CUSTOMERIZATION: THE NEXT REVOLUTION IN MASS CUSTOMIZATION

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CUSTOMERIZATION: THE NEXT REVOLUTION IN MASS CUSTOMIZATION"

Transcript

1 I. INTRODUZIONE Un nuovo tipo di mass customization sta ridefinendo le strategie di business e di marketing. Molte aziende offrono prodotti altamente personalizzati in una vasta gamma di categorie. Queste aziende stanno facendo molto più che aprirsi ai nuovi mercati o consegnare prodotti su misura a prezzi più bassi, stanno trasformando la pratica di marketing da seller-centric a buyercentric. La mass customization indica l uso di processi e strutture organizzative flessibili allo scopo di realizzare prodotti e servizi personalizzati allo stesso prezzo dell alternativa prodotta in modo standardizzato e massificato. La mass customization non basta da sola, occorre anche un marketing customizzato (personalizzato).essa è solo un passo verso la realizzazione di un marketing personalizzato. La customerization indica un approccio che combina la mass customization con il marketing personalizzato. L uso della customerization non implica l utilizzo di processi di fabbricazione (manifacturing). Non implica l utilizzo di informazione primaria sui consumatori in quanto sono questi ultimi a dire all azienda cosa vogliono comprare. La mass customization e la customerization sono facce della stessa moneta: entrambi forniscono dei prodotti e servizi che corrispondono meglio alle esigenze dei consumatori. MASS è IT intensive dal punto di vista della produzione. CUSTOMERIZATION è IT intensive dal punto di vista del marketing. Dipende intrinsecamente da Internet e dalla tecnologie correlate (in particolare il WWW) che sono il veicolo per attuare in maniera economica di questo concetto. La customerization inizia con il consumatore che ha un maggiore controllo nell ambito dell intero processo di scambio. Si ridefinisce la relazione impresa-consumatore. UN AZIENDA DIVENTA PER IL CONSUMATORE UN AGENTE CHE AFFITTA PARTI DEL MANIFACTURING, DELLA LOGISTICA E ALTRE RISORSE IN MODO TALE CHE POSSA TROVARE, SCEGLIERE, PROGETTARE E USARE CIO DI CUI HA BISOGNO. ONE TO ONE MARKETING: E basato sull idea di un impresa che conosce il consumatore. Attraverso l interazione con quel consumatore, l impresa impara come trattarlo. E attivato dall impresa e cerca di fornire un prodotto personalizzato anche quando il consumatore non sa cosa vuole in quella particolare occasione di acquisto. PERSONALITATION: Indica la personalizzazione di certe caratteristiche del prodotto che lo rendono conveniente al consumatore, il quale può avere anche ulteriori benefici. Può essere iniziata dall azienda o dal consumatore stesso. Il principale inconveniente delle strategie di one-to-one marketing e personalitation è che bloccano il vantaggio competitivo rispetto ai concorrenti che utilizzano strategie più sofisticate di personalizzazione. CUSTOMERIZATION: è completamente sotto il controllo del cliente, che lo aiuta ad identificare, e definire ciò che vogliono. Sfrutta un principio BUY TO ORDER = il prodotto/ servizio corrisponde meglio alle esigenze del consumatore. Differenze tra one-to-one marketing, personalitatio, e customerization : 1

2 Nel caso del BTOB = le aziende offrono non solo prodotti personalizzati ma anche la personalizzazione dei processi interni e delle relazioni con i partners della catena di fornitura per rispondere pienamente alle esigenze espresse dai consumatori. VERSO LA PERSONALIZZAZIONE DINAMICA Data l eterogeneità dei prodotti e dei segmenti di mercato, una strategia ottimale per le imprese sarebbe quella di offrire un portfolio di tutte le strategie: o PERSONALITATION o ONE TO ONE o STANDARDIZZAZIONE : i clienti non hanno bisogno di prodotti personalizzati prodotti standardizzati o MASS personalizzazione di un prodotto o servizio a costi ragionevoli o CUSTOMERIZATION ci sono prodotti, che per soddisfare le esigenze dei clienti, hanno bisogno che siano personalizzati. Ma ci possono essere dei costi significativi. I costi e i benefici della customeritation devono essere valutati attentamente Muoversi verso la customerization significa focalizzarsi sui mutevoli desideri e necessità dei clienti, avere un interesse per la personalizzazione e la capacità e l interesse di impegnarsi in un processo di coproduzione. I primi sforzi di customization sono stati computi in forma di made to order (fatti su ordinazione), che richiedevano tempi lunghi e non erano legati ad un sistema di produzione flessibile. L uso di tecnologie avanzate di database a supporto del marketing, l uso di processi di produzione flessibili (manufacturing) hanno permesso alle imprese di produrre su misura del cliente ad un costo che è simile a quello di un prodotto standardizzato realizzato in un mercato di massa. Il secolare trade-off tra un prodotto fatto su misura che risponde alle necessità del cliente e i tempi/costi necessari a consegnare tale prodotto vengono modificati. Man mano che la flessibità di produzione è continuata a crescere si sono potuti avere dei prodotti personalizzati consegnati in poco tempo a costi ragionevoli. Sempre più, però è diventato evidente che la personalizzazione del marketing è un fattore limitante per la realizzazione degli ulteriori benefici dalla mass-customization. I clienti soddisfatti convivono ancora con i prodotti massificati. La mass customization e la customerization possono offrire benefici rilevanti sia all azienda che li offre che ai clienti. Dalla prospettiva del cliente: 1) abilità di progettare prodotti e servizi che incontrano le loro aspettative; Dalla prospettiva dell azienda: 1) riduzione sostanziale dell inventario; 2) opportunità di incrementare la lealtà del cliente; 3) evitare le pitfalls of commoditization; I costi di comunicazione sono diminuiti, i clienti accettano maggiormente l acquisto in rete: questi sono due elementi che enfatizzano maggiormente i limiti della personalizzazione di massa tradizionale. Una considerazione va fatta sul mercato digitale, il quale può essere continuamente 2

