UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI DIREZIONE GENERALE PIANO TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI DIREZIONE GENERALE PIANO TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2013-2015"

Transcript

1 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI DIREZIONE GENERALE PIANO TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 1

2 Indice: 1. Introduzione dei dati Modalità di dei dati Programma delle singole azioni Collegamenti con il Piano delle Performance Processo di coinvolgimento degli stakholders Posta elettronica certificata Giornate sulla trasparenza

3 1. Introduzione: Il Piano triennale per la trasparenza e l integrità è stato adottato in ottemperanza al disposto di cui all art. 11 del D.Lgs. 150/2009 e sulla base della Delibera CIVIT n. 105/2010 recante linee guida per la predisposizione del Piano triennale per la trasparenza e della Delibera CIVIT n. 2/2012 recante linee guida per il miglioramento della predisposizione e dell aggiornamento del Programma triennale per la trasparenza e l integrità. L art. 11 del D.Lgs. 150/2009 oltre a prevedere l obbligo per ogni Amministrazione di dotarsi di un programma triennale per la trasparenza, da una definizione della trasparenza intesa come accessibilità totale, anche attraverso lo strumento della sui siti istituzionali, delle informazioni concernenti ogni aspetto dell organizzazione, degli indicatori relativi agli andamenti gestionali e all utilizzo delle risorse per il perseguimento delle funzioni istituzionali, dei risultati dell attività di misurazione e valutazione... Il termine trasparenza assume pertanto, in questo contesto, una connotazione differente rispetto a quella di cui agli articoli 22 e seguenti della legge 7 agosto 1990, n. 241 e successive modifiche. Infatti l accessibilità totale presuppone l accesso, da parte dell intera collettività, a tutte le informazioni pubbliche secondo il paradigma della libertà di informazione dell open government di origine statunitense, allo scopo di favorire forme diffuse di controllo del rispetto dei principi di buon andamento e imparzialità, delineando, quindi, un diverso regime di accessibilità alle informazioni. Corollario di tale impostazione legislativa della disciplina della trasparenza è la tendenziale pubblicità di una serie di dati e notizie concernenti le pubbliche amministrazioni e i suoi agenti, che favorisca un rapporto diretto fra la singola amministrazione e il cittadino. Il principio di trasparenza, così inteso, viene attuato attraverso la sui siti istituzionali di una serie di dati, in parte espressamente individuati dallo stesso decreto legislativo 150/09, in parte da altre normative vigenti ed è finalizzato oltre che a garantire un adeguato livello di trasparenza delle informazioni relative all organizzazione e all operato della pubblica amministrazione, a garantire il perseguimento degli obiettivi di legalità e sviluppo della cultura dell integrità. La di determinate informazioni risulta infatti strumentale alla prevenzione della corruzione nelle pubbliche amministrazioni, essendo il mezzo attraverso il quale prevenire ed eventualmente disvelare situazioni illecite o di conflitto di interessi. Il presente Piano, sotto questo profilo, è strettamente collegato al Piano per la prevenzione della corruzione, del quale fa parte integrante costituendone apposita sezione. Il Piano per la trasparenza è strettamente collegato anche al Piano della performance che rappresenta il profilo dinamico della trasparenza. La pubblicità dei dati relativi ai servizi erogati e all organizzazione si inseriscono infatti in un ottica di continuo miglioramento, legato al ciclo della performance. 3

4 Con delibera del 30/03/2011 il Consiglio di Amministrazione ha già approvato il programma triennale per la trasparenza e l integrità 2011-, costituito dall impegno dell Amministrazione di pubblicare una serie di dati che risultano utili per dare attuazione alla nuova definizione di trasparenza. Tuttavia, con il presente documento si è voluto dare maggiore struttura al Piano, attraverso la predisposizione di un documento che indichi, oltre il programma delle singole azioni, con l individuazione, per ciascuna di esse, dei tempi di realizzazione e delle strutture responsabili, anche le modalità di e di aggiornamento dei dati, il collegamento con il Piano delle performance e le modalità di coinvolgimento degli stakeholders. Il presente Piano, condiviso dai Dirigenti dell Ateneo e dalle altre Strutture coinvolte nella sua attuazione, è stato approvato dal Consiglio di Amministrazione dell Università di Studi di Cagliari nella seduta del e trasmesso al Nucleo di Valutazione dell Ateneo, ai Dirigenti, ai Direttori dei Dipartimenti e dei Centri di Servizio e ai Presidenti dei Consigli di Facoltà. Il Dirigente responsabile del presente Programma triennale è nominato con Decreto Rettorale sottoposto a ratifica del Consiglio di Amministrazione, egli che assume contestualmente il ruolo di Responsabile per la prevenzione della corruzione. 4

5 2. dei dati I dati che nel corso dei prossimi mesi verranno resi pubblici o, se già pubblicati, verranno aggiornati, sono i seguenti: 2.1. Dati di carattere generale: Piano di prevenzione della Corruzione, con relativi aggiornamenti annuali; Piano triennale per la trasparenza e l integrità e relativo stato di attuazione (che diventerà parte integrante del Piano di prevenzione della Corruzione), con relativi aggiornamenti annuali; Piano e Relazione sulla performance, con relativi aggiornamenti annuali; Codice di comportamento principali disposizioni normative relative all organizzazione ed al funzionamento delle Università Dati relativi al personale: curricula dei dirigenti e relative retribuzioni con evidenziazione delle componenti variabili e di risultato; curricula dei titolari di posizioni organizzative; curricula, retribuzioni e compensi ed indennità di coloro che rivestono incarichi di indirizzo politico amministrativo e dei relativi uffici di supporto; curricula dei componenti del Nucleo di Valutazione; tassi di assenza e maggiore presenza del personale, distinti per Direzione; premi collegati alla performance stanziati e premi effettivamente distribuiti, confronto dei dati relativi a dipendenti e dirigenti; dati relativi alla dotazione organica ripartita per tipologia contrattuale, qualifica, caratteristiche; bandi di concorso per il reclutamento, a qualsiasi titolo, di personale presso l Ateneo Dati relativi a incarichi e consulenze: incarichi interni ed esterni conferiti al personale tecnico amministrativo; 5

6 incarichi interni ed esterni conferiti al personale docente; incarichi affidati a soggetti esterni Dati relativi a organizzazione, performance e procedimenti: organigrammi; elenco completo delle caselle di posta istituzionali e delle caselle di PEC; elenco dei procedimenti svolti da ciascuna Direzione, con indicazione dei tempi di conclusione, del responsabile e dell unità organizzativa responsabile per ciascuna fase procedimentale; Carta dei servizi Dati relativi alla gestione economico finanziaria: budget e conto consuntivo in forma sintetica, aggregata e semplificata, in modo da assicurarne la piena accessibilità e comprensibilità. Piano degli indicatori e risultati attesi di Bilancio; costo dei servizi erogati, con evidenziazione del costo imputato al personale; contratti integrativi e relazione tecnico-finanziaria e illustrativa, certificate dagli organi di controllo; elenco delle partecipazioni in società, consorzi ed enti; indicatore di tempestività dei pagamenti; dati relativi a sovvenzioni, contributi, crediti, sussidi e benefici economici erogati dall ateneo; dati relativi al costo complessivo del personale a tempo indeterminato in servizio, articolato per qualifica; dell elenco degli immobili posseduti nonché dei canoni di locazione versati o percepiti; modalità di impiego da parte dell Ateneo dei fondi del Cinque per mille ; entità dei finanziamenti destinati alla Ricerca dell Ateneo e loro provenienza Dati sul pubblic procurement. 6

