Igm Times. Lucrezia Rallo. Un viaggio nel passato. In visita a Lione dove fu fondato l ordine delle nostre suore. segue a pag 6

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Igm Times. Lucrezia Rallo. Un viaggio nel passato. In visita a Lione dove fu fondato l ordine delle nostre suore. segue a pag 6"

Transcript

1 N 2 Marzo 2014 Giornalino IGM Times Pagina Ufficiale Quest anno vorrei... di Leonardo Verna Anno nuovo vita nuova dice l adagio, e, quando scocca l'ultima mezzanotte di dicembre, da Roma a Pechino, da New York a Mosca, ovunque si festeggia brindando e augurandosi fortuna e prosperità per l'anno a venire. Puntualmente, non appena riposto lo spumante, nella mente di ognuno si elabora una lista più o meno ardita di buoni propositi, decisioni da prendere, dubbi da sciogliere nei prossimi 12 mesi. Sarà l'ebrezza della festa, ma in quella notte si respira aria di cambiamento, di novità, di definitiva svolta. Ci sono gli sportivi che si iscrivono in palestra, quelli del "quest'anno si comincia la dieta", i salutisti che giurano di smettere di fumare e che poi si limitano al compromesso del "massimo un pacchetto al giorno". C'è chi spera di trovare lavoro, chi vorrebbe cambiarlo e chi invece dedicherebbe più tempo ai suoi hobby o alla famiglia. Ci sono quelli che "quest'anno risparmio per un bel viaggio", ed altri per cui il risparmio è diventato necessario per sopravvivere. C'è chi sogna l'amore, il matrimonio, un figlio; chi dopo tre maschietti vorrebbe una femminuccia e magari un gatto, o meglio un cane che è più di compagnia. Ci sono gli ottimisti del "quest'anno usciamo dalla crisi", "vinciamo lo scudetto", "ritiriamo i militari dalle zone di conflitto" ed i pessimisti che "i Maya hanno sbagliato, la fine del mondo è nel 2014". Dopo un anno probabilmente neanche ricorderemo gran parte di questa lista, di questi propositi destinati a rimanere tali, senza compiersi. 2011, 12, 13, quante promesse infrante! Eppure ogni anno abbiamo ancora la forza di sperare, di sognare dei modi per poterci migliorare, senza rassegnarci alla monotonia del quotidiano. È questa condizione di inappagabili sognatori che ci spinge avanti, a guardare al futuro come una possibilità. E finché sarà così, finché una lista a fine anno ci dirà che il domani può essere un giorno migliore, allora potremo dire di essere ancora vivi. Buon 2014 dalla redazione IGM Times! Nuove idee e tanti progetti in corso per valorizzare il quartiere Fleming e Ponte Milvio Investiamo sulla cultura Il presidente del XV Municipio, Daniele Torquati, intervistato dall IGM Dopo un intensa giornata scolastica ecco la mia prima (e si spera non ultima) intervista. Un'intervista non dedicata ad una persona qualsiasi, ma al presidente del Municipio Fleming, Un viaggio nel passato In visita a Lione dove fu fondato l ordine delle nostre suore Lione, per l Istituto Gesù-Maria, non è una semplice meta turistica, ma l inizio di tutto. Enrica Mordenti segue a pag 6 Alle prese con la genetica Potrebbe risultare singolare e inusuale organizzare un uscita didattica in un ospedale, ma la professoressa di scienze, Maria Ruggeri, ha deciso di far conoscere ai suoi alunni qualcosa in più di genetica molecolare. a pag 7 News di quartiere Cultura, eventi e spettacoli nella Capitale alle pag Tutto Gesù-Maria da pag 6 a 11 Daniele Torquati, il quale si è dimostrato molto disponibile nei confronti del mio istituto. Lucrezia Rallo segue a pag 2 Calcio: Roma e Lazio SPRINT FINALE : Le ultime 12 giornate di Serie A Delegati per un giorno: l Imun un esperienza indimenticabile E il terzo anno che l associazione United Network, con la diretta collaborazione della regione Lazio, organizza a Roma uno dei progetti più formativi ed interessanti a cui noi studenti abbiamo avuto l opportunità di partecipare. Si tratta dell Italian Model United Nations, o meglio, una simulazione di una reale riunione delle Nazioni Unite in lingua inglese, dove ogni studente partecipante, in veste di delegato, rappresenta uno specifico Paese, dai più importanti quali Cina e Russia ai più sconosciuti come Samoa o Palau. Camilla Beraldi segue a pag 4 Intervista a Madre Teresa Il mio sogno nel cassetto è la realizzazione di voi giovani a pag 11 In libreria con Filomena Come un fiore ribelle Un romanzo di Jamie Ford a pag 14 a pag 12

2 2 Primo Piano Le ricette vincenti: cura del territorio e tagli agli sprechi Valorizziamo il quartiere Fleming A tu per tu con Daniele Torquati segue dalla prima INNANZITUTTO ringraziamo il presidente del XV Municipio per aver acconsentito ad essere intervistato. Vista la giovane età dei lettori del nostro giornalino scolastico le rivolgerò domande relative ad argomenti che ci riguardano da vicino. Uno degli aspetti che ci interessa maggiormente è relativo alle aree verdi del quartiere; ve ne sono molte inutilizzate, tra i suoi programmi vi sono iniziative e progetti che prevedono un coinvolgimento dei ragazzi per riattivarle? Certamente, per iniziare vorrei specificare che il nostro è il municipio più verde di Roma, quindi abbiamo l obbligo di curare e valorizzare questi spazi, perché oltre ad essere il più grande municipio verde lo è anche per estensione territoriale. Una delle mie prerogative è anche quella di creare progetti importanti legati alla contribuzione da parte dei cittadini. Per esempio la settimana scorsa il comitato verde Laboro ha pulito il parco di Monte Chiari nei pressi della vostra scuola e ci sono in programmazione altri eventi del genere; questa domenica, infatti, stiamo organizzando insieme al gruppo scout Roma 26 una pulizia del parco di San Godenzo lo scorso sabato 7 dicembre il comitato del Tevere, insieme ad altri comitati ha pulito l'argine del Tevere sotto Ponte Milvio. Viste le numerose sollecitazioni da parte di comitati cittadini, ci poniamo l'obiettivo di istituzionalizzare queste giornate. Siamo colpiti dalla volontà e voglia di collaborazione e abbiamo tutte le carte in regola per fare dei protocolli di impresa che siano più proficui. Ah, quasi dimenticavo, un'altra cosa importante che potete trovare pure sul mio sito "www.danieletorquati.it" è il fatto che ogni scuola avrà il suo spazio verde, spazio che sarà legato alla storia del proprio quartiere. Ponte Milvio La cultura è una parola chiave per noi ragazzi; in un quartiere non possono mancare di certo centri e luoghi nei quali sviluppare non solo attività, ma anche nuove idee e metodi di studio, con i quali stimolare la curiosità e valorizzare risorse e capacità. Lei ha qualche idea al riguardo? In relazione a questo aspetto il municipio è un Daniele Torquati, 29 anni, presidente XV Municipio Roma po indietro; nonostante la grande estensione territoriale abbiamo solo una biblioteca, che è quella di via Delle Galline Bianche; abbiamo di conseguenza l'intenzione di creare dei nuovi centri, non costruendone altri, ma utilizzando e investendo sulle risorse che già abbiamo, purtroppo in disuso. Parlando appunto di biblioteche ha intenzione di aprirne almeno un altra all'interno del quartiere? Al Fleming c'è il "Bibliobus", il quale è poco fornito e per giunta è in attività solo il mercoledì mattina quando noi siamo a scuola... Certo, il Bibliobus è un'attività che è stata istituita molti anni fa e come tale deve essere in qualche modo modificata... Quindi anche su questo particolare caso stiamo ragionando, ma soprattutto elaborando nuove idee e progetti. Il discorso delle biblioteche rientra nel fatto che stiamo pensando di investire sul nostro patrimonio inutilizzato. "Lo sport è salute", nel quartiere non ci sono centri sportivi comunali, non ci sono parchi per gli adolescenti se non all'interno di strutture scolastiche o religiose, cosa ne pensa? Stiamo attraversando un periodo molto difficile per quanto riguarda la crisi economica, io penso che si possa uscire da questo momento solo attraverso la solidarietà dei cittadini e quindi anche grazie alla condivisione di alcuni luoghi di svago e di divertimento che solitamente sono comuni, ma non possono continuare a essere chiusi. A mio parere le scuole dovrebbero rimanere aperte nel pomeriggio ed essere sede di organizzazioni sportive rivolte principalmente ai giovani. Negli ultimi anni la popolazione giovanile è aumentata e secondo i giovani d'oggi il Fleming offre poche opportunità di svago e divertimento, ad esempio non ci sono teatri... A suo parere non sarebbe giusto realizzare progetti

3 3 Primo Piano Daniele Torquati durante un intervento che possano interessare anche noi? La cultura è un pezzo importante del nostro patrimonio, non solo per quanto riguarda il nostro municipio, ma per Roma in generale. Essa è fondamentale, noi cittadini cresciamo solo grazie alla cultura, e sarà lei che ci permetterà di andare avanti nel futuro. Investiamo quindi soprattutto su di essa. Si parla sempre di diminuire la Movida, ecco, noi non abbiamo niente contro i movimenti commerciali, ma abbiamo la volontà e la voglia di far vivere il quartiere anche in modo diverso, quindi attraverso la fruizione dei beni culturali. Come penso sappia, ultimamente un grande numero di giovani tra i 14 e i 17 anni per circolare all'interno del quartiere utilizza mezzi privati, quali macchinette e motorini, spesso creando intralcio alla viabilità a causa dei pochi parcheggi. Come si potrebbe evitare questo grazie all aiuto del Comune? Questa è una delle nostre più grandi difficoltà. Ovviamente i ragazzi come gli adulti prediligono i mezzi privati. Purtroppo non ci sono a disposizione mezzi pubblici che permettano di vivere la città in maniera sostenibile, La cultura è una parte importante del nostro patrimonio su cui bisogna investire perché è fondamentale per la crescita dei cittadini e per il futuro dei giovani quindi il nostro compito è quello di far diventare Roma una città europea da questo punto di vista. Affidarci ai nuovi studi, alle nostre nuove capacità per arrivare al livello delle altre città metropolitane è un obiettivo primario. La parola chiave? Aumentare le linee di trasporto e far prediligere ai ragazzi e agli adulti i mezzi pubblici. Per concludere, vorrei porle una domanda un po impertinente... Ride (ndr.) "Forse ho capito cosa vuole dire..." Il Municipio avrebbe dei fondi per sovvenzionare il nostro giornalino? Non siete l'unico giornalino scolastico che richiede delle sovvenzioni. Come ho detto prima stiamo affrontando un particolare momento nel quale preferiamo dare importanza ad altre priorità, come ad esempio l assistenza ai bambini disabili nelle scuole. Ovviamente se dovessimo trovare dei fondi in più potremmo Rendere Roma una metropoli europea, aumentando le linee di trasporto pubblico che consentano di vivere la città in modo sostenibile di certo pensare di investirli anche su organizzazioni scolastiche come queste. Se nel prossimo bando della cultura ci fosse un progetto, inviterò al bando te, i genitori e la scuola a partecipare. Poi, come credo, viste le domande che mi sono state rivolte, chissà... il vostro giornalino potrebbe essere anche premiato. Lucrezia Rallo

