Nuove frontiere della procreazione umana. Prospettive etiche

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Nuove frontiere della procreazione umana. Prospettive etiche"

Transcript

1 Nuove frontiere della procreazione umana. Prospettive etiche DI ANDREA VICINI L avere un figlio è un esperienza umana che coinvolge profondamente la donna sia per quanto concerne il rapporto con il suo corpo e la sua femminilità, sia a livello relazionale, incidendo sulla dinamica di coppia e famigliare e sul contesto sociale in cui la donna è inserita. In queste pagine considero recenti cambiamenti che richiedono un accurata valutazione etica e che riguardano la procreazione assistita eterologa, la maternità surrogata, la diagnosi prenatale, il parto e l oncofertilità. Nel 1978 nasce Louise Brown, la prima bambina concepita grazie alla fecondazione in vitro. In questi trentacinque anni, le tecniche di procreazione medicalmente assistita 29 si sono diffuse in tutto il mondo 30, anche in paesi in via di sviluppo. La diffusa infertilità e sterilità richiedono un attenzione medica mirata, in grado di ridurre quanto limita la capacità procreativa di molte donne e coppie. Le tecniche di procreazione artificiale non si propongono di risolvere quanto causa l infertilità e la sterilità. Sono solo tentativi di avere un figlio. Si tratta, quindi, di tecniche palliative e non risolutive. Bioeticisti e coppie sottolineano i considerevoli limiti tecnici della procreazione medicalmente assistita. La percentuale di successo delle varie tecniche resta ancora clinicamente ed eticamente insufficiente. L iperstimolazione ormonale continua a rappresentare un notevole rischio sanitario per le donne. I fattori favorenti l impianto degli embrioni trasferiti restano poco noti e non sufficientemente studiati. A ciò si aggiungono le problematiche etiche riguardanti il rispetto dell inizio della vita umana nel caso dell iperproduzione di embrioni, del loro congelamento e del loro elevato trasferimento. Negli stati in cui esistono legislazioni che regolino la pratica procreativa assistita, i vincoli esistenti vengono aggirati mediante il turismo procreativo un 35

2 termine che appare quanto mai offensivo qualora ci si ponga nella situazione di coppie che desiderano avere figli. Gli interventi volti a regolamentare sono necessari. Essi dovrebbero però essere dettati da motivi sanitari ed etici, per tutelare le donne, le coppie e i nascituri. Dobbiamo inoltre ricordare che la valutazione etica è più ampia, esigente e comprensiva di ogni intervento regolativo come l intera tradizione etica, cristiana e non, ha sempre affermato. Tale distanza tra ciò che è eticamente richiesto e quanto è riconosciuto legalmente dovrebbe essere preservata. La fecondazione eterologa Come fare fronte a questi molteplici limiti e problemi caratterizzanti le tecniche di procreazione assistita? In primo luogo, quando le tecniche di fecondazione omologa non sono possibili, alle coppie viene proposto di considerare la fecondazione eterologa. Le banche di sperma abbondano e i donatori non mancano; anche le banche di ovociti stanno diffondendosi 31. Anche in questo caso si nota l assenza di un accurata regolamentazione di questa pratica. La donazione anonima di sperma, non controllata e non regolata, ha pure attirato l attenzione delle case di produzione cinematografica 32. Non è infrequente che lo sperma di un donatore anonimo venga utilizzato per pratiche di fecondazione in un elevato numero di casi 33. Eticamente, quali sono le conseguenze di questa pratica? Come essa incide sul donatore e sulla progenie? Come viene modificata la dinamica parentale? Come si può preservare e tutelare il ruolo positivo che la paternità ricopre nella graduale strutturazione e articolazione della personalità e dell identità dei figli? Ovviamente, occorre distinguere tra paternità biologica e paternità relazionale. Nel caso di figli nati grazie a fecondazione eterologa, è questo secondo modo di vivere la paternità che prevale, come è ben attestato anche nel caso dell adozione. Va notato che i figli adottivi, nell adolescenza e raggiunta la maggiore età, con sempre maggiore frequenza ricercano i genitori biologici 34. Il poter scoprire le proprie radici genetico-biologiche è un elemento importante nel complesso processo di strutturazione della propria identità di figli. In modo analogo, spesso i figli nati da fecondazione eterologa ricercano l identità del donatore di sperma. Il poterlo incontrare e conoscere consente una maggiore chiarezza e trasparenza circa i passi iniziali della propria storia. Qualora la donazione riguardi ovociti 35 ed embrioni 36, la fecondazione assistita eterologa solleva ulteriori problemi etici. Aaron Levine analizza in modo accurato gli annunci pubblicitari che compaiono su giornali universitari in prestigiose università americane e che offrono somme considerevoli (fino a 50 mila dollari) per ovociti di giovani donne attraenti, atletiche, non oltre i 29 anni di età e con ottimi risultati ai test di valutazione universitari 37. Questa commercializzazione dei gameti umani si colora, quindi, di un approccio eugenetico, che mira a selezionare una particolare progenie 38, ritenendo 36

3 erroneamente che le caratteristiche genetiche del nascituro dipendano solo dal patrimonio genetico e non dalle complesse modalità di espressione dell informazione genetica e dall interazione con l ambiente. Sia nel caso si ricorra solo alla donazione di sperma, sia si considerino le donazioni di ovociti e/o di embrioni, a livello etico in tutti questi casi la dinamica relazionale della coppia si complica e si modifica con il rischio di alterare in modo considerevole o di fratturare l equilibrio affettivo e sessuale della coppia. Occorrerà valutare, quindi, come affrontare questa complessità e se valga la pena rischiare di comprometterla. Nel caso dei nascituri, inoltre, sarà necessario domandarsi come curarsi del loro bene e come fare fronte alla complessità relazionale che caratterizza la loro origine e il loro venire alla luce e che incide sulla definizione e precisazione della loro identità. Le coppie cattoliche, inoltre, sono invitate a conformarsi a quanto l insegnamento magisteriale cattolico richiede, ricorrendo a tecniche di procreazione medicalmente assistita solo nel caso in cui esse non si sostituiscano all atto procreativo 39. Il dibattito etico si è concentrato sul caso più frequente l anonimità del donatore di sperma e rivela posizioni discordanti 40. Da un lato, vi sono coloro che vogliono consentire la possibilità di identificare il donatore di sperma. Tale approccio mira a tutelare i nascituri, consentendo loro di conoscere l identità del padre biologico e di acquisire informazioni utili per la loro anamnesi medica. Da un altro lato, vi sono coloro che difendono l anonimità dei donatori per evitare implicazioni legali (il riconoscimento della paternità), finanziarie (possibili contributi economici dovuti alla progenie) ed ereditarie (partecipazione ai benefici ereditari da parte dei nati) che potrebbero essere associate a tale identificazione. Prestare attenzione alla fragilità e vulnerabilità dei figli generati mediante fecondazione eterologa, e ai potenziali traumi nel loro sviluppo emotivo e nel loro processo di consolidamento dell identità personale, dovrebbe condurre a un dibattito etico più serrato e a proposte più risolute. Purtroppo, in molti paesi del mondo, la difficoltà a intervenire su quanto concerne la procreazione assistita, sia omologa che eterologa, non favorisce né il dibattito etico, né interventi che promuovano il monitoraggio, gli studi di follow-up, codici professionali mirati e legislazioni nazionali. Manipolare gli ovociti Ulteriori linee di ricerca vanno segnalate 41. Sono allo studio tecniche di manipolazione genetica che consentano di intervenire su ovociti e zigoti per modificare il processo procreativo in particolare nel caso di malattie genetiche mitocondriali, causate dal DNA contenuto nei mitocondri presenti nel citoplasma dell ovocita materno. L obiettivo di tali ricerche è evitare la trasmissione al nascituro di malattie genetiche del DNA mitondriale. Una prima tecnica trasferisce cromosomi in ovociti maturi da un ovocita a un altro

