RASSEGNA STAMPA DEL. 26 Settembre 2014

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "RASSEGNA STAMPA DEL. 26 Settembre 2014"

Transcript

1 COMUNICAZIONE ISTITUZIONALE TRASPARENZA RASSEGNA STAMPA DEL 26 Settembre 2014 via Miglietta, Lecce tel. - fax Dirigente Responsabile Sonia Giausa

2 Venerdi 28llttlmbn Ul Gazzetta del Mezzogiorno 1,30 Con Gtida al BuonGt5W 7,10 l.a GAZZETIA DI PUGLIA - CORRIERE DELLE PuGUE Ouotidillno fondno nel1887 LECCE ~s..a fledaoone"tlftw11stazqnet,pograflae5tamj)dytale~ia!nc.n:l S.,Sidl...-liBin '""""""''i'gillle(tjmeuogtoffiotu Eall5470:247ieslenlfl gaueua-nenog101'oorll _, lpcjll..._nfumarorl O...r...III iantfWa54702SOI<Irerone~;~z- call'ltl(;lgallettal'nenogeomoll!,_ c!'qnildlereg.o!)il((<i>g<tnet~bmeaog.omortl-~ gl101l'11.() s..--~t M9'811!nilr~.~zzogr::m:Jd)-Cn:nclidi81n547043J.43l IC~aespettaCOW.~ameuDgiOin~)- sr i ~~(i!lganettamezloqtomoiti-5pclt iaor&lbin -q&tei'i~!'io:>ii'cnww::hl...!i47041jjcfoi'lici!lt. 'ga:l:telt.t"tlez4x)oiillrt1&:aar.547q ispoi11WgalzeftamezzogoornortiiJbCIJU* ClJIUfdll~a<:Oil " gauertamelzoqio"lltll Abb Post 4~'\. Art 2 C 20/BL 6&l/96 filllle tissi piqiii promoztortl vahde solo m Pugha e Bntl!call- Anno 121 NumlfO 264 IL TAR ACCOGLIE LE RAGIONI DEL COMUNE CONTRO LA SOVRINTENDENZA Lecce, ok al progetto del maxiparcheggio nell'ex caserma Massa l l'atto IIIARÒ PUCUESE LO AVEVA RllliiAZIATO CON UNA lftteia SU Fl India, n medico dilatorre «Cho curato come un fratello» ">~,lft.. - A PAGINA 7» LA Dlsc.A SUL tavolo CUPERLO (IIORANlA PO). POSSIBILI AIWI&AIE H. PERIODO DI PROVA E COISUVAIE IL REim&RO. C&IL VERSO LO SCIOPERO TARAIII CON ARCELOR-IImAL CONJAm PIÙ STREI1I Bersani apre Renzi chiude n~,~ministra. L ex leader: sintesi possibile sull'a~ governo: basta pasticci e tabù... «SI, ~ ~~eressa~» Il premier: riforme, non urne. Guidi: Irap giù. Slitta il pareggio di bilancio Cauti l smdacati IL VERO PERICOLO CHE PUÒ VENIRE DA SUD di LINO PATRUNO 2uante ne sta combinando anche in Italia questo referendum sull'indipend Scozia. I'Presempio camb!ando le rartp in tavola fra :\orci e Sud. Tutti sappiamo che d1i continua a non azzeccarne 1111,1 è t! :\latteo Sah ini da Milano. :\ord li quale, dopo aver [X>rtato tella ai srressionisti cl'oltrl' :\lanica. contmua a dire t'h" proprio perche quelli hanno perso. il Veneto può vincere P andarsene per conto suo. Eppm,. c'i' chi ha cominciato a m >i nuare che il vero rischio non viene di li. ma da qualche Gennaro Esposito di Napoli: eioi> dal Sud sovversivo (detinito proprio cosi). L'allarme è sulla nascita di una Lega meridionale, sùnmetrica alla Lega Nord. Lo ha lanciato Piero Bassetti. politico e banchiere lombardo di lungo corso. SEGUE A PAGINA 21» Ancora polemiche sull'articolo 18. Renzi, dagli Stati Uniti, conferma che la riforma è una priorità e aggiunge che se i sindacati sono contro «non è un problema». Ma allontana il rischio di elezioni anticipate: prima le riforme. Un messaggio chiaro anche alla sinistra Pd che abbassa i toni. L'ex segretario Bersani invita il premier a cercare una sintesi nel partito. Anche da altri esponenti della minoranza emerge la disponibilità a discutere. n ministro Poletti alza il muro: stop a pasticci e tabù. La Cgil, intanto. si appresta a scendere in piazza insieme alla Fiom. Il ministro Guidi promrtte una riduzione dell'lrap. Slitta il pareggio di bilancio. SERVIZI AllE PAGINE 2 E 3» RICHIESTA DEl GIUDICI D'APPELLO DI PALERMO NAPOUTANO Sarà testimone Napolitano deporrà sul caso Stato-mafia c:non ho nessun problema» e n presidente della Corte d'assisedipalermo torna a ribadire che il capo dello Stato Giorgio Napolitano dovrà deporre al dibattimento sulla trattativa Stat(}-mafia. Pronta la risposta del Quirinale: «Prendo atto dell'ordinanza della Corte d'assise di Palermo. Non ho alcuna difficoltà a rendere al più presto testimonianza». n Capo dello Stato dovrebbe riferire dei timori GRAVISSIMA UNA QUARTA PERSONA. PIOVEVA A DIROTTO Turi-Gioia auto contro Tu: muoiono.. tre giovani ILVA Veduta a«ea di una parte del siderurgico espressigli dal suo ex consigliere giuridico. SERVIZIO A PAGINA 5» COLUCCI A PAGINA 7» CHE PESSIMA IDEA DROGARE IL PIL CON TRAFFICANTI E SFRUTIATORI C di GAETANO NANULA redevamo che fosse la battuta di un burlone che osservasse il bilancio pubblico italiano: contabilizziamo fra le poste positive della nuova ricchezza nazionale il frutto dell'attività illegale, per risolvere defmitivamente il problema del deficit, sia di quello cosiddetto primario- cioè annuale-!'";., 1 rnlàùilmente anche di quello sovrano-cioè storico-accumulatosi ::li anno in anno. SEGUE A PAGINA 21» ETEROLOGA Accordo sui ticket da pagare fra i 400 e i 600 euro SEIMIJOA I'MIM l» PEDOFILIA ~ergoglio-bulldozer n muove vescovo <<Coprì molti abusi)) A l'mina l» IUO NUOVI RAID AEREI AWAD DON TONINO Allanne attentati 1sis E DON NUNZIO «Nel mirino le metro di valentino wsrro di Parigi e New York» S pecienelsud,dovesimoltiplicano le famiglie sotto i livelli di sussistenza, la chiesa è chiamata ad essere, come chiede papa Francesco, "un ospedale da campo dopo una battaglia". L'espressione sarebbe piaciuta a don Tonino Bello che coniòl'immaginedella"chiesadel grembiule" per significare la necessità di una testimonianza ecclesiale autenticamente evangeli- TU<RrT l:antica chiesa distrutla ca al servizio degli ultimi. SEGUE A PAGINA 20» SERVIZIO A PAGINA 1 O»

3 v-n~~ 2e settembre 2o14 LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO - Quotidiano fondato nel 1887 www legazzett.òelmezzogìomo.ìt Redazione: galleria Mazzini, 29 - Tet. 0832/ Fax: Pubblicità-Mediterranea S.p.A lecce: via S. Trinchese, 87- Tet. 0832/ Fax: 0832/ Necrologie: - Gazzetta Affari: ~.. ~~il;i~jt~~~~ 099/ ,._., 0971/ AIIIONAMENTI: tutti i tlfoml- i fmtlvl: ann. Euro 260,00; sem. Euro 140,00; trim. Euro 80,00. ~i,_, ann. Euro 290,00; sem. Euro 160,00; '.Vvvw. vaientinocaffespa. com trim. Euro 90,00. lolll..._..._.: ann. Euro 55,00; sem.euro 30,00. Edero: stesse tariffe ptù spese postah, secondo destinazione. Per info: tel. WNW. valent1nocaffespa.com 080/ , dallunadi al venet'di, 09,30-13,30, fax , Copio -Ida: Euro 2,40. T el ~3 : n Tar dice «SÌ» al Comune Via ai lavori all'ex Massa SERVIZI ALLE PAGINE Il E 111» CASTRIGNANO DEl GRECI PREOCCUPANTE EPISODIO MERCOlEDÌ MAIDNA. UNA SUOlA EVITA IL PEGGIO Falso papà tenta di prelevare bimbo Allarme all'asilo La madre del piccolo «Sto vivendo ore d'angoscia serve massima vigilanza» e Solo la freddezza di una suora filippina ha evitato il peggio. Un finto papà si è presentato mercoledì mattina in una scuola dell'infanzia di Castrignano dei Greci e pretendeva di portar via un determinato bambino. Il tentativo dalla religiosa, che ha chiesto chiarimenti, dicendo che avrebbe chiamato la madre del piccolo: parole che hanno messo in fuga l'uomo. Nel panico la mamma del bambino e le famiglie della zona. La suora ha fornito un identikit. di rapimento è stato sventato SERVIZIO A PAGINA XVII» L'AREA EX MASSA Ora i lavwi ~riprendere!massimino foto l PALAZZO CARAfA DECISIONE UIWIIIIE,III, DA PARli DR CONSIGUO COMUNALE UUVI MALATI IERI MAIDNA IL tesì DAllA CONFERENlA STATO-REGIONI Lecce 2019, via libera In dirittura d'arrivo alla Fondazione ll decreto anti Xylella Il nuovo soggetto dovrà ges~ire tu~o se il17 ottobre Lecce sarà scelta come capitale europea e Si unanime alla Fondazione, che dovrà gestire tutta la fase successiva, se il prossimo 17 ottobre sarà I..ecce lapresceltacomecapitaleeuropea della Cultura. Non ci sono state, quindi, polenùche, ieri mattina, nel Consiglio comunale di I..ecce, maggioranza e opposizioni si sono espresse allo stesso modo: 25 i voti favorevoli su25 consiglieri presenti. Anche se non è mancato un cenno alle polenùche dei giorni scorsi sul «Bid boolo secretato. SERVIZIO A PAGINA VII» Nelle prossime ore " -. - dovrebbe esserci la firma del ministro Martinà'~Eéco che cosa è previsto e Parere favorevole della Conferenza Stato-Regioni al decreto per combattere Xylella, il batterio-killer degli ulivi salentini. E nelle prossime ore dovrebbe esserci la firma del ministro Martina. Verranno istituiti, nella zona indenne a nord di I..ecce, una «zona cuscinetto» a ridosso della zona infetta, che si estende dalla Jonio all'adriatico e profonda 2 chilometri e un ulteriore cordone fitosanitario di altri due chilometri di profondità SERVIZIO A I'I\6INA VI» NARDÒ Nuova giunta ecco la «squadra» di Marcello Risi VAlBIO A Ma.A Xli» MONTERONI Video hot a scuola niente risarcimento alla sexy prof » GAWPDU DA CONFINDUSTIIA DSSERVAZIOM E UIIIIVITO SAli CESARIO ESCLUSA ragguvante DWA PIEIIEDITAZIOIE lega PIO IIIATTIO PAlME SEllA SUIIRE RETI «Va ripensato n modello dell'offerta turistica» ALLARGARE ITARGET Oc:conepiù 11118nziane.. famiglie. tace ed ai giovani Condannato a 20 anni n killer del bodyguard e È stato condannato a 20 anni di carcere Lorenzo Arseni, 48 anni, di San Cesario, killer reo confesso di Gianfranco Zuccam, il bodyguard ucciso a colpi di pistola la mattina del 7luglio dello scorso anno nella piazza principale del paese. Il gup non gli ha riconosciuto l'aggravante della premeditazione ma solo quella della modalità mafiose. Lecce, difesa a posto attacco da registrare Altri cinque condannati per fa- SAVOIA-LECCE L'occaione f1lllila dii Carrozza!foto Marco Lezz11 voreggiamento. ALBAHARI A PAGINA XVI» COLPEVOLE Lorenzo Aneni SERVIZIO A PAGINA XIV» LOPETRONE A PAGINA XVIII»

4 la GAZZETTA DEl MEZZOGIORNO VtMrdi 26 settemb<e 2014 LA DENUNCIA DI WIGI MAZZEI. DI FORZA ITAUA Chiude ll Centro dermovenereo e Chiusura del centro dermovenereo di Lecce, esplode la polemica. n consigliere regionale di Forza Italia, Luigi Mazzel, sottolinea che «la Giunta Vendola non smette di infierire contro il diritto alla salute dei cittadini leccesi e salentini. E' di questi giorni, infatti, la notizia della defmitiva chiusura del centro dermovenereo di lecce, un fiore all'occhiello nella battaglia pubblica contro le malattie sessualmente trasmissibili, che sparisce dall'offerta sanitaria del capoluogo salentino)). «Con molta probabilità - aggiunge il consigliere - verrà aperto a Brindisi, poichè la Regione e la Asl di Lecce lo hanno ritenuto inutile in quanto non rientrante nei cosiddetti Lea, i livelli essenziali di assistenza. Eppure il centro offriva un servizio diretto, ovvero senza necessità di prenotazione, anonimo e gratuito, in una fase in cui non bisogna abbassare la guardia contro le malattie sessualmente trasmissibili)).

