ASSEMBLEA ORDINARIA DELLA PARMALAT FINANZIARIA S.p.A. del 30 aprile 2003

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ASSEMBLEA ORDINARIA DELLA PARMALAT FINANZIARIA S.p.A. del 30 aprile 2003"

Transcript

1 ASSEMBLEA ORDINARIA DELLA PARMALAT FINANZIARIA S.p.A. del 30 aprile 2003 Il 30 (trenta) aprile 2003 alle ore 10.30, in Milano, piazza degli Affari 6, presso la Sala Convegni di Palazzo Mezzanotte hanno inizio i lavori dell'assemblea ordinaria e straordinaria di prima convocazione della "Parmalat Finanziaria S.p.A." A norma dell'art. 9 dello Statuto sociale assume la presidenza della riunione il Presidente del Consiglio di Amministrazione dr. Calisto Tanzi che dichiara aperta la seduta. Il Presidente propone di affidare la verbalizzazione dei lavori assembleari anche per la parte ordinaria al notaio Renata Mariella. La proposta é approvata all'unanimità. Prima di dare inizio all'assemblea il Presidente informa gli intervenuti che la società ha invitato giornalisti qualificati, rappresentanti di Banche, analisti finanziari e rappresentanti della Società di Revisione, a cui è stato conferito l'incarico di certificazione di bilancio, ad assistere alla riunione assembleare. Dà quindi lettura dell'ordine del giorno, qui di seguito trascritto: Parte ordinaria 1. Bilancio di esercizio chiuso al 31 dicembre 2002; Relazione del Consiglio di Amministrazione sulla Gestione e Relazione del Collegio Sindacale. Deliberazioni relative. 2. Delibera in merito alla nomina di un Amministratore. Parte straordinaria omissis Il Presidente quindi constata e fa constatare: 1

2 - che l'avviso di convocazione della presente assemblea è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana, foglio delle inserzioni, n. 59 del 12 marzo 2003 inserzione S/2860; - che la pubblicità dell'avviso di convocazione è stata integrata con la pubblicazione del relativo testo di convocazione sul quotidiano Il Sole 24 Ore il giorno 3 aprile 2003; - che il progetto di Bilancio di esercizio al 31 dicembre 2002 corredato dalla Relazione del Consiglio di Amministrazione sull andamento della gestione, dalla relazione del Collegio Sindacale, dalla Relazione della Società di Revisione, nonchè dalle copie integrali dell ultimo bilancio delle società controllate e collegate e il bilancio consolidato di Gruppo, sono rimasti depositati in copia presso la sede della Società, come per Legge, nei quindici giorni precedenti all assemblea; - che la relazione sulle proposte concernenti le materie poste all ordine del giorno è rimasta depositata, a disposizione del pubblico, così come previsto dal Decreto del Ministero di Grazia e Giustizia n. 437 del 5 novembre 1998, presso la sede sociale e presso la società di gestione del mercato di quotazione; - che non consta l'esistenza di patti parasociali stipulati tra azionisti previsti dall art. 122 del D. Lgs. n. 58/1998; - che i soggetti che partecipano, direttamente o indirettamente, in misura superiore al 2% al capitale sociale sottoscritto, rappresentato da n azioni con diritto di voto, secondo le risultanze del Libro dei Soci e secondo le comunicazioni ricevute dalla Società fino alla data del 29 aprile 2003 ai sensi dell'art. 120 del D. Lgs. 58/1998 e da altre informazioni a disposizione erano i seguenti: 1. Coloniale spa Parma (direttamente e tramite Newport S.A. ) 50,02% n azioni ordinarie 2

3 2. Hermes Focus Asset Management Europe Ltd Londra 2,17% n azioni ordinarie 3. Nextra Investment Management Sgr Milano 2,09% n azioni ordinarie. 4. Philips Pensioenfonds Stichting Eindhoven 2,05% n azioni ordinarie - che è presente all'assemblea, secondo quanto previsto dall'art C.C., l avv. Giampiero Cassi rappresentante comune degli obbligazionisti portatori delle obbligazioni Parmalat Finanziaria spa 1997/2007, portatori delle obbligazioni Parmalat Finanziaria spa 1997/2007 IIa emissione e portatori delle obbligazioni Parmalat Finanziaria spa 1998/2010 ; - che sono al momento presenti all'assemblea n. 135 Azionisti portatori di n azioni pari al 54,75.% del capitale sociale, rappresentato da n azioni ordinarie e cioè: n. 3 Azionisti in proprio per n azioni n. 132 Azionisti per delega per n azioni; - che l'elenco degli Azionisti, conforme a quanto disposto dalla comunicazione CONSOB n del 14 maggio 1999, partecipanti all'assemblea in proprio e per delega, verrà allegato al verbale; - che i Soci intervenuti in Assemblea sono in possesso della certificazione rilasciata ai sensi dell art. 34 della delibera CONSOB n del 23 dicembre Sono presenti i seguenti Membri del Consiglio di Amministrazione oltre al Presidente: Barachini Enrico Barili Domenico Del Soldato Luciano Ferraris Alberto Giuffredi Francesco Mistrangelo Piero Sciumè Paolo (sopraggiunto alle 10,40) 3

4 Silingardi Luciano Tanzi Giovanni Tanzi Stefano Tonna Fausto Visconti Paola il Collegio Sindacale è rappresentato dai Sindaci: Mario Brughera - Presidente Oreste Ferretti - Sindaco Effettivo Massimo Nuti - Sindaco Effettivo A norma dell'articolo 12 dello Statuto Sociale il Presidente: - dichiara che le votazioni inerenti le assumende delibere avverranno per alzata di mano con prova e controprova; - ricorda che qualora un Socio dovesse abbandonare l'aula nel corso dei lavori dell'assemblea dovrà darne comunicazione all'ufficio Segreteria dell'assemblea stessa per consentire alla Presidenza l'aggiornamento delle presenze e, quindi, la verifica delle maggioranze. Tutto ciò constatato il Presidente: - dichiara l'assemblea validamente costituita e atta a deliberare sul sopradetto ordine del giorno essendo state rispettate le formalità di convocazione e di comunicazione ed essendo stato raggiunto il quorum previsto dalla Legge e dallo statuto; - ricorda che, come previsto dal Regolamento delle Assemblee di Parmalat Finanziaria spa, i legittimati all esercizio del diritto di voto e il rappresentante comune degli obbligazionisti possono chiedere la parola sugli argomenti posti in discussione una sola volta, facendo osservazioni e chiedendo informazioni. I legittimati all esercizio del diritto di voto possono altresì formulare 4

5 proposte. La richiesta può essere avanzata fino a quando il Presidente non ha dichiarato chiusa la discussione sull argomento oggetto della stessa. Il Presidente, o persone da Lui incaricate, rispondono agli oratori al termine di tutti gli interventi sugli argomenti posti in discussione, ovvero dopo ciascun intervento. Coloro che hanno chiesto la parola hanno facoltà di breve replica. Tenuto conto del Regolamento delle Assemblee di Parmalat Finanziaria spa, tenuto conto dell oggetto e della rilevanza dei temi all ordine del giorno, il Presidente: - invita a contenere in dieci minuti la durata degli interventi con replica di cinque minuti - passa quindi al primo punto posto all'ordine del giorno Bilancio di esercizio chiuso al 31 dicembre 2002; Relazione del Consiglio di Amministrazione sulla gestione e Relazione del Collegio Sindacale. Deliberazioni relative. Chiede la parola il socio Braghero che dichiara di intervenire in proprio per n. 72 azioni depositate e propone che, dal momento che la Relazione del Consiglio di Amministrazione sull andamento della gestione, la bozza di bilancio di esercizio al 31 dicembre 2002, costituita dallo stato patrimoniale, dal conto economico e dalla nota integrativa, la Relazione del Collegio Sindacale, il bilancio consolidato al 31 dicembre 2002 sono stati depositati in Società nei quindici giorni precedenti l Assemblea e che sono integralmente riportati nel fascicolo a stampa distribuito a tutti gli intervenuti, si ometta la lettura, per dare spazio alla discussione, dell intero contenuto dello stesso fascicolo a stampa con esclusione della pagina 174 relativa alla proposta di destinazione dell utile netto di esercizio, nonché della risposta del Collegio Sindacale alla denuncia del socio Hermes ex art c.c. Sul consenso del Collegio Sindacale, l assemblea unanime approva. Il Presidente: 5

6 - dà quindi lettura della relazione al bilancio chiuso al 31 dicembre 2002 nei termini come sopra deliberati (pag. 174 del fascicolo di bilancio); - informa gli intervenuti che verranno osservate le modalità, i termini ed i tempi di diffusione, previsti dalla delibera CONSOB n del 14 maggio 1999, dei bilanci nonché dei documenti indicati nell art. 77 della stessa delibera n In ottemperanza a quanto previsto dalla comunicazione CONSOB DAC/RM/ del 18 aprile 1996, punto D.1), il Presidente fornisce le seguenti informazioni: a) Revisione del bilancio civilistico - numero delle ore impiegate dalla Società di Revisione corrispettivo fatturato o da fatturare dalla Società di Revisione euro b) Revisione e certificazione del bilancio consolidato - numero delle ore impiegate dalla Società di Revisione corrispettivo della Società di Revisione fatturato o da fatturare euro c) Non si sono verificati fatti previsti dal punto D.1.2) della sopracitata comunicazione CONSOB. Il Presidente: - dichiara aperta la discussione circa il bilancio di esercizio al 31 dicembre 2002 e la relazione del Consiglio di Amministrazione sull andamento della gestione; - invita gli Azionisti che volessero prendere la parola a dichiararlo qualificandosi con le generalità. Chiede la parola il sig. Marco Ricci (n di azioni per delega di Hermes Focus Asset Management Ltd.) il quale innanzitutto precisa che Hermes è oggi il secondo maggior azionista di Parmalat, è uno dei principali gestori di fondi pensione di Europa, con sede nel Regno Unito, la sua partecipazione ammonta a oltre 18 milioni e mezzo di azioni, per un valore di circa 40 milioni di euro. Prosegue facendo presente quanto segue: 6

