Manuale d uso firmaok!gold

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Manuale d uso firmaok!gold"

Transcript

1 1 Manuale d uso firmaok!gold

2 2 Sommario Introduzione... 4 La sicurezza della propria postazione... 5 Meccanismi di sicurezza applicati a FirmaOK!gold... 6 Archivio certificati... 6 Verifica dell integrità dell applicazione... 6 Aprire e chiudere firmaok!gold... 7 Come usare la smart card... 8 Cambiare il PIN... 9 Sbloccare la carta con il PUK...10 Selezionare ed eliminare i file...11 Firmare un file...12 Cifrare un file...15 Cifrare un file per un destinatario...15 Cifrare con il proprio certificato...16 Verificare un documento firmato...17 Decifrare un file...20 Marche temporali...21 Richiedere e applicare una marca temporale a un documento...21 Controllare l associazione tra marca temporale e documento...22 Visualizzare una marca temporale...23 Tenere traccia delle operazioni effettuate...25 Ricerca e gestione dei certificati...26 Ricercare un certificato...26 Configurare l indirizzo dei server...27 Archivio certificati...29 Visualizzare i certificati...30 Importare, esportare ed eliminare i certificati...31 Informazioni di revoca e credibilità...33 Configurare l aggiornamento delle CRL, il controllo CRL e il controllo di credibilità...34 Configurazione server Proxy...38 Integrità dei certificati...39 Informazioni sui certificati...39

3 3

4 4 Introduzione FirmaOK!gold è l applicativo per la firma digitale e la crittografia dei file dall uso e facile e intuitivo, grazie alla sua completa integrazione con l ambiente di lavoro di Windows e all utilizzo della Smart Card. FirmaOK!gold consente di: Firmare digitalmente tutti i documenti elettronici. Se sulla Smart Card sono presenti differenti certificati è possibile selezionare la tipologia di firma da applicare (debole o forte). E inoltre possibile configurare la tipologia di busta firmata da generare: firma semplice (a matrioska) oppure firme multiple, parallela o controfirma. Se si è abilitati al servizio di marcatura temporale, alla tipologia di firma scelta si può anche applicare una marca temporale. E anche possibile configurare la richiesta del PIN, ossia si può scegliere se il PIN va richiesto ad ogni operazione di firma, oppure solo all avvio dell operazione di firma, modalità consiglia per le operazioni di firma su una lista di documenti. Verificare l autenticità e l integrità di qualsiasi firma digitale emessa da un certificatore accreditato. La verifica della/e firma/e apposte al documento può essere fatta sulla base di un riferimento temporale scelto dal cliente, a meno che sulla firma che si sta verificando non sia stata apposta una marca temporale, caso in cui la verifica viene effettuata alla data attestata dalla marca temporale. E inoltre possibile verificare dei documenti pdf firmati, seguendo la stessa procedura utilizzata per i documenti firmati. Cifrare i documenti elettronici in modo che solo il destinatario prescelto sia in grado di leggerne il contenuto. Inoltre, è possibile cifrare i propri file in modo tale che nessun altro possa aprirli. Decifrare i documenti elettronici cifrati con la propria chiave pubblica. Applicare ai documenti una marca temporale, che certifica in modo sicuro la data e l ora in cui un documento è stato creato, trasmesso o archiviato. Verificare l autenticità delle marche temporali emesse da tutti i certificatori accreditati. Cambiare il PIN della Smart Card e, in caso di inserimento errato del PIN, sbloccarla digitando il PUK. Gestire un Archivio di certificati locale, in cui è possibile conservare i certificati usati più di frequente. Effettuare la ricerca di certificati nella sezione Registro certificatore e salvare i certificati nell Archivio. Le operazioni di Firma avanzata, cifratura, verifica, decifratura e controllo della corrispondenza di marche temporali possono essere avviati con il click destro, dopo aver selezionato il documento di interesse.

5 5 La sicurezza della propria postazione L attuazione di alcune regole nella gestione del proprio personal computer assume un importanza rilevante per ridurre i rischi di malfunzionamenti dell applicativo per la gestione della Firma Digitale. Nella gestione tradizionale dei documenti, l apposizione della firma avviene nel rispetto di un insieme di cautele derivanti dall importanza del documento che si sta firmando. Così pure, vengono conservati al sicuro da possibili appropriazioni di terzi strumenti come timbri, punzoni, carta intestata e quant altro contribuisce alla formazione del documento. Allo stesso modo opportune regole di sicurezza vanno rispettate nel caso di una postazione che possa essere utilizzata per la Firma Digitale di un documento elettronico. In particolare è necessario adottare le opportune contromisure rispetto al rischio di un utilizzo dell applicativo in condizioni non sicure, come quelle causate dall installazione di programmi maliziosi (virus o troiani) tendenti a inficiare la sicurezza del processo di firma (come pure di altre applicazioni). Di seguito sono riportate le principali regole di comportamento che è necessario osservare; per informazioni sempre aggiornate, è possibile consultare il sito di AssoCertificatori, all indirizzo sezione Servizi Sicurezza. Le prime tre regole sono comuni anche al sito Microsoft Windows Update nella sezione Proteggete il vostro PC, 3 passaggi per garantire la protezione del PC. Installazione e aggiornamento costante di un idoneo software antivirus. Aggiornamento costante del sistema operativo e dei programmi per la gestione della posta elettronica e la navigazione in Internet. Installazione e configurazione di un firewall di buona qualità nel caso in cui la postazione di lavoro sia collegata a una rete locale dalla quale si accede a Internet, oppure di un personal firewall se la postazione accede a Internet direttamente. Accesso alla postazione di lavoro tramite inserimento di un Codice Identificativo (nome utente) e un Codice di Accesso (password). Il Codice di Accesso è da ritenersi strettamente personale e deve essere custodito in modo tale da evitarne la conoscenza a terzi non autorizzati all accesso alla postazione. Installazione dell applicativo FirmaOK!gold unicamente da CD-Rom originale o dal sito postecert.poste.it nell apposita area di download dedicata al prodotto. Evitare l installazione di programmi di cui non si conosce l autore o la provenienza. Non effettuare il download o l apertura di file o prodotti di natura incerta e provenienti via posta elettronica da mittenti sconosciuti; tali file, generalmente di tipo.exe o di tipo.zip, possono essere portatori di programmi maliziosi che compromettono la funzionalità della postazione di lavoro e dell applicativo FirmaOK!gold. Possibilmente disattivare la funzione di visualizzazione in anteprima dei messaggi in arrivo. Non scaricare o eseguire software disponibili su Internet (generalmente di tipo.exe o.zip ) dei quali non si conosca l origine e lo scopo; possono essere portatori di programmi maliziosi che compromettono la funzionalità della postazione di lavoro e dell applicativo FirmaOK!gold. Disinstallare l applicativo FirmaOK!gold e installarlo nuovamente da CD-Rom originale in caso di dubbi sull integrità della postazione o del software in essa installato.

6 6 Inserire la Smart Card nel lettore unicamente per il tempo necessario alle operazioni che ne prevedono la presenza (firma, decifra, richiedi marca temporale). Meccanismi di sicurezza applicati a FirmaOK!gold Archivio certificati L archivio dei certificati utilizzato in FirmaOK!gold gestisce tre cartelle differenziate secondo la tipologia di certificato trattato. Una cartella CA accreditate non modificabile dall utente, che può accedere unicamente online in modalità protetta alla lista delle CA accreditate, verificandone l autenticità e integrità e importandone il contenuto all interno dell Archivio certificati locale gestito dall applicazione. Una cartella credibili, modificabile, in cui l utente può stabilire la credibilità dei certificati inseriti. Una cartella utenti, modificabile, nella quale sono salvati tutti i certificati utenti utilizzati per esempio per cifrare per un destinatario. L integrità delle cartelle è garantita da un controllo effettuato in automatico all apertura e durante l utilizzo dell archivio stesso. L utente può inoltre effettuare il controllo di integrità dell archivio tutte le volte che lo desidera. Durante il processo di verifica o di visualizzazione del certificato viene evidenziata la cartella in cui è contenuto il certificato del firmatario. Verifica dell integrità dell applicazione È possibile verificare, grazie al programma Verifica integrità FirmaOK!gold scaricabile dal sito postecert.poste.it, l autenticità e l integrità della componente principale del software installato seguendo le istruzioni riportate sul sito. A ogni avvio, inoltre, il programma procede alla verifica della propria configurazione, dell autenticità e integrità del software utilizzato dalla componente principale e della presenza di tutti gli elementi previsti per il suo funzionamento.

7 7 Aprire e chiudere firmaok!gold Per aprire FirmaOK!gold, si deve cliccare sul bottone Avvio nella barra dei comandi, poi su Programmi, quindi su Postecert e infine su FirmaOK!gold. Per uscire da FirmaOK!gold è sufficiente cliccare sulla voce di menu File - Chiudi.

8 8 Come usare la smart card La Smart Card è la scheda elettronica che contiene le proprie chiavi private (di firma e di cifra), i certificati e i certificati del certificatore. La Smart Card garantisce che le proprie chiavi private di firma e di cifratura non possano essere estratte e quindi utilizzate da nessun altro. Per utilizzare la Smart Card è necessario inserirla correttamente nel lettore, con il chip che contiene i dati rivolto verso il basso e il lato con il proprio nome rivolto dalla parte del lettore su cui è stampato il logo Poste.it. È possibile inserire la Smart Card nel lettore in qualsiasi momento, anche dopo aver lanciato l applicativo. Quando la Start Card è stata inserita correttamente, la luce verde intermittente sulla parte superiore del lettore diventa fissa. Quando FirmaOK!gold avrà bisogno di accedere alle chiavi contenute nella Smart Card, per esempio per applicare a un documento la firma digitale, richiederà l inserimento del PIN. Inserendo un PIN errato per sei volte consecutive, la carta resterà bloccata e potrà essere sbloccata solo tramite il PUK. Attenzione: Si consiglia di conservare il PIN e il PUK separatamente dalla Smart Card. smarrimento o furto della Smart Card, si deve: In caso di fare denuncia all autorità giudiziaria; revocare i certificati secondo le modalità esplicitate nel Manuale Operativo, consultabile online sul sito Si ricordi che per richiedere la sospensione immediata dei propri certificati è necessario avere a disposizione i codici di sospensione immediata e il codice univoco presenti nella busta cieca. Tale richiesta potrà essere poi seguita dalla richiesta scritta di revoca o riattivazione dei certificati secondo le modalità previste nel Manuale Operativo.