4 4 Primo piano Progetto Imun: si parte Migliaia di studenti coinvolti in un esperienza di vita unica La sede della FAO a Roma, dove si è tenuto uno degli incontri IMUN segue dalla prima CIRCA 140 scuole della regione Lazio hanno aderito a quest edizione del progetto che, rispetto gli anni scorsi, ha raggiunto maggior importanza grazie all ulteriore aggiunta di due scuole internazionali, una proveniente dalla Francia e l altra dalla Turchia. A rappresentare la nostra scuola eravamo circa venti ragazzi, dal primo al quarto anno, accompagnati dalla professoressa Francesca Carboni. In tutto 1400 delegati, divisi in reali commissioni dell Onu, quali FAO, UNESCO, SOCHUM o CCPCJ, ci siamo incontrati al centro di Roma: chi si trovava a Piazza della Pilotta, chi al Campidoglio, chi presso la Camera dei Deputati e chi al quartier generale della FAO. Confrontandosi, discutendo e ragionando insieme, lo scopo della simulazione era quello di scrivere draft resolutions, ovvero risoluzioni, riguardo il topic affrontato nella singola commissione: si poteva trattare del problema della fame del mondo, della censura, dell istruzione dei bambini africani, dell apartheid, della guerra. Il progetto ha avuto la durata di quattro giorni, dal 13 al 16 gennaio: il primo e l ultimo come cerimonia di apertura e di chiusura e i due centrali come vera e propria simulazione, dalle 9 di mattina fino alle 5 del pomeriggio. Durante l ultima giornata del progetto, con la cerimonia di chiusura, è stato inoltre attribuito il premio di best delegate a coloro che avevano lavorato meglio nelle diverse commissioni; nel palco dei vincitori la nostra scuola è stata rappresentata da un ragazzo del secondo liceo scientifico: Sebastian Bonolis. A fine giornata, tutti noi siamo stati entusiasti e soddisfatti di aver avuto la possibilità di partecipare a questa iniziativa grazie alla quale abbiamo imparato e costruito anche nuovi rapporti di amicizia. Camilla Beraldi Roberto Giorgetti e Sebastian Bonolis Sebastian Bonolis riceve il premio come miglior delegato, a destra in vignetta Our first Imun THE United Nations (UN) is an intergovernmental organization established on 24 October 1945 to promote international cooperation. From the 13th to the 16th of January some students from different schools in Rome, and others from Istanbul and Paris, have put themselves in delegates shoes and represented countries from all over the world. We and some of our classmates represented developing countries: South Sudan, Mozambique, the Democratic People s Republic of Korea, Morocco, the Philippines and Rwanda. We were part of the DISEC (Disarmament and International Security Committee) commission, whose aim was to find a resolution to prevent bioterrorism attacks, which is the terrorism involving the intentional release or dissemination of biological

5 5 Primo piano experience at the Fao agents. These agents are bacteria, viruses, or toxins, and may be in a naturally occurring or in a human-modified form. During these three days we gave formal speeches, had debates with other delegates on bioterrorism and tried to create a resolution on this terrible problem. The delegates of our commission were divided into many strategic alliances with different aims, but all finalized to the prevention of attacks. As an example, our states (South Golden opportunities Tre liceali volano a San Francisco UNION Square, San Francisco: 1500 ragazzi dall Italia e dall America riuniti all'hotel Hilton di questa grande città californiana, 1500 ragazzi tra cui noi tre studentesse del secondo liceo classico. In veste di delegati appartenenti a differenti paesi di tutto il globo, noi studenti partecipanti, avevamo lo scopo di simulare una reale seduta dell'assemblea generale delle Nazioni Unite. Arab League, Unesco, Unicef, Fao e molte altre erano le commissioni nelle quali siamo stati smistati, le commissioni dentro le quali abbiamo discusso e collaborato con altri studenti internazionali Sudan and Mozambique) were part of an African Alliance formed by 29 states, trying to find a sponsor to build structures and hospitals and to create a common fund to sustain these aims. At the closing ceremony there were important authorities like president of Regione Lazio Zingaretti : his presence was very important for us because we felt as adults discussing some of the major problems of our era and adults were determinati a scrivere vere e proprie risoluzioni di problemi critici e attuali: le rivoluzioni arabe, il trattamento dei prigionieri, la censura di internet... Non si è però trattato di un viaggio di solo studio e commissioni, oltre all'esperienza formativa dei quattro giorni di conferences abbiamo avuto la possibilità di girare ogni angolo di questa bellissima città californiana. Abbiamo vissuto l'idea di essere uno studente universitario per un giorno presso la prestigiosa università di Berkeley, attraversato il famoso Golden Gate, trascorso una spaventosa, ma interessante giornata listening to us. Last but not least everything ended in an amazing way with the delegates party. It has been a great experience: not only have we improved our English in a different and active way, but we have learnt a lot about what is happening all over the world and we have met a lot of new people. We really hope to be involved in this project again. Francesca Puletti Federica Biasucci alla prigione di Alcatraz e forse rischiato anche un grande pericolo nella foresta di sequoie, dove il nostro pullman è rimasto bloccato proprio sul ciglio di un burrone! Non è poi da dimenticare la sorpresa della "crisi mondiale", organizzata dallo staff del progetto, che ci ha obbligato, tra uno sbadiglio e l'altro, ad alzarci nel pieno della notte per una riunione straordinaria protrattasi fino alle tre di notte. E ovviamente non poteva mancare il regalo di bentornate: 12 ore bloccate presso l'aeroporto di Londra, dove tutti i voli per Roma erano stati cancellati a causa della nebbia. Dopo un viaggio che sembrava non finire più e dopo i continui rinvii dell'orario di partenza c'era chi credeva non saremmo mai tornate a casa, ma una volta scese da quell'aereo, contente di essere finalmente arrivate a Roma sane e salve, eravamo già nostalgiche della magica e affascinante atmosfera americana di San Francisco. Lucrezia Miseri Ludovica Beraldi Raffaella Colletti

6 6 Tutto Gesù-Maria Lione: un viaggio stupefacente Sulle orme di S.Claudine per scoprire l origine della congregazione segue dalla prima PROPRIO qui, a metà del 1800, Santa Claudine Thèvenet ha fondato l ordine delle nostre suore. Tutto parla di lei, a partire dalla splendida cattedrale di Le Fourvier, che accoglie i pellegrini, come una grande mamma. Per noi, Domitilla Boria ed Enrica Mordenti del classico, e Chiara Piccardi dello scientifico, in compagnia di Madre Claudia e della profssa Tombolillo, l inizio è stato il 21 novembre; un viaggio che difficilmente dimenticheremo. Che meraviglia vedere quel grande palazzo, alto e ben curato, che Madre Claudia con tono lieto ci ha comunicato essere la nostra meta. Sembrava tutto così diverso rispetto a come immaginavamo; lo abbiamo capito nella prima riunione, in cui abbiamo scoperto che eravamo le uniche italiane in un gruppo che superava i 70 ragazzi, quasi tutti spagnoli. Questa notizia ci ha lasciato perplesse. Spagnolo? Come faremo a comunicare?. Ma questi ragazzi si sono rivelati socievoli ed eloquenti e non ci hanno lasciato sole neanche un secondo. In conclusione dopo soli tre giorni non solo riuscivamo a parlare lo spagnolo in modo discreto, ma eravamo anche a conoscenza di parole e detti alquanto assurdi. Non sono mancate le figuracce: non è stata una grande idea, da parte nostra, definire il viaggio stupefacente, che, per gli spagnoli, ha tutt altro significato! Tutto questo, però, ci ha molto unito. Dopo una sera avevamo già stretto amicizia con la maggior parte del gruppo. Le giornate successive si sono rivelate più dure e più stancanti del previsto. Grazie agli accompagnatori degli altri gruppi siamo riusciti a girare Lione senza problemi, ripercorrendo le tappe più importanti della vita di Santa Claudine. Ma i veri bei momenti di ogni singola giornata erano rappresentati dalle riunioni di sera, dopo cena, prima di andare a dormire. Tutti insieme, in cerchio, condividevamo i pensieri più profondi, emersi durante la giornata trascorsa nelle attività volte alla riflessione sui temi più importanti per la crescita interiore. Sempre più uniti, ogni secondo che passava. E fra una risata e un commento buffo, riflettevamo su ciò che avevamo imparato durante la mattinata. E assurdo come a volte l apparenza possa condizionare scelte tanto belle. A causa di giudizi affrettati si perdono cose che invece si rivelano esperienze meravigliose. Noi tre, inizialmente tanto scettiche, ci siamo ritrovate a versare lacrime l ultimo giorno di questo splendido viaggio. Abbiamo incontrato persone davvero meravigliose e visitato posti di una bellezza inimmaginabile. Con i saluti si è creata un atmosfera triste di addio, ma nonostante questo siamo risalite sul taxi diretto all aeroporto. E dopo un volo non esattamente piacevole, ci siamo ritrovate nuovamente a Roma, nella vita di sempre, con un ricordo favoloso e un grande magone in gola. Enrica Mordenti