5 la GAZZETTA DEI.. MEZzOGIORNo V-.!i 26 settembre 2014 CASARANO UN SlmMA INNOVATIVO AL ccferrarin Sangue, niente sprechi durante gli interventi Il presidio reimmette in circolazione il plasma perduto dal paziente SI EVITANO LE TRASFUSIONI In questo modo sui annulano i rischi di reazioni allergiche e di emolisi, owero la distruzione dei globuli rossi e CASARANO. Mai più sprechi di sangue nell'ospedale. È stato utilizzato per la prima volta ieri, nelle sale operatorie del «Francesco Ferrari», l'innovativo sistema di autotrasfusione «Cell Saver Elite». Si tratta di un apparecchio in grado di recuperare e reimmettere in circolazione il sangue perso dai pazienti sottoposti a operazioni chirurgiche. n «Ferrari» è l'unico nosocomio della Asl, eccezion fatta per l'ospedale privato «Cardinale Panico» di Tricase, a disporre di simile tecnologia. n macchinario, prodotto dalla «Haemonetics», leader mondiale nelle soluzioni per la gestione del sangue, è stato appositamente studiato per essere utilizzato negli interventi caratterizzati da perdite ematiche di volume medio-elevato, come nel caso di traumi. L'apparecchiatura è in grado di eliminare alcuni componenti indesiderati, come l'emoglobina libera, e risulta fondamentale per evitare le trasfusioni. Benché il sangue proveniente dai centri trasfusionali sia sicuro, infatti, non è escluso che esso possa produrre delle reazioni allergiche nel ricevente. Tale rischio è scongiurato con il sistema dell'autotrasfusione. n dispositivo, inoltre, monitora costantemente diversi parametri. n che permette di reinfondere nel paziente un maggior numero di globuli rossi idonei e di ridurre l'emolisi, vale a dire il processo di distruzione dei globuli rossi. Questa buona prassi rientra in quello che viene defmito buon uso del sangue. In tal modo è possibile evitare inutili sprechi e conservare il sangue dei donatori per le effettive emergenze. {a.n.j

6 la GAZZETIA DR MEZZOGIORNO V enerdi 26 settembre 2014 COPERTINO UITERA APPELLO AL PRESIDENTE DELLA REGIONE SUl PAVENTATI TAGU Ospedale, P d e «Libero cittadino» «Caro Nichi, è tempo di chiarezza» e COPERTINO. <d copertinesi non hanno l'anello al naso. Dica pubblicamente la sua verità sul destino dell'ospedale, per mettere la parola fme alla ridda di voci, messa artatamente in giro per meri scopi elettorali». E' quanto scrivono in una lettera aperta al presidente della Regionea, Nichi Vendola, i rappresentanti copertinesi del Pd e del movimento Libero Cittadino dopo il preannunciato taglio di 40 posti letto presso il "San Giuseppe da Copertino". Ovvero, la chiusura delle divisioni di Geriatria e Ostetricia. Allarme lanciato da più rappresentanti istituzionali e sindacali, fmalizzato ad una generale mobilitazione. Tuttavia, nessuna ufticialità è stata data alle decisioni prese. «Noi non crediamo alle voci di corridoio- affermano Pd e Libero Cittadino - ma nel primato della politica. Per questo abbiamo deciso di rivolgerei personalmente a Lei che, anche con il contributo della stragrande maggioranza dei cittadini di Copertino e di quelli dei comuni limitrofi, è stato riconfermato al vertice della guida della nostra Regione. Si può facilmente constatare come queste continue e insistenti voci determinino l'esasperazione di una comunità che campanilista non è mai stata, ma che purtroppo è stata sempre penalizzata. I cittadini di Copertinofanno notare -sono stanchi di vedere le continue passerelle dei soliti demagoghi che prima creano allarmismo per poi successivamente dare rassicurazioni, senza averne titolo, col solito: "Ci penso io". Le due forze politiche fanno sapere di aver esaminato con attenzione gli indici di produttività di tutti i presidi ospedalieri della Asl di Lecce, e rilevato che l'ospedale di Copertino primeggia per numero e qualità di interventi eseguiti. «Pertanto - scrivono - non comprendiamo i motivi per i quali tali illazioni o ragionamenti che provengono dal suo partito e da alcuni suoi stretti collaboratori, possano trovare fondamento. D'altronde, l'ospedale di Copertino utilizza in modo assolutamente appropriato le risorse per l'assistenza sanitaria, senza sprechi di nessun genere». A nome di tutti i Copertinesi il Pd e il movimento chiedono a Vendola di dire con chiarezza qual è il ruolo e la funzione dell'ospedale di Copertino nel piano di riordino sanitario che sta realizzando. «Siamo consapevoli che qualsiasi decisione lei stia valutando dalla lontana Bari, la sta maturando con l'ausilio delle indicazioni offerte dal direttore della Asl di Lecce, Valdo Mellone, politicamente vicino al suo partito, Sinistra ecologia e libertà».

7 LA NOTA METEO DEL COL. LARICCHIA r «amico maestrale» fermerà il maltempo VITANTONIO LARICCHIA e Un vortice depressionario organizzatosi sulle Baleari ed alimentato da aria fredda giunta dalle Isole Inglesi attraversa velocemente, con perturbazione annessa, le nostre regioni apportando moderato maltempo con qualche rovescio o temporale ahneno per la prima parte della giornata di venerdì, quando un burrascoso «amico maestrale» giungerà in soccorso e sarà foriero di tempo stabile e soleggiato per il fme settimana, con relativo abbattimento termico e mari agitati. OGGI -CIELO: iniziali condizioni meteo avverse con qualche rovescio e temporale in rapido miglioramento. VENTI: moderati di maestrale con rinforzi burrascosi. TEMPERA TURE: in diminuzione. MARI: agitati con valori di burrasca su Basso Adriatico e Canale d'otranto. DOMANI -CIELO: poco nuvoloso con addensamenti sul salento. VENTI: moderati di maestrale con rinforzi. TEMPERATURE: stazionarie. MARI: moto ondoso stazionario. DOMENICA -CIELO: sereno o poco nuvoloso. VENTI: moderati di maestrale in attenuazione. TEMPERATURE: stazionarie. MARI: moto ondoso in diminuzione. DA LUNEDÌ -Passaggio di consegne tra settembre e ottobre all'insegna del bel tempo grazie all'anticiclone delle Azzorre e all'amico maestrale che assicureranno stabilità ed assenza di precipitazioni per quasi tutta la settimana.

8 raccordo CONFERENZA DELLE REGIONI SERGIO CHIAMPARINO La «consideriamo come se fosse già all'interno dei Lea, i Livelli essenziali di assistenza». Ma riguarda solo le 43 anni. Le altre pagano tutto la GAZZEUA Dtl.MUZOGIORNO V-.li26_ Eterologa, tariffa unica ticket dai 400 ai 600 euro Solo in lombardia si pagherà tutto: dai ai euro e ROMA. LP coppie che vorranno IPntare di avere un barnbmo rkorr"pndo alla feconda zrone eterologa dovranno spenllere tra i -100 e i 600 euro. a SPt onda della Regione in cui Plft>ttuPnumo la prestazione. L1 Conft>renza delle Regioni. u ri. dopo un lavoro istruttorio che ha, isto impegnati pr ima i direttori generali delle Asl l' poi gli asspssorl P arrivata a IIPfinrre una sorta dr «tariffa unica» per l'eterologa «Consideriamo l'eterologa come se foss{' grà all'interno dei LRa. i LiYelli essenziali di assistl'nza spiega il presidenrt della Conferenza delle Regioni Se11~io Chiamparino. al tt rmine dt>lla seduta odierna il costo potra variare tra r 400 e i 600 euro perché dipende dal ticket fissato nelle singole Reb>ioni per le varie prestazioni necessarie ad effettuare la fecondazione (esami del sangue, ecografie. impianto ecc.). Fa!'Ccezione la Lombardia. che ha ritenuto di far pagare interampnte il costo della fecondazione eterologa. Ci auguriamo cht> il Governo inserisca l'eterologa nei Livelli essenziali di assistenza che saranno pronti entro la fme dell'anno» In realtà le Regioni assicureranno la prestazione al costo del ticket solo alle coppie nelle quali la donna ha fmo a 43 anni. che si stimano essere tra il 20 e il30% del totale, tutti gli altri dovranno sostpnere il prezzo pieno della prestazione L PRESIDENTE Clliamparino IIAIIOM~... che è stato stabilito in euro per la fecondazione eterologa con seme da donatore e inseminazione intrauterina; in euro con seme da donatori' in vitro e in 4 mila euro con ovociti da donatrice. Nelle Regioni in piano di rientro dal debito sanitario. poi, il contributo potrebbe essere leggermente più alto delle 600 euro, mentre in altre realtà sarà più basso di 400 euro. Si tratterà comunque di differenze non troppo rilevanti tra Regione e Regione. Per i lombardi al momento l'eterologa costerà tra i e i euro (il prezzo dipende sempre dalla tecnica di fecondazione scelta). L'assessore all'economia della Regione Lombardia, Massimo Garavaglia, chiarisce: «Vogliamo che il Governo dica subito se inserisce questa prestazione nei Lea. Se è cosi se ne assume l'onere e il problema viene risolto alla radice. Non e corretto. infatti, che una coppia lombarda, anche se va in Emilia Romagna, solo per fare un esempio, debba pagare interamente la fecondazione eterologa». E piovono le critiche: «Non è più questione di centrodestra o centrosinistra. la scelta della Regione Lombar- C.._ PAOLO IOICA È STATO COIJO Il RMIAilliMCIJ ABJIIIU.A.US. razimia 8SPOAIDA SAlTA _.l811a SOSPESI IMI. SBMZMJ E DM1I ST1PEIIIO Terni, mille euro per anticipare l'operazione arrestato e subito rilasciato chirurgo 56enne e TERNI. Mille euro per anticipare un'operazione all'addome da eseguire presso l'ospedale di Terni r la somma che un chirurgodi56anni. Paolo Ronca.avrebbe chiesto a una paziente E stato però smpt>rto dalla polizia l' messo agli arresti domiciliari mn l'accusa dr concussione Provvedimento convalidato ieri dal gip che dopo l'interrogatorio ha comunque nmpsso m libertà il professionista. disporwndo la sospt>nsionp per due mesi della sua atti\ ità pubblica. Konca P stato sorpreso in flagranza. Subito dopo essersr fatto mnsegnare dalla donna 300 euro che secondo la digos di Terni rappresentavano un acconto dei mille richiesti. Soldi che dovevano servir!' - in base alla ricostruzione accusatoria per anticipare l'operazione. eludendo le normali procedure amministrative relative alle liste d'attesa e alla prenotazione obbligatoria. Dalle indagini è emerso che la donna si era rivolta al pronto soccorso due setti mane fa per dei dolori all'addome. Aveva poi prenotato una regolare visita specialistica con il chirurgo che. visto il persisteredel problema, le avrebbe proposto il pagamento dei mille euro per anticipare l'intervento. Episodio fmito all'attenzione della digos impegnata in una <<ampia» attività d'indagine fmalizzata al contrasto dei reati contro la pubblica amministrazione. La Questura di Terni ha sottolineato di avere raccolto <<prove inconfutabili» a carico del chirurgo. definito «stimato professionista» nella stessa nota della polizia. Ronca lavorava dall987 presso il reparto di chirurgia generale e specialità chirurgiche dell'ospedale di Terni dove è stato bloccato. L'Azienda ospedaliera ha quindi «immediatamente» sospeso dal servizio e dallo stipendio il medico. n direttore ge.. nerale Andrea Casciari ha anche annunciato l'avvio delle procedure per un procedimento disciplinare. «Si tratta - ha sottolineato Casciari - di un episodio molto grave. Per questo, con determinazione. tuteleremo in ogni sede il danno all'immagine arrecato alla nostra azienda. Siamo già pronti a costituirci parte civile in un eventuale processo» n difensore del chirurgo, l'avvocato Roberto Spoldi, ha intanto e~idenziato che le contestazioni al suo assistito «sono relative esclusivamente all'episodio emerso». anche sulla base di almeno un'intercettazione telefonica. dia sull'eterologa è isolazionista e incomprensibile». afferma il segretario lombardo del Pd Alessandro Alfieri. «Anziché prendertela con Regione Lombardia dovresti prendertela col tuo presidpnte del C,{}n siglio Matteo Renzi. che su questo importante tpma e stato completamente assente». gli l'isponde il capogruppo lombardo della Lega Nord Massrmi liano Romro Per Paola Mac chi. consigliere regionale del Movimento 5 Stelle in Lombardia. a questo pw1to da Regione Lombardia dovrà prepararsi ai ricorsi che verranno inevitabilmente fatti da questi genitori discriminati riguardo a una decisione iniqua» ValenUna Ro11C411

