Milliman Enterprise Risk Management

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Milliman Enterprise Risk Management"

Transcript

1

2 Introduzione Il contesto economico di riferimento e l evoluzione normativa, sia essa trasversale ai settori di attività o specifica di taluni tipi di business, impongono sempre più spesso e con maggior forza ai manager aziendali ed agli imprenditori il tema del corretto monitoraggio, della misurazione, del controllo e della gestione dei rischi. La best practice internazionale in tema di risk management e governance aziendale ha prodotto, per le aziende che l hanno adottata, un significativo miglioramento nell efficienza dei processi aziendali con conseguente ottimizzazione di costi e risorse. Non meno significativa è la progressiva trasformazione dell atteggiamento nei confronti del rischio che da difensivo è divenuto proattivo volto quindi da un lato a beneficiare della accezione positiva del rischio che, in quanto evento dall esito incerto, può essere spesso trasformato in opportunità (ad esempio utilizzando in senso speculativo la variazione di prezzo delle materie prime) e dall altro ad effettuare un analisi del rischio dinamica che sia in grado di prevedere l insorgenza di nuovi rischi o la modifica di quelli esistenti. I modelli di business sono evoluti nel tempo e con essi è evoluto il risk management che è divenuto a tutti gli effetti parte integrante della gestione strategica aziendale. Che si tratti di ottenimento di business performance, di requisiti regolamentari, di review di agenzie di rating o altro, l ultimo decennio ha visto la trasformazione dell enterprise risk management da teoria interessante a strumento strategico indispensabile per il raggiungimento degli obiettivi aziendali.

3 Dal Risk Management all Enterprise Risk Managment (ERM) Storicamente la gestione del rischio aziendale è stata demandata in una prima fase ai cosiddetti insurance buyer poi evoluti in insurance manager. Di fatto quindi la sola modalità di gestione prevista per il rischio era quella della cessione del rischio stesso o di una sua parte ad una compagnia di assicurazione. Va da se che tale attività non produceva alcun beneficio in termini di governance aziendale né di reale gestione del rischio che non fosse il mero trasferimento né tantomeno forniva alcun supporto decisionale alla direzione strategica. Il risk management rappresenta il primo passo verso una reale mappatura preventiva dei rischi e una gestione conseguente intesa come miglioramento di processi e procedure al fine di stabilire strategie di mitigazione del rischio stesso. Il risk manager in quanto tale effettua in sostanza anche attività di loss prevention e di governance aziendale. Un passo ulteriore è l evoluzione dell approccio verticale alle diverse tipologie di rischio adottato dal risk manager verso un approccio di tipo olistico tipico dell enterprise risk management. L enterprise risk management, proposto nel 2004 dal Committee of Sponsoring Organizations of the Treadway Commission (Co.S.O.), è un processo, posto in essere dal consiglio di amministrazione, dal management e da altri operatori della struttura aziendale, utilizzato per la formulazione delle strategie di un organizzazione (cfr. Figura 1 con le principali fasi del processo ERM). Lo scopo fondamentale dell ERM è di individuare eventi potenziali che possano influire sull attività aziendale, al fine di gestire il rischio entro limiti coerenti con la propensione al rischio aziendale e quindi fornire una ragionevole sicurezza sul conseguimento degli obiettivi. a quello statico e retrospettivo che si basa in primis sull analisi di ciò che sta sopra all acqua ossia sulle conseguenze di un rischi (ad esempio: eventi di perdita derivanti dal rischio operativo). Al contrario, un approccio di tipo enterprise analizza in primis ciò che sta sotto l acqua cioè la struttura del sistema e considera le manifestazioni del rischio come conseguenze del possibile malfunzionamento di una o più componenti del sistema stesso. Considerare la struttura nella sua essenza significa recepirne l evoluzione nel tempo e potenzialmente prevedere rischi emergenti, quelli cioè che non hanno mai prodotto conseguenze in passato e che quindi non possono essere recepiti da un approccio di tipo retrospettivo. Un approccio efficace per la gestione del rischio deve essere in sostanza in grado di adattarsi all evoluzione strutturale della realtà di riferimento. In altre parole deve essere di tipo dinamico. Figura 1: Fasi di un processo di tipo enterprise 1. Analisi del contesto aziendale PROCESSO DI ENTERPRISE RISK MANAGEMENT 2. Identificazione dei rischi Figura 2: Approccio di tipo enterprise 3. Valutazione e confronto dei rischi con la propensione al rischio 4. Decisioni su quali rischi accettare e in quale modo gestirli 5. Esecuzione delle azioni decise 6. Communicazione dei risultati e aggiornamento delle azioni Caratteristica fondamentale alla base dell ERM è l approccio olistico altrimenti detto enterprise, ossia l analisi della struttura aziendale nel suo complesso da cui si deriva come conseguenza la struttura dei rischi sottostanti. La Figura 2 illustra graficamente cosa significhi, da un punto di vista fattivo, adottare un approccio di tipo enterprise. Tale approccio si contrappone Sintomi Cause Analisi Comprensione Crisi Eventi Evoluzione Struttura del sistema 3