4 Recentemente, come era stato anticipato, è stato dimostrato che tale metodo può anche consentire di produrre cellule staminali embrionali 43. Una seconda metodica trasferisce il materiale nucleare tra zigoti, modificando il patrimonio genetico di uno zigote 44. Altri autori propongono anche di produrre ovociti ex novo, mediante bioingegneria, per evitare le limitazioni imposte quando occorra ottenere ovocellule ex vivo 45. Se, da un lato, quanto riguarda la prevenzione di malattie genetiche attira il bioeticista, da un altro lato è necessario considerare le modalità di manipolazione genetica segnalando le situazioni ambigue che questi tentativi di manipolazione possono generare. Il discernimento attento a quanto concerne le donne e il nascituro entrambi vulnerabili, seppure in modo diverso dovrebbe poter favorire scelte virtuose. La maternità surrogata Un secondo modo in cui viene affrontata la scarsa percentuale di successo delle tecniche di procreazione medicalmente assistita è la maternità surrogata. Tale modalità procreativa continua a diffondersi in parti del mondo dove essa è consentita, o dove non è vietata né regolamentata. Nella maggioranza dei casi, essa è impostata in modo contrattuale, quale transazione economica tra la coppia richiedente e la madre surrogata, spesso con la mediazione di agenzie nazionali o internazionali. Nell ambito del corso di bioetica teologica che insegno, per provocare la riflessione etica su questo tema propongo ai miei studenti un video che presenta un caso concreto riguardante la maternità surrogata internazionale 46. In classe, riflettiamo, quindi, sugli agenti morali coinvolti (la coppia, i mediatori, la madre surrogata e il nascituro), le circostanze (riguardanti tutti gli agenti morali e il contesto) e sulla maternità surrogata quale contratto ed evento (l azione morale). Esaminiamo, poi, il dibattito etico e, in ambito cattolico, le prese di posizione magisteriali. Gli studenti non mancano di notare la sofferenza delle coppie infertili o sterili. Nello stesso tempo, essi rilevano che la madre surrogata è trasformata in oggetto, senza il rispetto dovuto all esperienza della gravidanza da lei vissuta e all interazione tra madre e nascituro che caratterizza ogni gravidanza. Inoltre, qualora la maternità surrogata coinvolga coppie in paesi ricchi e donne in paesi in via di sviluppo, il pagamento viene definito come un opportunità economica per la donna povera. Non si riflette abbastanza, però, sulle dinamiche di paternalismo riproduttivo 47, di ingiustizia e di potere sbilanciato tra le coppie in paesi ricchi e le donne in paesi poveri. In breve, l analisi etica della maternità surrogata domanda di tutelare la dignità delle persone più vulnerabili coinvolte (la madre surrogata e il nascituro) mediante un opportuna informazione (un consenso realmente informato) e protezione, ma richiede anche un attenzione sistemica alle dinamiche di giustizia globale, di sfruttamento della povertà e di abuso delle situazioni di bisogno

5 Oltre al contributo della teologia morale femminista, in particolare cattolica, le risorse etiche proprie della morale sociale, ad esempio la dottrina sociale cattolica, sono quanto mai appropriate. Esse richiedono un impegno reale per promuovere il bene comune e la giustizia sia a livello locale 49 che globale, per favorire una reale solidarietà e un autentica opzione preferenziale per i più vulnerabili 50. In tal modo, la riflessione bioetica integra risorse etiche caratteristiche della morale sociale indicando che un etica coerente mirante a tutelare la dignità della vita umana richiede una risoluta analisi e azione sociale. Tale approccio etico complessivo conduce a una presa di posizione che considera la maternità surrogata come eticamente molto problematica e da evitare. Approcci alternativi Alla scarsa percentuale di successo delle tecniche procreative si aggiunge spesso la scarsa qualità dell interazione tra la coppia e il personale sanitario. Come reagiscono le coppie ai sentimenti di delusione, frustrazione e fallimento che caratterizzano in molti casi le procedure di procreazione assistita? Come ho indicato, le coppie si rivolgono altrove: innanzitutto all estero, cercando centri riproduttivi dove la qualità dell interazione con il personale sanitario e dove l accompagnamento siano più soddisfacenti. Per molte coppie, però, le limitate risorse finanziarie non consentono di esplorare questa possibilità. Segnalo anche un altra modalità di risposta etica che sta emergendo: un rinnovato rapporto con la propria sessualità, a livello personale e di coppia, che orienta verso una maggiore attenzione a ciò che può favorire la procreazione in modo naturale. Si tratta di una sorta di procreazione verde, come alcuni autori hanno suggerito 51. È un ritorno a ciò che è essenziale, cercando di comprendere cosa può favorire o compromettere l ovulazione, il numero e la motilità degli spermatozoi e le modalità di fecondazione 52. La coppia diviene più attenta a quanto concerne i loro corpi, la loro sessualità e a quanto può favorire la loro dinamica di amore e quella procreativa. A tale dimensione personale si aggiunge anche una critica sociale del business 53 associato alla procreazione assistita, delle modalità disumanizzanti che così frequentemente accompagnano queste pratiche e anche dell impatto complessivo delle tecniche sull ambiente. Preciso che, frequentemente, questa procreazione verde non è influenzata da approcci religiosi, come quelli articolati dal Magistero cattolico. Si tratta, piuttosto, di una presa di posizione etica che mira a sanare un alterato rapporto con il proprio corpo, con la sessualità della coppia, con la società e con l ambiente, criticando anche il dispendio di risorse che comporta il ricorrere alle tecniche di procreazione. In tal modo, la coppia resiste alla progressiva medicalizzazione della gravidanza. Di conseguenza, queste coppie riflettono sulla procreazione non solo a partire da una prospettiva etica centrata sul bene della coppia, sul desiderio e sulla necessità di poter esprimere il loro amore mediante la procreazione 39

6 omologa o eterologa (qualora la legislazione nazionale lo consenta). Queste coppie privilegiano un approccio etico globale e comprensivo, che includa riflessioni sulla sostenibilità e sulle conseguenze ecologiche delle decisioni della singola coppia. Si tratta, quindi, di un modo di riflettere e di agire che denota un forte senso di responsabilità per la promozione della giustizia e del bene comune 54. In ambito cristiano, la volontà di vivere la sequela evangelica e il discepolato può esprimersi in altre scelte di vita radicali. Non mi riferiscono solo al discernimento riguardante la possibilità dell adozione, che è una scelta ben diversa rispetto alla procreazione assistita, o ad altre modalità di servizio e di impegno sociale che consentano alla coppia di vivere la fecondità del loro amore. Il discernimento 55 delle coppie può giungere a considerare la possibilità che anche la loro infertilità e sterilità possa essere considerata quale vocazione che, come tale consente loro di esprimersi, realizzarsi e donarsi in modi unici. Accettare la propria infertilità e sterilità come vocazione è un dono. Di conseguenza, tale riconoscimento non può essere imposto e forzato dall esterno. È solo la coppia che può compiere questo cammino. Nessuno può farlo al suo posto. Inoltre, come ogni vocazione, una tale scelta non è per tutti, ma solo per coloro per cui essa è dono. Verso una nuova medicina prenatale Anche la medicina prenatale sta subendo rapidi cambiamenti che sollevano importanti domande etiche. A partire dagli anni settanta 56, l amniocentesi si è gradualmente imposta come metodica invasiva prenatale. Inizialmente limitata a gravidanze a rischio, in donne di età avanzata, nonostante i suoi molti limiti, oggi l amniocentesi è divenuta un esame di routine anche nel caso di donne ventisettenni in piena salute e al primo parto. Come è noto, le cellule contenute nel liquido amniotico prelevato durante l amniocentesi vengono coltivate ed esaminate. Le informazioni genetiche che si ottengono sono però di tipo statistico e riguardano solo le cellule ottenute. Tali cellule possono essere state scartate durante lo sviluppo fetale perché portatrici di un anomalia genetica che nulla ha a che vedere con il patrimonio genetico delle cellule fetali. Di conseguenza, il risultato dell amniocentesi può rivelarsi fuorviante qualora esso sia utilizzato per decidere se continuare o no la gravidanza. Nella medicina prenatale, una seconda amniocentesi a breve distanza dalla prima è proposta per confermare o smentire i risultati preoccupanti. Ovviamente, il rischio di perdita della gravidanza aumenta considerevolmente 57. Non è infrequente che la seconda amniocentesi non confermi la presenza di anomalie genetiche nel feto. L analisi dei villi coriali è una seconda tecnica di diagnosi prenatale che si propone di ovviare alle limitazioni dell amniocentesi. Eseguita più precocemente rispetto all amniocentesi (10-12 settimane di gestazione invece di 16-22), tale tecnica si basa sull analisi dei villi del corion, cioè della parte embrionale della 40