7 7 Tutto Gesù-Maria Laboratorio di genetica Uscita didattica al San Camillo: un occasione per imparare segue dalla prima POTREBBE risultare singolare e inusuale organizzare un uscita didattica in un ospedale, ma la professoressa di scienze, Maria Ruggeri, ha deciso di far conoscere ai suoi studenti qualcosa in più della genetica molecolare. Dopo un estenuante ricerca del padiglione Morgagni, locazione del reparto di Genetica Medica del San Camillo in Roma, gli alunni sono stati accolti con calore e disponibilità dai medici responsabili. Attendendo l arrivo della dott.ssa Cristina Mordenti, esperta di genetica, un medico del settore ha illustrato alle classi un powerpoint riguardante l argomento principale della visita, cioè i cromosomi; è seguita poi una digressione sulle tre famose leggi di Mendel, padre della genetica: la dominanza, la segregazione e l assortimento i n d i p e n d e n t e. Successivamente la biologa Cristina Mordenti ha spiegato con parole tecniche, ma con un linguaggio di facile comprensione, quanta importanza abbia il controllo del liquido amniotico per le donne in gravidanza, avendo come obiettivo quello di capire se il feto abbia problemi di formazione o qualche deficit. La genetista ha ritenuto poi indispensabile e di grande importanza illustrare il modo in cui coltivare le cellule e la loro disposizione in provette. Le sue parole sono state: questa fase è molto importante e necessita di molta attenzione. Per svolgere il tutto devo operare in un ambiente sterile, servendomi di una siringa e prelevando dai vari contenitori solo le cellule per poi metterle in tre provette contenenti altrettanti liquidi diversi; fatto ciò siamo pronti per iniziare a coltivarle. Verranno poi messe in dei recipienti appositi contenenti carbonio e ad una temperatura ottimale di 37, finché non saranno pronte. Dopo questa accurata spiegazione gli alunni sono stati accolti in una stanza nella quale dalla stessa dott.ssa Mordenti e da altre sue colleghe sono state descritte le modalità per poter leggere i cromosomi. La dottoressa ha proseguito dicendo: siamo pronti per la lettura dei cromosomi; essa avviene attraverso uno specifico programma su computer, che ci permette non solo di capire il sesso del futuro nascituro, ma soprattutto di comprendere se ci siano delle anomalie o traslocazioni, cioè un segmento di cromosoma che non si trova al posto giusto. Questo esame è molto importante perché ci fa capire se il nascituro presenta delle patologie, tra cui la sindrome di Down. Studiare argomenti così importanti sui libri è fondamentale per accrescere la preparazione di uno studente, ma poter essere spettatori attivi di esperimenti di tal livello è qualcosa che arricchisce profondamente la formazione di un individuo in età scolare. Ringraziamo vivamente la prof.ssa Ruggeri per averci premesso di vivere un esperienza così formativa. Claudia Ceccomarini Il professore del mese INSEGNARE è un dono che richiede passione, pazienza e metodo. Ogni buon insegnante deve però riuscire a trasmettere l amore per la sua materia. Così come fa ogni giorno, da ormai parecchi anni, la prof.ssa di scienze Maria Ruggeri, in tutte le classi del nostro liceo. La scienza è da sempre una di quelle materie che desta più preoccupazione tra gli studenti; particolarmente interessante, ma altrettanto complicata. Apre gli occhi sulle meraviglie della natura e dell universo, ma al tempo stesso richiede impegno e concentrazione e la sua comprensione può spesso risultare meno agevole rispetto ad altri argomenti. La prof.ssa Ruggeri ne rende però l apprendimento semplice ed intuitivo. Trasmette a noi ragazzi la sua enorme passione grazie all uso di parole semplici ed efficaci senza farsi mai mancare di rispetto e pretendendo dai suoi alunni educazione e concentrazione. E sorprendente come dalle sue minute dimensioni possa scaturire una tale energia. Ascoltandola la classe rimane rapita e viene catapultata in un mondo di molecole, tessuti, cellule ed organuli. La sua disponibilità viene molto apprezzata così come i suoi modi garbati e il sorriso che non abbandona mai il suo volto, ed è per questo che abbiamo ritenuto opportuno dedicarle uno spazio nel nostro giornalino. Alba Romani

8 8 Tutto Gesù-Maria Concerto Musica a colori Sul palcoscenico i maestri del Gesù-Maria in uno spettacolo di grande qualità DOMENICA 26 gennaio presso l'istituto Gesù- Maria, nella familiare cornice dell'auditorium, la scuola "Musica a colori", ha tenuto un concerto, portando sul palco le performances dei suoi maestri.in un'atmosfera composta per lo più dalle famiglie degli studenti, abbiamo assistito ad uno spettacolo di grande qualità. A turno si sono esibiti maestri di importante levatura. Giovani talenti che con straordinaria bravura, professionalità e passione hanno regalato al pubblico un'ora e mezza di suoni, note, voci. Sul palcoscenico un pianoforte, una tastiera, una batteria, una chitarra classica ed una elettrica ed un microfono hanno prodotto melodie classiche, moderne ed anche inusuali. Ha aperto il concerto Monica Ferracuti con il pianoforte classico eseguendo i seguenti brani: F. Chopin : Studio in Do minore op.10 n.12 Rivoluzionario A.H.Babajanian: Elegia J.R. Morton: The Crave G. Rossini: "Tarantella". La pianista Ferracuti, di grande esperienza e abilità, ha fatto scaturire corpose note che hanno riecheggiato con forza in auditorium. A seguire Giuliano Valori al pianoforte ha eseguito brani jazz e blues. Charlie Parker: Billie s Bounces Cole Porter:" Night and day". Grandissima performance del maestro che ha regalato al pubblico momenti di grande intensità. Andrea di Cesare ha poi eseguito con il violino dei brani da lui composti : "Passaggio a nord-ovest" "Christopher". Con semplicità, grande tecnica e passione, il suo violino han prodotto note inaspettate e moderne. Emiliano Maiorani, con la chitarra classica, in formazione con un musicista del gruppo "Evì Evàn" di musica rebetika, ha fatto conoscere ed assaporare tonalità e stile non usuale. La sala in silenzio ha apprezzato suoni e melodie che ricordavano l'antica Grecia, le taverne, la musica popolare. E arriviamo al gran finale. I maestri sono saliti tutti sul palcoscenico. A loro si sono uniti Dario Esposito alla batteria ed Antonella Cilenti "voce". Gli artisti hanno eseguito brani pop rock trascinando un pubblico ormai completamente catturato dalla bravura, dalla semplicità, dal feeling dei maestri. È stato dunque un crescendo che, a malincuore, dopo il bis, è volto al termine. Cos'altro aggiungere se non un grande ringraziamento a chi ha pensato e voluto questo spettacolo: alle Religiose del Gesù-Maria, sempre d i s p o n i b i l i all'accoglienza ed alla promozione di manifestazioni di grande qualità; ai maestri che si sono esibiti e che, al di là della bravura, hanno fatto recepire il concetto che con la volontà, la dedizione, la passione, ognuno di noi può raggiungere grandi obiettivi artistici; alla Direttrice della scuola di Musica a Colori, Anna Maria Tecce, che, con il suo amore per la musica, è riuscita a mettere insieme tanti cuori musicali e a far riempire i nostri di deliziose note. Pieni di tutto questo anche noi pubblico ringraziamo la scuola di musica, che mette a disposizione dei nostri figli grandi artisti. Ringraziamo il gentile spettatore che ci ha inviato l articolo. Conoscere gli strumenti 8 marzo -batteria 22 marzo -chitarra 12 aprile -violino Tutti i laboratori si svolgeranno dalle 10:30 alle 12:00. Il costo è di 12 a bambino. Il numero di posti è limitato. Per prenotazioni e info rivolgersi presso la segreteria di Musica a Colori lun./gio :30 Contattare i n /

9 9 Tutto Gesù-Maria Passeggiando per l antica Roma Gli studenti del I anno di liceo scoprono i monumenti capitolini IL professor Tosti, insegnante di latino, greco e storia, ha programmato delle escursioni nel centro storico della capitale. Il docente ha illustrato agli allievi i celebri monumenti, non solo descrivendo le loro caratteristiche, ma anche raccontando gli aspetti della vita di quell epoca. La prima escursione si è svolta il 14 novembre: abbiamo visitato il Campidoglio, i Fori Imperiali e il Foro Romano. Il Campidoglio detto anche Monte Capitolino, è uno dei sette colli su cui venne fondata Roma. Com è noto, il Campidoglio è ora sede del comune di Roma. Lì abbiamo potuto ammirare la meravigliosa piazza progettata da Michelangelo su cui si erge la statua di Marco Aurelio realizzata in epoca imperiale. Abbiamo inoltre visto il Palazzo Senatorio, il Palazzo Nuovo e il Palazzo dei Conservatori. Il 28 novembre il professore ci ha condotto ad ammirare un'altra zona meravigliosa dell antica Roma: il Palatino. Com è noto esso è uno dei sette colli di Roma. L imperatore Augusto lo scelse come sua dimora; dopo divenne la residenza di numerosi imperatori che vi realizzarono edifici maestosi. Abbiamo poi visitato il Foro Boario e il Tempio Rotondo. Ci siamo poi recati alla chiesa di Santa Maria in Cosmedin: nel suo atrio è collocata la Bocca della Verità: un mascherone di marmo rappresentante un barbaro; come ci ha spiegato il professore, nell antichità era utilizzato come tombino e la sua bocca inghiottiva l acqua piovana. A pochi metri di distanza si trova il Circo Massimo, dedicato alle corse di cavalli nell antica Roma. Lì ci siamo finalmente riposati e rilassati: i ragazzi e il professore hanno giocato una partita a calcio. Il 5 dicembre abbiamo infine visitato l Ara Pacis, un altare dedicato da Augusto alla dea della Pace. Questo monumento rappresenta una delle più significative testimonianze dell'arte augustea e simboleggia la pace e la prosperità raggiunte durante l epoca di Augusto. L altare ha una forma quadrata ed è decorato da fregi che rappresentano scene di vita e mitologia dell antica Roma. Il professor Tosti ci ha affascinato illustrandoci i monumenti e facendoci rivivere quell epoca sfarzosa. Queste escursioni ci hanno entusiasmato in quanto ci hanno permesso di toccare con mano le meraviglie dell antica Roma, non limitandoci ad una conoscenza basata solo sulla lettura dei libri di testo. Francesca Puletti Alla scoperta del Buddhismo La prof.ssa Layla Bules ci guida in un viaggio mirato al dialogo e all incontro A dicembre scorso noi alunni del primo liceo classico e del terzo liceo scientifico siamo andati al Tempio Buddista Zen di Trastevere, con la professoressa di storia e filosofia, Layla Bules ed il professore di latino e greco, Alessio Tosti. Obiettivo? Conoscere più da vicino ed entrare in contatto con una religione a noi sconosciuta, il buddismo. Riguardo a ciò, intervistando la professoressa Layla Bules, alla domanda: Perché questo tipo di progetto e per quale motivo la scelta è stata il buddismo?, la risposta è stata: È un progetto d'incontro, in collaborazione con il centro Astalli, che dura da molto tempo. È importante il dialogo tra culture, tra religioni. Ha poi proseguito: Tutto ciò porta ad un'attenta riflessione su quanto ci sentiamo legati alla nostra cultura. La scelta è ricaduta sul buddismo perché gli alunni avevano piacere di approfondire questa religione. Con questo spirito di condivisione e dopo una "sana" colazione al Mc Donald vicino, siamo stati accolti nel tempio da due monaci, che successivamente abbiamo scoperto essere marito e moglie. Alla nostra domanda: Se siete dei monaci, come potete essere sposati?, la risposta è stata chiara: Il buddismo non è una religione precisa e definita, ma è un insieme di variegate e molteplici interpretazioni, che hanno tutte come fondamento la via del Buddha. Abbiamo trascorso una mattinata intensa, piena di significato; abbiamo espresso opinioni, condiviso idee e pensieri. Siamo andati via con il sorriso, carichi e pieni di energia come se avessimo fatto per tutta la mattinata veri e propri esercizi "yoga" per l'anima... Claudia Ceccomarini

