Trattamento dell'immagine digitale con sistemi liberi

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Trattamento dell'immagine digitale con sistemi liberi"

Transcript

1 L' Immagine Digitale Come mai, dopo aver passato ore a sistemare i colori di una foto, una volta stampata essa è totalmente differente da quello che vedevo a monitor? Come mai, dopo aver passato ore a sistemare i colori di una foto, l'ho guardata sul monitor del mio amico ed è diversa? Leggiamo da Per ottenere risultati consistenti e soddisfacenti è necessario capire il cosiddetto workflow del colore, dietro al quale ci sono teorie interessantissime e forse un po complicate, necessarie da conoscere per i professionisti della grafica e della fotografia

2 Le fasi del Workflow Fotografico calibrazione delle periferiche; trasferimento file dalla fotocamera/scanner al PC; verifica dei file e creazione di un backup; modifica dei file RAW ; sviluppo del negativo digitale ; fotoritocco e produzione; stampa.

3 La calibrazione delle periferiche Leggiamo da I colori che un monitor può produrre vengono espressi con tre numeri, compresi tra 0 e 255. Ogni terna RGB produce un colore, e al variare dei tre numeri RGB il monitor produce tutti i colori di cui è capace, cioè il suo gamut. Il gamut di un monitor, proiettato sul diagramma delle cromaticità, ha la forma di un triangolo i cui spigoli sono i colori RGB dei fosfori del monitor. Dal grafico risulta che il monitor (come tutte le altre periferiche) può riprodurre solo una parte dei colori che l'occhio umano può vedere.

4 I monitor Ogni monitor ha un proprio spazio di colori di tipo RGB (prodotto mescolando additivamente i colori di fosfori rosso, verde e blu). Diversi monitor o monitor dello stesso modello costruiti in tempi diversi (addirittura lo stesso monitor, man mano che invecchia) hanno gamut diversi, quindi, gli stessi numeri RGB riproducono colori diversi e per avere lo stesso colore i numeri vanno modificati. Qualunque procedimento che consista nel modificare i numeri in modo da avere lo stesso colore viene detto conversione di colore.

5 Le stampanti Le stampanti producono i colori mediante sovrapposizione di strati di inchiostri semitrasparenti: possono essere quattro cioè ciano (C, cyan), magenta (M), giallo (Y, yellow) e nero (K, black); tre (CMY); o molti di più (colori chiari e scuri, al pigmento o al carbone). La sovrapposizione degli inchiostri crea i colori in parte per mescolanza sottrattiva (ogni inchiostro sottrae luce al bianco della carta) e in parte per mescolanza additiva (inchiostri di colori diversi che non si sovrappongono). Il gamut di una stampante ha la forma di una figura con i lati curvi. Ogni stampante ha un proprio gamut, cioè un proprio spazio di colori che in particolare è uno spazio CMY o CMYK o CMmYyK o altro ancora.

6 La conversione di colore La conversione di colore può naturalmente essere fatta partendo da una periferica qualunque (periferica di origine) per arrivare ad un'altra qualunque (periferica di destinazione), per esempio: da monitor a stampante (come verrà questa fotografia quando la stampo?); da fotocamera a monitor (voglio vedere questa fotografia su monitor esattamente come l'ho scattata); da stampante a stampante (voglio stampare questa immagine simulando un'altra stampante); da stampante a monitor (voglio vedere su monitor come verrà questa fotografia quando la stamperò).

7 Il colore fuori gamut Può capitare che un colore, riproducibile sulla periferica A, non lo sia sulla B, sia cioè fuori gamut (out of gamut) e pertanto in fase di conversione è necessario cercare di riprodurlo con una ragionevole approssimazione. Sono quindi sono stati individuati alcuni effetti, detti "intenti di rendering", che possono essere utilizzati in situazioni tipiche: Il rendering colorimetrico assoluto ogni colore rimane se stesso se è nel gamut di destinazione, altrimenti viene trasformato nel colore più vicino; Il rendering colorimetrico relativo (relative colorimetric) come l'assoluto ma la luminosità può essere modificata in modo che tutte le luminosità rientrino nella gamma della periferica di destinazione; l'intento di rendering percettivo (perceptual) tutti i colori sono trasformati in modo "cromaticamente proporzionale" a quelli originali, l'occhio potrà compensare la differenza rendendo "simili" le immagini tra monitor e stampa. Viene chiamato immagine (picture), fotografico (photographic) o fotometrico (photometric);

8 l'intento di rendering saturazione usato nella grafica non fotorealistica dove è più importante che il colore sia vivo, saturo, piuttosto che sia esattamente uguale all'originale. Viene chiamato infatti grafica (graphic). Immagine campione Intento percettivo Intento relativo Intento assoluto Intento grafico

9 I profili ICC Ogni periferica ha un proprio profilo, detto in gergo profilo colore.icc: spazi colore standard sono srgb, adobergb, CYMK, ecc; profili colore generici sono gli.icc che si trovano associati alle periferiche; i profili colore specifici sono quelli che ogni utente può creare per la calibrazione delle periferiche.

10 La calibrazione del monitor La calibrazione del monitor è l'operazione più importante per garantire fedeltà cromatica e qualità riproducibile nel lavoro di postproduzione: standardizzare le condizioni dell'ambiente di lavoro; lavorare in penombra in una condizione di luce che sia sempre identica quando si lavora sulle immagini: Il monitor deve essere utilizzato alla sua definizione nativa (difinizione alla quale ogni pixel dell'immagine corrisponde esattamante un pixel sullo schermo); mettere il contrasto del monitor al massimo; regolare la temperatura di colore del monitor a 6.500K; calibrare via hardware o software e generare il profilo icc; profilare il monitor.

11 La calibrazione è l'operazione che ci permette, usando i controlli del monitor ed una serie di strumenti software e /o hardware, di regolare luminosità, contrasto e bilanciamento colore nel modo più accurato possibile. Queste operazioni cambiano il comportamento fisico del monitor, non sono solo una compensazione software. La calibrazione Hw o SW ci darà un profilo ICC personalizzato da utilizzare per il monitor. Il profiling è l'operazione che ci consente di memorizzare il profilo del monitor calibrato, ovvero è la memorizzazione di una tabella di valori numerici che, una volta passati alla scheda video, garantirà che i colori mostrati dal nostro monitor siano fedeli ed accurati. Nel nostro programma di fotoritocco continueremo ad usare "Adobe RGB" o "srgb" a seconda delle esigenze.

12 La calibrazione hardware Avviene attraverso una sonda colorimetrica, un apparecchio chiamato spider (ragno) che applicato sul monitor legge le tonalità passategli dal software di controllo e per crea il profilo da assegnare al monitor. Vengono misurati : il valore dei tre gamma; le coordinate colorimetriche XYZ dei tre primari R, G e B alla massima intensità; le coordinate colorimetriche XYZ del punto bianco; l'utente indica la situazione finale alla quale vuole arrivare: il punto bianco al quale vuole arrivare (per esempio D65); il (o i) gamma al quale vuole arrivare (per esempio 2.2); Il punto di bianco si riferisce al colore del bianco: è una questione fisica riferita alla temperatura della luce, la stessa che interessa anche il bilanciamento del bianco nelle fotocamere digitali.