4 Risk Management Nascita del risk management con analisi semplificata di rischi singoli L Enterprise Risk Management in Italia La Figura 3 contiene una rappresentazione grafica del processo evolutivo del risk management che da strumento di misurazione e monitoraggio dei singoli rischi si trasforma progressivamente in ERM avanzato. L eterogeneità di regolamentazione e di contesto economico culturale fanno sì che non tutti i paesi e le tipologie di business si trovino oggi allo stesso stadio del processo evolutivo in tema di risk management. In particolare in Italia possiamo suddividere le imprese in due macro famiglie: quelle del settore finanziario (i.e., compagnie di assicurazione e istituti di credito, entrambi investitori istituzionali) e le Società di tipo non finanziario. Le prime sono caratterizzate da un approccio nei confronti del rischio che può essere definitivo regulatory driven e che quindi sono storicamente sensibili nei confronti della gestione del rischio. Tale sensibilità deriva in parte dalla tipologia di business (e.g., le compagnie di assicurazione hanno come business proprio l assunzione di rischi di terzi), in parte dall esistenza di una normativa di settore stringente in tema di risk management e in parte dalla centralità di figure professionali con significativo know-how quantitativo (e.g., esperti di finanza, economisti, statistici etc ), che hanno contribuito a sensibilizzare il management verso temi di risk management. Figura 3: Processo evolutivo del Risk Management ERM 1.0 ERM 2.0 ERM 3.0 Gestione sofisticata dei rischi finanziari e aggregazione dei risultati dell analisi dei rischi singoli Introduzione della governance aziendale Ruolo strategico del risk assessment e gestione proattiva del rischio Le seconde invece sono Società in cui la gestione del rischio è stata storicamente guidata da esigenze di business. Ciò posto, va tuttavia ricordato che il quadro normativo, italiano ed internazionale, di riferimento sta evolvendo anche per il settore non finanziario e sono sempre più frequenti le emanazioni in tema di governance aziendale e gestione del rischio (cfr. Figura 4). Figura 4: Quadro normativo italiano e internazionale (esempi) Tutte le società Società quotate Alcune Società Compagnie di assicurazione Istituti di Credito Tutte le società Tutte le società Italia Legge 124/2007 e/o focus su normativa specifica (e.g. D.Lgs. 81/08 aggiornato a Gennaio 2013) Codice di Autodisciplina della Borsa Italiana (Dicembre 2011) Certificazioni e autorizzazioni ambientali (e.g. AIA) SOLVENCY II Basilea European Union Worldwide Data protection & e-privacy Certificazioni (e.g. OHSAS 18001, ISO 14001, ISO 50001, etc) Prescindendo dalle specificità di settore, si Tutte le Framework internazionali può società collocare l Italia (e.g. CoSo mediamente Report, CoSoERM, tra lo ISO stadio 31000, etc) ERM 1.0 e l ERM 2.0 di Figura 3, considerando però che esiste una significativa differenza tra le Società multinazionali e le PMI per cui molto spesso la figura del risk manager coincide ancora con quella di insurance buyer/manager. Un aspetto rilevato dalla pressoché totalità delle ricerche di settore evidenzia che anche restringendo il campione di analisi alle realtà italiane che si trovano nello stadio più evoluto, ERM 2.0, in cui vengono implementati sistemi di governance aziendale non vi è comunque disponibilità di strumenti robusti atti a supportare in modo efficiente l ERM stesso. L intero processo ERM viene infatti molto spesso supportato da strumenti che introducono a loro volta rischio operativo nel processo di monitoraggio del rischio (e.g., duplicazione di dati/informazioni, elevata manualità con conseguente dispendio di risorse e rischio di inefficienze, impossibilità di realizzare procedure di monitoraggio continuo della realizzazione della governance aziendale, etc ). Va inoltre rilevato che la mancata automazione di processi e procedure di risk management per indisponibilità di strumenti a supporto di fatto vanifica o comunque riduce significativamente l efficacia di molti aspetti del risk management. Si pensi ad esempio al monitoraggio di key risk indicator (KRI): l automazione del processo ed il confronto con i valori soglia aziendali è indispensabile per garantire il tempismo e quindi la possibilità di contenere gli effetti del rischio collegato al KRI se non addirittura di trarre profitto dalla sua variazione. 4