10 10 Tutto Gesù-Maria Il liceo incontra la disabilità Un progetto nato per offrire aiuto e crescere consapevoli LA terra, agglomerato di persone differenti tra loro: buone, cattive, oneste, leali e sleali. La nostra cara terra, piena di persone speciali, non diverse, ma con quel pizzico di spontaneità che nelle persone normali è assente. Persone speciali, non malate, nessuno può giudicare chi sia sano e chi non lo sia; definirle persone malate significa valutare un altro essere dal suo comportamento o stato fisico e colui che sa quale sia la vera natura dell'uomo è solo Dio. La nostra scuola, quest'anno per la prima volta, ha partecipato ad un progetto disabilità, che comprende in tutto 16 incontri, 8 per il classico e altri 8 per lo scientifico, con un incontro finale rivolto ad entrambi i licei. Questo progetto, oltre a testimoniare concreta solidarietà volta a prestare aiuto ad altre persone, principalmente è un attività concepita al fine di venire in contatto con una realtà sconosciuta. Gli incontri si sono svolti in due sedi: Santa Maria della Pietà, nel centro "La Mongolfiera", e a via Vittor Pisani, nel centro "La Tartaruga". Nella prima sede sono presenti persone con maggiori difficoltà fisiche e mentali, mentre nella seconda i diversamente abili sono più autonomi. Questi ragazzi, di ogni età e sesso, sono seguiti da dei responsabili, chiamati operatori, che coordinano il lavoro del giorno e organizzano varie attività riabilitative. Nei centri, noi alunni del Gesù Maria abbiamo aiutato gli operatori a svolgere il programma giornaliero e negli attimi di pausa una bella partita a biliardino non è mai mancata. Mentre noi restavamo nelle sedi fino alle 12:30 i ragazzi diversamente abili rimangono lì anche nel pomeriggio, ma per loro l attività scolastica non è un peso, anzi è un divertimento e un modo come un altro di stare con i propri amici e divertirsi. E stata un'esperienza che ci ha aiutato a capire un altro aspetto della vita, un aspetto che sembra tanto lontano dalle nostra ovattata realtà, ma che comunque esiste e ci ricorda che siamo tutti fratelli figli di un unico Dio. Marco Turchetta Giornata delle scienze: imparare divertendosi Esperimenti in aula insieme agli specializzandi universitari IL 10 gennaio noi alunni delle prime e seconde medie, insieme alle quinte elementari, ci siamo inoltrati in mille esperimenti. Abbiamo imparato il modo di vivere delle api, i segreti della luce, i misteri delle acque e abbiamo fatto molti esperimenti di Archimede. Alcuni di questi ci hanno affascinato in modo particolare, come la stanza della chimica dove abbiamo assistito alla trasformazione di un fiore a causa dell azoto liquido. In un esperimento ci hanno fatto mangiare patatine fumanti di vapore acqueo, e quando parlavamo ci usciva vapore dalla bocca! Poi accendendo un laser blu, vi abbiamo versato sopra del borotalco e in questo modo si è visto il raggio del laser! Oltre alla chimica abbiamo assistito a tante cose, fin troppe per raccontarle! Durante la giornata abbiamo provato diverse emozioni: allegria, perché abbiamo scoperto novità sulla scienza, felicità e anche un po di paura durante gli esperimenti più particolari. Sicuramente non dimenticheremo mai quest esperienza, che ormai è nel nostro cuore. Per noi alunni è stato un modo bellissimo per studiare e capire meglio la scienza, e dobbiamo ringraziare tutti gli studenti universitari venuti per noi che ci hanno fatto capire che lo studio preserva tante sorprese! Alessandra Corigliano Cecilia Pascorella Sara Perico

11 11 Tutto Gesù-Maria L IGM e la società Dante Alighieri: Lecturae Dantis : Divina Commedia Corso di sceneggiatura cinematografica Da molti anni la società Dante Alighieri propone agli studenti delle scuole romane, un progetto di lecturae Dantis, consistente in incontri approfonditi riguardo personaggi femminili presenti nella Divina Commedia, tenuti da studiosi di livello internazionale, nella sede dell associazione Dante Alighieri, a piazza Firenze. Durante le conferenze, accompagnati dalla prof.ssa Imperatori, è emerso quanto le donne siano importanti nella Divina Commedia, e come conferiscano una varietà di La parola a Madre Teresa toni lirici ed etici, necessari alla piena comprensione del capolavoro. In questo panorama, lo studente può approfondire e confrontarsi con queste figure femminili di spicco che sono, da secoli, fonte di ispirazione. La nostra classe ha partecipato attivamente a tali incontri, utili per la piena comprensione del capolavoro e fondamentali per lo sviluppo di un proprio pensiero culturale. Federica Cuomo Gaia Tirabassi La prof.ssa Imperatori, su invito del direttore della società Dante Alighieri, ha proposto alla classe II classico di partecipare al corso di sceneggiatura e scrittura cinematografica. L idea ci ha particolarmente interessato e appassionato. Il laboratorio iniziato ad ottobre terminerà tra qualche giorno, anche se alcuni ragazzi continueranno a studiare e partecipare ai corsi per l interesse trovato nella cinematografia, in particolare nella sceneggiatura. Al termine dei quattro mesi previsti dal corso, ne conseguirà un attestato, riconosciuto anche come credito scolastico, oltre alla possibilità di scrivere alcune pagine di una sceneggiatura con le tecniche apprese durante le lezioni. Questi incontri tenuti nella sede centrale della società a piazza Firenze sono per noi anche momento di svago dopo una giornata scolastica, e costituiscono un esperienza fantastica. Francesco Fontana Chiara Picalarga Pietro Cecchini Il mio sogno nel cassetto siete voi giovani Sono tanti a non sapere ancora come l'attuale vice-preside del liceo Madre Teresa abbia dedicato tutta la sua vita alla formazione dei giovani, così l IGM Times l'ha appositamente intervistata per i suoi lettori. Dove è nata? E' cresciuta in una famiglia numerosa? "Sono nata a Roma e ho un fratello, mentre ho avuto una sorella che è già in paradiso." Quali studi ha conseguito? "Subito dopo il liceo sono entrata nella Congregazione del Gesù-Maria, quindi ho conseguito la laurea in lettere e filosofia all'università." Come ha sentito la chiamata a diventare una religiosa? Ero molto giovane ed avevo un grande desiderio per le missioni, per le terre lontane per i bambini poveri e abbandonati. Quando ho capito che per realizzare questo desiderio c era una sola strada, donarmi interamente al Signore, perché è Lui che ho scelto innanzitutto, ho chiesto di far parte della Congregazione Gesù-Maria che già conoscevo. Dopo è stato quasi scontato dedicare la mia vita ai giovani, alla loro educazione. Da quanto tempo si dedica a questa scuola? "Sono qui da cinquant'anni perché sono sempre rimasta qui". Ha dei sogni nel cassetto che vorrebbe realizzare? "Il mio sogno nel cassetto siete voi giovani, la vostra realizzazione come uomini e come cristiani. Vedo tanti giovani che non riescono ad affermarsi nel mondo del lavoro, questo per me è il dispiacere più grande, perché realizzarsi nella vita significa affermarsi sia dal punto di vista sentimentale, quindi formando una famiglia, sia dal punto di vista lavorativo, svolgendo un attività che dia soddisfazione... Non importa il denaro, ma un lavoro che dia veramente serenità e la possibilità di essere portatori di gioia e di grandi ideali".. Come pensa che siano cambiate le generazioni in questi anni? "Oggi siete più emancipati, avete delle conoscenze in più e viaggiate molto. Se forse prima si diceva "casa e scuola"... oggi invece il mondo è senza confini. Forse è meno viva in voi la consapevolezza che per raggiungere una meta occorre affrontare la fatica dell'impegno quotidiano. Con tutto ciò esiste anche in molti giovani di oggi una consapevolezza di quelle che sono le realtà della vita e delle responsabilità che da essa derivano". Barberina Filippone Thaulero

12 12 Consigli per gli artisti In libreria con Filomena Come un fiore ribelle Dopo il best-seller Il gusto proibito dello zenzero il nuovo romanzo di Jamie Ford DOPO il best-seller mondiale "Il gusto proibito dello zenzero", Jamie Ford, scrittore americano, originario cinese, torna con il nuovo romanzo sentimentale "Come un fiore ribelle". Un libro in lode dell'amore, sentimento vincente su tutto, nonostante gli ostacoli e le negazioni, la solitudine e l'abbandono, i ricordi e la tenera età; una forza indissolubile, capace di sconfiggere anche l'odio più profondo. Siamo a Seattle nei primi anni '30 dove i club, il divertimento e la vita proibita sono i protagonisti di questa grande città. L'orfanotrofio però è l'unico mondo che il piccolo William conosce, nel quale sogna, spera ed immagina una nuova realtà. Ancora avvolto nelle coperte, riesce a sentire le dolci canzoni sussurrategli ogni sera prima di addormentarsi, quando cinque anni prima, poteva ancora vedere gli occhi lucenti di sua madre. Cinque anni prima che le regole prendessero il posto delle carezze, che le dolci melodie fossero abbandonate per lasciare spazio ad urla e preghiere. Ogni giorno era come un altro, il solito cibo, le solite chiacchiere, le solite punizioni, tranne quello. Quello, era un giorno speciale, la data fissata per il compleanno di tutti i bambini dell'istituto e finalmente William in se stesso trovò il coraggio di fare la domanda che da sempre lo soffocava. Dov'era sua madre? La spiegazione era vaga, ma lasciava intuire una risposta che trafiggeva il cuore del piccolo dodicenne cinese: era morta. William per quanto volesse non riusciva a crederci e a fermarsi davanti a quella cruda verità. Sapeva che la donna, la quale l'aveva protetto per tanto tempo, era ancora viva e che da qualche parte lo stava aspettando a braccia aperte. Charlotte, dolce compagna di William, bambina dalla pelle soffice, con lunghi capelli rossi e una grande forza, è l'unica a credergli e insieme decidono di fuggire dall'orfanotrofio per cercare la madre. Ma ad aspettarli c'è un mondo pericoloso e oscuro dal quale bisogna ripararsi con grande coraggio. Tra le strade affollate della grande Seattle William incontra uno sguardo che non ha mai dimenticato. Una giovane cantante cinese si esibisce lasciando penetrare la melodiosa voce nella testa del bambino. Deve scoprire chi è e cosa nasconde. Perché l'amore è tornato in lui, l'amore di una mamma mai dimenticata. Filomena Merola Le medie leggono il capolavoro Hello! We are two Year 8 students. During our English classes we are learning the story of Frankenstein. Frankenstein was written by Mary Shelley. She wrote Frankenstein when she went to Switzerland with her husband and their friend Lord Byron. When she wrote Frankenstein she was influenced by her personal anxieties, nightmares, the memory of her mother s death and her interest in Science and Chemistry. The plot is di Mary Shelley about a Swiss scientist, that manages to create a human being by joining parts selected from corpses. Despite a careful preparation, the result of the experiment was ugly because the monster became a murderer. At the end the monster destroys his creator. We are enjoying the story very much! Michela Bozza Emma Cohen