3 riconfigurato dal cliente. Solo i prodotti di interesse vengono visualizzati, e si può conoscere ciò che gli altri clienti pensano di un prodotto oppure si può comunicare in una chat si un sito web. Questi sono soltanto alcuni esempi di come il marketing possa ulteriormente personalizzare nell ambito dell ambiente on line. La customerization è non soltanto nuove opportunità ma torna con sé alcuni problemi che il professionista non può non tenere in considerazione. Bisogna agire per creare un nuovo standard nell interazione e nella costruzione del rapporto con il cliente. Quest ultimo va visto come un partecipante attivo non solo nel processo di commercializzazione ma anche nel processo di produzione. Ad un circuito di marketing DC si sostituisce un circuito di marketing AC. Il processo viene guidato dal cliente, il quale necessità di informazioni, di compiere delle scelte in merito anche al prezzo. Gli ambienti tradizionali di marketing continueranno ad esistere e a svolgere un ruolo importante per l economia, mentre un numero crescente di aziende esperirà la personalizzazione e il nuovo tipo di marketing caratterizzato dalla personalizzazione rappresenterà un crescente e sempre più importante segmento di business. Offre nuove opportunità alle aziende che sono pronte ad approfittarne: alla personalizzazione del prodotto ci sarà una personalizzazione dei messaggi. Alla fine basta semplicemente l immaginazione e le risorse per le imprese, sono tutto ciò che può limitarle nell adozione di una strategia di personalizzazione. II. LE IMPLICAZIONI SUL MARKETING DELLA CUSTOMERIZATION La customerization pone in discussione tutto ciò che è stabile nel marketing. Questa disciplina, nata con i mercati di massa, ha la possibilità di elaborare strategie che offrono vantaggi dalla visione del cliente come un partecipante attivo del processo di scambio e di produzione dei beni e servizi offerti. Relazioni: da un cliente passivo ad un cliente attivo Nel marketing tradizionale il cliente è visto come un soggetto passivo, nel caso della customerization è visto come un soggetto attivo che partecipa alle diverse fasi di sviluppo di un prodotto. E sostanzialmente un co-produttore che ha i mezzi per influenzare le politiche e le strategie di un azienda. Bisogni del consumatore: focalizzazione su bisogni non articolati Se il marketing tradizionale si focalizza su bisogni articolati ed espressi dal cliente, la customerization si focalizza anche su quelli non articolati. Le imprese devono quindi impegnarsi a fornire il nuovo prodotto in un processo di istruzione intendendo quest ultimo come parte del processo di progettazione, che guida il cliente attraverso un processo di progettazione e scoperta. In questo modo, poiché è difficile per il cliente dire esattamente cosa vuole. Ciò diventa più facile nel momento in cui gli si fa vedere il prodotto. E questo è possibile ricorrendo alle nuove tecnologie che danno al consumatore un esperienza del prodotto prima che quest ultimo venga prodotto. Un offerta su misura Il database di marketing offre approcci diversi con i quali l impresa può definire un prodotto e un offerta su misura, per incrementare la lealtà, il volume d affari e la ripetizione dell acquisto. Per 3

4 prima cosa le imprese che si sono impegnate in un marketing one-to-one sono brave a gestire questi processi informativi e comunicativi. Dunque le imprese possono offrire ai cliente un basso numero di opzioni, tra le più rilevanti. Si possono usare anche software innovativi Nuovi prodotti: il mondo reale è il laboratorio. La realizzazione del prodotto personalizzato è il frutto della collaborazione tra azienda e mercato. Ripetendo questo processo un certo numero di volte, si ottengono le conoscenze relative alle preferenze del cliente, eliminando tutto ciò che non è attraente (per quanto riguarda gli attributi) e migliorando ciò che viene chiesto più di frequente. Nella mente del consumatore, l azienda non è più un produttore di prodotti ma un fornitore di servizi che offre l accesso agli impianti di fabbricazione e realizzare il proprio prodotto. Quelle che sono le intuizioni del consumatore in merito al prodotto, possono essere utilizzate per plasmare una linea di prodotti di massa. Per sfruttare pienamente i vantaggi della customerization è necessario che le aziende forniscano al reparto R&S un collegamento con il mercato in modo da far entrare i clienti nel laboratorio. Tutti i prezzi sono negoziabili: Il bazar globale Con il mezzo on-line il pricing è diventato molto più flessibile. La tecnologia rende disponibili dei pricing fluidi come si è mai verificato in passato. Il cosiddetto customer-set pricing indica un modello di pricing in cui i clienti propongono dei prezzi all impresa, i produttori determinano se accettare o meno quel prezzo. Dalla broadcast advertising all Interactive Edutainment La formazione è un elemento chiave per il processo decisionale del cliente. Molte aziende stanno cominciando a comprendere l importanza di fornire informazioni complete e dettagliate in modo da trasformarlo in un acquirente sofisticato. La conoscenza, sostenuta attraverso l ambiente digitale, decreta il successo della maggior parte dei siti di customerization. La sensibilità al prezzo dei consumatori diviene meno importante rispetto al godimento del processo di co-produzione del prodotto e del suo utilizzo. Anche la comunicazione si personalizza, dalla one way ads si passa ad una comunicazione interattiva nella quale il consumatore può interagire con il fornitore scegliendo e ricevendo solo le informazioni per lui rilevanti. Questo tipo di comunicazione personalizzata nei contenuti e nei formati diventerà sempre più importante per i consumatori e per le imprese. La distribuzione off-the shelf 4

