INTRODUZIONE. inglese.indd 1 28/11/13 19:56

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "INTRODUZIONE. inglese.indd 1 28/11/13 19:56"

Transcript

1 INTRODUZIONE Ogni mese, attraverso le tecniche di apprendimento messe a punto in anni di esperienza, con i nostri corsi abbiamo l opportunità di aiutare migliaia di persone in tutta Italia a migliorare i loro risultati. Oltre a studenti impegnati nelle sfide della scuola o dell università, oppure a professionisti, insegnanti e ricercatori per i quali è irrinunciabile dedicare tempo ed energie all aggiornamento, sono in molti a voler semplicemente perfezionare la propria efficienza mentale e imparare una lingua straniera. Oggi non conoscere l inglese può costare molto caro e, in un momento impegnativo come questo, investire sulla formazione e sulle conoscenze può davvero fare la differenza! Eppure è nella natura umana trovare sempre mille scuse per non cominciare a studiare seriamente. La nostra esperienza ci ha permesso di capire che uno dei motivi più comuni che frenano chi vorrebbe imparare l inglese è il senso di inadeguatezza rispetto all obiettivo. La fatica necessaria a memorizzare regole grammaticali, eccezioni, vocaboli, spelling, paradigmi verbali e idioms, unita alla disarmante facilità con cui si 1 inglese.indd 1 28/11/13 19:56

2 dimentica ciò che si apprende, spesso scoraggiano anche gli studenti più capaci e motivati. Invece, quando gli allievi imparano le nostre tecniche di memorizzazione a breve e a lungo termine (descritte in Genio in 21 giorni, pubblicato da Sperling & Kupfer nel 2012, e fulcro dei corsi di apprendimento Your Magister), si rendono conto che molti degli obiettivi che ritenevano impossibili sono assolutamente realizzabili. La loro motivazione cresce al punto che tanti decidono di intraprendere lo studio di una nuova lingua, consapevoli e fiduciosi che con gli strumenti acquisiti potranno finalmente arrivare al traguardo. Inoltre, anche noi siamo stati motivati dai risultati dei nostri allievi. Così abbiamo deciso di creare un percorso esclusivo che unisce i più moderni metodi d insegnamento della lingua inglese alle mnemotecniche, capace di garantire un apprendimento duraturo. Siamo convinti che l obiettivo di questo libro, per quanto possa sembrare ambizioso, sia alla portata di tutti, anche di chi parte da zero: arrivare in 21 giorni a cavarsela nella maggior parte delle situazioni più comuni, dalla semplice conversazione alla trattativa d affari, dal viaggio all estero all , dal romanzo che abbiamo sempre voluto leggere in lingua originale al film ascoltando la vera voce del nostro attore preferito! 2 inglese.indd 2 28/11/13 19:56

3 1 Scopri le trappole che ti impediscono di imparare l inglese Alla fine di questo percorso di apprendimento, ogni lettore diligente sarà in grado di sostenere una conversazione con un madrelingua inglese e di cavarsela in qualsiasi situazione, anche all estero. Dopo il successo di Genio in 21 giorni, torniamo a fare riferimento agli studi e alle preziosissime ricerche del dottor Maxwell Maltz, il quale dimostrò che il cervello umano ha bisogno proprio di tre settimane per acquisire nuove abitudini. Imparare una lingua straniera richiede senz altro più tempo rispetto a ricordarsi di bere un bicchiere d acqua al mattino appena svegli; con questo testo, però, siamo sicuri di offrire ai nostri lettori un mezzo rapido ed efficace per arrivare a un livello di conoscenza sufficiente a trovare numerose situazioni quotidiane in cui esercitarsi in modo naturale: guardare un film, inizialmente con l aiuto dei sottotitoli e poi senza, ascoltare una canzone alla radio e riconoscere prima alcuni vocaboli e poi intere frasi, conversare con il turista che chiede indicazioni stradali, frequentare con successo un corso di formazione o di aggiornamento di livello internazionale e così via. 3 inglese.indd 3 28/11/13 19:56

4 È ovvio che per ottenere un risultato del genere il classico «leggere e ripetere» non basta: per imparare in così poco tempo, e per sempre, la grammatica, 2000 vocaboli, i modi di dire più frequenti, i verbi irregolari, le eccezioni grammaticali e la corretta scrittura, sono indispensabili le tecniche di apprendimento efficace spiegate nelle pagine successive. Come funziona il metodo? Ognuna delle giornate in cui è suddiviso il percorso affronta un argomento di grammatica, presenta nuovi idioms e utilizza negli esercizi termini che fanno riferimento a situazioni sempre diverse, in modo da stimolare l apprendimento per associazione. Memorizzare le strutture grammaticali e i vocaboli non è certo sufficiente per parlare in modo spigliato, né dà la garanzia di comprendere ciò che dice un madrelingua, ma rappresenta una base di partenza irrinunciabile. Conversare e allenare l ascolto, la scrittura e la lettura sono esercizi indispensabili, e la pratica sarà tanto più soddisfacente quanto più solide saranno le nostre fondamenta. QUAL È IL TUO SCOPO? Scommettiamo che questa non è la prima volta che prendi in mano un libro per studiare l inglese. Quanti Capodanni sono che ti dici: «Quest anno, cascasse il mondo, devo imparare bene l inglese!», per poi dimenticare i buoni propositi pochi giorni dopo? La domanda è: qual è il tuo scopo? Se la risposta è che l inglese ti sarebbe utile per trovare lavoro, fare carriera, impressionare le ragazze, passare un esame, prendere una certificazione come lo IELTS temiamo proprio che ti arrenderai alle prime difficoltà, come la maggior parte delle persone. L unica motivazione davvero valida per poter comunicare è avere assoluto bisogno di imparare una lingua. 4 inglese.indd 4 28/11/13 19:56