9 .-- al== 'Tandemronalln quolleiln(nonacqu,.. 111);-provirda.._ Ladomenlca. - NU~Otidiiiiéi 4!1,40 con r._., Venerdl 26181tembre 2014 Anno XIV N.265 1,20' LA SANITÀ Eterologa, è pienone «Apriamo ai privati» IL RICONOSCIMENTO Barba diventa oggi cittadino di Gallipoli ILWEEKEND Gite, musica e fumetti tutti gli appuntamenti LUPO a pag. 7 A pag. 39 Vendola con la Barbanente a Stoccarda: pista potenziata e nuovi servizi. Garanzie sulle procedure Porsche punta sul Salento Investimento da 20 milioni a Nardò, ma a prova di burocrazia Arriva il decreto per combattere la strage di ulivi Previsto il commissario per coordinare gli interventi La Conferenza Stato-Regione ha dato parere favorevole al "Decreto Xylella". Al ministro alle Politiche agricole Maurizio Martina l'onore della fmna e poi il provvedimento potrà essere operativo a tutti gli effetti. Contestualmente alla fmna si attende anche la nomina del commissario straordinario. Le misure previste nel decreto salvano gli ulivi dall' eradicazione prevista dalla Commissione Europea, ma i commissari tornano nel Salento a fine novembre per una nuova ispezione. MINERVA alle pagg. 2 e 3 LA CAPITAI.f IBU 1:11.-n. Lecce 2019, c'è la Fondazione entrano Brindisi e la Regione l nuovi totem in città È nata in Consiglio comunale, con un voto unanime, la Fondazione per Lecce2019: è la naturale trasformazione da Comitato promotore ad ente terzo che «guiderà questa città alla realizzazione dei progetti da qui al 2020», come ha sottolineato il sindaco Paolo Perrone. «Il Bid book resterà segreto - ha ribadito Perrone - Una scelta che hanno fatto Lecce e altre tre città finaliste>>. Nuovi investimenti tedeschi a Nardò, dove ha sede il centro prove della Porsche, sono stati annunciati dal presidente del Board di Porsche AG Matthias Muller nel corso della visita a Stoccarda, presso gli stabilimenti della fabbrica tedesca, della delegazione della Regione guidata dal presidente Vendola e dalla vicepresidente Angela Barbanente. Il Centro prove di Nardò è stato acquisito nel 2012 dalla controllata Porsche Engineering Group GmbH Weissach. L'investimento sarà di 20 milioni di euro. SPADA a pag E Lesecuzione di San Cesario: il pm aveva chiesto l'ergastolo per l'omicidio Zuccaro Uccise ìn piazza il rivale condannato a venti anni La sentenza di condanna per il killer è stata salutata dalla moglie con un urlo e i pugni stretti: 20 anni di reclusione, non trenta o ergastolo, per Lorenzo Arseni, 48 anni, di San Cesario, accusato e condannato per l'omicidio del bodyguard Gianfranco Zuccaro, 37 anni. del posto. Un'esecuzione spietata ripresa da alcune telecamere di videosorveglianza, il 7 luglio Il giudice ha escluso la premeditazione ma non la mafiosità di quell'evento. A pag. 15 Alle pagg. 20 e 21 H locale PftiSO cl ni'a L'attentato Raid incendiario nel centro di Gallipoli pizzeria in fiamme: la pista del racket CALOSSO a pag. 27 Da paq. 31 a pag. 36 PUNTO DI VISTA COSTI E GUASTI DELCECUSSI DEL MEDICO DIFAMIGUA di Antonio GALDO U n tempo erano l'eccellente prima linea del sistema sanitario, adesso sono diventati una retrovia, barricata nelle trincee delle rendite di posizione. Il lungo passo indietro dei 45mila medici di famiglia, ormai completamente sfilati dalla rete dell'emergenza, ha trasformato i Pronto soccorso degli ospedali in una sorta di imbuti dove ogni giorno si accalcano milioni di cittadini. Anche inutilmente. Con sprechi enormi, sia in termini di costi finanziari sia sul piano delle risorse umane impegnate. Le statistiche dicono che ogni anno 24 milioni di italiani bussano alla porta di un Pronto soccorso, e di questi l' 84 per cento viene dimesso in breve tempo, spesso con una banale medicazione, mentre solo il 16 per cento finisce ricoverato. Il popolo del Pronto soccorso avanza, a Nord come a Sud, senza alcun filtro iniziale, quello che appunto dovrebbero fare i medici di famiglia con i loro studi. Solo per fare un esempio concreto, al Cardarelli di Napoli ogni due minuti si presenta un paziente in Pronto soccorso e solo la generosità dei medici, che lavorano spesso con turni massacranti, consente di evadere una domanda di assistenza cosi debordante. Continua a pag. 8 llaal _.LO I'IWIII.lA...a11B1ZA D Tar dà ragione al Comune si sblocca l'ex casenna Massa Almeno sulla carta i lavori, fermi da tempo. potranno riprendere: il Tar, infatti, ba accolto il ricorso e dato il via ai cantieri dell' ex Caserma Massa. U progetto di parcheggio interrato, mercato rionale, box interrati, centro commerciale e direzionale si appresta a essere cantierizzato e realizzato. II Comune di Lecce ha vinto il ricorso presentato ai giudici amministrativi contro la So- ~=:t~e:~recst;f d~ffac~e~:':li Santa Maria del Tempio aveva fissato delle prescrizioni. Alle pagg. 10 e 11 Erbacce nell'area del cantiere

10 1 sposta SANI T Concorso da primario Fi: «Pentassuglia faccia chiarezza>> e «La vicenda del concorso da primario per la Neurochirurgia del Vito Fazzi di Lecce avrebbe dell'incredibile se corrispondesse al vero. Perciò, chiediamo che l'assessore Pentassuglia faccia chiarezza e, se il fatto fosse accertato, vorremmo sapere che provvedimenti intenda adottare». A chiedere l'intervento dell'assessore alla Salute regionale, sono i consiglieri regionali di Forza Italia Aldo Aloisi, Antonio Barba, Erio Congedo e Luigi Mazzei. ll tema è il co.ncorso da primario di Neurochirurgia al Vito Fazzi di Lecce: dopo la selezione effettuata dalla Commissione tecnica del concorso, composta da medici e dal direttore amministrativo della Asl, il direttore generale Valdo Mellone ha scelto il terzo classificato anziché i primi due. Per questo, Umberto Godano, classificatosi al primo posto, con il suo legale Giovanni Paolo Ianne dello studio dell'avvocato Daniele Monti naro, ha trascinato l'azienda in tribunale: l'udienza si terrà il prossimo 3 ottobre davanti al giudice del lavoro Andrea Lisi. Ma lo scontro ora, oltre che giudiziario, si fa politico: «Il primo e il secondo candidato - proseguono i consiglieri leccesi - hanno incassato, come giudizio da parte della Commissione esaminatrice, due ottimo. Il terzo, invece, solo buono, eppure si è ritenuto di conferire a lui l'incarico». Incarico che la direzione della Asl ha affidato al terzo classificato già nei primi giorni di agosto, motivando la scelta, oltre che per i meriti e le competenze mediche del candidato, anche per la sua più giovane età. «Se tutto ciò corrispondesse al vero- concludono Mazzei, Aloisi, Barba e Congedo - sarebbe un episodio da chiarire e la Giunta Regionale dovrebbe prendere provvedimenti. Ciò, per garantire il rispetto dei principi di imparzialità e correttezza della pubblica amministrazione - concludono - ma anche per dare la migliore riai cittadini in termini di qualità. dei servi ZI, selezionando il personale più adatto e qualificato alla guida dei reparti».

11 nttntidiiiio '-1f:::;,:, a..ne, r_,.,. Venerdì 26 settembre ""'*"''~~2014 COPERTINO Lettera dei consiglieri Pd, dopo le polemiche sulla possibile chiusura del nosocomio «V endola dica quale sarà il futuro dell'ospedale» e «Basta passerelle. Vendola faccia chiarezza e dica la verità sulle sorti dell'ospedale di Copertino. A chiederlo, in una lettera aperta indirizzata proprio al governatore di Puglia, sono i rappresentanti dell'opposizione a Palazzo Briganti che siedono sui banchi del Pd e del movimento "Libero cittadino". E risale proprio all'altro ieri la visita nel nosocomio copertinese dell' assessore regionale Loredana Capone. che ha incontrato direttori e primari della struttura. Nella rovente missiva, i consiglieri comunali Pierluigi Nesto Ia (Libero cittadino), Anna Ingu- L'ATTACCO «Basta passerelle l'ospedale funziollid> L'ospeda~ di Copertino scio e Vincenzo Nobile (Pd) chiedono al presidente della Regione, nonché loro alleato in via Capruzzi, di dire la verità in merito alle voci di un presunto svuotamento del San Giuseppe. a partire dal taglio dei reparti di ostetricia e geriatria. «Con manifesti e interventi sulla stampa, rappresentanti sindacali, il sindaco di Copertino e i consiglieri comunali di Sei - si legge nella lettera - hanno chiamato la città alla mobilitazione a difesa del presidio ospedaliero, anche se di ufficiale non c è nulla. Per questo ci rivolgimento a lei, presidente V endola». II Partito democratico mette quindi nel mirino proprio Sei. il partito del governatore: «L ospedale di Copertino primeggia per numero e qualità di interventi e utilizza in modo assolutamente appropriato le risorse per r assistenza sanitaria, senza sprechi di nessun genere, e pertanto non comprendiamo i motivi per i quali tali illazioni o ragionamenti. che provengono dal suo partito. Dica. quindi, con chiarezza quale è il ruolo e la funzione dell'ospedale di Copertino nel piano di riordino sanitario che lei. presidente, sta realizzando dalla lontana Bari". M.Cai.

12 Venerdì 26 settembre en."'"'""'"'-"'r"<~1"11o';~.,..., 2014 SQUINZANO LECCE PROVINCIA - r Jll'~ Polveri sottili dalrimpianto Enel nel nord Salento. Oggi un incontro Pml O oltre il limite: Cerano sotto accusa di ltalo POSO L'impianto Enel di Cerano sotto aecusa per le polveri sottili, le famigerate Pm IO. E non solo fra i Comuni del Brindisino più vicini alla centrale, ma anche in territorio salentino, nella corona di paesi e cittadine che si trova proprio al confine fra le due province e dove il livello di polveri sottili sarebbe sempre oltre la soglia del tollerabile. Sulle presunte emissioni inquinanti da parte della centrale Enel di Cerano, e più in generale dalla zona industriale di Brindisi, si discute in questi giorni nelle aule del Tribunale brindisino. Si analizzano i dati tecnici e gli studi offerti sull' ar&omento dall'arpa, l'agenzia regionale per l'ambiente. Mentre fra la gente il dibattito si alza di tono, con i sindaci di San Pietro e Torchiarolo, Pasquale Rizzo e Giovanni Del Coco, sono determinati a portare fino in fondo la battaglia sulle polveri intorno alla Federico II, che Enel sostiene invece siano colpa dei camini domestici di Torchiarolo. La preoccupazione cresce. E cresce anche nel Salento, visto che i venti dominanti da nord trasportano quelle polveri fin giù nel Tacco. Proprio il circolo del Pd di Squinzano ha organizzato, nell'ambito di "Armiamo le parole", un incontro su "Cerano, ambiente e territorio" presso il centro Medex, per stasera, a partire dalle 19. Interverranno L- Fuoco a Cellino alla cassa armonica: danni alle luminarie della ditta Perrotta e Data alle fiamme la cassarmonica in piazza Aldo Moro a Cellino San Marco, in provincia di Brindisi. Si tratta di una struttura della ditta Perrotta di Squinzano per i festeggiamenti in onore dei Santi Cosma e Damiano in programma domani e domenica prossimi. Ad accorgersi del fuoco, un vigilante della Securcity di San Donaci. Del caso si stanno occupando i carabinieri della locale stazione, che hanno poi ascoltato in casenna il proprietario delle luminarie, Carlo Romeo Perrotta di Squinzano. Esclusa la via delle richieste estorsive o di rivalità fra imprese del settore. La ditta Perrotta addobba le vie del paese e la piazza ininterrottamente da almeno 40 anni. Da qui, anche l'ipotesi, che possa essersi trattato del gesto sconsiderato di un folle. Elisa Mariano, deputata Pd; Antonio Maniglio, vicepresidente del Consiglio Regionale; Fabrizio Quarta, swl Registro tumori Aal Lecce; l'ingegner Giuseppe Pellerano, chimico industriale di Lecce e Giorgio Assennato, Direttore Generale di Arpa Puglia. Le conclusioni sono affidate al segretario regionale del Pd, Michele Emiliano. «Obiettivo del convegno - si legge in una nota diffusa dal Pd - è comprendere lo stato di salute del territorio salentino e di una comunità, che da 25 anni convive con uno degli impianti più inquinanti d'europa. Oltre che individuare un percorso fmalizzato ad ottenere (almeno) un ridimensionamento della centrale a carbone Federico B.Pen. ~ Obietti v~ del convegno e comprendere lo stato di salute del territorio salentino Il e la definitiva dismissione dell'impianto Brindisi Nord, venduto ad Edipwer». cee' un tentativo - precisa la segretaria del Pd di Squinzano, Rossana lndiveri - per evitare che sulla centrale di Cerano e la sua storia infinita cada definitivamente il silenzio». Per il sindaco di Torchiarolo Giovanni Del Coco quella di Squinzano è «un'iniziativa lodevole, come tante altre alle quali siamo stati abituati nei decenni scorsi». Aggiunge Del Coco: «Le battaglie vanno, però, fatte nelle sedi opportune, con atti concreti». Chiaro il riferimento alla chiamata in causa dell'enel nelle aule di Tribunale da parte del Comune di Torchiarolo, Brindisi, Legambiente e San Pietro Vernotico. Sulla stessa linea anche il sindaco di San Pietro, Pasquale Rizzo, che spiega: «Il percorso che abbiamo individuato nei confronti dell'enel è quello di una incontrovertibile azione giudiziaria. Enel ha molto da spiegare in fatto di inquinamento da polveri sottili ed impiego del carbone>>.

