Nuove frontiere della procreazione umana. Prospettive etiche

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Nuove frontiere della procreazione umana. Prospettive etiche"

Transcript

1 Nuove frontiere della procreazione umana. Prospettive etiche DI ANDREA VICINI L avere un figlio è un esperienza umana che coinvolge profondamente la donna sia per quanto concerne il rapporto con il suo corpo e la sua femminilità, sia a livello relazionale, incidendo sulla dinamica di coppia e famigliare e sul contesto sociale in cui la donna è inserita. In queste pagine considero recenti cambiamenti che richiedono un accurata valutazione etica e che riguardano la procreazione assistita eterologa, la maternità surrogata, la diagnosi prenatale, il parto e l oncofertilità. Nel 1978 nasce Louise Brown, la prima bambina concepita grazie alla fecondazione in vitro. In questi trentacinque anni, le tecniche di procreazione medicalmente assistita 29 si sono diffuse in tutto il mondo 30, anche in paesi in via di sviluppo. La diffusa infertilità e sterilità richiedono un attenzione medica mirata, in grado di ridurre quanto limita la capacità procreativa di molte donne e coppie. Le tecniche di procreazione artificiale non si propongono di risolvere quanto causa l infertilità e la sterilità. Sono solo tentativi di avere un figlio. Si tratta, quindi, di tecniche palliative e non risolutive. Bioeticisti e coppie sottolineano i considerevoli limiti tecnici della procreazione medicalmente assistita. La percentuale di successo delle varie tecniche resta ancora clinicamente ed eticamente insufficiente. L iperstimolazione ormonale continua a rappresentare un notevole rischio sanitario per le donne. I fattori favorenti l impianto degli embrioni trasferiti restano poco noti e non sufficientemente studiati. A ciò si aggiungono le problematiche etiche riguardanti il rispetto dell inizio della vita umana nel caso dell iperproduzione di embrioni, del loro congelamento e del loro elevato trasferimento. Negli stati in cui esistono legislazioni che regolino la pratica procreativa assistita, i vincoli esistenti vengono aggirati mediante il turismo procreativo un 35

2 termine che appare quanto mai offensivo qualora ci si ponga nella situazione di coppie che desiderano avere figli. Gli interventi volti a regolamentare sono necessari. Essi dovrebbero però essere dettati da motivi sanitari ed etici, per tutelare le donne, le coppie e i nascituri. Dobbiamo inoltre ricordare che la valutazione etica è più ampia, esigente e comprensiva di ogni intervento regolativo come l intera tradizione etica, cristiana e non, ha sempre affermato. Tale distanza tra ciò che è eticamente richiesto e quanto è riconosciuto legalmente dovrebbe essere preservata. La fecondazione eterologa Come fare fronte a questi molteplici limiti e problemi caratterizzanti le tecniche di procreazione assistita? In primo luogo, quando le tecniche di fecondazione omologa non sono possibili, alle coppie viene proposto di considerare la fecondazione eterologa. Le banche di sperma abbondano e i donatori non mancano; anche le banche di ovociti stanno diffondendosi 31. Anche in questo caso si nota l assenza di un accurata regolamentazione di questa pratica. La donazione anonima di sperma, non controllata e non regolata, ha pure attirato l attenzione delle case di produzione cinematografica 32. Non è infrequente che lo sperma di un donatore anonimo venga utilizzato per pratiche di fecondazione in un elevato numero di casi 33. Eticamente, quali sono le conseguenze di questa pratica? Come essa incide sul donatore e sulla progenie? Come viene modificata la dinamica parentale? Come si può preservare e tutelare il ruolo positivo che la paternità ricopre nella graduale strutturazione e articolazione della personalità e dell identità dei figli? Ovviamente, occorre distinguere tra paternità biologica e paternità relazionale. Nel caso di figli nati grazie a fecondazione eterologa, è questo secondo modo di vivere la paternità che prevale, come è ben attestato anche nel caso dell adozione. Va notato che i figli adottivi, nell adolescenza e raggiunta la maggiore età, con sempre maggiore frequenza ricercano i genitori biologici 34. Il poter scoprire le proprie radici genetico-biologiche è un elemento importante nel complesso processo di strutturazione della propria identità di figli. In modo analogo, spesso i figli nati da fecondazione eterologa ricercano l identità del donatore di sperma. Il poterlo incontrare e conoscere consente una maggiore chiarezza e trasparenza circa i passi iniziali della propria storia. Qualora la donazione riguardi ovociti 35 ed embrioni 36, la fecondazione assistita eterologa solleva ulteriori problemi etici. Aaron Levine analizza in modo accurato gli annunci pubblicitari che compaiono su giornali universitari in prestigiose università americane e che offrono somme considerevoli (fino a 50 mila dollari) per ovociti di giovani donne attraenti, atletiche, non oltre i 29 anni di età e con ottimi risultati ai test di valutazione universitari 37. Questa commercializzazione dei gameti umani si colora, quindi, di un approccio eugenetico, che mira a selezionare una particolare progenie 38, ritenendo 36

3 erroneamente che le caratteristiche genetiche del nascituro dipendano solo dal patrimonio genetico e non dalle complesse modalità di espressione dell informazione genetica e dall interazione con l ambiente. Sia nel caso si ricorra solo alla donazione di sperma, sia si considerino le donazioni di ovociti e/o di embrioni, a livello etico in tutti questi casi la dinamica relazionale della coppia si complica e si modifica con il rischio di alterare in modo considerevole o di fratturare l equilibrio affettivo e sessuale della coppia. Occorrerà valutare, quindi, come affrontare questa complessità e se valga la pena rischiare di comprometterla. Nel caso dei nascituri, inoltre, sarà necessario domandarsi come curarsi del loro bene e come fare fronte alla complessità relazionale che caratterizza la loro origine e il loro venire alla luce e che incide sulla definizione e precisazione della loro identità. Le coppie cattoliche, inoltre, sono invitate a conformarsi a quanto l insegnamento magisteriale cattolico richiede, ricorrendo a tecniche di procreazione medicalmente assistita solo nel caso in cui esse non si sostituiscano all atto procreativo 39. Il dibattito etico si è concentrato sul caso più frequente l anonimità del donatore di sperma e rivela posizioni discordanti 40. Da un lato, vi sono coloro che vogliono consentire la possibilità di identificare il donatore di sperma. Tale approccio mira a tutelare i nascituri, consentendo loro di conoscere l identità del padre biologico e di acquisire informazioni utili per la loro anamnesi medica. Da un altro lato, vi sono coloro che difendono l anonimità dei donatori per evitare implicazioni legali (il riconoscimento della paternità), finanziarie (possibili contributi economici dovuti alla progenie) ed ereditarie (partecipazione ai benefici ereditari da parte dei nati) che potrebbero essere associate a tale identificazione. Prestare attenzione alla fragilità e vulnerabilità dei figli generati mediante fecondazione eterologa, e ai potenziali traumi nel loro sviluppo emotivo e nel loro processo di consolidamento dell identità personale, dovrebbe condurre a un dibattito etico più serrato e a proposte più risolute. Purtroppo, in molti paesi del mondo, la difficoltà a intervenire su quanto concerne la procreazione assistita, sia omologa che eterologa, non favorisce né il dibattito etico, né interventi che promuovano il monitoraggio, gli studi di follow-up, codici professionali mirati e legislazioni nazionali. Manipolare gli ovociti Ulteriori linee di ricerca vanno segnalate 41. Sono allo studio tecniche di manipolazione genetica che consentano di intervenire su ovociti e zigoti per modificare il processo procreativo in particolare nel caso di malattie genetiche mitocondriali, causate dal DNA contenuto nei mitocondri presenti nel citoplasma dell ovocita materno. L obiettivo di tali ricerche è evitare la trasmissione al nascituro di malattie genetiche del DNA mitondriale. Una prima tecnica trasferisce cromosomi in ovociti maturi da un ovocita a un altro

4 Recentemente, come era stato anticipato, è stato dimostrato che tale metodo può anche consentire di produrre cellule staminali embrionali 43. Una seconda metodica trasferisce il materiale nucleare tra zigoti, modificando il patrimonio genetico di uno zigote 44. Altri autori propongono anche di produrre ovociti ex novo, mediante bioingegneria, per evitare le limitazioni imposte quando occorra ottenere ovocellule ex vivo 45. Se, da un lato, quanto riguarda la prevenzione di malattie genetiche attira il bioeticista, da un altro lato è necessario considerare le modalità di manipolazione genetica segnalando le situazioni ambigue che questi tentativi di manipolazione possono generare. Il discernimento attento a quanto concerne le donne e il nascituro entrambi vulnerabili, seppure in modo diverso dovrebbe poter favorire scelte virtuose. La maternità surrogata Un secondo modo in cui viene affrontata la scarsa percentuale di successo delle tecniche di procreazione medicalmente assistita è la maternità surrogata. Tale modalità procreativa continua a diffondersi in parti del mondo dove essa è consentita, o dove non è vietata né regolamentata. Nella maggioranza dei casi, essa è impostata in modo contrattuale, quale transazione economica tra la coppia richiedente e la madre surrogata, spesso con la mediazione di agenzie nazionali o internazionali. Nell ambito del corso di bioetica teologica che insegno, per provocare la riflessione etica su questo tema propongo ai miei studenti un video che presenta un caso concreto riguardante la maternità surrogata internazionale 46. In classe, riflettiamo, quindi, sugli agenti morali coinvolti (la coppia, i mediatori, la madre surrogata e il nascituro), le circostanze (riguardanti tutti gli agenti morali e il contesto) e sulla maternità surrogata quale contratto ed evento (l azione morale). Esaminiamo, poi, il dibattito etico e, in ambito cattolico, le prese di posizione magisteriali. Gli studenti non mancano di notare la sofferenza delle coppie infertili o sterili. Nello stesso tempo, essi rilevano che la madre surrogata è trasformata in oggetto, senza il rispetto dovuto all esperienza della gravidanza da lei vissuta e all interazione tra madre e nascituro che caratterizza ogni gravidanza. Inoltre, qualora la maternità surrogata coinvolga coppie in paesi ricchi e donne in paesi in via di sviluppo, il pagamento viene definito come un opportunità economica per la donna povera. Non si riflette abbastanza, però, sulle dinamiche di paternalismo riproduttivo 47, di ingiustizia e di potere sbilanciato tra le coppie in paesi ricchi e le donne in paesi poveri. In breve, l analisi etica della maternità surrogata domanda di tutelare la dignità delle persone più vulnerabili coinvolte (la madre surrogata e il nascituro) mediante un opportuna informazione (un consenso realmente informato) e protezione, ma richiede anche un attenzione sistemica alle dinamiche di giustizia globale, di sfruttamento della povertà e di abuso delle situazioni di bisogno