5 Luca, Giacomo e io siamo esperti di tecniche di apprendimento efficace ormai da anni. Ne abbiamo fatto un campo di applicazione vastissimo, e sulla base della nostra esperienza abbiamo rivoluzionato i corsi di formazione, in cui decine di migliaia di allievi hanno potuto acquisire questi metodi; abbiamo portato avanti un vero e proprio lavoro di ricerca per creare una sintesi delle più moderne strategie di apprendimento. Sapevamo dunque di possedere gli strumenti più efficaci per lo studio delle lingue straniere, e ci rendevamo conto di dover imparare a parlare in modo fluente l inglese perché questo è ormai un requisito fondamentale per qualsiasi professionista. Ma è stato solo quando abbiamo deciso che Your Trainers era pronta a espandersi all estero, negli Stati Uniti e in Spagna, che il nostro impegno e la nostra dedizione per lo studio delle lingue sono diventati totali e hanno prodotto un risultato degno di nota. Le leve decisive sono state la voglia, anzi l esigenza, di trasmettere a chi non parla la nostra lingua quegli stessi insegnamenti che diamo qui in Italia ai nostri allievi, e la possibilità di trovarsi di lì a breve di fronte a una sala gremita di persone con le quali sarebbe stato necessario capirsi a vicenda. L unica forza che ci spinge realmente ad agire è la motivazione, e la nostra è stata potentissima. Il problema della maggior parte delle persone che studiano l inglese è la mancanza di vera passione per la lingua come strumento per entrare in contatto con culture diverse, per vivere in un mondo più grande. Molti si limitano a pensare ai benefici che dovrebbero derivare dalla conoscenza dell inglese, e questo non è sufficiente: serve la voglia di parlare e comunicare con altri esseri umani! Per aumentare le tue possibilità di successo devi alimentare dentro di te un ingrediente sempre fondamentale: la passione! 5 inglese.indd 5 28/11/13 19:56

6 LE CREDENZE DEPOTENZIANTI Se senti di avere una passione e una motivazione ormai invincibili, allora sei quasi pronto per iniziare. Quasi, perché c è ancora un possibile ostacolo. Se fino a oggi non hai imparato a parlare l inglese in modo fluente i motivi possono essere i più disparati, e prima di cominciare ad analizzare gli strumenti che utilizzeremo per raggiungere l obiettivo che ti sei prefissato è necessario fare un po di «pulizia mentale» per eliminare le convinzioni improduttive, i vecchi riferimenti negativi, i pregiudizi di qualunque genere e tutte quelle scuse che, di fronte alle prime difficoltà, potrebbero portarti a desistere ancora una volta. Puoi essere vittima di varie credenze depotenzianti (ovvero i pensieri che diminuiscono il tuo potere personale, convincendoti di avere un potenziale più limitato di quanto non sia), ma per quanto riguarda la possibilità di apprendere le lingue straniere alcune sono più frequenti e dannose di altre. In particolare dobbiamo liberarci dell idea che il DNA contenga un «gene» delle lingue straniere. Non esiste nulla di simile! Il cervello umano è predisposto per sua natura all apprendimento del linguaggio e tutti abbiamo le stesse possibilità di imparare le lingue, indipendentemente da età, sesso o livello di istruzione. Cerca di essere onesto con te stesso e di ammettere che questi sono semplici pretesti per non impegnarti al massimo. Il fatto è che, come ogni volta che impari qualcosa di nuovo, incapperai in qualche difficoltà: è normale. In quei momenti l unica cosa saggia da fare è tirare un bel respiro, armarsi di un gran sorriso e riconoscere quello che già si è fatto. Poi riprovare, magari cambiando strategia! Nello studio, come nella vita, ci possono essere o scuse o risultati, ma non entrambi! È arrivato il momento di eliminare le scuse. 6 inglese.indd 6 28/11/13 19:56

7 Ricorda quello che diceva Henry Ford: «Attento, che tu creda di farcela o di non farcela, avrai comunque ragione». Ormai sono vecchio È risaputo che il cervello dei bambini è caratterizzato da una neuroplasticità superiore a quello degli adulti. La naturalezza con cui i più piccoli sembrano imparare a parlare, rispetto alla fatica che facciamo noi per imparare una seconda lingua, potrebbe farci pensare che esista un età dopo cui qualunque sforzo è inutile. Delle migliaia di persone che abbiamo conosciuto in qualità di docenti, quasi tutte erano convinte di aver ormai superato il periodo «aureo» per l apprendimento. In realtà quest idea non è supportata da alcuno studio scientifico. Il dato empirico delle nostre difficoltà è reale, ma va attribuito all atteggiamento diverso con cui adulti e bambini affrontano l apprendimento, non a capacità cerebrali ormai fiacche. Le vere cause di molti fallimenti sono spesso, infatti, il metodo scorretto, lo scarso impegno e lo scarso entusiasmo. Se ti ripeti che sei troppo vecchio e che è tutto inutile, non fai altro che minare le tue possibilità di successo, perché l unica cosa che ti resta da fare è non cominciare neanche: è un circolo vizioso. Imparare a parlare inglese in modo fluente è possibile per chiunque e a qualunque età. Spesso si dice che i bambini imparano più facilmente perché sono delle tabulae rasae. Ma questa logica è facile da confutare: basta pensare che c è un enorme differenza tra imparare la prima lingua straniera e la seconda, e in generale più cose sappiamo più è facile apprenderne di nuove. Devi infatti tenere conto delle migliaia di parole che la seconda lingua potrebbe avere in comune con la prima, e che quindi possiamo dare per scontate, quando per un bambino ogni parola è assolutamente nuova! Se pensi poi 7 inglese.indd 7 28/11/13 19:56

8 al tempo che un bambino impiega per distinguere tutti i suoni della sua lingua madre e per parlare in modo corretto, è evidente che quando cominci lo studio di una lingua straniera da adulto ci sono molte cose che per te saranno ovvie, e che invece un bambino impiega anni ad acquisire. Potresti inoltre pensare che il cervello dei bambini sia più «aperto» e veloce del tuo, ma sbaglieresti un altra volta. All Università di Haifa, in Israele, è stato condotto uno studio su gruppi di diverse età bambini, adolescenti e adulti ai quali sono state spiegate alcune regole grammaticali prima sconosciute; ebbene, gli adulti si sono rivelati di gran lunga i migliori in tutte le prove. Quindi qual è la vera origine delle difficoltà che incontriamo da adulti? Perché non otteniamo risultati migliori dei bambini? Tutto sta nel modo in cui ci poniamo e nei metodi di insegnamento. L ambiente accademico tradizionale non funziona per i bambini, e non garantisce risultati nemmeno agli adulti. Ma possiamo decidere di imparare, di infondere grandissimo impegno nello studio, di superare le difficoltà con la passione e l entusiasmo. Possiamo gestire il nostro tempo per dedicarci alla pratica della lingua, iscriverci a un corso o comprare un libro per imparare l inglese in 21 giorni e applicarci fino in fondo! I bambini hanno senz altro meno paura di sbagliare, meno paura di fare figuracce, meno pregiudizi e una spiccata capacità di divertirsi mentre apprendono. Quando abbiamo imparato la nostra prima lingua, abbiamo acquisito migliaia di vocaboli senza studiare, semplicemente interagendo con le persone che avevamo intorno. Mettersi in gioco e buttarsi, comunicare sin dal primo momento senza il timore di non essere perfetti e prendersi un po più alla leggera sono di sicuro ingredienti fondamentali per avere successo. La mia esperienza personale è che con le tecniche apprese e la 8 inglese.indd 8 28/11/13 19:56