13 13 Consigli per gli artisti Cinema, che passione La Grande Bellezza Vincitore dell Oscar come miglior film straniero VOTO: 8,5 Luce e ombra, giorno e notte, sono queste le grandi opposizioni che caratterizzano La grande bellezza, film di Paolo Sorrentino. Da una parte la Roma luminosa, con i suoi monumenti e le sue opere d arte famose in tutto il mondo, dall altra la Roma notturna, caratterizzata da feste a base di alcool e di droghe, The Wolf of Wall Street Se si dovesse definire l ultimo film di Martin Scorsese con una sola parola, questa sarebbe eccesso. The Wolf of Wall Street è eccessivo in ogni sua parte, dalla frenetica e turbolenta vita del protagonista fino al controverso carattere dei vari personaggi che gravitano nel mondo di Wall Street. Jordan Belfort (Leonardo Di Caprio) è un abilissimo broker che, rimasto disoccupato dal crollo della borsa del così detto lunedì nero, riesce a fondare con l aiuto del suo amico Donnie Azoff (Jonah Hill) la Stratton Oakmont, una società apparentemente rispettabile, ma in realtà caratterizzata da truffe, corruzione e illegalità, aspetti che permettono al protagonista di diventare milionario. La sua ricchezza lo porta a vivere una vita caratterizzata da droga, sesso, divertimento e viaggi, ma il tutto inizia ad attirare l attenzione di un agente dell FBI The Wolf of Wall Street segna la quinta collaborazione della coppia Scorsese-Di Caprio che in passato ha portato alla creazione di capolavori come The Aviator, The Departed e Shutter Island. L attore italoamericano dove le persone sono attratte esclusivamente dal divertimento senza freni. La grande bellezza racconta la storia di un giornalista e critico di sessantacinque anni, Jep Gambardella(interpretato magistralmente da Toni Servillo), scrittore di un unica opera prima, L apparato umano. La sua vita si muove alla ricerca di una grande bellezza, che lo riconduca a scrivere nuovamente, che gli dia nuova linfa e nuova ispirazione. Ma essa è irraggiungibile. La bellezza, il protagonista la trova solo nei palazzi romani, nelle chiese barocche, e nel volto di una donna amata in età giovanile. La grande bellezza è eterna, ma eterea e sfuggevole, la si può contemplare durante le passeggiate alla luce dell'alba lungo il Tevere, ma per poco tempo. Poi si ritorna alla mondanità, alle feste sfarzose e inutili. Paolo Sorrentino con questo film Candidato a 5 premi Oscar tra cui miglior attore protagonista riesce comunque a regalare una performance eccezionale, a volte toccante, spesso divertente, ma soprattutto convincente. Martin Scorsese sembra invece essersi distaccato dall eleganza e dalla bellezza che caratterizzavano le sue ultime pellicole (come Hugo Cabret), infatti, qui ritorna con una regia grintosa, a volte sporca e frenetica, ma perfetta per la situazione. La sceneggiatura di The Wolf of Wall Street è proprio come il film, ci si trova di tutto, da dialoghi curati e toccanti a banalità divertenti e a volte volgari. Ma ciò che porta al successo la pellicola è il cast: Leonardo Di Caprio, come si è già detto, è eccezionale nel suo ruolo, riesce a convincere e catturare il pubblico nel caotico mondo di Wall Street. Jonah Hill (conosciuto per film come SuperBad ) interpreta il ruolo di Donnie, l accanito compagno di Jordan Belfort, e anche lui riesce molto bene nella sua parte, infatti, crea una perfetta miscela tra commedia e dramma che lo rendono non solo convincente, ma sopratutto interessante come personaggio. Matthew McConaughey, anche se appare solo in riporta il cinema italiano a vincere il premio Oscar come miglior film straniero dopo diciassette anni dalla vittoria de La vita è bella di Roberto Benigni. VOTO: 8 Orso Irace una scena all inizio del film in cui spiega a Jordan Belfort i segreti della carriera da broker, spicca per la sua performance, che rende la sua parte tra le più memorabili della pellicola. Da segnalare l eccezionale montaggio di Thelma Schoonmake e la lodevole fotografia di Rodrigo Prieto. Sebastian Bonolis

14 14 Pagine sportive Roma, lo scudetto è troppo lontano Distacco di undici punti da una Juventus in corsa sfrenata MENO undici punti dalla Juventus. Questo il bilancio della stagione giallorossa fino ad oggi, senza contare che la Roma ha una partita da recuperare. Certamente è un divario impressionante, soprattutto se si considerano i mezzi e le capacità della Juve: una vera e propria corazzata. Sembra ormai improbabile per la Roma riuscire ad agganciare la capolista, ma di certo i capitolini ci proveranno sino alla fine, tentando di sfruttare qualche passo falso della squadra bianconera. Una mentalità vincente quella giallorossa, merito soprattutto del nuovo mister Rudi Garcia, che ha iniettato uno spirito combattivo nei calciatori. Certo, anche la Roma ha dovuto patire momenti negativi, il più recente è il 3-0 subito in favore del Napoli, che ha sancito l'eliminazione della squadra giallorossa dalla Coppa Italia. Tante le critiche subite dalla squadra, volte a sottolineare il deludente risultato e a ridimensionare i giocatori, cancellando troppo in fretta il percorso eccezionale fatto fino a qui. Non bisogna dimenticare che la Roma sta disputando il migliore campionato della sua storia, con 58 punti totalizzati in 25 partite, e detiene il record per la miglior difesa della Serie A e per le dieci vittorie consecutive ad inizio stagione. Solo una fiammante Juventus sta privando i giallorossi della posizione che meriterebbero di occupare, quella in cima alla classifica. E chiaro che il primo obiettivo concreto della Roma dovrà essere quello di consolidare il secondo posto, che permetterebbe l accesso diretto alla Champions, sfruttando magari le eventuali fatiche che l Europa League comporterà per i suoi avversari diretti. Certo, è una competizione meno blasonata rispetto alla Champions, ma sicuramente altrettanto probante. Inoltre, il fatto che la finale quest anno si disputerà a Torino rappresenterà un incentivo in più per le squadre italiane a proseguire fino in fondo al torneo. Ecco perché la Roma dovrà giocare queste ultime tredici partite come se ognuna fosse una finale, a cominciare dalla prossima al San Paolo contro il Napoli, fino ad arrivare allo scontro diretto con la Juventus l 11 maggio. Perché, in fondo, sognare non costa nulla. Maurizio Baldini Una Lazio in ripresa Vince a Firenze e continua la rincorsa al sesto posto. Pesa l eliminazione contro i bulgari del Ludogorets Prosegue il buon cammino della Lazio in campionato con la vittoria di misura contro la Fiorentina all Artemio Franchi di Firenze. I viola, decimati a causa delle squalifiche, perdono 0-1 per la rete firmata in acrobazia da Lorick Cana. Un ottima prestazione quella della squadra bianco-celeste che però appare ancora troppo altalenante e discontinua. Risale ad appena una settimana fa, infatti, la prematura eliminazione dall Europa League a vantaggio dei modesti bulgari del Ludogorets Razgrad, arrivata con tanto di beffa. La squadra messa in campo da Reja ha presentato una doppia personalità: da una parte si è visto un team capace di trovare il goal con semplicità quasi scolastica, dall'altra è emersa un'incapacità di difendere il vantaggio guadagnato. E dire che sembrava essersi tutto risolto dopo la brillante vittoria contro il Sassuolo. Pure in quel caso i bianco-azzurri avevano trovato il goal del 3-2 dopo essere stati raggiunti sul pareggio più volte dai neroverdi. Questa volta però il risultato è stato differente, i bulgari non si sono fatti beffare, per lo più nel proprio stadio, dopo che avevano fatto la partita a Roma. Di conseguenza chi ha più voglia e più fortuna vince, ed ecco che un fortunoso pallonetto supera Marchetti e si insacca in rete, a sancire il definitivo 3-3. Questa eliminazione non gioverà di certo all'ambiente laziale, soprattutto dopo le dure contestazioni rivolte al presidente Claudio Lotito nel corso della gara di campionato contro il Sassuolo. Ecco perché, alla luce di quanto detto, i tre punti conquistati a Firenze potrebbero valere doppio ora che mancano appena dodici giornate alla conclusione del campionato. Alla Lazio attende un duro compito, ciò nonostante le speranze di raggiungere un posto in Europa non si sono ancora spente. Ci sono molte pretendenti al 4 e 5 posto, ma questa squadra, come ha già dimostrato più volte, è abituata a combattere fino alla fine. Luigi Crostelli

15 15 Pagine sportive Alice Becelli racconta la sua grande passione sportiva Equitazione: uno stile di vita Lo sport a livello agonistico richiede molto impegno e tanti sacrifici Ho iniziato a praticare equitazione all'età di quattro anni e dopo ben dieci anni ho capito che, sfortunatamente, molte, troppe persone, pensano che non sia un vero sport. Credono che si riduca a qualche semplice cavalcata e al divertimento che ne consegue. Si sbagliano l equitazione non è un semplice hobby, ed altrettanto riduttivo è definirla uno sport, si tratta piuttosto di uno stile di vita. Svegliarsi alle 5 di mattina per le gare di sabato e tornare tardi la sera non è un divertimento, ma un sacrificio. Se si sceglie, si sceglie. Allontanarsi dalla vita sociale per allenarsi sei ore al giorno non è semplice, anzi è difficilissimo. Rinunciare alle uscite con gli amici, alle feste e a tutto il divertimento dell'essere un adolescente, a volte risulta penoso. Quante volte si vorrebbe evadere e mollare tutto, ma quando si arriva a certi livelli, ci pensi su due volte prima di buttare all'aria il lavoro di un anno e le emozioni provate a fine lavoro. Ad un certo punto senti che è parte di te, non puoi lasciare la tua attuale vita su due piedi: hai faticato per arrivare fino a lì e se fino a quel momento non ti era importato dei giudizi della gente, di chi ti diceva che dovevi mollare perché era faticoso, delle parole dei tuoi insegnanti che ti dicevano di regolarti perché non ce l'avresti fatta a quel passo, allora vuol dire che si trattava davvero di una passione. Puoi essere bravo, anche il migliore, ma senza passione, senza pianti, senza risate, fatica gioia e dolori, non arrivi da nessuna parte. L' unico aspetto negativo di questo sport, è la parte economica. Mantenere un cavallo è molto dispendioso. Le prime persone a pagare al tuo posto sono i tuoi genitori: pagano gare, mantenimento, stivali su misura e anche i più stupidi capricci, che vanno dalla sella nuova ad una giacca da gara. Successivamente arrivano gli sponsor; ti propongono nuovi cavalli, ti finanziano le gare, e tutto ad un unico prezzo: vincere! Spesso capita di avere l'occasione di poter tenere in scuderia cavalli di grandi campioni come Andres Peñalosa, Lucia Vizzini e altri ancora. In effetti il trucco per vincere è poter avere a disposizione cavalli con grandi mezzi, e nel mio caso sono stata fortunata perché ho una gran cavalla, precedente proprietà di Peñalosa. Ma pur avendo grandi mezzi e avendo la consapevolezza di poter vincere su categorie facili, bisogna sempre mantenere un livello di umiltà molto alto e non bisogna mai vantarsi. La maggior parte degli sport, è basata su lavoro e fatica, ma l'equitazione, ha un unico e principale valore: l'umiltà. Alice Becelli

16 16 La redazione di Pagina Ufficiale Responsabile progetto Prof.ssa Angela La Rocca Capo Redattore Leonardo Verna Redattori informative scuola Camilla Beraldi Enrica Mordenti Alba Romani Claudia Ceccomarini Francesca Puletti Chiara Picalarga Pietro Cecchini Francesco Fontana Madalina Moise Federica Cuomo Gaia Tirabassi Alessandra Corigliano Cecilia Pascorella Sara Perico Marco Turchetta Federico Giorgetti Barberina Filippone- Thaulero Redattori attualità Lucrezia Rallo Camilla Beraldi Ludovica Beraldi Lucrezia Miseri Raffaella Colletti Federica Biasucci Redattori attività culturali Filomena Merola Sebastian Bonolis Orso Irace Emma Cohen Michela Bozza Redattori sport Luigi Crostelli Maurizio Baldini Alice Becelli Fotografi / Vignettista Alice Becelli Giulia Cardelli Catherine Ciminà Aprile 5-6 Sabato/Domenica Aprile 9 Mercoledì Aprile 10 Giovedì Aprile 12 Sabato Aprile 14 Lunedì Aprile 15 Martedì Maggio 18 Domenica Teatro: Genitori allo sbaraglio presso l auditorium del Gesù-Maria Colloqui biennio classico e scientifico Colloqui triennio classico e scientifico Giornata della donazione del sangue Ematos Colloqui scuole medie con i genitori corsi A e B Colloqui scuole medie con i genitori corsi C e D Festa famiglia della POSTA DEL GIORNALINO: lasciate i vostri consigli in anonimo nella cassetta all ingresso della scuola, i migliori verranno pubblicati!