9 9 Cambiare il PIN Per cambiare il proprio PIN bisogna: 1. Inserire nel lettore la Smart Card. 2. Dal menu Smart Card selezionare Cambia PIN. 3. Apparirà subito la finestra Cambia PIN Smart Card. 4. Nella casella PIN attuale digitare il PIN della propria Smart Card. 5. Digitare il nuovo PIN nelle caselle Inserisci nuovo PIN e Conferma nuovo PIN. 6. Cliccare su Conferma. Attenzione: Il nuovo PIN, così come quello originario, deve essere composto da sei caratteri alfanumerici. Se si tenta di inserire un PIN più lungo o più breve FirmaOK!gold restituirà un messaggio di errore.

10 10 Sbloccare la carta con il PUK Se, durante le operazioni di firma avanzata e di richiesta di marca temporale, si inserisce per più di tre volte consecutive un PIN errato, la Smart Card si sblocca e diventa inutilizzabile. La medesima cosa avviene durante le operazioni di cifratura, decifratura e firma debole, se si inserisce per più di sei volte consecutive un PIN errato. Tuttavia si può facilmente sbloccare la Smart Card con il PUK, ossia l altro codice che viene fornito nell apposita busta cieca al momento della consegna dei certificati. Per sbloccare la Smart Card è necessario: 1. Dal menu Smart Card selezionare Sblocca Smart Card 2. Digitare il PUK nel campo Inserisci PUK. 3. Digitare il nuovo PIN nei campi Inserisci nuovo PIN e Conferma nuovo PIN. Il nuovo PIN deve essere formato da 6 caratteri alfanumerici, così come quello originario. 4. Cliccare sul bottone Conferma e attendere il messaggio di avvenuto sblocco. Da questo momento in poi si può accedere alla Smart Card solo mediante il nuovo PIN. Si consiglia di annotare il nuovo PIN su carta e di conservarlo separatamente dalla Smart Card. Attenzione: Il PUK va inserito rispettando le maiuscole e le minuscole, in caso contrario l applicativo restituirà un messaggio d errore.

11 11 Selezionare ed eliminare i file Prima di effettuare una qualsiasi operazione con FirmaOK!gold, è necessario selezionare i file da firmare, cifrare, verificare e decifrare o per i quali si vuole richiedere una marca temporale. Per selezionare un file, bisogna: 1. Dal menu File selezionare Aggiungi file, oppure cliccare sul bottone Aggiungi nella sezione File da firmare o cifrare. 2. Nella finestra Seleziona file navigare fino ad aprire la cartella in cui si trovano i file da selezionare. 3. Selezionare il file desiderato con il mouse. Per selezionare insieme più file, è sufficiente cliccare su ciascuno di essi tenendo premuto il tasto Ctrl. 4. Cliccare sul bottone Apri. Il nome e il percorso del file selezionato appariranno nell area di testo della sezione File da firmare o cifrare. 5. Se i file da selezionare si trovano in diverse cartelle, è necessario ripetere le operazioni dal punto 1 al punto 4 per ciascun file o gruppo di file. Se si selezionano dei file per errore, è sempre possibile toglierli dall area di testo di FirmaOK!gold. Per togliere un file dall area di testo della sezione File da firmare o cifrare o dalla sezione File firmati o cifrati, bisogna selezionarlo e scegliere Cancella file dal menu File, oppure cliccare sul bottone Cancella della sezione in cui si trova il file. In questo modo, i file verranno cancellati dalla lista File da firmare o cifrare ma non dall hard disk del proprio computer. Per togliere tutti i file di una sezione con una sola operazione, è sufficiente cliccare sul bottone Cancella tutti della sezione desiderata.

12 12 Firmare un file FirmaOK!gold consente di applicare due tipi di firma digitale: la firma avanzata e la firma debole. Entrambe sono in grado di garantire il destinatario sull autenticità del documento. Tuttavia, solo la firma avanzata ha valore legale, e può quindi essere utilizzata, per esempio, per concludere un contratto. E possibile configurare la richiesta del PIN per le operazioni di firma, selezionando la modalità prescelta dal pannello Configura richiesta PIN. In particolare è possibile scegliere fra le due modalità: - Richiedi il PIN ad ogni operazione di firma modalità firma singola - Richiedi il PIN all avvio dell operazione di firma modalità di firma massiva. Prima di applicare la firma ad un documento puoi scegliere la tipologia di busta generata da firmaok!gold, utilizzando la funzione Configura tipologia di firma disponibile dal menù Operazioni - Firma e selezionando l apposita voce. Si aprirà la finestra seguente: all interno della quale puoi selezionare la tipologia desiderata. All installazione dell applicazione la firma selezionata è quella semplice, iterando la quale i documenti firmati acquistano tante estensioni p7m quante sono le firme apposte. Per le firme parallele e le controfirme invece l estensione p7m è indipendente dal numero di firme apposte. Attenzione: per poter apporre una Controfirma, il documento selezionato deve essere stato precedentemente firmato. Attenzione: per poter apporre la marca temporale ad una firma si deve essere abilitati al servizio di marcatura temporale. Per applicare la firma digitale a un file si deve: 1. Inserire la Smart Card nel lettore. 2. Aggiungere il o i file da firmare cliccando sul bottone Aggiungi nella sezione File da firmare o cifrare. 3. Cliccare sul bottone Firma e scegliere tra Firma avanzata o Firma debole. Le stesse funzioni sono disponili nel menu sotto la voce Firma del menu Operazioni. 4. Cliccare su Conferma.

13 13 5. A seconda del tipo di file che si desidera firmare, per esempio un documento Word, una finestra di avviso può chiedere se si intende continuare con la firma del file, in quanto potrebbe contenere campi variabili o macro. Per continuare è necessario cliccare Sì. Se si è impostata la richiesta del PIN solo all avvio dell operazione di firma, tali messaggi non verranno mostrati. 6. A questo punto, FirmaOK!gold chiede se si vuole visualizzare il file prima di procedere alla firma, in modo da controllare che si tratti davvero del file selezionato. Se si clicca Sì, il file viene aperto dall applicativo cui esso è associato sul proprio computer, ma sempre all interno della finestra di FirmaOK!gold. Se nessun programma è associato sul proprio computer al documento selezionato, verrà richiesto di indicare il programma con cui si vuole visualizzare il documento. Per proseguire, è necessario cliccare sul bottone Continua. Se si è impostata la richiesta del PIN solo all avvio dell operazione di firma, tali messaggi non verranno mostrati, ma verrà visualizzato un messaggio nel quale si avverte l utente della necessità di aver preso visione dei documenti che si appresta a firmare prima dell avvio dell operazione di firma. Attenzione: qualsiasi tipo di modifica apportata in questa fase e nella finestra di visualizzazione di FirmaOK!gold non viene memorizzata. 7. Apparirà la finestra Inserisci PIN Smart Card. Per proseguire è necessario cliccare su Conferma. Se si è impostata la richiesta del PIN solo all avvio dell operazione di firma, verrà anche chiesto all utente di scegliere la cartella di destinazione dove salvare i documenti firmati e la procedura prosegue senza passare per il punto successivo. 8. Assegnare un nome al file firmato (per impostazione predefinita verrà proposto il nome del file originario), scegliere la posizione in cui salvarlo e confermare con Salva. L applicativo salva il file aggiungendo all estensione propria (rtf, per esempio) l ulteriore estensione p7m, che permette di identificare il file come firmato.

14 14 Attenzione: è possibile vedere l estensione p7m solo se le opzioni di visualizzazione del proprio computer sono impostate per visualizzare le estensioni per i tipi di file conosciuti. Se è stata selezionata la Firma debole e la Smart Card contiene più certificati adatti a questo tipo di firma, apparirà una finestra in cui si dovrà selezionare il certificato da utilizzare e cliccare Conferma. Alla fine dell operazione di firma il file viene rimosso dall area di testo della sezione File da firmare o cifrare e spostato nella sezione File firmati o cifrati. A questo punto, se la modalità di richiesta del PIN ne prevede l inserimento ad ogni firma, se sono stati selezionati più file da firmare nella lista File da firmare o cifrare, FirmaOK!gold proseguirà a elaborare i file seguendo i passi della procedura illustrata sopra a partire dal punto 5 in poi. Nel caso in cui si sia impostata la richiesta di PIN solo all avvio dell operazione di firma, il PIN verrà richiesto solo all inizio di tale operazione, si dovrà quindi selezionare la cartella di destinazione dei documenti firmati dove sarà possibile recuperare i documenti al termine dell operazione di firma massiva. Se invece non ci sono più file nella lista File da firmare o cifrare e si desidera firmare altri file, è necessario ripetere la procedura per intero. I bottoni Cancella e Cancella tutti della sezione File firmati o cifrati funzionano in modo identico ai loro omonimi della sezione File da firmare o cifrare, ossia rimuovono i file dall elenco ma non dall hard disk del proprio computer. Se si seleziona un file firmato e si clicca il bottone Sposta, invece, lo si rimuove dall elenco e lo si riporta nella sezione File da firmare o da cifrare, dove è possibile firmarlo nuovamente, cifrarlo o applicargli una marca temporale.

