GdS Test di Medicina annullati dal Tar di Palermo.Sessanta studenti possono essere riammessi.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "GdS Test di Medicina annullati dal Tar di Palermo.Sessanta studenti possono essere riammessi."

Transcript

1 RASSEGNA Stampa 18 settembre 2014 S O M M A R I O GdS Test di Medicina annullati dal Tar di Palermo.Sessanta studenti possono essere riammessi. La Sicilia Sicilia, studenti riammessi dal Tar caos nelle Facoltà di Medicina. Vincitori Fincantieri-ateneo e l associazione AddioPizzo. Diritti umani e sicurezza raccoglie consensi. Kore, buon compleanno. Full immersion aeronautica con dodici partecipanti. Ultima alla partenza prima al traguardo. La Repubblica Medicina:stop ai contratti della Regione,allievi in rivolta. Ufficio Comunicazione Istituzionale - Responsabile per la Rassegna stampa Giusi Inzinna -

2 Giornale di Sicilia - SI SONO TENUTI L'8 APRILE. I legali delle matricole: «Violato il principio dell'anonimato». Pronti altri cento ricorsi Test di Medicina annullati dal Tardi Palermo Sessanta studenti possono essere riammessi PALERMO 0.49 «Illegittimi». È così che il Tar di Palermo ha bollato i test di accesso alle facoltà di Medicina, odontoiatria e veterinaria dell'università di Palermo che si sono svolti lo scorso 8 aprile nel capoluogo isolano, a Catania e Messina. E a fronte di quasi sessanta studenti che possono già essere riammessi, un altro centinaio è pronto a presentare un nuovo ricorso per non rinunciare alla carriera dei propri sogni. A smuovere le acque sono stati venti aspiranti matricole isolane rappresentate dagli avvocati Santi D elia e Michele Bonetti di Palermo che hanno chiesto e ottenuto, nel corso dell'udienza della prima sezione presieduta dal giudice Filoreto D'Agostino, di dichiarare nulle le prove di ammissione al Tardi Palermo. La ragione è presto detta, si è trattato di una «violazione del principio dell'anonimato»: il tribunale amministrativo, infatti, ha ritenuto illegittima l'indicazione del Miur (applicata poi da tutte le università in cui si sono svolti i test, ndr) di fare compilare una scheda anagrafica prima dello svolgimento dei test ed esporla sul banco accanto al documento di riconoscimento. Allo stesso modo si è espresso il Tar del Lazio che, a sua volta, ha accolto il ricorso di cinquecento studenti italiani, di cui quasi 40 quelli siciliani. Che, di fatto, si vanno a sommare ai venti vincitori nel foro di Palermo: «Si tratta - ha dichiarato l'avvocato Santi Delia - dell'unico provvedimento che il Tar Palermo ha emesso su questo concorso giacché il nostro ricorso era fondato ed incentrato proprio sulle peculiarità del caso Pa- lermo. Tutti gli altri ricorsi, invece, sono stati trasmessi al Tar Lazio in quanto il Tar siciliano si è dichiarato incompetente». «Gli atenei - aggiungono poi Delia e Bonetti -, in osservanza ai provvedimenti vittoriosi, non avranno problemi ad assorbire i nuovi ingressi, visto che la capienza strutturale delle università c'è, così come sussiste la richiesta di nuovo personale medico negli ospeda- Prove di ammissione all'università di Palermo li». E proprio sulla capacità di assorbimento delle nuove matricole, il professore Francesco Vitale, presidente della scuola di Medicina e chirurgia di Palermo ha detto: «Al momento non vedo una situazione particolarmente critica. In questa fase - ha sottolineato - i ricorsi accolti sarebbero circa una cinquantina e, seppure con qualche difficoltà organizzativa, gli studenti potrebbero essere inseriti nei tre corsi di studio di Palermo e Caltanissetta». Intanto, buone notizie arrivano per un altro migliaio di studenti italiani esclusi dalle graduatorie: «Stiamo preparando un nuovo ricorso - ha concluso l'avvocato Delia - a cui potranno partecipare circa mille giovani che hanno dei requisiti particolari (tra gli altri, un punteggio superiore a 20). Ad oggi, abbiamo raccolto già 400 adesioni in tutta Italia e di questi almeno cento sono siciliani». Non solo però l'immatricolazione dei giovani studenti rimasti fuori. Il Tar di Palermo, infatti, ha anche condannato il Ministero per l'istruzione, l'università di Palermo e il centro di calcolo Cineca a are diecimila euro di spese legali. CPPI') PAOLA PIZZO Università degli studi di Palermo Servizio Stampa