7 - i fondi pensione amministrati da Hermes gli hanno dato mandato di intervenire in favore di quelle società ove vi sia stata nel passato povera performance in borsa e laddove la valutazione di mercato fosse al di sotto del potenziale, come nel caso del gruppo Parmalat; - l intervento di Hermes generalmente contribuisce a prospettive internazionali e suggerisce soluzioni volte a favorire la realizzazione del potenziale della società con beneficio per gli azionisti, ma anche, nel lungo periodo, per i clienti e per i dipendenti; - Hermes ha investito nella Parmalat perché è una azienda con degli ottimi prodotti, posizioni di leadership in molti mercati internazionali, e che genera forti flussi di cassa. Il cavalier Tanzi ed i suoi collaboratori hanno senza dubbio creato degli standards molto elevati nel loro settore in mercati molto competitivi; - ciononostante, come è noto, gli azionisti non hanno beneficiato di questi punti di forza. Le azioni Parmalat hanno sottoperformato dal 1991 il mercato azionario di Milano, nonché il settore alimentare europeo di un tasso medio del 3,6% all anno, per un totale cumulato del 38%; - nei mercati azionari la Parmalat è ancora lontana dagli standards che ha stabilito a livello industriale; - Hermes ha identificato tre aree chiave ove vorrebbe che il Consiglio di Amministrazione agisse al fine di raccogliere la fiducia degli investitori e per raggiungere le valutazioni che il Gruppo si merita nei mercati finanziari: 1. In primo luogo una gestione efficiente degli affari finanziari. In questo ambito Hermes dà il benvenuto alla riorganizzazione dell area finanza ed è in attesa della messa in opera delle nuove politiche di bilancio. I cambiamenti annunciati hanno la piena approvazione di Hermes ed il Consiglio di Amministrazione dovrebbe seguirne la loro implementazione. 7

8 2. In secondo luogo occorre uno sviluppo strategico internazionale con il supporto allargato degli azionisti. Molti azionisti ammirano le capacità del Gruppo nei mercati globali del latte e del fresco, ma vi è meno convinzione sul merito strategico di altri aspetti del Gruppo, per esempio la partecipazione in una banca di affari. Un dialogo regolare con i membri esecutivi del Consiglio, come il cavalier Tanzi, il dr. Stefano Tanzi e il dr. Ferraris porterà a maggiore comprensione e a maggiore supporto da parte degli azionisti istituzionali alle strategie del Gruppo. Anche in questo caso, la presentazione sulle strategie di marchio del dr. Stefano Tanzi del 10 aprile è stata sicuramente un passo positivo. Il Consiglio dovrebbe assicurarsi che questo dialogo continui, che i punti di vista degli investitori siano rappresentati, anche quando contengano aggiustamenti di portafoglio. 3. In terzo luogo, il Consiglio dovrà implementare una corporate governance efficiente, per mantenere la piena fiducia degli azionisti di minoranza. La Parmalat, continua sempre Ricci, a nome di Hermes, è una società di proprietà di molti azionisti, ma è controllata da una sola famiglia. In questo contesto Hermes è in pieno supporto dell iniziativa promossa da Assogestioni in favore dell introduzione del voto di lista per le elezioni del Consiglio di Amministrazione. Nell attesa delle necessarie modifiche statutarie, Hermes vedrebbe molto favorevolmente l apertura di una posizione nel Consiglio per un rappresentante degli azionisti di minoranza. Il sig. Ricci, infine, espone un breve commento alla relazione del Collegio Sindacale. Nel dicembre 2002, Hermes indirizzò al Collegio Sindacale alcune domande riguardanti il Gruppo sotto forma di denuncia ex art del codice civile. Hermes ha esaminato la risposta, contenuta nella relazione del Collegio Sindacale, che sarà presentata a questa assemblea e non intende al momento prendere ulteriori iniziative in merito. 8

9 In conclusione, il sig. Ricci, a nome di Hermes, ringrazia il Consiglio per i risultati operativi ottenuti in condizioni economiche avverse. Hermes desidera anche ringraziare il cavalier Tanzi, il dr. Stefano Tanzi e il dr. Alberto Ferraris per l apertura manifestata verso i mercati in generale e verso Hermes in particolare. Si auspica l implementazione dei passi annunciati e un ulteriore e fruttifero dialogo con il management riguardo alla struttura finanziaria del Gruppo, le strategie e la corporate governance. Chiede la parola l avv. Cassi, rappresentante comune degli obbligazionisti, esclusivamente per avere conferma dell avvenuto intero rimborso del prestito con scadenza al 1 (uno) aprile 2003, con conseguente cessazione della sua funzione. Chiede la parola l azionista Braghero (n. 72 azioni in proprio) per osservare anzitutto, a supporto di quanto esposto dal rappresentante di Hermes, che questo è il 40 bilancio di Parmalat e che la storia della società è senza dubbio eccezionale. In secondo luogo esprime un parere, in parte discordante da quanto esposto dal rappresentante di Hermes, relativamente ai problemi di riorganizzazione finanziaria della società: a suo avviso, infatti, tali problemi sono stati causati principalmente da una speculazione giornalistica, che ha montato avvenimenti, in realtà inesistenti. Ciò ha creato certamente un danno al titolo e pertanto Braghero chiede se la società abbia intenzione di cautelarsi sotto questo aspetto, eventualmente presentando un esposto a chi di dovere, e se pensi di creare un fondo per acquisto di azioni proprie per avere eventualmente una possibilità di ulteriore difesa. Questa domanda, avverte Braghero, nasce da una sua riflessione relativamente al bilancio: vi è un totale di attivo circolante, tutto a breve, che copre gli interi debiti (dei quali una buona parte non a breve) ed un patrimonio netto che può consentire di creare una riserva acquisto azioni proprie di dimensioni consistenti. Chiede pertanto gli orientamenti del Consiglio riguardo a questa possibilità. 9

10 Il Presidente risponde al rappresentante di Hermes, ricordando come la società abbia già avviato diversi contatti con tale fondo, e come la stessa sia disponibile a valutare e ad approfondire tutte le proposte che servano a migliorare sia la trasparenza, sia la corporate governance. Certamente, continua il Presidente, creare valore per gli azionisti è un obiettivo importante per la società ed è interesse di tutti perseguirlo. Ringrazia infine il rappresentante di Hermes per gli apprezzamenti sui prodotti e sui mercati. In risposta all azionista Braghero, il Presidente, conferma che già nella sua ultima riunione, il Consiglio di Amministrazione ha discusso in merito alla possibilità di costituire un fondo per acquisto azioni proprie, e che sicuramente sarà un argomento all ordine del giorno della prossima assemblea, non essendo stato possibile inserirlo nell odierno ordine del giorno per mancanza dei tempi tecnici. Precisa il Presidente, che la società ha presentato un esposto alla CONSOB per approfondire il problema della speculazione giornalistica, relativa al riassetto finanziario della società. Sottolinea peraltro come già da tempo il direttore finanziario avesse chiesto di essere sostituito per motivi personali, e come ciò avesse portato a una conseguente riorganizzazione del settore. Vista l esperienza maturata nel corso degli anni dal dr. Tonna, il Presidente ha ritenuto che lo stesso dovesse rimanere al suo fianco per tutta la parte strategica, mentre la carica nel settore finanziario è stata sdoppiata tra il dr. Ferraris ed il dr. De Soldato, ma tutto ciò, conclude il Presidente, non è certo dovuto al problema della speculazione giornalistica. Il Presidente, in risposta al rappresentante comune degli obbligazionisti, conferma che il prestito obbligazionario 2003 è stato interamente rimborsato. A questo punto il Presidente del Collegio Sindacale legge la risposta alla denuncia ex art c.c. da parte del socio Hermes, che sarà allegata al presente verbale. 10

11 Nessun altro chiedendo la parola, il Presidente: - dà nuovamente lettura della proposta di riparto dell utile netto d esercizio ammontante a Euro e precisamente della proposta di: a) destinare alla riserva legale Euro ; b) destinare euro 0,02 quale dividendo, al lordo delle ritenute di Legge, ad ognuna delle n azioni ordinarie in circolazione per complessivi euro ,42 da porre in pagamento a partire dal 22 maggio 2003 mediante stacco, a far data dal 19 maggio 2003, della cedola n. 2; c) di destinare il residuo importo di euro ,58 alla riserva straordinaria. - mette quindi ai voti per alzata di mano (ore 11,20) la proposta di deliberare l approvazione del bilancio di esercizio al 31 dicembre 2002, costituito dallo stato patrimoniale, dal conto economico e dalla nota integrativa, la relazione del Consiglio di Amministrazione sull andamento della gestione e la proposta di destinazione dell utile di esercizio come riportata a pagina 174 del fascicolo. Attualmente il numero degli intervenuti è 140 per n azioni pari al 54,75% del capitale sociale ordinario. Il Presidente quindi: - prende atto dell'esito della votazione e dichiara che l'assemblea a maggioranza (voti favorevoli n azioni depositate), nessun voto contrario, con l astensione dei soci Lucent Tecnologies Inc. Master Pens. (n azioni depositate) e Barclays Global Investors (n azioni depositate) entrambi per delega al sig. Marco Malvicini, ha approvato la delibera in precedenza letta sul punto 1 all'ordine del giorno. Il dividendo lordo di euro 0,02 (zerovirgolazerodue) per ogni azione ordinaria sarà messo in pagamento dal 22 maggio 2003, mediante stacco, a far data dal 19 maggio 2003, della cedola n. 2 (due); 11