13 La gamma nei monitor CRT indica l'esponente della curva che mette in relazione la luminanza emessa con la chiarezza percepita, la possiamo semplicisticamente indicare come curva di risposta; gli standard più usati sono: 1 scanner gamma; 1.8 Macintosh standard, LaserWriter; 2 consigliato per i lavori di stampa e prestampa; 2.2 è vicino al gamma naturale dei monitor CRT. In genere si consiglia di usare un gamma di 2.2. Se decidessimo di scegliere un gamma di 1, trasformeremmo il nostro monitor in un dispositivo lineare (cioè i numeri RGB corrisponderebbero alla luminanza prodotta). Si può fare così se si desiderano vedere le immagini prelevate esattamente come sono state lette dallo scanner. Ma l'occhio non è lineare, anzi ha una curva di rapporto tra luminanza e chiarezza che viene quasi esattamente compensata dal gamma nativo del monitor. Dunque se teniamo il gamma nativo, 2.2, i valori RGB corrispondono alla chiarezza vista dall'occhio cioè 0 = nero, 255 = bianco 128 = grigio (esattamente a metà tra bianco e nero).

14 Argyll E' un sistema open source compatibile con ICC che supporta la creazione di profili per scanner, stampanti CMYK e monitor, mediante l'utilizzo di sistemi hardware professionali di calibrazione. Xicc xcalib sono due sistemi più semplici di Argyl che permettono di importare in X i profili icc dei monitor generati sia con metodo hardware sia via software.

15 La calibrazione via software O meglio, senza hardware, consiste nell'usare i propri occhi al posto dello spider, ed eseguire dei programmi appositi, nel tentativo di ottenere un buon profilo. Purtroppo non esistono (o almeno non conosco) programmi liberi per la generazione interattiva di profili icc. Mediante emulazione è possibile usare Adobe Gamma con qemu oppure utilizzare mediante wine: ma l'accuratezza del risultato non è garantita Un ultimo metodo, solo visivo, si basa su scansione, visualizzazione e stampa di immagini campione ed uso di immagini di controllo.

16 Ad esempio per controllare che il monitor abbia una luminosità e un'impostazione gamma corrette si può usare questa immagine da nella colonna a sinistra, osservare dove il pattern si fonde meglio con lo sfondo, il numero corrispondente a sinistra dirà su quale valore di gamma è impostato lo schermo; nella colonna di destra, invece vi sono due barre, A e B: alla stessa altezza della gamma del monitor dovreste notare solo impercettibilmente A e vedere bene B. Se non riuscite a vedere A o B o tutte e due, vuol dire che il vostro monitor è troppo scuro o che il contrasto è troppo elevato; se doveste vederli troppo chiaramente, vuol dire che il monitor è troppo luminoso.

17 La scala di grigi può fornire un'indicazione base sulluminosità e contrasto: Questo infine è un tipico file di controllo:

18 Creare il profilo ICC di uno scanner Il profilo si riferisce al supporto in quanto i dispositivi di input (scanner e fotocamera digitale) "vedono" qualunque colore quindi lo scanner non ha un gamut, ma ha un intervallo di risposta (response range). Possiamo creare un profilo perché il materiale di cui facciamo la scansione (carta o film) ne ha uno, o meglio l'intervallo di risposta dello scanner determina un gamut per il materiale; quindi si dovrà fare un profilo per ogni tipo di supporto. Per costruire il profilo si usano i target IT8 che descrivono il film o la carta fotografica a cui sono riferiti (non hanno nulla a che fare con lo scanner);

19 Kodak Agfa Fuji Il target IT8 viene letto a una risoluzione da 100 a 150 dpi se riflettente e di 1000 dpi se trasmittente. Vanno annullate tutte le possibili alterazioni del colore che il programma di scansione potrebbe fare. Il risultato della scansione viene memorizzato in un file che viene analizzato dal programma il quale mette in corrispondenza i valori RGB letti dallo scanner con i valori Lab o XYZ di ogni tacca e così genera il profilo. ulteriori informazioni sul target IT si trovano su

20 I profili ICC generici I produttori offrono normalmente profili che vengono forniti con i loro drivers o comunque insieme ai propri prodotti. -Alcuni profili di monitor si trovano nella pagina ICC monitors della Apple. -Profili di fotocamere e stampanti si trovano nella pagina di Qimage. -Nel sito ECI (European Color Initiative) si trovano profili ICC di macchine da stampa europee -Il sito Chromix ha un database di profili ICC. -Nella pagina Popphoto si trovano profili ICC di fotocamere Canon, Casio, Olympus, Nikon, Pentax, Toshiba e altre.

21 Il trasferimento dati al PC Il trasferimento delle immagini dalla fotocamera/scanner al PC Esistono diversi sistemi per trasferire i dati dalle memorie delle fotocamere digitali ai PC: Le schede di memoria possono essere lette mediante adattatori PCMCIA o USB; Le fotocamere possono essere collegate al PC mediante cavi USB o Firewire se queste usano protocolli di comunicazione supportati dal kernel (pertanto verranno utilizzate come dischi removibili). In alternativa, per fotocamere che usano protocolli di trasferimento proprietari è possibile utilizzare digikam (del quale parleremo più avanti) o gtkam un semplice frontend grafico di gphoto. Le librerie libgphoto2 supportano circa 900 fotocamere mediante MTP (Media Tranfer Protocol) o PTP (Picture Tranfer Protocol)

22 L'uso dello scanner Esistono diversi programmi per la scansione delle immagini, in genere basati sulle librerie SANE che forniscono il supporto alle periferiche di acquisizione. Spesso il supporto per il kernel Linux da parte dei produttori è carente e questi non rilasciano neppure le specifiche di funzionamento ed i protocolli di trasferimento dei dati dallo scanner al PC. Il consiglio è quello verificare la compatibilità con il proprio sistema ed evitare le marche o i prodotti non supportati o dei quali non esistono specifiche. In passato quasi tutti gli scanner professionali erano di tipo SCSI ed erano generalmente ben supportati grazie alla standardizzazione di tale bus. Al contrario gli scanner economici, di tipo parallelo, utilizzavano sistemi proprietari e non documentati, fino all'assurdo che gli stessi non funzionavano più nemmeno nel passaggio ad una successiva del sistema operativo proprietario (per il quale erano stati pagati i drivers), o ad un successivo service pack. Per fortuna l'adozione di USB ha migliorato le cose e gli scanner attuali sono più semplici da far funzionare rispetto ai vecchi seriali o paralleli.

