COGNOME NOME. Sede di servizio. Disciplina di insegnamento: Eventuali incarichi ricoperti nel corrente anno scolastico:

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COGNOME NOME. Sede di servizio. Disciplina di insegnamento: Eventuali incarichi ricoperti nel corrente anno scolastico:"

Transcript

1 SCHEDA PER LA VALORIZZAZIONE DEI DOCENTI sulla base dei Criteri stabiliti dal Comitato per la Valutazione dell Istituto Comprensivo C. Casteller di Paese - Treviso a.s. 2016/2017 COGNOME NOME Sede di servizio Disciplina di insegnamento: Eventuali incarichi ricoperti nel corrente anno scolastico: Altre eventuali informazioni ritenute utili dal docente:

2 AMBITI (Legge 107, art.1, comma 129) A. Qualità dell insegnamento e contributo al miglioramento dell istituzione scolastica e al successo formativo e scolastico degli alunni. INDICATORI a. Ho ricoperto incarichi e responsabilità finalizzati alla progettazione e realizzazione di azioni di miglioramento. Attività/Evidenze (alcuni esempi di azioni documentabili) a. Documentazione delle azioni realizzate anche in qualità di componenti di gruppi preposti alla progettazione, valutazione e autovalutazione. Punteggio di autovalutazione P. 4 Gruppo di ricercaazione sulla valutazione P. 3 Comitato di valutazione P. 2 Incarico o responsabilità nella progettazione di azioni didattiche, metodologiche o organizzative di miglioramento/innovazione Confor mità (a cura del D.S.) P. 1 Attività di reperimento informazioni, studio di fattibilità e progettazione di azioni di miglioramento/innovative da realizzare nell a.s. successivo P. 4 Progetti PON b. Ho partecipato attivamente a gruppi di lavoro per il miglioramento didattico/organizzativo della scuola. b. Documentazione delle azioni realizzate anche in qualità di componenti di gruppi preposti alla progettazione di bandi per intercettare fondi europei e a di bandi MIUR, USR VENETO P. 3 Progetti ERASMUS+ P. 2 Progetti MIUR c. Ho realizzato interventi di sostegno agli studenti caratterizzati da particolari fragilità: azioni di tutoring, mentoring, sostegno didattico e counselling, etc. c. Documentazione delle azioni di progettazione e realizzazione finalizzate all integrazione di alunni con bisogni specifici (BES, DSA, ADHD, giftedchildren, etc. a esclusione delle azioni e della documentazione d obbligo). P.1 Progetti Regionali o locali P. 4 Progetti di Istituto o di 2 ordini di Scuola d. Ho contribuito alla programmazione, realizzazione e documentazione di percorsi relativi alle competenze chiave di d. Documentazione delle azioni realizzate (progettazione didattica, UDA). P. 4 UDA di Istituto o di 2 ordini

3 cittadinanza. P. 3 UDA di ordine di scuola P. 2 UDA di plesso B. Risultati ottenuti dal docente o dal gruppo di docenti in relazione al potenziamento delle competenze degli alunni e dell innovazione didattica e metodologica, nonché della collaborazione alla ricerca didattica, alla documentazione e alla diffusione di buone pratiche didattiche. a. Ho contribuito alla promozione di buone pratiche didattiche innovative. b. Ho elaborato individualmente o in gruppo strumenti di valutazione innovativi. a. Documentazione di azioni di sperimentazione e diffusione di applicativi, metodologie e processi di didattica attiva e collaborativa: CLIL, FLIPPED CLASSROOM, PEER TO PEER EDUCATION, GOOGLE APPS, ROBOTICA, E- TWINNING, BIBLIOTECA DIGITALE, BYOD, PIATTAFORMA SC. PRIMARIA, etc. b. Documentazione della realizzazione e condivisione di buone prassi della scuola (prove di verifica esperte, test, questionari, griglie di osservazione, etc.). P. 1 UDA di classe con almeno 3 discipline coinvolte o 2 ambiti P. 4 Progetti di Istituto o di 2 ordini di scuola o laboratori opzionali Fruibili a livello di: P. 4 Istituto o 2 ordini P. 3 Ordine di scuola P. 2 Plesso P. 1 Classe Fruibili a livello di: c. Ho contribuito alla produzione e documentazione di materiali didattici (piattaforme dedicate, dossier monografici, etc.) messi a disposizione della comunità scolastica. c. Documentazione della realizzazione, a livello individuale o di gruppo, e condivisione di azioni di sperimentazione della didattica, anche attraverso l uso delle TIC. P. 4 Istituto o 2 ordini P. 3 Ordine di Scuola P. 2 Plesso d. Ho contribuito allo sviluppo delle competenze e trasversali: digitali, sociali e civiche, contemplando l utilizzo di diversi linguaggi (verbale, matematico, scientifico, simbolico, artistico) e il ricorso a supporti cartacei, informatici, d. Documentazione delle azioni realizzate per mezzo di progettazioni didattiche specifiche, griglie di osservazione, esito di eventuali esami sostenuti dagli alunni, realizzazione di particolari eventi (es. ECDL, GLOBAL GENERATION, SPORT UNIFICATO, GARE DISCIPLINARI, CERTIFICAZIONI DI LINGUE P. 1 Classe P. 4 Progetti di Istituto o di 2 ordini di Scuola