7 3. Modalità di dei dati: I dati saranno pubblicati sul sito istituzionale nella sezione in evidenza sulla Home Page, denominata Trasparenza, valutazione e merito. La avverrà secondo le modalità le tecniche descritte nelle Linee guida per i siti web della PA, previste dall art. 4 della Direttiva 26 novembre 2009, n. 8 e nel rispetto dei limiti posti dalla legge. Si partirà da una ricognizione dei dati già pubblicati, per verificare i dati mancanti e quelli che necessitano di un aggiornamento. Per i dati mancanti, verranno tempestivamente indicati i tempi di massima di, mentre con riferimento ai dati già pubblicati si procederà, ove necessario, ad un loro aggiornamento. Sarà garantita la tempestività della delle informazioni e dei dati e la trasparenza dei criteri di validità: ogni contenuto informativo sarà corredato dalla storia delle revisioni, conterrà la data di e le caratteristiche di ogni revisione. Ogni contenuto informativo pubblicato sul sito web sarà contestualizzato, con l indicazione del periodo cui le informazioni si riferiscono, della data di aggiornamento, della struttura che ha creato il contenuto informativo e della struttura alla quale il dato si riferisce. Le informazioni superate o non più significative verranno archiviate o eliminate, in linea con quanto indicato nelle delibere CIVIT n. 105/2010 e n. 2/2012. All interno della sezione verranno inoltre inseriti strumenti di notifica degli aggiornamenti ed ogni file verrà pubblicato in formato aperto e utilizzabile. Verrà inoltre garantito uno spazio di feedback per gli utenti. La sezione Trasparenza, valutazione e merito del sito web verrà anche adeguata in modo che i contenuti siano strutturati in coerenza con quanto indicato nelle delibere CiVIT sopra richiamate. A tal fine verrà costituito un apposito gruppo di lavoro a supporto del Dirigente Responsabile per la prevenzione della corruzione e per gli obblighi di trasparenza ed integrità che, una volta terminata la ricognizione dei dati da pubblicare o aggiornare, provvederà alla segnalazione ai responsabili delle strutture interessate e ai referenti del sito web, presenti in tutte le Direzioni e strutture decentrate, affinché provvedano agli adempimenti necessari. 7

8 Semestralmente il Dirigente responsabile per la trasparenza e l integrità provvederà a verificare lo stato di attuazione del programma ed al termine di ogni anno predisporrà una relazione sullo stato di attuazione del Piano, che verrà trasmessa al Nucleo di Valutazione per gli adempimenti di competenza. 4. Programma delle singole azioni: Al fine di dare attuazione al Piano, di seguito vengono individuate le singole azioni programmate per la e, per ciascuna di esse, le modalità e i tempi di attuazione, le strutture competenti, le risorse dedicate, gli strumenti di verifica dell attuazione e il risultato finale. DATI DI CARATTERE GENERALE AZIONE Piano di prevenzione della Corruzione MODALITA DI ATTUAZIONE Predisposizione del piano e sua TEMPI STRUTTURE COMPETENTI RISORSE DEDICATE 100% Responsabile per la trasparenza e per la prevenzione della corruzione STRUMENTI DI VERIFICA 2/3 RISULTATO FINALE Programma triennale per la trasparenza e l integrità Predisposizione del piano e sua 100% Responsabile per la trasparenza e per la prevenzione della corruzione 2 Piano e Relazione sulla performance Predisposizione del piano e sua 100% Direzione Generale/Direzione Personale 2 delle principali disposizioni normative che disciplinano l organizzazione ed il funzionamento delle Università Predisposizione e di una rassegna normativa delle principali norme di riferimento per le università Direzione Generale in collaborazione con le direzioni di riferimento Coinvolgimento degli Stakeholder Coinvolgimento dei degli stakeholder Responsabile per la trasparenza e per la prevenzione della 8

9 sulla materia della trasparenza e dell integrità mediante somministrazion e di sondaggi e, e coinvolgimento in apposite Giornate della Trasparenza corruzione Sessioni di formazione in materia di trasparenza e integrità del codice di comportament o Programmazion e di giornate formative su tematiche correlate alla materia della trasparenza e dell integrità Predisposizione e del codice di comportamento 100% Direzione Personale Direzione Personale DATI RELATIVI AL PERSONALE AZIONE Aggiornamento curricula dei dirigenti e della retribuzione con evidenziazione delle componenti variabili e di risultato Aggiornamento curricula dei titolari di posizioni organizzative MODALITA DI ATTUAZIONE Verifica dei contenuti già pubblicati e loro aggiornamento Verifica dei contenuti già pubblicati e loro aggiornamento TEMPI STRUTTURE COMPETENTI RISORSE DEDICATE Direzione Personale/ Direzione Finanziaria Direzione del Personale STRUMENTI DI VERIFICA RISULTATO FINALE funzioni, curricula, retribuzioni, compensi ed indennità di coloro che rivestono incarichi di indirizzo curricula mancanti e retribuzioni e compensi. Breve indicazione delle rispettive competenze, Direzione Generale (affari generali) 9

10 politico amministrativo e dei relativi uffici di supporto. ove mancante Aggiornamento curricula dei componenti del Nucleo di Valutazione Aggiornamento tassi di assenza e maggiore presenza del personale distinti per direzione dell ammontar e complessivo dei premi stanziati collegati alla performance e di quelli effettivamente distribuiti dei dati a confronto relativi alla premialità dei dirigenti e dei dipendenti dei dati relativi alla dotazione organica ripartita per tipologia contrattuale, qualifica, caratteristiche (età e genere) Aggiornamento e curricula mancanti Aggiornamento dati già pubblicati Raccolta e dei dati grafici con i dati a confronto di tabelle con i dati relativi al personale in servizio 100% 100% Nucleo di valutazione Direzione Personale Direzione Personale/Direzione Finanziaria Direzione Finanziaria Direzione Personale Aggiornamento costante dei bandi di concorso per il reclutamento a qualsiasi titolo, di personale presso l Ateneo dei nuovi bandi e di tutte le comunicazioni relative alle operazioni concorsuali Direzione Personale 10

11 DATI RELATIVI A INCARICHI E CONSULENZE AZIONE incarichi interni ed esterni, retribuiti e non conferiti al personale tecnico amministrativo incarichi interni ed esterni, retribuiti e non conferiti al personale docente incarichi retribuiti e non affidati a soggetti esterni MODALITA DI ATTUAZIONE incarichi e compensi incarichi e compensi nominativo, curriculum, incarico, durata, compenso lordo, soggetto conferente modalità di affidamento dell incarico TEMPI STRUTTURE COMPETENTI RISORSE DEDICATE Direzione Personale Direzione Personale Tutte le Direzioni/ Dipartimenti/Facoltà e Centri di servizio STRUMENTI DI VERIFICA RISULTATO FINALE DATI RELATIVI A ORGANIZZAZIONE, PERFORMANCE E PROCEDIMENTI AZIONE Aggiornamento organigrammi elenco completo delle caselle di posta istituzionali indicando le caselle di PEC dell elenco dei procedimenti svolti da ciascuna Direzione, con MODALITA DI ATTUAZIONE Verifica dei dati già pubblicati e loro aggiornamento Ricognizione delle caselle di posta e loro Ricognizione di dei procedimenti svolti presso ogni Direzione con indicazione TEMPI STRUTTURE COMPETENTI RISORSE DEDICATE 100% Tutte le Direzioni/ Dipartimenti/Facoltà e Centri di servizio 50% 50% 2014 Direzione Reti Tutte le Direzioni STRUMENTI DI VERIFICA RISULTATO FINALE 11