23 Xscanimage è parte del progetto SANE ed è la semplice interfaccia grafica del backend che supporta circa 1300 scanner

24 XSANE E' un completo sistema di scansione che permette il totale controllo di ogni parametro.

25 Kooka sempre basato su SANE, è il sistema di scansione di KDE, ben integrato nel sistema.

26 La verifica dei file grezzi Fase in cui si effettua la verifica dei file RAW e si procede a eliminare, rinominare, generare anteprime e si effettua un backup dei file grezzi prima di iniziare a lavorarli. Light Table è un progetto integrato in DigiKam (che vedremo dopo), permette la visualizzazione delle immagini grezze su uno schermo virtuale simile alla lavagna luminosa utilizzata dai fotografi per verificare le diapositive o i provini di stampa per decidere quali cestinare e quali invece conservare e salvare prima di effettuare modifiche.

27 La modifica dei file RAW Fase in cui si procede all'eventuale modifica dei dati EXIF, all'aggiunta di metadati a rotazione, bilanciamento del bianco e regolazione dell'esposizione (modifiche a lotti) ed alla regolazione individuale del contrasto, luminosità, dettaglio, eventuali crop sui singoli file. Digikam Lo abbiamo anticipato prima, supporta direttamente il download dalle fotocamere compatte che non usano i protocolli standard, integra la Light Table ma soprattutto è IL gestore foto per KDE: può organizzare collezioni di foto in album; permette la gestione delle gallerie fotografiche, l'ordinamento, la ricerca, la indicizzazione ed il backup diretto; permette la modifica dei dati EXIF, l'aggiunta di TAG, la geolocalizzazione delle foto mediante l'integrazione con GPS;

28 Digikam permette di effettuare modifiche alle immagini attraverso una serie di plugin gestiti con il framework KIPI (KDE Image Plugins Interface) mediante i quali può compiere procedure in batch (aggiungere metadati, ruotare, ridimensionare, modificare i profili colore, bilanciare il bianco, regolare l'esposizione, rinominare un gruppo di file, aggiungere bordi, aggiungere effetti); consente l'export diretto su siti di gestione gallerie (Es. Flickr); consente l'export dal formato RAW al JPG o TIFF o PNG (tramite la libreria dcraw ) mantenendo tutti i metadati mediante gli exiftools

29 integra un un editor per il fotoritocco mediante il quale effettuare modifiche sulle singole immagini (contrasto, luminosità, dettaglio, ecc.). crop

30 GPSCorrelate altro tool che permette di inserire tag EXIF con coordinate ricavate da un GPS.

31 F-Spot E l'equivalente di DigiKam per Gnome, ed offre all'incirca le stesse funzioni ad esclusione dell'integrazione KIPI.

32 Jbrout è un giovane programma multipiattaforma scritto in python/pygtk, ricco di funzioni e di plugin.

33 Lo sviluppo del negativo digitale Tutte le DSLR e le migliori compatte consentono di salvare gli scatti nel formato in cui il sensore ha catturato la scena; cioè di salvare immagini RAW con un singolo valore di luminanza per ogni pixel (in definitiva immagini a scala di grigi). La Nikon D1 prodotta nel 1999 è stata la prima fotocamera digitale ad avere la possibilità di esportazione delle fotografie in formato RAW. Oggi ogni produttore ha una propria tecnologia ed una sigla diversi: Nikon: NEF (Nikon Electronic Format); Kodak: DCR (Digital Camera Raw; Canon: CRW (Canon RaW); Olympus: ORF (Olympus Raw Format); Fuji: RAF; Sony/Minolta: MRW (Minolta RaW); Epson: ERW (Epson RaW); Foveon: X3F.

34 Il file RAW I formati RAW consentono di mantenere il massimo livello di qualità che la camera digitale può fornire perché consentono di applicare le correzioni più adeguate, decise dal fotografo invece che dalla macchina: consentono di elaborare le immagini utilizzando la maggior potenza del computer (rispetto a quella della camera); sono formati in scala di grigi e dunque possono essere compressi con algoritmi lossless; contengono, per ogni pixel, tutti i bit che il CCD ha catturato (di solito 12 bit) e quindi offrono maggiore flessibilità per gli interventi riguardanti la luminosità e la compensazione dei colori; riducono la necessità di creare un profilo della fotocamera; consentono la modifica con impostazioni diverse o anche molto tempo dopo (magari con un convertitore migliore uscito nel frattempo), e partendo sempre dall'immagine originale; Naturalmente ci sono anche svantaggi: lo scatto RAW richiede più tempo per il salvataggio in memoria ed occupa più spazio di un JPEG. In sintesi, se si privilegia la qualità conviene usare un formato RAW, se si privilegia la velocità e la dimensione del file (piccola) meglio JPEG.

35 Il sensore fotografico Ogni "pixel" del sensore contiene un fotodiodo, in grado di catturare soltanto l'intensità e non il colore della luce. Per questo motivo vengono utilizzati dei filtri monocromatici che trattengono le lunghezze d'onda di R,G,B trasmettendo sul sensore un solo colore per ogni pixel. I pixel mancanti vengono stimati dall'algoritmo della fotocamera in base al pattern derivante dalla disposizione dei filtri, ai valori di luminosità relativi e a funzioni statistiche.

36 Per la produzione di file JPEG, i dati del sensore vengono processati ed il software della macchina esegue (su ogni pixel) le seguenti elaborazioni: demosaicizzazione del raw; elaborazioni di conversione lineare; correzione esposizione; bilanciamento del bianco; rimozione rumore /artefatti; applicazione curva di tonalità, applicazione profilo della camera; regolazione contrasto, luminosità, saturazione, colore (globale, selettivo); messa a fuoco (sharpen). Alcune fotocamere, tutte le più costose DSLR, convertono internamente dallo spazio proprietario del RAW (che non è noto) in uno spazio standard (di solito srgb o AdobeRGB). Ovviamente la conversione in macchina è preferibile solo quando si ricerca la massima rapidità.

37 Ufraw E' un programma libero in grado di convertire i file RAW in bitmap, gestibili con programmi di fotoritocco. Può funzionare autonomamente o come plugin per GIMP.

38 Permette di agire su tutti i parametri del negativo digitale, in particolare su: curve di esposizione (base curve); gestione del colore (color management); gestione di luminosità e saturazione (correct luminosity and saturation); bilanciamento del bianco (white balance); taglio di parti di immagine e rotazione (crop and rotate); valori EXIF (EXIF settings). La gestione del colore prevede 3+1 profili ICC: profilo di input da associare alla fotocamera (Input profile); profilo di output da associare alla stampante (Output profile); profilo standard di lavoro (srgb); profilo per la sola visualizzazione a monitor che non influenza l'immagine finale (Display profile).

39 E' possibile scegliere il sistema Color Matrix per effettuare demosaicizzazione dal dato grezzo del sensore allo standard RGB. la La demosaicizzazione con Color Matrix e l'applicazione delle curve gamma sono eseguite prima della conversione con i profili ICC per evitare l'enfatizzazione degli effetti. Gli intenti per la conversione sono tutti presenti: perceptual relative colorimetric absolute colorimetric saturation E' anche possibile scegliere il metodo per recuperare i dettagli nelle alte luci: restores in LCH dettagli soft; restores in HSV dettagli netti; clips completely dettagli senza artefatti linear response conversione lineare, taglia luci e ombre; adds a "shoulder" emula la risposta della pellicola.