5 Sta diventando un fattore critico per le imprese quello di fornire ai propri clienti dei canali diretti. Tutto questo non è semplice perché si creano conflitti di canale e molte altre complicazioni che contano sul loro sistema di distribuzione già esistente. Con la partecipazione di partner si può far arrivare il prodotto direttamente nelle mani del cliente, bypassando il punto vendita. Inoltre, per i prodotti digitali, la distribuzione può avvenire elettronicamente, eliminando la necessità di una infrastruttura distributiva fisica. I costi sono lineari qualunque sia la quantità distribuita. Il successo dell e-tailing comporta l uso di strategie distributive creative. Anche il canale distributivo si sta personalizzando: basti pensare al meccanismo riverse portals che aggrega e coordina la consegna, direttamente a casa del cliente, di diversi fornitori. Branding: Il nome del consumatore come brand Gli sforzi per la personalizzazione del prodotto e dell offerta hanno portato ad una personalizzazione anche del brand name. La personalizzazione del brand non si estende solo alle parole ma anche alle immagini. Vantaggio competitivo: il potere della finezza Se in passato ciò che contava erano le grandi strategie, le enormi campagne di marketing per raggiungere il vantaggio competitivo, oggi con strategie di co-marketing, la presenza di canali diretti per raggiungere il consumatore alla forza bruta si sostituisce la finezza. Le aziende che possiedono questa finezza, vengono visti dai mercati finanziari come portatrici di un vantaggio competitivo che offre valore ai clienti. "Nel nuovo ambiente concorrenziale, le grandi non mangiano i piccoli. Il veloce mangia il lento. " III. INTEGRARE LE STRATEGIE DI MARKETING. La customerization, la mass customization, la personalitation e la standardizzazione possono convivere fianco a fianco. Non rimpiazzare il marketing di massa offre ulteriori opzioni su cui competere e sviluppare una strategia di marketing che tenga conto di tutti questi approcci. La sfida per le imprese è riuscire a gestire la personalizzazione con prodotti e servizi massificati. L uso della tecnologia permette di rendere la customerization semplice e poco costosa : in particolare l uso dei database e del datamining aiutano in questo processo. L impresa, in quest ottica si dovrebbe riorganizzare sulla base di processi di nuova generazione integrati a catene di fornitura globali, a sua volta collegati a sistemi CRM che offrono l opportunità di personalizzare non solo la comunicazione ( ma non solo) ma anche i prodotti e i servizi offerti. Per integrare le strategie di customerization con le altre strategie di marketing è necessario creare un portfolio ideale di mass marketing, direct marketing verso segmenti target, marketing interattivo personalizzato ad ogni fase del business. Di questi tre approccio le imprese possono definirne anche una combinazione. E il caso ad esempio dell impresa Acumin Corporation ( fig.6), la quale si è posta il problema di come fare entrare il consumatore nel processo, come comunicare con lui e consegnare il prodotto personalizzato. 5

6 Le sfide della customerization SCAMBIO DI CONOSCENZA CON IL CONSUMATORE Affinché la customerization funzioni effettivamente è necessario che fra impres a e consumatore vi sia scambio di informazioni e conoscenza. L impresa apre i suoi processi e strutture al consumatore; il cliente condivide i suoi atteggiamenti, preferenze, e pattern di acquisto con l azienda. Il trasferimento di conoscenza permette sia all impresa che al cliente di migliorarsi e ciò è possibile grazie ai nuovi media. Inoltre in un contesto sempre più competitivo le imprese devono mettere in campo strutture che incentivino lo scambio di conoscenze sulla base di linee guida in materia di segretezza. Su questo punto le imprese possono ottenere o fornire informazioni per la customerization senza dover conoscere la vera identità del consumatore. Per quanto riguarda le strutture per lo scambio di conoscenza esse possono essere incentivate nel momento in cui il consumatore sente che fornire le informazioni gli permette dei benefici. L azienda può fornire delle strutture in cui portare la conoscenza al servizio del consumatore. La coinjoint analysis è una tecnica statistica che analizza le preferenze del consumatore, e può essere svolta in tempo reale: alla valutazione statistica delle preferenze corrisponde l offerta di un risultato al cliente. Tutto ciò genera valore per il cliente e l impresa IDENTIFICAZIONE DI DIMENSIONI INTANGIBILI. Qualora non si considerasse un marketing personalizzato, ci sarebbe solo una focalizzazione sul prodotto senza tener presenti le esperienze e le percezioni del consumatore. Va dunque personalizzata l esperienza di acquisto e di vendita attraverso un approccio di marketing personalizzao che è l unico approccio in grado di comprendere la necessità non ben articolate del consumatore. ALTE ASPETTATIVE DEL CLIENTE. Con i prodotti personalizzati aumentano le aspettative dei consumatori. In caso di fallimento, la delusione e l insoddisfazione sarà ben maggiore di quella che si avrebbe se avessero comprato un bene standardizzato. Le aspettative sono alte perché i consumatori si attendono un prodotto che risponde perfettamente a quelle che sono le loro esigenze. Per fare ciò è necessario che ci sia una capacità del marketing e della produzione in grado di creare una relazione one-to-one e consegnare il prodotto in maniera efficiente. LIMITAZIONI NELLE OPZIONI OFFERTE AL CONSUMATORE Si è tentati nella customerization di offrire troppe opzioni al cliente. La chiave è offrire la giusta varietà di opzioni in modo che quest ultimo non sia sopraffatto dalle scelte provocando un blocco psicologico. La quantità di personalizzazione dipende anche dalla natura del prodotto soprattutto se deve assicurare un alta performance qualitativa e certe capacità tecnologiche. 6