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

Livello CILS A2 Modulo bambini

Livello CILS A2 Modulo bambini Livello CILS A2 Modulo bambini MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI

Dettagli

Ogni fatto e personaggio è puramente casuale, nomi e cognomi sono puramente di fantasia e quindi non riconducibili alla realtà, anche il racconto è

Ogni fatto e personaggio è puramente casuale, nomi e cognomi sono puramente di fantasia e quindi non riconducibili alla realtà, anche il racconto è I fogli bianchi Ogni fatto e personaggio è puramente casuale, nomi e cognomi sono puramente di fantasia e quindi non riconducibili alla realtà, anche il racconto è frutto di immaginazione e non ha nessuna

Dettagli

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript 2013 H I G H E R S C H O O L C E R T I F I C A T E E X A M I N A T I O N Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO:

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Dettato. DEVI SCRIVERE IL TESTO NEL FOGLIO DELL ASCOLTO PROVA N.1 - DETTATO. 2 Ascolto Prova n. 2 Ascolta il testo: è un dialogo tra due ragazzi

Dettagli

un nuovo lavoro 3 Le parole dell attività 2 fanno parte di un dialogo fra due ragazze. Secondo voi, di quale inizio parlano?

un nuovo lavoro 3 Le parole dell attività 2 fanno parte di un dialogo fra due ragazze. Secondo voi, di quale inizio parlano? Per cominciare... 1 Osservate le foto e spiegate, nella vostra lingua, quale inizio è più importante per voi. Perché? una nuova casa un nuovo corso un nuovo lavoro 2 Quali di queste parole conoscete o

Dettagli

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO"G. CAVALCANTI " LIBRIAMOCI Venerdì 31 ottobre 2014!

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADOG. CAVALCANTI  LIBRIAMOCI Venerdì 31 ottobre 2014! SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO"G. CAVALCANTI " LIBRIAMOCI Venerdì 31 ottobre 2014! Giornata della lettura nella scuola Cavalcanti RESPONSABILE DEL PROGETTO: Docente bibliotecaria Donatella Di Nardo ORARIO

Dettagli

Ad A ol o esce c n e t n i t Anno 2008

Ad A ol o esce c n e t n i t Anno 2008 nno 2008 dolescenti Prova di Comprensione della Lettura CELI 1 dolescenti 2008 PRTE PROV DI COMPRENSIONE DELL LETTUR.1 Leggere i messaggi da 1 a 4. Guardare le illustrazioni sotto i messaggi. Solo una

Dettagli

SOS GIOCO! ARTICOLO 31

SOS GIOCO! ARTICOLO 31 ARTICOLO 31 1. Gli Stati parti riconoscono al fanciullo il diritto al riposo ed allo svago, a dedicarsi al gioco e ad attività ricreative proprie della sua età, ed a partecipare liberamente alla vita culturale

Dettagli

..conoscere il Servizio Volontario Europeo

..conoscere il Servizio Volontario Europeo ..conoscere il Servizio Volontario Europeo 1. LʼEDITORIALE 1. LʼEDITORIALE Cari amici, il tempo dell estate è un tempo che chiede necessariamente voglia di leggerezza. Proprio di questa abbiamo bisogno

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Dicembre 2009 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi o messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo.

Dettagli

PROGRAMMA FORMATIVO SCUOLA CALCIO

PROGRAMMA FORMATIVO SCUOLA CALCIO PROGRAMMA FORMATIVO SCUOLA CALCIO COSA E L insieme di attività avviate dall allenatore per formare il ragazzo, attraverso lo sport, ai valori umani e cristiani PARTI COINVOLTE - ALLENATORE RESP. ANNATA

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript 2014 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: Ciao Roberta! Da quanto tempo che non ci vediamo Dove vai?

Dettagli

ANNIVERSARIO IN ARRIVO?

ANNIVERSARIO IN ARRIVO? ANNIVERSARIO IN ARRIVO? Scopri chi può aiutarti a sorprenderla! 1 CON QUESTA GUIDA SCOPRIRAI: > Perché festeggiare un anniversario di nozze > Quali sono le coppie più felici > I momenti che ricorderai

Dettagli

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile Novembre 2011 Nel primo incontro di questo giornalino ognuno di noi ha proposto la sua definizione di lavoro minorile e ha raccontato la sua esperienza. personale.

Dettagli

BENVENUTI ALLA SCUOLA T OSCANA!!!

BENVENUTI ALLA SCUOLA T OSCANA!!! Test your Italian This is the entrance test. Please copy and paste it in a mail and send it to info@scuola-toscana.com Thank you! BENVENUTI ALLA SCUOLA T OSCANA!!! TEST DI INGRESSO Data di inizio del corso...

Dettagli

Briciola e la pulce: recensioni V B scuola Quasimodo

Briciola e la pulce: recensioni V B scuola Quasimodo Briciola e la pulce: recensioni V B scuola Quasimodo Apro gli occhi e mi accorgo si essere sdraiata su un letto. [ ] La prima cosa che mi viene in mente di chiedere è come mi chiamo e quanti anni ho. È

Dettagli

Amore in Paradiso. Capitolo I

Amore in Paradiso. Capitolo I 4 Amore in Paradiso Capitolo I Paradiso. Ufficio dei desideri. Tanti angeli vanno e vengono nella stanza. Arriva un fax. Lo ha mandato qualcuno dalla Terra, un uomo. Quando gli uomini vogliono qualcosa,

Dettagli

http://www.sprachkurse-hochschule.de

http://www.sprachkurse-hochschule.de Lingua: Italiana Livello: A1/A2 1. Buongiorno, sono Sandra, sono di Monaco. (a) Buongiorno, sono Sandra, sono da Monaco. Buongiorno, sono Sandra, sono in Monaco. 2. Mia sorella chiama Kerstin. (a) Mia

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

Segreti e consigli della campionessa Italiana (17 volte) Barbara Rattazzi Presentazione di Sauro Amboni Intervista di Marcella Costato

Segreti e consigli della campionessa Italiana (17 volte) Barbara Rattazzi Presentazione di Sauro Amboni Intervista di Marcella Costato della Maestra Mery Anesa Mery Anesa Segreti e consigli della campionessa Italiana (17 volte) Barbara Rattazzi Presentazione di Sauro Amboni Intervista di Marcella Costato Giugno 2011 Osservazioni e commenti

Dettagli

cercare casa unità 8: una casa nuova lezione 15: 2. Lavora con un compagno. Secondo voi, quale casa va bene per i Carli? Perché?

cercare casa unità 8: una casa nuova lezione 15: 2. Lavora con un compagno. Secondo voi, quale casa va bene per i Carli? Perché? unità 8: una casa nuova lezione 15: cercare casa 2. Lavora con un compagno. Secondo voi, quale casa va bene per i Carli? Perché? palazzo attico 1. Guarda la fotografia e leggi la descrizione. Questa è

Dettagli

Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013

Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013 Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013 Obiettivi: - informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara - dare alcune indicazioni pratiche - suggerire alcuni

Dettagli

L idea dunque di ritrovarsi dei tutori, per di più sconosciuti, anche in vacanza, non era il massimo. Carlo però ci aveva subito tranquillizzati, ci

L idea dunque di ritrovarsi dei tutori, per di più sconosciuti, anche in vacanza, non era il massimo. Carlo però ci aveva subito tranquillizzati, ci CAPITOLO 1 La donna della mia vita Oggi a un matrimonio ho conosciuto una donna fantastica, speciale. Vive a Palermo, ma appena se ne sente la cadenza, adora gli animali, cani e cavalli soprattutto, ma

Dettagli

RELAZIONE FINALE. http://tileggotiscrivo.jimdo.com. Gallo Alessandra. Classe G3

RELAZIONE FINALE. http://tileggotiscrivo.jimdo.com. Gallo Alessandra. Classe G3 RELAZIONE FINALE http://tileggotiscrivo.jimdo.com Gallo Alessandra Classe G3 1 Politecnico di Milano, Diploma on line di didattica assistita dalle nuove tecnologie Anno Accademico 2011-2012 UN SITO PER

Dettagli

Questa è la nostra vita un figlio a tutti i costi.

Questa è la nostra vita un figlio a tutti i costi. Questa è la nostra vita un figlio a tutti i costi. Una sera, dopo aver messo a letto mio figlio, stanca dopo una giornata molto impegnata, ho deciso di andare a letto presto, ma non riuscivo ad addormentarmi,

Dettagli

Via Belzoni 80 Via Belzoni 80 35121 Padova 35121 Padova tel +39 049 8278464 tel +39 049 8278458 fax +39 049 8278451 fax +39 049 8278451

Via Belzoni 80 Via Belzoni 80 35121 Padova 35121 Padova tel +39 049 8278464 tel +39 049 8278458 fax +39 049 8278451 fax +39 049 8278451 La.R.I.O.S. Laboratorio di Ricerca ed Intervento per l Orientamento alle Scelte DPSS Dipartimento di Psicologia dello Sviluppo e della Socializzazione Centro di Ateneo di Servizi e Ricerca per la Disabilità,

Dettagli

Alcuni studenti raccontano.

Alcuni studenti raccontano. Alcuni studenti raccontano. Soggiorno a Londra di Valentina Tornesi III B Il giorno 19 settembre 2010 noi, alcuni alunni della mia Scuola Media di San Francesco, e quattro nostri professori siamo partiti

Dettagli

Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo.

Concorso La Fiorentina che vorrei. Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Mi chiamo Chiara abito a Sesto Fiorentino e per iniziare voglio fare una premessa. Io di calcio ci capisco

Dettagli

CONCORSO : REGOLIAMOCI

CONCORSO : REGOLIAMOCI CONCORSO : REGOLIAMOCI Per studenti tra gli 8 e i 13 anni. Sceneggiatura film : IL SOLE I.C. Marino S. Rosa Napoli Classe II E IL SOLE Nella reception di una clinica molto famosa Christian che ha subito

Dettagli

PROGETTI PER IL FUTURO

PROGETTI PER IL FUTURO PROGETTI PER IL FUTURO 77 LA NOSTRA ANTOLOGIA La mia vita la vivo io Oggi mi sento integrato molto bene qui perché ho perso le paure che avevo, ho cambiato molti pensieri: adesso non ho più paura di quello

Dettagli

«Vado e tornerò da voi.»