9 motivazione dei miei 34 anni oggi sono uno studente migliore di quando ero appena ventenne. Non ho tempo «Certo, se avessi solo quello da fare, se potessi viaggiare per il mondo e studiare tutti i giorni, sarei anch io in grado di parlare in inglese, ma qualcuno qui deve pur lavorare!» Ecco la scusa del secolo: non ho tempo! Sappiamo benissimo quanto possa essere impegnata la nostra vita e quanto sia difficile per certe persone riuscire a gestire il proprio tempo. Il fatto è che, come molte altre cose, imparare l inglese non è una questione di tempo ma di focus. Pensa a quante ore vengono sprecate davanti alla TV o sui social media durante la giornata. Pensa ai tempi morti mentre aspetti un mezzo pubblico, una telefonata, l ascensore o la visita di un amico; pensa ai minuti passati in coda, alla cassa del supermercato o incastrato nel traffico. Ecco tutto il tempo che ti occorre! Per imparare qualcosa in modo definitivo non servono mesi o anni: serve invece una vera full immersion in cui condensare tutte le tue energie e i tuoi pensieri in modo da trarre il massimo risultato nel minimo tempo possibile. In un secondo momento per finalizzare il lavoro svolto è necessario un continuo condizionamento, almeno fino a quando ciò che hai imparato non farà parte di te per sempre. Grazie alla nostra esperienza come coach e tutor, abbiamo capito che un altro ostacolo fondamentale che le persone incontrano consiste nel sottovalutare l importanza della full immersion e della «concentrazione» del tempo dedicato allo studio e alla conversazione in inglese nella prima fase. Vuoi sapere come non imparare mai una lingua straniera? Studia un ora la settimana, e vedrai che tra un anno avrai sprecato 52 ore del tuo tempo. 9 inglese.indd 9 28/11/13 19:56

10 Per ottimizzare il tempo di apprendimento è necessaria una full immersion mentale. Il programma che trovi in questo libro è stato creato apposta perché tu possa ottenere in sole tre settimane quello che normalmente non si ottiene neanche in sei mesi di corso tradizionale. Dovrai dedicare del tempo allo studio, ma ti garantiamo che con le tecniche di memorizzazione e seguendo i nostri consigli su come cominciare da subito a parlare la lingua, i tuoi sforzi saranno ripagati dalla grande soddisfazione di aver ottenuto i risultati che desideri con il minimo dispendio di energie e di tempo. È molto importante, però, che tu abbia disciplina. Il cervello uma no è fatto per imparare, ma tende anche a dimenticare. Probabilmente avrai già sperimentato che più tempo passa da una lezione all altra, più la tua mente fatica a ricordare, con la perversa conseguenza di essere obbligato a «ristudiare» ciò che avevi già appreso, ma che per mancanza di regolarità hai perso strada facendo. Con la tecnica dei ripassi programmati avrai la possibilità di portare con te a lungo termine tutte le informazioni che avrai acquisito in pochissimo tempo. Attenzione, però: perché i ripassi possano essere veramente funzionali e darti il massimo rendimento, dovrai seguire esattamente le nostre indicazioni. Quando siamo arrivati in Florida abbiamo scaricato sui nostri smartphone un app con 1900 vocaboli in inglese. Li abbiamo memorizzati in una settimana circa, con disciplina ma senza mai dover trovare «il tempo per studiare»: tre quarti d ora di bike al mattino, il tempo trascorso in macchina per uno spostamento, in attesa di un tavolo al ristorante, persino in bagno, invece di leggere l etichetta del bagnoschiuma (anche se era in inglese!). Questo libro ti dovrà accompagnare ovunque per almeno 21 giorni. Lo tirerai fuori in ogni momento morto della giornata. Sarà con te in metropolitana, sul pullman, sul treno, al lavoro, a 10 inglese.indd 10 28/11/13 19:56

11 scuola. Non importa né che tu faccia gli esercizi tutti insieme né che memorizzi tutti i vocaboli uno dopo l altro. Ciò che conta è vivere questa full immersion a livello mentale e sfruttare ogni momento a disposizione per fare un piccolo passo in avanti. Ciò non toglie che dovrai dedicare almeno una, due o tre ore di studio concentrato a grammatica, vocaboli ed esercizi. Successivamente potrai guardare le tue serie televisive preferite in lingua originale (ormai molti canali lo consentono) oppure con il tuo smartphone potrai navigare in rete, vedere video in lingua originale, scaricare riviste inglesi o americane sui tuoi principali interessi e fare pratica, pratica, pratica. La maggior parte delle persone ha una pessima gestione del tempo e agisce in base all urgenza invece che all importanza. È un principio sbagliato che rischia di farci rimandare per tutta la vita ciò che vorremmo fare davvero, e che ci impedisce di imparare ciò che potrebbe darci la possibilità di migliorare i nostri risultati, condannandoci a una vita stressante e povera di soddisfazioni. I corsi costano molto Questo è un argomento delicato. Anche se è possibile imparare una lingua con metodi abbastanza economici, è innegabile che potendo investire risorse adeguate arriverai prima al traguardo. Vivere all estero per diversi mesi o, più modestamente, abbonarsi ai canali satellitari, acquistare DVD, libri e riviste in inglese, mandare i propri figli a una scuola internazionale sono scelte che comportano un esborso di denaro che non tutti possono permettersi, ma sono anche soluzioni capaci di accelerare enormemente il percorso di apprendimento. Il nostro consiglio è dunque di considerare a mente fredda se puoi permetterti o no di investire in quelle direzioni: gli strumenti 11 inglese.indd 11 28/11/13 19:56