3 UNIVERSITÀ. Bufera sui test Sicilia, studenti riammessi dal Tar caos nelle Facoltà di Medicina Il caso. La nuova sentenza riapre il problema. «Intervenga il ministero» ANNA CLARA MUCCI PAIERMO. Scoppia il caos nelle università siciliane. Il Tribunale amministrativo di Palermo ha dichiarato, infatti, illegittimo il test, che migliaia di diplomandi hanno svolto 1'8 aprile scorso, per l'ammissione ai corsi di Medicina e Odontoiatria nell'ateneo di Palermo, Catania e Messina. La sentenza del Tar ha riammesso 150 studenti che erano stati esclusi dalla corsa al camice bianco e che avevano denunciato irregolarità nello svolgimento delle prove. Ma davanti al Tar pendono ancora altre centinaia di ricorsi. Ad essere stata violata, sarebbe stata la regola dell'anonimato. Sulle schede anagrafiche ed in quelle dei quesiti dei candidati, infatti, era stato apposto, oltre al codice a barre, anche il codice alfanumerico di identificazione, rendendo così riconoscibili le aspiranti matricole. Gli studenti, precedentemente esclusi dalla graduatoria dei futuri medici e adesso riammessi dalla sentenza del tribunale amministrativo di Palermo ai corsi di laurea di Medicina e Odontoiatria, potranno seguire le lezioni e dare regolarmente esami. Per gli altri 500 che hanno presentato ricorso, si attende la decisione del Tar. Per il rettore dell'università di Palermo, Roberto La Galla, «non c'è attualmente un allarme sui numeri e un'eventuale resistenza dovrà essere determinata dal Ministero. Si tratta di un problema a livello nazionale, che pone per tutti gli atenei difficoltà logistiche e amministrative». Nell'ateneo palermitano, sono stati 42 gli aspiranti medici, già riammessi a luglio. Adesso, il tribunale amministrativo ne ha fatti entrare in graduatoria altri 20. In tutto, quindi, sono 62. «Con questi numeri - ha aggiunto La Galla - non ci sono problemi, né particolari sconvolgimenti. Basterebbero dei corsi di recupero per risolvere la situazione. Il problema si porrebbe, se il tribunale amministrativo riammettesse i restanti aspiranti medici (circa 200 a Palermo). In questo caso, una possibile alternativa, potrebbero essere le lezioni in videoconferenza. Rivedere il sistema - ha concluso il rettore - è d'obbligo, ma va determinato un numero programmato dei laureati». L'illegittimità dei test dell'8 aprile scorso, è stata dichiarata dal Tardi Palermo, nel corso dell'udienza della prima sezione, presieduta dal giudice Filoreto D'Agostino, che ha accolto il ricorso presentato dagli avvocati Santi Delia e Michele Bonetti. Già qualche giorno prima, il Cga (Consiglio di Giustizia Amministrativa per la Regione siciliana) aveva rigettato l'appello dell'università sul passato test di ammissione e confermato la decisione dello stesso Tribunale amministrativo, che anche l'anno scorso aveva duramente stigmatizzato l'operato delle amministrazioni coinvolte nel concorso di ammissione. ((Si tratta - ha commentato l'avvocato Santi Delia - dell'unico provvedimento che il Tar di Palermo ha emesso all'udienza dell'il settembre su questo concorso, visto che il nostro ricorso era fondato ed incentrato proprio sulle peculiarità del caso Palermo. Tutti gli altri ricorsi, invece, sono stati trasmessi al tar del Lazio, in quanto il tar siciliano si è di- I chiarato incompetente». Proprio il Tar del Lazio, sempre 1'11 settembre, ha pubblicato numerosi provvedimenti di ammissione di studenti siciliani delle università di Messina e Catania, confermando che il concorso dell'aprile 2014 è illegittimo. I «Altri 500 studenti - hanno concluso gli avvocati Bonetti e Delia - potranno studiare e realizzare i propri sogni. Le loro ammissioni sono distribuite in tutti gli atenei italiani, che, in osservanza ai provvedimenti vittoriosi, non avranno problemi ad assorbire i nuovi ingressi, visto che, come da sempre diciamo, la capienza strutturale delle università c'è, così come sussiste la richiesta di nuovo personale medico negli ospedali». Anche a Catania l'udu (Unione degli universitari) e la Cgil hanno ricevuto molte segnalazioni riguardo alcune palesi irregolarità registrate durante lo svolgimento della prova. L'Unione degli Universitari ha di conseguenza avviato un'azione legale in modo da poter garantire anche nell'ateneo catanese il rispetto del diritto allo studio della persona. Università degli studi di Palermo Servizio Stampa

4 PREMIO NAZIONALE INNOVAZIONE Vincitori Fincantieri-ateneo e l'associazione AddioPizzo Alla presenza del Ministro dell'istruzione, Stefania Giannini, ieri presso l'auditorio di Villa Famesina a Roma si è svolta la cerimonia di consegna del Premio Nazionale per l'innovazione, che tra i premiati quest'anno ha visto anche Fincantieri, vincitrice nella categoria Grandi Gruppi, per aver promosso la cultura dell'innovazione tra i giovani, e nella categoria Industria e Servizi per essersi aggiudicata il Premio Imprese x Innovazione - Andrea Pininfarina di Confindustria. - L'ambito riconoscimento della categoria Grandi Grup- tieri pi è stato per avere attribuito promosso a Fincan- un 7,z, t approccio innovativo nei rap- ' porti tra impresa e univer- ;- sità attraverso l'iniziativa «In , novation Challenge», realizzata, insieme alla sua con- IL CANTIERE NAVALE trollata Cetena (Centro per gli studi di ricerca di tecnica navale), con la Scuola politecnica dell'università di Genova e proprio in questi giorni estesa all'università di Palermo, il cui obiettivo è valorizzare l'ambiente universitario come incubatore di idee «out of the box» e favorire l'introduzione di discontinuità tecnologiche nell'evoluzione dei prodotti Fincantieri. Anche AddioPizzo è tra i vincitori del Premio nazionale per l'innovazione, meglio conosciuto come il «Premio dei Premi per l'innovazione». Questo prestigioso riconoscimento va ad aggiungersi alla Menzione d'onore all'interno del Premio Compasso d'oro Adi, nella categoria Design dei servizi, che Addiopizzo ha ricevuto a Milano l'l ottobre Università degli studi di Palermo Servizio Stampa

5 Sez CORSI "STRA-GETTONATI" MA ANCHE DI NICCHIA PER GLI STUDENTI DELL'ATENEO ENNESE "Diritti umani e sicurezza raccoglie consensi Nel variegato menu' dei corsi di laurea, che la Kore offre agli studenti che in questi giorni scelgono l'università da frequentare, vi sono le "corazzate" - gli stra-gettonati corsi di Psicologia, Economia, Giurisprudenza, Scienze motorie, Lingue moderne - ma anche alcuni corsi di nicchia, meno affollati e però di grande interesse, sui quali l'ateneo ennese sta investendo parecchie risorse perché è certo che sfonderanno nella simpatia dei futuri studenti. Uno di quelli che sta raccogliendo più adesioni è il corso di laurea, appena nato nel 2014, in "Diritti umani e sicurezza". A cosa prepara? Per dirlo in poche parole, forma professionisti della sicurezza e delle relazioni geopolitiche con una visione internazionale, in pratica il lavoro che fino a poco tempo fa faceva per le Nazioni Unite l'attuale presidente della Camera, Laura Boldrini. Ma non solo, la figura professionale che viene fuori da "Diritti umani e sicurezza" è quella di persone preparate in scienze strategiche e criminologiche, su uno strato di cultura giuridica molto forte. Infatti, chi vuole, do- po la laurea in "Diritti umani e sicurezza" può proseguire sul versante degli scambi interculturali (con il corso di laurea magistrale in Studi interculturali e relazioni internazionali, ad alta componente linguistica) oppure su quello del diritto (con il corso di laurea magistrale in Giurisprudenza), naturalmente sulla base di tabelle di comparazione tra gli esami sostenuti nel corso triennale e quelli da sostenere nei corsi magistrali. Altro corso di nicchia è quello di laurea in "Studi letterari e beni culturali". Anche in questo caso si tratta di una novità Lo scopo di questo corso di studi è quello di venire incontro alla domanda crescente di lauree in Lettere classiche e contemporanee e di lauree in Beni archeologici e artistici. Infatti, è previsto per questo corso uno sviluppo a "Y" dopo il primo anno: un percorso tipicamente letterario, ed un secondo percorso tipicamente archeologico, mettendo tuttavia continuamente in comunicazione, sin dalla prima annualità, i due indirizzi formativi, caratterizzati da un comune impianto culturale. Università degli studi di Palermo Servizio Stampa