12 - precisa inoltre che per gli utili distribuiti viene attribuito ai Soci il credito di imposta ordinario, in misura pari al 56,25%, che trova capienza nell ammontare delle imposte di cui all articolo 105, comma 1, lettera a) del Testo Unico delle Imposte sui Redditi determinate ai sensi dei commi 2 e 3 dello stesso art Il Presidente passa quindi alla trattazione del secondo punto posto all ordine del giorno Delibera in merito alla nomina di un Amministratore Il Presidente procede alla lettura della Relazione del Consiglio di Amministrazione sul secondo argomento posto all ordine del giorno dell assemblea ordinaria riportato alla pagina 174 del fascicolo di bilancio e qui di seguito trascritta: Signori Azionisti, siete convocati in seduta ordinaria anche per deliberare in merito alla nomina di un Amministratore in sostituzione del Rag. Antonio Gherardi, che ha rassegnato le dimissioni in data 2 gennaio L odierna Assemblea è la prima successiva alle dimissioni del rag. Antonio Gherardi. In questa sede si rende necessario deliberare in merito alla nomina di un Consigliere in sostituzione del dimissionario o, così come previsto dall art. 13 dello statuto sociale, deliberare di ridurre il numero dei componenti il Consiglio a quello degli Amministratori in carica per il periodo di durata residuo del loro mandato. L attuale Consiglio di Amministrazione è stato nominato dall Assemblea dei Soci del 30 aprile 2001 per un triennio e fino all approvazione del bilancio che si chiuderà al 31 dicembre 2003 stabilendo in tredici il numero dei componenti lo stesso Consiglio di Amministrazione. Vi precisiamo inoltre che, in sostituzione del Rag. Antonio Gherardi, il Consiglio di Amministrazione della Vostra Società, nella riunione del 28 marzo 2003, ha deliberato di nominare amministratore fino alla prossima Assemblea, ai sensi dell art del C.C., il Dott. Luciano Del Soldato nato a Felino (Pr) il 23 febbraio

13 Chiede la parola l avv. Savi che dichiara di aver depositato n azioni e di intervenire per delega di Coloniale S.p.A. e propone di mantenere in 13 il numero dei componenti il Consiglio di Amministrazione integrando lo stesso Consiglio di Amministrazione con la nomina, per il periodo di durata residuo del mandato degli attuali Amministratori in carica, e cioè fino alla approvazione del bilancio di esercizio che si chiuderà al 31 dicembre 2003, il seguente Amministratore - Del Soldato Luciano nato a Felino (Pr) il 23 febbraio 1959 residente a Collecchio (Pr) Strada Nazionale Ovest 21 cittadino italiano, codice fiscale DLS LCN 59B23 D526T E legge un breve curriculum del dr. Del Soldato. Nessun altro chiedendo la parola, il Presidente mette ai voti per alzata di mano (ore 11,25) la proposta testé formulata dall avv. Savi relativa alla nomina di un Amministratore che resterà in carica fino all approvazione del bilancio di esercizio che si chiuderà il 31 dicembre 2003 e comunica che in questo momento il numero degli intervenuti è invariato. Il Presidente prende atto della votazione e dichiara che l assemblea all unanimità (nessun contrario, nessun astenuto) ha deliberato - di mantenere in numero 13 (tredici) membri i componenti il Consiglio di Amministrazione della Società; - di integrare il Consiglio di Amministrazione nominando Amministratore fino alla approvazione del bilancio di esercizio che si chiuderà il 31 dicembre 2003 il Signor: Del Soldato Luciano nato a Felino (Pr) il 23 febbraio 1959 residente a Collecchio (Pr) Strada Nazionale Ovest 21 cittadino italiano, codice fiscale DLS LCN 59B23 D526T 13

14 Sono le ore 11,30 ed esaurito l ordine del giorno, il Presidente dichiara chiusa l Assemblea in sede ordinaria e passa alla trattazione dell ordine del giorno in sede straordinaria. Il Segretario Il Presidente 14

15 PARMALAT FINANZIARIA SPA Assemblea ordinaria e straordinaria del 30 aprile 2003 presso la sala Convegni di Palazzo mezzanotte - Milano ore 10,30 in prima convocazione capitale sociale Euro composto da n azioni ordinarie Convocazione effettuata sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana parte II n. 59 del 12 marzo 2003 inserzione n. S/2860 Azionista depositante annotaz. su titoli numero Azioni Foglio n. 1 parziale totale in proprio per delega rappresentante/ documento identita' cassa incaricata n. rif. rappresentante legale AMOCO CORP. DSI EAFE HEDGED PORTFOLIO Malvicini Marco conosciuto personalmente m.t. b. Intesa T 301, Merrit - Norwalk CT USA ARCA SGR SPA Via Mosè Bianchi, 6 Milano *F.do Arca Azioni Italia D'Argenio Diego C.I: AH RM 29/3/03 M.T. Banca Antoniana Veneta 150 ASDRUBALINI ANNA Camillo Florini Pass: N - Roma M.T. Bipop Carire 239 Via Bernardo Blumenstihl 40 Roma BANKER TRUST COMPANY NEW YORK Monte Titoli Intesa 7 130, Liberty Street - New Yok Malvicini Marco conosciuto personalmente M.T. B.ca Intesa 21 BARCLAYS GLOABAL INVESTORS LTD AQUILALIFE EUR EQUITY Malvicini Marco conosciuto personalmente M.T. B.ca Intesa 12 Murray House london BBC PENSION TRUST LTD RE SSGA Malvicini Marco conosciuto personalmente M.T. B.ca Intesa ST James's Square Londra BERGAMINI VINCENZO C.I.: VA VARESE M T. Pop. Luino e Varese 372 Via Roccolo 30 - Morazzone (VA) BGI RE AQUILA LIFE MULTINATIONAL INDEX Malvicini Marco conosciuto personalmente M.T. B.ca Intesa 13 Murray House london BOSTON SAFE DEPOSIT AND TRUST CO. * CHANCELLOR LGT ASSET MANAGEMENT INC M.T. Paribas Avenue of The Americans - New York * COMMONWEALTH PA PUBLIC SCHHOL EMP RET M.T. Paribas North 5 TH Street Harrisburg * CONNECTICUT GENERAL LIFE INSURANCE M.T. Paribas Cottage grove road Hartford *CONSOL INC. MASTER TRUST M.T. Paribas 122 Consol Plaza 1800 Washington R. Pittsburg * DREYFUS FOUNDER INTERN. EQUITY M.T. Paribas East third avenue Denver * DREYFUS FOUNDERS WORLDWIDE GROWTH M.T. Paribas East third avenue Denver * DREYFUS INTL STOCK INDEX FUND 400 M.T. Paribas Park Avenue - New York * DSI INTERNATIONAL MAMAGMENT 800 M.T. Paribas Hughes Terrace - los angeles * DUKE ENERGY CORP. MASTER M.T. Paribas Church Street - Charlotte US * HOUSTON FIREFIGHTERS' RELIEF AND RET M.T. Paribas Interwood N. Parkway Houston 15

16 Numero azioni Foglio n. 2 azionista depositante annotaz. Parziale totale in proprio per delega rappresentante/ documento identita' cassa incaricata n. rif. su titoli rappresentante legale * LUCENT TECNOLOGIES INC. MASTER PENS Mountain Avenue - Murray Hill * MASSACHUSSETS HEALTH CARE SECUTITY State Street Boston * MCM /JNL INTERNATIONAL SERIES Corporate Way Lansing * MELLON BANK NA EMPLOYEE COLLECTIVE INV Market street- San Francisco * MCDERMOTT INC. MASTER TRUST Common street - New Orleans * ONTARIO POWER GENERATION INC. PENS M.T. Paribas University Avenue - Toronto * OWM ZORGVERZEKERAAR VGZ M.T. Paribas 50 Wijchenseweg 20 - NiJmegen * PANAGORA GROUP TRUST Franklin street 22 nd Floor - Boston * PACIFIC GAS & ELECTRIC NUCLEAR FAC DECOMM TRUST Beable Street - San Francisco * PENSION RESERVES INVEST. BOARD Summer Street - Boston *PREFERRED INTERNATIONAL FUND N.E. Adams street - Peoria *PUBLIC EMPLYEE RETIREMENT SYSTEM OF IDAHO North Eigth Street - Boise *RAYTHEON MASTER PENS. TRUST Spring street - Lexington *SEA RAY BOAT Sea Ray boulevard - Knoxville * SEMPRA ENERGY Ash Street - San Diego *SIERRA PACIFIC RESOURCES DEFINED BENEFIT Neil Road - Reno Po *STICHTING GENERAL ELECTRIC PENS Plasticslaan 1 Bergen * THE COSMOPOLITAN INV. FUND dal 16 al 22 St Paul's Gate New Street - St. Helier *THE NATIONAL PENSIONS RESERVE FUND COMMISSION ACTING Trasury BLGD - Dublino 47 * THE WILLIM AND FLORA HEWLETT FUND Malvicini Marco conosciuto personalmente BRAGHERO CARLO MARIA conosciuto personalmente Monte Titoli - San Paolo To 371 Strada Sassi 10 - Torino CAMERINI BRUNO Fontana Pier Luca C.I.: AH Foggia Monte Titoli - Banca Roma 381 Via E. Bezzi 34 - Roma il 27/05/2002 CARADONNA GIOVANNI FRANCESCO Tess. Ord. giornalisti Monte Titoli Credito Varesino 503 Corso Italia n Milano del 12/9/89 CENTOLA GIOVANNI Patente SA Salerno Monte Titoli - Deutsche Bank 114/001 Via Mameli 11 - Milano 02/02/2002 COLLEGE RETIREMENT EQUITIES FUND Malvicini Marco conosciuto personalmente M.T. Intesa THIRD avenue New York COLONIALE Spa M.T. Cassa Risp. Pr & PC 1160 Viale Mentana n. 5 - Parma M.T. Fumagalli Soldan Sim Gianpaolo Savi conosciuto personalmente 16