7 placenta, e consente di esaminare le cellule prelevate alla ricerca delle più comuni alterazioni genetiche. Il più alto rischio di perdita della gravidanza limita però il ricorso a questa tecnica. La pratica prenatale è in fase di radicale trasformazione per l introduzione progressiva di test ematici che, durante la gravidanza, alla fine del primo trimestre (10 settimane), rilevano la presenza di frammenti di DNA fetale nel sangue materno 58. Negli Stati Uniti, questi test, pur non ancora approvati dalla Food and Drug Administration, sono attualmente distribuiti da quattro compagnie farmaceutiche e vengono utilizzati per investigare la presenza delle più comuni forme di trisomia 59 e delle più frequenti anomalie dei cromosomi sessuali 60. I risultati sono disponibili in due settimane. Tali test vengono proposti a donne in età avanzata e a rischio di trasmettere queste trisomie alla loro progenie, ad esempio se hanno già un bambino affetto da una di queste trisomie. Al momento si dispone solo di studi iniziali circa l accuratezza di questi test 61. Nel caso i risultati siano più accurati che con l amniocentesi, ci si attende una loro grande diffusione a motivo della loro assenza di invasività. Riflettendo sulla situazione francese, il bioeticista Patrick Verspieren, S.J., riflette su mutamenti recenti 62. Mentre negli anni settanta la diagnostica prenatale era personalizzata e, quindi, proposta solo alle coppie che avevano già un bambino affetto dalla trisomia 21, successivamente è stata consigliata a tutte le donne da trentotto anni in su, a motivo del maggiore rischio di questa anomalia genetica nel nascituro. In tal modo, sottolinea Verspieren, si è passati da un analisi mirata allo screening generalizzato di una popolazione determinata. Dal 1997, le donne francesi sono poi state invitate a sottoporsi ad amniocentesi se i test diagnostici prenatali di primo livello (ecografia e tri-test) indicavano un gravidanza a rischio. Ciò ha comportato un elevata percentuale di identificazione di trisomie 21 (92%). Nel 96% di questi casi, la scelta successiva è stata l interruzione della gravidanza. Vespieren si domanda se questi progressivi cambiamenti indichino un eugenismo socialmente accettato e promosso. Inoltre, egli sottolinea che la metà delle donne che hanno interrotto la gravidanza non hanno avuto una percezione chiara delle scelte da compiere dopo aver eseguito l amniocentesi. In questi casi, la qualità dell informazione fornita non aveva consentito loro di valutare tale pratica prenatale, chiarendo gli interrogativi etici e le scelte etiche connesse. Oltre a quanto sta già verificandosi, come indica Verspieren, ritengo che i progressivi cambiamenti nell iter diagnostico prenatale che dipenderanno dall introduzione di test ematici richiedano una viva vigilanza bioetica nel percepire i rischi eugenetici selettivi che possono delinearsi. L eliminazione di futuri nascituri portatori di un anomalia genetica può nascondersi dietro la volontà di evitare sofferenze e malattie. A livello personale, non dobbiamo stancarci di interrogarci sulla nostra capacità di accogliere chi è portatore di un anomalia genetica, accettando la diversità e facendo i conti con la sofferenza che è parte della 41

8 condizione umana. A livello sociale, occorre vegliare a che le politiche di contenimento dei costi dell assistenza pubblica non guidino verso pratiche diagnostiche utilizzate eugenicamente. Infine, segnalo una trasformazione ulteriore della diagnosi prenatale: la riduzione embrionale voluta anche nel caso di una semplice gravidanza gemellare, senza problematiche sanitarie associate, in caso di procreazione medicalmente assistita o meno 63. Si tratta di un fenomeno recente, inaspettato e che pare dettato da una dinamica di controllo della procreazione, scegliendo uno solo dei due gemelli. In questi casi, ci si domanda cosa occorra, a livello sociale, per promuovere un utilizzo eticamente accettabile della diagnosi prenatale e per favorire un esperienza della maternità e della paternità che sia aperta all accoglienza della vita. Il parto La medicalizzazione dell esperienza procreativa che caratterizza le tecniche di procreazione assistita e la diagnosi prenatale è ancora più evidente nel caso del parto. Dagli anni ottanta, l Organizzazione Mondiale della Sanità indica che il parto cesareo dovrebbe essere effettuato solo in caso di rischio, quantificato tra il 10% e il 15% 64. In Italia, già dal 2003 la ginecologa Rosetta Papa e la neonatologa Roberta Arsieri hanno attirato l attenzione sul problematico aumento dei parti cesarei e sulla progressiva riduzione dei parti naturali 65. Il Ministero della Salute indica che il ricorso al taglio cesareo è in continuo aumento: si è passati dall 11% del 1980 al 38% del 2008" 66. Inoltre, non sono disponibili prove a sostegno di un associazione tra il maggiore ricorso alla pratica chirurgica e una riduzione del rischio materno-fetale, né tanto meno di miglioramenti significativi degli esiti perinatali. Al contrario, i dati disponibili riportano una più alta mortalità perinatale nelle regioni meridionali del paese, dove la percentuale di tagli cesarei è più elevata 67. Questi dati allarmanti richiedono un impegno educativo diffuso che riguardi le donne, i professionisti sanitari e le strutture sanitarie locali per limitare il parto cesareo ai casi in cui sia medicalmente necessario. Oncofertilità: sopravvivenza e fertilità Concludo queste pagine segnalando un ulteriore area della pratica medica procreativa in cui si rilevano cambiamenti significativi. L affinarsi delle capacità terapeutiche in ambito oncologico nell età pediatrica e adolescenziale offre a molte persone possibilità di vita insperate, dopo aver superato con successo il dramma di una diagnosi di tumore e la successiva terapia oncologica. In molti di questi soggetti, il trattamento oncologico, chemioterapico o radioterapico, ha però compromesso in modo irreparabile la capacità riproduttiva. Per questo motivo, si sta sviluppando una nuova disciplina: l oncofertilità. L obiettivo di tale approccio medico multidisciplinare è preservare le 42

9 capacità riproduttive di questi soggetti poiché si riconosce che recuperarle consolida le prospettive di vita post-tumorale. L identità personale e sociale di queste persone esce rafforzata se si tutela la loro abilità di generare la vita dopo aver fatto i conti con il rischio reale e prossimo di morte. Varie sono le metodiche proposte. Esse variano nel caso di maschi 68 e di femmine 69. Le tecniche utilizzate possono prevedere la preservazione di spermatozoi e di ovociti o l asportazione di tessuto gonadico da trapiantare successivamente. Nella letteratura scientifica sono riportati casi in cui l oncofertilità ha consentito gravidanze e parti. L attenzione etica a questa disciplina è stata finora scarsa 70. Ci si augura che, anche in questo ambito, il dibattito etico accompagni sia lo sviluppo scientifico, sia il vissuto delle persone e dei professionisti coinvolti. Note 29 Considero l insieme delle tecniche di procreazione, senza distinguere le problematiche etiche specifiche che caratterizzano l inseminazione artificiale, la fecondazione in vitro con trasferimento di embrioni (FIVET) e la FIVET con iniezione intracitoplasmatica di spermatozoi (ICSI). Vedi: A.A. Zuppa et al., Tecniche di riproduzione assistita (ART) e rischio di malformazioni congenite: aspetti epidemiologico-clinici ed etici, Medicina e Morale 62, 4 (2012): ; E. Kowalski, Tecniche di fecondazione artificiale: aiuto o sostituzione dell atto coniugale?, Studia Moralia 47, 2 (2009): Circa la situazione europea, vedi: A.P. Ferraretti et al., Assisted reproductive technology in Europe, 2009: results generated from European registers by ESHRE, Human Reproduction 28, 9 (2013): ESHRE è la società europea per la riproduzione e l embriologia umana (European Society of Human Reproduction and Embryology). 31 A.M. Quaas et al., Egg banking in the United States: current status of commercially available cryopreserved oocytes, Fertility and Sterility 99, 3 (2013): Vedi, ad esempio: The Switch (USA, 2010); The Kids Are All Right (USA, 2010); Starbuck (Canada, 2012: lo sperma di un donatore ha permesso 533 nascite); Delivery Man (USA, 2013: è la versione americana del film precedente); Vicky Donor (India, 2012). 33 L. Matchan, Who s Your Daddy?, Boston Gobe, September 15, L articolo riporta il caso di un donatore di sperma in cui i nati mediante le sue donazioni sono 70. In un altro caso, i nati da un unico donatore di sperma sono 150: J. Mroz, One Sperm Donor, 150 Offspring, New York Times, September 5, Vedi anche: I. Raes, A. Ravelingien, G. Pennings, The right of the donor to information about children conceived from his or her gametes, Human Reproduction 28, 3 (2013): Circa la ricerca online del donatore, vedi: Donor Sibling Registry, https:// Al momento della redazione di queste pagine, il sito 43