5 Oltre al contributo della teologia morale femminista, in particolare cattolica, le risorse etiche proprie della morale sociale, ad esempio la dottrina sociale cattolica, sono quanto mai appropriate. Esse richiedono un impegno reale per promuovere il bene comune e la giustizia sia a livello locale 49 che globale, per favorire una reale solidarietà e un autentica opzione preferenziale per i più vulnerabili 50. In tal modo, la riflessione bioetica integra risorse etiche caratteristiche della morale sociale indicando che un etica coerente mirante a tutelare la dignità della vita umana richiede una risoluta analisi e azione sociale. Tale approccio etico complessivo conduce a una presa di posizione che considera la maternità surrogata come eticamente molto problematica e da evitare. Approcci alternativi Alla scarsa percentuale di successo delle tecniche procreative si aggiunge spesso la scarsa qualità dell interazione tra la coppia e il personale sanitario. Come reagiscono le coppie ai sentimenti di delusione, frustrazione e fallimento che caratterizzano in molti casi le procedure di procreazione assistita? Come ho indicato, le coppie si rivolgono altrove: innanzitutto all estero, cercando centri riproduttivi dove la qualità dell interazione con il personale sanitario e dove l accompagnamento siano più soddisfacenti. Per molte coppie, però, le limitate risorse finanziarie non consentono di esplorare questa possibilità. Segnalo anche un altra modalità di risposta etica che sta emergendo: un rinnovato rapporto con la propria sessualità, a livello personale e di coppia, che orienta verso una maggiore attenzione a ciò che può favorire la procreazione in modo naturale. Si tratta di una sorta di procreazione verde, come alcuni autori hanno suggerito 51. È un ritorno a ciò che è essenziale, cercando di comprendere cosa può favorire o compromettere l ovulazione, il numero e la motilità degli spermatozoi e le modalità di fecondazione 52. La coppia diviene più attenta a quanto concerne i loro corpi, la loro sessualità e a quanto può favorire la loro dinamica di amore e quella procreativa. A tale dimensione personale si aggiunge anche una critica sociale del business 53 associato alla procreazione assistita, delle modalità disumanizzanti che così frequentemente accompagnano queste pratiche e anche dell impatto complessivo delle tecniche sull ambiente. Preciso che, frequentemente, questa procreazione verde non è influenzata da approcci religiosi, come quelli articolati dal Magistero cattolico. Si tratta, piuttosto, di una presa di posizione etica che mira a sanare un alterato rapporto con il proprio corpo, con la sessualità della coppia, con la società e con l ambiente, criticando anche il dispendio di risorse che comporta il ricorrere alle tecniche di procreazione. In tal modo, la coppia resiste alla progressiva medicalizzazione della gravidanza. Di conseguenza, queste coppie riflettono sulla procreazione non solo a partire da una prospettiva etica centrata sul bene della coppia, sul desiderio e sulla necessità di poter esprimere il loro amore mediante la procreazione 39

6 omologa o eterologa (qualora la legislazione nazionale lo consenta). Queste coppie privilegiano un approccio etico globale e comprensivo, che includa riflessioni sulla sostenibilità e sulle conseguenze ecologiche delle decisioni della singola coppia. Si tratta, quindi, di un modo di riflettere e di agire che denota un forte senso di responsabilità per la promozione della giustizia e del bene comune 54. In ambito cristiano, la volontà di vivere la sequela evangelica e il discepolato può esprimersi in altre scelte di vita radicali. Non mi riferiscono solo al discernimento riguardante la possibilità dell adozione, che è una scelta ben diversa rispetto alla procreazione assistita, o ad altre modalità di servizio e di impegno sociale che consentano alla coppia di vivere la fecondità del loro amore. Il discernimento 55 delle coppie può giungere a considerare la possibilità che anche la loro infertilità e sterilità possa essere considerata quale vocazione che, come tale consente loro di esprimersi, realizzarsi e donarsi in modi unici. Accettare la propria infertilità e sterilità come vocazione è un dono. Di conseguenza, tale riconoscimento non può essere imposto e forzato dall esterno. È solo la coppia che può compiere questo cammino. Nessuno può farlo al suo posto. Inoltre, come ogni vocazione, una tale scelta non è per tutti, ma solo per coloro per cui essa è dono. Verso una nuova medicina prenatale Anche la medicina prenatale sta subendo rapidi cambiamenti che sollevano importanti domande etiche. A partire dagli anni settanta 56, l amniocentesi si è gradualmente imposta come metodica invasiva prenatale. Inizialmente limitata a gravidanze a rischio, in donne di età avanzata, nonostante i suoi molti limiti, oggi l amniocentesi è divenuta un esame di routine anche nel caso di donne ventisettenni in piena salute e al primo parto. Come è noto, le cellule contenute nel liquido amniotico prelevato durante l amniocentesi vengono coltivate ed esaminate. Le informazioni genetiche che si ottengono sono però di tipo statistico e riguardano solo le cellule ottenute. Tali cellule possono essere state scartate durante lo sviluppo fetale perché portatrici di un anomalia genetica che nulla ha a che vedere con il patrimonio genetico delle cellule fetali. Di conseguenza, il risultato dell amniocentesi può rivelarsi fuorviante qualora esso sia utilizzato per decidere se continuare o no la gravidanza. Nella medicina prenatale, una seconda amniocentesi a breve distanza dalla prima è proposta per confermare o smentire i risultati preoccupanti. Ovviamente, il rischio di perdita della gravidanza aumenta considerevolmente 57. Non è infrequente che la seconda amniocentesi non confermi la presenza di anomalie genetiche nel feto. L analisi dei villi coriali è una seconda tecnica di diagnosi prenatale che si propone di ovviare alle limitazioni dell amniocentesi. Eseguita più precocemente rispetto all amniocentesi (10-12 settimane di gestazione invece di 16-22), tale tecnica si basa sull analisi dei villi del corion, cioè della parte embrionale della 40

7 placenta, e consente di esaminare le cellule prelevate alla ricerca delle più comuni alterazioni genetiche. Il più alto rischio di perdita della gravidanza limita però il ricorso a questa tecnica. La pratica prenatale è in fase di radicale trasformazione per l introduzione progressiva di test ematici che, durante la gravidanza, alla fine del primo trimestre (10 settimane), rilevano la presenza di frammenti di DNA fetale nel sangue materno 58. Negli Stati Uniti, questi test, pur non ancora approvati dalla Food and Drug Administration, sono attualmente distribuiti da quattro compagnie farmaceutiche e vengono utilizzati per investigare la presenza delle più comuni forme di trisomia 59 e delle più frequenti anomalie dei cromosomi sessuali 60. I risultati sono disponibili in due settimane. Tali test vengono proposti a donne in età avanzata e a rischio di trasmettere queste trisomie alla loro progenie, ad esempio se hanno già un bambino affetto da una di queste trisomie. Al momento si dispone solo di studi iniziali circa l accuratezza di questi test 61. Nel caso i risultati siano più accurati che con l amniocentesi, ci si attende una loro grande diffusione a motivo della loro assenza di invasività. Riflettendo sulla situazione francese, il bioeticista Patrick Verspieren, S.J., riflette su mutamenti recenti 62. Mentre negli anni settanta la diagnostica prenatale era personalizzata e, quindi, proposta solo alle coppie che avevano già un bambino affetto dalla trisomia 21, successivamente è stata consigliata a tutte le donne da trentotto anni in su, a motivo del maggiore rischio di questa anomalia genetica nel nascituro. In tal modo, sottolinea Verspieren, si è passati da un analisi mirata allo screening generalizzato di una popolazione determinata. Dal 1997, le donne francesi sono poi state invitate a sottoporsi ad amniocentesi se i test diagnostici prenatali di primo livello (ecografia e tri-test) indicavano un gravidanza a rischio. Ciò ha comportato un elevata percentuale di identificazione di trisomie 21 (92%). Nel 96% di questi casi, la scelta successiva è stata l interruzione della gravidanza. Vespieren si domanda se questi progressivi cambiamenti indichino un eugenismo socialmente accettato e promosso. Inoltre, egli sottolinea che la metà delle donne che hanno interrotto la gravidanza non hanno avuto una percezione chiara delle scelte da compiere dopo aver eseguito l amniocentesi. In questi casi, la qualità dell informazione fornita non aveva consentito loro di valutare tale pratica prenatale, chiarendo gli interrogativi etici e le scelte etiche connesse. Oltre a quanto sta già verificandosi, come indica Verspieren, ritengo che i progressivi cambiamenti nell iter diagnostico prenatale che dipenderanno dall introduzione di test ematici richiedano una viva vigilanza bioetica nel percepire i rischi eugenetici selettivi che possono delinearsi. L eliminazione di futuri nascituri portatori di un anomalia genetica può nascondersi dietro la volontà di evitare sofferenze e malattie. A livello personale, non dobbiamo stancarci di interrogarci sulla nostra capacità di accogliere chi è portatore di un anomalia genetica, accettando la diversità e facendo i conti con la sofferenza che è parte della 41

