600 miliardi USD RUBLO CAPITALE

Obiettivo Russia: Quadro della domanda turistica. Russia: alcuni dati statistici CONSTAT CONSTAT. Mo sca. 600 miliardi USD RUBLO CAPITALE Obiettivo Russia: Quadro della domanda turistica Russia: alcuni dati statistici CAPITALE Mo sca SUPERFICIE (kmq) 17 075 200 POPOLAZIONE 143 500 000 P.I.L. 600 miliardi USD TASSO DI INFLAZIONE 11,7 MONETA

Dettagli

ALGERIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015

ALGERIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015 ALGERIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015 Algeria 1 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2.

Dettagli

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia. Contatti

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia. Contatti PANAMA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2014 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi del

Dettagli

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi [GABON] Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2012 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici degli ultimi 5 anni e previsioni dei prossimi 2 1.b Principali

Dettagli

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia. Contatti

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia. Contatti PRINCIPATO DI MONACO Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2013 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici

Dettagli

UCRAINA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2013

UCRAINA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2013 UCRAINA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2013 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici degli ultimi 5 anni e previsioni dei prossimi 2 1.b Principali

Dettagli

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia COSTA RICA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2013 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi

Dettagli

SRI LANKA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015

SRI LANKA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015 SRI LANKA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015 1 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi

Dettagli

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia. Contatti

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia. Contatti Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2014 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi del mercato

Dettagli

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia. Contatti

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia. Contatti EX REPUBBLICA JUGOSLAVA DI MACEDONIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2014 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali

Dettagli

COSTA RICA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016

COSTA RICA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 COSTA RICA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 1 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi

Dettagli

ECUADOR Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016

ECUADOR Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 ECUADOR Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 Ecuador 1 INDICE 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi

Dettagli

SERBIA Rapporto congiunto 2015 Ambasciata d Italia

SERBIA Rapporto congiunto 2015 Ambasciata d Italia SERBIA Rapporto congiunto 2015 Ambasciata d Italia Serbia INDICE: 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Maggiori indicatori economici e previsioni 1.b Maggiori indicatori sociali e demografici 2. Analisi

Dettagli

NICARAGUA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016

NICARAGUA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 NICARAGUA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 Nicaragua 1 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici

Dettagli

INDICE: 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia. Contatti

INDICE: 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia. Contatti SERBIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2013 INDICE: 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi del

Dettagli

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia. Contatti

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia. Contatti [UZBEKISTAN] Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2013 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi

Dettagli

PRINCIPATO DI MONACO Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015

PRINCIPATO DI MONACO Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015 PRINCIPATO DI MONACO Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici

Dettagli

PAESE COLOMBIA. A. Quadro degli indici economici, demografici, e sociali (dati relativi al primo semestre 2009)

PAESE COLOMBIA. A. Quadro degli indici economici, demografici, e sociali (dati relativi al primo semestre 2009) PAESE COLOMBIA I. Analisi del contesto sociale ed economico di riferimento A. Quadro degli indici economici, demografici, e sociali (dati relativi al primo semestre 2009) Nome ufficiale del paese: Repubblica

Dettagli

UCRAINA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016

UCRAINA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 UCRAINA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 Ucraina 1 INDICE 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi

Dettagli

ALGERIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016

ALGERIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 ALGERIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 Algeria 1 INDICE 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi

Dettagli

BULGARIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016

BULGARIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 BULGARIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 Bulgaria 1 INDICE 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2.

Dettagli

1.a Principali indicatori economici degli ultimi 5 anni e previsioni dei prossimi 2

1.a Principali indicatori economici degli ultimi 5 anni e previsioni dei prossimi 2 Siria Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2012 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici degli ultimi 5 anni e previsioni dei prossimi 2 1.b Principali

Dettagli

PAESE: LIBIA Regione della Cirenaica

PAESE: LIBIA Regione della Cirenaica PAESE: LIBIA Regione della Cirenaica I. Analisi del mercato turistico A. Analisi del turismo outgoing 1. Analisi dei flussi turistici e principali destinazioni e posizionamento dell Italia rispetto ai

Dettagli

EX REPUBBLICA JUGOSLAVA DI MACEDONIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016

EX REPUBBLICA JUGOSLAVA DI MACEDONIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 EX REPUBBLICA JUGOSLAVA DI MACEDONIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 ex Repubblica Jugoslava di Macedonia 1 INDICE 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici

Dettagli

GERMANIA IL MERCATO TURISTICO

GERMANIA IL MERCATO TURISTICO GERMANIA IL MERCATO TURISTICO Superficie: 357.021 kmq Popolazione: 83.251. Densità: 230 ab/kmq Lingua: Tedesco Religione: Protestanti, Cattolici Capitale: Berlino Forma istituzionale: Repubblica Federale

Dettagli

UCRAINA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015

UCRAINA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015 UCRAINA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015 Ucraina 1 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2.