12 indicazione dell unità organizzativa responsabile, dei tempi di conclusione e del responsabile per ogni fase procedimentale Carta dei servizi del termine di conclusione del procedimento e dei responsabili per ciascuna fase. Individuazione dei tempi medi di definizione dei procedimenti e di erogazione dei servizi. Evidenziazione delle Buone Prassi Ricognizione dei servizi erogati dall ateneo e determinazion e degli standard qualitativi e quantitativi 100% Direzione Personale DATI RELATIVI ALLA GESTIONE ECONOMICO FINANZIARIA AZIONE del budget e del conto consuntivo in forma sintetica, aggregata e semplificata, in modo da assicurarne la piena accessibilità e comprensibilità. del Piano degli indicatori e risultati attesi di Bilancio, per ciascun servizio erogato del costo effettivo e del costo imputato MODALITA DI ATTUAZIONE Ricognizione dei servizi e per ciascuno di essi dei costi ripartiti per TEMPI 50% 50% 2014 STRUTTURE COMPETENTI Direzione Finanziaria Direzione Finanziaria RISORSE DEDICATE STRUMENTI DI VERIFICA RISULTATO FINALE 12

13 al personale dell indicatore di tempestività dei pagamenti dei dati relativi a sovvenzioni, contributi, costi effettivi e costi del personale. di grafici sull andamento dei costi nel corso degli anni Già pubblicati 100% Ricognizione delle partecipazioni ed aggiornamento delle schede già pubblicate con indicazione della quota detenuta, della durata, degli eventuali oneri per l ateneo, dei rappresentanti dell ateneo negli organi di governo e di eventuali compensi, dei bilanci degli ultimi tre esercizi Ricognizione de tempi medi di pagamento in relazione ad acquisti di beni, servizi e forniture e dell indicatore di tempestività dei pagamenti Ricognizione dei benefici economici corrisposti 50% 50% 2014 dei contratti integrativi e della relazione tecnicofinanziaria e illustrativa certificate dagli organi di controllo Aggiornamento dell elenco delle partecipazioni in società, consorzi ed enti Direzione (Ufficio sindacali)/ Finanziaria Generale relazioni Direzione Direzione Ricerca e Territorio/Ufficio di Gabinetto del Rettore Direzione Finanziaria/Direzione Acquisti, appalti e contratti Tutte le Direzioni/Dipartimenti /Facoltà /Centri di servizio 13

14 crediti, sussidi e benefici economici erogati dall Ateneo dei dati relativi al costo complessivo del personale a tempo indeterminato in servizio, articolato per qualifica dell elenco degli immobili posseduti nonché dei canoni di locazione versati o percepiti delle modalità di impiego da parte dell Ateneo dei fondi del Cinque per mille delle fonti e dell entità dei finanziamenti destinati alla Ricerca dell Ateneo dall Ateneo a diverso titolo e dei beneficiari, degli importi, del titolo dell attribuzione, dell ufficio responsabile, delle modalità per l individuazione del beneficiario di tabelle con i costi relativi al personale in servizio distinto per qualifica Ricognizione del patrimonio immobiliare dell Ateneo e dell elenco completo degli immobili di proprietà e di quelli in affitto con indicazione dei canoni versati e percepiti Predisposizione e di un documento che renda noto l impiego delle risorse provenienti dall iniziativa Cinque per Mille Predisposizione e di un documento che indichi l ammontare complessivo dei 100% 100% Direzione Personale/ Direzione Finanziaria Direzione Acquisti, appalti e contratti Direzione Finanziaria Direzione Ricerca e Territorio 14

15 finanziamenti destinati alla ricerca dell ateneo con evidenziazione della loro provenienza DATI RELATIVI AL PUBBLIC PROCUREMENT AZIONE dei dati sul pubblic procurement MODALITA DI ATTUAZIONE dei dati come previsto dal Codice dei Contratti pubblici di lavori, servizi e forniture TEMPI STRUTTURE COMPETENTI Direzione acquisti, appalti e contratti RISORSE DEDICATE STRUMENTI DI VERIFICA RISULTATO FINALE *in rosso sono individuate alcune azioni ulteriori non previste dalla legge come obbligatorie 5. Collegamenti con il Piano delle Performance Come già esplicitato indicato in premessa, il Piano per la trasparenza e l integrità è strettamente collegato al Piano della performance. La trasparenza presenta infatti: un profilo statico, che consiste nella di una serie di dati relativi alla pubblica amministrazione per finalità di controllo sociale; e un profilo dinamico che è direttamente correlato alla performance. La pubblicità dei dati inerenti l organizzazione e l erogazione dei servizi al pubblico è infatti strumentale al miglioramento continuo dei servizi pubblici, connaturato al ciclo della performance. La di determinate informazioni, si pensi ad esempio al dato relativo all indicatore della tempestività dei pagamenti è, infatti, un importante spia dell andamento della performance di un pubblica amministrazione e del raggiungimento degli obiettivi prefissati. Il Piano per la trasparenza e l integrità deve pertanto porsi in relazione al ciclo di gestione della performance e deve consentire la piena conoscibilità di ogni componente del Piano e del suo stato di attuazione. 15

16 Il piano della performance è pubblicato sulla sezione Trasparenza, valutazione e merito alla voce Sistema di misurazione e valutazione delle performance del sito istituzionale 6. Processo di coinvolgimento degli stakholders L'Università ha come interlocutori gli studenti e la società. Lo studente, utente privilegiato dell azione dell Università, viene coinvolto in diverse iniziative nel corso delle quali viene chiamato ad esprimere le sue esigenze e i suoi bisogni. Il processo di coinvolgimento inizia già prima della sua immatricolazione con l attività di orientamento e continua lungo tutto il percorso universitario con la possibilità offertagli di esprimere giudizi e suggerimenti sulle attività didattiche e sui servizi dell Ateneo. Già in passato sono state sperimentate forme di coinvolgimento degli studenti e dell intera società attraverso la somministrazione di e sondaggi, si pensi ad esempio al o di valutazione sul bilancio sociale o alle indagini condotte dal Nucleo di Valutazione sulla qualità della didattica e dei servizi dell ateneo. Il coinvolgimento degli studenti, del personale universitario e dell intera società sul Piano triennale sulla trasparenza e l integrità avverrà tramite il sito istituzionale, all interno del quale, nella apposita sezione Trasparenza, valutazione e merito verrà garantito uno spazio di feedback, anche attraverso la creazione di apposite caselle di posta elettronica utilizzabili per segnalazioni e suggerimenti. Sono inoltre in programma delle giornate sulla trasparenza per rendere partecipi tutti i soggetti direttamente o indirettamente coinvolti, delle attività realizzate dall amministrazione per garantire la trasparenza della sua azione e il rispetto dell integrità; anche attraverso la presentazione dei contenuti del Piano e del suo stato di attuazione. 7. Posta elettronica certificata Sono state istituite, al 1 marzo, le seguenti caselle di posta elettronica certificata: 16

17 * * * * in fase di disattivazione Per ciascun indirizzo è nominato un responsabile 8. Giornate sulla trasparenza 17

18 Ai sensi dell articolo 11, comma 6, del d. lg. n. 150 del 2009, l Ateneo ha pianificato per il un appuntamento al fine di presentare il Piano Triennale per la Trasparenza e l Integrità e la Relazione sulla performance. 18

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2014-2016

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2014-2016 PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2014-2016 INDICE 1. Introduzione... pag. 2 1.1 Trasparenza... pag. 2 1.2 Integrità... pag. 2 1.3 Obiettivi... pag. 2 2. Individuazione dei dati da pubblicare...