17 azionista depositante annotaz. su titoli numero azioni Foglio n. 3 parziale totale in proprio per delega Rappresentante/rappresentante documento identita' cassa incaricata n. rif. legale CREF GLOBAL EQUITIES FUND Malvicini Marco conosciuto personalmente M.T. Intesa THIRD avenue New York ENSIGN PEAK ADVISORS INC MERCATOR Malvicini Marco conosciuto personalmente M.T. Intesa 28 JP MORGAN Chase bank - Brooklyn GE PENSION LIMITED RE SSGA EUROPE Malvicini Marco conosciuto personalmente M.T. Intesa St James's square - Londra GENERAL MOTORS STATE STREET SALARIED Malvicini Marco conosciuto personalmente M.T. Intesa Th ave 16 Th - New York GM-STATE STEET HOURLY EAFE INDEX Malvicini Marco conosciuto personalmente M.T. Intesa Th ave 16 Th - New York HERMES * HERMES FOCUS ASSET MGT Marco Ricci conosciuto personalmente M.T. banca Intesa 2 Londra HSBC BANK PLC Malvicini Marco conosciuto personalmente M.T. Intesa 8 10 Queen street palace - Londra INVESTORS BANK AND TRUST CO. * GRANTHAM MAYO VAN OTTERLOO & CO M. T. Paribas Rowes Wharf - boston *BARCLAYS GLOBAL INVESTORS Fremont Street - San Francisco Malvicini Marco conosciuto personalmente dal 125 al 130 LAUDI GIULIANO Caimi Anna Maria C.I.:AD Milano M.T. Intesa Via Cenisio n. 76/7 - Milano 30/11/98 MTDL RE AQUILA EUROPEAN EQUITY INDEX FUND Malvicini Marco conosciuto personalmente M.T. Intesa 11 MURRAY House Londra NEWPORT SA Fabio Schilirò conosciuto personalmente M.T. BNP 118 Parc D'Activite Syrdall 6 - Muensbach Lu REGIS CARLO tess. giornalisti M.T. unicredito Via Buozzi 3 - Torino RODINO' WALTER 1 1 Rodinò Edoardo C.I. AD Campagnano a M.T. Unicredito Via Monte Santo 10/A - Roma di Roma ROYAL TRUST CORP F CANADA Malvicini Marco conosciuto personalmente Monte Titoli - Paribas Queen Victoria Street - london Foglio n. 5 SIMONE GIAN LUIGI 1 1 Malvicini Marco conosciuto personalmente M.T. Unicredito Corso Stati Uniti n Torino STATE STREET BANK AND TRUST CO. * BELLSOUTH CORPORATION REPR. EMPLOYEES HEALTH M.T. Paribas Peachtree Street - Atlanta * BELLSOUTH CORPORATION MASTER M.T. Paribas Peachtree Street - Atlanta *BROWN & WILLIAMSON TOBACCO MASTER RET M.T. Paribas Brown & Williamson Tower - Louisville 17

18 numero azioni Foglio n. 4 Azionista depositante annotaz. parziale totale in proprio per delega Rappresentante/rappresentante documento identita' cassa incaricata n. rif. su titoli legale *CALIFORNIA STATE TEACHERS RET. SYSTEM M.T. Paribas Folsom Blvd - Sacramento *CALIFORNIA PUBLIC EMPLOYEES RET. SYSTEM M.T. Paribas P. Street - Sacramento *CANADA PENSION PLAN INV M.T. Paribas 82 One queen street - Toronto * CATHAY LIFE INSURANCE CO M.T. Paribas Fl NO 296 Jen AI RD Section 4 - TAIPEI *CAVAMONT INVEST: LTD M.T. Paribas 119 Barlays House - Georgetown *CS EQUITY STRATEGY LTD 12 M.T. Paribas 79 Britcay house Grand Cayman *DUPOND PENSION TRUST M.T. Paribas Righter parkway - Wilmington * EFFEM GMBH M.T.Paribas 76 Eitzer strasse. Verden * ENERGY INSURANCE MUTUAL LIMITED M.T. Paribas Courtney Campell - Tampa * EUROPE INDEX PLUS COMMOM TRUST FUND M.T. Paribas Franklinn street - Boston *FRANK RUSSELL TRUST COMPANY M.T. Paribas a Street - Tacoma FREEDOM CAPITAL MANAGEMENT GROUP M.T. Paribas 124 One Beacon street - Boston *GENERAL ELECTRIC PENSION TRUST M.T. Paribas Summer - Stamford * GMO AUSTRALIA NOMINEES LTD M.T. Paribas 88 STE 1, 10 Hamilton Place Waterly - Australia *GOVERNEMENT PENSION INVESTMENT FUND M.T. Paribas 62 Tokyo *JOHNSON FAMILI INTERNATIONAL EQUITY FUND M.T. Paribas Main - Racine * HITACHI FOREING EQUITY MOTHER FUND M.T. Paribas Maurnouchi - Tokyo *IBM TAX DEFERRED SAVING PLAN 466 M.T. Paribas 56 Armonk NY *INTERNATIONAL BANK FOR RECONSTR. & DEVELOPMENT M.T. Paribas St Nw - Washington * METROPOLITAN LIFE INSURANCE COMPANY M.T. Paribas 57 N.y. * MERCATOR INTERNATIONAL FUND M.T. Paribas e Commercial street- FT LAUDERDALE * MORGAN STANLEY EAFE INDEX PORTFOLIO M.T. Paribas 71 1 Madison avenue - N.Y. * NATIONAL GOVERNMENT EMPLOYEES MUTUAL M.T. Paribas 86 TOKYO *NATIONAL RURAL ELECTRIC COOP M.T. Paribas Wilsoin BLVD - Arlington * NATIONAL WESTMINTER LIFE ASSURANCE M.T. Paribas 77 PO BOX Bristol * ONTARIO TEACHERS PENSION PLAN BOARD Yonge Street - Toronto *PENSION FUND ASSOCIATIO FOR LOCAL GOV. OFF M.T. Paribas 59 Tokyo *PENSION INVESTMENT FUND M.T. Paribas 64 Tokyo 18

19 Azionista depositante annotaz. su titoli numero azioni Foglio n. 5 parziale totale in proprio per delega Rappresentante/rappresentante documento identita' cassa incaricata n. rif. legale * PG & E NON BARGAINED VEBA M.T. Paribas 83 P.O. BOX Boston * POSTAL LIFE INSURANCE WELFARE CORP M.T. Paribas 85 Toranomon *PRUDENTIAL TRUST COMPANY COLL Scranton Office Park - Scranton *PRUDENTIAL INSURANCE COMPANY Broad Street Newark - NJ * QUANTITATIVE FOREIGN VALUE DUND Bedford Road - Lincoln * RUSSELL INSURANCE FUNDS First Interstate Plaza 9009A - Tacoma *SELECT INDEX SERIES - EUROPEAN EQUITY M.T. Paribas Boulevard - Luxembourg *SSGA GLOBAL INDEX PLUS TRUST M.T. Paribas 60 Sydney *SSGA WORLD FUNDS Montreal *SSGA WORLD FUNDS ITALY M.T. Paribas 91 Montreal *SSTL ATF SSGA CONTINENTAL EUROPE EX M.T. Paribas 55 Edinburgh *STATE BOSTON RET. SYSTEM COMMONWEALTH OF MASS 884 M.T. Paribas 70 Boston *STATE OF CONNECTICUT RETIREMENT FUND M.T. Paribas Hartford * STATE OF MINN/STATE EMPLOYEES RETIREMENT PLAN Sherburne Ave, Rm 105 MEA Bldg St. Paul MN Usa *STATE STREET BANK & TRUST FUNDS FOR EMPLOYEES TRUSTS Boston M.T. Paribas * STATE STREET EAFE INDEX PORTRFOLIO M.T. Paribas 78 P.O. BOX Boston * STATE STREET GLOBAL ADVISORS EUROPE EQUITIES TRUST M.T. Paribas 84 Sydney * UNICO I - TRACKER - MSCI WORLD M.T. Paribas Boulevard - Luxembourg * UNICO I - TRACKER - MSCI EUROPEAN FINANCIALS M.T. Paribas Boulevard - Luxembourg *THE COMMON TRUST FUND M.T. Paribas 110 Boston *THE MUTUAL AID ASSOCIATION OF PREFECTURAL GOVERNMENT M.T. Paribas 61 Tokyo * THE ONE GROUP INTL EQUITY INDEX M.T. Paribas 121 Waterville *THE REGENTS OF THE UNIVERSITY OF CALIFORNIA M.T. Paribas 89 Oakland THE ROCKEFELLER FUNDATION M.T. Paribas 90 New York *THETRUSTEE FOR LOCAL INVEST. FUND M.T. Paribas 63 Sidney * WESTPAC INTL SHARE INDEX FUND M.T. Paribas 87 Sidney Malvicini Marco THE NORTHERN TRUST COMPANY *CATERPILLAR INC/MERCATOR M.T. BNP Paribas NE Adams Street - Peoria 19