10 conta persone registrate (tra donatori, genitori e nati grazie alla donazione di gameti) e sono nati grazie a donazione sono entrati in contatto con i rispettivi donatori. 35 Practice Committee of American Society for Reproductive Medicine, Practice Committee of Society for Assisted Reproductive Technology, Recommendations for gamete and embryo donation: a committee opinion, Fertility and Sterility 99, 1 (2013): 47-62; S.S. Malchau et al., Perinatal outcomes in 375 children born after oocyte donation: a Danish national cohort study, Fertility and Sterility 99, 6 (2013): ; A.D. Levine, The oversight and practice of oocyte donation in the United States, United Kingdom and Canada, HEC Forum 23, 1 (2011): 15-30; E. Blyth, W. Kramer, J. Schneider, Perspectives, experiences, and choices of parents of children conceived following oocyte donation, Reproductive Biomedicine Online 26, 2 (2013): ; ESHRE Capri Workshop Group, Failures (with some successes) of assisted reproduction and gamete donation programs, Human Reproduction Update 19, 4 (2013): I.G. Cohen, E.Y. Adashi, Made-to-order embryos for sale a brave new world?, New England Journal of Medicine 368, 26 (2013): ; J. Berkman, The Morality of Adopting Frozen Embryos in Light of Donum Vitae, Studia Moralia 40, 1 (2002): A.D. Levine, Self-regulation, compensation, and the ethical recruitment of oocyte donors, Hastings Center Report 40, 2 (2010): Vedi anche: H.B. Alberta, R.M. Berry, A.D. Levine, Compliance with donor age recommendations in oocyte donor recruitment advertisements in the USA, Reproductive Biomedicine Online 26, 4 (2013): V. Patel, Sex Determination and Sex Pre-selection Tests in India, Asian Bioethics Review 2, 1 (2011): Vedi: Congregazione per la Dottrina della Fede, Istruzione su il rispetto della vita umana nascente e la dignità della procreazione. Risposte ad alcune questioni di attualità (Bologna: Edizioni Dehoniane Bologna, 1987); Congregazione per la Dottrina della Fede, Istruzione Dignitas Personae su alcune questioni di bioetica, congregations/cfaith/documents/rc_con_cfaith_doc_ _dignitaspersonae_it.html. Vedi anche: K.L. Cox, Toward a Theology of Infertility and the Role of Donum Vitae, Horizons 40, 1 (2013): 28-52; K. Demmer, Ethical Aspects of Reproductive Medicine, in Andrology: Male Reproductive Health and Dysfunction, ed. E. Nieschlag, H.M. Behre, S. Nieschlag (Berlin: Springer, 2010), ; A.H. Kalbian, Christian Attitudes to Reproductive Technologies, in Faith in America: Changes, Challenges, New Directions, ed. C.H. Lippy (Westport, Conn.: Praeger, 2006), ; C. Traina et al., Compatible Contradictions: Religion and the Naturalization of Assisted Reproduction, in Altering Nature: Vol. 2. Religion, Biotechnology, and Public Policy, ed. B.A. Lustig, B.A. Brody, G.P. McKenny, (New York: Springer, 2008); R. Tamanti, La fecondazione assistita come aiuto dell atto coniugale: Riflessioni a partire dalla Dignitas personae, Asprenas 57, 4 (2010): I.G. Cohen, Prohibiting anonymous sperm donation and the child welfare error, Hastings Center Report 41, 5 (2011): 13-14; M. Szejer, L héritage encombrant 44

11 des donneurs anonymes, Études 413, 6 (2010): Ad esempio, vedi: S. Leone, La questione dell ootide: evidenze scientifiche e valutazioni bioetiche, Rivista di Teologia Morale 38, 1 (2006): M. Tachibana, M. Sparman, S. Mitalipov, Chromosome transfer in mature oocytes, Nature Protocols 5, 6 (2010): M. Tachibana et al., Human embryonic stem cells derived by somatic cell nuclear transfer, Cell 153, 6 (2013): Vedi anche: A. Trounson et al., A new route to human embryonic stem cells, Nature Medicine 19, 7 (2013): ; J. Ramalho-Santos, Human procreation in unchartered territory: new twists in ethical discussions, Human Reproduction 26, 6 (2011): L. Craven et al., Pronuclear transfer in human embryos to prevent transmission of mitochondrial DNA disease, Nature 465, 7294 (2010): R.G. Gosden, Programmes and prospects for ovotechnology, Reproductive Biomedicine Online (2013), pubblicato online il 20 maggio Il video riguarda una coppia negli Stati Uniti e una madre surrogata in una periferia povera in India: P.N. Hour, Made in India Examines International Journey Through Surrogacy Process, Vedi anche: M. Unnithan, Infertility and Assisted Reproductive Technologies Ethics, Medicalisation and Agency, Asian Bioethics Review 2, 1 (2011): 3-18; K. Aramesh, Iran s experience with surrogate motherhood: an Islamic view and ethical concerns, Journal of Medical Ethics 35, 5 (2009): H.K. Jorgensen, Paternalism, surrogacy, and exploitation, Kennedy Institute of Ethics Journal 10, 1 (2000): L. Sowle Cahill, The ethics of surrogate motherhood: biology, freedom, and moral obligation, Law, Medicine & Health Care 16, 1-2 (1988): Ad esempio: R.P. Orfeneo, Economic and Reproductive Justice in the Context of Women in the Informal Economy, Asian Bioethics Review 2, 1 (2011): M.A. Ryan, Ethics and economics of assisted reproduction: the cost of longing (Washington, D.C.: Georgetown University Press, 2001); L. Sowle Cahill, Theological bioethics: participation, justice, and change, Moral traditions series (Washington, D.C.: Georgetown University Press, 2005), ; L. Sowle Cahill, Sex, Gender, and Christian Ethics, New studies in Christian ethics (Cambridge, UK: Cambridge University Press, 1996), Vedi: 52 Glow, l app gratuita per iphone creata da Max Levchin, cofondatore di PayPal, per fare fronte alla sua infertilità di coppia, mira a facilitare il riconoscimento dei periodi fertili. Essa è un esempio di come le nuove tecnologie possano essere al servizio di un approccio procreativo verde. M. Levchin, Glow, https:// 53 C. Casalone, Fecondazione assistita: l etica tra domanda e offerta, Aggiornamenti Sociali 54, 2 (2003): C. Richie, Applying Catholic Responsibility to In Vitro Fertilization: Obligations to the Spouse, the Body, and the Common Good, Christian Bioethics 18, 3 (2012):

Il valore dell analisi prenatale non invasiva (non-invasive prenatal testing, NIPT). Un supplemento per il flipbook del consulente genetico

Il valore dell analisi prenatale non invasiva (non-invasive prenatal testing, NIPT). Un supplemento per il flipbook del consulente genetico Il valore dell analisi prenatale non invasiva (non-invasive prenatal testing, NIPT). Un supplemento per il flipbook del consulente genetico Le NIPT utilizzano DNA libero. Campione di sangue materno DNA

Dettagli

Il desiderio insoddisfatto di un figlio: le cause

Il desiderio insoddisfatto di un figlio: le cause Il desiderio insoddisfatto di un figlio: le cause Si parla di "sterilità" quando dopo un anno di rapporti sessuali regolari non è ancora intervenuta una gravidanza. Le cause di una mancanza di figli non

Dettagli

Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5

Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5 Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5 L'unico test che fornisce una valutazione accurata dell aggressività del cancro alla prostata Un prodotto di medicina prognostica per il cancro della prostata.