Dettagli

E D i S U E N T E P E R I L D I R I T T O A L L O S T U D I O U N I V E R S I T A R I O PAV I A PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA E L'INTEGRITA'

E D i S U E N T E P E R I L D I R I T T O A L L O S T U D I O U N I V E R S I T A R I O PAV I A PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA E L'INTEGRITA' PAV I A PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA E L'INTEGRITA' Triennio -2016 Articolo 1 Premessa Il Piano contiene le disposizioni per assicurare la trasparenza e l accessibilità delle informazioni e dei dati detenuti

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ DELLA PROVINCIA DI ANCONA. Anni 2011-2013

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ DELLA PROVINCIA DI ANCONA. Anni 2011-2013 PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ DELLA PROVINCIA DI ANCONA Anni 2011-2013 (approvato con deliberazione di giunta provinciale n. 440 del 22/11/2011) 1 SOMMARIO ART. 1- PRINCIPI 3 ART.

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2011-2013

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2011-2013 PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2011-2013 Adottato con deliberazione del Commissario Straordinario n. 14 in data 09 maggio 2011 1 1. OGGETTO E OBIETTIVI La trasparenza consiste nella

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA TRIENNIO 2013-2015 Approvato dal Consiglio di Amministrazione del 29/01/2013 con delibera n. 9 SOMMARIO Premessa Trasparenza come libertà di informazione

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA Art.1 Oggetto Il programma triennale per la trasparenza e l integrità, in attuazione dell art.11 comma 7 del d.lgs. 150/09 ha come oggetto la definizione

Dettagli

AGENZIA PER LE EROGAZIONI IN AGRICOLTURA PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2011-2013

AGENZIA PER LE EROGAZIONI IN AGRICOLTURA PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2011-2013 AGENZIA PER LE EROGAZIONI IN AGRICOLTURA PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2011-2013 (Articolo 11 del decreto legislativo n. 150/2009) INDICE 1. Introduzione pag. 3 2. Selezione dei

Dettagli

STATO DI PREVISIONE DELLE AZIONI DEL PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA E l INTEGRITA

STATO DI PREVISIONE DELLE AZIONI DEL PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA E l INTEGRITA STATO DI PREVISIONE DELLE AZIONI DEL PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA E l INTEGRITA TABELLA DELLE CATEGORIE DI DATI DA PUBBLICARE N. CATEGORIA DI DATI DESCRIZIONE DELL AZIONE TEMPI DI ATTUAZIONE STRUTTURA

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2012-2014

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2012-2014 COMUNE DI VILLANOVA DEL GHEBBO P R O V I N C I A D I R O V I G O C.F. 82000570299 P.I. 00194640298 - Via Roma, 75 - CAP 45020 - Tel. 0425 669030 / 669337 / 648085 Fax 0425650315 info-comunevillanova@legalmail.it

Dettagli

Programma Triennale per la Trasparenza e l Integrità. - monitoraggio 2011 -

Programma Triennale per la Trasparenza e l Integrità. - monitoraggio 2011 - Titolo del documento: Programma Triennale per la e l Integrità Periodo di riferimento: 30.06.2011 31.12.2011 N revisione: 1 Autore del documento: URP Data ultima versione: 31/12/2011 Programma Triennale

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ 2012-2014 Sommario 1. Premessa... 3 2. Selezione dei dati da pubblicare... 4 3. Descrizione delle modalità di pubblicazione online dei dati... 8 4.

Dettagli

COMUNE DI GONNOSNO Provincia di Oristano PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA

COMUNE DI GONNOSNO Provincia di Oristano PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA COMUNE DI GONNOSNO Provincia di Oristano PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA (Art. 11 c. 2, del ) Indice generale 1. PREMESSA 2. I DATI DA PUBBLICARE SUL SITO ISTITUZIONALE DEL COMUNE

Dettagli

All.A) alla deliberazione della Giunta Esecutiva nr. 134 del 12/12/2011

All.A) alla deliberazione della Giunta Esecutiva nr. 134 del 12/12/2011 All.A) alla deliberazione della Giunta Esecutiva nr. 134 del 12/12/2011 Programma triennale per la legalità e la trasparenza (2011-2013) (redatto ai sensi dell art. 11, comma 2, D. lgs. n. 150/2009 sulla

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ 2011 2013 1 SOMMARIO DEFINIZIONE DEGLI OBIETTIVI... 4 1. SELEZIONE DEI DATI DA PUBBLICARE... 5 2. MODALITÀ DI PUBBLICAZIONE DEI DATI... 11 3. INIZIATIVE

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA (Ai sensi dell art. 11 del D.Lgs n. 150 del 27.10.2009)

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA (Ai sensi dell art. 11 del D.Lgs n. 150 del 27.10.2009) COMUNE DI PONTOGLIO Provincia di Brescia PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA (Ai sensi dell art. 11 del D.Lgs n. 150 del 27.10.2009) 2011-2013 VERIFICA STATO ATTUAZIONE AL 31.12.2012 Premessa

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2012-2014. (Art. 11, D. Lgs. 27 ottobre 2009, nr. 150)

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2012-2014. (Art. 11, D. Lgs. 27 ottobre 2009, nr. 150) COMUNE DI SANT ANGELO A SCALA Provincia di Avellino PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2012-2014 (Art. 11, D. Lgs. 27 ottobre 2009, nr. 150) Cod. SAS-PTI01 Data: 30/04/2012 Adottato con

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA COMUNE DI VERTOVA Provincia di Bergamo Via Roma, 12 - Tel. Uffici Amm.vi 035 711562 Ufficio Tecnico 035 712528 Fax 035 720496 P. IVA 00238520167 PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2012

Dettagli

COMUNE DI MONTICHIARI Provincia di Brescia

COMUNE DI MONTICHIARI Provincia di Brescia COMUNE DI MONTICHIARI Provincia di Brescia Programma triennale per la trasparenza e l integrità (Decreto Legislativo n. 33 del 14 marzo 2013) Approvato con deliberazione di Giunta Comunale n. del PREMESSA

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2013-2015

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2013-2015 Comune di Neive Provincia di Cuneo PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2013-2015 Premessa La trasparenza è intesa come accessibilità totale, delle informazioni concernenti ogni aspetto

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2013-2015 (art. 10 del D.Lgs 14 marzo 2013 n. 33) Finalità del Piano Con il presente programma triennale per la trasparenza e l integrità, l ATC di