7 PRICING Chi compra in rete è portato a pagare un range di prezzo più basso rispetto all acquisto off line. Le imprese non dovrebbero focalizzarsi sul prezzo del prodotto ma massimizzare il valore del corso della vita del cliente e basarsi su modelli di prezzi che siano basati sul valore. IV. IMPLICAZIONI E CONCLUSIONI La customerization rappresenta l elemento fondamento del nuovo paradigma di marketing che richiede l integrazione tra le diverse funzioni aziendali: R&D, finanza, marketing, attività operative ecc reinventando la sua struttura organizzativa. Il management dell impresa dovrebbe considerare questi due elementi: 1) Aumento dei contenuti digitali rispetto a tutto ciò che l impresa fa: in particolare per quanto riguarda l offerta e l esperienza di consumo del cliente. Ciò vale, a maggior ragione, per i prodotti digitali, i quali permettono numerevoli opzioni di personalizzazione, ma anche per i prodotti non digitali. Per esempio, anche un automobile o una tazza di cappuccino. 2) Posizionare l impresa affinché diventa la personalizzatrice dell intera industria di appartenenza. La digitalizzazione permette alle imprese di creare un nuovo processo di scambio per il consumatore mettendo insieme la catena del valore dei fornitori e la domanda di un mercato. In questo modo si potrà ottenere una customerization di successo. Un esempio del genere è dato da edmunds.com che, attraverso la customerization, mette insieme il lato della domanda con il lato della fornitura in modo che il consumatore possa ottenere un prodotto personalizzato. 7

Sfide strategiche nell Asset Management

Sfide strategiche nell Asset Management Financial Services Banking Sfide strategiche nell Asset Management Enrico Trevisan, Alberto Laratta 1 Introduzione L'attuale crisi finanziaria (ed economica) ha significativamente inciso sui profitti dell'industria

Dettagli

Criteri per la definizione e valutazione di un nuovo prodotto Aspetti di base ed elementi di discussione a cura di Michele Tamma

Criteri per la definizione e valutazione di un nuovo prodotto Aspetti di base ed elementi di discussione a cura di Michele Tamma Criteri per la definizione e valutazione di un nuovo prodotto Aspetti di base ed elementi di discussione a cura di Michele Tamma Aprile 2005 Definire un nuovo prodotto: Metterne a fuoco il concept, ovvero

Dettagli

Il canale distributivo Prima e dopo Internet. Corso di Laurea in Informatica per il management Università di Bologna Andrea De Marco

Il canale distributivo Prima e dopo Internet. Corso di Laurea in Informatica per il management Università di Bologna Andrea De Marco Il canale distributivo Prima e dopo Internet Corso di Laurea in Informatica per il management Università di Bologna Andrea De Marco La distribuzione commerciale Il canale distributivo è un gruppo di imprese

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

Razionalità organizzativa e struttura

Razionalità organizzativa e struttura Un organizzazione è sempre compresa in sistemi più ampi Alcune parti dell organizzazione inevitabilmente sono interdipendenti con altre organizzazioni non subordinate e fuori dalle possibilità di controllo

Dettagli

Sistemi di supporto alle decisioni Ing. Valerio Lacagnina

Sistemi di supporto alle decisioni Ing. Valerio Lacagnina Cosa è il DSS L elevato sviluppo dei personal computer, delle reti di calcolatori, dei sistemi database di grandi dimensioni, e la forte espansione di modelli basati sui calcolatori rappresentano gli sviluppi

Dettagli

Il mobile e lo shopping on demand. Come il performance marketing aiuta a ridisegnare i percorsi d acquisto. tradedoubler.com

Il mobile e lo shopping on demand. Come il performance marketing aiuta a ridisegnare i percorsi d acquisto. tradedoubler.com Il mobile e lo shopping on demand Come il performance marketing aiuta a ridisegnare i percorsi d acquisto tradedoubler.com I canali di performance marketing mobile stanno trasformando l esperienza di acquisto

Dettagli

Classificazioni dei sistemi di produzione

Classificazioni dei sistemi di produzione Classificazioni dei sistemi di produzione Sistemi di produzione 1 Premessa Sono possibili diverse modalità di classificazione dei sistemi di produzione. Esse dipendono dallo scopo per cui tale classificazione

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI.

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. Come gruppo industriale tecnologico leader nel settore del vetro e dei materiali

Dettagli

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB:

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB: Via Durini, 23-20122 Milano (MI) Tel.+39.02.77.88.931 Fax +39.02.76.31.33.84 Piazza Marconi,15-00144 Roma Tel.+39.06.32.80.37.33 Fax +39.06.32.80.36.00 www.valuelab.it valuelab@valuelab.it MARKETING INTELLIGENCE

Dettagli

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia la gestione dei processi di comunicazione in quale scenario deve identificarsi un progetto di miglioramento, nella gestione dei beni digitali per

Dettagli

Logistica digitale delle Operazioni a premio

Logistica digitale delle Operazioni a premio Logistica digitale delle Operazioni a premio La piattaforma logistica delle operazioni a premio digitali BITGIFT è la nuova piattaforma dedicata alla logistica digitale delle vostre operazioni a premio.