40 E' possibile scegliere il tipo di algoritmo di conversione: AHD Adaptive Homogeneity Directed è il default; EAHD Enhanced AHD gestione delle aberrazioni colore e riduzione del rumore senza perdita di dettaglio; VNG Variable Number of Gradients riduce alcune tipologie di artefatti; PPG Patterned Pixel Grouping per processori lenti; Bilinear interpolation semplice e basica, molto veloce; Half-size conversione uno a uno. Tips: Se si usa la Color Matrix non serve impostare un profilo della fotocamera. L'uso della curva base limita le capacità delle fotocamere Nikon. Per i Nikon NEF scegliere Custom curve ed utilizzare la curva contenuta nel file RAW o Camera curve per abilitare la curva embedded.

41 RawTherapee L'interfaccia: 1 directory Browser; 2 file Browser; 3 anteprima; 4 zoom; 5 istogramma; 6 controlli; 7 salva e preferenze; 8 usa profili predefiniti; 9 cronologia operazioni; 10 settaggi preferiti; 11 controll sull'anteprima; 12 controlli sullo zoom; 13 menu strumenti; 14 menu rotazioni.

42 bilanciamento del bianco con preset, valori della camera, setting manuale; sistema di recupero delle alte luci e curve editor per la modifica delle curve di risposta per luminosità, contrasto, esposizione, gamma; autoesposizione e modifica manuale (Exposure compensation; Shadow and highight compression; Contrast adjustment; Curve editor): controllo per lo sharpening (Radius, Amount, Threshold) ed opzioni per controllo del rumore; controllo della saturazione del colore per ogni canale e riduzione delle aberrazioni e controllo del colore compatibile ICC; algoritmo per la rimozione del rumore senza perdita di dettaglio; preset per la postproduzione (default, neutral, conservative, crisp e custom); rotazione, crop, controlli sulla distorsione e tool per il controllo dell'aberrazione cromatica e controllo undo sulla cronologia; supporto JPEG (8 bit), PNG e TIFF (8 o 16 bit) e mantenimento delle informazioni EXIF nell'output JPG; diversi algoritmi di rendering (EAHD e HPHD) che offrono risultati in alcuni casi migliori rispetto ai programmi degli stessi produttori di fotocamere:

43 LightZone LightZone è un editor che permette l elaborazione non distruttiva di formati fotografici grezzi, agendo tramite delle regioni di controllo. In pratica in un immagine con aree diverse in termini di tonalità, contrasto e luminosità, è possibile agire andando ad aumentare la saturazione in una data area, senza intaccare il resto della foto.

44 E possibile applicare un white balance diverso a seconda delle zone di illuminazione della scena: ad esempio, due soggetti ritratti sotto due tipi diversi di luci possono essere trattati in completa autonomia. La regolazione ZoneMapper invece di utilizzare il sistema curve-tonalità usa una colonna suddivisa in tonalità dal bianco al nero e permette una buona regolazione dei toni in modo indipendente ed in maniera innovativa. Occorre però ricordare che, a differenza delle versioni per Windows e per Mac, Lightzone per Linux è gratuito ma non è un programma libero e neppure opensource in quanto il codice non è pubblico ed appartiene a LightCrafts Inc.

45 Fotoritocco e postproduzione Processi digitali con il quale vengono elaborate, ottimizzate, modificate, montate, restaurate, abbellite le immagini. Un tempo si faceva largo uso di filtri meccanici applicati agli obiettivi delle macchine fotografiche, o si ricorreva a particolari tipi di sviluppo delle immagini, o a sovrapposizioni, doppie esposizioni, sviluppi e stampe con tecniche particolari per raggiungere risultati voluti, adesso capita sempre più spesso che si utilizzino software di post produzione digitale per creare effetti che un tempo erano costosissimi e molto complicati da realizzare. La postproduzione permette inoltre la predisposizione per la stampa o per l'archiviazione o per l'uso sul web.

46 krita E' un programma per il disegno e la modifica delle immagini incluso nella suite KOffice. Progettato principalmente come applicazione per il disegno e la pittura digitale, ha ampie funzioni utili per il fotoritocco.

47 GNU Image Manipulation Program - GIMP GIMP è IL programma GNU per la gestione delle immagini. È un software libero adatto per il fotoritocco, composizione e creazione di immagini. GIMP è estremamente potente, può essere utilizzato come programma di disegno, come programma per il foto ritocco, come sistema batch per elaborazione immagini, per risolvere il problema del rendering delle immagini, o come convertitore tra formati immagine e altro ancora. GIMP è espandibile ed estensibile. È stato sviluppato per essere modulare e facilmente espandibile tramite plugin ed estensioni per qualsiasi necessità. L'interfaccia avanzata di scripting permette di creare procedure complesse di elaborazione con pochi e semplici comandi.

48 Alcune caratteristiche: strumenti per disegno con pennelli (matite, stilo, aerografo ecc.); gestione della memoria utile per limitare la dimensione dell'immagine; campionamento sub-pixel con anti-aliasing di alta qualità; supporto completo per il canale Alfa; gestione di livelli e canali; possibilità di richiamare funzioni interne da programmi esterni come Script-fu; capacità di scripting avanzato; storico operazioni (limitato unicamente dallo spazio libero sul disco); numero virtualmente illimitato di immagini aperte nello stesso tempo; editor per i gradienti e le sfumature; strumenti di trasformazione (rotazione, scalatura, torsione e prospettiva); numerosi formati file supportati (gif, jpg, png, xpm, tiff, tga, ps, pcx, bmp); conversione per numerosi formati grafici; strumenti di selezione (sezione rettangolare, ellittica, libera, fuzzy, bezier); estendibilità tramite plugin per nuovi formati file e filtri per effetti particolari; oltre 100 plugin stabili e disponibili; supporto personalizzato per pennelli e pattern.

49 Gimp su un sistema dual-head x x1200

50 Cinepaint E' una versione modificata di Gimp, utilizzata soprattutto in ambito professionale, un software open source disegnato specificatamente per la modifica e il ritocco di film, grazie ad un frame manager, ma utilizzabile anche su foto e che integra un'eccellente gestione del colore e delle luci.

51 Scelta degli spazi colore di lavoro Bisogna tenere presente la destinazione finale delle immagini, anche se ci sono dei punti comuni a qualsiasi intento di pubblicazione che sono fondamentali: è sempre meglio incorporare nelle immagini il loro spazio colore; è possibile cambiare gli spazi colore delle immagini tramite la conversione; in generale, più ampio è lo spazio colore e meglio è, tanto a restringere si fa sempre in tempo. Come scegliere quale spazio colore assegnare? lo standard è srgb: viene visualizzato correttamente da tutti i browser web e va benissimo se fate stampare abitualmente dai lab online; AdobeRGB e ProPhotoRGB sono spazi colore più ampi e lasciano la possibilità di ridurre successivamente la mappa dei colori a seconda delle necessità: ad esempio, se il vostro di stampa vi fornisce i profili delle sue macchine e delle carte, potete convertire il profilo della vostra immagine dallo spazio colore che avete scelto al profilo del lab; Importante: per cambiare il profilo ad una immagine mantenendo la consistenza dei colori è necessario che il profilo venga convertito e non assegnato.