5 I L esperienza di Milliman al servizio dell Enterprise Risk Management Milliman opera da oltre 60 anni nel mondo finanziario fornendo supporto attuariale, finanziario e strategico a realtà di tutto il mondo. L attività di Milliman di fatto ha seguito un percorso evolutivo assimilabile a quello indicato in Figura 3. In una prima fase infatti la consolidata esperienza quantitativa dei professionisti di Milliman è stata utilizzata per effettuare attività di risk management tradizionale (i.e., analisi, misurazione e gestione verticale per le diverse tipologie di rischio). Ne sono alcuni esempi: la gestione del rischio operativo, la gestione del rischio di spread, la gestione del rischio di credito etc Successivamente l approccio di Milliman è evoluto in una logica trasversale alla tipologia di rischio divenendo quindi di tipo ERM. L attuale approccio di Milliman è in sostanza il risultato di una commistione di know how specifico in ambito ERM e di consolidata esperienza quantitativa. La possibilità di beneficiare della collaborazione di un network internazionale operante anche nei mercati più maturi in tema di ERM (e.g., mercato Australiano, mercato USA, etc ) ove lo stadio ERM 3.0 di Figura 3 è comune alla maggioranza del business, ha facilitato la predisposizione di servizi sempre più evoluti. Tra le iniziative di carattere internazionale promosse da Milliman vale la pena ricordare, a titolo di esempio, la costituzione del Milliman Risk Institute creato proprio per allo scopo di facilitare la condivisione di know how, best practice e strumenti in tema di ERM a livello internazionale. Strumenti di Enterprise Risk Management: MillimanGRC Elemento imprescindibile di un efficace approccio ERM è la disponibilità di strumenti adeguati e robusti che permettano la realizzazione di policy e procedure. Per tale ragione Milliman ha messo a punto MillimanGRC (Governance, Risk, Compliance): strumento che raccoglie la best practice internazionale in tema di strumenti di ERM e che può supportare l attività di risk management a qualsiasi stadio del processo evolutivo di Figura 3. MillimanGRC è stato infatti ideato da Milliman per supportare efficientemente le attività di ERM dell intero processo evolutivo. La flessibilità dello strumento permette facilmente di adeguarsi a qualsiasi esigenza aziendale ivi incluso il supporto a realtà che desiderino avvicinarsi al risk management per la prima volta e che quindi necessitino di uno strumento che le guidi verso un percorso progressivo di avvicinamento all ERM stesso. Quale che sia lo stadio di implementazione in una Società, MillimanGRC è stato ideato per essere un efficace strumento di supporto alla gestione ed al monitoraggio dei rischi facilitando la comunicazione interna del profilo di rischio e fornendo al management un immediata e precisa comprensione dei diversi processi di business e dei rischi a cui una Società è esposta. MillimanGRC è una soluzione intuitiva e dinamica sviluppata da Milliman su piattaforma software Force.com (Società IT leader del mercato USA). Il tool permette di beneficiare delle opportunità del cloud computing, ossia della tecnologia IT che consente all utente di utilizzare software remoti, salvare dati su memorie di massa on line e fare back up di dati su server remoti, garantendo al contempo elevati livelli di sicurezza dei dati, minori costi di gestioni e servizi informatici ad elevata complessità. Dotato di un design accattivante ed user friendly, MillimanGRC è stato progettato da Milliman seguendo un approccio metodico e ordinato in grado di garantire un funzionamento chiaro ed intuitivo per ogni livello di utente. L interfacciabilità con i principali software di mercato, l automazione delle attività, l ampio spettro di indicatori di rischio, i diversi livelli di accesso, le diverse funzionalità di alert e di controllo fanno di MillimanGRC lo strumento ideale per l implementazione di una struttura di governance e di gestione del rischio che sia al contempo integrata ed in grado di tener traccia dei processi e delle attività svolte dalle unità organizzative che la compongono. L ampia gamma di indicatori di rischio KRI presente all interno della piattaforma permette all utente di aggiornare ed arricchire il proprio registro dei rischi in tempo reale identificando nuovi metodi di aggregazione e valutazione dei rischi. 5

6 MillimanGRC, I PUNTI DI FORZA: Figura 5: Esempio di monitoraggio KRI (rischio spread) Semplicità di utilizzo Flessibilità, personalizzazione e soluzioni differenziate per ciascuna Società ed esigenza WARNING AREA Tasso di rendimento titoli di stato a 10 anni Livello soglia KRI Definizione di processi integrati per il monitoraggio in tempo reale dei rischi Ampia gamma di indicatori di rischio qualitativi e quantitativi Gestione dei processi core della Società Monitoraggio in tempo reale e gestione dei principali eventi relativi alla governance aziendale Interfacciabilità con software di mercato Tecnologia data warehouse e gestione automatica della documentazione Sicurezza role-based Multi-lingua e multi-valuta Tracciabilità delle modifiche in un ambiente totalmente controllabile Grazie ai differenti livelli di accesso degli utenti e alle procedure di controllo di cui è dotata la piattaforma, il management potrà monitorare i processi core della Società, verificare le attività dei comitati alla base della struttura di governance e monitorare l impatto dei rischi in termini quantitativi e qualitativi avendo sempre a riferimento i livelli di tolleranza al rischio prestabiliti. Esempi di applicazione di MillimanGRC Vengono di seguito indicati alcuni esempi di utilizzo di MillimanGRC: Monitoraggio automatizzato di KRI e azioni di governance correlate: MillimanGRC permette di interfacciarsi a tool di mercato e quindi di aggiornare in modo automatico il valore dei KRI oggetto di monitoraggio. L attività di monitoraggio viene coadiuvata dal confronto con livelli soglia dei KRI stabiliti dal management strategico e prevede Valore corrente KRI DAMAGING del KRI AREA l attivazione di azioni contenitive del rischio o di guadagno speculativo al superamento dei valori soglia. Ne sono alcuni esempi: i) Il monitoraggio / la gestione del rischio spread (cfr. figura 5); ii) Il monitoraggio / la gestione del rischio di credito dei clienti (cfr. Figura 6). Monitoraggio automatizzato del rapporto costi/benefici delle mitigation strategy poste in essere (cfr Figura 7): MillimanGRC interfacciandosi ai software di contabilità/amministrazione della Società permette il costante monitoraggio dei costi implementatitivi delle mitigation strategy di ogni rischio. Il confronto con la riduzione effettiva del rischio può fornire al management utili elementi per selezionare le mitigation strategy ottimali. Monitoraggio in tempo reale della evoluzione di frequency e severity del rischio in rapporto ai valori target (cfr Figura 8): MillimanGRC permette di valutare in tempo reale il valore di frequency e severity dei rischi al lordo e al netto delle mitigation strategy poste in essere. Il confronto con i valori target stabiliti dalla strategia aziendale forniscono al management un utile strumento di gestione strategica.