20 numero azioni Foglio n. 6 azionista depositante annotaz. parziale totale in proprio per delega Rappresentante/rappresentante documento identita' cassa incaricata n. rif. su titoli legale *FMC CORP. (Uk)PENSION PLAN TRUST M.T. BNP Paribas 1 Bromborough * GMO Funds PLC M.T. BNP Paribas 2 43 Townsend street - Dublino * JAGUAR PENSION PLAN M.T. BNP Paribas 13 Browns lane - Coventry * MARTIN CURRIE EUROPEAN INV. TRUST M.T. BNP Paribas 3 Saltire Court, 20 Edimburgo *MULIT MAN INVST PROGRAMMES PCC M.T. BNP Paribas 12 St Julians avenue - Guernsey * NTGI Quantitative mgmt Coll M.T. BNP Paribas Lasalle - Chicago * SISTER OF PROVIDENCE M.T. BNP Paribas Pike street - Washington *SOBRATO DEVELOPMENT COMPANY M.T. BNP Paribas 6 Cupertino *SUMMIT VIT EAFE INTERNATIONAL INDEX FUND M.T. BNP Paribas Elm treet Cincinnati *TRUESERV CORP. MASTER TRUST M.T. BNP Paribas 7 Chicago *UNION OIL/MERCATOR M.T. BNP Paribas 8 Los angeles Malvicini Marco conosciuto personalmente UNION BANK OF CALIFORNIA NA GLOBAL Malvicini Marco conosciuto personalmente M. T. Banca Intesa SANSOME St - S. Francisco T ROWE PRICE TRUST CO -INTL SMALL CAPITAL Malvicini Marco conosciuto personalmente M. T. Banca Intesa ast Pratt Street Baltimora T ROWE PRICE INTL FUNDS INC - INTERNATIONAL DISCOVERY Malvicini Marco conosciuto personalmente M. T. Banca Intesa ast Pratt Street Baltimora THE MASTER TRUST BANK OF JAPAN LTD Malvicini Marco conosciuto personalmente M. T. Banca Intesa Hamama -Minato Tokyo TIAA CREF LIFE INTERN. EQUITY FUND Malvicini Marco conosciuto personalmente M. T. Banca Intesa Third Avenue - Mallstop New York TIAA CREF INTERNATIONAL EQUITY FUND Malvicini Marco conosciuto personalmente M. T. Banca Intesa Third Avenue - Mallstop New York TIAA CREF INSTIT. INSTITUTIONAL INTERNATIONAL EQUITY INDEX Malvicini Marco conosciuto personalmente M. T. Banca Intesa Third Avenue - Mallstop New York TIAA CREF INSTITUTIONAL INTERNATIONAL EQUITY Malvicini Marco conosciuto personalmente M. T. Banca Intesa Third Avenue - Mallstop New York UNISUPER LTD AS.TR. FOR SUP. SCHEME Malvicini Marco conosciuto personalmente M.T. Banca intesa 1 VERSORGUNGKASSE D. ARB. U. ANGEST Malvicini Marco conosciuto personalmente M.T. Banca intesa 9 D. GROSSSKRAFTWERK FRANKEN ZANGARI GIUSEPPE Zangari Ida conosciuta personalmente M.T. Intesa Via A. Manzoni 31 - Milano Totale ============ ============ ============ % sul capitale sociale 54,75 20

Repertorio n. 7885 Raccolta n. 5360 VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaquindici, in questo giorno

Repertorio n. 7885 Raccolta n. 5360 VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaquindici, in questo giorno Repertorio n. 7885 Raccolta n. 5360 VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaquindici, in questo giorno di martedì trenta del mese di giugno, alle ore 10 e

Dettagli

ALBA PRIVATE EQUITY S.P.A. www.alba-pe.com

ALBA PRIVATE EQUITY S.P.A. www.alba-pe.com ALBA PRIVATE EQUITY S.P.A. www.alba-pe.com RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLE PROPOSTE CONCERNENTI LE MATERIE POSTE ALL ORDINE DEL GIORNO DELLA ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI DEL

Dettagli

NOTA DI SINTESI. relativa agli. ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank

NOTA DI SINTESI. relativa agli. ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank NOTA DI SINTESI relativa agli ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank di cui al Prospetto di Base ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES redatta

Dettagli

Allegato "A" al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE "In Atto" Art. 1) Ai sensi della Legge 7

Allegato A al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE In Atto Art. 1) Ai sensi della Legge 7 Allegato "A" al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE "In Atto" Art. 1) Ai sensi della Legge 7 dicembre 2000, n. 383 e delle norme del codice civile in tema

Dettagli

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A.

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A. COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E LA BORSA Ufficio Mercati Alla cortese attenzione del dott. Salini Telefax n. 06 8477 757 Ufficio OPA Alla cortese attenzione della dott.sa Mazzarella Telefax n. 06

Dettagli

BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT

BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT COMPETENZE SPECIALIZZATE E SOLIDITÀ DI UN GRANDE LEADER MONDIALE RISERVATO A INVESTITORI PROFESSIONALI 2 UN GRANDE GRUPPO AL VOSTRO SERVIZIO BNY Mellon Investment Management

Dettagli

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A.

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A. Comunicato Stampa Methorios Capital S.p.A. Approvata la Relazione Semestrale Consolidata al 30 giugno 2013 Acquistato un ulteriore 16,2% del capitale di Astrim S.p.A. Costituzione della controllata Methorios

Dettagli

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO Edizione n. 26 del 03.07.2015 A. TASSO CREDITORE ANNUO NOMINALE GIACENZE FRUTTIFERE CONTO CORRENTE FREEDOM PIU... 1 B. TASSO

Dettagli

COMUNICATO STAMPA L ASSEMBLEA DEI SOCI DI BANCA FINNAT HA APPROVATO

COMUNICATO STAMPA L ASSEMBLEA DEI SOCI DI BANCA FINNAT HA APPROVATO COMUNICATO STAMPA L ASSEMBLEA DEI SOCI DI BANCA FINNAT HA APPROVATO IL BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2014 CHE CHIUDE CON UN UTILE NETTO CONSOLIDATO DI EURO 4,25 MILIONI LA DISTRIBUZIONE DI UN DIVIDENDO LORDO

Dettagli

UFF. REGISTRO IMPRESE giugno 2013

UFF. REGISTRO IMPRESE giugno 2013 L accertamento delle cause di scioglimento ai sensi dell art. 2484 c.c. e gli adempimenti pubblicitari conseguenti per Società di Capitali e Cooperative. 1 L art. 2484 c.c., rubricato Cause di scioglimento,

Dettagli

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente 1 INDICE Premessa 4 Soggetti Destinatari 6 - Indicazione nominativa dei destinatari che sono componenti del Consiglio di Amministrazione dell Emittente, delle società controllanti e di quelle, direttamente

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO

DOCUMENTO INFORMATIVO DOCUMENTO INFORMATIVO Redatto ai sensi dell art. 5 del Regolamento approvato dalla Consob con Delibera n. 17221 del 12 marzo 2010, e successive modificazioni PROROGA DELLA FIDEIUSSIONE DA PARTE DELL AZIONISTA

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea straordinaria, recante: Attribuzione al Consiglio di Amministrazione

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE ai sensi dell art. 5 e dell art. 12 del Regolamento Consob n. 17221 del 12 marzo 2010 e successivamente modificato

Dettagli

Si precisa che nessuna delle modifiche rientra tra le ipotesi che attribuiscono ai soci il diritto di recesso.

Si precisa che nessuna delle modifiche rientra tra le ipotesi che attribuiscono ai soci il diritto di recesso. RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLE MODIFICHE DEGLI ARTICOLI 15, 17, 27 E 28 DELLO STATUTO SOCIALE, E SULL INTRODUZIONE DELL ART. 28 BIS. La presente Relazione ha lo scopo di illustrare in

Dettagli

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE (ai sensi dell art. 4 del Regolamento adottato da Consob con delibera n. 17221 del 12 marzo 2010, come successivamente modificato ed integrato) INDICE 1. OBIETTIVI

Dettagli

CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA ORDINARIA

CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA ORDINARIA Mid Industry Capital S.p.A Sede Legale Galleria Sala dei Longobardi 2, 20121 Milano Cod. Fisc. e P.IVA R.I. Milano 05244910963, R.E.A. Mi 1806317, Capitale Sociale Euro 5.000.225 i.v. CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA

Dettagli

Consiglio Nazionale del Notariato

Consiglio Nazionale del Notariato Consiglio Nazionale del Notariato REGOLAMENTO DEL FONDO DI GARANZIA DI CUI AGLI ARTT. 21 E 22 DELLA LEGGE 16 FEBBRAIO 1913, N. 89 E SUCCESSIVE MODIFICAZIONI Capo I Istituzione e finalità del Fondo di garanzia

Dettagli

Fortune. Strategia per l esercizio dei diritti inerenti agli strumenti finanziari degli OICR gestiti. Unifortune Asset Management SGR SpA

Fortune. Strategia per l esercizio dei diritti inerenti agli strumenti finanziari degli OICR gestiti. Unifortune Asset Management SGR SpA Unifortune Asset Management SGR SpA diritti inerenti agli strumenti finanziari degli OICR gestiti Approvata dal Consiglio di Amministrazione del 26 maggio 2009 1 Premessa In attuazione dell art. 40, comma

Dettagli

Cos è e come si costituisce una cooperativa. Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna

Cos è e come si costituisce una cooperativa. Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna Cos è e come si costituisce una cooperativa Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna 1 Che cos è una cooperativa un'associazione autonoma di persone che si uniscono volontariamente per soddisfare i propri

Dettagli

In breve Febbraio 2015

In breve Febbraio 2015 In breve In breve Febbraio 2015 La nostra principale responsabilità è rappresentata dagli interessi dei nostri clienti. Il principio per tutti i soci è essere disponibili ad incontrare i clienti, e farlo

Dettagli

INFORMAZIONI ESSENZIALI AI SENSI DELL ART. 130 E 131 DEL REGOLAMENTO CONSOB 14 MAGGIO 1999 N.P.A., L&B CAPITAL S.P.A., ROOFTOP VENTURE S.R.L.R.L.