6 Kore, buon compleanno Dieci anni fa è stato ufficialmente riconosciuto il quarto ateneo siciliano Dieci anni fa la Kore non c'era. C'erano alcuni corsi decentrati da Palermo e da Catania, poi la promozione nel club esclusivo degli 80 atenei italiani. Lunedì prossimo cadrà il decimo anniversario del decreto che istituì la quarta università siciliana. Fu un vero e proprio miracolo: da duecento anni non accadeva nulla di simile nella nostra Isola, rimasta per due secoli con i tre atenei di Catania, Messina e Palermo mentre nel resto d'italia ne venivano istituiti oltre 60! A compiere l'impossibile è stata la provincia che partì per ultima nella corsa verso il quarto polo. Infatti, quando nel 1996 Enna ebbe il primo corso di laurea decentrato da Palermo, negli altri cinque capoluoghi erano già attivi da tempo corsi universitari: Giurisprudenza a Trapani, Agraria a Ragusa, Architettura a Siracusa, Medicina a Caltanissetta e Beni culturali ad Agrigento. Enna ebbe la capacità di attrezzarsi di un progetto preciso, di investire subito sulle strutture e di operare sin dall'inizio come un ateneo indipendente, allestendo una propria macchina gestionale. Furono scelte che si sono rivelate col tempo determinanti e che portarono dieci anni fa, esattamente il 15 settembre del 2004, l'allora ministro dell'istruzione Letizia Moratti a firmare il decreto con il quale veniva istituita la "Libera Università della Sicilia Centrale Kore con sede in Enna" come recita testualmente il provvedimento ministeriale. Da lì in poi è cresciuta ad Enna la sfida alle abitudini, alle rassegnazioni, al piangersi addosso, e si è via via sviluppata una cultura della crescita, dell'impegno e della qualità. Oggi la Kore conta - nelle sue variegate attività formative che vanno dai corsi di laurea ai master, ai dottorati di ricerca, ai corsi di specializzazione e di abilitazione - oltre novemila studenti che provengono da tutta la Sicilia e an- che da oltre lo Stretto. Con i suoi numeri, le sue facoltà, i suoi 140 docenti di ruolo è la terza università non statale d'italia. Ma ad Enna non si sono montati la testa: la Kore ci tiene a mantenere ferme le caratteristiche che l'hanno fatta conoscere e crescere. E cioè servizi eccellenti, corsi di laurea innovativi, età media dei professori poco sopra i 40 anni, inglese in tutti i corsi di laurea grazie ad un centro linguistico tra i migliori d'italia, dimensione umana delle relazioni, sviluppo costante della qualità, delle strutture e del prestigio nazionale e internazionale, certificato dal 15 posto in Italia assegnatole dall'agenzia europea Multirank. L'anno accademico è dunque il decimo anno di vita dell'università di Enna. Dieci anni fa la Kore non c'era. Ora c'è per Enna e per la Sicilia intera, a dare il suo contributo al rafforzamento del sistema universitario siciliano, un sistema di formazione che ha grandi eccellenze ma che spesso è sottovalutato dagli stessi siciliani. Dieci anni fa la Kore non c'era. Oggi c'è una realtà viva in continua espansione, che produce reddito in un territorio che sembrava destinato al declino, e che oggi sta consentendo a migliaia di ragazze e ragazzi di potere studiare in Sicilia senza provare alcuna invidia per le università di altre regioni o per quelle americane o inglesi. Università degli studi di Palermo Servizio Stampa

7 Sez Full immersion aeronautica con dodici partecipanti SUMMER SCHOOL DI 5 GIORNI. Lezioni teoriche e pratiche di volo Si è conclusa la quarta edizione della summer school internazionale dal titolo "Principles of aeronautics & piloting techniques" promossa dal corso di laurea in Ingegneria Aerospaziale e delle Infrastrutture Aeronautiche. La scuola ha visto protagonisti 12 partecipanti, provenienti sia dall'italia che dall'estero, impegnati in una "full immersion aeronautica" della durata di cinque giorni. Il programma di attività ha infatti previsto sia lezioni teoriche sui principi di base di aeronautica e sulle tecniche di pilotaggio che missioni pratiche in volo a bordo del velivolo P-92 Tecnam. Questo connubio di teoria aeronautica e pratica di volo, che risulta ancora elemento unico da rintracciare in una summer school europoea, ha consentito ai partecipanti di sperimentare a bordo di un velivolo quanto appreso teoricamente in aula e di entrare a contatto con un cor'- po docente rappresentato sia da piloti dell'aviazione civile che da professori e ricercatori universitari. Il successo dell'iniziativa, evidenziato dall'entusiasmo dei partecipanti, è stato confermato dal patrocinio dell'enac - Ente nazionale aviazione civile e dalla sponsorizzazione da parte del Dipartimento di Ingegneria industriale dell'università Federico Il di Napoli, della BCC G. Toniolo di San Cataldo e della Luxwing. Secondo il prof. Andrea Alaimo, Presidente del Corso di Laurea di Ingegneria Aerospaziale e delle Infrastrutture Aeronautiche "La Summer School ha rispettato le aspettative dei partecipanti e degli organizzatori perché ha permesso agli studenti di vivere esperienze uniche sia formative che umane. Per questo e per tanti altri motivi il corso di laurea da appuntamento per la quinta edizione, nella quale sono in programma importanti novità legate alle nuove facilities che saranno a disposizione dell'università Kore, rappresentate dai simulatori di volo del Centro Malta". Università degli studi di Palermo Servizio Stampa