12 tecnologici più avanzati, un insegnante o un ottima scuola potrebbero esserti davvero utili. Non pensare solo al tempo e al denaro che ti richiede imparare qualcosa di nuovo: rifletti anche sulle opportunità che stai perdendo a causa delle tue lacune. Benjamin Franklin diceva: «Se pensate che l istruzione sia cara, provate a notare quanto costa l ignoranza!» Se hai le risorse finanziarie per imparare quello che ti serve ma preferisci riservarle ad altro, stai facendo un grande torto a te stesso. Corsi e insegnanti continuano a essere molto validi nonostante Internet offra ormai contenuti di ogni genere, anche gratuiti, perché fanno a monte quel lunghissimo lavoro di selezione delle informazioni che ti costerebbe giorni, settimane o mesi di ricerca e di errori; un buon professionista inoltre sa costruire percorsi di crescita che danno risultati concreti. Ricorda: l unica risorsa che non torna mai indietro è il tempo, perché il denaro, se investito bene, porta altro denaro. E credo che non esista miglior investimento di quello in se stessi. Per cominciare va bene qualunque cosa, non è necessario iscriversi a un corso costoso se hai paura che non ne varrà la pena. In ogni caso penso che la mossa più intelligente tu l abbia già fatta: comprare un libro che ti insegni velocemente i rudimenti. Anche se l obiettivo di Inglese in 21 giorni è ben più ambizioso Ho bisogno di studiare molto prima di poter sostenere una conversazione Dovresti cominciare a parlare in inglese dal primo giorno! Se aspetti di avere la sensazione di possedere un vocabolario sufficientemente ampio e una perfetta grammatica, potresti non iniziare mai. Ha maggiore successo nello studio delle lingue, e non solo, chi sa buttarsi, chi non ha paura di sbagliare, chi non teme il giudizio 12 inglese.indd 12 28/11/13 19:56

13 degli altri, chi sa chiedere spiegazioni anche una seconda e una terza volta, chi è attento a notare i propri progressi invece delle proprie sconfitte. È ovvio che arrivare a dominare l inglese in appena 21 giorni non è una passeggiata, perciò devi trovare il contesto in cui usare da subito ciò che stai imparando. Regala il libro a un amico (anche più di uno, funziona!) oppure al tuo partner e ponetevi l obiettivo di affrontare questo percorso insieme. Cerca quante più occasioni possibile per parlare o chattare con persone madrelingua o che stanno studiando inglese come te. Poco importa se i primi giorni saprai solo fare grandi sorrisi e annuire anche alle domande aperte. Please, slowly, I m still learning. Could you repeat? (Per favore, lentamente, sto ancora imparando. Potresti ripetere?) è stata la frase che forse abbiamo ripetuto più spesso durante le prime settimane in Florida! Nell eserciziario troverai dei suggerimenti su come dare inizio a una conversazione con un madrelingua sin dal primo giorno. L eccellenza è irraggiungibile Quando si impara una lingua straniera la frustrazione è una sensazione estremamente diffusa, e spesso rappresenta il principale motivo di abbandono dello studio. Visto che ci sentiamo frustrati quando notiamo una forte differenza tra le aspettative per l impegno profuso e il risultato oggettivo ottenuto, la tentazione potrebbe essere quella di avere aspettative bassissime in partenza per non provare delusione. Ma non pensiamo sia questa la soluzione: meglio imparare a essere felici e motivati anche con un buon livello di frustrazione, dettata dal fatto che stiamo dando tanto e quindi pretendiamo tanto! Per gestire al meglio questa brutta sensazione è importante rimanere concentrati sui passi che stiamo facendo senza fretta, senza l angoscia di dover arrivare entro una certa data, e senza dubbi sul nostro livello 13 inglese.indd 13 28/11/13 19:56

14 di impegno o di bravura. Abbiamo suddiviso il programma in 21 giorni proprio per darti la possibilità di dividere in micro-obiettivi il lavoro, con la sicurezza di arrivare al traguardo. D altra parte, se pensi che sapere l inglese consista nel comprendere tutte le canzoni, tutti gli accenti, le tragedie di Shakespeare, parlare con un intonazione perfetta, filosofeggiare con disinvoltura al circolo dei letterati di Oxford, forse dovresti ricordarti che nessuno ha standard più bassi di chi ha standard troppo elevati. Intendiamo dire che se hai aspettative eccessive l intero programma potrebbe fallire prima ancora di cominciare. Il nostro obiettivo è partire dai rudimenti per arrivare alla capacità di comprendere e farci capire: questo è senz altro possibile. Metti però in conto che alla fine delle tre settimane del programma, durante le quali avrai sperimentato una crescita esponenziale delle tue conoscenze, ci saranno periodi più o meno lunghi in cui vivrai la sensazione di essere sempre più o meno allo stesso livello. Questo fa parte del gioco, ed è comune nell apprendimento di ogni genere di tecnica, incluso lo sport. Significa che stai sbagliando? No, significa semplicemente che è arrivato il momento di fare qualcosa di diverso, mischiare le carte in tavola e cercare un altro approccio, quello che ti porterà a fare un nuovo salto in avanti. L inglese è noioso Ecco, qui ci trovi d accordo. Siamo sinceri: non ci è mai piaciuto. Quello che ci ha aiutato è stato trovare un modo divertente per memorizzare i vocaboli, un metodo efficacissimo per ricordare a breve e a lungo termine regole ed eccezioni, e poi mettere tutto in pratica nelle situazioni più varie, dal chiedere indicazioni stradali al condurre trattative d affari anche molto importanti e avvincenti, dal rispondere a un al fare quattro chiacchiere con qualcuno 14 inglese.indd 14 28/11/13 19:56