Dettagli

ROMANIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016

ROMANIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 ROMANIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 Romania 1 INDICE 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi

Dettagli

ARMENIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016

ARMENIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 ARMENIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 Armenia 1 INDICE 1. Analisi del quadro socio-economico 2. Analisi del mercato turistico 2.a Analisi del turismo outgoing 2.b Composizione target

Dettagli

BULGARIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015

BULGARIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015 BULGARIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015 Bulgaria 1 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici

Dettagli

ZIMBABWE. Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015. Zimbabwe 1

ZIMBABWE. Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015. Zimbabwe 1 ZIMBABWE Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015 Zimbabwe 1 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali iicatori economici 1.b Principali iicatori sociali e demografici 2. Analisi

Dettagli

UZBEKISTAN Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016

UZBEKISTAN Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 UZBEKISTAN Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 Uzbekistan 1 INDICE 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici

Dettagli

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia. Contatti

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia. Contatti Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2013 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi del mercato

Dettagli

MALESIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016

MALESIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 MALESIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 Malesia 1 INDICE 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi

Dettagli

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia. Contatti

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia. Contatti BULGARIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2014 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi

Dettagli

SLOVENIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016

SLOVENIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 SLOVENIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 Slovenia 1 INDICE 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2.

Dettagli

LITUANIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016

LITUANIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 LITUANIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 Lituania 1 INDICE 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2.

Dettagli

VENEZUELA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016

VENEZUELA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 VENEZUELA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 1 INDICE 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi

Dettagli

XX Edizione Italian Workshop

XX Edizione Italian Workshop XX Edizione Italian Workshop 24 Novembre 2010 Per i mercati: Svezia - Norvegia Danimarca -Finlandia Lettonia - Estonia - Lituania Scheda Paese: AREA SCANDINAVA Totale n. abitanti ca. 25.000.000 PIL/ab.

Dettagli

FILIPPINE. Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015 FILIPPINE

FILIPPINE. Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015 FILIPPINE Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015 1 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi del mercato

Dettagli

ESTONIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016

ESTONIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 ESTONIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 Estonia 1 INDICE 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi

Dettagli

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia. Contatti

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia. Contatti Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2013 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi del mercato

Dettagli

Il mercato di lingua tedesca: un bacino strategico per gli operatori turistici italiani

Il mercato di lingua tedesca: un bacino strategico per gli operatori turistici italiani Il mercato di lingua tedesca: un bacino strategico per gli operatori turistici italiani I turisti di lingua tedesca che visitano ogni anno l'italia sono una risorsa importantissima per l'industria turistica

Dettagli

A N A L IS I D E L L A D O M A N D A TU R IS TIC A N E G L I E S E R C IZI A L B E R G H IE R I D I R O M A E P R O V IN C IA

A N A L IS I D E L L A D O M A N D A TU R IS TIC A N E G L I E S E R C IZI A L B E R G H IE R I D I R O M A E P R O V IN C IA A N A L IS I D E L L A D O M A N D A TU R IS TIC A N E G L I E S E R C IZI A L B E R G H IE R I D I R O M A E P R O V IN C IA A N N O 2 0 0 9 R A P P O R TO A N N U A L E 2 0 0 9 1. L andamento del mercato

Dettagli

Estate 2011 Prospettive per il turismo in Toscana. Progetto Check Markets. in collaborazione con il Centro Studi Turistici.

Estate 2011 Prospettive per il turismo in Toscana. Progetto Check Markets. in collaborazione con il Centro Studi Turistici. Estate 2011 Prospettive per il turismo in Toscana Alberto Peruzzini Progetto Check Markets in collaborazione con il Centro Studi Turistici Dirigente Servizio Turismo Toscana Promozione Firenze, 20 giugno

Dettagli

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi Bibliografia

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi Bibliografia FILIPPINE Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2012 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici degli ultimi 5 anni e previsioni dei prossimi 2 1.b Principali

Dettagli

PAESE: GRECIA. Quadro degli indici economici, demografici, e sociali. PIL nominale (milioni di euro) 226.437 239.141 240.150 244.