8 condizione umana. A livello sociale, occorre vegliare a che le politiche di contenimento dei costi dell assistenza pubblica non guidino verso pratiche diagnostiche utilizzate eugenicamente. Infine, segnalo una trasformazione ulteriore della diagnosi prenatale: la riduzione embrionale voluta anche nel caso di una semplice gravidanza gemellare, senza problematiche sanitarie associate, in caso di procreazione medicalmente assistita o meno 63. Si tratta di un fenomeno recente, inaspettato e che pare dettato da una dinamica di controllo della procreazione, scegliendo uno solo dei due gemelli. In questi casi, ci si domanda cosa occorra, a livello sociale, per promuovere un utilizzo eticamente accettabile della diagnosi prenatale e per favorire un esperienza della maternità e della paternità che sia aperta all accoglienza della vita. Il parto La medicalizzazione dell esperienza procreativa che caratterizza le tecniche di procreazione assistita e la diagnosi prenatale è ancora più evidente nel caso del parto. Dagli anni ottanta, l Organizzazione Mondiale della Sanità indica che il parto cesareo dovrebbe essere effettuato solo in caso di rischio, quantificato tra il 10% e il 15% 64. In Italia, già dal 2003 la ginecologa Rosetta Papa e la neonatologa Roberta Arsieri hanno attirato l attenzione sul problematico aumento dei parti cesarei e sulla progressiva riduzione dei parti naturali 65. Il Ministero della Salute indica che il ricorso al taglio cesareo è in continuo aumento: si è passati dall 11% del 1980 al 38% del 2008" 66. Inoltre, non sono disponibili prove a sostegno di un associazione tra il maggiore ricorso alla pratica chirurgica e una riduzione del rischio materno-fetale, né tanto meno di miglioramenti significativi degli esiti perinatali. Al contrario, i dati disponibili riportano una più alta mortalità perinatale nelle regioni meridionali del paese, dove la percentuale di tagli cesarei è più elevata 67. Questi dati allarmanti richiedono un impegno educativo diffuso che riguardi le donne, i professionisti sanitari e le strutture sanitarie locali per limitare il parto cesareo ai casi in cui sia medicalmente necessario. Oncofertilità: sopravvivenza e fertilità Concludo queste pagine segnalando un ulteriore area della pratica medica procreativa in cui si rilevano cambiamenti significativi. L affinarsi delle capacità terapeutiche in ambito oncologico nell età pediatrica e adolescenziale offre a molte persone possibilità di vita insperate, dopo aver superato con successo il dramma di una diagnosi di tumore e la successiva terapia oncologica. In molti di questi soggetti, il trattamento oncologico, chemioterapico o radioterapico, ha però compromesso in modo irreparabile la capacità riproduttiva. Per questo motivo, si sta sviluppando una nuova disciplina: l oncofertilità. L obiettivo di tale approccio medico multidisciplinare è preservare le 42

9 capacità riproduttive di questi soggetti poiché si riconosce che recuperarle consolida le prospettive di vita post-tumorale. L identità personale e sociale di queste persone esce rafforzata se si tutela la loro abilità di generare la vita dopo aver fatto i conti con il rischio reale e prossimo di morte. Varie sono le metodiche proposte. Esse variano nel caso di maschi 68 e di femmine 69. Le tecniche utilizzate possono prevedere la preservazione di spermatozoi e di ovociti o l asportazione di tessuto gonadico da trapiantare successivamente. Nella letteratura scientifica sono riportati casi in cui l oncofertilità ha consentito gravidanze e parti. L attenzione etica a questa disciplina è stata finora scarsa 70. Ci si augura che, anche in questo ambito, il dibattito etico accompagni sia lo sviluppo scientifico, sia il vissuto delle persone e dei professionisti coinvolti. Note 29 Considero l insieme delle tecniche di procreazione, senza distinguere le problematiche etiche specifiche che caratterizzano l inseminazione artificiale, la fecondazione in vitro con trasferimento di embrioni (FIVET) e la FIVET con iniezione intracitoplasmatica di spermatozoi (ICSI). Vedi: A.A. Zuppa et al., Tecniche di riproduzione assistita (ART) e rischio di malformazioni congenite: aspetti epidemiologico-clinici ed etici, Medicina e Morale 62, 4 (2012): ; E. Kowalski, Tecniche di fecondazione artificiale: aiuto o sostituzione dell atto coniugale?, Studia Moralia 47, 2 (2009): Circa la situazione europea, vedi: A.P. Ferraretti et al., Assisted reproductive technology in Europe, 2009: results generated from European registers by ESHRE, Human Reproduction 28, 9 (2013): ESHRE è la società europea per la riproduzione e l embriologia umana (European Society of Human Reproduction and Embryology). 31 A.M. Quaas et al., Egg banking in the United States: current status of commercially available cryopreserved oocytes, Fertility and Sterility 99, 3 (2013): Vedi, ad esempio: The Switch (USA, 2010); The Kids Are All Right (USA, 2010); Starbuck (Canada, 2012: lo sperma di un donatore ha permesso 533 nascite); Delivery Man (USA, 2013: è la versione americana del film precedente); Vicky Donor (India, 2012). 33 L. Matchan, Who s Your Daddy?, Boston Gobe, September 15, L articolo riporta il caso di un donatore di sperma in cui i nati mediante le sue donazioni sono 70. In un altro caso, i nati da un unico donatore di sperma sono 150: J. Mroz, One Sperm Donor, 150 Offspring, New York Times, September 5, Vedi anche: I. Raes, A. Ravelingien, G. Pennings, The right of the donor to information about children conceived from his or her gametes, Human Reproduction 28, 3 (2013): Circa la ricerca online del donatore, vedi: Donor Sibling Registry, https:// Al momento della redazione di queste pagine, il sito 43

10 conta persone registrate (tra donatori, genitori e nati grazie alla donazione di gameti) e sono nati grazie a donazione sono entrati in contatto con i rispettivi donatori. 35 Practice Committee of American Society for Reproductive Medicine, Practice Committee of Society for Assisted Reproductive Technology, Recommendations for gamete and embryo donation: a committee opinion, Fertility and Sterility 99, 1 (2013): 47-62; S.S. Malchau et al., Perinatal outcomes in 375 children born after oocyte donation: a Danish national cohort study, Fertility and Sterility 99, 6 (2013): ; A.D. Levine, The oversight and practice of oocyte donation in the United States, United Kingdom and Canada, HEC Forum 23, 1 (2011): 15-30; E. Blyth, W. Kramer, J. Schneider, Perspectives, experiences, and choices of parents of children conceived following oocyte donation, Reproductive Biomedicine Online 26, 2 (2013): ; ESHRE Capri Workshop Group, Failures (with some successes) of assisted reproduction and gamete donation programs, Human Reproduction Update 19, 4 (2013): I.G. Cohen, E.Y. Adashi, Made-to-order embryos for sale a brave new world?, New England Journal of Medicine 368, 26 (2013): ; J. Berkman, The Morality of Adopting Frozen Embryos in Light of Donum Vitae, Studia Moralia 40, 1 (2002): A.D. Levine, Self-regulation, compensation, and the ethical recruitment of oocyte donors, Hastings Center Report 40, 2 (2010): Vedi anche: H.B. Alberta, R.M. Berry, A.D. Levine, Compliance with donor age recommendations in oocyte donor recruitment advertisements in the USA, Reproductive Biomedicine Online 26, 4 (2013): V. Patel, Sex Determination and Sex Pre-selection Tests in India, Asian Bioethics Review 2, 1 (2011): Vedi: Congregazione per la Dottrina della Fede, Istruzione su il rispetto della vita umana nascente e la dignità della procreazione. Risposte ad alcune questioni di attualità (Bologna: Edizioni Dehoniane Bologna, 1987); Congregazione per la Dottrina della Fede, Istruzione Dignitas Personae su alcune questioni di bioetica, congregations/cfaith/documents/rc_con_cfaith_doc_ _dignitaspersonae_it.html. Vedi anche: K.L. Cox, Toward a Theology of Infertility and the Role of Donum Vitae, Horizons 40, 1 (2013): 28-52; K. Demmer, Ethical Aspects of Reproductive Medicine, in Andrology: Male Reproductive Health and Dysfunction, ed. E. Nieschlag, H.M. Behre, S. Nieschlag (Berlin: Springer, 2010), ; A.H. Kalbian, Christian Attitudes to Reproductive Technologies, in Faith in America: Changes, Challenges, New Directions, ed. C.H. Lippy (Westport, Conn.: Praeger, 2006), ; C. Traina et al., Compatible Contradictions: Religion and the Naturalization of Assisted Reproduction, in Altering Nature: Vol. 2. Religion, Biotechnology, and Public Policy, ed. B.A. Lustig, B.A. Brody, G.P. McKenny, (New York: Springer, 2008); R. Tamanti, La fecondazione assistita come aiuto dell atto coniugale: Riflessioni a partire dalla Dignitas personae, Asprenas 57, 4 (2010): I.G. Cohen, Prohibiting anonymous sperm donation and the child welfare error, Hastings Center Report 41, 5 (2011): 13-14; M. Szejer, L héritage encombrant 44