15 15 Cifrare un file FirmaOK!gold consente di cifrare i documenti elettronici, in modo che non possano essere letti da persone non autorizzate. In particolare, con FirmaOK!gold è possibile: Cifrare i documenti per un destinatario utilizzando la sua chiave pubblica, in modo tale che solo il destinatario possa leggere il contenuto grazie alla corrispondente chiave privata. Per svolgere questa operazione, bisogna aver memorizzato il certificato del destinatario nel proprio Archivio certificati, ossia nella cartella Utenti. Cifrare i propri file per proteggerli, utilizzando la propria chiave pubblica, in modo tale che sia possibile riaprirli solo con la corispondente chiave privata. La chiave pubblica fa parte del certificato ed è memorizzata nella Smart Card. Cifrare un file per un destinatario Per cifrare un file per un destinatario si deve: 1. Memorizzare il certificato di cifra del destinatario nell Archivio certificati. 2. Selezionare il o i file che si vuole cifrare mediante il bottone Aggiungi nella sezione File da firmare o cifrare. 3. Cliccare il bottone Cifra nella sezione File da firmare o cifrare, poi nella finestra che appare selezionare Cifra con certificato del destinatario e infine su Conferma. In alternativa, dal menu Operazioni è possibile selezionare Cifra e poi Con certificato del destinatario. 4. In entrambi i casi viene visualizzata la finestra Selezione certificato per la cifratura, in cui sono elencati i certificati memorizzati nel proprio Archivio certificati. Qui, bisogna selezionare il certificato con cui si desidera cifrare il file cliccando nella relativa casella, poi si deve cliccare sul bottone Conferma. È anche possibile cifrare un file per più destinatari contemporaneamente: è sufficiente mettere il segno di spunta ai certificati da utilizzare. 5. Assegnare un nome al file cifrato e salvarlo cliccando Salva. L applicativo salva il file aggiungendo all estensione propria (txt, per esempio) l ulteriore estensione enc, che permette di identificare il file come cifrato. Attenzione: è possibile vedere l estensione enc solo se le opzioni di visualizzazione del proprio computer sono impostate per visualizzare le estensioni per i tipi di file conosciuti.

16 16 Alla fine dell operazione di cifratura il file viene rimosso dall area di testo della sezione File da firmare o cifrare e spostato nella sezione File firmati o cifrati. A questo punto, se sono stati selezionati più file da cifrare nella lista File da firmare o cifrare, FirmaOK!gold proseguirà a elaborare i file seguendo i passi della procedura illustrata sopra a partire dal punto 3 in poi. Se invece non ci sono più file nella lista File da firmare o cifrare e si desidera cifrare altri file, è necessario ripetere la procedura per intero. I bottoni Cancella e Cancella tutti della sezione File firmati o cifrati funzionano in modo identico ai loro omonimi della sezione File da firmare o cifrare, ossia rimuovono i file dall elenco ma non li eliminano dall hard disk del proprio computer. Se si seleziona un file cifrato e si clicca il bottone Sposta, invece, lo si rimuove dall elenco e lo si riporta nella sezione File da firmare o da cifrare, dove è possibile firmarlo, applicargli una marca temporale o decifrarlo. Cifrare con il proprio certificato Prima di avviare la cifratura di un documento per proteggerlo da accessi non autorizzati, è necessario inserire la Smart Card nel lettore. Per fare in modo che nessun altro possa decifrare il documento, infatti, bisogna cifrarlo con la propria chiave pubblica, memorizzata nella Smart Card. Per eseguire tale operazione bisogna: 1. Selezionare il o i file che si desidera cifrare mediante il bottone Aggiungi, nella sezione File da firmare o cifrare. 2. Cliccare sul bottone Cifra, nella sezione File da firmare o cifrare, poi nella finestra che appare selezionare il lettore in cui è stata inserita la Smart Card e cliccare su Conferma. In alternativa, dal menu Operazioni si può selezionare Cifra e poi Con certificato proprio. 3. Assegnare un nome al file cifrato (per impostazione predefinita verrà proposto il nome del file originario) e confermare con Salva. L applicativo salverà il file aggiungendo all estensione propria (rtf, per esempio) l ulteriore estensione enc, che permette di identificare il file come cifrato. Attenzione: Sarà possibile vedere l estensione enc solo se le opzioni di visualizzazione del proprio computer sono impostate per mostrare le estensioni per i tipi di file conosciuti. 4. Se la Smart Card contiene più certificati, apparirà una finestra in cui si dovrà selezionare il certificato desiderato e cliccare su Conferma. Se invece la Smart Card contiene un solo certificato, questo verrà selezionato automaticamente e apparirà direttamente la finestra per il salvataggio del file. Alla fine dell operazione di cifratura il file viene rimosso dall area di testo della sezione File da firmare o cifrare e spostato nella sezione File firmati o cifrati. A questo punto, se sono stati selezionati più file da cifrare nella lista File da firmare o cifrare, FirmaOK!gold proseguirà a elaborare i file seguendo i passi della procedura illustrata sopra a partire dal punto 3 in poi. Se invece non ci sono più file nella lista File da firmare o cifrare e si desidera cifrare altri file, è necessario ripetere la procedura per intero. I bottoni Cancella e Cancella tutti della sezione File firmati o cifrati funzionano in modo identico ai loro omonimi della sezione File da firmare o cifrare, ossia rimuovono i file dall elenco ma non li eliminano dall hard disk del proprio computer. Se si seleziona un file cifrato e si clicca il bottone Sposta, invece, lo si rimuove dall elenco e lo si riporta nella sezione File da firmare o da cifrare, dove è possibile firmarlo, applicargli una marca temporale o decifrarlo.

17 17 Verificare un documento firmato La funzione di verifica dei file consente di verificare che i file ricevuti: non siano stati più modificati dopo la firma digitale (verifica di integrità); siano stati firmati con una coppia di chiavi rilasciata da un certificatore qualificato (verifica di credibilità); siano stati firmati con un certificato valido, ossia né sospeso, né revocato (verifica di validità e controllo CRL). È inoltre possibile visualizzare l utilizzo del certificato che è stato usato per firmare. Dopo aver effettuato la verifica, si può salvare il file sul proprio computer nel suo formato originario, in modo da poterlo aprire e modificare come desiderato. Per verificare un file è necessario: 1. Selezionare il file, nell area di testo della sezione File da firmare o cifrare. 2. Cliccare sul bottone Verifica nella sezione File da firmare o cifrare, oppure dal menu Operazioni selezionare Verifica. 3. Appare la seguente finestra, nella quale ti viene proposta una data, che puoi mantenere o modificare, a partire dalla quale verranno verificate tutte le firme presenti nel documento, ad eccezione di quelle alle quali è stata apposta una marca temporale: Attenzione: se nel documento firmato è presente una sola firma con marca temporale, non verrà mostrata alcuna finestra e si passerà a visualizzare l esito della verifica effettuata alla data attestata dalla marca temporale. 4. In entrambi i casi appare la finestra Informazioni di verifica. Se l esito della verifica di integrità è stato positivo, nella sezione Dettagli controllo apparirà il messaggio Documento integro, a indicare che il documento non è stato più manipolato dopo la firma. Nella sezione Dettagli certificati firmatari vengono mostrate le informazioni relative ai certificati con cui il file è stato firmato. In particolare, è possibile effettuare i seguenti controlli sul certificato con cui è stato firmato il documento:

18 18 - verifica di credibilità del certificato: per eseguirla, bisogna innanzitutto controllare che nell Archivio certificati locale sia stata scaricata la lista dei certificati di CA accreditate; poi, cliccando sul bottone Verifica credibilità l applicazione controllerà che il certificato del firmatario sia stato rilasciato da un certificatore accreditato che ne garantisce quindi la credibilità; - controllo di revoca, per verificare che il certificato con cui è stato firmato il documento sia valido, ossia né sospeso e né revocato: per effettuare tale controllo, bisogna cliccare prima sul bottone Aggiorna revoca, per cui è necessaria la connessione a Internet, e poi sul bottone Controlla revoca. Attenzione: Per avviare il controllo della revoca è necessario che il certificato sia credibile. Effettuare sempre prima il controllo di credibilità. Inoltre, è possibile salvare i certificati nel proprio Archivio certificati locale, selezionando il certificato e cliccando sul bottone Salva in archivio. 5. A questo punto, si può salvare il file in modo da poterlo aprire nel suo formato originario cliccando sul bottone Salva documento. Nel caso in cui il documento che si sta verificando è un pdf firmato: a. non sarà presente il bottone Salva documento in quanto il documento verificato coincide con il documento originale; b. il bottone Visualizza documento è disabilitato.

19 19 Nel caso in cui la firma del documento che si sta verificando sia stata generata utilizzando come algoritmo lo SHA1, e si stia verificando il documento ad una data successiva al 30 Giugno 2011, sarà visualizzato anche il seguente messaggio, che attesta la non validità della firma: ATTENZIONE: la firma è stata generata utilizzando l algoritmo SHA1 che dal 30 giugno 2011 non è conforme alla normativa, come riportato in figura. All interno della finestra Informazioni di verifica è inoltre possibile: Visualizzare il documento che si sta verificando in una finestra di anteprima, cliccando sul bottone Visualizza documento. Visualizzare le informazioni contenute nel certificato utilizzato per la firma del documento. Cliccando sul bottone Visualizza info certificato si apre la finestra Informazioni certificato, che comprende cinque schede con informazioni dettagliate sugli attributi del certificato, sul titolare e sull ente certificatore. Informazioni più dettagliate sull argomento sono fornite nella spiegazione Informazioni sui certificati. Attenzione: Per poter aggiornare le liste di revoca e sospensione cliccando sul bottone Aggiorna revoca bisogna essere connessi a Internet. Per effettuare un controllo di credibilità è necessario aver aggiornato, nell Archivio certificati, la lista delle CA accreditate, e anche in questo caso bisogna essere connessi a Internet. È anche possibile salvare o chiudere direttamente il file firmato subito dopo averlo verificato, senza controllare le informazioni di validità e CRL.