PAESE: GRECIA. Quadro degli indici economici, demografici, e sociali. PIL nominale (milioni di euro) 226.437 239.141 240.150 244. PAESE: GRECIA I. Analisi del contesto sociale ed economico di riferimento I.A. Quadro degli indici economici, demografici, e sociali PRINCIPALI INDICATORI MACROECONOMICI 2007 2008 2009 (1) 2010 (2) PIL

Dettagli

INDAGINE SULLA CONOSCENZA E L IMMAGINE DELLA REGIONE ABRUZZO IN INGHILTERRA E GERMANIA. (aree limitrofe aeroporti Hahn e Stansted) - ESTRATTO -

INDAGINE SULLA CONOSCENZA E L IMMAGINE DELLA REGIONE ABRUZZO IN INGHILTERRA E GERMANIA. (aree limitrofe aeroporti Hahn e Stansted) - ESTRATTO - INDAGINE SULLA CONOSCENZA E L IMMAGINE DELLA REGIONE ABRUZZO IN INGHILTERRA E GERMANIA (aree limitrofe aeroporti Hahn e Stansted) - ESTRATTO - Milano, aprile 2005 CONOSCENZA DELL ITALIA COME DESTINAZIONE

Dettagli

1 Rapporto dell Osservatorio Nazionale sul Turismo

1 Rapporto dell Osservatorio Nazionale sul Turismo 1 Rapporto dell Osservatorio Nazionale sul Turismo a cura di Flavia Maria Coccia Direzione Operativa Isnart Unioncamere Roma, 14 luglio 2011 www.isnart.it 1 L occupazione delle camere nelle imprese ricettive

Dettagli

SCHEDE MERCATO BRASILE

SCHEDE MERCATO BRASILE SCHEDE MERCATO BRASILE Dicembre 2011 in collaborazione con Sommario Quadro d insieme... 1 Il mercato turistico brasiliano... 3 Conclusioni... 11 Nota metodologica... 12 Quadro d insieme Caratteristiche

Dettagli

A N A L IS I D E L L A D O M A N D A TU R IS TIC A N E G L I E S E R C IZI A L B E R G H IE R I D I R O M A E P R O V IN C IA

A N A L IS I D E L L A D O M A N D A TU R IS TIC A N E G L I E S E R C IZI A L B E R G H IE R I D I R O M A E P R O V IN C IA A N A L IS I D E L L A D O M A N D A TU R IS TIC A N E G L I E S E R C IZI A L B E R G H IE R I D I R O M A E P R O V IN C IA A N N O 2 0 0 8 R A P P O R TO A N N U A L E 2 0 0 8 1. L andamento del mercato

Dettagli

1. Gli italiani in vacanza nel 2012

1. Gli italiani in vacanza nel 2012 1. Gli italiani in vacanza nel 2012 Nel 2012 nonostante l imperversare della crisi economica il 62,8% della popolazione ha trascorso almeno un periodo di vacanza, pari a 31,7 milioni di italiani. Un dato

Dettagli

Imago Report mercato turistico

Imago Report mercato turistico Imago Report mercato turistico REPORT SULLE NUOVE TENDENZE DEL TURISTA ITALIANO ED ESTERO FOCUS SUL TURISTA ENOGASTRONOMICO 22 LUGLIO 2015 Indice: I principali trend del turismo in Italia Il turista ESTERO

Dettagli

GRECIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016

GRECIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 GRECIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 Grecia 1 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi

Dettagli

OSSERVATORIO TURISTICO REGIONALE DELLA LIGURIA RAPPORTO ANNUALE 2011

OSSERVATORIO TURISTICO REGIONALE DELLA LIGURIA RAPPORTO ANNUALE 2011 OSSERVATORIO TURISTICO REGIONALE DELLA LIGURIA RAPPORTO ANNUALE 2011 Focus Provincia di Savona Maggio 2012 A cura di I flussi turistici nelle strutture ricettive Le principali dinamiche e tendenze manifestate

Dettagli

SLOVACCHIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015

SLOVACCHIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015 SLOVACCHIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015 Slovacchia 1 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici

Dettagli

REPORT MERCATO TURISTICO

REPORT MERCATO TURISTICO REPORT MERCATO TURISTICO Report sulle nuove tendenze del turismo italiano ed estero Focus sul turista enogastronomico 22 luglio 2015 INDICE Trend del turismo estero in Italia.. pag. 3 Trend del turismo

Dettagli

PAESE: AUSTRALIA. I. Analisi del contesto sociale ed economico di riferimento. Quadro degli indici economici, demografici e sociali

PAESE: AUSTRALIA. I. Analisi del contesto sociale ed economico di riferimento. Quadro degli indici economici, demografici e sociali PAESE: AUSTRALIA I. Analisi del contesto sociale ed economico di riferimento I.A. Quadro degli indici economici, demografici e sociali Paese ricco di risorse naturali e caratterizzato da un elevato dinamismo

Dettagli

PARAGUAY Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016

PARAGUAY Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 PARAGUAY Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 Paraguay 1 INDICE 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2.