11 des donneurs anonymes, Études 413, 6 (2010): Ad esempio, vedi: S. Leone, La questione dell ootide: evidenze scientifiche e valutazioni bioetiche, Rivista di Teologia Morale 38, 1 (2006): M. Tachibana, M. Sparman, S. Mitalipov, Chromosome transfer in mature oocytes, Nature Protocols 5, 6 (2010): M. Tachibana et al., Human embryonic stem cells derived by somatic cell nuclear transfer, Cell 153, 6 (2013): Vedi anche: A. Trounson et al., A new route to human embryonic stem cells, Nature Medicine 19, 7 (2013): ; J. Ramalho-Santos, Human procreation in unchartered territory: new twists in ethical discussions, Human Reproduction 26, 6 (2011): L. Craven et al., Pronuclear transfer in human embryos to prevent transmission of mitochondrial DNA disease, Nature 465, 7294 (2010): R.G. Gosden, Programmes and prospects for ovotechnology, Reproductive Biomedicine Online (2013), pubblicato online il 20 maggio Il video riguarda una coppia negli Stati Uniti e una madre surrogata in una periferia povera in India: P.N. Hour, Made in India Examines International Journey Through Surrogacy Process, Vedi anche: M. Unnithan, Infertility and Assisted Reproductive Technologies Ethics, Medicalisation and Agency, Asian Bioethics Review 2, 1 (2011): 3-18; K. Aramesh, Iran s experience with surrogate motherhood: an Islamic view and ethical concerns, Journal of Medical Ethics 35, 5 (2009): H.K. Jorgensen, Paternalism, surrogacy, and exploitation, Kennedy Institute of Ethics Journal 10, 1 (2000): L. Sowle Cahill, The ethics of surrogate motherhood: biology, freedom, and moral obligation, Law, Medicine & Health Care 16, 1-2 (1988): Ad esempio: R.P. Orfeneo, Economic and Reproductive Justice in the Context of Women in the Informal Economy, Asian Bioethics Review 2, 1 (2011): M.A. Ryan, Ethics and economics of assisted reproduction: the cost of longing (Washington, D.C.: Georgetown University Press, 2001); L. Sowle Cahill, Theological bioethics: participation, justice, and change, Moral traditions series (Washington, D.C.: Georgetown University Press, 2005), ; L. Sowle Cahill, Sex, Gender, and Christian Ethics, New studies in Christian ethics (Cambridge, UK: Cambridge University Press, 1996), Vedi: 52 Glow, l app gratuita per iphone creata da Max Levchin, cofondatore di PayPal, per fare fronte alla sua infertilità di coppia, mira a facilitare il riconoscimento dei periodi fertili. Essa è un esempio di come le nuove tecnologie possano essere al servizio di un approccio procreativo verde. M. Levchin, Glow, https:// 53 C. Casalone, Fecondazione assistita: l etica tra domanda e offerta, Aggiornamenti Sociali 54, 2 (2003): C. Richie, Applying Catholic Responsibility to In Vitro Fertilization: Obligations to the Spouse, the Body, and the Common Good, Christian Bioethics 18, 3 (2012):

www.analisicimatti.it

www.analisicimatti.it Il Laboratorio Cimatti da sempre attento alla innovazione tecnologica e allo sviluppo di Eccellenze nella diagnostica prenatale è partner di Bioscience Genomics, uno spin off accademico partecipato dall

Dettagli

LA LEGGE 1514 E LE SCELTE RIPRODUTTIVE DELLE COPPIE DI PORTATORI FC, DEI SOGGETTI MASCHI E FEMMINE AFFETTI DA FC.

LA LEGGE 1514 E LE SCELTE RIPRODUTTIVE DELLE COPPIE DI PORTATORI FC, DEI SOGGETTI MASCHI E FEMMINE AFFETTI DA FC. LA LEGGE 1514 E LE SCELTE RIPRODUTTIVE DELLE COPPIE DI PORTATORI FC, DEI SOGGETTI MASCHI E FEMMINE AFFETTI DA FC. Per necessità l esposizione è schematica. Si rimanda alla consultazione del genetista il

Dettagli

Tecniche avanzate di PMA

Tecniche avanzate di PMA Procreazione medicalmente assistita e legge 40/04 Tecniche avanzate di PMA FIVET fecondazione in vitro ed embrio-transfer ICSI intra-citoplasmatic sperm injection GIFT gamete intra-fallopian transfer ZIFT

Dettagli

Diagnosi delle aneuploidie

Diagnosi delle aneuploidie Diagnosi delle aneuploidie DIAGNOSI PRENATALE NON INVASIVA: UNA RIVOLUZIONE La diagnosi prenatale delle malattie monogeniche e delle aneuploidie Bologna, è attualmente 6 Giugno eseguita2014 nel I-II trimestre

Dettagli

CONSENSO INFORMATO PER LE TECNICHE DI PROCREAZIONE MEDICO- ASSISTITA. La sottoscritta. documento. e il sottoscritto. documento

CONSENSO INFORMATO PER LE TECNICHE DI PROCREAZIONE MEDICO- ASSISTITA. La sottoscritta. documento. e il sottoscritto. documento CONSENSO INFORMATO PER LE TECNICHE DI PROCREAZIONE MEDICO- ASSISTITA La sottoscritta e il sottoscritto acconsentono liberamente di sottoporsi al trattamento di procreazione medico-assistita FIVET (Fertilizzazione

Dettagli

Glossario essenziale a cura di Salvino Leone

Glossario essenziale a cura di Salvino Leone Glossario essenziale a cura di Salvino Leone I molti termini tecnici usati dagli addetti ai lavori in materia di procreazione assistita non sono usuali. Ne proponiamo un elenco che pur non essendo completo

Dettagli

Dr.ssa Gabriella Silvestri Istituto di Neurologia, UCSC, Fondazione Policlinico A. Gemelli Roma Dr.ssa Marcella Masciullo IRCSS Santa Lucia, Roma

Dr.ssa Gabriella Silvestri Istituto di Neurologia, UCSC, Fondazione Policlinico A. Gemelli Roma Dr.ssa Marcella Masciullo IRCSS Santa Lucia, Roma Ereditarietà delle PSE e counselling genetico Dr.ssa Gabriella Silvestri Istituto di Neurologia, UCSC, Fondazione Policlinico A. Gemelli Roma Dr.ssa Marcella Masciullo IRCSS Santa Lucia, Roma Paraparesi

Dettagli

Dr. med. Lucio Bronz FMH Ostretricia e medicina feto-materno Piazza Indipendenza 4 6500 Bellinzona www.drbronz.ch TEST PRENATALI

Dr. med. Lucio Bronz FMH Ostretricia e medicina feto-materno Piazza Indipendenza 4 6500 Bellinzona www.drbronz.ch TEST PRENATALI Dr. med. Lucio Bronz FMH Ostretricia e medicina feto-materno Piazza Indipendenza 4 6500 Bellinzona www.drbronz.ch TEST PRENATALI Introduzione Cromosoma Cellula Nucleo Ormai a tutti è noto il ruolo del

Dettagli

RISULTATI DEI TRATTAMENTI PMA. 1985-2012 S.I.S.Me.R - Bologna e Centri Satellite

RISULTATI DEI TRATTAMENTI PMA. 1985-2012 S.I.S.Me.R - Bologna e Centri Satellite 4 RISULTATI DEI TRATTAMENTI PMA 1985-2012 S.I.S.Me.R - Bologna e Centri Satellite 1 2 Premessa In questo fascicolo sono presentati i risultati della attività di PMA svolta dal 1985 al 2012 in Italia dalla

Dettagli

DIAGNOSI PRENATALE GUIDA INFORMATIVA DNA, GENI E CROMOSOMI

DIAGNOSI PRENATALE GUIDA INFORMATIVA DNA, GENI E CROMOSOMI DIAGNOSI PRENATALE GUIDA INFORMATIVA DNA, GENI E CROMOSOMI Ogni individuo possiede un proprio patrimonio genetico che lo rende unico e diverso da tutti gli altri. Il patrimonio genetico è costituito da

Dettagli

Dalla diagnosi prenatale alla diagnosi preconcezionale:stato dell arte e prospettive per la prevenzione delle malattie a trasmissione genetica

Dalla diagnosi prenatale alla diagnosi preconcezionale:stato dell arte e prospettive per la prevenzione delle malattie a trasmissione genetica 25-26-27 Marzo 2011 IV Incontro-Convegno Dalla diagnosi prenatale alla diagnosi preconcezionale:stato dell arte e prospettive per la prevenzione delle malattie a trasmissione genetica L. Ghisoni Presupposti

Dettagli

PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA PMA

PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA PMA PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA PMA ASSOCIAZIONE ITALIANA PER L EDUCAZIONE DEMOGRAFICA SEZIONE DI ROMA NUMERI E CAUSE La fertilità della specie umana è bassa. Infatti, ad ogni ciclo mestruale, una

Dettagli

DIAGNOSI PRENATALE DEI DIFETTI CONGENITI

DIAGNOSI PRENATALE DEI DIFETTI CONGENITI DIAGNOSI PRENATALE DEI DIFETTI CONGENITI DIFETTI CONGENITI Le anomalie congenite sono condizioni che si instaurano tra il momento del concepimento e la nascita. LA DIAGNOSI PRENATALE insieme di tecniche

Dettagli

ITALIA NUOVE NORME SULLA PROCREAZIONE ASSISTITA: VIETATA LA FECONDAZIONE ETEROLOGA DI 2003

ITALIA NUOVE NORME SULLA PROCREAZIONE ASSISTITA: VIETATA LA FECONDAZIONE ETEROLOGA DI 2003 727 NUOVE NORME SULLA PROCREAZIONE ASSISTITA: VIETATA LA FECONDAZIONE ETEROLOGA DI 2003 (Progetto di legge, definitivamente approvato il 10.02.2004 num. 47). Nella seduta del 10 febbraio la Camera dei

Dettagli

SCEGLIETE DI AFFRONTARE CON FIDUCIA IL VOSTRO PERCORSO.