20 20 Decifrare un file FirmaOK!gold consente di decifrare, ossia di riportare in chiaro, i file cifrati da altri con la propria chiave pubblica. Questo significa che è possibile decifrarli solo con la corrispondente chiave privata, contenuta nella Smart Card. Per decifrare un file è necessario: 1. Inserire la Smart Card nel lettore; 2. Selezionare il file cliccando il bottone Aggiungi nell area di testo della sezione File da firmare o cifrare. 3. Cliccare sul bottone Decifra nella sezione File da firmare o cifrare, oppure dal menu Operazioni selezionare Decifra. 4. Inserire il PIN della Smart Card e cliccare Conferma. 5. Assegnare un nome al file (per impostazione predefinita verrà proposto il nome del file originario) e confermare con Salva.

21 21 Marche temporali FirmaOK!gold consente di applicare ai documenti una marca temporale, che certifica in modo sicuro e legale la data e l ora in cui un documento è stato creato, trasmesso o archiviato. Per richiedere le marche temporali si deve essere connessi a Internet ed essere abilitati al servizio. In particolare, è possibile svolgere le seguenti operazioni: Richiedere e applicare una marca temporale a un documento. Controllare l associazione tra la marca temporale e il documento cui si riferisce. Con questa funzionalità sarà possibile controllare le marche temporali emesse da uno qualsiasi dei certificatori accreditati e la loro associazione ai documenti originali. Visualizzare il contenuto di una marca temporale e il documento cui si riferisce. Richiedere e applicare una marca temporale a un documento La marca temporale deve essere richiesta ogni volta a Postecom e tale richiesta deve essere firmata digitalmente. Di conseguenza, prima di richiedere una marca temporale, bisogna assicurarsi di essere connessi a Internet e di aver inserito la Smart Card nel lettore. Per richiedere e applicare a un documento una marca temporale si deve: 1. Selezionare il file cliccando sul bottone Aggiungi della sezione File da firmare o cifrare. 2. Cliccare il bottone Marca temporale nella sezione File da firmare o cifrare, oppure dal menu Operazioni selezionare Marca temporale e quindi Conferma. 3. Apparirà la finestra Inserisci PIN Smart Card. Per proseguire è necessario inserire il PIN e cliccare su Conferma. 4. Una volta firmata la richiesta di marca temporale, l applicazione mostrerà una finestra di scelta con due opzioni:

22 22 - Salva marca temporale: salverà in locale un file con estensione tsr, contenente l attestazione oraria certa e il certificato della TSA (Time Stamping Authority di Postecom) che ha apposto/firmato la marca temporale. Attenzione: bisogna conservare il documento associato alla marca temporale contenuta nel file con estensione tsr. Successivamente, sarà possibile effettuare un controllo di corrispondenza tra la marca temporale e il documento cui si riferisce. - Salva marca temporale e documento associato: salverà in un unico file con estensione tsd le informazioni sull ora certa e sul certificato della TSA e il documento originale cui la marca temporale è stata applicata. Scegliendo questa opzione non vi è bisogno di salvare a parte il documento, in quanto esso è già contenuto nel file con estensione tsd. Una volta applicata la marca temporale, il file viene rimosso dall area di testo della sezione File da firmare o cifrare e spostato nella sezione File firmati o cifrati. A questo punto, se sono stati selezionati più file a cui applicare la marca temporale nella lista File da firmare o cifrare, FirmaOK!gold proseguirà a elaborare i file seguendo i passi della procedura illustrata sopra a partire dal punto 3 in poi. Se invece non vi sono più file nella lista File da firmare o cifrare e si desidera richiedere altre marche temporali su altri file, bisogna ripetere la procedura per intero. I bottoni Cancella e Cancella tutti della sezione File firmati o cifrati funzionano in modo identico ai loro omonimi della sezione File da firmare o da cifrare, ossia rimuovono i file dall elenco ma non li eliminano dall hard disk del proprio computer. Se si seleziona un file marcato e si clicca sul bottone Sposta, invece, lo si rimuove dall elenco e lo si riporta nella sezione File da firmare o cifrare, dove è possibile applicargli una normale firma digitale, cifrarlo o verificare e controllare la marca temporale. Controllare l associazione tra marca temporale e documento Per controllare la corretta associazione tra marca temporale e documento associato, sia che sia stato salvato con estensione tsd sia con estensione tsr, si deve: 1. Selezionare il file cliccando sul bottone Aggiungi della sezione File da firmare o cifrare. 2. Cliccare sul bottone Marca temporale nella sezione File da firmare o cifrare, poi nella finestra che appare scegliere l opzione Controlla associazione marca e documento e cliccare su Conferma. In alternativa, dal menu Operazioni si può selezionare Marca temporale e quindi Controlla.

23 23 3. Se la marca temporale che si desidera controllare è contenuta in un file con estensione tsr, si dovrà selezionare il documento associato alla marca temporale da controllare. Apparirà una finestra con l esito del controllo e, nel caso in cui l esito sia positivo, si potranno visualizzare le informazioni contenute nella marca temporale. A questo punto, se si clicca No la finestra si chiude e il file viene spostato nella lista File firmati o cifrati. Cliccando Sì appare la finestra Visualizzazione dati marca temporale, descritta nel paragrafo seguente. Visualizzare una marca temporale Per visualizzare il contenuto di una marca temporale è necessario: 1. Selezionare il file cliccando sul bottone Aggiungi della sezione File da firmare o cifrare. 2. Cliccare il bottone Marca temporale e poi Visualizza marca temporale e documento, oppure dal menu Operazioni selezionare Marca temporale e quindi Visualizza. 3. Si apre la finestra Visualizzazione dati marca temporale, che contiene le seguenti informazioni: - Nome del file che contiene la marca temporale; - Esito; - Data di apposizione della marca; - Policy della TSA (Time Stamping Authority) che ha apposto la marca; - Numero seriale della marca temporale; - Algoritmo utilizzato per il calcolo dell impronta; - Impronta della marca temporale.

24 24 Nella finestra di Visualizzazione dati marca temporale sono inoltre presenti due bottoni: Visualizza info certificato permette di visualizzare le informazioni relative al certificato della TSA (Time Stamping Authority) con cui la marca temporale è stata apposta. Visualizza documento consente invece di visualizzare il documento cui è stata apposta la marca temporale. Questo bottone potrebbe risultare non cliccabile se l operazione di visualizzazione della marca temporale riguardasse la sola marca contenuta in un file con estensione tsr.

25 25 Tenere traccia delle operazioni effettuate FirmaOK!gold tiene traccia di tutte le operazioni svolte durante le sessioni di lavoro e consente di salvarne l elenco in un file di testo. Per salvare l elenco delle operazioni svolte bisogna: 1. Dal menu Operazioni selezionare Salva operazioni. 2. FirmaOK!gold crea automaticamente un file di testo per il salvataggio delle operazioni, chiamato firmaok!gold.txt e presenta la finestra Salva con nome. 3. Dopo aver eventualmente modificato il nome e/o la posizione del file, bisogna cliccare sul bottone Salva per proseguire. 4. Cliccare OK per concludere l operazione. A questo punto, aprendo il file firmaok!gold.txt si potrà comodamente controllare la sequenza delle operazioni effettuate, con il tipo di operazione, la data, l ora e il messaggio associato a ciascuna di esse. È molto importante, in caso di problemi, inviare il file all assistenza Postecom.

26 26 Ricerca e gestione dei certificati Se si deve cifrare un documento per un destinatario, bisogna prima procurarsi il certificato del destinatario desiderato e salvarlo in locale nel proprio Archivio certificati. In particolare, per ricercare i certificati con FirmaOK!gold si deve essere connessi a Internet e utilizzare il Registro certificati. Per memorizzare e gestire in locale i propri certificati, sia quelli trovati effettuando una ricerca nel Registro certificati sia quelli importati verificando file firmati, FirmaOK!gold mette a disposizione l Archivio certificati. Ricercare un certificato Per ricercare un certificato si deve: 1. Aprire la connessione a Internet. 2. Dal menu Certificati selezionare Registro certificati e quindi Accedi, in modo da aprire la finestra Registro certificati. 3. Qui, scegliendo Seleziona LDAP dal menu Ricerca, è possibile aprire la finestra Selezione server per scegliere il server in cui effettuare la ricerca.

27 27 Attenzione: l inserimento di ulteriori indirizzi di server LDAP in cui ricercare certificati può essere effettuato dal menu Certificati della finestra principale dell applicazione, sotto la voce Registro certificati - Configura indirizzo, facendo attenzione a inserire correttamente le informazioni necessarie per il collegamento al server LDAP. Informazioni più dettagliate in proposito si trovano nel paragrafo Configurare l indirizzo dei server. A questo punto, è necessario selezionare il server desiderato e cliccare il bottone Seleziona per confermare. 4. Per avviare la ricerca, cliccare il bottone Esegui ricerca oppure scegliere Ricerca certificati dal menu Ricerca. 5. In entrambi i casi appare la finestra Parametri di ricerca, che permette di effettuare la ricerca di un certificato immettendo il nome o l indirizzo di posta elettronica del titolare, anche se incompleti. Dopo aver scelto l opzione desiderata, è possibile impostare il numero massimo di risultati da visualizzare e il tempo di ricerca in millisecondi. A questo punto, bisogna digitare nel campo Cerca il nome o l indirizzo del destinatario e cliccare sul bottone Conferma per avviare la ricerca. 6. Una finestra dice quanti certificati sono stati trovati. Per continuare bisogna cliccare su OK. 7. I certificati trovati vengono elencati nell area di testo a sinistra. Come si può notare, in linea di massima a ogni titolare corrispondono due certificati: il certificato di firma, e il certificato di cifra. Se si evidenzia un certificato con un clic, inoltre, vengono visualizzate tutte le informazioni relative a quel certificato. 8. Per memorizzare uno o più certificati nell Archivio certificati è necessario innanzitutto selezionarli, quindi cliccare il bottone Salva certificati in archivio. Nella finestra di conferma che appare si deve cliccare OK. Per terminare la ricerca, è sufficiente selezionare Chiudi registro dal menu File. All interno dell Archivio certificati è possibile effettuare le seguenti operazioni: Cancella ricerca: elimina dall area di testo i risultati della ricerca effettuata. Seleziona certificati: seleziona tutti i certificati rintracciati dalla ricerca. Deseleziona certificati: deseleziona tutti i certificati selezionati. Esporta certificati: permette di salvare i certificati selezionati in una cartella sul proprio computer, invece di memorizzarli nell Archivio certificati. Cliccando il bottone Esporta certificati apparirà la finestra Salva il certificato, che propone il nome del file da salvare, e permette di selezionare la cartella in cui memorizzarlo. Per confermare bisogna cliccare sul bottone Salva, poi un ulteriore finestra di avviso confermerà l avvenuta esportazione. I file certificato sono caratterizzati generalmente dall estensione cer. Configurare l indirizzo dei server FirmaOK!gold consente di aggiungere nuovi server all elenco predefinito dei server in cui ricercare i certificati. Naturalmente, è anche possibile modificare l indirizzo dei server esistenti ed eliminare all elenco quelli che non interessano. In ogni caso, selezionando dal menu Certificati la voce Ripristina configurazioni, verranno ripristinati gli indirizzi dei server LDAP di installazione dell applicazione. I server per la ricerca dei certificati sono chiamati server LDAP, dal nome del protocollo utilizzato in Internet per l accesso alle informazioni collegate a un nome. Per configurare i server LDAP si deve:

28 28 1. Selezionare Registro certificati dal menu Certificati e poi Configura indirizzo. 2. Nella finestra Configura indirizzi archivi certificatori è possibile aggiungere un nuovo server cliccando sul bottone Configura indirizzo e poi inserendo i parametri del nuovo server, ossia l indirizzo (casella Host ldap://), l identificativo univoco del titolare di certificato da cui iniziare la ricerca (casella Base DN) e la porta del server LDAP, che per impostazione predefinita è impostata a 389 (casella Porta). 3. Dopo aver inserito i parametri, è sufficiente cliccare su Conferma per memorizzare il nuovo server. Per modificare i parametri di un server esistente, bisogna selezionarlo con un clic nell area di testo e cliccare sul bottone Modifica indirizzo. Nella finestra che appare, si può modificare i parametri desiderati, ossia indirizzo, identificativo univoco e porta, e cliccare su Conferma per memorizzare i nuovi parametri. Per eliminare dall elenco un server esistente, è sufficiente selezionarlo con un clic nell area di testo e cliccare sul bottone Cancella indirizzo, poi cliccare su Sì per confermare. Per salvare tutte le modifiche effettuate e chiudere la finestra Configura indirizzi archivi certificatori, bisogna cliccare sul bottone Salva.

29 29 Archivio certificati L Archivio certificati è l archivio locale sicuro che consente di gestire e aggiornare i certificati dei propri interlocutori. È possibile memorizzare nell archivio i certificati ottenuti come risultato di una ricerca dal Registro certificati, oppure salvare i certificati ottenuti dalla verifica di file firmati. Per accedere all Archivio certificati, dal menu Certificati si deve selezionare Archivio certificati e quindi Accedi. Dopo l installazione di FirmaOK!gold, la prima volta che si apre l applicazione verrà richiesto l inserimento di una password. La password dell Archivio certificati rafforza i criteri di sicurezza delle informazioni contenute nell archivio stesso. Verrà richiesto l inserimento della password dell archivio ogni volta che viene effettuata un operazione che va a modificare la struttura o il contenuto dell archivio. Le operazioni che richiedono la password sono: aggiorna lista CA accreditate; cancella un certificato utente o credibile presente in archivio; aggiorna revoca per l aggiornamento delle informazioni di revoca/sospensione di un determinato certificato presente in archivio, oppure di tutti i certificati presenti in archivio; importa un certificato nell archivio; controlla integrità. Una volta entrati nell Archivio certificati, per attivare l archivio bisogna cliccare sul bottone Attiva archivio oppure dal menu Certificati seleziona Attiva archivio. All interno dell Archivio certificati si può: visualizzare i certificati memorizzati; importare, esportare ed eliminare i certificati contenuti nella cartella Credibili o Utenti; controllare e aggiornare le informazioni di revoca e credibilità. È possibile modificare la password dell Archivio certificati dal menu Certificati, sotto la voce Archivio certificati - Cambia password nella schermata principale di FirmaOK!gold, e attendere il messaggio di operazione conclusa.

30 30 Visualizzare i certificati Nell area di testo a sinistra nella finestra Archivio certificati sono riportati i certificati memorizzati, inseriti in una struttura ad albero. All interno dell archivio sono presenti tre cartelle: CA accreditate; Credibili; Utenti. I certificati utenti si dividono in certificati di firma, certificati di cifra o certificati utilizzati per altri scopi, quali i certificati per effettuare il logon su una macchina Windows. Per visualizzare il contenuto di una categoria di certificati, si deve cliccare sul segno più (+) che si trova subito a sinistra della cartella desiderata. Per esempio, i certificati salvati nell archivio dopo una ricerca tramite il Registro certificati si trovano nella cartella Utenti. Un altro tipo di certificati è costituito dai certificati dei certificatori accreditati, iscritti al registro pubblico dello CNIPA. Per visualizzarli, è possibile cliccare sulla cartella CA accreditate. Nel caso in cui questa cartella risultasse vuota, bisogna assicurarsi di essere connessi a Internet e cliccare il bottone Aggiorna lista CA accreditate, in modo da scaricare l elenco dei certificatori accreditati. È infatti necessario aver scaricato nell archivio locale i certificati delle CA per poter effettuare il controllo di credibilità di un certificato, sia in fase di verifica di un file firmato sia in fase di visualizzazione delle informazioni del certificato nell Archivio certificati.

31 31 FirmaOK!gold consente di visualizzare solo uno o alcuni tipi di certificati, in modo da facilitare la ricerca del certificato di cui si ha bisogno. Per farlo, dal menu Certificati si deve scegliere Seleziona tipologia da visualizzare, in modo da aprire la finestra Selezione tipi di certificati da visualizzare. Qui, bisogna mettere il segno di spunta ai tipi di certificati che si desidera visualizzare e poi cliccare su Conferma. Importare, esportare ed eliminare i certificati È possibile importare certificati in archivio passando attraverso la ricerca sul server LDAP, selezionato nella sezione Registro certificati, e poi cliccando sul menu Certificati - Accedi al registro certificati e salvando in archivio i certificati ottenuti dalla ricerca impostata. Oltre a ricercare i certificati direttamente in Internet, sui server LDAP, si può anche importare i certificati sotto forma di file. I file dei certificati sono di solito caratterizzati dall estensione cer. Per importare un certificato bisogna: 1. Cliccare il bottone Importa certificati, oppure dal menu Certificati selezionare Importa. 2. In entrambi i casi appare la finestra Apri. Qui, bisogna navigare tra le cartelle fino a individuare il certificato desiderato, quindi lo si seleziona e si clicca su Apri per confermare. 3. La finestra Inserimento certificato chiede se si desidera inserire il certificato importato nella cartella Utenti oppure nella cartella Credibili. Scegliendo quest ultima opzione si assume la responsabilità di ritenere credibili i certificati contenuti nella cartella omonima, sui quali non verrà effettuato alcun controllo di credibilità. Dopo aver selezionato l opzione desiderata bisogna cliccare su Conferma. 4. Inserire la password dell Archivio certificati e cliccare su Conferma.

32 32 5. La finestra Importazione certificato, nelle sue diverse schede, mostra tutte le informazioni relative al certificato che si sta importando (vedi la spiegazione Informazioni sui certificati). In particolare, bisogna sempre controllare che il certificato sia valido nella scheda Generale. Per concludere l importazione si deve cliccare su OK. Una finestra di conferma informerà del successo dell operazione. Per esportare sotto forma di file con estensione cer un certificato presente nel proprio Archivio certificati bisogna: 1. Selezionare il file. 2. Cliccare il bottone Esporta certificato, oppure dal menu Certificati selezionare Esporta. 3. In entrambi i casi appare la finestra Salva con nome, in si deve assegnare al certificato un nome, scegliere una posizione di salvataggio e cliccare sul bottone Salva per confermare. Un ulteriore finestra di avviso confermerà l esportazione. Per eliminare un certificato dall Archivio certificati è necessario: 1. Selezionare il file. 2. Cliccare sul bottone Cancella certificato oppure dal menu Certificati selezionare Cancella. 3. In entrambi i casi appare una finestra di conferma, dove bisogna cliccare su Sì per procedere all eliminazione. Se si sta eliminando un certificato inserito nelle cartelle Credibili o Utenti verrà richiesta la password dell archivio per poter procedere. Da notare che i certificati contenuti nella cartella CA accreditate non possono essere cancellati, ma solo aggiornati mediante il bottone Aggiorna lista CA accreditate. Attenzione: I certificati eliminati dall Archivio certificati vengono cancellati in modo permanente.