8 Sez Ultima alla partenza prima al traguardo CAPOLAVORO DELLA PROVINCIA. L'ateneo ennese ha 9mila iscritti Era il 15 settembre 2004 quando l'allora ministro dell'istruzione università e ricerca, Letizia Moratti, firmava il decreto che istituiva l'università di Enna. Oggi, dopo 10 anni, l'università Kore di Enna si impone come università del centro Sicilia. L'ateneo ennese dimostra di essere una realtà fortemente attrattiva su scala regionale per crescita di iscrizioni provenienti da fuori territorio. La maggior parte dei nuovi iscritti, in crescita già di oltre il 15% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, arriva da Caltanissetta. La presenza degli studenti nisseni si attesta sul 20%. Gli ennesi si classificano secondi per presenze, rappresentando il 18% dei nuovi iscritti. Ancora il 14.7% degli studenti viene da Catania, l' 8.6 % da Palermo, l'11.2% da Siracusa, % da agrigento e il 7,5% da Trapani. Complessivamente, il dato riguardante la popolazione studentesca ammonta a circa 9000 iscritti per tutti gli anni dei corsi di laurea presenti ad Enna. Da questo anno accademico i Professori ordinari aumentano e passano da 5 dello scorso anno accademico a 13, mentre i Professori associati passano da 24 a 42. Complessivamente tra professori di ruolo ordinari ed associati che saranno attivi per il nuovo anno accade- mico la somma e' di 55 contro i 29 del precedente anno accademico. Per quanto riguarda la provenienza geografica dei neo immatricolati ilrettore della Kore di Enna, Gianni Puglisi dice: "La Kore di Enna evidentemente da una qualità superiore di contenuti e per attenzione per gli studenti e per i suoi bisogni i numeri in questo senso parlano chiaro. Qui si stanno creando i servizi migliori, stiamo lavorando ad una biblioteca straordinaria ed alla cittadella di ingegneria per offrire servizi eccellenti agli studenti". Per consolidare l'università del centro Sicilia il rettore Puglisi guarda alle aree di Caltanissetta ed Agrigento aprendo le porte al dialogo dicendo "Caltanissetta e' una provincia che ha fortemente bisogno di uno sbocco universitario che, come nel caso di ' Agrigento, e'stato concentrato su Palermo a lungo, ma che oggi si sposta a Enna. Enna e' pronta a recuperare la ' vocazione universitaria che riguarda la Sicilia centrale". L' università del centro Sicila, trateggiata dalle parole del rendre Puglisi, andrebbe a concorrere positivamente allo sviluppo del territorio sfruttando la vocazione mediterranea che ha caratterizzato l'università di Enna sin dal suo esordio. A oggi sono circa 1000 i nuovi immatricolati ' che hanno scelto Enna per la loro formazione universitaria. Alla stessa, lo scorso anno i nuovi iscritti erano invece 826. Per quanto le preferenze sulle iscrizioni, tra i più richiesti ci sono i corsi di laurea in ingegne ria ed economia. TIZIANA TAVELLA Università degli studi di Palermo Servizio Stampa

9 LA REPUBBLICA NIENTE SOIDI DALL'AMMINISIRAZIONE DI PALAZZO D'ORLEANS PER LE SPECIALIZZAZIONI DEI GIOVANI CAMICI BIANCHI Medicina: stop ai contratti della Regione, allievi in rivolta GRAZIA LA PAGLIA CHE i contratti aggiuntivi per le scuole di specializzazione di Medicina offerti dalla Regione diminuissero anno dopo anno si sapeva già. Ma che sarebbero passati da 84 per l'anno accademico 2013/2014 a zero per il 2014/2015 è una novità che gli aspiranti specializzandi siciliani avevano cercato di scongiurare.«per la prima volta da quanto è possibile, per le regioni, finanziare la formazione dei medici, la Sicilia non offrirà contratti in più rispetto a quelli previsti a livello nazionale. Mentre in Campania, per esempio, ne saranno messi a disposizione circa 130 spiega Walter Mazzucco dell'associazione L'ingresso del Policlinico italiana giovani medici Durante le nostre manifestazioni era stata annunciata la possibilità di finanziare i posti regionali accedendo ai fondi europei della Programmazione 2014/2020, ma queste somme saranno disponibili nel luglio del 2015». La situazione è a rischio anche per il prossimo anno accademico: «Il bando per il 2015/2016 continua Mazzucco dovrà essere pubblicato entro il 28 febbraio 2015 ma, come già detto, i fondi europei potranno essere utilizzati solo da luglio». Su Internet le voci di protesta non si sono fatte attende- re: «11 31 luglio, con l'approvazione della manovra finanziaria regionale, ci siamo resi conto che le promesse sono state clamorosamente disattese», scrivono i componenti dell'associazione. «Non ci resta che fare le valigie per accedere alla formazione post lauream». Intanto il presidente dell'ordine dei medici della Sicilia, Salvatore Amato, ha chiesto un incontro con gli assessori Borsellino e Agnello. «Tale soppressione scrive in una lettera arrecherebbe gravi danni alla già precaria condizione occupazionale dei giovani medici». RIPRODUZIONE RISERVATA Università degli studi di Palermo Servizio Stampa

Quante sono le matricole?