7 Figura 6: Esempio di monitoraggio KRI (rischio credito clienti) ANALISI PER FATTORI ANALISI TENDENZIALE Ritardo nei pagamenti (giorni) 100 Andamento storico ritardo pagamenti (giorni) Ritardo medio Soglia accettabile di ritardo pagamenti Cliente A Cliente B Cliente C 20 Ritardo medio nei pagamenti Soglia accettabile di ritardo pagamenti Figura 7: Esempio di monitoraggio costi/benefici mitigation strategy OGNI STRATEGIA DI MITIGAZIONE HA UN COSTO... Costo strategie di mitigazione (Euro) MA RIDUCE EFFETTI NEGATIVI DEL RISCHIO (?) Impatto del rischio pre e post strategie di mitigazione ( ) Impatto medio pre strategie di mitigazione Impatto medio post strategie di mitigazione - Cliente A Cliente B Cliente C Applicazione listino prezzi maggiorato Assicurazione del credito Riduzione del credito concesso Altri Figura 8: Esempio di monitoraggio continuo evoluzione dell esposizione a un rischio Monitoraggio rischio Frequenza/Impatto pre mitigation Frequenza/Impatto post mitigation Frequenza/Impatto target - - 0,20 0,40 0,60 0,80 1,00 7

8 Il supporto di Milliman Milliman ha sviluppato strumenti e metodologie che possono supportare l implementazione e/o il raffinamento del processo di ERM di una Società mediante integrazione con i modelli di business esistenti. Nello specifico Milliman può ad esempio realizzare: L analisi del livello di maturità di una Società in termini di ERM e la conseguente predisposizione di un project plan implementativo nell orizzonte temporale e con gli obiettivi concordati con la Società; Lo sviluppo e/o il raffinamento dell analisi dei rischi (e.g. registro dei rischi, quantificazione dei rischi, etc ) della Società; Lo sviluppo e/o il raffinamento delle procedure di monitoraggio, gestione e mitigazione dei rischi della Società; Il supporto per il miglioramento della governance aziendale (e.g., automazione di processi e procedure, individuazione e risoluzione di gap o ridondanze procedurali, etc ); Milliman Milliman è una delle principali società mondiali di consulenza attuariale e strategica. Fondata nel 1947, Milliman è una società indipendente con uffici in tutto il mondo. Per maggiori informazioni si visiti il sito milliman.com e milliman.it MILLIMAN IN EUROPA In Europa Milliman vanta una presenza solida e in continua crescita, con 250 consulenti professionisti al servizio dei clienti negli uffici di Amsterdam, Bucarest, Dublino, Dusseldorf, Londra, Madrid, Milano, Monaco di Baviera, Parigi, Varsavia, Cipro e Zurigo. L implementazione di strumenti a supporto di tutte le fasi del processo ERM (e.g., MillimanGRC); L individuazione e l implementazione delle attività ERM che permettono il raggiungimento di obiettivi aziendali quali ad esempio il miglioramento del rating o l ottenimento di certificazioni (e.g. certificazioni ambientali, etc ); Il supporto per la predisposizione di reportistica automatizzata sia esterna (e.g., a scopo regolamentare) che a scopo interno per supportare la gestione strategica della Società. Contatti Paola Luraschi Principal tel cell Milliman S.r.l. Via San Clemente, Milano milliman.it

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence.

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. Per le aziende manifatturiere, oggi e sempre più nel futuro individuare ed eliminare gli

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

Business Process Outsourcing

Business Process Outsourcing Business Process Outsourcing Kedrios propone un modello di outsourcing completo Il Gruppo SIA-SSB, attraverso Kedrios dispone di una consolidata tradizione di offerta di servizi di Outsourcing Amministrativo

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras 2 Introduzione Le architetture basate sui servizi (SOA) stanno rapidamente diventando lo standard de facto per lo sviluppo delle applicazioni aziendali.