13 Venerdì 26 settembre \... A'!''>'- - lllb l.., LASANITACHE CAMBIA. Fecondazione eterologa anche la Puglia è pronta e Anche la Puglia è pronta a rientrare a pieno titolo nell'universo della fecondazione eterologa e lo farà con un ticket simile a quello delle altre Regioni italiane. La conferenza Stato-Regioni ieri ha infatti stabilito che la fecondazione da donatore costerà all'utente una tariffa standard a prescindere dalle latitudini e quindi tra i 400 e i 600 euro, a seconda della tecnica utilizzata, che va da un primo a un terzo livello. Qualche lieve ritocco potrebbe riguardare le Regioni sottoposte al piano di rientro sanitario, fase che la Puglia ha formalmente superato, ma in ogni caso anche se i ticket dovessero risentirne ancora si tratterebbe di differenze poco consistenti. La conferenza ha infani confermato la volontà delle Regioni di istituire una tariffa unica per questa prestazione. che a distanza di dieci anni tornerà ad essere erogata dal servizio sanitario nazionale. La decisione del ticket unitario dovrà essere seguita da indicazioni cliniche ed indirizzi operativi altrettanto omogenei per garantire sia il diriuo alla fecondazione eterologa, stabilito dalla Corte Costituzionale. che la sicurezza e tutela della salute dei soggelli interessati. che a breve potranno non essere più costretti ad an- L'APPELLO di Alesuadn LUPO «Noi che siamo in trincea abbiamo il polso della situazione, ma l'assessorato ha contezza di cosa chiederà ai centri pubblici'' La domanda arriva dall'ospedale San Giuseppe Sambiasi di Nardò, una delle tre strunure pubbliche pugliesi autorizzate dalla Regione a effettuare la procreazione medicalrnente assistita (Pma). insieme ai centri di Bari e Conversano. dove ogni anno amvano circa 500 coppie. in arrivo anche da Basilicata e Calabria. Il responsabile. il ginecologo Antonio Luperto. non ha dubbi:.. saremo tra\ohi dalle richieste... Per l'omologa. infatti, la procreazione assistita all'interno della coppia. le li> te d" an esa arri ' ano fino a marzo dell'anno pro>simo e per l'eterologa. henchè non sia ancora entrata in funzione. nel centro neretino. si sono già prenotate una quarantina di coppie. li n numero che secondo le stime di Lupeno potrebhe sch11.7.are a 2mila già nel primo anno. Il motivo'' ~Questa strada per tanti è l'unica possibile per avere un figlio. Si tratta di casi che smora sono finiti in Spagna e negli altri paesi in cui l' eterologa si pratica nonnalmente... JI concetto è questo - prosegue il medico - la Regione si deve attrezlare non soltanto prendendo ano degli accordi ma anche chie dendosi cosa si può fare tenendo nmto delle limitazioni. del piano di rientro, ecc. Ecco perché 11 rc>ponsabile del centro lancia un appello chiaro alla Regione:.. coinvolgere le strutture privale. accreditandole come avviene per molte altre prescrizioni... Questo farebbe restare la coppia in Puglia - prosegue Luper- Arriva il ticket unitario tra 400 e 600 euro «Così si dice basta al turismo riproduttivo» dare all'estero per realizzare il loro sogno di genitori. Stop insomma al cosiddeuo turismo riproduttivo. Tranne che per la Lombardia. dove com'è noto il governo leghista di Maroni, ha deciso che il ticket sarà pagato per intero dal privato, non senza una feroce polemica tra le parti in Consiglio regionale. Le Regioni ribadiscono dunque la necessità di conside- L'età Il ticket sarà applicato aue coppie in cui la donna non superi i 43 anni rare la procreazione medicaimente assistita (Pma), sia omologa che eterologa, un Lea, ovvero un li vello essenziale di assistenza, in attesa del loro inserimento nel Dpcm sui livelli essenziali di assistenza che, come previsto nel Palio per la Salute , dovrà essere rivisto entro la fine dell'anno. «Consideriamo l'eterologa all'interno dei Lea,- ha spiegato il presidente della Conferenza, il piemontese Sergio Chiamparino - il costo potrà variare perché dipende dal ticket fissato nelle singole Regio- TECNICHE La procreazione medicalrnente assislila ha tre divelsi livelli che VIMOdalla ~ fecondazione intrauterina che può avvenire in laboratorio (da partner o donatore) a quel& in vilro, che necessita anche il prelievo dell'ovulo. 1="1110 ala =::o~i donatrici dome, la =: Le direttive Per partire il servizio ha bisogno di linee guida anch'esse comuni a tutti ni per le varie prestazioni necessarie ad effettuare la fecondazione (esami del sangue, ecografie, ecc.)». Le tecniche di fecondazione eterologa ricomprendono 3 differenti tipologie di attività da effettuarsi in setting assistenziale ambulatoriale: la più veloce ~ la fecondazione eterologa con seme da donatore con inserninazione intrauterina: euro (compresi euro 500 per i fannaci); la fecondazione eterologa con seme da donatore in vitro, che richiede quindi una sala operatoria per prelevare l' ovocita dalla donna: euro (compresi euro 500 per i fannaci); e infine - la più costosa ma anche la più richiesta - la fecondazione eterologa con ovociti da donatrice: euro (compresi euro 500 per i farmaci). La conferenza ha inoltre stabilito una compensazione della mobilità interregionale: per prestazioni effettuate in mobilità, per pazienti provenienti da altre regioni o province autonome è stato deciso di proporre, in linea con quanto previsto dal Patto per la Salute, che ogni Regione o Provincia autonoma riceverà dalle altre la differenza tra la tariffa convenzionalmente definita e quanto già percepito attraverso i ticket, ad eccezione di quanto deciso dalla Lombardia che ha invece ribadito che fino a quando le prestazioni non verranno comprese nei Lea, saranno a carico dell'assistito anche qualora venissero rese da strutture di altre regioni. In realtà, però, le Regioni assicureranno la prestazione al costo del ticket solo alle coppie nelle quali la donna ha fino a 43 anni, che si stimano essere tra il 20 e il 30% del totale, tutti gli altri dovranno sostenere il prezzo pieno della prestazione mentre l'età delle coppie che decidono di avere un figlio continua ad aumentare. A.Lu. Dal Sambiasi di Nardò, centro d'eccellenza scelto dalla Regione, i numeri del servizio Oli operatori: «Tante richieste E il momento di aprire ai privati» Dati t criti< itù ch l sdton D dirigente Luperto: «Sentiamo il dovere di garantire efficienza e dignità» Il biolo,o Losavio: «Bene il ticket ma stabiliscano come si donano i gameti» to, ma garantendo tempi e qualità del servizio. Perché continuare ad esportare ricchezza in Toscana?». Il centro di Nardò effettua due sedute la settimana più altre due al mese (in tutto 8). per un totale di 500 coppie l'an- 1_,1811 Le Regioni alla Camera: sanità debolè no e una lunga attesa. Ma le strutture private che effettuano la procreazione assistita a paj!amento sono numerose. l costi in questo caso oscillano dai 1500 euro per la sola induzione multifollicolare. la cosiddetta stimola- OYoaTI Circail90% =a~ma per problemi ovarici, dovuti all'età della donna. A 40 anni la fecondazione spontanea cala sensibilmente. Ma solo se la donna non ha ovuli o sono danneggiati è necessaria la donazione zione ovarica. ai 4mila euro se è compresa l'aspirazione dei follicoli. Se si aggiungono anche i farmaci diventa un lusso. In provincia di Lecce però le strutture non mancano: dalla clinica Petrucciani di Lecce, la Tecnomed e.va ripenlllk> l'intero sistema di governanoe deua sanitb. Lo scrivono le Regioni nel documento coruepato dalla CooflftiiZA delle Regioni.na Camera in occuiooe deua discussione aulla riforma dell'bciiufo superiore di sanit1 e delle aserme Aaenu e AifL «<ceonoao ltt\udellli. folti per affromarnncbe in quetto leuore l'lllluale crisi ccooomic:a e finanziaria. iddispenslbili per ulicunre la -'CIIibiliti del Servizio Sanimrio, - scrivono i aovematori - per prantire l'equitl del sistema ~ Uvelli eaenzilli di usistenza (Lea) in modo appropriato ed uniforme,.. di Nardò, del professor Lamberto Coppola, autorizzata per la fecondazione di primo livello, cioè intrauterina. A Brindisi c'è la Salus e a Taranto il centro Crea del professor Luigi Chiappetta. Tutti centri che potrebbero decongestionare le liste d'allesa; anche tenuto conto che chi arriva è quasi sempre in un età in cui un anno può essere molto prezioso. «Il target sono infani coppie intorno ai 40 anni». spiega i l biologo del centro neretino. Pierpaolo Losavio. «Oramai la Pma riguarda al 90% d gli ovociti», spiega Losavio. perché i problemi maschili dovuti a mobilità o quantità degli sperrnatozoi sono stati superati con l' av, emo Jesi - l'iniezione intracitoplasmatica. Ecco perché. dopo la stimolazione dei follicoli (che ha una percentuale di successo del 35'lo) l'eterologa in molti casi resta l'unica risposta possibile. La causa? «Età. invecchiamento fisiologico delle ovaie. invecchiamento endocrino». Ma a fronte dell'entusiasmo per l'avvio restano tanti dubbi: «Come recluteremo i gameti? A carico di chi saranno gli esami delle donatrici' 7 Chi paga i farmaci?,., si chiede Losavio. E in questo caso il problema riguarda anche i donatori uomini. «Ormai difficili da reperire». Il motivo? Stile di vita. malattie sessualmente trasmesse che danneggiano la qualità del seme, sedentarietà e troppo cibo». Insomma, la macchiana è tuna da organizzare e fatto il ticket ora bisognerà accordarlo con l'organizzazione generale del settore attraverso linee guida precise. Solo dopo il sogno di molti genitori potrà avverarsi.