15 conosciuto al bancone di un autentico pub inglese. Le tecniche di memorizzazione funzionano perfettamente, e smettere di dover ripetere cento volte la stessa cosa per ricordarla fa apparire tutto molto più divertente e motivante! Capiranno sempre che sono italiano E allora? A meno che tu non abbia bisogno di infiltrarti sotto copertura come una spia, ci sembra proprio che questo non sia un problema né per te né per chi ti ascolta. Anzi! Usiamo un po del fascino latino che ci rende unici: ricorda che all estero «made in Italy» è sinonimo di eleganza e qualità. Sempre che in sottofondo non parta la musica de Il Padrino Insomma, la maggior parte delle credenze depotenzianti non sono nient altro che scuse. Ti sarai ormai reso conto che non ci sono giustificazioni per non imparare l inglese. Se hai ancora dubbi sul fatto di esserne all altezza o di non avere il gene per le lingue, vieni a frequentare un seminario dal vivo in una delle sedi Your Trainers: ti faremo memorizzare un centinaio di nuovi vocaboli in un ora circa. I lettori di Inglese in 21 giorni possono partecipare gratuitamente, e troverai persone come te, che stanno imparando, e altre che sono già più avanti nel percorso e possono darti una mano a crescere. Non c è niente che convinca più dei fatti! La motivazione è quella molla interna che ti spinge a considerare l inglese non più solo come una sorta di «male necessario», un obbligo imposto dalla scuola o dal datore di lavoro, ma anche come una risorsa utile e una soddisfazione. Per noi è stata l idea di imparare a tenere corsi in una lingua diversa dalla nostra a darci la motivazione necessaria per ottenere 15 inglese.indd 15 28/11/13 19:56

16 risultati, e dai risultati è nata la passione. In fondo le cose che facciamo più spesso sono quelle che ci vengono meglio, quelle che ci vengono meglio sono quelle che ci piacciono di più, e quelle che ci piacciono di più sono quelle che facciamo più volentieri, in un circolo virtuoso che conduce all eccellenza. Per studiare e imparare in modo duraturo devi sempre partire dal le tue passioni: noi l abbiamo fatto e ora abbiamo l onore di condividere con te il metodo che ci ha dato risultati! Adesso che abbiamo affrontato le credenze depotenzianti più deleterie, siamo finalmente pronti per parlare delle tecniche e delle strategie che ti permetteranno di imparare l inglese in 21 giorni! 16 inglese.indd 16 28/11/13 19:56

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO Le seguenti affermazioni descrivono alcune abitudini di studio e modi di imparare. Decidi in quale misura ogni affermazione si applica nel tuo caso: metti una

Dettagli

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere!

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Anna La Prova Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Chi sono i bambini Oppositivi e Provocatori? Sono bambini o ragazzi che sfidano l autorità, che sembrano provare piacere nel far

Dettagli

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!!

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!! IL TUO CORPO NON E STUPIDO Avrai sicuramente sentito parlare di postura corretta e magari spesso ti sei sentito dire di stare più dritto con la schiena o di non tenere le spalle chiuse. Nonostante se ne

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

Chimica Suggerimenti per lo studio

Chimica Suggerimenti per lo studio Chimica Suggerimenti per lo studio Dr. Rebecca R. Conry Traduzione dall inglese di Albert Ruggi Metodo di studio consigliato per la buona riuscita degli studi in Chimica 1 Una delle cose che rende duro

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Q84 A1073 K92 J65 VALENTINO DOMINI

Q84 A1073 K92 J65 VALENTINO DOMINI VALENTINO DOMINI L attacco iniziale, prima azione di affrancamento della coppia controgiocante, è un privilegio e una responsabilità: molti contratti vengono battuti o realizzati proprio in rapporto a

Dettagli

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore!

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! oppure La Pubblicità su Google Come funziona? Sergio Minozzi Imprenditore di informatica da più di 20 anni. Per 12 anni ha lavorato

Dettagli

Routine per l Ora della Nanna

Routine per l Ora della Nanna SCHEDA Routine per l Ora della Nanna Non voglio andare a letto! Ho sete! Devo andare al bagno! Ho paura del buio! Se hai mai sentito il tuo bambino ripetere queste frasi notte dopo notte, con ogni probabilità

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT SEGUI LE STORIE DI IGNAZIO E DEL SUO ZAINO MAGICO Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma.

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

Ludovica Scarpa Che cos è la competenza sociale?

Ludovica Scarpa Che cos è la competenza sociale? Ludovica Scarpa Che cos è la competenza sociale? Come l intelligenza e l empatia, e un poco come tutte le caratteristiche che contraddistinguono gli esseri umani, anche la competenza sociale non è facile

Dettagli

AUTOSTIMA e l'immagine del SE' nel bambino e nell'adolescente. Dott.ssa Barbara Tonin Psicoterapeuta Analista Junghiana

AUTOSTIMA e l'immagine del SE' nel bambino e nell'adolescente. Dott.ssa Barbara Tonin Psicoterapeuta Analista Junghiana AUTOSTIMA e l'immagine del SE' nel bambino e nell'adolescente Dott.ssa Barbara Tonin Psicoterapeuta Analista Junghiana PERCHÉ PENSIAMO CHE AVERE AUTOSTIMA SIA IMPORTANTE? AUTOSTIMA E' la considerazione

Dettagli

Elaidon Web Solutions

Elaidon Web Solutions Elaidon Web Solutions Realizzazione siti web e pubblicità sui motori di ricerca Consulente Lorenzo Stefano Piscioli Via Siena, 6 21040 Gerenzano (VA) Telefono +39 02 96 48 10 35 elaidonwebsolutions@gmail.com

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

COSA CERCA UN CANE IN UN LEADER

COSA CERCA UN CANE IN UN LEADER COSA CERCA UN CANE IN UN LEADER LEADER: 1. Colui che conduce o guida. 2. Colui che ha la responsabilità o il comando di altri. 3. Colui che ha influenza o potere. ESSERE LEADER: Innanzitutto avere una

Dettagli

CIO CHE SPINGE L UOMO

CIO CHE SPINGE L UOMO CIO CHE SPINGE L UOMO RIFLESSIONI E PROSPETTIVE SU COME PERCEPIAMO IL MONDO INTORNO A NOI COSA CI SPINGE? Cosa ci fa agire, cosa ci fa scegliere un alternativa piuttosto che un altra, cosa ci attrae e

Dettagli

I PRONOMI PERSONALI. Prima persona io noi Seconda persona tu voi Terza persona lui, lei (egli, ella, esso, essa) loro (essi, esse)

I PRONOMI PERSONALI. Prima persona io noi Seconda persona tu voi Terza persona lui, lei (egli, ella, esso, essa) loro (essi, esse) I PRONOMI PERSONALI PRONOMI PERSONALI SOGGETTO Prima persona io noi Seconda persona tu voi Terza persona lui, lei (egli, ella, esso, essa) loro (essi, esse) Ella, esso, essa sono forme antiquate. Esso,