«Vado e tornerò da voi.» sito internet: www.chiesasanbenedetto.it e-mail: info@chiesasanbenedetto.it 5 maggio 2013 Liturgia delle ore della Seconda Settimana Sesta Domenica di Pasqua/c Giornata di sensibilizzazione per l 8xmille

Dettagli

IL SEGRETO PER FARE I SOLDI Scritto da Sharon di Giovanbattista

IL SEGRETO PER FARE I SOLDI Scritto da Sharon di Giovanbattista IL SEGRETO PER FARE I SOLDI Scritto da Sharon di Giovanbattista Premessa Per lungo tempo ho cercato delle risposte, le ho cercate in tutte le persone che mi erano e mi sono vicine, ho guardato fissa nei

Dettagli

PROGETTO MUSICA e TEATRO. La storia del Natale

PROGETTO MUSICA e TEATRO. La storia del Natale PROGETTO MUSICA e TEATRO La storia del Natale Il Progetto Musica e Teatro per l anno scolastico 2014/2015 è nato dalla decisione di tutti gli insegnanti del plesso di voler proseguire nel potenziamento

Dettagli

Una guida per avviare il tuo business e guadagnare online. chi non ha un lavoro, è precario, è in condizioni economiche difficili

Una guida per avviare il tuo business e guadagnare online. chi non ha un lavoro, è precario, è in condizioni economiche difficili COME PARTIRE Una guida per avviare il tuo business e guadagnare online Questo report si pone l obiettivo di dare una concreta speranza a chi non ha un lavoro, è precario, è in condizioni economiche difficili

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

Dimmi che è solo un sogno!

Dimmi che è solo un sogno! Mariuccia FADDA Istituto Tecnico Commerciale G. Dessì, classe 4 a E Dimmi che è solo un sogno! Tutto è iniziato con uno stupido intervento alla gamba, in quello stupido ospedale, con quello stupido errore

Dettagli

Corso ITALIANO Prof.ssa S. DOTTI Liv. 3

Corso ITALIANO Prof.ssa S. DOTTI Liv. 3 24 CHE invariabile senza preposizioni PRONOMI RELATIVI CHE = Il quale - i quali masch. La quale -le quali femm. Es. Le persone, che vedi, sono i miei amici = Le persone, le quali vedi, sono i miei amici

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

MESSAGGIO DEL SANTO PADRE BENEDETTO XVI PER LA XLVI GIORNATA MONDIALE DELLE COMUNICAZIONI SOCIALI

MESSAGGIO DEL SANTO PADRE BENEDETTO XVI PER LA XLVI GIORNATA MONDIALE DELLE COMUNICAZIONI SOCIALI MESSAGGIO DEL SANTO PADRE BENEDETTO XVI PER LA XLVI GIORNATA MONDIALE DELLE COMUNICAZIONI SOCIALI Silenzio e Parola: cammino di evangelizzazione Cari fratelli e sorelle, all avvicinarsi della Giornata

Dettagli

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 CLAUDIO BELOTTI LA VITA COME TU LA VUOI La belotti1.indd vita come tu 2 la vuoi_testo intero.indd 3 23/05/11 10/06/11 14.02 15:35 la vita come tu la vuoi Proprietà Letteraria

Dettagli

Lucio Battisti - E penso a te

Lucio Battisti - E penso a te Lucio Battisti - E penso a te Contenuti: lessico, tempo presente indicativo. Livello QCER: A2/ B1 (consolidamento presente indicativo) Tempo: 1h, 10' Sicuramente il periodo degli anni Settanta è per l'italia

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. (Section I Listening and Responding) Transcript

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. (Section I Listening and Responding) Transcript 2014 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: Ciao, Flavia. Mi sono divertito moltissimo sabato

Dettagli

Bianca Maria Toccagni Insegnante Scuola Elementare La Roccia SPORT, GIOCO E FAIR PLAY NELLA SCUOLA ELEMENTARE

Bianca Maria Toccagni Insegnante Scuola Elementare La Roccia SPORT, GIOCO E FAIR PLAY NELLA SCUOLA ELEMENTARE Bianca Maria Toccagni Insegnante Scuola Elementare La Roccia SPORT, GIOCO E FAIR PLAY NELLA SCUOLA ELEMENTARE Saluti alle autorità Presidente dott. Silvagni Segretario di stato alla cultura Segretario

Dettagli

Italian Beginners (Section I Listening) Transcript

Italian Beginners (Section I Listening) Transcript 2013 H I G H E R S C H O O L C E R T I F I C A T E E X A M I N A T I O N Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MARINO: RENATA: MARINO: RENATA: MARINO: RENATA: Ciao Renata.

Dettagli

COLLANA VITAE. A Maria per quel dieci che ha portato a qualcosa di buono

COLLANA VITAE. A Maria per quel dieci che ha portato a qualcosa di buono COLLANA VITAE A Maria per quel dieci che ha portato a qualcosa di buono Serena Milano HO SCELTO DI GUARIRE Un viaggio dal Cancro alla Rinascita attraverso le chiavi della Metamedicina, della Psicologia,

Dettagli

Claudio Baglioni A modo mio

Claudio Baglioni A modo mio Claudio Baglioni A modo mio Contenuti: revisione passato prossimo, lessico, espressioni italiane. Livello QCER: B1 Tempo: 2 h Claudio Baglioni è un grande cantautore italiano, è nato a Roma il 16 maggio

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

Grazie al percorso di intercultura attraverso:libri,foto,film e cari incontri,con persone che si occupano di questo importante argomento ho capito

Grazie al percorso di intercultura attraverso:libri,foto,film e cari incontri,con persone che si occupano di questo importante argomento ho capito Grazie al percorso di intercultura attraverso:libri,foto,film e cari incontri,con persone che si occupano di questo importante argomento ho capito che la globalizzazione ha degli effetti positivi per il

Dettagli

Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace!

Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace! LA NOSTRA Parrocchia S.Maria di Lourdes VOCE MILANO - via Induno,12 - via Monviso 25 DICEMBRE 2OO5 Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace! Vi lascio in pace, vi

Dettagli

CULTURA ITALIANA. (5 minuti di proiezione del film)

CULTURA ITALIANA. (5 minuti di proiezione del film) CULTURA ITALIANA Introduzione Bologna è una città medievale, dove la bellezza è nascosta, bisogna scoprirla. Ma ha anche dei segreti, per esempio la qualità della cucina. Il tortellino è il principe della

Dettagli

La vita di Madre Teresa Gabrieli

La vita di Madre Teresa Gabrieli La vita di Madre Teresa Gabrieli 2 Centro Studi Suore delle Poverelle Testo di Romina Guercio 2007 La vita di Madre Teresa Gabrieli Note per l animatrice Teresa Gabrieli è nata a Bergamo il 13 settembre

Dettagli

Sperimentazione tratta dalla tesi di Gaia Olivero dal titolo:

Sperimentazione tratta dalla tesi di Gaia Olivero dal titolo: Sperimentazione tratta dalla tesi di Gaia Olivero dal titolo: ACCESSO AI CODICI MATEMATICI NELLA SCUOLA DELL INFANZIA ATTRAVERSO UNA DIDATTICA INCLUSIVA CENTRATA SUCAMPI DI ESPERIENZA E GIOCO. Anno accademico

Dettagli

Paola, Diario dal Cameroon

Paola, Diario dal Cameroon Paola, Diario dal Cameroon Ciao, sono Paola, una ragazza di 21 anni che ha trascorso uno dei mesi più belli della sua vita in Camerun. Un mese di volontariato in un paese straniero può spaventare tanto,

Dettagli

C eraunavoltaunpaiodicalzini

C eraunavoltaunpaiodicalzini C eraunavoltaunpaiodicalzini C era una volta un paio di calzini. Marta e Paolo erano i nomi di questi due calzini. Si erano conosciuti, innamorati e litigati per anni. Ora abitavano in via Cassetto n.

Dettagli

Conosciamoci giocando

Conosciamoci giocando Primi incontri GIANNI FRIGERIO Conosciamoci giocando Alla ripresa del catechismo il primo obiettivo è quello di favorire nei ragazzi la reciproca conoscenza e di aiutarli a fare gruppo. Vi presentiamo

Dettagli

I ragazzi della Parrocchia di San Giovanni Battista. Musical

I ragazzi della Parrocchia di San Giovanni Battista. Musical Rimini, Centro Tarkosvkij - 31 ottobre e 1 novembre 2007 I ragazzi della Parrocchia di San Giovanni Battista presentano Musical Regia di Christine Joan in collaborazione con Don Alessandro Zavattini e

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

Intervista telematica a Sonia Grineva

Intervista telematica a Sonia Grineva BTA Bollettino Telematico dell'arte ISSN 1127-4883 Fondato nel 1994 Plurisettimanale Reg. Trib. di Roma n. 300/2000 dell'11 Luglio 2000 1 Gennaio 2010, n. 549 http://www.bta.it/txt/a0/05/bta00549.html

Dettagli

CONVERSAZIONE CLINICA. Classe VA

CONVERSAZIONE CLINICA. Classe VA CONVERSAZIONE CLINICA Classe VA 1) Che cosa ti fa venire in mente la parola ''volontariato''? -Una persona che aiuta qualcuno in difficoltà. (Vittoria) -Una persona che si offre per aiutare e stare con

Dettagli

Le storie di. Alcuni 2011 - Tutti i diritti sono riservati

Le storie di. Alcuni 2011 - Tutti i diritti sono riservati Le storie di Alcuni 2011 - Tutti i diritti sono riservati 1 Un messaggio scontato FIRENZE, IN UN POMERIGGIO D INVERNO. MATILDE È NELLA SUA CAMERA. Uffa! Ma quando finiscono questi compiti? Sono quasi le

Dettagli

La Scuola dell Infanzia

La Scuola dell Infanzia La Scuola dell Infanzia Un ambiente educativo accogliente e stimolante; nel quale sia naturale sviluppare, attraverso esperienze, attività e giochi, alcune competenze di base che strutturino la crescita

Dettagli

Istituto Paritario S. Giuseppe Via Bazzini 10 20131 Milano Anno 17

Istituto Paritario S. Giuseppe Via Bazzini 10 20131 Milano Anno 17 Istituto Paritario S. Giuseppe Via Bazzini 10 20131 Milano Anno 17 Stampato in proprio dicembre 2008 Una lettera catechesi del cardinale Tettamanzi per gustare la gioia del Natale e raccontare la straordinaria

Dettagli

Livello CILS A2 Modulo adolescenti

Livello CILS A2 Modulo adolescenti Livello CILS A2 Modulo adolescenti MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Cosa ti porti a casa?