Dettagli

PROGETTO MULTIDISCIPLANARE di PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA (PMA) e GENITORIALITA RESPONSABILE PER le COPPIE con INFEZIONE DA HIV/HCV

PROGETTO MULTIDISCIPLANARE di PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA (PMA) e GENITORIALITA RESPONSABILE PER le COPPIE con INFEZIONE DA HIV/HCV Arcispedale S. Maria Nuova Dipartimento Ostetrico Ginecologico e Pediatrico Prof. Giovanni Battista La Sala - Direttore PROGETTO MULTIDISCIPLANARE di PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA (PMA) e GENITORIALITA

Dettagli

Uno più uno fa tre. Informazione assistita per proteggere e curare la fertilità

Uno più uno fa tre. Informazione assistita per proteggere e curare la fertilità Uno più uno fa tre di Informazione assistita per proteggere e curare la fertilità La formula della fertilità Esiste una stretta relazione tra fertilità e stili di vita: individui perfettamente sani dal

Dettagli

Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina

Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina Traduzione 1 Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina (Convenzione sui diritti dell uomo e la biomedicina)

Dettagli

Ereditarietà legata al cromosoma X

Ereditarietà legata al cromosoma X 16 Ereditarietà legata al cromosoma X Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra e dal Parco tecnologico di Londra IDEAS Genetic Knowledge Park in accordo alle

Dettagli

L analisi dei villi coriali

L analisi dei villi coriali 12 L analisi dei villi coriali Testo modificato dagli opuscoli prodotti dal Royal College of Obstetricians and Gynaecologists dell Ospedale Guy s and St Thomas di Londra. www.rcog.org.uk/index.asp?pageid=625

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

Cosa succede in un laboratorio di genetica?

Cosa succede in un laboratorio di genetica? 12 laboratori potrebbero utilizzare campioni anonimi di DNA per lo sviluppo di nuovi test, o condividerli con altri in quanto parte dei programmi di Controllo di Qualità, a meno che si chieda specificatamente

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI COGNOME, Nome NAGAR BERNARDO Data di nascita 12/03/1955 Posto di lavoro e indirizzo ASP PALERMO U.O.C.Coordinamento Staff Strategico U.O.S.Coordinamento Screening

Dettagli

CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI

CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI PREMESSO CHE Nel 2001 è stata adottata in Italia la prima Carta dei diritti dei bambini in ospedale. Tale Carta era già ispirata alle norme

Dettagli

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO PRINCIPI FONDANTI 1. Volontario è la persona che, adempiuti i doveri di ogni cittadino, mette a disposizione il proprio tempo e le proprie capacità per gli altri, per

Dettagli

Altre informazioni sul virus HPV: informazioni approfondite per le utenti

Altre informazioni sul virus HPV: informazioni approfondite per le utenti Altre informazioni sul virus HPV: informazioni approfondite per le utenti Questo è un documento di approfondimento sull HPV. Prima di leggerlo consultate il documento Alcune informazioni sul virus HPV

Dettagli

STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? 2. Come nasce la sperimentazione clinica e che tipi di studi esistono?

STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? 2. Come nasce la sperimentazione clinica e che tipi di studi esistono? STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? Si definisce sperimentazione clinica, o studio clinico controllato, (in inglese: clinical trial), un esperimento scientifico che genera dati

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI

DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI Riconoscendo che i diritti sessuali sono essenziali per l ottenimento del miglior standard di salute sessuale raggiungibile, la World Association for Sexual Health (WAS):

Dettagli

AGREE nella valutazione della qualità delle LG per la diagnosi e terapia delle cefalee in età pediatrica

AGREE nella valutazione della qualità delle LG per la diagnosi e terapia delle cefalee in età pediatrica AGREE nella valutazione della qualità delle LG per la diagnosi e terapia delle cefalee in età pediatrica Pasquale Parisi, MD PhD et. al. Outpatience Service of Paediatric Neurology Child Neurology, Chair

Dettagli

Test per portatori sani

Test per portatori sani 16 Test per portatori sani Tutti i nomi originali in questo opuscolo sono stati cambiati per proteggere l'identità degli intervistati. Queste informazioni sono state elaborate dal Genetic Interest Group.

Dettagli

Cos è un analisi genetica (test genetico)?

Cos è un analisi genetica (test genetico)? 12 Cos è un analisi genetica (test genetico)? Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra Luglio 2008 Questo lavoro è sponsorizzato dal Consorzio EU-FP6 EuroGentest,

Dettagli

Linee Guida per La Consulenza nell Infertilità

Linee Guida per La Consulenza nell Infertilità ORDINE NAZIONALE DEGLI PSICOLOGI ITALIANI Consiglio Nazionale dell Ordine degli Psicologi Gruppo di Lavoro sulla Psicologia della Procreazione Assistita Manfredi Asero Angelo Gabriele Aiello Giuseppe Pozzi

Dettagli

Le cellule staminali pluripotenti (embrionali) Prof. Fulvio Gandolfi Università degli Studi di Milano

Le cellule staminali pluripotenti (embrionali) Prof. Fulvio Gandolfi Università degli Studi di Milano Le cellule staminali pluripotenti (embrionali) Prof. Fulvio Gandolfi Università degli Studi di Milano Facoltà di Medicina Veterinaria Embriologia e Terapia Genica e Cellulare Le cellule staminali adulte:

Dettagli

Questionario per operatori/professionisti che lavorano con le famiglie di minori con disabilità

Questionario per operatori/professionisti che lavorano con le famiglie di minori con disabilità Introduzione AIAS Bologna onlus, in collaborazione con altre organizzazioni europee, sta realizzando un progetto che intende favorire lo sviluppo di un ambiente positivo nelle famiglie dei bambini con

Dettagli

MINISTERO DELLA SALUTE

MINISTERO DELLA SALUTE 1 di 10 07/02/2013 13:12 MINISTERO DELLA SALUTE DECRETO 10 ottobre 2012 Modalita' per l'esportazione o l'importazione di tessuti, cellule e cellule riproduttive umani destinati ad applicazioni sull'uomo.

Dettagli

Differenziamento = Creazione cellule specializzate. Il tuo corpo ha bisogno delle cellule staminali

Differenziamento = Creazione cellule specializzate. Il tuo corpo ha bisogno delle cellule staminali Differenziamento = Creazione cellule specializzate Cos è una cellula staminale? Cosa mostra la foto Un pezzo di metallo e molti diversi tipi di viti. Dare origine a diversi tipi di cellule è un processo

Dettagli

CONSIGLIO D EUROPA CORTE EUROPEA DEI DIRITTI DELL UOMO

CONSIGLIO D EUROPA CORTE EUROPEA DEI DIRITTI DELL UOMO CONSIGLIO D EUROPA CORTE EUROPEA DEI DIRITTI DELL UOMO PRIMA SEZIONE CASO S. H. E ALTRI c. AUSTRIA (Ricorso n 57813/00) SENTENZA STRASBURGO 1 aprile 2010 Pendente alla Grande Camera domanda di deferimento

Dettagli

Altre informazioni sul papilloma virus (HPV)

Altre informazioni sul papilloma virus (HPV) Altre informazioni sul papilloma virus (HPV) Questo è un documento di approfondimento sull HPV. Prima di leggerlo guardate le informazioni di base contenute in Alcune informazioni sull esame per il papilloma

Dettagli

Ramón Lucas Lucas BIOETICA PER TUTTI

Ramón Lucas Lucas BIOETICA PER TUTTI Ramón Lucas Lucas BIOETICA PER TUTTI INTRODUZIONE Referenze iconografiche: Archivio San Paolo: Carmine 163; Giovannini 124c; Rolandi Fassio 130 Emilio Giannelli: copertina, 3, 9, 31, 32, 79, 113, 159 Alessandro

Dettagli

Pubertà e Deficit di Ormone della Crescita. Serie N. 3

Pubertà e Deficit di Ormone della Crescita. Serie N. 3 Pubertà e Deficit di Ormone della Crescita Serie N. 3 Guida per il paziente Livello: medio Pubertà e Deficit di Ormone della Crescita - Serie 3 (Revisionato Agosto 2006) Questo opuscolo è stato prodotto

Dettagli

CIN 2 3: CHE FARE? P Cattani. Centro Ginecologia Oncologica Preventiva ULSS 20 - Verona

CIN 2 3: CHE FARE? P Cattani. Centro Ginecologia Oncologica Preventiva ULSS 20 - Verona CIN 2 3: CHE FARE? P Cattani Centro Ginecologia Oncologica Preventiva ULSS 20 - Verona Istologia: diagnosi e gradi della CIN biopsia cervicale o escissione maturazione cell stratificazione cell anormalità

Dettagli

CORSO INTEGRATO DI GENETICA E BIOLOGIA MOLECOLARE ESERCIZI DI GENETICA

CORSO INTEGRATO DI GENETICA E BIOLOGIA MOLECOLARE ESERCIZI DI GENETICA CORSO INTEGRATO DI GENETICA E BIOLOGIA MOLECOLARE ESERCIZI DI GENETICA (1) Dato il genotipo AaBb: quali sono i geni e quali gli alleli? Disegnate schematicamente questo genotipo con i geni concatenati

Dettagli

CHE COS E L EUTANASIA?