SCEGLIETE DI AFFRONTARE CON FIDUCIA IL VOSTRO PERCORSO. SCEGLIETE DI AFFRONTARE CON FIDUCIA IL VOSTRO PERCORSO. Il Test innovativo per la valutazione precoce dello sviluppo dell embrione. Merck Serono You. Us. We re the parents of fertility. Il vostro viaggio

Dettagli

L INSEMINAZIONE E LA FECONDAZIONE ARTIFICIALI: SONO ACCETTABILI MORALMENTE?

L INSEMINAZIONE E LA FECONDAZIONE ARTIFICIALI: SONO ACCETTABILI MORALMENTE? L INSEMINAZIONE E LA FECONDAZIONE ARTIFICIALI: SONO ACCETTABILI MORALMENTE? Quando si ha l inseminazione e la fecondazione artificiali omologhe? Quando lo spermatozoo e l ovulo provengono dalla stessa

Dettagli

PraenaTest. Esame non invasivo delle trisomie nel feto. Qualità dall Europa ORA NUOVO. Brochure informativa per gestanti

PraenaTest. Esame non invasivo delle trisomie nel feto. Qualità dall Europa ORA NUOVO. Brochure informativa per gestanti ORA NUOVO PraenaTest express Esito in 1 settimana PraenaTest Qualità dall Europa Esame non invasivo delle trisomie nel feto Brochure informativa per gestanti Care gestanti, Tutti i futuri genitori si chiedono

Dettagli

0-270... e oltre Un percorso che ora possiamo affrontare insieme.

0-270... e oltre Un percorso che ora possiamo affrontare insieme. PMA - Diagnosi Prenatale - Crioconservazione del sangue cordonale, in un unico servizio a voi dedicato. 0-270... e oltre Un percorso che ora possiamo affrontare insieme. NASCE 0-270... e oltre Il primo

Dettagli

TECNICHE DI II - III LIVELLO. Fecondazione in Vitro e Trasferimento dell embrione (FIVET)

TECNICHE DI II - III LIVELLO. Fecondazione in Vitro e Trasferimento dell embrione (FIVET) TECNICHE DI II - III LIVELLO Fecondazione in Vitro e Trasferimento dell embrione (FIVET) È una tecnica di PMA in cui i gameti (ovocita per la donna e spermatozoo per l uomo) si incontrano all esterno del

Dettagli

NPTT- NON-INVASIVE PRENATAL TESTING

NPTT- NON-INVASIVE PRENATAL TESTING Dr.ssa Chiara Boschetto NPTT- NON-INVASIVE PRENATAL TESTING Il TEST PRENATALE NON INVASIVO è un test molecolare nato con l obiettivo di determinare l assetto cromosomico del feto da materiale fetale presente

Dettagli

Saviour sibling : definizione

Saviour sibling : definizione La questione del saviour sibling Dino Moltisanti dino.moltisanti@gmail.com Saviour sibling : definizione Con questa espressione (bebé medicamento in spagnolo, fratello salvatore in italiano) si indica,

Dettagli

La fecondazione artificiale sul piano biologico e medico

La fecondazione artificiale sul piano biologico e medico La fecondazione artificiale sul piano biologico e medico FERTILITA UMANA CAPACITA FISIOLOGICA DI UNA COPPIA, FORMATA DA UN UOMO E DA UNA DONNA, DI CONCEPIRE IN QUESTA FUNZIONE NON SONO COINVOLTI SOLO GLI

Dettagli

INDICE. Prefazione... v Introduzione... 1. Parte prima BIOETICA GENERALE

INDICE. Prefazione... v Introduzione... 1. Parte prima BIOETICA GENERALE Prefazione...................................... v Introduzione..................................... 1 Parte prima BIOETICA GENERALE Capitolo I CHE COSA È LA BIOETICA 1. Definizione di bioetica e suo statuto

Dettagli

normativa ed organizzazione

normativa ed organizzazione L ambulatorio di I e II livello: normativa ed organizzazione C. Tabanelli, A.P. Ferraretti Reproductive Medicine Unit - Via Mazzini, 12-40138 Bologna sismer@sismer.it I Centri di PMA in Italia Ripartizione

Dettagli

Il ruolo del LABORATORIO

Il ruolo del LABORATORIO Il ruolo del LABORATORIO di Biologia della Riproduzione Alessandra Fusconi Infertilità: passato, presente, futuro Ascona 23 ottobre 2015 L Andrologo Il Lab e la DIAGNOSI La fertilità maschile tradizionalmente

Dettagli

Corso di sterilità: approccio aggiornato alla gestione della. Gli aspetti legislativi

Corso di sterilità: approccio aggiornato alla gestione della. Gli aspetti legislativi Corso di sterilità: approccio aggiornato alla gestione della diagnosi e terapia dell infertilità. Gli aspetti legislativi E. Feliciani; A.P. Ferraretti; L. Gianaroli S.I.S.Me.R. Bologna Modena, 25 Marzo

Dettagli

Diagnosi prenatale invasiva: presente e futuro

Diagnosi prenatale invasiva: presente e futuro Diagnosi prenatale invasiva: presente e futuro Gianluigi Pilu GynePro Medical Group Bologna, Italy www.gynepro.it Sintesi Frequenza delle anomalie cromosomiche I rischi delle diagnosi invasive Diagnosi

Dettagli

PRATO 23 settembre 2005 DIAGNOSI E TERAPIA PRENATALE. Prof. Maurizio Pietro Faggioni

PRATO 23 settembre 2005 DIAGNOSI E TERAPIA PRENATALE. Prof. Maurizio Pietro Faggioni PRATO 23 settembre 2005 DIAGNOSI E TERAPIA PRENATALE Prof. Maurizio Pietro Faggioni La diagnosi prenatale è un atto medico che coinvolge la responsabilità del medico verso due pazienti: la madre e il nascituro.

Dettagli

Il G-test aumenta il numero di malattie cromosomiche identificate con un semplice prelievo di sangue materno

Il G-test aumenta il numero di malattie cromosomiche identificate con un semplice prelievo di sangue materno Il G-test aumenta il numero di malattie cromosomiche identificate con un semplice prelievo di sangue materno Roma, 28 gennaio 2016 Cresce in fretta il G-test, il test di screening non invasivo, effettuato

Dettagli

LA FECONDAZIONE ARTIFICIALE

LA FECONDAZIONE ARTIFICIALE LA FECONDAZIONE ARTIFICIALE Bioeticista, Presidente Movimento PER Politica Etica Responsabilità, Vice Presidente della Commissione Cultura della Regione Lazio, Presidente WWALF World Women s Alliance for

Dettagli

INSEMINAZIONE ARTIFICIALE OMOLOGA (CON IL SEME DEL PARTNER) CONSENSO INFORMATO SOCIETÀ SPAGNOLA DI FERTILITÀ

INSEMINAZIONE ARTIFICIALE OMOLOGA (CON IL SEME DEL PARTNER) CONSENSO INFORMATO SOCIETÀ SPAGNOLA DI FERTILITÀ INSEMINAZIONE ARTIFICIALE OMOLOGA (CON IL SEME DEL PARTNER) CONSENSO INFORMATO SOCIETÀ SPAGNOLA DI FERTILITÀ Sig.ra... maggiorenne, Documento d'identità/passaporto num..., stato civile..., e Sr/ Sig.ra...

Dettagli

Attività e risultati - Tecniche di II e III livello

Attività e risultati - Tecniche di II e III livello Attività e risultati - Tecniche di II e III livello SSD Procreazione Medicalmente Assistita - IRCCS Burlo Garofalo Via Dell'Istria, / - Trieste - Trieste Codice Centro: Periodo di inserimento: Livello

Dettagli

La procreazione artificiale

La procreazione artificiale La procreazione artificiale Introduzione Extracorporea Intracorporea Omologa Eterologa Fecondazione intracorporea Inseminazione artificiale, GIFT, LTOT Fecondazione intracorporea Inseminazione artificiale,

Dettagli

Procreazione umana Aiuto all infertilità Fecondazione assistita. Ramón Lucas Lucas, L.C. lucas@unigre.it www.ramonlucas.org

Procreazione umana Aiuto all infertilità Fecondazione assistita. Ramón Lucas Lucas, L.C. lucas@unigre.it www.ramonlucas.org Procreazione umana Aiuto all infertilità Fecondazione assistita Ramón Lucas Lucas, L.C. lucas@unigre.it www.ramonlucas.org 1 La procreazione umana P Ovogenesi e spermatogenesi P Fecondazione: fusione dei

Dettagli

Consenso Informato alla Fecondazione in Vitro con Ovociti Scongelati Id /

Consenso Informato alla Fecondazione in Vitro con Ovociti Scongelati Id / Ai sensi della legge del 19 febbraio 2004, n. 40 e della sentenza 151/2009 della Corte Costituzionale del 31/03/2009 Noi sottoscritti: (Donna) nata a il (Uomo) nato a il Dichiariamo di essere coniugati

Dettagli

23-NOV-2015 da pag. 16 foglio 1

23-NOV-2015 da pag. 16 foglio 1 Tiratura: n.d. Diffusione 12/2012: 10.694 Lettori Ed. II 2014: 61.000 Quotidiano - Ed. Roma Dir. Resp.: Gian Marco Chiocci da pag. 16 foglio 1 Tiratura 09/2015: 68.268 Diffusione 09/2015: 48.891 Lettori