INFORMAZIONI ESSENZIALI AI SENSI DELL ART. 130 E 131 DEL REGOLAMENTO CONSOB 14 MAGGIO 1999 N.P.A., L&B CAPITAL S.P.A., ROOFTOP VENTURE S.R.L.R.L. INFORMAZIONI ESSENZIALI AI SENSI DELL ART. 130 E 131 DEL REGOLAMENTO CONSOB 14 MAGGIO 1999 N. 11971 RELATIVE AL PATTO PARASOCIALE FRA EQUILYBRA CAPITAL PARTNERS S.P.A., L&B CAPITAL S.P.A., ROOFTOP VENTURE

Dettagli

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010 PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010 approvate dal Consiglio di Amministrazione di Davide Campari-Milano S.p.A. l 11 novembre 2010 e in

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AI SENSI DELL ART. 2501 QUINQUIES C.C. SULLA FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI INVESP S.P.A.

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AI SENSI DELL ART. 2501 QUINQUIES C.C. SULLA FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI INVESP S.P.A. RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AI SENSI DELL ART. 2501 QUINQUIES C.C. SULLA FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI INVESP S.P.A. E PROSPETTIVE 2001 S.P.A. IN SANPAOLO IMI S.P.A... Si presenta il progetto

Dettagli

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI ALBERTO AGAZZI GENERALI IMMOBILIARE ITALIA Alberto Agazzi è nato a Milano il 18/06/1977 ed laureato in Ingegneria Edile presso il Politecnico

Dettagli

La nostra storia, il vostro futuro.

La nostra storia, il vostro futuro. La nostra storia, il vostro futuro. JPMorgan Funds - Corporate La nostra storia, il vostro futuro. W were e wer La nostra tradizione, la vostra sicurezza Go as far as you can see; when you get there, you

Dettagli

ASPETTI FISCALI, AMMINISTRATIVI ED ACCERTAMENTO NELLE A.S.D.

ASPETTI FISCALI, AMMINISTRATIVI ED ACCERTAMENTO NELLE A.S.D. ASPETTI FISCALI, AMMINISTRATIVI ED ACCERTAMENTO NELLE A.S.D. Convegno del 7 dicembre 2010 Dott. ssa Mariangela Brunero Il rendiconto: criteri e modalità di redazione ed approvazione Introduzione Attività

Dettagli

LE DECISIONI DEI SOCI E LE ASSEMBLEE NELLA NUOVA SOCIETA A RESPONSABILITA LIMITATA Le competenze e i nuovi quorum costitutivi e deliberativi

LE DECISIONI DEI SOCI E LE ASSEMBLEE NELLA NUOVA SOCIETA A RESPONSABILITA LIMITATA Le competenze e i nuovi quorum costitutivi e deliberativi LE DECISIONI DEI SOCI E LE ASSEMBLEE NELLA NUOVA SOCIETA A RESPONSABILITA LIMITATA Le competenze e i nuovi quorum costitutivi e deliberativi di Claudio Venturi Sommario: - 1. Le decisioni dei soci. 1.1.

Dettagli

www.unicreditprivate.it 800.710.710

www.unicreditprivate.it 800.710.710 www.unicreditprivate.it 800.710.710 Portfolio Life TM è la nuova soluzione finanziario-assicurativa Unit Linked a vita intera, realizzata da CreditRas Vita S.p.A. in esclusiva per UniCredit Private Banking.

Dettagli

Nuova finanza per la green industry

Nuova finanza per la green industry Nuova finanza per la green industry Green Investor Day / Milano, 9 maggio 2013 Barriere di contesto a una nuova stagione di crescita OSTACOLI PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE Fine degli incentivi e dello sviluppo

Dettagli

L Offerta di cui al presente Prospetto è stata depositata in CONSOB in data 31 gennaio 2008 ed è valida dal 1 febbraio 2008.

L Offerta di cui al presente Prospetto è stata depositata in CONSOB in data 31 gennaio 2008 ed è valida dal 1 febbraio 2008. Offerta pubblica di sottoscrizione di CAPITALE SICURO prodotto finanziario di capitalizzazione (Codice Prodotto CF900) Il presente Prospetto Informativo completo si compone delle seguenti parti: Parte

Dettagli

Provincia di Udine. Copia. N. 120 Reg.

Provincia di Udine. Copia. N. 120 Reg. COMUNE DI PALMANOVA Provincia di Udine Verbale di deliberazione della Giunta Comunale Copia N. 120 Reg. OGGETTO: Integrazione del G.C. 34 dd. 11.04.2012 "Servizi pubblici a domanda individuale 2012 - determinazione

Dettagli

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI 1 INTRODUZIONE Il Consiglio di Amministrazione di Kairos Julius Baer Sim (di seguito la KJBSIM ) ha approvato il presente documento al fine di formalizzare

Dettagli

La Parte III del Prospetto Completo, da consegnare su richiesta all investitore, è volta ad illustrare le informazioni di dettaglio sull offerta.

La Parte III del Prospetto Completo, da consegnare su richiesta all investitore, è volta ad illustrare le informazioni di dettaglio sull offerta. PARTE III DEL PROSPETTO COMPLETO ALTRE INFORMAZIONI SULL INVESTIMENTO La Parte III del Prospetto Completo, da consegnare su richiesta all investitore, è volta ad illustrare le informazioni di dettaglio

Dettagli

PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE

PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI MEDIOLANUM S.P.A. IN BANCA MEDIOLANUM S.P.A. *** *** *** REDATTO AI SENSI E PER GLI EFFETTI DELL ARTICOLO 2501-TER DEL CODICE CIVILE PREMESSA A norma dell articolo

Dettagli

. T. I. P. O. TIP - PRE IPO S.P.A.

. T. I. P. O. TIP - PRE IPO S.P.A. Milano, 4 giugno 2014 Perché TIPO? 1. Esiste un mercato potenziale interessante 2. Le imprese italiane hanno bisogno di equity 3. Attuale disponibilità di liquidità UNA CHIUSURA PROATTIVA DEL CIRCUITO

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE ai sensi dell'art. 2 e dell'art. 6 delle disposizioni AIM Italia in tema di Parti Correlate del maggio 2012, nonché

Dettagli

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE Verbale n. 10 del 5 Novembre 2014 RIUNIONE Il giorno 5 Novembre 2014, alle ore 10.40, il Nucleo di Valutazione dell Università degli Studi del Sannio, si è riunito per discutere sugli argomenti iscritti

Dettagli

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA 1. A norma degli articoli 14 e seguenti del Codice Civile è costituita la Fondazione dell

Dettagli

Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy

Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy 1. INTRODUZIONE Il presente documento definisce e formalizza le modalità ed i criteri adottati da Banca Popolare di Spoleto S.p.A. (di seguito, la Banca

Dettagli

Solo un leader della Gestione Alternativa può offrirvi una tale scelta. insieme fino all essenza

Solo un leader della Gestione Alternativa può offrirvi una tale scelta. insieme fino all essenza Solo un leader della Gestione Alternativa può offrirvi una tale scelta insieme fino all essenza Dexia Asset Management, un leader europeo nell ambito della Gestione Alternativa n Una presenza storica fin

Dettagli

Verbale di deliberazione n. 47 della Giunta Comunale

Verbale di deliberazione n. 47 della Giunta Comunale COMUNE DI DIMARO Provincia di Trento Verbale di deliberazione n. 47 della Giunta Comunale OGGETTO: A pprovazione disciplinare per il trasferimento volontario delle attività propedeutiche alla riscossione

Dettagli

Comunicato al mercato ex art. 114 TUF del D.Lgs. n. 58/1998 e ex art. 66 del Regolamento adottato con delibera CONSOB n.

Comunicato al mercato ex art. 114 TUF del D.Lgs. n. 58/1998 e ex art. 66 del Regolamento adottato con delibera CONSOB n. Bologna, 25 maggio 2006 Comunicato al mercato ex art. 114 TUF del D.Lgs. n. 58/1998 e ex art. 66 del Regolamento adottato con delibera CONSOB n. 11971/1999 Gli organi amministrativi di Lopam Fin S.p.A.