Dettagli

Allegato alla delibera n. 75GC/2012 COMUNE DI CORNELIANO D ALBA PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2013-2015

Allegato alla delibera n. 75GC/2012 COMUNE DI CORNELIANO D ALBA PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2013-2015 Allegato alla delibera n. 75GC/2012 COMUNE DI CORNELIANO D ALBA PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2013-2015 PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA (AI SENSI DELL ARTICOLO

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ 2013-2015

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ 2013-2015 PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ 2013-2015 Via Mario Angeloni, 80/A 06124 Perugia Posta certificata aur@postacert.it Sito web: www.aur-umbria.it INDICE n. pagina Premessa 3 Parte I

Dettagli

Prima Giornata della Trasparenza

Prima Giornata della Trasparenza Prima Giornata della Trasparenza Il Piano Triennale della Trasparenza e dell Integrità e il suo Stato di Avanzamento 30 Novembre 2011 L accessibilità TOTALE Missione Ente Trasparenza Integrità Buon Andamento

Dettagli

1. Premessa. - gli obiettivi che l ente si pone per dare piena attuazione al principio di trasparenza;

1. Premessa. - gli obiettivi che l ente si pone per dare piena attuazione al principio di trasparenza; 1. Premessa Il Parco Valle Lambro dimostra la propria piena partecipazione al processo di attivazione delle buone prassi di trasparenza ed etica con l adozione del presente piano, intitolato Programma

Dettagli

COMUNE DI BRISIGHELLA PROVINCIA DI RAVENNA PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2013-2015

COMUNE DI BRISIGHELLA PROVINCIA DI RAVENNA PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2013-2015 COMUNE DI BRISIGHELLA PROVINCIA DI RAVENNA PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2013-2015 Approvato con deliberazione della Giunta Comunale n. 16 del 08.02.2013 1 Art. 1 Contenuti e finalità Il programma

Dettagli

Decreto n. 234.13 Prot. 5276 IL RETTORE

Decreto n. 234.13 Prot. 5276 IL RETTORE Decreto n. 234.13 Prot. 5276 IL RETTORE - Viste le Leggi sull Istruzione Universitaria; - Visto l art.11, comma 2, del Decreto Legislativo 27 ottobre 2009, n.150 Attuazione della legge 4 marzo 2009, n.

Dettagli

COMUNE DI CASTEL BOLOGNESE PROVINCIA DI RAVENNA AGGIORNAMENTO 2013 DEL PROGRAMMA TRIENNALE 2011-2013 PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA

COMUNE DI CASTEL BOLOGNESE PROVINCIA DI RAVENNA AGGIORNAMENTO 2013 DEL PROGRAMMA TRIENNALE 2011-2013 PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA COMUNE DI CASTEL BOLOGNESE PROVINCIA DI RAVENNA AGGIORNAMENTO 2013 DEL PROGRAMMA TRIENNALE 2011-2013 PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA Approvato con deliberazione della Giunta Comunale n. 8 del30/01/2013

Dettagli

a) curricula dei titolari di posizioni Pubblicato Aggiornamento

a) curricula dei titolari di posizioni Pubblicato Aggiornamento COMUNE DI TERNO D ISOLA Provincia di Bergamo PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA (P.T.T.I.) 2014/2016 1. INTRODUZIONE: ORGANIZZAZIONE E FUNZIONI DELL ENTE Il Comune di Terno d Isola è

Dettagli

COMUNE DI MOLVENA PROVINCIA DI VICENZA

COMUNE DI MOLVENA PROVINCIA DI VICENZA COMUNE DI MOLVENA PROVINCIA DI VICENZA PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2012/2014 Approvato con delibera di G.C. n. 40 del 03/08/2012 SOMMARIO ART. 1 INTRODUZIONE: ORGANIZZAZIONE E

Dettagli

Allegato n 2 alla deliberazione della Giunta Comunale n 97 del 24.07.2013 MACROAREE, CATEGORIE, RAMI NELLE CATEGORIE E SOGGETTI RESPONSABILI

Allegato n 2 alla deliberazione della Giunta Comunale n 97 del 24.07.2013 MACROAREE, CATEGORIE, RAMI NELLE CATEGORIE E SOGGETTI RESPONSABILI Allegato n 2 alla deliberazione della Giunta Comunale n 97 del 24.07.2013 MACROAREE, CATEGORIE, RAMI NELLE CATEGORIE E SOGGETTI RESPONSABILI SEZIONE TRASPARENZA VALUTAZIONE E MERITO MACROAREE 1. DATI RELATIVI

Dettagli

(PROVINCIA DI CATANIA)

(PROVINCIA DI CATANIA) (PROVINCIA DI CATANIA) PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA ANNI 2012 2014 1. OGGETTO E OBIETTIVI La trasparenza consiste nella accessibilità delle informazioni sulla organizzazione, degli

Dettagli

Atti amministrativi generali: art. 12 co. 1

Atti amministrativi generali: art. 12 co. 1 Allegato SEZIONE Amministrazione trasparente Elenco degli obblighi di pubblicazione Riferimento: allegato al D.L.gs 33/2013 Denominazione sotto-sezione 1 livello Denominazione sotto-sezione 2 livello Tipologia

Dettagli

PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2014-2016

PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2014-2016 ENTE DI GESTIONE PER I PARCHI E LA BIODIVERSITÀ - ROMAGNA - Sede Legale: Via Saffi, 2-48013 BRISIGHELLA (RA) Parchi e Riserve dell Emilia-Romagna Riserva Naturale Bosco della Frattona Riserva Naturale

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA TRIENNIO 2012/2014

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA TRIENNIO 2012/2014 COMUNE DI BORORE Provincia di Nuoro PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA TRIENNIO 2012/2014 (Art. 11, comma 2, del D. Lgs. 27.10.2009, n. 150) Allegato alla Deliberazione Giunta Comunale

Dettagli

Capo I Definizioni e principi generali. Articolo 1. Definizioni. Articolo 2. Oggetto del regolamento

Capo I Definizioni e principi generali. Articolo 1. Definizioni. Articolo 2. Oggetto del regolamento Regolamento sugli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazione da parte della Commissione di garanzia dell attuazione della legge sullo sciopero nei servizi pubblici essenziali, ai

Dettagli

LA QUALITA NEI SERVIZI DI INFORMAZIONE AL CITTADINO IN SARDEGNA

LA QUALITA NEI SERVIZI DI INFORMAZIONE AL CITTADINO IN SARDEGNA LA QUALITA NEI SERVIZI DI INFORMAZIONE AL CITTADINO IN SARDEGNA Dall amministrazione segreta all open government: Il programma triennale per la trasparenza e l integrità Cagliari, 14 aprile 2011 Avvocato

Dettagli

AUTOMOBILE CLUB PAVIA PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ (2011-2013)

AUTOMOBILE CLUB PAVIA PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ (2011-2013) AUTOMOBILE CLUB PAVIA PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ (2011-2013) PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA, LA LEGALITA E L INTEGRITA dell Automobile Club di Pavia Considerazioni generali

Dettagli

PROVINCIA DI NOVARA VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO IL COMMISSARIO STRAORDINARIO

PROVINCIA DI NOVARA VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO IL COMMISSARIO STRAORDINARIO copia Deliberazione N. 079 C I T T À DI T R E C A T E PROVINCIA DI NOVARA VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO OGGETTO: PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L'INTEGRITA' DEL COMUNE

Dettagli

Allegato alla Delibera di Giunta n.09 del 23 febbraio 2015

Allegato alla Delibera di Giunta n.09 del 23 febbraio 2015 Allegato alla Delibera di Giunta n.09 del 23 febbraio 2015 PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E INTEGRITÀ DELLA CAMERA DI COMMERCIO DI CALTANISSETTA TRIENNIO 2015-2017 (Articolo 11, comma 2, D.Lgs.