33 33 Informazioni di revoca e credibilità FirmaOK!gold consente di controllare rapidamente, in qualsiasi momento, che i certificati presenti nell archivio siano credibili e che non siano stati revocati per qualche ragione (smarrimento, furto e così via). Per poter effettuare questi controlli, innanzitutto è necessario effettuare l aggiornamento dei certificati CA: la credibilità di un certificato, infatti, deriva dal fatto di essere stato rilasciato da un certificatore accreditato. Dopo aver scaricato l elenco dei certificatori accreditati, bisogna: 1. Connettersi a Internet e cliccare sul bottone Aggiorna lista CA accreditate. Viene visualizzata la finestra Certificato firmatario lista certificati CA accreditate, dove si deve cliccare su OK. 2. Inserire la password dell Archivio certificati e cliccare su Conferma. 3. Selezionare il certificato che si desidera controllare e cliccare su Verifica credibilità per controllare la credibilità, poi su Controlla revoca per controllare che il certificato non sia stato revocato prima della scadenza naturale. Bisogna sempre aggiornare le CRL prima di procedere con questo controllo, per avere la certezza di verificare le ultime informazioni pubblicate dalla CA che ha emesso il certificato. Per effettuare l aggiornamento delle CRL si deve essere connessi a Internet. 4. Se una finestra avvisa che le informazioni di revoca sono inesistenti, bisogna cliccare su OK e poi sul bottone Aggiorna revoca in modo da scaricare le informazioni di revoca aggiornate; in alternativa, si può selezionare Archivio certificati e poi Aggiorna informazioni di revoca dal menu Operazioni. Le informazioni di revoca sono fornite dai certificatori accreditati, che le redigono e le aggiornano regolarmente sotto forma di Liste utenti bloccati, o CRL (Certification Revocation List). È possibile aggiornare tutte le liste di revoca presenti sui certificati contenuti nel proprio archivio, selezionando Aggiorna tutte le informazioni di revoca dal menu Operazioni. 5. Dopo alcuni istanti appare una finestra che avvisa dell avvenuto aggiornamento. Per proseguire bisogna cliccare su OK. 6. A questo punto, bisogna cliccare di nuovo il bottone Controlla revoca. Per visualizzare l esito dei controlli di credibilità e revoca si deve cliccare sulla scheda Credibilità e Revoca dei dettagli del certificato nell area destra dell Archivio certificati. Se i controlli sono andati a buon fine, le informazioni visualizzate saranno del tipo di quelle riportate in figura.

34 34 Attenzione: Per avere l assoluta certezza che un certificato non sia stato revocato, bisogna sempre effettuare l aggiornamento delle informazioni di revoca prima di procedere al controllo. In alternativa, è possibile configurare l aggiornamento delle informazioni di revoca in modo che si svolga in automatico (vedi Configurare l aggiornamento delle CRL, il controllo CRL e il controllo di credibilità). Configurare l aggiornamento delle CRL, il controllo CRL e il controllo di credibilità Dalla schermata di avvio di FirmaOK!gold è possibile configurare il controllo delle informazioni di revoca e della credibilità in base alle proprie esigenze. In particolare: Per configurare il controllo della credibilità, dal menu Certificati bisogna seleziona Archivio certificati e poi Configura credibilità. Nella finestra che appare, si può scegliere l opzione desiderata tra A richiesta (opzione predefinita) o Automatica, poi si deve cliccare sul bottone Conferma per applicare la nuova impostazione.

35 35 Per configurare l aggiornamento delle informazioni di revoca, dal menu Certificati bisogna selezionare Archivio certificati e poi Configura aggiornamento CRL. Nella finestra che appare, si può scegliere l opzione desiderata tra A richiesta (opzione predefinita), Automatica o A scadenza, poi bisogna cliccare sul bottone Conferma per applicare la nuova impostazione. Per configurare il controllo delle informazioni di revoca, dal menu Certificati si deve selezionare Archivio certificati e poi Configura controllo CRL. Nella finestra che appare, si può scegliere l opzione desiderata tra A richiesta (opzione predefinita) o Automatica, poi bisogna cliccare sul bottone Conferma per applicare la nuova impostazione. Se si desidera riportare il sistema alle impostazioni predefinite, è sufficiente selezionare Ripristina configurazioni dal menu Certificati, poi si deve cliccare su Sì nella finestra di avviso e di nuovo su OK nella finestra di conferma.

36 36 Attenzione: L aggiornamento delle informazioni di revoca subito prima di richiedere il controllo di revoca, permette di effettuare tale controllo sempre sull ultima copia delle CRL (liste di revoca e sospensione) emessa dal certificatore (ovviamente, questo potrebbe essere non possibile in presenza di problemi di connettività). La tabella seguente contiene un riepilogo delle impostazioni possibili per i vari tipi di controllo e aggiornamento. A ogni combinazione corrispondono un livello di sicurezza e di tempo nell esecuzione delle operazioni inversamente proporzionali fra loro. N Configurazione controllo Credibilità Configurazione Aggiornamento CRL Configurazione controllo CRL Operazione di Verifica di un file firmato 1 R R R Tutti i bottoni sono abilitati. Il controllo delle informazioni di revoca è permesso solo se il certificato è credibile. L aggiornamento revoca è indipendente e permette solo di scaricare le ultime informazioni. 2 R R A Il bottone Controlla revoca è disabilitato. Il controllo delle informazioni di revoca viene effettuato automaticamente solo se il certificato è credibile. 3 R A R Il bottone Aggiorna revoca è disabilitato. Il controllo revoca è permesso solo se il certificato è credibile. Prima del controllo revoca vengono aggiornate automaticamente le relative informazioni. 4 R A A I bottoni Aggiorna e controlla revoca sono disabilitati. Il controllo revoca viene effettuato automaticamente solo se il certificato è credibile. Prima del controllo revoca Archivio certificati Come nella Verifica, però il controllo revoca è indipendente dalla credibilità. Come nella Verifica, però il controllo revoca è indipendente dalla credibilità. Come nella Verifica, però il controllo revoca è indipendente dalla credibilità. Come nella Verifica, però il controllo revoca è indipendente dalla credibilità.

Di seguito sono descritti i prerequisiti Hardware e Software che deve possedere la postazione a cui viene collegata l Aruba Key.

Di seguito sono descritti i prerequisiti Hardware e Software che deve possedere la postazione a cui viene collegata l Aruba Key. 1 Indice 1 Indice... 2 2 Informazioni sul documento... 3 2.1 Scopo del documento... 3 3 Caratteristiche del dispositivo... 3 3.1 Prerequisiti... 3 4 Installazione della smart card... 4 5 Avvio di Aruba

Dettagli

Firma Digitale Remota. Manuale di Attivazione, Installazione,Utilizzo

Firma Digitale Remota. Manuale di Attivazione, Installazione,Utilizzo Firma Digitale Remota Manuale di Attivazione, Installazione,Utilizzo Versione: 0.3 Aggiornata al: 02.07.2012 Sommario 1. Attivazione Firma Remota... 3 1.1 Attivazione Firma Remota con Token YUBICO... 5

Dettagli

Guida all utilizzo del dispositivo USB

Guida all utilizzo del dispositivo USB Guida all utilizzo del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1. Glossario... 3 2. Guida all utilizzo del dispositivo USB... 4 2.1 Funzionamento del

Dettagli

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Guida all Uso L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Cos è la Business Key La Business Key è una chiavetta USB portatile, facile da usare, inseribile

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Microsoft Windows 30/10/2014 Questo manuale fornisce le istruzioni per l'utilizzo della Carta Provinciale dei Servizi e del lettore di smart card Smarty sui sistemi operativi

Dettagli

AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0

AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0 AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0 Con questo aggiornamento sono state implementate una serie di funzionalità concernenti il tema della dematerializzazione e della gestione informatica dei documenti,

Dettagli

AUTENTICAZIONE CON CERTIFICATI DIGITALI MOZILLA THUNDERBIRD

AUTENTICAZIONE CON CERTIFICATI DIGITALI MOZILLA THUNDERBIRD AUTENTICAZIONE CON CERTIFICATI DIGITALI MOZILLA THUNDERBIRD 1.1 Premessa Il presente documento è una guida rapida che può aiutare i clienti nella corretta configurazione del software MOZILLA THUNDERBIRD

Dettagli

Gestione posta elettronica (versione 1.1)

Gestione posta elettronica (versione 1.1) Gestione posta elettronica (versione 1.1) Premessa La presente guida illustra le fasi da seguire per una corretta gestione della posta elettronica ai fini della protocollazione in entrata delle mail (o

Dettagli

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1 Glossario... 3 2 Presentazione... 4 3 Quando procedere al ripristino

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Guida all'installazione di SLPct Manuale utente Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Premessa Il redattore di atti giuridici esterno SLpct è stato implementato da Regione

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione)

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione) CONFIGURAZIONE DELLA CASELLA DI POSTA ELETTRONICA La consultazione della casella di posta elettronica predisposta all interno del dominio patronatosias.it può essere effettuata attraverso l utilizzo dei

Dettagli

Posta Elettronica Certificata

Posta Elettronica Certificata Posta Elettronica Certificata Manuale di utilizzo del servizio Webmail di Telecom Italia Trust Technologies Documento ad uso pubblico Pag. 1 di 33 Indice degli argomenti 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 Obiettivi...

Dettagli

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA Supponiamo di voler eseguire una istantanea del nostro desktop, quella che in gergo si chiama Screenshot (da screen, schermo, e shot, scatto fotografico).

Dettagli

SOLUZIONI PER ANOMALIE RISCONTRATE NELL USO DELLA PROCEDURA ON-LINE IMPOSSIBILITA DI ACCEDERE NELLA PROCEDURA ON-LINE

SOLUZIONI PER ANOMALIE RISCONTRATE NELL USO DELLA PROCEDURA ON-LINE IMPOSSIBILITA DI ACCEDERE NELLA PROCEDURA ON-LINE SOLUZIONI PER ANOMALIE RISCONTRATE NELL USO DELLA PROCEDURA ON-LINE IMPOSSIBILITA DI ACCEDERE NELLA PROCEDURA ON-LINE ESEGUIRE: MENU STRUMENTI ---- OPZIONI INTERNET --- ELIMINA FILE TEMPORANEI --- SPUNTARE

Dettagli

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer 1. Prima emissione certificato 1 2. Rilascio nuovo certificato 10 3. Rimozione certificato 13 1. Prima emissione certificato Dal sito

Dettagli

Client PEC Quadra Guida Utente

Client PEC Quadra Guida Utente Client PEC Quadra Guida Utente Versione 3.2 Guida Utente all uso di Client PEC Quadra Sommario Premessa... 3 Cos è la Posta Elettronica Certificata... 4 1.1 Come funziona la PEC... 4 1.2 Ricevuta di Accettazione...