14 ATTUALITA' --r-- Venerdì 26 settembre ~-,_...,.., ,,, -"'"" ~ ' -~:o-.:_,,,<,._,._.,,,~.~-<l-.,...,...,.... ". - ''..,~: '''~' "'' '"~ -i- ~:=~,._,,... <) ;;.."!C.~._,,,~..._,.,,~.. ""'-~~ 2014 DAllA... L'abdicazione dei medici di famiglia. che tra l'altro li sottrae dalla responsabilità di decidere in alcuni casi tra ricovero e dimissione del paziente, è legata anche alla difesa di un'attività professionale protetta (non esiste una concorrenza), poco impegnativa e ben retribuita. Quanto basta per considerarsi una corporazione che deve autoproteggersi. Mediamente, e salvo casi eccezionali, gli ambulatori dei medici di famiglia sono aperti 15 ore a settimana e per cinque giorni, escludendo dunque il sabato e la domenica. Considerando il tetto dei pazienti iscritti e detratte le spese per la gestione dell'ambulatorio, un medico di famiglia può guadagnare fino a 5-6mila euro netti al mese, una cifra che i suoi colleghi in ospedale, a partire da quelli impegnati sul fronte del Pronto soccorso, si sognano. In queste condizioni, con questi orari e con questa fram- COSTI E GUASTI DELrECLISSI... mentazione degli ambulatori, è impossibile garantire il servizio di prima assistenza, e filtrare cosi i ricoveri nei Pronto soccorso ospedalieri. Eppure il medico di famiglia potrebbe e dovrebbe avere questa funzione vitale, a beneficio dell'efficienza dell'intero sistema e di un passo avanti, sul piano culturale, degli italiani in versione di pazienti talvolta immaginari. Sarebbe la più semplice e la più indolore spending review del sistema sanitario. Significherebbe meno lavoro nei Pronto soccorso, e in condizioni più civili; meno analisi e indagini; perfino meno ricoveri. Invece senza una barriera iniziale, si sciala nel mare magnum della sanità pagata dalla mano pubblica, con una catena di sprechi. Ogni anno, per esempio, si eseguono 43 milioni di prestazioni radiografiche e di quelle che partono dai Pronto soccorso il 70 per cento hanno "esito negativo": numeri chela dicono tutta sull'effettiva utilità di questa corsa all'esame con i raggi. L'ex ministro Renato Balduzzi è stato l'ultimo titolare del ministero della Sanità che ha tentato di riportare i medici di famiglia in una posizione strategica nel sistema sanitario. Con la solita, eccessiva enfasi dei cambiamenti annunciati troppo in anticipo, Balduzzi ha messo sul tavolo la sua "rivoluzione" organizzativa. Cose semplici e di naturale buon senso, a partire dalla spinta ad accorpare studi e ambulatori dei medici di famiglia, per attrezzarli anche alle analisi, agli accertamenti di base, a una diagnostica completa di primo livello. Con un obiettivo: avere studi aperti giorno e notte, 24 ore su 24, e sette giorni alla settimana. A quel punto, il filtro sarebbe stato ripristinato. Ma Balduzzi non aveva fatto i conti con il corporativismo della categoria e con la solita, porosa complicità della politica che, come nel film Il medico della mutua interpretato da Alberto Sordi, considera i pazienti che fanno capo a ciascun professionista come un bel pacchetto di voti da coltivare innanzitutto attraverso il dottore. Non a caso, i medici di famiglia sono barricati in ben cinque sindacati di categoria, oltre alle organizzazioni generali del settore: la Federazione medici di famiglia (Fimmg). il sindacato nazionale autonomo dei medici italiani (Snami), il sindacato dei medici italiani (Smi), il sindacato italiano dei medici del territorio (Simel), il sindacato dei medici pediatri di famiglia (Simpet). Così la rivoluzione tanto annunciata è stata rapidamente sommersa dall'urlo di una minacciosa protesta, durante la quale i medici di famiglia sono arrivati a lamentarsi per essere considerati come dei "servi della gleba". E dopo la rivoluzione, con l'attuale ministro Beatrice Lorenzin, molto sensibile alle sirene delle corporazioni, siamo tornati, con il passo del gambero all'italiana, alla più tenue e opaca sperimentazione. Non si capisce, però, che cosa ci sia ancora da sperimentare, quali altri verifiche sul campo fanno fatte per tappare i buchi neri che stanno mettendo alle corde l'intero sistema sanitario. Forse bisognerebbe essere più onesti e dire che non c'è voglia di cambiare nulla, e si preferisce lasciare i medici di famiglia nei loro fortini, da dove sono sempre pronti, quando un paziente chiama fuori orario con qualche preoccupazione, a dare la risposta di rito, la più semplice e anche la più inutile: «Vada in Pronto soccor SO». Tanto da quelle parti c'è chi paga e chi lavora. Antonio Galdo

15 nttntidiiiio ~=~~:-.. lecce, r.,.,.';" \Venerdì 26 settembre :: Rischiano il processo sette dipendenti: avrebbero lasciato l'ufficio in più occasioni Assenteisti in Regione, chiesto il rinvio a giudizio e Rischiano di finire sotto processo le sette persone indagate per truffa aggravata ai danni dello Stato per essersi allontanate dai propri uffici della sede della Regione Puglia di Lecce durante l'orario di lavoro. Il sostituto procuratore Francesca Miglietta. infatti, ha chiesto il rinvio a giudizio per Anna Maria Giovannelli, 53 anni, di Lecce; Claudio Ingrosso, 52 anni, di Lizzanello; Angela Libertini, 44 anni, di Lecce; Lucia Montinaro, 34enne di Caprarica di Lecce; Anna Tonia Pepe, 56 anni, di Galatone; la 63enne Maria Addolorata Stefano, di San Donato; e Sergio Oliveti, 6lenne di Gallipoli. I sette sono stati sorpresi lontano dal l'accusa Dovnmno rispondere di truffa aggravata Un fotogramma del servizio di "Striscia la notizia" luogo in cui dovevano trovarsi (sono tutti dipendenti di diversi uffici della sede di viale Aldo Moro) in diversi giorni nei primi mesi del 20I3. Secondo l'accusa, gli indagati avrebbero abbandonato il proprio posto di lavoro "dimenticando" di segnalare la momentanea assenza, anzi a t testando falsamente la propria presenza sul posto di lavoro attraverso la timbratura del tesserino magnetico. L'inchiesta è partita da un servizio del programma tv "Striscia la notizia" e si è concretizzata nel blitz che, circa sei mesi fa, i finanzieri della sezione Tutela della spesa pubblica di Lecce fecero ali' interno degli uffici. Ora la parola passa al giudice per l'udienza preliminare, che dovrà esprimersi sulla richiesta di rinvio a giudizio formulata dal pm.

16 22-26 SETTEMBRE 2014 CERSAIE BOLOGNA ITALY L~l{epubbli~!! SETIEMBRE 2014 cos~r.u re, abitare pensare! cersaie events VENERDI26 SETIEMBRE /IA. COPt:R'I1lU. Il medico malato, viaggio nella crisi di una profebione MICHELE BOCO EMARCOVENTURINO Stato-mafia Napolitano deve testimoniare > I giudici al Colle. Il presidente: non ho nulla da dire >Il monito al Csm: la giustizia è da rifonnare > Lavoro, la minoranza (Xi: un accordo si può trovare L'ANAUSI Le domande dei magistrati P ATilUO BOLZONI ERscopriredavveroqualcosa ci sarebbe voluto come testimone un altro presidente della Repubblica Ma siccomenonc'èpiù,quelladinaj» litano sarà la prima e più eccellente deposizione in un'udienza dove lo Stato processa se stesso. SEGUE A PAGINA 37 n. REI1lOSCENA Renzi: "Il Quirinale ci dà ragione" LlAl\'.4.!llfLEl.lA I Nr;ux;oc'èl'autonomiaeilpri- ' mato della politica. E il Colle è d'accordo con me. Renzi CDglie al volo il pressing del Quirinaleperlarifonnadellagiustizia. Lo scontro con le toghe è a 360 gradi. La convocazione del capo dello Stato come testimone nel processostatd-mafiahaindispettito Napolitano. APAGINA2 DICE 1\.~VZ:I CHE S ~ C\ ~R~ Wl S NE. S&iTiF:. ALLORA \.. 1 UIJTESA E-POS~\61\..E. SERVIZI DA PAGINA 2 A PAGINA 8 SCHAEtJBLf.: NOASOUJZIONJ CREA11VE La Germania all'attacco di Draghi "Sbagliati gli interventi della Bee" OCCORSIOETARQUINIAPAGJNA4 "'LCAPD'AU:UMANO". D.DLMDI PAOLO VIRZi D.DVDARJaDFSI'A CON IIEPIJBIIUCAEI.UPRESSO R2/IA. CVLltJRA TIZianoSclavi: vi racconto la seconda vita di Dylan Dog LUCA VALTORTA L'Fbi sa il nome del boia jihadista Teheran: l'is minaccia per la civiltà NEWYORX L 'IRAN all'onu condanna J'ls: È una minaccia per la civiltà, ma la colpa è degli Usa. Per l'iraq sarebbero pronti attacchi nella metro di Parigi e New York. L'Fbi: individuato il boia di Foley e Sotloff. RAMPINI, RICCI E ZAMPAGLIONE ALLE PAGINE lo E 11 QUELF1l.MDARAQQA N ADIUAJVO SOFRJ RIPARO del niqab, una donna filma le strade di Raqqa in Siria, la capitale del califfato. È temearia: la pattuglia dei bellimbusti sorveglianti dellavirtùlachiamaperammonirlacheilsuovelolascia intravedere il viso, e lei si scusa docilmente. De Magistris: farò il sindaco instrada Pedofilia, il Papa nonsifenna Cacciato vescovo del Paraguay "Ha protetto i preti colpevoli" ALLEPAGlNE14, 15,16E17 DARIO DEL PORTO S NAPOU E MI sospenderanno farò il sindaco in mezzo alla gente. Se decideranno che non devo più stare a Palazzo San Giacomo. scenderò in strada. Ma non credo che andrà così, perché questa è una sentenza politica, dice Luigi de Magistris al termine di una giornata complicata, la prima dopo la condanna per abuso d'ufficio. nel caso WhyNot. APAGINA19 Cassazione shock "Lo stupratore può avere le attenuanti" Sentenza annullata a marito violento PASOLINIAPAGINA23 APAGJNA13 L"IN('HJ~A Noi trentenni alla ricerca del mutuo im}x)ssibile L' odissea di una coppia per comprare casa: il no di dodici banche nziana DE GIORGIO MATIEO PUCCIAREU.I B MilANO UONGIORNO, siamo una CO~ pia di trentennievogliamo comprarcasa.lanostra prima casa. Comincia così il nostro calvario che quasi ti passa la VDglie. tre giorni di pellegrinaggio in dodici istituti di credito: grandibanchenazionalieintemazidnali,cassedirisparrnioebanche popolari. Una Simulazione per capire se l'accesso al credito è un'opportunità reale o un miraggio. Presentiamo queste credenziali, chetuttosommatonon sono neanche male per due gidvani diventati adulti all'epoca della grande crisi economica: un contratto a tempo indeterminato da 1.500euronettialmeseper lui, un contratto a progetto da 1.200euroal mese per lei, rinndvato da tre anni di anno in anno. Entrambi law-eati, entrambi senza altri prestiti sulle spalle. La casa costerebbe 200mila euro, un bilocale in un quartiere della semi-periferia milanese. Siamo riusciti a racimolare 50mila euro, sommando i nostri risparmi all'aiuto di genitori e parenti. Insomma, cene servono 150mila per raggiungere l'dbiettivo. Girando su Internet ci siamo accorti che scegliendo un tassovariabileedandoci un orizzonte di vent'anni, la rata verrebbe a costare intorno agli 800 euro al mese: meno dell'affitto che paghiamo oggi. Per capirci dall'inizio, siete tutti e due assunti, giusto?. È la prima ddmanda, secca. Ovunque. ALLE PAGINE 26 E 27

17 GeorgeeAmal spa;i a Venezia vip blindati e note d'autore la STORIA Non solo cibo all'<neria per imparare l'arte della tavola CARLO PETRINI IACULnJRA. Belli e im{xffiibili i musei virtuali dei collezionisti su Internet GUSPEITACOU uonel Richie "Soulepop in tour la storia della musica" ERNESTO ASSANTE STEFANIA PARMEGGIANI Dal massimo riconoscimento sociale alle cause per danni, da una solida sicurezza economica a stipendi ridimensionati. Dall'ultima parola sulle diagnosi alla concorrenza di internet La vita dei camici bianchi non è più la stessa. Così, dicono le stime, uno su quattro se potesse tornare indietro cambierebbe strada MICHElE IOCO << M ~~a=~~ in terra. Nel suo paesinofaceva tutto, dai parti Il\ pronto soccorso, e la gente lo amava. Mio padre aveva la stessa pusione e 5mila assistiti che chiamavano a tutte le ore. A Natale in casa non si riusciva a C8l1lJIIi. nareda quante ceste di ciboc'& rano sul pavimento. Io? lo sono urologoepassolametàdel tempo tra scartoffie e moduli. Tra assicurazioni e telefonate all'avvocato. In un anno mi anivano i regali che mio padre riceveva in un giorno. La storia di una sola famiglia perriasswjl&. re la parabola della professione medica: Fulvio il capostipite, Paolo il figlio e Nicola il nipote. In casa Mondaini a Tavarnuzze vicinofirenzehannovtstocambiare un lawro che un tempo era considerato di prestigio, l medici in Italia l medici ospedalieri at.mpo lndet.nninato :::::::::: uno dei pilastri su cui poggiava la comunità. Un tempo. Dal massimo riconoscimento sociale alle cause per danni, da una solida sicurezza economica a stipendi non più cosi alti: la vita dei m& dici non è più la stessa. E con la società che ha smesso di riconoscere a chi indossa il camice bianco una autorità assoluta, con i pazienti che guardano internet l medici ospedalieri l medici di famlgl&. l pediatri Glispec&.llstl precari e le guardie medkhe ambulatoriali prima di farsi visitare e minacciano esposti per una risposta brusca, anche il dottore ha finito per perdere una parte della sua passione. E diventare anche lui un po' malato. Mi sono trasformato in un medico che non avrei mai pensato di diventare: impaziente, talvolta indifferente, paternalista. Molti colleghi hanno la stessa preoccupazione per la perdita dei loro ideali profi!ssiona- rounastradadiversa.ll li.parladicrisidimez- 3().4() per cento, dice za età sua e della pro- una ricerca. farebbero fussioneilcardiologodi altro, molti di più scon New York Sandeep siglierebbero di segui Jauhar nel suo libro re le loro orme a paren "Doctored: the disillu- ti e amici. Da noi quel sionment of an ameri- dato è più basso, intorcan physician", uscito no al 25 per cento S& negli Usa ad agosto sol- condo uno studio di levando un acceso di- qualche tempo fa, ma il battitonelmondodella disagio c'è e si sente. sanità. Racconta di tan- Còstantino Troise lavoti medici che si pento- raalsanmartinodigeno,chesetomasseroin- nova ed è il segretario dietro percorrerebb&- nazionale del più!ji'08' Quanto guadagna un medico (stipendio nnuo lordo In euro l OSPEDALIERI M'Il' " tm.us.f 40.ooo MEDICI 01 FAMIGliA con 1000 as lstjti PEDIATRI so sindacato di ospedalieri, l'anaao. Chi per contratto deve curare gli altri è sempre più disilluso. Gli stipendi sono fermi da anni, per circa euro al mese bisogna accollarsi i'esponsabilità, rischi e affrontare il dolore e la morte. Negli ospedali sta arrivando pure il precariato, fino a qualche anno fa sconosciuto in questo settore. E i dottori si lamentano. Secondo una recente ricerca svolta dalla stessa sigla sindacale,il77percentosonoinsoddisfatti della propria progressionedicarriera, più o meno Arriva la disillusione per chi per 2700 euro al mese si accolla responsabilità e affronta dolore e morte la stessa percentuale ritiene che la retribuzione non sia adeguata. La nostra professione è entrata in crisi quando ha preso quota l'aziendalizzazione basata sulle Asl e sono aumentati il controllo delle procedure amministrative, i vincoli e i palettidice ancora Troise - Passiamo un sacco di tempo a compilare pratiche e moduli. Negli ospedali si insiste su fattori come la produttività, la velocità. si misurano i volumi di quello che facciamo invece di valutare come lo facciamo. Cosi, giocoforza, dimi nuisceiltempochepossiamod&- 80-H.OOO fotm: ANAAO E FIMMG dicare ai pazienti. In media abbiamo solo 10 minuti al giorno perstareconloro. Levisitetroppo rapide non danneggiano solo chi è malato, facendolo sentire poco seguito, ma minano anche la passione dei professionisti. La relazione con i nostri assistiti è il bene più prezioso della sanità-proseguetroise-llburn outdi tanti colleghi è dovuto anche alla mancanza di tempo per coltivarla. Insiste sul punto anchelorenzosperanza,sociologo dell'universitàdi Brescia che ha scritto tra l'altro "Medici in cerca d'autore (ll Mulino):«< dottori vedono i manager delle Asl come il nemico peggiore perché piegano la sanità a determinanti economiche. I pazienti invece sono costitutivi non solo dell'attività del medico ma anche della sua identità. Per questo il rapporto con loro è fondamentale. Non per niente è nato un movimento mondiale che promuove la "medicina narrativa", fatta di ascolto di quello che ha da raccontareilmalato.einveceinuno studio Usa si è visto che la prima domandadapartedelmedicointerrompe il paziente appena 17 sa:ondo dopo che ha iniziato a parlare. Cosi talvolta non si ri& sce a capire cosa ha davvero. Drapportocongliassistitinon rischia solo di essere troppo br& ve ma anche QJnflittuale. cabbiamo perso il nostro ruolo sociale anche perché spesso veniamo visti con sospetto e diffiden. za-diceancora Troise-Sicon.