Dettagli

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano www.pwc.com/it Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano giugno 2013 Sommario Il contesto di riferimento 4 Un modello di evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

IMPRENDITORIALITA E INNOVAZIONE

IMPRENDITORIALITA E INNOVAZIONE Università degli studi di Bergamo Anno accademico 2005 2006 IMPRENDITORIALITA E INNOVAZIONE Docente: Prof. Massimo Merlino Introduzione Il tema della gestione dell innovazione tecnologica è più che mai

Dettagli

Organizzazione: teoria, progettazione e cambiamento

Organizzazione: teoria, progettazione e cambiamento Organizzazione: teoria, progettazione e cambiamento Edizione italiana a cura di G. Soda Capitolo 6 La progettazione della struttura organizzativa: specializzazione e coordinamento Jones, Organizzazione

Dettagli

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR WORKFLOW HR Zucchetti, nell ambito delle proprie soluzioni per la gestione del personale, ha realizzato una serie di moduli di Workflow in grado di informatizzare

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA - organizzare e gestire l insieme delle attività, utilizzando una piattaforma per la gestione aziendale: integrata, completa, flessibile, coerente e con un grado di complessità

Dettagli

Soluzioni di risparmio

Soluzioni di risparmio Soluzioni di risparmio Alla ricerca delle spese nascoste Visibile Gestita totalmente Aereo Treno Gestita tradizionalmente Servizi generalmente prenotati in anticipo e approvati dal line manager Meno potenziale

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Chi siamo Siamo una delle più consolidate realtà di Internet Marketing in Italia: siamo sul mercato dal 1995, e

Dettagli

Content marketing per acquisire e fi delizzare i clienti

Content marketing per acquisire e fi delizzare i clienti Alessandra Cimatti*, Paolo Saibene Marketing Content marketing per acquisire e fi delizzare i clienti Nelle fasi iniziali del processo d acquisto, oggigiorno, i compratori sono dei fai da te e - sempre

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA Presentazione SOFTLAB

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali

SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali Grandi Navi Veloci. Utilizzata con concessione dell autore. SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali Partner Nome dell azienda Ferretticasa Spa Settore Engineering & Costruction Servizi e/o

Dettagli

voce dei cittadini in tempo reale OpinionMeter Chieda la sua prova personalizzata senza impegno entro il 15 ottobre 2010

voce dei cittadini in tempo reale OpinionMeter Chieda la sua prova personalizzata senza impegno entro il 15 ottobre 2010 Grazie per il suo interesse alla nuova tecnologia voce dei cittadini in tempo reale OpinionMeter Chieda la sua prova personalizzata senza impegno entro il 15 ottobre 2010 Cristina Brambilla Telefono 348.9897.337,

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Lezione di Corporate e Investment Banking Università degli Studi di Roma Tre Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Massimo Caratelli, febbraio 2006 ma.caratelli@uniroma3.it

Dettagli

PLAYBOOK EMAIL REMARKETING. Tre modi per trasformare in acquirenti gli utenti che abbandonano il carrello. OTTIMIZZAZIONE DELLE CONVERSIONI

PLAYBOOK EMAIL REMARKETING. Tre modi per trasformare in acquirenti gli utenti che abbandonano il carrello. OTTIMIZZAZIONE DELLE CONVERSIONI PLAYBOOK OTTIMIZZAZIONE DELLE CONVERSIONI EMAIL REMARKETING Tre modi per trasformare in acquirenti gli utenti che abbandonano il carrello. EMAIL REMARKETING Tre modi per trasformare in acquirenti gli utenti

Dettagli

UNA FINESTRA SUL FUTURO. a cura. della

UNA FINESTRA SUL FUTURO. a cura. della GENOVA 2015-2030 UNA FINESTRA SUL FUTURO Ricerca tipo Delphi a cura della Sezione Terziario di Confindustria Genova Coordinamento della ricerca Sergio Di Paolo PERCHÉ IL FUTURO Immaginare il futuro aiuta

Dettagli

PROPOSTE SISTEMA DI CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) REGIONALE

PROPOSTE SISTEMA DI CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) REGIONALE PROPOSTE SISTEMA DI CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) REGIONALE Versione 1.0 Via della Fisica 18/C Tel. 0971 476311 Fax 0971 476333 85100 POTENZA Via Castiglione,4 Tel. 051 7459619 Fax 051 7459619

Dettagli

2013 Skebby. Tutti i diritti riservati.

2013 Skebby. Tutti i diritti riservati. Disclaimer: "# $%&'(&)'%# *("# +,(-(&'(# *%$).(&'%#,/++,(-(&'/# 0"#.(1"0%# *(""20&3%,./40%&(# /# &%-',/# disposizione. Abbiamo fatto del nostro meglio per assicurare accuratezza e correttezza delle informazioni

Dettagli

[La catena del valore]

[La catena del valore] [La catena del valore] a cura di Antonio Tresca La catena del valore lo strumento principale per comprendere a fondo la natura del vantaggio competitivo è la catena del valore. Il vantaggio competitivo

Dettagli

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management Gli aspetti maggiormente apprezzabili nell utilizzo di BOARD sono la tempestività nel realizzare ambienti di analisi senza nessun tipo di programmazione

Dettagli

Business Process Modeling Caso di Studio

Business Process Modeling Caso di Studio Caso di Studio Stefano Angrisano, Consulting IT Specialist December 2007 2007 IBM Corporation Sommario Perché l architettura SOA? Le aspettative del Cliente. Ambito applicativo oggetto dell introduzione

Dettagli

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Oggi più che mai, le aziende italiane sentono la necessità di raccogliere,

Dettagli

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo CAPITOLO 8 Tecnologie dell informazione e controllo Agenda Evoluzione dell IT IT, processo decisionale e controllo Sistemi di supporto al processo decisionale Sistemi di controllo a feedback IT e coordinamento

Dettagli

IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget

IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget Data Sheet IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget Panoramica Le medie aziende devono migliorare nettamente le loro capacità