Dettagli

LA VITA PRE-NATALE: INIZIO DI UN VIAGGIO. Prefazione (G. Palestro) *

LA VITA PRE-NATALE: INIZIO DI UN VIAGGIO. Prefazione (G. Palestro) * LA VITA PRE-NATALE: INIZIO DI UN VIAGGIO Prefazione (G. Palestro) * In tempi recenti, la dinamica dei complessi rapporti materno-embrio-fetali, nella specie umana, è stata oggetto di numerosi studi scientifici

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA XV LEGISLATURA

SENATO DELLA REPUBBLICA XV LEGISLATURA SENATO DELLA REPUBBLICA XV LEGISLATURA N. 725 DISEGNO DI LEGGE d iniziativa dei senatori RIPAMONTI, PALERMI, SILVESTRI e TIBALDI COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 30 GIUGNO 2006 Modifiche alla legge 19 febbraio

Dettagli

Normativa Progetto di legge Gran Bretagna Sì Sì Danimarca Sì sì Norvegia Sì Sì Svezia Sì sì Italia Sì sì Spagna Sì Sì Portogallo Sì sì Francia Sì Sì

Normativa Progetto di legge Gran Bretagna Sì Sì Danimarca Sì sì Norvegia Sì Sì Svezia Sì sì Italia Sì sì Spagna Sì Sì Portogallo Sì sì Francia Sì Sì Parte specifica Parere del Comitato etico provinciale sull uso di cellule staminali embrionali con particolare riferimento alla diagnosi genetica preimpianto (ingl. preimplantation genetic diagnosis =

Dettagli

Scelta informata relativa alle analisi preimpianto sul primo globulo polare (PB)

Scelta informata relativa alle analisi preimpianto sul primo globulo polare (PB) Scelta informata relativa alle analisi preimpianto sul primo globulo polare (PB) Screening Preimpianto delle alterazioni cromosomiche numeriche mediante array-cgh La sottoscritta (partner femmile).. Data

Dettagli

Scelta informata relativa alle analisi preimpianto sul primo e secondo globulo polare (PB)

Scelta informata relativa alle analisi preimpianto sul primo e secondo globulo polare (PB) Scelta informata relativa alle analisi preimpianto sul primo e secondo globulo polare (PB) Diagnosi Preimpianto delle alterazioni cromosomiche mediante array-cgh La sottoscritta (partner femmiile).. Data

Dettagli

Infertilità e Procreazione Medicalmente Assistita (PMA)

Infertilità e Procreazione Medicalmente Assistita (PMA) Infertilità e Procreazione Medicalmente Assistita (PMA) Indice Definizione Epidemiologia Etiopatogenesi Diagnosi Terapia PMA Presentazione, attività e risultati del Centro per la Diagnosi e la Terapia

Dettagli

il progresso dello spirito umano consiste, o certo ha consistito finora, non nell imparare ma nel disimparare principalmente, nel conoscere sempre

il progresso dello spirito umano consiste, o certo ha consistito finora, non nell imparare ma nel disimparare principalmente, nel conoscere sempre il progresso dello spirito umano consiste, o certo ha consistito finora, non nell imparare ma nel disimparare principalmente, nel conoscere sempre più di non conoscere, nell avvedersi di saper sempre meno,

Dettagli

Chiedi al tuo medico

Chiedi al tuo medico Esame del sangue semplice e sicuro per risultati altamente sensibili Test avanzato e non invasivo per la diagnosi della trisomia fetale e del cromosoma Y Chiedi al tuo medico Le seguenti informazioni hanno

Dettagli

Responsabile - S.C. Ostetricia e Ginecologia.

Responsabile - S.C. Ostetricia e Ginecologia. INFORMAZIONI PERSONALI Nome Meir Yoram Jacob Data di nascita 01/12/1955 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio Dirigente Medico ASL DI BASSANO D. GRAPPA Responsabile

Dettagli

Ricevimento degli ovociti

Ricevimento degli ovociti Ricevimento degli ovociti In che cosa consiste? Consiste nel fecondare in laboratorio gli ovociti provenienti da una donatrice con lo sperma del partner della donna ricevente, per trasferire in seguito

Dettagli

CHE COSA SI INTENDE PER PROCREAZIONE ASSISTITA?

CHE COSA SI INTENDE PER PROCREAZIONE ASSISTITA? CHE COSA SI INTENDE PER PROCREAZIONE ASSISTITA? Oggi la scienza può interferire coi processi riproduttivi, e modificarli in vitro al di fuori delle loro modalità naturali. Preliminarmente dobbiamo allora

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE GAMBALE, NOVELLI, DIVELLA, GIACCO, LUMIA, MANGIACAVALLO, SAONARA

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE GAMBALE, NOVELLI, DIVELLA, GIACCO, LUMIA, MANGIACAVALLO, SAONARA Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati N. 1365 CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI GAMBALE, NOVELLI, DIVELLA, GIACCO, LUMIA, MANGIACAVALLO, SAONARA Norme in materia di tutela

Dettagli

Diagnosi e intervento su embrioni. Ramón Lucas Lucas lucas@unigre.it www.ramonlucas.org

Diagnosi e intervento su embrioni. Ramón Lucas Lucas lucas@unigre.it www.ramonlucas.org 1 Diagnosi e intervento su embrioni Ramón Lucas Lucas lucas@unigre.it www.ramonlucas.org Diagnosi prenatale 2 3 4 DIAGNOSI PRENATALE É l insieme di esami compiuti sull embrione stesso, per accertare se

Dettagli

DIAGNOSI PRENATALE DI MALATTIE RARE: IL FETO COME PAZIENTE

DIAGNOSI PRENATALE DI MALATTIE RARE: IL FETO COME PAZIENTE PROF. GIOVANNI NERI Istituto di Genetica Medica, Università Cattolica del S. Cuore, Roma DIAGNOSI PRENATALE DI MALATTIE RARE: IL FETO COME PAZIENTE La diagnosi prenatale di malattie genetiche rare è pratica

Dettagli

TEST DEL DNA FETALE PRIVO DI RISCHI PER RILEVARE LA SINDROME DI DOWN E LE ANOMALIE CROMOSOMICHE PIÙ COMUNI

TEST DEL DNA FETALE PRIVO DI RISCHI PER RILEVARE LA SINDROME DI DOWN E LE ANOMALIE CROMOSOMICHE PIÙ COMUNI TEST DEL DNA FETALE PRIVO DI RISCHI PER RILEVARE LA SINDROME DI DOWN E LE ANOMALIE CROMOSOMICHE PIÙ COMUNI SICURO: Eseguito su un semplice prelievo di sangue materno COMPLETO: Trisomia 21 (Sindrome di

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA XIV LEGISLATURA

SENATO DELLA REPUBBLICA XIV LEGISLATURA SENATO DELLA REPUBBLICA XIV LEGISLATURA N. 3022 DISEGNO DI LEGGE d iniziativa dei senatori TOMASSINI e BIANCONI COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 6 LUGLIO 2004 Integrazioni alla legge 19 febbraio 2004, n.

Dettagli

CONSENSO INFORMATO. Il sottoscritto: Sig.ra. nato a il residente in via tel C.F. PREMESSO CHE

CONSENSO INFORMATO. Il sottoscritto: Sig.ra. nato a il residente in via tel C.F. PREMESSO CHE Pag. 1/7 DICHIARAZIONE DI RELATIVO ALLA DONAZIONE VOLONTARIA DI SEME FINALIZZATO A TRATTAMENTO DI Il sottoscritto: Sig.ra. nato a il residente in via tel C.F. PREMESSO CHE Nel rispetto dei principi e delle

Dettagli

OSPEDALE EVANGELICO INTERNAZIONALE SCREENING ECOGRAFICO DELLE ANOMALIE CROMOSOMICHE DEL PRIMO TRIMESTRE DI GRAVIDANZA

OSPEDALE EVANGELICO INTERNAZIONALE SCREENING ECOGRAFICO DELLE ANOMALIE CROMOSOMICHE DEL PRIMO TRIMESTRE DI GRAVIDANZA OSPEDALE EVANGELICO INTERNAZIONALE ENTE ECCLESIASTICO CIVILMENTE RICONOSCIUTO 16122 GENOVA Corso Solferino, 1A Tel 010/55221 Sede Legale: Salita Sup. S. Rocchino, 31/A STRUTTURA COMPLESSA DI OSTETRICIA

Dettagli

DIVENTARE GENITORI OGGI

DIVENTARE GENITORI OGGI In collaborazione con DIVENTARE GENITORI OGGI Indagine sulla fertilità/infertilità in Italia Sintesi della ricerca Roma, 1 ottobre 2014 La genitorialità come dimensione individuale L esperienza della genitorialità

Dettagli

Maria Gabriella Bafaro. Carta dei Servizi

Maria Gabriella Bafaro. Carta dei Servizi Maria Gabriella Bafaro Carta dei Servizi Due parole sulla Fertilità Come descritto brevemente da Wikipedia, Fertilità è in generale la capacità di riproduzione degli organismi viventi. Se intesa come misura,

Dettagli

Infertilità e fattore età

Infertilità e fattore età Infertilità e fattore età F. Iannotti, GB. La Sala Struttura Complessa di Ostetricia Ginecologia Arcispedale S. Maria Nuova Azienda Ospedaliera di Reggio Emilia La fertilità, definita come capacità di