Dettagli

Manuale di installazione e d uso

Manuale di installazione e d uso Manuale di installazione e d uso 1 Indice Installazione del POS pag. 2 Funzionalità di Base - POS Sagem - Accesso Operatore pag. 2 - Leggere una Card/braccialetto Cliente con il lettore di prossimità TeliumPass

Dettagli

G e s t i o n e U t e n z e C N R

G e s t i o n e U t e n z e C N R u t e n t i. c n r. i t G e s t i o n e U t e n z e C N R G U I D A U T E N T E Versione 1.1 Aurelio D Amico (Marzo 2013) Consiglio Nazionale delle Ricerche - Sistemi informativi - Roma utenti.cnr.it -

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

Problema: al momento dell autenticazione si riceve il messaggio Certificato digitale non ricevuto Possibili cause: 1) La smart card non è una CNS e

Problema: al momento dell autenticazione si riceve il messaggio Certificato digitale non ricevuto Possibili cause: 1) La smart card non è una CNS e Problema: al momento dell autenticazione si riceve il messaggio Certificato digitale non ricevuto Possibili cause: 1) La smart card non è una CNS e non contiene il certificato di autenticazione: è necessario

Dettagli

Comunicazione scuola famiglia

Comunicazione scuola famiglia Manuale d'uso Comunicazione scuola famiglia INFOZETA Centro di ricerca e sviluppo di soluzioni informatiche per la scuola Copyright InfoZeta 2013. 1 Prima di iniziare l utilizzo del software raccomandiamo

Dettagli

Porta di Accesso versione 5.0.12

Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 1 di 22 Controlli da effettuare in seguito al verificarsi di ERRORE 10 nell utilizzo di XML SAIA Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 2 di 22 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. VERIFICHE DA ESEGUIRE...3

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2014 Progetto Istanze On Line 09 aprile 2014 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 GESTIONE DELL UTENZA... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

Manuale di configurazione per iphone

Manuale di configurazione per iphone Manuale di configurazione per iphone Notariato.it e.net (Iphone 2G e 3G) 2 PREMESSA Il presente manuale ha lo scopo di fornire le indicazioni per la configurazione del terminale IPhone 2G e 3G per ricevere

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

ATLAS : Aula - COME ESEGUIRE UNA SESSIONE DEMO

ATLAS : Aula - COME ESEGUIRE UNA SESSIONE DEMO ATLAS : Aula - COME ESEGUIRE UNA SESSIONE DEMO Come eseguire una sessione DEMO CONTENUTO Il documento contiene le informazioni necessarie allo svolgimento di una sessione di prova, atta a verificare la

Dettagli

Installazione di GFI Network Server Monitor

Installazione di GFI Network Server Monitor Installazione di GFI Network Server Monitor Requisiti di sistema I computer che eseguono GFI Network Server Monitor richiedono: i sistemi operativi Windows 2000 (SP4 o superiore), 2003 o XP Pro Windows

Dettagli

Access Key per i vostri UBS Online Services Istruzioni

Access Key per i vostri UBS Online Services Istruzioni ab Access Key per i vostri UBS Online Services Istruzioni www.ubs.com/online ab Disponibile anche in tedesco, francese e inglese. Dicembre 2014. 83378I (L45365) UBS 2014. Il simbolo delle chiavi e UBS

Dettagli

Come installare e configurare il software FileZilla

Come installare e configurare il software FileZilla Come utilizzare FileZilla per accedere ad un server FTP Con questo tutorial verrà mostrato come installare, configurare il software e accedere ad un server FTP, come ad esempio quello dedicato ai siti

Dettagli

Guida Titolo firma con certificato remoto DiKe 5.4.0. Sottotitolo

Guida Titolo firma con certificato remoto DiKe 5.4.0. Sottotitolo Guida Titolo firma con certificato remoto DiKe 5.4.0 Sottotitolo Pagina 2 di 14 Un doppio clic sull icona per avviare il programma. DiKe Pagina 3 di 14 Questa è la pagina principale del programma DiKe,

Dettagli

Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE

Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE Il presente documento applica il Regolamento sulla gestione delle segnalazioni e dei reclami

Dettagli

Finanziamenti on line -

Finanziamenti on line - Finanziamenti on line - Manuale per la compilazione dei moduli di Gestione dei Progetti Finanziati del Sistema GEFO Rev. 02 Manuale GeFO Pagina 1 Indice 1. Introduzione... 4 1.1 Scopo e campo di applicazione...

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli

ACCREDITAMENTO EVENTI

ACCREDITAMENTO EVENTI E.C.M. Educazione Continua in Medicina ACCREDITAMENTO EVENTI Manuale utente Versione 1.5 Maggio 2015 E.C.M. Manuale utente per Indice 2 Indice Revisioni 4 1. Introduzione 5 2. Accesso al sistema 6 2.1

Dettagli

2009 Elite Computer. All rights reserved

2009 Elite Computer. All rights reserved 1 PREMESSA OrisDent 9001 prevede la possibilità di poter gestire il servizio SMS per l'invio di messaggi sul cellulare dei propri pazienti. Una volta ricevuta comunicazione della propria UserID e Password

Dettagli

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito, semplice da utilizzare e fornisce

Dettagli

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB...

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 5 1.3.1 CREAZIONE GUIDATA DELLA FATTURA IN FORMATO XML

Dettagli

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux.

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux. FAQ su GeCo Qual è la differenza tra la versione di GeCo con installer e quella portabile?... 2 Esiste la versione per Linux di GeCo?... 2 Quali sono le credenziali di accesso a GeCo?... 2 Ho smarrito

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it

GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI 21 aprile 2015 www.sistri.it DISCLAIMER Il presente documento intende fornire agli Utenti SISTRI informazioni di supporto

Dettagli

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 Installazione GEST-L 4 Versione per Mac - Download da www.system-i.it 4 Versione per Mac - Download da Mac App Store 4 Versione per Windows 4 Prima apertura del programma

Dettagli

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Alex Gotev 1 Contenuti Che cos'è Puppy Linux? Come posso averlo? Come si avvia? Che programmi include? Installazione su Chiavetta USB Domande

Dettagli

Invio di SMS con FOCUS 10

Invio di SMS con FOCUS 10 Sommario I Sommario 1 1 2 Attivazione del servizio 1 3 Server e-service 3 4 Scheda anagrafica 4 4.1 Occhiale... pronto 7 4.2 Fornitura... LAC pronta 9 4.3 Invio SMS... da Carico diretto 10 5 Videoscrittura

Dettagli

Guida pratica di base

Guida pratica di base Adolfo Catelli Guida pratica di base Windows XP Professional Dicembre 2008 Sommario Accedere a Windows XP 4 Avviare Windows XP 4 Uscire da Windows XP 5 L interfaccia utente di Windows XP 6 Il desktop di

Dettagli

GESTIONE DELLA PROCEDURA

GESTIONE DELLA PROCEDURA Manuale di supporto all utilizzo di Sintel per Stazione Appaltante GESTIONE DELLA PROCEDURA Data pubblicazione: 17/06/2015 Pagina 1 di 41 INDICE 1. Introduzione... 3 1.1 Obiettivo e campo di applicazione...

Dettagli

GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it

GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI 21 aprile 2015 www.sistri.it DISCLAIMER Il presente documento intende fornire agli Utenti SISTRI informazioni di

Dettagli

INFORMATIVA FINANZIARIA

INFORMATIVA FINANZIARIA Capitolo 10 INFORMATIVA FINANZIARIA In questa sezione sono riportate le quotazioni e le informazioni relative ai titoli inseriti nella SELEZIONE PERSONALE attiva.tramite la funzione RICERCA TITOLI è possibile

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com Guida alla configurazione della posta elettronica bassanonet.com 02 Guida alla configurazione della posta elettronica I programmi di posta elettronica consentono di gestire una o più caselle e-mail in

Dettagli

GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE

GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE (Vers. 4.4.0) Installazione... 3 Prima esecuzione... 6 Login... 7 Funzionalità... 8 Protocollo... 9 Inserimento nuovo protocollo... 11 Invio SMS... 14 Ricerca... 18 Anagrafica...

Dettagli

Manuale d uso. Gestione Aziendale. Software per l azienda. Software per librerie. Software per agenti editoriali

Manuale d uso. Gestione Aziendale. Software per l azienda. Software per librerie. Software per agenti editoriali Manuale d uso Gestione Aziendale Software per l azienda Software per librerie Software per agenti editoriali 1997-2008 Bazzacco Maurizio Tutti i diritti riservati. Prima edizione: settembre 2003. Finito

Dettagli

Gestione Studio Legale

Gestione Studio Legale Gestione Studio Legale Il software più facile ed efficace per disegnare l organizzazione dello Studio. Manuale operativo Gestione Studio Legale Il software più facile ed efficace per disegnare l organizzazione

Dettagli

Deutsche Bank. db Corporate Banking Web Guida al servizio

Deutsche Bank. db Corporate Banking Web Guida al servizio Deutsche Bank db Corporate Banking Web Guida al servizio INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. SPECIFICHE DI SISTEMA... 4 3 MODALITÀ DI ATTIVAZIONE E DI PRIMO COLLEGAMENTO... 4 3. SICUREZZA... 5 4. AUTORIZZAZIONE

Dettagli

Guida all uso. Come ricevere ed inviare Fax ed Sms tramite E-mail in 3 semplici passi.