52 La stampa Se si decide di stampare in proprio o di inviare i file ad un lab possediamo i profili ICC, per non sovrapporre il controllo colore postproduzione è necessario impedire ai driver di stampa di gestire Scegliere l'intento "Relative Colometric", usare il Percettivo quando ricca di colori molto saturi. del quale usato in il colore. la foto è Il Profilo dello Spazio di Stampa dovrà essere invece della carta scelta e l'intento colorimetrico Relativo ( o Percettivo se così avevate deciso prima). Avere "consapevolezza" della carta da usare; non solo conoscenza della resa di quel tipo di carta, ma soprattutto del "supporto" della casa madre a quella carta; in particolare usare i profili ICC che le case più famose (Pictorio, ILFORD, Kodak, Epson, ecc.) offrono gratuitamente e con costanti aggiornamenti ai propri utenti.

vrebbe apparire uguale o molto simile

vrebbe apparire uguale o molto simile Colore I fondamenti della gestione digitale Di Mauro Boscarol Fotocamere, monitor e stampanti non interpretano in modo univoco le informazioni cromatiche di un immagine. Per ottenere una corrispondenza

Dettagli

Digital Photo Professional Ver. 3.11 Istruzioni

Digital Photo Professional Ver. 3.11 Istruzioni ITALIANO Software per elaborazione, visualizzazione e modifica d'immagini RAW Digital Photo Professional Ver.. Istruzioni Contenuto delle Istruzioni DPP è l'abbreviazione di Digital Photo Professional.

Dettagli

Manuale tecnico avanzato per la Creazione dei Profili ICC e Device-Link tramite

Manuale tecnico avanzato per la Creazione dei Profili ICC e Device-Link tramite Manuale tecnico avanzato per la Creazione dei Profili ICC e Device-Link tramite 2 Indice Le caratteristiche di Power Profiler... 4 I vantaggi di Power Profiler.... 4 Lo standard ICC.... 5 Cosa sono i profili

Dettagli

12 famiglie e tipi di file (estensioni più comuni)

12 famiglie e tipi di file (estensioni più comuni) 12 famiglie e tipi di file (estensioni più comuni) Ogni file è caratterizzato da un proprio nome e da una estensione, in genere tre lettere precedute da un punto; ad esempio:.est Vi sono tuttavia anche

Dettagli

Bus di sistema. Bus di sistema

Bus di sistema. Bus di sistema Bus di sistema Permette la comunicazione (scambio di dati) tra i diversi dispositivi che costituiscono il calcolatore E costituito da un insieme di fili metallici che danno luogo ad un collegamento aperto

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme.

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme. Guida operatore del registratore TruVision Vista Live Sull immagine live dello schermo vengono visualizzati laa data e l ora corrente, il nome della telecamera e viene indicato se è in corso la registrazione.

Dettagli

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA Supponiamo di voler eseguire una istantanea del nostro desktop, quella che in gergo si chiama Screenshot (da screen, schermo, e shot, scatto fotografico).

Dettagli

5.2. Pipetta. 2: Lo strumento di luce/ombra

5.2. Pipetta. 2: Lo strumento di luce/ombra 2: Lo strumento di luce/ombra Scostamento Luce a «0%» e Ombra a «100%» Con lo strumento di luce/ombra possono essere fissati il punto più chiaro, il punto medio e quello più scuro dell immagine. Sotto

Dettagli

SCEGLIERE UNO SCANNER

SCEGLIERE UNO SCANNER Tecnologie informatiche SCEGLIERE UNO SCANNER Con l utilizzo di uno scanner si può digitalizzare un documento in formato cartaceo, rendendolo così disponibile in formato elettronico. In questo approfondimento

Dettagli

1 Stampanti HP Deskjet 6500 series

1 Stampanti HP Deskjet 6500 series 1 Stampanti HP Deskjet 6500 series Per trovare la risposta a una domanda, fare clic su uno dei seguenti argomenti: HP Deskjet 6540-50 series Avvisi Funzioni speciali Introduzione Collegamento alla stampante

Dettagli

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 telecamere. I sistemi di acquisizione ed archiviazione

Dettagli

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali DynDevice ECM La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali Presentazione DynDevice ECM Cos è DynDevice ICMS Le soluzioni di DynDevice

Dettagli

per Scanner Serie 4800/2400

per Scanner Serie 4800/2400 Agosto, 2003 Guida d installazione e guida utente per Scanner Serie 4800/2400 Copyright 2003 Visioneer. Tutti i diritti riservati. La protezione reclamata per il copyright include tutte le forme, gli aspetti

Dettagli

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale InterWrite SchoolBoard è un software per lavagna elettronica di facile utilizzo. Può essere adoperata anche da studenti diversamente

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

ADOBE READER XI. Guida ed esercitazioni

ADOBE READER XI. Guida ed esercitazioni ADOBE READER XI Guida ed esercitazioni Guida di Reader Il contenuto di alcuni dei collegamenti potrebbe essere disponibile solo in inglese. Compilare moduli Il modulo è compilabile? Compilare moduli interattivi

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

> MULTI TASKING > MULTI PROCESS > MULTI CORE

> MULTI TASKING > MULTI PROCESS > MULTI CORE > MULTI TASKING > MULTI PROCESS > MULTI CORE WorkNC V21 multicore 64 bits : Benefici di WorkNC Aumento generale della produttività, grazie alle nuove tecnologie multi-core, 64 bit e Windows 7 Calcolo di

Dettagli

Rappresentazione delle Immagini

Rappresentazione delle Immagini Rappresentazione delle Immagini Come si rappresenta un immagine Un immagine e di norma rappresentata come un raster, cioe una matrice di elementi discreti, detti pixel, ciascuno di un colore. Memorizzare

Dettagli

Lezione 12: La visione robotica

Lezione 12: La visione robotica Robotica Robot Industriali e di Servizio Lezione 12: La visione robotica L'acquisizione dell'immagine L acquisizione dell immagine Sensori a tubo elettronico (Image-Orthicon, Plumbicon, Vidicon, ecc.)

Dettagli

Mini manuale di Audacity.