18 - -~~-----~ l VENERDI26 SETTEMBRE Sondaggio tra i medici ospedalierl ~ JMI,... ;~ 1 Quelli Sono Ritengono Indicano Considera che se insoddisfatti chela tra le buona tornassero della propria competenza cause di la qualità mdietro progressione professionale insoddisfazione dei servizi farebbero di carriera conti poco il livello offerti dal un altro rispetto della Servizio lavoro alla politica retribuzione sanitario nazionale --~-~ =testa la nostra autorevolezza magari perchésièandati a prerr dere informazioni su internet. Tanti arrivano da noi dopo aver letto pagine e pagine in rete, e magaripretendonodifarsidasoli la diagnosi. n passo successivo sonolecauseperdanni,chesono in aumento. A volte siamo portati in tribunale perché non soddistiamo le aspettative, non solo perché commettiamo sbagli. Le difficoltà e i dubbi che preoccupanochiègiàspecialista non sembrano toccare chi cerca di far perte della categoria: ogni anno migliaia di giovani fanno i testperentrareamedicina. Vedono qulfsto mondo come una delle poche alternative accettabili-dice ancora il sindacalista Anaao - E fanno fatica a comprendere rischi e difficoltà che comportano i 12 anni di studio e soprattutto quello che viene dopo. Fa eco Giacomo Milillo, che invece rappresenta i medici di famiglia come segretario Fimmg. D "calo della vocazione, inteso come disillusione e poca voglia di fare certe attività medicheanivadopolalaurea,al momento dell'iscrizione i giovani non hanno le idee chiare su quello che li aspetta. Cercano un professione che gli pennetta di trovare lavoro. I medici di famiglia sono forse i professionisti che hanno Visto maggiormente cambiare il loro ruolo sociale. Non sono più i tempi di Fulvio Mondaini, che suo nipote racconta come la leggenda del suo paese. Anche noi abbiamo troppo a che fare con la burocrazla-dicemilillo-ecisiamoun po' persi per strada il nostro ruolo perché siamo stati sostituiti dagli specialisti. Un tempo non cen'eranotantieinostricolleghi si occupavano di tutto. E gli assistiti non si affidano più totalmente alle nostre cure, ma danno suggerimenti e sono molto esigenti. Ma per fortuna, nonostante tutto, siamo la categoria che continua a registrare il minornumerodicontenziosimedioo-legali,perchésonotantiadarci ancora ftducia. Forse è partendo da qui che c'è ancora sp& ranzaperrecuperarelapassione dei medici. In fondo c'è ancora una quota importante di ammirazioneperquestadisciplina,soprattuttoquandosicoltivailrapportocon il paziente, che può essere il miglior alleato del medici,chiosalorenzosperanza. ffi. sognaprovarearipartiredallafiducia, lavorare sulle relazioni tra professionista e assistito dentro gli ambulatori e gli OSI» dali.laricettaperqualcunoègià chiara. Se non sai parlare con la gente non vai avanti- dice Nicola Mondaini-Ma questo non te lo insegnano all'università, io l'ho capito grazie a mio padre e mio nonno. Fare parte di una famiglia di medici da quasi cent'annipuòancoraavereisuoi vantaggi Se l'evoluzione delle cure è un boomerang perii paziente IIIARCO VENTVRINO TI cambia, tutto si modifica, tutscorre. A maggior ragione si vecanocambiamentiladdovel'i& etto umano scopre, inventa e crea tecnologie sempre più sofisticate e la medicina, in questi uj.timi cento anni, è stato un campo di stupefacente innovazione ed evoluzione. E il mestiere del medico? Non può che -=ambiare anch'esso, ovviamente. Ma non sempre l'interpretazione dell'evoluzione sfocia in trasfonnazioni benefiche. E mi spiego. n sapere del medico una volta era molto più globale. Oggi si sa molto di più ma sapere di più porta giocoforza a limitare il campo del proprio sapere. Quindi si diventa specialisti e ultraspecialisti. E questo è positivo perché se io so molto posso fare molto. L'errata interpretazione invece è che la supers;lecialità mi può portare a curare la malattia. Ma il medico deve curare il malato. Unavoltalamedicinaerasoloesperienza. Siprocedevapertentativi.Oggilacosiddettamedicinabasatasull'evidenza porta a cure più precise, protocolli condivisi, risultati che devono essere più scontati. Insonuna esistono degli standard di cure che dovrebbero limitare gli insuccessi e le inefficienza. Questoportaconséilfattochel'agiredelmedicopuòesserecontrollato,misuratoe,corr seguentemente, anche giuridicamente vagliato.maquestopercontro,siaperincapacità dei professionisti a mantenere gli sta& dard che per richieste illegittime di risarcimenti, portaallacosiddettamedicinadiferr siva dove l'obiettivo della cura è quello di non incappare in sanzioni o procedimenti penali che possano nuocere al medico. Ma il medico deve curare il malato. Lamedicinaanticaeraun'arteametàtra lapraticareligiosaelamagiaejlmedicoera l'unico ofticiante del rito. n ma\lto accettavatuttoquellocheilmedicodecideva.daqui il famoso e mai troppo depn!cato patemalismomedico. Oggi la scientificità della medicina, l'aumento del livello culturale e la po& sibilità di documentarsi hanno tolto al medicoquest'auradigrandestregoneehanno, seppureafatica,introdottoilconcettodiautonomia decisionale del paziente. n paziente è libero di scegliere la propria cura Ma la libertà è sempre un peso difficile da sopportare, soprattutto quella degli altri. Ci si deve mettereindiscussione,civuoletempodadedicareevogliadiascoltare.masoloinquesto modo si rispetta il malato. Proprio perché è gravosoedifticilerispettarelalibertàaltrui spesso il medico diviene sfuggente, sibillino, spiega poco, per salvaguardare più che altro la propria intoccabilità professionale. Ma il medico deve curare il malato. Fino a pochi anni fa i successi della medicina in temùni di guarigioni e sopravvive& za erano piuttosto scarsi. Oggi si ottengono risultati sicuramente strepitosi. Questo però porta con sé il fatto che la spesa sanitaria sia lievitata e, in un mondo di risorse limitate, divienenecessariocheanchei critari economici vengano considerati. Ma l'attenzione alle risorse non deve trasformare la medicina in una azienda. Se il bilancio diviene la priorità si cura il lucro. Ma è quindi ineluttabile che la buona evoluzione della medicina porti con sé la possibilità di conseguenze negative per il malato e anche per il medico? lo credo che il punto crucialesianell'essenzastessadellamedicina. Che non è scienza, non è una pratica giuridica, non è un'ambizione professionale, non è un traguardo economico ma è esclusivamenteunservizioperl'altro.equestonon deve né può cambiare. (Marco Venturinoèprimariodianestesia e rianimazione dell'leo di Milano)

19 lalla='riitepaimca:: VENERDl26 SETTEMBRE 2014 Ospedali, non solo malasa.nità viaggio nei reparti di serie A ANTONEllO CASSANO R PARTI all'avanguardia, macchinari di ultima generazione e medici noti nella comunità scientifica internazionale che attiano pazienti da molte regioni d1talia. Non è Milano, ma la Puglia. Se è vero che il sistema sanitario regionale è spesso al centro di polemiche, è altrettanto vero che può contare anche su reparti di eccellenza. Difficile elencare tutte le punte di diamante della sanità regionale. Ne abbiamo individuate solo alcune. Quel che è certo è che non può mancare la Casa sollievo della Sofferenza. SEGUE A PAGINA v