Cosa ti porti a casa? 8. L o p i n i o n e d e i r a g a z z i e d e l l e r a g a z z e Cosa ti porti a casa? A conclusione dell incontro di restituzione è stato richiesto ai ragazzi di riportare in forma anonima una valutazione

Dettagli

TEST di italiano. Completa con le preposizioni semplici mancanti: Completa il brano con i seguenti pronomi possessivi:

TEST di italiano. Completa con le preposizioni semplici mancanti: Completa il brano con i seguenti pronomi possessivi: TEST di italiano Verifica il tuo livello! Copia e incolla il test, completa le frasi e invialo a info@linguaincorso.com (Non ti preoccupare se non riesci a completare tutti gli esercizi!!!!) Completa con

Dettagli

LA NEWSLETTER DEI RAGAZZI DELL ODA

LA NEWSLETTER DEI RAGAZZI DELL ODA LA NEWSLETTER DEI RAGAZZI DELL ODA Edizione Nr. 5 uscita del 13 febbraio 2015 All interno trovi Curiosità Racconti personali Tante fotografie Le nostre attività Informazioni ed eventi E tanto altro Via

Dettagli

Per ricordare meglio le parole nuove, scrivile e contemporaneamente leggile ad alta voce.

Per ricordare meglio le parole nuove, scrivile e contemporaneamente leggile ad alta voce. Consiglio Per ricordare meglio le parole nuove, scrivile e contemporaneamente leggile ad alta voce. La mia famiglia Federico ci presenta la sua famiglia. Guarda il disegno e completa con i nomi della famiglia.

Dettagli

Il mister, la squadra, i genitori, la società. Mister Roberto Babini descrive il suo ruolo e le sue competenze.

Il mister, la squadra, i genitori, la società. Mister Roberto Babini descrive il suo ruolo e le sue competenze. Il mister, la squadra, i genitori, la società. Mister Roberto Babini descrive il suo ruolo e le sue competenze. Roberto Babini (Allenatore di base con Diploma B UEFA) svolge da 13 anni l attività di allenatore.

Dettagli

Inserto settimanale di scommesse sportive. il sito costantemente aggiornato sul Calcio Napoli. www.pianetazzurro.it QUOTE

Inserto settimanale di scommesse sportive. il sito costantemente aggiornato sul Calcio Napoli. www.pianetazzurro.it QUOTE Inserto settimanale di scommesse sportive www.pianetazzurro.it il sito costantemente aggiornato sul Calcio Napoli QUOTE IL PRONOSTICO L ex centrocampista azzurro si augura però che la squadra di Mazzarri

Dettagli

SEDUTA DEL 15.02.2011: ti racconto la mia esperienza al CCR.

SEDUTA DEL 15.02.2011: ti racconto la mia esperienza al CCR. Se ascolto dimentico, se vedo ricordo, se faccio capisco. (Confucio) Numero 3 SEDUTA DEL 15.02.2011: ti racconto la mia esperienza al CCR. Nell ultima seduta del Consiglio sono state graditissime ospiti

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Vocabolario Scelte corrette.../20 Data...

Vocabolario Scelte corrette.../20 Data... UNITÀ Vocabolario Scelte corrette.../0 Data... Completa il dialogo con le parole: dimmi, ci vediamo, ciao, pronto, ti ringrazio..., Pronto parlo con casa Marini? Sì Marco, sono Andrea che cosa vuoi?...,

Dettagli

LA FAMIGLIA CHE EDUCA

LA FAMIGLIA CHE EDUCA LA FAMIGLIA CHE EDUCA Messaggio alle famiglie - Pasqua 2009 Diocesi di Fano Fossombrone Cagli Pergola L educazione delle virtù umane è alla base dell educazione cristiana Il senso dell autorità La famiglia

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

Ass. di volontariato per portatori di handicap L.go Martiri 2 Agosto- Galliate ( NO) CF 94016410030

Ass. di volontariato per portatori di handicap L.go Martiri 2 Agosto- Galliate ( NO) CF 94016410030 Ass. di volontariato per portatori di handicap L.go Martiri 2 Agosto- Galliate ( NO) CF 94016410030 COPIA OMAGGIO 1 Noi come Voi è un associazione che accoglie tutti i giorni mol ti giovani con disabilità

Dettagli

Laura, 26 anni, di Martinsicuro (TE) è un aspirante sceneggiatrice.

Laura, 26 anni, di Martinsicuro (TE) è un aspirante sceneggiatrice. Laura, 26 anni, di Martinsicuro (TE) è un aspirante sceneggiatrice. Ha una Laurea in Arti visive dello spettacolo. Il cortometraggio da lei scritto Maria Cristina per un soffio non ha fatto parte della

Dettagli

La redazione giornalistica di Oggimedia ha l'incredibile onore e sorpresa di poter intervistare Anna Frank.

La redazione giornalistica di Oggimedia ha l'incredibile onore e sorpresa di poter intervistare Anna Frank. Anna Frank era una ragazza ebrea-tedesca, oggi divenuto simbolo dell'olocausto, ovvero dello sterminio degli Ebrei per mano della Germania nazista e dai suoi alleati ai tempi della seconda guerra mondiale.

Dettagli

Finalità. Sensibilizzare al rispetto di genere per prevenire forme di discriminazione.

Finalità. Sensibilizzare al rispetto di genere per prevenire forme di discriminazione. Finalità. Sensibilizzare al rispetto di genere per prevenire forme di discriminazione. Obiettivi. Suscitare curiosità verso l altro. Indagare sulle diversità e i ruoli. Riconoscere e valorizzare le differenze.

Dettagli

Piera De Giorgi, insieme ad alcune riflessioni di due studenti del Canudo : Simone Ungaro e Tiziano D Ambrosio

Piera De Giorgi, insieme ad alcune riflessioni di due studenti del Canudo : Simone Ungaro e Tiziano D Ambrosio Al termine del progetto Comenius che ha portato a Gioia studenti e docenti provenienti dalla Turchia, si torna tutti alla solita routine, ma con tanti bei ricordi e nuovi amici. Di seguito un breve resoconto

Dettagli

Un incontro significativo con l autore: motivazioni e obiettivi fondamentali per la realizzazione di un progetto di lettura per le scuole

Un incontro significativo con l autore: motivazioni e obiettivi fondamentali per la realizzazione di un progetto di lettura per le scuole Un incontro significativo con l autore: motivazioni e obiettivi fondamentali per la realizzazione di un progetto di lettura per le scuole Mi presento Mi chiamo Lisa Cappellazzo, ho 35 anni e son un insegnante

Dettagli

ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011

ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011 ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011 Μάθημα: Ιταλικά Δπίπεδο: 2 Γιάρκεια: 2 ώρες Ημερομηνία: 23 Μαΐοσ

Dettagli

apre lavora parti parla chiude prende torno vive

apre lavora parti parla chiude prende torno vive 1. Completa con la desinenza della 1 a (io) e della 2 a (tu) persona singolare dei verbi. 1. - Cosa guard...? - Guardo un film di Fellini. 2. - Dove abiti? - Abit... a Milano. 3. - Cosa ascolt...? - Ascolto

Dettagli

La scatola dei pensieri sparsi

La scatola dei pensieri sparsi La scatola dei pensieri sparsi In tutte le classi prime di scuola secondaria e, dunque, non solo in quella sperimentale, e stata proposta la creazione de La scatola dei pensieri sparsi(strumento anonimo).

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

La spiaggia di fiori

La spiaggia di fiori 37 La spiaggia di fiori U na nuova alba stava nascendo e qualcosa di nuovo anche in me. Remai per un po in direzione di quella luce all orizzonte, fino a che l oceano di acqua iniziò pian piano a ritirarsi

Dettagli

Tanti doni bellissimi!

Tanti doni bellissimi! Tanti doni bellissimi! Io sono dono di Dio e sono chiamato per nome. Progetto Educativo Didattico Religioso Anno Scolastico 2015 2016 Premessa Il titolo scelto per la programmazione religiosa 2015 2016

Dettagli

Questa non è una lezione

Questa non è una lezione Questa non è una lezione Sono appunti, idee su Internet tra rischi e opportunità. Che vuol dire non dobbiamo stare a guardare? È il Web 2.0... i cui attori siete voi Chi vi ha insegnato ad attraversare

Dettagli

L arte del caffè. un caffè con gli amici per rilassarci e passare il tempo a chiacchierare e con il rituale del caffè il tempo (dilatarsi)

L arte del caffè. un caffè con gli amici per rilassarci e passare il tempo a chiacchierare e con il rituale del caffè il tempo (dilatarsi) Test di controllo (Unità 6-10) Hai fatto progressi? Controlla. Ogni esercizio ripete uno o più argomenti grammaticali, se raggiungi più della metà del totale: BRAVO! In caso contrario ripeti l'argomento

Dettagli

LA MIA VENEZIA Reportage di un viaggio con la mia classe

LA MIA VENEZIA Reportage di un viaggio con la mia classe LA MIA VENEZIA Reportage di un viaggio con la mia classe Nei giorni 11 e 12 aprile sono andata in gita scolastica a Venezia. Prima di questo viaggio, nel mio immaginario, Venezia era una città triste,

Dettagli

Con Lola è più facile

Con Lola è più facile Direzione Didattica 3 Circolo di Carpi A.S. 2008/2009 Scuola dell infanzia Albertario Scuola dell Infanzia Peter Pan Scuola Primaria Collodi Con Lola è più facile Esperienza di continuità tra scuola dell

Dettagli

IL CREATO DONO DI DIO. Dio Padre ha pensato a me come dono per gli altri

IL CREATO DONO DI DIO. Dio Padre ha pensato a me come dono per gli altri IL CREATO DONO DI DIO I bambini sono abituati a vedere gli elementi del creato come oggetti usuali in quanto facenti parte del loro universo percettivo, per questo è importante che possano scoprire il

Dettagli

FAMIGLIA ED EDUCAZIONE

FAMIGLIA ED EDUCAZIONE FAMIGLIA ED EDUCAZIONE Card. Carlo Caffarra Cari genitori, ho desiderato profondamente questo incontro con voi, il mio primo incontro con un gruppo di genitori nel mio servizio pastorale a Bologna. Sono

Dettagli

Il prossimo progetto

Il prossimo progetto Il prossimo progetto Probabilmente avrei dovuto usare una pietra più chiara per il pavimento. Avrebbe sottolineato la dimensione naturale della hall di ingresso, o forse è sbagliato il legno, anche se

Dettagli

ULTIMO SABATO DI NOVEMBRE

ULTIMO SABATO DI NOVEMBRE Dicembre 2009 ULTIMO SABATO DI NOVEMBRE Sabato 28 novembre si è svolta la tredicesima edizione della Giornata Nazionale della Colletta Alimentare. Anche nella nostra provincia la mobilitazione è stata

Dettagli

Un pinguino in seconda A o forse più di uno?

Un pinguino in seconda A o forse più di uno? Un pinguino in seconda A o forse più di uno? Immaginiamo, per un momento, che una cicogna un po distratta voli con un fagotto tra le zampe. Nel fagotto c è un pinguino. Un delizioso, buffo e tenero pinguino.

Dettagli

Mauro. Simone. Mamy Jara

Mauro. Simone. Mamy Jara Trebisonda è un programma per ragazzi su RAI 3, dove si fanno dei giochi educativi a cui partecipano ragazzi di una scuola. Stavolta è toccato alla mia classe, la 2^A, e a una di Coldirodi. Noleggiato

Dettagli

Nicolò UGANDA Gapyear

Nicolò UGANDA Gapyear Nicolò, Diario dall Uganda Se c è il desiderio, allora il grande passo è compiuto, e non resta che fare la valigia. Se invece ci si riflette troppo, il desiderio finisce per essere soffocato dalla fredda

Dettagli