Quante sono le matricole? Matricole fuori corso laureati i numeri dell Universita Quante sono le matricole? Sono poco più di 307 mila i giovani che nell'anno accademico 2007/08 si sono iscritti per la prima volta all università,

Dettagli

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Allegato n. 2 (Procedure per l iscrizione, l accesso ai risultati e lo scorrimento della graduatoria) 1. Ciascun candidato deve presentare la richiesta di partecipazione al test selettivo per l accesso

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

Indice. BEST in Europa 3. BEST Rome Tor Vergata 4. ibec 7. Le Giornate 8. Contatti 9

Indice. BEST in Europa 3. BEST Rome Tor Vergata 4. ibec 7. Le Giornate 8. Contatti 9 Indice BEST in Europa 3 BEST Rome Tor Vergata 4 ibec 7 Le Giornate 8 Contatti 9 Chi Siamo BEST è un network studentesco europeo senza fini di lucro, di stampo volontario ed apolitico. Gli obiettivi dell

Dettagli

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Introduzione... 3 Università Politecnica delle Marche (Ancona)... 4 Università degli Studi di

Dettagli

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Allegato n.1 (Prova di ammissione per i corsi di laurea e laurea magistrale cui agli articoli 2, 4, 5 e 6 ) 1. Il Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca si avvale del CINECA Consorzio

Dettagli

BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA

BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BRESCIA ANNO ACCADEMICO 2013/2014 BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA Sono aperte le immatricolazioni per l anno accademico 2013/2014 ai corsi di laurea in

Dettagli

Come si diventa insegnanti

Come si diventa insegnanti Ministero della Pubblica Istruzione Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto Ufficio Scolastico Provinciale di Padova Area della comunicazione e web Come si diventa insegnanti Il reclutamento del personale

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1115 Prot. n 8165 Data 23.04.2009 Titolo III Classe V UOR Post Laurea - Master VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004,

Dettagli

Università Vita~Salute San Raffaele

Università Vita~Salute San Raffaele Università Vita~Salute San Raffaele DECRETO RETTORALE N. 4185 IL RETTORE Visto lo Statuto dell'università Vita-Salute San Raffaele approvato con Decreto del Ministero dell'università e della Ricerca Scientifica

Dettagli

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DECRETO 30 settembre 2011. Criteri e modalità per lo svolgimento dei corsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno, ai sensi degli articoli 5 e 13 del decreto

Dettagli

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica);

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica); DIPARTIMENTO DI LINGUE, LETTERATURE E CULTURE STRANIERE Corso di laurea triennale in LINGUE E CULTURE STRANIERE Classe L 11/Classe dellee lauree in Lingue e culture moderne Guida breve per l orientamento

Dettagli

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca VISTO il decreto del Presidente della Repubblica 3 maggio 1957, n. 686, Norme di esecuzione del T.U. delle disposizioni sullo statuto degli impiegati civili dello Stato, approvato con decreto del Presidente

Dettagli

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 - MAGGIO 2010 - DOC 05/10 Il NdV ha esaminato le caratteristiche dei corsi di studio istituiti sulla base

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

Torno Subito è un'iniziativa della Regione Lazio Assessorato alla Formazione, Ricerca, Scuola e Università

Torno Subito è un'iniziativa della Regione Lazio Assessorato alla Formazione, Ricerca, Scuola e Università COS'È TORNO SUBITO Torno Subito è un'iniziativa della Regione Lazio Assessorato alla Formazione, Ricerca, Scuola e Università finanziata con fondi POR FSE Lazio 2007-2013 Asse II Occupabilità; Asse V Transnazionalità

Dettagli

Guida all accesso ai Corsi di Laurea Magistrale (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo

Guida all accesso ai Corsi di Laurea Magistrale (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo 1 2 Guida all accesso ai Corsi di Laurea (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo Anno Accademico 2014/2015 3 4 Concept and graphic design: Marketing e Fundraising

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE FORME DI COLLABORAZIONE DEGLI STUDENTI ALLE ATTIVITA' CONNESSE AI SERVIZI RESI

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE FORME DI COLLABORAZIONE DEGLI STUDENTI ALLE ATTIVITA' CONNESSE AI SERVIZI RESI Senato Accademico 27 Aprile 2010 Consiglio di Amministrazione 18 Maggio 2010 Decreto Rettorale Rep. n. 811/2010 Prot. n 13531 del 29 Giugno 2010 Ufficio Competente Ufficio Agevolazioni allo studio e disabilità

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA Emanato con D.R. n. 306 del 17/07/2012 Integrato con D.R. n. 65 12/02/2014. DISPOSIZIONI PRELIMINARI Articolo 1 (Oggetto) 1. Il presente

Dettagli

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse In base al dato riportato dal Sole

Dettagli

FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO

FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO 1. Qual è la differenza tra Master di primo livello e Master di secondo livello? 2. Ai fini dell ammissione al Master, cosa bisogna fare se si possiede un titolo di

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

SUA-RD Sperimentazione anno 2013

SUA-RD Sperimentazione anno 2013 Firenze 21 Gennaio 2015 Sperimentazione anno 2013 La Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) è strutturata in 3 parti Parte I Obiettivi, risorse e gestione del Dipartimento Parte II:

Dettagli

Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione

Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione 1 di 11 ID_Candidato 19 Nome Cognome Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione fabrizio di bella Data_Nascita 31/01/1962 Luogo_Nascita Provincia_Nascita Residenza_Comune

Dettagli

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A.

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. 2011/2012 Art. 1 Oggetto del bando 1. L Università degli Studi di Siena

Dettagli

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Art. 1 - Attivazione Master di II livello L Istituto di MANAGEMENT ha attivato presso la Scuola Superiore Sant Anna di Pisa, ai sensi dell art. 3 dello

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

DIRITTO ALLO STUDIO. Università degli Studi del Sannio. Costruiamo insieme il tuo FUTURO

DIRITTO ALLO STUDIO. Università degli Studi del Sannio. Costruiamo insieme il tuo FUTURO DIRITTO ALLO STUDIO I capaci e i meritevoli, anche se privi di mezzi, hanno diritto di raggiungere i gradi più alti degli studi. art. 34 Costituzione della Repubblica Italiana Diritto allo studio universitario

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA Titolo I Norme comuni Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento 1. Il presente regolamento disciplina il conferimento

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE Master MES - Management of Education and School 4 a EDIZIONE APRILE 2015 - NOVEMBRE 2016 partner MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE

CONTRATTO CON LO STUDENTE Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE Il presente

Dettagli

17/04/2015 IL RETTORE

17/04/2015 IL RETTORE Protocollo 7882 VII/1 Data 26/03/2015 Rep. D.R n. 377-2015 Area Didattica Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile Dott. Tommaso Vasco

Dettagli

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l università, l alta formazione artistica, musicale e coreutica e per la ricerca ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework

Dettagli

29, 19 30 2010, 240 24 2014, 478) INDICE

29, 19 30 2010, 240 24 2014, 478) INDICE Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19 della legge 30 dicembre 2010, n. 240 (emanato con decreto rettorale 24 ottobre 2014, n. 478) INDICE

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Allegato 1 Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Progetto e Concorso Dalle aule parlamentari alle aule di scuola. Lezioni di Costituzione

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA Pag 2 INDICE Parte Prima 1. MANIFESTO DEGLI STUDI PER GLI IMMATRICOLATI A.A. 2012-2013 1.1 Laurea Magistrale

Dettagli

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Testo approvato definitivamente dal Senato Accademico e dal Consiglio di Amministrazione rispettivamente

Dettagli

Ordinanza Ministeriale 21 febbraio 2014 n. 144. Esami di Stato di abilitazione professionale anno 2014. Professioni regolamentate dal D.P.R. 328/2001.