Mini manuale di Audacity. Mini manuale di Audacity. Questo mini manuale è parte del corso on-line Usare il software libero di Altrascuola. Il corso è erogato all'interno del portale per l'e-learning Altrascuola con la piattaforma

Dettagli

How to Develop Accessible Linux Applications

How to Develop Accessible Linux Applications How to Develop Accessible Linux Applications Sharon Snider Copyright 2002 IBM Corporation v1.1, 2002-05-03 Diario delle Revisioni Revisione v1.1 2002-05-03 Revisionato da: sds Convertito in DocBook XML

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto

Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto Augusto Scatolini (webmaster@comunecampagnano.it) Ver. 1.0 (marzo 2009) ultimo aggiornamento aprile 2009 Easy Peasy è una distribuzione

Dettagli

Creazione di un disegno realistico con CorelDRAW

Creazione di un disegno realistico con CorelDRAW Creazione di un disegno realistico con CorelDRAW Hugo Hansen L'autore L'autore Hugo Hansen vive appena fuori dalla splendida città di Copenhagen. Esperto professionista nell'ambito del design grafico,

Dettagli

Software 2. Classificazione del software. Software di sistema

Software 2. Classificazione del software. Software di sistema Software 2 Insieme di istruzioni e programmi che consentono il funzionamento del computer Il software indica all hardware quali sono le operazioni da eseguire per svolgere determinati compiti Valore spesso

Dettagli

Guida rapida all uso di ECM Titanium

Guida rapida all uso di ECM Titanium Guida rapida all uso di ECM Titanium Introduzione Questa guida contiene una spiegazione semplificata del funzionamento del software per Chiputilizzare al meglio il Tuning ECM Titanium ed include tutte

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

Data warehouse.stat Guida utente

Data warehouse.stat Guida utente Data warehouse.stat Guida utente Versione 3.0 Giugno 2013 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 Il browser 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della

Dettagli

Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink

Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink Questa guida riporta i passi relativi all'installazione ed all'utilizzo dell'app "RxCamLink" per il collegamento remoto in mobilità a sistemi TVCC basati

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

GUIDA ALL INSTALLAZIONE

GUIDA ALL INSTALLAZIONE GUIDA ALL INSTALLAZIONE INTRODUZIONE BENVENUTO Benvenuto in SPARK XL l applicazione TC WORKS dedicata al processamento, all editing e alla masterizzazione di segnali audio digitali. Il design di nuova

Dettagli

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali di I.Stat 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della lingua 7 Individuazione

Dettagli

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA STRUMENTI DI GESTIONE BIBLIOGRAFICA I software di gestione bibliografica permettono di raccogliere, catalogare e organizzare diverse tipologie di materiali, prendere appunti, formattare

Dettagli

Sempre attenti ad ogni dettaglio Bosch Intelligent Video Analysis

Sempre attenti ad ogni dettaglio Bosch Intelligent Video Analysis Sempre attenti ad ogni dettaglio Bosch Intelligent Video Analysis 2 Intervento immediato con Bosch Intelligent Video Analysis Indipendentemente da quante telecamere il sistema utilizza, la sorveglianza

Dettagli

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Un po di Storia ISP & Web Engineering ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Breve cenno sulla storia dell informatica: dagli albori ai giorni nostri; L evoluzione di Windows: dalla

Dettagli

Testi della Guida introduttiva a cura di Martin Ley. Revisione e controllo qualità: Cristina Bachmann, Heiko Bischoff, Marion Bröer, Sabine Pfeifer,

Testi della Guida introduttiva a cura di Martin Ley. Revisione e controllo qualità: Cristina Bachmann, Heiko Bischoff, Marion Bröer, Sabine Pfeifer, Guida Introduttiva Testi della Guida introduttiva a cura di Martin Ley. Revisione e controllo qualità: Cristina Bachmann, Heiko Bischoff, Marion Bröer, Sabine Pfeifer, Heike Schilling. Data di rilascio:

Dettagli

Nitro Reader 3 Guida per l' utente

Nitro Reader 3 Guida per l' utente Nitro Reader 3 Guida per l' utente In questa Guida per l'utente Benvenuti in Nitro Reader 3 1 Come usare questa guida 1 Trovare rapidamente le informazioni giuste 1 Per eseguire una ricerca basata su parole

Dettagli

ADOBE PREMIERE ELEMENTS. Guida ed esercitazioni

ADOBE PREMIERE ELEMENTS. Guida ed esercitazioni ADOBE PREMIERE ELEMENTS Guida ed esercitazioni Novità Novità di Adobe Premiere Elements 13 Adobe Premiere Elements 13 offre nuove funzioni e miglioramenti che facilitano la creazione di filmati d impatto.

Dettagli

Marco Giorgi. Palazzo di Giustizia di Torino 30 marzo 2012

Marco Giorgi. Palazzo di Giustizia di Torino 30 marzo 2012 Marco Giorgi Palazzo di Giustizia di Torino 30 marzo 2012 Post mortem (Dopo lo spegnimento del sistema) Si smonta il dispositivo e lo si collega ad un PC dedicato all'acquisizione Live forensics (Direttamente

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

KV-S5055C. Innovativo meccanismo di alimentazione fogli. Scanner documenti a colori

KV-S5055C. Innovativo meccanismo di alimentazione fogli. Scanner documenti a colori Scanner documenti a colori KV-S5055C - Rilevamento documenti pinzati - Rilevamento ad ultrasuoni foglio doppio - Eccellente meccanismo del rullo. Inserimento documenti misti. Modalità carta lunga. 90 ppm

Dettagli

Boot Camp Guida di installazione e configurazione

Boot Camp Guida di installazione e configurazione Boot Camp Guida di installazione e configurazione Indice 3 Introduzione 4 Panoramica dell'installazione 4 Passo 1: Verificare la presenza di aggiornamenti 4 Passo 2: Per preparare il Mac per Windows 4

Dettagli

Compilazione con WinEdt

Compilazione con WinEdt Luciano Battaia Sommario Guida rapida ed elementare ai diversi modi di compilazione di un file L A TEX, usando WinEdt, con alcune indicazioni di base sui formati immagine supportati. Gli output standard

Dettagli

Altre opzioni Optralmage

Altre opzioni Optralmage di Personalizzazione delle impostazioni............ 2 Impostazione manuale delle informazioni sul fax......... 5 Creazione di destinazioni fax permanenti................ 7 Modifica delle impostazioni di

Dettagli

ipod nano Guida alle funzionalità

ipod nano Guida alle funzionalità ipod nano Guida alle funzionalità 1 Indice Capitolo 1 4 Nozioni di base di ipod nano 5 Panoramica su ipod nano 5 Utilizzare i controlli di ipod nano 7 Disabilitare i controlli di ipod nano 8 Utilizzare

Dettagli

Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0

Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0 Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0 G. Pettarin ECDL Modulo 2: Sistema Operativo 2 Modulo 2 Il sistema operativo Windows

Dettagli

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory.