CHE COS E L EUTANASIA? CHE COS E L EUTANASIA? Che cosa si intende per eutanasia? Il termine eutanasia deriva dal greco: eu=buono, e thanatos=morte. Interpretato letteralmente quindi, esso significa: buona morte. Nel significato

Dettagli

L' ecografia delle 11 13 +6 settimane di gravidanza

L' ecografia delle 11 13 +6 settimane di gravidanza L' ecografia delle 11 13 +6 settimane di gravidanza Kypros H. Nicolaides Laura Bedocchi L ecografia delle 11 13 +6 settimane di gravidanza Fetal Medicine Foundation, Londra 2004 Dedicato a Erodoto e Despina

Dettagli

Cos'é un test genetico predittivo?

Cos'é un test genetico predittivo? 16 Orientamenti bioetici per i test genetici http://www.governo.it/bioetica/testi/191199.html IL GARANTE PER LA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI Autorizzazione al trattamento dei dati genetici - 22 febbraio

Dettagli

Le malattie genetiche

Le malattie genetiche Le malattie genetiche Anderlini Beatrice Classe 3^ - Sez. C Liceo Scientifico R. Casimiri Introduzione alle malattie genetiche Tutti gli esseri viventi sono formati da cellule in ogni cellula è presente

Dettagli

Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia

Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia Introduzione I percorsi di Arte Terapia e Pet Therapy, trattati ampiamente negli altri contributi, sono stati oggetto di monitoraggio clinico, allo

Dettagli

C.5 PER UNA RIFLESSIONE TEOLOGICA SUL LAVORO

C.5 PER UNA RIFLESSIONE TEOLOGICA SUL LAVORO C.5 PER UNA RIFLESSIONE TEOLOGICA SUL LAVORO 1.La nuova creazione come struttura teologica 2.L approccio pneumatologico 3. L alienazione del lavoro in prospettiva teologica 4. La spiritualità del lavoro

Dettagli

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS)

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Che cos é? Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) La sindrome di Blau è una malattia genetica. I pazienti affetti presentano rash

Dettagli

Le Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT)

Le Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT) Le Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT) Fondamenti giuridici delle Dichiarazioni Anticipate di Trattamento Numerosi sono i fondamenti normativi e di principio che stanno alla base del diritto

Dettagli

2. Cos è una buona pratica

2. Cos è una buona pratica 2. Cos è una buona pratica Molteplici e differenti sono le accezioni di buona pratica che è possibile ritrovare in letteratura o ricavare da esperienze di osservatori nazionali e internazionali. L eterogeneità

Dettagli

La Banca del seme più grande del mondo

La Banca del seme più grande del mondo La Banca del seme più grande del mondo Un sogno che diventa realtà Tutto iniziò con uno strano sogno riguardante seme congelato. Oggi, la Cryos International - Danimarca è la più grande banca del seme

Dettagli

Castrazione e sterilizzazione

Castrazione e sterilizzazione Centro veterinario alla Ressiga Castrazione e sterilizzazione Indicazioni, controindicazioni, effetti collaterali ed alternative Dr. Roberto Mossi, medico veterinario 2 Castrazione e sterilizzazione Castrazione

Dettagli

ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI

ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI L argomento che tratterò è molto discusso in tutto il mondo. Per introdurlo meglio inizio a darvi alcune informazioni sul matrimonio omosessuale, il quale ha sempre

Dettagli

Enrico Fontana. L Health Technology Assessment applicato ai Sistemi informativi. Prefazione di Massimiliano Manzetti. Presentazione di Nicola Rosso

Enrico Fontana. L Health Technology Assessment applicato ai Sistemi informativi. Prefazione di Massimiliano Manzetti. Presentazione di Nicola Rosso A09 Enrico Fontana L Health Technology Assessment applicato ai Sistemi informativi Prefazione di Massimiliano Manzetti Presentazione di Nicola Rosso Copyright MMXV ARACNE editrice int.le S.r.l. www.aracneeditrice.it

Dettagli

INDICATORI DI SALUTE Diretti (negativi) Sanitari

INDICATORI DI SALUTE Diretti (negativi) Sanitari INDICATORI DI SALUTE Diretti (negativi) Sanitari MORTALITA Mortalità generale o grezza = numero di morti per tutte le cause registrati nella popolazione Mortalità specifica = numero di morti per tipologia

Dettagli

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di Sc. Materna Elementare e Media LENTINI 85045 LAURIA (PZ) Cod. Scuola: PZIC848008 Codice Fisc.: 91002150760 Via Roma, 102 - e FAX: 0973823292 I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO

Dettagli

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD)

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Che cos è? Il deficit di mevalonato chinasi è una malattia genetica. E un errore congenito

Dettagli

PSICOLOGIA DELLO SVILUPPO E DELL EDUCAZIONE SVILUPPO MORALE E SESSUALE. Docente: S. De Stasio

PSICOLOGIA DELLO SVILUPPO E DELL EDUCAZIONE SVILUPPO MORALE E SESSUALE. Docente: S. De Stasio PSICOLOGIA DELLO SVILUPPO E DELL EDUCAZIONE SVILUPPO MORALE E SESSUALE Docente: S. De Stasio Diverse dimensioni delle norme morali L acquisizione di una norma morale è un processo che contiene diverse

Dettagli

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna Principali attività e medico presso la Medicina e Chirurgia di Accettazione ed Urgenza (MCAU) del Pronto Soccorso Generale P.O. Garibaldi Centro. Attività svolta presso gli ambulatori di Medicina del Pronto

Dettagli

La famiglia è la cellula primaria della società, che si rinnova perennemente con la procreazione.

La famiglia è la cellula primaria della società, che si rinnova perennemente con la procreazione. IL DONO DELLA VITA ProCreazione on s a p ev o le La famiglia è la cellula primaria della società, che si rinnova perennemente con la procreazione. A cura dell A.I.L.U. Associazione Italiana Leucodistrofie

Dettagli

Depressione e adolescenza di S. Di Salvo, S. Cavalitto e A. Martinetto

Depressione e adolescenza di S. Di Salvo, S. Cavalitto e A. Martinetto Associazione per la Ricerca sulla Depressione C.so G. Marconi 2 10125 Torino Tel. 011-6699584 Sito: www.depressione-ansia.it Depressione e adolescenza di S. Di Salvo, S. Cavalitto e A. Martinetto Nella

Dettagli

SONDAGGIO sulle Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (D.A.T. - "testamento biologico")

SONDAGGIO sulle Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (D.A.T. - testamento biologico) SONDAGGIO sulle Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (D.A.T. - "testamento biologico") effettuato tra i chirurghi italiani delle varie branche e delle diverse specialità per conto del Collegio Italiano

Dettagli

I Centri per le Famiglie dell Emilia-Romagna

I Centri per le Famiglie dell Emilia-Romagna I Centri per le Famiglie dell Emilia-Romagna Sono 33. Obiettivo: un CpF per ogni distretto sanitario. 10 sono in Romagna Aree di attività dei CpF: Informazione (risorse e servizi per bambini e genitori,

Dettagli

unità B3. Le teorie sull evoluzione

unità B3. Le teorie sull evoluzione documentazione fossile è provata da embriologia comparata anatomia comparata biologia molecolare L evoluzione avviene per selezione naturale microevoluzione può essere macroevoluzione speciazione allopatrica

Dettagli

Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità

Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità Paola Garrone, Marco Melacini e Alessandro Perego Politecnico di Milano Indagine realizzata da Fondazione per la Sussidiarietà e

Dettagli

PROGETTO PER LA PREVENZIONE DEL MALTRATTAMENTO E ABUSO. UNA STRATEGIA BASATA SULLA TEORIA DELL ATTACCAMENTO. UONPIA Varese, Busto A.