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L'INTEGRITA' Triennio 2015-2017

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L'INTEGRITA' Triennio 2015-2017 PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L'INTEGRITA' Triennio 2015-2017 (approvato con deliberazione del Consiglio di Amministrazione n.4 del 30/1/2015) Premessa Il decreto legislativo n. 150/2009 introduce

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2013-2015

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2013-2015 PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2013-2015 (Art. 11 comma 1 e comma 8) lettera a) del D.Lgs. n. 150/2009) ENTE PARCO REGIONALE DELLA MAREMMA via del Bersagliere, 7/9-58100 Alberese

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L'INTEGRITÀ' ANNI 2014-2016. (art. ll,c.2 D.Lgs. 150/09)

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L'INTEGRITÀ' ANNI 2014-2016. (art. ll,c.2 D.Lgs. 150/09) COMUNE DI USMATE VELATE Provincia di Monza e della Brianza PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L'INTEGRITÀ' ANNI 2014-2016 (art. ll,c.2 D.Lgs. 150/09) 1 Indice 1. Introduzione 2. Dati da pubblicare

Dettagli

STAFF CONTROLLO DI GESTIONE PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ

STAFF CONTROLLO DI GESTIONE PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ STAFF CONTROLLO DI GESTIONE PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ INDICE PAG. PREMESSA 2 1. DATI DA PUBBLICARE 3 2. MODALITA DI PUBBLICAZIONE

Dettagli

Tempistica di aggiornamento. Annuale e in relazione a delibere CiVIT. Tempestivo. Pubblicazione tempestiva. dell atto Entro 3 mesi dall adozione

Tempistica di aggiornamento. Annuale e in relazione a delibere CiVIT. Tempestivo. Pubblicazione tempestiva. dell atto Entro 3 mesi dall adozione Centro di Riferimento Oncologico obblighi di pubblicazione : situazione al 31.12.2013 data di svolgimento della rilevazione: 24.01.2014 modalità seguite per la rilevazione: verifica sul sito istituzionale

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ Premessa PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ Le recenti e numerose modifiche previste nell ambito del vasto progetto di riforma della P.A. impongono agli Enti Locali il controllo e la

Dettagli

Programma triennale. per la trasparenza e l integrità (P.T.T.I.) di ACAM ACQUE S.p.A.

Programma triennale. per la trasparenza e l integrità (P.T.T.I.) di ACAM ACQUE S.p.A. Programma triennale per la trasparenza e l integrità (P.T.T.I.) di ACAM ACQUE S.p.A. 2015 2017 Predisposto dal responsabile per la trasparenza Adottato in data n. 28/09/2015 con determinazione dell Amministratore

Dettagli

Manuale della trasparenza digitale. Lista di controllo per la verifica dei contenuti pubblicati sul sito

Manuale della trasparenza digitale. Lista di controllo per la verifica dei contenuti pubblicati sul sito Pagina 1 di 5 sito Responsabilità: Direttori e Dirigenti, che per ciascun contenuto devono indicare se: - è pubblicato sul sito (redatto); - è scaduto il termine di pubblicazione; - ha provveduto all aggiornamento,

Dettagli

CASA DI RIPOSO F. BEGGIATO Via Fossalta n. 4 35026 CONSELVE (PD)

CASA DI RIPOSO F. BEGGIATO Via Fossalta n. 4 35026 CONSELVE (PD) Via Fossalta n. 4 35026 CONSELVE (PD) N 11063 PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2014 2016 1) PREMESSA Il presente Programma Triennale per la Trasparenza e l Integrità viene adottato

Dettagli

Programma triennale per la trasparenza e l integrità

Programma triennale per la trasparenza e l integrità Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo Statale G. Falcone e P. Borsellino Via G. Giolitti, 11 20022 Castano Primo (MI) Tel. 0331 880344 fax 0331 877311 C.M. MIIC837002

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2013-2015

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2013-2015 PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2013-2015 Indice 1.PREMESSA 1.1 I contenuti del Programma triennale della trasparenza e l integrità 2.ORGANIZZAZIONE E SOGGETTI RESPONSABILI DELLA PUBBLICAZIONE

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2014 2016. Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura Alessandria

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2014 2016. Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura Alessandria PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2014 2016 Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura Alessandria PREMESSA Il presente Programma Triennale 2014/2016 rappresenta il terzo

Dettagli

PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ Anni 2013 2015

PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ Anni 2013 2015 PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ Anni 2013 2015 1 - Finalità del Piano L articolo 11, comma 1, del decreto legislativo n.150 del 2009 definisce la trasparenza come accessibilità totale, anche

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ 2012-2014

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ 2012-2014 PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ 2012-2014 INTRODUZIONE 2 1. I DATI 4 1.1 I DATI DA PUBBLICARE 4 1.2. MODALITA DI PUBBLICAZIONE DEI DATI 7 1.3 LA POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA 7 2.

Dettagli

AREA CED COLLE PARADISO, 1 62032 CAMERINO (MC)

AREA CED COLLE PARADISO, 1 62032 CAMERINO (MC) Ersu di Camerino PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ 2012-2014 AREA CED COLLE PARADISO, 1 62032 CAMERINO (MC) Sommario 1. Introduzione 2. L Ente e le sue finalità 3. Le informazioni da

Dettagli

Università Politecnica delle Marche

Università Politecnica delle Marche PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ 2013-2015 Prospetto riepilogativo sullo stato di pubblicazione dei dati Programma triennale per la trasparenza e l integrità Piano e Relazione sulla

Dettagli

Regolamento in materia di pubblicità e trasparenza dei dati e delle informazioni concernenti l organizzazione e l attività della Banca d Italia

Regolamento in materia di pubblicità e trasparenza dei dati e delle informazioni concernenti l organizzazione e l attività della Banca d Italia Regolamento in materia di pubblicità e trasparenza dei dati e delle informazioni concernenti l organizzazione e l attività della Banca d Italia LA BANCA D ITALIA Visto l art. 1, comma 15, della legge 6

Dettagli

gennaio 2011 Programma triennale trasparenza e l integrità 2011-20013

gennaio 2011 Programma triennale trasparenza e l integrità 2011-20013 Programma triennale per la trasparenza e l integrità 2011-2013 gennaio 2011 1 Presentazione del Piano La redazione dei nuovi documenti di programmazione e di trasparenza adottati a partire dall esercizio

Dettagli

OBBLIGHI DI TRASPARENZA 2015-2017

OBBLIGHI DI TRASPARENZA 2015-2017 OBBLIGHI DI TRASPARENZA 2015-2017 Allegato A Al Programma Triennale per la 2015-2017 Di seguito i dati oggetto di pubblicazione, ai sensi di quanto previsto dalla normativa sulla di cui al 33 del 2013.