Dettagli

Quando imprenditorialità e management si sposano: il caso Moment

Quando imprenditorialità e management si sposano: il caso Moment Esperienze di successo per un vantaggio competitivo 27 ottobre 2011 Quando imprenditorialità e management si sposano: il caso Moment Raffaella Graziosi Project & Portfolio Manager ACRAF SpA Gruppo Angelini

Dettagli

Aiutare le persone a trovare lavoro. Il Fondo sociale europeo al lavoro. L Europa sociale

Aiutare le persone a trovare lavoro. Il Fondo sociale europeo al lavoro. L Europa sociale Il Fondo sociale europeo al lavoro Aiutare le persone a trovare lavoro Il Fondo sociale europeo (FSE) finanzia progetti in tutta l UE per consentire a più persone di trovare posti di lavoro migliori, attraverso

Dettagli

GAM. I nostri servizi di società di gestione

GAM. I nostri servizi di società di gestione GAM I nostri servizi di società di gestione Una partnership con GAM assicura i seguenti vantaggi: Forniamo sostanza e servizi di società di gestione in Lussemburgo Offriamo servizi di alta qualità abbinati

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management hanno dimostrato un significativo risparmio

Dettagli

IL VANTAGGIO COMPETITIVO NEI SETTORI MATURI

IL VANTAGGIO COMPETITIVO NEI SETTORI MATURI IL VANTAGGIO COMPETITIVO NEI SETTORI MATURI Cap. XII di R. Grant A cura di: Paola Bisaccioni INDICE Maturità e peculiarità dei settori maturi I fattori critici di successo L implementazione strategica

Dettagli

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita;

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita; .netbin. è un potentissimo strumento SVILUPPATO DA GIEMME INFORMATICA di analisi dei dati con esposizione dei dati in forma numerica e grafica con un interfaccia visuale di facile utilizzo, organizzata

Dettagli

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M REAL ESTATE GRUPPORIGAMONTI.COM 2 Rigamonti Real Estate La scelta giusta è l inizio di un buon risultato Rigamonti Founders Rigamonti REAL ESTATE Società consolidata nel mercato immobiliare, con più di

Dettagli

AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA

AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA Axpo Italia AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA UN GRUPPO A DIMENSIONE EUROPEA Axpo opera direttamente in oltre 20 paesi europei L Italia è uno dei mercati principali del gruppo Axpo in Italia Alla presenza

Dettagli

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria IT Plant Solutions IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria s Industrial Solutions and Services Your Success is Our Goal Soluzioni MES e IT per integrare e sincronizzare i processi Prendi

Dettagli

La Borsa delle idee Innovare: il reale valore dei social network

La Borsa delle idee Innovare: il reale valore dei social network La Borsa delle idee Innovare: il reale valore dei social network Di cosa parliamo? La Borsa delle Idee è la soluzione per consentire alle aziende di coinvolgere attivamente le persone (dipendenti, clienti,

Dettagli

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence.

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. Per le aziende manifatturiere, oggi e sempre più nel futuro individuare ed eliminare gli

Dettagli

LA POLITICA DI PRODOTTO

LA POLITICA DI PRODOTTO LA POLITICA DI PRODOTTO COS E UN PRODOTTO? LE FASI PER LA DEFINIZIONE DELLA POLITICA DI PRODOTTO CLASSIFICAZIONE EVENTUALE LANCIO DI NUOVI PRODOTTI DEFINIZIONE DELLA POLITICA DI MARCA DEFINIZIONE DELLA

Dettagli

Ottimizzare gli sconti per incrementare i profitti

Ottimizzare gli sconti per incrementare i profitti Ottimizzare gli sconti per incrementare i profitti Come gestire la scontistica per massimizzare la marginalità di Danilo Zatta www.simon-kucher.com 1 Il profitto aziendale è dato da tre leve: prezzo per

Dettagli

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A.

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A. Mobile Messaging SMS Copyright 2015 VOLA S.p.A. INDICE Mobile Messaging SMS. 2 SMS e sistemi aziendali.. 2 Creare campagne di mobile marketing con i servizi Vola SMS.. 3 VOLASMS per inviare SMS da web..

Dettagli

La Carta di Ottawa per la Promozione della Salute

La Carta di Ottawa per la Promozione della Salute La Carta di Ottawa per la Promozione della Salute The Ottawa Charter for Health Promotion 1 Conferenza Internazionale sulla promozione della salute 17-21 novembre 1986 Ottawa, Ontario, Canada La 1 Conferenza

Dettagli

Le imprese nell economia. esportazioni, multinazionali. Capitolo 8. adattamento italiano di Novella Bottini (ulteriore adattamento di Giovanni Anania)

Le imprese nell economia. esportazioni, multinazionali. Capitolo 8. adattamento italiano di Novella Bottini (ulteriore adattamento di Giovanni Anania) Capitolo 8 Le imprese nell economia globale: esportazioni, outsourcing e multinazionali [a.a. 2012/13] adattamento italiano di Novella Bottini (ulteriore adattamento di Giovanni Anania) 8-1 Struttura della

Dettagli

Automotive Business Intelligence. La soluzione per ogni reparto, proprio quando ne avete bisogno.