Dettagli

DAI TEST GENETICI AL RISCHIO DI MALATTIA

DAI TEST GENETICI AL RISCHIO DI MALATTIA DAI TEST GENETICI AL RISCHIO DI MALATTIA Conosciamo il nostro Genoma Varese, 20 aprile 2013 Elisabetta Lenzini LE TAPPE DELLA 1953 Watson and Crick Struttura del DNA 1956 Tijo e Levan Cariotipo 46 cr 1959

Dettagli

Indagine sulla fertilità/infertilità in Italia

Indagine sulla fertilità/infertilità in Italia In collaborazione con DIVENTARE GENITORI OGGI: IL PUNTO DI VISTA DELLE COPPIE IN PMA Indagine sulla fertilità/infertilità in Italia SINTESI DEI RISULTATI Roma, 18 maggio 2016 A otto anni di distanza dalla

Dettagli

Via P.P. Vasta, 2 90144, Palermo, Italia. 091.309380 3939504951 giuseppevalenti@gruppogenesi.com www.gruppogenesi.com

Via P.P. Vasta, 2 90144, Palermo, Italia. 091.309380 3939504951 giuseppevalenti@gruppogenesi.com www.gruppogenesi.com INFORMAZIONI PERSONALI Giuseppe Valenti Via P.P. Vasta, 2 90144, Palermo, Italia. 091.309380 3939504951 giuseppevalenti@gruppogenesi.com www.gruppogenesi.com Sesso maschile Data di nascita 15/06/1955 Nazionalità

Dettagli

Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali

Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali Programma di ricerca sulle cause patologiche, psicologiche, ambientali e sociali dei fenomeni della sterilità e della infertilità Legge 19 febbraio

Dettagli

La consulenza alla paziente che richiede l analisi del DNA fetale

La consulenza alla paziente che richiede l analisi del DNA fetale La consulenza alla paziente che richiede l analisi del DNA fetale Bertinoro, 19 Ottobre 2013 Eva Pompilii eva_pompilii@yahoo.it Limiti attuali del Non invasive Prenatal Testing/ Non Invasive Prenatal

Dettagli

Ragazzi siamo facoltativi!?

Ragazzi siamo facoltativi!? Siena Ragazzi siamo facoltativi!? Corso di sopravvivenza nel mare della procreazione assistita e dintorni A cura di Carlo Bellieni Clicca qui per iniziare!!! Il DNA di una persona esiste prima della sua

Dettagli

Procreazione medicalmente assistita (PMA)

Procreazione medicalmente assistita (PMA) Procreazione medicalmente assistita (PMA) Fecondazione artificiale OMOLOGA: gameti della coppia richiedente ETEROLOGA: donazione di uno o ambedue i gameti o dell embrione Fecondazione artificiale Intracorporea:

Dettagli

Medicina della Riproduzione

Medicina della Riproduzione Pagina 1 di 6 Dichiarazione di consenso informato per Procreazione Medicalmente Assistita ai sensi legge 19 febbraio 2004, n 40 ai sensi del Decreto Ministeriale n 336 16 dicembre 2004 Ministeri Salute

Dettagli

GRAVIDANZA GEMELLARE OGGI: dallo screening alla gestione dell alto rischio. 23 Settembre 2014

GRAVIDANZA GEMELLARE OGGI: dallo screening alla gestione dell alto rischio. 23 Settembre 2014 GRAVIDANZA GEMELLARE OGGI: dallo screening alla gestione dell alto rischio 23 Settembre 2014 EPIDEMIOLOGIA E FATTORI DI RISCHIO DELLA GRAVIDANZA MULTIPLA Bruno Ferrari Prima del 1980: l incidenza della

Dettagli

Diagnosi genetica preimpianto- nuovo metodo di screening di 24 cromosomi tramite il metodo Array CGH...2

Diagnosi genetica preimpianto- nuovo metodo di screening di 24 cromosomi tramite il metodo Array CGH...2 Agosto 2012 contenuto 8 Diagnosi genetica preimpianto- nuovo metodo di screening di 24 cromosomi tramite il metodo Array CGH...2 Mantenimento di fertilitá-nuove possibilitá presso il GENNET...3 Isteroscopia

Dettagli

Fecondazione eterologa: risposta facile al desiderio di un figlio?

Fecondazione eterologa: risposta facile al desiderio di un figlio? SALUTE 09.09.2014 Fecondazione eterologa: risposta facile al desiderio di un figlio? La fecondazione assistita non cura, anzi, comporta rischi che spesso non conosciamo spesso inconsapevoli. Fecondazione

Dettagli

Il valore dell analisi prenatale non invasiva (non-invasive prenatal testing, NIPT). Un supplemento per il flipbook del consulente genetico

Il valore dell analisi prenatale non invasiva (non-invasive prenatal testing, NIPT). Un supplemento per il flipbook del consulente genetico Il valore dell analisi prenatale non invasiva (non-invasive prenatal testing, NIPT). Un supplemento per il flipbook del consulente genetico Le NIPT utilizzano DNA libero. Campione di sangue materno DNA

Dettagli

Lettori: 2.540.000 Diffusione: 477.910. Dir. Resp.: Ferruccio de Bortoli. 09-GEN-2015 da pag. 25

Lettori: 2.540.000 Diffusione: 477.910. Dir. Resp.: Ferruccio de Bortoli. 09-GEN-2015 da pag. 25 Lettori: 2.540.000 Diffusione: 477.910 Dir. Resp.: Ferruccio de Bortoli 09-GEN-2015 da pag. 25 Lettori: 1.971.000 Diffusione: 291.489 Dir. Resp.: Luigi Vicinanza 15-GEN-2015 da pag. 87 Crisi e sanità.

Dettagli

Sulla Dignitas personae

Sulla Dignitas personae Sulla Dignitas personae Andria, 26-02-10 Necessità di aggiornamento della Donum Vitae-1987 La comparsa di nuove tecnologie biomediche provocano interrogativi sugli embrioni, sulle cellule staminali, sulla

Dettagli

ACCESSO ALLE CURE: STATO DELL ARTE IN ITALIA E CONFRONTO CON ALTRI PAESI EUROPEI

ACCESSO ALLE CURE: STATO DELL ARTE IN ITALIA E CONFRONTO CON ALTRI PAESI EUROPEI ACCESSO ALLE CURE: STATO DELL ARTE IN ITALIA E CONFRONTO CON ALTRI PAESI EUROPEI di Luca Gianaroli, Anna Pia Ferraretti, Maria Cristina Magli, Serena Sgargi Società Italiana Studi di Medicina della Riproduzione

Dettagli

Stato, Chiese e pluralismo confessionale. Laura Scopel (dottore in giurisprudenza)

Stato, Chiese e pluralismo confessionale. Laura Scopel (dottore in giurisprudenza) Laura Scopel (dottore in giurisprudenza) La procreazione artificiale nei recenti documenti della Chiesa Cattolica * SOMMARIO: 1. Introduzione 2. I criteri etici dell Istruzione Donum Vitae 3. Le risposte

Dettagli

CORSO INTEGRATO DI GENETICA AA 2011/12. Prof Alberto Turco. Giovedi 27.10.11 Lezioni 21 e 22 DIAGNOSI PRENATALE DIAGNOSI PREIMPIANTO

CORSO INTEGRATO DI GENETICA AA 2011/12. Prof Alberto Turco. Giovedi 27.10.11 Lezioni 21 e 22 DIAGNOSI PRENATALE DIAGNOSI PREIMPIANTO CORSO INTEGRATO DI GENETICA AA 2011/12 Prof Alberto Turco Giovedi 27.10.11 Lezioni 21 e 22 DIAGNOSI PRENATALE DIAGNOSI PREIMPIANTO Definizione DPN Peculiarità - Non è richiesta dall interessato - Non correlazione

Dettagli

GUIDA PER COPPIE DI TALASSEMICI ETEROZIGOTI (A CURA DELLA REGIONE LOMBARDIA) PREFAZIONE

GUIDA PER COPPIE DI TALASSEMICI ETEROZIGOTI (A CURA DELLA REGIONE LOMBARDIA) PREFAZIONE GUIDA PER COPPIE DI TALASSEMICI ETEROZIGOTI (A CURA DELLA REGIONE LOMBARDIA) Le informazioni fornite attraverso queste pagine, sono state tratte da un opuscolo pubblicato e curato dal Gruppo di Lavoro

Dettagli

Attività e risultati - Tecniche di II e III livello

Attività e risultati - Tecniche di II e III livello Attività e risultati - Tecniche di II e III livello Dipartimento di PMA - U.O. Ostetricia e Ginecologia - A.O. di Desenzano del Garda - P.O. di ManerbioVia Marconi, 7 - Manerb Codice Centro: 321 Data inserimento:

Dettagli

Le ripercussioni sull essere umano concepito dalle tecniche di fecondazione artificiale

Le ripercussioni sull essere umano concepito dalle tecniche di fecondazione artificiale La Chiesa e la fecondazione artificiale Elio Sgreccia La gravità e molteplicità delle implicazioni etiche della fecondazione artificiale nell uomo La trattazione del presente argomento solitamente è affrontata

Dettagli

CONSENSO INFORMATO. Ai sensi della Legge 19 febbraio 2004 n.40 e successive modificazioni. il a ( ) residente a in via tel CF

CONSENSO INFORMATO. Ai sensi della Legge 19 febbraio 2004 n.40 e successive modificazioni. il a ( ) residente a in via tel CF Pag. 1/6 Noi sottoscritti: DICHIARAZIONE DI PER LA TECNICA FIVET-ICSI (FECONDAZIONE IN VITRO E TRASFERIMENTO DELL'EMBRIONE) TECNICA DI PROCREAZIONE ASSISTITA DI II LIVELLO Ai sensi della Legge 19 febbraio