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L'INTEGRITA'

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L'INTEGRITA' PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L'INTEGRITA' TRIENNIO 2014-2016 Approvato dal Consiglio di Amministrazione del 21/01/2014 con delibera n. 1 SOMMARIO Premessa Trasparenza come libertà di informazione

Dettagli

PROSPETTO RIEPILOGATIVO DELLE AZIONI PREVISTE NEL PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA DEL COMUNE DI INVERIGO

PROSPETTO RIEPILOGATIVO DELLE AZIONI PREVISTE NEL PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA DEL COMUNE DI INVERIGO COMUNE DI INVERIGO Provincia di Como PROSPETTO RIEPILOGATIVO DELLE AZIONI PREVISTE NEL PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA DEL COMUNE DI INVERIGO 1 Adozione programma triennale per la

Dettagli

OPERA PIA CASA DI RIPOSO "S. VINCENZO DE' PAOLI" - VIZZINI -

OPERA PIA CASA DI RIPOSO S. VINCENZO DE' PAOLI - VIZZINI - OPERA PIA CASA DI RIPOSO "S. VINCENZO DE' PAOLI" - VIZZINI - (Istituzione Pubblica di Assistenza e Beneficenza Programma Triennale per la Trasparenza e l'integrità (PTTI) 2015-2017 Il presente Programma

Dettagli

STATO DI ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2012-2014

STATO DI ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2012-2014 STATO DI ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 01-014 (Aggiornamento Tecnico 014 del 30 SETTEMBRE 013) Premessa La trasparenza è intesa come accessibilità totale delle informazioni

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E INTEGRITA 2015-2017

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E INTEGRITA 2015-2017 (allegato Delibera Giunta n. 4 del 02.02.2015) PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E INTEGRITA 2015-2017 (in attuazione del D. Leg.vo 33/2013) PREMESSA Con la redazione del Programma Triennale per la

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ 1 ***

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ 1 *** PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ 1 *** 2013 2015 1 Approvato con delibera della GC n 30 del 29/01/2013, immediatamente eseguibile. 1 PREMESSA Le recenti e numerose modifiche normative

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ 2013 2015

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ 2013 2015 : Comune di Samugheo Provincia di Oristano PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ 2013 2015 Indice 1 INTRODUZIONE 2- STATO DI ATTUAZIONE 1. Dati già pubblicati sul sito 2. "Trasparenza, valutazione

Dettagli

LA GIUNTA MUNICIPALE

LA GIUNTA MUNICIPALE DG 84.2012 OGGETTO: PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA TRIENNIO 2012-2014 LA GIUNTA MUNICIPALE PREMESSO che l art. 11 c. 1 del D.Lgs n. 150/2009 definisce la trasparenza come: accessibilità

Dettagli

Programma Triennale della Trasparenza e Integrità. Anni 2015-2017

Programma Triennale della Trasparenza e Integrità. Anni 2015-2017 Programma Triennale della Trasparenza e Integrità Anni 2015-2017 Le novità normative nell ambito del vasto progetto di riforma della Pubblica Amministrazione impongono agli enti locali la revisione e la

Dettagli

ALLEGATO 1 PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ

ALLEGATO 1 PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ DATI DA PUBBLICARE NORMATIVA DURATA PUBBLICAZIONE PUBBLICAZIONE UFFICIO COMPETENTE RESPONSABILE - DISPOSIZIONI GENERALI - PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ Art. 10 c. 8 lett. a), 5 anni

Dettagli

Programma Triennale trasparenza e integrità

Programma Triennale trasparenza e integrità Programma Triennale trasparenza e integrità 2012/2014 1 LA TRASPARENZA Con il presente documento l'istituzione Biblioteca Città di Arezzo avvia il percorso di elaborazione e costruzione del programma triennale

Dettagli

COMUNE DI BUDRIO PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E INTEGRITA (in attuazione del D. Leg.vo 33/2013)

COMUNE DI BUDRIO PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E INTEGRITA (in attuazione del D. Leg.vo 33/2013) All.B) COMUNE DI BUDRIO PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E INTEGRITA (in attuazione del D. Leg.vo 33/2013) PREMESSA Con la redazione dell aggiornamento del Programma Triennale per la trasparenza

Dettagli

SINTESI DELLE ATTIVITÀ PREVISTE PER IL 2013

SINTESI DELLE ATTIVITÀ PREVISTE PER IL 2013 TRASPARENZA DELL'AZIONE AMMINISTRATIVA Presentazione e attuazione del Programma triennale per la trasparenza e l integrità Informazioni sulla performance dell'agenzia Diffusione dati sulla organizzazione

Dettagli

COMUNE DI BIANCHI (Provincia di Cosenza)

COMUNE DI BIANCHI (Provincia di Cosenza) COMUNE DI BIANCHI (Provincia di Cosenza) PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2013/2015 Il principio di Trasparenza deve essere inteso come accessibilità totale, anche attraverso lo strumento

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2013-2015 (articolo 11, comma 2 del D.lgs. 27/10/2009, n. 150)

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2013-2015 (articolo 11, comma 2 del D.lgs. 27/10/2009, n. 150) COMUNE DI CAROVIGNO ( P r o v. d i B r i n d i s i ) Via Verdi,1-72012 Carovigno (Br) PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2013-2015 (articolo 11, comma 2 del D.lgs. 27/10/2009, n. 150)

Dettagli

COMUNE DI CINQUEFRONDI Provincia di Reggio Calabria

COMUNE DI CINQUEFRONDI Provincia di Reggio Calabria Approvato con Delibera G.C. n. 20 del 30/01/2013 COMUNE DI CINQUEFRONDI Provincia di Reggio Calabria PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ *** 2013 2015 PREMESSA Le recenti e numerose modifiche

Dettagli

COMUNE DI MORNICO AL SERIO. (Provincia di Bergamo) PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2013-2015. (art. 10 del D.Lgs. n.

COMUNE DI MORNICO AL SERIO. (Provincia di Bergamo) PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2013-2015. (art. 10 del D.Lgs. n. COMUNE DI MORNICO AL SERIO (Provincia di Bergamo) PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2013-2015 (art. 10 del D.Lgs. n. 33/2013) Introduzione Il principio di trasparenza deve essere inteso

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA CITTA DI ORBASSANO PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA ANNI 2012 2014 Indice Premessa pag. 3 1. Riferimenti normativi pag. 3 2. Finalità del Programma pag. 3 3 Il sito istituzionale del

Dettagli

Allegato A. Sottocategorie (2 livello) Categorie (1 livello) Tempistica pubblicazione. Riferimento normativo

Allegato A. Sottocategorie (2 livello) Categorie (1 livello) Tempistica pubblicazione. Riferimento normativo Allegato A Categorie (1 livello) Riferimento normativo Sottocategorie (2 livello) Dati da pubblicare Area Competente Tempistica pubblicazione Disposizioni generali Organizzazione Art.10, c.8 lett.a) del

Dettagli

Programma triennale per l trasparenza e l integrità Istituto Comprensivo di S. Vito al T.