Dettagli

Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA

Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA N. 37 del 16.12.2013 OGGETTO: Legge Regionale N. 1 Del 03/01/1986, Art. 8. Alienazione di terreni di proprietà collettiva di uso civico edificati o edificabili.

Dettagli

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA DELLE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE Questa procedura definisce le modalità adottate di approvazione ed esecuzione delle operazioni poste in essere

Dettagli

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT I MINIBOND: nuovi canali di finanziamento alle imprese a supporto della crescita e dello sviluppo 15Luglio 2015 IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT Dr. Gabriele Cappellini Amministratore Delegato Fondo Italiano

Dettagli

INVITO A MANIFESTARE INTERESSE PER LA CONDUZIONE E LA GESTIONE INTEGRATA DEI SERVIZI DI PULIZIA E SANIFICAZIONE E DI ASSISTENZA

INVITO A MANIFESTARE INTERESSE PER LA CONDUZIONE E LA GESTIONE INTEGRATA DEI SERVIZI DI PULIZIA E SANIFICAZIONE E DI ASSISTENZA INVITO A MANIFESTARE INTERESSE PER LA CONDUZIONE E LA GESTIONE INTEGRATA DEI SERVIZI DI PULIZIA E SANIFICAZIONE E DI ASSISTENZA BAGNANTI E PULIZIA VASCHE DEGLI EDIFICI E DELLE PISCINE, NONCHE DI ACCOGLIENZA

Dettagli

MTA. Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni

MTA. Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni MTA Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni L accesso ai mercati dei capitali ha permesso a Campari di percorrere una strategia di successo per l espansione e lo sviluppo del proprio

Dettagli

INTRODUZIONE ALLA BORSA

INTRODUZIONE ALLA BORSA INTRODUZIONE ALLA BORSA Informazioni guida per gli insegnanti delle scuole superiori CHE COSA È LA BORSA? Una piazza, dove avviene la compravvendita di titoli. La determinazione delle quotazioni è di solito

Dettagli

hol~e; A--fç, ttgr (.. \ g.4 SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA 1 7 FEB. 2015 È assente giustificato: sig. Domenico Di Simone. ... OMISSIS...

hol~e; A--fç, ttgr (.. \ g.4 SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA 1 7 FEB. 2015 È assente giustificato: sig. Domenico Di Simone. ... OMISSIS... SAPIENZA 1 7 FEB. 2015 Nell'anno duemilaquindici, addì 17 febbraio alle ore 16.00, presso il Salone di rappresentanza, si è riunito il, convocato con nota rettorale prot. n. 0009903 del 12.02.2015, per

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE ASSOCIAZIONE CULTURALE FERRARA OFF STATUTO DEFINIZIONE E FINALITA COSTITUZIONE, DENOMINAZIONE E SEDE. - ART.

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE ASSOCIAZIONE CULTURALE FERRARA OFF STATUTO DEFINIZIONE E FINALITA COSTITUZIONE, DENOMINAZIONE E SEDE. - ART. STATUTO DELL ASSOCIAZIONE ASSOCIAZIONE CULTURALE FERRARA OFF STATUTO DEFINIZIONE E FINALITA COSTITUZIONE, DENOMINAZIONE E SEDE. - ART. 1 E costituita, nello spirito della Costituzione della Repubblica

Dettagli

Maggio 2014. Guida dell Azionista

Maggio 2014. Guida dell Azionista Maggio 2014 Guida dell Azionista Con la presente Guida intendiamo offrire un utile supporto ai nostri azionisti, evidenziando i diritti connessi alle azioni possedute e consentendo loro di instaurare un

Dettagli

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse?

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Your Global Investment Authority Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Gli

Dettagli

Patrimoni destinati ad uno specifico affare. A cura di Davide Colarossi Dottore Commercialista

Patrimoni destinati ad uno specifico affare. A cura di Davide Colarossi Dottore Commercialista Patrimoni destinati ad uno specifico affare A cura di Davide Colarossi Dottore Commercialista Riferimenti normativi D.Lgs. Numero 6 del 17 gennaio 2003 Introduce con gli articoli 2447-bis e seguenti del

Dettagli

GTECH S.p.A. REGOLAMENTO DELL ORGANISMO DI VIGILANZA. ex D.Lgs. n. 231/2001

GTECH S.p.A. REGOLAMENTO DELL ORGANISMO DI VIGILANZA. ex D.Lgs. n. 231/2001 GTECH S.p.A. REGOLAMENTO DELL ORGANISMO DI VIGILANZA ex D.Lgs. n. 231/2001 Approvato dal consiglio di amministrazione in data 31 luglio 2014 INDICE ARTICOLO 1 - SCOPO ED AMBITO DI APPLICAZIONE... 3 ARTICOLO

Dettagli

STATUTO ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE

STATUTO ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE STATUTO L Associazione denominata CORILA - Consorzio per il coordinamento delle ricerche inerenti al sistema lagunare di Venezia, è costituita ai sensi degli artt. 14

Dettagli

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Nicola Romito Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Esperienza Presidente at Power Capital aprile 2013 - Presente (1 anno 4 mesi) * Consulenza per gli investimenti, gestione di portafoglio

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 317 della Giunta Comunale

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 317 della Giunta Comunale COMUNE DI FOLGARIA Provincia di Trento - C.A.P. 38064 Via Roma, 60 Tel. 0464/729333 - Fax 0464/729366 E-mail: info@comune.folgaria.tn.it Codice Fiscale e P. IVA 00323920223 VERBALE DI DELIBERAZIONE N.

Dettagli

TBLUE SAUNA MILANO ASSOCIAZIONE RICREATIVA CULTURALE

TBLUE SAUNA MILANO ASSOCIAZIONE RICREATIVA CULTURALE STATUTO CIRCOLO TBLUE Art. 1 COSTITUZIONE - SEDE E costituito, come associazione culturale ricreativa non riconosciuta ai sensi dell art 36 e ss. Codice Civile ed art. 148 comma 3 D.P.R. 917/1986 (T.U.I.R.),

Dettagli

AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale

AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale Agenda I II III AIM Italia Il ruolo di Banca Finnat Track record di Banca Finnat 2 2 Mercati non regolamentati Mercati regolamentati AIM Italia Mercati di

Dettagli

POLITICA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DI INVESTIMENTO (EXECUTION POLICY)

POLITICA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DI INVESTIMENTO (EXECUTION POLICY) POLITICA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DI INVESTIMENTO (EXECUTION POLICY) 15.11.2013 La presente politica intende definire la strategia di esecuzione degli ordini di negoziazione inerenti a strumenti finanziari

Dettagli

IL GIUDIZIO SUL BILANCIO DEL REVISORE LEGALE

IL GIUDIZIO SUL BILANCIO DEL REVISORE LEGALE CAPITOLO 19 IL GIUDIZIO SUL BILANCIO DEL REVISORE LEGALE di Piero Pisoni, Fabrizio Bava, Donatella Busso e Alain Devalle 1. PREMESSA La relazione del revisore legale deve esprimere il giudizio sull attendibilità

Dettagli

DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 12 DICEMBRE

DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 12 DICEMBRE REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DELL ORGANISMO DI VIGILANZA D.LGS 231/01 DI GALA S.P.A. DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 12 DICEMBRE 2013 INDICE ARTICOLO 1 SCOPO E AMBITO DI APPLICAZIONE..3

Dettagli

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ADOTTATA AI SENSI DELL ART. 4 DEL REGOLAMENTO CONSOB 17221 DEL 12 MARZO 2010 (e successive modifiche) Bologna,1 giugno 2014 Indice 1. Premessa...

Dettagli

Acquisizione Palazzo cielo/terra, Lipsia (Germania)

Acquisizione Palazzo cielo/terra, Lipsia (Germania) Acquisizione Palazzo cielo/terra, Lipsia (Germania) Business Plan KIG RE - DIOMA Valore acquisizioni immobiliari, gestione, sviluppo e ricollocazione assets immobiliari della società veicolo di investimento

Dettagli

Statuto della CIIP - Consulta Interassociativa Italiana per la Prevenzione

Statuto della CIIP - Consulta Interassociativa Italiana per la Prevenzione Statuto della CIIP - Consulta Interassociativa Italiana per la Prevenzione Articolo 1 - Costituzione E' costituita una Associazione denominata: Consulta Interassociativa Italiana per la Prevenzione (CIIP)

Dettagli

Le società di capitali. Società Per Azioni Società in accomandita per azioni Società a responsabilità limitata

Le società di capitali. Società Per Azioni Società in accomandita per azioni Società a responsabilità limitata Le società di capitali Società Per Azioni Società in accomandita per azioni Società a responsabilità limitata Le Società per azioni Art. 2325. Responsabilità. Nella societa' per azioni per le obbligazioni

Dettagli

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori ABC degli investimenti Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori I vantaggi di investire con Fidelity Worldwide Investment Specializzazione Fidelity è una società indipendente e si

Dettagli

Facciamo emergere i vostri valori.