PROGETTO PER LA PREVENZIONE DEL MALTRATTAMENTO E ABUSO. UNA STRATEGIA BASATA SULLA TEORIA DELL ATTACCAMENTO. UONPIA Varese, Busto A. PROGETTO PER LA PREVENZIONE DEL MALTRATTAMENTO E ABUSO. UNA STRATEGIA BASATA SULLA TEORIA DELL ATTACCAMENTO UONPIA Varese, Busto A., Gallarate Mancanza di un sistema di monitoraggio nazionale Nel 201110.985

Dettagli

Proposta di legge «Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT). Istituzione e accesso al Registro Regionale»

Proposta di legge «Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT). Istituzione e accesso al Registro Regionale» Proposta di legge «Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT). Istituzione e accesso al Registro Regionale» La proposta di legge «Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT). Istituzione e accesso

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FORUM PER LE POLITICHE E GLI STUDI DI GENERE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FORUM PER LE POLITICHE E GLI STUDI DI GENERE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FORUM Tra differenza e identità. Percorso di formazione sulla storia e la cultura delle donne Costituito con Decreto del Rettore il 22 gennaio 2003, «al fine di avviare

Dettagli

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO 1. Il bambino sviluppa il senso dell identità personale, è consapevole delle proprie esigenze e dei propri sentimenti, sa controllarli ed esprimerli in modo adeguato

Dettagli

Conferenza Episcopale Italiana. MESSAGGIO PER LA 37 a GIORNATA NAZIONALE PER LA VITA (1 febbraio 2015)

Conferenza Episcopale Italiana. MESSAGGIO PER LA 37 a GIORNATA NAZIONALE PER LA VITA (1 febbraio 2015) Conferenza Episcopale Italiana MESSAGGIO PER LA 37 a GIORNATA NAZIONALE PER LA VITA (1 febbraio 2015) SOLIDALI PER LA VITA «I bambini e gli anziani costruiscono il futuro dei popoli; i bambini perché porteranno

Dettagli

Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi

Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi Venga il Tuo Regno! COMISSIONE CENTRALE PER LA REVISIONE DEGLI STATUTI DEL REGNUM CHRISTI Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi Cari promotori

Dettagli

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata Cari pazienti! Vi sentite spesso fiacchi, stanchi, esauriti o giù di morale? Soffrite facilmente il freddo?

Dettagli

Partenariato transatlantico su commercio e investimenti. Parte normativa

Partenariato transatlantico su commercio e investimenti. Parte normativa Partenariato transatlantico su commercio e investimenti Parte normativa settembre 2013 2 I presidenti Barroso, Van Rompuy e Obama hanno chiarito che la riduzione delle barriere normative al commercio costituisce

Dettagli

Il deficit del fatt VIII prevale (5 volte in più rispetto al IX) Prevalenza nel mondo è di 1:10000-1:50000 L alta incidenza relativa di Emofilia A è

Il deficit del fatt VIII prevale (5 volte in più rispetto al IX) Prevalenza nel mondo è di 1:10000-1:50000 L alta incidenza relativa di Emofilia A è Emofilia Malattia ereditaria X cromosomica recessiva A deficit del fatt VIII B deficit del fatt IX Il deficit del fatt VIII prevale (5 volte in più rispetto al IX) Prevalenza nel mondo è di 1:10000-1:50000

Dettagli

REaD REtina and Diabetes

REaD REtina and Diabetes Progetto ECM di formazione scientifico-pratico sulla retinopatia diabetica REaD REtina and Diabetes S.p.A. Via G. Spadolini 7 Iscrizione al Registro delle 20141 Milano - Italia Imprese di Milano n. 2000629

Dettagli

Informazione, Consenso/dissenso e DAT (dichiarazioni anticipate di trattamento) nel nuovo C.D.M. del 18.05.14

Informazione, Consenso/dissenso e DAT (dichiarazioni anticipate di trattamento) nel nuovo C.D.M. del 18.05.14 Informazione, Consenso/dissenso e DAT (dichiarazioni anticipate di trattamento) nel nuovo C.D.M. del 18.05.14 Varenna - 27.09.2014 a cura dr. S. Fucci - giurista e bioeticista - sefucci@tiscali.it La relazione

Dettagli

Preambolo. (La Sotto-Commissione*,)

Preambolo. (La Sotto-Commissione*,) Norme sulle Responsabilità delle Compagnie Transnazionali ed Altre Imprese Riguardo ai Diritti Umani, Doc. Nazioni Unite E/CN.4/Sub.2/2003/12/Rev. 2 (2003).* Preambolo (La Sotto-Commissione*,) Tenendo

Dettagli

La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità

La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità Dott. Mag. Nicola Torina Coordinatore infermieristico Unità Terapia Intensiva di Rianimazione Metodologie operative

Dettagli

Definizione di una policy per l archivio istituzionale ISS

Definizione di una policy per l archivio istituzionale ISS CONFERENCE Institutional archives for research: experiences and projects in open access Istituto Superiore di Sanità Rome, 30/11-1/12 2006 Definizione di una policy per l archivio istituzionale ISS Paola

Dettagli

Per far sviluppare appieno la

Per far sviluppare appieno la 2008;25 (4): 30-32 30 Maria Benetton, Gian Domenico Giusti, Comitato Direttivo Aniarti Scrivere per una rivista. Suggerimenti per presentare un articolo scientifico Riassunto Obiettivo: il principale obiettivo

Dettagli

Depressione post-partum

Depressione post-partum Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma Policlinico Agostino Gemelli Servizio di Consultazione Psichiatrica Direttore: Prof. Pietro Bria Istituto di Psichiatria e Psicologia Clinica Direttore: Prof.

Dettagli

Lo Schema BIAS FREE. Uno strumento pratico per identificare ed eliminare il pregiudizio sociale nella ricerca sulla salute.

Lo Schema BIAS FREE. Uno strumento pratico per identificare ed eliminare il pregiudizio sociale nella ricerca sulla salute. Lo Schema BIAS FREE Uno strumento pratico per identificare ed eliminare il pregiudizio sociale nella ricerca sulla salute di Mary Anne Burke Global Forum for Health Research Ginevra, Svizzera e Margrit

Dettagli

Riassunto Esecutivo Concorrenza fra mammiferi marini e industria peschiera: cibo su cui riflettere di Kristin Kashner e Daniel Pauly Maggio 2004

Riassunto Esecutivo Concorrenza fra mammiferi marini e industria peschiera: cibo su cui riflettere di Kristin Kashner e Daniel Pauly Maggio 2004 Riassunto Esecutivo Concorrenza fra mammiferi marini e industria peschiera: cibo su cui riflettere di Kristin Kashner e Daniel Pauly Maggio 2004 [page break] Sono gli attuali modi di gestire le risorse

Dettagli

Ripartire dai poveri: l ottavo rapporto su povertà ed esclusione sociale in Italia

Ripartire dai poveri: l ottavo rapporto su povertà ed esclusione sociale in Italia Ripartire dai poveri: l ottavo rapporto su povertà ed esclusione sociale in Italia Tiziano Vecchiato Da dove partire Ripartire dai poveri (2008) è la risposta all interrogativo «Rassegnarsi alla povertà?».