Ordinanza Ministeriale 21 febbraio 2014 n. 144. Esami di Stato di abilitazione professionale anno 2014. Professioni regolamentate dal D.P.R. 328/2001. Ordinanza Ministeriale 21 febbraio 2014 n. 144 Esami di Stato di abilitazione professionale anno 2014. Professioni regolamentate dal D.P.R. 328/2001. VISTA la legge 9 maggio 1989, n.168, con la quale è

Dettagli

U n i v e r s i t à degl i S t udi d i R o m a Tor V e r gat a

U n i v e r s i t à degl i S t udi d i R o m a Tor V e r gat a BANDO DI CONCORSO D.M. 5 FEBBRAIO 2014 N.85 MACROAREA DI INGEGNERIA AMMISSIONE AL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO,DIRETTAMENTE FINALIZZATI ALLA FORMAZIONE DI ARCHITETTO INGEGNERIA EDILE ARCHITETTURA

Dettagli

Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni

Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni! Statuto del Politecnico di Torino TITOLO 2 - ORGANI DI GOVERNO DEL POLITECNICO Art. 2.3 - Senato Accademico 1. Il Senato Accademico è

Dettagli

U n i v e r s i t à degl i S t udi d i R o m a Tor V e r gat a

U n i v e r s i t à degl i S t udi d i R o m a Tor V e r gat a BANDO DI CONCORSO D.M. 5 FEBBRAIO 2014 N.85 FACOLTÀ DI MEDICINA E CHIRURGIA AMMISSIONE AL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO IN MEDICINA E CHIRURGIA (CLASSE LM-41) CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO

Dettagli

Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza

Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza Che cos è un Master Universitario? Il Master Universitario è un corso di perfezionamento scientifico e di alta qualificazione formativa, finalizzato

Dettagli

Art. 3 Procedura di selezione

Art. 3 Procedura di selezione Regolamento per l'attribuzione a professori e ricercatori dell'incentivo di cui all'articolo 29, comma 19 della legge 240/10 (Emanato con Decreto del Rettore n.110 del 4 aprile 2014) Art. 1 Oggetto 1.

Dettagli

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI Requisiti di valutazione per un percorso di Ateneo finalizzato all accreditamento in qualità dei Corsi di Studio:

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI DIREZIONE PER LA DIDATTICA E L ORIENTAMENTO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI DIREZIONE PER LA DIDATTICA E L ORIENTAMENTO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI DIREZIONE PER LA DIDATTICA E L ORIENTAMENTO D. R. 767 del 30/06/2014 MANIFESTO GENERALE DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2014/2015 IL RETTORE VISTA la Legge 19 novembre 1990

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

Catalogo dei titoli italiani in vista del Quadro dei titoli italiani - QTI

Catalogo dei titoli italiani in vista del Quadro dei titoli italiani - QTI Catalogo dei titoli italiani in vista del Quadro dei titoli italiani - QTI CIMEA di Luca Lantero Settembre 2008 1 Cicli Titoli di studio EHEA 1 2 3 Istruzione superiore universitaria Laurea Laurea Magistrale

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015 Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

Dettagli

UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION

UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION The Italian Think Tank UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION Vision propone un nuovo modello di ranking multi-dimensionale che mette a confronto le università italiane sulla base di cinque parametri

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI

MANIFESTO DEGLI STUDI UFFICIO ALTA FORMAZIONE ED ESAMI DI STATO MANIFESTO DEGLI STUDI MASTER DI II LIVELLO con modalità didattica multimediale, integrata e a distanza MANAGEMENT E DIRIGENZA NELLA SCUOLA (istituito ai sensi

Dettagli

LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014

LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014 LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014 CRITERI GENERALI PER LA FORMAZIONE DELLE CLASSI La formazione delle classi e l assegnazione delle risorse di organico deve essere coerente: - con gli interventi

Dettagli

CALENDARIO ATTIVITA DI ORIENTAMENTO IN USCITA A.S. 2014/2015 (prima versione, aggiornato al 28.01.2015)

CALENDARIO ATTIVITA DI ORIENTAMENTO IN USCITA A.S. 2014/2015 (prima versione, aggiornato al 28.01.2015) CALENDARIO ATTIVITA DI ORIENTAMENTO IN USCITA A.S. 2014/2015 (prima versione, aggiornato al 28.01.2015) Si ricorda che le attività di orientamento predisposte per l'anno scolastico 2014/2015 sono state

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Art. 1 - Finalità e ambito di applicazione Il presente Regolamento, emanato ai sensi della legge 9 maggio 1989, n. 168, disciplina, in armonia con i principi generali stabiliti dalla Carta Europea dei

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

Al Direttore Generale per l Università, lo Studente ed il Diritto allo studio universitario del Ministero Istruzione, Università e Ricerca

Al Direttore Generale per l Università, lo Studente ed il Diritto allo studio universitario del Ministero Istruzione, Università e Ricerca Parere n. 5 del 22/6/2011 Al Direttore Generale per l Università, lo Studente ed il Diritto allo studio universitario del Ministero Istruzione, Università e Ricerca Oggetto: Programmazione nazionale dei

Dettagli

- Utenti di II livello, autorizzati da Ateneo o Strutture

- Utenti di II livello, autorizzati da Ateneo o Strutture SUA-RD - NOTE TECNICHE PER L UTILIZZO DELL INTERFACCIA Utenze abilitate alla compilazione della scheda SUA-RD: - Ateneo - Strutture (Dipartimenti/Facoltà) - Utenti di II livello, autorizzati da Ateneo

Dettagli

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 30 luglio 2009, n. 189

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 30 luglio 2009, n. 189 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 30 luglio 2009, n. 189 Regolamento concernente il riconoscimento dei titoli di studio accademici, a norma dell'articolo 5 della legge 11 luglio 2002, n. 148. (09G0197)

Dettagli

Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia

Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia Perugia, 17 febbraio 2013 Ai Soci CIPUR Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia Cari colleghi, la progressiva implementazione

Dettagli

STATUTO DEL POLITECNICO DI MILANO

STATUTO DEL POLITECNICO DI MILANO Emanato con Decreto Rettorale n. 623/AG del 23 febbraio 2012 e pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 52 del 2 marzo 2012 STATUTO DEL POLITECNICO DI MILANO TITOLO I - DISPOSIZIONI GENERALI E PRINCIPI Art.