Facciamo emergere i vostri valori. Facciamo emergere i vostri valori. www.arnerbank.ch BANCA ARNER SA Piazza Manzoni 8 6901 Lugano Switzerland P. +41 (0)91 912 62 22 F. +41 (0)91 912 61 20 www.arnerbank.ch Indice Banca: gli obiettivi Clienti:

Dettagli

La disclosure e il monitoraggio della corporate governance in Italia

La disclosure e il monitoraggio della corporate governance in Italia Comitato per la Corporate Governance La disclosure e il monitoraggio della corporate governance in Italia Gabriele Galateri di Genola e Carmine Di Noia Milano, 16 aprile 2014 1 La disclosure della corporate

Dettagli

Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager

Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager Featured Solution Marzo 2015 Your Global Investment Authority Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager Lo scorso ottobre la Commissione europea

Dettagli

PROFESSIONALE ORDINE DEGLI INGEGNERI DI TREVISO

PROFESSIONALE ORDINE DEGLI INGEGNERI DI TREVISO CONVENZIONE POLIZZA DI RESPONSABILITA CIVILE PROFESSIONALE ORDINE DEGLI INGEGNERI DI TREVISO FOR INSURANCE BROKER SRL, Società di Brokeraggio con sede principale a Castelfranco V.to, Ha stipulato con i

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO DI SINTESI SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE E DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI

DOCUMENTO INFORMATIVO DI SINTESI SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE E DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DOCUMENTO INFORMATIVO DI SINTESI SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE E DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI INFORMAZIONI GENERALI La Direttiva MIFID (2004/39/CE), relativa ai mercati degli strumenti finanziari, introduce

Dettagli

Compensi agli amministratori

Compensi agli amministratori Università Politecnica delle Marche Idee imprenditoriali innovative Focus group 23 ottobre 2009 Le società ed il bilancio Dividendi e compensi agli amministratori aspetti fiscali e contributivi Compensi

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI E AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI E AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI E AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI Premessa L accesso agli atti ed ai documenti amministrativi, introdotto nel nostro ordinamento dalla Legge 7 agosto 1990, n. 241, costituisce

Dettagli

Principi di stewardship degli investitori istituzionali

Principi di stewardship degli investitori istituzionali Corso di diritto commerciale avanzato a/ a/a2014 20152015 Fabio Bonomo (fabio.bonomo@enel.com fabio.bonomo@enel.com) 1 Indice Principi di stewardship degli investitori istituzionali La disciplina dei proxy

Dettagli

STATUTO DELLA S.I.A.

STATUTO DELLA S.I.A. STATUTO DELLA S.I.A. Art. 1 È costituita a tempo indeterminato una Associazione sotto la denominazione Società Italiana di Agopuntura S.I.A. Art. 2 La Società Italiana di Agopuntura ha lo scopo di dare

Dettagli

Informativa ai partecipanti dei fondi comuni di investimento BancoPosta

Informativa ai partecipanti dei fondi comuni di investimento BancoPosta Informativa ai partecipanti dei fondi comuni di investimento BancoPosta Il nuovo Regolamento Intermediari n. 16190/2007 emanato dalla Consob ed il Regolamento congiunto del 29 ottobre 2007 emanato da Banca

Dettagli

Assemblea Ordinaria 23 aprile 2015. Nomina del Consiglio di Amministrazione Lista dei Candidati n. 2

Assemblea Ordinaria 23 aprile 2015. Nomina del Consiglio di Amministrazione Lista dei Candidati n. 2 Assemblea Ordinaria 23 aprile 2015 Nomina del Consiglio di Amministrazione Lista dei Candidati n. 2 U. T. COMMUNICATIONS S.p.A. Milano, 30 marzo 2015 Spettabile RCS Mediagroup S.p.A. Via Angelo Rizzoli

Dettagli

REGISTRO DELLE IMPRESE

REGISTRO DELLE IMPRESE REGISTRO DELLE IMPRESE SCIOGLIMENTO, LIQUIDAZIONE e CANCELLAZIONE 1/2005 maggio 2005 www.an.camcom.it 1 PREMESSA... 3 SOCIETÀ DI CAPITALI... 3 DELIBERA DI SCIOGLIMENTO E NOMINA DEL LIQUIDATORE... 3 SCIOGLIMENTO

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

LOTTOMATICA S.p.A. Viale del Campo Boario, 56/d - 00153 Roma. Capitale sociale Euro 150.212.152,00 i.v.

LOTTOMATICA S.p.A. Viale del Campo Boario, 56/d - 00153 Roma. Capitale sociale Euro 150.212.152,00 i.v. LOTTOMATICA S.p.A. Viale del Campo Boario, 56/d - 00153 Roma Capitale sociale Euro 150.212.152,00 i.v. Partita IVA, codice fiscale ed iscrizione presso il registro delle imprese di Roma n. 08028081001

Dettagli

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi ONDI OMUNI: AI A CELTA IUSTA Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi CONOSCERE I FONDI D INVESTIMENTO, PER FARE SCELTE CONSAPEVOLI I fondi comuni sono

Dettagli

I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto

I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto ARTICOLO 1- COSTITUZIONE E' costituito il Club denominato I Borghi più Belli d'italia ai sensi dello Statuto dell Associazione Nazionale Comuni Italiani, in breve ANCI.

Dettagli

Operazioni, attività e passività in valuta estera

Operazioni, attività e passività in valuta estera OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Operazioni, attività e passività in valuta estera Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito,

Dettagli

Lettera agli azionisti

Lettera agli azionisti Lettera agli azionisti Esercizio 24 2 Messaggio dei dirigenti del gruppo Gentili signore e signori Rolf Dörig e Patrick Frost Il 24 è stato un anno molto positivo per Swiss Life. Anche quest anno la performance

Dettagli

COMUNE DI ABBIATEGRASSO

COMUNE DI ABBIATEGRASSO Delibera N. 35 del 14/02/2013 COMUNE DI ABBIATEGRASSO Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale Oggetto: PROMOZIONE APPROFONDIMENTI SULL'EDILIZIA SOCIALE AI FINI DELL' AGGIORNAMENTO DEL P.G.T.. L'anno

Dettagli

COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA

COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA PROVINCIA DI VERONA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 70 O G G E T T O AFFIDAMENTO INCARICO ALLA SIG.RA CARLA GANZAROLI DEL COMUNE DI LEGNAGO PER PRESTAZIONI

Dettagli

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA COMUNE DI COLLESANO Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA DETERMINAZIONE N. _791_ DEL _16.12.2013 (n int. _299_ del _16.12.2013_) OGGETTO: Lavori di Riqualificazione Quartiere Bagherino-Stazzone

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA. DETERMINAZIONE ALIQUOTE ANNO 2014

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA. DETERMINAZIONE ALIQUOTE ANNO 2014 COMUNE DI TAINO Provincia di Varese Prot. N. 3207 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Copia N. 6 del 28/04/2014 OGGETTO: IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA. DETERMINAZIONE ALIQUOTE ANNO 2014 L'anno

Dettagli

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI 24.12.2013 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 352/1 II (Atti non legislativi) REGOLAMENTI REGOLAMENTO (UE) N. 1407/2013 DELLA COMMISSIONE del 18 dicembre 2013 relativo all applicazione degli articoli

Dettagli

NORME GENERALI PRINCIPI ETICI REGOLAMENTO INTERNO 2013 1

NORME GENERALI PRINCIPI ETICI REGOLAMENTO INTERNO 2013 1 REGOLAMENTO INTERNO 2013 1 NORME GENERALI Art. 1 Validità del regolamento interno Il presente regolamento, derivante dai principi espressi dallo Statuto da cui discende, rappresenta le regole e le concrete

Dettagli

L'associarsi di due o più professionisti in un' "Associazione Professionale" è una facoltà espressamente consentita dalla legge 1815 del 1939.

L'associarsi di due o più professionisti in un' Associazione Professionale è una facoltà espressamente consentita dalla legge 1815 del 1939. ASSOCIAZIONE TRA PROFESSIONISTI L'associarsi di due o più professionisti in un' "Associazione Professionale" è una facoltà espressamente consentita dalla legge 1815 del 1939. Con tale associazione,non

Dettagli

Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione

Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione BNPP L1 Equity Best Selection Euro/Europe: il tuo passaporto per il mondo 2 EUROPEAN LARGE CAP EQUITY SELECT - UNA

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 48 DEL 24.10.2013

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 48 DEL 24.10.2013 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 48 DEL 24.10.2013 OGGETTO: Recepimento verbale commissione trattante aziendale del 15.10.2013. L anno Duemilatredici, il giorno ventiquatto del mese di

Dettagli

COLLEGIO dei SINDACI dell A.GE.S. S.p.A. di Paderno Dugnano

COLLEGIO dei SINDACI dell A.GE.S. S.p.A. di Paderno Dugnano A.GE.S. S.p.A. Sede in Paderno Dugnano (Mi) Via Oslavia 21 Capitale sociale euro 850.000,00 interamente versato Codice fiscale e Partita Iva : 02286490962 Iscritta al Registro delle Imprese di Milano Società

Dettagli

CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO

CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO 1. Il presente Codice di Comportamento integrativo definisce, in applicazione dell'art. 54 del DLgs. n. 165/2001 come riformulato dall'art.1, comma

Dettagli

TARIFFA PROFESSIONALE CONSULENTI DEL LAVORO MINISTERO DI GRAZIA E GIUSTIZIA. DECRETO 15 LUGLIO 1992, n. 430 (G.U. n. 265 10/11/92)

TARIFFA PROFESSIONALE CONSULENTI DEL LAVORO MINISTERO DI GRAZIA E GIUSTIZIA. DECRETO 15 LUGLIO 1992, n. 430 (G.U. n. 265 10/11/92) TARIFFA PROFESSIONALE CONSULENTI DEL LAVORO MINISTERO DI GRAZIA E GIUSTIZIA DECRETO 15 LUGLIO 1992, n. 430 (G.U. n. 265 10/11/92) REGOLAMENTO RECANTE APPROVAZIONE DELLE DELIBERAZIONI IN DATA 16 MAGGIO

Dettagli