Guida all uso. Come ricevere ed inviare Fax ed Sms tramite E-mail in 3 semplici passi. Guida all uso Come ricevere ed inviare Fax ed Sms tramite E-mail in 3 semplici passi. Legenda Singolo = Fax o SMS da inviare ad un singolo destinatario Multiplo = Fax o SMS da inviare a tanti destinatari

Dettagli

Configurazioni Mobile Connect

Configurazioni Mobile Connect Mailconnect Mail.2 L EVOLUZIONE DELLA POSTA ELETTRONICA Configurazioni Mobile Connect iphone MOBILE CONNECT CONFIGURAZIONE MOBILE CONNECT PER IPHONE CONFIGURAZIONE IMAP PER IPHONE RUBRICA CONTATTI E IPHONE

Dettagli

Portale Unico dei Servizi NoiPA

Portale Unico dei Servizi NoiPA Portale Unico dei Servizi NoiPA Guida all accesso al portale e ai servizi self service Versione del 10/12/14 INDICE pag. 1 INTRODUZIONE... 3 2 MODALITÀ DI PRIMO ACCESSO... 3 2.1 LA CONVALIDA DELL INDIRIZZO

Dettagli

L apposizione di firme e informazioni su documenti firmati

L apposizione di firme e informazioni su documenti firmati L apposizione di firme e informazioni su documenti firmati Il presente documento si pone l obiettivo di chiarire alcuni aspetti generali dei formati di firma CAdES (file con estensione p7m) e PAdES (file

Dettagli

SOGEAS - Manuale operatore

SOGEAS - Manuale operatore SOGEAS - Manuale operatore Accesso La home page del programma si trova all indirizzo: http://www.sogeas.net Per accedere, l operatore dovrà cliccare sulla voce Accedi in alto a destra ed apparirà la seguente

Dettagli

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL This project funded by Leonardo da Vinci has been carried out with the support of the European Community. The content of this project does not necessarily reflect the position of the European Community

Dettagli

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8 Creare e ripristinare immagine di con Windows 8 La versione Pro di Windows 8 offre un interessante strumento per il backup del computer: la possibilità di creare un immagine completa del, ovvero la copia

Dettagli

Manuale installazione DiKe Util

Manuale installazione DiKe Util Manuale installazione DiKe Util Andare sul sito Internet: www.firma.infocert.it Cliccare su software nella sezione rossa INSTALLAZIONE: comparirà la seguente pagina 1 Selezionare, nel menu di sinistra,

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

WEB Conference, mini howto

WEB Conference, mini howto Prerequisiti: WEB Conference, mini howto Per potersi collegare o creare una web conference è necessario: 1) Avere un pc con sistema operativo Windows XP o vista (windows 7 non e' ancora certificato ma

Dettagli

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Il software descritto nel presente

Dettagli

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido SISSI IN RETE Quick Reference guide guida di riferimento rapido Indice generale Sissi in rete...3 Introduzione...3 Architettura Software...3 Installazione di SISSI in rete...3 Utilizzo di SISSI in Rete...4

Dettagli

C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D

C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D Se avete un tablet android, ma non avete la minima idea di come accenderlo, usarlo e avviarlo, seguite queste nostre indicazioni 1. ATTIVAZIONE

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

Denuncia di Malattia Professionale telematica

Denuncia di Malattia Professionale telematica Denuncia di Malattia Professionale telematica Manuale utente Versione 1.5 COME ACCEDERE ALLA DENUNCIA DI MALATTIA PROFESSIONALE ONLINE... 3 SITO INAIL... 3 LOGIN... 4 UTILIZZA LE TUE APPLICAZIONI... 5

Dettagli

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto 2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto previsto in Avvisi legali. 23 giugno 2014 Indice 3 Indice...5

Dettagli

CREAZIONE E INVIO OFFERTA DI APPALTO DA FORNITORE

CREAZIONE E INVIO OFFERTA DI APPALTO DA FORNITORE CREAZIONE E INVIO OFFERTA DI APPALTO DA FORNITORE 1 SOMMARIO 1 OBIETTIVI DEL DOCUMENTO...3 2 OFFERTA DEL FORNITORE...4 2.1 LOG ON...4 2.2 PAGINA INIZIALE...4 2.3 CREAZIONE OFFERTA...6 2.4 ACCESSO AL DOCUMENTALE...8

Dettagli

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati.

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. La prima colonna indica il tasto da premere singolarmente e poi rilasciare. La seconda e terza colonna rappresenta la combinazione dei i tasti da premere

Dettagli

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento minilector/usb minilector/usb...1 Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento...1 1. La segnalazione luminosa (led) su minilector lampeggia?... 1 2. Inserendo una smartcard il led si accende

Dettagli

SID - GESTIONE FLUSSI SALDI

SID - GESTIONE FLUSSI SALDI Dalla Home page del sito dell Agenzia delle Entrate Cliccare sulla voce SID Selezionare ACCREDITAMENTO Impostare UTENTE e PASSWORD Gli stessi abilitati ad entrare nella AREA RISERVATA del sito (Fisconline

Dettagli

Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1. Manuale dell'utente

Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1. Manuale dell'utente Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1 Manuale dell'utente Registrazione del prodotto Se si registra il prodotto SMART, si verrà informati delle nuove funzionalità e aggiornamenti software disponibili. Registrazione

Dettagli

WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso. Struttura di un Documento Complesso

WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso. Struttura di un Documento Complesso Parte 5 Adv WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso 1 di 30 Struttura di un Documento Complesso La realizzazione di un libro, di un documento tecnico o scientifico complesso, presenta

Dettagli

MANUALE SOFTWARE LIVE MESSAGE ISTRUZIONI PER L UTENTE

MANUALE SOFTWARE LIVE MESSAGE ISTRUZIONI PER L UTENTE MANUALE SOFTWARE ISTRUZIONI PER L UTENTE PAGINA 2 Indice Capitolo 1: Come muoversi all interno del programma 3 1.1 Inserimento di un nuovo sms 4 1.2 Rubrica 4 1.3 Ricarica credito 5 PAGINA 3 Capitolo 1:

Dettagli

GUIDA UTENTE PRATICA DIGITALE

GUIDA UTENTE PRATICA DIGITALE GUIDA UTENTE PRATICA DIGITALE (Vers. 4.4.0) Installazione... 3 Prima esecuzione... 6 Login... 7 Funzionalità... 8 Pratiche... 10 Anagrafica... 13 Documenti... 15 Inserimento nuovo protocollo... 17 Invio

Dettagli

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA Avvio di Atlas 2.x sul server CONTESTO La macchina deve rispecchiare le seguenti caratteristiche MINIME di sistema: Valori MINIMI per Server di TC con 10 postazioni d'esame

Dettagli

HORIZON SQL PREVENTIVO

HORIZON SQL PREVENTIVO 1/7 HORIZON SQL PREVENTIVO Preventivo... 1 Modalità di composizione del testo... 4 Dettaglia ogni singola prestazione... 4 Dettaglia ogni singola prestazione raggruppando gli allegati... 4 Raggruppa per

Dettagli

Software Emeris Communication Manager

Software Emeris Communication Manager ecm Software Emeris Communication Manager Manuale operativo Fantini Cosmi S.p.A. Via dell Osio 6 20090 Caleppio di Settala MI Tel 02.956821 - Fax 02.95307006 e-mail: info@fantinicosmi.it http://www.fantinicosmi.it

Dettagli

Guida alla configurazione dell'e-mail di altri provider sul cellulare Galaxy S.

Guida alla configurazione dell'e-mail di altri provider sul cellulare Galaxy S. Guida alla configurazione dell'e-mail di altri provider sul cellulare Galaxy S. All accensione del Tab e dopo l eventuale inserimento del codice PIN sarà visibile la schermata iniziale. Per configurare

Dettagli

Lezione su Informatica di Base

Lezione su Informatica di Base Lezione su Informatica di Base Esplora Risorse, Gestione Cartelle, Alcuni tasti di scelta Rapida Domenico Capano D.C. Viterbo: Lunedì 21 Novembre 2005 Indice Una nota su questa lezione...4 Introduzione:

Dettagli

Mail da Web. Caratteristiche generali di Virgilio Mail. Funzionalità di Virgilio Mail. Leggere la posta. Come scrivere un email.

Mail da Web. Caratteristiche generali di Virgilio Mail. Funzionalità di Virgilio Mail. Leggere la posta. Come scrivere un email. Mail da Web Caratteristiche generali di Virgilio Mail Funzionalità di Virgilio Mail Leggere la posta Come scrivere un email Giga Allegati Contatti Opzioni Caratteristiche generali di Virgilio Mail Virgilio

Dettagli

INDICE Informazioni Generali... 4. Comprare ebook con Kobo Desktop... 8. Usare la Libreria di Kobo Desktop... 10. Leggere su Kobo Desktop...

INDICE Informazioni Generali... 4. Comprare ebook con Kobo Desktop... 8. Usare la Libreria di Kobo Desktop... 10. Leggere su Kobo Desktop... Kobo Desktop Manuale Utente INDICE Informazioni Generali... 4 Installare Kobo Desktop su Windows... 5 Installare Kobo Desktop su Mac... 6 Comprare ebook con Kobo Desktop... 8 Usare la Libreria di Kobo

Dettagli

MEGA Process. Manuale introduttivo

MEGA Process. Manuale introduttivo MEGA Process Manuale introduttivo MEGA 2009 SP4 1ª edizione (giugno 2010) Le informazioni contenute nel presente documento possono essere modificate senza preavviso e non costituiscono in alcun modo un

Dettagli

Come installare un programma antivirus Pagina 1 di 5

Come installare un programma antivirus Pagina 1 di 5 Come installare un programma antivirus Pagina 1 di 5 Scopo della guida Per non compromettere lo stato di sicurezza del proprio computer, è indispensabile installare un programma antivirus sul PC. Informazione

Dettagli

MANUALE OPERATIVO. Programma per la gestione associativa Versione 5.x

MANUALE OPERATIVO. Programma per la gestione associativa Versione 5.x Associazione Volontari Italiani del Sangue Viale E. Forlanini, 23 20134 Milano Tel. 02/70006786 Fax. 02/70006643 Sito Internet: www.avis.it - Email: avis.nazionale@avis.it Programma per la gestione associativa

Dettagli

IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE

IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE Access permette di specificare una maschera che deve essere visualizzata automaticamente all'apertura di un file. Vediamo come creare una maschera di

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Meeting

TeamViewer 8 Manuale Meeting TeamViewer 8 Manuale Meeting Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni

Dettagli

Guida al sistema Bando GiovaniSì

Guida al sistema Bando GiovaniSì Guida al sistema Bando GiovaniSì 1di23 Sommario La pagina iniziale Richiesta account Accesso al sistema Richiesta nuova password Registrazione soggetto Accesso alla compilazione Compilazione progetto integrato

Dettagli