Dettagli

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014 CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO A.A. 2013/2014 BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - In data 10 febbraio 2014, l INPS ha pubblicato il bando che mette a concorso

Dettagli

Preambolo LA CAMERA DEI DEPUTATI ED IL SENATO DELLA REPUBBLICA HANNO APPROVATO; IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA PROMULGA LA SEGUENTE LEGGE:

Preambolo LA CAMERA DEI DEPUTATI ED IL SENATO DELLA REPUBBLICA HANNO APPROVATO; IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA PROMULGA LA SEGUENTE LEGGE: LEGGE 12 MARZO 1968, n. 442 (GU n. 103 del 22/04/1968) ISTITUZIONE DI UNA UNIVERSITÀ STATALE IN CALABRIA. (PUBBLICATA NELLA GAZZETTA UFFICIALE N.103 DEL 22 APRILE 1968) URN: urn:nir:stato:legge:1968-03-12;442

Dettagli

CORSO UNIVERSITARIO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN SERVIZI PUBBLICI DIPARTIMENTO DI DIRITTO ECONOMIA E CULTURE. Anno accademico 2013-2014

CORSO UNIVERSITARIO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN SERVIZI PUBBLICI DIPARTIMENTO DI DIRITTO ECONOMIA E CULTURE. Anno accademico 2013-2014 CORSO UNIVERSITARIO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN SERVIZI PUBBLICI DIPARTIMENTO DI DIRITTO ECONOMIA E CULTURE Anno accademico 2013-2014 Como - Varese, 15 febbraio 2014 DESCRIZIONE DELLA PROPOSTA DI

Dettagli

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA Scuola Politecnica, Dipartimento di Scienze per l Architettura Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività Corso di Laurea TRIENNALE IN DISEGNO

Dettagli

IL RETTORE. Prot. 4 2_ 5 7.0 M. Vit.C11.1 - Visto il D.P.R. 11 luglio 1980, n. 382; - vista la legge 19 novembre 1990, n. 341;

IL RETTORE. Prot. 4 2_ 5 7.0 M. Vit.C11.1 - Visto il D.P.R. 11 luglio 1980, n. 382; - vista la legge 19 novembre 1990, n. 341; UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DICA IL RETTORE Ii[NyMITÀ DEGLI STUDI MI I ACATANIA Protocollo Generale 0 8 APR. 2014 Prot. 4 2_ 5 7.0 M. Vit.C11.1 - Visto il D.P.R. 11 luglio 1980, n. 382; - vista la legge 19

Dettagli

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Anno Scolastico 2015/2016 (maggio 2015) I dati presenti in

Dettagli

Test d ingresso per i curricula in lingua inglese Coloro che intendono iscriversi ai curricula in lingua inglese Economics of Financial and Insurance

Test d ingresso per i curricula in lingua inglese Coloro che intendono iscriversi ai curricula in lingua inglese Economics of Financial and Insurance Note e istruzioni per i test di ingresso ai Corsi di Studio del Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Matematiche e Statistiche (DEAMS) a.a. 2013/2014 Gli insegnamenti relativi ai Corsi di Laurea

Dettagli

Indice della presentazione. 1. Obiettivo del progetto. 2. Identificazione degli attori coinvolti. 3. Fasi del progetto. Tecnologie e Strumenti

Indice della presentazione. 1. Obiettivo del progetto. 2. Identificazione degli attori coinvolti. 3. Fasi del progetto. Tecnologie e Strumenti OGGETTO: PROGETTO TECO A ATTIVITÀ CINECA AUTORE: MAURO MOTTA Indice della presentazione 1. Obiettivo del progetto 2. Identificazione degli attori coinvolti 3. Fasi del progetto Tecnologie e Strumenti Il

Dettagli

approvato dalla VII Commissione permanente (Cultura, scienza e istruzione) della Camera dei deputati il 22 aprile 2015

approvato dalla VII Commissione permanente (Cultura, scienza e istruzione) della Camera dei deputati il 22 aprile 2015 Senato della Repubblica XVII LEGISLATURA N. 1892 DISEGNO DI LEGGE d iniziativa dei deputati MARIANI, GHIZZONI, ANTEZZA, BERLINGHIERI, BOSCHI, BRAGA, BRATTI, CAPOZZOLO, CARELLA, COMINELLI, DALLAI, D INCECCO,

Dettagli

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI INFO BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI Le informazioni contenute in questo documento non vanno in alcun modo a sostituire i contenuti dei bandi e

Dettagli

FAQ Domande più frequenti sugli esami di Stato per la professione di Dottore commercialista e di Esperto contabile

FAQ Domande più frequenti sugli esami di Stato per la professione di Dottore commercialista e di Esperto contabile FAQ Domande più frequenti sugli esami di Stato per la professione di Dottore commercialista e di Esperto contabile Quante volte l anno si svolgono gli esami di Stato? Sono previste due sessioni d esame

Dettagli

Federazione Italiana Tennis Stadio Olimpico Curva Nord Ingresso 44 Scala G - 00135 Roma. Anno 2014

Federazione Italiana Tennis Stadio Olimpico Curva Nord Ingresso 44 Scala G - 00135 Roma. Anno 2014 Federazione Italiana Tennis Stadio Olimpico Curva Nord Ingresso 44 Scala G - 00135 Roma BANDO DI CONCORSO CORSO DI FORMAZIONE PER ISTRUTTORE DI 1 GRADO DI TENNIS ISTRUTTORE DI 1 LIVELLO DI BEACH TENNIS