Dettagli

Una risposta ad una domanda difficile

Una risposta ad una domanda difficile An Answer to a Tough Question Una risposta ad una domanda difficile By Serge Kahili King Traduzione a cura di Josaya http://www.josaya.com/ Un certo numero di persone nel corso degli anni mi hanno chiesto

Dettagli

IMPARARE AD ESSER PIÙ MOTIVATO IN OGNI SITUAZIONE

IMPARARE AD ESSER PIÙ MOTIVATO IN OGNI SITUAZIONE IMPARARE AD ESSER PIÙ MOTIVATO IN OGNI SITUAZIONE di Claudio Belotti Self Help. Allenamenti mentali da leggere in 60 minuti Copyright 2012 Good Mood ISBN 978-88-6277-426-0 Introduzione... 4 COME ESSERE

Dettagli

CURSOS AVE CON TUTOR

CURSOS AVE CON TUTOR CURSOS AVE CON TUTOR DOMANDE PIÙ FREQUENTI (FAQ) A che ora ed in quali giorni sono fissate le lezioni? Dal momento in cui riceverai le password di accesso al corso sei libero di entrare quando (24/24)

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD

IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD CHIARA DE CANDIA chiaradecandia@libero.it 1 IL CONCETTO DI SE È la rappresentazione delle proprie caratteristiche e capacità in relazione

Dettagli

unità 27: aiutarsi lezione 53: mi dai una mano?

unità 27: aiutarsi lezione 53: mi dai una mano? unità 27: aiutarsi lezione 53: mi dai una mano? 1. Sofia ha appena ricevuto un e-mail con questo titolo: Se mi dai una mano, arrivo! Secondo te, di che cosa parla il messaggio? Discutine con un compagno.

Dettagli

IL PROBLEM SOLVING. Problem solving 1

IL PROBLEM SOLVING. Problem solving 1 IL PROBLEM SOLVING Di norma mio padre si alzava presto. Al mattino scendeva da solo, si sedeva e beveva il caffè prima che il resto della famiglia si svegliasse. Quelle erano le ore in cui pensava, era

Dettagli

HDR. Come costruire. n e t w o r k. un Organizzazione. di Network Marketing. di successo. Parte I. m a n u a l e o p e r a t i v o

HDR. Come costruire. n e t w o r k. un Organizzazione. di Network Marketing. di successo. Parte I. m a n u a l e o p e r a t i v o HDR n e t w o r k Come costruire un Organizzazione di Network Marketing di successo Parte I m a n u a l e o p e r a t i v o M a t e r i a l e a d u s o e s c l u s i v o D e i Co P a r t n e r H D R SOMMARIO

Dettagli

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ ΤΕΛΙΚΕΣ ΕΝΙΑΙΕΣ ΓΡΑΠΤΕΣ ΕΞΕΤΑΣΕΙΣ ΣΧΟΛΙΚΗ ΧΡΟΝΙΑ: 2014-2015 Μάθημα: Ιταλικά Επίπεδο: Ε1 Διάρκεια: 2 ώρες Υπογραφή

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

Il pomeriggio dello studente dislessico alle superiori: il ragazzo, la famiglia, lo studio, i compiti

Il pomeriggio dello studente dislessico alle superiori: il ragazzo, la famiglia, lo studio, i compiti Il pomeriggio dello studente dislessico alle superiori: il ragazzo, la famiglia, lo studio, i compiti Relatore: Prof.ssa Chiara Frassineti, genitore e insegnante Il rapporto tra genitori e ragazzo (studente)

Dettagli

WEBCONFERENCE. La lezione a casa

WEBCONFERENCE. La lezione a casa WEBCONFERENCE La lezione a casa Fabio Biscaro @ www.oggiimparoio.it capovolgereibes.net 2 Valutazione dei video (1) 1. Video corti 2. Focus su un unico argomento 3. Essere chiari e non dare nulla per scontato

Dettagli

Il successo sin dai primi passi. Consigli per il vostro colloquio di presentazione. Adecco Career

Il successo sin dai primi passi. Consigli per il vostro colloquio di presentazione. Adecco Career Il successo sin dai primi passi Consigli per il vostro colloquio di presentazione Adecco Career Adecco: al vostro fianco per la vostra carriera. Da oltre 50 anni Adecco opera nei servizi del personale

Dettagli

GLI OGRIN. Eh, sì, lo sappiamo: gli Ogrin sono semplici, ma ci vuole un po di tempo per spiegare il loro funzionamento!

GLI OGRIN. Eh, sì, lo sappiamo: gli Ogrin sono semplici, ma ci vuole un po di tempo per spiegare il loro funzionamento! GLI OGRIN Il sistema di Punti scambiabili nei servizi ANKAMA Eh, sì, lo sappiamo: gli Ogrin sono semplici, ma ci vuole un po di tempo per spiegare il loro funzionamento! Si tratta, in primo luogo, di un

Dettagli

Intervista a Gabriela Stellutti, studentessa di italiano presso la Facoltà di Lettere dell Università di São Paulo (FFLCH USP).

Intervista a Gabriela Stellutti, studentessa di italiano presso la Facoltà di Lettere dell Università di São Paulo (FFLCH USP). In questa lezione abbiamo ricevuto Gabriella Stellutti che ci ha parlato delle difficoltà di uno studente brasiliano che studia l italiano in Brasile. Vi consiglio di seguire l intervista senza le didascalie

Dettagli

Alberto Bartoli Presidente Corso di Studi Ingegneria Informatica Coordinatore Dottorato di Ricerca Ingegneria dell Informazione

Alberto Bartoli Presidente Corso di Studi Ingegneria Informatica Coordinatore Dottorato di Ricerca Ingegneria dell Informazione Alberto Bartoli Presidente Corso di Studi Ingegneria Informatica Coordinatore Dottorato di Ricerca Ingegneria dell Informazione Dipartimento di Elettrotecnica, Elettronica, Informatica Università di Trieste

Dettagli

Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche

Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche Strumenti per la didattica, l educazione, la riabilitazione, il recupero e il sostegno Collana diretta da Dario Ianes Rossana Colli e Cosetta Zanotti Giro,

Dettagli

1 Decidi come finisce la frase.

1 Decidi come finisce la frase. No mamma no A1/A2 anno di produzione: 1993 durata: 18 genere: commedia regia: Cecilia Calvi sceneggiatura: Cecilia Calvi fotografia: Franco Lecca montaggio: Valentina Migliaccio interpreti: Isa Barsizza,

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Questa lettera informativa è quindi dedicata a tutti gli imprenditori che vogliono aumentare le vendite della loro azienda.