4 C. Responsabilità assunte nel coordinamento organizzativo e didattico e nella formazione del personale. multimediali. a. Ho assunto ruoli di responsabilità e di coordinamento con esiti positivi. STRANIERE, etc.). a. Documentazione relativa alle particolari attività di coordinamento condotte ad es. a livello di dipartimento, di classi parallele o di gruppo. P. 4 Coordinatore di Dipartimento o di Classi parallele P. 3 Componente Consiglio di Istituto P. 2 Organizzazione uscita didattica di due o più giorni (NO scambi culturali) o di un giorno per l Infanzia P. 1 Coordinatore di gruppo di lavoro P. 4 Ruolo e multimediale d Istituto (o di 2 ordini) b. Ho assunto ruoli e responsabilità nella progettazione e nell implementazione organizzativa multimediale. b. Documentazione relativa ai compiti e alle azioni svolte in qualità di esperto digitale e/o multimediale anche in riferimento alle nuove figure sorte quale l Animatore Digitale o i componenti del Team Digitale. P. 3 Ruolo e multimediale d Ordine P. 2 Ruolo e multimediale di plesso P. 1 Ruolo e diffusione/promozione nel territorio c. Ho partecipato in modo attivo a iniziative di accoglienza, formazione e tirocinio per docenti neo-assunti, studenti tirocinanti; docenti in formazione. c. Documentazione delle diverse azioni svolte con riferimento alle indicazioni normative, dove previste. Indicazioni di percorsi predisposti, strumenti utilizzati, formazione realizzata. P.4 Tutor neo-assunti P.3 Tutor tirocinanti Universitari

5 PUNTEGGIO COMPLESSIVO d. Partecipazione a iniziative di formazione e aggiornamento, con ricaduta e diffusione nella pratica scolastica, a esclusione della formazione obbligatoria d Istituto (Valutazione, Sicurezza, etc.), e coerenti con le aree previste dal Piano Nazionale di Formazione dei Docenti* e con il PdM dell Istituto. d. Attestati di partecipazione relativi al periodo 01/07/ /06/2017 (esclusa la formazione obbligatoria prevista dal P.A.F ) P.2 Tutor Studenti Alternanza Scuola Lavoro Secondaria di II grado P.1 Docente accogliente nuovi insegnanti P. 4 Formazione / autoformazione al conseguimento di certificazione o titolo di studio (Master, Laurea, Perfezionamento annuale) P.3 Formazione nelle aree 2, 3, 4 e 9 (min. 12h) con attestato P. 2 Formazione nelle aree 1, 5, 6 e 7 (min. 10h) con attestato P.1 Formazione da 6 a 9 ore con attestato Data di compilazione Firma del Docente *Piano nazionale delle Formazione Docenti Aree individuate: 1. Autonomia organizzativa e didattica; 2. Didattica per competenze e innovazione metodologica; 3. Competenze digitali e nuovi ambienti per l apprendimento; 4. Competenze di lingua straniera; 5. Inclusione e disabilità; 6. Coesione sociale e prevenzione del disagio giovanile; 7. Integrazione, competenze di cittadinanza e cittadinanza globale; 8. Scuola e Lavoro; 9. Valutazione e miglioramento.