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory. @ PC (Personal computer): Questa sigla identificò il primo personal IBM del 1981 a cura di R.Mangini Archiviazione: Il sistema operativo si occupa di archiviare i file. Background (sfondo): Cursore: Nei

Dettagli

Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5. 9356197 Edizione 1

Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5. 9356197 Edizione 1 Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5 9356197 Edizione 1 DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ Noi, NOKIA CORPORATION, dichiariamo sotto la nostra esclusiva responsabilità che il prodotto SU-5 è conforme alle

Dettagli

Le novità di QuarkXPress 10

Le novità di QuarkXPress 10 Le novità di QuarkXPress 10 INDICE Indice Le novità di QuarkXPress 10...3 Motore grafico Xenon...4 Interfaccia utente moderna e ottimizzata...6 Potenziamento della produttività...7 Altre nuove funzionalità...10

Dettagli

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Le funzionalità di X-Cross La sofisticata tecnologia di CrossModel, oltre a permettere di lavorare in Internet come nel proprio ufficio e ad avere una

Dettagli

CAPITOLO 6 Colore e trasparenza

CAPITOLO 6 Colore e trasparenza 6 CAPITOLO 6 Colore e trasparenza... Fireworks offre un'ampia gamma di opzioni per la scelta dei colori di un grafico. Si possono usare i campioni di colore predefiniti per conservare quanto più possibile

Dettagli

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai Articolo Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai INDICE Introduzione 3 Dieci cose che il vostro fornitore

Dettagli

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata Giampiero Carboni Davide Travaglia David Board Rev 5058-CO900C Interfaccia operatore a livello di sito FactoryTalk

Dettagli

Manuale d Uso. Ref: 04061

Manuale d Uso. Ref: 04061 Manuale d Uso Ref: 04061 1 Grazie per aver acquistato il lettore digitale ENERGY SISTEM INNGENIO 2000. Questo manuale fornisce istruzioni operative dettagliate e spiegazioni delle funzioni per godere al

Dettagli

Entrate... 11 Uscite... 11 Trasferimento... 11 Movimenti ricorrenti... 11 Movimenti suddivisi... 12

Entrate... 11 Uscite... 11 Trasferimento... 11 Movimenti ricorrenti... 11 Movimenti suddivisi... 12 Data ultima revisione del presente documento: domenica 8 maggio 2011 Indice Sommario Descrizione prodotto.... 3 Licenza e assunzione di responsabilità utente finale:... 4 Prerequisiti:... 5 Sistema Operativo:...

Dettagli

Simplex Gestione Hotel

Simplex Gestione Hotel Simplex Gestione Hotel Revisione documento 01-2012 Questo documento contiene le istruzioni per l'utilizzo del software Simplex Gestione Hotel. E' consentita la riproduzione e la distribuzione da parte

Dettagli

Famiglie di font. roman ( normale ) corsivo o italic grassetto o bold grassetto corsivo o bold italic

Famiglie di font. roman ( normale ) corsivo o italic grassetto o bold grassetto corsivo o bold italic Famiglie di font Nella maggior parte dei casi, un font appartiene a una famiglia I font della stessa famiglia hanno lo stesso stile grafico, ma presentano varianti Le varianti più comuni sono: roman (

Dettagli

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente 2015 Seagate Technology LLC. Tutti i diritti riservati. Seagate, Seagate Technology, il logo Wave e FreeAgent sono marchi depositati o marchi registrati

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

Come difendersi dai VIRUS

Come difendersi dai VIRUS Come difendersi dai VIRUS DEFINIZIONE Un virus è un programma, cioè una serie di istruzioni, scritte in un linguaggio di programmazione, in passato era di solito di basso livello*, mentre con l'avvento

Dettagli

Kingston Technology Programma di personalizzazione DataTraveler

Kingston Technology Programma di personalizzazione DataTraveler Kingston Technology Programma di personalizzazione DataTraveler KINGSTON.COM/US/USB/CUSTOMIZATION Inviare il modulo compilato al nostro responsabile vendite, via fax o email. Lato A: Logo Kingston Lato

Dettagli

Anche tu utilizzi lastre (X-Ray Film) in Chemiluminescenza?

Anche tu utilizzi lastre (X-Ray Film) in Chemiluminescenza? Anche tu utilizzi lastre (X-Ray Film) in Chemiluminescenza? Con ALLIANCE Uvitec di Eppendorf Italia risparmi tempo e materiale di consumo, ottieni immagini quantificabili e ci guadagni anche in salute.

Dettagli

Vedere ciò che non si vede

Vedere ciò che non si vede Vedere ciò che non si vede LA LUCE UV È INVISIBILE Tuttavia essa influenza l aspetto finale dei prodotti stampati. Pertanto è importante conoscere le condizioni di visualizzazione in cui sono destinati

Dettagli

Maurizio Loreti. Il ritocco delle immagini fotografiche con GIMP

Maurizio Loreti. Il ritocco delle immagini fotografiche con GIMP Maurizio Loreti Il ritocco delle immagini fotografiche con GIMP Versione 2.6 2 Dicembre 2010 23/08/2008 (0.9): prima versione. 01/09/2008 (1.0): aggiunti i capitoli Istogrammi, Riduzione del rumore digitale

Dettagli

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0 Documentazione Servizio SMS WEB Versione 1.0 1 Contenuti 1 INTRODUZIONE...5 1.1 MULTILANGUAGE...5 2 MESSAGGI...7 2.1 MESSAGGI...7 2.1.1 INVIO SINGOLO SMS...7 2.1.2 INVIO MULTIPLO SMS...9 2.1.3 INVIO MMS

Dettagli

Procedura corretta per mappare con ECM Titanium

Procedura corretta per mappare con ECM Titanium Procedura corretta per mappare con ECM Titanium Introduzione: In questo documento troverete tutte le informazioni utili per mappare correttamente con il software ECM Titanium, partendo dalla lettura del

Dettagli

Questo dispositivo, inoltre, è modulare; è quindi possibile scegliere i moduli e personalizzare la configurazione più adatta per le proprie esigenze.

Questo dispositivo, inoltre, è modulare; è quindi possibile scegliere i moduli e personalizzare la configurazione più adatta per le proprie esigenze. MONITOR DEFIBRILLATORE LIFEPAK 12 Il Monitor Defibrillatore LIFEPAK 12 è un dispositivo medicale che nasce per l emergenza e resiste ad urti, vibrazioni, cadute, polvere, pioggia e a tutte quelle naturali

Dettagli

ELEMENTI DI GRAFICA IN AMBIENTE DEV-PASCAL v. 9.2

ELEMENTI DI GRAFICA IN AMBIENTE DEV-PASCAL v. 9.2 ELEMENTI DI GRAFICA IN AMBIENTE DEV-PASCAL v. 9.2 MODULI GRAPH, DOS E CRT Una volta entrati in ambiente DEV-Pascal possiamo cominciare ad editare un programma nel modo che conosciamo. Se dobbiamo far uso

Dettagli

www.provincia.roma.it EBOOK COSA SONO COME SI USANO DOVE SI TROVANO di Luisa Capelli

www.provincia.roma.it EBOOK COSA SONO COME SI USANO DOVE SI TROVANO di Luisa Capelli www.provincia.roma.it EBOOK COSA SONO COME SI USANO DOVE SI TROVANO di Luisa Capelli 01 Nei secoli, ci siamo abituati a leggere in molti modi (pietra, pergamena, libri). I cambiamenti continueranno e noi

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 6 1.1 Informazioni sul software... 6

Dettagli

TOPVIEW Rel. 1.00 06/02/14

TOPVIEW Rel. 1.00 06/02/14 Windows software per strumenti di verifica Pag 1 of 16 1. GENERALITA SOFTWARE TOPVIEW Il software professionale TopView è stato progettato per la gestione di dati relativi a strumenti di verifica multifunzione

Dettagli

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A Leggere attentamente questo manuale prima dell utilizzo e conservarlo per consultazioni future Via Don Arrigoni, 5 24020 Rovetta

Dettagli

RELAZIONE DI FINE TIROCINIO

RELAZIONE DI FINE TIROCINIO Dipartimento di Ingegneria Civile Laura Magistrale in Ingegneria Civile per la Protezione dai Rischi Naturali A.A. 2014-2015 RELAZIONE DI FINE TIROCINIO INTRODUZIONE ALL'USO DEL SOFTWARE GIS UDIG Tirocinante:

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 Installazione GEST-L 4 Versione per Mac - Download da www.system-i.it 4 Versione per Mac - Download da Mac App Store 4 Versione per Windows 4 Prima apertura del programma

Dettagli

Perché un software gestionale?