Dettagli

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia. Contatti

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia. Contatti Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2013 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi del mercato

Dettagli

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. Bibliografia. Contatti

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. Bibliografia. Contatti KENIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2013 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi del

Dettagli

L'indice di fiducia del viaggiatore italiano: Rilevazione GENNAIO 2015. 30 Gennaio 2015

L'indice di fiducia del viaggiatore italiano: Rilevazione GENNAIO 2015. 30 Gennaio 2015 L'indice di fiducia del viaggiatore italiano: Rilevazione GENNAIO 2015 30 Gennaio 2015 METODOLOGIA e CAMPIONE L indagine che presentiamo è stata eseguita fra il 24 e il 28 gennaio 2015 con metodologia

Dettagli

Il turismo internazionale nel mondo: trend di mercato e scenario previsionale

Il turismo internazionale nel mondo: trend di mercato e scenario previsionale OSSERVATORIO TURISTICO DELLA LIGURIA Il turismo internazionale nel mondo: trend di mercato e scenario previsionale Dossier Ottobre 2012 A cura di Panorama competitivo del turismo internazionale nel mondo

Dettagli

Quindici anni di turismo internazionale dell'italia (1997-2011) Andrea Alivernini, Emanuele Breda ed Eva Iannario. Roma 22 giugno 2012

Quindici anni di turismo internazionale dell'italia (1997-2011) Andrea Alivernini, Emanuele Breda ed Eva Iannario. Roma 22 giugno 2012 Quindici anni di turismo internazionale dell'italia (1997-2011) Andrea Alivernini, Emanuele Breda ed Eva Iannario Roma 22 giugno 2012 Arrivi e spesa per viaggi internazionali nel mondo (milioni di viaggiatori

Dettagli

LUSSEMBURGO Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016

LUSSEMBURGO Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 LUSSEMBURGO Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 Lussemburgo 1 INDICE 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici

Dettagli

Il turismo in Veneto nel 2015

Il turismo in Veneto nel 2015 Federico Caner Assessore all'attuazione del programma, rapporti con Consiglio regionale, programmazione fondi UE, turismo, commercio estero Palazzo Balbi Venezia, 18 febbraio 216 I numeri del turismo Veneto

Dettagli

GRECIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015

GRECIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015 GRECIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015 Grecia 1 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi

Dettagli

Turismo Veneto: il lago di Garda. Giovanni Altomare Direttore Federalberghi Garda Veneto Verona, 4 maggio 2012

Turismo Veneto: il lago di Garda. Giovanni Altomare Direttore Federalberghi Garda Veneto Verona, 4 maggio 2012 Turismo Veneto: il lago di Garda Giovanni Altomare Direttore Federalberghi Garda Veneto Verona, 4 maggio 2012 Il turismo in Italia Il turismo in Italia rappresenta il 9,5% del PIL, oltre 130 miliardi di

Dettagli

Tavola rotonda Centri benessere tra sviluppo turistico e nuova regolamentazione. Rimini Wellness, 14 Maggio 2010

Tavola rotonda Centri benessere tra sviluppo turistico e nuova regolamentazione. Rimini Wellness, 14 Maggio 2010 AICEB (Associazione Italiana Centri Benessere) IL MERCATO DEL BENESSERE: IMPRESE E SERVIZI OFFERTI* Tavola rotonda Centri benessere tra sviluppo turistico e nuova regolamentazione Rimini Wellness, 14 Maggio

Dettagli

ENTE BILATERALE TURISMO Della Regione Lazio OSSERVATORIO DEL MERCATO DEL LAVORO NEL SETTORE TURISTICO

ENTE BILATERALE TURISMO Della Regione Lazio OSSERVATORIO DEL MERCATO DEL LAVORO NEL SETTORE TURISTICO ENTE BILATERALE TURISMO Della Regione Lazio OSSERVATORIO DEL MERCATO DEL LAVORO NEL SETTORE TURISTICO 1 Rapporto 2007 sulla occupazione nelle imprese ricettive, di viaggi e di ristorazione della Provincia