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A.

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A. Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica Laboratorio di Informatica Applicata Introduzione all IT Governance Lezione 5 Marco Fusaro KPMG S.p.A. 1 CobiT: strumento per la comprensione di una

Dettagli

GAM. I nostri servizi di società di gestione

GAM. I nostri servizi di società di gestione GAM I nostri servizi di società di gestione Una partnership con GAM assicura i seguenti vantaggi: Forniamo sostanza e servizi di società di gestione in Lussemburgo Offriamo servizi di alta qualità abbinati

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente:

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente: IDENTITY AND ACCESS MANAGEMENT: LA DEFINIZIONE DI UN MODELLO PROCEDURALE ED ORGANIZZATIVO CHE, SUPPORTATO DALLE INFRASTRUTTURE, SIA IN GRADO DI CREARE, GESTIRE ED UTILIZZARE LE IDENTITÀ DIGITALI SECONDO

Dettagli

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Romano Stasi Responsabile Segreteria Tecnica ABI Lab Roma, 4 dicembre 2007 Agenda Il percorso metodologico Analizzare per conoscere: la mappatura

Dettagli

ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1. http://www.sinedi.com

ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1. http://www.sinedi.com http://www.sinedi.com ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1 L estrema competitività dei mercati e i rapidi e continui cambiamenti degli scenari in cui operano le imprese impongono ai

Dettagli

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence?

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? Cos è? Per definizione, la Business Intelligence è: la trasformazione dei dati in INFORMAZIONI messe a supporto delle decisioni

Dettagli

Progetto BPR: Business Process Reengineering

Progetto BPR: Business Process Reengineering Progetto BPR: Business Process Reengineering Riflessioni frutto di esperienze concrete PER LA CORRETTA INTERPRETAZIONE DELLE PAGINE SEGUENTI SI DEVE TENERE CONTO DI QUANTO ILLUSTRATO ORALMENTE Obiettivo

Dettagli

SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali

SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali Grandi Navi Veloci. Utilizzata con concessione dell autore. SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali Partner Nome dell azienda Ferretticasa Spa Settore Engineering & Costruction Servizi e/o

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Oggi più che mai, le aziende italiane sentono la necessità di raccogliere,

Dettagli

Pronti per la Voluntary Disclosure?

Pronti per la Voluntary Disclosure? Best Vision GROUP The Swiss hub in the financial business network Pronti per la Voluntary Disclosure? Hotel de la Paix, 21 aprile 2015, ore 18:00 Hotel Lugano Dante, 22 aprile 2015, ore 17:00 Best Vision

Dettagli

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Lezione di Corporate e Investment Banking Università degli Studi di Roma Tre Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Massimo Caratelli, febbraio 2006 ma.caratelli@uniroma3.it

Dettagli

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10 Indice La Missione 3 La Storia 4 I Valori 5 I Clienti 7 I Numeri 8 I Servizi 10 La Missione REVALO: un partner operativo insostituibile sul territorio. REVALO ha come scopo il mantenimento e l incremento

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita;

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita; .netbin. è un potentissimo strumento SVILUPPATO DA GIEMME INFORMATICA di analisi dei dati con esposizione dei dati in forma numerica e grafica con un interfaccia visuale di facile utilizzo, organizzata

Dettagli

La comunicazione multicanale per il Customer Management efficace. Milano, Settembre 2014

La comunicazione multicanale per il Customer Management efficace. Milano, Settembre 2014 Milano, Settembre 2014 la nostra promessa Dialogare con centinaia, migliaia o milioni di persone. Una per una, interattivamente. 10/1/2014 2 la nostra expertise YourVoice è il principale operatore italiano

Dettagli

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu SOA IN AMBITO TELCO Al fine di ottimizzare i costi e di migliorare la gestione dell'it, le aziende guardano, sempre più con maggiore interesse, alle problematiche di gestionee ed ottimizzazione dei processi

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali 1 Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali CRISTIANA D AGOSTINI Milano, 17 maggio 2012 Il Gruppo Generali nel mondo 2 Oltre 60 paesi nel mondo in 5 continenti 65

Dettagli

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit Un Prodotto della Suite BOC Management Office Controllo Globale e Permanente delle Architetture IT Aziendali e dei Processi IT: IT-Governance Definire

Dettagli

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità Armundia Group è un azienda specializzata nella progettazione e fornitura di soluzioni software e consulenza specialistica per i settori dell ICT bancario, finanziario ed assicurativo. Presente in Italia

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

dei processi di customer service

dei processi di customer service WHITE PAPER APRILE 2013 Il Business Process Orchestrator dei processi di customer service Fonte Dati: Forrester Research Inc I marchi registrati citati nel presente documento sono di proprietà esclusiva