20 ll\iu atonaca ~~~~~ veneroil6setie~re2014 -lllnimiito Non e stato possibile salvare il feto dopo l'arrivo della ragazza Jll'ospedale Miulli di Acquavova Dieci esempi.l l. di buona sanitil., r l Otorinolarlngoiatria ;J:, Dipartimento testa-collo San Giovanni Rotondo Malattie del sonno Ospedali Riuniti di Foggia osp. Dimiccoli di Barletta Neonatologia Policlimco di Bari Gastroenterologia osp. "De Bellis" di Castellana Senologia osp. San Paolo di Bari Unità spinale Policlinico di Bari Cardiochirurgia Policlinico di Bari Chirurgia toracica Vno Fazzi di Lecce Centro ustioni osp. Pemno di Brindisi Perde il bambino per distacco di placenta aperta un'inchiesta I L PUBBLICO ministero Grazia Errede ha apeno un'inchiesta sul caso di una donna di 31 anni che è in gravi condizioni all'ospedale "Miulli" di Acquaviva dopo essere stata ricoverata per un distacco di placenta. D feto, secondoimedici,eragiàmono quando la ragazza è stata sottoposta ad un intervento chirurgico. La famiglia della donna ha denunciato il caso, puntando l'indice contro la ginecologa che ha seguito la vittima. La ragazza che era aua 38esima settimanadi gestazione manedi sera è anivata all'ospedale "Miulli" di Acquaviva delle Fonti. Stava male.l medici hanno subito capito che a causa di un distacco della placenta avrebbe dovuto subito sottoporla ad un intervento chirurgico per l'asportazione del feto. La ragazza già madre di un bambino ora è ricoverata nel rapano di rianimazione. La gravidanza era andata avanti senza problemi e qualche giorno prima della tragedia la ragazza si era sottoposta ad alcune analisi che aveva mostrato aua sua ginecologa. D medico aveva rassicurato la ragazza, dicendole che il bambino,del peso di trechili,stava bene. La famiglia ha denunciato l'accaduto ai carabinieri e ha nominato come legale di fiducia, l'avvocato Daniela Castelluzzo. il pm ha disposto l'autospia che sarà eseguita lunedi. (gabriella de matteis) "Ma negli ospedali ci sono anche reparti di serie A" provenienti da fuori regione. IL Rl:J"ORl'AGt. Tante le eccellenze anche a Bari, dalla radioterapia intr~ peratoria (segnalata a livello internazionale) alla chirurgia plastica, entrambe dell'ospedale Oncologico Giovanni Paolo U OSPEDALE ecclesiastico San Giovanni Rotondo è un ; Uempiodipreghieraescien- ; za per pazienti di tutto il Centro- Sud.ll15 per cento dei 55 mila ricoveri effettuati ogni anno riguardano pazienti extraregionali. Punta di eccellenza di questa macchina di buona sanità è il dipartimento Testa<OIIo, specializzato in particolare in oncologia, ma siamo anche il centro di riferimento per impianti co- ' cleari- spiega il bo~ Robeno Cocchi, direttore del di-, partimento. Qualche anno fa il reparto era al ventunesimo po- : sto in una speciale classifica na- In tutta la regione esistono prestazioni di alto livello simili a quelle nazionali zionale stilata dalla Fondazione Veronesi.OggièsestoinltaliaA pochi chilometri di distanza c'è un riferimento per le malattie respiratorie legate al sonno. È il repartodegliospedaliriunitidi Foggia che si occupa delle malattiedell'apparatorespiratorio. La struttura-diceilmedicorobeno Sabato-attira pazienti da Molise e Campania Facciamo diagnosi e terapia delle apnee notturne. Il repano segue 300 pazienti all'anno. Scendendo lungo questa particolare mappa geografica si incontrano le eccellenza dell'asl Bat. Tra queste si distinguono la cardiologia del Bonomo di Andria, in grado di effettuare angioplastiche 24 ore su 24 e il r& parto di medicina nucleare del Dimiccoli di Barletta che, tra le altre cose, effettua studi per la diagnosi precoce di ParkinS!Jn e Alzheimer pubblicati su riviste internazionali. L'ospedale di Barletta ospita anche un'altra eccellenzacomeilrepartodiotorinolaringoiatria, specializzato nella diagnosi precoce di tumori alla laringe. Il30 per cento di interventi riguardano pazienti (qui è stato ricostruito il voho di un uomo dopo l'intervento per tumore), fino ai reparti del Policlinico. Nel più grande ospedale del Sud si distingue l'wùtà spinale dedicata alla cura delle lesioni del midollo spinale, ma prendiamo in carico anche pazienti in coma o in stato di mini trapianto di cuore, reparto che centro regionale a praticare il ma coscienza dice il direttore fa 600 interventi all'anno oppure I'Oculistica del professar Car Pietro Fiore. Nel Policlinico si trova anche l'wùtà operativa di lo Sborgia, record nazionale per cardiochirurgia diretta da Luigi cataratta, oltre seimila interventi. n Policlinico ospita l'unità de Luca TupputiSchinosa, unico operativa di neonatologia e t --~ rapia intensiva neonatale. Un reparto che oltre a fare ricerca e didattica, affronta tutte le gravidanze, in particolare quelle a rischio. Lastrutturaèingradodi eseguirenonmenodi toointerventi chirurgici e più 50 casi di cardiopatici ogni anno. Da noidiceilprimarionicolalaforgiaanivano neonati da tutta la Puglia perché il nostro è un centro di riferimento per alcune patologia specifiche neonatali, dalle malattie chirurgiche alle più complesse patologia neurologi- 1 che. L'ospedale San Paolo di Bari si SKIIAWIOII Quelli pubblicati sono solo alcuni esempi di buona sanità. lnviateci le vostre segnalazioni a segnala invece per la presenza di uno dei migliori reparti di senologia del Sud. Qui le pazienti non vengonomandateallosbando - dice il primario Antonietta Ancona- ma seguite da tutti gli operatori che effettuano dimissioni congiunte. Sono 22mila le donne di tutto il meridione seguite ogni anno nel reparto che si distingue anche per l'umanizzazione delle cure. Scendendo lungo la mappa della Puglia si incontrano altre decine di ospedali e reparti di eccellenza. È il caso deii'irccs De Bellis di Castellana Grotte, tra le migliori strutture d'italia per la cura delle malattie nel tratto gastrointestinale, o il Centro ustioni di Brindisi in cui affluisconoanchepazientidaaibania e zone di guerra come la Striscia di Gaza. Anche Lecce ha le sue punte di diamante. Tra queste, la chirurgia toracica e l'onopedia del Vito Fazzi: Due reparti - commenta Ottavio Narracci, direttore sanitario dell'asl leccese- che ci aiutano a combattere il fenomeno della mobilità passiva

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO La riorganizzazione dell ospedale dev essere affrontata in Consiglio In Consiglio comunale si parlerà ancora di riorganizzazione ospedaliera.

Dettagli

I Militari possono far politica?

I Militari possono far politica? I Militari possono far politica? Il personale in servizio attivo delle Forze Armate (Esercito, Marina, Aeronautica, Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza) può fare politica? Siccome ci sono tanti mestatori,

Dettagli

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 E, P.C. EGREGIO DOTT. MATTEO CLAUDIO ZARRELLA PRESIDENTE DEL TRIBUNALE DI LAGONEGRO Via Lagonegro - 85042 LAGONEGRO (Pz) Trasmissione al telefax 0973.2333115

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

SANITA': ANAAO, INACCETTABILE IL DOCUMENTO DELLE REGIONI TROISE, COSI' SI SALVAGUARDA L'INVADENZA DELLA POLITICA

SANITA': ANAAO, INACCETTABILE IL DOCUMENTO DELLE REGIONI TROISE, COSI' SI SALVAGUARDA L'INVADENZA DELLA POLITICA SANITA': ANAAO, INACCETTABILE IL DOCUMENTO DELLE REGIONI TROISE, COSI' SI SALVAGUARDA L'INVADENZA DELLA POLITICA (ANSA) ROMA, 3 SET "Il documento ultimatum che gli Assessori alla Salute hanno inviato al

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

VÉÇá zä É exz ÉÇtÄx wxäät câzä t 1

VÉÇá zä É exz ÉÇtÄx wxäät câzä t 1 1 LEGGE REGIONALE Norme in materia sanitaria 2 LEGGE REGIONALE Norme in materia sanitaria Il Consiglio regionale ha approvato la seguente legge: Art. 1 (Integrazione del comma 40 dell articolo 3 della

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 Norme sui procedimenti e giudizi di accusa (Gazzetta Ufficiale 13 febbraio 1962, n. 39) Artt. 1-16 1 1 Articoli abrogati dall art. 9 della legge 10 maggio 1978, n. 170. Si

Dettagli

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni.

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. 8 regioni settentrionali: il Piemonte (Torino), la Val d Aosta (Aosta),

Dettagli

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale.

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione - CNR progetto internazionale "La città dei bambini" Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Non mi mancava la memoria o l intelligenza,

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto.

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Gentili congiunti, Questa piccola guida è stata creata per voi con l obiettivo di aiutarvi

Dettagli

COS È IL PRONTO SOCCORSO?

COS È IL PRONTO SOCCORSO? AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA INTEGRATA VERONA COS È IL PRONTO SOCCORSO? GUIDA INFORMATIVA PER L UTENTE SEDE OSPEDALIERA BORGO TRENTO INDICE 4 COS È IL PRONTO SOCCORSO? 6 IL TRIAGE 8 CODICI DI URGENZA

Dettagli

CI INTERESSA visione, strategia, politiche

CI INTERESSA visione, strategia, politiche CI INTERESSA visione, strategia, politiche 45 Convegno Santa Margherita Ligure Grand Hotel Miramare 5 6 giugno 2015 La politica e le politiche sono cose molto diverse. La prima troppo spesso sembra attenta

Dettagli

BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ

BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ Tra le modifiche introdotte nell agosto 2010 all art. 186, C.d.S., vi è anche l inserimento del nuovo comma 9 bis, che prevede l applicazione del lavoro

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

La cooperativa Fai compie 30 anni

La cooperativa Fai compie 30 anni Anziani e assistenza La cooperativa Fai compie 30 anni TRENTO Fai, la prima cooperativa sociale che si occupa di assistenza domiciliare in Trentino, si prepara a festeggiare ben 30 anni di attività. Sabato

Dettagli

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 COMUNICATO STAMPA La Regione che vogliamo: la CIDA organizza il confronto con i candidati alla Presidenza della regione Toscana 29 Aprile

Dettagli

Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013. (Seduta del 28 Ottobre 2013)

Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013. (Seduta del 28 Ottobre 2013) Municipio Roma V (ex VI e VII) Unità di Direzione Servizio di Assistenza agli Organi Istituzionali Ufficio Consiglio Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE L EVENTO ASSEGNERÀ CREDITI ECM Sabato 16 giugno 2012 ore 8,30 UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE SEDE DEL CORSO Via Masaccio, 19 MILANO PER ISCRIZIONI www.chirurgiavascolaremilano.it Il Convegno

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO Il disegno di legge 1212 Disposizioni sulle Città metropolitane, sulle Province, sulle unioni e fusioni di Comuni approvato dal Senato ha

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

LUCI ED OMBRE SULL ANNO CHE VERRA. Se il 2014 si è concluso con la presentazione del DDL Orlando sulla riforma della

LUCI ED OMBRE SULL ANNO CHE VERRA. Se il 2014 si è concluso con la presentazione del DDL Orlando sulla riforma della LUCI ED OMBRE SULL ANNO CHE VERRA Se il 2014 si è concluso con la presentazione del DDL Orlando sulla riforma della giustizia, provvedimento in più punti discutibile ma adottato nella forma più opportuna

Dettagli

INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO

INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO 916 INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO Comunicazioni del presidente del Consiglio dei Ministri in vista del Consiglio europeo straordinario del 23 aprile 2015 22 aprile 2015 a

Dettagli

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere ...... Le partecipate...... Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere le partecipate comunali in perdita, i Comuni italiani dispongono ancora di un portafoglio di partecipazioni molto rilevante,

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

Cosa dovrebbero sapere i genitori sulla sicurezza delle radiazioni per uso medico

Cosa dovrebbero sapere i genitori sulla sicurezza delle radiazioni per uso medico Cosa dovrebbero sapere i genitori sulla sicurezza delle radiazioni per uso medico Gli esami radiologici consentono ai medici di effettuare la diagnosi e decidere il corretto iter terapeutico dei loro pazienti.

Dettagli

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum La prima operazione da fare, una volta ricevuti i moduli per la raccolta, è quella della Vidimazione. La vidimazione. Viene effettuata dal

Dettagli

Sommario Rassegna Stampa

Sommario Rassegna Stampa Sommario Rassegna Stampa Pagina Testata Data Titolo Pag. Rubrica Edilizia 38 Il Sole 24 Ore 23/01/2015 IN BREVE - EDILIZIA 3 Rubrica Lavori pubblici 36 Il Messaggero - Cronaca di Roma 23/01/2015 DAL MUSEO

Dettagli

LA STORIA DI UN VIAGGIO ACCIDENTATO PER LE SCELTE DELLA POLITICA.

LA STORIA DI UN VIAGGIO ACCIDENTATO PER LE SCELTE DELLA POLITICA. DOV'ERA LA CGIL? Al quesito post ideologico che as silla il presidente del consiglio dei ministri, Matteo Renzi, tentiamo di dare una risposta per i fatti e non per l'ideologia. Era il 2009 e la CGIL scriveva

Dettagli

OGGETTO: Piano coordinato di interventi per la sicurezza urbana e il decoro

OGGETTO: Piano coordinato di interventi per la sicurezza urbana e il decoro A Sua Eccellenza il Signor Prefetto di Roma OGGETTO: Piano coordinato di interventi per la sicurezza urbana e il decoro Signor Prefetto, come abbiamo concordato nei nostri precedenti incontri, Le scrivo

Dettagli

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali Calo degli esercizi commerciali in sede fissa. Nell ultimo decennio l intero comparto della distribuzione commerciale ha

Dettagli

Rassegna del 12/04/2015

Rassegna del 12/04/2015 Rassegna del 12/04/2015 SANITA' REGIONALE 12/04/15 Gazzetta del Sud 21 Nominee "rete" nell'agenda del commissario della Sanità Cannizzaro Paolo 1 12/04/15 Il Garantista Calabria 2 La Regione "licenzia"

Dettagli

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia Scuola Primaria Istituto Casa San Giuseppe Suore Vocazioniste Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar Classe IV Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia È il 19 febbraio 2011

Dettagli

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE REGIONE LAZIO Direttore Generale Dott. Vittorio Bonavita U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE Ospedale Sandro Pertini Direttore: Prof. Vincenzo Di Cintio Gentile paziente, Le diamo il benvenuto nella nostra Struttura

Dettagli

CHE FINE HA FATTO IL FEDERALISMO IN SANITÀ? E CHI SE NE STA OCCUPANDO? Fabio Pammolli (Direttore CeRM)

CHE FINE HA FATTO IL FEDERALISMO IN SANITÀ? E CHI SE NE STA OCCUPANDO? Fabio Pammolli (Direttore CeRM) Fabio Pammolli (Direttore CeRM) CHE FINE HA FATTO IL FEDERALISMO IN SANITÀ? E CHI SE NE STA OCCUPANDO? 1 CeRM Competitività, Regole, Mercati Dopo anni di dibattito e anche qualche tentativo non riuscito,

Dettagli

GIORGIO MOTTOLA Chiedo scusa, io avevo preso il biglietto ad Alta Velocità per il treno delle 14.20. Posso prendere questo?