Dettagli

OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO in collaborazione con BOLLETTINO MENSILE INDAGINE QUANTITATIVA SUI COMPORTAMENTI TURISTICI DEGLI ITALIANI

OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO in collaborazione con BOLLETTINO MENSILE INDAGINE QUANTITATIVA SUI COMPORTAMENTI TURISTICI DEGLI ITALIANI OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO in collaborazione con BOLLETTINO MENSILE INDAGINE QUANTITATIVA SUI COMPORTAMENTI TURISTICI DEGLI ITALIANI 3 bollettino mensile Marzo 2011 Aprile 2011 A cura di Storia

Dettagli

ITALIA TURISMO Luglio 2012

ITALIA TURISMO Luglio 2012 ITALIA TURISMO Luglio 2012 LE VACANZE DEGLI ITALIANI IN TEMPO DI CRISI Cancellati 41 milioni di viaggi e 195 milioni di giornate di vacanza in cinque anni Gli ultimi aggiornamenti sull andamento del turismo

Dettagli

Alla riscoperta dell America!

Alla riscoperta dell America! Alla riscoperta dell America! VI Convention Nazionale Federcongressi&eventi Roma, 15 marzo 2013 Gabriella Ghigi Il mercato USA - Gabriella Ghigi 1 Contenuti Informazioni generali sul Paese Posizionamento

Dettagli

Viaggio di classe I risultati dell Osservatorio sul Turismo Scolastico del Centro Studi TCI A.S. 2009/2010

Viaggio di classe I risultati dell Osservatorio sul Turismo Scolastico del Centro Studi TCI A.S. 2009/2010 Viaggio di classe I risultati dell Osservatorio sul Turismo Scolastico del Centro Studi TCI A.S. 2009/2010 L Osservatorio TCI sul Turismo Scolastico Perché? L idea di costituire un Osservatorio sul Turismo

Dettagli

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia. Contatti

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia. Contatti SLOVENIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2013 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi

Dettagli

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia. Contatti

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia. Contatti Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2013 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi del mercato

Dettagli

superiore verso gli esercizi complementari, le cui quote di mercato risultano comunque largamente inferiori a quelle degli alberghi, che raccolgono

superiore verso gli esercizi complementari, le cui quote di mercato risultano comunque largamente inferiori a quelle degli alberghi, che raccolgono 13. Turismo Il turismo nel comune di Roma si conferma uno dei principali assi di sviluppo del territorio, costituendo, all interno del sistema economico e sociale, un elemento centrale di crescita, che

Dettagli

SENEGAL Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016

SENEGAL Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 SENEGAL Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 Senegal 1 INDICE 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi

Dettagli

REPUBBLICA CECA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015

REPUBBLICA CECA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015 REPUBBLICA CECA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015 Repubblica Ceca 1 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali

Dettagli

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia. Contatti

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia. Contatti ROMANIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2013 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi del

Dettagli

KUWAIT Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015

KUWAIT Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015 KUWAIT Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015 1 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi

Dettagli

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia. Contatti

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia. Contatti Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2013 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi del mercato

Dettagli

LETTONIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016

LETTONIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 LETTONIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 Lettonia 1 INDICE 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2.

Dettagli

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa L ITALIA E IL TURISMO INTERNAZIONALE NEL Risultati e tendenze per incoming e outgoing Venezia, 11 aprile 2006 I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE Caratteristiche e comportamento di spesa Valeria Minghetti CISET

Dettagli

VIETNAM Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015

VIETNAM Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015 VIETNAM Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015 1 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi

Dettagli

Destinazione Italia SCENARI DEL TURISMO

Destinazione Italia SCENARI DEL TURISMO Destinazione Italia I viaggi organizzati verso il nostro Paese mostrano segnali positivi di ripresa. Premiata la qualità e la varietà dell offerta. Meglio se certificate testo e foto di Aura Marcelli Cresce

Dettagli

PAESE: COSTA RICA. INDICATORI SOCIALI: Superficie kmq 51.100. INDICATORI MACROECONOMICI 2006 2007 2008 (*) 2009 proiez.(**)

PAESE: COSTA RICA. INDICATORI SOCIALI: Superficie kmq 51.100. INDICATORI MACROECONOMICI 2006 2007 2008 (*) 2009 proiez.(**) PAESE: COSTA RICA I. Analisi del contesto sociale ed economico di riferimento A. Quadro degli indici economici, demografici, e sociali INDICATORI SOCIALI: Superficie kmq 51.100 Popolazione (2008) 4,5 milioni