Dettagli

La disclosure e il monitoraggio della corporate governance in Italia

La disclosure e il monitoraggio della corporate governance in Italia Comitato per la Corporate Governance La disclosure e il monitoraggio della corporate governance in Italia Gabriele Galateri di Genola e Carmine Di Noia Milano, 16 aprile 2014 1 La disclosure della corporate

Dettagli

Business Process Modeling Caso di Studio

Business Process Modeling Caso di Studio Caso di Studio Stefano Angrisano, Consulting IT Specialist December 2007 2007 IBM Corporation Sommario Perché l architettura SOA? Le aspettative del Cliente. Ambito applicativo oggetto dell introduzione

Dettagli

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane Comunicato stampa aprile 2015 DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV Ecco i prodotti e le applicazioni per innovare le imprese italiane Rubàno (PD). Core business di, nota sul mercato ECM per la piattaforma Archiflow,

Dettagli

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA - organizzare e gestire l insieme delle attività, utilizzando una piattaforma per la gestione aziendale: integrata, completa, flessibile, coerente e con un grado di complessità

Dettagli

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55 Gestione della Manutenzione e compliance con gli standard di sicurezza: evoluzione verso l Asset Management secondo le linee guida della PAS 55, introduzione della normativa ISO 55000 Legame fra manutenzione

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Corso di Certificazione in Business Process Management Progetto Didattico 2015 con la supervisione scientifica del Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Torino Responsabile scientifico

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Business Process Management Comprendere, gestire, organizzare e migliorare i processi di business Caso di studio a cura della dott. Danzi Francesca e della prof. Cecilia Rossignoli 1 Business process Un

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Laura Bacci, PMP Via Tezze, 36 46100 MANTOVA Telefono (+39) 348 6947997 Fax (+39) 0376 1810801

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

Evoluzione Risk Management in Intesa

Evoluzione Risk Management in Intesa RISCHIO DI CREDITO IN BANCA INTESA Marco Bee, Mauro Senati NEWFIN - FITD Rating interni e controllo del rischio di credito Milano, 31 Marzo 2004 Evoluzione Risk Management in Intesa 1994: focus iniziale

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA Presentazione SOFTLAB

Dettagli

Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager

Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager Featured Solution Marzo 2015 Your Global Investment Authority Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager Lo scorso ottobre la Commissione europea

Dettagli

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA SAP World Tour 2007 - Milano 11-12 Luglio 2007 THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA Agenda Presentazione Derga Consulting Enterprise SOA Allineamento Processi & IT Il

Dettagli

White Paper. Operational DashBoard. per una Business Intelligence. in real-time

White Paper. Operational DashBoard. per una Business Intelligence. in real-time White Paper Operational DashBoard per una Business Intelligence in real-time Settembre 2011 www.axiante.com A Paper Published by Axiante CAMBIARE LE TRADIZIONI C'è stato un tempo in cui la Business Intelligence

Dettagli

Il mandato di gestione patrimoniale. La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione

Il mandato di gestione patrimoniale. La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione Il mandato di gestione patrimoniale La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione Il mandato di gestione patrimoniale LGT l assistenza professionale per i suoi investimenti Le

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management ITIL: I concetti chiave ed il livello di adozione nelle aziende italiane Matteo De Angelis, itsmf Italia (I) 1 Chi è itsmf italia 12 th May 2011 - Bolzano itsmf (IT Service Management

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30

Iniziativa : Sessione di Studio a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30 Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza Gentili Associati, Il Consiglio Direttivo è lieto di informarvi che, proseguendo nell attuazione delle iniziative promosse dall' volte al processo di miglioramento,

Dettagli

Convegno 6 giugno 2013 Federlazio Frosinone

Convegno 6 giugno 2013 Federlazio Frosinone Convegno 6 giugno 2013 Federlazio Frosinone pag. 1 6 giugno 2013 Federlazio Frosinone Introduzione alla Business Intelligence Un fattore critico per la competitività è trasformare la massa di dati prodotti

Dettagli

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI CSC ritiene che la Business Intelligence sia un elemento strategico e fondamentale che, seguendo

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

ITIL. Introduzione. Mariosa Pietro

ITIL. Introduzione. Mariosa Pietro ITIL Introduzione Contenuti ITIL IT Service Management Il Servizio Perchè ITIL ITIL Service Management life cycle ITIL ITIL (Information Technology Infrastructure Library) è una raccolta di linee guida,

Dettagli

CATALOGO FORMAZIONE 2015

CATALOGO FORMAZIONE 2015 CATALOGO FORMAZIONE 2015 www.cogitek.it Sommario Introduzione... 4 Area Tematica: Information & Communication Technology... 5 ITIL (ITIL is a registered trade mark of AXELOS Limited)... 6 Percorso Formativo

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori ABC degli investimenti Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori I vantaggi di investire con Fidelity Worldwide Investment Specializzazione Fidelity è una società indipendente e si

Dettagli

Solo un leader della Gestione Alternativa può offrirvi una tale scelta. insieme fino all essenza