Automotive Business Intelligence. La soluzione per ogni reparto, proprio quando ne avete bisogno. Automotive Business Intelligence La soluzione per ogni reparto, proprio quando ne avete bisogno. Prendere decisioni più consapevoli per promuovere la crescita del vostro business. Siete pronti ad avere

Dettagli

Risk management come opportunità per un nuovo welfare

Risk management come opportunità per un nuovo welfare Risk management come opportunità per un nuovo welfare Il contesto economico e sociale in cui operano i comitati Uisp condiziona la loro attività mettendoli di fronte a criticità di natura organizzativa,

Dettagli

La Valutazione degli Asset Intangibili

La Valutazione degli Asset Intangibili La Valutazione degli Asset Intangibili Chiara Fratini Gli asset intangibili rappresentano il patrimonio di conoscenza di un organizzazione. In un accezione ampia del concetto di conoscenza, questo patrimonio

Dettagli

ghd crea una comunità online professionale che si dedica all acconciatura. Grazie a hybris.

ghd crea una comunità online professionale che si dedica all acconciatura. Grazie a hybris. ghd crea una comunità online professionale che si dedica all acconciatura. Grazie a hybris. Sin dal lancio, avvenuto dieci anni fa, il marchio ghd è diventato sinonimo di prodotti di hair styling di fascia

Dettagli

PLM Software. Answers for industry. Siemens PLM Software

PLM Software. Answers for industry. Siemens PLM Software Siemens PLM Software Monitoraggio e reporting delle prestazioni di prodotti e programmi Sfruttare le funzionalità di reporting e analisi delle soluzioni PLM per gestire in modo più efficace i complessi

Dettagli

42 relazione sono esposti Principali cui Fiat S.p.A. e il Gruppo fiat sono esposti Si evidenziano qui di seguito i fattori di o o incertezze che possono condizionare in misura significativa l attività

Dettagli

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL?

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? archiviazione ottica, conservazione e il protocollo dei SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? Il software Facile! BUSINESS Organizza l informazione

Dettagli

C.A.P.A.C. Politecnico del Commercio e del Turismo

C.A.P.A.C. Politecnico del Commercio e del Turismo AVVISO FOR.TE 3/12 OFFERTA FORMATIVA CAPAC POLITECNICO DEL COMMERCIO E DEL TURISMO CF4819_2012 Sicurezza: formazione specifica basso rischio - aggiornamento 4 ore Lavoratori che devono frequentare il modulo

Dettagli

EuroColori YOUR BEST PARTNER IN COLOR STRATEGY

EuroColori YOUR BEST PARTNER IN COLOR STRATEGY EuroColori YOUR BEST PARTNER IN COLOR STRATEGY EuroColori YOUR BEST PARTNER IN COLOR STRATEGY THE FUTURE IS CLOSER Il primo motore di tutte le nostre attività è la piena consapevolezza che il colore è

Dettagli

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A VIVERE L'ECCELLENZA L'ECCELLENZA PLURIMA Le domande, come le risposte, cambiano. Gli obiettivi restano, quelli dell eccellenza. 1995-2015 Venti anni di successi dal primo contratto sottoscritto con l Istituto

Dettagli

LEAR ITALIA MES/LES PROJECT

LEAR ITALIA MES/LES PROJECT LEAR ITALIA MES/LES PROJECT La peculiarità del progetto realizzato in Lear Italia da Hermes Reply è quello di integrare in un unica soluzione l execution della produzione (con il supporto dell RFID), della

Dettagli

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI CSC ritiene che la Business Intelligence sia un elemento strategico e fondamentale che, seguendo

Dettagli

PUBLIC, PRIVATE O HYBRID CLOUD: QUAL È IL TIPO DI CLOUD OTTIMALE PER LE TUE APPLICAZIONI?

PUBLIC, PRIVATE O HYBRID CLOUD: QUAL È IL TIPO DI CLOUD OTTIMALE PER LE TUE APPLICAZIONI? PUBLIC, PRIVATE O HYBRID CLOUD: QUAL È IL TIPO DI CLOUD OTTIMALE PER LE TUE APPLICAZIONI? Le offerte di public cloud proliferano e il private cloud è sempre più diffuso. La questione ora è come sfruttare

Dettagli

Business Intelligence. Il data mining in

Business Intelligence. Il data mining in Business Intelligence Il data mining in L'analisi matematica per dedurre schemi e tendenze dai dati storici esistenti. Revenue Management. Previsioni di occupazione. Marketing. Mail diretto a clienti specifici.

Dettagli

Relazione sul data warehouse e sul data mining

Relazione sul data warehouse e sul data mining Relazione sul data warehouse e sul data mining INTRODUZIONE Inquadrando il sistema informativo aziendale automatizzato come costituito dall insieme delle risorse messe a disposizione della tecnologia,

Dettagli

Vodafone Case Study Pulitalia

Vodafone Case Study Pulitalia Quello con Vodafone e un vero è proprio matrimonio: un lungo rapporto di fiducia reciproca con un partner veramente attento alle nostre esigenze e con un account manager di grande professionalità. 1 Il

Dettagli

Le Dashboard di cui non si può fare a meno

Le Dashboard di cui non si può fare a meno Le Dashboard di cui non si può fare a meno Le aziende più sensibili ai cambiamenti stanno facendo di tutto per cogliere qualsiasi opportunità che consenta loro di incrementare il business e di battere

Dettagli

Consulenza tecnologica globale

Consulenza tecnologica globale Orientamento al cliente Innovazione Spirito di squadra Flessibilità Un gruppo di professionisti dedicati alle imprese di ogni settore merceologico e dimensione, capaci di supportare il Cliente nella scelta

Dettagli

Catalogo formativo. Kaleidos Comunicazione Training Dpt. 01/01/2014

Catalogo formativo. Kaleidos Comunicazione Training Dpt. 01/01/2014 2014 Catalogo formativo Kaleidos Comunicazione Training Dpt. 01/01/2014 Internet Training Program Email Marketing Negli ultimi anni l email è diventata il principale strumento di comunicazione aziendale

Dettagli

Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review

Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review Ing. Francesco Porzio Padova, 5 Giugno 2013 f.porzio@porzioepartners.it

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

Che cos è la Qualità?