Dettagli

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia. Contatti

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia. Contatti TURCHIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2013 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi del

Dettagli

R A P P O R T O A N N U A L E 2 0 1 0

R A P P O R T O A N N U A L E 2 0 1 0 A N A L I S I D E L L A D O M A N D A T U R I S T I C A N E G L I E S E R C I Z I A L B E R G H I E R I D I R O M A E P R O V I N C I A A N N O 2 0 1 0 R A P P O R T O A N N U A L E 2 0 1 0 1. L andamento

Dettagli

PAESE: OMAN. I. Analisi del contesto sociale ed economico di riferimento. Quadro degli indici economici, demografici e sociali

PAESE: OMAN. I. Analisi del contesto sociale ed economico di riferimento. Quadro degli indici economici, demografici e sociali PAESE: OMAN I. Analisi del contesto sociale ed economico di riferimento I.A. Quadro degli indici economici, demografici e sociali Pil Tasso di crescita: + 5.1% (in termini reali), 2008. Fonte: Ministero

Dettagli

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2012 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici degli ultimi 5 anni e previsioni dei prossimi 2 1.b Principali indicatori

Dettagli

FOCUS settembre 2015. Il viaggio dei pugliesi all estero, in base all indagine della Banca d Italia. Fonti: Banca d Italia Turismo internazionale

FOCUS settembre 2015. Il viaggio dei pugliesi all estero, in base all indagine della Banca d Italia. Fonti: Banca d Italia Turismo internazionale struttura. Il confronto dei dati dell Istat con le stime della Banca d Italia sembra evidenziare la presenza di altri fenomeni, oltre quello misurato dalle presenze straniere nelle strutture ricettive.

Dettagli

Principali risultati e criticità nella raccolta dei dati

Principali risultati e criticità nella raccolta dei dati Euro P.A. Turismo cercasi dati L ANNUARIO del TURISMO e della CULTURA 2009 Principali risultati e criticità nella raccolta dei dati Fabrizio Lucci, Centro Studi Rimini, 2 aprile 2009 INDICE DELL ANNUARIO

Dettagli

Osservatorio turistico della provincia di Pistoia Anticipazione risultati sul movimento turistico del I trimestre 2015 n.

Osservatorio turistico della provincia di Pistoia Anticipazione risultati sul movimento turistico del I trimestre 2015 n. Anticipazione risultati sul movimento turistico del I trimestre 2015 1) Capacità ricettiva al 1 gennaio 2015 in aumento rispetto al 2014 01/01/14 01/01/15 Var. % TIPOLOGIA Alberghi 5 Stelle 2 482 3 630

Dettagli

Il turismo e l immagine della Brianza

Il turismo e l immagine della Brianza Il turismo e l immagine della Brianza Sistema delle imprese, flussi turistici e percezione del territorio A cura dell Ufficio Studi della Camera di Commercio di Monza e Brianza Luglio 2011 I numeri del

Dettagli

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia. Contatti

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia. Contatti HONDURAS Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2013 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi

Dettagli

LA DOMANDA TURISTICA NELLE IMPRESE RICETTIVE (ALBERGHIERE E COMPLEMENTARI)

LA DOMANDA TURISTICA NELLE IMPRESE RICETTIVE (ALBERGHIERE E COMPLEMENTARI) LA DOMANDA TURISTICA COMPLESSIVA Il complesso delle strutture ricettive (imprese e privati) che compongono l offerta turistica della provincia di Rimini, alla fine del 2005 ha registrato 2.870.726 arrivi

Dettagli

La fedeltà nella scelta della destinazione turistica

La fedeltà nella scelta della destinazione turistica 1 La fedeltà nella scelta della destinazione turistica L Italia ed il turismo internazionale Venezia 15 Dicembre 2009 PAOLO SERGARDI Contesto 2 Ad Aprile 2008 è stata inserita una nuova domanda nel questionario

Dettagli

CHI SIAMO GPS NETWORK UNIT LA STORIA

CHI SIAMO GPS NETWORK UNIT LA STORIA CHI SIAMO LA STORIA GPS, nasce nel 1969, proponendosi come primo circuito di comunicazione esterna nei luoghi di vacanza estiva degli italiani: gli stabilimenti balneari. Nel 1989, per il trentennale viene

Dettagli