Dettagli

Cosa è la Maturazione in Vitro degli Ovociti (in inglese: IVM = In Vitro Maturation) A ogni ciclo mestruale fisiologico nelle ovaie, da un pool di piccoli follicoli (formazioni presenti nelle ovaie in

Dettagli

Alberto Viale I CROMOSOMI

Alberto Viale I CROMOSOMI Alberto Viale I CROMOSOMI DA MENDEL ALLA GENETICA AL DNA ALLE MUTAZIONI I cromosomi sono dei particolari bastoncelli colorati situati nel nucleo delle cellule. Sono presenti nelle cellule di ogni organismo

Dettagli

Il Santo Viaggio AMORE! Illusione o Verità? (XVII incontro) CONOSCERSI PER CAPIRE - CAPIRE PER AMARE. Valore della sessualità umana:

Il Santo Viaggio AMORE! Illusione o Verità? (XVII incontro) CONOSCERSI PER CAPIRE - CAPIRE PER AMARE. Valore della sessualità umana: Il Santo Viaggio AMORE! Illusione o Verità? (XVII incontro) CONOSCERSI PER CAPIRE - CAPIRE PER AMARE Valore della sessualità umana: Perché è così importante vivere l atto sessuale nell unione d amore coniugale

Dettagli

NEWSLETTER. contenuto. I cambiamenti nella legge sulla procreazione assistita nella Repubblica Ceca a partire dal 1.4.2012...2

NEWSLETTER. contenuto. I cambiamenti nella legge sulla procreazione assistita nella Repubblica Ceca a partire dal 1.4.2012...2 Aprile 2012 contenuto I cambiamenti nella legge sulla procreazione assistita nella Repubblica Ceca a partire dal 1..2012...2 Programma fedeltà GENNET...3 Una nuova GENNET clinica a Londra...2 Nuovo listino...3

Dettagli

DIAGNOSI PRENATALE DELLE ANOMALIE CROMOSOMICHE

DIAGNOSI PRENATALE DELLE ANOMALIE CROMOSOMICHE SERVIZIO DI ECOGRAFIA E DIAGNOSI PRENATALE DIAGNOSI PRENATALE DELLE ANOMALIE CROMOSOMICHE 1 CROMOSOMI Cosa sono i cromosomi? I cromosomi si trovano nel nucleo della cellula, sono costituiti da proteine

Dettagli

LE TECNICHE DI PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA

LE TECNICHE DI PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA LE TECNICHE DI PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA Dr. Nunzio Minniti Clinica del Mediterraneo (Ragusa) Centro Genesi (Palermo) Arca Service PMA (Livorno) Le tecniche di PMA Perché? Quali? Per forza? Una

Dettagli

DAVVERO UN ESSERE UMANO SI RICONOSCE DAL NUMERO DELLE SUE CELLULE?

DAVVERO UN ESSERE UMANO SI RICONOSCE DAL NUMERO DELLE SUE CELLULE? DAVVERO UN ESSERE UMANO SI RICONOSCE DAL NUMERO DELLE SUE CELLULE? Beh, io ne ho solo una! DAVVERO IL VALORE DI UN ESSERE UMANO SI GIUDICA DAL LUOGO IN CUI SI TROVA? Beh, io sono...qui...! O qui!!! Davvero

Dettagli

Lions Clubs International

Lions Clubs International Un iniziativa Lions Clubs International Distretto 108 Ya Governatore: Avv. Michele Roperto Anno sociale 2011-2012 Responsabile distrettuale tema di studio nazionale La donazione del sangue del cordone

Dettagli

Dr. med. Lucio Bronz FMH Ostetricia e medicina feto-materna Piazza Indipendenza 4 6500 Bellinzona www.drbronz.ch TEST PRENATALI

Dr. med. Lucio Bronz FMH Ostetricia e medicina feto-materna Piazza Indipendenza 4 6500 Bellinzona www.drbronz.ch TEST PRENATALI Dr. med. Lucio Bronz FMH Ostetricia e medicina feto-materna Piazza Indipendenza 4 6500 Bellinzona www.drbronz.ch TEST PRENATALI Sommario Introduzione Informazioni minime sulla genetica e sulla possibilità

Dettagli

Centro di procreazione assistita Trattamenti per l infertilità di coppia - 18

Centro di procreazione assistita Trattamenti per l infertilità di coppia - 18 Centro di procreazione assistita Trattamenti per l infertilità di coppia - 18 01. IL PROCESSO RIPRODUTTIVO 3 La Riproduzione umana 4 Infertilità di coppia 5 Percorsi terapeutici e opportunità 6 L Inseminazione

Dettagli

DIAGNOSI PRENATALE DELLE ANOMALIE CROMOSOMICHE

DIAGNOSI PRENATALE DELLE ANOMALIE CROMOSOMICHE SERVIZIO DI ECOGRAFIA E DIAGNOSI PRENATALE DIAGNOSI PRENATALE DELLE ANOMALIE CROMOSOMICHE 1 CROMOSOMI Cosa sono i cromosomi? I cromosomi si trovano nel nucleo della cellula, sono costituiti da proteine

Dettagli

CORSO INTEGRATO DI GENETICA E BIOLOGIA MOLECOLARE AA 2015/16. Alberto Turco. Lezioni 43 e 44 Gio 26.11.15 CONSULENZA GENETICA

CORSO INTEGRATO DI GENETICA E BIOLOGIA MOLECOLARE AA 2015/16. Alberto Turco. Lezioni 43 e 44 Gio 26.11.15 CONSULENZA GENETICA CORSO INTEGRATO DI GENETICA E BIOLOGIA MOLECOLARE AA 2015/16 Alberto Turco Lezioni 43 e 44 Gio 26.11.15 CONSULENZA GENETICA Definizione La consulenza genetica è un servizio con il quale i pazienti o i

Dettagli

La fecondazione eterologa Aspetti etici Presa di posizione del Comitato etico provinciale

La fecondazione eterologa Aspetti etici Presa di posizione del Comitato etico provinciale La fecondazione eterologa Aspetti etici Presa di posizione del Comitato etico provinciale L inseminazione artificiale in generale e la forma eterologa in particolare provocano varie questioni etiche, mediche,

Dettagli

CONGELAMENTO DECONGELAMENTO DEGLI OVOCITI SOPRANNUMERARI

CONGELAMENTO DECONGELAMENTO DEGLI OVOCITI SOPRANNUMERARI S.S. di Fisiopatologia della Riproduzione/1 - Responsabile: Prof. Guido Ambrosini S.S. di Fisiopatologia della Riproduzione/2 - Responsabile: Prof. Michele Gangemi SCHEDA INFORMATIVA PER IL CONSENSO AL

Dettagli

CONVEGNO ASEAP Facsimile del Depliant originale (in questa pagina la 4^ e 1^ facciata; nella pagina seguente la 2^ e 3^ facciata)

CONVEGNO ASEAP Facsimile del Depliant originale (in questa pagina la 4^ e 1^ facciata; nella pagina seguente la 2^ e 3^ facciata) CONVEGNO ASEAP Facsimile del Depliant originale (in questa pagina la 4^ e 1^ facciata; nella pagina seguente la 2^ e 3^ facciata) più giù.: quattro pagine di relazione sul Convegno con foto L embrione

Dettagli

NUOVE LINEE DI INDIRIZZO OPERATIVE E DEFINIZIONE DEL REGIME EROGATIVO PER L ATTIVITÀ DI PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA.

NUOVE LINEE DI INDIRIZZO OPERATIVE E DEFINIZIONE DEL REGIME EROGATIVO PER L ATTIVITÀ DI PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA. Delibera 16 luglio 2012, n. 1113 Nuove Linee di indirizzo operative e definizione del regime erogativo per l'attività di procreazione medicalmente assistita ALLEGATO: Parte integrante della deliberazione

Dettagli

INSEMINAZIONE ARTIFICIALE ETEROLOGA (con sperma di donatori) CONSENSO INFORMATO SOCIETÀ SPAGNOLA DI FERTILITÀ

INSEMINAZIONE ARTIFICIALE ETEROLOGA (con sperma di donatori) CONSENSO INFORMATO SOCIETÀ SPAGNOLA DI FERTILITÀ INSEMINAZIONE ARTIFICIALE ETEROLOGA (con sperma di donatori) CONSENSO INFORMATO SOCIETÀ SPAGNOLA DI FERTILITÀ Io sottoscritta...... nata a.il..,. Documento d'identità/passaporto num..., stato civile...

Dettagli

Città nuova n 3/2005. Antonio Maria Baggio

Città nuova n 3/2005. Antonio Maria Baggio Città nuova n 3/2005 Antonio Maria Baggio Per la democrazia e la vita I referendum che vogliono modificare la legge sulla procreazione medicalmente assistita attaccano fondamentali diritti della persona

Dettagli

GENETICA MEDICA. Analisi genetiche per oltre 400 geni testabili vengono inviati a strutture pubbliche esterne, ospedaliere e universitarie.

GENETICA MEDICA. Analisi genetiche per oltre 400 geni testabili vengono inviati a strutture pubbliche esterne, ospedaliere e universitarie. GENETICA MEDICA PRESENTAZIONE DELLA STRUTTURA L ambulatorio di Genetica Medica fa parte del Dipartimento Materno Infantile. Essa collabora ed interagisce strettamente con le Strutture del Dipartimento

Dettagli

Argomentario Pro 13.051. Dokumentation Documentation Documentazione

Argomentario Pro 13.051. Dokumentation Documentation Documentazione Parlamentsdienste Services du Parlement Servizi 13.051 del Parlamento Servetschs dal parlament Argomentario Pro Diagnostica preimpianto. Modifica della Costituzione e della legge sulla medicina della procreazione

Dettagli