Dettagli

Adult Literacy and Life skills (ALL) - Competenze della popolazione adulta e abilità per la vita

Adult Literacy and Life skills (ALL) - Competenze della popolazione adulta e abilità per la vita Adult Literacy and Life skills (ALL) - Competenze della popolazione adulta e abilità per la vita 1 di Vittoria Gallina - INVALSI A conclusione dell ultimo round della indagine IALS (International Adult

Dettagli

5. Utilizzo e applicazioni attuali della genomica in Italia

5. Utilizzo e applicazioni attuali della genomica in Italia 5. Utilizzo e applicazioni attuali della genomica in Italia Attualmente in Italia la genomica per malattie complesse ha trovato un applicazione pratica in un numero molto ristretto di situazioni. I test

Dettagli

generazioni. Presentazione delle Linee guida per l azione dei club verso le iniziative a favore delle nuove

generazioni. Presentazione delle Linee guida per l azione dei club verso le iniziative a favore delle nuove Presentazione delle Linee guida per l azione dei club verso le iniziative a favore delle nuove generazioni. Nell aprile 2010 il Consiglio di Legislazione del Rotary International ha stabilito che le Nuove

Dettagli

INTERVENTO DI ARTROPROTESI D ANCA

INTERVENTO DI ARTROPROTESI D ANCA INTERVENTO DI ARTROPROTESI D ANCA Particolare dell incisione chirurgica Componenti di protesi d anca 2 Immagine di atrosi dell anca Sostituzione mediante artroprotesi La protesizzazione dell anca (PTA)

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto

Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto Ci sono momenti nella storia in cui i popoli sono chiamati a compiere scelte decisive. Per noi europei, l inizio del XXI secolo rappresenta uno di

Dettagli

QUEST. Quebec User Evaluation of Satisfaction with assistive Technology

QUEST. Quebec User Evaluation of Satisfaction with assistive Technology QUEST Quebec User Evaluation of Satisfaction with assistive Technology versione 2.0 L. Demers, R. Weiss-Lambrou & B. Ska, 2000 Traduzione italiana a cura di Fucelli P e Andrich R, 2004 Introduzione Il

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

DENUNCIARE I CASI DI ESCLUSIONE SOCIALE DEGLI IMMIGRATI SENZA PERMESSO DI SOGGIORNO

DENUNCIARE I CASI DI ESCLUSIONE SOCIALE DEGLI IMMIGRATI SENZA PERMESSO DI SOGGIORNO DENUNCIARE I CASI DI ESCLUSIONE SOCIALE DEGLI IMMIGRATI SENZA PERMESSO DI SOGGIORNO L Autopresentazione dell organizzazione e il Modello di report sono stati sviluppati da PICUM con il sostegno di due

Dettagli

Appunti lezione 1 anno Med 48 Educatori Professionale docente Cleta Sacchetti

Appunti lezione 1 anno Med 48 Educatori Professionale docente Cleta Sacchetti Appunti lezione 1 anno Med 48 Educatori Professionale docente Cleta Sacchetti 1 L educatore professionale nasce negli anni successivi alla seconda guerra mondiale Risponde alle esigenze concrete lasciate

Dettagli

Erwin Schrödinger Che cos è la vita? La cellula vivente dal punto di vista fisico tr. it. a cura di M. Ageno, Adelphi, Milano 2008, pp.

Erwin Schrödinger Che cos è la vita? La cellula vivente dal punto di vista fisico tr. it. a cura di M. Ageno, Adelphi, Milano 2008, pp. RECENSIONI&REPORTS recensione Erwin Schrödinger Che cos è la vita? La cellula vivente dal punto di vista fisico tr. it. a cura di M. Ageno, Adelphi, Milano 2008, pp. 154, 12 «Il vasto e importante e molto

Dettagli

I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo

I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo Le raccomandazioni della CIDSE per la Conferenza delle Nazioni Unite sullo Sviluppo Sostenibile (Rio, 20-22 giugno 2012) Introduzione Il

Dettagli

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi.

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi. Pagina 1 di 14 SOMMARIO Sommario...1 Introduzione...2 1. Scopo...2 2. campo di applicazione...3 3 Riferimenti...3 3.1 Riferimenti esterni...3 3.2 Riferimenti interni...3 4. Abbreviazioni utilizzate...4

Dettagli

LO STANDARD SA8000 ALPHAITALIA GENERALITA. S.p.A.

LO STANDARD SA8000 ALPHAITALIA GENERALITA. S.p.A. GENERALITA ALPHAITALIA Spa ha deciso di adottare, integrare nel proprio sistema di gestione (insieme agli aspetti dell assicurazione qualità, della gestione ambientale e della sicurezza sul luogo di lavoro)

Dettagli

Come scrivere un articolo scientifico La bibliografia: citare da Internet

Come scrivere un articolo scientifico La bibliografia: citare da Internet scrivere in medicina Come scrivere un articolo scientifico La bibliografia: citare da Internet L emergere di Internet come fonte preziosa di informazioni, ha reso necessaria la definizione di alcune regole

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

PERSONA, SESSUALITA, AFFETTIVITA : PER UNA NUOVA ALLEANZA EDUCATIVA TRA FAMIGLIA E SCUOLA Roma, novembre 2014

PERSONA, SESSUALITA, AFFETTIVITA : PER UNA NUOVA ALLEANZA EDUCATIVA TRA FAMIGLIA E SCUOLA Roma, novembre 2014 PERSONA, SESSUALITA, AFFETTIVITA : PER UNA NUOVA ALLEANZA EDUCATIVA TRA FAMIGLIA E SCUOLA Roma, novembre 2014 UN PO DI STORIA Nel corso degli ultimi anni, in un numero crescente di scuole medie superiori

Dettagli

Conduzione di uno studio epidemiologico (osservazionale)

Conduzione di uno studio epidemiologico (osservazionale) Conduzione di uno studio epidemiologico (osservazionale) 1. Definisco l obiettivo e la relazione epidemiologica che voglio studiare 2. Definisco la base dello studio in modo che vi sia massimo contrasto

Dettagli

Epidemiologia & Salute pubblica

Epidemiologia & Salute pubblica Epidemiologia & Salute pubblica a cura del Medico cantonale vol. VI nr. 3 La medicina non è una scienza esatta Con questo slogan il Dipartimento delle opere sociali è entrato nelle case dei ticinesi. L

Dettagli

Lo screening mammografico. La diagnosi precoce del cancro del seno aumenta le possibilità di guarigione

Lo screening mammografico. La diagnosi precoce del cancro del seno aumenta le possibilità di guarigione Lo screening mammografico La diagnosi precoce del cancro del seno aumenta le possibilità di guarigione Indice 03 Gli esperti raccomandano la mammografia nell ambito di un programma di screening 04 Che

Dettagli

Psicopatologia della DI, QdC, QdV

Psicopatologia della DI, QdC, QdV La psicopatologia nella disabilità intellettiva Dr. Luigi Croce psichiatra, docente all Università Cattolica di Brescia Ravenna 09/03/2012 Luigi Croce Università Cattolica Brescia croce.luigi@tin.it Disabilità,

Dettagli

Premessa... 2. 1. Gli italiani al volante. La distrazione alla guida tra realtà e percezione... 3. 1.1. L esperienza vissuta... 3

Premessa... 2. 1. Gli italiani al volante. La distrazione alla guida tra realtà e percezione... 3. 1.1. L esperienza vissuta... 3 Indice Premessa... 2 1. Gli italiani al volante. La distrazione alla guida tra realtà e percezione... 3 1.1. L esperienza vissuta... 3 1.2. Opinioni e percezioni dei guidatori italiani... 4 2. La guida

Dettagli

Legge 22 maggio 1978, n. 194. Norme per la tutela sociale della maternità e sull interruzione volontaria della gravidanza

Legge 22 maggio 1978, n. 194. Norme per la tutela sociale della maternità e sull interruzione volontaria della gravidanza Legge 22 maggio 1978, n. 194 Norme per la tutela sociale della maternità e sull interruzione volontaria della gravidanza (Pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale Gazzetta Ufficiale del 22 maggio 1978, n. 140)

Dettagli

Quando a scuola ci si esercita nel far del gruppo il soggetto che apprende

Quando a scuola ci si esercita nel far del gruppo il soggetto che apprende Workshop n. 3 Quando a scuola ci si esercita nel far del gruppo il soggetto che apprende Introducono il tema e coordinano i lavori - Irene Camolese, Confcooperative - Franca Marchesi, Istituto Comprensivo

Dettagli

Soli eravamo e senza alcun sospetto... La psicoterapia della coppia e i suoi percorsi affettivi

Soli eravamo e senza alcun sospetto... La psicoterapia della coppia e i suoi percorsi affettivi ISIPSÉ Istituto di Specializzazione Scuola di Psicoterapia in Psicologia Psicoanalitica del Sé e Psicoanalisi Relazionale presenta il convegno internazionale Soli eravamo e senza alcun sospetto... La psicoterapia

Dettagli

Supervisori che imparano dagli studenti

Supervisori che imparano dagli studenti Supervisori che imparano dagli studenti di Angela Rosignoli Questa relazione tratta il tema della supervisione, la supervisione offerta dagli assistenti sociali agli studenti che frequentano i corsi di

Dettagli