Solo un leader della Gestione Alternativa può offrirvi una tale scelta. insieme fino all essenza Solo un leader della Gestione Alternativa può offrirvi una tale scelta insieme fino all essenza Dexia Asset Management, un leader europeo nell ambito della Gestione Alternativa n Una presenza storica fin

Dettagli

DigitPA egovernment e Cloud computing

DigitPA egovernment e Cloud computing DigitPA egovernment e Cloud computing Esigenze ed esperienze dal punto di vista della domanda RELATORE: Francesco GERBINO 5 ottobre 2010 Agenda Presentazione della Società Le infrastrutture elaborative

Dettagli

Enterprise Content Management. Terminologia. KM, ECM e BPM per creare valore nell impresa. Giovanni Marrè Amm. Del., it Consult

Enterprise Content Management. Terminologia. KM, ECM e BPM per creare valore nell impresa. Giovanni Marrè Amm. Del., it Consult KM, ECM e BPM per creare valore nell impresa Giovanni Marrè Amm. Del., it Consult Terminologia Ci sono alcuni termini che, a vario titolo, hanno a che fare col tema dell intervento KM ECM BPM E20 Enterprise

Dettagli

Realizzare un architettura integrata di Business Intelligence

Realizzare un architettura integrata di Business Intelligence Realizzare un architettura integrata di Business Intelligence Un sistema integrato di Business Intelligence consente all azienda customer oriented una gestione efficace ed efficiente della conoscenza del

Dettagli

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE Oracle Business Intelligence Standard Edition One è una soluzione BI completa, integrata destinata alle piccole e medie imprese.oracle

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello STATO DELLE REVISIONI rev. n SINTESI DELLA MODIFICA DATA 0 05-05-2015 VERIFICA Direttore Qualità & Industrializzazione Maria Anzilotta APPROVAZIONE Direttore Generale Giampiero Belcredi rev. 0 del 2015-05-05

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI.

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. Come gruppo industriale tecnologico leader nel settore del vetro e dei materiali

Dettagli

I NUOVI INDIRIZZI DELLA VAS PROPOSTI DALLA ASSOCIAZIONE INTERNAZIONALE PER LA VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIETALE

I NUOVI INDIRIZZI DELLA VAS PROPOSTI DALLA ASSOCIAZIONE INTERNAZIONALE PER LA VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIETALE I NUOVI INDIRIZZI DELLA VAS PROPOSTI DALLA ASSOCIAZIONE INTERNAZIONALE PER LA VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIETALE Ing Giuseppe Magro Presidente Nazionale IAIA 1 Italia 2 La Valutazione Ambientale Strategica

Dettagli

La Valutazione degli Asset Intangibili

La Valutazione degli Asset Intangibili La Valutazione degli Asset Intangibili Chiara Fratini Gli asset intangibili rappresentano il patrimonio di conoscenza di un organizzazione. In un accezione ampia del concetto di conoscenza, questo patrimonio

Dettagli

51-14-000579 Alle Imprese di assicurazione e riassicurazione con sede legale in Italia LORO SEDI

51-14-000579 Alle Imprese di assicurazione e riassicurazione con sede legale in Italia LORO SEDI SERVIZIO NORMATIVA E POLITICHE DI VIGILANZA Roma 15 aprile 2014 Prot. n. All.ti n. 1 51-14-000579 Alle Imprese di assicurazione e riassicurazione con sede legale in Italia LORO SEDI Alle Alle Imprese capogruppo

Dettagli

Innovative Procurement Process. Consulting

Innovative Procurement Process. Consulting Creare un rapporto di partnership contribuendo al raggiungimento degli obiettivi delle Case di cura nella gestione dei DM attraverso soluzione a valore aggiunto Innovative Procurement Process Consulting

Dettagli

PLM Software. Answers for industry. Siemens PLM Software

PLM Software. Answers for industry. Siemens PLM Software Siemens PLM Software Monitoraggio e reporting delle prestazioni di prodotti e programmi Sfruttare le funzionalità di reporting e analisi delle soluzioni PLM per gestire in modo più efficace i complessi

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

Problem Management. Obiettivi. Definizioni. Responsabilità. Attività. Input

Problem Management. Obiettivi. Definizioni. Responsabilità. Attività. Input Problem Management Obiettivi Obiettivo del Problem Management e di minimizzare l effetto negativo sull organizzazione degli Incidenti e dei Problemi causati da errori nell infrastruttura e prevenire gli

Dettagli

Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria

Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria Liquidity Coverage Ratio: requisiti di informativa pubblica Gennaio 2014 (versione aggiornata al 20 marzo 2014) La presente pubblicazione è consultabile sul

Dettagli

Balance GRC. Referenze di Progetto. Settembre 2013. Pag 1 di 18 Vers. 1.0. BALANCE GRC S.r.l.