Programma triennale per l trasparenza e l integrità Istituto Comprensivo di S. Vito al T. 2014-16 Programma triennale per l trasparenza e l integrità Istituto Comprensivo di S. Vito al T. la trasparenza nei confronti dei cittadini e dell intera collettività, poiché rappresenta uno strumento

Dettagli

PROGRAMMA triennale per la trasparenza e l integrita

PROGRAMMA triennale per la trasparenza e l integrita istituto d'istruzione superiore liceo classico e scientifico v. julia ACRI (CS) PROGRAMMA triennale per la trasparenza e l integrita Anni 2014-2016 Deliberato dal Consiglio d Istituto in data 04/06/2014

Dettagli

COMUNE DI SERGNANO Provincia di Cremona

COMUNE DI SERGNANO Provincia di Cremona COMUNE DI SERGNANO Provincia di Cremona PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA PREMESSA Le recenti e numerose modifiche normative nell ambito del vasto progetto di riforma della Pubblica

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA TRIENNIO 2013/2015

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA TRIENNIO 2013/2015 COMUNE DI SIAMAGGIORE PROVINCIA DI ORISTANO Via San Costantino, n. 2 09070 Siamaggiore 0783 34411 0783 3441220 protocollo@comune.siamaggiore.or.it PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA TRIENNIO

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ 1. PREMESSA

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ 1. PREMESSA PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ ANNI 2013-2015 1. PREMESSA Il principio della trasparenza, inteso come accessibilità totale a tutti gli aspetti dell organizzazione, è un elemento essenziale

Dettagli

PROGRAMMA triennale per la trasparenza e l integrita

PROGRAMMA triennale per la trasparenza e l integrita ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE SCUOLA DELL INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI I GRADO VIA AMENDOLA, 18 TEL E FAX 0985/81036 CSIC836001@istruzione.it Sito web : www.icdiamantebuonvicino.gov.it 87023 DIAMANTE

Dettagli

Programma per la Trasparenza e l Integrità 2014-2016

Programma per la Trasparenza e l Integrità 2014-2016 Programma per la Trasparenza e l Integrità 2014-2016 Documento Trasparenza: Codice di raggruppamento: Oggetto della modifica: TR.PRO.TRA TR.PRO.TRA Approvazione: Delegato Piero Buoncristiano Emissione:

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E INTEGRITÀ ANNI

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E INTEGRITÀ ANNI COMUNE DI BRINDISI PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E INTEGRITÀ ANNI 2012-2013-2014 (Attuazione dell art.11, comma 8, lett.a, D.Lgs 27 ottobre 2009, n.150) 1. PREMESSA Con la redazione del presente

Dettagli

COMUNE DI FOSSO PROVINCIA DI VENEZIA PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA ANNI 2013 2014-2015. Premessa pag. 2

COMUNE DI FOSSO PROVINCIA DI VENEZIA PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA ANNI 2013 2014-2015. Premessa pag. 2 COMUNE DI FOSSO PROVINCIA DI VENEZIA PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA ANNI 2013 2014-2015 Indice: Premessa pag. 2 1. I dati da pubblicare sul sito istituzionale del comune pag. 3 2.

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ 2014 2016

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ 2014 2016 Liceo Classico Statale M. Minghetti Via Nazario Sauro, 18 40121 Bologna Tel. 051.2757511 Fax 051.230145 www.liceominghetti.gov.it mail: bopc030001@istruzione.it PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E

Dettagli

Comune di Nogarole Vicentino (Provincia di Vicenza) SETTORE 1 Amministrativo Economico-finanziario

Comune di Nogarole Vicentino (Provincia di Vicenza) SETTORE 1 Amministrativo Economico-finanziario Comune di Nogarole Vicentino (Provincia di Vicenza) SETTORE 1 Amministrativo Economico-finanziario Programma triennale per la trasparenza e l integrità 2015 2017 1 1 Approvato con deliberazione della Giunta

Dettagli

UNIONE BASSA REGGIANA. Programma triennale per la trasparenza e l integrità 2014 2016

UNIONE BASSA REGGIANA. Programma triennale per la trasparenza e l integrità 2014 2016 Allegato 2 DGU 5/2014 UNIONE BASSA REGGIANA (PROVINCIA DI REGGIO EMILIA) Programma triennale per la trasparenza e l integrità 2014 2016 1. PREMESSA In data 20.4.2013, è entrato in vigore il D.lgs. 14.3.2013

Dettagli

Programma per la Trasparenza e l Integrità 2015-2016

Programma per la Trasparenza e l Integrità 2015-2016 Programma per la Trasparenza e l Integrità 2015-2016 Pag. 1 a 10 Sommario 1 Premessa...3 2 Programma per la Trasparenza e l Integrità...3 2.1 Il principio della Trasparenza e la politica per la Trasparenza...3

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L'INTEGRITA' 2013-2015

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L'INTEGRITA' 2013-2015 1 COMUNE DI MONIGA DEL GARDA PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L'INTEGRITA' 2013-2015 PREMESSA 2 COMUNE DI MONIGA DEL GARDA Il Decreto Legislativo 14 marzo 2013 n.33 ha riordinato la disciplina

Dettagli

AGORÀ Unione di Comuni PROVINCIA DI PAVIA

AGORÀ Unione di Comuni PROVINCIA DI PAVIA AGORÀ Unione di Comuni PROVINCIA DI PAVIA PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2012 2014 Indice: Premessa.....1 1.I dati da pubblicare sul portale dell Unione.....3 2.Il processo di pubblicazione

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ 2013 2015

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ 2013 2015 PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ 2013 2015 (ai sensi dell art. 11 del decreto Legislativo 27 ottobre 2009, n. 150/2009) Premessa Il Liceo M. Gioia di Piacenza realizza le proprie finalità

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA DELLA FONDAZIONE MUSEO NAZIONALE DELL EBRAISMO ITALIANO E DELLA SHOAH TRIENNIO 2014-2016

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA DELLA FONDAZIONE MUSEO NAZIONALE DELL EBRAISMO ITALIANO E DELLA SHOAH TRIENNIO 2014-2016 PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA DELLA FONDAZIONE MUSEO NAZIONALE DELL EBRAISMO ITALIANO E DELLA SHOAH TRIENNIO 2014-2016 Premessa La Fondazione Museo Nazionale dell Ebraismo Italiano

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA ANNI 2013-2014-2015

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA ANNI 2013-2014-2015 Via Guido Rossa, 1 40033 Casalecchio di Reno (BO) Tel 051.598364 PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA ANNI 2013-2014-2015 Approvato con determinazione Amministratore Unico n. 20 del 20/12/2013

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA ASSOCIAZIONE INTERCOMUNALE ALTA VAL TAGLIAMENTO (Comuni di: Ampezzo, Forni di Sopra, Forni di Sotto, Preone, Sauris, Socchieve) PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA PROGRAMMA TRIENNALE

Dettagli

Comune di Nogarole Vicentino

Comune di Nogarole Vicentino Comune di Nogarole Vicentino (Provincia di Vicenza) SETTORE 1 Amministrativo Economico-finanziario Programma triennale per la trasparenza e l integrità 2014-2016 Introduzione: organizzazione e funzioni

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA Approvato con Decreto dell Amministratore Unico n. 7 del 26/01/2015 INDICE INTRODUZIONE: 1. LO STATO DI ATTUAZIONE DELLE DISPOSIZIONI RECATE DAL D.LGS.

Dettagli

Programma triennale per la trasparenza e l integrità ANVUR

Programma triennale per la trasparenza e l integrità ANVUR Programma triennale per la trasparenza e l integrità ANVUR 2012-2014 1 1. PREMESSA L art. 2, comma 138, del decreto-legge 3 ottobre 2006, n. 262, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 novembre

Dettagli