Dettagli

I L R E T T O R E. VISTA la legge 19 novembre 1990, n. 341 recante riforma degli ordinamenti universitari;

I L R E T T O R E. VISTA la legge 19 novembre 1990, n. 341 recante riforma degli ordinamenti universitari; Ripartizione Relazioni Studenti VISTA la legge 9 maggio 1989, n. 168; I L R E T T O R E VISTO il D. P. R. del 3 maggio 1957 n. 686, Norme di esecuzione del T.U. delle disposizioni sullo statuto degli impiegati

Dettagli

VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Verbale n. 1/2012

VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Verbale n. 1/2012 VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO Verbale n. 1/2012 Il giorno 20 marzo 2012 alle ore 15.00 presso la sede universitaria di Via dei Caniana n. 2, si

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili TITOLO I - PRINCIPI GENERALI Art. 1 Oggetto e ambito di applicazione Art. 2 Principi normativi Art. 3 Finalità Art. 4 Destinatari degli interventi

Dettagli

EQUIPARAZIONI TRA LAUREE DI VECCHIO ORDINAMENTO, LAUREE SPECIALISTICHE E LAUREE MAGISTRALI

EQUIPARAZIONI TRA LAUREE DI VECCHIO ORDINAMENTO, LAUREE SPECIALISTICHE E LAUREE MAGISTRALI EQUIPARAZIONI TRA LAUREE DI VECCHIO ORDINAMENTO, LAUREE SPECIALISTICHE E LAUREE MAGISTRALI Ai fini della partecipazione ai pubblici concorsi: nei bandi che fanno riferimento all ordinamento previgente

Dettagli

ARTICOLO 1 Ambito di applicazione

ARTICOLO 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO STUDENTI DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO Approvato dal Senato Accademico con delibera del 10 giugno 2008 e modificato con delibera del Senato Accademico del 14 giugno 2011 Decreto rettorale

Dettagli

Cambiare corso universitario: la mobilità come riorientamento e second chance Una ricerca su 410.000 studenti della Sapienza

Cambiare corso universitario: la mobilità come riorientamento e second chance Una ricerca su 410.000 studenti della Sapienza Cambiare corso universitario: la mobilità come riorientamento e second chance Una ricerca su 410.000 studenti della Sapienza Giuseppe Carci La mobilità universitaria tra dispersione e riorientamento Con

Dettagli

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche I.a. Presentazione del Corso di Studio Denominazione del Corso di Studio Denominazione

Dettagli

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica Il Rettore Decreto n. 122549 (1147) Anno _2012 VISTO l art. 3, comma 9, del D.M. 22 ottobre 2004, n. 270

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

MANSIONARIO DEI PROFILI PROFESSIONALI

MANSIONARIO DEI PROFILI PROFESSIONALI OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA SEDE LEGALE CASTELLO N. 77 SEDE AMMINISTRATIVA SAN POLO N. 2123 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 BANDO DI CONCORSO PUBBLICO

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10 Protocollo 7481-VII.1 Data 20.03.2015 Rep. DDIP n. 169 Settore Amministrazione e contabilità Responsabile Maria De Benedittis Oggetto Procedura selettiva pubblica per titoli e colloquio per la stipula

Dettagli

Vista la Legge Regionale 24 Marzo 1974 n. 18; Vista la Legge Regionale 4 Febbraio 1997 n. 7; Vista la Legge Regionale 16.1.2001. n. 28 e s.m.i.

Vista la Legge Regionale 24 Marzo 1974 n. 18; Vista la Legge Regionale 4 Febbraio 1997 n. 7; Vista la Legge Regionale 16.1.2001. n. 28 e s.m.i. 28501 di dare atto che il presente provvedimento non comporta alcun mutamento qualitativo e quantitativo di entrata o di spesa né a carico del bilancio regionale né a carico degli enti per i cui debiti

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ISCRIZIONE DEGLI STUDENTI A TEMPO PARZIALE AI CORSI DI STUDIO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DELLA TUSCIA

REGOLAMENTO PER L ISCRIZIONE DEGLI STUDENTI A TEMPO PARZIALE AI CORSI DI STUDIO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DELLA TUSCIA Università degli Studi della Tuscia Regolamento per l iscrizione degli studenti a tempo parziale ai corsi di studio dell Università degli Studi della Tuscia (D.R. n. 637/07 del 01.08.2007) REGOLAMENTO

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

JI~~J~J deii~erlella ~ q;~fu»e ii~ educativo cii ~ e cii~ q;~ ~fu»eil[!/)~../~

JI~~J~J deii~erlella ~ q;~fu»e ii~ educativo cii ~ e cii~ q;~ ~fu»eil[!/)~../~ ca MIUR _Ministero dell'istruzione dell'universuà e della Ricerca AOODPIT _DIPARTIMENTO DELL'ISTRUZIONE REGISTRO DECRETI DIPARTIMENTALI Prot. n. 0000767 _ 17/07/2015 _ REGISTRAZIONE 1111_11111 JI~~J~J

Dettagli

Ripartizione Relazioni Studenti I L R E T T O R E

Ripartizione Relazioni Studenti I L R E T T O R E Ripartizione Relazioni Studenti I L R E T T O R E VISTA la legge 9 maggio 1989. n. 168; VISTO il D.P.R. del 3 maggio 1957 n. 686, Norme di esecuzione del T.U. delle disposizioni sullo statuto degli impiegati

Dettagli

SUA CDL - CORSI GIA ATTIVI

SUA CDL - CORSI GIA ATTIVI SUA CDL - CORSI GIA ATTIVI La Scheda Unica Annuale (SUA) è lo strumento di programmazione dei Corsi di Laurea e attraverso il quale l ANVUR farà le proprie valutazioni sull accreditamento (iniziale e periodico)

Dettagli

PREMESSA QUADRO NORMATIVO

PREMESSA QUADRO NORMATIVO RACCORDI TRA I PERCORSI DEGLI ISTITUTI PROFESSIONALI E I PERCORSI DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE: L ACCORDO IN SEDE DI CONFERENZA UNIFICATA DEL 16 DICEMBRE 2010 PREMESSA Il 16 dicembre scorso

Dettagli