Balance GRC. Referenze di Progetto. Settembre 2013. Pag 1 di 18 Vers. 1.0. BALANCE GRC S.r.l. Balance GRC Referenze di Progetto Settembre 2013 Pag 1 di 18 Vers. 1.0 Project Management Anno: 2012 Cliente: ACEA SpA Roma Durata: 1 anno Intervento: Gestione dei progetti riguardanti l implementazione

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management hanno dimostrato un significativo risparmio

Dettagli

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo CAPITOLO 8 Tecnologie dell informazione e controllo Agenda Evoluzione dell IT IT, processo decisionale e controllo Sistemi di supporto al processo decisionale Sistemi di controllo a feedback IT e coordinamento

Dettagli

ITIL Versione 3: un contributo all importanza crescente del Business Service Management

ITIL Versione 3: un contributo all importanza crescente del Business Service Management BEST PRACTICES WHITE PAPER ITIL Versione 3: un contributo all importanza crescente del Business Service Management Sharon Taylor, Presidente di Aspect Group, Chief Architect e Chief Examiner per ITIL Ken

Dettagli

GUARDIAN asset management software. Solutions. The safe partner for your business

GUARDIAN asset management software. Solutions. The safe partner for your business Portfolio Management GUARDIAN Solutions The safe partner for your business Swiss-Rev si pone come società con un alto grado di specializzazione e flessibilità nell ambito di soluzioni software per il settore

Dettagli

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE Programma Enti Locali Innovazione di Sistema Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE 1 Premessa Il presente documento ha lo scopo di facilitare la disseminazione e il riuso

Dettagli

Ottimizzare gli sconti per incrementare i profitti

Ottimizzare gli sconti per incrementare i profitti Ottimizzare gli sconti per incrementare i profitti Come gestire la scontistica per massimizzare la marginalità di Danilo Zatta www.simon-kucher.com 1 Il profitto aziendale è dato da tre leve: prezzo per

Dettagli

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT I MINIBOND: nuovi canali di finanziamento alle imprese a supporto della crescita e dello sviluppo 15Luglio 2015 IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT Dr. Gabriele Cappellini Amministratore Delegato Fondo Italiano

Dettagli

Strategia di Esecuzione e Trasmissione degli ordini. (ai sensi degli artt. 45-46-47-48 del Regolamento Intermediari Consob)

Strategia di Esecuzione e Trasmissione degli ordini. (ai sensi degli artt. 45-46-47-48 del Regolamento Intermediari Consob) Strategia di Esecuzione e Trasmissione degli ordini (ai sensi degli artt. 45-46-47-48 del Regolamento Intermediari Consob) Novembre 2011 1 Indice PREMESSA ALLE LINEE GUIDA... 3 1 PRINCIPI GENERALI... 3

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management L'importanza dell'analisi dei processi nelle grandi e medie realtà italiane Evento Business Strategy 2.0 Firenze 25 settembre 2012 Giovanni Sadun Agenda ITSM: Contesto di riferimento

Dettagli

Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT. (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione

Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT. (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione Art. 1 ATTIVAZIONE L Università degli Studi Niccolò Cusano Telematica Roma attiva il Master di

Dettagli

L ultima versione di ITIL: V3 Elementi salienti

L ultima versione di ITIL: V3 Elementi salienti L ultima versione di ITIL: V3 Elementi salienti Federico Corradi Workshop SIAM Cogitek Milano, 17/2/2009 COGITEK s.r.l. Via Montecuccoli 9 10121 TORINO Tel. 0115660912 Fax. 0115132623Cod. Fisc.. E Part.

Dettagli

Il business risk reporting: lo. gestione continua dei rischi

Il business risk reporting: lo. gestione continua dei rischi 18 ottobre 2012 Il business risk reporting: lo strumento essenziale per la gestione continua dei rischi Stefano Oddone, EPM Sales Consulting Senior Manager di Oracle 1 AGENDA L importanza di misurare Business

Dettagli

Analisi per tutti. Panoramica. Considerazioni principali. Business Analytics Scheda tecnica. Software per analisi

Analisi per tutti. Panoramica. Considerazioni principali. Business Analytics Scheda tecnica. Software per analisi Analisi per tutti Considerazioni principali Soddisfare le esigenze di una vasta gamma di utenti con analisi semplici e avanzate Coinvolgere le persone giuste nei processi decisionali Consentire l'analisi

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

Gli immobili sono nel nostro DNA.

Gli immobili sono nel nostro DNA. Gli immobili sono nel nostro DNA. FBS Real Estate. Valutare gli immobili per rivalutarli. FBS Real Estate nasce nel 2006 a Milano, dove tuttora conserva la sede legale e direzionale. Nelle prime fasi,

Dettagli

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia la gestione dei processi di comunicazione in quale scenario deve identificarsi un progetto di miglioramento, nella gestione dei beni digitali per

Dettagli

di Francesco Verbaro 1

di Francesco Verbaro 1 IL LAVORO PUBBLICO TRA PROCESSI DI RIORGANIZZAZIONE E INNOVAZIONE PARTE II - CAPITOLO 1 I L L A V O R O P U B B L I C O T R A P R O C E S S I D I R I O R G A N I Z Z A Z I O N E E I N N O V A Z I O N E

Dettagli