Questa lettera informativa è quindi dedicata a tutti gli imprenditori che vogliono aumentare le vendite della loro azienda. [D q Una delle domande più frequenti è: Cosa può fare la mia azienda per generare più richieste, avere più clienti e aumentare le vendite? Quasi tutte le aziende, anche le più piccole, oggi investono in

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Attivita` culturali e Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 scuola@unicef.it pubblicazioni@unicef.it

Dettagli

LA PROGETTAZIONE Come fare un progetto. LA PROGETTAZIONE Come fare un progetto

LA PROGETTAZIONE Come fare un progetto. LA PROGETTAZIONE Come fare un progetto LA PROGETTAZIONE 1 LA PROGETTAZIONE Oggi il raggiungimento di un obiettivo passa per la predisposizione di un progetto. Dal mercato al terzo settore passando per lo Stato: aziende, imprese, organizzazioni,

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

L ARTE DI VINCERE AL FANTACALCIO

L ARTE DI VINCERE AL FANTACALCIO Matteo Freddi L ARTE DI VINCERE AL FANTACALCIO Youcanprint Self-Publishing Titolo L arte di vincere al fantacalcio Autore Matteo Freddi Immagine di copertina a cura dell Autore ISBN 978-88-91122-07-0 Tutti

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA?

L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA? dott.ssa Anna Campiotti Marazza (appunti non rivisti dall autrice; sottotitoli aggiunti dal redattore) L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA? primo incontro del ciclo Il rischio di educare organizzato

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

LAVORO DI GRUPPO. Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali

LAVORO DI GRUPPO. Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali LAVORO DI GRUPPO Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali Esistono molti manuali e teorie sulla costituzione di gruppi e sull efficacia del lavoro di gruppo. Un coordinatore dovrebbe tenere

Dettagli

COME POSSO AIUTARE UNA DONNA CHE SUBISCE VIOLENZA.

COME POSSO AIUTARE UNA DONNA CHE SUBISCE VIOLENZA. COME POSSO AIUTARE UNA DONNA CHE SUBISCE VIOLENZA. Avere il sospetto o essere a conoscenza che una donna che conosciamo è vittima di violenza da parte del compagno/marito/amante/fidanzato (violenza intrafamiliare)

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

IO NE PARLO. DIARIO DELLA TERAPIA per annotare i farmaci e i progressi

IO NE PARLO. DIARIO DELLA TERAPIA per annotare i farmaci e i progressi AR IO NE PARLO DIARIO DELLA TERAPIA per annotare i farmaci e i progressi Ti aiuta a tenere sotto controllo la tua artrite reumatoide e a trarre il massimo beneficio dalla terapia Visita www.arioneparlo.it

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

Clienti davvero fedeli ecco come fare

Clienti davvero fedeli ecco come fare Clienti davvero fedeli ecco come fare Che avere clienti fedeli sia un balsamo per i risultati aziendali nessuno lo mette in dubbio. Il problema è che la fedeltà dei clienti, soprattutto quelli migliori,

Dettagli

I Valori del Manifesto Agile sono direttamente applicabili a Scrum:!

I Valori del Manifesto Agile sono direttamente applicabili a Scrum:! Scrum descrizione I Principi di Scrum I Valori dal Manifesto Agile Scrum è il framework Agile più noto. E la sorgente di molte delle idee che si trovano oggi nei Principi e nei Valori del Manifesto Agile,

Dettagli

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Crescere un bambino Indaco o Cristallo è un privilegio speciale in questo momento di turbolenze e cambiamenti. Come genitori, state contribuendo

Dettagli

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94 DAL MEDICO A: Buongiorno, dottore. B: Buongiorno. A: Sono il signor El Assani. Lei è il dottor Cannavale? B: Si, piacere. Sono il dottor Cannavale. A: Dottore, da qualche giorno non mi sento bene. B: Che

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di BORGORICCO SUGGERIMENTI PER LA COMPILAZIONE DEL P.D.P. PER ALUNNI CON DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di BORGORICCO SUGGERIMENTI PER LA COMPILAZIONE DEL P.D.P. PER ALUNNI CON DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO SUGGERIMENTI PER LA COMPILAZIONE DEL P.D.P. PER ALUNNI CON DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO Il documento va compilato in forma digitale per poter ampliare gli spazi dello schema (ove necessario) e togliere

Dettagli

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE 66 Bologna, 11 febbraio 2015 MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE Per dare feste non serve sempre un motivo. Ma quelle di Meglio Così, il ciclo di eventi che si terrà a Bologna tra febbraio

Dettagli

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato L amicizia tra uomo e donna. Questo tipo di relazione può esistere? Che rischi comporta?quali sono invece i lati positivi? L amicizia tra uomini e donne è possibile solo in età giovanile o anche dopo?

Dettagli

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS MA IL CIELO È SEMPRE PIÙ BLU di Rino Gaetano Didattizzazione di Greta Mazzocato Univerisità Ca Foscari di Venezia Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano

Dettagli

Tip #2: Come siriconosceun leader?

Tip #2: Come siriconosceun leader? Un saluto alla Federazione Italiana Tennis, all Istituto Superiore di Formazione e a tutti gli insegnanti che saranno presenti al SimposioInternazionalechesiterràilprossimo10 maggio al ForoItalico. Durante

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

"Ogni persona, indipendentemente dal grado di. disabilità, ha il diritto fondamentale di influenzare

Ogni persona, indipendentemente dal grado di. disabilità, ha il diritto fondamentale di influenzare "Ogni persona, indipendentemente dal grado di disabilità, ha il diritto fondamentale di influenzare mediante la comunicazione le condizioni della sua vita". Questo è l'incipit della Carta dei Diritti della

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali LA RICERCA DI DIO Gradi della fede in Dio La maggior parte delle persone non sospetta nemmeno la reale esistenza di Dio, e naturalmente non s interessa molto a Dio. Ce ne sono altre che, sotto l influsso

Dettagli

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM XXVIII TEMPO ORDINARIO 11 ottobre 2009 VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM Mc 10, 17-30 [In quel tempo], mentre Gesù andava per la strada, un tale gli corse incontro

Dettagli

[moduli operativi di formazione] Ascolto attivo. Tecniche e suggerimenti per migliorare la propria comunicazione con gli altri.