Perché un software gestionale? Gestionale per stabilimenti balneari Perché un software gestionale? Organizzazione efficiente, aumento della produttività, risparmio di tempo. Basato sulle più avanzate tecnologie del web, può essere installato

Dettagli

Il portafoglio VidyoConferencing. Tutto ciò di cui avete bisogno per realizzare videoconferenze HD di qualità, accessibili e a costi vantaggiosi

Il portafoglio VidyoConferencing. Tutto ciò di cui avete bisogno per realizzare videoconferenze HD di qualità, accessibili e a costi vantaggiosi Il portafoglio VidyoConferencing Tutto ciò di cui avete bisogno per realizzare videoconferenze HD di qualità, accessibili e a costi vantaggiosi La qualità HD di Vidyo mi permette di vedere e ascoltare

Dettagli

Advanced Features Guide

Advanced Features Guide Phaser 8560 color printer Advanced Features Guide Guide des Fonctions Avancées Guida alle Funzioni Avanzate Handbuch zu Erweiterten Funktionen Guía de Características Avanzadas Guia de Recursos Avançados

Dettagli

Soluzioni multifunzionali, ideali per gestire ogni flusso di lavoro

Soluzioni multifunzionali, ideali per gestire ogni flusso di lavoro Soluzioni multifunzionali, ideali per gestire ogni flusso di lavoro Sistemi digitali per l ufficio sempre più efficienti e facili da usare Ottenere massima efficienza ed elevata professionalità, pur mantenendo

Dettagli

Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z. Progettata da Vodafone

Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z. Progettata da Vodafone Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z Progettata da Vodafone Benvenuti nel mondo della comunicazione in mobilità 1 Benvenuti 2 Impostazione della Vodafone Internet Key 4 Windows 7, Windows Vista,

Dettagli

Progetto Didattico di Informatica Multimediale

Progetto Didattico di Informatica Multimediale Progetto Didattico di Informatica Multimediale VRAI - Vision, Robotics and Artificial Intelligence 20 aprile 2015 Rev. 18+ Introduzione Le videocamere di riconoscimento sono strumenti sempre più utilizzati

Dettagli

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto 2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto previsto in Avvisi legali. 23 giugno 2014 Indice 3 Indice...5

Dettagli

TELECAMERA SUBACQUEA MINI DV RD31 DIVERS

TELECAMERA SUBACQUEA MINI DV RD31 DIVERS www.gmshopping.it TELECAMERA SUBACQUEA MINI DV RD31 DIVERS MANUALE UTENTE Questo documento è di proprietà di Ciro Fusco ( Cfu 2010 ) e protetto dalle leggi italiane sul diritto d autore (L. 633 del 22/04/1941

Dettagli

Garmin Dash Cam 10/20 Manuale Utente

Garmin Dash Cam 10/20 Manuale Utente Garmin Dash Cam 10/20 Manuale Utente Dicembre 2013 190-01711-31_0A Stampato a Taiwan Tutti i diritti riservati. Ai sensi delle norme sul copyright, non è consentito copiare integralmente o parzialmente

Dettagli

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8 Creare e ripristinare immagine di con Windows 8 La versione Pro di Windows 8 offre un interessante strumento per il backup del computer: la possibilità di creare un immagine completa del, ovvero la copia

Dettagli

Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode

Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode Istruzioni sull aggiornamento per i modelli di navigazione: AVIC-F40BT, AVIC-F940BT, AVIC-F840BT e AVIC-F8430BT

Dettagli

Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25

Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25 Introduzione al programma POWERPOINT Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25 Introduzione al programma POWERPOINT 1 1 Introduzione al programma 3 2 La prima volta con Powerpoint 3 3 Visualizzazione

Dettagli

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Gestione Documentale Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

Lezione su Informatica di Base

Lezione su Informatica di Base Lezione su Informatica di Base Esplora Risorse, Gestione Cartelle, Alcuni tasti di scelta Rapida Domenico Capano D.C. Viterbo: Lunedì 21 Novembre 2005 Indice Una nota su questa lezione...4 Introduzione:

Dettagli

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Guida all'installazione di SLPct Manuale utente Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Premessa Il redattore di atti giuridici esterno SLpct è stato implementato da Regione

Dettagli

APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DELLE RICHIESTE DI ACQUISTO DEL MATERIALE INFORMATICO. Francesco Marchione e Dario Richichi

APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DELLE RICHIESTE DI ACQUISTO DEL MATERIALE INFORMATICO. Francesco Marchione e Dario Richichi APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DELLE RICHIESTE DI ACQUISTO DEL MATERIALE INFORMATICO Francesco Marchione e Dario Richichi Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia Sezione di Palermo Indice Introduzione...

Dettagli

Manuale d uso. Congratulazioni per aver scelto e-tab. Ti ringraziamo per la Tua fiducia e la decisione di comprare il nostro prodotto!

Manuale d uso. Congratulazioni per aver scelto e-tab. Ti ringraziamo per la Tua fiducia e la decisione di comprare il nostro prodotto! Manuale d uso Congratulazioni per aver scelto e-tab. Ti ringraziamo per la Tua fiducia e la decisione di comprare il nostro prodotto! Giacchè noi costantemente aggiorniamo e miglioriamo il Tuo e-tab, potrebbero

Dettagli

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Guida all Uso L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Cos è la Business Key La Business Key è una chiavetta USB portatile, facile da usare, inseribile

Dettagli

Guida alle impostazioni generali

Guida alle impostazioni generali Istruzioni per l uso Guida alle impostazioni generali 1 2 3 4 5 6 7 8 9 Collegamento della macchina Impostazioni di sistema Impostazioni Copiatrice/Document server Impostazioni fax Impostazioni Stampante

Dettagli

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 MANUALE UTENTE DN-16100 SALVAGUARDIA IMPORTANTE Tutti i prodotti senza piombo offerti dall'azienda sono a norma con i requisiti della legge Europea sulla restrizione per l'uso

Dettagli

Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti!

Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti! L innovazione ad un prezzo interessante Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti! Exacta+Optech Labcenter SpA Via Bosco n.21 41030 San Prospero (MO) Italia Tel: 059-808101 Fax: 059-908556 Mail:

Dettagli

I Grafici. La creazione di un grafico

I Grafici. La creazione di un grafico I Grafici I grafici servono per illustrare meglio un concetto o per visualizzare una situazione di fatto e pertanto la scelta del tipo di grafico assume notevole importanza. Creare grafici con Excel è

Dettagli