Che cos è la Qualità? Che cos è la Qualità? Politecnico di Milano Dipartimento di Elettrotecnica 1 La Qualità - Cos è - La qualità del prodotto e del servizio - L evoluzione del concetto di qualità - La misura della qualità

Dettagli

Come evitare i rischi di una due diligence tradizionale

Come evitare i rischi di una due diligence tradizionale Mergers & Acquisitions Come evitare i rischi di una due diligence tradizionale Di Michael May, Patricia Anslinger e Justin Jenk Un controllo troppo affrettato e una focalizzazione troppo rigida sono la

Dettagli

Il ruolo delle terze parti nelle azioni di lobbying

Il ruolo delle terze parti nelle azioni di lobbying by Cattaneo Zanetto & Co. Il ruolo delle terze parti nelle azioni di lobbying di Alberto Cattaneo Partner, Cattaneo Zanetto & Co. Il ruolo delle terze parti nelle azioni di lobbying Ormai è diventato un

Dettagli

Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità

Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità Paola Garrone, Marco Melacini e Alessandro Perego Politecnico di Milano Indagine realizzata da Fondazione per la Sussidiarietà e

Dettagli

Analisi per tutti. Panoramica. Considerazioni principali. Business Analytics Scheda tecnica. Software per analisi

Analisi per tutti. Panoramica. Considerazioni principali. Business Analytics Scheda tecnica. Software per analisi Analisi per tutti Considerazioni principali Soddisfare le esigenze di una vasta gamma di utenti con analisi semplici e avanzate Coinvolgere le persone giuste nei processi decisionali Consentire l'analisi

Dettagli

Il CIO del futuro Report sulla ricerca

Il CIO del futuro Report sulla ricerca Il CIO del futuro Report sulla ricerca Diventare un promotore di cambiamento Condividi questo report Il CIO del futuro: Diventare un promotore di cambiamento Secondo un nuovo studio realizzato da Emerson

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu ALL INTERNO DEL FIREWALL: ENI 2.0 Il modo di lavorare è soggetto a rapidi cambiamenti; pertanto le aziende che adottano nuovi tool che consentono uno scambio di informazioni contestuale, rapido e semplificato

Dettagli

L idea. 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta

L idea. 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta Guardare oltre L idea 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta I nostri moduli non hanno altrettante combinazioni possibili, ma la soluzione è sempre una, PERSONALIZZATA

Dettagli

IL CONCETTO DI PRODOTTO

IL CONCETTO DI PRODOTTO Definizione IL CONCETTO DI PRODOTTO Un prodotto è tutto ciò che può essere offerto a un mercato a fini di attenzione, acquisizione, uso e consumo, in grado di soddisfare un desiderio o un bisogno. Esso

Dettagli

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & 2013 GENNAIO-MARZO 9 CORSI: MARKETING STRATEGY BRANDING & VIRAL-DNA CONTENT STRATEGY DESIGN & USABILITY WEB MARKETING CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT SOCIAL

Dettagli

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità Armundia Group è un azienda specializzata nella progettazione e fornitura di soluzioni software e consulenza specialistica per i settori dell ICT bancario, finanziario ed assicurativo. Presente in Italia

Dettagli

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence?

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? Cos è? Per definizione, la Business Intelligence è: la trasformazione dei dati in INFORMAZIONI messe a supporto delle decisioni

Dettagli

Release Management. Obiettivi. Definizioni. Responsabilità. Attività. Input

Release Management. Obiettivi. Definizioni. Responsabilità. Attività. Input Release Management Obiettivi Obiettivo del Release Management è di raggiungere una visione d insieme del cambiamento nei servizi IT e accertarsi che tutti gli aspetti di una release (tecnici e non) siano

Dettagli

Le decisioni relative al prodotto: Cap. 6

Le decisioni relative al prodotto: Cap. 6 Le decisioni relative al prodotto: Cap. 6 Il prodotto Tre punti fondamentali 1. Elementi di base nella gestione del prodotto 2. Sviluppo di nuovi prodotti 3. L organizzazione per il prodotto 1.Elementi

Dettagli

L azienda e la sua gestione P R O F. S A R T I R A N A

L azienda e la sua gestione P R O F. S A R T I R A N A L azienda e la sua gestione P R O F. S A R T I R A N A L azienda può essere considerata come: Un insieme organizzato di beni e persone che svolgono attività economiche stabili e coordinate allo scopo di

Dettagli

Organizzazione scientifica del lavoro

Organizzazione scientifica del lavoro Organizzazione scientifica del lavoro 1 Organizzazione scientifica del lavoro Organizzazione scientifica del lavoro è la teoria fondata da Frederick WindsdowTaylor (1865-1915) ingegnere minerario americano

Dettagli

www.01net.it Il primo portale italiano per i professionisti dell Ict, per il trade e per le piccole e medie imprese utenti di Ict

www.01net.it Il primo portale italiano per i professionisti dell Ict, per il trade e per le piccole e medie imprese utenti di Ict www.01net.it Il primo portale italiano per i professionisti dell Ict, per il trade e per le piccole e medie imprese utenti di Ict 01NET NETWORK www.01net.it Pag 2 Dati di traffico 01net Network Totale

Dettagli

CAPITOLO 3. Elementi fondamentali della struttura organizzativa

CAPITOLO 3. Elementi fondamentali della struttura organizzativa CAPITOLO 3 Elementi fondamentali della struttura organizzativa Agenda La struttura organizzativa Le esigenze informative Tipologia di strutture Struttura funzionale Struttura divisionale Struttura per

Dettagli