[moduli operativi di formazione] Ascolto attivo. Tecniche e suggerimenti per migliorare la propria comunicazione con gli altri. [moduli operativi di formazione] Ascolto attivo Tecniche e suggerimenti per migliorare la propria comunicazione con gli altri. ASCOLTO ATTIVO Ogni giorno, passiamo il 49% del nostro tempo ascoltando. Ascoltiamo

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

Unità 1. I Numeri Relativi

Unità 1. I Numeri Relativi Unità 1 I Numeri Relativi Allinizio della prima abbiamo introdotto i 0numeri 1 naturali: 2 3 4 5 6... E quattro operazioni basilari per operare con essi + : - : Ci siamo però accorti che la somma e la

Dettagli

Mario Polito IARE: Press - ROMA

Mario Polito IARE: Press - ROMA Mario Polito info@mariopolito.it www.mariopolito.it IMPARARE A STUD IARE: LE TECNICHE DI STUDIO Come sottolineare, prendere appunti, creare schemi e mappe, archiviare Pubblicato dagli Editori Riuniti University

Dettagli

10 passi. verso la salute mentale.

10 passi. verso la salute mentale. 10 passi verso la salute mentale. «La salute mentale riguarda tutti» La maggior parte dei grigionesi sa che il movimento quotidiano e un alimentazione sana favoriscono la salute fisica e che buone condizioni

Dettagli

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi il risparmio, dove lo ora? metto le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi Vademecum del risparmiatore le principali domande emerse da una recente ricerca di mercato 1

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale.

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione - CNR progetto internazionale "La città dei bambini" Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Non mi mancava la memoria o l intelligenza,

Dettagli

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Realizzata da: Commissionata da: 1 INDICE 1. Metodologia della ricerca Pag. 3 2. Genitori e Internet 2.1 L utilizzo del computer e di Internet in famiglia

Dettagli

Carica i tuoi contenuti. Notizie Feed RSS Feed Multipli. Collegamento al tuo Sito Web

Carica i tuoi contenuti. Notizie Feed RSS Feed Multipli. Collegamento al tuo Sito Web Formule a confronto Carica i tuoi contenuti Puoi inserire immagini, creare le tue liste, i tuoi eventi. Gestire il tuo blog e modificare quando e quante volte vuoi tutto ciò che carichi. Notizie Feed RSS

Dettagli

Proteggi la tua faccia

Proteggi la tua faccia Proteggi la tua faccia Tutorial per i minori sull uso sicuro e consapevole di Facebook a cura di Clementina Crocco e Diana Caccavale È come se ogni giorno intingessimo una penna nell inchiostro indelebile

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

GRAMMATICA IL MODO CONGIUNTIVO - 1 Osserva i seguenti esempi:

GRAMMATICA IL MODO CONGIUNTIVO - 1 Osserva i seguenti esempi: GRAMMATICA IL MODO CONGIUNTIVO - 1 Osserva i seguenti esempi: Sono certo che Carlo è in ufficio perché mi ha appena telefonato. So che Maria ha superato brillantemente l esame. L ho appena incontrata nel

Dettagli

Benvenuto nello straordinario mondo del Trading in opzioni!

Benvenuto nello straordinario mondo del Trading in opzioni! TRADING in OPZIONI Benvenuto nello straordinario mondo del Trading in opzioni! Justagoodtrade è il nome di uno yacht che ho visto durante uno dei miei viaggi di formazione sul trading negli USA. Il milionario

Dettagli

Opuscolo per i bambini

Opuscolo per i bambini I bambini hanno dei diritti. E tu, conosci i tuoi diritti? Opuscolo per i bambini Ref. N. Just/2010/DAP3/AG/1059-30-CE-0396518/00-42. Con approvazione e supporto finanziario del Programma della Unione

Dettagli

Trasformazione attivo-passivo

Trasformazione attivo-passivo Trasformazione attivo-passivo E possibile trasformare una frase attiva in passiva quando: 1. il verbo è transitivo 2. il verbo è seguito dal complemento oggetto. Si procede in questo modo: 1. il soggetto

Dettagli

Dall italiano alla logica proposizionale

Dall italiano alla logica proposizionale Rappresentare l italiano in LP Dall italiano alla logica proposizionale Sandro Zucchi 2009-10 In questa lezione, vediamo come fare uso del linguaggio LP per rappresentare frasi dell italiano. Questo ci

Dettagli

Sempre collegato al tuo comfort con evohome

Sempre collegato al tuo comfort con evohome Sempre collegato al tuo comfort con evohome Pag 2 Comfort e controllo Comfort più controllo: proprio quello che puoi aspettarti da evohome Pag. 3 evohome Il sistema intelligente per il riscaldamento a

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

Descrizione della pratica: 1. Identificazione:

Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Istituto scolastico dove si sviluppa la pratica: Al momento attuale (maggio 2008) partecipano al progetto n. 47 plessi di scuola primaria e n. 20 plessi di

Dettagli

una forza creativa si fonda anche sulla capacit di condividere valori e traguardi.

una forza creativa si fonda anche sulla capacit di condividere valori e traguardi. la forza di un idea una forza creativa si fonda anche sulla capacit di condividere valori e traguardi. una forza creativa Comer Group, da gruppo di aziende operanti nel settore della trasmissione di potenza,

Dettagli

Il Testamento di un Commerciante di Mobili

Il Testamento di un Commerciante di Mobili Il Testamento di un Commerciante di Mobili 4 Inter IKEA Systems B.V. 1976-2007 Inter IKEA Systems B.V. 1976-2007 Il Testamento di un Commerciante di Mobili. Piccolo Glossario IKEA 5 Creare una vita quotidiana

Dettagli

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo?

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? In Italia, secondo valutazioni ISTAT, i nonni sono circa undici milioni e cinquecento mila, pari al 33,3% dei cittadini che hanno dai 35 anni in su. Le donne

Dettagli