GIORGIO MOTTOLA Chiedo scusa, io avevo preso il biglietto ad Alta Velocità per il treno delle 14.20. Posso prendere questo? IL BIGLIETTO INFLESSIBILE di Giorgio Mottola CLAUDIA DI PASQUALE Tutto si gioca sull Alta Velocità. Intanto i pendolari si devono arrangiare perché sembra che non interessino a nessuno. Ma i passeggeri

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina

Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina Traduzione 1 Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina (Convenzione sui diritti dell uomo e la biomedicina)

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Tariffe a carico degli utenti nella RSA Anni Azzurri di Ancona. La sospensiva del TAR Marche

Tariffe a carico degli utenti nella RSA Anni Azzurri di Ancona. La sospensiva del TAR Marche Fabio Ragaini, Gruppo Solidarietà Tariffe a carico degli utenti nella RSA Anni Azzurri di Ancona. La sospensiva del TAR Marche Con Ordinanza 189/2010, www.grusol.it/informazioni/12-04-10.pdf, Il Tar delle

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte)

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte) La canzone dei colori Rosso rosso il cane che salta il fosso giallo giallo il gallo che va a cavallo blu blu la barca che va su e giù blu blu la barca che va su e giù Arancio arancio il grosso cappello

Dettagli

GLI ITALIANI E LO STATO

GLI ITALIANI E LO STATO GLI ITALIANI E LO STATO Rapporto 2014 NOTA INFORMATIVA Il sondaggio è stato condotto da Demetra (sistema CATI) nel periodo 15 19 dicembre 2014. Il campione nazionale intervistato è tratto dall elenco di

Dettagli

ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI

ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI L argomento che tratterò è molto discusso in tutto il mondo. Per introdurlo meglio inizio a darvi alcune informazioni sul matrimonio omosessuale, il quale ha sempre

Dettagli

CONDIVIDE E PARTECIPA

CONDIVIDE E PARTECIPA il 13 OTTOBRE 2007 - inform@ su: Delibera della Direzione Nazionale il S.I.A.P. privilegia il confronto interno Dal Governo Consiglio dei Ministri nr. 69 Decreto di razionalizzazione dell assetto organizzativo

Dettagli

Indice Indice... 1 Oggetto... 1 Referenti regionali del progetto... 1 Scopo... 2 Il progetto Rete CUP regionale... 2 Premessa... 2 La situazione regionale... 2 Azienda Ospedaliera di Cosenza... 2 ASP di

Dettagli

Rassegna del 15/04/2015

Rassegna del 15/04/2015 Rassegna del 15/04/2015 SANITA' REGIONALE 15/04/15 Gazzetta del Sud 17 Lavori in corso nel centrodestra - «Un ponte tra chi non dialoga più» Costa Luana 1 15/04/15 Gazzetta del Sud 17 Le nomine fatte dai

Dettagli

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà.

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà. NATALE SARA Su nel cielo che gran movimento, su tra gli angeli del firmamento: quelli addetti agli effetti speciali si rimboccano tutti le ali. C'è chi pensa ai fiocchetti di neve, chi compone una musica

Dettagli

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di gioco d azzardo patologico Testo redatto sulla

Dettagli

1. Come si svolgono gli accertamenti a Firenze e a chi vengono fatti? 2. Qual è l iter di accertamento

1. Come si svolgono gli accertamenti a Firenze e a chi vengono fatti? 2. Qual è l iter di accertamento Continuiamo con la nostra serie di interviste ad operatori che si occupano dell'applicazione delle attuali leggi sui consumi di sostanze Oggi incontriamo il dr. Francesco Ruffa - Medico Chirurgo, referente

Dettagli

LIMITARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? PER I CITTADINI SI PUÒ FARE

LIMITARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? PER I CITTADINI SI PUÒ FARE LIMITARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? PER I CITTADINI SI PUÒ FARE AUDIMOB O SSERVATORIO SUI C OMPORTAMENTI DI M OBILITÀ DEGLI I TALIANI Dicembre 2007 LE FERMATE AUDIMOB S U L L A M O B I L I T A n. 3 La

Dettagli

sul ricorso numero di registro generale 6522 del 2007, proposto da:

sul ricorso numero di registro generale 6522 del 2007, proposto da: N. 00513/2015 REG.PROV.COLL. N. 06522/2007 REG.RIC. R E P U B B L I C A I T A L I A N A Il Tribunale Amministrativo Regionale della Campania (Sezione Quarta) ha pronunciato la presente ORDINANZA sul ricorso

Dettagli

Altri Servizi. Guida all uso. www.accessogiustizia.it SERVIZIO PROCURA TAR CONSIGLIO DI STATO

Altri Servizi. Guida all uso. www.accessogiustizia.it SERVIZIO PROCURA TAR CONSIGLIO DI STATO Guida all uso www.accessogiustizia.it Altri Servizi SERVIZIO PROCURA TAR CONSIGLIO DI STATO Lextel SpA L informazione al lavoro. Lextel mette l informazione al lavoro attraverso proprie soluzioni telematiche,

Dettagli

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!!

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!! IL TUO CORPO NON E STUPIDO Avrai sicuramente sentito parlare di postura corretta e magari spesso ti sei sentito dire di stare più dritto con la schiena o di non tenere le spalle chiuse. Nonostante se ne

Dettagli

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Il silenzio per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Istituto Comprensivo Monte S. Vito Scuola dell infanzia F.lli Grimm Gruppo dei bambini Farfalle Rosse (3 anni) Anno Scolastico 2010-2011 Ins. Gambadori

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITA DI PADOVA PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI Preparato da Gruppo di Lavoro Ambulatori Clinica Ostetrico- Ginecologica Verificato da Servizio Qualità Verifica per

Dettagli

Guida alle prestazioni ambulatoriali

Guida alle prestazioni ambulatoriali Az i e n d a O s p e d a l i e r a O s p e d a l i Riuniti Papardo-Piemonte M e s s i n a P r e s i d i o O s p e d a l i e r o P AP AR D O Guida alle prestazioni ambulatoriali Gentile Signore/a, l Azienda,

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

2. 1. Il datore di lavoro, imprenditore o non imprenditore, deve comunicare per iscritto il licenziamento al prestatore di lavoro.

2. 1. Il datore di lavoro, imprenditore o non imprenditore, deve comunicare per iscritto il licenziamento al prestatore di lavoro. L. 15 luglio 1966, n. 604 (1). Norme sui licenziamenti individuali (2). (1) Pubblicata nella Gazz. Uff. 6 agosto 1966, n. 195. (2) Il comma 1 dell art. 1, D.Lgs. 1 dicembre 2009, n. 179, in combinato 1.

Dettagli

EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 RAPPORTO NAZIONALE

EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 RAPPORTO NAZIONALE Standard Eurobarometer European Commission EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 Standard Eurobarometer 63.4 / Spring 2005 TNS Opinion & Social RAPPORTO NAZIONALE ITALIA

Dettagli

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare 1 Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare.. 1. LA RAPPRESENTAZIONE DEI MEDIA Dal 23 aprile 2010 dai mezzi di comunicazione italiani, tramite: Agenzie stampa;

Dettagli

LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper

LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper le famiglie in condizioni economiche precarie ROSIGNANO

Dettagli

Una storia vera. 1 Nome fittizio.

Una storia vera. 1 Nome fittizio. Una storia vera Naida 1 era nata nel 2000, un anno importante, porterà fortuna si diceva. Era una ragazzina come tante, allegra, vivace e che odiava andare a scuola. Era nata a Columna Pasco, uno dei tanti

Dettagli

Box: Perché sostenere il modello agricolo Biologico nella PAC?

Box: Perché sostenere il modello agricolo Biologico nella PAC? La PAC che verrà: Smart change or business as usual? La posizione ufficiale IFOAM EU sulla prossima riforma PAC 2014 2020 Alessandro Triantafyllidis, IFOAM EU Group Siamo a metà dell attuale periodo di

Dettagli

OSSIGENO. Perché un ennesimo osservatorio

OSSIGENO. Perché un ennesimo osservatorio OSSIGENO Osservatorio Fnsi-Ordine Giornalisti su I CRONISTI SOTTO SCORTA E LE NOTIZIE OSCURATE Perché un ennesimo osservatorio Alberto Spampinato* Il caso dei cronisti italiani minacciati, costretti a

Dettagli

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 REGOLAMENTO DEL PREMIO LETTERARIO LA GIARA PER I NUOVI TALENTI DELLA NARRATIVA ITALIANA 1) Il Premio fa capo alla Direzione Commerciale Rai, nel cui ambito

Dettagli

DELIBERAZIONE N X / 825 Seduta del 25/10/2013

DELIBERAZIONE N X / 825 Seduta del 25/10/2013 DELIBERAZIONE N X / 825 Seduta del 25/10/2013 Presidente ROBERTO MARONI Assessori regionali MARIO MANTOVANI Vice Presidente VALENTINA APREA VIVIANA BECCALOSSI SIMONA BORDONALI PAOLA BULBARELLI MARIA CRISTINA

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio.

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio. articolo N.40 MARZO 2007 RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET REG. TRIBUNALE DI LUCCA N 785 DEL 15/07/03 DIRETTORE RESPONSABILE: FERRARI FABRIZIO COORDINATORE TECNICO: LUCCHESI MASSIMO

Dettagli

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA!

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! Buona, pulita e giusta Linee guida per una mensa scolastica di qualità 1 A cura di: Valeria Cometti, Annalisa D Onorio, Livia Ferrara, Paolo Gramigni In collaborazione con:

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

Repertorio n. 7885 Raccolta n. 5360 VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaquindici, in questo giorno

Repertorio n. 7885 Raccolta n. 5360 VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaquindici, in questo giorno Repertorio n. 7885 Raccolta n. 5360 VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaquindici, in questo giorno di martedì trenta del mese di giugno, alle ore 10 e

Dettagli

Che fare quando un RLS vede una situazione di rischio o di disagio per i lavoratori?

Che fare quando un RLS vede una situazione di rischio o di disagio per i lavoratori? Le proposte emerse dai gruppi di RLS 1 Che fare quando un RLS vede una situazione di rischio o di disagio per i lavoratori? Il RLS consulta il documento di valutazione dei rischi e verifica se il rischio

Dettagli

Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie

Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Informazioni utili Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Informazioni utili U.O. AFFARI GENERALI E SEGRETERIA

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

Articolo 55 D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 Elettorato passivo

Articolo 55 D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 Elettorato passivo ALL. 1) Articolo 55 D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 Elettorato passivo 1. Sono eleggibili a sindaco, presidente della provincia, consigliere comunale, provinciale e circoscrizionale gli elettori di un qualsiasi

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE 25 foto di Sophie Anne Herin GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE ALTRE PAROLE PER DIRLO Diamo corpo e parola alla forza delle donne Libere di scegliere Libere di desiderare Libere di

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

DELIBERAZIONE N X / 2525 Seduta del 17/10/2014

DELIBERAZIONE N X / 2525 Seduta del 17/10/2014 DELIBERAZIONE N X / 2525 Seduta del 17/10/2014 Presidente ROBERTO MARONI Assessori regionali MARIO MANTOVANI Vice Presidente VALENTINA APREA VIVIANA BECCALOSSI SIMONA BORDONALI PAOLA BULBARELLI MARIA CRISTINA

Dettagli

MORTI BIANCHE/ SENATORI PD, NUOVO GOVERNO PROSEGUA LAVORO

MORTI BIANCHE/ SENATORI PD, NUOVO GOVERNO PROSEGUA LAVORO Pagina 1 di 5 Giovedì, 8 Maggio 2008 Notizie Web Politica NOTIZIE Cronaca Economia Esteri Politica Scienze e Tech Spettacoli Sport Top New MORTI BIANCHE/ SENATORI PD, NUOVO GOVERNO PROSEGUA LAVORO Presentata

Dettagli

Il ruolo delle terze parti nelle azioni di lobbying

Il ruolo delle terze parti nelle azioni di lobbying by Cattaneo Zanetto & Co. Il ruolo delle terze parti nelle azioni di lobbying di Alberto Cattaneo Partner, Cattaneo Zanetto & Co. Il ruolo delle terze parti nelle azioni di lobbying Ormai è diventato un

Dettagli

REGOLAMENTI E PATTI TRUFFA. COSÌ È NATO L EURO TEDESCO

REGOLAMENTI E PATTI TRUFFA. COSÌ È NATO L EURO TEDESCO 943 REGOLAMENTI E PATTI TRUFFA. R. Brunetta per Il Giornale 5 luglio 2015 a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia - Il Popolo della Libertà - Berlusconi Presidente 2 Di imbrogli,

Dettagli

Conferenza Episcopale Italiana. MESSAGGIO PER LA 37 a GIORNATA NAZIONALE PER LA VITA (1 febbraio 2015)

Conferenza Episcopale Italiana. MESSAGGIO PER LA 37 a GIORNATA NAZIONALE PER LA VITA (1 febbraio 2015) Conferenza Episcopale Italiana MESSAGGIO PER LA 37 a GIORNATA NAZIONALE PER LA VITA (1 febbraio 2015) SOLIDALI PER LA VITA «I bambini e gli anziani costruiscono il futuro dei popoli; i bambini perché porteranno

Dettagli